Sei sulla pagina 1di 7
BERETTA SERGIO ZANNOL EF strano, ma di ques’arma, oltre a qual cche tiga ¢ qualche fotografia (vista sinistea © al massimo vista destra), niente altro ap pare, né su riviste né su libri, nemmeno su Quelli "che trattano espressamente [arma mento italiano, Al contrario, fiumi di paro: Te per altre armi che non sone state ne pit diffuse né pi interessant, Vediamo, quin di, ques’arma che raggeuppa in sé le carat tetistiche di semplicii, Tobustezza, ec nomiciti e preeisione Nel 1918, derivati direttamente dalla armi che costituivano la. Villar 1915, furono costruiti dalla Beretta “due moschetti: uno. automatico, con due grillet ed uno semiautomaticoy con un grilletto. Entrambi furono chiamati mod, 1918, Non cbbero molta fortuna ¢ hel 1980 x Beretta brevettd un alteo mo: Schetto. semiautomatico chiamato mod. 1918/30, esteticamente simile al preceden: te modello. semiautomatico, ma meccani camente del tutto diverso da questo. copia di Perost mod. CARATTERISTICHE Arma a ripetizione semiautomatica, fun: tionante ad. otturatore chiuso, con bloc aggio labile ¢ sfruttamento diretto dei gas che agiscono sulla testa dell’atturatore per mezzo del fondello del bossolo, Per | dati i, si veda la scheda dellarma, COMPOSIZIONE ED FSAME Larma @ composta da: canna; culatta; 30 | diana-ARMI egno di armamento e recupero; congegno i seatto; congegno di sicurezza; congegno di puntamento; congegno di alimentazio baione! Vediamo ora tutto cid nei particolari L canna, in acciaio speciale al nichekcromo, presenta, esternamente partendo dal vivo i vobita, una parte cilindrica lungs 40 min ¢ di 15 mm di diametro esterno, su cul si inserisce il blocchetto portabaionetta, fer mato da una comiglia trasversale, Su quest Bincastrato a coda di rondine’ il mirino, Segue un tratto leggermente tronco-conico, Tungo 250° mm, ed infine un ultimo tratto lungo 80 mm’ opportunamente. sigomato (esternamente per 1 mm a forma di dado esagonale-e per 12 mm filettato per Panio: ne alla culatta. La culatta € avvitata a freddo alla canna € serve a contenere gli organi di funcio: namento, E" ricavata (parte superiore ci: lindrica per lo scorrimento delPattur parte inferiore prismatica per perzo, mediante. successive fresatura. Inferiormente, nella giuncione tra parte cilindriea e parte prismatica, presenta tuna posteriore’ in cor spondenza del nottolino ¢ Paltra pit avanti in corrispondenza del cane. Citca al centro della parte prismatica si trova un tassll fermato con due viti, che serve per il bloc caggio della vite anteriore di cilatta, An- teriormente, allalterza del bocchetto di al mentazione’é fissato con una vite un bloc chetto che contiene, oltre allespulsore, an resto del caricatore. Su alValtezza che i poco Chetto i alimentazione, i trava ovale di expulsione de mente per il botione darresto, Sempre superior dant il modello eal brevet, oltre a mu tmero di matricola, Posteriormente Pinter ho della parte indica & Mlettato per 15 mm onde permettere Vayvitatura del tappo atculatta La cassa & in noce. Nella parte presenta, una fresatura triangolare dove si illoggia la baionetta in posizione di riposo. Si nota poi, in corrispondenca del bocchet to di caricamento, una piastrina con spor tellino scorrevole (analoga a quella presente sul successive moschetto automatico Beret ti mod, 38/1) per ln chiusura della bocca Stessa in mancanza del caricatore, La parte nosteriore € cava per contenere la bacchetta i pulizia in due elementi, ed & protetta da ‘metallico con sportelling a mol in calcio la Lotturatore, del peso di $65. grammi e lunge 154 mm, & costituito da un blocco Cilindrico (del diametro esterno di 24,7 tam) forato, nella parte posteriore, per con: tenere il congegno i recupero, Al centro presenta una fresatura in cui pud ruotare il Cine, armato, per percuotere il percussore Nel terzo anteriore & cao per contenere il percussore con relativa malls, Anteriormen: telpresenta Fineavo per Fappoatio del for dello del bossolo ed il foro per la tuoriusi ta del percussore, Inferiormente sono rica vate tre seanalature: due laterali per lo scor Fimento sulle labbra del caricatore ed una Centrale per 10. scorrimento sull’espulsore Superiormente, in posizione verticale, si trova Lestrattore con molla che, con la sua appendice inferiore, funziona anche dali mitatore di corsa per il percussore. Lateral mente, a destra, presenta una fresatura do- Vest incastra il Bottone darresto I congegno di percussione & forma tre che dal percussore con molla, anche’ dal ane, dalla felativa molla ¢ portamolla con dado, dal perno del cane e da una copiglia dove yaa contrastare la selletta del porta mola TI congegno di armamento ¢ recupero & costituite dal perno e dalla molla di recu pero, dal tappo di culata, dallancllo. com Copitlia ¢ dalla rondella in fibra. Il perno presenta ad una estremild una testa pasta Ehe contrasta con un risalto interno dello turatore, permettendo, in fase di arma tnentomanualc, Tarretramento del blocco otturatore, Allaltra estremita presenta due for, di cui quello pil esterno serve per Pasaggio della copigha di fiseaggio™ dl anello, mentre Paltro serve per lo. smon: taggio dello stesso anello, La rondella in fita serve per evitare il contato direto tra ta facets posteriore dell'otturatore e la par te interna del tappo di culatta, oltre a ser vine da modesto ammortizzatore Tlcongegno discatto composto dal gi letto, dalla molla con portamolla del geile. to, dal notiolino con molla dalla leva di Seatto. Il grilletto presenta tre fori: per Pin Serimento' del perno di totazione, della Copigla limitauice delfoscilazione ¢ della Copitlia del nottolino, Superiormente & 1 Goats una freatura dove alloggia il not folino. La leva di scatto ha una forma a 7. on le estremitd molto allungate € la parte centrale pis corta, Le estremita contrastano anteriormente con il dente di scatto del ane e posteriormente con il nottolino del pilletior E imperniata quai al centro, in diana-ARMI | 31 corrispondenza della parte pit corta, ove & Favato pure un foro longitudinale’ per il passaggio dellastina portamolla del cane. Tl congegno di puntamento & costituito, ‘oltre che dal mirino gi visto, dalPalzo com Posto a sua volta da: zoccolo, ritto, cursore e-molla, Lo zoccolo & investito nella parte terminaie della canna, a ridosso del settore a forma di dado, ed & fissato mediante Stagnatura, oltre che fermato con una vite E* regolabile da 100 a. 500 metri, con post zioniintermedie di 100 met, La linea di mira é lunga 286 mm. Tl congegno di alimentazione & costituito da caricatori da 12 ¢ 25 colpi, Sono com Posti da un astuccio prismatico, dall'le vatore, dalla molla dell'elevatore, dal fon- dello, da una crocetta ¢ dalla vite dellcleva M congegno di sicurezza ordinaria é mol: to semplice ed @ formato dalla sicura pro. priamente detta, dalla piastra portamolla, mumnvennnnnw — & poe Scie, a) 4 una molla a filo € da una vite di fissaggio deta molla. La sicura & rappresentata da tuna" pistrina opportunamente sagomata, con unfapertura al centro per permettere ti passaguio del grilletto,imperniata posterior mente. alla plaster portamolla, Anterior mente la sicura presenta duc incavi in eu si Scarica la molla ¢ che rappresentano le due posizion’ in cut fa pistra di sicura pud tro: tarsi Nella prima’ posizione, sicuradisin Serita con piastra spostata verso sinistra, frillewo € libero di oscllares nella seconda Tdestra, un risalto della stessa pasta con trasta ‘con. la coda. del rilletto, impe dendone il movimento. 5 ” Ta baionetta ¢ 4 setione triangolare e as somigla, salvo le dimensioni pit ridotte, uella-det moschetto °91 da. cavalleria, © Unga’ 281 mm, Imperniata, mediante una viteperno, al biocchetto che porta anche i 32 | diana-ARMI BERETTA 18/30 tirino, Due bottoni con molla, fermati da tuna vite, permettono di bloccaré la baionet- twin posizione aperta 0 chiusa, SCOMPOSIZIONE Lo smontaggio ordinario da campagna @ molto semplice, Si sita il tappo di culatta, dopo aver vinto la resistenza del piolind portamolla del grlletto, che funge anche da fermo del tappo. Si pud, ora, estrarre oltre al tappo anche Fotturatore con anello ed il congegno i recupero. Passiamo allo smontaggio addizionale, Si smonta dallotturatore il percussore, dopo aver tolto hi copiglia che tiene Pestrattore Si toglie la copiglia che unisce Tanello ai 7. Llotturatore smontato con it congegno di recupero ed armamento. 8 Lalzo. 9. {I congegno di scatto. 10, La sicurezza ordinaria ed il ponticello. 11. La sicurezza ordinaria disinserita. 12, Particolare della baionetta, perno di recupero, Per far cid si preme il {appo ¢ la molla fino a scoprire il foro pas: sante sul perno di recupero: si inserisce in ‘Questo foro un cacciacopiglie ¢ si pud cost togliere agevolmente la copiglia union delanello. Si libera in questo modo il tap po di culatta e la molla di recupero. I! per no di recupero, a causa della sua testa pat 1a, si extrac invece dalla fresatura centrale delotturatore, Si svitano le viti del pon: 13. Il caricatore scomposto nelle sue parti 14, L’arma con inserito il caricatore da venticindue colpi. 12 ticello (0 viti di culatta) € la vite del perno con maglietta. Togliendo dalla cassa il pon- ticello si pud separare anche il congegno di sicurezza. Si disunisce Parma dalla cass, to: gliendo pure il copricanna. A questo punto, opo aver sfilato' le copiglie del griletto ¢ dela leva di scatto, le viti del tassello di cculatta ed il perno del cane, si pud smonta- Fe il congegno. di seatto, Togliendo il perno. el cane si pud levare anche la molla a filo del bottone darresto dellotturatore ed il bottone stesso. Si wita la vite del blocehet to dellespulsore e, dopo averlo silato, si ud togliere il gancio’ arresto del car ‘atore. Si svita per ultima la vite-perno del la baionetta c si toglie anche questa. FUNZIONAMENTO. Si arma otturatore tirando Tanello darmamento, In questo modo Totturatore, fiunto in. posizione arretrata, viene trat Tenuto. dal bottone darresto. che si insert sce, spinto dalla propria molla a filo, con il braccio posteriore nelPapposita fresatura ti: cavata nel lato destro delliotturatore stesso, Per far avanzare Fotturatore 0. si agisce manualmente sul bottone d'arresto, facen dolo ruotare all'indietro, o si inserisce un caricatore pieno di cartuece nellapposita bocca di caricamento, In questo mado la cartuccia, “spinta in” alto” dallclevatore, Agisce sul braccio anteriore del battone, diana-ARMI | 33 34 | diana-ARMI facendolo ruotare automatic dictro © liberando cost Potturatore, Una te cartucce nel serbatoio, i fatto ruotare in evitare che Potturatore lo porti con treppa violenza in questa posizione ed a lungo am Gare possa rovinare. il perno di recupero, Questultimo, con Tanello, non si muove nelle fasi automatiche di movimento del Totturatore G troviamo cosi con Fotturatore in hi sura, la cartuceia in camera di scoppio ed il MOSCHETTO SEMIAUTOMATICO BERETTA Moo, 1918/20 19 spostandosi verso il basso, libera il dente di Statto del cane che, spinto dalla. propria tmolla, percuote il pereussore. Il Bloceaggio di quest detto, labile: la ch 1s, ollre che dalla massa delPotturatore an- che dalla compressione della. molla. di re- upero € della molla del cane, che non pe mettono la prematura apertura dellott ratore prima che la pallottola sia uscita dal la cane Awenuta Ia percussione della capsula la partenca del calpo, ka pressione dei gas, agente sul fontello del bossolo, spinge i Gietro Fotturatore a cui Testa agganciato, Numero dlelte righ asso Peso dell'arma, Lunghezza dolla culatta Distanza di tiro ut Velocitd iniziate con eartuccia Fioechi Pressione in culatta su apparecchio Crusher *e0n eartuccia normale con cartuccia parabellum Fiocchi Penetrazsone del provetti tavola d'abete cw delestrattor, jl bossolo sess aitaltezca delFexputsore i boss ¢ proiettato verso Talto, Nel frattempo Fotturatore indictrergiando ha rarmato i cane ,siunto a fine corsa, intercetta den teeperire dl nottolind, spond "2. Cosi facendo. lo diaccoppla. dal tracclo posteriore dela leva di seatto. L'ot- iratore spinto dalla moll di ecupero torna in posizione di ehiusura, prelevando tina nuova cartuccia\ dal earieatore «por. {andola in camera di scoppio. 1 nottolino el riletto pub ritornare im avant spinto dalla propria molla Se il grilletwo ¢ ancora ‘remit, i nottolino non Pub perd real 884mm 9,07 mm Bdestrorse 250 mmr costante 3 Kg. cwea 1890 mm 1090 mm 320 mm 230 mm 100 m 150 colp: al 1° 450 msec 1300 atm, 1800 atm 50 metri in blocco di 200 mm legari alla leva di scatto, non permettendo cost il movimento a, questultima ed im- Pedendo la partenza di uno sparo a rafica Una volta ilasciato il gilleto, i! nottolino spostandosi asieme alla parte posteriore {lel giletco verso i basso, puo riprendere la sua posizione sotto i braccio della leva di Scatto'eprepararsi cosy alla succesiva pres sione’ del grilletto, a provocare una nuova Oscillavione della sess leva, Si ripete la sequenza ‘i sparo fino ad cesaurimento delle munizioni contenute nel Caricatore, A questo punto, come gi esa tminato, il bottone darresto, ruotando in {vant "blocea Totturatore in posizione di apertura. Questo bottone rappresenta. un comodo e semplice dispositive di avvso a ‘Ole alls sicurezza_manuale, rappre- sentata dalla gil vista piastrina che st iy Serisee sotto la coda del grilletio impe- Aendone il movimento, si pu riscontrare in ‘quesarma anche una sicurezza automatica contro lo sparo pretaturo, infatt, se Potturitore non ha ragginte la propria posiione di completa chiusur, i ane non pub. percuotere normalmente i Bereussore ma, anche se liberato dalla leva Ai scatto, batie contro il bordo inferiore della caviti centrale delotturatore. Segue poi nella chiusurn Potturatore stesso, ma mon presenta pi i forza necessaia per pe uote il percussore c quind: la caps in questarma © anche po senza ‘caricatore, colpisigoli caricandoll tanualmente di yolta in volta, Infatt, con Fotturatore-aperto, si introduce a mano tuna cartuceia in camera di scoppio © quin- At, agendo sul bottone earresto, st Hbera Iétitratore,” Questo’ chiudendos! prepara Varma allo sparo. Mt Z1ONAMENTO La cartuccia usata da quest’arma é la ca- libro 9 mm Glisenti, Nata nel 1910 per la pistola dardinanza mod, 1910, pesa in to: tale 12,1 grammi, La palla ha’ un peso di 8,1 grammi (125 grani) con una earica di 0/31 grammi di Lanite, E* simile, salvo la carica pit) debole e quindi le minori presta- fioni, alla vecchia cartuccia 9 mm parabel- um. La palla & infatti tronco-conica, cost tuita da un nucleo di piombo rivestito ink Zialmente da una incamiciatura in. mail- lechort ed in seguito in ottone. Il bossolo & leggermente tronco-conico, hingo 19,10 mmm, con diametro al fondello di-9,90 mm cial calletto di 955 mm, pesa 3,69 gram diana-ARMI 1 35 36 | diana-ARMI Come si é visto, queste cartucce, nel: Vrarma in esame ed adottando Papparecchio Krusher per il controllo, sviluppano una pressione in culatta di 1300 atmasfere, Non EXquindi consigliabile usare, anche se’sono praticamente intercambiabili, le munizioni Calibro 9 mm parabellum od in particolar modo le calibro 9 mm M.38, che. svlup- pano” 1800 atmosfere in culatta.(quindi ‘quasi il 50% in pit} CONCLUSION! Questarma fu data in dotazione alla Mi lizia Forestale © da questa impiegata nella Guerra «'Etiopia, Rimase in datazione alla Forestale anche quando quest'ultima cam bid denominazione, con Pavvento della Re ica, in Corpo Forestale dello. Stato. jorno non € usata che per servizi di presentanza, cssendo. impiegato, per Tso operative, i moschetto automatico Beretta mod. 38/49 mod. 4, Fu esportata in Argentina, dove armd la locale Polizia, in una versione con calcio ad impugnatura ‘a pistola ed in una versione speciale ‘con cannocchiale e canna inter mente coperta Non si conoscono Ie ¢ duzione, ma certamente gli esemplari co: struiti non furono moti Tn conclusione, questa fu un'arma ottima € sarebbe stata molto adatta per tutti colo: fo che dovevano usare un’arma solo per di fesa ravicinata, quali gli artiglier, li autieri, i genierio la cavalleria. Purtroppo si prefert a questa il moschetto modello 91 0.91/24 0 38, che altro non erano che fucili corciati utilizeando infatti Ia stessa mu niigione del fucile, [uso di una, carabina sparante una munizione intermedia per le truppe di cui sopra, ci verri solo dopo la seconda guerra mondiale, con la adozione della carabina U.S. M1. fe esatte di pro Si ringrazia per la gentile collabo razione Pufficio stampa della Ditta Beretta