Sei sulla pagina 1di 5

2/11/2010

BIOMECCANICAA.A.201011

EsercizidiDinamicaparteI

ESERCIZIO1 Unsoggettostaoscillandoilcorpoattraversounapurastrategiadianca,conginocchiaiperestese egambemantenutefisseinposizioneverticale.Enotochelasuamassa(trascurandoipiedi) M=60Kg,chelesuegambe(GTML)sonolunghe0.9medilsuoHAT(GOGT)lungo0.8m. Siidentifichiilmodellopiidoneoadescriveretaleattomotorio.Sapendocheallistanteinizialet0 il tronco era inclinato anteriormente di 30 rispetto alla verticale si determini, nel medesimo istante,ladistanzatrailcentrodimassadellinterocorpoelarticolazionedicaviglia. Soluzione:d=0.95m ESERCIZIO2Trattodaltestodesamedel8/7/2005
Si consideri il modello multisegmentale rappresentato in figura 1. Gli acronimi (nella definizione anglosassone) definiscono i punti di repere utilizzati per la segmentazione. Si utilizzino, ove necessario, il modulo della forza di reazione piedesuolo (supposta perfettamente verticale) per stimare la massa corporeatotale,elatabellaantropometricafornita.

GT

GH 2.1 Si determini il numero di gradi di libert di tale modellopianoesitracciildiagrammadelcorpoliberodi tuttiisegmenticoinvoltinellanalisi.Sidicaseimomenti articolari dellarto inferiore come stimabili dalla sola forzadireazionepiede/suolosonoflessorioestensori.

FC

EA

2.2 Limitandosi inizialmente ad unanalisi statica dellequilibrio si stimino i valori delle propriet US antropometriche (massae,ovepossibile,lunghezza)dei + vari segmenti corporei se forze (in [N]) e momenti (in LM MH [Nm])esterniedarticolarisonoquelliriportatiinfigura. (Nota:leforzeedimomentiarticolarimostratiinfigura sono riferiti al segmento prossimale dellarticolazione; la convenzione dei segni dei momenti quella illustrata). Si confrontino poi le masse ottenute con quelle che si sarebbero calcolate con la tabella antropometricafornita.Qualesegmentofasegnareilmaggiorescostamento%? 2.3 Utilizzando i valori dei parametri antropometrici calcolati al punto precedente scrivere le equazioni delladinamicanellaformulazionediEuleroNewtonperilsegmentoditronco.Qualitipologiedimuscoli dovrannoessereattivatepermovimentareiltronco?Questochericaduteavrsullevariabilibiomeccaniche coinvolte?Identificateleincognitedelproblemasullabasedellavostraconoscenzaattuale. 1

2/11/2010

BIOMECCANICAA.A.201011

EsercizidiDinamicaparteI

Traccia di soluzione

2.1 GDL: 6
Momenti articolari: caviglia: estensore; ginocchio: estensore; anca: estensore

80 549 0 mg 122

diagramma del corpo libero segmento di tronco, similmente per gli altri segmenti

2.2

80

0 mg 122

Tronco:

2/11/2010

BIOMECCANICAA.A.201011

EsercizidiDinamicaparteI

Similmente per gli altri segmenti.

2/11/2010

BIOMECCANICAA.A.201011

EsercizidiDinamicaparteI

Tabelle antropometriche

(Drillis e Contini, 1966) 4

2/11/2010

BIOMECCANICAA.A.201011

EsercizidiDinamicaparteI

Winter DA (1990)