Sei sulla pagina 1di 7

CONSIDERAZIONI TECNICHE SUL DISPOSITIVO ELETTRICO DENOMINATO METODO FRA MARIA

PREMESSA
Poich sono un tecnico elettronico, non di mia competenza la valutazione medica circa gli effetti positivi o negativi sul corpo umano del metodo in oggetto, ma esclusivamente mi interessa evidenziare laspetto dal punto di vista della fisica elettrica del dispositivo stesso.

TIPOLOGIA DI CAMPO
Poich il dispositivo in questione funziona a circuito aperto (un solo conduttore attivo) siamo in presenza di un campo variabile (n magnetico,n elettromagnetico), ma esclusivamente di natura prettamente elettrostatico. Questo campo elettrico variabile si genera come in un condensatore asimmetrico, tra due superfici e precisamente !) "uperficie complessiva del cavo attivo (fase)# $) Pavimento, suolo o terra, dove viene installato il dispositivo. %l campo elettrico generato di natura sinusoidale avente tensione di linea di &'()olt a *( +z , con cambiamento di polarit, -(( volte al secondo. %l campo vettoriale che si genera ubicato nello spazio esistente tra il cavo attivo ed il pavimento ed tanto pi. intenso quanto pi. il cavo attivo si avvicina al pavimento. Pertanto la zona oggetto di variazione del campo elettrico, ove eventualmente si pu/ collocare il corpo umano quella tra il nudo pavimento e la parte superiore (coperta), costituita dalla superficie radiante con il cavo attivo.

PRECAUZIONI DI SICUREZZA
0vviamente non bisogna dimenticare quelle che sono le prescrizioni di sicurezza, per quanto riguarda gli impianti elettrici. Pertanto prima di effettuare qualsiasi prova o esperimento, occorre sincerarsi che limpianto elettrico domestico sia dotato dei seguenti dispositivi !) %nterruttore generale differenziale salvavita da '( m! (e123lgs 4567() $) %mpianto di terra di protezione su tutto limpianto domestico. 8) 98operta: e cavo di collegamento devono essere realizzati con cavo elettrico in doppio isolamento, con sezione pari ad - mmq 2 marcato 8;2 %<Q = antifiamma. Questo garantir, al meglio la sicurezza delle persone.

COME INDIVIDUARE LA FASE ATTIVA


Per individuare la fase attiva dellimpianto domestico si pu/ utilizzare il seguente 9escamotage: !) !cquistare una lampadina di segnalazione al neon (rossa) per quadri elettrici da &'()olt2 *( +z (consumo elettrico irrisorio, costo circa - euro) $) !cquistare una spina volante da -( ! a norme 8;2%<Q provvista di polo di terra 8) 8ollegare (eventualmente farsi aiutare da un elettricista) il cavo proveniente dalla 9coperta: alla spina volante, e contemporaneamente alla spia 2 neon collegata alla presa di terra. Pertanto la posizione corretta della spina nella presa di corrente domestica, sar, quella in cui la spia si illuminer, (cavo collegato sulla fase). )iceversa la spia spenta avviser, che il collegamento non corretto ( cavo collegato sul neutro).

>el caso si avesse a disposizione una piattina con doppio isolamento, bisogna collegare tra di loro i due conduttori ed attestarli nella spina volante (fase), ove risulta gi, collegata la spia al neon, come specificato nel cablaggio di cui sopra. "e non si esegue questo accorgimento e cio si collega uno dei due cavi della piattina al neutro, si ottiene un !>>?@@!<;>A0 3;@ 8!<P0 ;@;AAB%80, in quanto il campo risultante diventa lo spazio tra il cavo attivo ed il neutro (pochi millimetri) e non come detto prima, tra il cavo attivo (9coperta:) ed il suolo2pavimento.

DISPOSITIVI COMMERCIALI PER TESTARE ELETTRICAMENTE IL METODO FRA MARIA

;siste un metodo per testare lemissione del campo elettrico variabile, senza tuttavia toccare nulla del dispositivo in oggetto. Questi dispositivi, molto noti nel campo dell;lettrotecnica, si chiamano 9tester di tensione senza contatto: o 9multimetri con rivelatore di tensione:. >on raro trovare dei 9rivelatori di tensione: nei centri commerciali o ipermercati a prezzi abbordabili non elevati . $asta avvicinare uno di questi 9rilevatori 9 a dieci centimetri o meno (a seconda della sensibilit,) dal cavo (9coperta:) sotto tensione, per ricevere un allarme acustico o luminoso che ci avverte che il sistema attivo.

!lcuni 9rilevatori di tensione: di tipo commerciale

ANALOGIE TRA LE FORME DONDA RELATIVE AL METODO FRA MARIA ED IL GENERATORE DR.ROBERT BECK

Questo il campo elettrico di &'()olt a *(+z che si genera tra cavo attivo ed il pavimento con il metodo 9fra maria: . %l cambio di polarit, avviene -(( volte al secondo.

Questo il campo elettrico di *4 )olt picco2picco a ',7& +z onda quadra bifasica, che si genera tra i due elettrodi con il metodo 3r.Bobert $ecC . !nche in questo caso si ottiene un campo elettrico variabile che cambia di polarit, D,E4 volte al secondo. @a forma donda quadra anzich sinusoidale.

@a frequenza molto pi. bassa rispetto alla rete domestica 3,92 Hz anzich 50 Hz. 8omunque quantomeno singolare lanalogia tra i due sistemi F Bimango a disposizione per qualsiasi chiarimento. "cusandomi per essermi troppo dilungato, ma nel contempo sperando di aver fatto cosa utile a chi interessato a questo argomento, porgo i miei pi. cordiali e distinti saluti. ?sername Elettronico