Sei sulla pagina 1di 361

Asta 35

Armi Antiche e Militaria


Trento, 10 Ottobre 2009

Von Morenberg - Asta 35

VON

MORENBERG CASA DASTE

PERSONALE E SERVIZI
PRESIDENTE
Paolo Pamelin

RESPONSABILE CASA DASTE


Diego Gottardi e Sergio Pelone

ESPERTI ARMI ANTICHE, DECORAZIONI E MILITARIA


Sergio Pelone e Lauro Previati

CONSULENTE PER LARMAMENTO PIEMONTESE


Alberto Maria Minerva di Mormanno

ESPERTI ARTE
Sebastiano DellArte e Sergio Pelone

AMMINISTRAZIONE E SPEDIZIONI
Luciano Bernardi

UFFICIO CLIENTI E AMMINISTRAZIONE REPARTI


Benedetta Nardelli

GRAFICA
La Fotolito - Trento

FOTOGRAFIA
Roberto Brazzoduro e Vasco Januario

STAMPA
Tipograa Alcione - Trento

INFORMAZIONI
tel. + 39 0461 263555 fax + 39 0461 263532 info@vonmorenberg.com

COPYRIGHT nessuna parte del presente catalogo pu essere riprodotta senza autorizzazione scritta di VON MORENBERG CASA DASTE

Armi Antiche e Militaria


TRENTO - PALAZZO BORTOLAZZI - 10 OTTOBRE 2009

ASTA 35 Sabato 10 Ottobre 2009


ore 10.00 Palazzo Bortolazzi Via Malpaga, 11 - Trento

ESPOSIZIONE
3 - 9 Ottobre 2009 orario dalle ore 10.00 alle ore 13.00 dalle ore 15.00 alle ore 18.30 Palazzo Bortolazzi Via Malpaga, 11 - Trento

CONDIZIONI DI VENDITA
Lasta soggetta alle condizioni riportate alla ne del Catalogo

Via Malpaga, 11 - 38100 Trento - Italia - Tel + 39 (0)461 263555 - Fax + 39 (0)461 263532 E-mail: info@vonmorenberg.com - Sito: www.vonmorenberg.com

Von Morenberg - Asta 35

Indice
SESSIONE I - SABATO 10 OTTOBRE ORE 10.00

LETTERATURA SULLE ARMI ANTICHE VARIA - ARMI ANTICHE ARMI AFRICANE ARMI ORIENTALI ARMI DELLESTREMO ORIENTE ARMI GIAPPONESI SPERONI - STAFFE - MORSI ARMI IN ASTA SPADINI ANTICHI PARTI DI ARMI ANTICHE ARMI BIANCHE MILITARI MUSEO STORICO MILITARE DEL PIEMONTE SABAUDO BAIONETTE COLTELLI PUGNALI MILITARI SPADE E PUGNALI DA CACCIA BASTONI ANIMATI STORICISMO STRUMENTI DI TORTURA CANNONI ED ACCESSORI FUCILI FUCILI DA CACCIA FUCILI MILITARI ARMI DA TIRO PISTOLE REVOLVER ARMI AMERICANE PISTOLE MILITARI FIASCHE DA POLVERE E ACCESSORI ARMI DISATTIVATE ED ACCESSORI
4

lotti 1 - 33 lotti 34 - 35 lotti 36 - 46 lotti 47 - 71 lotti 72 - 84 lotti 85 - 99 lotto 100 lotti 101 - 102 lotti 103- 104 lotto 105 lotti 106 - 185 lotti 186 - 316 lotti 317 - 347 lotti 348 - 362 lotti 363 - 377 lotti 378 - 401 lotti 402 - 408 lotti 409 - 417 lotti 418 lotti 419 - 424 lotti 425 - 442 lotti 443 - 459 lotti 460 - 475 lotti 476 - 484 lotti 485 - 539 lotti 540 - 578 lotti 579 - 580 lotti 581 - 599 lotti 600 - 626 lotti 627 - 630

Von Morenberg - Asta 35

Indice
SESSIONE II - SABATO 10 OTTOBRE ORE 14.00

ORDINI E DECORAZIONI DISTINTIVI DIPLOMI GRUPPI DI DECORAZIONI GIOCATTOLI LETTERATURA SULLA MILITARIA MILITARIA VARIA AUSTRIA IMPERO BELGIO BRASILE CINA FRANCIA GERMANIA - STATI TEDESCHI GERMANIA - IMPERO GERMANIA - REPUBBLICA DI WEIMAR GERMANIA - III REICH GIAPPONE GRAN BRETAGNA INDIA ITALIA - ANTICHI STATI ITALIA - REGNO ITALIA - REPUBBLICA SOCIALE ITALIA - REPUBBLICA RUSSIA ZARISTA UNIONE SOVIETICA USA VIETNAM

lotti 631 - 701 lotti 702 - 753 lotti 754 - 755 lotti 756 - 758 lotti 759 - 762 lotti 763 - 849 lotti 850 - 853 lotti 854 - 880 lotto 881 lotto 882 lotto 883 lotti 884 - 894 lotto 895 lotti 896 - 930 lottI 931 - 932 lotti 933 - 1129 lotti 1130 - 1152 lotti 1153 - 1167 lotto 1168 - 1169 lotti 1170 - 1196 lotti 1197 - 1477 lotti 1478 - 1488 lotti 1489 - 1497 lotti 1498 - 1500 lotti 1501 - 1505 lotti 1506 - 1515 lotto 1516

Von Morenberg - Asta 35

LETTERATURA ARMI ANTICHE


1

ALFREDO BARTOCCI LUCIANO SALVATICI


Armamento individuale dellEsercito Piemontese e Italiano 1814-1914, Edibase, Firenze, 1978; 199 pagg. con num. ill. in b/n; legatura telata, in buone condizioni Stima: 80-100 2

disegni al tratto, monumentale opera sulloplologia in lingua tedesca edita a Berlino Est nel 1984, importante riferimento esegetico ma anche interessante documento storico; tutti i volumi in ottime condizioni, con copertina rigida telata, sovraccopertina a colori e contenitore in cartoncino Stima: 220-320 7

LOTTO DI DUE LIBRI


Selearmi Pistole e revolvers 1988, a cura di G. Rosi, Editoriale Olimpia, Firenze, 1987; Grande atlante delle armi leggere, W.H.B.Smith, J.E. Smith, Ermanno Albertelli Editore, Parma, 1972 Stima: 30-40 8

DUDLEY POPE
Le macchine infernali, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1965; 254 pagg. con num. fotograe a col. ed ill. in b/n; legatura telata e sovracoperta a col., in cofanetto protettivo di cartone (lievi danni); in ottime condizioni Stima: 20-30 3

LOTTO DI DUE LIBRI


Firearms-Over 100 illustrations of the gunsmiths Art, F. Wilkinson, Camden House, London, 1973, in lingua inglese; Le grand sicle des Armes feu, B. Bogdanovic, I Valencak, La Bibliotque des Arts, Paris, 1986, in lingua francese Stima: 30-50 9

GIANNI VIANELLO
Armi ed armature orientali, Bramante Editrice, Milano, 1966; 105 pagg. con 250 tav. in b/n e LV tav. a col. applicate; leg. cartonata con dorso in pelle ed impressioni in oro; in cofanetto rigido (scollatura); esemplare 666; in ottime condizioni Stima: 80-100 4

LOTTO DI DUE LIBRI


Armi da fuoco nei secoli, H. L. Peterson, Mondadori, Milano, 1963; La scienza delle Armi dallet della pietra ai nostri giorni, W. Reid, Mursia, Milano, 1976 Stima: 30-40 10

HERBET J. JACKSON, CHARLES E. WHITELAW


European hand rearms of the Sixteenth, Seventeenth & Eighteenth Centuries, The Holland Press, London, 1959; 108 pag. con LXIII pi VIII tav. in b/n; legatura cartonata, dorso con impressioni in oro; edizione limitata in 750 copie; in ottime condizioni Stima: 40-80 5

LOTTO DI DUE LIBRI


British pistols and guns 1640-1840, I. Glendenning, Arco Pubblishing Company, New York, 1967, in lingua inglese; Royal sporting guns at Windsor, H. L. Blackmore, Ministry of Public Building and Works, London, 1968, in lingua inglese Stima: 30-40 11

L. G. BOCCIA, F. ROSSI, M. MORIN


Armi e armature Lombarde, Electa Editrice, Milano, 1980; 278 pagg. con 362 tav. a col. e in b/n; leg. telata, sovracoperta a col., in cofanetto protettivo di cartone (lievi danni in entrambi); in ottime condizioni Stima: 80-100 6

LOTTO DI DUE LIBRI


Luger storia-meccanica-modelli, Marciano-Lo Vasco, Aleri & Lacroix, Milano, 1967; Luger La storia delle pistole di Hugo Borchardt e George Luger dal 1875 al giorno doggi, J. Walter, Editoriale Olimpia, Firenze, 1977 Stima: 20-30 12

AUTORI VARI
Europaische Helme, Europaische Hieb und Stichwaffen, Kombinationswaffen des 15-19 Jahrhunderts, editi a cura della Militarverlag der Deutschen Demokratischen Republik, illustrati con numerosissime fotograe a colori e in b./n. pi

LOTTO DI DUE LIBRI


Selearmi, Pistole e revolvers 1980, II vol. a cura di G. Rosi, Editoriale Olimpia, Firenze, 1980; Revolver e pistole automatiche, E. L. Appiano, C.I.D.E.M.A. Editore, Padova, 1973 Stima: 20-30

Von Morenberg - Asta 35


13 19

LOTTO DI TRE LIBRI


Armi da fuoco nei secoli, H. L. Peterson, Mondadori, Milano, 1963; Armi da fuoco antiche, J. Durdk, M. Mudra e M. Sda, FME, La Spezia, 1989; Armi da fuoco-le armi individuali dal 500 a oggi, S. Masini e G. Rotasso, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1987 Stima: 40-60 14

LOTTO DI QUATTRO LIBRI


Fucili e pistole, in due volumi, A. Gattia, Rizzoli, Milano, 1969; Armi etnograche civili e militari, Europa, Asia Africa; Comune di Castel S. Niccol, mostra di Armi antiche, luglioagosto 1984; An illustrated History of guns and small arms, J.G. Rosa and R. May, Peerage Books, London, 1984 Stima: 30-40 20

LOTTO DI TRE LIBRI


Art, Arms and Armour an International Anthology, volume I, R. Held, Acquafresca Editrice, Chiasso, 1979-80, in lingua inglese; The age of rearms a pictorial history, R. Held, Guns Digest Company, Northeld, 1970, in lingua inglese; Una rassegna di 162 armi antiche ed oggetti attinenti, R. Held, Acquafresca Editrice, Lugano, 1976, in lingua italiana ed inglese Stima: 30-40 15

LOTTO DI QUATTRO LIBRI


LArmeria di Palazzo Farnese a Piacenza, P. Pini, Tip.Le.Co. Editrice, Piacenza, 1988; I quaderni dellantiquariato, armi e armature, C. Blair-L. G. Boccia, Gruppo Editoriale Fabbri, Milano, 1981; Armature italiane, L. Rebuffo, Edindustria Editoriale, Roma, 1961; Armature da parata, F. Rossi, Vister, Milano, 1971 Stima: 40-60 21

LOTTO DI TRE LIBRI


I documentari: Quattro secoli di Armi bianche, Quattro secoli di Armi da fuoco e Armi da caccia, a cura di A. Cimarelli e S. Perosino, Istituto Geograco de Agostini, Novara, 1967 Stima: 30-40 16

LOTTO DI QUATTRO LIBRI


Armi dattacco, da difesa e da fuoco La collezione darmi del Museo darte Medioevale e Moderna di Modena, L. G. Boccia, Franco Cosimo Panini Editore, Modena, 1996; Catalogo numero uno di armi storiche ed artistiche, Larmeria Centrale, Firenze, 1970; Arms and Armour Annual, volume I, R. Held, Digest Books Inc., Northeld, 1973, in lingua inglese; Art, Arms and Armour an International Anthology, volume I, R. Held, Acquafresca Editrice, Chiasso, 1979-80, in lingua inglese Stima: 40-60 22

LOTTO DI TRE LIBRI


Armi antiche Bollettino dellAccademia di S. Marciano, Torino, numero unico del 1970; Armi antiche Bollettino dellAccademia di S. Marciano, Torino, 1971; Armi antiche Bollettino dellAccademia di S. Marciano, Torino, 1972 Stima: 30-40 17

LOTTO DI QUATTRO LIBRI


La 89, a cura di L Salvatici, allegato all Rivista Diana Armi; Armi della Fanteria nel mondo, C. Foss-T.J. Gander, Editoriale Olimpia, Firenze, 1979; Flaydermans Guide to antique american rearms, 6th Edition, N. Flayderman, DBI Books Inc., Northbrook, 1994, in lingua inglese; Gun Digest, 23rd Edition, J. T. Amber, Follett Publishing Company, Chicago, 1969, in lingua inglese Stima: 40-60 23

LOTTO DI TRE LIBRI


American Antique Guns and their current price, M. Rywell, Pioner Press, Harriman, 1955-56, in lingua inglese; The history of Winchester rearms 1866-1966 third edition, G. R. Watrous, 1966, in lingua inglese; W come Winchester, V. Brunelli, Editoriale Olimpia, Firenze, 1980 Stima: 30-40 18

LOTTO DI TRE LIBRI


Enciclopedia illustrata di pistole e revolvers, F. Myatt, Istituto Geograco De Agostini, Novara, 1986; Le pagelle di Tac Armi, volume II:I Revolver, a cura di P. Tagini, Editrice Leone Srl, Milano, 1991; Pistol of the world, I. V. Hogg and J. Weeks, Arms and Armour Press, London, 1978, in lingua inglese Stima: 20-30

LOTTO DI QUATTRO LIBRI


LEsperto balistico, due volumi: teoria e pratica, A. Ugolini, Editoriale Olimpia, Firenze, 1978 1980; Le moderne polveri da caccia e da tiro, P. L. Gallina, Editoriale Olimpia, Firenze, 1979; Guida per lidenticazione delle cartucce, R. Corsi, Editoriale Olimpia, Firenze, 1990 Stima: 30-40

Von Morenberg - Asta 35


24 28

LOTTO DI SEI LIBRI


Quattro secoli di Armi bianche, a cura di A. Cimarelli, Istituto Geograco de Agostini, Novara, 1967; I Moderni Coltelli, J. P. Husson e S. Ciejka, Editoriale Olimpia, Firenze, 1989; European Swords, A. North, HMSO, London, 1982, in lingua inglese; I coltelli di Scarperia, L. Salvatici, Centro di Ricerca e Documentazione sullArtigianato dei Ferri Taglienti, Scarperia, 1992; Storia delle Armi bianche, G. De Florentiis, G. De Vecchi Editore, Milano, 1974; Armi Bianche, I vol., G. Giorgetti, Associazioni Armi Antiche, Milano, 1961, es. 301 di 1.000 Stima: 70-90

LOTTO DI SETTE LIBRI


Unit di Artiglieria, Cenni storici, Scuola di Applicazione di Artiglieria, Torino, 1958; Catalogo numero uno di armi storiche ed artistiche, Larmeria Centrale, Firenze, 1970; Una rassegna di 162 armi antiche ed oggetti attinenti, R. Held, Acquafresca Editrice, Lugano, 1976, in lingua italiana ed inglese; Elite: Armi in Occidente, A. Puricelli-Guerra, Fratelli Fabbri Editori, Milano, 1966; Storia Universale delle Armi da fuoco, L. Musciarelli, Pavoniana, Brescia, 1963; Lacciaio nei tempi, C. Calamandrei, Editoriale Olimpia, Firenze, 1976; Il Trattato di Archibuseria di Giovanni Antonio Tozzi, C. Devita, Czernys International Auction House, 2000, tiratura limitata di 603 copie Stima: 40-60 29

25

LOTTO DI CINQUE LIBRI


Quattro secoli di Armi da fuoco, a cura di A. Cimarelli, Istituto Geograco de Agostini, Novara, 1967; Nove secoli di Armi da caccia, L. G. Boccia, Edam, Firenze, 1967; Il fucile a cani esterni, G. Lupi, Editoriale Olimpia, Firenze, 1973; Lampi dacciaio, a cura di C. Calamandrei, Editoriale Olimpia, Firenze, 2004; La doppietta italiana, G. Lupi, Editoriale Olimpia, Firenze, 1978 Stima: 100-120

LOTTO DI TRE FASCICOLI E 11 CATALOGHI DASTA


Le pagelle di Tac Armi Le pistole, volume I, a cura di P. Tagini, Editrice Leone S.r.l, 1988; I quaderni dellAntiquariato, Armi e Armature, Fabbri editori, Milano, 1988, Antologia Vieusseux, Edizioni Polistampa, Firenze, 1996; assieme: tre cataloghi dAsta del Palazzo Internazionale delle Aste e delle Esposizioni, anni 1975, 1980 e 1984, due di Sothebys anni 1973 e 1979, due di Pitti anni 1992 e 1994 ed altri Stima: 40-60 30

26

LOTTO DI CINQUE LIBRI


Armi Antiche, Brevetti 1855-1890, C. De Vita, 1 edizione limitata di 1.000 copie per la Czernys International Auction House, 2002, con CD ROM; Pietro Beretta le automatiche automatics Pistols, U. Menchini, P. Taviani, Editoriale Olimpia, Firenze, 1994, in lingua inglese ed italiana; Le pistole Beretta 1915/1974, U. Menchini, Editoriale Olimpia, Firenze, 1974; 1915-1985: Settantanni di Pistole Beretta, a cura di C. Camarlinghi, Editoriale Olimpia, Firenze, 1986, supplemento a Diana Armi n. 5 maggio 1986, in lingua italiana e inglese; Americas Premier Gunmakers Browning, KD Kirkland, Bison Group, London, 1989 Stima: 40-60 27

ALBUM E FASCICOLI DELLA GAZETTE DES ARMES


tre album numeri 4, 28 e 27 e ventiquattro fascicoli, degli anni 80 Stima: 40-60 31

LOTTO DI SEI CATALOGHI DI CASA DASTE


Jan K. Kube: Asta 93/ 2000, 114/2008 e 116/2009; Sothebys: Londra, aprile 1974, Zurigo, novembre 1992, Milano, dicembre 1993 e The Visser Collection parte I, luglio 1990 Stima: 30-50 32

LOTTO DI SEI CATALOGHI DI CASA DASTE


Jan K. Kube: Asta 112/ 2007 e 113/2008; Muse Rath, maggioagosto 1972; Palazzo Internazionale delle Aste ed Esposizioni S.p.a., settembre 1980; Thomas del Mar, dicembre 2005; Christies, settembre 1992 Stima: 30-50 33

LOTTO DI SETTE LIBRI


Una rassegna di 162 armi antiche ed oggetti attinenti, R. Held, Acquafresca Editrice, Lugano, 1976, in lingua italiana ed inglese; The age of rearms a pictorial history, R. Held, Guns Digest Company, Northeld, 1970, in lingua inglese; Antieke Vuurwapens, Ir. R.T.W. Kempers, Fibula Van Dishoeck, Bussum, 1973, in lingua olandese; Armi da fuoco, H. Ricketts, U. Mursia editore, Milano, 1962; Armi da fuoco, M. Morin, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1982; Fucili e pistole, A. Gattia, Rizzoli Editore, Milano, 1969; Storia del Fucile, G. de Florentiis, De Vecchi Editore, Milano, 1973 Stima: 60-80

LOTTO DI SEI CATALOGHI DELLA HERMANN HISTORICA E TRE DELLA FISCHER


Hermann Historica: Asta 23/1990, 28/1993, 30/1994, 34/1996, 40/2001, 43/2002; Fischer: Asta 402/2008, 359/1997, 393/2005 Stima: 30-50

Von Morenberg - Asta 35

VARIA - ARMI ANTICHE


34

LOTTO DI DUE PORTA FUCILI IN FERRO


Italia, XX Sec. in ferro battuto, per lesposizione di dodici fucili luno, in buone condizioni 96x118 cm. Stima: 120-150 35

MANICHINO IN TONDINO DI FERRO


Italia, XX Sec. in ferro battuto, per lesposizione di una mezza armatura; in buone condizioni H. 90 cm. Stima: 120-150
36

38

SCUDO IN CUOIO
Sudan, XIX Sec. scudo rotondo in massiccio cuoio di ippopotamo, sagomato al centro a formare accentuato umbone conico, allinterno maniglia di manovra, anchessa rivestita in cuoio; interessante ed antico manufatto difensivo dal Sudan, in buone condizioni, con evidenti segni duso (piccole mancanze al bordo); scudi simili sono stati diffusamente adoperati dai seguaci del Mahadi D. 49 cm. Stima: 250-350
37

ARMI AFRICANE
36

IMPORTANTE SCUDO DA RAS


Etiopia, XIX/XX Sec. scudo di forma accentuatamente conica con ripiegatura al bordo, realizzato in pesante lamiera di ferro esternamente rivestita con velluto color cremisi ed ornata da decorazioni radiali e concentriche pi umboni e placchette in lastra dottone incisa e dorata, allinterno maniglia di manovra, anchessa in ferro; in ottime condizioni, con normali segni duso e naturale patina del tempo; interessante scudo da dignitario, non comune in questo materiale D. 50 cm. Stima: 400-600 37

SCUDO ABISSINO
Africa, XIX Sec. in pelle di ippopotamo, foggiato a tronco di cono con bordo rinforzato tramite piegatura del pellame. Lesterno dello scudo riporta decorazione a fasce concentriche convergenti al bottone centrale, completo di maniglione D. 39 cm. Stima: 200-300

Von Morenberg - Asta 35


43

PARTICOLARE FUCILE A PIETRA FOCAIA


Nord Africa, XVIII/XIX Sec. tipica, lunghissima canna in ferro di calibro relativamente piccolo, lievemente strombata al vivo di volata e corredata di mirino e tacca di mira aperta; di buona fattura, quasi certamente europea; grande batteria alla snapaunche, la cui buona qualit denunzia una sicura provenienza occidentale; cassa in legno con elaborati fornimenti ed applicazioni ornamentali in lastra dargento intagliata ed incisa a orami ed arabeschi, il calcio guarnito da rimessi in avorio; pure in avorio lampio calciolo dritto; bacchetta di caricamento in ferro; in buone condizioni; di rara qualit e certamente allepoca impiegato da Capo o Personalit di alto rango L. 160 cm. Stima: 1.300-1.800 44
44

43

FUCILE A PIETRA FOCAIA


41 Nord Africa, XIX Sec. bella canna in ferro di grosso calibro ad anima liscia, di probabile fattura europea; batteria europea per lesportazione verso il mercato orientale, ornata da semplici incisioni e scritta in caratteri arabi sulla cartella; mezza cassa in legno con calciolo in avorio e fornimenti di lastra dargento, il grilletto privo di ponticello, com tipico di questa tipologia darma; bacchetta di moderno reintegro; in buone condizioni con bella patina antica, interessante fucile arabo di qualit particolare e non comune L. 146 cm. Stima: 220-300

39

GURAD
Etiopia, XIX Sec. lama accentuatamente curva, di probabile fattura indigena ma buona qualit, ad un lo e punta con sgusci su entrambe le facce, impugnatura a settori di corno bruno con bottone di rame inciso, fodero mancante, in condizioni molto buone L. 89 cm. Stima: 180-250 40

COLTELLO JILE
Dancalia, inizio XX Sec. lama curva a due li e punta, impugnatura di legno con pomo in rame argentato ed avvolgimento in treccia metallica, fodero in cuoio con applicazioni ornamentali in ottone inciso; in buone condizioni L. 40 cm. Stima: 100-150 42

GURAD
Etiopia, XIX Sec. lama curva ad un lo e punta con sottili sgusci su entrambe le facce lungo la costola, impugnatura in corno, fodero mancante, in buone condizioni L. 92 cm. Stima: 110-170

GURAD
Etiopia, XIX Sec. larga lama accentuatamente curva, di probabile fattura indigena ma buona qualit, ad un lo e punta a facce piane con sgusci lungo il prolo del dorso; impugnatura a settori di corno sormontata da grande bottone semisferico in argentone inciso; fodero mancante; in condizioni molto buone L. 93 cm. Stima: 180-250

10

Von Morenberg - Asta 35

47

45

LOTTO DI DUE PUGNALI AFRICANI


Sudan inizio XX Sec. pugnale da braccio con bella lama a due li e punta, sgusciata al centro su entrambe le facce ed incisa con iscrizioni islamiche, impugnatura in legno di ebano con codolo ribadito su antica moneta turca in rame, fodero di cuoio bruno con riniture in pelle di serpente, corredato di ampio bracciale per il polso; assieme, coltello ad un lo e punta, con impugnatura in osso e riniture metalliche, fodero di cuoio bruno con passante per la cintura; in ottime condizioni L. 34 e 22 cm. Stima: 120-200 46

48

ARMI ORIENTALI
47

RARO FUCILE GRECO/BALCANICO


Grecia, Oriente Balcanico, XIX Sec. bella canna in ferro, di fattura italiana ornata da cartigli con proli di personaggi e rocailles realizzati a bassorilievo, sulla volata iscrizione incisa Pietro Cabona, acciarino alla morlacca trasformato alla percussione, in buon ordine di funzionamento, cassa pressoch integralmente rivestita di placche metalliche in ferro gradevolmente incise ed in argento sbalzate a motivi orientaleggianti, presenti quattro fascette in lastra dargento incise ed elegante ponticello in ferro inciso e messo a giorno, largo calciolo a settori in avorio fossile intervallati da ghiere di corno scuro, presente bacchetta di caricamento originale in ferro ornata da incisioni ed anellature scolpite; raro fucile greco in condizioni nel complesso molto buone, di qualit assolutamente non comune e certamente destinato allepoca a personaggio di rango elevato; L. 140 cm. Stima: 2.500-3.000 48

LOTTO DI QUATTRO COLTELLI AFRICANI


Africa, XX Sec. un pesante coltellaccio tipo machete con pesante lama in ferro ed impugnatura e fodero in legno rivestiti di bra vegetale; coltello centroafricano con lunga lama a due li e punta, impugnatura e fodero in cuoio bruno con semplici decorazioni impresse; coltello centroafricano con rozza lama in ferro, impugnatura e fodero ricoperti di sottile pelle rossastra con frange ornamentali e decorazioni in bra vegetale; pugnale nordafricano con lama dritta a due li e punta ed impugnatura in corno con terminale in avorio, privo di fodero; lotto in condizioni generali molto buone L. varie Stima: 120-180

TUFENK A PIETRA FOCAIA


Oriente Balcanico, XIX Sec. massiccia canna a due ordini, piccola batteria alla morlacca (molle in ordine ma opportuna revisione), cassa in legno con parziale rivestimento in lamiera di ferro incisa, fascette in argentone sbalzate, collo del calcio ornato con rimessi di madreperla e ottone (una piccola mancanza), largo calciolo a settori davorio fossile intervallati da ghiere in ebano, ponticello e bacchetta di caricamento mancanti; nel complesso in condizioni abbastanza buone, assai incrementabili con facile ripristino; L. 96,5 cm. Stima: 750-1.000

11

Von Morenberg - Asta 35


49

COPPIA DI PISTOLE A PIETRA FOCAIA


Grecia/Oriente Balcanico, inizio XIX Sec. canne in ferro, spigolate e sobriamente incise; batterie di bella fattura europea, profusamente incise a rocailles; casse in legno con vistosi fornimenti dargentone, nel tipico gusto orientale, sbalzati ed incisi a orami e geometrismi, le impugnature impreziosite da piccoli coralli incastonati; in buone condizioni estetiche, con meccaniche sane e complete ma da revisionarsi (mal rimontate da sprovveduto dopo operazioni di pulizia interna, richiedono smontaggio e corretto riposizionamento della noce del cane rispetto al mollone); di qualit non comune e particolarmente interessanti poich coppia L. 52 cm. Stima: 4.000-5.000

49

50

50

COPPIA DI PISTOLE A PIETRA FOCAIA


Grecia/Oriente Balcanico, inizio XIX Sec. canne in ferro, sobriamente incise a palmette; graziose batterie alla morlacca, ben funzionanti; casse in legno (piccole mancanze) con ponticelli di ferro e tipici fornimenti allorientale, in ottone gi dorato, profusamente scolpiti ed incisi a motivi di palmette ed arabeschi; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni complessive L. 48 cm. Stima: 1.600-2.000

12

Von Morenberg - Asta 35

51

53

51

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Albania, inizio XIX Sec. canna tonda in ferro; batteria alla morlacca, funzionante; cassa in ottone gi argentato, profusamente scolpita a motivi orientaleggianti di volute ed arabeschi (piccole mancanze); ponticello in ferro, messo a giorno al traforo; bacchetta di caricamento con anelli torniti e battipalla conico; in buone condizioni con gradevole patina depoca L. 51 cm. Stima: 700-1.000 52

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Albania, inizio XIX Sec. canna in ferro, sobriamente incisa in culatta; tipica batteria alla morlacca, funzionante; cassa integralmente rivestita di lastra dottone incisa a palmette e guarnita di placchette di madreperla sullimpugnatura; ponticello mancante; bacchetta in ferro (di reintegro); in buone condizioni salvo quanto esposto L. 53 cm. Stima: 400-600 53
54

54

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Turchia/Oriente Balcanico, ne XVIII Sec. di produzione europea per il mercato orientale: canna in ferro lievemente incisa a palmette, la camera di scoppio punzonata con duplice marca rimessa in oro, da interpretarsi; batteria arcaica, priva di briglia alla martellina, incisa a volute; cassa in noce in parte scolpita a palmette, completa di ponticello in ferro e restanti fornimenti dottone; priva di bacchetta, in omaggio alluso balcanico di portarla separata dallarma, sono presenti a soli ni estetici i tubetti passanti, occlusi da sezioni in legno applicate in epoca; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; interessante L. 47,5 cm. Stima: 350-400

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Caucaso/Russia, inizio XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia, lievemente spigolata sulla camera di scoppio e sobriamente incisa a motivi di gusto orientale; presenti marche impresse da interpretarsi; batteria alleuropea, ornata da semplici incisioni; cassa in legno con ponticello di ferro e calciolo dottone, corredato di maglietta spigolata in ferro con campanella; nata senza bacchetta in cassa; accuratamente ripulita ed in buone condizioni L. 46 cm. Stima: 400-600

13

Von Morenberg - Asta 35

56

58

55

57

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Turchia/Oriente Balcanico, ne XVIII Sec. interessante pistola da fonda, di certa produzione europea per il mercato dOriente: canna in ferro, ornata da minute incisioni e punzonata sulla culatta con marche da interpretarsi; batteria impiegante snello cane a collo di cigno, incisa a rocailles; cassa in legno intagliata a volute ed arabeschi, con nta bacchetta di caricamento, calciolo in ferro e restanti fornimenti dottone; complessivamente in buone condizioni L. 48,5 cm. Stima: 250-350 56

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Turchia/Oriente Balcanico, inizio XIX Sec. di probabile produzione europea per il mercato dOriente: canna tonda, adorna di rimessi a niello dargento su fondo in origine brunito (permangono consistenti tracce della nitura originale), la camera di scoppio portante marca impressa da interpretarsi; batteria alla moderna, funzionante; cassa in legno con fornimenti dottone, la vite posteriore di controcartelle trattenente breve gancio da cintura in ferro; bacchetta di caricamento in legno con battipalla di corno (di moderno reintegro); meccanicamente in ordine ed in buone condizioni complessive L. 47 cm. Stima: 300-400 58

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Turchia/Oriente Balcanico, ne XVIII Sec. di fattura europea per il mercato dOriente: canna a due ordini con anelli torniti al cambio, sulla volata sigla incisa H.G.K. e data MDCCXCV (1795), sulla camera di scoppio punzone impresso da interpretarsi; batteria alla moderna, di linea elegante, marcata sulla cartella; cassa in legno inciso a palmette ed arabeschi, completa di fornimenti dottone; bacchetta mancante; in buone condizioni, con segni duso e patina depoca; interessante L. 50,5 cm. Stima: 400-600

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Balcani, XIX Sec. canna in ferro di probabile fattura europea, ornata da incisioni a rocailles e portante traccia di iscrizione; batteria alla morlacca (da revisionarsi); cassa in buona parte rivestita di spessa lastra dargentone, incisa e scolpita a motivi di gusto orientale; nel complesso in buone condizioni L. 52 cm. Stima: 750-1.000 59

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Oriente Balcanico, ne XVIII Sec. di produzione europea per il mercato dOriente; canna tonda in ferro; batteria alla morlacca ( molla del cane rotta); cassa in noce, non predisposta per la bacchetta, completa di ponticello in ferro e restanti fornimenti dottone; complessivamente in buone condizioni salvo quanto esposto; L. 50 cm. Stima: 200-300

14

Von Morenberg - Asta 35

62

63

60

63

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Oriente Balcanico, inizio XIX Sec. canna in ferro, sfaccettata sulla camera di scoppio (piccola mancanza al vivo di volata); batteria di fattura europea, sulla cartella tracce di rma da interpretarsi; cassa in legno incisa a palmette ed arabeschi, con calciolo dottone e restanti fornimenti in ferro; in condizioni abbastanza buone L. 49 cm. Stima: 300-400 61

GRANDE FIBBIA DA CINTURA


Oriente Balcanico, XIX Sec. in bronzo dorato al mercurio, profusamente cesellata a motivi di palmette ed arabeschi ed ulteriormente impreziosita da applicazioni di ligrana e da pastiglie di vetro colorato sfaccettate, incastonate al centro ed ai lati; in ottime condizioni con bella patina depoca Stima: 700-900 64

DUE CARTUCCIERE
Oriente Balcanico, XIX Sec. in ottone, incise e sbalzate a motivi ornamentali di gusto orientale, entrambe con coperchi incernierati; in buone condizioni, decorative Stima: 200-300 65

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Oriente Balcanico, inizio XIX Sec. canna tonda in ferro, batteria europea alla moderna (lesione alla briglia della martellina), cassa in legno incisa a palmette, con ponticello in ferro e calciolo dottone (manca la contro cartella); in condizioni discrete L. 47 cm. Stima: 200-300 62

PORTA POLVERE
Oriente balcanico, XIX Sec. piccolo cornetto da polverino in ferro, ornato da occhi e linee incise, corredato di coperchietto sbloccabile tramite pulsante a molla, questultimo portante gancetto in ferro incernierato, completo di anello per il passaggio di un correggiolo; in ottime condizioni, assai grazioso L. 7 cm. Stima: 80-120

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Grecia/Oriente Balcanico, inizio XIX Sec. canna tonda in ferro a tre ordini, di fattura europea, portante marche impresse sulla camera di scoppio, da interpretarsi; snella batteria europea impiegante elegante cane a collo di cigno; cassa in legno in parte intagliato a rocailles, completa di vistosi fornimenti di gusto orientale in ottone gi argentato, sbalzati ed incisi a orami ed arabeschi; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, con gradevole patina antica L. 55 cm. Stima: 700-1.000

15

Von Morenberg - Asta 35

66 67

68

66

YATAGAN
Grecia, XIX Sec. lama ad un lo e punta a facce piane, lavorata con sottili e profondi sgusci assecondanti il prolo della costola, portante impressa sulla faccia sinistra marca da interpretarsi; impugnatura e fodero integralmente realizzati in spessa lastra dottone, profusamente sbalzata a motivi oreali e di trofei darmi, nita con doratura, in parte conservata e decorazioni a niello dargento; completa di catenelle di sospensione e di accessorio metallico a pressione per sigillare limboccatura del fodero ad arma inserita; nel complesso in ottime condizioni con bella patina antica; molto interessante L. 65 cm. Stima: 800-1.200 67

YATAGAN
Turchia/Oriente Balcanico, XIX Sec. lama ad un lo e punta (tracce di ossidazione superciale ripulita) con consistenti tracce di decorazione in ro a niello; impugnatura ad orecchie in osso, con guarnitura in metallo dorato, scolpito ed inciso a orami ed arabeschi; fodero di legno rivestito con sottile pelle nera; in condizioni abbastanza buone; L. 68 cm. Stima: 500-700 68

YATAGAN
Oriente Balcanico, XIX Sec. lama falciforme ad un lo e punta, incisa a motivi oreali e cartiglio con lunga incisione islamica, tipica impugnatura ad orecchie in alpacca incisa a decori oreali, i lunghi sodi sul tallone ornati da pietre rosse incastonate, fodero mancante, in buone condizioni L. 71 cm. Stima: 700-1.000

16

Von Morenberg - Asta 35

69

72

69

70

YATAGAN CON FODERO


Oriente Balcanico, XVIII/XIX Sec. lama falciforme ad un lo e punta, con sottili sgusci su entrambe le facce in prossimit della costola, ornata da decorazioni a niello dargento kofghari e cartigli con iscrizioni islamiche in oro; tipica impugnatura ad orecchie in argento di basso titolo profusamente scolpito ed inciso a orami, prolungantesi sulla lama con lunghi sodi prolati ad ondine e decorati da eleganti motivi oreali; fodero in legno ricoperto di cuoio nero, con puntale e cappa in lamiera dargento sbalzati a decori oreali e geometrici; bello yatagan di qualit non comune, in condizioni nel complesso molto buone, con normali segni duso ed onesta patina del tempo L. 72,5 cm. Stima: 1.500-2.000

PUGNALE
Grecia/Oriente Balcanico, 1861 lama dritta a due li e punta, entrambe le facce nite con lunghi e profondi sgusci, ed un tempo ornate da sottili incisioni a volute, ne permangono tracce e data 1862; impugnatura a guance di corno con prolatura dargentone incisa; fodero di legno (manca il rivestimento in pelle o stoffa) con fornimenti in lamiera di ferro ed argentone; in condizioni abbastanza buone L. 36 cm. Stima: 100-150 71

ARMI DELLESTREMO ORIENTE


72

ELMO E CORAZZA LAMELLARE


Tibet, XVIII/XIX Sec. robusto coppo a piastre di ferro inchiodate, sormontato da alta protuberanza cava al suo interno per sorreggere piumetto o altra decorazione e completato da breve visiera dritta; la protezione del collo e della nuca afdata ad un triplice ordine di lamelle in ferro, fra loro ed allelmo assicurate da lacci in cuoio; lunga veste, concettualmente simile alla brunia altomedioevale, integralmente realizzata con lunghe lamelle in ferro fra loro assicurate dai soliti legacci di cuoio; pressoch completa, necessita di alcuni restauri integrativi alle legature; linsieme in buone condizioni complessive, con bella patina depoca; interessante e non comune esempio di antico armamento difensivo da una delle pi remote zone dellEstremo Oriente Stima: 1.200-1.500

LOTTO DI OTTO COLTELLI E PUGNALI


Oriente, XIX e XX Sec. lotto di vari coltelli di provenienza asiatica, in ottime condizioni, da esaminarsi Stima: 90-120

17

Von Morenberg - Asta 35

78

74

76

ANTICA ARMA IN ASTA CINESE CHA-GAN


Cina, XVIII/XIX Sec. rara e particolare arma in asta dotata di robusto ferro a mezzaluna aflato nella parte concava e lungo i proli esterni, terminati allestremit con piccoli raf, la lama poggia su lunghissima e pesante gorbia in ferro dalla complessa ed elegante struttura, montata ad incastro su asta cilindrica in legno ebanizzato; in buone condizioni con bella patina scura L. 340 cm. Stima: 300-400 75

COPPIA DI TULWAR
India, XIX Sec. lame curve, impugnature in ferro, privi di foderi, in buone condizioni con normali segni duso e patina depoca L. 90 e 93 cm. Stima: 100-150 77

TULWAR
India, XIX Sec. lama curva incisa su entrambe le facce a motivi oreali e di animali, impugnatura in ferro con consistenti tracce di ageminatura dargento a motivi oreali, priva di fodero, in buone condizioni L. 78 cm. Stima: 120-150 78

75

73

LOTTO DI DUE LANCE


Borneo, XIX e XX Sec. interessante ed antica lancia da caccia dei Dayaki, scolpita nel legno, la lunga parte terminale fungente da punta, rivestita di rattan trattenente lunghe spine vegetali (alcune mancanze) destinate ad essere bagnate con il curaro; alla base della punta decorazione scolpita a motivo di gure umane stilizzate, complessivamente in buone condizioni; raro oggetto etnico, assolutamente non turistico; assieme lancia da guerra con ferro a due li e punta poggiante su gorbia inserita su asta di legno scolpita a motivi geometrici, antropomor e zoomor; in buone condizioni L. 230 e 165 cm. Stima: 140-200

IMPORTANTE SHAMSHIR
India, Persia, XVIII Sec. lama curva ad un lo in ne damasco (piccole zone con leggere macchie di ossidazione superciale); impugnatura dacciaio ageminato in oro a motivi oreali (lievi abrasioni), pagode e tralci; fodero in legno ricoperto di pelle con puntale e campanelle interamente decorate come limpugnatura (lievi danni alla parte superiore). Arma di eccezionale fattura in buone condizioni, certamente destinata a personalit di alto lignaggio L. 93 cm. Stima: 1.800-2.200

SPADA BHUTIA
Tibet, XVIII/XIX Sec. larga e pesante lama ad un lo con punta pressoch arrotondata, idonea alluso di taglio, sgusciata su entrambe le facce; fornimento ad elementi gettati in bronzo, il pomo messo a giorno al traforo a formare intricati disegni, limpugnatura rivestita di tto avvolgimento in treccia metallica; fodero in legno rivestito di cuoio, guarnito di lungo puntale in argentone; in buone condizioni con bella patina antica; non comune ed interessante L. 76 cm. Stima: 650-800

18

Von Morenberg - Asta 35

82

80

83

79

81

83

COLTELLACCIO
Malesia, XIX Sec. lama moderatamente curva, ad un lo e punta, a facce piane; impugnatura e fodero in legno scolpito, in buone condizioni L. 46 cm. Stima: 120-180 80

LOTTO DI TRE KUKRI


Nepal, inizio XX Sec. con tipiche lame falciformi ad un lo e punta ed impugnatura in legno, privi di fodero, in condizioni abbastanza buone L. 46 cm, 41 e 37 cm. Stima: 120-150 82

FUCILE A LUMINELLO
Afghanistan, XIX Sec. canna a sezione esagonale, sulla camera di scoppio marchi impressi ed iscrizioni; batteria a molla avanti, incisa a palmette; cassa in legno con fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro, in buone condizioni L. 145 cm. Stima: 150-200 84

GRANDE KUKRI
Nepal, XIX Sec. pesante lama falciforme ad un lo e punta slargantesi allultimo terzo ornata con vistose incisioni a motivi oreali e gure umane ed applicazioni in ottone a bassorilievo, impugnatura in ferro, privo di fodero, ripulito con cura ed in buone condizioni L. 52 cm. Stima: 250-350

COPPIA DI COLTELLI CERIMONIALI


Indonesia, XX Sec. entrambi con larghe lame ammeggianti, impugnature e foderi di legno con fornimenti in rame argentato, in ottime condizioni; decorativi L. 32 e 27 cm. Stima: 80-120

LOTTO DI DUE FIASCHE DA POLVERE


E UNO SCUDO

India e Europa, XIX/XX Sec. una asca in lamiera di ferro stampata, priva di tappo; laltra in ottone completa di tappo dosatore; assieme uno scudo in pesante lastra di ottone incisa a orami e smaltata nei colori del rosso e del blu, ai quattro umboni esterni corrispondono allinterno altrettanti anelli per le maniglie di manovra (assenti); in buone condizioni L. varie Stima: 70-100

19

Von Morenberg - Asta 35

ARMI GIAPPONESI

85

ARMATURA GIAPPONESE
Giappone, periodo Edo del tipo Ni Mai do Gosoku con petto a schiena a bande sovrapposte laccate a spessore; protezioni delle braccia del tipo composto a maglia di ferro ed elementi in acciaio molto pesanti e complete di imbottitura interna in stoffa e seta: presente uno dei due spallacci. Completa di tonello del tipo usuale ad elementi in cuoio laccato sorretti da lacci in stoffa blu. Elmo a cinque piastre saldate completo di gronde e di maschera protettiva del viso; allinterno, cufa originale in stoffa. Linsieme in buone condizioni complessive, con normali segni duso, naturale usura delle stoffe dovuta allepoca ed onesta patina del tempo. Stima: 6.000-7.000
85

20

Von Morenberg - Asta 35


86

KATANA
Giappone, periodo Showa lama shinogi zukuri con iori mune, chu kissaki con yokote non evidenziato, tempra del tipo Gunome, non molto visibile a causa di improprie puliture; ubu nakago con un mekugi ana, rmato Kanehiro e datata al decimo anno dellEra Showa (1943); nagasa misurante 66,7 cm; maru tsuba in ferro incisa a motivi oreali, tsuka con same di buona qualit, tsukaito in seta verde con bei menuki in metallo dorato a disegno di gru in volo, fuchi e kashinra in ferro con scene paesistiche a rilievo; saya laccata di nero, completa di sageo; larma conservata entro custodia giapponese moderna in pesante tessuto di seta nero; complessivamente in buone condizioni e potenzialmente lama di buona qualit, che ben pu risaltare con opportuno e facile intervento di pulitura; per la sua notevole robustezza, unita ad un peso non eccessivo, ben si presta ad esercizi di scherma tradizionale e prove di taglio L. 101 cm. Stima: 1.300-1.800 87

86

KATANA
Giappone, periodo Showa lama shinogi zukuri con chu kissaki, yori mune, linea di tempra del tipo Gunome ha, nakago con due mekugi ana, rmato con due nervosi caratteri di difcile interpretazione, forse Yoshikane; nagasa misurante 64,5 cm; antica maru sukashi tsuba in ferro, tsuka con same di buona qualit, tsukaito di seta verde erba, bei menuki in bronzo a disegno di strumento di culto buddista, fuchi e kashira in rame dorato; saya in lacca nera spolverizzata doro, completa di sageo; interessante spada, gi in condizioni sufcientemente buone e facilmente incrementabili con adeguata pulitura; assai robusta ma relativamente leggera, pu essere validamente impiegata per pratica di scherma tradizionale o prove di taglio L. 94 cm. Stima: 1.400-2.000

87

21

Von Morenberg - Asta 35

89 88

90

91

88

90

TACHI CERIMONIALE
Giappone, Era Meiji spada cerimoniale, del tipo comunemente usato come offerta ai templi; fornimento integralmente rivestito di sezioni dosso profusamente scolpite con scene militari e gure di guerrieri samurai, tsuba quadrilobata incisa sul bordo a motivo di draghi fra le onde, lama shinogi zukuri con linea di tempra non visibile a causa di improprie puliture, habaki in rame dorato, nagasa lungo cm. 73,5; il fornimento presenta poche, piccole mancanze, comunque in buone condizioni generali, interessante spada di qualit non comune per questo genere di arma L. 110 cm. Stima: 1.100-1.500 89

PUNTA DI FRECCIA (YANAGI-BA)


Giappone, Edo robusto ferro nervato; tracce di rma alla base; lungo codolo a quadrello. Buone condizioni, in patina L. 6,05 cm (codolo escluso) Stima: 150-200 91

PUNTA

DI FRECCIA

(YANAGI-BA)

Giappone, Edo robusta ed a snella forma lanceolata (sfogliatura alla base); lungo codolo a quadrello). Buone condizioni, in patina L. 6,2 cm (codolo escluso) Stima: 150-200 92

TE-YARI
Giappone, tardo periodo Edo robustissima e breve punta a sezione di rombo, poggiante su canotto conico in ferro di collegamento alla corta asta in legno ( di moderno reintegro); particolare arma, simile ad un giavellotto da getto ma impiegabile come arma da pugno, impiegata soprattutto dai Ninjya nel combattimento ravvicinato; interessante L. (ferro) 18 cm. Stima: 100-200

PUNTA DI FRECCIA (YA NO NE)


Giappone, Edo con ferro allungato ed a sezione di losanga, rma al primo mezzo; lungo codolo a quadrello. Buone condizioni, in patina L. cm 3,95 (codolo escluso) Stima: 150-250

22

Von Morenberg - Asta 35

93

94

96

93

97

TSUBA DA KATANA
Giappone, periodo Edo in ferro, di forma ovale ornata da traforo, non rmata, in bella patina antica; presentata in scatola di legno D. 8,3x7,7 cm. Stima: 200-250 94

TSUBA DA KATANA
Giappone, periodo Edo forgiata in ferro, traforata, di forma tonda, mumei; in buone condizioni con bella patina D. 7,3 cm. Stima: 130-180 98
98

TSUBA DA KATANA
Giappone, periodo Edo in bronzo, di forma quadrilobata, decorata a motivi di paesaggio ed animali, rmata dallartece; presentata in scatola di legno; in buone condizioni; di non comune tipologia ed interessante D. 7,6x7,3 cm. Stima: 180-250 95

TSUBA DA KATANA TETSUJI KEBORI RYUKOZU


Giappone, ne periodo Edo massiccia tsuba in ferro, di forma ovale, decorata a motivi di tigri; in ottime condizioni con bella patina; accompagnata da autentica giapponese D. 8x8,5x0,5 cm. Stima: 100-150 99

TSUBA DA KATANA
Giappone, ne periodo Edo in ferro, di forma ovale, decorata a motivi di paesaggio e gura umana, rmata sui due lati; in buone condizioni con bella patina D. 8,5x7,8 cm. Stima: 80-120 96

TSUBA DA WAKIZASHI
Giappone, periodo Edo forgiata in ferro, di forma ovale, decorata a motivo di paesaggio, rmata; in buone condizioni con bella patina D. 7x6,5 cm. Stima: 150-200
99

SPERONI - STAFFE - MORSI


100

COPPIA DI SPERONI
America Meridionale, ne XIX Sec. grandi speroni in argentone, intagliati a orami e dotati di ampie rotelle a ventitre cuspidi, completi di catenelle per lunione agli stivali; in buone condizioni, decorativi Stima: 80-120

TSUBA DA KATANA
Giappone, periodo Edo forgiata in ferro, traforata, di forma tonda, mumei (non rmata); in buone condizioni con bella patina, D. 7,75 cm. Stima: 150-200

23

Von Morenberg - Asta 35

101

102

ARMI IN ASTA
101 102

ALABARDA
Germania o Italia, XVII Sec. a gorbia nascosta, con lunga cuspide a sezione quadra, scure concava e becco messi a giorno; completa di lunghe bandelle (forse di antico reintegro) e di asta di restauro, in legno con guarniture ornamentali di tessuto; in buone condizioni. Per la sua notevole eleganza e la particolare conformazione, concedente in realt pi allestetica che alla funzionalit, larma era a nostro avviso destinata ad una guardia di palazzo o ad impieghi di parata L. (ferro) 67 cm. Stima: 800-1.000

BERDICA
Europa Centrale, XVII Sec. ampia scure conformata a falce di luna, poggiante allasta con la cuspide inferiore e ad essa stabilmente connessa tramite robusto rivetto passante, collegata al massello con snello collo sfaccettato; bocca sagomata a martello, il blocchetto lavorato a formare quattro robusti denti; completa di lunga asta in legno originale, marcata con grande lettera f impressa a caldo presso locchio di ssaggio; in buone condizioni con bella patina antica; interessante Stima: 700-1.000

24

Von Morenberg - Asta 35

103

104

105

SPADINI ANTICHI
103 104

PARTI DI ARMI ANTICHE


105

RARA SPADA CERIMONIALE DA


GENTILUOMO

COPPIA DI SPADE DA LOGGIA


Italia (Roma?), XIX Sec. rare spade da Loggia Massonica di certa fattura italiana, le impugnature ispirate al gladio della Guardia Civica romana ma trilobate alle estremit della guardia e portanti al centro emblema della squadra e del compasso; sottili lame dritte, pressoch prive di potenzialit offensiva; in buone condizioni con onesta patina depoca; molto interessanti L. 82 cm. Stima: 100-200

POMO DI SPADA ANTROPOMORFO


Venezia, XVII Sec. gettato in bronzo ed accuratamente rinito, rafgurante espressiva testa di moretto; di particolare e rara tipologia; in ottime condizioni, molto interessante Un esemplare del tutto simile, salva la minor dimensione, guarniva una daga da fante venduta nella nostra Asta 16 del 28-10-2006 (lotto 284 pag. 74) H. 5,8 cm. Stima: 250-350

Italia, ne XVIII Sec. insidiosa lama da stocco a sezione triangolare, impugnatura con difesa messa a giorno ed integralmente rivestita allinterno del piatto con vetri sfaccettati a diamante e marcassiti, ponticello e rocchetto e pomolo ugualmente adorni con margherite e lari composti con le medesime pietre e vetri, arco di guardia costituito da catenella i cui elementi sono composti da marcassiti sfaccettate a tutto tondo ed intervallate da piccole ghiere in argento; tutte le parti metalliche a vista eccettuata la lama, appaiono abbrunate con spessa vernice lucida coprente e bituminosa in buona parte conservata; tanto, unito alla decorazione rigorosamente in pietre scure, accredita lipotesi di unimportante arma cerimoniale per lutti o forse per i rituali protoromantici della nascente massoneria, in ottime condizioni. L. 98 cm. Stima: 650-800

25

Von Morenberg - Asta 35

106

107

108

ARMI BIANCHE MILITARI


106 107 108

SCIABOLA DABBORDAGGIO MOD. 1858


Austria, XIX Sec. lama dritta ad un lo e punta, a facce piane con dorso a bacchetta, punzonata al tallone con marca del fabbricante F.S. Jung e data 1859; ampia coccia a tre else, cappetta e bottone in ferro, rocchetto di legno rivestito in pelle di razza con avvolgimento di treccia dottone; completa di inusuale fodero in pesante lamiera di ferro brunito, corredato di bottone per la tasca: la guaina tipo per questarma in realt di legno rivestita in cuoio con i soli puntale e cappa in ferro; escludendo, per lelevata qualit del lavoro, frutto evidentemente di un intervento in arsenale, lipotesi di un reintegro domestico, resta la possibilit di una tipologia tarda, a reintegro di guaine ormai usurate su armi, quali le 1858, rimaste assai lungamente in servizio, in realt sino alla vigilia della Grande Guerra; in buone condizioni, con normali segni duso e patina del tempo; meritevole di interesse ed attento studio; L. 78 cm. Stima: 1.200-1.500

PARTICOLARE SPADA DA UFFICIALE


Austria?, inizio XVIII Sec. con bella lama a frantopino contrassegnata al forte dal Lupo di Passau ; fornimento interamente in bronzo intagliato con coccia bivalve a salire verso la guardia (vite di fermo della guardia al pomo, prob. sostituita); impugnatura a fuso scanalata a volvere con pseudoghiere a foglie rilevate; pomo ovoidale a spicchi con bottone e base modanata; priva di fodero. Arma elegante, in ottime condizioni L. 106,7 cm. Stima: 800-1.000

SCIABOLA DA UFFICIALE DI FANTERIA


Austria, XIX Sec. lama leggermente curva ad un lo e punta con falso lo ed ampi sgusci su entrambe le facce, realizzata in ne acciaio di damasco, al tallone marchio del fabbricante Weyersberg di Solingen e del rivenditore Grasser di Vienna; fornimento ad elementi in ferro con impugnatura di legno rivestita di pelle di razza; fodero in ferro a due campanelle; in patina ed in buone condizioni L. 98 cm. Stima: 650-800

26

Von Morenberg - Asta 35

109

110

112

109

111

112

SPADA DA UFFICIALE
Austria, XIX Sec. inusuale spada da Ufciale di Fanteria, impiegante antica lama di rimonta del XVIII Sec., diritta per spada da Cavalleria Pesante, presentante parte dellincisione originale con gura di cavaliere e motto Viva Carol; priva di fodero, in buone condizioni L. 98 cm. Stima: 400-600 110

DAGA DELLA K.U.K KRIEGSMARINE


Austria, inizi XX Sec. lama a sezione quadrangolare leggermente piramidale, incisa ad acido con allegorie marinare ed emblema della corona ungherese su una facciata mentre sullaltra aquila bicipite austriaca coronata, tutte circondate da viticci, su una parte della lama inciso K.u.K. Marine Pula 1914, per la base della Marina da Guerra Imperialregia di Pola (Istria), punzone al forte con aquila bicipite, elsa dritta dorata con bracci a tritone, bottone con nottolino per il rilascio dal fodero, impugnatura in avoriolina lavorata a torciglione con trecciola metallica dorata, grosso bottone a forma di nodi intrecciati, fodero in ottone lavorato con allegoria del dio Nettuno, tridente ed ancora, doppia campanella, in ottimo stato L. 40 cm. Stima: 350-500

SPADA DA UFFICIALE DI FANTERIA MOD. 1837


Austria, XIX Sec. lama dritta a due li e punta a sezione romboidale, difesa a doppia valva gettata in bronzo, guardia e pomo nello stesso metallo, rocchetto rivestito di sottile treccia dottone con ghiere in bronzo, fodero mancante, in buone condizioni L. 94 cm. Stima: 250-350 113

SCIABOLA DA FANTERIA MOD. 1861


Austria, XIX Sec. sottile lama, leggermente curva, decorata a orame e riportante liscrizione Berg Isel 1904 (tracce di pulitura meccanica al debole), elsa a staffa, cappetta ben rinita da solchi longitudinali, impugnatura ricoperta da pelle di pesce e trecciola; fodero metallico con una campanella e passante (totalmente ossidato) L. 94 cm. Stima: 250-300

SCIABOLA PER GENDARME


UNGHERESE

Austria, ne XIX Sec. lama curva ad un lo e punta, guardia, cappetta, ghiera e bottone in ferro, impugnatura con manica in pelle di razza ed avvolgimento metallico, fodero di ferro ricoperto in cuoio (mancanze); in buone condizioni, non comune L. 92 cm. Stima: 200-300

27

Von Morenberg - Asta 35

114

115

116

114

116

SCIABOLA DA UFFICIALE DEI POMPIERI


Austria, ne XIX Sec. lama curva ad un lo e punta con sgusci su entrambe le facce, al tallone marchio del fabbricante di Budapest; fornimento in bronzo dorato, traforato e scolpito a motivi pompieristici e di foglie di quercia; impugnatura rivestita di pelle di razza (mancanze) con avvolgimento di treccia metallica; fodero assente; in condizioni nel complesso buone; L. 97 cm. Stima: 350-500 115

SCIABOLA DA CAVALLERIA MOD. 1904


Austria, inizio XX Sec. lama curva ad un lo e punta, a facce piane con dorso a bacchetta; fornimento ad elementi in ferro, con impugnatura di legno rivestita con pelle di razza; fodero in ferro ad una campanella (del modello ma associato, richiede minimo adattamento della bocchetta); in patina ed in buone condizioni L. 102 cm. Stima: 500-700 117

SCIABOLA DA UFFICIALE DI MARINA


Austria, ne XIX Sec. lama curva ad un lo e punta, a facce piane con dorso a bacchetta, incisa con ancora coronata ed aquila asburgica, al tallone marca del fabbricante di Solingen; fornimento ad elementi gettati in bronzo, cesellati a simbologie marinare; impugnatura in legno rivestita di pelle di razza (piccole mancanze); fodero in cuoio verniciato nero con fornimenti dottone; presenta segni duso e spessa patina, comunque in condizioni nel complesso buone; L. 88 cm. Stima: 500-700

SCIABOLA DA ABBORDAGGIO MOD. 1848


Danimarca XIX Sec. robusta lama dritta ad un lo e punta, a facce piane con sottili sgusci lungo la costola; ampia coccia, pomo e rocchetto in ferro; fodero mancante; in buone condizioni, con gradevole patina antica; particolare arma da arrembaggio dal sapore arcaico, non comune sul mercato collezionistico L. 82 cm. Stima: 400-500

117

28

Von Morenberg - Asta 35

118

119

118

119

SCIABOLA MOD. 1883 DA SOTTUFFICIALE DI MARINA


Danimarca, ne XIX Sec. lama dritta ad un lo e punta, a facce piane, slargantesi al terzo superiore, marcata al tallone Weyersberg Kirschbaum & C.ie Solingen; ampia e massiccia coccia gettata in ottone, caricata dellemblema a rilievo della Marina Reale danese, cappetta e ghiera dottone, rocchetto in legno rivestito di pelle di razza ed avvolgimento di lo metallico; fodero di cuoio colorito nero con puntale e cappa dottone; in ottime condizioni, inusuale e particolare arma da marina, di bella apparenza estetica ma anche chiaramente concepita e strutturata come efcace sciabola da arrembaggio L. 80 cm. Stima: 450-600

IMPORTANTE SCIABOLA ALLA USSARA


Francia, ne XVIII Sec. magnica sciabola per ufciale degli Ussari, pure comunemente impiegata, sul nire dello Ancien Regime, dagli ufciali montati in genere e dai Generali, al posto della spada: imponente, larghissima lama curva ad un lo e punta con falso taglio e profondi sgusci lungo il prolo della costola, ornata al primo terzo da importanti incisioni niellate in oro su fondo azzurrato, rafguranti sulla faccia sinistra trofeo di bandiere sormontato da testa di Turco pi motivi a rocailles, sullopposta, fra trofeo darmi e raggiera, grande ed elaborato stemma sormontato da corona gigliata e portante al centro immagine del disco solare raggiante, tipico emblema della regalit francese dallepoca del Re Sole; guardia in bronzo gi dorato con elso a staffa ed alette ferma-fodero, cappetta integrale nel medesimo metallo, bottonata al sommo per la ribaditura del codolo; si nota alla congiunzione fra guardia ed elsa unantica riparazione effettuata in corso duso; rocchetto in legno ricoperto con elaborato avvolgimento in trecciuole dottone di due diversi spessori pi lo metallico, anchessi gi dorati, permangono, come per il fornimento, minute tracce delloriginaria nitura; fodero assente; in eccellenti condizioni considerandone lepoca; davvero splendida sciabola di eccezionale qualit formale e tecnica, assai ben bilanciata e maneggevole ad onta della mole; certamente appartenuta a personaggio militare di alto rango ed ampiamente degna di qualicata collezione L. 90 cm. Stima: 3.800-4.500

29

Von Morenberg - Asta 35

120

121

122

120

122

123

SCIABOLA DA CAVALLERIA LEGGERA TIPO ANNO XIII


Francia?, inizio XIX Sec. lama curva ad un lo e punta con falso taglio ed ampi sgusci su entrambe le facce; fornimento ad elementi gettati in ottone, limpugnatura di legno rivestita di cuoio nero con rinforzi dottone a mezza oliva; fodero in ferro a due campanelle ( di moderno reintegro); nel complesso in buone condizioni L. 101 cm. Stima: 700-1.000 121

SCIABOLA DABBORDAGGIO MOD. 1833


Francia, datata 1842 lama curva ad un lo e punta con falso taglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, ornate con la caratteristica incisione dellancora (una delle due poco leggibile), lungo la costola iscrizione corsiva della Manifattura Reale di Chatellerault e data Gennaio 1842; ampia coccia ed impugnatura in ferro, conservanti discreta percentuale della verniciatura bituminosa originale color nero; fodero di cuoio nero (lieve, naturale retrazione dovuta al tempo) con puntale e cappa dottone; in condizioni molto buone, presenta lieve e gradevole patina antica; una delle pi tipiche e celebri armi da abbordaggio del XIX Sec., pressoch irrinunciabile per lappassionato di sciabole da marina L. 83 cm. Stima: 800-1.000

SPADA MASSONICA
Francia? ne XIX Sec. lama dritta a due li e punta, a sezione romboidale con sgusci su entrambe le facce, incisa col simbolo del Lupo di Passau, certamente assai pi antica rispetto al fornimento e riutilizzata; ampia guardia bottonata alle estremit, ghiera e cappetta conformata ad antico elmo da cavaliere, gettate in bronzo nito con argentatura, rocchetto di ebano caricato sul lato a vista di croce in lastra dargento con stemma inciso al centro; fodero in lastra dottone argentata, con staffa per la tasca di sospensione e puntale con inquietante incisione di stella a cinque punte rovesciata; in ottime condizioni, bella spada massonica di buona epoca e qualit non comune L. 102,5 cm. Stima: 600-800

SCIABOLA DA UFFICIALE DA CAVALLERIA LEGGERA MOD. ANNO XIII


Francia?, inizio XIX Sec. lama curva ad un lo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce; fornimento ad elementi gettati in ottone, limpugnatura di legno rivestita in cuoio e guarnita di bottoni dottone a mezza oliva; pesante fodero in ferro a due campanelle; in patina ed in buone condizioni L. 102 cm. Stima: 800-1.000

30

Von Morenberg - Asta 35

124

128

129

124

126

128

SCIABOLA DA UFFICIALE DI FANTERIA MOD. 1845


Francia, XIX Sec. lama moderatamente curva ad un lo e punta con breve falso taglio e doppi sgusci su entrambe le facce, incisa lungo la costola con indicazione del fabbricante; guardia e cappetta in bronzo, incise a motivi oreali, il piatto di guardia in parte messo a giorno; rocchetto in corno bruno scanalato; fodero di ferro ad una campanella; in buone condizioni e bella patina scura mai pulita L. 95 cm. Stima: 400-500 125

SCIABOLA MOD. 1855


Francia, 1871 lama curva ad un lo e punta con falso taglio, rmata sulla costola dalla Manifattura di Chatellerault pi indicazione del modello e data di fabbricazione Maggio 1871, guardia e cappetta in bronzo, impugnatura in corno scanalato, fodero di ferro ad una campanella; in ottime condizioni con bella patina depoca L. 92 cm. Stima: 400-500 127

SPADA DA UFFICIALE DEI DRAGONI


Prussia, ne XIX Sec. lama dritta ad un lo e punta, con sgusci su entrambe le facce; fornimento in alpacca, la valva mobile caricata di aquila coronata, limpugnatura anatomica in bachelite; fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni L. 97 cm. Stima: 550-800 129

SPADA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA


Francia, ne XIX Sec. lama dritta ad un lo e punta con sgusci su entrambe le facce; coccia e cappetta gettate in bronzo, impugnatura in corno scanalato con avvolgimento di treccia metallica; fodero in ferro ad una campanella; in ottime condizioni L. 102 cm. Stima: 280-400

SCIABOLA DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA DELLA GUARDIA


Prussia, inizio XX Sec. lama curva ad un lo e punta con sgusci su entrambe le facce, nita a specchio ed ornata da elaborate incisioni rafguranti traino di artiglieria, cavalli, gura di Ufciale montato e legenda 3 Garde Feld Artillerie Regiment; fornimento in ferro con impugnatura in legno rivestita di pelle di razza, fodero in ferro ad una campanella; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca L. 96,5 cm. Stima: 650-800

SCIABOLA MOD. 1845


Francia, XIX Sec. lama curva, rmata dal fabbricante lungo la costola, fornimento ad elementi gettati in bronzo ed impugnatura di corno bruno scanalato, fodero mancante, in buone condizioni L. 92 cm. Stima: 350-500

31

Von Morenberg - Asta 35


131 133

RARO PUGNALE MIDSHIPMAN DELLA ROYAL NAVY


Gran Bretagna, inizio XIX Sec. tipico pugnale per uso di bordo, allepoca impiegato dagli ufciali subalterni a bordo dei vascelli militari britannici e concepito come vera e propria arma da impiegarsi negli abbordaggi; robusta lama curva, ad un lo e punta con lungo falso taglio, a facce piane, incise ai talloni a motivo di onde; guardia in ottone, con braccetti di parata volgenti al basso e sagomati a foglia, cappetta e ghiera in ottone, rocchetto in avorio scanalato (piccole mancanze, avvolgimento di treccia metallica pure assente), in origine completo di catenella collegante guardia e cappetta a difesa della mano (ora assente); fodero in cuoio nero con bocchetta e fascetta dottone dotati di campanelle, probabilmente un tempo dotato di un puntale, ora mancante; rara arma dellantica e gloriosa marineria britannica, nel complesso in buone condizioni, assai interessante L. 47 cm. Stima: 600-700 132

SABRE BRIQUET
Spagna, 1898 lama curva ad un lo e punta a facce piane, portante marcatura della Fabbrica di Artiglieria di Toledo e data 1898, impugnatura fusa in ottone, fodero in cuoio con bocchetta in ottone (puntale mancante); in buone condizioni; L. 84 cm. Stima: 100-150 134

SPADA DA UFFICIALE
Spagna, XIX Sec. lama dritta a due li e punta, marcata al tallone Toledo e 1868; fornimento ad elementi gettati in ottone, la pelta caricata di emblema dinastico spagnolo; fodero in cuoio nero con fornimenti dottone; in buone condizioni; L. 89 cm. Stima: 350-450 135

131

BRIQUET
Spagna, XIX Sec. lama curva ad un lo e punta a facce piane, portante scritta Art.a Fab.a de Toledo 1877; impugnatura monoblocco gettata in ottone; fodero in cuoio nero (rottura) con puntale e cappa dottone; in buone condizioni; L. 83 cm. Stima: 200-300 136

SCIABOLA DA UFFICIALE DELLE SCHUTZTRUPPEN


Germania, seconda met XIX Sec. lama leggermente curva ad un lo e punta, sguscio centrale presentante sobrie incisioni ad acquaforte a motivi di volute e trofei darmi, guardia a staffa e cappetta in bronzo con rocchetto in legno rivestito da pelle di razza ed avvolgimento in trecciola metallica, completa di fodero in cuoio marrone con fornimenti di bronzo, arma per le colonie in buone condizioni ed interessante L. 89 cm. Stima: 400-600

SCIABOLA DA SOTTUFFICIALE DELLA MARINA


Svezia, II met del XIX Sec. robusta lama dritta ad un lo e punta, con breve falso taglio e sgusci su entrambe le facce; fornimento gettato in ottone, la coccia caricata di emblema della Marina Reale svedese, il rocchetto in legno rivestito di pelle con avvolgimento di treccia metallica; fodero di cuoio colorito nero con puntale e cappa dottone; in condizioni molto buone, non comune; particolare arma da marina, chiaramente concepita non solo come accessorio delluniforme ma anche come effettiva e funzionale sciabola da arrembaggio; L. 70 cm. Stima: 450-600

136

130

DAGA DA UFFICIALE DI FANTERIA


Germania, XX Sec. lama a doppio lo e punta, al tallone impresso logo del fabbricante e scritta WKC Solingen con impugnatura in bachelite giallo ocra, fodero in metallo zigrinato (piccolo schiacciamento) con doppia campanella, in buono stato con evidenti tracce duso; L. 39 cm. Stima: 250-400

32

Von Morenberg - Asta 35


137

SPADA DI CORTE DI LABRUNA


Regno delle Due Sicilie, 1852 lama dritta a due li e punta, ornata da incisioni allacquaforte e rmata al tallone Labruna e Napoli 1852; fornimento in bronzo dorato con ramo di guardia piatto, pomo scolpito a motivo di teste di Minerva e protomi leonine, pelta adorna di stemma borbonico circonfuso da legenda Ferdinando II Re delle Due Sicilie, impugnatura a guance di madreperla; fodero in cuoio colorito nero con fornimenti di ottone dorato; nel complesso in ottime condizioni; rara L. 94,5 cm. Stima: 1.200-1.600 138

SCIABOLA MOD. 1829 DA UFFICIALE DEI CORPI A PIEDI


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama curva ad un lo e punta rialzata, con breve falso taglio e sgusci su entrambe le facce; ornata allacquafortea motivi di volute e piccoli cartigli portanti nome del fabbricante Mendozza e data 1856 Napoli; guardia in bronzo argentato e cappetta zoomorfa, scolpita a motivo di testa di delno, con ghiera in bronzo ed impugnatura di corno scanalato; fodero in cuoio colorito nero con puntale e cappa in ottone gi argentato; in buone condizioni generali, con segni duso ed onesta patina depoca; di rara tipologia, particolarmente interessante per la rma non comune L. 85 cm. Stima: 400-600 139

137

138

140

SPADA DA UFFICIALI GENERALI E DI STATO MAGGIORE


Regno delle Due Sicilie, 1858 lama dritta a due li e punta, fortemente costolata al centro, incisa allacquaforte a motivi di orami e trofei darmi, rmata Labruna/1858 Napoli; fornimento ad elementi gettati in bronzo e dorati al mercurio, la pelta caricata di scudo con gigli borbonici coronato e posante su serto di bandiere, limpugnatura in corno bruno scanalato, guarnita di treccia metallica; presente lantica dragona, tessuta in lo metallico dorato e terminante con nappa in canottiglia guarnita di frange di grovigliola; fodero in cuoio colorito nero con fornimenti di bronzo dorato, sulla parte interna della bocchetta incisa la medesima rma; in buone condizioni, bella spada da prestigioso fabbricante, rara cos completa e in ordine L. 92 cm. Stima: 1.300-1.800
140

DAGA DELLA GUARDIA NAZIONALE


Regno delle Due Sicilie, 1848 lama ad un lo e punta con sgusci su entrambe le facce, marcata al tallone con punzone a toppa della Real Fabbrica; impugnatura gettata in ottone, sul pomo monogramma GN a bassorilievo; in patina ed in condizioni nel complesso buone L. 60,5 cm. Stima: 100-150

33

Von Morenberg - Asta 35

141

141

BAIONETTA PER CARABINA DA CACCIATORI MOD. 1849


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama a yatagan, marcata al tallone con punzone di controllore e data 1858; impugnatura gettata in ottone, completa di pulsante di svincolo e molla esterna a lamina; crociera in ferro, portante ben leggibile interessante marcatura di reparto del 15 Btg. Cacciatori 15. B C. 7C. 43.; fodero assente; in ottime condizioni; rara L. 69,5 cm. Stima: 150-300 142

142

PARTICOLARE SCIABOLA DA UFFICIALE SUPERIORE


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lussuosa lama, accentuatamente curva, ad un lo con punta rialzata, breve falso taglio e sgusci su entrambe le facce, incisa al forte con trofei darmi e orami lumeggiati con doratura al mercurio su sfondo azzurrato, elsa cappetta, ghiere bottone in bronzo dorati al mercurio, impugnatura in corno scanalato ed in parte nito a zigrino; fodero in cuoio colorito nero con fornimenti in ottone dorato; in ottime condizioni con gradevole patina antica; forse per Ufciale di Artiglieria o Genio; molto interessante e degna di qualicata collezione L. 97 cm. Stima: 1.000-1.500

34

Von Morenberg - Asta 35

144

144

SCIABOLA DA CORPI A PIEDI


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama curva ad un lo e punta a facce piane, marcata al tallone con punzone a toppa della Real Fabbrica ed indicazione dellanno 1845; impugnatura gettata in ottone in un solo pezzo; fodero in cuoio colorito nero con puntale e cappa dottone; guardia e bocchetta punzonati con stesso numero di Reparto C5 9; in buone condizioni L. 73,5 cm. Stima: 400-600

143

143

RARA SPADA DA DIGNITARIO


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama da stocco a sezione triangolare, ornata da sobrie incisioni rimesse in oro; bel fornimento in bronzo dorato (bottone sostituito), messo a giorno al traforo su tutte le componenti, a formare complessi disegni oreali, limpugnatura e lampia pelta portanti al centro scudi coronati con iniziali regie F.R. (Ferdinando Re) e gigli borbonici; completo dellantica dragona tessuta in lo dargento su sfondo giallo e terminante con nappina di canottiglia dorata con frange in grovigliola; fodero in cuoio colorito nero con fornimenti di bronzo dorato, sul lato interno della bocchetta rma incisa Labruna 1855 Napoli; nel complesso in ottime condizioni con gradevole patina antica L. 93,5 cm. Stima: 2.000-3.000

35

Von Morenberg - Asta 35

145

146

147

145

146

147

SCIABOLA DA SOTTUFFICIALE
Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. di tipologia non esattamente identicata, forse per Sottufciale anziano della Guardia di Interna Sicurezza; lama curva ad un lo e punta con breve falso taglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, punzonata al tallone con marchio della Real Fabbrica ed incisa allacquaforte a volute, trofeo darmi e motto (in parte leggibile) Viva Ferdinando II; fornimento ispirato al modello 1821 francese, composto da elsa ed impugnatura monoblocco gettate in bronzo; fodero in cuoio nero con bocchetta dottone, manca il puntale; in buone condizioni; molto interessante e meritevole di studio L. 81 cm. Stima: 500-700

SCIABOLA DA UFFICIALE DEGLI USSARI


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama accentuatamente curva, ad un lo e punta rialzata con breve falso taglio, sgusciata su entrambe le facce ed incisa allacquaforte a motivi oreali e trofei darmi, al tallone ben visibile punzone a toppa della Real Fabbrica; elsa, cappetta, ghiera e bottone in ferro, tutte le superci adorne di leggere ed eleganti incisioni allacquaforte, in buona percentuale ancora visibili, impugnatura di corno bruno scanalato con avvolgimento in treccia e lo di rame; fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca; rara L. 95 cm. Stima: 600-800

SCIABOLA DA UFFICIALE DELLA GENDARMERIA REALE A PIEDI


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama dritta a due li e punta, ornata da incisioni allacquaforte a motivi di volute e trofei darmi; fornimento a cinque else in bronzo dorato, cappetta scolpita a motivo di trofeo darmi e sormontata da bottone diamantato in ferro, ghiera intagliata a serto dalloro, impugnatura rivestita di treccia e lo di rame; fodero in ferro con bocchetta e due fascette in bronzo dorato; in condizioni complessivamente molto buone; rara; L. 96 cm. Stima: 900-1.300

36

Von Morenberg - Asta 35

148

149

150

148

149

150

SCIABOLA DA UFFICIALE DI LABRUNA


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama pressoch dritta ad un lo e punta con sgusci su entrambe le facce, rmata Labruna Napoli 1852 (esiti da corrosione ripulita); fornimento in bronzo dorato sul modello 1845 francese, impugnatura di corno bruno scanalato con avvolgimento di treccia metallica; fodero assente; in condizioni discrete; L. 90 cm. Stima: 250-350

SCIABOLA DA UFFICIALE DI STATO MAGGIORE


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama curva ad un lo e punta, con ampi sgusci su entrambe le facce, ornata al forte da sobrie incisioni a motivi oreali e di trofei darmi rimesse in oro; fornimento ad elementi gettati in bronzo,con impugnatura di corno bruno in parte nita a zigrino; fodero in ferro con fascette e campanelle di bronzo; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina del tempo L. 97,5 cm. Stima: 500-700

SCIABOLA DA UFFICIALE DI STATO MAGGIORE


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama curva ad un lo e punta rialzata, slargantesi alla pandura al debole e sgusciata su entrambe le facce; rmata sul dorso Enrico Kffer glio & Cp. a Solingen ed incisa al forte con trofei darmi e orami; fornimento ad elementi gettati in bronzo e gi dorati, con impugnatura di corno bruno scanalato; fodero di ferro con bocchetta e fascette con campanelle in bronzo; in ottime condizioni; molto rara Stima: 1.000-1.500

37

Von Morenberg - Asta 35

151

151

SCIABOLA MOD. 1829 DA UFFICIALE DEI CORPI A PIEDI


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. particolare lama curva ad un lo e punta, probabilmente pi antica e riutilizzata, assai larga e lavorata con sgusci multipli su entrambe le facce, ornata al forte con incisioni a simbologie cabalistiche e trofei darmi e teste di Turco; elsa in bronzo con alette ferma fodero e cappetta zoomorfa, sormontata da bottone in ferro diamantato; impugnatura di corno bruno nita a zigrino; fodero assente; nel complesso in ottime condizioni; interessante L. 99 cm. Stima: 500-700 152

152

SCIABOLA MOD. 1829 PER UFFICIALE DEI CORPI A PIEDI


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama curva ad un lo e punta rialzata, sgusciata su entrambe le facce ed ornata da incisioni allacquaforte; elsa in bronzo dorato con alette ferma fodero, cappetta zoomorfa, impugnatura di corno bruno nito a zigrino; fodero in cuoio nero con fornimenti dottone dorato, completo della pressoch introvabile tasca di sospensione in cuoio di bufalo imbiancato; complessivamente in ottimo stato di conservazione; veramente rara cos completa e in ordine L. 89 cm. Stima: 600-800

38

Von Morenberg - Asta 35

153

155

156

153

154

156

SCIABOLA MOD. 1829 PER UFFICIALE DEI CORPI A PIEDI


Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama curva ad un lo e punta rialzata, con breve falso taglio e sgusci su entrambe le facce; guardia in bronzo con alette ferma fodero, cappetta zoomorfa sormontata da piccolo bottone, impugnatura di corno bruno nita a zigrino; completa di fodero in ferro a due campanelle, inusuale su questo modello ed indice a nostro avviso di una produzione tardiva o meglio di un adattamento per la Guardia Nazionale Meridionale dopo il 1860; in patina ed in buone condizioni complessive; interessante L. 89 cm. Stima: 350-500

SPADA DA UFFICIALE
Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama fortemente corrosa; fornimento in bronzo su modello francese tipo 1845, in buone condizioni; impugnatura di corno bruno scanalato con avvolgimento di treccia metallica; fodero in ferro di reintegro moderno, ma completo di antico puntale in bronzo inciso; utile per recupero di parti preziose per restauri L. 92 cm. Stima: 150-200 155

SCIABOLA DA UFFICIALE DELLA GUARDIA NAZIONALE MERIDIONALE


Napoli, 1866 lama curva ad un lo e punta rialzata con sgusci su entrambe le facce, ornata da incisioni allacquaforte a motivi di volute e trofei darmi, rmata Labruna/1866/Napoli; fornimento in bronzo dorato con impugnatura di corno bruno scanalato, ravvolta di treccia e lo metallici; fodero di ferro a due campanelle, portante la medesima rma incisa sul lato interno presso la bocchetta; in buone condizioni; non comune ed interessante L. 91 cm. Stima: 500-700

RARO CANGIARRO PER CORPI A PIEDI


Regno di Napoli, ne XVIII Sec. lama allorientale, incurvata a yatagan, sgusciata su entrambe le facce ed ornata ai talloni da incisioni geometrizzanti, parzialmente leggibile sulla faccia sinistra motto Viva Ferdinando IV; impugnatura a guance di corno bruno rivettate, con sodi e prolature in bandella di ferro; fodero mancante; presenta antiche riparazioni, piccole mancanze e segni di usura, comunque in condizioni abbastanza buone; interessante L. 70 cm. Stima: 200-300

39

Von Morenberg - Asta 35

157

158

157

158

RARA SCIABOLA PER UFFICIALE DEI CORPI A PIEDI


Repubblica Cispadana, ne XVIII Sec. caratterizzata dal tipico fornimento alla ussara, venuto in uso in Francia gi sul nire dello Ancien Regime e diventato in seguito popolarissimo anche presso le armate transalpine col dilagare della Rivoluzione: lama curva in acciaio con lavorazione damasco, ancora discretamente evidente, ad un lo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce, ornata al forte da misteriose ed affascinanti incisioni di simboli ed iscrizioni cabalistici; guardia in ferro con classica tornitura a balaustro al centro dellelso, ripresa dal terminale dellarchetto posteriore di parata, e cappetta nello stesso metallo con codolo ribadito; impugnatura di legno rivestita in cuoio, con avvolgimento di treccia di rame; fodero in cuoio colorito nero con fornimenti di ferro; il bottone della cappa conformato a cuore, caratteristico in realt delle sciabole austriache: ci rende non del tutto irrealistica anche lipotesi di unattribuzione al mondo austroungherese; a nostro modesto avviso si tratta per di una semplice assonanza di stile, del resto altamente plausibile in un contesto storico geograco ove le armi imperiali non erano certo ignote; in ottime condizioni considerandone lepoca, con normali segni duso e bella patina depoca; interessante e particolare sciabola italiana di epoca rivoluzionaria, certo degna di importante collezione L. 86,5 cm. Stima: 950-1.800

RARA SCIABOLA DA CAVALLERIA TIPO ANNO XIII DI BARISONI


Regno Italico, inizio XIX Sec. lama curva ad un lo e punta con breve falsotaglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, rmata lungo la costola Barisoni; fornimento ad elementi gettati in ottone, la guardia punzonata, come il forte della lama, con marchio di ispettore militare F.B., limpugnatura in legno rivestita di cuoio con bottoni in ottone a mezza oliva; fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni, pur con i segni di lungo ed intenso uso, molto interessante L. 99 cm. Stima: 900-1.300

40

Von Morenberg - Asta 35

159

162

159

161

163

SPADA DA UFFICIALE DI FANTERIA


Stato della Chiesa, XIX Sec. lama dritta ad un lo e punta con lungo falsotaglio e sgusci su entrambe le facce, fornimento ad elementi gettati in bronzo, la pelta caricata di emblema ponticio in metallo bianco; impugnatura rivestita di avvolgimento in treccia dottone; fodero assente; in patina ed in buone condizioni L. 97 cm. Stima: 450-650 160

DAGA PER GUARDIA NAZIONALE


Italia, XIX Sec. lama dritta a due li e punta con doppi sgusci su entrambe le facce, impugnatura gettata in bronzo, fodero mancante, in ottime condizioni L. 63 cm. Stima: 150-200 162

SCIABOLA DA CAVALLERIA MOD. 1871/29


Italia, 1930 ca. lama leggermente curva con dorso a bacchetta, fornimento in ferro con coccia a due else, impugnatura semianatomica in legno di pero, fodero di ferro a due campanelle, nichelato come le restanti superfici metalliche, arma completa di dragona in cuoio con occo di lo azzurro, in uso presso i reparti montati dei Reali Carabinieri, in condizioni molto buone, con normali segni duso L. 106,5 cm. Stima: 200-300

RARA SCIABOLA DA VOLONTARIO


Italia, 1848 di tipologia ricordante la modello 1937 austriaca, di probabile fabbricazione toscana o modenese: lama curva ad un lo e punta con sgusci su entrambe facce, ornate da motti incisi allacquaforte Venezia e Roma sorelle nella lotta; fornimento ad elementi in ferro con impugnatura di corno scanalato; fodero in ferro a due campanelle, le fascette bombate nel tipico gusto austriaco; in buone condizioni; molto interessante L. 96,5 cm. Stima: 800-1.200

SCIABOLA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA MOD. 1873


Italia, 1920 ca. lama dritta, incisa ad acido con simboli sabaudi e trofei darmi; fornimento in ferro con impugnatura in ebano; fodero di ferro a due campanelle, tutte le superci metalliche nichelate; in buone condizioni L. 100 cm. Stima: 230-350

41

Von Morenberg - Asta 35

165

167

168

164

166

168

SCIABOLA DA FANTERIA MOD. 1843


Italia, XIX Sec. lama curva ad un lo e punta a facce piane, al tallone marca del fabbricante F. Bianchi di Lumezzane; impugnatura gettata in ottone con bottone in ferro a mezza oliva; fodero in cuoio colorito nero con fornimenti dottone; in buone condizioni L. 60 cm. Stima: 160-250 165

DAGA PER GUARDIA NAZIONALE


Italia, XIX Sec. lama dritta a due li e punta con doppi sgusci su entrambe le facce, marcata al tallone Clemen & Jung Solingen; impugnatura monoblocco gettata in ottone; fodero assente; in buone condizioni e patina scura mai pulita L. 70 cm. Stima: 120-150 167

SCIABOLA MOD. 1855


Italia, XIX Sec. lama curva ad un lo e punta rialzata con breve falso taglio e sgusci su entrambe le facce, incisa allacquaforte a motivi sabaudi e trofei darmi; fornimento in ferro con impugnatura in ebano a settori zigrinati; fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni con onesta patina depoca L. 101 cm. Stima: 250-350 169

SCIABOLA DA UFFICIALE DI MARINA


Italia, XIX Sec. lama curva, austriaca di preda bellica rimontata, portante al centro della faccia destra simbolo di ancora con corona imperiale asburgica e monogramma FJ; fornimento ad elementi gettati in bronzo, la coccia portante a rilievo aquila sabauda posante su ancora coronata; limpugnatura in avorio con avvolgimento di treccia metallica; fodero mancante; in buone condizioni; interessante L. 90 cm. Stima: 300-400

DAGA DA POMPIERE
Italia, XIX Sec. pesante lama a facce piane dotata di costola conformata a sega, pressoch priva di tagliente e completata da forte punta rialzata, forata per il passaggio di un traversino idoneo per limpiego a quattro mani; si tratta in pratica di un attrezzo per lesecuzione di lavori di demolizione e non di unarma; impugnatura monoblocco gettata in ottone con ampia guardia dritta; fodero in cuoio bruno con fornimenti dottone; in ottime condizioni con gradevole patina antica, interessante L. 69 cm. Stima: 450-600

SCIABOLA MOD. 1855


Italia, XIX Sec. lama normalmente curva ad un lo e punta con falsotaglio, sgusciata su entrambe le facce, incisa ad acquaforte a motivi di volute vegetali e trofei darmi; impugnatura in ferro con elsa a staffa, rocchetto in corno a settori zigrinati, fodero di ferro a due campanelle; complessivamente in buone condizioni L. 94,5 cm. Stima: 150-200

42

Von Morenberg - Asta 35


170

SCIABOLA MOD. 1855 CON FODERO


Italia, XIX Sec. lama normalmente curva ad in lo e punta con sgusci su entrambe le facce, sobriamente incisa allacquaforte con motivi di trofei darmi e rocailles (piccoli danni al lo, piccole zone di lieve porosit da ruggine ripulita), impugnatura con elsa, cappetta e bottone a mezza oliva in ferro, rocchetto in ebano diviso a settori zigrinati, fodero in ferro a due campanelle (manca la bocchetta, lieve ruggine superciale), nel complesso in buone condizioni L. 93 cm. Stima: 200-270 171

SCIABOLA DA SOTTUFFICIALE DI MARINA MOD. 1880


Italia, XIX/XX Sec. lama curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, marcata al tallone F.Horster/Solingen; fornimento in bronzo con guardia intera, priva di falda mobile sul lato interno; impugnatura anatomica in ebano a settori zigrinati; fodero in cuoio colorito nero con fornimenti dottone; in condizioni complessivamente molto buone L. 85 cm. Stima: 300-450 172 173

171

176

175

SCIABOLA DA UFFICIALE DI MARINA


Italia, XX Sec. lama curva, incisa ad acido con simbologie sabaude e trofei darmi, fodero ad elementi gettati in bronzo ed impugnatura rivestita di pelle di razza, fodero mancante, in buone condizioni L. 97 cm. Stima: 250-350 174

SCIABOLA DA MARESCIALLO MOD. 1929


Italia, circa 1930 lama moderatamente curva, incisa ad acido a motivi di trofei darmi e stemmi sabaudi, al tallone marca del fabbricante G.Gilardoni Milano; impugnatura in ferro con rocchetto zigrinato in ebano; fodero di ferro a due campanelle, nichelato come le restanti parti metalliche; completa di dragona in seta azzurra e canottiglia argentata; in condizioni molto buone L. 98 cm. Stima: 130-180 176

SPADA DA UFFICIALE DI MARINA


Italia, XX Sec. lama dritta incisa a trofei darmi e motivi sabaudi, il tallone punzonato con il nome del rivenditore L. Beretta Succ. Faro, impugnatura con tipici fornimenti in bronzo scolpiti, corredata di dragona in canottiglia dorata; fodero in cuoio con fornimenti in ottone sbalzati; in buone condizioni L. 99 cm. Stima: 300-400

SCIABOLA DA CARABINIERE
Italia, XX Sec. lama curva ad un lo e punta a facce piane, marcata al tallone F.lli Turco Napoli; impugnatura gettata in ottone, con bottone in ferro a mezza oliva; fodero in cuoio nero con fornimenti dottone e tasca in pelle di bufalo imbiancata; in ottime condizioni L. 74 cm. Stima: 100-150

SCIABOLA MOD. 1855 PER UFFICIALE DEI BERSAGLIERI


Italia, ne XIX Sec. lama curva ad un lo e punta con falso taglio, incisa allacquaforte a motivi di trofei darmi e stemma sabaudo, al tallone rma del fabbricante F. Horster/ Solingen; guardia, cappetta zoomorfa a testa leonina e ghiera in bronzo, impugnatura anatomica in corno; fodero di ferro a due campanelle; in ottime condizioni con bella patina depoca L. 99 cm. Stima: 400-500

43

Von Morenberg - Asta 35


177 180

SPADA
Italia?, ne XIX Sec. lama dritta a due li e punta; fornimento ad elementi gettati in bronzo, il pomo conformato ad antico elmo, la pelta caricata di serto di bandiere coronato, limpugnatura in ebano nita a zigrino; fodero in ferro nichelato a due campanelle; ipotizzabile luso per musicanti o guardie urbane di citt non identicata L. 95 cm. Stima: 200-300 178

SCIABOLA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA FIRMATA ISAIA


Piemonte/Italia, XIX Sec. lama curva ad un lo e punta rialzata con sgusci su entrambe le facce e sgusciature multiple al debole, ornata da leggere incisioni allacquaforte a motivi oreali e di trofei darmi; fornimento ad elementi in ferro, la coccia punzonata dal fabbricante Isaia Torino e 1834 : trattasi quindi di fornimento modello 1834 riutilizzato, o meglio di una 34 tarda, gi impiegante la tipica lama venuta in uso con le sciabole mod. 1855 ed in seguito adottata anche per la Cavalleria col regolamento del 1864; fodero in ferro a due campanelle; in patina, con lieve porosit superciale diffusa, comunque in buone condizioni; interessante L. 98 cm. Stima: 450-650 181

SPADA DA GENERALE DELLAERONAUTICA


177

Italia, post 1945 spada da Generale dellAeronautica repubblicana, con sottile lama dritta, impugnatura ad elementi in ottone dorato e rocchetto di avoriolina bianca, fodero in bra con fornimenti dottone dorato, in perfette condizioni L. 100 cm. Stima: 300-400 179

SCIABOLA MOD. 1855 DA UFFICIALE


Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un lo e punta con sgusci su entrambe le facce, decorata allacquaforte a motivi vegetali e di trofei darmi, guardia e cappetta in ferro, rocchetto in ebano diviso a settori zigrinati, fodero in ferro a due campanelle (presenta antica riparazione), in buono stato di conservazione L. 97 cm. Stima: 350-500

SCIABOLA DA FURIERE MOD. 1833


Piemonte XIX Sec. massiccia lama, leggermente curva, ad un lo e punta con sgusci su entrambe le facce, fornimento gettato in bronzo con rocchetto di ebano nito a zigrino, fodero in cuoio (riparazione presso il puntale) con fornimenti dottone, nel complesso in condizioni molto buone L. 84 cm. Stima: 220-300

180

44

Von Morenberg - Asta 35


182

BELLA SCIABOLA DA BAMBINO


Piemonte, XIX Sec. sul modello 1855 per Ufciali di Fanteria: lama curva, apparentemente in acciaio damasco, priva di lo e con punta arrotondata; incisa allacquaforte con motto sabaudo FERT in caratteri gotici e legenda Genus Tuum Memento; fornimento in ferro con impugnatura debano a settori zigrinati; fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni con segni duso e patina depoca; bellissima miniatura, di qualit non comune e per questo e per le iscrizioni (motto sabaudo e monito ricordati delle tue origini) probabilmente allepoca destinata a giovanissimo personaggio di Casa Savoia; molto interessante e meritevole di attento studio L. 50 cm. Stima: 450-700 183

SABRO DA FANTERIA
Piemonte, XVIII Sec. lama curva ad un lo e punta con falsotaglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, portante ben leggibile classico motto inciso Vive le Roy de Sardaigne sul lato destro, allopposto grande aquila sabauda coronata; fornimento ad elementi gettati in ottone, limpugnatura di legno rivestita in pelle marrone con avvolgimento di lo metallico; fodero assente, in ottime condizioni L. 75 cm. Stima: 500-800 184
182

DAGA DA ALLIEVO UFFICIALE DI ARTIGLIERIA


Piemonte, XIX Sec. rara ed interessante daga da Allievo Ufciale di Artiglieria, versione ridotta dellequivalente mod. 1859 per Cannonieri: lama dritta a due li non taglienti e punta arrotondata, marcata al tallone con punzone di controllore militare piemontese; impugnatura gettata in ottone, anchessa punzonata sulla crociera e sormontata da bottone in ferro a mezza oliva; fodero in cuoio colorito nero con puntale e cappa dottone, correttamente portanti marchio impresso di ispezione militare; in ottimo stato di conservazione L. 50 cm. Stima: 200-300 185

SCIABOLA MOD. 1833 PER SOTTUFFICIALI


Piemonte, XIX Sec. versione alleggerita della sciabola mod. 1833 per Artiglieria a Cavallo; simili armi nelle Specialit montate erano tipiche dei Sottufciali, ai quali era concesso luso di sciabole personali ma che non dovevano discostarsi nellapparenza generale dallarmamento dordinanza della truppa; lama moderatamente curva, ad un lo e punta con breve falso taglio e sgusci su entrambe le facce, impugnatura con guardia e cappetta in ferro e rocchetto in ebano a settori zigrinati, fodero in ferro a due campanelle; interessante notare come sia la lama che la guaina in particolari qualicanti, quali la forma della punta e del batti-sasso, siano coerenti alla tipologia del modello da truppa; arma particolare, in ottimo stato di conservazione ed antica patina scura mai pulita L. 99 cm. Stima: 180-250

183

45

Von Morenberg - Asta 35

ARMI E CIMELI DEL MUSEO STORICO MILITARE DEL PIEMONTE SABAUDO Collezione Conte Minerva di Mormanno

186

187

186

187

SABRO DA CANNONIERE DI MARINA


Piemonte, 1780 ca. fornimento ad elementi gettati in ottone con guardia a tre else, cappetta lunga completata da bottone e ghiera, impugnatura integralmente ricoperta di avvolgimento in treccia dottone; lama della consueta tipologia, curva, ad un lo e punta con falso taglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, incisa con motto VIVE LE ROY DE SARDAIGNE pi nodo damore ed aquila sabauda accompagnata da decori tomor; fodero in cuoio annerito con puntale e cappa in ottone; in ottime condizioni, unico esemplare conosciuto. L. 75,5 cm. Stima: 8.500-10.000

SABRO DA SERGENTE GRANATIERE DELLA FANTERIA DORDINANZA NAZIONALE


Piemonte, 1730 ca. del tipo alla prussiana, ossia con coccia a cuore, pomo tondo ed elsa ad una branca, ma impugnatura in legno con avvolgimento di treccina in lo dottone; lama curva scanalata con doppio lo alla punta, probabilmente accorciata in epoca. Fodero in cuoio nero con fornimenti di ottone, completo di tasca portasabro e baionetta, in cuoio di bufalo annerito, molto raro L. 81 cm. Stima: 3.000-4.000

46

Von Morenberg - Asta 35

188

189

190

188

189

190

SCIABOLA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA PESANTE MOD. 1750


Piemonte, 1750 ca. elsa in bronzo a conchiglia con alette ferma-fodero, ramo di guardia principale tornito al centro a balaustro e secondario conformato a ricciolo, anello da pollice nel lato interno, impugnatura rivestita di cuoio con avvolgimento di lo dottone, coperta da cappetta lunga lavorata ai bordi; lama dritta a due li e punta a sezione esagonale nemente incisa e recante rma PHILIPHON MARCHAND FORBISSEUR RUE GROSSE A TURIN; fodero in cuoio con fornimenti in ottone e bandelle di rinforzo in ferro; unico esemplare conosciuto. L. 84 cm. Stima: 4.000-5.000

SABRO DA CANNONIERE
Piemonte, 1740 ca. simile a quello da granatiere, tranne che per il disegno dellimpugnatura e delle dimensioni del pomo e della coccia, leggermente pi grandi; lesemplare in oggetto monta una lama curva ad un lo e punta con sottili sgusci su entrambe le facce; completo di antica dragona in lana bianca e rossa; il fodero (non presente) era in cuoio naturale con fornimenti in ottone; unico esemplare conosciuto L. 84 cm. Stima: 2.500-3.500

SABRO DA GRANATIERE
Piemonte, 1740 ca. derivato nella forma dal sabro alla prussiana, ha il fornimento in ottone fuso composto di tre parti: coccia a forma di cuore con un solo ramo di guardia, pomo tondo ed impugnatura simulante avvolgimento a spirale; lama curva e scanalata, recante incisa laquila Savoia coronata e il motto Vive le Roi de Sardaigne, oltre ad una granata con amma simbolo dei Granatieri, ai quali questo tipo di arma veniva distribuita; presente parte del fodero in cuoio colorito nero con cappa in ottone. Ci data conferma dellesistenza del modello specifico per Granatieri da quanto enunciato nelle Istruzioni date dal Contadore Generale ai commissari di guerra ed Ufziali del Soldo durante la campagna, date in Torino il 18 giugno 1735. L. 90 cm. Stima: 2.300-3.000

47

Von Morenberg - Asta 35

191

192

193

191

192

193

COLTELLACCIO DA GRANATIERE DI FREGATA


Piemonte, 1780 ca. elsa in bronzo con coccia a con valva conformata a cuore, due rami di guardia principali collegati da uno trasverso, cappetta e ghiera in bronzo con impugnatura di legno rivestita di cuoio nero ed avvolgimento in lo di ottone; lama dritta ad un lo e mezzo recante incisa aquila coronata Savoia sui due lati e scritte in corsivo POUR DIEU ET POUR LE ROI e PAR MER ET PAR TERRE; fodero in cuoio nero con puntale in ferro imbutito (cappa mancante) L. 81,3 cm. Stima: 3.500-4.500

SABRO DA SERGENTE DELLA LEGIONE TRUPPE LEGGERE


Piemonte, 1780 ca. elsa in ottone dorato a due rami di guardia e coccia romboidale, con il ramo principale bordato alle estremit; impugnatura in cuoio rivestito da spirale di lo di ottone, fermata alla base da una ghiera, anchessa bordata; cappetta a forma di testa daquila; lama a facce piane molto larga e con punta tronca ad angolo opposto al lo, priva di controlo e recante inciso il motto VIVE LA LEGION e laquila di Savoia, sul dorso VAINCRE OU MOURIR Provenienza: Casa dAste Czernys 2002 L. 72 cm. Stima: 3.500-5.000

SABRO DA GUARDIAMARINA
Piemonte, 1790 ca. elsa in ottone parzialmente danneggiata con coccia terminante a punta bordata inferiormente, ramo di guardia doppio spezzato allaltezza quasi della cappetta che in forma di leone marino; impugnatura in legno ricoperta di resti di cuoio con avvolgimento di treccina di ottone, fermato alla base da una ghiera di ottone dorato; lama curva ad un lo e punta con falso taglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, recante incisi il nodo Savoia da entrambe i lati oltre alle scritte VAINCRE OU MOURIR e POUR DIEU ET POUR LE ROI; sul dorso una terza incisione VIVE LE ROI DE SARDAIGNE, le incisioni recano ancora tracce di doratura al mercurio. Questarma appartenuta al Conte Balbo Bertone di Sambuy, al tempo Guardiamarina sulla Fregata S. Vittorio e proviene dallattuale erede; unico esemplare conosciuto L. 80 cm. Stima: 3.000-5.000

48

Von Morenberg - Asta 35

194

195

196

194

195

196

DAGA CURVA DA CARPENTIERE DI ARTIGLIERIA


Piemonte, ne XVIII Sec. massiccia impugnatura in ebano tornito e nito a zigrino, con cappetta di bronzo e bottone a mezza oliva con codolo ribadito, lelsa in bronzo pu essere usata come impugnatura della sega o come martello e punteruolo impugnando larma dalla parte della lama; questultima oltre ad un lo terminante con una temibile punta rialzata, presenta sul dorso denti squadrati formanti una robusta seghettatura, le facce piante recano incisi motto VIVE LARTILLERIE ed aquila sabauda accompagnata da iscrizione VIVE LE ROI Unico esemplare noto, riassume in s le caratteristiche dellattrezzo unite allarma L. 73 cm. Stima: 6.000-8.000

SABRO DA TRUPPA LEGIONE ACCAMPAMENTI


Piemonte, XVIII Sec. fornimento gettato in ottone con guardia romboidale, messa a giorno con intaglio a rondine e completata da singola elsa a staffa e breve quillon a ricciolo, impugnatura guarnita di lunga cappetta e ghiera, in legno rivestito di cuoio con avvolgimento in treccia dottone; lama curva ad un lo e punta con falso taglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, incisa con motto VIVE LE ROY DE SARDAIGNE pi nodo damore ed aquila sabauda accompagnata da decori tomor; fodero dordinanza in cuoio annerito (mancante di cappa); condizioni complessivamente molto buone L. 74 cm. Stima: 1.000-1.500

SABRO MOD. 1777 DA SERGENTE DELLA LEGIONE DEGLI ACCAMPAMENTI


Piemonte, XVIII Sec. fornimenti ad elementi gettati in ottone con elsa a staffa nervata ai bordi, guardia romboidale terminante con breve quillon dritto, cappetta lunga bordata e completata da ghiera, impugnatura in legno rivestito di cuoio ed avvolgimento in treccia metallica, lama curva ad un lo e punta a facce piane con punta quadra (molto usurata, presenta tracce di numerose riaflature); fodero in cuoio annerito con puntale e cappa in ottone, questultima completa di bottone a cuore, incisa a motivo trofeo darmi e portante punzone di controllore militare CD; condizioni nel complesso buone, unico esemplare conosciuto. L. 74,5 cm. Stima: 2.200-3.200

49

Von Morenberg - Asta 35

197

198

199

197

198

199

SABRO MOD. 1795 DA GRANATIERE REALE


Piemonte, ne XVIII Sec. elsa in ottone con ramo di guardia traverso asportato in epoca e cappetta a forma di testa di leone con lunga cresta; lama curva ad un lo e punta con falso taglio, a facce piane, sul lato destro motti incisi VIVE LE ROI ET LES GARDES E VAINCRE AU MUORIR (sic); fodero mancante; completo di dragona originale in lo giallo ed azzurro intessuta di canottiglia, la nappa completa di lunghe frange in grovigliola dorata. Questo sabro presenta una differenza dallordinanza: il reimpiego dellarma mediante la sostituzione della lama, che in origine era del tipo curvo a grosso sguscio centrale, lunga circa cm. 63. Catalogato grazie al contestuale ritrovamento da famiglia di un congedo datato 1796, appartenuto al Granatiere Reale Domenico Pellino di Nicolao di Valperga, detto Pellin Granatiere, in forza nella Compagnia Pozzo del 2 Battaglione, congedato a seguito di grave malattia artritica; L. 89 cm. Stima: 3.000-4.000

SPADA MOD. 1750 DA UFFICIALE DI FANTERIA


Piemonte, XVIII Sec. elegante fornimento alla moschettiera, ad elementi gettati in argento gi dorato, impugnatura rivestita di treccia di metallo di due diverse misure alternate, fermata da ghiere dargento incise; lama a due li e punta a sezione esagonale con profondi sgusci doppi al forte, sul cui fondo incisa invocazione JESUS MARIA, i talloni sono ornati da gure di evangelisti incise e rimesse in oro come le scanalature; fodero in legno rivestito in pelle verniciata nera, con puntale e cappa in argento incisi a rocailles; in ottime condizioni, unico esemplare conosciuto L. 97 cm. Stima: 2.500-3.500

SCIABOLA DA USSARI PIEMONTESI


Piemonte, I met XVIII Sec. elsa in ferro a forma di staffa con quillon conformato a piramide, cappetta in ferro sormontata da piccolo bottone con codolo ribadito, impugnatura di legno rivestito di cuoio ed avvolgimento in treccia di ferro; la guardia lascia intravedere decorazioni lineari a bulino; lama curva ad un lo e punta con controlo, a facce piane prive di incisioni; fodero in cuoio nero con fornimenti in ferro (cappa mancante di campanella); unico esemplare conosciuto Il Piemonte nel Settecento ebbe solo una compagnia di Ussari, quasi tutti ungheresi, che rimase in servizio dal 20 luglio 1734 al 28 novembre 1736, data in cui detto reparto conu in un nuovo reggimento, i Dragoni della Regina. L. 91,5 cm. Stima: 3.000-4.000

50

Von Morenberg - Asta 35

200

201

202

200

201

202

SPADA MOD. 1833 ALBERTINA DA UFFICIALE SUPERIORE


Piemonte, XIX Sec. tipico fornimento ad elementi gettati in ottone, impugnatura rivestita di lastra dargento a simulare avvolgimento in treccia e ghiere incise a motivo di greca; lama ad un lo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce, ornata al forte da incisioni a motivi sabaudi e di trofei darmi rimesse in oro su fondo azzurrato; fodero in ferro forbito lucido con cappa e fascette con campanelle in ottone; in ottime condizioni L. 95 cm. Stima: 1.500-2.500

SPADA DA UFFICIALE DELLE GUARDIE DEL CORPO


Piemonte, 1703 ca. elsa alla moschettiera con coccia a due valve in ottone argentato, traforata e decorata da trofei darme; cos dicasi del pomo; impugnatura in legno rivestito da spire di treccina di lo di ottone in due ordini; lama a due li a sezione romboidale; conserva parti del fodero in cuoio; molto rara L. 94,5 cm. Stima: 2.000-3.000

SABRO DA MARINA
Piemonte, 1740 ca. lama curva ad un lo e punta, con breve falso taglio e sgusci su entrambe le facce, incisa a motivo di trofei darmi; guardia in ferro con elsa tornita al centro a balaustro, impugnatura in legno scanalato a spirale, completa di ghiera e bottone in ottone; in buone condizioni L. 75 cm. Stima: 1.000-1.500

51

Von Morenberg - Asta 35

203

204

205

203

204

205

SABRO DA GRANATIERI REGG. GUARDIE


Piemonte, 1775 ca. tipologia base di tutte le varianti dei sabri conosciuti, presenta la guardia in ottone dolce, a due branchi, con coccia romboidale; la cappetta a codolo ed limpugnatura in legno, rivestita di cuoio marrone scuro, fermato da avvolgimenti a spire di lo di ottone; la lama, curva con grande sguscio centrale, reca lincisione a caratteri stampatello VIVE LE ROY DE SARDAIGNE seguita dal nodo damore, da un lato, e laquila coronata con lArme dei Savoia preceduta e seguita da intrecci tomor, dallaltro; fodero dordinanza in cuoio marrone. L. 74 cm. Stima: 2.000-2.500

SABRO DA FUCILIERE DI FANTERIA DORDINANZA NAZIONALE


Piemonte, 1775 ca. tipologia base di tutte le varianti dei sabri conosciuti, presenta la guardia in ottone dolce, a due branchi, con coccia romboidale; la cappetta a codolo ed limpugnatura in legno, rivestita di cuoio marrone scuro, fermato da avvolgimenti a spire di lo di ottone; la lama, curva con grande sguscio centrale, reca lincisione a caratteri stampatello maiuscolo VIVE LE ROY DE SARDAIGNE seguita dal nodo damore, da un lato, e laquila coronata con lArme dei Savoia preceduta e seguita da intrecci tomor, dallaltro; fodero dordinanza in cuoio marrone L. 75 cm. Stima: 1.500-2.000

SABRO DA TRUPPA DEI REGGIMENTI ALEMANNI


Piemonte, 1775 ca. elsa identica a quella del sabro da truppa dei reggimenti di Fanteria dOrdinanza Nazionale, si differenzia la lama, con incisa la croce teutonica, oltre alla scritta VIVE LE ROI e allaquila Savoia coronata; fodero in cuoio nero con puntale in ferro imbutito; cappetta in cuoio cucita, con linguetta per allacciarla al bottone del budriere L. 74,5 cm. Stima: 1.200-1.700

52

Von Morenberg - Asta 35

206

207

208

206

207

208

SABRO DA TRUPPA DI FANTERIA DI MARINA


Piemonte, 1780 ca. elsa in ottone identica a quella della Fanteria dOrdinanza Nazionale; in cima alla cappetta del codolo incisa a bulino unancora a due punte; lama identica a quelle della fanteria dordinanza, adorna delle consuete incisioni con motto ed aquila sabauda; fodero in cuoio nero con puntale e cappa in ottone; la bocchetta ha il bottone a mezza oliva il budriere che era portato ad armacollo; in buone condizioni, se ne conosce solo un altro esemplare esistente in collezione privata L. 74,5 cm. Stima: 1.200-1.600

SABRO DA TRUPPA DEL REGGIMENTO SVIZZERO


Piemonte, 1780 ca. fornimento ad elementi gettati in ottone con guardia a tre else, cappetta lunga completata da bottone e ghiera, impugnatura integralmente ricoperta di avvolgimento in treccia dottone; lama della consueta tipologia, curva, ad un lo e punta con falso taglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, incisa con motto VIVE LE ROY DE SARDAIGNE pi nodo damore ed aquila sabauda accompagnata da decori tomor; fodero in cuoio marrone con puntale e cappa in lamiera di ferro; in buone condizioni, unico esemplare conosciuto L. 74 cm. Stima: 1.500-2.000

DAGA DRITTA PER CADETTI E MINATORI DARTIGLIERIA


Piemonte, 1780 ca. elsa in ottone in fusione monoblocco: guardia a crociera con elsette mosse, impugnatura sagomata simulante avvolgimento a spirale; lama dritta a facce piane ad un lo e punta con breve controlo, reca inciso sul lato destro VIVE LARTILLERIE e dallaltro laquila Savoia coronata; fodero in cuoio nero dordinanza. Si trova menzione e disegno di questo tipo di daga dritta nel libro Il Regio Arsenale di Torino di G.B. DEmbser; in buone condizioni, unico esemplare conosciuto L. 64,5 cm. Stima: 700-1.200

53

Von Morenberg - Asta 35

209

210

211

209

210

211

SPADA DA UFFICIALE DELLE GUARDIE DEL CORPO


Piemonte, XVIII Sec. tipico fornimento alla piemontese, di elegante fattura, in vermeille (argento di basso titolo dorato al mercurio); lama ad un lo e punta, a facce piane con lunghi e sottili sgusci su entrambe, incisa a motivi cabalistici pi emblema dinastico e motto VIVE LE ROI, sulla costola rma del fabbricante PIERRE MUMM MARCHAND DARMES BLANCHES & A FEU A SOLINGEN L. 101 cm. Stima: 1.000-1.500

SCIABOLA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA LEGGERA


Piemonte, 1796 ca. elsa in ottone con tracce di doratura, del tipo a staffa con alette ferma fodero, quillon tondo con incisione oreale; cappetta in ottone, con bordatura, bottone superiore alla ribaditura; impugnatura in legno rivestito di pelle marrone con avvolgimenti di treccina in due ordini di lo di rame dorato; lama leggermente curva con sguscio e scanalature, con incisioni dorate e rimesse in oro, azzurrata al primo terzo; in buone condizioni L. 82,5 cm. Stima: 700-1.000

SABRO DA SERGENTE DEL REGGIMENTO GRANATIERI GUARDIE


Piemonte, 1755 ca. elsa in bronzo o in ottone dorato, con cappetta a forma di testa di aquila, nel cui becco va ad inserirsi il ramo principale di guardia, scanalato sui bordi; attorno allimpugnatura di legno arrotolato uno spago su cui stato poi tirato il cuoio, fermato a sua volta da una treccina di lo dargento bloccata in basso sotto la ghiera ovale in ottone dorato e bordata alle estremit. Le lame montate su questo tipo di sabri sono quelle descritte nel R.B. 8 luglio 1751, prodotte a Solingen dagli armaioli Johannes Wundes Wilhelm Klein e Peter Lobach; lunghe cm. 63 circa, curve con grosso sguscio centrale e con terzo lo alla punta; recano inciso la scritta Vive le Roi de Sardaigne seguita dal nodo damore, sul recto, e laquila coronata con larme dei Savoia e croce di S. Maurizio, sul verso; L. 76 cm. Stima: 2.500-3.500

54

Von Morenberg - Asta 35

212

213

212

213

SABRO DA TRUPPA RGT. DI FANTERIA BERNESE TSCHARNER


Piemonte, 1770 ca. elsa in ottone a tre rami di guardia; cappetta in ottone rafgurante un muso dorso stilizzato, impugnatura di legno interamente ricoperta da treccina di lo dottone; lama curva con ampi sgusci, su entrambi i lati inciso lorso passante simbolo della citt di Berna; sulla costola reca la rma Daniel Kirschbaum Fabricant Solingen; fodero dordinanza in cuoio marrone con puntale in lamiera di ferro L. 77 cm. Stima: 1.300-1.800

SABRO DA SERGENTE DI FANTERIA DORDINANZA NAZIONALE


Piemonte, 1774 ca. lelsa del sabro da sergente dei fucilieri non aveva la cappetta a forma di testa daquila, come quello dei granatieri, ma la cappetta semplice come la truppa con unica differenza di una linea incisa parallelamente al bordo, ripetuta anche sul ramo principale di guardia. Sovente si trovano sabri da sergente con lame strette di vecchio tipo, tale particolarit non per da considerarsi dordinanza, bens di pi probabile consuetudine; lesemplare in oggetto monta lama del nuovo tipo, con grosso sguscio centrale e incisione recante la scritta VIVE LE ROI DE SARDAIGNE atipica, in quanto in verticale, sulla faccia destra ed aquila sabauda coronata con la scritta VIVE LE ROI sul lato opposto; completo di fodero in cuoio naturale (mancante dellimboccatura); L. 75 cm. Stima: 2.000-3.000

214

SABRO DA SERGENTE DEI REGGIMENTI ALEMANNI


Piemonte, 1775 ca. elsa identica a quella dei sergenti granatieri dei reggimenti di Fanteria dOrdinanza Nazionale, con cappetta a testa di aquila, mancante del ramo diagonale di guardia perso in antico per esiti di combattimento. Lattribuzione ai reggimenti di fanteria alemanna data dallincisione a forma di croce teutonica sulla lama che reca inoltre la scritta VIVE LE ROI, seguita dallaquila sabauda coronata L. 75,2 cm. Stima: 1.500-2.000

214

55

Von Morenberg - Asta 35

216

217

216
215

217

215

SABRO DA SERGENTE DI FANTERIA DELLA MILIZIA


Piemonte, 1775 ca. elsa identica a quella della truppa, con impugnatura in legno rivestito di cuoio con avvolgimenti in treccina di filo dottone, ma con cappetta bordata; il ramo di guardia pi spesso e termina posteriormente con un quillon tondo, probabilmente una variante fuori ordinanza o una sostituzione dellepoca; lama stretta del vecchio tipo, con piccolo sguscio con incisa la scritta VIVE LE ROI DE SARDAIGNE, laquila Savoia coronata e i soliti ornamenti tomor L. 75,5 cm. Stima: 1.000-1.500

SABRO DA TRUPPA DI FANTERIA DELLA MILIZIA


Piemonte, 1775 ca. elsa pi stretta di quella della Fanteria dOrdinanza Nazionale, priva del ramo di guardia obliquo; cappetta identica a quella della fanteria, con impugnatura in legno rivestito di cuoio scuro con avvolgimento per in treccina di ottone; lama curva con sgusci su entrambe le facce, identica agli altri modelli, ornata da motto VIVE LE ROI DE SARDAIGNE con nodo damore ed aquila sabauda coronata; completa di fodero in cuoio marrone (mancante di imboccatura) L. 74 cm. Stima: 700-900

SABRO DA SERGENTE DEI VOLONTARI


Piemonte, ne XVIII Sec. fornimento in bronzo gi dorato, ricordante la famosa tipologia francese detta PETIT MONTMORENCY, con guardia ed elsa alleggerite da ampi trafori e graziosamente intagliate ad ondine sui bordi, cappetta lunga conformata ad antico elmo alleroica, impugnatura in legno rivestito di cuoio ed avvolgimento in treccia di rame; lama ad un lo e punta con falso taglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, incisa con motto VIVE LE ROY DE SARDAIGNE pi nodo damore ed aquila sabauda accompagnata da decori tomor; fodero in cuoio annerito con bocchetta dargento corredata da bottone per la tasca; condizioni complessivamente molto buone, unico esemplare conosciuto; L. 79 cm. Stima: 4.000-5.000

56

Von Morenberg - Asta 35

218

219

220

218

219

220

SABRO DA TRUPPA DELLA LEGIONE TRUPPE LEGGERE


Piemonte, 1780 ca. elsa in fusione dottone con guardia ad un ramo bordato, coccia traforata a forma di giglio stilizzato ed impugnatura unita alla cappetta in ununica fusione; lama curva a facce piane che termina a punta tronca priva di controlo, nata senza incisioni L. 73 cm. Stima: 1.500-2.000

SABRO DA FANTERIA
Piemonte, 1792 ca. derivato dal modello 1767 da granatiere francese presenta unelsa monoblocco in fusione di ottone; lama identica a quella dei sabri di tipo precedente, in origine portante i medesimi ornamenti incisi, liscrizione Vive le Roi de Sardaigne e laquila sabauda risultano abrasi in epoca duso sullesemplare illustrato perch riutilizzato dai Francesi o dalle milizie della Repubblica Cisalpina in epoca rivoluzionaria L. 72 cm. Stima: 350-500

SCIABOLA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA PESANTE


Piemonte, 1796 ca. elsa in acciaio a tre rami di guardia con alette ferma fodero, cappetta in acciaio ed impugnatura in cuoio con avvolgimenti in treccina argentata; lama dritta a sezione esagonale con due li; in buone condizioni, molto rara L. 99 cm. Stima: 1.800-2.500

57

Von Morenberg - Asta 35

221

223

221

223
222

DAGA DRITTA DA FANTERIA


Piemonte, XVIII Sec. elsa in ottone in fusione monoblocco con guardia a crociera (mancante di un braccetto); lama dritta ad lo e punta con falso taglio e sgusci su entrambe le facce, reca inciso da un lato motto VIVE LE ROI DE SARDAIGNE e dallaltro laquila Savoia coronata (solo parzialmente leggibili) In uso presso alcuni reparti di Fanteria Leggera e Corpi Franchi L. 62,5 cm. Stima: 600-900

SABRO DA TRUPPA DI ARTIGLIERIA, MOD. 1777


Piemonte, XVIII Sec. elsa in fusione dottone con guardia ad un ramo bordato, coccia traforata a forma di giglio stilizzato ed impugnatura unita alla cappetta in ununica fusione; lama curva a facce piane che termina a punta tronca priva di controlo; incisioni VIVE LARTILLERIE, VIVE LE ROI e aquila coronata; fodero in cuoio marrone con puntale in ferro imbutito L. 73 cm. Stima: 1.500-2.000

222

SABRO DA SERGENTE DI ARTIGLIERIA, MOD. 1777


Piemonte, XVIII Sec. identico al sabro da truppa, unica differenza la cappetta, in fusione unica con limpugnatura, ma a forma di aquilotto; lama curva ad un lo e punta a facce piane portante le classiche incisioni VIVE LARTILLERIE e VIVE LE ROI, con trofei darme e aquila Savoia coronata; fodero dordinanza in cuoio nero con puntale imbutito (cappa mancante) Prodotto in pochissimi esemplari, forse non pi di sei, stante il numero estremamente ridotto di ufciali nel Corpo dArtiglieria L. 72,5 cm. Stima: 2.700-3.700

58

Von Morenberg - Asta 35

224

224

SPADA DA UFFICIALE ALLA MOSCHETTIERA


Piemonte, ne XVII Sec. elsa in acciaio ageminato in argento con gure a medaglione e ori; coccia a due valve simmetrica, pomo tondo e impugnatura in legno che presentava rivestimento in treccina di rame argentato; lama ageminata in oro con tracce di scritta VIVE LE ROI, in buone condizioni L. 84 cm. Stima: 500-700

225

225

SABRO DA ABBORDAGGIO
Piemonte, ne XVIII Sec. fornimento identico a quello dei sabri della Fanteria, lama curva ad un lo e punta con falso taglio, molto larga e dotata di sgusci su entrambe le facce, rmata ai talloni CASSAGNARD FORBISSEUR A NANTES ed incisa con i disegni tipici di questo armaiolo: CROISSANT DE LUNE, sole antropomorfo e stelle. Cassagnard era produttore e fornitore di lame per le armi della marina, soprattutto francese. L. 76,5 cm. Stima: 2.400-3.400

59

Von Morenberg - Asta 35

226

228

226

228

SABRO DA GRANATIERE MOD. 1792


Piemonte, ne XVIII Sec. elsa monoblocco in fusione di bronzo con stilizzate due alette laterali; reca allangolo interno della guardia una sagomatura a punta; punzonata sul quillon PUGNI e sotto GB; lama curva del classico, usuale modello, in origine incisa con motto ed aquila, ornamenti abrasi in epoca quando larma venne riutilizzata dalle truppe francesi o dalle milizie della Repubblica Cisalpina; completa di fodero in cuoio annerito con fornimenti in ottone L. 74,5 cm. Stima: 900-1.300

SABRO DA GRANATIERE DEL REGGIMENTO LA REGINA


Piemonte, inizi XVIII Sec. guardia in ottone fuso, ad una sola branca, con coccia monovalva a forma di mezzo cuore; limpugnatura in legno rivestita da treccina dottone; lama curva e scanalata con incisione dello stemma del Reggimento La Regina un cavallino rampante e la scritta Regiment La Reyne; fodero in cuoio annerito con fornimenti dottone; unico esemplare conosciuto Primo tipo di sabro introdotto nellarmamento dellesercito piemontese, ispirato a quello francese usato nella Guerra dei Trentanni. L. 74 cm. Stima: 2.000-3.000

227

227

DAGA DA DRAGONI GUARDIACACCIA


Piemonte, ne XVIII Sec. - inizi XIX Sec. elsa in unica fusione di ottone rafgurante una testa daquila stilizzata; lama dritta con sguscio centrale e doppio lo recante inciso il motto BOSCHI E SELVE e laquila sabauda coronata, con fronde di quercia e ghiande; fodero in cuoio nero con cappetta che presenta bottone a forma di testa di lupo e lincisione di una cornetta tra fronde di quercia, puntale in ottone con battisasso; unico esemplare conosciuto L. 74,2 cm. Stima: 3.500-5.000

60

Von Morenberg - Asta 35

229

230

231

229

230

SPADA DA FANTERIA ALLA MOSCHETTIERA


Piemonte, inizi XVIII sec. elsa in ottone alla moschettiera, coccia a due valve simmetrica, impugnatura in legno con avvolgimento di treccina in ottone, pomo grosso e tondo; lama a due li e punta a sezione esagonale L. 94 cm. Stima: 500-800

SABRO DA GRANATIERE MODIFICATO R.V.


Piemonte, post 8 Luglio 1751 in seguito al Real Vignetto dell8 luglio 1751 e le successive Determinazioni di S.M. intorno al piccolo armamento e corami delle truppe di fanteria, fu accorciata la lama ai sabri da granatiere perch ritenuta poco maneggevole ed inadatta ai combattimenti corpo-a-corpo: di forma curva e con una sottile scanalatura parallela al dorso, fu ridotta da cm. 75 circa, (codolo escluso), ad una misura standardizzata di cm. 63 circa. Queste lame vennero successivamente rimontate su else di nuovo tipo, in ottone dolce, con guardia e a due else, coccia piatta romboidale, impugnatura in legno rivestito di cuoio scuro con avvolgimenti a spira di lo dottone. Questi sabri, assieme a quelli provvisti di lama di nuovo tipo, (pi larga, curva con grande sguscio centrale, della medesima lunghezza), furono distribuiti entro il mese di marzo dellanno 1752; L. 75 cm. Stima: 700-1.000 231

SCIABOLA DA USSARO RIVOLUZIONARIO


Rep. Cisalpina, ne XVIII Sec. elsa a staffa in acciaio; impugnatura in legno rivestita di cuoio con avvolgimento in treccina dottone, cappetta in acciaio sormontata da basetta appuntita allestremit anteriore con piccolo bottone ad oliva ribadito; lama curva ad un lo e punta con falso taglio sgusciata su entrambe le facce; L. 102,5 cm. Stima: 800-1.200

61

Von Morenberg - Asta 35

232

233

232

233

SABRO DA MINATORE
Piemonte, ne XVIII Sec. fornimenti ad elementi gettati in ottone con elsa a staffa, cappetta lunga con ghiera, impugnatura in legno rivestito di cuoio ed avvolgimento in treccia dottone; lama curva, ad un lo e punta con falso taglio a facce piane, presentante resti di incisioni VIVE LE ROY DE SARDAIGNE; complessivamente in buone condizioni L. 75,5 cm. Stima: 400-600

BRIQUET DA CARABINIERE A PIEDI


Piemonte, XIX Sec. tipica impugnatura monoblocco gettata in ottone, completa di antica dragona in tessuto bianco con nappa rivestita di lana azzurra; lama ad un lo e punta con falso taglio a facce piane marcata al tallone dal fabbricante WESTER & CO e SOLINGEN; fodero in cuoio annerito con puntale e cappa in ottone; in ottime condizioni L. 74,5 cm. Stima: 400-600

234

234

SABRO DA MARINAIO
Piemonte, ne XVIII Sec. fornimento ad elementi gettati in ottone, impugnatura in legno rivestito di cuoio con parte dellavvolgimento in fettuccia di rame; lama della consueta tipologia, curva, ad un lo e punta con falso taglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, incisa con motto VIVE LE ROY DE SARDAIGNE pi nodo damore ed aquila sabauda accompagnata da decori tomor; fodero in cuoio annerito con puntale e cappa in ottone; condizioni nel complesso molto buone, unico esemplare conosciuto L. 74 cm. Stima: 2.800-3.500

62

Von Morenberg - Asta 35

235

236

235

236

SABRO DA TRUPPA DI ARTIGLIERIA DEI BATTAGLIONI


Piemonte, ne XVIII Sec. fornimenti ad elementi gettati in ottone con guardia a rombo ed elsa a staffa pi ramo secondario dal lato di fuori, cappetta lunga completata da ghiera, impugnatura in legno rivestito di cuoio ed avvolgimento in lo dottone, lama curva, ad un lo e punta e breve controlo, a facce piane, un tempo incisa: lornato appare rimosso depoca e sostituito sul lato destro da antico numero di inventario N=39; fodero in cuoio annerito con puntale e cappa in ottone, completa di bottone per la tasca conformato a cuore; complessivamente in buone condizioni, unico esemplare conosciuto L. 72,5 cm. Stima: 1.800-2.800

SCIABOLA DA GENERALE
Piemonte, ne XVIII Sec. elsa in ottone dorato al mercurio, a un ramo di guardia nemente decorato con ovale centrale , terminante con quillon a ricciolo. Trofei darme e di bandiere decorano la guardia, mentre la cappetta, sempre in ottone dorato al mercurio, a forma di elmo neoclassico, con cresta e lunga coda in crine, incisa e rinita a bulino. Impugnatura in legno rivestito di pelle nera fermata da doppio avvolgimento in treccina di rame argentata. Lama curva con sguscio centrale, a un lo e terzo alla punta, azzurrata al primo terzo, incisa e dorata al mercurio; in ottime condizioni. Bellissimo esemplare di sciabola da Generale, molto rara; se ne conosce una quasi analoga che conservata allArmeria Reale di Torino. L. 100,7 cm. Stima: 2.000-3.000

237

237

SABRO DA UFFICIALE DEI VOLONTARI


Piemonte, ne XVIII Sec. fornimenti in bronzo gi dorato con stretta guardia completa di elsa a staffa baffo di parata conformato a ricciolo, cappetta lunga scolpita a motivo di antico elmo alleroica, completa di ghiera, impugnatura in legno rivestito in cuoio; lama curva ad un lo e punta con breve controlo ed ampi sgusci su entrambe le facce, incisa a volute, trofei darmi, aquila sabauda e motto VIVE LE ROY DE SARDAIGNE rimessi in oro su fondo azzurrato; buone condizioni L. 82 cm. Stima: 4.000-5.000

63

Von Morenberg - Asta 35

239

240

239

240

SPADA DA UFFICIALE DI FANTERIA


238

SPADA DA UFFICIALE DI MARINA


Piemonte, ne XVIII Sec. su modello francese, con fornimento in ottone: guardia con elsa singola e brevi bracci di guardia di parata, completata da coccia a barchetta scolpita a rocailles, pomo conformato a disegno di antico elmo alleroica, impugnatura di corno nito a zigrino e completato da ghiere dottone; lama a sezione triangolare ornata al forte da minute incisioni a volute; in buone condizioni; molto rara L. 90 cm. Stima: 600-1.000

238

SCIABOLA DA UFFICIALE DEI CACCIATORI A PIEDI


Piemonte, ne XVIII Sec. elsa in acciaio a staffa terminante con quillon a ricciolo, cappetta in acciaio nella parte superiore a goccia del tipo detto a tirapugni con anellino per la dragona, impugnatura in ebano zigrinato in diagonale fermato da ghiera in acciaio a scanalature orizzontali; lama leggermente curva con sguscio e scanalatura su entrambe le facce, azzurrata ed ornata da incisioni rimesse in oro al mercurio; fodero in cuoio nero con fornimenti in acciaio, la cappetta completa di bottone a forma di cuore; in condizioni molto buone, bellissima e rara sciabola L. 87,5 cm. Stima: 4.500-6.000

Piemonte, ne XVIII Sec. su modello francese, con fornimento in ottone argentato: guardia con elsa singola e brevi bracci di guardia di parata, completata da coccia a barchetta scolpita a rocailles, pomo conformato a disegno di antico elmo alleroica, impugnatura rivestita di cordellino e treccia in rame con teste di turco; lama ad un lo e punta con lungo falso taglio e sgusci su entrambe le facce, presenta resti di minute incisioni allacquaforte a motivi di trofei darmi; fodero in cuoio verniciato nero con fornimenti di ottone argentato; in buone condizioni L. 98 cm. Stima: 700-1.000

64

Von Morenberg - Asta 35


241

DAGA DRITTA MOD. 1822 I BRIGATA GUARDIE


Piemonte, 1830 ca. tipica impugnatura monoblocco gettata in ottone, lama dritta a due li e punta con sgusci su entrambe le facce, incisa sui due lati con la grandArme dei Savoia, essendo il Re, per tradizione, Colonnello Comandante onorario, legenda 1- Brig.ta Guardie, al tallone punzone del fabbricante francese e data 1818; in buone condizioni, molto rara. La Brigata Guardie fu costituita il 25 ottobre 1831 e formata con il 1 Reggimento Granatieri, fondato il 18 aprile 1659, ed il Reggimento Cacciatori, costituito il 13 luglio 1774. Fu armata con daga di tipo francese del modello 1822; il fodero era quello dordinanza francese (mancante) L. 63,5 cm. Stima: 400-600 242

SABRO DA GUARDIAMARINA
Piemonte, I met del XVIII Sec. fornimenti ad elementi gettati in bronzo, con stretta guardia dotata di alette ferma fodero, prolungantesi in elsa a staffa e baffo di parata dritto bottonato, cappetta zoomorfa conformata a testa di leone marino, sormontata da piccolo bottone con codolo ribadito, impugnatura in corno; lama moderatamente curva ad un lo e punta con falso taglio a facce piane con lunghi e sottili sgusci seguenti il prolo della costola, ornata da motto inciso VIVE LE ROY DE SARDAIGNE pi nodo damore ed aquila sabauda accompagnata da decori tomor (in parte leggibili); in condizioni nel l complesso buone, unico esemplare conosciuto L. 81,5 cm. Stima: 3.000-4.000
241 242

243

SPADA DA CACCIA
Piemonte, XVIII Sec. elsa in osso zigrinato con piccola guardia ricavata da unelsa di spada da ufciale piemontese del modello 1770; lama dritta ad un lo e terzo alla punta, con sguscio, probabilmente da Cavalleria del settecento, in buone condizioni; L. 89,5 cm. Stima: 300-500 244

SCIABOLA MODELLO 1819 DA UFFICIALE DARTIGLIERIA A CAVALLO


Piemonte, XIX Sec. fornimento in ferro con guardia corredata da alette fermafodero, elsa a staffa e quillon a ricciolo, cappetta lunga con ghiera, impugnatura in corno scanalato; lama curva ad un lo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce, ornata al forte da incisioni rimesse in oro su sfondo azzurrato; fodero in ferro a due campanelle; buone condizioni, rara; L. 95 cm. Stima: 700-1.000

244

65

Von Morenberg - Asta 35

245

246

247

245

246

247

COLTELLACCIO DA GUERRA DA SERGENTE DEI PANDURI


Piemonte, XVIII Sec. fornimento ad elementi gettati in bronzo, guardia conformata ad S terminante con teste di animali, piccola pelta scolpita a rocailles, pomo zoomorfe protome leonina, impugnatura in osso; lama curva ad un lo e punta con falso taglio, a facce piane, incisa al forte con gura di ussaro, triplice croce potenziata e motto VIVAT PANDUR; in buone condizioni I Panduri, corpo di mercenari provenienti dalle pianure dellUngheria, servirono brevemente il re di Piemonte ma non ottennero il gradimento del locale ambiente militare e vennero ben presto disciolti L. 67,5 cm. Stima: 1.000-1.400

COLTELLACCIO DA GUARDIACACCIA
Piemonte, inizi del XVIII Sec. fornimento ad elementi gettati in ottone con guardia adorna di elegante pelta conformata a conchiglia ed incisa ad ondine sullelsa ed il baffo di parata, pomo scanalato con bottone e basetta, impugnatura ricoperta da avvolgimento in treccia dottone con ghiera nello stesso metallo (inferiore di moderno reintegro); massiccia e pesante lama curva a facce piane mossa ad onda sulla costola in prossimit della punta; fodero in cuoio marrone con grande puntale dottone bottonato allestremit inferiore ed ornato da greca incisa al vertice superiore; complessivamente in buone condizioni L. 43 cm. Stima: 800-1.200

STILETTO DA UFFICIALE DI MARINA


Piemonte, ne XVIII Sec. guardia in ottone dorato incisa a motivi di trofei darmi e terminante alle estremit con protomi leonine, impugnatura in avorio nito a zigrino e completato da ghiera e cappetta in ottono dorato; sottile lama dritta a due li e punta; fodero in cuoio marrone, con puntale in metallo gi dorato inciso a festoni; in buone condizioni; L. 46 cm. Stima: 1.000-1.300 248

BAIONETTA A GHIERA A COLTELLO


Piemonte, ne XVII Sec. - inizio XVIII Sec. in ferro, con lama a facce piane collegata da breve gomito a manicotto con spacco ad elle per lunione alla canna del fucile, in condizioni di scavo, ritrovata sul campo di battaglia della Marsaglia; L. 47 cm. Stima: 500-800

66

Von Morenberg - Asta 35

249

250

251

249

250

251

BAIONETTA A SPINA E CANNA DI FUCILE


Piemonte, ne XVII Sec. antica baionetta a tampone con lama a sezione triangolare, guardia in ferro ed impugnatura in legno tornito, in uso alla ne del XVII Sec. ed inizio del successivo; assieme, canna per fucile militare piemontese coevo, marcata con punzone sulla camera di scoppio, non ridotta nella lunghezza e facilmente riutilizzabile per restauri Stima: 700-1.000

BUTTAFUOCO DARTIGLIERIA
Piemonte, XVII - XVIII Sec. testa conformata a lanterna e corredata di ampio anello superiore per il passaggio della miccia, posante su nodo tornito a balaustro proseguente su gorbia conica incisa a tortiglione; completo di antica asta in legno ebanizzato; in buone condizioni L. ferro 22,5 cm. Stima: 1.000-1.500

SPUNTONE DA UFFICIALE INFERIORE


Piemonte ferro a partigianetta con punta e lunette inferiori abbellite da ricciolo, gorbia a sezione tonda, raccordata alla lama da un anello; asta e occo della tipologia impiegata dai bassi Ufciali della milizia di Torino L. ferro 27 cm. Stima: 500-800

67

Von Morenberg - Asta 35

252

253

254

252

253

254

ALABARDINA DA SERGENTE DEL REGGIMENTI VALDESI


Piemonte, XVII Sec. ferro con scure lunata, lunga punta quadrellata a spuntone posteriore sagomato, decorato con punzonature tipiche del costume valdese ritrovabili su beidane e ronche; gorbia tubolare; asta laccata blue royale; occo rosso scuro Larma stata ritrovata in una casaforte nella zona di Luserna S. Giovanni (TO), nelle valli valdesi, insieme ad un elmo da picchiere in cuoio bollito (lotto successivo) ed era probabilmente in dotazione ad un sergente delle milizie provinciali L. ferro 52 cm. Stima: 700-1.000

ELMO DA PICCHIERE IN CUOIO MILIZIE VALDESI


Piemonte, XVII Sec. realizzato in parti di spesso cuoio bollito fra loro unite per cucitura, da munizione Rinvenuto a Luserna S.Giovanni insieme allalabardina da sergente delle Milizie Valdesi (lotto precedente) Stima: 600-900

BUDRIERE PORTASABRO
E PORTABAIONETTA PER

GRANATIERI

Piemonte, inizi XVIII Sec. in cuoio di bufalo imbiancato, porta assicurata per cucitura sul anco sinistro tasca doppia per il porto della sciabola e della baionetta afancate; completo di bbia fusa in ottone; sul cinturone sono impresse le lettere FPR, non noto se siano le iniziali del proprietario o una sigla dellartigiano produttore; in ottime condizioni considerandone lepoca, rarissimo cimelio militare dellantico Piemonte Era in dotazione ai Granatieri piemontesi alla Battaglia di Torino; una copia fedele di questo budriere stata realizzata per il Museo di Pietro Micca e dell assedio di Torino e utilizzata dal Gruppo Storico durante le slate commemorative Stima: 1.000-1.500

68

Von Morenberg - Asta 35

255

259

255

SABRETASCHE UFFICIALE USSARI DI PIACENZA


Italia, 1850 ca. in uso sulla Bassa Tenuta: realizzata in cuoio marrone nito con minuta bulinatura a zigrino e completa di tre occhielli superiori in ottone per lapprensione alle cinghie di collegamento al cinturone; allinterno foderata di marocchino e velluto rossi; in buone condizioni, con segni duso e patina depoca; rara Stima: 800-1.200 256

258

ACCIARINO A PIETRA FOCAIA


Piemonte, XVIII Sec. in ferro battuto, destinato ad accendere fuochi per sfregamento con pietra focaia Stima: 70-100 259

RARISSIMA GRANATA A MANO IN VETRO


Piemonte, XVII Sec. corpo realizzato con due semi-gusci in vetro trasparente fra loro saldati, marcato da grande stella a 5 punte a rilievo con numero 3 allinterno; completa di tappo a vite in ottone sormontato da canotto per linserimento della miccia e completo di cappellotto di chiusura in rame; in perfette condizioni Data la sua fragilit risulta pressoch introvabile, infatti se ne conoscono solo altri due esemplari conservati a Venezia presso il Museo di Palazzo Ducale H. 12 cm. Stima: 650-800
260

PARTI DI IMPUGNATURA DI SABRO


Piemonte, XVIII Sec. ritrovamento dantichi campi di battaglia, in condizioni di scavo Stima: 50-80 257

260

GRANATA A MANO
Piemonte, XVIII Sec. formata da due semi-gusci fusi in ferro e saldati fra loro, cava al suo interno e corredata di foro per linserimento della spoletta, accuratamente ripulita ed in buone condizioni; rara Questo tipo di granata consentiva di scegliere il tempo desplosione, erano, infatti, predisposte una serie di spolette, da inserirsi nel foro superiore della granata, che erano temporizzate in maniera differente; larma viene descritta ed illustrata nel vol. di G.B. DEmbser, Il Regio Arsenale di Torino, edito nel 1700 D. 8 cm. Stima: 300-400

FODERO PER BAIONETTA MOD. 1751


Piemonte, XVIII Sec. in legno rivestito di cuoio (danno alla punta); nel complesso in buone condizioni considerandone lepoca, rarissimo accessorio Stima: 150-200

69

Von Morenberg - Asta 35

261

266

262

265

GRANATA A MANO
Piemonte, ne XVII Sec. formata da due semi-gusci fusi in ferro e saldati fra loro, cava al suo interno e corredata di cilindretto in ferro porta miccia; in spessa patina e buone condizioni, conserva parte dello stoppino daccensione; rara Ritrovata ad Orbassano (TO) sui campi dove avvenne la battaglia della Marsaglia D. 7 cm. Stima: 250-350 263

MONOGRAMMA VITT. AMEDEO


Piemonte, XVIII Sec. monogramma VA realizzato in lamierino dottone stampato e dorato, completo di graffa posteriore, accessorio per uniforme da Ufciale Stima: 50-80 266

262

261

GRANATA A MANO
Piemonte, XVII Sec. formata da due semi-gusci fusi in ferro e saldati fra loro, cava al suo interno e corredata di cilindretto in ferro porta miccia; in spessa patina e buone condizioni, conserva parte dello stoppino daccensione; rara Ritrovata nella zona dove fu combattuta la battaglia di Marsaglia D. 9 cm. Stima: 400-500

RARA GUALDRAPPA DA TRUPPA DI ARTIGLIERIA A CAVALLO


Piemonte, 1830 ca. in panno turchino scuro prolato di giallo, colore distintivo dellArtiglieria e foderata allinterno di tela grezza; sui anchi, in corrispondenza delle cinghie per le staffe e del sottopancia, larghi rinforzi in tela cerata nera; negli angoli posteriori applicate per cucitura toppe in panno turchino, portanti iniziali coronate C.F. ricamate in lo bianco, per il Re Carlo Felice; in eccezionale stato di conservazione considerandone lepoca, con normali segni duso e gradevole patina; molto interessante e degna di importante collezione Stima: 500-800

PALLA DI CANNONE DA 32 LIBBRE


Piemonte, 1704 ca. ritrovata nella zona antistante la fortezza Verrua Savoia; in patina D. 23,5 cm. Stima: 450-600 264

LOTTO DI 15 PALLE DI CANNONE


di calibri differenti; tutte in patina ed in buone condizioni Stima: 450-600

70

Von Morenberg - Asta 35

269

267

267

269

TECA
contenente numerosi bottoni metallici a demiboulle del XVIII Sec. per uniformi da truppa piemontesi, altri bottoni in argento e madreperla per Ufciali, bbie di vario genere, fregio napoleonico in lamierino dottone stampato, ed altre fregiature varie per uniformi e buffetterie, quasi tutti in condizioni di scavo e provenienti da antichi campi di battaglia del Piemonte Stima: 500-800 268

CINTURONE DA UFFICIALE SUPERIORE DI CAVALLERIA


Piemonte, ne XVIII Sec. in cuoio verniciato di rosso, ricoperto allesterno di velluto robbio ricamato a mano in canottiglia a motivi di croci sabaude e di S. Maurizio alternate, con greca corrente ai bordi inferiore e superiore; completo di passanti lavorati nel medesimo stile e di bbia in ferro con ardiglione, allinterno sulla linguetta in pelle marcata con cifre reali e corona sabauda; in eccellenti condizioni considerandone lepoca, bellissimo e raro cimelio militare dellantico Piemonte (unico esemplare conosciuto) Stima: 2.000-2.500 270

273

272

FIBBIA DA SCARPA
Francia o Piemonte, XVIII Sec. in ottone e ferro per calzatura da Ufciale; ritrovata sul campo di battaglia dellAssietta Stima: 50-80 273

SERIE DI 12 BOTTONI MILITARI


Piemonte, XVII - XVIII Sec. bottoni militari piemontesi in bronzo e stagno, ritrovati su antichi campi di battaglia Stima: 50-100

PUNTALE DA CINTURA
Piemonte, XVIII Sec. in lastra dottone sbalzata a volute, ritrovamento dantichi campi di battaglia Stima: 50-80 271

FIBBIA DELLE MILIZIE VALDESI


Piemonte, XVIII Sec. in ferro battuto con doppio ardiglione, decorata con tipici decori impressi e punzonature a stella; parte del costume maschile valdese e tradizionalmente impiegata dalle milizie provinciali di quella etnia; in buone condizioni H. 14,5 cm. Stima: 100-150

FREGIO NAPOLEONICO
piccola aquila imperiale in lastra di rame stampata Stima: 30-50

71

Von Morenberg - Asta 35

274

276

278

275

277

FIBBIA PER BANDOLIERA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA


Piemonte, 1820 ca. trattasi della bbia posteriore per la regolazione della bandoliera da Ufciale di Cavalleria mod. 1817-1821. Non ne esistono altri esemplari conosciuti; stata identicata perch rinvenuta su parte di cuoio marcio resti della bandoliera insieme al fregio descritto al lotto precedente Stima: 300-400
275

LOTTO DI 18 FIBBIE
bbie in ferro o bronzo per zaini, scarpe, e buffetterie varie, in condizioni di scavo ritrovate sui campi di Battaglia dellAssietta e della Marsaglia Stima: 200-300 278

FISCHIETTO DA SERGENTE
Piemonte, XVIII Sec. i sergenti impartivano gli ordini oltre che a voce e con la picca, detta serpentina, anche con un schietto. Lesemplare in oggetto stato ritrovato sul campo di battaglia dellAssietta, 1747. Stima: 100-150 279

276

274

FIBBIA IN ARGENTO DA UFFICIALE SUPERIORE


Piemonte, ne XVIII Sec. realizzata in argento massiccio con punzonature BB dellargentiere Bartolomeo Bernardi e marca di controllo dello Stato, presenta caratteristico disegno di tipo barocco con trofeo darmi centrale; sul retro due ganci per il bloccaggio ed ardiglione doppio in ferro per la regolazione; bellissimo e raro cimelio militare dellantico Piemonte Stima: 1.500-2.000

FREGIO PER BANDOLIERA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA


Piemonte, 1820 ca. a forma di scudo, in piombo rivestito di lastra dargento sbalzata a motivo di fregio sabaudo coronato posante su trofeo di bandiere, corredato al verso dei tubetti portafrecce (manca lardiglione) Di questo esemplare ne esiste solo un originale completo di freccette, catenelle e mascherone conservato al Museo di Artiglieria di Torino. Riferimenti bibliograci S.Ales LArmata Sarda della Restaurazione 1814-1831 Ufcio Storico Stato Maggiore Esercito, Pag. 290-291. Stima: 700-1.000

GANCIO IN FERRO PER BEIDANA


Piemonte, XVII Sec. in ferro a forma si S veniva portato a cintura dai Valdesi per sospendere la beidana Stima: 100-150 280

PARTE DI CONTROSPALLINA DA UFFICIALE


Francia o Piemonte, met XVIII Sec. in bronzo inciso a orami, ornava il piatto di una controspallina o mozzetta da Ufciale; rinvenuta nei luoghi della battaglia dellAssietta del 1741 Stima: 150-200

72

Von Morenberg - Asta 35

286

285

LOTTO DI GIBERNETTA
E PORTAPALLE IN CUOIO

285

281

LOTTO DI 4 DITALI
Piemonte, XVIII Sec. in ferro e rame, ritrovamenti da antichi campi di battaglia Stima: 50-80 282

Piemonte, XVII Sec. contenitori realizzati in spesso cuoio cucito, decorati con ricami in lo ed applicazioni di lamiera di ferro sagomata; tradizionalmente impiegati dalle milizie valdesi; in buone condizioni considerandone lepoca, con spessa e gradevole patina antica Dim. 18x14x3 e 13x7x5 cm. Stima: 400-500 286

288

288

LANTERNA DA RONDA CON LENTE


Piemonte, XVIII Sec. realizzata in lamiera di ferro con sportello frontale incernierato e dotato vetro lenticolare, foro di sato superiore coperto da comignolo sagomato, anima interna rotante per laccecamento del fascio di luce a ni mimetici; completa di maniglie e gancio da cintura; in buone condizioni conserva minute tracce della vernice nera bituminosa originaria; di uso militare per pattugliamenti notturni ed anche impiegata dai Minatori dArtiglieria Stima: 450-550 289

VERA FERMA ANELLO


Piemonte semplice anello in ferro, ritrovamento dantico campo di battaglia Stima: 30-40 283

GIBERNA MILITARE
Piemonte, XVIII Sec. in cuoio di bufalo, corredata di cinghietti di chiusura e di passanti posteriori per il cinturone; mancante dellanima interna in legno, presenta inoltre alcuni restauri. Rarissimo cimelio dellantico Piemonte, in uso alla met del XVIII Sec. Dim. 20x12x6 cm. Stima: 400-500 287

TRE GUARNIZIONI DA PIETRA FOCAIA


Piemonte, XVIII Sec. in piombo, per moschetti militari, mai impiegate, in spessa patina depoca Stima: 30-50 284

MANIFESTO GOVERNATORE DI TORINO


Piemonte, 1 agosto 1897 stampato in Torino nella Stamperia Reale, con il quale si notica alli Coscritti nel Corpo Reale de Militi volontarj di questa Citt le regole, colle quali il medesimo viene formato, ed il servizio, che deve prestare, nellultima pagina elenco completo di tutti gli Ufciali del Reparto Stima: 200-300

BORRACCIA MILITARE TROMBA


Europa, XIX sec. classica cornetta militare in rame ed ottone priva di ancia Stima: 50-100 Piemonte, XVIII Sec. in lamierino stagnato e verniciato di nero (colore di reintegro), di forma lenticolare, completa di beccuccio dosatore corredato di tappo e di anelli saldati al bordo per il passaggio del correggiolo. Ritrovata sui luoghi della Battaglia di Loano. Stima: 100-150

73

Von Morenberg - Asta 35

291

292

291

293

M.TAVERNIER
Parigi, 1639 RECUEIL DE PLUSIEURS DESSEINS DE FORTIFICATIONS ...etc: libro completo sullarte delle forticazioni, sui sistemi di assedio e di cannoneggiamento, con studi di balistica; lievemente rovinato dalle amme di antico incendio, conserva comunque la totalit delle tavole e lintegrit dei disegni; raro e famoso trattato dingegneria militare del XVII Sec. Stima: 1.500-2.000 292

CONGEDO IN BIANCO DEL REGG. DI FANTERIA LA REGINA


Piemonte, 1740 mai utilizzato e conseguentemente non scritto, stampato con elaborata bordura sovrastata dalla Grand Arme dei Savoia; in buone condizioni Stima: 500-800 294

EDITTO MARCHESE TROTTI


Piemonte, 1745 relativo alla formazione di milizia provinciale con indicazione delle quote di coscritti che ciascuna frazione o paese della provincia aveva lobbligo di inviare al Reggimento Stima: 150-200

IMPORTANTE LETTERA DINCARICO


294

290

ADDIZIONE AL REGOLAMENTO PER LE MILIZIE DEI REGI STATI


Piemonte, 15 febbraio 1793 regolamentante le promozioni e le ricompense da concedersi agli Ufciali delle milizie provinciali resisi meritevoli per atti di valore di fronte al nemico Stima: 100-150

Piemonte, 19 ottobre 1733 con rma del Sovrano Carlo Emanuele III indirizzata al Conte Moccia, Comandante del forte di Fenestrelle, nella quale si conferma lincarico al Cavalier Solaro, Colonnello della Fanteria, di effettuare unispezione ai Reggimenti Provinciali; datata Torino 19 ottobre 1733, recante sigillo reale Stima: 500-800

74

Von Morenberg - Asta 35

299

297

CERTIFICAZIONE DI FEDE DI SANIT CON SIGILLO


Piemonte, 1778 documento rilasciato a Bolgiano nel Giugno 1778 che certica la sanit da forme di contagio, quale lasciapassare Stima: 150-200
295

295

298

REDINGOTTE E GILET

DA

UFFICIALE INGEGNERE

FABBRICA ARMI DIDEROT


Parigi, 1751 incisione su carta rafgurante macchinario industriale tratta dallenciclopedia di Diderot dAlembert Stima: 100-150 299

Piemonte, 1760 ca. uniforme da Ufciale Ingegnere in panno turchino con risvolte e paramani in colore chiaro, fodera in seta bianca, bottoni originali di stagno ricoperti in lamina di ottone dorato, presenta allacciata al secondo bottone del risvolto di sinistra una coccarda di colore chiaro ed uninsegna da Cavaliere di Malta, con nastrino in seta e croce in argento; gilet in panno turchino con prolature chiare, ai bordi e dalle nte tasche, la parte corrispondente alla schiena in tela grezza celeste, completo dei bottoni metallici in stagno ed ottone; linsieme presenta riparazioni depoca e successive, alcuni esiti da tarlatura, ma comunque, considerandone lepoca, in condizioni, nel complesso, molto buone; trattasi dellunico esemplare conosciuto, importante cimelio militare dellAntico Piemonte Stima: 3.000-4.000 296

CONGEDO DEL CORPO DEI GRANATIERI REALI CON SIGILLO


Piemonte, maggio 1796 unico esemplare esistente di Congedo del Corpo dei Granatieri Reali, rilasciato dal Comandante Marchese di Bellegarde al Granatiere Domenico Pellino di Nicolao, per nome di guerra Pellino Granatiere, congedato per affezione artritica incurabile. Firmato e con sigillo del Corpo, datato Carmagnola Maggio 1796. Dim. 39x58 cm. Stima: 2.500-3.000 300

EDITTO DI CARLO EMANUELE SULLE PENE AI DISERTORI


Piemonte, 1767 raro editto murale di Carlo Emanuele III in cui vengono elencate le pene previste per i disertori, stampato dalla Stamperia Reale di Torino; Dim. 110x50 cm. Stima: 500-700

EDITTO CONTE D.B.M. CORTINA MILIZIE REGG.


Asti,Casale, Mondov, 1774 contenente norme a favore dei Sottufciali e soldati della milizia provinciale di Mondov Stima: 100-150

75

Von Morenberg - Asta 35

305

306

301

304

DUE LICENZE IN BIANCO REGGIMENTO DRAGONI DI PIEMONTE


Piemonte, 1780 ca. rarissimi fogli di licenza del Reggimento Dragoni di Piemonte databili intorno al 1780. Il Reggimento costituito il 4 luglio 1690 da Bonifacio Antonio Solaro di Macello come Dragons Jaunes ordinato su 8 compagnie e nel 1691 assume il nome di Dragoni di Piemonte. Il 24 maggio 1814 assume il nome di Cavalleggeri di Piemonte e il 3 gennaio 1832 quello di Nizza Cavalleria Stima: 150-200 302

REGIO EDITTO DI MOBILITAZIONE GENERALE


Piemonte, 9 maggio 1794 documento in cui si rinnovano le disposizioni date agli Art. 3, 4, 5 del R. Editto del 10 ottobre 1792; predispone larmamento generale delle Regie Truppe a difesa dei conni gravemente minacciati dalle armate repubblicane francesi Stima: 100-150 305

CONGEDO REGGIMENTO GUARDIE


Piemonte, 1796 ca. unico esemplare esistente di Congedo del Reggimento Guardie, del quale il Re era il Colonnello Comandante onorario, infatti, la bandiera colonnella delle Guardie portava la Grande Arme del Regno di Sardegna su fondo turchino. Il documento rmato dal Comandante Conte Des Haijes e datato Torino 21 ottobre 1796. Stima: 1.800-2.500 306

CONGEDO IN BIANCO PER IL BATTAGLIONE DARTIGLIERIA


Piemonte, met XVIII Sec. il 20 dicembre 1726 si forma un battaglione di Bombisti per il servizio in Sardegna, il battaglione Cannonieri prende il nome di Battaglione dArtiglieriae gli Ingegneri sono uniti allo Stato Maggiore del Corpo dArtiglieria. Il 16 aprile 1739 si ebbe una nuova sistemazione dellordinamento del Corpo che rimane cos composto: uno Stato Maggiore, un battaglione di Artiglieria di 12 compagnie, una compagnia Franca di Sardegna, scuole, servizi accessori. Viene stabilito che il corpo faccia parte delle truppe di fanteria. Il 23 maggio 1743 con laumento del numero di compagnie il battaglione di Artiglieria prende il nome di Reggimento di Artiglieria di S.M.: il Reggimento, nel 1747, viene suddiviso in due Battaglioni Stima: 500-800 303

CONGEDO DELLA COMPAGNIA FRANCA DELLA ROCCA DI ARONA


Piemonte, 1796 ca. unico esemplare conosciuto di Congedo Militare della Compagnia Franca della Rocca di Arona, piccolo reparto appartenente alle Compagnie Leggere, vergato ed accuratamente disegnato a mano con inchiostro di china nero su carta tipo pergamena. Dim. 25x32 cm. Stima: 1.500-2.000 307

CONGEDO IN BIANCO DEL REGG. DI FANTERIA PROVINCIALE DI ACQUI


Piemonte, 1780 ca. unico esemplare noto di congedo del Reggimento Provinciale di Acqui Stima: 500-800

REGIA GIUNTA PROVINCIALE DI SALUZZO


Piemonte, 1798 trattante norme per la repressione dei disordini e turbative dellordine pubblico causati da bande di fuoriusciti Stima: 150-200

76

Von Morenberg - Asta 35

310

314

308

311

314

REGIE PATENTI
Piemonte, 20 giugno 1797 bando di regolamentazione del porto e della detenzione di armi di vario genere da fuoco e da taglio: particolarmente interessante il capo quarto tendente a proibire il porto del famoso coltello genovese con passacorda. Stima: 100-150 309

LITOGRAFIA A SOGGETTO MILITARE


Germania, XIX Sec. acquerellata a mano rafgurante tre soldati in uniforme (Fante Granatiere e Cavalleggero) del regno di Baviera allepoca delle campagne napoleoniche Dim. 32x22 cm. Stima: 100-150 312

G.B. DEMBSER
IL REGIO ARSENALE DI TORINO NEL 1700: copia anastatica del 1981, prodotta allepoca in limitatissimo numero di copie e rilegata in pelle; molto importante per la descrizione delle armi da fuoco, bianche e degli armamenti dellartiglieria, granate e proietti; raro Stima: 300-400 315

STAMPA A SOGGETTO MILITARE


Germania, ne XVIII Sec. litograa a colori rafgurante granatiere del XIII Secolo Stima: 100-150 313

BANDO PER LE MILIZIE DEI REGI STATI


Piemonte, 25 aprile 1793 regolamentante vari aspetti degli obblighi militari derivanti dalla milizia provinciale, nonch il contegno da tenersi nei confronti di prigionieri e disertori nemici e la suddivisione di eventuali bottini di guerra Stima: 100-150 310

OLEOGRAFIA SU TELA
Piemonte, ne XIX Sec. rafgurante parata militare del XVIII Sec. alla presenza del Sovrano Carlo Emanuele III, tratta da originale del periodo Stima: 200-300 316

ACQUAFORTE LE PASSAGE ET LA GALOPADE


Francia, XVIII Sec. piacevole incisione rafgurante esercizi di cavalleria; in buone condizioni con naturale ingiallimento della carta dovuto al tempo Dim. 42x24 cm. Stima: 150-200

ETATS GENERAL DES TROUPES DU ROI DE SARDAIGNE


bella riproduzione di famosa ed antica stampa relativa alle uniformi e della composizione dellarmata sarda; presentata in bella cornice in legno e pastiglia dorata del XIX Secolo Dim. 53x68 cm. Stima: 300-400

GOVERNO PROVVISORIO DEL PIEMONTE


Piemonte, 7 dicembre 1798 rarissimo manifesto murale relativo alla proclamazione dellArmata dItalia stampato a Torino presso la Stamperia Nazionale gi Regia Stima: 500-1.000

77

Von Morenberg - Asta 35

BAIONETTE
317

323

326

LOTTO DI 8 BAIONETTE
Europa, XIX-XX Sec. lotto di baionette varie, fra cui una elvetica da Geniere per fucile Vetterli, due tedesche della I G.M., una tedesca per Mauser 98K con fodero ed altre; in condizioni nel complesso buone, da esaminarsi L. da 28,5 a 60 cm. Stima: 550-700 324

LOTTO DI DUE BAIONETTE


Spagna, XVIII-XIX Sec. baionetta a tampone con lama leggermente curva ad un lo e punta, impugnatura in legno di bosso con ghiera e cappetta in ottone, ripulita a fondo, in condizioni abbastanza buone; assieme, baionetta a tampone con lama ad un lo e mezzo (punta spezzata) ed impugnatura in corno con ghiera di ottone serrata a vite sul codolo: rimuovendola, questultimo appare conformato a guisa di attrezzo cuci sacco; in buone condizioni salvo quanto menzionato; L. 44 e 26 cm. Stima: 160-200 327

SCIABOLA BAIONETTA MOD. 1867


Austria, XIX Sec. lama a yatagan ad un lo e punta con sgusci su entrambe le facce, guardia e cappetta in ferro, guance di gomma dura zigrinate, priva di fodero, in condizioni discrete L. 59,5 cm. Stima: 80-130 318

LOTTO DI 5 BAIONETTE
Europa, XX Sec. una baionetta per fucile Krag norvegese, una baionetta britannica N 9 MK I, una baionetta indiana per Lee Eneld, una baionetta russa mod. 1891/30, una baionetta spagnola mod. 1941; complete di foderi ed in buone condizioni; lotto interessante Stima: 300-400 325

BAIONETTA MOD. 1953 FAL


Belgio, XX Sec. munita di fodero, in buone condizioni L. 34 cm. Stima: 25-40 319

BAIONETTA MOD. 1930


Belgio, XX Sec. rarissima baionetta per il fucile mitragliatore belga; tutta in ferro, con lama a quattro letti ed impugnatura a parti saldate, su tallone e cappetta presenti marchi di Ispettore militare, conserva buona percentuale della brunitura originale, guaina assente, in ottime condizioni, molto interessante L. 56,6 cm. Stima: 275-300 328

BAIONETTA MOD. VZ 58
Cecoslovacchia, XX Sec. completa delloriginale fodero in cuoio, in buono stato di conservazione L. 29 cm. Stima: 40-60 320

LOTTO DI TRE BAIONETTE


Europa, XX Sec. 1. baionetta cecoslovacca mod. 1958 con solido pugnale/baionetta, guance di pasta di legno e fodero in cuoio con marchi darsenale, ottime condizioni , conserva pressoch intatta la nitura parkerizzata dorigine. 2. baionetta austriaca jugoslava per fucile Mauser, lama marcata al forte, impugnatura con guance di legno, fodero in ferro brunito, in eccellente stato di conservazione 3. baionetta tedesca mod. 1898 primo tipo, lunga e sottile lama slargatesi in punta con sgusci centrali su entrambe le facce, numerosi marchi al tallone, impugnatura in ferro con guancette di legno, alla crociera interessante punzonatura reggimentale, priva di fodero in pi che discrete condizioni L. 28, 38 e 65 cm. Stima: 120-200

BAIONETTA MOD. VZ24


Cecoslovacchia, XX Sec. completa di fodero, in buone condizioni con normali segni duso L. 44,7 cm. Stima: 35-50 321

BAIONETTA MOD.1867
Danimarca, XIX Sec. per fucile Remington Rolling Block; lama a yatagan, guardia e cappetta in ferro con pulsante di svincolo e molla esterna a lamina, guance in gomma dura rivettate; completa di fodero in cuoio con fornimenti di ferro, riverniciati color oro successivamente e facilmente ripristinabili; in ottime condizioni, rara L. 39,7 cm. Stima: 200-300

BAIONETTA MOD. 1949


Egitto, XX Sec. munita di fodero, in buone condizioni L. 38 cm. Stima: 25-40 322

BAIONETTA A GHIERA
Europa, XIX Sec. a manicotto e ghiera, fortemente corrosa, senza fodero, in condizioni mediocri L. 55 cm. Stima: 30-50

78

Von Morenberg - Asta 35


329 334 337

BAIONETTA MOD. 1866


Francia, XIX Sec. munita di fodero, lama a yatagan marcata dalla Manifattura di Chatelleraut e datata 1868, in buone condizioni L. 71,5 cm. Stima: 155-180 330

BAIONETTA MOD.1867
Francia, XIX Sec. per fucile chassepot, con lama a yatagan ed impugnatura gettata in ottone con guardia in ferro e molla esterna a lamina, completa di fodero in ferro (tracce di ossidazione); in buone condizioni complessive L. 69,5 cm. Stima: 200-300 335

BAIONETTA MOD. 1914 PER REMINGTON


Francia, I G.M. rara baionetta, fornita assieme ai fucili Remington Rolling Block cal. 8 mm Lebel allEsercito Francese nel 1914: lama ad un lo e punta sgusciata su entrambe le facce, marcata con lunga scritta commerciale dello Stabilimento Remington Arms di Ilion, guardia dotata di quillon e cappetta in ferro, guancette in legno rivettate, fodero assente, in condizioni molto buone, interessante L. 52,5 cm. Stima: 160-200 338

BAIONETTA FRANCESE MOD. 1892/15


Francia, XIX Sec. lama ad un lo e punta con sgusci su entrambe le facce, al tallone numerosi punzoni militari pi rma della Manifattura sulla costola; guardia e cappetta in ferro, guance di legno rivettate, fodero in ferro; in buone condizioni con normali segni duso L. 51,5 cm. Stima: 100-150 331

SCIABOLA BAIONETTA MOD. 1866


Francia, XIX Sec. lama a yatagan ad un lo e punta con sgusci su entrambe le facce, guardia in ferro dotata di quillon, impugnatura gettata in ottone, fodero assente; in condizioni abbastanza buone L. 70 cm. Stima: 100-150 336

BAIONETTA MOD. 1874


Francia, XIX Sec. lama dritta ad un lo e punta con dorso a T, sulla costola rma della Fabbrica di St. Etienne e data 1874; guardia in ferro dotata di quillon, cappetta di bronzo con pulsante e molla esterna in ferro, guance di legno rivettate; fodero in ferro; presenta esisti diffusi da corrosione ripulita, in condizioni discrete L. 64,5 cm. Stima: 60-100 339

BAIONETTA MOD. 1874


Francia, ne XIX Sec. munita di fodero, in buone condizioni L. 66 cm. Stima: 150-180 332

BAIONETTA MOD. 1874 MODIFICATA


Francia, I G.M. modica dArsenale di baionetta Gras, impiegata sugli omonimi fucili che nel corso del Primo Conitto furono convertiti alluso della cartuccia da 8 mm Lebel rintubando le canne originali; la lama ed il fodero appaiono accorciati, sul dorso della lama stata accuratamente abrasa la parte della scritta relativa al modello, limpugnatura non ha subito modiche in alcuna delle sue componenti; in buone condizioni con normali segni duso L. 43 cm. Stima: 240-300

BAIONETTA 1842/59
Francia, XIX Sec. priva di fodero, con lama a yatagan marcata dalla Manifattura Imperiale di Chatelleraut, in buone condizioni L. 70 cm. Stima: 145-160 333

BAIONETTA MOD. 1939


Finlandia, II G.M. raro pugnale-baionetta nnico mod. 39, ispirato al tipico coltello da caccia stile Pukko; robusta lama ad un lo e punta rialzata, con sottili e profondi sgusci su entrambe le facce, marcata al tallone SK.Y e VELJEKSET KULMALA A.B., crociera con accenno di ricciolo e cappetta in ferro, impugnatura di legno di betulla investita sul codolo e trattenuta da viti passanti, priva di fodero, in buone condizioni, interessante L. 29 cm. Stima: 370-450

BAIONETTA MOD. 1892 I TIPO


Francia, XIX Sec. priva di fodero, in discrete condizioni L. 51,5 cm. Stima: 90-120

79

Von Morenberg - Asta 35


341 345

BAIONETTA MOD. 1914 PER MAUSER MOD. 1898


Germania, I G.M. completa di fodero in ferro conservante parte delloriginaria vernice color grigioverde e della tasca di trasporto in cuoio, in buone condizioni, non comune L. 44 cm. Stima: 150-200 342

RARA BAIONETTA VETTERLI MOD. 1871


Italia, XIX Sec. baionetta Vetterli mod. 1871 nella rara tipologia a parti saldate; lama del modello, guardia e cappetta unite al codolo per saldatura, guance di legno con molla esterna corta a lamina, fodero in cuoio con fornimenti dottone; larma appare essere stata accuratamente ripulita e nita con nichelatura, la guaina mostra naturale retrazione dovuta al tempo; nel complesso in buone condizioni, interessante L. 63,5 cm. Stima: 430-600 346

BAIONETTA DA LIBERA USCITA


Germania, III Reich lama portante al tallone marca del fabbricante Pack & Sohne di Solingen, guardia con accenno di ricciolo e cappetta zoomorfa a testa daquila stilizzata, nichelate come la lama, guance in corno di cervo tenute da viti passanti, fodero di ferro smaltato nero con tasca di trasporto in cuoio marrone; in ottime condizioni L. 37 cm. Stima: 160-200 343 340

BAIONETTA MOD. 1891


Italia, XX Sec. completa di fodero in ferro, fortemente ossidata, in mediocri condizioni Stima: 30-40 347

345

BAIONETTA TEDESCA
DA LIBERA USCITA

BAIONETTA MOD. 1907


Gran Bretagna, I G.M. sciabola-baionetta per fucile Eneld N 1 MK III*, seconda tipologia priva di ricciolo alla guardia, completa di fodero in cuoio con fornimenti di ferro, marcata al tallone da fabbricante Wilkinson pi punzoni vari e data 1917, in buone condizioni Stima: 120-150 344

BAIONETTA DEMERGENZA PER CARCANO 1891


Italia, I G.M. rara baionetta demergenza con manico in tubolare di ferro contenente al suo interno la molla a lamina di ritegno; in condizioni di scavo ma comunque solida, la crociera in ferro di reintegro assai ben eseguito Stima: 70-120

Germania, III Reich lama ad un lo e punta con breve falso taglio, al tallone marca del fabbricante di Solingen, sgusciata su entrambe le facce e nita con nichelatura come le restanti parti metalliche dellarma; impugnatura con breve guardia dotata di ricciolo, cappetta a prolo di testa daquila stilizzata, guance di corno di cervo rivettate, generalmente predilette dagli appartenenti ai Reparti da Montagna; fodero in ferro smaltato di nero (mancante del bottone); in condizioni molto buone salvo quanto esposto, interessante L. 32,6 cm. Stima: 80-120

BAIONETTA MOD. 91/38


A LAMA FISSA

Italia, II G.M. baionetta a lama ssa per fucile corto mod. 1891/38, completa di fodero in ferro e tasca di trasporto in cuoio grigioverde, accuratamente ripulita ed in buone condizioni Stima: 160-200

80

Von Morenberg - Asta 35

COLTELLI

348

IMPORTANTE COLTELLO DIFENSIVO


Calabria/Basilicata, XIX Sec. robusta ed insidiosa lama ad un lo e punta con lungo falso taglio, a tre pianelle e triplice scrocco; impugnatura in corno bruno scanalato ed inciso a zigrino e torcione, illeggiadrito da elaborati rimessi in lo dargento, completata da puntale e sodi in rame argentato; sul dorso incassata molla di bloccaggio in ferro, elegantemente sagomata ad ondine sui bordi dellappiglio di manovra; in ottime condizioni con onesta patina depoca; un bellissimo coltello di rara tipologia, certamente degno di qualicata collezione L. (aperto) 27 cm. Stima: 400-600 349

348

352

COLTELLO PATTADA DI FIGUS


Italia, XX Sec. coltello sardo pattadese nella sua forma classica, rmato dal Maestro coltellinaio Figus; lama a facce piane, impugnatura ferrata con guance di corno rivettate e sodi di ottone; in ottime condizioni L. (aperto) 19,5 cm. Stima: 60-80 353

LOTTO DI DUE COLTELLI


Italia e Spagna, XX Sec. bel coltello a serramanico, opera della nota Ditta Cellini di Maniago, con impugnatura ferrata portante nel dorso molla di forzamento al tallone sboccabile tramite pulsante inferiore e guancine in micarta a due colori; insieme, coltello spagnolo tipo Navaja prodotto da Arojas ad Albacete; in ottime condizioni L. (aperti) 19,5 e 29,5 cm. Stima: 90-120 350

COLTELLO ARTIGIANALE ANCONETANO DI NINO


Italia, XX Sec. lama ad un lo e punta rmata Nino, impugnatura in corno con molla di forzamento al tallone avvitata sul dorso; in ottime condizioni L. (aperto) 19,5 cm. Stima: 50-70 354

LOTTO DI DUE COLTELLI


Italia e Spagna, XX Sec. coltello tipo Navaja prodotto dalla ditta Lepre, inciso sulla lama con immagine di gallo cedrone; bella impugnatura in corno di capriolo, dotata di robusta molla di bloccaggio imperniata al dorso; assieme, Navaja prodotta da Arojas Albacete; in ottime condizioni L. (aperti) 32,5 e 23,5 cm. Stima: 90-120 351

COLTELLO ARTIGIANALE ANCONETANO DI NINO


Italia, XX Sec. lama ad un lo e punta rmata Nino, impugnatura in corno piacevolmente venato, dotata di molla di forzamento al tallone avvitata sul dorso; in ottime condizioni L. (aperto) 20,5 cm. Stima: 70-100 355

PICCOLO COLTELLO
Italia, XIX Sec. lama a due li e punta, guardia in ferro conformata ad S, impugnatura di legno con ghiera e cappetta in alpacca; fodero di cuoio nero con fornimenti dalpacca, la cappa con gancio posteriore aperto, per cintura o stivale; in buone condizioni L. 21 cm. Stima: 70-100

LOTTO DI DUE COLTELLI DA CACCIA


Italia, XX Sec. coltello Fox con lama in titanio, impugnatura in ferro con guance di legno rivettate, fodero in cuoio bruno; assieme, coltello Fox tipo skinner, con guance in legno rivettate e fodero in cuoio bruno; entrambi in perfette condizioni L. 28,5 e 23 cm. Stima: 130-170

81

Von Morenberg - Asta 35

357

358

360

356

359

LOTTO DI QUATTRO COLTELLI DA LANCIO E DA LAVORO


Italia, XX Sec. due coltelli pieghevoli da lavori agricoli, entrambi prodotti da N. Codega di Premana; assieme, due coltelli da lancio completi dei foderi in cuoio Stima: 90-120 357

COLTELLO DA LAVORO SVEDESE E COLTELLO DA CACCIA


FINNICO

VECCHIO COLTELLO DI PATTADA


Sardegna, inizi XX Sec. lama a facce piane ad un lo e punta, impugnatura in corno pressato con ghiera di ferro sobriamente incisa, il puntale dotato di anello in rame per un correggiolo; in buone condizioni con normali segni duso e patina depoca; interessante L. (aperto) 27,5 cm. Stima: 100-200 358

Scandinavia, XX Sec. coltello da pescatore, marcato sulla lama dal fabbricante Hanses, dotato di confortevole impugnatura in resina con ampio anello di sicurezza per lindice della mano impugnante; fodero in plastica nera con ritegno elastico; assieme, coltello da caccia tipo Pukko, rmato dal fabbricante sulla lama, completo del tipico fodero in cuoio; entrambi in perfette condizioni L. 23,5 e 24 cm. Stima: 100-150 360

IMPORTANTE NAVAJA
Spagna, XIX Sec. larga e robusta lama ad un lo con lunghissima punta rialzata, contrassegnata da Z (Zaragoza?) profondamente impressa sulla faccia sinistra, il tallone classicamente conformato a rotella con triplice scrocco; impugnatura ferrata, con sodi, medi e puntali in lastra dottone sagomata ad ondine e guance di corno guarnite da chiodatura ornamentale dottone, nel dorso incassata robusta molla di bloccaggio in ferro; in buone condizioni con bella patina depoca; interessante coltello difensivo spagnolo di buona epoca e qualit, adeguato a qualicata collezione L. (aperto) 49,5 cm. Stima: 400-600

COLTELLO DA MARINA
Germania, XIX Sec. tipico coltello detto dellAmmiraglio, in pratica un pugnale con lama incernierata e ribaltabile entro limpugnatura a serramanico ed in grado cos di assumere due diverse lunghezze: lama ad un lo e punta con falso taglio, portante marchi tedeschi; impugnatura in ebano con ghiere di bloccaggio rotanti in argentone (manca la cappetta terminale; fodero in cuoio nero con passante posteriore da cintura; in buone condizioni salvo quanto esposto L. (aperto) 40 cm. Stima: 300-400

82

Von Morenberg - Asta 35

363

361

363

LOTTO DI DUE COLTELLI


Stati Uniti e Italia, XX Sec. coltello Camillus del modello in dotazione agli aviatori della USAF, con robusta lama conformata a sega lungo la costola, guardia e pomo in ferro, impugnatura a dischi di cuoio, nitura fosfatata anti riettente; completo di fodero in cuoio con taschetta contenente pietra aflatrice; insieme, coltello tipo Tanto prodotto dalla Fox di Maniago, completo di fodero in cuoio nero; in ottime condizioni L. 24,5 e 25,5 cm. Stima: 90-120 362

PUGNALE DA MARCIA PER GENERALE DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio lama ad un lo e mezzo, fortemente costolata al centro; fornimento con guardia e cappetta in ferro nichelate, questultima ribadita al codolo (si notano sotto il velo della nitura sottili tracce del foro quadro di connessione), rendendo cos larma non smontabile; limpugnatura in avorio naturale, realizzata in un solo pezzo ed investita sul codolo prima dellassemblaggio denitivo; porta al centro della faccia a vista Fascio Littorio in ottone dorato, trattenuto da vite la cui testa incassata nel lato opposto; il fodero in ferro, del tipo generico per Ufciale, con passante posteriore largo apribile (loriginaria laccatura appare in parte rinfrescata con vernice nera, mancano inoltre le animelle interne in legno); materia del contendere se sia loriginale oppure postumamente associato: indubbiamente il Fascio sullimpugnatura richiama alluso da parte di Generale della Milizia e quindi richiederebbe la specica guaina, che al tempo stesso sarebbe per pleonastica e di non eccessivo buon gusto, costituendo ripetizione dellemblema gi apposto sul manico; trattandosi, come tutti i pugnali da combattimento per Generali, di pregevoli manufatti fuori ordinanza realizzati su iniziativa individuale, non a nostro avviso possibile giungere ad un giudizio denitivo; larma si presenta in condizioni nel complesso molto buone, con minimi segni duso, lavorio piacevolmente venato ed ambrato dal tempo; un bellissimo e raro pugnale, degno di qualicata collezione L. 32 cm. Stima: 1.400-2.000

VECCHIA ZUAVA DI SCARPERIA


Toscana, XX Sec. lama a facce piane ad un lo e punta rialzata, marcata al tallone S.B. Scarperia; impugnatura ferrata a guance di corno nero rivettate, sul dorso incassata robusta molla di forzamento del tallone; in buone condizioni generale, con evidenti segni duso e tracce di riaflature L. (aperto) 24,5 cm. Stima: 80-100

83

Von Morenberg - Asta 35


364

PUGNALE MOD. 1937 PER GENERALE DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio lama ad un lo e mezzo, nita con nichelatura (alcuni graf superciali, piccole macchie di ossidazione superciale al tallone, piccolo danno in punta); impugnatura a testa daquila gettata in ottone, completa di guancette in avorio naturale, sul lato a vista incassato, come di norma, Fascio Littorio in ottone gi dorato, tenuto da vite passante; fodero in ferro verniciato nero con fornimenti dottone dorato, le magliette delle campanelle dello speciale modello per Generali, intagliate a ricordare disegno di greca; pur con evidenti segni duso e lievi danni dovuti allincuria, lesemplare si presenta in condizioni complessivamente buone; di gradevole apparenza, mostra uniforme ed inequivocabile patina depoca L. 30,5 cm. Stima: 1.200-1.800

364

365

365

PUGNALE DA MARCIA PER UFFICIALE DELLA M.V.S.N.


Italia, II G.M. lama ad un lo e mezzo, accentuatamente costolata al centro; guardia e cappetta in ferro nichelato, impugnatura debano trattenuta da rivetti; fodero di ferro smaltato nero; frontalmente, Fascio Littorio e sigla M.V.S.N. a rilievo, al verso passante largo per lo speciale cinturone da Ufciali; in ottime condizioni con lievi segni duso e gradevole patina depoca; ormai raro cos completo e in ordine L. 32,5 cm. Stima: 350-500 366

FODERO PER PUGNALE MOD. 1934 DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio in ferro smaltato nero, completo di passante in cuoio rivettato a staffa metallica assicurata al verso tramite vite; in ottime condizioni con normali segni duso; prezioso per restauri Stima: 120-200

366

84

Von Morenberg - Asta 35

368

367

369

367

369

PUGNALE DA PARATA MOD. 1937 DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio lama ad un lo e punta con lungo falso taglio, nita con nichelatura; impugnatura zoomorfa gettata in alluminio, completa di guancette in bachelite con Fascio Littorio in ottone incassato nella parte a vista; fodero di ferro smaltato nero, con puntale, fascette con campanelle e pendagli di sospensione in metallo dorato; in buone condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca L. 31 cm. Stima: 800-1.200 368

PUGNALE MOD. 1934 DA UFFICIALE DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio lama ad un lo e punta con lungo falso taglio, nita con nichelatura; impugnatura zoomorfa gettata in alluminio, completa di guance di bachelite nera con Fascio Littorio incassato nella parte a vista; fodero della tipologia da Grande Uniforme, in acciaio nichelato con passante posteriore in cuoio rivestito di nastro tessuto in canottiglia dorata, prolata di nero; in buone condizioni con lievi segni duso L. 28,5 cm. Stima: 550-750

PUGNALE MOD. 1934 DA UFFICIALE DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio lama ad un lo e punta con lungo falso taglio, nita con nichelatura, impugnatura zoomorfa gettata in alluminio, completa di guance in bachelite nera portanti Fascio Littorio incassato nella parte a vista; fodero per Uniforme di Servizio e Combattimento, in acciaio smaltato nero e corredato di passante posteriore di cuoio; in buone condizioni con lievi segni duso; L. 28,5 cm. Stima: 500-700

85

Von Morenberg - Asta 35


370

PUGNALE DELLA G.I.L.


Italia, Ventennio lama ad un lo e punta con falso taglio, marcata al tallone G.I.L.; guardia e cappetta di ferro brunito, guance in legno trattenute da rivetti; fodero di cuoio nero con passante posteriore per il cinturone; in buone condizioni con lievi segni duso L. 27,5 cm. Stima: 120-180 371
370

PARTICOLARE PUGNALE DA SQUADRISTA


Italia, 1920 ca. accurata ed elegante rielaborazione personale di pugnale austriaco da trincea, la lama ornata da leggere incisioni ad acido a rafgurare grande Fascio primigeneo ed ombreggiature simulanti lapparenza del damasco; la guancia a vista porta applicato impressionante teschio in metallo bianco, coronato dalloro e stringente pugnale fra i denti; il fodero in ferro risulta privato delloriginale vernice color verde kaki, sostituita con brunitura, in discreta percentuale conservata (manca il correggiolo di sospensione); in buone condizioni, con normali segni duso e bellissima, inequivocabile patina depoca; molto interessante L. 33,7 cm. Stima: 700-1.000 372

PUGNALE
Italia, II G.M. ricavato da baionetta mod. 1891 opportunamente modicata con accorciamento ed aflatura della lama ed eliminazione dellanello e del dispositivo di bloccaggio al fucile, priva di fodero, in buone condizioni L. 29 cm. Stima: 60-100 373
371

PUGNALE DA TRINCEA
Austria, I G.M. completo di fodero (mancante del correggiolo di sospensione), fortemente usurato, con evidenti segni di riaflatura, in condizioni discrete L. 34,5 cm. Stima: 100-150

86

Von Morenberg - Asta 35


374

COLTELLO DA PALOMBARO
Germania?, II GM impugnatura e fodero cilindrico gettati in ottone e fra loro collegati a vite per impedire lingresso dellacqua marina; lama di pesante struttura ad un lo e punta; accuratamente ripulito, si presenta in buone condizioni, pur con segni di intenso uso; tipico attrezzo da palombaro, allepoca in uso presso tutte le marine militari; non comune ed interessante L. 32 cm. Stima: 680-1.000 375

DAGA DELLE SS
Germania, III Reich lama a due li e punta fortemente costolata al centro, portante motto inciso in caratteri gotici corsivi, di nettissima ed ottima esecuzione; sulla faccia opposta, marchi con doppie rune e sigla RZM pi codica 121/34, fabbricante non identicato che avrebbe lavorato per lOrganizzazione prima del 1936; guardia e cappetta in alluminio nichelato, impugnatura di legno ebanizzato con aquila in alluminio e doppie rune di smalto e argento; fodero in ferro verniciato nero lucido, la cappa ed il puntale in metallo nichelato; la lama presenta graf, superciali, piccole chiazze di ruggine leggera, tre piccoli difetti al lo; la nitura di guardia e cappetta, di tipo opaco e molto pi consunta rispetto ai particolari della guaina, rende assai probabile lipotesi di una ricomposizione postuma da parti originali; comunque rara daga, da esaminarsi con interesse L. 34,8 cm. Stima: 950-1.200

374

375

376

377

PUGNALE DA ARDITO RIPRODOTTO


bella replica del raro pugnale da Ardito con impugnatura in legno a manico di lima e guardia in ferro a conchiglia, la lama tratta da baionetta mod. 1891, privo di fodero, in spessa patina simulata Stima: 100-150

PUGNALE DA ARDITO RIPRODOTTO


bella replica di pugnale da Ardito con impugnatura di legno a manico di lima e guardia in ferro a conchiglia, la lama, tratta da antico utensile, riproducente il debole della baionetta Vetterli; privo di fodero, in spessa patina simulata Stima: 100-150

87

Von Morenberg - Asta 35

SPADE E PUGNALI DA CACCIA

378

ELEGANTE SPADA DA CACCIA


Napoli, XVIII Sec. lama moderatamente curva ad un lo e punta rialzata, con falso taglio ed ampi sgusci su entrambe le facce; al forte, belle incisioni lumeggiate con doratura al mercurio, un tempo su sfondo azzurrato (minute tracce permanenti), rafguranti trofeo darmi, simbologie venatorie, testa di Turco ed emblemi della Regalit (corona gigliata); fornimento ad elementi gettati in bronzo e niti con bella doratura al mercurio perfettamente conservata, la pelta caricata di rafgurazione dello Spirito Santo in bassorilievo, la guardia graziosamente messa a giorno al traforo; limpugnatura in legno rivestito di tartaruga (alcuni danni da parassiti) e guarnito da applicazioni in oro basso o lega metallica cromaticamente assimilabile, rafguranti su entrambe le facce scena paesistica di gusto neoclassico; fodero in legno rivestito di cuoio bruno (piccola mancanza al verso) con puntale e cappa di bronzo dorati al mercurio; in condizioni nel complesso buone, assai migliorabili con adeguato restauro; bellissima e rara arma da caccia, da non confondersi con le usuali tipologie di provenienza centro europea L. 72 cm. Stima: 500-700 379

378

SPADA DA CACCIA
Europa Centrale, XVIII Sec. lama dritta a due li e punta a facce piane, incisa a motivi oreali e di rocailles; guardia, cappetta e ghiera in ferro, impugnatura in osso intagliato; fodero in legno rivestito di sottile pelle verde, completo dei fornimenti in ferro; in buone condizioni con gradevole patina antica L. 68 cm. Stima: 600-800
379

88

Von Morenberg - Asta 35


380 384

PUGNALE DA CACCIA
Belgio, XIX Sec. elegante daga da caccia rmata sulla lama Pirlot & Fresart a Liege ornata da eleganti incisioni allacquaforte a motivi oreali e trofei darmi, guardia ad S in alpacca e terminali torniti a balaustro, rocchetto in corno bruno scolpito a tortiglione e corredato con piccola ghiera dargento, fodero in cuoio nero con fornimenti in alpacca; in condizioni molto buone L. 42 cm. Stima: 450-550 381

PALOSCIO
Europa Centrale, inizio XIX Sec. lama curva ad un lo e punta con breve falso taglio, sgusciata su entrambe le facce; guardia in bronzo, guancette in legno ebanizzato trattenute da rivetti; fodero in legno rivestito di pelle marrone, con bocchetta in ottone (puntale mancante); in condizioni abbastanza buone L. 72 cm. Stima: 150-200 385

COLTELLO DA CACCIA
Italia Meridionale, XIX Sec. lunga lama a due li e punta, forse ricavata da lima; impugnatura in corno con ghiera e bottone in ottone; fodero assente; in condizioni abbastanza buone L. 47 cm. Stima: 80-120 386

SPADA DA CACCIA
Europa Centrale, XVIII Sec. lama dritta a due li e punta con sottile sguscio centrale su entrambe le facce, impugnatura monoelsa ad elementi gettati in bronzo, rocchetto in corno scanalato, fodero assente, in buone condizioni L. 65 cm. Stima: 150-180 382

380

LOTTO DI DUE BAIONETTE DA CACCIA


Italia Meridionale, XVIII Sec. una baionetta con lama ad un lo e punta poggiante su breve gomito sfaccettato, rivettato a manicotto in bronzo con due spacchi di diverse misure per lunione alla canna del fucile; assieme, piccola e graziosa baionetta con lama ad un lo e punta con breve falsotaglio, unita a manicotto di bronzo idoneo al montaggio su fucile di piccolo calibro, probabilmente per signora o ragazzo di giovane et; entrambe prive di guaina, in buone condizioni; L. 23,5 e 21 cm. Stima: 200-300

387

GRAZIOSO PUGNALE DA CACCIA


Italia Meridionale, XVIII/XIX Sec. lama a due li e punta, a tre piani su ciascuna faccia, messa a giorno al traforo, il tallone elegantemente sagomato a motivo architettonico, posante su nodo tornito a balaustro; impugnatura in corno bruno scanalato, con ghiera e bottone in ottone; fodero originale in lamiera dottone; in buone condizioni con bella patina antica; di qualit non comune, molto interessante L. 25,5 cm. Stima: 350-500

GRANDE COLTELLO DA CACCIA


Austria, inizio XIX Sec. larga lama a facce piane ad un lo e mezzo con punta centrale (camole ed esiti da corrosione ripulita), poggiante su massiccio nodo tornito a balaustro, impugnatura in corno di cervo con piccolo bottone sferoidale in ferro; priva di fodero, in condizioni discrete L. 50 cm. Stima: 80-120 383

PALOSCIO COMPOSITO
Europa Centrale, XIX Sec. lama con costola conformata a sega e doppi sgusci su entrambe le facce, ricavata da antica daga da Geniere; impugnatura monoelsa ad elementi gettati in bronzo e rocchetto di corno bruno scanalato, fodero in spessa lamiera dottone con piccolo puntale in ferro, in buone condizioni; L. 57 cm. Stima: 150-180

387

89

Von Morenberg - Asta 35

390

391

392

388

390

392

PUGNALE DA CACCIA
Italia Meridionale, XVIII/XIX Sec. lama a due li e punta, portante al centro blocchetto in bronzo per ravvivare le pietre focaie messo ad incastro, il tallone inciso a orami poggiante su nodo a balaustro; impugnatura di legno con ghiera e bottone in ottone; fodero (di reintegro) in rame e ottone; in condizioni abbastanza buone L. 28 cm. Stima: 250-350 389

PUGNALE DA CACCIA
Italia Meridionale, XVIII/XIX Sec. lama ad un filo e punta con lungo controlo, sagomata a tre piani su ciascuna faccia, il tallone mosso ad ondina poggiante su nodo tornito a balaustro; impugnatura di legno scanalato, con ghiera e pomo in ottone; fodero in cuoio nero con fornimenti dottone; ripulito ed in buone condizioni, pur con i segni di lungo ed intenso uso L. 47 cm. Stima: 200-300 391

BAIONETTA

DA CACCIA

Italia Meridionale, inizio XIX Sec. lama a due li e punta, ornata al tallone da semplici incisioni e marcata col punzone a toppa della Real Fabbrica, collegata da breve e robusto gomito, tornito al centro a balaustro, al manicotto di unione alla canna del fucile; completa di fodero in cuoio bulinato con cappa in ottone (puntale mancante); in buone condizioni; interessante L. 33 cm. Stima: 300-400 393

PUGNALE DA CACCIA
Italia Meridionale, XVIII/XIX Sec. lama a due li e punta, ornata da rimessi in ottone su entrambe le facce e sagomata al tallone, che poggia su nodo tornito a balaustro; impugnatura in legno con ghiera e cappetta in ferro (di vecchio reintegro); fodero assente; in condizioni abbastanza buone L. 35 cm. Stima: 100-150

RARA BAIONETTA PER FUCILE


GIUSTAPPOSTO

BAIONETTA DA CACCIA
Italia, XVIII Sec. lama a due li e punta, messa a giorno al traforo al tallone ed ornata da rimessi in ottone, poggiante su nodo tornito a balaustro, collegato da breve braccio sagomato al manicotto in ferro; fodero mancante; presenta esiti diffusi da ruggine ripulita; in condizioni discrete L. 36 cm. Stima: 120-160

Piemonte, inizio XIX Sec. lama a due li e punta con profondi sgusci centrali ornata da semplici incisioni e rimessi in ottone, poggiante su nodo a balaustro ssato a breve gomito fuoriuscente da manicotto doppio in alpacca dotato di molla di ritegno a lamina; accuratamente ripulita, la lama presenta leggera ma diffusa porosit da corrosione ripulita, comunque in condizioni nel complesso buone, non comune ed interessante L. 34 cm. Stima: 400-500

90

Von Morenberg - Asta 35


394

BAIONETTA DA CACCIA
Italia, XVIII Sec. lama a due li e punta, il tallone inciso a orami e sagomato ad ondine posante su nodo tornito a balaustro, ribadito a breve e robusto braccio di collegamento al manicotto, tornito ad anelli al centro ed alle estremit e spigolato nelle zone intermedie; fodero in cuoio bruno (alcune mancanze) con puntale e cappa dottone; di non comune qualit ed in buone condizioni; interessante L. 31,5 cm. Stima: 250-350 395 397

394

398

400

BAIONETTA DA CACCIA
Italia, XVIII Sec. lama a due li e punta fortemente costolata al centro, poggiante su nodo a balaustro prolungantesi in gomito di collegamento a robusto manicotto in ferro, ripulita con cura ed in buone condizioni L. 40 cm. Stima: 90-150 396

BAIONETTA DA CACCIA
Italia Centrale, XVIII Sec. lama a due li e punta, adorna da semplici rimessi in ottone e sagomata e messa a giorno al tallone, ribadita al corto e robusto braccio di collegamento del manicotto in ottone; fodero mancante; in condizioni nel complesso buone L. 36 cm. Stima: 130-160 398

PICCOLA BAIONETTA DA CACCIA


Europa, XVIII Sec. lama ad un lo e punta con falsotaglio, unita da breve gomito tornito a balaustro al manicotto in ferro per il montaggio sulla canna; priva di fodero, accuratamente ripulita ed in condizioni nel complesso buone Stima: 90-120 401

BAIONETTA DA CACCIA
Italia Meridionale, XVIII Sec. lama ad un lo e punta con lungo falsotaglio poggiante su breve gomito di collegamento a manicotto in bronzo, completa dellinteressante fodero in cuoio bruno con aletta di ssaggio al cinturone o stivale; ripulita con cura, presenta normali segni duso; nel complesso in buone condizioni L. 36,5 cm. Stima: 150-180

BAIONETTA DA CACCIA
Napoli, XVIII Sec. lama ad un lo e mezzo (punta spezzata) scolpita ed incisa ad ondine in prossimit del tallone che si prolunga sul breve gomito in elaborato nodo sfaccettato seguito da basetta triangolare saldata al manicotto in bronzo; questultimo ornato da modanature separanti campi intagliati a faccette; larma completa del suo raro fodero originale in cuoio nero con decorazioni oreali impresse e fornimenti di ottone (cappa mancante della staffa di ritegno); in ottime condizioni salvo quanto specicato L. 35 cm. Stima: 180-250

BAIONETTA DA CACCIA
Italia Centrale, XVIII Sec. lama ad un lo e mezzo, il tallone messo a giorno al traforo con occhi rotondi posante su nodo tornito a balaustro, vincolato a breve e robusto braccetto in ferro, di collegamento al manicotto in bronzo; fodero assente; nel complesso in buone condizioni; L. 33 cm. Stima: 130-160 399

BAIONETTA DA CACCIA
Italia Centrale, XVIII Sec. lama a due li e punta, ornata da semplici rimessi in ottone, posante su nodo tornito a balaustro vincolato a breve braccetto di collegamento al manicotto in ottone; fodero assente; presenta diffusi esiti da corrosione ripulita; in condizioni discrete L. 27 cm. Stima: 120-160

91

Von Morenberg - Asta 35

BASTONI ANIMATI

402

404

405

402

403

405

RARO BASTONE DA SPARO


Francia?, XIX Sec. fusto rivestito in legno, dissimulante al suo interno canna in ferro, di piccolo calibro ad anima liscia, chiusa da nto puntale inserito a pressione nel vivo di volata e removibile prima delluso; la parte superiore cela il meccanismo di sparo, armabile per scorrimento, composto da otturatore con percussore centrale lanciato, svincolabile tramite pressione sul grilletto a scomparsa inserito nella ghiera di metallo bianco; limpugnatura in corno bruno; in buone condizioni con gradevole patina antica; molto interessante L. 92 cm. Stima: 400-500

BASTONE ANIMATO
Europa, ne XIX Sec. tipo bastone da passeggio, in legno laccato con fascetta dargento e puntale metallico; allinterno cela robusta lama ad un lo e punta con sgusci su entrambe le facce, lunga 69,5 cm; in ottime condizioni L. 90 cm. Stima: 280-400 404

BASTONE ANIMATO
CON LAMA RETRATTILE

BASTONE ANIMATO FORTUNA IUVAT


Italia, XIX Sec. snello bastone in legno con ghiera e puntale dottone, celante al suo interno lunga ed insidiosa lama da stocco: di assai pi antica fattura, tratta da spada per Gentiluomo del XVIII Secolo, porta al forte motti incisi neminem timeas e fortuna juvuat; in buone condizioni con giusta patina depoca L. 100 cm. Stima: 200-300

Italia, XIX Sec. in legno, con pomo e puntale di rame; cela allinterno breve ed acuminato quadrello da stocco, estraibile a scatto con secco movimento del polso: la lama fuoriesce attraverso foro sommitale ricavato sul pomo, normalmente chiuso da coperchietto a molla incernierato; evoluzione ottocentesca del famoso buttafuori, tipica arma degli ingegneri militari nel XVII Secolo; in buone condizioni; tipologia inusuale ed interessante L. 95 cm. Stima: 300-400

92

Von Morenberg - Asta 35

406

407

408

406

407

408

BASTONE ANIMATO
Italia, ne XIX Sec. in legno, con ghiera e puntale dottone; cela allinterno lunga e robusta lama a due li e punta con sottili sgusci centrali su entrambe le facce; in buone condizioni L. 93 cm. Stima: 100-150

BASTONE ANIMATO
Spagna, XIX Sec. elegante bastone in snella canna dIndia, guarnito da pomo in oro basso o lega metallica gialla sbalzato a volute (puntale in ferro di moderno reintegro); cela allinterno insidiosa e robusta lama da stocco, azzurrata ed in parte dorata, rmata al tallone Toledo; in buone condizioni salvo quanto esposto L. 90 cm. Stima: 300-400

ANTICO MANGANELLO
Italia Meridionale, XIX Sec. in realt strumento contundente pi assimilabile ad un mazzafrusto, composto da robusto laccio in cuoio da assicurarsi al polso, terminante in un sacchetto cucito, contenente un peso in piombo; strumenti del genere erano comunemente usati sia dai delinquenti da strada che dagli sbirri della famigerata polizia borbonica; in buone condizioni con patina antica; interessante e raro reperto, adeguato alle vetrine di un museo di criminologia Stima: 200-300

93

Von Morenberg - Asta 35

STORICISMO

410

411

409

412

LOTTO DI 43 PARTI DI ARMATURA


Storicismo lotto di parti staccate di armature dello Storicismo, molte in lastra battuta a mano ed in bella patina; comprensivo di due gambe complete per armatura da cavallo, altre protezioni non complete per gambe ed avambracci, spallacci, lame di falda, scarselle ed altro; da esaminarsi, utilissimo per restauri integrativi Stima: 1.100-1.300 410

PARTICOLARE DAGA ROMANTICA


Europa, XIX Sec. grazioso pugnale di gusto storicistico con lama a due li e punta e fornimento gettato in bronzo profusamente ed elegantemente scolpito a motivi rinascimentali di grottesche, putti ed animali fantastici, nel complesso in condizioni molto buone con bella patina scura mai pulita; oggetto inusuale ed interessante; L. 30 cm. Stima: 80-120 413

ELMO DA LEGIONARIO ROMANO


Storicismo fedele copia di elmo romano del I Secolo D.C., in spessa lamiera di ferro con riniture e rosette dottone; in buone condizioni con bella patina; molto decorativo Stima: 250-350 411

MANO SINISTRA CON ELSA A VELA


Storicismo riproduzione di mano sinistra a vela, con lama ad un lo e mezzo, scolpita ad ondine lungo il dorso e ringrossata al forte, ampia guardia con difesa in ferro incisa, pomo a tino anchesso inciso, rocchetto rivestito di treccia metallica; decorativa L. 42,5 cm. Stima: 160-200

MORIONE
Storicismo, XIX Sec. nelle forme di un morione tondo del tardo XVI Sec.; in spessa lamiera di ferro ornata da semplici incisioni, la cresta e la tesa a barchetta tocchi a ngere tortiglione; completo di rivetti in ferro con rosette dottone; in buone condizioni con bella patina; buon esempio di Storicismo gi datato, molto decorativo Stima: 350-500

94

Von Morenberg - Asta 35


414

DAGA CINQUEDEA
Storicismo nelle forme di una cinquedea del XVI Secolo, con larga lama, guardia incurvata verso la punta e grande pomo discoidale in ferro, impugnatura in legno con ghiere in ferro; ben realizzata ed assai decorativa L. 59 cm. Stima: 150-250 415

PUGNALE A VELA
Storicismo nelle forme di un pugnale da duello con elsa a vela del XVII Secolo: lama a sezione esagonale marcata al tallone con punzone del fabbricante, ampia guardia in ferro con baf rivolti verso la punta e protezione della mano piacevolmente intagliata a motivi geometrizzanti, pomo spigolato, impugnatura in legno con ghiere dargento; riproduzione assai credibile e di qualit non comune L. 53,5 cm. Stima: 150-250 416 417

414

415

COPPIA DI MANOPOLE
Storicismo coppia di manopole nello stile del XVII Sec., in lamiera di ferro con rivetti dottone; incomplete per la mancanza di tre dita alla destra e quattro alla sinistra; altrimenti in buone condizioni con bella patina; decorative Stima: 200-300

SPADA A DUE MANI


Storicismo pesante lama dritta, messa a giorno con semplici trafori lungo la sgusciatura centrale, guardia e pomo in ferro, rocchetto di legno ricoperto con spira metallica, in buone condizioni e gradevole patina, decorativo L. 136 cm. Stima: 500-600

STRUMENTI DI TORTURA
418

DUE CATENE DI CONTENZIONE


Etiopia, 1930 ca. catene di contenzione in ferro battuto, complete luna di ceppi da caviglie e laltra di ferri da polsi, per diretta tradizione familiare provenienti dallEtiopia e l conscate dai nostri Soldati ad i mercanti di schiavi: si rammenta con loccasione che il primo atto ufciale del nostro Governo fu labolizione della schiavit, sino alla nostra occupazione ancora legalmente ammessa e diffusamente praticata; in buone condizioni con lieve patina Stima: 100-150

95

Von Morenberg - Asta 35

CANNONI ED ACCESSORI

419

LANTAKA IN BRONZO
Sud Est Asiatico, XVII/XVIII Sec. bocca da fuoco su due ordini, ottagonale e tonda, decorata con greche scolpite a volute e terminante con elaborata gioia di bocca preceduta da duplice anellatura, culatta con asse cavo per la manovra del pezzo, linea di mira dotata traguardi al vivo di volata e sulla parete della culatta, orecchioni con imperniata robusta forcella , pure in bronzo, in ottime condizioni con bella patina antica mai pulita; presentato su cavalletto espositivo in legno L. 138 cm. Stima: 3.000-5.000

420

COLUBRINA A PIETRA FOCAIA


Afghanistan, XIX Sec. grande moschettone da posta, del tipo comunemente usato per la difesa di castelli ed opere fisse; pesantissima canna di grosso calibro (21 mm) a sezione ottagonale, lievemente strombata in prossimit del vivo di volata portante piccolo mirino a grano, con anima solcata da rigatura a sette principi; batteria tutta in ferro di probabile fattura inglese, punzonata sulla codetta 1816, ampio e massiccio ponticello in ferro ornato da riccioli e prolungantesi in lungo guardamano seguente il prolo inferiore della pala del calcio, robusta calciatura in legno dalla tipica foggia, con sei ampie fascette di collegamento alla canna in lamiera dottone, presente la bacchetta originale in ferro, in ottimo stato di conservazione, inusuale L. 170 cm. Stima: 500-800

419

420

96

Von Morenberg - Asta 35


421

LOTTO DI QUATTRO MODELLI


DI CANNONE

quattro dettagliatissimi modelli, le canne gettate in bronzo e gi affusti realizzati in legno, metallo e ferro, rafguranti un pezzo da campagna del XIX Sec., un pezzo da campagna del XVII Sec., un mortaio su affusto ruotato del XVI Sec., unartiglieria multipla ruotata, tratta dalle tavole di Leonardo da Vinci; in buone condizioni con bella patina; molto decorativi Stima: 700-1.000 422

QUATTRO MODELLI DI ARTIGLIERIE


quattro dettagliati modelli, rafguranti tre pezzi da campagna ed un mortaio da assedio del XVII Sec., le canne gettate in bronzo e gli affusti costruiti in legno, ferro e metallo; in buone condizioni con bella patina; decorativi Stima: 300-500 423

421

QUATTRO MODELLI DI ARTIGLIERIE


dettagliati modelli di cannoni, le canne gettate in bronzo e gli affusti costruiti in legno, ferro e metallo, rafguranti un pezzo da campagna del XIX Sec., due pezzi da campagna del XVII Sec, ed un cannone navale per uso di bordo del XVIII Sec.; in buone condizioni con bella patina; molto decorativi Stima: 500-800

424

424

ANTICO MODELLO DI CANNONE LANTAKA


datato 1835 grazioso lantaka in miniatura gettato in bronzo, riprodotto sin nei pi minuti particolari e corredato di affusto, pure in bronzo, inciso sui anchi con iscrizione in lingua malese e sua probabile traduzione Suttan Pontianak 1835; il pezzo poggia su basamento espositivo in legno di quercia; accuratamente ripulito ed in buone condizioni; antico ed interessante souvenir del periodo coloniale, molto decorativo L. 30 cm. Stima: 350-500

97

Von Morenberg - Asta 35

FUCILI

425

426

425

426

IMPORTANTE FUCILE A PIETRA FOCAIA


Reame di Napoli, inizio XIX Sec. canna a due ordini con anelli torniti al cambio, sulla camera di scoppio punzone a toppa con sigla coronata Can/Ven per Cani-Ventura, accompagnato da tre gigli impressi ai lati ed al vertice; bella batteria alla moda, lelegante cane a collo di cigno e la cartella incisi a orami, questultima portante marchio impresso e rimesso in oro da interpretarsi; cassa in noce con elaborati fornimenti dottone sagomati ed incisi a rocailles ed impreziositi da applicazioni di cammei in sottile lastra dargento, sbalzati a bassorilievo a motivo di testa di guerriero antico indossante elmo alleroica; bacchetta di caricamento in legno con battipalla di corno e cavastracci in ferro; in buone condizioni con gradevole patina antica; di qualit non comune ed assai interessante L. 151,5 cm. Stima: 1.800-2.500

BELLA SPINGARDA A LUMINELLO


Reame di Napoli, XIX Sec. tipica spingarda portatile per la caccia alle anatre nella pianura delle Puglie, tradizionalmente usata dagli accavallatori, cacciatori che avvicinavano a piedi i branchi schermandosi con un cavallo che governavano tramite la coda sino a portarsi a distanza utile per imbracciare e fare fuoco: massiccia canna di grosso calibro, sulla camera si scoppio rma del fabbricante G.M. Montella accompagnata da incisione zoomorfa a motivo di anatra; bella batteria a molla indietro, incisa a orami e rmata sulla cartella Dauria, il cane zoomorfo intagliato a motivo di espressiva testa di drago; cassa in noce nita a zigrino nei punti di presa, completa di eleganti fornimenti in ferro incisi a volute; bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con onesta patina depoca; di rare qualit e tipologia, ampiamente degna di qualicata collezione L. 155 cm. Stima: 1.200-1.800

98

Von Morenberg - Asta 35

428

427

428

FUCILE A LUMINELLO
Reame di Napoli, XIX Sec. canna a due ordini con anelli torniti al cambio, trasformata dalla pietra focaia; batteria alla micheletta ridotta, sulla cartella punzone a toppa profondamente impresso, non ben leggibile, probabilmente corrispondente alla Real Fabbrica di Mongiana; calcio in legno ( di antico reintegro ma non loriginale) con fornimenti dottone; bacchetta in ferro con battipalla di corno; in patina ed in condizioni nel complesso buone L. 126 cm. Stima: 150-200

IMPORTANTE FUCILE A LUMINELLO DI SALVATORE MAZZA


Reame di Napoli, XIX Sec. canna a due ordini con anellature tornite ed incise al cambio, marcata col punzone a toppa della Real Fabbrica pi gruppo di tre gigli rimessi in oro; snella batteria a molla indietro, sobriamente incisa a volute, marcata sulla cartella con punzone impresso e rimesso in oro portante stemma borbonico e nome Mazza; mezza cassa in noce piacevolmente venato, in parte scolpita a volute e nita a zigrino nei punti di presa; fornimenti in ferro incisi; bacchetta di caricamento ricavata da fanone di balena, con battipalla in corno e cavastracci dottone; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni, conserva elevata percentuale della brunitura originale color cioccolato della canna, della tartarugatura sui restanti elementi metallici e della laccatura del calcio; completo della rarissima bretella originale in tessuto rivestito di marocchino verde, assicurata da bottoni in avorio torniti; bellissima e rara arma, degna di importante collezione L. 153,5 cm. Stima: 1.300-1.800

99

Von Morenberg - Asta 35

429

430

429

430

IMPORTANTE FUCILE A LUMINELLO DI SALVATORE MAZZA


Napoli, XIX Sec. canna in acciaio damasco di superiore qualit, a due ordini con anelli ed incisioni ornamentali al cambio, marcata con punzone a toppa della Real Fabbrica, timbro dellArmaiolo portante legenda Mazza Napoli, inseriti fra gruppi di gigli, palmette e stelle e gura di monte crocettato; tutti i marchi rimessi in oro a niello; batteria a molla avanti incisa a orami, rmata sulla cartella dal detto Artece, impiegante elegante cane zoomorfo a protome leonina; mezza cassa in noce piacevolmente venato, nita a zigrino nei punti di presa e scolpita a motivo di testa di cervo nella parte inferiore della pala; eleganti fornimenti di ferro incisi; bacchetta di caricamento ricavata da fanone di balena, con battipalla in corno e cavastracci dottone; completo di antica bretella in tessuto verde con bottoni di ritegno torniti in avorio od osso; meccanicamente in ordine ed in eccellente stato di conservazione, conserva buona percentuale della brunitura color cioccolato della canna, della tartarugatura sulle restanti componenti metalliche e della laccatura originali del calcio; bellissimo fucile napoletano da famoso e quotato fabbricante, da osservarsi col massimo interesse L. 128,5 cm. Stima: 1.500-2.500

PARTICOLARE FUCILE A LUMINELLO


Reame di Napoli, XIX Sec. canna pi antica e di eccellente fattura, rimessa dalla pietra focaia, portante punzoni dellarmaiolo spagnolo Juan Carlos accompagnati da tre gruppi di tre palmette e marchio di monte crocettato rimessi in oro; a due ordini con anelli torniti al cambio, loriginario foro focone otturato con oro basso o lega metallica gialla; batteria alla moda, nata alla percussione e rmata sulla cartella Tribuzio; cassa in noce in parte scolpita e nita a zigrino nei punti di presa, completa di leggeri ed eleganti fornimenti in argento o lega metallica bianca; bacchetta di caricamento in ferro con battipalla dottone; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con bella patina antica; di qualit non comune L. 147,5 cm. Stima: 1.000-1.500

100

Von Morenberg - Asta 35

431

432

431

432

IMPORTANTE FUCILE A LUMINELLO


Napoli, XIX Sec. canna due ordini, in acciaio con lavorazione damasco, di grosso calibro ad anima liscia, lievemente strombata al vivo di volata che completato da mirino a lamina in oro o lega metallica gialla; rimessa in epoca duso alla percussione dalla pietra focaia; sulla camera di scoppio, punzoni a toppa della Real Fabbrica pi gruppi di gigli e stelle e gura di monte crocettato rimessi in oro a niello; batteria alla micheletta trasformata, punzonata sulla cartella B.Ignesti per Biagio Ignesti, armaiolo attivo a Napoli allinizio del XIX Secolo; mezza cassa in noce piacevolmente venato,sagomata a dare appoggio alla guancia e scolpita a motivo di espressiva testa di cinghiale nella parte inferiore della pala del calcio; eleganti fornimenti in ferro sagomati ed incisi a motivi vegetali; bacchetta di caricamento ricavata da fanone di balena, con battipalla e cavastracci in ottone; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni, conserva buona percentuale della brunitura originale color cioccolato della canna e della tartarugatura delle altre componenti metalliche; un bellissimo fucile di qualit rara, da esaminarsi con grande interesse L. 132 cm. Stima: 1.500-2.500

TROMBONE DA CARROZZA
Napoli, XIX Sec. massiccia canna in ferro a due ordini, fortemente strombata al vivo di volata, che guarnito di vistoso mascherone a protome di fauno a guisa di mirino, ornamento per certo ispirato dagli scavi di Pompei che proprio in queglanni ebbero luogo; rimessa alla percussione dalla pietra focaia, porta sulla camera di scoppio punzone a toppa della Real Fabbrica accompagnato da gigli; batteria alla micheletta trasformata; cassa in noce con fornimenti dottone, sulla parte esterna della pala del calcio realizzato piccolo vano porta capsule chiuso da sportellino a molla conformato a conchiglia; bacchetta di caricamento in ferro con battipalla dottone; in buone condizioni; non comune ed interessante L. 83 cm. Stima: 1.400-1.800

101

Von Morenberg - Asta 35


434

INTERESSANTE FUCILE A LUMINELLO


Reame di Napoli, XIX Sec. canna in acciaio con lavorazione damasco, a due ordini con anelli torniti ed incisioni ornamentali al cambio; sulla camera di scoppio punzone a toppa con rma Giancotti, marca della Real Fabbrica e tre gruppi di tre gigli ognuno pi monte crocettato, gi rimessi in oro; batteria alla moda, incisa a orami e rmata sulla cartella Qui. Di. Carluc., corrispondente ad un armaiolo Carlucci attivo a Napoli attorno al 1850; cassa in noce intagliata a motivo di testa di cinghiale nella parte inferiore della pala del calcio e nita a zigrino nei punti di presa; eleganti fornimenti in alpacca, incisi a orami; bacchetta di caricamento in ferro con battipalla dottone; completo di vecchia bretella di trasporto in cuoio; in buone condizioni con onesta patina depoca; particolare fucile napoletano, di qualit non comune L. 119 cm. Stima: 600-800 435

433

FUCILE A LUMINELLO
Napoli, XIX Sec. canna a due ordini con anelli incisi al cambio, ridotta dalla pietra focaia; batteria alla micheletta trasformata, incisa a orami sulla cartella; cassa in noce scolpita a orami ed espressiva testa di cinghiale sulla pala del calcio; fornimenti dottone incisi; bacchetta di caricamento in ferro con battipalla in corno; in buone condizioni con onesta patina antica L. 132,5 cm. Stima: 450-650 436

434

FUCILE A LUMINELLO
Napoli, XIX Sec. canna a due ordini con anelli torniti al cambio; batteria a molla indietro; cassa in legno con fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro; in condizioni abbastanza buone L. 139 cm. Stima: 200-300 437

435

433

TROMBONE DA CARROZZA
Napoli, XIX Sec. canna in ferro, strombata al vivo di volata; rimessa alla percussione dalla pietra focaia, porta sulla camera di scoppio punzone della Real Fabbrica accompagnato da tre gigli; batteria a luminello trasformata; cassa in noce con appoggio per la guancia sul lato interno della pala del calcio, completa di fornimenti dottone; bacchetta di caricamento in ferro; in buone condizioni L. 82 cm. Stima: 500-800

FUCILE A LUMINELLO
Napoli, XIX Sec. canna due ordini con anellature incise al cambio, ridotta dalla pietra focaia; batteria alla micheletta trasformata;mezza cassa in noce con fornimenti dottone incisi; bacchetta di caricamento in ferro con battipalla di bronzo; in spessa patina antica mai pulita, complessivamente in buone condizioni L. 122 cm. Stima: 300-400

102

Von Morenberg - Asta 35

440

442

438

441

FUCILE AD AVANCARICA
Genova, XIX Sec. con canna a due ordini (marchi spagnoli alla culatta); batteria a molla avanti incisa a fogliami e rmata OSSIERO (dinastia di armaioli operanti a Genova tra i sec. XVIII e XIX); fornimenti in ottone; bella cassa in noce arricchita al collo da ovalino in madreperla e girali in lo dargento; terminale in corno; bacchetta non pertinente. Buone condizioni L. cm 139 Stima: 500-700 439

FUCILE DA TIRO A LUMINELLO


Austria/Svizzera, XIX Sec. pesante canna ottagonale con mirino regolabile e tacca di mira, un foro quadro sulla codetta ci fa capire come larma fosse un tempo dotata anche di una diottra smontabile, ora assente; lanima solcata da sette principi di rigatura, il calibro di 14,5 mm; sulla culatta presente bella marca profondamente impressa, da interpretarsi, il portaluminello avvitato sul foro delloriginario focone, trattandosi di trasformazione dalla pietra focaia; la batteria, anchessa modicata alla percussione, di derivazione militare francese,con marca, ancora ben visibile, della Manifattura Imperiale di Maubeuge;massiccia calciatura in legno di noce con poggia-guancia (mancanza alla parte apicale, ripulita), fornimenti in ferro, bacchetta in ferro con testa dottone; nel complesso in buone condizioni meccaniche ed estetiche, arma assai interessante per un tiratore L. 125 cm. Stima: 250-350 442

FUCILE A LUMINELLO
Italia, XIX Sec. canna a due ordini; batteria a molla indietro; cassa in noce con fornimenti dottone incisi e bacchetta di caricamento in ferro; presenta uniformi tracce di ossidazione ripulita; in condizioni abbastanza buone L. 118 cm. Stima: 100-150 440

FUCILE ADAMS A LUMINELLO


Gran Bretagna, XIX Sec. canna a due ordini con anelli torniti al cambio, in acciaio con lavorazione damasco a torcione, rmata Adams London; batteria a molla avanti, sobriamente incisa a orami; mezza cassa in noce con fornimenti di ferro incisi; bacchetta ricavata da fanone di balena, con battipalla in ottone e cavastracci di ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, conserva discreta percentuale della brunitura originale della canna color cioccolato e della tartarugatura sulle restanti componenti metalliche; interessante L. 116,5 cm. Stima: 600-800

PISTOLONE SCAVEZZO
Europa del Nord, XIX Sec. canna in ferro, incisa a rocailles sulla camera di scoppio, trasformata dalla pietra focaia; batteria anchessa modicata, con cane in ferro e cartella dottone in parte incisa; cassa con calcio ribaltabile tenuto da ritegno a molla azionabile tramite pulsante alloggiato sul collo del calcio (presenta riparazioni e piccole mancanze); fornimenti dottone; bacchetta di caricamento in legno con cava-stracci in ferro; in condizioni abbastanza buone L. 70,5 cm. Stima: 360-450

103

Von Morenberg - Asta 35

FUCILI DA CACCIA
444

INTERESSANTE FUCILE ALLA ROMANA


Italia Centrale, ne XVIII Sec. snella canna a due ordini con anelli scolpiti al cambio, in prossimit del vivo di volata saldato mirino in bronzo a mezzaluna; elegante acciarino alla romana, in buon ordine di funzionamento; mezza calciatura in noce piacevolmente ammato (piccolissime mancanze e pochi, sparsi fori da tarli), ponticello intagliato nel legno in unico pezzo con la cassa, fornimenti in lastra dottone; bacchetta di caricamento mancante; in ottime condizioni generali, con bella patina scura mai pulita; L. 131 cm. Stima: 850-1.100 445

443

444

FUCILE A PIETRA FOCAIA


Napoli, inizio XIX Sec. massiccia canna a due ordini, batteria alla micheletta, in parte incisa a orami, calciatura in legno di noce con fornimenti dottone incisi a orami, personaggi e vivace scenetta venatoria sulla controcartella, bacchetta di legna con testina in ottone e cavastracci, ripulito, nel complesso in buone condizioni, assai migliorabili con adeguato e non difcile ripristino; L. 122 cm. Stima: 650-800

445

443

DOPPIETTA A PIETRA FOCAIA


Italia Centrale, XVIII Sec. canne giustapposte, fra loro unite da bindella; batterie alla romana, una delle due marcata sulla coda della cartella A Perugia, laltra probabilmente in origine portante il nome dellartece (illeggibile per abrasioni e tracce di ruggine ripulita); casa in noce con ponticello intagliato in unico blocco; fornimenti in lastra dargento o metallo bianco, lo scudo poggia pollice inciso con stemma nobiliare; bacchetta di caricamento in legno con battipalla di ferro; di inusuale ed interessante tipologia; in condizioni abbastanza buone ed ampiamente meritevole di pieno e denitivo ripristino L. 115,5 cm. Stima: 1.200-2.000

104

Von Morenberg - Asta 35

446

DOPPIETTA A LUMINELLO
Napoli, XIX Sec. canne giustapposte in acciaio con lavorazione damasco, di buona qualit ed ancora assai ben evidente, fra loro unite da bindella; batterie alla micheletta, incise a volute; mezza cassa in noce, completa di fornimenti di ferro incisi, sul lato esterno della pala del calcio piccolo vano porta capsule chiuso da sortellino a molla conformato a conchiglia; bacchetta di caricamento in legno con battipalla dottone; in buone condizioni con bella patina depoca; interessante Stima: 350-450 447

446

447

FUCILE A LUMINELLO
Napoli, XIX Sec. canna a due ordini, ridotta dalla pietra focaia; batteria alla micheletta trasformata; cassa in noce, scolpita a motivo di becco danatra nella parte inferiore della pala del calcio; fornimenti dottone e bacchetta di caricamento in ferro; in buone condizioni con gradevole patina depoca L. 143,5 cm. Stima: 600-800

448

448

PARTICOLARE FUCILE A LUMINELLO


Napoli, I met del XIX Sec. elegante canna a due ordini in acciaio damasco, con anelli scolpiti al cambio pi foglie dacanto stilizzate; al centro della camera di scoppio marche impresse con palmetta e scritta Westley Richards circondate da tre serie di tre gigli rimessi in argento, sulla parte sottostante della canna vari numeri e sigle, nome Westley Biohvroy e punzoni del Banco Prova di Birmingham; bella batteria a molla indietro con cane di elegantissima forma, rmata sulla cartella N.Nilli; cassa in noce (parte anteriore del fusto di reintegro ben eseguito) scolpita a vivace ed espressiva testa leonina nella parte inferiore della pala del calcio; calciolo, ponticello e piccola controcartella in ferro elegantemente sagomato ed inciso a volute, fascette reggi-canna in ottone (a nostro avviso antiche ma non propriamente pertinenti allarma); bacchetta di caricamento in ferro da fucile militare tipo Eneld (non pertinente);elegantissimo fucile meridionale di alta qualit, per il quale era stata commissionata una delle famose canne inglesi allepoca assai reputate nel Reame di Napoli; ampiamente meritevole di adeguato e denitivo ripristino L. 139 cm. Stima: 900-1.200

105

Von Morenberg - Asta 35


449 453 456

DOPPIETTA A PERCUSSIONE CENTRALE


Italia, XIX Sec. canne giustapposte, batterie a molla indietro, castello in ferro con chiavistello di chiusura inferiore, calcio ed astina in legno; in condizioni discrete L. 115 cm. Stima: 100-150 450

DOPPIETTA A CANI ESTERNI


Europa, II met XIX Sec. con canne giustapposte basculanti in damasco a torcione (marche sotto le culatte); bindella guilloche ad onde; batterie con cartelle e cani incisi; bascula pure decorata en suite; mezza cassa in noce con impugnatura zigrinata (frattura), fornimenti in ferro, calciolo in bakelite. Condizioni abbastanza buone; piccoli difetti, in patina; L. 112 cm. Stima: 120-150 454

FUCILE MONOCANNA DA CACCIA


Austria, XIX Sec. ricavato dalla modica di un fucile militare austriaco Wanzel con otturatore a ribaltamento, privato dei fornimenti originali ed adattato alluso di cartucce a pallini; il calcio, sostituito con mezza cassa, inciso a orami e scolpito a motivo di cane da caccia sulla pala; in patina ed in condizioni abbastanza buone L. 117 cm. Stima: 100-150 457

DOPPIETTA A LUMINELLO
Italia, XIX Sec. canne giustapposte con lavorazione damasco a torcione, rinforzate da nervature sulle camere di scoppio; batterie a molla indietro incise a orami; mezza cassa in noce con fornimenti di ferro incisi; bacchetta di caricamento in ferro; ripulita, presenta esiti da corrosione superciale diffusi, complessivamente in condizioni pi che discrete L. 120 cm. Stima: 100-150 451

DOPPIETTA A LUMINELLO
Francia, XIX Sec. canne giustapposte con lavorazione damasco a torcione; batterie a molla indietro incise a orami; cassa in noce con fornimenti dottone incisi; bacchetta di caricamento in legno con battipalla di corno; in buone condizioni complessive L. 115 cm. Stima: 200-300 455

FUCILE A LUMINELLO
Belgio, XIX Sec. canna in ferro, marcata sulla volata Acier Garanti; batteria a molla indietro; cassa in legno con fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro; in condizioni abbastanza buone L. 129 cm. Stima: 100-150 458

DOPPIETTA
Europa, XIX Sec. con corte canne a torcione; batterie a molla avanti (un cane mancante); fornimenti in ferro; cassa in noce, bacchetta mancante. Condizioni medie; L. cm 100 Stima: 80-100 452

DOPPIETTA BERNARD
Belgio, XIX Sec. canne giustapposte, sulla bindella rma rimessa in oro Bernard; batterie a molla avanti; castello in ferro con chiavistello di chiusura inferiore; calcio ed astina in noce; in condizioni abbastanza buone L. 118 cm. Stima: 150-200 459

DOPPIETTA A LUMINELLO WESTELEY RICHARDS


Gran Bretagna, XIX Sec. canne giustapposte, marcate sulla bindella Laminated Steel; batteria a molla avanti rmate W. Richards (cane sinistro rotto); calcio in legno (ponticello di reintegro, calciolo mancante); bacchetta in legno (di reintegro); in mediocri condizioni L. 126 cm. Stima: 100-150

FUCILE DA RAGAZZO
Europa, XIX Sec. canna ottagonale di piccolo calibro, batteria a molla avanti, cassa in noce con fornimenti di ferro, bacchetta in legno con battipalla dottone e cavastracci in ferro; arma in patina antica mai pulita ed in buone condizioni, divertente L. 91 cm. Stima: 350-500

DOPPIETTA A PERCUSSIONE CENTRALE


Francia, XIX Sec. canne giustapposte in ne damasco, marcate sulla bindella Damas Turc; castello in ferro con chiavistello di chiusura inferiore; batterie a molla indietro; calcio ed astina in noce; meccanicamente in ordine ed in condizioni abbastanza buone L. 113,5 cm. Stima: 150-200

106

Von Morenberg - Asta 35

FUCILI MILITARI

460

460

FUCILE DA FANTERIA
A PIETRA FOCAIA

Reame di Napoli, XIX Sec. canna portante sulla camera di scoppio marca impressa con anno di fabbricazione 1831; batteria rmata sulla cartella M.ra R.le/di Napoli, nella parte interna punzonata data di manifattura conforme alla canna; cassa in noce con appoggio per la guancia sul lato interno della pala del calcio, dal lato opposto interessante marcatura di Reparto ancora ben leggibile; fornimenti in ferro, tutti portanti numerosi punzoni di revisione e controllo militari; bacchetta di caricamento in ferro con battipalla dottone (associata); completa di baionetta a manicotto e ghiera di fabbricazione napoletana, datata 1852 e portante punzone del Controllore Michele Salerno; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni con bella patina antica; rara arma, ampiamente degna di qualicata collezione L. 147 cm. Stima: 2.200-3.000

461

461

MOSCHETTO DA GENDARMERIA
Reame di Napoli, XIX Sec. canna ad anima liscia, punzonata sulla camera di scoppio con lanno di assemblaggio 1860; batteria a molla indietro, rmata sulla cartella M. R.le/di Napoli; cassa in noce biondo con fornimenti e calciolo dottone, tutti punzonati con numerosi marchi di controllo e verica militari; bacchetta di caricamento in ferro; in buone condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante L. 114,5 cm. Stima: 400-600

107

Von Morenberg - Asta 35

462

463

462

463

RARA CARABINA AUGUSTIN MODELLO 1844


Austria, XIX Sec. canna ad anima rigata, dotata di mirino ad incastro e di alzo a fogliette, portante in culatta numerosi punzoni di ispezione militare, corredata di tubetto porta fulminante avvitato sul anco destro; batteria con dispositivo di percussione sistema Augustin, punzonata sulla cartella con aquila asburgica e data 1844; cassa in faggio con fornimenti dottone, il calciolo portante interessante marcatura di Reparto; bacchetta di caricamento in ferro con testa conica, nervata al centro con cintura in bronzo per non danneggiare i principi della rigatura; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni con bella patina antica; molto rara e degna di importante collezione L. 123 cm. Stima: 1.200-1.800

RARO FUCILE DA FANTERIA MOD. 1798/99


Austria, inizio XIX Sec. perfettamente corrispondente al modello illustrato nel noto testo esegetico Die Hand und Faustfeuerwaffen der habsburgischen Heere, Aut. Erich Gabriel: canna tonda in ferro, ad anima liscia; batteria ispirata alla tipologia francese mod. 1777, con cane a doppio collo e scodellino in bronzo dotato di briglia alla martellina; cassa in faggio con fornimenti dottone; bacchetta di caricamento in ferro con battipalla di bronzo (antica ma non conforme al modello, associata); meccanicamente in ordine ed in eccezionale stato di conservazione considerandone lepoca; molto raro e degno di importante raccolta dedicata alle armi militari asburgiche L. 140,8 cm. Stima: 1.400-1.800

108

Von Morenberg - Asta 35

464

465

464

465

RARO FUCILE DA FANTERIA MOD. 1807


Austria, inizio XIX Sec. perfettamente conforme allimmagine e descrizione fornita dal noto testo esegetico Die Hand und Faustfeuerwaffen der habsburgischen Heer, Aut. Erich Gabriel: canna in ferro ad anima liscia, punzonata in culatta con marchio di ispettore militare asburgico; batteria ispirata al modello 1777 francese, con cane a doppio collo e scodellino in bronzo dotato di briglia alla martellina; cassa in faggio con fornimenti di ferro; bacchetta originale in ferro con testa tornita; meccanicamente in ordine ed in antica patina mai pulita, il fucile da considerarsi in eccellente stato di conservazione considerandone lepoca; molto raro e degno di importante collezione dedicata alle armi militari asburgiche L. 150 cm. Stima: 1.300-1.800

TROMBONE DA MARINA
Francia?, XVIII Sec. pesante spazza ponti con canna in ferro di grosso calibro, schiacciata a becco danatra al vivo di volata; grande batteria militare di arcaica tipologia, con cartella incurvata a banana e cane conformato a collo di cigno, sulla piastra rma da interpretarsi; cassa in noce con fornimenti dottone, tutti punzonati con marchio di ispezione M coronato,di tipologia assai simile a marche militari francesi del periodo; bacchetta di caricamento in ferro; in buone condizioni con onesta patina depoca; molto interessante e degno di attento studio L. 103,5 cm. Stima: 1.500-2.000

109

Von Morenberg - Asta 35


468

FUCILE DA FANTERIA TIPO 1842


Belgio, XIX Sec. canna tonda con mirino e tacca di mira sulla codetta, sulla camera di scoppio varie marche e punzoni, batteria a molla indietro, meccanicamente in ordine, cassa in legno di noce con fornimenti di ferro (bocchino e bacchetta mancanti), complessivamente in buone condizioni, con normali segni duso e patina del tempo; L. 142 cm. Stima: 230-300 469

466

BROWN BESS SHORT LAND PATTERN MUSKET


Gran Bretagna, XVIII Sec. canna a due ordini ottagona e tonda, batteria con cane a doppio collo (probabilmente di sostituzione pi tarda dovuta a riarsenalaggio in corso duso) della tipologia India Pattern, cartella con punzoni GR sotto corona e marchi di Ispettore Militare; cassa in legno di faggio (restauri) con fornimenti regolamentari in ottone comprensiva di scudetto poggiapollice sul collo del calcio e quattro tubetti passa-bacchetta, bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, non comune; L. 148 cm. Stima: 1.000-1.500 470

469

466

CARABINA DA ARTIGLIERIA MOD. 1829T BIS


Francia, XIX Sec. canna ridotta dalla pietra focaia e successivamente rigata, dotata di alzo a ritto e cursore e di braga laterale per il montaggio della sciabola-baionetta; batteria anchessa modicata, rmata sulla cartella Mre Rle de Charleville (testa della vite del cane rotta e mancante); cassa in noce con fornimenti dottone; bacchetta di caricamento mancante; in patina scura mai pulita e complessivamente in buone condizioni, assai migliorabili con facile ripristino; arma di tipologia non comune ed interessante; L. 96 cm. Stima: 850-1.000 467

FUCILE A LUMINELLO BRUNSWICK


Gran Bretagna, XIX Sec. canna tonda portante tacca di mira e mirino, a sinistra braga per il montaggio della sciabola-baionetta, batteria a molla avanti con marca della United East India Company, calciatura in rovere con fornimenti di ottone, bacchetta di caricamento (di reintegro) in ottone con evidenti segni di intenso e lungo uso; in condizioni abbastanza buone L. 116 cm. Stima: 550-700

FUCILE A LUMINELLO
Svizzera, XIX Sec. canna tonda ridotta dalla pietra focaia, batteria a molla avanti trasformata, in origine per fucile francese mod. Anno IX ed ancora portante sulla cartella la rara e prestigiosa rma della Manifattura Imperiale di Versailles, cassa in legno di noce biondo (fusto ricostruito) con fornimenti di ferro (bocchino e magliette non pertinenti), bacchetta di caricamento in ferro; in condizioni nel complesso abbastanza buone; L. 138 cm. Stima: 250-350

110

Von Morenberg - Asta 35


471

FUCILE TIPO LOWELL P1842


Gran Bretagna, XIX Sec. canna tonda in ferro punzonata sulla camera di scoppio con i doppi scettri simbolo del Banco Prova di Birmingham per le armi civili; batteria a molla avanti marca T. H. Potts London; calciatura in legno di noce con fornimenti in ottone e bacchetta di caricamento in ferro, sul calcio, presente antico numero di rastrelliera 191 e punzoni di Ispezione; arma in buone condizioni meccaniche ed estetiche, di fattura civile per Corpi Volontari, pure ipotizzabile lutilizzo da parte della Guardia Nazionale Piemontese: si ha effettivamente notizia di importazioni di armi del genere dalla Gran Bretagna in occasione di preparativi preludenti alla Prima Campagna per lIndipendenza L. 140,5 cm. Stima: 400-500 472

471

MOSCHETTO AD AVANCARICA
Italia preunitaria?, XIX Sec. moschetto derivante dallaccorciamento di carabina ad avancarica, nata a pietra focaia e successivamente convertita a luminello; batteria marcata sulla cartella con corona reale; cassa in noce completa di fornimenti in ottone; bacchetta mancante; in buone condizioni L. 84 cm. Stima: 850-1.000 473

472

FUCILE A LUMINELLO DA CADETTO


Italia, XIX Sec. canna tonda ad anima liscia, batteria a molla indietro con interessante marca (poco leggibile) A. B....ni Brescia, calciatura in legno di faggio con fornimenti di ferro (mancano bocchino e bacchetta di caricamento); completo della sua baionetta a manicotto con lama a tre letti anticamente arrotondata in punta poich destinata a ragazzi di giovanissima et; in condizioni abbastanza buone, interessante; L. 108 cm. Stima: 250-350 474 475

475

FUCILE COMPOSITO
Piemonte, XIX Sec. canna tonda ad anima liscia, ridotta dalla pietra focaia, di misura compatibile con un fucile da Allievo di Regia Scuola Militare; batteria mod.1844 T, marcata sulla cartella FABB.A R.A IN TORINO; cassa in noce con fornimenti dottone (antichi ma adattati); bacchetta di caricamento in ferro; in buone condizioni, interessante per il recupero di pezzi preziosi per restauri L. 120,5 cm. Stima: 800-1.000

FUCILE KROPATSCHEK MOD. 1886


Portogallo, XIX Sec. a ripetizione ordinaria con serbatoio tubolare, la canna con alzo a ritto e cursore scorrevole, marcato sul castello dalla fabbrica austriaca Steyr con anno di produzione 1886; completo di bacchetta di pulizia ; in buone condizioni, conserva elevata percentuale della brunitura originale L. 132 cm. Stima: 600-800

111

Von Morenberg - Asta 35

476

ARMI DA TIRO
476 477

477

INTERESSANTE PISTOLA LE PAGE


Belgio, XIX Sec. canna ottagonale ad anima liscia, portante sulla volata lunga iscrizione allacquaforte Fque De Le Page Fres A Liege Mson A Paris 12 Rue DEnghien; castello in ferro inciso a orami, portante cane-massa battente anchesso inciso, elegante ponticello e calciolo gravati da incisioni en suite, cassa in noce, in parte scolpita a orami e scanalata sullimpugnatura; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni, conserva elevata percentuale della bella brunitura originale e della laccatura sul calcio; rara ed importante arma da famoso fabbricante L. 38 cm. Stima: 1.500-2.000

CARABINA DA TIRO E CACCIA DI PELO


Boemia, XVIII Sec. massiccia canna a sezione ottagonale, lievemente strombata al vivo di volata, di medio calibro ad anima rigata: dotata di mirino e tacca di mira a tangente; rmata sulla camera di scoppio Johan Deplan a Prag; particolare batteria, impiegante inusuale martellina con molla interna; cassa in noce (piccoli restauri) con vano ricavato nella pala del calcio, chiuso da sportello a scorrimento, ed appoggio per la guancia sul lato opposto; fornimenti in ottone sagomati ed incisi a rocailles, la controcartella sbalzata a motivo di vivace scena di caccia al cinghiale; bacchetta in legno con battipalla di corno e cavastracci in ferro; in buone condizioni complessive, molto interessante anche per un tiratore L. 105 cm. Stima: 1.500-2.000

112

Von Morenberg - Asta 35

478

479

478

479

FUCILE DA TIRO A SEGNO


Germania, XIX Sec. interessante fucile da tiro ridotto: pesante canna ottagonale, lanima rintubata con conversione al cal. 4,5 mm per uso da sala; completa di alzo a tangente e diottra aggiuntiva (mirino mancante); meccanica tipo Martini a blocco oscillante, catena di scatto dotata di stecher, elaborata calciatura da tiro con appoggio per la guancia e calciolo anatomico in ferro; in ottime condizioni meccaniche ed estetiche L. 113 cm. Stima: 1.200-1.500

FUCILE DA SALA
Belgio, Gran Bretagna, met XIX Sec. con canna ottagonale basculante in damasco a torcione rmata I. HOLLIS & SONS MAKERS (Isaac Hollis, attivo a Birmingham e Londra; cfr. Der Neue Stoeckel vol. I, pag. 543) sulla camera di scoppio; al di sotto, varie marche anche inglesi, a lato, marca di Liegi; tacca di mira a fogliette e mirino; telaio inciso a girali con particolare leva a vitone per lapertura; cane con percussore ad ago incernierato; calcio in noce scuro (qualche grafo e alcuni piccoli colpi al legno) con impugnatura zigrinata, ponticello inciso, calciolo pure in ferro. Arma particolarmente interessante per la curiosa meccanica. Ottime condizioni, con gran parte della brunitura originale L. 107,8 cm. Stima: 800-1.000

113

Von Morenberg - Asta 35


482

CARABINA DA TIRO A SISTEMA MARTINI


Europa, II met XIX Sec. canna ottagonale di cal. 7mm ca., tipico otturatore a blocco cadente mediante apertura della leva sottostante, bella mezzacassa in noce. Condizioni eccellenti, brunitura originale al 90% L. 100 cm. Stima: 400-500 483

PISTOLA DA TIRO A RETROCARICA


Belgio, XIX Sec. canna a tre ordini, dotata di mirino a lamina montato ad incastro su zoccolo saldato presso il vivo di volata e di elaborata tacca di mira a regolazione micrometrica, presenti punzoni del Banco Prova di Liegi del periodo; castello in ferro con cane centrale ed otturatore a ribaltamento dotato di appiglio di manovra sul lato destro e percussore ottante, il suo movimento aziona automaticamente robusta unghia estrattrice; mezza cassa in noce con ponticello anatomico e calciolo in ferro sobriamente incisi a orami; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, conserva elevata percentuale della brunitura originale; molto interessante L. 51,5 cm. Stima: 400-600 484

483

480

481

FUCILE FLOBERT
Belgio (?), II met XIX Sec. con canna liscia ottagonale con culatta apribile a sportello; batteria con castello inciso a fogliami, cassa in legno nero con impugnatura zigrinata e ricco intaglio allastina; ponticello inciso e calciolo in ferro. Arma in ottime condizioni, canna con brunitura originale L. 96,8 cm. Stima: 400-500

FUCILE DA SALA SISTEMA GHAYE


Belgio, II met XIX Sec. con canna tonda rigata, mirino e tacca di mira a culla a fogliette multiple; particolare sistema comprendente lintera canna che avanza azionando la leva di otturazione, permettendo linserimento della cartuccia; marca L.GHAYE / BREVETE al telaio e punzoni di Liegi alla camera di scoppio; cane esterno in acciaio forbito con sistema interno a percussione centrale; mezza cassa in noce con impugnatura zigrinata; ponticello e calciolo in ferro. Brunitura originale pressoch interamente conservata; arma rara ed ottime condizioni

cfr. Der Neue Stoeckel, vol. 1, pag. 430; L. L. Ghaye, ufciale del Corpo Volontario dei Tiratori Scelti, attivo 1855-66; negli anni 1855, 1856, 1857 e 1859, ottenne brevetti per fucili a retrocarica ed un revolver. Caratteristica delle sue armi lunghe, fu il sistema di scorrimento in avanti dellintera canna.
L. 106,8 cm. Stima: 500-600

CARABINETTA SISTEMA MARTINI


Belgio, XIX Sec. canna ottagonale con mirino ad incastro e tacca di mira aperta, portante punzone del Banco Prova di Liegi; castello in ferro con otturatore oscillante, calcio (antica riparazione al collo) ed astina in legno, meccanicamente in ordine ed in condizioni abbastanza buone L. 99 cm. Stima: 120-180

114

Von Morenberg - Asta 35

PISTOLE
485

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Europa Centrale, inizio XIX Sec. canna in ferro, di grosso calibro ad anima liscia; batteria impiegante cane a doppio collo e scodellino in bronzo; cassa in noce, nita a zigrino sullimpugnatura, completa dei fornimenti in ottone; bacchetta di caricamento in legno, di reintegro non pertinente; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 38 cm. Stima: 1.400-1.800
485

486

IMPORTANTE COPPIA DI PISTOLE


A PIETRA FOCAIA

Francia, ne XVIII Sec. lunghe e pesanti pistole da fonda, le canne tonde in ferro a due ordini con anelli torniti al cambio incise a rocailles sulle camere di scoppio; eleganti batterie impieganti cani a collo di cigno, sobriamente incise sulle cartelle, una delle due con rma ben leggibile M. Delince; casse in noce biondo, in parte scolpite a volute; bei fornimenti in bronzo, piacevolmente intagliati a motivi di trofei darmi, le coccie adorne di mascheroni applicati a protomi leonine; bacchette di caricamento in legno con battipalla dottone e cavastracci in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con onesta patina depoca; di qualit non comune ed assai interessanti L. 47 cm. Stima: 2.800-3.400

486

115

Von Morenberg - Asta 35

487

487

IMPORTANTE COPPIA DI PISTOLE IN CASSETTA


Francia, XIX Sec. elegante coppia di pistole da Ufciale, di grosso calibro ad anima rigata, ricalcanti nelle linee generali lo stile dellImpero, tipico dellepoca di Napoleone III: canne ottagonali con lavorazione damasco a torcione, portanti piccolo mirino e tacca di mira sulla codetta, ornate sulla camera di scoppio ed il vivo di volata con sottili rimessi a niello doro; batterie a molla avanti, con eleganti cani zoomor (vite sostituita in corso duso ad uno dei due), in buon ordine di funzionamento; casse in noce, nemente zigrinate sul collo dei calci, scolpite a foglie dacanto sul bordo dei calcioli, complete di eleganti fornimenti in ferro sobriamente incisi, non predisposte per il montaggio della bacchetta di caricamento; la bella scatola di mogano, completa di cerniere, serratura e chiave originali, internamente foderata col suo velluto azzurro, ancora in buone condizioni, e corredata del pannello asportabile, anchesso in legno rivestito di velluto, con scomparti precisamente sagomati per contenere le due armi con i loro accessori, tutti presenti ed originali; bella coppia per un Ufciale del II Impero, con evidenti segni di uso ma in condizioni molto buone, meccanicamente in ordine, conservano buona percentuale della tipica brunitura color cioccolata sulle canne e della laccatura dei calci, rare cos complete; per un collezionista esigente, L. 38,5 cm. Stima: 4.300-5.500

488

488

MAZZAGATTO DA STIVALE
A SEMIRETROCARICA

Gran Bretagna, XIX Sec. canna in acciaio con lavorazione damasco, svitabile per le operazioni di caricamento; castello in ferro inciso a volute, marcato Iclarr/London, con cane laterale (segni di riparazioni) e grilletto a scomparsa; impugnatura in legno, il calciolo dalpacca con sportellino a mascherone per laccesso a piccolo vano porta capsule; complessivamente in buone condizioni L. 20 cm. Stima: 250-350

116

Von Morenberg - Asta 35


489

INTERESSANTE PISTOLA A CANNE


SOVRAPPOSTE

Gran Bretagna, XVIII/XIX Sec. pistola da viaggio tipo box lock a semiretrocarica con canne sovrapposte, svitabili per le operazioni di caricamento; dotata particolare meccanismo di innesco, consistente in interruttore a barilotto contenuto allinterno dello scodellino e ruotante tramite appiglio di manovra sito sul lato sinistro del castello: il meccanismo rendeva possibile lo sparo dei due colpi in successione; il cane interno accompagnato da sicura a scorrimento, inseribile sulla posizione di mezza monta; sul anco destro applicato breve gancio da cintura, trattenuto da due viti; limpugnatura in legno di noce; larma, contrassegnata dai punzoni del Banco Prova di Birmingham del periodo, rmata J.G. Jones/London; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; di non comune tipologia ed assai interessante; L. 24,5 cm. Stima: 1.000-1.500 490

489

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Gran Bretagna, ne XVIII Sec. massiccia canna tonda in ferro; batteria arcaica, priva di briglia alla martellina, sobriamente incisa sulla cartella; cassa in mogano (piccola mancanza) con ponticello dottone inciso a orami; non predisposta per la bacchetta, che era tenuta separata dallarma; in buone condizioni generali con bella patina mai pulita; di insolita ed interessante tipologia; L. 21 cm. Stima: 200-300 491

492

492

PISTOLA DA DUELLO A PIETRA FOCAIA


Gran Bretagna, inizio XIX Sec. classica pistola da terreno secondo i canoni della scuola britannica: pesante canna ottagonale, bindellata nella parte inferiore per spostare decisamente il baricentro dellarma in avanti stabilizzandola nel puntamento distinto, ad anima liscia di medio calibro, rmata Stevens London (mancante del grano focone riportato, in oro od altra lega non ossidabile); batteria rmata Stevens,impiegante cane a doppio collo con sicura a scorrimento e scodellino dotato di rullo antifrizione alla molla della martellina; mezza cassa in noce, nita a zigrino sullimpugnatura, completa di ponticello in ferro inciso;bacchetta di caricamento in legno con battipalla e cavastracci dottone; in buone condizioni, conserva, sotto velo di sottile patina facilmente removibile, elevata percentuale della brunitura originale e della laccatura del calcio; piacevolissima e rara arma di qualit non comune, molto interessante anche per un tiratore L. 39,5 cm. Stima: 1.800-2.200

MAZZAGATTO A LUMINELLO
Gran Bretagna, XIX Sec. canna ottagonale in ferro, in origine svitabile per le operazioni di caricamento; castello in bronzo inciso a orami e rmato Smith/London, con cane laterale e grilletto a scomparsa; impugnatura in mogano nita a zigrino (mancanza sul lato sinistro), il calciolo con sportellino a molla accedente a vano porta capsule; in condizioni nel complesso buone, conserva elevata percentuale della brunitura originale; L. 17,5 cm. Stima: 150-200

117

Von Morenberg - Asta 35


493

PISTOLA DA TASCA A PIETRA FOCAIA


Gran Bretagna, inizio XIX Sec. della tipologia comunemente nota come box lock, a semiretrocarica con canna svitabile e cane centrale interno con sicura dorsale a scorrimento; impugnatura in legno nita a zigrino; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 15 cm. Stima: 500-800

493

494

118

Von Morenberg - Asta 35

495

494

COPPIA DI PISTOLE DA DUELLO


IN CASSETTA

Gran Bretagna, XIX Sec. canne ottagonali in acciaio con lavorazione damasco, di grosso calibro ad anima liscia, rmate sulla volata J. Blisset High Holborn London; bacchette di caricamento incernierate; batterie a molla indietro, sobriamente incise a orami; calci in noce, con impugnature a manico dombrello nite a zigrino; ponticelli in ferro incisi; in ottime condizioni meccaniche ed estetiche, conservano bassa percentuale della bella brunitura originale e pressoch integra la laccatura delle casse; presentate nella cassetta originale di mogano con maniglia e ganci in bronzo, dotata di serratura funzionante e completa di chiave; allinterno del coperchio, etichetta in carta del menzionato fabbricante; divisa in settori rivestiti di panno verde, conservanti gli accessori originali; sono presenti: fondipalle in ferro con numerosi proiettili sferici in piombo, bacchetta in legno con battipalle di bronzo sostituibile con cavastracci, cacciavite e svitaluminelli in ferro con impugnature di ebano, pennellino e scatola porta capsule in avorio, oliatore in peltro e aschetta da polvere in rame con dosatore a molla in ottone; linsieme in ottime condizioni con giusta patina depoca; bellissime pistole, davvero rare a trovarsi cos complete e in ordine, ampiamente degne di importante collezione L. 38 cm. Stima: 4.000-6.000

496

495

496

PISTOLA DA TASCA A PIETRA FOCAIA


Brescia, XVIII Sec. canna in ferro, ornata da torniture ad anelli e leggermente incisa sulla codetta, rmata L. Lazarino; batteria arcaica, priva di briglia alla martellina, rmata sulla cartella G. Meza, per Giacomo Meza, azzaliniere attivo a Brescia; cassa in noce con fornimenti dottone e bacchetta di caricamento in ferro; in buone condizioni con bella patina antica mai pulita; interessante L. 19 cm. Stima: 1.000-1.400

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Brescia, XVIII Sec. canna in ferro sobriamente incisa a orami, rmata sulla volata Lazaro Lazarino; elegante batteria arcaica, priva di briglia alla martellina, adorna di incisioni a volute e rmata sulla cartella P./Flor/ Enti, per Pietro Fiorenti (o Fiorentino), attivo a Brescia attorno al 1730; cassa in noce in parte scolpita a rocailles (piccole mancanze), completa di fornimenti in ottone incisi (manca lo scudetto sul collo del calcio; bacchetta di caricamento mancante; in buone condizioni salvo quanto esposto; interessante pistola, ampiamente meritevole di adeguato e denitivo ripristino; L. 35 cm. Stima: 800-1.200

119

Von Morenberg - Asta 35


497

PISTOLA A PIETRA FOCAIA DA UFFICIALE


Napoli, inizio XIX Sec. canna in ferro a due ordini con anelli torniti al cambio, di grosso calibro ad anima liscia; batteria alla micheletta, in buon ordine di funzionamento; massiccia cassa in noce, in parte intagliata e nita a zigrino; fornimenti di ottone incisi, sulla controcartella applicato gancio da cintura in ferro; bacchetta di caricamento in ferro con testa bottonata; in buone condizioni con onesta patina depoca, interessante pistola databile allEra Murattiana o allinizio della Restaurazione L. 33 cm. Stima: 1.200-1.600

497

498

PISTOLA A PIETRA FOCAIA FIRMATA VINCENZO AURIA


Napoli, inizio XIX Sec. lunga pistola da fonda, probabilmente di uso militare per un Ufciale, con canna in ferro a due ordini, di grosso calibro ad anima liscia; la batteria alla micheletta rmata sulla cartella Vinc. Auria; cassa in noce nita a zigrino sullimpugnatura, completa di fornimenti in ottone e bacchetta in ferro; complessivamente in buone condizioni; interessante L. 43 cm. Stima: 800-1.200

498

499

PISTOLA A PIETRA TIPO RIPOLL


Italia Meridionale o Spagna, inizio XIX Sec. canna in ferro a due ordini, con anelli torniti al cambio e semplice gioia di bocca; batteria alla michelettas, funzionante; cassa in noce con fornimenti dottone e bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 24,5 cm. Stima: 600-800

499

120

Von Morenberg - Asta 35


500

PISTOLA A PIETRA FOCAIA


Napoli, inizio XIX Sec. canna in ferro a due ordini con anelli torniti al cambio, di grosso calibro ad anima liscia, marcata sulla camera di scoppio con tre gigli rimessi in oro; batteria alla micheletta; cassa in noce con fornimenti di ottone; bacchetta mancante; accuratamente ripulita ed in buone condizioni generali L. 31 cm. Stima: 700-1.000

500

501

IMPORTANTE COPPIA DI PISTOLE


A PIETRA FOCAIA

Napoli, inizio XIX Sec. canne a due ordini con anelli torniti al cambio, di grosso calibro ad anima liscia, le camere di scoppio marcate con tre gruppi di tre gigli ognuno pi punzoni a toppa della Real Fabbrica, tutti rimessi in oro; eleganti batterie alla micheletta, marcate sulla cartella con punzone in oro della Real Fabbrica di Napoli; casse in noce biondo (mancanza al terminale di una di due) complete di fornimenti in ottone dorati al mercurio; bacchette in legno con battipalla di corno e cavastracci in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, conservano sotto velo di patina superciale facilmente removibile buona percentuale della bella brunitura azzurra delle cartelle e color cioccolato delle canne, nonch della laccatura dei legni e della ricca doratura dei fornimenti; interessantissime armi, di rara qualit e certamente appartenute ad Alto Ufciale o Personalit di rango L. 33 cm. Stima: 2.500-3.500

501

121

Von Morenberg - Asta 35


502

COPPIA DI PISTOLE DA UFFICIALE


Napoli, XIX Sec. canne a due ordini con anelli torniti al cambio, di grosso calibro ad anima liscia; trasformate alla percussione dalla pietra focaia; sulla camera di scoppio punzone a toppa con legenda Spagna, tre gruppi di gigli e simbolo di monte crocettato; batterie alla micheletta modicate (i cani con segni di riparazioni); casse in noce nite a zigrino sullimpugnatura e complete di fornimenti dottone, le controcartelle zoomorfe sagomate ed incise a motivo di drago; bacchette di caricamento in ferro con teste tornite e battipalla bottonati; in buone condizioni salvo quanto esposto, conservano discreta percentuale della brunitura originale; molto interessanti L. 34,5 cm. Stima: 1.500-2.000

502

503

PARTICOLARE COPPIA DI PISTOLE DA UFFICIALE


Napoli?, XIX Sec. massicce canne in ferro, spigolate sulla camera di scoppio e la volata e lievemente strombate al vivo, di grosso calibro ed inusualmente nate luna ad anima liscia e laltra microrigata; batterie a molla indietro, sobriamente incise a orami; casse in noce con terminali di corno bruno (danni e mancanze), complete dei fornimenti in argentone; bacchette di caricamento in ferro con testa bottonata; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni complessive, assai incrementabili con facile intervento; molto interessanti L. 36 cm. Stima: 700-1.200

503

122

Von Morenberg - Asta 35


504

BELLA PISTOLA DA UFFICIALE


Napoli, XIX Sec. canna ottagonale in acciaio con lavorazione damasco, di grosso calibro ad anima liscia; sulla camera di scoppio triplice punzonatura di gigli e marca a toppa con sigla Di/Bru/Ser rimessi in oro; sulla codetta, sobriamente incisa, realizzata per fresatura bassa tacca di mira, corrispondente al mirino a grano in argento saldato presso il vivo di volata; elegante batteria a molla avanti, incisa a orami, corredata di gancio di sicura impegnante il cane quando abbattuto, impedendone cos il contatto con la capsula di innesco; mezza cassa in noce, scolpita al terminale del fusto a motivo di espressiva testa di animale marino, gli occhi realizzati con rimessi di corallo, nonch profusamente adorna di applicazioni in lo dargento formanti disegni oreali ed arabeschi; ponticello e calciolo in ferro sapientemente intagliati, questultimo ornato da trofeo darmi in argento a bassorilievo; bacchetta di caricamento in ferro, la testa composta da dischi soprammessi di varie pietre dure sormontata da battipalla lenticolare in ferro; in buone condizioni meccaniche ed estetiche, conserva minute tracce della brunitura originale; particolare e rara arma napoletana, meritevole di attento studio; L. 36 cm. Stima: 2.000-3.000 505

504

PISTOLA DA UFFICIALE
Napoli, XIX Sec. canna a due ordini con anelli torniti al cambio, di grosso calibro ad anima liscia; batteria a luminello alla moda, il cane elegantemente sagomato; cassa in noce biondo con fornimenti dottone; bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni complessive; interessante L. 41 cm. Stima: 300-500

505

123

Von Morenberg - Asta 35

510

512

506

510

PISTOLA A LUMINELLO
Napoli, XIX Sec. canna in ferro, di grosso calibro ad anima liscia, ridotta dalla pietra focaia; batteria alla micheletta trasformata; cassa in noce nita a zigrino, con fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro; nel complesso in buone condizioni; L. 24 cm. Stima: 400-500 507

PISTOLA A LUMINELLO
Italia, XIX Sec. bella canna in ferro a tre ordini, di grosso calibro ad anima liscia, con anelli torniti al cambio ed adorna di incisioni a volute, portante rma (apocrifa) Lazarino Cominazzo; batteria a molla indietro, incisa a orami; cassa in noce biondo con fornimenti in ferro; bacchetta di caricamento in ferro con battipalla tornito a balaustro; accuratamente ripulita ed in buone condizioni; interessante L. 28 cm. Stima: 350-500 511

PISTOLA A LUMINELLO
Napoli, XIX Sec. canna in ferro a due ordini con anelli torniti al cambio, batteria alla micheletta, cassa in noce biondo con fornimenti dottone e bacchetta di caricamento in ferro; accuratamente ripulita ed in buone condizioni; L. 30 cm. Stima: 350-500 508

PISTOLA A LUMINELLO
Italia, XIX Sec. canna in ferro a due ordini; batteria a molla indietro; cassa in legno con fornimenti e bacchetta in ferro; ripulita ed in buone condizioni L. 29 cm. Stima: 100-150 512

PISTOLA A LUMINELLO
Napoli, XIX Sec. canna in ferro a due ordini, di grosso calibro ad anima liscia, trasformata dalla pietra focaia; batteria alla micheletta ridotta; cassa in noce con fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro; in condizioni abbastanza buone; L. 32 cm. Stima: 250-350 509

PISTOLA A LUMINELLO A DUE CANNE SOVRAPPOSTE


Italia, XIX Sec. canne in ferro con tubetti porta luminello avvitati in culatta e bacchetta di caricamento alloggiata sul anco destro; impugnatura in legno sostenente le cartelle a molla indietro, completa di ponticello e calciolo in alpacca, questultimo intagliato a bassorilievo a motivo di grottesche contrapposte; in buone condizioni L. 26 cm. Stima: 200-300

PISTOLA A LUMINELLO
Napoli?, XIX Sec. canna in ferro a due ordini con anelli torniti al cambio, sobriamente incisa a volute, di grosso calibro ad anima liscia; batteria a molla indietro, incisa a orami; cassa in noce con eleganti fornimenti dalpacca ornati da orami e volute, sul anco sinistro gancio da cintura in ferro tenuto dalla vite della cartella; bacchetta mancante; in buone condizioni con bella patina mai pulita; interessante; L. 28 cm. Stima: 250-350

124

Von Morenberg - Asta 35


513

PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO


Italia, XIX Sec. canne giustapposte con lavorazione damasco, fra loro unite da bindella, di grosso calibro ad anima liscia; batterie a molla indietro, ornate da semplici incisioni; cassa in noce con fornimenti di ferro incisi; bacchetta mancante; in condizioni abbastanza buone; L. 34 cm. Stima: 120-180 514

PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO


Italia, XIX Sec. canne giustapposte con lavorazione a torcione, di grosso calibro ad anima liscia, fra loro unite da bindella; batterie a molla indietro, ornate da semplici incisioni; cassa in noce con fornimenti dottone; bacchetta di caricamento in ferro; complessivamente in buone condizioni L. 34 cm. Stima: 160-250 515 518

520

PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO


Italia, XIX Sec. canne giustapposte, di grosso calibro ad anima liscia; batterie a molla indietro, ornate da semplici incisioni di gusto popolare; cassa in noce con fornimenti dottone; bacchetta di caricamento mancante; in condizioni abbastanza buone; L. 33 cm. Stima: 150-200 519

PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO


Italia, XIX Sec. canne giustapposte, fra loro unite da bindella, di grosso calibro ad anima liscia; batterie a molla indietro; cassa in legno con fornimenti dottone; bacchetta di caricamento in ferro; in condizioni abbastanza buone L. 35 cm. Stima: 180-240 516

PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO


Italia, XIX Sec. canne giustapposte, di grosso calibro ad anima liscia; batterie a molla indietro, ornate da semplici incisioni; cassa in legno con fornimenti dottone; bacchetta di caricamento in ferro con battipalla dottone; in condizioni abbastanza buone; L. 33 cm. Stima: 120-160 520

PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO


Italia, XIX Sec. canne giustapposte, di grosso calibro ad anima liscia, fra loro unite da bindella; batterie a molla indietro, incise a orami; cassa in legno con fornimenti dottone; bacchetta di caricamento in ferro; in condizioni abbastanza buone L. 32 cm. Stima: 100-150 517

PISTOLA A DUE CANNE A RETROCARICA


Italia, XIX Sec. canne giustapposte fra loro unite da bindella, di grosso calibro ad anima liscia, basculanti per le operazioni di caricamento; castello in ferro con chiavistello di chiusura superiore; batterie a molla indietro, ornate da semplici incisioni; impugnatura in legno con calciolo di corno; larma era probabilmente in origine dotata di una corta astina, adesso mancante; accuratamente ripulita ed in buone condizioni generali; interessante L. 33 cm. Stima: 120-160

PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO


Italia, XIX Sec. canne giustapposte, di grosso calibro ad anima liscia, scanalate sulle camere di scoppio; batterie a molla indietro, incise a orami; cassa in noce con fornimenti di ferro incisi; bacchetta di caricamento in ferro con battipalla dottone; in spessa patina mai pulita e nel complesso in buone condizioni; L. 35 cm. Stima: 150-200

125

Von Morenberg - Asta 35


523

GRAZIOSA COPPIA DI MAZZAGATTI A


LUMINELLO

Belgio, XIX Sec. canne tonde ad anima rigata; castelli incisi a orami e dorati al mercurio, con cani centrali e grilletti a scomparsa, punzonati con marchio del Banco Prova di Liegi del periodo; calci in ebano intagliato (uno dei due presentante latura), corredati di calcioli in ferro inciso e dorato; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, conservano buona percentuale della nitura in oro e della brunitura di cani e canne; di dimensioni inusualmente contenute e decisamente rare per qualit e stato di conservazione L. 11 cm. Stima: 1.200-1.600 524

PISTOLA DA VIAGGIO O DA UFFICIALE


Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, di grosso calibro ad anima microrigata (manca il luminello); batteria a molla avanti, incisa a orami; cassa in noce con ponticello in ferro inciso, il calciolo dargentone con sportellino a molla per laccesso a piccolo vano porta capsule; bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine salvo quanto esposto ed in buone condizioni, conserva elevata percentuale della brunitura originale L. 31 cm. Stima: 600-800 525

523

521

522

PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO


Italia, XIX Sec. canne giustapposte fra loro unite da bindella, di grosso calibro ad anima liscia; batterie a molla indietro, ornate da semplici incisioni; cassa in legno con ponticello di ferro inciso, il calciolo portante campanella per il correggiolo; bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni complessive; L. 37 cm. Stima: 250-300

DUE PISTOLE A LUMINELLO


Italia, XIX Sec. pistola di grosso calibro ad anima liscia, con canna in ferro e batteria a molla indietro; cassa in legno con fornimenti di ferro e bacchetta di moderno reintegro; ripulita, in condizioni abbastanza buone; assieme, pistola ricomposta, con canna in ferro a due ordini e batteria a molla indietro montate su rozza cassa priva di ponticello ed altri fornimenti; bacchetta di caricamento in ferro; in condizioni discrete L. 32 e 25 cm. Stima: 100-150

PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO


Belgio, XIX Sec. canne giustapposte, basculanti per il caricamento; castello in ferro inciso a orami, con cani interni e grilletti a scomparsa, portante inferiormente chiavistello di chiusura; impugnatura in legno con calciolo di ferro; in condizioni abbastanza buone L. 18 cm. Stima: 150-200

126

Von Morenberg - Asta 35


526

PISTOLA DA VIAGGIO A LUMINELLO


Belgio, XIX Sec. canna in ferro a sezione ottagonale, di grosso calibro ad anima liscia; batteria a molla indietro, sobriamente incisa a orami; cassa in noce biondo con fornimenti dalpacca, il calciolo corredato di sportellino a molla accedente a piccolo vano porta capsule; sul anco sinistro presente breve gancio da cintura in ferro; completa di bacchetta di caricamento in ferro; accuratamente ripulita ed in buone condizioni L. 30 cm. Stima: 350-450 527
528

PISTOLA A LUMINELLO
Belgio, XIX Sec. canna tonda, di grosso calibro ad anima liscia; batteria a molla indietro; cassa in legno con fornimenti di ferro; bacchetta mancante; in condizioni abbastanza buone L. 32 cm. Stima: 150-200 528 529 531

PISTOLA A LUMINELLO
Europa, XIX Sec. canna in ferro a due ordini, di grosso calibro ad anima liscia, forse accorciata in corso duso; batteria a molla indietro; cassa in noce con ponticello e bacchetta di caricamento in ferro; in buone condizioni L. 25 cm. Stima: 150-200 530

PISTOLA A LUMINELLO A DUE CANNE


Europa, XIX Sec. canne giustapposte in acciaio con lavorazione damasco, ad anima liscia; batterie a molla indietro, incise a orami; cassa in noce con fornimenti di ferro incisi; bacchetta di caricamento mancante; nel complesso in buone condizioni L. 28 cm. Stima: 150-200 532

PISTOLA A LUMINELLO
CON BAIONETTA A SCATTO

Europa, XIX Sec. a due canne sovrapposte, fra loro unite da robusta bindella e montate su blocchetto gettato in bronzo portante i luminelli; castello in ferro con cani interni; impugnatura in noce con calciolo dalpacca, allinterno inserita bacchetta di caricamento in ferro; sul anco sinistro alloggiata baionetta a sezione triangolare, caricata da robusta molla a lamina ed azionabile tramite pulsante di svincolo; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; non comune ed interessante L. 19 cm. Stima: 700-900

PISTOLA A LUMINELLO
Europa, XIX Sec. canna in ferro, di grosso calibro ad anima liscia; batteria a molla indietro; cassa in legno con fornimenti di ferro; bacchetta in ferro con battipalla dottone; in condizioni discrete L. 35 cm. Stima: 100-150

PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO


Europa, XIX Sec. canne giustapposte ad anima liscia, fra loro unite da bindella; batterie a molla avanti, le cartelle incise a orami; cassa in noce con ponticello di ferro inciso; bacchetta di caricamento in ferro; in condizioni abbastanza buone L. 34,5 cm. Stima: 180-220

127

Von Morenberg - Asta 35


535

PISTOLA DA VIAGGIO
Europa, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, di grosso calibro ad anima liscia; batteria a molla avanti, incisa a orami; cassa in noce con fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro; in condizioni abbastanza buone; L. 32 cm. Stima: 250-350 536

MAZZAGATTO A LUMINELLO
533

Europa, XIX Sec. canna tonda, svitabile per le operazioni di caricamento a semiretrocarica; castello in ferro con cane interno e grilletto a scomparsa; impugnatura in legno; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni complessive; L. 14 cm. Stima: 150-200 537

MAZZAGATTO A LUMINELLO
Belgio, XIX Sec. canna tonda con lavorazione a torcione, in origine svitabile per le operazioni di caricamento, telaio in ferro inciso con cane centrale e grilletto a scomparsa, meccanica funzionante, calcio in legno liscio, in buone condizioni e patina scura mai pulita; L. 17 cm. Stima: 80-120 538

534

533

PISTOLA A LUMINELLO A DUE CANNE SOVRAPPOSTE


Europa, XIX Sec. canne ottagonali, di grosso calibro ad anima liscia; sul anco sinistro alloggiata bacchetta di caricamento in legno entro tubetto di alpacca; batterie a molla indietro; calcio in legno con ponticello e calciolo dalpacca; in condizioni nel complesso buone L. 30,5 cm. Stima: 200-250 534

MAZZAGATTO A LUMINELLO
Europa, XIX Sec. canna tonda ad anima liscia, castello in ferro con cane centrale, calcio in legno di noce, in buone condizioni; L. 20 cm. Stima: 120-150 539

PISTOLA A LUMINELLO CON BAIONETTA


Europa, XIX Sec. canna a due ordini con anelli torniti al cambio, di grosso calibro ad anima liscia, portante baionetta a scatto caricata da molla a lamina ed azionabile arretrando il ponticello scorrevole del grilletto; castello in ferro con cane centrale; impugnatura a guance di legno tenute da vite passante; funzionante ed in buone condizioni generali; rustica ma interessante pistola da viaggio, di non comune tipologia L. 33 cm. Stima: 400-600

MAZZAGATTO A LUMINELLO
Europa, XIX Sec. canna ottagonale, ad anima liscia; castello con cane centrale interno; impugnatura in legno; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; L. 17 cm. Stima: 70-100

128

Von Morenberg - Asta 35

540

REVOLVER
540

RARA COPPIA DI RIVOLTELLE AD AVANCARICA


Gran Bretagna, XIX Sec. coppia di revolvers ad avancarica dal tamburo brevetto Adams, a sola doppia azione con telaio chiuso, rmati sul ponte del castello e sui anchi dal fabbricante Deane Adams di Londra, con indicazione del brevetto e sua data 1851; sulla faccia superiore della canna ottagonale incisione aggiunta in epoca dal rivenditore francese Fni par L.Imhert a Marseille; sobriamente adorne di orami nel pretto gusto britannico e corredate di impugnature in noce nite a zigrino (piccole mancanze ad una delle due), i calcioli in ferro con campanelle corredati di sportellino incernierato accedente a piccolo vano porta capsule; entrambe matricolate, i numeri sono distanziati di tre unit luna dallaltra; meccanicamente in ordine ed in condizioni nel complesso molto buone, pur con segni di intenso uso, conservano, in particolare lesemplare secondo della coppia, discreta percentuale della bella brunitura originale; particolari pistole da prestigioso fabbricante, particolarmente rare poich nate e rimaste insieme L. 30 cm. Stima: 2.400-3.400

129

Von Morenberg - Asta 35


541

RIVOLTELLA ADAMS
Gran Bretagna, XIX Sec. canna ottagonale con leva calcatoio coassiale, alloggiata sul anco sinistro; massiccio castello chiuso supportante tamburo a sei camere e meccanica a singola e doppia azione (da revisionarsi), sul anco destro scritta incisa Patent Double Action 1821; guance in noce nite a zigrino, tenute da vite passante; in buone condizioni salvo quanto esposto, conserva bassa percentuale della bella brunitura originale; raro revolver cap and ball, ampiamente meritevole di facile ripristino ed interessante anche per un tiratore, dati la solidit strutturale ed il buono stato dei principi della rigatura L. 30 cm. Stima: 750-1.000 542

541

PEPPERBOX TIPO ALLIN


Gran Bretagna, XIX Sec. massiccia rivoltella pepperbox su modello Allin, di produzione britannica probabilmente per il mercato americano; le camere di scoppio portanti punzoni del Banco Prova di Birmingham del periodo; castello in ferro con guance di noce tenute da vite passante; funzionante, ripulita ed in buone condizioni con segni duso L. 21 cm. Stima: 500-800 543

542

PEPPERBOX TIPO ALLIN


Gran Bretagna, XIX Sec. massiccio cilindro a sei camere (danni ai luminelli); castello in ferro inciso a orami, con cane superiore e meccanica a sola doppia azione (da revisionarsi); guance in noce (destra danneggiata); in patina antica mai pulita L. 21 cm. Stima: 150-250

543

130

Von Morenberg - Asta 35

544

544

PARTICOLARE RIVOLTELLA
AD AVANCARICA

Belgio, XIX Sec. revolver ad avancarica dal tamburo tipo Colt Navy, contrassegnato sulla volata dal marchio Colt/Patent, tipico della produzione ufciale belga su licenza;ricordante da presso nelle linee generali e nellorganizzazione meccanica il modello 1851, se ne discosta per il calcio arrotondato ed il telaio dellimpugnatura in ferro; il tamburo a sei camere, portante punzoni del Banco Prova di Liegi del periodo, inciso con scena venatoria; sul anco sinistro del massello della canna applicata in epoca targhetta dargento portante leggenda incisa Dono dei Carabinieri/dIntra; guance in noce nite a zigrino, tenute da vite passante; in ottime condizioni meccaniche ed estetiche, con matricole coerenti su tutte le componenti, conserva tracce della brunitura originale; bellissima e rara arma, legata per la sua antica scritta dedicatoria alle vicende del nostro Risorgimento, meritevole di attento studio; leccellente stato di conservazione la rende particolarmente idonea anche ad un tiratore L. 32,5 cm. Stima: 1.400-2.000

131

Von Morenberg - Asta 35


546

RIVOLTELLA A SPILLO
Belgio, XIX Sec. a castello aperto e tamburo sso, con sportello di caricamento laterale, meccanica a singola e doppia azione, grilletto pieghevole e guance in noce lisce; in buone condizioni generali L. 18,5 cm. Stima: 50-80 547

RIVOLTELLA A SPILLO
Austria?, XIX Sec. canna a sezione esagonale, portante punzone con sigla PFBC, dotata di massiccia bindella prolungantesi posteriormente a formare ponte superiore del castello, a destra bacchetta di espulsione coassiale; tamburo a sei camere inciso a orami; telaio ornato en suite, dotato di barra di sicurezza esterna tipo Gasser collocata sul anco destro; la meccanica a singola e doppia azione; lo scudo destro con sportellino di caricamento incernierato (mancante di molla di ritegno); guancette in ebano nite a zigrino, tenute da vite passante; ben funzionante ed in buone condizioni L. 29 cm. Stima: 350-500 548

545

545

REVOLVER TIPO TRANTER


Belgio, XIX Sec. interessante rivoltella brevetto Tranter ma prodotta su licenza in Belgio, da Ditta autorizzata a riprodurre tanto i revolvers Tranter che Adams, come si evince dai punzoni Tranters Patent ed Adams 1856 Patent impressi sul anco sinistro del castello; sul lato opposto, scritta corsiva incisaAdams Patent N 2071; canna ottagonale con leva calcatoio coassiale alloggiata a sinistra, castello chiuso, inciso a orami, rmato sul ponte superiore con indirizzo in eleganti caratteri corsivi del rivenditore di Parigi S. Marquis H.te B.d des Italiens 4 Paris; tamburo liscio a cinque camere; meccanica col tipico doppio grilletto, linferiore armante il cane per la singola azione, la contemporanea pressione sui due assicurante la doppia ( da revisionarsi, non tiene la monta in singola); bel calcio in noce nito a zigrino, il calciolo riportato in ebano scanalato; nel complesso in ottime condizioni salvo quanto esposto, meccanicamente salda e conservante buona rigatura ed elevata percentuale della bella brunitura originale; elegante pistola, degna di qualicata raccolta ed interessante, previo facile ripristino, anche per un tiratore L. 25 cm. Stima: 1.500-2.000

RARA RIVOLTELLA A SPILLO A DIECI


COLPI

Belgio, XIX Sec. canna tonda, sul blocchetto posteriore tracce di scritta S.me Lefaucheux; largo tamburo scanalato a dieci camere, inciso a orami; castello in ferro con meccanica a singola e doppia azione e grilletto pieghevole; guance in ebano nite a zigrino (manca la campanella sotto il calciolo); arma in spessa patina scura, comunque in condizioni nel complesso buone ed assai migliorabili con facile intervento; di rara tipologia e molto interessante L. 30 cm. Stima: 600-800

548

132

Von Morenberg - Asta 35


549

DUE RIVOLTELLE A SPILLO


Belgio, XIX Sec. revolver a telaio aperto con tamburo sso, sportello di caricamento laterale, meccanica a singola e doppia azione; guancette di ebanite intagliate a volute; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; assieme, revolver di analoga tipologia, con guance lisce in legno, in condizioni discrete L. 26,5 e 23 cm. Stima: 170-250 550
550

PARTICOLARE RIVOLTELLA A SPILLO


Belgio, XIX Sec. rivoltina a telaio aperto, con tamburo a sei camere rigate nella parte frontale, corredata di lunga canna cilindrica, svitabile per trasformare larma in pepperbox da tasca; la meccanica, a singola e doppia azione, perfettamente funzionante; incisa a orami e corredata di guance in ebano tenute da vite passante, entro il calcio alloggiata bacchetta per lespulsione dei bossoli; in buone condizioni, conserva discreta percentuale della brunitura originale; interessante L. 25 cm. Stima: 300-400 551

551

552

554

RIVOLTELLA A SPILLO
Belgio, XIX Sec. revolver a singola e doppia azione, a telaio aperto con tamburo sso e sportello di caricamento laterale; mancante del ponticello e ribrunita in epoca recente; in condizioni discrete L. 27 cm. Stima: 180-220 553

RIVOLTELLA A SPILLO
Belgio, XIX Sec. revolver di tipologia militare tipo Lefaucheux, a singola azione; ribrunito in epoca recente; meccanica da revisionarsi; in condizioni discrete L. 26 cm. Stima: 180-220 555

RIVOLTELLA A SPILLO
Belgio, XIX Sec. revolver a telaio aperto e tamburo sso, con sportello di caricamento laterale e meccanica a singola e doppia azione, sobriamente inciso a orami e nito con nichelatura; le guance sono in avorio, tenute da vite passante; in buono stato di conservazione L. 26,5 cm. Stima: 220-350

RIVOLTELLA A SPILLO
Belgio, XIX Sec. revolver a telaio aperto e tamburo sso con sportello di caricamento laterale, meccanica a singola e doppia azione (da revisionarsi), incisa a orami su castello e cilindro; guance in legno tenute da vite passante; mancante del mirino; in condizioni abbastanza buone L. 29 cm. Stima: 150-250

RIVOLTELLA A SPILLO
Belgio, XIX Sec. di tipologia militare tipo Lefaucheux, a singola azione con telaio aperto e tamburo sso con sportellino di caricamento laterale; ribrunita in epoca recente; meccanica da revisionarsi; in condizioni discrete L. 26 cm. Stima: 180-220

133

Von Morenberg - Asta 35


557

RIVOLTELLA A SPILLO
Belgio, XIX Sec. a telaio chiuso, il prolungamento della bindella fungente da ponte superiore del castello; corredato di sportello di caricamento laterale; meccanica a singola e doppia azione (da revisionarsi); guance in legno tenute da vite passante; in condizioni abbastanza buone; L. 26 cm. Stima: 100-150 558

RIVOLTELLA A SPILLO
556

Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale con massiccia bindella prolungantesi posteriormente a formare ponte posteriore del castello, tamburo a sei camere punzonato con marca del Banco Prova di Liegi, telaio supportante meccanica a singola e doppia azione, guance in legno zigrinate tenute da vite passante; in ordine ed in buone condizioni; L. 28 cm. Stima: 250-400 559

RIVOLTELLA A SPILLO LEFAUCHEUX


Belgio, XIX Sec. a telaio aperto con tamburo sso e sportello di caricamento laterale; marcata sul anco sinistro del massello della canna E. Lefaucheux/Inv.R Brevete; a sola doppia azione, con cane privo di cresta e grilletto pieghevole; guance in noce nite a zigrino; in buone condizioni; L. 20 cm. Stima: 130-180 560

559

RIVOLTELLA A SPILLO LEFAUCHEUX


Belgio, XIX Sec. canna tonda con bacchetta di espulsione coassiale, marcata sul blocchetto posteriore E. Lefaucheux/In.vr Brevet; cilindro a sei camere inciso a orami, portante punzone del Banco Prova di Liegi; castello in ferro ornato en suite, portante meccanica a singola e doppia azione; guancette in ebano tenute da vite passante; ben funzionante ed in ottime condizioni; L. 29 cm. Stima: 450-600 561

561

556

RIVOLTELLA A SPILLO
Belgio, XIX Sec. robusto revolver a telaio chiuso con canna ottagonale, corredato di sportello di caricamento laterale, meccanica a singola e doppia azione; inciso a orami su castello e cilindro; guance in osso tenute da vite passante; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 27 cm. Stima: 150-200

RIVOLTELLA A SPILLO MARIETTE


Belgio, XIX Sec. particolare revolver a sistema, il gruppo canna scorrente lungo il prolungamento dellasse del tamburo per le operazioni di caricamento; incisa a orami, sul anco sinistro del blocchetto della canna marchio Mariette/Brevete; guance in noce intagliate a rocailles; complessivamente in buone condizioni, con segni duso e lieve porosit superciale diffusa; L. 27,5 cm. Stima: 550-700

134

Von Morenberg - Asta 35


562

RIVOLTINA A SPILLO
Belgio, XIX Sec. a telaio aperto, il lungo tamburo-canna scanalato forato con sei camere; meccanica a singola e doppia azione (da revisionarsi, non tiene la monta), con sportello di caricamento laterale e grilletto pieghevole; guance in avorio od osso (piccole mancanze alla destra); allinterno del calcio alloggiata bacchetta di espulsione; sobriamente incisa ad arabeschi rimessi in oro a niello e gi brunita; in condizioni abbastanza buone L. 12 cm. Stima: 150-200 563

RIVOLTELLA BRITISH BULLDOG


Belgio, XIX Sec. massiccio revolver tascabile a telaio chiuso, marcato sul ponte superiore del castello British Bulldog, il tamburo, portante punzone del Banco Prova di Liegi, gradevolmente inciso a orami come il telaio, le guance in bachelite nera in parte zigrinate e scolpite a motivo di foglie dedera; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, conserva piccola percentuale della nichelatura originale L. 16 cm. Stima: 150-250 564
566

566

RIVOLTELLA A PERCUSSIONE CENTRALE


Belgio, XIX Sec. a telaio incernierato e basculante per le operazioni di caricamento, il movimento rotatorio azionante estrattore automatico a disco per lespulsione dei bossoli; a canna esagonale (forse accorciata in epoca duso) con pulsante di svincolo alloggiato sul lato sinistro del castello; meccanica a singola e doppia azione; incisa a orami su castello e cilindro; guance in ebanite scolpite a volute (piccola mancanza alla sinistra); in condizioni abbastanza buone L. 21,5 cm. Stima: 300-400 567

RIVOLTELLA CONSTABLER
Belgio, XIX Sec. revolver a telaio chiuso con sportellino di caricamento laterale, mancante di guancette e bacchetta di espulsione, non funzionante L. 24 cm. Stima: 50-100 565

RIVOLTELLA A PERCUSSIONE CENTRALE


Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, castello chiuso con sportellino di caricamento sul lato destro ed alloggiamento per la bacchetta di espulsione (mancante), meccanica a singola e doppia azione con dispositivo di sicurezza automatico a rimbalzo del cane, tamburo scanalato a cinque camere, guancette in ebano; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 24 cm. Stima: 130-200

RIVOLTELLA WARNANT
Belgio, XIX Sec. canna tonda con alta bindella portante marchio del fabbricante (mancante del mirino), incernierata al telaio e ribaltabile in senso anti-orario per le operazioni di caricamento; castello in ferro con grilletto pieghevole e meccanica a singola e doppia azione, al vertice ritegno elastico del gruppo canna-cilindro; tamburo a sei camere portante punzone del Banco Prova di Liegi, dotato di estrattore automatico a stella per lespulsione dei bossoli sparati; guancette in legno nite a zigrino, tenute da vite passante; meccanicamente in ordine ed in condizioni nel complesso buone, salvo quanto gi esposto ed alcune zone con esiti da ossidazione superciale ripulita L. 26 cm. Stima: 150-250

135

Von Morenberg - Asta 35


570

RIVOLTELLA A PERCUSSIONE CENTRALE BRITISH CONSTABULARY


Belgio, XIX Sec. a telaio chiuso con sportello di caricamento laterale, meccanica a singola e doppia azione (opportuna revisione), inciso a orami e marcato sul castello British Constabulary; guance in avorio od osso; completamente nichelata; in condizioni abbastanza buone; L. 24,5 cm. Stima: 180-240 571
568

RIVOLTINA A PERCUSSIONE CENTRALE


Belgio, XIX Sec. rivoltella a telaio aperto con canna svitabile (mancante), meccanica a singola e doppia azione, grilletto pieghevole e tamburo a sei camere; guance in ebano nite a zigrino; in buone condizioni salvo quanto esposto; L. 15 cm. Stima: 120-200 572

REVOLVER DA BORSETTA
Europa, XIX Sec. canna ottagonale, telaio chiuso con tamburo a cinque camere, incisi a orami, grilletto a scomparsa, guancine in madreperla; meccanica necessitante di revisione, esteticamente in buone condizioni, conserva buona percentuale della nichelatura originale; L. 12,5 cm. Stima: 100-150 573

569

568

569

RIVOLTELLA A PERCUSSIONE
CENTRALE

RIVOLTELLA A PERCUSSIONE
CENTRALE

Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, marcata cast steel screwed barrel, portante bacchetta di espulsione coassiale; castello chiuso in ferro, supportante meccanica a singola e doppia azione con dispositivo di sicurezza a cane rimbalzante; tamburo a sei camere, portante punzone del Banco Prova di Liegi e scritta rullata central re pistol 450 bore with self acting safety patent dec. 11 73; guance in noce nite a zigrino; in ordine ed in buone condizioni L. 27 cm. Stima: 600-800

Belgio, XIX Sec. solido revolver di grosso calibro a canna incernierata, basculante per le operazioni di caricamento, castello in ferro con meccanica a singola e doppia azione, tamburo scanalato a sei camere dotato di estrattore automatico a stella per lespulsione dei bossoli sparati, guance in legno nite a zigrino; presenti vari punzoni di controllo pi marca del Banco Prova di Liegi sul cilindro; accuratamente ripulita, meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; interessante L. 28 cm. Stima: 500-700

LOTTO DI TRE RIVOLTELLE


Belgio, XIX Sec. una piccola rivoltella a spillo, con grilletto pieghevole e meccanica a singola e doppia azione, in ottime condizioni; una rivoltella tascabile a percussione centrale, a solo doppia azione con cane interno e grilletto pieghevole, mancante di guancine, altrimenti in ottime condizioni; minuscolo revolver da borsetta, a singola e doppia azione con grilletto pieghevole, mancante di guancine, altrimenti in buone condizioni; L. 19, 15 , 11 cm. Stima: 200-300

136

Von Morenberg - Asta 35


574

DUE RIVOLTELLE A SPILLO


Belgio, XIX Sec. revolver a telaio aperto e tamburo sso, con sportello di caricamento laterale, meccanica a singola e doppia azione con grilletto pieghevole, guancine in noce nite a zigrino, sobriamente incisa su castello e cilindro e nita con nichelatura; in ottime condizioni; assieme, rivoltina a spillo con canna svitabile, lungo tamburo con camere-canna rigate nella parte anteriore, telaio aperto con sportellino di caricamento laterale, meccanica a singola e doppia azione, guancette in noce zigrinate, bacchetta di espulsione alloggiata allinterno del calcio; in condizioni nel complesso buone L. 24 e 18 cm. Stima: 140-200 575

576

LOTTO DI QUATTRO RIVOLTELLE


A SPILLO

Belgio, XIX Sec. di tipologia usuale, a telaio aperto con meccanica a singola e doppia azione e tamburo sso con sportello di caricamento laterale, tutte in spessa patina mai pulita ed in condizioni abbastanza buone lunghezze varie Stima: 300-400 576

577

577

578

RIVOLTINA A SPILLO
Europa, XIX Sec. revolver tascabile a telaio aperto, il lungo tamburo scanalato presentante rigatura elicoidale nellanima delle camere; completo di breve canna svitabile (di reintegro adattata); meccanica a singola e doppia azione con grilletto ad anello; guance in ebano, allinterno del calcio alloggiata bacchetta di espulsione; sobriamente inciso a rocailles rimessi in oro a niello, conserva buona percentuale della brunitura originale; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni salvo quanto esposto L. 17,5 cm. Stima: 250-350

RIVOLTELLA A SPILLO
Europa, XIX Sec. revolver a telaio aperto rinforzato da massiccia bindella, tenuta da viti, prolungantesi posteriormente a formare ponte superiore del castello; corredato di sportello di caricamento laterale; meccanica a singola e doppia azione (da revisionarsi); inciso a orami su telaio e cilindro; guance dellimpugnatura in ebano; in condizioni abbastanza buone L. 27 cm. Stima: 100-150

RIVOLTELLA A SPILLO
Europa, XIX Sec. revolver a spillo di classica tipologia, a singola e doppia azione, con tamburo sso e sportellino di caricamento laterale; nita in bianco ed ornata da profonde incisioni ad arabeschi, in origine rimesse in oro a niello; guancette in avorio intagliate a orami (la destra con piccoli danni e mancanze); meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 27 cm. Stima: 300-400

137

Von Morenberg - Asta 35

579

580

ARMI AMERICANE
579 580

FUCILE WINCHESTER MOD. 1873


Stati Uniti, XIX Sec. fucile standard con canna ottagonale da 24, corrispondente alla terza e denitiva tipologia; correttamente marcato sulla volata con i dati di fabbrica e lelenco dei brevetti, nonch lindicazione del calibro 32 W.C.F. (32-20); castello in ferro con guide dello sportello para polvere ricavate per fresatura dal pieno; sul fondello dellelevatore in bronzo stampigliatura del calibro 32 Cal., sulla coda indicazione del modello Model 1873, entrambe ben leggibili; calcio completo di calciolo in ferro ed astina in noce americano; in buone condizioni generali, pur con i segni di un lungo e rude impiego L. 109,5 cm. Stima: 1.300-1.500

RARA COLT MODEL 1849 POCKET REVOLVER LONDRA


Gran Bretagna, XIX Sec. interessante rivoltella della scarsa produzione londinese, marcata sulla volata della canna da 6 Address Col. Colt/ London; sul tamburo a cinque camere ancora discretamente visibile la scena dellassalto alla diligenza, alluso inglese tutte le camere di scoppio portanti punzoni della prova forzata per armi commerciali; sul anco sinistro del castello marchio ovale Colts Patent in parte leggibile; come tipico delle Colt britanniche, il telaio dellimpugnatura in ferro; calcio monoblocco in noce; tutte le componenti con numerazione coerente; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, pur con evidenti segni duso, conserva bassa percentuale della brunitura originale; rara variante, pressoch imperdibile per il serio cultore di armi americane L. 27 cm. Stima: 1.000-1.500

138

Von Morenberg - Asta 35

PISTOLE MILITARI
581

COPPIA DI PISTOLE A PIETRA FOCAIA DA UFFICIALE


Gran Bretagna, inizio XIX Sec. coppia di pistole per Ufciale di Cavalleria sul modello New Land, del quale costituiscono copia pressoch conforme ma ingentilita da ottima qualit commerciale e sobri abbellimenti: massicce canne tonde in ferro ad anima liscia nel calibro dordinanza militare, dotate di bacchette di caricamento incernierate; rmate London e punzonate con marchi del Banco Prova britannico del periodo; batterie con cane piatto a doppio collo, lievemente incise a orami e portanti al centro della cartella nome del fabbricante Yeomans; casse in noce con fornimenti dottone ingentiliti da leggere incisioni; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, conservano, sotto velo di leggera patina facilmente removibile, in buona percentuale conservate la bella brunitura originale e la laccatura dei calci; molto rare ed interessanti; L. 38 cm. Stima: 3.000-4.000 582

581

COPPIA DI PISTOLE DA MARINA


Gran Bretagna, XIX Sec. bella coppia di pistole da Ufciale per uso di mare, nate a pietra focaia ed in seguito trasformate professionalmente alla percussione: canne ottagonali in bronzo con vitone e codetta in ferro, rmate sulla volata H. J. Bury; cartelle pure in bronzo con cani e relative viti in ferro (uno sostituito a seguito di antica riparazione); casse in legno con impugnature a manico dombrello, corredate di eleganti fornimenti di bronzo e bacchette di caricamento in ferro; in buone condizioni con evidenti segni di lungo ed intenso uso, interessanti L. 32 cm. Stima: 1.500-2.000
582

139

Von Morenberg - Asta 35


583

PISTOLA A PIETRA FOCAIA DA CAVALLERIA COLONIALE


Gran Bretagna, inizio XIX Sec. canna tonda in ferro; robusta batteria impiegante cane a collo di cigno; cassa in faggio con fornimenti dottone, il calciolo portante campanella in ferro per il correggiolo; non predisposta per la bacchetta, che era tenuta separata dallarma; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; in dotazione alle milizie della Compagnia delle Indie; interessante L. 39,5 cm. Stima: 600-900
583

584

PISTOLA DA CAVALLERIA
Gran Bretagna, XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia, corredata di mire e di bacchetta di caricamento incernierata; batteria a molla avanti, marcata sulla coda della cartella con sigla V.R. coronata (Victoria Regina); cassa in noce con fornimenti dottone, il calciolo completo di campanella in ferro per il correggiolo; in buone condizioni meccaniche ed estetiche, conserva tracce della brunitura originale L. 34 cm. Stima: 500-700
584

585

PISTOLA DA CAVALLERIA COLONIALE


Gran Bretagna, XIX Sec. massiccia canna in ferro, dotata di mirino e tacca di mira, di grosso calibro ad anima liscia; sulla camera di scoppio punzoni del Banco Prova di Birmingham del periodo; batteria a molla avanti, non marcata; cassa in noce con fornimenti in bronzo, il calciolo dotato di campanella in ferro per il correggiolo; bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; in dotazione alle milizie della Compagnia delle Indie L. 38 cm. Stima: 500-700

585

140

Von Morenberg - Asta 35


586

PISTOLA DA VOLONTARIO
Gran Bretagna, XIX Sec. canna tonda con bacchetta di caricamento incernierata, sulla camera di scoppio marchi del Banco Prova commerciale di Birmingham; batteria a molla avanti, punzonata con corona sulla coda della cartella; cassa in legno con fornimenti dottone, il calciolo con campanella in ferro per il correggiolo; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; per Unit di Cavalleria Volontaria; interessante L. 39 cm. Stima: 400-600 587
586

PISTOLA MILITARE A LUMINELLO


Gran Bretagna, 1867 canna tonda in ferro con numerose marche di revisione e controllo militari, bacchetta di caricamento incernierata (di antica sostituzione), batteria marcata 1867/BIRMINGHAM, sulla codetta la sigla EIG (East India Government) sotto corona, cassa in legno di quercia con fornimenti in ottone ed anello in ferro per il correggiolo, nel complesso in buono stato di conservazione, in dotazione ai reparti di cavalleria del Vicereame dellIndia, interessante L. 36 cm. Stima: 500-800 588
587

PISTOLA DA CAVALLERIA MOD. 1844


Austria, XIX Sec. canna in ferro con tubetto porta fulminante avvitato sul lato destro, sullopposto visibile punzone con lanno di fabbricazione 1852; batteria sistema Augustin, marcata sulla cartella con aquila asburgica ed anno di produzione 1852; cassa in noce con regolamentari fornimenti in ferro e ottone, il calciolo portante campanella per il correggiolo; meccanicamente in ordine ed in ottimo stato di conservazione, con normali segni duso e gradevole patina depoca; rara cos completa e in ordine L. 42 cm. Stima: 1.400-2.000

588

141

Von Morenberg - Asta 35


593

PISTOLA DA CAVALLERIA
Stati Tedeschi, XVIII Sec. canna in ferro a due ordini, corredata di piccolo mirino in ottone saldato presso il vivo di volata; batteria arcaica (perfettamente compatibile ma probabilmente associata, lo scasso non corrisponde perfettamente al prolo della cartella), impiegante cane conformato a collo di cigno e scodellino privo di briglia alla martellina; cassa in noce (piccoli restauri) con fornimenti di ferro, la controcartella corredata di breve gancio da cintura trattenuto da rivetto; bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 47,5 cm. Stima: 800-1.000 594

595

589

591

PISTOLA A LUMINELLO
Europa, XIX Sec. canna con bacchetta incernierata; batteria a molla avanti; cassa in legno con fornimenti dottone, sul anco sinistro gancio da cintura in ferro tenuto da due viti; fortemente usata, comunque in condizioni abbastanza buone L. 42 cm. Stima: 250-350 590

PISTOLA MILITARE A LUMINELLO


Belgio, XIX Sec. canna tonda portante sulla camera di scoppio punzone del Banco Prova di Liegi, batteria trasformata dalla pietra con elegante cane di tipologia germanica o elvetica; cassa in noce con fornimenti in ottone e bacchetta di caricamento in ferro; arma ripulita con cura e complessivamente in condizioni molto buone, probabilmente destinata a qualche piccolo Stato tedesco o allarmamento di Truppe Cantonali svizzere; interessante L. 32 cm. Stima: 300-450 592

PISTOLA A LUMINELLO RIDOTTA


Napoli, XIX Sec. canna trasformata dalla pietra focaia; batteria ridotta, sulla cartella punzone a toppa della Real Fabbrica; cassa in legno con fornimenti dottone; bacchetta in ferro (di modero reintegro); in condizioni discrete L. 35 cm. Stima: 250-350 595

PISTOLA MILITARE A LUMINELLO


Wrttenberg, XIX Sec. canna a due ordini ottagonale e tonda, batteria a molla indietro punzonata Knigl Wrt. Fabrik, calciatura in legno di noce completa di fornimenti regolamentari in ferro in ottimo stato di conservazione, non comune L. 36,5 cm. Stima: 700-1.000

PISTOLA DA REGIA MARINERIA


RIDOTTA

PISTOLA A LUMINELLO MOD. 1822T


Francia, XIX Sec. canna ridotta dalla pietra focaia, batteria trasformata, cassa in noce con fornimenti dottone e bacchetta di caricamento in ferro, fortemente ripulita ed in condizioni abbastanza buone L. 33,5 cm. Stima: 500-700

Piemonte, XIX Sec. rara pistola da Marina, trasformata per impiego civile tramite eliminazione della bacchetta incernierata e del gancio laterale da cintura ed accorciamento del fusto della cassa; la batteria, ridotta darsenale a luminello, marcata sulla cartella Fabb.A R.A/in Torino; completa dei regolamentari fornimenti in ottone; in buone condizioni salvo quanto esposto; interessante e meritevole di adeguato restauro L. 35 cm. Stima: 500-800

142

Von Morenberg - Asta 35


596

PISTOLA MOD. 1844 RIDOTTA PER ARTIGLIERIA E CAVALLERIA


Piemonte, XIX Sec. canna trasformata dalla pietra focaia, portante impressa data della modica 1848; batteria ridotta, rmata sulla cartella Fabb.A R.A/in Torino; cassa in noce con fornimenti di ferro; accuratamente ripulita ed in buone condizioni generali; non comune ed interessante L. 33,5 cm. Stima: 480-700
596

597

RIVOLTELLA MOD. 1889


Italia, XIX Sec. modello per Ufciali, con grilletto sso e ponticello, la meccanica corredata di dispositivo Abadie per lavanzamento del tamburo; sul anco sinistro del castello ben visibile marchio dellArsenale di Brescia; la cresta del cane portante tracce di antica riparazione, manca la campanella del correggiolo; altrimenti in ottime condizioni meccaniche ed estetiche, con brunitura originale in buona parte conservata L. 23 cm. Stima: 150-250
597

598

PISTOLA MILITARE A LUMINELLO RIDOTTA


Italia, XIX Sec. conversione dalla pistola napoletana tipo Anno XIII, effettuata dopo lannessione di Napoli al Regno dItalia; tali armi furono prevalentemente distribuite alle Unit Montate della Guardia Nazionale Meridionale; canna tonda trasformata dalla pietra, batteria anchessa ridotta impiegante il cane di tipologia piemontese, sulla cartella ancora leggibile la rma della Manifattura di Napoli, cassa in legno di noce con fornimenti dottone e ferro sui quali si notano gli antichi punzoni dei Controllori Militari borbonici, bacchetta di caricamento in ferro; arma fortemente ripulita, presenti sulle superci metalliche camole superciali diffuse, comunque in condizioni nel complesso abbastanza buone e di interessante tipologia L. 36,5 cm. Stima: 300-400

599

599

REVOLVER MONTENEGRINO TIPO GASSER


Montenegro, XIX Sec. revolver di produzione belga su modello Gasser 1871, marcato sulla volata della canna Vero Montenegro, il tamburo punzonato con timbri del Banco Prova di Liegi del periodo; inciso a orami su telaio e cilindro; guancette dellimpugnatura in osso (mancanze alla destra); in condizioni nel complesso buone L. 29 cm. Stima: 100-150

143

Von Morenberg - Asta 35

FIASCHE DA POLVERE E ACCESSORI


600 603

RARO PROVA POLVERE A LUMINELLO


Europa, XIX Sec. tipo Box Lock, la camera di scoppio chiusa da sportello a cremagliera portante incisa scala graduata e contrastata da robusta molla a lamina, sbloccabile per il caricamento tramite leva imperniata sul anco sinistro; impugnatura in noce con piccolo vano porta capsule accessibile tramite sportellino incernierato al calciolo in ferro; in buone condizioni con bella patina antica; interessante L. 13,5 cm. Stima: 400-600 601

FIASCHETTA DA POLVERINO
Germania, XVII/XVIII Sec. in legno tornito, apparentemente in unico pezzo scavato al suo interno, corredata di beccuccio dosatore in legno, montato a vite e guarnito di interruttore di usso in ottone caricato da molla a lamina; corredata di anelli in ferro per il correggiolo; in buone condizioni con bella patina antica; molto interessante H. 10 cm. Stima: 200-300

CHIAVE QUADRUPLA PER BATTERIA A RUOTA


Brescia, XVII Sec. in ferro, il corpo elegantemente tornito a balaustro e portante al centro anello con campanella per il correggiolo; la testa a martello forata per il caricamento di ruote ed adattabile a fusti di quattro diverse misure; dal lato opposto, appiglio di manovra piacevolmente messo a giorno al traforo, terminante con breve lama di cacciavite; in buone condizioni con bella patina antica; di rara ed interessante tipologia L. 20,5 cm. Stima: 400-600 602

BORSA DA CACCIA
Italia, XIX sec. cucita a mano in pelle di vacchetta con fodera interna di tela grezza, prolata con frange in lo gialle e rosse, completa di tracolla di cuoio marrone con bbia dottone, in buone condizioni con segni duso Stima: 150-200

600

601

603

144

Von Morenberg - Asta 35

607

608

604

607

609

FIASCA DA PIOMBO
Gran Bretagna, XIX Sec. corpo in cuoio bruno con dosatore in ottone dotato di interruttore di usso a pulsante (molla antagonista mancante); marcato dal fabbricante Dixon & Sons; in buone condizioni L. 18 cm. Stima: 60-100 605

LOTTO DI DUE FIASCHE DA POLVERE


Francia, XIX Sec. asca in spessa lamiera di rame, dallinusuale conformazione geometrica a sezione ottagonale; dotata di beccuccio dosatore regolabile con interruttore di usso caricato da molla a spirale; assieme, grande asca in rame, sbalzata su entrambi i anchi con gura di fagiano e volute, completa di beccuccio dosatore con coperchietto ad incastro; entrambe in buone condizioni con segni duso e giusta patina depoca L. 17 e 24 cm. Stima: 200-300 608

DUE FIASCHE DA PIOMBO IN CUOIO


Gran Bretagna, XIX Sec. entrambe in cuoio bruno, complete di erogatori in ottone chiusi da interruttori di usso a pulsante, caricati da molla a V; in buone condizioni con gradevole patina depoca L. 23 e 22 cm. Stima: 200-300 610

FIASCA DA POLVERE
Francia, XIX Sec. corpo in rame, sbalzato a motivo di fagiano e volute su entrambi i lati, completo di beccuccio dosatore regolabile in ottone con interruttore di usso comandato da pulsante caricato da molla a spirale; in buone condizioni; di grande, inusuale dimensione L. 25 cm. Stima: 120-180 606

DUE FIASCHE DA POLVERE


asca in rame stampato a soggetti venatori, con beccuccio dosatore completo di interruttore di usso a pulsante; assieme, altra asca in ottone stampato, con beccuccio dosatore chiuso da tappo a pressione, completa di correggiolo in lo; linsieme in buone condizioni L. 16 e 20 cm. Stima: 100-150 611

DUE FIASCHETTE DA POLVERE


Gran Bretagna, XIX Sec. tipiche aschette in rame stampato, con dosatori regolabili in ottone dotati di interruttore di usso a molla, comunemente associate alle cassette contenenti pistole o revolvers ad avancarica; entrambe in buone condizioni, con normali segni duso e patina depoca L. 11 e 10,5 cm. Stima: 200-300

DUE FIASCHE DA POLVERE


Gran Bretagna, XIX Sec. asca con corpo in rame stampato con beccuccio dosatore regolabile ed interruttore di usso a pressione, marcata dal fabbricante W.Bartram; assieme, altra asca in rame stampato con beccuccio dosatore regolabile ed interruttore di usso a molla; in buone condizioni con onesta patina depoca L. 21 e 16 cm. Stima: 160-260

FIASCA DA POLVERE
Gran Bretagna, XIX Sec. corpo in rame brunito con dosatore regolabile in ottone dotato di interruttore di usso a pulsante(mancante di molla antagonista); in buone condizioni con patina e segni duso L. 22 cm. Stima: 70-100

145

Von Morenberg - Asta 35


612 616

DUE FIASCHETTE
DA POLVERE IN LEGNO

LOTTO DI DUE FIASCHE DA POLVERE


Europa, XIX Sec. usate per lo stivaggio di polvere da sparo, in ferro stagnato con tappo metallico a vite, la pi grande corredata di maniglia di trasporto; in patina ed in buone condizioni Stima: 100-150 617

Italia Meridionale, XVIII/XIX Sec. asca in legno tornito, il corpo cilindrico dotato di beccuccio dosatore e di tappo a pressione, anchessi di legno; altra aschetta, il corpo conformato a pera chiuso da coperchio a vite, sormontato da beccuccio dosatore tornito a balaustro, completo di tappo a pressione; linsieme in buone condizioni con onesta patina depoca; di non comune tipologia ed interessanti Stima: 150-200 613

CHIAVE SVITA CANNE


Europa, XIX Sec. per allentare canna di pistola a semiretrocarica, tutta in ferro, con asticella di manovra sormontata da anello con risalto interno, adeguata a canna cilindrica; in buone condizioni; raro accessorio Stima: 70-100 618
617

DUE CORNI DA POLVERE


Italia, XIX Sec. due corni da polvere in corno di vacca pressato, completi dei fondelli e dei tappi di chiusura a pressione, in buone condizioni L. 14 e 18 cm. Stima: 100-120 614

LOTTO DI ACCESSORI
PER ARMI AD AVANCARICA

619

LOTTO DI DUE FIASCHETTE MODERNE


Italia, XX Sec. repliche di aschette da polvere per revolvers ad avancarica, in ottime condizioni L. 12 e 11 cm. Stima: 50-80 615

Italia, XIX Sec. uno svitaluminelli in ferro con impugnatura di legno; due innesca luminelli in ottone; tre dosatori regolabili in ottone, con impugnature di legno tornito Stima: 140-220

ATTREZZO MULTIPLO E CAVASTRACCI


MILITARE

Europa, XIX Sec. attrezzo svita luminelli, portante imperniati sui anchi due lame di cacciavite ed uno stura foconi; assieme, cavastracci in ferro, da avvitarsi sulla testa della bacchetta; tutto in buone condizioni Stima: 80-120

LOTTO DI SEI FIASCHE DA PIOMBO


Italia, XIX Sec. asca in cuoio con dosatore in osso tornito; asca in cuoio con dosatore e tappo a pressione in lamiera di ferro; asca in cuoio con dosatore di corno tornito; tre asche in pelle scamosciata con dosatori dottone dotati di coperchi a pressione; linsieme in buone condizioni con segni duso Stima: 120-200

618

146

Von Morenberg - Asta 35

621

623

620

624

FONDIPALLE
Europa, XIX Sec. in ferro, per la produzione di palle sferiche di grosso calibro; in buone condizioni Stima: 100-150 621

PARTICOLARE CORNO DA POLVERE


Europa, XIX Sec. corpo in corno di vacca pressato, chiuso da tappo in lamiera dottone e dotato di anelli per il correggiolo; completo di elaborato dosatore in bronzo, ribaltabile per interrompere il usso, dotato di regolatore di quantit e vetrato al centro per controllarne visivamente il riempimento; in ordine ed in buone condizioni con segni duso e normale patina depoca; tipologia inusuale ed interessante L. 30 cm. Stima: 150-250 625

ARMI DISATTIVATE E ACCESSORI


627

FONDINA PER GRANDE PISTOLA


AUTOMATICA

DUE CAPSULATORI
Europa, XIX Sec. il primo in ottone con coperchio incernierato, completo della piccola manovella esterna di armamento e della molla spirale interna; funzionante ed in buone condizioni; raro accessorio; assieme, altro distributore di capsule, in ottone, di pi grande dimensione e forse di impiego militare, con coperchio a vite, mancante della molla spirale interna Stima: 100-150 622

Europa, XX Sec. in cuoio bruno, con passante posteriore per il cinturone, in ottime condizioni Stima: 50-80 628

LOTTO DI 5 FONDINE
Italia, XX Sec. due fondine in tela per Beretta mod. 1934, tre fondine in cuoio per piccole pistole semiautomatiche tipo Beretta 1919 o assimilabili Stima: 30-50 629

ORLATRICE A SPILLO PER CARTUCCE


Italia, ne XIX Sec. in ferro, con impugnature di legno tornito; in buone condizioni, con segni duso e patina del tempo Stima: 70-100 626

LOTTO DI DUE STRUMENTI


carica cartucce completo di morsa per il ssaggio al tavolo, marcato DIANA; dosa polvere in ottone con impugnatura in legno, ottimo stato Stima: 20-40 623

FONDINA ASCELLARE PER REVOLVER COLT PYTHON


Stati Uniti, XX Sec. per revolver con canna da 6, prodotta dalla Vega Holster, in ottime condizioni Stima: 100-150 630

LOTTO DI DUE ORLATRICI


DA RICARICA

LOTTO DI TRE PORTALUMINELLI PI


UN BECCO DA FIASCA DA POLVERE

Europa, XIX Sec. tre distributori di luminelli, di varie forme e misure (mancanti delle molle interne); assieme, tappo dosatore per asca da polvere Stima: 150-250

Europa, ne XIX Sec. in ferro con impugnature in legno ebanizzato, impiegate per la ricarica delle cartucce da caccia; in buone condizioni Stima: 30-50

FONDINA PER PISTOLA LAHTI HUSQVARNA


Svezia, II G.M. in cuoio nero, con agganci metallici posteriori, in buone condizioni con segni duso Stima: 50-80

147

S E S S I O N E II

Von Morenberg - Asta 35

631

632

633

634

ORDINI E DECORAZIONI
631 633

ORDINE NENE HEROINE


Albania, XX Sec. classe unica, metallo argentato, dorato e smalti, barretta con scritta Nene Heroine (Madre degli Eroi), fu concessa dal 2 Ottobre 1955, al verso spilla, non comune Stima: 100-200 632

ORDINE DELLA STELLA PARTIGIANA YLLI PARTIZAN


Albania, XX Sec. III classe, metallo e smalto rosso, venne istituita il 9 luglio del 1945, chiari segni che stata a lungo indossata, smalto perfetto, vite in ottone al verso, non comune Stima: 80-120 634

ORDINE DEL LAVORO URDHRI I PUNS


Albania, XX Sec. II classe tipo 2, 3^ variante, metallo argentato, spilla al verso, venne istituita il 13 ottobre del 1945, per premiare leccellenza nella costruzione del socialismo; non comune Stima: 60-120

ORDINE DI SKANDERBEG URDHRI I SKNDERBEUT


Albania, XX Sec. II classe tipo 2, 1^ variante, metallo argentato e dorato, smalto rosso, spilla al verso, venne istituita il 13 ottobre del 1945, a ricordo del patriota Gjergj Kastrioti, conosciuto con il suo nome ottomano di Skanderbeg, rara Stima: 160-250

149

Von Morenberg - Asta 35

635

636

635

636

638

IMPORTANTE LOTTO DI TRE ORDINI


IN SCATOLA

COMMENDA DELLORDINE DI LEOPOLDO II


Belgio, inizio XX Sec. in argento dorato e smalti, completo di cravatta in seta nera/azzurra e della sua scatola rivestita di marocchino azzurro; in buone condizioni con lievi segni duso e gradevole patina depoca Stima: 200-250 637

RARO DISTINTIVO DA PILOTA MILITARE


Baviera, I G.M. coniato in argento, di tipo leggero, cavo al verso, completo di spilla posteriore per lapprensione alluniforme, in buone condizioni, con segni duso e bella patina depoca; molto interessante Stima: 600-700

Austria Impero - Ordine della Corona Ferrea, Cavaliere di III classe, in metallo dorato traforato e con smalti, completo di nastro triangolare, contenuto nella scatola originale cremisi, allinterno stemma imperiale dorato, sul coperchio scritta in lettere dorate OESTERR. KAISERLICHER ORDEN DER EISERNEN KRONE - III. CLASSE; - SIGNUM LAUDIS in metallo dorato, completo di nastro triangolare, contenuto nella scatola originale rossa della ditta Zimbler di cui apprezzabile lo stemma dorato allinterno della scatola, sul coperchio scritta in lettere dorate Bronzene Miltrverdienstedaille; - Croce per servizio militare con Kriegsdekoration, in metallo argentato e smalti policromi, completa di nastro triangolare, contenuta nella scatola originale cremisi, allinterno marchio dorato del fabbricante V. Meyers Shne, sul coperchio scritta in lettere dorate MILITR VERDIENSTKREUZ e le lettere K.D.. Tutte le onoricenze posseggono le scatole originali e sono in eccellente stato di conservazione. Stima: 400-600

MEDAGLIA DMITAR ZVONIMIR


Croazia, II G.M. coniata in metallo bianco, portante al recto prolo del Re, al verso stemma degli Ustasha croati e legenda al bordo; completa di nastrino triangolare rosso e celeste; in buone condizioni Stima: 80-140

638

150

Von Morenberg - Asta 35

639

640

641

639

641

643

RARO DISTINTIVO DA PILOTA MILITARE


Prussia, I G.M. coniato in argento, punzonato con esposizione del titolo, il globo sferico crociato sormontante la corona riportato per saldatura; del tipo leggero, cavo al verso; completo di spilla posteriore per lapprensione alluniforme; in buone condizioni con normali segni duso e bella patina depoca; molto interessante Stima: 600-800 640

RARO DISTINTIVO DA PILOTA DI MARINA


Prussia, I G.M. coniato in argento nito con doratura, al verso punzone con esposizione del titolo; di elaborata costruzione scatolata, cavo al suo interno; si nota presso la base dello spillo singolo foro di sato per i gas sviluppantisi in fase di saldatura; completo di lungo spillo posteriore per lapprensione alluniforme; in buone condizioni con normali segni duso e giusta patina depoca; molto interessante Stima: 800-1.000 642

DISTINTIVO KANAL FLOTTILLE DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. coniato in ottone, rafgurante prolo della Gran Bretagna, rafgurazione di faro e di torpedine accompagnati da legenda Kanal Flottille: per il personale delle unit leggere impegnate nel pattugliamento della Manica; completo di spilla posteriore; in buone condizioni con segni duso; interessante Stima: 80-130

RARO DISTINTIVO DA PILOTA OSSERVATORE DI MARINA


Prussia, I G.M. coniato in argento, gi dorato, al verso punzoni tedeschi del periodo con esposizione del titolo, inseriti al centro di elaborata raggiera incisa sul fondello; di rafnata fattura scatolata, cavo al suo interno, si nota presso il vertice inferiore foro di sato per i gas di saldatura; completo di spilla posteriore per lapprensione alluniforme; in buone condizioni, con segni duso e bella patina depoca; molto interessante Stima: 800-1.000

SCIARPA DI ORDINE
Stati Tedeschi, XIX Sec. sciarpa in seta nei colori bianco/verde, in buone condizioni con normale patina duso Stima: 200-300

643

151

Von Morenberg - Asta 35

644

645

646

647

DISTINTIVO DA CARRISTA DELLA HEER


Germania, II G.M. di tipologia tarda, coniato in metallo di guerra grigio; completo di spilla posteriore; in buone condizioni Stima: 120-180
647 648

648

644

646

DISTINTIVO DA SMINAMENTO DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. coniato in metallo bianco con nitura dorata al serto; di accurata esecuzione, marcato al verso con sigla R.K. in rilievo; completo di spilla posteriore; in buone condizioni con gradevole patina duso Stima: 120-200 649

DISTINTIVO DA ASSALTO GENERALE


Germania, II G.M. in metallo stampato ed argentato; tipo leggero, cavo al verso; completo di spilla posteriore per lapprensione alluniforme; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso; interessante Stima: 120-200 645

DISTINTIVO DA CARRISTA DELLA HEER


Germania, II G.M. tipologia tarda, coniato in povero metallo di guerra gi argentato (permangono minute tracce della nitura originale), marcato al verso dal fabbricante; mancante della spilla posteriore, ne mantiene lattacco a cerniera ed il gancio di ssaggio Stima: 100-150

DISTINTIVO DA ASSALTO DI FANTERIA


Germania, II G.M. coniato in metallo di guerra, del tipo pieno, marcato al verso con sigla W.H. in rilievo; completo di spilla posteriore; in buone condizioni con onesta patina depoca Stima: 80-130

DISTINTIVO PER ARTIGLIERIA DA COSTA DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. di produzione tarda, coniato in metallo di guerra nito con vernice dorata, marcato al verso a rilievo S.H.u.Co.; completo di spilla posteriore; in buone condizioni con normale patina duso Stima: 120-200

152

Von Morenberg - Asta 35

649

650

651

650

652

DISTINTIVO PER ASSALTO DI FANTERIA


Germania, II G.M. tipologia tarda, coniato in metallo povero nito con argentatura; al verso sigla di fabbricante 3 in rilievo; completo di spilla posteriore per lapprensione alluniforme; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso Stima: 80-130 651

DISTINTIVO PER LARTIGLIERIA CONTRAEREA DELLA HEER


Germania, II G.M. coniato in metallo di guerra con nitura argentata, marcato al verso con sigla a rilievo W.H. Wien, corrispondente al fabbricante Wilhem Hobacher; completo di spilla posteriore; in buone condizioni Stima: 170-250 653 654

652

DISTINTIVO PER COMBATTIMENTI A TERRA DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. tipologia tarda, coniato in metallo di guerra grigiastro; completo di spilla posteriore; in buone condizioni con bella patina duso Stima: 120-200

DISTINTIVO PER SERVIZIO DI SMINAMENTO DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. tipologia tarda, coniata in povero metallo di guerra; pesantemente ossidato e pressoch privo della nitura originale; completo di spilla posteriore, al verso grafto a mano nome delloriginario possessore Harschmann Stima: 100-150

LOTTO DI NOVE BARRETTE


CON NASTRINI

Germania, II G.M. barrette metalliche con spilla posteriore per lapprensione alluniforme, corredate di nastrini per decorazioni al Valore e Merito e Campagne Militari; in buone condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca Stima: 160-220

153

Von Morenberg - Asta 35

655

656

657

658

659

660

655

657

659

LOTTO DI TRE BARRETTE


CON NASTRINI

RICONFERMA DELLA CROCE DI FERRO DI I CLASSE


Germania, II G.M. in argento, completo di spilla posteriore marcata con punzone del titolo; in buone condizioni Stima: 100-150 658

DISTINTIVO DA ASSALTO GENERALE


Germania, II G.M. coniato in metallo di guerra, del tipo semicavo al verso, marcato con sigla del fabbricante JFS in rilievo iscritta in quadrato; completa di spilla posteriore, la cerniera ed il gancio di ritegno assicurati nella loro sede da rivetti ribaditi; in buone condizioni Stima: 130-200 660

Germania, II G.M. tre barrette con nastrini di decorazioni; montati su supporti metallici dotati di spille posteriori per lapprensione alluniforme; in buone condizioni con segni duso ed onesta patina depoca Stima: 150-200 656

SERIE DEI TRE DISTINTIVI DA FERITO


Germania, II G.M. tipo in oro (metallo dorato), con spilla piatta e sagomata a forma di bottiglia di coca cola, marcato a rilievo L/14; tipo in argento (metallo argentato), completo di spilla posteriore; tipo in ferro (metallo brunito o verniciato nero), modello in metallo leggero stampato, cavo al verso, corredato di spilla posteriore; tutti in buone condizioni con segni duso ed onesta patina depoca; lotto interessante Stima: 150-250

NASTRO PER CROCE DI CAVALIERE PI NASTRINI DELLA CROCE DI FERRO


Germania, II G.M. una sezione di nastro da croce di Cavaliere della Croce di Ferro; inoltre, sei nastrini per Croce di Ferro di Seconda Classe; elementi originali in spessa seta cordonata, preziosi per reintegri Stima: 150-250

BARRETTA TRANSPORT UND LUFTLANDEFLIEGER


Germania, III Reich per personale della Luftwaffe, classe argento, per personale dellAviazione addetto ai trasporti, completa di spilla al verso, senza marchio del produttore Stima: 200-300

154

Von Morenberg - Asta 35

661

662

663

664

665

666

661

663

665

BARRETTA PER GLI U-BOOT


Germania, III Reich in zinco color bronzo, per personale dei sottomarini distintosi sia per il coraggio in azione sia per il numero di missioni compiute, classe bronzo, completa di spilla al verso con il marchio del produttore ENTWURF PEEKHAUS ed AUSF. SCHWERIN BERLIN, qualche piccolo segno di reazione dello zinco, in buone condizioni Stima: 200-300 662

DISTINTIVO DA FERITO DELLA LEGIONE CONDOR


Germania, III Reich in metallo argentato di buona qualit, traforato e concavo, completo di spilla al verso, senza marchio del produttore Stima: 120-180 664

DISTINTIVO DA PILOTA DEL NSFK


Germania, III Reich raro distintivo NSFK-Motorugzeugfhrerabzeichen 2. Form da pilota di velivoli a motore del Corpo nazionalsocialista del volo, coniato in metallo argentato, al verso spilla orizzontale, marchio del fabbricante GES.GESCH. 22639, istituito il 1 maggio 1939 dal NSFK Korpsfhrer Christiansen per sostituire la prima versione del distintivo, che era in stoffa Stima: 500-800 666

DISTINTIVO DA OSSERVATORE DI PALLONI AEROSTATICI


Germania, III Reich Ballonbeobachter Abzeichen della Wehrmacht, questo distintivo tra i pi rari della seconda Guerra Mondiale, si conoscono pochissime concessioni, cavo, coniato in metallo bronzeo leggermente ossidato in basso, al verso spilla verticale, leggeri segni duso Stima: 1.000-1.500

DISTINTIVO DEUTSCHE AKADEMIE DER LUFTFAHRFORSCHUNG


Germania, III Reich distintivo coniato classe argento per un membro onorario dellAccademia di ricerche Aeronautiche, pendente da una spilla lavorata a torciglione, al verso punzonata LN1790 per indicare il fabbricante Lauer, ditta fondata a Norimberga nel 1790, non comune Stima: 600-800

DISTINTIVO DA SOMMERGIBILISTA
Germania, III Reich in lega di zinco, doratura quasi totalmente assente, al verso spilla con fermaglio rotto, marchiato al centro con le lettere GWL in un cerchio, ossidazioni, in discreto stato Stima: 100-200

155

Von Morenberg - Asta 35

667

670

674

667

670

672

DISTINTIVO PER I BARCHINI DASSALTO


Germania, III Reich del II modello, in metallo dorato ed argentato, al verso spilla ed in rilievo marchio del fabbricante FEC.W.E.PEEKHAUS BERLIN E AUSF.SCHWERIN BERLIN 68, qualche segno duso, in buono stato, non comune Stima: 180-250 668

LOTTO DI DISTINTIVI DELLA KRIEGSMARINE


Germania, III Reich distintivo dei forzatori del blocco Blockadebrecher in metallo di guerra, al verso con spilla verticale e marchio a rilievo del fabbricante Otto Placzek di Berlino, diverse piccole ossidazioni; distintivo in alluminio con veliero e scritta in rilievo SEE FAHRT IST NOT; inoltre fascetta per il copricapo da truppa della Marina da Guerra con ricamo BeVo. giallo su fondo blu scuro SEGELSCHULSCHIFFE ALBERT LEO SCHLAGETER (Nave Scuola Albert Leo Schlageter). Lotto interessante Stima: 120-200 671

MEDAGLIA DELLA POLIZEI


Germania, III Reich III classe per 8 anni di servizio, in metallo argentato, completa di nastro e spilla Stima: 50-100 673

MEDAGLIA PER LE OLIMPIADI


Germania, III Reich II classe, in ricordo del servizio reso durante le Olimpiadi di Berlino nel 1936, in metallo argentato, senza nastro Stima: 50-100 674

DISTINTIVO PER IL COMBATTIMENTO


RAVVICINATO

Germania, III Reich classe argento per 25 giorni di combattimento corpo a corpo, al verso spilla e marchio del fabbricante a sinistra del centro quadrato in ferro FEC.W.E. - PEEKHAUS - BERLIN e sulla destra AUSF. - A.G.M.u.K -GABLONZ, leggeri segni di ossidazione, buono stato Stima: 100-150 669

ORDINE DELLAQUILA TEDESCA LOTTO DI MEDAGLIE E DISTINTIVI


Germania, III Reich distintivo per Schtzen con aquila tirolese e scritta incisa 3. BUNDESTURNGEST 1939 IN INNSBRUCK, realizzato in Kriegsmetall color bronzo, incollato su stoffa ovale di stoffa verde scuro, discrete condizioni; distintivo del 1 maggio 1936, alluminio con spilla al verso e marchio del produttore OCHS & BONN - HANAU; distintivo da uniforme dei veterani, al verso con spilla e marchio; medaglia per 18 di servizio nella Wehrmacht (replica, senza nastro) medaglia per la linea Sigfrido (senza nastro); medaglia per la Croce di Servizio in Guerra (KVK) completa di nastro Stima: 60-150 Germania, III Reich IV classe con spade, argento dorato e smalti bianchi, modello con spade di 50 mm., al verso dorata con spilla e punzone 21 come identicazione del produttore, la celebre ditta GODET di Berlino, e titolo dellargento 900, ottimo stato di conservazione Stima: 500-700 675

LOTTO DI 5 DISTINTIVI
Germania, III Reich coniati in varie leghe metalliche, patriottici e celebrativi, in altorilievo, tutti con spilla al verso Stima: 50-100

ORDINE DELLA CROCE DI FERRO


Germania, III Reich di II classe, magnetica, completa di nastro originale, qualche segno di ossidazione nella parte interna altrimenti in eccellenti condizioni Stima: 45-70

156

Von Morenberg - Asta 35

677

678

680

676

678

680

RARISSIMO CONIO
PER UN DISTINTIVO

RARISSIMO DISTINTIVO
DA COMBATTIMENTO DEL

GAU

MEDAGLIA DARGENTO AL VALOR MILITARE


Italia, I G.M. probabile copia portativa o sostitutiva di medaglia della Regia Zecca; coniata in argento, di buona fattura, porta al verso bella legenda di assegnazione incisa a mano in eleganti caratteri di gusto Liberty Cap.Le M. Carini/174a Sez. Bombarde/Macedonia Serba/9-3-918; completa di nastrino in seta cordonata azzurra; in buone condizioni con gradevole patina depoca Stima: 100-150 681

Germania, III Reich della ditta JUNKER di Berlino, eccezionale qualit nella scultura, cilindro in acciaio di piccolo formato, oggetto molto interessante e degno di appartenere ad unimportante collezione di distintivi Stima: 170-250 677

WARTHELAND
Germania, III Reich Ehrenzeichen fr Verdienste in Volkstumkampf miniatura dargento dorato e smalti con spilla al verso dellintrovabile distintivo creato per i pi valorosi combattenti della regione del Wartheland nellultimo inverno della seconda guerra mondiale, conferito a poche persone Stima: 400-600 679

RARISSIMO CONIO
PER UN DISTINTIVO

Germania, III Reich per il TAG DER ARBEIT del 1935 della ditta Peter Wilhelm Heb di Ludenscheid, eccezionale qualit nella scultura, cilindro in acciaio (ossidazioni), completano il lotto il distintivo in alluminio originale con al verso spilla e marchio della fabbrica. Oggetto molto interessante e raro, insieme degno di appartenere ad unimportante collezione di distintivi Stima: 200-300

ORDINE DEL SOL LEVANTE


Giappone, inizio XX Sec. Ordine del Sol Levante, di VIII Classe, in argento; completo di nastro originale in seta bianca/rossa e della sua scatola di legno laccato; in ottime condizioni Stima: 100-150

MEDAGLIA INTERALLEATA
CON DIPLOMA E DUE OPUSCOLI

Italia, I G.M. medaglia interalleata, accompagnata dal diploma intestato al Soldato Cima Luigi di Albino; assieme, due opuscoli di propaganda della Grande Guerra Stima: 80-120

679

157

Von Morenberg - Asta 35


685

LOTTO DI CROCI AL VALOR MILITARE ED AL MERITO


Italia, XX Sec. tre croci al Valor militare, epoca Regno, complete di nastri azzurri; assieme, due Croci al merito di Guerra, epoca Repubblica Italiana, complete di nastri bianchi e celesti Stima: 100-150 686

LOTTO DI SEI MEDAGLIE


Italia, XX Sec. Croce al Merito di Guerra con nastro; medaglia per Volontario di guerra con nastro; medaglia per guerra italo/etiopica con nastro; medaglia interalleata con nastro; medaglia per gare di tiro del Regio Esercito; medaglia commemorativa per reduci istriani del 1947 Stima: 100-150 687

ORDINE DELLA REPUBBLICA ITALIANA


682
689

LOTTO DI TRE COPIE PORTATIVE DEL BRONZO AL V.M.


Italia, I/II G.M. due copie portative, di ottima qualit, corredate di nastro azzurro, in bella patina ed ottime condizioni; assieme copia per labaro di Associazione dArma, grossolana imitazione del modello originale, ancora conservata nella bustina originale in carta del fabbricante Bomisa di Milano Stima: 100-140 683

Italia, XX Sec. croce di Cavaliere, in argento e smalti, completa del suo nastro in seta verde/rossa e di scatola originale rivestita di marocchino verde; in ottime condizioni Stima: 60-100 688

SCATOLA IN ARGENTO CON INSEGNA


Italia o Persia, prima met XX Sec. scatola porta sigari in argento, la maniglia del coperchio incernierato punzonata con marchi italiani del titolo; porta applicata placca in argento e smalti riproducente con fedelt lOrdine persiano del Sole e del Leone; probabile oggetto da regalo fra Diplomatici; in buone condizioni con normali segni duso; molto inusuale e decorativo Stima: 300-400 689

MEDAGLIA PER LE MADRI PROLIFICHE


Italia, Ventennio coniata in alluminio, completa di lungo nastro originale guarnito di otto occhi metallici, per altrettanti gli; in ottime condizioni con gradevole patina depoca Stima: 50-80 684

MEDAGLIA DI BRONZO AL V.M. CON DIPLOMA


Italia, I G.M. marcata a rilievo con Z coronata FG ed incisa depoca al verso; completa di nastro originale in seta azzurra; accompagnata dal diploma di assegnazione, datato 02 maggio 1917; concessa al Sergente di Artiglieria Alberto Borelli per leroico contegno tenuto sul campo di Planina il giorno 11 novembre 1915; linsieme contenuto in cornice depoca di legno e pastiglia dorata (alcune mancanze), lavorata a motivo di foglie dalloro; molto interessante Stima: 350-500

LOTTO DI 3 MEDAGLIE
Italia, XIX/XX Sec. croce di Cavaliere di S. Maurizio e Lazzaro, in metallo dorato e smalti, completa di nastro in seta verde; croce di Cavaliere della Corona dItalia, in metallo dorato e smalti, completa di nastro in seta rossa e bianca; decorazione militare francese Valeur et Discipline in metallo e smalto, completa di nastro in seta gialla e verde; linsieme in buone condizioni Stima: 100-150

158

Von Morenberg - Asta 35

690

691

694

690

692

ORDINE DELLA CORONA DITALIA


Italia, inizio XX Sec. set da Cavaliere, la croce in argento dorato e smalti accompagnata dalla miniatura per uniforme da sera e dal bottone per labito civile; linsieme conservato nella scatola originale, foderata di velluto avana e rivestita di marocchino marrone con impressioni in oro; in buone condizioni con lievi segni duso e bella patina depoca Stima: 100-150 691

LOTTO DI SEI MEDAGLIE


Italia, XX Sec. croce al Merito di Guerra, medaglia per lUnit dItalia, medaglia per lUnit dItalia 1848-1918, medaglia interalleata, medaglia per Guerra Italo Turca in metallo argentato, medaglia Libia in metallo argentato; tutte complete dei nastri originali Stima: 120-200 693

ONOREFICENZA AI MERITI DI LAVORO


Russia, I G.M. distintivo in metallo dorato, sormontato da aquila zarista, sul serto di foglie di alloro e quercia simboli di varie Arti e Mestieri; al centro, su base in smalto, monogramma dello Zar Nicola II (Nikolaj Aleksandrovic II); al verso, attacco discoidale a vite di apprensione allabito; in buone condizioni con segni duso e patina depoca Stima: 350-400 694

ORDINE DI SAN MAURIZIO E LAZZARO


Italia, inizio XX Sec. set da Cavaliere, con croce in argento dorato e smalti completa di nastro in seta verde, accompagnata da miniatura per uniforme da sera e bottone per abito civile; il tutto conservato nella scatola originale rivestita di marocchino verde e portante sul coperchio iniziali VE coronate impresse in oro; in ottime condizioni Stima: 200-300

ORDINE DI SAN SABA


Serbia, ne XIX Sec. in argento, metallo dorato e smalti, completo di nastro e scatola originali; in buone condizioni con onesta patina depoca Stima: 200-300

159

Von Morenberg - Asta 35

695

696

697

695

696

697

ORDINE DI ISABELLA LA CATTOLICA


Spagna, ne XIX Sec. in argento dorato e smalti, completo di nastro originale in seta bianca/gialla; in buone condizioni con gradevole patina depoca Stima: 150-200

COMMENDA DELLORDINE DI SAN SILVESTRO


Stato della Chiesa, XX Sec. metallo dorato e smalti policromi, lungo nastro da collo, nella scatola originale; allinterno completo della rosetta per giacca civile e della miniatura con nastrino Stima: 250-350

ORDINE DI SAN GREGORIO MAGNO


Stato della Chiesa, XX Sec. Croce di Commendatore in metallo dorato e smalti, completo di cravatta in seta rossa/gialla e di scatola originale rivestita di marocchino rosso e marcata dal fabbricante Tanfani & Bertarelli Roma; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 200-250

160

Von Morenberg - Asta 35

698

699

700

698

700

701

ORDINE DI SAN SILVESTRO


Stato della Chiesa, XX Sec. placca da Cavaliere o Commendatore, in argento in parte dorato e smalti; al verso spilla di apprensione allabito; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 300-400 699

ORDINE EQUESTRE DEL CRISTO


Stato della Chiesa, XIX/XX Sec. grande placca in argento in parte dorato e smalti, al verso marca in rilievo del fabbricante portoghese Frederigo Da Costa di Lisbona; completo di spilla posteriore (manca il gancio di ritegno della stessa); di ne fattura ed in buone condizioni salvo quanto esposto; interessante. LOrdine, pur non ufcialmente abolito, non attualmente pi in vita: il suo ultimo insignito, Re Baldovino I del Belgio, deceduto nel 1993 Stima: 250-300

MOLTO NOBILE ORDINE DELLA CORONA DI THAILANDIA


Thailandia, XX Sec. in argento in parte dorato e smalti, completo della sua cravatta in seta policroma; in ottime condizioni, assai decorativo Stima: 150-200

COMMENDA DELLORDINE DI SAN GREGORIO MAGNO


Stato della Chiesa, inizio XX Sec. di ne fattura, in argento gi dorato e smalti, porta sul verso dellappiccagnolo marchio a rilievo del fabbricante Tanfani e Bertarelli; completo di cravatta in seta nei colori giallo/rosso; in buone condizioni con bella patina depoca Stima: 200-300

161

Von Morenberg - Asta 35

704

705

DISTINTIVI
702 704 706

LITZEN PER UFFICIALE DEL SERVIZIO AUTOMOBILISTICO E TRENO


Germania, 1936 rare mostrine per Ufciale del Servizio Automobilistico e Treno prebelliche, prima che il colore distintivo della Specialit mutasse dal marrone al celeste, nel 1938; accuratamente ricamate a mano in canottiglia dargento su sfondo verde cupo e prolate con waffenfarbe nocciola; in buone condizioni con segni duso ed onesta patina depoca; interessanti Stima: 50-80 703

CONTROSPALLINE DA MAGGIORE DEL SERVIZIO AUTOMOBILISTICO E TRENO DELLA HEER


Germania, II G.M. complesso intreccio a nodi runici di gallone in canottiglia argentata, poggiante su base di colore celeste, distintivo della Specialit nella Wehrmacht; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso ed onesta patina del tempo Stima: 100-150 705

COPPIA DI LITZEN DA UFFICIALE PI GALLONE


Germania, II G.M. mostrine in canottiglia dargento su sfondo arancione, per Ufciale della Feldgendarmerie della Wehrmacht, non comuni; mostrine in canottiglia dargento su sfondo giallo limone, per Ufciale delle Trasmissioni; doppio gallone a V tessuto in canottiglia dargento ed applicato a sfondo di lana feldgrau, per graduato di truppa dellEsercito; linsieme in buone condizioni con evidenti segni duso; lotto interessante Stima: 80-130 707

COPPIA DI CONTROSPALLINE DA UFFICIALE DELLA HEER


Germania, II G.M. in canottiglia su sottopanno rispettivamente blu e celeste, corredate di due stellette e di fregio di Specialit in metallo: per Capitano di Sanit e per Capitano della Sussistenza; in buone condizioni con evidenti segni duso ed onesta patina depoca; interessanti Stima: 120-220

AQUILA E GALLONE PER UNIFORME COLONIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. aquila da petto per uniforme coloniale, ricamata in lo su sfondo di tela kaki; assieme, doppio gallone a V per graduato, in nastro di velluto color argento opaco applicato a sfondo di tela kaki; linsieme in buone condizioni con segni duso Stima: 70-120

DUE COPPIE DI CONTROSPALLINE DA UFFICIALE


Germania, II G.M. controspalline in canottiglia argentata su sfondo carminio, per Sottotenente dei Reparti Nebbiogeni della Wehrmacht; controspalline in velluto color argento opaco su sfondo giallo, per Sottotenente del Personale Navigante e Paracadutisti della Luftwaffe; entrambe in buone condizioni con segni duso; interessanti Stima: 120-200

162

Von Morenberg - Asta 35

708

709

710

712

708

710

711

DUE COPPIE DI CONTROSPALLINE DELLA DIV. HERMANN GOERING


Germania, II G.M. due coppie di controspalline mobili da truppa, un paio in panno di lana e laltro in gabardina, entrambe prolate con waffenfarbe bianco; in buone condizioni con segni duso; non comuni Stima: 200-300 709

DUE COPPIE DI FREGI


PER SHIRMMTZE

DUE COPPIE DI FREGI


PER SHIRMMTZE

Germania, II G.M. aquila e serto con coccarda in metallo bianco stampato, per shirmmtze da Ufciale o Sottufciale della Wehrmacht; inoltre, aquila e serto in alluminio stampato per shirmmtze della Luftwaffe; linsieme in buone condizioni con segni duso; lotto prezioso per restauri Stima: 70-120

Germania, II G.M. serto ed aquila costituenti fregiatura per berretto da Ufciale o Sottufciale della Wehrmacht, in metallo bianco stampato; assieme, serto ed aquila in alluminio da berretto della Luftwaffe; linsieme in buone condizioni con normali segni duso, prezioso per restauri Stima: 70-120 712

DUE COPPIE DI CONTROSPALLINE PER UFFICIALE DELLA HEER


Germania, II G.M. controspalline in canottiglia argentata e due stellette in metallo dorato su sfondo rosso, per Capitano di Artiglieria; controspalline in canottiglia argentata su sfondo giallo oro, per Sottotenente di Cavalleria; entrambe le coppie in buone condizioni con segni duso Stima: 100-150

DUE PAIA DI CONTROSPALLINE DA UFFICIALE DELLA HEER


Germania, II G.M. entrambe per il grado di Sottotenente, in canottiglia dargento applicata su sottopanno verde erba e bianco, rispettivamente da Panzergrenadieren e Fanteria; in buone condizioni con evidenti segni duso e patina del tempo Stima: 120-220

163

Von Morenberg - Asta 35

716

717

718

713

716

718

DUE SERTI PER SHIRMMTZE


Germania, II G.M. raro serto con coccarda per berretto da Cappellano Militare, contrassegnato da piccola croce posante sopra i colori nazionali; accuratamente ricamato a mano in canottiglia dargento su sottopanno di lana nera; assieme, serto con coccarda per berretto da Ufciale della Kriegsmarine, ricamato a mano in canottiglia dorata su sfondo nero; entrambi in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca Stima: 80-130 714

INTERESSANTE LOTTO DI FREGI


DA BERRETTO

FREGI DA FELDMUTZE E GALLONE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. fregi ricamati in lo su sfondo grigiazzurro, per berretto da campo da aviere della Luftwaffe; assieme, gallone a V da graduato di truppa della Aviazione, tessuto in canottiglia argentata applicata a sfondo di lana grigiazzurra; in buone condizioni con segni duso Stima: 50-80 715

Germania, II G.M. fregio in metallo bianco stampato con spilla posteriore, indossato sul berretto da campo dalle forze militari tedesche dislocate in Sardegna: composto da prolo dellisola caricato di una spada; non comune; assieme, fregio metallico per berretto da marinaio della Kriegsmarine, composto da aquila dorata accoppiata a coccarda con i colori nazionali e munita di spilla posteriore; inoltre, tre stelle alpine in metallo, due per shirmmtze da Ufciale o Sottufciale delle Truppe da Montagna della Heer, una per berretto da truppa; linsieme in buone condizioni con normali segni duso Stima: 150-250 717

LOTTO DI CONTROSPALLINE ED AQUILA PER UFFICIALE CARRISTA DELLA HEER


Germania, II G.M. controspalline mobili in canottiglia dargento su sfondo rosa, complete di stellette metalliche intervallate dal numero del Battaglione Corazzato di appartenenza; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso e patina del tempo; per un Capitano delle prestigiose Unit Panzern della Wehrmacht; assieme, aquila da Ufciale carrista, accuratamente ricamata a mano in canottiglia dargento su sfondo di lana nera; in ottime condizioni con lieve patina; raro ed interessante insieme Stima: 200-300 719

LOTTO DI CINQUE PIASTRINI


DI RICONOSCIMENTO

LOTTO DI DUE AQUILE DA PETTO


Germania, II G.M. aquila in tessuto tipo BeVo su sfondo nero, per Carristi; aquila della Luftwaffe a ricamo meccanico su sfondo di tela verde, per giaccone da lancio dei Paracadutisti Stima: 120-180

FREGIO DA COLBACCO DEI COSACCHI UCRAINI


Germania, II G.M. in ottone stampato e verniciato, completo di graffa metallica posteriore, in buone condizioni con segni duso Stima: 50-80

Germania, II G.M. lotto di cinque piastrini di riconoscimento, quattro in alluminio, della Heer, ed uno in lega metallica dorata, della Kriegsmarine; in buone condizioni con segni duso; interessanti Stima: 130-200

164

Von Morenberg - Asta 35

720

721

722

720

722

LOTTO DI DUE PAIA


DI CONTROSPALLINE E SERTO

LOTTO DI FREGI E CONTROSPALLINE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. un paio di controspalline di lana grigiazzurra prolate di bianco, per Feld Division, comunemente impiegate dagli appartenenti alla prestigiosa Divisione Hermann Goering; un distintivo da Paracadutisti ricamato in lo bianco e giallo su sfondo di lana grigiazzurra; un gallone da graduato di truppa tessuto in lo argentato ed applicato su sfondo grigiazzurro; unaquila da bustina o berretto da campo ricamata in lo bianco su sfondo grigiazzurro, linsieme in buone condizioni con segni duso Stima: 150-250 723 724

Germania, II G.M. controspalline da Capitano di Sussistenza della Wehrmacht, in canottiglia su sfondo azzurro, complete di stellette e simbolo della Specialit in metallo dorato; controspalline da Sottufciale della Heer, in lana grigioverde prolate di rosso, waffenfarbe distintivo dellArtiglieria; serto ricamato in canottiglia dargento con coccarda metallica, per shirmmtze da Ufciale o Sottufciale dellEsercito; linsieme in buone condizioni con normali segni duso Stima: 100-150 721

724

LOTTO DI FREGI BEVO DELLA HEER


Germania, II G.M. sezione di banda con quattro aquile da petto in tessuto BeVo, mai usate ed ancora da tagliare; aquila da petto in tessuto BeVo; fregio da feldmutze a ricamo meccanico tipo BeVo; fregio da manica per uso coloniale, a ricamo meccanico tipo BeVo; in ottime condizioni; lotto interessante Stima: 200-300

LOTTO DI MOSTREGGIATURE
Germania, II G.M. coppia di mostrine da graduato della Volkssturm, ricamate in lo bianco su panno nero; aquila da camisaccio estivo della Kriegsmarine, ricamata in lo blu su sfondo di tela bianca; fregio da braccio da trasmettitore per uniforme coloniale, ricamato in lo arancione su sottopanno di tela kaki; linsieme in buone condizioni Stima: 100-150

LOTTO DI QUATTRO AQUILE DA PETTO PER UFFICIALE


Germania, II G.M. due aquile da petto per Ufciale della Wehrmacht ricamate a mano in canottiglia dargento su sfondo di lana verde cupo; assieme, due aquile da Ufciale della Kriegsmarine, una ricamata in canottiglia dorata su sottopanno blu, laltra in lo tipo velluto color oro; tutte con evidenti segni duso ma comunque in condizioni variabili da ottimo a buono Stima: 120-200

165

Von Morenberg - Asta 35

726

727

728

729

725

728

LOTTO DI TRE SERTI PI TRE AQUILE DA SHIRMMTZE


Germania, II G.M. tre aquile in metallo bianco stampato; assieme, tre serti con coccarda ricamati a mano in canottiglia dargento su sfondo di lana verde cupo; per berretto da Ufciale o Sottufciale della Wehrmacht; linsieme in condizioni molto buone, pur con evidenti segni duso; lotto prezioso per restauri Stima: 110-180 726

RARA FASCIA DA BRACCIO KURLAND


Germania, II G.M. in tessuto chiaro, ricamata a macchina in lo nero; alta 34 mm, mantiene la lunghezza originaria di circa 40 cm ed ripiegata e cucita per il montaggio sulla manica; in ottime condizioni con gradevole patina depoca, di apparenza assai naturale; da esaminarsi Stima: 600-1.000 729

MOSTRINE E CONTROSPALLINE DA S. TENENTE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. per Ufciale della Specialit Trasmissioni: mostrine ricamate in canottiglia dargento su sfondo giallo arancio; assieme, controspalline semisse tessute in canottiglia argentata applicata su base color giallo arancio; in buone condizioni con evidenti segni duso Stima: 100-150 727

RARA FASCIA DA BRACCIO DELLA DIV. HERMANN GOERING


Germania, II G.M. del tipo in uso a partire dal 1942, del modello per soldati e graduati di truppa: la base, in tessuto di lana color blu marina, porta ricamato a macchina in lettere stampatello di lo bianco/ argenteo il nome della Divisione; alta mm 34 circa, presenta la tipica fattura con verso aperto e falde ripiegate allinterno; lunga cm 50, non appare essere mai stata ridotta ne montata; in ottime condizioni con bella patina del tempo, di naturale ed onesta apparenza; molto interessante Stima: 300-500

MOSTRINE ED AQUILA PER UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. mostrine accuratamente ricamate a mano in canottiglia argentata su sfondo azzurro, colore distintivo del Servizio di Sanit dellAviazione; per il grado di Maggiore; assieme, aquila da petto piacevolmente ricamata in canottiglia su sfondo grigiazzurro; linsieme in ottime condizioni con lievi segni duso Stima: 80-130

166

Von Morenberg - Asta 35

730

731

732

734

730

733

RARE LITZEN PER UFFICIALE DELLA PROPAGANDA


Germania, II G.M. accuratamente ricamate a mano in canottiglia dargento su sfondo di lana verde cupo e prolate con waffenfarbe grigio, distintivo della Specialit; in buone condizioni con segni duso ed onesta patina del tempo; molto interessanti Stima: 100-150 731

SEI COCCARDE PI SEI AQUILE DA SHIRMMTZE


Germania, II G.M. sei aquile metalliche per shirmmtze della Wehrmacht, due con nitura opaca da combattimento, in buone condizioni pur con evidenti segni duso; assieme, sei coccarde da serto per il medesimo, in materiali vari ed in pari condizioni; interessante lotto, prezioso per restauri Stima: 120-180 734

RARE MOSTRINE PER GENERALE DELLE SS


Germania, II G.M. mostrine da Obergruppenfurher SS, profusamente ricamate a mano in canottiglia dargento su base di velluto nero; in buone condizioni con segni duso (piccolo danno alla prolatura in trecciola metallica della destra) e bella patina depoca; molto interessanti Stima: 250-400 732

SET DI SOGGOLO E FREGI PER SHIRMMTZE DA UFFICIALE


Germania, II G.M. aquila e serto accuratamente ricamati a mano in canottiglia dargento su sfondo di lana verde; assieme, soggolo intrecciato in lo di canottiglia argentata, completo dei bottoncini metallici di ritegno; linsieme in ottime condizioni, prezioso per restauri Stima: 130-220

RARI FREGI PER BASCO DA UFFICIALE CARRISTA DELLA HEER


Germania, II G.M. aquila e serto con coccarda accuratamente ricamati a mano in canottiglia dargento su sottopanno di lana nera, lelemento con i colori nazionali foderato a rovescio con sottili cascami di lana per meglio adattarsi alla rotondit dellimbottitura protettiva del basco; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso; rari fregi per rarissimo copricapo Stima: 200-350

167

Von Morenberg - Asta 35

736

738

740

735

737

739

SET DI SOGGOLO E FREGI PER SHIRMMTZE DA UFFICIALE


Germania, II G.M. aquila e serto ricamati a mano in canottiglia argentata, in buone condizioni con segni duso; assieme, soggolo intrecciato in lo di canottiglia argentata, completo dei bottoncini metallici di ritegno; lotto prezioso per restauri Stima: 110-180 736

SET DI SOGGOLO E FREGI PER SHIRMMTZE DA UFFICIALE


Germania, II G.M. aquila e serto con coccarda in metallo bianco stampato; inoltre, soggolo intrecciato in canottiglia argentata completo dei bottoncini di ritegno metallici; per berretto da Ufciale della Wehrmacht; in condizioni molto buone, pur con evidenti segni duso; lotto prezioso per restauri Stima: 110-180 738

SOGGOLO E FREGI PER SHIRMMTZE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. aquila e serto regolamentari in alluminio stampato; inoltre, soggolo in cuoio verniciato nero con bbie metalliche a scorrimento; per berretto da Sottufciale dellAviazione; in buone condizioni con normali segni duso; lotto prezioso per restauri Stima: 60-100 740

SET DI SOGGOLO E FREGI PER SHIRMMTZE DA UFFICIALE


Germania, II G.M. aquila e serto con coccarda in metallo bianco stampato, entrambi punzonati al verso con marchi del fabbricante; inoltre, soggolo intrecciato in canottiglia argentata completo dei bottoncini metallici di ritegno; per berretto da Ufciale della Wehrmacht; in ottime condizioni con normali segni duso; lotto prezioso per restauri Stima: 110-180

SOGGOLO E BOTTONI
PER SHIRMMTZE DA

SOGGOLO E FREGI PER SHIRMMTZE DELLA LUFTWAFFE GENERALE


Germania, II G.M. aquila piccola della prima tipologia e serto in alluminio stampato; inoltre, soggolo in cuoio verniciato nero con bbie metalliche a scorrimento; per berretto da Sottufciale dellAviazione; lotto prezioso per restauri Stima: 70-120

Germania, II G.M. soggolo intrecciato in lo color oro tipo canottiglia, completo dei bottoncini di ritegno in metallo dorato; in ottime condizioni; raro accessorio, prezioso per restauri Stima: 200-300

168

Von Morenberg - Asta 35

743

747

748

741

744

746

SOGGOLO E FREGI PER SHIRMMTZE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. aquila e serto in alluminio stampato; inoltre, soggolo in cuoio verniciato nero con bbie metalliche a scorrimento; per berretto da Sottufciale dellAviazione; lotto prezioso per restauri Stima: 70-120 742

TRE COPPIE DI FREGI PER COPRICAPI DI MARINA ED AVIAZIONE


Germania, II G.M. aquila e serto con coccarda ricamati a mano in canottiglia dorata su sfondo blu, per Ufciale della Kriegsmarine; aquila ricamata in canottiglia e coccarda in lo, entrambe su sfondo kaki, per berretto da campo coloniale di Ufciale della Luftwaffe; aquila e coccarda in lo su sfondo grigiazzurro, per berretto da campo di aviere della Luftwaffe; linsieme in buone condizioni con segni duso Stima: 150-250 745

AQUILA DA TRUPPA DELLA DIVISIONE HERMANN GRING


Germania, III Reich per i reparti corazzati della Divisione, aquila intessuta a macchina in lo grigio su fondo nero, in buone condizioni Stima: 150-200 747

LEISTANDARTE SS ADOLF HITLER


Germania, III Reich rara coppia di monogrammi LAH in corsivo, primo modello, in metallo argentato, al verso con i fermagli per il ssaggio alla spallina, punzonati RZM e M 1/52, segni duso e leggere ossidazioni, in buone condizioni Stima: 150-250 748

SOGGOLO E FREGI PER SHIRMMTZE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. aquila e serto in alluminio stampato; inoltre, soggolo in cuoio verniciato nero con bbie metalliche a scorrimento; in buone condizioni con normali segni duso; lotto prezioso per restauri Stima: 70-120 743

AQUILA DA UFFICIALE PER DIVISA


ESTIVA BIANCA

TRE COPPIE DI CONTROSPALLINE DA TRUPPA DELLA HEER


Germania, II G.M. controspalline in lana feldgrau con waffenfarbe verde erba, per Panzergrenadieren; controspalline in lana feldgrau con waffenfarbe bianco, per Fanteria; controspalline in lana feldgrau con waffenfarbe giallo oro, per Cavalleria; linsieme in buone condizioni con normali segni duso Stima: 180-300

Germania, III Reich aquila in alluminio, al verso marchiata al centro con A per la ditta Assman & Shne, di Ldenscheid, lunga spilla, in eccellenti condizioni Stima: 50-100

FREGIO DA PICKELHAUBE
Prussia, I G.M. fregio da truppa della Prussia, modello in ferro nito con vernice antiriettente, introdotto nel 1915; in ottime condizioni, con normali segni duso e giusta patina depoca; prezioso per reintegri Stima: 100-150

169

Von Morenberg - Asta 35

751

752

753

749

751

753

FREGIO DA COLBACCO DEL 10 RGT. LANCIERI


Italia, Anni Trenta in lamiera dottone stampata, portante al centro numero del Reggimento evidenziato a vernice nera; completo di astine posteriori di ssaggio; in buone condizioni con bella patina depoca; prezioso per restauri Stima: 50-80 750

RARA PIASTRINA
DI RICONOSCIMENTO DELLA

P.A.I.

LOTTO DI QUATTRO MEDAGLIONI O.N.B. E G.I.L.


Italia, Ventennio medaglione ferma fazzoletto da Balilla e Avanguardista O.N.B., del primo tipo, con prolo del Duce a capo scoperto; al verso spilla e marchio del fabbricante Lorioli e Castelli Milano;medaglione ferma fazzoletto per detta Organizzazione, del secondo tipo, con prolo del Duce indossante elmetto; al verso spilla e marchio del fabbricante Lorioli e Castelli Milano; medaglione ferma fazzoletto da Balilla e Avanguardista G.I.L., al verso spilla; medaglione ferma fazzoletto per detta Organizzazione, variante coniata in alluminio, al verso spilla tenuta da graffe e legendamodello depositato riproduzione interdetta; tutti in buone condizioni pur con evidenti segni duso Stima: 140-240

Italia, II G.M. coniata in alluminio, predisposta per la frattura lungo la linea visibile al di sotto dellaquila a rilievo con legenda Polizia dellA.I.; ognuna delle due met dotata al vertice di passante per un correggiolo; mai distribuita e non incisa; in ottime condizioni; interessante Stima: 60-100 752

LOTTO DI QUATTRO SCUDETTI


DIVISIONALI

RARO FREGIO
DA CASCO COLONIALE DELLA

Italia, Anni Trenta modello da truppa in lamierino dottone stampato e dipinto, due della Divisione legnano, uno della Matauro e lultimo della Metauro II; in condizioni buone/ ottime Stima: 120-200

P.A.I.

Italia, II G.M. tipologia per personale indigeno, privo di scudo crociato sul petto dellaquila, coronata e posante su nodo sabaudo; coniato in bronzo o ottone, dotato a rovescio di gambi lettati (uno mancante) con relativi dadi per lunione al copricapo; in buone condizioni con bella patina depoca; interessante Stima: 100-150

170

Von Morenberg - Asta 35

DIPLOMI
754

DIPLOMA DELLORDINE DELLAQUILA TEDESCA


Germania, III Reich rarissimo attestato di conferimento dellOrdine dellAquila Tedesca di Prima Classe, concesso in data 01 maggio 1938 a Salvatore Bartiromo e portante rma autografa di Adolf Hitler; il documento, corredato di analisi calligraca su fotocopia del Perito Alberto Fortuna, conservato entro la sua cartellina originale in cartoncino portante sul frontespizio impressione in oro dellaquila del Reich ed accompagnato da libretto riportante lo Statuto dellOrdine; in ottime condizioni con minimi segni del tempo e lieve patina; di estremo interesse storico ed ampiamente degno di importante collezione. Salvatore Bartiromo era allepoca dellassegnazione Colonnello Comandante del 52 Rgt. Artiglieria Torino; durante la Seconda Guerra Mondiale serv come Generale di Brigata in Albania Stima: 1.000-1.500 755

754

GRUPPI DI DECORAZIONI
756 757

PROCLAMA DI CARLO EMANUELE III


Piemonte, 1745 interessante documento storico a rma del Re Carlo Emanuele di Savoia e datato 1745, nel pieno quindi dellemergenza legata alla Guerra di Successione Austriaca con conseguente invasione francese del Piemonte, promettente la salvaguardia reale per le propriet del Conte di S.Giorgio Balangeri situate nel territorio di Piano; stampato su carta non ligranata in eleganti caratteri a stampatello e corsivo sovrastati da stemma araldico di Casa Savoia pi nome del Re ed elenco dei titoli di suo appannaggio; al margine inferiore dello scritto rma autografa C. Emanuele, ceralacca con emblema sabaudo impresso, datata dal nostro Quart.e R.le di Popolo li 10 ottobre 1745; in ottime condizioni, con lievissimo ingiallimento dovuto allepoca 43x55 cm. Stima: 200-300

BARRETTA CON MEDAGLIE


Gran Bretagna, I GM medagliere di un soldato della Grande Guerra composto dalla stella al Merito di Servizio per gli anni 1914-15, dalla medaglia commemorativa 1914-18 portante inciso sul bordo nome e grado del ricevente, dalla medaglia interalleata; tutte applicate su barretta metallica con spilla al verso; assieme, analogo gruppo di miniature per abito da sera; linsieme in ottime condizioni con lievi segni duso Stima: 180-250

MEDAGLIERE
Italia, I G.M. gruppo delle quattro classiche medaglie della Grande Guerra: Croce al Merito di Guerra, Commemorativa Guerra 1915-18, Commemorativa per lUnit dItalia 1848-1918, Interalleata; inoltre, copia portativa di medaglia di Bronzo al Valor Militare; tutte complete di nastri originali ed in buone condizioni Stima: 80-120 758

MEDAGLIERE
Italia, I G.M. staffa metallica per decorazioni sostenente Croce al Merito di Guerra, Medaglia per le Campagne dAfrica, Medaglia Interalleata; complete di nastri originali ed in buone condizioni Stima: 50-80

171

Von Morenberg - Asta 35

759

760

761

762

GIOCATTOLI
759 761

PICKELHAUBE DA BAMBINO
Prussia, ne XIX Sec. nelle forme di un elmo da parata per Ufciale, in cuoio bollito verniciato nero, completo di fregio e guarniture dottone dorato, il soggolo metallico sorreggente coccarde metalliche per pickelhaube da truppa; lalto chiodo completato da resti della cascata in crine di cavallo, allinterno cufa di tela avana e marocchino (frammentario) in pelle nera; complessivamente in condizioni molto buone, divertente e raro balocco destinato ai futuri soldati del Kaiser Guglielmo Stima: 200-300 760

MODELLO DI CACCIATORPEDINIERE CLASSE CAMICIA NERA


Italia, II G.M. Auto costruito in legno e metallo, dipinto color grigio ponte con chiglia rossa e poggiante su basamento espositivo in legno; presenta alcune mancanze, nel complesso in buone condizioni, decorativo L. 62 cm. Stima: 300-400 762
PARTI DI ARMATURA DA BAMBINO ALLA ROMANA

COPPIA DI ELMI DA BAMBINO


Italia, inizio XX Sec. due copricapi giocattolo, in ottone e latta, nelle forme di elmo da Corazziere e di elmo da Dragone, questultimo corredato allesterno di fascia di ciniglia nera applicata simulante il pelo di foca; internamente, per entrambi marocchino in tela cerata; in ottime condizioni con gradevole patina depoca Stima: 250-350

Italia, XIX/XX Sec. elmo e bracciali accuratamente realizzati in lamiera dottone sbalzata a orami e brunita sui fondi, le protezioni delle braccia incernierate e dotate di chiusura con pirone a scatto; assieme, coppia di cubitiere ad elementi incernierati in spessa lamiera di ferro, provenienti da altra, vecchia guarnitura da ragazzo; insieme in buone condizioni, non comune e decorativo Stima: 100-200

172

Von Morenberg - Asta 35

LETTERATURA SULLA MILITARIA


763 771 778

IL SOLDATO ITALIANO DEL RISORGIMENTO


Rivista Militare, 1987; 371 pagg. con num. ill. a colori e in b/n.; leg. telata con impressioni in oro e sovraccoperta a colori; ottime condizioni, interessante. Stima: 40-50 764

ARMI ED UNIFORMI DI TUTTI I TEMPI


E DI TUTTI I PAESI

DINASTIA SABAUDA
fascicolo senza autore, data e luogo di edizione Stima: 20-30 779

in quattro volumi, Vezio Melegari, Compagnia Generale Editoriale, Milano, 1980 Stima: 20-30 772

DUE SECOLI DI GUERRE BOLLETTINO DELLE LEGGI


NAPOLEONICHE

IL SOLDATO ITALIANO DELL800 NELLOPERA DI QUINTO CENNI


Roma, Rivista Militare, 1986; 421 pag. completamente illustrate a col; leg. telata con impressioni in oro e sovraccoperta a col.; in cofanetto rigido; ottime condizioni Stima: 40-70 765

in dieci volumi, Indro Montanelli e Mario Cervi, Editoriale Nuova, Milano, 1980 Stima: 50-70 780

ALI ITALIANE
in quattro volumi, Milano, 1978 Stima: 40-60 766

interessante volume con raccolta delle leggi emanate dallimpero, per i dipartimenti italiani; fra esse un interessantissimo decreto che garantisce lintero pagamento delle pensioni e provvigioni agli ex-Bersaglieri Tirolesi, loro vedove ed eredi, con lista nominativa dei personaggi, il loro grado e residenza; leg. cartonata, buone condizioni (anno 1808) Stima: 120-150 773

DUECENTO ANNI DI UNIFORMI DELLA GUARDIA DI FINANZA 1774-1974


a cura del T. Colonnello Valerio Gibellini, Comando Generale della Guardia di Finanza, 1974 Stima: 20-30 781

DUELLI AEREI
V. Tocci, Editoriale Aeronautica, Roma, 1938 Stima: 20-30 782

CARSO 1915-1918, GORIZIA, TRIESTE ITALIANE NELLE MEDAGLIE


volume II, G. Geromet, 1974 Stima: 30-50 774

ALMANACCO ENCICLOPEDIA DEL POPOLO DITALIA


edito a Milano, 1925 Stima: 20-30 767

ENCICLOPEDIA MILITARE
in sei volumi; autori vari, Il Popolo dItalia, Milano, 1927 e successivi Stima: 160-200 783

CAVALLERIA
a cura delleditore-amatore L. G. Zanon, Torino, 1968 Stima: 10-20 775

ALMANACCO NAVALE 1941-XIX


a cura dellUfcio Collegamento Stampa del Ministero della Marina, Aleri e Lacroix, Milano, 1940 Stima: 30-50 768

ENCICLOPEDIA RAGIONATA
DELLE ARMI BIANCHE DIFENSIVE DA FUOCO DOCCIDENTE E DORIENTE

CHE COSA HANNO FATTO GLI INGLESI IN CIRENAICA


a cura del Ministero della Cultura Popolare, Roma, 1941 Stima: 20-30 776

ALMANACCO/VOCABOLARIO DELLAVIAZIONE
Milano, 1936 Stima: 20-30 769

a cura di Claude Blair, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1979 Stima: 30-40 784

COR PATERNUM
Josephus Quirico S.J., Editori Aleri & Lacroix, Roma, 1920 Stima: 20-30 777

ESERCITO E NAZIONE RIVISTA PER LUFFICIALE ITALIANO


fascicoli 1,2 8 e 9, Ministero della Guerra, Roma, 1926 Stima: 20-30 785

ALPINI STORIA E LEGGENDA


in tre volumi, Compagnia Generale per le Attivit Redazionali e Promozionali, Milano, 1978 Stima: 30-40 770

DER FLIEGER MUSSOLINI


G. Mattioli, LAviazione, Roma, anno XVI (1937-1938); in lingua tedesca, con dedica autografa dellautore al Capitano Krieger cordialmente Stima: 30-50

GARIBALDI NELLE MEDAGLIE


F. Sarti, Tipografia A. Conti, Castel S. Pietro dellEmilia, 1938 Stima: 20-30

ARMI E ESERCITI NELLA STORIA


UNIVERSALE

due volumi: dal 1700 al 1914 e dal 1914 a oggi, Casa Editrice A. Salani, Milano, 1966 Stima: 30-40

173

Von Morenberg - Asta 35


786 795 803

GLI ALPINI
Amelio Dupont, Roma, 1929 Stima: 10-15 787

IL MARESCIALLO BADOGLIO
U. Caimpenta, Edizioni Aurora, Milano, 1936 Stima: 10-20 796

LUNIFORME ET LES ARMES DES SOLDATS DE LA GUERRE 1914-1918


in cinque volumi, Liliane et Fred Funchen, Casterman, Tournai, 1970; in lingua francese Stima: 70-100 804

GLI ALPINI DI FELTRE (1912-1919)


Carlo Basile, LEroica, Milano, 1930 Stima: 10-15 788

IL MIO VOLO ATTRAVERSO LATLANTICO E LE DUE AMERICHE


Francesco de Pinedo, Ulrico Hoepli Editore, Milano, 1928 Stima: 20-30 797

LA CAVALLERIA DI LINEA ITALICA 1796-1814


G. Galliani, G. B. Parisini, G. M. Rocchiero, Interconair, 1970 Stima: 10-20 805

GLI ESERCITI ITALIANI DAGLI STATI PREUNITARI ALLUNIT


NAZIONALE

Roma, Rivista Militare, 1984; 418 pagg. con illustrazioni a col. e in b/n., leg. telata con impressioni argento e sovraccoperta a col.; in cofanetto rigido; in ottime condizioni Stima: 30-50 789

IL PORTO DI GENOVA NELLA MOSTRA DI PALAZZO SAN GIORGIO


edizioni Luigi Aleri, Milano, 1953 Stima: 10-20 798

LA GUERRA
diciotto fascicoli in tre cofanetti, Fratelli Treves Editori, Milano, 1916 Stima: 100-150 806

GUARDIE DE CORPO E DI PALAZZO UNIFORMI 1713-1978


a cura del Comando Corazzieri, edito a Roma, 1978 Stima: 20-30 790

ITALICA VIRTUS ALMANACCO REGIO ESERCITO, 1939. XVIII. 1940


a cura del S.I.M., Edizioni Luigi Aleri, Milano, 1939-1940 Stima: 40-60 799

LA GUERRA ITALIANA NELLANNO XIX


a cura di S.I.E., Edizioni Luigi Aleri, Milano, 1941 Stima: 30-40 807

LARTIGLIERIA E LE SUE MERAVIGLIE


DALLE ORIGINI FINO AI NOSTRI GIORNI

HO DIFESO LA PATRIA
R. Graziani, Garzanti, Milano, 1948 Stima: 10-20 791

LA GUERRA A TREMILA METRI DALLO STELVIO AL GAVIA


U. Martinelli, Istituto Editoriale Cisalpino, Varese, 1929 Stima: 20-30 808

E. Bravetta, Fratelli Treves Editori, Milano, 1919 Stima: 20-30 800

I VERDI DI GORIZIA
Capitano G. Bongiorno Tasca, S.T.E.R. e Mutilati, Ravenna, 1925 Stima: 10-15 792

LA GUERRA SOTTO LE STELLE


Carlo Fettarappa Sandri, Edizioni F. Casanova & C., Torino, 1929 Stima: 20-30 809

LITALIA DEL 20 SECOLO


in quattro volumi, Rizzoli Editore, Milano, 1977 Stima: 40-60 801

I BERSAGLIERI 1836-1936
a cura dellAssociazione Nazionale Bersaglieri, Edizioni Luigi Aleri, MilanoRoma, 1936 Stima: 30-50 793

LA MIA BATTAGLIA
Adolf Hitler, Bompiani, Milano, 1937 Stima: 20-30 810

LITALIA DELLE CARTOLINE 1848-1919


Mario Donadei, Edizioni LArciere, Cuneo, 1977 Stima: 20-30 802

LE FIAMME GIALLE
a cura del Generale di Brigata F. Braga, Edizioni Luigi Aleri, Milano, 1937 Stima: 20-40 811

I CAPPELLANI ALPINI NELLA CAMPAGNA DEL 1915-1918


Generale Arnaldo de Strobel, 10 Reggimento Alpini, Roma, 1941 Stima: 10-15 794

LARCO LA BALESTRA E LE MACCHINE


BELLICHE

I VERDI CINQUANTANNI DI STORIA ALPINA 1872-1922


a cura dellAssociazione Nazionale Alpini, Editori Aleri & Lacroix, Roma, 1922 Stima: 20-30

G. Giorgetti, Associazione Amatori Armi Antiche, Repubblica di San Marino, 1964 Stima: 20-30

LE FIAMME GIALLE DITALIA NEI FASTI DI GUERRA


E DEL PATRIOTTISMO ITALIANO

in due volumi, a cura del Comando Generale della Regia Guardia di Finanza, Editore Luigi Aleri, Milano, 1930 Stima: 40-60

174

Von Morenberg - Asta 35


812 819 825

LE GUERRE DITALIA
in tre volumi, Fratelli Treves Editori, Milano, 1932 Stima: 60-100 813

LOTTO DI DUE VOLUMI


I Carabinieri 1814-1980, a cura di P. Di Paolo, Ente Editoriale per lArma dei Carabinieri, Roma, 1980; I Carabinieri 1894-1902, Q. Cenni, numero unico, III Edizione, Milano, 1902 Stima: 50-80

NARRAZIONE STORICA RELIGIOSA


POLITICA MILITARE DEL SOGGIORNO...

LE UNIFORMI ITALIANE NELLE TAVOLE DEL CODICE CENNI


a cura di R. Cruccu, Epidem Editoriale Nuova, Novara, 1983 Stima: 20-30 814

...nella Real Piazza di Gaeta del Sommo Pontece Pio XIX, G. Blois, copia anastatica, 1973 Stima: 10-15 826

820

NAVI E MARINAI
in quattro volumi, Compagnia Generale Editoriale, Milano, 1979 Stima: 30-40 827

LOTTO DI QUATTRO LIBRI DI BENITO MUSSOLINI


Il mio diario di Guerra, Unione Editoriale dItalia, Roma; Discorsi, Nicola Zanichelli Editore, Bologna, 1936; Vita di Arnaldo, Popolo dItalia, Milano, 1932; Parlo con Bruno, Popolo dItalia, Milano, 1942 Stima: 20-30 821

LE BATTAGLIE DELLISONZO E LA PRESA DI GORIZIA NELLE


MEDAGLIE

volume I, G. Geromet, 1972 Stima: 30-50 815

QUADERNI DELLISTITUTO NAZIONALE FASCISTA DI CULTURA


serie quarta, quattro fascicoli, B. Biagi, G. Volpe, G. Gentile, A. Marpicati, Istituto Nazionale Fascista di cultura, Roma, 1934 Stima: 20-30 828

LE MEDAGLIE AL VALORE AL MERITO E COMMEMORATIVE...


...militari e civili nei Regni di Sardegna, dItalia e nella Repubblica Italiana 1793-1976; E. Ercoli, I.D.L., Milano, 1976 Stima: 30-50 816

LUFTMACHT DEUTSCHLAND
H. Bongartz, Essener Verlagsanstalt, Essen, 1941; in lingua tedesca Stima: 50-80 822

RASSEGNA DI MEDAGLIE E CROCI NON UFFICIALI ITALIANE


A. e M. Casagrande, pubblicazione privata di 150 esemplari riservati ai collezionisti, Milano, 1980 Stima: 30-50 829

MONT C. LE MEDAGLIE DORO PER LA CONQUISTA DELLIMPERO


edito a cura delle Donne Milanesi decorate del Nastro Azzurro, Milano, 1937 Stima: 30-40 817 Storia della Artiglieria Italiana, Roma, Rivista dArtiglieria e Genio, 1934-1955; lopera completa sarebbe in diciassette volumi, cio 16 volumi di testo e un volume di tavole per 15.000 pagg. ca.; in questo lotto sono presenti 12 voll. di cui due copie del I vol. parte I, due copie del vol. II parte I, due copie del vol. III parte II, tre copie del vol. IV parte II, due copie del vol. V parte II, una copia del vol. VI parte III; nel complesso in discrete condizioni (alcuni volumi presentano danni da umidit alla legatura) Stima: 200-250 823

REGIO MAGISTRAL VIGLIETTO


Regio Magistral Viglietto col quale Sua Maest stabilisce un nuovo uniforme militare dellOrdine dei Santi Maurizio e Lazzaro per quei decorati che la M.S. giudicher di fregiarne, ne approva lanalogo Regolamento coi disegni annessi, e ssa le norme per luso delluniforme precedente. In data del 19 maggio 1837 e Regio Magistral Viglietto col quale Sua Maest aggiunge il cappotto e berretto al militare uniforme mauriziano stabilito con Real Carta Magistrale del 19 maggio 1837, e ne approva gli analoghi articoli addizionali. In data del 7 gennaio 1842; dalla Stamperia Reale, 31 pi 10 pagine e VI tavole, legatura cartonata, in condizioni pi che buone; rarissimo 31,3x40,4 cm. Stima: 300-500

LE PRIME UNIFORMI DELLESERCITO ITALIANO


a cura di Giorgio Cantelli, Stato Maggiore dellEsercito - Ufcio storico, Roma, 1979 Stima: 20-30 818

LOTTO DI 5 VOLUMI
tutti editi dal Ministero della Difesa, Stato Maggiore dellEsercito-Ufcio Storico; La Battaglia delle Alpi Occidentali, Roma, 1947; Il primo passo verso lUnit dItalia 1848-1849, Roma, 1948; Il corpo Italiano di Liberazione, Roma, 1971; I Gruppi di Combattimento, Roma, 1973; Il I Raggruppamento Motorizzato Italiano, Roma, 1974 Stima: 60-80

MUSEI DEL RISORGIMENTO E DI STORIA CONTEMPORANEA


G. Bologna, Electa Editrice, Milano, 1975 Stima: 30-50 824

MUSSOLINI - I GRANDI DEL NOSTRO


TEMPO

in tre volumi, Alberto Peruzzo Editore, Milano, 1982 Stima: 30-50

175

Von Morenberg - Asta 35


830 837 845

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA
MILITARE E DI ISTRUZIONE E SERVIZIO INTERNO PER LA FANTERIA

STORIA DEI MEZZI CORAZZATI


PROFILI

Paolo Tavazza, Torino, 1859 Stima: 20-30 831

in tre volumi, Fratelli Fabbri editori, Milano, 1976 Stima: 30-40 838

UNIFORMI DELLESERCITO BRASILIANO DAL 1730 AL 1922


Rivista Militare Europea, Roma, 1989 Stima: 15-20 846

RUOLI DEI GENERALI ED UFFIZIALI...


...attivi e sedentanei del Reale Esercito e dellArmata di Mare di Sua Maest il Re del Regno delle Due Sicilie; vecchia ristampa anastatica delledizione napoletana del 1860, riproducente anche numerosi interessanti appunti manoscritti; 288 pagg. leg. da amatore in mezza pelle e carta francese con titoli e fregi in oro al dorso. Ottime condizioni Stima: 70-100 832

STORIA DELLARTIGLIERIA ITALIANA


volumi I, II, III, IV e V; Gen. C. Mont, edita a cura della Rivista dArtiglieria e Genio, Roma, 1933-1934, (anno XII) e successivi Stima: 100-150 839

VITTORIO EMANUELE III


A. Valori, Valentino Bompiani Editore, Milano, 1940 Stima: 10-20 847

VITTORIO EMANUELE III RE IMPERATORE


A. Peruzzi, Edizioni Educative Economiche, Milano, 1939 Stima: 10-20 848

STORIA DELLA MARINA E STORIA DELLA MARINA PROFILI


dieci volumi in tutto, a cura di G. Giorgerini, Fabbri Editori, Milano, 1978 Stima: 60-80 840

SCRITTI E DISCORSI DI BENITO MUSSOLINI


in 10 volumi, Ulrico Hoepli Editore, Milano, 1934 Stima: 50-70 833

W. CHURCHILL - LA SECONDA GUERRA MONDIALE


in 12 volumi, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1948 Stima: 20-30 849

STORIA DELLE ARMI DELLE DUE GUERRE MONDIALI


a cura di Aldo G. Cimarelli, Istituto Geograco dAgostini, Novara, 1973 Stima: 10-15 841

SCUOLA MILITARE DI MILANO OSARE E DURARE


Arti Grache A. Milesi & Figli, Milano, 1939-1940 Stima: 10-20 834

WATERLOO STORIA DELLE TRUPPE ALPINE


in tre volumi, a cura di E. Faldella, Cavallotti Editori-Edizioni Landoni, Milano, 1972 Stima: 50-70 842 Henry Lachouque, Ciarrapico Editore, Roma, 1975 Stima: 20-30

SEGNI DONORE DEL REGNO E DEGLI EX STATI ITALIANI


H. von Heiden, Forni Editore, Bologna, 1968 Stima: 30-50 835

STORMI IN VOLO
I. Balbo, A. Mondadori Editore, Milano, 1931 Stima: 20-30 843

STORIA DEGLI ESERCITI ITALIANI DA EMANUELE FILIBERTO DI SAVOIA


AI GIORNI NOSTRI

Emilio Faldella, Bramante Editrice, Milano, 1976 Stima: 30-50 836

TAVOLE SINOTTICHE DELLA SCUOLA DI PELOTTONE DEL REGOLAMENTO DESERCIZIO PER LA FANTERIA
G. B. Prunetti, Asti, 1838 Stima: 20-30 844

STORIA DEI MEZZI CORAZZATI


in tre volumi, Fratelli Fabbri editori, Milano, 1976 Stima: 30-50

TROIS SICLES DUNIFORMES


MILITAIRES

John Mollo, Ofce du Livre, Fribourg, 1972, in lingua francese Stima: 20-30

176

Von Morenberg - Asta 35

850

851

MILITARIA - VARIA
850 851 852

MODELLO DI SOMMERGIBILE
Europa, XX Sec bellissimo modello artigianale in legno e metallo di sommergibile atlantico della Regia Marina; veramente notevole la realizzazione di tutti i pi minuti dettagli tecnici; presentato entro elegante teca espositiva in legno e vetro; in perfette condizioni; assai decorativo L. 150 cm. Stima: 3.000-4.000

MODELLO DELLA S/S PIETRO E ORSEOLO


Europa, XX Sec. dettagliatissimo modello artigianale in legno e metallo del mercantile S/S Pietro e Orseolo, militarizzato ed adibito al trasporto di mezzi e materiali verso lAfrica Settentrionale durante la Seconda Guerra Mondiale; notevole la cura di tutti i minimi dettagli tecnici; completo di bel basamento espositivo in legno e ottone; in perfette condizioni L. 135 cm. Stima: 1.100-1.500

INCROCIATORE INGLESE
Gran Bretagna, ne XIX Sec. Incrociatore in navigazione olio su cartone completo di vecchia cornice dorata, al verso vecchia etichetta in carta della ditta di cornici C. Sheppard di Wimbledon; classico soggetto militare di Marina allepoca del vapore, in buone condizioni con spessa patina antica 25x33 cm. Stima: 400-500 853

SEI BANDIERE DI VARI STATI


XX Sec. lotto di sei bandiere di vari stati, di diverse misure, da esaminarsi Stima: 90-120

177

Von Morenberg - Asta 35

AUSTRIA-IMPERO
854

ELMO DA DRAGONE
Austria, 1850 ca. importante elmo di antica tipologia, il coppo in ferro verniciato nero guarnito di fornimenti ed alta cresta in ottone, sbalzata a motivi zoomor, di aquila asburgica e di foglie dalloro niti con bella doratura al mercurio in alta percentuale conservata; sulla mostra frontale applicate iniziali F.J. dellImperatore Francesco Giuseppe; il soggolo in cuoio (mancante della bbia di chiusura) rivestito di scaglie dottone dorato e trattenuto da orecchioni a motivo di protomi leonine; la cresta completa di guarnitura in ciniglia nei colori imperiali nero e oro, sul anco sinistro applicato entro apposito tubetto sito sul mascherone del sottogola rametto di foglie di quercia in l di ferro e carta oleata dipinta, tipico delluniforme da parata; allinterno marocchino di pelle conciata al cromo nero; il coppo foderato di pergamena messa a colla; in ottime condizioni considerandone lepoca, bellissimo e raro elmo, ampiamente degno di qualicata collezione Stima: 3.500-5.000 855
854

ULANKA DA CAVALLERIA
Austria, inizio XX Sec. in panno di lana color turchino, a doppio petto con bottoni bombati in metallo argentato, prolature e paramani rossi, colletto rivestito di nta pelliccia di astrakan e completato da lunga foraggera in lo giallo screziato di nero, en suite con la controspallina guarnente la sola spalla sinistra; allinterno, fodera di tela nera; in buone condizioni con minimi segni duso; non comune ed interessante Stima: 250-400

855

178

Von Morenberg - Asta 35


856

BERRETTO DA UFFICIALE DELLA MARINA


Austria, I GM imperiale di panno blu posante su tamburo rivestito di seta nera e guarnito di nastro di canottiglia dorata, simbolo del grado; visiera in cuoio verniciato nero, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta nera, completo di bellissimo fregio ricamato in canottiglia dorata e di soggolo intrecciato in lo di canottiglia, sorretto da bottoncini metallici portanti ancora a rilievo; in buone condizioni con segni duso; raro Stima: 850-1.000 857 858

856

857

BERRETTO DA CAMPAGNA PER UFFICIALE


Austria, I GM in gabardina grigio azzurra con nta falda non abbassabile, visiera rivestita di pelle nera allesterno e colore naturale al verso, marocchino in cuoio marrone e fodera di seta rossa con marchio del fabbricante impresso in oro; frontalmente porta cuciti bottoncini in metallo argentato con il numero del Reggimento a rilievo e bellissimo fregio ricamato in canottiglia portante monogramma dellImperatore Karl; sul anco sinistro applicati tre kappenabzeichen in metallo stampato: rispettivamente per il XII Corpo, per LAESO MILITI, generico di propaganda a gura di baionetta; complessivamente in buone condizioni (qualche piccola tarmatura), con onesta patina depoca; non comune ed interessante Stima: 450-600

FEZ BOSNIACO CON DISTINTIVO


Austria, I G.M. fez in feltro rosso con piumetto di lo nero, come comunemente impiegato dai reparti bosniaci, completo di distintivo in metallo di guerra del 36 Rgt. Schtzen, portante legenda in tedesco e serbo croato; linsieme mostra generalizzato stato di usura, comunque in condizioni pi che discrete; interessante Stima: 80-150 859

858

GIACCA DA CAVALIERE UFFICIALE DELLORDINE DI MALTA


Austria, inizio XX Sec. giamberga da Cavaliere Ufciale del Sovrano Ordine di Malta dAustria, in ne gabardina di lana rossa con paramani e colletto di velluto nero, bottoni metallici dorati, foderata di raso rosso e di seta bianca allinterno delle maniche e delle code; presente etichetta cucita della sartoria Ebestein di Vienna; completa di controspalline in canottiglia dorata e velluto nero; sul petto sinistro cucita croce di malta in stoffa bianca, pi in alto applicato nastrino di decorazione; in buone condizioni con segni duso; inusuale ed interessante Stima: 500-700

859

179

Von Morenberg - Asta 35


860 863

GIACCA DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA


Austria, ne XIX Sec. in panno di lana turchino scuro, con collo in piedi, paramani e prolature rosse, completa di bottoni in metallo dorato e di stellette ricamate ai baveri, allinterno, fodera di seta nera trapuntata e bianca per le maniche; in buone condizioni Stima: 200-300 861

ALBUM DI FOTOGRAFIE
DAL FRONTE TRENTINO

GIACCA DA GRADUATO DI FANTERIA


Austria, ne XIX Sec. a doppio petto, in panno di lana turchino scuro con paramani, collo in piedi, spalline e controspalline rivestiti di tessuto rosso cupo, pure rosse le prolature al petto ed alle mostre della schiena; completa dei bottoni in metallo dorato portanti il numero del Reggimento (1); allinterno, fodera di seta nera e tela bianca per le maniche; alcuni danni da parassiti, di lieve entit; nel complesso in buone condizioni Stima: 250-350 862

Austria, I GM 15 foto in b/n nel formato 10x15 cm., eccettuate le ultime due con foto di grande qualit della zona della Valsugana e degli Altipiani con soldati, cannoni, trinceramenti, alcune timbrate Kapper Trient, una con labitato di Carbonare ed un accampamento di tende, alcune con scritte sulla parte posteriore, lotto interessante per una collezione sulla guerra nelle montagne. Stima: 50-100 864

GRANDE PLACCA CON LIMPERATORE FRANCESCO GIUSEPPE


Austria, ne XIX Sec. in lamierino argentato e dorato con smalti, al centro porte lefge di prolo dellImperatore, placca patriottica di grande formato e molto decorativa, rara. Stima: 80-150 865

861

AQUILA BICIPITE PER COPRICAPO


Austria, ne XIX Sec. coniata in ottone dorato, completa dei due fermagli al verso, leggeri segni duso ma in ottime condizioni Stima: 50-100 866

BUSTO DI CONRAD
Austria, I G.M. realizzato artigianalmente in cartapesta dipinta di bianco, di buona mano ed assai decorativo H. 38 cm. Stima: 80-150

LOTTO DI 5 AQUILE DA COPRICAPO


Austria, XIX/XX Sec. per diversi copricapo militari, uno di essi dorato al mercurio sconosciuto allo scrivente, leggere ossidazioni, generalmente in buono stato Stima: 200-300 867

MAZZA FERRATA
copia di mazza ferrata dassalto, del tipo elastico con testa a pera; montata su impugnatura in legno tornito; in spessa patina simulata Stima: 100-150
866

180

Von Morenberg - Asta 35


868 870

STORICO PROCLAMA PER LA DICHIARAZIONE DI GUERRA ALLITALIA


Austria Impero, Casa Reale Proclama ufficiale Ai miei Popoli, stampato dalla tipografia imperiale, contornato da una larga ghirlanda che termina nella foto dellimperatore Francesco Giuseppe sormontato dalla corona imperiale, cornice elegante del proclama di mobilitazione generale dellAustria-Ungheria, come da ordine dellImperatore Francesco Giuseppe, qui in lingua tedesca An Meine Vlker (Ai miei Popoli), contro la dichiarazione di guerra del Regno dItalia. Nel manifesto lImperatore Francesco Giuseppe parla di tradimento e accenna alle vittorie nelle guerre del 1848-1849 e del 1866. Uno dei passi pi celebri recita: Il Re dItalia Mi ha dichiarato la guerra. Un tradimento quale la storia non ha conosciuto nora stato commesso dal Regno dItalia ai suoi due alleati. Dopo unalleanza che durata per pi di trentanni, dopo aver ampliato il suo possesso territoriale e dopo essersi potuta sviluppare in modo mai pensato, lItalia ci ha lasciato nel momento del pericolo ed passata con le bandiere spiegate dalla parte del nemico. In cornice moderna nera e vetro, in ottimo stato Stima: 200-300 869

INTERESSANTE DOCUMENTO STORICO DEL 1859


Austria, 1859 litograa artistica, edita dalla Imperial Regia Stamperia di Stato in Vienna, commemorativa della campagna del 1859 in Tirolo: riporta in lingua italiana testi di messaggi rilasciate dallimperatore Francesco Giuseppe allArciduca Carlo Lodovico e alla popolazione in date differenti del periodo di ostilit; adorna di stemmi dellImpero e del Tirolo pi rafgurazioni immaginarie dei momenti salienti dello scontro ed immagini di Kaiser Jager e valligiani armati; presentato in cornice moderna di legno con vetro; in buone condizioni, interessante. D. 53x60 cm. Stima: 200-300 871

LOTTO DI DUE AQUILE ASBURGICHE


Austria, XIX Sec. placca per elmo da Ufciale della Gendarmeria, in lastra dottone stampata e nita con bellissima doratura al mercurio, pressoch integralmente preservata; preziosa per restauri; assieme, particolare aquila imperiale artigianalmente realizzata in ligrana dargento, portante al centro del petto piccolo vano chiuso frontalmente da vetro lenticolare ed accessibile rimuovendo coperchietto posteriore a pressione, per lesposizione di cammeo, miniatura o piccolo ritratto fotograco; di eccellente fattura ed in ottime condizioni con bella patina depoca; oggetto inusuale ed assai interessante Stima: 350-500 872

QUARANTA FOTORITRATTI DI MILITARI


Austria, XIX Sec. quaranta foto ritratti originali dellepoca, tutti in formato carte de visite, rafguranti Ufciali, Sottufciali e soldati di truppa di varie Armi, databili dalla met circa del XIX Sec. alla ne del medesimo; in buone condizioni e presentati in razionale raccoglitore moderno Stima: 200-300

871

BOSSOLO SBALZATO
Austria, I GM grande bossolo di artiglieria in ottone, profusamente ed artisticamente sbalzato a mano a motivo di tralci di vite; brillante esempio della cos detta arte di trincea; in buone condizioni, assai decorativo H. 58 cm. Stima: 100-150

181

Von Morenberg - Asta 35

873

873

874

876

TELEFONO DA CAMPO
Austria, I G.M. struttura in legno, completa dei meccanismi interni e della cornetta con campanello di avviso alloggiati sotto il coperchio incernierato, ove trova collocazione anche la manovella del magnete quando non in uso; permane etichetta in carta con schema tecnico del manufatto, di probabile produzione cecoslovacca a giudicare dalle scritte; bretella di trasporto mancante, altrimenti in buone condizioni; interessante Stima: 150-250

TABACCHIERA PATRIOTTICA
IN PORCELLANA

MAZZA FERRATA
ricavata da spezzone di tubo esplosivo, con manico di legno tornito, in apparenti condizioni di ritrovamento da scavo, da esaminarsi con attenzione Stima: 150-250 877

Austria, 1914 in porcellana bianca, dipinta a mano con gure degli Imperatori Guglielmo e Francesco Giuseppe, data 1914 ed aquila con motto In Treue Fest!; il tappo realizzato da corno di cervo; in buone condizioni; assai graziosa Stima: 100-150 875

MAZZA FERRATA
tipologia con lunga testa cilindrico piramidale in ferro, guarnita da quattro gruppi di cinque cuspidi (una mancanza) e montata ad incastro su manico in legno; in spessa patina di ritrovamento interessante uniformemente testa ed asta, realistica nel peso e di bella apparenza; da esaminarsi Stima: 200-300

MAZZA FERRATA
tipologia ricavata da sezione di tubo esplosivo a frammentazione prestabilita, guarnito di cuspide superiore e di chiodatura ricavata con brevi tratti di quadrello in ferro; completa di manico in legno tornito; da esaminarsi Stima: 100-150

182

Von Morenberg - Asta 35

881

878

BELGIO
881

BRASILE
882

MAZZA FERRATA
mazza ferrata di circostanza, realizzata ammanicando la testa di una bomba a mano a frammentazione, guarnita di lo spinato e di cuspide superiore; in spessa patina; da esaminarsi Stima: 100-150 879

CHAPKA DA ULANO
Belgio, ne XIX Sec. coppo in cuoio bollito verniciato nero, guarnito al sommo dellimperiale da tipico piatto romboidale rivestito di panno blu e prolato in rosso con angolari dottone; bordino della visiera ed orecchioni a protome leonina stampati in lastra dottone, fregio frontale del 3 Reggimento in metallo bianco e giallo posante su ampia raggiera dottone; completo di lungo soggolo in maglia dottone con rivestimento interno di velluto; completo di marocchino in pelle nera e di calotta in tela grezza; presente antica etichetta di carta manoscritta con indicazione del Reparto di appartenenza e data 1896; in buone condizioni, con normali segni duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante Stima: 900-1.200

GIBERNA DA UFFICIALE
Brasile, ne XIX Sec. coperchio e riniture in ottone dorato, portante al centro emblema a rilievo; corpo in lamiera zincata rivestito di velluto nero; in buone condizioni Stima: 50-80

MAZZA FERRATA
tipologia classica, ricavata da sezione di tubo esplosivo Lakos guarnita di chiodi da mulo e montata su manico in legno tornito; in patina; da esaminarsi Stima: 150-250 880

CINA
883

ELMETTO DELLESERCITO POPOLARE


Cina, 1970 ca. verniciato color verde lucido, con grande stella a rilievo applicata frontalmente; completo di cufa e di soggolo in materiale sintetico; in ottime condizioni Stima: 150-200

MAZZA FERRATA
tipologia ricavata da sezione di tubo esplosivo Lakos guarnita di cuspide e di tratti di tondino di ferro formanti chiodatura; completa di manico in legno tornito; in patina; da esaminarsi Stima: 100-150

183

Von Morenberg - Asta 35

FRANCIA
884

RARO KEPI DA GRADUATO DELLA FANTERIA DI MARINA


Francia, II Impero alto kepi, del modello usato durante la Campagna del 1859: il corpo in spesso cartone pressato rivestito di panno nero, con imperiale, visiera e fascia al margine inferiore in cuoio verniciato nero; guarnito di singolo giro di nastro in tessuto rosso e di galloni a V da caporale, sempre in lo, applicati su entrambi i anchi del copricapo;frontalmente, fregio del I Reggimento Fanteria di Marina con aquila imperiale stante, realizzato in ottone stampato e dorato, posante su coccarda metallica con i colori francesi e sormontato da doppia nappina di lana gialla; sempre in ottone dorato il nto soggolo ornamentale a catenella tenuto da bottoni con ancora in rilievo; allinterno, marocchino in pelle conciata al cromo nero e sottogola in cuoio con bbia di ferro dotata di ardiglione; presente bellissima etichetta di magazzino coeva in carta, attribuente il kepi al I Reggimento con data 1857 e numero di matricola; in eccezionale stato di conservazione considerandone lepoca, davvero raro cos completo e in ordine Stima: 1.500-2.000 885

GORGIERA DA UFFICIALE
Francia, II Impero in ottone dorato, caricata al centro di aquila imperiale in metallo bianco; priva di catenella con relativi ritegni; in buone condizioni Stima: 100-150 886

GORGIERA PER UFFICIALE DELLA MARINA


Francia, II Impero in ottone dorato, portante al centro ancora e corona imperiale in metallo bianco trattenuti da rivetti; al verso fodera di panno blu; in buone condizioni; rara Stima: 400-600

884

885

886

184

Von Morenberg - Asta 35

887

888

887

889

ELMO DEI POMPIERI


Francia, XIX Sec. integralmente costruito in robusta lamiera dottone, il coppo sormontato da alta cresta lavorata a sbalzo; frontalmente applicato cartiglio portante il nome della localit di appartenenza S.es Pompiers de S.t Aubin du Cormier; completo di soggolo in cuoio rivestito di scaglie dottone e di aigrette di piumette di struzzo colorate in rosso; mancante di cufa interna, altrimenti in ottime condizioni; molto decorativo Stima: 300-500 888

ELMETTO MOD. 1926


Francia, II G.M. verniciato verde oliva, completo di cufa interna in tela cerata, soggolo mancante, in condizioni discrete Stima: 150-200 890

KEPI CON MANGANELLO DELLA POLIZIA PARIGINA


Francia, 1960 ca. classico kepi da polizia, completo di fregio in metallo e smalti, accompagnato dal manganello dordinanza in resina bianca e nera; in buone condizioni Stima: 150-200 891

KEPI DA UFFICIALE DI FANTERIA


Francia, 1849 modello impiegato durante la Campagna contro la Repubblica Romana del 1849: lalto corpo rivestito allesterno di panno nero e corredato di imperiale e visiera in cuoio bollito verniciati neri; al sommo applicato gallone tessuto in canottiglia dargento, frontalmente fregio in lastra dottone stampata e dorata, rafgurante gallo posante sul numero di Reggimento in serto di foglie dalloro e quercia pi coccarda in cuoio verniciata nei colori della bandiera francese; mancante della nappina; internamente, cufa in pelle nera ad otto spicchi; linterno dellimperiale rivestito di sottile marocchino color bruno rossiccio; soggolo mancante; in ottime condizioni considerandone lepoca, con normali segni del tempo e gradevole patina; molto interessante Stima: 800-1.000

COPPIA DI CONTROSPALLINE DA GENERALE


Francia, ne XIX Sec. bellissime controspalline ricamate in canottiglia dorata e guarnite da frange di grovigliola, portanti sui piatti tre stelle in metallo bianco e complete di bottoni di metallo dorato portanti fascio repubblicano e serto di bandiere a rilievo; al verso fodera di velluto azzurro, il gancio metallico di ritegno alluniforme marcato dal fabbricante Maison Rouart Paris; conservate nella loro scatola originale in sottile legno di cedro; in buone condizioni con gradevole patina depoca Stima: 120-200

185

Von Morenberg - Asta 35


893

MODELLO DELLA CORAZZATA RICHELIEU


Francia, II G.M. dettagliatissimo modello dArsenale in ferro e legno della Corazzata Richelieu, realizzato con estrema cura dei pi minuti particolari: tutte le torri ruotano e le artiglierie brandeggiano, le sovrastrutture sono in metallo verniciato color grigio ponte come lo scafo, luso del legno correttamente limitato al paiolato del ponte; mancante di alcuni particolari ed in tipica patina da softta, nel complesso in buone condizioni, bellesemplare depoca di nave in scala, raro a trovarsi in questa qualit L. 123 cm. Stima: 1.400-1.700 894

FONDINA PER REVOLVER


Francia, inizi XX Sec. completa di tracolla, in buone condizioni con segni duso; per grande rivoltella militare Stima: 60-80

895

GERMANIA - STATI TEDESCHI


892 895

MODELLO DEL PIROSCAFO FLORIDA


Francia, inizio XX Sec. interessante modello in ferro e legno, assai pesante, della nave di linea per trasporto passeggeri Florida; data la qualit costruttiva, unita al peso ed alle dimensioni davvero notevoli, nostra opinione trattarsi non di esemplare autocostruito da privato ma di modello dArsenale per ni pubblicitari o espositivi commissionato dalla Compagnia di Navigazione, della quale infatti presente lemblema sul fumaiolo (scudo con campi divisi nei colori della bandiera francese e sigla TSGM pi ancora sormontato da aquila ad ali spiegate); in patina e necessitante di piccoli lavori di ripristino (diverse parti staccate ma presenti, forse qualche piccolo particolare mancante), nel complesso in buone condizioni considerando lepoca, rara ed interessante nave in scala L. 150 cm. Stima: 1.200-1.400

ELMO DA CAVALLERIA
Baviera, XIX Sec. in cuoio bollito verniciato di nero, il prolo della visiera, gli orecchioni a protome leonina ed il fregio con monogramma reale coronato stampati in lamiera dottone gi dorata al mercurio (permane bassa percentuale della nitura); completo di cresta e di piumetto laterale in ciniglia, di soggolo in cuoio con attacchi dottone, di cufa interna in pelle a sei spicchi; in buone condizioni, con normali segni duso e gradevole patina depoca Stima: 300-500

186

Von Morenberg - Asta 35

896

GERMANIA - IMPERO
896 897

PICKELHAUBE DA UFFICIALE DI FANTERIA


Prussia, ne XIX Sec. in cuoio verniciato nero, guarnito di fornimenti ed alto chiodo in ottone dorato; frontalmente applicata aquila della Prussia in lastra dottone stampata e nita con bellissima doratura al mercurio, quasi integralmente conservata; completo di soggolo in pelle rivestito di scaglie dottone e di rosette da Ufciale verniciate con i colori nazionali e della Prussia; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e calotta in seta rossa; in buone condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca Stima: 900-1.200

BERRETTO DA UFFICIALE DEI DRAGONI


Baden Wrttenberg, inizio XX Sec. imperiale in gabardina azzurra prolato di rosso, poggiante su tamburo rivestito di panno rosso; visiera in cuoio verniciato nero allesterno, bianco al verso; marocchino in tela cerata nera e fodera in seta del medesimo colore; completo di coccarde metalliche con i colori nazionali ed imperiali; in buone condizioni con segni duso ed onesta patina depoca Stima: 170-300 898

FERMA CARTE PATRIOTTICO


Baviera, inizio XX Sec. fusione in ghisa rafgurante elmo chiodato da Ufciale bavarese, dettagliato nei particolari ed accuratamente dipinto; in buone condizioni, assai grazioso H. 8,5 cm. Stima: 100-150

187

Von Morenberg - Asta 35


899

RARO ELMO DA CORAZZIERE


Germania, I G.M. di tipologia 1915, introdotta durante la Grande Guerra: lo scafo in acciaio, con gronda stampata in un solo pezzo e visiera riportate e trattenute da rivetti, nito con vernice antiriettente color feldgrau, applicata uniformemente pure sul fregio frontale della Prussia e sul chiodo, entrambi in ottone; allinterno, cufa in pelle marrone a sei spicchi; completo di soggolo in cuoio nero con bbie in ferro a scorrimento e di coccarde da Sottufciale in metallo stampato e verniciato, trattenute dagli orecchioni; in ottime condizioni, con lievi segni duso ed uniforme e gradevolissima patina depoca; molto interessante ed adeguato a collezionista esigente Stima: 1.200-1.500 900

ELMETTO MIMETICO MOD. 1916 DELLE STURM TRUPPEN


Germania, I G.M. elmetto mod. 1916 mimetizzato nei colori del marrone, dellocra e del verde cupo ad ampi settori fra loro suddivisi da linee marcate a vernice nerastra, applicati sulloriginario feldgrau ben visibile allinterno del coppo; frontalmente, vergato a vernice biancastra con ingenuo ma espressivo tratto, grande teschio visto frontalmente, accompagnato da bombe a mano incrociate a guisa di tibie: lemblema rende fortemente plausibile lipotesi di impiego da parte di aggressivo Reparto dAssalto; completo di cufa interna originale a tre cuscinetti in pelle (danni) montati su cerchione in cuoio; privo di sottogola; complessivamente in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso ed inequivocabile patina depoca; un raro ed affascinante cimelio della Grande Guerra, ampiamente degno di qualicata collezione Stima: 800-1.200

899

900

188

Von Morenberg - Asta 35

901

902

903

901

902

ELMETTO MOD. 1916 MIMETICO


Germania, I G.M. elmetto mod. 1916 nella tipica congurazione mimetica a linee spezzate, molto popolare sulla Fronte francese attorno alla ne della guerra, tanto da essere occasionalmente copiata sui loro elmi Brodie persino dai soldati statunitensi della American Expeditionary Force! Ad ampie bande nei colori del marrone, del verde e del bianco, sovrammesse alloriginaria vernice feldgrau che permane ben visibile allinterno del coppo; completo di cufa interna in pelle a tre cuscinetti montati su cerchione di cuoio e di sottogola originale in cuoio con bbie a scorrimento ed anelli di collegamento in ferro; in buone condizioni, con evidenti segni duso e spessa e bellissima patina depoca, fortunatamente mai rimossa da inopportune puliture; molto interessante Stima: 550-800

ELMETTO MOD. 1916


Germania, I G.M. dipinto con vernice feldgrau antiriettente, in buona percentuale conservata; completo di cerchio metallico interno trattenuto da rivetti in ferro e sostenente cufa in pelle a tre cuscinetti (mancanti delle imbottiture); soggolo assente; in buone condizioni Stima: 300-400 903

ELMETTO MOD. 1916


Germania, I G.M. verniciato color feldgrau, completo di cufa interna a tre cuscinetti di cuoio, mantenenti la loro imbottitura e montati sul regolamentare cerchione in ferro sostenuto da tre rivetti; mancante del sottogola, ne conserva per gli attacchi in ferro imperniati ai loro sostegni allinterno della falda; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed onesta patina depoca Stima: 400-600
904

904

PICKELHAUBE MOD. 1915 DEL BADEN WRTTENBERG


Germania, I G.M. modello ersatz della Grande Guerra con fornimenti di ferro trattati con vernice antiriettente e chiodo smontabile, completo di rosette in ferro stampato e verniciato e di soggolo in pelle con bbie e ganci nel medesimo metallo; il coppo in cuoio verniciato nero (alcune mancanze alla nitura) completo di cufa interna in pelle a dieci spicchi, sul fondo dellimperiale sono visibili timbri ad olio di attagliamento e data 1916; in buone condizioni con segni duso ed onesta patina depoca Stima: 500-800

189

Von Morenberg - Asta 35

905

906

907

905

906

907

PICKELHAUBE MOD. 1915 DEL BADEN WRTTENBERG


Germania, I G.M. modello ersatz della Grande Guerra con fornimenti di ferro tratti con vernice antiriettente e chiodo smontabile, completo di rosette in ferro stampato e verniciato e di soggolo in pelle con bbie e ganci nello stesso metallo; il coppo in cuoio colorito nero completo di cufa interna a nove spicchi in pelle naturale; sul fondo dellimperiale sono leggibili timbri ad olio di attagliamento, magazzinaggio e data 1916; in buone condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca Stima: 500-700

PICKELHAUBE MOD. 1915 DEL BADEN WRTTENBERG


Germania, I G.M. modello ersatz della Grande Guerra con fornimenti in ferro trattati con vernice antiriettente e chiodo smontabile; il coppo in cuoio colorito nero completo di cufa interna in pelle naturale a nove spicchi; mancante del sottogola e delle rosette; in buone condizioni con normali segni duso e patina depoca Stima: 250-400

PICKELHAUBE MOD. 1915 DELLA PRUSSIA


Germania, I G.M. tipico modello ersatz della Grande Guerra, con fornimenti in ferro trattato con vernice antiriettente e chiodo smontabile; completo di rosette regolamentari in ferro stampato e verniciato e di soggolo in pelle con bbie e ganci di ferro; il coppo in cuoio colorito nero completo di cufa interna in pelle ad otto spicchi, sul fondo dellimperiale presenti timbro ad olio del fabbricante e data 1915; in ottime condizioni, con normali segni duso e gradevolissima patina depoca Stima: 400-600 908

PICKELHAUBE MOD. 1915 DELLA PRUSSIA


Germania, I G.M. del tipo ersatz introdotto durante il Conitto, lo scafo in cuoio bollito verniciato nero guarnito di fornimenti di ferro trattati con vernice antiriettente grigia, il chiodo montato con innesto a baionetta e smontabile; completo di rosette in ferro stampato e verniciato e di soggolo in cuoio con agganci e bbie metallici; allinterno cufa in pelle naturale a nove spicchi; in buone condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca Stima: 300-500

908

190

Von Morenberg - Asta 35

909

910

911

909

910

911

PICKELHAUBE MOD. 1895 TIPO ERSATZ DELLA PRUSSIA


Germania, I G.M. particolare elmo, in apparenza un banale modello 95 ma in realt realizzato in emergenza con materiali poveri: il coppo infatti in cartone pressato o cuoio rigenerato e le sole visiera e falda sono in cuoio, ma di spessore assai inferiore al normale; lo stesso dicasi della cufa interna a dieci spicchi, realizzata in sottilissimo pellame de scarto verniciato; il fregio, in lastra dottone stampata, pure di tipologia inusuale, assai pi piatto, sottile e meno denito nei particolari del normale; completo di soggolo in cuoio con bbie metalliche a scorrimento e di una delle due rosette in lamierino verniciato; in buone condizioni, con lievi segni duso e giusta patina depoca; interessante Stima: 500-700

BERRETTO DA CAMPAGNA DEGLI JAEGERS


Germania, I G.M. imperiale di lana feldgrau prolato con waffenfarbe verde, distintivo della Specialit, posante su tamburo rivestito di panno verde; visiera stampata in cuoio verniciato nero esternamente, isabella al verso; marocchino e fodera di tela cerata marrone, questultima portante numerosi timbri ad olio di attagliamento e magazzinaggio e nome manoscritto delloriginario utilizzatore Hartinger Willibald; completo di coccarde metalliche frontali con i colori nazionali e della Prussia; in ottime condizioni, con segni duso e bella patina depoca; raro Stima: 250-300

BERRETTO DA CAMPAGNA DELLARTIGLIERIA


Germania, I G.M. imperiale di lana feldgrau prolato con waffenfarbe rosso, distintivo della Specialit, posante su tamburo rivestito di panno rosso; visiera stampata in cuoio, verniciato nero esternamente ed isabella al verso; marocchino di tela cerata e fodera di seta avana; completo di coccarde metalliche frontali con i colori nazionali e della Prussia; nel complesso in buone condizioni con evidenti segni duso, presenta la tipica modica effettuata dai soldati al fronte, i quali rimuovevano comunemente la fascia di irrigidimento in cartone per rendere oscio il copricapo; interessante Stima: 200-250

191

Von Morenberg - Asta 35

912

912

BERRETTO DA CAMPAGNA DELLARTIGLIERIA


Germania, I G.M. di ne fattura privata, certamente destinato ad un Sottufciale: limperiale in leggera gabardina feldgrau, adatta alluso estivo, prolato con waffenfarbe rosso, distintivo della Specialit e poggia su tamburo egualmente rivestito di panno rosso; visiera stampata in cuoio verniciato nero esternamente, isabella al verso e soggolo in sottile pelle nera con bbia e bottoncini metallici; allinterno, marocchino in pelle color naturale e fodera di seta avana portante marca impressa in argento del fabbricante, coperta da etichetta in carta applicata allepoca con legenda nazionalistica Deutsche Industrie; in ottime condizioni considerandone lepoca, con modesti segni duso e lieve, gradevole patina; inusuale ed interessante Stima: 200-250 913

914

915

914

915

RARA GIACCA COLONIALE


Germania, I G.M. per un Sottotenente dei Pionieri del Sud West Afrika Korps, in robusto cordellino kaki prolato ai paramani ed al colletto con waffenfarbe nero, a quattro tasche applicate, chiuse da patte, sfoderata allinterno ad eccezione delle maniche, guarnite di seta bianca spigata; i bottoni in metallo nichelato portano a rilievo emblema della corona imperiale; completa di controspalline semisse tessute in lo bianco e screziate nei colori della bandiera nazionale di guerra e di cordelline; sopra il taschino sinistro applicata barretta con nastrini per quattro decorazioni; in ottimo stato di conservazione; raro cimelio della Grande Guerra nelle remote colonie dAfrica, certamente degna di qualicata collezione Stima: 750-900

SOPRABITO DA UFFICIALE DEGLI ULANI


Germania, I G.M. per uniforme da servizio di retrovia: in panno turchino con colletto in piedi e proli gialli, chiuso da doppia la di bottoni in metallo nichelato, completo di controspalline semisse da Tenente; allinterno, fodera di seta nera e bianca per le maniche; allasola del secondo bottone applicato in epoca nastrino della Croce di Ferro di II Classe; in buone condizioni con segni duso Stima: 300-500

BUSTO DI GUGLIELMO II
Germania, I G.M. busto in gelamina pesante verniciata color oro, rafgurante il Kaiser in uniforme ed indossante lelmo chiodato; poggiante su basamento espositivo di marmo nero; in buone condizioni Stima: 80-130

192

Von Morenberg - Asta 35


916

ALBUM DI FELDPOSTKARTEN
Germania, I G.M. album per cartoline con copertina in cartoncino grigioverde, con nastrino tricolore nero-bianco-rosso annodato al lato sinistro, le 49 cartoline sono quasi tutte viaggiate, in b/n ed a colori, soggetti militari, citt, personalit come il Kaiser Guglielmo II, il famoso musicista Hans Eschelbach, timbri di unit etc., una foto al fronte, in buono stato con evidenti segni duso. Stima: 50-100 917

RARA CHAPKA DA ULANO


Germania, ne XIX Sec. scafo in cuoio bollito verniciato nero, il piatto romboidale al sommo dellimperiale guarnito di copertura mobile da parata in stoffa bianca e gialla completa di coccarda e di lunga foraggera di lo bianco terminante con ampie nappe, colori distintivi del 15 Reggimento Ulani; fregio frontale della Prussia in metallo bianco stampato, pure in alpacca la rinitura al bordo della visiera ( rivetto sinistro al vertice di reintegro); soggolo in cuoio trattenuto da viti in ferro, con orecchioni e rivestimento in scaglie dottone gi dorato: tipico della sola chapka luso del sottogola guarnito di metallo giallo anche accoppiato a fornimenti bianchi; mantiene la sola coccarda destra in metallo stampato e verniciato; allinterno, cufa in pelle a tredici spicchi; in buone condizioni, con segni duso e spessa, inequivocabile patina depoca mai rimossa; interessante copricapo da Cavalleria, comunque non facile a trovarsi e decisamente raro completo dei suoi accessori per Grande Uniforme Stima: 1.500-1.700

917

193

Von Morenberg - Asta 35


918 921

PICKELHAUBE MOD. 1895 DELLA SASSONIA


Germania, ne XIX Sec. in cuoio verniciato nero allesterno, con fornimenti dottone dorato, fregio in metallo bianco poggiante su raggiera dorata, soggolo in pelle con bbie metalliche completo delle rosette in lamiera stampata e verniciata nei colori nazionali ed imperiali; allinterno, cufa in pelle a nove spicchi, la falda posteriore mantiene ben leggibili interessanti marchi reggimentali ad inchiostro e data 1897; in ottime condizioni, con normali segni duso e piacevolissima patina depoca Stima: 900-1.200 919

BERRETTO DEGLI JGERS


Germania, inizio XX Sec. imperiale in lana verde poggiante su tamburo rivestito di panno verde brillante, entrambi prolati in rosso; visiera stampata in cuoio verniciato nero allesterno, isabella al verso; marocchino di tela cerata e fodera di seta verde; completo di coccarde metalliche frontali; in ottime condizioni con minimi segni duso e lieve patina depoca Stima: 200-250 922

918

BERRETTO DEGLI ULANI


Germania, inizio XX Sec. imperiale di lana blu prolato in giallo oro, posante su tamburo rivestito di panno giallo; visiera stampata in cuoio verniciato nero allesterno, isabella al verso; marocchino di sottile pelle color naturale e fodera di seta bianca, completo di coccarde metalliche frontali; in buone condizioni con segni duso e lievi esiti di tarmature Stima: 200-250 923

BERRETTO DA CAVALLERIA
Prussia, inizio XX Sec. imperiale di lana azzurra posante su tamburo rivestito di panno nero, entrambi prolati con cordoncino rosso; visiera stampata in cuoio verniciato nero allesterno, grigio al verso; marocchino di pelle sottile color naturale e fodera di raso nero; completo di coccarde metalliche frontali; in ottime condizioni con minimi segni duso e gradevole patina depoca Stima: 200-300
922

BERRETTO DA ARTIGLIERIA
Prussia, inizio XX Sec. imperiale di lana blu prolato con waffenfarbe rosso, poggiante su tamburo rivestito di panno rosso; visiera stampata in cuoio verniciato nero allesterno, bianco al verso; marocchino di sottile pelle color naturale e fodera di seta bianca, completo di coccarde metalliche frontali, in ottime condizioni con normali segni duso Stima: 200-250 924

920

BERRETTO DA TRUPPA
Germania, inizio XX Sec. in lana nera con prolature rosse; visiera stampata in cuoio verniciato nero esternamente, color naturale al verso; marocchino di tela cerata marrone e fodera di tela avana; completo di una delle due coccarde metalliche frontali; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 120-180

MINIATURA DI PICKELHAUBE
Germania, ne XIX Sec. accuratissima miniatura di elmo chiodato da ufciale prussiano, realizzata, come loriginale, in cuoio bollito con fornimenti dottone dorato e soggolo in pelle rivestito di scaglie metalliche e corredato da rosette, allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta verde; in ottime condizioni con gradevole patina depoca H. 13 cm. Stima: 200-300

924

194

Von Morenberg - Asta 35

927

929

925

928

MINIATURA DI PICKELHAUBE
Germania, ne XIX Sec. accuratissima miniatura di elmo chiodato da ufciale prussiano, realizzata, come loriginale, in cuoio bollito con fornimenti dottone dorato e soggolo in pelle rivestito di scaglie metalliche e corredato da rosette, allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta verde; in ottime condizioni con gradevole patina depoca H. 13 cm. Stima: 200-300 926

GIUBBA DA MUSICANTE DI ARTIGLIERIA


Germania, inizio XX Sec. in panno di lana turchino, con colletto e paramani rivestiti di stoffa nera, prolata in rosso e completa di bottoni in metallo argentato; le spalline semisse sono in panno rosso, portanti al centro numero del Reggimento ricamato in lo giallo; guarnita sugli omeri da nidi di rondine in stoffa nera con applicazioni di nastro in canottiglia dargento; allinterno fodera di tela bianca per maniche e petto, nera per il restante; in ottime condizioni Stima: 400-600 929

MINIATURA DI PICKELHAUBE
Germania, ne XIX Sec. accuratissima miniatura di elmo chiodato da ufciale prussiano, realizzata, come loriginale, in cuoio bollito con fornimenti dottone dorato e soggolo in pelle rivestito di scaglie metalliche e corredato da rosette, allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta verde; in ottime condizioni con gradevole patina depoca H. 13 cm. Stima: 200-300 927

GIUBBA DA UFFICIALE DI FANTERIA


Baviera, inizio XX Sec. in panno di lana turchino, con paramani, colletto e prolature rosse, alla parte terminale delle maniche applicate ampie mostre rivestite di stoffa bianca; completa di controspalline mobili in canottiglia su sfondo bianco e dei bottoni in metallo dorato; allinterno, fodera di seta nera e bianca spigata per le maniche; in ottime condizioni Stima: 250-350 930

FIAMMA DA LANCIA DEGLI ULANI


Prussia, ne XIX Sec. amma nera in leggera stoffa di lana da bandiera, portante su entrambe le facce impressionante teschio con tibie incrociate in feltro bianco, applicato per cucitura a macchina; allasta fori di ssaggio alla lancia; in buone condizioni con segni duso e piccoli esiti da tarmatura; molto inusuale Stima: 200-300

MAZZA FERRATA RIPRODOTTA


mazza da trincea con testa ricavata da sezione di tubo esplosivo e chiodi da mulo, manico in legno tornito; in apparente stato di ritrovamento da cantina; da esaminarsi Stima: 150-250

195

Von Morenberg - Asta 35

931

932

933

GERMANIA REPUBBLICA DI WEIMAR


931

GERMANIA - III REICH


933

RARO SHIRMMTZE CON AQUILA


DEL PRIMO TIPO

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DEL CORPO AUTOMOBILISTICO


Germania, pre 1936 imperiale in panno grigioverde posante su tamburo rivestito di tessuto verde salvia, entrambi prolati con waffenfarbe color nocciola, allepoca e sino al 1938 distintivo della Specialit; fregi in metallo stampato, del modello impiegato con la Repubblica di Weimar e sino allavvento del III Reich; soggolo intrecciato in lo di canottiglia dargento; visiera stampata in bra; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta gialla, portante marca impressa in oro del fabbricante Mohr & Speyer di Berlino; di elegante qualit sartoriale ed in ottime condizioni con minimi segni duso; raro Stima: 1.400-2.500 932

BERRETTO DA CAMPO
Germania, Anni Venti in lana color feldgrau, allinterno fodera di tela bianca con numerosi timbri ad olio di magazzinaggio ed attagliamento, frontalmente applicata coccarda metallica con i colori nazionali, in ottime condizioni, raro Stima: 400-600

Germania, 1936/1937 per Ufciale di Artiglieria, limperiale di gabardina feldgrau ed il tamburo di panno verde cupo prolati con waffenfarbe rosso, colore distintivo della Specialit; completo di fregi accuratamente ricamati a mano in canottiglia dargento, laquila con testa volgente a destra, brevemente impiegata nel periodo iniziale della Wehrmacht ed in seguito modicata orientandola dal lato opposto; sono note e repertoriate bbie da cinturone della Heer con tale caratteristica; visiera in bra verniciata nera allesterno ed ocra al verso; allinterno, marocchino di pelle marrone e fodera di seta avana; completo di soggolo intrecciato in canottiglia; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed onesta patina del tempo; interessante e rarissima variante, degna di qualicata raccolta Stima: 1.400-2.000

934

934

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DI STATO MAGGIORE DELLA HEER


Germania, II G.M. imperiale in panno di lana feldgrau poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe rosso carminio, colore distintivo del personale addetto allo Stato Maggiore ed Alti Comandi della Werhmacht; visiera in bra verniciata nera allesterno, isabella al verso; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana con etichetta in celluloide portante marca impressa in oro del fabbricante Hugo Waldheim di Allenstein; fregi argentati in metallo stampato e soggolo intrecciato di canottiglia argento; di elevata qualit sartoriale ed in ottime condizioni, con lievi segni duso e leggera patina depoca; interessante Stima: 1.000-1.700

196

Von Morenberg - Asta 35

935

936

937

935

937

938

BERRETTO A BUSTA DA ARTIGLIERIA COSTIERA DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. sul modello 1936 della Heer, in panno di lana color feldgrau, foderata di tela verde portante timbri ad olio per attagliamento, data 1943 e marchio del fabbricante Willy Sprengpfeil di Amburgo; completa di aquila della Marina e coccarda realizzati a tessitura meccanica tipo BeVo, i colori nazionali guarniti di waffenfarbe giallo in sottile nastro di seta; in perfette condizioni, rara Stima: 400-600 936

BERRETTO ARTICO DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. concepito per climi estremi ed impiegato nel Nord Atlantico ed in Norvegia: in panno di lana blu imbottito con cascami trattenuti dalla fodera in tela trapuntata, portante al centro timbri ad olio di magazzinaggio ed attagliamento; il frontalino e la falda abbassabili sono rivestiti di folta pelliccia; completo di fregio metallico dorato, del modello comunemente usato sul paperino da marinaio, consistente in aquila e coccarda assemblati assieme e corredati di spilla di collegamento posteriore; in ottime condizioni con normali segni duso; molto inusuale ed interessante Stima: 400-600

BERRETTO ARTICO DELLE WAFFEN SS


Germania, II G.M. berretto per climi estremi, del modello largamente impiegato sul Fronte Russo; in panno di lana feldgrau con frontalino e falda abbassabile rivestiti di folta pelliccia, fodera in raso trapuntato portante al centro, in parte ancora leggibili, timbri di magazzinaggio e data 1943; frontalmente, applicato per cucitura, teschio con tibie incrociate accuratamente ricamato in canottiglia dargento su sfondo nero, indice di impiego da parte di un Ufciale delle SS; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso e patina depoca; molto interessante Stima: 280-450 939

BERRETTO ARTICO DELLA HEER


Germania, II G.M. copricapo da Campagna per climi estremi, ampiamente impiegato sul Fronte Russo: in panno di lana feldgrau imbottito con cascami trattenuti dalla fodera interna trapuntata, in raion color marrone verdastro, portante al centro dellimperiale timbri ad olio di attagliamento, data 1944 e marca del fabbricante Walter Hubner; guarnito sul frontalino e sulla falda abbassabile con pelliccia di coniglio; correttamente privo di fregi, ufcialmente non previsti su tale berretto; in eccellente stato di conservazione; interessante Stima: 250-400

BERRETTO DA CAMPO MIMETICO


Germania, II G.M. feldmutze in tela mimetizzata a linee spezzate, allinterno fodera di tela grigia; in buone condizioni, con evidenti segni duso e bella patina depoca; interessante Stima: 150-250

938

197

Von Morenberg - Asta 35

940

941

942

943

944

945

940

942

944

BUSTINA COLONIALE DA UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in tela kaki, con falda abbassabile prolata di cordoncino in canottiglia dargento, allinterno, fodera di tela kaki con timbri ad olio per attagliamento, marca del produttore Hoffmann di Berlino e data 1942; completa di fregi a ricamo meccanico in lo di cotone su sfondo di tela avana; in ottime condizioni con lievi segni duso; rara Stima: 600-1.000 941

BUSTINA DA AUSILIARIA DELLA HEER


Germania, II G.M. in gabardina di lana grigia, limperiale e la falda abbassabile guarniti con waffenfarbe giallo limone, colore distintivo della Specialit Trasmissioni; sul anco sinistro applicato piccolo fregio ricamato da addetta alle comunicazioni radio; completa di fregio frontale in tessuto tipo BeVo; allinterno fodera di tela nera, presente piccola etichetta in stoffa ricamata con le iniziali delloriginaria utilizzatrice; in ottime condizioni, pur con evidenti segni duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante Stima: 300-500 943

BUSTINA DA UFFICIALE DELLA CAVALLERIA CORAZZATA


Germania, II G.M. in cordellino di lana nero, limperiale e la falda abbassabile prolati con cordoncino di canottiglia dargento; corredata di fregi in tessuto tipo BeVo, la coccarda guarnita di waffenfarbe giallo oro, colore distintivo della Cavalleria; allinterno, fodera di seta color tortora e fascia frontale tergi sudore in pelle naturale; in ottime condizioni con normali segni duso e gradevole patina depoca; molto rara ed interessante Stima: 500-800 945

BUSTINA COLONIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in spessa tela kaki con falda abbassabile, allinterno fodera di cotone color avana portante ben leggibili timbri ad olio per magazzinaggio e marchio del fabbricante Berolina/Berlin/1941; completa di fregi regolamentari in lo, entrambi ricamati su sfondo color sabbia; in ottime condizioni, pur con evidenti segni duso ed onesta patina del tempo; rara Stima: 500-800

BUSTINA DA UFFICIALE DELLA HEER


Germania, II G.M. in ne panno di lana color feldgrau, limperiale e la falda abbassabile prolati di cordoncino in canottiglia argentata; frontalmente cuciti fregi da Ufciale a ricamo meccanico tipo BeVo, la coccarda guarnita con waffenfarbe bianco, distintivo della Fanteria; allinterno, fodera di raion grigio e fascia frontale tergi sudore in pelle marrone; in condizioni nel complesso molto buone, con evidenti segni duso ed onesta patina depoca; interessante Stima: 500-800

BUSTINA DA AUSILIARIA DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. in panno di lana blu, la falda abbassabile prolata di giallo e portante cucita aquila della Marina in tessuto tipo BeVo; allinterno, fodera di tela grigia con timbri ad olio di magazzinaggio ed attagliamento; in ottime condizioni con normali segni duso; rara Stima: 300-550

198

Von Morenberg - Asta 35


946 948

BUSTINA DA UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in cordellino di lana color grigiazzurro, la falda abbassabile guarnita di cordoncino di canottiglia argentata; allinterno fodera di tela avana portante grande timbro ad olio con nome del fabbricante Robert Lubstein di Berlino, data 1937 ed indicazione della taglia; completa di fregi ricamati in lo di seta su sfondo azzurro; in ottime condizioni, con normali segni duso e lieve patina; interessante Stima: 400-700 947

BUSTINA DA SOMMERGIBILISTA DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. in panno di lana color blu scuro, con falda abbassabile e fodera di tela nera portante impressi ad inchiostro rosso timbri di magazzinaggio ed attagliamento;sul lato sinistro applicata per cucitura sagoma di pesce spada, certamente emblema di Unit, realizzato da sottile lastra di alluminio: si notano nella stoffa corrispondente al perimetro della gura e sottostante evidenti segni, lieve stacco di colore e persistenza di lanosit pi accentuata, sintomi di lunga permanenza in loco del distintivo; frontalmente, aquila della Marina e coccarda in tessuto BeVo; in ottime condizioni con normali segni duso; molto interessante Stima: 500-800 949

946

BUSTINA DA UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in gabardina di lana grigiazzurra, la falda abbassabile guarnita di cordoncino di canottiglia argentata; allinterno fodera di raso giallo e fascia frontale tergi sudore in pelle naturale, presente etichetta in stoffa ricamata col nome delloriginario possessore Dr. Vahldiech; completa di fregi elegantemente ricamati a mano in canottiglia dargento su sfondo di lana azzurra; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante Stima: 400-600

947

BUSTINA DELLAFRIKA KORPS


Germania, II G.M. in tela kaki, con falda abbassabile e singolo aeratore metallico su ciascun lato, allinterno fodera di tela rossa portante timbri ad olio per magazzinaggio, attagliamento e marchio del fabbricante Hans Brandt di Magdeburg; completa di fregi regolamentari in tessuto tipo BeVo, la coccarda guarnita di waffenfarbe blu, colore distintivo della Sanit Militare della Heer; in ottime condizioni con lieve e gradevole patina; non comune Stima: 400-600 950

948

BUSTINA DELLA CAVALLERIA CORAZZATA


Germania, II G.M. sul modello 1936 ma in panno di lana nero, allinterno fodera di tela avana portante timbro ad olio di attagliamento; completa di fregi in tessuto tipo BeVo, la coccarda guarnita di waffenfarbe giallo oro, colore distintivo della prestigiosa Specialit; in ottime condizioni con normali segni duso e gradevole patina depoca; rara Stima: 700-1.000

949

950

199

Von Morenberg - Asta 35


951 955

BUSTINA ESTIVA CONTINENTALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in spessa tela azzurra, con falda abbassabile e fodera interna di seta grigia; completa di fregi regolamentari ricamati in lo bianco su sfondo azzurro; in condizioni molto buone, con evidenti segni duso e bella patina depoca; assolutamente non comune ed interessante Stima: 350-600 952

BUSTINA MOD. 1942 DA UFFICIALE DELLA HEER


Germania, II G.M. in panno di lana grigioverde, prolata con cordoncino di canottiglia dargento allimperiale; la falda abbassabile chiusa da due bottoncini frontali in metallo verniciato; allinterno fodera di tela ocra con marchio impresso ad olio del fabbricante Hoffmann di Berlino, indicazione della taglia e data 1943; completa di fregio a T in tessuto BeVo cucito a macchina; in ottime condizioni con minimi segni duso; interessante Stima: 500-800 956

951

BUSTINA ESTIVA DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. in tela bianca sfoderata, con falda esterna abbassabile e fregi ricamati in lo su sfondo bianco; allinterno, timbri ad olio di attagliamento e magazzinaggio; in buone condizioni con segni duso e patina del tempo; non comune Stima: 200-300 953

BUSTINA MOD. 1942 DELLA HEER


Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau, con falda abbassabile chiusa frontalmente da bottoncini metallici verniciati, corredata di un aeratore con prolatura metallica su ciascun lato; allinterno fodera di tela verde con timbri ad olio di attagliamento, magazzinaggio e data 1942; corredata di fregio frontale a T, realizzato a ricamo meccanico tipo BeVo; in buone condizioni con evidenti segni duso Stima: 200-300 957

952

BUSTINA MOD. 1936 DELLA HEER


954

Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau, allinterno fodera di tela color avana; fregio frontale rimosso e mancante, altrimenti in buone condizioni con normali segni duso Stima: 100-150 954

CASCO COLONIALE DELLAFRIKA KORPS


Germania, II G.M. di modello francese di preda bellica, comunemente riutilizzato sia dai Tedeschi che dagli Italiani nella Campagna dAfrica; in sughero rivestito di tela kaki ed azzurra allinterno, corredato di marocchino in pelle nera e di soggolo in cuoio marrone con bbie metalliche; sui anchi presenti nitide impronte e fori di ssaggio dei regolamentari scudetti metallici da caso coloniale della Wehrmacht, successivamente rimossi; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 120-200

BUSTINA MOD. 1936 DELLE TRUPPE DA MONTAGNA


Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau, corredata di falda abbassabile e singolo aeratore prolato in metallo su ciascun lato; frontalmente, fregi a ricamo meccanico tipo BeVo e waffenfarbe verde brillante, colore distintivo delle Truppe Alpine della Wehrmacht; allinterno fodera di tela grigioverde portante timbri ad olio per attagliamento, magazzinaggio e data 1938; in ottime condizioni con normali segni duso; molto interessante Stima: 400-600

955

956

200

Von Morenberg - Asta 35


958 960

CASCO COLONIALE DELLA HEER


Germania, II G.M. modello in feltro pressato color feldgrau allesterno, verde bosco al verso, prolato con fettuccia di pelle grigioverde unita per cucitura; soggolo in cuoio grigioverde con bbie metalliche; allinterno dellimperiale, marocchino di pelle color naturale e contro cupola di feltro rosso; al centro, aeratore metallico protetto da cupolino metallico esterno rivestito in feltro; completo dei fregi laterali in alluminio stampato e verniciato, trattenuti da graffe posteriori; in eccellente stato di conservazione, ormai raro cos completo e in ordine Stima: 600-800 959

CASCO COLONIALE DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. in sughero ricoperto di tela bianca, il bordo prolato con fettuccia di pelle naturale unita per cucitura; soggolo in cuoio color naturale con bbia metallica; lampia falda rivestita al verso con tela verde; allinterno dellimperiale, sottile fodera di tela bianca ed aeratore metallico portante impressa marca del fabbricante; marocchino in pelle chiara, presente timbro ad inchiostro del produttore C. Pose di Berlino e data 1941; privo di scudetti metallici laterali, che risultano non essere mai stati applicati; in ottime condizioni, con lievi segni duso e patina depoca; interessante Stima: 300-500

958

CASCO COLONIALE DELLA HEER CON OCCHIALI


Germania, II G.M. modello in sughero rivestito di tela kaki e prolato lungo il bordo della falda con fettuccia di pelle grigioverde unita per cucitura, completo di soggolo in cuoio feldgrau con bbia metallica a scorrimento, allinterno dellimperiale fodero di tela rossa e marocchino di pelle color naturale timbrata dal fabbricante Berthold Kohr & Co. di Wiesbaden; conserva il rato appoggio per la sommit della testa, in feltro rosso con ghiera metallica centrale, avvitato allestremit inferiore del vitone di ritegno dellaeratore cupolare; mantiene gli originali scudetti laterali in alluminio stampato e verniciato, trattenuti da graffe posteriori; assieme, occhiali da sabbia pieghevoli in celluloide con cinghietta in gallone elastico, completi della loro custodia in cartoncino; in eccellenti condizioni, con lievi segni duso e gradevolissima patina; raro cos completo e in ordine Stima: 600-800

959

961

CASCO COLONIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in sughero rivestito di tela kaki allesterno, azzurro cupo allinterno; il marocchino di sottile pelle color naturale porta impressa marca del fabbricante Helm Fabrik Robert Lubstein Berlin N.O. 55; soggolo in pelle marrone con bbie metalliche; completo dei fregi regolamentari in alluminio stampato trattenuti da graffe; in perfetto stato di conservazione, con lieve e gradevolissima patina depoca; bellissimo copricapo da Africa, comunque non comune e decisamente raro in questa qualit e condizioni Stima: 700-1.200

960

961

201

Von Morenberg - Asta 35

962

963

962

963

CASCO COLONIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in sughero rivestito di tela verde, il bordo prolato con fettuccia di pelle naturale unita per cucitura; soggolo in cuoio color naturale con bbie metalliche; allinterno dellimperiale, fodera di tela rossa e marocchino di pelle chiara; al centro, aeratore metallico coperto dal cupolino esterno, in metallo ricoperto di tela; completo dei suoi fregi laterali di metallo stampato, trattenuti da graffe posteriori; in eccellente stato di conservazione; modello non comune e decisamente raro cos completo e in ordine Stima: 700-1.200

CUFFIA DA VOLO DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in cuoio marrone, foderata allinterno di pelliccia sintetica tipo pelo dagnello; presenti etichette in stoffa cucite del fabbricante Striegel & Wagner e della Siemens per i dispositivi relativi alle comunicazioni; completa di cavetto di collegamento allapparato radio con spinotto in bachelite, di auricolari in bachelite contenenti apparato di ricezione e di laringofono per la trasmissione della voce; tutte le componenti marcate con sigle di lettere e numeri in rilievo; in ottime condizioni con minimi segni duso; rara cos completa e in ordine Stima: 350-500 964

CUFFIA DA VOLO DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in cuoio marrone, foderata di pelliccia sintetica, completa di auricolari, del laringofono e del cablaggio di collegamento alla radio (rottura e mancanze allo spinotto in bachelite); allinterno presente etichetta cucita, portante le speciche tecniche del manufatto; in buone condizioni salvo quanto esposto, con normali segni duso Stima: 300-400

202

Von Morenberg - Asta 35

965

967

965

967

CUFFIA DA VOLO DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in tela kaki e cuoio marrone, foderata allinterno di seta verde portante marchio impresso ad olio Ast. Kfb./1935; sono presenti etichette in stoffa del fabbricante Striegel & Wagner e della Siemens per gli apparati di comunicazione; completa di auricolari contenenti apparato ricevente, in metallo rivestito allesterno di pelle marrone e di laringofono in bachelite per la trasmissione della voce; conserva il cavetto di collegamento alla radio completo di spinotto di bachelite; in ottime condizioni con minimi segni duso; rara cos completa e in ordine Stima: 350-500 966

PARTICOLARE ELMETTO DELLA HEER


Germania, II G.M. elmetto di fattura ungherese riutilizzato dalla Wehrmacht: si ha notizia di lotti di elmi ed altri materiali conscati dopo che lUngheria si ritir dal conitto e distribuiti tanto ad Unit germaniche che ai numerosi Volontari magiari che scelsero di continuare a combattere a anco dei vecchi alleati, reinquadrati nellEsercito tedesco o nelle Waffen SS; in origine appartenuto alla Gendarmeria, la vernice grigiazzurra ricoperta sino al cerchione metallico dellimbottitura da colore feldgrau antiriettente completato da doppie decalcomanie della Heer correttamente applicate sui anchi ed in buona percentuale conservate; allinterno, cufa a tre patte in cuoio imbottite da cuscinetti di tela sorrette da cerchio in ferro e soggolo di pelle marrone con bbia dottone; in buone condizioni, pur con evidenti segni di intenso uso ed inequivocabile patina depoca; raro copricapo, la cui esistenza comunque repertoriata da importanti testi esegetici sulla materia, molto interessante per il serio ed avanzato collezionista di elmi germanici Stima: 450-700 968

CUFFIA E PANTALONI DA VOLO DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. cufa in cuoio marrone, foderata di pelliccia dagnello; allinterno etichetta cucita del fabbricante; assieme, pantaloni da volo in cuoio marrone foderati di lana, stretti da cerniere lampo alle caviglie, completi dei bottoni in bachelite marcati L.W.; in buone condizioni con segni duso Stima: 480-600

ELMETTO TEDESCO MOD. 1942


Germania, III Reich classico esempio di riutilizzo domestico per usi civili: corredato di gorbia per asta (mancante) per essere utilizzato come pala; in spessa patina duso, oggetto curioso Stima: 50-70

203

Von Morenberg - Asta 35


969

ELMETTO DELLA LUFTSCHTZ


Germania, II G.M. elmetto della R.L.B. ispirato al modello 1935, in acciaio verniciato color blu, completo di cufa interna in cuoio e di una delle due sezioni del soggolo in pelle; in ottime condizioni con normali segni duso Stima: 180-250 970

RARISSIMO ELMETTO DA PARATA DELLE ALLGEMEINE SS


Germania, III Reich in Vulkanber o bra vulcanizzata, di modello transizionale che ricorda il modello 1916 per laltezza ma con 4 fermi per sostenere limbottitura interna, due fori laterali retinati per lareazione, dipinto in vernice nera (95%), completo di doppia decals con rune del 1 tipo (98%), allinterno sulle falde, un marchio le rune SS in un cerchio e sullaltro RZM in un cerchio, di formato pi piccolo rispetto a quelle conosciute per lo Stahlhelm mod.16 della Leibstandarte SS Adolf Hitler, sulla falda posteriore marchio della misura 55, la falda rinforzata in metallo e punzonata 03; imbottitura centrale ricoperta in tela cerata verde, con soggolo in cuoio con chiusura a scatto (mancante un piccolo pezzo), interno in cuoio a spicchi con numerosi marchi sia interni che esterni, cucito su un rinforzo in feltro; attaccata posteriormente, sottostante uno spicchio di cuoio, unetichetta che riporta SS-Ostubaf. Edler von Raraneze Stab.II.-SS-St. Der Frer Fstgs.Btl. - Graz.. Elmetto rarissimo in condizioni eccellenti. I caschi leggeri erano fabbricati sia in alluminio che in un materiale plastico composito chiamato Vulkanber, ed erano riservati per lacquisto degli ufciali superiori, per le parate e cerimonie. I caschi di parata della bra erano venduti in vari modelli, solo da commercianti autorizzati di uniformi. Le decalcomanie usate su questi caschi erano in vari stili, generalmente prodotte dal fabbricante del copricapo oppure comprate localmente e sono state applicate ai caschi, infatti a volte i modelli sono un po differenti dalle insegne standard. In alcune fotograe questi caschi si vedono indossati da Sottufciali e Truppa: questo succedeva perch i fotogra ne acquistavano alcuni dato che nelle foto da studio molti preferivano essere fotografati indossando il classico Stahlhelm. I caschi in Vulkanber hanno vari sistemi di interno, soggoli e fodera, spesso assomigliando a quelli di altri elmi, modello per organizzazioni civili od usati dalla Ordnungspolizei. Stima: 2.000-2.500

970

204

Von Morenberg - Asta 35

972

973

974

971

973

ELMETTO IN FIBRA VULCANIZZATA


Germania, II G.M. modello semi sperimentale, adottato in scarse quantit da organizzazioni politiche, dalla Polizia e dai Pompieri, ma mai divenuto di impiego generalizzato: in bra stampata e verniciata color grigio metallico, completa di aeratori e bordo in alluminio, dotata di cufa interna in pelle e di soggolo in cuoio nero; in buone condizioni con segni duso Stima: 400-600 972

ELMETTO MOD. 1940 MIMETICO


Germania, II G.M. elmetto mod. 1940 della Luftwaffe, loriginaria vernice azzurra dissimulata da mimetismo applicato a spruzzo nei colori del verde, dellocra e del marrone spolverati di sabbia o terra per incrementarne leffetto antiriettente; conserva, mai smontata, loriginaria cufa in cuoio (disseccata e frammentaria sulle alette) applicata a cerchione di ferro zincato; in condizioni di ritrovamento da cantina, presenta evidenti segni duso ed inequivocabile, bellissima patina depoca, fortunatamente mai rimossa da inopportuni restauri e puliture; affascinante cimelio probabilmente attribuibile alla Divisione Hermann Goering, per tradizione familiare ritrovato nel Lazio; adeguato a collezionista sensibile, amante dei reperti mai manipolati da interventi successivi alla loro epoca duso Stima: 700-1.000 974

ELMETTO MOD. 1940 DELLA HEER


Germania, II G.M. verniciato color grigioverde scuro e portante sul anco sinistro decalcomania con aquila della Wehrmacht, in buona percentuale conservata; completo di cufa in cuoio naturale montata su cerchio in ferro zincato e di soggolo regolamentare in cuoio con bbia metallica; in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso e bellissima ed uniforme patina depoca, fortunatamente mai rimossa da inopportune puliture; sulla pelle dellimbottitura ancora leggibili nome e grado delloriginario utilizzatore, vergati ad inchiostro in gotico corsivo Gefr. Schutss; a nostro avviso uno splendido elmo, adeguato a collezionista sensibile che ricerchi nei reperti la genuinit Stima: 600-900

ELMETTO MOD. 1942 DELLA HEER


Germania, II G.M. verniciato in colore grigioverde opaco, ruvido allesterno e liscio internamente; sul fondo del coppo ancora leggibile marchio del fabbricante impresso a vernice nera; sul lato sinistro applicata decalcomania portante emblema della Wehrmacht, in buona percentuale conservata; completo di cufa interna in cuoio naturale montata su cerchio in ferro zincato e di soggolo regolamentare in cuoio con bbia metallica; in eccellente stato di conservazione, con minimi segni di stivaggio e lieve patina depoca; assolutamente non comune in questa qualit e condizioni Stima: 700-1.000

205

Von Morenberg - Asta 35

975

977

978

975

976

978

ELMETTO UNGHERESE DELLE WAFFEN SS


Germania, II G.M. elmetto modello 1938, parte dei lotti di materiali conscati nei depositi militari dellUngheria quando il suo Governo si ritir dal conitto e distribuiti tanto alle Forze Armate germaniche impegnate sul Fronte dellEst che ai numerosi Volontari magiari che scelsero di continuare a combattere a anco dei vecchi alleati nelle le della Wehrmacht e delle Waffen SS; documentata da testi esegetici sulla materia la trasformazione a standard tedesco di alcuni lotti di elmetti, modica del resto semplicissima stante lestrema somiglianza del 38 con i modelli 1935 e derivati: lesemplare illustrato, in origine color grigiazzurro, appare riverniciato sino al limite del cerchione dellimbottitura con feldgrau antiriettente germanico, sul anco sinistro presente fregio a decalcomania con doppie rune, in buona percentuale conservato; allinterno, cufa in cuoio marrone a tre patte, sorretta da cerchione di ferro trattenuto da tre rivetti e soggolo in cuoio con bbia dottone; in buone condizioni, pur con evidenti segni di intenso uso e spessa, inequivocabile patina depoca; di notevole interesse, a nostro avviso particolarmente adeguato per collezionista maturo, alla ricerca di varianti rare e inusuali Stima: 800-1.500

ELMETTO TEDESCO DELLA POLIZIA


Germania, II G.M. in acciaio verniciato color nero lucido, completo della cufa interna in pelle con imbottitura sommitale e del soggolo in cuoio nero con bbie metalliche a scorrimento; in ottime condizioni con lievi segni duso Stima: 160-250 977

ELMETTO MOD. 1940 MIMETICO


Germania, II G.M. mimetizzato nei colori dellocra, del verde e del sabbia applicati a sfumo e mescolati a segatura o sabbia per ottenere nitura granulosa antiriettente, allinterno cufa in pelle montata su cerchione di ferro zincato; in buone condizioni complessive, pur con evidenti segni duso, spessa patina e diffuse tracce di ossidazione; sicuramente impiegato in Italia o su uno dei Fronti meridionali dellAsse; interessante Stima: 500-800 979

ELMETTO MOD. 1942 DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. verniciato color grigiazzurro Aviazione, sul anco sinistro applicato fregio a decalcomania, conservata al 50% circa; completo di cufa in cuoio montata su cerchione di ferro zincato; in buone condizioni con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; interessante Stima: 400-600

ELMETTO MOD. 1935 MIMETICO


Germania, II G.M. loriginale vernice prebellica, del tipo chiaro e semilucido, uniformemente ricoperta allesterno ed internamente sino al limite del cerchione da spesso colore feldgrau scuro con nitura ruvida a buccia darancia; sul anco destro messa a nudo decal con i colori nazionali, in discreta percentuale conservata; allinterno della falda dipinto a vernice bianca nome e grado dellutilizzatore ed indicazione del Reparto; completo di cufa interna in pelle montata su cerchio dalluminio e di soggolo originale; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; molto interessante Stima: 300-500

979

206

Von Morenberg - Asta 35

980

981

982

980

981

982

ELMETTO MOD. 1942 DELLE WAFFEN SS


Germania, II G.M. dipinto in grigioverde scuro, tipico dellavanzato periodo di guerra e completo di singola decal con doppie rune applicata sul anco destro; in condizioni di evidente ritrovamento da cantina, si presenta in spessa patina mai pulita con circa il 50% di nitura pittorica e di decalcomania ancora presenti; mancante di cufa interna, del cerchio metallico pi rivetti di sostegno e, chiaramente, di soggolo; in condizioni comunque abbastanza buone e di gradevolissima ed onesta apparenza; in ogni caso raro ed assai adeguato a collezionista sensibile, amante di reperti sicuramente non manipolati successivamente allepoca duso Stima: 600-900

ELMETTO MOD. 1942 MIMETICO


Germania, II G.M. loriginaria vernice feldgrau con nitura granulosa antiriettente mimetizzata con applicazione di larghe bande di colore ocra tipo desertico, probabilmente stese a pennello; allinterno, mai rimossa o sostituita, presente loriginaria cufa in pelle montata su cerchione di ferro zincato; in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso ed inequivocabile, bellissima patina depoca, fortunatamente mai alterata da inopportuni interventi di pulitura; affascinante cimelio, per il tipo di mimetismo probabilmente impiegato nella Campagna dItalia o su uno dei Fronti Meridionali; perfettamente adeguato a collezionista sensibile, amante dei reperti mai manipolati dalla loro epoca duso Stima: 900-1.200

FELDMUTZE DA UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in panno di lana grigiazzurro, corredato di ampia visiera e di falda abbassabile chiusa frontalmente da due bottoncini metallici, limperiale prolato con cordoncino di canottiglia argentata; allinterno, fodera di seta avana portante nome manoscritto delloriginario utilizzatore K.Greller e fascia frontale tergi sudore in cuoio naturale; completa dei fregi accuratamente ricamati a mano in canottiglia dargento; in condizioni molto buone, con evidenti segni di intenso uso ed inequivocabile patina depoca; molto interessante Stima: 500-800 983

FELDMUTZE MIMETICO DELLA HEER


Germania, II G.M. in tela caratterizzata dal classico mimetismo a linee spezzate, con ampia visiera frontale e doppi aeratori con guarniture metalliche su ciascun anco; allinterno, timbri ad olio per attagliamento, magazzinaggio e data 1944; completo di fregio pentagonale a ricamo meccanico su base di tela; in ottime condizioni con normali segni duso; interessante Stima: 250-400

983

207

Von Morenberg - Asta 35


984 987

FELDMUTZE MOD. 1943 DELLA HEER


Germania, II G.M. in panno di lana color feldgrau, con ampia visiera e falda abbassabile chiusa frontalmente da bottoncini in metallo verniciato; allinterno, fodera di tela avana con timbri ad olio per magazzinaggio ed attagliamento; completo di fregio pentagonale in tessuto BeVo cucito a macchina; in ottime condizioni con normali segni duso Stima: 300-500 985

FELDMUTZE PER UNIFORME ESTIVA CONTINENTALE DELLA HEER


Germania, II G.M. impiegato sulluniforme in tela verde canneto: con ampia visiera frontale e nta falda cucita, allinterno fodera di tela marrone portante timbri ad olio di attagliamento e magazzinaggio; completo dei fregi in tessuto BeVo applicati per cucitura a macchina; in condizioni nel complesso molto buone, pur con evidenti segni duso; raro Stima: 500-800 988

984

FELDMUTZE MOD. 1944 DELLA HEER


985

PARTICOLARE BERRETTO ESTIVO DA UFFICIALE DELLA HEER


Germania, II G.M. berretto da Campagna tipo Alter Art, il leggerissimo imperiale in seta grigioverde posante su tamburo rivestito di panno verde cupo ed entrambi prolati con waffenfarbe rosso, colore distintivo dellArtiglieria; visiera in bra stampata, verniciata nera allesterno e marrone al verso; marocchino di pelle sottile color naturale e fodera in seta gialla; completo di fregi realizzati a ricamo meccanico in canottiglia dargento su sfondo di panno verde; in ottime condizioni generali, con evidenti segni di intenso uso ed inequivocabile patina depoca; molto raro ed interessante Stima: 1.000-1.600 989

986

Germania, II G.M. realizzato in panno di lana italiano catturato negli ex depositi del Regio Esercito dopo lOtto Settembre, corredato di ampia visiera frontale e falda abbassabile chiusa da singolo bottone metallico; allinterno fodera di raion grigio spigato, sempre di provenienza italiana; corredato di fregio pentagonale a ricamo meccanico tipo BeVo montato a macchina con cucitura a zig zag; in ottime condizioni con lievi segni duso Stima: 300-500 986

FELDMUTZE DA UFFICIALE DELLA HEER


Germania, II G.M. in panno di lana color feldgrau, limperiale profilato con cordoncino di canottiglia dargento; corredato di ampia visiera e di falda abbassabile chiusa da bottoncini in metallo verniciato; allinterno, fascia frontale tergi sudore in cuoio marrone e fodera di seta gialla, completo di fregio pentagonale da Ufciali, in tessuto tipo BeVo con aquila in sottile canottiglia dargento; in buone condizioni, con evidenti segni duso; non comune ed interessante Stima: 500-800

PARTICOLARE FELDMUTZE MIMETICO


Germania, II G.M. berretto mimetico da combattimento, realizzato riutilizzando tela italiana: tali capi furono comunemente confezionati con materiale di cattura dopo lOtto Settembre 43 e vennero largamente impiegati tanto da alcune Divisioni SS in Francia che dalla famosa Feld Division Hermann Goering della Luftwaffe sul fronte italiano; in buone condizioni, pur con evidenti segni di intenso uso e patina depoca; interessante Stima: 250-400

987

988

208

Von Morenberg - Asta 35


990 992

PARTICOLARE FELDMUTZE MOD. 1943


Germania, II G.M. di fattura tarda, in panno di lana di povera qualit ed indenibile colore fra il marrone ed il verde; allinterno, fodera in lana riciclata di colore grigiastro; la falda abbassabile chiusa da coppia di bottoni in bachelite; completo di fregio pentagonale a ricamo meccanico tipo BeVo cucito a macchina contti punti a zig zag; in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso; interessante Stima: 250-400 991

RARA BUSTINA DA GENERALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in ne panno di lana azzurro, la falda abbassabile guarnita con cordoncino di canottiglia dorata; frontalmente applicati fregi accuratamente ricamati a mano in canottiglia dorata ed argentata su sfondo azzurro; allinterno fodera di raso giallo portante timbro ad olio di attagliamento; complessivamente in ottime condizioni, pur con evidenti segni duso ed onesta patina del tempo; molto rara e degna di qualicata collezione Stima: 900-1.500 993

990

PARTICOLARE SHIRMMTZE PER UFFICIALE DI ARTIGLIERIA


Germania, II G.M. imperiale in ne panno di lana color feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde cupo; prolato con waffenfarbe rosso vivo, colore distintivo della Specialit; visiera in bra verniciata nera e soggolo intrecciato in lo metallico color argento; aquila e serto in metallo argentato, questultimo corredato di prese daria dissimulate lungo il prolo esterno e corrispondenti a sei aeratori metallici collocati in corrispondenza nella parte frontale del tamburo; allinterno, marocchino di sottile pelle naturale, traforata nella zona frontale, e fodera di seta avana con marca impressa del fabbricante sotto celluloide assicurata per cucitura; di bella foggia ed in ottime condizioni, con minimi segni duso e giusta patina depoca; di qualit non comune, interessante Stima: 900-1.500

RARA BUSTINA DA UFFICIALE DEI SOMMERGIBILISTI


Germania, II G.M. in panno di lana blu, la falda abbassabile guarnita di cordoncino in canottiglia dorata, sul anco sinistro applicata per cucitura sagoma di U Boot artigianalmente realizzata in ottone gi argentato; completa di fregi, laquila di tessuto tipo BeVo in sottile canottiglia dorata su sfondo blu accoppiata a coccarda apparentemente ricamata a mano, in canottiglia dargento su sfondo di lo intrecciato nero col rosso al centro; allinterno fodera di sottile tela nera; complessivamente in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso e lievi esiti da tarmature; estremamente rara e degna di qualicata collezione Stima: 900-1.300

991

992

993

209

Von Morenberg - Asta 35


996

RARO BERGMUTZE PER TRUPPE DA MONTAGNA DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in panno di lana grigiazzurro; dalla tipica forma, pi alta nella parte frontale dellimperiale, con visiera ampia e corta e falda abbassabile chiusa da singolo bottone in metallo verniciato; allinterno, fascia anteriore tergi sudore in pelle marrone e fodera di raion grigio portante timbri ad olio di magazzinaggio; fregi a ricamo meccanico in lo di cotone su sfondo di lana azzurra; in condizioni nel complesso molto buone, pur con evidenti segni duso; i Reparti Alpini dipendenti dalle Feld Divisionen dellAeronautica furono scarsissimi per numero e per organici; questo copricapo quindi da considerarsi decisamente raro e degno del massimo interesse Stima: 500-800 997

994

997

994

RARA BUSTINA PER CARRISTA DI FELD DIVISION DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. di foggia specica per Aviazione ma in panno di lana nero, con falda abbassabile e fodera di tela antracite portante timbro ad olio di attagliamento; completa di fregi della Luftwaffe a ricamo meccanico su sfondo nero; in condizioni molto buone, con evidenti segni duso e giusta patina depoca; raro ed interessantissimo copricapo, attribuibile in particolare alle Unit carri della prestigiosa Divisione Hermann Goering Stima: 700-1.300 995
995

RARO BERRETTO ALTER ART DA SONDER FUHRER


Germania, II G.M. berretto da campo per Ufciali tipo Alter Art, con imperiale di panno feldgrau poggiante su tamburo rivestito di panno grigio, distintivo dei Sonder Fuhrer e prolato con waffenfarbe bianco della Fanteria: i Sonder Fuhrers erano personale tecnico militarizzato, in genere con funzioni di interprete e paricati al rango di Tenente o Capitano; raramente potevano essere aggregati alle Armi combattenti, sempre con ben deniti compiti, prendendone in tal caso il waffenfarbe distintivo da accoppiarsi alla tipica fascia grigia sullo shirmmtze; visiera in cuoio verniciato nero allesterno, color naturale al verso; allinterno marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta grigia con etichetta cucita del fabbricante W. Thiele di Monaco; completo di fregi da Ufciale in tessuto tipo BeVo; in condizioni ottime, con normali segni duso e gradevole patina depoca; molto raro Stima: 1.500-2.500

RARA CUFFIA DA VOLO DELLA LUFTWAFFE IN RETE


Germania, II G.M. cufa da volo in rete con particolari di pelle e tela e copri auricolari in cuoio marrone foderati allinterno di pelliccia dagnello; completa di auricolari, laringofono e cavetto di collegamento alla radio corredato di prolunga con spinotti in bachelite ad incastro rapido; allinterno della calotta ancora presente etichetta in seta tessuta con le speciche tecniche del manufatto; modello prediletto dai piloti della caccia tedesca; in ottime condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca; molto interessante Stima: 550-700
996

210

Von Morenberg - Asta 35

998

999

1000

998

999

1000

RARO BERRETTO ARTICO DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. speciale copricapo per climi estremi, diffusamente impiegato sul Fronte Russo dai combattenti della Divisione Hermann Goering: in pelliccia di agnello perfettamente bianca per favorire il mimetismo, la parte pelosa costituente linterno del berretto ed il rivestimento delle falda abbassabile corredata di para orecchie chiusi da patte con bottoni a pressione (destro danneggiato), il lato scamosciato, sempre bianco, presentato allesterno e completato da ampia visiera rivestita in pelle naturale e tela azzurra al verso; frontalmente cucite aquila della Luftwaffe e coccarda ricamati a macchina su sfondo di lana grigiazzurra; in buone condizioni con segni duso e patina del tempo; molto interessante Stima: 900-1.500

RARO CASCO COLONIALE DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. in sughero rivestito di tela kaki, prolato al bordo con fettuccia di pelle marrone unita per cucitura; soggolo in cuoio marrone con bbie metalliche; allinterno dellimperiale fodera di tela rossa e marocchino di pelle color naturale portante impressa marca del fabbricante, al centro aeratore metallico protetto da cupolino esterno rivestito in tela;completo degli scudetti laterali in metallo stampato e verniciato, di modello specico per la sola Marina, laquila correttamente nita con processo di doratura; i distintivi sono, come di consueto, trattenute da graffe posteriori; in ottime condizioni, con segni duso e gradevole patina depoca; molto raro ed interessante Stima: 1.000-1.500

RARO FELMUTZE MOD. 1943 DA CARRISTI DELLA HEER


Germania, II G.M. in panno di lana nero, corredato di visiera frontale e falda abbassabile chiusa da bottoncini metallici; allinterno, fodera di tela grigioverde con tracce dei timbri ad olio di magazzinaggio ed attagliamento; completo del fregio conformato a T, realizzato a ricamo meccanico tipo BeVo; in buone condizioni generali, con evidenti segni di lungo ed intenso uso ed inequivocabile patina depoca; affascinante copricapo appartenuto alle aggressive Unit Panzern della Wehrmacht, degno di qualicata collezione Stima: 800-1.300

211

Von Morenberg - Asta 35


1001

RARO GIACCHINO MOD. 1944 DELLE WAFFEN SS


Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau di poverissima qualit, tipico dellultimo periodo di guerra, a due tasche pettorali ed abbottonatura scoperta chiuse da bottoni metallici verniciati; allinterno, parziale fodera in tela biancastra con due taschini pettorali chiusi da bottoncini in carta pressata; sono presenti timbri ad olio con lungo numero matricolare ed indicazione della taglia; sui baveri due zone rettangolari ove il tessuto pi lanoso e di colore lievemente pi brillante indicano gli spazi in origine coperti dalle mostrine nere; analogamente, sulla manica sinistra allaltezza dellomero, unimpronta similare ma a prolo di aquila indica il luogo ove era applicato tale emblema; esaminato dal rovescio, ovverossia dallinterno della manica, si notano segni dellantica cucitura con alcuni punti residuali in lo nero; laquila rimossa fortunatamente ancora presente e conservata a parte: in tessuto BeVo, dal disegno nettissimo e bellissima patina, corrisponde precisamente allimpronta; controspalline assenti; in buone condizioni, con segni duso ed onesti segni del tempo; interessante reperto dei reparti combattenti SS, degno a nostro avviso di qualicata collezione Stima: 800-1.500
1001

1002

RARO GIACCHINO MOD. 1944 DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in panno di lana di povera qualit color grigiazzurro, a due tasche pettorali applicate, con fodera parziale di raion grigio nella zona del petto ed ampie tasche interne; completo di aquila da truppa in lo bianco su sfondo azzurro; controspalline mobili da Sergente, guarnite di gallone tessuto in canottiglia dargento e prolate con waffenfarbe verde brillante, distintivo del personale addetto alla sorveglianza aerea del Reich; portano al centro impronte di fregi metallici successivamente rimossi; in buone condizioni con evidenti segni duso e giusta patina depoca; molto interessante Stima: 1.000-1.800

1002

212

Von Morenberg - Asta 35


1003

RARO SHIRMMTZE DA AMMIRAGLIO DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. imperiale in panno di lana blu posante su alto tamburo rivestito di tessuto cordonato nero; ampia visiera in bra prolata con fettuccia unita per cucitura,la parte superiore ricoperta in panno blu profusamente ricamato a mano con doppio giro di foglie di quercia in canottiglia dorata, simbolo distintivo degli Ammiragli; marocchino di sottile pelle color naturale e fodera di seta avana, portante al centro etichetta in celluloide del prestigioso fabbricante Erel di Berlino; fregi accuratamente ricamati a mano su sottopanno blu, al centro del serto applicata coccarda metallica con i colori nazionali; soggolo in cuoio verniciato nero, trattenuto da bottoncini metallici dorati portanti ancora a rilievo; in ottime condizioni, con minimi segni duso e lieve patina depoca; bellissimo e raro copricapo, degno di qualicata collezione Stima: 1.800-3.000 1004

1003

RARO SHIRMMTZE DA CAPPELLANO MILITARE


Germania, II G.M. imperiale in gabardina di lana feldgrau poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe viola, colore distintivo dellOrdinariato Militare; visiera in bra stampata, verniciata nera allesterno, grigia al verso; marocchino di sottile pelle grigia portante impressi marca del fabbricante Wirklich e nome delloriginario utilizzatore Julius Albrecht Gotha, fodera di seta avana; fregi in metallo bianco stampato, fra aquila e serto applicata piccola croce in lamierino dottone; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; in buone condizioni, con evidenti segni duso e piccoli esiti da tarmature; molto raro e degno di qualicata collezione Stima: 1.200-2.000

1004

213

Von Morenberg - Asta 35


1005

RARO SHIRMMTZE DA GENERALE DELLA HEER


Germania, II G.M. imperiale di ne panno di lana color feldgrau, posante su tamburo rivestito in panno verde cupo ed entrambi prolati con lo speciale waffenfarbe per Ufciali Generali, tessuto in canottiglia dorata; visiera in bra verniciata nera esternamente, isabella al verso; marocchino di sottile pelle color naturale portante marca impressa della prestigiosa ditta Erel; fodera di seta verde pallido portante nuovamente marchio del menzionato fabbricante di Berlino stampato in oro e protetto da guarnitura di celluloide; completo dei fregi in metallo stampato niti con bella doratura, assai ben preservata e del soggolo intrecciato in canottiglia dorata; in ottimo stato di conservazione, con lievi segni duso e gradevole patina depoca, assai naturale e perfettamente uniforme su tutte le componenti; raro ed importante copricapo, ampiamente degno di qualicata collezione Stima: 1.800-3.500 1006

1005

RARO SHIRMMTZE DA GENERALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. imperiale in ne panno di lana color carta da zucchero posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi prolati con waffenfarbe di canottiglia dorata, appannaggio degli Ufficiali Generali; visiera in bra verniciata nera allesterno, verde al verso; marocchino di sottile pelle marrone, sul anco sinistro impressa marca del prestigioso fabbricante Erel; fodera di seta giallo oro portante marchio in oro del rivenditore Frez di Berlino e legendaVerkaufs Abteilung der Luftwaffe; completo di bellissimi fregi accuratamente ricamati a mano in canottiglia e di soggolo intrecciato in lo metallico dorato; in ottime condizioni, con segni duso e gradevole patina depoca; raro copricapo, degno di importante collezione Stima: 2.000-3.000

1006

214

Von Morenberg - Asta 35


1007

RARO SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE CARRISTA DELLA WAFFEN SS


Germania, II G.M. imperiale in panno di lana feldgrau scuro, posante su tamburo rivestito di panno nero, entrambi prolati con waffenfarbe rosa, colore distintivo delle Unit Panzern; visiera in bra stampata, verniciata nera allesterno, marrone al verso; marocchino di tela cerata marrone e fodera in tela dello stesso colore, portante al centro marca di fabbrica stampata in oro LeuKlasse, protetta da rombo in celluloide; aquila e teschio in metallo stampato, niti con argentatura; soggolo in cuoio verniciato nero, completo di bbie metalliche; in buone condizioni con evidenti segni duso ed onesta ed uniforme patina depoca, di apparenza assai naturale; raro e particolare copricapo, degno di qualicata collezione Stima: 1.200-1.700
1007

1008

RARO SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA DIVISIONE HERMAN GRING


Germania, II G.M. imperiale in panno di lana grigiazzurro posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi prolati con waffenfarbe bianco, colore distintivo della prestigiosa Unit corazzata della Luftwaffe; visiera ricoperta allesterno di pelle verniciata nera e di bra verde al verso, il bordo prolato con fettuccia di cuoio o tela cerata unita per cucitura; marocchino in pelle marrone, portante impresso ad inchiostro sul rovescio interessante timbro di assegnazione Wach-Komp.; fodera di tela marrone portante marca del fabbricante Christian Haug di Berlino; fregi in alluminio stampato, laquila di modello piccolo della prima tipologia; soggolo in cuoio nero con bbie metalliche a scorrimento; complessivamente in ottime condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca; raro e desiderabile copricapo, appartenuto al pi famoso Reparto dellAviazione germanica Stima: 1.500-2.500

1008

215

Von Morenberg - Asta 35


1009

RARO SHIRMMTZE DA UFFICIALE DI UNIT DA RICOGNIZIONE MECCANIZZATA


Germania, II G.M. imperiale di gabardina grigioverde posante su tamburo rivestito di panno pi scuro, entrambi prolati con waffenfarbe marrone ramato, colore distintivo della Specialit; visiera in bra verniciata di nero allesterno e color tortora al verso; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana; completo di fregi in metallo argentato e di soggolo intrecciato in canottiglia dargento; di bella forma ed in ottime condizioni, pur con normali segni duso ed onesta patina depoca; interessante copricapo, appartenuto ad Unit numericamente molto scarse e conseguentemente al giorno doggi assai raro sul mercato collezionistico Stima: 1.800-2.800 1010
1009

RARO SHIRMMTZE PER SONDEFURHER DEL GENIO


Germania, II G.M. Shirmmtze da Ufciale dei Pionieri, caratterizzato visivamente dal classico rivestimento di panno grigio del tamburo accoppiato al waffenfarbe nero: la gura del Sonderfurher nella Heer rappresentava un tecnico militarizzato con funzioni specifiche ed il grado di Tenente o Capitano; si trattava in genere di interpreti (fascia e profili color grigiazzurro), ma specializzati in altri campi potevano occasionalmente essere assegnati direttamente ad Armi e Servizi, portandone in questo caso il waffenfarbe distintivo; visiera stampata in bra, verniciata nera allesterno, isabella al verso; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana; completo di aquila in metallo stampato e di serto ricamato in canottiglia; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; in ottime condizioni con normali segni duso; molto interessante Stima: 1.500-2.500

1010

216

Von Morenberg - Asta 35


1011

RARO SHIRMMTZE PER UFFICIALE SONDERFURHER DEI REPARTI ALPINI


Germania, II G.M. imperiale in panno di lana feldgrau poggiante su tamburo rivestito di cordellino grigiazzurro, entrambi prolati con waffefarbe verde brillante, colore distintivo delle Truppe da Montagna; visiera in bra stampata, verniciata nera allesterno, isabella al verso; marocchino di sottile pelle marrone portante marca impressa del prestigioso fabbricante Erel, fodera di seta gialla con marchio del citato fabbricante stampato in argento e protetto da rombo in celluloide, trattenente pure etichetta in carta col nome delloriginario utilizzatore Sdf. (Sonderfurher) Hantzsche; fregi in metallo bianco stampato e soggolo intrecciato in canottiglia dargento; di elegante foggia ed in ottime condizioni, con minimi segni duso e lieve patina depoca; il Sonderfurher nella Heer era un tecnico militarizzato, in genere con il grado di Tenente o Capitano, svolgente di solito mansioni di interprete (fascia e waffenfarbe del berretto color grigiazzurro); occasionalmente, specializzati in altri campi potevano essere aggregati alle Armi e Specialit, portandone il waffenfarbe distintivo; nel caso specico, loriginario utilizzatore potrebbe essere stato un insegnante di Scuola Militare Alpina proveniente dallalpinismo sportivo civile; molto raro ed adeguato ad importante collezione Stima: 1.800-3.000 1012

1011

RARO SHIRMMTZE PER UFFICIALE DEI GRUPPI NEBBIOGENI


Germania, II G.M. imperiale in cordellino di lana feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe rosso Bordeaux, distintivo delle Nebeltruppen; visiera stampata in bra verniciata nera; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta gialla, la protezione in celluloide trattiene etichetta stampata con nome e grado delloriginario utilizzatore Obltn. Glaser/A.R. 12; fregi accuratamente ricamati a mano in canottiglia dargento su sfondo verde; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; in ottime condizioni con lievi segni duso e giusta patina depoca; interessante copricapo appartenuto a Specialit numericamente assai scarsa ed al giorno doggi molto difcile a trovarsi sul mercato amatoriale; degno di qualicata collezione Stima: 1.800-2.800

1012

217

Von Morenberg - Asta 35

1013

1014

1015

1013

1014

1015

SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DEL SERVIZIO VETERINARIO DELLA HEER


Germania, II G.M. in lana color feldgrau con tamburo di panno verde scuro e waffenfarbe rosa, completo di aquila e serto in metallo bianco stampato e di cordone tessuto in canottiglia dargento; visiera in cuoio colorito nero allesterno, naturale nella parte interna; marocchino in sottile pelle marrone portante marca del prestigioso fabbricante Erel e fodera di seta color tortora; di grande taglia e tipica, bellissima forma; in buone condizioni, con segni di intenso uso ed onesta patina del tempo; non comune ed interessante Stima: 700-900

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DEL SERVIZIO AUTOMOBILISTICO


Germania, II G.M. imperiale in cordellino di lana color feldgrau posante su tamburo rivestito di panno pi scuro, entrambi prolati con waffenfarbe azzurro della Specialit; visiera in bra, verniciata nera allesterno e marrone al verso; marocchino di tela cerata marrone e fodera di tela color tortora portante timbro ad olio di attagliamento 57 ed etichetta in carta portante nome del proprietario Hedrich; completo di fregi in metallo argentato e di soggolo in cuoio nero con bbie metalliche; in condizioni assai buone, pur con evidenti segni duso e gradevole patina depoca; interessante Stima: 700-1.000

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. imperiale in lana blu, smontabile per facilitarne il lavaggio e leventuale sostituzione con calotta estiva di tela bianca, posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero; ampia visiera in bra nera, il bordo prolato da fettuccia unita per cucitura; marocchino di pelle marrone e fodera di ne tela azzurra, al centro dellimperiale etichetta ricamata col nome delloriginario utilizzatore Forberger; aquila della Marina in metallo dorato e serto accuratamente ricamato a mano in canottiglia dorata su sottopanno blu; soggolo in cuoio verniciato nero, trattenuto da bottoncini metallici dorati portanti ancora a rilievo; di bella e particolare foggia, con imperiale molto ampio e oscio, soprattutto preferito dai sommergibilisti, si presenta in condizioni nel complesso molto buone, con normali segni duso e giusta patina depoca; interessante Stima: 500-800

218

Von Morenberg - Asta 35

1016

1017

1018

1016

1017

1018

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. tipologia estiva, con imperiale in tela bianca, smontabile per facilitarne il lavaggio, posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero prolato con waffenfarbe giallo, colore distintivo del personale navigante e paracadutisti; visiera ricoperta allesterno di pelle nera e bra verde al verso, il bordo rinito con fettuccia di tela cerata nera unita per cucitura; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di tela bianca con etichetta in celluloide portante marca del fabbricante Wert-Leistung; fregi in alluminio stampato e soggolo in cuoio nero con bbie metalliche a scorrimento; in ottime condizioni con minimi segni duso; non comune Stima: 800-1.300

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. tipologia estiva, con imperiale di tela bianca, sfoderato e smontabile per facilitarne il lavaggio, posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero e prolato con waffenfarbe del medesimo colore, distintivo delle Unit di Pionieri; visiera in cuoio verniciato nero, guarnita di fettuccia in bra unita per cucitura; internamente, marocchino di sottile pelle color naturale; completo dei fregi in alluminio stampato e del soggolo di cuoio nero con bbie metalliche a scorrimento; in ottime condizioni con normali segni duso e lieve patina depoca; non comune Stima: 700-1.200

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. tipologia estiva, con imperiale di tela bianca, smontabile per facilitarne il lavaggio, poggiante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero prolato con waffenfarbe rosso, colore distintivo dellArtiglieria Contraerea; visiera ricoperta esternamente di pelle verniciata nera e di bra verde al verso, il bordo guarnito di fettuccia in cuoio verniciato unita per cucitura; marocchino di pelle marrone e fodera di seta bianca, portante etichetta in celluloide del fabbricante Rudolf Schneider di Vienna; fregi in alluminio stampato; soggolo di cuoio nero con bbie metalliche a scorrimento; in eccellenti condizioni con minimi segni duso Stima: 700-1.200

219

Von Morenberg - Asta 35

1019

1020

1021

1019

1020

1021

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. tipologia estiva, con imperiale di tela bianca, sfoderato allinterno e smontabile per favorirne il lavaggio, posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero e guarnito con waffenfarbe arancio, colore distintivo delle Trasmissioni; visiera in cuoio verniciato nero, prolata con fettuccia di tela cerata unita per cucitura; internamente, marocchino di sottile pelle marrone; completo di fregi in alluminio stampato, con aquila piccola della prima tipologia; soggolo in cuoio nero con bbie metalliche a scorrimento; in ottime condizioni con lievi segni duso; non comune Stima: 700-1.200

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. imperiale in cordellino di lana grigiazzurro posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi prolati con waffenfarbe rosso, colore distintivo dellArtiglieria Contraerea; visiera ricoperta di pelle nera allesterno e di bra verde al verso, guarnita di fettuccia in bra applicata al bordo per cucitura; marocchino di pelle color naturale e fodera di tela marrone, portante marca del fabbricante G.A. Hofmann di Berlino stampata in argento e protetta da celluloide, pi particolari timbri militari impressi ad olio per attagliamento, data 1939 ed assegnazione alla feldflakartillerieschule (Mitte) 17; fregi regolamentari in alluminio stampato; soggolo in cuoio nero con bbie metalliche a scorrimento; in ottime condizioni con normali segni duso e lieve patina depoca; interessante Stima: 600-1.000

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. imperiale in panno di lana grigiazzurro posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi prolati con waffenfarbe giallo arancio, colore distintivo delle Trasmissioni della Luftwaffe; visiera in bra nera allesterno, verde al verso, rinita al bordo con fettuccia unita per cucitura; marocchino in pelle sottile color naturale e fodera di tela arancione, portante al centro etichetta di celluloide del fabbricante Robert Lubstein di Berlino e targhetta in stoffa ricamata, riportante nome, grado e Reparto delloriginario utilizzatore; fregi regolamentari in alluminio stampato, con aquila piccola della prima tipologia; soggolo in cuoio nero con bbie metalliche a scorrimento; in ottimo stato di conservazione Stima: 600-900

220

Von Morenberg - Asta 35

1022

1023

1024

1022

1023

1024

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. imperiale in panno di lana grigiazzurro posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi prolati con waffenfarbe nero, colore distintivo della Specialit Pionieri, nella Luftwaffe direttamente collegati soprattutto alla prestigiosa Divisione Corazzata Hermann Goering; visiera in bra verniciata nera e prolata al bordo con fettuccia unita per cucitura; marocchino di tela cerata marrone e fodera di tela gialla, portante al centro etichetta in celluloide del fabbricante; fregi in alluminio stampato,niti con trattamento antiriettente; soggolo in cuoio nero con bbie metalliche a scorrimento; in ottime condizioni generali, con normali segni duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante Stima: 800-1.500

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. imperiale di panno grigiazzurro posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi prolati con waffenfarbe blu, colore distintivo del Servizio di Sanit della Luftwaffe; visiera in bra nera, il bordo guarnito con fettuccia unita per cucitura; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta gialla, portante al centro etichetta commerciale in celluloide; fregi in alluminio stampato e soggolo in cuoio verniciato nero con bbie metalliche a scorrimento; in ottime condizioni con minimi segni duso, non comune ed interessante Stima: 900-1.400

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. imperiale di panno grigiazzurro poggiante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi prolati con waffenfarbe giallo, colore distintivo del personale navigante; visiera rivestita allesterno di sottile pelle nera e di bra verde al verso, il bordo prolato con fettuccia di bra unita per cucitura, marocchino di pelle naturale, portante interessante timbro ad inchiostro attribuente il berretto a Reparto di Volo See-Flg.-h.../Norderney e data 1938; fodera di tela marrone con marca impressa in oro del fabbricante protetta da celluloide, pure sostenente etichetta in carta col nome delloriginario utilizzatore Latussek; fregi regolamentari in alluminio stampato, con aquila piccola della prima tipologia; soggolo in cuoio nero con bbie metalliche a scorrimento; modicato allepoca rimuovendo parte dellanima interna del tamburo ed il cerchio allimperiale per conferire la tipica forma oscia prediletta dai piloti; in buone condizioni con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; molto interessante Stima: 700-1.000

221

Von Morenberg - Asta 35

1025

1026

1027

1025

1026

1027

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. imperiale in panno grigiazzurro posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi prolati con waffenfarbe giallo, distintivo di Personale Navigante e Paracadutisti della Luftwaffe; visiera rivestita di pelle nera allesterno e di bra verde al verso, il bordo prolato con fettuccia unita per cucitura; marocchino di sottile pelle naturale e fodera di ne tela gialla, al centro marca impressa in oro del fabbricante G.A. Offmann di Berlino; fregi in alluminio stampato, con aquila piccola della prima tipologia; soggolo in cuoio verniciato nero con bbie metalliche a scorrimento; in eccellente stato di conservazione con lieve patina depoca; non comune per qualit e condizioni Stima: 700-1.200

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLE TRASMISSIONI DELLA HEER


Germania, II G.M. imperiale in panno di lana feldgrau posante su fascia rivestita di lana verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe giallo limone, colore distintivo della Specialit; visiera in bra nera allesterno, tortora al verso; marocchino di sottile pelle marrone portante marca impressa in oro del noto fabbricante Erel, fodera di seta gialla con al centro impressione in oro della citata ditta, la protezione di celluloide trattiene etichetta in stoffa recante indicazione del nome, grado ed Unit delloriginario possessore; completo dei regolamentari fregi in metallo bianco stampato e del soggolo in pelle nera con bbie metalliche a scorrimento; di bellissima forma e qualit assolutamente non comune per un Sottufciale, si presenta in ottime condizioni con minimi segni duso e gradevole patina depoca; molto interessante Stima: 700-1.200

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLE TRUPPE DA MONTAGNA


Germania, II G.M. imperiale in cordellino di lana feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde salvia, entrambi profilati con waffenfarbe verde brillante distintivo della Specialit; visiera in bra verniciata nera allesterno, marrone al verso; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana, al centro fascia di tela nera con resti del rivestimento di celluloide in origine trattenente letichetta del produttore; completo di aquila in metallo stampato e di particolare serto ricamato in canottiglia su sottopanno verde salvia ma applicato a basetta in metallo con alette posteriori per facilitarne lo smontaggio, portante al centro coccarda metallica; soggolo in cuoio verniciato nero con bbie a scorrimento; in condizioni assai buone, con evidenti segni duso e bella patina depoca; non comune ed interessante Stima: 700-1.000

222

Von Morenberg - Asta 35


1028

SHIRMMTZE DA UFFICIALE MEDICO DELLA HEER


Germania, II G.M. imperiale in gabardina di lana feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe blu ordaliso, colore distintivo del Servizio di Sanit; visiera in bra stampata, verniciata nera allesterno, grigia al verso; marocchino di sottile pelle grigioverde e fodera di seta avana, portante al centro marca stampata in oro del fabbricante Aug. Muller di Monaco protetta da celluloide; aquila stampata in metallo argentato e serto accuratamente ricamato a mano in canottiglia su sfondo verde scuro, portante al centro coccarda metallica con i colori nazionali; soggolo intrecciato in lo dargento; di bellissima foggia ed elegante qualit sartoriale, si presenta in eccellente stato di conservazione; adeguato a collezionista esigente Stima: 1.000-1.600 1029

1028

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DEI PANZERGRENADIEREN


Germania, II G.M. imperiale in gabardina feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe verde erba, colore distintivo delle prestigiose Unit di Fanteria Corazzata; visiera in bra stampata, verniciata nera allesterno, isabella al verso; marocchino di pelle sottile color naturale e fodera di seta avana, portante marca stampata del fabbricante Zettel di Hannover protetta da rombo di celluloide; fregi in metallo stampato, niti con trattamento di fosfatatura antiriettente, tipica dellavanzato periodo bellico; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; di bella foggia ed in condizioni nel complesso molto buone, con minimi segni duso e pochi, minimi esiti da tarmature; molto raro ed interessante Stima: 1.400-2.400

1029

223

Von Morenberg - Asta 35


1030

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DEL SERVIZIO AUTOMOBILISTICO


Germania, II G.M. imperiale in ne panno di lana color feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe azzurro, distintivo della Specialit; visiera in bra verniciata nera esternamente, tortora al verso; marocchino di sottile pelle color naturale e fodera di seta avana, portante marca impressa del fabbricante Uniform Limmer di Monaco protetta da etichetta trasparente in celluloide; fregi argentati in metallo stampato e soggolo intrecciato in canottiglia dargento; di elegante foggia ed in ottime condizioni, con normali segni duso e patina del tempo Stima: 900-1.300 1031

1030

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLA FELDGENDARMERIE


Germania, II G.M. imperiale in panno di lana feldgrau poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe arancione, colore distintivo della Polizia Militare; visiera in bra stampata, verniciata nera allesterno, isabella al verso; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta giallo oro portante marca impressa del fabbricante Albert Kuhl protetta da foglio romboidale di celluloide; fregi metallici argentati; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; di elegante foggia ed elegante qualit sartoriale, si presenta in ottime condizioni con normali segni duso e giusta patina depoca; interessante copricapo, appartenuto a Servizio numericamente scarso e conseguentemente raro a trovarsi, degno di qualicata collezione Stima: 1.200-2.000

1031

224

Von Morenberg - Asta 35


1032

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. imperiale di ne panno grigioblu posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi prolati con cordoncino in canottiglia dargento; visiera rivestita di pelle nera esternamente e di bra verde al verso, prolata lungo il bordo con fettuccia unita per cucitura; marocchino di sottile pelle verde, portante marca impressa in oro della prestigiosa ditta Erel; fodera di seta gialla, al centro timbro in oro del suddetto fabbricante accompagnato da legenda commerciale Verkaufs Abteilung der Luftwaffe; aquila in alluminio stampato e serto accuratamente ricamato a mano in canottiglia dargento su sfondo blu; soggolo intrecciato di canottiglia dargento; di bella foggia ed in ottime condizioni, con minimi segni duso e giusta patina depoca; di qualit non comune, interessante Stima: 1.200-1.800 1033

1032

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLE TRUPPE ALPINE


Germania, II G.M. imperiale in lana feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde brillante, entrambi prolati con waffenfarbe del medesimo colore, distintivo delle prestigiose Truppe da Montagna della Wehrmacht; visiera in bra nera; marocchino in pelle marrone e fodera in seta arancio; completo dei fregi regolamentari in metallo bianco stampato, fra aquila e serto applicata stella alpina metallica; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; in buone condizioni, a parte alcune mancanze al margine inferiore del tamburo per esiti da tarmatura, presenta evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; interessante Stima: 600-900

1033

225

Von Morenberg - Asta 35


1034

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLE TRUPPE DA MONTAGNA


Germania, II G.M. imperiale in gabardina di lana feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe verde brillante, colore distintivo delle prestigiose Truppe Alpine della Wehrmacht; visiera in bra stampata, verniciata nera allesterno ed isabella al verso; marocchino in pelle color naturale, portanti iniziali S K riportate in metallo; fodera di seta gialla con rombo di celluloide applicato; fregi in metallo stampato niti con argentatura, fra aquila e serto correttamente applicata stella alpina metallica del modello per Ufciali; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; di bella foggia ed in ottime condizioni generali, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; molto raro ed interessante Stima: 1.000-1.700
1034

1035

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLE TRUPPE DA MONTAGNA


Germania, II G.M. imperiale di panno feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi profilato con waffenfarbe verde brillante, distintivo delle Truppe Alpine della Wehrmacht; visiera in bra stampata, verniciata nera allesterno ed isabella al verso; marocchino in pelle naturale, portante marca impressa del prestigioso fabbricante Erel; fodera di seta gialla, protetto da celluloide ben visibile marchio stampato in oro del suddetto produttore accompagnato da legenda commerciale Ofzier/Kleiderkasse/Berlin; fregi in metallo bianco stampato; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; in ottime condizioni complessive, con minimi tracce duso e segni del tempo Stima: 900-1.200

1035

226

Von Morenberg - Asta 35


1036

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DI CAVALLERIA


Germania, II G.M. imperiale di panno grigioverde posante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe giallo oro, distintivo della prestigiosa Specialit; visiera in bra verniciata nera allesterno, tortora al verso; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana con etichetta di celluloide portante marca in oro del fabbricante e trattenente targhetta di identicazione in stoffa con nome e reparto delloriginario utilizzatore Kasper/6 Squadrone del 6 Rgt. di Cavalleria; completo di fregi in metallo stampato ed argentato e di soggolo intrecciato,tessuto in canottiglia dargento; di elegantissima forma, appare in ottime condizioni con lievi segni duso e lieve, gradevole patina; raro copricapo, particolarmente interessante per i riferimenti alla persona ed al Reparto di appartenenza Stima: 1.200-1.800 1037

1036

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DI FANTERIA


Germania, II G.M. imperiale in gabardina di lana feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe bianco, colore distintivo della Fanteria; visiera in bra stampata, verniciata nera allesterno, isabella al verso; marocchino di sottile pelle color naturale, portante marca impressa del prestigioso fabbricante Erel di Berlino, fodera in seta giallo oro con marchio stampato del citato produttore protetto da rombo di celluloide; fregi in metallo stampato niti con argentatura, sotto la coccarda dissimulato foro daerazione aperto frontalmente nello spessore della fascia; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; di elegantissima foggia ed accurata fattura; raro in questa qualit e condizioni Stima: 800-1.200
1037

227

Von Morenberg - Asta 35


1038

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DI STATO MAGGIORE DELLA HEER


Germania, II G.M. imperiale in cordellino di lana color felgdrau scuro poggiante su tamburo rivestito di panno dalla tonalit pi intensa, entrambi prolati con waffenfarbe carminio, colore distintivo del personale addetto allo Stato Maggiore ed Alti Comandi della Wehrmacht; visiera verniciata nera esternamente ed isabella al verso; marocchino di sottile pelle color naturale con fodera di seta cordonata avana portante etichetta in celluloide con legenda commerciale stampata Stirndruckfrei/Deutsches Reichspatent; fregi in metallo argentato; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; di bellissima foggia ed elegante fattura sartoriale, si presenta in ottimo stato con lievi segni duso e patina del tempo; interessante copricapo, oggettivamente non comune poich appartenuto a Servizio prestigioso e numericamente scarso e decisamente raro in questa qualit e condizioni; degno di collezionista esigente Stima: 1.300-2.000 1039

1038

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DI STATO MAGGIORE DELLA HEER


Germania, II G.M. imperiale di gabardina color feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe carminio, distintivo del personale addetto allo Stato Maggiore ed Alti Comandi della Wehrmacht; visiera in bra verniciata nera allesterno, isabella al verso; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta gialla, la protezione in celluloide portante marchio del fabbricante trattiene etichetta in carta col nome delloriginario utilizzatore; fregi accuratamente ricamati a mano in canottiglia dargento su sfondo verde; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; in ottime condizioni con normali segni duso e gradevole patina depoca Stima: 900-1.500

1039

228

Von Morenberg - Asta 35


1040

SHIRMMTZE E CONTROSPALLINE DA TENENTE DELLA SUSSISTENZA


Germania, II G.M. imperiale in cordellino di lana color feldgrau scuro poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe blu ordaliso, colore comune nella Wehrmacht ai Servizi di Sussistenza e Sanit; visiera in bra stampata di color nero; marocchino in sottile pelle marrone e fodera di seta grigia, portante al centro etichetta di celluloide con legenda commerciale sonder klasse e rafgurazione di rapace in volo; aquila in metallo bianco stampato e serto ricamato in canottiglia dargento su sfondo verde, portante al centro coccarda metallica con i colori nazionali; soggolo intrecciato di canottiglia argento; in ottime condizioni con lievi segni duso e giusta patina; assieme, controspalline da Tenente di Sussistenza, in canottiglia cordonata applicata a base in lana blu ordaliso, portanti al centro singola stelletta ed emblema del Servizio in metallo stampato; lotto interessante Stima: 1.100-1.700 1041

1040

SHIRMMTZE E GIACCA DA SOTTUFFICIALE DELLARTIGLIERIA COSTIERA DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. imperiale in cordellino feldgrau posante su tamburo di panno verde cupo, ampia visiera in cuoio nero, marocchino di pelle marrone e fodera di tela avana; fregi in metallo stampato, nito con doratura e soggolo di pelle nera tenuto da bottoncini metallici dorati, portanti ancora in rilievo; in buone condizioni con segni duso; assieme, giacca in panno color feldgrau chiusa da bottoni metallici niti con vernice opaca antiriettente, a quattro tasche con colletto rovesciato e controspalline mobili prolate di nastro di canottiglia, queste ultime portanti ancore incrociate in lo giallo realizzate a ricamo meccanico; ai baveri applicate litzen in tessuto tipo BeVo, come laquila cucita a macchina sopra il taschino destro; completamente foderata in tela avana, presenti numerosi timbri ad olio di magazzinaggio ed attagliamento; in ottime condizioni; raro insieme Stima: 1.800-2.500

1041

229

Von Morenberg - Asta 35

1043

1042

1042

1043

SHIRMMTZE E GIACCHINO DA CAPITANO DI CORVETTA DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. berretto in panno di lana blu, rivestito al tamburo con nastro di tessuto cordonato nero, la visiera in cuoio foderata esternamente di stoffa portante singolo giro di foglie di quercia ricamate in canottiglia dorata; completo di fregi ricamati a mano in canottiglia e di soggolo in pelle verniciata nera trattenuto da bottoncini di metallo dorato con ancora a rilievo, allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta blu; giacchino a doppio petto in panno blu chiuso da catenella e dotato di bottoni in metallo dorato con ancora a rilievo, completo di aquila ricamata in canottiglia dorata e di galloni tessuti in lo metallico applicati alla parte bassa delle maniche, allinterno fodera di seta nera e bianca per le maniche; in ottime condizioni con normali segni duso e giusta patina depoca Stima: 1.300-2.000

SHIRMMTZE ESTIVO DA UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. imperiale in ne tela bianca, smontabile per facilitarne il lavaggio, posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero e guarnito con cordoncino di canottiglia dargento; ampia visiera rivestita di pelle nera allesterno e di bra verde al verso, prolata al bordo con fettuccia unita per cucitura; marocchino in pelle color naturale portante impressa marca del fabbricante Wirklich e fodera di seta bianca con al centro elaborata legenda commerciale stampata in argento Verkaufsabteilung der Luftwaffe/Berlin... protetta da rombo in celluloide; fregi accuratamente ricamati a mano in canottiglia dargento, laquila applicata a basetta metallica con alette posteriori per rimuoverla senza scucirla; soggolo intrecciato in canottiglia argentata; in ottime condizioni con minimi segni duso e corretta patina depoca; interessante copricapo di rara tipologia Stima: 1.000-1.800
1044

1044

SHIRMMTZE PER SOTTUFFICIALE ADDETTO ALLO STATO MAGGIORE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. imperiale in panno di lana grigiazzurro posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi prolati con waffenfarbe carminio, colore distintivo del personale aeronautico addetto a Stato Maggiore ed Alti Comandi; visiera in bra nera, guarnita al bordo con fettuccia unita per cucitura; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana; fregi regolamentari in alluminio stampato e soggolo in cuoio verniciato nero con bbie metalliche a scorrimento; di bella foggia ed in ottime condizioni con normali segni duso, raro Stima: 1.000-1.800

230

Von Morenberg - Asta 35

1045

1046

1047

1045

1046

1047

SCHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DEL SERVIZIO AMMINISTRATIVO DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. imperiale in gabardina di lana color grigio azzurro scuro posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi prolati con waffenfarbe verde cupo, distintivo del Servizio; visiera rivestita di pelle nera allesterno e pelle o bra verde allinterno, il bordo guarnito di fettuccia di robusta tela cerata trattenuta da cucitura; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta grigia, portante al centro etichetta in celluloide portante marchio del fabbricante Deutsche Industrie; fregi in alluminio stampato e soggolo di cuoio nero con bbie metalliche a scorrimento; di bella forma ed in ottime condizioni, con lievi segni duso e leggera patina depoca; non comune ed interessante Stima: 700-1.200

SCHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DEL VII RGT. PANZER DELLA HEER


Germania, II G.M. imperiale in gabardina di lana color feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe rosa, distintivo delle aggressive Unit Carriste della Wehrmacht; visiera in bra verniciata nera allesterno, isabella al verso; marocchino di sottile pelle marrone, porta impresso ad inchiostro interessante marchio militare di assegnazione al 7 Panzer Regiment; fodera di seta gialla, al centro dellimperiale timbro in oro del fabbricante Otto Zillmann protetto da celluloide; fregi in metallo bianco stampato; soggolo in pelle nera con bbie metalliche a scorrimento; di bella forma ed in ottime condizioni, con normali segni duso e gradevole patina depoca; molto interessante Il 7 Reggimento Carri combatt con onore in Tunisia durante lultima fase della Campagna dAfrica Stima: 900-1.300

SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DEI PANZER GRENADIEREN


Germania, II G.M. imperiale in panno di lana grigioverde posante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe color erba, distintivo della prestigiosa Specialit; visiera in bra verniciata nera allesterno, tortora al verso; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana, portante al centro etichetta in celluloide con marca impressa in oro del fabbricante Aug. Mller Munchen; fregi in metallo stampato ed argentato; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; di elegante foggia ed in eccellenti condizioni, con minimi segni duso e lieve patina depoca; raro Shirmmtze, adeguato a collezionista esigente Stima: 1.300-2.000

231

Von Morenberg - Asta 35


1048

SCHIRMMTZE
DELLE PRIME FORMAZIONI

SS

Germania, 1930 ca. particolare berretto da Sottufciale, di tipo estivo, con imperiale bianco prolato di waffenfarbe rosso, tamburo rivestito di panno nero, visiera e soggolo di cuoio nero; corredato di fregi metallici di prima tipologia, impiegati sul kepi delle prime formazioni SS; allinterno, marocchino di tela cerata marrone e fodera di tela grigia; in buone condizioni pur con segni di intenso uso; raro copricapo, proveniente dallEsercito Imperiale o dai Frei Korps e riutilizzato, risalente al periodo iniziale di fondazione del Corpo Stima: 600-800 1049

SHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLA PROPAGANDA


Germania, II G.M. imperiale di panno feldgrau posante su tamburo rivestito di stoffa verde cupo, entrambi prolati con waffenfarbe grigio chiaro, distintivo della Specialit; visiera in bra stampata, verniciata nera allesterno ed isabella al verso; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta chiara, presente etichetta in celluloide del fabbricante L. & W. Storz di Monaco; completo di fregi stampati in metallo argentato e di soggolo intrecciato in lo dargento; in buone condizioni, con normali segni duso e patina del tempo; raro Stima: 1.700-2.500 1050

1048

SHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA REICHSLUFTSCHUTZBUND


Germania, II G.M. imperiale di panno di lana azzurro, posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero; visiera di bra, allesterno rivestita di sottile pelle verniciata nera; marocchino in cuoio marrone e fodera di tela avana; completo di soggolo (rottura) in pelle con bbie metalliche a scorrimento; frontalmente, applicato sulla fascia distintivo dellOrganizzazione in metallo argentato ed in parte smaltato, manca laquila in origine applicata al di sopra; in buone condizioni salvo quanto esposto; comunque non comune ed interessante Stima: 300-500

1049

232

Von Morenberg - Asta 35


1051

SHIRMMTZE DELLA D.L.V.


Germania, III Reich indossato fino al 1935 dai membri della Deutscher Luftsport Verband: imperiale di panno grigiazzurro posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero; visiera rivestita di sottile pelle verniciata nera; marocchino in cuoio color naturale e fodera di tela avana con etichetta in celluloide del fabbricante Robert Lub di Berlino; soggolo in cuoio nero a scorrimento; completo dei fregi del Corpo in metallo bianco stampato; in buone condizioni con segni duso; non comune Stima: 800-1.400 1052

1051

RARO SHIRMMTZE DEI SERVIZI TECNICI DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. imperiale di gabardina grigiazzurra prolata con cordoncino di canottiglia dargento, poggiante su tamburo rivestito in tessuto cordonato nero; visiera stampata in bra, verniciata nera allesterno ed isabella al verso; marocchino di tela cerata marrone e fodera di seta grigia; completo di fregi accuratamente ricamati a mano in canottiglia e di soggolo intrecciato in lo metallico; in ottime condizioni con lievi segni duso; assolutamente non comune ed assai interessante Stima: 1.400-2.500 1053
1052

SHIRMMTZE DA COMBATTIMENTO PER SOTTUFFICIALE DEI PIONIERI


Germania, II G.M. imperiale in lana ruvida color feldgrau scuro, prolato con waffenfarbe nero e poggiante su tamburo rivestito di panno verde; visiera in bra e soggolo in cuoio verniciati neri; allinterno marocchino di sottile pelle color naturale e fodera di seta avana; completo di fregi metallici con nitura fosfatata anti riettente; di bella forma ed in ottime condizioni con normali segni duso e corretta patina depoca; di non comune tipologia, interessante Stima: 700-1.200
1044

1053

233

Von Morenberg - Asta 35


1054

RARISSIMO SCHAFTMUTZE DELLE ALLGEMEINE SS


Germania, III Reich copricapo in uso no ai primi anni trenta, modello ripreso dai kepi delle S.A. ma realizzato in lana nera per i reparti delle Allgemeine SS, completo soggolo in cuoio, davanti i rari aquila e teschio del primo modello, interno foderato in cotone kaki con la parte superiore in tela cerata marrone chiaro per rendere impermeabile il kepi, sulla quale il timbro con la misura 57 ed uno quadrato con VA - 1934, marocchino marchiato DEUTSCHE INDUSTRIE, allinterno timbrato con due lettere maiuscole in gotico, parzialmente leggibili, segni duso ma condizioni generali ottime per un copricapo di grande rarit. Stima: 1.500-2.000 1055

BUSTINA DA CARRISTA DELLE WAFFEN SS


Germania, III Reich modello da truppa in lana nera, fregi Be.Vo. frontali cuciti a zigzag, allinterno fodera grigia con rettangolo ritagliato, probabilmente nel dopoguerra per evitare il riconoscimento, copricapo molto usato con evidenti tracce dusura, in discrete condizioni. Stima: 200-300 1056

1054

BERRETTO REDUCISTICO
Germania, III Reich in panno blu con visiera di bra stampata, verniciata nera e soggolo in materiale plastico con bbie metalliche a scorrimento; marocchino in pelle marrone e fodera di tela grigia; completo di fregi in metallo stampato; in buone condizioni con lievi segni duso Stima: 100-150

1055

234

Von Morenberg - Asta 35


1057

BERRETTO ALTER ART PER UFFICIALE CARRISTA DELLE WAFFEN SS


Germania, II G.M. imperiale dalla tipica forma oscia in cordellino feldgrau, posante su tamburo, sostenuto da anima interna di bra, rivestito di velluto nero ed entrambi prolati con waffenfarbe rosa della Specialit; visiera in cuoio naturale, verniciato nero allesterno; marocchino di sottile pelle marrone con marchio impresso del fabbricante (non ben leggibile) e fodera di seta avana; completo di bellissima aquila coniata in metallo bianco ed in origine trattata con vernice antiriettente, della quale permangono minute tracce; nella parte sottostante, rimasta protetta per circa settantanni, si nota precisissimo ed evidente stacco di colore; sulla fascia in velluto applicato regolamentare teschio metallico, anchesso di ottimo conio ed onesta apparenza, afancato per da fori e lievi impronte che lasciano pensare ad una sua errata sostituzione con serto tipo Luftwaffe operata da sprovveduto a ni espositivi dopo la guerra ed in seguito opportunamente emendata da collezionista serio, impiegando distintivo con buona probabilit originale; in buone condizioni salvo quanto esposto, con evidenti segni di intenso uso ed onesta patina depoca; molto raro e degno di qualicata collezione Stima: 1.400-2.400 1058

1057

BERRETTO DELLA HITLER JUGEND


Germania, III Reich tipo feldmutze, in panno di lana blu scuro con falda abbassabile chiusa da bbia metallica, fodera di seta avana ed azzurra al verso dellimperiale; completo di regolamentare fregio a spilla dellOrganizzazione, in metallo e smalti (piccoli danni), marcato al verso con codica del fabbricante e canonica sigla RZM; in buone condizioni con segni duso Stima: 100-150 1059

BERRETTO A VISIERA PER UFFICIALI


Germania, III Reich dei distretti militari, caratteristica banda azzurra con Waffenfarbe verde scuro, fregi metallici, soggolo argentato, interno con marocchino e fodera con rombo in plastica, bella replica di un raro copricapo. Stima: 40-80
1058

235

Von Morenberg - Asta 35

1060

1062

1060

1061

BERRETTO DA VESCOVO MILITARE DELLESERCITO


Germania, III Reich berretto a visiera con imperiale in stoffa di gabardine di lana grigioverde, banda verde scuro, visiera in cuoio, proli dorati in basso ed alla sommit con il prolo centrale violetto, colore dei Cappellani, frontalmente vi applicata unaquila metallica dorata, coccarda con tricolore sormontata da una croce cristiana ricamati in canottiglia dorata, soggolo dorato, visiera in cuoio, allinterno ampio marocchino con marchio del fabbricante impresso ma poco leggibile, al centro, sotto la celluloide, cartiglio con stemma del fabbricante, applicato cartoncino con scritta Kriegspfarrer (Kath.) Blmm Stab./Inf.Rgt. Grossdeutschland. Il copricapo porta evidenti segni duso, specie allinterno, ma in buone condizioni generali, molto raro per il cappellano, poi vescovo del reggimento delite, poi Panzergrenadier Division ed inne Panzer Korps Grodeutschland, forse il pi famoso dellintero esercito tedesco della seconda Guerra mondiale Stima: 2.500-3.500

FELDMUTZE DA UFFICIALE DELLE WAFFEN SS


Germania, II G.M. in gabardina di lana grigioverde con prolatura di canottiglia argentata allimperiale, falda abbassabile chiusa da due bottoni in alluminio, fodera in seta color tortora portante al centro timbro di magazzinaggio; smostreggiato, si notano distintamente impronta del teschio e dellaquila in origine cuciti sulla fronte e sul anco sinistro; in buone condizioni con segni duso Stima: 700-900 1062

UNIFORME DEL GENERALRICHTER OTTO BARWINSKI


Germania, III Reich berretto a visiera con imperiale in stoffa di gabardine di lana grigioverde, banda verde scuro, visiera in cuoio, proli dorati in basso ed alla sommit con il prolo centrale in rosso carminio, colore della Giustizia Militare, fregi ricamati in canottiglia dorata cuciti frontalmente, soggolo dorato, visiera in cuoio, allinterno ampio marocchino con marchio del fabbricante dorato Werklich - Stirn u. Schlfendruckfrei - D.R.P. D.R.G.M., al centro, sotto la celluloide, cartiglio con stemma del fabbricante e sigla CW e

236

Von Morenberg - Asta 35


scritta SONDER-AUSFHRUNG, segni duso ma in buone/ottime condizioni; giacca a quattro tasche in ne gabardine grigioverde, aquila in canottiglia dorata ricamata su panno verde scuro e cucita al petto, al collo colore verde scuro cucite le rarissime mostrine da Generalrichter, simile a quelle normali da Generale dellesercito ma ricamate in canottiglia dorata su panno carminio, spalline da Generale su stoffa carminio sottopannnate in verde, sormontate dalla daga dorata metallica della giustizia applicata al centro, cinque bottoni zigrinati dorati per chiudere la giacca, allinterno cucita etichetta del sarto Feine . Herren . Schneiderei - Bender - SIEGEN Hlner Str. 28, taschino interno con scritto il nome del proprietario e data di confezionamento; pantaloni in gabardine di lana nissima color grigio pietra a sbuffo con le due bande laterali ed il prolo rosso per il rango di Generale, due tasche laterali, una tasca posteriore destra, un taschino anteriore per alloggiare lorologio, cinture lampo RAPID per chiudere in maniera aderente il pantalone nella parte rivestita poi dallo stivale. Insieme molto raro, generalmente in ottimo stato di conservazione. Il Generalrichter Otto Barwinski nacque il 12 agosto 1890 a Gro Purden. Entrato nel 1936 nella Wehrmacht, fece servizio nel Dipartimento Legale dellO.K.H. (Oberkommando des Heeres - Comando supreme dellEsercito), promosso Generale della Giustizia Militare fu Reichskriegsgerichtsrat nella Corte Suprema di Giustizia Militare no al termine della guerra; imprigionato fu liberato nel 1946 e mor il 30 settembre 1969 a Berlino. Stima: 4.000-5.000 1063

UNIFORME DA SOTTUFFICIALE DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. bella uniforme in panno bleu scuro tipo pikot da Sottufciale Anziano della Kriegsmarine, portante il grado di Oberfeldweber con emblema di Specialit delle Trasmissioni sulle spalline; la giacca a doppio petto con due li di bottoni metallici dorati portanti ancora a rilievo, teoricamente del modello per Ufciali ma comunemente indossata anche dai Sottufciali anziani, dotata sul petto destro di bella aquila ricamata in lo giallo su sottopanno bleu; nel giro manico destro, impressi ad inchiostro sulla fodera timbri del magazzino vestiario e nome Carl Holten, presumibilmente loriginario utilizzatore dellindumento; pantaloni nello stesso tessuto, di modello regolamentare per la Marina, anchessi portanti marchi di magazzino impressi sulla fodera e corredati di bottoni in bachelite; berretto con alto imperiale di lana bleu scuro su fascia di tessuto nero, completo di visiera e soggolo in cuoio nero con bottoncini dorati portanti ancora a rilievo, allinterno marocchino in pelle marrone e fodera in celluloide azzurra con etichetta di berretticio militare, frontalmente fregi della Kriegsmarine ricamati in canottiglia dorata su sottopanno bleu; cinturone in cuoio nero con bbia di alluminio dorato, specica della Kriegsmarine, portante aquila a rilievo con serto di foglie di quercia e motto Gott Mit Uns in eccellenti condizioni con minimi segni duso, bellissimo insieme, assolutamente coerente e degno di collezionista esigente

una curiosit: nel taschino esterno della giacca stato rinvenuto un foglio, piegato ed ingiallito dal tempo, contenente note in lingua tedesca e calcoli trigonometrici; gli appunti sono stati rimessi dove Carl Holten li aveva riposti, molti anni f, prima che il destino o la ne della guerra gli impedissero di reindossare la sua bella divisa
Stima: 1.400-2.000
1063

237

Von Morenberg - Asta 35

1064

1065

1064

1065

UNIFORME DA MARINAIO DELLA KRIEGSMARINE RIEGSMARINE


Germania, II G.M. berretto da marinaio in panno di lana blu, il tamburo adorno di lungo nastro in seta portante scritta Kriegsmarine a ricamo meccanico, il fronte dellimperiale portante aquila dorata e coccarda in metallo stampato; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di tela nera con etichetta ricamata col nome delloriginario utilizzatore Buhr Wilhelm; giacchino in panno di lana blu con bottoni e catenella di chiusura in metallo dorato portanti ancora a rilievo, foderato in tela nera e spigata per le maniche;sullomero sinistro cucito gallone da graduato, accoppiato a fregio ricamato di specializzazione, sul petto aquila della Marina ricamata in lo giallo; al di sotto della giacca, semplice camisaccio di lana blu, privo di mostreggiature; linsieme in ottime condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca Stima: 800-1.300

UNIFORME DA CARRISTA STA DELLA DIV. HERMANN GOERING NN


Germania, II G.M. giacchino in robusta tela estiva spigata, tipo verde canneto, sfoderato e privo di tasche; presenti sulla falda interna numerosi timbri ad olio di attagliamento e magazzinaggio; a doppio petto, chiuso da bottoni in bachelite, lampio collo guarnito da mostrine rettangolari nello stesso tessuto, prolate con waffenfarbe bianco e caricate di teschi argentati in metallo stampato; al petto applicata aquila da truppa della Luftwaffe in lo bianco su sfondo di lana grigia; privo di controspalline, ne permangono i ponti ed i bottoni metallici di ritegno; pantaloni lunghi dritti nello stesso tessuto, con tasche oblique chiuse da patte e taschino posteriore applicato, dotati di cinghia di regolazione alla vita con bbie metalliche a scorrimento sui anchi; linsieme in buone condizioni, pur con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; rarissima uniforme, ampiamente degna di qualicata collezione Stima: 2.000-2.500

238

Von Morenberg - Asta 35


1066

UNIFORME MIMETICA DA CARRISTA DELLE WAFFEN SS


Germania, III Reich tessuto mimetico autunno/primaverile ma costruita non reversibile, giacca nella tipica forma a doppio petto dei reparti corazzati delle Waffen SS, bottoni neri, doppia asola per decorazione sul petto, spalline amovibili da Scharfhrer con prolo (Waffenfarbe) rosa; pantaloni con bottoni metallici, con due tasche laterali, una posteriore destra ed un taschino per lorologio; completo replica quasi perfetta di un introvabile originale, di taglia media, in buone condizioni Stima: 80-150 1067

UNIFORME DEL MARINEDEKAN FRIEDRICH AUGUST RONNEBERGER


Germania, III Reich bella uniforme in nissima lana blu scuro, la giacca a doppio petto con due li di cinque bottoni metallici dorati portanti ancora a rilievo, a tre tasche a scomparsa, ha sul petto sinistro cucita laquila nazionale ricamata in canottiglia dorata, non possiede spalline come da regolamento MV 36 N. 126 del 25 gennaio 1931 per tutti i gradi e confessioni del personale religioso appartenete alle Forze Armate, al colletto le eccezionalmente rare mostrine per lOrdinario militare della Kriegsmarine, la croce in un serto di foglie di quercia ricamata in canottiglia dorata su fondo viola, al petto numerose asole per le decorazioni, allinterno fodera blu scuro, in uno dei due taschini interni etichetta del famoso sarto Holters - Wilhelm Berlin W. 50 tauentzienstrasse 50 con il nome e grado del proprietario Marinedekan F. A. Ronneberger e data di confezionamento; completano il lotto i pantaloni nella stessa nissima stoffa blu con due tasche laterali ed una posteriore. Lotto interessantissimo in condizioni eccellenti, nella tasca fotocopia della biograa in lingua tedesca dellalta personalit con foto mentre indossa questa divisa. Friedrich August Ronneberger nacque a Kamenz in Sassonia il 21 settembre 1886, entrato in servizio nellEsercito gi il 14 settembre del 1914 pass alla Marina da Guerra come cappellano il 15 ottobre del 1915, fece servizio su molte navi alternando periodi nella chiesa della guarnigione di Wilhelmshaven, dove fece costruire con Ludwig Mueller, pi tardi Ordinario Militare del Reich ed altri cappellani un piccolo museo navale. Imbarcato su molte navi anche nel periodo di pace, tra cui lincrociatore EMDEN, il 2 ottobre 1938 fu nominato Marinedekan e successivamente l11 dicembre 1939 dienstltester Marinedekan. In servizio no al 1956, questo Ordinario Militare serv limpero Tedesco, la Repubblica di Weimar, il Terzo Reich e i primi anni della Repubblica Federale Tedesca, morendo il 16 giugno a Wilhelmshaven, il cuore della Marina da Guerra tedesca. Stima: 2.500-3.500

1067

239

Von Morenberg - Asta 35

1068

1069

1070

1068

1069

1070

UNIFORME DA PONTE
PER SOMMERGIBILISTA

RARA GIACCA MIMETICA DELLE WAFFEN SS


Germania, II G.M. giacchino mimetico reversibile in cotone stampato, del primo modello adottato, stretto da lacci incrociati sul petto, i polsi e la vita serrati da elastici cuciti allinterno del capo, completo di tasche basse chiuse da patte e di asole per applicazione di frasche cucite su spalle ed omeri; in buone condizioni, con segni duso e patina assai naturali; da esaminarsi Stima: 500-1.000

GIACCA DA SOTTUFFICIALE DELLARTIGLIERIA ALPINA


Germania, II G.M. elegante giacca prolata di vecchio modello, di acquisto privato, in gabardina feldgrau con waffenfarbe rosso vivo, distintivo dellArtiglieria, tasche basse a scomparsa e taschini applicati coperti da patte, colletto in panno verde cupo con gallone e litzen tessuti in canottiglia, controspalline semisse da Sergente Maggiore di Battaglione portanti al centro numero del Reparto in metallo stampato; sopra il taschino sinistro cucita aquila ricamata in canottiglia, sullomero destro distintivo per le Truppe Alpine ricamato in lo su sfondo verde; allinterno, fodera di seta avana e bianca spigata per le maniche; in buone condizioni con minimi segni duso e gradevole patina depoca, molto interessante Stima: 800-1.000

Germania, II G.M. giacca in cuoio, chiusa da bottoni di bachelite, con taschino pettorale ed ampie tasche basse a scomparsa, integralmente foderata in panno di lana nero; pantaloni lunghi dritti in cuoio, integralmente foderati di tela bigia, corredati di tasche laterali tagliate oblique; a sinistra della patta di chiusura, aquila del Reich e grande M impresse con punzone nella pelle, sulla fodera si notano evidenti tracce di timbri di magazzinaggio ad inchiostro rosso; entrambi i capi appaiono in buone condizioni anche se intensamente usati, con bella patina uniforme. le uniformi in cuoio, tipiche dei sommergibilisti, furono in realt largamente distribuite ed impiegate anche dai carristi, in particolare dalle divisioni corazzate SS Stima: 500-700

240

Von Morenberg - Asta 35

1071

1072

1071

1072

GIACCA DA CAPITANO DI CORVETTA


Germania, II G.M. in panno di lana blu, con gradi applicati alle maniche ed aquila da petto in lo giallo, bottoni dorati; sul petto destro applicata rara versione ricamata dellOrdine della Croce Tedesca, presente inoltre nastrino per Croce di Ferro di II Classe; si notano a sinistra le asole per il montaggio di numerose altre decorazioni e distintivi; allinterno, fodera di seta nera e bianca per le maniche; in buone condizioni Stima: 1.350-1.600

GIACCA DA COMBATTIMENTO DELLE WAFFEN SS


Germania, III Reich per un Sottufciale Oberscharfhrer di fanteria, giacca modello 42 con applicato colletto blu - verdastro scuro sul retro con le regolamentari cuciture a triangolo di rinforzo, colletto di modello precedente alla divisa ma fatto cucire dal proprietario cos come desiderato da molti sottufciali dellepoca; lana grigioverde, 4 tasche di cui quella superiore sinistra con 6 asole per tre distintivi, due asole superiori alla tasca probabilmente per un distintivo per combattimenti ravvicinati, cucito nastrino per lOrdine della Croce di ferro di II classe, due coppie di asole circolari frontali e due sulla schiena per il ssaggio del cinturone, la giacca risulta accorciata

sartorialmente allepoca; sulla manica sinistra aquila ricamata a macchina in lo grigio su nero, fascetta WIKING riattaccata in sostituzione delloriginale: questa fascetta tipo BeVo del tipo dato come segnalibro alluscita del volume Wenn alle Bruder schweigen edito dallassociazione dei Veterani delle Waffen SS, nella prima edizione dedicata agli ex appartenenti al Corpo. Le spalline amovibili sono nere con la parte superiore nera e quella inferiore grigioverde, prolate in bianco con il corretto gallone (tresse) che le circonda; allinterno fodera grigia, 5 timbri a pentagono per le misure, timbro SS BW, allinterno della tasca per le medicazioni confezione regolamentare marcata Verbandstoff-Werke Berlin 1944, segni evidenti duso, ma buone condizioni generali. Stima: 1.200-1.500

241

Von Morenberg - Asta 35


1073

GIACCA MOD. 1936 DA TRUPPA DELLA CAVALLERIA


Germania, II G.M. di buona qualit prebellica, in panno di lana feldgrau tendente al salvia, con colletto verde cupo e parziale fodera di tela avana portante timbri ad olio di attagliamento e magazzino in parte leggibili; completa di aquila da petto e litzen in tessuto tipo BeVo, queste ultime prolate al centro di giallo oro, distintivo della Specialit; controspalline mobili in panno verde bosco con prolo giallo oro; sullomero sinistro cucito doppio gallone a V in canottiglia su sfondo verde scuro, insegna di grado per Obergefreiter (caporale); sul taschino sinistro, trattenuto da apposite asole in lo, distintivo da Assalto di Fanteria nella pi rara versione dorata per truppe corazzate, coniato in metallo di guerra e dotato di spilla posteriore; al di sopra, barretta con nastrini di decorazioni e Campagne militari; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso e patina del tempo; classica giacca impiegata nella prima parte della Seconda Guerra Mondiale, ormai rara a trovarsi cos completa e in ordine Stima: 1.000-1.200 1074

GIACCA MIMETICA DEI REPARTI DI PANZER ARTILLERIE


1073

Germania, III Reich tessuto mimetico a schegge del primo tipo, giacca nella tipica forma a doppio petto dei reparti corazzati dei cacciatore di carri con tascone centrale, bottoni grigi piccoli e grandi, spalline mimetiche, interno con fodera grigia, tasca, lacci per lattagliamento: bella riproduzione di un originale sempre molto difcile da trovare, in ottime condizioni. Stima: 60-100 1075

GIACCA DA MAGGIORE
Germania, III Reich appartenuta a Reinhold Baumgartner, in gabardine feldgrau con alamari e spalline (Waffenfarbe bianco) in canottiglia alluminio opaca; aquila da petto pure in canottiglia (svastica asportata); fodera in seta articiale con gancio per la daga; allinterno della patta del taschino destro, tracce della cucitura del nastro del Blutorden, vari passanti per le decorazioni; bottoni in metallo verniciato. Condizioni particolarmente buone, piccoli danni da tarme sotto il colletto, in posizione esteriormente invisibile, interessante

Appartenuta a Reinhold Baumgartner, ufciale delle SS poi passato alla Wehrmacht, decorato di Blutorden ed SS-Totenkopfring; membro del progetto Lebensborn
Stima: 500-700

1075

242

Von Morenberg - Asta 35

1076

1077

1076

1077

GIACCHINO DA GALA PER CAPITANO PILOTA DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in gabardina di lana grigiazzurra con prolatura di canottiglia dargento al colletto, completo di controspalline semimobili sottopannate di waffenfarbe giallo, distintivo del personale navigante, di aquila pettorale ricamata in canottiglia dargento e delle cordelline; applicati al petto sinistro interessante e raro distintivo da Pilota del fabbricante Berg & Nolte di Ludenscheid, correttamente marcato al verso B & N/L, Croce di Ferro di I Classe, barretta metallica con nastrini di onoricenze varie; allinterno, fodera di seta nera e bianca per le maniche; presente etichetta della ditta Rahne di Hannover; in ottimo stato di conservazione con minimi segni duso; raro insieme Stima: 1.700-2.500

GIACCA DA SOTTUFFICIALE DEGLI ALPINI


Germania, II G.M. elegante giacca di fattura sartoriale prolata con waffenfarbe verde brillante, distintivo delle Truppe Alpine;di vecchio tipo, proveniente dalla Reichsheer di Weimar ma comunemente impiegata assieme alla successiva Modello 1936; in gabardina di lana color feldgrau, il colletto e le controspalline semisse rivestiti di panno verde cupo; a quattro tasche, le superiori applicate e le inferiori a scomparsa, tutte coperte da patte chiuse da bottoni in metallo argentato, pure impiegati per la bottoniera centrale da otto; allinterno, fodera di tela grigia e spigata per le maniche; i baveri portano cucite litzen in canottiglia dargento su sottopanno verde brillante, sullomero destro applicata regolamentare stella alpina a ricamo meccanico su sfondo di lana verde, sopra il taschino destro presente aquila di tessuto tipo BeVo in sottile lo di canottiglia argento; nel complesso in ottime condizioni, con normali segni duso e patina del tempo; interessante Stima: 850-1.500

243

Von Morenberg - Asta 35

1078

1079

1078

GIACCA DELLARTIGLIERIA DA COSTA DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau, foderata in tela kaki e completa di bottoni metallici portanti ancora a rilievo e niti con vernice antiriettente; completa di aquila da petto e litzen al colletto in tessuto tipo BeVo; le controspalline mobili portano ricamato al centro distintivo di specializzazione in lo giallo; in buone condizioni con evidenti segni duso ed onesta patina depoca; rara Stima: 750-900 1079

GRANDE UNIFORME PER UFFICIALE DI ARTIGLIERIA DELLA RISERVA


Germania, II G.M. elegante waffenrock da Capitano di Artiglieria, in gabardina feldgrau prolata, con paramani e colletto rivestiti di panno verde cupo caricati di litzen ricamate in canottiglia dargento su sfondo rosso vivo, waffenfarbe distintivo della Specialit; controspalline semisse in canottiglia dargento con stellette me-

talliche dorate e prolo rosso; tutti i bottoni in metallo argentato; sul petto destro cucita aquila ricamata in canottiglia dargento su sfondo verde, sullopposto applicate entro apposite asole ricamate in lo le decorazioni, consistenti in Croce di Ferro di I Classe del 1914-18, in uno spange portante Croce di Ferro di II Classe Imperiale ed altre due decorazioni della Grande Guerra, in interessante distintivo divisionale della I Guerra Mondiale portante incise al verso le localit di combattimento che videro impegnata lUnit durante il conitto, in Croce al Merito di Guerra con spade di I Classe; la giacca inoltre completa delle cordelline regolamentari in lo argentato; allinterno, fodera di seta grigia e spigata per le maniche; Shirmmtze da Ufciale di Artiglieria della Riserva, riconoscibile per gli speciali fregi in metallo argentato con croce anseatica al centro della coccarda; prolato in rosso vivo allimperiale di gabardina feldagrau ed al tamburo rivestito di panno verde scuro tendente al salvia; visiera in bra stampata, marocchino di sottile pelle naturale e fodera di seta gialla; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; assieme, bastone da libera uscita in canna con puntale metallico, pomo adorno di aquila del Reich in metallo stampato e cordellina intrecciata nei colori bianco/rosso/nero; linsieme in ottime condizioni con lievi segni duso e bella patina depoca; raro cos completo e in ordine Stima: 2.400-3.000

244

Von Morenberg - Asta 35

1080

1081

1080

1081

GIACCA DI VECCHIO MODELLO PER SOTTUFFICIALE ANZIANO DI REGGIMENTO


Germania, II G.M. di elegante fattura , in ne panno di lana feldgrau con tasche basse a scomparsa e taschini applicati coperti da patte, prolata con waffenfarbe bianco, distintivo della Fanteria; il colletto di panno verde cupo guarnito di nastro e di litzen tessuti in canottiglia dargento, queste ultime cucite su sfondo di lana bianca; controspalline semisse bordate di canottiglia e prolate di bianco, portanti al centro stellette e numero di Reparto in metallo stampato; per Sergente Maggiore di Reggimento, i corrispondenti due giri di gallone argentato sono correttamente montati presso il bordo superiore degli ampi paramani; sul taschino sinistro applicata entro appositi occhielli in lo Croce di Ferro di I Classe della Grande Guerra, al di sopra barretta metallica con nastrini di altre onoricenze; allinterno fodera di tela kaki; in ottime condizioni con minimi segni duso e bella patina depoca; molto interessante Stima: 1.200-1.800

GIACCA E BUSTINA DA AUSILIARIA DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. giacca in gabardina di lana grigiazzurra con fodera di raion grigio, tasche basse coperte da patte, aquila da petto in lo bianco su sfondo grigio; assieme, bustina in panno di lana grigiazzurro prolata con waffenfarbe giallo arancio, distintivo delle Trasmissioni, fregio in lo bianco su sfondo grigio, fodera di raion grigio; linsieme in buone condizioni, con segni duso e normale patina depoca; non comune ed interessante Stima: 500-800

245

Von Morenberg - Asta 35


1082

GIACCA E SHIRMMTZE DA UFFICIALE INTERPRETE DELLA HEER


Germania, II G.M. giacca in panno feldgrau con paramani. quattro tasche applicate chiuse da patte, colletto rivestito di panno grigio, distintivo dei Sonder Fuhrers e caricato delle speciali litzen a loro destinate,; controspalline semisse in canottiglia screziata prolate di grigio con due stelle, per Interprete paricato al grado di Capitano; sopra il taschino sinistro cucita aquila da Ufciale ricamata in canottiglia dargento su sfondo verde; corredata di nastrino per Croce di Ferro di II Classe allasola del secondo bottone e d distintivo dAssalto di Fanteria del tipo cavo al verso, con nitura bronzata per panzer Grenadieren; allinterno fodera di tela avana con etichetta della sartoria Wilh. Sartorius di Helmarshausen; berretto in cordellino feldgrau, prolato di grigio e posante su tamburo rivestito in panno di colore uniforme al waffenfarbe; visiera stampata in bra verniciata nera esternamente, avana al verso; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone con marca impressa del famoso fabbricante Erel e fodera di seta gialla con marchio del detto produttore ed etichetta manoscritta in carta portante grado e nome del proprietario Sdf. Z. Hantzsche; fregi in metallo con nitura opaca antiriettente e soggolo intrecciato in canottiglia dargento; linsieme in ottime condizioni, con normali segni duso e bella patina depoca; rarissima uniforme, adeguata ad importante collezione Stima: 3.000-4.500 1083
1082

GIUBBA MOD. 1936 DA SOTTUFFICIALE DELLA HEER


Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau con parziale fodera di tela kaki, colletto rivestito di panno verde cupo, prolato con nastro tessuto in canottiglia dargento e dotato di litzen di tessuto BeVo con waffenfarbe rosso vivo, distintivo dellArtiglieria; controspalline mobili da Sergente, in panno verde scuro bordate di nastro in canottiglia, prolate di rosso e recanti al centro numeri del Reparto in metallo stampato; sopra il taschino sinistro applicata aquila della Wehrmacht in tessuto BeVo; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso e piccoli esiti da tarmature Stima: 850-1.000 1084

CAPPOTTO DA TRUPPA DELLA HEER


Germania, II G.M. in panno di lana color feldgrau, con ampio collo rivestito di panno verde cupo, due ampie tasche basse coperte da patte, martingala posteriore ed alti paramani alle maniche; completo dei bottoni in metallo verniciato; allinterno, parziale fodera di tela avana; mancante delle controspalline mobili; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 150-250

1083

246

Von Morenberg - Asta 35


1085

RARO GIACCHINO MOD. 1944 DELLA HEER


Germania, II G.M. in panno di lana di poverissima qualit ed indenibile colore marrone/kaki, tipici dellultimo periodo di guerra; a due tasche pettorali e bottoniera scoperta chiuse da bottoni in metallo verniciato; allinterno, parziale fodera di raion avana, sono presenti numerosi timbri ad olio di attagliamento e magazzino e due ampie tasche prive di abbottonatura; completa di litzen e di aquila in tessuto tipo BeVo cucite a macchina e di controspalline mobili di lana feldgrau con waffenfarbe bianco, distintivo della Fanteria; in ottime condizioni, con normali segni duso e patina del tempo; molto interessante Stima: 900-1.500 1086

PANTALONI DA TRUPPA DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in panno di lana grigiazzurro, di forma ampia e diritta, con tasche a scomparsa tagliate sui anchi, taschino per orologio e tasca posteriore; parzialmente foderati in tela bianca, sono ancora visibili timbri ad olio di attagliamento e magazzino; fortemente usati, presentano numerose riparazioni campali; comunque solidi e complessivamente in buone condizioni Stima: 100-180 1087

1085

PANTALONI DA PILOTA DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. per combinazione da volo: in tela pesante di color azzurro, foderati di nta pelliccia e corredati di cerniere lampo per stringerli alle caviglie e per laccesso alle tasche; sulla coscia destra grande tasca applicata, chiusa da patta con bottoni automatici; allinterno, etichetta cucita con timbri di produzione; in buone condizioni con evidenti segni duso; non comuni ed interessanti Stima: 400-600 1088

NIDI DI RONDINE PER MUSICANTI DI FANTERIA


Germania, II G.M. galloni in canottiglia dargento, completi di lunga frangia al bordo inferiore, applicati a stoffa di colore bianco, distintivo dellArma; retro in stoffa grigioverde con gancetti metallici di collegamento alluniforme; in ottime condizioni con gradevole patina depoca; ben presentati in cornice vetrata con sfondo di seta rossa Stima: 100-150

1086

247

Von Morenberg - Asta 35

1089

1090

1095

1089

1091

1094

SOGGOLO PER SHIRMMTZE DA GENERALE


Germania, II G.M. cordone intrecciato in lo metallico dorato, specico per Ufciali Generali e assimilati, in buone condizioni con evidenti segni duso e patina depoca, raro e prezioso per restauri Stima: 250-350 1090

FIBBIA DELLE SS
Germania, III Reich in ferro stampato, al verso marchi a rilievo e sigla del fabbricante; di ottima apparenza, con bella patina assai naturale; da esaminarsi Stima: 140-240 1092

TELINO MIMETICO PER ELMETTO


Germania, II G.M. in tela stampata con mimetismo continentale a linee spezzate, in due pezzi cuciti longitudinalmente e completato da cordino scorrente lungo il bordo per assicurarlo allelmo; allesterno applicate asole per il ssaggio di frasche od altro materiale; al verso timbro ad olio Zur Stahlhelm M 43; in ottime condizioni con minimi segni duso; interessante Stima: 400-600 1095

FIBBIA DELLA HITLER JUGEND


Germania, III Reich stampata in ferro e nita con vernice grigia; in buone condizioni con segni duso ed onesta patina depoca Stima: 70-100 1093

CINTURONE COLONIALE DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. principalmente distribuito al personale destinato allAfrica, ma pure impiegato sui Fronti Meridionali, quali Italia e Grecia; bbia in ferro stampato verniciato color kaki, lardiglione doppio conservante la sua pattina di cuoio marrone; cintura tessuta in robusta tela kaki, completa di correggia di regolazione in cuoio e di gancio di ritegno in ferro, portante marchi impressi ad olio di attagliamento e magazzino; in ottime condizioni, non comune ed interessante Stima: 250-350

SOGGOLO PER SHIRMMTZE DA GENERALE


Germania, II G.M. cordone intrecciato in lo color giallo oro, specico per Ufciali Generali e paricati, in buone condizioni con segni duso, raro e prezioso per restauri Stima: 350-500

LOTTO DI DUE CUOI PER CINTURONE DORDINANZA


Germania, II G.M. in spesso cuoio colorito nero allesterno, dotati di ardiglione in ferro assicurato per cucitura, entrambi punzonati dai rispettivi fabbricanti, in buone condizioni Stima: 100-150

248

Von Morenberg - Asta 35

1098

1099

1100

1096

1098

1099

SOGGOLO DA ELMETTO
Germania, II G.M. sottogola originale per elmetto mod. 1935 e derivati, in spesso cuoio naturale verniciato nero sul lato esterno, completo di bbia e rivetti in metallo, punzonato dal fabbricante e datato 1939; in condizioni molto buone pur con evidenti segni duso; prezioso per reintegri Stima: 100-140 1097

GORGIERA DA ALFIERE DELLE SS


Germania, III Reich gorgiera per alere del 1 tipo, comune anche al NSKK ed alle SA, resa famosa dalle foto dellalere Jacob Grimminger che la indossa mentre porta la cosiddetta Blutfahne in divisa nera delle SS. Metallica costruita in parti diverse, disco con aquila e serto di foglie di quercia applicata su raggiera dorata, a sua volta applicata su scudo metallico lucido, con due eleganti rosette lavorate ai due angoli, al verso ricoperta in stoffa nera con due fermagli per poterla ssare alla divisa, su uno di questi il punzone RZM nel cerchio ed un secondo con M1/83 per la fabbrica di Willy Annetsberger, a Monaco, pesante catenella metallica ad anelli Stima: 700-1.000

RARE GOMITIERE DA PARACADUTISTA DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in cuoio color grigiazzurro, divise da opportune cuciture in sette sezioni conformate a salsicciotto e rinforzate al centro da cuscinetto cilindrico; al verso, bande in gallone gi elasticizzato alle estremit e fodera di tela grigiazzurra, portante attenuato ma leggibile regolamentare timbro ad olio L.B.A. (Luftwaffe Bekleidungs Amt) e data 1943; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; molto interessanti Stima: 300-500 1100

CINTURONE DA PARATA PER UFFICIALE DELLA KRIEGSMARINE


Germania, II G.M. in tessuto cordonato di canottiglia dargento, foderato nella parte interna di panno nero; lungo il bordo inferiore applicati gancetti metallici per le bretelle di sospensione della sciabola; completo di bbia in metallo dorato, scolpita a motivo di ancora inserita in serto di foglie dalloro; in ottime condizioni; molto inusuale Stima: 300-400

BULLONI PER ELMO


DA PARACADUTISTA

Germania, II G.M. quattro bulloni in ferro con gambo lettato, completi dei doppi dadi, destinati a sorreggere il soggolo e la cufa interna dellelmetto da paracadutista: preziosi per restauri Stima: 50-100

249

Von Morenberg - Asta 35

1101

1102

1104

1101

1102

1104

COPPIA DI GIBERNE PI BRETELLE A Y E TASCA DA BAIONETTA


Germania, II G.M. coppia di giberne per cartucce del Mauser 98k in cuoio nero bulinato, marcate al verso con sigle del medesimo fabbricante e data 1944; bretelle di sospensione per il cinturone, in cuoio nero con fornimenti metallici, marcate dal fabbricante; tasca per baionetta in cuoio nero, al verso marchio del fabbricante e data 1942; linsieme in buone condizioni, con normali segni duso ed omogenea patina depoca; lotto non comune ed interessante Stima: 200-350

COPPIA DI CONTROSPALLINE COLONIALI DA MARESCIALLO DEL SERVIZIO AUTOMOBILISTICO


Germania, II G.M. in tela verde kaki, sottopannate di lana kaki e prolate con waffenfarbe blu ordaliso, distintivo della Specialit; complete di stelletta metallica e di numero del Reparto applicati con graffe posteriori; in buone condizioni, con evidenti segni deuso e patina depoca; rare Stima: 200-300 1103

LOTTO DI TRE AQUILE


PER GIACCA ESTIVA DA

UFFICIALE

LIBRETTO E STOLE
DI CAPPELLANO MILITARE

Germania, II G.M. aquila da petto per Ufficiale della Wehrmacht in metallo stampato, nita con argentatura e corredata di spilla posteriore; inoltre, aquila da petto per Ufciale della kriegsmarine in metallo stampato, nita con doratura e corredata di spilla posteriore; inne, aquila da petto per Ufciale della Luftwaffe, in alluminio, portante al verso spilla posteriore e marchio a rilievo del noto fabbricante Assmann; tutte in ottime condizioni con minimi segni duso Stima: 150-250

Germania, II G.M. Wehrpass regolamentare della Heer, rilasciato al cappellano militare evangelico Ernst Deussen; completo di fotograa, riporta numerosi timbri ed annotazioni; assieme, due stole da indossarsi sopra luniforme per la direzione di cerimonie religiose; lotto inusuale ed interessante Stima: 100-150

250

Von Morenberg - Asta 35

1105

1105

1106

1108

DAGA DA UFFICIALE DELLA HEER


Germania, II G.M. tipica daga da Libera Uscita per Ufciale della Wehrmacht: la sottile lama a sezione esagonale marcata al tallone dal fabbricante Horster di Solingen; guardia, pomo e fodero in metallo argentato; impugnatura di bachelite color arancione; completa di portepee tessuto in canottiglia dargento e di pendagli di velluto feldgrau, rivestiti sul lato esterno di nastro di canottiglia e corredati di moschettoni, bbie e staffa di sospensione in metallo argentato; in ottime condizioni, con lievi segni duso e gradevole patina depoca L. 36,5 cm. Stima: 400-600

PORTEPEE DA SCIABOLA
Germania, II G.M. per spada da Ufciale della Luftwaffe, tessuta in canottiglia dargento, in ottime condizioni con minimi segni duso e lieve patina; non comune Stima: 50-80 1107

FONDINA PER PISTOLA MAUSER HSC


Germania, II G.M. in cuoio nero, punzonata sul rovescio con Waffen Amt, marchio del fabbricante Curt Vogel e data 1939; in buone condizioni con normali segni duso; interessante Stima: 100-180 1109

PORTEPEE PER DAGA DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. dragona per la daga da libera uscita prevista per gli Ufciali dellAviazione: tessuta in canottiglia argentata; in buone condizioni Stima: 50-80

COPPIA DI OCCHIALI MILITARI


CON SCATOLA

Germania, II G.M. Dienst-Brille e Masken-Brille, entrambi completi delle scatole originali in metallo smaltato riportanti sul coperchio le speciche tecniche a vernice nera, conservano allinterno le targhette in cartone riportanti il nome del militare e la tipologia della correzione ottica, in perfette condizioni Stima: 80-150

251

Von Morenberg - Asta 35

1110

1111

1110

1112

1114

MACCHINA DA SCRIVERE
CON DOPPIA RUNA

ANELLO DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in argento punzonato, accuratamente cesellato a gura di aquila dellAviazione ed in parte dorato; di bella fattura, si presenta in buone condizioni con segni duso; interessante Stima: 150-250 1113

CASSETTA DI SANIT PER LAFRIKAKORPS


Germania, III Reich cassetta in legno allinterno, esterno in ferro verniciato in grigioverde (60%) con la scritta sul coperchio Tropen Apotheke ed uno stemma (poco leggibile); allinterno tabella con il marchio del fabbricante e scritte TROPEN-SANITTSKASTEN HAMBURGER TROPENAPOTHEKE e Mittleres Modell Klimi 2 con tutto lelenco del materiale medico che conteneva, per il fronte africano ed italiano, con maniglia esterna, in buono stato. Stima: 50-100

Germania, III Reich in dotazione alle SS, reparti militari ed ufci politici nella Germania nazista, in ferro smaltato nero porta il marchio del fabbricante NAUMANN; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 300-400 1111

CASSETTA DA AUTOMEZZO
PER MEDICINALI

ANELLO DELLAFRIKA KORPS


Germania, II G.M. in argento punzonato, inciso con palma, svastica e data 1942, sui anchi gure esotiche di cammelli e minareti: classico souvenir di produzione locale per la vendita ai soldati dellAsse; in buone condizioni con segni duso; interessante Stima: 150-250

Germania, II G.M. in spessa lamiera di ferro, verniciata color giallo Afrika Korps per impiego coloniale; sul coperchio incernierato scritta a mascherina Verbandkasten e simbolo della Croce Rossa; allinterno, colorato in bianco, grande etichetta di carta portante elenco del contenuto originale; in buone condizioni con segni duso; non comune ed interessante Stima: 100-150

252

Von Morenberg - Asta 35

1112

1115

1117

1115

1117

1119

PREMIO PER GARA MILITARE DELLA LUFTWAFFE


Germania, III Reich secondo premio di gara militare tra Ufciali piloti composto da base di colonna in marmo nero venato, guarnita alla base da ghiera ornamentale in bronzo modanata ed incisa, portante cartiglio in ottone dorato con legenda e riproduzione del distintivo da pilota; il basamento sostiene bellissima ed espressiva aquila ad ali spiegate gettata in bronzo; in buone condizioni, con patina depoca, oggetto inusuale, di grande bellezza estetica ed interessante L. 30 cm. Stima: 480-600 1116

BORRACCIA DELLAFRIKA KORPS


Germania, II G.M. corpo in bra marrone con tappo a vite di bachelite e cinghie di tela kaki, completa del bicchiere in alluminio verniciato marrone/kaki; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; rara Stima: 120-200 1118

TELA PER CINTURONE DELLAFRIKA KORPS


Germania, II G.M. in robusta tela kaki, completo di ardiglione in ferro unito per cucitura, in ottime condizioni con lievi segni duso Stima: 100-150 1120

TELO TENDA DELLA HEER


Germania, II G.M. in tela impermeabilizzata, mimetizzata a chiazze nei colori del marrone, del verde e dellocra a linee spezzate; di forma triangolare, con spacco centrale per indossarlo a guisa di poncho, completo dei bottoni in ferro; in buone condizioni con segni duso Stima: 50-100

TRE BORRACCE DORDINANZA


Germania, II G.M. di modelli differenti, tutte con fodera in feltro marrone/kaki, complete delle tazze in metallo verniciato nero e delle cinghie in cuoio, in buone condizioni con segni duso Stima: 150-250

BORRACCIA DORDINANZA
Germania, II G.M. modello in bra color marrone rossastro, portante al verso marca impressa del fabbricante, completa delle cinghie in cuoio e della tazza in ferro smaltato; in ottime condizioni Stima: 80-130

253

Von Morenberg - Asta 35

1121

1122

1121

1123

TELEMETRO PER ARTIGLIERIA DA CAMPAGNA


Germania, II G.M. funzionante ed in ottime condizioni estetiche, completo di tutte le sue guarnizioni originali in cuoio e gomma e delle targhette di bachelite stampate in lingua tedesca, la vernice granulosa di color grigio antracite perfettamente conservata con minimi segni duso; raro cos completo e in ordine Stima: 400-600 1122

BUSSOLA MILITARE DORDINANZA GKS


Germania, III Reich questa bussola in bachelite nera chiamata nelle istruzioni Belco-GKS, dove labbreviazione GKS sta per la parola tedesca Gelndekompass (bussola da campo); il fabbricante era la ditta NEUFA GmbH di Ansbach (Franconia). La bussola contiene sul bordo un righello, ha la circonferenza divisa in 64 ettogradi, possiede una lente frontale per leggere, ingrandita, la declinazione magnetica, fermo metallico a chiudere le due met; di questa bussola esisteva un modello civile, meno complesso. La bussola possiede le originali istruzioni e la scatola di cartone originale con stampato il logo dellazienda GKS e la scritta MARSCH - KOMPA, in condizioni ottimali, nuova di magazzino Stima: 50-100 1124

LOTTO PER UN APPARTENENTE ALLA FLAK


Germania, III Reich berretto in lana color carta da zucchero, proli rossi per lArtiglieria Contraerea, visiera e soggolo in cuoio, coccarda ed aquila metallici applicati frontalmente, allinterno ampio marocchino, fodera marchiata Holters Uniformen - Berlin W 50, leggeri segni duso ma in ottimo stato; giacca da tecnico aeronautico con stretto collo senza risvolto in cotone verde, due tasche con patta inferiori, bottoni metallici, passante per le spalline (mancanti), aquila della Luftwaffe cucita sul petto a zigzag, ricamata a macchina su fondo verde della stessa tonalit della giacca, chiari segni duso ma in buono stato; cufe con cerchietto metallico ricoperto in pelle, in bachelite marchiata 54? - 43, complete di lo e presa in bachelite, usate ma anchesse in buone condizioni. Lotto interessante. Stima: 200-300

RITRATTO DI UFFICIALE DELLA HEER


Germania, datato 1939 ritratto ad olio su tela di Sottotenente delle Truppe Alpine, ben visibile il prolo verde brillante delle controspalline; rmato e datato in basso a sinistra; di buona mano pittorica ed in ottimo stato con normale patina depoca 56x50 cm. Stima: 150-250

254

Von Morenberg - Asta 35

1127

1128

1125

1128

LOTTO DI TRE TARGHE PROPAGANDISTICHE


Germania, III Reich targa in rame sbalzato a mano, portante prolo di Adolf Hitler in bassorilievo e legenda al bordo; targa gettata in ghisa, portante prolo di Adolf Hitler e legenda al margine inferiore, sul taglio del collo rma in rilievo dello scultore W. Wolff e data 1933; aquila del Reich posante su serto con svastica, gettata in ghisa; in condizioni di scavo, mancante dellala sinistra e con diffusi esiti da corrosione; lotto interessante Stima: 200-300 1126

RARA TARGA DELLE SS


Germania, 1937 coniata in metallo leggero nito con doratura ed applicata a pannello espositivo di legno ebanizzato; realizzata nel pretto stile dellestetica nazionalsocialista, porta applicata al centro in altorilievo testa laureata inserita fra due gruppi di doppie rune, sovrastata da aquila stante ad ali aperte; nella parte inferiore, cartiglio con legenda e data di conferimento 1937: premio per gara militare o esercitazione; in buone condizioni con normali segni e patina del tempo; molto interessante 25x15 cm. Stima: 200-350 1129

BICCHIERINO DA BRINDISI DELLA LUFTWAFFE


Germania, II G.M. in metallo argentato, portante incisione incisa; in ottime condizioni Stima: 100-150 1127

MACINA CAFF MILITARE


Germania, II G.M. macina caff militare da campo in ferro, completo di manovella originale e di cassetta in ferro nervato con maniglia di trasporto, funzionante ed in ottime condizioni, conserva gran parte della verniciatura originale color nero; inusuale oggetto militare tedesco H. 23,5 cm. Stima: 90-120

TARGA SMALTATA DEL PARTITO NAZISTA


Germania, XX Sec. metallo smaltato in nero (qualche mancanza ai bordi, segni di ruggine sul retro) con scritte in smalto rosso e bianco, aquila del partito in smalto bianco, il tabellone ha gli spazi per poter, con il gesso, scrivere avvisi per i membri delle diverse organizzazioni, ed era posizionata in ogni sede del NSDAP negli anni 30, chiari segni duso ma in buono stato 64x78 cm. Stima: 250-500

255

Von Morenberg - Asta 35

GIAPPONE
1130

BANDIERA HINO MARU


Giappone, II G.M. in cotone, proveniente dalla famiglia Sato di Kagoshima; in ottime condizioni 32x32 cm. Stima: 30-60 1131

BANDIERA HINOMARU
Giappone, II G.M. in cotone, con grande disco centrale, in ottime condizioni 91x73 cm. Stima: 80-120 1132

BANDIERA HINOMARU
Giappone, XX Sec. bandiera nazionale nipponica, bianca con sole rosso al centro, due piccoli triangoli in cuoio con ancora i laccioli originali, questo esemplare in seta nissima, di vecchia fattura, con qualche piccolo strappo, in buono stato di conservazione, 88x54 cm ca. Stima: 80-150 1133

1137

LOTTO DI DUE BANDIERE HINOMARU


Giappone, II G.M. in seta, montate su piccole aste in legno,in buone condizioni 17x11,5 cm. Stima: 15-30 1134

LOTTO DI STAMPE GIAPPONESI


Giappone, tardo periodo Edo piccole xilograe in bianco e nero, accompagnate da testo e rilegate in fascicolo costituente probabilmente libro; in ottime condizioni, molto interessante 23x15,5 cm. Stima: 40-60 1135

ELMETTO
Giappone, II G.M. elmetto della II G.M., verniciato verde oliva; riutilizzato dopo il conitto, completo di cufa interna di tipo francese; manca il sottogola; in buone condizioni Stima: 70-100

1138

256

Von Morenberg - Asta 35


1136

ELMETTO DELLA CROCE ROSSA


Giappone, XX Sec. verniciato in verde con grandi croci rosse su sfondo bianco dipinte a mascherina; riutilizzato dopo il conitto, monta imbottitura e soggolo di tipo americano, in tela kaki; in buone condizioni con segni duso Stima: 150-200 1137

GIACCA DA SOLDATO DELLESERCITO


Giappone, II G.M. in panno di lana color kaki con tasche a scomparsa chiuse da patte, collo rovesciato portante mostrine tessute in lo con stellette gialle su fondo rosso, bottoni in bachelite, allinterno fodera di tela grezza, presenti timbri ad olio di magazzinaggio e attagliamento; in ottime condizioni con minimi segni duso; non comune Stima: 200-300 1138 1142

1143

COPPIA DI GIBERNE
Giappone, II G.M. coppia di giberne in cuoio marrone, dotazione individuale del soldato nipponico, destinate a contenere le piastrine di caricamento dei fucili Arisaka Tipo 38 e 99; in buone condizioni con segni duso; rare Stima: 150-250 1139

INTERESSANTE DOCUMENTO MILITARE MANOSCRITTO


Giappone, era Meiji antico documento al Merito dellEsercito Imperiale Giapponese rilasciato al Si. Hiraoka Naokichi dellOrganizzazione Shobukai (Associazione di Arti Marziali in Gifu, 27 luglio del 1900); estremamente raro 33x26 cm. Stima: 40-80 1143

BORSA PORTA OGGETTI


Giappone, II G.M. sacchetto in tela per corredo personale appartenuta a soldato del Corpo di Fanteria dellEsercito giapponese; accompagnata da lettera manoscritta, affrancata con francobollo depoca; in perfette condizioni, raro Stima: 40-70 1140

ARPIONE A QUATTRO GANCI


Giappone, periodo Edo in ferro, completo di sezione della sua corda ricoperta di tratti di canna di bambou verniciati neri,rarissimo attrezzo impiegato dai Ninjya per scalare i muri; , in buone condizioni, molto interessante Stima: 250-300 1144

LOTTO DI TRE STAMPE


Giappone, XVII Sec. riguardanti nakago per lo studio di lame antiche, con autentica Stima: 100-150 1141

ARPIONE A QUATTRO GANCI


Giappone, periodo Edo in ferro, rarissimo attrezzo in dotazione ai Ninjya per scalare i muri, in buone condizioni; molto interessante Stima: 200-250

ANTICO KAKEJIKU
Giappone, epoca Meiji con kanji, rmato e timbrato, in buono stato di conservazione Stima: 40-60

257

Von Morenberg - Asta 35

1148

1149

1145

1149

ARPIONE DOPPIO
Giappone, periodo Edo rarissimo attrezzo in ferro, in dotazione ai Ninjya, impiegato come arma e come attrezzo per scalare i muri, accompagnato da autentica giapponese; molto interessante Stima: 100-150 1146

KUSARI KAMA
Giappone, periodo Edo rarissimo falcetto con catena piombata, particolare arma di origine contadina, impiegata da molte scuole del Budo tradizionale, in buone condizioni con bella patina antica, molto interessante Stima: 200-250 1150

ARPIONE DOPPIO
Giappone, periodo Edo in ferro, di grandi dimensioni, usato dai Ninjya come attrezzo per scalare i muri; in buone condizioni; molto interessante Stima: 150-250 1147

NICHIREN
Giappone, periodo Edo divinit religiosa in legno intagliato e dipinto, rara, in buono stato di conservazione 11,8x10,2 cm. Stima: 50-80 1151

ATTREZZO NIJYA
Giappone, periodo Edo rarissimo oggetto in ferro, usato per sollevare, aprire le porte delle case giapponesi e scalare i muri; marcato con kanji Shou; accompagnato da autentica giapponese; molto interessante Stima: 150-250 1148

TENAGLIA
Giappone, periodo Edo in ferro,tipico attrezzo da fabbro o carpentiere, in buone condizioni Stima: 40-60 1152

DUE ARPIONI DA SCALATA


Giappone, periodo Edo in ferro, di pesante struttura, ancora completi di una sezione della corda originale; rarissimi attrezzi impiegati dai Ninja per scalare i muri; in buone condizioni; molto interessanti Stima: 250-300

HAORI
Giappone, periodo Showa giacca da uomo in seta nera, ottima veste per la pratica dello Iai-do, in eccellenti condizioni Stima: 60-100

258

Von Morenberg - Asta 35

1153

1155

1156

GRAN BRETAGNA
1153 1155

CASCO COLONIALE DA UFFICIALE


Gran Bretagna, II G.M. elegante casco da Ufciale di Artiglieria, in foglie di palma straticate, rivestito di tela kaki trapuntata allesterno, in tela verde sotto le falde e rossa allinterno della calotta, che guarnito inoltre di marocchino in sottile pelle marrone ed etichetta del fabbricante di Calcutta; frontalmente, applicato al di sopra del pugaree, fregio metallico dellArtiglieria da Campagna posante su quadrato in stoffa rossa e blu, colori distintivi della Specialit; in buone condizioni con evidenti segni di lungo ed intenso uso; interessante cimelio della guerra nel deserto Stima: 150-250 1154

ELMETTO DA PARACADUTISTI
Gran Bretagna, II G.M. verniciato color marrone kaki, completo di cufa interna in cuoio, tela e gommapiuma e del soggolo in cuoio nero; mantiene la reticella di mimetizzazione; in buone condizioni con segni duso Stima: 400-600 1156

ELMETTO MK II DESERTICO
Gran Bretagna, II G.M. modello per appartenenti allesercito di Sua Maest Britannica provenienti dal Sud Africa, nella originale colorazione desertica, con i tre buchi posteriori non regolamentari se non per le truppe sudafricane, completo di soggolo ed interno, buone condizioni generali per un elmo che ha visto il combattimento in Africa ed in Italia. Stima: 70-150 1157

CASCO COLONIALE E BORRACCIA


Gran Bretagna, II G.M. casco coloniale in sughero rivestito di tela kaki, completo di soggolo in pelle e di cufa interna, assieme, termos militare in metallo smaltato, completo di tappo a vite, marcato da fabbricante sotto la base; linsieme in buone condizioni con segni duso Stima: 50-80

ELMETTO MK II
Sud Africa, 1942 elmetto in congurazione desertica, verniciato color sabbia con nitura granulosa, adoperato dai reparti sudafricani operanti con lOttava Armata; completo di cufa interna marcata con lanno di produzione 1942 e di sottogola in tela kaki; in ottime condizioni Stima: 150-200

259

Von Morenberg - Asta 35

1162

1158

1159

1161

BERRETTO E CINTURONE DA UFFICIALE DI MARINA


Gran Bretagna, II G.M. imperiale in lana blu poggiante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, lampia visiera ricoperta esternamente di stoffa nera adorna di foglie di quercia ricamate in canottiglia dorata; completo di fregio accuratamente ricamato a mano e di soggolo in pelle nera, allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di tela grigia con etichetta cucita del fabbricante Gieves di Londra; assieme, cinturone da parata rivestito esternamente di gallone tessuto in canottiglia dorata su sfondo di seta cordonata nera, completo di bbia gettata in ottone e dorata portante al centro emblema della Royal Navy; linsieme in ottime condizioni con normali segni duso Stima: 120-180

BASCO E BUSTINA
Gran Bretagna, II G.M. basco in lana kaki, foderato allinterno in tela avana portante numerosi timbri ad olio di attagliamento, magazzinaggio e data 1945; completo di fregio reggimentale in ottone; assieme, bustina in lana kaki, foderata allinterno in tela avana portante timbro ad olio di attagliamento e data 1940: completa di fregio in ottone dei Royal Engineers; linsieme in ottime condizioni con normali segni duso Stima: 100-150 1160

OROLOGIO DELLESERCITO E SPILLA DELLA R.A.F.


Gran Bretagna, II G.M. modello regolamentare per Ufciali, da taschino, con copertura in celluloide un po ingiallita, allinterno marchiato SWISS MADE - 15 JEWELS e numero di matricola 3249716 - 3076, al verso incisi: G.S. MK. II, A 57239 con la freccia regolamentare con la punta verso lalto che marchia tutti gli oggetti delle Forze Armate del Regno Unito; inoltre spilla in lega dargento dorata e smalti dellAviazione del Regno Unito Stima: 70-150 1162

TELEMETRO DA ARTIGLIERIA
Gran Bretagna, II G.M. strumento ottico per la misurazione delle distanze in Artiglieria: in ottone verniciato verde kaki, conservato nella sua cassetta di trasporto con cinghie in tela e completo di treppiede in ferro con gambe telescopiche; in buone condizioni, raro cos completo e in ordine Stima: 200-300

TELEMETRO DA ARTIGLIERIA
Gran Bretagna, II G.M. strumento ottico per la misurazione delle distanze in Artiglieria: in ottone verniciato verde kaki, conservato nella sua cassetta di trasporto con cinghie in tela e completo di treppiede in ferro con gambe telescopiche; in buone condizioni, raro cos completo e in ordine Stima: 200-300

260

Von Morenberg - Asta 35


1163

BERRETTO BIANCO DA MARESCIALLO DELLA REGIA MARINA


Gran Bretagna, XX Sec. di tipo estivo, completo di fregio ricamato in canottiglia, in ottime condizioni Stima: 100-150 1164

BERRETTO DA CONTRAMMIRAGLIO DELLA REGIA MARINA


Gran Bretagna, XX Sec. di tipo estivo, con imperiale di tela bianca, completo di fregio ricamata on canottiglia, la visiera rivestita in stoffa con foglie di quercia ricamate in lo metallico; in ottime condizioni Stima: 120-150 1165

BERRETTO DELLE GRENADIER GUARDS


Gran Bretagna, XX Sec. imperiale di panno blu profilato di rosso, posante su tamburo rivestito in stoffa rossa; visiera di cuoio nero guarnita da bordo dottone, soggolo in pelle nera; fregio del Corpo in ottone; marocchino di cuoio marrone e fodera di tela grigia; in ottime condizioni con lievi segni duso Stima: 50-80 1166

1170

INDIA
1168

ITALIA - ANTICHI STATI


1170

BERRETTO DELLE LIFE GUARDS


Gran Bretagna, XX Sec. in panno di lana blu con prolatura e fascia rosse, completo di fregio metallico, in ottime condizioni Stima: 90-120 1167

BERRETTO DA BRIGADIERE GENERALE PAKISTANO


Pakistan, XX Sec. in panno blu con fascia rossa, ornato di fregio e ricami in canottiglia dorata, in ottime condizioni Stima: 150-200 1169

ELMO DA UFFICIALE DEI DRAGONI


Piemonte, 1840 ca. coppo in argento, rivestito nella met inferiore di folta pelliccia di foca (di probabile reintegro assai ben eseguito) e portante frontalmente croce convessa in metallo argentato; lalta cresta in ottone stampato e dorato al mercurio corredata alla base di monogramma coronato CA (Carlo Alberto); allinterno, marocchino in pelle marrone e cufa di pelle verde portante marca impressa in oro del fabbricante Cusani Francesco; il rovescio di visiera e paranuca sono anchessi ricoperti in sottile cuoio verde; in ottime condizioni generali, molto raro ed interessante Stima: 1.500-2.000

ELMO IN KEVLAR
Gran Bretagna, XX Sec. attualmente in dotazione allEsercito britannico, in kevlar pesante con cinghie in tela, completo di telino mimetico; in buone condizioni con segni duso Stima: 100-120

BASCO DEI LANCIERI


India, XX Sec. in panno nero, completo di fregio e di piumetto; in ottime condizioni Stima: 40-60

261

Von Morenberg - Asta 35


1171

KEP DA MAGGIORE DEI CAVALLEGGERI O LANCIERI DI MILANO


Piemonte, 1859 kep del modello regolamentare per Cavalleria, con imperiale pi stretto e forma pi inclinata in avanti rispetto al copricapo delle Armi a Piedi, rivestito di panno turchino chiaro, colore distintivo del Corpo al momento della sua formazione come Cavalleggeri nel 1859 e gi dal 1860 trasformato in cremisi con il passaggio alla Specialit Lancieri; il fregio con monogramma e lance incrociate (Lancieri) su sfondo azzurro da intendersi quindi come reintegro non esattamente pertinente o forse come impiego provvisorio nei primissimi tempi della riqualicazione del Reparto; corpo in spesso cuoio bollito con imperiale, visiera e bordura inferiore nello stesso materiale ma verniciati neri, il sommo bordato di gallone tessuto in canottiglia dargento per il grado di Maggiore; pure in canottiglia i cordoncini di rinitura sui anchi e sulla nuca del copricapo; cappietto in lastra di metallo bianco stampata, sormontato da tulipa completa di lungo piumetto in crine di cavallo e posante su coccarda tricolore in seta; fregio in metallo bianco stampato con monogramma coronato VE e lance incrociate; allinterno, marocchino in pelle nera; soggolo mancante, ne permangono gli attacchi dentro la calotta; ancora solido ed in buone condizioni considerandone lepoca, presenta segni duso, onesta patina depoca e tracce di maldestri ma fortunatamente lievi restauri conservativi; raro ed affascinante copricapo risorgimentale, adeguato ad importante collezione Stima: 1.300-2.000
1171

1172

BERRETTO DA FATICA DA SOTTOTENENTE DELLA GUARDIA NAZIONALE


Piemonte, 1859 berretto da Piccola Tenuta, conforme al Regolamento Uniformologico del 28-12-1850: in panno di lana turchino prolato di rosso e guarnito di singolo gallone cordonato in lo bianco, per il grado di Sottotenente; frontalmente applicato piccolo fregio ricamato in canottiglia dargento, portante iniziali G.N. coronate; ampia visiera in cuoio conciato al cromo nero; soggolo in pelle verniciata nera, trattenuto da bottoni in metallo bianco caricati di croce sabauda; allinterno, marocchino di pelle marrone e fodera di tela avana; in ottime condizioni considerandone lepoca, con normali segni duso ed onesta patina del tempo; raro copricapo risorgimentale, degno di qualicata collezione Stima: 800-1.300

1172

262

Von Morenberg - Asta 35

1173

1174

1173

1174

TUNICA DI CORPO ARMATO


NON IDENTIFICATA

CIMELI DI UN TAMBURINO DELLA GUARDIA NAZIONALE


Piemonte, 1848 tamburo militare in legno, dipinto nei colori della bandiera dItalia, completo della guarnitura in corda e del gancio di sospensione in ferro; la membrana sostituita in epoca recente; assieme, tracolla di sospensione in cuoio di bufala imbiancato completa delle bacchette di legno e del loro alloggiamento in ottone; inoltre, leggera daghetta da ragazzo, priva di lo e con punta arrotondata, modello ridotto dellusuale tipologia per Guardia Nazionale; completa di fodero in cuoio colorito nero con fornimenti dottone; inne, coppia di spalline della G.N. rivestite di lana rossa e foderate allinterno di tela bigia; linsieme in buone condizioni considerandone lepoca, con bella patina coerente su tutti i componenti; affascinante e raro lotto, per sua natura assai adatto ad esposizione di tipo museale o ricostruzione storica Stima: 500-800

Piemonte, 1850 ca. ricordante nelle linee generali la modello 1848, in panno turchino scuro con paramani dritti e colletto in piedi, arrotondato ai bordi superiori, in stoffa rossa e proli rossi al petto ed alle mostre posteriori applicate; completa dei bottoni in metallo bianco portanti a rilievo corona regia e scettro; sul colletto tracce di mostrine rimosse, probabilmente a foggia di granate ammeggianti; allinterno fodera di tela bianca; in buone condizioni considerandone lepoca, presenta piccoli esiti di tarmature ed onesta patina del tempo; si ipotizza luso da parte degli Agenti di Custodia degli istituti di pena non militari; molto interessante e meritevole di studio Stima: 250-400

263

Von Morenberg - Asta 35

1176

1176

PARTICOLARE COMPLETO DA MAGGIORDOMO DI CASATA NOBILIARE


Italia Preunitaria, prima met XIX Sec. ampia marsina aperta di panno di lana bianco foderata in ne tela dello stesso colore, profusamente guarnita da nastri alternati di due differenti larghezze in stoffa a coste tipo velluto, tessuti a motivo di stemma nobiliare sormontato da corona di Conte, ripetuti con sviluppo verticale; gilet di panno azzurro con fodera di tela bianca ornato allo stesso modo, in origine chiuso da singola la di bottoni (mancanti); larghissima sciarpa di panno azzurro bordata di nastri tessuti e portante al centro grande emblema della Casata magnicamente ricamato a rilievo ed accompagnato da motto araldico Savoye est ma voye; calzoni corti in velluto di seta azzurro con riniture in gallone dargento; bellissimo e raro completo, di stile ancora settecentesco, adeguato tanto al cultore di cimeli storici preunitari che al collezionista di abiti antichi Stima: 400-500

1175

1175

GIBERNA DELLA GENDARMERIA PONTIFICIA


Stato della Chiesa, inizio XX Sec. corpo in legno rivestito di pelle di bufalo, i anchi guarniti in lamiera dottone portante ganci incernierati per la bandoliera; la patta in cuoio verniciato nero portante al centro granata ammeggiante gettata in ottone; in buone condizioni con segni duso Stima: 100-150

264

Von Morenberg - Asta 35

1177

UNIFORME E CHIAVE DA CIAMBELLANO


Granducato di Toscana, 1850 ca. giamberga in panno turchino con paramani e colletto di velluto blu, adorni, come le patte delle nte tasche posteriori e la zona osteriori corrispondente al centro della schiena, di bellissimi ricami in ellissimi canottiglia dargento; completa dei bottoni in ottone rivestiti di lastra dargento, portanti a rilievo iniziale coronata L del Granduca Leopoldo II; allinterno fodera di seta bianca; sulla spalla destra applicato cordoncino in lo metallico per fermare allico la sciarpa porta chiave, sul petto sinistro presenti asole per resenti numerose decorazioni; pantaloni lunghi dritti con sottopiede ti in pelle; guarniti di larghe bande laterali tessute in canottiglia sute a motivo di foglie dacanto; allinterno parziale fodera di seta ale grezza; linsieme in eccellente stato di conservazione consiservazione derandone lepoca; assieme, grande chiave di rappresentanza gettata in bronzo e dorata, lampia testa messa a giorno ed essa accuratamente cesellata a motivo di corona posante su cartiglio osante con iniziale L; rarissima e particolare uniforme, per tradizione familiare proveniente da antica e nobile casata toscana Stima: 3.200-4.000

1177

265

Von Morenberg - Asta 35


1178

GIAMBERGA DA CAVALIERE DELLORDINE DI S. STEFANO


Granducato di Toscana, XIX Sec. in panno di lana color rosso vivo con collo in piedi, ampie risvolte, proli delle code e paramani a punta rivestiti di panno bianco guarnito di nastro tessuto in lo metallico dorato; i bottoni metallici dorati portano a rilievo ancora coronata, a ricordo delle antiche funzioni marinare dellOrdine, lo stesso simbolo ricamato a mano in canottiglia alle estremit delle code; allinterno, fodera trapuntata di seta bianca; dotata di controspalline rivestite di stoffa tessuta in lo metallico dorato e guarnite di frange in grovigliola dorata, al centro del piatto croce dellOrdine in metallo bianco; sottopannate con stoffa rossa e complete di bottoncini con ancora coronata; in condizioni nel complesso molto buone, con normali segni duso e patina depoca; interessante Stima: 1.000-1.400 1179

ELMO DELLA GUARDIA CIVICA


Granducato di Toscana, 1848 coppo, visiera e gronda in cuoio bollito verniciato nero, guarniti di prolature e fornimenti in ottone dorato, la crociera al sommo dellimperiale completata da affusto prismatico sorreggente ampio piumetto in crine di cavallo, impiegato sullAlta Uniforme; il fregio, in lastra dottone stampata, riporta il nome del Sovrano Leopoldo II sormontato da corona ducale, al centro applicato piccolo cartiglio di metallo bianco, in genere ma non sempre inciso con il numero del Reparto; soggolo in pelle rivestita da scaglie dottone, lorecchione sinistro trattiene coccarda di lamierino stampato, dipinta nei colori granducali rosso e bianco; allinterno alta fascia in pelle annerita (di moderno reintegro assai ben eseguito); lelmo, di bellissima apparenza, a nostro avviso parzialmente ricomposto con parti per assolutamente originali e congrue, comunque di notevole interesse e ben inseribile in qualicata raccolta dedicata al Risorgimento Stima: 1.800-2.500

1178

266

Von Morenberg - Asta 35

1179

1180

1181

1182

GIBERNA DA UFFICIALE DEI CACCIATORI TOSCANI


Granducato di Toscana, I met XIX Sec. in lamiera zincata, rivestita in velluto sul contenitore ed in cuoio nero allesterno del coperchio incernierato, il verso foderato con tela cerata; prolata in metallo dorato e completa di emblema del Corpo rivettato al fronte; in ottime condizioni considerandone lepoca; rara Stima: 500-800

CONTROSPALLINE DA UFFICIALE
Granducato di Toscana, XIX Sec. in metallo dorato, con frange in grovigliola di canottiglia, i piatti guarniti da coppia di stelle a sei punte in metallo argentato, simbolo del grado; al verso, rivestimento in stoffa nera, ganci e fusti lettati, completi dei loro galletti a vite, per lapprensione alluniforme; in buone condizioni, con normali segni duso e giusta patina depoca; interessanti Stima: 200-300

GORGIERA DA UFFICIALE
Granducato di Parma, XIX Sec. in ottone nito con bella doratura al mercurio, assai ben conservata; caricata al centro di giglio sormontato da corona ducale, emblema dei Borbone Parma; alle estremit testine spiraliformi in argento dei ritegni della catenella di sospensione (assente); al verso foderata di cuoio laccato bianco; in ottime condizioni; rara Stima: 300-500

1180

1181

1182

267

Von Morenberg - Asta 35


1183

RARISSIMO KEPI DELLARTIGLIERIA A CAVALLO


Regno delle Due Sicilie, 1855 ca. tipico kepi oscio e basso, o bonetto, introdotto verso la ne del Regno per la tenuta di rotta al posto del pi ingombrante shakot ma mai divenuto di impiego generalizzato: in panno di lana turchino scuro con lettature rosse e corta visiera squadrata in cuoio colorito nero; soggolo a scorrimento in pelle verniciata, trattenuto da bottoni dorati al mercurio, portanti al centro emblema dellArtiglieria napoletana (piramide di dieci palle da cannone sormontata da corona regia); allinterno marocchino di pelle conciata al cromo nero e cufa in tela cerata bigia, il fondo della calotta guarnito di spesso tampone di irrigidimento in cartone pressato, rivestito nella parte interna del medesimo incerato; in pressoch eccellenti condizioni, a parte piccole mancanze nella prolatura di lana rossa sulla nuca ed il anco sinistro, assolutamente eccezionali considerandone lepoca; importantissimo reperto, proveniente da antica raccolta di famiglia, degno di grande collezione o collocazione museale. Un esemplare del tutto simile ma in pi precarie condizioni, sino ad oggi lunico ufcialmente conosciuto, illustrato alle pag. 264 e 265 della basilare opera LEsercito Borbonico dal 1830 al 1861 Tomo II di Boeri, Crociani e Fiorentino, edito a cura dellUfcio Storico dello S.M.E. Stima: 2.300-3.000

1183

268

Von Morenberg - Asta 35


1184

RITRATTO DI UFFICIALE DELLA GUARDIA DONORE


Regno delle Due Sicilie, 1850 ca. dipinto ad olio su tela, rafgurante il Duca Ferdinando Stazzone di Troina in uniforme della Guardia dOnore, lalto kep posante su libri a anco del personaggio; i dati biograci dellUfciale sono tratti da cartiglio realizzato in epoca a anco della mano destra posante su tavolo; in prima tela ed in ottime condizioni con bella patina depoca; interessante e rara testimonianza della Storia militare borbonica in Sicilia 96x78 cm. Stima: 1.800-2.500 1185

FIBBIA DELLARTIGLIERIA A CAVALLO


Regno delle Due Sicilie, 1855 ca. bbia da cinturone in ottone stampato, nita con doratura al mercurio, in parte conservata; al verso, staffa di unione al cuoio ed ardiglione; punzonata dal fabbricante F. Buch; in buone condizioni con gradevole patina depoca; rara Stima: 500-700 1186

RARA FIBBIA DELLINSORGENZA SICILIANA


Sicilia, 1848 bbia in bronzo gi dorato, caricata al centro di espressiva immagine della Trinacria in metallo bianco, forse argento, trattenuta da rivetti; al verso, staffa di ritegno per il cuoio del cinturone ed ardiglione; per Ufciale della Guardia Nazionale Siciliana nel 1848; in buone condizioni con gradevole patina depoca; molto interessante Stima: 800-1.200

1184

1185

1186

269

Von Morenberg - Asta 35

1187

1189

1187

1188

1189

GIBERNA DELLA GUARDIA REALE


A PIEDI

INTERESSANTE DOCUMENTO AUTOGRAFO DI FRANCESCO II


Regno delle Due Sicilie, 1860 documento manoscritto su carta intestata con Armi e titoli del Sovrano, costituente riconoscimento di nobilt a favore di Cesare Vigna di Viadana (Mantova), al quale si concede il titolo di Conte; rmato in calce Francesco, con sigillo applicato in carta portante stemma borbonico e legenda Francesco II Regno delle Due Sicilie; datato ...Gaeta il 10 settembre 1860, allinizio quindi dellultimo atto del Reame di Napoli; presentato in cornice di legno dorato con passepartout di velluto cremisi, in buone condizioni con naturale ingiallimento della carta dovuto al tempo 45x35 cm. Stima: 300-400

COLBACCO DA SOTTUFFICIALE DELLA GUARDIA PALATINA DONORE


Stato della Chiesa, inizio XX Sec. colbacco rivestito di folta pelliccia nera con placca di cuoio verniciato applicata al centro dellimperiale; allinterno, marocchino di pelle color naturale e fodera di seta rossa; frontalmente applicato fregio del Corpo in lastra dottone stampata, corredato di porta piumetto metallico ed aigrette colorata in rosso; completo del cordone intrecciato in lo di canottiglia dorata, sorretto da orecchioni in metallo dorato stampati a motivo di protome leonina, il sinistro poggiante su coccarda tessuta in seta nei colori pontici bianco e giallo; in ottime condizioni con lievi segni duso; non comune ed interessante. La Guardia Palatina dOnore venne istituita da Pio IX nel 1850 e fu sciolta da Paolo VI con il Concilio Vaticano II Stima: 800-1.000

Regno delle Due Sicilie, I met XIX Sec in cuoio verniciato nero, con anima di legno; al verso largo passante di sospensione al cinturone; lampia patta di chiusura caricata al centro di fregio del Corpo in lamiera dottone: destinata a contenere le cariche del fucile dordinanza; in condizioni assai buone considerandone lepoca; rarissimo accessorio dequipaggiamento appartenuto a reparto di elite dellesercito Borbonico Stima: 1.000-1.400

270

Vo Morenberg - Asta 35 Von


1190

PARURE DI UNIFORMI PER CAMERIERE SEGRETO DEL PAPA


Stato della Chiesa, inizio XX Sec. giamberga per servizio interno alle mura vaticane, in ne panno di lana nero con ampi paramani e colletto di velluto azzurro profusamente ricamati in canottiglia a motivi di greche e serti di foglie, analoghi ricami ornano le patte delle nte tasche posteriori ed il centro della schiena; completa dei bottoni in metallo dorato portanti a rilievo lemblema ponticio con chiavi e tiara; allinterno, fodera di seta nera e bianca per le maniche, presente etichetta cucita della Ditta A. Gammarelli di Roma; giamberga da servizio esterno alla Citt del Vaticano, in ne panno di lana rosso con ampi paramani e e colletto di velluto nero profusamente ricamati in canottiglia a motivi di greche e serti di foglie, analoghi ricami ornano le patte delle nte tasche posteriori ed il centro della schiena; completa dei bottoni in metallo dorato portanti a rilievo lemblema ponticio con chiavi e tiara; allinterno, fodera di seta grigia; presente etichetta cucita della Ditta L. Giomini di Roma; feluca collassabile di castorino prolata con nastro di seta cordonata e guarnita di piumette di struzzo, dotata di cappietto in velluto ricamato posante su coccarda tessuta nei colori pontici e completa di bottone in metallo dorato con tiara e chiavi; allinterno fodera di seta nera con etichetta della Ditta Gammarelli di Roma; completa di scatola originale in cartoncino azzurro; linsieme in ottime condizioni Stima: 1.000-1.500

1190

271

Von Morenberg - Asta 35


1191

COMPLETO DA CAVALIERE DELLORDINE DEL SANTO SEPOLCRO


Stato della Chiesa, XX Sec. giamberga in panno bianco con fodera in raso dello stesso colore, colletto in piedi, pettorina e paramani in velluto nero, profusamente guarnita di ricami a motivi di serti di foglie dalloro realizzati in canottiglia dorata;completa dei bottoni in metallo dorato portanti a rilievo la croce dellOrdine in smalto rosso e di controspalline tessute in lo dorato con frange in grovigliola; calzoni lunghi dritti in panno bianco, guarniti di ampie bande laterali tessute in lo dorato; ampio mantello di panno bianco, portante cucito sul petto sinistro emblema dellOrdine in stoffa rossa; feluca in castorino nero bordata di nastro di seta cordonata e di piumette di struzzo, completa di coccarda nei colori distintivi bianco/ rosso con bottone metallico e cappietto di grovigliola; spadino cerimoniale con lama, priva di lo e punta, incisa ad acido a simbologie ponticie e volute, impugnatura in avorio od osso e metallo dorato portante al centro della guardia croce e motto Deus Lo Vult, fodero rivestito di velluto nero con fornimenti metallici dorati; completo di dragona e pendagli e conservato nella sua scatola di trasporto originale; linsieme, di taglia medio/grande ( 50-52 ca.) di ottima qualit sartoriale ed in eccellenti condizioni con minimi segni duso Stima: 700-1.000

1191

272

Von Morenberg - Asta 35


1192

RARO GIACCHINO DA UFFICIALE DEGLI ZUAVI


Stato della Chiesa, ante 1870 giacca corta senza collo allorientale, cucita in fine panno di lana del tipico colore azzurro pallido che distingueva gli Zuavi Pontici; foderata di tela gialla prolata di nastro e di seta rossa allinterno dei paramani; profusamente adorna sulle maniche, sul petto e sulla schiena di applicazioni tessute in lo nero a motivi di greche ed arabeschi e guarnita ai polsi, chiusi da bottoncini sferici in metallo dorato (alcune mancanze), di gallone a V rovesciata tessuto in canottiglia screziata di nero; piccola camola da esito di tarmatura nella parte posteriore del collo, altrimenti in ottime condizioni considerandone lepoca, con segni duso e giusta patina; molto interessante e degna di importante collezione Stima: 1.000-1.400

1192

273

Von Morenberg - Asta 35


1193

CRESTA PER ELMO DELLA GUARDIA NOBILE PI STEMMI


Stato della Chiesa, inizio XX Sec. cresta in ottone dorato per elmo della Guardia Nobile, completo di medaglione col nome del Pontece Leone XIII; assieme, due cartigli staccati di Giovanni XXIII e Paolo VI; lotto utilissimo per restauri Stima: 290-350 1194

COPPIA DI CONTROSPALLINE DELLA GUARDIA CIVICA


1194

Stato della Chiesa, XIX Sec. per Ufciale, in ottone nito con bella doratura, in buona percentuale conservata e frange tessute in canottiglia; al verso, cuscinetti dappoggio rivestiti di seta gialla ed anime in lamierino zincato dotate di gambi lettati e relativi galletti, mancano invece entrambi i ganci di apprensione alla divisa; in buone condizioni Stima: 200-300 1195

SPALLINE DA UFFICIALE SUPERIORE DEGLI ZUAVI


Stato della Chiesa, ante 1870 in canottiglia dargento con doppia bordura e frange in grovigliola di lo metallico bianco, al verso fodera di seta avana; in buone condizioni con segni duso ed onesta patina depoca Stima: 120-200
1195

1196

GUALDRAPPA DA CAVALLO PER UFFICIALI GENERALI


Regno di Sardegna o dItalia, post 1849 sul modello 1844, integralmente cucita a mano in pesante feltro rosso guarnito di duplice bordura tessuta in canottiglia dargento, su entrambi i anchi applicate toppe di rinforzo in cuoio conciato al cromo nero che davano appoggio alle cinghie delle staffe e del sottopancia ; negli angoli posteriori cuciti grandi fregi ricamati a mano in lo dargento su fondo robbio, portanti iniziali gotiche VE coronate del Re Vittorio Emanuele II; al verso fodera di lana grezza color tabacco e di raso rosso sulle punte; in ottime condizioni considerandone lepoca, con segni duso e bella patina antica; molto rara e degna di importante collezione Stima: 1.000-1.800

1196

274

Von Morenberg - Asta 35

ITALIA - REGNO

1197

1198

1199

1197

1198

1199

FONDE DA SELLA PER UFFICIALE GENERALE


Regno di Sardegna o dItalia, 1850/1860 ca. conformi al Regolamento del 1844: in spesso cuoio marrone con puntali dottone, torniti a balaustro e sobriamente incisi; complete di gualdrappe in cuoio trattenute da cinghiette, foderate allinterno di robusta tela grezza e rivestite esternamente di panno robbio guarnito con nastro tessuto in canottiglia dargento, portanti al centro croci sabaude laureate eseguite a ricamo di lo dargento ed accompagnate da bottoni in metallo argentato dello speciale modello per Generali, in origine destinati al fermo dei cappellotti (mancanti); in buone condizioni considerandone lepoca, presentano segni duso, onesta patina depoca e modesti esiti da tarmature; molto rare ed adeguate ad importante collezione dedicata al nostro Risorgimento ed allOttocento in generale Stima: 900-1.400

KEP DA TENENTE DI ARTIGLIERIA


Italia, Epoca Umbertina corpo rivestito di feltro nero con imperiale di tela cerata, visiera e fascia al margine inferiore di cuoio verniciato nero; al margine opposto gallone di grado tessuto in canottiglia; completo di cordone intrecciato in lo dorato, di fregio in lastra dottone gi dorata del 5 reggimento posante su coccarda di seta, di tulipa in metallo dorato; allinterno, marocchino di pelle conciata al cromo nero e fodera di seta bianca con marca impressa in oro del fabbricante Ditta Cesati Milano; in buone condizioni con normali segni duso e patina depoca Stima: 400-600

BERRETTO DA TENENTE DEL 24 RGT. FANTERIA


Italia, Epoca Umbertina in panno di lana nero, prolato allimperiale con sottile cordoncino di canottiglia dargento e di rosso, colore distintivo della Fanteria, al centro ed al margine inferiore; nello spazio cos delimitato, applicati due galloni di grado in nastro cordonato di canottiglia dargento; frontalmente, cucito fregio del 24 Rgt., consistente in corona e numero profusamente ricamati in canottiglia dorata su sfondo nero; allinterno, marocchino di sottile pelle chiara e fodera di seta bianca con marca impressa in oro della Unione Militare di Roma, Filiale di Milano; soggolo mancante, altrimenti in eccellenti condizioni; raro ed interessante Stima: 300-500

275

Von Morenberg - Asta 35

1200

1201

1202

1201

KEPI DA S. TENENTE DI FANTERIA


Italia, Epoca Umbertina corpo in cartone pressato rivestito di panno nero e prolato allimperiale di tela cerata nera con gallone, simbolo di grado, in nastro di canottiglia dargento; fascia al margine inferiore e visiera in cuoio verniciate nere; allinterno, marocchino in pelle conciata al cromo nero, fodera di seta azzurra e soggolo in pelle nera scorrente entro asole in ferro cucite allimperiale; frontalmente, stellone in metallo bianco portante al centro il numero di Reggimento 74, sovrammesso a coccarda tricolore tessuta in seta e sormontato da tulipa in metallo argentato; corredato del regolamentare cordone intrecciato in canottiglia dargento; in eccellenti condizioni con gradevole patina depoca; raro cos completo e in ordine Stima: 350-500 1202

1203

1200

KEPI DA SOTTUFFICIALE DEI GRANATIERI


Italia, Epoca Umbertina corpo in cartone pressato rivestito di panno nero, con imperiale e fascia al margine inferiore di tela cerata nera e visiera in cuoio; prolato con cordoncino tessuto in lo rosso, colore distintivo del Corpo e guarnito al sommo di gallone da Sottufciale in canottiglia dargento, sovrammesso ad un precedente giro di nastro in tessuto rosso, per graduato di truppa; completo di cordone in lana rossa e canottiglia intrecciate e di fregio del 1 reggimento in ottone argentato, posante su coccarda di stoffa e sormontato da nappina in lana portante il numero della Compagnia; allinterno, marocchino di pelle conciata al cromo nero e fodera di tela rosata portante numeri impressi ad olio di magazzinaggio; in ottime condizioni considerandone lepoca; molto raro ed interessante Stima: 350-500

BERRETTO DA FATICA DI FANTERIA


Italia, Epoca Umbertina tipico berretto due pizzi in panno turchino con prolo di lana rossa (molto corroso) e visiera di cuoio nero; frontalmente applicato fregio a stella in tela nera rivestita di lana rossa (mancanze) portante al centro numero del Reggimento 91; allinterno, marocchino di pelle conciata al cromo nero e fodera di tela grezza; assai stanco ma in condizioni nel complesso pi che discrete, comunque non facile a trovarsi ed interessante Stima: 150-250

1203

KEPI DA TRUPPA DEL 2 RGT. GRANATIERI


Italia, Epoca Umbertina corpo in spesso cartone pressato rivestito di feltro nero, con imperiale di tela cerata e visiera e fascia al bordo inferiore in cuoio verniciate nere; prolato con cordoncino di lo rosso, colore distintivo del Corpo e guarnito al sommo di gallone in tessuto per graduato di truppa; completo di cordone in lana rossa e di fregio in ottone argentato, posante su coccarda di stoffa e sormontato da nappina di lana portante il numero della Compagnia; allinterno, marocchino di pelle conciata al cromo nero; al centro dellimperiale interessante timbro di magazzinaggio ad olio con data 1887; soggolo mancante; in ottime condizioni considerandone lepoca; molto raro ed interessante Stima: 350-500

276

Von Morenberg - Asta 35

1204

1204

KEP DA TRUPPA DEL GENIO


Italia, Epoca Umbertina corpo in spesso cartone pressato rivestito di panno nero, con imperiale di tela cerata e bordo inferiore e visiera in cuoio verniciati neri; prolato di amaranto, colore distintivo della Specialit; pure amaranto il cordone intrecciato e la nappina in lana portante il numero di Reggimento; completo di stellone frontale in metallo dorato posante su coccarda di tessuto; marocchino di pelle conciata al cromo nero e fodera di tela amaranto; soggolo mancante; in condizioni nel complesso molto buone considerandone lepoca, con segni duso ed onesta patina; raro Stima: 250-400
1205

1205

KEP DA CAPITANO DELLA GUARDIA NAZIONALE A CAVALLO DI BOLOGNA


Italia, 1860 ca. corpo rivestito di feltro rosso, con imperiale, visiera e fascia al margine inferiore in cuoio verniciato nero, guarnito di nastro tessuto in canottiglia dargento su sfondo turchino, ad indicazione del grado, completo di cappietto e fregio in metallo bianco stampato poggianti su coccarda tricolore in seta e di tulipa in metallo dorato guarnita di lungo piumetto in crine di crine di cavallo; allinterno, marocchino di cuoio nero e cufa di sottile pelle rossa (staccata, probabilmente associata); in ottime condizioni complessive considerandone lepoca, con normali segni duso e bella patina antica; molto raro ed adeguato ad importante raccolta dedicata al Risorgimento ed allOttocento Stima: 1.800-2.500

277

Von Morenberg - Asta 35

1206

1207

1206

1207

UNIFORME DA SOTTOTENENTE DEL NIZZA CAVALLERIA


Italia, 1880 ca. giacca corta a doppio petto in panno di lana blu con paramani, colletto, risvolti e prolature posteriori rivestiti di panno cremisi, colore distintivo del Reggimento; le maniche sono guarnite da elaborati gradi a ore in nastro di canottiglia argentata, sulle spalle applicate trecciole in canottiglia dargento, trattenute da bottoni e sostituibili con le spalline da Grande Uniforme; questultime, presenti, sono in metallo argentato, foderate di lana nera e corredate di frange di canottiglia; i bottoni, in metallo argentato, sono lisci e di forma bombata;le stellette, in argento nite a zigrino, portano sulle basi delle viti di serraggio punzone della nota sartoria militare L. Beretta; allinterno dellindumento fodera in ne seta bianca trapuntata e tela per le maniche; i calzoni da cavallo, di cordellino pesante color azzurro chiaro, sono dritti, di foggia stretta alla ungherese, dotati di sottopiede e lacci alle caviglie; sui laterali cucite doppie bande di panno cremisi; dotati di doppie tasche frontali a scomparsa pi taschino da orologio, con bottoni di chiusura e per bretelle in metallo dorato; allinterno parziale fodera di tela bianca; davvero bella uniforme, in ottime condizioni considerandone lepoca, con normali segni duso e giusta patina del tempo; molto rara e degna di qualicata collezione Stima: 800-1.000

UNIFORME DA SOTTOTENENTE DEL SAVOIA CAVALLERIA


Italia, 1880 ca. in panno di lana blu con paramani a punta e colletto rivestiti di velluto nero, colore distintivo del prestigioso Reggimento; alle maniche applicati elaborati gradi a ore in nastro di canottiglia dargento, sulle spalle trecciuole in canottiglia per bassa tenuta, trattenute da bottoni e sostituibili con le spalline metalliche frangiate con lalta uniforme; al bavero applicate grandi stellette a vite in metallo argentato, per Ufciale; a doppio petto, chiusa da bottoni semisferici di metallo argentato; allinterno, fodera trapuntata di seta nera; le falde pettorali sono invece ricoperte di panno rosso, colore distintivo della cravatta reggimentale; calzoni da cavallo, a sbuffo e stretti da lacci alle caviglie; cuciti in robusto panno di lana ruvido color turchino chiaro con ampie doppie bande di panno nero applicate esternamente; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante Stima: 500-700

278

Von Morenberg - Asta 35

1208

1209

1208

1209

KEP DA SOTTOTENENTE DELLA GUARDIA NAZIONALE


Italia, 1870 ca. corpo rivestito di feltro, con imperiale e visiera di cuoio verniciato nero; al margine inferiore fascia di pelle del medesimo colore, allopposto gallone di grado tessuto in lo bianco; soggolo a scorrimento in cuoio bianco rivestito allesterno di sottile pelle nera, tenuto da bottoni metallici argentati; frontalmente monogramma GN e cappietto in metallo bianco stampato, posante su coccarda in lo e sormontato da piumetto in crine di cavallo; allinterno marocchino di cuoio nero e fodera di sottile pelle rossastra; in ottime condizioni, raro cos completo e in ordine Stima: 550-800

FELUCA DA GENERALE MOD. 1933


Italia, 1933-1940 feluca per Alta Uniforme di Generale di Corpo dArmata del Regio Esercito: corpo collassabile in castorino guarnito di greca ricamata in canottiglia dargento, sul anco tre stelle di canottiglia doro, simbolo del grado; imperiale prolato di piumette di struzzo e terminato alle estremit da nappe in lo dargento; allinterno, fascia in raso e fodera di seta nera con impressione in oro dellUnione Militare di Roma; in ottime condizioni con lievi segni duso Stima: 600-800 1211 1210

1210

BUSTO DI GIUSEPPE GARIBALDI


Italia, inizio XX Sec. piccolo busto in bronzo ritraente lEroe in et gi avanzata, indossante la camicia rossa ed il foulard al collo, i tipici occhiali da lettura pendenti sul petto da una catena; sulla schiena scritta a rilievo S.M.S. Garibaldi; poggiante su basetta espositiva in marmo; grazioso ed interessante oggetto, legato allassociazionismo post-risorgimentale di matrice garibaldina; in buone condizioni, molto decorativo H. 13,5 cm. Stima: 150-250

BASTO DELLA MILIZIA TERRITORIALE


Italia, ne XIX Sec. raro basto da carico per Salmerie della Milizia Territoriale: in legno con cuscini dappoggio foderati in tela, rivestito in cuoio con prolature metalliche e sigla a rilievo MT (Milizia Territoriale); in ottimo stato di conservazione con lievi segni duso e bella patina H. 80 cm. Stima: 320-500

279

Von Morenberg - Asta 35


1213 1216

LOTTO DI BANDOLIERE INCOMPLETE PER UFFICIALE


Italia, inizio XX Sec. lotto di otto bandoliere in canottiglia dorata con bbie in metallo bianco e moschettoni, mancanti di scudo frontale e restanti particolari metallici; assieme, una giberna incompleta rivestita di sottile pelle nera con particolari in metallo bianco; inoltre, molti elementi staccati per bandoliere; prezioso per restauri Stima: 120-180
1212

FIBBIA DA UFFICIALE DEI BERSAGLIERI MOD. 1864


Italia, XIX Sec. in ottone gi dorato, portante al centro trofeo darmi in metallo argentato; al verso, staffa per il cinturone e gancio di ritegno; in buone condizioni con normali segni duso e patina depoca; non comune Stima: 300-400 1217

1214

BASTONE DA PASSEGGIO
Italia, Periodo Coloniale tipico bastone da passeggio, diffusamente adoperato fuori ordinanza dai nostri ufciali e soldati in Africa, com testimoniato da numeroso materiale iconograco dellepoca; fatto in canna dIndia con impugnatura realizzata da dente di facocero; in ottime condizioni; oggetto divertente; L. 92 cm. Stima: 60-100 1215

BASSORILIEVO DI GIUSEPPE GARIBALDI


Italia, XIX Sec. grazioso, ben dettagliato bassorilievo gettato in bronzo, rafgurante lEroe visto di prolo; al verso saldati due gambi lettati con dadi per lafssione a basetta in legno (non presente); in buone condizioni con bella patina antica H. 13 cm. Stima: 150-250 1218

BUSTO IN GESSO DI UMBERTO I


1216

BRONZO DI GARIBALDI IN ASPROMONTE


Italia, XIX Sec. altorilievo ornamentale da parete gettato in bronzo, rafgurante Giuseppe Garibaldi ferito in Aspromonte: appoggiato alla famosa quercia viene curato da un medico, mentre Volontari e Bersaglieri insieme assistono costernati; la scena resa con notevole vivacit e senso artistico, pure buono il livello di lavorazione del manufatto, che si presenta in bella e ricca patina scura; particolare oggetto legato alla Storia garibaldina ed al culto dellEroe, di non comune tipologia e grande valenza estetica D. 25,5 cm. Stima: 500-700

1212

ELMO DA DRAGONE
Italia, inizio XX Sec. elmo da truppa in uso presso i quattro Reggimenti di Dragoni: coppo in lamiera di ferro con alta fascia in pelo di foca caricata frontalmente di croce sabauda piatta in ferro, soggolo in cuoio rivestito di scaglie dottone stampato con orecchioni nel medesimo materiale, alta cresta dottone portante frontalmente sulla base monogramma VE coronato; allinterno, cufa in cuoio conciato al cromo nero a sette spicchi; in spessa patina mai pulita, le parti in ferro, in origine lucide, appaiono quasi integralmente abbrunate dal tempo, la pelliccia con alcune zone di diradamento del pelo, manca la coccarda tricolore sotto lorecchione sinistro; nel complesso in buone condizioni, interessante Stima: 950-1.200

Italia, ne XIX Sec. particolare scultura in gesso a mezzo busto del Re Umberto I indossante uniforme da Generale completa delle onoricenze; corredata per lesposizione a parete di elaborata mensola alta cm 50, sempre in gesso, scolpita a motivo di stemma sabaudo coronato in serto di foglie di quercia e alloro; linsieme realizzato con elevatissima cura per ogni sia pur minimo dettaglio e naturalizzato con ne pittura a tempera fedelmente riproducente i colori dellincarnato, della divisa e suoi accessori, dellemblema sabaudo, che anno preso, grazie al tempo trascorso, bellissima ed uniforme patina antica; in ottime condizioni considerandone lepoca, con minimi segni duso e poche, piccolissime mancanze e cadute di colore; molto decorativa ed interessante, rara in questa tipologia H. 85 cm. Stima: 900-1.300

280

Von Morenberg - Asta 35


1219

MINIATURA DI GIUSEPPE GARIBALDI


Italia, XIX Sec. grazioso ritratto miniaturistico in ovale dellEroe allepoca dello Sbarco in Sicilia, olio su tavoletta o cartoncino, completo di cornice coeva ebanizzata con passepartout in pergamena e vetro frontale, in ottime condizioni, molto decorativo 9x6 cm. Stima: 400-600 1220

CAMICIA ROSSA DA GARIBALDINO


Italia, XIX Sec. ampia camicia, o leggera tunica, in panno di lana color rosso vivo, sfoderata e prolata con fettuccia di cotone verde erba al colletto rovesciato, ai paramani a punta, alla bottoniera, al petto ed alla schiena; chiusa da la di quattro bottoni metallici argentati e corredata di singola tasca pettorale applicata; in ottime condizioni considerandone lepoca, con normali segni duso e patina del tempo; romantico ed affascinante cimelio, fortemente evocativo del nostro Risorgimento Stima: 500-800 1221

1219

FREGIO PER ELMO DI CAVALLERIA


Italia, XIX Sec. ovale con U coronata per gli elmi di Cavalleria di epoca umbertina il leggero lamierino dorato, discrete condizioni Stima: 30-50 1222

INCISIONE DI GIUSEPPE GARIBALDI


Italia, XIX Sec. bella incisione in ovale su carta rafgurante lEroe indossante pastrano militare e berretto, applicata in antico a passepartout di cartoncino color tortora con bordino impresso in oro; completa di elegante cornice coeva in legno e pastiglia dorata a mecca, scolpita a motivi oreali e di foglie dalloro; in buone condizioni, la carta con naturale ingiallimento dovuto al tempo e due piccoli fori da parassiti, non interessanti la gura; veramente notevole il sembiante del Generale, artisticamente colto nella sua tipica espressione meditativa che lArte Garibaldina ci ha tramandato; molto decorativa ed interessante 81x65 cm. Stima: 300-500

1220

281

Von Morenberg - Asta 35

1223

1224

1223

1224

CASCO COLONIALE DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA


Italia, XIX/XX Sec. interessante casco di tipologia arcaica, databile dallepoca delle nostre prime avventure coloniali nel Corno dAfrica alla Guerra Italo Turca del 1911: in sughero ricoperto esternamente di tela kaki con aeratore cupolare metallico rivestito, allinterno di tela verde con marocchino in pelle conciata al cromo nero montata su ammortizzatori di sughero; frontalmente applicato fregio stampato in lastra dottone dorata e croce riportata in metallo bianco, per Artiglieria Fuori Corpo, posante su coccarda tessuta in lo di seta; soggolo mancante, permangono i suoi ganci di ritegno in ottone; nel complesso in buone condizioni, con evidenti segni di lungo ed intenso uso, alcune rotture ed inequivocabile patina depoca; raro ed affascinante copricapo da Africa, adeguato ad importante collezione Stima: 600-800

COLBACCO DA UFFICIALE DEI CAVALLEGGERI


Italia, ne XIX Sec. corpo ricoperto in folta pelliccia di foca, al centro dellimperiale applicata piccola calotta ovale in cuoio verniciato nero; completo di massiccio cordone intrecciato in canottiglia dargento e di fregio del 12 Reggimento Cavalleggeri di Saluzzo in metallo bianco, posante su coccarda tessuta in seta e sormontato da tulipa con lunga penna di corvo; allinterno, marocchino di pelle conciata al cromo nero e fodera di tela avana, si intravede sul fondo marchio impresso del fabbricante Berretticio Militare Napoli; soggolo mancante; in buone condizioni con segni duso e giusta patina depoca Stima: 750-1.000

282

Von Morenberg - Asta 35

1225

1227

1229

1225

1227

1229

FELUCA DA ALTO FUNZIONARIO DELLAMMINISTRAZIONE


Italia, ne XIX Sec. in castorino nero guarnito di nastro di seta cordonata e di piumette di struzzo, i vertici adorni di nappe tessute in canottiglia dorata; sul anco destro applicato gallone di canottiglia con bottone dorato, caricato di aquila sabauda coronata, posante su coccarda tessuta in seta; allinterno marocchino di pelle sottile color naturale e fodera di seta bianca; conservata nella sua scatola originale di cartone cremisi con coperchio a pressione e maniglia incernierata in bronzo; in ottime condizioni con normali segni duso Stima: 350-500 1226

CORREDO DI IRREGOLARE SOMALO


Somalia italiana, ne XIX Sec. tipico corredo da Dubat o assoldato indigeno di nostra banda coloniale: consistente in classico coltello Billao con impugnatura di corno e metallo e fodero in cuoio lavorato, cartucciera da vita in cuoio bruno con bbia di ferro, destinata a trasportare sino a sessantacinque colpi per fucile Vetterli, scaccia mosche in crine di cavallo con impugnatura di legno rivestita di pelle bruna; linsieme in ottime condizioni, con evidenti segni duso e bellissima ed uniforme patina depoca; molto interessante Stima: 300-400 1228

BERRETTO 1909 DA GENIERE


Italia, I G.M. in panno di lana grigioverde con visiera in cuoio rivestita allesterno di tela cerata verniciata in grigioverde e soggolo in cuoio con bbie a scorrimento, questultimo trattenuto da bottoni di frutto; allinterno, marocchino di tela cerata e fodera in tela grezza portante timbri ad inchiostro di attagliamento e magazzinaggio, in parte leggibili; fregio del 2 Rgt. Zappatori cucito frontalmente, del tipo a tessitura meccanica su base in tela, introdotto durante il conitto in sostituzione dei tradizionali emblemi ricamati a mano, ben pi lenti e costosi a prodursi; in ottime condizioni, pur con normali segni duso; ormai raro berretto da truppa della nostra Grande Guerra, da esaminarsi con grande interesse Stima: 300-500 1230

LANCIA DA CAVALLERIA MOD. 1900


Italia, XX Sec. lancia mod. 1900 in tubolare di ferro verniciato di nero, impugnatura rivestita in corda e banderuola di tela azzurra, tipologia tarda, scomponibile in due parti fra loro unite da lunga e robusta vite; in ottime condizioni Stima: 400-500

DUE COPPIE DI CONTROSPALLINE


Italia, ne XIX Sec. coppia di controspalline da Capitano in argento punzonate, complete di frange in grovigliola, prodotte dalla Ditta Cesati & Figli; assieme, coppia di controspalline da Tenente in metallo bianco con frange di grovigliola; in buone condizioni Stima: 200-300

BERRETTO A BUSTA DA FATICA


Italia, I G.M. bustina da fatica in spessa tela bigia, foderata allinterno di tela grezza; presenti numerosi timbri impressi ad olio per attagliamento, matricola e magazzinaggio: in particolare, grande marca semi ovale con legenda Regio Genio Militare e data 1909; in ottime condizioni con giusta patine depoca; molto inusuale ed interessante Stima: 100-150

283

Von Morenberg - Asta 35

1231

1232

1233

1231

1232

1233

BERRETTO DA S. TENENTE DEL SAVOIA CAVALLERIA


Italia, I G.M. in gabardina di lana grigioverde, di particolare foggia molto sfuggente, con piccola visiera assai inclinata sugli occhi e largo soggolo in cuoio verniciati di grigioverde scuro; allinterno, marocchino in sottile pelle verde con greca ornamentale impressa in oro al bordo superiore e fodera di seta verde portante marca della ditta Giacinto Cesati & Figli; esternamente, giro di gallone cordonato, simbolo del grado, e fregio frontale del 3 Rgt. Dragoni, entrambi realizzati in lo grigio a bassa riettenza; sui lati presenti letti verticali in lana nera, colore distintivo del Corpo; in eccellente stato di conservazione, raro copricapo della Grande Guerra da prestigioso Reparto, elite della Cavalleria italiana Stima: 450-600

BERRETTO MOD. 1909 DA CAPITANO DI FANTERIA


Italia, I G.M. in ne panno di lana grigioverde, con visiera e soggolo, questultimo trattenuto da bottoni metallici bruniti, in cuoio verniciato nero opaco; allinterno, marocchino in pelle marrone e fodera di seta verde portante marca dellUnione Militare; esternamente, tre giri di nastro cordonato tessuto in lo dargento e fregio da Ufciale, con fucili incrociati e corona, del 7 Rgt. Brigata Cuneo; in eccellenti condizioni con lievi segni duso e gradevole patina depoca; brillante esempio di copricapo da Campagna per Ufciale del tipo usato allinizio del conitto, prima dellintroduzione dei fregi antiriettenti in lo grigio Il 7 Rgt. combatt sul Tonale, sul Carso, sullAltopiano, sul Piave, meritando la Medaglia dArgento alla bandiera per il suo slancio superbo nella battaglia di Gorizia e nelloffensiva nale Stima: 350-500

BERRETTO MOD. 1909 PER SOTTOTENENTE AVIATORE


Italia, I G.M. in panno di lana grigioverde, con ampia visiera ed alto soggolo in cuoio nero, allinterno marocchino di pelle conciata al cromo nero e fodera di seta azzurra con marca impressa dellUnione Militare di Firenze; completo di fregio , ricamato in lo nero, portante applicata al posto del numero grande elica bipala in metallo gi argentato, simbolo usato dal personale, proveniente allepoca dalle varie Armi, aggregato alle Squadriglie di volo; lemblema di grado, conformemente al fregio di tipo mimetico, in sottile nastro cordonato di lo grigio a bassa riettenza; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed uniforme ed inequivocabile patina depoca; raro cimelio, legato agli esordi della nostra aeronautica militare, molto interessante e degno di qualicata collezione Stima: 900-1.200

284

Von Morenberg - Asta 35

1234

1235

1237

1234

1237

BERRETTO MOD. 1909 DEL SOVRANO MILITARE ORDINE DI MALTA


Italia, I G.M. in panno di lana grigioverde, con visiera rivestita di tela cerata dipinta in grigioverde e soggolo in pelle a scorrimento, verniciato nel medesimo colore, tenuto da bottoni in cartone pressato; allinterno, marocchino di pelle nera con inusuale greca ornamentale impressa in oro al margine superiore e fodera di tela grezza, portante timbri ad olio di attagliamento, magazzinaggio militare AMM e marca del fabbricante Cappellicio monzese/Monza; cucito frontalmente fregio dellOrdine, ricamato in lo rosso e portante al centro piccola croce in metallo bianco; rarissimo copricapo da Milite, in eccellenti condizioni con normali segni duso e gradevole patina depoca; da considerarsi con grande interesse. Durante la Grande Guerra lOrdine di Malta gest quattro Treni Ospedale, otto Posti di Pronto Soccorso, un Ospedale da Campo ed un Ospedale Militare a Roma, prestando infaticabilmente la sua opera in favore dei soldati e dei civili dei territori investiti dal conitto immane Stima: 600-900

ELMETTO ADRIAN MOD. 1916 DEL 14 RGT. BERSAGLIERI


Italia, I G.M. Adrian di produzione italiana, in due pezzi con cresta elettrosaldata; dipinto in grigioverde con seconda vernice, di tonalit pi scura, sovrammessa e bellissimo fregio frontale, artisticamente realizzato a mano libera in colore nero con al centro numero del Corpo in smalto giallo; per la sua qualit ed eleganza, il lavoro venne con probabilit realizzato per un Ufciale; allinterno presente classico marchio di Arsenale MA coronato; il crestino appare vistosamente deformato a causa di un violento impatto nella sua zona centrale, lelmo presenta evidenti segni duso e giusta patina depoca; mancante di soggolo e di cufa, conserva due dei quattro ammortizzatori in lamierino ondulato; interessante Il 14 Rgt. Bersaglieri venne costituito nel febbraio 1916 e sciolto il 12 aprile 1919; combatt valorosamente sul Carso, lAltopiano di Asiago ed il Piave; venne insignito di Medaglia di Bronzo al Valore e di Croce di Cavaliere dellOrdine Militare di Savoia Stima: 300-400

1236

1235

ELMO FARINA MODELLO ALTO


Italia, I G.M. in apparenti condizioni di scavo, con spessa patina di ruggine e piccola mancanza sul coppo; soggolo mancante; probabile replica assai ben eseguita; molto decorativo Stima: 250-350 1236

ELMETTO FARINA MODELLO BASSO


Italia, I G.M. in apparente condizioni di scavo, con spessa patina di ossido che lascia comunque intravedere parte della vernice grigioverde; mancante di soggolo; probabile replica assai ben eseguita; molto decorativo Stima: 300-400

285

Von Morenberg - Asta 35

1239

1238

1240

1238

1239

1240

CORAZZA FARINA RIPRODOTTA


accuratissima riproduzione di corazza Farina, realizzata, come loriginale, con fogli di acciaio sovrammessi ed inchiodati e corredata di protezioni per le spalle trattenute da robuste cerniere; correttamente verniciata a pennello in grigioverde, traspare sotto le scrostature della vernice unabbrunatura simulante il trattamento termico del metallo; completa di bretelle in tela, assai ben fatte ed affatto simili alle originali e di maniglioni interni per impiegare la corazza a guisa di scudo; in ottime condizioni con bellissima patina riprodotta; superba copia di qualit museale, pressoch perfetta allocchio ed adeguata ad integrare collezione di originali con pezzo ormai difcilissimo a trovarsi se non di scavo; molto interessante Stima: 300-500

ELMETTO ADRIAN
CON TELINO ANTI RIFLESSO

CAMISACCIO DEL BATTAGLIONE S. MARCO


Italia, I G.M. in tela grigioverde, con mezza abbottonatura chiusa da lacci ed ampia tasca pettorale interna; presenti timbri ad olio del magazzinaggio militare e data 1916; in buone condizioni con evidenti segni duso ed onesta patina depoca; interessante Stima: 100-150

Italia, I G.M. elmetto Adrian di produzione italiana, color grigioverde, portante frontalmente fregio dipinto a mano in nero con croce bianca della Fanteria Fuori Corpo e lateralmente, inusualmente su entrambi i lati, tre sottili strisce a forma di V rovesciata sovrammesse, simbolo del grado di Capitano; allinterno cufa in pelle e tela cerata, completa degli ammortizzatori laterali in lamierino ondulato (frontale e posteriore rimossi in epoca per meglio adattare lelmo al capo); soggolo regolamentare in cuoio naturale con bbia di ferro a scorrimento; corredato del raro telino antiriettente in tela grezza color kaki, ssato tramite cordino a stringere scorrente entro il bordo inferiore opportunamente ripiegato e cucito; frontalmente, il medesimo emblema dipinto a china a mano libera; complessivamente in ottime condizioni con bella patina depoca, pur con evidenti segni di lungo ed intenso uso; molto raro e degno di qualicata collezione Stima: 700-1.000

286

Von Morenberg - Asta 35

1242

1241

1241

1242

COMPLETO DA UFFICIALE MEDICO


Italia, I G.M. uniforme da combattimento in panno di lana grigioverde, conforme ai regolamenti uniformologici per Ufciali emanati nel tardo 1915, atti a favorire il mimetismo: la giubba, con tasche basse a scomparsa tagliate oblique e taschini pettorali applicati, corredata di spalline semi sse e chiusa frontalmente da una la di cinque bottoni coperti in bachelite; il colletto in piedi porta le lunghe pipe cremisi della Specialit corredate da stellette per Ufciali nite a zigrino, sui paramani a punta sono applicate su asole altre stellette in metallo argenteo, ad indicazione del grado di Sottotenente; la fodera interna appare rimossa in epoca duso; i calzoni, in panno di lana grigioverde, alla cavallerizza chiusi alle caviglie da stringhe di tela e rinforzati allinterno cosce da patte in cuoio, sono parzialmente foderati in tela bianca, con tasche tagliate oblique pi taschino per orologio e taschetta posteriore applicata, completi di bottoni di chiusura e per bretelle in bachelite; linsieme presenta inequivocabili segni di rude ed intenso uso campale ma appare comunque in buone condizioni con bella patina depoca; raro esempio di uniforme da combattimento per Ufciale della Grande Guerra, di indubbio interesse collezionistico Stima: 700-1.000

COPPIA DI LAMPADE DELLA CROCE ROSSA


Italia, I G.M. lampade a petrolio, in lamiera di ferro verniciata nera, con vetri colorati in rosso alternati ad incolori portanti simbolo del Corpo; complete di fornelli e di schermi di accecamento scatolati in lamiera; predisposte al montaggio sulle ambulanze tramite affusti a candeliere, in ottime condizioni con bella patina depoca; molto inusuali ed interessanti Stima: 200-300

287

Von Morenberg - Asta 35

1244

1244

GIACCA DA TRUPPA MOD. 1909 PER SAVOIA CAVALLERIA


Italia, I G.M. giacca per Armi a Cavallo mod. 1909, in panno di lana grigioverde con spalline semisse e spacco posteriore pi pseudo martingala ssa, in unico pezzo cucito alla schiena del capo e mantenuta evidentemente per soli ni estetici; trattasi certamente di modica introdotta o tollerata quando lappiedamento della Cavalleria rese il cinturino posteriore un inutile orpello, in realt quasi pericoloso per la facilit di impigliamento in ostacoli e reticolati; il colletto in piedi rivestito di velluto nero, colore distintivo del Reggimento; la scelta del velluto al posto dellusuale panno, comunemente impiegato per la truppa, a nostro avviso un fuori ordinanza su iniziativa individuale; tale da considerarsi pure linsolita sottopannatura delle spalline, che portano cuciti piccoli fregi a ricamo meccanico della Compagnia Comando; particolari sono anche le stellette, in lamierino argentato serrate da galletti a vite, ovviamente lisce da truppa ma inusualmente piccole ed assai probabilmente di acquisto privato; sullomero destro cucito fregio ricamato in lo nero su sottopanno di lana grigioverde per trombettiere, i paramani sono guarniti di galloni a punta da Caporale; i bottoni sono in bachelite; allinterno fodera di tela grezza con doppie tasche pettorali applicate, conservante timbri di attagliamento e magazzinaggio in parte leggibili; in ottime condizioni con normali segni duso; molto interessante Stima: 600-800

1243

1243

GIACCA DA TENENTE DI VASCELLO AVIATORE DELLA REGIA MARINA


Italia, I G.M. in panno di lana blu, il colletto in piedi, i bordi della giubba, i paramani e le tasche a scomparsa guarniti di nastro cordonato nero; allinterno, fodera di seta nera e bianca per le maniche; completa di controspalline mobili rivestite di panno e ricamate con corona e stellette di grado in canottiglia dorata; sul petto sinistro barretta metallica con nastrini per due decorazioni, sopra i paramani cuciti distintivi di avanzamento per Merito di Guerra, sulle maniche applicati rarissimi brevetti da Pilota Osservatore della Regia Marina splendidamente ricamati a mano in canottiglia dorata su sfondo blu; in buone condizioni con evidenti segni duso e giusta patina depoca; molto interessante Stima: 700-900

288

Von Morenberg - Asta 35

1245

1246

1245

1246

GIACCA DA FATICA
Italia, I G.M. in tela pesante bigia, con tasche pettorali tagliate, paramani a punta, colletto in piedi e spacchi laterali tagliati sui anchi, chiusi da coppia di bottoni in frutto; nel medesimo materiale i bottoni frontali coperti e quelli delle controspalline; allinterno numerosi timbri ad olio per attagliamento e magazzinaggio A-M-N; in ottime condizioni con lievi segni duso; interessante Stima: 100-200

GIACCA E GILET MOD. 1909


Italia, I G.M. giacca per Armi a Piedi Mod. 1909 in panno di lana grigioverde, da truppa ma lievemente modicata per impiego da sottufciale, privata dei salsicciotti alle estremit delle spalle; il colletto in piedi guarnito di nastro in canottiglia dorata, simbolo dello status di aspirante ufciale, mentre si notano leggeri segni di galloni rimossi al di sopra dei para mani a punta; completa delle stellette regolamentari per truppa e sottufciali in lamiera appesantita mentre mancano dorigine le mostrine, forse rimosse in epoca o non montate per esigenze di mimetismo; la bottoniera frontale coperta corredata di cinque bottoni in frutto, mentre gli spacchi laterali posteriori sono chiusi ognuno da una coppia di bottoni di bachelite; allinterno presente fodera in tela grezza con tasca pettorale e taschino basso applicati; assieme, nello stesso panno ed in colore e condizioni assolutamente uniformi rispetto alla tunica, gilet di modello specico per soli Granatieri, con tasche basse tagliate a mezza luna e taschini pettorali dritti, completo dei quattro piccoli bottoni frontali di frutto; la fodera posteriore in tela grigia marcata allinterno con timbro ellittico ad olio, assai ben leggibile, del 2 Rgt. Granatieri portante data 1918, pure esposta lindicazione della taglia; entrambi i capi presentano segni di intenso uso ma appaiono nel complesso in ottime condizioni, con giusta patina depoca; raro insieme della Grande Guerra, molto interessante Stima: 800-1.200

289

Von Morenberg - Asta 35

1249

1248

CASSAFORTE DA CAMPAGNA DI REGGIMENTO


1247

1247

GIACCA MOD. 1909 DA CAPITANO DEI DRAGONI


Italia, I G.M. in gabardina di lana grigioverde, le tasche basse a scomparsa ed i taschini applicati coperti da patte; il collo in piedi portante stellette metalliche zigrinate rivestito di panno giallo, colore distintivo del 4 Reggimento Genova, pure sottopannate in giallo sono le controspalline semisse; ai paramani dritti sono ssate asole mobili in tessuto portanti stellette ricamate in canottiglia dargento, rafnata soluzione sartoriale per uniformare la giacca ai regolamenti del tardo 1915 senza marcarne i polsini con tracce di cuciture, in prospettiva di un ritorno ai gradi sulle spalline; allinterno fodera di seta verde e spigata per le maniche; di eccellente fattura ed in perfette condizioni; adeguata a collezionista esigente Stima: 500-700

Italia, I G.M. robusta cassetta in ferro, molto pesante, rinforzata da massicci proli angolari e borchie, corredata di maniglioni incernierati per il trasporto a mano ed anelle posteriori per lancoraggio a parete o il porto a dorso di mulo; allinterno, foderata in legno verniciato grigioverde; corredata di duplice serratura di sicurezza; destinata a contenere i valori o documenti riservati del Reggimento in zona operativa; in buone condizioni, pur con segni duso e patina del tempo, conserva elevata percentuale della nitura esterna color grigioverde; oggetto molto inusuale ed interessante, per la sua natura adeguato a collocazione museale o ricostruzione espositiva tipo diorama Per tradizione familiare rinvenuta nella zona dellAlto But Stima: 150-250 1249

GIACCA MOD. 1909 DA SOTTOTENENTE DI ARTIGLIERIA


Italia, I G.M. in panno di lana grigioverde, con taschini superiori applicati e tasche basse a scomparsa, tutti coperte da patte chiuse da bottoncini di bachelite (due mancanti), bottoniera coperta, paramani dritti e colletto in piedi portante pipe dellArtiglieria in velluto nero prolate di giallo con stellette metalliche da Ufciale; stellette di grado in canottiglia applicate ad asole di panno appuntate ai polsini; allinterno, fodera di tela grigia e spigata per le maniche; presenta numerose camole per esiti da tarmatura, altrimenti in buone condizioni con normali segni duso Stima: 250-350

290

Von Morenberg - Asta 35


1250

GIACCA MOD. 1909 DEI CAVALLEGGERI DI ROMA


Italia, I G.M. in panno di lana grigioverde, di modello specico per armi a cavallo, con spalline semisse, spacco posteriore centrale e martingala allacciata da due bottoni in cartone pressato verniciato, come i restanti della tunica in oggetto; il colletto in piedi rivestito con striscia applicata di velluto nero e caricato di amme bianche a tre punte, corredate di regolamentari stellette da truppa in lamierino tenute da bottone a vite; alla manica sinistra, cuciti bel distintivo da palafreniere ricamato in lo nero, pi brevetto da esploratore; sopra i paramani a punta sono appuntati depoca galloni da caporalmaggiore, in nastro blu applicato a sfondo grigioverde; allinterno fodera in tela grezza, con tasche pettorali e taschino posteriore applicati; sono presenti timbri ad olio di magazzinaggio; in condizioni veramente eccellenti considerandone lepoca, molto rara ed interessante Stima: 700-900 1251

1250

1251

1252

1255

LANTERNA DA TRINCEA E TRANCIAFILI


Italia, I G.M. lanterna a petrolio in ferro, completa di vetro e fornello, in buone condizioni; pinze tagliali in ferro, mancanti dei manici di legno, in condizioni di scavo Stima: 60-100 1253

BOLLETTINO DELLA VITTORIA


Italia, I G.M. stampa artistica, a cura del laboratorio G. Spinelli di Firenze, del celeberrimo bollettino di Guerra n. 1268 a rma Generale Diaz; in bianco e nero seppiato, il testo accompagnato ai bordi dagli stemmi delle citt irredente, Fasci Littori e proli di elmetti Adrian; presentato in cornice di legno modanato completa di vetro; in ottime condizioni; molto decorativo 75x90 cm. Stima: 150-250 1256

RARA CAMICIA DA TRUPPA DELLA BRIGATA SASSARI


Italia, I G.M. in tela grezza con mezza abbottonatura e polsini chiusi da bottoncini di carta pressata, il basso colletto in piedi con singolo bottone posteriore per lunione della cravatta; allinterno presenti timbri ad olio di attagliamento e grande marchio ovale di magazzinaggio reggimentale in inchiostro rosso, impresso in due diversi punti del capo, portante legenda Brigata Sassari/A/151; in buone condizioni, con evidenti segni duso e naturale ingiallimento dovuto al tempo; interessante cimelio dalla pi famosa e decorata Unit di Fanteria della nostra Grande Guerra Stima: 200-300

PICOZZINO
Italia, I G.M. picozzino da trincea con testa in ferro montata su manico di legno tornito; in spessa patina di ritrovamento; uno dei pi tipici attrezzi da scavo, pure spesso impiegato dai nostri Fanti come rozza ma temibile arma per il corpo a corpo Stima: 50-80 1254

BEL BOSSOLO ORNAMENTALE


Italia, I G.M. bossolo italiano da 75 mm prodotto nel 1913, trasformato in vaso tramite sagomatura della parte inferiore e minuta incisione del restante a motivi di tralci dedera su fondo nito a zigrino; tipico oggetto dellArte di Trincea, di qualit non comune; in buone condizioni con gradevole patina bruna H. 26,5 cm. Stima: 50-80

BORRACCIA
Italia, I G.M. borraccia lenticolare in ferro stagnato, priva di tappo, rivestimento e cinghia di trasporto; in buone condizioni Stima: 80-120

291

Von Morenberg - Asta 35


1259

ELMO DA UFFICIALE DEI DRAGONI


Italia, inizio XX Sec. coppo in acciaio nichelato a specchio, guarnito di pelliccia di foca (alcune zone di diradamento del pelo) e completo di cresta in ottone stampato, nito con bella doratura, assai ben conservata; frontalmente applicata croce sabauda in lamiera nichelata, del tipo bombato, specico per Ufciali; soggolo in cuoio rivestito di scaglie dottone dorato, lorecchione sinistro sorregge coccarda tricolore tessuta in seta; allinterno, marocchino di sottile pelle conciata al cromo nero e fodera di seta rossa, al centro dellimperiale marca impressa in oro del produttore Forniture Militari/Sciabolicio Torinese/Sardi Francesco & Figlio/Torino; completo di custodia protettiva in panno bianco; in ottime condizioni salvo quanto esposto, interessante e non comune copricapo per Cavalleria da prestigioso fabbricante Stima: 1.800-2.200 1260

FELUCA DA UFFICIALE DELLA REGIA MARINA


Italia, inizio XX Sec. in castorino prolato di nastro di seta nera, guarnita di nappe e cappietto di grovigliola di lo dorato posante su coccarda tessuta in seta e completato da bottone di metallo dorato portante in rilievo emblema della Regia Marina; allinterno, marocchino di sottile pelle color naturale e fodera di seta bianca con marca impressa in oro dellUnione Militare; soggolo mancante; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 150-250 1261

1259

1257

PIASTRA DI PROVA BALISTICA


Italia, 1915 in acciaio, accompagnata da cartiglio manoscritto e datato 3 gennaio 1915, relativo alla prova effettuata con il fucile Carcano 1891; il bersaglio appare traforato forato dal proiettile presso il margine sinistro; in buone condizioni e con patina depoca Stima: 50-70 1258

BERRETTO 1902 DA S. TENENTE DELLARTIGLIERIA DA FORTEZZA


Italia, inizio XX Sec. imperiale in panno di lana nero poggiante su alta fascia rivestita di velluto blu scuro ed inferiormente prolata color giallo arancio, visiera e soggolo in cuoio verniciati di nero, questultimo trattenuto da bottoni metallici dorati, portanti in rilievo lemblema dellArtiglieria; allinterno, marocchino in pelle e fodera in seta neri, questultima con marca impressa ad oro della ditta Giacinto Cesati & Figli Milano; al tamburo gallone simbolo di grado tessuto in lo metallico dorato e fregio frontale del 1 Rgt. ricamato in canottiglia oro su sottopanno nero; in condizioni nel complesso molto buone, con normali segni duso e patina del tempo Stima: 200-300

MANIFESTO COMMEMORATIVO DELLA BRIGATA ACQUI


Italia, 1918 manifesto litograco commemorativo del Reparto, riportante il testo del Bollettino della Vittoria e pubblica lettera di ringraziamento inviata dal Sindaco di Trento al Maggior Generale Gaspare Leone, Comandante della Brigata; complessivamente in buone condizioni, con segni di piegatura, piccolo strappo al margine superiore in naturale ingiallimento della carta dovuto al tempo. 63x37 cm. Stima: 100-150

292

Von Morenberg - Asta 35


1262

BERRETTO MOD. 1902 DA TENENTE DELLARTIGLIERIA DA FORTEZZA


Italia, inizio XX Sec. imperiale in gabardina nera posante su alto tamburo rivestito di velluto turchino; completo di doppio giro di nastro cordonato in canottiglia dorata, per il grado di Tenente, e di fregio frontale ricamato in canottiglia (piccoli danni); visiera in cuoio verniciato nero, alto soggolo in pelle trattenuto da bottoni metallici dorati portanti a rilievo emblema dellArtiglieria; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca; in condizioni abbastanza buone, presenta piccoli danni da tarmature ed evidenti segni duso Stima: 150-200 1263

1263

1264

CASCO COLONIALE
Italia, inizio XX Sec. in sughero rivestito di tela kaki allesterno, verde allinterno, completo di marocchino in pelle marrone montata su dischi di sughero; mancante di soggolo, ne conserva i ganci di ritegno in lastra dottone; in buone condizioni con evidenti segni duso; rispondente alla tipologia impiegata durante la Guerra Italo Turca del 1911-12; interessante Stima: 200-300 1264
1265

CASCO COLONIALE MOD. 1911


Italia, inizio XX Sec. in sughero rivestito di tela kaki e verde allinterno della falda, completo di aeratore cupolare metallico rivestito di stoffa; marocchino in sottile pelle marrone montato su ammortizzatori di sughero; mancante del soggolo, ne conserva gli attacchi in lamierino dottone; in buone condizioni con normali segni duso e patina depoca; inusuale Stima: 300-400

1265

MORETTO DA BERSAGLIERE
Italia, inizio XX Sec. in feltro nero, la tesa ed il bordo inferiore della calotta rivestiti di tela cerata, completo di bellissimo fregio in ottone stampato, portante numero riportato del 8 Rgt. e posante su coccarda tessuta in seta, allinterno, marocchino in cuoio conciato al cromo nero e passanti per il sottogola (mancante); mantiene il piumetto originale in penne di gallo cedrone; in buone condizioni con segni duso Stima: 120-200

293

Von Morenberg - Asta 35

1266

1267

1266

1267

COMPLETO MOD. 1902 DA TENENTE DEGLI ALPINI


Italia, inizio XX Sec. giacca in gabardina di lana color nero, con paramani a punta, colletto rivestito di velluto nero e caricato di amme verdi a due punte complete di stellette zigrinate in argento, spalline semisse prolate in verde e corredate di due stellette metalliche a vite; al petto applicati tipici alamari a ore in nastro nero tessuto prolungantisi sulla parte inferiore della schiena, nascondenti taschini a scomparsa chiusi da bottoni ricoperti, come gli altri in lo nero; allinterno fodera di seta nera trapuntata e seta spigata per le maniche; calzoni alla cavallerizza, chiusi da lacci alle caviglie, in gabardina azzurra con ampie bande laterali color verde; berretto con imperiale di panno nero poggiante su alta fascia in velluto blu scuro, visiera e soggolo, questultimo trattenuto da bottoni metallici argentati, in cuoio verniciato nero, marocchino in pelle e fodera di seta nera; allesterno, galloni di grado tessuti in lo dargento e fregio accuratamente ricamato in canottiglia del 5 Rgt. Fanteria Alpina; linsieme in condizioni nel complesso molto buone, a parte pochi, piccoli esiti da tarmatura interessanti i calzoni; particolare uniforme, decisamente rara cos completa ed assai desiderabile Stima: 550-700

RARA GIACCA MOD. 1907 DA ASPIRANTE UFFICIALE DEI GRANATIERI


Italia, inizio XX Sec. di acquisto privato ed elegante fattura sartoriale ad opera della famosa Ditta L. Beretta; in panno turchino con paramani a punta e colletto rivestiti di stoffa rossa, bottoni in metallo argentato, controspalline semisse portanti al centro emblema del Corpo in metallo stampato; i paramani sono guarniti con galloni da caporale tessuti in lo rosso su sfondo blu, il colletto prolato con fettuccia di canottiglia dargento, simbolo dellAspirante e porta stellette zigrinate da Ufciale; allinterno fodera di raso nero con etichetta in seta della sartoria applicata per cucitura; in buone condizioni con segni duso e giusta patina depoca; molto interessante Stima: 200-300

294

Von Morenberg - Asta 35

1268

1269

1268

1269

DUE GIACCHE DA MAGGIORE DELLA SUSSISTENZA


Italia, inizio XX Sec. giacca mod. 1902 in panno di lana nero con colletto rivestito di velluto blu scuro prolato di celeste, colore distintivo della Specialit; adorna sui petti di nastro di tessuto cordonato nero guarnente i taschini e le tasche basse e prolungantisi sulla parte bassa della schiena a formare i caratteristici nodi; spalline semisse caricate dei simboli di grado; presenti i nastrini di numerose decorazioni e Campagne militari, a testimoniare luso delluniforme nera sino alla ne della Grande Guerra; allinterno fodera di seta nera con etichetta cucita dellUnione Militare; assieme, giacca mod. 1907 appartenuta allo stesso Ufciale, il colletto ed i paramani in velluto prolati di cordoncino celeste, le controspalline mobili anchesse portanti il grado di Maggiore; i bottoni emisferici, lisci, sono in metallo argentato; allinterno fodera di raso nero; linsieme in ottimo stato di conservazione Stima: 400-600

GIACCA MOD. 1902 DA MAGGIORE DEL 18 RGT. CAVALLEGGERI DI PIACENZA


Italia, inizio XX Sec. in ne panno di lana nero, guarnita dei tipici alamari pettorali in nastro di seta nero, il colletto rivestito di panno verde porta amme nere a tre punte in velluto, complete delle stellette in argento nite a zigrino; le spalline semisse sono bordate di nastro in canottiglia dargento con singola stelletta centrale, per il grado di Maggiore; allinterno, fodera di seta nera con etichetta della sartoria L. Beretta; in ottime condizioni Stima: 200-300

295

Von Morenberg - Asta 35

1270

1271

1270

1271

GIACCA MOD. 1907 PER CAPORALE DELLA BRIGATA CUNEO


Italia, inizio XX Sec. in panno di lana color blu, completa di paramani a punta e spalline a salsicciotto prolati in rosso e portanti cuciti piccoli fregi a ricamo meccanico con numero del Reggimento 8, i bottoni della chiusura frontali e degli spacchi posteriori sono in metallo brunito, di forma cupolare, i paramani sono guarniti di galloni in lo rosso; allinterno fodera in tela grezza con tasca pettorale applicata; il colletto in piedi, di panno nero come i paramani, porta le mostrine con stellette dellantica e gloriosa Brigata di Fanteria Cuneo; in ottime condizioni Stima: 150-250

MANTELLA PER UFFICIALE DI CAVALLERIA E SCIABOLA


Italia, inizio XX Sec. ampia mantella in panno di lana turchino, guarnita al colletto da stellette ricamate in canottiglia e chiusa da catenella di bronzo con attacchi conformati a protomi leonine; allinterno del collo cucita etichetta della sartoria L.Beretta, portante data manoscritta 1915 e nome del proprietario Sottoten. Baschieri; assieme, simulacro espositivo di sciabola mod. 1873, privata della lama; linsieme in buone condizioni con onesta patina depoca Stima: 200-300

296

Von Morenberg - Asta 35


1272

TELINO PI SCATOLA PER ELMO DA UFFICIALE DEI DRAGONI


Italia, inizio XX Sec. telino antiriesso per elmo da ufciale dei Dragoni, adeguato a copricapo di non grande taglia (ca. taglia 55/56 odierna), cucito in tela avana con croce frontale di panno nero; assieme, bauletto di trasporto con coperchio incernierato e corredato di maniglia, in lamiera di ferro nervata, verniciata in rosso allesterno e di grigio internamente; linsieme in ottime condizioni con normali segni duso Stima: 250-350 1273

UNIFORME MOD. 1907 DA CAPITANO DI CAVALLERIA


Italia, inizio XX Sec. giacca in panno nero a doppio petto con paramani a punta in velluto nero prolati di arancio, colletto in panno giallo arancio con amme nere a tre punte, colori del 22 Rgt. Cavalleggeri di Catania, controspalline semisse portanti stellette ricamate in canottiglia, bottoni semisferici in metallo brunito; allinterno fodera in raso nero con etichetta della sartoria L. Beretta; appuntata dorigine al petto con apposita barretta metallica croce da Cavaliere della Corona dItalia; la tunica accompagnata da entrambi i calzoni previsti con questuniforme, dritti con sottopiede, per scarpe basse, ed a sbuffo stretti da lacci alle caviglie, per luso con stivali da cavallo; entrambi i pantaloni sono in panno azzurro, con doppie bande laterali arancioni, parzialmente foderati in ne tela bianca e completi di bottoni metallici portanti marchio della ditta L. Beretta; in pressoch perfette condizioni, elegante divisa da Cavalleria della Belle Epoque, rara cos completa e in ordine Stima: 300-500
1272

1274

UNIFORME MOD. 1907 DA CAPITANO DELLA REGIA GUARDIA DI FINANZA


Italia, inizio XX Sec. giacca a doppio petto in panno di lana nero con paramani prolati in giallo e colletto rovesciato rivestiti di velluto turchino scuro, questultimo portante lunghissime e sottili amme nel colore distintivo del Corpo complete di stellette zigrinate in metallo bianco; bottoni in metallo dorato, lisci e di forma cupolare; controspalline semisse sottopannate in giallo,portanti tre stellette metalliche da Ufciale; allinterno, fodera di seta nera e tela bianca spigata per le maniche, le ampie falde e la parte inferiore dellindumento rivestite in panno color giallo Finanza; calzoni da cavallo, stretti da lacci alle caviglie, di foggia non molto ampia ma piuttosto attillati allungherese, in gabardina nera con parziale fodera di tela bianca; corredati di ampie bande laterali di panno giallo; in buone condizioni con segni duso; non comune ed interessante Stima: 300-450
1273

1274

297

Von Morenberg - Asta 35


1279

GIAMBERGA DA ALTO FUNZIONARIO


Italia, inizio XX Sec. in panno di lana nero, adorna di ricami in canottiglia dorata sui paramani, sul colletto in piedi, sulle patte delle nte tasche posteriori ed al centro della schiena; foderata in seta nera e bianca per le maniche, presente etichetta cucita della Sartoria L. Beretta; completa dei bottoni in metallo dorato portanti aquila sabauda a rilievo; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 350-500 1280

DUE FRECCE DA BANDIERA PI TARGA


1275 1281

1275

1277

UNIFORME MOD. 1902 PER SOTTOTENENTE DI ARTIGLIERIA


Italia, inizio XX sec. giacca in gabardina di lana color nero con proli giallo arancio alle spalline semi sse ed al colletto rovesciato in velluto, completa degli alamari in lo nero e dei bottoni rivestiti in seta, sul petto applicati nastrini per decorazione al Valore e Campagna 1915-18; allinterno fodera in seta nera completa di etichetta della sartoria Marziani e Vigan di Milano; pantaloni dello stesso tessuto, sono a sbuffo stretti da lacci alle caviglie; parzialmente foderati in tela bianca portano sui bottoni metallici il nome della summenzionata ditta; sono completati da ampie bande giallo arancio, colore tipico della Specialit; linsieme si presenta in eccellenti condizioni Stima: 200-300 1276

FOGLIO DI SOLDATINI
Italia, inizio XX Sec. foglio di soldatini in carta, stampato a colori ed in origine da ritagliarsi, rafgurante Reali Carabinieri; incorniciato per ni espositivi; decorativo Stima: 50-80 1278

Italia, inizio XX Sec. due frecce da bandiera in bronzo dorato, messe a giorno ad adorne al centro di scudo sabaudo coronato, una completa di canotto di montaggio sullasta, assieme, targa in ferro smaltato per Ufcio di Podest; linsieme in buone condizioni con segni duso Stima: 250-350 1281

GIAMBERGA DA ALTO FUNZIONARIO DELLAMMINISTRAZIONE


Italia, inizio XX Sec. in panno di lana nero, adorna di ricami in canottiglia dorata sui paramani, sul colletto in piedi, sulle patte delle nte tasche posteriori ed al centro della schiena; completa dei bottoni in metallo dorato portanti aquila sabauda a rilievo; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 350-500 1282

GIACCA DA ALLIEVO DI ACCADEMIA MILITARE


Italia, Anni Venti a doppio petto, in panno di lana blu con prolature amaranto agli spallini ed al colletto rovesciato, guarnito inoltre di sottile nastro di canottiglia e corredato di stellette metalliche a vite; i bottoni in metallo argentato sono lisci, di forma bombata; allinterno, fodera di tela bianca con timbri di attagliamento e bollo impresso portante data 1923 e legenda Collegio Militare di ...; in ottime condizioni con normali segni duso; inusuale Stima: 120-200

LOTTO DI DUE ADRIAN DA PARATA


Italia, Anni Venti/Trenta entrambi in alluminio, verniciati in grigioverde, uno completo di calotta interna in tela nera con marocchino di incerato e soggolo a scorrimento in pelle verde, laltro con marocchino di tela cerata e soggolo in due pezzi allacciati da bbia metallica, in pelle color naturale; in ottime condizioni Stima: 80-120

LOTTO DI TRE BANDOLIERE DA UFFICIALE


Italia, inizio XX Sec. bandoliera con giberna per Ufciale dei Reali Carabinieri, completa di tutti i suoi accessori metallici, in ottime condizioni; assieme, due bandoliere con giberna per Ufciale di Cavalleria, complete dei loro accessori metallici, in ottime condizioni; lotto molto interessante anche per commercianti Stima: 200-300

298

Von Morenberg - Asta 35

1283

1284

1283

1284

GIAMBERGA DA AMBASCIATORE
Italia, inizio XX Sec. in ne panno di lana turchino, foderata di seta trapuntata e profusamente guarnita da ricami in canottiglia dorata sugli ampi paramani, sul colletto in piedi, sulle patte delle nte tasche posteriori ed al centro della schiena; completa dei bottoni in metallo dorato portanti in rilievo corona e motto FERT; in buone condizioni, con segni duso e piccole mancanze alla prolatura del peto e delle code; non comune Stima: 450-600

BERRETTO DA GENERALE DI DIVISIONE INCARICATO DARMATA


Italia, Anni Venti di alta ed imponente foggia, tipica del periodo: corpo rivestito in ne panno di lana grigioverde, dotato di sottili lettature verticali e di ampia fascia in panno riportata, delimitata al vertice da duplice giro di nastro cordonato tessuto in lo dargento ed accuratamente ricamata in canottiglia dargento a motivo di greca per Ufciali Generali; frontalmente, applicata davvero splendida aquila in canottiglia dorata su sfondo robbio, rafgurante aquila sabauda coronata posante su scettro; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca, portante al centro marca impressa in oro del fabbricante Alfredo Stellato Napoli-Bari; completo di scatola di trasporto originale in cartone azzurro; in condizioni nel complesso molto buone, a parte alcuni esiti da tarmature; raro copricapo per Ufciale di Alto Grado, degno di qualicata collezione Stima: 700-1.000

299

Von Morenberg - Asta 35

1285

1286

1285

1286

BERRETTO DA CAPITANO DEL GENIO MOD. 1927


Italia, Anni Venti in gabardina di lana grigioverde prolata di amaranto, colore distintivo della Specialit; guarnito da tre giri di nastro cordonato tessuto in canottiglia dorata e di fregio ricamato del 1 Rgt. Zappatori; completo di ampia visiera in cuoio e di soggolo in pelle a scorrimento verniciati neri; allinterno, marocchino di pelle sottile color naturale e fodera di raso nero; in buone condizioni, con normali segni duso ed onesta patina depoca Stima: 250-300

KEP DA COLONNELLO COMANDANTE DELLA VOLOIRE


Italia, Anni Venti kepi rivestito di panno grigioverde con imperiale e prolo al bordo inferiore in tela cerata ed ampia visiera di cuoio verniciato nero; guarnito di alto gallone tessuto in canottiglia dorata su sfondo rosso, per Colonnello in Comando; frontalmente applicato fregio in ottone dorato del 3 Reggimento Artiglieria Celere motorizzata, posante su coccarda tessuta in seta e sormontato da tulipa in metallo dorato (mancante di aigrette); completo di cordone intrecciato in canottiglia; allinterno marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca portante al centro marca dellUnione Militare Roma; in buone condizioni con normali segni duso; molto interessante Stima: 350-500

300

Von Morenberg - Asta 35

1288

1288

BERRETTO DA CAPITANO DELLARTIGLIERIA ALPINA


Italia, Anni Venti di foggia alta e rigida, tipica del periodo: il corpo in cartone pressato rivestito di ne panno grigioverde e completato da sottili prolature color giallo arancio; lampia visiera ed il soggolo, trattenuto da bottoni metallici dorati portanti a rilievo emblema dellArtiglieria, sono in cuoio verniciato nero; allinterno, marocchino in pelle marrone e fodera di seta gialla; esternamente, tre giri di nastro cordonato tessuto in lo metallico dorato e fregio frontale del 3 Rgt. Artiglieria da Montagna ricamato in canottiglia doro; in condizioni nel complesso molto buone, non comune ed interessante Stima: 250-350

1287

1287

BERRETTO DA GENERALE DI BRIGATA MOD. 1927


Italia, Anni Venti in panno di lana grigioverde, il bordo guarnito di alta fascia ricamata in canottiglia dargento a motivo di greca e completato da fregio per Ufciali Generali in lo dargento su sfondo robbio; ampia visiera in cuoio colorito nero ed alto soggolo a scorrimento trattenuto da bottoni metallici argentati, portanti a rilievo trofeo darmi; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca portante marca in oro dellUnione Militare; completo della sua scatola originale in cartone rosso, sul coperchio legenda Unione Militare/Verona ed aquila posante su Fascio Littorio stampate in oro; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca; raro Stima: 800-1.200

301

Von Morenberg - Asta 35

1289

1289

BERRETTO DA S. TENENTE DELLARTIGLIERIA CONTRAEREA


Italia, Anni Venti di alta ed imponente foggia, tipica del periodo: corpo in cartone pressato, rivestito allesterno di ne panno grigioverde e prolato con letti color giallo arancio ; lampia visiera ed il soggolo, trattenuto da bottoni metallici dorati portanti a rilievo emblema della Specialit, sono in cuoio verniciato nero; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta gialla, portante al centro marca impressa in oro della ditta L. Beretta; al tamburo, singolo giro di nastro cordonato tessuto in canottiglia e fregio frontale ricamato in lo dorato del 3 Rgt. Artiglieria Contraerea, consistente in granata ammeggiante con cannoni incrociati e piccolo cannone alato in ottone dorato, sovrammesso ai medesimi; il copricapo conservato nella sua scatola di trasporto originale, in cartone con marchio del produttore L. Beretta stampato sul coperchio; in eccellenti condizioni, raro cos completo e in ordine Stima: 200-300

1290

1290

BERRETTO DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA ED ACCESSORI


Italia, Anni Venti berretto a tubo rivestito di gabardina di lana color grigioverde con prolature giallo arancio, nella forma alta e rigida, tipica del periodo; lampia visiera e lalto soggolo sono in cuoio verniciati di nero, questultimo trattenuto da bottoni metallici dorati portanti a rilievo emblema della Specialit; allinterno, marocchino in pelle marrone e fodera di seta cremisi portante cucita etichetta in celluloide dellUnione Militare di Roma; esternamente, tre giri di gallone tessuto in canottiglia dorata e fregio ricamato in canottiglia del 24 Rgt. Artiglieria da Campagna;bella bandoliera da Ufciale di Artiglieria, in velluto rivestito di gallone di canottiglia dorata on particolari dargento punzonato e giberna dottone dorato con fregio in argento; spalline da Grande Uniforme in ottone dorato con frange di canottiglia e fregi di artiglieria in argento; alcuni colletti rigidi di ricambio da camicia; il tutto contenuto in apposito e particolare bauletto cilindrico con ripiani mobili e scatole interne, rivestito allesterno di tela cerata e dentro foderato di raso rosso, corredato di maniglia e cinghie di chiusura e trasporto in cuoio: linsieme in ottime condizioni a parte lievi esiti da tarmature al copricapo; molto inusuale ed interessante Stima: 350-500

302

Von Morenberg - Asta 35


1291

CAPPELLO COLONIALE DA MARESCIALLO DEI REALI CARABINIERI


Italia, Anni Venti cappello ad ampia tesa in feltro kaki, completo di aeratore cupolare metallico rivestito in panno e guarnito al bordo di nastro in tela cerata; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone con marca impressa del fabbricante e fodera di seta rosa; completo di fregio in canottiglia dargento posante su coccarda tricolore in lo, la calotta bordata da singolo giro di gallone per Maresciallo, in canottiglia argentata con screziature nere; in buone condizioni con segni duso; impiegato dai Reali CC. di stanza in Libia ed Africa Orientale; raro Stima: 350-500 1292

1291

1292

1293

1294

ELMO ADRIAN DA PARATA


Italia, Anni Venti bellelmo Adrian da parata per Ufciale di Artiglieria, in cuoio bollito con cresta in lamierino applicata tramite rivetti; verniciato color grigioverde con fregio frontale in ottone stampato del 27 Rgt. Artiglieria Pesante; allinterno, marocchino di tela cerata e fodera di raso nero portante al centro marca impressa in oro della ditta Emilio della Nave Firenze; completo di soggolo in cuoio marrone, in due parti fra loro allacciate da bbia in ferro con ardiglione; in ottime condizioni con gradevole patina depoca, non comune ed interessante Stima: 150-250

ELMETTO ADRIAN DA PARATA


Italia, Anni Venti in alluminio con cresta rivettata, dipinto in grigioverde lucido; completo di elaborata cufa interna, tenuta da rivetti, composta da cerchio in bra con marocchino di tela cerata e calotta di seta bianca, marcata sul fondo dalla ditta londinese James Harrington con legenda Made expressly for G. Bossi Corso V.Em. 34 Milan; soggolo in due pezzi allacciato da bbietta metallica, in cuoio naturale; in ottime condizioni; interessante per linusuale fattura straniera e certo risalente agli anni immediatamente posteriori alla Grande Guerra Stima: 100-150

ELMETTO ADRIAN DA ARTIGLIERIA


Italia, Anni Venti verniciato color grigioverde, completo di cufa interna in pelle naturale a sette spicchi e di soggolo in cuoio grigioverde con bbia di ferro a scorrimento; frontalmente applicato fregio pentagonale mod. 1927 in lastra dottone stampata, per Artiglieria Fuori Corpo; in condizioni molto buone, con normali segni duso e gradevole patina depoca; non comune ed interessante Stima: 250-400

303

Von Morenberg - Asta 35


1295

GRANDE UNIFORME DA FANTERIA MOD. 1926


Italia, Anni Venti giacca in panno di lana grigioverde con colletto in piedi rivestito di panno nero e paramani a punta, corredata di tasche alte e basse applicate, martingala posteriore, controspalline semisse; i bottoni sono lisci, bombati, in metallo bianco; pure in alpacca sono i fregi della Specialit applicati ad entrambe le controspalline; le mostrine appartengono ai Regg. 53 e 54 Brigata Umbria; allinterno fodera di tela grigia con tasca pettorale e taschino basso applicati, sono visibili marchi ad olio di attagliamento e magazzino; i pantaloni, in panno di lana grigioverde, stretti alle caviglie da lacci e parzialmente foderati in tela grigia portante medesimi timbri della tunica e data 1928, con tasche tagliate sui anchi, taschino per orologio e taschetta posteriore applicata, sono completi di bottoni di chiusura e per bretelle in frutto; nel complesso in ottime condizioni, rara ed interessante tenuta del Regio Esercito precedente alla Riforma Baistrocchi Stima: 300-500 1296

1295

UNIFORME MOD. 1923 DA S. TENENTE DEL SAVOIA CAVALLERIA


Italia, Anni Venti giacca in cordellino di lana grigioverde, con paramani a punta portanti singola stelletta in canottiglia dargento, simbolo del grado, quattro tasche applicate con patte dritte e prive di bottoni, colletto in piedi di velluto nero prolato in rosso, controspalline semisse prolate di nero, in stoffa identica ma di tonalit lievemente diversa, frutto evidentemente di antica riparazione effettuata da sarto militare; bottoni in bachelite grigioverde; allinterno, fodera di tela verde ed etichetta in stoffa della sartoria L. Beretta; calzoni alla cavallerizza in cordellino di lana grigioverde, dotati di rinforzi allinterno cosce e larghe bande laterali di lana nera; corredati di bottoni in bachelite grigioverde e metallici per le bretelle; allinterno, parziale fodera di tela bianca; in condizioni molto buone, pur con evidenti segni duso; non comune Stima: 300-400

1296

304

Von Morenberg - Asta 35


1297

DUE BRACCIALI E UN FOULARD


Italia, Anni Venti due bracciali ricamati su sfondo di seta cordonata, in uso alle Guardie dOnore presso il Pantheon; assieme, piccola bandiera o foulard in seta stampata, a motivo di tricolore sabaudo coronato; linsieme in buone condizioni Stima: 120-180 1298

BERRETTO MOD. 1934 ESTIVO DA GENERALE DI DIVISIONE


Italia, Anni Trenta di foggia imponente, tipica dei copricapi da Generale: limperiale in speciale tela bianca traspirante poggia su alto tamburo di cordellino grigioverde, profusamente ricamato in canottiglia dargento a motivo di greca, accompagnata da due giri di nastro tessuto in lo dargento; frontalmente applicata per cucitura grande aquila da Ufciali Generali, accuratamente ricamata in canottiglia dargento su sottopanno robbio; la larga visiera in cuoio ed il soggolo in pelle a scorrimento, trattenuto da bottoncini di metallo argentato portanti a rilievo lo speciale emblema per Generali, sono conciati al cromo nero; allinterno, marocchino in sottile pelle marrone e parziale fodera in seta color tortora, portante al centro dellimperiale etichetta in celluloide della prestigiosa ditta Melchiorre Cigna di Torino; di elevata qualit sartoriale ed in ottime condizioni, con lievi segni duso e gradevole patina depoca; raro copricapo per Alto Ufciale del Regio Esercito, degno di qualicata collezione Stima: 600-800

1298

1299

1299

CASSETTA CON FELUCA E SPALLINE DELLA REGIA MARINA


Italia, Anni Trenta cassetta da trasporto rivestita di tela cerata azzurra con angolari, cerniere e serratura metallici, foderata di raso azzurro e portante allinterno del coperchio etichetta in seta della ditta Dani di Livorno; contiene, sistemate su appositi sostegni, spalline metalliche da Grande Uniforme in ottone dorato, con fregi e monogramma VE in metallo argentato, frange in canottiglia, fodera di raso nero con marchio Dani Livorno; inoltre, feluca di castorino prolata con nastro di seta nera e corredata di nappe e cappietto in canottiglia pi coccarda tricolore tessuta in seta; allinterno, marocchino di sottile pelle bianca e fodera di seta portante al centro dellimperiale marca impressa in oro del detto fabbricante; corredata di soggolo in cuoio verniciato nero; linsieme in eccellenti condizioni, raro per qualit e completezza Stima: 200-300

305

Von Morenberg - Asta 35

1300

1301

1302

1300

1301

1302

MORETTO DA UFFICIALE DEI BERSAGLIERI


Italia, Anni Trenta in feltro con tesa ed ampia fascia rivestite di tela cerata, completo di fregio in lastra dottone dorata portante numero del 12 Rgt. e di coccarda tricolore in seta; allinterno, marocchino di sottile tela cerata nera e fodera in raso rosso portante al centro dellimperiale marca impressa in oro del fabbricante A. Contardi di Milano con stemma sabaudo e legenda forniture complete per Bersaglieri; completo di bellissimo piumetto per Ufciale, conservato nella sua scatola di trasporto in cartone color cremisi portante etichetta del medesimo fornitore; linsieme in eccellente stato di conservazione Stima: 120-200

CASCO COLONIALE DELLE COORTI DI LAVORO


Italia, 1935 casco di modello regolamentare impiegato durante la Guerra dEtiopia, in sughero rivestito di tela kaki allesterno e verde internamente, completo di marocchino in pelle rigenerata montato su dischi di sughero; mancante di soggolo, ne mantiene i ganci di ritegno in ottone; completo del raro fregio in lastra dottone stampata della V Coorte di Lavoro: tali Unit, composte da operai e tecnici militarizzati, spianarono la strada allesercito combattente costruendo in pochi mesi migliaia di chilometri di strade, ponti ed ogni genere di infrastrutture; in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso e spessa patina; molto interessante Stima: 150-250

ELMETTO DA PARATA MOD. 1933


Italia, Anni Trenta in alluminio dipinto in grigioverde, la cufa interna, in feltro nero a sette spicchi, montata su fascia di cartone pressato con ammortizzatori di lamierino ondulato e ssata al coppo tramite quattro rivetti; completo di sottogola in cuoio grigioverde, in due parti fra loro allacciate tramite bbia di ferro; in ottime condizioni con minimi segni duso, non comune ed interessante Stima: 150-250

306

Von Morenberg - Asta 35

1303

1303

1305

GRANDE UNIFORME DA SERA MOD. 1934 DA CAPITANO DI FANTERIA


Italia, Anni Trenta giacca a doppio petto in panno di lana nero con paramani a colletto rivestiti di velluto e prolati di rosso, bottoni metallici dorati portanti a rilievo emblema della Specialit, controspalline mobili in stoffa nera portanti emblema della Fanteria e stellette ricamati in canottiglia; allinterno, fodera di seta nera e spigata per le maniche; calzoni dritti in gabardina dotati di sottopiede e corredati di doppie bande laterali di lana rossa; di elegante qualit sartoriale ed in ottime condizioni Stima: 200-300 1304

GIACCA DA TRUPPA MOD. 1934 PER SERVIZIO DI CAMPAGNA


Italia, Anni Trenta giacca in lana grigioverde con colletto in panno nero portante mostrine del Genio divisionale Sicilia; chiusa frontalmente da tre bottoni lisci, in frutto come i bottoncini delle controspalline semisse, presenta paramani a punta e martingala posteriore allacciata da due bottoni; allinterno fodera in tela color tortora con tasca pettorale e taschino basso applicati; alcuni trascurabili esiti da tarmature ma nel complesso in condizioni molto buone, non comune ed interessante Stima: 120-200 1306

LOTTO DI UNIFORMI DA FATICA


Italia, anni Trenta giacca in tela bigia con colletto in piedi e quattro tasche applicate, completa di bottoni metallici dorati portanti a rilievo emblema dellArtiglieria; modello in uso negli anni seguenti alla Grande Guerra; in oltre giacca in tela bigia con colletto riversato, due tasche basse applicate, bottoni in frutto; ai baveri mostrine della Divisione Ravenna; modello in uso nella Seconda Guerra Mondiale; inne un paio di calzoni in tela bigia, di ampia foggia e stretti con lacci alle caviglie, corredati di bottoni in frutto; linsieme in ottime condizioni Stima: 150-250

GRANDE UNIFORME DA SERA MOD. 1934


Italia, Anni Trenta giacca in gabardina di lana nera con paramani e colletto in velluto prolati di rosso; allinterno, fodera trapuntata di seta nera e spigata per le maniche, le ampie risvolte dei petti rivestite di panno rosso; bottoni in metallo dorato portanti a rilievo emblema della Fanteria; completa di controspalline in metallo dorato con frange di canottiglia, per il grado di Maggiore; calzoni dritti in gabardina, con doppie bande laterali di panno rosso e sottopiede; in condizioni complessivamente molto buone Stima: 150-250

307

Von Morenberg - Asta 35

1309 1308 1307

1307

1309

CINTURONE DA UFFICIALE DELLA REGIA AERONAUTICA


Italia, Anni Trenta modello da parata, in pelle color naturale rivestita allesterno di gallone tessuto in canottiglia e seta cordonata azzurra, completo di bbia in metallo dorato portante a rilievo emblema dellAviazione; conservata nella sua scatola originale di cartone color cremisi; in buone condizioni con minimi segni duso e gradevole patina depoca Stima: 150-200 1308

CONTROSPALLINE DA GENERALE AIUTANTE DI CAMPO


Italia, Anni Trenta controspalline da Grande Uniforme in argento 800 punzonate, guarnite da frange di grovigliola dargento; sui piatti stellette e corona in metallo dorato, per Generale incaricato dArmata, presenti inoltre monogrammi VE coronati, distintivi degli Aiutanti di Campo del Re; al verso fodere e cuscinetti dappoggio in velluto, i ganci di ritegno marcati Unione Militare Roma; in buone condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca; rare Stima: 450-700 1310 1311

1310

CONTROSPALLINE DA AIUTANTE DI CAMPO


Italia, Anni Trenta controspalline per grande Uniforme da Generale di Brigata in metallo argentato con frange di grovigliola dargento, i piatti adorni del monogramma VE coronato, distintivo degli Aiutanti di Campo del Re; conservate nella loro scatola di cartone con marca dellUnione Militare di Torino impressa sul coperchio; in buone condizioni con segni duso Stima: 350-500

CONTROSPALLINE DA GRANDE UNIFORME DELLA CROCE ROSSA


Italia, Anni Trenta in metallo dorato, con frange di grovigliola, portanti sui piatti coppia di stellette in argento, per il grado di Tenente e simbolo dellOrganizzazione in metallo smaltato di rosso; al verso, ganci di apprensione alluniforme marcati Unione Militare Roma e fodera di panno nero; complete di scatola originale in cartone rosso; in buone condizioni con minimi segni duso; non comuni Stima: 150-250

CONTROSPALLINE DA TENENTE COLONNELLO AIUTANTE DI CAMPO DEL RE


Italia, Anni Trenta controspalline da Grande Uniforme in metallo dorato con frange di grovigliola dorata, recanti sui piatti monogrammi VE coronati in argento, simbolo degli Ufciali in servizio presso la Casata del Re; al verso, fodera e cuscinetti in panno nero ed attacchi metallici; in buone condizioni con lievi segni duso; non comuni Stima: 300-400

308

Von Morenberg - Asta 35


1312

INTERESSANTE LOTTO DI UN PILOTA DELLA REGIA AERONAUTICA


Italia, Anni Trenta elegante berretto estivo in castorino bianco e tela traspirante traforata sullimperiale, visiera e soggolo in cuoio verniciati neri, marocchino in sottile pelle marrone e parziale fodera di seta gialla portante cucita nella striscia centrale etichetta in celluloide della prestigiosa ditta Melchiorre Cigna di Torino; al tamburo, gallone da Capitano tessuto in canottiglia dorata su sfondo azzurro; frontalmente, applicato fregio della Regia Aeronautica ricamato in canottiglia su sottopanno color carta da zucchero; assieme, particolare bustina estiva in seta cordonata bianca, sfoderata e corredata di fregio ricamato su sfondo della medesima stoffa applicata ad ovale in celluloide, assicurato ad asola e removibile per le operazioni di lavatura; inne, interessante serie di sessantotto fotograe originali prove di stampa, mostranti in parte scene di vita privata ma anche velivoli, istallazioni aeroportuali, piloti in uniforme e combinazione di volo con paracadute Salvador, fra le quali alcune probabili immagini delloriginario proprietario sfoggiante sul petto della tuta distintivo del 7 Stormo B.N. Aude Per Flammas; linsieme in ottime condizioni con gradevole patina del tempo Stima: 200-300 1313

1312

1314

LOTTO DI TRE BANDOLIERE DA UFFICIALE


Italia, Anni Trenta una bandoliera con giberna per Ufciale di Artiglieria, completa di tutti gli accessori metallici, in ottime condizioni; assieme, due bandoliere con giberna per Ufciale di Fanteria, complete di tutti gli accessori metallici, in ottime condizioni; lotto interessante anche per commercianti Stima: 150-200 1315
1316

BOZZETTO DI BATTAGLIA ABISSINA


Italia, 1935 vivace scena di combattimento fra Camicie Nere ed etiopici, dipinta su carta con tecnica ad acquarello e rmata al margine inferiore A. Bertarioni; conservata nella sua cornice originale in legno; probabile bozzetto per cartolina o manifesto; in ottime condizioni; interessante 35x50 cm. Stima: 120-200 1316

DIPINTO PROPAGANDISTICO
Italia, Ventennio dipinto olio su tavola rafgurante Miliziani della M.V.S.N. irrompenti con le armi in pugno e le insegne levate, sullo sfondo la Dea Roma e volo di aeroplani, al margine destro grande prolo del Duce indossante lelmetto e rma dellautore Costanzi; in buone condizioni con gradevole patina depoca; interessante bel lavoro di buona mano pittorica, nel pretto stile dellArte di Regime, certamente ispirato a coevi lavori di Sironi; interessante 45x58 cm. Stima: 400-600

LOTTO DI DUE COPPIE DI


CONTROSPALLINE

Italia, Anni Trenta controspalline metalliche piatte per grande uniforme da Ufciale del Genio, sottopannate di cremisi e complete di bottoni a vite, controspalline metalliche piatte per grande uniforme da Ufciale del Corpo Automobilistico, sottopannate di azzurro e complete di bottoni a vite; linsieme in ottime condizioni Stima: 60-100

309

Von Morenberg - Asta 35

1318

1317

1317

GIACCA PI CAMICIA DA CAPO MANIPOLO M.V.S.N. RUOLO GIL


Italia, Ventennio giacca in gabardina grigio verde, conforme ai regolamenti del 1935, con proli neri ai paramani, cinturino alla vita, bottoni metallici dorati, portanti a rilievo emblema della Milizia; al bavero cucite amme nere a due punte caricate di fasci metallici smaltati in rosso, emblema donore dei partecipanti alla Marcia su Roma, le corrispondenti strisce rosse in nastro di seta sono cucite sui paramani; alle maniche applicati galloni di grado in nastro di canottiglia dorata su sottopanno nero; sullomero sinistro cucito scudetto metallico smaltato dei Giovani Fascisti G.I.L. di Como; le controspalline mobili sono dello speciale modello per Inquadratori, prolate di giallo e amaranto e portanti al centro Fascio Littorio ricamato in canottiglia; allinterno fodera di seta grigia e spigata per le maniche; camicia nera in tela di cotone, del modello approvato per il P.N.F., con mezza abbottonatura frontale e priva di taschini e controspalline; al collo applicata etichetta della sartoria Augusta Preschi di Milano; in condizioni molto buone, non comune ed interessante Stima: 250-350 1318

1319

1319

CINTURONE E CONTROSPALLINE DA PARATA DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio dal corredo di un Capo Manipolo della Milizia: cinturone ricoperto in nastro tessuto in canottiglia su sfondo nero di seta cordonata, foderato allinterno di pelle sottile color naturale, completo di passante di sospensione del pugnale mod. 1937, la bbia dottone dorato scolpita a motivo di aquila posante su Fascio Littorio; al verso della medesima, marca impressa sul gancio di chiusura SAFS Napoli; assieme, controspalline del secondo tipo, in ottone dorato nite a zigrino e caricate di Fascio Littorio e due stelle, simbolo del grado; al verso, rivestiti di velluto nero, basi e passanti di collegamento alla divisa, questi ultimi portanti etichette cucite con legenda SAFS Brevettata Napoli; complete dei regolamentari bottoni a vite in metallo dorato, caricati dellaquila littoria; in eccellenti condizioni Stima: 200-300

CINTURONE DA GRANDE UNIFORME DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio cinturone in cuoio naturale rivestito allesterno con nastro tessuto in canottiglia dorata e seta cordonata nera; corredato di passanti in pelle ricoperta di canottiglia e della bella bbia in ottone stampato e nito, come gli altri particolari metallici del manufatto, con doratura in alta percentuale conservata; sullardiglione di ritegno marca impressa del fabbricante S.A.F.S. Napoli; in ottime condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca Stima: 120-200

310

Von Morenberg - Asta 35

1320

1321

1322

1320

1322

BERRETTO DA CONSOLE COMANDANTE DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio conforme al Regolamento uniformologico del 1935; imperiale in gabardina grigioverde prolato di nero, poggiante su alto tamburo rivestito di panno nero e guarnito di gallone, simbolo del grado, tessuto in lo metallico dorato con sfondo nero; fregio accuratamente ricamato a mano in canottiglia dorata su sottopanno robbio; visiera in cuoio verniciato nero, soggolo in pelle trattenuto da bottoncini in metallo dorato portanti aquila littoria in rilievo; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta verde portante marchio impresso in oro dellUnione Militare di Roma; nel complesso in condizioni assai buone, con normali segni duso ed onesta patina depoca; raro Stima: 500-800

CARTUCCERA COMPLETA DI CARTUCCE


DISATTIVATE

1323

Africa Orientale, inizio XX Sec. cinturone-cartuccera in cuoio, corredato a ni espositivi di proiettili italiani per fucile Carcano disattivati a norma di legge; splendido accessorio per completare ununiforme da Ascaro; in buone condizioni, interessante Stima: 150-200 1323

1321

BERRETTO DA CAPO MANIPOLO DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio conforme al Regolamento uniformologico del 1935; imperiale in gabardina grigioverde prolato di nero, poggiante su tamburo rivestito di panno nero e guarnito di gallone, simbolo di grado, tessuto in canottiglia dorata su sfondo nero; fregio ricamato in canottiglia dorata, portante numero 174, corrispondente alla Legione Segesta di Trapani; visiera in cuoio verniciato nero, soggolo in pelle trattenuto da bottoncini metallici dorati con aquila littoria in rilievo; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana portante marca impressa in oro del fabbricante Berretto Impero FTN; complessivamente in condizioni assai buone, con normali segni duso e giusta patina depoca Stima: 400-600

BERRETTO DA FUNZIONARIO DELLAMMINISTRAZIONE


Italia, Ventennio di tipo estivo, con imperiale di tela bianca posante su tamburo rivestito di nastro in seta nera tessuto a motivo di aquile littorie; completo di soggolo intrecciato di canottiglia screziata di nero e di fregio ricamato in canottiglia dargento su sfondo rosa, colore distintivo del Ministero di Grazia e Giustizia; visiera in cuoio verniciato nero; marocchino di sottile pelle marrone e fodera traspirante a nido dapi con protezione in celluloide; in ottime condizioni con lievi segni duso Stima: 260-400

311

Von Morenberg - Asta 35

1324

1325

1328

1324

1325

1327

BERRETTO DA UFFICIALE AMMINISTRATIVO DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio conforme al Regolamento uniformologico del 1935, con imperiale di gabardina grigioverde prolato di nero, poggiante su tamburo rivestito di panno nero e guarnito di gallone tessuto in canottiglia dorata su sfondo azzurro, per Centurione del Servizio di Amministrazione della Milizia; corredato di fregio specico, accuratamente ricamato in canottiglia su sfondo nero, il Fascio Littorio poggiante su cerchio portante al centro stella sottopannata di azzurro; visiera in cuoio nero, soggolo in pelle trattenuto da bottoncini metallici dorati portanti aquila littoria in rilievo; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di raso cremisi con marca impressa in argento del fabbricante R. Montucchi; in condizioni nel complesso assai buone, con normali segni duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante Stima: 400-700

BERRETTO DEL P.N.F.


Italia, Ventennio imperiale di lana nera posante su fascia di tessuto cordonato nero, con visiera rivestita di tela cerata e soggolo intrecciato di lo, tenuto da bottoni metallici con Fascio a rilievo; allinterno marocchino di pelle marrone e fodera di seta rossa con etichetta del berretticio Piedimonte Roma; completo di fregio, consistente in alto Fascio Littorio ricamato in canottiglia; rara versione di copricapo del Partito, impiegata inizialmente dai Podest ed in seguito teoricamente prevista per luniforme di tutti gli iscritti, dopo il 1940; in buone condizioni con segni duso Stima: 100-120 1326

BUSTINA DELLA G.I.L.


Italia, Ventennio di tipo estivo, in leggero raion nero; frontalmente applicato fregio dellOrganizzazione ricamato in canottiglia dorata; allinterno marocchino di pelle nera e fodera in raso; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 80-130 1328

CAPPELLO ALLALPINA DA SOTTUFFICIALE DELLA MILIZIA FORESTALE


Italia, Ventennio in feltro verde kaki, guarnito di nastro cordonato al bordo della falda ed alla calotta, completo di fregio stampato in metallo bianco della XI Legione, di stanza ad Addis Abeba; sul anco sinistro applicato grado a V da Capo Squadra tessuto in lo dargento prolato di nero; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca; in buone condizioni, con normali segni duso e lievi esiti da tarmature; raro Stima: 200-300

BUSTINA DA UFFICIALE DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio particolare fez oscio per tenuta da marcia, in panno di lana nero a falda riversata e cucita e occo in lana applicato frontalmente con cordoncino appuntato lungo lasse mediano dellimperiale; guarnito di fregio da Ufciale della XV Legione ricamato in canottiglia dorata, sul anco sinistro non presente poich rimosso lemblema di grado; allinterno fodera di seta bianca e fascia tergi sudore in tela grigia; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 180-300

312

Von Morenberg - Asta 35

1329

1329

COMPLETO DA REGIO ACCADEMICO DITALIA APPARTENUTO A GIOVANNI PAPINI


Italia, Ventennio giamberga in ne panno di lana azzurro, profusamente ricamata a mano in canottiglia dargento a motivi di foglie di quercia con estese applicazioni sul colletto in piedi, sui contorni della bottoniera, sulle nte tasche posteriori, al centro della schiena e sulle controspalline semisse; allinterno, fodera di seta nera, per le spalle ed il petto, azzurra per le code e bianca per le sole maniche; presente etichetta cucita della Sartoria Fratelli Reanda Roma e targhetta in seta manoscritta, sempre intestata alla medesima Ditta, portante chiaramente leggibile la seguente legenda: Anno 1937-XV/S.E. Giov. Papini accademico/dItalia; completa di tutti i bottoni in metallo bianco portanti a rilievo sigla AIR sormontata dalla Corona Ferrea; calzoni dritti dello stesso panno, guarniti da bande laterali tessute in canottiglia dargento; allinterno della cintura analoga targhetta manoscritta, sempre intestata a Giovanni Papini, accademico dItalia; feluca collassabile in castorino guarnito con nastro di seta cordonata e piumette di struzzo, completa di cappietto ricamato in canottiglia su sfondo di velluto nero, posante su coccarda tricolore in seta e completata da bottone della Regia Accademia; allinterno, fodera di seta nera con etichetta cucita della Sartoria Reanda; linsieme in condizioni molto buone, con minimi segni duso ed onesta traccia del tempo; uniforme comunque assai rara e resa unica dalla appartenenza a notissima personalit, a met fra lArte e la Storia dallInterventismo al Fascismo, ampiamente degna di collocazione museale o comunque di importante collezione Stima: 2.300-3.000

313

Von Morenberg - Asta 35

1331

1332

1332

FEZ DA COMANDANTE DI FASCIO


1330

1330

COMPLETO DEL P.N.F.


Italia, Ventennio giacca sahariana nera di panno di lana ruvida tipo orbace, completa di cinturino chiuso da bbia metallica a scorrimento; sulle controspalline semisse applicati Fasci Littorii ricamati in canottiglia dorata, ai baveri piccoli fasci in lo rosso, per partecipanti alla Marcia su Roma; le corrispondenti strisce di seta rossa sono cucite al centro dei paramani; calzoni a sbuffo in tessuto di lana nero, chiusi da lacci alle caviglie; linsieme in buone condizioni con lievi segni duso ed onesta patina depoca; interessante Stima: 250-400 1331

Italia, Ventennio fez rigido rivestito in castorino nero, limperiale prolato con nastro di seta cordonata e guarnito di lunga frangia applicata lungo lasse centrale; allinterno marocchino di sottile pelle marrone portante impressione in oro del fabbricante Giorgio Salazzi di Trieste e fodera di ne tela nera; portante fregio ricamato in canottiglia argentata e grado laterale tessuto: per Comandante di Fascio dellOrganizzazione Fasci Giovanili di Combattimento, pre 1937; in ottime condizioni con lievi segni duso e gradevole patina depoca; non comune ed interessante Stima: 350-400

1333

1333

GIACCHINO DEI GIOVANI UNIVERSITARI FASCISTI


Italia, Ventennio giacchino corto in gabardina di lana nera, foderato di tela nera e completo di controspalline mobili dei G.U.F. rivestite di panno azzurro e caricate di Fasci Littori ricamati in canottiglia; ai baveri applicati piccoli fasci scudati della G.I.L. in alluminio stampato, ad indicare che loriginario utilizzatore della giacca svolgeva servizio come Inquadratore Volontario nellOrganizzazione; in buone condizioni con normali segni duso; non comune Stima: 150-250

DRAGONA PER PUGNALE DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio dragona da Grande Uniforme per pugnale di Ufciale della Milizia, in canottiglia dorata screziata di nero; in ottime condizioni con lieve patina depoca; raro accessorio Stima: 100-140

314

Von Morenberg - Asta 35

1338

1336

MANTELLA

DEL

P.N.F.

Italia, Ventennio ampia mantella con collo rovesciato, in panno di lana nera foderata in raion, chiusa da catenella in metallo dorato con basi a protome leonina; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 100-150 1337

MANTELLA FASCISTA
Italia, Ventennio ampia mantella di panno nero ruvido, tipo orbace, con largo collo rovesciato: per membro del P.N.F.; in condizioni nel complesso buone, presenta alcuni esiti di tarmature Stima: 50-80 1338

1334

1334

GRANDE BANDIERA SABAUDA


Italia, Ventennio cucita in leggero tessuto di lana da bandiere, al centro del bianco applicati corona e stemma sabaudo, al verde rinforzo in robusta tela grezza e cordone di ssaggio; presente etichetta in stoffa ricamata della nota Ditta La Rinascente; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso e sbiaditure dovute alla lunga esposizione al sole; per tradizione familiare proveniente dal palazzo del Governo a Rodi; interessante 300x200 cm. Stima: 500-800 1335

MOSCHETTO DA BALILLA
Italia, Ventennio modello regolamentare in dotazione ai Balilla Moschettieri della G.I.L., nella tipologia non attiva, impiegante pastiglie di fulminato per il solo tiro a salve; in bronzo brunito e ferro, marcato sullanello di culatta con il Fascio scudato, simbolo dellOrganizzazione; sulle sfaccettature della pseudo camera di scoppio marchio del fabbricante Grazian Verona ed anno di produzione 1938 XVI E.F.; cassa in legno con scatola serbatoio e restanti fornimenti in lega metallica brunita; completo di bretella originale in cuoio; in buone condizioni con gradevole patina depoca; ormai raro a trovarsi cos completo e in ordine L. 75 cm. Stima: 300-500

LOTTO DI TRE BERRETTI DELLA G.I.L.


Italia, Ventennio berretto a busta in panno di lana nera, guarnito di cordone tipo Fez rigido con occo nero frontale e completo di fregio dellOrganizzazione in alluminio stampato: per Giovane Fascista; inusuale berretto a busta in tela kaki, foderato di seta avana e completo di fregio dellOrganizzazione in metallo bianco stampato: per Giovane Fascista nelle Colonie; berretto a busta in panno di lana nera, portante frontalmente piccolo fascio scudato in alluminio: per Giovane Italiana; tutti in ottime condizioni con minimi segni duso Stima: 170-300

315

Von Morenberg - Asta 35


1340

RARO BERRETTO ESTIVO DA UFFICIALE DELLA POLIZIA


Italia, Ventennio imperiale di tela bianca poggiante su tamburo rivestito da gallone tessuto in canottiglia dorata su sfondo nero, ad indicazione del grado; visiera ricoperta di pelle verniciata nera e soggolo in cuoio, trattenuto da bottoncini in metallo dorato con Fascio Littorio a rilievo; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera traspirante a nido dapi portante etichetta in celluloide del fabbricante Dani di Livorno e del rivenditore, Ditta Marini, Portici, Genova; completo di bel fregio del Corpo, accuratamente ricamato a mano in canottiglia dorata su sfondo nero; in ottime condizioni con normali segni duso e lieve patina; molto interessante Stima: 350-500 1341

1340

1339

1341

1339

PARTICOLARE UNIFORME DI MARCIA DA SOTTUFFICIALE DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio cucita in panno di lana grigioverde da combattimento; la giacca, sfoderata a parte un rivestimento in tela grigia allinterno del petto, chiusa ai paramani da bottoncini di bachelite ed al petto da una la di quattro bottoni, in realt per regolamento riservati ai soli ufciali (Sottufciali e truppa ne portavano tre); controspalline semisse non prolate; ai baveri applicate amme nere a due punte (prive di fasci), si intravedono sopra i paramani tracce di galloni da Capo Squadra successivamente rimossi; calzoni della tipica foggia da truppa e Sottufciali, ampi sulle cosce e stretti da bottoni alle caviglie, dotati di bande laterali di panno nero, del tipo non prolato al centro per Sottufciali, ma pi larghe di quanto previsto dal regolamento (22 mm contro 16 canonici); inusuale uniforme, per i gradi alle maniche e per le bande ai calzoni conformi al Regolamento del 1935, ma con giacca non prolata, controspalline semisse e bottoni di bachelite in linea con gli emendamenti del 1940; i quattro bottoni al petto e gli altrettanto particolari polsini abbottonati richiamano invece le giacche in tela per il servizio dOltremare: propriamente nostra opinione trattarsi di ununiforme invernale destinata alle quattro Divisioni di stanza in Libia, semplicata rispetto al modello in uso sul territorio metropolitano; in buone condizioni con normali segni duso; molto interessante e meritevole di attento studio Stima: 300-500

RARO CAPPELLO ALLALPINA DA CONSOLE COMANDANTE DELLA MILIZIA CONFINARIA


Italia, Ventennio in feltro grigioverde, guarnito di nastro cordonato nero alla tesa ed alla calotta e completo di cordoncino intrecciato in lo; frontalmente applicato bellissimo fregio ricamato in canottiglia dorata ed argentata su sottopanno rosso; sul anco sinistro imponente gallone a V da Console in comando; marocchino di pelle conciata al cromo nero e fodera in tela antracite; in ottime condizioni con lievi segni duso e gradevole patina depoca; molto interessante Stima: 900-1.400

316

Von Morenberg - Asta 35

1344

1342

SAHARIANA DEL P.N.F.


Italia, Ventennio giacca sahariana da membro del Partito Nazionale Fascista, realizzata in ruvido tessuto di lana tipo Orbace; sfoderata allinterno, completa del cinturino con bbia metallica a scorrimento, dei bottoni in bachelite nera e delle controspalline mobili, guarnite di Fasci ricamati in canottiglia e complete dei bottoni in metallo dorato; in buone condizioni con onesta patina del tempo Stima: 150-250 1343
1346

1345

TESTA IN GHISA DI BENITO MUSSOLINI


Italia, Ventennio fusione in ghisa patinata del Duce del Fascismo indossante lelmetto, sul retro del collo rma incisa dellautore G. Carusi; in buone condizioni con onesta patina depoca; H. 20,5 cm. Stima: 80-120 1346

1347

1347

UNIFORME DA AMBASCIATORE
Italia, Ventennio giamberga in ne panno di lana nero, profusamente adorna di ricami in canottiglia dorata sui larghi paramani, sul colletto in piedi, sulle patte delle nte tasche posteriori ed al centro della schiena, sul petto sinistro applicato piccolo Fascio Littorio ricamato in canottiglia; foderata di seta nera e bianca spigata per le maniche; completa dei bottoni in metallo dorato portanti corona e motto FERT a rilievo; pantaloni lunghi dritti, riniti da ampie bande laterali tessute in canottiglia a motivo di nodi sabaudi; linsieme in buone condizioni con lievi segni duso e normale patina depoca; non comune ed interessante Stima: 400-600

SAHARIANA FASCISTA
Italia, Ventennio in tessuto autarchico tipo cordellino di color nero, con tasche applicate e bottoni di bachelite; completa di controspalline mobili portanti al centro Fasci Littori ricamati in canottiglia; parzialmente foderata di raion nero; presente etichetta cucita della Ditta M.A.R.U.S. Milano; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 200-300 1344

TRE BERRETTI PER ORGANIZZAZIONI GIOVANILI FASCISTE


Italia, Ventennio fez in feltro nero da Balilla della O.N.B., guarnito da fregio dellOrganizzazione in ottone stampato e portante gallone laterale a V rovesciato in lo rosso, per vice capo squadra; cappello allalpina da Avanguardista della O.N.B., completo di fregio dellOrganizzazione in ottone stampato; bustina per appartenente ai Fasci Giovanili di Combattimento, in gabardina nera con fodera di seta bianca; completa di fregio in metallo bianco stampato dellOrganizzazione e guarnita, alluso del goliardo degli Universitari, di bel distintivo a spilla dei Campionati Nazionali F.G.C. di Genova per lAnno XIII e di piccolo fascio a spilla portante data delle sanzioni 18 novembre 35 applicato sul lato opposto; linsieme in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina del tempo; lotto interessante Stima: 300-450

TAGLIACARTE DELLA F.N.A.I.


Italia, Ventennio gettato in alluminio, limpugnatura accuratamente scolpita a motivo di Fascio Littorio verniciato di nero, la lama portante marchio impresso degli Arditi caricato di Fascio ed accompagnato da sigla F.N.A.I. (Federazione Nazionale Arditi dItalia); in ottime condizioni; molto inusuale ed interessante; L. 23,5 cm. Stima: 100-150

317

Von Morenberg - Asta 35

1348

1349

1348

1349

UNIFORME DA AVANGUARDISTA O.N.B.


Italia, Ventennio giacca in panno di lana color grigioverde, dotata di cacciatora posteriore, taschini alti applicati, passanti per il cinturone chiusi da bottoni, in bachelite come i restanti; allinterno fodera in seta grigia e spigata per le maniche; al bavero cucite amme bianche a due punte caricate di fasci in metallo bianco portanti sigla ONB, sulla manica sinistra fregio a ricamo meccanico con M rossa e brevetto da sciatore ricamato in lo rosso su sottopanno di lana nera; sopra il taschino sinistro applicato medaglione a spillo ONB in metallo; calzoni dritti nello stesso tessuto, parzialmente foderati in tela, completi di bottoni in bachelite e stretti da lacci alle caviglie; in ottime condizioni, non comune cos completo e in ordine; interessante Stima: 250-350

UNIFORME DA FUNZIONARIO DEL P.N.F.


Italia, Ventennio giacca di tipico taglio sahariano in panno nero, completa di cinturino alla vite con bbia metallica, foderata allinterno di seta nera e bianca per le maniche; presente etichetta cucita della sartoria Ottaviano e Ragazzini di Brescia; monta le rare controspalline mobili da Grande Uniforme del P.N.F., in panno prolate di canottiglia dorata e portanti al centro Fascio Littorio ricamato; sul taschino sinistro fregio ricamato in canottiglia su sfondo di seta rossa per Capo Settore; assieme, pantaloni a sbuffo, stretti da lacci alle caviglie, cuciti nel medesimo tessuto e parzialmente foderati in tela antracite; linsieme in condizioni molto buone con normali segni duso e lieve patina depoca; interessante Stima: 400-600

318

Von Morenberg - Asta 35


1350

UNIFORME DELLA G.I.L.


Italia, Ventennio giacca sahariana in panno di lana nero, completa di cinturino alla vita con bbia metallica a scorrimento, sulle controspalline semisse applicati fasci scudati della G.I.L. in metallo stampato; calzoni a sbuffo in gabardina, stretti da lacci alle caviglie; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 150-250 1351

UNIFORME ESTIVA DA SENIORE DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio in tela bianca, i nti taschini e le tasche basse guarnite di nastro in seta, completa di bottoni in metallo dorato con Fascio Littorio a rilievo; presenti nastrini di numerose decorazioni militari e fasciste; ai baveri applicati piccoli Fasci in ottone dorato con astine posteriori; monta belle controspalline mobili in panno nero con basi di tela bianca, bordate di gallone dorato con stelletta e portanti al centro Fasci Littori accuratamente ricamati in canottiglia; pantaloni lunghi dritti con risvolti, chiusi da bottoni di bachelite marcati Unione Militare; in buone condizioni con normali segni duso; non comune Stima: 300-450 1352

1351

1352

UNIFORME ESTIVA DA SOTTOCAPOMANIPOLO DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio giacca in ne tela bianca, chiusa da bottoni metallici dorati, le nte tasche guarnite di nastro in seta bianca; completa di controspalline mobili in panno nero prolate di bianco, caricate di Fascio Littorio in metallo dorato e di singola stelletta di grado; al bavero applicate amme nere a due punte con fascetti metallici da Ufciale, in metallo dorato; calzoni dritti con risvolti, cuciti nella medesima stoffa; linsieme in buone condizioni con normali segni duso Stima: 350-500 1353

1353

CIMELI DI UNO SQUADRISTA


Italia, Ventennio manganello squadristico tratto da nodoso ramo di arbusto, appesantito tramite inserimento di unanima in tondino di ferro; reca una scritta incisa a mano in eleganti caratteri corsivi di gusto Liberty Caprera 2 Giugno 1902: probabilmente raccolto durante pellegrinaggio allisola dellEroe dei Due Mondi e cos personalizzato a ricordo; presenta bellissima ed inequivocabile patina antica; assieme, Sciarpa Littorio in seta cordonata nei colori di Roma, allinterno del occo giallo ancora presente tollino in ottone con emblema del P.N.F. e legenda Unione Militare Roma; inne, medaglia in bronzo per reduci della Marcia su Roma, completo del suo nastro in seta gialla e amaranto; linsieme in ottime condizioni Stima: 350-500

319

Von Morenberg - Asta 35

1355

1355

1356

DUE RITRATTI FOTOGRAFICI ED UN BASSORILIEVO DI DINO GRANDI


Italia, Ventennio ritratto fotografico del Conte Dino Grandi in uniforme da Ministro degli Affari Esteri, conservato nella cornice originale in argento portante marchi del periodo; altro ritratto fotograco del detto, indossante abiti civili, allocchiello della giacca distintivo del P.N.F.; artistico bassorilievo in rame sbalzato a mano, raffigurante il Personaggio visto di prolo, sul bordo inferiore rma incisa dellArtece Chiodini e data ANNO XVII E.F.; linsieme in ottime condizioni, rari ed interessanti cimeli appartenuti alla celebre Personalit. Dino Grandi (1895-1988), Conte di Mordano, resse alti incarichi nel P.N.F., fu Ministro degli Affari Esteri e Presidente della Camera dei Fasci e delle Corporazioni; soprattutto noto per la fatidica mozione di sducia a Benito Mussolini del 25 luglio 1943 30,5x25, 24x18, 40x32 cm. Stima: 2.500-3.500

ELMETTO DA PARATA MOD. 1933 DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio elmo da parata per Ufciale in alluminio color nero lucido, portante frontalmente fregio della Milizia dipinto in giallo a mascherina; completo di cufa interna di feltro nero a sette spicchi montata su cerchio di alluminio tenuto da tre rivetti, soggolo mancante; in ottime condizioni con minimi segni duso; raro Stima: 300-400 1357

1356

FEZ DA UFFICIALE MEDICO DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio in castorino nero, guarnito al bordo superiore con nastro di seta nera cordonata e completo di regolamentari frangia e cordone in lo nero; allinterno, marocchino in sottile pelle marrone (manca la fodera); frontalmente applicato raro fregio da Ufciale Medico della Milizia ricamato in canottiglia, sul anco sinistro gallone a V tessuto in lo metallico dorato su sfondo nero; in condizioni nel complesso molto buone, non comune ed interessante Stima: 250-350

1357

1354

GIACCA ESTIVA PI CAMICIA E GILET DA FUNZIONARIO DEL P.N.F.


Italia, Ventennio giacca in lino bianco con taschini pettorali e tasche a scomparsa, guarniti di losanghe in tessuto bianco, completa di bottoni in metallo dorato e di controspalline mobili, portanti Fasci Littori ricamati in canottiglia; completa di gilet in tessuto cordonato bianco con bottoni dorati e di elegante camicia da sera bianca, in ne tela bianca con pettorina operata e colletto staccabile, portante etichetta cucita dellUnione Militare; in buone condizioni Stima: 200-300

320

Von Morenberg - Asta 35


1358

GIACCA ORBACE DEL P.N.F.


Italia, Ventennio giacca senza collo in tessuto orbace di lana ruvida, privo di tasche esterne, completa di controspalline removibili portanti cucito al centro Fascio Littorio ricamato in canottiglia, allinterno fodera in seta nera con taschino pettorale; in ottimo stato di conservazione Stima: 150-250 1359

GIACCA DA CAPO MANIPOLO DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio in gabardina di lana grigioverde, a quattro tasche coperte da patte prive di bottoni ed allacciatura frontale coperta, secondo i Regolamenti Uniformologici del 1931; corredata di cinturino con bbia metallica a scorrimento e prolata in nero ai paramani ed alle controspalline mobili, complete di bottoni metallici a vite portanti a rilievo emblema del Fascio Repubblicano, in teoria sostituito dal tipo Littorio nel 1927; al bavero grandi amme nere, caricate di Fasci Littori accuratamente ricamati in canottiglia dorata; ai paramani galloni di grado di prima tipologia, dritti, in nastro tessuto in lo metallico dorato su sfondo nero; allinterno fodera di seta grigia, spigata per le maniche; in ottime condizioni, non comune ed interessante Stima: 200-300 1360

1359

1361

1361

1362

LOTTO DI DOCUMENTI E FOTOGRAFIE APPARTENUTI AL MINISTRO DINO GRANDI


Italia, Ventennio cartella portadocumenti rivestita in velluto robbio con fodera di seta, il coperchio ornato da serto gettato in bronzo: contiene busta viaggiata dal Comando Supremo di Stato Maggiore Generale allEccellenza Dino Grandi, Presidente della Camera dei Fasci e delle Corporazioni e Ministro di Grazia e Giustizia; lettera manoscritta di saluto da personaggio del Ministero Affari Esteri su carta intestata ministeriale; lettera manoscritta su carta intestata, rmata tuo Grandi, indirizzata ad Achille Starace; datata 7.6.41 XIX e presumibilmente mai spedita; due copie manoscritte del regio decreto di conferma del detto a Presidente della Commissione consultiva per il diritto di guerra; assieme, larga quantit di fotograe, pagelle scolastiche ed altro relative ai gli, Simonetta e Franco Grandi Stima: 300-500

LOTTO DI TRE GAGLIARDETTI FASCISTI


Italia, Ventennio il primo in seta bianca, con dipinto lo stemma dellUniversit, Leone di S. Marco e fascio littorio con P.N.F., in gotico scritta SECONDO PREMIO, sotto scritta O.N.D. - Sestriere - S. Marco - Giudecca A. XVII, bordo dorato; il secondo in seta bianca, con dipinto lo stemma dellUniversit, Leone di S. Marco e fascio littorio con P.N.F., in gotico scritta SECONDO PREMIO, sotto scritta O.N.D. - Sestriere di E. Duro A. XIX, bordo dorato; il terzo in seta rossa, con dipinto in rosso la scritta O.N.D. GIUDECCA I PREMIO, e A. XIV con frange dorate. Insieme raro dalla vita universitaria di Venezia degli anni 30. Stima: 250-300

LOTTO DI AQUILE DELLA O.N.B.


Italia, Ventennio sette aquile realizzate ad intaglio da tavole di compensato e dipinte a mano, probabile decorazione per sede dellOpera Nazionale Balilla; in buone condizioni con gradevole patina depoca 35x38 cm. Stima: 450-600

321

Von Morenberg - Asta 35


1363

PARTICOLARE DAGA DONORE


Italia, Ventennio nelle forme di un gladio romano, limpugnatura in metallo bianco, probabilmente argento, accuratamente sbalzata ed incisa a disegni di foglie di quercia, il pomo zoomorfo a motivo di espressiva testa daquila; lampia guardia adorna sul lato destro di Fascio Littorio circonfuso di fronde di quercia e motto sabaudo FERT, sullopposto da prolo di castello e legenda I Combattenti di Villafranca; lama a due li e punta, fortemente costolata al centro, adorna ai talloni di incisioni oreali; sicuramente ascrivibile allambito dei tipici oggetti nati per omaggiare Personalit politiche o militari in occasione di cerimonie o visite, il manufatto, per dimensioni, peso, robustezza della struttura e qualit non comunque da considerarsi un semplice tagliacarte o soprammobile ma costituisce unautentica daga donore; resta in dubbio se fosse dotato di un fodero (ora assente) o se venisse presentato in un astuccio o custodia, comunque bellissimo e raro cimelio, meritevole di interesse ed attento studio; in buone condizioni con giusta patina depoca; L. 33,5 cm. Stima: 950-1.300 1364
1363

1366

1365

RITRATTO DI BENITO MUSSOLINI


Italia, Ventennio realizzato con la tecnica del carboncino su carta, in basso a sinistra rma dellautore e data 1938; di ottima mano pittorica, si presenta in buone condizioni con lieve ingiallimento dovuto al tempo 57x42 cm. Stima: 300-400 1366

BERRETTO DA FUNZIONARIO MINISTERIALE


Italia, Ventennio imperiale di panno nero posante su tamburo rivestito di nastro in seta cordonata ricamato a motivi di aquile littorie; visiera in cuoio verniciato nero; soggolo intrecciato in canottiglia dorata screziata di nero, trattenuto da bottoncini metallici con Fascio a rilievo; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana portante etichetta cucita del fabbricante A. Ventricini Roma; completo di bel fregio frontale ricamato a mano in canottiglia dorata su sfondo rosa, colore distintivo del Ministero di Grazia e Giustizia; in ottime condizioni con normali segni duso e giusta patina depoca; interessante Stima: 300-400

PORTASIGARETTE ED ANELLO DEL MINISTRO DINO GRANDI


Italia, Ventennio elegante portasigarette in argento, di gusto Dec, tipico dellepoca, punzonato con marchi del titolo e codice dellargentiere portante Fascio Littorio; il coperchio incernierato guarnito al margine inferiore destro di targhetta applicata in oro con iniziali incise DG; accompagnato da biglietto da visita portante legenda Dino Grandi/Presidente della Camera dei Fasci/ e delle Corporazioni; conservato in astuccio rivestito esternamente di raso marrone e foderato di seta chiara; assieme, fede in acciaio con anima in sottile lamina doro, incisa lungo il prolo esterno con legenda Oro alla Patria e data 18 nov. XIV; in ottime condizioni; rari ed interessanti cimeli appartenuti alla nota Personalit Stima: 600-800

1364

322

Von Morenberg - Asta 35


1367

BERRETTO DA FUNZIONARIO MINISTERIALE


Italia, Ventennio imperiale in panno di lana nero, poggiante su tamburo rivestito con nastro di seta ricamato a motivi di aquile littorie; visiera rivestita di cuoio colorito nero allesterno, di bra verde al verso; marocchino di sottile pelle grigia e fodera di seta vinaccia trapuntata, portante al centro etichetta cucita della nota Ditta Zecca di Roma; bel fregio ricamato a mano in canottiglia dorata su sfondo giallo, colore distintivo del Ministero delle Finanze; soggolo intrecciato in canottiglia oro screziata di nero, tenuto da bottoncini metallici dorati con Fascio Littorio a rilievo; di elegante qualit sartoriale ed in ottime condizioni con lievi segni duso Stima: 270-400 1368

1367

1370

1368

1370

BORSA PORTA-SPARTITI DELLA M.V.S.N.


Italia, Ventennio grande borsa in cuoio nero, a sofetto con linguetta di chiusura, in dotazione a banda militare della M.V.S.N. e destinata a contenere gli spartiti; sulla patta di chiusura applicate grande aquila posante su Fascio Littorio e lettere M.V.S.N. in lamierino dottone stampato e dorato (manca il punto dopo la S); al verso, due ganci con moschettoni per la sospensione al cinturone; in buone condizioni, con segni duso e bella patina del tempo; molto inusuale ed interessante Stima: 700-800 1371

BERRETTO DA FUNZIONARIO DI MINISTERO


Italia, Ventennio in cordellino turchino, il tamburo guarnito di fascia in seta cordonata portante aquile littorie ricamate in rilievo; fregio accuratamente ricamato in canottiglia dargento su sfondo rosa; soggolo intrecciato in lo nero e canottiglia dargento, sorretto da bottoncini metallici argentati portanti Fascio Littorio a rilievo; visiera in cuoio verniciato nero; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta grigia; in condizioni nel complesso assai buone, con normali segni duso ed onesta patina depoca Stima: 250-400 1369

1372

1372

RARISSIMO DOCUMENTO DI DINO GRANDI CONSOLE DELLA M.V.S.N.


Italia, 1924 importante documento, scritto a mano e rmato dai Duumviri Emilio De Bono e Cesare Maria Devecchi, nominante Dino Grandi Console Capo di Stato Maggiore della nascente M.V.S.N.; vergato su carta elegantemente personalizzata con simboli della Romanit e Fascio Repubblicano, datato Napoli 24 ottobre 1924 con indicazione del luogo di compilazione Hotel Excelsior, il famoso albergo che funse da Quartier Generale per lorganizzazione della Marcia su Roma; il documento originale accompagnato da copia fotostatica dellepoca, presentata in cornice di legno con vetro e passepartout; rarissimo ed interessante cimelio storico, appartenuto alla nota Personalit 37x25 cm. Stima: 800-1.200

ELMETTO ADRIAN DA SQUADRISTA


Italia, 1920 ca. elmetto Adrian mod. 1915 delle prime forniture francesi allEsercito Italiano, ancora dipinto in Blu Orizzonte ma privo di distintivo frontale; allesterno riverniciato allepoca in nero ed originariamente corredato di un fregio a forma di Fascio Repubblicano, dipinto o forse in carta incollata, in seguito grattato via: ne permane nettissima limpronta; mancante di cufa interna, mantiene il soggolo in pelle con bbia di ferro a scorrimento; in buone condizioni con segni duso Stima: 150-250

MONETIERE E FASCICOLI
Italia, Ventennio fascicolo relativo alla prima celebrazione della proclamazione dellImpero, tenutasi a Roma il 9 maggio del 1937; fascicolo delladunata nazionale dei Volontari Ciclisti Automobilisti del 25 e 26 maggio 1935, portamonete in metallo e cuoio, conformato a libro, della Cassa di risparmio della Libia Stima: 100-140

323

Von Morenberg - Asta 35


1377

BERRETTO MOD. 1934 DA TENENTE COLONNELLO DEI BERSAGLIERI


Italia, II G.M. di classica forma allitaliana, con largo imperiale di gabardina grigioverde posante su tamburo rivestito da gallone di grado tessuto in canottiglia; lampia visiera rivestita allesterno di pelle verniciata nera, di bra verde al verso; soggolo in cuoio tenuto da bottoncini metallici portanti a rilievo emblema del Corpo; bellissimo fregio accuratamente ricamato in canottiglia dorata, per Scuola o Fuori Corpo; marocchino di pelle marrone con fodera di seta cremisi con marca impressa dellUnione Militare Roma; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca Stima: 180-250 1378

1375

1377

1373

1375

SET DI BICCHIERI COMMEMORATIVI DEL CONCORDATO


Italia, 1929 in lamiera di ferro saldata, ognuno dipinto con sfondo di tre diversi colori ed ognuno portante in serigraa i ritratti del Duce, del Pontece e del Papa; in buone condizioni con segni duso e patina depoca Stima: 100-150 1374

BERRETTO DA CAMPO PER UFFICIALE DI FANTERIA COLONIALE


Italia, II G.M. tipico berretto sahariano in spessa tela kaki, con ampia visiera frontale, soggolo in tela sorretto da bottoncini di legno e falda abbassabile allacciata sopra limperiale; allinterno, fodera e marocchino in tela grezza, completo di fregio ricamato in canottiglia, sul anco sinistro applicato grado di Maggiore; in buone condizioni con normali segni duso; non comune ed interessante Stima: 250-350 1376

BERRETTO MOD. 1934 DA TENENTE COLONNELLO DEI BERSAGLIERI


Italia, II G.M. imperiale in gabardina grigioverde posante su tamburo rivestito di gallone di grado tessuto in canottiglia dorata; visiera in cuoio verniciato nero e soggolo in pelle trattenuto da bottoncini metallici portanti a rilievo emblema del Corpo; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta grigia, sulla protezione in celluloide marca impressa del fabbricante Berretticio Milelli Parma; completo di bel fregio del 3 Rgt. accuratamente ricamato a mano in lo dorato su sfondo grigioverde; in ottime condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca Stima: 150-200

BERRETTO MOD. 1934 DA TENENTE DEL GENOVA CAVALLERIA


Italia, II G.M. di ardita forma alla tedesca ed elegante qualit sartoriale, in gabardina grigioverde con piccola visiera molto inclinata e soggolo in cuoio verniciati di nero; allinterno, marocchino in sottile pelle marrone e fodera di seta gialla trapuntata portante etichetta in celluloide della prestigiosa ditta Melchiorre Cigna di Torino; esternamente, gallone simbolo di grado tessuto in canottiglia oro su sfondo verde e fregio del 1 Rgt. Dragoni ricamato in lo metallico dorato; in ottime condizioni a parte alcune mancanze al solo sottopanno del fregio per esiti da tarmatura Stima: 120-180

BERRETTO MOD. 1934 DA CAPITANO DELLE VOLOIRE


Italia, II G.M. in gabardina di lana color grigioverde, con visiera e soggolo verniciati di nero, marocchino in sottile pelle grigia, fodera di raion grigio portante cucita etichetta della ditta Cesati di Milano; al tamburo, gallone di grado tessuto in lo metallico dorato su sfondo grigioverde; frontalmente, fregio ricamato in canottiglia del 3 Rgt. Artiglieria di Divisione Celere; in condizioni molto buone, interessante Stima: 120-180

324

Von Morenberg - Asta 35

1379

1380

1381

1379

1381

1383

BERRETTO COLONIALE MOD. 1934 DA TENENTE DI FANTERIA


Italia, II G.M. in gabardina kaki, al tamburo applicato gallone tessuto in canottiglia dorata per il grado di Tenente; completo di fregio del 157 Rgt. ricamato in canottiglia su sfondo di lana kaki; visiera e soggolo in cuoio marrone; allinterno, marocchino di sottile pelle color naturale e fodera in seta avana con imperiale traspirante a nido dapi, presente etichetta in stoffa portante marca stampata dellUnione Militare di Bengasi; in buone condizioni con segni duso e bella patina depoca; molto interessante Stima: 300-400 1380

BERRETTO ESTIVO MOD. 1934 DA SOTTOTENENTE DI FANTERIA


Italia, II G.M. in tela bianca, smontabile per le operazioni di pulitura, il tamburo guarnito di nastro tessuto in canottiglia dorata per il grado di Sottotenente; completo di fregio ricamato in canottiglia su sfondo bianco, appena ssato con pochi punti di cucitura per favorirne la rimozione in fase di lavaggio; visiera in cuoio nero, soggolo in pelle trattenuto da bottoncini metallici portanti in rilievo lemblema dellArma; allinterno, marocchino di sottile pelle grigia e fodera traspirante a nido dapi portante etichetta in seta del fabbricante; in ottime condizioni con normali segni duso e patina dovuta al tempo Stima: 130-200 1382

BERRETTO DA SOTTOTENENTE DI VASCELLO


Italia, II G.M. in panni di lana blu, il tamburo rivestito di gallone, simbolo di grado, tessuto in lo metallico dorato su sfondo nero; fregio ricamato in canottiglia dorata, lancora metallica caricata di gladio, simbolo della Specialit Armi Navali; visiera rivestita allesterno di pelle nera e di bra verde al verso; soggolo in cuoio verniciato nero; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana con marca impressa del fabbricante Coruzzolo Roma; in buone condizioni con segni duso Stima: 150-200 1384

BERRETTO DA MAGGIORE DI SANIT MOD. 1934


Italia, II G.M. in gabardina grigioverde, il tamburo rivestito di nastro tessuto in canottiglia dorata su sfondo cremisi; ampia visiera in cuoio nero e soggolo in pelle trattenuto da bottoncini in metallo dorato; marocchino in pelle naturale e fodera di seta verde con marca impressa dellUnione Militare Roma; completo di bel fregio ricamato a mano in canottiglia su sfondo grigioverde; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 170-220

BERRETTO MOD.1934 DA MAGGIORE DI ARTIGLIERIA


Italia, II G.M. in gabardina grigioverde, il tamburo rivestito di gallone tessuto in canottiglia dorata, simbolo del grado; ampia visiera in cuoio nero e soggolo in pelle trattenuto da bottoncini metallici portanti a rilievo emblema della Specialit; marocchino di pelle marrone e fodera di seta rossa con marca impressa in oro dellUnione Militare Roma; completo di fregio ricamato in canottiglia del 11 Rgt. Artiglieria da Campagna; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 150-200

BERRETTO MOD. 1934 DA CAPITANO DI FANTERIA


Italia, II G.M. in gabardina di lana grigioverde, con visiera e soggolo in cuoio verniciato nero, marocchino in sottile pelle chiara e fodera di seta gialla marcata al centro con timbro dellUnione Militare di Roma; al tamburo, gallone tessuto in lo metallico dorato su sfondo grigioverde e fregio, ricamato in canottiglia, di Fanteria Fuori Corpo; in condizioni molto buone Stima: 100-150

325

Von Morenberg - Asta 35


1389

BUSTINA DA SOTTOTENENTE DEI CACCIATORI DAFRICA


Italia, II G.M. in robusta tela kaki, portante sul frontalino fregio della fanteria indigena ricamato in canottiglia su sfondo di lana kaki pi singola stelletta laterale, simbolo di grado; allinterno fodera di tela marrone; in buone condizioni con normali segni duso; non comune Stima: 120-220
1387 1388

1390

1385

1387

BUSTINA DELLA SANIT MILITARE MOD. 1934


Italia, II G.M. bustina regolamentare da truppa in lana grigioverde, allinterno fodera di raion verde portante timbro ad olio di attagliamento e magazzinaggio; frontalmente cucito fregio ricamato in lo nero su sfondo grigioverde della Scuola di Sanit; in ottime condizioni con normali segni duso Stima: 80-120 1391

BERRETTO MOD. 1934 DA TENENTE DEL GENIO


Italia, II G.M. in gabardina di lana grigioverde, al tamburo gallone di grado tessuto in canottiglia, frontalmente fregio della Specialit accuratamente ricamato in canottiglia, visiera in cuoio verniciato nero, soggolo in pelle trattenuto da bottoncini metallici dorati; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca marcata dal fabbricante Piedimonte Roma; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 100-150 1386

BUSTINA DA COLONNELLO COMANDANTE DEL GENIO


Italia, II G.M. bustina in panno di lana grigioverde da combattimento, portante fregio antiriettente in lo nero su sfondo rosso del Genio Zappatori e grado laterale da Colonnello in Comando ricamato in canottiglia su sottopanno del medesimo colore; completa di marocchino in pelle di vitello conciata al cromo nero e di fodera in tela spigata; in ottime condizioni con normali segni duso Stima: 150-200 1388

BUSTINA MOD. 1942 DA MAGGIORE DI FANTERIA


Italia, II G.M. berretto da campo in gabardina di lana grigioverde, della tipologia con visiera frontale introdotto durante il conitto; allinterno marocchino in sottile pelle marrone e fodera di seta grigia; frontalmente cucito fregio della Fanteria ricamato in canottiglia dorata, sul anco sinistro gallone simbolo di grado; in ottimo stato di conservazione, non comune ed interessante Stima: 100-150

BERRETTO MOD. 1934 DA S. TENENTE DEL CORPO AUTOMOBILISTICO


Italia, II G.M. di elegante foggia alla tedesca, in gabardina grigioverde con visiera e soggolo in cuoio verniciati neri; allinterno marocchino in pelle marrone e fodera di seta gialla portante marca dellUnione Militare di Torino; al tamburo singolo nastro tessuto in canottiglia dorata; completo di fregio ricamato in canottiglia su sottopanno di lana verde; in ottime condizioni con lievi segni duso; di qualit non comune, interessante Stima: 100-150

BUSTINA DA COLONNELLO COMANDANTE DEI BERSAGLIERI


Italia, II G.M. berretto a busta mod. 1934 in gabardina di lana grigioverde, corredata di marocchino in sottile pelle grigia e fodera di seta color tortora; sul frontalino intero applicato fregio ricamato in canottiglia su sottopanno robbio per Comandante di Corpo, cos come il grado cucito sul anco sinistro; in ottime condizioni, interessante Stima: 100-150

326

Von Morenberg - Asta 35

1392

1393

1392

1394

CAPPELLO ALLALPINA DA UFFICIALE DELLA G.A.F.


Italia, II G.M. in feltro grigioverde, prolato al bordo della tesa ed alla calotta con nastro di seta cordonata; frontalmente applicato fregio ricamato in canottiglia dellArtiglieria Guardia alla Frontiera della Zona VIII; sul anco sinistro gallone a V tessuto in canottiglia, per il grado di Tenente; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca con marca impressa del fabbricante F.Lli Meliga Chivasso; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 160-250 1393

CAPPELLO DA SOTTOTENENTE DEGLI ALPINI


Italia, II G.M. in feltro grigioverde, guarnito al bordo ed alla calotta di nastro di seta cordonata del medesimo colore e completo del cordoncino intrecciato in lo; allinterno, marocchino di pelle marrone e fodera di seta bianca con marca impressa del fabbricante Sergio Giri Aosta; completo di fregio frontale del 1 Rgt. Fanteria Alpina ricamato in canottiglia dorata e di gallone di grado applicato sul lato sinistro; mancante di tulipa metallica porta penna; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 100-150 1395
1396

1396

CAPPELLO E GIACCA DA TENENTE DELLA REGIA GUARDIA DI FINANZA


Italia, II G.M. cappello allalpina in feltro grigioverde, bordato di seta cordonata alla tesa ed allimperiale, completo di fregio a bassa riettenza in raion nero su sfondo di lana grigioverde e di gallone doppio a V rovesciata tessuto in lo giallo; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone con marca impressa del fabbricante Piedimonte Roma e fodera di seta bianca, giacca mod. 1940 in gabardina grigioverde, completa di amme del Corpo con stellette metalliche da Ufciale e di galloni di grado di misura ridotta; allinterno, fodera di seta avana e bianca spigata per le maniche; linsieme in buone condizioni con segni duso ed uniforme patina depoca Stima: 300-450

CAPPELLO ALPINO DA CAPITANO


Italia, II G.M. in feltro grigioverde, guarnito di nastro di seta cordonata al bordo della falda ed alla calotta e completo di cordoncino intrecciato in lo; di foggia ampia ed imponente, porta sulla visiera le tipiche cuciture semilunari; completo di bel fregio ricamato a mano in canottiglia dorata del 4 Rgt. Fanteria Alpina, sul anco sinistro gallone di grado a V rovesciata tessuto in canottiglia su sfondo verde e tulipa da Ufciale in ottone dorato con croce sabauda, completa di penna di corvo; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca portante al centro marchio della regia Unione Militare; in buone condizioni con segni duso e giusta patina depoca Stima: 170-250

BERRETTO ESTIVO DA UFFICIALE DELLA REGIA MARINA


Italia, II G.M. imperiale in tela bianca, smontabile per favorirne il lavaggio; tamburo guarnito di gallone tessuto in canottiglia dorata su sfondo cremisi; visiera rivestita di pelle nera e soggolo in cuoio trattenuto da bottoncini rivestiti in seta nera; fregio ricamato in canottiglia, lancora metallica caricata di stella a cinque punti e poggiante su sfondo cremisi: per Ufciale del Servizio di Commissariato della Regia Marina; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera traspirante a nido dapi, presente etichetta in seta del fabbricante Barbalucca; in ottime condizioni con lievi segni duso; non comune ed interessante Stima: 120-200

327

Von Morenberg - Asta 35

1399

1400

1402

1397

1399

1401

CAPPELLO DA CAPITANO DELLARTIGLIERIA DA MONTAGNA


Italia, II G.M. in feltro grigioverde, prolato al bordo ed alla calotta di nastro cordonato verde e completo di cordoncino intrecciato in lo; frontalmente, fregio ricamato in canottiglia dorata dellArtiglieria Alpina, sul anco sinistro gallone a V rovesciata tessuto in canottiglia su sfondo verde; mancante di tulipa metallica con penna di corvo; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta verde; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 100-150 1398

PARTICOLARE CASCO COLONIALE DEI REALI CARABINIERI


Italia, II G.M. casco di modello regolamentare ma di qualit assai superiore alla media, parte forse di una produzione iniziale dei primi Anni Trenta o di un lotto particolare, specicamente realizzato per lArma: in sughero di spessore molto superiore alla media, rivestito di tela kaki esternamente ed allinterno della calotta, lampia falda foderata al verso di tela verde; marocchino in cuoio marrone montato su dischi di sughero; soggolo in pelle con bbie dottone a scorrimento; frontalmente applicato fregio stampato in metallo bianco da Reale Carabiniere montato su coccarda tricolore tessuta in seta; in ottimo stato di conservazione; molto interessante Stima: 200-350 1400

CASCO COLONIALE
Italia, II G.M. in sughero rivestito di tela kaki con aeratore cupolare metallico, allinterno marocchino in pelle rigenerata montato su dischi di sughero; mancante del soggolo, ne conserva i ganci di ritegno in ottone; in ottimo stato di conservazione Stima: 80-130 1402

CASCO COLONIALE DEL 3 RGT. BERSAGLIERI


Italia, II G.M. casco regolamentare in sughero, rivestito di tela kaki esternamente e verde allinterno, presenta segni di lungo ed intenso uso con perdita della fascia tergi sudore, dellaeratore destro e del sottogola, sostituito in corso duso con un tratto di cuoio intrecciato; porta fregio in lastra dottone stampata del 3 Rgt. Bersaglieri guarnito di coccarda tricolore tessuta; interessante cimelio della nostra guerra in Africa Settentrionale Stima: 130-220

CAPPELLO ALLALPINA DA UFFICIALE DELLA G.A.F.


Italia, II G.M. in feltro grigioverde, con bordo e calotta prolati di nastro in seta cordonata; frontalmente applicato fregio ricamato in canottiglia della Fanteria Guardia alla Frontiera appartenente alla Zona VII; sul anco sinistro gallone a V tessuto in canottiglia, per il grado di Sottotenente; allinterno marocchino di sottile pelle marrone, manca la fodera; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 140-200

CASCO COLONIALE DEI CARRISTI


Italia, II G.M. in sughero rivestito di tela kaki allesterno e verde internamente, corredato di marocchino in cuoio rigenerato montato su dischi di sughero e di aeratore cupolare in metallo; mancante del soggolo, conserva i ganci di ritegno in ottone; corredato di raro fregio da caso coloniale in lastra dottone stampata della Specialit Carristi; in ottime condizioni con minimi segni duso; interessante Stima: 150-250

328

Von Morenberg - Asta 35

1403

1405

1408

1403

1405

1407

CASCO COLONIALE DA GENERALE


Italia, II G.M. elegante casco di fattura privata, in sughero rivestito esternamente di tela kaki con alto pugarree, il bordo rinito con fettuccia di tela cerata marrone; allinterno, falda ricoperta di tela verde, marocchino di sottile pelle marrone ed imperiale foderato di raso rosso; completo di soggolo in cuoio, passante sopra la calotta e corredato di bbietta dottone a scorrimento; frontalmente, applicato per cucitura bel fregio da Ufciale Generale ricamato a mano in canottiglia dargento su sfondo robbio; in ottime condizioni, con segni duso e lieve patina depoca; interessante e raro cimelio della nostra guerra in Africa Settentrionale Stima: 500-700 1404

RARO CASCO COLONIALE DA GENERALE


Italia, II G.M. lussuoso casco tipo Aden, rivestito allesterno di tela kaki impunturata a nido dapi e corredata di alto pugaree; la falda interna ricoperta di tessuto verde, linterno dellimperiale guarnito di marocchino in pelle marrone e fodera di seta bianca portante al centro marchio impresso di aquila coronata e legenda Prodotto Italiano; completo di sottogola in pelle marrone con bbie metalliche; frontalmente, applicato su coccarda di seta, fregio da Ufciale Generale ricamato in canottiglia; in ottime condizioni, pur con segni duso ed inequivocabile patina depoca; affascinante cimelio della nostra guerra in terra dAfrica, degno di qualicata collezione Stima: 400-600 1406

ELMETTO MOD. 1939 DELLA G.A.F.


Italia, II G.M. elmetto mod. 1939, in origine prodotto per la Grecia ma riutilizzato in piccole quantit dal Regio Esercito per i Reparti della Guardia Alla Frontiera: la vernice color kaki della congurazione ellenica appare ricoperta dal tipico grigioverde italiano di tipo bellico, scuro ed opaco, applicata sulla supercie esterna ed internamente sino al cerchione dellimbottitura; cufa e soggolo greci sono stati sostituiti con gli equivalenti elementi del modello 1933 standard; frontalmente, fregio della Fanteria G.A.F. della Zona V dipinto a mascherina; in buone condizioni, con lievi tracce duso e segni di stivaggio; raro Stima: 250-400 1408

CASCO COLONIALE
Italia, II G.M. in sughero rivestito di tela kaki, allinterno marocchino in salpa color marrone applicata a dischi di sughero, completo di aeratori metallici e di soggolo in pelle; in perfette condizioni Stima: 100-150

ELMETTO MOD. 1933 DELLA REGIA MARINA


Italia, II G.M. dipinto color grigioverde, completo di cufa interna in pelle e di soggolo in cuoio grigioverde con bbia in ferro dotata di ardiglione; frontalmente applicato fregio a decalcomania, in buona percentuale conservato; complessivamente in ottimo stato di conservazione, pur con evidenti segni duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante Stima: 350-450

ELMO MOD.1933 DELLA REGIA GUARDIA DI FINANZA


Italia, II G.M. verniciato in grigioverde, porta frontalmente fregio del Corpo dipinto a mascherina a vernice nera, visibile al 50% circa; completo di cufa interna in pelle e di soggolo in cuoio; in buone condizioni con segni duso Stima: 100-150

329

Von Morenberg - Asta 35

1410

1411

1410

ELMETTO MOD. 1933 DELLA M.V.S.N.


Italia, II G.M. dipinto color grigioverde, completo di cufa interna in pelle e di soggolo in cuoio grigioverde con bbia in ferro dotata di ardiglione; frontalmente fregio dipinto a vernice nera; in buone condizioni con normali segni duso e patina depoca Stima: 350-450 1411

DUE ELMETTI MOD. 1933 DELLA DIFESA ANTIAEREA


Italia, II G.M. elmetto a quattro bulloni , con aeratore cupolare aggiunto, verniciato in grigioverde scuro e portante frontalmente sigla PAA (protezione anti aerea) dipinta in giallo a mascherina; allinterno cufa in pelle montata su cerchione metallico e soggolo in tela con bbia a scorrimento; in buone condizioni con normali segni duso; elmetto mod. 1933 standard, certamente parte di un lotto ceduto alla Fiat per la difesa degli stabilimenti allinizio del conitto, ridipinto allesterno in verde scuro e dotato di fregio frontale, realizzato con mascherina di circostanza o forse manualmente, portante logos FIAT in rosso su campo bianco; allinterno cufa in pelle montata su cerchione metallico e soggolo in cuoio grigioverde allacciato da bbia in ferro; complessivamente in buone condizioni, con pesanti segni duso e danni allimbottitura; lotto inusuale ed interessante Stima: 220-350 1412

1412

1409

ELMETTO MOD. 1933


Italia, II G.M. dipinto di grigioverde e completo di cufa interna di cuoio montata su cerchio dalluminio; il soggolo in tela kaki, con bbia di ferro a scorrimento; in buone condizioni con evidenti segni duso; per il tipo di sottogola probabilmente distribuito a reparti di Difesa Civile, quali U.N.P.A. o Croce Rossa Stima: 100-150

CUFFIA E GRADI PER COMBINAZIONE DI VOLO


Italia, II G.M. cufa in cuoio marrone, completa di porta auricolari con capsula ricevente in materiale fonoassorbente applicata al sinistro; allinterno, fodera in panno kaki con etichetta cucita del fabbricante Giusti di Roma; inoltre, galloni per il grado di Tenente tessuti in canottiglia ed applicati a losanghe di tela kaki dotate di bottoni automatici al verso: da ssarsi alle maniche della tuta di volo; linsieme in ottime condizioni con minimi segni duso; interessante Stima: 150-250

330

Von Morenberg - Asta 35

1413

1413

CUFFIA DA VOLO DELLA REGIA AERONAUTICA


Italia, II G.M. in cuoio marrone, corredata di porta auricolari chiusi da bottoni automatici, uno dei due mantiene loriginale sostegno metallico dellapparato di ricezione; allinterno, fodera di lana kaki con etichetta cucita del fabbricante G. Giusti Roma; in ottime condizioni con minimi segni duso ed onesta patina depoca; interessante Stima: 100-150 1414

UNIFORME ESTIVA BIANCA


DA SILURISTA

Italia, II G.M. berretto da marinaio in lana bleu con copertina estiva staccabile in tela bianca, il nastro in seta portante dicitura Siluranti; giubba in tela bianca con solino e paramani di cotone azzurro e bianco, completa di cordone, sulla maniche fregi della Specialit ricamati in lana rossa; calzoni dritti in tela bianca con bottoni di bachelite; inoltre, tascapane in tela; in ottime condizioni, tutte le componenti contrassegnate da stessa matricola impressa ad inchiostro Stima: 500-700

1414

1415

1415

UNIFORME DA SERA MOD. 1934 PER UFFICIALE DEI BERSAGLIERI


Italia, II G.M. giacca in doppio petto in panno nero chiusa da duplice la di bottoni metallici dorati portanti a rilievo lemblema del Corpo; gli alti paramani a punta sono di color cremisi, come le lunghe amme cucite al bavero rivestito di velluto nero, allinterno fodera in seta nera e spigata per le maniche; le controspalline mobili sono in panno, prolate di cremisi e portano cuciti lemblema dei Bersaglieri e le stelle simbolo di grado ricamati in canottiglia dorata; i pantaloni, nel medesimo tessuto, sono dritti con sottopiede e doppie bande laterali di lana cremisi; in condizioni molto buone, elegante uniforme di grande qualit sartoriale Stima: 300-400

331

Von Morenberg - Asta 35

1416

1417

1416

1417

COMPLETO MOD. 1934 DA SOTTOTENENTE DELLA VOLOIRE


Italia, II G.M. uniforme in gabardina di lana grigioverde, prolata in giallo arancio e completa dei bottoni in metallo dorato; controspalline mobili prolate, recanti al centro fregi ricamati in canottiglia dellArtiglieria a Cavallo; allinterno, fodera di seta verde e bianca spigata per le maniche con etichetta della Sartoria Morigi e Bonciani di Firenze; calzoni a sbuffo, stretti da lacci alle caviglie e corredati di bande laterali di panno nero prolate in giallo arancio; berretto di gabardina grigioverde con visiera in cuoio verniciato nero e soggolo in pelle a scorrimento, completo di fregio ricamato in canottiglia del 2 Reggimento, allinterno marocchino in pelle marrone e fodera di seta bianca con marca del fabbricante Morigi e Bonciani di Firenze; cappotto in panno di lana grigioverde, modello da Ufciale di Arma a Cavallo, con lungo spacco posteriore centrale chiuso da bottoncini metallici, completo di bottoni in metallo dorato: allinterno fodera di seta verde con etichetta della citata Ditta; alti stivali da cavallo in cuoio nero, completi di speroni; linsieme in buone condizioni; con segni duso ed onesta patina del tempo; interessante insieme, raro cos completo ed omogeneo Stima: 500-700

RARA GIACCA SAHARIANA PER PARACADUTISTI


Italia, II G.M. tagliata sul modello 1941 da Paracadutisti ma con maniche corte, a tutta evidenza nata in tale congurazione che non appare frutto di modica o adattamento campale; in robusta tela kaki sfoderata, a quattro tasche applicate e corredata di cinturino con bbia metallica a scorrimento; internamente, presente timbro ad olio di attagliamento con data Mag. 1941/anno XX e marchio di fabbrica Cotonicio Felice Fossati Monza; si notano al collo nitide impronte di amme a due punte successivamente rimosse e sostituite da mostrine rettangolari: si potrebbe ipotizzare loriginaria assegnazione al Battaglione X Arditi (amme azzurre a due punte), parte dei cui elementi conuirono in seguito nel Battaglione dAssalto Tunisia (mostrine tricolori rettangolari); in ottime condizioni con minimi segni duso; molto interessante e meritevole di attento studio Stima: 1.000-1.500

332

Von Morenberg - Asta 35


1418

RARO COMPLETO DA VOLO DELLA REGIA AERONAUTICA


Italia, II G.M. tuta Marus in pesante gabardina di lana kaki, la giacca con polsini in maglia, collo di nta pelliccia e fodera staccabile in panno di lana; dotata di tasche oblique a scomparsa, tagliate sul petto e di cerniera lampo per la chiusura; ampi pantaloni, stretti ai anchi ed alle caviglie da cerniere lampo, dotati di grandi tasconi a toppa applicati alle cosce e di fodera staccabile in panno; guanti da volo in pelle marrone, guarniti di pelliccia dagnello; cufa in pelle marrone con fodera di panno kaki portante etichetta cucita della ditta G. Giusti di Roma; assieme ai guanti conservata in sacca di tela marrone; rarissimi stivaletti da volo in pelle marrone, chiusi da cerniere lampo e foderati in lapin, dotati di sottile suola in cuoio priva di tacco per mantenere alta sensibilit sulla pedaliera; linsieme in ottime condizioni, con minimi segni duso e bella ed uniforme patina depoca; molto interessante ed adeguato ad importante collezione Stima: 2.000-2.500 1419

GUARNITURE PER GRANDE UNIFORME DI UFFICIALE DELLAERONAUTICA


Italia, II G.M. cinturone da parata in cuoio bianco rivestito di nastro di seta intessuto di canottiglia dorata, completo di bbia e particolari metallici in ottone dorato; pendagli da spada in nastro tessuto azzurro e oro con particolari in metallo dorato, la catenella di sospensione portante a bassorilievo emblemi aeronautici e motto Aquile dItalia potenza di Roma; cordelline da Grande Uniforme; dragona da grande uniforme per spada; sciarpa azzurra in seta cordonata, due coppie di speroni con attacchi in cuoio; linsieme in ottime condizioni Stima: 150-250 1420 1421

1418

PANTALONI DELLA M.V.S.N. MOD. 1940


Italia, II G.M. in panno speciale per Sottufciali, lanoso allinterno e rasato esternamente, di foggia ampia e stretti da lacci alle caviglie; allinterno parziale fodera di tela spigata grigia, portante timbro ad olio di magazzinaggio della Milizia; in ottime condizioni Stima: 100-150 1422

UNIFORME DA COLONNELLO COMANDANTE MOD. 1940 SAHARIANA DA UFFICIALE DEI CARABINIERI


Italia, II G.M. giacca coloniale in leggera stoffa kaki, del modello sahariano comunemente impiegato in Africa Orientale e Settentrionale; a quattro tasche, con bottoni di bachelite e parziale fodera di tela avana; completa di controspalline di lana nera prolate in rosso con stellette metalliche, per il grado di Capitano; al bavero applicati alamari ricamati in lo bianco su fondo rosso; sopra il taschino sinistro nastrini per numerose decorazioni; in ottime condizioni con normali segni duso Stima: 300-400 Italia, II G.M. giacca mod. 1940 in gabardina di lana grigioverde, recante ai baveri mostrine del Reggimenti di Fanteria 63 e 64 Divisione Cagliari; sopra i paramani applicati galloni da Colonnello in Comando di misura ridotta, in canottiglia dorata su sfondo rosso; al petto sinistro nastrini di numerose decorazioni e medaglie per Campagne militari, nonch distintivo di avanzamento per Merito di Guerra ricamato in canottiglia dargento; allinterno fodera di seta avana e spigata per le maniche; assieme, bustina per tenuta di marcia in gabardina di lana grigioverde, completa di fregio da Fanteria e grado laterale da Colonnello Comandante; allinterno marocchino di sottile pelle marrone con etichetta cucita della Ditta Industria italiana berretti Treviso; inne, cinturone da Ufciale in cuoio marrone con spallaccio e fondina per piccola pistola automatica di acquisto privato; linsieme in buone condizioni con segni duso Stima: 250-350

333

Von Morenberg - Asta 35

1423

1424

1423

UNIFORME MOD. 1934 DA GENERALE DI DIVISIONE


Italia, II G.M. giacca in gabardina di lana color grigioverde con proli rossi alle maniche ed al colletto di velluto nero; i bottoni, dello speciale modello per Ufciali Generali, sono in metallo argentato portanti fregio a rilievo; sopra i paramani sono cuciti elaborati galloni di grado ricamati in lo di canottiglia dargento; ai baveri del colletto applicate stellette metalliche dorate; le spalline removibili, prolate di robbio, portano cucite al centro, su gallone dargento a tessitura meccanica, aquile sabaude ricamate in canottiglia argentea su fondo rosso; allinterno fodera di seta grigia e spigata per le maniche; sopra il taschino sinistro triplice la di nastrini per numerose decorazioni al Valore e Campagne di Guerra; calzoni a sbuffo nel medesimo tessuto, chiusi da lacci alle caviglie, parzialmente foderati in tela grigia, completi di bottoni in bachelite e portanti regolamentari bande in lana nera con prolatura centrale di canottiglia dargento; luniforme corredata delle rare cordelline da Generale in lo dargento con puntali metallici dorati portanti monogramma VE e di sciarpa azzurra in seta cordonata; in condizioni molto buone con minimi segni duso e lieve patina depoca, decisamente non comune ed assai interessante Stima: 650-800 1424

1425

1425

UNIFORME MOD. 1934 DA SERGENTE DEI BERSAGLIERI


Italia, II G.M. giacca in panno di lana grigioverde, di elegante fattura sartoriale, con paramani a punta, cacciatora posteriore, spalline semisse con controspalline mobili sovrammesse e sostituibili per modicare la tenuta da Servizio e Libera Uscita a Grande Uniforme, bottoni in metallo dorato, di forma cupolare portanti a rilievo emblema del corpo, colletto rivestito di panno nero portante lunghe amme cremisi a due punte e stellette metalliche; i paramani sono guarniti da galloni di grado tessuti in canottiglia; allinterno fodera di seta grigia e spigata per le maniche; completa di cordelline regolamentari in lana verde; calzoni alla zuava in panno di lana grigioverde, stretti da lacci alle caviglie, portanti bande laterali in lana nera con prolatura centrale cremisi; in ottime condizioni, non comune ed interessante Stima: 350-500

RARA GIACCA DA PARACADUTISTI MOD. 1941


Italia, II G.M. tipica giacca senza collo adottata per le nostre Truppe Aviotrasportate nel 1941 ed in seguito diffusamente riprodotta ed impiegata dalle forze armate della R.S.I.; in panno di lana grigio verde, quattro tasche applicate, chiusa da bottoni di frutto, allinterno foderata in raion nero e grigio per le maniche; sullomero sinistro cucito bel brevetto da Paracadutista Militare per Ufciali ricamato in canottiglia dorata su sfondo azzurro; al collo si notano minute tracce delloriginaria presenza di mostrine rettangolari con stellette, presumibilmente quelle delle Divisioni Folgore o Nembo; ai paramani sono parimenti visibili tracce di galloni di grado di forma ridotta per Ufciali; presenta evidenti segni duso e trascurabili esiti da tarmatura ma complessivamente in condizioni assai buone; molto interessante Stima: 500-800

334

Von Morenberg - Asta 35

1426

1426

DIVISA INVERNALE DA SOTTOCAPO DELLA REGIA MARINA


Italia, II G.M. giubba in lana bleu completa di solino staccabile in cotone azzurro e bianco, sulle maniche galloni cuciti in canottiglia dorata; calzoni dritti con bottoni in bachelite; giaccone in lana bleu a doppio petto, con bottoni in bachelite; assieme, foto di marinaio e rara borsa porta documenti in cuoio nero e tela cerata, con tracolla e bottoni metalli portanti a rilievo scritta R. Marina; in buone condizioni Stima: 600-700 1427

COMPLETO MOD 1934 DA S.TENENTE DEL GENIO MILITARE ALPINO


Italia, II G.M. giacca in gabardina di lana color grigio verde con proli amaranto ai paramani ed al colletto di velluto nero, questultimo caricato di amme verdi a due punte per Truppe Alpine; i bottoni di metallo dorato con emblema a rilievo del Genio Militare; spalline removibili prolate di amaranto e portanti al centro fregi in canottiglia data dal Genio Militare Alpino; alle maniche applicati galloni di grado, sullomero sinistro raro scudetto divisionale ricamato in canottiglia su sottopanno verde della 2 Divisione Alpina Tridentina; pantaloni a sbuffo, stretti da lacci alle caviglie e corredati di bande laterali in lana nera con prolatura centrale in amaranto; berretto in gabardina di lana grigioverde con visiera e soggolo verniciati di nero, marocchino di sottile pelle grigia e fodera di seta bianca portante marchio dellUnione Militare Milano; esternamente, gallone di grado e fregio ricamato in canottiglia dorata del 4 Rgt. Genio Alpino; cappello alpino in feltro grigioverde con fascia, bordo e cordone in tessuto verde, fregio ricamato in canottiglia del 4 Rgt. Genio Alpino e gallone di grado laterale; allinterno, marocchino in pelle marrone con marca impressa dellunione militare (fodera mancante); corredato di nappina in metallo dorato; completano linsieme sciarpa azzurra in seta cordonata e cinturone con spallaccio in cuoio marrone; una curiosit: luniforme accompagnata da bella foto di studio originale mostrante loriginale proprietario con indosso la divisa descritta; in ottimo stato di conservazione Stima: 400-600
1427

1428

GIACCA MOD. 1934 PER UFFICIALE MEDICO DEGLI ALPINI


Italia, II G.M. giacca in cordellino di lana grigioverde con colletto di velluto cremisi caricato di amme verdi a due punte e controspalline mobili prolate cremisi, portanti fregi da Medico ricamati in canottiglia dorata; i bottoni dorati sono anchessi contrassegnati dallemblema della Specialit, i galloni da Tenente sono sottopannati di robbio; allinterno fodera di seta verde e spigata nelle maniche, completa di etichetta cucita della sartoria militare O. Milani di Pavia; in ottime condizioni Stima: 100-200

335

Von Morenberg - Asta 35


1430

BERRETTO MOD. 1934 DA S. TENENTE DEL SOVRANO MILITARE ORDINE DI MALTA


Italia, II G.M. in gabardina di lana grigioverde con visiera e soggolo in cuoio nero, questultimo trattenuto da bottoni in metallo dorato portanti a rilievo la croce dellOrdine; marocchino in sottile pelle marrone e fodera di seta bianca portante marca del produttore Piedimonte Roma; allesterno, gallone di grado tessuto in lo dorato applicato al tamburo e fregio frontale ricamato in canottiglia, rafgurante Croce di Malta in campo rosso coronata e circondata da serto di alloro; in ottime condizioni, molto raro ed interessante Durante la Seconda Guerra Mondiale lOrdine di Malta gest, autonomamente dalla Croce Rossa e dalla Sanit Militare, tre Treni Ospedale e ben diciannove Ospedali Militari Stima: 150-200 1431

LOTTO DI DUE CASCHI COLONIALI


Italia, II G.M. casco coloniale dordinanza, in sughero rivestito di tela kaki, completo di aeratori metallici (destro mancante) e di marocchino interno montato su dischi di sughero, privo di soggolo, in buone condizioni; assieme, casco tropicale del tipo comunemente usato dagli Ufciali, rivestito di tela kaki e verde sotto le falde, allinterno marocchino di pelle marrone, fodera in tessuto isolante e marca del fabbricante indiano; mancante di soggolo, altrimenti in ottime condizioni Stima: 120-180 1432

1429

1429

COMPLETO MOD. 1934 DA CAPITANO DELLA G.A.F.


Italia, II G.M. giacca in gabardina di lana grigioverde, prolata in rosso ai paramani ed al colletto di panno verde, per reparti di Fanteria Guardia alla Frontiera; le spalline removibili, portanti al centro piccoli fregi ricamati in canottiglia, sono anchesse prolate color rosso; i bottoni in metallo dorato presentano a rilievo emblema della Fanteria; allinterno fodera in seta grigia e spigata per le maniche; sullomero sinistro applicato fregio di brevetto da Ardito per Ufciali, nemente ricamato in canottiglia dorata su sottopanno di lana grigioverde; calzoni del medesimo tessuto, alla cavallerizza, stretti da lacci alle caviglie e corredati di bande laterali di lana nera con prolatura centrale color rosso; berretto mod. 1934 in gabardina di lana grigioverde con visiera e soggolo in cuoio verniciato nero, marocchino in sottile pelle marrone e fodera in seta trapuntata portante marca dellUnione Militare Roma; al tamburo rivestito di panno verde applicato gallone di grado tessuto in canottiglia dorata; frontalmente cucito fregio del XV Raggruppamento Fanteria Guardia alla Frontiera ricamato in canottiglia dorata; linsieme in ottime condizioni, non comune ed interessante Stima: 400-600

LOTTO DI TRE BUSTINE DA UFFICIALE


Italia, II G.M. tre berretti a busta in gabardina di lana color grigioverde, completi di marocchino in pelle e fodera in seta e corredati di fregi in canottiglia ed emblemi di grado; rispettivamente per S. Tenente degli Autieri, Maggiore dellArtiglieria da Campagna, Maggiore del Genio; in condizioni molto buone con normali segni duso; lotto interessante Stima: 150-250 1433

LOTTO DI UNIFORMI DI UFFICIALE DEL CORPO AUTOMOBILISTICO


Italia, II G.M. completo mod. 1934 in gabardina grigioverde per Tenente Colonnello degli Autieri, con giacca e calzoni a sbuffo prolati di azzurro, colletto di panno azzurro con amme nere, controspalline mobili portanti al centro fregio ricamato del Corpo; mancante dei bottoni, altrimenti in buone condizioni; giacca mod. 1940 da Colonnello Comandante degli Autieri, i simboli di grado con stellette sottopannate di rosso spostati sulle controspalline, indice di impiego da parte di Ufciale transitato al Regno del Sud; assieme, pantaloni lunghi dritti, privi di bande laterali, per tenuta da libera uscita; in buone condizioni Stima: 250-350

336

Von Morenberg - Asta 35


1434

COMPLETO MOD. 1934 PER TEN. DI ART. DA CAMPAGNA


Italia, II G.M. Giacca in gabardina di lana color grigio verde con proli giallo arancio ai paramani ed al colletto di velluto nero; i bottoni dorati portano a rilievo emblema della Specialit; le spalline removibili, prolate di giallo arancio, sono completate da fregi ricamati in canottiglia; allinterno fodera di color verde e spigata per le maniche; i calzoni, del medesimo tessuto, sono a sbuffo, stretti da lacci alle caviglie e corredati da bande in lana nera con prolatura centrale giallo arancio; berretto in gabardina di lana grigioverde con visiera e soggolo in cuoio verniciati di nero; allinterno, marocchino in sottile pelle marrone e fodera di seta azzurra; al tamburo gallone di grado tessuto in canottiglia su sfondo grigioverde e fregio frontale ricamato in lo metallico dorato del 55 Rgt. Art. da Campagna; linsieme in condizioni complessivamente molto buone con normali segni duso Stima: 230-300 1435

1435

1436

1436

COMPLETO SAHARIANO
Italia, II G.M. uniforme coloniale da truppa, come impiegata sul Fronte dellAfrica Settentrionale; realizzata in robusta tela kaki sfoderata, consta di giacca a quattro tasche con tipici pipistrelli su petto e schiena, ampi calzoni, berretto da campo con visiera; linsieme, in patina assolutamente uniforme, presenta evidenti segni di lungo ed intensissimo uso, con riparazioni, adattamenti campali e tipico sbiadimento dovuto al sole; logora ma affascinante uniforme che ha conosciuto la battaglia, molto interessante ed adeguata a collezionista sensibile e maturo Stima: 300-500 1437

GIUBBA ESTIVA DA GENERALE


Italia, II G.M. in ne tela bianca, sfoderata e corredata di tasche basse a scomparsa e nti taschini pettorali prolati con nastro di seta; completa di bottoni smontabili per Ufciali Generali, in metallo argentato con trofeo darmi in rilievo; controspalline mobili per Generale di Brigata, sottopannate di robbio e caricate al centro di aquile sabaude coronata nemente ricamate in canottiglia dargento su sfondo robbio; sopra il taschino sinistro applicato tramite bottoni automatici piccolo pannello di stoffa bianca portante i nastrini di impressionante medagliere che comprende ben sei decorazioni al Valore Militare; stellette al bavero mancanti; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 350-400

GIACCA E BERRETTO DA UFFICIALE DELLA REGIA MARINA


Italia, II G.M. giacca da servizio per Ufciale della Regia Marina, in panno di lana blu chiusa da bottoni in metallo dorato portante stemma a rilievo, accompagnata dal suo gilet di panno con bottoncini metallici; sul petto della tunica applicato piccolo distintivo a spilla dei sommergibilisti; assieme, berretto estivo in tela bianca, con fregio ricamato in canottiglia, soggolo in pelle tenuto da bottoncini metallici; linsieme in buone condizioni con segni duso Stima: 300-400

337

Von Morenberg - Asta 35


1439

GIACCA MOD. 1941 DA UFFICIALE DEI PARACADUTISTI DELLA REGIA MARINA


Italia, II G.M. giacca senza collo mod. 1941, in panno di lana blu scuro, con tipici pipistrelli su schiena e petto. quattro tasche applicate, in origine dotata di cinturino alla vita (mancante); priva dei bottoni, della mostreggiatura, delle controspalline mobili (permangono i ponti ed i fori di ssaggio); allinterno, fodera di seta nera e spigata per le maniche, presente etichetta cucita della sartoria Maxima di Napoli; si ipotizza limpiego da parte di Ufciale del Nucleo Paracadutisti del Btg. S. Marco, da vericarsi; in buone condizioni salvo quanto esposto; molto interessante e meritevole di attento studio Stima: 200-300 1440

1438

COMPLETO MOD. 1940 DA SOTTOTENENTE DELLA VOLOIRE


Italia, II G.M. giacca mod. 1940 in gabardina grigioverde, inusualmente prolata di giallo arancio ai paramani, completa di mostrine da Artiglieria e di galloni di grado tessuti in canottiglia; allinterno fodera di seta verde e bianca spigata per le maniche; calzoni da cavallo, stretti da lacci alle caviglie, con rinforzi allinterno delle cosce e bande laterali di panno nero prolate in giallo arancio; bustina di gabardina grigioverde, portante fregio ricamato in canottiglia del 2 Rgt. Artiglieria a Cavallo; allinterno, marocchino di tela cerata marrone e fodera di seta verde; stivali in cuoio nero con allacciatura sulla tomaia, completi di speroni; linsieme in buone condizioni con normali segni duso Stima: 250-400

1439

1440

1438

LOTTO UNIFORMOLOGICO MOD. 1940 DA CAPITANO DEL R.E.


Italia, II G.M. uniforme da combattimento in speciale panno grigioverde scuro per Ufciali e Sottufciali, lanoso al rovescio e raso sulle supercie esterna; sui paramani della giacca applicati gradi da Capitano di misura ridotta e tessuti in lo giallo a bassa riettenza; al bavero, mostrine rosse e blu per Divisione Costiera complete di stellette; allinterno, fodera di raion verde e seta spigata per le maniche; i calzoni alla cavallerizza, stretti da lacci alle caviglie, sono privi di bande laterali, conformemente al regolamento del 1940; assieme, giacca da servizio in gabardina grigioverde, portante le medesime mostrine e gradi in nastro di canottiglia cuciti sopra i paramani; allinterno, fodera di raso verde; linsieme in eccellenti condizioni; non comune ed interessante Stima: 250-350

338

Von Morenberg - Asta 35


1441

COMPLETO MOD 1934 DA CAPITANO DI ARTIGLIERIA


Italia, II G.M. giacca in gabardina di lana color grigio verde con proli giallo arancio ai paramani ed al colletto di velluto nero; bottoni in metallo dorato con emblema a rilievo della Specialit, spalline removibili prolate in giallo arancio e portanti al centro fregio dellArtiglieria da Campagna in canottiglia dorata, alle maniche applicati galloni di grado in canottiglia dorata; allinterno fodera in seta avana e spigata per le maniche ed etichetta della sartoria A. Rossi Milano; pantaloni a sbuffo stretti da lacci alle caviglie e corredati di regolamentari bande laterali in lana nera con prolatura centrale color giallo arancio; completano linsieme cordelline da Aiutante di Campo in cordone intrecciato di canottiglia dorata screziata dazzurro terminante con due puntali metallici dorati e sciarpa in seta azzurra cordonata; berretto in gabardina di lana color grigioverde, di ardita forma alla tedesca, con piccola visiera e soggolo verniciati di nero; allinterno, marocchino di sottile pelle grigia e fodera di seta azzurra; esternamente, gallone simbolo di grado tessuto in canottiglia dorata su sfondo verde e fregio ricamato da Artiglieria da Campagna Fuori Corpo;linsieme in eccellenti condizioni, raro cos completo e in ordine Stima: 300-450 1442
1442

1441

GIACCA SAHARIANA DELLA M.V.S.N.


Italia, II G.M. sahariana da truppa regolamentare, in robusta tela kaki con tasche applicate, le superiori chiuse dal tipico pipistrello presente pure sulla parte alta della schiena; completa di cinturino con bbia metallica a scorrimento e di bottoni in bachelite; allinterno della giacca presente e ben leggibile grande timbro ad olio di magazzinaggio M.V.S.N./BTG. CC.NN. 1937-15; in perfette condizioni, probabile fondo di deposito mai impiegato; molto interessante Stima: 150-250 1443

1443

GIACCONE DA LANCIO E GINOCCHIERE PER PARACADUTISTA


Italia, II G.M. tipico tre quarti in robusta tela, mimetizzata sul lato esterno nei colori del verde, del giallo e dellocra; completo di tasche basse applicate, coperte da patte, e dei bottoni in alluminio verniciato; stretto alla vita da cinturino in tela, scorrente entro asola interna; in buone condizioni con segni duso; assieme, ginocchiere in tela imbottita con doppi cinturini di gallone elasticizzato e bbie in ferro Stima: 500-600

339

Von Morenberg - Asta 35

1444

1445

1444

1445

GIACCA MOD. 1940 E BUSTINA PER GENERALE DI BRIGATA


Italia, II G.M. in gabardina di lana color grigioverde, al bavero stellette in metallo dorato nite a zigrino, ai paramani galloni cuciti di modello bellico, di misura ridotta ed in lo bianco a bassa visibilit; allinterno fodera in seta grigia e spigata alle maniche; presente etichetta della sartoria Oreste Principato di Roma; in ottime condizioni, a parte piccolo esito da tarmatura sul taschino sinistro; assieme, berretto a busta mod. 1934 in gabardina di lana grigioverde, completo di marocchino in sottile pelle marrone e fodera di seta grigia; completo di fregio ricamato in canottiglia dargento su fondo robbio e di greca laterale in canottiglia dargento applicata a sottopanno robbio, portante al centro stelletta ricamata in lo dorato su rosso; in ottime condizioni; lotto interessante Stima: 350-500

RARA UNIFORME COLONIALE DA CAPPELLANO CC.NN.


Italia, II G.M. particolare uniforme da Ufciale della M.V.S.N. tipo 1935 per impiego coloniale, in cordellino di lana color kaki: la giacca a collo aperto con quattro tasche, le inferiori a sofetto prive di cannoni, tipico della Milizia, e cinturino con bbie metalliche a scorrimento, corredata di bottoni dorati con aquila e Fascio Littorio a rilievo, amme nere a due punte con fascetti da Ufciale, gradi alle manopole correttamente sottopannati in robbio da Cappellano Capo, equivalente al grado di Centurione, spalline coloniali semovibili in lana nera prolata in robbio con il fregio specico per Ministro del Culto in canottiglia dorata, sul petto sinistro tre le di nastrini per numerose decorazioni, fra le quali un prestigioso Argento al Valor Militare, allinterno fodera in seta grigia per il busto e spigata entro le maniche, con etichetta cucita dellUnione Militare; calzoni a sbuffo privi di bande, completi dei bottoni in bachelite marrone marcati Unione Militare; berretto a busta nel medesimo tessuto con marocchino di sottile pelle nera e fodera di seta color tortora, portante frontalmente splendido fregio da Cappellano di grande misura, teoricamente per berretto rigido, nemente ricamato a mano in canottiglia dorata su sottopanno robbio; lemblema della pi rara tipologia per Cappellani della M.V.S.N., composto dal classico serto di foglie dalloro ma privo di Fascio e con corona al posto della stella, cara alliconograa risorgimentale di matrice mazziniana e garibaldina, raramente impiegato da sacerdoti particolarmente rigorosi, i quali sgradivano di associare il simbolo di Cristo ad emblemi politici; luniforme completata da alti stivali da cavallo in cuoio marrone, completi dei tenditori interni per preservarne la forma; insieme assolutamente coerente ed in eccellente stato di conservazione, indubbiamente molto raro e degno di qualicata collezione Stima: 1.400-2.000

340

Von Morenberg - Asta 35


1446

COMPLETO MOD. 1940 DA SOTTOTENENTE DELLARTIGLIERIA ALPINA


Italia, II G.M. in panno di lana grigioverde da combattimento: la giacca, foderata in seta bruna e bianca spigata per le maniche, porta al bavero mostrine composite con pipe da Artiglieria sovrammesse a amme verdi delle Truppe Alpine, sui paramani applicati galloni di grado di misura ridotta, tessuti in lo giallo antiriettente; sul taschino sinistro appuntato distintivo donore per reduci dellARMIR in metallo di guerra, al di sopra nastrino per Croce al Merito di Guerra di misura ridotta, regolamentare sulluniforme da Campagna; calzoni a sbuffo, stretti da lacci alle caviglie; cravatta in maglia di lana grigioverde; berretto a busta da Ufciale, con frontalino diviso e falda allacciata sopra limperiale; completo di fregio a bassa riettenza ricamato in raion nero del 3 Rgt. Artiglieria da Montagna e stelletta laterale in lo giallo; allinterno marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana; tale tipo di copricapo, pure occasionalmente impiegato dai soli Ufciali, non frequente per le Truppe Alpine, che non lo amavano e lo graticarono sin dal suo apparire col non entusiasmante nomignolo di stupida; cinturone con spallaccio in cuoio marrone, tipo Sam Brown; robusti stivali da Campagna in cuoio nero, allacciati sulla tomaia, con ampi gambali chiusi da cerniera lampo posteriore e suole e tacchi coperti da tta chiodatura; linsieme in buone condizioni, con evidenti segni duso ed uniforme, inequivocabile patina depoca; bella ed interessante uniforme, davvero difcile a trovarsi cos completa e in ordine Stima: 600-800
1446

1447

COMPLETO MOD. 1934 DA TENENTE DI ARTIGLIERIA


Italia, II G.M. uniforme in gabardina di lana grigioverde prolata color giallo arancio, distintivo della Specialit; la giacca, con collo rivestito di velluto nero caricato da stellette metalliche da Ufciale, porta controspalline mobili e bottoni metallici dorati; i calzoni alla cavallerizza sono guarniti di larghe bande laterali in panno nero prolato arancio; il berretto, di classica forma allitaliana con ampio imperiale ed ampia visiera in cuoio verniciato nero, porta fregio ricamato in canottiglia dorata del 3 Rgt. Artiglieria Pesante; al centro della fodera di seta bianca presente marca a ricamo meccanico dellUnione Militare Roma; linsieme in buone condizioni con normali segni duso Stima: 220-350 1448

COMPLETO MOD. 1934 DA PRIMO CAPITANO DI ARTIGLIERIA


Italia, II G.M. giacca in gabardina di lana color grigioverde con prolature gialle ai paramani ed al colletto rivestito di velluto nero, bottoni metallici portanti a rilievo emblema della Specialit, sopra il taschino sinistro applicati nastrini per decorazioni e distintivo di promozione per merito di guerra ricamato in canottiglia, sulle maniche cuciti galloni di grado per Primo Capitano, spalline removibili prolate in giallo e portanti al centro fregio dellArtiglieria da Campagna ricamato in canottiglia, allinterno fodera in seta grigia e spigata per le maniche; calzoni a sbuffo nello stesso tessuto, stretti da lacci alle caviglie e corredati di bande in lana nera con prolatura centrale color giallo; berretto a busta in gabardina con marocchino in sottile pelle marrone, fodera in tela grigia, fregio del 4 Rgt. Art. da Campagna e grado laterale; linsieme in condizioni molto buone Stima: 200-300

1448

341

Von Morenberg - Asta 35


1450

UNIFORME MOD. 1934 PER TEN. COL. DI FANTERIA


Italia, II G.M. giacca in gabardina di lana color grigio verde con proli rossi a paramani ed al colletto di velluto nero, portante le mostrine cremisi del 7 ed 8 Rgt. Fanteria Bgt. Cuneo; i bottoni, in metallo dorato, portano a rilievo emblema dellArma; le spalline removibili sono prolate in rosso e sottile nastro di canottiglia dorata per Ufciali Superiori, portano al centro fregi cuciti della Fanteria ricamati in canottiglia dorata; sopra il taschino sinistro tre le di nastrini per decorazioni e campagne effettuate; alle maniche applicati galloni simbolo del grado, sullomero destro distintivo ricamato in canottiglia per ferita di guerra; allinterno fodera in seta verde e spigata per le maniche; i calzoni, del medesimo tessuto, sono a sbuffo, stretti da lacci alle caviglie, completi delle regolamentari bande in lana nera con prolatura centrale di color rosso; completa linsieme sciarpa azzurra in seta pesante cordonata; in ottime condizioni Stima: 200-300 1451

UNIFORME MOD. 1934 DA UFFICIALE DEL SAVOIA CAVALLERIA


Italia, II G.M. giacca in cordellino di lana grigioverde, prolata in nero ai paramani, il colletto di velluto nero caricato degli alamari azzurri e oro degli appartenenti al Servizio di Stato Maggiore; i bottoni metallici dorati portano a rilievo lemblema del Corpo; le controspalline mobili, prolate di nero e gallone in canottiglia per Ufciale Superiore, portano al centro fregio del 3 Rgt. Dragoni ricamato in canottiglia; sopra i paramani applicati galloni da Maggiore, sullomero sinistro cucito raro scudetto da Ufciale, ricamato in canottiglia su sfondo azzurro, della I Divisione Celere Eugenio di Savoia; allinterno, fodera di seta grigia e spigata per le maniche; calzoni dello stesso tessuto, alla cavallerizza stretti da lacci alle caviglie, guarniti da doppie bande laterali in panno nero con prolatura centrale nera; in condizioni nel complesso molto buone, a parte pochi, piccoli esiti da tarmature Stima: 350-450 1452

1451

1449

UNIFORME MOD. 1934 DA TENENTE DEI DRAGONI


Italia, II G.M. giacca in gabardina di lana grigioverde, il colletto ed i proli in panno amaranto, colore distintivo del prestigioso 1 Reggimento Nizza; controspalline mobili portanti al centro emblema del Corpo ricamato in canottiglia dorata, bottoni in metallo dorato caricati del medesimo distintivo; allinterno, fodera di seta verde con etichetta cucita della sartoria Barberini di Torino; calzoni da cavallo nella stessa stoffa, dotati di rinforzi di pelle nella parte interna delle gambe e di larghe bande laterali in panno nero prolate al centro di amaranto; in buone condizioni con normali segni duso; non comune ed interessante Stima: 250-300

UNIFORME MOD. 1934 PER TEN. DI FANTERIA


Italia, II G.M. giacca in gabardina di lana color grigio verde con prolature rosse ai paramani ed al colletto di velluto nero; bottoni metallici portano a rilievo emblema dellArma; le spalline removibili, prolate di rosso, sono completate dai regolamentari fregi della Fanteria in canottiglia dorata cuciti al centro; alle maniche gradi da Ten in nastro di canottiglia dorata su sottopanno verde, sullomero sinistro applicato scudetto metallico divisionale della 30 Divisione Sabauda; i pantaloni a sbuffo sono corredati di bande in lana nera con prolo rosso; complessivamente in condizioni molto buone a parte trascurabili esiti da tarmature Stima: 170-220

342

Von Morenberg - Asta 35

1453

1453

1454

UNIFORME MOD. 1940 DA CAPITANO DEL SERVIZIO CHIMICO


Italia, II G.M. completo da Ufciale dei chimici in panno di lana grigioverde, per servizio di campagna e combattimento: la giacca porta ai baveri lo speciale emblema del Corpo ricamato in canottiglia e lo bianco e rosso su sottopanno nero; alle manopole galloni di misura ridotta in raion giallo sottopannato di grigioverde, i bottoni alle quattro tasche esterne ed alla chiusura sono lisci in bachelite; allinterno fodera di raion grigio; calzoni alla cavallerizza stretti alle caviglie da lacci, realizzati nel medesimo tessuto ed in parte foderati di cotone grigio; portano tasche tagliate sui anchi e taschino posteriore; i bottoni di bachelite sono marcati Unione Militare; in ottime condizioni con normali segni duso; non comune ed interessante Stima: 300-500

DIVISA TROPICALE IN TELA DA MARINAIO


Italia, II G.M. giubba da marinaio in tela kaki con tasca pettorale, completa di solino con stellette in lo bleu; calzoni in tela kaki con bottoni di bachelite bianca; inoltre, rara borraccia da marina in tela oscia con bretella di trasporto e tappo di legno, marcata dallArsenale di La Spezia; in ottime condizioni, insieme non comune ed interessante Stima: 300-400

1455

1455

RARO BOURNOUS DA UFFICIALE DEI MEHARISTI LIBICI


Italia, II G.M. ampio mantello in panno di lana turchino prolato di nastro rosso con nappe in lana lungo i bordi, il cappuccio foderato di tela rossa; presente etichetta cucita della Ditta VeDeMe di Milano, portante legenda Confezioni per le Colonie; regolamentare per gli Ufciali delle truppe indigene cammellate ed impiegato nelle freddissime notti nel deserto; in ottime condizioni con lievi segni duso; raro ed affascinante cimelio della nostra guerra in terra dAfrica Stima: 500-800

343

Von Morenberg - Asta 35

1459 1457

1456

1459

MAGLIONE DA TRUPPA
Italia, II G.M. maglione da truppa in lana grigioverde, da indossarsi sotto la giacca con luniforme da campagna; in ottime condizioni Stima: 80-120 1457

FASCIA DA VITA DEL XIII BTG. COLONIALE ERITREO


Italia, II G.M. in lana, nei colori distintivi giallo/rosso a bande orizzontali; comunemente indossata tanto dai militari dei reparti indigeni che dai loro Ufciali italiani; in buone condizioni con normali segni duso; non comune ed interessante Stima: 200-300 1460

BANDIERA DELLA COMPAGNIA MITRAGLIERI DEL IV BTG. COLONIALE ERITREO TOSELLI


Italia, II G.M. stendardo appartenuto alla Compagnia Mitraglieri del IV Btg. Coloniale Toselli, in robusta stoffa da bandiera a bande rosse e blu, colori distintivi comuni a tutti i reparti mitragliatrici dei nostri battaglioni indigeni, cucite trasversalmente; al centro, in tela gialla, applicato per cucitura numero romano IV, distintivo della gloriosa Unit; completo di robusto cordone con moschettone in ferro per lunione allasta; in buone condizioni, con evidenti segni duso, frammentazione del bordo esterno dovuta agli effetti del vento ed inequivocabile patina depoca; rarissimo ed affascinante cimelio della nostra guerra in terra dAfrica. Costituito gi nel lontano 1888 a Massaua, il IV si copr di gloria nella battaglia di Mai Ceu nel 1936 ed in seguito nella disperata difesa di Cheren, nel 1941; 100x180 cm. Stima: 1.500-2.500 1458

CONTROSPALLINE COLONIALI DA MAGGIORE DEL GENIO ZAPPATORI


Italia, II G.M. in lana nera, prolate di amaranto, complete di fregi in canottiglia con colore distintivo verde al centro, per Ufciale di reparto indigeno; in buone condizioni con normali segni duso Stima: 100-140 1461

CINTURONE COLONIALE CON FONDINA


Italia, II G.M. elegante cinturone fuori ordinanza, in cuoio color marrone chiaro con bbia semiovale nichelata, dotata di ardiglione e spallaccio regolabile; completo di fondina per piccola pistola a rotazione contrassegnata sulla patta di chiusura da sigillo in argento o metallo bianco applicato, inciso con corona ducale ed iniziali CG: per tradizione familiare linsieme appartenuto ad un Gonzaga; in buone condizioni con normali segni duso; interessante Stima: 100-150

DUE COPPIE DI CONTROSPALLINE MOD. 1934


Italia, II G.M. controspalline piatte in metallo dorato, rispettivamente per Ufciale Inferiore del Corpo Automobilistico e del Genio, sottopannate nei colori distintivi e complete di ponti e bottoni; in ottime condizioni Stima: 60-100

344

Von Morenberg - Asta 35


1462 1466

COPPIA DI SPALLINE DA CAPITANO DI FANTERIA COLONIALE


Italia, II G.M. per Ufciale di Battaglione Indigeno: in stoffa nera prolata di arancione, colore distintivo del Reparto, recanti al centro fregi ricamata in canottiglia dei Cacciatori dAfrica accompagnati da tre stellette, sempre in lo metallico, per il grado di Capitano; al verso, rivestimento e ponti in raso nero; in buone condizioni con evidenti segni duso; interessanti Stima: 100-150 1463

POSATE DELLA REGIA AERONAUTICA


Italia, II G.M. cucchiaino da caff e posate ripieghevoli (coltello, forchetta, cucchiaio) con manici in alpacca, punzonati con emblema di stemma sabaudo e Fasci Littori e sigla A.M.; contenuti in astuccio di cuoio marrone; assieme, mestolo da portata in alpacca, il manico punzonato con aquila della Regia Aeronautica; linsieme in buone condizioni Stima: 200-300
1467

LOTTO DI BUFFETTERIE ITALIANE


Italia, II G.M. cinturone da truppa in cuoio grigioverde con bbia in ferro; assieme, una giberna doppia per munizioni del fucile mod. 1891; inoltre, uno zainetto individuale in tela, privo di bretelle di trasporto; inne, bandoliera da Cavalleria in cuoio grigioverde, predisposta per il porto di quattro pacchetti caricatori del moschetto 91 Stima: 100-150 1464 1467
1468

FASCIA DA VITA DEL III BTG. COLONIALE ERITREO


Italia, II G.M. in lana, colorata uniformemente in cremisi; comunemente indossata tanto dai militari dei reparti indigeni che dai loro ufciali italiani; in buone condizioni con normali segni duso; non comune ed interessante Stima: 150-250 1465

CAMPANA DI PLANCIA PER NAVE MILITARE


Italia, II G.M. appartenuta al rimorchiatore Porto Torres, in servizio con la Regia Marina durante la II Guerra Mondiale e radiato nel 1965; gettata in bronzo, porta a rilievo il nome dellUnit e lanno del varo 1936, accompagnato dallequivalente dellEra Fascista (XIV); priva del batacchio (rimosso), si presenta in buone condizioni con bella patina depoca; raro ed affascinante cimelio, di grande valenza estetica e decorativa H. 30 cm. Stima: 500-700 1468

COFANETTO CON FOTOGRAFIE APPARTENUTO AL MINISTRO DINO GRANDI


Kunheim, 1941 elegante cofanetto in cartone telato, il coperchio ornato da bassorilievo stampato in metallo di guerra di color grigio, rafgurante elsa di spada antica fra foglie di quercia; contiene sessantuno splendide fotograe professionali formato 23 x17,5 cm, realizzate dal noto studio Bieber di Berlino del quale portano il timbro al verso, illustranti il cartello di Kunheim in Alsazia, sede di importante Quartier Generale della Heer; le immagini sono accompagnate da amichevole biglietto manoscritto e rmato Franz, certamente personaggio militare tedesco di rango, del quale sarebbe interessante ed opportuno ricostruire la storia; in ottime condizioni; raro cimelio storico, appartenuto alla nota Personalit Stima: 300-500

LOTTO MILITARIA ALPINI


Italia, II G.M. quattro porta nappina in ferro verniciato in grigioverde per elmetto modello 33 per le truppe alpine; libretto RICORDO AFRICA ORIENTALE, copertina cartonata a colori, 32 cartoline in un unico pieghevole con didascalie, tutto in buone condizioni. Stima: 60-120

345

Von Morenberg - Asta 35

1469

1474

1475

1469

1471

1474

BINOCOLO DORDINANZA DEL REGIO ESERCITO


Italia, II G.M. binocolo 8x30 prodotto dalla Filotecnica Milano, marcato R. Esercito Italiano/1940; loculare destro portante scala graduata per la misurazione delle distanze; perfettamente funzionante, esente da problemi di parallasse e con lenti integre e nitide; completo della sua tracolla in cuoio; conservato nella custodia regolamentare in cuoio marrone con bretella di trasporto; allinterno del coperchio ancora presenti su appositi supporti i ltri para sole da applicarsi sugli oculari in bachelite delle focali; in ottime condizioni con minimi segni duso; raro cos completo e in ordine Stima: 200-300 1470

GRANDE BANDIERA SABAUDA


Italia, XX Sec. in sottile tessuto di lana da bandiera, con stemma sabaudo riportato al centro, privo di corona; in buone condizioni con normali segni duso 450x240 cm. Stima: 100-150 1472

MORETTO DA UFFICIALE DI
BERSAGLIERI COMPLETO DI ACCESSORI

LOTTO DI CONTROSPALLINE DA UFFICIALE


Italia, XX Sec. controspalline in metallo bianco con frange di grovigliola, conservate nella loro scatola dellUnione Militare; controspalline da Ufciale Sup. di Artiglieria per uniforme estiva, sottopannate di stoffa bianca; due paia di controspalline da Ufciale di Artiglieria (Sup. e Inf.) per uniforme mod. 1934; controspalline metalliche piatte da Grande Uniforme di Ufciale di Artiglieria mod. 1934; controspalline politiche del G.U.F., in panno azzurro con sfondo di lana nera; linsieme in buone condizioni Stima: 180-250 1473

GIBERNA DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA


Italia, XX Sec. in metallo dorato, con fregio della Specialit in lastra dargento stampata; in ottime condizioni Stima: 50-70

Italia, XX Sec. moretto nero con larga banda in cuoio, con alloggiamento per il piumetto, larga intesa, frontalmente applicato fregio in ottone dorato del 1 Rgt. Bersaglieri e coccarda dello speciale modello per ufciali, allinterno fodera nera con stemma con aquila e fascio littorio e scritta UNIONE MILITARE, ampio marocchino; telino per il moretto in tela grigia a bassa visibilit, grande piumetto da ufciale nella sua scatola originale in cartone rosso (mancante dei coperchi), il tutto in eccellente stato di conservazione, non comune cos completo. Nella sua storia il 1 Reggimento Bersaglieri ha la bandiera con il maggior numero di decorazioni al Valore Militare dellEsercito: Ordine Militare di Savoia; medaglia dOro al Valore Militare (Palestro 2^ G. dIndipendenza, 1^ G. M.); due Medaglie dArgento al Valor Militare (Balcani, 2^ G. M.) ed undici Medaglie di Bronzo al Valor Militare Stima: 300-450 1475

SCULTURA DEL DUCE DEL FASCISMO


Italia, XX Sec. testa lignea in stile futurista di Benito Mussolini che porta il fez colbacco, sul retro inciso XII - A XII, scolpita con notevole maestria, qualche segno del tempo, ma in buono stato; H. 33 cm. ca. Stima: 400-600

LOTTO DI TRE BANDIERE SABAUDE


Italia, XX Sec. tre bandiere per usi civili, prive di corona allo stemma, cucite in sottile tessuto di lana, in buone condizioni con segni duso Stima: 200-300

346

Von Morenberg - Asta 35


1476

BASSORILIEVO IN BRONZO DI BENITO MUSSOLINI


rafgurante prolo del Duce indossante elmetto, accompagnato da motto Dux e data AXIII; probabile replica moderna, da esaminarsi; D. 18 cm. Stima: 50-80 1477

GIOVANNI SPELLANI (1831-1927)


Squadrista allAltare della Patria tecnica mista su cartone; rmato e datato di pugno dallArtista in basso a destra, al margine inferiore grande rma autografa di Benito Mussolini e data 30 gennaio 1923; presentato in bella cornice coeva di legno e pastiglia scolpita a orami; bellissimo dipinto da famoso e quotato pittore, che coniuga lindubbio valore artistico con limportanza di affascinante documento storico; molto interessante Stima: 2.500-3.500

1477

ITALIA REPUBBLICA SOCIALE


1478

ELMETTO MOD. 1933 DELLA G.N.R.


Italia, Repubblica Sociale Italiana 1943-1945 mimetismo sfumato ocra e verde cupo, applicato sulloriginario colore grigioverde; frontalmente fregio, dipinto a mascherina ed in parte visibile; della Guardia Nazionale Repubblicana; completo di cufa interna in pelle e di soggolo regolamentare in cuoio grigioverde; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; molto interessante Stima: 400-600
1478

1479

PARTICOLARE ELMETTO MOD. 1933 MIMETICO


Italia, Repubblica Sociale Italiana 1943-1945 modello senza fori di aerazione, con cufa a tre cuscinetti di pelle imbottiti, simile a quella dellelmo austriaco M16; completo di sottogola in cuoio grigioverde; inusuale variante, distribuita in prevalenza alla Difesa Civile; alla originale vernice grigioverde sovrammesso mimetismo sfumato nei colori del verde oliva e dellocra, chiaro indice di riutilizzo nella R.S.I.; lelmo, pur in buone condizioni, presenta segni, interni ed esterni, di intenso uso ed onesta patina depoca; da osservarsi con grande interesse Stima: 250-400
1479

347

Von Morenberg - Asta 35


1481

BASCO DA ARDITO PARACADUTISTA DELLAERONAUTICA REPUBBLICANA


Repubblica Sociale Italiana, 1943-1945 in lana color azzurro carta da zucchero, con classico giro di bitta allesterno dellimperiale e fodera di tela avana; di buona fattura e qualit, probabilmente in origine prodotto per lA.D.R.A. della Regia Aeronautica ed in seguito riutilizzato; monta fregio da truppa dellAviazione Repubblicana, nato senza corona, ricamato in lo giallo su sfondo di lana grezza di colore bluastro; in ottime condizioni; molto raro ed interessante Stima: 150-200 1482

1480

RARA UNIFORME DA UFFICIALE DELLE BRIGATE NERE


Repubblica Sociale Italiana, 1943-1945 giacca per uso estivo, in gabardina leggera sfoderata color grigioverde, di inusuale taglio sahariano con i tipici pipistrelli posteriore e frontale, a chiudere i taschini alti applicati; altre due tasche senza sofetti sono montate a patta in basso, i paramani sono serrati da bottoncini di frutto, la bottoniera scoperta di cinque elementi in bachelite; sui baveri del colletto permangono amme nere a due punte sottopannate di rosso, tipiche delle Brigate; si notano distintamente segni delloriginaria presenza di piccoli fasci metallici montati in verticale, ora assenti; sui paramani rimangono parimenti tracce dellapplicazione di galloni da Ufciale del tipo ridotto, rimane invece sullomero destro il distintivo ricamato in canottiglia per una ferita di guerra; calzoni alla cavallerizza della medesima stoffa, anchessi sfoderati, chiusi da lacci alle caviglie e dotati di bottoni in bachelite; in buone condizioni con segni duso; molto interessante Stima: 300-500 1483

1483

UNIFORME MOD. 1934 DA STEN. DELLA DIVISIONE ALPINA MONTEROSA


Italia, II G.M. rarissimo completo per Ufciale degli Alpini della Divisione Monterosa: la giacca, di mod. 1940, in gabardina di lana color grigio verde, con amme verdi a tre punte, introdotte dai regolamenti uniformologici della R.S.I., caricate dei tipici gladi metallici posati su serto di alloro, i simboli di grado, come previsto dai menzionati regolamenti, sono costituiti da stellette in canottiglia applicate alle controspalline semi sse; i pantaloni sono a sbuffo, stretti da lacci alle caviglie, e corredati di bande laterali in lana nera con prolatura centrale color verde; completano il lotto la rara sciarpa per ufciali in seta cordonata color cremisi, introdotta nelle Forze Armate di Sal al posto della sabauda sciarpa azzurra ed il ricercatissimo distintivo da petto della Divisione Alpina Monterosa coniato dalla ditta Lorioli e Bronzetti Milano, della cui fabbrica sono presenti in rilievo i marchi sulla base dello spillo e sul verso del fregio; in ottimo stato di conservazione, molto interessante e degno di qualicata collezione Stima: 700-1.000

1482

1480

ELMETTO MOD. 1933 DELLA G.N.R.


Repubblica Sociale Italiana, 1943-1945 dipinto in grigioverde di tonalit scura e opaca, tipico del pieno periodo di guerra; frontalmente, fregio della Guardia Nazionale Repubblicana dipinto in nero a mascherina ed in buona percentuale ancora leggibile; mancante di cerchione metallico interno con cufa e sottogola ed in condizioni di ritrovamento da cantina, con diffuse tracce di ossidazione ed inequivocabile patina depoca Stima: 150-250

348

Von Morenberg - Asta 35

1487

1485

PANTALONI DA MAR DELLA X FLOTTIGLIA MAS


Repubblica Sociale Italiana, 1943-1945 per il personale imbarcato sul naviglio leggero in dotazione alla gloriosa Unit; in panno di lana blu scuro, di forma ampia e dritta, stretti alle caviglie da bande di tessuto elasticizzato, un tempo dotate di sottopiede (rimosso in epoca duso); di foggia marinara, con doppie abbottonature sui anchi e dotati di tasche anteriori a scomparsa coperte da patte; in buone condizioni con segni duso; interessanti Stima: 100-200 1486
1486 1488

1484

1487

BANDIERA DELLA R.S.I.


Repubblica Sociale Italiana, 1943-1945 tricolore in tela a tre sezioni unite per cucitura, al centro grande aquila posante ad ali spiegate posante su Fascio Repubblicano dipinta a vernice nera; presenta piccoli strappi e spessa patina depoca, nel complesso in buone condizioni; al margine del verde segni di ssaggio ad unasta (mancante); oggetto indubbiamente povero, frutto della disastrata economia del momento, ma indubbiamente affascinante ed evocativo dellineffabile Spirito che perme la breve vita della Repubblica di Mussolini 66x108 cm. Stima: 230-350 1488

INTERESSANTE DOCUMENTO DELLA VALANGA REPUBBLICANA


Repubblica Sociale Italiana, 1943-1945 grande album contenente numerosi articoli, fotograe, caricature, illustrazioni e necrologi di Caduti in guerra o vittime degli omicidi perpetrati dagli accoliti della resistenza, tratti dal quindicinale Valanga Repubblicana, allepoca voce della Federazione Fascista Repubblicana di Modena; sulla copertina in cartone telato incollato grande ritaglio, forse tratto dal frontespizio della rivista, rafgurante aggressiva aquila repubblicana in giallo su sfondo nero; probabile menab preparatorio di numero unico mai realizzato; ampiamente meritevole di attento studio Stima: 100-200

1484

GIACCA MOD. 1941 DA PARACADUTISTA


Repubblica Sociale Italiana, 1943-1945 tipica giacca senza collo in panno grigioverde, con pipistrelli anteriore e posteriore, tasche applicate, bottoni di frutto e fodera di raion grigio; originariamente dotata di cinturino alla vita (mancante) completa di mostrine ricamate in lo giallo su sfondo di seta cordonata azzurra corredati di gladi stampati in metallo di guerra grigiastro, sullomero sinistro cucito brevetto da Ardito Paracadutista ricamato in lo su sfondo di lana verde, in buone condizioni Stima: 900-1.200

TARGA DEL S.A.F.


Repubblica Sociale Italiana, 1943-1945 targa dipinta a tempera su cartone, rafgurante emblema del Servizio Ausiliario Femminile delle Forze Armate di Sal; probabile arredo di caserma o di ufcio darruolamento; in buone condizioni con normale patina depoca; interessante 50x40 cm. Stima: 450-600

349

Von Morenberg - Asta 35


1494

KEPI DELLACCADEMIA DI MODENA


Italia, 1970 ca. classico kepi da Accademista, completo di fregio in metallo dorato e di tulipa con piumetto, in buone condizioni Stima: 80-120 1495

UNIFORME DA SERA DA GENERALE DI BRIGATA


Italia, 1960 ca. giacca a doppio petto e calzoni lunghi dritti in panno di lana nero, la tunica completa degli speciali bottoni in metallo argentato, dei gradi alle manopole ricamati in canottiglia dargento e delle mostreggiature; in ottime condizioni Stima: 50-80 1496

1490

ITALIA - REPUBBLICA
1497

1489

ELMETTO MOD. 1933


Italia, 1960 ca. verniciato color grigioverde (presenta tracce di colore kaki sovrammesso e rimosso), con cufa interna in pelle e soggolo di cuoio grigioverde; in buone condizioni Stima: 70-100 1490

1491

LOTTO DI DUE ELMETTI MOD. 1933


Italia, 1960 ca. elmetto mod. 1933 verniciato color grigioverde con fregio a mascherina del Corpo degli Agenti di Custodia, completo di cufa interna e soggolo; assieme, altro elmetto mod. 1933 con fregio dellAeronautica, completo di cufa interna e soggolo; entrambi in buone condizioni con segni duso Stima: 100-180 1492

DUE GIAMBERGHE DA CARABINIERE


Italia, 1960 ca. due giacche per grande uniforme storica, in lana blu con proli rossi, complete di spalline metalliche e cordelline di lo bianco; in ottime condizioni Stima: 150-200 1497

ELMO PI OCCHIALI TATTICI


Italia, 1990 ca. modello semisperimentale della ditta Cassoni, prodotto in piccola quantit ed in seguito abbandonato: in kevlar pesante con cufa interna in tela e cuoio e soggolo in canapa; completo di telino e reticella mimetici; assieme, occhiali tattici da sabbia Polaroid; in buone condizioni Stima: 190-250

DIPINTO DI BERSAGLIERE
Italia,1950 ca. dipinto a tempera su tavola, rafgurante Bersagliere a passo di carica su sfondo di bandiera tricolore; vivacemente rappresentato, con senso del dinamismo e buona mano pittorica, costituiva probabilmente ornamento di Associazione dArma 105x80 cm. Stima: 180-250

DUE ELMETTI MOD. 1933


Italia, 1960 ca. verniciati color grigioverde, portanti frontalmente ancora della Marina dipinta a mascherina con vernice gialla; completi di cufa interna in pelle e soggolo in cuoio; in buone condizioni con segni duso Stima: 50-80 1493

KEPI DELLA VOLOIRE


Italia, 1970 ca. rivestito di panno kaki, completo di fregio metallico, cordone di lana gialla e nappina, mancante della coda di cavallo; in buone condizioni Stima: 50-100

350

Von Morenberg - Asta 35

RUSSIA ZARISTA
1498

RITRATTO DELLO ZAR ALESSANDRO II


Russia, ne XIX Sec. olio su tela, rafgurante lo Zar in Alta Uniforme da Generale con sciabola e decorazioni; al verso, scritta cirillica Alessandro II dipinta sul telaio; in ottime condizioni; decorativo 60x50 cm. Stima: 800-1.200 1499

1499

BERRETTO DA UFFICIALE DEL GENIO


Russia, inizio XX Sec. imperiale di panno blu posante su tamburo rivestito di velluto marrone, entrambi prolati di rosso; piccola visiera in cuoio verniciato nero allesterno, color naturale al verso; allinterno, marocchino di pelle marrone e fodera di tela verde; completo di coccarda frontale in metallo stampato; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante Stima: 250-300 1500
1498

UNIONE SOVIETICA
1501

RARA UNIFORME DA COMBATTIMENTO PER ARTIGLIERE DELLA GUARDIA


Unione Sovietica, II G.M. del tipo estivo, in robusta tela kaki sfoderata, la giubba completa di controspalline mobili in panno per Artiglieria e dei bottoni in metallo dorato; sopra il taschino destro applicato distintivo a vite in metallo dorato e smalti per appartenente a Reggimento della Guardia; calzoni a sbuffo con bottoni di carta pressata e parziale fodera di tela bianca, presente timbro ad olio di magazzinaggio portante data 1940; elmetto mod. 1942, completo di cufa a tre cuscinetti di tela cerata e di soggolo in canapa con bbia metallica a scorrimento; bandoliera porta munizioni per il fucile Moisin Nagant, in tela verde, marcata con timbro di magazzinaggio portante data 1942; completano il lotto un cinturone in bra con bbia dottone stampato ed una tasca in tela contenente oliatore ed attrezzi di verica del fucile; in buone condizioni con segni duso ed uniforme patina depoca; molto interessante Stima: 350-600

1500

ELMO DA POMPIERE
Russia, ne XIX Sec. realizzato interamente in robusta lamiera dottone nita con doratura, in parte conservata; il coppo sormontato da cresta alleroica lavorata a sbalzo; completo di soggolo in cuoio rivestito di scaglie dottone; fregio frontale in lamierino dottone stampato, rafgurante aquila zarista coronata; allinterno cufa in tela cerata ad otto spicchi montata su cerchio di ferro zincato; in condizioni nel complesso molto buone; raro Stima: 300-500

1501

351

Von Morenberg - Asta 35

1506

1504

1507
PER PISTOLA

CALCIOLO-FONDINA STECHKIN

ANTICA BANDIERA DEGLI STATI UNITI


Stati Uniti, XIX Sec. bandiera Stars and Stripes, in tela di cotone, integralmente cucita a mano, il settore blu portante trentadue stelle dipinte, numero corrispondente agli anni 1858/59; in ottime condizioni considerandone lepoca, con naturale ingiallimento dovuto al tempo; raro ed interessante cimelio 37x71 cm. Stima: 300-500 1508

1505

Unione Sovietica, 1960 ca. in legno, con particolari e gancio posteriore di ferro brunito, in ottime condizioni, non comune Stima: 200-250 1505

1502

BERRETTO DA COLONNELLO DELLARMATA ROSSA


Unione Sovietica, XX Sec. alto berretto in lana grigioverde guarnito sulla falda di pelliccia sintetica, completo di coccarda metallica frontale; allinterno fodera trapuntata di tela bigia; in buone condizioni con segni duso Stima: 50-80 1503

BISCOPIO DA TRINCEA
Unione Sovietica, II G.M. ottica 10x50, in buone condizioni di funzionamento; corpo verniciato in verde kaki, punzonato con marchio di fabbrica, speciche tecniche, simbolo della falce e martello e data 1940; completo di uno dei due salva lenti in cuoio marrone; in buone condizioni Stima: 350-500

ELMETTO FRITZ DA MAGGIORE


Stati Uniti, XX Sec. elmetto in kevlar, completo di cufa interna e di soggolo; corredato di telino di mimetizzazione desertica, come impiegato nelloperazione Desert Storm contro lIraq, portante applicati fregi in lo della Divisione di Fanteria Marne e grado da Maggiore; in ottime condizioni Stima: 170-200

TARGA ORNAMENTALE
Unione Sovietica, XX Sec. targa in legno portante sagoma a bassorilievo dellIncrociatore Aurora, realizzata con ricchezza di dettagli a bassorilievo in ottone stampato e dorato ed accompagnata da cartiglio portante il nome dellUnit; al verso, etichetta stampata in carta con iscrizioni in lingua russa, in buone condizioni; decorativa 28x21 cm. Stima: 100-150

USA
1506

ANTICA BANDIERA DEGLI STATI UNITI


Stati Uniti, XIX Sec. in leggero tessuto di lana, integralmente cucita a mano, il campo azzurro con diciassette stelle applicate, corrispondenti al 1818 circa; ancora completa del suo cordone di ssaggio allasta; in ottime condizioni, presenta naturale ingiallimento dovuto al tempo; raro cimelio 46x70 cm. Stima: 300-500

352

Von Morenberg - Asta 35


1509 1514

ELMETTO MOD. 1917


Stati Uniti, I G.M. Brodie Helmet Modello 1917, dipinto con vernice granulosa color kaki e corredato di cufa interna in pelle e tela cerata; conserva inoltre, per quanto lesionato, il soggolo in cuoio con bbia metallica a scorrimento; in buone condizioni con segni duso e patina del tempo Stima: 150-250 1510

MASCHERA ANTIGAS DA CARRISTA


Stati Uniti, 1960 ca. completa di custodia in tela verde, in condizioni perfette con sigilli al ltro e protezioni a vetro e valvole mai rimosse Stima: 50-80

1509

ELMETTO DELLA DIFESA CIVILE


Stati Uniti, II G.M. elmetto in acciaio dipinto di bianco, completo della cufa interna in tela e cuoio e del soggolo in tela; in buone condizioni con segni duso Stima: 50-80 1511

BANDIERA STARS AND STRIPES


Stati Uniti, II G.M. in tessuto di lana da bandiera, a sezioni cucite fra loro, il campo azzurro portante quarantotto stelle; completa di cordino per il montaggio al palo; in buone condizioni con segni duso Stima: 150-250 1512

1515

1515

LOTTO DI MILITARIA DELLA GUERRA DEL VIETNAM


USA, XX Sec. bandiera dellesercito nordvietnamita di preda bellica in cotone, cucita, ottimo stato, 65x45 cm. ca.; libro con copertina telata Vietnamese Phrase Book - Headquarters, Department of the Army 1962 con 176 pagg. di frasi tipiche per comunicare nelle due lingue, alcune annotazioni a mano, alcune curiose come next week the company will be closet for Christmas, segni duso; quattro stemmi in tessuto di reparti speciali sudvietnamiti realizzati in Vietnam come le E.B.W. South Vietnam Mobile Guerrilla Force, USS Forces Recon Team Vietnam, Hoa dong South Vietnam Command control Unit P.A.V. South Vietnam, tutti molto vissuti, hanno chiaramente visto il combattimento, estremamente rari; grande poster con bordi rialzati in cartoncino di un missile intercontinentale, ottimo stato; lotto molto interessante del conitto pi lungo degli Stati Uniti 88x46 cm. ca. Stima: 200-300

SALVAGENTE DELLU.S. NAVY


USA, II GM modello a cintura gonabile, realizzato in tela gommata kaki con valvole e particolari in alluminio; in discrete condizioni Stima: 50-80 1513

ELMETTO M1
Stati Uniti, 1960 ca. modello impiegato nella Guerra del Vietnam, completo di sottogola in canapa verde e di sottoelmo in bra, mantiene il telino mimetico reversibile, in buone condizioni con segni duso Stima: 70-100

VIETNAM
1516

CASCO TROPICALE
Vietnam, 1960 ca. in bra rivestita di tela verde, completo di fregio metallico frontale, cufa interna in bra, soggolo di cuoio con bbia metallica; in ottime condizioni Stima: 100-150

353

COMPRARE DA VON MORENBERG


PARTECIPARE ALLASTA Tutti i partecipanti allAsta sono tenuti a registrarsi e a ritirare il numero di partecipazione compilando un apposita Scheda, fornendo un documento didentit ed il codice scale o partita IVA ai sensi del decreto del Ministero dellEconomia e delle Finanze del 3 febbraio 2006 n. 143 (Misure antiriciclaggio); in base a tale decreto la von Morenberg provveder a registrare nel proprio archivio unico le informazioni relative ai loro dati identicativi, alla data delloperazione, allimporto delloperazione e ai mezzi di pagamento impiegati. Ai nuovi potenziali Acquirenti potrebbero venire richieste referenze bancarie scritte fornite dalla Banca. La von Morenberg si riserva il diritto di non consentire lingresso nei locali dello svolgimento dellasta e la partecipazione allasta stessa a persone ritenute non idonee. OFFERTE SCRITTE E TELEFONICHE I potenziali acquirenti, impossibilitati a partecipare direttamente alla vendita in sala, potranno compilare lapposito modulo, contenuto allinterno del catalogo o scaricabile dal nostro sito internet, per formulare: - offerte scritte per lacquisto dei singoli lotti con indicazione, per ciascuno, di un limite massimo dimporto. In tale ipotesi lofferente, per il quale il banditore effettuer dei rilanci, acquisir il lotto di Suo interesse al prezzo pi conveniente consentito dalle altre offerte (sala e telefono). Nel caso di due offerte scritte identiche per il medesimo lotto, che risultassero le pi alte, lo stesso verr aggiudicato allofferente in cui modulo di offerta sia arrivato prima. Von Morenberg non sar in ogni caso responsabile per la mancata esecuzione di unofferta scritta o per errori e/o omissioni relativi alla stessa; - offerte telefoniche: in questo caso lincaricato della von Morenberg in corrispondenza con la battuta di un lotto, contatter il potenziale acquirente per consentire allo stesso di partecipare telefonicamente alla formulazione delle offerte. Von Morenberg si riserva il diritto di registrare la comunicazione e non si assume alcuna responsabilit nei confronti del richiedente nel caso di mancato contatto o in caso di errori e/o omissioni durante il collegamento telefonico. La partecipazione telefonica verr accettata solo per i lotti con stima iniziale superiore a 300 . TERMINOLOGIA UTILIZZATA NEL CATALOGO Nel catalogo sono utilizzate le seguenti espressioni: - PREZZO DI STIMA: nei cataloghi della Von Morenberg in calce alle descrizioni dei lotti presentati, riportato in euro, cio la valutazione espressa dagli esperti ad ogni lotto. - PREZZO BASE DASTA: si intende la cifra di partenza in gara dasta, che generalmente coincide con la met del prezzo massimo di stima. - PREZZO DI RISERVA: un dato condenziale, riferito al prezzo minimo concordato tra la casa daste ed il venditore al di sotto del quale il lotto non pu essere venduto. - A RICHIESTA: in questo caso i eventuali acquirenti interessati al lotto dovranno contattare i nostri esperti per avere informazioni speciche sulloggetto ed indicazioni di stima. - OFFERTA LIBERA o M.O.: queste espressioni indicano che la base dasta libera. - PREZZO DI AGGIUDICAZIONE: il prezzo al quale il lotto viene aggiudicato escluso le commissioni dacquisto. CONDUZIONE DELLASTA Ricordiamo che la Base dasta non corrisponde necessariamente alla riserva, ossia il prezzo al quale pu essere aggiudicato un lotto. Il Banditore ha il diritto di riutare qualsiasi offerta in rilancio che non superi la precedente di almeno il 10% o altra percentuale da Lui ritenuta congrua. Il Banditore potr variare lordine previsto nel catalogo ed avr facolt di riunire in lotti pi oggetti o di dividerli anche se nel catalogo sono stati presentati in lotti unici. In caso di controversia successiva allaggiudicazione ed in assenza di prova contraria, avr valore denitivo la documentazione conservata da von Morenberg. RISULTATI DASTA E possibile ricevere su richiesta tramite fax i risultati di vendita il giorno lavorativo successivo allasta: questi sono altres scaricabili dal nostro sito internet; von Morenberg non si ritiene responsabile per eventuali errori di battitura. COMMISSIONI COMPRATORI LAggiudicatario tenuto a corrispondere alla von Morenberg una commissione dasta per ciascun lotto pari al 18% (maggiorata dellIVA) sul prezzo di aggiudicazione; qualunque ulteriore onere o tributo relativo allacquisto, sar comunque a carico dellAggiudicatario. MODALIT DI PAGAMENTO E SPESE DI MAGAZZINAGGIO LAggiudicatario obbligato a versare il prezzo di aggiudicazione e la commissione dasta entro 15 giorni dallaggiudicazione. La propriet del bene, si trasferisce allAggiudicatario soltanto al momento del pagamento dellintero prezzo, ivi compresa la commissione dasta a favore di von Morenberg. Saranno accettate le seguenti forme di pagamento: - contanti no a 12.500,00 ; - assegno bancario di conto corrente, previo accordo con la Direzione; - assegno circolare, soggetto a preventiva verica con la banca di emissione; - tramite Bancomat presso la nostra sede; - tramite carta di credito (maggiorazione del 2% sul totale fattura); - bonico Bancario su: Cassa Rurale di Aldeno e Cadine Via Galilei 9/11 - 38100 Trento Beneciario von Morenberg casa dAste S.r.l. IBAN IT97 G080 1301 8080 0011 0353 096 SWIFT CCRTIT2T03A In caso di pagamento tramite bonico bancario o assegni non circolari, il ritiro dei lotti pu essere effettuato solo presentando la contabile dellavvenuto pagamento o una volta vericato laccredito dellintero ammontare sul conto bancario della von Morenberg. E consigliabile telefonare per prenotare il ritiro dei lotti acquistati. E necessario indicare sul Modulo Offerte la modalit di Ritiro o Spedizione. Il pagamento totale del prezzo di aggiudicazione, commissione e IVA ove applicabile, potr essere immediatamente preteso da von Morenberg e in ogni caso dovr essere effettuato per intero, in Euro, entro 15 giorni dalla data dellaggiudicazione. I lotti acquistati saranno infatti custoditi, senza alcun costo aggiuntivo di magazzinaggio e coperti da assicurazione von Morenberg, per i 15 giorni successivi alla data di aggiudicazione. Dopo tale periodo von Morenberg non sar pi tenuta alla custodia n sar responsabile di eventuali danni occorsi ai lotti. A decorrere dal 16 giorno successivo alla data di aggiudicazione i costi di magazzinaggio ammonteranno a 20 per mobili e oggetti voluminosi e 15 per altri oggetti + IVA ove applicabile, a settimana, o frazione di giacenza per singolo lotto. Inoltre von Morenberg pu riservarsi di trasferire i lotti in magazzini privati a spese e rischio dellaggiudicatario. In caso di mancato pagamento, a decorrere dal 16 giorno successivo allaggiudicazione, von Morenberg potr inoltre: 1) procedere allesecuzione coattiva dellobbligo di acquisto 2) alienare il lotto a trattativa privata 3) chiedere il pagamento degli interessi di mora (ci a tutela degli interessi del Venditore) RITIRO DEI LOTTI Il ritiro avviene in ogni caso a cura, a rischio e a spese dellAggiudicatario. Questultimo pu comunque delegare terzi a ritirare i lotti per suo nome e conto; la delega sar considerata valida se preceduta da accordi telefonici e presentata in copia originale con rma autografa dellAggiudicatario, allegando copia dei documenti didentit validi del compratore e del delegato o vettore. Solo su espressa richiesta dellAggiudicatario von Morenberg potr organizzare, a spese e a rischio dellAggiudicatario, limballaggio, il trasporto e lassicurazione dei lotti. CONDIZIONI DI VENDITA 1. von Morenberg agisce su mandato di vendita in esclusiva in nome proprio e per conto del Venditore, ai sensi e per gli effetti di cui allart. 1704 Cod. Civile. Pertanto tutti gli effetti della vendita si ripercuotono direttamente sulla sfera giuridica del Venditore e del Compratore, il quale ultimo sar lunico responsabile del pagamento, salvo il caso di accollo del debito da parte di un terzo, secondo i modi previsti dalla legge. Si ribadisce, quindi che von Morenberg agisce solo in qualit di intermediario e non si assume responsabilit alcuna sui difetti o sulloriginalit del materiale proposto in asta per conto del cliente Venditore. 2. Le aste avvengono in luoghi aperti al pubblico e sono precedute da unesposizione di tutti gli oggetti in vendita, onde permettere ai potenziali Aggiudicatari di avere lopportunit di esaminare attentamente e in maniera approfondita lautenticit e lo stato di conservazione, la provenienza, il tipo e la qualit degli oggetti. Pertanto, dopo laggiudicazione, von Morenberg non accetter contestazioni inerenti lo stato di conservazione, lautenticit, la provenienza, il peso o la mancanza di qualit degli oggetti. In caso di contestazioni fondate ed accettate da von Morenberg per oggetti falsicati ad arte, purch la relativa comunicazione scritta pervenga a von Morenberg entro 15 giorni dalla data di vendita, von Morenberg potr, a sua discrezione, annullare la vendita e rivelare allAggiudicatario che Lo richieda il nome del Venditore, dandone preventiva comunicazione a questultimo. 3. Le stime relative al possibile prezzo di aggiudicazione sono stampate sotto la descrizione dei lotti, riportati in catalogo, e non includono i diritti dAsta dovuti dallAggiudicatario. Sia le stime che le descrizioni potranno essere soggette a revisione, comunque comunicate al pubblico durante lasta. Tutte le informazioni sui marchi, sulla caratura e il peso delloro, dei diamanti e delle pietre preziose devono essere considerate puramente indicative e approssimative e von Morenberg non potr essere ritenuta responsabile per errori contenuti in tali informazioni o per le falsicazioni ad arte di oggetti preziosi. 4. Von Morenberg precisa che il commercio di oggetti peculiari del periodo storico nazista o fascista viene compiuto in funzione di documentazione e studio storico dei detti periodi, escludendo ogni intendimento apologetico. Von Morenberg ribadisce di non assumersi alcuna responsabilit in merito allautenticit dei materiali relativi a questo periodo. 5. Sono salve le disposizioni di legge in materia di oggetti dichiarati di interesse di particolare importanza o per i quali iniziato il procedimento di dichiarazione ai sensi degli artt.6 e ss. del D.LGS. 29 Ottobre 1999, n. 490, con particolare riguardo agli artt. 54 e ss. del medesimo decreto. Lesportazione di oggetti da parte di Aggiudicatari residenti e non residenti in Italia regolata dalla suddetta normativa nonch dalle leggi doganali, valutarie e tributarie in vigore. LAggiudicatario, in caso di esercizio del diritto di prelazione da parte dello Stato, non potr pretendere da von Morenberg o dal Venditore alcun rimborso di eventuali interessi sul prezzo e sulle commissioni dAsta gi corrisposte. 6. Il Diritto di seguito come previsto dal Dlgs n.118 del 13/2/2006 a carico del Venditore. Limporto del compenso sar in percentuale, individuato per scaglioni, su quanto ottenuto per ogni vendita, come segue: a. 4% per la parte del prezzo di vendita no a 50.000,00; (*) b. 3% per la parte del prezzo di vendita compresa tra 50.000,01 e 200.000,00; c. 1% per la parte del prezzo di vendita compresa tra 200.000,01 e 350.000,00; d. 0,5% per la parte del prezzo di vendita compresa tra 350.000,01e 500.000,00; e. 0,25% per la parte del prezzo di vendita superiore a 500.000,00; Limporto totale del compenso non pu essere comunque superiore a 12.500,00. 7. Le presenti Condizioni di Vendita sono accettate automaticamente da quanti concorrono allAsta e sono a disposizione di qualsiasi interessato che ne faccia richiesta. Per qualsiasi controversia stabilita la competenza esclusiva del Foro di Trento.

MODULO OFFE RTE


Inviare il "modulo offerte" via fax entro 24 ore dall'inizio dell'Asta. von Morenberg, su richiesta, confermer, via fax, le offerte pervenute. I cambiamenti o l'annullamento dell'offerta dovranno essere confermati via fax e saranno validi solo se confermati da von Morenberg. Per chiedere conferma, Vi preghiamo di voler contattare direttamente l'ufficio competente: tel: + 39 0461 263555 fax: + 39 0461 263532

ASTA 35
ARMI AN TICHE E MILITARIA
Palazzo Bor tolazzi,Via Malpag a,11 Trento Sabato 10 Ottobre 2009 ore 10.00

N cliente_________________________________________________________ e-mail ______________________________ Cognome __________________________Nome______________________________________________________________ Indirizzo _____________________________________________________________________________________________ Citt __________________________________________________________ CAP __________________________________ Tel. uff. _________________ Tel. ab.__________________ Portatile ______________________________________________ Documento _________________ n__________________ CF/P.IVA (obbligatori) __________________________________
In caso di ag giudicazione, l'indirizzo indicato sul modulo sar quello che ver r ripor tato sull'intestazione della fattura e non sar modificabile. Pe r d e t t a g l i s u l p a g a m e n t o e r i t i r o d e i l o t t i V i p r e g h i a m o d i l e g g e r e l a p a g i n a " C o m p r a r e d a v o n M o r e n b e r g " .

Modalit di ritiro: Ritiro lotti presso la nostra sede

Invio con corriere specializzato

Modalit di offerta: Partecipazione telefonica min. 300

COMPILARE IN STAMPATELLO Si ricorda che necessario barrare il luogo di ritiro prescelto e precisare l'eventuale partecipazione telefonica. Lotti n
(progressivo)

Offerta massima in
(escluso corrispettivo d'asta)

Descrizione

Lotti n
(progressivo)

Offerta massima in
(escluso corrispettivo d'asta)

Descrizione

A. B. C.

Incrementi delle offerte Generalmente le offerte iniziano al di sotto della stima minima e subiscono un incremento del 10% e sono a discrezione del banditore. E' insindacabile diritto del banditore variare gli incrementi durante il corso dell'asta. 100 fino a 1.000 incrementi pari a 50 1.000 fino a 2.000 incrementi pari a 100 2.000 fino a 3.000 incrementi pari a 200 3.000 fino a 10.000 incrementi pari a 200/300 10.000 fino a 30.000 incrementi pari a 500/1.000 30.000 fino a 100.000 incrementi pari a 2.000/5.000 Oltre 100.000 a discrezione del Banditore

D. E. F.

G. H.

Con la sottoscrizione del presente modulo, autorizzo Von Morenberg ad effettuare offerte per mio conto per l'acquisto dei lotti descritti a fianco fino al prezzo massimo (escluso commissioni d'Asta) da me indicato per ciascuno di essi. Prendo atto che in caso di esito positivo il prezzo finale del mio acquisto sar costituito dal prezzo di aggiudicazione maggiorato dalle commissioni d'Asta e, ove applicabili, dalle voci IVA come chiaramente dettagliato alla pagina che riporta le condizioni di vendita. Prendo altres atto che la possibilit di partecipare all'Asta mediante il presente modulo e di acquistare i beni offerti in vendita, non pu essere equiparato alla partecipazione personale all'Asta, ed da considerarsi come un servizio del tutto particolare che Von Morenberg offre e svolge per i propri clienti e per il quale, pertanto, nessun tipo di responsabilit pu essere addebitata alla stessa. In particolare, prendo atto e confermo che Von Morenberg non sar responsabile per offerte inavvertitamente non eseguite o per errori relativi all'esecuzione della stesse, soprattutto in caso di errata e/o non perfetta e/o incompleta compilazione del presente modulo da me compilato e inviato. Von Morenberg si impegna a effettuare per mio conto l'acquisto dei lotti al prezzo pi basso, considerati il prezzo di riserva e le altre offerte in sala e telefoniche. Nel caso di due offerte scritte identiche per il medesimo lotto, lo stesso verr aggiudicato all'Offerente la cui offerta sia stata ricevuta per prima. In caso di spedizione postale o via fax si prega allegare fotocopia leggibile di un documento di identit, senza il quale l'offerta non potr essere accettata. Inoltre gli offerenti non conosciuti da Von Morenberg dovranno fornire adeguate referenze bancarie, a mezzo lettera di presentazione della propria banca, indirizzata a Von Morenberg. Commercianti: il nominativo e l'indirizzo per la fatturazione dovr corrispondere alla ragione sociale. Si prega annotare il numero di Partita IVA. La fattura, una volta emessa, non potr essere variata. Informativa ai sensi del D.Lgs. 196/2003. I Suoi dati saranno trattati per finalit di adempimento contrattuale con strumenti informatici e manuali da addetti a ci appositamente incaricati. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi n saranno diffusi; tramite richiesta scritta potr avere copia dei dati che la riguardano, ottenerne la cancellazione o la rettifica ai sensi di legge. Salvi i diritti di cui agli artt. 7,8,9 e 10 D. Lgs. 196/03, si precisa che i dati raccolti potranno essere utilizzati al fine di informarLa in merito a prossime iniziative, fino a Sua esplicita opposizione inibitoria. Titolare del trattamento von Morenberg Casa d' Aste S.r.l.

Data ____________________________ Ora _________________

Firma _______________________________________

Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del codice civile dichiaro di approvare specificatamente con l'ulteriore sottoscrizione che segue gli articoli delle condizioni di vendita riportate sul catalogo precedentemente visionato, nonch al punto C del presente modulo. Con la sottoscrizione della presente, come esplicitato dal punto H, l'interessato esprime libero consenso al trattamento dei dati indicati

Data ____________________________

Firma _______________________________________

ABSE N TE E BIDS FORM


Please send at least 24 hours before the Sale. Von Morenberg will confim, on request, by fax the received bids. Change or cancellation of the bid must be communicated via fax and will be accepted only with confirmation by von Morenberg. For any request please contact us: tel: + 39 0461 263555 fax: + 39 0461 263532

AUCTION 35
AN TIQUE ARMS AN D MILITARIA
Palazzo Bor tolazzi,Via Malpag a,11 Trento Saturday 10 th October 2009, 10.00 am

Client N_________________________________________________________ e-mail ______________________________ Surname __________________________Name______________________________________________________________ Address _____________________________________________________________________________________________ City __________________________________________________________ Zip Code_______________________________ Tel. Office ___________________ Home______________________ Mobile________________________________________ Document ___________________ n__________________
I n c a s e o f s u c c e s s f u l r e s u l t s t h e a d d r e s s i n d i c a t e d a b o v e w i l l b e u s e d f o r t h e i n v o i c e a n d w i l l b e u n c h a n g e a b l e . Fo r d e t a i l s a b o u t p a y m e n t a n d collection please contact our offices

Modality of collection: von Morenberg Domestic courier

Bid modality: Tel. bids for lots up 300

PLEASE WRITE IN BLOCK LETTERS PLEASE ENSURE PLACE OF COLLECTION AS INDICATED Lots Lots Description Maximum bid price
(in numerical order) (excluding premium)

(in numerical order)

Maximum bid price


(excluding premium)

Description

A.

Bidding increments Bidding generally plus below the low estimate and advances in increments of up to 10%, subject to the Auctioneers discretion. Absentee bids that do not conform to the increments set below may be lowered to the next bidding interval.

100 to 1.000 1.000 to 2.000 2.000 to 3.000 3.000 to 10.000 10.000 to 30.000 30.000 to 100.000 Above 100.000

by 50 by 100 by 200 by 200/300 by 500/1.000 by 2.000/5.000 at Auctioneers discretion

By signing this form I authorise von Morenberg to execute bids of my behalf for the lots described opposite, up to the maximum price (excluding premium) indicated for each of them. B. I aknowledge that if my bid is successful the final purchase pirce for each lot will be the sum of the final bid price, plus the buyer's premium, plus VAT and any applicable government tax, as set out on the page "Comprare da von Morenberg" in this catalogue. C. I also acknowledge that partecipating in the auction and buying the lots offered by means of this form is not equivalent to my personal partecipation in the auction. I acknowledge that no liability shall be attached to von Morenberg for the provison of this service. In particular I acknowledge and confirm that von Morenberg will not be held responsible for accidentally failing to execute bids or for errors in the execution of bids, especially if I have failed to complete the form correctly and in full. D. Von Morenberg will execute bids on my behalf in order to purchase the lots at lowest price, taking into account the reserve price and other bids. E. In the event of two identical written bids for the same lot, the bid received first will take precedence. F. For bids sent by post or fax, please attach a legible copy of an identity document. Your bid might not be processed without this. New clients should supply adequate bank references, in the form of a letter of introduction from their bank, addressed to Von Morenberg, in order to guarantee acceptance of bids. G. Traders: for a tax purposes, the name and the address must be those of the company, please quote your VAT number. Invoices cannot be changed after they have been printed. H. In correspondence to the italian law 196/03. By signing this form, the individual authorises von Morenberg S.r.l. permission to use their personal data, also through computer communication technologies, to receive catalogues as well as informational and promotional material from von Morenberg. According to article 7 of this law, the individual has the right to have access to the submitted data and may request the modification or cancellation of this data and the annulment of the company's use of the data by sending a written request by fax to the office indicate on this form and receiving confirmation. The holder and responsible for data treatment is von Morenberg S.r.l.

Date____________________________ Time ___________________Signature____________________________________


In compliance with articles 1341 and 1342 civil code, I hereby specifically accept, by my further signature, all the articles (a,b,c,d,e,f,g,h) of the Conditions of Sale at the end of the catalogue, previously checked, and pharagraph C. of this form.

Date ____________________________

Signature ___________________________________

E . F. A .
FEDERAZIONE EUROPEA DI VENDITORI ALLASTA

BLINDARTE CASA DASTE

Via Caio Duilio 4d/10 - 80125 Napoli tel. 081 2394642 - fax 081 5935042 Internet: www.blindarte.com e-mail: info@blindarte.com Via Cavour 17/F - 10123 Torino (TO) tel. 011 5576300 - fax 011 5620 456 Internet: www.bolaf.it e-mail: aste@bolaf.it Castello Mackenzie - Mura di S. Bartolomeo 16c - 16122 Genova tel. 010 8395029 - fax 010 812613 Internet: www.cambiaste.com e-mail: info@cambiaste.com Via della Rocca 33 - 10123 Torino tel. 011 888226 - 011 8123070 - fax 011 836244 Internet: www.dellarocca.net e-mail: info@dellarocca.net Loc. Centignano snc - 01039 Vignanello (VT) tel. 0761 755675 - fax 0761 755676 Internet: www.eurantico.com e-mail: info@euroantico.com Viale della Repubblica (area Museo Pecci) - 59100 Prato tel. 0574 572400 - fax 0574 574132 Internet: www.farsettiarte.it e-mail: info@farsettiarte.it Via Padre Giuliani 7 (angolo via Einaudi) - 30174 Mestre (VE) tel. 041 950354 - fax 041 950539 Internet: www.desarte.com e-mail: desarte@interfree.it Piazzetta Bossi 4 - 20121 Milano tel. 02 863561 - fax 02 867318 Internet: www.narte.it e-mail: mail@narte.it Corso Adda 11 - 13100 Vercelli tel. 0161 2291 - fax 0161 229327-8 Internet: www.meetingart.it e-mail: info@meetingart.it Piazza San Marco 1 20121 Milano tel. 02 6590147 fax 02 6592307 Internet: www.galleriapace.com e-mail: pace@galleriapace.com Via Maggio 15 - 50125 Firenze tel. 055 2741011 - fax 055 2741034 Internet: www.pananti.com e-mail: info@pananti.com Borgo degli Albizi 26 - 50122 Firenze tel. 055 2340888-9 - fax 055 244343 Internet: www.pandolni.com e-mail: pandolni@pandolni.it Piazza Sant Ambrogio 10 - 20123 Milano tel. 02 72094708 - fax 02 862440 Internet: www.porroartconsulting.it e-mail: info@porroartconsulting.it Corso Tassoni 56 - 10144 Torino tel.011 4377770 - fax 011 4377577 Internet: www.santagostinoaste.it e-mail: santagostino@tin.it Riva Tommaso Gulli 10/a - 34123 Trieste (TS) tel. 040 311319 - fax 040 311122 Internet: www.stadionaste.com e-mail info@stadionaste.com Via XXVIII Aprile 118bis 35047 Solesino PD tel. 0429 707224 - 0429 707203 - fax 0429 770080 Internet: www.veneto-arte.it e-mail: info@veneto-arte.it Via Malpaga 11 - 38100 Trento tel. 0461 263555 - fax 0461 263532 Internet: www.vonmorenberg.com e-mail: info@vonmorenberg.com

ARCHAION BOLAFFI ASTE AMBASSADOR

CAMBI CASE DASTE

DELLA ROCCA CASA DASTE

EURANTICO

FARSETTIARTE

FIDESARTE ITALIA SRL

FINARTE CASA DASTE

MEETING ART CASA DASTE

GALLERIA PACE

GALLERIA PANANTI CASA DASTE

PANDOLFINI CASA DASTE

PORRO & C. ART CONSULTING

SANTAGOSTINO

STADION CASA DASTE

VENETOARTE CASA DASTE

VON MORENBERG CASA DASTE

VON

MORENBERG CASA DASTE


HOTEL
HOTEL ACCADEMIA **** Vicolo Colico, 4/6 www.accademiahotel.it e-mail: info@accademiahotel.it tel. 0461 233600 fax 0461 230174

HOTEL BUONCONSIGLIO **** Via Romagnosi, 18 www.hotel-buonconsiglio.it e-mail: hotelhb@tin.it tel. 0461 272888 fax 0461 272889

HOTEL ALBERMONACO *** Via Torre dAugusto, 25 www.albermonaco.it e-mail: info@albermonaco.it tel. 0461 983060 fax 0461 983681

HOTEL AMERICA *** Via Torre Verde, 52 www.hotelamerica.it e-mail: info@hotelamerica.it tel. 0461 239363 fax 0461 230603

TAXI TRENTO
Piazza Dante (Stazione FS) tel. 0461 930002 tel. 0461 235383

VON

MOR ENBERG

CASA

D A S T E

V i a M a l p a g a , 11 - 3 8 1 0 0 Tr e n t o - I t a l y Tel. +39 0461 263555 - Fa x +39 0461 263532 info@vonmorenberg.com - w w w.vonmorenberg.com