Sei sulla pagina 1di 446

Armi Antiche ntiche Decorazioni zioni Militaria a

Trento, 13 Novembre 2010

TRENTO
Palazzo Bortolazzi Via Malpaga 11 38122 Trento Tel. + 39 0461 263555 Fax +39 0461 263532 E mail: info@vonmorenberg.com www.vonmorenberg.com

ROMA
Palazzo Donarelli-Ricci Vicolo Sugarelli 15 00186 Roma Tel. +39 06 64760566 E mail: roma@vonmorenberg.com

PRESIDENTE

PAOLO PAMELIN
p.pamelin@vonmorenberg.com

RESPONSABILI

DIEGO GOTTARDI
d.gottardi@vonmorenberg.com

ESPERTI

SERGIO PELONE
s.pelone@vonmorenberg.com

SERGIO PELONE
Armi Antiche e Militaria e Antiquariato s.pelone@vonmorenberg.com

AMMINISTRAZIONE E SPEDIZIONI

LUCIANO BERNARDI

l.bernardi@vonmorenberg.com

LAURO PREVIATI
Armi da fuoco l.previati@vonmorenberg.com

UFFICIO CLIENTI

BENEDETTA NARDELLI
b.nardelli@vonmorenberg.com

DANILO DALFONSO
Militaria, Ordini e Decorazioni d.dalfonso@vonmorenberg.com

MAGAZZINO ED ALLESTIMENTI

VASCO JANUARIO
FOTOGRAFIA

v.januario@vonmorenberg.com

GERMANO MANCIOLI
Armi e Armature Alta Epoca g.mancioli@vonmorenberg.com

ROBERTO BRAZZODURO VASCO JANUARIO

MARCO DORAZIO
Militaria Ottocentesca m.dorazio@vonmorenberg.com

SEBASTIANO DELLARTE
Arte Moderna e Contemporanea s.dellarte@vonmorenberg.com

PIERLUCIANO PODIO
Dipinti del XIX Secolo p.podio@vonmorenberg.com COPYRIGHT nessuna parte del presente catalogo pu essere riprodotta senza autorizzazione scritta di von Morenberg Casa dAste

ARMI ANTICHE DECORAZIONI MILITARIA


Trento - Palazzo Bortolazzi - 13 Novembre 2010
ESPOSIZIONE
da Sabato 6 Novembre a Venerd 12 Novembre 2010 ORARIO: 10.00 - 13.00 e 15.00 - 18.30 Palazzo Bortolazzi, Via Malpaga, 11 Trento

ASTA 41
Sabato 13 Novembre 2010 ore 10.00 Palazzo Bortolazzi, Via Malpaga, 11 Trento

CONDIZIONI DI VENDITA
LAsta soggetta alle condizioni riportate alla fine del Catalogo

VON

MORENBERG CASA DASTE

Via Malpaga, 11 - 38122 Trento - Italia - Tel + 39 (0)461 263555 - Fax + 39 (0)461 263532 E-mail: info@vonmorenberg.com - Sito: www.vonmorenberg.com

Indice
LIBRI AERONAUTICA E MARINA GIOCATTOLI VARIA ARMI ANTICHE ARMI AFRICANE ARMI ORIENTALI ARMI DELL'ESTREMO ORIENTE ARMI GIAPPONESI MEZZI DIFENSIVI SPERONI, STAFFE, MORSI MAZZE, ASCE ARMI IN ASTA SPADE E STRISCE ARMI BIANCHE MILITARI SCHERMA BAIONETTE COLTELLI PUGNALI PUGNALI MILITARI SPADE E PUGNALI DA CACCIA BASTONI ANIMATI ACCESSORI ARMI BIANCHE STORICISMO CANNONI E ACCESSORI FUCILI FUCILI DA CACCIA FUCILI MILITARI ARMI DA TIRO PISTOLE REVOLVER ARMI AMERICANE PISTOLE MILITARI FIASCHE DA POLVERE E ACCESSORI 1 102 118 135 172 192 207 219 228 232 233 246 268 278 371 378 409 434 438 461 468 469 475 491 494 500 514 546 556 589 615 629 664 lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. ORDINI E DECORAZIONI DISTINTIVI E DIPLOMI AUSTRIA BULGARIA CECOSLOVACCHIA DANIMARCA EGITTO FRANCIA GERMANIA GIAPPONE GRAN BRETAGNA GRECIA IRLANDA INDIA ITALIA JUGOSLAVIA POLONIA RUSSIA ZARISTA - UNIONE SOVIETICA SPAGNA SVEZIA SVIZERA USA 688 798 827 853 855 856 857 858 870 1177 1179 1195 1197 1198 1199 1798 1801 1803 1812 1817 1818 1820 lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot.

Von Morenberg - Asta 41

LIBRI ARMI E ARMATURE


1 AA.VV. ARMI ANTICHE - BOLLETTINO DELLACCADEMIA DI SAN MARCIANO NUMERI DEL 2000, 2002, 2003, 2004 e 2005, Accademia Di San Marciano, Torino; in buone condizioni 35-50 2 AA.VV. ARMI ANTICHE - BOLLETTINO DELLACCADEMIA DI SAN MARCIANO NUMERI DEL 1987, 1988-89, 1990, 1991, 1992, Accademia Di San Marciano, Torino; in buone condizioni 35-50 3 AA.VV. ARMI ANTICHE - BOLLETTINO DELLACCADEMIA DI SAN MARCIANO NUMERI DEL 1993, 1994, 1995, 1996, 1997, Accademia Di San Marciano, Torino; in buone condizioni 35-50 4 AA.VV. ARMI e UNIFORMI 4 volumi; Compagnia Generale Editoriale, Milano, 1980 e 1981; 1440 pagg. numm. ill. a col. ed in b/n; legature cartonate con titoli impressi col. oro, sovraccoperte a colori; in ottime condizioni. 30-40 5 AROLDI ALDO MARIO ARMI E ARMATURE ITALIANE FINO AL XVIII SECOLO, Bramante Editrice, Milano, 1961, 529 pagg.; con numm. ill. a col. applicate ed in b/n; esemplare n. 154, ex libris Pioli Gian Luigi; legatura cartonata in colore verde con impressi a color oro un elmo; in cofanetto cartonato plastificato con figure; in ottime condizioni 100-150 6 BARTOCCI ALFREDO E SALVATICI LUCIANO ARMAMENTO INDIVIDUALE DELLESERCITO PIEMONTESE E ITALIANO 1814-1914, volume II, Edibase, Firenze, 1987; 303 pagg. con 61 tavv. illustrate con disegni al tratto in b/n; legatura rigida cartonata; in ottime condizioni 100-150 7 BOCCIA LIONELLO G. NOVE SECOLI DI ARMI DA CACCIA, Editrice Edam, Firenze, 1967; 181 pagg. con 172 fotografie in b/n e XV tavv. a col.; legatura telata e sovraccoperta (lievi danni) a col.; in buone condizioni 40-50 8 CIMARELLI ALDO G. QUATTRO SECOLI DI ARMI DA FUOCO e QUATTRO SECOLI DI ARMI BIANCHE, Istituto Geografico De Agostini Novara, 1973; per ognuno 64 pagg. di testo con numerose illustrazioni a colori ed in b/n; copertina rigida cartonata; in buone condizioni 30-50 6
Prima Sessione

9 DE FLORENTIIS GIUSEPPE STORIA DELLE ARMI BIANCHE, de Vecchi Editore, Milano, 1974; 286 pagg. con numm. ill. e fotografie in b/n e a col. n.t. e tavv. a col. e in b/n f.t.; legatura cartonata con impressioni in oro; sovraccoperta a col.; in ottime condizioni 30-40

10 GAIBI AGOSTINO LE ARMI DA FUOCO PORTATILI ITALIANE DALLE ORIGINI AL RISORGIMENTO, Bramante Editrice, Milano, 1968; 527 pagg. con numerose ill. in b/n ed alcune a col.; esemplare n. 121; legatura cartonata di colore verde con impressi 3 fucili in posizione verticale di color oro; in cofanetto cartonato e figurato; in ottime condizioni 100-150

11 GAIBI AGOSTINO LE ARMI DA FUOCO PORTATILI ITALIANE DALLE ORIGINI AL RISORGIMENTO, Bramante Editrice, Milano, 1962; 527 pagg. con numerose ill. in b/n ed alcune a col. applicate, (227 tavv.); esemplare n. 862; legatura cartonata di colore verde con impressi 3 fucili in posizione verticale di color oro, in cofanetto cartonato e figurato; in ottime condizioni 100-150

12 GIORGETTI G. CATALOGO E GUIDA MUSEO ARMI ANTICHE DEL CASTELLO DELLA CESTA, Editoriale Sammarinese per le Armi Antiche, Repubblica di San Marino, 1969; 150 pagg. con 500 fotografie in b/n e a col.; legatura telata con impressioni in oro; in ottime condizioni 15-20

13 HELD ROBERT ART, ARMS AND ARMOUR AN INTERNATIONAL ANTHOLOGY VOL. I: 1979-80, Acquafresca Editrice, Chiasso, 1979; 544 pagg. con moltissime ill., tavv. e fotografie in b/n e a col.; legatura telata e sovraccoperta a col.; in lingua inglese; in condizione molto buone 38-50

14 PICCARDI MARCO S. E SALVATICI LUCIANO LAME DAFRICA, Nuova Grafica Fiorentina, Firenze 2002; 80 pagg. con numerose illustrazioni in b/n; in buone condizioni 20-30

15 SALVATICI LUCIANO COLTELLI E PUGNALI DEL BARGELLO ESPOSTI NEL PALAZZO DEI VICARI SCARPERIA 28 AGOSTO-13 SETTEMBRE 1998; Centro di Ricerca e Documentazione sullArtigianato dei ferri taglienti, Firenze, 1998; 16 pagg. con fotografie in b/n; in brossura; ottime condizioni 15-20

Von Morenberg - Asta 41

16 LOTTO DI 4 OPUSCOLI ARMS AND ARMOUR GUIDE TO THE COLLECTIONS, The Metropolitan Museum of Art, New York, 1962; 32 pagg. con ill. in b/n; in brossura; in ottime condizioniA TURKISH BRONZE CANNON IN THE TOWER OF LONDON, Istituto de Estudios Sombre Armas Antiguas - Estratto di Gladius, Madrid, 1982; pagg. da 185 a 206; in brossura; in ottime condizioni BISCOTTO ME FECIT, estratto da Armi Antiche, Torino, 1965; 27 pagg; in brossura; in ottime condizioni; THE ITALIAN ORIGIN OF WINCHESTER - CONFERENCE FOR AMERICAN SOCIETY OF ARMS COLLECTOR, New Oreleans, 1970; 16 pagg. con ill. in b/n; in buone condizioni 20-30 17 LOTTO DI 6 CATALOGHI DASTA tre del Palazzo internazionale delle Aste ed Esposizioni tenutesi nel 1973, 75 e 76 e tre della Casa dAste Pitti degli anni 1991, 92 e 93 tutti inerenti alle armi antiche; in ottime condizioni 50-70 18 LOTTO DI 7 CATALOGHI DASTA della Casa dAste Czerny, aste di ottobre 1995, ottobre 1996 e maggio, ottobre, dicembre 1998, tutti inerenti allantiquariato militare e non ed alle Armi Antiche; in lingua tedesca; buone condizioni 70-100

23 NAPOLI ORAZIO STORIA DEGLI ORDINI EQUESTRI DITALIA, Istituto Italiano del Libro Storico, Milano, 1936; 199 pagg. senza ill.; in brossura, lievi danni al piatto; in condizioni abbastanza buone 30-40 24 SCHIFFINI SANDRINO (A CURA DI) LE INSEGNE CAVALLERESCHE DI UN MINISTRO. LUIGI AMEDEO MELEGARI, Comune di Milano, Milano, 1979; 34 pagg. con XI tavv. a col.; in brossura, ottime condizioni 20-30

LIBRI UNIFORMI E MILITARIA


25 AA.VV. UNIFORMI DELLESERCITO OTTOMANO, Comando del Corpo di Stato Maggiore, Roma, 1911; 3 tavv. a col. relative alle divise ed accessori dellesercito Ottomano, in brossura (danni al dorso); in buone condizioni 40-60

LIBRI ORDINI E DECORAZIONI


19 AA. VV. IL REGOLAMENTO TECNICO ARALDICO SPIEGATO ED ILLUSTRATO, Stabilimento Tipog. Giuseppe Civelli, Roma 1906; copia anastatica; 75 pagg. con numm. ill. in b/n; in brossura; ottime condizioni 10-15 20 GRECHI GIANFRANCO, SCHIFFINI SANDRINO (A CURA DI) INSEGNE CAVALLERESCHE AL MUSEO DEL RISORGIMENTO DI MILANO, ORDINI EUROPEI FINO AL 1914 - Mostra delle vecchie e nuove accessioni 21 ottobre-19 dicembre 1976, Comune di Milano, Milano, 1976; 22 pagg. e XI tavv. a col. f.t.; in brossura, ottime condizioni 20-30 21 KIRCHNER HEINZ, TRUSZCZYNSKI GEORG V. ORDENSINSIGNIEN UND AUSZEICNUNGEN DES SOUVERNEN MALTESER-RITTERORDENS, Malteser-Hilfsdienst E.V., Kln, 1974; 88 pagg. con 91 fotografie e a col.; in brossura; ottime condizioni 15-25 22 MARIO ZANNONI, MASSIMO FIORENTINO LE REALI TRUPPE PARMENSI, Ermanno Albertelli Parma, 1984; 180 pagg. con numm. ill. in b/n; legatura cartonata con titolo impresso in col. bianco anche al dorso, sovraccoperta colorata; in ottime condizioni 30-40

26 AA.VV. LABITO CIVICO. I CORPI DELLANTICA PROVINCIA DI MILANO NEI FIGURINI DELLARCHIVIO DI STATO, Edizioni Bolis, Milano, 1991; 239 pagg. con 343 fotografie in b/n e a col.; legatura cartonata e sovraccoperta a col.; in ottime condizioni 23-30

27 AA.VV. REGOLAMENTO SULLA UNIFORME-EDIZIONE 1907, a cura del Ministero della Guerra, Voghera Enrico, 1907; VARIE SPECIE DI UNIFORMI PER UFFICIALI DEL REGIO ESERCITO, a cura dellUnione Militare, Tipografia Fiorenza, Firenze 1938; SPECCHIO DEGLI OGGETTI COMPONENTI LE NUOVE UNIFORMI DEGLI UFFICIALI, a cura del Ministero della Guerra, Roma 1934 30-40

28 AA.VV. ALPINI STORIA e LEGGENDA, Compagnia Generale Editoriale S.P.A., Milano, 1978; in tre voll.; 1152 pagg. con numm. ill. a col. ed in b/n; legature cartonate con titoli impressi col. grigio, sovraccoperte plastificate; in ottime condizioni 30-50

29 AA.VV. DIVISE PER SECONDI CAPI, SOTTOCAPI E COMUNI, Ufficio Storico della Marina Militare, Roma, 1972; 37 pagg. e 11 tavv. a col.; in brossura; in buone condizioni 20-30
Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

30 AA.VV. BERSAGLIERI, Compagnia Generale Editoriale S.P.A. Milano, 1980; 1536 pagg. con numm. ill. a col. ed in b/n; legature cartonate con impressi titoli in col. oro, sovraccoperte colorate e plastificate; in ottime condizioni. 30-50 31 ALES STEFANO LESERCITO DELLE DUE SICILIE UNIFORMI EQUIPAGGIAMENTO ARMAMENTO 1850-1860, Intergest, Milano, 1975; 103 pagg. con numm. tavv. illustrate in b/n; in brossura; in condizioni molto buone 50-60 32 ALES STEFANO LESERCITO DEL REGNO ITALICO UNIFORMI EQUIPAGGIAMENTO ARMAMENTO, Intergest, Milano, 1974; senza numm. di pagg. con numm. tavv. illustrate in b/n; in brossura; in condizioni molto buone 45-55 33 BRANDINI MASSIMO, CROCIANI PIERO, FIORENTINO MASSIMO LESERCITO PONTIFICIO DA CASTELFIDARDO A PORTA PIA 1860-1870 UNIFORMI EQUIPAGGIAMENTO ARMAMENTO, Intergest, Milano, 1976; 92 pagg. con numm. tavv. illustrate in b/n; tutti i voll. in condizioni molto buone 40-50 34 DE LUCA DEMETRIO STORIA DELLUNIFORME DEL CORPO DELLA GUARDIA NOBILE PONTIFICIA, Edizioni Rossini, Roma, 1975; 43 pagg. con XXII ill. a col. e in appendice antiche stampe e fotografie del corpo; in brossura; in ottime condizioni 38-50 35 GALUPPINI GINO LA BANDIERA TRICOLORE NELLA MARINA SARDA, Ufficio Storico della Marina Militare, Roma, 1971; 96 pagg. con 29 tavv. in b/n e a col.; in brossura, condizioni pi che buone 15-20 36 LLOYD CHRISTOPHER, HENRY J. DOUGLAS NAVI E MARINAI, Istituto Italiano dArti Grafiche, Bergamo, 1961; 223 pagg. con 406 fotografie ed ill. in b/n; legatura telata con impressioni in oro; manca la sovraccoperta; condizioni pi che buone 15-20 37 MONT CARLO STORIA DELLARTIGLIERIA ITALIANA, edita a cura della Rivista dArtiglieria e Genio, Roma 1937, volumi I, II, III, IV, V; in legatura telata blu con impressioni in oro al piatto e al dorso; in buone condizioni con normali tracce duso e segni del tempo 200-300 8
Prima Sessione

38 MONT CARLO STORIA DELLARTIGLIERIA ITALIANA, volume I, edito a cura della Rivista dArtiglieria e Genio, Roma 1934; in legatura telata blu con impressioni in oro al dorso ed al piatto; in buone condizioni con normale patina duso 30-50 39 NASSE JEAN-YVES DIAVOLI VERDI, Hobby & Work Italiana Editrice S.p.a, Bresso, 1999; 144 pagg. completamente ill. con fotografie in b/n e.; legatura cartonata; in condizioni pi che buone 15-20 40 STATO MAGGIORE DELLESERCITO REGOLAMENTO SULLE UNIFORMI DELLESERCITO ARMI (ESCLUSI I CARABINIERI) E SERVIZI, SME, Roma, 1971; 196 pagg. e XIII tavv. con ill. a col.; legatura telata con impressioni color bianco; in buone condizioni 25-30

LIBRI VARIA
41 AA.VV. STORIA DEL NAZISMO, a cura dei Redattori di Time-Life Books, Hobbby & Work Italiana Editrice S.p.a, Bresso, 1998; in 6 voll.; 5 voll. con 192 pagg. e uno con 184 pagg. completamente ill. con fotografie in b/n e a col.; legatura cartonata; in condizioni pi che buone 200-300

42 AA.VV. REGOLAMENTO DI SERVIZIO PER LE TRUPPE IN CAMPAGNA, Tipografia di Giuseppe Fodratti, Torino, 1833; 567 pagg. senza ill., in appendice due tavv. e quattro moduli; in 12, in brossura; in condizioni piuttosto buone 200-250

43 AA.VV. ITALIA 1943-45: VOLANTINI E GIORNALI DELLA RESISTENZA BANDI E PROCLAMI FASCISTI, Fratelli Fabbri Editori, copia anastatica; 25 volantini, contenuti in teca semirigida cartonata; condizioni molto buone 5-10 44 AA.VV. STORIA DELLA ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI 19191992, ANA, 1993; 457 pagg. con numm. fotografie a col. e in b/n; legatura cartonata con impressioni in colore bianco; sovraccoperta a col.; in ottime condizioni 25-35

Von Morenberg - Asta 41

45 AA.VV. ITALIA EROICA, Rizzoli Editore, Milano, 1965; senza n. di pagg.; in questo volume sono raccolti i fascicoli speciali pubblicati da Oggi e dedicati alleroismo del soldato italiano del Risorgimento della seconda Guerra Mondiale; legatura cartonata con impressioni in oro; in buone condizioni 22-25

46 AA.VV. MANUALE PER GLI UFFICIALI DI FANTERIA DELLE MILIZIE MOBILE, TERRITORIALE E COMUNALE- FASCICOLO IV. REGOLAMENTO DI ESERCIZI E DI EVOLUZIONI PER LA FANTERIA, Roma, Pubblicazioni Militari, 1883; 123 pagg. senza illustrazioni; in brossura, condizioni abbastanza buone (lievi danni al dorso) 20-30

52 AA.VV. lotto di 4 volumi tratti da lENCYCLOPEDIE PAR LIMAGE LES NAVIRES, Librairie Hachette, 1928; 64 pagg. con numm. ill. e fotografie in b/n; in lingua francese, in brossura; assieme, sempre della stessa collana, LARMEE FRANCAISE, Librairie Hachette, 1932; 72 pagg. con numm. ill. e fotografie in b/n; in lingua francese, in brossura, (danni alla legatura, alcune pagg. sono state ritagliate) e LA GRANDE GUERRE 19141918, Librairie Hachette, 1932; 64 pagg. con numm. ill. e fotografie in b/n; in lingua francese; in brossura e LA GUERRE 1870-1871, Librairie Hachette, 1932; 64 pagg. con numm. ill. e fotografie in b/n; in lingua francese; lotto in buone condizioni salvo quanto menzionato 25-30

47 AA.VV. LE GUERRE DI RODI RELAZIONE DA DIVERSI AUTORI SUI DUE GRANDI ASSEDI DI RODI (1480-1522), Societ Editrice Internazionale, Torino, 1934; X e 213 pagg. senza ill.; legatura cartonata non coeva, conserva il piatto originale in brossura semirigida; in condizioni pi che buone 40-50

53 AA.VV. IL TERZO REICH, a cura dei Redattori di Time-Life Books, Hobbby & Work Italiana Editrice S.p.a, Bresso, 1993; in 5 voll.; 4 voll. con 192 pagg. e uno con 184 pagg. completamente ill. con fotografie in b/n e a col.; legatura cartonata; in condizioni pi che buone; assieme, Mayda Giuseppe, LA SECONDA GUERRA MONDIALE: I GRANDI PROTAGONISTI HITLER, Gruppo Editoriale Fabbri, 1983; 63 pagg. con fotografie a in b/n e a col.; in brossura, buone condizioni 120-140

48 AA.VV. MEMORIE STORICHE MILITARI, voll. 6 e 8, Comando del Corpo di Stato Maggiore, Citt di Castello, 1912; pagg. 231-403 e 256-598; con numm. ill. in b/n e 8 cartine topografiche, rilegatura editoriale; in discrete condizioni 20-30

54 AA.VV. LAFRICA ORIENTALE, A. Mondadori, Milano, 1936; in 2 voll.; 722 pagg. con numm. fotografie in b/n e ill., cartine geografiche f.t.; legatura telata con impressioni al dorso; in buone condizioni 40-50 55 ALBUM GIUSEPPE GARIBALDI ALBUM STORICO ARTISTICO GARIBALDI, Fratelli Terzaghi, Milano 1860; 118 pagg. e 59 vignette litografiche in b/n, contiene disegni e litografie di illustri artisti; legatura telata mista, titolo e data impressi al dorso; presenta ingiallimento dato dal tempo, in medie condizioni, interessante 120-150 56 AMATURO MICHELE SCIENZE MILITARI ENCICLOPEDIA SCIENTIFICA MONOGRAFICA ITALIANA DEL XX SECOLO, Casa Ed. Valentino Bompiani, Varese, 1939; 615 pagg. con XVI tavv. in b/n; in brossura; in condizioni abbastanza buone 9-12 57 BALDINI ALBERTO ELEMENTI DI CULTURA MILITARE PER IL CITTADINO ITALIANO, Nazione Militare gi Esercito e Nazione, Roma, 1935 -anno XIII; 229 pagg. con 23 tavv. a col. e 236 ill. in b/n; in brossura edit. con fregio in tinta alle copertine e titoli al piatto dove, come sul frontespizio sono apposti due timbri in colore rosso Omaggio e Preghiera di recensione; in ottime condizioni, interessante 50-60
Prima Sessione

49 AA.VV. IL SANTUARIO DELLA PATRIA CIMITERO MILITARE DI REDIPUGLIA INVITTI DELLA 3^ ARMATA, Ufficio Centrale Cure Onoranze Salme Caduti in Guerra, Padova, 1927; 71 pagg. con numm. fotografie in seppia; in brossura; buone condizioni 20-25 50 AA.VV. GLI ANNALI DELLAFRICA ITALIANA - ANNO V NUMERO 4, Casa Editrice A. Mondadori, Roma, 1942; da pagg. 868 a 1129 con ill. e fotografie in b/n f.t.; in brossura; in buone condizioni 6-10 51 AA.VV. I SAVOIA, Le grandi famiglie dEuropa, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, 1972; 155 pagg. con numm. ill. e fotografie a col. e in b/n; legatura cartonata; in condizioni pi che buone 15-20

Von Morenberg - Asta 41

58 BARBAGLIA MARIA E LAURINI MARIO PERUGIA: 1859, LA RIVOLTA, LE STRAGI. LA LIBERAZIONE DEL 1860; tiratura limitata realizzata in proprio e fuori commercio, senza anno; senza numm. di pagg.; con illustrazioni a colori e in b/n; assieme supplemento del quindicinale Tricolore TOLENTINO 1815, Bergamo, numero 3 aprile 2006; senza numm. di pagg.; con ill. a colori e in b/n; ottime condizioni 20-30 59 BARBARO DI SAN GIORGIO MARIO STORIA DELLA COSTITUZIONE DEL SOVRANO MILITARE ORDINE DI MALTA, Tipografia del Senato, Roma, 1927; XV-253 pagg. con ill. in b/n, tavv. f.t. e 22 allegati; in brossura, buone condizioni 40-60 60 BELTRUTTI GIORGIO LE FORTEZZE DEI SAVOIA, Edizioni LArciere, Cuneo, 1980; 124 pagg. con numerose illustrazioni a colori ed in b/n, tratte da stampe del XVIII Sec. raffiguranti fortilizi e tipi militari dellEsercito Sardo; copertina rigida cartonata; in buone condizioni 20-30 61 BENUSSI GIULIO ARMI PORTATILI ARTIGLIERIE E SEMOVENTI DEL REGIO ESERCITO ITALIANO 1900-1943, Intergest, Milano, 1975; 91 pagg. con numm. ill. e fotografie in b/n; in brossura, buone condizioni 20-30 62 BOMPIANI G., PREPOSITI C. LE ALI DELLA GUERRA, A. Mondadori, Milano, 1931; 427 pagg. senza ill.; in brossura, in condizioni abbastanza buone 15-20 63 BORGHESE J. VALERIO DECIMA FLOTTIGLIA MAS DALLE ORIGINI ALLARMISTIZIO, Garzanti, Milano, 1950; 368 pagg. con 40 ill. fuori testo e 8 disegni; in brossura (qualche danno al dorso e tracce dumidit); in condizioni abbastanza buone 70-100 64 BRIGNOLI MARZIANO IMMAGINI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE, Rusconi Immagini, Milano, 1982; 188 pagg. con numm. fotografie in b/n; in brossura; buone condizioni 15-20 65 CARDINI FRANCO ALLA CORTE DEI PAPI - VITA, ARTE E CULTURA DA SAN PIETRO AI GIORNI NOSTRI, Arnoldo Mondadori, Milano, 1995; 286 pagg. con ill. in b/n e a col.; legatura cartonata con sovraccoperta; in buone condizioni 30-50 10
Prima Sessione

66 DE CASTRO GIOVANNI STORIA DI UN CANNONE NOTIZIE SULLE ARMI DA FUOCO RACCOLTA DA GIOVANNI DE CASTRO, Editori della Biblioteca Utile, Milano, 1866; 319 pagg. con 33 incisioni; in brossura, discrete condizioni (danni alla legatura) 70-80 67 DE MICHELI MARIO MANIFESTI DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE, Fratelli Fabbri Editori, Milano, 1972; 143 pagg. con 93 riproduzioni di manifesti a col. e in b/n; legatura cartonata con sovraccoperta a col.; in custodia; condizioni molto buone 15-20 68 DONALD MATTHEW ATLANTE DELLEUROPA MEDIEVALE, Istituto Geografico De Agostini, Novara, 1989; 240 pagg. con numm. ill. a col. ed in b/n; legatura cartonata con titolo impresso al dorso col. oro, sovraccoperta a colori; in ottime condizioni. 30-50 69 FRANCO PAGLIANO ALI ITALIANE in quattro voll. 1908/1922, 1923/1938, 1939/1945, 1946/1979; assieme ARALDICA DEL CIELO, Compagnia Generale Editoriale SPA Milano, 1979; 1279 pagg. e 55 pagg.; numm. ill. a col. ed in b/n; legature cartonate a colori, sovraccoperte protettive in plastica trasparente; in ottime condizioni 40-60 70 HOGG IAN V. I CANNONI 1939-45, Ermanno Albertelli Editore, Parma, 1971; 159 pagg. con numm. ill. e fotografie in b/n; in brossura, condizioni pi che buone 4-7 71 ILARI V., BOERI G., PAOLETTI C. LA CORONA DI LOMBARDIA - GUERRE ED ESERCITI NELLITALIA DEL MEDIO SETTECENTO (1733-1736), Editrice Nuove Ricerche, Ancona, 1997; 366 pagg., con 31 ill. in b/n a fondo volume, in brossura; in buone condizioni 8-10 72 LE BAILLI F. GUY SOMMI-PICENARDI ITINERARIE DUN CHEVALIER DE SAINT-JEAN DE JERUSALEM DANS LILE DE RHODES, S.l., Socit de Saint-Augustin, Descle, De Brouwer, 1900; 270 pagg. con ill. in b/n n.t.; in brossura, in lingua francese; in condizioni molto buone 110-130 73 LOTTO DI CINQUE FASCICOLI relativi allarmamento in uso nella Grande Guerra, nello specifico granate e bombe a mano; in lingua italiana e francese 20-30

Von Morenberg - Asta 41

74 LOTTO DI TRE FASCICOLETTI AA.VV. (gli amici del Conte Pietro Bevilacqua) NOZZE BEVILACQUADI CANOSSA, Tip. Merlo, Verona, 1885; 39 pagg. senza ill. contenenti cenni storici sulle origini della dinastia dei Canossa ed un inno intitolato MATILDE DI CANOSSA O LA GRANDE ITALIANA scritta dal Prof. D. Leopoldo Stegagnini; in brossura, in buone condizioni (qualche segno di umidit ed ingiallimento dato dal tempo); Cav. Amadio Ronchini, I BONZAGNI E LORENZO DA PARMA CONIATORI, Tipografia di Carlo Vincenzi, Modena, 1874; 12 pagg. non illustrate; in brossura, buone condizioni; Sac. Felice Ceretti LASSEDIO DELLA MIRANDOLA NEL 1502 NARRAZIONE STORICA SCRITTA SU DOCUMENTI INEDITI, Tipografia di Gaetano Cagarelli, Mirandola, 1877; 11 pagg. non illustrate; in brossura, buone condizioni 80-100 75 MANUALE DI RESTAURO MANUALE DI RESTAURO, Meb, Padova, 1993; 318 pagg. con numm. ill. in b/n; brossura; in buone condizioni 20-30 76 MAROCCHI MASSIMO STORIA DI SOLFERINO, Comune di Solferino, Solferino, 1993; I ristampa in 1.000 esemplari; 265 pagg. con fotografie ed ill. in b/n e a col.; legatura cartonata con impressioni in colore bianco; sovraccoperta a col; in eccellenti condizioni 30-40 77 MAZZUCCONI RIDOLFO STORIA DELLA CONQUISTA DELLAFRICA Istituto per gli Studi di Politica Internazionale, Milano, 1937; 20 fascicoli di 16 o 24 pagg. in totale 372 pagg. con numm. ill. e fotografie in b/n; in brossura dispense non rilegate; lopera completa era composta da 66 dispense con ca. 2000 ill., tavv. di grande formato e carte geografiche fuori testo a col.; in condizioni piuttosto buone 25-40 78 MELEGARI VEZIO I GRANDI ASSEDI, Rizzoli Editore, Milano, 1972; 251 pagg. riccamente illustrate in b/n e a col.; legatura telata con sovraccoperta a col. e guaina protettiva in plastica trasparente; in condizioni pi che buone 20-30 79 MELEGARI VEZIO I GRANDI REGGIMENTI, Rizzoli Editore, Milano, 1968; 256 pagg. con numerosissime ill. e fotografie a col. e in b/n; legatura telata con sovraccoperta a col. e guaina protettiva in plastica trasparente; in buone condizioni 23-25 80 MINNITI FORTUNATO BENITO MUSSOLINI, Mondadori Electa S.p.a, Milano, 2004; 191 pagg. ricco di belle fotografie in b/n; legatura cartonata, in ottime condizioni 5-7

81 MONTGOMERY FELDMARESCIALLO STORIA DELLE GUERRE, Rizzoli Editore, Milano, 1970; 622 pagg. con 29 tavv. a col., 179 fotografie in b/n e 62 cartine geografiche, mappe e schemi di battaglie; legatura telata, con sovraccoperta a col.; in ottime condizioni 33-40 82 MUSSOLINI VITTORIO MUSSOLINI PENSIERO ED AZIONE e MUSSOLINI DALLIMPERO ALLA REPUBBLICA SOCIALE esemplare n 747 di 2999 e NOI MUSSOLINI esemplare n 1114 di 2999; Alba Field Educational Italia, 1995/96/99; 357 pagg. e 379 pagg. e 372 pagg. con numerose splendide fotografie in bianco e nero; rilegature eseguite a mano in pelle pregiata con sovraimpressioni in argento, piatto decorato con artistico sbalzo in foglia dargento; in elegante cofanetto in seta moire. Questa edizione speciale stata stampata in tre diversi caratteri Bodoni su carta marcata Modigliani bianca appositamente fabbricata per questopera dalla Cartiera di Cordenons; in eccellenti condizioni. 1.000-1.400 83 PESCETTI ORLANDO PROVERBI ITALIANI RACCOLTI PER ORLANDO PESCETTI IN GRAZIA DEL MOLTO ILLUST. SIGNOR IL SIG. CONRADO A HOBERGK GENTILHUOMO TEDESCO, CON LA DICHIARAZIONE DI PARTE DE PIU OSCURI, Girolamo Discepolo, Verona, 1598; 476 pagg. senza ill.; legatura in pelle non coeva; presenta tracce di umidit date dal tempo; in condizioni pi che buone 100-150 84 PIGNATO NICOLA ARMI DELLA FANTERIA ITALIANA NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE, Ermanno Albertelli Editore, Parma, 1971; 80 pagg. con fotografie in b/n; in brossura, condizioni pi che buone 4-8 85 POSANI RICCARDO LA GRANDE GUERRA 1914-1918 in due voll., Sadea Sansoni Editore, Firenze, 1968; 1116 pagg. numm. ill. a col. ed in b/n; legature cartonate con titoli impressi in col. oro e nero ai dorsi, sovraccoperte plastificate protettive; in ottime condizioni. 40-60 86 S.A.R. LA DUCHESSA DAOSTA ACCANTO AGLI EROI, Croce Rossa Italiana, Roma, 1930 (anno IX); 270 pagg. con fotografie in b/n f.t.; esemplare 1.010 di 2.000; in brossura; in buone condizioni 50-60 87 SANTI-MAZZINI GIOVANNI MILITARIA STORIA DELLE ARMATE E DELLE POTENZE EUROPEE DA CARLO MAGNO AL 1914, Mondadori Electa S.p.a., Milano, 2005; V e 434 pagg. con 676 ill. a col. e in b/n e XIX tavv.; legatura cartonata con sovraccoperta a col.; in cofanetto; in condizioni molto buone 10-15
Prima Sessione

11

Von Morenberg - Asta 41

88 SARFATTI GUALTIERO E DI NISIO ISMAELE E AA.VV. tre fascicoli NOTE SULLIMPIEGO DEI CARRI ARMATI, Estratto dalla Rivista di Fanteria, Anno IIn. 11, Novembre 1935; 13 pagg. non ill.; in brossura; I CARRI ARMATI NEL COMBATTIMENTO, Esercito e Nazione, ristampa del dicembre 1932; 44 pagg. con 26 illustrazioni e fotografie in b/n; in brossura; FRONTE TERRA CARRI ARMATI 2/II, Edizioni Bizzarri, Roma, 1973; 84 pagg. completamente ill. con fotografie in b/n; in brossura; tutti i fascicoli in ottime condizioni 30-40 89 SAVASTANO GALILEO LA FINE DEL PRINCIPATO DI MALTA, Oberdan Zucchi S.A., Milano, 1940; 309 pagg. senza ill.; in brossura; in condizioni abbastanza buone 30-40 90 SCHRENZEL E. H. ABISSINIA, S.A. Fratelli Treves Editori, Milano, 1935; 261 pagg. con numm. fotografie in b/n; in brossura; in medie condizioni 90-120 91 SERRIER L., LARREY G. TRATTATO DELLA NATURA, COMPLICAZIONI E CURA DELLE FERITE DARMI DA FUOCO E DA TAGLIO DEI CHIRURGHI MILITARI, Societ Tipografica de Classici Italiani, Milano, 1862; 396 pagg. non illustrate, traduzione dal francese, II ed. con aggiunte a cura del Dr. Baratta; in brossura (mancanza di un angolo nel fronte e danni al dorso), nel complesso in buone condizioni 100-150 92 SIEGFRIED WICHMANN GIAPPONISMO Oriente-Europa: Contatti nellarte del XIX e XX Secolo; Gruppo Editoriale Fabbri S.P.A., Milano, 1981; 432 pagg. numm. ill. a col. ed in b/n; legatura cartonata con titolo impresso col. oro anche al dorso, sovraccoperta colorata; in ottime condizioni. 50-60 93 TABELLA CONVERSIONE PESI E UNIT TABELLA DI RAGGUAGLIO DELLA LIRA DI MODENA CON QUELLA DITALIA, presso la societ Tipografica, Modena, senza data, (1806?); 204 pagg. legatura in pelle non coeva con titolo impresso al dorso in col. oro; presenta tracce di umidit sulle pagine date dal tempo; in buone condizioni generali (qualche piccolo restauro in alcune pagine) 60-80 12
Prima Sessione

94 TANARA VINCENZO LECONOMIA DEL CITTADINO IN VILLA DEL SIGNOR VINCENZO TANARA LIBRI VII. RIVEDUTA, ED ACCRESCIUTA IN MOLTI LUOGHI DAL MEDESIMO AUTTORE, CON LAGGIUNTA DELLE QUALITA DEL CACCIATORE, Venezia, appresso li prodotti con licenza deSuperiori, 1680; 549 pagg. le ultime tre, probabilmente mancanti, sono state sostituite con pagine manoscritte; legatura mista non coeva, presenta tracce di umidit date dal tempo; in buone condizioni generali 200-300

DOCUMENTI ORIGINALI
98 LOTTO DI 17 DOCUMENTI ORIGINALI di carattere ecclesiastico, notarile, universitario, militare, risalenti in gran parte al XVIII Sec. un paio anteriori; alcuni manoscritti, altri stampati; in condizioni abbastanza buone, interessanti 120-150

95 TRAVAGLINI RAFFAELE (A CURA DI) SOVRANO MILITARE ORDINE GEROSOLIMITANO DI MALTA RUOLO GENERALE UFFICIALE DEL GRAN MAGISTERO 1949, Edizioni Ciarrocca, Milano, 1949; 383 pagg. con ill. a col. in b/e fotografie in b/n; legatura telata rossa con stemma al piatto e titolo al dorso. Importante pubblicazione ufficiale che documenta storia, organizzazione e operato del S. M. O. di Malta, con un lunghissimo elenco dei cavalieri di ogni parte del mondo. Molto interessante ed accurata la completa e ricca iconografia delle uniformi e delle decorazioni con didascalie in pi lingue; buone condizioni 80-100

99 PUBBLICAZIONE DI SENTENZA PENALE stampato in Modena, 1822: interessantissimo documento storico relativo a processo penale a carico di elementi accusati di Lesa Maest e di associazione alle sette proscritte quali la Massoneria, i Carbonari gli Adelfi ed altre; contiene elenco dettagliato dei capi di accusa con dati anagrafici, stato civile, professione e luogo di residenza dei convenuti, nonch comminazione delle pene, numerose delle quali furono sentenze di morte per decapitazione; in condizioni pi che buone considerandone lepoca. 200-300

100 LOTTO

DI SETTE VOLANTINI ANNUNCIANTI LA FINE

DELLA GUERRA

Campagna dItalia, 1945 in italiano il noto Messaggio speciale a tutti i patrioti delle Alpi lombarde e del Veneto da parte del Generale Mark Clark con annotazione a matita della data 6-5-1945, inoltre sei volantini uguali in lingua tedesca con esortazioni alla resa, portanti data manoscritta 30-4-1945; in buone condizioni 70-120

96 VOLPE GIOACCHINO VITTORIO EMANUELE III, Istituto per gli Studi di Politica Internazionale, Varese, Milano, 1939; 254 pagg. con 32 ill. e facsimili in b/n; in brossura con sovraccoperta; in buone condizioni 15-25

97 WEIL LUDWIG ORRORI E MISERIE DELLA SCHIAVITU IN ABISSINIA, S.A.C.S.E, Milano, 1935; 255 pagg. con alcune fotografie in b/n; in brossura; in discrete condizioni 40-50

101 ORDINANZA DI COPRIFUOCO Firenze, 1944 raro manifesto imponente il divieto di circolazione, anche diurno, alla popolazione di Firenze: per la sicurezza della popolazione si ordina: ... proibito lasciare le case e camminare per le strade...tutte le finestre e gli androni debbono rimanere chiusi...le pattuglie delle Forze Armate Germaniche hanno lordine di sparare a vista contro...; a firma Il Comandante della Citt di Firenze; in buone condizioni, con naturale ingiallimento della carta dovuto al tempo; interessante testimonianza di un tragico momento della nostra Storia 40x28 cm. 80-100

Von Morenberg - Asta 41

AERONAUTICA MILITARE
102 MODELLO VOLANTE DI CACCIA SOPWITH CAMEL Gran Bretagna, 1960 ca. modello predisposto per volo vincolato, composto, pi o meno come loriginale, da centinatura in legno e metallo rivestita di tela sottile, verniciata nella livrea degli stormi caccia del Royal Flying Corps nella I Guerra Mondiale; corredato di motore a scoppio alimentabile a benzina; in buone condizioni con lieve, gradevolissima patina; realisticamente realizzato ed assai scenografico, bellissimo modello gi datato, ormai non comune data la notevole fragilit della struttura che ha permesso solo a pochi esemplari di sopravvivere dallepoca duso ad oggi 100x80x35 cm. 450-500 103 MODELLO DI BOEING 727 DELLA LUFTHANSA Europa, 1970 ca. bellissima riproduzione su larga scala di jet commerciale della Lufthansa: realizzato in alluminio pieno verniciato, con ali smontabili, completo del supporto originale di metallo cromato; modello ufficiale della Compagnia aerea, allepoca distribuito in piccoli numeri ad Enti ed Agenzie di viaggio, da non confondersi con ben pi comuni giocattoli o modellini per uso privato; in buone condizioni con qualche segno del tempo, molto interessante 90x69 cm. 800-1.300

102

103

104 MODELLO DI BOEING 747 DELLA AIR INDIA Italia, 1980 ca. miniatura scala 1/100 in materiale plastico con supporto originale di metallo cromato, di produzione italiana a cura della Belplast Milano; modello allepoca distribuito alle Agenzie di viaggio dalla Compagnia, da non confondersi con normali giocattoli o modellini; in buone condizioni con lievi segni del tempo 69x60 cm. 300-500 105 MODELLO DI BOEING 747 DELLA K.L.M. Italia, 1980 ca. miniatura scala 1/100 in materiale plastico con supporto originale di metallo cromato, di produzione italiana a cura della Belplast Milano; modello allepoca distribuito alle Agenzie di viaggio dalla Compagnia, da non confondersi con normali giocattoli o modellini; rottura e mancanza del motore esterno allala destra, altrimenti in buone condizioni con qualche segno del tempo 150-200 106 BASSORILIEVO AERONAUTICO Italia, XX Sec. bassorilievo in bronzo raffigurante idrovolanti in volo sullItalia, firmato Lotti; applicato a pannello rivestito di velluto, portante targa metallica con legenda incisa Opera Pionieri e Anziani dellAeronautica Civile Italiana pi nome del ricevente; in ottime condizioni; assai decorativo D. 21 cm. 240-300
105

104

Prima Sessione

13

Von Morenberg - Asta 41

CIMELI DI MARINA
107 MODELLO DEL BATTELLO A RUOTE CAROLINA Trieste, inizio XX Sec. bel modello in legno pieno, listra e metalli vari, professionalmente realizzato con fine lavoro artigianale, raffigurante il battello a ruote Carolina; presentato sul suo basamento espositivo originale in legno, gli appoggi intagliati a motivo di delfini, sul quale si trova piccola etichetta in ottone smaltato recante legenda V. Valles/Trieste, probabilmente il nome del produttore; accuratamente dipinto in epoca a riprodurre la livrea della nave, si presenta in buone condizioni con bella patina antica; per qualit e tipologia costruttiva a nostro avviso da intendersi non come prodotto hobbistico ma come modello ufficiale della Compagnia Lloyd Austriaco che aveva in carico lunit nel XIX Sec., ed quindi databile agli anni immediatamente precedenti alla Grande Guerra. Il Carolina faceva parte della flotta del Lloyd Austriaco attorno alla met del XIX Sec.; impiegato per piccola navigazione marittima e soprattutto fluviale, copriva una rotta che, partendo da Trieste e Venezia, giungeva al Po, indi a Milano, ed attraverso i Navigli, sino al Lago Maggiore ed allapprodo elvetico di Magadino L. 54 cm. 500-800 108 MODELLO DI BRAGOZZO VENEZIANO Italia, inizio XX Sec. miniatura di bragozzo da pesca lagunare, artigianalmente realizzata in legno di cedro ed altre essenze; di pesante e robusta struttura, mostra notevole cura nella realizzazione dei dettagli dellequipaggiamento, dei lunghi remi con relativi scalmi mobili, del timone, delle vele cucite a mano e dipinte a vivaci colori pi emblema del Leone di S. Marco; lo scafo, comera tipico di questo tipo di imbarcazione, integralmente verniciato con colori brillanti ed illeggiadrito a prua da coppia di angeli dipinti in volo e sorreggenti festoni di fiori; il modello poggia sulla sua base espositiva originale, pure realizzata in legno e colorata in azzurro; in ottime condizioni con gradevole patina depoca, affascinante esempio di modellismo navale di sapore antico, riproducente la pi tipica imbarcazione da lavoro del nostro Alto Adriatico L. 59 cm. 300-500 109 MODELLO DI SOMMERGIBILE Italia, 1940 ca. grazioso modello artigianale di sommergibile della Regia Marina: realizzato in legno pieno con timoni, eliche e numerosi altri particolari in metallo, verniciato color grigio; presentato sulla sua base espositiva originale di legno ebanizzato con sostegni torniti in ottone; in buone condizioni con piacevole patina depoca; assai decorativo L. 63 cm. 250-350 110 MODELLO DI IMBARCAZIONE Italia, 1950 circa bel modello autocostruito in legno di imbarcazione cabinata tipo gozzo per piccola navigazione marittima, predisposto per la propulsione elettrica tramite batteria, piccoli restauri da effettuarsi (alcune parti staccate ma presenti, una pala dellelica rotta), nel complesso in buone condizioni L. 80 cm. 120-180
109 108

107

14

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

111 MODELLO DI PIROSCAFO Italia, prima met XX Sec. modello autocostruito in legno pesante con particolari in metallo di nave da carico del periodo; ingenua realizzazione di fantasia non corrispondente ad un natante effettivamente esistente ma assai decorativa, in buono stato di conservazione L. 95 cm. 150-200 112 BOZZETTO ORIGINALE DELLA COSULICH LINE Francia, Anni Venti affascinante studio-progetto per manifesto della Cosulich Line, pubblicizzante la sua rotta commerciale Cannes-New York tramite le navi Vulcania e Saturnia; le due unit iniziavano il loro viaggio a Genova, via Cannes, Marsiglia e Gibilterra; realizzato ad olio su cartoncino; in buone condizioni 70x58 cm. 600-900

112

113 MANIFESTO DELLA COMPAGNIA DI NAVIGAZIONE COSULICH LINE Italia, Anni Venti stampa litografica originale, pubblicizzante il servizio offerto sulla rotta Genova-New York dalla Compagnia, per mezzo delle navi Saturnia e Vulcania; in basso a destra firma riprodotta del noto disegnatore Harry Heugger, luogo e data Trieste 1923; presentata in antica e bella cornice di legno e pastiglia dorata; in buone condizioni con lieve, gradevole patina; assai decorativa. Entrambe le unit furono durante la guerra adibite al servizio di navi ospedale, curando lo sgombero dallAfrica di migliaia di feriti, ammalati e profughi 75x100 cm. 600-800 114 MANIFESTO DELLA NAVE CONTE DI SAVOIA Italia, 1930 ca. cromolitografia a colori mostrante il celebre piroscafo di linea in navigazione, al margine superiore sinistro nome della nave e della Compagnia di navigazione; conservata nella bella cornice originale di legno modanato, portante applicato alla base cartiglio della Compagnia *Italia* Flotte Riunite; in ottime condizioni con gradevole patina depoca; allepoca distribuito ad Agenzie ed Uffici del Turismo, raro a trovarsi cos completo e in ordine 59x79 cm. 300-400

113

114

Prima Sessione

15

Von Morenberg - Asta 41

115 DIECI CROMOLITOGRAFIE DI REGIE NAVI Italia, fine XIX Sec. una serie di stampe cromolitografiche a colori su cartoncino, raffiguranti Navi da Guerra italiane del periodo; in buone condizioni con normale patina dovuta al tempo, assai decorative 22x38 cm. 70-100 116 SALVAGENTE IN MINIATURA Italia, Anni Trenta modellino di salvagente in gomma, completo di sagola, portante legenda Regio Incr. Muzio Attendolo; in buone condizioni 50-100 117 CALENDARIO DELLA COMPAGNIA DI NAVIGAZIONE GRIMALDI Italia, 1930 ca. in cartoncino stampato, raffigurante carta geografica del Venezuela, completa di datario mobile, regolabile tramite piccole maniglie in metallo; in buone condizioni. La Compagnia gestiva allepoca un servizio di collegamento fra lItalia ed il Sud America 47x59 cm. 100-150

117

GIOCATTOLI
118 MODELLO DI AMBULANZA Italia, I G.M. bel modello di ambulanza ippotrainata della Croce Rossa Corpo Militare allepoca della Grande Guerra, realizzato in legno, ferro, feltro e tela e dipinto a riprodurne fedelmente la livrea; corredato di barelle, bandiera dellOrganizzazione, riproduzione del bagaglio e delle cortine alle finestre; per qualit costruttiva e patina, da intendersi non come pur raffinato prodotto hobbistico ma come datato modello ufficiale di presentazione, tipico delluso del tempo; in buone condizioni, molto raro ed interessante 33x27x17 cm. 1.500-2.000 119 PARTICOLARE MODELLO DI CANNONE Spagna, 1960 ca. accuratissima riproduzione di pezzo da campagna del XIX Sec., in legno e ferro, corredata di tutti gli accessori e degli scovoli di pulizia e caricamento; la bocca da fuoco punzonata con legenda commerciale made in Spain; in buone condizioni con lieve patina; assai decorativa 71x30x29 cm. 300-400 120 MODELLINO DI CANNONE DA CAMPAGNA Italia, 1940 ca. realizzato in alluminio pesante e lamiera di ferro verniciati in grigioverde, la bocca da fuoco corredata di meccanismo di proiezione a molla, ben funzionante; in buone condizioni con qualche segno del tempo e lieve patina; divertente L. 34 cm. 50-80
119 118

16

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

122

126

125

121 MODELLINO DI CANNONE Germania, 1930 ca. riproduzione di cannone da campagna della I Guerra Mondiale: realizzato integralmente in ferro, laffusto composto da parti in lamiera trattenute assieme da rivetti, conserva discreta percentuale della originale verniciatura mimetica; in buone condizioni con bella patina depoca L. 34,5 cm. 170-250 122 MODELLO DI CARRO ARMATO Italia, 1930 ca. liberamente ispirato al carro armato FIAT 2000, realizzato in legno verniciato con mimetismo ad ampie zone nei colori verde e marrone; in buone condizioni con gradevole patina depoca; assai decorativo 38x21x19 cm. 300-450 123 MODELLO PER ADDESTRAMENTO del personale della Royal Air Force, realizzato in legno dipinto, riproducente laereo inglese anti-sommergibili Gannet A.S. Mk. 1 in scala 1/72, timbri di accettazione sulle ali, con il cartellino e la descrizione dellaereo, completo della scatola in cartone con lo speciale alloggiamento e lavvertenza Packaged for Storage - Not to be opened until required for use, testimonianza della Guerra Fredda, in eccellente stato apertura alare 23,5 cm., L. 19 cm. 100-120

124 MODELLO PER ADDESTRAMENTO del personale della Royal Air Force, realizzato in legno dipinto, riproducente il caccia F. Mk. 1 in scala 1/72, timbri di accettazione sotto le ali, con il cartellino e la descrizione dellaereo, completo della scatola in cartone con lo speciale alloggiamento e lavvertenza Packaged for Storage - Not to be opened until required for use, sotto con timbro dispezione del 27 ottobre 1953, testimonianza della Guerra Fredda, in eccellente stato apertura alare 14 cm, L. 18,5 cm 90-120 125 MODELLO DI LOCOMOTIVA Europa, inizio XX Sec. bel modello di locomotiva a vapore, costruito artigianalmente in spessa lamiera di ferro ed altri metalli e dipinto in epoca a riprodurne la livrea; di grande scala ed assai pesante, costituisce probabilmente lavoro fatto da operai di officina meccanica ferroviaria per omaggiare superiori o personalit in visita; in buone condizioni con gradevole patina depoca; assai decorativo L. 109 cm. 1500-2000 126 MODELLO DI VEICOLO PROTETTO DA RICOGNIZIONE XX Sec. grande e dettagliatissimo modello in resina verniciata, raffigurante veicolo protetto da ricognizione in dotazione allEsercito Americano nella II G.M.; in ottime condizioni, assai decorativo 80x30x32 cm. 300-400
Prima Sessione

17

Von Morenberg - Asta 41

127

128

130

131

127 MODELLO DI SCALA ESTENSIBILE DEI CIVICI POMPIERI Italia, inizio XX Sec. realistico e bel modello in legno e ferro di scala di salvataggio a tre sezioni; non giocattolo ma esemplare di presentazione per valutazioni od omaggio a Personalit, porta timbro ad inchiostro, solo in parte leggibile, con nome del fabbricante Ditta Ulisse Pego... Rimini; complessivamente in buone condizioni, con qualche segno del tempo e bella patina depoca; molto interessante, degno complemento di una raccolta dedicata agli antichi cimeli dei Pompieri L. (estesa) 150 cm. 100-150 128 MODELLO DI JEEP Stati Uniti, 1940 ca. integralmente realizzato da sezioni di lamiera di ferro stampata assemblate assieme, verniciata di rosso con ruote nere e parabrezza ribaltabile argentato, punzonata sulle fiancate ed il cofano Jeep e Willys; questultimo incernierato e ribaltabile verso lalto, a scoprire piccolo vano porta oggetti: trattasi non di giocattolo ma di modello ufficiale della fabbrica Willys, realizzato per fini di presentazione ed omaggio; in buone condizioni generali, presenta qualche segno del tempo ed onesta patina; inusuale ed interessante 28x14x13 cm. 150-250 18
Prima Sessione

129 FIAT G.55 CENTAURO completamente in alluminio, elica girevole, montato con perno che lo rende brandeggiabile che montato sulla base triangolare, sempre in alluminio, raffigura il raro caccia della Fiat, che vol anche per lAeronautica Repubblicana dellRSI, infatti ne porta i contrassegni dipinti a mano libera sulle ali apertura alare 24 cm, L. 19 cm, H. 21 cm 180-200 130 JUNKERS JU 87 B-2 STUKA in bronzo, dipinto in vernice grigioverde (piccole mancanze ai bordi), con i contrassegni della Luftwaffe sulle ali ed in coda, completo dei carrelli ed elica girevole, modello di uno dei pi famosi aerei della seconda guerra mondiale apertura alare 28 cm, L. 21 cm 130-180

131 MACCHI C200 SAETTA completamente in alluminio, grande disco anteriore in materiale trasparente a suggerire lelica che gira col motore in funzione apertura alare 24,5 cm, L. 18 cm 100-150

Von Morenberg - Asta 41

132 FIGURINO DI UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, XX Sec. scultura in gesso policromo con particolari in pelle, tela e metallo, raffigurante Ufficiale Pilota della Luftwaffe: veramente notevoli i dettagli anatomici ed uniformologici; presentato su base espositiva di legno ebanizzato; in buone condizioni, con qualche segno del tempo e lieve, gradevole patina; assai decorativo H. 39,5 cm. 180-300 133 GIUBBA DA BAMBINO Italia, fine XIX Sec. giubba di taglio militare in panno turchino, con colletto e paramani cremisi, stellette e bottoni dorati, per un bambino di giovanissima et; in buone condizioni con segni duso e giusta patina; oggetto divertente 100-150 134 ALTALENA IN LEGNO Italia, 1930 ca. grazioso modello di gioco di luna park, raffigurante altalena multipla, i seggiolini conformati a barche; realizzato in legno e metallo dipinti; in buone condizioni; decorativo 51x53x40 cm. 100-150

VARIA - ARMI ANTICHE


135

135 SCULTURA IN BRONZO DI CAVALIERE TEUTONICO Germania, III Reich raffinatissima ed artistica scultura gettata in bronzo a tutto tondo, raffigurante Cavaliere Teutonico in armatura, il petto caricato della croce ottagona dellOrdine; posante su alto plinto espositivo di marmo venato; in ottime condizioni con ricca patina bruna; perfettamente aderente ai canoni estetici dellArte Nazionalsocialista; assai decorativa ed interessante H. 55 cm. 1.100-1.500 136 SCULTURA DI CARABINIERE REALE Italia, inizio XX Sec. bella scultura in bronzo, raffigurante Carabiniere Reale in tenuta di servizio, riproduzione in scala ridotta della statua parte del monumento nazionale al Carabiniere di Torino; poggiante su basamento espositivo di marmo rosato; in ottime condizioni, assai decorativa H. 57 cm. 350-500
136

Prima Sessione

19

Von Morenberg - Asta 41

137 BRONZO DI GARIBALDI IN ASPROMONTE Italia, XIX Sec. altorilievo ornamentale da parete gettato in bronzo, raffigurante Giuseppe Garibaldi ferito in Aspromonte: appoggiato alla famosa quercia viene curato da un medico, mentre Volontari e Bersaglieri insieme assistono costernati; la scena resa con notevole vivacit e senso artistico, pure buono il livello di lavorazione del manufatto, che si presenta in bella e ricca patina scura; particolare oggetto legato alla Storia garibaldina ed al culto dellEroe, di non comune tipologia e grande valenza estetica D. 25,5 cm. 380-500

137

138 PARTICOLARE
AUSTRIACO

MODELLO IN ARGENTO DI

DRAGONE

Italia, 1960 ca. bella scultura in argento massiccio a tutto tondo raffigurante Dragone austriaco del 1840, poggiante su elegante ed elaborata base espositiva scolpita a rocailles, pure in argento; la figura appare finita con smalti a fuoco e dorature, in buona percentuale preservati; presenti punzoni di un argentiere milanese; ben conservata, con lieve e gradevole patina, di qualit non comune ed assai decorativa H. 14,5 cm. 300-400

138

139 ALTORILIEVO IN BRONZO RAFFIGURANTE CARICA Italia, XX Sec. artistico altorilievo gettato in bronzo, raffigurante Dragoni piemontesi o italiani caricanti alla sciabola; firmato B. Rizzi; presentato su pannello rivestito di velluto avana con cornice di legno; in ottime condizioni; assai decorativo 23x40,5 cm. 300-350
139

20

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

140 QUINTO CENNI, 1845-1917 Italia, fine XIX Sec. Corazzieri Reali acquarello su carta firmato dallArtista in basso a sinistra 17x22 cm. 500-700

140

141 QUINTO CENNI, 1845-1917 Italia, 1894 Manovre di Cavalleria acquarello su carta firmato e datato in basso a destra 17x22,5 cm. 500-700

141

142 RITRATTO FOTOGRAFICO DELLA REGINA MARGHERITA Italia, fine XIX Sec. ritratto ufficiale della Personalit, realizzato con procedimento di stampa litografica su carta, conservato nella sua bella cornice originale in legno dorato; in buone condizioni con gradevole patina depoca. Margherita Maria Teresa Giovanna di Savoia (Torino,1851-Bordighera,1926) fu la prima Regina dItalia come sposa di Umberto I di Savoia 82x63 cm. 400-500
142

Prima Sessione

21

Von Morenberg - Asta 41

143 RITRATTO DI UFFICIALE DELLE GUARDIE DONORE Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. ritratto olio su tela di giovane gentiluomo, in abito borghese ma raffigurato con il suo Tshako da Ufficiale delle Guardie dOnore e la sua sciabola poggiati alla destra della figura; di ottima mano pittorica, mostra notevole cura dei dettagli e fine caratterizzazione psicologica del personaggio; in prima tela, presenta antiche riparazioni e due piccoli strappi, non interessanti zone qualificanti dellopera; molto interessante 104x77 cm. 700-1.200

143

144 RITRATTO DEL GENERALE GEORGE ARMSTRONG CUSTER Stati Uniti, XIX Sec. tempera su carta, raffigurante il celebre personaggio in uniforme dellUnione indossante pastrano, probabilmente ritratto allepoca della Guerra Civile; presentato in bella ed antica cornice modanata di legno di quercia: in buone condizioni 30x25 cm. 550-800

144

145 STAMPA DELLA BATTAGLIA DI SOLFERINO Francia, fine XIX Sec. stampa su carta, raffigurante episodio della Battaglia di Solferino; al margine inferiore indicazione del laboratorio di stampa a Parigi e dellincisore; presentata in bella cornice coeva di legno e pastiglia dorata; in ottime condizioni; assai decorativa 75x88 cm. 220-300
145

22

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

146 STAMPA DI BATTAGLIA Francia, XVIII Sec. incisione su carta raffigurante Alessandro Magno alla Battaglia dArbella; smarginata, altrimenti in buone condizioni con bella patina antica; in cornice depoca di legno dorato con passepartout; molto decorativa 30x60 cm. 250-350 147 OLEOGRAFIA DI GIUSEPPE MAZZINI Italia, XIX Sec. cromolitografia di Giuseppe Mazzini in uniforme, ritratto allepoca della Repubblica Romana del 1849; conservato nella sua cornice originale di legno laccato (alcuni danni); in buone condizioni generali; interessante 75x60 cm. 80-130 148 ACQUERELLO DI UFFICIALE Germania, prima met XIX Sec. grazioso acquerello su carta di Ufficiale in piedi indossante feluca piumata e con sciabola al fianco; al margine inferiore antica nota manoscritta in lingua tedesca, da interpretarsi; in vecchia cornice di legno e pastiglia dorata; in buone condizione con lieve fogging, assai decorativo; D. 19,5x12,5 cm. 70-100 149 LOTTO DI UNA MINIATURA E DI UN BASSORILIEVO DI GIUSEPPE GARIBALDI Italia, XIX Sec. grazioso ritratto miniaturistico in ovale dellEroe allepoca dello Sbarco in Sicilia, olio su tavoletta o cartoncino, completo di cornice coeva ebanizzata con passepartout in pergamena e vetro frontale, in ottime condizioni, molto decorativo;ben dettagliato bassorilievo gettato in bronzo, raffigurante lEroe visto di profilo; al verso saldati due gambi filettati con dadi per laffissione a basetta in legno (non presente); in buone condizioni con bella patina antica H. 13 cm. 400-600 150 DIPINTO CON SCENA MILITARE Austria, XIX Sec. grazioso dipinto ad olio su tavola, raffigurante scenetta settecentesca di militari austriaci in interno di taverna; conserva la sua cornice originale di legno dorato; in buone condizioni con onesta patina del tempo; decorativo 18x25 cm. 580-700
150

146

149

Prima Sessione

23

Von Morenberg - Asta 41

151 FIGURINO DI UFFICIALE DELLA BRIGATA AOSTA Italia, inizio XX Sec. graziosa ed accurata tempera su cartoncino, raffigurante Capitano del 5 Rgt. Fanteria in Grande Uniforme; in ottime condizioni con on lieve, gradevole patina depoca; assai decorativa 13,5x8,5 cm. 100-150 152 LOTTO DI SEI LITOGRAFIE DELLO ZEZON Napoli, XIX Sec. stampe litografiche a colori di militari borbonici, tratte dalla celebre opera di Antonio Zezon; in buone condizioni, con qualche segno e lieve patina dovuta al tempo; assai decorative 300-400 153 LOTTO DI SETTE LITOGRAFIE DELLO ZEZON Napoli, XIX Sec. stampe litografiche a colori di militari borbonici, tratte dalla celebre opera di Antonio Zezon; in buone condizioni, con qualche segno e lieve patina dovuta al tempo; assai decorative 350-450 154 STEMMA DI COMUNE Italia, 1920 ca. grande targa in lamiera di ferro dipinta, portante stemma di citt e legenda municipio; in buone condizioni con normale patina duso 105x75 cm. 350-500 155 QUADRO PATRIOTTICO CON STEMMA SABAUDO Italia, inizio XX Sec. cornice di legno modanato ed ebanizzato, contenente pannello rivestito di seta azzurra, sulla quale poggia scudo sabaudo di panno, segnato dal tempo ed apparentemente smontato da antica bandiera; in ottime condizioni, decorativo 63x50 cm. 180-250 156 SCULTURA IN PORCELLANA RAFFIGURANTE GARIBALDI Gran Bretagna, XIX Sec. raffigurante il Generale a cavallo, indossante uniforme militare con decorazioni, sul basamento iscrizione a rilievo Garibaldi; in porcellana bianca invetriata, lumeggiata in oro, il solo viso naturalizzato a colori; presenta rottura e parziale mancanza della zampa anteriore sinistra del cavallo, altrimenti in buone condizioni; molto inusuale ed interessante H. 29 cm. 300-400
154 156

152

153

24

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

157 BARONE DE CAMAS Francia, Guerra di Crimea medaglione circolare in gesso alabastrino (prob. bozzetto per un medaglione in bronzo) con busto del Col. de Camas volto a sinistra, in uniforme; nel giro: LE COLONEL BARON DE CAMAS TU A INKERMAN LE 5 NOVEMBRE 1854, firmato Finet a Rome (v. Bnzit: Dictionnaire des peintres, sculpteurs... Parigi, Grnd, 1999, vol. 5, pag. 466). Qualche minima abrasione, graffi e piccole scheggiature, brunitura del tempo, altrimenti buone condizioni generali. D. 26,7 cm. 70-100 158 PIATTO E STAMPA DELLA GUERRA DI LIBIA Italia, inizio XX Sec. piatto in materiale ceramico bianco con bordo azzurro ornato a festoni, al centro doppia decorazione in monocromia nera mostrante bersagliere, immagine dAfrica e legenda Viva Tripoli Italiana, al verso marca del fabbricante; cromolitografia a colori raffigurante la Battaglia di Derna, presentata in cornice di legno dorato con passepartout; entrambi in buone condizioni 30x38 e 40x50 cm. 150-250 159 MACCHINA LINDSTROM RECORDS Germania, I G.M. calcolatore meccanico a quattro rulli,di complessa struttura, prodotto dal 1913 dagli stabilimenti Lindstrom; da revisionarsi, in condizioni discrete 200-300 160 MACCHINA FOTOGRAFICA ICA DRESDEN Germania, inizio XX Sec. elaborata macchina fotografica a soffietto, in pratica un piccolo banco ottico, impiegante pellicola formato 6x6; completa della borsa originale con tracolla in cuoio marrone; in buone condizioni 100-150 161 ELEGANTE ESPOSITORE PER ARMI IN ASTA realizzato artigianalmente in ferro battuto, sostiene sette armi in asta disposte in posizione verticale; interessante complemento ad una raccolta H. 180 cm. 250-350 162 ELEGANTE ESPOSITORE PER ARMI IN ASTA realizzato artigianalmente in ferro battuto, sostiene otto armi in asta disposte in posizione verticale; interessante complemento ad una raccolta H. 180 cm. 250-350 163 CORNO PER SEGNALAZIONI ACUSTICHE Congo, Etnia Luba, XIX Sec. tratto da sezione di zanna di elefante intagliata, presenta piccoli danni al margine anteriore, altrimenti in buone condizioni con gradevole patina; oggetto inusuale ed interessante L. 28 cm. 150-250
163

157

159

160

Prima Sessione

25

Von Morenberg - Asta 41

164 FORBICE DA MOCCOLO Europa, XVIII Sec. in ferro intagliato con maestra, tre piccoli piedi di appoggio.; ottime condizioni L. 16,2 cm. 120-150 165 TESCHIO DA TAVOLO CONTENENTE OROLOGIO Francia, inizio XX Sec. dettagliatissima fusione di teschio umano, la parte frontale incernierata e ribaltabile a mostrare orologio con carica da otto giorni e quadrante in porcellana bianca, funzionante; in buone condizioni con bella patina depoca 700-1.000 166 CAPPELLIERA IN FERRO Gran Bretagna, fine XIX Sec. contenitore in ferro laccato nero con coperchio incernierato, porta antica etichetta di Compagnia di navigazione britannica in India, in buone condizioni con segni duso 40-60 167 PICCOLO MOTORE A PETROLIO Gran Bretagna, inizio XX Sec. strumento meccanico contenuto nella sua cassetta di trasporto in legno assieme a numerosi accessori, macchina e contenitore recanti etichetta metallica del fabbricante, in buone condizioni con patina duso 120-200 168 TOVAGLIOLO IN LINO E FIANDRA Italia, Ventennio tovagliolo in fine lino bianco, operato a motivi di stemmi sabaudi accostati a fasci littori, certamente parte di servito da tavola appartenente ad Ente Governativo dellepoca, in ottime condizioni; 65x65 cm. 100-150 169 ANTICA MISURA DA LIQUIDI Italia, XIX Sec. contenitore cilindrico da mezzo ettolitro, realizzato a doghe di legno con cerchiatura e maniglie di ferro battuto; in patina 200-300 170 TAMBURO Italia, fine XIX Sec. corpo di legno fornito in metallo; tenditori con vite a farfalla; una pelle mancante, laltra con un taglio, condizioni medie; D. 24 cm. 20-50 171 FORBICI Persia, XIX Sec. particolari forbici angolari forgiate in ferro, forse attrezzo per la lavorazione dei tappeti, 27corredate di piccole guance in avorio od osso; in buone condizioni L. 27 cm. 250-300
171

164

165

167

26

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

ARMI AFRICANE
172 SCUDO Somalia, fine XIX Sec. ricavato da cuoio di ippopotamo, di sezione rotonda, adorno al recto con decorazioni geometriche bulinate, al verso maniglia di manovra pure in cuoio; in buone condizioni con gradevole patina depoca D. 31 cm. 80-120 173 SCUDO Somalia, fine XIX Sec. ricavato da cuoio di ippopotamo, di sezione rotonda, adorno al recto con decorazioni geometriche bulinate, al verso maniglia di manovra pure in cuoio; in buone condizioni con gradevole patina depoca D. 34 cm. 100-150
172 173

174 NIMCHA Marocco, XVIII Sec. lama curva ad un filo e punta rialzata, con triplice ordine di sgusci su ciascuna faccia, di probabile, antica fattura europea; guardia in ferro (baffo di parata rotto e mancante) con impugnatura di corno (mancanze); fodero assente; in condizioni complessivamente buone ed in spessa patina mai pulita L. 93,5 cm. 250-350 175 SPADA FALCATA Congo, fine XIX Sec. con lama dalla tipica forma ricurva e punta a lingua; impugnatura mancante. Ruggine, patina L. 82 cm. 100-150 176 SIET Etiopia, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta con doppi sgusci su entrambe le facce, incisa a volute con lunga iscrizione in amarico e raffigurazione del Leone di Giuda, il tallone marcato dal fabbricante inglese; impugnatura in corno di rinoceronte con bottone di rame argentato; fodero in cuoio bruno bulinato; in buone condizioni con bella patina duso; di non comune qualit, sicuramente impiegato allepoca da guerriero di alto rango L. 101 cm. 250-350
174 176

Prima Sessione

27

Von Morenberg - Asta 41

177 SIET Etiopia, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta, sgusciata su entrambe le facce, di produzione europea, incisa allacquaforte con iscrizioni e decorazione a racemi; impugnatura a sezioni di legno con bottone di metallo dorato; fodero in cuoio con fornimenti dargento, in realt modello sudanese, forse associato in epoca; in buone condizioni con onesta patina del tempo; L. 92 cm. 150-250 178 FLISSA Algeria, XIX Sec. lama ad un filo e punta, ornata da semplici incisioni; impugnatura in ottone, zoomorfa a motivo di testa daquila stilizzata, fodero assente, in buone condizioni L. 40 cm. 30-50 179 PUGNALE Nord Africa, inizio XX Sec. lama dritta a due fili e punta, incisa al tallone con motivi astratti; impugnatura a sezioni di corno scuro ed osso alternate, con rimessi ornamentali, ghiera e cappetta dottone; fodero in legno rivestito di lastra dottone incisa, completo di due campanelle; in buone condizioni; L. 26,5 cm. 70-120 180 LOTTO DI DUE COLTELLI ORNAMENTALI Africa, XX Sec. coltello sudanese con fodero in cuoio; coltello nordafricano con fodero in ottone sbalzato, in buone condizioni; L. varie cm. 80-120 181 LOTTO DI QUATTRO COLTELLI Africa, XIX - XX Sec. un coltello Tuareg da braccio; due coltelli dellAfrica Occidentale; ed una grande daga prob. centro africana. Buone condizioni l. varie 100-150 182 LOTTO DI DUE PUGNALI Marocco, XIX/XX Sec. koummia con lama curva ad un filo e mezzo, impugnatura di legno con fornimenti metallici, fodero in ottone a due campanelle; lama curva a due fili e punta, impugnatura e fodero in metallo argentato; in condizioni abbastanza buone L. 38 e 27 cm. 50-80 28
Prima Sessione

177

178

179

180

183 COLTELLO ARABO Algeria con tipica lama ad un filo, scanalata e con sobrio decoro a tacche, volute ed inserti in rame; semplice impugnatura in legno con manica a met in filo di ferro. Buone condizioni L. 26,7 cm. 30-50

184 COLTELLO Somalia con lama curva, brunita; impugnatura ad H e fodero originale in cuoio fulvo operato (bordo da riparare) e decorato a fettucce, in buone condizioni L. 31,5 cm. 40-70

Von Morenberg - Asta 41

185 PUGNALE Sudan, XIX Sec. lama curva, a due fili e punta a facce piane, incisa allacquaforte con pseudo scritture coraniche, ornato tipico delle armi usate dai seguaci del Mahadi; impugnatura di legno intagliato con parziale avvolgimento in filo di rame; fodero di legno, rivestito con pelle e squame di coccodrillo; in buone condizioni; interessante L. 46,5 cm. 70-120 186 KOUMMIA Marocco, fine XIX Sec. lama curva ad un filo e punta, con doppi sgusci su entrambe le facce; impugnatura e fodero a due campanelle integralmente ricoperti con lastra dottone, lavorata a niello dargento ed inserto di smalti sulla faccia a vista; in buone condizioni; assai decorativo L. 40 cm. 150-200

186

187

187 KOUMMIA Marocco, inizio XX Sec. lama curva ad un filo e mezzo, fortemente costolata al centro; impugnatura in ebano con fornimenti in lastra dargentone sbalzata ed incisa, fodero a due campanelle rivestito di lamina della medesima lega metallica lavorata en suite; in buone condizioni; L. 38 cm. 130-180

188 KOUMMJA Marocco, XIX Sec. lama accentuatamente curva ad un filo e mezzo, impugnatura in legno con cappetta e ghiera in ottone, fodero in ottone a due campanelle decorato con incisioni a bulino e laminette dargento (riparazione ad una campanella sommariamente eseguita con filo di ferro), complessivamente in buono stato di conservazione; L. 38 cm. 80-100

188

189

189 ASCIA SONGIE Africa, XIX-XX Sec. grande ascia rituale in rame, collo formato da barre ornate da piccole maschere ornamentali antropomorfe, manico interamente ricoperto da lamine di rame inchiodate, in buono stato di conservazione, interessante H. 49 cm. 150-200

190 ASCIA DA GUERRA Africa Centrale, XIX Sec. ferro ricurvo munito di becco al rovescio smerlato sui bordi decorato da incisioni geometriche, manico in ebano arricchito da chiodature e fascette metalliche, in buone condizioni L. 46 cm. 20-30

191 LOTTO DI DUE LANCE AFRICANE Etiopia, XIX Sec. inusuale ed interessante lancia cerimoniale con lama fiammeggiante a cinque anse poggiante su gorbia poligonale, conserva parte dellasta originale in legno; assieme, grande lancia da guerra con lama dritta a due fili e punta, fortemente costolata al centro, poggiante su robusta gorbia ornata da incisioni geometriche, conserva piccola sezione dellasta originale; in buone condizioni L. (ferro) 41 e 60 cm. 90-120
Prima Sessione

29

Von Morenberg - Asta 41

192

193

194

ARMI ORIENTALI
192 TUFENK Turchia, XVIII Sec. canna a sezione ottagonale, in acciaio con lavorazione damasco, di piccolo calibro ad anima rigata; corredata di mirino e tacca di mira a diottra, la camera di scoppio adorna di decorazioni a racemi niellate in argento; batteria alla morlacca, le varie componenti decorate con applicazioni di sottile lastra dargento; cassa in legno (fusto lievemente accorciato) con applicazioni di metallo bianco; bacchetta mancante; in buone condizioni; L. 135,5 cm. 700-1.200 30
Prima Sessione

193 FUCILE A PIETRA FOCAIA Albania, XVIII/XIX Sec. canna a sezione ottagonale ad anima liscia, di fattura occidentale, probabilmente bresciana; batteria alla morlacca (da revisionarsi), le superfici coperte da sottili incisioni a racemi; cassa rivestita di lamiera di ferro profusamente incisa a volute e disegni di gusto orientale, le sole fascette in lastra dottone; bacchetta di caricamento in ferro; di bella fattura ed in condizioni nel complesso buone, interessante; L. 134,5 cm. 400-600

194 FUCILE A PIETRA FOCAIA Grecia, XIX Sec. canna in ferro a due ordini ad anima liscia, tipica batteria alla morlacca, cassa in legno (mancante di parte del fusto) con fornimenti di ferro e calciolo in avorio od osso; in condizioni discrete L. 124 cm. 500-600

Von Morenberg - Asta 41

195 TROMBONE A PIETRA Oriente, XIX Sec. canna tonda con strombatura; piastra militare di tipologia europea meccanicamente a posto (ganascia superiore e vite sostituite); cassa lunga in noce con fornimenti in ottone, bacchetta in ferro. L. 77 cm. 150-200

196 COPPIA DI PISTOLE A PIETRA FOCAIA Oriente Balcanico, XIX Sec. canne in ferro ad anima liscia, intagliate a volute sulle camere di scoppio; eleganti batterie di produzione europea, incise a rocailles; casse in legno ebanizzato, adorne di rimessi in filo e lastra di metallo bianco, i calcioli guarniti da piccoli ed espressive protomi leonine in rame gi argentato; grilletti in ferro, alla maniera orientale non protetti da ponticelli; nel complesso in buone condizioni, assai migliorabili con facili interventi, presentano piccole ingiurie del tempo e patina mai pulita; interessanti L. 44 cm. 400-600

195

197 PISTOLA DA FONDA A PIETRA FOCAIA Balcani, XVIII Sec. arma di produzione europea per il mercato orientale, canna a due ordini con mirino, tonda/ ottagonale, scolpita in culatta a motivi floreali, piastra tonda di buona fattura con sobrie incisioni a volute e nome del produttore appena leggibile, fornimenti in ottone incisi a fogliami, cos come la bocchetta di rinforzo al vivo di volata, lunga cassa in noce zigrinata alla culatta e sobriamente scolpita sulla coccia, inserto in ottone sullimpugnatura, alloggiamento per la bacchetta (mancante), in buone condizioni L. 54 cm. 500-600 198 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Oriente Balcanico, XIX Sec. canna in ferro a due ordini, ornata da rimessi in metallo giallo; batteria a pietra focaia, di probabile fattura europea, la cartella recante firma da interpretarsi, (il cane privo di ganascia e vite); cassa in legno con fornimenti dottone (manca la controcartella); in condizioni discrete L. 37 cm. 100-150

196

197

Prima Sessione

31

Von Morenberg - Asta 41

199 KILIC Turchia, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con falsotaglio, slargantesi alla pandura, in acciaio con fine lavorazione damasco ancora piuttosto ben evidente; guardia dritta in ottone con alette ferma-fodero, impugnatura a guance di corno trattenute da rivetti; fodero in legno rivestito di cuoio nero, con cucitura metallica e fornimenti in ottone; in buone condizioni; molto interessante L. 85 cm. 1.200-1.500

199

200 YATAGAN Turchia - Oriente Balcanico, XIX Sec. lama ad un filo e punta (tracce di ossidazione superficiale ripulita) con consistenti tracce di decorazione in ro a niello; impugnatura ad orecchie in osso, con guarnitura in metallo dorato, scolpito ed inciso a fiorami ed arabeschi; fodero di legno rivestito con sottile pelle nera; in condizioni abbastanza buone L. 68 cm. 400-500

201 KINDJAL Turchia, XVIII-XIX Sec. robusta lama dritta a due fili e punta con profondo sguscio su ciascuna faccia, impugnatura di radica trattenuta da rivetti in ferro, fodero con anima di legno rivestito frontalmente in pelle di razza ed in cuoio sulla parte posteriore, completo di fascetta in ferro per campanella e di puntale (associato e non pertinente); complessivamente in buone condizioni, interessante kindjal di inusuale tipologia; L. 49 cm. 250-400
200 201

32

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

202 KANDJAR Persia, XIX Sec. lama curva a due fili e punta, costolata al centro, le superfici ricoperte da iscrizioni coraniche realizzata allacquaforte ed enfatizzate da sottili linee niellate in argento; fodero ed impugnatura in ferro, anchessi adorni di incisioni allacquaforte a motivi di racemi, figure e scritte; in buone condizioni con bella patina depoca L. 36 cm. 400-600

203 KANDJAR Turchia, XIX Sec. lama accentuatamente curva a due fili e punta, fortemente costolata al centro, decorata al tallone con semplici motivi ornamentali, impugnatura in legno ebanizzato, fodero in legno ricoperto di antica stoffa ricamata in filo dargento, in ottimo stato di conservazione L. 37 cm. 200-300

204 KINDJAL Caucaso, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta, entrambe le facce portanti sottili sgusci centrali; impugnatura a guance di corno con sodi e chiodatura ornamentale in ottone; fodero in lamiera di ferro con anima di legno; in buone condizioni L. 28,5 cm. 150-250

202

203

205 KANDJAR Oriente Balcanico, XIX Sec. lama curva con dorso a T, presenta semplici incisioni decorative; semplice impugnatura a guancette di legno rivettate; manca il fodero. Segni di uso intenso ma in discrete condizioni generali L. 83 cm. 80-120

206 LOTTO DI TRE GIBERNE Oriente balcanico, XIX Sec. una gibernetta in argento o metallo bianco, altre due pi grandi, in ottone, tutte sbalzate ed incise a motivi di volute, racemi ed arabeschi di gusto squisitamente orientale; in buone condizioni 500-600
204 206

Prima Sessione

33

Von Morenberg - Asta 41

207

208

ARMI DELLESTREMO ORIENTE


207 FUCILE A LUMINELLO Afghanistan, XIX Sec. canna cilindrica ad anima liscia, batteria a molla avanti, cassa in legno con intarsi di madreperla e fornimenti in ferro, bretella di cuoio bruno; in condizioni abbastanza buone; L.96 cm. 300-400 208 FUCILE A PIETRA FOCAIA Afghanistan, XIX Sec. pesante canna a sezione ottagonale, ad anima rigata; batteria di origine militare, tratta da fucile Brown Bess della Compagnia delle Indie, la cartella portante simbolo del leone rampante e data 1814; cassa in legno con intarsi dosso, fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro; completo di bacchetta di cuoio bruno; in buone condizioni; L. 139 cm. 450-600 209 GRANDE KRISS DEI MOROS Filippine, XIX Sec. pesante lama dritta a due fili e punta; impugnatura rivestita da manica in corda con ghiere di metallo bianco, grande pomo in legno scolpito, raffigurante testa stilizzata del Garuda; fodero in legno verniciato nero con legature in rattan; in buone condizioni con gradevole patina depoca L. 72 cm. 450-600
209

34

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

210 PIHIYA Ceylon, XIX Sec. noto anche come Piha-Kaetta; con robusta lama ad un filo a punta abbassata (minime tracce di corrosione), dal ricco ed intricato decoro ad applicazioni dargento intagliato a fogliame, fiori e geometrie, a terminare allimpugnatura in legno intagliato ed arricchito da elementi dargento intagliato e decorato en-suite; fodero in legno sobriamente intagliato a scanalature e con puntale a riccio;fascetta in argento; in ottime condizioni L. 28,6 cm. 450-600 211 KRISS Giava, XIX Sec. bella lama ad undici anse con pamor ben evidente, impugnatura di legno intagliato con ghiera di rame dorato, fodero di legno con parziale rivestimento in lastra dottone incisa a racemi; in buone condizioni L. 46 cm. 180-250 212 KRISS Sumatra, XIX Sec. lama dritta (ripulita) con pamor ancora parzialmente leggibile, impugnatura in legno scolpita, piccola ghiera in rame argentato, guaina in legno con parziale rivestimento in alpacca, in condizioni complessivamente buone L. 46,5 cm. 50-70 213 KRISS RITUALE Sumatra, XX Sec. lama in acciaio (corrosioni); impugnatura in legno, senza fodero, in mediocri condizioni, decorativo L. 40 cm. 90-120 214 TULWAR India, XIX Sec. lama curva a facce piane, impugnatura monoblocco in metallo formante breve crociera, impugnatura a grosso pomo a disco, fodero di legno manicato in pelle, buone condizioni; L. 79 cm. 120-150 215 COPPIA DI TULWAR India, XIX Sec. lame curve, impugnature in ferro, privi di foderi, in buone condizioni con normali segni duso e patina depoca; L. 90 e 93 cm. 100-150 216 COLTELLO KHANJAR India, XX Sec. lama ad un filo in acciaio con incisioni geometriche nello sguscio, impugnatura in legni in un solo pezzo, (senza fodero), in discrete condizioni L. 39,5 cm. 80-100

210

217 LOTTO DI UN COLTELLO E DUE KUKRI Malesia e India, inizio XX Sec. coltello malesiano con robusta lama ad un filo e punta, impugnatura in corno nero, fodero di legno con fornimenti dottone; assieme, kukri dotato di fodero in legno rivestito di pelle nera completo dei due coltellini si servizio; inoltre, altro kukri di analoghe caratteristiche (mancante di uno dei due coltelli di servizio); lotto in buono stato di conservazione L. 31,5 32,5 23,5 cm. 120-150

218 PUGNALE Malesia, XX Sec. lama dritta a pamor (corrosioni); impugnatura in legno, senza fodero; in discrete condizioni L. 32,5 cm. 80-100

Prima Sessione

35

Von Morenberg - Asta 41

ARMI GIAPPONESI
219 RARA ARMATURA DA MOSCHETTIERE Giappone, Media Era Edo intessute di maglia composta da elmo di piastre metalliche laccate di nero, intessu di ferro e disposte su cinque file, le due inferiori finite, come com il maedate conformato a disco solare, con doratura; hoate con yodarekake yodarekak in tre lame; Tosei Gosoku) corazza (do) a piastre legate da maglia di ferro (Uchidashi To con laccatura; e gesan; kote privi di tekko; ko-sode in cinque lama finite c buone condizioni; completa di hai-date, suneate e fiaschetta da polverino; in buon molto interessante 2.000-2.500 36
Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

220 ARMATURA DA SAMURAI Giappone, Era Edo protezione del busto a tre sezioni incernierate, composte da lamine dacciaio rivestite di cuoio laccato, fra loro collegate da lacci in seta; completa di spallacci e del tonello, entrambi costituiti da sezioni di cuoio laccato a spessore sostenute da lacci di seta; mancante delle protezioni di braccia e gambe, dellelmo e del menpo; presenta segni del tempo, usura dei legacci di stoffa, in condizioni discrete 500-600

221 MENPO Giappone, Era Edo in ferro laccato nero allesterno e rosso al verso, la protezione della gola costituita da tre lame di ferro laccato, allacciate da cordoni di seta azzurra, alcune cadute nella finitura, complessivamente in buone condizioni 300-500 37

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

222

223

222 KATANA IN SHIRASAYA Giappone, Era Shin Shin To lama shinogi zukuri con iori mune, chu kissaki con yokote, hamon del tipo gunome midare con masame hada, nagasa misurante 64,5 cm; ubu nakago con un mekugi ana, firmato MINAMOTO YOSHIMITSU; conservata in antica e bella shira saya di legno di magnolia; presenta classici segni, tipo lievi graffi, piccole macchie superficiali etc. derivanti da cattiva manutenzione, eliminabili con facile ed opportuno intervento professionale, comunque in buone condizioni generali, con linea di tempra assai ben evidente; spada di qualit non comune, da osservarsi con interesse L. 90 cm. 1.200-1.800 38
Prima Sessione

223 O-WAKIZASHI Giappone, inizio Era Shin To lama shinogi zukuri con iori mune, hamon del tipo sugu mostrante interessanti attivit, mokume hada, chu kissaki, nagasa di 54,5 cm, ubu nakago, con un mekugi ana, firmato YAMATO DAIJO FUJIWARA MASANORI; tsuka con same annerito, kabuto gane e fuchi in rame e argento, tsukaito di seta nera, bei menuki in rame dorato conformati a draghi, antica e bella maru sukashi tsuba in ferro con sottili rimessi doro; saya in legno laccato nero; in buono stato di conservazione; rara spada da prestigioso artefice, meritevole di definitivo intervento da parte di pulitore professionale, molto interessante ed adeguata a collezionista esperto L. 75 cm. 1.100-1.600

Von Morenberg - Asta 41

224 HAMIDASHI Giappone, Epoca Shin Shin To lama hira zukuri con iori mune, sugu ha hamon (lievissimo difetto al filo) con qualche interessante attivit sopra tempra, masame hada, nagasa di 24 cm, ubu nakago, mumei, con un mekugi ana; piccola tsuba, fuchi e kashira in rame, impugnatura di legno laccato con menuki conformati a fiore di ciliegio, saya in legno laccato nero con kane guchi e ichizuki in rame, predisposta per un kozuka (assente); in buone condizioni; di qualit non comune, interessante L. 35,5 cm. 700-1.200 225 HA AMIDASHI Giappone, Era Shin Shin To Gi forte lama hira zukuri con iori mune, sugu ha for hamon, itame hada assai ben visibile, nagasa di ha 22 cm, ubu nakago, mumei, con due mekugi ana; piccola tsuba, fuchi e kashira in bronzo; an impugnatura di legno con same, tsukaito di seta im nera, graziosi menuki antichi in rame dorato, ne conformati a cani di Pho; saya in legno laccato co nero con kane guchi e ichizuki di bronzo, ne predisposta per un kozuka (assente); in buone pr condizioni; lama di qualit non comune, co interessante int L. 32,5 cm. 800-1.200 8 226 22 SC CIABOLA DA UFFICIALE DELLESERCITO Giappone, epoca Meiji Gi lama lam curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, di tipo e foggia non tradizionali; guardia, cappetta e ghiera in bronzo, tra adorne di fiori di ciliegio, impugnatura ricoperta ad con co pelle di razza ed avvolgimento in treccia e filo metallici; fodero in ferro ad una campanella L. 94 cm. 300-500 3

224

225

227 TANTO CERIMONIALE Giappone, XIX Sec. tanto cerimoniale per offerta a tempio, composto da sezioni di osso incise a disegni di guerrieri samurai, la lama, come di consueto su simili oggetti, di povera qualit; mancanza dello abaki e di piccole sezioni della saya, altrimenti in buone condizioni; decorativo L. 43,5 cm. 80-120
226 227

Prima Sessione

39

Von Morenberg - Asta 41

MEZZI DI DIFESA
228 BORGOGNOTTA Germania, XVI Sec. coppo in due pezzi con cresta, tesa, gronda e paragnatidi cordonate, ribattini di farsata cupolari in ferro, guanciali incernierati, con rosette auricolari di quattro pi un foro, coietti con fibbia in ferro di vecchio reintegro ben eseguito; in buone condizioni con bella patina depoca 3.400-5.000 40

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

229 GAMBE DI MAGLIA DI FERRO PER ARMATURA India, XIX Sec. gambe da armatura in maglia di ferro, integre nella lunghezza e nella struttura, gli anelli assemblati fra loro senza pernio di chiusura saldato a mezza bozza; in ottime condizioni 1.800-2.000 230 COSCIALE Turchia, XVI/XVII Sec. in lastra dacciaio e maglia di ferro saldata a mezza bozza con spinotto passante, composto da ventotto lamine centrali, sovrammetentesi per evitare pericolosi varchi, e fra loro ed alle difese laterali collegate dagli anelli; su entrambi i fianchi, ventitre lamine pi brevi e protezione in maglia, in origine prolungantesi a formare un vero e proprio gambale composto da anelli e rinforzato frontalmente da piastre; molto morbido e flessibile nonostante il peso non indifferente e notevolmente lungo, il cosciale doveva prolungarsi verso il basso a difendere la zona sensibile del ginocchio; in buone con condizioni con spessa patina antica mai pulita; molto interessante 1.500-2.000 231 SCUDO India o Persia, XVIII Sec. di inusuale tipologia, realizzato in massiccio e pesantissimo cuoio tratto da groppa di elefante o ippopotamo, al centro quattro umboni in ferro, ai quali corrispondono al verso altrettante anelle di sostegno alle maniglie (assenti); in buone condizioni con bella patina antica; molto interessante H. 45 cm. 600-700

229

230

SPERONI - STAFFE - MORSI


232 PAIO DI STAFFE Turchia, XVIII Sec. grandi staffe in ferro con ampia predella in parte traforata, superfici con diffusa porosit da usura ed ossidazione, bellissima patina scura, assai decorative, in buone condizioni 100-150
231

Prima Sessione

41

Von Morenberg - Asta 41

MAZZE - ASCE
233 GRANDE SCURE DA GENIERE Europa, XVII Sec. largo e pesante ferro, il filo dritto in origine cuspidato al sommo, direttamente collegato allampio massello senza la presenza di un collo: tipologia anticamente impiegata per lesecuzione di lavori campali militari; in condizioni di scavo ma assai solida, si presenta in bella patina scura; manico in legno di moderno reintegro L. (ferro) 38 cm. 600-700

233

234 SCURE Europa, XIIIXIII Sec. snello ferro con filo lievemente convesso, collegato al massello da breve collo; per dimensione, peso e morfologia costituente vera e propria arma piuttosto che attrezzo; in condizioni di scavo; asta in legno di moderno reintegro L. (ferro) 16,5 cm. 250-350

234

235 SCURE Europa, XV/XVI Sec. scure ad un filo dritto e dorsi concavi, collegata da breve e snello collo centrale a robusto massello quadro; in condizioni di scavo; manico in legno di moderno reintegro L. (ferro) 29 cm. 250-300

235

236 SCURE Europa, XV/XVI Sec. scure di forma squadrata, direttamente collegata a massello proseguente sul lato opposto in massiccio blocchetto quadro; presenta segni di intenso uso e numerose sfogliature del metallo; asta in legno di moderno reintegro L. (ferro) 18 cm. 250-300 237 SCURE Europa, XVIII Sec. robusto ferro collegato al massello da brevissimo collo, porta punzone del fabbricante, in buone condizioni; asta in legno di moderno reintegro L. (ferro) 34 cm. 280-300 42
Prima Sessione

236

237

Von Morenberg - Asta 41

238 SCURE Europa, XVII Sec. scure con filo convesso, cuspidato al sommo, collegato da breve collo a robustissimo massello; presenta tracce di intenso uso, antiche riparazioni e sfogliature; asta in legno di moderno reintegro L. (ferro) 30 cm. 280-300

238

239 GRANDE SCURE Europa, XVII Sec. scure cuspidata al sommo, collegata da breve collo a massiccio blocchetto; in spessa patina scura mai pulita; manico in legno di moderno reintegro L. (ferro) 34 cm. 280-350

239

240 GRANDE SCURE Europa, XVII/XVIII Sec. larga scura di elegante foggia, cuspidata al sommo ed intagliata a riccioli nella parte inferiore, collegata da breve collo a massello conico rinforzato posteriormente da blocchetto quadro; in ottime condizioni con bella patina; asta in legno di moderno reintegro L. (ferro) 41 cm. 400-500

240

241 GRANDE SCURE Europa, XVII/XVIII Sec. larga scure con filo convesso, cuspidato al sommo, collegata da breve collo a robusto massello spigolato; presenta segni duso ed antica riparazione; asta in legno di moderno reintegro L. (ferro) 31 cm. 280-350
Prima Sessione

241

43

Von Morenberg - Asta 41

242

242 GRANDE SCURE Tirolo, XVI/XVII Sec. snella scure collegata da robustissimo collo al blocchetto posante su gorbia conica, le superfici recanti incisioni ornamentali e triplice punzonatura del fabbricante, due con figura di palmetta e lettere AM, una con sigla IFB; presenta numerose sfogliature e segni di antiche riparazioni; in bella patina mai pulita; di antica ed interessante tipologia; asta in legno di vecchio reintegro L. (ferro) 29 cm. 280-300 243 RAMPINO DA MARINA Europa, XIX Sec. ferro conico con singolo gancio laterale, lunga asta in legno L. (ferro) 19 cm. 150-200 244 COLTELLO INASTATO Tirolo, XVIII Sec. lama ad un filo con punta smussata ed anchessa affilata, adorna di semplici incisioni, posante su gorbia conica; asta in legno di moderno reintegro L. (ferro) 31 cm. 150-200

243

244

245 LOTTO DI UNA SCURE ED UN ATTREZZO DI SCAVO Europa, XV/XVI Sec. in condizioni di scavo ma ancora assai solidi, i due manufatti si presentano in spessa patina scura 100-150
246

245

246 SCURE Italia, XVI - XVII Sec. ferro a filo convesso con punta arretrata al sommo; sobrie incisioni geometriche a tratteggio, sole e due sfere (amuleti) incisi in alto; massiccia gorbia quadra; antico manico tinto a bitume (lieve tarlatura). Interessante ed in condizioni molto buone (Prov. Czernys, Asta 13 / 2004, lotto 1339) L. 64 cm. 350-500

44

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

ARMI IN ASTA
247 GRANDE SCURE TIPO BERDICA Europa Centrale, XV/XVI Sec. lunga e snella scure, il ferro in origine acuminato alle due estremit (punta superiore rotta e pareggiata) collegato al blocchetto da robusto collo; presenta numerose sfogliature ed evidenza di un punzone, ormai non ben leggibile, impresso sulla faccia destra; asta in legno di moderno reintegro L. (ferro) 53 cm. 350-500 248 RONCA INASTATA Regione Alpina, XVII/XVIII Sec. corta gorbia cilindrica dalla quale si diparte robusto ferro, dotato di gancio dorsale; asta in legno di moderno reintegro, tipica arma-attrezzo comunemente impiegata dalle milizie contadine e montanare L. (ferro) 33 cm. 400-500

248

248

249

249 RONCA INASTATA Tirolo, XVIII Sec. corta gorbia cilindrica dalla quale si diparte robusto ferro, ornato di semplici motivi ornamentali impressi; asta in legno di moderno reintegro, tipica arma-attrezzo comunemente impiegata dalle milizie contadine e montanare L. (ferro) 38 cm. 200-300 250 COLTELLO INASTATO Europa, XVII/XVIII Sec. robusta lama ad un filo e punta posante su gorbia conica; in buone condizioni; asta in legno di moderno reintegro.Un esemplare molto simile presentato a pag. 60, Le armi in asta delle fanterie europee, Aut. Mario Troso L. (ferro) 32 cm. 150-200
Prima Sessione

250

45

Von Morenberg - Asta 41

25 251 SPI PIEDO DA GUERRA CON ALETTE Europa, XI/XII Sec. Eu robusta lama a due fili e punta, fortemente rob costolata al centro, posante su gorbia conica cos guarnita gua arni da brevi alette; in condizioni di scavo assai solido, si presenta in ricca patina scura; ma a as asta ast a in legno di moderno reintegro; molto raro interessante. ed int Simile Sim mile alla tipologia 3, pag. 105, Le armi in asta delle del lle fanterie europee (1000-1500), Aut. Mario Troso Tro oso (ferro) 46 cm. L. (fe 1.800-2.000 1 1.8

251

252 25 52 SP PIEDO PI IED ALLA BOLOGNESE Italia, Ita ta alia fine XVI Sec. lunga lu un ng cuspide a due fili e punta, fortemente costolata al centro, posante su gorbia conica; co os sto una un na delle due facce recante al tallone incisione allacquaforte, raffigurante scudo con arme all a nobiliare sostenuto da due figure virili; no ob b lornato appare piuttosto consunto da vecchie lo or rn ripuliture con mezzi abradenti, che hanno pure rip pu p uniformemente segnato tutte le superfici un nif metalliche; asta in legno di recente reintegro; me m et in n condizioni abbastanza buone; tipologia non comune ed interessante co om m L. 65 cm. . (ferro) ( 750-1.000 7

252

253

253 25 5 SP PIEDO DA GUERRA SENZA ALETTE PI Europa, XII/XIII Sec. Eu u ferro fe er r di elegante forma, a due fili e punta costolato al centro, posante su gorbia conica; in co os o condizioni di scavo ma assai solido ed in bella co on o patina pa at bruna; asta in legno di moderno reintegro; a interessante in nt n L. L. (ferro) 43 cm. 350-500 3

254

254 25 SP PIEDO DA GUERRA SENZA ALETTE Europa, XII/XIII Sec. Eu robusta lama a due fili e punta, fortemente ro costolata al centro, posante su gorbia conica co spigolata; in condizioni di scavo ma assai solido, sp si presenta in ricca patina scura; asta in legno di moderno reintegro L. (ferro) 51 cm. 300-400
Prima Sessione

46 4 6

Von Morenberg - Asta 41

255 PICC ICCA O COLTELLO DA BRECCIA Europa, XVII Sec. Euro lama a due fili e punta fortemente costolata al centro, posante su robusta gorbia cilindrica; asta cent legno di antico reintegro, in parte ornata da in le chiodatura dottone, in buone condizioni chio (ferro) 71,5 cm. L. (f 800-1.000 8 80

256 6 PIC ICCA CC RIVOLUZIONARIA Francia, 1790 ca. Fra an lama lam ma a due fili e punta, una faccia fortemente costolata al centro e laltra piatta, punzonata con cos co sto sigla sigl la A.N. dellAssemblea Nazionale, in buone la condizioni con ricca patina scura mai pulita; asta con nd diz legno di moderno reintegro; interessante in l le (ferro) 56,5 cm. L. (f 400-500 4 40 00-5

255

256

257 25 57 7 PI ICCA IC CCA R RIVOLUZIONARIA Francia, Fr ra ancia, 1790 ca. lama lam ma a due fili e punta, una faccia fortemente m costolata co os stolat al centro e laltra piatta; in buone condizioni co on ndizio con ricca patina scura mai pulita; asta in nl legno di moderno reintegro (ferro) 51 cm. L. (ferro L 350-400 350-4 3

257

258

258 8 PIC ICCA CCA LU LUNGA Europa, Eur ropa, XVII Sec. robusta rob busta cuspide a sezione triangolare, poggiante su nodo prolungantesi in gorbia conica ancora corredata delle quattro bandelle originali, per una corredat cor lunghezza totale di circa cm 75; una delle facce lunghez presenta punzone profondamente della punta pu impresso, a motivo di quadrifoglio; asta in legno impress moderno reintegro; in buone condizioni di mode (ferro) 30 cm. L. (ferro 380-500 380-5
Prima Sessione

47

Von Morenberg - Asta 41

259 MORGENSTERN XVII Sec. Svizzera, XV lignea originale marcata V*C presso la testa asta ligne esagona; legno armato da otto brocchi passanti esago e ripiegati al retro, lungo spuntone superiore, ghiera di rinforzo del legno allinserzione dello spuntone; in ottime condizioni asta lignea originale marcata V*C presso la testa esagona; legno armato da otto brocchi passanti e ripiegati retro, lungo spuntone superiore, ghiera di al r rinforzo del legno allinserzione dello spuntone; rinf ottime condizioni in o 600-800 60 260 BEL ELLA ALABARDA Italia Itali o Germania, inizio XVII Sec. robusta robu cuspide a quadrellone, posante su massello pentagonale cavo al suo interno a formare gorbia pen (tipologia allitaliana, con gorbia nascosta) e (tip (t sostenente becco e scure incavata con gobbe a sost ost piccoli picc coli becchi, entrambi alleggeriti da sforature; larma integre le quattro bandelle larm ma mantiene m originali, orig ginali, per una lunghezza complessiva di cm 108; sul lato destro del becco 108 8; porta impresso impr punzone le superfici metalliche, pun nzone da interpretarsi; interpre assai numerose, leggere assa ai ben ripulite, presentano pre sfogliature; sfog gliature; asta in legno di antico reintegro ben n eseguito; rara ra per qualit e condizioni ed adeguata esigente adeg guata a collezionista co L. (ferro) (ferro) 58 5 cm. 1.200-1.500 1. .20 261 2 ALA LABARDA Germania o Italia, XVII Sec. Ger a gorbia nascosta, con lunga cuspide a sezione go quadra, scure concava e becco messi a giorno; qua q completa di lunghe bandelle (forse di antico com mpl reintegro) e di asta di restauro, in legno con rein nteg on guarniture ornamentali di tessuto; in buone guarni uone condizioni. condiz Per la sua notevole eleganza e la particolare conformazione, concedente in realt pi confor allestetica che alla funzionalit, alle este t, larma era a nostro nost tro avviso destinata ad una a guardia di palazzo o ad di parata d impieghi im L. (ferro) (fer 67 cm. 650-800 65 50 262 2 COL OLTELLACCIO LTE INASTATO Europa Eur ropa centrale, XVII/XVIII Sec. lama curva ad un filo e punta, lam ma accentuatamente a posante posa ant su gorbia conica; asta in legno di moderno mod der reintegro; in buone condizioni; tipica arma milizie contadine e montanare arm ma delle d L. (ferro) (fer 45 cm. 500-700 50 00

259

260

261

262

48

Prima S sione Sessione

Von Morenberg - Asta 41

263 QUADRELLONE Europa, XVI Sec. cuspide piramidale posante su gorbia conica spigolata, le quattro facce contrassegnate da brevi scanalature; asta in legno di moderno reintegro; in buone condizioni; L. (ferro) 34 cm. 400-500 264 RAMPINO INASTATO Europa, XVI/XVII Sec. robusta lama a quadrello, lievemente curva, posante su massello dal quale si diparte breve e solido gancio; completata dalla ghiera in ferro originale di fissaggio ad unasta; reca evidenza di un punzone, da interpretarsi; presenta camole superficiali diffuse, in antica patina mai pulita ed in condizioni nel complesso buone; asta in legno di moderno reintegro; interessante; L. (ferro) 38 cm. 350-450
263

265

266

265 PARTICOLARE ALABARDINA DA SERGENTE Europa, fine XVII XVI Sec. snella e breve cuspide piacevolmente mossa alla base a motivi di raffi intagliati ad ondine, posante su fusto tornito a balaustro; massello a due ordini, cilindrico e quadro, entrambi snelliti da tor torniture e spigolature, dal quale si dipartono elegante scure conformata sc ad S, messa a giorno al traforo a disegni disegn di rosone ed ondine, e becco tricuspidato; gorbia con conica; asta mancante; in buone condizioni; L. (ferro) 23,5 cm. 200-300 266 PARTICOLARE ALABARDA DA CACCIA Germania o Italia, inizio XVII Sec. lama a due fili e punta, fortemente costolata al centro, posante su gorbia prismatica dal cui vertice si dipartono brevi becco e scure; la gorbia mantiene integre tre della quattro bandelle originali, la quarta si presenta rotta e mancante della met inferiore; antica asta in legno a sezione ottagonale, quasi con certezza loriginale; in bella patina antica mai pulita e buone condizioni; L. (ferro) 44 cm. 600-800

267

267 ANTICO PUNTALE DA BANDIERA Turchia, XVII Sec. di elaborata e complessa struttura, realizzato in strutt ferro, composto da parte centrale scheletrata, sormontata da breve e robusto robu puntale conformato a turbante, poggiante su nodo tornito a balaustro, prolungantesi verso il basso con gorbia conica; in spessa patina depoca dep presentato su base espositiva di legno tornito; tornito L. 30,5 cm. 100-200
Prima Sessione

49

Von Morenberg - Asta 41

SPADE - STRISCE
268 SCIABOLA DA USSARO Ungheria, fine XVII Sec. lama ad un filo e punta rialzata sul breve falso taglio, su entrambe le facce profondo sguscio in prossimit della costola, doppiato al medio ed al debole, al forte punzonature di stelle a gruppi di quattro e mezze ruote, probabili marchi di fabbricanti stiriani; ampia guardia dritta in ferro, il massello portante lunghi rinforzi verticali fungenti, con la parte inferiore, da alette ferma fodero, pomo schiacciato in ferro di forma ellissoidale, impugnatura di legno con manica in cuoio, assicurata al codolo tramite rivetto ribadito su rondelle in ferro incise a spirale; fodero di legno rivestito in cuoio, completo dei fornimenti in lamiera di ferro, composti da magliette doppie con campanelle, magliette basse e puntale scatolato, fra loro uniti da lamina di rinforzo posta lungo il tagliente; la pelle, decorata con leggere incisioni bulinate, probabilmente di vecchio reintegro magistralmente eseguito; in buone condizioni, rara cos completa e in ordine L. 99 cm. 2.500-3.500

50

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

269

270

271

269 SPADA DA UFFICIALE Europa del Nord, inizio del XVIII Sec, lama dritta ad un filo e punta con breve falso taglio, sgusciata su entrambe le facce; fornimento alla Vallona, in ferro con rinforzi bottonati ai baffi ed agli archetti della guardia, anello da pollice nel lato interno, valve in lamiera sbalzata a motivi di racemi e teste muliebri, pomo schiacciato con bottone e basetta, impugnatura di legno con manica in trecciola di rame dorata e teste di turco; fodero in cuoio colorito nero (di vecchio reintegro ben eseguito) con puntale e cappa di ferro; in buone condizioni L. 94 cm. 1.300-1.800

270 SCIABOLA ALLA VALLONA Europa, fine XVII/inizio XVIII Sec. lama moderatamente curva ad un filo e punta rialzata sul falso taglio, presenta sgusci su entrambe le facce; guardia in ferro a quattro rami, le valve in lamiera messe a giorno con fori circolari (lesterna di reintegro), pomo in ferro, impugnatura di legno con manica in treccia di ferro e ghiere di lamiera (di reintegro); fodero originale in legno rivestito di pelle, completo dei fornimenti in lamiera di ferro;in patina ed in condizioni abbastanza buone L. 99 cm. 1.300-1.800

271 STORTA Europa, in parte XVII Sec. lama curva ad un filo e punta rialzata sul falso taglio, slargantesi al debole e ribassata al medio lungo la costola; presenta su entrambe le facce triplo ordine di sgusci; fornimento pi tardo, databile al XVIII/XIX Sec., composto da elementi gettati in bronzo, limpugnatura zoomorfa conformata a testa daquila; in buone condizioni L. 67 cm. 500-600

Prima Sessione

51

Von Morenberg - Asta 41

272 SPADA CERIMONIALE DEL CARROCCIO XVII e XIX Sec. lama tratta da antica spada da cavallo, a due fili e punta, la faccia destra ornata al forte da incisione di cartiglio con figure di globo ed ancora crocettate e firma ERNANEZ, sul lato opposto analogo disegno con sigla (solo in parte leggibile) A S T I...N; impugnatura del XIX Sec., integralmente realizzata in ferro, il lato a vista adorno da incisione di Crocifisso e sole raggiante; larma accompagnata da antica nota manoscritta su pergamena, a firma Barone Enrico Confalonieri e portante data 24 maggio 1934, ove la citata personalit specifica di averla acquistata sul mercato antiquario dellepoca e la definisce spada del Carroccio, attribuendola fantasiosamente allepoca della Battaglia di Legnano (1176); bisogna comunque riconoscere che essa mostra singolare somiglianza con la spada impugnata da Alberto da Giussano nel celebre dipinto di Amos Cassioli (1832-1891) raffigurante il Carroccio, e considerando che lArtista si ispir certo ai costumi del corteggio storico che da tempi remoti si svolgeva in occasione dellanniversario dello scontro e che persino lImperial Regio Governo Austriaco, a denti stretti, toller, altamente probabile che il reperto in oggetto facesse parte delle dotazioni dellantica sfilata rievocativa a Legnano, affidato allattore impersonante il Giussano; in buone condizioni, con normali segni del tempo e gradevole patina depoca; molto interessante L. 105,5 cm. 500-800 52
Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

273

274

275

SPADINI ANTICHI
273 SPADA DA GENTILUOMO Europa, XVIII Sec. lama dritta a due fili e punta (esiti da corrosione); fornimento ad elementi gettati in bronzo, impugnatura di legno con manica in treccia di rame e ghiere dottone; fodero in cuoio nero con puntale e cappa dottone; in condizioni abbastanza buone L. 94 cm. 700-800 274 SPADA DA GENTILUOMO Europa, XVIII Sec. lama dritta a due fili e punta, ornata da minute incisioni geometrizzanti; fornimento ad elementi forgiati in ferro, in parte intagliati, diamantati e messi a giorno al traforo; impugnatura di legno con manica in treccia dottone (di reintegro); fodero in legno ricoperto di cuoio nero, completo di puntale e cappa in ferro, in condizioni abbastanza buone L. 90 cm. 750-900 275 SPADA DA GENTILUOMO Europa, XVIII Sec. insidiosa lama da stocco a sezione triangolare, bel fornimento ad elementi forgiati in ferro in parte intagliati ed ornati da diamantature, la coccia elegantemente messa a giorno al traforo; fodero in legno ricoperto di cuoio nero, completo di puntale e cappa in ferro; in buone condizioni L. 97 cm. 750-900 276 SPADINO DA GENTILUOMO Europa, XVIII Sec. fornimento in ottone tutto solcato a tortiglione, ramo di guardia e di parata mancanti, coccia a due valve unite, lama stretta diritta e acuminata a sezione triangolare con facce concave L. 87 cm. 70-100 277 SPADINO DA GENTILUOMO Europa, XVIII Sec. lama da stocco a sezione triangolare, fornimento in ferro (incompleto, mancante della coccia, mancanza ad un baffo di guardia); fodero assente L. 91,5 cm. 50-80

Prima Sessione

53

Von Morenberg - Asta 41

278

279

ARMI BIANCHE MILITARI


278 RARA SCIABOLA DA UFFICIALE Spagna, fine XIX Sec. lama moderatamente curva ad un filo e punta con sottili sgusci su entrambe le facce, incisa a volute con motto Voluntarios de la libertad ed indicazione dellarsenale Fabrica de Toledo 1869; fornimento ad elementi gettati in bronzo, la coccia caricata di emblema della regalit ispanica caricato di croce sabauda, indice di utilizzo nel brevissimo periodo del regno di Amedeo di Aosta; impugnatura in legno rivestito di manica in pelle di razza con avvolgimento di treccia di rame; fodero in ferro nichelato a due campanelle; in ottime condizioni; molto interessante L. 92 cm. 1.500-2.000 279 SPADA PER UFFICIALE DEI CORPI A PIEDI Impero di Russia, 1730-40 bella spada con ricco fornimento in stile rococ in bronzo argentato, lama a sezione lenticolare in buone condizioni, recante il marchio del Lupo di Passau con le cifre J 4 su entrambi i lati, soprattutto degne di nota e caratterizzanti larma sono anche le scritte in antico cirillico che tradotte suonano: VIVA ANNA LA GRANDE da un lato, e (serviamo) DIO E LA PATRIA dallaltra; fodero originale e sano con fornimenti sempre argentati; in condizioni molto buone L. 108 cm. 1.800-2.200

54

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

280

281

280 SCIABOLA DA USSARO Ungheria, XVIII Sec. lama curva ad un filo e punta rialzata sul falso taglio, slargantesi al debole, sgusciata su entrambe le facce; guardia e pomo in ottone, impugnatura di legno con manica in cuoio; fodero di legno con elaborato rivestimento in cuoio e fornimenti dottone; ripulita a fondo, il rivestimento in pelle intrecciata color naturale di moderno reintegro, in condizioni nel complesso buone L. 95 cm. 900-1.200

281 PARTICOLARE SCIABOLA DA UFFICIALE AD ELSA MOBILE Austria, XIX Sec. imponente lama curva, ad un filo e punta rialzata con falsotaglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, incisa allacquaforte a motivi di volute e trofei darmi; fornimento in ferro, lelsa fissa doppiabile da altra mobile, girevole verso lesterno ed in origine trattenuta da dispositivo di bloccaggio a molla (mancante), limpugnatura in legno con manica di cuoio nero; fodero in ferro a due campanelle, le fascette della tipologia bombata a semisfera, tipicamente austriaca; in ottime condizioni salvo quanto esposto; di non comune tipologia e particolare, elevata qualit; molto interessante L. 95 cm. 1.300-1.500

Prima Sessione

55

Von Morenberg - Asta 41

282

283

282 SPADA DA ALTO FUNZIONARIO DEL LOMBARDO VENETO Austria, XIX Sec. lama dritta ad un filo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce, adorna al forte da incisioni rimesse in oro su fondo azzurrato a motivi di volute e trofei darmi, firmata dal fabbricante Wester & C di Solingen; elegante fornimento ad elementi gettati in bronzo e dorati al mercurio, la pelta caricata di aquila bicipite coronata; impugnatura a guance di madreperla; fodero in cuoio nero (difetto) con fornimenti di bronzo dorato sbalzati a volute, la bocchetta portante firma del fabbricante Sassi Milano; in buone condizioni salvo quanto esposto; molto rara ed interessante L. 90 cm. 1.400-1.800

283 SCIABOLA DA UFFICIALE DEGLI USSARI Austria, XVIII Sec. lama curva ad un filo e punta con breve falsotaglio, sgusciata su entrambe le facce, ornata al forte da incisioni rimesse in oro su fondo azzurrato raffiguranti trofei, figure di Ussaro a cavallo e motti Vivat Husar; cappetta lunga e guardia in ferro con alette ferma-fodero, impugnatura di legno rivestita in pelle con avvolgimento di treccia di rame; fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed onesta patina depoca L. 90 cm. 2.000-2.500

56

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

284

285

286

284 INTERESSANTE SPADA DA UFFICIALE Austria, XVIII Sec. lama dritta ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, a destra legenda incisa (solo in parte leggibile) Vivat Josephus II Imperator...; fornimento in ferro, la guardia ed il pomo ornati da semplici incisioni a volute, la coccia messa a giorno al traforo tramite fori circolari,impugnatura di legno con manica in trecciola di ferro e teste di turco; fodero di cuoio nero con puntale e cappa in ferro; presenta segni duso, lievi difetti al filo dovuti ad esiti di combattimenti, onesta patina depoca, comunque in buone condizioni L. 100 cm. 850-1.300

285 PARTICOLARE SCIABOLA DA UFFICIALE DI FANTERIA MOD. 1837 Austria, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta rialzata sul falso taglio, ampi sgusci su entrambe le facce, presenta interessanti incisioni allacquaforte richiamanti alle date dei moti insurrezionali ungheresi del 1848 e motto Mit Gott fur Recht und Waterland; fornimento in ferro, impugnatura di legno con manica in cuoio; fodero in ferro con magliette bottonate e campanelle di sospensione; in buone condizioni; molto interessante L. 90 cm. 780-1.000

286 PARTICOLARE SCIABOLA MOD. 1837 DA UFFICIALE DI FANTERIA Austria, prima met XIX Sec. antica lama da ussaro riutilizzata, larga ed accentuatamente curva, ad un filo e punta con falsotaglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, ornate al forte da incisioni di aquila bicefala; guardia. cappetta e ghiera in ferro, impugnatura di legno con manica in cuoio; fodero in ferro a due campanelle, le fascette bombate, alluso austriaco; in patina superficiale mai pulita, facilmente removibile con facile intervento; in condizioni pi che buone considerandone lepoca; molto interessante 600-800

Prima Sessione

57

Von Morenberg - Asta 41

287

288

289

287 SCIABOLA DA SOTTUFFICIALE DEI GRANATIERI Austria, fine XVIII Sec. lama moderatamente curva ad un filo e punta con falso taglio, ampi sgusci su entrambe le facce, semplici incisioni ornamentali a motivi di trofei darmi e rocailles; guardia e cappetta in ottone, impugnatura di legno con manica in cuoio; fodero di legno ricoperto in cuoio nero, completo dei fornimenti in lamiera dottone; in buone condizioni; interessante L. 84 cm. 980-1.200

288 SCIABOLA DA UFFICIALE DI FANTERIA MOD. 1837 Austria, XIX Sec. lama curva, ad un filo e punta rialzata sul falso taglio, presenta ampi sgusci su entrambe le facce; fornimento in ferro, impugnatura di legno con manica in cuoio; fodero di ferro con due magliette bottonate e campanelle di sospensione; in buone condizioni L. 93 cm. 600-800

289 SCIABOLA DA FANTERIA Austria, XVIII Sec. lama curva ad un filo e punta, sgusciata su entrambe le facce (porosit superficiale diffusa); guardia e cappetta in ottone, impugnatura di legno con manica in cuoio ed avvolgimento in trecciola dottone; fodero di legno rivestito in pelle (di moderno reintegro) con puntale e cappa dottone; in condizioni abbastanza buone L. 78 cm. 600-800

58

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

290

291

292

290 SCIABOLA DA UFFICIALE DEGLI USSARI Austria, XVIII Sec. lama curva ad un filo e punta rialzata sul falso taglio, slargantesi al debole, con ampi sgusci su entrambe le facce; particolare fornimento ad elementi gettati in bronzo gi dorato, la guardia con elsa a staffa ed elette ferma fodero, limpugnatura scatolata, incisa al centro a rocailles, integrale con la cappetta; fodero mancante; in condizioni abbastanza buone; di inusuale ed interessante tipologia L. 96 cm. 580-800

291 SCIABOLA DA UFFICIALE DI FANTERIA Austria, XIX Sec. lama leggermente curva ad un filo e punta con falso filo ed ampi sgusci su entrambe le facce, realizzata in fine acciaio di damasco, al tallone marchio del fabbricante Weyersberg di Solingen e del rivenditore Grasser di Vienna; fornimento ad elementi in ferro con impugnatura di legno rivestita di pelle di razza; fodero in ferro a due campanelle; in patina ed in buone condizioni L. 98 cm. 400-600

292 DAGA DA POMPIERE Austria, XIX Sec. lama ad un filo con punta arrotondata, la costola conformata a denti di sega; fornimento d elementi gettati in ottone, limpugnatura di legno ebanizzato portante scudetto in ottone con monogramma coronato; fodero di legno rivestito di cuoio nero, completo dei fornimenti dottone; in buone condizioni L. 63 cm. 450-600

Prima Sessione

59

Von Morenberg - Asta 41

293 SCIABOLA DA CAVALLERIA MOD. 1904 Austria, inizio XX Sec. lama curva ad un filo e punta, a facce piane con dorso a bacchetta; fornimento ad elementi in ferro, con impugnatura di legno rivestita con pelle di razza; fodero in ferro ad una campanella (del modello ma associato, richiede minimo adattamento della bocchetta); in patina ed in buone condizioni L. 102 cm. 350-500 294 SCIABOLA DA UFFICIALE DI MARINA Austria, fine XIX Sec. lama curva ad un filo e punta, a facce piane con dorso a bacchetta, incisa con ancora coronata ed aquila asburgica, al tallone marca del fabbricante di Solingen; fornimento ad elementi gettati in bronzo, cesellati a simbologie marinare; impugnatura in legno rivestita di pelle di razza (piccole mancanze); fodero in cuoio verniciato nero con fornimenti dottone; presenta segni duso e spessa patina, comunque in condizioni nel complesso buone; L. 88 cm. 400-600 295 SCIABOLA DA FANTERIA MOD. 1861 Austria, XIX Sec. sottile lama, leggermente curva, decorata a fiorame e riportante liscrizione Berg Isel 1904 (tracce di pulitura meccanica al debole), elsa a staffa, cappetta ben rifinita da solchi longitudinali, impugnatura ricoperta da pelle di pesce e trecciola; fodero metallico con una campanella e passante (totalmente ossidato) L. 94 cm. 250-300 296 SCIABOLA DA CAVALLERIA Austria, inizio XX Sec. con tipica lama curva ad un filo e controfilo e dorso a bacchetta (punzoni al tallone); fornimento in ferro con ampia guardia traforata; impugnatura in legno, priva del rivestimento in pelle e del filo metallico; fodero mancante; in condizioni abbastanza buone; L. 103 cm. 150-250 297 LOTTO DI DUE SPADE Francia, XVIII e XIX Sec. una spada da Ufficiale della Marina Reale Ancien Regime, con lama dritta a due fili e punta a sezione esagonale, limpugnatura con rocchetto in corno scanalato e fornimento in bronzo sormontato da elmo alleroica incompleta e mancante di arco di guardia, fodero mancante; assieme, spada da Musicante del XIX Sec., con lama dritta ad un filo e punta, fornimento in bronzo con rocchetto di corno, guaina assente L. 96 e 95 cm. 200-300
295 296

293

294

60

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

298

299

298 SPADA Francia o Italia, fine XVIII Sec. lama dritta del XVI/XVII Sec., a due fili e punta, la faccia destra portante antica iscrizione incisa e rimessa in oro SULTA NON TEMER SE NON DIO, lopposta contrassegnata da raffigurazione del lupo di Passau, sempre niellata in metallo giallo; fornimento pi recente ma di splendida qualit, per stile e simbologia risalente allepoca della Rivoluzione Francese, in bronzo dorato al mercurio; limpugnatura, conformata a fascio poggiante su greca, sormontata da espressiva testa leonina, la guardia composta pure da fasci terminanti con teste dariete dipartentisi da massello centrale; fodero assente; in buone condizioni con bella patina antica; appartenuta ad alto Funzionario od importante Ufficiale della Republique francese o di uno dei governi rivoluzionari della penisola italiana; molto interessante e meritevole di studio L. 101 cm. 1.500-2.000

299 SCIABOLA DA UFFICIALE DEI VOLONTARI Francia, fine XVIII Sec. rientrante nella tipologia detta Petit Montmorency, tipica della fine dello Ancien Regime e del periodo rivoluzionario: lama moderatamente curva ad un filo punta con falsotaglio, sgusciata su entrambe le facce con sottili sgusci in prossimit della costola, ornata al forte da incisioni di trofei darmi e simboli cabalistici rimessi in oro su fondo azzurrato, nonch motto Vaincre ou Mourir; elegante guardia in ottone dorato al mercurio, a tre else caricate da particolari simbologie zoomorfe quali il gallo, emblema della Francia, ed il leone; cappetta zoomorfa a protome leonina, pure in ottone dorato; impugnatura di legno rivestito in cuoio con avvolgimento di treccia e filo di rame dorato; fodero in cuoio colorito nero con cappa e puntale in ottone gi dorato, la cresta realizzata in ferro; in ottime condizioni considerandone lepoca, con minimi segni duso e bella patina; molto interessante L. 90 cm. 3.500-4.000

Prima Sessione

61

Von Morenberg - Asta 41

300 SCIABOLA DA UFFICIALE DEGLI USSARI Francia, fine XVIII Sec. lama moderatamente curva ad un filo e punta a facce piane, guardia in ottone con elsa a staffa ed alette ferma-fodero, cappetta lunga fusa nella stessa lega, impugnatura in legno rivestita di treccia dottone; fodero in legno ricoperto di pelle colorita nera con fornimenti dottone, il lunghissimo puntale terminante con batti-sasso in ferro; in ottimo stato di conservazione L. 98 cm. 2.100-2.700 62
Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

301 SCIABOLA DA GENERALE Francia, fine XVIII / inizio XIX Sec. lama moderatamente curva, ad un filo, punta e breve falsotaglio, con ampi sgusci su entrambe le facce, ornata al forte da semplici incisioni di gusto cabalistico gi rimesse in oro ed indicazione del nome dellantico proprietario Le General A. Brayer; guardia con elsa a staffa e cappetta sormontata da elmo alleroica gettate in bronzo finito con doratura al mercurio, in buona percentuale conservata, impugnatura rivestita da avvolgimento di due trecce di rame dorato, di diversi spessori alternate; fodero di cuoio colorito nero con fornimenti di bronzo dorato; in buone condizioni con bella patina depoca; molto rara ed interessante. L. 102,5 cm. 3.400-4.000
Prima Sessione

63

Von Morenberg - Asta 41

302

303

304

302 SCIABOLA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA LEGGERA Francia, inizio XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con falsotaglio, sgusciata su entrambe le facce, ornata al forte da incisioni rimesse in oro su fondo azzurrato, al tallone destro firma del fabbricante di Solingen Paul Knecht; cappetta e guardia in bronzo a tre else, impugnatura di legno ricoperto in cuoio con avvolgimento di treccia dottone; fodero in ferro con bocchetta, magliette e campanelle di bronzo; in buone condizioni, con normali segni duso e gradevole patina depoca L. 95 cm. 1.500-2.000

303 SPADA DA UFFICIALE DI FANTERIA Francia, fine XVIII Sec. databile al periodo del Direttorio: lama dritta ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, il tallone inciso a figura di antico guerriero, racemi, trofeo con fascio repubblicano, berretto frigio e bandiere; fornimento ad elementi gettati in bronzo e gi dorati, impugnatura in ebano finita a zigrino; fodero mancante; in buone condizioni; interessante L. 99 cm. 800-1.000

304 SCIABOLA DA UFFICIALE DA CAVALLERIA LEGGERA MOD. ANNO XIII Francia?, inizio XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce; fornimento ad elementi gettati in ottone, limpugnatura di legno rivestita in cuoio e guarnita di bottoni dottone a mezza oliva; pesante fodero in ferro a due campanelle; in patina ed in buone condizioni L. 102 cm. 700-900

64

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

305

306

307

305 SCIABOLA A GUARDIA MOBILE Francia, fine XVIII Sec. rientrante nella tipologia detta Petit Montmorency, assai popolare fra la fine dellAncien Regime e lEpoca Rivoluzionaria: lama curva ad un filo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce, doppiati da sottili e profonde sgusciature in prossimit della costola; fornimento ad elementi gettati in bronzo, la snella guardia messa a giorno corredata di elsa mobile, ruotante di un quarto di giro in senso antiorario (difetto e mancanza al sistema di arresto, in ferro trattenuto da rivetto), impugnatura in legno con rivestimento di cuoio e treccia di rame; fodero assente; in buone condizioni salvo quanto esposto; variante non comunemente incontrata ed interessante L. 86 cm. 400-600

306 SCIABOLA DA FANTERIA Francia, fine XVIII Sec. lama curva ad filo e punta a facce piane, al tallone punzone del fabbricante e marche di controllo, da interpretarsi; impugnatura monoblocco fusa in ottone; fodero di cuoio nero con fornimenti dottone; in ottime condizioni L. 72 cm. 450-600

307 BRIQUET Francia, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta a facce piane; impugnatura monoblocco gettata in ottone, portante numerosi punzoni di arsenale; fodero di cuoio nero con fornimenti dottone; in ottime condizioni L. 75 cm. 300-400

Prima Sessione

65

Von Morenberg - Asta 41

308 SPADA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA Francia, fine XIX Sec. lama dritta ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce; coccia e cappetta gettate in bronzo, impugnatura in corno scanalato con avvolgimento di treccia metallica; fodero in ferro ad una campanella; in ottime condizioni L. 102 cm. 200-300

309 SPADA DA UFFICIALE Germania, inizio del XIX Sec. lama dritta ad un filo e punta; fornimento in ottone con rocchetto avvolto in treccia di rame argentata; completa di fodero in cuoio con fornimenti in bronzo (bocchetta di reintegro); in buone condizioni L. 103 cm. 300-400
308 309

310 SPADA DA CORAZZIERE SU MOD. FRANCESE Prussia, XIX Sec. lama dritta ad un filo e punta con doppi sgusci su entrambe le facce; fornimento ad elementi gettati in ottone, impugnatura in legno rivestita da manica in cuoio ed avvolgimento di filo metallico; fodero in ferro a due campanelle, in buone condizioni; adottata dopo la Guerra Franco-Prussiana, spesso riutilizzando armi di cattura; interessante L. 113 cm. 350-450

311 SPADA DA UFFICIALE DEI DRAGONI Prussia, fine XIX Sec. lama dritta ad un filo e punta, con sgusci su entrambe le facce; fornimento in alpacca, la valva mobile caricata di aquila coronata, limpugnatura anatomica in bachelite; fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni L. 97 cm. 350-500
310 311

66

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

312

313

312 SPADA DA UFFICIALE DEI CORAZZIERI Prussia, XIX Sec. imponente lama dritta ad un filo e punta con doppi sgusci su entrambe le facce, sulla costola firma del fabbricante Neumann di Berlino; fornimento in bronzo dorato con impugnatura di legno coperta da manica in pelle di razza ed avvolgimento in treccia dottone dorato; fodero in ferro a due campanelle; in ottime condizioni; molto rara ed interessante L. 129 cm. 1.800-2.500

313 SPADA DA UFFICIALE DI REGGIMENTO SCOZZESE Gran Bretagna, XIX Sec. spada tradizionale tipo Claymore, databile al 1850 circa e tradizionalmente impiegata come arma dordinanza dagli Ufficiali dei Reggimenti Scozzesi: robusta lama dritta a due fili e punta, fortemente costolata al centro e caratterizzata da ampi sgusci doppi su ciascuna faccia per lintera lunghezza, al tallone punzoni di fabbricante; ampia guardia in ferro conformata a cesta, ghiera, pomo e bottone pure in ferro, impugnatura di legno lavorato a torciglione, rivestito di pelle ed avvolgimento di treccia dottone; fodero assente; in ottime condizioni con gradevole patina del tempo; non comune ed interessante L. 118 cm. 1.200-1.600

Prima Sessione

67

Von Morenberg - Asta 41

314 SPADA DA UFFICIALE DI REGGIMENTO SCOZZESE Gran Bretagna, XIX Sec. dal tipico fornimento a gabbia ben lavorato a trafori, lama di produzione inglese incisa allacquaforte e punzonata al tallone, priva di fodero, in patina scura e buone condizioni L. 97 cm. 800-1.000

315 SCIABOLA DA UFFICIALE DI FANTERIA Gran Bretagna, inizio XIX Sec. lama curva ad un filo e punta, sgusciata su entrambe le facce; guardia, cappetta e ghiera in ottone, impugnatura rivestita di cuoio (manca lavvolgimento in treccia metallica); fodero di cuoio colorito nero con fornimenti dottone; in buone condizioni con normali segni duso e giusta patina; impiegata nelle Campagne contro Napoleone L. 105,5 cm. 700-900
314 315

316 SABRO PER TRUPPA DI FANTERIA DELLA MILIZIA Regno di Sardegna, seconda met XVIII Sec. fornimento in ottone con guardia a staffa a un solo ramo. Cappetta lunga, impugnatura ricoperta in pelle e avvolta con spirali di filo dottone ritorto. Lama curva con ampio sguscio centrale incisa con la scritta VIVE LE ROY DE SARDAIGNE da un lato e aquila sabauda coronata, caricata in petto con scudo crociato dallaltro L. 75 cm. 450-600

317 SABRO PER TRUPPA DI FANTERIA DORDINANZA Regno di Sardegna, seconda met XVIII Sec. fornimento in ottone con guardia a due rami. Cappetta lunga, impugnatura ricoperta in pelle e avvolta con spirali di filo dottone liscio. Lama curva e stretta con stretto sguscio in prossimit del dorso (riutilizzo di lame del precedente modello) L. 83,9 cm. 380-580
316 317

68

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

318 SABRO PER TRUPPA DI FANTERIA DORDINANZA Regno di Sardegna, seconda met XVIII Sec. fornimento in ottone con guardia a due rami. Cappetta lunga, impugnatura ricoperta in pelle e avvolta con spirali di filo dottone liscio. Lama curva con ampio sguscio centrale con incisioni abrase (probabile preda bellica dove sono stati cancellati i simboli sabaudi); da un lato rimasta la parola VIVE e dallaltro stata abrasa laquila sabauda L. 74,6 cm. 380-500 319 SABRO PER TRUPPA DEI REGGIMENTI ALEMANNI Regno di Sardegna, seconda met XVIII Sec. fornimento in ottone con guardia a due rami. Cappetta lunga, impugnatura ricoperta in pelle e avvolta con spirali di filo dottone liscio. Lama curva con ampio sguscio centrale sulla quale sono incise, da un lato, girali, la croce teutonica e un trofeo darmi; dallaltro, laquila sabauda coronata e caricata in petto con scudo crociato e la scritta VIVE LE ROI L. 76 cm. 450-650

318

319

320 SPADA DA UFFICIALE MODELLO 1833 DETTA ALBERTINA Regno di Sardegna, XIX Sec. fornimento in metallo dorato, guardia ad arco ad un solo ramo con ampio anello al suo interno. Coccia a cuore. Impugnatura avvolta da fitte spire di filo metallico; lama stretta e diritta con ampio sguscio centrale; punta in linea con lasse centrale. Fodero in ferro verniciato di nero con accessori in ottone; sospensione a due campanelle L. 96,2 cm. 220-300 321 LAMA

PER COLTELLACCIO DA MARINAIO E DA

GRANATIERE DELLE REGIE FREGATE

Regno di Sardegna, seconda met XVIII Sec. lama diritta, liscia, a un filo e lungo controfilo. Punta in linea con lasse centrale. Sul codolo punzone del fabbricante; incisa su ambo i lati con laquila sabauda coronata e caricata in petto con scudo crociato e con la scritta Par Mer & Par Terre da un lato e Pour Dieu & Pour le Ro dallaltro L. 82 cm. 700-1.000
320 321

Prima Sessione

69

Von Morenberg - Asta 41

322

323

322 SCIABOLA MOD.55 PER UFFICIALI DEI CORPI A PIEDI O DARTIGLIERIA Regno di Sardegna e dItalia, 1855-70 tipico fornimento a staffa in ferro con impugnatura in ebano zigrinato; bellissima lama dordinanza piemontese con incisioni ad acido arricchite da finissima doratura a mercurio, tali da conferire pregio ed interesse ad unarma certamente tuttaltro che rara. Fodero senza difetti ne ammaccature. Molto bella, condizioni molto buone. L. 95,5 cm. 2.000-2.400

323 SCIABOLA DA ABBORDAGGIO MOD. 1845 Piemonte, XIX Sec. robusta lama ad un filo e punta con accenno di falsotaglio, ampi sgusci su entrambe le facce, marca del fabbricante Holler di Solingen impressa sul tallone destro, lopposto contrassegnato da punzone di controllore militare; ampia guardia, cappetta ed impugnatura in ferro finito con vernice protettiva bituminosa di color nero, in alta percentuale conservata; fodero in cuoio colorito nero con puntale e cappa dottone; in ottime condizioni con gradevole patina depoca; non comune cos completa e in ordine L. 82,5 cm. 1.000-1.500

70

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

324

325

324 SCIABOLA DA TAMBURO MAGGIORE Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con falsotaglio, sgusciata su entrambe le facce; fornimento allorientale, con guardia e telaio dellimpugnatura in ottone, guancette di corno trattenute da rivetti, gi dotata di catenella collegante il baffo di guardia al pomo; fodero e magliette con campanelle in ottone, la sola cresta realizzata in ferro; in buone condizioni con gradevole patina depoca; non comune ed interessante L. 98 cm. 1.500-1.800

325 SCIABOLA MOD. 1855 DA GENERALE Piemonte, XIX Sec. lama accentuatamente curva, ad un filo e punta con falsotaglio,ampi sgusci su entrambe le facce, incisa allacquaforte a motivi sabaudi con motto Vive le Roy e scritta Pardon; elsa, cappetta, ghiera e bottone in ferro, impugnatura davorio naturale lavorata a settori finiti a zigrino; fodero in ferro a due campanelle; completa della rara dragona originale per Ufficiale Generale, tessuta in filo metallico dargento; in buone condizioni con onesta patina duso L. 93 cm. 1.000-1.300

Prima Sessione

71

Von Morenberg - Asta 41

326

327

328

326 SCIABOLA DA UFFICIALE DI STATO MAGGIORE MOD. 1843 Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con breve falsotaglio, sgusciata su entrambe le facce, presenta leggere incisioni allacquaforte con trofei darme, stemma di Casa Savoia e scritta W. E. II (Viva Vittorio Emanuele II); interessante guardia fuori ordinanza che vede laggiunta di unelsa a protezione della mano (il modello standard prevedeva unimpugnatura alla turca con guardia dritta priva di paramano), impugnatura in ebano di forma anatomica; fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni, arma inusuale ed interessante. L. 96 cm. 700-1.000

327 SPADA DA FUNZIONARIO Piemonte, XIX Sec. lama dritta a sezione esagonale, il forte adorno di incisioni rimesse in oro su fondo azzurrato con trofei darmi, aquila sabauda e motto Vive Le Roy; fornimento ad elementi in bronzo dorato al mercurio, la pelta caricata di monogramma coronato CA (Carlo Alberto), il pomo zoomorfo conformato a protome leonina; limpugnatura composta da guance di legno rivestite con sottile lastra dottone dorato sbalzata a simulare zigrino, probabile antica sostituzione in corso duso di guancette in madreperla; fodero di cuoio nero con fornimenti dottone; in buone condizioni L. 88 cm. 850-1.000

328 SCIABOLA DA MUSICANTE DI FANTERIA Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta a facce piane; fornimento ad elementi gettati in bronzo, impugnatura in ebano finita a zigrino; fodero in cuoio nero con fornimenti dottone; completa di bella ed antica dragona tessuta in filo dargento; in buone condizioni L. 82 cm. 600-800

72

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

329

330

331

329 SCIABOLA DA GUARDARMI DELLE PIAZZE Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta rialzata, con breve falsotaglio ed ampi sgusci su entrambe le facce; guardia punzonata dal fabbricante Bianco Torino, cappetta e ghiera in bronzo, impugnatura debano finita a zigrino; fodero in cuoio colorito nero con fornimenti di bronzo; in buone condizioni L. 87 cm. 500-600

330 SABRO DA FANTERIA Piemonte, XVIII Sec. lama curva ad un filo e punta con falsotaglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, portante ben leggibile classico motto inciso Vive le Roy de Sardaigne sul lato destro, allopposto grande aquila sabauda coronata; fornimento ad elementi gettati in ottone, limpugnatura di legno rivestita in pelle marrone con avvolgimento di filo metallico; fodero assente, in ottime condizioni L. 75 cm. 500-800

331 SCIABOLA DA UFFICIALE DEI CACCIATORI Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con falsotaglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, ornata al forte da incisioni rimesse in oro a motivi di trofei, aquila sabauda e motto VIVE LE ROY; fornimento ad elementi gettati in bronzo, impugnatura in legno rivestita di pelle di razza con avvolgimento in treccia di rame; fodero assente; in buone condizioni; non comune ed interessante L. 98 cm. 350-500 332 SCIABOLA DA MUSICANTE MOD. 1833 Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta rialzata, fornimento in bronzo con impugnatura debano finita a zigrino, fodero assente; in condizioni abbastanza buone L. 88 cm. 60-100

Prima Sessione

73

Von Morenberg - Asta 41

333

334

335

333 SCIABOLA MOD. 1833 PER SOTTUFFICIALI Piemonte, XIX Sec. versione alleggerita della sciabola mod. 1833 per Artiglieria a Cavallo; simili armi nelle Specialit montate erano tipiche dei Sottufficiali, ai quali era concesso luso di sciabole personali ma che non dovevano discostarsi nellapparenza generale dallarmamento dordinanza della truppa; lama moderatamente curva, ad un filo e punta con breve falso taglio e sgusci su entrambe le facce, impugnatura con guardia e cappetta in ferro e rocchetto in ebano a settori zigrinati, fodero in ferro a due campanelle; interessante notare come sia la lama che la guaina in particolari qualificanti, quali la forma della punta e del battisasso, siano coerenti alla tipologia del modello da truppa; arma particolare, in ottimo stato di conservazione ed antica patina scura mai pulita L. 99 cm. 150-200

334 SCIABOLA MOD. 1855 DA UFFICIALE Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, decorata allacquaforte a motivi vegetali e di trofei darmi, guardia e cappetta in ferro, rocchetto in ebano diviso a settori zigrinati, fodero in ferro a due campanelle (presenta antica riparazione), in buono stato di conservazione L. 97 cm. 300-400

335 SCIABOLA DA CAVALLERIA LEGGERA Piemonte?, 1820 ca. lama curva ad un filo e punta con falsotaglio e sgusci su entrambe le facce, al tallone scritta corsiva in Italiano Gebr. Weyersberg in Solingen; fornimento in ottone a tre rami di guardia con impugnatura di legno rivestito in cuoio (pelle in buona parte mancante); pesante fodero in ferro a due campanelle; fortemente ipotizzabile per larma in oggetto limpiego da parte della Cavalleria Leggera del Regno Sardo, la quale si serv allinizio della Restaurazione tanto di sciabole francesi mod. Anno XIII che di loro copie, non esattamente determinate ma pare pi o meno conformi, prodotte in loco od importate; in buone condizioni salvo quanto esposto; molto interessante e meritevole di attento studio L. 101 cm. 400-700

74

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

336

337

336 PARTICOLARE SCIABOLA PER UFFICIALI DELLA G.N. Regno dItalia, 1860-70 bellissima arma, che reca sul fodero e sulla lama la firma del noto Labruna ed il millesimo 1864. Dopo pazienti ricerche chi scrive in grado di affermare che si tratta di un modello destinato alla Guardia Nazionale, sulla scorta di evidenza fotografica. Quindi viene naturale credere che fosse adottata dalla G. N. napoletana al posto della mod.55 di uso comune, magari in sostituzione della sciabola ispirata al mod. 45 francese che certamente aveva equipaggiato questi militi negli anni precedenti. Il problema sorge per dal fatto che la suddetta testimonianza fotografica ritrae un Colonnello nella montura di G.N. comune a tutto il Regno, quindi non in uniforme napoletana. Comunque, elsa a staffa in ferro spesso, che si allarga in un lieve movimento avvolgente dalla parte della lama, internamente incisa ad acidi a rivelare un finissimo decoro floreale. Decoro che appare sulla parte posteriore della cappetta conformata a spicchi e sui riccioli dellelsa. Impugnatura perfetta in corno scuro solcata da spire di rame. Lama come nuova conformata alla piemontese, splendida nelle magnifiche incisioni ad acido nello stile di Labruna. Rifiniture quindi degne della migliore tradizione armigera Partenopea. Che si tratti di un costoso modello riservato a qualche Ufficiale Superiore? Certamente rispetto ad una mod. 55 dordinanza sussistono pi differenze che analogie. Comunque una magnifica sciabola; L. 99 cm. 1.200-1.400

337 SCIABOLA DA USSARO Regno delle Due Sicilie?, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta lievemente slargantesi alla pandura, sgusciata su entrambe le facce, priva di marchi; fornimento ad elementi in ferro con impugnatura di legno rivestita da manica in cuoio (mancanze); fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni L. 95 cm. 1.000-1.500

Prima Sessione

75

Von Morenberg - Asta 41

338 SCIABOLA DA UFFICIALE DEGLI USSARI Repubblica Cisalpina, fine XVIII Sec. lama curva ad un filo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce, adorna al tallone di incisioni rimesse in oro su fondo gi azzurrato (piccola percentuale permanente) a motivi di teste di Turco, trofei e simboli cabalistici; guardia in ferro con elsa a staffa ed alette ferma-fodero, cappetta nello stesso metallo, impugnatura di legno rivestita in cuoio con avvolgimento di treccia dargento; fodero in cuoio colorito nero con bei fornimenti di ferro incisi, la bocchetta ed il puntale con cresta zoomorfa decorati da gustosi trofei darmi con cannoni, tamburi, bandiere. Albero della Libert e Fascio Repubblicano; in buone condizioni con segni duso e gradevole patina depoca; molto interessante L. 95 cm. 2.500-3.000 76

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

339 SPADA DA UFFICIALE Stato della Chiesa?, XIX Sec. lama dritta ad un filo e mezzo, la faccia sinistra incisa al forte con profilo del Lupo di Passau; guardia e pomo in ferro, di piacevole suggestione neorinascimentale, enfatizzata dalla conformazione dellimpugnatura, in ebano scanalato verticalmente con ghiere di ferro intagliate a tortiglione; fodero in cuoio bruno con puntale e cappa di ferro; completa di dragona tessuta in filo metallico dorato; per caratteristiche strutturali attribuibile a nostro avviso ad Ufficiale delle Guardie Svizzere o Funzionario Pontificio; interessante e meritevole di studio L. 83 cm. 2.000-2.500
Prima Sessione

77

Von Morenberg - Asta 41

340

341

342

340 SCIABOLA DA UFFICIALE DEL REGGIMENTO REAL NAVI Italia, XIX Sec. fornimento in bronzo simile alla tipologia dei Bersaglieri ma con la sommit conformata a testa di mostro marino; impugnatura in ebano zigrinato a settori. Lama piuttosto curva ad un filo e punta sgusciata su entrambe le facce con bellissime incisioni a motivi patriottici ungheresi quali lo stemma nazionale ungherese, figura della Madonna e scritta PATRONA HUNGARIA, VIRGO MARIA, ussaro corrente e scritta PRO DEO ET PATRIA, croce di Lorena e scritta PRO PATRIA ET LIBERTADE VITAM; al tallone marca del fabbricante KLAUBERG SOLINGEN, fodero in ferro a due campanelle (cresta mancante). Rara arma meritevole di attento studio e in buone condizioni L. 94 cm. 1.000-1.400

341 SCIABOLA PER UFFICIALI DI FANTERIA O CACCIATORI INDIGENI Stati Pontifici, 1850-70 questo modello segue assai da vicino la mod. 45 francese per Ufficiali di Fanteria, ma sulla immacolata lama porta le seguenti diciture ad acido in caratteri gotici:Viva la Santa Fede e Viva il Papa e il Re, argomenti che la definiscono evidentemente come Pontificia; lama in splendide condizioni, buon fodero, classico fornimento in bronzo con fiorami messi a giorno ed impugnatura in corno. Ottime condizioni generali. L. 92,5 cm. 800-1.000

342 SCIABOLA DA TAMBURO MAGGIORE Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con doppi sgusci su entrambe le facce, il tallone sinistro contrassegnato da punzone a toppa del Real Fabbrica di Napoli; fornimento alla mamelucca ad elementi di bronzo gi dorato, con impugnatura a guance di corno trattenute da rivetti; fodero assente; in buone condizioni; tipologia inusuale ed interessante L. 95 cm. 800-1.000

78

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

343 SCIABOLA DA UFFICIALE DI FANTERIA Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta rialzata con falsotaglio e doppi sgusci appaiati su entrambe le facce, incisa allacquaforte a motivi di volute e trofei darmi, al tallone firma dellartefice Mendozza 1845 Napoli; fornimento ad elementi gettati in bronzo, sul modello 1845 francese, con impugnatura di corno bruno completata da avvolgimento in treccia di rame dorato; fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni con giusta patina depoca mai rimossa; non comune ed interessante L. 100 cm. 700-900

344 BRIQUET DA GUARDIA DI INTERNA SICUREZZA Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta, con falsotaglio ed ampi sgusci su entrambe le facce; impugnatura monoblocco gettata in ottone; fodero di cuoio nero con fornimenti dottone; in ottime condizioni L. 89 cm. 250-350
343 344

345 DAGA DA SOTTUFFICIALE DEI CACCIATORI Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta con sguscio centrale su entrambe le facce, incisa a volute allacquaforte; impugnatura monoblocco gettata in bronzo; fodero assente; in buone condizioni L. 70,5 cm. 250-400

346 DAGA DELLA GUARDIA NAZIONALE Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, al tallone punzone a toppa della Real Fabbrica di Napoli; guardia ed impugnatura gettate in ottone; fodero metallico rivestito di cuoio nero con puntale e cappa dottone; accuratamente ripulita ed in buone condizioni L. 60 cm. 400-600
345 346

Prima Sessione

79

Von Morenberg - Asta 41

347

349

350

347 SCIABOLA PER ARTIGLIERIA A CAVALLO Stato della Chiesa?, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con falsotaglio, ampi sgusci su entrambe le facce doppiati da altri sottili in prossimit della costola, al tallone firma del fabbricante di Solingen; fornimento in ottone, modificato tramite rimozione del ramo di guardia esterno; impugnatura di legno con manica in cuoio ed avvolgimento di treccia dottone; fodero in ferro ad una campanella; probabilmente impiegata dallArtiglieria a Cavallo pontificia L. 99 cm. 800-1.000 348 DAGA DELLA GUARDIA CIVICA Stato della Chiesa, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta con ampio sguscio centrale su entrambe le facce, impugnatura monoblocco gettata in ottone, la guardia punzonata con numero del Reparto e marchio dellIspettore dellArmeria Camerale; fodero assente; in buone condizioni L. 63,5 cm. 180-250 80
Prima Sessione

349 SPADA DA UFFICIALE DI FANTERIA Stato della Chiesa, XIX Sec. lama dritta ad un filo e punta con lungo falsotaglio e sgusci su entrambe le facce, fornimento ad elementi gettati in bronzo, la pelta caricata di emblema pontificio in metallo bianco; impugnatura rivestita di avvolgimento in treccia dottone; fodero assente; in patina ed in buone condizioni L. 97 cm. 450-650

350 SCIABOLA MOD. 1855 DI MENDOZZA Italia, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta rialzata, sgusciata su entrambe le facce ed incisa allacquaforte con volute, trofei darmi e firma Mendozza 1870 Napoli; fornimento in ferro con impugnatura anatomica di corno bruno finita a zigrino; fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni con onesta patina depoca; di inusuale ed interessante tipologia L. 91 cm. 400-600 351 DAGA DELLA GUARDIA NAZIONALE Italia, XIX Sec. lama dritta ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, impugnatura monoblocco fusa in ottone, fodero assente, in buone condizioni L. 65 cm. 100-150

Von Morenberg - Asta 41

354 SCIABOLA DA FURIERE INCISA Italia, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, incisa allacquaforte con motto W V.E. Re dItalia, fornimento in ottone con impugnatura in ebano zigrinato, laletta interna portante nome del proprietario inciso Cianpolini, priva di fodero, in buone condizioni L. 91 cm. 200-300 355 SCIABOLA MOD. 1855 Italia, XIX Sec. lama normalmente curva ad un filo e punta con falsotaglio, sgusciata su entrambe le facce, incisa ad acquaforte a motivi di volute vegetali e trofei darmi; impugnatura in ferro con elsa a staffa, rocchetto in corno a settori zigrinati, fodero di ferro a due campanelle; complessivamente in buone condizioni L. 94,5 cm. 130-150 356 SCIABOLA MOD. 1855 CON FODERO Italia, XIX Sec. lama normalmente curva ad in filo e punta con sgusci su entrambe le facce, sobriamente incisa allacquaforte con motivi di trofei darmi e rocailles (piccoli danni al filo, piccole zone di lieve porosit da ruggine ripulita), impugnatura con elsa, cappetta e bottone a mezza oliva in ferro, rocchetto in ebano diviso a settori zigrinati, fodero in ferro a due campanelle (manca la bocchetta, lieve ruggine superficiale), nel complesso in buone condizioni L. 93 cm. 180-250 357 COPPIA DI DAGHE DELLA GUARDIA NAZIONALE Italia, XIX Sec. entrambe con lame dritte a due fili e punta, impugnature gettate in ottone del consueto modello, prive di foderi, in buone condizioni L. 59 e 63 cm. 200-300 358 SPADINO DA FUNZIONARIO Italia, XIX Sec. lama dritta ad un filo e punta, fornimento ad elementi gettati in ottone e dorati, guance in avoriolina (piccoli danni), fodero di cuoio nero (rottura) con puntale e cappa dottone; in condizioni abbastanza buone L. 87 cm. 180-250

359 SCIABOLA MOD. 1871 DA CAVALLERIA Italia, XX Sec. lama moderatamente curva a facce piane con dorso a bacchetta, fornimento in ferro con impugnatura di legno di pero, fodero in ferro a due campanelle; completamente nichelata; in buone condizioni con normali segni duso L. 108 cm. 180-250 360 SCIABOLA DELLA REGIA MARINA Italia, inizio XX Sec. lama dritta a due fili e punta, ornata da incisioni ad acido a motivi marinari, trofei darmi e simbologie sabaude; fornimento in ottone dorato, la cappetta a protome leonina sormontata da bottone conformato a corona regia, impugnatura con manica in pelle di razza ed avvolgimento in treccia e filo metallici; fodero in cuoio nero con fornimenti dottone dorato (rottura e mancanza della parte terminale col puntale); in buone condizioni salvo quanto esposto L. 98 cm. 120-200 361 SCIABOLA MOD. 1888 DA UFFICIALE Italia, inizio XX Sec. lama curva ad un filo e punta, ornata da incisioni ad acido; fornimento in ferro nichelato con impugnatura anatomica in ebano; fodero di ferro nichelato a due campanelle; dragona in cuoio nero; in buone condizioni con segni duso L. 91 cm. 70-100 362 SABRE BRIQUET Spagna, 1898 lama curva ad un filo e punta a facce piane, portante marcatura della Fabbrica di Artiglieria di Toledo e data 1898, impugnatura fusa in ottone, fodero in cuoio con bocchetta in ottone (puntale mancante); in buone condizioni L. 84 cm. 100-150 363 DAGA DA GENIERE Svizzera, XIX Sec. pesante lama dritta ad un filo e punta, a facce piane con costola conformata a sega, il tallone marcato dal fabbricante Horster di Solingen; impugnatura monoblocco fusa in ottone; fodero di cuoio nero con fornimenti dottone; in ottime condizioni L. 66 cm. 300-500
Prima Sessione

352

352 DAGA PER ISTITUTO MILITARE Italia, XIX Sec. fornimento in ottone, impugnatura ottagonale sormontata da un pomo sferico schiacciato ai poli e sagomato a spicchi, elsa a croce terminante con due sfere di diversa dimensione, lama diritta a due fili leggermente convergenti e percorsa da due stretti sgusci paralleli, fodero in ferro verniciato di nero, bocchetta e puntale in ottone, sospensione tramite corto gancio ovale L. 76,4 cm. 200-300

353
CIABOLA DA FANTERIA MOD. 1843 Italia, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta a facce piane, al tallone marca del fabbricante F. Bianchi di Lumezzane; impugnatura gettata in ottone con bottone in ferro a mezza oliva; fodero in cuoio colorito nero con fornimenti dottone; in buone condizioni L. 60 cm. 160-250

81

Von Morenberg - Asta 41

364 SPADA MASSONICA 1890-1910 Stati Uniti, 1890-1 19 1 910 10 estrema realizzata con est tre rem ma dovizia a di di rifermenti riferment ti esoterici, ca come arma simbolici ed esote ri ici i, si qualifi fica rituale delle l concepita nellambiente ll b d ll Societ Segrete nordamericane: elsa a croce con incise su fuso in avorio le iniziali del proprietario, il cui nome inciso per intero figura invece sulla lama, tra laltro riccamente decorata. Con l approssimazione di unepoca in cui le ricerche oplologiche non erano ancora abbastanza approfondite, nelle intenzioni di committente e fabbricante questo oggetto doveva alludere ad unepoca vagamente medievale dalle presunte simbologie crociate; ricco fodero con smalti policromi; in ottime condizioni L. 101 cm. 250-350

365 SPADA MA MASSONICA ASSONICA Uniti, 1890-1910 Stati Uni iti, 1890-1 19 1 910 10 realizzata a con estrema est tre ema ma dovizia di di rifermenti ri r ifermen fe fe nti simbolici ed esoterici, si qualifica come arma ma rituale l concepita nellambiente delle Societ et Segrete nordamericane: elsa a croce con incise ise su fuso in avorio le iniziali del proprietario. Con on l approssimazione di unepoca in cui le ricerche oplologiche non erano ancora abbastanza approfondite, nelle intenzioni di committente e fabbricante questo oggetto doveva alludere ad unepoca vagamente medievale dalle presunte simbologie crociate, completa di fodero; in ottime condizioni L. 96,5 cm. 220-300

366 SPADA MASSONIC MASSONICA CA A 1890-1910 Stati Uniti, 189 0-19 0191 910 adepti di spada per adept adep ti d ti i societ segreta, se egr gre et ta a, , in metallo ricchi riferimenti sia religiosi bianco, con ricc ch hi i r iferimenti i s ia r ia eligiosi che esoterici, dallelsa sa in sa in avorio recante rec ecan ante incise le iniziali del proprietario. pro op pr rie ietario. Condizioni Con on ndi dizi iz zi ioni ottime dalla lama, che presenta aree di se si prescinde da d ll l la lama corrosione che rendono difficilmente leggibile il nome del proprietario, completa di fodero; in ottime condizioni L. 96 cm. 200-250

82

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

367

369

367 SCIABOLA DA CAVALLERIA Stati Uniti, datata 1864 con lama curva ad un filo e controfilo in punta, sgusciata e scanalata lungo il dorso, marcata al tallone U.S. / M.M / 1864 e AMES MFG. Co. / CHICOPEE / MASS.; tipico fornimento in bronzo con guardia a staffa, punzonata con numero di deposito, due rami di guardia e cappetta; impugnatura in legno scanalato con manica in pelle ed avvolgimento in treccia dottone; fodero originale in ferro a due campanelle, porta numero di deposito identico a quello della sciabola; in condizioni molto buone; non comune ed interessante L. 108 cm. 400-600 368 BRIQUET Europa, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce, impugnatura monoblocco fusa in ottone, fodero di cuoio nero con fornimenti dottone, in ottime condizioni L. 75 cm. 300-500

369 SPADA DA DIGNITARIO Europa, XIX Sec. lama dritta a sezione triangolare, adorna al forte da incisioni rimesse in oro su fondo azzurrato a motivi di volute; elegantissimo fornimento ad elementi gettati in bronzo e dorati al mercurio il pomo zoomorfo a protome leonina raffigurata nellatto di bere da conchiglia posta al culmine dellelsa, la pelta caricata da figura di drago e trofeo darmi; impugnatura in ebano finita a zigrino, la faccia a vista porta incassata piastrina ornamentale in ottone dorato; fodero assente; in ottime condizioni. L. 95 cm. 850-1.000 370 SCIABOLA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA LEGGERA Europa, met XIX Sec. sciabola da ufficiale di tipologia francese stile Anno XIII, con lama curva ad un filo e punta, sgusciata su entrambe le facce (numerose piccole dentellature al filo, probabilmente esiti di scontri), impugnatura in ottone a tre rami di guardia (uno rotto ma facilmente restaurabile), manico in corno bruno, senza fodero; discrete condizioni L. 94 cm. 100-150
Prima Sessione

83

Von Morenberg - Asta 41

SCHERMA
371 LOTTO DI ARMI DA SCHERMA Europa, inizio XX Sec. tre coppie, rispettivamente fioretti, spade e sciabole, per addestramento e gara sportiva, in buone condizioni 180-250 372 LOTTO DI SEI ARMI DA SCHERMA Europa, inizio XX Sec. tre coppie rispettivamente di fioretti, spade e sciabole, da addestramento e gara sportiva, in buone condizioni 180-250 373 FIORETTO DA SCHERMA Germania, XIX Sec. sottile lama dritta a sezione quadrangolare, punzonata al forte In Solingen, fornimento in ferro, la guardia foderata allinterno di pelle bianca, impugnatura con manica in corda; in buone condizioni L. 112 cm. 30-50 374 MASCHERA DA SCHERMA Gran Bretagna, fine XIX Sec. maschera protettiva in ferro, guarnita di spesso cuoio bruno, la gola protetta da falda in tela grezza e cuoio trapuntata ed imbottita; in buone condizioni con normale patina duso 180-250 375 LOTTO

377 COPPIA DI SPADE DA SCHERMA Italia, fine XIX Sec. fornimenti in ferro forbito con ampie cocce piene ed impugnature in ebano zigrinato, lame dritte a sezione quadrangolare con punta arrotondata e prive di filo, scanalate su entrambe le facce; in ottime condizioni L. 101 cm. 100-150

383 BAIONETTA PER FUCILE LORENZ Austria, XIX Sec. baionetta a manicotto e ghiera, completa di fodero originale in legno rivestito di cuoio con puntale e cappa in ferro;accuratamente ripulita, in condizioni nel complesso buone L. 55,2 cm. 150-200 384 BAIONETTA PER FUCILE LORENZ Austria, XIX Sec. baionetta a manicotto e ghiera, completa di fodero originale in legno rivestito di cuoio (mancanze) con puntale e cappa in ferro; in condizioni abbastanza buone L. 55,5 cm. 150-200 385 SCIABOLA BAIONETTA MOD. 1867 Austria, XIX Sec. lama a yatagan ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, guardia e cappetta in ferro, guance di gomma dura zigrinate, priva di fodero, in condizioni discrete L. 59,5 cm. 70-100 386 LOTTO DI DUE BAIONETTE PER STEYR 1886 E 1895 Austria, XIX e XX Sec. baionetta per fucile mod. 1886, completa di fodero; baionetta ersatz della I G.M., modello a parti in ferro inchiodate, completa di fodero in ferro (riverniciato); in condizioni abbastanza buone 170-250 387 BAIONETTA MOD. 1888 PER SOTTUFFICIALE DELLIMPERIALREGIA MARINA Austria, fine XIX Sec. lama ad un filo e punta, nichelata come il fornimento; guardia e cappetta con anello per la dragona, guance di legno rivettate, la parte a vista portante trofeo stampato in lastra dottone; fodero in ferro verniciato (restauri); in condizioni abbastanza buone L. 37 cm. 200-300 388 SCIABOLA BAIONETTA MOD. 1866 Francia, XIX Sec. lama a yatagan ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, guardia in ferro dotata di quillon, impugnatura gettata in ottone, fodero assente; in condizioni abbastanza buone L. 70 cm. 80-100

BAIONETTE
378 BAIONETTA MOD. 1895 Austria, I G.M. completa di fodero in ferro brunito, in buone condizioni con normali segni duso L. 36 cm. 100-150 379 LOTTO DI DUE BAIONETTE PER MANNLICHER MOD. 1895 Austria, I G.M. modello standard per fucile, completo di fodero e di tasca in cuoio marrone, in discrete condizioni; assieme, esemplare del pi raro modello per Cavalleria, lanello portante saldato tipico mirino piramidale, completa di fodero e di tasca in cuoio, in buone condizioni con segni duso 120-150 380 LOTTO DI DUE BAIONETTE PER STEYR MOD. 1895 Austria, I G.M. baionetta per carabina da cavalleria, lanello portante mirino montato ad incastro, completa di fodero metallico; baionetta ersatz, tipo tutto in ferro a parti inchiodate, completa di fodero originale in lamiera; entrambe in buone condizioni 200-250 381 BAIONETTA WERNDL Austria, XIX Sec. lama a yatagan, guardia e cappetta in ferro, guance di gomma dura zigrinata, fodero in ferro brunito; in buone condizioni L. 60,5 cm. 170-250 382 BAIONETTA WERNDL Austria, XIX Sec. lama a yatagan, guardia e cappetta in ferro, guance di gomma dura zigrinata (rottura e mancanza alla sinistra), fodero in ferro brunito; in condizioni abbastanza buone L. 60,4 cm. 100-150

DI UNA SCIABOLA, UN FIORETTO E DUE

MASCHERE

Italia, fine XIX - inizi XX Sec. con lame dacciaio; guardie in ferro ed impugnature in legno; le maschere, in spessa grata di ferro con robusta guarnitura di cuoio. Buone condizioni 200-300 376 COPPIA DI SCIABOLE DA DUELLO Italia, fine XIX Sec. lame leggermente curve, ad un filo e punta con breve falso taglio; fornimenti in ferro nichelato con ampie cocce, impugnature in legno con manica di pelle di razza ed avvolgimento metallico; foderi in ferro nichelato ad una campanella; in condizioni complessivamente buone, con segni duso ed onesta patina L. 101 cm. 120-200 84

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

389 LOTTO DI DUE BAIONETTE Francia e Belgio, XIX e XX Sec. baionetta per fucile Lebel, modello corredato di quillon, completa di fodero; baionetta per fucile Mauser Export, completa di fodero; entrambe in buone condizioni 130-180 390 BAIONETTA LEBEL MOD. 1886/93/15 Francia, I G.M. lunga e sottile lama a sezione cruciforme, guardia in ferro nata senza quillon, impugnatura dottone, fodero in ferro; in buone condizioni con normale patina duso L. 63,6 cm. 120-180 391 BAIONETTA PER FUCILE GRAS 1874/15 Francia, I G.M. modifica darsenale della lunga baionetta Gras, accorciata per impiegarla sugli omonimi fucili convertiti al calibro 8mm durante la Grande Guerra; completa di fodero di ferro brunito e di tasca in cuoio marrone; in ottime condizioni L. 46 cm. 140-200 392 BAIONETTA FRANCESE MOD. 1892/15 Francia, XIX Sec. lama ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, al tallone numerosi punzoni militari pi firma della Manifattura sulla costola; guardia e cappetta in ferro, guance di legno rivettate, fodero in ferro; in buone condizioni con normali segni duso L. 51,5 cm. 80-100 393 BAIONETTA PER FUCILE GRAS MOD. 1874 Francia, XIX Sec. di produzione austriaca, lama firmata sulla costola dalla fabbrica di Steyr con data 1888; guardia in ferro, cappetta di bronzo, guance in legno rivettate; fodero di ferro; segni duso e patina del tempo, in condizioni abbastanza buone L. 64,6 cm. 130-200 394 BAIONETTA MOD. 1898/05 Germania, I G.M. per carabina 98A, lama con costola in origine a sega, modificata darsenale, completa di fodero in ferro; in condizioni abbastanza buone L. 50 cm. 70-100

395 LOTTO DI DUE BAIONETTE Argentina e Germania, XIX e XX Sec. baionetta per fucile Mauser modello argentino 1891, completa di fodero in ferro; baionetta per Mauser 98K, completa di fodero con tasca di cuoio; in buone condizioni con segni duso 100-150 396 BAIONETTA PER FUCILE MAUSER 98K Germania, II G.M. modello regolamentare, guance di reintegro, fodero riverniciato, in mediocri condizioni L. 35 cm. 100-150

402 LOTTO DI DUE BAIONETTE PER FUCILE DRAGUNOV Unione Sovietica, XX Sec. entrambe complete di foderi in ferro con guarniture di gomma, tasche di trasporto in pelle e tela verde, in ottime condizioni 60-100 403 LOTTO DI DUE BAIONETTE Spagna e Cecoslovacchia, XX Sec. baionetta per fucile Mauser iberico mod. 1941, lama conformata a machete, completa di fodero in ferro brunito; baionetta per fucile Mauser VZ24, completa di fodero in ferro con tasca di cuoio; in buone condizioni con segni duso 120-150 404 LOTTO DI DUE BAIONETTE Svizzera e Unione Sovietica, XX Sec. baionetta mod. 1918 per carabina mod. 1931, completa di fodero con tasca in cuoio; baionetta per fucile dassalto AK 47, completa di fodero con passante in tela; in ottime condizioni 75-100 405 LOTTO DI DUE BAIONETTE Svizzera, Germania, XX Sec. complete di fodero; in buone condizioni L. 37,6 e 45 cm. 50-80 406 BAIONETTA DA GENIERE Svizzera, XX Sec. per fucile Schmidt Rubin, lama con costola conformata a denti di sega, completa di fodero in fero brunito, in buone condizioni; L. 60,5 cm. 80-120 407 LOTTO DI DUE BAIONETTE Svizzera, XX Sec. modello 1918 per carabina mod. 1931, completa di fodero di ferro con tasca in cuoio; modello 1957 per fucile dassalto STG 57, completa di fodero in ferro; in ottime condizioni 75-100 408 BAIONETTA A YATAGAN Europa, XIX Sec. lama ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, impugnatura gettata in ottone con guardia in ferro dotata di quillon e molla esterna a lamina, fodero assente, ripulita con cura ed in buone condizioni; probabilmente per fucile Remington Rolling Block; L. 69 cm. 150-250
Prima Sessione

397 LOTTO DI TRE BAIONETTE PER MAUSER K98 Germania, II G.M. due con impugnature in legno, la terza in bachelite, complete dei foderi, presentano segni di intenso uso, in buone condizioni generali 105-150

398 LOTTO DI TRE BAIONETTE PER MAUSER K98 Germania, II G.M. due con impugnature in bachelite, la terza in legno, complete dei foderi, presentano normali segni duso, in buone condizioni generali 130-180

399 BAIONETTA MAUSER Jugoslavia, XX Sec. per fucile Mauser, completa di fodero, in buone condizioni con segni duso e patina 50-80

400 BAIONETTA KROPATSCHEK MOD. 1886 Portogallo, XIX Sec. lama firmata dal fabbricante Steyr, completa di fodero in ferro brunito, in buone condizioni con segni duso L. 60 cm. 120-150 401 BAIONETTA MOD. 1891 Russia, XX Sec. baionetta a manicotto per fucile Moisin Nagant, completa di fodero in ferro, in buone condizioni L. 49 cm. 80-100

85

Von Morenberg - Asta 41

409

410

COLTELLI 409 IMPORTANTE COLTELLO NAVAJA Spagna, XIX Sec. larga lama ad un filo e punta con classico, lunghissimo falso taglio, la faccia sinistra punzonata Navajas de Toledo (solo in parte leggibile), il tallone dotato di singolo scrocco per il bloccaggio; impugnatura ferrata dal particolare, elegante profilo, mossa ad onde digradanti verso lestremit inferiore, la molla di blocco dorsale, in ferro, sapientemente sagomata a seguirne le molteplici ondulazioni; sodi, vezzosamente sagomati a formare breve guardia conformata ad S, puntali e duplice ordine di medi in lastra dottone, trattenuti da rivetti in ferro, guancine in osso, tinto a creare decorazioni a racemi, fermate da chiodini in ottone con ornamentali testine semisferiche; in buone condizioni, con qualche traccia duso, naturali segni del tempo e bella patina depoca; particolare coltello iberico con alcune assonanze verso il gusto francese, di imponente misura e rara qualit, ben adeguato a collezionista esigente L. (aperto)56,5 cm. 1.400-2.000 86
Prima Sessione

410 COLTELLO NAVAJA Spagna, XIX Sec. larghissima lama ad un filo e punta rialzata con lungo falso taglio, il dorso piacevolmente intagliato a ondine, entrambe le facce piane ornate da incisioni a volute, il tallone classicamente conformato a rotella con cinque scrocchi; impugnatura di corno bruno con sodi, puntali e duplice ordine di medi in lastra dottone sbalzata ed incisa a motivi geometrici, il dorso recante incassata snella molla di bloccaggio terminante con piatto ed elegante appiglio di manovra; interessante coltello difensivo iberico di buona epoca e non comuni qualit e caratteristiche, in stato di conservazione assai buono ed adeguato a collezionista esigente L. (aperto) 34,5 cm. 1.000-1.300

Von Morenberg - Asta 41

411

412

411 COLTELLO NAVAJA Spagna, XIX Sec. larga lama ad un filo e punta con tipico, lunghissimo falso taglio, la faccia sinistra recante punzone del fabbricante, il tallone con singolo scrocco di bloccaggio; impugnatura ferrata, con sodi, medi e puntali in ottone trattenuti da rivetti di ferro, guance in osso, tinto a formare decorazioni floreali, fissate da chiodini dottone con ornamentali testine semisferiche, la molla di bloccaggio in ferro, incassata nel dorso, modificata in corso duso nella sezione sommitale per rendere pi agevole la manovra della lama, che risulta allo stato attuale a forzamento del tallone; in buone condizioni, con segni duso e bella patina depoca; L. (aperto) 42 cm. 400-600

413

412 COLTELLO NAVAJA Spagna, XIX Sec. lama ad un filo e punta a facce piane, incise a racemi enfatizzati da vernice rossa, il tallone con triplice scrocco di bloccaggio; impugnatura a guance di corno bruno adorne di chiodatura ornamentale in ottone ed occhi incassati in avorio od osso (alcune mancanze), con sodi e puntale in ottone e lunga molla di blocco in ferro incassata sul dorso; in patina antica mai pulita ed in buone condizioni complessive; L. (aperto) 41,4 cm. 250-350

413 COLTELLO NAVAJA Spagna, fine XIX Sec. lama ad un filo e punta con lungo falso taglio, la faccia sinistra punzonata dal fabbricante J.Moneder/ Albacete (solo in parte leggibile), tallone classicamente conformato a rotella portante sette scrocchi; impugnatura di corno con sodi e puntale in alpacca, molla di bloccaggio incavallata sul dorso e trattenuta da rivetto passante; in condizioni complessivamente buone, con segni di lungo ed intenso uso ed onesta patina depoca; L. (aperto)35 cm. 250-350
Prima Sessione

87

Von Morenberg - Asta 41

414 COLTELLO NAVAJA Spagna, XIX Sec. classica lama ad un filo e punta con lunghissimo falsotaglio, la faccia sinistra ornata da volute realizzate allacquaforte, recante punzone Toledo; impugnatura ferrata, con molla di forzamento del tallone incassata sul dorso, puntali, sodi e medi in ottone, guancine di tartaruga e dosso alternate, trattenute da rivetti, questultime ornate da disegni di fiorami realizzati a china; in buone condizioni, con normali segni del tempo e giusta patina; tipico, elegante coltello di gusto ispano/francese, databile allultimo quarto del XIX Sec.; interessante; L. (aperto) 38,5 cm. 350-500

414

415

415 GRANDE COLTELLO NAVAJA Spagna, XIX Sec. lama ad un filo e punta a facce piane, iane, ornate da semplici incisioni a girali rimesse se a vernice rossa, il tallone con blocco a cinque ue scrocchi; impugnatura a guance di corno adorne ne di rimessi in ottone, con sodi e lunghissimo mo puntale, sempre in ottone e robusta molla di bloccaggio in ferro incassata sul dorso; in buone ne condizioni considerandone lepoca, rustico ed d interessante coltello difensivo di ambiente popolare, lare, dal forte carattere e sapore, certamente nato o per luso e non come souvenir di antichi viaggiatori a caccia di ricordi L. (aperto) 59,5 cm. 900-1.300

416

416 INTERESSANTE
ISPANICO

COLTELLO

DIFENSIVO

FRANCO-

Spagna, XIX Sec. elegante coltello di tipologia marcatamente francese, prodotto in Spagna per lesportazione: lama ad un filo e punta con lunghissimo falso taglio, punzonata dal fabbricante Baudeville/ En Albacette, interessante notare che la denominazione del luogo scritta alla francese, con doppia t; impugnatura ferrata con puntali, sodi e triplice ordine di medi in ottone, guancine in osso colorato trattenute da rivetti dottone, molla di forzamento del tallone incassata sul dorso; in buone condizioni, con segni duso e piccole riparazioni avvenute in corso duso L. (aperto) 42 cm. 600-800 88
Prima Sessione

418

Von Morenberg - Asta 41

417

417 COLTELLO DIFENSIVO VENDETTA CORSA Francia, XIX Sec. lama ad un filo e punta a facce piane, la sinistra punzonata con testa di moretto; impugnatura ferrata con lunghi, tipici sodi in ferro, guance di corno biondo rivettate, robusta molla di forzamento del tallone incassata nel dorso; in buone condizioni, con segni duso e patina depoca; interessante L. (aperto) 52,5 cm. 250-350

418 COLTELLO DIFENSIVO A SERRAMANICO Francia, XIX Sec. lama ad un filo e punta con lungo falso taglio, mossa a yatagan, la faccia sinistra portante punzone di stella cometa; particolare impugnatura tutta in ferro, con anima interna e guance intere di lamiera stampata, queste ultime adorne di sottili rimessi in tartaruga; nel dorso incassata la molla di blocco in ferro, azionabile tramite anello di manovra (mancante); presenta evidenti segni duso e spessa patina antica mai pulita, comunque in condizioni nel complesso buone; tipologia inusuale ed interessante L. (aperto) 27,7 cm. 150-250

420

419

419 COLTELLO PIEGHE PIEGHEVOLE Francia, XIX Sec. lama firmata Laguiole e David, in buone L condizioni L. 19 cm. 50-80 420 GRANDE COLTELL COLTELLO PIEGHEVOLE Francia, XIX Sec. lama a yatagan, ad un filo e punta rialzata sul taglio; impugnatura ferrata con sodi lungo falso taglio ferro, guance dosso (una con rottura e puntali in ferro mancanza),tinto a creare disegni di racemi, in e mancanza),tint origine dotato di d molla di blocco incassata nel (mancante); da restaurarsi, in condizioni dorso (mancante discrete cm. L. (aperto) 50 cm 100-150
Prima Sessione

89

Von Morenberg - Asta 41


421

421 IMPORTANTE COLTELLO A SERRAMANICO AMANICO Francia, XIX Sec. lama mossa a yatagan, ad un filo o e punta rialzata con lunghissimo falso taglio, le facce piane ornate da racemi e figure realizzate allacquaforte, , il tallone portante singolo scrocco di bloccaggio; elaborata aborata impugnatura ferrata, con sodi e puntali di ferro, guance trattenute da rivetti dargento, in osso tinto a formare ormare piacevolissimi disegni in chiaro-scuro di volute te e figure umane, intervallate da sezione di madreperla, rla, il dorso portante incassata lunga molla di blocco, co, sagomata nella sezione inferiore a seguire le baccellature cellature del puntale e corredata sullopposta di largo anello nello di manovra in argento; in ottime condizioni considerandone iderandone lepoca, con minimi segni duso e bella patina na antica; di qualit e bellezza assolutamente non comuni, muni, adeguato a collezionista esigente; L. (aperto) 59,5 cm. 500-800 422 COLTELLO VENDETTA CORSA Francia, XX Sec. lama ad un filo e punta a facce ce piane, incise allacquaforte con classiche iscrizioni ioni che la mia ferita sia mortale e vendetta corsa; a; impugnatura ferrata, con lunghi sodi in ferro o forbito, fo bi molla ll di forzamento del tallone incassata sul dorso, guancette in avoriolina con decorazioni floreali applicate a decalcomania; in buone condizioni L. (aperto) 42,5 cm. 250-300 423 COLTELLO VENDETTA CORSA Francia, XX Sec. lama ad un filo e punta a facce piane, incise allacquaforte con classiche iscrizioni che la mia ferita sia mortale e vendetta corsa; impugnatura ferrata, con lunghi sodi in ferro forbito, molla di forzamento del tallone incassata sul dorso, guancette in avoriolina con decorazioni floreali applicate a decalcomania; in buone condizioni L. (aperto) 53 cm. 300-400 424 COLTELLO DIFENSIVO A SERRAMANICO Francia, XIX Sec. snello ed elegante coltello di gusto franco-ispanico, ispirato alle coeve navaje iberiche: lama ad un filo e punta con tipico, lunghissimo falso taglio, a facce piane, punzonata dal fabbricante Beauvoir; impugnatura ferrata, con sodi, medi e puntali in lastra dottone, molla di forzamento del tallone incassata sul dorso, guancine di tartaruga e di osso trattenute da rivetti dottone, le ultime recanti disegni di volute e fiorami eseguiti a china; in buone condizioni, con normali segni duso e gradevole patina depoca; L. (aperto) 38,3 cm. 350-500 90
Prima Sessione

422

423

424

Von Morenberg - Asta 41

427

425 COLTELLO MULTILAMA LUIGI FRANCHI Gardone Val Trompia, 1950 ca. coltello tascabile ad otto funzioni, con guance di corno, allepoca omaggio della fabbrica darmi Luigi Franchi; in buone condizioni con qualche segno duso L. (aperto)18 cm. 150-200 426 ANTICO COLTELLO Italia XVII Sec. impugnatura in legno arricchita con fili metallici, alle due estremit cappetta e ghiera in ottone sagomate e scanalate, limpugnatura si raccorda alla lama tramite una goletta in acciaio, lama piatta lanceolata a sezione triangolare isoscele,fodero in cuoio con puntale in ottone 100-150 427 COLTELLO PATTADA Italia, XX Sec. lama ad un filo e punta, afacce piane, il tallone portante punzonatura PATTADA; impugnatura a guance di corno, con dorso in ferro e sodi in lastra dottone; in buone condizioni con segni duso L. (aperto) 27,5 cm. 100-150 428 COLTELLO BIRITEDDA Sicilia, fine XIX/inizio XX Sec. tipica, larga lama a facce piane, ad un filo con punta ribassata, al tallone marca impressa non ben leggibile; snella impugnatura a guance di ferro rivettate, portanti incassata sul dorso robustissima lama di forzamento del tallone, in grado di vincolare pressoch stabilmente la lama nonostante la mancanza di un vero e proprio sistema di blocco: di atipica tipologia, ricorda nel profilo della parte superiore i coltelli piemontesi o corsi e nel materiale le sfarsiglie della delinquenza napoletana; per la sua spiccata potenzialit offensiva, temibilissima nei fendenti ma anche, alla bisogna, adoperabile di punta e per la sua struttura complessiva, assai piatta ed occultabile ma al tempo stesso idonea ad una saldissima presa, lascia fortemente pensare non ad un attrezzo di utilit ma ad un ferro del mestiere per uso criminale, tipo coltello da sfregio, azione punitiva di sgarri tipicamente legata alla ritualit della malavita tradizionale del Meridione; accuratamente ripulita, mantiene gradevole patina depoca e si presenta in condizioni assai buone; molto interessante L. (aperto) 25,8 cm. 200-300

429 COLTELLO PIEGHEVOLE Europa, XX Sec. lama ad un filo e mezzo, impugnatura in materiale sintetico con molla di ritegno al dorso, in buone condizioni L. 25 cm. 70-100

430 COLTELLO PIEGHEVOLE DA TASCA Europa, met XIX Sec. con impugnatura in corno scuro intagliata a zoccolo di camoscio; lama a punta abbassata con marca ad ancora ed F affiancate; sblocco della lama a molla dorsale con anello; ottime condizioni; ASSIEME, un altro, pi semplice, con guancette in ferro a scanalature oblique; discrete condizioni L. 18,6 e 18,3 cm. 120-150

431 COLTELLO Spagna, XIX Sec. impugnatura in legno tornito, elsa in ottone, lama lenticolare, fodero in cuoio guarnito in ferro, in buone condizioni L. 33 cm. 100-150

428

432 COLTELLO CAMILLUS COMMEMORATIVO DEI MARINES Stati Uniti, XX Sec. lama ad un filo e punta rialzata, marcata dal fabbricante Camillus N.Y. e siglata U.S.M.C.; guardia e pomo in ferro con impugnatura a dischi di cuoio sovrammessi; fodero in cuoio bruno portante trofeo del Corpo dei Marines; conservato nella sua scatola originale di cartone; in ottime condizioni L. 30,5 cm. 100-150

433 MACHETE Messico, XX Sec. lama ad un filo e punta a facce piane, impugnatura di legno trattenuta da rivetti, fodero assente, in buone condizioni L. 56 cm. 20-40
Prima Sessione

91

Von Morenberg - Asta 41

PUGNALI
434 ANTICO ED IMPORTANTE PUGNALE NALE MASSONICO Italia settentrionale, XVIII Sec. ec. nelle forme di uno stiletto o della produzione bresciana, area alla quale a nostro avviso attribuibile il manufatto, per assonanze stilistiche con coevi o di poco precedenti cedenti modelli di fantasia, recanti impugnature ure in ferro intagliate a motivi antropomorfi, o zoomorfi omorfi, o simbolico/ cabalistici; sottile ed insidiosissima diosissima lama a sezione quadrangolare, posante nte su tallone tornito a balaustro e scolpito a foglie lie dacanto; guardia sapientemente lavorata ad intaglio, ntaglio, conformata nel massello centrale a guisa a di teschio umano di sinistro ed impressionante e realismo, lo scollo guarnito di cravatta di pizzo, zzo, alla moda del Settecento e di largo collare terminante a punta, da presso ricordante la tipica a insegna massonica a tuttoggi indossata dai Dignitari nitari delle moderne Obbedienze, i bracci di guardia sagomati a motivi di tibie volventi ad S; ; pomo con bottone e basetta torniti, anchesso intagliato a motivi simbolici, raffiguranti clessidra dra e falci incrociate, lincontro delle aste scandito dito da enigmatico occhio; impugnatura di legno gno con scanalature verticali, rivestita da manica in sottile trecciuola in di ferro con teste di turco; i n ottime condizioni considerandone lepoca, con n ricca patina antica interessante mai pulita; rarissima ed inter ressante arma, legata associazioni ai misteriosi esordi delle ass sociazioni esoterico/ segrete nellapparente calma piatta dello Stivale, collezioni degna delle pi importanti c ollezioni L. 26,2 cm. 1.500-2.500

92

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

435 PARTICOLARE COPPIA DI PUGNALI MASSONICI Italia, XIX Sec. coppia di armi cerimoniali per ritualit dellantica Massoneria, le lame fiammeggianti le caratterizzano teoricamente come dotazione di un Gran Maestro di Loggia; lavorate en suite, si distinguono per il diverso materiale delle impugnature, in avorio ed in ebano, la nera forse destinata a cerimonie funebri; sottili lame dritte fortemente costolate al centro, in origine decorate da leggerissime incisioni allacquaforte a disegni simbolico-cabalistici (in parte evidenti su una delle due, pressoch scomparse sullaltra); guardia e pomo gettati in alpacca, la prima conformata a disegno di tibie incrociate, il secondo a motivo di teschio umano, impugnature di eguale foggia ma intagliate nei summenzionati, diversi materiali, entrambe completate da ghiere dargento; in buone condizioni con gradevole patina depoca; molto inusuali ed interessanti L. 50 cm. 1.000-1.500

436 ANTICO PUGNALE impugnatura in legno con scanalature a tortiglione con allinterno treccia di filo metallico; fissata al codolo tramite una vite in ottone a testa sferica con rondella; elsa ad S; lama a un filo e punta a sezione di rombo; punta in linea con lasse centrale; fodero in cuoio con cappetta e puntale in metallo L. 24,5 cm. 150-200 437 PUGNALE GRANADINO Spagna, XVIII-XIX Sec. impugnatura biconica in ottone con decoro in corno, breve elso, lama a sezioni di losanga; in discrete condizioni L. 26 cm. 100-150
435

Prima Sessione

93

Von Morenberg - Asta 41

PUGNALI MILITARI
438 RARISSIMA DAGA DONORE P PER ALTI DIRIGENTI DELLE S.A. Germania, III Reich questa particolarissima introdotta nel 1936, que daga era ispirata allarma da fianco personale di concedeva a discrezione Victor Lutze, il quale la con meritevoli; il pugnale ad Ufficiali a suo giudizio m acquistato a titolo privato veniva da questi ultimi acqui ci spiega le varianti da fabbricanti autorizzati, c conosciuti: riscontrabili sui pochi esemplari ese lama del modello classico, a due fili e punta damasco ma fabbricata in acciaio d masco con scritte in rilievo, in origine enfatizzate enfa zzate da doratura permanenti), sulla faccia destra (minute tracce permanenti) motto Alles fur Deutschland, Deutsch and, sullopposta firma del fabbricante We We Di/Solingen; guardia e cappetta gettate in n bronzo, scolpite a motivi di ghiande e foglie di quercia e finite del canonico modello, con argentatura; bottone de originale ma di reintegro, in metallo nichelato; lucidato, impugnatura di legno lucid to, porta incassati dellOrganizzazione emblema smaltato dellOrga izzazione ed aquila mostrante del Reich, inusualmente mo trante una finitura ramata e non in argento, probabile variante fodero di ferro ricoperto richiesta dal ricevente; foder bulinato da sottile marocchino bulin to color marrone, fornimenti corredato degli speciali for nimenti in ottone linee argentato, enfatizzati da lin e incise a formare decorazione geometrica di gusto gusto neoclassico, la reintegrata cappa probabilmente reinteg ata nella bocchetta lievemente con parte originale ma li vemente difforme pendagli nel profilo; completo dei p endagli di metallo argentato, comprendenti catenelle atenelle composte portanti da elementi rettangolari po rtanti svastiche in da anelli, sormontate rilievo e fra loro collegati d comprensivo da trofeo delle S.A. compren vo di moschettone (presenti segni di vecchie, piccole piccole riparazioni); buone condizioni, con complessivamente in buon tracce di effettivo porto ed onesta patina daghe depoca; una delle pi rare d aghe del III Reich, primaria ampiamente degna di primar a collezione L. 34 34,6 L 6 cm. 1.250-1.750

94

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

439

439 PARTICOLARE DAGA MOD. 1935 PER UFFICIALE DELLA HEER Germania, II G.M. lama a due fili e punta, incisa di fabbrica allacquaforte a motivi di volute, aquila della Heer, ed indicazione del Reparto Inf. Reg. 34, al tallone marchio del fabbricante Eickhorn di Solingen; fornimento composto da elementi in lega metallica argentata, impugnatura a torciglione in celluloide arancione; fodero in ferro argentato a due campanelle; completa dei pendagli originali in gallone di filo argentato cucito a basi di stoffa grigioverde con fibbie e p particolari di alluminio argentato, e della dragona in canottiglia; in ottime condizioni duso e gradevole patina generali, con lievi segni d sono molto rare, larma depoca; le lame incise so interessante e desiderabile da considerarsi intere standard, adeguata ad variante della tipologia s importante collezione L. cm. 40 850-1.300

440

440 DAGA MOD. 1935 PER UFF FFICIALE DELLA HEER Germania, II G.M. lama a due fili e punta, al tallone marchio del fabbricante di Solingen; fornimento composto da elementi in lega metallica argentata, torciglione in celluloide bianca impugnatura a torciglion (presenta sottile felatura al centro); fodero in in buone ferro argentato a due campanelle; c condizioni generali, con normali segni duso e gradevole patina depoca L. cm. 39,5 300-500

441

441 DAGA MOD. 1935 PER UFF FFICIALE DELLA HEER Germania, II G.M. lama a due fili e punta, al tallone marchio del fornimento composto da fabbricante di Solingen; fo argentata, impugnatura elementi in lega metallica a a torciglione in celluloide arancione; fodero in ferro argentato a due campanelle; completa dei pendagli originali in gallone di filo argentato cucito a basi di stoffa grigioverde, con particolari di alluminio argentato, e della dragona in canottiglia; in ottime condizioni generali, con normali segni duso e gradevole patina depoca L. cm. 40 450-600
Prima Sessione

95

Von Morenberg - Asta 41

442 DAGA DA UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE MOD. 1937 Germania, II G.M. lama a due fili e punta, al tallone marchio del fabbricante W.K.C. di Solingen; guardia e pomo gettati in lega di alluminio, impugnatura a tortiglione di celluloide arancione, completa di ghiera in metallo argentato e di avvolgimento in trecciola di rame dorato; fodero in ferro argentato, magliette in lega di alluminio con campanelle di ferro; in buone condizioni, con normali segni duso ed onesta patina depoca; L. cm. 43,5 350-500 443 PARTICOLARE COLTELLO A GRAVIT Germania, II G.M. prima configurazione, a parti non smontabili, del coltello a gravit in uso a paracadutisti e personale navigante della Luftwaffe: impiega inusuali guance di alluminio, apparentemente non frutto di modifica artigianale poich assai ben fatte ed in patina duso assolutamente uniforme col resto; lama retrattile ad un filo e punta con marchio del fabbricante di Solingen in parte leggibile, sciogli nodi incernierato con tracce del punzone di accettazione militare; in buone condizioni, con evidenti segni duso; ipotizzabile trattarsi di esemplare di pre serie; molto interessante e meritevole di attento studio; L. cm. 43,5 450-600 444 PUGNALE DA TRINCEA Germania, I G.M. rielaborazione artigianale di pugnale da caccia, tipica delliniziale periodo di guerra: lama a due fili e punta, fortemente costolata al centro; guardia in rame tratta da corona di forzamento di proietto, incisa con data 1914 e sigla J.H., impugnatura a guance di legno rivettate, la parte a vista porta incassata croce anseatica ricavata da sottile lastra di metallo bianco; fodero di cuoio nero con puntale dottone; in buone condizioni con segni duso; interessante; L. 28,5 cm. 120-200 445 COLTELLO DELLA HITLER JUGEND Germania, III Reich lama ad un filo e punta a facce piane, porta incisione allacquaforte con motto Blut und Ehre e marca impressa del fabbricante di Solingen; impugnatura di ferro nichelato con guancette di bachelite rivettate, sul lato a vista incassato scudetto smaltato dellOrganizzazione; fodero in lamiera verniciata nera con passante per il cinturone in cuoio marrone, al verso punzonatura del fabbricante; in buone condizioni generali, con segni di effettivo impiego ed onesta patina depoca mai pulita; L. 24,5 cm. 250-400
444 445

442

443

96

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

446

447

446 PUGNALE DELLA M.V.S.N. CONFINARIA Italia, Ventennio lama a due fili e punta fortemente costolata al centro, guardia dritta con sigla M.V.S.N. e Fascio Littorio stilizzato, guance in ebano trattenute da rivetti; completo di fodero del modello 1934 adattato, in ferro smaltato nero con passante di cuoio; in buone condizioni con segni duso e bella patina, mantiene discreta percentuale della nichelatura originale; uno dei pi rari pugnali del Ventennio, degno di importante collezione L. 28,7 cm. 2.000-2.500

447 PUGNALE DA UFFICIALE DEL BATTAGLIONE SAN MARCO Italia, II G.M. lama a due fili e punta fortemente costolata al centro, impugnatura monoblocco in bachelite nera (piccolo restauro assai ben eseguito) sagomata a motivo di protome leonina e Fasci Littori stilizzati, fodero in ferro con largo passante posteriore, finito con vernice nera (di probabile reintegro); in buone condizioni generali, presenta normali segni duso e lieve difetto della bachelite, una costante degli esemplari originali; rara arma, certamente uno dei pezzi forti di una seria raccolta di pugnali militari italiani L. 29,8 cm. 1.300-1.500
Prima Sessione

97

Von Morenberg - Asta 41

448

449

450

448 PUGNALE MOD. 1937 DA CONSOLE GENERALE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio lama regolamentare ad un filo e mezzo, finita con nichelatura; impugnatura zoomorfa a testa daquila fusa in alluminio ed integrale con la guardia a ricciolo, corredata di guance di avorio sintetico trattenute da vite impegnante il gambo filettato del piccolo Fascio Littorio in ottone dorato incassato nella parte a vista (assolutamente originale ma forse di reintegro, non corrisponde perfettamente al profilo dello scasso nella guancina); fodero in ferro smaltato nero con fornimenti dorati; completo di pendagli per la tenuta ordinaria e grande uniforme sotto le armi, in cuoio con particolari in metallo dorato e di dragona per dette, integralmente in filo nero; linsieme in buone condizioni con normali segni duso L. 30,7 cm. 1.100-1.500

449 PUGNALE MOD. 1934 DA CONSOLE GENERALE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio lama ad un filo e punta a facce piane con lunghissimo accenno di falso filo, finita con nichelatura; impugnatura zoomorfa a testa daquila fusa in alluminio, con guancette in avorio naturale trattenute dalla vite passante del Fascio Littorio dottone gi dorato incassato al centro della guancia a vista; fodero di ferro nichelato, completo di passante in gallone di filo metallico dorato con profili neri; in buone condizioni con onesta patina duso, lavorio piacevolmente ambrato dal tempo; non comune ed interessante L. 28,5 cm. 900-1.400

450 PARTICOLARE PUGNALE DA SQUADRISTA Italia, 1920 ca. accurata ed elegante rielaborazione personale di pugnale austriaco da trincea, la lama ornata da leggere incisioni ad acido a raffigurare grande Fascio primigeneo ed ombreggiature simulanti lapparenza del damasco; la guancia a vista porta applicato impressionante teschio in metallo bianco, coronato dalloro e stringente pugnale fra i denti; il fodero in ferro risulta privato delloriginale vernice color verde kaki, sostituita con brunitura, in discreta percentuale conservata (manca il correggiolo di sospensione); in buone condizioni, con normali segni duso e bellissima, inequivocabile patina depoca; molto interessante L. 33,7 cm. 450-700

98

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

451 PUGNALE DA COMBATTIMENTO DEL REGIO ESERCITO Italia, II G.M. robusta lama ad un filo e punta con falso taglio, guardia ellittica in ferro, impugnatura a guance di legno rivettate, una con iniziali rozzamente incise in epoca S E, lopposta con tracce di incassatura artigianale di fascio da mostrina tipo M.V.S.N., in seguito andato perso o rimosso, fodero in ferro gi verniciato nero (bassa percentuale permanente), con passante da truppa di tipo non apribile, inusuale su questo modello; in condizioni nel complesso buone, pur con i segni di lungo ed intensissimo uso e spessa, inequivocabile patina; molto interessante L. 32,9 cm. 200-300 452 PENDAGLI PER PUGNALE MOD. 1937 DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio in cuoio nero, completi dei particolari metallici e del moschettone caricato di aquila in ottone dorato, presentano segni duso ed onesta patina depoca, complessivamente in buone condizioni, interessanti 150-250

453 PUGNALE DA UFFICIALE Svizzera, XX Sec. lama a due fili e punta, guardia e pomo in acciaio nichelato, guance in legno trattenute da rivetti, fodero di ferro brunito con attacco in cuoio corredato di moschettone; in buone condizioni L. 33 cm. 170-250

451

452

454 DAGA DELLA K.U.K KRIEGSMARINE Austria, inizi XX Sec. lama a sezione quadrangolare leggermente piramidale, incisa ad acido con allegorie marinare ed emblema della corona ungherese su una facciata mentre sullaltra aquila bicipite austriaca coronata, tutte circondate da viticci, su una parte della lama inciso K.u.K. Marine Pula 1914, per la base della Marina da Guerra Imperialregia di Pola (Istria), punzone al forte con aquila bicipite, elsa dritta dorata con bracci a tritone, bottone con nottolino per il rilascio dal fodero, impugnatura in avoriolina lavorata a torciglione con trecciola metallica dorata, grosso bottone a forma di nodi intrecciati, fodero in ottone lavorato con allegoria del dio Nettuno, tridente ed ancora, doppia campanella, in ottimo stato L. 40 cm. 300-350
453 454

Prima Sessione

99

Von Morenberg - Asta 41

455 MACHETE Stati Uniti, II G.M. machete militare dordinanza, la lama marcata dal fabbricante Collins e datata 1943, guance di bachelite rivettate (piccola mancanza), fodero assente, in buone condizioni generali con segni duso 50-80 456 DAGA DA UFFICIALE Bulgaria, XX Sec. lama dritta a due fili e punta, fornimento in ottone con impugnatura davorio sintetico, fodero in ferro nichelato con fornimenti e pendagli dottone; in buone condizioni; L. 33 cm. 150-200 457 LOTTO DI TRE MACHETE Francia/USA, XX Sec. coup coup per Tiragliatori senegalesi: pesante lama ad un filo e punta punzonata con numero di matricola e corredata di impugnatura in legno rivettata, fodero mancante; assieme due machete americani con pesanti lame falciformi, impugnature in guance di legno rivettate, foderi in cuoio con fornimenti in ottone; nel complesso in buone condizioni; L. varie 80-120 458 MACHETE DORDINANZA Gran Bretagna, II G.M. machete regolamentare diffusamente impiegato in Estremo Oriente e sui Fronti Occidentali: larga lama ad un filo, a facce piane, marcata dal fabbricante di Sheffield, impugnatura a guance di fibra rivettate, presenti punzoni di ispezione militare e data 1941; guaina in spesso cuoio marrone, punzonata con marche di ispezione e data 1942; in buone condizioni; L. 50 cm. 100-150 459 COLTELLO TEDESCO BUNDESWEHR Germania Federale, seconda met XX Sec. lama ad un filo e punta, impugnatura in plastica verde con guardia in ferro verniciato verde, fodero in ferro color verde oliva con attacco in cuoio per il cinturone, in ottime condizioni; L. 26,5 cm. 40-60 460 LOTTO DI DUE COLTELLI Germania, XX Sec. uno con lama ad un filo, impugnatura in plastica, fodero in metallo, stemma con aquila e scritta BUNDESREPUBLIK, il secondo con lama a un filo con costola a sega, crociera in lamierino; impugnatura in plastica terminante con sfera contenente bussola; fodero in cuoio; in buone condizioni; L. 27 e 31 cm. 40-60
458 459 455 456

100

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

461

462

463

SPADE E PUGNALI DA CACCIA


461 SPADA DA CACCIA Austria, XVIII Sec. lama dritta a due fili e punta, fornimento in ferro intagliato a nodi e volute, impugnatura tratta da sezione di corno di cervo; fodero mancante; in condizioni abbastanza buone L. 99 cm. 750-1.000 462 DAGA DA CACCIA Austria, XIX Sec. lama ad un filo e punta a facce piane, fornimento gettato in ottone, impugnatura a guance di corno rivettate, fodero di legno rivestito in cuoio nero, completo di puntale e cappa dottone; in buone condizioni L. 65 cm. 450-600 463 SPADA DA CACCIA Europa Centrale, XVIII Sec. lama dritta a due fili e punta a facce piane, incisa a motivi floreali e di rocailles; guardia, cappetta e ghiera in ferro, impugnatura in osso intagliato; fodero in legno rivestito di sottile pelle verde, completo dei fornimenti in ferro; in buone condizioni con gradevole patina antica L. 68 cm. 400-600

Prima Sessione

101

Von Morenberg - Asta 41

464 COLTELLA DA CACCIA Calabria, XVIII/XIX Sec. lama a due fili e punta posante su nodo tornito a balaustro, sgusciata al centro su entrambe le facce, i talloni incisi a vivaci motivi zoomorfi di cinghiale e grifone; impugnatura a sezioni scanalate di corno intervallate da ghiere di metallo bianco, completata da ghiera e piccola cappetta in ottone; fodero assente; complessivamente in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca; di non comune qualit, interessante L. 32,5 cm. 500-700 465 PALOSCIO DA CACCIA Europa centrale, inizio XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, ornata da incisioni con scene di caccia e rocailles, impugnatura in osso con guardia composta da largo anello in ottone per il passaggio dellindice, privo di fodero, in condizioni abbastanza buone L. 48 cm. 120-160

464

465

466 PUGNALE DA CACCIA Italia meridionale robusta lama a due fili e punta poggiante su nodo a balaustro, ornata ai talloni con incisioni floreali, impugnatura in corno baccellato (danni da parassiti) con ghiera in ottone, fodero mancante, in condizioni discrete L. 40,5 cm. 250-350 467 PUGNALE DA CACCIA Italia meridionale, XIX Sec. lama a due fili e punta poggiante su nodo tornito a balaustro, entrambi i talloni incisi e scolpiti a bassorilievo con motivi floreali, impugnatura in corno con ghiera e cappetta in ottone, guaina mancante, in buone condizioni L. 25,5 cm. 150-250
466 467

102

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

468

469

474

BASTONI ANIMATI
468 RARO BASTONE ANIMATO DA SPARO Italia, 1880 ca. finto bastone in legno, celante allinterno del fusto canna cilindrica in ferro ad anima liscia; un movimento rotatorio e poi traente dellimpugnatura di corno di cervo rende possibile laccesso alla camera di scoppio per il caricamento, lotturatore con percussore lanciato ed estrattore dissimulato allinterno della sezione retrattile del corpo cilindrico, il grilletto a scomparsa alloggiato in corrispondenza della ghiera di metallo bianco; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; assai interessante L. 86 cm. 300-500

ACCESSORI ARMI BIANCHE


469 LOTTO DI DUE FODERI DI SCIABOLE DA CAVALLERIA Europa, inizio XIX Sec. fodero in ferro per sciabola da Ussaro, probabilmente austriaco; fodero per sciabola da Cavalleria Leggera tipo Anno XIII, in ferro a due campanelle; entrambi mancano di bocchette, altrimenti in buone condizioni, preziosi per reintegri 220-250 470 LOTTO DI DUE FODERI PER SCIABOLE DA UFFICIALE Europa, inizio XIX Sec. fodero per sciabola da Ufficiale della Cavalleria Leggera, in ferro con fascette e campanelle dottone; altro fodero di sciabola da Ufficiale, tutto in ferro a due campanelle; in buone condizioni; preziosi per reintegri 180-230

471 LOTTO DI DUE FODERI DI SCIABOLA MOD. 1871/29 Italia, XX Sec. foderi in ferro nichelato a due campanelle; in buone condizioni; preziosi per reintegri 120-150 472 LOTTO DI DUE FODERI DI SCIABOLA MOD. 1871 Italia, inizio XX Sec. in ferro nichelato, modelli ad una ed a due campanelle; in buone condizioni; preziosi per reintegri 120-150 473 FODERO DI SCIABOLA DA CAVALLERIA MOD. 1860 Italia, XIX Sec. in ferro a due campanelle, in buone condizioni, la cresta punzonata dal controllore militare regio; prezioso per reintegri 100-150 474 FIBBIA E PENDENTE Europa, XVIII Sec. da cinta portaspada, fusione in ottone; in buone condizioni 80-100
Prima Sessione

103

Von Morenberg - Asta 41

STORICISMO
475 TASCHETTO ALLOLANDESE Storicismo bella copia di taschetto a coda di gambero del XVII Secolo, realizzato in spessa lamiera di ferro con cura dei particolari, corredato di protezione della nuca a quattro lame incernierate e di paragnatidi incernierate; in buone condizioni con gradevole patina; assai decorativo 400-600 476 BELLA RIPRODUZIONE DI ELMO ROMANO Storicismo puntigliosa riproduzione di elmo legionario di epoca tardo repubblicana, come impiegato nelle Campagne di Cesare in Gallia, corrispondente alla tipologia chiamata dagli archeologi AgenPort; il coppo con ampio paranuca dotato di anello di sospensione per laffardellamento, la visiera e le paragnatidi incernierate, sono gettati in bronzo e fra loro assemblati con chiodatura di rame; di notevole ma non eccessivo peso ed assai verosimile nelle linee, costituisce copia davvero realistica ed ergonomica di esemplare museale; si presenta in ricca e bella patina scura dai riflessi verdastri, coperta da moderna vernicetta protettiva, facilmente removibile; di non comune qualit, costituisce brillante esempio di Storicismo gi datato; molto interessante 250-400

475

476

477 BELLA RIPRODUZIONE DI ELMO VICHINGO Storicismo impressionante e realistica ricostruzione di elmo vichingo dellOttavo/Nono Secolo D.C., simile nella struttura al celeberrimo Elmo di Gjermundbu, caratteristico per la maschera frontale a protezione di naso ed occhi: coppo ogivato in ferro, composto da due met la cui linea dunione rinforzata da spessa bandella di rame o bronzo lavorata a nodi runici, trattenuta da rivetti ribaditi e prolungantesi alle due estremit, sulla fronte e la nuca, con enigmatica protome di animale fantastico; ampia fascia inferiore in rame o bronzo, inchiodata al coppo e dotata di fori aperti al limitare inferiore per fissarvi un camaglio; maschera facciale in ferro e metallo duttile, il nasale anchesso sbalzato a nodi runici, gli oculari evidenziati da sopracciglia riproducenti sinuoso corpo di serpente o drago di mare; in spessa e bella patina di scavo riprodotta, protetta da vernicetta trasparente applicata in epoca recente e facilmente removibile; copia di eccellente qualit museale, assai decorativa 250-400 104
Prima Sessione

477

479

478 BELLA RIPRODUZIONE DI ELMO VICHINGO Storicismo accuratissima riproduzione di spangenhelm scandinavo dellOttavo/Nono Secolo D.C.: coppo di ferro a sezioni fra loro vincolate da chiodatura, posante su ampia fascia di rame o bronzo con soprafascia inferiore nello stesso metallo, portante fori per il montaggio del camaglio; frontalmente, sagomatura seguente il profilo degli occhi, enfatizzata da sopracciglia terminanti a testa di volatile ed ampio nasale, anchesso conformato a profilo di uccello in volo; in spessa e bella patina di scavo riprodotta, protetta da vernicetta trasparente applicata in epoca recente e facilmente removibile; copia di eccellente qualit museale, assai decorativa 250-400

479 BELLA RIPRODUZIONE DI ELMO VILLANOVIANO Storicismo puntigliosa riproduzione di elmo della Civilt di Villanova del 500/600 A.C., certo tratta da esemplare museale, integralmente realizzata in spessa lastra di rame lavorata a mano, le varie componenti assemblate tramite rivetti ribaditi; coppo ogivato, sormontato da cresta ed appesantito da bugne a due e tre ordini alternate; paragnatidi incernierate, rinforzate da dischi e nervature; il lavoro, assai realisticamente eseguito, ha riprodotto sul coppo le incrinature e piccole mancanze delloriginale; lelmo si presenta in bella patina scura con le tipiche sfumature verdi dellossidazione; di non comune qualit, assai decorativo ed interessante 250-400

Von Morenberg - Asta 41

480

481

480 SPADA A DUE MANI Storicismo, XIX Sec. puntigliosa ricostruzione di spadoncino da mar o comunque spada a due mani per combattente a piedi, nel classico gusto veneto dalle linee sobrie ed essenziali e dalla dimensione relativamente contenuta: lama a due fili e punta a facce piane, il forte ed il medio alleggeriti da doppi sgusci sormontati da linee incise intersecantisi a formare disegno di croci; ampia guardia in ferro con anello di protezione, i bracci bottonati alle estremit, grande pomo a tino spigolato con bottone e basetta, impugnatura di legno con manica in cuoio; integralmente lavorata a mano con tecnica e materiali compatibili e filologici allepoca duso; in buone condizioni, brillante e non comune esempio di vero Storicismo ottocentesco L. 127 cm. 2.000-3.000

481 SPADONE A DUE MANI Storicismo, XIX Sec. nelle forme di una spada a due mani tedesca del tardo XVI Sec., assai precisamente riprodotte: lama a due fili e punta, costolata al centro, il forte con arresti conformati a raffio; ampia guardia in ferro con anelli, le estremit lavorate a motivo di gigli, grande pomo in ferro bottonato, impugnatura di legno con bella manica in cuoio; in buone condizioni con ricca patina antica; brillante esempio di vero Storicismo, frutto del gusto neogotico tipico del XIX Secolo, da osservarsi con grande interesse L. 163 cm. 500-800

Prima Sessione

105

Von Morenberg - Asta 41

482 SPADA A DUE MANI Storicismo riproduzione di spadone a due mani, con ampia guardia mossa, impugnatura tornita e rivestita di stoffa rossa, pomo baccellato; in buone condizioni, decorativo L. 140 cm. 400-600 483 FERRO DALABARDA Italia, Storicismo nello stile del XVI Sec. con spuntone a quadrello (punta non acuminata) solidale con la gorbia; scure a taglio concavo e croce piena in traforo ovale (Genova?); becco bipenne, uno rialzato e laltro sporgente in avanti; gorbia cilindrica; bandelle assenti. Buone condizioni, in patina L. 37 cm. 80-100 484 SPADA Storicismo, XIX Sec. nelle forme di una spada cerimoniale del XVI Sec., con lama dritta, guardia e pomo in bronzo argentato, impugnatura rivestita di velluto con profilature metalliche; in buone condizioni L. 101 cm. 130-180 485 SPADA Storicismo, XX Sec. ispirata alle spade spagnole dellinizio Cinquecento, con lama in parte incisa ad acido, ampia guardia in bronzo e pomolo conformato a forma di torre, impugnatura rivestita di treccia dottone, decorativa L. 107 cm. 30-50 486 STILETTO Storicismo pomo globulare ed impugnatura in due parti metalliche separate da sfera lignea schiacciata; fornimento a croce e lama a doppio ordine, prima quadrata e poi triangolare; in buone condizioni L. 35 cm. 150-250 487 PUGNALE COMPOSITO TEATRALE Europa, XIX-XX Sec. molto scenografico con parti antiche. Buone condizioni L. 52 cm. 60-100 106
Prima Sessione

482

487

488 LOTTO DI DUE SPADE In stile neoantico una con lama a quadrello (per un fioretto da scherma); fornimento in ottone ad animale fantastico; fodero tubolare; laltra, con vecchia lama a doppio filo e fornimento in bronzo a baffi spioventi, pomo piatto ed impugnatura in legno, in buone condizioni L. 104,3 e 95,5 cm. 30-50 489 LOTTO DI 3 COLTELLI IN STILE MEDIORIENTALE Vicino Oriente, XX Sec. un kinzhal (fodero e fornimento di buon artigianato); una jambiya (lama con iscrizione incisa) ed una daghetta alla turca; in buone condizioni, molto decorative L. (varie) cm. 60-100 490 GLADIO IN FERRO E BRONZO ALLA ROMANA Italia, XIX Sec. lama in ferro a due fili e punta con forte costolatura centrale, bella impugnatura gettata in bronzo, di foggia elegante, sovrastata da espressiva testa virile a tutto tondo, in buono stato di conservazione con vecchia patina mai pulita, interessante esempio dello Storicismo romantico L. 54,5 cm. 130-200
491

CANNONI ED ACCESSORI
491 PROIETTO DA ARTIGLIERIA TIPO CAVALLI Italia, XIX Sec. proiettile cilindrico ogivale in ghisa, completo delle semisfere in piombo atte ad impegnare la rigatura allatto del caricamento e della spoletta in bronzo a percussione; in buone condizioni; molto raro ed interessante 150-200

Von Morenberg - Asta 41

492 RARISSIMA BOMBARDELLA MANESCA Europa, inizio del XV Sec. interessante esempio di arma da fuoco portatile arcaica, di calibro relativamente ridotto (circa 2 cm) e di lunghezza, relativa alla sola bocca da fuoco, di circa dieci volte il primo; composta da tre distinte canne di profilo grossolanamente conico forgiate manualmente in ferro, disposte parallelamente e fra loro saldamente vincolate da pesante bocca e cerchiatura in ferro; dotate di larghi foconi, privi di scodellini e di qualunque protezione, aperti in culatta, poggiano su robusta gorbia conica -probabilmente destinata ad investirsi su asta lignea di manovra, ovviamente assente- corredata nella parte sommitale di tre riccioli in ferro, forse un semplice motivo ornamentale o magari destinati a sostenere un tratto di miccia per laccensione delle cariche; in buone condizioni considerandone lepoca, il manufatto appare assai solido e si presenta in spessa e bellissima patina antica mai pulita; incredibile ma vero, una canna appare ancora intasata dalla carica, la borra in legno completamente mineralizzato ed ormai saldato al vivo; inutile dilungarsi sulla rarit di un simile reperto, legato ai primissimi esordi della Storia delle armi da fuoco; ampiamente degno di collocazione museale od importante collezione L. 28 cm. 1.500-2.500

493 RARISSIMA BOMBARDELLA MANESCA A TRE CARICHE Europa, inizio del XV Sec. interessante esempio di arma da fuoco portatile arcaica, di calibro relativamente ridotto (circa 2 cm) e di lunghezza, relativa alla sola bocca da fuoco, di circa dieci volte il primo; composta da tre distinte canne di profilo grossolanamente conico forgiate manualmente in ferro, disposte parallelamente e fra loro saldamente vincolate da pesante bocca e cerchiatura in ferro; dotate di larghi foconi, privi di scodellini e di qualunque protezione, aperti in culatta, poggiano su tripode proseguente in robusta gorbia conica, probabilmente destinata ad investirsi su asta lignea di manovra, ovviamente assente; in buone condizioni considerandone lepoca, il manufatto appare assai solido e si presenta in spessa e bellissima patina antica mai pulita; inutile dilungarsi sulla rarit di un simile reperto, legato ai primissimi esordi della Storia delle armi da fuoco; ampiamente degno di collocazione museale od importante collezione L. 29,5 cm. 1.500-2.500

Prima Sessione

107

Von Morenberg - Asta 41

FUCILI
494 FUCILE A RUOTA Germania, fine XVII/inizio XVIII Sec. canna a sezione ottagonale ad anima rigata, portante mirino ad incastro in argento e tacca di mira in ferro a foglietta abbattibile; grande batteria con meccanismo a ruota, di linea tipicamente centroeuropea, la coda della cartella portante punzone da interpretarsi; cassa in legno di noce, adorna di rimessi in avorio od osso raffi guranti animali e vivace scena di caccia a raffiguranti cavallo fra girali e volute, la pala corredata di calciolo in avorio con bottone dappoggio in ferro e di vano porta palle con coperchio a scorrimento; ampio ponticello anatomico e grilletto in ferro; bacchetta di legno con batti palla in avorio; larma presenta alcuni vecchi, piccoli restauri nella parte lignea, appare comunque in condizioni pi che buone considerandone lepoca; per le dimensioni relativamente ridotte venne probabilmente costruita per una donna o un ragazzo, o forse per luso da sella; molto interessante L. 99,5 cm. 4.000-6.000 108

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

495 CARABINA A PIETRA FOCAIA Europa Centrale, XVIII Sec. canna ad anima liscia, batteria impiegante cane a collo di cigno e scodellino arcaico, privo di briglia alla martellina, cassa in noce con fornimenti di ferro, bacchetta mancante; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 106,5 cm. 900-1.200 496 FUCILE A PIETRA FOCAIA Europa, XIX Sec. canna tonda con mirino, bella piastra di foggia militare sul modello Anno XIII; cassa corta in noce con fornimenti in ottone lavorati, bacchetta in ferro con battipalla in ottone; superfici pulite, meccanica in ordine L. 118 cm. 350-450 497 MINIATURA DI FUCILE A LUMINELLO Gran Bretagna, XIX Sec. canna a due ordini con lavorazione damasco a torcione, batteria a molla avanti sobriamente incisa a racemi, mezza cassa in noce (alcune sottili felature) con rimessi ornamentali in filo dargento, fornimenti in alpacca incisi a volute, bacchetta in fanone di balena con cavastracci di ferro (batti palla mancante); di ottima qualit e complessivamente in buone condizioni, graziosa arma in miniatura, forse costruita per un bambino L. 83 cm. 350-500 498 FUCILE AD AVANCARICA A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canna, di piccolo calibro, a due ordini, esagona in culatta poi tonda senza cambio; piastra a molla avanti con sobrie incisioni; cassa corta, calcio dritto con presa zigrinata; fornimenti in ferro, bacchetta originale in ferro con battipalla in ottone; ferri e legni a posto, meccanica in ordine L. 119,5 cm. 130-180 499 TROMBONCINO Italia Meridionale, XIX Sec. canna innestata nel codolo, a due ordini, ottagonale e breve tonda con forte strombatura, piastra a molla indietro firmata S. Ammirata; cassa lunga in noce con fornimenti in ottone, meccanica a posto L. 83 cm. 150-200
497

495

496

497

Prima Sessione

109

Von Vo Von n M Mo Morenberg ore ren r en e nbe ber b erg - As A Asta st ta a 41 41

110 1 11 10

P Pr Pri rima r ma S Se Ses ess es sio iio one one ne Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

FUCILI DA CACCIA

500 COPPIA DI DOPPIETTE PURDEY IN CASSETTA Gran Bretagna, 1885 canne giustapposte, firmate sulla bindella dal fabbricante J. Purdey & Sons. Audley House. South Audley Street. London, portanti indicazione del materiale impiegato per la costruzione Made of Sir Joseph Withworths Fluid Pressed Steel e numerate 1 e 2, dotate di estrattore azionato dal moto di basculamento delle medesime; castelli portanti sul dorso leva di sblocco e sicura a scorrimento, finemente incisi a fiorami nel classico stile inglese dal tratto sottile e minuto, cartelle decorate en suite e firmate J. Purdey & Sons; calci ed astine in radica di noce dalla ricca fiammatura, finiti a zigrino nei punti di presa e nella zona di appoggio alla spalla; le armi appaiono essere state restaurate e revisionate con qualificato intervento professionale in corso duso e si presentano in buone condizioni e meccanicamente in ordine. In base alle matricole sono databili al 1885, il brevetto Purdey per la costruzione di fucili hammerless risale al 1880; conservate nella loro cassetta originale di legno di quercia, rivestita esternamente in cuoio con angolari di bronzo, suddivisa allinterno in settori foderati di panno scarlatto; bella e rara coppia di doppiette da famoso e quotato artefice, ampiamente degne di importante collezione L. 119 cm. 18.000-25.000
Prima Sessione

111

Von Morenberg - Asta 41

501

502

501 IMPORTANTE FUCILE ALLA ROMANA DI CRESCENZIO PARIS Brescia, XIX Sec. splendida canna a due ordini, il cambio e la gioia di bocca incisi ed intagliati ad anelli e foglie dacanto; sulla camera di scoppio marche di gigli, delfino e stemmi rimesse in oro, pi incisione di racemi e lunga iscrizione in caratteri corsivi Fab.a Cres.o Paris per Gio. Stroppa; trasformata a luminello pochi decenni dopo la sua fabbricazione, databile allepoca del I Impero per opera del noto armaiolo bresciano Crescenzio Paris; batteria alla romana, anchessa modificata alla percussione, la cartella firmata Federico Bianchi: il cognome Bianchi corrisponde a famiglia di azzalinieri gardonesi attivi fra i tardi XVII e XVIII Secolo; cassa in noce con fornimenti dottone, il terminale del fusto intagliato in corno; bacchetta di caricamento in legno con battipalla di corno; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; molto interessante L. 152 cm. 2.200-2.500 112
Prima Sessione

502 FUCILE A PIETRA FOCAIA Italia settentrionale, prima met del XVIII Sec. canna a tre ordini con anelli incisi al cambio, sulla camera di scoppio firma (solo parzialmente leggibile) Lazarino Cominazzo; batteria di tipo arcaico, lo scodellino privo di briglia alla martellina; mezza cassa in noce con fornimenti dottone incisi a motivi di trofei darmi; bacchetta in legno (di moderno reintegro ben eseguito) con batti palla dottone; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; interessante L. 153,5 cm. 1.000-1.500

Von Morenberg - Asta 41

503 PARTICOLARE FUCILE COMBINATO DRILLING TRIEBEL AUGSBURG Germania, 1888 damasco due canne giustapposte ad anima liscia, in acciaio con lavorazione damas sco a torcione, sovrapposte alla terza canna, di calibro minore e ad anima rigata; riga ata; foglietta la piatta bindella superiore porta mirino ad incastro e tacca di mira a foglie etta basculamento abbattibile; dotate di gruppo estrattore azionato dal moto di basculamen nto delle medesime; sulla bindella firma incisa in caratteri gotici e rimessa a in argento a niello del fabbricante Triebel di Augsburg, data 1888; castello o in ferro, inciso a racemi e figure di animali, recante inferiormente chiavistello chiaviste ello destro, di chiusura e superiormente, in corrispondenza del percussore dest tro, codetta pulsante a leva per lazionamento del percussore inferiore, sulla code etta montata diottra ribaltabile a scomparsa per tiri di precisione; batterie e a molla indietro, le cartelle incise a fiorami e scene di animali nella foresta; sta; calcio ed astina in noce, finiti a zigrino ed intagliati a volute, ponticello oe calciolo anchessi incisi a volute vegetali; caratteristica peculiare dellarma, ma, il calcio e tutte le relative componenti metalliche interessate presentano ano accentuatissimo vantaggio, appositamente realizzato per tiratore destro stro ma costretto a mirare con locchio sinistro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, con segni di effettivo impiego; un fucile di qualit t e tipologia affatto particolari, assai interessante per un serio cultore di armi rmi da caccia depoca alla ricerca di varianti rare ed inusuali L. 114 cm. 1.500-2.500
Prima Sessione

113

Von Morenberg - Asta 41

504

505

504 FUCILE COMBINATO TIPO DRILLING Austria, 1880 ca. due canne giustapposte ad anima liscia sovrapposte alla terza canna, di calibro minore e ad anima rigata; la piatta bindella superiore porta mirino ad incastro e tacca di mira a foglietta abbattibile; dotate di gruppo estrattore azionato dal moto di basculamento delle medesime; castello in ferro, inciso a racemi e figure di cervi, recante inferiormente chiavistello di chiusura e superiormente pulsante a leva per lazionamento del terzo percussore; sulla codetta montata diottra ribaltabile a scomparsa per tiri di precisione; batterie a molla indietro, le cartelle incise a fiorami; calcio ed astina in noce, ponticello, calciolo e terminale della pistola in ferro, anchessi incisi a volute vegetali; meccanicamente in ordine e complessivamente in buone condizioni, pur con evidenti segni di lungo ed intenso uso; un fucile di qualit e tipologia non comuni, assai interessante per un serio cultore di armi da caccia depoca L. 111,5 cm. 600-1.000

505 FUCILE COMBINATO WERNIG FERLAGH Austria, 1880 ca. canne giustapposte, di diverso diametro, la destra rigata per limpiego di cartuccia metallica calibro 11,15 mm, laltra predisposta per luso di munizione spezzata in carta cal. 16; la sua anima risulta comunque solcata da bassa microrigatura quasi dritta, particolare e raro ritrovato tendente a migliorarne le prestazioni in caso di impiego della palla asciutta su brevi distanze, tipo caccia al cinghiale nella macchia, senza pregiudicare luso delle cartucce a pallini o pallettoni; la volata, portante mirino e tacca di mira a foglietta abbattibile, firmata Peter Wernig Ferlach; castello inciso a racemi e figure di animali, sulla codetta diottra ribaltabile a scomparsa per tiri di precisione; snelle batterie a molla indietro, anchesse incise a volute e motivi zoomorfi; astina e calcio in noce piacevolmente venato, finiti a zigrino nei punti di presa, calciolo e terminale della pistola in corno; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, con normali segni duso e gradevolissima patina; arma di notevole qualit e non comune tipologia, un classico della tradizione centroeuropea, immancabile in ogni seria raccolta di fucili da caccia depoca L. 122 cm. 600-1.000

114

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

506 PARTICOLARE DOPPIETTA DI GREENER Gran Bretagna, 1880 ca. snella ed elegantissima arma di piccolo calibro, concepita per caccia a piccoli volatili ed animali di taglia minima: canne giustapposte ste in acciaio con lavorazione damasco, ad anima liscia, la bindella portante rtante firma del fabbricante W.W. Greener. 68 Haymarket London, corredate rredate di estrattore azionato dal moto basculante delle medesime; castello tello in ferro inciso a racemi, le batterie entrambe firmate sulle cartelle e W.W. Greener; calcio ed astina in noce piacevolmente venato, la pala recante incassata antica placchetta dottone incisa col nome dellantico ntico proprietario Dottor Carlo De Felice/ Specialista Dentista/ New York; meccanicamente in ordine ed in eccellenti condizioni, conserva buona ona percentuale della brunitura delle canne e della tartarugatura del castello; interessante fucile, di tipologia e qualit affatto particolari, adeguata al collezionista ionista di armi da caccia depoca alla ricerca di varianti rare ed inusuali L. 107,5 cm. 1.000-1.600
Prima Sessione

115

Von Morenberg - Asta 41

507 DOPPIETTA A LUMINELLO Brescia, XIX Sec. canne con bel torcione vivo, bindella in damasco portante piccolo traguardo e mirino; sotto le culatte punzone PB coronato (Pietro Beretta); canna destra liscia, canna sinistra rigata; piastre a molla indietro con sobrie tipiche incisioni bresciane (riparazione alla cresta del cane sinistro); cassa in noce con rinforzo in ferro, calcio dritto liscio, fornimenti in ferro cuspidati, tipici bresciani, bacchetta in legno con rinforzo in ferro al battipalla; meccanica a posto 150-200 508 DOPPIETTA A LUMINELLO Europa centrale, XIX Sec. massicce canne ottagonali con alzo a fogliette dotato di doppio traguardo per le due canne, doppio mirino finale; entrambe le canne con otto profonde rigature; piastre a molla avanti lisce; grilletto destro dotato di vite di regolazione micrometrica e stecher; cassa in noce (restauri allastina), fornimenti in ferro, ponticello con sprone poggiadito, calcio con poggiaguancia e calciolo con sprone, coperchio del patchbox mancante. Massiccia arma per caccia ad ungulati, molto interessante e meritevole di attento restauro L. 136 cm. 300-500
507

508

508

509 DOPPIETTA A LUMINELLO Brescia, XIX Sec. canne tonde a torcione, costolate al primo terzo; piastre a molla indietro con sobrie incisioni tipiche bresciane; cassa in noce con fornimenti cuspidati in ferro; calcio finemente scolpito a testa di cervo; bacchetta in legno con battipalla in ottone; arma in patina, meccanica in ordine. L. 120 cm. 160-260
509

116

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

510 FUCILE AD AVANCARICA DA CACCIA Brescia, XVIII-XIX Sec. lunga canna ottagona, dodecagona, tonda a due ordini; sul primo ordine la firma Iacom. Zambonet (Gio Giacomo Zambonetti, Gardone 1697-1720 doc.); traguardo in ottone a foglia e mirino a lama finale; piastra a molla avanti (ridotta), firmata O. Azzoni, (Ottavio Azzoni, Brescia 1700 doc.); cassa corta in noce, scolpita (scheggia mancante davanti la piastra) con bei fornimenti in ottone lavorati; arma in patina meccanicamente a posto; L. 150 cm. 220-350 511 FUCILE A PIETRA FOCAIA Italia merdionale, inizio XIX Sec. canna a due ordini ad anima liscia, con anelli torniti al cambio; tipica batteria alla micheletta, la cartella recante punzone a toppa profondamente impresso; cassa in noce con fornimenti dottone (calciolo in parte mancante), sul lato esterno della pala intaglio a motivo zoomorfo, gi rimesso in ottone (lastra mancante); bacchetta di caricamento in ferro; arma in spessa patina antica mai pulita, richiede interventi di ripristino, comunque in condizioni pi che discrete e certamente meritevole di adeguato restauro; tipologia interessante, allepoca impiegata per la caccia agli ungulati; L. 104 cm. 300-400 512 FUCILE RIDOTTO A LUMINELLO Francia, XVIII e XIX Sec. bella canna a due ordini con anelli torniti al cambio, professionalmente trasformata a luminello in corso duso, punzonata sulla camera di scoppio con sigla G*B*I*P e marchio coronato, probabilmente antica marca di verifica di St. Etienne; batteria ridotta, impiegante cane di snella ed elegante foggia; mezza cassa in noce con calciolo e ponticello di ferro e fascetta in ottone messa a giorno al traforo; bacchetta di caricamento assente; in buone condizioni, con normali segni duso ed onesta patina del tempo; interessante ; L. 153,5 cm. 300-400 513 FUCILE A LUMINELLO Italia, XIX Sec. bella canna a due ordini con anelli torniti al cambio, pi antica rispetto allarma e professionalmente trasformata a luminello in corso duso, sulla camera di scoppio punzone rimesso in metallo giallo, da interpretarsi; snella batteria a molla indietro, sobriamente incisa a volute; mezza cassa in noce con calciolo e ponticello di ferro e fascetta in ottone messa a giorno al traforo; bacchetta di caricamento assente; in buone condizioni, con normali segni duso ed onesta patina del tempo; interessante L. 157,5 cm. 250-350
510

511

512

513

Prima Sessione

117

Von Morenberg - Asta 41

FUCILI MILITARI
514 RARA CARABINA DA CAVALLERIA MOD. 1759/81 81 Austria, XVIII Sec. particolare carabina, in pratica un trombone bone idoneo allimpiego di munizione spezzata, a, in dotazione alla Cavalleria asburgica: canna na in ferro a due ordini, fortemente svasata a becco danatra al vivo di volata, robusta batteria con cane piatto a collo di cigno, dotato di sicura ura a gancio e scodellino arcaico, privo di briglia riglia alla martellina; cassa in legno con fornimenti menti di ferro, sul fianco sinistro staffa con anello nello da rangona; bacchetta di caricamento in ferro (di reintegro); meccanicamente in ordine e ed in ottime condizioni, interessante arma a di difficilissima reperibilit, ampiamente degna na di importante collezione L. 104 cm. 4.500-6.500

118

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

515

516

515 CARABINA DA CACCIATORI SISTEMA AUGUSTIN CON BAIONETTA Austria, XIX Sec. canna a due ordini, ad anima rigata, completa di mirino ad incastro ed alzo a foglietta abbattibile, sulla camera di scoppio numerosi marchi impressi; tipica batteria Augustin, punzonata al centro della cartella con data (1)847; cassa in faggio con fornimenti dottone, le magliette della bretella in ferro, conserva in elevata percentuale la laccatura originale; larma corredata della sua baionetta a manicotto e ghiera, priva di fodero; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni L. 105 cm. 1.300-1.500

516 CARABINA DA CACCIATORI MOD. 1854 Austria, XIX Sec. canna a due ordini ad anima rigata, completa di mirino a cresta ed alzo a slitta, la camera di scoppio punzonata con aquila asburgica; batteria a molla avanti sistema Lorenz, la cartella portante marchio di ispezione; cassa in noce con fornimenti di ferro, completa della rara bretella originale in cuoio colorito nero con fibbia di ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, si presenta in patina antica mai pulita; molto interessante L. 110 cm. 1.200-1.800

Prima Sessione

119

Von Morenberg - Asta 41

517 CARABINA DA CACCIATORI WANZEL MOD. 1867 Austria, XIX Sec. Jagerstutzen sistema Wanzel mod. 1867, derivante dalla trasformazione a retrocarica del Dornstutzen Lorenz mod. 1854; pesante canna ottagonale e tonda nellultimo tratto, con blocco di culatta a ribaltamento ed alzo a slitta Bogenvisier graduato da 300 a 1200 passi, presenta numerose marche e punzoni di ispezione, con rigatura in buone condizioni; batteria a molla avanti in ottime condizioni meccaniche, calciatura in legno di noce (ripulita, presenta piccole riparazioni) con fornimenti in ferro, bacchetta di pulizia in ferro, arma nel complesso in buono stato di conservazione, mantiene elevata percentuale della brunitura originale L. 110 cm. 600-800 518 CARABINA DA CAVALLERIA WERNDL MOD. 1873 Austria, XIX Sec. canna con mirino ed alzo a ritto e cursore scorrevole, castello con otturatore rotante e cane interno, cassa in noce con fornimenti di ferro, bacchetta di pulizia mancante; meccanicamente in ordine, ripulito, nel complesso in buone condizioni L. 100 cm. 550-700 519 FUCILE WANZEL DA FANTERIA MOD. 1867 Austria, XIX Sec. derivante dalla trasformazione del Lorenz mod. 1854; canna tonda portante mirino ed alzo a ritto e cursore graduato da 400 a 900 passi, avvitata alla culatta portante il bloccootturatore ribaltabile, presenti numerosi marchi di ispezione militare; batteria a molla avanti datata 1863, calciatura in faggio con fornimenti in ferro, sul calciolo interessante punzonatura di assegnazione ad un reparto territoriale, bacchetta mancante, in ottime condizioni meccaniche ed estetiche, con lieve patina L. 133,5 cm. 900-1.200 520 CARABINA WANZEL
CON BAIONETTA

517

518

519

MOD.

1867

DA

CACCIATORI

Austria, XIX Sec. canna con mirino ed alzo a slitta, castello con otturatore a ribaltamento, batteria in buon ordine di funzionamento, cassa in noce con fornimenti e bacchetta in ferro; completa della baionetta regolamentare (fodero mancante); in buone condizioni L. 110 cm. 650-800
520

120

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

521 CARABINA WANZEL MOD. 1867 Austria, XIX Sec. canna con mirino ed alzo (mancante della slitta), castello con otturatore a ribaltamento, batteria in buon ordine di funzionamento, cassa in noce con fornimenti e bacchetta in ferro; in buone condizioni L. 110 cm. 500-600

521

522 FUCILE DA FANTERIA LORENZ MOD. 1854 Austria, XIX Sec. canna portante mirino a cresta ed alzo a ritto e cursore, sulla camera di scoppio marchio del fabbricante Carl Heiser e punzoni di controllo; batteria datata sulla cartella 1858, con punzone militare asburgico; cassa in legno di faggio con fornimenti di ferro; bacchetta in ferro (di reintegro); accuratamente ripulito ed in condizioni nel complesso buone L. 133,5 cm. 700-1.000

522

523 MOSCHETTO WANZEL EXTRAKORPS MOD. 1867 Austria, XIX Sec. canna con mirino (alzo mancante), castello con otturatore a ribaltamento, cassa in noce con fornimenti di ferro (bacchetta mancante); in condizioni abbastanza buone L. 110 cm. 500-600

523

524 FUCILE DA CADETTO DI COLLEGIO MILITARE Belgio, inizio XIX Sec. canna ad anima liscia, di calibro relativamente ristretto, punzonata sulla camera di scoppio con marchio del Banco Prova di Liegi del periodo; batteria a pietra focaia stile Anno IX; snello calcio in noce, dimensionato sulla struttura fisica di un ragazzo, con fornimenti dottone e bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; assai grazioso ed inusuale L. 114 cm. 950-1.300
524

Prima Sessione

121

Von Morenberg - Asta 41

525

526

525 FUCILE TIPO 1777 RIVOLUZIONARIO Francia, fine XVIII Sec. canna di antico modello riutilizzata, marcata sulla codetta M. (modello) 1763; batteria tipo 1777, firmata sulla cartella M.re de/Libreville; cassa in legno di noce con fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine e nel complesso in ottime condizioni considerandone lepoca; non comune ed interessante L. 151,5 cm. 1.200-1.500

526 FUCILE MOD. 1777 CORRETTO ANNO IX CON BAIONETTA Francia, inizio XIX Sec. canna portante sulla camera di scoppio punzoni di verifica ed anno di produzione 1813, sulla codetta indicazione del modello; batteria firmata sulla cartella dalla Manifattura Imperiale di St. Etienne; cassa in legno di noce con fornimenti di ferro, visibile sul lato esterno della pala il bollo tondo dellarsenale; bacchetta assente; completo di baionetta a manicotto, priva di fodero; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni generali; ormai raro a trovarsi cos integro ed assai interessante L. 152 cm. 1.400-2.000

122

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

527

528

529

527 FUCILE CHASSEPOT CON BAIONETTA Francia, XIX Sec. canna con mirino ed alzo a ritto e cursore scorrevole, presenti numerosi punzoni; castello supportante meccanica con otturatore girevole scorrevole ad ago; cassa in noce con fornimenti e bacchetta di pulizia in ferro, larma completa di sciabola baionetta con impugnatura dottone e lama a yatagan, firmata sulla costola dalla Manifattura Imperiale di Tulle con data 1868, priva di fodero; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, pur con evidenti segni di intenso uso; non comune ed interessante L. 130,5 cm. 1.000-1.300

528 FUCILE MOD. 1866/74 CON BAIONETTA Francia, XIX Sec. conversione al sistema Gras del fucile ad ago Chassepot: canna con mirino ed alzo a ritto abbattibile, presenti numerosi marchi; castello con otturatore girevole scorrevole, sul fianco indicazione del modello e dellarsenale di St. Etienne; cassa in noce con fornimenti e bacchetta di pulizia in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, mantiene elevata percentuale della brunitura originale; completo di sciabola baionetta con impugnatura dottone e lama a yatagan con fodero in ferro L. 130,5 cm. 900-1.200

529 MOSCHETTO DA ARTIGLIERIA MOD. 1866-74 Francia, XIX Sec. conversione al sistema Gras a cartuccia metallica di precedente moschetto ad ago tipo Chassepot: canna con mirino a cresta ed alzo a ritto e cursore, sul fianco destro della volata saldata braga per la sciabola baionetta; castello con otturatore girevole scorrevole, sul fianco sinistro indicazione del modello e dellArsenale di St. Etienne; cassa in legno di noce con fornimenti di bronzo e bacchetta di pulizia in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con matricole coerenti sulle varie componenti; non comune ed interessante L. 98,5 cm. 600-800
Prima Sessione

123

Von Morenberg - Asta 41

530

531

530 CARABINA PER CAVALLERIA DEL WURTTEMBERG Germania, XIX Sec. canna tonda in ferro ad anima liscia, in culatta numerosi punzoni darsenale, la codetta del vitone fresata a formare traguardo di puntamento; batteria a molla avanti, la cartella portante marchi darsenale; cassa in noce con fornimenti di ferro, il bocchino sostenente mirino a cresta in ottone, sul lato interno presente lunga staffa in ferro con anello per la rangona; tutte le componenti con numeri di assemblaggio coerenti, meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; rara. Riferimento bibliografico: Militargewehre und Pistolen der Deutschen Staaten, Hans-Dieter Gotz, pagg. 122 e 123 L. 88 cm. 1.300-1.800

531 FUCILE DA FANTERIA DREYSE MOD. 1841 Prussia, XIX Sec. canna ad anima rigata con mirino a cresta ed alzo a fogliette abbattibili, presenti numerosi punzoni di ispezione militare; castello con otturatore ad ago, sul fianco sinistro indicazione dellarsenale e del modello; cassa in legno di faggio con fornimenti dottone, calciolo in ferro con marcatura di Reparto, bacchetta di pulizia in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 142 cm. 1.600-1.800

124

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

532

533

534

532 FUCILE MOD. 1871/84 CON BAIONETTA Germania, XIX Sec. canna con mirino ed alzo a ritto e cursore scorrevole, sulla camera di scoppio marchio dellarsenale di Spandau e numerosi punzoni di controllo; castello supportante meccanica con otturatore girevole scorrevole e meccanismo di arresto della ripetizione dal serbatoio tubolare; cassa in legno di noce con fornimenti di ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, tutte le componenti con matricole coerenti; corredato della rara sciabola baionetta da Genieri, con impugnatura dottone, guardia in ferro e lama dotata di costola a sega, priva di fodero L. 129,3 cm. 900-1.200

533 FUCILE LOVELL DA VOLONTARIO Gran Bretagna, XIX Sec. canna ad anima liscia, sulla camera di scoppio punzoni della prova forzata per armi commerciali; batteria portante sulla cartella sigla del fabbricante e corona; cassa in legno con fornimenti dottone e bacchetta in ferro (di reintegro); meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 141 cm. 800-1.000

534 MOSCHETTO A LUMINELLO TIPO ENFIELD Italia Preunitaria, XIX Sec. canna in ferro con mirino a cresta ed alzo a ritto e cursore, sulla camera di scoppio in parte visibili marchi del banco Prova di Birmingham per armi commerciali; batteria a molla avanti; cassa in legno con fornimenti di ferro, bacchetta di caricamento assente; in condizioni abbastanza buone; armi simili furono in dotazione tanto al Ducato di Modena che al Granducato di Toscana; interessante L. 99,5 cm. 600-800

Prima Sessione

125

Von Morenberg - Asta 41

535

536

537

535 FUCILE DA FANTERIA MOD. 1844T CON BAIONETTA Piemonte, XIX Sec. canna ridotta dalla pietra focaia, portante mirino a mezzaluna e tacca di mira incavallata ed avvitata sulla codetta, presso il luminello impressa data della modifica 1845; batteria trasformata, parzialmente leggibile al centro della cartella firma della Manifattura Regia di Torino; cassa in noce con fornimenti e bacchetta in ferro, sul lato destro della pala ben visibile bollo con stemma sabaudo; completo di baionetta a manicotto e ghiera, priva di fodero; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; interessante L. 141 cm. 1.000-1.200 126
Prima Sessione

536 FUCILE PER GUARDIA NAZIONALE Piemonte, XIX Sec. modifica darsenale di fucile prussiano, accorciato per luso della Guardia Nazionale: completo dei fornimenti in ottone, manca della bacchetta; il calcio presenta restauri, comunque nel complesso in buone condizioni con onesta patina L. 125 cm. 400-600

537 RARO FUCILE TIPO LOVELL DELLINSORGENZA SICILIANA Sicilia, 1848 canna ad anima liscia, sulla camera di scoppio punzoni inglesi della prova forzata per armi commerciali; batteria a molla avanti firmata dal fabbricante Lacy & C/London, al centro della cartella marca impressa col simbolo della Trinacria; cassa in faggio con fornimenti dottone, sul lato interno della pala antica punzonatura attribuente larma al 6 Btg. della Guardia Nazionale; bacchetta di reintegro; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni; molto interessante L. 140 cm. 1.300-1.500

Von Morenberg - Asta 41

538

539

538 FUCILE DA VOLTEGGIATORI DI GIOVANNI MAZZOCCHI Stato della Chiesa, XIX Sec. canna ad anima liscia, sulla camera di scoppio piccolo marchio con numero 30, pure impresso sul legno presso la controcartella; batteria a pietra focaia tipo Anno IX, al centro della cartella sigla GM del fabbricante Giovanni Mazzocchi; cassa in noce con fornimenti di bronzo; bacchetta assente; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni con bella patina depoca; molto raro ed interessante L. 133 cm. 1.600-1.800

539 FUCILE PER ALLIEVO DI REGIA SCUOLA MILITARE Italia, XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia di calibro ordinario, la camera di scoppio portante data di fabbricazione 1860 e numerosi marchi di revisore, sulla volata saldato mirino a mezza luna, la cui corrispondente tacca di mira incavallata e fissata da una vite sulla codetta; batteria a molla avanti, la cartella firmata Torino/1863 con stemma sabaudo; cassa in noce con fornimenti e bacchetta di caricamento (di reintegro) in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; versione dimensionata sul fisico di un adolescente del classico fucile piemontese da fanteria mod. 1844; non comune ed interessante 1.000-1.200

Prima Sessione

127

Von Morenberg - Asta 41

540

541

540 FUCILE DA FANTERIA Russia, XIX Sec. canna ad anima rigata, con mirino ed alzo a tangente, sulla camera di scoppio numerosi marchi impressi; batteria a molla indietro, punzonata al centro della cartella con sigla dellarsenale e data 1854; cassa in legno di betulla con fornimenti dottone, tutti punzonati con varie marche di controllo, sul calciolo aquila zarista; bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni; molto inusuale ed interessante L. 148 cm. 1.300-1.500

541 FUCILE DA FANTERIA KRNKA MOD. 1869 Russia, XIX Sec. trasformazione secondo il metodo elaborato da Karl Krnka del fucile dordinanza ad avancarica: canna ad anima rigata con mirino ed alzo a tangente, avvitata su breve castello in bronzo contenente blocco otturatore ribaltabile, munito di percussore inerziale; batteria a molla indietro con cane modificato, marcata al centro con sigla dellarsenale e data di produzione 1864; cassa in legno di betulla con fornimenti di bronzo; mantiene loriginaria bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni; assai inusuale ed interessante L. 134,7 cm. 1.100-1.300

128

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

542 FUCILE DA FANTERIA RIDOTTO Russia, XIX Sec. canna ad anima liscia trasformata darsenale enale dalla pietra focaia; batteria modificata, al centro entro della cartella punzone del fabbricante e data ta 1840; cassa in legno di betulla, mantiene ne buona percentuale della laccatura originale; fornimenti in ottone, tutti punzonati con marchi di controllore e data 1840, sul calciolo o impressa aquila zarista con numero di matricola; bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente amente in ordine ed in ottime condizioni con bella ella patina depoca, molto inusuale ed interessante e L. 145,5 cm. 1.100-1.300 543 TROMBONE MILITARE A LUMINELLO RIDOTTO TTO Europa, XIX Sec. pesante trombone militare del XVIII II secolo, probabilmente per uso di marina, trasformato rasformato a luminello darsenale per prolungarne arne luso: canna in ferro fortemente strombata ta al vivo di volata; batteria ridotta, impiegante ante cane di modello francese; cassa in legno o di noce con fornimenti e bacchetta di caricamento amento in ferro; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni; interessante L. 108,5 cm. 1.400-1.800

544 FUCILE A LUMINELLO Turchia, XIX Sec. canna con mirino ed alzo a ritto e cursore scorrevole, batteria a molla avanti, cassa sa in noce con fornimenti e bacchetta in ferro, , presente antica bretella militare in cuoio nero con fibbia in ferro a scorrimento; di produzione europea e probabilmente impiegato allepoca della lla Guerra di Crimea; in buone condizioni L. 122 cm. 600-800

545 CARABINA VETTERLI MOD. 1871 Svizzera, XIX Sec. versione corta del fucile mod. 1869/71, 9/71, con caricatore da dieci colpi e alzo fino mille metri; denominato mod. 71 Stutzer (tiratori ori scelti), arma dotata di stecher: prodotta in soli oli 13.000 esemplari; arma completa, (tracce di ossidazioni sui ferri) legni e meccanica in ordine L. 126,5 cm. 230-330

542

543

544

Prima Sessione

129

Von Morenberg - Asta 41

ARMI DA TIRO
546 RARA CARABINA TIPO FEDERALE ERALE DELLA FABBRICA DARMI DI LECCO Italia, XIX Sec. canna di piccolo calibro ad anima rigata, con mirino ad incastro ed alzo zo a tangente, marcata sulla volata con legenda acciajo cciajo fuso, sulla camera di scoppio punzoni di verifi erifica con iniziale L e scudo sabaudo; tipica, snella batteria a molla avanti, firmata al centro della ella cartella Fab. darmi Lomb./Lecco, il cane azionato onato da raffinata catena di scatto dotata di stecher regolabile, funzionante; cassa in noce con fornimenti nti di ferro, il calciolo del tipo anatomico, conformato to a corna di montone; completa dellelaborata bacchetta acchetta di caricamento con battipalla in bronzo; larma arma corredata di una baionetta del modello, con lama a tre filetti collegata da gomito ad una basetta a alloggiata nel canotto conico saldato lateralmente e presso il vivo di volata; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni; rara e bellissima carabina, a, allepoca ambitissima dallelite dei reparti di Volontari ntari lombardi al seguito di Garibaldi, interessante tanto anto per un tiratore che per il serio cultore di armi risorgimentali L. 125,5 cm. 2.300-3.000 547 RARO FUCILE DA TIRO AD AGO SISTEMA DREYSE Germania, XIX Sec. raffinata e particolare arma ma da tiro, coniugante il sistema di percussione e dellinnesco brevetto Dreyse con un sistema di ribaltamento ibaltamento della canna per il caricamento, che elimina limina dal meccanismo il cilindro-otturatore girevole vole scorrevole: pesante canna a sezione ottagonale ale portante mirino a tunnel e tacca di mira regolabile, egolabile, firmata sulla volata F.v. Sommerda, la rotazione in senso antiorario del chiavistello sottostante il fusto ne provoca un breve avanzamento mento ed il successivo basculamento, mettendo a vista la camera di scoppio; il percussore alloggiato oggiato nella retrostante culatta fissa, sulla cui codetta tta montato elaborato mirino a diottra; calciatura tura in legno di noce piacevolmente venato, finita a zigrino sul collo del calcio e corredata di appoggio per la guancia sul lato interno della pala, a, sullopposto patchbox in ferro forbito lucido cido ed inciso, come i restanti fornimenti, a volute; olute; meccanicamente in ordine, la catena di scatto tto corredata di stecher regolabile, i princpi della a rigatura ottimamente preservati; parimenti eccellenti cellenti le condizioni estetiche, larma mantiene ne pressoch integra la bella brunitura originale e la laccatura della cassa; un magnifico e raro fucile, , ampiamente degno di qualificata collezione L. 108,5 cm. 2.000-3.000
546 547

130

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

548 CARABINA DA TIRO A LUMINELLO Austria, XIX Sec. pesante canna a sezione ottagonale ad anima rigata, portante mirino ad incastro e tacca di mira regolabile, sulla volata firma del fabbricante S.H. Schlegel, la codetta monta diottra sostituibile, il porta luminello corredato di ampio para schegge; batteria a cane interno (necessita facile revisione, non tiene la monta), incisa sulla cartella con indicazione della localit in Tamsweg; massiccia calciatura in legno di noce con fornimenti anatomici in bronzo, la parte interna della pala presenta appoggio per la guancia; bacchetta di legno con batti palla e cava stracci di ferro; complessivamente in buone condizioni con onesta patina depoca L. 115 cm. 1.200-1.500

548

549 FUCILE DA TIRO MARTINI Austria, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, di piccolo calibro; castello di ferro inciso, la codetta portante diottra smontabile; calcio anatomico ed ast5ina in noce, intagliati a volute e finiti a zigrino nei punti di presa; ripulito a fondo, presenta diffusi esiti superficiali da corrosione; complessivamente in condizioni abbastanza buone L. 119 cm. 1.100-1.500

550 FUCILE DA TIRO GALAND PARIS Francia, XIX Sec. fucile da tiro a retrocarica impiegante azione Comblain a blocco cadente: canna a sezione ottagonale ad anima rigata, portante mirino protetto da alette ed alzo a tangente, la camera di scoppio punzonata dal fabbricante Galand Paris; castello in ferro, il ponticello costituente pure leva per lazionamento della meccanica, il blocco-otturatore recante marchi del Banco Prova di Liegi del periodo: Galand acquistava evidentemente le sole azioni in Belgio, del resto patria del sistema Comblain e le montava nel suo atelier ; calcio ed astina in noce finiti a zigrino, il calciolo in ferro del tipo anatomico; arma prodotta da famoso fabbricante, in ordine ed in buone condizioni con bella patina mai pulita; tipologia non comune ed interessante L. 111,5 cm. 600-800

549

550

Prima Sessione

131

Von Morenberg - Asta 41

551 REPLICA DI KENTUKY RIFLE Italia, XX Sec. canna a sezione ottagonale, di piccolo calibro ad anima rigata, corredata di mirino e tacca di mira; batteria a percussione, il luminello completo di para schegge; cassa in legno di noce con fornimenti dottone e bacchetta in legno; in perfette condizioni. Replica di vecchia produzione italiana, accompagnata da certificazione del Banco Nazionale di Prova di Gardone attestante la sua libera detenibilit in base alle disposizioni di legge attualmente vigenti L. 129,5 cm. 150-250

551

552 REPLICA DI PENNSILVANYA RIFLE Italia, XX Sec. canna a sezione ottagonale, di piccolo calibro ad anima rigata, corredata di mirino ed alzo; batteria a pietra focaia, la catena di scatto corredata di stecher; cassa in legno di faggio con fornimenti dottone e bacchetta in legno; in ottime condizioni. Replica di vecchia produzione italiana, accompagnata da certificazione del Banco Nazionale di Prova di Gardone attestante la sua libera detenibilit in base alle disposizioni di legge attualmente vigenti L. 146 cm. 150-250

552

553 REPLICA DI FUCILE ENFIELD P53 Italia, XX Sec. canna cilindrica ad anima rigata, corredata di mirino ed alzo, batteria a molla avanti, cassa in legno di faggio con fornimenti di ferro e ottone e bacchetta di caricamento in ferro; in perfette condizioni. Replica di vecchia produzione italiana, accompagnata da certificazione del Banco Nazionale di Prova di Gardone attestante la sua libera detenibilit in base alle disposizioni di legge attualmente vigenti L. 139,5 cm. 150-250 132
Prima Sessione

553

554 REPLICA DI PISTOLA KENTUKY Italia, XX Sec. canna in ferro a sezione ottagonale, di piccolo calibro ad anima rigata, corredata di mirino e tacca di mira, il luminello completato da coppetta para schegge; batteria a molla avanti; cassa in noce con fornimenti dottone e bacchetta in legno; in ottime condizioni. Replica di vecchia produzione italiana Pedersoli, accompagnata da certificazione del Banco Nazionale di Prova di Gardone attestante la sua libera detenibilit in base alle disposizioni di legge attualmente vigenti; L. 38,5 cm. 100-150

555 PISTOLA A LUMINELLO DA TIRO Belgio, 1850 ca. canna ottagonale con tacca di mira, piastra a molla avanti fornimenti in ferro, cassa in noce liscia, basetta troncoconica in ferro, in pi che discrete condizioni (qualche camolatura sulla canna) L. 34 cm. 100-200

Von Morenberg - Asta 41

PISTOLE
556 PARTICOLARE COPPIA DI PISTOLE DA VIAGGIO Gran Bretagna, XIX Sec. canne ottagonali in acciaio con lavorazione damasco, di grosso calibro ad anima liscia, appesantite da massiccia bindella inferiore con bacchetta di caricamento incernierata, firmate sulla volata J. Beattie, 205 Regent Street, London; castelli in ferro incisi a fiorami, i cani dotati di sicura a scorrimento, sul lato opposto ganci da cintura trattenuti da viti; impugnature in noce, i calcioli di ferro, incisi a fiorami, corredati di sportellino a molla per laccesso a vano porta capsule; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, conservano elevata percentuale della bella brunitura color cioccolato delle canne L. 27,2 cm. 1.200-1.500
Prima Sessione

133

Von Morenberg - Asta 41

557 PARTICOLARE PISTOLA-CARABINA DI RIGBY Irlanda, XIX Sec. canna a sezione ottagonale in acciaio damasco, d asco, ad anima rigata, portante sulla volata vola firma dellArmaiuolo Rigby di Dublino, corredata corr ta di mirino ad incastro la cui corrispondente corrisponden tacca di mira regolabile posizionata sulla codetta, detta, appesantita con massiccia bindella inferiore eriore e trattenente bacchetta di caricamento caricam o in legno con battipalla di corno; batteria a molla indietro, firmata ed incisa a volute vegetali; etali; cassa in noce piacevolmente fiammato, amma con tipica impugnatura a sega, di squisi squisito gusto britannico ed eleganti fornimenti di ferro fer incisi; ncisi; larma corredata di calciolo staccabile in noce con particolari di ferro, anchessi incisi e firmati dallArmaiuolo; meccanicamente in ordine ord ed in buone condizioni, bella ed interessante arma ma di qualit e tipologia assolutamente non co comuni ni L. (totale) 71 cm. 2.000-2.500

134

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

558 PISTOLA A PIETRA FOCAIA TIPO RIPOLL Spagna, inizio XVIII Sec. canna in ferro a due ordini ordin con anelli e decorazione a foglie dacanto i intagliati al cambio, la codetta incisa a rocailles, rocailles la camera di scoppio adorna di girali rimessi in oro a niello; batteria alla micheletta in buon buo ordine di funzionamento, elegantemente in incisa ed intagliata a motivi vegetali; cassa in i legno di noce, profusamente intagliata a volute di gusto barocco sulla tipica, v breve e massiccia impugnatura, lungo il fusto ed ma attorno allincassatura della codetta della canna; bellissimi fornimenti in ferro, messi a giorno al bellis traforo, intagliati ed incisi a fiorami e rocailles, tra la coccia terminante con espressivo mascherone grottesco, i cui occhi sono enfatizzati da rimessi in metallo giallo; sul lato interno, lungo gancio da cintura in ferro, pure in ferro la bacchetta di caricamento, con battipalla tornito a balaustro; in buone condizioni con ricca patina depoca; rara ed importante arma, di buona epoca e non comune qualit, da osservarsi con grande interesse L. 34 cm. 2.000-3.000
Prima Sessione

135

Von Morenberg - Asta 41

559 COPPIA DI PISTOLE DA UFFICIALE Francia, II Impero canne in ferro a sezione ottagonale, di grosso ottagon calibro ad anima microrigata, a smontaggio rapido per le operazioni di pulizia pulizia, corredate di mirino ad incastro con tacca di m mira fissa sulla codetta; batterie a molla avanti, gi a pietra focaia ed assai ben rimesse alla percussione, montano cani di snella, elegante foggia; casse in fo noce di rigoroso gusto Impero, finite a zigrino sulle impugnature e corredate d di semplici ed eleganti fornimenti lisci in ferro; bacchette di caricamento in fanone di balena, con battipalla in avorio e terminanti luna con cavastracci in ferro, ferro laltra con portascovolo; portascovol meccanicamente in ordine, con i princpi della sottile e fittissima rigatura pressoch integri, in buone condizioni estetiche con gradevolissima patina depoca; armi di superiore qualit, da osservarsi con grande interesse L. 31,5 cm. 2.300-3.000 136

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

560 COPPIA DI MAZZAGATTI A PIETRA FOCAIA Francia, fine XVIII Sec. canne tonde, lievemente strombate al vivo di volata, caratterizzate da spigolature laterali alle camere di scoppio; finite con intensa brunitura ed incisioni niellate in oro a motivo di trofei darmi e gigli, in buona parte conservate; batterie alla moderna, con snelli cani conformati a collo di cigno e scodellini dotati di briglia alla martellina; casse in noce, piacevolmente intagliate a fiorami e rocailles attorno agli incassi delle componenti metalliche; sobri ed eleganti fornimenti in ferro forbito; bacchette di caricamento in legno con batti palla in corno; in eccellenti condizioni meccaniche ed estetiche, gradevole coppia di pistole da tasca, rare per qualit e condizioni L. 18 cm. 1.800-2.200 137

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

561 COPPIA DI PISTOLE A PIETRA FOCAIA CAIA Belgio, fine XVIII Sec. canne a due ordini senza cambio; mbio; piastre quadre firmate M. Godin (Mathieu Godin, Liegi, 1800); ; casse lunghe in noce (una con restauro al bocchino) scolpite ai codoli; fornimenti rnimenti in ferro profilati; bacchette originali in ebano. L. 32 cm. 1.100-1.500

562 COPPIA DI PISTOLE DA UFFICIALE Belgio, XIX Sec. canne in ferro con n lavorazione damasco, a sezione ottagonale ad anima rigata, sulla volata a legenda incisa Damas Turc; snelle batterie a molla indietro, piacevolmente mente incise a fiorami; casse in noce con fornimenti di ferro incisi, una delle elle due priva di bacchetta, laltra mantiene loriginale, in ferro con battipalla palla di bronzo; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con bella la patina depoca L. 33,5 cm. 1.000-1.500 138
Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

563 MAZZAGATTO A PIETRA FOCAIA Francia, fine XVIII Sec. pistola da tasca tipo box-lock, la canna a due ordini, con anelli al cambio e gioia di bocca, ad anima rigata ed in origine svitabile per le operazioni di caricamento; castello con scodellino e cane centrali, inciso sui fianchi a fiorami e recante firma Sanzay e a Saumur; impugnatura in ferro, pure incisa a fiorami e rocailles; in buone condizioni con bella patina depoca; assai graziosa L. 15,4 cm. 650-950

563

564 PISTOLA A PIETRA FOCAIA DA TASCA Francia? inizio XIX Sec. bella canna a due ordini di particolare struttura, la camera di scoppio ornata da nervature coassiali ed il vivo di volata con sobria ma elegante gioia di bocca; batteria impiegante cane a doppio collo e scodellino in bronzo; cassa in noce ornata da sottili rimessi in metallo bianco a motivi di spirali e fiori; fornimenti in ferro; bacchetta di caricamento (di reintegro) in legno con testa dottone; accuratamente ripulita ed in ottime condizioni meccaniche ed estetiche, assai graziosa L. 20 cm. 550-800

564

565 PISTOLA DA VIAGGIO Gran Bretagna, XVIII Sec. rientrante nella tipologia box lock: canna svitabile per le operazioni di caricamento, ad anima rigata, a due ordini con anellature al cambio ed alla gioia di bocca; castello in ferro con cane interno centrale, sui fianchi incisa a lettere corsive firma del fabbricante Lambert Dilbiron, sulla parte inferiore della camera di scoppio punzoni della prova forzata della Compagnia Armaioli di Londra del periodo; meccanica necessitante di revisione, altrimenti in buone condizioni L. 22,5 cm. 450-550
565

Prima Sessione

139

Von Morenberg - Asta 41

566 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Gran Bretagna, XVIII Sec. canna in ferro a due ordini, sulla camera di scoppio firma London, marchio della Prova Forzata, punzone del fabbricante e decorazioni a volute incise; elegante batteria con cane a collo di cigno e scodellino arcaico, privo di briglia alla martellina, la cartella ornata da precisissima e bella incisione di guerriero antico affrontante drago, al di sotto firma dellazzaliniere Provincial, probabilmente artigiano francese trasferitosi in Inghilterra; cassa in legno di quercia (di antico reintegro in corso duso) con gli eleganti fornimenti in ferro originali, la controcartella messa a giorno a volute, il ponticello portante incisa raffigurazione di fenice, il calciolo terminato da espressivo mascherone; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; interessante L. 34,5 cm. 700-900

566

567 PISTOLA A PIETRA FOCAIA A DUE CANNE SOVRAPPOSTE Gran Bretagna, fine XVIII Sec. interessante pistola da viaggio tipo box-lock a due colpi, la successione nello sparo assicurata da barilotto rotante allinterno dello scodellino, azionabile tramite appiglio di manovra sito sul fianco sinistro; canne ad anima rigata, svitabili per il caricamento; castello in ferro con cane centrale interno, dotato di sicura a scorrimento; presenti punzoni della prova forzata britannica del periodo per armi commerciali e firma dellarmaiolo Saynors; impugnatura liscia in mogano; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; tipologia non comune L. 20,5 cm. 600-900

567

568 PISTOLA DA VIAGGIO CON BAIONETTA A SCATTO Gran Bretagna, inizio XIX Sec. pistola a pietra focaia tipo box lock: canna a sezione ottagonale in acciaio con lavorazione damasco, di grosso calibro ad anima liscia, corredata di baionetta a scatto, caricata da molla a lamina ed azionabile agendo sul ponticello retrattile; castello in ferro con cane interno centrale, inciso sui fianchi a motivi di trofei darmi; impugnatura liscia in legno; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 22,5 cm. 600-900
568

140

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

569 MAZZAGATTO A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canna ottagonale ad anima rigata, svitabile per le operazioni di caricamento; castello con cane centrale e grilletto a scomparsa, finemente inciso a motivi venatorii; calcio davorio (piccola mancanza) con calciolo modanato in ferro; in buone condizioni, di eleganza e qualit non comuni L. 14,5 cm. 140-200

570 MAZZAGATTO A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canna ottagonale svitabile; boxlock scolpito a volute con grilletto e ponticello fissi; calcio a goccia schiacciato, microzigrinato; sotto la culatta il punzone AF coronato di Auguste Francotte; superfici pulite, meccanica in ordine L. 20 cm. 110-180 571 PISTOLA A DUE CANNE GIUSTAPPOSTE Belgio, XIX Sec. canne cilindriche ad anima liscia, svitabili per le operazioni di caricamento; castello in ferro con grilletti a scomparsa e cani interni centrali, sobriamente inciso a fiorami, porta punzoni del Banco Prova di Liegi del periodo; impugnatura in radica di legno piacevolmente fiammata, il piccolo calciolo in argento corredato di sportellino a molla per accesso a vano porta capsule; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni; di qualit e dimensioni non comuni, interessante L. 32 cm. 550-750

569

571

572 TROMBONCINO PER USO DI MARE Belgio, XIX Sec. canna in bronzo a due ordini, strombata al vivo di volata, presenti sulla camera di scoppio punzoni del Banco Prova di Liegi; snella batteria a molla indietro; cassa in noce (presenta numerosi restauri) con fornimenti dottone, il lato interno della pala guarnito di piccolo vano porta capsule con coperchietto a molla; la vite di controcartella trattiene gancio da cintura in ferro; mancante della bacchetta di caricamento; in condizioni nel complesso abbastanza buone; di inusuale ed interessante tipologia L. 44,7 cm. 300-500
572

573 PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO Italia, XIX Sec. canne giustapposte, in origine svitabili per le operazioni di caricamento; castello in ferro con cani centrali; calcio in legno di noce; in spessa patina mai pulita, meccanica da revisionarsi, in condizioni discrete L. 30 cm. 100-150
573

Prima Sessione

141

Von Morenberg - Asta 41

574 MAZZAGATTO A PERCUSSIONE Italia, met XIX Sec. massiccia canna ottagonale ad anima liscia, castello in ferro con cane centrale (meccanica da revisionare, non tiene la monta), impugnatura in legno di noce, nel complesso in buone condizioni salvo quanto esposto L. 19,5 cm. 100-150

574

575 PISTOLA A CANNE GIUSTAPPOSTE Italia, XIX Sec. canne ad anima liscia, fra loro unite da piatta bindella portante mirino a grano dorzo, basculante per le operazioni di caricamento; castello in ferro con cani centrali, chiavistello inferiore di chiusura, percussori flottanti montati al centro degli scudi, sicura dorsale a scorrimento; calcio in noce, finito a volute e zigrino; in spessa patina antica mai pulita, comunque funzionante, in condizioni abbastanza buone ed assai migliorabili con facile intervento; interessante L. 28 cm. 100-150
575

576 PISTOLA A DUE CANNE GIUSTAPPOSTE Italia, XIX Sec. canne con lavorazione a torcione, fra loro unite da bassa bindella; batterie a molla avanti con cani zoomorfi; cassa in noce (piccole mancanze), finita a zigrino sullimpugnatura, completa dei fornimenti in alpacca, il calciolo con sportellino a molla per laccesso a vano porta capsule; bacchetta di caricamento in legno con battipalla di corno; in condizioni nel complesso buone L. 30 cm. 350-500
576

577 PISTOLA DA UFFICIALE Napoli? XIX Sec. canna a due ordini con anelli al cambio, di grosso calibro ad anima liscia; batteria a molla indietro incisa a fiorami; cassa in noce con fornimenti dottone; bacchetta di caricamento in ferro; in condizioni discrete L. 32,5 cm. 300-500
577

142

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

578 PISTOLA A LUMINELLO A DUE CANNE SOVRAPPOSTE Piemonte, XIX Sec. canne tonde ad anima rigata con lavorazione damasco a torcione, fra loro unite da bindelle in alpacca, la destra completa di tubetto con bacchetta di caricamento in legno ebanizzato, testa in ferro e terminale corredato del cava stracci originale; batterie a molla indietro, firmate sulle cartelle Pedersoli Antonio e Alessandria; calcio in legno di noce scolpito a fiorami, completo di elegante ponticello in alpacca ornato da incisione; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, rara ed elegante pistola da noto fabbricante piemontese; da esaminarsi con grande interesse L. 32 cm. 800-1.200
578

579 PISTOLA BERETTA A CANNE SOVRAPPOSTE Gardone Val Trompia, XIX Sec. canne a sezione ottagonale ad anima liscia, linferiore punzonata Andrea/Beretta/Gardone (iscrizione non perfettamente leggibile); batterie a molla indietro incise a racemi; calcio in noce con ponticello e calciolo di ferro, pure incisi a volute; meccanicamente in ordine ed in condizioni nel complesso buone; interessante L. 32 cm. 700-1.000

579

580 PISTOLA A PIETRA Europa, fine XVIII - inizi XIX Sec. con canna tonda marcata alla camera di scoppio, acciarino a pietra con cane a collo rinforzato e scodellino in bronzo (marca alla cartella), cassa in noce con fornimenti in ferro (marchi); bacchetta mancante; interessante arma in patina, in condizioni molto buone L. 34,8 cm. 800-1.200
580

Prima Sessione

143

Von Morenberg - Asta 41

581 PISTOLA A LUMINELLO Spagna, XIX Sec. canna in ferro a due ordini, trasformata dalla pietra focaia; batteria ridotta, la cartella firmata Granada; cassa in noce con fornimenti dottone (manca la controcartella); bacchetta assente; in condizioni discrete; L. 30 cm. 100-150 582 PISTOLA A LUMINELLO Europa, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, di grosso calibro ad anima liscia; batteria a molla indietro (da revisionarsi, il cane non tiene la monta); cassa in noce con fornimenti dalpacca; bacchetta mancante; in patina mai pulita, complessivamente in buone condizioni; L. 28,5 cm. 150-250 583 PISTOLA DA TASCA A LUMINELLO Europa, XIX Sec. canna a due ordini con semplice gioia di bocca, ad anima rigata ed in origine svitabile per le operazioni di caricamento; castello in ferro con cane centrale, il ponticello inciso a fiorami; particolare impugnatura realizzata in ferro, anchessa incisa a volute; meccanicamente in ordine, in buone condizioni; L. 15 cm. 280-380 584 PISTOLA DA VIAGGIO A LUMINELLO Europa, XIX Sec. canna tonda in ferro ad anima liscia, castello in ferro con cane centrale, il suo prolungamento costituente limpugnatura dellarma, messa a giorno al traforo sul fianco sinistro e la coccia a formare motivi vegetali e rocailles; meccanicamente in ordine ed in condizioni abbastanza buone, presenta spessa patina e lieve porosit superficiale diffusa; L. 21 cm. 380-480 585 PISTOLA A LUMINELLO Europa, XIX Sec. pesante canna ottagonale di grosso calibro, ad anima liscia, castello in ferro con cane centrale (meccanica guasta e non funzionante), impugnatura in legno con anello per il correggiolo, in condizioni mediocri; L. 30,5 cm. 70-120 586 PISTOLA DA TASCA A LUMINELLO Europa, met XIX Sec. con batteria box-lock ed impugnatura in legno (danni). Ruggine, meccanica difettosa; condizioni mediocri; L. 17,2 cm. 50-70 587 PISTOLOTTO A LUMINELLO Italia, XIX Sec. ricavato dalla riduzione di un originario fucile da caccia per probabile uso di bracconaggio: curiosit 30-50 588 LOTTO DI DUE PISTOLE A SPILLO Belgio, XIX Sec. pistola a due canne tonde giustapposte con chiavistello di bloccaggio inferiore, castello in ferro supportante meccanica a cani centrali, impugnatura di legno scanalata; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; assieme, pistola a spillo monocolpo, non funzionante ed in condizioni precarie; L. 22 e 26 cm. 70-100
584

581

582

583

144

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

REVOLVER
589 PARTICOLARE RIVOLTELLA ADAMS IN CASSETTA Gran Bretagna, XIX Sec. revolver Adams di grosso calibro brevetto Beaumont, introducente la meccanica a singola e doppia azione: a telaio chiuso, il ponte superiore del castello portante incisione di fabbrica Robert Adams, 76 King William S.t, London, E.C., sul fianco destro indicazione del numero di brevetto corrispondente al modello; canna a sezione ottagonale, la leva calcatoio sita sul lato sinistro; tamburo a cinque camere, ognuna punzonata, alluso inglese, con il marchio della prova forzata; calcio in noce accuratamente finito a zigrino, corredato di calciolo in ferro; larma si presenta in eccezionale stato di conservazione, meccanicamente in ordine, con pochissimi segni duso e mantenente quasi integra la bellissima brunitura originale; conservata nella sua cassetta di legno di quercia, foderata allinterno di panno verde e corredata delletichetta originale del fabbricante in carta, incollata allinterno del coperchio; sono presenti il fondipalle in bronzo, la bacchetta di pulizia, loliatore in peltro, il cacciavite e lo svitaluminelli in ferro con impugnature debano, la fiaschetta da polvere in rame e ottone (molla dellerogatore rotta), una scatolina portacapsule di legno tornito, ora contenente alcuni luminelli di scorta, alcuni proiettili in piombo, linsieme in ottime condizioni; magnifica arma di produzione originale Adams, da non confondersi quindi con pi ordinarie copie prodotte su licenza in Belgio e Francia, davvero rara per qualit e completezza ed adeguata a collezionista esigente L. 30 cm. 2.000-2.800
Prima Sessione

145

Von Morenberg - Asta 41

590 RIVOLTELLA AD AVANCARICA SISTEMA ADAMS Belgio, XIX Sec. classico revolver cap and ball di stile inglese a telaio chiuso, di grosso calibro a sola doppia azione, marcato sul castello Adams Patent, il tamburo a cinque camere punzonato con marca del Banco Prova di Liegi del periodo; sul fianco sinistro imperniata leva calcatoio; calcio in legno finito a zigrino, il calciolo in ferro corredato di campanella per il correggiolo; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, conserva discreta percentuale della bella brunitura originale; molto interessante L. 31 cm. 800-1.000

590

591 RIVOLTELLA A SPILLO DI FRANCOTTE Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale con mirino ed alta tacca di mira, la bacchetta di espulsione montata coassialmente sul lato destro, la volata portante firma corsiva A. Francotte B.t a Liege, sul fianco sinistro punzone Lefauchux B.t/Acier Fondu; tamburo a sei camere, porta punzoni del Banco Prova di Liegi del periodo; castello aperto, supportante meccanica a singola e doppia azione, lo scudo destro con sportellino di caricamento incernierato, sul corrispondente fianco barra di sicurezza esterna stile Gasser; tutte le superfici rifinite con sobria ed elegante incisione geometrica a linee e punti; guance in ebano zigrinate; in ordine ed in buone condizioni con bella patina; interessante arma da famoso fabbricante, di qualit e caratteristiche tecniche non comuni L. 28 cm. 500-700
591

146

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

592 REVOLVER A SPILLO Belgio, met XIX Sec. con canna ottagonale; matricola al castello e marche di Liegi al tamburo; guancette zigrinate, in noce; anello alla coccia; in patina; L. 29,8 cm. 150-200 593 REVOLVER A SPILLO Belgio, XIX Sec. castello chiuso, canna ottagonale con bindella a risalto; tamburo e castello incisi a motivi floreali e geometrici, guancette in noce zigrinate, coccia troncoconica faccettata con anello; superfici in patina, condizioni meccaniche perfette; L. 30,5 cm. 150-250 594 REVOLVER A SPILLO Belgio, XIX Sec. castello chiuso, canna tonda con bindella a risalto; tamburo e castello incisi a motivi geometrici con rimessi filettati in ottone, guancette lisce in ebano, coccia troncoconica faccettata con anello; superfici in ordine, condizioni meccaniche perfette; L. 29 cm. 150-250

593

595 REVOLVER A SPILLO Belgio, XIX Sec. castello aperto, lunga canna ottagonale con mirino finale; tamburo, canna e castello incisi a motivi geometrici con rimessi filettati in ottone, grilletto pieghevole, guancette in bachelite a motivi floreali; superfici lappate in ordine, condizioni meccaniche perfette; L. 26,5 cm. 90-150

594

596 REVOLVER A SPILLO Belgio, XIX Sec. castello aperto, canna tonda con traguardo, ricavato nel quadro di culatta, e mirino finale; sportellino di caricamento con molla di contrasto inferiore a elle; castello e tamburo incisi a volute, grilletto pieghevole; sotto la guancetta sinistra marcato Malchair; superfici pulite, meccanica in ordine; 20,5 cm. 90-150
596

597 RIVOLTELLA A SPILLO Belgio, XIX Sec. revolver a spillo con grilletto ad anello, non funzionante, in mediocri condizioni; L. 24 cm. 30-60 598 REVOLVER A SPILLO Belgio, met XIX Sec. con canna ottagonale; marca di Liegi al tamburo; grilletto ripiegabile; guancette in legno zigrinato; cresta del cane spezzata; lieve corrosione superficiale; in discrete condizioni; L. 26,5 cm. 80-120

599 REVOLVER A SPILLO Belgio, met XIX Sec. con superfici metalliche corrose, qualche incertezza alla meccanica; guancette in legno, anello alla coccia; in discrete condizioni; L. 28 cm. 60-100

600 PICCOLO REVOLVER TIPO LEFAUCHEUX Belgio, met XIX Sec. con canna ottagonale; grilletto ripiegabile; guancette in noce. Condizioni abbastanza buone; L. 20,6 cm. 80-120
Prima Sessione

147

Von Morenberg - Asta 41

601 LOTTO DI UN REVOLVER A SPILLO ED UNO A PERCUSSIONE Belgio, XIX Sec. revolver a spillo a castello aperto, lunga canna ottagonale con mirino mediano per gli eventuali tagli; guancette in noce zigrinate; bacchetta di espulsione e piastrina inferiore di smontaggio mancanti; conserva tracce di nichelatura dorigine; meccanica in ordine; assieme piccolo revolver tipo bulldog, calcio a testa di uccello e sicura a leva sul lato sinistro; molla di ritorno del grilletto mancante; L. 26,5 e 14 cm. 80-120

608 LOTTO DI DUE RIVOLTELLE DA TASCA Belgio, 1880 ca. revolver a sola doppia azione a cane interno, grilletto a scomparsa, tamburo fisso a cinque camere, inciso a zigrino con rimessi puntiformi in argento, mantiene consistenti tracce della brunitura originale; guancette in ebano; in ordine ed in buone condizioni; assai grazioso; assieme, altro revolver da tasca, non funzionante, in mediocri condizioni; L. 13 e 12 cm. 180-220 609 LOTTO DI DUE RIVOLTELLE A SPILLO Belgio, XIX Sec. rivoltella di tipologia militare su modello Lefaucheux mod. 1861, a singola azione; rivoltella a singola e doppia azione, con telaio chiuso, tamburo punzonato con marca del Banco Prova di Liegi, mancante della bacchetta; nellinsieme in condizioni abbastanza buone; L. 29,5 e 27,5 cm. 150-200 610 LOTTO DI TRE RIVOLTELLE A SPILLO Belgio, XIX Sec. tre rivoltelle a spillo, tutte da ripararsi ed in mediocre stato di conservazione L. varie cm. 150-200 611 LOTTO DI 2 RIVOLTELLE A SPILLO ED UNA MAZZAGATTO A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. due piccole rivoltelle a spillo con grilletto pieghevole, un mazzagatto a luminello; da revisionarsi, in condizioni discrete; L. varie cm. 150-200 612 LOTTO DI 3 REVOLVER A PERCUSSIONE Belgio, XIX Sec. uno a castello chiuso, canna ottagonale con bindella con tamburo e castello incisi motivi floreali e geometrici, guance in noce lisce, tracce di nichelatura dorigine; molla di ritorno del grilletto mancante, ruggine e ossidazioni diffuse; altro a castello chiuso, canna tonda; ruggine e ossidi diffusi, guancetta sinistra con scheggia mancante, meccanica da rivedere; assieme revolver tipo Smith & Wesson, molla del cane mancante, meccanica da rivedere; L. varie 80-130 613 LOTTO DI DUE REVOLVERS A PERCUSSIONE CENTRALE Europa, XIX Sec. entrambi incompleti, da revisionarsi, in condizioni mediocri L. 18 e 24,5 cm. 25-50 614 COPIA DI REVOLVER SMITH & WESSON Spagna, XIX Sec. riproduzione della S. & W. 3rd Model calibro 38, con canna basculante, estrattore automatico a stella, meccanica a singola e doppia azione, guancette di bachelite; finita con nichelatura, conservata al 60% circa; in ordine e nel complesso in buone condizioni, pur con evidenti segni di lungo ed intenso uso; L. 20 cm. 80-120

602 REVOLVER A PERCUSSIONE Belgio, XIX Sec. revolver a castello chiuso marcato WarnBrevt, castello e tamburo incisi a motivi floreali, guancette stampate in sintetico, a motivi floreali e animali mitologici; molla di ritorno del grilletto e leva di sblocco mancanti; condizioni superficiali accettabili; L. 29,5 cm. 70-100

603 REVOLVER A PERCUSSIONE Belgio, XIX Sec. castello aperto, canna ottagonale con mirino, tamburo e castello incisi a volute floreali, guancette in sintetico a motivi floreali e animali mitologici, coccia con campanella e anello; superfici pulite, meccanica a posto; L. 29 cm. 120-180 604 REVOLVER A PERCUSSIONE BRITISH CONSTABULARY Belgio, XIX Sec. revolver a castello chiuso marcato superiormente British Constabulary; lunga canna tonda con bindella a risalto e mirino mediano a lama; tutte le superfici lappate con nichelatura interamente conservata; guancette in noce microzigrinate; condizioni meccaniche perfette; L. 27,5 cm. 130-180 605 REVOLVER A PERCUSSIONE CENTRALE Europa, met XIX Sec. con canna, tamburo e castello sobriamente incisi; guancette in legno zigrinato; anello alla coccia. Condizioni molto buone, in patina; L. 26 cm. 120-220 606 REVOLVER A PERCUSSIONE CENTRALE Europa, met XIX Sec. con canna, tamburo e castello sobriamente incisi, grilletto pieghevole (ritorno della sua azione, un po stanco); belle guancette in bachelite a rilievo. Condizioni molto buone, in patina; L. 20,5 cm. 80-100 607 TRE RIVOLTELLE A PERCUSSIONE CENTRALE Belgio, XIX Sec. tre revolvers tascabili, due funzionanti ed in buone condizioni, laltro mancante di parti ed in mediocre stato; lotto interessante, da esaminarsi 110-150 148
Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

602

603

604

605

606

607

608

614

Prima Sessione

149

Von Morenberg - Asta 41

150

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

ARMI AMERICANE
615 RARA E MAGNIFICA COLT BISLEY SINGLE ACTION ARMY REVOLVER IN CASSETTA Stati Uniti, XIX Sec. anco sinistro ben leggibile lindicazione del modello e del calibro (38 W.C.F.), sulla volata fi rma dello stabilimento Colt di Harford; canna da 4 3/4, sul fi fianco firma porta mirino fisso a cresta ed espulsore a molla coassiale, alloggiato entro fusto cilindrico montato sul fianco destro della medesima; castello supportante la raffinata meccanica a sola singola azione, sul fianco sinistro ben leggibili indicazioni dei brevetti del 1871 e 1875, il ponte superiore portante fresatura centrale fungente da traguardo di mira; tamburo scanalato a sei camere, alla base dei pieni presenti le canoniche tacche darresto; guance originali in gomma dura zigrinata portanti medaglione con emblema del cavallino rampante, integre a parte minuscola mancanza al bordo inferiore della sinistra; larma appare profusamente incisa di fabbrica a fiorami e volute secondo i dettami del New York Style, allepoca classicamente impiegato dalle abili maestranze della Colt, ed , grilletto a parte, finita con nichelatura, pressoch perfettamente conservata ad eccezione di pochi, lievissimi segni su canna e telaio dellimpugnatura e le classiche sfocature del cilindro; tutte le componenti portano numerazione coerente, la pistola, pur lungamente adoperata, appare meccanicamente in ordine ed in eccellente stato di conservazione; mantenuta nel suo splendido cofano originale in mogano e piuma di mogano, il coperchio modanato portante incassato al centro medaglione di bronzo recante leffige di Samuel Colt con indicazione degli anni di nascita e morte; allinterno rivestimento originale in panno e velluto azzurro, alloggiamento per larma ed i suoi accessori, ampia griglia in legno per lo stivaggio di cartucce; conserva i coperchi dei due piccoli vani ricavati sul lato destro, il cacciavite, la bacchetta di pulizia con lo scovolo, la piccola chiave in ferro della serratura, funzionante; una splendida rivoltella, davvero rara per qualit, completezza e stato di conservazione, un punto darrivo per ogni seria e qualificata raccolta di armi americane L. 25,2 cm. 9.000-12.000
Prima Sessione

151

Von Morenberg - Asta 41

616 COLT MODEL 1860 ARMY REVOLVER Stati Uniti, XIX Sec. canna con leva-calcatoio coassiale, ben leggibile sulla volata liscrizione di fabbrica; tamburo ribassato a sei camere, in parte visibile la scena della battaglia navale, ben leggibili le punzonature dei brevetti, monta i luminelli originali; castello in ferro supportante meccanica a sola singola azione, sul fianco sinistro marchio COLTS/ PATENT, scudo del tamburo predisposto per il montaggio del calciolo; ponticello e parte inferiore del telaio dellimpugnatura in ottone gi argentato, la restante sezione superiore in ferro; calcio in noce americano; in ordine ed in buone condizioni, con corretto timing del tamburo, rigatura ben conservata e matricole coerenti; una pietra miliare di ogni seria collezione di armi americane, molto interessante anche per un tiratore L. 35 cm. 1.600-2.200 617 COLT MODEL 1851 NAVY REVOLVER Stati Uniti, XIX Sec. della terza serie prodotta:canna a sezione ottagonale con indirizzo sulla volata ben leggibile, completa di leva-calcatoio; castello con meccanica a singola azione, sul fianco sinistro punzone COLTS PATENT; telaio dellimpugnatura in ottone con calcio di noce americano; nonostante lapparenza sofferta, larma appare meccanicamente in ordine, con buon timing del tamburo e princpi della rigatura ancora ben evidenti; ideale per un tiratore L. 33 cm. 520-600

616

617

618 REMINGTON NEW MODEL ARMY REVOLVER Stati Uniti, XIX Sec. canna a sezione ottagonale con leva calcatoio coassiale, attenuata ma leggibile liscrizione di fabbrica sulla volata; castello chiuso supportante meccanica a solo singola azione (leveraggio di avanzamento del tamburo usurato, altrimenti perfettamente funzionante); tamburo liscio a sei camere, monta i luminelli originali; ponticello in ottone gi argentato; guance di noce americano trattenute da vite passante; complessivamente in buone condizioni pur con segni di lungo ed intenso uso, mantiene una buona rigatura e corretto allineamento del cilindro, con minimi interventi assai interessante anche per un tiratore L. 35,4 cm. 900-1.200
618

152

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

619 SMITH & WESSON DOUBLE ACTION 3RD MODEL REVOLVER Stati Uniti, XIX Sec. modello del 1884, venne prodotto in varie lunghezze ed in circa 203000 esemplari, conoscendo grande popolarit in America ed allestero; canna da 3 1/4 basculante per le operazioni di caricamento, il tamburo a cinque camere corredato di estrattore automatico a stella; ben leggibile sulla volata iscrizione di fabbrica con elenco dei brevetti; castello supportante meccanica a singola e doppia azione, sul fianco destro punzone con logos della S. & W. e legenda TRADE MARK; guancette di madreperla trattenute da vite passante; finita con nichelatura, brunitura per il solo ponticello, tartarugatura per grilletto e leva di sbloccaggio a T, in ottima percentuale preservate; in ordine ed in buone condizioni con normali segni duso L. 18,8 cm. 450-650

619

620 SMITH & WESSON MD. N1 3RD ISSUE REVOLVER Stati Uniti, XIX Sec. canna da 3 3/16 con espulsore coassiale, la volata portante iscrizione di fabbrica ben leggibile; tamburo scanalato a sette camere; castello in ferro con grilletto a sprone, meccanica a sola singola azione; guancette in legno di rosa trattenute da vite passante; in ordine ed in buone condizioni, conserva tracce della brunitura originale L. 16,5 cm. 400-500

621 SMITH & WESSON SAFETY 2ND MODEL D.A. REVOLVER Stati Uniti, XIX Sec. canna da 3 1/4, basculante per le operazioni di caricamento, il tamburo scanalato a cinque camere corredato di estrattore automatico a stella; ben leggibile sulla volata liscrizione di fabbrica con elenco dei brevetti; castello supportante meccanica a sola doppia azione con sicura dorsale a pulsante; guancette di gomma nera zigrinata con medaglione portante logos della fabbrica, entrambe pressoch integre; finita con nichelatura, brunitura per il solo ponticello, tartarugatura per grilletto e pulsante di sblocco, in ottima percentuale conservate; in ordine ed in condizioni pi che buone, con normali tracce duso; modello del 1887, prodotto sino al 90 in 37000 esemplari circa, non comune ed interessante L. 19 cm. 550-750

620

621

Prima Sessione

153

Von Morenberg - Asta 41

622 REVOLVER COLT D.A. MOD. 1889 U.S.A, XIX Sec. New Pocket Model, superfici ripulite e ricondizionate; meccanica perfetta L. 18,8 cm. 150-250 623 REVOLVER SMITH & WESSON D.A. 32, MOD. 1880/89 U.S.A, XIX Sec. top break down revolver, 3rd Model; superfici in patina; meccanica in doppia azione a posto, da rivedere in singola. L. 22,5 cm. 150-250 624 REVOLVER SMITH & WESSON D.A. 38, MOD. 1880/89 U.S.A, XIX Sec. top break down revolver, 3rd Model; superfici ripulite a fondo; cane ponticello e grilletto ribruniti; meccanica in doppia azione a posto, da rivedere in singola 130-230

625 CARABINA COLT LIGHTNING SLIDE ACTION, MEDIUM FRAME Stati Uniti, XIX Sec. canna tonda da 20, portante mirino ed alzo o a ritto, sulla volata ben leggibile iscrizione one di fabbrica con elenco dei brevetti; serbatoio atoio tubolare coassiale, sul quale investita tita la maniglia di azionamento del meccanismo nismo di ripetizione a slitta, guarnita da impugnatura gnatura di noce americano; castello supportante e otturatore a scorrimento, elevatore a cucchiaia e cane esterno, sul fianco sinistro sportellino di alimentazione tipo King; calcio in noce americano icano con calciolo di ferro; meccanicamente in ordine dine ed in buone condizioni, pur con segni di lungo ed intenso impiego. Larma venne prodotta a partire dal 1884 in circa ca 90.000 esemplari, in tre diversi calibri e varie lunghezze di canna L. 94 cm. 900-1.200 154
Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

626

627

628

626 FUCILE TRASFORMATO A LUMINELLO SISTEMA COLT Stati Uniti, XIX Sec. trasformazione effettuata per conto del Governo americano del fucile dordinanza a pietra, effettuata dalla fabbrica Colt, il cui marchio appare impresso sul tubetto porta-luminello; una discreta quantit di tali armi furono pure vendute al Piemonte, che le impieg per la Guardia Nazionale; canna ad anima rigata, con mirino saldato sul bocchino ed alzo a tangente, sulla camera di scoppio punzoni di verifica militare statunitense; batteria ridotta, marcata al centro della cartella con aquila americana e sigla US, sulla codetta incisa data della conversione 1854; cassa in noce americano con fornimenti di ferro, ben visibile presso la controcartella il punzone del controllore; bacchetta in ferro con battipalla di bronzo; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; molto interessante L. 146,5 cm. 1.000-1.500

627 CARABINA SHARPS MOD. 1859 CONVERTED Stati Uniti, XIX Sec. trasformazione darsenale al calibro 52/70 centerfire, effettuata per conto del Governo dalla Sharps Manufacturing Company nel 1867: canna di nuova fabbricazione, in origine a tre princpi (rigatura completamente consumata e pressocch assente), portante mirino a cresta ed alzo a ritto e cursore; castello con otturatore a blocco cadente azionato dalla leva-ponticello, modificato per luso della cartuccia metallica tramite eliminazione del luminello, sostituito da un percussore, ed introduzione di un robusto estrattore a lamina; batteria a molla indietro, conservante loriginario sistema di innesco a nastro; calcio ed astina in noce americano con fornimenti di ferro, sul fianco sinistro della pala ben leggibile il cartiglio dellispettore militare responsabile dei lavori di modifica, portante sigla DFC; in buone condizioni salvo quanto esposto, conserva buona percentuale della finitura originale e pressoch integre tutte le scritte ed i marchi impressi sulle componenti metalliche; molto interessante L. 99 cm. 1.000-1.500

628 FUCILE REMINGTON ROLLING BLOCK Stati Uniti, XIX Sec. impiegante la tipica azione alleggerita degli sporting rifles, punzonata sul fianco sinistro con indicazione della fabbrica; canna cilindrica dotata di mirino ed alzo a ritto, sulla camera di scoppio indicazione del calibro 50-45; calcio ed astina in noce americano con fornimenti di ferro; in buone condizioni, pur con segni di lungo ed intenso uso; la configurazione tipicamente militare, unita alla struttura leggera ed adeguata a fisico minuto rende altamente plausibile lattribuzione dellarma a Corpo di Cadetti; interessante L. 106 cm. 700-900

Prima Sessione

155

Von Morenberg - Asta 41

PISTOLE MILITARI
629 PISTOLA DA CAVALLERIA MOD. 1851 RIDOTTA Austria, XIX Sec. trasformazione darsenale per limpiego del luminello ordinario della pistola sistema Augustin: canna modificata con aggiunta di portaluminello laterale, inserito al posto del cilindro porta tubetto; batteria apparentemente di nuova fabbricazione (non si nota alcun segno di modifica), portante sulla cartella punzone di accettazione militare asburgico e data (1)857; cassa in legno di noce con fornimenti di bronzo; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni L. 43,2 cm. 1.000-1.300
629

630 PISTOLA DA CAVALLERIA MOD. 1851 Austria, XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia, batteria sistema Augustin, visibili sulla cartella punzone asburgico del revisore militare e data (1)853, cassa in noce con fornimenti regolamentari in bronzo, la coccia del tipo impiegante campanella in ferro per il correggiolo; in buone condizioni L. 42,3 cm. 1.100-1.300

630

631 PISTOLA DA CAVALLERIA MOD. 1798/1828 Austria, XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia, batteria a pietra focaia con cane a mezzo tondo, differente dal modello 1798 che piatto, cassa in legno di faggio con fornimenti di bronzo; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con bella patina depoca L. 42,3 cm. 1.000-1.500
631

156

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

632 PISTOLA LORENZ DA CAVALLERIA Austria, XIX Sec. canna in ferro ad anima rigata, portante numerose marche darsenale; batteria completa della sicura a gravit, gravata sulla coda della cartella con punzone militare asburgico ed al centro con data 1863; cassa in legno con fornimenti di ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 40,2 cm. 900-1.200

632

633 PISTOLA MILITARE A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canna tonda portante sulla camera di scoppio punzone del Banco Prova di Liegi, batteria trasformata dalla pietra con elegante cane di tipologia germanica o elvetica; cassa in noce con fornimenti in ottone e bacchetta di caricamento in ferro; arma ripulita con cura e complessivamente in condizioni molto buone, probabilmente destinata a qualche piccolo Stato tedesco o allarmamento di Truppe Cantonali svizzere; interessante L. 32 cm. 300-450

633

634 PISTOLA DA CAVALLERIA MOD. 1777 Francia, XVIII Sec. canna in ferro ad anima liscia, sulla camera di scoppio marchi di arsenale; castello gettato in bronzo, firmato dalla Manifattura di St. Etienne e portante punzone coronato del controllore militare, pure di bronzo i restanti fornimenti ad eccezione del rinforzo superiore del calcio, in ferro; impugnatura in noce, ben visibile marca impressa con anno e mese di produzione iulliet 1782; bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; rara ed interessantissima pistola, vera pietra miliare nella storia dellarmamento militare francese fra Ancien Regime e Rivoluzione L. 34 cm. 1.500-2.000
634

Prima Sessione

157

Von Morenberg - Asta 41

635 PISTOLA DA CAVALLERIA MOD. ANNO XIII Francia, inizio XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia; batteria a pietra focaia, visibile sulla cartella punzone coronato di ispettore militare; cassa in noce con fornimenti di ottone e ferro, il ponticello recante interessante marcatura di Reparto 2 E N57 (Secondo Squadrone, numero 57); bacchetta mancante; in patina ed in condizioni complessivamente buone, con tracce di lungo ed intenso uso L. 35 cm. 1.050-1.350 636 PISTOLA MOD. 1822T BIS Francia, XIX Sec. canna ad anima rigata, sulla camera di scoppio marchi con indicazione del calibro e punzoni darsenale; batteria gi a pietra focaia, la cartella portante firma originale della Manifattura Reale di Maubeuge; cassa in legno di noce con fornimenti di bronzo, in ferro le profilature dellimpugnatura; bacchetta di caricamento in ferro con testa cilindrico-conica; accuratamente ripulita, meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 34,4 cm. 700-1.000 637 LONG SEA SERVICE PISTOL Gran Bretagna, inizio XIX Sec. pistola navale del tipo in uso durante le Campagne contro Napoleone, nella pi inusuale configurazione lunga: canna in ferro ad anima liscia di calibro relativamente piccolo (14mm), specifico per le sole pistole militari inglesi da Marina, sulla camera di scoppio ben visibili i punzoni del Banco Prova per le armi dordinanza; batteria a pietra focaia con cane piatto a doppio collo, al centro della cartella marchio di accettazione militare Broad Arrow coronato e cifre reali G.R. sotto corona, sulla coda della cartella scritta Tower, indicante la sede londinese ove venivano assemblate in armi finite le componenti fabbricate dai vari contractors per conto dellAmmiragliato o dellEsercito di terra; massiccia cassa in legno ( faggio o quercia) con fornimenti di bronzo e lungo gancio da cintura in ferro sul lato di controcartella, presenti numerosi punzoni di controllori militari; completa della regolamentare bacchetta in legno di quercia con battipalla in bronzo; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni, bellissima e rara arma, fortemente evocativa dellantica e gloriosa marineria britannica L. 48,2 cm. 1.800-2.300 158
Prima Sessione

635

636

637

Von Morenberg - Asta 41

638 PISTOLA DA CAVALLERIA COLONIALE Gran Bretagna, XIX Sec. canna cilindrica ad anima liscia, sulla camera di scoppio ben visibili punzoni della prova forzata; batteria a molla avanti; cassa in noce con fornimenti di bronzo; bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 37 cm. 800-1.000

638

639 PISTOLA DELLA GUARDIA COSTIERA Gran Bretagna, XIX Sec. canna cilindrica ad anima liscia, bacchetta di caricamento incernierata, batteria a molla avanti firmata Lacy & C/London, cassa in noce con fornimenti dottone (il calciolo mancante della campanella da correggiolo); meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 29 cm. 400-600

639

640 PISTOLA A PIETRA FOCAIA DA GENDARMERIA Regno delle Due Sicilie, 1817 su modello francese: canna in ferro ad anima liscia; batteria firmata sulla cartella con scritta corsiva della Manifattura Reale di Napoli, allinterno punzonatura della data di fabbricazione 1817; cassa in noce con fornimenti di ferro, tutti marcati con sigla del Controllore RS (Raffaele Scarpati); (bacchetta in legno (di reintegro non pertinente); meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; rara L. 24 cm. 1.200-1.500
640

Prima Sessione

159

Von Morenberg - Asta 41

641 PISTOLA DA CAVALLERIA TIPO ANNO XIII Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia; batteria a pietra focaia, marcata al centro della cartella con iscrizione corsiva M.ra R.le/di Napoli; massiccia cassa in noce con fornimenti di bronzo, in ferro i profili dellimpugnatura, tutti portanti piccolo punzone quadro del Controllore Militare, la coccia con interessante marcatura di reparto; bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni con gradevole patina depoca; non comune cos completa e in ordine ed adeguata a collezionista esigente L. 35,5 cm. 1.100-1.400
641

642 PISTOLA DA CAVALLERIA TIPO ANNO XIII Regno delle Due Sicilie, 1816 canna in ferro ad anima liscia; batteria a pietra focaia (manca la molla della martellina), la cartella firmata M. R./di Napoli, allinterno punzonata data 1816, corrispondente allinizio della Restaurazione Borbonica; cassa in legno di noce con fornimenti dottone e ferro; bacchetta di caricamento in ferro; accuratamente ripulita ed in buone condizioni salvo quanto esposto; molto interessante L. 35 cm. 1.050-1.350 643 PISTOLA DA CAVALLERIA RIDOTTA Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. canna ridotta a luminello e rigata, monta un mirino a capezzolo sullo stile della 1822T BIS francese, anchesso frutto di modifica, la camera di scoppio punzonata, alla maniera napoletana, con lanno di fabbricazione 1823; batteria trasformata, impiegante cane napoletano alla francese, firmata sulla cartella dalla Real Manifattura di Napoli; cassa in noce biondo con regolamentari fornimenti dottone e ferro, la coccia migliorata con aggiunta di campanella per il correggiolo; bacchetta di caricamento originale in ferro; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni; interessante e sconosciuto modello, probabilmente modifica della quale si persa traccia, tardivamente effettuata negli arsenali borbonici nel tentativo di ammodernare le obsolete pistole a pietra della Cavalleria e dellArtiglieria montata; intuitivamente assai rara e meritevole di attento studio L. 34,5 cm. 600-800 160
Prima Sessione

642

643

Von Morenberg - Asta 41

644 PISTOLA DA DRAGONE MOD. 1726/53 Piemonte, XVIII Sec. secondo modello di arma corta in dotazione ai Dragoni dellantico Regno Sardo, di fabbricazione interamente piemontese: canna in ferro, tonda con sottile bindella accennata sulla volata e torniture ad anelli sulla camera di scoppio; batteria a pietra focaia, punzonata al centro della cartella con marchio di accettazione militare del periodo (scudo sabaudo coronato), lo stesso punzone visibile su tutte le principali componenti metalliche; cassa in legno con fornimenti di ferro; bacchetta di caricamento in legno con battipalla in ferro; meccanicamente funzionante ed assai ben ripulita in modo non invasivo, larma appare in buone condizioni con gradevolissima patina antica; molto rara e degna di importante collezione. Bibliografia: Le pistole dordinanza piemontesi, di Mezzano e Parodi, edito da WR Editoriale & Commerciale nel 1983 L. 50 cm. 2.200-2.500
Prima Sessione

161

Von Morenberg - Asta 41

645 PISTOLA DA CAVALLERIA MOD. 1833 Piemonte, XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia, sulla camera di scoppio ben visibili punzoni di verifica; batteria a pietra focaia, al centro della cartella marca di secondo tipo della Regia Fabbrica di Torino; cassa in noce con fornimenti di ferro punzonati, le teste delle viti e le componenti metalliche portanti uniforme numero di assemblaggio 62; meccanicamente in ordine ed in condizioni assai buone, rara arma, adeguata ad importante collezione L. 34 cm. 3.000-4.000 162
Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

646 PISTOLA DA REALI CARABINIERI MOD. 1847 Piemonte, XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia, con portaluminello del primo tipo, portante ben leggibili vari marchi darsenale e data di fabbricazione 1852; batteria a molla avanti, al centro della cartella punzone della Regia Fabbrica di Torino; completa di bacchetta di caricamento in ferro; cassa in noce con fornimenti di bronzo, dal lato di controcartella ben visibili marchi impressi del fabbricante Balocco e del Controllore Militare; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni, con gradevole patina depoca fortunatamente mai rimossa; molto interessante ed assai rara in questo stato di conservazione L. 24,3 cm. 900-1.200
646

647 PISTOLA DA ARTIGLIERIA E CAVALLERIA MOD. 1844


RIDOTTA

Piemonte, XIX Sec. canna trasformata dalla pietra focaia, ad anima liscia, ben visibili punzoni darsenale e data di modifica 1848 impressa presso il luminello; batteria ridotta, marcata al centro della cartella con punzone della Regia Fabbrica di Torino; cassa in noce con fornimenti di ferro, teste delle viti e componenti metalliche con numeri di assemblaggio uniformi; meccanicamente in ordine ed in condizioni assai buone, con onesta patina del tempo mai rimossa; rara in questo stato di conservazione L. 34 cm. 650-800
647

648 PISTOLA DA ARTIGLIERIA E CAVALLERIA MOD. 1860


RIDOTTA

Piemonte, XIX Sec. derivante dalla duplice trasformazione di una modello 1833, convertita prima alla percussione ed in seguito rigata: canna ridotta dalla pietra focaia, con princpi ancora evidenti; batteria anchessa modificata, non firmata sulla cartella; cassa in noce con fornimenti di ferro, la coccia con campanella per il correggiolo; bacchetta di caricamento non prevista; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con onesta patina del tempo; non comune ed interessante L. 34 cm. 600-800
648

Prima Sessione

163

Von Morenberg - Asta 41

649 PISTOLA MOD. 1861 PER REALI CARABINIERI Italia, XIX Sec. canna a sezione cilindrica, sul prolungamento inferiore del blocchetto leggibili i punzoni del fabbricante Lefaucheux; castello supportante meccanica a sola singola azione, sul fianco destro sportello di caricamento incernierato;tamburo liscio a sei camere; guance in legno trattenute da vite passante; in ordine ed in buone condizioni, con normali segni duso e gradevole patina depoca; arma ormai rara a trovarsi cos integra, molto interessante L. 25 cm. 500-700

649

650 PISTOLA MOD. 1861 PER REALI CARABINIERI Italia, XIX Sec. canna a sezione cilindrica, il prolungamento inferiore del blocchetto portante ben visibili i punzoni del fabbricante Lefaucheux; castello supportante meccanica a sola singola azione, sul fianco destro sportello di caricamento incernierato;tamburo liscio a sei camere; guance in legno trattenute da vite passante; in ordine ed in ottime condizioni considerandone lepoca, con lievi segni duso e gradevole patina del tempo; ormai rara a trovarsi in condizioni di simile integrit, adeguata a collezionista esigente L. 25 cm. 500-700

651 PISTOLA MOD. 1874 Italia, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, la bacchetta di espulsione coassiale alloggiata entro fusto cilindrico sito sul fianco destro della medesima; castello supportante meccanica a singola e doppia azione, punzonato dalla Regia Fabbrica dArmi di Brescia e datata 1888, marchi di ispezione militare presenti sullo stesso ed altre componenti, guance in legno finite a zigrino; larma, databile alla fase iniziale della per altro scarsa produzione dellArsenale bresciano, impiega un tamburo realizzato in un solo pezzo, in seguito sostituito da modello con tubicino-dentiera separato, ed appare finita con brunitura, in discreta percentuale conservata; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, con normali segni duso e bella patina depoca; molto rara ed interessante L. 29 cm. 750-1.000 164
Prima Sessione

650

651

Von Morenberg - Asta 41

652 PISTOLA MOD. 1874 Italia, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, la bacchetta di espulsione coassiale alloggiata entro fusto cilindrico sito sul fianco destro della medesima; castello supportante meccanica a singola e doppia azione, punzonato dalla fabbrica Glisenti Brescia, marchi di ispezione militare presenti sullo stesso ed altre componenti, guance in legno finite a zigrino; larma, che appartiene alla prima produzione Glisenti, impiega un tamburo realizzato in un solo pezzo, in seguito sostituito da modello con tubicino-dentiera separato, ed appare ancora finita in bianco; in buone condizioni, con segni di lungo impiego e bella patina depoca; ormai rara a trovarsi ed assai interessante; L. 29 cm. 650-950 653 PISTOLA MOD. 1874 TIPO CORTO Italia, XIX Sec. adottata nel 1888 e subito sostituita dal modello 1889, venne realizzata in pochissimi esemplari, per i quali si ipotizza la trasformazione da rivoltelle 74 ordinarie; tale lesemplare illustrato, ricavato da accorciamento di revolver delliniziale produzione belga di Pirlot Freres, riconoscibile dal profilo della parte posteriore del cane; canna a sezione ottagonale, accorciata alla misura di 11,4 cm, bacchetta di espulsione coassiale (sostituita in corso duso), castello supportante meccanica a singola e doppia azione, punzonato sul fianco sinistro dalla fabbrica Glisenti Brescia, probabilmente allatto della modifica, sul lato opposto presente marca ovale della ditta Pirlot; guance in legno finite a zigrino; in condizioni abbastanza buone, con segni di lungo ed intenso impiego; larma del tutto analoga allesemplare presentato alla pag. 99 del noto testo Pistole Militari Italiane, di Luciano Salvatici, Editoriale Olimpia; molto interessante ed adeguata a collezionista avanzato, alla ricerca di varianti rare ed inusuali; L. 24,5 cm. 650-950
652

653

654 PISTOLA MOD. 1889 Italia, XIX Sec. modello per Ufficiali, o tipo B, corredato di ponticello; canna a sezione ottagonale con bacchetta di espulsione coassiale, castello supportante meccanica a singola e doppia azione, variante con leva di sicurezza esterna, per breve tempo impiegata; ben visibile punzone della fabbrica Glisenti Brescia; guance di legno finite a zigrino; in buone condizioni con normali segni duso e gradevole patina depoca; variante non comune ed interessante; L. 23,5 cm. 450-650
654

Prima Sessione

165

Von Morenberg - Asta 41

655 PISTOLA MOD. 1889 Italia, XIX Sec. modello da truppa, con grilletto pieghevole; canna a sezione ottagonale con bacchetta di espulsione coassiale, castello supportante meccanica a singola e doppia azione del tipo semplificato, priva di dispositivo Abadie, guance in legno finite a zigrino; in ordine ed in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina del tempo; interessante; L. 23,5 cm. 300-500 656 PISTOLA-REVOLVER MOD. LEFAUCHEUX Italia, XIX Sec. canna a sezione cilindrica con bacchetta di espulsione coassiale, sul prolungamento inferiore del blocchetto ben leggibili sul fianco sinistro punzone del fabbricante G. Glisenti Brescia, sullopposto, matricola, marchio di ispettore militare e legenda ACCIAJO/FUSO; castello supportante meccanica a sola singola azione, sul fianco destro sportello di caricamento incernierato;tamburo liscio a sei camere; guance in legno trattenute da vite passante; in ordine ed in buone condizioni, con normali segni duso e gradevole patina depoca; arma ormai rara a trovarsi cos integra, resa particolarmente interessante dalla certa fabbricazione nazionale L. 29,5 cm. 600-800 657 REVOLVER A SPILLO MOD. 1861 Regno dItalia, XIX Sec. ordinanza RR.CC. superfici uniformemente ossidate; mirino e sportellino mancanti, guancetta destra sostituita; meccanica in ordine. L. 28,5 cm. 100-150 658 REVOLVER MONTENEGRINO Belgio, XIX Sec. su modello Gasser 1871: canna cilindrica, castello chiuso con bacchetta di espulsione coassiale, sul fianco destro leva di sicurezza esterna, meccanica a singola e doppia azione, tamburo portante punzone del Banco Prova di Liegi, guance in legno; in condizioni abbastanza buone, con segni duso e lieve porosit superficiale diffusa; L. 38 cm. 140-200 659 PISTOLA A TAMBURO MOD. 1882 Svizzera, XIX Sec. famoso revolver di ordinanza svizzera progettato da Rudolf Schmidt; condizioni superficiali accettabili (arma da pulire), meccanica in doppia azione a posto; la matricola dellarma, riportata sul lato sinistro di canna e castello, preceduta dalla lettera P (P12633) denota una appartenenza a corpi cantonali o guardie di frontiera. Questa P non da confondersi con quella di acquisto privato di solito riportata sopra la canna con lanno di acquisto; L. 26 cm. 200-300
658

655

656

166

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

660

661

662

660 PISTOLA DA CAVALLERIA Russia, XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia, presenti punzoni di assemblaggio; batteria a pietra focaia ispirata a modello francese, al centro della cartella punzone di arsenale con data 1822; cassa in legno con fornimenti di bronzo portanti marchi di aquila bicipite coronata, sul collo del calcio incassato scudetto con iniziali incise dello Zar Nicola I; bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con bella patina antica; molto rara L. 41,4 cm. 1.400-1.800

661 PISTOLA DA CAVALLERIA MOD. 1809 Russia, inizio XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia con mirino a mezza luna, batteria a pietra focaia ispirata a modello francese, marcata al centro della cartella con punzone darsenale portante data 1814, cassa in legno con fornimenti in bronzo, sul collo del calcio incassato scudetto portante iniziali dello Zar Alessandro I, la coccia dotata di campanella per il correggiolo, bacchetta non prevista; in buone condizioni con bella patina depoca; rara L. 41,5 cm. 1.600-1.800

662 PISTOLA DA CAVALLERIA Spagna, XIX Sec. ispirata alla pistola Anno XIII francese: canna in ferro ad anima liscia, sulla camera di scoppio punzoni e sigla del fabbricante; batteria a pietra focaia, in buone ordine di funzionamento; cassa in noce con bocchino e calciolo dottone, ponticello e controcartella in ferro, questultima corredata di lungo gancio da cintura; pure in ferro la bacchetta di caricamento e lampia maglietta per il correggiolo imperniata al calciolo; in ottime condizioni con gradevole patina depoca; non comune ed interessante L. 36 cm. 1.000-1.200 167

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 41

663 PISTOLA DA GENDARMERIA RIDOTTA Europa, XIX Sec. canna in ferro, ridotta dalla pietra focaia; batteria trasformata; cassa in noce (rotture e mancanze) con fornimenti dottone; bacchetta mancante; in condizioni mediocri L. 23 cm. 100-150

FIASCHE DA POLVERE E ACCESSORI


664 RARO ATTREZZO MULTIUSO PER ARMI DA FUOCO Germania, XVII/XVIII Sec. di raffinata fattura, forgiato in ferro, consta di piccolo martello per ravvivare le pietre focaie, svitabile cos trasformando limpugnatura in pinza a due funzioni: veramente notevole lincisione a motivo di espressivo volto barbuto, ripetuta su entrambi i fianchi; i due braccetti celano allinterno di impugnature coniche avvitate (una ora mancante) un cava stracci ed uno stura foconi il manico superstite termina inferiormente con filettatura, alla quale si applicava probabilmente altro accessorio in dotazione; in buone condizioni con ricca patina antica; molto inusuale ed interessante 300-500

667 FIASCA DA POLVERE Germania, XVII Sec. corpo tratto da sezione di corno di cervo, fondello e guarnitura apicale forgiati in ferro, questultima completa di beccuccio dosatore a molla e di lungo gancio da cintura sul lato interno; in buone condizioni con bella patina depoca; molto interessante H. 22,5 cm. 600-800

672 LOTTO DI TRE FIASCHE DA POLVERE Europa, XIX Sec. fiasca con corpo in rame stampato e beccuccio dosatore a molla, in buone condizioni; fiasca con corpo in rame stampato e beccuccio dosatore a molla (rotta), in buone condizioni; fiasca con corpo in ottone stampato e beccuccio dosatore con misuratore a molla con misuratore della quantit di polvere, in buone condizioni L. varie 150-200

668 FIASCA DA POLVERE Europa, XIX Sec. corpo in lastra di rame stampata e finita con bella doratura al mercurio, in ottima percentuale preservata; coperchio in ottone con beccuccio dosatore nella stessa lega metallica, interruttore di flusso a pulsante caricato da molla in ferro a spirale; di qualit non comune, in buone condizioni con giusta patina depoca; interessante L. 23 cm. 120-200

673 LOTTO DI TRE PICCOLI PORTAESCHE Oriente balcanico, XIX Sec. scatolini in spessa lastra di ottone decorata con semplici incisioni, dotati di coperchietti incernierati e di passanti per le bretelle di sospensione, impiegati per conservare la scorta di pietre focaie da pistola; con evidenti segni duso ma in buone condizioni 100-120

665 FIASCA DA POLVERE Germania, XVII Sec. in osso, mancante del beccuccio dosatore, mantiene invece il fondello di bronzo; il corpo profusamente inciso con scena paesistica e figure di cacciatori a cavallo ed a piedi rimesse in inchiostro di china, assai finemente ed artisticamente realizzate ed in ottima percentuale preservate; presenta alcune sottili felature ed onesta patina del tempo, nel complesso in condizioni pi che buone considerandone lepoca; di rara ed interessante tipologia H. 20 cm. 400-600 666 FIASCA DA POLVERE Turchia, inizio del XVIII Sec. elegante fiasca in cuoio bollito, le superfici sapientemente lavorate al bulino a formare elaborata decorazione a fiorami; completa dei fornimenti, del tappo ad incastro e della catenella di sospensione in argento; in buone condizioni con bella patina antica; di rara qualit ed inusuale tipologia H. 18,5 cm. 800-1.000 168
Prima Sessione

669 FIASCA DA POLVERE IN CUOIO IMPRESSO Nord Africa, XIX Sec. in cuoio bollito, ornato da bulinature, corredata di tappo a pressione in lastra dottone; in buone condizioni L. 28 cm. 50-70

674 LOTTO DI TRE PORTAESCHE IN OTTONE Oriente balcanico, XIX Sec. tre scatolini in ottone con coperchietti incernierati, decorati con semplici incisioni di gusto orientale e dotati di passanti per le cinghiette di sospensione, impiegati per conservare le pietre focaie di scorta; evidenti segni duso ma in buono stato di conservazione 100-120

670 LOTTO DI DUE FIASCHE DA POLVERE Europa, XIX Sec. entrambe in corno di vacca pressato, con fornimenti dottone, anelli di sospensione in ferro, beccucci erogatori regolabili con interruttori di flusso caricati da molle a spirale; in buone condizioni con gradevole patina depoca 120-200

675 COPPIA DI CASSE PER PISTOLE DA FONDA Europa, XVIII Sec. in noce, entrambe conservanti i passanti delle bacchette ed i terminali in ferro del fusto, alcune viti, una mantenente il calciolo di ferro inciso a volute; in ottime condizioni considerandone lepoca, preziose per restauri L. 50 cm. 200-300

671 LOTTO DI DUE FIASCHE DA POLVERE Nordafrica, fine XIX Sec. in ottone, con corpo troncopiramidale appiattito; decorato frontalmente con rimessi circolari in lega dargento ad iscrizioni islamiche (simil/ monete); versatoi cilindrici (uno con applicazioni in lega dargento); due anelli di sospensione; in buone condizioni 80-100

676 PARTICOLARE BATTERIA MILITARE Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. batteria a percussione dotata di copri luminello rotante, caricato da molla esterna ad U, la cartella firmata M.ra R.le/di Napoli; sul lato interno punzonatura con data 1851; meccanicamente in ordine, in patina ed in buone condizioni; rara 150-200

Von Morenberg - Asta 41

673

664

668

665

666

667

Prima Sessione

169

Von Morenberg - Asta 41

677 BATTERIA PER CARABINA SU MODELLO ELVETICO FEDERALE 1851 Belgio, XIX Sec. montata sulle carabine di precisione belghe tipo Federale 1851, largamente impiegate da Volontari e Garibaldini: cartella marcata dal fabbricante Beuret Freres Liege, meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; preziosa per restauri 100-150

678 BATTERIA PER FUCILE MOD. 1844 Piemonte, XIX Sec. cartella punzonata FABB.A R.A/IN TORINO, meccanicamente in ordine, completa delle viti di controcartella e di contropiastra in ottone, tutte le componenti con numero di assemblaggio coerente 55; in patina mai pulita e buone condizioni; preziosa per restauri 120-200 679 DUE BATTERIE MILITARI TIPO 1842 Italia e Francia, XIX Sec. batteria a molla indietro, firmata sulla cartella Bordoni-Melli; altra batteria simile ma di produzione francese, marcata sulla cartella dal fabbricante; meccanicamente in ordine, in condizioni abbastanza buone 150-200

680 DUE BATTERIE MILITARI A LUMINELLO Francia e Piemonte, XIX Sec. batteria a molla indietro per fucile mod. 1842, la cartella firmata M.Re R.lede Tulle; batteria austriaca per carabina Augustin, modificata dai Piemontesi tramite sostituzione del cane per limpiego del luminello ordinario; entrambe meccanicamente in ordine ed in buone condizioni 150-250 681 GRANDE LOTTO DI FORNIMENTI PER FUCILI MILITARI Europa, XIX Sec. un bocchino per fucile militare ad avancarica, numerose fascette con magliette, fascette mediane, magliette da bretella di varie tipologie, per un totale di quarantadue pezzi; preziosi per restauri 150-200 682 LOTTO DI DUE ORLATRICI PER CARTUCCE Europa, XX Sec. per cartucce da caccia; in discrete condizioni 50-70 683 FONDA DA SELLA PER PISTOLA Europa, XVIII Sec. destinata a contenere lunga pistola da arcione: in legno rivestito esternamente di cuoio colorito nero ed allinterno di tela greggia, completa del suo puntale in bronzo; lungo il profilo dellimboccatura uniti per cucitura tre passanti in cuoio; in ottime condizioni considerandone lepoca, con segni duso e bella patina antica; raro ed interessante accessorio; L. 50 cm. 200-300 170
Prima Sessione

683

684 FONDINA PER PISTOLA FN 1922 Germania, II G.M. fondina di ordinanza; allinterno della patta il timbro: Nur fr longe Browning pistole kal. 7,65; marcata BA 1815 sulla cinghietta di chiusura; condizioni ottime 100-150 685 LOTTO DI 5 FONDINE Italia, XIX Sec. per pistole Beretta: due per cal. 6,35 e tre per cal. 9 o 7,65; ottime condizioni 50-80 686 IMPUGNATURA PER BACCHETTA DI CARICAMENTO BALCANICA Oriente balcanico, XIX Sec. impugnatura ad elementi dottone con ghiera in osso, montata su pinzetta in ferro battuto, in origine inserita in fusto cilindrico dottone (mancante) costituente il corpo della bacchetta di caricamento; in buone condizioni 50-80 687 GRANDE FORMA DA LINGOTTI Italia Settentrionale, XVI - XVII Sec. in ferro, con lungo manico forgiato a faccette, terminante con un gancio a riccio. In bella patina, dai resti duna antica officina darmarolo 80-100

Von Morenberg - Asta 41

Seconda Sessione Second

Prima Sessione

171

Von Morenberg - Asta 39

ORDINI E DECORAZIONI
688 RARA INSEGNA DEL SACRO MILITARE ORDINE DI SANTO STEFANO PAPA E MARTIRE Granducato di Toscana, fine XVIII Sec. grande croce ottagona accantonata da gigli fiorentini: base in metallo, probabilmente argento, finito con bella doratura al mercurio in ottima percentuale preservata, il verso finemente inciso a fiorami; al recto incastonata sagoma della croce ad otto punte intagliata in unico blocco di purissimo cristallo di rocca, al di sotto del quale posta sottile fodera di raso o seta rossa, a comporre i colori tradizionali oro e rosso dellinsegna di Santo Stefano; il minerale lavorato a formare al centro del braccio superiore appiccagnolo per lanello metallico dorato del nastro da collo o collare (mancante); in ottime condizioni considerandone lepoca, con normali segni duso e lieve, gradevolissima patina; antica onorificenza del pi eminente Ordine Toscano, assai rara e degna di importante e qualificata collezione

ca. 8,5x8 cm.


3.000-5.000 172
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

689 PLACCA DELLORDINE DELLA RIUNIONE Francia, I Impero grande placca in lastra dargento sbalzata, dalla complessa simbologia alludente alle conquiste territoriali napoleoniche riunificate sotto legida della Francia imperiale; al verso ganci di apprensione alluniforme (spillo centrale mancante) e fodera di pelle verde, marcata in oro Biennais Orfevre/De lEmpereur et Roi/a Paris; in buone condizioni con bella patina depoca; rara insegna, degna di importante collezione. LOrdine della Riunione fu fondato nel 1811 ed abolito nel 1815. Martin Guillaume Bernais (1764/1843) fu argentiere favorito dellImperatore, eseguendo dal 1804 alla fine dellImpero i pi diversi manufatti per la sua Casata. 2.000-3.000

690 PLACCA DELLORDINE DELLA RIUNIONE Francia, I Impero grande placca in lastra dargento sbalzata, dalla complessa simbologia alludente alle conquiste territoriali napoleoniche riunificate sotto legida della Francia imperiale; al verso ganci di apprensione alluniforme (spillo centrale mancante) e fodera di pelle verde, marcata in oro Biennais Orfevre/De lEmpereur et Roi/a Paris; in buone condizioni con bella patina depoca; rara insegna, degna di importante collezione. LOrdine della Riunione fu fondato nel 1811 ed abolito nel 1815. Martin Guillaume Bernais (1764/1843) fu argentiere favorito dellImperatore, eseguendo dal 1804 alla fine dellImpero i pi diversi manufatti per la sua Casata. 2.000-3.000
Seconda Sessione

173

Von Morenberg - Asta 39

691 CROCE DI CAVALIERE UFFICIALE DELLORDINE DELLA LEGION DONORE CAVALIERE UFFICIALE Francia, inizio XX Sec. in argento dorato e smalti, completa di nastro originale di seta rossa portante distintivo del grado; in buone condizioni con lievi segni duso 70-120

692 CROCE DI CAVALIERE DELLA LEGION DONORE Francia, inizio XX Sec. in argento dorato, oro e smalti, completa del nastro originale di seta rossa;presenta segni duso, in buone condizioni generali con gradevole patina 60-90
691 692

693 CROCE AL MERITO DI GUERRA CON SPADE Baviera, I G.M. coniata in bronzo, completa di nastro in seta bianca e azzurra; conservata nella sua scatola rivestita di marocchino cremisi, portante etichetta del fabbricante Deschler & Sohn di Monaco; in buone condizioni 70-120

694 FIOCCO PER CHIAVI DA CIAMBELLANO Austria, XIX Sec. elaborata guarnitura da chiave profusamente ricamata in filo di canottiglia dorata, il piatto, terminante con coppia di nappe, portante in rilievo aquila asburgica coronata posante su monogramma FJ; in buone condizioni, con segni di effettivo impiego e gradevole patina depoca; molto rara 250-350
693 694

174

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

695 CROCE DI FERRO DI II CLASSE CON SCATOLA Austria, I G.M. modello specifico per assegnazione a personale dellesercito Austroungarico, ridotta nella dimensione rispetto al tipo tedesco e dotata del classico nastro ad intreccio triangolare con gancio metallico al verso; lanello punzonato con sigla del fabbricante; conservata nella sua scatola foderata di seta bianca e velluto cremisi, rivestita allesterno di marocchino nero; in buone condizioni, con segni duso e gradevole patina depoca; rara 250-350

696 CROCE AL MERITO Austria, I G.M. in argento dorato e smalti, completa del nastro di seta bianca/rossa, contrassegnante le decorazioni concesse a militari in servizio al fronte; in buone condizioni con segni duso 100-150
695 696

697 LOTTO DI TRE MEDAGLIE Austria, I G.M. medaglia per anzianit di servizio, in metallo dorato con nastro di seta rossa; croce di Carlo, coniata in metallo di guerra, priva di nastro; medaglia al valore in bronzo, priva di nastro e di cambretta 50-80

698 LOTTO DI UNDICI DISTINTIVI REDUCISTICI Austria, XX Sec. vari distintive e medaglie reducistiche in metallo e smalti, in buone condizioni 50-80
697 698

Seconda Sessione

175

Von Morenberg - Asta 39

699 CROCE DI SPAGNA IN ARGENTO CON SPADE Germania, II G.M. istituita nel 1939 come riconoscimento ai partecipanti alla Guerra di Spagna nella Legione Condor della Luftwaffe: coniata in ottone con finitura argentata, assai ben preservata; al verso spilla verticale e punzone del fabbricante; in buone condizioni, con normali segni duso e gradevole patina depoca; molto rara 600-800

700 CROCE DI SPAGNA IN BRONZO CON SPADE Germania, II G.M. istituita nel 1939 come riconoscimento ai partecipanti alla Guerra di Spagna nella Legione Condor della Luftwaffe: coniata in tombacco con finitura bronzata, assai ben preservata; al verso spilla verticale e punzone del fabbricante L/13; in ottime condizioni con lieve, gradevole patina duso; molto rara 350-550
699 700

701 CROCE DI SPAGNA IN BRONZO SENZA SPADE Germania, II G.M. istituita nel 1939 come riconoscimento ai partecipanti alla Guerra di Spagna nella Legione Condor della Luftwaffe: coniata in tombacco con finitura bronzata, in buona percentuale preservata; al verso spilla verticale e punzone del fabbricante L/13; in buone condizioni, con normali segni duso e gradevole patina depoca; molto rara 300-400

702 CROCE
SPADE

AL

MERITO

DI

GUERRA

DI

I CLASSE

CON

Germania, II G.M. coniata in lega di zinco finita con argentatura, in alta percentuale preservata; al verso spilla piatta di unione alla giubba, punzonata con sigla del fabbricante 65; in buone condizioni con bella patina duso, interessante 150-250
701 702

176

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

703 CROCE AL MERITO DI GUERRA DI I CLASSE Germania, II G.M. versione senza spade, destinata a personale non combattente, coniata in argento con spilla al verso; in buone condizioni 100-150

704 CROCE
SPADE

AL

MERITO

DI

GUERRA

DI

I CLASSE

CON

Germania, II G.M. coniata in lega di zinco finita con argentatura, in buona percentuale preservata; al verso spilla piatta di unione alla giubba; in buone condizioni con bella patina duso; interessante 150-250
703 704

705 CROCE DI FERRO DI II CLASSE CON CUSTODIA Germania, II G.M. decorazione con nastro regolamentare di lunghezza originale mai montato, non distribuita ed in perfetto stato con lieve, naturale patinatura dovuta al tempo, conservata nel suo imballaggio originale in carta di colore azzurro; non comune cos completa, interessante 100-140

706 CROCE DI FERRO E DISTINTIVO PER ASSALTO GENERALE Germania, II G.M. Croce di Ferro di II Classe montata su nastro originale in seta, distintivo coniato in metallo di guerra e gi argentato (minute tracce di finitura permanenti), al verso spilla in ferro; in buone condizioni generali con segni duso 110-140
705 706

Seconda Sessione

177

Von Morenberg - Asta 39

707 RARO DISTINTIVO PER VETERANO PILOTA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. coniato in lega metallica finita con argentatura e brunitura per la sola aquila, al verso spilla verticale di unione alla giubba; in buone condizioni con qualche segno duso; molto raro. Accompagnato da certificazione di autenticit rilasciata da Lothar Hartung il 30 aprile 1998 600-800

708 DISTINTIVO DA PARACADUTISTA DELLA LUFTWAFFE


CON SCATOLA

707

Germania, II G.M. lussuoso modello in argento 800 di acquisto privato, ottenibile dagli aventi titolo da fabbricanti autorizzati; in due pezzi assemblati tramite rivetti, il falco in picchiata finito con doratura e punzonato al verso con esposizione del titolo; spilla posteriore verticale, il gancio di bloccaggio dotato di particolare dispositivo di sicurezza a forcella; di ottima fattura ed in eccellenti condizioni con lieve patina duso; conservato in scatola foderata di raso e velluto azzurro, rivestita di marocchino, il coperchio punzonato con caratteri gotici corsivi formanti legenda Fallschirmschutzen Abzeichen (distintivo per Paracadutisti); molto raro ed interessante 600-800

709 DISTINTIVO DA PILOTA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. di eccellente qualit, composto da due pezzi coniati in nichel ed assemblati assieme tramite rivetti, il serto finito con argentatura e laquila con trattamento chimico di brunitura, ben preservato sul rovescio ma piuttosto consunto dalluso al recto, com tipico di tale decorazione; al verso laquila porta il punzone del prestigioso fabbricante Juncker di Berlino C.E.JUNCKER/ BERLIN SW; completo di spilla verticale; in buone condizioni con gradevole patina depoca; molto raro ed interessante 400-600
708 709

178

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

710

711

712

713

714

715

710 DISTINTIVO DA PILOTA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in due pezzi, laquila unita al serto tramite rivetti ribaditi; coniato in lega metallica argentata; al verso spilla di apprensione alluniforme; non marcato; presenta segni duso, ossidazione superficiale ed onesta patina 500-700

712 DISTINTIVO DA ASSALTO DI FANTERIA Germania, II G.M. coniato in metallo di guerra finito con argentatura, al verso spilla di apprensione alluniforme; presenta segni duso, in buone condizioni generali 100-150

714 DISTINTIVO PER COMBATTIMENTO A TERRA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. modello con aquila riportata, trattenuta da tre rivetti, coniato in lega metallica brunita ed argentata, al verso punzone del fabbricante GB e spilla; in buone condizioni con bella patina duso 120-200

711 DISTINTIVO DA ASSALTO GENERALE Germania, II G.M. coniato in metallo di guerra finito con argentatura, al verso spilla di apprensione alluniforme; presenta segni duso, in buone condizioni generali 100-150

713 DISTINTIVO DA CARRISTA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. costruito in due pezzi, laquila coniata in lega metallica bianca ed assicurata da tre rivetti, il serto realizzato in kriegsmetal brunito chimicamente assieme al carro, versione specifica per unit blindate e da ricognizione; al verso spilla verticale; in buone condizioni con bella patina duso; molto raro 200-300

715 DISTINTIVO PER COMBATTIMENTO A TERRA DELLA LUFTWAFFEN Germania, II G.M. modello con aquila riportata, trattenuta da tre rivetti , coniato in lega metallica brunita ed argentata, al verso sigla in rilievo del fabbricante MuK e spilla; in buone condizioni con bella patina duso 140-220

Seconda Sessione

179

Von Morenberg - Asta 39

716

717

718

719

720

721

716 DISTINTIVO PER COMBATTIMENTO DI CARRI ARMATI DEI PANZERGRENADIEREN Germania, II G.M. coniato in metallo di guerra con finitura bronzata, specifica per militari di Unit blindate diverse dai carristi; al verso punzone di fabbrica e spilla; in buone condizioni con segni duso 120-180

718 DISTINTIVO PER MARCONISTA DI BORDO DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. tipo tardo, in due pezzi coniati in metallo di guerra, laquila, fissata tramite rivetti cavi ribaditi, appare brunita chimicamente, il serto argentato; al verso marchio in rilievo 4 e spilla; in buone condizioni; raro 200-300

720 DISTINTIVO PER MITRAGLIERE DI BORDO DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. serto coniato in lega metallica argentata, laquila, trattenuta da rivetti, annerita da trattamento di brunitura, al verso punzone del fabbricante B.S.W. e spilla; in buone condizioni con bella patina duso; raro 200-300

717 DISTINTIVO PER GUERRA CONTRAEREA DELLA HEER Germania, II G.M. coniato in metallo di guerra gi argentato (minute tracce di finitura permanenti), al verso spilla; in buone condizioni con onesta patina duso; raro 200-300

719 DISTINTIVO PER MARCONISTA DI BORDO DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in due pezzi coniati in tombacco ed uniti da rivetti, il serto finito con argentatura e laquila brunita chimicamente, al verso spilla di apprensione; in buone condizioni con normale patina duso; raro 150-250

721 DISTINTIVO PER MOTOSILURANTI DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. coniato in argento o lega assimilabile, in parte dorato e brunito chimicamente; al verso spilla verticale; in buone condizioni con bella patina duso; raro 300-400

180

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

722

723

724

725

726

727

722 DISTINTIVO PER ASSALTO DI FANTERIA Germania, II G.M. tipo cavo al verso, coniato in lastra dottone argentata, completo di spilla; in buone condizioni con segni duso 65-100

724 DISTINTIVO PER GUERRA CONTRAEREA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. coniato in due parti separate, unite, come di norma, per saldatura; tipo tardo, realizzato in metallo di guerra argentato; al verso spilla; in buone condizioni con gradevole patina duso 70-100

726 DISTINTIVO DI RICONFERMA PER CROCE DI FERRO DI I CLASSE Germania, II G.M. di eccellente fattura, coniato in argento, al verso spilla verticale del tipo piatto, conformato a lama, in buone condizioni con gradevole patina depoca; raro 150-250

723 DISTINTIVO PER ASSALTO DI FANTERIA Germania, II G.M. coniato in metallo di guerra finito con trattamento di argentatura, al verso marca a rilievo W.H. del fabbricante Walter & Henlein, spilla di apprensione; in buone condizioni con normale patina duso 70-120

725 DISTINTIVO PER ASSALTO DI FANTERIA E DISTINTIVO SPORTIVO DELLE S.A. Germania, II G.M. distintivo da Assalto di Fanteria coniato in metallo di guerra gi argentato (minute tracce di finitura permanenti), completo di spilla al verso;distintivo per meriti sportivi in bronzo, coniato in metallo di guerra con finitura bronzata, completo di spilla al verso; in buone condizioni, con evidenti segni duso 100-150

727 DISTINTIVO PER SOMMERGIBILISTI DELLA KRIEGSMARINE Germania, III Reich parte dellaccurata produzione di inizio guerra, coniato in ottone finito con bella doratura, in discreta percentuale preservata, al verso spilla verticale di apprensione e punzone del fabbricante GWL iscritto in cerchio; in buone condizioni con normali segni duso; raro 200-300
Seconda Sessione

181

Von Morenberg - Asta 39

728

730

729

731

728 RARA CROCE DI FERRO DI II CLASSE TIPO SCHINKEL Germania, II G.M. differenziantesi dal modello standard per lelevato livello qualitativo e la misura lievemente pi contenuta; costruita in tre pezzi, con bordi dargento tedesco ed anima in materiale ferroso finita con smalto cotto a fuoco; mancante del nastro; in buone condizioni; molto interessante 120-200

730 BARRETTA
CORPO

IN ORO PER COMBATTIMENTI CORPO A

731 BARRETTA PER COMBATTIMENTI CORPO A CORPO IN


ARGENTO

Germania, II G.M. concessa per 50 giorni di combattimenti totalizzati: gettata in zinco finito con doratura, in discreta percentuale conservata; al verso spilla orizzontale realizzata per stampaggio, marchio in rilievoFLL del fabbricante Friedrich Linden di Ludenscheid; in buone condizioni con onesta patina duso 150-250

Germania, II G.M. concessa per 30 giorni di combattimenti totalizzati; gettata in zinco, porta in rilievo al verso sigla del fabbricante A.G.M.u.K di Gablonza ed indicazione dellinventore Peekhaus di Berlino; completa di spilla orizzontale in tombacco; in buone condizioni con onesta patina duso 120-200

729 CROCE REDUCISTICA PER CAVALIERE DELLA CROCE DI FERRO Germania Federale, 1950 ca. modello reducistico di Croce di Cavaliere della Croce di Ferro con Foglie di Quercia, linterno in materiale ferroso privato della svastica, sostituita da foglie di quercia in rilievo; nastro mancante; in buone condizioni con normale patina duso; molto inusuale ed interessante 300-400 182

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

732

733

734

735

736

737

732 CROCE DI FERRO DI I CLASSE Germania, I G.M. in argento con nucleo di materiale ferroso brunito, al verso spilla verticale; in buone condizioni generali, con evidenti segni duso ed onesta patina depoca 180-250

734 CROCE DI FERRO DI I CLASSE Germania, I G.M. in argento con nucleo di materiale ferroso brunito, al verso spilla verticale; in buone condizioni generali, con evidenti segni duso ed onesta patina depoca 180-250

736 DISTINTIVO RICAMATO DA PILOTA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. distintivo da pilota, nella rara versione ricamata in filo metallico argentato su sfondo di panno grigioazzurro, ufficialmente previsto per la combinazione da volo ma in realt non amato e conseguentemente di rado impiegato; al verso fodera in sottilissima tela nera e rivestimento in buone/ottime condizioni con lieve patina; molto interessante 230-350

733 CROCE DI FERRO DI II CLASSE Germania, I G.M. nucleo in materiale ferroso brunito, bordi stampati in lega dargento, lanello punzonato dal fabbricante; nastro mancante; in ottime condizioni con gradevole patina depoca 80-120

735 LOTTO DI TRE DECORAZIONI Germania, II G.M. Croce di Ferro di II classe con nastro originale; Croce al Merito di Guerra di II classe con spade, completa di nastro originale; Medaglia per la Campagna dInverno 1941-42 con nastro originale; linsieme in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca 90-120

737 SCUDETTO DEMJANSK Germania, II G.M. secondo tipo, coniato in lega di zinco non argentata; completo di sottopanno azzurro, per personale della Luftwaffe, e di contropiastra di ferro zincata con fodera posteriore in carta; probabilmente mai distribuito, appare in ottime condizioni anche se patinato dal tempo; raro 180-250 183

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

738 SCUDETTO NARVIK Germania, II G.M. versione per la Kriegsmarine, coniato in bronzo gi dorato, al verso astine di apprensione alla giubba, completo di contropiastra in lamiera di ferro zincata, in buone condizioni con patina duso; raro 100-150

739 MEDAGLIA AL MERITO DELLORDINE DELLAQUILA TEDESCA CON SPADE Germania, III Reich coniata in argento, il recto portante spade incrociate applicate per saldatura sotto lappiccagnolo, completa di nastro in seta nei colori del Reich; in buone condizioni con normali segni duso e patina del tempo 250-350
738 739

740 LOTTO DI DUE MEDAGLIE CON SCATOLE Germania, III Reich medaglia per lAnnessione dellAustria del 13 Marzo 1938 e medaglia per lAnnessione dei Sudeti del 1 Ottobre 1938, entrambe complete di nastro e conservate nelle scatole originali foderate di raso e velluto e rivestite esternamente di marocchino rosso con impressione in oro dellaquila del Reich sul coperchio; in buone condizioni con normale patina depoca, uno dei due imballaggi si presenta lievemente danneggiato 130-200

741 LOTTO DI TRE DECORAZIONI Germania, I e II G.M. Croce di Ferro di II Classe con nastro in seta bianca/nera, in perfette condizioni, da esaminarsi; croce commemorativa 1914/1918 con spade, coniata in bronzo, completa di nastro originale; croce al merito di guerra con spade, di II Classe, coniata in bronzo, priva di nastro 100-150
740 741

184

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

742 MTTERKREUZ IN ORO CON SCATOLA Germania, III Reich in bronzo dorato e smalti, completa di nastro, conservata nella sua scatola foderata di seta e velluto bianchi e rivestita di marocchino azzurro, marcata dal fabbricante di Vienna Robert Souval; in ottime condizioni 70-120

743 MTTERKREUZ IN ORO CON SCATOLA Germania, III Reich in bronzo dorato e smalti, completa di nastro, conservata nella sua scatola foderata di seta e velluto bianchi e rivestita di marocchino azzurro, marcata dal fabbricante di Pforzheim B. H. Mayer; in ottime condizioni 70-120
742 744

744 SCIARPA DI ORDINE Stati Tedeschi, XIX Sec. sciarpa in seta nei colori bianco/verde, in buone condizioni con normale patina duso 100-150

745 DECORAZIONE DELLORDINE DI MALTA Stato della Chiesa, XX Sec. in metallo dorato e smalti, completa di nastro di seta nera, accompagnata dalla miniatura per abito da sera e dal bottone per vestito civile; linsieme conservato nella sua scatola, marcata allinterno del coperchio dal fabbricante Gardino di Roma; in ottime condizioni 500-600
745

Seconda Sessione

185

Von Morenberg - Asta 39

746 ORDINE DI SAN SILVESTRO Stato della Chiesa, inizio XX Sec. croce da Cavaliere in argento dorato e smalti, completa del suo nastro di seta a bande rosse e nere, presenta segni duso e piccole mende, complessivamente in buone condizioni 140-200

747 COMMENDA DELLORDINE DEL SANTO SEPOLCRO Stato della Chiesa, 1930 ca. in metallo dorato e finissimi smalti, completa di nastro di seta nera, accompagnata da miniatura per abito da sera e da bottone per vestito civile; conservata nella sua scatola rivestita esternamente di marocchino rosso, marcata allinterno del coperchio dal fabbricante Alberti & C. di Milano; in buone/ottime condizioni, con lievi segni duso e gradevole patina depoca 250-350
746 747

748 COMMENDA DELLORDINE DEL SANTO SEPOLCRO Stato della Chiesa, 1930 ca. in argento dorato e finissimi smalti, completo di nastro originale in seta, conservato nella sua scatola rivestita esternamente di marocchino rosso, ove pure alloggiata la miniatura per abito da sera; in buone condizioni, con lievi segni duso e gradevolissima patina 250-350

749 COMMENDA DELLORDINE DI S. GREGORIO MAGNO Stato della Chiesa, 1930 ca. in argento dorato e finissimi smalti, completo di nastro originale in seta, conservato nella sua scatola rivestita esternamente di marocchino rosso, marcata allinterno del coperchio dal fabbricante Tanfani & Bertarelli di Roma; in buone condizioni, con lievi segni duso e gradevolissima patina 250-350
748 749

186

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

750 MEDAGLIA DA CAVALIERE DELLORDINE PIANO Stato della Chiesa, XIX Sec. in argento dorato, oro e smalti (alcuni danni sui raggi della stella), completo del nastro in seta azzurra a righe verticali scarlatte; in buone condizioni generali con segni duso, interessante decorazione di fattura sicuramente antica, nel grado di Cavaliere allepoca pressoch riservata a Zuavi e militari in genere per atti di valore e meriti di servizio 300-400

751 CROCE DI CAVALIERE DELLA CORONA DITALIA Italia, Epoca Umbertina di finissima fattura, in oro e smalti, completa di nastro originale di seta bianca/rossa, conservata nella sua scatola foderata di raso e velluto rosso, rivestita allesterno in marocchino portante sul coperchio impressione in oro di U coronata; in ottime condizioni con gradevole patina depoca 120-200

750

751

752 PICCOLO COLLARE DELLANNUNZIATA Italia, 1930 ca. modello portativo di acquisto privato; di buona fattura, realizzata in argento finito con bella doratura, pressoch perfettamente preservata; in ottime condizioni, a parte la rottura con mancanza di un petalo del fiore in alto a sinistra sul pendente; interessante 1.200-1.600
752

Seconda Sessione

187

Von Morenberg - Asta 39

753 ORDINE

DELLA

CORONA

ITALIA,

INSEGNA DI

CAVALIERE

Italia, Anni Trenta Conservata in astuccio rosso con monogramma reale, completa di miniatura e distintivo da occhiello per labito civile; in ottime condizioni 80-100

754 ORDINE DELLA CORONA DITALIA CON SCATOLA ED


ACCESSORI

Italia, inizio XX Sec. commenda in metallo dorato e finissimi smalti, completa del nastro da collo in seta bianca/ rossa, conservata nella sua scatola rivestita di marocchino rosso, punzonata allinterno del coperchio dal fabbricante Cravanzola di Roma ed accompagnata da miniatura per abito da sera e da bottone per occhiello di abito civile, linsieme in ottime condizioni 100-150
753 754

755 COMMENDA DELLORDINE DELLA CORONA DITALIA E CROCE REDUCISTICA Italia, XX Sec. commenda in metallo dorato e smalti, completa di nastro da collo in seta bianca/rossa; assieme, riproduzione di croce reducistica degli Arditi, in metallo bianco e smalto con nastro di seta nera 80-120

756 ORDINE DI SAN MAURIZIO E LAZZARO Italia, XIX Sec. di raffinata costruzione, modello scatolato, cavo al suo interno, in oro e finissimi smalti, completo del nastro originale di seta verde; in buone condizioni, con lievi segni duso e gradevole patina depoca 200-300
755 756

188

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

757 MEDAGLIA DARGENTO AL V.M. ED ALTRE Italia, I G.M. medagliere appartenuto al caporale Giovanni Marchesi: comprende medaglia dargento V.M. tipo Z coronata F.G., incisa al verso con indicazione del fatto darmi Casa Guizzi 28.10.1918 e del nome del ricevente, completa del suo nastro di seta azzurra, mostra tracce di antico incollaggio al verso ed evidente decolorazione per esposizione alla luce al recto;medaglia ricordo Guerra 1915/1918 completa di nastro con quattro barrette per gli anni dal 15 al 18; medaglia per Volontario di guerra 1915/1918 completa di nastro; linsieme in buone condizioni con giusta patina, molto interessante 600-900
757

758 MEDAGLIA COMMEMORATIVA DELLA CAMPAGNA DI CINA Italia, inizio XX Sec. conferita ai partecipanti alle operazioni militari in Cina ed in Corea dal 1 gennaio 1902 al 31 marzo 1908: coniata in bronzo, tipo Regia Zecca, marcata in rilievo al recto al margine inferiore, al verso legenda CINA; completa di nastro originale di seta gialla con quattro righe verticali azzurre; in buone condizioni, con normali segni duso e bella patina depoca; molto rara e degna di importante collezione 500-800
758

759 MEDAGLIA COMMEMORATIVA DELLA CAMPAGNA DI CINA 1900-1901 Italia, inizio XX Sec. conferita ai partecipanti alle operazioni militari in Cina dal 30 maggio 1900 al 31 dicembre 1901: coniata in bronzo, tipo Regia Zecca, marcata in rilievo al recto al margine inferiore, al verso legenda CINA-1900-1901; completa di nastro originale di seta gialla con quattro righe verticali azzurre; in buone condizioni, con normali segni duso e bella patina depoca; molto rara e degna di importante collezione 400-600
759

Seconda Sessione

189

Von Morenberg - Asta 39

760

761

762

763

764

765

760 MEDAGLIA DI BRONZO AL VALOR MILITARE Italia, 1936 portante al recto sigla Z coronata F.G., incisa al verso con indicazione del fatto darmi (Passo Melan 31 marzo 1936) ed il nome del decorato; completa di nastro di seta azzurra; in buone condizioni con segni duso; interessante 300-400

762 MEDAGLIA DELLA DIVISIONE MARINA SAN MARCO Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 coniata in metallo bianco, presenta al recto Leone di S. Marco con libro chiuso, al verso legenda Venezia agli Ufficiali della Divisione Marina S. Marco; probabilmente concessa dalla municipalit ai pochi Ufficiali appartenenti ai piccoli reparti della Grande Unit presidianti in territorio lagunare alcune opere fisse di difesa costiera; tipologia non conosciuta, interessante e meritevole di studio 250-300

764 MEDAGLIA

DEL

10 GRANATIERI

GEMELLI

REGGIMENTALI

Italia, II G.M. medaglia in bronzo del 10 reggimento Granatieri di Savoia; al centro del recto granata fiammeggiante con motto SAVOIA ITALIA IMPERO circondata da legenda GRANATIERI DI SAVOIA / ADDIS ABEBA, al verso nodo sabaudo e scritta LITTORIA 12-10-1936 - A.XIV E.F. fra serto di alloro, nastro mancante, in eccellente stato di conservazione; assieme, coppia di gemelli reggimentali dei Granatieri in metallo argentato, mai usati ed ancora montati sul cartoncino originale, sul retro del quale ancora leggibile il prezzo originario di ventinove Lire! gradevole lotto legato alla Storia di uno dei nostri pi famosi reparti coloniali 100-140 765 MEDAGLIA GUERRE PER LINDIPENDENZA E LUNIT DITALIA Italia, XIX Sec. coniata in argento, completa del nastro originale in seta a bande rosse/bianche/verdi alternate completo di due barrette in argento per le Campagne del 1848 e 1849; in buone condizioni con patina depoca; interessante 100-150

761 MEDAGLIA INTERALLEATA CON DIPLOMA E DUE


OPUSCOLI

Italia, I G.M. medaglia interalleata, accompagnata dal diploma intestato al Soldato Cima Luigi di Albino; assieme, due opuscoli di propaganda della Grande Guerra 50-100 190
Seconda Sessione

763 MEDAGLIA DI BRONZO AL VALOR MILITARE DELLA R.S.I. Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 coniata in bronzo, al recto gladio ed alloro con legenda al valore militare, al verso serto di foglie di alloro con spazio per lincisione (non incisa); completa di nastro di seta azzurra; in buone condizioni con bella patina scura; molto interessante 150-250

Von Morenberg - Asta 39

766

767

768

769

770

771

766 MEDAGLIA DEL XIX GRUPPO CAVALLEGGERI GUIDE Italia, II G.M. coniata in bronzo, al recto profilo di cavalleggero e legenda a difesa delle sacre coste mare Jonio novembre XIX, al recto trofeo del corpo con iscrizione XIX Gruppo appiedato Cavalleggeri Guide; completa di nastro in seta cremisi; in buone condizioni, non comune ed interessante 60-90

768 MEDAGLIA DELLA MARCIA SU ROMA Italia, Ventennio coniata in bronzo, marcata al verso dal fabbricante Lorioli e Castelli Milano; completa di nastro in seta nei colori giallo e amaranto; in buone condizioni 50-70 769 MEDAGLIA COLONIALE DELLA DIVISIONE SPECIALE LAGHI Italia, 1936 coniata in bronzo, al verso legenda Guerra dAfrica 1936. XIV - Somalia Galla e Sidamo; completa del suo nastro in seta a bande verticali bianche e rosse; in buone condizioni; rara 100-150 770 MEDAGLIA DELLA LEGA NAVALE Italia, Ventennio coniata in bronzo argentato, al recto profili della nave da battaglia Littorio e della nave passeggeri Rex con legenda navigare necesse est, al verso ancora coronata e motto dannunziano memento audere semper; completa di nastro in seta azzurra; in buone condizioni 40-60

771 MEDAGLIA DI BRONZO NOMINATIVA AL VALORE CIVILE Italia, 1928 coniata in bronzo, al verso incisione in eleganti caratteri corsivi portante il nome del ricevente, data e luogo dellatto di valore 16.8.1928 Roma; completa di nastro in seta a bande verticali verde/bianca/rosa; in buone condizioni con ricca patina mai pulita; non comune ed interessante 150-250

767 MEDAGLIA DI BRONZO AL VALORE CIVILE Italia, inizio XX Sec. coniata in bronzo, non incisa al verso, completa di nastrino tricolore in seta; in bella patina e buone condizioni 80-130

Seconda Sessione

191

Von Morenberg - Asta 39

772

773

775

777

778

779

772 CROCE DELLA XI ARMATA E DUE DISTINTIVI Italia, II G.M. croce dArmata in metallo dorato e smalti, punzonata al verso dal fabbricante, montata con nastro di seta rossa; distintivo della Regia Brigata di Fanteria Lupi di Toscana, in metallo dorato con spilla al verso, il serto portante alla base nodo sabaudo; distintivo fuori ordinanza per Assaltatori del Regio Esercito, in metallo cromato e vernice nera con spilla al verso, riproducente il pugnale da combattimento di dotazione; linsieme in ottime condizioni, interessante 100-150 773 MEDAGLIE PER LA MARCIA SU ROMA E PER VOLONTARIO DI GUERRA Italia, Anni Venti modello ufficiale per i partecipanti alla Marcia su Roma, coniata in bronzo, al verso punzone del fabbricante Lorioli, completa del nastro di seta gialla e amaranto; medaglia di benemerenza per volontario della guerra 1915/1918, coniata in bronzo, completa del nastro di seta cremisi; in buone condizioni 80-120

774 LOTTO DI CINQUE MEDAGLIE Italia, I G.M. medaglia per Unit dItalia 1915/1918 con nastro e quattro barrette per anni dal 15 al 18; medaglia ricordo Unit dItalia 1848/1918 Ass. Madri e Vedove dei Caduti completa di nastro e due Croci al Merito di Guerra con nastri, medaglia per Volontario di Guerra 1915/1918 con nastro 50-80 775 LOTTO DI DECORAZIONI Italia, I G.M. Medaglia della Marcia su Roma con nastro, Fabb. Lorioli & Castelli Milano; medaglia in argento V.E.III per guardie donore al Pantheon con nastro; medaglia interalleata con nastro; croce al merito AICI di associazione reducistica, con nastro 50-80 776 QUATTRO MEDAGLIE DEI RADUNI DEGLI ARTIGLIERI DITALIA Italia, Ventennio coniate in bronzo, due per il III raduno di Napoli, le altre per il IV di Firenze, complete dei nastri originali, una anche del sacchetto in carta della ditta Picchiani & Barlacchi; in ottime condizioni 80-120

777 TRE MEDAGLIE DEI RADUNI DEGLI ARTIGLIERI DITALIA Italia, Ventennio coniate in bronzo, per il III raduno di Napoli, il IV di Firenze, il VII di Palermo, complete di nastri, una del sacchetto originale in carta della ditta Picchiani & Barlacchi; in ottime condizioni 60-100 778 LOTTO DI MEDAGLIE ED ALTRO Italia, XX Sec. medaglia di bronzo al V.M. coloniale, non incisa n distribuita, completa della sua bustina di carta portante stampato nome del fabbricante Soc. Italiana per larte della medaglia Roma; copia portativa in metallo dorato di medaglia doro al V.M. della Repubblica Italiana; medaglia in metallo dorato della Lega Navale Italiana, completa di nastro di seta nera; fibbia in metallo dorato per cinturino da ufficiale della Regia Marina; coppia di galloni da manica per sergente maggiore del Regio Esercito 200-300 779 LOTTO DI UNDICI MEDAGLIE Italia ed Europa, XX Sec. undici medaglie varie, italiane ed estere, militari e reducistiche, da esaminarsi 50-80

192

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

780 COMMENDA E PLACCA DI GRAN CROCE DELLORDINE MILITARE E OSPITALIERO DI BETLEMME Europa, XX Sec. croce in metallo dorato e smalti, completa di nastro in seta; placca in argento dorato e smalti, completa di spilla al verso; in buone condizioni con normale patina duso 100-150

781 INSEGNA DA COMMENDATORE E SCIARPA DA CAVALIERE DI GRAN CROCE DELLORDINE EQUESTRE DEL SANTO SEPOLCRO Europa, XX Sec. collare in metallo dorato e smalti, completo di nastro di seta azzurra; sciarpa di seta azzurra, completa di pendente in metallo dorato e smalti; in buone condizioni con normali segni duso 100-150
780 781

782 COLLARE DELLORDINE DI MALTA Europa, XX Sec. insegna in metallo dorato e smalti, completa di nastro di seta rossa, in buone condizioni con segni duso 50-80

783 LOTTO DI DUE DECORAZIONI Europa, XX Sec. in metallo dorato e smalti, con nastro e sciarpa in seta, in buone condizioni 50-80
782 783

Seconda Sessione

193

Von Morenberg - Asta 39

784 TRE DECORAZIONI DELLORDINE MILITARE ET HOSPEDALIERO DI SAN LAZZARO Europa, XX Sec. set da Cavaliere di Gran Croce, composto da sciarpa di seta nera con pendente in metallo dorato e smalti e da placca in argento dorato e smalti con spilla al verso; collare da Commendatore, in metallo dorato e smalti con nastro di seta verde; linsieme in buone condizioni con segni duso 120-200

785 LOTTO DI DUE DECORAZIONI Europa, XX Sec. set da Cavaliere di Gran Croce composto da sciarpa in seta con pendente e da placca con spilla al verso, entrambe le decorazioni in metallo dorato e smalti 80-120
784 785

786 LOTTO DI INSEGNE DI ORDINI CAVALLERESCHI Europa, XX Sec. due decorazioni con nastro ed una placca con spilla al verso, in metallo e smalti, in buone condizioni con segni duso 80-120

787 LOTTO DI TRE DECORAZIONI DI ENTI INTERNAZIONALI Europa, XX Sec. in metallo dorato e smalti, complete di nastri, in buone condizioni 30-50
786 787

194

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

788

789

790

791

792

793

788 MEDAGLIA COMMEMORATIVA DELLINCORONAZIONE DI NAPOLEONE A RE DITALIA Francia, I Impero medaglia non portativa coniata in bronzo: al recto profilo laureato dellImperatore e legenda Napoleo Gallorum Imperator Italiae Rex; al verso scena allegorica mostrante lItalia ponente la Corona Ferrea sul capo di Napoleone in vesti augustee, alla base data dellevento in cifre latine; in buone condizioni con gradevole patina bruna mai pulita

790 MEDAGLIA COMMEMORATIVA ACCADEMIA DI FRANCIA A ROMA

DELLIMPERIALE

medaglia non portativa coniata in bronzo, al recto profilo laureato di Napoleone I e firma dello scultore Tiolier; al verso raffigurazione dellAccademia di Francia a Roma; forse riedizione da conio originale

D. 4 cm.
30-50

D. 4,2 cm.
100-150

792 MEDAGLIA CELEBRATIVA DELLA RECENTE STORIA DI FRANCIA Francia, II Impero medaglia non portativa, coniata in bronzo finito con bella doratura al mercurio, firmata dallo scultore Montagny; al recto profilo laureato di Napoleone I e legenda Hist. de la Revolution de lEmpire de la Restauration et de la Mon. de 1830 publi par Pourrat frres a Paris: prodotta per celebrare limportante pubblicazione storica; al verso scena allegorica dei fasti di Napoleone e firma dellArtista; presenta alcuni segni e lievi mancanze alla finitura, di eccellente esecuzione, interessante

D. 5,2 cm.
789 MEDAGLIA COMMEMORATIVA DELLA GRANDE ARMEE Francia, inizio XIX Sec. coniata in metallo grigio, tipo lega dantimonio, finito con argentatura, presenta al verso profilo laureato dellImperatore, al verso profilo di monumento e legenda Colonne de la Grande Armee; corredata di appiccagnolo; presenta segni di porto, onesta patina depoca, piccolo foro al margine destro, nel complesso in buone condizioni 70-100 791 MEDAGLIA CELEBRATIVA DELLA CAMPAGNA DEL 1805 Francia, II Impero medaglia non portativa, coniata in bronzo e firmata dallo scultore Montagny; al recto profilo dellImperatore fra serti di bandiere, al verso raffigurazione dettagliatissima della colonna della Grande Armee a Parigi, alla base legenda Campagne de MDCCCV; in buone condizioni e bella patina mai pulita; interessante 80-120

793 MEDAGLIA COMMEMORATIVA DI NAPOLEONE I Francia, II Impero medaglia non portativa coniata in bronzo, al recto profilo laureato dellImperatore e firma dello scultore Andrieu, al verso raffigurazione della Legion dOnore e motto Auspice Napoleone Gallia renovata; in buone condizioni

D. 4 cm.
80-120

D. 4,2 cm.
80-120
Seconda Sessione

195

Von Morenberg - Asta 39

794 MEDAGLIA DI SANTELENA Francia, II Impero coniata in bronzo, mancante del nastro, altrimenti in bella patina mai pulita e buone condizioni 50-70

794

795 MEDAGLIA DI GIOACCHINO MURAT Napoli, 1811 medaglia non portativa, coniata in bronzo, celebrativa di Gioacchino Napoleone, Universitatis Studiorum Restaurator; al verso legenda, figure allegoriche e data MDCCCXI; di finissima fattura, appare in buone condizioni con onesta patina depoca mai pulita; non comune ed interessante

D. 4,5 cm.
150-200
796 795

796 MEDAGLIA COMMEMORATIVA DELLA CAMPAGNA DEL 1809 Regno Italico, inizio XIX Sec. medaglia non portativa coniata in bronzo, al recto profili classici di Francia e Italia con leggenda Rome Paris, al verso raffigurazione classica del fiume Tevere ed aquila in volo, motto Aquila Redux MDCCCIX: commemorativa delle truppe del Regno Italico inviate nella Campagna Danubiana del 1809; in buone condizioni, interessante

D. 4,2 cm.
100-120 797 TRE MEDAGLIE DELLA PONTIFICIA ACCADEMIA TIBERINA Stato della Chiesa, XIX Sec. medaglie non portative coniate in bronzo, firmate dallo scultore C. Voigt, raffiguranti al recto il fiume Tevere in forma classica, al verso nomi di tre diversi Provveditori della celebre istituzione; in buone condizioni con bella patina bruna mai pulita

D. 4,4 cm.
150-220
797

196

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

DISTINTIVI INTIVI
798 MAGNIFICO ICO ANELLO PER UFFICIALE PILOTA DELLA LUFTWAFFE FFE Germania, ia, II G.M. in argento to ed onice, la pietra, tagliata a tavola ed incastonata nata nella parte sommitale del manufatto, caricata ta di miniatura del distintivo da pilota militare trattenuta da coppia di rivetti ribaditi al verso; entrambi ntrambi i montanti sono accuratamente cesellati ed incisi a motivi di aquile della Luftwaffe; allinterno no punzonatura con esposizione del titolo 835, marchio del fabbricante e sigla 15; conservato ato nella sua scatola originale in cartone, rivestita esternamente di finta pelle di serpente e foderata ta di sete e velluto bianchi, al verso del coperchio io impressione di nome ed indirizzo del gioielliere re W. Ellermeier jr. di Brema; in ottime condizioni, oni, con lievi segni duso e piacevolissima, leggera patina depoca; particolare manufatto, rientrante te nella tipologia definita dai collezionisti anglosassoni soni come regalia, ovverossia decorazioni oni non strettamente ufficiali donate in segno di apprezzamento fra militari od acquistate privatamente, mente, di elevatissima e rara qualit ed ampiamente ente adeguato a collezionista esigente 800-1.200 200

Seconda Sessione

197

Von Morenberg - Asta 39

799 CORDONE DA TIRATORE SCELTO DEI CARRISTI Germania, II G.M. placca coniata in metallo di guerra, applicata a cordone intrecciato di filo metallico argentato, allestremit inferiore applicata una ghianda rivestita di filo dargento, in buone condizioni con qualche segno duso e patina depoca; interessante 120-200
799 800

800 CORDONE DA TIRATORE SCELTO DELLA HEER Germania, II G.M. per classificato nella I Categoria: placca coniata in lega metallica argentata, montata su cordone intrecciato rivestito di filo metallico color argento; in buone condizioni, con segni di effettivo uso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante 100-150

801 CORDONE DA TIRATORE SCELTO DELLA HEER Germania, II G.M. per tiratore classificato nella V Categoria, con placca coniata in lega metallica gi argentata e cordone intrecciato rivestito di filo metallico color argento; in buone condizioni, con segni di effettivo uso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante 200-300

801

802

802 CORDONE DA TIRATORE SCELTO DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. placca coniata in lega metallica gi argentata, montata cu cordone intrecciato rivestito di filo di seta azzurro, con nodi e screziature di filo metallico color argento; in buone condizioni, con segni di effettivo uso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante 200-300

803 CORDONE DA TIRATORE SCELTO DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. placca coniata in lega metallica gi argentata, montata cu cordone intrecciato rivestito di filo di seta azzurro, con nodi e screziature di filo metallico color argento; in buone condizioni, con segni di effettivo uso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante 200-300 198
Seconda Sessione

803

Von Morenberg - Asta 39

804 FERMACRAVATTE DEI CARRISTI Germania, II G.M. miniatura di distintivo da carrista in metallo argentato, montata su lungo spillo verticale saldato al verso; in buone condizioni con normale patina duso 50-80 805 AQUILA DA UFFICIALE DELLA RISERVA Germania, II G.M. aquila pettorale per uniforme estiva, coniata in alluminio con spilla posteriore in ferro, al verso numero distintivo del produttore e legenda Ges. Gesch. in rilievo; in buone condizioni con segni di effettivo uso; interessante 100-150 806 DISTINTIVO POLITICO DELLA PRUSSIA ORIENTALE Germania, III Reich coniato in zama gi argentata, raffigura aquila del Reich sovrammessa a stemma e circondata da serto di foglie di quercia, al verso spilla con basetta saldata; in buone condizioni con segni duso; non comune ed interessante 100-150 807 DUE DISTINTIVI DELLE SS ED UNA MEDAGLIA Germania, III Reich fermacravatte in metallo bianco e smalti, al recto sigla FM e rune posanti su svastica, al verso punzonatura con numero seriale e marchio del fabbricante;distintivo in metallo bianco e smalti, al recto doppie rune bianche in campo nero, al verso spilla, sigla RZM, codice M1/2 e legenda Ges. Gesch. in rilievo; medaglia al merito di guerra in bronzo, completa di nastro; linsieme in buone condizioni, interessante 150-250 808 CINQUE
806 807

804

805

DISTINTIVI DELLA

HITLER JUGEND

E DUE

808

810

PROPAGANDISTICI

Germania, III Reich distintivi romboidali con spille al verso, tutti marcati con codifica di diversi fabbricanti e sigla RZM, due in metallo bianco e smalti, uno in metallo dorato e smalti, due in alluminio verniciato; due piccoli e graziosi aeroplani di metallo dorato, le ali punzonate con svastiche, uno dotato di spilla saldata al verso, laltro di catenella e spilla: da omaggiarsi in cambio di offerte durante le raccolte a favore delle forze armate, al giorno doggi non comuni; linsieme in buone condizioni con normale patina duso; lotto interessante anche per commercianti 170-250

809 LOTTO DI VENTIDUE DISTINTIVI Germania, XX Sec. grande lotto di distintivi reducistici vari, in metallo e smalti, da esaminarsi 80-120 810 COPPIA DI GEMELLI DELLA HITLER JUGEND Germania, III Reich gemelli da camicia realizzati in argento e smalti; in ottime condizioni 100-150

811 LOTTO DI DISTINTIVI DA BERRETTO Gran Bretagna, I e II G.M. otto distintivi da berretto, per reggimenti scozzesi, gallesi e britannici, pi due stellette; coniati in bronzo ed argentana, completi di attacchi posteriori; in buone condizioni 140-220

Seconda Sessione

199

Von Morenberg - Asta 39

812

813

814

815

816

818

812 DISTINTIVO DA BRACCIO DEGLI USTASCIA CROATI Jugoslavia, II G.M. scudetto stampato in lastra dalluminio, portante in rilievo legenda e stemma a scacchiera bianca/ rossa; in buone condizioni; raro 100-150 813 DISTINTIVO DELLA X MAS Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 coniato in bronzo gi dorato, la parte centrale finita con smalti a fuoco di ottima qualit; al verso spilla con basetta saldata; in buone condizioni con gradevole patina duso; rara ed interessante tipologia 400-600 814 DISTINTIVO IN SMALTO DEI LANCIERI DI MONTEBELLO Italia, 1930 ca. classico colletto in argento punzonato e smalti, portante colori e trofeo dellOttavo Rgt. Lancieri di Montebello; presenta qualche segno e patina duso, complessivamente in buone condizioni; interessante 80-130

815 LOTTO DI DISTINTIVI E GRADI DEL C.I.L. Italia, II G.M. tre distintivi da braccio del Gruppo di Combattimento Folgore, uno nella pi rara versione in lastra dottone stampata e verniciata, gli altri in seta applicata a sfondo di tela grigioverde; una coppia di gradi da Maggiore, di forma tubolare, da inserirsi sulle controspalline della camicia o sahariana estiva, in tela kaki con stella metallica e gallone di canottiglia, alla base legenda ricamata in filo rosso ITALY; in buone condizioni 100-150 816 LOTTO DI STELLETTE E DISTINTIVI DELLA CROCE ROSSA Italia, II G.M. dieci coppie di stellette da truppa della Croce Rossa, in metallo cromato con vite posteriore, fondi di magazzino mai usati ed ancora conservati nei loro sacchetti di carta oleata; assieme, sette spille e distintivi in metallo bianco e smalti; lotto interessante per commercianti 100-150

817 LOTTO DI UNA COPPIA DI SPALLINE, MEDAGLIA E


DISTINTIVO PER EQUIPAGGIO DI VOLO

Italia, II G.M. spalline metalliche da grande uniforme mod. 1934 per Ufficiale Superiore di Fanteria; medaglia per la Campagna dEtiopia, completa di nastro originale; distintivo in metallo argentato e smalto con spilla posteriore per equipaggio di volo della Regia Aeronautica, appuntato su singolo gallone di formato ridotto per Tenente Colonnello dellAviazione; linsieme in buone condizioni 100-150

818 LOTTO DI CINQUE DISTINTIVI REDUCISTICI Italia, XX Sec. cinque distintivi in metallo e smalti o vernice, per Reduci di Prigionia dellAssociazione Nazionale Combattenti; di modelli diversi, uno riportante il numero del campo di reclusione; al verso, spilla o piedino per il montaggio allasola della giacca; in buone condizioni; interessanti 80-120

200

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 39

819

820

823

825

822

819 COPPIA DI GEMELLI DELLO S.M.O.M. XX Sec. gemelli da camicia in argento e smalti; in ottime condizioni 100-150 820 ELEGANTE COPPIA DI GEMELLI DI UN UFFICIALE Italia, inizio XX Sec. gemelli da camicia in oro, appartenuti ad un Ufficiale dello 86 Rgt. Fanteria, portanti a rilievo trofeo del Reparto ed iniziali VF in caratteri gotici; di squisita fattura ed in eccellente stato di conservazione 250-500 821 LOTTO DI PICCOLI DISTINTIVI Italia ed Europa, XX Sec. quarantacinque fra piccole spille, mignon di decorazioni ed altro, da esaminarsi 50-80

822 INTERESSANTE LOTTO DI FIBBIE, TROFEI, DISTINTIVI


E BOTTONI MILITARI

Russia, I G.M. due fibbie in bronzo per soldato della Fanteria Zarista; un raro distintivo di merito per ottimo comportamento, a forma di serto stampato in lastra di rame, da cucirsi sul petto della giubba ed un altrettanto insolito distintivo da tiratore scelto della Fanteria Zarista, in bronzo con astine posteriori; una coccarda da berretto in lastra dottone stampata; tredici bottoni da uniforme in rame, portanti trofei in rilievo di varie Specialit, molti marcati al verso dal fabbricante; i materiali sono frutto di vecchi rinvenimenti da scavo, per tradizione familiare provenienti dalla zona del Vrsic, ove decine di migliaia di prigionieri russi furono brutalmente sfruttati dagli Austriaci per lesecuzione di lavori stradali; lotto inusuale ed interessante, fortemente evocativo e meritevole di attento studio 300-400 823 DISTINTIVO FALANGISTA Spagna, 1936 grande distintivo della Falange, in lamierino di ferro stampato, portante spilla saldata al verso, finito con vernice rossa; in buone condizioni, con qualche segno duso e gradevole patina depoca; tipologia non comune ed interessante 100-150

824 DOCUMENTO REDUCISTICO NAZIONALISTA E DISTINTIVI Spagna, 1942 documento di identificazione per ex combattente rilasciato dalla Delegacin Provincial de Ex-Combatientes di Barcellona a soldato di Fanteria, completo di fotografia e dati anagrafici dellintestatario; con copertina rigida telata portante impressi in oro laquila di Spagna e lemblema della Falange; assieme, distintivo da occhiello per membro della Falange in metallo bianco portante impresso numero di matricola del titolare e stemma da braccio della medesima, ricamato in filo rosso su base di leggera tela blu; interessante lotto in ottimo stato di conservazione 50-80 825 DISTINTIVO Cecoslovacchia, 1930 ca. coniato in bronzo, al verso spilla; in buone condizioni 50-80 826 DIPLOMA PER LA MEDAGLIA DI BUONA CONDOTTA Giappone, 1891 per il soldato Okihei Machida, soldato di prima classe nel 15 Reggimento di Fanteria; rilasciato il 29 settembre 1891, 24 anno dellera Meji; con la firma originale del Colonnello Comandante il Reggimento Michiyoshi Kono; in moderna cornice rossa e vetro; Dim. 23,5x30 cm. 60-100
Seconda Sessione

201

Von Morenberg - Asta 41

AUSTRIA-IMPERO
827 GIAMBERGA E FELUCA DA CIAMBELLANO Austria, fine XIX Sec. giubba a code di panno turchino con paramani e colletto in velluto profusamente nte ricamati in canottiglia dorata, magnifi fici ricami ornano pure le patte delle finte tasche posteriori ed il centro della schiena, na, la destra predisposta per il montaggio delle elle chiavi cerimoniali; bottoni di metallo allo dorato portanti aquila asburgica in rilievo; vo; fodera di seta nera e bianca per le maniche; he; feluca rivestita di castorino nero profilato ato con nastro di sete cordonata, guarnita di piumette di struzzo, di nappe e cappietto tto in canottiglia dorata con bottone analogo ogo al modello impiegato sulla giamberga, ga, marocchino di sottile pelle naturale e fodera di seta bianca; linsieme in buone one condizioni, con normali segni duso ed onesta patina depoca, la giacca presenta nta minimi esiti da tarmature; uniforme molto olto rara ed interessante 1.200-1.600

202

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

828 GIUBBA DA GRADUATO DEGLI USSARI Austria, inizio XX Sec. in panno di lana turchino con alamari e guarnizioni di cordone in filo giallo screziato di nero, il collo in piedi portanti stellette in osso (danneggiate); allinterno fodera di fine tela nera ed azzurra per le maniche; sul petto sinistro applicate due decorazioni; in buone condizioni con normale patina duso 1.000-1.200

829 MARSINA DA CIAMBELLANO Austria, fine XIX Sec. giubba a code di panno nero, ornata ai paramani, al collo in piedi ed alla schiena di pesanti e magnifici ricami di canottiglia dorata, la patta della finta tasca destra corredata di taschetta per la chiave; bottoni di metallo dorato caricati di aquila asburgica in rilievo; allomero sinistro applicato bracciale da lutto di seta nera con profili in canottiglia; fodera di seta nera e bianca per le maniche; in buone condizioni con normale patina duso 600-900
Seconda Sessione

203

Von Morenberg - Asta 41

830 ELMETTI MOD. 1916 E MOD. 1917 DI SCAVO Austria, I G.M. per tradizione familiare recuperati nella zona del Grappa: elmetto di produzione tedesca mod. 1916, accuratamente ripulito dallossidazione ed ancora solido, mantiene gli attacchi in ferro del sottogola; elmetto austriaco mod. 1917, ben ripulito e piacevolmente ricondizionato con velo di vernice nocciola, mantiene ben visibile il numero di matricola punzonato allinterno 250-350 831 FELUCA DA FUNZIONARIO Austria, fine XIX Sec. rivestita in castorino, il bordo profilato con nastro di seta cordonata nera, completa di cappietto tessuto in filo dorato e di bottone metallico con aquila asburgica in rilievo; mancante di alluda e fodera; in condizioni abbastanza buone 50-80 832 CINTURONE DORDINANZA Austria, I G.M. cintura in cuoio, completa della pattina originale di regolazione della misura e dellardiglione di bronzo; fibbia in ottone stampato, al verso staffa per laggancio e dispositivo di collegamento trattenuto da rivetto in ferro; linsieme in buone condizioni, con segni di effettivo uso e bellissima patina fortunatamente mai pulita; molto interessante 200-300

830

833 SCI E RACCHETTE Austria, I G.M. lunghissimi sci in legno, marcati dal fabbricante Ulrich di Leoben, le punte predisposte per il montaggio delle pelli di foca, completi degli attacchi in ferro zincato con cinghie di collegamento in cuoio, marcati dal fabbricante Moreschowsky di Vienna: non del canonico modello Bilangeri, per altro non lunico tipo impiegato dai reparti sciatori austroungarici e comunque anchessi provenienti senza modifiche dal mercato civile; completi dei bastoncini in bamb con puntali e racchette in ferro e passanti di cuoio; gli sci sono fra loro uniti per il trasporto dai regolamentari cinghietti di affardellamento in cuoio con fibbia di ferro dotata di ardiglione; in buone condizioni con spessa patina depoca; per tradizione familiare ritrovati nellalta Carnia; interessanti 300-500 204

831

833

832

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

834 AQUILA DA KEP Austria, fine XIX Sec. trofeo da copricapo militare stampato in lastra dottone, mantiene le astine metalliche al verso, in buone condizioni con lievi segni duso; prezioso per restauri 100-150 835 RARA PIPA DEI TIROLER KAISERJGERN Austria, 1898 per il riservista Michael Daum, appartenente alla I Compagnia del IV Rgt. Tiroler Kaisejagers: grande fornello di porcellana completo di coperchio metallico, accuratamente dipinto a mano con classica scena di militare in dolce compagnia di ragazza, recante denominazione dellUnit in caratteri gotici, nome del congedante in elegante corsivo, data 1898; base nel medesimo materiale, porta dipinta aquila asburgica e data 1848-1898, corrispondente al Giubileo di Francesco Giuseppe; cannello originale in legno con elaborate guarniture di corno, terminale flessibile e bocchino in tartaruga; in ottime condizioni generali, presenta qualche segno duso e bella patina depoca; molto interessante 380-500
834 835

836 PARTICOLARE LOTTO FOTOGRAFICO DELLA GRANDE GUERRA Austria, I G.M. fotografie originali, testimonianza delle esperienze di guerra del Tenente Ivo Hugh, aggregato al Treno della VII Divisione Fanteria: circa duecento immagini, prevalentemente formato 6x4,5 cm, scattate nel periodo di servizio sul fronte russo ed in seguito nel Trentino, nella zona del Garda e nella Val di Non; buona parte delle foto portano al verso note manoscritte specificanti luoghi, date e situazioni, mostrano scene di vita al campo, gruppi di Ufficiali e soldati, armamenti, fortificazioni, paesaggi ed altro; conservate nella loro scatola originale in cartone, mantenente sul coperchio etichetta ben leggibile della posta militare recante il nome del destinatario, summenzionato Tenente Hugh allindirizzo Feldpostamt N111 e del mittente Peppina Hugh, Zagreb Hica N30, probabilmente la moglie o sorella che ne aveva curato lo sviluppo e stampa per conto del congiunto richiamato al fronte; in ottime condizioni con giusta patina depoca; affascinante reperto, di alto valore documentario, rara opportunit di legare delle antiche e patinate immagini al nome e ruolo delluomo in guerra che, molti anni fa, le cattur; per un collezionista sensibile 300-500
836

Seconda Sessione

205

Von Morenberg - Asta 41

837

841

842

837 PINZE TAGLIAFILI Austria, I G.M. grandi cesoie tagliafili in ferro, complete dei lunghi manici di legno tornito; in buone condizioni, con segni duso e patina del tempo 100-150 838 VANGHETTA DA TRINCEA Austria, I G.M. vanga in ferro verniciato nero con impugnatura di legno tornito; in buone condizioni con segni duso 40-60 839 FERRO DA SCURE DEI POMPIERI Austria, XIX Sec. per scure da parata, gettato in bronzo, scolpito a motivi pompieristici, in buone condizioni 50-80 840 TAGLIACARTE DI TRINCEA Austria, I G.M. tratto da spezzoni di corone di forzamento per proietti di artiglieria, la lama incisa con indicazione di Reparto e localit LJB 40-Monte Santo-Nov.1916; corredato di antico fodero in cuoio; in buone condizioni; interessante; L. 25,5 cm. 50-80 206
Seconda Sessione

841 PIPA MILITARE DI FANTERIA Austria, datata 1889 bella pipa per congedante del 49 Rgt. Fanteria Freiherr von Hess, di stanza a St. Polten: in porcellana bianca finemente dipinta a mano, il grande fornello con graziosa scena di soldato corteggiante ragazza, indicazione del Reparto in caratteri gotici, nome del proprietario Ludwig Breitenedner, data del servizio; il corpo pure dipinto con fascio darmi, aquila asburgica con classico motto Erinnerung an meine dienstzeit e lunga legenda; completa di bellissimo coperchietto in metallo argentato messo a giorno a traforo e portante al centro miniatura dipinta su carta protetta da vetro con ritratto di giovane donna e di cannello in legno intagliato con bocchino di ebanite; in ottime condizioni con segni duso e gradevole patina depoca 250-300

842 PIPA DA RISERVISTA DI ARTIGLIERIA Austria, fine XIX Sec. grande pipa per Riservista del 14 Rgt. Artiglieria, il corpo ed il fornello in porcellana finemente dipinti a mano con motti, motivi patriottici e classica scenetta, assai ben realizzata, di militare in compagnia di ragazza; completa del cannello originale in legno con bocchino tornito in osso ed alta ghiera in corno di capriolo; in ottime condizioni, con segni di effettivo uso e bella patina depoca; di qualit non comune, interessante 350-500

Von Morenberg - Asta 41

844

846 843

847

843 TROFEO DEI KAISERJGERN Austria, I G.M. alto basamento di marmo bianco, scolpito a mano a raffigurare roccia montana portante in bassorilievo trofeo darmi con cannone e bandiere e data incisa 1914-1915; il plinto guarnito sulla sommit da scultura in bronzo di Kaiserjger, accompagnata da bandiera austriaca ornata di foglie di quercia; in ottime condizioni con gradevolissima patina depoca; particolare oggetto ornamentale di rara qualit, di indubbio interesse storico e grande valenza decorativa H. 45 cm. 1.400-2.000

844 SCULTURA COMMEMORATIVA DEL FRONTE ISONTINO Austria, I G.M. raffinata scultura in bronzo raffigurante San Michele Arcangelo in armatura da cavaliere, lo scudo caricato dellarme imperiale asburgica; la statua, in atteggiamento di vigilanza, poggia su basamento di pietra carsica scolpito a disegno di asperit rocciosa, recante incisa iscrizione Isonzo Wacht (la Sentinella dellIsonzo); in ottime condizioni con bella patina depoca; assai decorativa; H. 47 cm. 750-1.000 845 SCULTURA DI SOLDATO Austria, I G.M. statuetta in materiale ceramico dipinto di bianco, raffigurante soldato austroungarico della Grande Guerra; in buone condizioni; decorativa H. 32 cm. 50-80

846 SCULTURA DI VETERANO DEI KAISERSCHTZEN Austria, I G.M. gettata in bronzo, raffigurante anziano soldato in atteggiamento di marcia, armato di fucile Mannlicher ed affardellato con completo equipaggiamento da montagna; completa di basamento espositivo originale in legno; in ottime condizioni; H. 25 cm. 400-600 847 SCULTURA-CALAMAIO DI SOLDATO AUSTROUNGARICO Austria, I G.M. dettagliata figura di soldato di fanteria gettata in bronzo, colto nellatto di sparare col suo fucile Mannlicher 95 dalla posizione prona; lo zaino, incernierato sul fianco sinistro e ribaltabile, cela al di sotto piccolo calamaio in vetro; presentata sul suo basamento originale di marmo bianco; in ottime condizioni con gradevole patina depoca; assai decorativa; L. 28 cm. 550-800
Seconda Sessione

207

Von Morenberg - Asta 41

848 STAMPA DI FRANCESCO GIUSEPPE IN CORNICE DEPOCA Austria, inizio XX Sec. stampa policroma dellImperatore Francesco Giuseppe in uniforme, a colloquio con alti ufficiali e dignitari dellImpero; presente loriginale passepartout in cartoncino, portante in basso iscrizione esplicativa SCHONBRUNN 7. MAI 1908; in bella cornice depoca in legno elegantemente intagliato a rocailles lumeggiate con doratura; al verso foderata con pagine di antichi giornali austriaci del periodo; assai decorativa; D. 70x60 cm. 200-250

852 RARA

CARTA TOPOGRAFICA DELLA

VALSUGANA

CON

CUSTODIA

Austria, I G.M. carta militare, marcata KuK Armeekommando con data 1918, mostrante il Fronte della Valsugana; conservata nella sua custodia di tela cerata grigioverde e celluloide trasparente, quadrettata per il calcolo delle distanze; in buone condizioni con qualche segno duso; molto interessante 100-200

BULGARIA
849 QUARANTA FOTORITRATTI DI MILITARI Austria, XIX Sec. quaranta foto ritratti originali dellepoca, tutti in formato carte de visite, raffiguranti Ufficiali, Sottufficiali e soldati di truppa di varie Armi, databili dalla met circa del XIX Sec. alla fine del medesimo; in buone condizioni e presentati in razionale raccoglitore moderno 150-200 853 PASTRANO ED ELMETTO Bulgaria, II G.M. pesante pastrano da soldato, in panno di lana color ruggine, a doppio petto con mostrine e profili rossi, bottoni dei metallo brunito portanti in rilievo leone rampante coronato; elmetto mod. 1936, verniciato color verde kaki, completo di cuffia e soggolo in pelle marrone, sul fianco destro applicata decalcomania nei colori nazionali; in buone condizioni con segni duso 200-300 854 ELMETTO DI MODELLO TEDESCO Bulgaria, II G.M. modello di produzione germanica per difesa civile, verniciato color kaki e corredato di fregio a decalcomania applicato sul fianco sinistro, allinterno cuffia di pelle a tre cuscinetti e soggolo in cuoio; in buone condizioni con segni duso 150-250

852

DANIMARCA
856 ELMETTO DELLE FORZE ARMATE Danimarca, II G.M. inusuale elmetto danese, del modello in dotazione allo scoppio della II G.M.; gli esemplari catturati dai Tedeschi vennero spesso riutilizzati per la protezione antiaerea; ampio coppo verniciato in nero opaco, completo di cuffia in pelle naturale a sei spicchi e di soggolo in cuoio nero, allacciato da fibbia metallica; in ottime condizioni con normali segni duso; interessante 80-100

850 CALIBRO PER MISURAZIONI DI ARTIGLIERIA Austria, 1830 ca. grande calibro in ferro e bronzo, corredato di doppia scala graduata, in pollici e centimetri, punzonato WIEN; anticamente impiegato per la rilevazione del calibro delle artiglierie ed il diametro dei proiettili sferici; in buone condizioni con gradevole patina depoca 300-400

CECOSLOVACCHIA
851 PIATTO DELLA IMPERIALREGIA MARINA Austria, inizio XX Sec. parte di servito per circolo Ufficiali o sala da pranzo di nave da guerra, in materiale ceramico bianco con doppia bordura in oro ed azzurro al bordo trofeo in oro con ancora sormontata da corona imperiale, al verso punzone impresso con K cornata e numero 2, marchio a vernice sotto vetrina del fabbricante Josef Bolk di Vienna; in buone condizioni con normali segni duso D. 25,5 cm. 100-150 208
Seconda Sessione

EGITTO
857 UNIFORME DA CAPITANO DI CORVETTA DELLA MARINA REALE EGIZIANA Egitto, 1922/1952 giacca in doppio petto in gabardina di lana blu con bottoni metallici dorati portanti a rilievo lemblema della Marina Reale dellEgitto; alle maniche applicati galloni di grado in canottiglia dorata; allinterno fodera in seta nera e spigata per le maniche; pantaloni, nel medesimo tessuto, sono dritti, parzialmente foderati, completi di bottoni in bachelite; in buone condizioni 70-100

855 LOTTO DI DUE ELMETTI DEL PATTO DI VARSAVIA Cecoslovacchia e Germania Orientale, 1960 ca. elmo cecoslovacco su modello sovietico, verniciato color kaki e completo di cuffia interna e soggolo in cuoio; in ottime condizioni; assieme elmo della D.D.R., dalla caratteristica forma ispirata ai modelli sperimentali tedeschi della II G.M., verniciato color antracite e completo di cuffia interna e soggolo in cuoio; in ottime condizioni 70-100

Von Morenberg - Asta 41

FRANCIA
858 RARO TSCHAKO DELLA FANTERIA RIA DI MARINA Francia, Restaurazione, 1820 0 ca. alto corpo rigido in cartone, rivestito allesterno di panno nero, con imperiale e e fascia al margine inferiore in cuoio, visiera di cuoio verniciato nero allesterno e verde al verso, profilata in ottone; trofeo in lastra dottone, portante numero del 1 Rgt. sormontato ato dalle Armi della Casata Borbone, coccarda di metallo bianco, del tipo in uso nel periodo, nappina doppia di lana rossa con guarnitura di canottiglia; la parte sommitale del copricapo guarnita da gallone tessuto in filo metallico gi dorato; soggolo in cuoio, a due sezioni rivestite da scaglie dottone dorato al mercurio, gli orecchioni ecchioni caricati di granata fiammeggiante, indice ndice di impiego da parte del Btg. Granatieri ri (mancante delle corregge di chiusura con fibbia); allinterno resti di antica etichetta in carta incollata sul fondo (alluda mancante); complessivamente in condizioni pi che buone ne considerandone lepoca, molto raro ed interessante ssante 1.000-1.500

859 RARE SPALLINE DA GENERALE Francia, Francia I Impero rivestite di panno turchino, i piatti completamente ricoperti da elaborato ricamo di canottiglia dorata ed argentata e caricati ognuno da coppia di stellette dargento, completate da frange di canottiglia a barba chiusa e da bottoni di metallo dorato caricati in bassorilievo da trofeo darmi con fascio, bandiere e giglio borbonico: tale tipo di fregio venne introdotto nel 1816, le spalline sono quindi appartenute ad un Generale dellImpero passato al servizio monarchico allinizio della Restaurazione; al verso fodera di panno turchino e giallo; in ottime condizioni considerandone lepoca, con lievi segni duso e gradevole patina antica; molto rare ed interessanti 1.500-2.000
Seconda Sessione

209

Von Morenberg - Asta 41

860

861

860 KEP DA SOTTUFFICIALE DELLA GUARDIA NAZIONALE Francia, II Repubblica, 1848 ca. corpo rigido in cartone rivestito esternamente di panno nero con bordura di velluto al margine inferiore, allinterno di sottile marocchino rosso; visiera ed imperiale in cuoio verniciati neri, questultimo guarnito da galloni di filo rosso e dorato, per il grado di Sergente; soggolo in pelle armato con scaglie di rame dorato, gli orecchioni sbalzati a motivo di corno da caccia, per la Specialit Cacciatori; trofeo in lastra di rame dorata portante il numero del 2 Reggimento, dalla complessa simbologia inneggiante alla fraternit universale sottoposta al rigore della Legge sotto legida della Nazione Francese; coccarda in lamierino verniciato, sormontata da nappina di lana rossa corredata di numero metallico 2 indicante la Compagnia di appartenenza; allinterno alluda di pelle nera a sette spicchi con impressioni ornamentali in oro; in buone condizioni, con normali segni duso ed inequivocabile patina depoca; non comune ed interessante 700-1.000

861 KEPI DA SOTTUFFICIALE DELLARTIGLIERIA DI MARINA Francia, 1870 ca. corpo rigido rivestito in feltro nero, imperiale, visiera e sopraffascia di cuoio verniciato nero, guarniture di gallone tessuto in filo dargento, per il grado di sergente, trofeo in lastra dottone stampata e coccarda in lamierino verniciato, sormontata da piumetto rosso con nappina bicolore rossa e nera; allinterno, alluda di pelle nera e fodera di seta cremisi; in buone condizioni, con normali segni duso e giusta patina 300-400

210

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

862

865

866

862 KEP DA UFFICIALE DI FANTERIA Francia, I G.M. imperiale di panno rosso con profili neri, poggiante su tamburo rivestito di stoffa nera con numeri metallici indicanti il Reggimento applicati frontalmente, completo di finto soggolo in gallone di filo dorato trattenuto da bottoni metallici portanti granata fiammeggiante a rilievo; visiera in cuoio verniciato nero; marocchino di pelle marrone e fodera di seta gialla; in ottime condizioni con minimi segni duso; come indossato allatto della mobilitazione del 1914, prima delladozione del tessuto color blu orizzonte; non comune ed interessante 130-150

864 ELMETTO MOD. 1924 Francia, II G.M. verniciato color verde/ kaki con fregio frontale applicato, completo di cuffia in pelle e di soggolo in cuoio; in buone condizioni con segni duso 60-100

863 KEP DELLA SCUOLA MILITARE Francia, XX Sec. corpo rivestito di panno turchino con imperiale, profili, visiera e soggolo in fibra, fregio in ottone stampato con coccarda e piumetto, allinterno alto marocchino di pelle nera; in ottime condizioni; assai decorativo 80-100

865 ELMO DEI POMPIERI Francia, XIX Sec. integralmente costruito in robusta lamiera dottone, il coppo sormontato da alta cresta lavorata a sbalzo; frontalmente applicato cartiglio portante il nome della localit di appartenenza S.es Pompiers de S.t Aubin du Cormier; completo di soggolo in cuoio rivestito di scaglie dottone e di aigrette di piumette di struzzo colorate in rosso; mancante di cuffia interna, altrimenti in ottime condizioni; molto decorativo 250-300

866 GIUBBA ED ELMO ADRIAN DELLA FANTERIA COLONIALE Francia, I G.M. giacca da combattimento in panno di lana color mostarda, il famoso drap moutard adottato in alternativa al blu orizzonte nel 1915 dalle truppe dOltremare frettolosamente trasferite in Francia dalle colonie per concorrere alla difesa della nazione: a quattro tasche a scomparsa, coperte da patte, colletto rovesciato, bottoni dottone portanti ancora in rilievo, marcati al verso H J Paris; sfoderata allinterno a parte la guarnitura delle tasche in tela, la destra portante ben visibili timbri ad olio della taglia, del fabbricante e del controllore militare, entrambi datati aprile 1918; elmetto Adrian corredato del particolare trofeo dellArma, composto da granata fiammeggiante ed ancora, completo di cuffia e soggolo originali, verniciato esternamente allepoca nel color mostarda coloniale sovrammesso alloriginaria tinteggiatura azzurra; linsieme si presenta in buone condizioni generali, con evidenti segni di effettivo e rude impiego campale ed onesta, inequivocabile patina; non comune ed interessante 400-600
Seconda Sessione

211

Von Morenberg - Asta 41

867 CINTURINO DA UFFICIALE MOD. 1872 Francia, fine XIX Sec. in pelle verniciata nera, rivestito al recto di gallone tessuto in filo metallico con profili di seta a azzurra, completo dei pendagli per la sciabola, fibbia e restanti metallerie in ottone gi dorato; in buone condizioni, con normali segni duso ed onesta patina depoca 100-150 868 TROMBA MILITARE Francia, II Impero in ottone, ancia di metallo bianco, impugnatura a fasciata in cuoio, in buone condizioni con gradevole patina depoca 200-300 869 MODELLO DI CANNONE DA 75 MM Francia, I G.M. dettagliato modello del celeberrimo pezzo dartiglieria francese, composto da parti gettate in bronzo ed assemblate assieme tramite viti, laffusto punzonato col nome di una casa editrice di Amiens e firma riprodotta dellinventore; basamento di roccia grezza, inciso sul bordo con data 1914; in buone condizioni con dizioni con bella patina depoca; assai decorativo 24x14x10 cm. 380-500

GERMANIA - STATI TEDESCHI


870 ELMO MOD. 1868 DA UFFICIALE DI CAVALLERIA Baviera, XIX Sec. coppo, visiera e gronda in cuoio bollito verniciati neri, profili in lastra dottone dorata, aeratori laterali in metallo con coperchietto di regolazione rotante, guarnitura originale di pelliccia nera; fregio in lastra dottone dorata, composto da a cifre regali coronate; sul fianco sinistro applicato tubetto in ottone per il pennacchio (assente), guarnito di coccarda metallica argentata e smaltata di azzurro, a riprodurre i colori nazionali della Baviera; soggolo in cuoio nero con fornimenti dottone dorato, assicurato a campanelle trattenute da basette conformate a protomi leonine; allinterno alluda di pelle marrone e cuffia di seta (entrambe fortemente usurate, con danni e piccole mancanze); nel complesso in buone condizioni, con segni duso, tracce del tempo ed onesta patina; raro 1.300-1.800 212
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

871 PICKELHAUBE MOD. 1842 DEL BADEN Germania, XIX Sec. alto coppo in cuoio bollito verniciato nero, con ampia visiera e gronda applicate per cucitura, fornimenti menti e chiodo montato su crociera in lastra dottone, trofeo in lastra dottone ottone stampata, il dragone alato, privo di corona, corrispondente al tumultuoso multuoso periodo rivoluzionario della Dieta Costituente del 1849, sorreggente ggente scudo con lettera gotica L, iniziale del Granduca Leopoldo; soggolo golo in cuoio a due sezioni rivestite da scaglie dottone, lorecchione sinistro tro sostenente larga coccarda in lamierino stampato verniciata nei colori ri distintivi dello Stato; alluda mancante; in condizioni complessivamente e assai buone considerandone lepoca; molto raro ed interessante 1.800-2.500

Seconda Sessione

213

Von Morenberg - Asta 41

GERMANIA - IMPERO
872 GIUBBA DA UFFICIALE Germania, inizio XX Sec. in panno di lana color verde scuro con profili, paramani e colletto rigido di lana rossa, bottoni lisci in metallo dorato, controspalline (prive di bottoni) con piatto rivestito di stoffa rossa pi riporto in metallo dorato e profilatura in nastro di canottiglia dargento, allinterno fodera trapuntata di seta nera, in condizioni molto buone, non comune 350-450 873 CAMISACCIO COLONIALE PER MARINAIO Germania, I G.M. in robusta tela verde/kaki, al rovescio del solino ben visibili timbro di magazzinaggio portante data 14.4.1917 e nome dellutilizzatore; in ottime condizioni con lievi segni duso; non comune ed interessante 150-250

872

873

874 PICKELHAUBE DA SOTTUFFICIALE DI FANTERIA Baviera, fine XIX Sec. in cuoio bollito verniciato nero, i particolari metallici, il fregio ed il rivestimento a scaglie del sottogola in ottone finito con bellissima doratura al mercurio, allinterno marocchino di sottile pelle marrone e cuffia di seta avana; mancante di entrambe le rosette metalliche del soggolo, altrimenti in ottime condizioni; di qualit non comune, interessante 700-900
874

214

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

875 PICKELHAUBE MOD. 1895 Baviera, inizio XX Sec. in cuoio bollito verniciato nero, completo di chiodo non smontabile, accessori e trofeo in ottone, soggolo di cuoio con fibbie dottone a scorrimento, rosette regolamentari da truppa in metallo stampato e smaltato (la destra, portante i colori della Baviera, ritoccata nella vernice); allinterno alluda di pelle nera a nove spicchi; in buone condizioni, con normali segni duso e giusta patina 400-600

875

876 PICKELHAUBE MOD. 1895 DELLA PRUSSIA Germania, I G.M. in cuoio bollito verniciato nero, allinterno cuffia in pelle a dieci spicchi; completo dei fornimenti e del trofeo in lastra dottone dorata; mancante delle rosette, conserva il sottogola di cuoio nero con fibbie ed attacchi in ottone; presenta lieve deformazione del coppo dovuta alla stagionatura del cuoio, onesta patina depoca, complessivamente in buone condizioni 400-600
876

Seconda Sessione

215

Von Morenberg - Asta 41

877 RARO PICKELHAUBE DA UFFICIALE SUPERIORE VETERINARIO DI CAVALLERIA Prussia, fine XIX Sec. coppo, visiera e paranuca in cuoio bollito verniciato nero con profili di metallo bianco, puntale, crociera e trofeo in argento o metallo bianco, il fregio portante sovrammessa piccola aquila di metallo dorato, distintiva della Specialit; soggolo rivestito di scaglie, pure in argento o metallo bianco, gli orecchioni sostenenti coccarde del corretto modello per Ufficiali; alluda di tela cerata marrone e fodera di seta color giallo arancio; in buone condizioni generali, con segni duso ed onesta patina depoca; molto interessante ed adeguato a collezionista esperto, alla ricerca di varianti rare ed inusuali 1.700-2.500 216

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

878 ELMETTO MOD. 1916 Germania, I G.M. dipinto in grigioverde, completo di cuffia a tre cuscinetti montati su cerchione in cuoio (piccoli danni) e di parte del sottogola; presenta due fori di ingresso da impatto di proiettili, uno frontale e laltro sul fianco sinistro; in buone condizioni generali, con evidenti segni duso e bella patina mai pulita; impressionante memento della guerra di trincea 400-600

879 ELMO ADRIAN, TROFEO DI GUERRA Germania, I G.M. elmetto Adrian francese, impattato sulla parte destra del coppo da colpo di fucile passante, verniciato in epoca con i colori della bandiera del Reich germanico e corredato di trofeo per elmo chiodato prussiano, applicato frontalmente al posto delloriginario fregio di Specialit; mancante di cuffia interna e di soggolo; in buone condizioni con spessa, inequivocabile patina antica; curioso ed interessante souvenir fatto da ignoto soldato tedesco, ben inseribile in una raccolta dedicata alla cos detta Arte di Trincea 100-150

878

880 CASCO PROTETTIVO IN CUOIO Germania, I G.M. da aviatore in cuoio bollito, gravemente incompleto e mancante delle protezioni aggiuntive esterne conformate a croce, alle quali erano collegate paraguance in cuoio prolungantesi nel sottogola; allinterno cuffia in cuoio a nove spicchi, discrete condizioni 30-50

881 BERRETTO DA TRUPPA Germania, inizio XX Sec. in lana nera con profilature rosse; visiera stampata in cuoio verniciato nero esternamente, color naturale al verso; marocchino di tela cerata marrone e fodera di tela avana; completo di una delle due coccarde metalliche frontali; in buone condizioni con normali segni duso 100-150

879

882 RARO CAPPELLO ALLA BOERA DEL SUD WEST AFRIKA KORPS Germania, I G.M. in feltro verde/kaki con sopraffascia di tela verde, falda sinistra piegata, assicurata da bottone automatico in metallo cromato, alluda di cartone verniciato (mancanze) e soggolo di cuoio con fibbia in ottone; completo di coccarda metallica da Ufficiale nei colori nazionali bianco/nero, di speciale modello appositamente concepito per il copricapo, con lunga staffa posteriore da inserirsi in apposita taschetta di cuoio cucita sul fianco sinistro del tamburo e dissimulata dalla falda, foro centrale di piccolo diametro, esattamente corrispondente alla testa del piccolo bottone di ritegno; in ottime condizioni considerandone lepoca, con qualche segno duso e giusta patina; interessante cimelio della Grande Guerra in terra dAfrica, molto raro e degno di qualificata collezione 250-400
882

Seconda Sessione

217

Von Morenberg - Asta 41

883 CINTURONE DORDINANZA DELLA SASSONIA Germania, I G.M. cintura in cuoio, completa della pattina originale di regolazione della misura e dellardiglione di bronzo; fibbia in ottone stampato, porta applicato frontalmente trofeo con corona e motto Providentiae Memor, al verso staffa per laggancio e dispositivo di collegamento completo di pattina; la fibbia marcata dal fabbricante G.R,Osang/Dreseden ed inusualmente punzonata sul bordo inferiore con indicazione del Reparto 133 R.R.; in buone condizioni, con normali segni duso e patina del tempo 150-250

887 FERMA CARTE PATRIOTTICO Baviera, inizio XX Sec. fusione in ghisa raffigurante elmo chiodato da Ufficiale bavarese, dettagliato nei particolari ed accuratamente dipinto; in buone condizioni, assai grazioso; H. 8,5 cm. 90-130 888 BUSTO DI GUGLIELMO II Germania, I G.M. busto in gelamina pesante verniciata color oro, raffigurante il Kaiser in uniforme ed indossante lelmo chiodato; poggiante su basamento espositivo di marmo nero; in buone condizioni 80-130 889 STIVALI DA TRUPPA Germania, I G.M. in spesso cuoio marrone, lampio gambale sagomato nella parte sommitale, i talloni portano applicate per cucitura piccole mensole per eventuale utilizzo di speroni; tacchi e suole in cuoio con rinforzi e chiodatura di ferro; in buone condizioni generali, con segni di lungo ed intenso uso ed onesta patina del tempo; non comuni, preziosi per la ricostruzione uniformologica di un combattente germanico della Grande Guerra 100-150 890 COPIA DI BANDIERA MILITARE IMPERIALE XX Sec. stampata su leggero tessuto di lana da bandiere, completa di sagola, in ottime condizioni 55x90 cm. 50-70 891 STAMPA DI MARINA Germania, I G.M. Der letze mann (il superstite): stampa litografica a colori, tratta da originale dellArtista Hans Bohrdt, raffigurante episodio della battaglia navale avvenuta alle Falklands il giorno 8 dicembre 1914; presentata nellelegante cornice originale di legno laccato rosso; in buone condizioni con normali segni del tempo; molto decorativa; 55x63 cm. 200-300 892 LOTTO DI TRE PORTAFIAMMIFERI PATRIOTTICI Germania, I G.M. in lastra dottone, portano applicata per saldatura la placca del cinturone dordinanza con motto Gott mit uns; tipici manufatti del periodo, rientranti nella vasta categoria della cos detta Arte di Trincea; in ottime condizioni con gradevole patina depoca 80-120
887

884 BOCCALE DA CONGEDANTE Germania, inizio XX Sec. in porcellana in parte dipinta a mano (iscrizioni ed alcune figure) ed in parte decorata a decalcomania: per congedante della Marina Imperiale; completo di elaborato coperchio in peltro sormontato dalla figura di un marinaio; in ottime condizioni con lieve, gradevole patina duso H. 32 cm. 200-300

885 BOCCALE DA CONGEDANTE Germania, inizio XX Sec. in porcellana in parte dipinta a mano (iscrizioni ed alcune figure) ed in parte decorata a decalcomania: per congedante del Battaglione Aviatori della Guardia; completo di elaborato coperchio in peltro sormontato dalla figura dellaquila imperiale; in ottime condizioni con lieve, gradevole patina duso H. 32,5 cm. 200-300

893

886 BOCCALE DA RISERVISTA DI CAVALLERIA Germania, inizio XX Sec. in porcellana in parte dipinta a mano (iscrizioni) ed in parte decorata a decalcomania: per congedante dellOttavo Rgt. Corazzieri; completo di elaborato coperchio in peltro sormontato dalla figura del Kaiser Guglielmo a cavallo; in ottime condizioni con lieve, gradevole patina duso H. 33,5 cm. 200-300 218
Seconda Sessione

893 PIPA MILITARE DI CAVALLERIA Germania, XIX Sec. grande pipa in porcellana bianca costituita da corpo e fornello montati ad incastro, questultimo dipinto a mano con figura di soldato a cavallo, indicazione del Reparto, data del servizio 1885/88 e nome del proprietario Hans Gunther; dal lato opposto, divertente scenetta, sempre dipinta con accuratezza, di Dragone a passeggio con ragazza e tipica scritta Erinnerung an meine Dienstzeit (in ricordo del mio servizio militare); il fornello conserva il suo coperchietto incernierato in metallo argentato; il lungo fusto originale in legno con guarnitura di spago giallo sovrastato da elegante bocchino in corno intagliato; in condizioni assai buone, con evidenti segni duso e bella patina antica; interessante pipa di qualit non comune 200-300

Von Morenberg - Asta 41

894 895

GERMANIA - III REICH


894 SCHIRMMTZE E GIACCHINO DA CAPITANO DI CORVETTA DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. berretto in panno di lana blu, rivestito al tamburo con nastro di tessuto cordonato nero, la visiera in cuoio foderata esternamente di stoffa portante singolo giro di foglie di quercia ricamate in canottiglia dorata; completo di fregi ricamati a mano in canottiglia e di soggolo in pelle verniciata nera trattenuto da bottoncini di metallo dorato con ancora a rilievo, allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta blu; giacchino a doppio petto in panno blu chiuso da catenella e dotato di bottoni in metallo dorato con ancora a rilievo, completo di aquila ricamata in canottiglia dorata e di galloni tessuti in filo metallico applicati alla parte bassa delle maniche, allinterno fodera di seta nera e bianca per le maniche; in ottime condizioni con normali segni duso e giusta patina depoca 1.000-1.500

895 GRANDE UNIFORME PER UFFICIALE DI ARTIGLIERIA DELLA RISERVA Germania, II G.M. elegante waffenrock da Capitano di Artiglieria, in gabardina feldgrau profilata, con paramani e colletto rivestiti di panno verde cupo caricati di litzen ricamate in canottiglia dargento su sfondo rosso vivo, waffenfarbe distintivo della Specialit; controspalline semifisse in canottiglia dargento con stellette metalliche dorate e profilo rosso; tutti i bottoni in metallo argentato; sul petto destro cucita aquila ricamata in canottiglia dargento su sfondo verde, sullopposto applicate entro apposite asole ricamate in filo le decorazioni, consistenti in Croce di Ferro di I Classe del 1914/18, in uno spange portante Croce di Ferro di II Classe Imperiale ed altre due decorazioni della Grande Guerra, in interessante distintivo divisionale della I Guerra Mondiale portante incise al verso le localit di combattimento che videro impegnata lUnit durante il conflitto, in Croce al Merito di Guerra con spade di I Classe; la giacca inoltre completa delle cordelline regolamentari in filo argentato; allinterno, fodera di seta grigia e spigata per le maniche; schirmmtze da Ufficiale di Artiglieria della Riserva, riconoscibile per gli speciali fregi in metallo argentato con croce anseatica al centro della coccarda; profilato in rosso vivo allimperiale di gabardina feldgrau ed al tamburo rivestito di panno verde scuro tendente al salvia; visiera in fibra stampata, marocchino di sottile pelle naturale e fodera di seta gialla; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; assieme, bastone da libera uscita in canna con puntale metallico, pomo adorno di aquila del Reich in metallo stampato e cordellina intrecciata nei colori bianco/rosso/nero; linsieme in ottime condizioni con lievi segni duso e bella patina depoca; raro cos completo e in ordine 2.000-2.500
Seconda Sessione

219

Von Morenberg - Asta 41

896

897

896 GIACCA E SCHIRMMTZE DA UFFICIALE INTERPRETE DELLA HEER Germania, II G.M. giacca in panno feldgrau con paramani. quattro tasche applicate chiuse da patte, colletto rivestito di panno grigio, distintivo dei Sonder Fuhrers e caricato delle speciali litzen a loro destinate,; controspalline semifisse in canottiglia screziata profilate di grigio con due stelle, per Interprete parificato al grado di Capitano; sopra il taschino sinistro cucita aquila da Ufficiale ricamata in canottiglia dargento su sfondo verde; corredata di nastrino per Croce di Ferro di II Classe allasola del secondo bottone e d distintivo dAssalto di Fanteria del tipo cavo al verso, con finitura bronzata per panzer Grenadieren; allinterno fodera di tela avana con etichetta della sartoria Wilh. Sartorius di Helmarshausen; berretto in cordellino feldgrau, profilato di grigio e posante su tamburo rivestito in panno di colore uniforme al waffenfarbe; visiera stampata in fibra verniciata nera esternamente, avana al verso; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone con marca impressa del famoso fabbricante Erel e fodera di seta gialla con marchio del detto produttore ed etichetta manoscritta in carta portante grado e nome del proprietario Sdf. Z. Hantzsche; fregi in metallo con finitura opaca antiriflettente e soggolo intrecciato in canottiglia dargento; linsieme in ottime condizioni, con normali segni duso e bella patina depoca; rarissima uniforme, adeguata ad importante collezione 2.200-3.500

897 GIACCA MOD. 1936 CORRETTA 40 DA SOTTUFFICIALE DI FANTERIA Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau, a quattro tasche applicate, coperte da patte, spalline mobili profilate con waffenfarbe bianco e caricate, come il colletto, di gallone tessuto in cellulo color argento ad indicazione del grado di caporalmaggiore facente funzioni di sergente; litzen ed aquila pettorale in tessuto BeVo; sullomero sinistro cucito brevetto da trasmettitore ricamato in filo bianco su sfondo di lana verde; allinterno parziale fodera di tela kaki, predisposizione per i ganci metallici di sostegno al cinturone, visibili timbri ad olio di attagliamento e magazzinaggio con data 1939; in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso ed inequivocabile patina depoca; molto interessante 1.000-1.500

220

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

898

899

898 GIACCA MOD. 1936 DA SOTTUFFICIALE DI ARTIGLIERIA DELLA HEER Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau con colletto di panno verde cupo, quattro tasche applicate, chiuse da patte, controspalline mobili di panno verde con waffenfarbe rosso, guarnite, come il collo, di gallone in filo metallico argento e portanti numero distintivo del Reparto 35; litzen ed aquila pettorale di tessuto BeVo; allinterno parziale fodera di tela kaki, predisposizione per i ganci metallici di sostegno al cinturone, timbri ad inchiostro di attagliamento e magazzino in parte ancora leggibili; in buone condizioni, con normali segni duso e gradevole patina; interessante giubba di stretta ordinanza ed ottima qualit prebellica, ormai rara a trovarsi cos completa e in ordine 1.200-1.600

899 GIUBBA DA SERGENTE MAGGIORE MOTORISTA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in panno rasato di lana color grigioazzurro, a quattro tasche applicate, coperte da patte, collo aperto e controspalline semifisse, entrambi profilati di giallo, waffenfarbe distintivo del personale navigante e paracadutisti; pure in panno giallo le mostrine, caricate di trofei in alluminio stampato; sulla manica sinistra applicato distintivo per motorista, ricamato in filo bianco come laquila pettorale; fodera di seta nera o raion e bianca spigata per le maniche; di buona fattura sartoriale, presente etichetta del produttore Wilhelm Thiele di Monaco; in ottime condizioni con minimi segni duso; rara 1.000-1.200

Seconda Sessione

221

Von Morenberg - Asta 41

900 PARTICOLARE GIUBBA MOD. 1936 PER TRUPPE DA MONTAGNA DELLA HEER Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau , il colletto rivestito di panno verde cupo con litzen del modello semplificato, in tessuto tipo BeVo; completa delle controspalline mobili originali profilate con waffenfarbe verde brillante, fissate da particolari bottoni metallici fuori ordinanza, incisi a motivo di stella alpina; sullomero destro cucito distintivo/brevetto per truppe alpine, ricamato in filo di seta su sfondo di tessuto verde, al petto applicata aquila del primo modello da truppa, realizzata a ricamo meccanico di filo bianco su sfondo di panno verde; completa delle decorazioni, consistenti in distintivo per una ferita, in lamiera verniciata nera, distintivo per assalto di fanteria, coniato in zama, tipo cavo al verso, nastrino per Croce di Ferro di II Classe e barretta per tre diverse altre onorificenze: in corrispondenza dei loro punti di fissaggio si nota evidente stacco di colore e giusta impronta delle medesime; al polso sinistro cucita fascetta Kreta, ricamata in filo di seta color oro su sfondo di tessuto bianco; allinterno parziale fodera di tela kaki, sotto i timbri ad olio di attagliamento cucita in epoca dallutilizzatore etichetta in stoffa stampata col suo nome ed indicazione del Reparto Berd Lehmann/Reg. 98 Geb.Jag.; presenta segni di lungo ed intenso uso, onesta ed uniforme patina del tempo su tutte le componenti, comunque in buone condizioni generali; interessante reperto, legato a famosa e prestigiosa Unit della Wehrmacht, degno di qualificata collezione. Il 98 Reggimento Alpini conobbe servizio attivo sui pi diversi fronti di guerra dal 1939 alla fine del conflitto; come parte della V Divisione da montagna prese parte alla battaglia per Creta, nel 1941 1.400-2.000
900

222

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

901

902

901 RARA GIACCA TROPICALE DELLE WAFFEN SS Germania, II G.M. giubba tropicale in robusta tela kaki, di modello specifico per le sole Waffen SS, impiegata sui fronti meridionali europei ed in Russia durante i caldi mesi estivi: a quattro tasche applicate, chiuse da patte, le superiori conformate a pipistrello, ad imitazione della tipica sahariana di stile italiano; bottoni di metallo verniciato kaki, a smontaggio rapido; predisposta per il montaggio di controspalline mobili (assenti); sullomero sinistro cucita aquila SS in tessuto BeVo, appositamente realizzata per i capi tropicali, in filo giallo su sfondo nero; sfoderata allinterno, a parte due tasche applicate per pacchetti di medicazione; sotto le ascelle tre pi un foro daerazione guarniti in filo, alla vita sistema di regolazione dellampiezza tramite tiranti di tela; parzialmente leggibili timbri ad olio di attagliamento e magazzino; in buone condizioni, con segni duso, decolorazione del tessuto dovuta al sole, onesta patina duso; molto interessante ed adeguata ad importante collezione 1.000-1.500

902 RARO SPOLVERINO MIMETICO DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. soprabito mimetico con mezza abbottonatura e cappuccio, in tela di cotone reversibile, bianca su una faccia per limpiego su terreno innevato e stampata con mimetismo del secondo tipo sullopposta, sui fianchi tagliate ampie aperture verticali per laccesso alle tasche della sottostante giubba, in origine corredata di laccio di regolazione alla vita e di bottoni metallici zincati (assenti, ad eccezione di quelli montati sui paramani); ancora leggibile timbro ad olio con codifica del fabbricante; in buone condizioni, pur con segni di intenso uso ed inequivocabile patina depoca; molto raro e degno di qualificata collezione 1.500-2.000

Seconda Sessione

223

Von Morenberg - Asta 41

903

904

903 UNIFORME DA CARRISTA DELLA DIV. HERMANN GRING Germania, II G.M. giacchino in robusta tela estiva spigata, tipo verde canneto, sfoderato e privo di tasche; presenti sulla falda interna numerosi timbri ad olio di attagliamento e magazzinaggio; a doppio petto, chiuso da bottoni in bachelite, lampio collo guarnito da mostrine rettangolari nello stesso tessuto, profilate con waffenfarbe bianco e caricate di teschi argentati in metallo stampato; al petto applicata aquila da truppa della Luftwaffe in filo bianco su sfondo di lana grigia; privo di controspalline, ne permangono i ponti ed i bottoni metallici di ritegno; pantaloni lunghi dritti nello stesso tessuto, con tasche oblique chiuse da patte e taschino posteriore applicato, dotati di cinghia di regolazione alla vita con fibbie metalliche a scorrimento sui fianchi; linsieme in buone condizioni, pur con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; rarissima uniforme, ampiamente degna di qualificata collezione 1.500-2.000

904 GIACCHINO MIMETICO PER CARRISTI DELLE WAFFEN SS Germania, III Reich realizzato con la medesima stoffa impiegata per il telo/tenda di dotazione alle unit SS, la giubba mostra a vista il mimetismo autunnale; indossabile con qualche arrangiamento anche al rovescio, non comunque da considerarsi reversibile; il capo illustrato su noti testi esegetici relativi alle combinazioni mimetiche delle Waffen SS; di taglio classico, a doppio petto, chiuso da bottoni di bachelite marrone, dotato nella parte interna dei fianchi di lacci di tela per la regolazione della taglia; sullomero sinistro applicata per cucitura aquila SS ricamata in filo bianco su sfondo di panno nero; presenta segni duso di apparenza assai naturale, corrette tracce di consunzione nei punti di maggiore sfregamento, gradevole patina depoca, comunque in buone condizioni generali; molto raro ed interessante 1.500-2.000

224

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

905

906

905 WAFFENROCK DA SOTTUFFICIALE DI ARTIGLIERIA Germania, II G.M. in cordellino grigioverde con collo e paramani di panno verde cupo, entrambi profilati da gallone tessuto in filo metallico bianco; la giubba guarnita al colletto, alle controspalline semifisse ed al petto di cordoncino rosso, colore distintivo del Corpo, pure rosso il sottopanno delle litzen accuratamente ricamate in canottiglia e degli alamari applicati ai terminali delle maniche; al petto destro cucita aquila ricamata in filo dargento; fodera di seta grigioverde e spigata per le maniche; in buone condizioni con minimi segni duso, a parte minimi esiti da tarmature 500-700 906 GIACCA A VENTO DELLE TRUPPE ALPINE Germania, II G.M. in tela gi impermeabilizzata, con tasche basse a scomparsa e taschini pettorali applicati, chiusi da patte sagomate, bottoni di frutto, cappuccio e mezza allacciatura frontale; modello reversibile, appare bianca su un verso, per limpiego in ambiente innevato e marrone/kaki sul rovescio; in buone condizioni generali, presenta segni di intenso uso ed onesta patina depoca 300-500 907 GIACCA DA MAGGIORE DI ARTIGLIERIA DELLA HEER Germania, II G.M. giubba di vecchio modello, in cordellino grigioverde con taschini pettorali applicati e tasche basse a scomparsa, collo di panno verde cupo caricato di litzen ricamate, aquila pettorale ricamata in canottiglia, controspalline semifisse (originali ma associate), fodera in seta verde e bianca spigata per le maniche, presente etichetta della sartoria Wittmer di Kassel; in condizioni abbastanza buone, mostra evidenti segni duso e piccole riparazioni 400-500
907

Seconda Sessione

225

Von Morenberg - Asta 41

908 GIACCA DA COMBATTIMENTO MOD. 1940 DA SOTTUFFICIALE DELLA POLIZIA Germania, II G.M. in panno di lana nel color verde brillante tipico del vestiario della Polizia, a quattro tasche applicate, coperte da patte, controspalline mobili da Bachmeister profilate di verde, collo guarnito di litzen in tessuto BeVo con waffenfarbe verde, allomero sinistro cucita aquila della Polizia ricamata in filo verde; allinterno parziale fodera di tela verde, predisposizione per i ganci metallici di sostegno al cinturone, parzialmente leggibili i timbri ad olio di attagliamento; in buone/ottime condizioni con normale patina duso 600-800

909 GIACCA DEL D.A.K. Germania, II G.M. realizzata in robusta tela kaki, con tasche applicate, chiuse da patte sagomate, bottoni di metallo zigrinato e verniciato, a smontaggio rapido, parzialmente foderata allinterno con tela bianca, ben leggibili timbri ad olio di attagliamento e magazzino; mancante delle spalline mobili e delle litzen, delle quali si notano i segni sul colletto; conserva laquila pettorale in tessuto kaki e ricamo meccanico di filo azzurrognolo applicata con fitta cucitura a zig/zag, sullomero sinistro presente distintivo da soldato scelto per uniforme coloniale; le ascelle sono corredate di nove fori di ventilazione bordati in filo, su ciascun fianco presente singolo foro per il gancio metallico di sostegno al cinturone, cui corrisponde allinterno la canonica correggia in tela; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina; molto interessante 300-500

908

910 GIACCA ESTIVA DA UFFICIALE DELLE DOGANE Germania, II G.M. in tela color verde canneto sfoderata, con tasche basse a scomparsa e taschini pettorali applicati, larghi paramani dritti, bottoni di metallo bianco zigrinati; controspalline mobili in treccia di seta verde e filo metallico argento, complete dei monogrammi stampati in lastra dargentana; al colletto applicate mostrine del grado, ricamate in filo metallico su sfondo di tessuto verde brillante e corredate di stelletta in argentana; al polso sinistro cucita fascetta ricamata in filo di canottiglia su sfondo di seta verde, portante aquila dello speciale modello riservato alla Polizia Doganale; in buone condizioni con normale patina duso; non comune ed interessante 400-600
909 910

226

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

911 GIACCA ESTIVA PER LARTIGLIERIA DA COSTA DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. giubba in robusta tela verde spigata,con tasche pettorali applicate e basse a scomparsa, parzialmente foderata allinterno con tela leggera color kaki, ben leggibili timbri ad olio di attagliamento, pure presente interessante marchio (solo in parte leggibile) di una fabbrica di divise di Parigi: il capo risulterebbe quindi prodotto nella Francia occupata per le truppe addette alla vigilanza delle difese costiere atlantiche; completa di litzen in tessuto BeVo cucite al colletto, di gallone da graduato applicato allomero sinistro, mancante invece dellaquila pettorale e delle spalline mobili; bottoni di metallo bianco in origine verniciato grigioverde, a smontaggio rapido, portanti ancora in rilievo; predisposta per il montaggio dei ganci metallici di sostegno al cinturone, da fissarsi a corregge in tela cucite nella parte interna dei fianchi; in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso ed inequivocabile patina depoca; molto interessante 300-500 912 GIACCA MOD. 1936 DA MAGGIORE DELLE NEBELTRUPPEN Germania, II G.M. in cordellino grigioverde, a quattro tasche applicate, coperte da patte sagomate, colletto di panno verde cupo con litzen ricamate da Ufficiale caratterizzate da waffenfarbe cremisi, distintivo della Specialit, controspalline semifisse in filo metallico intrecciato su base di panno cremisi, al petto destro cucita aquila ricamata in canottiglia; fodera di seta verde e bianca spigata per le maniche; in ottime condizioni con minimi segni duso; rara 750-1.100 913 GIACCA MOD. 1942 IN TELA VERDE CANNETO Germania, II G.M. giubba estiva continentale in robusta tela, sfoderata allinterno, a quattro tasche applicate, coperte da patte, bottoni a smontaggio rapido, controspalline mobili in panno feldgrau profilate giallo oro, waffenfarbe distintivo della Cavalleria; colletto portante litzen di tessuto BeVo color grigio topo di modello semplificato, pure BeVo laquila della Heer applicata sopra il taschino destro; predisposta per il montaggio dei ganci sostegno al cinturone tramite corregge di tela kaki con fori di regolazione della lunghezza; ancora visibili timbri ad olio di attagliamento e magazzino; in buone condizioni, con evidenti segni duso e bella patina depoca; interessante 750-900
913

911

912

Seconda Sessione

227

Von Morenberg - Asta 41

914 GIACCA PROFILATA DA SOTTUFFICIALE DEGLI ALPINI Germania, II G.M. giubba di vecchio modello, in cordellino feldgrau con tasche basse a scomparsa e taschini pettorali applicati, coperti da patte sagomate, controspalline semifisse, collo di panno verde cupo; profilata con waffenfarbe verde brillante, distintivo della Specialit; colletto caricato di litzen tessute in filo metallico argento su sfondo verde e, come le spalline, di gallone, ad indicazione del grado di Caporalmaggiore svolgente funzioni di Sergente; sul petto destro cucita aquila della Heer in tessuto tipo BeVo, sullomero corrispondente applicato distintivo brevetto ricamato in filo su sfondo di lana verde; allinterno fodera di fine tela color vinaccia e bianca spigata per le maniche; in buone/ottime condizioni con normale patina duso 650-800

914

915 GIACCA TROPICALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. realizzata in spessa tela kaki, in origine a quattro tasche applicate, modificata in corso duso tramite rimozione dei taschini pettorali, completa dei bottoni di metallo zigrinato a smontaggio rapido, priva delle controspalline mobili e della mostreggiatura; allinterno rifiniture di tela azzurra, ben leggibili i marchi ad olio di attagliamento e magazzino; predisposta per il montaggio dei ganci metallici di sostegno al cinturone, da fissarsi a corregge in tela cucite nella parte interna dei fianchi; in buone condizioni, con segni di intenso uso, decolorazione dovuta al sole ed onesta patina depoca 250-350

916 GIACCHINO DELLA HITLER JUGEND Germania, III Reich per giovane Organizzato della H.J., in tessuto sfoderato kaki con tasche applicate, bottoni di bachelite, completo di fregi in tessuto BeVo cuciti sullomero sinistro; in buone condizioni con segni duso 200-300
915 916

228

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

917 GIUBBA DA SOTTUFFICIALE DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. a doppio petto, in panno di lana blu con bottoni di metallo dorato caricati di ancora a rilievo, il collo profilato di gallone dorato con mostrine azzurre; sullomero sinistro applicato brevetto di specializzazione in metallo dorato per reparti automobilistici, sul petto destro cucita aquila finemente ricamata in canottiglia dorata; allinterno fodera di seta nera e raso bianco per le maniche, presente etichetta della sartoria J. Delin di Brest: il capo risulta quindi prodotto in Francia sotto regime di occupazione; in ottime condizioni con lieve patina duso; molto interessante 600-800

917

918 GIUBBA DA MARINAIO Germania, II G.M. in panno di lana blu, completa di tutti i bottoni in metallo dorato portanti ancora a rilievo, sul petto destro cucita aquila ricamata in filo giallo; fodera di seta nera e bianca spigata per le maniche, leggibili timbri di attagliamento e ricamo in filo rosso con numero di matricola dellutilizzatore; in buone condizioni con normale patina duso 300-400

919 GIUBBA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in cordellino azzurro, a quattro tasche applicate, coperte da patte, collo aperto, controspalline semifisse; profilata al colletto ed alle spalline da waffenfarbe rosso, distintivo dellArtiglieria Contraerea, pure rosso il panno delle mostrine, complete di trofei in metallo bianco; sopra il taschino destro cucita aquila ricamata in filo bianco su sottopanno azzurro; fodera di seta grigioazzurra e bianca spigata per le maniche; in ottime condizioni con minimi segni duso; elegante giacca di fine qualit prebellica, certamente di fattura sartoriale su ordine privato; rara 800-1.000
918 919

Seconda Sessione

229

Von Morenberg - Asta 41

920 GIUBBA KOLANI DA GRADUATO DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. giacca a doppio petto in panno di lana blu, bottoni di metallo dorato portanti ancora a rilievo, aquila pettorale in tessuto BeVo, sullomero sinistro cucito gallone da graduato in filo giallo su sfondo blu il colletto portante semplici mostrine rettangolari; fodera di tessuto di lana nera e raso bianco per le maniche; in buone condizioni con normali segni duso 500-700

920

921 GIACCA DA FUNZIONARIO DELLO N.S.D.A.P. Germania, III Reich in cordellino color mostarda, il collo aperto profilato di cordoncino giallo oro, i bottoni di metallo dorato caricati di aquila del Reich a rilievo; al colletto cucite mostrine di velluto cremisi profilate giallo oro, portanti aquile e foglie di quercia in metallo dorato; fodera di seta gialla e bianca spigata per le maniche; in ottime condizioni con minimi segni duso; non comune ed interessante 550-700

922 UNIFORME ESTIVA DA MARINAIO Germania, II G.M. camisaccio di tela bianca, completo di solino e paramani azzurri con profili bianchi, aquila pettorale in tessuto BeVo, distintivo di specializzazione cucito sullomero sinistro; calzoni di tela bianca sfoderata, con abbottonatura alla marinara, lacci posteriori di regolazione della taglia, bottoni di bachelite; linsieme in buone condizioni con normale patina duso 320-450
921 922

230

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

923 UNIFORME ESTIVA MOD. 1936 DA COLONNELLO DELLA HEER Germania, II G.M. giubba di tela color verde canneto sfoderata, con tasche applicate, chiuse da patte sagomate, bottoni di metallo zigrinato e verniciato, colletto rivestito di panno verde cupo, caricato di belle litzen da Ufficiale di Artiglieria ricamate in filo metallico con waffenfarbe rosso, controspalline semifisse in filo metallico formante tipico intreccio a nodi, sottopannate di rosso e complete di due stellette metalliche dorate ognuna, sopra il taschino destro cucita aquila ricamata a mano in canottiglia; calzoni alla cavallerizza di tela verde canneto, chiusi alle caviglie da bottoni in frutto, parzialmente foderati in tela; linsieme in buone condizioni, con segni di effettivo uso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante 600-800

923

924 CAMICIA TROPICALE Germania, II G.M. in tela kaki, con tasche pettorali applicate, mezza abbottonatura chiusa da bottoni di pasta vitrea, predisposta per il montaggio di spalline mobili (non presenti); in ottime condizioni con minimi segni duso; rara 350-500 925 CAMICIA TROPICALE DEL D.A.K. Germania, II G.M. in tela kaki, con tasche pettorali applicate, mezza abbottonatura chiusa da bottoni di carta pressata, predisposta per il montaggio di spalline mobili (non presenti); in ottime condizioni con minimi segni duso; rara 350-500
924 925

Seconda Sessione

231

Von Morenberg - Asta 41

926 CAMISACCIO INVERNALE DA MARINAIO Germania, II G.M. in stoffa di lana blu, completo del solino staccabile in cotone azzurro e bianco, aquila pettorale in filo giallo. sullomero sinistro cucito distintivo da marinaio scelto ricamato in canottiglia dargento; in buone condizioni con normale patina duso 200-300 927 CAPPOTTO IN CUOIO PER UFFICIALE DELLA HEER Germania, II G.M. cappotto di cuoio nero a doppio petto, completo di cintura alla vita e di spalline mobili da Maggiore, sotto la patta della tasca sinistra presente spacco per il passaggio dei pendagli della daga, allinterno fodera di panno nocciola e seta nera per le maniche; presenta segni di intenso uso ed inequivocabile patina depoca, comunque in buone condizioni; non comune ed interessante 200-300

926

927

928 CAPPOTTO MOD. 1936 DA ARTIGLIERIA DELLA HEER Germania, II G.M. cappotto in panno di lana feldgrau, lampio collo rivestito di tessuto verde cupo, le controspalline mobili profilate con waffenfarbe rosso, allinterno fodera di tela kaki; in buone condizioni generali, presenta segni di effettivo impiego piccole riparazioni effettuate sul campo in epoca duso 200-300 929 CAPPOTTO MOD. 1936 DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in panno di lana grigioazzurro, le controspalline semifisse profilate di rosso, stesso colore impiegato per il fondo delle mostrine e costituente waffenfarbe distintivo dellArtiglieria Contraerea; concepito per climi estremi, integralmente foderato in pesante stoffa di lana color antracite ed in raso trapuntato per le sole maniche; ben leggibili timbri ad olio di attagliamento e fabbricante; in buone condizioni, con normale patina duso e minimi esiti da tarmature 200-300
928 929

232

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

930 PASTRANO DA TRUPPA DEL D.A.K. Germania, II G.M. cappotto di taglio regolamentare, a doppio petto, con ampio collo e tasche basse coperte da patte, alti paramani, martingala e spacco posteriori, ma realizzato in panno di lana marrone/kaki; applicate alle spalle convenzionali controspalline di lana feldgrau da fanteria, originali ma forse associate; allinterno fodera di tela verde e raion grigio per le maniche, parzialmente leggibili timbri ad olio di attagliamento; in buone condizioni, con normali segni duso e minimi esiti da tarmature; molto inusuale ed interessante 250-350 931 CALZONI PER WAFFENROCK DA UFFICIALE DEGLI ALPINI Germania, II G.M. in cordellino feldgrau, profilati con waffenfarbe verde brillante, distintivo della Specialit; presentano tasche a scomparsa tagliate obliquamente sui fianchi, taschetta posteriore e taschino frontale da orologio; rifiniti allinterno con fine tela bianca e robusta canapa kaki per le fodere delle tasche; presentano pochi, piccoli esiti da tarmature, altrimenti in ottime condizioni 300-400

930

931

932 PANTALONI DA TRUPPA MOD. 1936 Germania, II G.M. in panno di lana grigio, di ampia foggia, lunghi e dritti, con tasche a scomparsa tagliate sui fianchi, taschino posteriore e tasca frontale da orologio; bottoni di bachelite ed in ferro zincato per le bretelle; rifiniti allinterno con tela bianca; in buone condizioni con segni di effettivo impiego; rari 450-700 933 PANTALONI DA VOLO DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in pelle e tela kaki, allinterno rivestiti di pelliccia dagnello, completi di tutte le tasche per lequipaggiamento e delle cerniere lampo in bachelite, in buone condizioni con normali segni duso; rari 400-500
932 933

Seconda Sessione

233

Von Morenberg - Asta 41

934 PANTALONI COLONIALI DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. shorts di robusta tela kaki sfoderata, con tasche tagliate sui fianchi, taschini posteriori e taschetta applicata frontalmente a destra, corredati di bottoni di metallo zincato ed in fibra per le sole tasche, allinterno agganci per bretelle, timbri di attagliamento e marchio di fabbrica Neuerner Waeschefabrik con data 1942; in buone/ottime condizioni con lievi segni duso; interessanti 280-400 935 PANTALONI DA CARRISTA DELLA HEER Germania, II G.M. in panno di lana nero, lunghi e dritti, stretti da lacci alle caviglie; tasche tagliate obliquamente sui fianchi, taschetta posteriore e taschino per orologio chiusi da patte con asola e bottone, in bachelite come i restanti; sulle reni cinghiette di regolazione della taglia in panno, allacciate da fibbia di ferro brunito; allinterno rifiniture e fodere delle tasche in tela antracite; in buone condizioni con segni duso; rari 250-400 936 PANTALONI LUNGHI DEL D.A.K. Germania, II G.M. pantaloni a sbuffo, stretti da lacci alle caviglie, realizzati in robusto tessuto di cotone color verde oliva; tasche a scomparsa tagliate oblique sui fianchi, taschetta posteriore e taschino frontale per orologio; bottoni in metallo stagnato, predisposti per limpiego di bretelle e chiusi alla vita da cinghia in tela con fibbia di ferro verniciato; rifiniture interne di tela bianca, ben leggibili timbri ad inchiostro di attagliamento e fabbricante; in ottime condizioni, con minimi segni duso e lieve patina; rari 500-800 937 PANTALONI MIMETICI INVERNALI Germania, II G.M. tipo non reversibile, in tela stampata con mimetismo del secondo modello, imbottiti con panno di lana e foderati di raion grigioazzurro, allinterno marchi ad inchiostro di magazzinaggio e attagliamento; completi delle bretelle di sospensione originali in tela e cuoio; presentano evidenti segni di intenso uso campale ed inequivocabile patina depoca; rari 550-750 938 PANTALONI DA FATICA DELLA HEER Germania, II G.M. realizzati in robusta tela spigata bianca, di foggia ampia e dritta, chiusi da bottoni di metallo zincato, dotati di correggia di regolazione posteriore con fibbia in ferro e di taschino anteriore pi tasche a scomparsa tagliate sui fianchi, allinterno timbro ad olio di attagliamento; in buone condizioni con segni duso 50-80 234
Seconda Sessione

936

937

939 PANTALONI DA FATICA DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. di foggia ampia e dritta, realizzati in robusta tela spigata blu, privi di tasche, con cinturino posteriore di regolazione della taglia e bottoni di ferro stagnato; in ottime condizioni 100-150 940 PANTALONI DA TRUPPA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in panno di lana grigioazzurro, di forma ampia e diritta, con tasche a scomparsa tagliate sui fianchi, taschino per orologio e tasca posteriore; parzialmente foderati in tela bianca, sono ancora visibili timbri ad olio di attagliamento e magazzino; fortemente usati, presentano numerose riparazioni campali; comunque solidi e complessivamente in buone condizioni 70-100 941 CALZONI DA UFFICIALE DELLE ALLGEMEINE-SS Germania, III Reich calzoni alla cavallerizza in cordellino nero, dotati di rinforzi in pelle allinterno cosce, con tasche tagliate obliquamente sui fianchi e taschetta posteriore coperte da patte sagomate, taschino anteriore per orologio; bottoni di bachelite nera; allinterno rifiniture di tela bianca e spigata per la fodera delle tasche; presentano segni duso e piccoli esiti da tarmature, complessivamente in buone condizioni 200-300

942 TRE PAIA DI CALZONI DELLA LUFTWAFFE ED ORGANIZZAZIONI DEL REICH Germania, II G.M. calzoni della Luftwaffe, in gabardina azzurra, di foggia lunga e dritta con sottopiede elasticizzato, tasche a scomparsa tagliate oblique sui fianchi, taschino posteriore coperto da patta, cinghiette di regolazione della taglia applicate sui fianchi, bottoni di bachelite; allinterno parziale fodera di raion e tela kaki per le tasche, ben visibili timbri ad olio di attagliamento e fabbricante; in buone condizioni, a parte uno strappo sulla coscia destra; calzoni a sbuffo per S.A. o R.A.D., in panno di lana color senape, bottoni di bachelite marrone (mancanze), parziale fodera di tela bianca con timbri ad olio per attagliamento e magazzino ben visibili; in buone condizioni; calzoni a sbuffo per Ufficiale del R.A.D. od altre organizzazioni paramilitari, di elegante fattura artigianale in panno di lana color marrone kaki, bottoni di bachelite marrone, taglio e rifiniture di gusto squisitamente tedesco, incluse le particolari asole slargate allestremit destra ma prodotti in Ungheria nel 1944, come da etichette sartoriali cucite allinterno: certamente fatti sotto il governo di occupazione per Funzionario tedesco o magiaro collaborante; in ottime condizioni; lotto interessante 200-300

Von Morenberg - Asta 41

943 ELMETTO MIMETICO DA PARACADUTISTI MOD. 1938 Germania, II G.M. scafo punzonato con indicazione della taglia ET68, in origine verniciato color feldgrau di tipo bellico, ben visibile allinterno; la superficie esterna appare mimetizzata color giallo sabbia con chiazze di colore verde applicate a spruzzo, sul fianco sinistro visibile profilo dellaquila della Luftwaffe ricoperta dalla vernice; bulloni del terzo tipo, in ferro con intaglio convenzionale, verniciati nel colore di mimetismo corrispondente al loro punto di posizionamento; linsieme con uniforme, inequivocabile patina; allinterno cuffia di pelle naturale in due parti cucite trasversalmente, ben visibili timbri ad inchiostro per taglia ed indicazione del fabbricante, ragno di gomma nera zigrinata, cerchione di ferro zincato, soggolo di cuoio grigio con foderatura al verso di pelle scamosciata; cuffia in pelle e sottogola da esaminarsi; in buone condizioni con normali segni duso; molto raro ed interessante 3.000-4.000

944 ELMETTO MOD. 1935 MIMETICO DELLA HEER Germania, II G.M. in origine color feldgrau di tipo bellico, mimetizzato sulla superficie esterna ed internamente sino al limite del cerchione a tre colori, ocra, sabbia e verde cupo, applicati a pennello ad ampie bande seguenti lo schema di mimetismo a linee spezzate tipico della I G.M.; la finitura lascia scoperto sul lato sinistro il fregio a decalcomania, conservato allo 80% circa; completo di cuffia in pelle montata su cerchio di ferro zincato, soggolo assente; in buone condizioni, con segni di intenso uso campale e magnifica, inequivocabile patina depoca, fortunatamente mai pulita; interessante elmetto, caratterizzato da tipologia di mimetizzazione non comune sui modelli 1935 e derivati, adeguato a collezionista maturo,alla ricerca di varianti rare ed inusuali 1.400-2.000 235

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

945 ELMETTO MOD. 1938 DA PARACADUTISTI Germania, II G.M. di probabile ritrovamento da scavo, comunque assai solido ed accuratamente ripulito, mantiene tracce delloriginaria vernice mimetica; conserva il cerchione interno in alluminio con avanzi del sottogola e dellimbottitura di gomma nera; assieme, replica di soggolo del modello e cuffia in pelle marrone, anchessa copia assai ben eseguita 1.000-1.200

945

946 ELMETTO MOD. 1938 DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. elmetto per paracadutisti, verniciato color feldgrau con singolo fregio a decalcomania applicato sul fianco sinistro, presente al 50% circa; la finitura pittorica appare in buona percentuale presente sulla superficie esterna (70% ca.), invece pressoch assente allinterno, che presenta estese tracce di corrosione superficiale ben ripulita; mancante di cerchione metallico con bulloni ed, ovviamente, della cuffia e del soggolo; nel complesso in buone condizioni con onesta e piacevole patina depoca; ormai raro a trovarsi anche incompleto, interessante e desiderabile cimelio delle truppe aviolanciate germaniche 1.500-2.000

946

947 ELMETTO MOD. 1940 MIMETICO DELLA HEER Germania, II G.M. vernice color feldgrau del tipo antiriflettente, integrata da ampi sfumi color verde/kaki applicati a spruzzo, sul fianco sinistro decalcomania visibile al 30% circa; completo della cuffia in pelle montata su cerchione di ferro zincato; soggolo assente; in buone condizioni, con evidenti segni di lungo impiego e spessa, inequivocabile patina mai rimossa; interessante 1.100-1.500

947

236

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

948 ELMETTO MOD. 1940 MIMETICO DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. elmetto di colore azzurro, con singola decal applicata sul fianco sinistro, mimetizzato a pennello nei colori del verde oliva, dellocra e del sabbia; allinterno cuffia in pelle montata su cerchione di ferro zincato, soggolo regolamentare in cuoio con fibbia di ferro; sulla falda interna nome e matricola dellutilizzatore manoscritti a vernice bianca X. Reis 729; adoperato su uno dei fronti meridionali dellAsse da personale di Feld Division della Luftwaffe, questo schema di mimetismo fu in particolare diffusamente impiegato in Italia dalla famosa Divisione Hermann Goering; in buone condizioni generali, con segni di lungo e rude uso campale e spessa, inequivocabile patina, fortunatamente mai pulita; molto interessante ed adeguato a collezionista sensibile e maturo, alla ricerca di reperti non manipolati 1.350-1.700 949 ELMETTO MOD. 1942 MIMETICO DELLA HEER Germania, II G.M. in origine verniciato color feldgrau scuro, ben visibile allinterno, la superficie esterna coperta da strato di strato di spesso colore marrone, grossolanamente applicato a pennello, integrato da ampie chiazze ocra e tracce di bianco, probabilmente avanzi di mimetismo da neve realizzato a calce e successivamente lavato; completo di cuffia in pelle (danni) montata su cerchione di ferro zincato; soggolo assente; nel complesso in buone condizioni, con evidenti segni di intenso impiego e bella patina mai pulita; raro ed interessante elmetto, mostrante schema di mimetismo non comune 1.300-1.600

948

949

950 ELMETTO MOD. 1942 MIMETICO DELLE WAFFEN SS Germania, II G.M. in origine color feldgrau scuro del tipo antiriflettente, ben visibile allinterno, ove permane sul fondo timbro ad olio dello stabilimento di produzione, la superficie esterna mimetizzata con uniforme strato di giallo sabbia applicato a pennello, lasciando scoperto sul fianco destro distintivo a decalcomania con doppie rune, allo 80% circa conservato; mantiene la cuffia in pelle naturale montata su cerchione di ferro zincato ed il soggolo in cuoio con fibbia metallica; in buone condizioni generali con bella patina duso, di apparenza non forzata ed assolutamente coerente su tutte le componenti 1.800-2.500
950

Seconda Sessione

237

Von Morenberg - Asta 41

951 PARTICOLARE ELMETTO MOD. 1942 MIMETICO DELLA HEER Germania, II G.M. verniciato in origine color feldgrau, ben visibile allinterno dello scafo, ove pure ancora leggibile sul fondo del coppo il timbro ovale dello stabilimento di produzione; la superficie esterna appare ricoperta in epoca da strato di colore giallo sabbia applicato a pennello, steso avendo cura di lasciare scoperta la decalcomania sul fianco sinistro, attualmente preservata a circa il 70%; lelmo appare inoltre corredato di un interessante sostegno per applicazione di fogliame realizzato artigianalmente sul campo con filo di ferro, la struttura ha eroso la vernice nei punti di contatto, lasciando indelebile ed inequivocabile impronta; completo di cuffia in pelle montata su cerchione di ferro zincato e di soggolo in cuoio, punzonato E.S./40; in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso e splendida patina depoca; impiegato su uno dei fronti meridionali dellAsse, il mimetismo monocromatico sabbia stato ovviamente tipico delluso africano ma pure diffusamente adoperato in Italia; davvero splendido copricapo, adeguato a collezionista esigente 1.400-2.000

951

952 PARTICOLARE ELMETTO MOD. 1935 MIMETICO DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. elmetto mod. 35 verniciato color azzurro semilucido della primitiva tipologia prebellica, mimetizzato sulla superficie esterna con spesso strato di colore bianco grigiastro, apparentemente applicato a mano tramite spugna o largo pennello, integrato da sparse pennellate di verde e di nero: probabilmente impiegato per combattimenti in zone innevate; allinterno cuffia in pelle montata su cerchione dalluminio; soggolo assente; in buone condizioni generali, con segni di lungo ed intenso uso campale e bellissima, inequivocabile patina, fortunatamente mai pulita; interessante elmo, caratterizzato da inusuale e raro schema di mimetismo, degno di qualificata collezione 1.350-1.700

952

953 RARO ELMETTO MOD. 1918/40 DELLA HEER Germania, II G.M. elmetto dalla tipica forma, comunemente ma impropriamente noto come modello per cavalleria, costruito in pochi esemplari sulla fine della Grande Guerra; ricondizionato per la Wehrmacht a standard 40, con applicazione di vernice granulosa antiriflettente color feldgrau e singola decalcomania sul fianco sinistro, pressoch perfettamente conservata; allinterno cuffia di pelle e cerchione in alluminio per elmetti mod. 1935 e 40; soggolo mancante; in buone/ottime condizioni, con normali segni duso e bella patina depoca mai pulita; molto interessante ed adeguato a collezionista avanzato, alla ricerca di varianti rare ed inusuali 1.100-1.600

953

238

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

954

955

956

957

954 ELMETTO MOD. 1935 MIMETICO DELLA HEER Germania, II G.M. in origine verniciato color feldgrau del tipo prebellico, chiaro e semilucido, ancora ben visibile allinterno; la superficie esterna uniformemente ricoperta in epoca da vernice opaca di colore verde erba applicata a pennello, integrata da sparse chiazze color ocra, conservata al 70% circa; allinterno cuffia di pelle montata su cerchione in alluminio, soggolo assente; in buone condizioni, con segni di lungo ed intenso uso campale e spessa, inequivocabile patina mai rimossa da puliture; interessante e raro elmetto, caratterizzato da particolare e non comune schema di mimetismo 900-1.200 955 ELMETTO MOD. 1940 MIMETICO DELLA HEER Germania, II G.M. verniciato color feldgrau del tipo antiriflettente, con singola decal applicata sul fianco sinistro della quale permangono tracce, la finitura standard integrata in epoca con spennellature di colore nerastro su tutto il coppo; completo di cuffia in pelle montata su cerchione di ferro zincato; soggolo assente; presenta evidenti segni di rude impiego campale e spessa, inequivocabile patina, fortunatamente mai pulita; adeguato a collezionista sensibile e maturo, alla ricerca di reperti non manipolati; mimetismo di schema non usuale, probabilmente concepito per combattimenti notturni od in ombrose zone boschive 900-1.200

956 PARTICOLARE ELMETTO MOD. 1935 MIMETICO DELLA HEER Germania, II G.M. elmetto mod. 1935, in origine color feldgrau, uniformemente ricoperto in epoca sulla superficie esterna ed internamente sino al limite del cerchione da strato di colore kaki integrato da sparse pennellate di ocra; allinterno cuffia in pelle (indurita e lesionata) montata su cerchione dalluminio; per tradizione familiare ritrovato in Sicilia e certamente dotazione di Reparto reduce dalla Campagna dAfrica; in buone condizioni generali, con segni di intenso e lungo impiego e spessa, inequivocabile patina fortunatamente mai pulita; uno splendido elmo, caratterizzato da schema di mimetismo raro e particolare, ampiamente degno di importante collezione 800-1.200 957 ELMETTO MOD. 1942 DELLORGANIZZAZIONE TOD Germania, II G.M. verniciato color feldgrau scuro, sul fianco sinistro applicato fregio a decalcomania dellOrganizzazione; completo di cuffia in pelle montata su cerchione di ferro zincato e di soggolo in cuoio con fibbia metallica; in buone condizioni, con evidenti segni di impiego e bella patina mai pulita; molto inusuale ed interessante 800-1.000

Seconda Sessione

239

Von Morenberg - Asta 41

958

959

960

961

958 ELMETTO MOD. 1940 MIMETICO DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. elmetto mod. 1940, in origine color azzurro del tipo antiriflettente, mimetizzato ad ampi sfumi nei colori del verde, del giallo e dellocra applicati a spruzzo; allinterno cuffia in pelle (danneggiata) montata su cerchione di ferro zincato, soggolo assente; nel complesso in buone condizioni, con evidenti segni di lungo ed intenso impiego, spessa, inequivocabile patina da cantina mai rimossa da interventi di pulitura; classico schema di mimetismo impiegato dalla Luftwaffe per i propri reparti terrestri sui fronti meridionali dellAsse ed in particolare in Italia, dalla Divisione Hermann Gring; interessante 800-1.000 959 ELMETTO MOD. 1935/40 DELLA HEER Germania, II G.M. modello 1935 ricondizionato a standard 40, con vernice feldgrau del tipo antiriflettente e singola decal applicata sul fianco sinistro, conservata al 60% circa; loriginaria finitura pittorica appare ricoperta in epoca da colore verde oliva applicato a pennello lasciando scoperta la decalcomania, integrato da sfumi color ocra probabilmente realizzati a spruzzo; sulla falda interna nome e grado dellutilizzatore manoscritti in caratteri gotici corsivi di color rosso Ob. Feldw. Schaller; cuffia in pelle montata su cerchione di ferro zincato; in buone condizioni generali, con evidenti segni di lungo e rude uso campale e spessa, inequivocabile patina, fortunatamente mai pulita; impiegato su uno dei fronti meridionali dellAsse; molto interessante ed adeguato a collezionista sensibile e maturo, alla ricerca di reperti mai manipolati 850-1.200 240
Seconda Sessione

960 ELMETTO MOD. 1935 DA SCAVO DELLE WAFFEN SS Germania, II G.M. elmetto mod. 1935 in condizioni di ritrovamento da scavo ma assai solido, mantiene un 20% circa delloriginaria vernice feldgrau liscia di tipo prebellico e discreta percentuale di entrambe le decalcomanie, sulle quali sono ancora leggibili le doppie rune e la svastica; allinterno, sorretta da uno solo dei tre rivetti, rimane la cuffia in pelle, ancora relativamente integra, montata su cerchione di ferro (danneggiato); per tradizione familiare rinvenuto molti anni f in Yugoslavia; interessante 650-900 961 ELMETTO MOD. 1940 DELLA HEER Germania, II G.M. verniciato color feldgrau scuro del tipo antiriflettente, sul fianco sinistro applicata in epoca decalcomania, visibile al 60% circa; cuffia in pelle montata su cerchione di ferro zincato, soggolo originale in cuoio con fibbia metallica; in buone condizioni generali, con evidenti segni di lungo ed intenso uso ed onesta, inequivocabile patina mai pulita 600-800

Von Morenberg - Asta 41

962

963

964

965

962 ELMETTO MOD. 1942 DELLA HEER Germania, II G.M. verniciato color feldgrau scuro del tipo antiriflettente, sul fianco sinistro applicato in epoca fregio a decalcomania, conservato allo 80% circa; cuffia in pelle montata su cerchione di ferro zincato; soggolo assente; in buone condizioni, con segni duso e bella patina depoca 600-800 963 ELMETTO MOD. 1940 Germania, II G.M. verniciato color feldgrau, la superficie esterna mantiene consistenti tracce di mimetismo color ocra; cuffia in pelle naturale di antico reintegro, montata su cerchione di ferro zincato e soggolo, di modello non regolamentare, in cuoio marrone 400-500

964 ELMETTO MOD. 1940 DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. finito con vernice color azzurro cupo del tipo granuloso antiriflettente, sul fianco sinistro applicato fregio a decalcomania, in buona percentuale conservato; completo di cuffia in pelle marrone montata su cerchio di ferro zincato (segni di usura e piccole mancanze); soggolo assente; complessivamente in buone condizioni e mai manipolato, porta le tracce di lungo ed intenso uso ed onesta, inequivocabile patina depoca; interessante 400-600 965 ELMETTO MOD. 1942 Germania, II G.M. verniciato color feldgrau scuro con finitura antiriflettente, privo di decals, non pi impiegate sul finire della guerra; cuffia in pelle naturale montata su cerchione di ferro zincato; soggolo assente; in buone condizioni, con segni di effettivo impiego ed onesta patina del tempo 450-600

Seconda Sessione

241

Von Morenberg - Asta 41

966 ELMETTO MOD. 1942 DELLE WAFFEN SS Germania, II G.M. dipinto in grigioverde scuro, tipico dellavanzato periodo di guerra e completo di singola decal con doppie rune applicata sul fianco destro; in condizioni di evidente ritrovamento da cantina, si presenta in spessa patina mai pulita con circa il 50% di finitura pittorica e di decalcomania ancora presenti; mancante di cuffia interna, del cerchio metallico pi rivetti di sostegno e, chiaramente, di soggolo; in condizioni comunque abbastanza buone e di gradevolissima ed onesta apparenza; in ogni caso raro ed assai adeguato a collezionista sensibile, amante di reperti sicuramente non manipolati successivamente allepoca duso 400-500 967 ELMETTO IN FIBRA VULCANIZZATA Germania, II G.M. modello semi sperimentale, adottato in scarse quantit da organizzazioni politiche, dalla Polizia e dai Pompieri, ma mai divenuto di impiego generalizzato: in fibra stampata e verniciata color grigio metallico, completa di aeratori e bordo in alluminio, dotata di cuffia interna in pelle e di soggolo in cuoio nero; in buone condizioni con segni duso 200-300 968 ELMETTO MOD. 1935 DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. verniciato color grigioazzurro di tipo prebellico, presenta i segni di entrambi fregi a decalcomania (rimossi), completo di cuffia in pelle con cerchione di alluminio e di soggolo regolamentare in cuoio; in buone condizioni salvo quanto esposto, con segni di effettivo impiego ed onesta patina depoca 280-400 969 ELMETTO MOD. 1940 Germania, II G.M. elmetto mod. 1940 privo di cuffia interna, cerchione e soggolo, mantiene il 50% circa della vernice originale con evidenti tracce di mimetismo; in buone condizioni con bella patina mai pulita 100-120 970 ELMETTO DELLA LUFTSCHUTZ Germania, II G.M. tipico elmo gladiatore in acciaio, nella pi inusuale versione con scafo stampato in unico pezzo; verniciato di nero e completo di cuffia in tela a nove spicchi e soggolo di cuoio nero, allacciato da fibbia in ferro; in ottime condizioni 80-100 242
Seconda Sessione

966

967

968

969

971

972

971 TELINO MIMETICO PER ELMETTO DELLE WAFFEN SS Germania, II G.M. realizzato in tela reversibile stampata con mimetismo a pantera, specifico per Waffen SS, con dominante verde o marrone sulla faccia opposta; entrambi i lati sono corredati di passanti cuciti per il fogliame, il montaggio sullelmo assicurato da tre ganci di ferro con tiranti a molla, montati su basette di lamiera trattenute da rivetto; presenta evidenti segni di intenso impiego, lesione da stress del materiale in corrispondenza della visiera, decolorazione dovuta al sole ed ai lavaggi, spessa patina; molto raro 800-1.000

972 LOTTO DI ELMETTI MOD. 1935 E MOD. 1938 Germania, II G.M. il primo mantiene circa il 70% della vernice feldgrau con decal della Heer visibile al 60% circa, mancante di cuffia con cerchio ed, ovviamente, di soggolo; in condizioni abbastanza buone con spessa patina mai pulita; il secondo elmetto da paracadutisti, privo di cuffia interna, soggolo, cerchione e bulloneria, ritrovato in precarie condizioni ed accuratamente ripulito, non presenta camolature o guasti, a parte la traccia di una saldatura di riparazione assai ben eseguita; in bella patina scura e di apparenza piacevole 300-500

Von Morenberg - Asta 41

973 FELDMTZE DA GENERALE DELLA HEER Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau, la falda abbassabile allacciata frontalmente da coppia di bottoni in metallo dorato, limperiale profilato con cordoncino di filo dorato; visiera rivestita al verso di tela kaki; fodera di seta avana con mezza alluda frontale di pelle marrone, punzonata qualitt marke; mancante di fregi; in buone condizioni generali, con evidenti segni di intenso uso ed onesta patina depoca; raro 800-1.200

973

974 FELDMTZE MOD.1943 DELLA HEER Germania, III Reich in panno di lana feldgrau, con falda abbassabile allacciata da bottoni metallici frontali, fregio pentagonale BeVo unito per cucitura a ziz/ zag, fodera di tela verde/kaki portante timbri di attagliamento, data 1943 e nome del fabbricante Adrion di Heidelberg; in buone condizioni con bella ed inequivocabile patina duso 600-700

974

975 FELDMTZE MOD. 1943 DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in panno di lana grigioazzurro, la falda abbassabile allacciata frontalmente da coppia di bottoni in metallo verniciato, completo di fregio con aquila e coccarda in filo; fodera di raion grigio portante timbri ad olio della taglia e della codifica di produzione, pi data 1944; in buone condizioni con normale patina duso 400-500
975

Seconda Sessione

243

Von Morenberg - Asta 41

976

977

978

979

976 FELDMTZE MOD. 1943 DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in panno di lana grigioazzurro, con falda abbassabile allacciata frontalmente da coppia di piccoli bottoni metallici verniciati, guarnito di fregio ricamato in filo su base pentagonale; allinterno fodera di tela spigata kaki, presenti timbri ad olio di attagliamento e data 1944; in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso ed onesta, inequivocabile patina 500-600 977 FELDMTZE MOD. 1943 DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in panno di lana grigioazzurro, con falda abbassabile allacciata frontalmente da coppia di piccoli bottoni metallici verniciati, guarnito di aquila e coccarda ricamati in filo; allinterno fodera di raion grigio, presenti timbri ad olio di attagliamento e data 1944; in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso ed onesta, inequivocabile patina 500-600

978 FELDMTZE MOD. 1943 DELLA HEER Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau, la falda abbassabile allacciata frontalmente da coppia di bottoni in metallo verniciato, completo di fregio pentagonale in tessuto BeVo; fodera di tela avana portante timbri ad olio della taglia e della codifica di produzione; in buone condizioni con normale patina duso 400-500 979 FELDMTZE MOD. 1943 DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in panno di lana grigioazzurro, la falda abbassabile allacciata frontalmente da coppia di bottoni in metallo verniciato, completo di fregio con aquila a ricamo meccanico di filo bianco e coccarda in tessuto BeVo; fodera di raion grigio portante timbri ad olio della taglia e della codifica di produzione, pi data 1944; nel complesso in buone condizioni, pur con i segni di lungo ed intenso uso 400-500

244

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

980

981

982

980 FELDMTZE MOD. 1944 DELLA HEER Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau, la falda abbassabile allacciata frontalmente da singolo bottone in metallo verniciato, completo di fregio pentagonale in tessuto BeVo; fodera di tela grigia spigata di provenienza italiana; in buone condizioni con normale patina duso; interessante 400-500 981 PELMTZE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. berretto da campo per climi artici, in pelle bianca dagnello con pelliccia allinterno, falde abbassabili allacciate sopra limperiale, visiera di cuoio bianco foderata di tela al verso; in buone condizioni con segni duso; non comune 180-280 982 FEZ DELLE WAFFEN SS BOSNIACHE Germania, II G.M. per volontari musulmani dei reparti bosniaci, in feltro rosso con fiocco di filo nero, allinterno resti dellalluda in cuoio; frontalmente applicati per cucitura aquila a ricamo meccanico su sfondo nero e teschio in tessuto BeVo; in buone condizioni, pur con segni duso e patina depoca; molto interessante 500-700

983 RARA CUFFIA DA VOLO DELLA LUFTWAFFE IN RETE Germania, II G.M. cuffia da volo in rete con particolari di pelle e tela e copri auricolari in cuoio marrone foderati allinterno di pelliccia dagnello; completa di auricolari, laringofono e cavetto di collegamento alla radio corredato di prolunga con spinotti in bachelite ad incastro rapido; allinterno della calotta ancora presente etichetta in seta tessuta con le specifiche tecniche del manufatto; modello prediletto dai piloti della caccia tedesca; in ottime condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca; molto interessante 350-450

Seconda Sessione

245

Von Morenberg - Asta 41

984 RARO SCHIRMMTZE PER SONDERFURHER DEL GENIO Germania, II G.M. schirmmtze da Ufficiale dei Pionieri, caratterizzato visivamente dal classico rivestimento di panno grigio del tamburo accoppiato al waffenfarbe nero: la figura del Sonderfurher nella Heer rappresentava un tecnico militarizzato con funzioni specifiche ed il grado di Tenente o Capitano; si trattava in genere di interpreti (fascia e profili color grigioazzurro), ma specializzati in altri campi potevano occasionalmente essere assegnati direttamente ad Armi e Servizi, portandone in questo caso il waffenfarbe distintivo; visiera stampata in fibra, verniciata nera allesterno, isabella al verso; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana; completo di aquila in metallo stampato e di serto ricamato in canottiglia; soggolo intrecciato in canottiglia dargento; in ottime condizioni con normali segni duso; molto interessante 1.100-1.600

984

985 SCHIRMMTZE DA GENERALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. imperiale di cordellino azzurro poggiante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi profilati con cordoncino di filo dorato; visiera in fibra rivestita esternamente di pelle verniciata nera; fregi accuratamente ricamati a mano in filo di canottiglia dorata, soggolo per Ufficiali Generali, in filo metallico dorato; alluda di pelle marrone e fodera di seta gialla con protezione in celluloide; presenta evidenti segni duso, alcuni danni dovuti al logoramento del materiale e ad esiti da tarmature, comunque in condizioni pi che discrete; molto raro 1.500-2.000

985

986 SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLA PROPAGANDA Germania, II G.M. imperiale di panno feldgrau posante su tamburo rivestito di stoffa verde cupo, entrambi profilati con waffenfarbe grigio chiaro, distintivo della Specialit; visiera in fibra stampata, verniciata nera allesterno ed isabella al verso; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta chiara, presente etichetta in celluloide del fabbricante L. & W. Storz di Monaco; completo di fregi stampati in metallo argentato e di soggolo intrecciato in filo dargento; in buone condizioni, con normali segni duso e patina del tempo; raro 1.300-1.800
986

246

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

987 SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. in panno blu, il tamburo rivestito di tessuto cordonato nero; visiera in cuoio nero, il recto ricoperto in panno portante fronde di quercia accuratamente ricamate a mano in canottiglia dorata; aquila e serto pure ricamati in canottiglia su sfondo di panno blu; soggolo di pelle nera trattenuto da bottoni di metallo dorato portanti ancora in rilievo; alluda di sottile pelle marrone e fodera di seta azzurra; in buone condizioni, con segni di effettivo impiego e bella patina depoca 1.200-1.500

987

988 SCHIRMMTZE E CONTROSPALLINE DA TENENTE DELLA SUSSISTENZA Germania, II G.M. imperiale in cordellino di lana color feldgrau scuro poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi profilati con waffenfarbe blu fiordaliso, colore comune nella Wehrmacht ai Servizi di Sussistenza e Sanit; visiera in fibra stampata di color nero; marocchino in sottile pelle marrone e fodera di seta grigia, portante al centro etichetta di celluloide con legenda commerciale sonder klasse e raffigurazione di rapace in volo; aquila in metallo bianco stampato e serto ricamato in canottiglia dargento su sfondo verde, portante al centro coccarda metallica con i colori nazionali; soggolo intrecciato di canottiglia argento; in ottime condizioni con lievi segni duso e giusta patina; assieme, controspalline da Tenente di Sussistenza, in canottiglia cordonata applicata a base in lana blu fiordaliso, portanti al centro singola stelletta ed emblema del Servizio in metallo stampato; lotto interessante 800-1.000

988

989 SCHIRMMTZE DA SONDERFURHER DELLA HEER Germania, II G.M. raro copricapo per Ufficiale Sonderfurher, parificato al grado di Tenente o Capitano e svolgente in genere il ruolo di interprete: imperiale di panno grigioverde con profilo grigio scuro, posante su tamburo rivestito in tessuto del medesimo colore; visiera di fibra verniciata, soggolo da Ufficiale in filo metallico, fregi di metallo stampato; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana; in buone condizioni, con normali segni duso e pochi, lievi esiti da tarmature; molto interessante 800-1.000

989

990 SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLA FELDGENDARMERIE Germania, II G.M. imperiale di panno feldgrau poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, profilati con waffenfarbe arancione, distintivo del Corpo; visiera in fibra verniciata, completo di fregi di metallo bianco stampato e di soggolo intrecciato in filo metallico; marocchino di pelle naturale e fodera di seta avana; in buone condizioni, pur con i segni di lungo e rude impiego ed inequivocabile patina depoca; non comune ed interessante 750-1.000
990

Seconda Sessione

247

Von Morenberg - Asta 41

991 SCHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DI GENDARMERIA DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. imperiale di panno blu posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, visiera e soggolo in cuoio verniciati neri, fregi metallici composti da coccarda ed aquila modello Polizia con finitura dorata, marocchino di pelle grigia e fodera di seta azzurra; in buone condizioni, con evidenti segni duso e bella patina depoca; raro 750-1.000

992 SCHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. imperiale in cordellino di lana grigioazzurro posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi profilati con waffenfarbe rosso, colore distintivo dellArtiglieria Contraerea; visiera ricoperta di pelle nera allesterno e di fibra verde al verso, guarnita di fettuccia in fibra applicata al bordo per cucitura; marocchino di pelle color naturale e fodera di tela marrone, portante marca del fabbricante G.A. Hofmann di Berlino stampata in argento e protetta da celluloide, pi particolari timbri militari impressi ad olio per attagliamento, data 1939 ed assegnazione alla Feld/ flakartillerieschule (Mitte) 17; fregi regolamentari in alluminio stampato; soggolo in cuoio nero con fibbie metalliche a scorrimento; in ottime condizioni con normali segni duso e lieve patina depoca; interessante 400-500

991

992

993 SCHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. imperiale in panno di lana grigioazzurro posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi profilati con waffenfarbe giallo arancio, colore distintivo delle Trasmissioni della Luftwaffe; visiera in fibra nera allesterno, verde al verso, rifinita al bordo con fettuccia unita per cucitura; marocchino in pelle sottile color naturale e fodera di tela arancione, portante al centro etichetta di celluloide del fabbricante Robert Lubstein di Berlino e targhetta in stoffa ricamata, riportante nome, grado e Reparto delloriginario utilizzatore; fregi regolamentari in alluminio stampato, con aquila piccola della prima tipologia; soggolo in cuoio nero con fibbie metalliche a scorrimento; in ottimo stato di conservazione 400-600

993

994 SCHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLARTIGLIERIA DA COSTA Germania, II G.M. imperiale di cordellino feldgrau profilato in verde cupo, posante su tamburo rivestito di panno dello stesso colore, guarniti di aquila e serto di metallo dorato; ampia visiera e soggolo di cuoio nero, questultimo trattenuto da bottoni dorati portanti ancora in rilievo; marocchino di pelle marrone e fodera di tela avana; in buone condizioni con segni duso e gradevole patina; inusuale ed interessante 600-800
994

248

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

995 SCHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. imperiale di panno grigioazzurro con waffenfarbe giallo arancio, distintivo delle Trasmissioni, posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero;visiera e soggolo di cuoio nero; fregi in alluminio stampato; marocchino e rivestimento interno dellimperiale in tela cerata rossiccia, il resto della foderatura in tela grigia; di bella foggia ed in buone condizioni con normali segni duso 500-600

995

996 SCHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLE TRUPPE DA MONTAGNA Germania, II G.M. imperiale in cordellino di lana feldgrau posante su tamburo rivestito di panno verde salvia, entrambi profilati con waffenfarbe verde brillante distintivo della Specialit; visiera in fibra verniciata nera allesterno, marrone al verso; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana, al centro fascia di tela nera con resti del rivestimento di celluloide in origine trattenente letichetta del produttore; completo di aquila in metallo stampato e di particolare serto ricamato in canottiglia su sottopanno verde salvia ma applicato a basetta in metallo con alette posteriori per facilitarne lo smontaggio, portante al centro coccarda metallica; soggolo in cuoio verniciato nero con fibbie a scorrimento; in condizioni assai buone, con evidenti segni duso e bella patina depoca; non comune ed interessante 500-700 997 SCHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DEL SERVIZIO AUTOMOBILISTICO Germania, II G.M. imperiale in cordellino di lana color feldgrau posante su tamburo rivestito di panno pi scuro, entrambi profilati con waffenfarbe azzurro della Specialit; visiera in fibra, verniciata nera allesterno e marrone al verso; marocchino di tela cerata marrone e fodera di tela color tortora portante timbro ad olio di attagliamento 57 ed etichetta in carta portante nome del proprietario Hedrich; completo di fregi in metallo argentato e di soggolo in cuoio nero con fibbie metalliche; in condizioni assai buone, pur con evidenti segni duso e gradevole patina depoca; interessante 500-700

996

997

998 SCHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. imperiale di panno grigioazzurro poggiante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi profilati con waffenfarbe giallo, distintivo del personale navigante e paracadutisti; visiera in fibra verniciata verde allinterno, rivestita esternamente di sottile marocchino nero lucido con bordo applicato per cucitura; fregi in alluminio stampato; soggolo di cuoio nero con fibbie metalliche a scorrimento; alluda di pelle marrone e fodera di seta avana marcata Mascotte Sport; in condizioni nel complesso buone, pur con segni di intenso uso e piccoli danni 380-500
998

Seconda Sessione

249

Von Morenberg - Asta 41

999 SCHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. imperiale di cordellino grigioazzurro poggiante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi profilati con waffenfarbe rosso, distintivo dellArtiglieria contraerea; fregi in alluminio stampato; visiera e soggolo con fibbie metalliche a scorrimento verniciati neri; marocchino di pelle chiara e fodera di tela avana; in buone condizioni con normale patina duso 450-600

999

1000 SCHIRMMTZE DA SOTTUFFICIALE DI FANTERIA Germania, II G.M. imperiale di panno feldgrau poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, profilati con waffenfarbe bianco, distintivo dellArma; visiera in fibra verniciata; completo di aquila e di serto in metallo bianco stampato; soggolo intrecciato in cuoio nero con fibbie metalliche a scorrimento; marocchino di pelle marrone e fodera di seta avana portante marchio del fabbricante Deutschewertarbeit; in condizioni nel complesso buone, pur con evidenti segni di lungo ed intenso uso e piccoli esiti da tarmature lungo il profilo inferiore 400-600

1000

1001 SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DEGLI ALPINI Germania, II G.M. imperiale di cordellino feldgrau poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi profilati con waffenfarbe verde brillante, distintivo del Corpo; visiera in fibra verniciata; soggolo di filo metallico intrecciato; completo di fregi, composti da aquila ricamata a mano in filo metallico argentato, serto con coccarda di tessuto BeVo, stella alpina in metallo stampato; marocchino di pelle marrone (piccoli danni) e fodera di seta avana; in buone condizioni, con segni duso ed inequivocabile patina depoca; interessante 600-800

1001

1002 SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLAMMINISTRAZIONE Germania, II G.M. imperiale di cordellino feldgrau poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi profilati con waffenfarbe verde scuro, distintivo del Corpo; visiera in fibra verniciata; soggolo di filo metallico intrecciato; completo di fregi stampati in metallo bianco (tentativo di denazificazione dellaquila); marocchino di pelle grigia e fodera di seta avana con protezione di celluloide; in buone condizioni, con segni duso ed inequivocabile patina depoca 450-600

1002

250

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1003 SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLARTIGLIERIA DA MONTAGNA Germania, II G.M. imperiale di panno feldgrau poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, profilati con waffenfarbe rosso, distintivo dellArma; visiera in fibra verniciata, completo di aquila in metallo bianco stampato e di serto accuratamente ricamato in canottiglia, fra i due inserita stella alpina metallica; soggolo intrecciato in filo metallico; marocchino di pelle marrone e fodera di seta avana portante marchio del fabbricante Kugelmann di Landsberg am Lech; in condizioni nel complesso buone, pur con evidenti segni di lungo ed intenso uso e piccoli esiti da tarmature 500-700
1003

1004 SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. imperiale di cordellino grigioazzurro posante su tamburo rivestito di tessuto cordonato nero, entrambi profilati da cordoncino in filo metallico argentato; visiera in fibra rivestita allesterno di pelle verniciata nera; fregi accuratamente ricamati a mano in canottiglia dargento; soggolo intrecciato di filo metallico; alluda di pelle naturale (piccola mancanza) e fodera di seta avana; in buone condizioni con segni duso e giusta patina; interessante 650-850

1004

1005 SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLE DOGANE Germania, II G.M. in cordellino della particolare tonalit di verde tipica del vestiario da Polizia, con waffenfarbe e tamburo verde erba, aquila e serto del modello specifico per personale di Dogana stampati in metallo bianco, cordone in filo argentato con screziature verdi, visiera di fibra verniciata; alluda di sottile pelle grigia e fodera di seta avana; in buone condizioni con normale patina duso 400-600

1005

1006 SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA DELLA HEER Germania, II G.M. imperiale di panno feldgrau poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, profilati con waffenfarbe rosso, distintivo dellArma; visiera in fibra verniciata, completo di fregi di metallo bianco stampato e di soggolo intrecciato in filo metallico; marocchino di pelle marrone e fodera di seta avana conservante protezione di celluloide, entrambi portanti marchi del prestigioso fabbricante Erel; in buone condizioni, con segni duso ed inequivocabile patina depoca 500-700

1006

Seconda Sessione

251

Von Morenberg - Asta 41

1007 SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DI FANTERIA Germania, II G.M. imperiale di cordellino feldgrau poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi profilati con waffenfarbe bianco, distintivo dellArma; visiera in fibra verniciata; soggolo di filo metallico intrecciato; completo di fregi composti da aquila e coccarda di metallo stampato e serto ricamato in canottiglia; marocchino di pelle marrone e fodera di seta avana con protezione di celluloide; in buone condizioni, con segni duso ed inequivocabile patina depoca 500-700 1008 SCHIRMMTZE DELLE WAFFEN SS Germania, II G.M. per sottufficiale della Fanteria, imperiale di panno feldgrau poggiante su tamburo rivestito di tessuto nero, entrambi profilati con waffenfarbe bianco (mancanze e danni da tarmature); visiera in fibra ricoperta allesterno di pelle verniciata nera; alluda di pelle marrone (mancanze) e fodera di seta bianca con rombo di celluloide; privo di fregi e del sottogola; in condizioni discrete 600-700

1007

1009 SCHIRMMTZE DELLE FERROVIE DEL REICH Germania, III Reich imperiale di panno blu posante su tamburo rivestito di velluto nero, entrambi profilati con waffenfarbe rosso; soggolo di pelle nera con fibbie metalliche a scorrimento, visiera in fibra verniciata nera al recto, color isabella al verso, aquila e ruota alata stampati in lastra di zinco dorata, questultima recante al centro coccarda metallica nei colori nazionali; alluda di pelle marrone e fodera di tela cerata, ben visibile timbro ad olio di magazzinaggio portante data 29.VI.42; in buone condizioni con normale patina duso 200-300 1010 SCHIRMMTZE DELLA POLIZIA METROPOLITANA Germania, III Reich imperiale di cordellino color verde Polizei poggiante su tamburo rivestito di panno nero, entrambi profilati con waffenfarbe verde; soggolo intrecciato di filo di seta verde screziato in canottiglia; visiera in fibra verniciata nera al recto, color isabella a verso; trofeo stampato in sottile lastra dalluminio, sormontato da coccarda metallica nei colori nazionali; alluda di sottile pelle marrone e fodera di raion grigio, mantiene la protezione in celluloide con etichetta di carta portante nome dellutilizzatore; in ottime condizioni con lieve patina duso 200-300 1011 SCHIRMMTZE DA IMPIEGATO DELLE POSTE E TELEGRAFI Germania, III Reich imperiale di panno blu poggiante su tamburo rivestito di velluto nero, entrambi profilati con waffenfarbe giallo arancio, aquila in metallo bianco, coccarda inserita in serto di foglie di quercia in metallo argentato; soggolo di pelle nera, visiera in fibra; marocchino di tela cerata e fodera di tela arancione, limperiale impermeabilizzato e recante timbro ad olio con data 1940; in buone condizioni; accompagnato da fotografia originale dellutilizzatore con uniforme e copricapo indossato 250-350

1008

1009

1011

252

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1012 RARO BERRETTO ALTER ART DA SONDERFUHRER Germania, II G.M. berretto da campo per Ufficiali tipo Alter Art, con imperiale di panno feldgrau poggiante su tamburo rivestito di panno grigio, distintivo dei Sonderfuhrern e profilato con waffenfarbe bianco della Fanteria: i Sonderfuhrern erano personale tecnico militarizzato, in genere con funzioni di interprete e parificati al rango di Tenente o Capitano; raramente potevano essere aggregati alle Armi combattenti, sempre con ben definiti compiti, prendendone in tal caso il waffenfarbe distintivo da accoppiarsi alla tipica fascia grigia sullo Schirmmtze; visiera in cuoio verniciato nero allesterno, color naturale al verso; allinterno marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta grigia con etichetta cucita del fabbricante W. Thiele di Monaco; completo di fregi da Ufficiale in tessuto tipo BeVo; in condizioni ottime, con normali segni duso e gradevole patina depoca; molto raro 1.000-1.500

1012

1013 BERRETTO ALTER ART DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA Germania, II G.M. imperiale dalla tipica forma floscia, in panno di lana feldgrau, poggiante su tamburo rivestito di panno verde cupo, entrambi profilati da waffenfarbe rosso; visiera di cuoio verniciato nero; fregi in tessuto tipo BeVo; marocchino di sottile pelle naturale e fodera di seta avana; in buone condizioni generali, con evidenti segni duso ed onesta patina; raro 850-1.100

1013

1014 BERRETTO TIPO ALTER ART PER UFFICIALE DI FANTERIA Germania, II G.M. imperiale di panno feldgrau su tamburo rivestito di tessuto verde cupo, entrambi profilati con waffenfarbe bianco; fregi in tessuto tipo BeVo, cuciti a mano; visiera di cuoio colorito nero; imperiale in sottile pelle marrone, parzialmente visibile marca impressa del fabbricante; fodera di seta avana, ben visibile il timbro ad inchiostro del produttore Dalluge di Hannover; in ottime condizioni con lievi segni duso; particolare berretto da campo per Ufficiali, raro a trovarsi cos completo e in ordine 600-900

1014

Seconda Sessione

253

Von Morenberg - Asta 41

1015 BERGMTZE DELLE TRUPPE ALPINE Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau, di modello specifico per truppe da montagna, con visiera corta ed alto frontino, la falda abbassabile allacciata da coppia di bottoni in metallo verniciato; sul fianco sinistro applicata stella alpina in metallo stampato, frontalmente cucito fregio a T in tessuto BeVo; alluda di sottile pelle marrone e fodera di tela avana, sbiaditi ma visibili timbri ad olio di attagliamento e magazzino; in buone condizioni, con segni di effettivo uso e bella, inequivocabile patina; raro 1.000-1.400 1016 BERGMTZE DELLE TRUPPE ALPINE Germania, II G.M. berretto da campo specifico per truppe da montagna, pi alto e con visiera pi corta rispetto al normale feldmtze, realizzato in panno feldgrau con falda abbassabile, allacciata frontalmente da coppia di bottoni in metallo verniciato; completo di fregio frontale a T in tessuto tipo BeVo e di stella alpina in metallo stampato applicata sul fianco sinistro; fodera di tela avana, portante timbri ad olio di attagliamento, marca del fabbricante e data 1942; in buone condizioni con normale patina duso; raro 700-900

1015

1017 BERGMTZE DA TRUPPE ALPINE Germania, II G.M. in panno feldgrau, con tipica visiera corta, falda allacciata frontalmente da coppia di bottoni in carta pressata, fodera di tela kaki; smostreggiato, presenta segni di intenso uso, in condizioni discrete 150-200 1018 BERRETTO ARTICO DELLA HEER Germania, II G.M. copricapo da Campagna per climi estremi, ampiamente impiegato sul Fronte Russo: in panno di lana feldgrau imbottito con cascami trattenuti dalla fodera interna trapuntata, in raion color marrone verdastro, portante al centro dellimperiale timbri ad olio di attagliamento, data 1944 e marca del fabbricante Walter Hubner; guarnito sul frontalino e sulla falda abbassabile con pelliccia di coniglio; correttamente privo di fregi, ufficialmente non previsti su tale berretto; in eccellente stato di conservazione; interessante 200-300
1017

1016

1018

254

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1019 BERRETTO ARTICO DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. concepito per climi estremi ed impiegato nel Nord Atlantico ed in Norvegia: in panno di lana blu imbottito con cascami trattenuti dalla fodera in tela trapuntata, portante al centro timbri ad olio di magazzinaggio ed attagliamento; il frontalino e la falda abbassabili sono rivestiti di folta pelliccia; completo di fregio metallico dorato, del modello comunemente usato sul paperino da marinaio, consistente in aquila e coccarda assemblati assieme e corredati di spilla di collegamento posteriore; in ottime condizioni con normali segni duso; molto inusuale ed interessante 250-350 1020 COLBACCO DELLA HEER PER CLIMA ARTICO Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau, le falde abbassabili ed il frontalino fisso rivestiti di pelliccia di lapin, allinterno fodera di tela avana, trapuntata ed imbottita di cascami di lana; parzialmente leggibili timbri ad olio di attagliamento e magazzino; in buone condizioni con normale patina duso 100-150 1021 BERRETTO TROPICALE DA UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in tela kaki con ampia visiera frontale, doppi aeratori laterali in metallo verniciato, soggolo in pelle naturale con fibbie in ferro sorretto da bottoni di alluminio, fodera di tela rossa con timbro ad olio di attagliamento e data 1943; completo di fregi ricamati in filo su sfondo kaki; accompagnato da occhiali da sabbia; in ottime condizioni con qualche segno duso 800-1.000 1022 BERRETTO DA CAMPO COLONIALE PER UFFICIALE DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. di forma floscia, con lunga ed ampia visiera, doppi aeratori metallici su ciascun fianco, realizzato in robusta tela kaki; allinterno parziale fodera di tela rossa addoppiata a celluloide, marcata ad inchiostro con timbri di fabbrica ed attagliamento; fregi ricamati in filo su sfondo di tela kaki; soggolo da Ufficiale, correttamente del tipo a bassa riflettenza, in filo giallo non metallico, trattenuto da bottoni dorati con ancora a rilievo; nel complesso in ottime condizioni con lievi segni duso 500-800
1022 1019 1020

1021

Seconda Sessione

255

Von Morenberg - Asta 41

1023 BERRETTO TROPICALE PER UFFICIALE SUPERIORE DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. imperiale di foggia assai ampia e floscia, favorita in particolare dagli Ufficiali sommergibilisti, in tela kaki con quattro aeratori metallici su ciascun lato, smontabile per le operazioni di lavaggio; tamburo rivestito di tessuto cordonato blu scuro; ampia visiera in cuoio, ricoperta esternamente di panno blu con serto di foglie di quercia accuratamente ricamato in filo di canottiglia dorata; soggolo di pelle nera trattenuto da bottoni di metallo dorato portanti ancora a rilievo; completo di aquila metallica dorata e serto ricamato in canottiglia dorata ed argentata; marocchino di pelle grigia e fodera di seta azzurra con rombo di celluloide cucito al centro; in buone condizioni, con evidenti segni duso e bellissima, inequivocabile patina; molto raro ed interessante 900-1.200

1023

1024 BERRETTO DA CAMPO MIMETICO Germania, II G.M. feldmutze in tela mimetizzata a linee spezzate, allinterno fodera di tela grigia; in buone condizioni, con evidenti segni duso e bella patina depoca; interessante 100-150

1025 BUSTINA D.A.K. PER CARRISTI Germania, II G.M. in tela kaki, con falda abbassabile, completa di fregi in tessuto BeVo, la coccarda guarnita di waffenfarbe di filo rosa, colore distintivo dei carristi; allinterno fodera di tela rossa, leggibile il timbro ad olio portante indicazione della taglia e del fabbricante; in buone condizioni con normale patina duso; rara 700-900 1026 BUSTINA DA AUSILIARIA DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. in panno di lana blu, la falda abbassabile profilata di giallo e portante cucita aquila della Marina in tessuto tipo BeVo; allinterno, fodera di tela grigia con timbri ad olio di magazzinaggio ed attagliamento; in ottime condizioni con normali segni duso; rara 250-350

1024

1026

1025

256

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1027 BUSTINA DA UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in cordellino grigioazzurro con profilo di cordoncino metallico argentato, completa di fregi in filo, allinterno fodera di tela grigia con timbro ad olio del fabbricante Robert Lubstein di Berlino portante data 1937; in ottime condizioni con minimi segni duso 300-400 1028 BUSTINA DA UFFICIALE DELLA POLIZIA Germania, II G.M. in panno color verde brillante, tipico del vestiario della Polizia, limperiale e la parte frontale della falda abbassabile guarniti da cordoncino di filo metallico argentato; completa di fregio frontale in tessuto BeVo; allinterno fodera di tela avana; in buone condizioni con normale patina duso; rara 500-700
1027 1028

1029 BUSTINA DELLA CAVALLERIA CORAZZATA Germania, II G.M. sul modello 1936 ma in panno di lana nero, allinterno fodera di tela avana portante timbro ad olio di attagliamento; completa di fregi in tessuto tipo BeVo, la coccarda guarnita di waffenfarbe giallo oro, colore distintivo della prestigiosa Specialit; in ottime condizioni con normali segni duso e gradevole patina depoca; rara 400-500 1030 BUSTINA DELLA GENDARMERIA Germania, II G.M. in panno di lana color verde brillante, limperiale profilato con waffenfarbe arancione, la falda abbassabile portante frontalmente fregio pentagonale in tessuto BeVo (danneggiato), allinterno fodera di tela avana (piccoli strappi); in buone condizioni salvo quanto esposto, con segni di effettivo uso ed onesta patina; rara 400-500
1029 1030

1031 BUSTINA DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. tipo invernale, in panno di lana blu, con falda abbassabile, aquila di tessuto BeVo e coccarda in filo applicati frontalmente per cucitura, fodera di tela nera, presente etichetta cucita portante nome manoscritto dellutilizzatore Bornig; in buone condizioni con normale patina duso 250-350 1032 BUSTINA DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. tipo invernale, in panno di lana blu con falda abbassabile, completa di fregi in tessuto BeVo applicati per cucitura a macchina, allinterno fodera di robusta tela bigia, in parte ancora visibile timbro del fabbricante a vernice bianca; in buone condizioni, con segni di effettivo uso ed inequivocabile patina depoca; interessante 250-350
1031 1032

Seconda Sessione

257

Von Morenberg - Asta 41

1033 BUSTINA MOD. 1936 DELLA HEER Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau, con falda abbassabile, completa di fregi in tessuto BeVo, fodera di tela avana; piccoli esiti da tarmature, evidenti segni duso, in buone condizioni complessive 300-400 1034 BUSTINA MOD. 1936 DELLA HEER Germania, II G.M. in panno di lana grigioverde di probabile provenienza olandese, con falda abbassabile, completa di fregi in tessuto BeVo e di waffenfarbe bianco, distintivo della Fanteria; allinterno fodera di tela avana portante timbri ad olio di attagliamento, data 1940 e marca del fabbricante Carl Halfar di Berlino; in ottime condizioni con lievi segni duso; interessante 300-400 1035 BUSTINA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in panno di lana grigioazzurro con fodera di tela avana, priva di fregi, in buone condizioni con segni duso 80-100 1036 BUSTINA DELLA HEER Germania, II G.M. in panno di lana grigioverde con aeratori metallici laterali, allinterno fodera di tela avana portanti marchi ad olio del fabbricante e data 1940; priva di fregi, presenta alcuni esiti da tarmatura; in condizioni nel complesso buone con segni duso 70-120
1035 1036

1033

1034

1037 CASCO COLONIALE DELLA HEER Germania, II G.M. modello in feltro pressato color feldgrau allesterno, verde bosco al verso, profilato con fettuccia di pelle grigioverde unita per cucitura; soggolo in cuoio grigioverde con fibbie metalliche; allinterno dellimperiale, marocchino di pelle color naturale e contro cupola di feltro rosso; al centro, aeratore metallico protetto da cupolino metallico esterno rivestito in feltro; completo dei fregi laterali in alluminio stampato e verniciato, trattenuti da graffe posteriori; in eccellente stato di conservazione, ormai raro cos completo e in ordine 400-600
1037

258

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1038 CASCO COLONIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in sughero rivestito di tela kaki allesterno, azzurro cupo allinterno; il marocchino di sottile pelle color naturale porta impressa marca del fabbricante Helm Fabrik Robert Lubstein Berlin N.O. 55; soggolo in pelle marrone con fibbie metalliche; completo dei fregi regolamentari in alluminio stampato trattenuti da graffe; in perfetto stato di conservazione, con lieve e gradevolissima patina depoca; bellissimo copricapo da Africa, comunque non comune e decisamente raro in questa qualit e condizioni 450-700 1039 CASCO COLONIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in sughero rivestito di tela verde, il bordo profilato con fettuccia di pelle naturale unita per cucitura; soggolo in cuoio color naturale con fibbie metalliche; allinterno dellimperiale, fodera di tela rossa e marocchino di pelle chiara; al centro, aeratore metallico coperto dal cupolino esterno, in metallo ricoperto di tela; completo dei suoi fregi laterali di metallo stampato, trattenuti da graffe posteriori; in eccellente stato di conservazione; modello non comune e decisamente raro cos completo e in ordine 550-700 1040 CUFFIA DA EQUIPAGGIO DI VOLO DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in cuoio marrone, foderata internamente con pelliccia dagnello, presente etichetta in seta del fabbricante; in buone condizioni con normali segni duso 100-150 1041 RIPRODUZIONE DI DRAGONA PER SPADA DELLE SS portepee in filo metallico argentato con profili e rune tessuti in seta nera, riproduzione di ottima qualit; pressoch introvabile accessorio; in eccellenti condizioni 50-80

1038

1039

1042 CINTURONE DA UFFICIALE DELLE SS Germania, II G.M. per uniforme di servizio e combattimento: fibbia coniata in metallo di guerra gi argentato, al verso marca impressa del fabbricante; cintura di cuoio nero con aggancio in lega metallica; in buone condizioni, con segni duso e giusta patina; molto raro l 1.200-1.800
1042

Seconda Sessione

259

Von Morenberg - Asta 41

1043 CINTURONE DA PARATA PER UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. rivestito esternamente di gallone tessuto in filo metallico argenteo con profili grigi e waffenfarbe rosso, distintivo dellArtiglieria Contraerea, foderato allinterno di cordellino di lana color grigioazzurro; fibbia stampata in ottone finito con argentatura, al centro applicata aquila della Luftwaffe in metallo dorato; in buone condizioni con qualche segno duso e lieve patina; non comune ed interessante 250-350 1044 CINTURONE DELLA WEHRMACHT Germania, II G.M. fibbia in alluminio, lardiglione posteriore mantenente pattina in cuoio punzonata dal fabbricante; cintura di spesso cuoio verniciato nero allesterno, completa del gancio in alluminio. punzonata dal fabbricante e recante data 1936; in buone condizioni con normale patina duso 100-150

1043

1045

1045 CINTURONE DA PARATA PER UFFICIALE DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. in tessuto cordonato di canottiglia dargento, foderato nella parte interna di panno nero; lungo il bordo inferiore applicati gancetti metallici per le bretelle di sospensione della sciabola; completo di fibbia in metallo dorato, scolpita a motivo di ancora inserita in serto di foglie dalloro; in ottime condizioni; molto inusuale 200-300 1046 FIBBIA PER CINTURONE DA UFFICIALE DELLE SS Germania, III Reich in alluminio stampato,al verso punzoni del fabbricante con sigle RZM ed SS; in buone condizioni con segni duso; rara 300-450 1047 FIBBIA DELLA HITLER JUGEND Germania, III Reich fibbia in ferro fosfatizzato, marcata RZM con codifica M4/49, corrispondente al fabbricante Steinhauer & Luck di Ludenscheid; in condizioni virtualmente perfette, conserva attaccata alla staffa per il gancio del cinturone etichetta stampata in cartoncino del magazzino di distribuzione della H.J.; rara cos completa 120-200 260
Seconda Sessione

1046

1048

1048 SPALLINE E CINTURONE PER WAFFENROCK DA UFFICIALE DELLA HEER Germania, II G.M. spalline da Capitano della Cavalleria corazzata, in filo metallico con waffenfarbe giallo oro, sottopannate di nero e complete di stellette dorate e numero di Reparto 7; assieme, cinturone per uniforme da parata, rivestito allesterno di gallone tessuto in filo argentato con profili verde cupo, foderato allinterno di velluto verde, la pattina in cuoio di regolazione della lunghezza portante punzoni della taglia e del fabbricante, completo di fibbia in alluminio stampato; linsieme in buone condizioni con onesta patina duso 200-300

1049 GUANTI MIMETICI DELLA HEER Germania, II G.M. muffole con indice per limpiego delle armi da fuoco, in tela mimetizzata ma completamente foderate di tessuto bianco e reversibili per impiego su terreni innevati, complete del lacciolo di tela grigia, in ottime condizioni 80-120 1050 GUANTI DA MOTOCICLISTA Germania, II G.M. in cuoio marrone, dotati di indice per lazionamento delle armi da fuoco; in buone condizioni L. 120 cm. 30-50

Von Morenberg - Asta 41

1051 LOTTO DI CINQUE SOGGOLI PER ELMETTO cinque soggoli in cuoio verniciato nero al recto, completi di fibbie e bottoni metallici, modello regolamentare per elmetti1935 e derivati, in perfette condizioni 100-150 1052 CINGHIA DA ELMETTO Germania, II G.M. correggia da elmetto, da applicarsi esternamente per linserimento di elementi di mimetizzazione, tipo fogliame ed altro; in cuoio marrone con fibbia di ferro dotata di ardiglione, corredata di due passanti con ganci in alluminio per la presa sulla falda dellelmo e di moschettone per la sospensione allo zaino o cinturone; punzonata dal fabbricante e datata 1939; in buone condizioni con normale patina duso; raro ed interessante accessorio 200-300 1053 DUE COPPIE DI SPALLINE Germania, II G.M. spalline per Ufficiale del ruolo amministrativo della Kriegsmarine, composte da treccia di filo metallico argentato; spalline dello N.S.K.K., composte da treccia di filo nero ed argentato intercalati, con waffenfarbe cremisi; entrambe smontate da uniformi, in buone condizioni con segni duso 100-150 1054 FONDINA PER PISTOLA MAUSER HSC Germania, II G.M. in cuoio nero, punzonata sul rovescio con Waffen Amt, marchio del fabbricante Curt Vogel e data 1939; in buone condizioni con normali segni duso 70-100 1055 FONDINA PER PISTOLA LUGER P 08 Germania, II G.M. fondina a bauletto in cuoio verniciato nero, al verso due passanti per il cinturone, punzonata dal fabbricante Gebruder Klinge Dreseden, con data 1936 e marchio di accettazione militare WaffenAmt; in buone condizioni con normali segni duso 200-300 1056 FONDINA PER PISTOLA SEMIAUTOMATICA P38 Germania, II G.M. tipo semirigido a bauletto, in cuoio nero, al verso passanti originali per il cinturone e punzonatura della matricola dellarma in origine associata al fodero; in buone condizioni con segni di effettivo impiego 200-300

1055

1056

1054

1057 GIBERNA DA POLIZIA Germania, II G.M. in cuoio nero, al verso passanti da cintura, punzoni con data 1943; in buone condizioni 40-60 1058 IMBRAGATURA PENTAGONALE DA EQUIPAGGIAMENTO Germania, II G.M. imbragatura per il trasporto dellequipaggiamento individuale con la tenuta da combattimento, da fissarsi agli appositi anelli delle bretelle a Y: tipo tardo, realizzato in robusta tela kaki, le cinghie incrociate ricavate da materiale italiano di cattura; fibbie e ganci in ferro zincato; destinata al porto della gavetta, del telo/tenda e delleventuale pastrano; in buone condizioni con segni duso; accessorio non comune ed interessante 200-300
1059

1059 PORTAMASCHERA ANTIGAS DA PARACADUTISTI Germania, II G.M. custodia per maschera antigas specifica per sole aviotruppe, in tela verde/kaki con tracolla regolabile di tela kaki dotata di fibbie in alluminio; la sacca e le due taschette laterali per accessori etc. sono chiuse da bottoni di ferro smaltato; in buone/ottime condizioni con lievi segni duso; rarissimo accessorio 250-400
Seconda Sessione

261

Von Morenberg - Asta 41

1060 ZAINO PER TRUPPE ALPINE Germania, II G.M. sacco da montagna in robusta tela verde con guarniture, cinghietti e bretelle di cuoio nero, fibbie metalliche, punzonato allinterno X. ESTERL/AUGSBURG/1941; in ottime condizioni con minimi segni duso; raro a trovarsi cos completo e in ordine 120-200 1061 AQUILA DA BUSTINA DELLE WAFFEN SS Germania, II G.M. ricamata in filo bianco su sfondo di panno nero; smontata da copricapo, presenta segni duso e normale patina depoca, comunque in buone condizioni 200-300 1062 AQUILA DA BUSTINA DELLE WAFFEN SS Germania, II G.M. aquila del I tipo, ricamata in filo bianco su sfondo triangolare di panno nero; in ottime condizioni 300-400 1063 AQUILA DA SCHIRMMTZE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. stampata in lastra dottone gi argentata, al verso astine metalliche di montaggio al copricapo, in buone condizioni con segni duso 50-70 1064 AQUILA E TESCHIO PER SCHIRMMTZE DA UFFICIALE DELLE SS Germania, II G.M. aquila ricamata a mano in filo metallico argentato su sfondo di panno nero, al verso fodera in carta sottile; teschio ricamato a mano in filo metallico argentato su sfondo di panno nero, al verso residui della fodera in carta sottile; entrambi smontati da copricapo, presentano evidenti segni duso ma sono comunque in buone condizioni; raro ed interessante insieme 350-500

1060

1061

1062

1063

1065 COPPIA DI MOSTRINE DA UFFICIALE DELLE SD Germania, II G.M. per il grado di Tenente: in panno nero applicato ad anima di tela a trama grossa, profilate di cordoncino tessuto in filo metallico color argento, stellette in lega metallica gi argentata, con astine posteriori; in buone condizioni, con segni duso e patina di apparenza assai naturale; rare 200-300
1064 1065

262

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1066

1067

1068

1069

1070

1071

1066 RARA FASCIA DA BRACCIO PER PERSONALE


COLLABORANTE ITALIANO

Germania, II G.M. fascia di tela bianca, portante tricolore ed iscrizione Im Dienst der/Deutschen Wehrmacht (al servizio della Wehrmacht germanica) realizzati a ricamo meccanico tipo BeVo: distribuita ai militari italiani che da subito scelsero di combattere coi vecchi alleati dopo lotto settembre 1943, prima della fondazione della R.S.I.; in buone condizioni con segni duso; molto rara ed interessante 300-400 1067 FASCETTA DA BRACCIO GROSSDEUTSCHLAND Germania, II G.M. fascia di velluto nero con iscrizione ricamata in filo di seta bianco; smontata da uniforme, presenta evidenti segni duso ed onesta patina depoca, comunque in buone condizioni; interessante 60-90

1068 FASCETTA DA BRACCIO DELLA REICHSLUFTSCHUTZBUND Germania, II G.M. in seta azzurra, al centro ricamo meccanico con emblema dellOrganizzazione, i bordi guarniti con applicazione di nastro di seta bianca; in buone condizioni con segni duso; rara 150-200 1069 FASCIA DA BARELLIERE Germania, II G.M. per le Organizzazioni di Difesa Antiaerea, in tela di cotone bianca con legenda realizzata a ricamo meccanico in filo nero; inusata ed in perfetto stato 80-120 1070 FASCIA DA BRACCIO DA AUSILIARIO DELLA WEHRMACHT Germania, II G.M. in tela bianca, porta stampata in nero legenda Im Dienst/der/Deutschen Wehrmacht; in ottime condizioni 50-80

1071 FASCIA DA BRACCIO DA PARATA DELLA WEHRMACHT Germania, II G.M. in fine tela bianca cordonata ai bordi, portante aquila della Heer di filo nero realizzata a ricamo meccanico; in buone condizioni con normali segni duso 80-120 1072 FASCIA DA BRACCIO DELLA VOLKSSTURM Germania, II G.M. in tela di cotone stampata nei colori del Reich, portante legenda Deutscher Volkssturm Wehrmacht; in ottime condizioni 60-90 1073 FASCIA DA BRACCIO PER AUSILIARIO DELLA WEHRMACHT Germania, II G.M. in tela di cotone color giallo, portante legenda Deutsche Wehrmacht realizzata a ricamo meccanico;in buone condizioni con segni duso 50-80

Seconda Sessione

263

Von Morenberg - Asta 41

1074

1075

1076

1077

1079

1081

1074 FASCIA DA BRACCIO DA VETERANO Germania, III Reich in panno di lana blu, porta cucito distintivo dellAssociazione dei Veterani realizzato a ricamo meccanico;in ottime condizioni 80-120 1075 FASCIA DA BRACCIO DELLA HITLER JUGEND Germania, III Reich in tela di cotone stampata a campi orizzontali rosso/bianco/rosso, porta cucito rombo bianco con svastica in tessuto tipo BeVo; in buone condizioni con lievi segni duso 80-120 1076 FASCIA DA BRACCIO PER SERVIZIO DI STATO Germania, III Reich in tela di cotone gialla cordonata ai bordi, caricata di aquila del Reich realizzata in filo nero per tessitura meccanica; in buone condizioni con segni duso 80-120

1077 FASCIA DA BRACCIO DELLE SS Germania, III Reich in tessuto di cotone nero, al centro della parte a vista applicato per fitta cucitura a zig/zag disco bianco caricato di doppie rune; in buone condizioni generali, sbiadimento dovuto al sole ed ai lavaggi, qualche macchia e patina depoca; molto rara 230-300 1078 FASCIA DA BRACCIO DELLO N.S.D.A.P. Germania, III Reich in tela di cotone rossa, porta applicati con fitta cucitura a zig-zag disco bianco e svastica nera al centro; in buone condizioni con segni duso 80-120 1079 FASCIA DA BRACCIO SPORTIVA DELLE S.A. Germania, III Reich fascia di tela di cotone rossa, porta applicato per cucitura distintivo sportivo delle S.A. in tessuto tipo BeVo, al verso etichetta in carta portante sigla RZM e numero di autorizzazione; in buone condizioni con segni duso; non comune ed interessante 80-120

1080 FASCIA DA BRACCIO DELLO N.S.D.A.P. Germania, III Reich fascia in tela di cotone rossa, porta applicata per fitta cucitura a zig-zag disco bianco con svastica di nastro cordonato nero applicata al centro; al verso etichetta in carta con marchio RZM e numero di autorizzazione; in ottime condizioni 80-120 1081 FASCIA DA BRACCIO E MOSTRINE DELLE S.A. Germania, III Reich in tessuto di cotone, la svastica su campo bianco realizzata con fitto e preciso ricamo meccanico, al rovescio ancora presente regolamentare etichetta originale in carta portante numero dellautorizzazione e canonica sigla RZM; assieme, mostrine da graduato di Reparto S.A., in panno nero con ricamo di filo verde, la destra portante numeri del Raggruppamento; entrambi i lotti in buone condizioni con onesta patina di effettivo uso, interessanti 120-200

264

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1082

1083

1084

1085

1086

1087

1082 RARA FASCETTA DA BRACCIO PER ALLGEMAINE SS Germania, III Reich base in tessuto di cotone rosso, al centro applicato per cucitura meccanica disco di tessuto bianco caricato di svastica, le cui sezioni sono pure unite con fitta cucitura a macchina, i bordi guarniti da galloncino cordonato di seta nera; al verso, stampigliatura ad inchiostro con freccia e leggenda Oben, indicante il corretto modo di indossare il distintivo; in buone condizioni con gradevole patina duso; molto interessante 250-350 1083 INSEGNA DA BRACCIO DELLO R.B.D. Germania, III Reich aquila del personale ferroviario di Francoforte, realizzata a ricamo meccanico tipo BeVo in filo giallo su sfondo nero; in buone condizioni 60-90

1084 FREGIO DA MANICA PER POLIZIA SS Germania, II G.M. doppie rune ricamate in filo metallico argentato su sfondo di panno verde; apparentemente smontato da uniforme, appare in buone condizioni con normale patina duso, interessante 100-150 1085 INTERESSANTE LOTTO DI DISTINTIVI DA MANICA Germania, II G.M. tre distintivi dei Gebirgsjgern, due ricamati in filo ed uno in tessuto BeVo; un distintivo degli Jgers ricamato in filo; due gradi da soldato scelto, uno ricamato in filo su sfondo di panno feldgrau, laltro in tessuto BeVo; un brevetto da trasmettitore ricamato in filo verde su sfondo di panno; in buone condizioni, alcuni, smontati da uniformi, con segni duso 160-250

1086 MOSTRINE DA TENENTE DELLE SS Germania, II G.M. coppia di mostrine in panno nero profilato di cordoncino in filo metallico argentato, rune ricamate in canottiglia, stellette in metallo argentato, i distintivi sono composti su anima di tela greggia, visibile al verso, la sinistra mantiene parte della regolamentare etichetta in carta con sigla RZM e numero dellautorizzazione; apparentemente smontate da uniforme, appaiono in buone condizioni con normale patina duso; rare 250-350

1087 MOSTRINE DA SOTTUFFICIALE DELLE ALLGEMAINE SS Germania, III Reich in panno nero, bordate da treccia di filo di seta nera e metallico intercalati, la sinistra guarnita di galloncino in canottiglia e stelle di metallo bianco, lopposta portante incollata al verso etichetta di carta con numero di autorizzazione e canoniche sigle RZM ed SS; in buone condizioni generali, con segni di effettivo uso e lieve patina; interessanti 150-250
Seconda Sessione

265

Von Morenberg - Asta 41

1088

1089

1091

1093

1095

1096

1088 SCUDETTO DA BRACCIO DEI VOLONTARI CROATI Germania, II G.M. insegna da braccio in tessuto tipo BeVo; fondo di magazzino mai montato, in ottime condizioni 150-200

1091 SPALLINE COLONIALI DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. del tipo mobile, corredate di ponti al verso; in tela kaki, profilate con waffenfarbe giallo arancio, distintivo della Specialit trasmissioni; in buone condizioni con evidenti segni duso; rare 200-250 1092 CONTROSPALLINE DA UFFICIALE DELLA POLIZIA Germania, II G.M. intreccio di fili di seta verde e filo metallico argentato, applicato a base di panno grigioverde; complete di stellette e bottoni di metallo argentato; in buone condizioni 70-100

1089 SCUDETTO DA BRACCIO DEI VOLONTARI VALLONI Germania, II G.M. base di sottile tela nera con bordo e trofeo centrale di panno rosso applicati per cucitura; smontato da uniforme, presenta segni duso ed inequivocabile patina depoca, comunque in buone condizioni; molto raro 150-200

1094 SPALLINE DA SOTTOTENENTE DEI CARRISTI SS Germania, II G.M. doppia treccia di filo metallico argentato, contornata da waffenfarbe rosa ed applicata a sottopanno di tessuto nero; in buone condizioni generali, con evidenti segni duso e lieve, uniforme ossidazione superficiale; rare 200-300 1095 SPALLINE DA SOTTOTENENTE DEI CARRISTI DELLA HEER Germania, II G.M. doppia treccia di filo metallico argento applicata su sottopanno rosa, waffenfarbe distintivo della Specialit; del tipo mobile, dotate di ponti al verso (uno mancante); in buone condizioni con normali segni duso; interessanti 60-90 1096 SPALLINE DA SOTTOTENENTE DEI PANZERGRANADIEREN Germania, II G.M. doppia treccia rivestita di filo color argento applicata su sottopanno verde erba, waffenfarbe distintivo della Specialit; del tipo mobile, dotate di ponti al verso; in buone condizioni con normali segni duso; interessanti 60-90

1090 NIDI DI RONDINE PER MUSICANTI DI FANTERIA Germania, II G.M. galloni in canottiglia dargento, completi di lunga frangia al bordo inferiore, applicati a stoffa di colore bianco, distintivo dellArma; retro in stoffa grigioverde con gancetti metallici di collegamento alluniforme; in ottime condizioni con gradevole patina depoca; ben presentati in cornice vetrata con sfondo di seta rossa 70-100 266
Seconda Sessione

1093 SPALLINE DA CAPITANO MEDICO DELLA HEER Germania, II G.M. doppia treccia di filo metallico argento applicata su sottopanno blu fiordaliso, waffenfarbe distintivo del Servizio di Sanit; stellette e simbolo del caduceo in metallo dorato, applicati tramite graffe posteriori, in buone condizioni con normali segni duso 60-90

Von Morenberg - Asta 41

1097

1098

1099

1100

1101

1103

1097 SPALLINE DA SOTTOTENENTE DI AMMINISTRAZIONE DELLA HEER Germania, II G.M. doppia treccia di filo metallico argento profilata di verde ed applicata su sottopanno verde cupo, waffenfarbe distintivo del Servizio di Amministrazione; monogramma VH (Heeresverwaltung) in metallo dorato con graffe al verso; in buone condizioni con normali segni duso 60-90 1098 SPALLINE DA SOTTOTENENTE DI ARTIGLIERIA SS Germania, II G.M. doppia treccia di filo metallico argentato, contornata da waffenfarbe rosso ed applicata a sottopanno di tessuto nero; in buone condizioni con normali segni duso; rare 130-200 1099 SPALLINE DA SOTTOTENENTE DI CAVALLERIA SS Germania, II G.M. doppia treccia di filo metallico argentato, contornata da waffenfarbe giallo oro ed applicata a sottopanno di tessuto nero; in buone condizioni con normali segni duso; rare 150-250

1100 SPALLINE DA SOTTOTENENTE DI CAVALLERIA SS Germania, II G.M. doppia treccia di filo metallico argentato, contornata da waffenfarbe giallo oro ed applicata a sottopanno di tessuto nero; in buone condizioni con normali segni duso; rare 150-250 1101 SPALLINE DA SOTTUFFICIALE DELLE TRASMISSIONI DELLA HEER Germania, II G.M. per il grado di Sergente Maggiore, in panno feldgrau ricoperto al recto di tessuto verde cupo con profilo giallo limone, waffenfarbe distintivo della Specialit, galloncino di filo metallico argento e stelle di metallo bianco con graffe al verso; in buone condizioni con segni duso 70-100

1102 SPALLINE DA SOTTUFFICIALE DI FANTERIA DELLA HEER Germania, II G.M. del tipo mobile, con ponti al verso; in panno di lana rivestito di tessuto verde cupo, con waffenfarbe bianco e gallone tessuto in filo color argento, per il grado di Caporalmaggiore; in buone condizioni con normali segni duso 80-120 1103 SPALLINE DA TRUPPA DEI PANZERGRENADIEREN Germania, II G.M. in panno di lana feldgrau, complete di ponti al verso; profilate con waffenfarbe verde erba, distintivo della Specialit; in buone condizioni con segni duso; interessanti 80-120

Seconda Sessione

267

Von Morenberg - Asta 41

1104

1105

1106

1107

1108

1109

1104 TESCHIO DI I TIPO DELLE SS Germania, 1930 ca. teschio della tipologia inizialmente impiegata sui kep delle prime formazioni SS, coniato in lasta dottone finita con argentatura (consunta), al verso astine di montaggio; in buone condizioni, con segni duso ed inequivocabile patina depoca; molto raro ed interessante 120-200 1105 TESCHIO DEL II TIPO PER SCHIRMMTZE DELLE SS Germania, III Reich coniato in metallo bianco, al verso punzoni con codifica del fabbricante e sigla RZM, tracce di montaggio delle astine (mancanti); in condizioni complessivamente buone salvo quanto esposto, con evidenti segni duso e patina del tempo; raro 200-300

1106 TESCHIO DA SCHIRMMTZE DELLE SS Germania, II G.M. stampato in lega metallica argentata, al verso sigla in rilievo RZM e codifica del fabbricante SS 475/43; mantiene le astine metalliche di montaggio al copricapo; in buone condizioni con bella patina depoca; interessante 150-200 1107 TESCHIO DA SCHIRMMTZE DELLE SS Germania, II G.M. versione ricamata in filo metallico argentato su sfondo di panno nero, al verso resti della fodera in sottile tela bianca; smontato da copricapo, presenta segni duso e patina depoca, comunque in buone condizioni 150-200

1108 AQUILA DA SCHIRMMTZE DELLE SS Germania, III Reich coniata in metallo bianco con due astine al verso, marca di autorizzazione RZM in rilievo, in buone condizioni con normale patina del tempo 200-300 1109 CORDONE PER KEP DELLE SA Germania, III Reich soggolo intrecciato, rivestito in filo di seta bianco e nero alternati; in buone condizioni con normale patina duso; prezioso per reintegri 80-120 1110 SERTO PER SCHIRMMTZE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. stampato in lega dalluminio, al verso astine di montaggio al copricapo, in buone condizioni 80-100

268

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1111 1115

1112

1111 STIVALETTI DA LANCIO DELLA LUFTWAFFE stivali da lancio per paracadutisti, in cuoio nero martellato con occhielli di ferro, suole in cuoio con tacchi e sovra suole di gomma nera; completi dei lacci di filo nero; in ottime condizioni con lieve patina; probabilmente una copia, vecchia e magistralmente eseguita, degli originali o forse una produzione tarda o dellimmediato dopoguerra, comunque raro ed interessante complemento di una raccolta di militaria germanica, preziosi per la ricostruzione di un manichino delle aviotruppe 400-600 1112 STIVALI TROPICALI DELLE WAFFEN SS Germania, II G.M. impiegati dalle unit combattenti SS sui fronti meridionali dellAsse: in cuoio marrone e tela verde/kaki, gli ampi gambali stretti da lacci passanti entro occhielli posteriori di ferro brunito, le suole ed i tacchi di cuoio corredati di chiodatura e rinforzi in ferro; entrambi marcati allinterno con timbro ad olio VA 103/41 SS; complessivamente in ottime condizioni, presentano qualche segno duso e naturale patina del tempo; molto rari 530-800

1113 STIVALI DA TRUPPA Germania, II G.M. stivali bassi in cuoio nero, di grande taglia (circa 44 odierna) con suole e tacchi originali corredati di chiodatura e rinforzi in ferro, in buone condizioni con normale patina duso 100-150

1115 STIVALI DEL D.A.K. Germania, II G.M. alti stivali in cuoio marrone e tela in origine verde/kaki, con occhielli e ganci di ferro bruniti, suole e tacchi in cuoio con chiodatura e rinforzi di ferro; presentano segni di intensissimo impiego, il destro danneggiato sulla tomaia, comunque in condizioni abbastanza buone; rari 300-500 1116 DUE PAIA DI STIVALI DA TRUPPA Germania, II G.M. stivali di modello specifico per Cavalleria, in cuoio nero con gambali alti e flosci, allacciati posteriormente sotto il ginocchio da correggia in pelle e fibbia di metallo nichelato, internamente punzonati con numero di matricola e di taglia, suole e tacchi di cuoio con rinforzi in ferro, completi di speroni, in buone condizioni con segni duso, rari; assieme, stivali per Armi a Piedi, in cuoio nero con gambale basso ed ampio, suole in cuoio con rinforzi di ferro, tacchi di gomma (sostituiti; in buone condizioni con segni duso 140-240

1114 STIVALI DA TRUPPA DELLA HEER PER CLIMI ESTREMI Germania, II G.M. ampio gambale di spesso feltro kaki, con cucitura posteriore rinforzata in pelle ed asole interne in tela; tomaia in cuoio marrone, foderata allinterno in tessuto di lana; suola originale in cuoio e tacco di gomma (probabilmente sostituito in corso duso); in buone condizioni con normali segni di impiego; non comuni ed interessanti 100-150

Seconda Sessione

269

Von Morenberg - Asta 41

1124 1123 1118

1117 BORRACCIA DELLAFRIKA KORPS Germania, II G.M. corpo in fibra marrone con tappo a vite di bachelite e cinghie di tela kaki, completa del bicchiere in alluminio verniciato marrone/kaki; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; rara 80-100

1120 TRE BORRACCE DORDINANZA Germania, II G.M. di modelli differenti, tutte con fodera in feltro marrone/kaki, complete delle tazze in metallo verniciato nero e delle cinghie in cuoio, in buone condizioni con segni duso 100-150 1121 BORRACCIA DORDINANZA Germania, II G.M. modello in fibra color marrone rossastro, portante al verso marca impressa del fabbricante, completa delle cinghie in cuoio e della tazza in ferro smaltato; in ottime condizioni 50-100 1122 MASCHERA ANTIGAS Germania, II G.M. facciale di gomma nera con cinghie elasticizzate in canapa, filtro metallico verniciato in grigioverde; conservata nel suo contenitore cilindrico di lamiera di ferro nervata, verniciata color feldgrau, completo delle bretelle originali in canapa con fibbie e ganci in ferro verniciato; in buone condizioni con normali segni duso 80-120

1123 MASCHERA ANTIGAS CON CONTENITORE MIMETICO Germania, II G.M. maschera in gomma nera con cinghie di tela elasticizzata, filtro metallico verniciato feldgrau; il contenitore di ferro nervato mimetizzato in epoca nei colori del marrone e dellocra, al di sotto traspare precedente mimetizzazione color sabbia; in buone condizioni con evidenti segni duso e bella, inequivocabile patina depoca; molto interessante 350-450 1124 MASCHERA ANTIGAS CON CONTENITORE MIMETICO Germania, II G.M. maschera in gomma nera con cinghie di tela elasticizzata, filtro metallico verniciato feldgrau; il contenitore di ferro nervato mimetizzato in epoca con sparse pennellate di colore kaki/sabbia sovrammesso alloriginario feldgrau; in buone condizioni con evidenti segni duso e bella, inequivocabile patina depoca; interessante 250-350 1125 MASCHERA ANTIGAS E CUSTODIA Germania, II G.M. maschera antigas in gomma grigioverde, completa delle bretelle e del filtro metallico; conservata nella custodia di ferro nervato verniciata in grigioverde (mancante delle cinghie di canapa); in buone condizioni 50-80

1118 BORRACCIA DELLE SS Germania, II G.M. borraccia in alluminio di modello regolamentare, con rivestimento in lana color nocciola, cinghie in cuoio e bicchierino di ferro verniciato; punzonata alla base del collo con marchi specifici dellOrganizzazione e sigla numerica del fabbricante; in ottime condizioni con lievi segni duso 350-450

1119 DUE BORRACCE Germania, II G.M. borraccia da Cavalleria, mancante della tracolla e del bicchierino; borraccia della Hitler Jugend, completa di rivestimento in panno nocciola e di cinghia di cuoio; in buone condizioni con segni duso 70-100 270
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1132 TELO TENDA Germania, II G.M. in dotazione alla Heer, caratterizzato dal mimetismo a linee spezzate, completo ed in buone condizioni con normali segni duso 50-100

1128

1133 BASTONE DA CAMPO PER UFFICIALE Germania, II G.M. bastone in legno sapientemente intagliato, adorno di iscrizioni in lingua tedesca, raffigurazione della Croce di Ferro e data 29 giugno 1943: tipico degli Ufficiali al fronte, i quali lo ricevevano in genere come omaggio da parte dei propri sottoposti; in buone condizioni con segni duso e naturale patina depoca; interessante L. 90 cm. 180-300

1131

1126 CONTENITORE PORTA MASCHERA ANTIGAS Germania, II G.M. contenitore regolamentare di ferro nervato, verniciato in origine in nero su tutte le superfici interne ed esterne, per unit carriste della Heer; in buone condizioni con segni duso; molto inusuale 100-150 1127 PORTA MASCHERA ANTIGAS Germania, II G.M. in ferro nervato, dipinto color giallo Africa, presenta evidenti segni duso ed estesa ossidazione, da esaminarsi 50-100

1129 GUANTI DA MOTOCICLISTA Germania, II G.M. in cuoio e tela color feldgrau con indice per lazionamento delle armi, presentano timbri ad olio di magazzinaggio ed attagliamento; in buone condizioni con normali segni duso 30-50

1134 CASSA DA MUNIZIONI Germania, 1944 cassetta in legno con cerniere e maniglia di ferro verniciato giallo sabbia, presenti scritte originali a vernice ed etichette in carta elencanti il contenuto, una datata 1944; in buone condizioni 50-80

1128 RARE GOMITIERE DA PARACADUTISTA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in cuoio color grigioazzurro, divise da opportune cuciture in sette sezioni conformate a salsicciotto e rinforzate al centro da cuscinetto cilindrico; al verso, bande in gallone gi elasticizzato alle estremit e fodera di tela grigioazzurra, portante attenuato ma leggibile regolamentare timbro ad olio L.B.A. (Luftwaffe Bekleidungs Amt) e data 1943; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; molto interessanti 200-300

1130 MUFFOLE MIMETICHE Germania, II G.M. in tela mimetica e tela bianca, reversibili a seconda dellambiente di impiego, marcate ad inchiostro dal fabbricante, in buone condizioni 25-50

1131 ZAINETTO TATTICO E TELO/TENDA Germania, II G.M. zainetto tattico della Luftwaffe, in tela azzurra, con particolari in cuoio nero ed agganci di ferro zincato per le bretelle ad Y; telo/tenda di dotazione individuale, in tela stampata con mimetismo a linee spezzate, bottoni in ferro zincato; paletto da tenda a quattro sezioni smontabili di legno e ferro; in buone condizioni con segni duso 250-350

1135 CASSETTA DA MEZZO CORAZZATO Germania, II G.M. bauletto con coperchio incernierato e staffe di sostegno, realizzato in robusta lamiera di ferro stampata, linsieme verniciato nel colore verde chiaro tipicamente impiegato nellinterno dei mezzi blindati, per attenuare la sensazione claustrofobica provocata dagli spazi ristrettissimi; la cassetta, fungente anche da sedile per i serventi, era probabilmente destinata a contenere proiettili od equipaggiamento su un veicolo blindato caccia carri; in buone condizioni generali, con segni duso e patina del tempo 100-150

1136 TANICA DA CARBURANTE Germania, II G.M. tanica in ferro stampato, punzonata con sigle del fabbricante e data 1943; verniciata color giallo sabbia; in buone condizioni con segni duso e bella patina depoca 100-150
Seconda Sessione

271

Von Morenberg - Asta 41

1137 BICICLETTA MILITARE Germania, II G.M. finita con vernice originale feldgrau in buona percentuale conservata, mantiene porta pacchi e la sella originale, le manopole invece, appaiono sostituite; meccanicamente in ordine, non comune ed interessante 700-1.000 272

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1139

1140

1141

1142

1143

1144

1138 INVOLUCRO DI BOMBA AVIOLANCIATA TIPO SD 2A Germania, II G.M. involucro in ferro verniciato grigioverde, a sezioni caricate da molle ed apribili al momento del lancio: lordigno contenuto allinterno esplodeva al momento dellimpatto col suolo o rimaneva, a secondo del modello, attivato sul terreno a costituire insidiosa mina antiuomo; in buone condizioni; raro 100-150 1139 SOLDBUCH DELLE WAFFEN SS Germania, II G.M. libretto personale intestato al soldato Pal Schurmann, arruolato nellOttavo Reggimento Granatieri il 24 gennaio 1945; la fotografia stata rimossa, permangono i timbri ad inchiostro e tutte le pagine con i dati anagrafici ed altro compilate manualmente; in buone condizioni con normali segni del tempo; raro documento 150-250 1140 AHNENPASS Germania, III Reich libretto per certificazione familiare di arianit, effettivamente impiegato e contenente dati manoscritti del proprietario, in buone condizioni con lieve, naturale patina del tempo 100-150

1141 11 WEHRPASS, DOCUMENTI MILITARI E DI PRIGIONIA DI


UN SOLDATO TEDESCO

Germania, II G.M. documenti militari del riservista Alfred Weiland, richiamato in servizio nel maggio 1942 ed inviato in Italia, ove combatt in varie localit, fra le quali Cassino; il Wehrpass accompagnato da altri documenti militari tedeschi e da moduli alleati relativi alla sua prigionia in Germania, composti da ricevuta per beni mobili e valori confiscatigli, certificato e verbale di arresto, dal quale apprendiamo che il detto non era stato in realt catturato per eventi bellici ma in realt prelevato a casa sua a Stoccarda poco dopo la fine della guerra, poich funzionario dello N.S.D.A.P. e membro del partito dal maggio 1933; linsieme in buone condizioni con naturale patina del tempo e qualche segno duso, costituente non comune ed interessante testimonianza storica 350-500 1142 OROLOGIO DORDINANZA DELLA HEER Germania, II G.M. quadrante nero con numeri arabi, portante marca del fabbricante DOXA; lancette originali; cassa di metallo nichelato con fondello a vite, punzonato con numero di matricola e lettere DH (Deutsche Heer); funzionante, cinturino in pelle nera (di recente reintegro); non comune 280-350

1143 TABACCHIERA APPARTENUTA A SOLDATO DELLE SS Germania, II G.M. semplice tabacchiera in lamiera di ferro gi verniciata di nero (minute tracce di finitura permanenti), linterno del coperchio inciso con doppie rune e motto Zum Ful...(illeggibile per ossidazione ) im Kriegs Jahre 1941; in condizioni abbastanza buone, con segni duso, tracce di ossidazione e spessa, inequivocabile patina depoca; interessante 60-100 1144 PORTASIGARETTE DELLA DIVISIONE GROSS DEUTCHSLAND Germania, II G.M. in ottone argentato, il coperchio inciso con profilo di elmetto mod. 1935 e sigla intrecciata GD, probabile personalizzazione di oggetto proveniente dal mercato civile effettuata da militare della prestigiosa Unit; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca 100-150

Seconda Sessione

273

Von Morenberg - Asta 41

1145 ALBUM DI CARTOLINE MILITARI Germania, II G.M. album originale dellepoca, la copertina rigida telata adorna di decorazione floreale dipinta ad olio; contiene quarantatre cartoline a colori del periodo, tratte da opere di celebri artisti nazionalsocialisti, raffiguranti soldati tedeschi delle varie armi; in ottime condizioni 350-450

1146 CARTA TOPOGRAFICA DELL EUROPA APPARTENUTA ALLE WAFFEN SS Germania, II G.M. grande carta telata dellEuropa, in alto a sinistra titolo, indicazione della scala e marchio Waffen SS; in buone condizioni con segni duso 200-300

1145

1147 CARTA POLITICA DELLEUROPA APPARTENUTA ALLE SS Germania, III Reich carta telata dellEuropa, in alto a sinistra cartiglio con indicazione della scala, titolo, marchio Waffen/SS; presenta segni duso, in condizioni abbastanza buone 200-300 1148 FOTO AUTOGRAFATA DEL FELDMARESCIALLO ROMMEL Germania, II G.M. fotografia originale della nota Personalit, ritratto in uniforme da Feldmaresciallo con indosso le decorazioni, al margine inferiore, sbiadita ma leggibile, sua firma autografa; ben presentata in elegante cornice di legno ebanizzato con passepartout e vetro frontale a protezione, limmagina appare un po ingiallita e presenta lievi danni da umidit, comunque in condizioni nel complesso buone; interessante e raro documento storico 23x17 cm. 450-600 1149 FOTOGRAFIA CON FIRMA DI ADOLF HITLER Germania, III Reich fotografia originale del Cancelliere del Reich, al margine inferiore firma manoscritta eseguita con penna stilografica, di apparenza realistica e coerente con linsieme; limmagine ben presentata in elegante cornice di legno ebanizzato con passepartout; interessante e non comune documento storico (immagine) 27x21 cm. 400-600
1149

1148

274

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1150 CUCCHIAIO DEL SERVIZIO PERSONALE DI ADOLF HITLER Germania, III Reich proveniente dal servizio di posateria del Berghof , la residenza di montagna di Hitler presso Berghtesgaden, occupata dai paracadutisti del 506 Rgt. della 101 Div. Aerotrasportata, i quali ritrovarono fra le rovine della casa, in precedenza pesantemente bombardata, numerosi oggetti di pregio ed argenterie, che si spartirono liberamente; la posata porta al verso i punzoni dellargentiere Bruckmann & Sohne di Heilbronn ed il marchio del titolo dellargento, al recto sul terminale dellimpugnatura, in rilievo e realizzati di getto, aquila del Reich ed iniziali AH; il cucchiaio presenta segni duso uniformi su tutte le zone, appare comunque in buone condizioni; molto raro e degno di importante collezione 1.000-1.200 1151 FORCHETTA DEL SERVIZIO PERSONALE DI ADOLF HITLER Germania, III Reich proveniente dal servizio di posateria del Berghof , la residenza di montagna di Hitler presso Berghtesgaden, occupata dai paracadutisti del 506 Rgt. della 101 Div. Aerotrasportata, i quali ritrovarono fra le rovine della casa, in precedenza pesantemente bombardata, numerosi oggetti di pregio ed argenterie, che si spartirono liberamente; la posata porta al verso i punzoni dellargentiere Bruckmann & Sohne di Heilbronn ed il marchio del titolo dellargento, al recto sul terminale dellimpugnatura , in rilievo e realizzati di getto, aquila del Reich ed iniziali AH; la forchetta presenta segni duso uniformi su tutte le zone, appare comunque in buone condizioni; molto rara e degna di importante collezione 1.000-1.200

Seconda Sessione

275

Von Morenberg - Asta 41

1152 DUE POSATE DELLHOTEL DER DEUTSCHE HOF Germania, III Reich un cucchiaio ed un cucchiaino in metallo bianco, marcati al verso Der Deutsche Hof ed ornati al recto, allestremit delle impugnature, con precisissima incisione o punzonatura di svastica inserita in serto di foglie di quercia; intensamente adoperati, tutti i marchi, ad unaccurata osservazione, appaiono coevi e mostrano uniforme patina duso; rari ed interessanti cimeli della Storia del III Reich. Lalbergo Der Deutsche Hof di Norimberga fu il favorito di Adolf Hitler e dei suoi gerarchi in quella citt, tanto che un appartamento era a lui permanentemente riservato; appare frequentemente in fotografie e filmati depoca, poich Hitler amava assistere alle sfilate dello N.S.D.A.P. dal largo terrazzo soprastante lingresso; nel 1945 venne requisito dalle Forze Armate statunitensi, arredi e suppellettili vennero cos dispersi, il terrazzo venne abbattuto 300-500

1153 SALSIERA DELLHOTEL DER DEUTSCHE HOF Germania, III Reich salsiera in metallo bianco, marcata dal fabbricante e punzonata Der Deutsche Hof; intensamente adoperata, tutti i marchi appaiono, ad unaccurata osservazione, coevi ed in uniforme patina duso; interessante cimelio della Storia del III Reich. Lalbergo Der Deutsche Hof di Norimberga fu il favorito di Adolf Hitler e dei suoi gerarchi in quella citt, tanto che un appartamento era a lui permanentemente riservato; appare frequentemente in fotografie e filmati depoca, poich Hitler amava assistere alle sfilate dello N.S.D.A.P. dal largo terrazzo soprastante lingresso; nel 1945 venne requisito dalle Forze Armate statunitensi, arredi e suppellettili vennero cos dispersi, il terrazzo venne abbattuto 200-300

1154 PINZETTE DA ZUCCHERO DELLHOTEL DER DEUTSCHE HOF Germania, III Reich in metallo bianco, marcate dal fabbricante e punzonate Der Deutsche Hof ; intensamente adoperate, tutti i marchi,ad unaccurata osservazione, appaiono coevi ed in uniforme patina duso; interessante cimelio della Storia del III Reich. Lalbergo Der Deutsche Hof di Norimberga fu il favorito di Adolf Hitler e dei suoi gerarchi in quella citt, tanto che un appartamento era a lui permanentemente riservato; appare frequentemente in fotografie e filmati depoca, poich Hitler amava assistere alle sfilate dello N.S.D.A.P. dal largo terrazzo soprastante lingresso; nel 1945 venne requisito dalle Forze Armate statunitensi, arredi e suppellettili vennero cos dispersi, il terrazzo venne abbattuto 150-200 276
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1155 SERVIZIO DI POSATE APPARTENUTO ALLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. elegante servizio di posateria appartenuto a Circolo Ufficiali della Luftwaffe, in condizioni di parziale completezza, attualmente composto da quaranta pezzi; in lega metallica bianca, il cos detto argento tedesco, ciascun elemento marcato al verso con nome e data dal fornitore Giessen 1938, al recto invece punzonato sul terminale delle impugnature emblema dellAviazione del Reich, le lame sono in acciaio, firmate dal fabbricante Hepp di Pforzheim; sono presenti sei coltelli, sei forchette, sei cucchiai, sei coltelli da frutta, sei forchette da frutta, cinque su sei cucchiai da caff, due su sei coltelli da pesce, tre posate da portata; inoltre inclusa una forchetta in argento 800, non militare ed associata; in buone condizioni, con normali tracce duso e segni del tempo; insieme molto inusuale ed interessante 500-800

Seconda Sessione

277

Von Morenberg - Asta 41

1156 LOTTO DI DUE BOCCALI DI NORIMBERGA Germania, III Reich boccali da birra celebrativi della Festa dello N.S.D.A.P. (Reichsparteitage): il primo in materiale ceramico policromo, dotato di coperchio di metallo bianco inciso con legenda e data 1937, laltro bicromo, con disegni ed iscrizioni azzurre su sfondo bianco; entrambi in buone condizioni con qualche segno duso; assai decorativi; H. 16 e 18,5 cm. 130-200 1157 LOTTO DI DUE BOCCALI DI NORIMBERGA Germania, III Reich due boccali da birra celebrativi della Festa dello N.S.D.A.P. (Reichsparteitage), in materiale ceramico decorato con disegni ed iscrizioni in caratteri gotici, il fondo portante marca del fabbricante, in buone condizioni con qualche segno duso; molto decorativi; H. 12 cm. 120-200 1158 LOTTO DI QUATTORDICI PORCELLANE DA MENSA Germania, III Reich piatti, scodelle, vassoi ed altro, parte di servizi da mensa della Heer, Luftwaffe ed organizzazioni politiche, in materiale ceramico bianco, marcati sul fondello, a vernice sotto vetrina, con indicazione delle fabbriche produttrici ed emblemi dei Corpi di destinazione; in buone condizioni con normale patina duso; lotto molto interessante anche per commercianti 300-500 1159 LOTTO DI QUATTORDICI PORCELLANE DA MENSA Germania, III Reich piatti, scodelle, vassoi ed altro, parte di servizi da mensa della Heer, Luftwaffe ed organizzazioni politiche, in materiale ceramico bianco, marcati sul fondello, a vernice sotto vetrina, con indicazione delle fabbriche produttrici ed emblemi dei Corpi di destinazione; in buone condizioni con normale patina duso; lotto molto interessante anche per commercianti 300-500 1160 LOTTO DI QUATTORDICI PORCELLANE DA MENSA Germania, III Reich piatti, scodelle, vassoi ed altro, parte di servizi da mensa della Heer, Luftwaffe ed organizzazioni politiche, in materiale ceramico bianco, marcati sul fondello, a vernice sotto vetrina, con indicazione delle fabbriche produttrici ed emblemi dei Corpi di destinazione; in buone condizioni con normale patina duso; lotto molto interessante anche per commercianti 300-500
1160 1156 1157

1158

278

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1161 LOTTO DI QUATTORDICI PORCELLANE DA MENSA Germania, III Reich piatti, scodelle, vassoi ed altro, parte di servizi da mensa della Heer, Luftwaffe ed organizzazioni politiche, in materiale ceramico bianco, marcati sul fondello, a vernice sotto vetrina, con indicazione delle fabbriche produttrici ed emblemi dei Corpi di destinazione; in buone condizioni con normale patina duso; lotto molto interessante anche per commercianti 300-500 1162 LOTTO DI DIECI PORCELLANE DA MENSA Germania, III Reich piatti, scodelle, vassoi ed altro, parte di servizi da mensa della Heer, Luftwaffe ed organizzazioni politiche, in materiale ceramico bianco, marcati sul fondello, a vernice sotto vetrina, con indicazione delle fabbriche produttrici ed emblemi dei Corpi di destinazione; in buone condizioni con normale patina duso; lotto molto interessante anche per commercianti 300-500 1163 OROLOGIO DI PROPAGANDA Germania, III Reich elegante orologio da tavolo di gusto Dec, rurro in metallo in parte nichelato, il quadrante finito con doratura satinata; sormontato da basetta sostenente svastica; funzionante, in buone condizioni; 33x45x10 cm 680-1.000 1164 PORTACARTE E COPPIA DI GIBERNE Germania, II G.M. portacarte da Ufficiale in cuoio marrone bulinato, completo di tutti i suoi accessori, allinterno della patta di chiusura timbro ad inchiostro del fabbricante con data 1938; in ottime condizioni; assieme, coppia di giberne in cuoio nero per caricatori del fucile Mauser K98 (una delle due mancante delle corregge di chiusura); in buone condizioni con segni duso 70-100 1165 FIAMMA DELLA HITLER JUGEND Germania, XX Sec. per reparto femminile della Citt di Ransbach: in cotone nero, ricamato a mano con scritta B.D.M.J/ RANSBACH ed emblema dellOrganizzazione; sulla faccia opposta, grande runa doppia ricamata in filo bianco pi altra piccola runa ricamata in giallo su fondo blu applicata per cucitura; allasta, segni dei lacci di fissaggio (rimossi ed assenti); in condizioni nel complesso molto buone con normali segni duso; molto inusuale ed interessante 350-500
1165

1161

1163

Seconda Sessione

279

Von Morenberg - Asta 41

1166 FIAMMA DELLO N.S.D.A.P. Germania, III Reich piccola bandiera triangolare da automobile, in stoffa pesante rivestita di tessuto rosso con bordi cordonati di seta bianca, guarnitura di tela greggia allasta ed avanzi del cordoncino di fissaggio, su entrambi i lati applicati con fitta cucitura a zig/zag cerchi di stoffa bianca portanti svastica realizzata a ricamo meccanico tipo BeVo; in buone condizioni, con segni di effettivo impiego ed onesta patina; non comune ed interessante; 21x29 cm. 150-250 1167 BANDIERA DEL REICH Germania, III Reich base in tessuto leggero di colore rosso a cinque sezioni assemblate assieme, al centro cuciti su entrambi i lati grandi cerchi bianchi con svastiche applicate al centro; presenta evidenti segni duso, piccoli strappi e mancanze, complessivamente in buone condizioni; di grande misura ed inusuale forma quadrata, interessante; ; 200x200 cm. 150-250 1168 ARAZZO RAFFIGURANTE ADOLF HITLER Germania, III Reich bellarazzo a tessitura meccanica, di accurata fattura, raffigurante Adolf Hitler in camicia bruna delle SA; tratto da famoso dipinto dellepoca; al verso applicata fodera in raso azzurro per impiegarlo come cuscino; in ottime condizioni con gradevole patina depoca; inusuale ed interessante; 50x39 cm. 400-500 1169 TARGA STRADALE Germania, III Reich targa di ferro smaltata a fuoco nei canonici colori della bandiera del Reich, recante stampati numero civico 4 ed indirizzo Adolf Hitler Pl.; presenta segni duso, in buone condizioni; inusuale; 16x20 cm. 350-550 1170 TARGA POSTALE Germania, III Reich targa di ufficio postale, in faesite portante applicata al verso pellicola di cartone verniciato; presenta segni duso, in buone condizioni generali; inusuale; 39x33 cm. 330-400 1171 BUSTO DI ADOLF HITLER Germania, III Reich gettato in lega metallica finita con argentatura, raffigurante Hitler in uniforme del partito, portante sul dorso firma duplicata dellinventore Scmidt Hofer; poggiante su basamento originale di legno ebanizzato con targa dedicatoria di metallo inciso, portante data 1935/36; in buone condizioni generali con normali segni del tempo; H. 22,5 cm. 400-600 280
Seconda Sessione

1173

1172 BUSTO DEL FELDMARESCIALLO ERWIN ROMMEL Germania, II G.M. gettato in bronzo, di raffinata fattura, raffigurante lo Stratega in uniforme coloniale, il berretto e le decorazioni indossate; poggiante sul basamento originale in marmo; in buone condizioni con gradevole patina depoca; decorativo; H. 16 cm. 150-250 1173 GRANDE INSEGNA DA COMANDO MILITARE O MINISTERO Germania, III Reich aquila del Reich gettata in alluminio, al verso quattro basette cilindriche per il fissaggio a parete; molto leggera ed accuratamente realizzata, da non confondersi con odierne riproduzioni di mediocre qualit provenienti dallEst Europa; probabilmente mai impiegata, appare in ottime condizioni con lieve e gradevole patina; molto inusuale ed interessante; 68,5x35 cm. 200-300

GERMANIA - REP. DEMOCRATICA


1176 ELMETTO DELLA D.D.R. Germania Orientale, 1960 ca. verniciato color grigioverde, completo di cuffia interna e di soggolo in cuoio, in buone condizioni con segni duso 40-60

GIAPPONE
1177 INTERESSANTE LOTTO DI DOCUMENTI Giappone, II GM un surrender leaflet, volantino lanciato dagli Alleati sulle posizioni dei Giapponesi per convincerli alla resa: il testo, in lingua giapponese, accompagnato da disegno di due soldati nipponici che ricevono un buon trattamento da parte di Ufficiale americano; assieme, due analoghi manifestini ma di parte nipponica indirizzati ai soldati cinesi cooperanti con gli alleati: testo in lingua cinese, uno mostrante disegno a colori di volpe travestita da militare britannico conducente ignaro soldato cinese verso la morte, laltro mostrante soldato inglese che si ripara tranquillamente dietro mucchio di cadaveri cinesi; inoltre, quattordici banconote militari giapponesi di occupazione delle Filippine, di vari tagli e misure, alcune circolate, altre fior di stampa; raro lotto di documenti in condizioni molto buone, testimonianza della guerra sui lontani fronti dellEstremo Oriente 70-100 1178 BANDIERA DA COMBATTIMENTO DELLESERCITO Giappone, XX Sec. in seta stampata, portante al centro disco solare con raggi; in ottime condizioni

GERMANIA - REP. FEDERALE


1174 ELMO DA POMPIERE Germania Federale, 1960 ca. in alluminio pesante, completo di cuffia interna in pelle e materiale plastico e di soggolo in cuoio nero; in ottime condizioni con lievi segni duso 150-200 1175 CINTURONE Germania, anni 60 da truppa della Bundeswehr, di 1 tipo, con fibbia in alpacca, in buone condizioni 20-30

70x90 cm.
100-150

Von Morenberg - Asta 41

GRAN BRETAGNA
1179 ELMO DA ARTIGLIERIA A CAVALLO Afghanistan, XIX Sec. di modello e produzione britannici, fornito alle forze armate del Re dellAfghanistan che allepoca cercava di organizzare un esercito alleuropea, quale puntello della sua pressoch inesistente autorit: scafo in lastra dottone, fornimenti e puntale di metallo argentato, trofeo sbalzato a motivo di cannoni e scritte, allinterno alluda di pelle marrone (danneggiata); nel complesso in buone condizioni, con segni duso e patina del tempo; molto inusuale ed interessante 1.000-1.400

Seconda Sessione

281

Von Morenberg - Asta 41

1180

1182

1183

1186 COPPIA DI SPALLINE DA MAGGIOR GENERALE Gran Bretagna, fine XIX Sec. per Grande Uniforme: i piatti realizzati con elaborato intreccio di cordoni tessuti in filo metallico dorato, caricati di trofei per indicativi del grado ricamati in filo dargento su sfondo robbio (danni da tarme), al verso fodera di panno nero e ponte di collegamento alla giubba in lastra dottone; mancanti dei bottoni, complessivamente in buone condizioni con segni duso ed onesta patina 150-250
1186 1188

1180 COPRICAPO DELLA CAVALLERIA COLONIALE Gran Bretagna, II G.M. curioso copricapo di forma conica, in tela kaki trapuntata con rivestimento interno di lino bianco, indossato dalla cavalleria indigena dellEsercito Indiano; presenti marchi ad olio con Broad Arrow e sigla W.D. (War Department) pi timbro del fabbricante, portante data 1942; in ottime condizioni 70-90 1181 BERRETTO DELLE GRENADIER GUARDS Gran Bretagna, XX Sec. imperiale di panno blu profilato di rosso, posante su tamburo rivestito in stoffa rossa; visiera di cuoio nero guarnita da bordo dottone, soggolo in pelle nera; fregio del Corpo in ottone; marocchino di cuoio marrone e fodera di tela grigia; in ottime condizioni con lievi segni duso 40-60 1182 BERRETTO DI REGGIMENTO SCOZZESE Gran Bretagna, XX Sec. tipico glengarry in panno blu, con tartan e trofeo degli Argyll and Sutherland in metallo bianco applicato sul lato sinistro, allinterno fodera di tela nera, in buone condizioni con segni duso 40-60 282
Seconda Sessione

1183 CASCO COLONIALE DA UFFICIALE Gran Bretagna, II G.M. in sughero rivestito di tela bianca con alto pugarree, la falda interna ricoperta di tessuto verde con calotta foderata di raso rosso portante etichetta del fabbricante Wilson & Sons di Londra, marocchino di pelle marrone e soggolo in cuoio con fibbia metallica a scorrimento; sul fianco sinistro applicata per cucitura insegna reggimentale di tessuto; in buone condizioni con segni duso 100-150 1184 PANTALONI DA MOTOCICLISTA Gran Bretagna, II G.M. in tela gommata kaki, completi di bretelle, cinghie e bottoni, in buone condizioni 30-50 1185 LOTTO DI BUFFETTERIE Gran Bretagna, II G.M. tascapane con tracolla in canapa kaki, cinturone con due giberne, custodia da binocolo in cuoio marrone, il coperchio punzonato con specifiche tecniche dellapparato in origine contenutovi; in buone condizioni con segni duso 100-150

1187 SFOLLAGENTE Gran Bretagna (?), XIX Sec. con manico in canna e testa prob. composta da rondelle di ferro; il tutto racchiuso entro guaina di spesso cuoio sagomato e chiuso mediante chiodini; fondello pure in cuoio e laccio da polso in pelle intrecciata con nappa; H. 45 cm. 40-60

1188 MAZZA DA TRINCEA Gran Bretagna, I G.M. modello con testa snodata, entrambe le sezioni costruite in legno assai pesante e compatto, probabilmente quercia, lavorate per tornitura, il collegamento realizzato tramite cappette ed anelli di ferro, la testa appesantita da quadrello passante, ribadito sulla sommit; punzonata con marchio di accettazione militare britannico broad arrow e data 1916; presenta bellissima patina depoca, naturale retrazione della vena del legno dovuta al tempo e piccoli esiti da tarlature; non comune ed interessante; L. 56 cm. 200-300

1189 PINZE TAGLIAFILI Gran Bretagna, I G.M. pinze tagliafili di modello pieghevole, punzonate con marca del fabbricante e data 1917; buone condizioni 40-60

Von Morenberg - Asta 41

1190

1191

1194

1190 BINOCOLO CON CUSTODIA Gran Bretagna, II G.M. binocolo regolamentare a 6 ingrandimenti, punzonato dal fabbricante Watson/Baker, datato 1942, completo di tracolla e di custodia di canapa kaki; linsieme in buone condizioni con normale patina duso 130-200

1191
BORRACCIA

Gran Bretagna, II G.M. borraccia di ferro smaltato e rivestito di lana verde oliva, completa di custodia con tracolla in canapa kaki, timbrata con marchi dellOrdnance e data 1941; entrambi in buone condizioni con normale patina duso 80-100

1197

1198

GRECIA
1195 ELMETTO MOD. 1939 Grecia, II G.M. elmetto di produzione italiana per lesercito greco, verniciato color kaki e completo di soggolo in cuoio con fibbia a scorrimento e di cuffia interna, montata su cerchio metallico rivettato in pelle a sette spicchi, uno con marchio impresso portante taglia e legenda Ellenikos Stratos (esercito greco); in buone condizioni con evidenti segni duso; interessante. Molti elmetti mod. 1939, mai consegnati o tolti ai Greci dopo il 1940, furono riutilizzati in Italia per la difesa civile e vennero pure distribuiti alla Guardia alla Frontiera, previo ricondizionamento nei nostri arsenali 80-100 1196 ELMETTO MOD. 1939 Grecia, II G.M. elmetto di produzione italiana per lEsercito greco, completo di cuffia interna in pelle con marchio darsenale e di soggolo in cuoio con fibbie metalliche a scorrimento, mantiene elevata percentuale della vernice kaki originale; in buone condizioni con normali segni duso 60-100

IRLANDA
1197 ELMETTO MOD. 1927 Repubblica dIrlanda, XX Sec. realizzato ad imitazione dellelmo tedesco M16, lo scafo verniciato di bianco e predisposto per il montaggio di un fregio frontale (assente), completo di cuffia in pelle a tre cuscinetti montati su cerchione di cuoio e di soggolo in pelle con fibbie ed attacchi in alluminio; in spessa patina di ritrovamento da cantina, complessivamente in buone condizioni, inusuale 300-400

1192 OCCHIALI DA MOTOCICLISTA Gran Bretagna, II G.M. in vetro, metallo e tessuto, completi 10-20 1193 TEODOLITE Gran Bretagna, II G.M. strumento ottico impiegato per il piazzamento delle artiglierie, in ottone nichelato, marcato dal fabbricante Thornton di Manchester, funzionante e custodito nella sua cassetta in legno con bretella di cuoio marrone; in buone condizioni con normali segni duso 120-200

INDIA
1198 CASCO COLONIALE India, XX Sec. in sughero, rivestito esternamente di tela kaki con alto pugarree di stoffa rossa, allinterno fdera di tela verde, alluda in materiale plastico, soggolo di pelle marrone; in buone condizioni 60-80
Seconda Sessione

1194 TEODOLITE Gran Bretagna, II G.M. strumento ottico impiegato per il piazzamento delle artiglierie, in ottone verniciato di grigio, marcato dal fabbricante funzionante e custodito nella sua cassetta in legno, contenente affusto e vari accessori; in buone condizioni con normali segni duso 200-300

283

Von Morenberg - Asta 41

ITALIA - ANTICHI STATI


1199 GIAMBERGA CERIMONIALE APPARTENUTA AL GENERALE CONTE CAMILLO VACANI Regno Italico, inizio del XIX Sec. per tradizione familiare indossata dal Personaggio in occasione del suo incontro con lImperatore Napoleone Bonaparte a Milano: lunga giubba dotata di amplissime falde, pronunziatamente attillata al petto, secondo i canoni della moda del tempo, corredata di alto collo in piedi ed importanti paramani; la base in stoffa, consistente in finissimo velluto di seta turchino, integralmente ricoperta da fitta damascatura ricamata in filo di seta color piombo, composta da piccole tessere romboidali portanti al centro minutissimo disegno in filo giallo, a tuttevidenza raffigurante stilizzazione di unaquila; petto, colletto, falde, polsini, patte delle finte tasche sui fianchi ed in generale tutta la parte bassa posteriore del capo sono profusamente ricamati a mano in fili di canottiglia dargento e dorata, i profili enfatizzati da applicazioni di gallone di seta cordonata color giallo oro ricamato a motivi di cordonatura e corolle di fiori, il cui pistillo in sottilissima lastra dargento dorata al mercurio; i ricami raffigurano armoniosa composizione di girasoli, simbolo dellabbondanza e del buon governo e dotta e raffinata allusione neoclassica al sole, al cui Dio nellantica Grecia tali fiori erano sacri, ma anche implicito omaggio allImperatore, novello sole dellEuropa del tempo; labito completo di tutti i suoi bottoni, in legno rivestito di panno con ricami in canottiglia dorata ed integralmente foderato di fine seta bianca; in ottime condizioni considerandone lepoca, rarissimo cimelio di diretta provenienza familiare, legato a Personalit storica di non secondaria importanza, per sua natura degno di importante collezione o di collocazione museale. Camillo Vacani (Milano, 1784/1862) fu Ufficiale del Genio nellEsercito del Regno Italico, partecip alla Campagna di Spagna distinguendosi nella presa di Forte Olivo; nel 1820 venne ammesso nellEsercito Imperiale Austriaco, ove raggiunse nel 1839 il grado di Maggior Generale. Per conto dellImperialregio Governo partecip nel 1843 ai negoziati per il trattato di Firenze, regolante la successione al Ducato di Maria Luisa di Parma. Nel 1845 ottenne il titolo di Barone di Forte Olivo. Fu presidente dellistituto lombardo di scienze e lettere. Fra i suoi scritti, Storia delle campagne e degli assedi degli Italiani in Ispagna dal 1808 al 1813 12.000-20.000

284

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1200 RARO ELMO DA DRAGONE DELLA REPUBBLICA ROMANA Roma, 1849 ispirato nelle linee generali al copricapo dei Dragoni piemontesi: massiccio coppo in ferro gi forbito lucido, concepito con finalit difensive per resistere ai fendenti di sciabola, guarnito nella parte inferiore con pelliccia di foca, un po indurita e decolorata dal tempo ma in ottima percentuale conservata; visiera e gronda profilate in ottone gi dorato; pure in lastra dottone stampata ed un tempo dorata larmamento dei due mezzi soggoli in cuoio, rivestiti di scaglie ogivate terminanti in alto con orecchioni rotondi ed alla connessione centrale con tratto di catenella, assicurata in posizione di riposo ad apposito gancio fissato alla destra del trofeo; alto cimiero a cresta stampato in lastra dottone, la protuberanza frontale, accentuatamente aggettante in avanti, conformata a protome leonina, il medaglione, in origine portante il nome del pontefice Pio IX, ribattuta in epoca a formare figura stilizzata di stella raggiante; fregio pure in lastra dottone, raffigurante aquila ad ali spiegate posante su fascio; allinterno alluda di pelle nera; il copricapo appare integro in tutte le sue componenti ed in eccellente stato di conservazione considerandone lepoca, con bella ed uniforme patina antica; importante elmo di rarissima tipologia, ampiamente degno delle pi importanti collezioni 8.000-12.000

Seconda Sessione

285

Von Morenberg - Asta 41

1201 ELMO DELLA GUARDIA SVIZZERA Stato della Chiesa, inizio XX Sec. nelle forme di un morione tondo del XVI Secolo, realizzato in lamiera di ferro lavorata a mano, lalta cresta messa a giorno al traforo a motivi di croci e guarnita di penna di struzzo rossa inserita in pennacchiera posteriore decorata con applicazione di foglie di quercia in metallo; verniciato in epoca color nero lucido; alluda di pelle naturale a nove spicchi, soggolo a due sezioni di cuoio e maglia dottone, armate con scaglie in lamiera di ferro; in buone condizioni, con segni di effettivo impiego e gradevole patina; raro 1.700-2.500

1201

1202 BONETTO DEGLI ZUAVI Stato della Chiesa, 1860 ca. imperiale in panno di lana di colore grigioazzurro con profili di cordoncino rosso, di panno pure rosso lampia fascia al margine inferiore; ampia visiera e soggolo a scorrimento in cuoio verniciati neri, questultimo trattenuto da bottoni semisferici di stagno; fregio in ottone raffigurante cornetta; allinterno alluda di pelle nera e fodera di tela biancastra; in ottime condizioni considerandone lepoca, con normali segni duso, due minimi esiti da tarmature, bella patina depoca; raro copricapo, appartenuto ad uno Zuavo di nazionalit francese, giuntoci assieme al suo ritratto per diretto affidamento familiare; molto raro e degno di qualificata collezione 1.500-2.500 286
Seconda Sessione

1202

Von Morenberg - Asta 41

1203 COLBACCO DELLA GUARDIA NOBILE Stato della Chiesa, fine XIX Sec. berrettone di pelliccia dorso con anima semirigida, alluda e soggolo in cuoio, aeratori laterali dottone smaltato, conservante allinterno etichetta in carta del fabbricante belga Fonson & C.ie, completo di cordone intrecciato di filo bianco e di aigrette in piume naturali colorite rosse; conservato nella sua scatola cilindrica originale in lamiera di ferro verniciata; in buone condizioni, con normali segni duso e gradevole patina depoca 550-750

1204 KEP DA FANTERIA Piemonte, 1848 modello adottato al termine della Campagna del 1848: corpo in cuoio rivestito di panno cremisi (mancanze per esiti di tarmature), limperiale, periale, lampia fascia inferiore e la visiera di cuoio massiccio verniciati neri, questultima colorata di verde al verso; allinterno alta alluda di pelle nera, sul fondo presenti due anelli in ottone one per il passaggio del soggolo (assente); completamente amente sguarnito dei fregi ed accessori, in origine composti da nappina, cappietto e coccarda arda in tessuto, croce sabauda e numero reggimentale mentale in lastra di ferro forbita; strutturalmente ancora solido e, salvo quanto esposto, in condizioni ndizioni abbastanza buone considerandone lepoca; a; raro 500-800

1203

1205 KEP DA FANTERIA Piemonte, XIX Sec. corpo rigido in cuoio rivestito esternamente amente di panno turchino con profili rossi, visiera, visiera imperiale e sopraffascia di cuoio bollito colorito nero, allinterno gabbia scheletrica in bandella di ferro a protezione del capo contro i fendenti di sciabola, coppia di passanti metallici (uno mancante) per il soggolo (assente); cappietto in lastra dottone argentata, poggiante su coccarda di lamierino verniciato e sormontata da nappina di lana rossa portante ricamato al centro il numero della Compagnia, numero reggimentale 5 per il V Rgt. Brigata Aosta stampato in argentana; in ottime condizioni considerandone lepoca, con segni duso, piccoli esiti da tarmature e bellissima patina antica; molto raro e degno di importante collezione 1.500-2.000

1204

1205

Seconda Sessione

287

Von Morenberg - Asta 41

1206 KEP DA SOTTUFFICIALE DELLA GENDARMERIA PONTIFICIA Stato della Chiesa, 1930 ca. corpo rigido rivestito di panno turchino con profili e gallone del grado in filo dargento, soggolo intrecciato in filo dargento screziato di giallo, a simulare i colori della bandiera pontificia, fregio in lastra metallica nichelata; alluda di pelle marrone e fodera di seta gialla; in buone condizioni con segni duso 250-350

1206

1207 FELUCA DA CAMERIERE SEGRETO DEL PAPA Stato della Chiesa, 1930 ca. del tipo collassabile, in castorino nero con ampie guarniture di seta nera e piumette di struzzo; cappietto di velluto nero ricamato in canottiglia dorata, completo di bottone metallico dorato con tiara e chiavi incrociate a rilievo, posante su coccarda tessuta in filo metallico dorato ed argentato; fodera di seta nera con alluda in raso, presente etichetta della sartoria Gammarelli di Roma; conservata nella sua scatola originale in cartone azzurro; in ottime condizioni con lievi segni duso 350-500

1207

1208 FELUCA DA GENERALE DELLA GUARDIA NOBILE Stato della Chiesa, 1930 ca. del tipo collassabile, in castorino nero con ampie guarniture di gallone tessuto in filo metallico dorato e piumette di struzzo bianche; cappietto di canottiglia dorata con bottone metallico portante in rilievo tiara pontificale e legenda Guardia Nobile, posante su coccarda tessuta in filo metallico dorato ed argentato; allinterno fodera di raso nero; in buone condizioni con normali segni duso; rara 400-600

1209 BICORNO DA UFFICIALE DI MARINA Piemonte, XIX Sec. corpo rigido rivestito di castorino, i bordi guarniti da nastro di seta nera tessuto a motivi di nodi marinari ed ancore, le punte terminanti con nappe di canottiglia dorata; sulla fronte applicato cappietto di cordone in filo metallico dorato trattenuto da bottone portante in rilievo trofeo della Marina Sarda, manca la coccarda azzurra, della quale si nota distintamente limpronta; allinterno fodera di raso carminio portante marca impressa in oro del fabbricante Philippe di Brest, manca il marocchino; il copricapo appare stanco e consunto in pi punti, comunque strutturalmente in ordine a parte quanto esposto ed in buone condizioni generali considerandone lepoca; sicuramente raro e decisamente interessante per il cultore di uniformologia ottocentesca 200-300 288
Seconda Sessione

1208

1209

Von Morenberg - Asta 41

1210 BERRETTO DA COLONNELLO COMANDANTE DELLA GENDARMERIA PONTIFICIA Stato della Chiesa, 1950 ca. kep rigido rivestito di panno rosso, limperiale guarnito da galloncino di filo dorato, al tamburo sopraffascia di velluto nero, gallone del grado e bel trofeo accuratamente ricamato a mano in canottiglia dorata su sfondo robbio; visiera e soggolo di pelle verniciata nera; marocchino di cuoio conciato al cromo nero e fodera di seta rossa, portante nome manoscritto del proprietario; in buone condizioni, con normali segni duso e minimi esiti da tarmature; interessante 500-700

1211 BERRETTO DA VOLONTARIO GARIBALDINO Italia, 1860 ca. come impiegato allepoca della Seconda Campagna del Risorgimento ed anni immediatamente successivi: corpo in cartone ricoperto di panno rosso con profilature di sottile cordoncino in filo un tempo verde (fortemente scolorito per vetust) portante frontalmente fregio, ricamato in filo verde su sfondo in tela avana, composto da cornetta con numero di battaglione 7; il tamburo era in origine rivestito da fascia di lana verde, della quale permangono minute tracce; breve visiera in cuoio nero, dalla tipica forma squadrata; marocchino di tela cerata marrone e fodera di tela rossa; in buone condizioni salvo quanto esposto, con segni di effettivo uso ed inequivocabile patina depoca; raro ed affascinante cimelio del nostro Risorgimento 600-800

1210

1211

1212 BERRETTO PER TENUTA DI QUARTIERE Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. per Ufficiale della Gendarmeria: altissimo berretto a busta in cuoio, rivestito esternamente di panno turchino con profili e nappa di canottiglia dargento, lampia sopraffascia, pure di panno turchino, profilata con sottile cordoncino di filo rosso e corredata di trofeo a motivo di granata fiammeggiante ricamato in filo dargento; mantiene il fragile soggolo in bavetta di seta nera, da annodarsi sotto il mento; in condizioni pi che buone considerandone lepoca, con segni duso, onesta patina del tempo, piccoli esiti da tarmature; raro ed interessante copricapo 850-1.300
1212

Seconda Sessione

289

Von Morenberg - Asta 41

1213 MARSINA DA DIGNITARIO Stato della Chiesa, inizio XX Sec. giacca a code di panno scarlatto, i paramani di velluto nero, il collo in piedi ed il centro della schiena adorni di bei ricami in canottiglia dorata, bottoni di metallo dorato con chiavi e tiara in rilievo, fodera di seta grigia, rossa per le code, presente etichetta della sartoria L. Giomini di Roma; in ottime condizioni con minimi segni duso 600-800 1214 CINTURINO DA UFFICIALE DI MARINA Piemonte, XIX Sec. in tela turchina rivestita allesterno di gallone tessuto in filo dargento con profili di seta azzurra, doppia fibbia zoomorfa a protomi leonine unite da serpente di mare e restanti metallerie in ottone gi argentato, completo dei pendagli da sciabola, in ottime condizioni considerandone lepoca, con segni duso ed onesta patina del tempo; molto interessante 180-250 1215 RARE SPALLINE DA COLONNELLO DI ARTIGLIERIA Piemonte, XIX Sec. larghissimi piatti sagomati, finiti con bella doratura al mercurio, in buona percentuale preservata, caricati di trofei sbalzati in lastra dargento; d argento; frange a barba chiusa in filo di canottiglia dorata; al verso fodere in panno turchino, ganci di apprensione e gambo filettato con madrevite in ottone; in ottime condizioni considerandone lepoca, molto rare e degne di importante collezione 1.000-1.500

1213

1215 1214

290

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1216 1217

1216 PLACCA DA TSCHAKO DI FANTERIA Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. trofeo in lastra dottone stampata, al centro o numero messo a giorno 4 per il IV Rgt. t. Fanteria, al verso tracce delle astine di fissaggio al copricapo (mancanti), in buone condizioni; raro o 200-300 1217 SPALLINE DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA Regno delle due Sicilie in tiratiglia di filato dorato, i canottigli della a frangia rigidi, anchessi dorati; gigli in metallo o bianco a definire il grado di Capitano Tenente; ; fodera rossa e bottone che caratterizzano lArma a di Artiglieria; in ottimo stato; rare 1.400-1.600 1218 SPALLINE DA UFFICIALE Regno delle due Sicilie, XIX Sec. in gallone dargento con sottile frangia sciolta a pure in argento, coppia di gigli a definire il grado o di Capitano Tenente; fodera in panno rosso. o. Attribuibili al corpo delle Guardie Urbane anche in funzione del bottone con impresso il giglio; in ottime condizioni 1.200-1.800 1219 GORGIERA DA UFFICIALE Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. in bronzo finito con bella doratura al mercurio, in buona percentuale conservata; trofeo in lastra dargento, raffigurante giglio borbonico coronato in serto di foglie dalloro; mancante degli appicagnoli ai vertici, mantiene al verso la fodera originale in pelle di capretto; in buone condizioni con onesta patina antica mai pulita; rara 600-800
1219

1218

Seconda Sessione

291

Von Morenberg - Asta 41

1220

1221

1222

1223

1220 ANTICO PUNTALE DA BANDIERA Italia, XIX Sec. elaborato puntale da bandiera in ferro in parte dorato, raffigurante aquila poggiante su globo sostenuto da massiccia gorbia conica, nervata al centro ed al vertice superiore: per simbologia a nostro avviso attribuibile al Volontarismo di matrice repubblicano/garibaldina; in buone condizioni con bella patina depoca; interessante e meritevole di studio; H. 33 cm. 200-300 1221 RARA GIBERNA DELLINSORGENZA SICILIANA Sicilia, 1848 struttura rigida in legno e lamiera zincata, rivestita di cuoio verniciato nero allesterno e guarnito di fornimenti in bronzo finito con bella doratura al mercurio, in buona percentuale conservata, il coperchio portante largo trofeo composto da raffigurazione della Trinacria inserita in serto di foglie di alloro e quercia; in ottime condizioni considerandone lepoca, con lievi segni duso e ricca patina antica; molto interessante 22x16x4,5 cm. 800-1.200 292
Seconda Sessione

1222 RARO CINTURINO DA UFFICIALE DELLA MARINA PONTIFICIA Stato della Chiesa, XIX Sec. per tenuta di servizio, in cuoio verniciato nero, completo dei pendagli da sciabola con fornimenti dottone; la fibbia in due pezzi gettati in ottone porta applicata al centro ancora sormontata da chiavi e tiara in metallo bianco; in ottime condizioni considerandone lepoca, con qualche segno duso e giusta patina del tempo; molto interessante 350-500

1223 COPPIA DI SPALLINE DELLA GUARDIA NOBILE IN SCATOLA Stati Pontifici, 1860/70 splendida coppia di spalline con frangia in canottiglia dorata per Guardia della G.N.P. in lastra dorata a mercurio con tornante in finissimo filato dorato; reca la stella a cinque punte usata anticamente in ambito pontificio a designare il grado di Esente. Scatola originale in legno con denominazione del nobile proprietario; in eccellenti condizioni; rare 1.000-1.300

Von Morenberg - Asta 41

1224 COPPIA DI GEMELLI DELLORDINE DI MALTA Stato della Chiesa, XX Sec. in argento, la faccia a vista messa a giorno al traforo a formare croce ottagona dellOrdine iscritta in cornice quadrata; in ottime condizioni 100-150 1225 COPPIA DI GEMELLI DELLORDINE COSTANTINIANO DI SAN GIORGIO Stato della Chiesa, XX Sec. in argento, punzonato al verso, finito con doratura e smalti, al recto trofeo con croce dellOrdine; in ottime condizioni 120-200

1226 RITRATTO DI ZUAVO PONTIFICIO Francia, fine XIX Sec. ritratto olio su tela a figura intera di graduato degli Zuavi; il militare raffigurato col braccio sinistro al collo, certo per esito di ferita ricevuta in combattimento, probabilmente a Porta Pia; al margine inferiore firma dellArtista, Valentine Behn, e data 1870/1871, indicazione del periodo di servizio, corrispondente alla Presa di Roma e conseguente scioglimento del Corpo e non anno di esecuzione dellopera, a nostro avviso di alcuni anni postuma ed eseguita su base fotografica; al verso, manoscritto in epoca a matita sul telaio in legno, nome del raffigurato Caneau Cn. 5 (Caneau, V Compagnia), sulla tela timbro ad inchiostro del fabbricante di Parigi L. Prevost; completo di cornice coeva in legno e pastiglia dorata; in ottime condizioni; assieme al bonetto, a noi giunto per diretto affidamento familiare; di ottima mano pittorica ed assai inusuale per il soggetto raffigurato; molto interessante; 35x25 cm. 1.000-1.500 1227 STAMPA DI PIO IX IN CORNICE Stato della Chiesa, XIX Sec. stampa litografica raffigurante il Pontefice; conservata nella sua elaborata cornice originale di legno modanato ed applicazioni in pastiglia raffiguranti fiorami e simboli religiosi, il lato superiore sormontato da trofeo di tiara e chiavi incrociate; al verso foderatura originale in sottilissimo marocchino cremisi, presente antica etichetta in carta del produttore Arsne Blaye di Parigi; in buone condizioni generali, con segni del tempo, piccoli danni ed onesta patina; inusuale ed interessante; 46x35 cm. 350-500

1226

1227

Seconda Sessione

293

Von Morenberg - Asta 41

ITALIA - REGNO
1228 KEP DA CAPITANO DELLA GUARDIA NAZIONALE A CAVALLO DI BOLOGNA Italia, 1860 ca. corpo rivestito di feltro rosso, con imperiale, visiera e fascia al margine inferiore in cuoio verniciato nero, guarnito di nastro tessuto in canottiglia dargento su sfondo turchino, ad indicazione del grado, completo di cappietto e fregio in metallo bianco stampato poggianti su coccarda tricolore in seta e di tulipa in metallo dorato guarnita di lungo piumetto in crine di crine di cavallo; allinterno, marocchino di cuoio nero e cuffia di sottile pelle rossa (staccata, probabilmente associata); in ottime condizioni complessive considerandone lepoca, con normali segni duso e bella patina antica; molto raro ed adeguato ad importante raccolta dedicata al Risorgimento ed allOttocento 1.500-1.800

1229 122 KE EPI DA CAPITANO DELLA GUARDIA NAZIONALE ED


ACCESSORI ACC

Italia, Ital 1870 ca. corpo cor ancora di foggia alta, in cartone rigido rivestito di panno turchino scuro con imperiale rive di cuoio bollito, guarnito di gallone di grado tessuto in filo dargento screziato dazzurro; tess fascia fasc al margine inferiore ed esterno della visiera in pelle verniciata nera, al verso rivestimento di sottile pelle verde bulinata; completo di fregio freg con iniziali GN stampate in argento e di cappietto poggiante su coccarda tricolore in seta, seta sormontato da nappina nello stesso metallo, completa del piumetto in crine con tulipa di com canottiglia dargento, conservato nel suo imballo can cilindrico originale in cartone; mancante del finto cili soggolo esterno; internamente marocchino in sog pelle pel nera ornata da impressioni in oro, sottogola da campagna in cuoio verniciato nero con fibbia di ferro, fodera di seta rossa conservante etichetta f stampata in oro su pelle rossa del fabbricante stam Ant. An Ghezzi & Figli/Milano/Firenze con stemma sabaudo; assieme, spalline in argento stem punzonate con marchi del periodo e frange pun di canottiglia, i ganci di apprensione al verso marcati a rilievo dal fabbricante Ghezzi & Figlio; ma copricapo e spalline sono conservati entro i loro cop imballi originali di cartone rigido, entrambi imb portanti incollate allinterno dei coperchi por bellissime etichette in carta della citata ditta; bel in eccellenti condizioni, anche considerandone lepoca; magnifico insieme, raro per qualit e lep completezza ed adeguato a collezionista esigente com 850-1.200 8 294
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1230 RARO COLBACCO PER UFFICIALE DEI CAVALLEGGERI GUIDE Italia, 1866 ca. modello specifico per le sole Guide, impiegato durante la Terza Campagna di Indipendenza: di alta ed imponente foggia, rivestito di folta pelliccia dorso assai ben preservata, limperiale guarnito al centro da applicazione in cuoio bollito verniciato nero; completo del soggolo in maglia metallica argentata, foderato di panno nero nei punti di contatto con la pelle del viso e della nappina rivestita di trecciola di canottiglia dargento, sormontante coccarda tessuta in seta e filo dargento; allinterno alta alluda di pelle nera, fodera di seta bianca marcata in oro dal fabbricante Augusto Raveggi di Firenze: si ricorda che allepoca la citt era capitale del Regno; in ottime condizioni considerandone lepoca, mostra qualche segno duso, piccoli danni alla foderatura interna, mancanza del gancetto di sostegno al sottogola in origine applicato sul fianco destro, la sua base a protome leonina in metallo bianco comunque presente; molto raro e degno di importante collezione 3.000-5.000
Seconda Sessione

295

Von Morenberg - Asta 41

1231 RARO BERRETTO DA UFFICIALE DEI VOLONTARI GARIBALDINI Italia, XIX Sec. in panno scarlatto, con profili e sopraffascia di tessuto verde, visiera di forma squadrata in cuoio verniciato nero, soggolo in pelle con bottoni e fibbia dottone; guarnito di doppio gallone in filo metallico dorato, ad indicazione del grado e di fregio ricamato in canottiglia, composto da cornetta sormontata da corona; allinterno alluda di pelle nera e fodera di seta rossa (danneggiata e frammentaria); in condizioni assai buone considerandone lepoca, con segni duso, piccoli esiti da tarmature, naturali segni e patina del tempo; databile alla III Guerra dIndipendenza, per Ufficiale del famoso Corpo Volontari Italiani; molto interessante 1.300-1.800

1232 GIUBBA DA UFFICIALE DEI VOLONTARI GARIBALDINI Italia, inizio XX Sec. in panno scarlatto, di particolare fattura, lallacciatura frontale, chiusa da bottoni automatici, coperta da larga pettorina di foggia triangolare, fissata sui bordi da duplice fila di bottoni semisferici in ottone; dotata di controspalline semifisse e di collo rovesciato, guarnito da stelle ricamate in canottiglia dorata ad indicazione del grado; fodera di fine tela bianca trapuntata; modello indossato dai Volontari nelle Guerre Balcaniche del 1912/13; in buone condizioni generali, con qualche segno duso e piccoli esiti da tarmature; molto rara ed interessante 1.000-1.500

296

Seconda Sessione

Von Morenberg Morenbe - Asta 41

1235

1233 GIUBBA DA ALLIEVO DI COLLEGIO MILITARE Italia, XIX Sec. giubba a doppio petto di panno turchino, i paramani ed i profili delle controspalline in panno scarlatto, il colletto di velluto caricato di fiamme rosse a due punte con monogramma VE ricamato in canottiglia dargento, bottoni di metallo argentato portanti in rilievo trofeo dei Bersaglieri, fodera di sottile tela nera trapuntata e bianca per le maniche; in buone condizioni con normale patina duso 120-200

1234 RARI PANTALONI DA AFRICA Italia, fine XIX Sec. calzoni di foggia ampia, lunghi sino alle caviglie, realizzati in tela leggera color bronzo; corredati di particolare ed arcaico sistema di abbottonatura, con patta intera allacciata su entrambi i fianchi, abbottonatura frontale e lacci posteriori di regolazione della taglia; bottoni torniti in osso; presente timbro ad olio di magazzinaggio militare T A (Torre Annunziata?); in ottime condizioni considerandone lepoca, probabilmente fondo di magazzino mai impiegato e per questo sopravvissuto; molto interessanti 150-250

1235 CAPPELLO ALPINO DELLA REGIA GUARDIA DI FINANZA Italia, 1880 cappello alla calabrese in feltro nero, la sopraffascia ed il rivestimento esterno della tesa in tela cerata, internamente alluda di cuoio nero e sottogola in pelle verniciata con fibbia di ferro dotata di ardiglione; applicato frontalmente tramite astine ripiegate trofeo del Corpo in lastra dottone dorata, posante su coccarda in filo; sul fianco sinistro, gallone a V rovesciata di tessuto rosso, per graduato di truppa, accompagnato da profilo giallo, colore distintivo della Guardia di Finanza; completo di nappina in lana di grande misura, specifica della bombetta, guarnita dalla classica penna di corvo; in ottime condizioni considerandone lepoca, con normali tracce duso, gradevole ed uniforme patina antica; raro copricapo, ampiamente degno di importante collezione 1.300-1.800
Seconda Sessione

297

Von Morenberg - Asta 41

1236 COLBACCO ED ACCESSORI PER CAPITANO DI CAVALLERIA IN CUSTODIA Italia, Epoca Umbertina alta cappelliera in fibra con cinghie e maniglia di cuoio marrone (rotture), foderata allinterno di raso rosso e contenente, in appositi scomparti amovibili, gli accessori da uniforme di un Capitano dei Cavalleggeri: colbacco rivestito di folta pelliccia di foca con guarnitura di cuoio verniciato nero allimperiale, trofeo stampato in lastra dargento per Ufficiale Fuori Corpo, posante su coccarda tessuta in seta e filo dargento e sormontato da nappina dargento marcata al verso dal fabbricante Cesati, alluda di pelle marrone e fodera di seta bianca portante impresse in oro corona ducale ed iniziali dellutilizzatore C.B., mancante del cordone; in apposita scatola interna conservati colletto e polsini di ricambio da camicia e sciarpa azzurra da Ufficiale; entro scomparto inferiore trovano alloggio le spalline metalliche da Grande Uniforme, in metallo bianco con frange di canottiglia e la bandoliera con giberna; linsieme in buone condizioni, con normali segni duso e giusta patina depoca, raro per qualit e completezza 1.800-2.500

1237 BERRETTO DA CAPITANO DI FANTERIA Italia, Epoca Umbertina imperiale di panno turchino guarnito da sottili profili verticali in filo dargento, poggiante su tamburo rivestito in velluto e profilato di rosso al margine inferiore; grado indicato da tre giri di nastro cordonato doppio in filo dargento, trofeo del 54 Rgt. Fanteria accuratamente ricamato in canottiglia; breve visiera,assai inclinata sugli occhi secondo la foggia del periodo e soggolo in cuoio verniciati neri; alluda di sottile pelle marrone e fodera di seta pervinca, portante marca impressa in oro dellUnione Militare di Roma; in ottime condizioni considerandone lepoca, presenta lievi segni duso e gradevole patina 500-700 298
Seconda Sessione

Von Morenberg - A Asta 41

1238

1241

1239

1240

1238 BERRETTO DA MARESCIALLO DELLA CROCE ROSSA CORPO MILITARE Italia, Epoca Umbertina in panno di lana turchino scuro con profilature amaranto allimperiale ed al tamburo, guarnito di gallone del grado in filo dorato screziato di nero e profilato di viola, per Specialit Commissariato, completo di fregio del Corpo ricamato in fili di cotone e metallico dorato posante su coccarda tricolore tessuta; tipica, brevissima visiera e soggolo in cuoio verniciati neri; marocchino di pelle e fodera di tela avana trapuntata, presente antica etichetta in carta portante nome manoscritto dellutilizzatore Borghi; in ottime condizioni considerandone lepoca, con normali segni duso e giusta patina; molto raro e degno di qualificata collezione 350-500 1239 FELUCA DA AMMIRAGLIO Italia, Epoca Umbertina corpo rigido rivestito di castorino nero, guarnito di largo gallone tessuto in filo metallico dorato e piumette di struzzo, le estremit recanti nappe ricamate in canottiglia dorata; cappietto di canottiglia con bottone di metallo dorato, posante su coccarda tessuta in seta e filo dargento; alluda di pelle nera e fodera di raso azzurro, portante marca in oro dellUnione Militare; in buone condizioni, con normali segni duso e giusta patina depoca; rara 850-1.200

1240 FELUCA DA UFFICIALE DI MARINA Italia, Epoca Umbertina corpo rigido rivestito di castorino e guarnito di nastro cordonato di seta nera, le estremit adorne di nappe in canottiglia dorata; completa di cappietto in filo dorato con bottone portante in rilievo trofeo della Regia Marina e di coccarda tessuta in fili di seta ed argento; allinterno marocchino di pelle nera e fodera in seta, soggolo mancante; in buone condizioni con segni duso e bella patina; molto interessante 200-300

1241 KEP DA ALLIEVO DELLA REGIA ACCADEMIA MILITARE Italia, Epoca Umbertina corpo rivestito di panno turchino scuro con imperiale e fascia inferiore di tela cerata, visiera in cuoio nero, profili e treccia di lana cremisi, fregio frontale stampato in argentana, posante su coccarda tricolore tessuta in seta e sormontato da nappina di lana cremisi portante numero della Compagnia e completata da piumetto di penne di struzzo; allinterno marocchino di pelle nera e fodera di seta cremisi con marca impressa in oro del fabbricante Lazzaro Foschini di Modena e stemma sabaudo; in buone condizioni con segni duso e giusta patina depoca; non comune ed interessante 200-250
Seconda Sessione

299

Von Morenberg - Asta 41

1242

1243

1244

1245

1242 KEP DA TRUPPA DEL 59 RGT. FANTERIA Italia, Epoca Umbertina corpo in cartone rivestito esternamente di panno turchino con profili e cordone di filo rosso, imperiale di tela cerata nera, fascia al margine inferiore ed ampia visiera di cuoio verniciati neri, fregio stampato in lastra metallica argentata, posante su coccarda tessuta in filo e sormontato da nappina di lana rossa portante al centro il numero della Compagnia; allinterno alluda di pelle nera; in ottime condizioni considerandone lepoca, con qualche segno duso e lieve patina 450-750

1243 KEP DA GRADUATO DI TRUPPA DEL GENIO ZAPPATORI Italia, Epoca Umbertina corpo rivestito di panno turchino scuro con imperiale e fascia inferiore in tela cerata, visiera di cuoio, profili e treccia in lana amaranto, gallone di grado tessuto di filo rosso, fregio del 3 Rgt. in ottone stampato poggiante su coccarda tricolore in tessuto, sormontato da nappina di lana portante numero del Battaglione e completata da piumetto in penne di struzzo per Grande Uniforme; allinterno marocchino di cuoio nero e fodera di raso viola con marca impressa in oro del fabbricante Cesati di Milano; in ottime condizioni considerandone lepoca, con normali segni duso e gradevole patina antica; non comune ed interessante 400-700 300
Seconda Sessione

1244 PARTICOLARE BERRETTO DA TENENTE DI FANTERIA Italia, Epoca Umbertina imperiale di panno turchino con sopraffascia di velluto, profilo di panno rosso, galloni del grado e cordoncini ornamentali verticali tessuti in filo dargento, magnifico trofeo del 12 Rgt. Brigata Casale ricamato a mano in canottiglia mista argento e oro, bicromia tipica degli Ufficiali in servizio presso i Distretti, soggolo e breve visiera di cuoio nero, alluda in pelle martellata di color robbio con impressioni ornamentali in oro, fodera di seta rossa marcata in oro dal fabbricante Cesati & Figli di Roma; conservato nella sua scatola originale in cartone, linterno del coperchio portante etichetta in carta della citata ditta Cesati; linsieme in ottime condizioni considerandone lepoca, con minimi segni duso e lievissima patina del tempo; raro per qualit, stato di conservazione ed inusuale tipologia del fregio, adeguato a collezionista esigente 600-900 1245 TELINO PER KEP Italia, Epoca Umbertina telino destinato a ricoprire il kep per limpiego di campagna: realizzato in tela grezza, con laccio scorrevole per meglio adattarlo al copricapo e numero del Reggimento 55 in feltro nero applicato frontalmente, al vertice piccolo spacco lasciato aperto per permettere il montaggio della nappina; in buone condizioni con normali segni duso e giusta patina; raro accessorio 100-150

Von Morenberg - Asta 41

1246 LOTTO DI DUE BONETTI RISORGIMENTALI Italia, XIX Sec. rarissimo berretto da Ufficiale dei Volontari allepoca della Campagna del 1859; imperiale in lana rossa con rifiniture in filo nero, poggiante su ampia fascia nera con numero frontale 92 in stoffa rossa intagliata, visiera in cuoio bollito colorito nero, internamente cuffia regolabile e foderatura dell imperiale in tela cerata, marocchino in sottile pelle marrone; in condizioni discrete, con ampie zone danneggiate dalle tarme, comunque ancora godibile e molto interessante; assieme, berretto coevo e di analoga fattura, ma in lana color verde con profilature in origine rosse, forse copricapo da fatica per Ussari di Piacenza; in mediocri condizioni, con estesi danni e mancanze da tarmatura; gradevole lotto legato alla Storia del nostro Risorgimento 300-500 1247 FELUCA DA ALTO FUNZIONARIO DELLAMMINISTRAZIONE Italia, fine XIX Sec. in castorino nero guarnito di nastro di seta cordonata e di piumette di struzzo, i vertici adorni di nappe tessute in canottiglia dorata; sul fianco destro applicato gallone di canottiglia con bottone dorato, caricato di aquila sabauda coronata, posante su coccarda tessuta in seta; allinterno marocchino di pelle sottile color naturale e fodera di seta bianca; conservata nella sua scatola originale di cartone cremisi con coperchio a pressione e maniglia incernierata in bronzo; in ottime condizioni con normali segni duso 250-350 1248 BANDOLIERA CON GIBERNA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA Italia, Epoca Umbertina bandoliera rivestita di gallone di filo dargento con profili azzurri e foderata di velluto turchino (distacco di una delle estremit, facile ed intuitivo il restauro), completa dei fornimenti in argento o metallo bianco, lo scudo caricato di U coronata in lastra dorata; giberna rivestita di marocchino verniciato nero, completa di fornimenti in argento o metallo bianco; linsieme in buone condizioni salvo quanto esposto; non comune 200-300 1249 GUALDRAPPA DA MARESCIALLO DEI REALI CARABINIERI Italia, fine XIX Sec. in panno turchino con ampie toppe centrali di cuoio nero per lappoggio degli staffili e del sottopancia, guarnita di gallone tessuto in filo azzurro e canottiglia dargento e di grandi granate fiammeggianti, ricamate a mano in filo metallico su sfondo di panno nero; al verso fodera di robusta tela greggia, ben visibile timbro ad olio portante data 1897; in buone condizioni, con normali segni duso e giusta patina depoca; rara 500-700

1246

1247

1249

1250 PETTORALE DA CAVALLO PER UFFICIALE DEI REALI CARABINIERI Italia, XIX Sec. finimento da sella regolamentare per Ufficiali: corregge in cuoio bollito verniciato di nero dipartentisi da base circolare, caricata di raggiera stampata in lastra dargento o metallo bianco, portante al centro trofeo di granata fiammeggiante; in buone condizioni, con normali segni duso e patina depoca; molto inusuale ed interessante 100-150
1250

Seconda Sessione

301

Von Morenberg - Asta 41

1251 GIBERNETTA PER MEDICINALI Italia, fine XIX Sec. per tradizione familiare appartenuta ad Ufficiale Medico che prest servizio in Colonia: ampia giberna di cuoio marrone, al verso tre alti passanti per il montaggio al cinturone; la parte superiore del coperchio porta stampigliata ad inchiostro o vernice nera la legenda FARMACIA; allinterno, entro appositi scomparti divisori, permangono cinque ampolle per preparati, due in vetro con tappo dargento (uno rotto e mancante), le altre in vetro rivestito di midollino intrecciato con tappi davorio (uno mancante); in buone condizioni, con evidenti segni duso e gradevole patina depoca; interessante 200-300
1251

1252 LOTTO PASSAMANERIA PER LO SPENCER Italia, Epoca Umbertina lotto di passamaneria varia nera per lo spencer con tre cordelline (alcune mancanze), in buono stato di conservazione. 30-50

1253 TROFEO DA BANDOLIERA PER MARESCIALLO DALLOGGIO DEI REALI CARABINIERI Italia, XIX Sec. stampato in metallo bianco appesantito al verso con piombo, in buone condizioni con segni duso e patina depoca 50-80
1255

1254 CANNOCCHIALE TELESCOPICO COLLASSABILE Italia, XIX Sec. in ottone foderato in parte di pelle, completo di ottiche ed in buono stato di conservazione 300-400

1255 BANDIERA SABAUDA Italia, fine XIX Sec. a tre sezioni di tela cucite assieme con macchina da cucire arcaica, a punti radi, lo stemma sabaudo riportato su entrambe le facce per cucitura, in buone condizioni con evidenti segni duso, sbiadimento dovuto al sole, bella patina depoca 145x90 cm. 100-150

1256 GIACCA DA ALLIEVO DELLA REGIA SCUOLA DI ARTIGLIERIA E GENIO Italia, Epoca Umbertina in panno turchino scuro con paramani a punta e colletto di velluto portante stellette metalliche a vite, profili di tessuto cremisi al collo ed alle controspalline semifisse, caricate di trofei in lastra dottone stampata; bottoni semisferici di metallo dorato; allinterno fodera di tela bianca; in ottime condizioni considerandone lepoca, con normali segni duso e giusta patina; non comune ed interessante 200-300
1256

302

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1257 COMPLETO MOD. 1902 DA BERSAGLIERE Italia, inizio XX Sec. giubba ad un petto di panno turchino, i paramani a punta, le spalle con spallini a salsicciotto profilati di cremisi, il collo rovesciato portante lunghe mostrine in panno con stellette metalliche lisce; bottoni semisferici di metallo dorato, portanti in rilievo trofeo del Corpo; fodera di fine tela nera e bianca spigata per le maniche; calzoni tagliati nello stesso tessuto, di ampia foggia, tagliati sotto il ginocchio, guarniti da sottili profili di panno cremisi; allinterno parziale fodera di tela bigia; moretto di feltro nero, la tesa rivestita di tela cerata, completo di trofeo in lastra dottone stampata posante su coccarda di seta, alluda di cuoio nero, mancante di piumetto; linsieme in buone/ottime condizioni con minimi segni duso e lieve patina; molto interessante 500-700

1257

1258 COMPLETO MOD. 1902 DA MAGGIORE DI ARTIGLIERIA Italia, inizio XX Sec. giubba di cordellino nero con bottoniera coperta, i petti e la schiena adorni dei tipici alamari in filo cordonato di seta nera applicati, il collo in velluto profilato di giallo arancio, colore distintivo dellArma; controspalline semifisse caricate dei simboli di grado; fodera di seta nera; calzoni da cavallo in robusto tessuto nero tipo cordellino, corredati di ampie bande laterali di panno giallo arancio, parzialmente foderati di tela bianca; berretto di panno nero con profili verticali di filo dorato, tamburo in velluto profilato in giallo arancio al margine inferiore, galloni del grado tessuti in filo dorato, trofeo accuratamente ricamato a mano in canottiglia, visiera in cuoio verniciato nero, alluda in pelle sottile e fodera di seta verde portante marca impressa in oro dellUnione Militare; linsieme in buone/ottime condizioni, con normali segni duso e gradevole patina depoca 400-600
1258

Seconda Sessione

303

Von Morenberg - Asta 41

1259 COMPLETO MOD. 1902 DA MAGGIORE DI FANTERIA Italia, inizio XX Sec. giubba di cordellino turchino con bottoniera coperta, i petti e la schiena adorni dei tipici alamari in filo cordonato di seta nera applicati, il collo in velluto caricato di mostrine in seta con stellette metalliche da Ufficiale; controspalline semifisse, portanti i simboli di grado; fodera di seta nera; calzoni alla cavallerizza in cordellino azzurro, corredati di ampie bande laterali di panno rosso, parzialmente foderati di tela bianca; berretto di panno turchino con profili verticali di filo argentato, tamburo in velluto profilato di rosso al margine inferiore, galloni del grado tessuti in filo argentato, trofeo accuratamente ricamato a mano in canottiglia dargento, visiera di cuoio verniciato nero, alluda in pelle sottile e fodera di seta nera portante marca impressa in oro dellUnione Militare di Roma; linsieme in buone/ottime condizioni, con normali segni duso e gradevole patina depoca 400-600

1259

1260 COMPLETO MOD. 1902 DA SOTTOTENENTE DEI BERSAGLIERI Italia, inizio XX Sec. giubba in panno turchino scuro con colletto rivestito di velluto e caricato di fiamme cremisi con stellette da Ufficiale, controspalline semifisse profilate con stelletta del grado ricamata in canottiglia, fodera di seta nera con etichetta dellUnione Militare di Roma; calzoni a sbuffo in cordellino con ampie bande laterali di panno cremisi, i bottoni metallici marcati Unione Militare Roma, allinterno parziale fodera di tela bianca; moretto rivestito di feltro nero con tesa ed imperiale ricoperti di tela cerata, completo di fregio in ottone per Ufficiale Fuori Corpo posante su coccarda di seta e di piumetto; allinterno marocchino di tela cerata nera e fodera di raso rosso con marca del fabbricante A. Contardi di Milano; linsieme in ottime condizioni, molto interessante 450-600
1260

304

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1261 UNIFORME MOD. 1907 DA GENERALE DI DIVISIONE Italia, inizio XX Sec. giacca a doppio petto in fine panno di lana nero, il colletto rivestito di velluto turchino e corredato da stellette metalliche dorate, i paramani a punta, pure in velluto turchino, profilati di cordoncino robbio; bottoni cupolari in metallo argentato, portanti a rilievo lo speciale fregio da Ufficiali Generali; controspalline mobili sottopannate di robbio, rivestite al recto di gallone tessuto in canottiglia dargento e completate da stellette ricamate in filo metallico dorato; allinterno fodera di seta nera trapuntata; calzoni lunghi dritti con sottopiede, in cordellino azzurro, guarniti da ampie bande laterali di panno rosso; nel complesso in ottime condizioni, rara ed interessante uniforme 400-500 1262 UNIFORME DA ALLIEVO DI ACCADEMIA MILITARE Italia, inizio XX Sec. in panno turchino, a doppio petto con bottoni semisferici di metallo argentato, paramani a punta e colletto di velluto, profili cremisi al collo ed alle spalle con spallini a salsicciotto, sullomero sinistro applicato distintivo per Allievo Scelto ricamato in canottiglia; allinterno fodera di tela greggia, presente timbro ad olio con data 1911; calzoni lunghi dritti con sottopiede, in cordellino azzurro con ampie bande laterali di panno cremisi, allinterno parziale fodera di tela grigia; in ottime condizioni con lievi segni duso 200-300

1261

1263 UNIFORME MOD. 1907 DA MAGGIORE DI FANTERIA Italia, inizio XX Sec. giacca in panno di lana nero con paramani a punta profilati di rosso e colletto rivestiti di velluto turchino scuro, questultimo caricato di mostrine del 47 Rgt. Fanteria Ferrara, controspalline semifisse guarnite di attributi di grado in filo dargento, bottoni semisferici in metallo argentato; allinterno fodera di tela bianca trapuntata, le falde e la parte bassa della schiena rivestiti di panno rosso; calzoni lunghi dritti di panno celeste, corredati di bande laterali rosse, parzialmente foderati di tela avana; linsieme in buone condizioni con normali segni duso e giusta patina depoca 200-300
1262 1263

Seconda Sessione

305

Von Morenberg - Asta 41

1264 UNIFORME MOD. 1907 DA CAPITANO DEL CORPO DI COMMISSARIATO MILITARE Italia, inizio XX Sec. giubba di panno turchino con paramani e colletto in velluto profilati di azzurro, bottoni in metallo dorato portanti a rilievo trofeo del Corpo, controspalline mobili caricate, come i baveri, di stellette metalliche da Ufficiale, ad indicazione del grado; fodera di seta nera trapuntata e bianca per le maniche, le falde e la balza rivestite di panno azzurro; calzoni in cordellino, lunghi dritti con sottopiede, guarniti di bande laterali di panno azzurro; berretto di panno turchino con sopraffascia in velluto profilata di azzurro, completo di bel trofeo accuratamente ricamato in canottiglia dorata e di galloni di grado tessuti in filo metallico; ampia visiera e soggolo di cuoio nero, questultimo trattenuto da bottoni dorati specifici del Corpo; alluda di tela cerata avana e fodera di seta bianca, marcata dal fabbricante Giuseppe Faliva/Milano Parma; conservato nella sua scatola originale in cartone, il coperchio portante a stampa indicazione della citata ditta pi nome manoscritto dellutilizzatore, Capitano Gatti Carlo; linsieme in buone condizioni, con normali segni duso ed onesta patina del tempo; interessante lotto di diretto affidamento familiare, raro per qualit e completezza 600-800 1265 UNIFORME MOD. 1903 DA CAPITANO DI ARTIGLIERIA Italia, inizio XX Sec. giubba di cordellino nero, petto e schiena guarniti dalle tipiche applicazioni di nastro cordonato, il collo di velluto turchino profilato di giallo arancio, le controspalline mobili portanti, come il colletto, stellette metalliche da Ufficiale, allinterno fodera di fine tela color antracite; calzoni da cavallo tagliati nello stesso tessuto, dotati di rinforzi allinterno cosce e completati da ampie bande laterali di panno giallo arancio; minimi danni da tarme e segni duso, comunque in buone condizioni 100-150 1266 GIAMBERGA DA ALTO FUNZIONARIO Italia, inizio XX Sec. in panno di lana nero, adorna di ricami in canottiglia dorata sui paramani, sul colletto in piedi, sulle patte delle finte tasche posteriori ed al centro della schiena; foderata in seta nera e bianca per le maniche, presente etichetta cucita della Sartoria L. Beretta; completa dei bottoni in metallo dorato portanti aquila sabauda a rilievo; in buone condizioni con normali segni duso 250-350
1265

1264

1266

306

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1267 GIAMBERGA DA AMBASCIATORE Italia, inizio XX Sec. in fine panno di lana turchino, foderata di seta trapuntata e profusamente guarnita da ricami in canottiglia dorata sugli ampi paramani, sul colletto in piedi, sulle patte delle finte tasche posteriori ed al centro della schiena; completa dei bottoni in metallo dorato portanti in rilievo corona e motto FERT; in buone condizioni, con segni duso e piccole mancanze alla profilatura del peto e delle code; non comune 350-500

1268 GIACCA MOD. 1902 DA TENENTE COLONNELLO DI FANTERIA Italia, inizio XX Sec. in panno nero, il colletto rivestito di velluto turchino scuro profilato di rosso, le controspalline semifisse guarnite al recto di fettuccia tessuta in filo dargento; fodera di fine tela bianca trapuntata; presenta evidenti segni duso, nel complesso in buone condizioni 120-150

1267

1268

1269 GIACCA MOD. 1907 DA ALLIEVO UFFICIALE Italia, inizio XX Sec. in panno turchino scuro con paramani a punta e colletto rovesciato, guarnito di cordoncino in canottiglia dargento; sulle controspalline a spicchietto applicati numeri 2 a tessitura meccanica, indicativi dellanno di corso; sullomero sinistro cucito brevetto per tiratore scelto ricamato in filo rosso; allinterno fodera di tela grezza; in buone condizioni con normali segni duso 120-150

1270 GIACCA MOD. 1907 DA CAPITANO DI FANTERIA Italia, inizio XX Sec. in panno turchino con paramani a punta profilati di rosso e colletto rivestiti di velluto, questultimo portante mostrine dei Rgtt: 67 e 68 Brigata Palermo, bottoni semisferici di metallo argentato, controspalline mobili con stellette metalliche del grado, fodera di seta nera con etichetta della sartoria Ferrero e Cornara di Torino; in ottime condizioni 150-200
1269 1270

Seconda Sessione

307

Von Morenberg - Asta 41

1271 GIACCA MOD. 1907 DA SOTTOTENENTE DELLA CROCE ROSSA CORPO MILITARE Italia, inizio XX Sec. in panno di lana nero con paramani di velluto turchino profilati di cremisi, colletto rivestito di velluto cremisi e corredato di stellette in metallo bianco e smalti per Ufficiale, bottoni semisferici lisci, in metallo argentato, controspalline mobili in panno, portanti singola stelletta metallica, simbolo del grado; fodera di fine tela nera e bianca spigata per le maniche, presente etichetta della sartoria F.lli De Paola Napoli; in ottime condizioni con minimi segni duso 150-200 1272 GIACCA MOD. 1907 DA SOTTOTENENTE DELLA MILIZIA TERRITORIALE DI FANTERIA Italia, inizio XX Sec. in panno nero con paramani e colletto di velluto turchino, questultimo caricato di fiamme rosse ad una punta con stellette metalliche da Ufficiale, dello stesso colore sono i profili dei paramani e la sottopannatura delle controspalline mobili; bottoni allinterno fodera di tela nera trapuntata e bianca spigata per le maniche, presente etichetta della sartoria Maioli di Roma; in ottime condizioni con minimi segni duso; rara 180-250 1273 GIACCA MOD. 1907 DA SOTTOTENENTE DI FANTERIA Italia, inizio XX Sec. in panno di lana nero, i paramani ed il colletto rivestiti di velluto turchino, questultimo portante mostrine dei Rgt. 21 e 22 Brigata Cremona; bottoni semisferici di metallo argentato; fodera di fine tela nera trapuntata, presente etichetta in seta dellUnione Militare; in ottime condizioni con minimi segni duso 120-150 1274 DUE GIACCHE DA MAGGIORE DELLA SUSSISTENZA Italia, inizio XX Sec. giacca mod. 1902 in panno di lana nero con colletto rivestito di velluto blu scuro profilato di celeste, colore distintivo della Specialit; adorna sui petti di nastro di tessuto cordonato nero guarnente i taschini e le tasche basse e prolungantisi sulla parte bassa della schiena a formare i caratteristici nodi; spalline semifisse caricate dei simboli di grado; presenti i nastrini di numerose decorazioni e Campagne militari, a testimoniare luso delluniforme nera sino alla fine della Grande Guerra; allinterno fodera di seta nera con etichetta cucita dellUnione Militare; assieme, giacca mod. 1907 appartenuta allo stesso Ufficiale, il colletto ed i paramani in velluto profilati di cordoncino celeste, le controspalline mobili anchesse portanti il grado di Maggiore; i bottoni emisferici, lisci, sono in metallo argentato; allinterno fodera di raso nero; linsieme in ottimo stato di conservazione 300-400
1273 1274 1271 1272

308

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1275 LOTTO DI DUE GIACCHE DA TENENTE DEL CORPO DI COMMISSARIATO MILITARE Italia, inizio XX Sec. in panno nero con paramani e colletto rivestiti di velluto turchino scuro, controspalline semifisse portanti stellette ricamate in canottiglia, bottoni di metallo dorato con scudo sabaudo e legenda Corpo di Commissariato Militare a rilievo; allinterno fodera di tela bianca trapuntata; in ottime condizioni con lievi segni duso; assieme, giacca mod. 1902 in panno nero, il colletto di velluto turchino profilato nel colore distintivo, le controspalline semifisse mancanti di stellette; manca la fodera interna, altrimenti in buone condizioni 180-250

1275

1276 MANTELLA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA Italia, inizio XX Sec. ampia mantella di panno celeste, il colletto, guarnito di stellette metalliche da Ufficiale, chiuso da ganci metallici ed allacciato da catenella in bronzo dorato, le cui basi sono classicamente conformate a motivo di protome leonina; allinterno etichetta in seta dellUnione Militare con elenco delle sedi non menzionante la Libia, ci rende esattamente databile il capo al periodo indicato; in ottime condizioni con minimi segni duso e gradevole patina depoca; non comune ed interessante 120-150 1277 CALZONI DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA Italia, inizio XX Sec. calzoni da cavallo in robusto tessuto nero tipo cordellino, corredati di ampie bande laterali di panno giallo arancio, parzialmente foderati di tela bianca, bottoni di ferro smaltato punzonati Unione Militare Roma; in buone condizioni con normali segni duso 70-100
1276 1277

Seconda Sessione

309

Von Morenberg - Asta 41

1278 CORAZZA DI ACQUISTO PRIVATO PER UFFICIALI Italia o Francia, I G.M. ispirata alla lorica segmentata romana, composta da petto e schiena formati da sezioni orizzontali di acciaio armonico fra loro collegate da rivetti in ferro, gli spallacci armati fra loro connessi da cinghie di cuoio, stesso materiale impiegato per le corregge di chiusura su entrambi i fianchi; allinterno fodera di panno azzurro, gli appoggi sulle spalle guarniti da cuscinetti imbottiti per meglio sostenerne il peso, in verit non lieve; la corazza offre protezione allintera cassa toracica, al ventre ed alla parte bassa del dorso; non verniciata n brunita, doveva essere in prevalenza indossata sotto la giubba: di probabile produzione francese, come molti dei manufatti difensivi acquistati a titolo privato dai nostri Ufficiali tramite lUnione Militare od altre ditte, pu facilmente aver conosciuto impiego sul fronte italiano; in buone condizioni, pur con segni di effettivo uso e spessa patina depoca mai pulita; molto rara ed interessante 800-1.200

310

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1279

1280

1281

1282

1283

1279 COLBACCO DA UFFICIALE DEI LANCIERI Italia, inizio XX Sec. rivestito di pelliccia di foca (piccole mancanze), al centro dellimperiale placca in cuoio bollito verniciato nero; completo di fregio stampato in argentana del 6 Reggimento Lancieri di Aosta, posante su coccarda di seta e sormontato da tulipa in metallo argentato; allinterno marocchino di pelle nera e fodera di raso turchino con marca impressa dellUnione Militare; privo del cordone; in condizioni abbastanza buone 350-500 1280 FELUCA DA UFFICIALE DELLA REGIA MARINA Italia, inizio XX Sec. in castorino profilato di nastro di seta nera, guarnita di nappe e cappietto di grovigliola di filo dorato posante su coccarda tessuta in seta e completato da bottone di metallo dorato portante in rilievo emblema della Regia Marina; allinterno, marocchino di sottile pelle color naturale e fodera di seta bianca con marca impressa in oro dellUnione Militare; soggolo mancante; in buone condizioni con normali segni duso 120-150

1281 RARO TARBUSH DA COOPILOTA INDIGENO DELLA REGIA MARINA COLONIALE Italia, inizio XX Sec. indossato da personale indigeno arruolato dalla Regia Marina, in genere svolgente funzioni di pilotaggio nellinsidiosa navigazione fra la barriera corallina antistante gli approdi sul Mar Rosso: di tipologia tradizionale ma di certa fattura italiana, in feltro rosso con fiocco di lana azzurra, allinterno fodera di tela kaki recante traccia di timbro ad olio ed alluda di pelle marrone, soggolo in cuoio nero con fibbia in ferro verniciato; allesterno applicata con pochi punti di cucitura fascia in sottile tessuto tipo BeVo recante il nome dellUnit di appartenenza Regia Nave Coatit, al di sotto della medesima evidente stacco di colore causato dal sole; in buone condizioni, con segni di effettivo uso ed onesta e naturale patina depoca; molto interessante. La R.N. Coatit fu Incrociatore Corazzato in servizio con la nostra Marina Militare fra il 1899 ed il 1920 450-800

1282 BERRETTO MOD. 1902 DA COLONNELLO DI FANTERIA Italia, inizio XX Sec. imperiale di panno turchino con sopraffascia in velluto, guarnito di sottili cordoncini verticali in canottiglia dargento e profilato di rosso al margine inferiore, completo di galloni di grado in filo dargento e di bel trofeo del 6 Rgt. accuratamente ricamato a mano; visiera ed alto soggolo in cuoio verniciati neri; alluda di pelle nera e fodera in seta portante marca impressa in oro dellUnione Militare di Firenze; in buone/ottime condizioni considerandone lepoca, con leggeri segni duso e lieve patina 200-300 1283 BERRETTO MOD. 1902 DA SOTTOTENENTE DELLA SUSSISTENZA Italia, inizio XX Sec. in panno turchino con sopraffascia di velluto, profilo inferiore azzurro. distintivo del Servizio, gallone dorato per il grado e trofeo ricamato in filo di canottiglia dorata; visiera in cuoio (soggolo mancante); alluda di pelle naturale e fodera di seta gialla, marcata dal fabbricante S.A. Industria Italiana Berretti / Treviso; in buone condizioni salvo quanto esposto 150-250 311

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1284

1285

1287

1288

1284 CRESTA PER ELMO DA DRAGONE Italia, inizio XX Sec. cresta in lamiera dottone lavorata a sbalzo, conservante discreta percentuale della doratura originale, dalla tipica forma fortemente aggettante verso la fronte, portante monogramma VE coronato; in buone condizioni, preziosa per restauri 120-200 1285 ELMETTO ADRIAN DELLO 81 RGT. FANTERIA Italia, inizio Anni Venti di fabbricazione italiana, dipinto in grigioverde, frontalmente fregio dipinto a mascherina con vernice nera; mancante di cuffia e di soggolo, con segni duso ed alcune mancanze nella finitura, in condizioni abb.buone 100-150

1286 CONTROSPALLINE DA GRANDE UNIFORME DELLA CROCE ROSSA Italia, inizio XX Sec. rare controspalline da Tenente della Croce Rossa Corpo Militare: in metallo argentato, corredate di frange in canottiglia dargento; sul piatto applicate due stellette in argento finite a zigrino e simbolo dellOrganizzazione in smalto rosso; al verso, ganci di apprensione alluniforme e fodera di panno nero; in ottime condizioni con bella patina depoca; molto interessanti 90-120 1287 DUE COPPIE DI SPALLINE DA GRANDE UNIFORME Italia, inizio XX Sec. in metallo bianco con frange di canottiglia dargento, rispettivamente per i gradi di Capitano e di Maggiore, complete ed in buone condizioni con normale patina duso 100-150

1288 SPALLINE DA UFFICIALE AIUTANTE DI CAMPO Regno dItalia, inizio XX Sec. corpo in lastra in metallo bianco per Fanteria con distintivo a grado di Maggiore; ricca frangia in canottiglia dargento sciolta, reca sullo scudo il monogramma coronato in oro di Vittorio Emanuele III a designare la qualifica di Aiutante in campo di S.M.; in buone condizioni con segni duso 430-600 1289 SPALLINE IN ARGENTO DA CAPITANO Italia, inizio XX Sec. piatto metallico in argento con punzoni del titolo e marca del fabbricante, pendenti in trecciola di canottiglia metallica argentata, allinterno fodera e cuscinetto dappoggio in lana nera, sul gancio darresto marca Unione Militare Roma, in condizioni moto buone. Per tradizione familiare diretta, appartenute ad Agamennone Vecchi, Capitano del 28 Rgt. Fanteria, caduto il 16 agosto 1916 sul Podgora mentre operava come comandante del II Btg. e decorato di Medaglia dOro al Valor Militare alla memoria motu proprio dal Re Vittorio Emanuele III per leroico comportamento tenuto durante lazione 100-120

312

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1290 TROFEO DA BERRETTO 1902 PER SOTTUFFICIALE PILOTA DI FANTERIA Italia, inizio XX Sec. ricamato in canottiglia su sfondo di lana nera, tipo piatto, specifico per Sottufficiali, il tondo al centro dei fucili incrociati portante figura di unelica al posto del numero reggimentale; presenta segni di ossidazione, altrimenti in buone condizioni, interessante 50-80

1291 GUALDRAPPA DA CAVALLO PER UFFICIALI GENERALI Italia, inizio XX Sec. sul modello 1844 piemontese, integralmente cucita a mano in pesante feltro robbio guarnito di duplice bordura tessuta in canottiglia dargento, su entrambi i fianchi applicate toppe di rinforzo in cuoio conciato al cromo nero che davano appoggio alle cinghie delle staffe e del sottopancia ; negli angoli posteriori cuciti grandi fregi accuratamente ricamati a mano in filo dargento su fondo robbio, portanti iniziali gotiche VE coronate del Re Vittorio Emanuele III; al verso fodera di lana grezza color tabacco e di raso rosso sulle punte; in ottime condizioni generali, con segni duso e bella patina; molto rara e degna di qualificata collezione 700-900
1291

1292 TAMBURO MILITARE Italia, inizio XX Sec. corpo cilindrico in legno, dipinto nei colori bianco/rosso ed ornato da scudi e nodi sabaudi, completo di membrane, guarniture di corda e cuoio nero, cordone e nappe in filo bianco/ rosso; accompagnato dalla sua tracolla di cuoio imbiancato, portante le bacchette in legno entro appositi alveoli cuciti frontalmente; in buone condizioni con normale patina duso H. 59 cm. 450-600

1293 PORTAPRANZO IN RAME Italia, inizio XX Sec. realizzato in rame, composto da diverse gavette impilate luna sullaltra con le iniziali del possessore, per tradizione familiare utilizzata da ufficiale durante la grande guerra; assieme Borraccia in alluminio ricoperta di lana grigioazzurra 250-300
1292

Seconda Sessione

313

Von Morenberg - Asta 41

1294 QUATTRO ALBUM FOTOGRAFICI APPARTENUTI AD UFFICIALE ALPINO Italia, dalla I alla II G.M. quattro grandi album raccoglitori per fotografie, due con coeve copertine di cuoio bulinato e due in cartone, contenenti oltre mille fotografie, accompagnate da didascalie manoscritte in elegante calligrafia corsiva, documentanti la carriera di un Ufficiale Alpino nella Grande Guerra ed oltre, compresi i raduni del X Alpini in Italia ed Oltremare a Tripoli, sino al 1940; le immagini sono in larghissima percentuale originali ed inedite e partono da esercitazioni tenutesi in Cadore e sul Cervino anteriormente alla Prima Guerra Mondiale; un intero raccoglitore dedicato alle esperienze belliche, con impressionanti immagini del fronte dal Trentino al Carso, fotografie di armi, caduti, truppe in linea, prigionieri etc.; una sua sezione contiene molti scatti di provenienza austriaca, evidentemente di cattura, raffiguranti sezioni mitragliatrici Schwarzlose in batteria, apprestamenti difensivi sullAdamello, postazioni sul Tonale ed altro; di qualit fotografica da buona ad eccellente ed in ottime condizioni, nellinsieme interessantissimo ed a tratti toccante documento storico, degno complemento di unavanzata collezione dedicata alla Storia delle nostre Truppe Alpine 1.200-1.800

1294

1295 GIUBBA MOD. 1902 DA MARESCIALLO DEL PIEMONTE REALE CAVALLERIA Italia, I G.M. in panno turchino con colletto, paramani e profili alle spalline semifisse in panno scarlatto, bottoni semisferici di metallo argentato, gallone di grado tessuto in filo dargento screziato di nero, sul petto applicati nastrini per onorificenze attestanti la partecipazione alla I G.M.; allinterno fodera trapuntata di seta nera; in buone/ottime condizioni con lievi segni duso; molto interessante 550-800
1295

314

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1296 GIACCA MOD. 1903 DA CAPITANO DI FANTERIA Italia, I G.M. in panno turchino, con bottoniera coperta, il petto e la schiena guarniti da nastro cordonato di filo nero, il colletto in velluto caricato di grandi e bellissime mostrine in seta dei Rgtt. 219 e 220 Brigata Sele con stellette metalliche da Ufficiale, le controspalline semifisse pure portanti stellette di metallo bianco ad indicazione del grado; allinterno fodera di seta nera, presente etichetta dellUnione Militare; in ottime condizioni 100-150 1297 GIACCA DA ALLIEVO DI ACCADEMIA MILITARE Italia, I G.M. giacca in panno turchino con paramani e colletto di velluto, questultimo guarnito di cordoncino da Aspirante Ufficiale in fettuccia dargento e corredato di stellette metalliche a vite da truppa; profilata di cremisi al collo, alle spalle ed agli spallini a salsicciotto; i bottoni semisferici sono in metallo argentato; fodera di tela trapuntata, presente interessante timbro ad olio di magazzinaggio con legenda Scuola Militare ed indicazione dellanno 1913; in ottime condizioni con minimi segni duso; non comune ed interessante 150-200

1296

1297

1298 MANTELLA DA UFFICIALE Italia, I G.M. ampia mantella in panno di lana grigioverde, il colletto rovesciato guarnito di stellette metalliche da Ufficiale, chiuso da gancetti in ferro ed allacciato da catenella in bronzo dorato, le cui basette sono tipicamente conformate a protome leonina; in buone condizioni con normali segni duso e giusta patina depoca; interessante 150-200

1299 MANTELLA DA UFFICIALE Italia, I G.M. ampia mantella di panno grigioverde con colletto rovesciato, chiuso da gancetti in ferro, allacciata al petto da catenella di bronzo con orecchioni portanti in rilievo tipiche protomi leonine; in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso campale e bella patina depoca; interessante 150-200
1298 1299

Seconda Sessione

315

Von Morenberg - Asta 41

1300 RARISSIMO CAPPELLO PER ALPINI DELLA COMPAGNIA GRIGIA Italia, 1907 il copricapo parte degli indumenti di tipo mimetico sperimentati dagli Alpini dal cosi detto etto Plotone Grigio, poi Compagnia Grigia, gia, prima delladozione generalizzata delluniforme rme grigioverde mod. 1909. Tali studi nacquero uero dallinteressamento e dalle esperienze di Luigi uigi Brioschi, in realt non un militare ma direttore tore del Club Alpino di Milano e fervente patriota, ota, il quale equipaggi a proprie spese nel 1906 906 un plotone del Btg. Morbegno con una divisa grigioverde dotata di cappello floscio, cio, che si rivel assai pi pratica e meno rilevabile bile allosservazione a distanza della divisa turchina hina con bombetta di feltro nero. Gli esperimenti enti furono ripresi nel 1907, stavolta finalmente ente per cura dello Stato Maggiore dellEsercito, cito, con la Compagnia Grigia della citata Unit, nit, comandata dal Capitano Giuseppe Treboldi oldi di Anfo; i tre plotoni componenti il reparto arto ebbero capi di vestiario di tipo diversificato nel taglio ma comunque uniformi nel colore, ore, gli uomini del 2 indossarono il cappello alla calabrese, o bombetta, modificato per favorire orire il mimetismo. Il copricapo, di tipo rigido, in feltro color grigioverde sulle superfici a vista, ista, color naturale allinterno della calotta, la tesa ricoperta di tela cera nera, la sopraffascia di cuoio uoio verniciato nero; il trofeo ricamato a mano o in filo verde su sfondo di panno, porta il numero mero 5 del corrispondente Reggimento ricamato mato in filo bianco e poggia su coccarda tricolore e di tessuto; completo di nappina di lana bianca, nca, colore del Battaglione e di penna di corvo; rvo; allinterno alluda di pelle nera e soggolo in cuoio con fibbia di ferro brunito dotata di ardiglione, scorrente entro coppia di anelli metallici e larga asola in cuoio applicati per cucitura al fondo dellimperiale; nel complesso in ottimo stato di conservazione, con qualche segno di effettivo impiego e lieve, gradevole patina del tempo; eccezionale cimelio, ampiamente degno delle pi importanti collezioni o di collocazione museale 3.500-5.000 316
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1301 BERRETTO DA CAMPO MOD. 1909 PER GENERALE DI BRIGATA Italia, I G.M. in panno grigioverde con sopraffascia robbia portante greca ricamata in filo di seta a bassa riflettenza di color grigio, accoppiata a singolo galloncino tessuto nel medesimo filato di seta; la fascia presenta cadute nel ricamo, esiti da tarmature efficacemente dissimulati da restauro ben eseguito; frontalmente cucito trofeo per Ufficiale Generale del tipo mimetico, ricamato in filo di cotone verde-kaki su sfondo di lana grigioverde applicato a sottopanno robbio (raro fregio, assolutamente originale ma associato in fase di restauro, non esattamente compatibile con la sopraffascia scarlatta poich teoricamente nato per la greca ricamata su sfondo grigioverde); visiera e soggolo in cuoio verniciati color nero opaco, questultimo trattenuto da bottoni di metallo brunito portanti in rilievo lo speciale trofeo per Generali; alluda di pelle marrone e fodera di seta bianca; presenta segni di effettivo uso, in buone condizioni complessive salvo quanto esposto; comunque raro copricapo, onestamente reintegrato con materiale depoca, ben inseribile in una seria collezione dedicata alla nostra Grande Guerra 1.000-1.500 1302 BERRETTO DA CAMPO MOD. 1909 PER SOTTOTENENTE MITRAGLIERE DI CAVALLERIA Italia, I G.M. berretto da combattimento in panno di lana grigioverde: visiera ed alto soggolo di cuoio verniciato nero opaco, questultimo trattenuto da bottoni semisferici di metallo brunito; alluda di tela cerata e fodera di tela rossa, marcata in oro dal fabbricante Cannellini di Bologna; trofeo del tipo a bassa visibilit, ricamato in filo nero, per Ufficiale di Compagnia Mitraglieri aggregata a Reggimento di Cavalleggeri, gallone del grado tessuto in filo di seta grigio; in buone condizioni, con evidenti segni duso e giusta patina depoca; molto raro ed interessante 500-800 1303 BERRETTO MOD. 1909 DELLARTIGLIERIA PESANTE CAMPALE Italia, I G.M. in panno di lana ruvido color grigioverde, visiera e soggolo (mancante dei passanti a scorrimento) di tela cerata grigioverde, trofeo ricamato a mano in filo di lana nero su sfondo grigioverde, allinterno alluda di tela cerata e fodera di tela azzurra, presente etichetta in carta del fabbricante Cappelleria Frari Giovanni San Giuliano 787 Venezia: berretto di superiore qualit, di probabile acquisto privato per un graduato; in buone condizioni generali, con evidenti segni duso e giusta patina depoca; interessante 450-700

1301

1302

1303

Seconda Sessione

317

Von Morenberg - Asta 41

1304

1305

1306

1307

1304 ELMETTO ADRIAN Italia, I G.M. Adrian di produzione francese di modello standard, color blu orizzonte e corredato di trofeo con granata fiammeggiante, verniciato a pennello sulla superficie esterna ed allinterno della falda in grigioverde, indice di impiego sul nostro fronte; completo di cuffia in pelle nera e feltro e del soggolo in cuoio con fibbia a scorrimento; in buone condizioni, con segni duso e gradevole patina depoca 250-350 1305 ELMETTO ADRIAN DA BOMBARDIERE Italia, I G.M. di fabbricazione italiana, verniciato color grigioverde, allinterno marchio ad olio MA coronato, frontalmente fregio della Specialit realizzato a vernice nera, probabilmente a mano o con luso di una rozza mascherina; completo di soggolo originale in pelle con fibbia di ferro a scorrimento, manca della cuffia e degli ammortizzatori di lamierino corrugato; in buone condizioni con patina depoca 350-500

1306 ELMETTO ADRIAN DEL 39 RGT. FANTERIA Italia, I G.M. di produzione italiana, in due pezzi con crestino elettrosaldato, verniciato color grigioverde e corredato in epoca di trofeo realizzato con vernice bianca, a mano o pi probabilmente con lausilio di una mascherina di circostanza; molto inusuale il colore impiegato per il fregio, ricordiamo comunque che un altro elmo con fregio bianco del 40, Reggimento gemello del 39 nella Brigata Bologna, apparve nella nostra Asta n. 33: quindi ipotizzabile che luso del bianco sia legato ad una disposizione del Comando di Brigata, probabilmente per distinguere gli Ufficiali o gli addetti a speciali servizi; mancante di cuffia interna e di soggolo, mantiene ottima percentuale della vernice, con bellissima ed uniforme patina depoca; molto interessante e meritevole di studio 300-400 1307 ELMETTO ADRIAN DEL 6 RGT. FANTERIA Italia, I G.M. di modello italiano, in due pezzi con crestino elettrosaldato, verniciato grigioverde e corredato di trofeo del 6 Rgt. Brigata Aosta realizzato a mano con vernice bituminosa nera, sul fianco sinistro due galloni a V rovesciata, per il grado di Tenente, anchessi dipinti a mano in nero; mancante di cuffia interna e di soggolo, mantiene ottima percentuale del colore originale con uniforme e ricca patina depoca; interessante 250-350

318

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1308

1311

1313

1308 ELMETTO ADRIAN DEL 9 RGT. FANTERIA Italia, I G.M. di produzione francese, verniciato color blu orizzonte, porta trofeo del 9 Rgt. Brigata Regina dipinto a mano con vernice bianca; completo di cuffia in pelle e feltro con ammortizzatori di lamierino corrugato e di soggolo in cuoio con fibbia di ferro; complessivamente in buone condizioni, presenta evidenti segni duso e spessa patina mai pulita di ritrovamento da cantina; interessante 500-700 1309 ELMETTO ADRIAN MOD. 1915 Italia, I G.M. elmetto Adrian di produzione francese per il nostro Esercito, mancante di cuffia interna e di sottogola, mantiene consistente percentuale della vernice grigioverde originale; in buone condizioni salvo quanto esposto, con evidenti segni duso e bella patina depoca 120-150 1310 MORETTO DA BERSAGLIERE CON TELINO Italia, I G.M. moretto di feltro nero, con sopraffascia e rivestimento della tesa in tela cerata, trofeo stampato in lastra dottone del / Rgt. poggiante su coccarda in filo, alluda e soggolo di pelle nera; assieme, copertura da mobilitazione in tela kaki, recante numero 2 del 2 Rgt. verniciato a mascherina su base in tela applicata per cucitura, allinterno timbro ad olio con indicazione del lotto e del modello Mod. 98; il telino presenta evidenti segni duso e piccoli danni; interessante 50-100

1311 TELINO PER ELMO ADRIAN DA UFFICIALE Italia, I G.M. copertura antiriflesso per elmetto, realizzata in due pezzi di tela bigia uniti per cucitura, al bordo laccio di corda scorrente entro apposita canaletta, frontalmente applicato bel trofeo per Ufficiale di Fanteria Fuori Corpo, del tipo a bassa visibilit, ricamato in filo di seta avana; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca; molto interessante 350-500 1312 TELINO PER MORETTO DA BERSAGLIERE Italia, I G.M. cucito in tela color avana, sulla parte frontale applicato distintivo portante numero del Reggimento 11 realizzato a stampiglia, allinterno timbri ad olio di attagliamento, matricola e data 1910; in ottime condizioni con lievi segni duso; interessante 120-200 1313 FELUCA DA GENERALE DI BRIGATA CON AIGRETTE Italia, XX Sec. feluca in velluto nero, sulla sommit folto piumaggio nero, su tutta la sommit di entrambi i lati grande gallone con greca in canottiglia argentata, al centro stelletta ricamata in canottiglia dorata per il grado, allinterno fodera bianca con aquila sabauda e scritta Unione Militare / Roma, completa della sua aigrette, in ottime condizioni 350-450

Seconda Sessione

319

Von Morenberg - Asta 41

1314

1315

1314 MASCHERA ANTIGAS POLIVALENTE Z MODELLO GRANDE N1 CON N CUSTODIA Italia, I G.M. maschera tipo Z nella sua pi rara configurazione, la versione polivalente del 1918, incrementata nello spessore e nella morfologia del facciale in garza e corredata di oculari irrobustiti da ghiere in lamiera di ferro; la protezione a strati, fra loro cuciti analogamente al precedente tipo, ha ora una conformazione pi avvolgente rispetto allanatomia del viso, migliorandone lindossabilit; anchessa rivestita da grembiale di tela cerata grigioverde, le fragili lenti di mica sono adesso montate con ghiere metalliche che servivano ad impedire le frequenti e pericolose rotture causate da piegature accidentali delle stesse; completa delle cinghie in gallone gi elasticizzato e fettuccia di tela kaki; conservata nella sua custodia di lamiera verniciata in grigioverde opaco, completa di tracolla in cordone di filo kaki, al recto scritta in nero del tipo semplificato, con sola indicazione del modello; in buone condizioni generali con qualche segno duso ed onesta patina depoca, maschera ed interno del contenitore mostrano consistenti tracce del liquido impregnante ormai solidificato; importante cimelio, molto interessante e degno di qualificata collezione 700-1.300 320
Seconda Sessione

1315 MASCHERA
ISTRUZIONI

ANTIGAS POLIVALENTE

MODELLO GRANDE CON CUSTODIA ED

Italia, I G.M. maschera composta da strati di garza impregnata, fra loro cuciti e rivettati, il facciale rivestito da protezione di tela cerata grigioverde marcata al verso con timbro ad olio del fabbricante Giuseppe Pozzi di Busto Arsizio; completa degli oculari in mica e delle bretelle, in gallone elasticizzato di color nero e fettuccia di tela verde; custodia del pi raro tipo in legno rivestito di tela verniciata grigioverde, al recto famosa legenda stampigliata in nero Chi si leva la maschera/Muore/Tenetela sempre con voi; mantiene la tracolla originale in cordone di filo colorato verde; assieme, foglio originale delle istruzioni, stampato su carta, portante tre illustrazioni, testo ed indicazione del fabbricante al margine inferiore; linsieme in eccellenti condizioni considerandone lepoca e la fragilit, con minimi segni duso ed inequivocabile, gradevolissima patina del tempo; importante cimelio, davvero raro per completezza e stato di conservazione, degno delle pi qualificate collezioni 800-1.500

Von Morenberg - Asta 41

1316

1318

1319

1320

1316 GIBERNA POLIVALENTE DA REALE CARABINIERE Italia, I G.M. giberna in cuoio nero con anima interna di ferro zincato atta a contenere pacchetti caricatori del moschetto 91, predisponibile per laggancio alla bandoliera (i passanti sono conservati allinterno del bauletto) ma anche corredata al verso di due passanti per il porto al cinturone pi attacco in ferro per la tracolla: modello impiegato in coppia, al posto delle convenzionali giberne doppie in cuoio grigioverde, dai Btg. Carabinieri mobilitati al fronte, come documentato da numerose fotografie dellepoca; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca; rara 250-350 1317 VANGHETTA DA TRINCEA Italia, I G.M. vanga regolamentare di dotazione individuale, in ferro brunito con manico di legno; in buone condizioni generali con segni duso 50-70

1318 BORRACCIA DA TRUPPA Italia, I G.M. borraccia regolamentare di ferro stagnato ricoperta di panno grigioverde, completa di tappo a pressione in sughero con cappellotto di ferro, modificata in epoca duso per il porto a tracolla tramite gabbia in cuoio artigianalmente ma assai ben realizzata con materiali di risulta; in buone condizioni con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; interessante 80-100

1319 FONDA PORTA MOSCHETTO PER BERSAGLIERI CICLISTI Italia, I G.M. destinata a contenere il moschetto 91 T.S.; realizzata in robusta tela kaki con puntale e rifiniture di cuoio marrone, completa di bretella regolabile con fibbia in ferro; in ottime condizioni con minimi segni duso; rara 300-400

1320 DUE PAIA DI CIASPOLE PER TRUPPE ALPINE Italia, I G.M. uno dei primi modelli di racchetta da neve adottati dalle nostre truppe da montagna, durante la Grande Guerra affiancati ma mai sostituiti da tipi di pi moderna concezione: di robusta e relativamente pesante struttura, costruite in legno a forma di binari, le parti a contatto col terreno corredate di chiodatura in ferro per favorire la deambulazione su tratti ghiacciati; complete dei legacci originali in corda; una recante punzone, in parte visibile, ...M 15, interpretabile come A.M. 15 (Amministrazione Militare, anno 1915); accuratamente ripulite, appaiono in buone condizioni con antichi segni duso; molto interessanti 150-250

Seconda Sessione

321

Von Morenberg - Asta 41

1321

1321 LETTIGA DELLA CROCE ROSSA Italia, I G.M. lettiga in ferro con ruote raggiate ricoperte in gomma, impiegata in ospedale militare della Croce Rossa Corpo Militare; in buone condizioni generali, con segni duso e patina depoca; molto interessante per esposizioni museali e ricostruzioni tipo diorama; assai inusuale 450-600 1322 LOTTO DI EQUIPAGGIAMENTI DEI MITRAGLIERI FIAT E ST. ETIENNE Italia, I G.M. cassetta porta munizioni per mitragliatrice St. Etienne mod. 1907, in legno verniciato grigioverde con cerniere e particolari in ferro, maniglia di trasporto in cuoio, sportello rtello incernierato laterale, allinterno pareti divisorie isorie per le piastrine di caricamento; cassetta porta ottica per mitragliatrice St. Etienne mod. 1907, in legno verniciato grigioverde con cerniere ere e particolari in ferro, maniglia di trasporto to in cuoio, sul coperchio legenda dipinta a mascherina herina congegno di puntamento per mitragliatrice atrice S. Etienne 15277, contenuta allinterno o una molla di recupero per lotturatore dellarma; arma; cassetta porta munizioni per mitragliatrice FIAT mod. 1914, in legno verniciato grigioverde verde con cerniere e particolari in ferro, una delle due maniglie di trasporto in cuoio, mancante cante dellaltra e dei divisori interni; linsieme in buone condizioni con onesta patina duso, non comune mune ed interessante 250-350 322
Seconda Sessione

1322

1323 PLACCHETTA DI BENEMERENZA Italia, I G.M. placchetta in lastra dottone, serigrafata con immagine, motto di DAnnunzio e legenda Benemerito per lassistenza degli orfani dei medici morti in guerra; in buone condizioni 9,5,5,5 cm. 50-80

Von Morenberg - Asta 41

1324

1326

1325

1324 RARISSIMA FIAMMA DI COMBATTIMENTO DI IGNOTO REPARTO DASSALTO Italia, I G.M. di foggia triangolare con bordure in filo di canottiglia dorata sui lati lunghi, allasta lacci di collegamento; la faccia destra di color nero, in seta accuratamente ricamata a mano in fili di canottiglia dorata ed argentata con trofeo degli Arditi, composto da gladio e serto di foglie dalloro e quercia e motto latino vehementer in hostes (con impeto contro i nemici); il lato opposto recante tricolore a campi di sottile tessuto di seta accostati, il bianco (pesantemente danneggiato e cotto dal tempo ed opportunamente restaurato in epoca recente tramite retinatura) recante stemma sabaudo coronato ricamato a mano in fili di seta; razionalmente presentato fra due lastre di vetro accorpate da cornice di legno dorato; in buone condizioni salvo quanto esposto, con segni duso, naturale sbiadimento dovuto alla luce, onesta ed inequivocabile patina depoca; importante e particolare cimelio, per sua natura degno di collocazione museale o di qualificata collezione 600-1.200

1325 RARISSIMO PUNTALE PER FIAMMA DI COMBATTIMENTO DEGLI ARDITI REGGIMENTALI Italia, I G.M. di fine fattura artigianale e di certo costituente unicum, realizzato in bronzo, la cuspide conformata a trofeo degli Arditi, con gladio e serto di foglie dalloro e quercia posante su gorbia conica recante cartiglio inciso con indicazione dellUnit di appartenenza 118 Fant, per il 118 Rgt. Fanteria Brigata Padova; in buone condizioni con bellissima ed inequivocabile patina depoca; particolarissimo e raro cimelio, degno di importante e qualificata collezione. Parallelamente alla formazione dei Reparti dAssalto, per ciascun Reggimento di Fanteria venne istituzionalizzato un Plotone Arditi, i quali vestivano luniforme dei Bersaglieri Ciclisti, con fregio e mostrine del Reparto e brevetto da Ardito cucito sullomero sinistro 400-700

1326 BANDIERA MILITARE DEL REGIO ESERCITO Italia, I G.M. tipologia per uso generale di caserma e servizio di campagna, da non confondersi con la Bandiera di Guerra reggimentale, realizzata in leggero e resistente tessuto di lana, a tre sezioni e scudo sabaudo fra loro uniti per cucitura, la corona accuratamente ricamata a mano in fili di lana di due diversi colori; allasta applicata guarnitura di tela greggia con gancio in ferro per il passaggio della sagola, visibile grande timbro ovale ad inchiostro di magazzinaggio militare, si leggono le parole MAG. C... (magazzino centrale?) e lindicazione del luogo TORINO inserita fra stellette a cinque punte; in buone condizioni, con normali segni duso e gradevole patina depoca; raro ed interessante vessillo, di certo ambito militare, da non confondersi con insegne ministeriali o per altri impieghi civili 140x215 cm. 500-800

Seconda Sessione

323

Von Morenberg - Asta 41

1327 DUE GRAZIOSI TAGLIACARTE DI TRINCEA Italia, I G.M. tagliacarte in rame, ricavato da corona di forzamento di proietto dartiglieria, la lama incisa con legenda Plava 1916: frazione di Canale dIsonzo, in Slovenia, la localit fu teatro a pi riprese di aspri scontri fra Italiani ed Austriaci; piccolo e particolare tagliacarte, ricavato da cartuccia di fucile austriaco impiegata come impugnatura, profusamente inciso a motivi ornamentali di stella, mezza luna, fiorami e legenda Macedonia Ricordo 1916/1917: testimonianza del nostro intervento nei Balcani; entrambi in buone condizioni con bella patina 100-150 1328 LA VEDETTA Italia, I G.M. dipinto ad olio su tela raffigurante fante italiano di vedetta agli avamposti fra i reticolati, firmato in basso a destra S. Fedi; di buona mano pittorica ed antica esecuzione, pressoch coeva o di poco posteriore agli anni della Grande Guerra; in buone condizioni con gradevole patina depoca mai pulita; assai decorativo 76x54 cm. 400-600 1329 LOTTO DI DUE TAGLIACARTE ED UN FERMACARTE Italia, I G.M. tagliacarte in ferro, ricavato da schegge di granata di artiglieria; tagliacarte in rame e ottone, limpugnatura ricavata da proiettile di mitragliatrice francese St. Etienne; fermacarte ricavato da grossa scheggia di granata, guarnita da proiettile perforante di mitragliera; in buone condizioni con bella patina depoca; per tradizione familiare appartenuti al Tenente dei Bombardieri Dario Castello 100-150 1330 LOTTO DI FOTOGRAFIE, DOCUMENTI, TESSERE,CARTEGGIO ED ALTRO DI UN UFFICIALE DEI BOMBARDIERI Italia, I G.M. interessante materiale cartaceo ed altro, documentante le vicende di guerra del Tenente dei Bombardieri Castello Dario, richiamato come Sergente di Artiglieria ed in seguito promosso Uffi c iale: settantasei fotografie originali, poche relative al servizio prebellico, le altre di guerra, numerose scattate al fronte; cinque cartoline postali viaggiate in anni di guerra; libretto militare personale; tessera di riconoscimento dello VIII Raggruppamento Bombarde, datata 18/11/1917, con fotografia e timbri ad umido; abbondante carteggio, ciclostilato e manoscritto, documentante lo stato di servizio del detto, con date, localit ed operazioni alle quali partecip; diploma di promozione a Sottuffi ciale, datato 30 novembre 1910; polizza assicurativa per Ufficiali combattenti, datata 1 gennanio 1918; diplomi delle decorazioni ottenute (Croce al Merito di Guerra, Medaglia ricordo Guerra 1915/1918, Interalleata); interessante diploma di autorizzazione a fregiarsi del distintivo per Bombardieri, rilasciato dal Comando Deposito Bombardieri, accompagnato dal detto fregio, ricamato in canottiglia dorata; molte tessere della U.N.U.C.I. e dei raduni dellArma di Artiglieria, alcune fotografie e materiale cartaceo vario documentanti la carriera militare del detto nel dopoguerra sino alla II Guerra Mondiale; alcune pagelle e diplomi G.I.L. della figlia; due distintivi del P .N.F. in metallo e smalti, due distintivi dellAssociazione Nazionale di Artiglieria, due coppie di stellette e nastrini da uniforme, medaglia in argento della Scuola di Tiro Bombarde del 1916 e bel distintivo patriottico in smalti (mancante di spillo al verso); coppia di speroni per stivali da Uffi c iale, in ferro nichelato; nellinsieme rara ed interessantissima testimonianza di un uomo in guerra: per un collezionista sensibile 500-800
1330

1328

324

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1331 PARTICOLARE POSACENERE Italia, I G.M. elaborato accessorio da tavolo, brillante esempio della cosi detta Arte di Trincea: la base modanata in lastra di rame guarnita da posacenere, portasigarette e portafiammiferi ricavati da bossoli e corone di forzamento di proiettili di artiglieria, fungono da motivi ornamentali quattro coppie di proiettili per fucile austriaco Mannlicher e mitragliatrice francese St. Etienne; in buone condizioni con bella patina depoca; per tradizione familiare appartenuto al Tenente dei Bombardieri Dario Castello 24x14,5x10 cm. 200-300 1332 TARGA DEL BOLLETTINO DELLA VITTORIA Italia, I G.M. piccola e graziosa targa gettata in bronzo, riproducente in bassorilievo testo integrale del Bollettino della Vittoria a firma Generale A. Diaz; in buone condizioni con gradevole patina depoca; per tradizione familiare appartenuta al Tenente dei Bombardieri Dario Castello 14x17 cm. 120-200

1331

1332

1333 BERRETTO COLONIALE DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA Italia, Anni Venti rivestito di panno color verde/kaki, visiera ed ampio soggolo in cuoio marrone, trofeo dellArtiglieria da Campagna e galloni del grado in filo metallico dorato; allinterno alluda di sottile pelle marrone e fodera di seta gialla con protezione in celluloide, marcata dal fabbricante Alcione di Milano; in buone/ottime condizioni con normale patina duso; impiegato da Ufficiale di Reparto metropolitano distaccato in terra dAfrica; molto raro e degno di qualificata collezione 800-1.200

1333

Seconda Sessione

325

Von Morenberg - Asta 41

1334 BERRETTO DA UFFICIALE DELLA GUARDIA REGIA Italia, Anni Venti in panno grigioverde, con ampia visiera e soggolo di cuoio nero, gallone tessuto in filo dargento, per il grado di Sottotenente, trofeo accuratamente ricamato a mano in canottiglia dargento, alluda di sottile pelle marrone e fodera di seta rossa; in buone condizioni, con normali segni duso e patina del tempo; conservato nella sua scatola originale in cartone, il coperchio portante marchio a stampa dellUnione Militare; raro 650-900

1334

1335 BERRETTO DA UFFICIALE DEL SOVRANO MILITARE ORDINE DI MALTA Italia, Anni Venti di forma alta e rigida, tipica del periodo, rivestito di fine panno grigioverde con visiera e soggolo in cuoio verniciati neri, questultimo trattenuto da bottoni semisferici di metallo dorato portanti croce ottagona in rilievo; tamburo guarnito di gallone per il grado di Maggiore, tessuto in filo metallico dorato con profili grigi e di guarniture verticali in cordoncino di canottiglia, frontalmente cucito fregio dellOrdine ricamato in canottiglia, caricato di croce ottagona in argento su sfondo rosso; alluda di pelle nera e fodera di seta gialla, portante marca impressa dellUnione Militare di Napoli; in buone condizioni con lievi segni duso e patina del tempo, minimo danno da tarme sullimperiale; non comune 550-700

1335

1336 BERRETTO DI FANTERIA Italia, 1929 in panno di lana grigioverde, di forma alta e rigida, con soggolo in pelle trattenuto da bottoni di metallo bianco e larga visiera in cuoio verniciati neri; frontalmente applicato fregio modello 1925 stampato in argentana, per Scuola di Fanteria; marocchino di tela cerata marrone e fodera di tela avana; in buone condizioni con normali segni duso; interessante 200-300
1336

326

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1337 BERRETTO DA TENENTE COLONNELLO DEI BERSAGLIERI Italia, Anni Venti in panno grigioverde profilato cremisi, guarnito di galloni del grado tessuti in filo metallico dorato e di bellissimo fregio profusamente ricamato in canottiglia, per Ufficiale in servizio Fuori Corpo; soggolo in pelle nera a scorrimento, trattenuto da bottoni semisferici dorati, portanti a rilievo trofeo del Corpo; ampia visiera in cuoio verniciato nero; marocchino di sottile pelle marrone (piccola mancanza) e fodera di seta bianca; in buone condizioni con normali segni duso 250-400

1337

1338 BERRETTO DA TENENTE DI VASCELLO DEL GENIO NAVALE Italia, Anni Venti in panno di lana blu, il tamburo guarnito da tre giri di gallone tessuto in filo metallico dorato, ad indicazione del grado, separati da ricercati profili elegantemente realizzati in velluto cremisi; trofeo ricamato in canottiglia, lancora metallica caricata di emblema del Genio posante su fondo di velluto cremisi, colore distintivo della Specialit; breve visiera e soggolo di pelle nera; allinterno, alluda in pelle e fodera trapuntata di seta azzurra portante marca del fabbricante Coruzzolo; in buone condizioni con normale patina duso; di particolare ed interessante tipologia 200-300
1338

1339 PARTICOLARE BERRETTO DI FANTERIA Italia, 1929 in panno di lana grigioverde, di foggia alta e rigida, con largo soggolo trattenuto da bottoni in metallo bianco ed ampia visiera in cuoio verniciati neri, porta frontalmente il primo tipo di fregio pentacolare del 40 Rgt. Fanteria Bologna, del primo tipo, stampato in argentana e lievemente pi grande della versione definitiva, in metallo bronzato; teoricamente previsto per il solo elmetto, tale trofeo venne occasionalmente impiegato anche sui berretti, in alternativa allassai pi diffuso modello 1925; marocchino di tela cerata marrone e fodera di tela verde; in ottime condizioni con minimi segni duso; molto inusuale ed interessante 300-400
1339

Seconda Sessione

327

Von Morenberg - Asta 41

1340

1341

1342

1340 CAPPELLO ALLALPINA DA SOTTOCAPOMANIPOLO DELLA MILIZIA FERROVIARIA Italia, Anni Venti cappello alpino in feltro grigioverde con profilo e fascia di seta cordonata nera, completo del primo tipo di fregio della Specialit ricamato in canottiglia dorata, con ruota alata sovrammessa al Fascio Repubblicano; sul fianco sinistro gallone a V rovesciata tessuto in filo dorato, simbolo del grado; allinterno marocchino di pelle marrone e fodera di raso nero; in buone condizioni con normali segni duso; raro 300-400 1341 KEPI PER ALLIEVO DI REGIA ACCADEMIA MILITARE Italia, Anni Venti per allievo della Regia Accademia e Scuola di Applicazione di Artiglieria e Genio di Torino: corpo in cartone rigido rivestito di panno grigioverde con imperiale, fascia al margine inferiore di tela cerata ed ampia visiera in cuoio verniciati neri; profilato di cordoncino tessuto in lana cremisi e completo di cordone intrecciato nel medesimo materiale, sorretto da bottoni semisferici in metallo dorato portanti in rilievo trofeo dellArtiglieria; fregio del Corpo in lastra dottone stampata, sovrammesso a coccarda in seta e sormontato da nappina rivestita di lana cremisi con numero al centro; alto marocchino in elle conciata al cromo nero e fodera di raso rosso, in buone condizioni con normali segni duso e giusta patina depoca; raro 250-350 328
Seconda Sessione

1342 ELMETTO DA PARATA DELLA REGIA MARINA Italia, Anni Venti elmetto Adrian in cartone pressato, verniciato color grigioverde, completo di cuffia di tela cerata e seta nera, marcata dal fabbricante Emilio della Nave di Firenze, e di soggolo in cuoio nero; porta frontalmente fregio della Regia Marina in metallo dorato con sottopanno rosso; in buone condizioni con normale patina duso 600-800

Von Morenberg - Asta 41

1343

1344

1345

1346

1343 ELMETTO ADRIAN DEL 14 RGT. CAVALLEGGERI Italia, Anni Venti elmetto di produzione italiana, verniciato color grigioverde e corredato di fregio stampato in argentana; soggolo di cuoio grigioverde con fibbia in ferro a scorrimento; cuffia di pelle naturale e feltro grigioverde, completa di ammortizzatori in lastra dalluminio corrugata; in buone condizioni con normale patina duso; interessante 300-400 1344 ELMETTO ADRIAN DELLO S.M.O.M. Italia, Anni Venti elmetto Adrian di produzione francese, dipinto in grigioverde, porta fregio dellOrdine dipinto frontalmente a mascherina e grado laterale a V rovesciata, per Ufficiale parificato a Sottotenente; mancante di cuffia e di soggolo, la visiera presenta un foro passante, altrimenti in buone condizioni, con evidenti segni duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante 350-500

1345 ELMETTO ADRIAN PER UFFICIALE DI STATO MAGGIORE Italia, Anni Venti Adrian di produzione francese, in origine dipinto color blu orizzonte, riverniciato in epoca color grigioverde chiaro, tipico del periodo, sulla sola superficie esterna; guarnito di trofeo dello Stato Maggiore in lastra dottone stampata trattenuto da astine posteriori, al di sotto ben visibile nettissima ed inequivocabile impronta del medesimo; completo di cuffia originale in pelle marrone e feltro nero; mancante del soggolo; in buone condizioni con normale patina duso; non comune ed interessante 300-500 1346 ELMETTO ADRIAN DEL 69 RGT. FANTERIA Italia, Anni Venti elmetto di produzione italiana della I G.M., mantiene loriginale colore grigioverde con timbro interno ad inchiostro portante sigla SA coronata ben visibile; porta fregio in argentana come previsto negli Anni Venti, al di sotto ancora presente loriginario fregio dipinto con corona e numero, sempre del medesimo Reggimento; completo di cuffia interna in pelle a sei spicchi con due dei quattro ammortizzatori in lamierino corrugato e del soggolo in cuoio con fibbia di ferro a scorrimento; in buone condizioni con normali segni duso 150-200
Seconda Sessione

329

Von Morenberg - Asta 41

1347 GIACCA DA CAPITANO PILOTA DI FANTERIA Italia, Anni Venti in cordellino grigioverde, il colletto di velluto nero profilato, come le spalline mobili, nel colore distintivo dellArma e caricato di mostrine dei Rgtt. 81 e 82 Brigata Torino con stellette metalliche da Ufficiale; sopra il taschino sinistro applicati nastrini di decorazioni e bellissimo brevetto da Pilota Militare del periodo, coniato in lastra dargento o metallo finito con doratura e corredato di spilla posteriore; fodera di seta verde e bianca spigata per le maniche, presente etichetta dellUnione Militare; in buone condizioni, con qualche segno duso e minimi esiti da tarmature; interessante per la presenza del raro e ricercato distintivo 500-700

1348 GIACCA MOD. 1923 DA SOTTOTENENTE DEL NIZZA CAVALLERIA Italia, Anni Venti in cordellino di lana color grigioverde, con taschini pettorali e tasche basse applicate coperti da patte prive di bottoni, bottoniera coperta, paramani dritti e colletto in piedi rivestito di velluto cremisi e corredato di stellette metalliche da ufficiale, nel medesimo colore sono sottopannate le controspalline mobili, portanti cucita al centro singola stelletta ricamata in canottiglia; allinterno fodera di seta verde e spigata per le maniche, presente etichetta della sartoria Francesco Magrassi di Tortona; in ottime condizioni con minimi segni duso 250-350 1349 GIUBBA COLONIALE DA SOTTOTENENTE DEI REALI CARABINIERI Italia, Anni Venti giacca a collo aperto in robusta tela bianca sfoderata, a quattro tasche applicate, chiuse da patte, bottoni semisferici lisci di metallo argentato, controspalline mobili di panno rosso profilato azzurro, alamari ricamati in canottiglia dargento su sfondo rosso, completi di stellette da Ufficiale; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso; molto inusuale ed interessante 300-400
1348

1347

1349

330

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1350 GIUBBA MOD. 1926 DA TRUPPA DI CAVALLERIA Italia, Anni Venti in panno grigioverde, con tasche applicate, paramani a punta, spalline semifisse, bottoniera scoperta con bottoni di metallo bianco a semisfera, il collo in piedi rivestito di velluto nero e caricato di fiamme cremisi a tre punte con stellette metalliche fuori ordinanza, del tipo zigrinato per Ufficiali: i colori corrispondono al 13 Rgt. Cavalleggeri del Monferrato; allinterno fodera di tela bianca con ampia tasca pettorale e taschetta posteriore, presenti timbri ad olio di attagliamento e magazzino; in ottime condizioni, non comune ed interessante 250-350 1351 UNIFORME MOD. 1923 PER PRIMO CAPITANO DELLA SUSSISTENZA Italia, Anni Venti giacca in gabardina di lana grigioverde, con taschini e tasche applicati coperti da patte, bottoniera coperta, colletto in piedi rivestito di velluto nero con pipe di colore azzurro corredate di stellette metalliche da Ufficiale, controspalline mobili profilate nel colore distintivo della Specialit, portanti cuciti gli emblemi di grado; allinterno fodera di seta grigia e spigata per le maniche; calzoni alla cavallerizza, tagliati nello stesso tessuto e corredati di bande laterali in panno nero con profilatura centrale azzurra; in buone condizioni con normali segni duso e giusta patina depoca 200-300 1352 CAPPOTTO DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA Italia, Anni Venti in fine panno di lana grigioverde, con bottoniera coperta, paramani dritti, taschini pettorali verticali e tasche basse a scomparsa, questultime coperte da patte; sul fianco sinistro sfinestratura per il passaggio dei pendagli da sciabola, posteriormente spacco centrale e martingala, entrambi allacciati da bottoni semisferici in metallo dorato con trofeo dellArma a rilievo; fodera di raso verde; in buone condizioni con normali segni duso e patina depoca 80-120 1353 STAMPA OLEOGRAFICA DI GABRIELE DANNUNZIO Italia, Anni Venti stampa a colori su tela, raffigurante il Poeta in divisa da Ufficiale di Cavalleria nella Grande Guerra, al margine inferiore riproduzione del suo autografo e firma dellArtista autore dellopera originale con data 1921; in basso indicazione dello stampatore Societ Poligrafica Desenzano sul Garda; presentato in piacevole cornice dorata con passepartout; in buone condizioni; assai gradevole; 50x40 cm. 150-200
1352 1353

1350

1351

Seconda Sessione

331

Von Morenberg - Asta 41

1354 UNIFORME DI UN GENERALE DEL C.T.V. Italia, 1936 giubba di taglio sahariano allitaliana, in panno di lana kaki sfoderato, a quattro tasche applicate, le superiori coperte da classico pipistrello, pure applicato come rinforzo delle spalle, completa di cinturino alla vita; i baveri portano emblemi di grado da Generale spagnolo coniati in ottone dorato, sul taschino sinistro assicurata tramite spilla posteriore decorazione militare iberica al Merito di Guerra in argento dorato e smalti; calzoni lunghi dritti, tagliati nel medesimo tessuto; bustina di panno kaki allitaliana, con falda allacciata sopra limperiale, il frontalino portante cucito emblema di grado in ottone dorato, allinterno fodera di tela color vinaccia ed alluda in tela cerata; in buone condizioni con normali segni duso; molto interessante 700-1.000

1355 COMPLETO MOD. 1934 DA ALPINO Italia, Anni Trenta giubba in panno grigioverde ortica, a quattro tasche applicate, paramani a punta, spalline semifisse, abbottonatura da tre, colletto di panno nero caricato di fiamme a due punte della Fanteria Alpina con stellette da truppa di misura grande, del tipo in uso negli Anni Venti/Trenta, martingala posteriore allacciata da due bottoni, in bachelite come i restanti; allinterno fodera di tela avana, visibili timbri ad olio di attagliamento; sullomero sinistro applicati scudetto metallico verniciato della II Divisione Alpina Tridentina e brevetto da tiratore scelto, nella rara versione in lamierino stampato, per brevissimo tempo impiegata; calzoni di panno grigioverde ortica, di foggia assai ampia e corta, stretti da lacci poco sotto il ginocchio, del modello tipico per Truppe Alpine; cappello in feltro grigioverde con sopraffascia di cuoio, cuciture di filo bianco al bordo della tesa ed al centro della visiera, aeratori di ferro gi verniciato, assicurati per crimpatura posteriore; allinterno fodera di tela nera ed alluda in pelle conciata al cromo nero; fregio ricamato in filo nero, portante numero metallico del 5 Rgt.; completo di nappina di lana gialla con penna di corvo; linsieme in buone condizioni generali, con segni duso ed uniforme bella patina depoca; rara ed interessante uniforme, degna di qualificata raccolta dedicata alla Storia delle nostre Truppe Alpine 600-900 332
Seconda Sessione

1354

1355

Von Morenberg - Asta 41

1356

1357

1358

1356 GIACCA DA GRANDE UNIFORME DA SERA MOD. 1934 Italia, Anni Trenta in gabardina di lana nera con paramani e colletto di velluto profilati di rosso, bottoni in metallo dorato portanti emblema dellArma di Fanteria in rilievo, controspalline mobili sottopannate di rosso e profilate di nastro tessuto in filo metallico dorato, caricate di trofei e stellette ricamati in canottiglia su sfondo rosso, per Colonnello Comandante; allinterno fodera di seta nera e bianca spigata per le maniche; in ottime condizioni con minimi segni duso 150-250 1357 GIACCA E BERRETTO PER GRANDE UNIFORME DA SERA MOD. 1934 DA TENENTE DEL SERVIZIO SANITARIO Italia, Anni Trenta in panno di lana nero con paramani di velluto profilati cremisi, colletto rivestito di velluto cremisi, bottoni dorati portanti a rilievo stellone coronato, controspalline in metallo dorato con frange di grovigliola, caricate al centro dei piatti di trofei da Ufficiale Medico in argento con croce di smalto rosso; fodera di seta nera e bianca spigata per le maniche; berretto in panno nero con visiera e soggolo in cuoio, gallone di grado tessuto in filo dorato con profilatura cremisi, marocchino di cuoio nero e fodera in seta con etichetta della ditta Dani di Livorno; linsieme in buone condizioni con lievi segni duso 250-300

1358 GIACCA PER GRANDE UNIFORME DA SERA MOD. 1934 DA CAPITANO DEL SERVIZIO SANITARIO Italia, Anni Trenta in panno nero con paramani e colletto di velluto cremisi, questultimo portante stellette metalliche finite a zigrino; controspalline mobili da Visita, in stoffa, caricate di trofei da Ufficiale Medico ricamati in canottiglia e di stellette di metallo dorato; sullomero destro distintivo sanitario ricamato in filo e canottiglia; bottoni in metallo dorato con fregio a rilievo; fodera di seta nera e bianca per le maniche, presente etichetta della sartoria Rezzoli; in ottime condizioni con minimi segni duso 120-150 1359 GIACCA PER GRANDE UNIFORME DA SERA DA MAGGIORE DI FANTERIA Italia, Anni Trenta giacca in panno nero con paramani e colletto di velluto turchino scuro profilati di rosso, controspalline mobili da Visita, in panno nero profilate del colore distintivo e completate da trofei dellArma ed attributi del grado ricamati in canottiglia, bottoni in metallo dorato con fregio a rilievo; presenti nastrini per Medaglia dArgento al Valore Militare e numerose altre onorificenze; fodera di seta nera e bianca spigata per le maniche; in buone condizioni con normali segni duso 120-150
Seconda Sessione

333

Von Morenberg - Asta 41

1360

1361

1363

1360 GRANDE UNIFORME DA SERA PER CAPITANO DARTIGLIERIA Italia, Anni Trenta giacca in panno di lana nero con paramani e colletto di velluto, profilata color giallo arancio, completa di bottoni in metallo dorato con emblema dellArtiglieria a rilievo e di controspalline mobili in panno, portanti stellette e fregio ricamati in canottiglia; allinterno fodera di seta nera e spigata per le maniche, presente etichetta della sartoria Casiroli di Ancona; calzoni lunghi, dritti, con sottopiede, in gabardina nera, guarniti di doppie bande laterali in panno giallo arancio; in buone condizioni con normali segni duso 200-300 1361 RARA GIUBBA SPERIMENTALE TIPO 1933? Italia, Anni Trenta giacca da servizio e combattimento in panno grigioverde, assimilabile alla tipologia introdotta fra il 1933 ed il 34 con la famosa Riforma Baistrocchi ma comunque caratterizzata da differenze qualificanti: a quattro tasche applicate con patte di copertura, presenta per una bottoniera coperta da quattro bottoni, in bachelite marrone come i restanti; i paramani sono dritti, guarniti di galloni di tipologia affatto particolare per il loro posizionamento, composti da due fettucce sottili tessute in filo dorato su sfondo verde, prive del giro di bitta superiore ed evidentemente corrispondenti al grado di maresciallo Capo; il collo aperto rivestito di panno nero e profilato di giallo arancio, distintivo dellArma di Artiglieria, presente un cordoncino perimetrale continuo in canottiglia dorata, distintivo di Aspirante Ufficiale; le controspalline sono del tipo semifisso; allinterno fodera di tela grigia; in buone condizioni con evidenti segni duso; molto interessante e meritevole di attento studio 200-300 334
Seconda Sessione

1362 GIAMBERGA DA GRANDE UNIFORME DEI REALI CARABINIERI Italia, 1930 ca. in panno di lana blu con profilature rosse, le code portanti cuciti alle estremit trofei ricamati in canottiglia dargento con granata fiammeggiante; bottoni semisferici di metallo argentato; colletto guarnito di alamari tessuti in filo dargento con stellette da truppa in alluminio; controspalline di metallo argentato con frange di cordoncino bianco; fodera di tela grigia, presenti timbri ad olio di attagliamento; in buone condizioni con normali segni duso 80-100 1363 UNIFORME ESTIVA DA VISITA PER TENENTE COLONNELLO DI ARTIGLIERIA Italia, Anni Trenta giacca in finissimo tessuto bianco, sfoderata, i finti taschini pettorali e le tasche basse guarniti dalle tipiche losanghe di nastro di seta; controspalline mobili sottopannate in tessuto bianco e rivestite al recto di gabardina grigioverde, profilate di giallo arancio e caricati di attributi del grado e trofei dellArtiglieria da Campagna ricamati in canottiglia; bottoni in metallo dorato con stemma del Corpo a rilievo; pantaloni lunghi dritti con sottopiede, in gabardina nera, corredati di doppie bande laterali di panno color giallo arancio; in buone condizioni con normali segni duso 150-200

Von Morenberg - Asta 41

1364 RARA GIACCA DI MODELLO SPERIMENTALE Italia, Anni Trenta o II G.M. in panno di lana grigioverde tipo ortica, con taschini pettorali a scomparsa coperti da patte ed ampie tasche basse applicate, prive di patte e prolungantesi verso la schiena, ov collocata ampia cacciatora alla quale si accede attraverso spacchi verticali ; a tre bottoni con collo aperto, chiudibile per alla bisogna tramite asola realizzata sulla risvolta sinistra; le maniche sono prive di paramani, sostituiti da mostre pentagonali cucite ad unestremit ed allacciate da bottoni allopposta; allinterno fodera di tela grezza e bianca spigata per le maniche, sono presenti tracce di timbri ad olio di attagliamento e magazzinaggio, purtroppo pressoch illeggibili; in buone condizioni con segni duso, sul collo tracce di fiamme ad una punta successivamente rimosse. Trattasi a nostro avviso di modello semisperimentale forse propedeutico alladozione della 34; tanto potrebbe essere avvalorato dalla presenza della cacciatora, tipica della rara giacca modello 1931 e della pressoch sconosciuta 32, ma pi probabilmente, per la notevole modernit dellaspetto complessivo, da ritenersi un superamento della non praticissima n elegante giubba tipo 40, in realt mai adottato su larga scala per il precipitare degli eventi bellici. Molto interessante e degna di attento studio 250-300 1365 LOTTO DI UNIFORMI DA FATICA Italia, anni Trenta giacca in tela bigia con colletto in piedi e quattro tasche applicate, completa di bottoni metallici dorati portanti a rilievo emblema dellArtiglieria; modello in uso negli anni seguenti alla Grande Guerra; in oltre giacca in tela bigia con colletto riversato, due tasche basse applicate, bottoni in frutto; ai baveri mostrine della Divisione Ravenna; modello in uso nella Seconda Guerra Mondiale; infine un paio di calzoni in tela bigia, di ampia foggia e stretti con lacci alle caviglie, corredati di bottoni in frutto; linsieme in ottime condizioni 100-150 1366 CAPPOTTO MOD. 1934 DA UFFICIALE DI FANTERIA Italia, Anni Trenta elegante cappotto in fine panno di lana nel tradizionale colore turchino, da impiegarsi con luniforme facoltativa Fuori Servizio; a doppio petto con tasche basse a scomparsa, martingala posteriore e lungo spacco centrale chiuso da bottoncini; i bottoni di metallo dorato portano a rilievo trofeo dellArma; allinterno fodera di raso nero, presente etichetta della sartoria L. Beretta; in ottime condizioni con minimi segni duso; non comune ed interessante 70-100

1364

1365

1367

1367 BANDOLIERA CON GIBERNA PER MARESCIALLO DALLOGGIO DEI REALI CC. Italia, 1930 ca. bandoliera di panno bianco guarnito da gallonatura di filo dargento lungo i bordi, completa dei fornimenti in metallo argentato; giberna di cuoio nero, il coperchio profilato in metallo argentato e caricato al centro di granata fiammeggiante; in ottime condizioni; rara 300-400
1366

Seconda Sessione

335

Von Morenberg - Asta 41

1369 COLBACCO DA TRUPPA DEI LANCIERI Italia, 1934 ca. corpo rigido rivestito di pelliccia di foca, limperiale guarnito al centro con tela cerata verniciata nera, completo di trofeo tro in lastra dottone stampata del 10 Rgt. Lancieri di Vittorio Emanuele II, I posante su coccarda tricolore in filo e sormontato da nappina di lana rossa portante al centro il numero dello squadrone; cordone intrecciato di filo giallo; gia alluda di sottile pelle marrone con lievi segni duso e e fodera di fine tela grigia; in ottime condizioni, c gradevole patina depoca; non comune ed interessante 600-900

1368 COLBACCO DA UFFICIALE DEI CAVALLEGGERI Italia, 1934 ca. corpo rigido rivestito di folta pelliccia di foco, al centro dellimperiale guarnitura di tela cerata nera; trofeo del 12 Rgt. Cavalleggeri di Saluzzo in lastra dottone dorata, posante su coccarda tricolore tessuta in seta e sormontato da nappina metallica con penna di falco; ; completo del regolamentare cordone intrecciato di filo metallico dorato, allinterno, alluda di sottile pelle marrone e fodera di seta rossa; in eccellenti condizioni, con lievi segni duso e leggera, gradevolissima patina depoca; raro cos completo e in ordine 1.000-1.400 336
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1370 ELMO DA PARATA PER UN UFFICIALE GENERALE Italia, Anni Trenta raro elmo da cerimonia modello 33 per un Generale di Brigata o Divisione, realizzato in cuoio bollito color grigioverde, presenta frontalmente una bella aquila in argento applicata a decalcomania a sinistra applicata una tulipa completata dal piumetto dairone, cuffia interna in cuoio a spicchi, fodera bianca con marchio del fabbricante Unione Militare, soggolo in cuoio, bella patina, qualche piccola screpolatura al bordo, in ottime condizioni generali. 600-800

1370

1371 ELMETTO ADRIAN DELLA POLIZIA Italia, Anni Trenta elmetto Adrian di fabbricazione francese, verniciato color grigioverde dalla tipica tonalit chiara e completato da fregio del Corpo dipinto frontalmente a mascherina; soggolo di cuoio grigioverde con fibbia in ferro a scorrimento; cuffia di pelle nera a sette spicchi e feltro grigioverde, completa degli ammortizzatori in lamierino corrugato; in buone condizioni con normale patina duso; non comune ed interessante 400-600
1371

1372

1372 BERRETTO MOD. 1934 DA COLONNELLO DEL SERVIZIO DI STATO MAGGIORE Italia, Anni Trenta per Grande Uniforme da sera; imperiale di cordellino nero posante su tamburo rivestito da gallone tessuto in filo metallico dorato con profilature nere, frontalmente cucito bellissimo fregio accuratamente ricamato a mano in canottiglia su sfondo robbio; ampia visiera e soggolo in cuoio verniciati neri; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca con marca dellUnione Militare Roma; in ottime condizioni con minimi segni duso; raro 350-400
Seconda Sessione

337

Von Morenberg - Asta 41

1373

1374

1375

1376

1377

1378

1373 KEPI DA REGIA ACCADEMIA MILITARE Italia, Anni Trenta corpo rivestito di panno grigioverde con imperiale e fascia inferiore di tela cerata nera, ampia visiera in cuoio, profili e cordone di lana cremisi, fregio in lastra dottone posante su coccarda tricolore tessuta, sormontata da nappina in lana portante al centro il numero del corso; allinterno marocchino di pelle conciata al cromo nero e fodera di seta avana portante marca a stampa del produttore, ditta Neri Roma; in buone condizioni con normali segni duso 120-150

1375 BERRETTO DA FATICA DELLA CROCE ROSSA CORPO MILITARE Italia, Anni Trenta berretto in tela bigia con visiera, completo di fregio in filo, del modello gi impiegato durante la Grande Guerra; in ottime condizioni con minimi segni duso 70-100 1376 BUSTINA TIPO 1931 DA REDUCE DEI GRANATIERI Italia, Anni Trenta berretto a busta in lana grigioverde mod. 1931, allinterno foderato di tela grigia portante timbro di attagliamento ad inchiostro, corredato di fregio frontale in metallo bianco e smalto rosso dellAssociazione Nazionale Granatieri; in ottime condizioni con minimi segni duso; copricapo da truppa non facile a trovarsi dato il breve periodo di impiego (circa tre anni), inusualmente distribuito ad associazione combattentistica e probabilmente impiegato per esercitazioni di richiamati temporaneamente alle armi; interessante 60-100

1377 BANDOLIERA DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA Italia, Anni Trenta bandoliera con giberna per Ufficiale di Artiglieria, completa dei suoi accessori in metallo bianco, in ottime condizioni 60-100

1374 BERRETTO DA GRANDE UNIFORME DA SERA MOD. 1934 DA CAPITANO MEDICO Italia, Anni Trenta in panno nero, con soggolo ed ampia visiera in cuoio verniciati neri, gallone di grado tessuto in filo dorato con profilatura cremisi, fregio ricamato in canottiglia, marocchino di pelle marrone con fodera di seta avana trapuntata, portante etichetta a ricamo meccanico dellUnione Militare Roma; in ottime condizioni con minimi segni duso; non comune ed interessante 200-250 338
Seconda Sessione

1378 CINTURONE DA UFFICIALE DELLA REGIA AERONAUTICA Italia, Anni Trenta modello da parata, in pelle color naturale rivestita allesterno di gallone tessuto in canottiglia e seta cordonata azzurra, completo di fibbia in metallo dorato portante a rilievo emblema dellAviazione; conservata nella sua scatola originale di cartone color cremisi; in buone condizioni con minimi segni duso e gradevole patina depoca 100-150

Von Morenberg - Asta 41

1379

1380

1381

1382

1383

1384

1379 SCUDETTO DA BRACCIO DELLA DIVISIONE LITTORIO Italia, 1936 scudetto di panno per la famosa Unit del C.T.V., a due sezioni sovrammesse ed unite per cucitura, il centro ricamato con fregio degli Arditi in filo giallo, il bordo rosso portante legenda Divisione DAssalto Littorio con nodi sabaudi; smontato da uniforme, in buone condizioni con normale patina duso 100-150 1380 GALLONE DA GRADUATO DELLE TRUPPE INDIGENE Italia, 1930 ca. fregio da manica in panno turchino con attributi del grado in stoffa di lana rossa applicati per cucitura, al verso fodera di tela verde: nel complesso in buone condizioni, con segni duso, piccoli esiti da tarmature, onesta patina depoca; raro 170-250

1381 CONTROSPALLINE DA GRANDE UNIFORME DELLA CROCE ROSSA Italia, Anni Trenta rare controspalline da Tenente della Croce Rossa Corpo Militare: in metallo dorato, dotate di frange in canottiglia; sul piatto applicate due stellette in argento finite a zigrino ed il simbolo dellOrganizzazione, in metallo bianco smaltato di rosso; al verso, ganci di apprensione alluniforme e fodera di panno nero; in ottime condizioni con lieve patina depoca; molto interessanti 80-120 1382 CONTROSPALLINE DA GENERALE AIUTANTE DI CAMPO Italia, Anni Trenta controspalline da Grande Uniforme in argento 800 punzonate, guarnite da frange di grovigliola dargento; sui piatti stellette e corona in metallo dorato, per Generale incaricato dArmata, presenti inoltre monogrammi VE coronati, distintivi degli Aiutanti di Campo del Re; al verso fodere e cuscinetti dappoggio in velluto, i ganci di ritegno marcati Unione Militare Roma; in buone condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca; rare 350-450

1383 CONTROSPALLINE DA AIUTANTE DI CAMPO Italia, Anni Trenta controspalline per grande Uniforme da Generale di Brigata in metallo argentato con frange di grovigliola dargento, i piatti adorni del monogramma VE coronato, distintivo degli Aiutanti di Campo del Re; conservate nella loro scatola di cartone con marca dellUnione Militare di Torino impressa sul coperchio; in buone condizioni con segni duso 280-400 1384 DUE COPPIE DI CONTROSPALLINE DA GRANDE UNIFORME Italia, Anni Trenta di metallo dorato con frange in canottiglia, complete di fodere in stoffa al verso e dei ganci di apprensione, in buone condizioni con normale patina duso 120-160

Seconda Sessione

339

Von Morenberg - Asta 41

1385 CONTROSPALLINE DA GRANDE UNIFORME PER UFFICIALE DEI CARRISTI Italia, Anni Trenta per Grande Uniforme grigioverde mod. 1934, i piatti in metallo dorato caricati di trofei della Specialit, al verso fodere e ponti rivestiti di panno rosso, complete di bottoni a vite in metallo dorato (uno portante trofeo generico dellArma di Fanteria), in buone condizioni con normale patina duso, interessanti 80-130 1386 CONTROSPALLINE DA GRANDE UNIFORME PER UFFICIALE DEI DRAGONI Italia, Anni Trenta per Grande Uniforme grigioverde mod. 1934, in metallo dorato, i piatti caricati di trofei della Specialit, al verso fodere e ponti rivestiti di panno cremisi, colore distintivo di Nizza Cavalleria; complete dei bottoni a vite in metallo dorato; in buone condizioni con normale patina duso; interessanti 100-150 1387 CONTROSPALLINE DA GRANDE UNIFORME PER UFFICIALE DEI PALAFRENIERI Italia, Anni Trenta per Grande Uniforme grigioverde mod. 34, in metallo dorato, i piatti caricati di trofei della Specialit, al verso fodere e ponti rivestiti di panno giallo arancio, complete di bottoni a vite in metallo dorato portanti trofeo dei Cavalleggeri; in buone condizioni con normale patina duso; rare 150-250 1388 CONTROSPALLINE DA GRANDE UNIFORME PER UFFICIALE DEI LANCIERI Italia, Anni Trenta per Grande Uniforme grigioverde mod. 1934, in metallo dorato, al verso fodera e ponte rivestiti di panno nero, complete di trofei e bottoni a vite della Specialit; in buone condizioni 150-200 1389 DUE COPPIE DI SPALLINE PER UFFICIALE DEI CIVICI POMPIERI E DEI VIGILI DEL FUOCO Italia, Anni Venti e Trenta per Ufficiale dei Civici Pompieri, in cordellino azzurro con ricami di canottiglia, la stelletta del grado sottopannata di robbio, al verso fodera e ponte rivestito di raso grigio, complete dei bottoni a vite in metallo dorato portanti trofeo in rilievo, la granata caricata di scudo sabaudo; per ufficiale Superiore dei Vigili del Fuoco, in cordellino nocciola con profilo e trofeo accuratamente ricamati in canottiglia dorata, al verso fodera di panno rosso; entrambe le coppie in buone condizioni, rare 150-250 340
Seconda Sessione

1385

1386

1387

1388

1389

1390

1390 DUE PAIA DI CONTROSPALLINE PER GRANDE UNIFORME DA UFFICIALE Italia, Anni Trenta per Grande Uniforme grigioverde, rispettivamente di Ufficiale inferiore del Corpo di Commissariato e della Sussistenza Ruolo Contabile: piatti in metallo dorato caricati dei trofei dei rispettivi Corpi, al verso fodere e ponti rivestiti in panno nei colori distintivi, viola e blu scuro, distintivo del solo personale di contabilit; complete degli specifici bottoni a vite in metallo dorato; in buone condizioni con normale patina duso;non comuni ed interessanti 140-220

1391 DUE PAIA DI CONTROSPALLINE PER GRANDE UNIFORME DA UFFICIALE Italia, Anni Trenta per Grande Uniforme grigioverde, rispettivamente di Ufficiale inferiore dei Bersaglieri e Medico: piatti in metallo dorato caricati dei trofei dei rispettivi Corpi, al verso fodere e ponti rivestiti in panno nei colori distintivi, complete degli specifici bottoni a vite in metallo dorato; in buone condizioni con normale patina duso 140-220

Von Morenberg - Asta 41

1392

1393

1394

1392 UNIFORME ESTIVA DA MARESCIALLO DI FANTERIA Italia, II G.M. giubba di tela bianca sfoderata, con tasche basse a scomparsa, controspalline mobili di cordellino grigioverde sottopannate di rosso, bottoni di metallo dorato portanti in rilievo trofeo dellArma; calzoni lunghi dritti con risvolte, tagliati nello stesso tessuto; linsieme in buone condizioni con normale patina duso 200-300 1393 COMPLETO ESTIVO MOD. 1934 DA SOTTOTENENTE DI FANTERIA Italia, II G.M. giacca in fine tela bianca sfoderata, i finti taschini pettorali e le tasche basse a scomparsa guarniti dalle tipiche losanghe di nastro di seta, i bottoni dorati portanti a rilievo trofeo dellArma, le controspalline mobili, in lino bianco al verso ed in gabardina grigioverde sulla faccia a vista, sono profilate di rosso e portano sul piatto singola stelletta e fregio ricamati in canottiglia; pantaloni lunghi dritti con risvolte, tagliati nello stesso tessuto; berretto di tela bianca, del tipo smontabile per il lavaggio, con visiera e soggolo di cuoio neri, gallone di grado tessuto in filo dorato e fregio ricamato in canottiglia, allinterno marocchino di pelle naturale e fodera a nido dape con etichetta in celluloide della ditta Lavazzi di Parma; linsieme in ottime condizioni con minimi segni duso 300-400

1394 COMPLETO MOD. 1934 CORRETTO 40 DA ALLIEVO DI REGIA ACCADEMIA MILITARE Italia, II G.M. giacca in gabardina grigioverde a quattro tasche applicate con patte di chiusura, colletto profilato cremisi e controspalline in tessuto grigioverde della stessa tipologia ma di tonalit lievemente diversa, indice di sostituzione in corso duso: nella tipologia 1934 il primo era in velluto nero e le seconde erano del tipo mobile profilate; bottoni di bachelite verde, al posto degli originali in metallo dorato con stella a rilievo; sugli omeri applicati galloni a V per allievo scelto; fodera di seta avana; pantaloni lunghi, guarniti sui fianchi da sottile profilatura cremisi; assieme, altri pantaloni per servizio interno, lunghi dritti con risvolte, privi di profilatura; cappotto in panno grigioverde con fodera di raion grigio, lampio collo guarnito, come la giacca, di cordoncino intero tessuto in filo metallico dorato; kepi rivestito di panno grigioverde con imperiale e fascia inferiore di tela cerata, visiera in cuoio, profili di cordoncino cremisi, fregio in ottone stampato con coccarda di tessuto, nappina di lana portante al centro numero indicativo del corso completa di pennacchietto di crine, allinterno marocchino di pelle nera e fodera di tela grigia; linsieme in buone condizioni con normali segni duso; non comune ed interessante 300-400

Seconda Sessione

341

Von Morenberg - Asta 41

1395

1396

1397

1395 COMPLETO MOD. 1934 DA TENENTE COLONNELLO DEL CORPO DI COMMISSARIATO MILITARE Italia, II G.M. completo in cordellino di lana color grigioverde; la giacca porta il colletto rivestito di velluto viola e le spalline removibili profilate nel medesimo colore, con al centro fregi ricamati in canottiglia con emblema del Corpo; i bottoni metallici dorati sono anchessi caricati a rilievo del medesimo fregio; sopra i paramani sono cuciti galloni di grado sottopannati in lana viola, colore distintivo del Commissariato; allinterno, fodera di seta verde e spigata per le maniche, portante etichetta dellUnione Militare; i calzoni alla cavallerizza, in identico tessuto, sono stretti da lacci alle caviglie e portano bande laterali di lana nera con profilatura centrale viola; berretto a busta in gabardina grigioverde, corredato allinterno di marocchino in sottile pelle marrone e fodera di raso grigio portante marca dellUnione Militare Roma; sul frontalino divisibile applicato fregio ricamato in canottiglia del Corpo di Commissariato, sul fianco sinistro cucito grado da Tenente Colonnello; berretto rigido in gabardina grigioverde con visiera e soggolo in cuoio verniciati di nero, marocchino in sottile pelle marrone, fodera di seta rossa marcata in oro Unione Militare Roma; al tamburo, gallone di grado ricamato in filo metallico dorato su sfondo viola e fregio del Corpo accuratamente ricamato in canottiglia; stivali da cavallo in cuoio nero, completi dei salva forma originali in legno; linsieme, assolutamente uniforme per patina, livello di usura, colore della stoffa ed altro, si presenta in condizioni nel complesso molto buone, a parte pochi, piccoli esiti da tarmature; se i reperti del Commissariato sono scarsi, a causa dellesiguit numerica del Corpo, un lotto cos completo e organico, di diretto affidamento famigliare, a nostro avviso decisamente raro; da esaminarsi con grande interesse 350-500 342

1396 COMPLETO MOD. 1940 DA ALLIEVO DI REGIA ACCADEMIA MILITARE Italia, II G.M. in gabardina grigioverde, a quattro tasche applicate con patte di chiusura, bottoniera coperta, colletto profilato di cremisi e guarnito di cordoncino in canottiglia dorata e stellette metalliche lisce, bottoni in bachelite; sugli omeri applicati galloni a V per allievo scelto; allinterno fodera di tela grigia; pantaloni lunghi dritti, parzialmente foderati in tela grigia; kep rivestito di panno grigioverde con imperiale e fascia inferiore di tela cerata, visiera in cuoio, profili di cordoncino cremisi, fregio in ottone stampato con coccarda di tessuto, nappina di lana portante al centro numero indicativo del corso completa di pennacchietto di crine, allinterno marocchino di pelle nera e fodera di seta bianca con marca impressa del fabbricante ditta Neri di Roma; linsieme in buone condizioni con normali segni duso; non comune 280-350 1397 COMPLETO MOD. 1940 DA TENENTE DEL CORPO DI COMMISSARIATO MILITARE Italia, II G.M. giacca in gabardina grigioverde, sui paramani applicati galloni di tipo ridotto tessuti in filo giallo antiriflettente, al colletto cucite fiamme viola ad una punta con stellette metalliche da Ufficiale; fodera di seta verde e bianca spigata per le maniche; calzoni alla cavallerizza tagliati nello stesso tessuto, stretti da lacci alle caviglie, corredati di bande laterali di panno nero con profilatura centrale viola; berretto in gabardina grigioverde con visiera e soggolo in pelle verniciati neri, gallone di grado in filo dorato con profilatura viola, fregio del Servizio ricamato in canottiglia, marocchino di pelle marrone con fodera di seta bianca portante marca del Berrettificio Piedimonte di Roma; linsieme in buone condizioni con normali segni duso; non comune ed interessante 280-350

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1398 DIVISA TROPICALE E CIMELI APPARTENUTI ENUTI AL MARESCIALLO PILOTA VALMORE COSSUTTA TA Italia, II G.M. uniforme di tipo estivo tropicale di tela kaki sfoderata, composta da calzoni lunghi hi dritti, giacca sahariana completa di cinturino, , berretto da sottufficiale della Regia Aeronautica autica in cordellino azzurro con fregio ricamato mato in canottiglia, fodera di tela avana e marocchino arocchino di tela cerata, mancante del soggolo; linsieme insieme attualmente sguarnito di mostreggiature, mostreggiature e, a parte la controspallina mobile destra con cordelline cord delline per Grande Uniforme, mostra per impronte impro onte delle medesima perfettamente corrisponde corrispondenti enti alla divisa indossata dal detto in fotografia originale allegata, che lo ritrae su campo di volo; ; assieme, intenso fotoritratto di grande formato, in i cornice di legno dorato, biglietto funebre stampato in occasione della morte, quattro librettini con appunti manoscritti di volo ed altro, una a fotografia scattata in volo, il colletto di d panno azzurro indossato sulluniforme da allievo e conservato per ricordo, un cinturone in cuoio marrone con spallaccio e fibbia dottone dotton ne dorato; linsieme in buone condizioni; aff ascinante ffascinante lotto appartenuto a valoroso pilota del della lla nostra Aeronautica. Questo un sunto della motivazione della Medaglia dArgento V.M. alla memoria: ...si prod prodigava digava per contribuire efficacemente ai rifornimenti rifornime enti della nostra armata dellAfrica Settentrionale...travolto Settentrionale. ...travolto da una tempesta, non faceva ritorno. C Cielo ielo del Mediterraneo, ottobre 1941/19 di dicembre 1942 d cembre 194 9 2 750-1.000

Seconda Sessione

343

Von Morenberg - Asta 41

1404 DUE GIACCHE DA FATICA Italia, II G.M. in tela bigia sfoderata, a collo aperto con tasche basse coperte da patte e bottoni di frutto; in ottime condizioni con minimi segni duso 70-100

1405 DUE GIACCHE ESTIVE DA UFFICIALE DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. giacca da servizio e giacchino da sera in tela bianca, entrambi sfoderati, completi dei bottoni di metallo dorato con fregio della Regia Marina in rilievo e di controspalline mobili di panno blu sottopannate di tela bianca, caricate al recto di trofei ed emblemi di grado ricamati in canottiglia; linsieme in ottime condizioni con minimi segni duso 100-150

1406

1407

1399 COPPIA DI CAMICIE ED UN FARSETTO DEL REGIO ESERCITO Italia, II G.M. camicia da truppa in flanella grigioverde, con colletto staccabile, mezza abbottonatura da due, taschini pettorali coperte da patte sagomate, bottoni di bachelite; camicia di flanella grigioverde, tipologia introdotta nella II G.M., con abbottonatura intera, colletto fisso, taschini pettorali e controspalline; entrambe con timbri ad olio di attagliamento; farsetto da truppa in maglia di lana grigioverde, il collo guarnito in tela e chiuso da tre bottoni; linsieme in ottime condizioni 120-200 1400 DUE CAMICIE ED UN FARSETTO DEL REGIO ESERCITO Italia, II G.M. camicia da truppa in flanella grigioverde, con colletto staccabile, mezza abbottonatura da due, taschini pettorali coperte da patte sagomate, bottoni di bachelite; camicia di flanella grigioverde, tipologia introdotta nella II G.M., con abbottonatura intera, colletto fisso, taschini pettorali e controspalline; entrambe con timbri ad olio di attagliamento; farsetto da truppa in maglia di lana grigioverde, il collo guarnito in tela e chiuso da tre bottoni; linsieme in ottime condizioni 120-200 344

1401 CAMICIA COLONIALE DEL REGIO ESERCITO Italia, II G.M. in tela leggera color verde oliva, a maniche corte, abbottonatura intera, taschini applicati e spalline semifisse; i bottoni sono in bachelite marrone, di forma cupolare; in ottime condizioni con minimi segni duso 100-150 1402 CAMICIA E CRAVATTA DA UFFICIALE DEL REGIO ESERCITO Italia, II G.M. camicia sartoriale di fine seta bianca con colletto e polsini staccabili, recante etichetta della ditta De Santis di Roma: per tenuta da libera uscita; cravatta tessuta in seta grigioverde; entrambe in perfette condizioni, fondi di magazzino mai adoperati 50-80 1403 DUE CAMICIE ED UN MAGLIONE DEL REGIO ESERCITO Italia, II G.M. due camicie di flanella grigioverde, tipologia introdotta nella II G.M., con abbottonatura intera, colletto fisso, taschini pettorali e controspalline; entrambe con timbri ad olio di attagliamento; maglione in lana grigioverde, modello a collo alto, specifico per Truppe Alpine; linsieme in ottime condizioni 120-200

1406 GIACCA DA SERA PER TENENTE COLONNELLO DELLA REGIA AERONAUTICA Italia, II G.M. giacchino corto in panno blu, corredato di bottoni in metallo dorato portanti a rilievo trofeo della Regia Aeronautica, corredato di galloni alle maniche tessuti in filo metallico dorato e di travetti ricamati in canottiglia cuciti a guisa di spallini; sul petto sinistro nastrini per decorazioni e brevetto metallico a spilla da pilota militare, tutti di misura ridotta, come previsto per tale tipo di giubba; fodera di raso nero e seta bianca per le maniche; in ottime condizioni con lievi segni duso; non comune ed interessante 100-150

1407 GIACCA E BERRETTO DA UFFICIALE DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. giacca da servizio per Ufficiale della Regia Marina, in panno di lana blu chiusa da bottoni in metallo dorato portante stemma a rilievo, accompagnata dal suo gilet di panno con bottoncini metallici; sul petto della tunica applicato piccolo distintivo a spilla dei sommergibilisti; assieme, berretto estivo in tela bianca, con fregio ricamato in canottiglia, soggolo in pelle tenuto da bottoncini metallici; linsieme in buone condizioni con segni duso 200-300

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1408

1412

1413

1408 GIACCA MOD. 1934 DA MARESCIALLO MAGGIORE DI FANTERIA Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, con tasche applicate, coperte da patte, paramani a punta, controspalline mobili sottopannate di rosso, colletto di panno nero caricato di mostrine in velluto profilato rosso, per Fuori Corpo, bottoni di metallo argentato portanti trofeo dellArma in bassorilievo; fodera di seta grigia e bianca spigata per le maniche; in buone condizioni con qualche segno duso 200-300

1410 GIACCA MOD. 1940 DA CAPITANO DI ARTIGLIERIA Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, completa di mostrine e galloni di grado, fodera di seta avana e bianca per le maniche, in buone condizioni con normale patina duso 80-120 1411 GIACCA MOD. 1940 DA COLONNELLO DEI CARRISTI Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, completa di mostrine e galloni del grado, fodera di seta grigia e bianca spigata per le maniche, in ottime condizioni con lievi segni duso 80-120 1412 GIACCA MOD. 1941 DA UFFICIALE DEI PARACADUTISTI DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. giacca senza collo mod. 1941, in panno di lana blu scuro, con tipici pipistrelli su schiena e petto. quattro tasche applicate, in origine dotata di cinturino alla vita (mancante); priva dei bottoni, della mostreggiatura, delle controspalline mobili (permangono i ponti ed i fori di fissaggio); allinterno, fodera di seta nera e spigata per le maniche, presente etichetta cucita della sartoria Maxima di Napoli; si ipotizza limpiego da parte di Ufficiale del Nucleo Paracadutisti del Btg. S. Marco, da verificarsi; in buone condizioni salvo quanto esposto; molto interessante e meritevole di attento studio 120-200

1409 GIACCA MOD. 1934 DA UFFICIALE VETERINARIO Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, le controspalline mobili sottopannate di azzurro e caricate di trofei del Servizio ricamati in canottiglia, il colletto di panno azzurro con fiamme nere a due punte, prerogativa del Corpo Automobilistico, indica lappartenenza a Reparto trasporti misto, comprendente evidentemente anche veicoli a trazione animale; bottoni in metallo dorato con stella coronata a rilievo; fodera di seta avana; in buone condizioni con segni duso; molto inusuale ed interessante 100-150

1413 GIACCA DA CENTURIONE DELLA MILIZIA FERROVIARIA Italia, Ventennio conforme ai regolamenti uniformologici dei tardi Anni Venti: giacca in gabardina grigioverde con tasche applicate, prive di bottoni alle patte e bottoniera coperta; controspalline mobili profilate di nero con bottoni semisferici a vite, portanti Fascio Littorio in rilievo su fondo liscio; paramani non profilati, indicativo di Ufficiale della Riserva, caricati di galloni di grado tessuti in filo dorato su sfondo nero; al collo fiamme nere a due punte con fasci ricamati del secondo modello, adottato nel 1927 in sostituzione del tipo repubblicano; completa di cinturino alla vita allacciato da fibbia metallica; sullomero sinistro cucito bellissimo fregio per Ufficiale della Milizia Ferroviaria ricamato in canottiglia dorata su sfondo rosso, sino alle riforme uniformologiche del 1931 unico segno distintivo di tale Specialit; allinterno fodera di fine tela grigia e bianca spigata per le maniche, presente etichetta della sartoria Fernando Occhibelli di Roma; in ottime condizioni con minimi segni duso; rara 250-300

Seconda Sessione

345

Von Morenberg - Asta 41

1414 GIACCA SAHARIANA Italia, II G.M. giubba in tela kaki sfoderata, a quattro tasche applicate, le superiori chiuse dal tipico pipistrello pure applicato alla parte alta della schiena; corredata di controspalline semifisse e completa di bottoni in bachelite traslucida, mancante del cinturino alla vita; in buone condizioni, pur con segni di intenso uso; del modello diffusamente impiegato nella Campagna del Nord Africa; interessante 150-200

1415

1415 GIACCHINO DA MAGGIORE DEL GRUPPO DI COMBATTIMENTO FOLGORE Italia, II G.M. giacca battle dress di fabbricazione britannica, realizzata in panno di lana marrone/kaki, sfoderata ad eccezione di alcune rifiniture in tela kaki, allinterno del giro vita visibili alcuni timbri ad olio per attagliamento, fabbricante e data 1945; i paramani portano applicati, ancora alluso italiano, galloni di grado ricamati in raion giallo su sfondo kaki, al colletto cucite mostrine in panno dellArtiglieria Paracadutista con stellette metalliche da Ufficiale, sullomero sinistro presenti insegna in bachelite del Gruppo di Combattimento Folgore del C.I.L. e brevetto da Paracadutista/Guastatore ricamato in fili di raion su sottopanno kaki, sopra il taschino sinistro visibili nastrini di decorazioni; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso e pochi, minimi esiti da tarmature; non comune ed interessante 300-500

1416 GIACCONE DA LANCIO PER PARACADUTISTI Italia, II G.M. tre quarti in tela mimetica, dotato di tasconi bassi applicati, chiusi da patte, cuciti a pantalone/salopette nella parte inferiore, il petto chiuso da bottoniera coperta da quattro, nella parte interna della vita laccio di regolazione, bottoni di alluminio verniciato; in ottime condizioni con lievi segni duso 500-600
1416

346

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1417 GIUBBA PER DIAGONALE COLONIALE DI CAPITANO DI FANTERIA Italia, II G.M. giacca in cordellino kaki, completa dei bottoni di metallo dorato portanti in rilievo trofeo dellArma, i paramani guarniti da galloni per il grado di Capitano, controspalline mobili di panno nero profilate nei colori bianco e azzurro, al verso fodera di panno azzurro, i piatti caricati di trofei ricamati in canottiglia dorata; fodera di tela kaki e bianca spigata per le maniche, presente etichetta in seta dellUnione Militare; in buone condizioni generali, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; rara 500-700

1417

1418 GIUBBA COLONIALE DA TENENTE DEI REALI CARABINIERI Italia, II G.M. giubba sahariana in tela verde sfoderata, a quattro tasche applicate, bottoni di bachelite, controspalline mobili in panno rosso profilato di azzurro e stellette metalliche, al colletto applicati per cucitura alamari da Ufficiale in filo dargento su sottopanno rosso; presente etichetta dellUnione Militare di Roma recante nome manoscritto del proprietario e data 5/3/1941; in buone/ottime condizioni con normale patina duso; non comune ed interessante 500-700
1418

Seconda Sessione

347

Von Morenberg - Asta 41

1419 GIACCA ESTIVA PI CAMICIA E GILET DA FUNZIONARIO DEL P.N.F. Italia, Ventennio giacca in lino bianco con taschini pettorali e tasche a scomparsa, guarniti di losanghe in tessuto bianco, completa di bottoni in metallo dorato e di controspalline mobili, portanti Fasci Littori ricamati in canottiglia; completa di gilet in tessuto cordonato bianco con bottoni dorati e di elegante camicia da sera bianca, in fine tela bianca con pettorina operata e colletto staccabile, portante etichetta cucita dellUnione Militare; in buone condizioni 150-200 1420 PARTICOLARE GIACCA MOD. 1934 PER SOTTOTENENTE DEL SERVIZIO CHIMICO DELLARMA DI FANTERIA Italia, II G.M. in gabardina grigioverde, profilata in rosso ai paramani ed al colletto di velluto nero, caricato di magnifici alamari, simbolo della Specialit, accuratamente ricamati a mano in canottiglia e filo di seta rossa su sfondo nero; completa di controspalline mobili profilate, portanti al centro fregi ricamati dellArma di Fanteria, e dei bottoni in metallo dorato con emblema a rilievo; fodera di seta avana e bianca spigata per le maniche; in buone condizioni con normali segni duso; molto interessante 120-200 1421 GIUBBA E BERRETTO ESTIVI DA CAPOMANIPOLO DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio giacca in lino bianco sfoderata, bottoni di metallo dorato smontabili (ritegni posteriori di reintegro non pertinente), completa di spalline mobili in panno nero foderato al verso di tela bianca, caricate di stellette e trofei ricamati in canottiglia, al bavero applicati fasci metallici a vite; berretto con imperiale di tela bianca, il tamburo guarnito di gallone del grado, trofeo della Ottava legione ricamato in canottiglia dorata ed argentata su sfondo grigioverde, visiera e soggolo in pelle verniciati neri, allinterno marocchino di sottile cuoio marrone e fodera di seta bianca portanti marche impresse del fabbricante, Sartoria Centrale... Palermo; linsieme in buone condizioni con normale patina duso 600-800 1422 GIUBBA MOD. 1940 DA SENIORE DELLA MILIZIA FORESTALE Italia, Ventennio in panno di lana grigioverde ortica, modello da Ufficiale con bottoniera da quattro, i paramani guarniti di galloni di grado di misura ridotta, al colletto cucite fiamme nere sottopannate verdi, mancanti dei trofei; allinterno fodera di seta grigia e bianca spigata per le maniche, presente etichetta della sartoria G. Occhibelli di Roma; in ottime condizioni con lievi segni duso 350-500
1422

1420

1421

348

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1423 GIACCA DA CONSOLE GENERALE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio in cordellino grigioverde, i paramani profilati di nero, al colletto fiamme di velluto con bellissimi fasci in argento dorato di elaborata fattura artigianale, del modello comunemente impiegato dai Moschettieri del Duce, controspalline mobili sottopannate di robbio e guarnite di gallone di filo dargento portante aquila littoria ricamata in filo dorato su sfondo robbio, bottoni di metallo dorato con aquila a rilievo, fodera di seta grigia e bianca spigata per le maniche; in ottime condizioni con lieve patina duso; molto rara ed interessante 1.800-2.200

1424 GIUBBA, CASCO ED ACCESSORI DA UFFICIALE DEI CACCIATORI DAFRICA Italia, II G.M. casco coloniale in sughero rivestito esternamente di tela kaki trapuntata con alto pugarree, allinterno di tela verde e seta rossa per la sola calotta, guarnita inoltre di alluda in pelle naturale; trofeo accuratamente ricamato a mano in canottiglia dorata; soggolo per Grande Uniforme, in cordone intrecciato di filo metallico dorato, screziato di azzurro; giubba sahariana di tela kaki sfoderata con bottoni in bachelite, completa di cinturino alla vita e di controspalline mobili per il grado di Primo Capitano; camicia tropicale per Ufficiale, in leggera tela verde, a maniche corte, con controspalline semifisse e taschini pettorali, bottoni di bachelite marrone; completano il lotto una borsa porta carte in cuoio marrone e celluloide con spallaccio, un cinturone in cuoio marrone con spallaccio e fondina per pistola Beretta 34, una maschera antigas modello t35 con custodia di tela ed una sciarpa azzurra; linsieme in buone condizioni 1.100-1.600

Seconda Sessione

349

Von Morenberg - Asta 41

1425 GIACCHINO REDUCISTICO DEI BERSAGLIERI Italia, Ventennio giacchino in panno nero con tasche pettorali applicate, per Colonnello in Congedo appartenente allAssociazione Nazionale Bersaglieri, allepoca sotto lalto patrocinio del P.N.F.: completo di galloni di grado e di fiamme cremisi, le stellette sostituite da piccoli trofei del Corpo in metallo dorato; le controspalline semifisse portano anchesse, assai inusualmente, i simboli del grado in filo dorato; sopra il taschino sinistro nastrino di notevole medagliere comprendente ben quattro Medaglie al Valore Militare; bottoni semisferici di metallo dorato portanti fregio del Corpo a rilievo; allinterno fodera di raso nero; in ottime condizioni con minimi segni duso 80-100 1426 GIACCHINO DEI GIOVANI UNIVERSITARI FASCISTI Italia, Ventennio giacchino corto in gabardina di lana nera, foderato di tela nera e completo di controspalline mobili dei G.U.F. rivestite di panno azzurro e caricate di Fasci Littori ricamati in canottiglia; ai baveri applicati piccoli fasci scudati della G.I.L. in alluminio stampato, ad indicare che loriginario utilizzatore della giacca svolgeva servizio come Inquadratore Volontario nellOrganizzazione; in buone condizioni con normali segni duso; non comune 100-150

1425

1427 SAHARIANA DA MAGGIORE DEL GENIO AERONAUTICO Italia, II G.M. sahariana in tela verde/kaki sfoderata, a quattro tasche applicate, le superiori chiuse da patte sagomate, come il rinforzo della schiena, a pipistrello, completa di cinturino alla vita, bottoni cupolari di frutto; controspalline mobili per Genio Aeronautico, profilate di panno cremisi, al verso fodera di tela bianca; in buone condizioni con segni duso 250-350 1428 GIUBBOTTO DI SALVATAGGIO DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. alta fascia in tela kaki, suddivisa da cuciture in quattordici sezioni verticali riempite di materiale galleggiante, completa di lacci in tela per assicurarla alla vita ed alle spalle; in buone condizioni con segni duso, porta manoscritto con inchiostro nome dellutilizzatore Iacomelli; non comune ed interessante 120-200
1428

350

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1429 GRANDE UNIFORME DA SERA MOD. 1934 PER CAPITANO DEI GRANATIERI Italia, II G.M. giubba a doppio petto in panno nero, con paramani e colletto di panno scarlatto caricati di alamari ricamati in canottiglia dargento, bottoni di metallo dorato portanti in rilievo trofeo della Specialit, spalline di metallo dorato con frange in canottiglia, i piatti caricati di trofei in argento; allinterno fodera di seta nera trapuntata e bianca per le maniche, presente etichetta della sartoria Molinari & Leoni di Roma; calzoni lunghi dritti in cordellino, con sottopiede e doppie bande laterali di panno scarlatto; berretto di panno nero, il tamburo guarnito di gallone del grado, completo di trofeo ricamato in canottiglia dorata per Ufficiale Fuori Corpo, visiera in fibra verde rivestita al recto di pelle nera, soggolo in cuoio trattenuto da bottoni metallici specifici; alluda di pelle marrone e fodera di seta azzurra, marcata in oro con simbolo dellUnione Militare; in ottime condizioni, con minimi segni duso e lieve patina depoca; rara cos completa e in ordine 800-1.200 1430 GRANDE UNIFORME DA SERA MOD. 1934 ED ACCESSORI PER TENENTE MEDICO Italia, II G.M. giubba di panno nero con paramani di velluto turchino profilati cremisi, colletto di velluto cremisi con stellette metalliche da Ufficiale, controspalline mobili da visita, in panno nero profilato, caricate di stellette e trofei accuratamente ricamati in canottiglia dorata, bottoni di metallo dorato portanti a rilievo fregio del Servizio; allinterno fodera di seta nera e bianca spigata per le maniche, presente etichetta in seta della sartoria O. Celeghin di Torino; calzoni lunghi dritti con sottopiede, corredati di ampie bande laterali di panno cremisi; assieme, controspalline metalliche dorate con frange di canottiglia, i piatti caricati di trofei del Servizio stampati in lastra dargento; bandoliera da Grande Uniforme con giberna; pendagli e dragona da Grande Uniforme per sciabola; sciarpa azzurra da Ufficiale; linsieme in buone/ottime condizioni con lievi segni duso 400-600 1431 UNIFORME DA TENENTE COLONNELLO DEL SERVIZIO DI COMMISSARIATO DELLA REGIA AERONAUTICA Italia, II G.M. giacca in cordellino azzurro, a quattro tasche applicate, coperte da patte sagomate, bottoni in metallo dorato con fregio dellArma in rilievo, cinturino alla vita, galloni di grado e travetti in filo dorato sottopannati nel colore distintivo del Servizio, fodera di seta grigia e bianca spigata per le maniche, presente etichetta dellUnione Militare; calzoni alla cavallerizza tagliati nello stesso tessuto, stretti da lacci alle caviglie, allinterno del giro vita cucita etichetta dellUnione Militare, sede di Roma, portante nome del proprietario e data 1941; linsieme in ottime condizioni con minimi segni duso 150-250
1431

1429

Seconda Sessione

351

Von Morenberg - Asta 41

1432 UNIFORME

ACCESSORI DA

1940 ED CAPITANO DARTIGLIERIA Italia, II G.M. berretto a busta in panno grigioverde ortica, di particolare fattura sartoriale, priva di frontalino, completo di trofeo ricamato in filo nero del 35 Rgt. Art. da Campagna, assegnato alla Divisione di Fanteria Friuli, alluda in pelle marrone e fodera di seta avana; giubba in panno grigioverde ortica, con quattro tasche applicate, paramani dritti,spalline semifisse, bottoni in bachelite; completa di galloni di grado del tipo ridotto a bassa riflettenza, ricamati in raion giallo, e di mostrine della Divisione Friuli accoppiate alle insegne dellArtiglieria; fodera di seta grigia e bianca spigata per le maniche; calzoni per Armi a Cavallo, in panno grigioverde ortica, con rinforzi allinterno cosce, tasche tagliate sui fianchi e taschini posteriori, parziale fodera di tela grigia, bottoni di bachelite; camicia in flanella di lana grigioverde, con abbottonatura intera, taschini pettorali e spalline semifisse, bottoni di frutto; fascia da vita in tessuto elasticizzato grigioverde, chiusa da bottoni automatici; cravatta da Ufficiale in tricot grigioverde; stivali da cavallo in cuoio nero, con gambali ampi e morbidi, suole e tacchi originali in cuoio; cinturone con spallaccio in cuoio marrone; borsa porta carte in cuoio marrone, con tracolla; binocolo dordinanza italiano 6x30 marca FERT (usurato nel rivestimento in pelle delle focali), completo di tracolla ed asola di fissaggio in cuoio; linsieme, di diretto affidamento familiare, in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso ed onesta, uniforme patina depoca su tutte le componenti; molto interessante 750-1.000

DA COMBATTIMENTO MOD.

1432

1433 UNIFORME DI MARCIA DA SOTTOCAPOMANIPOLO DELLA M.V.S.N. Italia, II G.M. giacca in panno di lana grigioverde tipo ortica, i paramani caricati di attributi di grado di inusuale tipologia, realizzati in lastra dottone ed assicurati con alcuni punti di cucitura passanti entro apposite asole; il colletto guarnito di fiamme nere con Fasci Littori metallici a vite gi dorati, sovrammessi a mostrine della Divisione Roma, per Battaglione CC.NN. aggregato a tale Grande Unit; allinterno fodera di seta grigia e bianca spigata per le maniche; calzoni alla cavallerizza tagliati nello stesso tessuto, stretti da lacci alle caviglie, parzialmente foderati di tela grigia; completa il lotto il cinturone con spallaccio in cuoio conciato al cromo nero, completo di fondina per pistola Beretta mod. 1934; linsieme in buone condizioni, con normali segni duso e giusta patina depoca; molto interessante 300-500
1433

352

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1434 UNIFORME DA FATICA MOD. 1934 Italia, II G.M. giacca in tela bigia, con bottoni di frutto, a quattro tasche applicate, completa di stellette in lamierino da Milite della Croce Rossa, sullomero destro cucito distintivo ricamato in filo per Assistente di Sanit; calzoni a sbuffo nel medesimo tessuto, stretti da lacci alle caviglie; linsieme in ottime condizioni 70-100 1435 UNIFORME MOD. 1934 DA CAPITANO DARTIGLIERIA Italia, II G.M. giubba in cordellino grigioverde, con profili color giallo arancio, collo di velluto nero con stellette metalliche da Ufficiale, controspalline mobili caricate di trofei ricamati in canottiglia dorata, galloni tessuti in filo metallico dorato, fodera di seta verde e bianca spigata per le maniche; calzoni alla cavallerizza tagliati nello stesso tessuto, stretti da lacci alle caviglie, guarniti di bande laterali di panno nero con profili giallo arancio; in ottime condizioni 200-300

1434

1435

1436 UNIFORME MOD. 1934 DA CAPITANO DEL GENIO Italia, II G.M. giacca in cordellino grigioverde, profilata di cremisi ai paramani ed al colletto di velluto nero, completa di bottoni in metallo dorato portanti a rilievo emblema dellArma; controspalline mobili sottopannate cremisi, caricate al centro di trofei ricamati in canottiglia; fodera di seta e bianca spigata per le maniche; calzoni alla cavallerizza tagliati nello stesso tessuto, corredati di bande laterali di panno nero con profilatura centrale cremisi; in buone condizioni con normali segni duso 120-150 1437 UNIFORME MOD. 1934 DA CAPITANO DI ARTIGLIERIA Italia, II G.M. giacca in gabardina grigioverde con profili giallo arancio ai paramani ed al colletto di velluto nero, bottoni in metallo dorato portanti a rilievo trofeo dellArma, controspalline mobili sottopannate in giallo arancio, al recto fregi ricamati in canottiglia; fodera di raion grigio e tela bianca spigata per le maniche; calzoni da cavallo, stretti da lacci alle caviglie e corredati di rinforzi allinterno cosce, guarniti di bande in panno nero con profilatura centrale giallo arancio; in buone condizioni con normali segni duso 150-200
1436 1437

Seconda Sessione

353

Von Morenberg - Asta 41

1438 UNIFORME MOD. 1934 DA CAPITANO DI FANTERIA Italia, II G.M. in gabardina di lana color grigioverde, la giacca con colletto in velluto, profilato in rosso come le controspalline mobili ed i paramani, completa dei bottoni in metallo dorato portanti a rilievo emblema dellArma; allinterno, fodera di seta grigia e spigata per le maniche; calzoni alla cavallerizza con bande laterali di panno nero profilate di rosso al centro; in buone condizioni con normali segni duso 120-150 1439 UNIFORME MOD. 1934 DA COL. DELLA SUSSISTENZA Italia, II G.M. giacca in gabardina grigioverde con colletto di velluto nero profilato di azzurro, controspalline mobili sottopannate nel colore distintivo e caricate di trofei ricamati in canottiglia, i paramani guarniti da galloni di grado sottopannati di robbio, per Colonnello Comandante di Corpo; bottoni in metallo dorato con stellone coronato a rilievo; fodera di seta avana e bianca spigata per le maniche; calzoni tagliati nello stesso tessuto, del tipo lungo dritto con risvolte, da usarsi per servizio interno e libera uscita; linsieme in buone condizioni, con segni duso e normale patina depoca 120-150 1440 UNIFORME MOD. 1934 DA PRIMO CAPITANO DELLA SUSSITENZA Italia, II G.M. giacca in gabardina grigioverde, il colletto di velluto nero caricato di fiamme azzurre ad una punta con stellette metalliche da Ufficiale; bottoni in metallo dorato portanti a rilievo trofeo del Corpo; controspalline mobili sottopannate e profilate di azzurro, portanti al centro emblemi ricamati in canottiglia; fodera di seta verde e bianca spigata per le maniche, presente etichetta della sartoria Pernisa di Piacenza portante data manoscritta 9 settembre 1939 e nome delloriginario utilizzatore; calzoni alla cavallerizza tagliati nello stesso tessuto, stretti da lacci alee caviglie, corredati di bande laterali di panno nero con profilatura centrale azzurra; in ottime condizioni con minimi segni duso 150-200 1441 UNIFORME MOD. 1934 DA TENENTE DEL SERVIZIO VETERINARIO Italia, II G.M. in gabardina grigioverde con colletto di panno azzurro, controspalline mobili sottopannate e profilate, come i paramani, di azzurro, portanti al centro trofei ricamati in canottiglia della Specialit, bottoni in metallo dorato, galloni di grado tessuti in filo metallico dorato su sfondo del colore distintivo; fodera di seta verde e bianca spigata per le maniche; calzoni alla cavallerizza tagliati nello stesso tessuto, stretti da lacci alle caviglie e corredati di bande laterali di panno nero con profilatura centrale azzurra; in buone condizioni con normali segni duso; rara 200-300
1440 1441

1438

1439

354

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1442

1444

1445

1442 UNIFORME MOD. 1940 DA CAPITANO DI ARTIGLIERIA DIVISIONALE Italia, II G.M. in realt uniforme mod. 1934 parzialmente corretta a 40: giacca in gabardina grigioverde, i paramani dritti profilati di giallo arancio e guarniti di galloni tessuti in filo metallico dorato, il colletto portante fiamme dellArma sovrammesse a mostrine bianche e azzurre dei Rgt. 49 e 50 Divisione Parma; fodera di seta grigia e bianca spigata per le maniche, presente etichetta della sartoria Casiroli di Ancona; calzoni da cavallo tagliati nello stesso tessuto, stretti da lacci alle caviglie e dotati di rinforzi allinterno cosce, corredati di bande laterali di panno nero con profilatura centrale giallo arancio; in buone condizioni con normali segni duso 120-150 1443 UNIFORME MOD. 1940 DA MAGGIORE DEL CORPO SANITARIO Italia, II G.M. giacca in gabardina grigioverde, i paramani caricati di galloni di formato ridotto tessuti in raion giallo, il colletto portante fiamme cremisi ad una punta con stellette metalliche zigrinate; sullomero destro distintivo da Ufficiale Medico ricamato in canottiglia; fodera di seta avana e bianca spigata per le maniche; calzoni tagliati nello stesso tessuto, del tipo lungo e dritto con risvolte, usati per servizio interno e libera uscita; in ottime condizioni con minimi segni duso 100-150

1444 UNIFORME MOD. 1940 DA MAGGIORE DI ARTIGLIERIA Italia, II G.M. giacca in gabardina grigioverde, al colletto applicate mostrine composte per Artiglieria Divisionale, i paramani guarniti di galloni in nastro di filo dorato; sopra il taschino sinistro cuciti nastrini di numerose decorazioni e Campagne di Guerra; allinterno fodera di seta grigia e bianca spigata per le maniche, presente etichetta della sartoria Casiroli di Ancona; calzoni alla cavallerizza, tagliati nello stesso tessuto, corredati di bande laterali in panno nero con profilatura centrale giallo arancio; in ottime condizioni con minimi segni duso 120-150 1445 UNIFORME MOD. 1940 DA TENENTE COLONNELLO DELLA MILIZIA FERROVIARIA Italia, II G.M. uniforme mod. 1935 corretta secondo il regolamento uniformologico per Ufficiali del 1940: giacca in gabardina grigioverde con colletto portante mostrine nei colori distintivi del Corpo, dotate non pi di fasci ma di stellette, impiegate per breve periodo dopo il 25 luglio 1943, controspalline semifisse rimpiazzanti loriginario tipo mobile profilato, paramani conservanti la guarnitura in cordoncino cremisi, bottoni in bachelite verde; sul taschino sinistro applicati nastrini di numerose decorazioni al Valore e Merito e Campagne di Guerra; fodera in seta grigia e bianca spigata per le maniche; calzoni tagliati nello stesso tessuto, alla cavallerizza, conservanti le originarie bande di panno nero con profilatura centrale cremisi; linsieme in ottime condizioni con lievi segni duso; non comune ed interessante 120-150
Seconda Sessione

355

Von Morenberg - Asta 41

1446 UNIFORME DA CONSOLE COMANDANTE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio conforme al regolamento uniformologico del 1935: giubba in cordellino grigioverde con profili neri ai paramani ed alle controspalline mobili, queste ultime caricate di trofei della Milizia ricamati in canottiglia su sottopanno rosso, colletto completo di fiamme nere in panno con bellissimi fasci in argento in parte dorato, dello speciale modello comunemente impiegato dai Moschettieri del Duce, galloni del grado sottopannati rossi, bottoni di metallo dorato con fascio laureato a rilievo, fodera di seta avana e bianca spigata per le maniche; calzoni alla cavallerizza tagliati nello stesso tessuto, corredati di doppie bande laterali di panno nero; linsieme in buone condizioni con normale patina duso; molto interessante 600-900

1446

1447 UNIFORME DA AMBASCIATORE Italia, Ventennio giamberga in fine panno di lana nero, profusamente adorna di ricami in canottiglia dorata sui larghi paramani, sul colletto in piedi, sulle patte delle finte tasche posteriori ed al centro della schiena, sul petto sinistro applicato piccolo Fascio Littorio ricamato in canottiglia; foderata di seta nera e bianca spigata per le maniche; completa dei bottoni in metallo dorato portanti corona e motto FERT a rilievo; pantaloni lunghi dritti, rifiniti da ampie bande laterali tessute in canottiglia a motivo di nodi sabaudi; linsieme in buone condizioni con lievi segni duso e normale patina depoca; non comune ed interessante 300-400
1447

356

Seconda Sessione

Von Morenberg M - Asta 41

1448 448 COMPLETO DA VICE CAPO SQUADRA DELLA MILIZIA FERROVIARIA Italia, Ventennio giacca in panno di lana grigioverde a quattro tasche applicate, coperte da patte sagomate, controspalline semifisse, profilate di cremisi e caricate di trofei della Milizia Ferroviaria in ottone stampato e dorato, trattenuti da gambi filettati con rondelle posteriori, al colletto fiamme nere, pure profilate, con Fasci Littori in ottone, i paramani portanti cuciti alamari di filo nero su sottopanno cremisi, indicativi della funzione di Polizia Giudiziaria, sormontati da galloni di filo rosso, simbolo del grado, bottoni in metallo argentato, portanti a rilievo fregio della Specialit; allinterno fodera di seta grigia e bianca spigata per le maniche; calzoni tagliati nello stesso tessuto, del modello da truppa, di foggia ampia alla zuava, stretti da lacci alle caviglie, corredati di bande laterali di panno nero con profilatura centrale cremisi; berretto di panno grigioverde, visiera e soggolo in pelle verniciati neri, trofeo di metallo bianco stampato della IX Legione, fodera di seta avana con marca impressa del fabbricante F.Lli Pasi di Firenze ed alluda di cuoio marrone; linsieme in buone condizioni con normali segni duso; molto rara; berretto rivestito di panno di lana grigioverde, dotato di visiera e soggolo in cuoio verniciati neri, questultimo trattenuto da bottoni argentati portanti in rilievo trofeo della Specialit; il fregio in metallo bianco stampato e porta il numero IX, corrispondente alla Legione Latina con sede a Roma; marocchino di sottile pelle marrone e porta il marchio del Berrettificio F.lli Pasi; in ottime condizioni con minimi segni duso; raro 650-900
Seconda Sessione

357

Von Morenberg - Asta 41

1449 LOTTO DI DUE GIACCHE DA UFFICIALE Italia, II G.M. giacca mod. 1934 per Sottotenente Medico, in gabardina grigioverde con colletto rivestito di panno amaranto, le controspalline mobili sottopannate nello stesso colore e portanti al recto trofei del Corpo ricamati in canottiglia, i bottoni in metallo dorato con fregio a rilievo; fodera di tela avana trapuntata; assieme, giacca mod. 1940 da Tenente del Corpo di Commissariato Militare, in gabardina pesante color grigioverde con fiamme viola applicate al bavero e stellette di grado cucite sulle controspalline semifisse, indice di utilizzo da parte di combattente del Regno del Sud; fodera di tela grigia trapuntata; linsieme in buone condizioni con normali segni duso 130-200

1450 LOTTO DI DUE GIACCHE DA UFFICIALE Italia, II G.M. giacca mod. 1934 in cordellino grigioverde, parzialmente convertita a 40 previa sostituzione dei bottoni metallici col tipo in bachelite e rimozione dei trofei ricamati dalle controspalline; per Maggiore della Sanit, il colletto rivestito di velluto cremisi; nello stesso colore sottopannate le spalline, fodera di seta grigia e bianca spigata per le maniche, presente etichetta della sartoria Beltrame di Trieste; giacca estiva mod. 1940 in gabardina leggera grigioverde sfoderata, per Sottotenente di Sanit; al collo applicate mostrine cremisi ad una punta, i paramani guarniti di galloni di misura a ridotta in filo giallo a bassa riflettenza; presente etichetta della sartoria G. De Vita di Vicenza; linsieme in buone condizioni con normali segni duso 120-150

1449

1451 LOTTO DI DUE GIACCHE MOD. 1940 Italia, II G.M. giacca da Sottotenente in gabardina grigioverde, il colletto portante mostrine bianche a azzurre dei Rgt. Fanteria 37 e 38 Divisione Ravenna; fodera di seta a verde e bianca spigata per le maniche; assieme, giacca mod. 1934 corretta a 40 per Sottotenente di Artiglieria, in gabardina grigioverde, i paramani, ancora a profilati di giallo arancio guarniti di galloni del tipo ridotto, le controspalline mobili svestite del sottopanno e dei trofei, i bottoni metallici rimpiazzati dal tipo antiriflettente in bachelite; entrambe in buone condizioni con segni duso 120-150 1452 LOTTO DI DUE CAMICIE MILITARI DEL REGIO ESERCITO Italia, II G.M. camicia invernale da truppa in flanella grigioverde, con collo fisso e taschini hini pettorali applicati, abbottonatura intera e controspalline semifisse, bottoni di frutto; camicia per Ufficiale da uniforme di Servizio e Combattimento, in tela grigioverde, mezza abbottonatura da tre, colletto staccabile, bottoni di bachelite lite (alcuni mancanti); entrambe in ottime condizioni, probabilmente mai indossate ate 100-150 1453 LOTTO DI TRE GIACCHE DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. due giacche di servizio per Ufficiale, in panno blu, una completa di tutti gli attributi ed in buone condizioni, laltra mancante di bottoni e presentante piccoli danni da tarmature; insieme, analoga giubba ma per Sottufficiale, completa ed in buone condizioni 100-150

1451

1453

358

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1454 LOTTO DI UNA GIACCA ED UNA UNIFORME DA UFFICIALE Italia, II G.M. giacca mod. 1934 in gabardina grigioverde per Maggiore del Genio. profilata in cremisi, le controspalline mobili caricate di trofeo dellArma ricamato in canottiglia; uniforme mod. 1940 in cordellino grigioverde per Capitano dei Bersaglieri, i simboli del grado applicati sulle controspalline semifisse, indice di utilizzo da parte di combattente del Regno del Sud, i calzoni alla cavallerizza stretti da lacci alle caviglie entrambe in buone condizioni con normali segni duso 180-200 1455 LOTTO DI VESTIARIO ED EQUIPAGGIAMENTI PER TRUPPE ALPINE Italia, II G.M. farsetto a collo alto in maglia di lana grigioverde, favorito, come i calzettoni senza piede al posto delle mollettiere, per limpiego di campagna soprattutto da reparti sciatori e rocciatori; calzettoni senza piede in maglia di lana grigioverde; calze in maglia di lana grigioverde, ancheesse appannaggio in particolare di sciatori e rocciatori, al posto delle pezze; guanti in maglia di lana grigioverde; occhiali pieghevoli da ghiacciaio mod. 1939; piccozza regolamentare in legno e ferro, completa di correggia di canapa kaki; ramponi da ghiaccio a dieci punte a tre sezioni (mancanti dei lacci); borraccia da 2L,specifica per Truppe Alpine, completa di rivestimento in panno grigioverde e di tracolla di tela kaki; linsieme in buone/ottime condizioni, non comune ed interessante 200-300

1455

1456 GIACCA, BASCO E TESSERA DA PARTIGIANO Italia, 1943/1945 giacchino in tela kaki sfoderata, derivante dalla modifica di sahariana militare del Regio Esercito, completo di mostrine triangolari di panno rosso e di grado applicato sopra il taschino sinistro, in panno rosso con due stellette metalliche; basco sfoderato di tela verde, guarnito di fregio in stoffa delle brigate Garibaldi; tessera di riconoscimento del corpo volontari della libert per affiliato alla IV brigata Garibaldi; linsieme in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca; interessante 300-500

1456

Seconda Sessione

359

Von Morenberg - Asta 41

1460 FARSETTO E CALZETTONI DA TRUPPE ALPINE Italia, II G.M. farsetto a collo alto in maglia di lana grigioverde, calzettoni senza piede in maglia di lana grigioverde; entrambi largamente impiegati dai reparti da montagna, in particolare da sciatori e rocciatori; in ottime condizioni 100-150 1461 LOTTO DI DUE CAPPOTTI DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. cappotto in panno blu da Sottufficiale, completo dei bottoni in metallo dorato con fregio della Regia Marina a rilievo; assieme, cappotto da Ufficiale; in buone condizioni con segni duso 40-50 1462 LOTTO DI DUE CAPPOTTI DA TRUPPA Italia, II G.M. in lana grigioverde tipo ortica, per Armi a Cavallo, con lungo spacco centrale posteriore chiuso da bottoni, di frutto come i restanti, in buone condizioni con normali segni duso 100-120 1463 MAGLIONE DA TRUPPA Italia, II G.M. maglione da truppa in lana grigioverde, da indossarsi sotto la giacca con luniforme da campagna; in ottime condizioni 50-70 1464 QUATTRO CAMICIE DEL REGIO ESERCITO Italia, II G.M. due camicie di flanella grigioverde, tipologia introdotta nella II G.M., con abbottonatura intera, colletto fisso, taschini pettorali e controspalline; entrambe con timbri ad olio di attagliamento: due camicie estive in tela di cotone grigioverde, modello con mezza abbottonatura da tre e colletto staccabile: distribuite in epoca alla Croce Rossa, portano cucite etichette di tessuto portanti legenda C.R.I. Verona; linsieme in ottime condizioni 120-200 1465 BASCO DA MAGGIORE DEL BTG. SAN MARCO Italia, II G.M. in panno di lana grigioverde tipo ortica con fodera di tela rossa, limperiale guarnito dal classico giro di bitta; sulla parte frontale applicati per cucitura bel trofeo della Regia Marina ricamato in canottiglia, lancora metallica posante su sfondo di panno azzurro, e gallone di grado tessuto in raion giallo; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso 250-350 1466 BASCO DA TENENTE DI ARTIGLIERIA Italia, II G.M. in panno grigioverde ortica, imperiale guarnito da classico giro di bitta, fodera di tela kaki; porta cuciti fregio in canottiglia del 185 Rgt. Artiglieria da Campagna e coppia di stellette; in buone condizioni con qualche segno duso 200-300

1465

1466

1457 LOTTO DI DUE CAPPOTTI DA UFFICIALE Italia, II G.M. cappotto mod. 1934 in panno di lana grigioverde tipo castorino, completo di bottoni metallici dorati portanti a rilievo trofeo dei Carristi, allinterno fodera di tela grigia, assieme, cappotto mod. 1940 in panno grigioverde da combattimento tipo ortica, con bottoni in bachelite, allinterno fodera di seta avana; in buone condizioni con segni duso 80-100 1458 CAPPOTTO DA GENERALE DI BRIGATA Italia, II G.M. a doppio petto, in fine panno di lana turchino, completo dei bottoni in metallo argentato portanti in rilievo il trofeo per Ufficiali Generali e delle stellette ricamate in canottiglia, applicati alle manopole galloni di grado finemente ricamati in filo dargento; allinterno fodera di seta azzurra, presente etichetta della sartoria Quagliolo di Napoli; assieme, guanti in pelle di capretto bianca; in ottime condizioni 150-250 1459 CAPPOTTO DA MAGGIORE DELLA REGIA AERONAUTICA Italia, II G.M. in panno di lana azzurro con bottoni metallici dorati portanti a rilievo trofeo dellArma, completo di galloni e spallini in filo dorato; fodera di seta avana; in buone condizioni con segni duso 40-60 360
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1467 BERRETTO A VISIERA MOD. 34 DA GENERALE DI DIVISIONE Italia, II G.M. in cordellino di lana grigioverde con soggolo e visiera in cuoio, ampio ricamo in rilievo su tutta la banda in canottiglia argentata con la greca elegantemente realizzata con tre diverse canottiglie argentate, fregio centrale con grande aquila coronata ricamata in canottiglia argentata su robbio, allinterno ampio marocchino e fodera in seta bianca con celluloide ed emblema del fabbricante Unione Militare / Roma, in eccellenti condizioni 700-1.000

1467

1468 BERRETTO DA ALTO FUNZIONARIO DELLAMMINISTRAZIONE IN COLONIA Italia, II G.M. in panno bianco, il tamburo guarnito da gallone del grado tessuto in filo dorato e seta nera, trofeo con aquila sabauda coronata ricamato a mano in canottiglia su sfondo nero, visiera e soggolo in cuoio verniciati neri, questultimo trattenuto da bottoni semisferici di metallo dorato portanti aquila sabauda a bassorilievo, alluda di pelle marrone e fodera di seta bianca trapuntata con marca impressa dellUnione Militare di Roma; in condizioni abbastanza buone, con evidenti segni di intenso uso, spessa patina e piccoli esiti da tarmature; raro 700-1.000
1468

1469 BERRETTO DA CONSOLE COMANDANTE DELLA M.V.S.N. Italia, II G.M. appartenuto al Comandante della Legione Filippo Corridoni di Macerata: del modello semplificato, adottato con il regolamento uniformologico del 1940; in cordellino grigioverde, il tamburo guarnito di gallone del grado tessuto in filo metallico dorato; fregio accuratamente ricamato in canottiglia dorata ed argentata su sottopanno robbio; visiera e soggolo in pelle verniciati neri; marocchino di sottile cuoio marrone e fodera di seta avana con impressione del marchio del fabbricante S.A./Il Fine Berretto/F.P. sormontata da corona; in buone condizioni, con segni duso ed inequivocabile patina depoca; molto raro ed interessante 600-800
1469

Seconda Sessione

361

Von Morenberg - Asta 41

1470 BERRETTO DA CONSOLE COMANDANTE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio appartenuto al Comandante della Legione Filippo Corridoni di Macerata: in cordellino grigioverde con profilo nero allimperiale, il tamburo rivestito di panno nero guarnito di gallone del grado tessuto in filo metallico dorato; fregio accuratamente ricamato in canottiglia dorata ed argentata su sottopanno robbio; visiera e soggolo in pelle verniciati neri; marocchino di sottile cuoio marrone e fodera di seta bianca, portante stemma sabaudo impresso in oro e legenda Il Fine Berretto/Militare; in buone condizioni, con segni duso ed inequivocabile patina depoca; molto raro ed interessante 600-800
1470

1471 BERRETTO MOD. 1934 DA SERA PER GENERALE DI DIVISIONE Italia, II G.M. in fine panno di lana nero, il tamburo guarnito di doppio gallone e greca in canottiglia dargento profusamente ricamata a mano, completo di trofeo ricamato in filo dargento su sfondo robbio; visiera in fibra verde rivestita al recto di pelle verniciata nera, soggolo in cuoio a scorrimento, trattenuto da bottoni di metallo argentato portanti in rilievo fregio per Ufficiali Generali; alluda di pelle bianca e fodera in seta trapuntata con protezione di celluloide, marcata in oro dal fabbricante A. De Martino di Napoli; in ottime condizioni, con minimi segni duso e lieve, gradevole patina depoca; prestigioso copricapo, sicuramente degno di qualificata collezione 600-900

1471

1472 BERRETTO MOD. 1934 COLONIALE PER UFFICIALE DEL SOVRANO MILITARE ORDINE DI MALTA Italia, II G.M. imperiale rivestito di cordellino color marrone/ kaki, tamburo guarnito di gallone per il grado di Capitano, tessuto in filo metallico dorato con profili cremisi, visiera in fibra rivestita di pelle e soggolo in cuoio verniciati color marrone, questultimo trattenuto da bottoni metallici portanti croce ottagona in rilievo, marocchino di pelle marrone e fodera di seta grigia; completo di fregio coronato dellOrdine ricamato in canottiglia su sfondo kaki; in buone condizioni generali, con evidenti segni duso, minimi esiti da tarmature ed onesta patina del tempo; raro 500-700
1472

362

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1473 BERRETTO COLONIALE DA UFFICIALE CAPPELLANO DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. imperiale di tela kaki, smontabile per le operazioni di lavaggio, completo di gallone del grado in filo metallico dorato con profili viola, per religioso addetto al Servizio di Culto e di trofeo ricamato in canottiglia, lancora metallica crocettata posante su sfondo di panno viola; visiera e soggolo di cuoio nero, questultimo trattenuto da bottoni metallici verniciati; alluda di sottile pelle grigia e fodera del tipo traspirante a nido dapi; in buone condizioni generali, con segni di effettivo impiego ed onesta patina; raro 400-600

1473

1474 BERRETTO DA CONSOLE COMANDANTE DELLA MILIZIA FORESTALE Italia, Ventennio berretto non profilato, secondo i regolamenti uniformologici del 1940, in gabardina grigioverde con tamburo guarnito di gallone di grado tessuto in filo dorato, il fregio ricamato a mano in canottiglia dorata su sfondo robbio, con croce metallica per Comandante di Scuola; visiera e soggolo in cuoio nero, questultimo trattenuto da bottoni metallici portanti a rilievo trofeo della Specialit; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta verde con marchio dellUnione Militare Roma; in ottime condizioni; raro 450-700
1474

1475 BERRETTO DA MARESCIALLO DELLA MILIZIA FERROVIARIA Italia, Ventennio in gabardina grigioverde con visiera e soggolo in pelle verniciati neri, questultimo trattenuto da bottoni di metallo argentato portanti a rilievo trofeo della Specialit, il tamburo guarnito di gallone tessuto in filo dargento screziato di nero e corredato di fregio ricamato in canottiglia dargento; allinterno, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca portante marca impressa del Berrettificio Piedimonte a Roma; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; molto raro ed interessante 300-400
1475

Seconda Sessione

363

Von Morenberg - Asta 41

1476

1477

1478

1479

1476 BERRETTO ESTIVO MOD. 1934 DA UFFICIALE DELLO S.M.O.M. Italia, II G.M. imperiale di tela bianca, smontabile per le operazioni di lavaggio; tamburo guarnito da gallone del grado, corrispondente a Maggiore; bel trofeo accuratamente ricamato in canottiglia dorata, al centro della coccarda croce ottagona dellOrdine in lastra dargento su sottopanno rosso; soggolo di cuoio verniciato nero, visiera in fibra rivestita di pelle al recto; alluda di sottile cuoio grigio, fodera traspirante a nido dapi, presente etichetta in seta dellUnione Militare di Roma; in buone condizioni con normale patina duso; raro 300-500 1477 BERRETTO DA CAMPO COLONIALE PER UFFICIALE DELLA MILMART Italia, Ventennio in tela kaki, con visiera e finto soggolo, falda abbassabile allacciata sopra limperiale, fodera di raso color isabella; trofeo della Specialit ricamato in canottiglia dorata ed argentata, sul fianco sinistro singola stella in canottiglia, per il grado di Sottocapomanipolo; in buone condizioni con normale patina duso; non comune ed interessante 350-500

1478 BERRETTO COLONIALE DA SOTTOTENENTE DI VASCELLO Italia, II G.M. per Ufficiale addetto alle Armi Navali: imperiale di tela kaki, smontabile per il lavaggio; tamburo guarnito di gallone del grado in filo metallico dorato con profilo cremisi, trofeo ricamato in canottiglia, lancora caricata di gladio, specifica del Servizio, posante su sfondo di panno cremisi; visiera e soggolo in pelle verniciati neri; alluda di cuoio marrone e fodera traspirante a nido dape con etichetta in seta cucita al centro; in buone condizioni, con evidenti segni duso e patina depoca; non comune 250-350 1479 BERRETTO ALPINO DA MAGGIORE DELLARTIGLIERIA SOMEGGIATA Italia, II G.M. in feltro grigioverde con profilo e fascia in seta cordonata dello stesso colore, la visiera rifinita con le tipiche cuciture di rinforzo conformate a mezza luna; fregio del 49 Reggimento ricamato in canottiglia, sul fianco sinistro gallone di grado a V rovesciata e tulipa in metallo dorato completa di regolamentare penna bianca, per Ufficiale Superiore;marocchino di sottile pelle nera e fodera in tela del medesimo colore; in buone condizioni, con segni di lungo ed intenso uso e bellissima, inequivocabile patina depoca; non comune ed interessante 150-200

364

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1480

1481

1482

1483

1480 BERRETTO A VISIERA MOD. 34 DA TRUPPA Italia, II G.M. per la specialit di Artiglieria, in lana grigioverde, fregio centrale metallico dorato con il numero 2 per il 2 Reggimento di Artiglieria da Campagna, soggolo e visiera in cuoio, allinterno marocchino, fodera grigia con timbrate la misura 57, marchio del fabbricante Berrettificio V. Zecca / Roma in ottimo stato di conservazione 130-150 1481 BERRETTO DA MAGGIORE DI SANIT MOD. 1934 Italia, II G.M. in gabardina grigioverde, il tamburo rivestito di nastro tessuto in canottiglia dorata su sfondo cremisi; ampia visiera in cuoio nero e soggolo in pelle trattenuto da bottoncini in metallo dorato; marocchino in pelle naturale e fodera di seta verde con marca impressa dellUnione Militare Roma; completo di bel fregio ricamato a mano in canottiglia su sfondo grigioverde; in buone condizioni con normali segni duso 120-150 1482 BERRETTO DA SOTTOTENENTE DELLA CRI Italia, II G.M. per la specialit della Croce Rossa / Corpo Militare, in cordellino di lana grigioverde, banda con cucito il gallone dorato per il grado bordato in blu, fregio centrale ricamato in canottiglia dorata con croce rossa in campo bianco centrale, soggolo e visiera in cuoio, allinterno marocchino, fodera beige (celluloide mancante), segni duso, leggermente fuori forma ma in buono stato generale 100-120

1483 BERRETTO DA CAMPO PER COLONNELLO DELLARTIGLIERIA ALPINA Italia, II G.M. berretto mod. 1942 in panno di lana grigioverde, con visiera, finto sottogola, falda allacciata sopra limperiale da bottoni automatici, fodera di tela spigata kaki; completo di trofeo del V Rgt. e di grado laterale ricamato a mano in canottiglia dorata; in buone condizioni generali, con evidenti segni di intenso uso ed onesta patina depoca; interessante 280-400 1484 BERRETTO DA PONTE DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. in panno di lana blu, con visiera frontale e falda abbassabile, allinterno fodera di seta azzurra; in buone condizioni con segni duso 100-150 1485 BERRETTO E BUSTINA MOD. 1934 DA UFFICIALE DI FANTERIA Italia, II G.M. berretto in cordellino grigioverde per Sottotenente del 93 Rgt., completo di gallone di grado e di fregio ricamato in canottiglia, visiera e soggolo in pelle verniciati neri, alluda di cuoio marrone con fodera di seta verde; bustina di cordellino grigioverde con trofeo e stellette di grado ricamati in canottiglia, marocchino di pelle grigioverde, fodera di seta grigia marcata dal fabbricante Giuliana Bonnes Gorizia; entrambi in buone condizioni con segni duso 150-250

Seconda Sessione

365

Von Morenberg - Asta 41

1487

1488

1489

1490

1486 BERRETTO ESTIVO DA UFFICIALE DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. imperiale di tela bianca, smontabile per il lavaggio, tamburo guarnito da gallone del grado con trofeo ricamato in canottiglia, visiera e soggolo in pelle verniciata nera, marocchino di cuoio marrone e fodera traspirante a nido dapi con etichetta in seta del fabbricante Mannucci La Spezia; presenta segni duso e macchie, in condizioni abbastanza buone 120-180 1487 BERRETTO ESTIVO MOD. 1934 DA TENENTE COLONNELLO DEI CARRISTI Italia, II G.M. imperiale di tela bianca, smontabile per le operazioni di lavaggio, tamburo guarnito di gallone del grado e completo di bel trofeo ricamato in canottiglia del 1 Rgt. Fanteria Carrista; visiera e soggolo di pelle verniciata nera, questultimo trattenuto da bottoni metallici portanti in rilievo fregio della Specialit; alluda di cuoio marrone e fodera traspirante a nido dapi, presente etichetta in seta dellUnione Militare di Verona; in buone condizioni con normale patina duso; interessante 220-300

1488 BERRETTO MOD. 1934 DA CAPITANO DELLA SUSSISTENZA Italia, II G.M. in cordellino grigioverde con visiera e soggolo di pelle verniciati neri, tamburo guarnito con gallone di grado tessuto in filo dorato con profili azzurri, trofeo ricamato in canottiglia dorata (difetto alla corona), alluda di pelle marrone e fodera di seta bianca marcata dallUnione Militare di Roma; in condizioni nel complesso buone 150-200 1489 BERRETTO MOD. 1934 DA MARESCIALLO DEI CARRISTI Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, il tamburo guarnito di gallone del grado tessuto in filo dorato con screziature nere, completo di trofeo della Fanteria Carrista ricamato in canottiglia su sfondo di panno grigioverde; visiera in fibra rivestita di pelle verniciata nera, soggolo in cuoio nero trattenuto da bottoni semisferici lisci; alluda di pelle marrone e fodera di seta pervinca, presente etichetta in celluloide del fabbricante di Roma Roberto Scarfagna; in buone condizioni con normale patina duso 150-250 1490 BERRETTO MOD. 1934 DA MARESCIALLO DEL CORPO AUTOMOBILISTICO Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, il tamburo guarnito di gallone del grado tessuto in filo dorato con screziature nere, completo di trofeo ricamato in canottiglia su sfondo di lana grigioverde, visiera di cuoio nero, soggolo assente; alluda di pelle marrone e fodera di seta rossa portante marca impressa dellUnione Militare di Milano; in buone condizioni con segni duso 150-250

366

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1491

1492

1493

1494

1495

1496

1491 BERRETTO MOD. 1934 DA SOTTOTENENTE DEI DRAGONI Italia, II G.M. in cordellino grigioverde con visiera e soggolo in pelle verniciati neri, gallone di grado tessuto in filo dorato e fregio del 1 Reggimento ricamato in canottiglia, marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta grigia, in ottime condizioni con minimi segni duso 150-250 1492 BERRETTO MOD. 1934 DA SOTTOTENENTE DEI GRANATIERI Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, soggolo in cuoio verniciato nero con bottoni di metallo dorato, visiera in fibra ricoperta di pelle, trofeo dei 1 Rgt. ricamato in canottiglia dorata, alluda di pelle marrone e fodera di seta avana, la protezione in celluloide marcata dal fabbricante Mario Tofani di Napoli; presenta segni di intenso uso, comunque in condizioni nel complesso buone 130-200 1493 BERRETTO MOD. 1934 DA SOTTUFFICIALE DELLA REGIA ACCADEMIA DI ARTIGLIERIA E GENIO Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, con visiera e soggolo in pelle verniciati neri, marocchino di cuoio nero e fodera di seta avana portante marca impressa della ditta Bacchio di Torino; completo di fregio ricamato in canottiglia dorata della Regia Accademia e Scuola di Applicazione di Artiglieria e Genio di Torino; per un Sottufficiale in servizio presso tale Istituto; in buone condizioni con normali segni duso; non comune ed interessante 120-150

1494 BERRETTO MOD. 1934 DA SOTTUFFICIALE DI FANTERIA Italia, II G.M. in cordellino grigioverde con ampia visiera e soggolo di cuoio verniciati neri, fregio ricamato in canottiglia, marocchino di pelle conciata al cromo nero, fodera di tela turchina; in buone condizioni con normali segni duso; inusuale 120-150 1495 BERRETTO MOD. 1934 DA TENENTE COLONNELLO DI STATO MAGGIORE Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, il tamburo guarnito di gallone del grado tessuto in filo dorato con profili di seta grigioverde, completo di trofeo accuratamente ricamato a mano in canottiglia dorata ed argentata, la croce sabauda sul petto dellaquila sottopannata in rosso; visiera in fibra rivestita di pelle verniciata nera, soggolo in cuoio trattenuto da bottoni metallici portanti a rilievo fregio del Servizio; alluda di pelle marrone e fodera di seta cremisi, letichetta in celluloide riporta il nome del fabbricante Dani di Livorno e del rivenditore, Capobianco Rosa, Corso Vitt. Em. 13, Ancona; in buone/ottime condizioni con normale patina duso; interessante 250-350 1496 BERRETTO MOD. 1934 DA TENENTE DELLA SUSSISTENZA Italia, II G.M. in gabardina grigioverde con visiera e soggolo in pelle verniciati neri, gallone di grado in filo dorato con profilatura azzurra, fregio del Servizio ricamato in canottiglia, marocchino di cuoio marrone con fodera di seta bianca marcata dal fabbricante Zene di Bologna, in ottime condizioni con minimi segni duso 100-150
Seconda Sessione

367

Von Morenberg - Asta 41

1497

1498

1499

1500

1497 BERRETTO MOD. 1940 DA CAPOMANIPOLO DELLA M.V.S.N. Italia, II G.M. in cordellino grigioverde con visiera e soggolo di pelle verniciati neri, tamburo guarnito da gallone di grado tessuto in filo dorato, trofeo ricamato in canottiglia dorata ed argentata su sfondo grigioverde della I Legione Sabauda di Torino; allinterno alluda di tela cerata grigioverde e fodera di seta grigia; in buone condizioni con normale patina duso 250-350 1498 BERRETTO MOD.1934 DA MAGGIORE DI ARTIGLIERIA Italia, II G.M. in gabardina grigioverde, il tamburo rivestito di gallone tessuto in canottiglia dorata, simbolo del grado; ampia visiera in cuoio nero e soggolo in pelle trattenuto da bottoncini metallici portanti a rilievo emblema della Specialit; marocchino di pelle marrone e fodera di seta rossa con marca impressa in oro dellUnione Militare Roma; completo di fregio ricamato in canottiglia del 11 Rgt. Artiglieria da Campagna; in buone condizioni con normali segni duso 120-150

1499 BERRETTO SAHARIANO DA UFFICIALE Italia, II G.M. berretto da campagna in lino tela bianco, corredato di visiera e di falda allacciata sopra limperiale; per un Maggiore titolare di comando di Corpo, il gallone del grado sottopannato in rosso, colore che doveva pure caratterizzare il fondo del trofeo frontale (mancante); allinterno fodera di sottile tela bianca ed alluda di pelle marrone; presenta evidenti segni di intenso uso ed inequivocabile patina depoca, comunque in buone condizioni; di inusuale, interessante tipologia 150-250 1500 BUSTINA MOD. 1934 DA GENERALE DI BRIGATA Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, con frontalino appaiato, falda allacciata sopra limperiale da bottoni automatici, grado laterale con lastra tessuta in filo dargento e singola stelletta ricamata in canottiglia dorata, entrambi sottopannati di robbio, trofeo ricamato in canottiglia dargento su sottopanno robbio; alluda di pelle marrone e fodera di seta azzurra; in buone condizioni con normale patina duso 300-400

368

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1501

1502

1503

1504

1505

1506

1501 BUSTINA DA UFFICIALE MEDICO DELLA M.V.S.N. Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, con frontalino diviso, addoppiato da bottoni automatici e falda allacciata sopra limperiale; trofeo da medico ricamato a mano in canottiglia dorata ed argentata su sfondo violaceo, estemporanea variante del canonico cremisi; grado per Ufficiale Superiore, parificato a Console, tessuto in filo dorato con spaziature di seta cremisi; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta grigia; in ottime condizioni con lieve patina duso; non comune ed interessante 230-350 1502 BUSTINA DA GENERALE DI BRIGATA Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, con frontalino intero e falda allacciata sopra limperiale, trofeo ricamato in canottiglia su sfondo robbio, gallone di grado in lastra di filo dargento con singola stelletta dorata su sottopanno robbio; alluda di tela cerata marrone e fodera di seta verde; in buone condizioni con normali segni duso 200-300 1503 BUSTINA DA SOTTOTENENTE DEI REALI CARABINIERI Italia, II G.M. in cordellino nero profilato di cordoncino rosso, frontalino intero e falda allacciata sopra limperiale da bottoni automatici, trofeo ricamato in canottiglia dorata, stelletta di grado ricamata in filo dargento, alluda di sottile pelle marrone e fodera di tela azzurra; in ottime condizioni con lievi segni duso; non comune 200-300

1504 BUSTINA DA CONSOLE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio in cordellino grigioverde, con frontalino intero e falda allacciata sopra limperiale tramite bottoni automatici, trofeo e grado laterale ricamati a mano in canottiglia dorata, allinterno fodera di fine tela avana; in buone condizioni con normali segni duso 200-300

1505 BUSTINA COLONIALE DA SOTTOTENENTE DELLARTIGLIERIA CONTRAEREA Italia, II G.M. in gabardina kaki, con frontalino intero e falda allacciata sopra limperiale, completa di stelletta del grado e di trofeo ricamati in canottiglia su sfondo nero, allinterno fodera di tela grigioverde; in ottime condizioni con lievi segni duso 150-200

1506 BUSTINA DA CAPOMANIPOLO DELLA M.V.S.N. Italia, II G.M. per tenuta da campagna, in panno grigioverde ortica, completa di trofeo per Ufficiale fuori corpo e di stellette di grado ricamate in filo su sfondo di lana rossa, colore distintivo del Comando di Corpo: evidentemente impiegata da Ufficiale titolare di comando di piccolo reparto autonomo; allinterno fodera di tela bianca; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso; molto interessante 80-120
Seconda Sessione

369

Von Morenberg - Asta 41

1507

1508

1509

1510

1511

1512

1507 BUSTINA DA COLONNELLO COMANDANTE DEL GENIO Italia, II G.M. bustina in panno di lana grigioverde da combattimento, portante fregio antiriflettente in filo nero su sfondo rosso del Genio Zappatori e grado laterale da Colonnello in Comando ricamato in canottiglia su sottopanno del medesimo colore; completa di marocchino in pelle di vitello conciata al cromo nero e di fodera in tela spigata; in ottime condizioni con normali segni duso 120-150 1508 BUSTINA DA COLONNELLO COMANDANTE DI CORPO DELLA CROCE ROSSA Italia, II G.M. in gabardina grigioverde con frontalino diviso e falda abbassabile allacciata sopra limperiale; fregio frontale a bassa riflettenza, ricamato in raion nero su sfondo robbio, con stella coronata e laureata, per Ufficiale della Specialit Commissariato; gallone di grado ricamato in canottiglia dorata su sottopanno parimenti robbio; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta color vinaccia; in buone condizioni con normali segni duso; per Direttore di Ospedale C.R.I.; molto inusuale ed interessante 130-180 1509 BUSTINA DA MAGGIORE DEI LANCIERI DI VITTORIO EMANUELE Italia, II G.M. in gabardina di lana grigioverde, con marocchino di pelle marrone e fodera di seta vinaccia portante etichetta della sartoria Principato di Roma, completa di fregio del 10 Rgt. e di gallone di grado ricamati in canottiglia dorata su sfondo di lana verde; in buone condizioni con segni duso 100-150 370
Seconda Sessione

1510 BUSTINA DA MAGGIORE DELLA REGIA AERONAUTICA Italia, II G.M. in cordellino azzurro, completa di gallone laterale del grado tessuto in filo dorato, il trofeo ricamato a mano in canottiglia; allinterno fodera di raion nero; in buone condizioni con normali segni duso 120-180 1511 BUSTINA DA MAGGIORE DELLE VOLOIRE Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, con frontalino intero e falda allacciata sopra limperiale, guarnita di trofeo ricamato a mano in canottiglia dorata e di grado applicato sul fianco sinistro; maroccino di sottile pelle marrone e fodera di seta grigia; in buone condizioni con normale patina duso 150-200 1512 BUSTINA DA PRIMO CAPITANO DEI BERSAGLIERI Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, con frontalino in due pezzi e falda abbassabile allacciata sopra limperiale; frontalmente cucito fregio del 1 Reggimento, del tipo a bassa riflettenza ricamato in raion nero, sul fianco sinistro applicati simboli del grado in filo metallico dorato; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di raso avana; in buone condizioni con segni duso 100-150

Von Morenberg - Asta 41

1514

1517

1518

1517 BUSTINA DEI SERVIZI POMPIERISTICI DEL GENIO Italia, II G.M. in panno tipo fustagno color antracite, con falda abbassabile, trofeo della Specialit ricamato in raion giallo, alluda di pelle nera e fodera in tela bigia; in buone condizioni con normali segni duso; rara 80-150 1518 BUSTINA DELLA MILIZIA FERROVIARIA Italia, II G.M. in gabardine di lana grigioverde, cucito frontalmente fregio nero a bassa visibilit con ricamato il numero II nel tondino, a sinistra stelletta in canottiglia dorata per il grado, allinterno ampio marocchino con marchio del fabbricante Torrisi Roberto / Macerata e fodera gialla, rara bustina in ottime condizioni 150-200 1519 BUSTINA MOD. 1934 DA FANTERIA Italia, II G.M. in panno di lana grigioverde ortica, con falda allacciata sopra limperiale, fregio ricamato in filo nero, fodera di tela spigata grigia; in buone condizioni con normali segni duso 120-180 1520 BUSTINA MOD. 1934 DA TENENTE COLONNELLO COMANDANTE DI ARTIGLIERIA Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, la falda abbassabile allacciata sopra limperiale, il frontalino in due parti addoppiate fissato da bottoni automatici; per Tenente Colonnello Titolare di Comando presso il 6 Rgt. Artiglieria Pesante dArmata, il trofeo ed il grado accuratamente ricamati in canottiglia dorata su sfondo rosso, il fregio montato con automatici per consentire limpiego della visiera in posizione abbassata; alluda di pelle nera e fodera di raso isabella; in buone condizioni con normale patina duso 150-200
Seconda Sessione

1519

1520

1513 BUSTINA DA SERGENTE MAGGIORE DI ARTIGLIERIA Italia, II G.M. in panno di lana grigioverde ortica, completa di trofeo dellArtiglieria da Campagna ricamato in raion giallo, sul fianco sinistro cucito gallone di grado tessuto in filo giallo; allinterno fodera di tela avana; in buone condizioni con normale patina duso 60-100

1515 BUSTINA DA TRUPPA PER LA FANTERIA Italia, II G.M. bustina in lana grigioverde (leggere camolature sul retro), fregio anteriore metallico pentagonale, in origine per gli elmetti Adrian in uso negli anni 20 e di ordinanza sul berretto da fatica dal 1932, per il 68 Reggimento di Fanteria Palermo, allinterno marocchino (scuciture) e fodera in tela con numerosi timbri, parzialmente leggibili, evidenti segni duso, in discrete condizioni 70-100

1514 BUSTINA DA MILITE DELLA CROCE ROSSA CORPO MILITARE Italia, II G.M. in panno di lana grigioverde tipo ortica, completa di fregio in filo di antica tipologia, gi impiegato sul berretto mod. 1909 e derivati e comunemente montato a consumazione pure sulla bustina mod. 1934; allinterno marocchino di cuoio conciato al cromo nero e fodera di tela avana portante timbri ad olio di attagliamento e magazzinaggio; in ottime condizioni 80-100

1516 BUSTINA DEI SERVIZI CHIMICI DEL GENIO Italia, II G.M. in panno di lana grigioverde tipo ortica, completa di fregio frontale ricamato in filo, allinterno marocchino di cuoio conciato al cromo nero e fodera di raion grigio con timbri ad olio di attagliamento e magazzinaggio; in ottime condizioni 80-100

371

Von Morenberg - Asta 41

1521

1522

1523

1521 BUSTINA PER ALTO MAGISTRATO DELLA GIUSTIZIA MILITARE Italia, II G.M. bustina in cordellino di lana grigioverde finissima, rarissimo fregio anteriore per la Giustizia Militare categoria Magistrati ricamato in canottiglia dorata su panno grigioverde, il tutto cucito su robbio, a sinistra grado di Colonnello con tre stellette dorate in canottiglia ricamate sul rettangolo robbio a sua volta cucito su un rettangolo robbio pi grande e bordato con il corretto gallone, allinterno marocchino ed elegante fodera ocra con ancora letichetta in cartoncino con la misura 56; raro copricapo per un alto Magistrato militare, in eccellenti condizioni 120-180 1522 BUSTINA DA UFFICIALE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio particolare fez floscio per tenuta da marcia, in panno di lana nero a falda riversata e cucita e fiocco in lana applicato frontalmente con cordoncino appuntato lungo lasse mediano dellimperiale; guarnito di fregio da Ufficiale della XV Legione ricamato in canottiglia dorata, sul fianco sinistro non presente poich rimosso lemblema di grado; allinterno fodera di seta bianca e fascia tergi sudore in tela grigia; in buone condizioni con normali segni duso 120-200 1523 BUSTINA DA UFFICIALE DEL C.T.V. Italia, XX Sec. modello spagnolo, impiegato dagli Ufficiali italiani del Corpo Truppe Volontarie: in tela kaki con profili di filo dorato e seta rossa, guarnita di nappa in seta e canottiglia, frontalmente applicate due stelle ricamate in canottiglia ad indicazione del grado; alluda di pelle marrone e fodera di seta avana; in buone condizioni con normali segni duso 120-200 372
Seconda Sessione

1524

1526

1524 BUSTINA DA CAPOMANIPOLO DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio in cordellino grigioverde, con frontalino diviso, doppiato da bottoni automatici e falda allacciata sopra limperiale, completa di bellissimo trofeo ricamato in canottiglia dorata ed argentata e di gallone laterale ad indicazione del grado; allinterno alluda di pelle marrone e fodera in seta marcata dallUnione Militare di Verona; in buone condizioni, con segni duso ed inequivocabile patina depoca; interessante 150-250 1525 DUE BUSTINE DA UFFICIALE Italia, II G.M. bustina da Colonnello Commissario della Croce Rossa Corpo Militare, in gabardina grigioverde con fregio ricamato in canottiglia, completa ed in buone condizioni con segni duso; assieme, berretto a busta da Maggiore Medico del Corpo Sanitario Militare, in gabardina grigioverde con fregio ricamato in canottiglia, in analogo stato di conservazione 120-150

1526 LOTTO DI DUE BUSTINE Italia e Spagna, Anni Trenta berretto a busta in panno grigioverde portante frontalmente fregio dellAssociazione Nazionale Mutilati ricamato in filo bianco su sottopanno grigioverde, allinterno fodera di tela viola e marocchino in sottile pelle marrone portante marca della sartoria Fratelli Bertarelli di Milano; assieme, berretto a busta alla spagnola, diffusamente adoperato dai nostri Volontari durante la Guerra Civile, in tela kaki guarnito di nastri in canottiglia e fiocco frontale; allinterno marocchino in sottile pelle marrone e fodera di tela chiara; linsieme in ottime condizioni 80-100

Von Morenberg - Asta 41

1527 CAPPELLO ALLALPINA COLONIALE PER PRIMO SENIORE DELLA MILIZIA UNIVERSITARIA Italia, II G.M. in feltro kaki con sopraffascia e guarnitura di nastro di seta nera tipo millerighe, finto soggolo di cordoncino intrecciato in filo metallico dorato con screziature nere, alluda di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca, portante marca impressa in oro dellUnione Militare di Addis Abeba; sul fianco sinistro applicato grado in filo dorato su sfondo rosso, per Primo Seniore incaricato di Comando, frontalmente cucito bellissimo trofeo della 3 Legione Dante Alighieri di Firenze, accuratamente ricamato in canottiglia su sfondo di panno rosso; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso e patina depoca; molto raro 800-1.200

1527

1528 RARO CAPPELLO ALLALPINA DA CONSOLE COMANDANTE DELLA MILIZIA CONFINARIA Italia, Ventennio in feltro grigioverde, guarnito di nastro cordonato nero alla tesa ed alla calotta e completo di cordoncino intrecciato in filo; frontalmente applicato bellissimo fregio ricamato in canottiglia dorata ed argentata su sottopanno rosso; sul fianco sinistro imponente gallone a V da Console in comando; marocchino di pelle conciata al cromo nero e fodera in tela antracite; in ottime condizioni con lievi segni duso e gradevole patina depoca; molto interessante 700-900
1528

Seconda Sessione

373

Von Morenberg - Asta 41

1529 CAPPELLO ALLALPINA DELLA REGIA GUARDIA DI FINANZA Italia, II G.M. in feltro grigioverde con profilo e sopraffascia di seta, cordone in filo grigioverde, visiera rifinita con le classiche cuciture di rinforzo multiple a mezza luna; trofeo ricamato in filo giallo su sfondo di panno grigioverde, nappina di lana gialla con penna di corvo; alluda di cuoio conciato al cromo e fodera di tela nera; presenta alcuni esiti da tarmature ed evidenti segni di lungo ed intenso uso, nel complesso in buone condizioni 200-300

1529

1530 CAPPELLO ALPINO CON OCCHIALI Italia, II G.M. in feltro grigioverde con sopraffascia e porta nappina in cuoio, la tesa portante cuciture di rinforzo a mezza luna, trofeo della Fanteria Alpina ricamato in filo nero, nappina di lana verde con penna di corvo; allinterno alluda di cuoio nero e fodera di tela antracite; completo di occhiali da ghiacciaio con lenti di celluloide montate su guarnizioni di gomma nera; linsieme in buone condizioni con segni duso 250-350

1530

1531 CAPPELLO ALPINO DA CAPITANO Italia, II G.M. in feltro grigioverde, con bordo, sopraffascia e cordone tessuti in seta di tonalit pi chiara, trofeo ricamato in canottiglia dorata dello 8 Rgt. Fanteria Alpina, gallone a V rovesciata con nappina metallica sul fianco sinistro; allinterno alluda di pelle marrone, permangono tracce della fodera di seta nera; in buone condizioni con segni duso 120-200 374
Seconda Sessione

1531

Von Morenberg - Asta 41

1532

1533

1534

1535

1532 CASCO COLONIALE DA UFFICIALE DEI REALI CARABINIERI Italia, II G.M. in sughero rivestito esternamente di tela bianca con alto pugarree, falda ricoperta internamente di tela verde e calotta foderata di seta rossa con alluda di pelle marrone, completo di soggolo in cuoio; frontalmente applicato per cucitura trofeo da Ufficiale ricamato in canottiglia dorata, posante su coccarda tessuta in seta; presenta evidenti segni duso ed onesta patina, in buone condizioni generali 450-600

1534 CASCO COLONIALE DA UFFICIALE DI AMMINISTRAZIONE DELLE CC.NN. DAFRICA Italia, Ventennio in sughero rivestito di tela bianca con alto pugarree, la falda ricoperta allinterno di seta verde e tela rossa allinterno della calotta, alluda di pelle marrone, soggolo assente; guarnito di fregio stampato in lastra metallica dorata; in buone condizioni, con evidenti segni duso e patina depoca; non comune 450-600

1533 CASCO COLONIALE DA UFFICIALE DELLA CAVALLERIA INDIGENA Italia, II G.M. in sughero rivestito allesterno di tela kaki con alto pugarree, la falda ricoperta allinterno di tela verde con marocchino di pelle naturale e calotta foderata di seta bianca, mancante del sottogola; completo di bellissimo fregio ricamato in canottiglia dorata su sfondo di lana nera, il centro portante croce di Fuori Corpo sottopannata in rosso, colore distintivo dei Reparti Indigeni; presenta segni duso ed onesta patina depoca, in buone condizioni generali, non comune ed interessante 450-600

1535 CASCO COLONIALE PER GENERALE Italia, II G.M. alto e massiccio casco tropicale tipo Aden di produzione commerciale anglo/indiana, in sughero rivestito esternamente di tela kaki trapuntata con alto pugarree, soggolo in pelle marrone passante sopra limperiale, trofeo di metallo argentato posante su larga coccarda tricolore in filo; lampia falda ricoperta allinterno di tela verde, la sola calotta rivestita di seta rossa, marcata dal fabbricante ...E. Barouk General Merchants, completa di alluda in pelle marrone; in buone condizioni, con segni di effettivo uso e bella patina depoca; molto interessante 350-500

Seconda Sessione

375

Von Morenberg - Asta 41

1536 CASCO COLONIALE DA BERSAGLIERE Italia, II G.M. casco regolamentare in sughero rivestito di tela kaki allesterno e verde internamente, aeratori di metallo verniciato, alluda di tela cerata e soggolo in cuoio marrone; frontalmente applicato trofeo da Ufficiale del 5 Rgt. Bersaglieri in lastra dottone stampata, posante su coccarda tricolore in filo; completo di piumetto; in buone condizioni 250-350

1536

1537 CASCO COLONIALE DA GRANATIERE Italia, II G.M. casco in sughero rivestito di tela kaki esternamente e verde allinterno, con aeratori di metallo verniciato, alluda di tela cerata e soggolo in cuoio marrone; completo di trofeo del 10 Rgt. Granatieri di Savoia in lastra dottone stampata, posante su coccarda tricolore in filo e di occhiali da sabbia del modello regolamentare; in buone condizioni con bella patina duso; molto interessante. Il 10 Rgt. nel 1936 costitu assieme allo 11 Granatieri ed al 60 Rgt. Artiglieria la 65 Div. Granatieri di Savoia, dislocata in Etiopia; nel 1940/41 venne duramente impegnato nella valorosa e sfortunata difesa dellAfrica Orientale 200-300
1537

1538 CASCO COLONIALE DA UFFICIALE DEL GENIO Italia, II G.M. casco di modello italiano per Ufficiali, tipo Unione Militare, in sughero rivestito di tela kaki allesterno e verde al verso, con pugarree, aeratori a nido dape e cupolino metallico ricoperto in stoffa, completo di marocchino in pelle naturale applicato a dischi di sughero e di soggolo in cuoio marrone; porta cucito frontalmente bel trofeo per la Specialit Pontieri, accuratamente ricamato in canottiglia su sfondo di lana kaki, al centro della granata sottopanno verde brillante con croce per Fuori Corpo; in ottime condizioni, interessante 220-300
1538

1539 CASCO TROPICALE DELLA G.A.F. Italia, II G.M. in sughero rivestito di tela kaki, con aeratori di metallo verniciato, alluda di pelle marrone montata su dischi di sughero, soggolo mancante; trofeo in lastra dottone stampata montato su coccarda di seta, portante numero della XXVI Zona, corrispondente al territorio litoraneo di Clana, in Croazia; luso del casco coloniale nei mesi estivi fu tipico dei reparti costieri anche su territorio metropolitano; in buone condizioni generali, con evidenti segni duso ed onesta patina 150-250
1539

376

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1540 CASCO COLONIALE DA UFFICIALE DELLA M.V.S.N. IN LIBIA Italia, Ventennio in sughero rivestito esternamente di tela bianca, allinterno fodera di tela verde ed avana per la sola calotta, alluda e soggolo di cuoio marrone; completo di bel trofeo accuratamente ricamato a mano in canottiglia dorata della III Legione, che aveva sede a Bengasi; complessivamente in buone condizioni, con segni di intenso uso ed inequivocabile patina depoca; molto interessante 150-250 1541 CASCO COLONIALE DELLARTIGLIERIA DA CAMPAGNA Italia, II G.M. in sughero ricoperto esternamente di tela kaki e tela verde allinterno, completo di aeratori di metallo verniciato e di cupolino rivestito in tela, alluda di tela cerata, soggolo assente; completo di fregio in lastra dottone stampata del 30 Rgt.; presenta evidenti segni duso e patina del tempo, comunque in buone condizioni 120-200

1540

1542 CASCO COLONIALE DELLA MILIZIA UNIVERSITARIA Italia, II G.M. casco regolamentare in sughero, rivestito di tela kaki allesterno e verde al verso, completo di aeratori metallici, allinterno alluda di tela cerata, mancante del soggolo; frontalmente applicato fregio stampato in lastra dottone della V Legione Universitaria posante su coccarda tessuta in filo; in buone condizioni, con evidenti segni duso e gradevole patina depoca; molto interessante 150-250 1543 CASCO DA CARRISTA Italia, II G.M. casco antiurto in fibra rivestita di cuoio nero, completo di cuffia in pelle conformata a spicchi, di soggolo e di banda a protezione della nuca; porta fregio dipinto a mascherina in vernice gialla dellArtiglieria Cpntraerea; presenta evidenti segni duso, comunque in condizioni nel complesso buone 130-200 1544 CASCO DA CARRISTA Italia, II G.M. calotta in fibra rivestita allinterno con materiale assorbente e cuffia a spicchi in pelle naturale, estermamente di cuoio conciato al cromo nero; in buone condizioni con lievi segni duso 50-80 1545 CASCO COLONIALE DELLE CAMICIE NERE Italia, Ventennio in sughero ricoperto esternamente di tela kaki e tela verde allinterno, completo di aeratori e cupolino di metallo verniciati, alluda di tela cerata, soggolo assente; completo di fregio dei Battaglioni CC.NN dAssalto in Africa Orientale, stampato in lastra dottone dorata ed in parte smaltata nera (bassa percentuale di finitura permanente); presenta evidenti segni duso e patina del tempo, comunque in buone condizioni, interessante 150-250

1541

1542

1545

Seconda Sessione

377

Von Morenberg - Asta 41

1546 RARA TACHIA DELLA FANTERIA COLONIALE LIBICA Italia, II G.M. in feltro rosso con fiocco di filo azzurro, guarnita da trofeo stampato in lastra dottone della Fanteria Coloniale con corona priva di croce, recante numero dellUnit di appartenenza 141; in buone/ottime condizioni con lieve patina duso; molto inusuale ed interessante 400-600

1546

1547 TARBUSH PER PERSONALE INDIGENO DELLA REGIA GUARDIA DI FINANZA Italia, II G.M. alto copricapo di feltro rosso, limperiale guarnito di fiocco in lana nei colori giallo e verde distintivi del Corpo, frontalmente applicato trofeo stampato in lastra dottone, allinterno alluda di pelle marrone; in buone condizioni, con qualche segno duso e minimi esiti da tarmature; raro 250-400
1547

1548 RARO FEZ COLBACCO PER UFFICIALE DELLA MILIZIA FERROVIARIA IN A.O.I. Italia, Ventennio fez rigido rivestito di velluto nero, il bordo guarnito di nastro di seta tipo millerighe, completo di frangia e di cordone intrecciato a nodi sabaudi di filo nero; porta cucito frontalmente bel trofeo ricamato in canottiglia dorata della XV Legione Luigi Razza, di stanza a Dire Daua, sul fianco sinistro gallone a V rovesciata per il grado di Centurione, tessuto in filo dorato con profili cremisi, colore distintivo della Specialit; alluda di sottile pelle cremisi e fodera di raso nero, portante marca in oro dellUnione Militare di Tripoli; in buone condizioni, con leggeri segni duso e gradevole patina depoca; molto interessante 800-1.500
1548

378

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1549 FEZ COLBACCO DA CAPOMANIPOLO DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio fez in feltro peloso nero ad imitazione della pelliccia di astrakan, la falda guarnita di nastro in seta cordonata tipo millerighe; completo di cordone intrecciato a nodi damore e di frangia riunita a fiocco di filo nero; trofeo ricamato in canottiglia dorata ed argentata della 95 Legione Marzocco di Firenze, sul fianco sinistro applicato gallone del grado a V rovesciata; alluda di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca, marcata dal fabbricante Emilio della Nave do Firenze; in buone condizioni con normali segni duso e giusta patina; interessante 400-600

1549

1550 FEZ COLBACCO DA UFFICIALE MEDICO DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio fez rigido rivestito di velluto nero, la falda profilata di nastro in seta tipo millerighe, completo di cordone intrecciato e di frangia di filo nero, guarnito di bellissimo trofeo da Ufficiale del ruolo medico accuratamente ricamato a mano in canottiglia dorata ed argentata, sul fianco sinistro applicato gallone del grado cucito su sottopanno cremisi; allinterno alluda di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca portante marca del fabbricante Impero; in eccellenti condizioni con lievi segni duso e leggera, gradevole patina; raro 650-900

1551 BELLISSIMO FEZ COLBACCO DA UFFICIALE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio fez rigido rivestito in velluto, la falda guarnita di nastro di seta tipo millerighe, completo di frangia e di cordone di filo nero intrecciato a motivo di nodo sabaudo; frontalmente cucito trofeo della XXIII Legione Mincio di Mantova accuratamente ricamato in canottiglia dorata ed argentata, sul fianco sinistro applicato gallone a V rovesciata per il grado di Capomanipolo; allinterno marocchino di pelle marrone e fodera di seta bianca, portante marca impressa dellUnione Militare di Roma; completa della sua scatola in cartone rigido con coperchio a pressione; in ottimo stato, con minimi segni duso e lieve, gradevole patina; non comune per qualit e condizioni ed adeguato a collezionista esigente 500-700

1550

1551

Seconda Sessione

379

Von Morenberg - Asta 41

1552 FEZ DA CENTURIONE DELLA MILIZIA D.I.C.A.T. Italia, Ventennio fez rigido rivestito di feltro nero, la falda guarnita al bordo di seta cordonata, completo di frangia e cordone intrecciato a noto sabaudo in filo di seta nera; sul fianco sinistro cucito gallone del grado tessuto in filo metallico dorato, frontalmente applicato bel fregio della Milizia Contraerea ricamato in canottiglia dorata ed argentata; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca portante marca impressa; in buone condizioni con normali segni duso e gradevole patina depoca 550-700

1552

1553 FEZ DA SOTTOCAPOMANIPOLO DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio fez del primo tipo, conforme al Regolamento uniformologico del 1923: in feltro nero, di forma floscia con ampia falda. cordone e fiocco di filo nero. gallone del grado applicato sul fianco sinistro e fregio della IX Legione Cacciatori della Valtellina ricamato in canottiglia dorata, allinterno, alluda di pelle marrone e fodera di seta bianca con marca impressa del fabbricante American Style; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina; raro 500-700

1553

1554 FEZ DA CAPOMANIPOLO DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio fez del tipo colbak, in feltro peloso nero (estese mancanze della finta pelliccia) guarnito di seta cordonata alla falda, completo di frangia e cordone intrecciato di filo nero, sul fianco sinistro applicato gallone di grado a V rovesciata, frontalmente cucito trofeo della 171 Legione Vespri di Palermo ricamato in canottiglia dorata ed argentata; allinterno alluda di pelle marrone e fodera di seta bianca portante etichetta dellUnione Militare di Torino; in condizioni abbastanza buone 300-400
1554

380

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1555 FEZ DA UFFICIALE MEDICO DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio in feltro nero con falda guarnita al bordo da nastro di seta cordonata, completo di frangia e di cordone intrecciato a motivo di nodo sabaudo in filo di seta nera; sul fianco sinistro gallone del grado tessuto in filo metallico dorato con profilo cremisi, distintivo del ruolo, trofeo dello speciale modello per Ufficiali Medici accuratamente ricamato in canottiglia; alluda di pelle marrone e fodera di seta bianca portante marca del fabbricante N. Capitanio di Como; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante 550-700 1556 FEZ DA CENTURIONE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio di tipologia arcaica, databile al 1925 circa, in feltro nero con alta falda guarnita di nastro in seta, cordone e fiocco di filo nero, gallone del grado applicato sul fianco sinistro, bel fregio ricamato in canottiglia dorata ed argentata della III Legione Subalpina di Cuneo; marocchino di pelle marrone e fodera di seta bianca con marca impressa dellUnione Militare; in ottime condizioni con lieve patina duso 500-700 1557 FEZ DA SOTTOCAPOMANIPOLO DELLA MILIZIA UNIVERSITARIA Italia, Ventennio fez rigido di feltro nero, la falda esterna profilata di seta cordonata tipo millerighe, completo di frangia e cordone intrecciato in filo nero; guarnito di gallone di grado applicato sul fianco sinistro e di bel trofeo accuratamente ricamato in canottiglia dorata ed argentata della VI Legione S. Giorgio di Genova; alluda di pelle nera e fodera in seta marcata dallUnione Militare; in buone condizioni con normale patina duso 400-600 1558 FEZ DA COMANDANTE DEI GIOVANI FASCISTI Italia, Ventennio in feltro nero, la falda profilata con nastro di seta tipo millerighe, completo di cordone intrecciato in filo metallico dorato con screziature di seta amaranto e di frangia di filo nero; frontalmente cucito fregio ricamato in canottiglia dorata ed argentata su sfondo robbio, sul fianco sinistro gallone del grado in canottiglia e panno robbio; alluda di pelle marrone e fodera in seta, marcata dal fabbricante Natale Capitanio di Como; in buone condizioni con normale patina duso; raro 400-600

1555

1556

1557

1558

Seconda Sessione

381

Von Morenberg - Asta 41

1559

1560

1561

1562

1559 FEZ DA SOTTOCAPOMANIPOLO DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio in feltro nero, la falda guarnita di nastro cordonato in seta tipo millerighe, completo di frangia e cordone intrecciato di filo nero; applicato a sinistra gallone di grado a V rovesciata tessuto in filo dorato, frontalmente cucito bel trofeo della 12 legione Monte Bianco di Aosta ricamato in canottiglia dorata ed argentata; allinterno marocchino di pelle naturale e fodera di seta antracite; in buone condizioni con normale patina duso 350-450

1561 FEZ DA UFFICIALE MEDICO DELLA MILIZIA RUOLO G.I.L. Italia, Ventennio in feltro nero, la falda guarnita di nastro cordonato tipo millerighe, completo di frangia e di cordone intrecciato in filo nero, frontalmente cucito fregio ricamato in canottiglia dorata ed argentata, sul fianco sinistro applicato gallone per il grado di Sottocapomanipolo, in filo dorato con profili amaranto; alluda di pelle marrone e fodera di seta bianca portante marchio del fabbricante, Berretto Bagliani Alessandria in buone condizioni con normali segni duso; inusuale ed interessante 300-500

1563 FEZ DA BERSAGLIERE Italia, II G.M. in feltro rosso cremisi con nappa di lana azzurra, in buone condizioni con normali segni duso 40-50 1564 MORETTO DA UFFICIALE DEI BERSAGLIERI Italia, II G.M. moretto di castorino nero con sopraffascia e falda rivestite di tela cerata, trofeo del 1 Rgt. in lastra dottone dorata poggiante su coccarda tricolore in seta, alluda di pelle marrone con fodera di tela grigia, soggolo di cuoio nero con fibbia in ferro, conserva rimanenza di piumetto; in buone condizioni generali 50-100 1565 CUFFIA DA PILOTA DELLA REGIA AERONAUTICA Italia, II G.M. in cuoio marrone, con soggolo allacciato da fibbia di ferro nichelato, porta auricolari chiusi da bottoncini automatici, passante posteriore per la correggia in gallone elasticizzato degli occhiali da volo; allinterno, fodera in seta color tortora; in condizioni nel complesso buone, pur con evidenti segni di intenso uso ed alcune scuciture, facilmente riparabili; non comune 50-70

1560 FEZ DA CONSOLE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio modello floscio per tenuta da campagna in panno di lana nero, completo di frangia e di cordone intrecciato a nodo sabaudo, sul fianco sinistro gallone di grado tessuto in filo metallico dorato; completo di bel trofeo della 55 Legione ricamato in canottiglia dorata, tipo arcaico con fascio repubblicano, impiegato sino ai tardi Anni Venti; allinterno fodera di tela cerata bianca; in buone condizioni con normale patina duso; di inusuale ed interessante tipologia 150-250 382
Seconda Sessione

1562 FEZ DA CENTURIONE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio in panno nero,modello floscio di tipologia arcaica, con frangia riunita frontalmente a fiocco, cordone laterale intrecciato a nodo sabaudo, gallone di grado in filo metallico dorato, trofeo frontale in lastra dottone stampata conformato a fascio repubblicano, impiegato sino ai tardi Anni Venti; allinterno fodera di tela nera; in buone condizioni 150-250

Von Morenberg - Asta 41

1566 LOTTO
MIRINO

DI DUE CUFFIE DA ELMO MOD.

33

ED UN

Italia, II G.M. due cuffie da elmetto mod. 1933 933 complete di cerchione e soggolo in pelle, , inoltre mirino antiaereo per mitragliera 70-100

1567 ELMETTO DA PARACADUTISTI MOD. 1942 Italia, II G.M. verniciato color grigioverde semilucido di tipo prebellico, in realt diacronico rispetto al periodo di adozione ma comunque conosciuto e repertoriato su tale tipo di elmo, che del resto prevedeva il sistematico impiego del telino sulla tenuta di combattimento; frontalmente fregio delle Divisioni Paracadutisti Folgore e Nembo applicato a mascherina con vernice nera; i rivetti/aeratori appaiono della prima tipologia, a foro ristretto; allinterno cuffia in pelle ad otto spicchi foderati in gomma nera, indurito ed un po lesionato dal tempo ma presente il cuscinetto cupolare di gomma nera zigrinata con tipico intaglio stellare al centro e fori daerazione al margine; soggolo con attacco a quattro punti in cuoio grigioverde e fibbia di ferro nichelato; in buone condizioni con segni di effettivo uso ed onesta patina depoca; molto raro ed interessante 2.000-3.000
Seconda Sessione

383

Von Morenberg - Asta 41

1568 RARO ELMETTO MOD. 1933 DELLA REGIA AERONAUTICA Italia, II G.M. verniciato color grigioverde, gli aeratori del modello definitivo, a foro allargato; completo di fregi a decalcomania, in ottima percentuale conservati: frontalmente aquila della Regia Aeronautica, del tipo a bassa visibilit, in bicromia bianca/nera su sfondo grigioverde, sul fianco destro scudetto tricolore caricato di Fascio Littorio nero; allinterno, cuffia di pelle montata su cerchione metallico e soggolo di cuoio grigioverde; in buone condizioni, con evidenti segni duso e bella, inequivocabile patina depoca; in tale configurazione lelmo fece in particolare parte delle dotazioni del Corpo Aereo Italiano sulla Manica; molto interessante ed adeguato a collezionista avanzato, alla ricerca di varianti rare e particolari 1.500-2.000

1568

1569 ELMETTO DA PARACADUTISTA Italia, II G.M. scafo in acciaio a spigolo vivo, verniciato color grigioverde del tipo bellico, dalla tonalit scura ed opaca; soggolo incrociato di cuoio grigioverde con fibbia in ferro nichelato (rottura sul fianco sinistro e segni di usura); cuffia in pelle marrone e gomma nera zigrinata, cuscinetto paranaso rivestito di pelle marrone; complessivamente in buone condizioni, con qualche segno duso, tracce di stivaggio e piccole ingiurie del tempo 1.200-1.800 384
Seconda Sessione

1569

Von Morenberg - Asta 41

1570

1571

1572

1573

1570 PARTICOLARE ELMETTO SPERIMENTALE MOD. 1933 Italia, II G.M. verniciato color grigioverde, tipologia con sei aeratori, i tre usuali, sorreggenti il telaio metallico dellimbottitura pi altri tre, aperti sulla fronte e sui fianchi; allinterno cuffia di pelle naturale e feltro; soggolo mancante; in buone condizioni con evidenti segni duso; molto interessante 400-600

1572 ELMETTO MOD. 1933 DELLA MILIZIA PORTUARIA Italia, Ventennio verniciato color nero, gli aeratori sono del primo tipo, a foro ristretto; completo di bellissimo trofeo a decalcomania, in ottima percentuale conservato; allinterno cuffia in pelle e soggolo di cuoio annerito, il ritendo della maglietta sinistra del cerchione punzonato con corona e sigla 39, probabilmente corrispondente allanno di produzione; in buone condizioni, con segni di effettivo uso e bella, inequivocabile patina depoca; molto raro 600-900

1571 ELMETTO DA PARATA MOD. 1933 PER GENERALE Italia, II G.M. elmetto in fibra verniciata grigioverde, fregio a decalcomania pressoch perfettamente conservato, sul fianco sinistro applicata tramite bottoni a vite nappina di metallo argentato con tulipa per aigrette (assente); allinterno alluda di pelle verde a sette spicchi completa di cuffia in seta verde marcata dallUnione Militare di Roma, soggolo di cuoio grigioverde con fibbia in metallo bianco; in buone/ottime condizioni con lievi segni duso; raro ed interessante copricapo 500-800

1573 ELMETTO MOD. 1933 DEI DRAGONI Italia, II G.M. dipinto color grigioverde del tipo prebellico, dalla tonalit chiara e semilucida, porta frontalmente grande croce nera realizzata a mascherina; completo di cuffia in pelle con cuciture dritte, soggolo di cuoio grigioverde con fibbia in ferro; in condizioni abbastanza buone, presenta segni di intenso uso, larghe cadute nella vernice, sostituita da uniforme velo di ossidazione superficiale, generale stato di usura e spessa patina mai pulita; comunque raro ed interessante copricapo, appartenuto ad uno dei primi quattro Reggimenti della nostra Cavalleria 300-400
Seconda Sessione

385

Von Morenberg - Asta 41

1574

1575

1576

1578

1574 ELMETTO MOD. 1933 DELLA MILIZIA FERROVIARIA Italia, Ventennio dipinto di nero, completo di cuffia in pelle marrone e di soggolo di cuoio nero allacciato da fibbia in ferro; frontalmente applicato bellissimo fregio della VIII Legione Ferroviaria Fideliter Silenter di Ancona, accuratamente dipinto a mano seguendone i contorni minutamente incisi nella vernice di base ed enfatizzato da laccatura: trattasi di fine lavoro artigianale fuori ordinanza, probabilmente realizzato per un Ufficiale; in buone condizioni, con segni duso e bella patina depoca; interessantissimo cimelio di rara Specialit della Milizia, per la sua natura pressoch unico ed adeguato a collezionista maturo, alla ricerca di varianti rare ed inusuali 500-700

1576 ELMETTO ADRIAN DELLA D.I.C.A.T. Italia, II G.M. Adrian di produzione italiana, in due pezzi con cresta elettrosaldata, dipinto color grigioverde e recante fregio della Specialit, realizzato manualmente a vernice nera; allinterno cuffia in tela cerata per elmo mod. 1933 della difesa antiaerea, tipico adattamento degli anni di guerra e soggolo in pelle marrone con fibbia a scorrimento; in buone condizioni con segni duso 250-350 1577 ELMETTO M33 DELLA R.G. DI FINANZA Italia, II GM elmo M33 color grigioverde con fregio a vernice gialla della Regia Guardia di Finanza, fiamma esplosa tipica del periodo sabaudo, cuffia in cuoio naturale, sottogola in cuoio grigioverde, ottimo stato di conservazione 100-150 1578 ELMETTO MOD. 1933 DELLA SANIT MILITARE Italia, II G.M. verniciato in grigioverde, portante trofeo inusualmente dipinto non a spruzzo ma manualmente, pur usufruendo della consueta mascherina; aeratori della prima tipologia, con foro ristretto, bloccati in sede da due linguette posteriori; cuffia di pelle bianca con cuciture dritte, montata su cerchione metallico punzonato AT sotto corona; soggolo di cuoio grigioverde con fibbia in ferro verniciato; in buone/ottime condizioni con lievi segni duso 200-300

1575 ELMETTO MOD. 1933 PER REPARTO CARRI VELOCI Italia, II G.M. dipinto in grigioverde chiaro del tipo prebellico, frontalmente fregio dipinto a mascherina con vernice nera; completo di cuffia in pelle della prima tipologia e di soggolo in cuoio grigioverde (danneggiato); in buone condizioni generali, con segni duso e spessa patina mai pulita; raro 350-500

386

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1582

1583

1584 ELMETTO MOD. 1933 DA AFRICA Italia, II G.M. in origine verniciato color grigioverde con fregio a mascherina della Fanteria, del quale permangono evidenti tracce; in epoca ricoperto esternamente con strato di colore sabbia/kaki grossolanamente applicato a pennello, presente al 50% circa; completo di cuffia in pelle con cuciture dritte (molto usurata) montata su cerchione metallico sorretto da aeratori del primo tipo, a foro ristretto; mantiene inoltre avanzi del sottogola di cuoio grigioverde; in spessa patina da cantina mai pulita, presenta evidenti segni duso, complessivamente in buone condizioni; molto inusuale ed interessante 180-300

1584

1586

1579 ELMETTO MOD. 1933 Italia, II G.M. dipinto di grigioverde e completo di cuffia interna di cuoio montata su cerchio dalluminio; il soggolo in tela kaki, con fibbia di ferro a scorrimento; in buone condizioni con evidenti segni duso; per il tipo di sottogola probabilmente distribuito a reparti di Difesa Civile, quali U.N.P.A. o Croce Rossa 80-100 1580 ELMETTO MOD. 1933 Italia, II G.M. dipinto in grigioverde con fregio della Regia G. d. F. (il colore mantenuto allesterno per circa il 50%), completo di cuffia in pelle e di soggolo in cuoio grigioverde; in condizioni abbastanza buone 60-100 1581 ELMETTO MOD. 1933 Italia, II G.M. modello a quattro bulloni con foro daerazione cupolare, verniciato color grigioverde con cuffia interna di pelle naturale e soggolo in cuoio allacciato da fibbia di ferro; in ottime condizioni con minimi segni duso 80-100

1582 ELMETTO MOD. 1933 Italia, II G.M. verniciato color grigioverde semilucido, del tipo prebellico; completo di cuffia in pelle con cuciture dritte, il cerchione marcato sul ritegno sinistro del soggolo A.T sotto corona; sottogola di cuoio grigioverde con fibbia in ferro; in buone condizioni, con segni di effettivo impiego ed onesta patina 120-200 1583 ELMETTO MOD. 1933 Italia, II G.M. verniciato color grigioverde, completo di cuffia interna in pelle naturale e di soggolo in cuoio grigioverde con fibbia in ferro a scorrimento; in buone condizioni con normali segni duso 100-150

1585 ELMETTO MOD. 1933 DEI REALI CARABINIERI Italia, II G.M. in origine dipinto di nero, successivamente ricondizionato per Reparti mobilitati durante la II G.M.: riverniciato color grigioverde opaco con fregio a vernice nera dipinto a mascherina; mancante di cuffia e cerchione metallico interno ed, ovviamente, di soggolo; in condizioni complessivamente buone con inequivocabile patina; non comune ed interessante 50-80

1586 ELMETTO MOD. 1933 DELLA DIFESA CIVILE Italia, II G.M. modello con quarto foro daerazione aperto frontalmente, verniciato color grigioverde, completo di cuffia in tela cerata e di soggolo in cuoio grigioverde (danneggiato e mancante di fibbia); complessivamente in buone condizioni con segni duso 100-150

1587 ELMETTO MOD. 1939 Italia, II G.M. elmetto mod. 1939 greco, mai consegnato o catturato e riutilizzato dal Regio Esercito dopo il 1940, appare riverniciato esteriormente con grigioverde italiano; mantiene cuffia interna e soggolo originali; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso e spessa patina 80-100
Seconda Sessione

387

Von Morenberg - Asta 41

1588 CINTURONE COLONIALE CON FONDINA Italia, II G.M. elegante cinturone fuori ordinanza, in cuoio color marrone chiaro con fibbia semiovale nichelata, dotata di ardiglione e spallaccio regolabile; completo di fondina per piccola pistola a rotazione contrassegnata sulla patta di chiusura da sigillo in argento o metallo bianco applicato, inciso con corona ducale ed iniziali CG: per tradizione familiare linsieme appartenuto ad un Gonzaga; in buone condizioni con normali segni duso; interessante 80-100

1589 CINTURONE DA UFFICIALE DELLA REGIA AERONAUTICA Italia, II G.M. per Grande Uniforme, in cuoio bianco rivestito esternamente di gallone tessuto in filo metallico dorato e seta azzurra, completo dei pendagli per la sciabola, la fibbia portante trofeo a rilievo e le restanti metallerie in ottone dorato; in buone condizioni con segni duso 100-150

1588

1590 CINTURONE DA GRANDE UNIFORME DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio in cuoio naturale rivestito esternamente da gallone tessuto in filo metallico dorato e seta nera al centro, completo di fornimenti e fibbia in ottone dorato portante aquila littoria a rilievo entro serto di foglie dalloro, sul fianco sinistro anello metallico per la sospensione del pugnale trattenuto da cinghietta in cuoio rivettata; in buone condizioni con normale patina duso 100-150

1590

1591 CINTURONE DA GRANDE UNIFORME DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio in cuoio bianco rivestito esternamente da gallone tessuto in filo metallico dorato e seta nera al centro, completo di fornimenti e fibbia in ottone dorato portante aquila littoria a rilievo entro serto di foglie dalloro; in buone condizioni con normale patina duso 100-150

1592 CINTURONE DA UFFICIALE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio per Grande Uniforme, in cuoio naturale rivestito esternamente di gallone tessuto in filo metallico dorato e seta nera, la fibbia con fascio applicato, probabilmente frutto di antica riparazione, e le restanti metallerie in ottone dorato; presenta segni duso, complessivamente in buone condizioni 80-120

1594 CINTURONE, DUE FONDINE, SPERONI DA UFFICIALE Italia, II G.M. cinturone con spallaccio tipo Sam Brown in cuoio marrone, fondina per pistola Beretta mod. 1934 in cuoio marrone, altra fondina per pistola semiautomatica cal. 6,35 tipo Beretta 1919 od altre, speroni per stivali in metallo nichelato con cinghiette di cuoio nero; linsieme in buone condizioni con normale patina duso 100-150 1595 CINTURINO DA UFFICIALE DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. in cuoio nero con fibbia e particolari dottone dorato, completo dei pendagli per la sciabola, in buone condizioni con normale patina duso 80-120 1596 DUE CINTURONI DA TRUPPA CON TRACOLLA E GIBERNA Italia, II G.M. cinturoni in cuoio grigioverde con regolamentare fibbia di ferro, corredati di giberna a due scomparti per i caricatori del fucile mod. 1891 e di tracolla di sospensione con ganci in ferro; entrambi in buone condizioni con normali segni duso 100-150

1593 CINTURONE DA INTERVENTO DEI VIGILI DEL FUOCO Italia, II G.M. realizzato in massiccio cuoio verniciato nero, con fibbia di bronzo, completo di spallaccio e di passante in cuoio con metallerie di bronzo per laggancio della scure e delleventuale sagola di sicurezza; in buone condizioni; raro 70-100 388
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1604 COPPIA DI GINOCCHIERE DA PARACADUTISTA Italia, II G.M. in tela imbottita color kaki, complete di bretelle gi elasticizzate con fibbie in ferro, recanti timbro ad umido Centro Militare di Paracadutismo/ Distaccamento di Vicenza, in buone condizioni con segni duso 80-120

1597

1597 BANDOLIERA CON GIBERNA DI TIPO AUTARCHICO PER MARESCIALLO DEI REALI CC. Italia, II G.M. giberna realizzata da componenti di alluminio verniciato, la sola correggia di chiusura in cuoio nero, portante trofeo dorato per marescialli; bandoliera di materiale sintetico bianco, tipo celluloide, con fibbia e guarniture dottone; in buone condizioni con normali segni duso; rara 260-350 1598 BANDOLIERA CON GIBERNA PER UFFICIALE DI ARTIGLIERIA Italia, XX Sec. bandoliera rivestita di gallone di filo dorato, al verso fodera di velluto turchino, completa dei fornimenti in argento o metallo bianco; giberna in ottone dorato, il coperchio portante trofeo dellArma in argento; in buone condizioni 100-200 1599 BANDOLIERA COLONIALE DA CAVALLERIA Italia, II G.M. bandoliera da Cavalleria realizzata in cuoio marrone non verniciato di grigioverde, tipico dellimpiego coloniale; al verso presente interessante punzone del fabbricante S.A. Reina Milano 1935; in buone condizioni con segni duso; inusuale 60-100

1600 BORSA PORTACARTE COLONIALE Italia, II G.M. in tela kaki, con rifiniture e bretella di cuoio color naturale, in ottime condizioni con lievi segni duso 50-100 1601 BORSA TATTICA DEL REGIO ESERCITO Italia, II G.M. in tela kaki, con cinghie di affardellamento e linguette di chiusura in cuoio grigioverde complete di fibbie di ferro verniciato, dotata di tracolla apribile per leventuale porto a zaino; in ottime condizioni con minimi segni duso; non comune ed interessante 100-150 1602 BORSA TATTICA DEL REGIO ESERCITO Italia, II G.M. in robusta tela kaki con particolari di cuoio grigioverde e fibbie in ferro, la tracolla adattabile alluso come zaino, presente timbro ad olio portante data 1934, in buone condizioni con normali segni duso 80-120 1603 COPPIA DI GINOCCHIERE DA PARACADUTISTA Italia, II G.M. in tela imbottita color kaki, complete di bretelle gi elasticizzate con fibbie in ferro, recanti timbro ad umido Centro Militare di Paracadutismo/ Distaccamento di Vicenza, in buone condizioni con segni duso 80-120

1605 LOTTO DI BUFFETTERIE ITALIANE Italia, II G.M. cinturone da truppa in cuoio grigioverde con fibbia in ferro; assieme, una giberna doppia per munizioni del fucile mod. 1891; inoltre, uno zainetto individuale in tela, privo di bretelle di trasporto; infine, bandoliera da Cavalleria in cuoio grigioverde, predisposta per il porto di quattro pacchetti caricatori del moschetto 91 70-100

1606 LOTTO

DI DUE BORRACCE, UNA GAVETTA ED UN

CINTURONE CON GIBERNE

Italia, II G.M. cinturone dordinanza con giberna doppia e tracolla, realizzato in cuoio grigioverde con fibbie di ferro; due borracce regolamentari del Regio Esercito di differenti modelli, una con tracolla in tela, laltra con passante per il cinturone o il tascapane, entrambe in alluminio ricoperte di panno grigioverde tipo ortica; una gavetta d0rdinanza in alluminio con coprigavetta regolamentare in tela e cinghietto di cuoio grigioverde, linsieme in buone/ottime condizioni, con normali segni duso e tracce di stivaggio; interessante lotto di equipaggiamenti, ormai non pi facilmente reperibili sul mercato collezionistico 120-150

1607 DUE GIBERNE AUTARCHICHE PER REALI CARABINIERI Italia, II G.M. entrambe realizzate integralmente da componenti di alluminio verniciato, la sola correggia di chiusura in cuoio nero, una portante granata finita con argentatura, per truppa e brigadieri, laltra corredata di trofeo dorato, per marescialli; in buone condizioni con normali segni duso; interessanti 150-200
Seconda Sessione

389

Von Morenberg - Asta 41

1608

1609

1610

1611

1612

1613

1608 COPPIA DI GRADI DA BULUKBASHI Italia, II G.M. indossati dai graduati indigeni delle Regie Truppe dAfrica: galloni tessuti in filo rosso cuciti a basi di panno turchino, complete delle fettucce in bavetta di seta per allacciarle alle maniche della giubba; mai distribuiti ed in perfette condizioni; rari 200-300 1609 COPPIA DI GRADI DA MUNTAZ Italia, II G.M. indossati dai graduati indigeni delle Regie Truppe dAfrica: gallone tessuto in filo rosso, sormontante singola stella denotante lanzianit di servizio, entrambi a basi di panno turchino complete delle fettucce in bavetta di seta per allacciarle alle maniche della giubba; mai distribuiti ed in perfette condizioni; rari 200-300 1610 CINQUE FREGI DA BERRETTO PER UFFICIALE MEDICO Italia, II G.M. e Repubblica tre trofei per berretto 1934 ricamati in canottiglia, due su sfondo grigioverde ed uno su sottopanno nero; glia altri di epoca repubblicana, uno su sfondo kaki, laltro nero; tutti in buone condizioni con normali segni duso 80-120 390

1611 SEI NASTRI PER BERRETTO DA MARINAIO DI


SOMMERGIBILI E REGIE NAVI

Italia, II G.M. in leggero tessuto di seta tipo BeVo, rispettivamente per i Regi Sommergibili Tricheco, Ciro Menotti, Francesco Corridoni, in perfette condizioni e probabilmente mai montate; inoltre, nastri per il Regio C.T. Generale A. Cantore, per la Regia Nave Trieste, per la Regia Accademia Navale, tutti con segni duso; lotto interessante 120-200 1612 RARO DISTINTIVO/BREVETTO DA PARACADUTISTA DELLA.D.R.A. Italia, II G.M. base di panno azzurro con fodera di tela al verso, ricamato in filo giallo, rosso e blu a motivo di paracadute iscritto in serto di foglie dalloro e quercia con corona al vertice; distaccato da uniforme, in buone condizioni con normale patina duso; molto interessante 200-300

1613 DUE AQUILE ED UNA GRECA DA GENERALE DI DIVISIONE Italia, II G.M. due aquile per berretto mod. 1934, accuratamente ricamate a mano in canottiglia dargento su sfondo robbio; greca da berretto profusamente ricamata in filo dargento su cordellino grigioverde, accompagnata da due giri di galloncino argentato; linsieme in buone/ottime condizioni con normale patina depoca 200-300 1614 LOTTO DI GRADI E MOSTREGGIATURE DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. coppia di galloni da Contrammiraglio, accuratamente ricamati a mano in canottiglia dorata su panno blu; due coppie di galloni da Capitano di Vascello, composti da nastro di filo dorato applicato a sottopanno blu; una coppia di galloni da Capitano di Fregata; due fasce da berretto tessute in filo metallico dorato, complete di trofei ricamati a mano in canottiglia, per Capitano di Corvetta, una fascia con trofeo per berretto di Guardiamarina, una fascia con trofeo per berretto di Sottufficiale; una coppia di galloni da Sottocapo per giubba estiva; in condizioni da buone ad ottime 150-250

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1615 RARE CONTROSPALLINE DA GRANDE UNIFORME PER M.V.S.N. DALBANIA Italia, Ventennio per Grande Uniforme di Ufficiale della Milizia albanese, in metallo dorato, i piatti caricati di trofei composti da aquila bicefala portante Fascio Littorio sul petto, al verso fodere e ponti rivestiti di velluto nero, complete di bottoni a vite in metallo dorato della M.V.S.N.; in buone condizioni con normale patina duso; molto interessanti 500-700 1616 SPALLINE DA MAGGIORE DEI REPARTI ALBANESI Italia, II G.M. spalline da Grande Uniforme nera mod. 1934 per Ufficiale di Artiglieria dei Reparti albanesi inquadrati nel Regio Esercito: in metallo dorato con frange di canottiglia e trofei stampati in lastra dargento, composti da cannoni incrociati e stendardi caricati dellelmo di Skandenberg, al verso fodera di panno nero, gli agganci marcati Unione Militare Roma; conservate nella loro scatola di cartone amaranto, il coperchio portante impressione in oro del simbolo dellUnione con elenco delle sedi; in buone condizioni con segni duso; molto rare ed interessanti 650-800

1615

1617 CONTROSPALLINE DA CONSOLE DELLA MILMART Italia, Ventennio per uniforme bianca estiva, in cordellino grigioverde con fodera di tela bianca al verso, profilate in panno arancio e complete di trofei e stelle ricamati in canottiglia dorata ed argentata; bottoni a vite mancanti; in buone condizioni; rare 150-250

1618 CONTROSPALLINE PER CAVALLERIA COLONIALE Italia, II G.M. in cordellino nero, profilate in panno rosso e nero alternati, i piatti caricati di trofei ricamati in canottiglia dorata, complete dei bottoni metallici a vite; in buone condizioni; rare 150-250

1616

1619 CONTROSPALLINE PER UFFICIALE CONTABILE DI BATTAGLIONE INDIGENO Italia, II G.M. in panno nero, profilate nei colori giallo e rosso alternati, distintivi del Reparto, al verso fodera e ponti di panno giallo; trofei ricamati in canottiglia dorata; complete dei bottoni a vite in metallo dorato; in buone condizioni; molto rare 200-300 1620 SPALLINE DA UFFICIALE DEL IV GRUPPO CAVALLERIA LIBICA SAVARI Italia, II G.M. in panno nero con profilo di velluto dello stesso colore, trofei ricamati in canottiglia dorata ed argentata, al verso fodere e ponti di panno nero; mancanti dei bottoni a vite; in ottime condizioni, probabilmente giacenze di sartoria mai impiegate; rare 150-250

1617

1618

1619

Seconda Sessione

1620

391

Von Morenberg - Asta 41

1621 LOTTO DI SPALLINE, GRADI E MOSTREGGIATURE DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. appartenuti a Capitano di Corvetta: spalline di panno blu con profilo e trofei ricamati in canottiglia dorata, al verso fodera e ponti rivestiti di seta bianca, complete dei bottoni a vite in metallo dorato; fascia da berretto tessuta in filo dorato, caricata del trofeo ricamato in canottiglia dorata con ancora metallica al centro; gradi da manica, in galloncino dorato applicato a sfondo di lana blu; nastrino da petto per decorazioni al Valore e al Merito; in buone condizioni con segni duso 100-150 1622 LOTTO DI SPALLINE E MOSTREGGIATURE DA MAGGIORE MEDICO Italia, II G.M. controspalline mobili mod. 1934 per uniforme ordinaria, in cordellino profilato di cremisi, complete di bottoni metallici, gallone e trofei ricamati in canottiglia; controspalline mobili mod. 1934 per grande uniforme grigioverde, in metallo dorato con fodera di panno cremisi, complete di bottoni, due coppie di mostrine di velluto cremisi con stellette metalliche da Ufficiale, due coppie di galloni da manica in filo metallico dorato, tre nastrini da petto per decorazioni; linsieme in buone condizioni con normale patina duso 100-150 1623 LOTTO DI SPALLINE, GRADI E MOSTREGGIATURE DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. appartenuti a Capitano di Corvetta: spalline di panno blu con profilo e trofei ricamati in canottiglia dorata, al verso fodera e ponti rivestiti di seta bianca, complete dei bottoni a vite in metallo dorato; fascia da berretto tessuta in filo dorato, caricata del trofeo ricamato in canottiglia dorata con ancora metallica al centro; gradi da manica, in galloncino dorato applicato a sfondo di lana blu; nastrino da petto per decorazioni al Valore e al Merito; in buone condizioni con segni duso 100-150 1624 QUATTRO COPPIE DI SPALLINE DELLA REGIA MARINA Italia, II G.M. in panno blu con ricami di canottiglia dorata, al verso fodere e ponti rivestiti di fine tela bianca, complete, tranne una coppia, dei regolamentari bottoni a vite in metallo dorato; rispettivamente, due coppie per Tenente di Vascello, una per Sottotenente di Vascello, lultima per Capo di Terza Classe; in buone condizioni con segni duso 150-250 392
Seconda Sessione

1622

1621

1623

1624

Von Morenberg - Asta 41

1625 SPALLINE DA GRANDE UNIFORME PER UFFICIALE DELLA MILIZIA FERROVIARIA Italia, Ventennio piatti di metallo dorato finiti a guilloch, trofei della specialit stampati in lastra dottone dorata, fodere e ponti rivestiti di panno cremisi, bottoni a vite della M.V.S.N.; in buone condizioni con normale patina duso 150-200

1626 LOTTO DI OCCHIALI Germania e Italia, II G.M. occhiali da sabbia, in alluminio e g gomma rossastra con lenti di celluloide, conservati ati nella loro scatola di cartone con paio di lenti nti scure di ricambio; occhiali pieghevoli da ghiacciaio hiacciaio per truppe alpine, conservati nel loro astuccio di cartone; occhiali da sabbia germanici anici in tela cerata, metallo e vetro, conservati nel loro astuccio di tela cerata completo di foglietto lietto di istruzioni; linsieme in ottime condizioni i 50-70

1627 1628

1627 SCARPONCINI PER ARMI A PIEDI Italia, II G.M. in cuoio naturale, con rinforzi alle punte, te, suole e tacchi di cuoio con chiodatura, punzonati onati col numero della taglia; fondi di magazzino ino mai impiegati, appaiono in ottime condizioni, i, a parte qualche segno di stivaggio e naturale patina atina del tempo 100-200 1628 SCARPONCINI PER ARMI A PIEDI Italia, II G.M. in cuoio naturale, con rinforzi alle punte, suole e tacchi di cuoio con chiodatura (alcune mancanze), punzonati col numero della taglia; fondi di magazzino mai impiegati, appaiono in ottime condizioni, a parte qualche segno di stivaggio e naturale patina del tempo 100-200 1629 SCARPONI PER TRUPPE ALPINE Italia, II G.M. tomaie in cuoio naturale con punte e talloni rinforzati, suole e tacchi di spessore doppio, pesantemente ferrati con chiodi e graffe in ferro; punzonati con indicazione della taglia; fondi di magazzino mai impiegati, si pesentano in eccellenti condizioni, con minimi segni di stivaggio e naturale patina del tempo; molto rari 200-400

1631

1633

1630 DUE CARTOLINE MILITARI DEI PARACADUTISTI Italia, II G.M. cartoline originali depoca, raffiguranti nostri Paracadutisti in combattimento, una viaggiata ed affrancata con timbro di franchigia per Posta Militare, per conto della XXIII Legione Milizia Artiglieria Contraerei di Catania; in buone condizioni con giusta patina depoca 70-120

1632 CASSETTA PORTAMUNIZIONI PER MITRAGLIATORE BREDA Italia, II G.M. cassetta spalleggiabile in alluminio rivestito allesterno di tela, con fibbie ed anelli per le bretelle (mancanti) in ferro, verniciata in epoca color giallo sabbia, sicuro indice di impiego coloniale; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso e spessa patina; molto interessante 80-130 1633 GRADUATORE DA SPOLETTE MOD. 1926 Italia, II G.M. impiegato per la temporizzazione delle spolette nelle granate di artiglieria: in ferro, con maniglione ribaltabile, la base graduata punzonata con indicazione del modello; conservato nella sua scatola di trasporto in ferro verniciato grigioverde; in buone condizioni, pur con i segni di lungo ed intenso uso; non comune ed interessante 150-250
Seconda Sessione

1631 BINOCOLO DA UFFICIALE CON CUSTODIA Italia, II G.M. bauletto regolamentare in cuoio grigioverde con guarniture di ferro, pure verniciato grigioverde, completo di tracolla; allinterno, binocolo austriaco del modello in uso nella I Guerra Mondiale, punzonato dal fabbricante Goerz di Vienna; in buone condizioni con segni duso 120-200

393

Von Morenberg - Asta 41

1634 LOTTO DI DUE MASCHERE ANTIGAS Italia, II G.M. maschera PC 35, in gomma a con cinghie elasticizzate di canapa, filtro in metallo etallo verniciato, completa di falso filtro da esercitazione, tazione, lenti di ricambio, libretto di istruzione e borsa di canapa kaki con tracolla; maschera per difesa ifesa civile mod. Rifugio LB/7, completa di filtro metallico verniciato e di borsa di trasporto orto in canapa; entrambe in ottime condizioni 60-90 1635 MASCHERA ANTIGAS T35 Italia, II G.M. facciale di gomma kaki marcato dal fabbricante Pirelli, filtro di metallo verniciato, ato, custodia di canapa con tracolla; in ottime condizioni ndizioni 30-50 1636 RARA MASCHERA ANTIGAS MODELLO O S.A.B. V.D.F. Italia, II G.M. in dotazione ai Vigili del Fuoco, ma anche agli Specialisti dei servizi chimici di Artiglieria e Genio: facciale in gomma ruvida con doppia valvola di sfiato, tubo corrugato, filtro contenente sostanze attive, verniciato in rosso con legenda di impiego e bretella di sospensione in tela kaki, conservata nella sua scatola di lamiera verniciata rossa con timbro della ditta produttrice, Societ Anonima Bergomi; in buone condizioni; interessante 70-100 1637 PACCHETTI DI MEDICAZIONE Italia, inizio XX Sec. garza sterile, metri 1, pacchetto di vecchio tipo in dotazione alle nostre truppe, diverse date di produzione, 1911, 1915, interessanti per lo stato di conservazione 50-60 1638 SCI DA TRUPPE ALPINE Italia, II G.M. in legno, predisposti per limpiego delle pelli di foca, punzonati con numero di matricola coerente su entrambi pi marchio del fabbricante S.A.R.P. Chiavenna LITTORIALE; completi di attacchi ALFA in ferro zincato con cinghie di cuoio (uno mancante della correggia per il tacco dello scarpone) e dei bastoncini di bamb; in buone condizioni generali, con segni duso ed onesta patina depoca; in dotazione ai Reparti Sciatori ed in particolare al famoso e glorioso Btg: Monte Cervino; non comuni ed interessanti 200-300 394
Seconda Sessione

1639

1640

1639 SCURE DA POMPIERE Italia, II G.M. scure da fianco in dotazione al Corpo dei Vigili del Fuoco, in ferro brunito con breve manico di legno di faggio; completa eta della sua tasca di trasporto in cuoio nero con passante per il cinturone; in buone condizioni oni con segni duso 50-80 1640 TELEFONO DA CAMPO MOD. 1931 Italia, II G.M. cassetta di legno con profi lature di ottone e filature zinco, completa di bretella in cuoio marrone, completa di meccanismo interno, manovella e cornetta di bachelite (mancante ncante di ghiere, il pulsante di azionamento con rottura e mancanza di una parte); in buone condizioni dizioni salvo quanto esposto, non comune 100-150 1641 TELO TENDA COLONIALE DEL REGIO ESERCITO Italia, II G.M. in tela kaki impermeabilizzata, zzata, guarnito di di bottoni di alluminio verniciato color marrone, e, presente timbro ad olio del Magazzino no Centrale Militare VE di Firenze; completo di regolamentari cinghie di affardellamento in cuoio grigioverde con fibbie di ferro brunito; in buone condizioni generali con segni duso; non on comune ed interessante 120-150

1638

Von Morenberg - Asta 41

1642 RITRATTO DI GENERALE DEL C.T.V. Italia, 1938 ritratto ad olio su tela, eseguito dallArtista Gino Albieri (1881/1949), raffigurante Generale italiano del C.T.V.; firmato in basso a destra; di ottima mano pittorica ed in buone condizioni; 80x80 cm. 800-1.300 1643 BANDIERA SABAUDA CON CORONA Italia, XX Sec. a tre sezioni in leggero tessuto di lana da bandiera cucite assieme, lo scudo sabaudo pure applicato per cucitura e sormontato da corona ricamata; complessivamente in buone condizioni, con segni duso, alcuni esiti da tarmature, lieve decolorazione dovuta al sole; per impiego ministeriale o militare generico; non comune ed interessante; 110x175 cm. 300-500 1644 BANDIERA SABAUDA Italia, XX Sec. in leggero tessuto di lana da bandiere, a tre sezioni cucite con stemma privo di corona realizzato a stampa; in buone condizioni con normale patina depoca; 250x140 cm. 50-80 1645 TARGA IN TRAVERTINO Italia, Ventennio targa da parete riproducente discorso del Maresciallo Badoglio in data 24 gennaio 1932, annunziante il ripristino della legalit in Cirenaica; in discrete condizioni (rotta in tre pezzi ma completa); interessante testimonianza del nostro periodo coloniale; 81x43 cm. 80-100 1646 CALENDARIO DI CAVALLERIA DELLANNO 1933 Italia, XX Sec. pubblicato per cura della Scuola di Applicazione di Cavalleria: sovraccoperta in pelle color naturale, la prima di copertina portante impressione dello stemma araldico della Scuola con corona regia e motto NON RISTARE, legatura in pelle e quattro fogli di carta gialla tipo pergamena stampati in nero con cornici ed ornato in inchiostro rosso, al centro dellultima pagina cartiglio col nome dello stampatore Ditta Raimondi...Milano..., sulla prima dedica manoscritta; in ottime condizioni; interessante 60-80 1647 COFANETTO CON TARGA GAZZETTA DI PUGLIA Italia, Ventennio scatola rivestita di marocchino bruno con impressioni in oro, al centro del coperchio bel Fascio Littorio in metallo argenteo a bassorilievo, interno in camoscio con marca impressa in oro S. JOHNSON / MILANO/ROMA, con placchetta in marmo nero portante piccola targa metallica stampata a bassorilievo con Fasci Littorii, profilo di grande edificio, date MCMXXII/ MCMXXVI ed iscrizione LA GAZZETTA / DI PUGLIA / BARI, al margine inferiore sigla dello Stabilimento Johnson e firma dellartista N. MACINA BARI; normali segni duso, in buono stato di conservazione, interessante; D. 16,5x14,5 cm. 150-200
1649

1642

1648 CERTIFICATO A FIRMA AUTOGRAFA DEL MARESCIALLO ALEXANDER Italia, 1945 modulo stampato in lingua inglese, a firma autografa del Maresciallo Alexander, Comandante delle Forze Armate Alleate nello scacchiere del Mediterraneo, costituente attestato di ringraziamento per aver aiutato militari del Commonwealth a sottrarsi alla cattura; il documento intestato ad un italiano, il cui nome compilato in elegante calligrafia corsiva nellapposito spazio; presentato in cornice di legno con vetro al fronte; in buone condizioni con lieve ingiallimento dovuto al tempo; interessante 26,5x19 cm. 100-150 1649 MANIFESTO DI PROPAGANDA DEI PARACADUTISTI Italia, II G.M. cromolitografia su carta, stampata a cura di Edizioni dArte V.E. Boeri di Roma; al margine inferiore legenda Arditi del cielo/Arditi della terra; limmagine, molto famosa, venne allepoca assai pi frequentemente pubblicata sotto forma di cartolina; in buone condizioni; presentato in razionale cornice di legno laccato con vetro al fronte; molto decorativo 49x67 cm. 300-400
Seconda Sessione

395

Von Morenberg - Asta 41

1650 PUGNALE DEI MOSCHETTIERI DEL DUCE E


FOTOGRAFIA

Italia, Ventennio del secondo modello, ispirato al pugnale da marcia della M.V.S.N.; lama ad un filo e mezzo, costolata al centro, sulla faccia destra motto inciso in caratteri corsivi riproducenti grafia e firma del Duce Ai Moschettieri silenziosi fedeli/ Mussolini; guardia e cappetta in ferro, impugnatura debano con rivetti passanti; fodero in ferro con passante posteriore largo, tipo Ufficiali, sbalzato al recto con Fascio Littorio e sigla M.V.S.N.; tutte le superfici metalliche del pugnale e della sua guaina sono finite con nichelatura, assai ben conservata; linsieme in ottime condizioni, con normali segni duso e lieve patina del tempo; rarissimo reperto, di diretto affidamento familiare, punto di arrivo per ogni serio cultore di memorialistica fascista e di pugnali legati alla Storia del Ventennio; larma accompagnata da fotografia originale formato 16x11 cm. mostrante il proprietario, Capo Manipolo ruolo medico della M.V.S.N. Mario Ottavianelli, in Africa Orientale 5.000-7.000 396
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1651 PUGNALE MOD. 1934 DELLA M.V.S.N. E


FOTOGRAFIA

Italia, Ventennio pugnale da Ufficiale della Milizia mod. 1934: 34: lama ad un filo e punta a facce piane con lungo go falso taglio, finita con nichelatura; impugnatura ura zoomorfa a testa daquila gettata in alluminio, io, guance di bachelite nera complete di fascio in ottone con gambo posteriore e madrevite; fodero ero da Grande Uniforme, in acciaio nichelato con on passante rivestito di gallone tessuto in filo dorato; to; in buone condizioni, con normali segni duso oe patina depoca; di diretto affidamento familiare, re, larma accompagnata da fotografia originale ale formato 18x25 cm mostrante il proprietario, io, Capo Manipolo Mario Ottavianelli, nellatto tto di impugnarla, inquadrato in Reparto della lla M.V.S.N. passato in rassegna da Benito ito Mussolini ed i Quadrumviri, accompagnati da Alti Ufficiali della Milizia; interessante insieme, me, rara opportunit di legare un reperto ad un nome me ed un volto; per un collezionista sensibile 500-700

1651

1652 MEDAGLIE, DIPLOMI E FOTOGRAFIA APPARTENUTI A MARIO OTTAVIANELLI Italia, Ventennio medaglia commemorativa delle operazioni in Africa Orientale con gladio romano, accompagnata da relativo diploma intestato al Capo Manipolo Ottavianelli Mario di Giulio; Croce al Merito di Guerra accompagnata da relativo diploma intestato al Detto; solo diploma della medaglia di benemerenza per Volontario della campagna in Africa Orientale, concessa in data 22 giugno 1942 al Centurione Medico Mario Ottavianelli di Giulio; fotografia originale formato 18x13 cm mostrante la Personalit in uniforme mod. 1940 con sci su terreno innevato; linsieme in buone condizioni con normale patina del tempo 150-250

1652

Seconda Sessione

397

Von Morenberg - Asta 41

1653 MEDAGLIE FASCISTE E NASTRINI APPARTENUTI A MARIO OTTAVIANELLI Italia, Ventennio medaglia ufficiale per la Marcia su Roma, coniata in bronzo, al verso punzone del fabbricante Lorioli & Castelli di Milano, completa di nastro in seta; interessante medaglia non ufficiale per la Marcia su Roma, coniata in bronzo, completa di nastro in seta; medaglia commemorativa per la Campagna Fascista, coniata in bronzo, completa di nastro in seta, medagliere da uniforme, composto da nove nastrini montati assieme dorigine; tutti i lotti in buone condizioni con normale patina duso; di diretto affidamento familiare. Mario Ottavianelli, classe 1907, si un adolescente allo Squadrismo, partecipando alla Marcia su Roma allet di appena quindici anni 150-250

1653

1654 CROCE DEL VI CORPO DARMATA A.O. Italia, Ventennio in bronzo dorato e smalto, laquila riportata trattenuta da coppia di rivetti passanti; al verso scritta in rilievo riportante indicazione del produttore Stabilimenti Artistici Fiorentini; completa di nastro in seta verde; in buone condizioni con normale patina duso; rara. Appartenuta a Mario Ottavianelli 200-300 1655 CROCE DELLA 107 LEGIONE CC.NN. CAIROLI Italia, Ventennio croce in metallo argentato e smalto della Legione Cairoli della V Div. CC.NN. in Africa Orientale; montata in epoca su nastro di seta cremisi; in buone condizioni con bella patina duso; rara. Appartenuta a Mario Ottavianelli, Volontario nella Campagna dEtiopia come Capo Manipolo medico presso tale Unit 200-300 1656 MEDAGLIA DELLA DIV. CC.NN. 1 FEBBRAIO ED ALTRA Italia, Ventennio medaglia della citata Div. CC.NN., operativa in Africa Orientale, coniata in bronzo e finita con doratura, in ottima percentuale conservata; medaglia coniata in bronzo per i volontari in A.O.I., al verso legenda Partito e Milizia ai Camerati Volontari di Novara...A. XIII; appartenute a Mario Ottavianelli 100-150 398
Seconda Sessione

1654

1655

1656

Von Morenberg - Asta 41

1657 TROFEI DA SPALLINE, FASCI DA BAVERO E BOTTONI DEI MOSCHETTIERI DEL DUCE Italia, Ventennio due coppie di trofei da applicarsi per cucitura alle spalline della giubba da Moschettiere, coniate in argento; coppia di fasci da bavero, in argento, di fine fattura artigianale, modello specifico del Corpo; dodici bottoni per uniforme, in metallo argentato, caricati di aquila littoria a rilievo, al verso punzonatura del fabbricante Corinaldi & Rizzi S.A. Milano; linsieme in buone condizioni con normale patina duso 300-500

1657

1658 TROFEO DA COLBACCO DEI MOSCHETTIERI DEL DUCE Italia, Ventennio in argento, di raffinata fattura artigianale, il teschio riportato sui fioretti incrociati, portanti al verso gambo filettato completo di rondella dottone gi argentato, punzonata S. Johnson Milano; in buone condizioni, con segni duso e bella patina depoca; molto raro 300-500

1658

1659 TESCHIO CON TIBIE INCROCIATE Italia, Ventennio di fattura particolarmente fine e dettagliata, stampato in sottile lastra dottone argentata; modello generico, pure impiegato dai Moschettieri del Duce sullelmetto mod. 1931; in buone condizioni con bella patina duso 100-150

1659

1660

1660 FIBBIA PER CINTURONE MOD. 1940 E PUNTALI DA CORDELLINE DEI MOSCHETTIERI DEL DUCE Italia, Ventennio fibbia assai rara poich tardivamente adottata, poco prima del drastico ridimensionamento del Corpo causato dallingresso in guerra: in metallo argentato, di forma squadrata, il fondo finito a guilloch, portante aquila littoria e teschio con fioretti incrociati trattenuti da rivetti ribaditi al verso, ove si trovano staffa per il passaggio della cintura e gancio di bloccaggio della medesima, punzonato SAFS Napoli; pure presente il passante metallico di regolazione della lunghezza; assieme, puntali per cordelline (uno mancante), in metallo argentato, portanti Fasci Littori, M mussoliniane ed aquile contrapposte; linsieme in buone condizioni con normale patina duso 300-500
Seconda Sessione

399

Von Morenberg - Asta 41

1661 CINTURONE CON GIBERNA PER UNIFORME ORDINARIA DEI MOSCHETTIERI DEL DUCE Italia, Ventennio conforme al regolamento uniformologico uniformolo rmologico g co del dl 1935: in cuoio colorito nero opaco, fibbia stampata in lastra metallica argentata, ntata, portante in rilievo aquila littoria inserita in n serto di foglie dalloro; assieme, la piccola giberna a regolamentare in cuoio con anima di lamiera zincata, ncata, destinata a contenere due caricatori per il moschetto mod. 1891; in buone condizioni generali, li, con segni di effettivo uso e giusta patina; raro 1.000-1.500

1662 RARO CAPPELLO ALLALPINA DEI MOSCHETTIERI DEL DUCE Italia, Ventennio impiegato con le prime tenute del Corpo, databili agli Anni Venti e cos presentato da Fratelli Del Giudice sul noto testo esegetico Atlante delle Uniformi Militari Italiane dal 1934 ad oggi: in feltro nero di eccellente qualit, con guarnitura al bordo e sopraffascia di seta nera tipo millerighe, cordone intrecciato di filo nero; applicato frontalmente per cucitura fascio repubblicano ricamato a mano in canottiglia dorata ed argentata, sul fianco sinistro gallone a V rovesciata per Capo Manipolo; si noti che liniziale organigramma dei Moschettieri prevedeva numerosi Ufficiali e non uno solo; alluda di pelle sottile color naturale e fodera di seta bianca, marcata dal famoso fabbricante Presciutti di Roma, che anche in seguito si occup della produzione dei pi noti fez colbacchi del Corpo; in buone condizioni, con segni di effettivo impiego e bella patina depoca; molto interessante ed adeguato ad importante collezione 800-1.500 400
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1663 FEZ DA CAPORALE DONORE DELLA MILIZIA Italia, Ventennio fez in velluto, la falda profilata con nastro di seta nera cordonata tipo millerighe, allinterno alluda di sottile pelle marrone e fodera di seta bianca, marcata Qualit Speciale; frangia di filo nero e cordone intrecciato di seta rossa, disposto a formare nodi sabaudi; bel trofeo con aquila littoria, accuratamente ricamato a mano in filo di canottiglia dorata ed argentata su sfondo di panno robbio; sul fianco sinistro applicato gallone del grado, composto da base triangolare di tessuto nero con doppio gallone ricamato in filo rosso e fascio ricamato in canottiglia dorata ed argentata (unito postumamente al copricapo per reintegrare una mancanza, si nota distintamente al di sotto limpronta di altro gallone, dal profilo leggermente diverso e pi largo); in buone condizioni salvo quanto esposto, presenta lievi segni duso ed uniforme e gradevole patina depoca; importante e raro copricapo, da osservarsi con grande interesse 2.000-3.000
Seconda Sessione

401

Von Morenberg - Asta 41

1664

1665

1668

1664 FEZ DA SOTTUFFICIALE DELLA MILIZIA RUOLO G.I.L. Italia, Ventennio fez rigido rivestito di feltro nero, il bordo guarnito di nastro di seta tipo millerighe, completo di frangia di filo nero; bel trofeo dellOrganizzazione ricamato in canottiglia dorata ed argentata, sul fianco sinistro gallone a V rovesciata tessuto in filo metallico argentato per il grado di Capo Squadra, conforme al regolamento uniformologico del 1940; alluda di sottile pelle nera e fodera in seta del medesimo colore; in buone condizioni con normale patina duso; interessante 130-200 1665 FEZ DA BALILLA DALBANIA Italia, Ventennio calotta di feltro bianco, limperiale guarnito di cordone e fiocco di filo azzurro; presenta segni duso, comunque in buone condizioni generali; raro 50-80 402
Seconda Sessione

1666 FEZ DA AVANGUARDISTA DELLA G.I.L. Italia, Ventennio in panno nero, con fiocco assicurato al copricapo da lungo cordone in filo, completo di trofeo in lastra di alluminio stampata, sul fianco sinistra gallone a V rovesciata in filo rosso per Vice Capo Squadra; in buone condizioni 50-80 1667 TRE COPRICAPI PER ORGANIZZAZIONI GIOVANILI
FASCISTE

Italia, Ventennio piccolo fez di feltro nero con fiocco in filo, per Figlio della Lupa o Balilla; fez di feltro nero con fiocco in filo, per Avanguardista; bustina femminile per Giovane Fascista, in panno nero con fodera di seta bianca; linsieme in buone condizioni 150-250

1668 FEZ PER MEMBRO DELLA CAMERA DEI FASCI E DELLE CORPORAZIONI Italia, Ventennio Fez rigido di castorino nero con profilo di seta cordonata, del modello politico, guarnito di frangia di filo nero ma privo di cordone; sul fianco sinistro cucito bel trofeo dei Sindacati Fascisti accuratamente ricamato in canottiglia su sfondo di seta, frontalmente applicato Fascio Littorio ricamato in filo metallico dorato ed argentato, correttamente volgente a sinistra; alluda di sottile pelle naturale e fodera di seta bianca portante marca impressa del fabbricante F.Lli Spalletti di Roma; in ottime condizioni con minimi segni duso; non comune ed interessante 400-600

Von Morenberg - Asta 41

1669 ELMETTO ADRIAN DA SQUADRISTA Italia, 1920 ca. elmetto Adrian di produzione francese per il Regio Esercito, loriginaria vernice color blu orizzonte coperta in epoca esternamente da strato di colore nero lucido; la parte frontale adorna di bellissimo trofeo raffigurante aquila ad ali spiegate posante su fascio repubblicano, dipinta in oro con tecnica pressoch miniaturistica; allinterno cuffia in pelle di capra nera a sette spicchi, ammortizzatori di lamierino corrugato, soggolo in cuoio con fibbia di ferro a scorrimento; in buone condizioni, con evidenti segni duso e bella patina depoca; raro ed interessante cimelio dello Squadrismo 900-1.200

1669

1670 BERRETTO DA GERARCA DEL P.N.F. Italia, Ventennio imperiale di panno nero, profilato al bordo da cordoncino di filo dorato; tamburo guarnito da fascia profilata in seta, tessuta a motivi di fasci contrapposti ed inseriti in serti dalloro; visiera in fibra rivestita esternamente di pelle verniciata nera; fregio accuratamente ricamato a mano in canottiglia dorata ed argentata su sfondo robbio; soggolo tubolare in filo dargento screziato di nero; alluda di pelle marrone e fodera di seta azzurra, marcata dal fabbricante Alcione; in buone condizioni con normali segni duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante 480-700
1670

Seconda Sessione

403

Von Morenberg - Asta 41

1671 BERRETTO DA FUNZIONARIO DI MINISTERO Italia, Ventennio in panno nero, il tamburo guarnito da fascia in seta nera tipo millerighe, ricamata a motivo di aquile littorie; visiera rivestita allesterno di pelle verniciata nera; soggolo intrecciato in filo di canottiglia dorata; fregio accuratamente ricamato a mano in canottiglia dorata ed argentata su sfondo giallo, colore distintivo del Ministero delle Finanze; alluda di pelle marrone e fodera di seta bianca, marcata dal fabbricante Piedimonte di Roma; in ottime condizioni con lievi segni duso 400-600 1672 BERRETTO DA SENATORE O DA MEMBO DELLA CAMERA DEI FASCI E DELLE CORPORAZIONI Italia, Ventennio in fine panno nero, limperiale profilato con cordoncino di filo dorato, il tamburo guarnito di fascia in tessuto profilato e ricamato a motivi di Fasci Littori laureati, visiera in fibra rivestita di pelle verniciata, soggolo di canottiglia, trofeo accuratamente ricamato a mano in canottiglia dorata ed argentata su sottopanno nero, allinterno marocchino di pelle marrone e fodera di seta avana portante marca dellUnione Militare di Roma; in buone condizioni con normale patina duso; non comune ed interessante 400-600

1671

1672

1673 BERRETTO DA ALTO FUNZIONARIO DELLAMMINISTRAZIONE Italia, Ventennio imperiale di tela bianca, smontabile per il lavaggio; tamburo guarnito di fascia tessuta in seta nera a motivi di fasci littori e serti di foglie dalloro, profilata ai bordi con fettuccia di filo dorato; fregio a motivo di aquila littoria ricamata in canottiglia su sfondo nero; soggolo in cordoncino intrecciato di filo metallico dorato; visiera di cuoio nero; alluda in pelle con fodera traspirante a nido dape portante etichetta in seta dellUnione Militare di Verona; in buone condizioni con segni duso 330-450
1673

404

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1674

1675

1676

1677

1674 BERRETTO DA ALLIEVO DELLA SCUOLA DI DOTTRINA POLITICA DEL P.N.F. Italia, Ventennio in cordellino nero, il tamburo guarnito di fascia tessuta a motivo di Fasci Littori e serti, completo di trofeo del modello politico, con scure volgente a sinistra, ricamato in canottiglia dorata ed argentata, visiera di cuoio nero, cordone intrecciato di filo azzurro, colore distintivo della Scuola di Partito; allinterno marocchino di pelle marrone e fodera di seta bianca portante marca del fabbricante Il fine berretto militare; in ottime condizioni; molto inusuale ed interessante 200-300 1675 BUSTINA DA CAPOMANIPOLO DELLA MILIZIA RUOLO G.I.L. Italia, Ventennio in cordellino nero, il frontalino recante trofeo dellOrganizzazione ricamato in canottiglia dorata ed argentata, sul fianco sinistro doppio gallone del grado tessuto in filo metallico dorato; alluda in pelle nera marcata dal fabbricante Giacomo Bertoletti di Podenzano, fodera di tela; in buone condizioni con normale patina duso 70-120

1676 BUSTINA DELLA G.I.L. Italia, Ventennio in panno nero di tipo autarchico, sfoderata, in buone condizioni 50-70 1677 BUSTINA ESTIVA DEL P.N.F. Italia, Ventennio in tela bianca, mancante del fregio, si nota distintamente sul frontalino limpronta di un fascio in origine applicato per cucitura; allinterno fodera di sottile tela gialla; in buone condizioni con segni duso 70-120 1678 BUSTINA PER AVANGUARDISTA G.I.L. DOLTREMARE Italia, Ventennio come impiegata in Egeo e nelle Colonie, in tela kaki sfoderata, frontalmente trofeo ricamato in filo color marrone, sul fianco sinistro grado da Vice Capo Squadra realizzato con la stessa tecnica; in buone condizioni con normale patina duso; inusuale 50-80

Seconda Sessione

405

Von Morenberg - Asta 41

1679 INTERESSANTE LOTTO DI ACCESSORI


UNIFORMOLOGICI

Italia, Ventennio fez di feltro nero, il bordo guarnito di nastro in seta tipo millerighe, del modello politico, completo di frangia di filo nero ma correttamente mancante del cordone, il Fascio Littorio ricamato in canottiglia dorata ed argentata con scure volgente a sinistra; alluda di pelle marrone e fodera di seta bianca; cinturone da Grande Uniforme per M.V.S.N. e Partito, in pelle bianca rivestita esternamente di gallone dorato e nero, la fibbia in metallo stampato e dorato portante in rilievo aquila littoria fra fasci divergenti; Sciarpa Littoria in seta cordonata nei colori giallo ed amaranto con nodi dei fiocchi rivestiti di filo nero; spalline da Grande Uniforme per M.V.S.N. da Ufficiale Inferiore, modello con piatto di gallone tessuto in filo dorato, bordi cordonati in canottiglia, trofei accuratamente ricamati a mano, complete dei bottoni a vite caricati dellaquila littoria; linsieme in buone condizioni con normali segni duso 500-700

1679

1680 CIMELI APPARTENUTI AD UN ALTO FUCIONARIO DELLAMMINISTRAZIONE Italia, Ventennio fez rigido di feltro nero con bordo di seta cordonata tipo millerighe, del modello politico, guarnito di frangia ma correttamente privo di cordone, il trofeo frontale ricamato in canottiglia dorata ed argentata, la scure volgente a sinistra; sul fianco sinistro applicato grado ricamato, ad indicazione del ruolo rivestito; alluda di pelle marrone e fodera in seta bianca; quattro coppie di gradi ricamati in canottiglia, per giubba e cappotto; un distintivo da occhiello in metallo e smalti; una tessera del P.N.F. nominativa rilasciata al Funzionario, Consigliere della Corte dei Conti di Macerata; una tessera nominativa intestata al detto, dellAssociazione Fascista Pubblico Impiego; infine altra tessera di riconoscimento del Comune di Roma, rilasciata nel dopoguerra e datata 1956; linsieme in buone condizioni con normali segni duso, interessante 500-700
1680

406

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1681 CAMICIA NERA, FEZ E FASCIA DA VITA DA GERARCA DEL P.N.F. Italia, Ventennio camicia nera del modello politico, priva di taschini pettorali, con spalline semifisse, mezza abbottonatura da quattro bottoni in bachelite, portante etichetta del noto fabbricante Moradei di Firenze; sul petto sinistro applicati per cucitura scudetto di grado da Capo Settore del P.N.F. ricamato in canottiglia dorata ed argentata su sfondo robbio e nastrini per decorazioni della Marcia su Roma e la Campagna Fascista; fez di feltro nero, profilato al bordo della falda con nastro in seta cordonata tipo millerighe, completo di frangia di filo e guarnito di fascio in canottiglia dorata ed argentata e di scudetto laterale da Capo Settore, allinterno alluda di pelle nera; fascia da vita di cotone nero, allacciata da ganci metallici, da indossarsi con la camicia portata senza giubba, tipica della tenuta estiva; linsieme in buone condizioni, con evidenti segni duso ed onesta patina depoca 300-400

1681

1682 GIACCA ORBACE DEL P.N.F. Italia, Ventennio giubba senza collo n tasche esterne, tagliata nel tipico tessuto ruvido di color nero, completa di spalline mobili caricate di trofei accuratamente ricamati in canottiglia dorata ed argentata con bottoni metallici a vite, allinterno fodera di fine tela nera; in ottime condizioni 140-200

1683 SAHARIANA DA DIRIGENTE DELLA U.N.U.C.I. Italia, Ventennio in panno nero, completa di cinturino alla vita, controspalline mobili caricate di fasci ricamati in canottiglia dorata ed argentata (bottone a vite della sinistra non pertinente), sopra il taschino sinistro applicato scudetto di grado/incarico finemente ricamato in canottiglia su sfondo di seta cremisi, il simbolo dellUnione in metallo e smalti; allinterno fodera di seta nera e bianca spigata per le maniche; in buone condizioni con normali segni duso; non comune 150-250
1682 1683

Seconda Sessione

407

Von Morenberg - Asta 41

1684 SAHARIANA DEL G.U.F. Italia, Ventennio in panno nero sfoderato, completa di cinturino alla vita, controspalline del G.U.F. di panno azzurro caricate di fasci in metallo stampato, sopra il taschino sinistro cucito scudetto ricamato per Capo Nucleo del P.N.F., dotata di cordelline in filo giallo e amaranto; in buone condizioni con normali segni duso 200-300 1685 SAHARIANA PER ISCRITTA AL P.N.F. Italia, Ventennio giubba di panno nero, a quattro tasche applicate, cinturino alla vita, controspalline mobili caricate di fasci ricamati in canottiglia dorata ed argentata, allinterno fodera di seta nera, modello femminile, corredata di abbottonatura rovescia; in ottime condizioni, inusuale 100-150 1686 GIUBBA E BUSTINA DEL G.U.F. Italia, Ventennio giacchino di panno nero con tasche pettorali applicate, controspalline di seta azzurra, sopra il taschino sinistro applicato fregio in panno portante sigla GUF; allinterno fodera di raion nero; bustina di cordellino azzurro guarnita da fiocco di seta azzurra; in buone condizioni 70-150 1687 CASACCA DA UNIFORME GINNICA DELLA G.I.L. Italia, Ventennio casacca di lino bianco con collo e guarniture delle maniche in maglia, sul petto cucito trofeo dellOrganizzazione in panno; in ottime condizioni con lievi segni duso 40-70 1688 COMPLETINO DA FIGLIA DELLA LUPA Italia, Ventennio uniforme estiva in lino bianco, composta da casacchina portante sul petto sigla ricamata a punto catenella di filo giallo OB GENOVA, pantaloncini e berrettino; in buone condizioni 50-80 1689 UNIFORME DA FIGLIA DELLA LUPA Italia, Ventennio completo estivo alla marinara: giacchina di tela bianca con solino e rifiniture alle maniche di stoffa azzurra, al taschino pettorale cucito fregio della G.I.L.; calzoncini corti bianchi con profili azzurri; calzettoni di magliana e cappellino di lino bianco; assieme, scarpette in cuoio (associate e postume); in ottime condizioni; assai graziosa ed inusuale 50-80
1686 1688

1684

1685

408

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1690 SCIARPA LITTORIA Italia, Ventennio realizzata in tessuto cordonato nei colori di Roma giallo e amaranto, il nodo e le basi dei fiocchi rivestiti di filo nero; in buone condizioni con normale patina duso 100-150 1691 DUE SCUDETTI DA SEGRETARIO DI FASCIO DI COMBATTIMENTO ED ALTRI Italia, Ventennio coppia di distintivi da Segretario di Fascio del P.N.F. ricamati in canottiglia dorata ed argentata su sfondo di seta rossa tipo millerighe applicata a sottopanno robbio, al verso etichette in carta della ditta Tanfani & Bertarelli di Roma, portanti legenda P.N.F. riproduzione vietata; assieme, coppia di fasci da bavero ricamati in canottiglia dorata su sfondo nero; linsieme in buone condizioni con normali segni duso 100-150 1692 DUE SCUDETTI DA PETTO Italia, Ventennio distintivo da membro del Direttorio Nazionale del P.N.F., accuratamente ricamato in filo di canottiglia su sfondo di panno robbio, al verso etichetta in carta portante nome del produttore Tanfani & Bertarelli Roma e legenda P.N.F. riproduzione vietata; distintivo donore per Sansepolcrista, accuratamente ricamato in filo di canottiglia dorata ed argentata su sfondo di seta tipo millerighe nera e rossa applicato a sottopanno nero, al verso etichetta in carta con analoghe scritte; entrambi in buone condizioni, rari. Per tradizione familiare appartenuti a Sandro Giuliani, Sansepolcrista, Direttore del Popolo dItalia fra il 1932 ed il 36, Consigliere Nazionale del P.N.F. e Console della M.V.S.N., barbaramente trucidato a Milano dagli accoliti della resistenza il 25 aprile 1945 200-300 1693 RARO FREGIO MOD. 1923 PER GENERALE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio primo tipo di fregio da cappello o fez per Generale della Milizia, conforme al regolamento approvato con R.D. 831 dellotto marzo 1923: di imponente foggia, profusamente ricamato a mano in canottiglia dorata ed argentata su sfondo di panno robbio, mostra aquila posante su fascio repubblicano; al verso fodera di sottilissima tela nera; apparentemente smontato da copricapo, presenta lievi segni duso e giusta patina depoca; molto interessante 350-500
1692 1693

1690

1691

Seconda Sessione

409

Von Morenberg - Asta 41

1694 RARO TROFEO DA BERRETTO O FEZ PER COMANDANTE DELLA G.I.L. Italia, Ventennio di accurata fattura manuale e di imponente misura, profusamente ricamato in canottiglia dorata ed argentata su sfondo di cordellino rosso, al verso fodera in sottilissima tela del medesimo colore;apparentemente smontato da copricapo, appare in buone condizioni con qualche segno duso e giusta patina; rarissimo e degno di qualificata collezione. Con legge del 23 dicembre 1937 la G.I.L. venne posta alle dipendenze del Segretario Nazionale del P.N.F., che ne assunse il ruolo di Comandante: Cinque le personalit che si susseguirono nel prestigioso incarico: Achille Starace, Ettore Muti, Adelchi Serena, Aldo Vidussoni, Carlo Scorza 400-600

1695

1695 RARO DISTINTIVO DI GRADO DELLA O.N.M.I. Italia, Ventennio grande distintivo coniato in bronzo, finito con doratura e vernice cremisi, versione con stella singola, per Ispettrice od Istruttrice dellOpera Nazionale Maternit ed Infanzia; al verso, spilla di apprensione e marchio in rilievo del fabbricante E. Bertoni di Milano; in buone condizioni, con segni duso e classiche cadute nella finitura pittorica; interessante 100-150

1694

1696

1696 COPPIA DI DISTINTIVI DA CONSIGLIERE NAZIONALE DELLA CAMERA DEI FASCI E DELLE CORPORAZIONI Italia, Ventennio ricamati in canottiglia dorata ed argentata su sfondo di seta nera tipo millerighe applicato a sottopanno nero, al verso etichette in carta del produttore Tanfani & Bertarelli di Roma portanti legenda P.N.F. riproduzione vietata; in ottime condizioni, non comuni. Per tradizione familiare appartenuti a Sandro Giuliani, Sansepolcrista, Direttore del Popolo dItalia fra il 1932 ed il 36, Consigliere Nazionale del P.N.F. e Console della M.V.S.N., barbaramente trucidato a Milano dagli accoliti della resistenza il 25 aprile 1945. Il ruolo di Membro della Camera dei Fasci e delle Corporazioni fu rivestito di diritto dalla Personalit, come conseguenza del suo status di Alto Dirigente del P.N.F. unito alla professione di Pubblicista accreditato presso il principale quotidiano nazionale, voce ufficiale del Partito 120-200 410
Seconda Sessione

1697 LOTTO DI FREGI E SPALLINE DEL P.N.F. Italia, Ventennio distintivo donore per Sansepolcrista, ricamato in filo di canottiglia dorata ed argentata su seta applicata a sfondo di panno nero, al verso etichetta in carta portante nome del produttore Tanfani & Bertarelli e legenda P.N.F. riproduzione vietata; spalline del P.N.F. in cordellino nero, i piatti adorni di Fasci Littori accuratamente ricamati in canottiglia dorata ed argentata, prive di bottoni a vite; due coppie di Fasci Littori da bavero in ottone smaltato rosso, per reduci della Marcia su Roma ed altre due coppie ricamate in filo; coppia di nastri rossi della Marcia su Roma, gi applicati ai paramani di ununiforme; linsieme in buone condizioni con qualche segno duso. Per tradizione familiare appartenuti a Sandro Giuliani, Sansepolcrista, Direttore del Popolo dItalia fra il 1932 ed il 36, Consigliere Nazionale del P.N.F. e Console della M.V.S.N., barbaramente trucidato a Milano dagli accoliti della resistenza il 25 aprile 1945 200-300

1697

Von Morenberg - Asta 41

1698

1699

1700

1701

1702

1703

1698 CONTROSPALLINE DA ISPETTORE NAZIONALE DEL P .N.F. Italia, Ventennio piatti rivestiti di gallone in filo dargento, sottopannati in panno rosso e profilati in canottiglia dorata; corredati di trofei e stellette ricamati in canottiglia dorata ed argentata su sfondo rosso; complete dei bottoni metallici a vite portanti Fascio in rilievo; in buone condizioni, rare. Per tradizione familiare appartenute a Sandro Giuliani, Sansepolcrista, Direttore del Popolo dItalia fra il 1932 ed il 36, Consigliere Nazionale del P.N.F. e Console della M.V.S.N., barbaramente trucidato a Milano dagli accoliti della resistenza il 25 aprile 1945 200-300 1699 CONTROSPALLINE DA MEMBRO DEL DIRETTORIO NAZIONALE DEL P.N.F. Italia, Ventennio piatti rivestiti di gallone in filo dargento, sottopannati in panno rosso e profilati in canottiglia dorata; corredati di trofei e stellette ricamati in canottiglia dorata ed argentata su sfondo rosso, abbellimento costituente un fuori ordinanza teoricamente non previsto dal regolamento uniformologico del Partito ma comunemente praticato; complete dei bottoni metallici a vite modello Milizia, portanti aquila littoria in rilievo; in buone condizioni, rare.Per tradizione familiare appartenute a Sandro Giuliani 200-300

1700 CONTROSPALLINE DA MEMBRO DEL DIRETTORIO NAZIONALE DEL P.N.F. Italia, Ventennio piatti rivestiti di gallone in filo dargento, sottopannati in panno rosso e profilati in canottiglia dorata; corredati di trofei e stellette ricamati in canottiglia dorata ed argentata su sfondo rosso; complete dei bottoni metallici a vite portanti Fascio in rilievo; in buone condizioni, rare. Per tradizione familiare appartenute a Sandro Giuliani 200-300 1701 CONTROSPALLINE DA MEMBRO DEL DIRETTORIO NAZIONALE DEL P.N.F. Italia, Ventennio piatti rivestiti di gallone in filo dargento, sottopannati in panno rosso e profilati in canottiglia dorata; corredati di trofei e stellette ricamati in canottiglia dorata ed argentata, di modello strettamente regolamentare, privo del sottopanno robbio; complete dei bottoni metallici a vite portanti Fascio in rilievo; in buone condizioni, rare. Per tradizione familiare appartenute a Sandro Giuliani 200-300

1702 CONTROSPALLINE DA UFFICIALE SUPERIORE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio in cordellino grigioverde con sottopanno nero, guarnite di gallone tessuto in filo dorato, complete dei trofei ricamati in canottiglia dorata ed argentata, corredate di bottoni metallici a vite portanti aquila littoria a rilievo; in buone condizioni. Per tradizione familiare appartenute a Sandro Giuliani, Sansepolcrista, Direttore del Popolo dItalia fra il 1932 ed il 36, Consigliere Nazionale del P.N.F. e Console della M.V.S.N., barbaramente trucidato a Milano dagli accoliti della resistenza il 25 aprile 1945 100-150 1703 COPPIA DI CONTROSPALLINE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio controspalline da Capomanipolo per uniforme estiva, in panno nero con trofei e stellette ricamati in canottiglia dorata ed argentata, complete dei bottoni metallici a vite; controspalline per Ufficiale Inferiore della Milizia ruolo G.I.L., in cordellino grigioverde profilate di giallo e amaranto, i piatti caricati di trofei ricamati in canottiglia dorata ed argentata, prive dei bottoni; entrambe in buone condizioni con normali segni duso 100-150

Seconda Sessione

411

Von Morenberg - Asta 41

1704 TRE COPPIE DI CONTROSPALLINE DEL P.N.F. Italia, Ventennio controspalline per uniforme estiva, in tessuto bianco, caricate di trofei accuratamente ricamati in canottiglia dorata ed argentata su sfondo di panno bianco, complete dei bottoni a vite modello Milizia, con aquila littoria in rilievo; controspalline per Gerarca del P.N.F., in panno nero profilate con cordonature di canottiglia dorata, i piatti caricati di trofei ricamati in filo metallico dorato ed argentato, complete dei bottoni a vite con Fascio Littorio a rilievo; controspalline del P.N.F. in cordellino nero, complete dei trofei ricamati in canottiglia dorata ed argentata, mancanti dei bottoni; linsieme in buone condizioni con normali segni duso. Per tradizione familiare appartenute a Sandro Giuliani, Sansepolcrista, Direttore del Popolo dItalia fra il 1932 ed il 36, Consigliere Nazionale del P.N.F. e Console della M.V.S.N., barbaramente trucidato a Milano dagli accoliti della resistenza il 25 aprile 1945 150-250

1705

1705 RARO GAGLIARDETTO PER FASCIO DI COMBATTIMENTO


PRIMIGENEO

Italia, 1921 in tessuto di seta finemente ricamato a mano con fili di seta di diversi colori, a formare artistica ed espressiva aquila abbracciante con lala Fascio Repubblicano, simbologia cara allo Squadrismo ed al primo Fascismo, accostata a stella a cinque punte simboleggiante lItalia, di mazziniana e repubblicana memoria, chiaro riferimento alle istanze risorgimentali pi radicali; lornato eseguito a tutto tondo, ovverossia appare identico su entrambe le facce; linsegna guarnita di frangia in canottiglia dorata cucita al margine del campo rosso, allopposto presenti quattro asole guarnite in filo, per lunione allasta; in buone condizioni generali, con segni di effettivo uso, patina e piccoli danni dovuti al tempo; razionalmente presentato su pannello di legno con vetro al fronte; rarissimo ed interessante cimelio del Fascismo quale movimento rivoluzionario, degno di importante collezione. I Fasci di Combattimento quali strutture politiche di partito affiancate ed in diretto collegamento con le Squadre dAzione furono definitivamente fondati con il Congresso del 9 novembre 1921 a Roma: il regolamento istitutivo allora approvato previde che ogni Fascio dovesse dotarsi di un suo gagliardetto 66x95 cm. 1.000-1.800 412

1706

1706 BANDIERA DI UN COMUNE Italia, Ventennio in tessuto di seta, stampata nei colori nazionali, il campo centrale accuratamente ricamato a mano in fili di seta e canottiglia a formare scudo contenente raffigurazione di antica porta romana, sovrammesso a Fascio Littorio; in ottime condizioni, con lievi segni duso e gradevole patina depoca; ben presentata in razionale cornice di legno con plexiglass al fronte; di rara qualit, molto interessante e degna di importante collezione dedicata alla memorialistica del Ventennio 112x125 cm. 1.200-1.600

1707 BANDIERA SABAUDA CON CORONA Italia, Ventennio bandiera per uso ministeriale, in speciale tessuto leggero in lana da bandiere, a parti cucite con lacci di collegamento allasta, lo stemma sabaudo coronato stampato al centro del campo bianco; conservata nel suo cofano originale in legno, portante allinterno del coperchio etichetta di carta del fabbricante Ettore Pelitti di Novara; in ottime condizioni; interessante 250-350

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1708 LABARO PER FASCIO GIOVANILE DI


COMBATTIMENTO

Italia, Ventennio in tessuto di seta cordonata gialla e amaranto, il recto porta applicato Fascio Littorio stilizzato in seta nera, al vertice superiore passanti per lunione allasta, cucita al margine inferiore frangia di canottiglia dorata; completo del suo cordone intrecciato di filo giallo e amaranto; in buone condizioni con normale patina duso; non comune ed interessante 44x44 cm. 150-250 1709 DRAPPELLA DA TROMBA DEI MOSCHETTIERI DEL DUCE? Italia, Ventennio di forma quadrata, base in tessuto di seta nera o raion, corredata di stringhe in fettuccia di cotone nero cucite lungo il bordo superiore, gli altri guarniti da sottili frange di canottiglia dorata; al centro di ciascuna faccia Fascio Littorio ricamato in canottiglia dorata ed argentata, inquadrato da cornice di galloncino in seta tricolore applicato per cucitura a macchina; in buone condizioni con qualche segno duso e lieve patina depoca; interessante. Il manufatto riproduce in piccolo linsegna del Duce adottata nel febbraio del 1937 25x25 cm. 750-1.000 1710 CRAVATTA DA BANDIERA FASCISTA Italia, Ventennio grande cravatta per stendardo della Lega Cooperativa Agricola di Appignano, parte dellEnte Nazionale Fascista Cooperative: realizzata in velluto azzurro applicato su base di seta e finissimamente ricamata a mano in canottiglia doro, il fiocco guarnito da tricolore di seta cordonata portante al centro fascio littorio in canottiglia doro su sottopanno nero; al verso, anello in ferro per la sospensione allasta; in ottimo stato di conservazione e veramente molto decorativa; interessante testimonianza della cooperazione nellItalia fascista H. 110 cm. 100-150 1711 CENTRINO DA TAVOLO DI PROPAGANDA Italia, Ventennio elaborato lavoro artigianale, tessuto e ricamato a mano in fili di cotone con complessa tecnica, raffigurante Fascio Littorio e stemma sabaudo accostati; in ottime condizioni; assai decorativo 53x53 cm. 130-200
1709

1708

1710

Seconda Sessione

413

Von Morenberg - Asta 41

1712 FAZZOLETTO DI PROPAGANDA FASCISTA Italia, Ventennio grande foulard di tela bianca, stampato a motivi agresti, Fasci Littori e motto DUCE ripetuto al centro, modello regolamentare distribuito alle Massaie Rurali; in buone condizioni con normali segni duso e giusta patina; non comune 100-180 1713 PROFILO CONTINUO DEL DUCE Italia, Ventennio scultura in legno tornito ed ebanizzato, tratta da originale in terracotta dello scultore futurista Renato Bertelli: lopera conobbe allepoca enorme fortuna e, nonostante la protezione del brevetto, venne largamente imitata da singoli e piccole aziende artigianali nei pi vari materiali; in buone condizioni, con qualche segno del tempo ed onesta patina; interessante; H. 32 cm. 900-1.200

1714 BASSORILIEVO DI BENITO MUSSOLINI Italia, Ventennio bassorilievo circolare gettato in bronzo, raffigurante profilo giovanile del Duce; in buone condizioni 600-700 1715 BASSORILIEVO DI BENITO MUSSOLINI Italia, Ventennio bassorilievo gettato in bronzo, raffigurante profilo giovanile del Duce volgente a sinistra e circondato da motto inciso La parola dordine questa: andare incontro al Popolo; in ottime condizioni; 27x25 cm. 220-300 1716 BASSORILIEVO DI BENITO MUSSOLINI IN BRONZO raffigurante profilo del Duce indossante elmetto, accompagnato da motto Dux e data AXIII; probabile replica moderna, da esaminarsi; D. 18 cm. 30-50 1717 FOTOGRAFIA CON AUTOGRAFO DI ADALBERTO DI SAVOIA-GENOVA Italia, 1937 fotografia originale della personalit, ritratta in divisa coloniale da Generale di Divisione; sul passepartout dedica manoscritta, firma e data Milano, Luglio 1937, XV; cornice originale di legno dipinto di azzurro, rimessi di lastre in vetro-specchio ed applicazioni di nodi sabaudi in rame dorato; in buone condizioni 180-300 414
Seconda Sessione

1713

1714

1715

Von Morenberg - Asta 41

1718 DIPINTO DI PROPAGANDA FASCISTA Italia, Ventennio dipinto ad olio su cartone, raffigurante lItalia del Littorio mentre riceve omaggio dalle colonie dAfrica; firmato in basso a destra; al verso etichetta originale in carta portante legenda dattiloscritta Milano 1937-XV E.F./Mostra sul tema: A.O.I./Autore: Saporiti Cesare/Titolo dellOpera:/Dedizione e Fedelt; completo di cornice originale in legno dipinto; in ottime condizioni con lieve, naturale patina depoca; oggetto inusuale e divertente 66x44 cm. 200-300

1719 DECRETO CON FIRME AUTOGRAFE DI BENITO MUSSOLINI E VITTORIO EMANUELE III Italia, 1936 decreto di concessione di cittadinanza, porta bollo di registrazione presso la Corte dei Conti e firme autografe del Sovrano Vittorio Emanuele e del Primo Ministro Mussolini; datato Roma, 9 Marzo 1936 XIV; in buone condizioni; molto interessante 200-300

1718

1719

1720 ALBUM FOTOGRAFICO DEL GR. UFF. VITTORIO LO FARO Italia, Ventennio album fotografico celebrativo del conferimento della Croce di Cavaliere del Lavoro al noto industriale genovese: 25 foto originali formato 18 x 24 (firmate dallo studio di Fotografia Artistica D. Binelli, Genova), con interessanti immagini della cerimonia di conferimento dellonorificenza e dello stabilimento, precedute da due pagine su cartoncino pesante con stampa degli articoli di giornale che annunciano levento; copertina in pelle marmorizzata al piatto anteriore e S.E. il Prefetto ed il Federale / Offrono le Insegne di Cavaliere del Lavoro al / Gr. Uff. Vittorio Lo - Faro / Genova S. Quirico 16 - 3 - XVI. Interessante ed in ottime condizioni 50-100

1720

1721 PORTA CALENDARIO DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio stampa litografica con interessante grafica futurista a motivi e motti fascisti, a cura dellUfficio Storico della M.V.S.N. per lanno 1936, predisposto per il montaggio di calendario a foglietti staccabili; in buone condizioni 50-80

1722 MONETIRE E FASCICOLI Italia, Ventennio fascicolo relativo alla prima celebrazione della proclamazione dellImpero, tenutasi a Roma il 9 maggio del 1937; fascicolo delladunata nazionale dei Volontari Ciclisti Automobilisti del 25 e 26 maggio 1935, portamonete in metallo e cuoio, conformato a libro, della Cassa di risparmio della Libia 60-100

1723 TARGA DELLENTE NAZIONALE COOPERAZIONE Italia, Ventennio insegna da parete dello E.N.C. in latta pesante stampata e dipinta in oro pi colori nazionali e sigla dellAssociazione, allegoria del Fascio Littorio nel fascio dalberi legato da nastri portanti motto Adversa Concilio, in buone condizioni con normali segni duso, molto decorativa, interessante testimonianza dellassociazionismo fascista; D. 49X35 cm. 100-150
Seconda Sessione

415

Von Morenberg - Asta 41

1727

1726

1729

1728 TIRAPUGNI Italia, 1920 ca. rustico ma efficace tirapugni, di fattura artigianale, forgiato manualmente in ferro a formare una sorta di maniglia corredata allesterno di doppia fila di cuspidi; per tradizione familiare appartenuto ad uno Squadrista; in buone condizioni con gradevole patina depoca 80-130 1726 SERVIZIO DI PIATTI DA ENSA DEI F.G.C. Italia, Ventennio servizio di piatti da mensa (sei piani pi altrettanti fondi) in ceramica bianca invetriata, di evidente lavorazione artigianale con piccole irregolarit nel profilo, tutti portanti inseriti sul bordo due medaglioni in materiale ceramico scuro ad imitazione del bronzo, luno con profilo del Duce in rilievo, laltro con fascio scudato e sigla F.G.C.; al verso timbro tondo a vernice nera sotto vetrina, portante fascio scudato e legenda Casa dei Giovani Balilla; in ottime condizioni con gradevole patina depoca; molto inusuale ed interessante 700-1.000 1727 TAMBURO DELLA G.I.L. Italia, Ventennio corpo in alluminio con ghiere di legno ebanizzato complete di membrane (una rotta) e di guarniture in corda, il metallo, punzonato dal fabbricante Riboni & Benicchio di Milano, portante sigla GIL TORINO e numero di matricola; in buone condizioni con segni duso 200-300 1729 PARTICOLARE MANGANELLO DA SQUADRISTA Italia, 1920 ca. breve ed insidioso manganello, il cui corpo composto da robustissima molla a spirale, appesantita nella parte sommitale da testa in piombo; linsieme rivestito di cuoio nero e corredato di laccio per il polso, sempre in pelle nera; in buone condizioni, con segni duso ed inequivocabile patina depoca; tipologia inusuale ed interessante L. 21 cm. 150-250 1730 MANGANELLO DA SQUADRISTA Italia, 1920 ca. tornito in unico blocco di legno, probabilmente faggio, limpugnatura finita con scanalature per migliorare la presa; presenta alcune fessurazioni dovute a retrazione del materiale causata dal tempo, in buone condizioni con bellissima ed inequivocabile patina depoca; inusuale ed interessante cimelio del Fascismo Primigeneo L. 53,5 cm. 200-300

1724 LOTTO
FASCISTA

DI

DUE

TAGLIACARTE

DI

PROPAGANDA

Italia, Ventennio uno fuso in ottone, ricordante nelle linee un gladio romano la cui impugnatura costituita da Fascio Littorio; laltro in alluminio, limpugnatura a tutto tondo modellata ad emblema del Littorio; entrambi realizzati per fusione tradizionale e rifiniti a mano, da non confondersi con odierne riproduzioni di mediocre qualit; in ottime condizioni con piacevole patina depoca L. 22 e 23 cm. 150-250 1725 TARGA CON MOTTO MUSSOLINIANO Italia, XX Sec. in ferro smaltato, riporta la celebre frase Meglio vivere un giorno..., riproduzione della firma di Mussolini e data 10 giugno 1940; alcuni segni provocati dallancoraggio a parte, altrimenti in buone condizioni; da esaminarsi 100-150

416

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

ITALIA - REPUBBLICA SOCIALE


1731 UNIFORME MOD 1940 DA CAPITANO DI FANTERIA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 giacca proveniente dal Regio Esercito, in tessuto speciale di lana grigioverde raso allesterno e lanoso internamente, del tipo generalmente impiegato per le uniformi dei Sottufficiali,a quattro tasche applicate e tre bottoni di chiusura, riutilizzata senza modifiche per Ufficiale, ai paramani cuciti gradi da Primo Capitano di tipo ridotto, ricamati in filo giallo antiriflettente; al collo fiamme rosse a tre punte caricate di gladi coniati in metallo di guerra; sopra il taschino sinistro applicati nastrini di due Medaglie al Valor Militare e tre Croci al Merito; fodera di tela grezza, sono presenti interessanti timbri ad olio del fabbricante e del magazzinaggio militare testimonianti la provenienza dal deposito del 46 Rgt. Fanteria; calzoni alla cavallerizza, tagliati nello stesso tessuto, ai quali sono state aggiunte bande laterali da Ufficiale in panno nero con profilatura centrale rossa; linsieme in buone condizioni con normali segni duso 300-500

1731

1732 UNIFORME MOD. 1940 DA PRIMO CAPITANO DI FANTERIA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 giacca in cordellino di lana grigioverde, i paramani guarniti da insegne di grado, il colletto portante fiamme rosse a tre punte caricate di gladi su alloro in metallo gi dorato; sopra il taschino sinistro nastrini di cospicuo medagliere comprendente una Medaglia al Valore Militare e numerose onorificenze; allinterno fodera di tela grigia; calzoni alla cavallerizza tagliati nello stesso tessuto, corredati di bande laterali di panno nero con profilatura centrale rossa; linsieme in buone condizioni con normali segni duso; interessante 400-500
1732

Seconda Sessione

417

Von Morenberg - Asta 41

1733 RARISSIMA GIACCA A VENTO SPERIMENTALE DEL BTG. LUPO DELLA X MAS Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 giubba in tela gi impermeabilizzata color kaki, a due tasche pettorali applicate, allacciatura pettorale con cordino passante, polsini regolabili tramite cinghietti in tela con fibbie metalliche, ampio collo rovesciato; di produzione germanica, porta etichetta di seta della ditta Loden/Frey di Monaco; inoltre corredata di grande etichetta rettangolare di carta telata, unita per cucitura a macchina, stampata con emblema del Btg. Lupo, legenda Fanteria di marina repubblicana e battaglione LUPO, spazi per le specifiche tecniche del manufatto, quali tessuto, colore etc. riempiti a mano con inchiostro di china, note, in parte stampate ed in parte manoscritte, giacca per uniforme speciale truppe da sbarco modello valutativo n.6..., data 6/1/44 etc.; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; molto interessante ed adeguata ad importante collezione 800-1.500 418
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1734 GIACCA DA UFFICIALE DEI CARRISTI Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 giubba di tipo tedesco, in panno di lana grigioverde ortica, a doppio petto, con parziale fodera di tela avana, tasche interne, bottoni di bachelite; al collo fiamme nere a due punte con fasci di filo rosso, alle maniche galloni da Seniore della M.V.S.N. e nastri di seta rossa, per Reduce della Marcia su Roma; completa di brevetto da pilota di carro armato coniato in metallo argentato; appartenuta ad Ufficiale della Scuola Carri di Bracciano, composta da reduci della disciolta Divisione Corazzata CC.NN. ed in seguito transitati al Btg. Carri Leonessa della G.N.R.; in ottime condizioni 600-800

1734

1735 GIACCA A VENTO MIMETICA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 giubbino realizzato da tela mimetica italiana, a due taschini pettorali applicati, chiusa da lacci al collo ed ai fianchi, i polsini stretti da cinghiette in tela con bottoni di frutto; sul rovescio ben leggibile timbro ad olio di attagliamento; il collo rovesciato porta gladi laureati in zama argentata, sopra il taschino sinistro cucito grado da tenente ricamato in raion giallo; in buone condizioni, con segni di effettivo impiego e giusta patina; il capo visibile su numerosa documentazione fotografica pervenutaci, in genere indossato da personale della X MAS; molto rara ed interessante 800-1.200

1735

Seconda Sessione

419

Von Morenberg - Asta 41

1736 GIACCA A VENTO DA BERSAGLIERE Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 in spessa tela gi impermeabilizzata, in origine color verde/kaki, a due tasche pettorali applicate, coperte da patte, collo rovesciato, passanti apribili per il cinturone, bottoni di frutto; in origine corredata di mezza abbottonatura, modificata ad intera in corso duso; completa di mostrine di panno cremisi a tre punte, complete dei gladi coniati in zama; in buone condizioni generali, presenta segni di intenso uso, con accentuata decolorazione del tessuto dovuta al sole ed ai lavaggi ed onesta, inequivocabile patina; molto interessante 300-500 1737 GIACCA DA BERSAGLIERE Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 sul modello del camisaccio sahariano, realizzata in robusta tela kaki sfoderata, con quattro tasche applicate coperte da patte e mezza abbottonatura chiusa da bottoni di frutto; al bavero unite per cucitura fiamme in panno cremisi a tre punte, sulle quali si notano distintamente impronte di gladi metallici posanti su serto di alloro, in origine cuciti ed andati persi o rimossi; in buone condizioni con normali segni duso; comunemente indossata quale giubba estiva dai Bersaglieri della R.S.I., come documentato da numeroso materiale iconografico pubblicato su testi storici o saggistica dedicata al collezionismo; molto interessante 300-500 1738 GIUBBA DELLAERONAUTICA NAZIONALE REPUBBLICANA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 a collo aperto e quattro tasche applicate, realizzata in panno di lana color azzurro, chiusa da bottoni di metallo verniciato; di modello particolare, realizzato nella R.S.I., priva di spalline e con rinforzo sulla schiena sagomato a pipistrello; i baveri sono guarniti da mostrine di seta azzurra ricamate in filo rosso, per personale della contraerea, complete di gladi laureati coniati in zama; fodera di tela grigia; in ottime condizioni con lievi segni duso; molto rara ed interessante 400-600 1739 GIACCA DA SOTTOTENENTE DELLAVIAZIONE NAZIONALE REPUBBLICANA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 sul modello 1940, in rustico panno tipo ortica di colore azzurro, chiusa da quattro bottoni di bachelite verde, i taschini pettorali e le ampie tasche basse coperti da patte; controspalline semifisse portanti singola stelletta metallica, al colletto applicati gladi coniati in metallo di guerra, trattenuti da graffe posteriori; fodera di raion grigio; in buone condizioni, con evidenti segni di intenso uso; interessante 300-500
1738 1739

1736

1737

420

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1740 GIACCA DELLA BRIGATA NERA ARTURO CAPANNI DI FORL Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 in tela sfoderata color marrone, a due tasche pettorali applicate, chiuse da patte, cinghiette laterali di regolazione della larghezza alla vita, bottoni di bachelite, colletto rovesciato; nella parte interna, ben leggibili, due timbri ad inchiostro: XXV BRIGATA NERA/Arturo Capanni e MAG.1944 XXII; al collo applicate fiamme di panno nero a due punte, caricate di teschi con tibie incrociate, di modello non conosciuto e di povera fattura, fusi in zama; sopra il taschino sinistro cuciti gallone da caporalmaggiore ex Regio Esercito e nastrini di due decorazioni; in buone condizioni generali, con segni e piccoli danni dovuti alluso 350-500 1741 GIACCA MOD. 1940 DA SOTTOTENENTE MEDICO Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 in panno di lana grigioverde tipo ortica, le controspalline semifisse portanti stelletta di grado ricamata in canottiglia, sullomero destro cucito distintivo del personale sanitario senza corona, ricamato in filo e canottiglia; al bavero cucite pipe cremisi in velluto caricate di gladi stampati in zama; allinterno fodera di raion grigio e verde per le maniche, presente etichetta della sartoria Corradin di Vicenza; in ottime condizioni con minimi segni duso 200-300 1742 GIUBBA ESTIVA DA COLONNELLO DELLA G.N.R. Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 giubba di tipo sahariano in tela sfoderata color marrone/kaki, a quattro tasche applicate con patte chiuse da bottoni automatici, controspalline mobili portanti simboli del grado, bottoni metallici verniciati di nero; sul colletto applicate per cucitura fiamme nere a due punte con gladi laureati in metallo gi dorato, sopra il taschino sinistro nastrini di alcune decorazioni; in buone condizioni generali, presenta segni duso e decolorazione dovuta alla luce solare; molto interessante 250-400 1743 PANTALONI DA MAR DELLA X FLOTTIGLIA MAS Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 per il personale imbarcato sul naviglio leggero in dotazione alla gloriosa Unit; in panno di lana blu scuro, di forma ampia e dritta, stretti alle caviglie da bande di tessuto elasticizzato, un tempo dotate di sottopiede (rimosso in epoca duso); di foggia marinara, con doppie abbottonature sui fianchi e dotati di tasche anteriori a scomparsa coperte da patte; in buone condizioni con segni duso; interessanti 70-100
1741 1742

1740

Seconda Sessione

421

Von Morenberg - Asta 41

1744 RARO ELMETTO MOD. 1933 PER UFFICIALE GENERALE Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 verniciato color grigioverde di tipo bellico, dalla tonalit scura ed opaca; aeratori del primo modello, a foro ristretto; frontalmente applicato bellissimo trofeo da Generale del Regio Esercito a decalcomania, emendato in epoca tramite rimozione della corona, della quale si nota distintamente limpronta, e copertura dello scudo sabaudo con vernice rossa; il fregio appare correttamente in patina ma ben preservato; sul fianco sinistro scudetto tricolore a decalcomania, ottimamente conservato; mostra un livello di usura leggermente minore rispetto allaquila, com logico data lapplicazione in tempi diversi; allinterno cuffia di pelle (piccoli danni) e soggolo di cuoio grigioverde; in buone condizioni generali, pur con segni di intenso uso, assai ben ripulito allesterno con leggero intervento non invasivo, mostra, soprattutto internamente, spessa ed inequivocabile patina di ritrovamento da cantina, di uniforme e naturale apparenza su tutte le superfici; molto raro ed interessante 1.000-1.500

1745 ELMETTO MOD. 1933 DELLA XIII BRIGATA NERA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 elmetto in origine destinato alla difesa civile, modello con quarto foro di aerazione cupolare, verniciato color grigioverde cupo; porta frontalmente impressionante teschio con pugnale fra i denti accuratamente ed artisticamente dipinto a mano in bianco, nero ed argento, sormontante numero romano XIII colorato in rosso, corrispondente alla XIII Brigata Nera Marcello Turchetti di Mantova; ad un attento esame, i trofei mostrano segni di consunzione e patina del tutto conformi alla restante superficie esterna del copricapo; allinterno, cuffia di tela cerata montata su cerchione metallico, soggolo di cuoio nero con fibbia in ferro, tipo non regolamentare, certo montato in epoca in sostituzione dellantiestetico e scomodo sottogola di canapa con fibbia a scorrimento in genere impiegato sui 33 della protezione antiaerea; in buone condizioni, con evidenti segni di impiego e bella patina depoca; per sua natura costituente probabilmente un unicum, interessantissimo elmo, degno di qualificata collezione 1.500-2.000 422
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1746 ELMETTO MOD. 1933 DA ALPINO Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 verniciato color grigioverde, frontalmente dipinto a mascherina trofeo delle Truppe Alpine del nuovo modello per le Forze Armate della R.S.I., con aquila, cornetta e fronde di quercia, sul fianco destro scudetto tricolore, apparentemente realizzato con luso di mascherine accostate; completo di cuffia in pelle e di soggolo in cuoio grigioverde; in buone condizioni, con segni duso e bella patina di apparenza assai naturale 500-800
1746

1747 ELMETTO TEDESCO MOD. 1942 DELLA MARINA DA GUERRA REPUBBLICANA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 elmetto mod. 1942, originariamente dipinto color feldgrau, porta tracce di ancora frontale dipinta a vernice gialla e di aquila posante su fascio repubblicano in colore argento sul fianco sinistro; lelmo, in condizioni di ritrovamento da cantina se non da scavo, appare in spessa patina con bassa percentuale di vernice permanente, i fregi sono comunque ancora discretamente visibili; mancante di cuffia e di soggolo, conserva il cerchione di ferro zincato; raro ed interessante cimelio 500-700

1747

1748 BASCO DA PARACADUTISTA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 basco in panno grigioverde ortica con giro di bitta al centro dellimperiale, fodera di tela rossa; fregio ricamato in raion nero su sfondo di panno grigioverde, nato senza la corona; in buone condizioni con qualche segno duso 300-400
1748

1749 BASCO DA SOTTOTENENTE DEL GRUPPO ESPLORANTE DELLA DIVISIONE S. MARCO Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 in panno grigioverde ortica, con classico giro di bitta sullimperiale e fodera di tela grigia; completo di trofeo del Reparto ricamato in raion giallo portante numero II, a ricordo dellUnit di provenienza, II Btg. del X Rgt. Arditi e singola stelletta di grado; in buone condizioni con qualche segno duso 350-500
21749

Seconda Sessione

423

Von Morenberg - Asta 41

1750 BASCO DA TRUPPA DELLA G.N.R. Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 basco alla paracadutista in panno grigioverde ortica con fodera di tela avana, limperiale guarnito dal classico giro di Bitta, completo di fregio ricamato in filo nero, come impiegato nelliniziale periodo del Corpo, in pratica il vecchio trofeo da bustina della M.V.S.N. privato della stella sormontante il fascio; in ottime condizioni con lievi segni duso 200-300 1751 BASCO DELLA G.N.R. Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 classico basco in panno grigioverde tipo ortica con giro di bitta al centro dellimperiale e fodera di tela grezza portante timbro ad olio di attagliamento, completo di inusuale fregio per Scuola, composto da Fascio Repubblicano ricamato in filo rosso sormontante cerchio contenente croce in metallo stampato: in pratica il classico trofeo da truppa della Guardia Nazionale Repubblicana privato della M stilizzata, del quale costituisce a nostro avviso una variante non conosciuta; tanto suffragato dallevidente uniformit stilistica col modello noto e dal fatto che le uniche Scuole Militari attive nelle Forze Armate di Sal furono quelle della G.N.R.; in buone condizioni, pur con evidenti segni di intenso uso ed inequivocabile patina depoca; molto interessante e meritevole di studio 300-500

1750

1751

1752 BERRETTO DA BRIGATA NERA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 berretto da sciatore, tipo felmutze germanico, in panno di lana grigioverde di povera qualit, con falda abbassabile e finto soggolo in stoffa; allinterno fodera trapuntata di seta nera; frontalmente applicato tramite graffe posteriori teschio con tibie incrociate, stampato in metallo leggero finito con argentatura; in buone condizioni con segni duso 300-500 1753 BERRETTO DA BRIGATA NERA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 berretto da campo sul modello 1942 sahariano, realizzato in tessuto di lana nero di poverissima qualit, tipica del periodo, con alluda e fodera di tela dello stesso colore; mancante del fregio, si nota distintamente impronta di un fascio repubblicano in origine applicato frontalmente per cucitura; in condizioni complessivamente buone, pur con segni di intenso uso e spessa patina; interessante 300-400

1752

1753

424

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1754 BERRETTO DA CAPITANO DELLAERONAUTICA REPUBBLICANA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 berretto di cordellino azzurro con visiera in cuoio verniciato nero, tamburo guarnito di gallone del grado tessuto in filo metallico, soggolo assente e forse mai montato, completo dei rarissimi fregi di nuovo tipo per lAeronautica Repubblicana teoricamente introdotti nel tardo 1944 ma in pratica quasi mai adoperati, una variante dei quali illustrata a pag. 19 della vecchia ma preziosa opera Fregi Mostrine Distintivi della RSI di Heinz Kuchler, Ed. INTERGEST Milano; i trofei appaiono ricamati a mano in canottiglia di povera qualit, tipica del periodo; marocchino di pelle marrone e fodera in tela azzurra portante impressa marca del fabbricante Italmoda Padova; in buone condizioni generali, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca 500-800 1755 BERRETTO DA CAPITANO DELLA G.N.R. Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 berretto mod. 1934 riutilizzato: in cordellino grigioverde, il tamburo guarnito di gallone del grado tessuto in filo di seta con profili grigioverdi; soggolo e visiera di cuoio nero; trofeo ricamato in canottiglia dorata ed argentata su sfondo di lana grigioverde; alluda di pelle marrone e fodera di seta bianca portante marca dellUnione Militare di Roma; in buone condizioni con normale patina duso 450-600 1756 BERRETTO DA CAMPO MOD. 1942 PER SOTTOTENENTE DEI BERSAGLIERI Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 in panno grigioverde ortica, con visiera , finto soggolo, falda abbassabile, allacciata da bottoni automatici sopra limperiale, fodera di tela spigata verde; fregio del modello adottato nel 1944 per i Bersaglieri della R.S.I., ricamato in filo nero su sfondo grigioverde, accompagnato da singola stelletta ricamata in canottiglia; in buone/ottime condizioni con lievi segni duso; molto interessante 300-450 1757 BERRETTO DA CAMPO MOD. 1942 PER SOTTOTENENTE DEL CORPO AUTOMOBILISTICO Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 in cordellino grigioverde, con visiera, finto soggolo, falda allacciata da bottoni automatici sopra limperiale, fodera di tela spigata kaki; fregio ricamato in canottiglia dorata su sfondo grigioverde, nato sena nodo sabaudo alla base, accompagnato da singola stelletta ricamata in canottiglia dargento; in buone/ ottime condizioni con lievi segni duso; interessante 250-350

1754

1755

1756

1757

Seconda Sessione

425

Von Morenberg - Asta 41

1758 BERRETTO DA CAMPO PER UFFICIALE Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 berretto da campo in cordellino grigioverde, di foggia germanica per truppe da montagna, con visiera relativamente corta e falda allacciata frontalmente da singolo bottone di bachelite; smostreggiato, si notano segni di originaria applicazione di un fregio, alluda di pelle marrone e fodera di seta arancione; presenta segni di intenso uso, in condizioni discrete 100-150

1759 BERRETTO DELLA G.N.R. Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 in panno grigioverde ortica, di foggia ispirata al berretto da campo tedesco, porta cucito trofeo della G.N.R. ricamato in filo rosso su sfondo di lana grigioverde, per truppa e graduati, il tondo caricato di croce stamata in zama (ossidata), per Scuola o Reparto autonomo; alluda di pelle marrone punzonata dal fabbricante Pietro Gaudino di Torino, fodera di raion verde; in buone condizioni generali, con segni di intenso uso ed inequivocabile patina depoca; molto interessante 200-300

1759

1760 RARO BERRETTO DA CAMPO MOD. 1942 PER GENERALE DI DIVISIONE Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 in cordellino grigioverde, con visiera, finto soggolo, falda allacciata da bottoni automatici sopra limperiale, alluda di pelle marrone, fodera mancante; fregio ricamato in canottiglia dorata su sfondo robbio, modello specifico della R.S.I.,nato senza corona e croce sabauda al petto, accompagnato da gallone ricamato in canottiglia dorata ed argentata su sottopanno robbio; in buone condizioni generali, con evidenti segni duso ed onesta patina; molto interessante 400-600

1760

1761 BUSTINA DA COLONNELLO MEDICO IN COMANDO Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 in gabardina di lana grigioverde con marocchino di pelle marrone e fodera di seta bianca, completo di fregio ricamato in filo dorato su sottopanno robbio, per Comandante di Corpo; la mancanza di corona indice di utilizzo nella R.S.I.; gallone di grado con attributi in filo dorato su sottopanno robbio; in buone condizioni con segni duso; interessante 120-150

1761

1762 BUSTINA DA GENERALE DI BRIGATA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 in panno di lana grigioverde, con frontalino intero, foderato al rovescio di tela verde, e falda allacciata sopra limperiale; completa di fregio ricamato in canottiglia di povera qualit, raffigurante aquila da Generale privata degli attributi regi e realizzata in filo dorato e non dargento, sul fianco sinistro gallone di grado, composto da greca tessuta in filo dargento con stelletta dorata, entrambe sottopannate in robbio (di reintegro, modello in uso post 1945); marocchino di pelle nera e fodera di seta avana; in buone condizioni, con segni duso e lievi esiti da tarmature 400-600
1762

426

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1763 GILET PORTACARICATORI Repubblica Sociale Italiana?, 1943/1945 gilet in robusta tela kaki, il materiale di pressoch certa provenienza italiana, stretto alla vita da cintura con fibbia di ferro brunito, corredato di otto tasche pettorali applicate per caricatori da trenta colpi per pistola mitragliatrice e di dieci giberne porta bombe a mano cucite lungo il bordo inferiore; in ottime condizioni con lievi segni duso; molto interessante e meritevole di studio 100-150 1764 PORTACARICATORI PER MAB Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 di modello tedesco, sinistro della coppia, in tela kaki e cuoio grigioverde con passanti posteriori per il cinturone trattenuti da rivetti; in buone condizioni con segni duso; molto interessante 100-150 1765 AQUILA DI PRIMO TIPO DELLE SS ITALIANE Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 ricamata a mano in filo bianco su sfondo di panno rosso; apparentemente fondo di magazzino mai montato, appare in perfette condizioni con lieve patina; da esaminarsi 200-300 1766 AQUILA DI SECONDO TIPO DELLE SS ITALIANE Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 ricamata a mano in filo bianco su sfondo di panno nero; apparentemente fondo di magazzino mai montato, appare in perfette condizioni con lieve patina; da esaminarsi 200-300 1767 COPPIA DI GLADI DA BAVERO Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 coppia di gladi laureati di grande misura, da impiegarsi sul bavero del pastrano; ricamati in filo di canottiglia dorata su sfondo di panno nero; in buone/ottime condizioni, con lievi segni duso e patina del tempo; di non non comune ed interessante tipologia 100-150 1768 COPPIA DI MOSTRINE DELLA POLIZIA REPUBBLICANA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 mostrine pentagonali rivestite da sottile panno cremisi e nero uniti per cuciture, guarnite di gladi stampati in metallo leggero e verniciati di rosso; in buone condizioni; interessanti 60-90
1765 1766

1767

1768

1769

1770

1769 DISTINTIVO DELLA COMPAGNIA AUTONOMA MAI MORTI Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 distintivo del Reparto autonomo Mai Morti della Divisione Fanteria di Marina, ricamato in filo e canottiglia su sfondo di panno nero, al verso applicata fodera di sottile tela grezza; presenta segni duso, alcune mancanze nel ricamo in filo metallico, bella patina di apparenza assai naturale; complessivamente in buone condizioni 300-500

1770 DISTINTIVO DI BREVETTO PER NUOTATORI PARACADUTISTI Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 versione per Ufficiali, ricamata in canottiglia di povera qualit, tipica del periodo, su sfondo di lana grigioverde applicata a base di sottile tela grezza; smontato da uniforme, presenta segni duso e naturale decadimento del filo metallico 300-500

Seconda Sessione

427

Von Morenberg - Asta 41

1771

1772

1773

1774

1775

1771 LOTTO DI QUATTRO DISTINTIVI DI AVANZAMENTO PER MERITO DI GUERRA Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 tre ricamati a mano in filo metallico dorato su sfondo di lana nera, uno in canottiglia dargento su sottopanno azzurro, per Aviazione Nazionale Repubblicana; tutti in eccellenti condizioni con lieve patina depoca, probabilmente fondi di sartoria mai montati; molto interessanti 140-200 1772 RARA COPPIA DI GRADI DA MAGGIORE GENERALE DELLA G.N.R. Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 accuratamente ricamati a mano in canottiglia dorata ed argentata su sfondo di panno grigioverde, composti da greca posante su gladio, al verso fodera di sottile tela grigia; apparentemente smontati da uniforme, mostrano qualche segno duso ed onesta patina depoca; del modello ufficialmente adottato il 10/5/1944 ma in pratica assai poco adoperati, per il grado elevato e la loro brevissima esistenza operativa sono da considerarsi raro e ricercato cimelio 400-600 1773 TROFEO DA BERRETTO PER UFFICIALE GENERALE Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 modello adottato in data 1/9/1944: raffigura aquila ad ali spiegate posante su scettro; accuratamente ricamato a mano in filo di canottiglia dorata su sfondo di panno robbio, al verso fodera di sottile tela rosa; apparentemente smontato da copricapo, presenta qualche segno duso ed onesta patina depoca; raro 350-500 428
Seconda Sessione

1774 TROFEO DA BERRETTO PER UFFICIALE MEDICO DELLA G.N.R. Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 accuratamente ricamato a mano in filo di canottiglia dorata ed argentata su sfondo di panno nero, il fascio repubblicano posante su coccarda portante al centro emblema sanitario ricamato in filo e canottiglia su fondo di seta bianca, al verso fodera di sottile tela nera; apparentemente smontato da copricapo, presenta qualche segno duso ed onesta patina depoca; raro 300-400 1775 TROFEO DA BERRETTO PER UFFICIALE DI STATO MAGGIORE Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 aquila ad ali spiegate posante su scettro, nata priva degli attributi regi e ricamata in filo di canottiglia dorata di povera qualit, tipica del periodo, su sfondo di panno grigioverde;smontata da un copricapo, presenta segni duso e spessa patina, comunque in condizioni nel complesso buone; molto rara ed interessante 200-300

Von Morenberg - Asta 41

1776 RARO VOLANTINO DI PROPAGANDA PI GIUOCO Italia, 1943/1945 volantino stampata su carta tricolore riciclata, tipica del periodo, invitante ad arruolarsi nella R.S.I.:Italiani! Nel 1849 la Repubblica Romana stata difesa da un manipolo di eroi...Accorrete alle armi! Rinnovate le gesta di Garibaldi...Alle armi!; assieme, foglio in cartoncino stampato a colori dalla Ditta Carroccio, raffigurante le varie parti di un MAS, ritagliabile e componibile seguendo istruzioni al verso per costruire un modello: pur nellingenuit della realizzazione, destinata ai ragazzi e quindi largamente di fantasia, si notano nellabitacolo i Mar indossanti lelmetto 33 e la giacca senza collo con le tipiche mostrine rosse; entrambi in ottime condizioni, con naturale ingiallimento della carta dovuto al tempo 100-150
1776

1777 MANIFESTO DI PROPAGANDA DELLA R.S.I. Repubblica Sociale Italiana, 1943/1945 stampa litografica a colori su carta di povera qualit, tipica del periodo, portante al margine inferiore sigla N.P. per il Nucleo Propaganda del Ministero della Cultura Popolare e data 10-4-44; soggetto molto famoso e largamente impiegato a corredo di articoli e pubblicazioni storici sulla R.S.I., incita a riscattare con il combattimento ed il sacrificio lobbrobrio dellotto settembre; in buone condizioni, con lievi segni di piegatura e naturale ingiallimento dovuto al tempo; interessante e raro documento storico; 100x70 cm. 700-900

ITALIA - REPUBBLICA
1778 UNIFORME DA GENERALE DI BRIGATA Italia, 1960 ca. in cordellino kaki, completa di berretto con fregio ricamato in canottiglia, camicia e cravatta; linsieme in buone condizioni con normali segni duso 100-150 1779 UNIFORME DA SERA DA GENERALE DI BRIGATA Italia, 1960 ca. giacca a doppio petto e calzoni lunghi dritti in panno di lana nero, la tunica completa degli speciali bottoni in metallo argentato, dei gradi alle manopole ricamati in canottiglia dargento e delle mostreggiature; in ottime condizioni 40-60 1780 GIACCHINO DA MILITE DELLA CROCE ROSSA IN KATANGA Italia, 1960 giacchino in panno kaki stile battle dress britannico, come indossato allepoca dalle nostre Forze Armate; sullomero sinistro cucito scudetto in metallo smaltato dellOspedale C.R.I. 010, sulla manica opposta applicati distintivo di riconoscimento in stoffa con legenda Italy e fregio da Aiutante di Sanit ricamato in filo, al colletto unite tramite graffe posteriori pipe cremisi in fibra con stellette metalliche; in buone condizioni con normali segni duso; rara testimonianza di un episodio poco noto della Storia Militare della Repubblica, molto interessante. Nel settembre del 1960 lOspedale 010 venne inviato nel Katanga, ad Albertville, per lassistenza alle truppe dellONU la impegnate e vi rimase sino al 1964. Il 25 ottobre 1961 venne attaccato con le armi da una banda di ribelli ed in tale occasione cadde da eroe il Caporale Raffaele Soru 200-300
1780 1777

Seconda Sessione

429

Von Morenberg - Asta 41

1786 CAPPELLO DA CAPPELLANO MILITARE Italia, XX Sec. per la tenuta talare della Grande Uniforme del Ruolo Cappellani Militari, cappello a larga tesa in castorino nero con cucito il cordoncino per il grado di Maggiore, allinterno marocchino, fodera rossa e sotto lovale di plastica il marchio del produttore Silvestrini Enzo / Fabriano (Ancona), in ottime condizioni 60-100

1787 CAPPELLO DA CAPPELLANO MILITARE Italia, XX Sec. per la tenuta talare della Grande Uniforme del Ruolo Cappellani Militari, cappello a larga tesa in castorino nero con cucito il gallone per il grado di Tenente, allinterno marocchino, fodera rossa e sotto lovale di plastica il marchio del produttore Silvestrini Enzo / Fabriano (Ancona), in ottime condizioni 60-80

1785

1781 DUE GIACCHE DELLA POLIZIA Italia, 1960 ca. giacca in panno di lana grigioverde a quattro tasche applicate, completa di bottoni dorati e di alamari metallici; assieme, analoga giubba ma in gabardina grigioverde; entrambe in ottime condizioni 80-100 1782 GRANDE UNIFORME DA GALA PER GENERALE MEDICO Italia, 1960 ca. in panno nero, completa di berretto, trofeo, gradi e travetti ricamati in canottiglia dargento, in ottime condizioni 100-150 1783 GIACCA DA MARESCIALLO DEI CARABINIERI Italia, 1982 impiegata durante la Missione in Libano del 1982: in gabardina kaki a quattro tasche applicate, completa di bracciale MP (Polizia Militare) con fregio dellArma sullomero sinistro e distintivi metallici Italcon Libano generico e specifico per Plotone Carabinieri; in buone condizioni con normali segni duso 40-60 430
Seconda Sessione

1784 DUE GIAMBERGHE DA CARABINIERE Italia, 1960 ca. due giacche per grande uniforme storica, in lana blu con profili rossi, complete di spalline metalliche e cordelline di filo bianco; in ottime condizioni 100-150 1785 CASCO DA PILOTA MILITARE MOD. P3 R Italia, 1960 ca. gi in dotazione ai piloti da caccia della nostra Aeronautica, in fibra verniciata di bianco, allinterno cuffia di materiale sintetico e pelle, completo di auricolari, presente etichetta in seta con specifiche del modello e della taglia; completo di visiera abbassabile in plexiglass e della maschera da ossigeno; sulla fronte applicato fregio in carta adesiva del 6 Stormo Caccia; in buone condizioni con normale patina duso 750-1.000

1788 ELMETTO DA PARATA Italia, XX Sec. in plastica verniciata grigioverde, con cuffia interna di pelle naturale e soggolo in cuoio marrone; in buone condizioni con segni duso 40-60

1789 ELMETTO MOD. 1933 DELLA POLIZIA Italia, 1960 ca. verniciato color grigioverde con fregio dipinto in giallo a mascherina, completo di cuffia interna e di soggolo in cuoio grigioverde con fibbia di ferro; in buone condizioni con normali segni duso 40-60

1790 LOTTO DI 3 BERRETTI REDUCISTICI Italia, XX Sec. uno per Ufficiale di Fanteria, in lana grigioverde, col fregio anteriore della Fanteria del R.E., a sinistra gallone a V dorato per il grado di Tenente Colonnello; il secondo per un Ufficiale di Artiglieria, in lana grigioverde con le falde bordate in giallo, una col fregio ricamato in giallo e sulla sinistra il gallone per il grado di Tenente; la terza in stoffa nera da Ufficiale di Cavalleria tipo bonnet con fregio anteriore dei dragoni ricamato e bottone dellarma cucito lateralmente. 70-120

Von Morenberg - Asta 41 V

1791 LOTTO DI CINQUE COPRICAPO DA UFFICIALE Italia, 1950 ca. due bustine in panno kaki per Tenente del Commissariato, una bustina na inglese del 1940 con fregio della Croce Rossa, probabilmente impiegata dalle le Forze Armate del Regno del Sud; due baschi da Ufficiale dei Paracadutisti; i; linsieme in buone condizioni con normali segni duso; lotto interessante 130-200 1792 LOTTO DI 2 BERRETTI DA REDUCE Italia, XX Sec. per due Ufficiali di Fanteria, in lana grigioverde con le falde bordate in n rosso, una col fregio anteriore della Fanteria del R.E. e due stellette ricamate te per il grado di Tenente a sinistra, laltro con laquiletta da Generale ricamata e sulla sinistra il gallone (mancante di stellette), entrambe in ottime condizioni 80-100 1793 LOTTO DI TRE ELMETTI Italia, 1960 ca. due elmetti mod. 1933 verniciati color kaki, uno con rete di mimetizzazione, e, laltro con porta piumetto da Bersaglieri; entrambi completi di cuffia in n cuoio naturale e soggolo di tela con fibbia a scorrimento; inoltre, elmetto da paracadutista, completo di cuffia in pelle e gommapiuma e soggolo in tela; a; in ottime condizioni 80-100 1794 LOTTO DI DUE ELMETTI DELLA MISSIONE ITALCON Italia, 1982 nel primo il colore kaki appare coperto allesterno da strato di vernice bianca ca con lettere MP (Military Police in resina nera applicate frontalmente te a caldo; completo di cuffia interna in pelle naturale e di soggolo di tela la kaki con fibbia a scorrimento, in buone condizioni; interessante: verniciato esternamente color bianco brillante, colore allepoca scelto per rendere immediatamente distinguibili i nostri soldati dalle fazioni in lotta sul turbolento e martoriato territorio libanese, sul fianco destro porta applicato scudetto tricolore in carta gommata; allinterno cuffia di cuoio marrone e gommapiuma e soggolo di canapa kaki; in buone condizioni con segni duso; interessante cimelio della prima importante missione militare allestero nella storia della repubblica; il secondo verniciato esternamente color bianco brillante, colore allepoca scelto per rendere immediatamente distinguibili i nostri soldati dalle fazioni in lotta sul turbolento e martoriato territorio libanese, sul fianco destro porta applicato scudetto tricolore in carta gommata; allinterno cuffia di cuoio marrone e gommapiuma e soggolo di canapa kaki; in buone condizioni con segni duso; interessante cimelio della prima importante missione militare allestero nella storia della a repubblica 120-150 1795 LOTTO DI UN BERRETTO A BUSTA, NUMEROSI FREGI E BOTTONI DA UFFICIALE, DUE CORDONI PER BERRETTO DA GEN Italia, 1950 ca. bustina da Ufficiale in panno kaki, due cordoni in filo metallico per berretto da Generale, molti bottoni, gradi ed altro; da esaminarsi, in buone condizioni 50-80
1794 1792

1793

Seconda Sessione

431

Von Morenberg - Asta 41

1796 TARGA IN ARGENTO DI ESERCITAZIONE Italia, Anni Sessanta in argento, conservata nel suo astuccio originale, buona fattura 20-40

1797 TESTA DI MUSSOLINI E MEDAGLIA Italia, seconda met XX Sec. bella testa di Benito Mussolini in materiale ceramico patinato a bronzo, firmata alla base del collo CARUSI, poggiante su basamento in alabastro frontalmente ornato da medaglia in rame raffigurante il Duce; assieme, medaglione da tavolo in bronzo commemorativo della nascita dello Statista: al recto profilo in bassorilievo del Duce indossante elmo e scritta BENITO MUSSOLINI 1883 1983, al verso aquila del Littorio e legenda PRIMO CENTENARIO DELLA NASCITA; in ottimo stato di conservazione H. 18,5 cm e D. 7,8 cm. 50-100

1798

JUGOSLAVIA
1798 FIBBIA DA UFFICIALE DEGLI USTASCIA Jugoslavia, II G.M. in dotazione alle milizie di Ante Pavelic, alleate dellAsse: in lamiera di ottone stampata e smaltata (danni allo smalto), portante al centro grande U, granata fiammeggiante e simbolo a scacchiera della Croazia; al verso, saldati gancio punzonato dal fabbricante ed asola di unione alla cintura; in condizioni nel complesso buone salvo quanto esposto, con segni duso ed onesta patina del tempo; molto rara 250-350

1799

1799 FIBBIA DA TRUPPA DEGLI USTASCIA CROATI Jugoslavia, II G.M. in dotazione alle milizie di Ante Pavelic, alleate dellAsse: in lamiera di alluminio stampata, con grande U, granata fiammeggiante e simbolo a scacchiera della Croazia; al verso, marchi in rilievo del fabbricante, gancio in ferro rivettato e staffa con doppio ardiglione; in condizioni di ritrovamento sul campo ma nel complesso abbastanza buone, con segni duso, patina e piccoli danni; molto rara 200-300

1800

POLONIA
1801 ELMETTO DEI REPARTI ONU Polonia, XX Sec. elmetto polacco su modello sovietico, verniciato nei colori delle truppe dellONU; completo di cuffia e di soggolo in cuoio; in ottime condizioni 200-250 1802 ELMETTO DA PATRIOTA Polonia, II G.M. elmetto della Luftschutz tedesca; riverniciato in verde, sotto il colore si distinguono le decal delluso precedente; striscia dipinta tuttintorno rosso/bianca con aquila polacca frontale; completo di imbottitura e soggolo; in ottime condizioni 100-120

1800 FIBBIA DA TRUPPA DEGLI USTASCIA CROATI Jugoslavia, II G.M. in dotazione alle milizie di Ante Pavelic, alleate dellAsse: in lamiera di ferro stampata, con grande U, granata fiammeggiante e simbolo a scacchiera della Croazia; al verso, gancio rivettato e staffa con doppio ardiglione; in condizioni nel complesso buone, con segni duso ed onesta patina del tempo; molto rara 200-300 432
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

RUSSIA ZARISTA
1803 PELISSE DA UFFICIALE DEGLI USSARI Russia, fine XIX Sec. in panno di lana bianco con guarniture di pelliccia naturale, alamari piatti, foraggera e galloni del grado tessuti in canottiglia dargento, bottoni di metallo argentato lavorati a spirale; fodera di seta scarlatta e bianca per le maniche; in buone condizioni generali, con segni duso ed onesta patina depoca; rara 850-1.400

1803

1804

1804 RARA BANDIERA DELLA REPUBBLICA DELLUCRAINA Unione Sovietica, 1930 ca. labaro in tessuto color rosso cupo, tonalit tipica delle insegne politiche, accuratamente ricamata a punto catenella a formare splendido trofeo centrale con falce e martello, sole nascente, serto di spighe di grano, accompagnato da motto in lingua locale Proletari di tutto il mondo unitevi! ed indicazione della Repubblica Ucraina dei Soviet YPCP; ben presentata in razionale cornice di legno con plexiglass al fronte; in buone condizioni con bella patina antica; molto interessante e degna di importante collezione 112x137 cm. 1.100-1.600

Seconda Sessione

433

Von Morenberg - Asta 41

1805 BANDIERA POLITICA Unione Sovietica, XX Sec. bandiera del tipo allepoca concesso a titolo di onorificenza collettiva a fabbriche od associazioni, i, in tessuto scarlatto ricamato a punto catenella con n motti in caratteri cirillici, celebre frase proletari ri di tutto il mondo unitevi!, emblema dellURSS, , etc.; in buone condizioni con normale patina a depoca; di ottima e non comune qualit, ormai ai non facile a trovarsi, interessante e malinconico o relitto di un impero dissolto 121x145 cm. 500-700

1806 CASCO DA PILOTA DI MIG Unione Sovietica, XX Sec. in fibra verniciata bianca, foderata erata allinterno o con materiale assorbente, cuffia ed auricolari, auricolari i, completo di visiera abbassabile in n plexiglass e di d maschera per lossigeno; in buone condizioni con n normali segni duso 350-500

1805

1807 CASCO DA PILOTA DI MIG Unione Sovietica, XX Sec. cuffia da volo in cuoio, completa di auricolari, di laringofono e di maschera per lossigeno, completata dal vero e proprio casco in fibra, di colore bianco, corredato di visiera mobile in plexiglass; linsieme in ottime condizioni izioni con lievi segni duso 400-600

1806

1807

1808 ELMO DA PILOTA DI MIG 17 ED ACCESSORI Unione Sovietica, XX Sec. particolare casco, impiegato nei voli a quote stratosferiche: in materiale plastico rivestito allinterno da stoffa imbottita, corredato di impianto per comunicazioni radio, della presa per lerogatore di ossigeno, di visiera mobile in plexiglass; assieme, due cuffie da volo da indossarsi al di sotto dellelmo, in tela e cuoio, complete di auricolari e di microfono; linsieme, in ottime condizioni con minimi segni duso, conservato nella sua scatola cilindrica di legno verniciato, corredata di etichetta metallica serigrafata con iscrizioni in caratteri cirillici e matricole impresse; interessante 450-600 434
Seconda Sessione

1808

Von Morenberg - Asta 41

1809 SCULTURA DELLA VITTORIA DI STALINGRADO Unione Sovietica, XX Sec. gettata in alluminio, poggiante su basamento espositivo di plexiglass recante etichetta metallica con iscrizione in caratteri cirillici e data 29-975; in buone condizioni, decorativa H. 59 cm. 200-300 1810 TARGA ORNAMENTALE Unione Sovietica, XX Sec. targa in legno portante sagoma a bassorilievo dellIncrociatore Aurora, realizzata con ricchezza di dettagli a bassorilievo in ottone stampato e dorato ed accompagnata da cartiglio portante il nome dellUnit; al verso, etichetta stampata in carta con iscrizioni in lingua russa, in buone condizioni; decorativa 28x21 cm. 80-100 1811 FONDINA PER RIVOLTELLA NAGANT Unione Sovietica, II G.M. in tela, fibra e cuoio marrone, completa della bacchetta di pulizia in ferro e del correggiolo di canapa con moschettone metallico, in ottime condizioni 80-120

1814 ELMETTO MOD. 1942 Spagna, XX Sec. su modello tedesco, in acciaio dipinto marrone/ kaki, completo di cuffia interna in cuoio e di soggolo in pelle marrone, frontalmente applicato trofeo in ottone stampato; in ottime condizioni 90-120 1815 CAMICIA FALANGISTA Spagna, XX Sec. in tela azzurra, con taschini pettorali applicati e controspalline semifisse, la tasca sinistra portante cucito emblema della Falange in tessuto tipo BeVo; in buone condizioni con normali segni duso 100-150 1816 BANDIERA E BASCO DEI CARLISTI Spagna, Guerra Civile basco rosso in lana, tipico copricapo portato dai Carlisti durante la Guerra Civile; assieme, piccolo drappo in tela con emblema carlista stampato a vivaci colori; in buone condizioni con normali segni duso; lotto interessante e non comune 120-150

SVEZIA SPAGNA
1812 ELMETTO MOD. 1926 DELLAVIAZIONE Spagna, Anni Trenta del XX Sec. elmo dellAviazione militare spagnola nella originaria configurazione dellepoca di adozione, con vernice azzurra antiriflettente e fregio dipinto di bianco, diffusamente impiegato dalla parte nazionalista durante la Guerra Civile; completo di imbottitura a tre patte e di soggolo in due pezzi, entrambi in cuoio marrone, si presenta in buone condizioni con normali segni duso, interessante 100-150 1813 BERRETTO DA COLONNELLO Spagna, XX Sec. in tessuto di lana color verde oliva con fregi ricamati in canottiglia dorata, soggolo in nastro di canottiglia doro con bottoni dorati, fodera in raso con marocchino di pelle marrone, in ottime condizioni 50-80 1817 ELMETTO Svezia, II GM verniciato color marrone, frontalmente saldato trofeo metallico, sui fianchi applicate decalcomanie; cuffia in pelle a tre cuscinetti, soggolo di cuoio marrone; in buone condizioni 60-90

1809

SVIZZERA
1818 ELMO MOD. 1918 E MASCHERA ANTIGAS Svizzera, II G.M. elmetto regolamentare verniciato color antracite, completo di cuffia in pelle a tre cuscinetti e di soggolo in cuoio; maschera antigas in gomma, completa di filtro in metallo verniciato e di bretelle di tela; linsieme in buone condizioni con segni duso 150-200

1819 LOTTO DI TRE ELMETTI Svizzera, XX Sec. elmetto mod. 1918 in acciaio, verniciato color nero opaco, completo di cuffia interna a tre cuscinetti di pelle e di soggolo in cuoio; elmetto mod. 1918 in fibra, completo di cuffia interna a tre cuscinetti di pelle e di soggolo in cuoio, frontalmente fregio dei Pompieri a decalcomania; elmetto in ferro verniciato nero con cresta e bordi dottone, completo di cuffia interna e soggolo in cuoio, frontalmente emblema metallico della Confederazione; linsieme in ottime condizioni con normali segni duso 100-150
Seconda Sessione

435

Von Morenberg - Asta 41

STATI UNITI
1820 CORAZZA ED ELMO ANTI SCHEGGE PER AVIATORI Stati Uniti, II G.M. combinazione anti schegge in dotazione a piloti e personale navigante dei bombardieri operanti sui cieli tedeschi: corazza a protezione di petto, schiena e basso ventre, in tela kaki e stoffa bianca al verso, contenente lamine di acciaio balistico; elmo M5, in acciaio con copri auricolari incernierati, cuffia interna a tiranti regolabili di tela, vernice color verde oliva ben preservata, mancante del soggolo; linsieme in buone condizioni con segni duso salvo quanto esposto; raro ed interessante insieme 900-1.200 1821 COMPLETO DA ARTIGLIERE Stati Uniti, I G.M. giubba in panno di lana color mostarda, a quattro tasche applicate, chiuse da patte, bottoni dottone brunito caricati a rilievo dellaquila americana, collo in piedi guarnito dei regolamentari collar disks con gambo posteriore filettato e madrevite, sulla manica sinistra cucito distintivo di specializzazione in panno, sullopposta emblema ricamato della Terza Armata, gallone in filo rosso per una ferita, indicazione del periodo di servizio al fronte ricamato in canottiglia; allinterno fodera di tela di cotone kaki; calzoni alla cavallerizza tagliati nello stesso tessuto, allacciati alle caviglie da bottoni di bachelite, parzialmente foderati in tela bianca; berretto a busta di panno mostarda, completo del regolamentare trofeo di metallo brunito portante emblema dellArtiglieria da Campagna; fasce mollettiere di lana color mostarda; il lotto accompagnato da vecchio ritaglio di giornale, mostrante il Generale Pershing in visita al 146 Rgt. di Artiglieria in Francia, durante il conflitto; linsieme in buone condizioni, con segni duso e bella ed uniforme iforme patina depoca, raro a trovarsi cos completo e in ordine 300-500 1822 UNIFORME ESTIVA DA GRADUATO DI FANTERIA Stati Uniti, I G.M. giubba di robusta tela sfoderata color mostarda, a quattro tasche applicate, coperte da patte, bottoni dottone ottone brunito caricati a rilievo dellaquila americana, collo ollo in piedi portante i regolamentari Collar Disks di metallo brunito con gambo posteriore filettato e madrevite, drevite, sulla manica destra gallone da graduato in panno, sullopposta emblema ricamato della 79 Divisione visione dellEsercito Nazionale, gallone di filo rosso per er una ferita ed indicazione del periodo di servizio (fregio io a V di filo dorato, corrispondente a sei mesi); calzoni ni alla cavallerizza tagliati nello stesso tessuto, stretti da lacci cci alle caviglie; fasce mollettiere in tessuto di lana leggero o color mostarda; un paio di calzettoni regolamentari da truppa in filo di cotone bianco; linsieme in eccellente stato tato di conservazione, raro a trovarsi cos completo e in ordine. dine. La 79^ Divisione prest servizio attivo in Francia, rancia, combattendo nelle Argonne 250-350
1822

1820

1821

436

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 41

1823 GIACCA DA COMBATTIMENTO MOD. 1941 Stati Uniti, II G.M. in tessuto di cotone color verde oliva completamente foderato di sottile panno di lana nocciola, allacciata da bottoni di bachelite pi sottostante cerniera lampo; di ampia taglia, in buone condizioni con normali segni duso, non comune ed interessante 200-300 1824 ELMETTO DA PARATA DELLAMERICAN LEGION Stati Uniti, 1930 ca. in alluminio, corredato di trofeo di metallo dorato, allinterno cuffia in tela e cuoio e soggolo di pelle nera; in buone condizioni con normale patina duso 200-300 1825 ELMO DA CARRISTA C.V.C. Stati Uniti, 1967 elmo antiurto in fibra verniciata verde oliva, completo di auricolari, microfono e cavetto di colegamento allimpianto radio del carro, allinterno cuffia a tiranti di tela regolabili, la neck band portante cucita etichetta con le specifiche tecniche del copricapo e data 1967: modello diffusamente impiegato nel Viet Nam durante tutto il periodo dellintervento americano; in buone condizioni, pur con i segni di lungo ed intenso uso; non comune 100-150 1826 ELMETTO MOD. 1917 Stati Uniti, I G.M. elmetto tipo Brodie di produzione statunitense, verniciato color marrone kaki e riportante sulla superficie esterna consistenti tracce di mimetismo ottenuto applicandovi terra o sabbia mescolata a calce od altra sostanza collosa; completo di cuffia in feltro, pelle e tela cerata e di soggolo in cuoio con fibbia di ferro a scorrimento; in buone condizioni, con evidenti segni duso e bella patina; interessante 150-200 1827 ELMETTO MOD. 1917 Stati Uniti, I G.M. verniciato color kaki con finitura granulosa antiriflettente, completo della cuffia in tela cerata, pelle e feltro e del sottogola in cuoio marrone con fibbia metallica a scorrimento; in buone condizioni, con segni di effettivo impiego ed onesta patina depoca 150-250 1828 ELMETTO MODELLO 1917 Stati Uniti, I G.M. Brodie Helmet di produzione statunitense, conservante pressoch integra la vernice originale color verde/kaki, frontalmente corredato di fregio dipinto della I Divisione Big Red One, che conobbe duro servizio in Francia fra il 1917 ed il 18; allinterno cuffia in tela cerata, pelle e feltro, mantenente letichetta di tela