Sei sulla pagina 1di 24

’ ´

˛
Associazione Culturale
Librerie Storiche e antiquarie d’Italia
FONDATA a milano NEL 2004
Ekecheiria
Anno I, Numero 1 dicembre 2008

Ekecheiria organo d’informazione dell’Associazione Culturale Librerie Storiche e Antiquarie d’Italia a diffusione gratuita - Registrazione Tribunale di Milano n. 9098 del 31/3/2008
Direttore: Emanuele Lazzati - Segretaria di Redazione: Drina Xhoga - Progetto grafico: Donatella Bertoletti - Sede: Galleria Vittorio Emanuele II, 12 - 20121 Milano
e.mail: info @ libreriestoriche.it - drina.arteincontro @ tiscali.it - fotolito @ fotolito.191.it - cell. 339 6859871 (Giacomo) - cell. 348 6922267 (Drina) - www.libreriestoriche.it
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:29 Pagina 2

 2

LIBRERIE STORICHE D’ITALIA


Libreria Antiquaria Gonnelli, Firenze dal 1875 Libreria Bozzi, Genova dal 1810 Libreria Lapaglia, Catania dal 1906
Via Ricasoli, 6 - 14/r - 50122 Firenze Via Cairoli, 2/a r - 16124 Genova Via Etnea, 391/3/5 - 95125 Catania
Marco Manetti Tonino Bozzi Enrico e Stefano Morgano
tel. 055.216835 - fax 055.2396812 tel. 010.2461718 - fax 010.2461652 tel. 095.446640
e.mail: info@ gonnelli.it - www.libreria-gonnelli.it e.mail: info@libreriabozzi.it - www.libreriabozzi.it e.mail: librerialapaglia@ librerialapaglia.com
www.librerialapaglia.com
Libreria Antiquaria Gozzini, Firenze dal 1850 Libreria Buscemi, Enna dal 1898
Via Ricasoli, 49/103r - 50122 Firenze Piazza Vittorio Emanuele, 19 - 94100 Enna Libreria Laterza, Bari dal 1896
Francesco Chellini Sebastiano Buscemi Via Sparano da Bari, 136 - 70121 Bari
tel./fax 0935.500070 - e.mail: info @ libreriabuscemi.it
tel. 055.212433 - fax 055.211105 Giovanna Gennari Laterza, Alessandro e Maria Laterza
www.libreriabuscemi.it
e.mail: info@ gozzini.it tel. 080.5211780 - fax 080.5243767
www.gozzini.it Libreria Carù, Gallarate dal 1942 e.mail: alaterza@ laterza.it - www.laterza.it
Piazza Garibaldi, 6 - 21013 Gallarate (VA)
Libreria Antiquaria Gutenberg al Colosseo, Anna Carù Libreria Malavasi, Milano dal 1940
Roma dal 1810 tel. 0331.792508 - 0331.776122 - fax 0331.791071 Largo Schuster, 1 - 20122 Milano
Via di S. Giovanni in Laterano, 94 - 00184 Roma e.mail: libri@ caru.com - www.caru.com Maurizio Malavasi
Maria Benigno e Matteo Maglia tel. 02.804607 - fax 02.864002
tel. 06.77208831 - 06.97270758 Libreria Casa del Libro,Taranto dal 1936 e.mail: malavasi@ libreriamalavasi.com
e.mail: lgutcol@ agora.stm.it Via D’Aquino, 142 - 74100 Taranto www.libreriamalavasi.com
www.libri-antichi.com/gutenbergalcolosseo Nicola Mandese
tel. 099.4520504 Libreria G. B. Moneta, Savona dal 1920
Libreria Antiquaria Mediolanum, Milano dal 1928 e.mail: libronic@libero.it - storicamandese@tele2.it Via Paolo Boselli, 8 -10r - 17100 Savona
Via del Carmine, 1 - 20121 Milano Mario Schiavi
Luca Pozzi Libreria Casa del Libro, Siracusa dal 1930 tel. 019.823895 - fax 019.812378
tel. 02.86462616 - fax 02.45474333 Via Maestranza, 20/22 - 96100 Siracusa e.mail: info@ libreriamoneta.it
e.mail: mediolanum@ libreriamediolanum.com Lorenzo Mascali www.libreriamoneta.it
www.libreriamediolanum.com tel. 0931.65186 - e.mail: lorenzo.mascali@ tin.it

Libreria Cattaneo, Lecco dal 1930 Libreria Musumeci, Catania dal 1952
Libreria Antiquaria Prandi, Reggio Emilia dal 1926 Via Roma, 52 - 23900 Lecco Via Caronda, 16/18 - 95129 Catania
Viale Timavo, 75 - 42100 Reggio Emilia Tina Cattaneo Orazia Musumeci
Paolo Prandi tel. 0341.286323 - fax 0341.285189 tel./fax 095.7158505
tel. 0522.434973 - e.mail: libreria@ prandi.info e.mail: libreria@cattaneolecco.it
www.libreriaprandi.it Libreria Nanni Arnaldo, Bologna dal 1825
Libreria Cattolica, Ascoli Piceno dal 1950 Via de’ Musei, 8 - 40124 Bologna
Libreria Antiquaria Pregliasco,Torino dal 1912 Piazza Arrigo, 21 - 63100 Ascoli Piceno Nerio Nanni
Via Accademia Albertina, 3/bis - 10123 Torino Francesco Armandi tel. 051.221841 - fax 051.279198
Umberto Pregliasco tel. 0736.259679 - fax 0736.259625 e.mail: libreria66@libreriananni.it - www.libreriananni.it
tel. 011.8177114 - e.mail: preglias @ fileita.it e.mail: libreria.cattolica@ tin.it
www.preliber.com www.libreriacattolica.com Libreria Paravia,Torino dal 1802
Via Garibaldi, 23 - 10122 Torino
Libreria Antiquaria Rappaport, Roma dal 1906 Libreria Cavallotto, Catania dal 1954 Giuseppe Calarco
Via Sistina, 23 - 00187 Roma Corso Sicilia, 91 - 95131 Catania tel. 011.540608 - fax 011.5184475
Bernardo e Marlis Seacomb Anna Cavallotto, Adalgisa D’Ambra e.mail: libreria.paravia@tenet.it - www.libreria-paravia.it
tel. 06.483826 - fax06.4818079 tel. 095.310414 - 095.320431
e.mail: info@ rappaport.it - www.rappaport.it e.mail: ingo@ cavallotto.it - www.cavallotto.it
Libreria Prampolini, Catania dal 1894
Libreria Ciofalo, Messina dal 1939 Via Vittorio Emanuele, 333 - 95124 Catania
Libreria Antiquaria Regina, Napoli dal 1880 Piazza Municipio, 35 - 98122 Messina Luigi Calabrese
Via S. Maria di Costantinopoli, 51/103 - 80138 Napoli Nino Crapanzano tel. /fax 095.321099
Luigi Regina tel. 090.675311 - www.ciofalo.it e.mail: prampolinilibreria@ tiscali.it
tel./fax 081.459983 - 081.290925 www.prampolinilibreria.it
e.mail: info@ libreriaregina.it - www.libreriaregina.it Libreria Croce, Roma dal 1945
Corso V. Emanuele II, 156/158 - 00186 Roma Libreria Princivalli, Lido di Jesolo dal 1954
Libreria Antiquaria Scarpignato, Roma dal 1936 Rodrigo Dias Via Bafile, 254 - 30016 Lido di Jesolo (VE)
Via di Ripetta, 156 - 00186 Roma tel. 06.68802269 - 06.68802630 Alessandra Princivalli
Aldo Scarpignato e.mail: crocedias@ libero.it - aliass@ tin.it tel. 0421.93736
tel. 06.6875923 - fax 06.97256407
e.mail: aldo.scarpignato@ fastwebnet.it Libreria Dante Alighieri,Torino dal 1911 Libreria Resola, Brescia dal 1948
www.libreriascarpignato.com Piazza Carlo Felice, 19 - 10123 Torino Corso Garibaldi, 39/b - 25122 Brescia
Mimmo Fògola Gianfranco Resola
Libreria Antiquaria Vallerini, Pisa dal 1909 tel. 011.535897 - e.mail: info@ fogola.com tel. 030.42476 - fax 030.3756090
Via dei Mille, 7/a - 13 - 56126 Pisa www.fogola.com e.mail: libreria.resola@ tin.it
Andrea Vallerini
Libreria Docet, Bologna dal 1952
tel. 050.555450 - fax 050.562752 Libreria Riminese, Rimini dal 1931
Via Galliera, 34/a - 40121 Bologna
e.mail: andrea@ vallerini.it - www.vallerini.it Loris Rabiti Piazzetta Gregorio da Rimini, 13 - 47900 Rimini
tel. 051.255085 - e.mail: libreriadocet@ tin.it Mirco Pecci
Libreria Arnoldi, Bergamo dal 1913 tel. 0541.26417 - fax 0541.26246
Piazza Giacomo Matteotti, 12 - 24122 Bergamo Libreria Galla,Vicenza dal 1880 e.mail libreria.riminese@ libero.it
Pier Paolo Arnoldi Corso Palladio, 11 - 36100 Vicenza
tel. 035.243462 - fax 035.235423 Alberto Galla Libreria Saba,Trieste dal 1919
e.mail: info@ arnoldilibreria.it - www.arnoldilibreria.it tel. 0444.225200 - 0444.225252 - fax 0444.225210 Via San Nicolò, 30 - 34100 Trieste
e.mail: info@ galla1880.com - www.galla1880.com Mario Cerne
Libreria Battei, Parma dal 1872 tel./fax 040.631741 - e.mail mario.cerne @ iol.it
Strada Cavour, 5/c - 43100 Parma Libreria Goggia, Asti dal 1850
Antonio Battei, Silvia Masini Corso Alfieri, 299 - 14100 Asti Libreria Serra Tarantola, Brescia dal 1908
tel. 0521.283077 - 0521.233733 Luigi Doano Corso Zanardelli, 52 - 25121 Brescia
e.mail: libreriabattei@battei.it tel./fax 0141.592804 Marco Serra Tarantola, Silvana Tarantola Serra
www.battei.it/libreria.html e.mail: libreria.goggia@ fastwebnet.it tel. 030.49300 - fax 030.3772569
www.libreriagoggia.it e.mail: info@tarantola.it - www.tarantola.it
Libreria Belforte, Livorno dal 1805 Libreria Guida, Napoli dal 1920
Via Grande, 91 - 57123 Livorno Via Port’Alba, 20/23 - 80134 Napoli Libreria Tarantola, Sesto San Giovanni dal 1859
Pasquale Di Paolo, Guido Guastalla Mario Guida Piazza Martiri di via Fani, 15
tel. 0586.887379 - e.mail info@ libreriabelforte.com tel. 081.446377 - fax 081.451883 20099 Sesto S. Giovanni (MI)
www.libreriabelforte.it e.mail: libri@ guida.it - www.guida.it Giorgio Tarantola
tel. 02.2621696
Libreria Bocca, Milano dal 1775 Libreria La Toletta,Venezia dal 1933
Galleria Vittorio Emanuele II, 12 - 20121 Milano dorsoduro, 1213 - 30123 Venezia Libreria Tombolini, Roma dal 1885
Gabriele, Giorgio e Monica Lodetti Giovanni Pelizzato Via 4 Novembre, 146 - 00187 Roma
tel. 02.86462321 - 02.860806 - fax 02.876572 tel. 041.5232034 - fax 041.2415371 Daniele Brisigotti,Vincenzo Orieti, Carla Tombolini
e.mail: libreriabocca@ libreriabocca.com e.mail: toletta@ libreriatoletta.it tel. 06.6795719 - 06.6785925 - fax 06.69941790
www.libreriabocca.com www.libreriatoletta.it e.mail: libreria.tombolini@ iol.it - www.tombolini.net
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:29 Pagina 3

 3

LE RADICI DEL FUTURO intende dare corpo a questa voce non im-
provvisata, ma che viene dal lontano 1869
quando a Torino si tenne il Primo Congresso
Il 2008, anno della ventinovesima Olimpiade te e nessuno poteva essere molestato; que- Librario Italiano e a Milano il 17 ottobre del-
dei tempi moderni, tenutasi a Pechino, coin- sto armistizio universale si chiamava Eke- lo stesso anno si costituì l’Associazione
cide con la pubblicazione di questo primo cheiria, titolo che noi librai storici abbiamo Italiana dei Librai e degli editori, con Casimiro
numero dell’organo di informazione del- scelto per questa pubblicazione. Bocca segretario, Giuseppe Pomba presi-
l’Associazione delle Librerie Storiche e An- Il messaggio dell’antica parola greca è quan- dente e Gaspare Barbera tesoriere.
tiquarie d’Italia. to tutti noi librai, autori, editori e lettori, in Diciannove anni dopo apparve il Giornale
Non si ha conoscenza dell’origine dei gio- questo difficile momento, chiediamo alle della libreria, organo ufficiale dell’Associazio-
chi olimpici, benché Erodoto la faccia risa- odierne maestranze politiche e religiose, al- ne Librai Italiani. Nel 1947, terminata la se-
lire a tempi remoti durante i quali, grandi le prime tutela, alle seconde sostegno. conda guerra mondiale, nasce, ancora a
carestie spingevano gli uomini a gareggia- In un periodo che vede il lento dissolvimen- Milano, con il nome di Circolo dei Librai
re, per distrarsi dalla morsa della fame. to dei valori storici e culturali del Paese si Antiquari raccogliendo alcune delle più quo-
Nel tempo, l’organizzazione di questi ap- erge una voce che avverte, risveglia da un tate librerie italiane: da Pregliasco di Torino
puntamenti sportivi che coinvolgevano tut- torpore pericoloso e chiede di intervenire a Olschki di Firenze da il Polifilo e Medio-
te le popolazioni della Grecia del V secolo rapidamente, sui temi della cultura, per sal- lanum di Milano a Prandi di Reggio Emilia,
a.C., assunse una periodicità quadriennale vaguardare, tutelando il passato delle vec- L’Associazione dei Librai Antiquari d’Italia
e le maestranze religiose e politiche impo- chie generazioni, il futuro delle giovani. (ALAI). Si viene così a colmare il ritardo
sero, per la durata dei giochi, la sospensio- La nostra associazione, fondata a Milano il culturale con gli altri Paesi europei, in cui
ne di tutte le guerre. 19 marzo 2004, in Galleria Vittorio Ema- organizzazioni analoghe esistevano già da
Una tregua generale che veniva accordata nuele II, edificio storico costruito su proget- diversi anni, la britannica risale al 1906, quel-
a chiunque partecipasse alle Olimpiadi; ces- to di Giuseppe Mengoni nel 1867, primo la tedesca al 1915 e la francese viene fon-
savano tutte le inimicizie pubbliche e priva- esempio in Europa di Centro Commerciale, segue a pag. 23

LIBRERIA ANTIQUARIA PRANDI


Dal 1926
Viale Timavo, 75
42100 Reggio Emilia
tel. 0522.434973
e-mail: libreria@prandi.info
www.libreriaprandi.it

orari: 9 - 12,30 * 15,30 - 19


da lunedì a sabato
chiuso giovedì pomeriggio e domenica

La libreria viene aperta nell’aprile 1926 col importanti librerie antiquarie dell’epoca.
nome di Libreria Nironi e Prandi in via Nel dicembre del 1953 appare il primo ca-
Cavallotti (l’attuale via Crispi) con Arturo talogo, con cento acqueforti italiane dell’800,
Nironi al reparto cancelleria e Giacomo come supplemento al catalogo di libri n. 70.
Prandi a curare il settore libri. È il nostro primo catalogo di grafica, cui se-
Il primo Catalogo di libri antichi e moderni a guiranno annualmente, altri fino a giungere
cura di un giovane Dino Prandi (1915- al dicembre 1961, quando la pubblicazio-
2004) è dell’aprile 1937 e, in breve tempo, ne avrà, la forma attuale. Un catalogo an-
il reparto d’antiquariato acquista sempre nuale di grafica d’arte affiancato da un al-
più importanza e una certa fama nell’am- tro dedicato per lo più a libri illustrati da
biente culturale italiano. Nel 1947 Dino Artisti moderni italiani e stranieri. Dall’ottobre tre cinquanta cataloghi di grafica pubblica-
Prandi è tra i fondatori del Circolo dei Librai 1967 la libreria si è trasferita nell’attuale se- ti, senza contare quegli innumerosi relativi
Antiquari Italiani (che diverrà successiva- de di viale Timavo 75, con la denominazio- ai libri e quelli dedicati a mostre collettive
mente A.L.A.I.Associazione Librai Antiquari ne di Libreria Antiquaria Prandi. o a singoli artisti.
Italiani) che comprendeva le venti tra le più Oggi abbiamo superato il traguardo di ol- Paolo Prandi
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:29 Pagina 4

Grandi autori
per grandi romanzi.

Andrea De Carlo
Durante
Durante ha un passato non chiaro, uno splendido cavallo nero
e un difetto fatale: non sa mentire, né a sé né agli altri.
€ 18,00

Oriana Fallaci
Un cappello pieno di ciliege
Il romanzo di una vita, di una famiglia, di due secoli di storia italiana.
Il testamento di uno dei maggiori scrittori del nostro tempo.
€ 25,00

Dacia Maraini
Il treno dell’ultima notte
Da Auschwitz alla rivolta di Budapest,
un viaggio nel cuore sanguinante del Novecento.
€ 21,00
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:29 Pagina 5

 5

LIBRERIA ANTIQUARIA MEDIOLANUM


e nei cataloghi libri anche a prez-
zi accessibili. Erano i tempi in cui Dal 1928
Benedetto Croce, inguaribile bi- Via del Carmine, 1
bliofilo, ordinava per posta o com- 20121 Milano
prava mediante un suo incaricato, tel. 02.86462616
libri di interesse meridionale. fax 02.45474333
Alla fine degli anni Trenta la Libreria e-mail:mediolanum@ libreriamediolanum.com
si trasferì nella sede di via dei Bossi www.libreriamediolanum.com
2. Stanze dai soffitti altissimi ospi-
tavano scaffali raggiungibili con sca- orari: 10 - 13 * 15.30 - 19
le da capogiro. da lunedì a venerdì
Al centro del salone era situata sabato aperto da novembre a marzo
una delle prime automobili con e su appuntamento, chiuso domenica
motore a scoppio (ora al museo
della Scienza e della Tecnica di pezzi veramente rari. Sempre in quegli an-
Milano) ottenuta in pagamento di ni fu ceduta alla Fondazione Cini di Venezia
due rari incunaboli milanesi. un’importante raccolta di disegni veneti
L’attività della Mediolanum era (Canaletto, Guardi,Tiepolo ecc.) e fu ven-
piuttosto vasta quando la guerra duta una straordinaria collezione di 120 li-
provocò una forzata interruzione. bri stampati su pergamena dal quattrocen-
Luca Pozzi a sinistra col figlio Giacomo Elfo Pozzi, antifascista, fu costretto to all’Ottocento.
a chiudere per alcuni anni la libre- A metà degli anni Settanta Luca Pozzi af-
La Mediolanum è la più antica libreria an- ria.Al suo rientro dai campi di internamen- fianca il padre nell’attività presso la sede che
tiquaria milanese. La sua origine è stretta- to e lavoro in Svizzera dove era riparato, i nel frattempo si era spostata in via
mente collegata agli avvenimenti sociali dei soldi erano pochi e gli acquisti misurati e Montebello 30.
primi decenni del Novecento. prudenti, ma fortunatamente una genera- Supportato da nuove energie il lavoro eb-
Ernesto Pozzi, giornalista in Alessandria al- zione di straordinari bibliofili aiutò molto la be un significativo incremento e vide la ri-
l’inizio del secolo scorso, autodidatta impe- Libreria di via dei Bossi a riprendersi dai di- presa della pubblicazione di cataloghi mol-
gnato in attività sociali, profondamente con- sastri della guerra. to curati con una veste tipografica adegua-
vinto che la cultura fosse elemento di ri- In quegli anni a chi l’avesse frequentata, non ta. Ora la Libreria Antiquaria Mediolanum
scatto dalla povertà e dall’e- si trova in via del Carmine,
marginazione, aveva raccolto 1, in un palazzetto settecen-
una grande quantità di libri tesco che appare un conte-
vecchi, antichi, usati, che poi nitore sobrio e confortevo-
venivano distribuiti tra ope- le, adeguato alla ricerca e a
rai e contadini con un siste- gradevoli conversazioni tra
ma di biblioteca circolante. bibliofili, studiosi o semplice-
Le vicende politiche lo vide- mente curiosi affascinati da
ro perseguitato dal fascismo questo mondo di carta.
che non tollerava questa at- Il lavoro di verifica, collazio-
tività di stimolo alla libertà di ne e la schedatura dei libri
critica. Obbligato ad abban- avviene ancora oggi in am-
donare Alessandria, si trasfe- bito famigliare.
rì a Milano portando con sé Ernesto col figlio Elfo, poi
la grande passione per la cul- Elfo con Luca e ora Luca
tura e i suoi libri. col figlio Giacomo che, ter-
Risalgono a quei tempi alcu- minati gli studi universitari
ne importanti acquisizioni di grandi biblio- sarebbe stato difficile imbattersi nell’eco- e un periodo di apprendistato all’estero,
teche che insieme ad una rilevante parte nomista Sraffa (che poi cedette proprio al- ha scelto di lavorare con grande entusia-
della raccolta di Filippo Turati, formarono il la Mediolanum una parte della sua biblio- smo e fresca passione nella libreria di fa-
fondo iniziale della Libreria Antiquaria teca di storia dell’economia) o addirittura miglia, sono stati e sono i protagonisti di
Mediolanum costituita nel 1928 con sede in Luigi Einaudi, arrampicati pericolosamen- questa attività che ha attraversato quasi
in corso di Porta Nuova 19. te sulle scale alla ricerca di qualche rarità. tutto il Novecento.
Già durante gli studi universitari il figlio Elfo Inoltre l’attenzione e l’amore per la cultu- Sono passati circa ottant’anni, quattro ge-
assunse le redini dell’attività.Tra il 1928 e il ra che costituivano la formazione intellet- nerazioni, ma la filosofia della Libreria
1938, la Mediolanum pubblicava un catalo- tuale di alcuni dirigenti della rinascente eco- Antiquaria Mediolanum e il pensiero che
go al mese con proposte da cinquecento nomia e industria italiana, fecero sì che alla guida i librai Pozzi non è cambiato: riserva-
a mille volumi. La veste tipografica era mo- Mediolanum si avvicinassero con grande in- tezza, discrezione, lontano dai clamori che
desta, le schede succinte ed essenziali, ca- teresse dirigenti di banche e aziende pub- a volte assumono le vendite in antiquaria-
ratteristica comune allora ai cataloghi di bliche molto colti e appassionati come to, rispetto per i libri sia che si tratti di ope-
quasi tutte le librerie. Raffaele Mattioli e Luigi Morandi. re rare e preziose sia di testi significativi nel-
Oltre ai pochi ma importanti collezionisti Di quel periodo sono un catalogo con ol- la storia del pensiero, indipendentemente
europei e americani, vi erano appassionati tre cento incunaboli e un altro di libri figu- dal loro valore economico.
studiosi italiani che trovavano sugli scaffali rati del Rinascimento italiano, con alcuni Luca Pozzi
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:29 Pagina 6

via Port’Alba 19 80134 Napoli


tel. 081 290768 fax 081299744 e.mail elites@guida.it

denze del De Sanctis. De Amicis e


Alessandro De Santis? viene subito da chieder-
Manzoni si. Ebbene, il noto letterato nutriva,
durante l’esilio piemontese, una
Storia tenera amicizia con una delle sue
dell’intelligenza allieve: Teresa De Amicis, cugina
infame
storie quasi eterne
di Edmondo. E fu proprio Teresa ad
di potenti, di violenti e di perdenti inviargli il racconto Il piccolo
autenticofalsod’autore patriota siciliano.
di
Giampaolo Rugarli

Guida

Giampaolo Rugarli
Manzoni. Storia dell’intelligenza
infame
pp. 64 Euro 9,00
...La scorsa primavera vado per
Vincenzo Esposito qualche giorno a Milano. A Milano
Carmine Aymone Innovare il Mezzogiorno ritorno sempre volentieri, è il
Sound ’e Napoli pp. 128 Euro 9,00 luogo dove ho conosciuto la prima
pp. 352 Euro 33,00+2CD La questione meridionale all’inter- bomba, il primo bacio e dove ho
Un viaggio musicale che, parte dai no del dibattito politico e culturale familiarizzato con Manzoni.
Canti delle lavandaie, passa per la italiano. L’Aislo interroga econo- La casa dove abitava Manzoni è Mariangela Caporale
storia di Michelemmà, e attraversa misti, professori, medici, imprendi- oggi un museo che conserva le Rivelazione
l’arte di Viviani, Di Giacomo, E.A. tori e liberi professionisti riguardo carte e i libri manzoniani e, pro- pp. 200 Euro 12,00
Mario per approdare al sound di il futuro del Mezzogiorno. prio lì in un cestino destinato alla Conoscere Dio e conoscere una
oggi. carta straccia ho trovato una vec- realtà nascosta: il concetto di “rive-
chia edizione a dispense dei lazione”. L’autrice ci guida attra-
Promessi Sposi. Tra le pagine sci- verso i vari significati del lemma
volano via alcuni fogli ingialliti durante la storia del pensiero
scritti a mano, li leggo avidamente umano.
e mi convinco sempre di più che mi
è capitato tra le mani un apocrifo,
perfetto nel suo genere, e un inedi-
to che potrebbe sconvolgere l’im-
magine che abbiamo del Manzoni.
Giampaolo Rugarli
Il i

Edmondo
l

De Amicis
i
i ili

Il piccolo patriota
siciliano
le inedite ultime pagine del libro
“Cuore”
autenticofalsod’autore Anna Donise
di
Antonio Talamo Valore
pp. 168 Euro 10,50
Che cos’è il “valore”? Un principio
Pasquale Iorio universale o particolare?
G id

Guida

Saperi e territori. Le politiche per L’Autrice riflette sul concetto di


Giorgio Ruberti la conoscenza Antonio Talamo “valore” e sulla “valutazione del
... E ancora più su. Modugno, 50 pp. 128 Euro 9,00 De Amicis. Il piccolo patriota sici- valore” dalla sua origine economi-
anni dopo Volare Esponenti della cultura, delle liano ca fino allo statuto di fondamento
pp. 248 Euro 20,00 imprese e delle istituzioni affronta- pp. 64 Euro 9,00 etico-comportamentale.
In occasione del cinquantenario di no: il problema della cittadinanza Era sembrato strano che dopo la
Volare, la canzone più bella, cono- attiva e della coesione sociale; il piccola vedetta lombarda, il tambu-
sciuta e, forse, rivoluzionaria della ruolo della politica della formazio- rino sardo, il piccolo scrivano fio-
musica “leggera” italiana, Giorgio ne, della scuola e della ricerca quali rentino, De Amicis avesse trascura-
La casa editrice
Ruberti studia il “fenomeno” risorse principali per la rinascita to di completare l’immagine sim- Guida dal 1/09/08 è
Modugno, ripercorrendone la sto- del Sud. bolica delle identità regionali nello
ria e i successi. Integra il volume stato unitario con un racconto che
promossa da Viva
con una precisa discografia e una
sezione dedicata agli spartiti delle
avesse per protagonista un piccolo libri Spa e
siciliano.
canzoni più leggendarie di E, invece, questo breve scritto è distribuita da
Modugno. stato ritrovato a Morra in provincia Messaggerie Libri
di Avellino tra vecchie corrispon-
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:30 Pagina 7

 7

LIBRERIA ANTIQUARIA PREGLIASCO


Dal 1912
Via Accademia Albertina, 3/bis
10123 Torino
tel. 011.8177114
e-mail: preglias@fileita.it
www.preliber.com

orari: lunedì 15.15 - 19.30


9.15 - 12.30 * 15.15 - 19.30
da martedì a venerdì
sabato 9.15 - 12.30
chiuso domenica

bri vari e di grafica e autografi, sono da ri-


cordare Dante e il suo tempo, realizzato nel
1965 in occasione del settimo centenario
della nascita del Poeta, Alessandro Manzoni
(1973), Gabriele D’Annunzio (1972 e 1996),
Risorgimento Italiano (1978), Un secolo pri-
ma del cd-rom (1998), corredato di esau-
stivi testi introduttivi sulle Private Presses
italiane, Milano e la Lombardia nei libri (1999-
La Libreria Antiquaria Pregliasco nasce a il suo acquisto più importante resta quello 2000) – un vero e proprio repertorio bi-
Torino nel 1912, quando il giovane Lorenzo della celebre biblioteca formata da Fran- bliografico in due volumi –, L’idea del teatro
Pregliasco chiede alla famiglia di vendere cesco Melzi d’Eril, viceré d’Italia durante l’oc- (2005) e il recente Le Alpi nei secoli, uscito
una cascina sulle colline albesi per poter ac- cupazione napoleonica, e sarà proprio la di- in occasione delle Olimpiadi invernali di
quistare, a pochi passi dall’attuale piazza spersione della Melziana a far accorrere nel Torino 2006.Tra i cataloghi pubblicati negli
Vittorio, un polveroso negozio di libri usa- dopoguerra presso la libreria torinese bi- ultimi mesi si ricordano Settecento libri di
bliofili e librai da mezzo mondo. Piemonte (2007) e la coppia In ottavo/In
Nel 1947 Lorenzo Pregliasco è tra i fonda- oblungo (2008).
tori dell’ALAI e, dai primi anni Cinquanta, Tra i clienti illustri, a Croce si è oggi sosti-
è affiancato dal figlio Arturo, che darà sem- tuito Umberto Eco, con il quale l’omoni-
pre maggior respiro internazionale all’atti- mo Pregliasco ingaggia divertenti scherma-
vità della libreria e sarà presidente dell’ALAI glie tra il bibliografico e il ludico-linguistico,
dal 1970 al 1976. Nel 1961 la libreria si spo- mentre pare che anche l’Avvocato per an-
sta negli attuali locali di fronte all’Accademia tonomasia si concedesse di tanto in tanto
di Belle Arti, dapprima al pianterreno, esten- una pausa rilassante tra le vecchie carte del-
dendosi poi negli spaziosi saloni del primo la libreria.
piano, elegantemente arredati con biblio- Il sogno nel cassetto? «Trovare un giorno una
teche e scrivanie d’epoca. piccola biblioteca di manoscritti inediti, maga-
Umberto, dal 2004 presidente dell’ALAI, ri in un’abbazia di echiana memoria, tra cui
rappresenta da ormai venticinque anni la ovviamente l’originale autografo della Com-
terza generazione di Pregliasco in libreria: media dantesca e il secondo libro della Poetica
«una volta comprato», è il suo motto, «il li- di Aristotele».
bro resterà per sempre un po’ mio, anche se E a quel punto, più che un catalogo, si po-
lo dovrò vendere». trebbe pensare a trarne un romanzo.
La Libreria pubblica cataloghi da oltre ot- Umberto Pregliasco
Umberto Pregliasco tant’anni: il primo, da-
tato come si è detto
ti. Dopo il ritorno dalla Grande Guerra, giugno 1921, è per i
pubblica nel 1921 insieme al fratello il pri- Pregliasco una sorta di
mo catalogo ricco di quattrocento voci tra monetina Numero U-
le quali il libro più caro è un incunabolo fi- no, primo segno della
gurato del costo di 65 lire. tradizione – che con-
Nella disordinata libreria, sempre in com- tinua tuttora, con tre
pagnia di almeno due cani, Lorenzo riceve cataloghi pubblicati al-
le visite di Benedetto Croce, Piero Gobetti l’anno – di serietà e ri-
e di un giovane molto interessato all’eco- cerca bibliografica a cui
nomia politica: Luigi Einaudi. sono sottoposti tutti i
Un grande istinto per il libro antico guida il volumi in vendita.
fondatore della Libreria in giro per l’Italia Tra le opere monogra-
«viaggiando in terza classe fumatori – come fiche, che si affiancano
amava ricordare – alla ricerca di biblioteche»; a decine di listini di li-
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:30 Pagina 8

 8

LIBRERIA ANTIQUARIA RAPPAPORT


tiquarie tedesche, quali Boerner di
Lipsia e Rosenthal di Monaco. Dal 1906
L’attività è oggi continuata dalla figlia Via Sistina, 23
del fondatore, Elisabeth Rappaport 00187 Roma
Seacombe, e dal nipote Bernard tel. 06.483826
Seacombe. Nella libreria si trovano fax 06.4818079
libri stampati tra la seconda metà e-mail: info@rappaport.it
del quattrocento ed il tardo otto- www.rappaport.it
cento (il novecento è pressoché as-
sente), con un’ampia selezione di orari: 9.30 - 12.30 * 15 - 19
opere di letteratura italiana e stra- da lunedì a venerdì
niera, belle arti, architettura, scienze chiuso sabato e domenica
esatte e naturali, medicina, econo-
mia, filosofia, storia, geografia, guide stringono i titolari ad assentarsi e gli orari
di Roma, libri illustrati, ecc.Vi è inol- possono subire modifiche: è pertanto con-
tre una buona scelta di stampe, car- sigliabile telefonare prima di una visita. Si
te geografiche e vedute (per lo più pubblicano cataloghi che vengono inviati su
di Roma, tra cui molte incisioni del richiesta (è apprezzata l’indicazione del ge-
Piranesi).La libreria è situata nel cen- nere di libri che interessano: materie, auto-
tro storico di Roma, al primo piano ri, luoghi di stampa ecc). I cataloghi non in-
di un antico palazzo che si affaccia cludono stampe e carte geografiche, e la li-
su Via Sistina, la strada che collega breria non tratta gli autori del novecento, i
Bernardo Seacomb Piazza Barberini con Piazza Trinità libri usati e quelli esauriti o fuori stampa.
dei Monti (in cima alla celebre sca- Vengono effettuate stime e perizie ed è
Nel 1906 Carl Ewald Rappaport fondò a linata di Piazza di Spagna). Il numero 23 è sempre gradita l’offerta di libri, stampe e
Roma l’omonima libreria, dopo un’espe- quasi di fronte al Teatro Sistina. Non è ne- carte geografiche dello stesso genere abi-
rienza professionale di quasi dieci anni pres- cessario fissare un appuntamento (salvo il tualmente trattato.
so alcune delle più prestigiose librerie an- sabato), ma a volte gli impegni di lavoro co- Bernardo Seacomb

LIBRERIA DOCET
Nei locali di via Augusto Righi, 11 rimase-
ro Alfeo libraio antiquario e musicista, la Dal 1952
moglie Dalma Furgeri e il figlio Loris. Via Galliera, 34/a
L’entusiasmo di Alfeo, la sua carica umana 40121 Bologna
e intellettuale fecero sì che alla Libreria tel. 051.255085
Docet si formassero in quegli anni giovani e-mail: libreriadocet@tin.it
collaboratori che in seguito diedero origi-
ne ad altre importanti librerie antiquarie orari: 9.30 - 12.30 * 15.30 - 19
italiane. Dagli anni ‘60 Augusto Rabiti mise da lunedì a sabato
al servizio della libreria la sua acuta com- chiuso giovedì, sabato pomeriggio
petenza sulla grafica antica e moderna. e domenica
Dopo il trasferimento della sede nei più
ampi locali di via Augusto Righi 9/a, si con- no stati ricollocati i vecchi, singolari arredi
tinuò la pubblicazione dei cataloghi perio- d’epoca. Nel 2004 viene inserita nell’Albo
dici, arrivati oggi al n. 244, oltre ai numero- delle Botteghe Storiche della città di
si bollettini di Supplemento che contene- Bologna, nel settembre 2004, Loris Rabiti
vano libri esauriti di buona cultura, seguiti è tra i soci fondatori dell’Associazione
nella loro stesura, negli anni ‘50, da Romeo Librerie Storiche.
Rammenghi, indimenticabile figura di libraio Loris Rabiti
ed editore bolognese. Nel 1980 si affian-
La libreria viene aperta nel 1946 sotto i cò ad Alfeo Gigli, marito della nipote
portici di via Augusto Righi a Bologna. I due Martella, Francesco Rabiti, che si dedicò in
fratelli Alfeo e Ancora Gigli si erano ritro- particolare alla ricerca di testi teatrali rari.
vati dopo la guerra. Il primo nome fu sem- Dal 1983 gestisce in proprio la libreria, co-
plicemente Libro di occasione, poi, nel 1947, adiuvato dal figlio Loris, l’attuale condutto-
diventa Libreria Ancora. Nel 1951 Ancora si re, che negli ultimi anni ha diversificato l’o-
trasferì a Castelbolognese, dove aprì uno rientamento dei cataloghi proponendo
studio bibliografico coadiuvato dal giovane spesso soluzioni tematiche.
Matteo Tonini, poi titolare dell’omonima li- Nel 1995 è avvenuto il trasferimento nel-
breria tuttora di Ravenna. la sede attuale di Via Galliera 34/a, dove so- Loris Rabiti
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:30 Pagina 9

 9

LIBRERIA BATTEI
vissuto al trascorrere del
tempo è sottolineata dal- Dal 1872
#!3!%$)42)#%"!44%) la mobilia in noce biondo, Strada Cavour, 5/C
A0!2-!DAL 
dei primissimi anni dell’Ot-
tocento, proveniente da
43100 Parma
tel. 0521.231291 - 0521.233733
un negozio di stoffe. e-mail: edbattei @libero.it
Curiosando tra gli scaffali, amministrazione@battei.it - c
sotto lo sguardo attento www.parmaitaly.com/libreria.html
del busto bronzeo che ri-
trae Luigi Battei, sono de- orari: 8.30 - 19.30
/,).%
")",)/#!24 GIO
L#ORREG
0ITTUREDE INCISE
NEL#ONVENTODI3AN
0AOLO DA&RANCESCO2OSA
SPINA gni di nota il pavimento a da lunedì a domenica
"!4 4%)
mosaico, il grande spec-
9(**63;(+0*(9;6305, ;,(;90+07(94( *699,..06,7(94(
70;;<9,+,3*699,..06 3»67,9(3090*( =0;(,67,9,
5,3*65=,5;6+0:(57(636 5,33(*(70;(3,+,33(4<:0*( Á
chio veneziano d’inizio
Á Á Novecento, l’elegante sca-
5,4)-%./6)4° la a chiocciola che condu-

!.4 /.)/ "!4


4%)
"!,$!33!22%-/,/33)
ce al piano inferiore.
Qui, per non perdere l’ar-
moniosa proporzione ori-
'5% 22). /-!
#5, !.

ginale e rispondere alle


nuove esigenze di spazio,
dettate dalla volontà di of-
frire un’ampia scelta di vo-
lumi, si sono rese fruibili al-
"!4 4%)
"!44%)
cune antiche stanze di par-
"!4 4%)

(;(=63(*657,7765,
,+65*(40336
3(*<*05(7(940.0(5(
Á
*,5;65<6=,.<:;6:,
-(*03090*,;;,
ticolare suggestione. Il nuo-
Á Á
vo reparto della libreria,
WWWBATTEIIT
così come l’ottocentesco
7,969+050,79,56;(A0650
HTTPUPZ[YHaPVUL'IH[[LPP[ spazio, è climatizzato, per
*(:(,+0;90*, <--0*06.9(-0*6 30)9,90( rendere più piacevole lo Le stanze della libreria
)(;;,07(94(

)VYNV:HU[H)YPNPKH7HYTH )VYNV:LYLUH7HYTH :[YHKH*H]V\YJ7HYTH


[LSMH_
JHZHLKP[YPJL'IH[[LPP[
[LS
NYHÄJH'IH[[LPP[ sfogliare di un libro, così
[LS
SPIYLYPH'IH[[LPP[
YLKHaPVUL'IH[[LPP[ JVYYPLYLKPWHYTH'IH[[LPP[ JVTTLYJPHSL'IH[[LPP[
come il conversare. sono frequentemente teatro
Da cinque generazioni, la di incontri culturali,
Dal 1872, la storica Libreria Battei si affac- famiglia Battei continua a gestire la libreria,
cia su strada Cavour, cuore pulsante di in sinergia con l’attività della casa editrice, presentazioni di volumi,
Parma. Fondata da Luigi Battei, libraio, tipo- con la stessa passione per la pagina scritta mostre d’arte, concerti
grafo ed editore, rivela, già all’esterno, con che muoveva il suo fondatore Luigi Battei.
le vetrine a specchio e la maniglia in otto- Oggi, come allora, un salotto letterario nel e conversazioni con noti
ne con le iniziali del fondatore, la sua origi- cuore della città per diffondere l’amore per personaggi del mondo politico,
ne ottocentesca. la storia, l’arte e la cultura
L’atmosfera accogliente di un luogo soprav- Antonio Battei sociale e culturale.

Antonio Battei
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:30 Pagina 10

 10

LIBRERIA ANTIQUARIA VALLERINI


Nel corso di questi cento
anni di attività, che verran- Dal 1909
no festeggiati nel 2009,mol- Via dei Mille, 7/a - 13
te imprese commerciali si 56126 Pisa
sono sviluppate e grandi tel. 050.555450
collezioni si sono avvicen- fax 050.562752
date sugli scaffali della e-mail: andrea@vallerini.it
Libreria. Attualmente il ti- www.vallerini.it
tolare si è convertito alla
schedatura ed alla vendita orari: 9 - 13 * 15.30 - 19.30
telematica attraverso un da lunedì a sabato
proprio sito web, che, uni- chiuso domenica
co in Italia, conserva il sa-
pore e la struttura di un ca- clienti in un ambiente suggestivo, collocato
Andrea Vallerini talogo tradizionale, ripro- in un palazzo medievale carico di storia.
ponendo virtualmente la Nelle varie salette che compongono la
Andrea Vallerini, libraio di terza generazio- stessa posizione che i libri occupano sugli Libreria, piene di libri, i bibliofili si perdono
ne, gestisce da oltre 35 anni la omonima scaffali. Ciò permette di muoversi agilmen- in ricerche piacevoli ed allettanti.
Libreria Antiquaria, fondata dal nonno te tra i titoli proposti (e aggiornati con gran- Un appuntamento sicuro a Pisa, in via dei
Augusto nel 1909 e poi accresciuta, sia nel de frequenza) e di richiedere con altrettan- Mille, tra la piazza dei Cavalieri di Santo
campo delle stampe che dei libri antichi, dal ta semplicità le opere a cui il cliente è inte- Stefano e la piazza del Duomo.
padre Fernando. ressato. Andrea Vallerini accoglie i propri Andrea Vallerini

LIBRERIA ANTIQUARIA GONNELLI


cante collezionista Mario
Galli e del pittore-scritto- Dal 1875
re Borgiotti. Nella Saletta Via Ricasoli, 6-14/r
sono state presentate mo- 50122 Firenze
stre di varie generazioni di tel. 055.216835
artisti tra i quali maestri del fax 055.2346812
Novecento come De Chi- e-mail: info@gonnelli.it
rico e Rosai. Accanto alla www.gonnelli.it
vendita di libri antichi e ra-
ri, manoscritti, stampe e di- Da ottobre a maggio
segni, la libreria, già alla fi- orari: 9 - 13 * 16 - 19.30
ne dell’Ottocento, iniziò da martedì a sabato
una propria attività edito- chiuso domenica
riale.Tra le sue prime edi-
zioni il Dizionario dei pitto- Da giugno a settembre
ri compilato da Angiolo orari: 9 - 13 * 16 - 19.30
Fondata ufficialmente nel 1875 la Libreria De Gubernatis nel 1892. Grazie all’iniziati- da lunedì a venerdì
Antiquaria Gonnelli è una delle più antiche va di Alfiero Manetti genero di Aldo chiuso sabato e domenica
e storiche d ‘italia. Gonnelli, la libreria ha intrapreso da circa
Già nel 1863 il fondatore Luigi aveva diffu- trent’anni la pub-
so un opuscolo della Accademia della blicazione di due
Crusca Libro delle segrete cose delle donne prestigiose colla-
nel quale si legge sulla copertina: «questo, e ne editoriali: Do-
il seguente opuscolo di Crusca, pubblicato per cumenti inediti di
cura del prof.Ab. Giuseppe Manuzzi, trovansi cultura toscana e
vendibili dal librajo Luigi Gonnelli, via Ricasoli Papyrologica fio-
n° 6, Firenze». Già all’inizio del Novecento rentina. Giunta al-
in bottega si potevano trovare preziose edi- la quarta genera-
zioni e incunaboli, i locali erano frequenta- zione familiare,
ti da personaggi della cultura del calibro di attualmente la li-
D’annunzio. Papini, Martini, Croce, Prezzolini breria è gestita
allora direttore de La Voce. da Marco Manet-
Dipinti di Fattori e altri pittori macchiaioli ti coadiuvato da
sono stati proposti in vendita presso la uno staff di validi
Saletta Gonnelli, attigua alla libreria, negli an- collaboratori.
ni in cui Aldo Bonelli era amico del mer- Marco Manetti Alfiero e Marco Manetti
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:30 Pagina 11

 11

LIBRERIA BELFORTE
permesso, prima provviso-
rio e poi definitivo, a pub- Dal 1805
blicare anche in italiano i li- Via Grande, 91
bri di preghiera. 57123 Livorno
Attraverso i decenni, le ge- tel. 0586.887379
nerazioni che si susseguo- e-mail: info@ libreriabelforte.com
no e le guerre, i Belforte www.libreriabelforte.it
continuano a stampare li-
bri di preghiera curati ed orari: 9 - 19.45
eleganti che si diffondono da lunedì a venerdì
in tutto il Mediterraneo, sabato 9 - 13 * 16 - 20
dalla Turchia alla Grecia, al chiuso domenica
Libano, alla Siria, all’Irak,
Egitto, Libia,Tunisia,Algeria, a cedere la direzione e la proprietà ad
Marocco, India. amici non ebrei, e a cambiare il nome in
Nel 1921 viene poi inau- un meno pericoloso Società Editrice Tirrena.
gurata Bottega d’Arte, una Nel dopoguerra prosegue l’attività della
delle prime gallerie italiane libreria, diretta per più di cinquant’anni da
d’arte moderna oggi diret- Paolo Belforte, che organizza presenta-
ta da Silvia Guastalla. zioni di libri e dibattiti con i maggiori in-
La storia della libreria e della casa editri- Con il 1938 e le leggi razziali tutto comin- tellettuali contemporanei. L’attività edito-
ce Salomone Belforte & C. si intrecciano cia a precipitare: i Belforte sono costretti riale, sotto il nome di Belforte Editore
da sempre con quella di Livorno e delle
vicende degli ebrei sefarditi che abitano il
bacino del Mediterraneo.
Gli ebrei arrivano numerosi a Livorno –
città nuova voluta dai Medici come por-
to toscano – alla fine del ‘500, richiamati
dalle leggi che promettono loro libertà di
culto e di commerci, insieme a privilegi
unici per l’Europa di allora.
L’avventura dei Belforte inizia nel 1805.
Joseph Belforte, definito negli archivi del-
la comunità studente, stampa a sue spese
un libro di preghiere in ebraico presso la
tipografia di un altro ebreo, Elieser Sadun.
Pochi anni dopo, il figlio Salomone stam-
pa con alcuni soci altri quattro libri, e nel
1834 apre ufficialmente la Salomone
Belforte & C. Con tenacia e pazienza
Salomone riesce a ottenere, ancor prima
che venga concessa dal Granduca di
Lorena la libertà di stampa nel 1848, il

Libraio, continua con pubblicazioni di sto-


ria locale, di psicologia, di cultura varia.
Nel 2001 uno degli eredi Belforte, l’edi-
tore e mercante d’arte Guido Guastalla,
con i figli Silvia ed Ettore, rileva la libreria-
casa editrice, riportandola all’antico no-
me Salomone Belforte & C., con l’intenzio-
ne di riannodare i fili della memoria, dan-
do nuovo impulso alla libreria storica di
Livorno, e all’editoria, sia di argomento
ebraico che di storia e cultura locale.
Nel 2005 la casa editrice ha celebrato il
bicentenario pubblicando il catalogo com-
pleto delle edizioni Belforte.
La libreria diretta da Pasquale Di Paolo ha
una sezione di judaica tra le più ricche di-
sponibili in Italia, e organizza settimanal-
mente presentazioni di libri ed incontri
con i più importanti romanzieri e saggisti.
Ettore Guastalla
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:31 Pagina 12
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:31 Pagina 13

 13

LIBRERIA BOCCA
me strettamente colle-
gate tra loro: la libreria, Dal 1775
la casa editrice e il gior- Galleria Vittorio Emanuele II, 12
nale Arte Incontro in 20121 Milano
Libreria. Cinque sono sta- tel. 02.86462321 - 02.860806
te le sue sedi in passato: fax 02.876572
Parigi, Firenze, Roma, e-mail: libreriabocca@libreriabocca.com
Torino e Milano, l’unica www.libreriabocca.com
sopravvissuta all’interno
del prestigioso edificio orari: 9 - 19
storico della Galleria domenica compresa
Vittorio Emanuele II.
Le sorti dell’azienda per
lungo tempo hanno se-
guito da vicino quelle
dell’Italia, in quanto i
Bocca stampavano per
Casa Savoia. La cultura
nazionale ha un grande
debito nei confronti di
questa storica casa edi-
trice che annovera tra i
suoi autori Gioberti,
Pellico, Previati, Segantini,
Nietzsche, Kierkegaard,
Freud. Opere come Le
mie prigioni di Pellico
hanno contribuito a
sconvolgere antichi equi-
libri sociali o ad aprire,
come nel caso de
La Ditta Bocca nasce a Torino nel 1775 L’interpretazione dei sogni di Freud, nuovi Giorgio Lodetti
come azienda tipografica e libraria, fonda- sentieri all’evolversi del pensiero umano.
ta dai fratelli Giuseppe e Secondo Bocca, I dettagli delle vicende di questa storia lun- l’esposizione di opere d’arte: dipinti, scul-
nativi di Asti. Oggi è una delle più antiche ga oltre due secoli sono contenuti nel li- ture, ceramiche e vetri.
aziende librarie rimaste in attività, mentre bro Editoria e Arte a Milano, curato da Creano una rete di collegamenti interna-
le funzioni che un tempo erano accentra- Donatella Bertoletti e Giacomo Lodetti, zionali con altre librerie per la diffusione
te, sono ripartite in tre aziende autono- edito in occasione dei festeggiamenti dei del libro d’arte e istituiscono il Club per i
225 anni di attività della libreria. Dal fedeli clienti collezionisti, i musei, le biblio-
1979 le sorti dell’azienda sono nel- teche universitarie, le gallerie e gli antiqua-
le mani della famiglia Lodetti: ri internazionali.
Donatella e Giacomo coi figli, Ga- Di recente realizzazione, sotto la guida di
briele, che si occupa di biblioteche Giorgio Lodetti, è il ciclo di iniziative arti-
e libri rari, Giorgio che coltiva i rap- stico-letterarie Pensieri e parole che, con
porti con gli artisti e Monica che un nutrito programma e appuntamenti
cura tutti i rapporti con l’estero, ri- bisettimanali nello spazio di via Molino del-
prendono l’attività editoriale, indi- le Armi, 5, riporta in auge, con uno stre-
rizzandosi verso un pubblico di col- pitoso successo di pubblico, un’usanza lar-
lezionisti bibliofili: i Girasoli, Arte viva, gamente diffusa nella seconda metà del
Contaminazioni, Cataloghi d’Arte, In- secolo XIX. La frequentazione assidua di
trovabili, costituita da libri stampati artisti ha consentito di realizzare un pavi-
a mano in tirature limitate a poche mento originale, motivo di pellegrinaggio
copie, su preziose carte fabbricate fotografico, riportato su guide e pubblica-
a mano, illustrati da grafiche origi- zioni locali, realizzato con una struttura
nali di noti artisti. Con loro la libre- metallica ricoperta con lastre di cristallo
ria si specializza nella vendita di li- che ricoprono dipinti e sculture create su
bri d’arte, cataloghi di mostre di tut- mattonelle quadrate.
to il mondo e monografie di artisti Locale Storico d’Italia con il patrocinio del
in tutte le lingue. Nel 1990 fonda- Ministero dei Beni e delle Attività Culturali,
no il giornale Arte Incontro in Libreria, Medaglia d’Oro della Camera di
diffuso gratuitamente in 29 Paesi e Commercio di Milano, socio fondatore
promuovono una serie di iniziative dell’Associazione Culturale delle Librerie
culturali a scadenze fisse che spa- Storiche ed Antiquarie d’Italia.
ziano dalla presentazione di libri al- Giorgio Lodetti
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:31 Pagina 14

 14

LIBRERIA CARÙ
Dal 1942
Piazza Garibaldi, 6
21013 Gallarate (VA)
tel. 0331.792508 - 0331.776122
fax 0331.791071
e-mail: libri@ caru.com
www.caru.com
orari: 9.30 - 12.30 * 15.30 - 19.30
da lunedì a sabato
chiuso domenica pomeriggio

editore per edito-


re con una vasta
La libreria, oggi diretta da Anna, moglie di zie alla vastissima scelta dei prodotti tratta- scelta di pubbli-
Paolo,viene aperta negli anni Quaranta. ti. La Carù è specializata in CD di musica cazioni nazionali e
La passione dei suoi titolari per la musica rock, folk, blues, jazz e classica, 45 giri da col- internazionali dal-
consente che ai libri si aggiunga anche la lezione, grande assortimento di vinile, LP la musica all’arte,
vendita dei dischi. originali, questo settore è diretto da Paolo dall’oggettistica al-
Negli anni Cinquanta si afferma come una che cerca di offrire una scelta ricca e varia, la letteratura, dal-
delle prime aziende italiane specializzate nel ma sempre molto legata a un discorso cul- l’architettura alla
settore musicale, grazie anche all’importa- turale privilegiando musica di nicchia e ge- fotografia
Paolo e Anna Carù
zione diretta di dischi da tutto il mondo a neri normalmente ignorati dalla discogarfia Anna Carù
cui, più tardi, si aggiunge anche la vendita di nazionale. Lo stesso criterio viene applica- I cataloghi degli editori nazionali più presti-
riviste e video. to alla prestigiosa libreria che offre volumi giosi. Carù libreria-dischi, un mondo a parte
Oggi l’azienda vende in Italia e all’estero gra- da collezione, prime edizioni e cataloghi,

LIBRERIA CATTANEO
che anno, causa la sua improvvisa scompar-
sa, l’azienda è rilevata dal fratello minore Dal 1911
Antonio. Con lui ha inizio un periodo di Via Roma, 52
grande crescita e sviluppo fino all’apertura 23900 Lecco
del negozio a Lecco, nella centrale via Roma, tel. 0341.286323
nel 1930. Da allora fino ad oggi la libreria è fax 0341.285189
stata punto di riferimento per tutto il ter- e-mail: libreria@ cattaneolecco.it
ritorio, dal singolo cliente alla biblioteca.
Oggi la libreria è ferreamente condotta dal- orari: 9 - 12.30 * 14.30 - 19.30
la figlia di Antonio,Tina, nota anche oltre i da lunedì a sabato
confini lombardi come il generale, una ve- domenica 10 - 12.30 * 15 - 19
ra esperta di libri con una passione innata
per la cultura. La famiglia Cattaneo ha da-
Tina Cattaneo
to vita anche ad una piccola casa editrice
la Cattaneo Paolo Editore, specializzata in li-
La Libreria Luigi Cattaneo viene aperta a bri sul territorio. Nonostante la crisi che in-
Oggiono, un paese vicino a Lecco, nel 1911. veste il mercato editoriale, la libreria
Il fondatore è Luigi Cattaneo, ma dopo qual- Cattaneo è e continua ad essere un porto
sicuro per il mondo dell’e-
ditoria e per la popolazione
lecchese.Tra i clienti famosi
che hanno frequentato e
frequentano i suoi fornitis-
simi scaffali si ricordano Don
Luigi Sturzo, Indro Mon-
tanelli, Carlo Castellaneta,
Giorgio Bocca, l’architetto
Stefanoni, il vignettista Al-
fredo Chiappori e lo scrit-
tore Andrea Vitali.
Tina Cattaneo
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:31 Pagina 15

 15

LIBRERIA GUIDA
Stuart Mille e II Capitale di Marx. Negli an-
ni ‘50 e ‘60, cresce il suo ruolo. Ed esplode Dal 1920
nel ‘68, quando, auspice Achille Bonito Oliva, Via Port’Alba, 20/23
che qui mosse i primi passi, Domenico Rea, 80134 - Napoli
Michele Prisco e altri scrittori napoletani tel 081.446377
come Pellegrino Sarno, fu teatro – in una fax 081.451883
saletta ricavata tra gli scaffali, detta rossa per e-mail: libri@guida.it
il colore delle sedie – di dibattiti accesi e www.guida.it
appassionati dalla letteratura al cinema al-
le arti visive con Ungaretti, Moravia, Eco, orari: 8 - 20
Barzini, Bocca, Montanelli, Bompiani, Spa- da lunedì a sabato
dolini, e tanti editori italiani come Laterza, chiuso domenica
Mondadori e autori stranieri come Kerouac,
Ginsberg, Klossowski. La stessa Fernanda ne, tanto che negli anni dell’euforia della
Mario Guida Pivano ha ricordato nel suo Amici miei scrit- new-economy fu accreditata da molti gior-
tori, edito da Mondadori, la visita con nali e riviste specializzate, quale partner
La tradizione dei Guida – ormai diventata Ginsberg presso Guida, così come tutti a ideale d’oltreoceano per amazon.com, la
sinonimo di libri ed editoria non solo a Napoli ricordano le ore piccole trascorse più grande libreria virtuale del mondo con
Napoli e in Campania – affonda le sue ra- con Kerouac. Nel novembre del 1983 il il proprio sito www.guida.it per la consulta-
dici nel lontano 1920. Ministero dei Beni Culturali ha dichiarato zione bibliografica di oltre 550 mila titoli di
Alfredo, padre di Mario, zio di Diego, fon- la Libreria Guida di Napoli in via Port’Alba libri nuovi e di antiquariato. Il Gruppo inol-
datore del gruppo articolato in un circuito Bene culturale dello Stato art. 1 e 2, Legge tre edita un mensile Guidailibri distribuito
– il primo del Sud – di sei librerie dirette 10 giugno 1939 n. 1089, per l’attività libra- a livello nazionale in 20.000 copie. Oggi il
(due a Napoli: Port’Alba e Vomere, una a ria ed editoriale svolta. Ancora, nel dicem- gruppo è impegnato in un ambizioso pia-
Salerno, Caserta, Benevento ed Avellino) bre del ‘92, dopo due anni di duro lavoro no di sviluppo commerciale con I’apertura
sei franchising (Napoli, Ischia, Noia, S.Angelo di ristrutturazione senza, però, un solo gior- di 20 nuovi punti vendita in franchising an-
dei Lombardi, Ariano Irpino e Capua); tre no di chiusura, viene inaugurata la nuova che fuori dalla regione Campania.
sigle editoriali: Alfredo Guida Editore, Guida sede completamente rinnovata. Con i suoi La Guida Editori, infine è promotrice dell’o-
Editori e Lettere Italiane, apre, a Port’Alba, 1800 metri quadrati, su 5 livelli, per 8 Km riginale progetto della creazione della Città
nel cuore del centro antico di Napoli, una di scaffalature, una saletta dibattiti – la Saletta del Libro che sarà il primo esempio di sito
libreria che diventerà un vero e proprio rossa anche oggi per il colore delle sedie – europeo interamente dedicato alla inte-
punto di riferimento per la cultura meri- con 200 posti a sedere, Guida rappresen- grazione verticale del processo di tradu-
dionale. Circondata dai palazzi dell’U- ta la terza libreria più grande d’Italia. In mi- zione editoriale. In un’unica concentrazio-
niversità, il Conservatorio di S. Pietro a gliaia sono accorsi alla due kermesse d’inau- ne saranno presenti tutti gli anelli della fi-
Maiella, I’Accademia di Belle Arti, l’Istituto gurazione e, da allora, la Saletta rossa ha ri- liera editoriale con imprese cartarie, grafi-
Universitario Orientale, i licei Genovesi e preso a pulsare: scrittori, editori, giornalisti, che, informatiche, editoriali pura e sempli-
Vittorio Emanuele, si trasforma in passaggio politici, filosofi, artisti sono tornati ad incon- ce, pubblicitarie ed addirittura una scuola
obbligato per l’intellighentia della città. trarsi con le forze vive della città. Le Librerie di formazione permanente per la prepa-
Casa Croce è a due passi, e il filosofo è un Guida oggi sotto la guida del grande capo razione delle professionalità impegnate nel-
habitué della libreria che diventa cenacolo Mario, con l’aiuto del nipote Diego, hanno la redazione, confezione e commercializ-
di intellettuali liberali, pubblicando anche avuto il merito di essere riconosciute co- zazione del prodotto libro.
volumi messi all’indice come La libertà di me la prima e più importante libreria onli- Diego Guida

LIBRERIA GUTENBERG AL COLOSSEO


Libreria fiduciaria Franco Maria Ricci,
specializzata in archeologia, architettu- Dal 1810
ra, arte, astrolabi, cartografia, cinquecen- Via di San Giovanni in Laterano, 94
tine, diritto, economia, edizioni di pre- 00184 Roma
gio, divisioni ereditarie, geografia, tel. 06.77208831 - 06.97270758
globi,Incunaboli, medicina, numismatica, e-mail: lgutcol@agora.stm.it
novecento, romanistica, sfere armillari, www.libri-antichi.com/gutenbergalcolosseo
stampe, stime e perizie, storia, storia lo-
cale, strumenti scientifici antichi. orari: 10 - 13 * 16 - 20
Galleria d’arte antica e moderna, di- da lunedì a sabato
pinti e sculture. chiuso domenica
Matteo Maglia
Fino a tutto dicembre avrà luogo una straordinaria VENDITA PROMOZIONALE di
libri antichi e del ‘900, stampe e dipinti antichi, moderni e contemporanei.Troverete
– come di consueto – l’elevata qualità delle opere offerte a PREZZI SENSIBILMEN-
TE ABBATTUTI CON SCONTI FINO AL 30%,Vi attendiamo!
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:31 Pagina 16

 16

LIBRERIA BUSCEMI
ciliano, sorretto da un’arcaica econo-
mia agricola. Essendo al centro della Dal 1898
città, ombelico dell’isola e a più di mil- Piazza Vittorio Emanuele, 19
le metri di altezza, Buscemi può van- 94100 Enna
tare il duplice primato di essere ubica- tel./fax: 0935.5000700
ta nel centro esatto della Sicilia, oltre e-mail: info@ libreriabuscemi.it
ad essere la cartolibreria più in alto di www.libreriabuscemi.it
tutta la regione. Una serie di record che
lo collocano tra i negozi più interes- orari: 9 - 13 * 16.30 - 20.30
santi del settore… da lunedì a sabato
Lo Ze’ Giammattì citato da Umberto chiuso domenica
Domina nel libro Quell’Enna del ‘39 il
cui passo recita: «Sabato, 21 gennaio e Sebastiano, poi Calogero e Ninni. Adesso
‘39. Ieri mattina sono andato a vedere Filippo e Sebastiano» tratto da Viaggio attra-
se era arrivato Buffalo Bill (un fascicolo verso le regioni. E la tradizione continua…
settimanale di avventure) ed è successo La libreria Buscemi è anche ufficio.
qualcosa che forse merita breve nota. Presso il nostro punto vendita, potrai tro-
Dico: “Ze’ Giammattì, è arrivato Buffalo vare tutto ciò che può servire in un ufficio
Bill?”. Non mi risponde. Richiedo: “Ze’ moderno.Arredi, consumabili per stampan-
Giammattì, è arrivato Buffalo Bill?”. ti laser ed ink-jet, prodotti informatici, rac-
Nessuna risposta. Richiedo ancora: “Ze’ coglitori per documenti, carta per fotoco-
Giammattì, è arrivato Buffalo Bill?”. pie, cucitrici e molto altro. Consegna in
Annoiato, si rivolge al figlio e fa:“Paulì, dic- 24/48 ore. Pagamenti personalizzati.
ci di no ca mi siddìa parlari”». La libreria Buscemi offre i servizi di preno-
«Tipico, sorprendente, humour ennese. Mi tazione e vendita dei testi scolastici per
La cartolibreria Buscemi fu inaugurata nel accorgo di non aver detto che ‘u Ze’ Giam- scuole elementari, scuole medie, licei, isti-
1898. Enna portava ancora l’antico nome mattista Buscemi è l’edicolante (unico) della tuti di istruzione superiore e per tutte le
di Castrogiovanni e non era capoluogo di città… altri non è che Giovan Battista Buscemi facoltà universitarie.
provincia, ma un paesino dell’entroterra si- capostipite della famiglia, dopo di lui Paolino Sebastiano Buscemi

LIBRERIA CASA DEL LIBRO


scomparsi, ma riesce a
mantenere un rapporto Dal 1936
vivo e saldo con il presen- Via D’Aquino, 142
te proiettandosi verso il 74100 Taranto
futuro. Fin dalle origini l’at- tel. 099.4520504
tività dei Mandese è stata e-mail: libronic@libero.it
rivolta all’universo del libro, storicamandese@tele2.it
dalla vendita alla produzio-
ne iniziata nel 1882 con orari: 9 - 13 * 16.30 - 21
Vallardi per la coedizione da lunedì a sabato
del Dizionario enciclopedi- chiuso domenica
co Melzi. Rilevante ricono-
scimento, di una vita spe- ni culturali quando in Italia sono sorte libre-
sa per i libri, è stata la Gerla rie indipendenti fondate sul rapporto e la
d’Oro conferita ad Antonio fidelizzazione del cliente attraverso la prati-
Mandese (il più anziano li- ca quotidiana della parola e del consiglio, in
L’impegno dei Mandese nel settore libra- braio d’Italia), in occasione del Premio let- un microcosmo apparentemente comples-
rio comincia negli ultimi decenni del XIX terario Bancarella nel 1982. La storica libre- so e disordinato, ma certamente funziona-
secolo, allorché Nicola Mandese dalla città ria è stata un punto di riferimento per in- le al ritrovamento di qualsiasi libro ovunque
campana di Nola si trasferisce a Taranto do- tere generazioni di giovani e ancora oggi sia. In questo scenario, la vita e le parole cu-
ve avvia la propria attività e allaccia relazio- rappresenta il fulcro di numerosi incontri stodite nei libri continuano ad impregnare
ni con il mondo culturale e sociale locale, culturali. Personaggi illustri come d’An- le pareti della storica Casa del Libro che è
in particolare con Pietro Acclavio cui oggi nunzio, Bacchelli, Bassani, Quasimodo, E. De una porta verso le grandi realtà della cultu-
è intitolata la Biblioteca Civica. Fu Antonio, Filippo, Butitta, Chiara, Ungaretti, Gatto, ra. L’attuale logotipo è costituito da cinque
sulle orme del padre Nicola, a fondare nel Spadolini, Merini, Spaziani, Pierri, Carrieri, M sovrapposte che alludono ai fratelli suc-
1936 la prima Casa del Libro, ubicata in via Grillandi, Petrone, Alberoni, Zecchi, Sgarbi, cedutisi al fondatore Antonio: Nicola, Gian-
d’Aquino, il salotto della città dove tra i suoi Gervaso e Bevilacqua, hanno frequentato franco Raffaele, Stefano e Giulia, impegnati
antichi scaffali lignei si confondono e si me- la libreria. La Casa del Libro continua ad es- come imprenditori della cultura del Libro e di
scolano gli odori e i ricordi del passato. È sere il contatto preferito di molti tarantini. tutto ciò che rappresenta e rappresenterà.
una struttura che ricorda uomini e cose Il libraio e la libreria sono diventati istituzio- Nicola Mandese
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:31 Pagina 17

 17

LIBRERIA LATERZA
Dal 1896
Via Sparano da Bari,0136
70121 Bari
tel. 080.5211780
fax 080.5243767
e-mail: libreria@laterza.it
www.laterza.it

orari: 9 - 20.30
da lunedì a sabato
chiuso domenica

Francesco Orofino (questi ultimi tre asso-


ciati dello Studio GAP di Roma), autori di
un allestimento innovativo fondato su due
parole chiave: leggerezza e trasparenza. Il
cliente viene accolto in un ambiente pro-
I dipendenti della Libreria Laterza gettato intorno a lui: ampi spazi sono de-
dicati alla sosta in libreria, con sedute dislo-
La Libreria Laterza, una delle più antiche tutti gli intellettuali baresi che non si rico- cate in tutte le stanze. Gli scaffali sono in
d’Italia con i suoi 110 anni, nel corso della noscono nel regime fascista e che spesso metallo, leggeri e sospesi dall’alto; le vetri-
sua lunga storia ha ospitato le personalità nei suoi locali incontrano Benedetto Croce ne permettono uno scambio continuo con
più importanti della vita culturale e politi- in visita a Bari o altre personalità dell’op- l’esterno, l’intera libreria è visibile dall’ester-
ca del Paese. Dalla sua sede sono passati posizione antifascista. Nel dopoguerra la no. È stato realizzato un ampio soppalco
intellettuali e politici a partire dal gruppo di Libreria consolida il suo ruolo di centro cul- dove la libreria si trasforma in salotto, con
antifascisti che si radunò intorno a Be- turale di Bari e si espande. Il 4 maggio 1963 caffetteria e un internet point. Molto cura-
nedetto Croce, ai Presidenti Giorgio viene inaugurata la nuova sede di via to il settore dedicato ai bambini con scaf-
Napolitano e Carlo Azeglio Ciampi per ar- Sparano, nel centro della città, che, negli an- fali a misura e un apposito spazio dove ac-
rivare a Pier Paolo Pasolini, Carmelo Bene, ni successivi, diventa luogo di numerosi in- comodarsi a leggere, colorare ed esercita-
Eduardo De Filippo, Renato Guttuso, Dario contri con autori e personalità del mondo re la fantasia con il gioco del teatro.
Fo, solo alcuni dei nomi più prestigiosi. della cultura e riferimento abituale per i gio- Particolarmente innovativa la realizzazione
La Libreria Laterza viene aperta da Giovanni vani più curiosi e impegnati. Il 19 giugno del di un solaio a scomparsa: schiacciando un
nel 1896 è uno spazio ridotto in cui lavo- 1992 la Libreria, mantenendo la stessa dis- bottone si alza un piano mobile, svelando
ra insieme alla moglie Agostina, la sua na- locazione nel centro della città, si amplia svi- una sala conferenze dotata di oltre cinquan-
scita precede di qualche anno quella della luppando accanto ai tradizionali settori di ta posti: una vera e propria macchina ‘leo-
Casa editrice che viene fondata nel 1901. narrativa e saggistica quelli di scolastica, tec- nardesca’ che consente di accogliere i tan-
Nel 1923 la libreria si trasferisce in locali nica-professionale, tascabili, di libri per bam- ti incontri con l’autore che da sempre la li-
più ampi: i commessi ora sono due, più un bini e ragazzi e multimediale, un assorti- breria ospita. Nonostante le profonde tra-
fattorino e a dirigere c’è sempre Giovanni, mento che ne fa una delle più ricche libre- sformazioni, la libreria continua ad affidare,
impegnato però anche nell’attività editoria- rie d’Italia. Nel 2006 affronta una nuova ri- come da tradizione, il suo fascino e le sua
le, è lui infatti, il principale artefice dello svi- strutturazione e il 2 settembre riapre i bat- atmosfera soprattutto ai libri. A comincia-
luppo della Casa Editrice Laterza e del for- tenti dopo tre mesi di lavori che ne hanno re dal colore degli ambienti che è dato in-
tunato incontro con Benedetto Croce. profondamente rinnovato l’aspetto. La ri- teramente dai volumi sistemati su scaffali
Nel 1930 a Giovanni subentra il figlio mag- strutturazione è stata affidata a quattro al- rigorosamente bianchi così come il resto
giore Nino, che era stato mandato in lievi di Alfredo Lambertucci (che negli an- degli arredi. Ma, cosa ancor più importan-
Germania per apprendere il mestiere. Nel ni ‘60 progettò il palazzo dove ha sede la te, è l’offerta di titoli notevolmente aumen-
1939 Nino diventerà direttore, in questi an- libreria) Domenica Loperfido Balestrazzi, tato rispetto al precedente allestimento.
ni la libreria diventa luogo d’incontro per Federico Bilò, Alessandro Ciarpella e Alessandro Laterza

Associazione Culturale
Associazione Culturale

Librerie Storiche e Antiquarie d’Italia Librerie Storiche e Antiquarie d’Italia

Da richiedere
associazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaas-

alla Segreteria
sociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaasso-
ciazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassocia-
zioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazio-
associazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriesto-
richeeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassozne-
culturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeanti-
quaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazionecultu-

quaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazionecultu-
culturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeanti-
richeeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassozne-
associazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriesto-

Libreria Storica d’Italia


dell’Associazione La fedeltà a un commercio esemplarmente nobile come quello dei
libri, radicandolo nei centri storici delle più importanti città
italiane, è stata sempre e ancor più oggi, in questo momento
via Molino delle Armi, 5. particolarmente critico, motivo di orgoglio e professione di fede.
Premiando i titolari delle cosiddette “Librerie Storiche” intendiamo
con forza proporre queste faticose esperienze con esemplari

20131 Milano testimonianze di valori riconosciuti e condivisi, che lettori e studiosi,


grafica: Walter Valentini

municipi e legislatori, colleghi ed editori segnalano a tutti affinché


Associazione Culturale non se ne smarrisca la memoria e si rinnovi l’impegno, sfidando le
Librerie Storiche e Antiquarie d’Italia quotidiane difficoltà.
associazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’ita-
liaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’ita-
liaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’ita-
liaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’italiaassociazioneculturalelibreriestoricheeantiquaried’ita-
tel. 02 58302093 Cesare De Michelis
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:32 Pagina 18

 18

LIBRERIA PRINCIVALLI
nazionale e poco dopo
la libreria Minerva si spo- Dal 1954
sta in largo Tempini di- Via Bafile, 254
ventando Cartolibreria 30016 Lido di Jesolo (VE)
Marton. È qui che Ales- tel. 0421.93736
sandra, titolare della li- e-mail: libprincivalli@nectarine.it
breria Princivalli, inizia a e-mail: info@libreriaprincivalli.com
lavorare a 15 anni, aiu- www.libreriaprincivalli.com
tando il padre nei me-
orari invernali: 10 - 13 * 16 - 20
si estivi. Per chi cresce
in questo ambiente, gli domenica e festivi 16 - 20
odori della carta, della chiuso lunedì
polvere, dei libri, i rap- orari estivi: 10.45 - 13 * 16.45 - 23.30
porti coi clienti, marca- aperto tutti i giorni
Alessandra Princivalli no il futuro, e preventi-
vano un mestiere che to a un concorso letterario promosso dal-
La Libreria Princivalli, aperta nella sede at- entra nel sangue. Perché vendere libri si- l’Assessorato alla Cultura del Comune di
tuale dal 1995, è la naturale prosecuzione gnifica anche assumere una posizione di ri- Jesolo. Dotata di un’ampia offerta di titoli,
dell’attività di libraio svolta da Lorenzo ferimento e di stimolo, significa creare oc- con maggior attenzione alla narrativa e par-
Princivalli nel corso della sua vita, passata casioni di confronto con il pubblico, in un ticolare cura alla letteratura per bambini e
tra i libri e gli scaffali, a partire dal 1943, luogo accogliente dove scegliere le proprie ragazzi, opera anche una scelta rivolta agli
quando, ancora ragazzo, viene assunto a letture. E così, se nel periodo estivo la li- editori specializzati e di nicchia. La libreria
Oderzo nella cartolibreria Bianchi Zamuner. breria è aperta tutti i giorni, compresa la è stata informatizzata, procura qualunque
Poi si trasferisce definitivamente a Jesolo, sera, nei mesi intermedi, una o più serate libro, anche scolastico o universitario.
dove la ditta Marton di Treviso, che ha ri- al mese, riapre alle ore 21 per proporre Ancora oggi, a distanza di tanti anni, alcuni
levato la libreria Minerva, aperta nel 1948 conferenze di approfondimento di autori vecchi clienti passano a fare quattro chiac-
da un maestro di scuola elementare, offre contemporanei, letture di poesia, presen- chiere con Lorenzo, attivo ottantenne, per
a Lorenzo di gestirla. In quegli anni Jesolo tazioni di libri e incontri con gli autori o per iniziare al rito della lettura, figli o nipoti.
si espande, diventa centro turistico inter- ospitare un corso di scrittura creativa lega- Alessandra Princivalli

LIBRERIA CIOFALO
col grande merito di
agevolare lo studio dei Dal 1939
ceti meno abbienti, Piazza Municipio, 35
concedendo particola- 98122 Messina
ri facilitazioni nei paga- tel. 090.675311
menti. fax 090.6411135
Gli anni Sessanta vedo- e-mail: info@ ciofalo.it
no forti accelerazioni
dei sistemi economici e orari: 9 - 13 * 16.30 - 20
nel mercato editoriale da lunedì a sabato
si avverte fortemente chiuso domenica
la crisi che contribuisce
alla scom- messinesi, con la felice
parsa degli intuizione del progetti-
editori di un sta Nino Perrone, l’han-
tempo,favo- no fatta diventare una
rendo l’edi- delle più grandi e inte-
È la libreria più antica di Messina, fondata tore-imprenditore moderno. Le ressanti librerie di tut-
nel 1939, quando, dopo la ricostruzione se- librerie non riescono ad adat- to il Sud, facendole vi-
guita al disastroso terremoto del 1908, in tarsi alle mutate esigenze che vere una nuova prima-
città c’erano solo tre librerie: Libreria Ferrara, imporrebbero ristrutturazioni vera, ubicata in uno sto-
Principato e D’Anna, vicine tra loro, nella zo- nei sistemi di vendita e riconver- rico palazzo nelle adia-
na di viale San Martino. In quel periodo an- sione di tecniche antiche, pena cenze di edifici dall’ar-
dava aumentando la popolazione scolasti- l’estinzione. Nino Crapanzano chitettura eclettica, che
ca per la riforma Bottai e la lotta all’analfa- La Libreria Ciofalo è l’unica anco- costituiscono il centro
betismo. Nella parte a nord della città, nel ra attiva, essendosi saputa adeguare con direzionale della Messina della ricostruzio-
campus, tra via Cannizzaro e Villa Mazzini, una continua ricerca che ha portato nel ne: la sede della Provincia, la Galleria Vittorio
sorgevano quasi tutte le scuole, senza la 1994 a un ampliamento e a una radicale Emanuele, il Municipio e il Teatro Vittorio
presenza di librerie. trasformazione. Emanuele.
È in questa zona che apre la Libreria Ciofalo Sei mesi di lavori realizzati da maestranze Nino Crapanzano
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:32 Pagina 19

 19

LIBRERIA CROCE
Dal 1945
Corso Vittorio Emanuele II, 156/158
00186 Roma
tel. 06.68802269 - 06.68802630
e-mail: crocedias@ libero.it - aliass@ tin.it

orari: 10 - 21
da lunedì a venerdì
sabato 10 - 24
domenica 10 - 20

La Libreria Croce apre i battenti a Roma nel con la partecipazione dell’autore e di per-
1945 in pieno centro storico, fra Campo sonaggi della cultura; nel corso degli anni si
de’ Fiori e piazza Navona, in corso Vittorio è infatti avvicendata in libreria la quasi to-
Emanuele II, 156-158. tale intellighentia italiana e non solo.
Il suo fondatore, da cui la libreria prese il Le dimensioni della libreria superano i 600
nome, fu Remo, attualmente scomparso, mq e quando fu inaugurata era la più gran- Rodrigo Dias a sinistra
che divenne notissimo nel corso degli an- de di Roma.
ni, oltre che per la sua abiltà professionale, Attualmente la libreria ha un assortimen- da Rodrigo Dias, libraio dal 1965 e già pre-
per aver per primo introdotto in Italia l’u- to di circa 45.000 titoli di narrativa e saggi- sidente dell’ALI-Associazione Librai Italiani
so delle presentazioni al pubblico dei libri stica varia ed è condotta dall’ottobre 2005 Rodrigo Dias

LIBRERIA GALLA
lastico, giocattoli e articoli religiosi. In bre-
ve tempo Galla diviene un punto di riferi- Dal 1880
mento culturale e commerciale grazie an- Corso Palladio, 11
che all’intensa attività editoriale di rilievo 36100 Vicenza
nazionale Galla 1880 è oggi una moderna tel. 0444.225200 - 0444.225252
azienda condotta con la passione della tra- fax 0444.225210
dizione libraria italiana. A partire dal 1985 e-mail: info@ galla1880.com
l’attività, prima concentrata in un solo pun- www.galla1880.com
to vendita, viene divisa in più unità com-
merciali seguendo una strategia imprendi- orari: 9 - 19.30
toriale nel segno della specializzazione e da lunedì a sabato
del decentramento commerciale. Il perso- chiuso domenica
nale dell’azienda segue regolarmente cor-
si di qualificazione professionale organizza-
ti dalla Scuola Nazionale per Librai. Galla
1880 S.r.l. contribuisce fattivamente all’atti-
vità culturale di Vicenza e Provincia, spon-
sorizzando ogni anno manifestazioni e ini-
ziative nel campo della musica e dell’arte. I
punti vendita del Gruppo Galla 1880 sono
L’azienda Galla nasce nel 1880 nel centro sei: i cinque negozi nel centro di Vicenza
storico di Vicenza, ad opera di Giovanni aprono ogni giorno le loro vetrine nelle più
Galla. È, dunque, la più antica libreria di belle contrade della città, proprio fra i pa-
Vicenza e una delle poche librerie indipen- lazzi e i monumenti disegnati dal grande ar- Alberto Galla
denti in Italia ad essere guidata da oltre un chitetto Andrea Palladio, che ha reso cele-
secolo dalla stessa famiglia. Come spesso bre Vicenza nel mondo. Liberalibro a Val- accoglienti e raffinati dove l’acquisto di un
avveniva a quell’epoca, il negozio offre non dagno, in provincia di Vicenza, fa parte di un libro o la scelta di una preziosa penna stilo-
solo libri, ma anche numerose altre mer- progetto di decentramento territoriale del- grafica sono sempre seguiti e consigliati da
ceologie, come articoli di cancelleria e di l’azienda. La funzionale e moderna architet- personale con elevate competenze.
scrittura, stampe e litografie, materiale sco- tura di interni offre alla clientela ambienti Alberto e Mariano Galla
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:32 Pagina 20

 20

LIBRERIA RESOLA
Dal 1949
Corso Garibaldi, 39/b
25122 Brescia
tel. 030.42476
fax 030.3756090
e-mail: libreria.resola@ .tinit

orari: 9 - 12 * 15 - 19
da lunedì a sabato
chiuso domenica

nasce la nuova sede nello storico corso


Garibaldi, abbandonando progressivamen-
te nel tempo la vendita di tutti i prodotti
non libro.Resiste la vocazione scolastica af-
fiancata alla vendita di tutta l’editoria nazio-
nale in generale e, in particolare, si posso-
no trovare anche libri d’arte rari, edizioni
di pregio e per bibliofili.
Ai genitori si affianca successivamente il fi-
Gianfranco Resola
glio Gianfranco che prosegue nella gestio-
La Libreria viene aperta nel 1949 da Rino co. La passione e il lavoro dei fondatori la ne della libreria, mantenendo tradizione e
e Rina Resola, nel centro storico di Brescia, fanno diventare presto un punto di riferi- vocazione generalistica, scolastica, universi-
come cartolibreria che offre oltre ai libri, mento della città e della sua provincia per taria e indipendente.
articoli di cancelleria e materiale scolasti- studenti, insegnanti e lettori. Negli anni ‘60 Gianfranco Resola

LIBRERIA ANTIQUARIA GOZZINI


vanni Papini e Giovanni
Spadolini. Dal 1850
Un percorso fra arte, Via Ricasoli, 49/103 r
storia e scienza. La libre- 50122 Firenze
ria è aperta al pubblico e tel. 055.212433
l’ingresso è libero. fax 055.211105
È costituita da 23 am- e-mail: info@ gozzini.it
bienti, alcuni con soffitto www.gozzini.it
a volta,disposti su tre pia-
ni,che circondano un am- orari: 9 - 12.30 * 15 - 19.30
pio giardino. da lunedì pomeriggio a sabato mattina
Accolgono oltre 150.000 chiuso lunedì mattina,
volumi di pregio, che van- sabato pomeriggio e domenica
no da opere del XV se-
colo fino alla
letteratura
È una delle librerie più antiche d’Italia, aper- contemporanea del Novecento.
ta nel 1850 da Oreste Gozzini, era dappri- Visitare le stanze è come percor-
ma situata in piazza del Duomo. rere un viaggio nel tempo. Le mi-
Nel 1887 aveva una succursale a Roma, in gliaia di titoli sulle coste multico-
via sant’Ignazio, 44. lori di migliaia di libri si affollano
In seguito, dopo vari trasferimenti nel 1959 sugli scaffali gremiti.
l’attività prese sede in via Ricasoli, di fron- I grandi poemi, romanzi, libri d’ar-
te alla Galleria del David di Michelangelo te della letteratura italiana e stra-
dove si trova attualmente. niera si alternano a trattati di
Gli arredi attuali risalgono al 1959 e furo- geografia, chimica, guide, saggisti-
no realizzati all’epoca del trasferimento in ca, architettura, musica, scienze,
questa sede. La libreria si estende su tre poesia e quant’altro possa desta-
piani. Fra i frequentatori e gli acquirenti re l’attenzione di ricercatori, bi-
emergono personalità che sono parte del- bliofili curiosi o semplicemente
la vita, della cultura e della storia Italiana co- amanti dei libri.
me: Benedetto Croce, Luigi Einaudi, Gio- Francesco Chellini Francesco Chellini
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:33 Pagina 21

 21

LIBRERIA MALAVASI
Dal 1940
Largo Schuster, 1
20122 Milano
tel. 02.804607
fax 02.864002
e-mail: malavasi@libreriamalavasi.com
www.libreriamalavasi.com

orari: 9.30 - 13 * 15 - 19
da lunedì a sabato
chiuso lunedì mattina e domenica

Nel 2001 è stato possibile ampliare la li-


breria annettendo un locale adiacente adi-
bito a tre funzioni diverse: una zona di la-
voro e archivio bibliografico, uno spazio
di servizio ed un salottino per la consul-
tazione delle opere più pregiate.
Sergio e Maurizio Malavasi L’intervento non ha modificato la confor-
mazione dell’antico locale e ha cercato di
Il fondatore Paride Malavasi, libraio dal viato, sempre in posizione pionieristica, ricreare nei nuovi spazi disponibili la stes-
1933 al 1975, nel 1940 apre negozio in sa accogliente atmosfera della libreria.
un’attività su Internet per il libro antico sin
via S.Tecla, con l’insegna Libreria Malavasi. dal 1996. Maurizio Malavasi
Nei sessanta anni di storia la Libreria Il sito, maremagnum.com, raccoglie i cata-
Malavasi conosce i bombardamenti du- loghi delle librerie antiquarie, per offrire Nel 1996 dall’idea del suo fondato-
rante la guerra e la ripresa. sul web il panorama più completo delle re Sergio Malavasi nacque marema-
Della rinascita, non solo politica ed eco- disponibilità del settore, illustrato biblio- gnum.com mettendo in linea, inizial-
nomica, la libreria vive i momenti intellet- graficamente e sostenuto dalla compe- mente i cataloghi di sei librerie anti-
tuali e culturali, diventando luogo di ritro- tenza specialistica dei librai partecipanti. quarie italiane. Nel 1998 al numero
vo per scrittori, docenti, professionisti. Dopo un percorso non privo di sacrifici, crescente di librai italiani si aggiun-
Poi, alla vivacità del dopoguerra subentra oggi Maremagnum si presenta come il più
sero anche librai stranieri, prevalen-
la crescita ordinata, come libreria antiqua- grande sito europeo per i libri antichi, for-
ria con taglio preciso verso temi di scien- te di oltre 6.000.000 titoli in linea e di 650 temante europei, da allora il sito è
ze, architettura, arte, storia locale italiana, Librerie Antiquarie europee. sempre cresciuto per importanza e
libri di qualità dell’Ottocento ed esauriti La visibilità del sito, nonchè la qualità/quan- qualità.
del Novecento, nonché il libro antico. tità dei servizi offerti è in
Nel 1975, il testimone viene raccolto dai costante crescita.
figli, prima Maurizio, poi Sergio e Sandra. Costituisce l’ossatura per maremagnum.com
La vocazione della libreria è mantenuta una rete. finalmente di di- oltre sei milioni di libri in linea
nella sua essenza, ma gli eredi procedono mensioni europee, nel
ad un consolidamento sostanziale. mercato del collezioni-
Dalla seconda metà degli anni ‘70 progres- smo librario.
sivamente ampliano e qualificano la pre- L’attività per più di cin-
senza nel settore libro antico del XVI-XVIII quant’anni ha occupato
secolo, sino a trasformarlo oggi in uno dei un unico locale lungo e
cardini della Libreria. stretto, con un affaccio
Dalla metà degli anni ‘80, sono tra i pio- sulla via Santa Tecla e uno
nieri in Italia nel costruire un archivio elet- sul cortile. Coinvolta nei
tronico dove viene raccolto il lavoro bi- bombardamenti durante
bliografico relativo alle proprie disponibi- la guerra, la libreria ven-
lità e a quanto di meglio viene offerto al ne poi ristrutturata recu-
mercato sui cataloghi delle altre librerie perando gli originali ar-
antiquarie. Sempre dalla seconda metà redi anni Trenta: ancora
degli anni ‘80, pubblica cataloghi-raccolte oggi gli scaffali, le scale, il
tematiche delle offerte, emessi con fre- tavolo per la consultazio-
quenza annuale agli inizi, in progressione ne e la scrivania sono uti-
fino ai tre all’anno attuali. lizzati.
La Libreria è nota per la cura quasi ma- Alcune modifiche sono
niacale nella redazione delle schede bi- state apportate nel tem-
bliografiche descrittive. po per conservare le
Ad oggi, si colloca tra le migliori Librerie stampe antiche e facilita-
Antiquarie del paese. Parallelamente al- re la consultazione dei
l’attività storica, la Libreria Malavasi ha av- volumi.
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:33 Pagina 22

 22

LIBRERIA SERRA TARANTOLA


lavora alle dipenden-
ze degli zii Vannini che Dal 1908
erano proprietari di Corso Zanardelli, 52
una libreria e di una 25121 Brescia
piccola, ma attivissima tel. 030.49300
tipografia. fax 030.3772569
Da qui il grande bal- e-mail: info@tarantola.it
zo in corso Palestro, www.tarantola.it
dove apre la sua li-
breria con la moglie orari: 9,15 - 12,30 * 15 - 19.30
Luigia preziosa e in- da lunedì a sabato
stancabile collabora- chiuso lunedì mattina e domenica
trice.
Era un negozio senza
vetrine. brai assegnano a Pontremoli, ogni anno, al
I libri, allineati su ru- libro più venduto.
stici banchetti di le- A Silvana, la figlia di Alfredo, il compito di
gno, venivano esposti aprire poi la Libreria Tarantola di corso
sul marciapiede e ar- Zanardelli nel cuore di Brescia.
rivavano ad invadere Qui si sono ritrovati i più noti e famosi scrit-
anche la strada. tori italiani e stranieri a presentare i propri
In questo modo Al- libri, qui si sono dati convegno per incontri
fredo intendeva vin- e discussioni uomini di governo come il pre-
cere le eventuali ri- sidente Spadolini o Susanna Agnelli, attori
trosie dei potenziali ed attrici, con cadenze e appuntamenti che
lettori: la merce, cosi si sono distribuiti nei tanti anni di attività
sistemata, difficilmen- (un elenco completo verrà messo in rete
te sarebbe sfuggita, nei prossimi mesi). Ed è in questo luogo
anche a un passante storico che oggi Marco segue le orme de-
distratto. Il senatore gli avi, erede dei preziosi insegnamenti e
La storia della libreria Tarantola inizia con Ugo da Como, uomo di raffinata cultura e della passione per i libri che ha accomuna-
Alfredo che è considerato uno dei capo- spirito magnanimo, abitava di fronte alla li- to sempre tutti i Tarantola.
stipiti delle famiglie pontremolesi che dalla breria e, dopo aver conosciuto il giovane Marco Serra Tarantola
Toscana si mossero per contribuire alla dif- Tarantola, prese a ben volerlo trasmetten-
fusione del libro in Italia. dogli l’amore per i libri e il desiderio di com-
Lo fecero varcando il Passo della Cisa e gi- prenderne a fondo valore e significato. Le Edizioni Tarantola
rovagando il Bel Paese per vendere testi e Gli insegnò a leggere e scrivere e poi ad in- Iniziano con Alfredo Tarantola
volumi contenuti in capienti gerle di legno terpretare la lingua latina. che negli anni ‘50 avvia la propria
portate a spalla.Tanto che durante il perio- Lo trasformò in un fine intenditore di libri attività via via più produttiva.
do della carboneria con questa particola- d’arte sino a fargli guadagnare la stima e la
re distribuzione i libri rappresentarono pre- fiducia di tutti i bresciani amanti e collezio- La piccola editoria cosiddetta
ziose custodie di volantini inseriti fra le pa- nisti di testi rari e preziosi. perché nasce e si sviluppa in real-
gine per inneggiare alla tà culturali circoscritte, fonda la
diffusione dell’ideale ri- propria attività sulla disponibilità
sorgimentale. Nel 1920, a seguire passo passo la creazio-
terminato il servizio mi- ne di opere letterarie a caratte-
litare nel periodo belli-
rizzazione varia (libri di narrativa
co, anche Alfredo oltre-
passa la Cisa per aiutare e poesia, ristampe anastatiche e
il fratello Ulisse, che a volumi d’arte).Vedono la luce, in
Milano, gestiva una sem- tal modo, creazioni che acquista-
plice bancarella con i li- no un significato più specifico nel
bri esposti sopra e sot- contesto provinciale o regionale
to un cassone usato co- in cui originano e vengono prin-
me letto. Ed è proprio
qui che Alfredo incontra
cipalmente distribuiti.
e conosce i primi edito- A trarne beneficio, oltre ai letto-
ri italiani, quelli che gli ri che possono disporre di opere
portavano al mattino le Silvana e Marco Serra Tarantola territorrialmente più vicine, so-
ultime novità librarie e no gli autori, che si trovano a
ripassavano la sera per il resoconto delle Ad Alfredo Tarantola va anche il merito di contare direttamente sull’espe-
vendite, tra loro Alfredo conobbe il cele- aver creato e fortemente sostenuto, insie- rienza, la passione e la sensibilità
berrimo Arnoldo Mondadori. me ai fratelli e ai compaesani, il Premio
Nel 1922 Alfredo si trasferisce a Brescia e Bancarella, l’ambito riconoscimento che i li- dell’Editore a cui si affidano.
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:33 Pagina 23

 23

LIBRERIA TOMBOLINI
Fondata nel 1885 è Nel 1915, fu ceduta al sig. Cremonese che
una delle piu anti- la chiamò col proprio nome e ampliò il re- Dal 1885
che librerie di Ro- parto riservato ai libri stranieri, trasforman- Via IV Novembre, 146
ma. È stata centro dola in un centro di attrazione per la cul- 00187 Roma
di attrazione per tura italiana e internazionale. Nel 1918 il tel. 06.6795719
personaggi della tratto di strada dove era ubicata la libreria fax 06.69941790
politica e della cul- diventò via IV Novembre. Nel 1942 la e-mail: libreria.tombolini@iol.it
tura dall’inizio secolo ad oggi, tra cui Einaudi, Libreria Cremonese fu ceduta a Paolo www.tombolini.net
Spadolini,Togliatti, La Malfa, Giolitti, Ciampi, Tombolini: diventando così Libreria P.
Moravia, Bertolucci, Paratore, La Regina, Tombolini & C. che ancora oggi esercita la orari: 9 - 13 * 16 - 19.30
Macchia, Ferrara, Fazio, Pratolini, Carandini sua attività e mantiene lo stile e l’arreda- da lunedì a sabato
e altri. La libreria è specializzata nel campo mento dell’epoca. Paolo Tombolini ha dato chiuso domenica
storico, letterario e umanistico svolge un un notevole impulso alla specializzazione
accurato lavoro di reperimento per volu- della libreria, particolarmente nel campo
mi e riviste richiesti da enti pubblici istitu- umanistico, storico, politico, tanto renderla liana. La libreria con il passare degli anni ha
zionali e privati (Camera, Senato, Banca un luogo di incontro di personalita della mantenuto le sue specializzazioni sviluppan-
d’Italia) e da molte università italiane e stra- cultura, della politica, del giornalismo, dello do i settori di filologia classica e romanza,
niere. Pubblica periodicamente cataloghi di spettacolo: moltissimi i nomi tra i quali ri- filosofia, linguistica, archeologia e storia me-
antichità classica e di cultura medievale e cordiamo: il Presidente della Repubblica dievale. Da anni l’attività di reperimento di
siamo presenti in rete. La Libreria Tombolini Giorgio Napolitano, Ugo LaMalfa,Vittorio testi stranieri e il servizio prestato a enti
è ubicata, fin dal 1885, in via IV Novembre, Sereni,A. Giolitti, Giovanni Spadolini, M. Praz, pubblici e privati riceve un premio annua-
146. Come risulta negli atti dell’Archivio Vasco Pratolini, Sandro Penna, Alberto le per l’esportazione, messo a disposizione
Storico Capitolini, nel 1885, in via Nazionale, Moravia, Umberto Eco, Andrea Carandini dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.
iniziò l’attivita la Libreria Mantegazza. e tanti altri esponenti della vita culturale ita- Carla Tombolini

Le Radici del futuro segue da pag. 3 massa, l’abolizione delle censure, l’abbatti- nenti della politica milanese, ottenendo in
mento dei dazi, la riduzione dei costi po- tutti gli incontri la massima solidarietà, non
data nel 1933. Scopo della nostra associa- stali, l’esenzione dall’IVA oltre a varie for- seguita purtroppo, al momento, dagli im-
zione, a cui aderiscono oltre a librai stori- me di finanziamento, dalle esportazioni al- procrastinabili interventi, necessari ad argi-
ci anche editori, studiosi e personalità del le ristrutturazioni, dai contributi per i costi nare la sparizione delle librerie storiche.
mondo della cultura, è di individuare le li- della carta al finanziamento per la compu- Chiunque abbia avuto esperienza di vita as-
brerie con almeno 50 anni di attività che terizzazione delle aziende. Ora si tratta di sociativa sa che il raggiungimento degli obiet-
abbiano valore storico, artistico, ambienta- salvaguardare la sopravvivenza delle libre- tivi da realizzare è conseguenza diretta del
le o costituiscano testimonianza storica, rie storiche, con una serie di interventi che proprio potere contrattuale.
culturale e tradizionale, tutelarle, salvaguar- vadano dal contenimento dei costi di ge- Il gruppo, come ha messo in evidenza Arn-
dale e la valorizzarle, perché rappresenta- stione, in particolare degli affitti per i loca- heim, ha un motore capace di trascinarlo e
no un patrimonio della collettività. li nei centri storici, agli interventi tesi a sti- dargli vita, costituito da un numero ristret-
La strada è aperta quindi, a uomini e don- molare la domanda di libri. Nella veste di to di individui, quando non raramente, da
ne di cultura che abbiano una comune vi- presidente dell’Associazione, insieme al se- uno solo, benché tutti convengano che so-
sione del problema. Negli ultimi duecento gretario, collega romano e amico Enzo no l’unione e la partecipazione a dare for-
anni, fortunatamente, la sensibilità ai pro- Orieti, tra il 2004 e il 2007, ho avuto con- za. Da questa considerazione farei nascere
blemi della cultura nella classe politica ita- tatti con esponenti di Governo di due le- la linea editoriale di Ekecheiria, cioè: aprire
liana ha fatto grandi progressi, se Giuseppe gislature, dal sottosegretario alla Presidenza tante finestre sulla società, quante saranno
Pomba, pioniere degli editori nazionali, af- del Governo, on. Letta, al Presidente della le voci che hanno qualcosa da dire, una vo-
fermava nel 1872 che: «le classi facoltose Camera, on. Bertinotti, dall’on. Folena, ce per ogni libro, libri che noi librai storici
non pensano ai libri mentre le altre non han- Presidente della X Commissione, alla Se- riproporremo, avendoli venduti, vendiamo
no né il tempo né il gusto di istruirsi». greteria del Ministro della Cultura, on. e venderemo vincendo tutte le difficoltà.
Abbiamo raggiunto l’alfabetizzazione di Rutelli, per non elencare i numerosi espo- Giacomo Lodetti

Associazione Culturale Librerie Storiche e Antiquarie d’Italia


Presidente Mario Cerne, Libreria Umberto Saba Gutenberg al Colosseo
Giacomo Lodetti, Libreria Bocca Guido Guastalla, Libreria Belforte A. D’Ambra Cavallotto,
Mario Guida, Libreria Guida Libreria Cavallotto
Vice Presidente Tesoriere Giacomo Lodetti, Libreria Bocca Alessandra Princivalli,
Guido Guastalla, Libreria Belforte Maurizio Malavasi, Libreria Malavasi Libreria Princivalli
Vincenzo Orieti, Libreria Tombolini
Segretario Generale Relazioni coi Media
Vincenzo Orieti, Libreria Tombolini Commissione per l’accoglienza Antonio D’Amico
dei nuovi soci
Consiglio Direttivo Tonino Bozzi, Libreria Bozzi Segreteria
Luigi Calabrese, Libreria Prampolini Matteo Maglia, Libreria Antiquaria Drina Xhoga
IMPAGINATO 2008 OK 7-11-2008 16:33 Pagina 24

 24

LIBRERIA CAVALLOTTO
le pubblicazioni, fortemente
orientate alla valorizzazione e Dal 1954
alla conservazione delle tradi- Corso Sicilia, 91
zioni artistiche, storiche ed an- 95131 Catania
tropologiche della Sicilia, quan- tel. 095.310414 - 095.320431
to per l’intenso susseguirsi di e-mail: ingo@cavallotto.it
eventi e manifestazioni cultu- www.cavallotto.it
rali, incontri, dibattiti e mostre
orari: 9 - 13 * 16 - 20
animate da personalità di spic-
da lunedì a sabato
co nel panorama intellettuale
italiano e internazionale. chiuso domenica
Durante la cerimonia di pre-
miazione Umberto Eco ha ri-
cordato Luciano e Silvana
Adalgisa Cavallotto al centro
Mauri, amici di una vita.
È una libreria siciliana quest’anno ad aggiu-
dicarsi il Premio Nazionale per Librai Luciano Da sempre Cavallotto dà spazio
e Silvana Mauri, che ogni anno viene attri- all’arte. Presso i locali della sede
buito a un libraio particolarmente merite- storica di corso Sicilia, una mostra
vole. Si tratta della libreria Cavallotto di
permanente ospita opere di artisti
Catania che ha ricevuto nella splendida e
prestigiosa cornice della Fondazione Cini di livello internazionale, in preva-
all’Isola di San Giorgio a Venezia l’ambito ri- lenza siciliani. Presso l’Universitèà
conoscimento che la Scuola per Librai degli Studi di Catania viene istitui-
Mauri in collaborazione con l’Associazione to dalla famiglia Cavallotto un pre-
Librai Italiani e l’Associazione Italiana Editori mio di laurea denominativo: 2°
ha istituito per la memoria di Luciano e Premio Vito Cavallotto in occasione
Silvana Mauri, fondatori della scuola.A par-
tire dall’inizio degli anni ‘80, a seguito del- del 25° anniversario della scom-
l’improvvisa scomparsa del fondatore,Vito parsa del libraio ed editore che ha
Cavallotto, la libreria è guidata dalla moglie operato con grande impegno e
Adalgisa e dalle figlie Cetti, Anna e Luisa, professionalità per la valorizzazio-
che insieme hanno saputo coraggiosamen- ne della cultura siciliana. Il bando è Un libro atipico, che raccoglie, classifica, illustra e
te coglierne l’importante eredità e prose- disponibile presso le librerie descrive le ricette più autentiche e genuine della
guire sul cammino dello sviluppo. La libre- cucina siciliana, traendone l’anima folklorica e ri-
Cavallotto di corso Sicilia, 91 e
ria, importante luogo di incontro culturale tuale. Una guida completa alla tradizione culina-
che ha di recente festeggiato i 50 anni di viale Ionio, 32. ria di Sicilia, per scoprire la realtà di un’isola at-
attività, si è distinta tanto per la qualità del- traverso il percorso dei suoi sapori.

EDITALIA
U n preziosissimo libro di abaco con
tavole e formule matematiche
commissionato da Lorenzo il Ma-
gnifico per il figlio Giuliano de’ Medici,
per istruirlo nella nobile arte del com-
mercio. Scenette vivaci e realistiche,
con personaggi vestiti alla foggia del-
l’epoca, mostrano i mercanti all’opera
nelle loro botteghe. Solenni cornici
architettoniche, tralci di fiori, figure
mitologiche, stemmi ed emblemi di
famiglia, illustrano ogni passo di que-
sto volume degno della biblioteca di
un principe. Oggi in un numero limita-
to di esemplari in facsimile, le pagine
dell’antico codice tornano a brillare in
tutto il loro splendore.

UNA PREZIOSA NOVITÀ PER TUTTI I COLLEZIONISTI

Interessi correlati