Sei sulla pagina 1di 3

LEZIONE 1

COS’E’LA FISICA?
La fisica è la scienza della natura che studia i fenomeni naturali, cioè tutti gli eventi che possono essere
descritti tramite l’uso d grandezze fisiche opportune.
Queste grandezze fisiche sono fondate sulle misure e sui confronti. Le grandezze fondamentali sono molte,
come: LUNGHEZZA, TEMPO, MASSA, PRESSIONE, TEMPERATURA… misure costituite da un numero seguito
da un’unità di misura.

GRANDEZZE FONDAMENTALI: Nel 1971 la 14° conferenza generale sui pesi e sulle misure ha selezionato 7
grandezze fondamentali, che costutuiscono il Sistema Internazionale (SI), che sono:
 Lunghezza, metro (m);
 Tempo, secondo (s);
 Massa, kilogrammo (kg);
 Temperatura, kelvin (K);
 Corrente elettrica, ampere (A);
 Quantità di sostanza, mole (mol);
 Intensità luminosa, candela (cd).
Nel sistema interazionale troviamo anche tante unità di misura derivate:
 Area (m2);
 Volume (m3);
 Velocità (m/s);
 Accelerazione (m/s2);
 Forza (kg*m/s2) o Newton (N), 1N = 1 kg*m/s2 ;
 Energia (N*m), Joule (J), 1 J= 1 kg*m2/s2;
 Potenza (J/s), Watt (W), 1 W = kg*m2/s3;
 Frequenza (s-2), Hertz (Hz),1Hz= 1 s-1.
Per comodità nel SI, per le grandezze troppo grandi o troppo piccole, si usano dei
prefissi, che sono solo opportune potenze di 10.

MASSA VOLUMICA O DENSITA’


La massa volumica, densità p, è la massa per unità di volume: p=m/V
Si misura in: kilogrammo al metro cubo, spesso in grammi al centimetro cubo.
LEZIONE 2

Moto rettilineo
Cinematica

La cinematica studia il confronto e la classificazione dei moti, senza tenere conto delle cause del moto.
Inizieremo studiando i principi della fisica di corpi che si muovono lungo una linea retta, quindi il Moto
rettilineo o UNIDIMENSIONALE.

 Per localizzare un oggetto si deve trovare la sua posizione rispetto ad un punto di riferimento, che è
spesso l’origine dell’asse.

SPOSTAMENTO

Il cambiamento di posizione da un punto x1, occupato all’istante t1, ad un altro punto x2, all’istante t2 è
chiamato spostamento

Quindi avremo:

Lo spostamento nel verso positivo dell’asse risulta sempre di segno positivo, e viceversa. Questo
spostamento dipende solo dalla sua posizione finale e da quella iniziale, non dalla traiettoria. È una
grandezza vettoriale, caratterizzata da direzione, verso e modulo.

LEGGE ORARIA: rappresentata da una funzione x(t) che descrive la posizione x in funzione del tempo t.

VELOCITA’

La velocità è data dal rapporto tra lo spostamento x che si verifica nell’intervallo di tempo t e l’intervallo
stesso.

 Velocità media vettoriale, misurata in m/s:


è una grandezza vettoriale, non dipende dal percorso ed ha sempre lo stesso segno dello
spostamento.
 Velocità media scalare:

è una grandezza scalare.


 Velocità istantanea, si ottiene dalla velocità media restringendo l’intervallodi tempo in modo che si
avvicini sempre di più allo zero.
È data da:

ACCELERAZIONE

Si ha una accelerazione quando la velocità della particella varia, si ha:

 Accelerazione media, misurata in m/s2:



 Accelerazione istantanea:
è una grandezza vettoriale.

MOTO UNIFORMEMENTE ACCELERATO

Un caso particolare è quello in cui la particella è soggetta ad una accelerazione costante, con
Come varia la posizione x(t)?

La velocità aumenta linearmente al passare del tempo, per cui il suo valore medio sarà:

Se riprendiamo

GRAFICAMENTE:

 La posizione varia quadraticamente;


 La velocità varia linearmente;
 L’accelerazione è costante.

Possiamo mettere in relazione velocità e posizione, ottenendo:

Potrebbero piacerti anche