Sei sulla pagina 1di 13

Tutto

F = ma

F = dp = dm v + dv

dt

dt

dt

E cin =

1

2 mv 2

P = mv

m

c = 3 · 10 8 m/s

v suono = 348 m

s

W = F.x cos α = ∆E

m elettrone = 9 .11 · 10 31 Kg

q elettrone = e = 1 .6 · 10 19 C

W = P t

t · F = ∆p

P = potenza

Teorema dell’impuslo

1

Moti

MRUA

1

x(t ) = 2 t 2 a + v 0 t + x 0

v (t ) = at + v 0

a (t ) = costante

Moto circolare uniforme

x(t ) =

v (t ) =

a

(t ) =

ω = 2 π

T

r cos(ωt ) r sin(ωt )

ωr sin(ωt ) ωr cos(ωt )

2 cos(ωt ) 2 sin(ωt )

F

= mv 2

r

a = v 2 = ω v

ω = v

r

r

Moto armonico semplice

T

= 2 π m

k

F

= kx

y (t ) = A 0 cos(ωt )

v (t ) = A 0 ω sin(ωt )

a (t ) = A 0 ω 2 cos(ωt )

ν = 1

T

pendolo: T = 2 π

l

g

1

E mec = 2 kA

2

0

2

Onde

Onde Armoniche

y (x) = A 0 sin( 2 πx )

λ

y (x, t) = A 0 sin( 2 πx

λ

y = A 0 cos(ωt φ) + k

y (t ) = A 0 sin( 2 πt )

T

2 πt

T

)

ν =

1

T = 2 ω π

Velocit`a di propagazione

v = x t =

λ

T = νλ

su una fune tesa:v = F µ densita’ lineare

µ

In un tubo sonoro:v = γRT R = 8 .314

M

J

molK γ = c p

c

v

v suono

= 330 m

s

(per l’aria) = 1 .4 K = C +273 .15

Le onde stazionarie

y (x, t) = 2 A 0 sin 2 π x λ

λ cos 2 π

l

t

T +

aperto-aperto chiuso-chiuso: nλ = l

2

aperto-chiuso: λ

4

+

2

= l

λ

l

Effetto Doppler

S O : ν = ν

SO : ν = ν

v suono

v suono vS

v suono

v suono + vS

S

O : ν = ν v suono + v O

v suono

3

Battimento

Intensit`a

SO : ν = ν

v suono v O

v suono

S →← O : ν = ν

v suono + v O v suono vS

SO : ν = ν

v suono v O v suono + vS

y (t ) = 2 A 0 sin 2 π ν 1 + ν 2 t cos 2 π ν 1 ν 2 t

2

2

ν battimento = ν 1 ν 2

ν suono = ν 1 + ν 2

2

db = 10 log 10

I

I 0

Soglia dell’udibilit`a: I 0 = 10 12 W

m

2

I = A 2

Interferenza

Interferenza costruttiva:

Interferenza distruttiva: + λ

2

4

La Luce

Snell

Pi`u λ `e piccolo pi`u viene rifratto. Angolo d’incidenza α rispetto alla normale.

sin(α)

= v 2 = λ 1 = n 2

sin(β )

v

1

λ

2

n

1

n 1 n 2 angolo limite: niente rifrazione(β 90); n vetro = 1 , 5 n vuoto = 1 n aria 1 n acqua = 1 .33

Doppia fenditura

Principio di Huggens: ogni fenditura si comporta come una so rgente elementare.

Costruttiva: d sin(Θ) =

Distruttiva: d sin(Θ) = + λ

2

x =

L d

x = + λ

L

2

d

x

L = tan(Θ) sin(Θ)

λ d = sin(Θ)

dove L `e la distanza dallo schermo e x la distanza tra i due minimi/massimi

Diffrazione

massimi laterali: A n =

A

0

2 n + 1

sfasamento: φ = 2 π

λ d sin (Θ)

A(Θ) = A 0 sin aπ aπ

λ

λ sin(Θ)

sin(Θ)

Dove a `e la grandezza del foro.

I n =

2

A (2 n + 1) 2

0

nλ

= X

a L

I (Θ) = I 0 sin 2

λ

λ

sin(Θ)

sin(Θ)

Diffrazione da un foro circolare come di un granello di polver e: L = sin(Θ) = x a ·1 .22

x

Doppia fenditura: I (Θ) = 4 I 0 cos 2 πd sin(Θ)

λ

Potere di risoluzione di un reticolo: R =

λ media

λ

5

La Relativit`a

Le trasformazioni di Lorentz

x = x v x t

1 v

2

x

c

2

t = t xv x

1 v

c 2
c
2

2

x

c

2

Dilatazione del tempo e contrazione dello spazio

Se le coordinate x,y,z non cambiano: ∆t =

L = L 0 1 v

2

x

c

2

t

1 v

2

x

c

2

Addizione delle velocit`a

u x `e la velocit`a della particella rispetto al sistema O, v la velocit`a di O rispetto

a O’ e v O la velocit`a della particella rispetto a O’:

v O = u x + v 1 + vu x Tutte le velocit`a sono orientate verso x.

c 2
c
2

u y `e la velocit`a della particella rispetto al sistema O, v x la velocit`a di O rispetto

a O’ e u y la velocit`a della particella rispetto a O’:

u y = u y 1 v 1 + v

2

x

c

2

2

x

c

2

Con solo la velocit`a u y in senso y.

Quantit`a di moto e massa relativistica

P

=

m 0 v

1 v

2

x

c

2

m =

m 0

1 v

2

x

c

2

L’effetto doppler relativistico

ν = ν 1

− v c 1 + v c
− v
c
1
+ v
c

6

Legge di Hubble e secondo principio della dinamica

H

= 73 Km/s

1 M

parsec 1 parsec = 3 .26 anniluce

H = v

d

F

= dp dt

Energia relativistica

E cin = mc 2 m 0 c 2 Energia a riposo: E = m 0 c 2

Relazione fra energia e quantit`a di moto

E 2 = p 2 c 2 + E

2

0

Invarianza dell’intervallo spazio-temporale

c 2 t 2 x 2 y 2 z 2 = cost

7

Elettrodinamica

Legge di Coulomb

F

= k q 1 q 2

r 2

k

1

= 4 πε 0 = 9 · 10 9 Nm 2 /C 2

Campo elettrico

quindi

F 12 = E 1 q 2

E 1 = k q

1

r 2 [N/C ] = [V /m ]

Teorema Di Gauss

E e costante

E = E · A = q 0

ε

ε 0 = 8 .85 · 10 12 C 2 /Nm 2

E =

q

A
A

ε 0

Energia potenziale elettrica e potenziale elettrico

q `e carica di prova

W = Eqd = ∆E potelett

V = ∆E potelett

q

V = J/C = V olt

V = E x

V

= k q

r

Corrente elettrica

I

=

Q

t = Ne

t

I = C = A

s

Velocit`a di deriva

V D = L t =

I

Ane

J = I

A

n = numero di e liberi/Unita di volume

(densita di corrente )

8

Resistenza

 

R = V

I

Resistivit`a

̺ = E

J

R

R = V /A = Ω

̺ = Ω m

= ̺

L

A

Circuiti elettrici

I = ǫ

R

ǫ senza resistenza interna `e ∆V .

Legge delle maglie (I principio di Kirchhoff ) La somma di differenze di potenziale rilevate su un circuito `e nulla.

Regola delle resistenze Se si passa da una resistenza nel verso della corrente il potenziale diminuisce di IR , se si va controcorrente aumenta di + IR .

Regola della forza elettromotrice Se si passa attraverso un generatore di f.e.m. nella direzione della freccia il potenziale aumenta di + ǫ , nella direzione opposta ǫ

II principio di Kirchhoff In un nodo di un circuito elettrico la somma delle correnti entranti `e uguale alla somma delle correnti uscenti.

Energia e Potenza

P = ε = ∆V Q = ∆V I [W ]

t

t

P = I 2 R

Efficenza

η =

P usata

1

P usata

+ I 2 R =

1 +

P usata R

2

V

usata

9

Elettromagnetismo

Da nord a sud

Campo Magnetico

F = I l × B = IlB sin(α)

[B ] = [T ] = [

N

Am ]

Cariche libere in moto in un campo magnetico

I = e nAv D = Q t

Nel moto circolare uniforme:

A = Area

F

= e v × B

a = v 2

r

v = Velocit`a di deriva

Campi magnetici generati da correnti elettriche

Legge di Biot e Savart:

d B

4 π r 3

Al centro di una spira:

= µ 0 Id s × r = µ 0 Ids sin(θ )

4

πr 2

ds = tratto del f ilo

B = µ 0 I

2

r

Da un filo infinitamente lungo:

µ 0 = 4 π · 10 7 [ T m ]

A

B = µ 0 I

πd

2

d = Distanza punto rilevamento e filo

1 0 Teorema di Ampre

Forza agente tra due fili percorsi da corrente:

= I 1 I 2 µ 0 l

2

F

πd

10

Teorema della circuitazione di Ampre

Bd s = µ 0 I

Campo all’interno di un solenoide:

B

= µ 0 IN

l

Campo all’interno di un solenoide rotondo:

B

= µ 0 IN

2 πr

Legge di Faraday

φ B = Bd A

= integrale di superficie

B

dt

= V = Ed s

[V

Generatore elettrico

Flusso magnetico attraverso la bobina:

φ B = NBA cos(ωt )

V ind = NBAω sin(ωt + ϕ)

Trasformatore

V generatore = N generatore

V ind

N

ind

11

φ B = Flusso magnetico

= T ]

Soluzioni generali equazioni differenziali/moti

Moto Armonico semplice

ω =

k

m

x(t ) = A sin(ωt ) + B cos(ωt ) = C cos(ωt φ)

Moto armonico smorzato

2 k

ω 0 =

m

γ = β

2

m

ω smorz =

k

m β 2

4

m 2

ultrasmorzato

4 m 2 m k

β

2

x(t ) = e γt (Ae γ 2 ω

2

0

t

> 0

+ Be γ 2 ω

2

0

t

)

criticamente smorzato

β

2

k

4 m 2

m = 0

β

x(t ) = e 2m (A + Bt)

debolmente smorzato

4 m 2 m k

β

2

< 0

x(t ) = e γt (A cos( ω

2

0

γ 2 t ) + B sin( ω γ 2 t ))

2

0

t = 0 s

x = A 0

v = v 0

B

= A 0 ω γ 2 v 0

2

0

γ

v 0 = A 0 ω γ 2 γB

2

0

12

x(t ) = A 2 + B 2 cos ω γ 2 t φ

2

0

tan φ = B

A

x trans tende a zero

Moto armonico forzato

x(t ) = x trans + x part

x(t ) =

ω = α

F 0 cos (αt ) = F f orzante

 

F

0

m

 

ω 2

m 2

k

+

β

2

m 2 ω 2

βω

φ =

m ω 2

k

m

cos (ωt φ)

α risonanza =

k

m β 2

2

m 2

Equazione razzo

t = 0 , m = m 0 , v = v 0 , x = 0

m (t ) = m 0 αt

α = quantit di gas espulso per unit di tempo

Equazione razzo senza forze esterne

v (t ) = v 0 v gas ln

αt

m

0

m

0

x(t ) = v gas ln

αt

m

0

m

0

Equazione razzo in un campo gravitazionale costante

v (t ) = v gas ln

m

0

αt gt

m 0

x(t ) = v gas

m 0 αt ln m 0 αt

α

m

0

Quantit di gas espulso in ∆t :

± v gas t 1 2 gt 2

tAv gas

A = area

13