Sei sulla pagina 1di 25

Storia dell’educazione e della pedagogia

Educazione e pedagogia
Educazione viene dal verbo latino educare (allevare e coltivare) e educere (tirare fuori).
E l’opportunità di cogliere le implicazione e le differenze che esistono tra educazione
e pedagogia.
E l’azione che aiuta la comunità di sapere il bene.
La società ha doppia funzione: integrare i ragazzi e trasmettere loro i propri sapere e la
propria cultura.
Durkiem dice che la pedagogia non è una azione ma è una teoria. La cultura
pedagogica allora e storica. Allora vive la vita in un modo cosciente.
La storia del educazione è una storia in evoluzione.

1. L’educazione nella civiltà antiche


L’educazione in una società scritta:
L’importanza della trasmissione orale. Tutto era trasmesso oralmente. Era di
grande importanza il patrimonio, la cultura e la memoria.
Le caratteristiche sono: Memoria (oblio) e l’acustiche (l’essere sociale trasmesso
nell' linguaggio)
Il problema e come faccio le cose. Perché il linguaggio e importante. Allora
l’ordinamento linguistico è: la gramatica linguistica, la gramatica antropologica
e elemento ritmico delle lingua (massime e sentenza — epopea)
L’educazione per questa civiltà significa ricordare.
L’educazione nella società antiche
Questa società utilizza la conservazione e la trasmissione.
L’ruolo fondamentale era: i proverbi, i racconti, i canti, le massime, i miti e
l’epopee.
L’educazione tribale e una educazione informale che viene attraverso: gruppo
familiare, adulti della società, il gioco, partecipazione nella vita quotidiana, riti
di iniziazione, inserimento dei giovane nelle conoscenze dei simboli.

Questi società erano attorno il mare mediterraneo, il mar rosso, il mar nero e
l’oceano indiano.

2. L’educazione in Omero e Esiodo


La civiltà greca era di grande importanza nel mondo occidentale. La cosa più
importante era la creazione della filosofia e anche il modo nuovo come fanno
l’educazione.
I paradigmi ideale per la formazione dell’uomo greco:
La cosa più importante era la perfezione morale espressa in termini arete
(greco) e virtus (roma)
Nella paidea greche la completezza dell' uomo era vista nella: ginnastica e
musica e anche sull' bello e buono.
I paradigmi ideale erano: eroe (omero), Contadino (esodio), sportivo (pindaro),
soldato (tirteo), cittadino (salone), retore (sofisti e isocrate), filosofo (socrate e
platone).
La kalokaghatia e la bellezza senza virtù.
Il modello eroico di omero:
I dori si solito vedono il coraggio ella battaglia, la forza fisica, la solidarietà all
interno del gruppo e anche l’inferiorità della donna.
L’aedo era un cantore che cantava le imprese degli antichi eroi.
Iliade e odissea sono attribuiti ad omero.
La questione omerica: l’illade e Odissea sono 2 poesie che accolgono motivi
di costume dell’ epoca e situazione contemporanee.
Iliade: poema di 24 libri e parlava sul ritorno dopo la guerra. Ritorno dell’
amico patroclo. Achille uccide Ettore e viene ucciso da Paride.
Odissea: poema di 24 libri e parla su un ritorno di un viaggio di avventura sul
mare.
La società omerica e l’aner agathos:
La società omerica e una unitaria rispetto a ciò che è buono o cattivo.
Arete: parla sul importanza di una persona coraggiosa e di qualità fisica
e di fama. Il luogo della donna e dentro casa.
L’educazione è un elaborazione del dover essere.
L’arete eroica nell’ Iliade.
La persona buona e sempre aristocratica.

L’erate viene visto come il guerriero eroi: forza fisica, coraggioso,


aspirazione alla gloria e all’onore, e di gesto eroico.
L’iliade ci presenta anche la figura di due educatori che hanno reso
Achille come un modello esemplare in virtù: Centauro Chirone e il
principe fenice.
Il perfetto cavaliere e quello che e un oratore e guerriero.
L’arete eroica nell’odissea: Il guerriero è un eroi. Ulisse e un eroe assetato di
conoscenza che compie imprese gloriose.
L’imitazione dell’eroe: La società ha bisogno di imitare questi ero cosi tirano
fuori cose buone.
L’educazione della donna: le donne hanno un compito importante per educare
le persone nella società. Il vostro lavoro e quello materno.
Omero e state l’educatore della Grecia.
Il modello del contadino di esodio:
Non sappiamo tanto su esodio pero lui fu un rapsodo di professione. Le sue
opere sono: Teogonia (uomini comprendere un significato nella vita) e opere e
giorni (la persona giusta e quello che lavora).
Esodio vuole essere un maestro di verità agli uomini. Lui parla sul confronto
nella religione, nell’onesta e nel lavoro.
La società esiodea era composta da piccoli proprietari terrieri, parlano sul
lavoro e risparmio, la comunità governante da magistrature e anche il mito
della Pandora.
L’arete contadina: l’eroismo e quello della vita onesta.
Esodio:
La riflessione morale fa un passo avanti.
Il lavoro e la giustizia sono il fondamento della morale esiodea.
Chi lavora puo essere giusto.
L’arete si puo insegnare.
La donna ì causa di tutti i mali.

3. L’educazione a Sparta e Atene


Questi sono i pionieri del sviluppo nella cita.

Nell’ epoca classica la poesia era importante e qualche lirica sono: eta di Pericle, Arete
greca, tragedia e commedia attica.
Sparta:
L’educazione spartana nell’epoca arcaica:
Era una città guerriera, avuto una potenza educatrice e l’ideale dell'
arete era il soldato.
Il grandissimo etohos educativo era la collettività.
L’eroismo era visto nella amore della patria.
Ethos era visto nell' combattere per difendere la patria.
L’educazione spartana nell’epoca classica:
L’educazione viene vista in un modo olistico e totalitario.
L’iter educativo: inizia fin dalla nascita - 0-7 — mamma, 7-11 —
educazione statali, 11-15, 15-20 educazione finisce agli anni 30.
Atene:
Democrazia.
L’educazione civile di solone:
l’ideale e quello civico e guerriero, e propio ad Atene che l’educazione
non continuava ad essere solo militare ma anche civile.
Lui era appassionato alla democrazia.
La riforma di salone era vista nell’ecclesia dove tutti i cittadini erano
liberi.
Lui parlava sull' ideale civile buongoverno, la giustizia e la pace.
Il malgoverno era quello che fa tutto per il denaro, la giustizia era
calpestata, non aiuta i poveri.
Dall’arete aristocratica a quella democratica: c’era un cammino verso l’ideale
eroico.
La nascita della scuola: la democrazia a portato per iniziare a fare nuovi figure
scolastici: educazione fisica e musicale, l’educazione e il teatro e l’educazione
letteraria (alfabetismo).
L’efebia ottica: la formazione del soldato cittadino era die doveri civili e
militare.
L’ideale della kolokagathia: l’antica educazione era più sportiva che
intellettuale, parlava sul bello e il buono e la bellezza del corpo. Le donne
ancora restano nel silenzio.

4. I Sofisti e Socrate
L’importante qua era la natura e l’uomo.
I so sti:
Erano filosofi della polis, il loro ruolo era pedagogico, l’individualismo, la
relativismo e polemica antitradizioaleistica.
I termini so sta ha 2 signi cati: positivo (l’uomo sapiente) e negativo
(problemi della persona).
Protogora e Gorgia: l’utile, l’opinione non la verità:
Protogora parla sul uomo come sono. Lui dice che l’educazione è un
processo di socializzazione. Lui sostiene il relativismo dell’antologia.
Giorgia invece muove sul nichilismo. Promuove da una posizione di
“nichilismo”. Egli sosteneva queste tre tesi ben concatenate:
non esiste l’essere,
se anche l’esistesse non sarebbe conoscibile,
e anche se fosse comprensibile non sarebbe comunicabile.
Non esiste la verità e tutto è falso.
Acquista la sua autonomia, invece la parola e in particolare
l’aspetto del quale è portatrice la parola.
L’arete politica:
le caratteristiche erano l’attenzione per il uomo e i suoi problemi,
l’importanza della retorica e l’importanza della dialettica.
Nella polis la cosa più importante era l’incarico di istruire i figli
dell’aristocrazia nella gramatica, nella letteratura e nella filosofia e
religione.
L’educazione e una virtù eroica e messa negli membri del nuovo stato
democratico.
I contenuti dell’educazione sono: il sapere enciclopedico, l’sviluppo
della totalità e della disciplina e la retorica e la dialettica per Giorgia.
La cultura e questa che forma il uomo.
Li pragmatismo pedagogico:
Il centro era la comprensione per la verità.
L’importanza della retorica e il linguaggio verbale.
Il curricolo di studio comprende: la retorica, la gramatica e la dialettica.

5
fi

fi

fi

Il modo di studiare era: l’aritmetica, la geometria, la musica e


l’astronomia.
Socrate:
L’immagine di Socrate è che nasce ì problematica e controversia.
La scoperta dell’essenza dell’uomo: l’anima:
Cos’è il uomo? Lui prova a rispondere chi e il uomo.
Per Socrate l’anima e l’io consapevole, la personalità intellettuale e
morale. Lui era il primo che parlava su questo.
La dottrina di socrate: conosci te stesso, abbi cura di se stesso. Questi
significano essere stati investiti da dio.
Il nuovo signi cato dell’arete: la cura dell’anima, l’arete etica:
I sofisti dividono la vera natura dell' uomo.
L’arete umana significa permette l’anima di essere buona.
Per Socrate la virtù è scienza e conoscenza. Ogni forma di errore,
dunque e involontaria.
Non poteva sapere qualcosa senza prima aver farla.
La tavola socaratica dei valori:
Il valori fondamentali del corpo sono: la vita, la salute, la vigore fisico e la
bellezza.
Il valori fondamentali esteriori sono: la fama, la ricchezza e la potenza.
Il vero uomo si vede dal anima.
Il uomo è fatto con la propria psiche.
Il politico perfetto è quello che e moralmente perfetto.
La metodologia socratica: la maieutica:
La cura della anima viene quando chi sta il dialogo.
La maieutica è divisa in due momenti
Pars destrunes: parte dall’ affermazione di non sapere.
Pars costruens: il persona che ha bisogno di mette fuori tutto per
la verità.
Il uomo trova la vera sapienza in se stesso.
Il uomo secondo socrate ha bisogno di continuare a ricercare ogni giorno la
virtù.

fi

5. Platone
L’educazione con Platone e isocrate raggiungere in vertice molto alta.
La vita: lui era destinata alla politica pero come era discepolo di socrate ha iniziato
lavorare sulla filosofia e finalmente lui ha aperto la sua accademia. Sono 3 i viaggi che
lui ha fatto e tutti erano disastrosi tutti a Sicilia.
Il pensiero e l’antropologia:
lui interpreta la realtà. Il mondo ideali fonda e giustifica il mondo materiale.
A partire sulla seconda navigazione le tematiche affrontate sono: l’iperuranio,
cosmologia, conoscenza, antropologia, etica, stato, educazione estetica.
Per Platone il mondo è reale e sensibile, e è fatto dal corpo e dal anima.
Nella repubblica lui sostiene che il uomo e tripartita: la sua virtù e la fortezza,
e la temperanza e la ragione.
Il bene e la cosa più importante nella vita.
Educazione e pedagogia nella republica:
L’importanza di adeguata formazione.
Il pensiero di Platone sullo state e fatto difronte la legge.
Dal sogno giovanile di partecipare alla vita politica: Il filosofia può aiutare la
persona di arrivare alla vera politica.
Il problema della giustizia e le classi dei cittadini: la giustizia e fatta sia nell'
individuo e sia nello stato. Lo stato nasce perché ci sta il bisogno di più cose.
L’educazione qua e passata da questi che sono per partire alla guerra a questi
che sono produttori.
L’educazione dei custodi guerrieri: l’educazione e indispensabile. E vista per i
guerrieri nella ginnastica per il corpo e la musica per l’anima. La filosofia
permettere di mettere 3 classe per il cittadino. I custodi vigileranno affinché lo
stato non si introducano mutamenti che lo porterebbero alla rovina e per un
educazione dei giovani migliore. Il Principio delle classe avere tante cose
comuni anche tra le donne e le figlie.
L’educazione dei filosofi reggitori dello stato: lo stato ideale e quando i filosofi
diventano governatori.
Per lui l’educazione inizia nel momento propedeutico — da la il uomo
vedi che cosa posso fare per la vita.

Lui parla anche sulla coscienza del bene che e vista nella matematica,
geometria, astronomia e scienza (5 anni), 15 anni di pratica fina a 50 e
finalmente termina tutto.
Il filosofo è questo che regola le cose per lo stato.
Platone vede che l’ stato ideale è quello che mete l’unione tra il virtù e la
felicita.
Tipi di governi buoni sono: timocrattico, oligarchico, democratico,
tirannico.
La costruzione dello stato ideale è possibile nella città interiore: l’stato
ideale e visto fuori di noi nella utopia.
L’educazione nel politico e nelle leggi: le leggi non sono come sta il uomo ma come
posso fare le cose. Fli aspetti particolari sono lo scopo del educazione, i rapporto del
infanzia e gioco, il responsabile dell' educazione e il percorso educativo degli studi.
Il percorso educativo degli studi: come e fatta lo scola in una maniera etica e
anche l’eta.
La formazione individuale: federo e simposio: tutti per il bene. La nostra anima che
parte per il bene.
La nuova sistemazione della tavola dei valori: il vero valore è questo dell’anima. I
valori cambiano secondo il comportamento.
Platone educatore: l’accademia: lui a fatto l’accademia per l’amici. Cera il dialogo tra
il maestro e i discepoli.
Il mito della caverna: simboleggia la metafisica. I gradi della coscienza — mondo
visibile (opinione), mondo intellegibile (verità). I significati del mito del caverna sono: i
gradi ontologici, i gradi della coscienza, l’aspetto ascetico e la concezione della
politica.
Lui ha fatto tutto in un processo delicato che conduce l’intelligenza alla conversione
dell’idea di bene.

6. Isocrate
Era nato in Atene, e ricevuto un educazione accurata. Lui e aperto una scola di
retorica.
Contro i So sti. Un manifesto programmatico:
L’apice del suo professionalizza.

fi

Le teorie sono: l’eloquenza è un dono naturale, non esiste un arte che non
imparata, e lo studio del percorso politico pio aiutare a forgiare caratteri.
Antidosi: la scuola:
Il persona e il più importante. Le cose più pesanti sono le liturgie.
Il curricolo formativo: scuola superiore aperta per tutti. Durata di 3-4 anni.
Massimo di persone presente 9. Il curricolo era fondato sul enciclopedismo del
sofisti. La formazione morale e l’importanza della matematica. E l’importanza
della tematica.
Esistono arte diverse: eristica, paidotribike e filosofia.
Il suo modo di retorica era influente anche da cicerone e Quintiliano.
Nicole: inno al logos, alla parola civilizzatrice:
Dedicata alla formazione del principe.
La parola e la guida dei nostri azione.
Il buon oratore dece avere la qualità naturali indispensabile.
La profondità del contatto con la sua argomentazione, il bisogno di far questo.
Panatenico: la formazione degli uomini:
La natura del uomo si vede nella sua capacita.
L’obiettivi sono: pratica per affrontare i problemi giornalieri, un rapporto saggio
con il prossimo. Saggezza e modestia, non distruggere il successo .
Panegirico: il nome dei greci non indica più la razza, ma la cultura.
E un discorso ad uno che e morto.
Il pensiero ideale di ogni persona nobile e politica.

7. L’educazione nella civiltà ellenistica.


C’era il cambiamenti che provocano la definitiva crisi della polis e la riflessione
pedagogica.
Crisi del polis . Senofonte e isocrate.
Cambiamenti indotti da Alessandro Magno: crollo della città-stato, distruzione
della libertà grecamente intesa, Assimilazione di elementi di cultura,
parificazione fra greci e barbari.
Tematiche:
cultura e scienza: centri culturali come biblioteca e museo, filosofia, biblioteca
di rode.

Progresso delle scienze particolare: matematica, astronomia, biologia,


botanica, medicina, filologia, geografia, storiografia.
I nuovi ideali della loso a: la trasformazione dell' uomo. Diversi scuole ..
stoica, epicure, cinica, scettica. I nuovi ideali erano la nuova tavola dei valori,
l’ideale dell' saggio.
l’educazione al centro della civiltà: le istruzione culturale e l’educazione greca
antica.

8. Civiltà romana ed educazione nei primi secoli della republica


La civiltà romana portato tante cambiamenti
Le tematiche principale sono:
Il mos maiorum:
il compito essenziale del educatore erano di rivelare hai gioventù questi
costumi e di farli rispettare ogni ideale come la norma di ogni azione.
Questo e il rispetto per i costumi degli antenati.
Le virtù caratteristiche sono: il bene supremo, la pietas, la fides, la
gravitas, la constantia.
Con augusto il virtù era la virtus. La clementia, la iustizia e la pietas.
Il dritto: le 12 tavole: il dritto era trasmesso oralmente tra padre e figlio. Il
ragazzi imparano tutto con le mente. Il pater familias avuto un compito
importante — le agricoltura e la famiglia. Era abolito il dritto di uccidere i
neonati.
Competenze tra vita sociale e religiosa: non c’era teologia pero tutto in tutto
c’era la teologia.
L’educazione romana:
Il mos maiorum e pater fagmilia sono importante.
Il bambino viene accettato ho esposto.
Fino a sete anni il madre era responsabile della suo educazione. Dopo
fino a 17 il padre e dopo indipendenti.
Le figlie vivano in un ambiente domestico con la madre e il ragazzo
lavora con i padre.

10

fi

fi

9. Marco Fabio e quintiliano


L’importanza della morale e la politica.
Vita e opere: lui avuto una professione di retore. Lui avuto un posto nella cattedra
latina di Roma. Ha scritto 12 libri della insistito oratoria.
Aspetti pedagogici della Institutio oratoria — 12 libri
1. suggerimenti sull' educazione del bambino - gramaticus.
2. L’istruzione impartita dal ehotro eloquenza.
3-6. Il precetti attenenti alla invento-
7. Dispostio . Argomenti raccolti.
8-9. Ilustra l’elocutio — l’espetto più importante.
11. Verte sulla memoria e sull' atto.
12. Il tipo di un oratore perfetto.
La pedagogia dell' libri sono importante.
Scopo della pedagogia e di formare l’oratore
L’educazione deve iniziare fin dalla prima infanzia.
La fiducia nell’educazione e importante per tutti gli uomini.
La qualità del educazione inizia dalla famiglia.
L’educazione della prescolastica e importanza della lingua e è fondata sul gioco.
I suggerimenti didattici per la lettura e la scrittura hanno bisogno di essere fatti
graduale.
La scuola deve essere publica pero lui non nega quella privata. Le ragione per una
scuola pubblica e perché da la l’agenti mettono un apprendimento su tutti valori.
I rapporto tra l’attività didattica e temperamenti de ragazzi viene vista nel intelligenza
e la natura, la memora e la capacita imitativa.
Al futuro oratore è necessaria una cultura grande fatta dalla gramatica e esercizi di
eloquenza.
Il maestro di retorica sono tutti le perono che preparano le alievi in cultura.
Il maestro deve porre attenzione alle caratteristiche individuale degli allievi.
Il prefetto oratore e quello che mette al primo luogo l’aspetto morale e il vir buonus.
L educazione sarebbe divisa in 3:
Primaria - letteratura.
Secondaria - gramatica.
Superiori - retorica.

11

10. Educazione e cristianesimo nei primi secoli


La Bibbia ha iniziata ad offrire nuovi idee.
Le tematiche sono:
Il messaggio biblico fondamentale. Un nuovo orizzonte spirituale rispetto ai
greci:
Il messaggio di cristo produce una radicale rivoluzione.
Le idee biblice sono: creazionismo, antropocentrismo, la legge morale, il
peccato originale, l’amore, la resurrezione.
Oltre la misura greca dell’uomo: umanesimo cristiano: la risposta della
speranza viene da Gesù. La perfezione del uomo e stata redenta da
Gesù.
La nuova tavola dei valori: Gesù ha cambiato l’idea dei valori.
Nuovi elementi pedagogici:
Il virtus porta tutto nella strada averso la vita eterna.
L’educando e nobiltà perché i bambini sono importante, la fratellanza e
importante e la donna ha la sua dignità.
Cristo a fatto l educazione persona persona e tutto gira sull' amore.
L’attenzione all’infanzia nei vangeli: purezza spirituale.
La responsabilità educativa della famiglia: educazione cristiana, morale e
religiosa. Insegnare anche il timore di dio.
I ragazzi cristiani frequentano la scuola pagana: nella scuola primaria,
gramatica e retorica. C’era tanti che sono andati la anche i padri della
chiesa. Piano piano e diventati loro che quelli che occupano le cattedre
della scuola.
Scuole superiore delle teologia: Alessandria, antiochoa, Cappadocia,
Roma, siria.
Il catecumeno: come vive la vita di un cristiano.

11. Jan amos Komensky


Il pensiero:
Il uomo e visto come un manifesto divino e dio sto nel contro del mondo. Tutto
giro sulla religione. Il uomo diventerò virtuoso nell' educazione.

12

La volontà e importante e viene vista nei libri: mondo o la natura, la realtà o


mente, la rivelazione o Bibbia.
Il primato è la bibbia. It tradizionalismo e l’armonia sono importante.
Dio trinitario viene visto nell' umanità grazie a Cristo perché il uomo e un
immagine di dio.
La filosofia ha il compito di essere perfetta tra le creature dell’universo.
Il triertium catholichum mette la possibilità umana nel sensu, ratio e fides —
manus, mens e lingua.
Il sapere, agire eloqui sono fondamentali a livello operativo. Sono anche
fondamentale la theoria, praxis e chresis — questi sono gli effetti delle azione
umane.
Infine vediamo l’analysis, synthesis e syncrisis che esplicitano i metodi.
Didattica magna
Il suo progetto educativo si fonda sulla didatica magnia. Dove si parla sulla
formazione complessa sulla riflessione del uomo.
Concezione di uomo e nalità educativa: lui espone subito la sua concezione
dell’uomo. La finalità e l’unione con Dio. Dio colloca l’uomo sulla terra e l’uomo
fu collocato tra le creature visibili perché e razionale, più signore del altre
creature e fatto sul immagine del suo creature.
Educazione e società: tutti abbiamo bisogno di essere educati: l’educazione
inizia da un eta tenera e da la iniziamo a fare i progressi.
Necessita della scuola per l’educazione: il genitori sono importante, pero
l’scuola e il centro di tutto. La scuola serve per tutti e importante per tutti noi
anche donne e handicapati.
Metodo: procedere in modo analogo alla natura: la metodologia gira su tutte
le accurare cose. Importante che sarà fatta una adeguata scelta sul contenuti.
Questa apre le mente per l’intelligenza. Nel insegnamento importante la
gradualità e l’ordine logico-evolitivo.
L’organizzazione scolastica: e un errore che pensiamo che tutto posso andare
con tutto. Lui parla su un metodo scolastico:
Scola materna — per l’infanzia il grembo materno.
Scuola ventricolare — la scuola publica di lingua nazionale
(comune)
Scuola di latino e ginnasio: per l’adolescenti — la memoria.
Accademia e viaggi — giovinezza capacita di giudicare.
13

fi

Questi sono un ciclo che e importanti. Il dialogo e indispensabile. Dentro


l’accademia tutto e importante più di tutto e il sapere su tutto.
Lui ha parlato su una idea dell' collegio che mettono le scuole sotto una
cappa.
De rerum Humanarum emendatione . Consultatio catholica:
L’idea che i filosofia non è puramente teorica ma c’è l’enciclopedia.
Pampidea: e il strumento che aiuta a realizzare un mondo pieno di ordine. Di
luce e di pace. Il pansofia e la sapienza universale. Tutto e complimentare. Per
definire questo parliamo di orizzonti importante — panscholia, pambiblia e
pandidascalia. Il problema del unita del formazione e stata vista nella metodo
del insegnamento. L’educazione universale era importante e era vista nelle
scuole diverse: geniturae, dell’infansia, ventrcilare, ginasiio e latino, accademia
e viaggi, virilitatid, senectutis e mortis.
Progetti di riforma tra utopia e realtà: l’ideale del pansofico e l’unita del
sapere allora che tutto si collega. Sono 3 i collegi che bisogni stare: collegio
Lucis, dicasteri Pacis e consistorium oecuenicum. L’utopismo e importante
perché tutto centra su Dio.
Insegnamento delle lingue:
La lingua e importante perché e un insegnamento universale.
L’orbis e un testo destinato a una prima educazione di base con un contenuto.
Le immagine delle cose sono accompagniate da un titolo.
Dopo questi pensieri i persone pedagogici tutti hanno tornato al suo pensiero.

12. John Locke


l’empirismo ha un importante futuro.
Il pensiero:
Il suo interessi girano tutti sulla gnoseologia e la politica. Il fondamento di tutto
e il saper umano e la teoria del ragione.
Gli interessi di Locke sono 4:
Gnoseologico - saggio sull’intelletto umano: l’intelletto e trovato nella
mente. L’esperienza è un idea esterna. Importante che la riflessione e
anche il potere di elaborare gli idee. Sono 4 le fasi del processo
conoscitivo: intuizione, sintesi, analisi e comparazione.
14

Etico-politico - due tratti sul governo: condizione originaria dell’uomo


e lo stato sociale. La lotta e sempre continua.
Religioso - epistola sulla tolleranza, ragionevolezza del cristianesimo:
la riflessione del religione e vista in due momenti — uno essenzialmente
civile e l’altro pio tematiche teologiche.
Pedagogico: pensieri sul educazione:
Rapporti tra gnoseologia e società: lui collega fortemente l’ruolo
dell' educazione con la filosofia circa il rapporto fra l’intelligenza
ed esperienza. Tutto parte dal esperienza. La coscienza cresce se
che un giusto uso della ragione. L’educazione ha un significato
politico e individuale. E questa che fa il uomo completo. Lui parla
sul working schools che e il lavoro della scuola e anche della
parrocchia.
I pensieri: lui a scritto 217 pensieri, dove ha messo l’importanza
che la scuola e importante per i borghesi.
La formazione del gentleman: l’aristocrazia derivnete non e piu
dell’appartenenza ma piuttosto dal possesso o dal’aquisizione di
determinante conoscenze e virtù. Il gentleman e quello che e
capace di fare il suo decisione. Allora e di grande importanza il
self-control. Il gentleman e quello che ha sentimenti umane, lui e
sempre lo stesso ho più alto dell' altri. Il processo del futuro
gentleman è: - mens sana corpore sano, ragionare con i fanciulli,
priorità della formazione pratico-morale, la centralità
dell’esperienza.
L’educazione religiosa: e razionale, niente pregiudizi.
Educazione familiare: incoraggia la cura dei bambini,
l’educazione intellettuale non e solo libri ma anche attività.
I 7 punti di Locke
1. scopo dell’educazione è la formazione morale illuminata dalla ragione e dai
corretti giudizi.
2. il bambino va compreso nella sua individualità psicologica; di esso vanno colte
le inclinazioni.
3. i rapporti dei genitori con i figli devono essere gradualmente confidenti
subentrando a un comportamento severo e religioso.
4. rapporti alunno-precettore di dolcezza e comprensione
15

5. l’indurimento del corpo come il gioco e lo sport ha come fine la formazione


morale.
6. l’istruzione intellettuale ha come fine imparare i principi del ragionamento.
7. la formazione si conclude con un viaggio sotto la guida di un saggio per vedere
vizi e virtù nel mondo e preservare dal pregiudizio e dal fanatismo.

13. Jean - Jacques Rousseau


Nato a Ginevra, converto al cristianesmo e lui collabora con l’enciclopedia.
Il discorso sulle scienze e le arti: e stata fatta nell academia. Questa tese e stata fatta
contra l’illuminasti e razionalisti. La scienza e l’arte non hanno un contributo alla felicita
e alla virtù dell’uomo, ma lo hanno allontanato da se stessi.
Discorso sul origine: qua si parla su l’origine e i fondamenti della disuguaglianza tra
gli uomini. Noi siamo come gli animali per ragniamo. Il uomo allora e un animale
sofferente.
Lui ha parlato per costruirsi un nucleo sociale. Questo fa il catastrofi naturali dove
sviluppano le arte , lavoro e il linguaggio.
La disuguaglianza non si forma su differenze originare naturali. La disuguaglianza si
forma su eventi causali di accaparrarsi i terreni e a vendere il propio lavoro. Le
proprietà formate perché alcuni hanno cintati il terreno. Il primo che ha cntato i il
fondatore della società civile. Per combattere la disugualianza bisogna risalire allo
stato di natura.
Con le opere l’elosia, l’emilio e il contratto sociale lui e stabilito le condizione per le
quali la famiglia, la società e l’individuo possono ritornare alla loro condizione.
Il contratto sociale: E un romanzo epistolare. L’amore dei due rappresenta lo stato di
natura, ma la società impone dei divieti. L’argomento è la costruzione dello stato
sociale.
Emilio o la nuova educazione:
Nelle mani del uomo tutto finisce. Tutto dipende dal educazione.
I temi che si vedano sono: puericentrismo, apprendimento motivato, dialettica
autorità-libertà.
Il tema fondamentale e teorizzazione di un uomo in quanto tale e non di un
uomo come cittadino, attraverso il suo ritorno alla natura e opera una
rivoluzione copernicana che mette al centro il ragazzo.
Sono 5 le tappe formative:
16

1-2: infanzia (seguire la natura): l’infanzia e poco conosciuta. Il fanciullo


non e considerato pero ha 3 maestri — natura, uomini e cose. L’obiettivo
e l’arte del vivere. Bisogna seguire la natura intesa come opposizione del
sociale, valorizzazione dei liberi processi di crescita e ance il contato con
l’ambiente.
3-12: fanciullezza (fortificazione del corpo): l’eta caratterizzata dalla
debolezza, curiosità e libertà. Lui impara a riconoscendo gli errori.
L’esperienza e importante. Esperienza anche il dolore. Lui usa i sensi per
la fortificazione del corpo. La liberta viene ben regolata. Viene vista
anche l’educazione negativa (il non intervento dell’educatore.)
13-15: pre-adolescenza (eta del sapere e del fare): l’educazione dei
sensi e quella intellettuale. Il peccatore ora interviene suscitando degli
interrogativi. Importante che uno utilizza bene il tempo. Se la persona
legge solo impara solo parole.
16-20: adolescenza (educazione sessuale, morale e religiosa): periodo
della pubertà, passione e anche di fede. La persona cerca la compagna
ideale. L’educazione della dona importante.
20 in poi: giovinezza (educ all matrimonio).
3 aspetti interrogative: l’autonomia del infanzia, le motivazione e
l’apprendimento, la libertà e l’autorità nell’atti educativo.
Con l’emilio di Rousseau nasce la pedagogia moderna.
Struttura di Emilio: 1 libro: principi e inizio, 2 libro: tesi più originale, 3 libro
sapere e fare, 4 libro la formazione morale e religiosa, libro 5 l’educazione della
dona e il matrimonio.

14. Johan Heinrich Pestalozzi


Svizzero e in svizzera la situazione era molto complicata.
Le differenze con Rousseau sono che lui ha parlato troppo sull’educazione popolare
l’educazione di fanciulle in carne e ossa.lui ha riunito quello che Rousseau ha separato.
Lui parla sul educazione dei ragazzi sulla figura del educatore, del filantropo che
lavora, riflette e scrive.
Veglia di un solitario: lui parte dal essere del uomo il uomo parla sul concreto. Sono 4
le relazione più importante del uomo. La famiglia, professione, stato e relazione
sociale e relazione interiore.
17

Leonardo e Gertude: un grande romanzo diviso in 4 libri. In questo libro vieni visto
come uno può portare tutto davanti. E un capolavoro pedagogico. Parla sulla filosofia
della storia alla luce di un nuovo principio: l’autonomia ed il valore fondante
dell’ordine morale rispetto a quello sociale.
Sulla legislazione e l’infanticidio: il uomo no si nasce delequente ma anno bisogni
l’aiuto del altri per l’infanticidio. Lo stato importante che aiuta i madri ragazze.
Importante che nessuno sarà licenziato e rimane senza assistenza.
Mei indagine sopra il corso della natura nello svolgimento del genere umano:
parte dalla rivoluzione francese e parla come il uomo porta le cose davanti e continua
a vivere. Di più e alta la morale, di più le relazione e conquistata.
Lettera ad un amico sul proprio soggiorno a stans: lui ha parlato sull’ educazione
del povero e del popolo. lui parla sul orfanotrofio. Lui a dedicato completamente ai
ragazzi per quali era padre, maestro e madre. . lui lavorava ogni giorna per da
l’educazione. Ha trovato il metodo come insegna nel libro di Gertrude.
Il canto del cigno: l’esperienza diventa una testamento pedagogico. La vita educa
con il cuore, le mente e il mano. La vita allora educa il sentimento.
I fulcri principali del pensiero pedagogico di pestalozzi: non a lasciato una sistema
pedagogia organizzata ma ha fatto una opera fatta nella pratica educativa. Il suo
pensiero era fatto:
Educazione secondo la natura: partito come Rousseau pero dopo ha
acquistato una determinazione storica. Il uomo dopo diventa un essere
armonicamente formato. Nell' opera come gertude parla sul concetto della
natura in riferimento all’ educazione. L’uomo non diventa uomo se non per
mezzi dell’educazione.
Educazione e formazione spirituale dell’uomo: unita di cuore, mente e mano.
Educazione e istruzione: l’educazione elementare e di grande importanza, che
parte dalla realtà si il numero, la forma e il nome.
Educazione del focolare domestico: l’educazione materna e familiare.
L’ambiente educativo che ha maggiore incidenza e nell’educazione del fanciullo
e la famiglia.
Ri essione conclusive: il suo idea era diffusa in Germania, Inghilterra, spagina e
Franca e anche USA. Il suo 5 fattore importante erano:
Dritto dell' umanità.
Importanza dell’educazione popolare.
Necessita che l’educazione e l’istruzione fa.
18
fl

Ruolo centrale della donna


La figura centrale del educatore.

15. Albertine Necher de Saussure


Il suo tesi e fatta da 11 libri e divisa in 3 parte:
Etude de la premiere partie de l’enfance:
Il libro parla sulla fine del educazione nella società. I fini sono morale,
religiose e intellettuale.
Il primo libro parla su carattere generale. Dove voglio portare il
bambino.
L’educazione ‘ una progressiva. Da tutti i tappe più importante quella del
infanzia viene il più importante perché da la parte tutto.
L’sviluppo del bambino viene visto nell' obbedienza del bambino.
Etude de la derniere partie de l’enfance:
Questo parte dal Eta giovanile.
Mette in discussione il problema del educazione della donna.
Uno viene educato per l’insegnamento.
Lo studio delle educazione e uno morale e e importante per il pre-
adolescenza.
Sono 2 i parti della fanciullezza: l’armonia e l’ubbidienza. L’umiliazione
non e una cosa male importante che aiuta a crescere.
L’educazione da una privata si avvia ad una publica.
Ertude de la vei des femmes:
Dal adolescenza fini alla vecchia.
Il problema della vita del educazione femminile.
Importante di vedere sempre il modo migliore della sua vocazione.
Viene considerato anche la formazione culturale delle matrimonio.
Si avvia la maturità per il matrimonio — ir-ragel la donna ritirarsi a lei.
La carriera privata della donna viene vista: materna, carità e studio.
Era tradoato in Germania e inglese e anche nelle Accademia francese.

19

16. Friedrich August wihlem Frobel


Lui parlava tanto sul infantilita.
Tipi di scuole: infantile, asili infantile, giardini d’infanzia. Scuola materna e case dei
bambini.
I bamnini importante che trovano sapzio, credibilita e funzionalita.
Sulla sua tomba cera un cubo, cilindro e sfera che parlano su i doni. Sono le famiglia
educatrice.
L’educazione del uomo:
Le base della pedagogia e vista nel esperienza teologica-filosofica.
Il uomo e creato da Dio e è fatto come lui.
Attività che ci appare: in dio come creazione, nel uomo come lavoro, nel
fanciullo come gioco.
L’identità assoluta di Dio con il uomo e la natura. L’attività si esplicano come
Dio che gioca nel fanciullo.
Il gioco, lavoro e creatività sono 3 gradi necessari per un processo fatto bene.
Questo sviluppo nel interno dell' educazione.
Il fanciullo fa come le persone grande fanno.
Nella scuola ci si educa e ci si istruisce vivendo per realizzare il vero, il bene e il
bello.
La distanza tra le tre e vista nella famiglia (madre), il giardino (maestra) e la
scuola (l’insegnante).
In tutta il percorso e importante che si ingrandisce nella religione. La laboriosità
e la temperanza.
Nella seconda parte del educazione importane che ci sta insegnamento della
religione, le scienze naturale, la lingua e l’arte.
Altri motivi sono: la convinzione l’esigenza romantica, il dovere dello stato e la
sensibilità quella materna.
Il kindergarden:
I fanciulli sono come i fiori. Il bambino e il centro e la lui fa giochi spontanee e
anche preparati per imparare.
I doni frobeliani:
La palla elastica, colorata: attività semplice e infantile — lanciare, il
prendere e il lasciare
Sfera, cubo, cilindro di legni.

20

Cubi divisi in 8,27,27 — il bisogno del bambino di scomporre per vedere


ì fatta una cosa e che cose c’è dentro.
Ogni norma rigida porta per un dono.
La nalità dei doni: le leggi sono universali e sono questi che guidano i
bambini.
Ri essione conclusive: LUI E CONSIDERATO IL PADRE DELLA SCUOLA DELL
INFANZIA.

17. John dewey


Lui vede tutto sulla precarietà. L’intelligenza aiuta per vivere meglio la stabilita.
Lui parla sulla teoria dell’esperienza. Si vede nello scambio attivo dove il soggetto e la
natura sono reciproci.
Lui fa l’indagine della teoria e il suo metodo scientifico sulla sperimentazione del
ipotesi, la generalizzazione del ipotesi e la verifica del ipotesi.
Il suo strumentassimo va contro l’idealismo, il positivismo e l’empirismo. La relazione
dinamica e: naturalismo, un rapporto pratico con il mondo, un organismo che è il
uomo e l’ambiente, l’intelligenza — obito operativo, la strumentazione e funzione e
l’idea.
In questa base teorica si può notare pero la mancanza di finalità assolute e valori
trascendenti, i valori spirituale e la negazione della persona.
Su questi si fonda la concezione morale aperta:
L’etica
Il pessimismo
L’ottimismo
Il migliorassimo
Per Dewey non esiste il bene assoluto ma esiste solamente il bene della situazione. Lo
scopo del arte è uno educativo
Lui elabora una pedagogia attenta ai problemi della società industriale con la
promozione umana.
Il fanciullo diviene il protagonista del processo educativo e centro di ogni iniziativa
didattica.
L’idea centrale e: l’educazione non e un preparazione per il futuro ma un processo che
ved il patrimonio culturale della società e diventar e il padrone stesso.
Lui presenta una nuova concezione e organizzazione scolastica:
21
fl
fi

Scuola come piccola società,


La scuola e il progresso sociale e diventerà una società miniatura.
Si basa sugli interessi dell’educando.
L’attività deve partire dagli alluni e vedi la conoscenza per i problemi.
Gli impulsi dei ragazzi: non vanno repressi, non vanno lasciati sfogare
disordinatamente e vano disciplinati
L’educazione e un legame organico tra l’individuo e società.
L’educazione democratica deve stimolare la società e interpretare e modificare la
realtà.
Il criteri del esperienza sono: la continuità e l’interazione.

18. Emile Durkiem


Ha scritto la divisione del lavoro sociale, e Suicidio (la diffusione della persona saggia.)
Il pensiero: era fondamentale nella sociologia sistematica cioè che la società
costituisce.
La divisione del lavoro sociale: meccanica e organica: il suicidio. Tipologie in base a
cause che lo determino: egoistico, altruistico, anomico e le forme elementare della
vita religiosa.
Lui parla sulla educazione e la società.
Sociologia e pedagogia: dipende dalla sociologia più strettamente che da ogni altra
scienza.
L’educazione morale: trasmissione di valore funzionale alla società: costanza la
funzione prioritaria dell' educazione che è quella di socializzare le giovane
generazione mediante la trasmissione dei valori e la difficoltà o il fallimento di questa
trasmissione genera.
L’azione esercitata dagli adulti sopra e con il ragazzi per integrarli nella loro comunità a
per trasmettere loro cultura cioè l’insieme del saperi necessari per l’esistenza di detta
comunità.

19. Jacques Maritian


L’educazione dell' bivio prende dalla luce l’errori presenti nella pedagogia
contemporanea.

22

Era protestante e utilizza troppo il pensiero di Tommaso d’Aquino. Parla sul


umanesimo integrale.
Il pensiero:
Era una persona spirituale e dopo e diventato un pedagogico.
Utilizza il pensiero e la filosofia tomista per parlare sulla soprannaturale.
Il potere era importante perché era questo. He ha aiutato di entrare ad
approfondire i problemi politici educativi.
Opere piu signi cative
tre riforme: Lutero, Descartes e Rousseau: lui vede un o come entrano
nella società moderna. Vede l’importanza del sapere.
umanesimo integrale: libro con una visione storica. Sono lezione tenute
nel 1934.
L’educazione al bivio: parla su una riforma educativa
L’educazione ha 3 significati ben distinti: l’educazione della
perfezione, l’educazione del formazione che gli adulti danno hai
giovani e le scuole del Università.
I 7 errori della pedagogia contemporanea:
I misconoscismo dei ni: l’educazione non e tutti
False idee riguardo al ne: chi e il uomo? Concetto
scientifico — È un spirito ho materia. Concetto filosofico —
come sta messo. Lo scopo del educazione e di formare il
uomo. Il principio più importane è la libertà e l’intelligenza.
Il pragmatismo: l’importanza del azione. Lui appella che il
pragmatismo e l’azione della società. L’attività pensante
nasce dalla percezione.
Il sociologismo: il bisogno del uomo. Non e che dedica per
il futuro per quello che fa la persona.
L’intellettualismo: 2 forme principale: pedagogia classica e
quella di oggi. L’uomo imperfetto e incapace per giudicare
su altri campi.
Il volontarismo: viene fatto come nel nazismo. Non porta
alla verità
Ogni cosa può essere presa mediante l’insegnamento:
non posso insegnare dalla coscienza. L’educazione porta
per tutto il mondo.
23

fi

fi

fi

I fattori dinamici che intervengano nell’educazione:


l’educazione e solo fattori dinamici secondarie. L’educazione po
essere anche cattiva.
Le disposizione fondamentale da coltivare nel fanciullo: lui e
l’agente principale dell’educazione.
Importante che l’insegnante aiuta il fanciullo a trovare:
l’amore alla verità, al bene, amore del esistenza, l’gusto del
lavore ben fatto, e il senso della cooperazione.
Il maestro ha bisogno di incarognisce e centrare
l’attenzione sulla profondità della personalità. E liberare
l’intelligenza.
L’educazione liberare e il nuovo umanesimo.
L’educazione della donna: ha il dritto di studiare.

20. Don Lorenzo Milani


chi si riferisce alla non violenza, nel dialogo, nella pace, nella emancipazione, nella
libertà:
Vita e opere: Nasce in una famiglia dell’alta borghesia, da padre cattolico e da madre
ebrea. Fonda una scuola serale popolare per i giovani operari e contadini, una scuola
integrale, dove si matura parlando di libri
La scuola di Barbiana. Il dirito di tutti per la educazione. La povertà è portarora di
valori evanelici. Non può essitere una scuola uguale per tutti. Un momento particolare
della didattica di don Milano concerne l’arte dello scrivere.
Lettera ad una professoressa. Voleva essere tanto un atto di accusa verso la scuola
pubblica, classista e discriminatoria, quanto un manifiesto di istruzione alternativa,
comunitaria e di tutti, trae spunto dalla bocciatura di uno dei ragazzi della scuola,
Giani, ad un esame esterno di diploma.
In usso e risonanza. La lettera a una professoressa è una netta condanna della scuola
borghese, classita, discriminatoria, incapace di superare il divorzio tra cultura e lavoro.
La lettera a una professoresa di don Milano e gli altri suoi scritti a impronta teologica,
sociolgogica, pedagogica hanno costituito, specie a partire dagli anni ’60, una sferzata
per la Chiesa, per il mondo cattolico, per la scuola, per gli insegnati

24
fl

21. Maria Montessori e la caso dei Bambini


Lei avuto una vision dell' infanzia diverso.
La ricerca tra i bambini frenastenici, l’impegnino accademico e sociale per
l’educazione:
Lei ha dato l’importanza su i bambini con insufficienza mentale.
Il governo ha bisogno di aiutare questi istituti.
Ha parlato sul importanza delle donne e bambini (xoghol hazin)
La donna ha bisogno di ricevere un educazione sessuale per affrontare tutte le
cose e aiuta il figlio a crescere.
Dal quartiere di san Lorenzo verso il mondo:
Ha aperto diverse case di bambini.
Ha lavorato contro i premi e i castighi.
La croce bianca come la croce rossa. Per i bambini.
I successo internazionale e gli ultimi anni della vita.
Apre l’orizzonte per la cultura e gli umani.
Verso una pedagogia scientifica e l’antropologia pedagogica.
Il bambino cattivo in generale va al medico per curarsi pero questa non e
importante e buona perché bisogna abolire il castigo.

25

Potrebbero piacerti anche