Sei sulla pagina 1di 6

IL PROJECT MANAGEMENT NEI PROGETTI DI

SVILUPPO TERRITORIALE

Franco Giacomazzi1 - Fabio Chiavolini2 - Andrea Rossi3 - Giacomo


Copani4

ABSTRACT:
I progetti di sviluppo territoriale vedono in questi anni un sempre maggiore
sviluppo e integrazione di tutti i soggetti a forte presenza sul territorio per
apportare valore concreto alle iniziative. I progetti di sviluppo territoriale sono a
tutti gli effetti progetti complessi che necessitano dell'apporto di Project
Management strutturato a garanzia del successo dell'iniziativa. Nel presente
articolo si vuole presentare una rassegna dei principali elementi di Project
Management da utilizzare nei progetti di sviluppo territoriale.

1
Docente di Marketing Industriale presso il Dipartimento di Ingegneria Gestionale del
Politecnico di Milano e Responsabile dell'Area Marketing in vari corsi Master del MIP-Politecnico
di Milano - e-mail: franco.giacomazzi@polimi.it
2
Responsabile Relazioni Territoriali - Direzione Marketing Imprese - Banca Intesa - e-mail:
fabio.chiavolini@bancaintesa.it
3
Partner di innovActing, società di consulenza manageriale di Milano, Master in Management
dei Grandi Progetti, collaboratore alla didattica e alla ricerca presso la Cattedra di Marketing
Industriale del Politecnico di Milano e docente di Marketing in vari corsi Master del MIP-
Politecnico di Milano - e-mail: a.rossi@polimi.it
4
Partner di innovActing, società di consulenza manageriale di Milano, Master in Management
dei Grandi Progetti e collaboratore alla didattica e alla ricerca presso la Cattedra di Marketing
Industriale del Politecnico di Milano - e-mail: giacomo.copani@polimi.it

Pag. 1/6
1. Premessa

I progetti di sviluppo territoriale, altresì chiamati progetti di Marketing


territoriale, hanno come obiettivo la pianificazione e la realizzazione di iniziative
ad elevato valore concreto e a forte impatto locale al fine di potenziare o
migliorare le realtà locali (Comuni, Province, Regioni, Distretti e Meta-distretti) e
di valorizzare e incrementare gli elementi costitutivi del territorio.

I principali ambiti dei progetti di sviluppo territoriale possono essere:


 facilitare e agevolare l'imprenditoria locale;
 attrarre nuove imprese;
 sviluppare le attività economiche;
 migliorare la qualità della vita e dei servizi per i residenti;
 attrarre nuovi residenti;
 sviluppare il turismo;
 attrarre lavoratori sul territorio;
 valorizzare l'insieme delle risorse territoriali (economico-
finanziarie, umane e ambientali).

Tali progetti pongono come parametro fondamentale di valutazione la


soddisfazione dei Clienti dell'"impresa-territorio", ossia tutti i soggetti che hanno
interesse nel territorio, quali ad esempio i cittadini, le imprese, i lavoratori
pendolari.
Essi si basano sui tre pilastri dell'analisi territoriale, della valorizzazione degli
elementi costitutivi del territorio e della soddisfazione dei Clienti territoriali.

Tali progetti di sviluppo territoriale, peraltro, richiedono l’aggregazione dei


principali soggetti del territorio (politici, opinion leader, imprenditori,
associazioni di categoria e dei cittadini, che hanno spesso punti vista differenti,
Figura 1), e una serie strutturata di attività interdisciplinari; questi elementi li
collocano a tutti gli effetti nella categoria dei progetti complessi, la cui gestione
richiede l'apporto delle moderne tecniche di Project Management. (Figura 2).

Pag. 2/6
Politici/
Pubblica
Amministrazione

Opinion leader PROGETTO DI Imprenditori


SVILUPPO
TERRITORIALE

Associazioni di
categoria e di
cittadini

Legenda:

dialogo, ascolto, coordinamento,


proattività;

collaborazione finalizzata, integrazione secondo logica aziendale

Figura 1 - Schema di principio delle relazioni territoriali

Politici/ P.A.

PROGETTO DI
Opinion Imprenditori
SVILUPPO
leader
TERRITORIALE

Associazioni

CREAZIONE DI VALORE
1. Consentire agli attori del
territorio di fare sistema
2. Implementare la creazione di
valore sul territorio target

TERRITORIO

Figura 2 - Schema di principio dell'azione sul territorio

Pag. 3/6
2. Il Project Management dei progetti territoriali

Le tecniche di Project Management sono uscite dal contesto tradizionale


"dell'ingegnere", ossia costruzioni di complessi impianti industriali, grandi opere
civili ed opere infrastrutturali, arrivando negli ambiti più disparati, quali ad
esempio, gestione della produzione, ricerca e sviluppo, cinematografia, eventi di
entertainment e convention, programmi di comunicazione.

Tra questi ambiti, i progetti di sviluppo territoriale rappresentano un punto di


notevole attenzione per i seguenti motivi:
 necessità di rispettare i tempi di realizzazione dell'iniziativa;
 necessità di rispettare i costi del progetto;
 necessità di gestire relazioni complesse;
 necessità di gestire gruppi di lavoro interdisciplinari;
 necessità di gestire un'organizzazione complessa;
 necessità di strumenti di pianificazione e controllo efficienti;
 necessità di identificare e anticipare i rischi di insuccesso del progetto.

Per tali ragioni, occorre che nei progetti di sviluppo territoriale si utilizzino le più
aggiornate metodologie di Project Management.

Il Project Management è la disciplina che consente la corretta pianificazione,


gestione e controllo dei progetti complessi, attraverso la definizione strutturata
degli obiettivi, le modalità di coinvolgimento delle risorse umane, la valutazione
dei tempi, dei costi, dei fabbisogni e dei rischi che possono gravare sull'esito
dell'iniziativa.
Il Project management è pertanto uno strumento indispensabile per il successo
dei progetti.

Si vogliono ora illustrare i principali ambiti di azione del Project Management dei
progetti di sviluppo territoriale.

 Sviluppo dei piani operativi sulla base del piano strategico


Il piano strategico di sviluppo del territorio rappresenta le linee guida e le
dichiarazioni di intenti a fondamento dei progetti di sviluppo del
territorio. Sulla base dei suoi indirizzi si costruisce il piano operativo,
declinato secondo i principi della pianificazione di progetto, per ottenere
la suddivisione in fasi dell'iniziativa, la necessaria sequenza di attività, gli
output finali e intermedi, la previsione delle risorse umane, economico-
finanziarie e materiali, la struttura organizzativa di progetto, la
definizione degli incarichi principali e delle responsabilità.

 Analisi e gestione dei rischi di progetto


Determinazione e quantificazione dei rischi che potrebbero intervenire
nel progetto; sviluppo delle procedure per aumentare le opportunità e

Pag. 4/6
diminuire le minacce a favore degli obiettivi del progetto, ed messa in
atto dei piani di riduzione del rischio.

 Controllo strategico di progetto e partecipazione agli Steering


Commitee
I progetti complessi necessitano di un forte commitment e del controllo
da parte degli sponsor principali, per garantire la necessaria incisività e
autorità nelle misure correttive degli eventuali accadimenti negativi di
progetto. Pertanto è compito dello Steering Committee, composto dal
vertice degli sponsor, verificare periodicamente l'andamento del progetto
e decidere le più adeguate azioni di sostegno.

 Controllo dei tempi e del budget di progetto


Valutazione in-progress delle attività e dei costi di progetto, valutazione
degli scostamenti, anticipazione delle criticità, gestione delle emergenze,
ri-programmazione e ri-allocazione dinamica del budget, reportistica.

 Coordinamento dei diversi attori del progetto


Supervisione delle attività dei singoli attori di progetto, coordinamento
delle attività multidiscipliari, gestione delle attività collegate.

 Gestione della comunicazione di progetto


Comunicazione interna al project team; comunicazione e reportistica per
lo Steering Committe; comunicazione esterna verso la comunità locale.

 Coordinamento degli approvvigionamenti


Nel caso di progetti che prevedano un'elevata complessità gestionale
nell'approvvigionamento di beni e servizi esterni, il coordinamento degli
approvvigionamenti consiste nell'analisi dei fabbisogni, nella definizione
dei capitolati di approvvigionamento, nella selezione dei fornitori e nel
supporto all'iter di approvvigionamento.

3. Conclusioni

Da quanto illustrato, si vede come il Project Management sia indispensabile al


successo dei progetti di sviluppo territoriale, grazie all'approccio di
pianificazione e gestione puntuale proprie di questo disciplina.
L'intervento di professionisti del Project Management nella gestione di tali
progetti consente, poi, di utilizzare appieno le metodologie e la strumentazione
più opportune, attribuendo un'accresciuta credibilità all'iniziativa e una
maggiore attenzione all'integrazione dei diversi soggetti coinvolti e al consenso
dei Clienti territoriali.

Pag. 5/6
4. Bibliografia essenziale

 ANIMP (a cura di): Lezioni di Project Management - Etas Libri


 R. D. Archibald: Project Management - FrancoAngeli
 F. Caron, A. Corso, F. Guarella (a cura di): Project Management In
Progress - FrancoAngeli
 F. Giacomazzi - Marketing Industriale - McGraw-Hill
 A. E. Kerridge, C. H. Vervalin: Engineering and Construction Project
Management - Gulf Publishing Company
 P. Kotler - Marketing Management - Isedi
 J. J. Lambin - Marketing Strategico e Operativo - McGraw-Hill

Pubblicato sulla rivista Innovare – Settembre 2004

Pag. 6/6