Sei sulla pagina 1di 192

Armi Antiche, Militaria e Antiquariato

Trento, 23 marzo 2013

TRENTO
Palazzo Bortolazzi Via Malpaga 11 38122 Trento Tel. + 39 0461 263555 Fax +39 0461 263532 E mail: info@vonmorenberg.com www.vonmorenberg.com

PRESIDENTE

PAOLO PAMELIN
p.pamelin@vonmorenberg.com

RESPONSABILI

DIEGO GOTTARDI
d.gottardi@vonmorenberg.com

SERGIO PELONE
s.pelone@vonmorenberg.com

AMMINISTRAZIONE E SPEDIZIONI

LUCIANO BERNARDI

l.bernardi@vonmorenberg.com

UFFICIO CLIENTI

BENEDETTA NARDELLI
b.nardelli@vonmorenberg.com

MAGAZZINO ED ALLESTIMENTI

VASCO JANUARIO
FOTOGRAFIA

ESPERTI

v.januario@vonmorenberg.com

SERGIO PELONE
Armi Antiche e Militaria e Antiquariato s.pelone@vonmorenberg.com

VASCO JANUARIO LAURO PREVIATI


Armi da fuoco l.previati@vonmorenberg.com

PIERLUCIANO PODIO
Dipinti del XIX Secolo p.podio@vonmorenberg.com COPYRIGHT nessuna parte del presente catalogo pu essere riprodotta senza autorizzazione scritta di von Morenberg Casa dAste

ARMI ANTICHE MILITARIA ANTIQUARIATO


Trento - Palazzo Bortolazzi - 23 Marzo 2013
ESPOSIZIONE
DA SABATO 16 MARZO A VENERD 22 MARZO 2013

ORARIO: 10.00 - 13.00 E 15.00 - 18.30

PALAZZO BORTOLAZZI, VIA MALPAGA, 11 TRENTO

ASTA 62
SABATO 23 MARZO 2013 PRIMA SESSIONE, ORE 10.00 SECONDA SESSIONE, ORE 14.30

PALAZZO BORTOLAZZI, VIA MALPAGA, 11 TRENTO

CONDIZIONI DI VENDITA
LAsta soggetta alle condizioni riportate alla fine del Catalogo

von Morenberg Casa dAste


Via Malpaga, 11 - 38122 Trento - Italia - Tel + 39 (0)461 263555 - Fax + 39 (0)461 263532 E-mail: info@vonmorenberg.com - Sito: www.vonmorenberg.com

INDICE
DIPINTI STAMPE ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA MOBILI OGGETTI IN LEGNO E METALLO CERAMICHE VETRI OROLOGI ARGENTI - ICONE ANTICHITA ORIENTALI ED AFRICANE VARIA ARMI AFRICANE ARMI ORIENTALI ARMI DELLESTREMO ORIENTE ARMI GIAPPONESI MEZZI DI DIFESA SPERONI - STAFFE - MORSI -MAZZE - ASCE ARMI IN ASTA SPADE - STRISCE SPADINI E COLTELLI ANTICHI ARMI BIANCHE MILITARI BAIONETTE COLTELLI PUGNALI PUGNALI MILITARI SPADE E PUGNALI DA CACCIA BASTONI ANIMATI STORICISMO BALESTRE ED ACCESSORI CANNONI ED ACCESSORI 1 lot. 28 lot. 59 lot. 55 lot. 105 lot. 155 lot. 165 lot. 181 lot. 199 lot. 219 lot. 225 lot. 252 lot. 295 lot. 337 lot. 377 lot. 382 lot. 384 lot. 387 lot. 395 lot. 400 lot. 416 lot. 501 lot. 544 lot. 559 lot. 562 lot. 566 lot. 581 lot. 585 lot. 611 lot. 615 lot. FUCILI FUCILI DA CACCIA FUCILI MILITARI ARMI DA TIRO PISTOLE REVOLVER ARMI AMERICANE PISTOLE MILITARI FIASCHE DA POLVERE ED ACCESSORI ORDINI E DECORAZIONI MEDAGLIE COLONIALI DISTINTIVI GRUPPI DI DECORAZIONI MEDAGLIE DA TAVOLO AREONAUTICA MILITARE - MARINA ARGENTINA CECOSLOVACCHIA DANIMARCA JUGOSLAVIA UNIONE SOVIETICA USA GRAN BRETAGNA FRANCIA AUSTRIA GERMANIA ITALIA 616 625 655 682 692 741 764 770 782 801 851 886 917 921 927 935 936 937 938 939 940 946 954 960 970 1018 lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot. lot.

Von Morenberg - Asta 62

DIPINTI DEL SECOLO XX 1 ANONIMO DEL SECOLO XX Via Mazzini a Trento firma in basso a sinistra Spagnoli acquerello su carta cm 38x47 200-300 2 DINO MENATO (1910-1985) Verso Mezzane di Sopra (Colline veronesi) firma e data in basso a sinistra Dino Menato 1959, sul retro firma e data olio su compensato eseguito nel 1959 cm 40x50 300-400

3 DINO MENATO (1910-1985) Raccolta del fieno firma e data in basso a sinistra Dino Menato 1959, sul retro firma, titolo e data olio su tela eseguito nel 1957 cm 50x70 180-220 4 DINO MENATO (1910-1985) Colline a Garda presso Costermano firma in basso a sinistra Dino Menato, sul retro firma, titolo e data olio su cartone telato eseguito nel cm 39,5x30 100-120

5 DINO MENATO (1910-1985) Colline del Garda firma e data in basso a sinistra Dino Menato, sul retro firma, titolo e data olio su cartone telato eseguito nel cm 40x30 Bibliografia: cfr. Remo Schiavo, Dino Menato pittore, Vicenza 1983, tav. f. t. 120-150 6 ARNOLD-GRABON GEORG (1869-1982) Going am Wilden Kaiser in Tirolo firma in basso a destra; iscrizione al verso con il nome dellautore olio su cartone eseguito negli anni 30 cm 30x40 80-120

7 PIETRO CAMOZZI (1941) Veduta del lago di Calceranica firma e data in basso a destra: P.Camozzi/71 olio su tela eseguito nel 1971 cm 37x31 200-300

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

11

12

12

13

8 CAMILLO RASMO (1876-1966) Val Duron firma e data in basso a sinistra: Rasmo 1903 olio su tela eseguito nel 1903 cm 30x40 1.200-1.400 9 ARTISTA VENETO DELLA PRIMA MET DEL XX SECOLO Giosu Carducci olio su masonite cm 30x20 120-150 10 GIUSEPPE GROFF (1946) Nudo di donna firma e data al margine inferiore pastello su carta eseguito nel 1987 cm 39x29 200-300

11 LUIGI BONAZZA (1877-1965) Lotto di tre acqueforti Fabio Filzi; Damiano Chiesa al margine inferiore timbro a secco Per cura della Legione Trentina Pro Onoranze ai Caduti. Le opere vennero commissionate allArtista dalla Legione Trentina nel 1919 acqueforti su acciaio, entro cornice cm 45x34 Cesare Battisti al margine inferiore timbro a secco Per cura della Legione Trentina Pro Onoranze ai Caduti. Opera commissionata allArtista dalla Commissione per lEmigrazione Trentina nel 1916 acquaforte su acciaio cm 44x35 250-250

12 LUIGI GAY (1904-1980) Fontana del Nettuno a Trento e Scorcio trentino firmati e datati al margine inferiore, entro cornice carboncino su carta eseguiti nel 1957 cm 34x23 ciascuno 300-400

15

14 F. MARIANI XX SECOLO Madonna col Bambino firma in basso a sinistra F. Mariani tempera su tavola e unopera di 13 Aldo Modena CLAUDIO ABRIGNANI (1948) Venezia, Ponte Raspi Cavallo puntasecca monotipo su oro 22 carati firma e data in basso a destra Abrignani 38x27 e 11,4x8,7 cm. 80 80-100 acquerello su carta, entro cornice eseguito nel 1980 15 e unopera di ANONIMO DEL SECOLO XX E ALCUNE E. Parolini INCISIONI Nudo di donna seduta Paesaggio collinare firma in basso a destra E. Parolini firma in basso a destra V. Huel tempera su tavola olio su cartone 24x32 e 50x42 cm. cm 22x16 80-120 assieme alcune incisioni e stampe 60-80
Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

16

22 18 21

20

DIPINTI DEL SECOLO XIX 16 ACQUARELLISTA DEL XIX SECOLO Veduta di Gweinstein in Germania acquerello su carta entro cornice con ampio passepartout 34x46 cm. 300-400 17 LOTTO DI ARTISTI DEL SECOLO XX Porto a Conflans-Sainte-Honorine; e San Gimignano (recto), Venezia (verso) olio su cartone e pastello su cartoncino cm 23x31 e cm 30,5x37,5 30-50 18 PITTORE AUSTRIACO DELLA FINE DEL XIX SECOLO Chiesa di villaggio, 1887 firma di difficile interpretazione e data 1887 sul retro olio su tela entro cornice in legno dorato non coeva; 47x30 cm. 120-150 8
Prima Sessione

19 ANONIMO DEL SECOLO XIX Tre raffigurazioni diverse di animali china acquerellata su carta entro cornici cm 16x22, cm 11x17 e cm 11x22 40-60 20 ANONIMO DEGLI INIZI 900 nello stile del secolo XVIII Natura morta con vaso di fiori olio su tela, entro cornice intagliata e dorata cm 54x70 250-300 21 RICHARD PULS (1855-1932) Scorcio di Malcesine firma in basso a sinistra; scritta sul verso Motiv aus Malcesine am Gardasee olio su tela Pittore impressionista attivo a Berlino e sul Lago di Garda 180-220

22 SCUOLA INGLESE DEL SECOLO XIX Ritratto di gentiluomo olio su tela entro cornice dorata cm 42,5x33,5 100-200 23 PITTORE VENETO DEL SECOLO XIX Ritratto di fanciulla firma S Rizzati e monogramma TG e Ritratto di ragazzo visto da dietro tecnica mista su carta entro cornici dorate cm 10x20 e cm 15x20 80-120 24 SCUOLA VENETA DEL SECOLO XIX lotto comprendente: tre nudi maschili in pose diverse; un Ritratto a figura intera matite su carta, entro cornice depoca da cm 26x18 a cm 22x14 100-120

25 ANTONIO FOSSI Scuola dellItalia settentrionale Veduta del Garda firma e data in basso a destra disegno a matita su carta eseguito nel 1838 cm 16x27 80-120 26 ELISE HEDINGER (1854-1923) Studi per ritratti di ragazzi sul margine inferiore data, luogo e firma 21 Sept. 88/Schwerin - E. Hedinger matita su carta cm 31x23 e J.H. Hasselhorst (1825-1904) Arnie sul verso altri schizzi di figure disegno a matita su carta siglato due volte cm 11x18 40-60 27 LOTTO DI OPERE DI ARTISTI DIVERSI secoli XIX e XX Ragazza al lavoro; Scena mitologica e Veduta del Canal Grande di Venezia cm 18x12, cm 19,5X26,5 e cm 40x80 25-35

Von Morenberg - Asta 62

38

29

31

31

STAMPE ANTICHE 28 ARTISTA FRANCESE DEL SECOLO XIX Ritratto di letterato firma e data a matita Louis Pu (18)65. in basso a destra acquaforte su carta O.L. 29 SCUOLA INGLESE DEL SECOLO XVIII Jacob wresthleth with an Angel incisione su carta cm 27x20 80-120 30
DA

32 LOUIS CHERBUIN (1810-1875) Veduta presa nella valle di Merano nel Tirolo Tedesco firmata in lastra, entro cornice dorata incisione su carta cm 21x25 200-300 33 LOTTO DI DUE INCISIONI secolo XIX comprendente La baracca dei pescatori; e unaltra raffigurante La diligenza olandese cm 64x83 e cm 65x83 50-70 34 ARTISTA DI FINE SECOLO XIX lotto di tre stampe colorate raffiguranti animali; e altre raffiguranti sempre animali cm 39,5x42,5 e cm 44x39 ciascuna 70-100 35 COPPIA DI RITRATTI raffiguranti Raffaello Sanzio e Jacopo da Ponte incisioni su carta, entrambe entro cornice depoca cm 29x20 e cm 30x20 ca. 80-120

36 GIORGIO CAPUZZO La Ca dOro a Venezia al margine inferiore, numerazione 42/60 e firma dellautore xilografia su carta cm 60x69 20-30 37 SCUOLA TEDESCA DEL SECOLO XX Francesco dAssisi e S. Damiano in Assisi firmate in basso a destra Ru Niemeyer xilografie su carta cm 9x10 20-30 38 WILHELM VON GEGERFELT (18441920) Un village in Suede firmata in lastra acquaforte, entro cornice cm 28x42 100-200 39
DA

32

40 DUE TAVOLE RIPRODUCENTI ANIMALI Inghilterra, fine secolo XVIII una con riproduzioni di insetti e laltra con ungulati incisioni su carta, entro cornici uguali in pastiglia dorata cm 35x21 70-90 41 DUE TAVOLE RIPRODUCENTI ANIMALI Inghilterra, inizi secolo XIX una con riproduzione di mammiferi e laltra con roditori incisioni su carta, entro cornici dorate cm 35x22 ca. 70-90 42 AUTUNNO Inghilterra, secolo XIX incisione su carta, entro cornice cm 25x32 20-30
Prima Sessione

HANS HOLBEIN IL GIOVANE (14971593) secolo XVIII Donna con bambini acquaforte su carta, entro cornice dorata cm 25x22 80-120

31 SCUOLA DEL SECOLO XVIII Due copie da Rembrandt incisioni su carta entrambe entro cornice depoca cm 25x18 e cm 24x18 ca. 70-90

DAVID WILKIE (1785-1841) Suonatore di cornamusa incisione su carta, entro cornice cm 38x28 20-30

Von Morenberg - Asta 62

43 DUE TAVOLE RAFFIGURANTI UNGULATI Inghilterra, secolo XIX incisioni su carta, entro cornici cm 35x22 e cm 19x23 50-70

49 CLEMENT PIERRE MARILLIER (17401808) inizi secolo XIX Courage de Ppin incisione su carta, entro cornice dorata cm 29x34 60-80
DA

44 DUE TAVOLE RAFFIGURANTI ANIMALI Inghilterra, secolo XVIII una tavola ornitologica e unaltra con airone incisioni su carta entrambi entro cornici cm 37x22 e cm 26x21 40-60 45
DA

P.J. DE LOUTHERBOURG (1740-1812) Londra, 1797 Il Diluvio incisione su carta entro cornice dorata cm 35x27 90-120

46 TRE VEDUTE DI CITT Svizzera, secolo XIX Schandeau, Mantova e Assisi incisioni su carta cm 18x24, cm 13x18 e cm 24x20 40-60 47
DA

FRIEDRICH GAUERMANN (1807-1862) Vienna, 1834 Lupi a caccia del cervo stampa, entro cornice a pastiglia dorata cm 39x29 40-60

48 TRE INCISIONI ANATOMICHE inizi secolo XIX raffiguranti studi di mani, piedi e altre parti del corpo entro cornici da cm 30x20 a cm 28x21 ca. 40-60 10
Prima Sessione

57 GIACOMO BROGI (1822-1881) 1880 circa Milano, interno del Duomo; Tre vedute del Lago Maggiore di fotografo 51 anonimo; e 12 Vedute fotografiche della COPPIA DI RITRATTI citt di Bolzano firmate Leo Baehrendt secolo XIX fotografia, carta albuminata Raffaello e Ottaviano Rovereti cm 19,5x25; cm 20x26,5 e cm 8,5x6,5 incisioni su carta, entro cornici a 30-50 pastiglia dorata cm 25x18 e cm 22x17 58 40-60 ANTONIO NESSI (1834-1907) circa 1880 52 Lago di Como Bellagio, Portico, veduta COPPIA DI RITRATTI da S. Giovanni e Veduta da Tremezzina; secolo XIX Facciata della Cattedrale di Como; Lago Polidoro e Haloch o Tescalipuca di Lecco; Secondo bacino del Lago di incisioni su carta, entro cornice Como, Tremezzina, Veduta di Villa cm 20x14 e cm 26x30 Melzi e Hotel de la Gran Bretagna 30-50 titolo e nome del fotografo nel margine inferiore 53 fotografia, carta albuminata DUE INCISIONI cm 20x26,5 secolo XIX 100-120 una copia dal Giorgione e unaltra raffigurante un fregio del Palladio entro cornici dorate cm 29x23 e cm 19x29 60-80 ARTE MODERNA E 54 CONTEMPORANEA DA PAOLO VERONESE (1528-1588) secolo XIX 59 Il martirio di San Sebastiano e Apollo ENNIO FINZI (1931) incisione su carta, entro cornice Fasce Cromatiche e Dialettica Del cm 26x20 e cm 23x29 Tempo (Contrari) 30-50 firma a matita in basso a destra; timbro 55 a secco dello stampatore Multigraphic TRE VEDUTE Venezia secolo XX serigrafia materica a colori, es. XXXX, due vedute di Venezia e una cittadina tiratura 95+XXX su carta Rosaspina entro cornici uguali Fabriano cm 17x13 cm 90x70 20-30 70-90

50 COPPIA DI INCISIONI DA W. PERRING secolo XIX con scene di spirito romantico entro cornici depoca cm 30x21 ca. 60-80

56 CARLO NAYA (1816-1882) 1870 circa Venezia abside e interno, Monumento a Canova, a Tiziano di S. Maria dei Frari; Chiesa dei SS. Giovanni e Paolo; Palazzo Fracchetti; e Sala del Maggior Consiglio in Palazzo Ducale a Venezia fotografia, carta albuminata cm 18x24 100-120

60 GEORGE ROUAULT (1871-1958) Verve litografia, firma in matrice cm 36x26 Bibliografia: Litografia eseguita nel 1938 da Mourlot Frres a Parigi con la supervisione di Georges Rouault F. Chapon, Le livre des livres de Rouault, Motecarlo 1992, p. 237 30-50 61 SANTOMASO GIUSEPPE (1907-1990) Contro il blu firma e data in matita in basso a destra; timbro a secco dello stampatore Erker Presse St. Gallen serigrafia a colori, es. 22/100 cm 56x76 cm. 70-120 62 GUIDO STRAZZA (1922) Epitaph fr Karl Amadeus Hartmann, 1964 firma e data in matrice e firmato a matita in basso a destra; dalla cartella Epitaph fr Karl Amadeus Hartmann (contenente opere di Masson, Hartung, Vieiera da Silva, Won-Ki Zao, Geiger, Lardera ecc.) litografia, es. 24/125 (matrice) cm 41,5x4,5, (foglio) cm 48,5x38,5 30-50 63 LOTTO DI INCISIONI Fulvio Comi (1922-1999) Inverno alla periferia di Monza acquaforte, es. 43/60, numerazione II/ XX, firma e data a matita eseguito nel 1974 cm 50x35 e Fulvio Monai (1921-1999) Carso tirature a 25 esemplari, numerazioni 4/25; 2/25; 9/25; titolo e firma a matita; sul verso timbro con lindirizzo dellartista: Fulvio Monai Gorizia, Via Matteotti 5. 3 acqueforti (matrice) cm 24x32 40-60

Von Morenberg - Asta 62

71

72

73

74

64 LOTTO DI INCISIONI Ilario Rossi (1911-1994), La Certosa di Bologna verso San Luca firma a matita in basso a destra due acqueforti, es. prova dartista cm 35x49,5 e altre incisioni di autori diversi 40-60

71 SEGUACE DEL CUBOFUTURISMO Avanguardie dellArte Sovietica, 1930 ca. Senza titolo olio su tavola di compensato probabile interpretazione di paesaggio 65 69 urbano con case, tralicci e cerchi MAURO CASARIN (1958) GUIDO POLO (1898-1988) concentrici vergati a vernice nera, a Senza titolo Notturno, 1976 raffigurare lespandersi di onde radio firma e data a matita in basso a destra, titolo, firma e data a matita Guido Polo cm 27,5x43 74 timbro a secco dello stampatore / (19)76 250-350 EDMUND KESTING (1892-1970) Multigraphic - Venezia linoleografia su carta pesante Fabriano, Palucca-Schlerin in Dresden gruppo di tre serigrafie es. 60/80 72 stampa alla gelatina ai sali dargento cm 61x76, cm 50x70 e cm 45x60 Edizione di 80 esemplari firmati e SEGUACE DEL CUBOFUTURISMO anno 1947/1991 90-120 numerati a matita. Matrice originale Avanguardie dellArte Sovietica, 1930 cm 40,2x30,5 depositata presso il Club Internazionale ca. Bibliografia: 66 della grafica di Venezia. Robot industriale Ein Maler sieht durchs Objektiv, MAURO CASARIN (1958) (matrice) cm 28x18,5 titolo dellopera a matita copiativa in Fotokino Verlag, Halle, 1958. Senza titolo Bibliografia: G. Marchiori, Guido Polo. caratteri cirillici corsivi presso il margine 70-90 lotto di tre serigrafie Incisioni, Venezia 1978, p. 23, n.103, sinistro cm 89,5x70,5, cm 28x33 e cm 38x61 fig. 75 olio su tavola 75 80-100 (foglio) cm 50,5x35,5 cm 31,5x24,5 SCUOLA DEL TIROLO MERIDIONALE 40-60 250-350 Venditore ambulante (Kromer) 67 scultura in legno intagliato a tutto tondo MINO CERETTI (1930) 70 eseguito nel 1920-30 Senza titolo (gli atleti) GIUSEPPE CESETTI (1902-1990) alt. cm 69 in basso dedica manoscritta, firma e data Cavalli in velocit provenienza: Dolomiti di Sesto acquaforte acquatinta firma a matita in basso a destra; timbro 180-200 esemplare 65/75 a secco dello stampatore Multigraphic eseguito nel 1978 - Venezia cm 68x50 serigrafia a colori, prova dartista 80-120 cm 60x70 50-80
Prima Sessione

68 REMO BIANCO (1922-1988) Tableau dor tre serigrafie a colori cm 49,5x39,3 altre tre acqueforti di Romola Bellandi e altre tre di Vincenzo Eulisse cm 35x50 e cm 24,5x34,5 40-60

ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

73 SEGUACE DEL SUPREMATISMO Avanguardie dellArte Sovietica, 1930 Senza titolo datata 1930 in basso a destra; interessante composizione geometricospaziale nello stile di Lissitzky, Malevich ed altri esponenti del Furismo Suprematista matita verde su carta cm 28,5x19 250-350

11

Von Morenberg - Asta 62

ARREDI

76 CASSONE IN NOCE Trentino, secolo XVII piano rettangolare lievemente aggettante, fronte decorato da coppia di tabelle floreali scolpite scandite da rosoni tra lesene scanalate e sagomate, sui fianchi maniglie, base aggettante bombata e scolpita, piedi a mensola (restauri) cm 60x156x54 ca. 1.200-1.400 77 MOBILE A DUE CORPI IN PIUMA DI NOCE E LEGNO TINTO Austria, periodo Biedermeier corpo superiore arretrato, cappello con cornice liscia aggettante su fronte bombato a due ante a giorno con decoro a drappeggio stilizzato in legno tinto, allinterno ripiano, corpo inferiore con fronte bombata, due cassetti sotto il piano su due sportelli tra fianchi e lesene lisci, piedi a podio profilati in nero cm 176x140x70 600-800

76

78 CASSAPANCA IN NOCE SCOLPITO piano rettangolare con coperchio e cornici sottese da fasce a unghiature, schienale decorato ad altorilievo a motivi floreali in stile umbertino, braccioli mossi cm 114x145x45 120-160 79 VETRINA IN NOCE E LEGNO TINTO secolo XIX cappello a timpano arcuato con cornice bombata aggettante tinta nero, anta a giorno con sommit triloba e scandita da cornici, lati a giorno, allinterno ripiani ospitanti ciascuno pianetti arretrati sagomati sorretti da sostegni torniti, fondo a specchio (mancanze) cm 169x100x43 ca. 250-400 80 COMODINO IN LEGNO fronte munito di sportello e cassetto (mancante del piano in marmo) cm 71x32x37 40-60
77 79

12

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

81 SEI SEDIE DA PRANZO in legno di faggio, di elegantissima foggia nello stile eclettico tipico del periodo, accoppiante a stilemi di gusto settecentesco soluzioni ispirate al Liberty e pi in generale al design allepoca contemporaneo; concepite per guarnire tavolo da pranzo, constano di quattro sedie semplici e due, padronali, dotate di braccioli; la parte lignea in ottime condizioni, mancano delle sedute imbottite. Italia, fine XIX/inizio XX secolo 400-600

82 TAVOLO IN NOCE piano ovale dal profilo mosso, gambe mosse riunite da traversa sormontata da pinnacolo tornito cm 80x115x73 200-300

83 TAVOLINO IN NOCE E LEGNO EBANIZZATO Austria, prima met secolo XIX piano circolare con profilo a scanalature sotteso da ringhierina, sostegno a torciglione, base tripartita a forma zoomorfa fantastica con occhi, narici e lingua in avorio cm 75x54x54 300-500

81

82

84 FIORIERA IN NOCE E LEGNI VARI Austria, secolo XIX piano ottagonale reggente duplice ringhierina metallica e decorato a motivi geometrici in intarsio nello spessore, sostegno tripartito a forma di lira, base a sezione triangolare sormontata da urna tornita, piedi lievemente mossi cm 104x50 100-200 85 TAVOLINO DA LAVORO IN CILIEGIO Austria, secolo XIX piano rettangolare con bordo arrotondato, sostegno tornito, ai lati due cassettini, base tripartita, gambe a voluta sostenenti elementi a urna, piedi a trottola raccordati da traversine tornite cm 86x56x38 100-150
83 85 Prima Sessione

13

Von Morenberg - Asta 62

86 TAVOLINO DA LAVORO IN NOCE E ALTRI LEGNI Austria, secolo XIX piano rettangolare apribile profilato da cornici in intarsio, allinterno profondo contenitore estraibile visibile nello spazio sotto il piano, gambe a colonna parzialmente tornite riunite da traversa cm 74x74x48 100-200 87 TAVOLINO DA CENTRO secolo XIX piano rettangolare con bordo modanato, un cassetto nella fascia sotto il piano, gambe troncoconiche decorate alle estremit con anello tornito in rilievo cm 75x96x52 50-100 88 TAVOLINO A BANDELLE IN NOCE secolo XIX fronte con cassetto, gambe tornite cm 73x98x104 200-300 89 TAVOLINO IN NOCE E ALTRI LEGNI secolo XIX piano circolare centrato da scacchiera entro duplice fascia intarsiata tra motivi geometrici, bordo aggettante, fascia sotto il piano e sostegno tornito decorati da motivi geometrici a intarsio, base tripartita terminante a ricciolo cm 78x80 200-300 90 TAVOLINO IN NOCE secolo XIX piano circolare, fascia sotto il piano liscia, sostegno tornito su tre piedi sagomati raccordati da pianetto circolare cm 74x70 100-250 91 TAVOLO SCRITTOIO IN NOCE Veneto, fine secolo XIX piano rettangolare con cassetto nella fascia sotto il piano, gambe tornite raccordate da traversa sormontata da pinnacolo, piedi mossi cm 127x72x79 300-400
89 91 86 88

14

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

92 TAVOLINO IN NOCE E ALTRI LEGNI secolo XIX piano quadrato con angoli squadrati, al centro scacchiera entro cornice geometrica eseguite a intarsio, bordo, fascia sotto il piano e sostegno tornito decorati a marchetteria, base tripartita mossa terminante a ricciolo (lievi mancanze di lastronatura) cm 74x50 ca. 200-300 93 VETRINA IN LEGNO Gran Bretagna, inizio secolo XX in legno rivestito di sottile listra di mogano, con sportelli frontali incernierati, completa dei ripiani interni in vetro cm 88x32x116 100-120 94 COMODINO IN CILIEGIO Italia, anni 50 fronte con cassetto su sportello cm 70x48x36 60-80 95 POLTRONA DA BARBIERE Marca Pieragnolo, Padova, anni 50 seduta, schienale reclinabile e poggiatesta alzabile imbottiti e rivestiti in ecopelle rossa; braccioli completi di posacenere girevole; struttura poggiapiedi in metallo 200-300 96 TAVOLINO IN LEGNO Periodo Deco e un altro tavolino cm 65x58x38 e cm 68x49x79 80-100 97 RIBALTA IN PINO Tirolo meridionale, primo quarto secolo XIX piano rettangolare profilato da motivo geometrico a intarsio ripetuto sui bordi del corpo inferiore, elemento superiore a ribalta apribile decorato da due cornici a intarsio in legno scurito, allinterno cassettini tra due scomparti centrali, corpo inferiore a tre cassetti scanditi da traverse, piedi tronco piramidali cm 124x134,5x65,5 800-1.000
97 Prima Sessione

92

95

15

Von Morenberg - Asta 62

98 INGINOCCHIATOIO IN NOCE E RADICA DI NOCE Veneto, XIX secolo piano superiore centrato da cornice intarsiata in legno chiaro, un cassetto sulla fronte su due sportelli cm 92x70x50 250-300 99 CREDENZA IN NOCE, OLMO E ALTRI LEGNI Veneto, anni 50 piano rettangolare con formelle centrate da motivi geometrici, fronte a quattro cassetti su coppie di ante decorate da festoni e motivi fogliacei in intarsio, gambe tronco coniche cm 95x168x44 200-300 100 LOTTO COMPRENDENTE Veneto, secolo XIX psiche da tavolo lastronata in noce, base lineare con cassetto, specchio ovale basculante (difetti); una coppia di cornici; una specchiera; e una tabella pubblicitaria Impianti frigoriferi Elio Mercuri cm 52x37x26, cm 29x53 60-80
98 99

101 COMODE IN NOCE E PIUMA DI NOCE Vicenza, secolo XIX piano lievemente aggettante, fronte a tre cassetti, gambe anteriori lievemente mosse. cm 96x134x54,5 200-300 102 CONSOLE IN CILIEGIO inizi secolo XIX piano rettangolare, fascia sotto il piano sagomata ripetuta sui lati, gambe anteriori mosse, piede a zoccolo stilizzato cm 84,5x111x52 100-250 103 GUERIDON PORTAGRAMMOFONO IN FAGGIO E ALTRI LEGNI reca firma E. Gall, Francia, secolo XX piano modanato mosso e intarsiato a motivo floreale, al centro tre scomparti portadischi separati da pannelli traforati con motivi di note del pentagramma, piedi mossi, sui fianchi colonnette architettoniche, reca firma E. Gall nellangolo frontale destro (piccoli danni e minime mancanze) cm 61x39x75 800-1.200
101 103

16

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

104

110

115

104 109 PANCA IN NOCE CORNICE IN LEGNO E PASTIGLIA PARZIALMENTE LACCATO secolo XIX E DORATO alto schienale a due formelle profilate da cornice secolo XIX modanata, seduta lineare, tre sostegni a voluta decoro a rocailles in bassorilievo (restauri); cm 109x228x42 cm 67x81, luce cm 51x66 250-350 80-120 OGGETTI IN LEGNO E METALLO 105 SPECCHIERA IN LEGNO E PASTIGLIA DORATA Francia, fine secolo XIX adattata a specchio; cm 98x86 150-200 106 PARTICOLARE CORNICE ART NOUVEAU Francia, inizio del XX Sec. graziosa cornice in legno e pastiglia, modellata con decorazioni fitomorfe e dipinta in tenui colori pastello con lumeggiature doro, a riprodurre i cromatismi del mondo vegetale; in ottime condizioni con gradevole patina depoca; cm 86,5x55,5 200-300 107 LOTTO DI TRE CORNICI IN LEGNO DIPINTO E PASTIGLIA fine secolo XIX forma rettangolare, decoro floreale due di cm 67x82 e una di cm 45x36 170-200 108 CORNICE DORATA IN LEGNO E PASTIGLIA secolo XIX forma rettangolare con bordo scanalato decorato sulla fascia interna da motivi floreali e rocailles, centrata da specchio (restauri); cm 78x90, luce cm 59x67 150-200 110 SCATOLA DA LAVORO IN LEGNO EBANIZZATO secolo XIX forma rettangolare profilata da cornice in metallo dorato, coperchio centrato da stemma con iniziali C.V.V., allinterno specchio e ripiano estraibile rivestito in velluto rosso con due boccette per inchiostro, attrezzi da scrittura, da cucito e accessori per la toilette cm 14,5x29x22 250-350

113 LOTTO DI OGGETTI VARI Italia, secoli XIX e XX comprendente colonna dipinta a finto marmo, una cornice dorata e una tonda in legno e unaltra cornice 80-100 114 LOTTO DI DUE SEDIE IN LEGNO DI NOCE Trentino, secolo XIX una con schienale a giorno, seduta trapezioidale e gambe diritte tronco piramidali; la seconda tipica da maso con schienale sagomato e seduta di analoga forma; in buone condizioni, con normali tracce duso 100-120

115 INCUDINE Tirolo, XV/XVI Sec. importante incudine in ferro, da fabbro per uso 111 generale, di forma arcaica ed inusualmente stretta, LOTTO COMPOSTO DA TRE CANTAGLORIA E UN QUADRO le due estremit conformate classicamente a cono e Italia XIX Sec. tronco di piramide; in buone condizioni con evidenti in legno rivestito in lamina di rame dorato; e un segni di lunghissimo impiego e splendida patina quadro religioso antica; affascinante manufatto, da esaminarsi con 150-250 grande interesse 54x9x32 cm. 500-700 112 LOTTO DI OGGETTI Italia, secoli XIX e XX 116 comprendente un attrezzo da mugnaio per la raccolta COPPIA DI BACILI IN BRONZO E ALTRI OGGETTI della farina; un vassoio in legno; un morso da una lampada in maiolica; due mortai in bronzo con falegname; un bozzello da veliero; e cimasa in legno pestello e un letto in ottone a due piazze intagliato cm 20x28x28, 10x15x15 e cm 13x12 60-80 100-120

Prima Sessione

17

Von Morenberg - Asta 62

117 MORTAIO CON PESTELLO E STADERA IN FERRO Germania, I G.M. mortaio patriottico in ghisa; stadera in ferro; entrambi in buone condizioni 50-60

124 LOTTO DI VARI OGGETTI IN RAME secoli XIX e XX comprendente un pentolino, un secchio da pozzo, un versatoio e una conca da acqua alt. cm 21 100-200

118 ANFORA IN BRONZO 125 Giappone, fine XIX Sec. COPPIA DI SCALDINI IN RAME ornata da ragno nella sua tela e libellula intrappolata Trentino, fine secolo XIX a bassorilievo entrambi con coperchio, corpo bombato, tre piedini alt. cm 25 a sfera; uno dei due con manico incurvato verso lalto 150-250 cm 17x44x25 e cm 31x30x27 180-250 119 LOTTO DI CHIAVI 126 Europa, secoli XIX e XX LOTTO DI OGGETTI VARI di misura e forma varie Italia, secoli XIX e XX 200-300 comprendente una bugia, un campanello e una lucerna in bronzo, un morso in ferro e una coppa in stile Dec 40-60 120 LOTTO DI ANTICHE SERRATURE 127 Italia, XVIII e XIX Sec. LOTTO DI OGGETTI IN RAME dieci antiche serrature in ferro, di grandi dimensioni, Italia, secolo XIX alcune complete di chiavi; inotre, cinque paletti da comprendente due imbuti, un tosta orzo e uno stampo portoni in ferro battuto; linsieme in buone condizioni per dolci con patina depoca; molto interessanti come oggetti da 90-120 esposizione ed anche utili per restauri 150-200 128 PAIOLO IN RAME 121 Trentino, fine del XIX secolo CONCA DA ACQUA cm 30x32x32 Italia centrale, XIX Sec. 90-120 conca in spessa lastra di rame lavorata a mano, il corpo sbalzato a volute e motivi geometrizzanti a bassorilievo; 129 in buone condizioni con normali segni duso e patina LOTTO DI RAMI depoca Italia, secolo XIX H. 30 cm. di varie forme e misure 90-150 80-120 122 LOTTO DI SETTE OGGETTI IN RAME Italia, XIX Sec. contenitori e misurini in rame, di varie forme e misure, in buone condizioni con segni duso e patina depoca 150-200 123 LOTTO DI OGGETTI IN RAME Italia, secoli XIX e XX di forme e misure varie 80-100 18
Prima Sessione

132 PIATTO IN BRONZO Italia, secolo XIX gusto neorinascimentale, decorato con allegoria delle quattro stagioni con putti ed erme in bassorilievo, centrato da stemma tra grottesche diam. cm 38,5 140-180 133 PENTOLA IN RAME Trentino, fine del XIX secolo forma ovale, prese laterali di forma squadrata 180-220 134 BACILE IN RAME Trentino, fine secolo XIX munito di due prese laterali 150-200 135 COPPIA DI PENTOLE DA CAMINO Veneto, XIX Sec. coppia di pentole in rame lavorato a mano, entrambe corredate di manici incernierati in ferro battuto, accuratamente ripulite ed in buone condizioni con normali segni duso alt. cm 18 120-200 136 PENTOLA CON COPERCHIO Veneto, XIX Sec. pentola da camino in lastra di rame martellata a mano, dotata di sospensorio incernierato in ferro battuto e di coperchio a pressione, sempre in rame; in buone condizioni con segni duso e patina depoca alt. cm 24 80-130 137 VERSATOIO Veneto, XIX Sec. contenitore da acqua in spessa lastra di rame martellata a mano, completo di coperchio a pressione e manico assicurato da rivetti ribaditi; in buone condizioni, con segni duso e gradevole patina depoca alt. cm 26 120-220

130 LOTTO DI RAMI Italia, secolo XIX di forme e misure varie 80-120 131 LOTTO COMPRENDENTE secoli XIX e XX anfora in rame biansata e decorata a motivi orientaleggianti; un incensiere Etiope; unaltra grande anfora e una gabbietta giapponese per grillo alt. cm 37 100-120

Von Morenberg - Asta 62

piede circolare, fusto a balaustro, boccaglio a vasetto; ASSIEME in metallo argentato a tre luci piede ovale, fusto a balaustro da cui si dipartono due bracci sinuosi 139 a sorreggere, come il fusto con boccaglio ovoidale; LOTTO DI DUE CONTENITORI IN RAME in metallo argentato; corpo ovoidale impreziosito da Veneto, secolo XIX decori incisi a festoni; coperchio incernierato; manico 150 composto da un contenitore con impugnature laterali; in legno dalla foggia sinuosa. e grande pentola da camino con manico incernierato Punzoni al fondo. 150 in ferro battuto alt. cm 25 e cm 20 MORTAIO IN PIETRA BIANCA CON COPERCHIO alt. cm 27 e cm 29 100-150 Dominii Veneti, secolo XX 80-100 anse a forma di protomi leonine 146 cm 38x36x25 VASSOIO 140 in metallo argentato; corpo rettangolare con angoli 300-400 SCALDINO IN RAME E CALDERONE IN BRONZO stondati e profilo mosso con cornice a rocaille; prese 151 Veneto, secolo XIX laterali dalla linea mossa ANTICA PIETRA SCOLPITA scaldino con coperchio in lastra di rame; caldaio da cm 61x40 blocchetto di pietra arenaria, porta intaglio acqua gettato in bronzo 100-120 ad altorilievo di viso virile barbuto, probabile 50-100 raffigurazione del volto di Cristo; posa su elegante base 147 espositiva di marmo grigio venato, di classico gusto 141 SEI MINIATURE Dec; in buone condizioni TEIERA IN RAME CON COPERCHIO Danimarca, 1950 ca. alt. cm 13 Veneto, secolo XIX riproducenti mazze da golf 40-60 corpo inciso a disegni floreali correnti e manico lungh. cm 23 rivettato 80-100 152 alt. cm 32 SCUOLA ROMANA DEL SECOLO XVIII 80-120 148 San Filippo Neri VASSOIO in metallo argentato; corpo rettangolare con angoli busto in legno intagliato e dorato, sostegno a colonna 142 stondati e profilo mosso con tesa impreziosita da scanalata PIANTANA IN METALLO SBALZATO cornice a foglie affiancate; prese laterali dalla linea alt. cm 34 100-140 fine secolo XIX mossa boccaglio reggi cero a tromba rovesciata decorato cm 70x44 153 da elemento fiammato sullorlo, corpo a tre sezioni 100-120 SCUOLA TIROLESE DEL SECOLO XVIII sagomate di misure diverse, base tronco piramidale Crocifissione con la Maddalena mossa decorata da umboni a rilievo, piedi a ricciolo 149 pannello in legno intagliato in bassorilievo alt. cm 135 COPPIA DI BROCCHE IN PELTRO E UN VASETTO entro cornice originale 200-250 Austria, inizio XX Sec. nel gusto tipico dello Jugendstil, adorne di decori cm 35,5x24 floreali; e un vasetto in vetro verde acqua, adorno di 120-150 143 motivi floreali e foglie dacanto 154 TRE FANALI DA CARROZZA alt. cm 25 e cm 20 CROCEFISSO IN ALABASTRO ED EX VOTO Italia, secolo XIX 60-80 Italia centrale, met del secolo XVII lotto di tre fanali a petrolio per carrozze, in ferro con entro cornice; e un ex voto vetri originali cm 26,5x16,5 e crocefisso cm 21,5x11,5; e cm 34x25,5 misure varie 150-180 90-120
Prima Sessione

138 SECCHIO DA POZZO Veneto, XVIII Sec. secchio in spessa lastra di rame martellata a mano, completo di manico in ferro battuto collegato a cerniere rivettate allinterno del contenitore, corredato di anello di sospensione al vertice; in buone condizioni, con evidenti segni di lungo ed intenso uso ed affascinante patina antica H. 19 cm. 200-300

144 LAMPADA A PETROLIO Italia, secolo XIX alta lampada in ferro, con maniglia di trasporto, completa del vetro originale 20-30 145 COPPIA DI CANDELIERI IN METALLO ARGENTATO E ALTRI
OGGETTI

19

Von Morenberg - Asta 62

CERAMICA 155 FIGURA IN CERAMICA DECORATA IN POLICROMIA Manifattura C.I.A. Manna, Torino, 1935 ca. rappresentante un piccolo suonatore arabo, firmata sotto la base C.I.A. Manna/Torino, al recto applicata decalcomania portante logos dellAzienda; alt. cm 41 400-600 156 FIGURA IN CERAMICA DECORATA IN POLICROMIA Manifattura Le Bertetti Torino, 1930 ca. raffigurante ragazzo con cerbiatto Cucciolo; sotto la base Le Bertetti/Torino/Made in Italy con titolo e numero seriale Cucciolo/N.96/A; alt. cm 36 350-400 157 TORO E TOREADOR IN MAIOLICA DECORATA IN POLICROMIA Manifattura Zaccagnini, 1929 firmato sotto la base Zaccagnini -Italy e anno A.1929 (difetti minori); cm 22,5x25,5x15,5 170-200 158 IGNAZ GABLONER (1887-1964) Walther von der Vogelweide formella in ceramica dipinta in policromia firma in basso: Ig. Gabloner; cm 30x18 60-80 159 ANFORA IN TERRACOTTA Nord Africa, secolo XX biansata da acqua; alt. cm 58 100-150
160 155 156 157

160 VASO IN MAIOLICA DIPINTA IN POLICROMIA Emile Gall (1846-1904), circa 1900 decorato a bassorilievo con motivi floreali e zoomorfi, 163 firmato sotto la base Gall Nancy; alt. cm 34,5 BAMBOLA 600-800 XIX Sec. bambola raffigurante bambina, la testa in bisquit, 161 delicatamente dipinta, corredata di occhi in vetro e BOCCALE IN GRESS MONTATO IN PELTRO capigliatura di veri capelli umani, marcata 32alla Germania, secolo XIX coperchio incernierato sullansa impostata base della nuca; gli arti snodati sono in legno dipinto verticalmente, fondo grigio con cavalieri di varie color carne (mancanze alla mano destra); completa epoche entro archi in bassorilievo sottolineati in blu degli abitini originali in seta e merletto (danni da con scritta augurale, cm 20; e un ALTRO BOCCALE vetust) comprensivi della biancheria intima nello in terraglia Wekar montato in metallo e impostato stile dellepoca; complessivamente in condizioni sullansa impostata verticalmente e decorata a finto molto buone, affascinante balocco antico, non facile a legno, corpo troncoconico con scena galante in trovarsi cos completo e in ordine alt. 42 cm. bassorilievo tra vedute alpine con baite; alt. cm 24 140-200 50-80 20
Prima Sessione

162 LOTTO DI LUMI A PETROLIO Italia, fine secolo XIX di varie misure 150-200

163

159

164 LOTTO DI OGGETTI VARI secolo XX comprendente gruppo di piatti in maiolica raffiguranti mesi dellanno; un vaso in ceramica; un vaso in vetro opalino; un altro in vetro molato; e un servizio da sake entro custodia 120-150

Von Morenberg - Asta 62

VASI-VETRI 165 ANFORA IN VETRO LAVORATA A CAMMEO Cristallerie Pantin (De Vez), Francia, 1910 ca. decorata con scena di paesaggio marino tropicale, firmata De Vez alt. cm 16,8 140-160 166 CIOTOLA IN VETRO LAVORATA A CAMMEO Cristallerie Saint Louis (DArgental)Francia, 1930 a quattro colori con scena di paesaggio fluviale, firmato DArgental alt. cm 9,5 120-150 167 VASO IN VETRO Manifattura Richard, Francia, 1900 ca. decorata da scena paesistica, firmato Richard alt. cm 7 130-150 168 VASO IN VETRO Emile Gall (1846-1904) forma piriforme, decorato in giallo viola e lavorato a cammeo con decoro a grappolo duva alt. cm 30 1.000-1.200 169 VASO IN VETRO DECORATO A CAMEO Emile Gall (1846-1904) vaso globulare dal lungo collo in pasta vitrea gialla doppiata in viola, decoro a paesaggio; firma a cammeo alt. cm 27 900-1.200 170 VASO IN VETRO DECORATO A CAMMEO Emile Gall (1846-1904) vaso in vetro incolore doppiato in vetro viola lavorato a cammeo con decoro floreale. Firma a cammeo alt. cm 35 1.000-1.200 171 VASO IN VETRO DECORATO A CAMMEO Emile Gall (1846-1904) forma piriforme in vetro bianco doppiato in vetro color marrone con decoro a pino marino a cammeo. Firma a cammeo alt. cm 38 750-900
170 171 Prima Sessione

168

169

21

Von Morenberg - Asta 62

173

174

175

172 VASO IN VETRO Francia, firmato Charder, 1930 ca. color vinaccia lavorato agli acidi e rifinita a smalti, decorato a motivi floreali e zoomorfi, firmato Charder alt. cm 23,2 150-300 173 VASO IN VETRO DECORATO A CAMMEO Manifattura Daum, Francia, inizi secolo XX vaso ornamentale in vetro cammeo, lavorato ad acidi e smalti a formare elaborata scena di paesaggio; firmato Daum / Nancy con croce di Lorena alt. cm 31 1.700-2.000

175 VASO IN VETRO DECORATO A CAMMEO Manifattura Legras, Francia, 1910 ca. forma a balaustro allungato e decorato a motivi vegetali, firmato Legras alt. cm 42,5 550-700 176 VASO IN VETRO AMBRATO Manifattura di Scailmont, Francia, 1930 ca. forma a balaustro geometrico satinato allesterno con impiego di arsenico nella lavorazione, firma in rilievo Scailmont HH alt. cm 29 80-120

177 174 LANTERNA IN VETRO E METALLO VASO IN VETRO CAMMEO inizi secolo XX Manifattura Legras, Francia, 1910 ca. forma a rocchetto, decoro a volute eseguite a giorno forma a bulbo con lungo collo, disegno vegetale, direttamente incusse nel corpo in vetro, sospensione a firmato Legras soffitto con catena, gancio celato da motivo fogliaceo, alt. cm 31,5 adattata a luce elettrica 400-600 alt. cm 78 ca. 50-80
177

22

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

178 DUE LUMI A PETROLIO secoli XIX e XX uno in maiolica e uno in vetro alt. cm 35 e cm 54 100-120 179 LOTTO DI LUMI A PETROLIO Italia, secolo XIX in vetro e metallo, di varie fogge e misure; e un paralume di lampada a petrolio inciso 120-150 180 COPPIA DI CANDELIERI IN CRISTALLO Francia, secolo XX ad una fiamma in cristallo incolore, di rigoroso gusto Dec, probabile lavoro delle famose vetrerie di Nancy; in ottime condizioni h cm 30,5 250-350

184

OROLOGI

181 OROLOGIO A TORRE DECORATO A CINESERIE Londra, firmato Solon Ballin corpo verticale in rovere dipinto verde e oro con timpano tripartito sormontato da urne, su sportello affiancato da colonne e base modanata, cassa in metallo con numeri romani con datario, lancette fantasia, meccanica con suoneria a ore e mezze al passaggio, scappamento ad ancora e sospensione metallica cm 244x49x24 ca. 184 2.500-3.000 OROLOGIO DA TAVOLO IN CILIEGIO E LEGNO TINTO,
ALABASTRO E BRONZO

183 OROLOGIO IN EBANO E ALABASTRO secolo XIX timpano in ebano con intarsi in madreperla, lunetta con acquarello con veduta di Londra, poggiante su colonnette in alabastro con capitelli e basette in bronzo dorato, su alto podio in ebano decorato a cassettoni su quattro piedi a cipolla; nel basamento un carillon, orologio con quadrante in metallo smaltato, sotto fregio in metallo stampato e dorato raffigurante Cupido (piccole mancanze, difetti) alt. cm 58 largh. cm 40 prof. cm 13 100-150

182 OROLOGIO DA TAVOLO cassa in legno scurito dagli angoli squadrati su base modanata sottolineata con linea dorata, quadrante in smalto con numeri romani, lancette Breguet, meccanica con suoneria a ore e mezze al passaggio, pendolo con sospensione a filo di seta (da revisionare); un altro orologio da camino in alabastro montato in bronzo; e un piccolo orologio entro campana in plastica (mancanze) cm 28x23x12, cm 27x24x11 e cm 15 80-120

met secolo XIX parte superiore con cassa cilindrica sostenuta da palinsesto architettonico di triplice ordine di colonne e semicolonne su alto podio mistilineo e coronato da elementi a pigna, quadrante circolare in smalto con numeri arabi, lancette Breguet, meccanica con suoneria a ore e mezze al passaggio, pendolo in bronzo con foglie a raggiera a sbalzo, sospensione a filo di seta (difetti; stampa cromatica applicata in epoca posteriore sulla facciata interna del corpo inferiore) cm 50x36x14 300-400

181 Prima Sessione

23

Von Morenberg - Asta 62

185

186

187

185 OROLOGIO DA TAVOLO IN LEGNO, ALABASTRO E BRONZO


DORATO

prima met secolo XIX parte superiore in legno scurito a forma di timpano dalla sommit mossa tra due urne, due colonne in alabastro con capitello corinzio in legno intagliato e dorato e base dorica, tra elemento in bronzo a forma di urna quale raccordo tra cassa e base, alto podio parzialmente strigilato su base aggettante, piedi a cipolla schiacciata, cassa circolare in smalto con numeri romani, meccanica con suoneria a ore, mezze e 188 quarti al passaggio (difetti e mancanze) OROLOGIO DA TAVOLO IN LEGNO TINTO, ALABASTRO E cm 52x38x14 BRONZO DORATO 200-300 epoca Carlo X corpo superiore con cilindro per la meccanica 186 sormontato da urna tornita, stante su frontone arcuato OROLOGIO DA TAVOLO IN LEGNO DORATO E SCURITO, e tra urne sostenuto da due colonne e due semicolonne ALABASTRO E MADREPERLA con capitelli egittizzanti, sfondo a sezione mossa con secoli XVIII e XIX corpo superiore aggettante sormontato da urne e specchi, figura di Giasone in bronzo dorato reso a decorato da fiori in madreperla applicati, frontalmente sbalzo, alta base con fronte mosso, piedi a cipolla, nicchia con fiori in metallo smaltato e cigno su quadrante circolare in bronzo strigilato e numeri arabi sfondo a specchio tra leoni accovacciati e affrontati, raccordati da ghirlande in smalto, lancette a freccia, architrave dipinta con paesaggio e trenino a vapore, meccanica con suoneria a ore, mezze e quarti al quattro colonne in alabastro e capitello egittizzzante, passaggio, sospensione a filo di seta (restauri) alto podio di metope lisce e lesene, piedini a cipolla cm 60x38x14 schiacciata, quadrante circolare in smalto con numeri 300-400 romani, lancette a freccia, meccanica con suoneria a ore e quarti al passaggio, sospensione a filo di seta (restauri e adattamenti) cm 60x38x14 250-300
188

187 OROLOGIO DA TAVOLO IN MARMO NERO DEL BELGIO fine secolo XIX cimasa a basso timpano spezzato, cassa rettangolare tra semicolonne e base modanata, decoro di motivi floreali stilizzati incisi un tempo sottolineati in oro, alto basamento liscio, quadrante circolare in smalto con numeri romani, lancette a punta di lancia, meccanica con suoneria a ore al passaggio, sospensione metallica cm 25,2x21x13 e base cm 11,6x25x15,3 200-300

24

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

189 OROLOGIO DA MENSOLA Loira secolo XIX cimasa decorata a sbalzo e in policromia con cesto di fiori, quadrante circolare in smalto con numeri romani firmato A. Datin, lancette fantasia, suoneria a ore e mezze al passaggio, cassa in metallo; fornita di elemento verticale inferiore con fascio di spighe e pendola oscillante cm 40x29x17 180-220 190 OROLOGIO DA MENSOLA secolo XIX lamina applicata in metallo dorato decorata con fiori e uccellini a sbalzo, quadrante circolare in smalto con numeri romani, lancette fantasia, meccanica con suoneria a ore e mezze al passaggio, lancetta con indicazione dei giorni, sul retro della cassa reca scritta antica incisa (mancanze) cm 40x25x14 250-300 191 OROLOGIO DA CASSA A TORRE fine secolo XVIII lamina in bronzo decorata a sbalzo a decoro del quadrante, cassa in metallo, quadrante circolare in smalto con numeri romani, lancette fantasia, meccanica con suoneria a ore e mezze al passaggio, scappamento ad ancora e sospensione a filo di seta (difetti e mancanze) cm 43x27x12,5 250-300 192 OROLOGIO DA CASSA A TORRE firmato M. Herold, secolo XIX decoro in lamina metallica ovale dorato con fiori 192 e spighe a sbalzo, quadrante circolare in smalto con numeri romani, lancette fantasia, meccanica con suoneria a ore e mezze al passaggio, scappamento ad 194 ancora e sospensione metallica (difetti, mancanze) OROLOGIO DA CASSA A TORRE cm 42x33, cassa metallica cm 25,5x25x15 secolo XIX 200-300 lamina in metallo traforato e a sbalzo con vaso di fiori tra cornucopie e testa muliebre radiata, quadrante 193 circolare in smalto con numeri romani, lancette OROLOGIO DA CASSA A TORRE fantasia, meccanica con suoneria a ore e mezze al secolo XIX fornita di lamina ovale in metallo dorato decorata passaggio, scappamento ad ancora e sospensione in con putti a sbalzo, quadrante circolare in smalto con metallo (difetti e mancanze); e un altro orologio simile numeri romani, lancette fantasia, meccanica con cm 37x14x25, cassa in metallo suoneria a ore e mezze al passaggio, scappamento ad 150-200 ancora e sospensione metallica (difetti) cm 42x30, cassa metallica cm 25,5x25x15 200-300

190

191

193

195 OROLOGIO DA PARETE SELVA NERA secolo XIX cimasa arcuata centrata da bouquet floreale, quadrante rettangolare con numeri romani dipinti, lancette fantasia, cassa in legno (mancanze e difetti); e un altro orologio Selva Nera simile cm 21x15x9; cm 29x20x9 200-300

Prima Sessione

25

Von Morenberg - Asta 62

196

197

196 OROLOGIO DA PARETE SELVA NERA secolo XIX cimasa arcuata centrata da bouquet floreale, quadrante rettangolare con numeri romani dipinti, lancette fantasia, cassa in legno; e un altro orologio Selva Nera simile, entrambi con cassa lignea (mancanze e difetti) cm 28,5x20,3x20; cm 28x20x15 150-200 197 OROLOGIO DA PARETE SELVA NERA secolo XIX cimasa arcuata centrata da bouquet floreale, quadrante rettangolare con numeri romani dipinti, lancette fantasia, cassa in legno (restauri e mancanze); e un altro orologio Selva Nera simile, entrambi con cassa in legno cm 31,5x22,5x15; cm 35x24,5x16 150-200 198 OROLOGIO DA PARETE SELVA NERA secolo XIX lamina metallica rettangolare dorata con uccelli e fiori a sbalzo entro cornice color turchese, quadrante circolare in smalto con numeri romani, lancette fantasia, meccanica con suoneria a ore e mezze al passaggio, cassa lignea; e un altro orologio Selva Nera con lamina dorata a mercurio con cigno a sbalzo, entro cornice scura (difetti, mancanze) cm 25x20x15 e cm 24x20x11 200-300 26
Prima Sessione

198

ARGENTI 199 RINFRESCATOIO IN SHEFFIELD piede circolare, coppa sbalzata e decorata a motivi fogliacei dal profilo polilobato, prese a protome leonina con anello, correlata di mestolo alt. cm 21, diam. cm 32 250-300 200 CENTROTAVOLA IN SILVERPLATE Inghilterra, inizi secolo XX forma a vaso di sezione schiacciata, due anse floreali ai lati , corpo decorato parzialmente a sbalzo con bouquets floreali (difetti allargentatura) cm 19x34 70-90
199

Von Morenberg - Asta 62

201 COPPA CENTROTAVOLA Inizio del secolo XX circolare in cristallo molato; piede circolare in argento impreziosito da cornice ad ovuli affiancati (difetti al cristallo); alt. cm 17; diam. cm 20 200-230 202 CAFFETTIERA IN SHEFFIELD piede circolare, corpo ovoidale, coperchio a cupola con presa a forma di aquila, lungo becco versatoio e ansa mossi; alt. cm 28 100-120 203 CAFFETTIERA IN CERAMICA MONTATO IN SHEFFIELD Inghilterra, inizio del secolo XX rivestimento in legno ricoperto da celluloide imitante lavorio; alt. cm 28 150-170 204 SERVIZIO da the e caff in sheffield composto da una caffettiera (H. cm 20), una teiera (H. cm 18), una zuccheriera (H. cm 14) e una lattiera (H. cm 10); piede circolare, corpo percorso da lunghe nervature verticali tra loro parallele, prese dalla linea sinuosa 100-120 205 CESTINO IN SHEFFIELD E VASSOIO vassoio superiore con profondo cavetto e decorato a giorno lungo la tesa, manico ripiegabile dalla linea mossa, piedini a sfera, reca punzoni alla base; assieme vassoio in metallo argentato; corpo rettangolare con angoli stondati; cornice esterna impreziosita da decoro a nervature; cm 52,5x36 e cm 5x28x21 100-120 206 DUE PORTATOVAGLIOLI Inghilterra, fine secolo XIX circolari in argento finemente incisi e riportanti, rispettivamente, le iniziali JCS e GAE. Entro custodia a foggia di bauletto; Peso 65 gr. 70-90 207 OLIERA IN ARGENTO SBALZATO E CESELLATO secolo XIX piedi a guisa di putto alato, base lineare liscia, porta ampolle con sostegni decorati a motivi di figure femminili alate, fusto a pi ordini con tritone e due anelli laterali, presa a cartiglio, completa ampolle in vetro blu, reca punzoni al fondo; cm 29x23x10, gr 770 350-400
203 204 201 202

205

207

208 GRANDE OLIERA in sheffield; base rettangolare con angoli stondati sorretta da quattro piedini a rocaille; strutture di sostegno dalla linea mossa; alta presa centrale; completa di sei ampolle in cristallo, non tutte pertinenti. 29x24x19 cm. 70-90

209 VASSOIO circolare in sheffield; profilo dalla linea mossa con decori a foglie dacanto; cavetto impreziosito da elegante incisione a motivi fogliacei; piedini a rocaille; punzoni al fondo. D. 32 cm. 100-120
Prima Sessione

27

Von Morenberg - Asta 62

210 VASSOIO circolare in sheffield; profilo dalla linea mossa con decori a foglie dacanto; cavetto impreziosito da elegante incisione; piedini a riccio; punzoni al fondo. D. 23 cm. 70-90

211 VASSOIO CON SOSTEGNO IN SILVERPLATE forma rettangolare con angoli stondati, tesa mossa con orlo rigonfio scanalato, prese decorate con motivi floreali e strigilature, su base apribile a gambe incrociate riunite da traverse assicurate da catenelle cm 56x73x44,7 250-300

211

212

212 DUE SERVIZI DI POSATE DA DOLCE IN SHEFFIELD incise a motivi fogliacei, manici in osso, entro custodia 100-120

213 SET DA TAVOLA Inghilterra, secolo XIX in argento finemente inciso a motivi floreali composto da una forchetta, un coltello, un cucchiaio ed un portatovagliolo circolare riportante le iniziali C.B.D.; entro elegante custodia. Peso 155 gr. 150-170

211

216 SERVIZIO DI 12 FORCHETTE IN ARGENTO VERMEILLE E


SMALTI

213

214 SET DI POSATE Inghilterra, secolo XIX da dolce in sheffield finemente inciso a motivi fogliacei; manici in osso con terminale in argento; entro elegante custodia. 70-90 215 CUCCHIAIO DA COMPOSTA in sheffield finemente decorato a motivi floreali; reca punzoni; assieme forbice in sheffield, probabilmente premio per concorso ippico; reca punzoni ed iscrizione incisa al retro; entro custodia. cm 23 50-60 28
Prima Sessione

marca Ela Denmark da antipasto, manico smaltato a coppie nei colori blu, turchese, giallo, bianco e rosso; entro custodia originale della gioielleria milanese Faraone in velluto cremisi; punzonate ciascuna con Ela Denmark sterling 925 S; gr 150 ca. 150-180 217 DODICI CUCCHIAINI Inghilterra, secolo XIX da caff in argento; entro custodia. Peso 120 gr. 100-120 ICONE 218 OTTO ICONE Romania, secolo XX raffiguranti i Santi Bartolomeo, Simone, Andrea, Matteo e altri santi; cm 34x30 400-600
216 214

Von Morenberg - Asta 62

ANTICHITA ORIENTALI E AFRICANE 219 PICCOLA CREDENZA IN LEGNO LACCATO NERO E


PARZIALMENTE DORATO

Cina, fine secolo XIX ante traforate a giorno con motivi floreali e fitomorfi stilizzati ripetuti sui fianchi, interno laccato rosso a due mensole; e un piccolo stipo simile (difetti) cm 82,5x71x36 e cm 42x34x14 ca. 500-600 220 PARAVENTO IN LEGNO INTAGLIATO Cina, inizi secolo XX composto da quattro pannelli decorati ciascuno da barche entro paesaggi fantastici scolpiti in rilievo cm 101,5x94 totali 150-200 221 COPPIA DI UCCELLI IN GIADA VERDE E RUGGINE Cina, secolo XX raffigurati a tutto tondo appollaiati su un ramo e disposti in posizione simmetrica tra loro, ciascuno su base in legno intagliato (entro custodia rivestita in stoffa) cm 23 ca. 200-300 222 VASO IN ONICE CON COPERCHIO Cina, secolo XX corpo a balaustro schiacciato, anse a protome leonina trattenenti anello, fascia con motivi floreali a bassorilievo, su base laccata arancio (restauro al coperchio) entro custodia rettangolare in stoffa blu alt. cm 21 150-200 223 TAPPETO DOROSH Persia orientale, inizio secolo XX in lana con trame e ordito in cotone, ampia bordura floreale cm 340x240 800-1.200 224 SCULTURA IN AVORIO Cina, fine del secolo XIX raffigurante anziano ritratto con un bastone, probabilmente un flauto, tra le mani e il cappello sulla schiena, poggiante su base in legno alt. cm 33 500-600
221 222 224 Prima Sessione 220

219

219

29

Von Morenberg - Asta 62

VARIA - ARMI ANTICHE 225 MODELLO DI CANNONE Europa, XX Sec. modello in ghisa di antica artiglieria, in ottime condizioni, decorativo 50x20x16 cm. 100-150 226 MODELLO DI CANNONE Europa, XX Sec. modello in ghisa di antica artiglieria, in ottime condizioni, decorativo 50x20x16 cm. 100-150 227 OROLOGIO DA POLSO Unione Sovietica, XX Sec. a carica manuale con datario, in ottime condizioni 20-40 228 OROLOGIO DIVE XX Sec. orologio da polso tipo palombaro, in ottime condizioni 30-50 229 OROLOGIO SHARK XX Sec. orologio da polso tipo palombaro, in ottime condizioni 30-50 230 OROLOGIO DA TASCA inizio del XX Sec. orologio da tasca in metallo con quadrante di porcellana, completo di cassa aggiuntiva antiurto, non funzionante 30-40 231 LOTTO DI TRE OROLOGI SOVIETICI DA PALOMBARO Unione Sovietica, XX Sec. della Marina Sovietica per palombaro, mai usati ed in perfette condizioni, conservati nella loro scatola di cartone con foglio di carta delle istruzioni 150-200 232 CANNOCCHIALE DA MARINA E BANDIERA DA SEGNALAZIONE Gran Bretagna, XIX Sec. grande cannocchiale estensibile a due sezioni, del modello specifico per uso di mare; in ottone con rivestimento di pelle rossiccia martellata, funzionante; reca firma del noto fabbricante di strumenti da marina L. Casartelli/South Castle S.t/Liverpool. Assieme, antica bandiera marinara da segnalazione, di foggia triangolare, realizzata con sezioni di leggero tessuto di lana bianca/rossa cucite assieme e completa di sagola; lungh. cm 95 (esteso) 350-500 30
Prima Sessione

225

231

232

Von Morenberg - Asta 6 62

233 CANNOCCHIALE Europa, XIX Sec. a tre sezioni dottone, oculare e lente anteriore protetti da coperci a scorrimento, in buone condizioni L. (esteso) 105 cm. 120-200 234 COLLIMATORE A CANNOCCHIALE Italia, XX Sec. interessante strumento ottico per laboratori di meccanica fine; corpo in metallo brunito con marca della ditta OMI-Nistri, Roma e numero di serie; ottica in ordine ed in ottime condizioni generali. Non comune 100-150 235 DUE STAFFE DA SELLA Spagna, XVIII Sec. in ferro battuto, di analogo modello ma di dimensioni diverse, una recante tracce di decorazione in agemina dargento; in spessa patina bruna, entrambe con segni duso, comunque solide ed in condizioni nel complesso buone 130-200 236 ELEGANTE TAGLIACARTE JUGENDSTIL Austria, inizio del XX Sec. lama in avorio lucidato, impugnatura di lastra dargento sbalzata a motivi floreali, reca punzone del titolo 800; in ottime condizioni con giusta patina L. 23,5 cm. 100-150 237 SCULTURA DI CARABINIERE REALE Italia, XX Sec. intagliata nel legno di cirmolo, riproduce il celebre monumento nazionale al Carabiniere eretto nella Citt di Torino; applicata sul basamento targhetta dedicatoria in lastra dargento; in ottime condizioni H. 31,5 cm. 150-200 238 BASSORILIEVO JUGOSLAVO DI PREDA BELLICA Italia, II G.M. bassorilievo mostrante Istra che piange sotto la dominazione italiana, catturato presso lex circolo ufficiali della Marina Yugoslava a Castelnuovo dal Comandante del Distaccamento Btg. Regia Marina San Marco Grado alle Bocche di Cattaro, come si evince da etichetta in carta applicata in epoca al verso; in buone condizioni; 36x26 cm. 50-80 239 STAMPA A SOGGETTO MILITARE Gran Bretagna, XIX Sec. Ancient Artillery stampa litografica a colori; cm 42x34 40-60
237

233

234

235

236

238 Prima Sessione

31

Von Morenberg - Asta 62

240 SPECCHIO Balcani, XX Sec. in ottone intagliato a fiorami ed aquila bicefala, in buone condizioni 30-40 241 PICCOLI OGGETTI E MEDAGLIE APPARTENUTI AL GENERALE C.D.A. G. MARIA VACCARO Italia, 1970 ca. medaglia in arg. 800 Ispettorato Arma di Artiglieria; medaglia in arg. 800 Rgt. Fant. dArresto Umbria; medaglia in arg.800 dei Lancieri di Montebello; fermacarte in ar. 800 del 33 Rgt. Art.da Campagna Folgore; bicchierino per Festa del Bricchetto del 1972; piccolo fermacarte in argento 800 del 5 C.d.A.; cornicetta in argento 925 recante trofeo di Grande Unit dellEsercito Italiano; distintivo da basco per Generale C.d.A. impiegato dalla Personalit; distintivo in metallo e smalti dellArtiglieria Missili Controaerei 60-100 242 FORCHETTA E DUE COLTELLI Italia, XIX Sec. antiche posate da mensa per arrosti, in buone condizioni 40-60
251

245

243 SCIABOLINA GIOCATTOLO Italia, XIX Sec. in latta, con fornimento a tre else e fodero a due campanelle montate su fascette bombate in lastra dottone, si presenta in patina mai pulita ed in buone condizioni; divertente; L. 43 cm. 40-60

247 FRUSTA Medio Oriente, XX Sec. manico in legno intarsiato con minuti decori musivi di gusto arabizzante, impugnatura e parte battente di cuoio intrecciato; in buone condizioni; decorativa 80-100

248 LOTTO DI TRE FRUSTE 244 Europa Orientale, XIX/XX Sec. SCIABOLINA GIOCATTOLO una in nerbo di bue ritorto con pomo dottone argentato, le altre due in cuoio Italia, inizio del XIX Sec. intrecciato; in buone condizioni lama curva in ferro, priva di filo e di punta; fornimento gettato in ottone e sbalzato 100-120 a volute, la pelta caricata da trofeo darmi, limpugnatura rivestita in filo con ghiere intrecciate a teste di turco; fodero di ferro gi brunito, a due fascette dottone incise 249 a fiorami; in buone condizioni con giusta patina; di buona epoca e non usuale COPPIA DI FRUSTE qualit; interessante; L. 48 cm. Nord Africa, XX Sec. 180-250 la prima con manico di legno parzialmente intarsiato di decori musivi, impugnatura e parte battente di cuoio intrecciato; laltra rivestita di cuoio rossiccio e pelle di rettile, 245 battete di cuoio intrecciato; in buone condizioni KINDJAL ORNAMENTALE 100-130 Russia, XX Sec. lama dritta con sgusci multipli su entrambe le facce, fodero e fornimento in ferro argentato 250 con applicazioni di filigrana in rame dorato; in ottime condizioni; L. 52 cm. ARCO SPORTIVO 200-250 mancante di corda, in buone condizioni 30-40 246 COPPIA DI TAGLIABETEL 251 India, XIX Sec. TROMBONCINO ORIENTALE A PIETRA FOCAIA graziosa forbice in ferro, intagliata a disegno di pappagallo; altra forbice in bronzo souvenir per turisti gi datato e ricomposto da parti originali, con canna in ferro incisa, batteria con la sola lama di ferro; in buone condizioni con giusta patina di recupero da antico fucile militare, cassa in legno con ponticello dottone; decorativo; L. 55 90-120 100-120 32
Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

ARMI AFRICANE 252 FUCILE A PIETRA FOCAIA Africa, XIX Sec. canna ad anima liscia, batteria fatta ad imitazione di acciarino militare europeo, cassa in legno con fornimenti e bacchetta di ferro; in patina e condizioni nel complesso buone; L. 141 cm. 150-200
252

253 FUCILE A PIETRA FOCAIA Nord Africa, XIX Sec. canna in ferro, ad anima liscia di piccolo calibro; batteria alla snaphaunce; cassa in legno con ponticello di ferro e fascette in lastra dottone; complessivamente in buone condizioni; L. 148 cm. 120-150

254 FUCILE A PIETRA FOCAIA Nord Africa, XIX Sec. canna in ferro, ad anima liscia di piccolo calibro; batteria alla snaphaunce; cassa in legno con ponticello di ferro e fascette pure in lastra di ferro; in condizioni discrete; L. 157 cm. 120-150

253

255 FUCILE A PIETRA FOCAIA Nord Africa, XVIII/XIX Sec. lunghissima canna a sezione ottagonale, di produzione europea; batteria alla moderna, pure europea, la cartella incisa con iscrizioni in caratteri arabi (manca la ganascia superiore del cane con relativa vite); mezza cassa in legno con fornimenti in lamiera di ferro; bacchetta assente; in buone condizioni; L. 173,5 cm. 150-250

254

256 FUCILE A PIETRA FOCAIA Nord Africa, XIX Sec. canna in ferro, ad anima liscia di piccolo calibro; batteria alla snaphaunce; cassa in legno con ponticello dottone e fascette in lastra di ferro; in condizioni abbastanza buone; L. 164 cm. 120-150
255 Prima Sessione

33

Von Morenberg - Asta 62

257 FUCILE ARABO Nord Africa, XIX Sec. bella canna in ferro a due ordini, ottagona e tonda, strombantesi al vivo di volata, pi antica rispetto allarma e di probabile fattura europea, portante in culatta tre marche impresse da interpretarsi, batteria a pietra focaia sistema snaphaunce (incompleta, manca lo scodellino), calciatura in legno con fornimenti in lastra di ferro e ottone (rotture, mancanze), bacchetta in ferro, stato di conservazione appena discreto L. 162 cm. 100-150 258 DUE PISTOLE A PIETRA FOCAIA Nord Africa, XIX Sec. entrambe con classici acciarini alla snaphaunce, casse di legno con fornimenti di metallo bianco incisi ad arabeschi ed intarsi in osso, in buone condizioni, decorative L. 47 cm. 180-250 259 SCUDO Etiopia, XIX Sec. tratto da spessa pelle di ippopotamo, di forma rotonda ed andamento conico, la superficie esterna decorata a bulino a linee e tratti formanti fasce concentriche alternate, completo di maniglia di manovra in legno ricoperto di cuoio applicata al rovescio con legacci di pelle; in ottime condizioni con giusta patina depoca D. 55 cm. 200-300 260 LANCIA Africa Equatoriale, etnia Urundu cuspide lanceolata e leggermente nervata; gorbia conica; asta originale in legno bruno con calzo in lista di ferro attorcigliata. In buone condizioni L. (ferro 37,2) cm. 80-120 261 LOTTO DI DUE LANCE Africa, XIX Sec. con belle cuspidi forgiate in ferro, complete delle aste lignee originali, in buone condizioni con gradevole patina depoca L. 190 e 210 cm. 150-250
259

257

258

260

261

34

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

262 SPADA DEI TOUAREG Africa sahariana, inizio del XX Sec. lama autoctona, ad un filo con punta arrotondata, idonea al solo impiego di taglio; fornimento di ferro rivestito di strisce di cuoio intrecciate, il solo pomo conico col metallo a vista; fodero di cuoio naturale ornato da decorazioni geometriche al bulino,completo di nappe e tracolla in cordoni di lana a vivaci colori; in buone condizioni L. 88 cm. 130-200 263 GOURAD Etiopia, XIX Sec. lama accentuatamente curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, impugnatura in corno di rinoceronte (antiche scheggiature e piccole mancanze), fodero in pelle di ippopotamo, in buone condizioni L. 98 cm. 150-250 264 GOURAD Etiopia, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce (ruggine diffusa) di probabile fattura europea, 262 impugnatura in corno di rinoceronte (rottura) con tipica ghiera di fissaggio ricavata da un tallero, senza fodero. In condizioni discrete L. 99 cm. 267 50-80 PARTICOLARE SCIABOLA ALLEUROPEA Etiopia, XIX Sec. 265 di fabbricazione germanica, con lama curva, incisa GOURAD allacquaforte a motivi di racemi, Leone di Giuda e Etiopia, XIX Sec. robusta lama accentuatamente curva a due fili e ritratto dellImperatore Menelik, guardia e cappetta punta, con sottili sgusci doppi su entrambe le facce, intera in ferro con impugnatura rivestita di pelle di impugnatura in corno di rinoceronte a tre settori, in razza, fodero di cuoio bruno con fascette dottone dorato; in buone condizioni con qualche segno duso buone condizioni e patina depoca L. 69 cm. 180-250 100-150 266 SCIABOLA ALLEUROPEA Etiopia, fine del XIX Sec. arma di stile e fattura tedeschi, come spesso impiegata dai guerrieri del corteo personale del Negus: lama curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, incisa allacquaforte con motivi geometrici, Leone di Giuda e ritratto di Menelik; cappetta zoomorfa a protome leonina e guardia in ottone nichelato, impugnatura anatomica di legno ebanizzato; fodero di tipo indigeno, in cuoio marrone; in buone condizioni con qualche segno duso L. 90 cm. 180-220 268 PARTICOLARE SIET Etiopia, XIX Sec. bella lama diritta a due fili e punta, di fabbricazione inglese e marcata LONDON al tallone, profusamente incisa allacquaforte a racemi, iscrizioni in lingua amarica, ritratti dellImperatore Menelik e della Regina Taitu; impugnatura di legno ricoperto con sfoglia di tartaruga, sormontata da bottone semisferico in metallo argentato; fodero di cuoio bruno; in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca L. 95 cm. 250-350
268 Prima Sessione

267

35

Von Morenberg - Asta 62

270

273

274

274 TALIK DEI TOUAREG Area Sahariana, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta, impugnatura a croce, rivestita di lastra dottone e completata da piccola guardia, pure in ottone, elaborato fodero con bracciale per il polso, in cuoio rosso rivestito di sottile lastra dottone lucidato, punzonata e lavorata al traforo a 273 formare motivi geometrizzanti di croci e rombi; in TALIK DEI TOUAREG buone condizioni, con segni di effettivo uso e patina 270 Area Sahariana, XIX Sec. depoca SHOTEL lama dritta a due fili e punta, impugnatura a croce, L. 35,5 cm. Etiopia, XIX Sec. in parte rivestita di lastra dottone e completata da 250-300 con tipica lama falcata, nervata e a doppia scanalatura; piccola guardia, pure in ottone, elaborato fodero con impugnatura ad H in legno (crepa) con cappellotto bracciale per il polso, in cuoio rossastro decorato da 275 in rame intagliato a motivi geometrici; fodero motivi geometrici bulinati e completato da fornimenti PUGNALE mancante. Arma di buona qualit, in patina in lastra dottone; in buone condizioni con qualche Congo? Fine del XIX Sec. L. 84 cm. segno duso e patina depoca lama a due fili e punta, adorna di semplici incisioni 100-150 L. 45 cm. geometriche; impugnatura rivestita in pelle con 280-350 ghiera di ferro; guaina in cuoio bruno con semplici 271 decorazioni a bulino; in buone condizioni SHOTEL L. 31 cm. Etiopia, XIX Sec. 70-100 robusta lama falciforme a due fili e punta, impugnatura in legno, privo di fodero, in buone condizioni L. 66 cm. 100-150 36
Prima Sessione

269 SCIABOLA Etiopia, XIX Sec. lama curva, fornimento alleuropea, in ferro con impugnatura lignea rivestita da manica in cuoio ed avvolgimento di trecciola dottone, fodero di cuoio rosso, in condizioni abbastanza buone L. 90 cm. 60-100

272 COLTELLO DEI MASAI Kenia, inizio del XX Sec. lama tratta da machete europeo, fodero ed impugnatura rivestiti in pelle di capra, in buone condizioni L. 50 cm. 60-90

Von Morenberg - Asta 62

276 PUGNALE Sudan, XIX Sec. lama a due fili e punta slargata, costolata al centro; impugnatura di legno, il codolo ribadito su antica moneta turca in argento; fodero di cuoio bruno lavorato a fasce minutamente punzonate al bulino e rifinite da applicazioni di pelle di rettile, corredato di ampio bracciale in pelle intrecciata; in buone condizioni L. 23 cm. 150-200 277 PUGNALE DA BRACCIO Sudan, inizio XX Sec. lama dritta a due fili e punta, impugnatura in legno sormontata da piccolo bottone conico in alluminio, fodero in cuoio dotato di largo bracciale per il polso, in buone condizioni con normali segni duso L. 26,5 cm. 60-90 278 COLTELLO CERIMONIALE Congo, XX Sec. lama priva di potenzialit offensiva, con punta arrotondata e fili solo accennati, in rame adorno di incisioni geometriche; impugnatura in legno di ebano, coperta di minute incisioni a zigrino formanti disegni a zig-zag; in ottime condizioni L. 40 cm. 130-180 279 COLTELLO DANCALO Dancalia, inizio XX Sec. pesante lama curva a due fili e punta, impugnatura in corno di rinoceronte a due settori (piccole mancanze), privo di fodero, in buone condizioni L. 56 cm. 100-150 280 COLTELLO JIL Dancalia, prima met XX Sec. lama curva a due fili e punta, impugnatura di legno sormontata da grande bottone conico in ottone, fodero in spesso cuoio cucito con filo di rame, completo di bretella di trasporto in pelle con fibbia di ferro battuto, il puntale ricavato da vecchio bossolo di fucile rilavorato, in ottime condizioni L. 54,5 cm. 80-100

276

278

281 BILLAO Somalia, XX Sec. lama a due fili e punta, impugnatura in corno con ghiere e pomo dalluminio, fodero di cuoio bruno, in ottime condizioni; L. 36 cm. 60-90 282 KOUMMYA Marocco, XIX Sec. fornimento in ottone inciso ad arabeschi, la parte a vista rivestita di sottile lamina dargento niellata ed incisa a fiorami, al centro dellimpugnatura applicato cabochon di pasta vitrea; lama ricurva ad un filo e mezzo; in buone condizioni con segni duso e patina del tempo; L. 40 cm. 100-150 283 KOUMMYA Marocco, XIX Sec. lama curva ad un filo e mezzo, impugnatura di legno naturale con ghiera e cappetta dottone, fodero in lastra dottone sbalzata a disegni fitomorfi, in condizioni complessivamente buone L. 37,5 cm. 90-120

284 KOUMMYA Marocco, XX Sec. lama curva ad un filo e mezzo, impugnatura dosso con guardia e cappetta in lamiera dargentone incisa ad arabeschi, fodero di spessa lastra dargentone lavorata en suite, in buone condizioni L. 36 cm. 90-120 285 KOUMMYA Marocco, XX Sec. lama curva a facce piane, impugnatura e fodero di metallo bianco, in buone condizioni, decorativa L. 36 cm. 80-120 286 KOUMMYA Marocco, XX Sec. lama curva ad un filo e mezzo, impugnatura e fodero integralmente rivestiti da lastra dargentone incisa ad arabeschi, in buone condizioni L. 39 cm. 100-140

Prima Sessione

37

Von Morenberg - Asta 62

287 KOUMMYA Marocco, fine del XIX Sec. lama curva ad un filo e mezzo, su entrambi i talloni incisa figura di cinghiale; impugnatura di legno con ghiera e cappetta in ottone incise ad arabeschi; fodero di lastra dottone lavorata en suite; in buone condizioni L. 39,2 cm. 90-120 288 KOUMMYA Marocco, fine del XIX Sec. lama curva ad un filo e mezzo, impugnatura di legno con ghiera e cappetta in ottone incise ad arabeschi, il lato a vista impreziosito da applicazione di sottile lastra dargento; fodero di lastra dottone lavorata en suite, pure recanti rimessi dargento; in buone condizioni L. 39,5 cm. 90-120 289 KOUMMYA Marocco, fine del XIX Sec. lama curva ad un filo e mezzo, impugnatura di legno 289 con fornimenti dargento incisi ad arabeschi, fodero in lastra dargento punzonata, lavorata en suite, in buone condizioni 292 L. 40 cm. KOUMMYA 120-180 Marocco, inizio del XX Sec. lama curva ad un filo e mezzo, impugnatura in legno con fornimenti dalpacca profusamente incisi a motivi 290 orientali, fodero in alpacca inciso en suite, in buone KOUMMYA condizioni Marocco, inizio XX Sec. lama curva ad un filo e mezzo, fortemente costolata L. 41 cm. al centro; impugnatura in ebano con fornimenti in 100-140 lastra dargentone sbalzata ed incisa, fodero a due campanelle rivestito di lamina della medesima lega 293 JAMBYA metallica lavorata en suite; in buone condizioni Nordafrica, inizi XX Sec. L. 38 cm. con tipica lama curva; impugnatura in legno ed ottone 100-140 con decoro niellato e pietre rosse decorative; fodero in legno rivestito in ottone con decoro en suite; manca una delle due campanelle di sospensione. Discrete 291 condizioni KOUMMYA L. 36 cm. Marocco, inizio del XX Sec. lama curva ad un filo e mezzo, incisa a motivi orientali; 40-50 impugnatura di legno con fornimenti dargentone, ornati da motivi orientali e mano di Fatima; fodero in lastra dargentone con applicazioni decorative e due campanelle per la tracolla; in buone condizioni L. 40 cm. 100-140 38
Prima Sessione

291

294 LOTTO DI TRE PUGNALI E UN PORTAPOLVERE Medio Oriente/Africa, XIX Sec. jambya, Arabia, completa di fodero con elementi in alpacca incisi con scritte islamiche; koummya, Marocco, fodero in ottone rivestito con sottile lamina in lega dargento; billao, Somalia completo di fodero in cuoio decorato con disegni geometrici bulinati; grande corno da polvere in ottone decorato con disegni geometrici, in condizioni discrete L. varie 50-80

Von Morenberg - Asta 62

295

296

297

299

ARMI ORIENTALI 295 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Oriente Balcanico, XIX Sec. canna ad anima liscia, batteria di produzione europea, incisa a fiorami, cassa in legno con fornimenti dottone sbalzati a racemi e trofei darmi; in buone condizioni L. 52 cm. 300-400 296 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Oriente Balcanico, XIX Sec. canna tonda, rimessi in ottone e sigle sulla culatta; batteria di buona fattura europea incisa a racemi e firmata, cassa intagliata a motivi floreali arricchita da intarsi in argento; bacchetta in cassa, fornimenti fusi in ottone arricchiti da semplici ceselli; arma in patina antica mai pulita. In buone condizioni; L. 49 cm. 250-350 297 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Impero Ottomano, inizi XIX Sec. con canna tonda modanata in culatta; batteria alleuropea con eleganti incisioni a fiorami; cassa in legno interamente rivestita in ottone profusamente inciso a volute e fiorami di notevole buon gusto (manca il bottone alla coccia); ponticello pure in ottone inciso en-suite. Condizioni molto buone, in patina; L. 45 cm. 400-600 298 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Oriente Balcanico, XX Sec. modello ornamentale non sparante, riproducente pistola arabica a pietra, antico souvenir per turisti occidentali, in condizioni discrete; L. 45 cm. 20-30 299 PARTICOLARE PISTOLA A PIETRA FOCAIA Grecia/Oriente Balcanico, XIX Sec. arma di produzione italiana per il Levante: canna in ferro ad anima liscia; batteria firmata sulla cartella Giuseppe Banchi; cassa in noce in parte scolpita a racemi, fornimenti in ferro intagliati a rocailles (rotture e parziali mancanze alle basi del ponticello) con elaborato bocchino e finta bacchetta in lastra dargento sbalzata a volute ed arabeschi; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; di qualit non comune, interessante L. 48 cm. 450-600

Prima Sessione

39

Von Morenberg - Asta 62

300

301 300 IMPORTANTE FUCILE DZEFERDAR A PIETRA FOCAIA Montenegro, XVIII Sec. nello stile tipico della produzione di Boka Kotorska: canna in ferro ad anima liscia di produzione besciano-veneta per il Levante, firmata Bertarini sulla volata, a due ordini con gioia di bocca lievemente strombata ed incisa, come la camera di scoppio, a racemi, corredata di mirino a grano e tacca di mira aperta; tipica e 301 bella batteria alla morlacca di probabile produzione balcanica,sobriamente incisa a FUCILE DZEFERDAR A PIETRA FOCAIA volute e recante sulla cartella punzone di fabbricante in calligrafia turca; cassa in Montenegro, XVIII/XIX Sec. legno a fusto intero, profusamente ornata da rimessi in madreperla e filo dottone, canna in ferro a due ordini ad anima liscia con accenno di gioia di bocca, di fornimenti in lamiera dottone con ponticello e bacchetta di caricamento in ferro; produzione bresciano-veneta per il Levante, la camera di scoppio intagliata a completo di bretella di gusto orientale in treccia di cotone nero e giallo arancio motivo di espressiva maschera grottesca accompagnata da incisioni di racemi, pure con rifiniture di canottiglia dargento; meccanicamente in ordine ed in eccellenti adornanti il vivo di volata; classica batteria alla morlacca, di probabile produzione condizioni considerandone lepoca, con lievi segni duso e giusta patina; molto raro orientale; cassa di legno intarsiata sul calcio con rimessi di madreperla (qualche ed interessante. mancanza), completa di fornimenti in lamiera di ferro e lastra dottone; bacchetta Rif.: The arms of Greece and Her Balkan neighbours in the Ottoman Period, di di caricamento in ferro; in patina, presenta piccole ingiurie dovute al tempo, Robert Elgood, Ed. Thames & Hudson, London, 2009. comunque nel complesso in buone condizioni L. 160 cm. L. 166,5 cm. 1.000-1.500 350-500

40

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

302 TUFENK Turchia, XVIII Sec. canna ottagonale ad anima rigata; classica batteria alla morlacca, adorna di racemi a niello dargento; cassa in legno con applicazioni in lamiera dottone traforata ed incisa a volute, calciolo di legno ebanizzato; presenta rotture, in condizioni discrete L. 118 cm. 300-400

302

303 TUFENK Turchia, XVIII Sec. pesante canna ottagonale ad anima rigata; classica batteria alla morlacca; cassa in legno con fascette dottone, calciolo pure in legno; presenta qualche danno e mancanza, in condizioni discrete L. 110 cm. 350-500

303

304 TUFENK Turchia, XIX Sec. canna ottagonale ad anima rigata in acciaio damasco, intagliata a volute niellate in argento sulla camera di scoppio, trasformata a luminello; batteria alla morlacca modificata; cassa in legno con applicazioni e fascette in lastra dargento incisa a volute; presenta piccoli danni e mancanze in condizioni abbastanza buone L. 114 cm. 350-500
304 Prima Sessione

41

Von Morenberg - Asta 62

305 TUFENK Turchia, XVIII Sec. pesante canna ottagonale ad anima rigata; classica batteria alla morlacca, in parte dorata e bulinata; cassa in legno con applicazioni in lamiera dottone traforata ed incisa a volute, calciolo di legno ebanizzato; in condizioni abbastanza buone L. 114 cm. 350-600 306 TUFENK Turchia, XIX Sec. pesante canna ottagonale ad anima rigata, trasformata a luminello,in acciaio con lavorazione damasco, adorna di incisioni a racemi ed arabeschi a niello doro; piccola, classica batteria alla morlacca, ridotta alla percussione; cassa in legno con applicazioni in lamiera dottone traforata ed incisa a volute, calciolo di legno ebanizzato; in condizioni abbastanza buone L. 142 cm. 450-600

305

307 COLTELLO MONTENEGRINO Balcani, XX Sec. lama ad un filo e punta, fodero di velluto nero, impugnatura e fornimenti di metallo argentato intagliati a fiorami ed aquila bicefala, in buone condizioni; L. 40 cm 40-60 308 COLTELLO KYBER Afghanistan, XIX Sec. lama ad un filo e punta con dorso a sezione di T, impugnatura fornita in ferro con guance dosso trattenute da rivetti, fodero assente, in buone condizioni L. 66 cm. 200-300 309 GRANDE COLTELLO KYBER Afghanistan, XIX Sec. lama ad un filo e punta con dorso a sezione di T, impugnatura fornita in ottone con guance dosso trattenute da rivetti, fodero assente, in buone condizioni L. 75 cm. 300-400
307

306

308

42

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

310 LOTTO DI DUE KARD Afghanistan, XIX Sec. entrambi con lame ad un filo e punta con dorso a T, impugnature con sodi di ferro e guancette in corno (piccoli danni e mancanze), foderi assenti, in patina mai pulite e nel complesso in buone condizioni L. 53 e 46 cm. 120-200 311 KINDJAL Caucaso, XIX Sec. lama a due fili e punta con scanalature doppie su ciascuna faccia, reca al forte triplice marca di armaiolo con iscrizione in caratteri arabi; impugnatura a guance di corno trattenute da rivetti (uno mancante) e completata da ghiera in alpacca; fodero assente; in buone condizioni L. 54,5 cm. 150-250 312 KINDJAL Caucaso, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta con sgusci multipli su ciascuna faccia, reca impresso punzone del forgiatore; impugnatura a guance di corno con rivetti di ferro; fodero in legno rivestito di pelle, corredato di puntale e cappa in lastra dottone incisi a racemi; nel complesso in buone condizioni L. 57 cm. 130-200 313 KINDJAL Caucaso, XIX Sec. lama a due fili e punta con singolo sguscio su ciascuna faccia, impugnatura a guance di corno trattenute da rivetti in ferro, fodero assente, in buone condizioni L. 56,5 cm. 150-250 314 KINDJAL Turchia, XIX Sec. robusta lama dritta a due fili e punta con profondo sguscio su ciascuna faccia, impugnatura di radica trattenuta da rivetti in ferro, fodero con anima di legno rivestito frontalmente in pelle di razza ed in cuoio sulla parte posteriore, completo di fascetta in ferro per campanella e di puntale (associato e non pertinente); complessivamente in buone condizioni L. 49 cm. 200-300
313 314 Prima Sessione

311

312

43

Von Morenberg - Asta 62

315 KANDJAR Turchia, XIX Sec. lama accentuatamente curva a due fili e punta, fortemente costolata al centro, decorata al tallone con semplici motivi ornamentali, impugnatura in legno ebanizzato, fodero in legno ricoperto di antica stoffa ricamata in filo dargento, in buono stato di conservazione L. 37 cm. 150-250 316 KANDJAR Oriente Balcanico, XIX Sec. lama curva con dorso a T, presenta semplici incisioni decorative; semplice impugnatura a guancette di legno rivettate; manca il fodero. Segni di uso intenso ma in buone condizioni generali L. 83 cm. 80-120 317 YATAGAN Turchia, XIX Sec. lama ad un filo e punta, ornata da semplici incisioni ed iscrizione in caratteri arabi; impugnatura in lastra di rame dorato, adorna di applicazioni in filigrana ed inserti di corallo (alcuni mancanti), completata da larghe guance ad orecchie in osso; fodero mancante; in buone condizioni L. 75 cm. 350-450 318 YATAGAN Oriente, XIX Sec. lama falciforme, impugnatura a guance dosso (mancanze) con profilo in lastra dottone, mancante dei sodi, fodero assente, in condizioni discrete L. 66 cm. 90-120 319 YATAGAN Oriente Balcanico, XIX Sec. lama ad un filo e punta, la faccia destra reca incisa figura di spada islamica con punta bifida; impugnatura a guance di corno con sodi in argento sbalzato (mancanze); fodero di legno rivestito con tela cerata (di reintegro), completo di puntale e cappa in lastra dargento adorna di incisioni a racemi; in condizioni abbastanza buone L. 75 cm. 300-400
318 319

315

317

44

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

320 IMPORTANTE SAIF Penisola Arabica, XVIII/XIX Sec. lama normalmente curva, ad un filo e punta con breve falso taglio, entrambe le facce presentano ampio sguscio centrale ed altri tre sottili lungo il profilo della costola; impugnatura e guardia realizzate in lastra dargento adorna di incisioni e sbalzi formanti cordonature ornamentali e sobri decori floreali; fodero composto da quattro sezioni di lastra dargento con anima interna in legno, anchesse profusamente incise a motivi fitomorfi ed arabeschi, le due fascette per campanelle sagomate a disco ed intagliate a fiore sulla sola faccia a vista; le sezioni della guaina appaiono fra loro dissaldate, comunque integre e ricollegabili in modo stabile con facilit; larma si presenta in buone condizioni con normale patina depoca L. 95 cm. 3.000-4.000

321 KARD Persia o India, XVIII/XIX Sec. lama ad un filo e punta a facce piane, impugnatura a guance davorio od osso trattenute da rivetti, completata da sodi in ferro e da cappetta in lastra dargento incisi a volute, guaina di legno rivestita in cuoio bruno, dotata di lunghissimo puntale e cappa dottone incisi a fiorami; in buone condizioni L. 31,5 cm. 180-250

322 INTERESSANTE KILIJI Turchia, XIX Sec. lama moderatamente curva, in acciaio di particolare leggerezza ed elasticit, sgusciata su entrambe le facce e slargata in punta, il forte porta sul lato destro due cartigli con iscrizioni rimesse in oro a niello; guaina di legno rivestito di pelle annerita con cucitura frontale in filo metallico; tutti i fornimenti di impugnatura e fodero sono in lastra dargento gi dorata (minute tracce di finitura permanenti), profusamente lavorati a sbalzo a racemi ed arabeschi e punzonati con marca ottomana del titolo; la guardia appare lievemente danneggiata, altrimenti in buone condizioni con giusta patina depoca; per tradizione familiare ceduta in segno di resa da un alto Ufficiale turco al futuro Generale Michele Vaccaro nella Guerra di Libia del 1911 L. 96 cm. 2.200-3.000
320 322 Prima Sessione

45

Von Morenberg - Asta 62

323 PICCOLO KINDJAL ORNAMENTALE Caucaso, XIX Sec. lama a due fili e punta, impugnatura e fodero rivestiti di lastra di ferro, tutte le superfici decorate da motivi floreali a niello dargento, in buone condizioni con onesta patina del tempo, grazioso L. 24 cm. 100-120 324 ELEGANTE COLTELLO BICIAQ Grecia, XIX Sec. lama ad un filo e punta incisa a racemi; impugnatura e tallone rivestiti di lastra dargento incisa a volute ed arabeschi, il pomo recante cabochon di corallo incastonato; guaina in legno con lungo puntale e bocchetta di lastra dargento sbalzata a disegni fitomorfi e testa di drago; piccole ingiurie del tempo e patina depoca mai pulita, nel complesso in buone condizioni L. 30,5 cm. 200-300 325 COLTELLO Grecia, XX Sec. lama a due fili e punta, reca iscrizione incisa in greco Astipalea 1942; impugnatura a guance di corno con fornimenti di lastra dottone incisa; fodero in corno con puntale e fascette dottone, in buone condizioni L. 24 cm. 70-100 326 COLTELLO Oriente Balcanico, XIX Sec. lama ad un filo e punta a facce piane, a sinistra incisione in caratteri arabi; impugnatura in argento o metallo bianco incisa a volute; fodero rivestito di lastra dargento o metallo bianco (punta danneggiata) sbalzata a racemi; nel complesso in buone condizioni L. 35 cm. 180-200 327 DAGA CERIMONIALE Medio Oriente, XX Sec. lama dritta a due fili, fornimento in lastra dottone incisa ad arabeschi e recante applicazioni di pietre dure, impugnatura tortile in osso con ghiere di metallo bianco, fodero in lastra dottone lavorata en suite, in ottime condizioni L. 42 cm. 100-150
326 327

323

324

46

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

328 GRANDE JAMBIYA Impero Ottomano, XIX Sec. lama curva a due fili e punta, a face piane con accenno di costolatura centrale, incisa al forte ad arabeschi; impugnatura in legno rivestito sul lato a vista con lastra dargento (mancanze) lavorata a filigrana e liscia sullopposto; fodero di legno ricoperto di cuoio bruno con puntale e cappa in lastra dottone, questultima rivestita sulla sola faccia anteriore da elaborata decorazione in filigrana dargento, en suite con il manico; nel complesso in buone condizioni, con segni duso ed onesta patina depoca; di non comune ed interessante tipologia, a nostro avviso ascrivibile allo Jemen o ai territori della penisola Arabica L. 65 cm. 180-250 329 JAMBIYA Kurdistan lama curva a due fili e punta, fornimento integralmente rivestito di lastra dargento o metallo bianco con applicazioni di filigrana e piccoli cabochon di turchese; ripulito a fondo, in buone condizioni; L. 26,5 cm. 120-150 330 JAMBIYA Medio Oriente, fine XIX Sec. con lama a doppio filo curva e leggermente costolata (ruggine), marcata al forte con mezzaluna dentata e stella; impugnatura a dischi in corno ed osso con inserti in ottone; occhi in osso tinto ad imitazione di pietre dure; fodero in legno rivestito in lamina dottone sbalzata e bulinata (piccola ammaccatura al puntale) con anello di sospensione. Buone condizioni l. cm 26,5 50-80

332

332 SCIABOLA Persia India, XVIIII/XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, al tallone punzone di fabbricante profondamente impresso; guardia in ferro volvente ad S, impugnatura 331 pure in ferro; fodero assente; in buone condizioni SAIF L. 83 cm. Penisola Arabica, inizio del XX Sec. lama ad un filo e punta a facce piane; breve guardia in 180-250 argento o lega assimilabile, dotata di alette ferma fodero e bottonata alle estremit, telaio dellimpugnatura e 333 cappetta in tronco di cono di lastra dargento incisi ELEGANTE IMPUGNATURA DI NAGAIKA a motivi geometrici, guancette in osso lucidato con Russia, XIX Sec. ghiera di filo dargento; guaina di legno in gran parte impugnatura completa per frustino tradizionale rivestita con lastra dargento incisa a motivi geometrici cosacco: composta da sezioni dargento completamente e floreali, completa di due campanelle incernierate a ricoperte da minuta decorazione a niello, alternante a magliette bombate; in condizioni complessivamente fasce ad ornato fitomorfo campi a decorazione astratta, consistente in fitta e precisa puntinatura in campo molto buone con lieve patina del tempo. Per tradizione familiare pervenuta come dono a azzurrato; in buone condizioni con normale patina duso; di qualit non comune diplomatico italiano durante gli Anni Trenta L. 47 cm. L. 95 cm. 200-300 700-1.000
331 Prima Sessione

47

Von Morenberg - Asta 62

337

334

339

334 TABAR Persia, XVIII/XIX Sec. scure con filo convesso; bocca modanata con sobrie incisioni (iscrizione in caratteri arabi); gorbia cilindrica (iscrizione araba); con cappellotto; manico in legno con anima in lista di ferro ed ornamenti a losanghe dottone fissate con chiodini di ferro; base cilindrica pure in ferro, con semplici delineature. Rara ed in ottime condizioni 500-700

336 338 LAMA DI SCIABOLA FUCILE A PIETRA FOCAIA Oriente Balcanico, XIX Sec. Afghanistan, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta, ornata da incisioni a canna ad anima liscia, batteria di derivazione militare girali, in buone condizioni portante marca della Compagnia delle Indie, cassa in L. 70 cm. legno con rimessi di madreperla e semplici fornimenti 20-30 di ferro, nel complesso in buone condizioni L. 131 cm. ARMI DELLESTREMO ORIENTE 200-300 339 FUCILE A PIETRA FOCAIA Afghanistan, XIX Sec. massiccia canna ottagonale, di piccolo calibro, adorna di gradevoli incisioni a motivi orientali;batteria pure incisa (mancano la ganascia e la vite del cane e la martellina); cassa in legno; in buone condizioni salvo quanto esposto L. 86 cm. 250-350

337 FUCILE A PIETRA FOCAIA 335 Afghanistan, XIX Sec. LANCIA DA PARATA lunga canna ottagonale con niellature in argento in Persia, XVIII/XIX Sec. culatta e alla bocca (piccole mancanze); piastra inglese ferro tricuspidato a rebbi laterali divergenti; decorato con il leone rampante della East Indian Company e con incisioni allacquaforte di fiori e giara stilizzati; la data 1809; meccanica in ordine; cassa lunga con nodo a cupola; gorbia conica incisa en-suite; vecchia fornimenti in ottone e tipico calcio arcuato; bacchetta asta in legno di conifera. Buone condizioni originale in ferro e cinghia per il trasporto. Nel L. (ferro) 53 cm. complesso in buone condizioni 150-250 L. 166 cm. 200-300

48

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

340 PARTICOLARE MOSCHETTO A MICCIA TORADOR India, XVIII Sec. canna tonda strombata alla volata, arricchita di ageminature in oro; tutta la superficie della medesima si presenta granita e brunita; culatta con tipiche decorazioni koftgari; meccanismo a miccia; piastra e contropiastra in ferro decorate con cornici a motivi geometrici; grilletto traforato a fogliame; lunga cassa in legno; larma conserva la bacchetta originale e la baionetta con lama a doppio filo incisa e ghiera a forma di testa elefantina. Raro esemplare in perfette condizioni L. 186 (fucile) 34 (baionetta) 1.000-1.500 341 FUCILE A MICCIA TORADOR India, XVIII/XIX Sec. lunghissima canna ad anima liscia, meccanismo di scatto a serpentina interna azionato da grilletto, castello in ferro, calcio ed astina di legno, bacchetta di caricamento originale in ferro; accuratamente ripulito ed in buone condizioni L. 195 cm. 250-350 342 PARANG IHLANG Borneo, XIX Sec. tipica arma de Dayaki, con pesante lama ad un filo e punta, impugnatura zoomorfa di legno intagliato, laccata di rosso e parzialmente rivestita di rattan, fodero di legno intagliato a racemi e laccato a vivaci colori; in buone condizioni; L. 56,5 cm. 130-180 343 PESH KABZ Afghanistan, XIX Sec. lama ad un filo e punta con dorso a T, impugnatura con lunghi sodi in ferro e guance ad orecchie in osso, guaina di legno rivestita di marocchino rosso, reca decorazioni a bulino ed intarsi in pelle gialla e lamina dottone; in buone condizioni; L. 25,5 cm. 100-120 344 PESH KABZ Afghanistan, XIX Sec. lama ad un filo e punta con dorso conformato a T, impugnatura con guanciole di corno rivettate e sodi in ottone, fodero di legno rivestito in pelle e completato da lunghissimo puntale e cappa di lastra dottone incisa a motivi geometrici e floreali; in buone condizioni L. 39,5 cm. 220-300
342 344 Prima Sessione 340

341

49

Von Morenberg - Asta 62

345 KRISS Giava, XIX Sec. lama dritta, impugnatura in legno intagliato a figura stilizzata di Garuda con mendak guarnito da cabochon di pietre dure (mancanze), fodero di legno; nel complesso in buone condizioni; L. 49 cm. 130-180 346 KRISS Giava, XIX Sec. lama dritta con pamor assai ben evidente, impugnatura in legno intagliato a forma di Garuda stilizzato, completa di mendak in rame, guaina di legno; in buone condizioni; L. 34 cm. 100-120 347 KATAR India, XIX Sec. lama a due fili e punta con forte costolatura centrale, solidale con classica impugnatura di ferro a staffa; ripulita a fondo, nel complesso in buone condizioni; fodero di recente fattura, in legno ricoperto con velluto L. 34 cm. 70-100 348 KANDJAR India, XIX/XX Sec. lama accentuatamente curva a due fili e punta, decorata con agemina dargento a motivi vegetali e geometrici, impugnatura e fodero tutti in ferro, in origine profusamente ornati ad agemina dargento (ora in parte consunta) a rocailles, pseudo iscrizioni e geometrismi, in buono stato di conservazione L. 33 cm. 150-250 349 PUGNALE India, XIX/XX Sec. lama curva a due fili e punta, fornimento integralmente rivestito di lastra di ferro ricoperta da decorazioni geometrizzanti a niello dargento, in buone condizioni L. 35,5 cm. 180-230 350 PUGNALE India, XIX/XX Sec. lama curva a due fili e punta, fornimento integralmente rivestito di lastra di ferro ricoperta da decorazioni geometrizzanti a niello dargento, in buone condizioni L. 39,5 cm. 180-230
349 350 345 348

50

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

351 PUGNALE India lama curva a due fili e punta, in acciaio con lavorazione damasco; fornimento integralmente rivestito da lastra di ferro ornata da intricati disegni fitomorfi enfatizzati da niello dargento, limpugnatura conformata a testa di tigre con pietre incolori incastonate negli occhi; in buone condizioni L. 28 cm. 180-230 352 COLTELLO KANDJAR India, XX Sec. lama ad un filo in acciaio con incisioni geometriche nello sguscio, impugnatura in legni in un solo pezzo, (senza fodero), in buone condizioni L. 39,5 cm. 50-70 353 PUGNALE India, XX Sec. lama curva a due fili e punta, impugnatura rivestita da lastra di metallo argentato con applicazioni ornamentali tipo filigrana e piccoli cabochon di turchese, fodero in legno rivestito di cuoio con fornimenti metallici en suite; in ottime condizioni L. 35 cm. 90-120 354 PUGNALE Malesia, XX Sec. lama dritta a pamor (corrosioni); impugnatura in legno, senza fodero; in discrete condizioni L. 32,5 cm. 50-80 355 TULWAR India, fine XIX Sec. in tipica lama curva con semplici decori incisi; impugnatura tutta in ferro; fodero in legno rivestito di cuoio; in buone condizioni L. 88 cm. 100-150 356 TULWAR India, XIX Sec. con lama curva; tipico fornimento in ferro (montato alla lama con ribattino). In condizioni nel complesso buone L. 88 cm. 100-120

351

358

357 LOTTO DI DUE TULWAR India, XVIII - XIX Sec. di tipica fattura, tutti in ferro con lama accentuatamente curva, privi di fodero, nel complesso in buone condizioni con patina depoca L. 89 e 87 cm. 120-150 358 PARTICOLARE TULWAR India, XVIII Sec. lama accentuatamente curva ad un filo e punta, realizzata in fine damasco ancora discretamente visibile; impugnatura in ferro ageminata a niello doro con lavorazione koftghari; fodero assente; in buone condizioni L. 82 cm. 400-600 359 SPADA Tibet, XIX Sec. lama piatta ad un filo, impugnatura di legno rivestito da trecciola dargento, fodero assente, in buone condizioni L. 74 cm. 250-350
359 Prima Sessione

51

Von Morenberg - Asta 62

360 KRISS Malesia, XIX Sec. lama ansata con pamor ancora ben visibile, impugnatura di legno intagliato a motivo di Garuda con ghiera di bronzo ornata da incisioni, guaina di legno, in buone condizioni L. 37,5 cm. 200-300 361 KRISS Madura lama fiammeggiante, incisa a raffigurare il serpente Naga, il lavoro di intaglio enfatizzato da doratura a niello ed applicazioni di pietre rosse ed incolori; impugnatura di legno intagliato a fiorami; importante mendak in rame dorato, lavorato a filigrana e recante incastonate numerose pietre naturali colorate ed incolori; guaina di legno intagliata a motivi fitomorfi e zoomorfi; in buone condizioni L. 47 cm. 160-200 362 KRISS Malesia, XIX Sec. lama dritta con pamor parzialmente visibile, impugnatura di legno intagliato a motivo di Garuda con ghiera di rame ornata da filigrana, guaina di legno, in condizioni abbastanza buone L. 37 cm. 100-150 363 KRISS Malesia, XIX Sec. lama fiammeggiante con pamor in parte ancora evidente, impugnatura in legno intagliato rappresentante stilizzazione di Garuda, guaina in legno con rivestimento di lastra dottone sbalzata a fiorami, in condizioni abbastanza buone L. 47 cm. 50-100 364 KRISS Sumatra, inizio del XX Sec. lama fiammeggiante, incisa ed intagliata a raffigurare il serpente Naga; impugnatura di legno intagliato a motivo di Garuda stilizzato, completata da mendak in argento con pietre colorate; guaina in legno con parziale rivestimento di lastra dargento o metallo bianco; in buone condizioni L. 49,5 cm. 130-180
362 364

360

361

52

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

365 KRISS DA RAGAZZO Madura, inizio del XX Sec. lama fiammeggiante, incisa a raffigurare il serpente Naga, il lavoro di intaglio enfatizzato da doratura a niello; impugnatura di legno intagliato a motivo di Garuda, completata da mendak in rame; guaina in legno lavorato a disegni fitomorfi; in buone condizioni L. 28 cm. 40-60 366 KRISS RITUALE Sumatra, XX Sec. lama in acciaio (corrosioni); impugnatura in legno, senza fodero, in mediocri condizioni, decorativo L. 40 cm. 70-100

367 GRAN BADIK Sumatra, XIX Sec. badik di eccezionale lunghezza, costituente di fatto una vera e propria sciabola da combattimento: ampia lama di evidente ispirazione, se non anche di produzione europea, moderatamente curva, ad un filo e punta con falso filo e sgusci su entrambe le facce; impugnatura di legno scuro, in parte profusamente intagliato con ghiera dargento incisa a racemi; fodero in legno, il puntale e la cappa intagliati en suite con la guardia; in buone condizioni con bella patina depoca L. 102 cm. 600-800 368 KUKRI Nepal, XX Sec. lama dalla tipica forma a filo convesso, munita di arresti al tallone; impugnatura in legno rivettata al codolo, completa di due coltellini accessori nei loro alloggiamenti; fodero in legno rivestito in pelle. Buone condizioni L. 44 cm. 80-100 369 KUKRI Nepal, XIX Sec. lama di foggia classica, impugnatura in legno con bottone e ghiera in bronzo, pezzo originale, L. 43,5 cm. 70-100

367

373

370 KUKRI Nepal, XX Sec. lama dalla tipica forma a filo convesso, munita di arresti al tallone; impugnatura in legno rivettata al codolo, completa di due coltellini accessori nei loro alloggiamenti; fodero in legno rivestito in pelle (fessurazione). Discrete condizioni l. cm 43 150-180 371 COLTELLO A YATAGAN Malesia, XIX Sec. lama curviforme ad un filo, impugnatura di legno naturale con ghiera in ferro, fodero in legno di mogano con puntale e bocchetta di corno, in condizioni abbastanza buone 40-60

372 TRE COLTELLI Nepal, inizio del XX Sec. inusuale coltello di utilit con lama ricordante il kukri ed impugnatura di legno intagliato a forma di pistola; coltello di utilit con lama falciforme ed impugnatura di legno intagliato a coda di pesce; piccolo kukri con manico in osso, fodero rivestito di applicazioni dottone e pasta vitrea colorata, completo dei due coltellini di servizio posteriori; linsieme in buone condizioni 100-120 373 COLTELLO Tibet, XX Sec. lama ad un filo e punta, impugnatura con manica di trecciola metallica e parziale rivestimento di lastra dalpacca ed ottone sbalzata a motivi della tradizione lamaista, fodero lavorato en suite, accuratamente ripulito ed in buone condizioni L. 27,5 cm. 180-220

Prima Sessione

53

Von Morenberg - Asta 62

374 COLTELLO Tibet, XIX Sec. lama ad un filo e punta, impugnatura in osso con ghiera e cappetta di lastra di ferro ed ottone sbalzata a motivi tradizionali legati al Buddismo Himalaiano, guaina in legno ricoperto da lamiera di ferro e di ottone lavorate en suite, in buone condizioni L. 24,5 cm. 150-200 375 COLTELLO DA VIAGGIO Tibet, XIX Sec. lama ad un filo e punta, impugnatura a sezioni di corno e ferro alternate con sottili ghiere di rame, fodero in lamiera di ferro con fascette di lastra dottone, predisposto pure per il porto delle bacchette da mensa (di moderno reintegro); in buone condizioni L. 24 cm. 100-120 376 COLTELLO Tibet, XIX/XX Sec. lama ad un filo e punta a facce piane, impugnatura in legno con ghiera dalpacca; guaina di legno rivestito con lastra dalpacca sbalzata a motivo di drago; in buone condizioni L. 29,5 cm. 100-120
377 378

378 SPADA CERIMONIALE Giappone, Era Meiji tipologia comunemente impiegata per offerte ai templi; lama shinogi zukuri di mediocre qualit, ARMI GIAPPONESI si intravede uno hamon del tipo Gunome; bel koshirae integralmente composto da sezioni dosso profusamente intagliate con raffigurazioni di personaggi a bassorilievo; mantiene i pendagli originali 377 di seta scarlatta; in buone condizioni con qualche PARTICOLARE SCIABOLA DA UFFICIALE DELLESERCITO segno del tempo e giusta patina; assai decorativa SHIN-GUNTO L. 80 cm. Giappone, II GM bella lama di forgiatura tradizionale, shinogi zukuri 300-400 con yori mune, chu kissaki con yokote, hamon del tipo Midare Gunome con hada ben evidente, ubu 379 nakago con firma da interpretarsi, nagasa misurante 66 COLTELLO CERIMONIALE cm.; fornimento del tipo militare di stretta ordinanza, Giappone, Era Meiji il fodero per insolita rara versione di legno laccato lama di mediocre qualit, fodero ed impugnatura color marrone con accessori metallici, ad imitazione composti da sezioni dosso intagliate a motivi paesistici della pi diffusa guaina in metallo verniciato; in buone e figure di personaggi, in buone condizioni L. 26 cm. condizioni con normali segni duso 100-150 1.100-1.500 54
Prima Sessione

380 TSUBA MOKKO Giappone, Era Edo in ferro, adorna di semplice traforo a motivo di nuvole; ripulita a fondo, appare in condizioni nel complesso buone ma pressoch priva di patina 8,2x7,8 cm. 90-120 381 TSUBA NANBAN Giappone, Era Edo in ferro, traforata a motivo di drago e perla; in buone condizioni con gradevole patina depoca e resti di lumeggiature a niello doro 7,8x7,2 cm. 100-200

Von Morenberg - Asta 62

MEZZI DI DIFESA 382 PARTE DI UNA BORGOGNOTTA Germania, fine del XVI Sec. elegante coppo tirato da unica lastra, di foggia spigolata ed ogivata, il sommo appuntato e leggermente spinto allindietro, con nuca di foggia avvolgente, prolungantesi in sporgenza alla quale era assicurata da rivetti lama di gronda (assente); sui fianchi permangono le cerniere per orecchioni (assenti) ed i fori per il passaggio dei rivetti di tenuta della tesa mobile (assente); in antica patina scura mai pulita 400-600 383 RESTI DI IMPORTANTE MANOPOLA Milano, XVI Sec. parte di manopola per guarnitura da uomo darme nello stile primigenio di Pompeo della Cesa, a bande alternate lisce ed incise a motivi fitoformi e grotteschi, in origine rispettivamente azzurrate e dorate; del guanto permangono il manichino con orlo girato e nervatura delineante lista tocchi a fingere tortiglione e tre lame articolate costituenti parte della protezione del dorso, i ribattini presenti, in ferro con testa semisferica rivestita dottone, sono originali; mantiene consistenti tracce della finitura originale sotto ricca patina antica mai pulita; molto interessante 500-600
382

SPERONI - STAFFE - MORSI 384 LOTTO DI TRE STAFFE Italia, XVII/XVIII Sec. forgiate in ferro, di differenti fogge e misure, in buone condizioni con bella patina scura 250-350

383

384 Prima Sessione

55

Von Morenberg - Asta 62

386

387

388

MAZZE - ASCE 385 GRANDE ASCIA Italia, XVII/XVIII Sec. ferro dal lungo filo convesso, alto e massiccio occhio, manico antico in legno, in patina L. 39 cm 100-150

ARMI IN ASTA

387 GRANDE SPIEDO ALLA FURLANA Italia del Nord, XV Sec. lunga cuspide a due fili ben costolata in mezzeria, gorbia in tronco di cono spigolato con lunghe bandelle (di probabile reintegro assai ben eseguito con ferro antico), ampi e robusti raffi laterali dipartentisi dal massello centrale; si notano evidenti segni di 386 lavorazione manuale, numerose sfogliature del ferro ed SCURE DA ABBORDAGGIO antiche riparazioni; asta lignea di reintegro; in buone Europa, XVIII Sec. condizioni con affascinante patina antica; arma di rara massiccia scure dal filo convesso, collegata da breve tipologia collo ad ampio blocchetto, dal quale si diparte L. (ferro) 102 cm. allopposta estremit breve e robustissima penna 1.500-2.500 conformata a piramide; il ferro stabilmente collegato al manico originale in legno tramite coppia di spesse bandelle asimmetriche in ferro, la pi lunga delle quali segue il profilo anteriore dellimpugnatura per tutta la lunghezza; in buone condizioni con bella patina depoca 350-450

388 MORGENSTERN Svizzera, XVII/XVIII Sec. cuspide costolata al centro, posante su gorbia conica dotata di lunghe bandelle; investito sullestremit superiore del fusto, massiccio nodo intagliato nel legno e guarnito di punte di ferro; asta originale accorciata; piccoli danni e mancanze, in patina e condizioni abbastanza buone L. 135 cm. 200-300 389 ALABARDA Germania o Italia, XVI/XVII Sec. cuspide a sezione quadra posante su gorbia nascosta, ampia scure con filo concavo e gobbe ugnate, becco con ricci mossi a ondine, presenti sforature ornamentali, mezzelune e marca di fabbricante a disegno di cerchio tripartito impressi; mantiene le quattro bandelle depoca e sezione dellasta lignea originale scantonata; in buone condizioni L. (ferro) 96 cm. 300-400

56

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

390

393

394

390 ALABARDA Germania o Italia, fine del XVI Sec. cuspide a sezione quadra posante su gorbia nascosta, ampia scure con filo concavo e gobbe ugnate, becco con ricci mossi a ondine; presenti le due bandelle depoca integrali al ferro; asta lignea di recente reintegro ben eseguito; in buone condizioni con ricca patina scura L. (ferro) 75 cm. 350-500 391 RONCA DA INASTARE Tirolo, XVII/XVIII Sec. lama falciforme, presenta evidenti segni di modifica antica, tramite saldatura a bollitura, per raddrizzarne il filo e renderla pi idonea alluso di arma, la faccia destra ornata da semplici punzonature; robusta gorbia conica, chiusa a bollitura; in buone condizioni; classica arma contadina, allepoca tipicamente in uso alle milizie popolari L. 38 cm. 200-300

392 FERRO DI SPIEDO Europa, X/XII Sec. snella cuspide posante su lungo collo terminante in gorbia conica; in spessa e bella patina, presenta evidenti segni di corrosione profonda dovuti al tempo; applicata a tavoletta di legno per fini espositivi L. 35 cm. 220-300 393 FERRO DI PICCA RIVOLUZIONARIA Francia, XVIII Sec. cuspide a due fili e punta, una faccia piana e laltra fortemente costolata al centro, punzonata con marca del fabbricante e sigla AN (Assemblea Nazionale) profondamente impresse; robusta gorbia conica con fori contrapposti per il traversino passante di fissaggio allasta; in buone condizioni con ricca patina depoca; molto interessante L. 62,5 cm. 230-350

394 MAZZAFRUSTO DA PIEDE Svizzera o Europa Centrale, XVII/XVIII Sec. palla sferica di legno guarnita con brocchi di ferro, collegata da catena ad occhio sormontante gorbia conica corredata di lunghe bandelle; manufatto originale in legno, a sezione di rettangolo scantonato; in buone condizioni con bella patina depoca L. (asta) 95 cm. 200-300

Prima Sessione

57

Von Morenberg - Asta 62

395

396

397

SPADE - STRISCE 395 SPADA DA LATO Italia del Nord, fine del XVI/inizio del XVII Sec. lama a due fili e punta a sezione desagono schiacciato, gli sgusci al forte recanti firma Ioannes, croci latine puntinate e figura di monte crocettato al sommo; fornimento in ferro con bracci di guardia e di parata volventi ad S, arricciati ed intagliati alle estremit, guardia ad elsa singola, ampio ponte sul lato esterno ed archetti di guardia e di parata sostenenti a guisa di bretelle coccia asimmetrica a due valve, lesterna assai pi ampia e sbalzata a conchiglia, pomo sferoidale con bottone e basetta, impugnatura lignea con manica in filo e trecciola di ferro e ghiere conformate a testa di turco; in antica e bella patina mai pulita e buone condizioni L. 116 cm. 1.600-2.000

396 SPADA DA CAVALLO Europa del Nord, inizio del XVII Sec. forte lama a due fili e punta a sezione desagono schiacciata, al forte brevi e profondi sgusci centrali recanti sul fondo tracce di iscrizione, probabilmente nata pi lunga ed adattata al fornimento in corso duso accorciandola lievemente e ricavandone il ricasso dalla modifica del tallone; elaborato fornimento simmetrico in ferro, a sei ponti con valva in lamiera sbalzata a conchiglia e messa a giorno da sforature, guardia con bretelline e baffi di guardia e di parata volventi ad S e posanti su archetti, pomo sferoidale spigolato con bottone e basetta, impugnatura con bella manica in trecciole di ferro di differenti spessori e ghiere intrecciate a teste di turco, probabilmente loriginale; larma presenta qualche difetto al filo per probabili esiti di combattimento ed in spessa, uniforme ed inequivocabile patina bruna da antica ossidazione ben concrezionata, comunque solida, di piacevole apparenza ed in condizioni nel complesso buone; interessante; L. 135 cm. 1.300-1.500

397 SPADA DA LATO Italia Settentrionale, XVI/XVII Sec. con lama a sezione di losanga appiattita (frattura riparata in antico a met lunghezza), scanalata al primo quarto (ivi iscrizione), ricasso profilato a punzoni; fornimento a gabbia con grande pomo sferico dal fitto intaglio a rombi, impugnatura (di restauro) rivestita di trecciola di ferro con ghiere intrecciate a teste di turco; in condizioni abbastanza buone L. 125 cm. 800-1.200

58

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

398 SPADA DA FANTE A GRANCHIO Veneto, 1620 circa pomo ovoide sfaccettato, manichetta e teste di moro in trecciola metallica, elso con braccetti rivolti in gi e tipico fornimento a valva sbalzata assicurato allelso da viti ribattute (ulteriori due rami e anello mancanti), lama stretta, sgusciata al forte, reca il punzone dell ancora crocettata ed altri illeggibili nello sguscio; nel complesso in buone condizioni; L. 98 cm. 500-700 399 MEZZA SPADA DA FANTE Italia, XVI Sec. in condizioni di ritrovamento, comunque relativamente solida e di apparenza gradevole: lama dritta a due fili con punta rialzata, ampia guardia conformata ad S con anello a protezione della mano impugnante, impugnatura lignea con manica in filo di ferro, pomo a tino spigolato con bottone e basetta; L. 77,5 cm. 400-500 SPADINI ANTICHI 400 RARA SPADA CERIMONIALE DA GENTILUOMO Italia, fine XVIII Sec. insidiosa lama da stocco a sezione triangolare, impugnatura con difesa messa a giorno ed integralmente rivestita allinterno del piatto con vetri sfaccettati a diamante e marcassiti, ponticello e rocchetto e pomolo ugualmente adorni con margherite e filari composti con le medesime pietre e vetri, arco di guardia costituito da catenella i cui elementi sono composti da marcassiti sfaccettate a tutto tondo ed intervallate da piccole ghiere in argento; tutte le parti metalliche a vista eccettuata la lama, appaiono abbrunate con spessa vernice lucida coprente e bituminosa in buona parte conservata; tanto, unito alla decorazione rigorosamente in pietre scure, accredita lipotesi di unimportante arma cerimoniale per lutti o forse per i rituali protoromantici della nascente massoneria, in ottime condizioni; L. 98 cm. 550-750 401 PARTICOLARE SPADA DA GENTILUOMO Italia, fine del XVIII Sec. lama a sezione triangolare, il forte adorno di incisioni a trofei darmi e volute rimesse in oro su fondo azzurrato; particolarissimo ed elegante fornimento in ferro, composto da coccia (danneggiata) formata da grani diamantati di varie misure, montati a formare una sorta di ricamo o merletto tramite fili di ferro scorrenti al loro interno, breve guardia conformata ad S, adorna di applicazioni di ferro diamantato, impugnatura e pomo lavorati en suite, elsa a catenella, alternante ad anelli spigolati grandi diamantati e vezzose campanelle applicate; fodero assente; in patina superficiale mai pulita e buone condizioni salvo quanto esposto; arma di rara tipologia, ampiamente degna di adeguato restauro; L. 97 cm. 270-350

398

399

400

401 Prima Sessione

59

Von Morenberg - Asta 62

402 SPADA DA GENTILUOMO Europa, XVIII Sec. lama a sezione triangolare, fornimento composto da elementi forgiati in ferro, lo snello pomo e limpugnatura spigolati; fodero assente; in buone condizioni con giusta patina L. 95 cm. 150-250 403 SPADA DA GENTILUOMO Europa, XVIII Sec. lama a sezione desagono schiacciata, fornimento composto da elementi gettati in bronzo, traforati ed intagliati a grottesche e scene di baccanale, impugnatura con manica di trecciola dorata e ghiere dottone, fodero assente; in buone condizioni con onesta patina depoca L. 92 cm. 150-250 404 SPADA DA GENTILUOMO Europa, XVIII Sec. lama a due fili e punta a sezione desagono schiacciata; coccia in ferro a doppia pelta, pomo a fico spigolato con bottone e basetta, guardia con brevi bracci volventi ad S ed archetti dipartentisi dal massello, impugnatura lignea con manica originale in trecciola dottone e ghiere di ferro; fodero assente; in buone condizioni con giusta patina depoca L. 100 cm. 150-250 405 SPADA DA GENTILUOMO Europa, XVIII Sec. lama a sezione desagono schiacciata, fornimento composto da elementi gettati in bronzo, intagliati a conchiglie e volute di gusto barocco, fodero assente, in buone condizioni con onesta patina depoca L. 93 cm. 150-250 406 SPADA DA GENTILUOMO Europa, XVIII Sec. lama a sezione triangolare, fornimento composto da elementi forgiati in ferro, lo snello pomo e limpugnatura spigolati; fodero assente; in buone condizioni con giusta patina L. 93 cm. 150-250
404 405

402

403

60

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

407 SPADA DA GENTILUOMO Italia del Nord, XVIII Sec. lama dritta a due fili e punta a sezione desagono schiacciato, il forte adorno di minute incisioni a racemi; fornimento integralmente in ferro, con coccia a doppia valva, guardia e baffo di parata con archetti, pomo sferoidale con bottone e basetta torniti, impugnatura liscia, ringrossata al centro; in buone condizioni generali, con segni duso ed onesta patina depoca; per le ridotte dimensioni probabilmente destinata ad un adolescente; interessante L. 87 cm. 180-250 408 SPADA DA GENTILUOMO Italia, XVIII Sec. lama dritta alla frantopina, a due fili e punta a sezione di rombo, il forte recante sottili e profondi sgusci su entrambe le facce; fornimento ad elementi di ferro forgiato (rottura e mancanza di un baffo di guardia) lumeggiati da sottili cordonature rimesse a niello dargento, le valve della guardia messe a giorno al traforo, impugnatura con manica in trecciole di rame e argento alternate e ghiere a teste di turco in filo di rame; fodero assente; in buone condizioni salvo quanto esposto; di tipologia e qualit non comuni, interessante L. 100 cm. 180-250 409 SPADA DA GENTILUOMO Italia, XVIII Sec. lama dritta a due fili e punta a sezione di rombo, gli sgusci al forte recanti iscrizioni Tomas Aialia (sic) e En Toledo; fornimento ad elementi in ferro forgiato (rottura e mancanza allelsa); fodero mancante; in buone condizioni salvo quanto esposto L. 99 cm. 180-250 410 SPADA DA GENTILUOMO Italia, XVIII Sec. lama dritta a due fili e punta a sezione di rombo, gli sgusci al forte recanti iscrizioni Sebastiano Ernandez e En Toledo; elegante fornimento in ferro intagliato a stelle e tortiglioni, linterno della guardia portante applicati decori in ferro diamantato a motivi di cordoni e corolle di fiori; fodero mancante; in buone condizioni con qualche traccia duso e giusta patina depoca L. 102 cm. 320-400
409 410 Prima Sessione

407

408

61

Von Morenberg - Asta 62

411

414

415

414 STILETTO 412 Italia, XVI Sec. SPADA DA GENTILUOMO in condizioni di ritrovamento, comunque solido ed Europa, XVIII Sec. in bella patina: lama a sezione triangolare con tallone lama a sezione esagonale, al tallone decorazioni quadro, guardia dritta con anello sul lato esterno del floreali incise; fornimento in bronzo (mancante di un massello centrale, piccolo pomo sferoidale con bottone braccetto della guardia); impugnatura di legno (priva e basetta di manica) con ghiere dottone; fodero assente L. 25 cm. L. 95 cm. 200-300 70-120 62
Prima Sessione

411 SPADA DA RAGAZZO Europa, XVIII Sec. destinata al figlio giovinetto di un Gentiluomo, non balocco ma autentica arma riproducente in scala ridotta la struttura della spada allepoca in uso sullabito civile: lama a sezione romboidale, a due fili e punta; fornimento in bronzo gi dorato con impugnatura rivestita da manica in trecciola di rame e ghiere intrecciate a teste di turco; fodero assente; in buone condizioni con giusta patina depoca; molto inusuale ed interessante L. 65 cm. 230-350

413 SPADA DA GENTILUOMO Europa, XVIII Sec. lama a sezione romboidale con lungo e massiccio ricasso recante decorazioni floreali a niello dargento; fornimento (mancante del pomo e di un braccetto della guardia) in bronzo dorato al mercurio; fodero assente L. 90 cm. 70-100 PUGNALI ANTICHI

415 PUGNALE DA DUELLO Paesi Bassi, XVII Sec. lama a due fili e punta, caratterizzata da sottili e profondi sgusci su entrambe le facce; guardia in ferro, dotata di baffi di parata intagliati a foglia alle estremit, riproducenti in piccolo il disegno dellelsetta a difesa della mano; impugnatura in legno con manica in filo e bandelle di ferro, completata da ghiere nello stesso metallo; pomo a fico baccellato nella parte sommitale; in buone condizioni L. 43,5 cm. 400-600

Von Morenberg - Asta 62

ARMI BIANCHE MILITARI

416 SCIABOLA DA CAVALLERIA Europa, XIX Sec. sul modello 1822 francese: lama curva, sgusciata, al tallone marca di fabbricante di Solingen; tipico fornimento in bronzo, visibili marchi dispezione da interpretarsi; fodero in ferro a due campanelle. In buone condizioni L. 112 cm. 350-500 417 SCIABOLA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA Europa, XIX Sec. lama leggermente curva ad un filo e punta sgusciata su entrambe le facce; fornimento in ottone a tre rami di guardia con impugnatura di legno rivestita in cuoio e trecciola di rame; completa di fodero in ferro a due campanelle. In buone condizioni L. 94 cm. 250-350 418 SPADA DA UFFICIALE Europa, prima met del XVIII Sec. lama a due fili e punta a sezione desagono schiacciato, gli sgusci al forte recanti intagli al traforo e punzoni di ancora crocettata; fornimento ad elementi di ferro forgiato, impugnatura con manica in trecciola di rame; fodero assente; in buone condizioni con antica e bella patina scura mai pulita L. 97 cm. 270-350 419 SABRE BRIQUET Europa, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce, impugnatura gettata in ottone, fodero di cuoio nero con puntale e cappa in ottone, in buone condizioni L. 74 cm. 150-200 420 SCIABOLA DA MARINA Europa, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con falso taglio, ampia coccia di ferro pieno con bottone quadro, impugnatura di legno con manica in cuoio ed avvolgimento di treccia metallica, fodero assente, in buone condizioni L. 98 cm. 70-100
418 419 Prima Sessione 416 417

63

Von Morenberg - Asta 62

421 SCIABOLA DA FANTERIA Europa, XIX Sec. lama curva a facce piane, impugnatura dottone con bottone in ferro a mezza oliva, fodero assente, in patina e buone condizioni; L. 73 cm. 60-80 422 SCIABOLA DA USSARO COMPOSITA Europa, XVIII e XIX Sec. lama curva ad un filo e punta, guardia in ferro, impugnatura di legno con manica in cuoio, fodero assente, nel complesso in buone condizioni; L. 102 cm. 80-120 423 SCIABOLA MOD. 1882 PER UFFICIALI DI FANTERIA Francia, inizi XX Sec. con lama dritta nichelata, scanalata e firmata al tallone Manuf.re darmes de Chat.lt 8bre 1900 Off. er dInf.rie M.le 1882 (ulteriori marche punzonate); fornimento con guardia a quattro rami, impugnatura in corno di rinoceronte con avvolgimento in filo metallico; fodero nichelato (tracce di ruggine) ad una campanella. In buone condizioni; L. 105 cm. 150-250 424 SCIABOLA DA UFFICIALE DELLE SCHUTZTRUPPEN Germania, seconda met XIX Sec. lama leggermente curva ad un filo e punta, sguscio centrale presentante sobrie incisioni ad acquaforte a motivi di volute e trofei darmi, guardia a staffa e cappetta in bronzo con rocchetto in legno rivestito da pelle di razza ed avvolgimento in trecciola metallica, completa di fodero in cuoio marrone con fornimenti di bronzo, arma per le colonie in buone condizioni ed interessante; L. 89 cm. 300-400 425 SPADA DA UFFICIALE Europa, II met XVIII Sec. con lama a sezione lenticolare indi esagonale appiattita, con sobrio decoro ad intreccio (parzialmente visibile); fornimento in bronzo (resti della doratura originale) con coccia bivalve orlata a scanalature a salire verso la guardia a staffa pure scanalata; baffi di guardia e controguardia ed archetti en suite; pomo a testa daglio su base a gola; impugnatura originale con bella manica in treccia e fettuccia dottone; fodero mancante. Arma in patina, in condizioni molto buone L. 91 cm. 200-300 64
Prima Sessione

424

428

426 SPADINO DELLACCADEMIA DI POLIZIA Argentina, XX Sec. lama incisa ad acido con il nome del cadetto, emblemi dello stato e legenda Istituto de Formacion Policial; fornimento in metallo dorato con impugnatura di resina bianca; fodero in lamiera di ferro con puntale e bocchetta dorati; in ottime condizioni L. 60 cm. 100-150 427 SCIABOLA DA PARATE PER UFFICIALE DELLESERCITO Panama, XX Sec. lama ad un filo e punta, incisa ad acido con racemi e legenda Ejercito National Panama; fornimento di metallo dorato con impugnatura di resina bianca; fodero di ferro a due campanelle; in ottime condizioni L. 90 cm. 100-150

428 SCIABOLA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA MOD. 1904 Austria, XX Sec. lama lievemente curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce, guardia con ampia coccia in ferro traforata, impugnatura rivestita di pelle di razza con avvolgimento in trecciola di ottone, fodero in ferro a due campanelle, finitura nichelata su tutte le superfici (ruggine superficiale diffusa), complessivamente in buone condizioni L. 96 cm. 250-350 429 SCIABOLA DA FANTERIA MOD. 1851 Austria, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta marcata al tallone FISCHER e 829; guardia in ferro marcata sullelsa con grande numero 5, manico in legno ricoperto di cuoio; fodero in cuoio con bocchetta e puntale in ferro imbutiti (piccola riparazione al puntale). Buone condizioni L. 78 cm. 350-500

Von Morenberg - Asta 62

430 SCIABOLA DA FANTERIA MOD. 1851 Austria, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta a facce piane; fornimento in ferro, la ghiera dotata di inusuale dispositivo di fissaggio a molla, impugnatura con manica in cuoio; guaina di cuoio annerito con puntale e cappa di ferro; in buone condizioni; L. 77,5 cm. 180-250 431 SCIABOLA MOD. 1877 PER LARTIGLIERIA A CAVALLO Austria, XIX Sec. la cosiddetta versione leggera (leichter Gattung), con lama leggermente curva ad un filo e controfilo, sgusciata; marcata ZELINKA al tallone e marche dispezione; fornimento in ferro con guardia a staffa; impugnatura di legno (priva di manica in cuoio); fodero in ferro; in buone condizioni. Assieme, una spada da Funzionario austroungarico, con lama diritta ad un filo; fornimento in bronzo (difetti, mancanze); senza fodero. In mediocri condizioni; L. 94 e 90 cm. 150-250 432 SCIABOLA DA ARTIGLIERIA A CAVALLO Austria, I G.M. lama curva con sgusci su entrambe le facce, al tallone punzone del fabbricante e marche di ispezione; fodero e fornimento in ferro verniciato color grigioverde, impugnatura di legno con manica di pelle di razza; completa di dragona; in buone condizioni; L. 92 cm. 200-300 433 SCIABOLA DA ARTIGLIERIA A CAVALLO MOD. 1877 Austria, fine del XIX Sec. lama curva ad un filo e punta sgusciata su entrambe le facce; guardia in ferro con impugnatura di legno; completa del fodero in ferro a due campanelle. Nel complesso in buone condizioni L. 93 cm. 200-300 434 SABRO DA FANTERIA Austria, inizio del XVIII Sec. lama curva con ampio sguscio su entrambe le facce, entrambi i talloni recanti incisioni allacquaforte di cartigli con motto soli Deo gloria; fornimento in ferro con guardia a tre rami, impugnatura di legno con manica in treccia dottone; fodero assente; in condizioni discrete L. 69 cm. 200-250
432 433 Prima Sessione

429

430

65

Von Morenberg - Asta 62

435 SCIABOLA DA UFFICIALE DI FANTERIA MOD. 1862 Austria, XIX Sec. lama ad un filo e punta (zone di corrosione), fornimento in ferro con impugnatura rivestita da manica in pelle di razza e trecciola metallica, fodero di ferro a due campanelle; in condizioni discrete L. 94 cm. 60-80

436 SCIABOLA DA CAVALLERIA MOD. 1882 Francia, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce; fornimento ad elementi gettati in ottone, impugnatura di legno con manica in cuoio ed avvolgimento di trecciola metallica; fodero in ferro ad una campanella; presenta evidenti segni duso e spessa patina, comunque in buone condizioni generali L. 106 cm. 300-350

434

436

437 SPADA DA UFFICIALE DI FANTERIA Francia, fine del XVIII Sec. lama a due fili e punta a sezione di rombo, gli sgusci al forte recanti firma Sebastian Hernandez; fornimento ad elementi gettati in ottone, il pomo sormontato da elmo alleroica, impugnatura con manica di filo e treccia di rame; conserva parte del fodero di cuoio con bocchetta ed una fascetta dottone; in buone condizioni; L. 90 cm. 220-300

438 SCIABOLA PER LA GUARDIA NAZIONALE Francia, XIX Sec. con lama curva ad un filo e controfilo in punta, azzurrata ai due terzi con iscrizione (resti della messa ad oro) Garde Nationale/Ordre Publique; fornimento in bronzo intagliato con guardia a staffa; cappetta ornata di foglie dalloro; impugnatura rivestita in pelle con avvolgimento in filo metallico; in buone condizioni; L. 86 cm. 250-350
437 438

66

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

439 SCIABOLA DA UFFICIALE DI FANTERIA MOD. 1845 Francia, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce (difetto in punta, porosit superficiale diffusa); fornimento in ottone con impugnatura di corno completa di avvolgimento in trecciola e filo di rame, fodero del modello adottato nel 1855, in lamiera di ferro a due campanelle; in condizioni abbastanza buone L. 90 cm. 140-200 440 DAGA DA FANTERIA Francia, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta, impugnatura gettata in ottone, fodero assente, in condizioni abbastanza buone L. 64 cm. 60-80

441 SPADA MOD. 1887 DA SOTTUFFICIALE DI FANTERIA Francia, XIX Sec. lama a sezione triangolare, al tallone firma della Manifattura di Chatellerault, indicazione del modello e data 1888; fornimento ad elementi gettati in lega di bronzo gi nichelata, sulla valva applicata granata fiammeggiante in ottone; fodero di ferro a due fascette con campanelle (una mancante); in buone condizioni generali con segni duso L. 96 cm. 180-250

439

444

444 SPADA DA UFFICIALE DI REGGIMENTO SCOZZESE Gran Bretagna, XIX Sec. 442 dal tipico fornimento a gabbia ben lavorato a trafori, SCIABOLA DA ARTIGLIERIA A CAVALLO lama di produzione inglese incisa allacquaforte e Germania, I G.M. lama ad un filo e punta, fornimento in ferro con elsa punzonata al tallone, priva di fodero, in patina scura e a staffa ed impugnatura di ebanite, fodero assente, in buone condizioni L. 97 cm. condizioni discrete 500-700 L. 92 cm. 60-80 443 SCIABOLA DA UFFICIALE Germania, I G.M. lama curva ad un filo e punta, presenta leggere incisioni allaquaforte a trofei darmi e racemi;fornimento in ferro con impugnatura di legno rivestita da manica in pelle di razza; fodero in ferro ad una campanella; in condizioni discrete L. 91 cm. 60-90 445 SCIABOLA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA Gran Bretagna, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con falso taglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, guardia in ferro a tre else, ghiera e cappetta pure in ferro, impugnatura con manica in cuoio, fodero di ferro a due fascette con campanelle (una mancante), in patina ed in condizioni nel complesso buone L. 103 cm. 230-350
445 Prima Sessione

67

Von Morenberg - Asta 62

446 SPADA DA UFFICIALE Italia, Antichi Stati? XVIII Sec. lama a doppio filo a sezione esagonale decorata da sobri rimessi geometrici dottone al forte; fornimento interamente di bronzo intagliato e dorato a mercurio; fodero mancante. In ottime condizioni L. 102 cm. 400-600 447 SPADA DA UFFICIALE MOD. 1833 ALBERTINA Piemonte, XIX Sec. lama dritta ad un filo e punta a facce piane con ampi sgusci, il forte recante sobrie incisioni a motivi di racemi, trofei darmi ed aquile sabaude; fornimento ad elementi gettati in ottone, limpugnatura rivestita di lastra dargento sbalzata a simulare avvolgimento in treccia metallica; fodero in ferro dorigine verniciato nero con fornimenti dottone; in ottime condizioni generali con lievi segni duso e bella patina depoca L. 101 cm. 450-600 448 PARTICOLARE SCIABOLA MOD. 1833 PER FURIERI E MUSICANTI DI FANTERIA Piemonte, XIX Sec. antica lama riutilizzata, in origine probabilmente destinata a sciabola da Ufficiale degli Ussari rivoluzionari: curva, ad un filo e mezzo a facce piane con punta rialzata, in finto damasco inciso allacquaforte a motivi cabalistici, trofei darmi e fascio repubblicano; fornimento in ottone con impugnatura debano finita a zigrino; fodero di cuoio colorito nero con lunghissimo puntale in ottone con cresta di ferro e cappa dottone dotata di bottone; in buone condizioni, presenta qualche segno duso e giusta patina; interessante L. 102 cm. 450-600 449 SPADA DA UFFICIALE MOD. 1833 ALBERTINA Piemonte, XIX Sec. lama dritta ad un filo e punta a facce piane con ampi sgusci, il forte recante sobrie incisioni a motivi di racemi, trofei darmi ed aquile sabaude; fornimento ad elementi gettati in ottone e finiti con doratura, limpugnatura rivestita di lastra dargento sbalzata a simulare avvolgimento in treccia metallica; fodero in ferro dorigine verniciato nero con fornimenti dottone dorato; in ottime condizioni generali con lievi segni duso e bella patina depoca L. 102 cm. 450-600
448 449

446

447

68

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

450 SPADA DA DIGNITARIO DI LABRUNA Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama a due fili e punta, adorna di incisioni allacquaforte e firmata Labruna 1833 Napoli; fornimento in ottone gi dorato, impugnatura con manica in trecciola e filo di rame; fodero di pelle colorita nera con puntale, cappa e fascetta dottone dorati, la bocchetta recante incisa stessa firma e data; in buone condizioni con giusta patina; rara L. 96 cm. 450-600 451 DAGA DA GUARDIA NAZIONALE? Italia, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta, impugnatura gettata in ottone, fodero assente, in buone condizioni; L. 62 cm. 90-120 452 SCIABOLA DA FANTERIA Italia, XIX Sec. lama curva a facce piane, impugnatura gettata in ottone, fodero di cuoio nero con fornimenti dottone (cappa mancante del bottone), nel complesso in buone condizioni ; L. 72 cm. 80-120 453 DAGA DELLA GUARDIA NAZIONALE Piemonte, 1848 lama dritta a due fili e punta con doppi sgusci su entrambe le facce, al tallone firma del fabbricante A. Granger; impugnatura gettata in ottone; fodero mancante; in buone condizioni L. 63,8 cm. 90-120 454 DAGA PER ALLIEVO DI REGIO COLLEGIO MILITARE Piemonte, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta con scanalatura centrale su ciascuna faccia, impugnatura gettata in ottone, fodero assente, in buone condizioni; L. 63 cm. 90-130 455 SCIABOLA DA FANTERIA MOD. 1834 Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta a facce piane; fornimento monoblocco gettato in ottone con bottone di ferro a mezza oliva; fodero in cuoio colorito nero con puntale e cappa dottone; in buone condizioni; L. 72 cm. 130-180

450

455

456 SCIABOLA DA FANTERIA MOD. 1843 Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta a facce piane, impugnatura dottone, fodero assente, in condizioni abbastanza buone; L. 60 cm. 50-70 457 SCIABOLA DA GUARDARMI MOD. 1833 Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce; fornimento in ottone con impugnatura debano finita a zigrino; fodero assente; in buone condizioni; L. 88 cm 90-120 458 SCIABOLA PER FURIERI E MUSICANTI MOD. 1833 Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta sgusciata su entrambe le facce; impugnatura in ottone con manico debano zigrinato; fodero in cuoio con fornimenti in ottone; in buone condizioni L. 82 cm. 200-300
458 Prima Sessione

69

Von Morenberg - Asta 62

459 SCIABOLA PER GUARDARMI MOD. 1833 Piemonte, XIX Sec. lama curva ad un filo e controfilo in punta con sgusciatura sdoppiantesi allultimo quarto; incisioni a girali e stemma sabaudo; fornimento in bronzo con elsa ad anello ed impugnatura in legno scuro zigrinato (crepa); fodero originale in ferro con puntale e cappa dottone; in buone condizioni L. 90 cm. 200-300

460 SPADA DA UFFICIALE MOD. 1833 ALBERTINA Piemonte, XIX Sec. lama dritta ad un filo e punta con breve falso taglio, a facce piane con sgusci su entrambe le facce, la destra recante al forte iscrizione En Toledo; fornimento ad elementi gettati in ottone, impugnatura dei legno con manica in treccia e filo dargento e ghiere in ottone; fodero di ferro verniciato nero con fornimenti dottone; in buone condizioni generali, con tracce duso ed onesta patina depoca L. 102 cm. 350-500
459 460

461 SABRO MOD. 1752 A LAMA STRETTA Piemonte, XVIII Sec. variante con lama del precedente modello riutilizzata, curva, ad un filo e punta con sgusci su entrambe le facce lungo il profilo della costola, incisa allacquaforte con motto Vive le Roy del Sardaigne, aquila sabauda, nido damore e decoro fitomorfo; fornimento in ottone con guardia a due else, cappetta intera e ghiera, impugnatura di legno con manica in cuoio ed avvolgimento di filo dottone, fodero mancante, in patina e buone condizioni L. 75,5 cm. 300-400

462 SPADA DA UFFICIALI DI ANTICO MODELLO Piemonte, datata 1813 lama a due fili e punta a sezione esagonale, datata 1813 al tallone; impugnatura in bronzo con tracce della doratura originale, rocchetto in legno rivestito da trecciola e fili di rame (lieve menda); senza fodero. Complessivamente in buone condizioni L. 95 cm. 200-300
461 462

70

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

463 SCIABOLA DA UFFICIALE DEI CORPI A PIEDI Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con falso taglio, sgusciata su entrambe le facce ed incisa a racemi; fornimento in bronzo dorato con cappetta zoomorfa, impugnatura di corno bruno finito a zigrino, fodero assente; in buone condizioni con normali segni duso L. 94 cm. 350-500 464 SPADA MOD. 1888 DA UFFICIALE Italia, XX Sec. lama dritta, fodero e fornimento in ferro, impugnatura di legno ebanizzato, finitura nichelata; completa di dragona e pendagli; in buone condizioni 60-80

465 SCIABOLA MOD. 1888 DA UFFICIALE GENERALE Italia, 1930 ca. lama dritta, incisa a motivi sabaudi e di trofei darmi; fodero e fornimento in ferro nichetato; impugnatura di legno laccato bianco; completa di dragona e pendagli 463 regolamentari in filo dargento; conservata nella sua custodia di panno verde; in ottime condizioni L. 95 cm. 468 200-300 DAGA DA GUARDIA NAZIONALE Italia, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta (corrosa), fornimento 466 fuso in ottone, priva di fodero, in mediocri condizioni PARTICOLARE SCIABOLA DA UFFICIALE MOD. 1855 L. 64 cm. Italia, Epoca Umbertina stretta lama curva con ampio sguscio centrale biforcato 50-70 al debole; al tallone marca F. Horster/Solingen; adorna di incisioni allacquaforte a motivi sabaudi, 469 trofei darmi e racemi; fornimento fuori ordinanza DAGA DELLA GUARDIA NAZIONALE con cappetta ed alette ferma-fodero arrotondate, Italia, XIX Sec. impugnatura anatomica in ebano; fodero in ferro a lama dritta a due fili e punta, impugnatura gettata due campanelle; finita con nichelatura; in condizioni in ottone, fodero di cuoio nero con puntale e cappa dottone, completo della tasca originale di sospensione molto buone al cinturone; in buone condizioni L. 94 cm. L. 58,5 cm. 150-250 180-250 467 DAGA DA GUARDIA NAZIONALE Italia, XIX Sec. lama a due fili e punta con doppi sgusci su entrambe le facce, fornimento gettato in ottone, fodero mancante, in patina e buone condizioni L. 67 cm. 90-120 470 DAGA DELLA GUARDIA NAZIONALE Italia, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta, impugnatura gettata in ottone, fodero di cuoio nero con fornimenti dottone, in ottime condizioni L. 64 cm. 130-200

469

470 Prima Sessione

71

Von Morenberg - Asta 62

471 DAGA DELLA GUARDIA NAZIONALE Italia, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta con doppi sgusci su ciascuna faccia, impugnatura gettata in ottone, fodero in cuoio nero con fornimenti dottone, in condizioni abbastanza buone; L. 63 cm. 110-150 472 PARTICOLARE DAGA DA SOTTUFFICIALE DELLA G.N. Italia, XIX Sec. modello di derivazione borbonica, comunemente in uso presso la Guardia Nazionale Meridionale: lama ad un filo e punta con accenno di falso taglio ed ampi sgusci su entrambe le facce, incisa allacquaforte a volute, stemma sabaudo e legenda Guardia Nazionale, al tallone punzone coronato TA dellArsenale di Torre Annunziata; fornimento gettato in ottone, il pomo recante sigla in rilievo GN; fodero assente; in ottime condizioni; di inusuale ed interessante tipologia; L. 66 cm. 180-250 473 SCIABOLA DA UFFICIALE GENERALE MOD. 1855 Italia, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con doppi sgusci su entrambe le facce; impugnatura in ferro firmata Gravier con manico in avorio (rottura); fodero in ferro a due campanelle. In buone condizioni generali; L. 93 cm. 500-700 474 SCIABOLA DA SOTTUFFICIALE DI CAVALLERIA Italia, XIX Sec. lama curva con punta rialzata e sgusci su entrambe le facce, adorna di leggere incisioni allacquaforte; fornimento in ferro a due else con impugnatura anatomica ebanizzata,97 fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni; L. 99 cm. 200-300 475 SCIABOLA MOD. 1833 PER ARTIGLIERIA A CAVALLO Italia, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce, al tallone marchio del fabbricante di Solingen W & C; guardia con elsa a staffa, cappetta, ghiera e bottone a mezza oliva pure in ferro, impugnatura in legno con manica di cuoio ed avvolgimento in trecciola dottone; fodero in spessa lamiera di ferro a due campanelle; tutte le superfici metalliche si presentano finite in corso duso con nichelatura in buona percentuale preservata, indice di permanenza in servizio sino ad epoca tarda; in ottime condizioni generali con qualche traccia duso e giusta patina; interessante; L. 98 cm. 450-600
474 475

472

473

72

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

476 SCIABOLA MOD. 1855 Italia, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con breve falsotaglio, sgusci su entrambe le facce sdoppiantisi allultimo quarto, sobrie incisioni allacquaforte (in parte non leggibili, lama in spessa patina scura, alcune zone di ossidazione superficiale), guardia in ferro con impugnatura anatomica in ebano zigrinato (piccole mancanze), fodero in ferro ad una campanella (rottura); in condizioni nel complesso abbastanza buone; L. 95 cm. 100-150 477 SCIABOLA MOD. 1855 Italia, XIX Sec. lama curva ad un filo e punta rialzata, con ampi sgusci su entrambe le facce doppiati al debole, adorna di incisioni allacquaforte raffiguranti Ufficiale dei Bersaglieri con sciabola e bandiera sabauda posante su cartiglio con motto W V.E.II, trofei darmi, racemi e legenda W. LUnione; fornimento in ferro con tipica elsa a staffa, impugnatura debano a settori zigrinati, fodero in lamiera di ferro a due campanelle; in buone condizioni con normali segni duso; L. 96,5 cm. 250-350
477 478

478 SCIABOLA DA CAVALLERIA MOD. 1871/29 Italia, XX Sec. lama lievemente curva ad un filo e punta, dorso a bacchetta; impugnatura di mod. 1900, frutto evidentemente del riutilizzo di parti giacenti in deposito, in ferro a due rami di guardia con manico in legno di pero; fodero in ferro a due campanelle. Condizioni molto buone; L. 107 cm. 200-300

479 SCIABOLA DA SOTTUFFICIALE MOD. 1929 Italia, XX Sec. lama leggermente curva con sgusci su entrambe le facce, guardia in ferro con impugnatura in ebano, fodero in ferro a due campanelle, finitura superficiale nichelata, in eccellenti condizioni; L. 103 cm. 100-150 482 SCIABOLA DA UFFICIALI GENERALI MOD. 1888 480 Italia, XX Sec. SCIABOLA DA SOTTUFFICIALE MOD. 1929 lama dritta con incisioni ad acido; impugnatura in Italia, XX Sec. ferro nichelato con manico bianco di avoriolina; completa di fodero, integralmente nichelata, fodero in ferro nichelato, dragona in canottiglia fornimento ad un elso con impugnatura di legno dorata. Buone condizioni naturale, in ottime condizioni; L. 105 cm. L. 92 cm. 50-80 200-300

481 483 SCIABOLA DA SOTTUFFICIALI MOD. 1929 SCIABOLA MOD. 1871 Italia, XX Sec. Italia, XX Sec. lama leggermente curva con incisioni ad acido; lama ad un filo e punta a facce piane con dorso a impugnatura del modello con manico in legno bacchetta, fornimento in ferro a due else con cappetta verniciato nero; completa di fodero in ferro a due intera, ghiera dotata di appoggio per il pollice e bottone campanelle. In ottime condizioni a mezza oliva, impugnatura in legno di pomo naturale, L. 99 cm. fodero in ferro ad una campanella, finitura nichelata 80-120 su tutte le superfici metalliche; in buone condizioni L. 106 cm. 180-250

484 SCIABOLA MOD. 1929 PER SOTTUFFICIALE DEI BERSAGLIERI Italia, XX Sec. lama curva ad un filo e punta a facce piane, fornimento in ottone con guardia a due else, fodero mancante, in buone condizioni L. 104 cm. 70-100
Prima Sessione

73

Von Morenberg - Asta 62

485 SCIABOLA PER ALLIEVI DI ISTITUTO MILITARE Italia, fine XIX Sec. sottile lama ad un filo e punta marcata al tallone Hoster Solingen; impugnatura in ottone dorato con coccia a sei else e manico anatomico in ebano, di tipologia simile alle sciabole in dotazione agli Ufficiali degli Squadroni Guida (piccola rottura alla sommit della guardia); fodero in ferro nichelato a due campanelle. Oggetto curioso in buono stato di conservazione; L. 86 cm. 180-250 486 SCIABOLA DA UFFICIALE DEI BERSAGLIERI MOD. 1855 Italia, fine del XIX Sec. lama accentuatamente curva, ad un filo e punta rialzata con sgusci su entrambe le facce;coccia in ottone a cinque rami di guardia, cappetta pure in ottone, conformata a testa di leone, impugnatura anatomica in legno ebanizzato; fodero di ferro a due campanelle; in buone condizioni; L. 102 cm. 200-300 487 SCIABOLA DA UFFICIALE DI CAVALLERIA MOD. 1873 Italia, fine del XIX Sec. lama curva ad un filo e punta con dorso a bacchetta, incisa allacquaforte a motivi sabaudi e di trofei darmi; fornimento in ferro con impugnatura in legno 486 di ebano; fodero in ferro a due campanelle; in buone condizioni generali, con segni duso ed onesta patina 490 depoca; L. 103 cm. SCIABOLA MOD. 1888 DA UFFICIALE 130-200 Italia, inizio del XX Sec. lama dritta ad un filo e punta, fornimento e fodero (mancano le campanelle alle magliette) in ferro, 488 impugnatura ebanizzata; danni alla finitura nichelata, SCIABOLA MOD. 1873 DA UFFICIALE DI CAVALLERIA in condizioni discrete Italia, inizio XX Sec. L. 95 cm. lama leggermente curva ad un filo e punta con dorso 50-80 a bacchetta, incisa ad acido su entrambe le facce e firmata da Jung di Solingen, guardia in ferro a quattro 491 else con impugnatura in ebano, fodero in ferro a due SCIABOLA DA UFFICIALE DEI BERSAGLIERI MOD. 1855 campanelle (rottura in prossimit della cresta), finitura Italia,XX Sec. nichelata su tutte le superfici (consumata, ossidazione lama curva ad un filo e punta con sgusci su entrambe sottile ma diffusa), in discrete condizioni; L. 105 cm. le facce ed incisioni ad acido con trofei darmi; 60-90 fornimento in ottone con impugnatura anatomica debano; fodero in ferro nichelato a due campanelle; 489 completa di pendagli e dragona di cuoio annerito; in SCIABOLA MOD. 1888 DA UFFICIALE buone condizioni Italia, inizio del XX Sec. L. 100 cm. lama dritta a due fili e punta, incisa a motivi sabaudi e 200-300 di trofei darmi, fornimento e fodero in ferro nichelato, impugnatura anatomica debano, in buone condizioni L. 106 cm. 70-100 74
Prima Sessione

492

492 SPADA DA UFFICIALE MOD. 1833 DETTA ALBERTINA Regno di Sardegna, XIX Sec. fornimento in metallo dorato, guardia ad arco ad un solo ramo con ampio anello al suo interno. Coccia a cuore. Impugnatura avvolta da fitte spire di filo metallico; lama stretta e diritta con ampio sguscio centrale; punta in linea con lasse centrale. Fodero in ferro verniciato di nero con accessori in ottone; sospensione a due campanelle; in buone condizioni L. 96,2 cm. 200-300 493 LAMA PER COLTELLACCIO DA MARINAIO E DA GRANATIERE
DELLE REGIE FREGATE

Regno di Sardegna, seconda met XVIII Sec. lama diritta, ad un filo e lungo controfilo. Punta in linea con lasse centrale. Sul codolo punzone del fabbricante; incisa su ambo i lati con laquila sabauda coronata e caricata in petto con scudo crociato e con la scritta Par Mer & Par Terre da un lato e Pour Dieu & Pour le Ro dallaltro. In buone condizioni L. 82 cm. 600-800

Von Morenberg - Asta 62

494 SCIABOLA DA SOTTUFFICIALI MOD. 1929 Italia, XX Sec. lama dritta ad un filo e punta, reca incisioni ad acido con trofei darmi e simbolo della Repubblica, al tallone marchio del fabbricante F.lli Turco Napoli; fornimento in ferro a due else con impugnatura di legno ebanizzato, fodero in ferro a due campanelle; completa di dragona e pendagli; in ottime condizioni L. 100 cm. 100-150 495 SCIABOLA DELLA GUARDA CIVIL Spagna, XIX Sec. fornimento in ottone, limpugnatura caricata di monogramma coronato GC; lama rotta e mancante di punta, sulla costola marchio di Toledo e data 1865; fodero mancante; L. 75 cm. 70-100 496 SPADA DA UFFICIALE TIPO ALBERTINA Stato della Chiesa, 1848 lama dritta ad un filo e punta con ampi sgusci su entrambe le facce doppiati al debole, incisa allacquaforte a motivi di volute, trofei darmi, croce latina, Arme del Pontefice Pio IX accompagnata da motti Viva lItalia e Viva Pio IX; fornimento ad elementi gettati in bronzo gi dorato (rottura e mancanza del baffo di parata), impugnatura rivestita di lastra di rame argentato sbalzata a simulare avvolgimento in treccia: fodero di ferro verniciato nero con fascette e bocchetta dottone; in buone condizioni salvo quanto esposto; rara ed interessante tipologia, per breve tempo impiegata dagli Ufficiali dei Reparti Pontifici affiancanti lEsercito del Piemonte nel 1848; 550-700 497 SCIABOLA MOD. 1850 PER UFFICIALE DEI BERSAGLIERI Italia, inizio del XX Sec. fornimento in ottone con cappetta conformata a protome leonina, impugnatura in ebano; lama accentuatamente curva, adorna di incisioni ad acido; fodero di ferro nichelato (manca una fascetta con campanella, rottura e mancanza al puntale); in discrete condizioni 100-120 SCHERMA 500 LOTTO DI DUE FIORETTI DA SCHERMA ED UNA SCIABOLA XX Sec. attrezzi da scherma databili allinizio del XX Sec., in buone condizioni con normale patina duso 150-200

493

496

499 COPPIA DI SPADA E DAGA DA DUELLO Italia, XIX Sec. fabbricate per un praticante dellantico stile di scherma allItaliana, nelle forme di una striscia del XVII Sec. con la sua daga da accompagno; entrambe con snelle lame a sezione triangolare, guardia e pomo in ferro, impugnature lignee rivestite con trecciola di ferro; 498 accuratamente ripulite ed in buone condizioni SPADA DA UFFICIALE L. 110 e 42 cm. Stato della Chiesa, XIX Sec. lama dritta a due fili e punta, fornimento gettato in 200-300 bronzo e gi dorato, il ramo di parata intagliato ad espressiva testa di veltro, il pomo conformato a tiara pontificale; impugnatura a guance di corno finite a zigrino; fodero assente; in buone condizioni 120-200

Prima Sessione

75

Von Morenberg - Asta 62

BAIONETTE

501 BAIONETTA MOD. 1895 DA SOTTUFFICIALE Austria, I G.M. modello personalizzato, con lama regolamentare, guardia dotata di ricciolo e cappetta con asola per il portepee finiti in bianco, elaborate guancette di legno con ghiere in lastra dottone e rivestimento di corno biondo, fodero in lamiera di ferro verniciato verde oliva e tasca dei cuoio bruno; in buone condizioni con normali segni duso 508 L. 36,5 cm. BAIONETTA MOD. 1874 PER GRAS 180-250 Francia, XIX SEc. 502 lama regolamentare, sulla costola firma della BAIONETTA MOD. 1895 Manifattura di St. Etienne con data 1880; guardia Austria, I G.M. in ferro dotata di quillon, cappetta di bronzo, guance per fucile Steyr Manlicher, completa di fodero, in legno rivettate con molla esterna a lamina; fodero lama con marca al tallone OE/WG e punzone del di ferro brunito; in buone condizioni; L. 64,4 cm. fabbricante; ottime condizioni 120-150 L. 36 cm. 65-100 509 BAIONETTA GRAS MOD. 1874 503 Francia, XIX Sec. FODERO PER BAIONETTA MOD. 1895 lama dritta con dorso a T, firmata dalla manifattura di Austria, I G.M. St. Etienne, guardia in ferro e cappetta di bronzo con fodero di ferro con tasca di sospensione originale in molla a lamina e pulsante di svincolo in ferro, guance cuoio bruno di legno rivettate, fodero in ferro; in buone condizioni 30-40 L. 64 cm. 90-120 504 BAIONETTA LEBEL MOD. 1886/97/16 510 Francia, I G.M. BAIONETTA LEBEL MOD. 1886/93 sottile lama cruciforme a quattro filetti, guardia in Francia, XIX Sec. ferro priva del quillon, impugnatura in lega dottone, sottile lama cruciforme a quattro filetti, guardia in fodero di ferro brunito; in ottime condizioni ferro completa del quillon, impugnatura in lega L. 64 cm. metallica bianca, fodero di ferro; in buone condizioni 90-120 L. 64 cm. 80-120 505 BAIONETTA MOD. 1886/97/16 511 Francia, I G.M. BAIONETTA PER MAUSER 98K sottile lama cruciforme a quattro filetti, guardia in Germania, II G.M. ferro priva del quillon, impugnatura in lega dottone, completamente brunita, guance in legno tenute da fodero di ferro brunito; in buone condizioni viti, punzonata con Waffen-Amt, completa di fodero L. 64 cm. in ferro, complessivamente in buone condizioni con 80-100 segni di intenso impiego; L. 38 cm. 60-80 506 BAIONETTA MOD. 1892 PER MUSQUETON BERTHIER 512 Francia, I G.M. BAIONETTA PER MAUSER 98K lama regolamentare, guardia e cappetta di ferro con Germania, II G.M. guance in legno trattenute da rivetti, fodero in ferro superfici metalliche in spessa patina, guance di legno brunito; in buone condizioni lisce, fodero mancante del bottone per la tasca, in L. 51,5 cm. condizioni discrete; L. 41 cm. 70-120 50-80 76
Prima Sessione

507 BAIONETTA MOD.1886/93/16 PER FUCILE LEBEL Francia, I G.M. lama cruciforme, al tallone punzone del fabbricante C.I.; guardia del modello non prevedente il quillon, in ferro finito, come la lama, con spessa brunitura darsenale, impugnatura dottone; fodero di ferro brunito, recante matricola coerente con larma; in ottime condizioni L. 64 cm. 90-120

501

508

Von Morenberg - Asta 62

513 519 BAIONETTA PER MAUSER 98K BAIONETTA MOD. 1907 PER ENFIELD N1 MK III* Germania, II G.M. Gran Bretagna, I G.M. modello regolamentare, guance di reintegro, fodero lama recante al tallone marchi di fabbrica e punzoni riverniciato, in mediocri condizioni di controllore militare, guardia e cappetta in ferro con L. 35 cm. guance di legno trattenute da viti, fodero di cuoio nero 70-100 con fornimenti di ferro, in ottime condizioni L. 55,2 cm. 70-100 514 BAIONETTA PER MAUSER 98K 520 Germania, II G.M. BAIONETTA MK II* PER FUCILE ENFIELD N4 per fucile Mauser, impugnatura in bachelite, marca al Gran Bretagna, II G.M. tallone Coppel Gmbh; waffenamt di accettazione; modello tutto in ferro con lama a chiodo, lo zoccolo completa di fodero; buone condizioni punzonato con marchi darsenale, fodero in ferro, in L. 38,3 cm. ottime condizioni 75-100 L. 25,2 cm. 50-80 515 BAIONETTA ENFIELD MOD. 1907 Gran Bretagna, I G.M. tallone punzonato con marchi di fabbrica e di revisore militare, guance di legno originali, completa del fodero, in buone condizioni L. 56 cm. 70-90 521 LOTTO DI DUE BAIONETTE Italia/Gran Bretagna, I G.M. una modello 1891 per Carcano in condizioni discrete, altra modello 1907 per Enfield in condizioni medio basse; entrambe senza fodero; L. 42,5 e 56 cm. 25-35
522

522 BAIONETTA MOD. 1870/87/16 516 Italia, I G.M. BAIONETTA ENFIELD MOD. 1907 modifica regolamentare della sciabola baionetta mod. Gran Bretagna, I G.M. 1870: lama accorciata alla misura di 23,8 cm., guardia tallone punzonato con marchi di fabbrica e di revisore privata del quillon, impugnatura conservante le militare, guance di legno originali, completa del originarie guancette di ebanite con molla esterna del fodero, in buone condizioni tipo lungo; fodero originale trasformato, in cuoio nero L. 56 cm. con puntale e cappa dottone; in ottime condizioni, 70-90 mantiene pressoch integra la brunitura darsenale L. 36,5 cm. 120-180 517 BAIONETTA ENFIELD MOD. 1907 523 Gran Bretagna, I G.M. BAIONETTA MOD. 1870/87/16 tallone punzonato con marchi di fabbrica e di revisore Italia, I G.M. militare, guance di legno originali, completa del fortemente corrosa, mancante del fodero, in precarie fodero, in buone condizioni condizioni; L. 33 cm. L. 56 cm. 50-80 70-90 524 BAIONETTA MOD. 1891 518 Italia, I G.M. BAIONETTA ENFIELD MOD. 1907 lama recante al tallone punzone dellArsenale in ovale; Gran Bretagna, I G.M. guance di legno rivettate; fodero di cuoio datato 1918, tallone punzonato con marchi di fabbrica e di revisore completo dei fornimenti standard in ottone; presenta militare, guance di legno originali, completa del evidenti segni di effettivo impiego, comunque in fodero, in buone condizioni buone condizioni L. 56 cm. L. 41,4 cm. 90-120 100-130

524 Prima Sessione

77

Von Morenberg - Asta 62

525 BAIONETTA MOD. 1891 Italia, I G.M. lama punzonata Terni, fornimento regolamentare con guance in legno, mancante di fodero, in discrete condizioni L. 41,4 cm. 30-50 526 BAIONETTA MOD. 1891 Italia, II G.M. brunitura darsenale assai ben conservata, guance originali in legno rivettate, fodero di cuoio nero, punzonato Rocca 1940 con fornimenti di ferro brunito, in ottime condizioni L. 41,2 cm. 90-120
531

527 BAIONETTA MOD. 1891 Italia, II G.M. baionetta regolamentare per fucile mod. 1891 e derivati, completa delle guancette in legno di faggio trattenute da rivetti e del fodero di cuoio nero con puntale e cappa in ottone, punzonato A.R.E.T. 1940; in ottime condizioni L. 41,3 cm. 90-120

530 BAIONETTA M5 A1 PER FUCILE GARAND Italia, 1950 ca. lama regolamentare, guardia punzonata con indicazione del modello e del fabbricante, guance di materiale plastico trattenute da viti passanti, fodero di fabbricazione italiana, in fibra verniciata verde con 528 passante per il cinturone in canapa kaki; in buone BAIONETTA MOD. 1891 condizioni con segni duso Italia, II G.M. lama regolamentare, finita con la tipica brunitura L. 28,6 cm. darsenale del periodo di colore rossastro; guardia 60-80 e cappetta brunite nere, la crociera punzonata dal fabbricante Rocca 1941, guance in legno di faggio trattenute da rivetti; fodero di cuoio nero con puntale e cappa di ferro brunito, punzonato Rocca 1940; in 531 BAIONETTA DA REGALO APPARTENUTA AL GEN. GIUSEPPE ottime condizioni MARIA VACCARO L. 41,4 cm. Italia, XX Sec. 100-150 giunta per diretto affidamento familiare, la presente baionetta per fucile Francese Lebel venne donata negli 529 Anni Settanta dal Generale Comandante la I Armata BAIONETTA MOD. 1938 RIDOTTA A LAMA FISSA Francese Andr Biard al Detto, allepoca Comandante Italia, II G.M. modifica darsenale della baionetta pieghevole tipo delle Forze Terrestri della N.A.T.O. per lEuropa del 38: lama ed impugnatura originali ma unite per Sud; larma montata su pannello di legno di quercia saldatura e corredate della guardia del modello a lama rivestito di panno verde/kaki, accompagnata da targa fissa, guance in legno trattenute da viti, fodero di ferro dottone portante incisa legenda in lingua francese ed brunito del secondo modello, corredato di bottone per inserita in robusto ed elegante cofano per trasporto ed la tasca; in buone condizioni con normale patina duso esposizione, in legno con maniglia di cuoio marrone; in buone condizioni L. 28,8 cm. 300-400 100-140
529

78

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

532 BAIONETTA PER GARAND Italia, XX Sec. lama parkerizzata, guance di bachelite nera, fodero in fibra verniciata verde con passante in tela per il cinturone, in buone condizioni; L. 36,4 cm. 50-80 533 BAIONETTA NAGANT DELL ARSENALE DI ISHEVSK Unione Sovietica, II G.M. per fucile mod. 1891/30, in ottime condizioni L. 50,5 cm. 30-40

539 BAIONETTA PER FUCILE GARAND Stati Uniti, II G.M. lama recante al tallone punzoni del fabbricante, guardia e cappetta di ferro, guance di bachelite nera, fodero in fibra verde con fornimenti di ferro (manca il gancio di fissaggio al cinturone), in condizioni abbastanza buone L. 36,5 cm. 50-80

540 SCIABOLA-BAIONETTA PER REMINGTON ROLLING BLOCK Europa, XIX Sec. lama a yatagan, al tallone marca del fabbricante Kirschbaum di Solonhen, guardia in ferro, 534 impugnatura in ottone con molla esterna a lamina BAIONETTA PER FUCILE MOISIN NAGANT 1891/30 e pulsante in ferro, fodero mancante, in buone Unione Sovietica, II G.M. lama cruciforme, ghiera con blocco a pulsante, in condizioni; L. 69,5 cm. 90-120 ottime condizioni; L. 50.5 cm. 40-60 541 LOTTO DI TRE BAIONETTE 535 Europa, XX Sec. BAIONETTA PER MAUSER MOD. 1894 baionetta tedesca per Mauser K98, completa di fodero, Svezia, fine del XIX Sec. completa di fodero, punzonata dallArsenale e recante in discrete condizioni (corrosione superficiale diffusa in particolare sul fodero); baionetta cecoslovacca per marchi reggimentali, in buone condizioni Steyr mod. 95, con lama e cappetta con punzoni L. 32,8 cm. cecoslovacchi e numeri darsenale completa di fodero 50-80 in ferro, in ottime condizioni conserva buona parte della brunitura originale, produzione successiva alla 536 prima guerra mondiale per lesercito della neonata BAIONETTA VETTERLI MOD. 1869 Repubblica Ceca, interessante; 3. baionetta austriaca Svizzera, XIX Sec. lama a quattro filetti collegata da breve gomito a Steyr mod. 95, completa di fodero, in discrete canotto corredato di ghiera di bloccaggio, mantiene condizioni (ripulita), guancette in legno buona percentuale della brunitura originale, priva di L. 37, 36 e 36,5 cm. 90-170 fodero; L. 55 cm. 80-100 542 SCIABOLA-BAIONETTA 537 Europa, XIX Sec. BAIONETTA VETTERLI MOD. 1869 lama dritta, guardia in ferro, impugnatura dottone Svizzera, XIX Sec. lama a quattro filetti collegata da breve gomito a (mancante del dispositivo di fissaggio), fodero assente, canotto corredato di ghiera di bloccaggio, mantiene in discrete condizioni buona percentuale della brunitura originale, priva di L. 70 cm. 80-120 fodero; L. 55 cm. 80-100 543 LOTTO DI DUE FODERI PER BAIONETTA MOD. 1891 E 538 1891 TIPO INGLESE BAIONETTA MOD. 1889 Italia, II G.M. e Repubblica Svizzera, XIX Sec. variante con risalto cupolare sulla scanalatura della guaina del tipo standard, in cuoio annerito con puntale faccia destra, punzonata dallArsenale di Neuhausen, e cappa dottone; guaina prodotta a Terni nel 1950 ca. completa di fodero in ferro brunito con tasca di cuoio con materiali britannici riutilizzati, con fusto di cuoio annerito e fornimenti di ferro brunito; entrambi in bruno, in ottime condizioni ottime condizioni L. 42,4 cm. 80-100 110-150

538

541 Prima Sessione

79

Von Morenberg - Asta 62

545 PICCOLO COLTELLO REGIONALE Abruzzo, XIX/XX Sec. lama ad un filo e punta, impugnatura a guance di corno trattenute da rivetti, sul dorso incassata molla di forzamento del tallone; presenta segni di intenso uso, complessivamente in buone condizioni L. (aperto) 15,6 cm. 90-120 546 LOTTO DI DUE COLTELLI PIEGHEVOLI Europa, met XIX Sec. con bella impugnatura di corno scuro intagliata a zoccolo di camoscio; lama a punta abbassata con marca ad ancora ed F affiancate; sblocco della lama a molla dorsale con anello; ottime condizioni. Assieme, un altro, pi semplice, con guancette in ferro a scanalature oblique; in buone condizioni L. 18,6 e 18,3 cm. 90-140 547 COLTELLO PIEGHEVOLE TIPO LAGUIOLE Francia, XIX/XX Sec. lama ad un filo e punta, reca punzone del fabbricante BESSET; impugnatura in ottone con guance di corno rivettate, molla di forzamento del tallone incassata sul dorso, punteruolo ribaltabile imperniato al puntale; in buone condizioni L. (aperto) 22 cm. 100-150 548 COLTELLO PIEGHEVOLE DELLAMMIRAGLIO Germania, fine del XIX Sec. lama ad un filo e punta rialzata, sulla faccia sinistra decoro fitomorfo e marchio di fabbrica incisi allacquaforte; impugnatura a guance di corno di cervo con duplice pulsante di svincolo; in buone condizioni L. (aperto) 30,5 cm. 170-220 549 COLTELLO PASTORALE Italia meridionale, XIX Sec. lama ad un filo e punta, manico ricavato da corno di montone scavato e pressato, con lunga staffa di sostegno per il tallone della lama realizzata in ferro ed assicurata al dorso tramite due viti; in buone condizioni, bella patina scura l. cm 33 80-120
548

547

544

COLTELLI 544 IMPORTANTE COLTELLO DA DUELLO Sicilia, XIX Sec. snella ma robusta lama ad un filo e punta a facce piane con breve falso taglio, impugnatura ferrata con guance di corno pressato trattenute da rivetti, robusta molla dorsale imperniata a bilancere, lunga coda a mezza pinna portante dispositivo di bloccaggio a pompa. In antica patina mai pulita e buone condizioni. Molto raro L. (aperto) 56 cm. 800-1.500 80
Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

550 LOTTO DI UNA RONCOLA ED UN COLTELLO DA CACCIA Italia, inizio del XX Sec. robusta lama recante punzone del fabbricante, impugnatura ferrata con guance di legno, puntali e sodi dottone, molla di blocco con pulsante di svincolo incassata sul tallone; coltello da caccia con estrattori per i calibri 12 e 16, due lame pieghevoli di diverse lunghezze, due molle di forzamento accoppiate ed incassate sul dorso dellimpugnatura a guance di corno rivettate; entrambe in buone condizioni L. (aperto) 31 e 18 cm. 110-150 551 ANTICO COLTELLO Italia XVII Sec. impugnatura in legno arricchita con fili metallici, alle due estremit cappetta e ghiera in ottone sagomate e scanalate, limpugnatura si raccorda alla lama tramite una goletta in acciaio, lama piatta lanceolata a sezione triangolare isoscele,fodero in cuoio con puntale in ottone 100-150 552 COLTELLO Italia? XVIII Sec. con interessante lama rastremata (corrosione superficiale), curioso tallone a triangoli sovrapposti; ampia impugnatura in ottone riccamente decorata a fiori, linee e rocailles; piccola guardia ovale a semplice S stilizzata, cappellotto scanalato; L. 38,5 cm. 200-300 553 PUGNALE GRANADINO Spagna, XVIII-XIX Sec. 552 impugnatura biconica in ottone con decoro in corno, breve elso, lama a sezioni di losanga; in discrete 555 condizioni MACHETE L. 26 cm. XX Sec. 70-100 lama con dorso a sega, impugnatura di materiale plastico, fodero di tea verde con passante e gancio 554 posteriori da cintura; in ottime condizioni COLTELLO TIPO BOWIE L. 58 cm. Stati Uniti, XIX Sec. massiccio coltello di produzione britannica per 50-70 lesportazione verso gli Stati Uniti: pesante lama ad un filo e punta a facce piane, marcata dal fabbricante di 556 Sheffield Mappin Brothers; guardia e cappetta in ferro COLTELLO RECON TANTO COLD STEEL recante lettera M in rilievo, impugnatura tratta da Stati Uniti, XX Sec. sezione di corno di cervo; fodero di cuoio nero con lama anodizzata, marcata al tallone dal fabbricante, fornimenti di lastra dottone, completo della tasca di guardia e pomo in ottone, impugnatura di gomma nera zigrinata, manca il fodero, in buone condizioni pelle annerita; in buone condizioni L. 28,5 cm. L. 46 cm. 40-60 400-600

554

557 COLTELLO XX Sec. tipo Ka-BAR, lama brunita, punzonata Marines 010, impugnatura a dischi di cuoio con guardia e pomo di ferro, fodero in cuoio, in ottime condizioni L. 31 cm. 40-60 558 DUE COLTELLI CURVI E UNA LAMA lama di sabro da fanteria austriaco del XVIII Sec. con resti del fornimento; coltello curvo africano; antica lama dritta in condizioni di scavo 70-100

Prima Sessione

81

Von Morenberg - Asta 62

PUGNALI 559 DAGHETTA ROMANTICA Europa, XIX Sec. sottile ed insidiosa lama a quadrellone, guardia dritta in ferro, impugnatura debano con ghiera in argento, fodero rivestito di pelle annerita, in buone condizioni L. 27 cm. 70-100 560 DAGHETTA ROMANTICA Europa, inizio XIX Sec. lama a sezione triangolare, con ampi e profondi sgusci su tutte le facce, piccola guardia in ferro conformata ad S, impugnatura in legno tornito con ghiera in ottone, fodero in cuoio con puntale dottone (manca la cappa), complessivamente in buone condizioni, graziosa L. 37 cm. 70-100 561 STILETTO Europa, XIX Sec. sottile lama a due fili e punta (difetto), impugnatura in ebano finito a zigrino, fodero assente L. 31 cm. 20-30

562

563

PUGNALI MILITARI 562 SPADINO DELLACCADEMIA DI SANIT MILITARE Italia, XX Sec. lama nichelata, fornimento di metallo dorato recante simbologie a bassorilievo e motto una acies, impugnatura a guance di madreperla, pomo conformato a testa leonina, in buone condizioni L. 39 cm. 220-300 563 COLTELLO F.S. B2 Gran Bretagna, II G.M. lama diritta con accentuata costolatura centrale (lievemente ridotta, presenta usura e difetti al filo); guardia ellittica in ferro, punzonata con indicazione del modello; impugnatura metallica anodizzata; fodero di cuoio bruno con puntale dottone (tracce di intenso impiego); in condizioni nel complesso abbastanza buone L. 27,5 cm. 250-350 82
Prima Sessione

564 DAGA DA GENIERE Austria, I G.M. pesante lama ad un filo e punta, guardia in ferro conformata ad S, guance di legno rivettate, fodero assente, in buone condizioni con segni duso L. 53,5 cm. 50-70 565 BILLAO DELLA P.A.I. RIPRODOTTO Italia, XX Sec. accuratissima riproduzione del coltello in dotazione alla P.A.I., opera del famoso artigiano Flavio del Tin, completo di fodero ed in ottime condizioni, assieme, coltello orientale con fornimento di metallo bianco sbalzato a volute ed impugnatura di corno L. 30,6 cm. 350-500

565

Von Morenberg - Asta 62

SPADE E PUGNALI DA CACCIA 566 IMPORTANTE SPADA DA CACCIA Europa Centrale, XVIII Sec. lama curva ad un filo e punta con breve falsotaglio; magnifica impugnatura in argento ed avorio, il manico scolpito nella parte superiore a rappresentare un volto umano grottesco di grandissima espressivit, gli occhi sottolineati dallinserimento di due piccole pietre rosse; priva di fodero. Arma di eccezionale qualit in condizioni molto buone L. 77 cm. 900-1.300 567 SPADA DA CACCIA Europa, XVIII Sec. lama moderatamente curva ad un filo e punta con breve falso taglio; guardia in argento (punzonata) decorata a rocailles; impugnatura debano con rimessi in argento a figure umane grottesche, cuori e profilature (piccola lacuna in prossimit della testa); fodero in cuoio con bocchetta in argento punzonata, (puntale mancante). Arma elegante in buone condizioni salvo quanto menzionato L. 69 cm. 500-700 568 GRANDE COLTELLA DA CACCIA Europa Centrale, XVIII Sec. lama dritta a facce piane, ad un filo con accenno di falso taglio, a facce piane recanti in parte visibili incisioni a volute realizzate allacquaforte, poggiante su nodo tornito a balaustro; impugnatura tratta da corno di cervo con ghiera di ferro e piccolo bottone intagliato a ghianda; fodero mancante; accuratamente ripulito ed in buone condizioni generali; di non comune ed interessante tipologia L. 50 cm. 200-300 569 PALOSCIO DA CACCIA Europa, I met XIX Sec. con lama ad un filo e controfilo in punta, sgusciata (corrosioni); bel fornimento in bronzo dorato con crociera intagliata (baffo di parata, spezzato) e pomo a testa di cinghiale; impugnatura in corno di cervo. Discrete condizioni, in patina L. 73 cm. 60-90

566

567

570 PALOSCIO DA CACCIA Europa, XVIII Sec. lama ad un filo e mezzo incisa al tallone con figure di losanghe ed animali, piccola pelta in ottone, cesellata a figure di fiere in lotta; braccio di guardia terminante a testa di delfino, corta cappetta scolpita, impugnatura in corno di cervo. In buone condizioni L. 73 cm. 180-250 571 PUGNALE DA CACCIA Italia meridionale robusta lama a due fili e punta poggiante su nodo a balaustro, ornata ai talloni con incisioni floreali, impugnatura in corno baccellato (danni da parassiti) con ghiera in ottone, fodero mancante, in condizioni discrete L. 40,5 cm. 200-300

568 Prima Sessione

83

Von Morenberg - Asta 62

572 PUGNALE DA CACCIA Italia meridionale, XIX Sec. lama a due fili e punta poggiante su nodo tornito a balaustro, entrambi i talloni incisi e scolpiti a bassorilievo con motivi floreali, impugnatura in corno con ghiera e cappetta in ottone, guaina mancante, in buone condizioni L. 25,5 cm. 120-200 573 PUGNALE DA CACCIA Italia Meridionale, XVIII/XIX Sec. lama a due fili e punta con profondo sguscio centrale su ciascuna faccia, adorna d incisioni a racemi e scene venatorie, posante su nodo tornito a balaustro; impugnatura tortile in corno bruno con ghiera dargento; antico fodero di cuoio bruno, decorato con sottili linee incise al bulino e corredato di puntale di lastra dottone; in buone condizioni L. 29,7 cm. 320-400 574 PARTICOLARE SPADA DA CACCIA Europa, fine XVIII Sec. (la lama, XVI Sec.) con antica, robusta lama da stocco, a sezione romboidale (lievi aree di scurimento, antica pulitura); guardia in ferro intagliato (probabile trasformazione della crociera antica) con terminali modanati; impugnatura con guancette in corno di cervo e guarnitura di alpacca; fodero in legno rivestito di cuoio laccato nero (qualche scrostatura) con puntale e cappa in alpacca; bottone per la taschetta. Ottime condizioni; interessante esempio del riutilizzo duna lama antica (L. lama 68,5 cm., largh. al tallone 5,6 cm.); L. 87 cm. 500-700 575 ELEGANTE COLTELLO DA CACCIA Italia Settentrionale, XVIII Sec. lama ad un filo e punta, intagliata a racemi alla base della costola, i talloni guarniti da lastrine dargento minutamente sbalzate ad eleganti motivi allegoricomarziali di gusto neoclassico; impugnatura a guance di corno trattenute da rivetti le cui teste sono rivestite dargento (una mancanza), pure rivestito in lastra dargento lavorata a bugne il suo telaio: guaina di cuoio bruno con fornimenti dottone gi argentato; presenta evidenti segni di lungo ed intenso uso e piccole ingiurie del tempo, comunque in buone condizioni complessive; di qualit non comune L. 32 cm. 250-350
574 575

572

573

84

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

578

579

580

576 COLTELLO DA CACCIA Gran Bretagna, XX Sec. lama a due fili e punta, al tallone marchio del fabbricante Manson di Sheffield; impugnatura e guardia in alpacca; fodero di cuoio rosso con impressioni dorate e fornimenti dalpacca; presenta evidenti segni duso con segni dabrasione alla lama, nel complesso in buone condizioni L. 30 cm. 180-250

580 RARA BAIONETTA A TAMPONE Spagna, XVIII Sec. lama a due fili e punta a sezione desagono schiacciato, lunghissimo tallone con scanalature su entrambe le facce, recante iscrizione En Toledo e data 1776; elegante guardia in ferro con elsi torniti a balaustro e massello cilindrico scanalato, manico tornito in corno con ghiera e bottone di ferro; fodero assente; in ottime 579 condizioni generali considerandone lepoca, presenta PARTICOLARE BAIONETTA DA CACCIA A TAMPONE lievi segni duso e giusta patina; particolare arma, di Spagna, XIX Sec. elevata e non usuale qualit, degna di collezionista robusta e bella lama ad un filo e punta rialzata con esigente 577 breve falso taglio, piacevolmente incisa allacquaforte L. 44,5 cm. DAGA DA CACCIA a racemi, il tallone portante firma del fabbricante 700-900 Austria, inizio del XIX Sec. lama dritta ad un filo e punta a facce piane, fornimento Fabrica de Toledo e data 1882; guardia dritta in ad elementi gettati in ottone con impugnatura di corno ferro, le estremit tornite a balaustro, impugnatura di cervo, fodero mancante, in condizioni abbastanza da incastro in legno di pero tornito ed accuratamente lucidato, completata da ghiera cilindrica e bottone buone sferoidale in ferro; fodero di cuoio colorito nero L. 71 cm. con puntale e cappa in lamiera di ferro; in ottime 180-250 condizioni generali, con qualche segno duso e giusta patina depoca; non comune ed interessante L. 37 cm. 450-600

578 BAIONETTA DA CACCIA Italia meridionale, XVIII Sec. lama a due fili e punta poggiante su nodo a balaustro, calza in bronzo sfaccettata, in patina scura mai pulita e in buone condizioni L. 41 cm. 200-300

Prima Sessione

85

Von Morenberg - Asta 62

BASTONI ANIMATI 581 BASTONE ANIMATO Italia, XIX Sec. snella canna dIndia terminante con puntale dottone, corredata di impugnatura di corno intagliata a motivo di greca e completata da pomo davorio, cela al suo interno insidiosa lama da stocco a sezione romboidale; nel complesso in ottime condizioni; L. 118 cm. 130-180 582 BASTONE ANIMATO XX Sec. fusto in legno lucidato con ghiera e puntale dottone, impugnatura di metallo argentato sagomata a motivo di testa di cinghiale, lama da stocco a quattro filetti celata allinterno; in buone condizioni; L. 90 cm. 100-150 583 BASTONE ANIMATO XX Sec. fusto in legno lucidato con ghiera e puntale dottone, impugnatura di metallo argentato sagomata a motivo di testa di cavallo, lama da stocco a quattro filetti celata allinterno; in buone condizioni; L. 90 cm. 100-150 ACCESSORI ARMI BIANCHE 584 PARTI DI IMPUGNATURE PER SPADINI XIX Sec. guardie, pomo ed impugnature, in buone condizioni, da esaminarsi 40-60 STORICISMO 585 BELLA RIPRODUZIONE DI ELMO ROMANO Storicismo puntigliosa riproduzione di elmo legionario di epoca tardo repubblicana, come impiegato nelle Campagne di Cesare in Gallia, corrispondente alla tipologia chiamata dagli archeologi Agen-Port; il coppo con ampio paranuca dotato di anello di sospensione per laffardellamento, la visiera e le paragnatidi incernierate, sono gettati in bronzo e fra loro assemblati con chiodatura di rame; di notevole ma non eccessivo peso ed assai verosimile nelle linee, costituisce copia realistica ed ergonomica di esemplare museale 200-300 86
Prima Sessione 587 588 585 586

586 COPPIA DI ELMI IN STILE ANTICO Storicismo entrambi in bronzo, uno con paragnatidi incernierate, in buone condizioni con bella patina scura, assai decorativi 250-350 587 COPPIA DI ELMI IN STILE ANTICO entrambi in bronzo, uno con paragnatidi incernierate, in buone condizioni con bella patina scura, assai decorativi 250-350

588 SPANGENHELM Storicismo bella e realistica riproduzione di elmo barbarico di epoca tardo-romana od alto-medioevale, composto da piastre di ferro intercalate da listre di rame rivettate, di forma ogivale sormontata da figura di cinghiale; si presenta in spessa patina, a simulare condizioni di ritrovamento da scavo; assai decorativo H. 22 cm. 200-300

Von Morenberg - Asta 62

589 ANTICO ELMO Storicismo, XIX Sec. modello di fantasia, con probabilit ricreato da parti staccate pi antiche per impiegarlo in corteggi storici oppure a fini teatrali: pesante coppo forgiato in ferro, completato da visiera e gronda assicurate da rivetti ribaditi, cimiero zoomorfo, pure in ferro, a guisa di drago o serpente alato; in spessa patina depoca, coperto da vernice protettiva trasparente, assai decorativo H. 29 cm. 200-300

590 COPPIA DI MANOPOLE Storicismo, XIX Sec. nelle forme di una coppia di manopole da uomo darme del tardo XVI Secolo, con manichino a lista ribassata e bordo cordonato e tocco a fingere tortiglione, dorso a cinque lame con pollice incernierato e parte della protezione delle dita (ne permangono integre cinque su dieci pi alcune parti staccate); assai ben modellate e corrette nel peso e nella forma, si presentano in patina scura mai pulita; buon esempio di autentico Storicismo di giusta epoca, molto interessanti 140-200

595

596

591 REPLICA DI SPADA ARCHEOLOGICA IN BRONZO Storicismo bella fusione gettata in bronzo, riproducente spada del Louristan o comunque di antica provenienza asiatica; lama a due fili e punta con forte costolatura centrale prolungantesi nellimpugnatura, in bella patina scura e buone condizioni, assai decorativa L. 65 cm. 100-150

592 SPADA CELTICA Storicismo, fine del XIX Sec. lama in ferro a due fili e punta con forte costolatura centrale, bella impugnatura gettata in bronzo, di foggia elegante, sovrastata da espressiva testa virile a tutto tondo, in buono stato di conservazione con vecchia patina mai pulita L. 54,5 cm. 130-200

593 REPLICA DI ANTICO PUGNALE Storicismo, XIX/XX Sec. grazioso pugnale storicistico riproducente arma dellAsia Minore, costruito accoppiando ad una antica lama di scavo un impugnatura gettata in bronzo di moderna fabbricazione: ferro fortemente corroso ricoperto da spessa vernice protettiva probabilmente proveniente da un piccolo baselardo del XV Sec.; impugnatura zoomorfa a testa ferina con spessa patina verde a simulare lossidazione antica; oggetto divertente L. 32,5 cm. 120-200 594 STRISCIA ALLA SPAGNOLA Storicismo, XIX Sec. nelle forme di una striscia con elsa a tazza, in buone condizioni con patina depoca mai pulita; assai decorativa L. 109 cm. 150-200

595 STRISCIA ALLA SPAGNOLA Storicismo nelle forme di una striscia con elsa a tazza, la coccia adorna di incisioni a volute; in buone condizioni L. 104 cm. 150-200 596 SPADA DA LATO Storicismo, XIX Sec. nelle forme di una spada da fante del XVI Sec.; in bella patina antica mai pulita; assai decorativa L. 101,5 cm. 150-200 597 SPADA DA LATO Storicismo, XIX Sec. nelle forme di una spada da fante del XVI Sec.; in bella patina antica mai pulita; assai decorativa L. 102 cm. 150-200
Prima Sessione

87

Von Morenberg - Asta 62

598 SPADA DA LATO Storicismo, in parte del XVII Sec. antica lama tedesca, a due fili e punta, reca su entrambe le facce incisione di numero cabalistico1414 e figura del Lupo di Passau; fornimento postumo ma comunque antico, realizzato assemblando con cura elementi in ferro di diverse provenienze; accuratamente ripulita ed in buone condizioni; interessante lavoro ottocentesco per fini espositivi ed ornamentali; L. 94 cm. 300-400 599 SPADA DA LATO Toledo, XIX Sec. nelle forme di una spada da cavaliere italiana del tardo XVI Sec. meticolosamente riprodotte, la forte e bella lama a sezione desagono schiacciata firmata Toledo entro gli sgusci al forte, lampia guardia in ferro a tre ponti accoppiata a pomo spigolato e ad impugnatura con splendida manica in trecciole di ferro e filo dargento alternate e ghiere a testa di turco; in ottime condizioni con gradevole patina depoca mai pulita; brillante esempio di autentico Storicismo del XIX Sec., con sicurezza attribuibile alla prestigiosa produzione toledana del periodo; L. 138 cm. 450-600
598 599

600 SPADA DA LATO Storicismo nelle forme di un costoliere veneto del XVI Sec., con robusta lama ad un filo e punta, guardia e pomo in ferro, impugnatura in osso incisa a racemi; bel lavoro artigianale italiano, probabilmente attribuibile allantica produzione Del Tin; in ottime condizioni L. 107 cm. 300-400 601 SCIABOLA DA UFFICIALE Storicismo nelle forme di una sciabola da Ufficiale del XIX Sec. tipo mod. 1845 francese, completa di fodero in ferro a due campanelle, in ottime condizioni; L. 101 cm. 100-130 602 ALABARDA Storicismo, XVIII Sec. asta lignea coperta di iscrizioni incise con nomi . date, etc.; cuspide con bandelle forgiata in ferro, riproducente con fantasia le linee di unalabarda tedesca del XV/XVI Sec.; probabilmente impiegata per corteggi storici o processioni religiose della Quaresima 100-150
600 603

88

Prima Sessione

Von Morenberg - Asta 62

603 RONCONE Storicismo, XIX Sec. nelle forme di un roncone italiano del tardo XVI Secolo assai realisticamente riprodotte, realizzato modificando abilmente con parti saldate a bollitura unantica ronca contadina; completo di bellissima asta a sezione desagono rivestita di tessuto scarlatto con chiodatura ornamentale dottone; in buone condizioni con gradevolissima patina depoca; molto interessante L. (ferro) 101 cm. 500-600 604 PICCOLA PARTIGIANA DA COMPARSA Storicismo, XIX Sec. ferro inciso allacquaforte a racemi e grottesche di gusto rinascimentale, asta originale di legno gi ebanizzato con nappa di filo rosso; in buone condizioni L. 140 cm. 100-150 605 MAZZAFRUSTO DA CAVALLO Storicismo, XIX/XX Sec. manufatto in ferro a due ordini scanditi da ghiere sferoidali, ampio occhio dal quale si dipartono tre corte catene collegate a palle sferiche in ferro armate di brocchi; in patina e buone condizioni L. (manico) 60 cm. 100-150 606 LOTTO DI DUE ASTE CERIMONIALI riproducenti lance processionali di sapore africano, vecchi manufatti legati al gusto dellesotismo tipico del primo XX Sec,, in buone condizioni, decorative 100-150

608

609

609 607 MAZZA FERRATA LOTTO DI CINQUE RIPRODUZIONI DI SPADE GIAPPONESI Storicismo, XIX Sec. XX Sec. riproduzioni di spade tradizionali giapponesi, in mazza ferrata a coste, nello stile italiano del XVI Sec. assai ben imitato, di bella lavorazione ed in ottime ottime condizioni, decorative condizioni con gradevole patina depoca. Brillante 200-300 esempio di autentico Storicismo L. 74 cm. 608 500-600 PUGNALE Storicismo nelle forme di un pugnale del XVII Secolo assai ben 610 ricostruite, con guardia in ferro tornita a motivo di SCHINIERE DESTRO pigna alle estremit, pomo en suite, impugnatura Storicismo, XIX Sec. tortile in legno, lama a due fili fortemente costolata al schiniere con ginocchiello mobile, le due parti incise centro; probabile lavoro della vecchia produzione Del allacquaforte a girali; riproduzione di elemento difensivo di armatura milanese del XV Sec.; in bella Tin; interessante patina scura e buone condizioni L. 38 cm. 300-400 120-180
610 Prima Sessione

89

Von Morenberg - Asta 62

BALESTRE ED ACCESSORI 611 GRANDE BALESTRA DA APPOGGIO Italia, XX Sec. robusto arco forgiato in ferro, fusto di legno con intagli ornamentali a volute, guarnito in ferro e corredato di leva di scatto inferiore con noce darresto in bronzo; funzionante ed in buone condizioni 120x70 cm. 200-300 612 BALESTRA inizio del XX Sec. arco forgiato in ferro, fusto di legno con leva di scatto inferiore e fornimenti di ferro; funzionante ed in buone condizioni 85x70 cm. 100-150 613 BALESTRA Italia, XX Sec. arco forgiato in ferro, fusto di legno con intagli ornamentali a volute, guarnito in ferro e corredato di leva di scatto inferiore con noce darresto in bronzo; funzionante ed in buone condizioni 98x62 cm. 100-120 614 SEI PUNTE DI FRECCE E DARDI DA BALESTRA Europa, XIV/XV Sec. di varie fogge, in spessa patina ma ancora solidi ed in buone condizioni 120-200

611

612

CANNONI ED ACCESSORI 615 PARTICOLARE MODELLO DI CANNONE Italia, XIX Sec. dettagliato modello di artiglieria da campagna del primo XIX Sec., la bocca da fuoco gettata in bronzo ed accuratamente rifinita; poggia su affusto in legno dipinto color ocra con guarniture di ferro; in buone condizioni con bella patina depoca 37x14,5x13,5 cm. 300-400
613 615

90

Prima Sessione

SECONDA SESSIONE

Von Morenberg - Asta 62

FUCILI 616 TROMBONE A PIETRA FOCAIA PAOLO O TOMMASO CHINELLI Brescia, prima met del XVIII Sec. canna a due ordini con anelli incisi al cambio e semplice gioia di bocca; snella batteria arcaica, priva di briglia alla martellina, firmata Chinelli lungo il profilo inferiore della cartella; cassa in noce a fusto intero con calcio di foggia arcaica, conformato a pinna; fornimenti dottone e bacchetta di caricamento originale in ferro; in buone condizioni. Paolo o Tommaso Chinelli, rispettivamente padre e figlio, attivi a Gardone Val Trompia nella prima met del XVIII Sec.; Rif. Der Neue Stockel vol.1, Eugene Heer, Edizioni Journal-Verlag Schwend GMBH L. 113,5 cm. 700-1.000

616

617 FUCILE A PIETRA FOCAIA BENEDETTO PISINARDO Milano, prima met del XVIII Sec. lunga canna a due ordini con anelli incisi al cambio, gioia di bocca, traguardi di mira e passa-bacchetta dottone, la camera di scoppio recante firma Benedetto Pisinardi. Batteria alla romana, incisa a racemi; mezza cassa in noce con fornimenti dottone. Bacchetta di caricamento in ferro (di reintegro). In buone condizioni. Benedetto Pisinardo (o Pisinardi), attivo a Milano fra il 1703 ed il 1737. Rif. Der Neue Stockel vol.2, Eugene Heer, Edizioni Journal-Verlag Schwend GMBH L. 165 cm. 700-1.000

617

618 INTERESSANTE FUCILE A PIETRA FOCAIA Italia, XVIII Sec. canna in ferro ad anima liscia, dotata di bassa bindella ed adorna di volute incise e rimesse in argento; elegante batteria con scodellino a tenuta dacqua; cassa in noce piacevolmente fiammato (piccoli danni), con ponticello integrale intagliato nel legno ed eleganti fornimenti in argentone; bacchetta di legno con battipalla di bronzo e cavastracci in ferro; arma di superiore qualit, meccanicamente in ordine e complessivamente assai sana, necessitante di facile intervento estetico per adeguato ripristino L. 128 cm. 400-600
618 Seconda Sessione

95

Von Morenberg - Asta 62

619 PARTICOLARE FUCILE A LUMINELLO BRINI BERGAMO Italia, XIX Sec. pesante canna ottagonale in acciaio damasco a torcione, dotata di mirino ad incastro e tacca di mira, ad anima liscia, sulla camera di scoppio firma BRINI/BERGAMO; batteria a molla indietro incisa a racemi; mezza cassa in noce con ponticello e calciolo anatomici in bronzo, bacchetta in ferro con battipalla di bronzo; meccanicamente in ordine e nel complesso in ottime condizioni L. 147 cm. 350-500

619

620 FUCILE DA TIRO A LUMINELLO Austria/Svizzera, XIX Sec. pesante canna ottagonale con mirino regolabile e tacca di mira, un foro quadro sulla codetta ci fa capire come larma fosse un tempo dotata anche di una diottra smontabile, ora assente; lanima solcata da sette principi di rigatura, il calibro di 14,5 mm; sulla culatta presente bella marca profondamente impressa, da interpretarsi, il portaluminello avvitato sul foro delloriginario focone, trattandosi di trasformazione dalla pietra focaia; la batteria, anchessa modificata alla percussione, di derivazione militare francese,con marca, ancora ben visibile, della Manifattura Imperiale di Maubeuge;massiccia calciatura in legno di noce con poggia-guancia (mancanza alla parte apicale, ripulita), fornimenti in ferro, bacchetta in ferro con testa dottone; nel complesso in buone condizioni meccaniche ed estetiche, arma assai interessante per un tiratore L. 125 cm. 200-300

620

621 FUCILE AD AVANCARICA Genova, XIX Sec. con canna a due ordini (marchi spagnoli alla culatta); batteria a molla avanti incisa a fogliami e firmata OSSIERO (dinastia di armaioli operanti a Genova tra i sec. XVIII e XIX); fornimenti in ottone; bella cassa in noce arricchita al collo da ovalino in madreperla e girali in filo dargento; terminale in corno; bacchetta non pertinente. Buone condizioni L. 139 cm. 250-400
621

96

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

622 ELEGANTE FUCILE A LUMINELLO Napoli, XIX Sec. canna a due ordini con anelli incisi al cambio, sulla camera di scoppio impressi gigli a gruppi di tre, profilo di monte crocettato, marca del fabbricante e punzoni a toppa del fabbricante con legenda NAPOLI; snella batteria a molla avanti; cassa in noce a fusto intero; fornimenti di ferro incisi a racemi; bacchetta in legno con batti palla di corno; in buone condizioni L. 129 cm. 350-500

622

623 FUCILE A LUMINELLO Napoli, XIX Sec. canna a due ordini con anelli incisi al cambio, ridotta dalla pietra focaia; batteria alla micheletta trasformata, incisa a fiorami sulla cartella; cassa in noce scolpita a fiorami ed espressiva testa di cinghiale sulla pala del calcio; fornimenti dottone incisi; bacchetta di caricamento in ferro con battipalla in corno; funzionante ed in buone condizioni L. 132,5 cm. 300-400

623

624 CARABINA-REVOLVER A LUMINELLO Italia? XIX Sec. canna a sezione ottagonale, castello aperto supportante meccanica a sola singola azione, lo scudo destro portante sportellino di caricamento incernierato,tamburo a sei camere, calcio in noce con calciolo di ferro, questultimo con sportellino incernierato per laccesso a vano di stivaggio per cartucce di scorta; in buone condizioni; arma di non comune tipologia L. 106 cm. 250-400
624 Seconda Sessione

97

Von Morenberg - Asta 62

625

626

FUCILI DA CACCIA 625 PARTICOLARE DOPPIETTA HAMMERLESS A PERCUSSIONE CENTRALE Russia, 1880 ca. canne giustapposte con bindella accuratamente finita a guillochet, le camere di scoppio recanti emblema di aquila zarista sovrammessa a sigla in caratteri cirillici; castello con chiavistello di apertura inferiore e sicura dorsale a scorrimento, come le cartelle ed il ponticello profusamente inciso a girali, gli scudi di culatta intagliati a motivi fitomorfi; calcio ed astina in noce scelto finito a zigrino nei punti di presa, calciolo originale di gomma dura, teste delle viti e restanti particolari metallici pure incisi a girali; le canne appaiono ben ribrunite in epoca, larma si presenta in condizioni complessivamente buone; molto rara. Per discendenza familiare appartenuta a Nobildonna Russa naturalizzatasi Italiana dopo la rivoluzione bolscevica 2.500-3.500

626 DOPPIETTA A DUE SISTEMI Belgio, 1880 con canne giustapposte in damasco a torcione, brunite e firmate E. Bernard alla bindella; bascula con leva girevole; batterie a molla indietro con cani a percuotere sia le cartucce a spillo che a percussione centrale e ponticello a brunitura tartarugata; astina e calcio in noce, calciolo in ferro; due campanelle. Condizioni molto buone L. 118 cm. 1.200-1.500

98

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

627 DOPPIETTA A LUMINELLO Gran Bretagna, 1870 ca. con canne giustapposte in damasco a torcione firmate John Blissett. 322 High Holborn. London alla bindella; batterie a molla avanti incise secondo il tipico gusto inglese, entrambe firmate John Blissett alla cartella; mezzacassa in noce con impugnatura ed astina zigrinate; ponticello e calciolo in ferro, incisi; bacchetta in legno con battipalla in ottone. Condizioni molto buone L. 117 cm. 1.200-1.500

628 DOPPIETTA A SPILLO Inghilterra, XIX Sec. con canne giustapposte in damasco, brunite e con iscrizione H & A London Laminated Steel alla bindella; leva di bascula laterale; batterie a molla indietro; bascula e ponticello incisi nel gusto inglese; astina e calcio in noce con impugnatura zigrinata; calciolo in ferro; scudetto in argentone. Condizioni particolarmente buone L. 119 cm. 1.400-1.800

627

629 PARTICOLARE FUCILE A LUMINELLO Napoli, I met del XIX Sec. elegante canna a due ordini in acciaio damasco, con anelli scolpiti al cambio pi foglie dacanto stilizzate; al centro della camera di scoppio marche impresse con palmetta e scritta Westley Richards circondate da tre serie di tre gigli rimessi in argento, sulla parte sottostante della canna vari numeri e sigle, nome Westley Biohvroy e punzoni del Banco Prova di Birmingham; bella batteria a molla indietro con cane di elegantissima forma, firmata sulla cartella N. Nilli; cassa in noce (parte anteriore del fusto di reintegro ben eseguito) scolpita a vivace ed espressiva testa leonina nella parte inferiore della pala del calcio; calciolo, ponticello e piccola controcartella in ferro elegantemente sagomato ed inciso a volute, fascette reggi-canna in ottone (a nostro avviso antiche ma non propriamente pertinenti allarma); bacchetta di caricamento in ferro da fucile militare tipo Enfield (non pertinente);elegantissimo fucile meridionale di alta qualit, per il quale era stata commissionata una delle famose canne inglesi allepoca assai reputate nel Reame di Napoli L. 139 cm. 600-800

628

629 Seconda Sessione

99

Von Morenberg - Asta 62

630

631

632

633

630 DOPPIETTA A LUMINELLO MICHELONI BRESCIA Italia, XIX Sec. canne giustapposte, la bindella recante firma Canne di Micheloni a Brescia incisa in caratteri gotici rimessi in oro; batterie a molla indietro profusamente intagliate a disegni di foglie dedera, firmate Micheloni e Brescia; mezza cassa in noce intagliata a volute, fornimenti in ferro incisi en suite; in buone condizioni L. 120 cm. 270-350 631 DOPPIETTA A LUMINELLO COLOMBO MILANO Italia, XIX Sec. canne giustapposte, batterie a molla indietro, incise a racemi e firmate Colombo e In Milano, cassa in noce con fornimenti dalpacca incisi a disegni fitomorfi, bacchetta in legno con battipalla dottone; in buone condizioni L. 117 cm. 220-300

632 DOPPIETTA A LUMINELLO Francia, XIX Sec. con canne giustapposte unite alla bindella; batterie a molla avanti con cartelle incise a girali e foglie dacanto; mezzacassa in noce con impugnatura zigrinata (minimi segni del tarlo) con fornimenti in ferro, incisi en suite; due campanelle; bacchetta in legno. Buone condizioni L. 115 cm. 400-600

634 DOPPIETTA A LUMINELLO Italia, XIX Sec. canne giustapposte, batterie a molla indietro, cassa in noce intagliata ad espressiva testa virile barbuta, fornimenti e bacchetta di ferro, in condizioni nel complesso buone L. 118 cm. 70-100

635 DOPPIETTA A LUMINELLO 633 Italia, XIX Sec. DOPPIETTA A LUMINELLO PETERLONGO INNSBRUCK canne giustapposte, batterie mancanti, cassa in Austria, XIX Sec. noce con ponticello e calciolo dottone, in mediocri canne in damasco a torcione, la bindella recante condizioni firma Ioh. Peterlongo Innsbruck; snelle batterie a L. 112 cm. molla indietro, incise allacquaforte con vivaci scene 90-120 di venazione; cassa in noce con fornimenti di ferro; bacchetta di caricamento originale in legno con 636 battipalla dottone; in patina depoca mai pulita, DOPPIETTA A PERCUSSIONE CENTRALE comunque in buone condizioni complessive, assai Italia, fine XIX Sec. migliorabili con facile intervento; non comune canne giustapposte, batterie a molla indietro a L. 119 cm. cani esterni, calcio ed astina in legno; in condizioni 150-250 abbastanza buone L. 109 cm. 100-150

100

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

637

640

641

642

637 DOPPIETTA A PERCUSSIONE CENTRALE Belgio, fine XIX Sec. canne giustapposte, firmate sulla bindella Acier Decarbure Extra; batterie a molla avanti a cani esterni, incise a fiorami e scene venatorie, calcio ed astina in legno; in condizioni nel complesso buone L. 113 cm. 120-180 638 DOPPIETTA A PERCUSSIONE CENTRALE Europa, XIX Sec. con corte canne a torcione; batterie a molla avanti (un cane mancante); fornimenti in ferro; cassa in noce, bacchetta mancante. Condizioni medie L. 100 cm. 40-60

639 DOPPIETTA A PERCUSSIONE CENTRALE Europa, II met XIX Sec. canne giustapposte basculanti in damasco a torcione (marche sotto le culatte); bindella guilloche ad onde; batterie con cartelle e cani incisi; bascula pure decorata en suite; mezza cassa in noce con impugnatura zigrinata (frattura), fornimenti in ferro, calciolo in bakelite. Condizioni abbastanza buone; piccoli difetti, in patina L. 112 cm. 100-150 640 DOPPIETTA CON CANNE IN DAMASCO Belgio, fine XIX Sec. canne giustapposte in fine damasco grigio, sulla bindella firma rimessa in oro Damas Crolle; batterie a cani esterni a molla avanti, sobriamente incise a fiorami come il castello; calcio ed astina in noce; in buone condizioni L. 105,5 cm. 240-300

641 DOPPIETTA A SPILLO Europa, XIX Sec. robuste canne giustapposte, castello in ferro con chiavistello di chiusura inferiore, snelle batterie a molla indietro, calcio in noce con fornimenti di ferro; in antica patina mai pulita, meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 116 cm. 160-200 642 FUCILE A SPILLO Belgio, met XIX Sec. con canna tonda basculante sobriamente incisa a fogliame (ambi resti della brunitura originale); castello con leva di bascula a finitura tartarugata (marca di J. Leclercq); batteria a molla indietro; calcio ed astina in noce con impugnatura scolpita; calciolo in corno (lievi danni da parassiti). Buone condizioni, interessante L. 111 cm. 400-600

Seconda Sessione

101

Von Morenberg - Asta 62

643 FUCILE A PIETRA FOCAIA Italia Meridionale, XVIII Sec. canna a due ordini modanata al cambio; piastra alla catalana di buona fattura; firmata Nic. Ric.., e scudo coronato rimesso in oro con le iniziali N. R.; meccanica in ordine; cassa lunga in noce con fornimenti in ottone lisci; calcio scanalato; bacchetta originale in ferro tornita (manca la terza vite di controcartella). In condizioni generali molto buone L. 118 cm. 800-1.200

643

644 FUCILE A PIETRA FOCAIA Italia settentrionale, prima met del XVIII Sec. canna a tre ordini con anelli incisi al cambio, sulla camera di scoppio firma (solo parzialmente leggibile) Lazarino Cominazzo; batteria di tipo arcaico, lo scodellino privo di briglia alla martellina; mezza cassa in noce con fornimenti dottone incisi a motivi di trofei darmi; bacchetta in legno (di moderno reintegro ben eseguito) con batti palla dottone; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 153,5 cm. 900-1.000

644

645 FUCILE A PIETRA FOCAIA Napoli, II met XVIII Sec. canna a due ordini, ottagono e tondo con cambio anellato e mirino in argento; acciarino alla napoletana con eleganti incisioni ed intagli e marca G.D P messa ad ottone alla cartella; cassa intera in noce intagliata a fiori e fogliame; calcio alla spagnola; fornimenti in ottone inciso e traforato; calciolo in ferro; due campanelle; bacchetta in ferro con battipalla a balaustro. Arma molto elegante ed in condizioni assai buone L. 145 cm. 900-1.200
645

102

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

646

647

648

651

646 FUCILE RIDOTTO A LUMINELLO Francia, XVIII e XIX Sec. bella canna a due ordini con anelli torniti al cambio, professionalmente trasformata a luminello in corso duso, punzonata sulla camera di scoppio con sigla G*B*I*P e marchio coronato, probabilmente antica marca di verifica di St. Etienne; batteria ridotta, impiegante cane di snella ed elegante foggia; mezza cassa in noce con calciolo e ponticello di ferro e fascetta in ottone messa a giorno al traforo; bacchetta di caricamento assente; in buone condizioni, con normali segni duso ed onesta patina del tempo L. 153,5 cm. 250-350

648 FUCILE A LUMINELLO Italia, XIX Sec. canna a due ordini, batteria a molla indietro, cassa in noce con fornimenti dottone e bacchetta di caricamento in ferro, in buone condizioni L. 118 cm. 100-150

649 FUCILE A LUMINELLO BERTOLOTTO SAVONA Italia, XIX Sec. canna in acciaio con lavorazione damasco ancora evidente, ad anima liscia; batteria a molla avanti, firmata sulla cartella Bertolotto Savona; cassa in noce con fornimenti di ferro; bacchetta di caricamento 647 in legno (di reintegro); in antica patina mai pulita e FUCILE A LUMINELLO buone condizioni; interessante Italia, XIX Sec. L. 101,5 cm. canna a due ordini ad anima liscia con anelli e foglie 100-150 dacanto incisi al cambio, reca sulla camera di scoppio semplici decorazioni a niello di metallo giallo; batteria a molla avanti incisa a fiorami; cassa in noce con fornimenti dottone e bacchetta di caricamento in ferro; in condizioni abbastanza buone L. 143 cm. 100-150

650 FUCILE A LUMINELLO E FIASCHETTA DA POLVERE Italia, XIX Sec. canna a due ordini ad anima liscia, batteria a molla avanti, mezza cassa in noce intagliata a testa di cinghiale, fornimenti dottone incisi a racemi; presenta danni, in condizioni discrete; assieme, fiaschetta da polvere in corno di vacca pressato L. 126 cm. 100-150 651 FUCILE RIDOTTO A LUMINELLO Italia, XVIII e XIX Sec. bella canna a due ordini con anelli torniti al cambio, pi antica rispetto allarma e professionalmente trasformata a luminello in corso duso, sulla camera di scoppio punzone rimesso in metallo giallo, da interpretarsi; snella batteria a molla indietro, sobriamente incisa a volute; mezza cassa in noce con calciolo e ponticello di ferro e fascetta in ottone messa a giorno al traforo; bacchetta di caricamento assente; in buone condizioni, con normali segni duso ed onesta patina del tempo L. 157,5 cm. 200-300

Seconda Sessione

103

Von Morenberg - Asta 62

655

652 FUCILE A LUMINELLO Napoli, XIX Sec. canna a due ordini ridotta dalla pietra focaia; batteria alla micheletta trasformata; cassa in noce scolpita a motivo di becco danatra nella parte inferiore della pala; fornimenti dottone; in condizioni abbastanza buone L. 134 cm. 120-150 653 FUCILE A RETROCARICA Italia, XIX Sec. fucile monocolpo con otturatore a ribaltamento e cane centrale, cassa in noce con fornimenti di ferro, in buone condizioni L. 102 cm. 100-150

654 LOTTO DI DOPPIETTA A SPILLO E A PERCUSSIONE Europa, XIX Sec. doppietta a spillo con castello in ferro a chiavistello di chiusura inferiore, batterie a molla indietro (la destra con rottura al cane), calcio di noce con fornimenti in ferro; in condizioni abbastanza buone. Doppietta a luminello con canne in damasco a torcione, batterie a molla indietro, calcio di noce (piccola mancanza) intagliato a testa di cinghiale, fornimenti dalpacca e bacchetta in legno con battipalla dottone; nel complesso in buone condizioni L. 116 cm. 100-150

FUCILI MILITARI 655 PARTICOLARE FUCILE P53 DA VOLONTARIO WILKINSON LONDON Gran Bretagna, XIX Sec. canna ad anima rigata, corredata di mirino ed alzo a ritto e cursore scorrevole, la camera di scoppio porta marchi del Banco di Prova per armi commerciali; batteria firmata dal fabbricante Wilkinson London (Wilkinson Henry 2, la sua per altro gi solida impresa diverr in seguito celeberrima, nelle mani dei suoi eredi, per la produzione di lame); cassa in noce finita a zigrino nei punti di presa; ponticello, bocchino e calciolo di bronzo, restanti fornimenti e bacchetta in ferro; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni complessive, mantiene discreta percentuale della brunitura originale. Arma completa di baionetta a manicotto e ghiera del modello regolamentare, corredata di guaina in cuoio annerito con puntale e cappa dottone L. 140,5 cm. 1.200-1.800

104

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

656 PARTICOLARE FUCILE CORTO DA FANTERIA P58 PER VOLONTARI COGSWELL LONDON Gran Bretagna, XIX Sec. canna ad anima rigata, corredata di mirino ed alzo a ritto e cursore scorrevole, la camera di scoppio firmata dal fabbricante B.Cogswell. 224 Strand. London; batteria di linea militare ma finemente incisa, come i fornimenti e la culatta, a racemi, firmata B.Cogswell; cassa in noce piacevolmente venato, finita a zigrino nei punti di presa, scomponibile in due sezioni per riporla entro la scatola di trasporto (assente); fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro; presente il rarissimo salva luminello in ferro rivestito di cuoio, assicurato permanentemente al ponticello da catenella dottone; pur conservata la bretella originale, in cuoio bruno con regolazione a scorrimento. Nel complesso in ottime condizioni, il fucile mantiene tracce della brunitura originale. Arma completa di sciabola-baionetta del modello regolamentare, corredata di guaina in cuoio annerito con puntale e cappa dottone L. 125 cm. 1.500-2.500 657 FUCILE DA FANTERIA MOD. 1823 Piemonte, XIX Sec. canna ad anima liscia, sulla camera di scoppio impressi marchi di controllore e data 1825; batteria firmata al centro della cartella Fabb.A R.A/In Torino; cassa in noce, contrassegnata da numerosi punzoni e bollo tondo sul fianco destro della pala con stemma sabaudo e data MAR.O 1825 assai ben leggibili; fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro, le teste delle viti con numerazione coerente 51, pure riportata sulle varie componenti della batteria; complessivamente in ottime condizioni; raro 1.200-2.000 658 MOSCHETTO MOD. 1844 PER REALI CARABINIERI Piemonte, XIX Sec. canna ad anima liscia, data 1846 punzonata presso il porta luminello, corredata di mirino e di alzo incavallato sulla codetta del vitone; batteria recante firma della Regia Fabbrica di Torino; cassa in noce, ben leggibili marchio del controllore militare e bollo della Regia Fabbrica dArmi di Torino del 1865; calciolo, poggia mano, magliette e bacchetta in ferro, restanti fornimenti dottone; completo della baionetta specifica a manicotto e ghiera, di lunghezza superiore alla normale tipologia per Fanteria e misurante 52 cm di lama e 60 cm complessivi; complessivamente in ottime condizioni; raro insieme L. 114,5 cm. 1.800-2.500

656

657

658 Seconda Sessione

105

Von Morenberg - Asta 62

659 FUCILE DA FANTERIA BROWN BESS INDIA PATTERN Gran Bretagna, inizio del XIX Sec. canna ad anima liscia, la camera di scoppio portante punzoni del Banco Prova per le armi militari governative; batteria impiegante cane a collo di cigno (pre 1808), la cartella punzonata dal revisore militare e marcata TOWER con iniziali coronate del Re Giorgio al centro; cassa in noce con fornimenti di bronzo, bacchetta di caricamento originale in ferro; complessivamente in ottime condizioni L. 140 cm. 900-1.200

659

660 CARABINA DA CACCIATORI Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. canna ad anima rigata, corredata di mirino ed alzo a ritto e cursore scorrevole; batteria a molla indietro, la cartella recante firma ben leggibile Mra Rle/ in Napoli; cassa in noce con fornimenti dottone e calciolo in ferro, sul quale appaiono ancora leggibili i marchi di attribuzione dellarma al 4 Btg. Cacciatori; bacchetta originale in ferro; in buone condizioni con piacevole patina depoca mai pulita L. 125,5 cm. 900-1.200

660

661 FUCILE DA FANTERIA MOD. 1854/II Austria, XIX Sec. canna ad anima rigata, corredata di mirino ed alzo a ritto, sulla camera di scoppio numerosi marchi e numeri di reparto; batteria datata (1)855, sulla codetta visibile punzone di accettazione militare asburgico; cassa in legno di faggio; fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro. Arma completa di baionetta a manicotto e ghiera regolamentare, dotata di fodero in legno ricoperto di cuoio annerito con puntale e bocchetta in ferro. Linsieme in ottime condizioni complessive L. 133,5 cm. 900-1.400
661

106

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

662 CARABINA GASSER DA CACCIATORI MOD. 1854/67 Austria, XIX Sec. canna con mirino ed alzo a sella, otturatore a ribaltamento punzonato dal fabbricante GASSER, batteria recante marchi di accettazione militare austriaca, presenti sulla meccanica numerosi punzoni di verifica; cassa in noce con fornimenti di ferro, completa di bacchetta di pulizia originale; in buone condizioni L. 110 cm. 450-600 663 FUCILE DA FANTERIA MANNLICHER MOD. 1886 Austria, XIX Sec. canna con mirino ed alzo a tangente regolamentari, otturatore a trazione lineare con sottostante scatola serbatoio per il pacchetto caricatore brevetto Mannlicher, cassa in noce con fornimenti di ferro gi bruniti; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, conserva bassa percentuale della brunitura originale L. 133 cm. 280-400 664 FUCILE DA FANTERIA MANNLICHER MOD. 1888 Austria, XIX Sec. canna nel calibro 8 mm, completa di mirino ed alzo a tangente graduato da 500 a 2500 m; otturatore a trazione lineare con sottostante scatola serbatoio per il pacchetto caricatore brevetto Mannlicher, cassa in noce con fornimenti di ferro gi bruniti; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, conserva tracce della brunitura originale L. 133 cm. 240-350 665 CARABINA DA GENDARMERIA REMINGTON ROLLING BLOCK MOD. 1867 Belgio, XIX Sec. arma prodotta da Nagant a Liegi, perfettamente conforme alla carabina da Gendarmeria Pontificia, non si notano comunque punzoni di accettazione dellArmeria Camerale; canna con mirino ed alzo a ritto e cursore scorrevole, castello con otturatore rotante, calcio ed astina in noce con fornimenti e bacchetta di pulizia originale in ferro, presenti numerosi marchi di fabbrica e contrassegni del banco prova di Liegi; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 117 cm. 300-400
665 Seconda Sessione

662

663

107

Von Morenberg - Asta 62

666 FUCILE DA FANTERIA MOD. 1822T Francia, XIX Sec. canna ad anima liscia, corredata di mirino e tacca di mira; batteria firmata M.re R.le de St. Etienne; cassa in legno di noce con fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro; in buone condizioni L. 146 cm. 350-450

667 FUCILE MOD. 1822 T Francia, XIX Sec. canna ad anima liscia, ridotta dalla pietra focaia; batteria trasformata, la cartella firmata dal fabbricante di St. Etienne; cassa in noce con fornimenti di ferro, bacchetta mancante; in spessa patina mai pulita, piccoli danni alla calciatura, in condizioni abbastanza buone L. 141,5 cm. 200-250

666

668 FUCILE RIDOTTO A LUMINELLO SISTEMA COLT Stati Uniti, XIX Sec. canna ad anima rigata, corredata di mirino ed alzo a tangente, il cilindro porta-luminello punzonato Colts Patent; batteria a molla avanti modificata, la cartella recante marchi dellArsenale di Springfield; cassa in noce americano con fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro, sul fianco destro della pala del calcio lieve ma visibile iscrizione graffita in caratteri corsivi Palermo 27 maggio 1860; in patina antica mai pulita e buone condizioni L. 144 cm. 750-1.000 669 CARABINA DA CAVALLERIA MOD. 1888 Germania, XIX Sec. trasformazione darsenale di fucile standard per Fanteria: canna accorciata e corredata di mire con alzo ridotto; castello punzonato dalla fabbrica Steyr, come il serbatoio non modificato per luso della cartuccia spitzer; cassa pure trasformata, presenta un classico bocchino quadro, tipico delle armi lunghe germaniche da Cavalleria e lo spostamento delle magliette sul fianco sinistro per il porto dellarma a tracolla; in buone condizioni, pur con segni di lungo ed intenso impiego. Molto inusuale L. 94 cm. 100-150

668

669

108

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

670

671

672

675

670 FUCILE DA FANTERIA MOD. 1871/84 Germania, XIX Sec. canna completa degli organi di mira regolamentari, reca sulla camera di scoppio numerosi punzoni di controllore e marca dellArsenale di Spandau; serbatoio cilindrico coassiale; castello con otturatore girevole scorrevole e dispositivo di interruzione della ripetizione, sul fianco sinistro ben leggibile lindicazione del modello; cassa in noce con fornimenti di ferro; in buone condizioni, mantiene matricole coerenti sulle varie componenti e bassa percentuale della brunitura originale L. 129,5 cm. 240-350 671 FUCILE DA FANTERIA MOD. 1888 Germania, XIX Sec. arma in condizioni originarie, ovverossia non modificata per limpiego del proiettile spitzer e della lastrina di caricamento Mauser, porta sulla culatta marchio della fabbrica Loewe di Berlino; bacchetta di pulizia assente; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, pur con i segni di lungo ed intenso uso L. 124,5 cm. 230-350

672 FUCILE DA FANTERIA MOD. 1888 Germania, XIX Sec. arma in condizioni originarie, ovverossia non modificata per limpiego del proiettile spitzer e della lastrina di caricamento Mauser, porta sulla culatta marchio dellArsenale di Spandaur; completa di bacchetta di pulizia originale; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, pur con segni di lungo ed intenso uso L. 124,5 cm. 200-300 673 FUCILE DA FANTERIA MARTINI HENRY MOD. 1871 Gran Bretagna, XIX Sec. canna con mirino ed alzo a ritto e cursore, castello supportante meccanica con otturatore oscillante azionato dalla leva darmamento inferiore, calcio ed astina in noce con fornimenti di ferro, bacchetta di pulizia assente; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni 150-250

674 FUCILE PER ALLIEVO DI REGIA SCUOLA MILITARE Piemonte, XIX Sec. canna ad anima liscia, recante mirino e tacca di mira saldata sulla codetta; batteria a molla avanti; cassa in noce (restauri) con fornimenti e bacchetta di ferro; in condizioni abbastanza buone L. 108 cm. 180-250 675 FUCILE DA REGIA SCUOLA MILITARE BORDONI BRESCIA Italia, XIX Sec. canna ad anima liscia, sulla camera di scoppio punzoni di controllore militare; batteria a molla indietro, firmata sulla cartella A. Bordoni/Brescia; cassa in noce con fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro; in buone condizioni, con qualche traccia duso ed onesta patina depoca; non comune ed interessante L. 125 cm. 300-350

Seconda Sessione

109

Von Morenberg - Asta 62

676

678

679

680

676 MOSCHETTO MOD. 1870 T.S. GLISENTI BRESCIA Italia, XIX Sec. canna recante alzo del secondo tipo; castello completo di otturatore, manicotto para polvere e sicura del primo tipo, modello Clavarino, ben visibile sulla camera di scoppio punzone dello stabilimento Glisenti; cassa in noce con fornimenti di ferro; bacchetta di pulizia assente; tutte le superfici metalliche appaiono finite in bianco; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con onesta patina del tempo. Raro L. 109,7 cm. 450-600 677 MOSCHETTO MOD. 1870 DA CAVALLERIA Italia, XIX Sec. canna impiegante alzo del primo tipo, le sfaccettature di culatta recanti punzoni dellArsenale di Torino; castello completo di otturatore, coperchio para polvere e sicura del secondo modello; calciatura di noce con fornimenti di ferro; baionetta assente; in buone condizioni L. 92,7 cm. 280-380 110
Seconda Sessione

678 CARABINA KROPATSCHEK MOD. 1886 Portogallo, XIX Sec. canna completa delle mire regolamentari, serbatoio tubolare coassiale, castello supportante otturatore girevole scorrevole, meccanismo di interruzione della ripetizione funzionante, cassa in noce con fornimenti e bacchetta di pulizia originali in ferro, ben leggibili iscrizioni della fabbrica Steyr; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 116 cm. 300-400 679 FUCILE KROPATSCHEK MOD. 1886 Portogallo, XIX Sec. canna completa delle mire regolamentari, serbatoio tubolare coassiale, castello supportante otturatore girevole scorrevole, meccanismo di interruzione della ripetizione funzionante, cassa in noce con fornimenti e bacchetta di pulizia originali in ferro, ben leggibili iscrizioni della fabbrica Steyr; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 131,2 cm. 200-300

680 FUCILE BERDAN MOD. 1871 Russia, XIX Sec. canna completa degli organi di mira regolamentari, ben leggibile liscrizione sulla volata assieme a numerosi punzoni di controllore militare; otturatore girevole scorrevole in buon ordine di funzionamento; cassa in noce con fornimenti di ferro, ben visibile sul lato destro della pala il bollo di accettazione militare zarista; bacchetta di pulizia assente; in buone condizioni L. 135 cm. 300-400 681 FUCILE SCHMIDT RUBIN MOD. 1889 Svizzera, XIX Sec. canna con mirino ed alzo a tangente, castello supportante meccanica dal tipico otturatore a trazione lineare, inferiormente scatola serbatoio con meccanismo di interruzione della ripetizione; cassa in noce biondo con fornimenti di ferro, meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni L. 130 cm. 230-350

Von Morenberg - Asta 62

ARMI DA TIRO 682 COPPIA DI PISTOLE DA TIRO A PERCUSSIONE ANULARE IN


CASSETTA CON ACCESSORI

Austria, seconda met XIX Sec. canne ottagonali rigate con traguardo e mirino regolabili; apertura / estrazione sistema Warnant; grilletto, con vite di regolazione dello scatto, solidale alla cassa; leva di scatto disgiunta e solidale al castello; sistema meccanico applicato su armi di buon livello; fornimenti in ferro incisi a volute, ponticello con sprone poggiadito, coccia faccettata; cassa corta in noce con classico calcio scanalato; le armi si presentano in ottimo stato, condizioni meccaniche perfette, conservanti la quasi totalit della brunitura e gran parte della nichelatura dorigine, presentate in cassetta depoca in rovere, con alcuni accessori: raschia canna, canapa, borre e chiave originale.; L. 43,5 cm. 1.000-1.500

682

683

683 PARTICOLARE FUCILE DA TIRO RUOFF A SOLOTHURN Svizzera, XIX Sec. pesante canna ottagonale, di grosso calibro ad anima microrigata, corredata di alzo a fogliette (mirino mancante), punzonata sulla camera di scoppio con marchio del fabbricante rimesso in oro; culatta con blocco otturatore a ribaltamento frontale muovente simultaneamente estrattore e percussore flottante, azionato da massa battente caricata dalla leva di armamento conformata a guisa di cane e collocata sulla cartella esterna a molla indietro, firmata Ruoff a Soleure (Solothurn); cassa in noce elegantemente intagliata a motivo di drago sulla parte inferiore della pala, dotata di appoggio per la guancia e finita a guilloch nei punti di presa; calciolo e ponticello anatomici in bronzo con magliette di ferro per bretella, bacchetta di pulizia in legno con testina metallica; in buone condizioni con gradevole patina depoca, mantiene ottima percentuale della brunitura originale; particolare e rara variante della meccanica sistema Milbank Amsler; L. 113 cm. 1.200-1.500
Seconda Sessione

111

Von Morenberg - Asta 62

684 PARTICOLARE CARABINA A LUMINELLO C. LEHMAN A LUGANO Svizzera, XIX Sec. massiccia canna a sezione ottagonale ad anima rigata, completa di alzo a tangente (manca il mirino), alla volata braga di fissaggio per sciabola-baionetta di modello piemontese da Artiglieria; batteria firmata sulla cartella dal fabbricante; catena di scatto corredata di stecher; cassa in noce a fusto intero con fornimenti di ferro, calciolo e ponticello del tipo anatomico; bacchetta originale in legno con battipalla dottone; arma in eccellenti condizioni meccaniche ed estetiche; conservata in bella scatola moderna in legno foderata di panno verde, pure contenente accessori da impiego, quali il fondipalle, una fiasca da polvere, numerosi luminelli di ricambio, scatole di inneschi, pezzuole etc.; molto interessante per un tiratore; L. 130 cm. 900-1.200

112

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

685 RARA CARABINETTA DA SALA A GAS COMPRESSO Francia, XIX Sec. canna cilindrica, di piccolo calibro ad anima rigata, portante mirino ed alzo a tangente, sulla volata firma della Manufacture Francaise dArmes et Cycles de St. Etienne; robusto serbatoio coassiale per il gas, smontabile a vite per il riempimento; castello recante valvola in corrispondenza del cilindro del propellente, otturatore rotante per lintroduzione del proietto, falso cane azionato dalla pressione sul grilletto, in realt dispositivo per lo scarico del gas compresso; calcio in legno di noce con calciolo di bachelite; in ottime condizioni meccaniche ed estetiche; molto inusuale ed interessante L. 105,5 cm. 700-900
685

686 FUCILE DA SALA Austria, 1880 ca. canna a sezione ottagonale ad anima rigata di piccolo calibro, corredata di mirino ed alzo a tangente; otturatore a ribaltamento con estrattore comandato dal suo moto, cane centrale, catena di scatto corredata di stecher, mezza cassa in noce con calciolo e ponticello anatomico in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, mantiene discreta percentuale della brunitura originale della canna e della nichelatura sulle restanti componenti metalliche L. 100 cm. 250-300

687 PISTOLA DA SALA A RETROCARICA Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale con otturatore a ribaltamento ed estrattore automatico, cane centrale, cassa di noce con ponticello e calciolo in ferro, meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 39 cm. 150-250 688 PISTOLA DA SALA A RETROCARICA Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, di piccolo calibro, corredata di mirino e di tacca di mira; calcio in noce, ponticello anatomico e calciolo in ferro; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni L. 36,5 cm. 100-150

686

689 PISTOLA DA SALA A RETROCARICA Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, di piccolo calibro, corredata di mire con alzo a tangente e di estrattore a lamina; calcio in noce finito a zigrino, ponticello anatomico e calciolo in ferro; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni; L. 38 cm. 150-250

691 HARPERS FERRY RIFLE Italia, XXI Sec. odierna replica di fattura italiana: canna ad anima rigata,reca punzoni del Banco Prova di Gardone V.T.; canna ad anima rigata, a due ordini, completa di mirino e di tacca di mira; batteria di tipo militare, la cartella porta marchi dellArsenale di Harpers Ferry riprodotti; mezza cassa in noce con fornimenti 690 dottone e bacchetta in ferro; inusato ed in perfette PISTOLA DA SALA MONOCOLPO condizioni Europa, seconda met XIX Sec. L. 131,5 cm. canna ottagonale con traguardo e mirino; cane/otturatore 600-700 con percussore e denti di estrazione solidali, meccanica perfetta; fornimenti in ferro, ponticello con sprone poggiadito, coccia faccettata con pinnacolo tornito, cassa corta, calcio scanalato stile renaissance; L. 39 cm. 150-250
Seconda Sessione

113

Von Morenberg - Asta 62

PISTOLE 692 RARISSIMA COPPIA DI PISTOLE A CARICHE SOVRAPPOSTE COLOMBO MILANO Italia, XIX Sec. pistole a due colpi a cariche sovrapposte a semiretrocarica, frutto della cretivit del famoso armaiolo Carlo Maria Colombo, attivo a Milano sino al 1865: canne in acciaio damasco con lavorazione a torcione, di medio calibro ad anima rigata, svitabili per lalimentazione, sulla volata legenda PATENTATO incisa e rimessa a niello doro; compatto ed elegante castello in acciaio a sezione dottagono recante al suo interno la camera di scoppio capace di due cariche sovrapposte e fra loro intervallate da borra, i due portaluminelli sapientemente incisi ed intagliati a motivi di animale marino; batterie a molla indietro incise a volute, firmate la sinistra COLOMBO e lopposta IN MILANO con iscrizioni niellate in oro; elaborata catena di scatto con singolo grilletto, si avvale di un dispositivo di sicurezza che provoca automaticamente labbattimento del cane destro (carica anteriore) ed in successione dellopposto (carica posteriore) e non permette lo sparo se erroneamente armato il solo percussore dellarretrata; calcio in radica di noce, finito a zigrino e corredato di calciolo dalpacca con sportellino a molla per laccesso a piccolo vano porta capsule; le due pistole denunziano qualche incertezza meccanica, comunque funzionanti ed in buone condizioni con affascinante patina antica mai svelata da interventi di pulitura L. 30 cm. 3.800-5.000

692

693 COPPIA DI MAZZAGATTI A PIETRA FOCAIA Francia, fine XVIII Sec. canne tonde, lievemente strombate al vivo di volata, caratterizzate da spigolature laterali alle camere di scoppio; finite con intensa brunitura ed incisioni niellate in oro a motivo di trofei darmi e gigli, in buona parte conservate; batterie alla moderna, con snelli cani conformati a collo di cigno e scodellini dotati di briglia alla martellina; casse in noce, piacevolmente intagliate a fiorami e rocailles attorno agli incassi delle componenti metalliche; sobri ed eleganti fornimenti in ferro forbito; bacchette di caricamento in legno con batti palla in corno; in eccellenti condizioni meccaniche ed estetiche, gradevole coppia di pistole da tasca, rare per qualit e condizioni L. 18 cm. 1.400-1.800
693

114

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

694 COPPIA DI PISTOLE DA UFFICIALE Belgio, XIX Sec. canne ottagonali in acciaio damasco, ad anima rigata dal calibro relativamente piccolo per lepoca (13mm), le camere di scoppio punzonate dal Banco Prova di Liegi; batterie a molla indietro incise a racemi; casse in noce con fornimenti dalpacca; bacchette mancanti; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni complessive; molto interessanti per un tiratore L. 32,5 cm. 800-1.000

694

695 COPPIA DI PISTOLE DA UFFICIALE Belgio, XIX Sec. canne in ferro con lavorazione damasco, a sezione ottagonale ad anima rigata, sulla volata legenda incisa Damas Turc; snelle batterie a molla indietro, piacevolmente incise a fiorami; casse in noce con fornimenti di ferro incisi, una delle due priva di bacchetta, laltra mantiene loriginale, in ferro con battipalla di bronzo; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con bella patina depoca L. 33,5 cm. 900-1.200
695 Seconda Sessione

115

Von Morenberg - Asta 62

696 COPPIA DI PISTOLE A PIETRA FOCAIA Italia Centrale, XVIII Sec. belle canne a due ordini con foglie dacanto scolpite al cambio, sulle camere di scoppio quadruplice punzonatura di quadrifoglio e rimessi ornamentali in metallo giallo; snelle ed eleganti batterie alla romana, in buon ordine di funzionamento, punzonate sul rovescio delle cartelle G.P.; casse in noce a fusto intero, finite a zigrino sul collo del calcio, appaiono essere state private gi da lungo tempo di tutti i fornimenti, che dovevano essere evidentemente di metallo prezioso e sono andati purtroppo persi; quanto rimane di questa coppia di non comune qualit in ottime condizioni generali, con normali tracce duso e giusta patina; molto interessanti e meritevoli, se possibile, di adeguato ripristino L. 30 cm. 700-1.000
411

696

697 COPPIA DI PISTOLE TRASFORMATE A LUMINELLO Francia, XIX Sec. canne a sezione ottagonale, di grosso calibro ad anima liscia, professionalmente trasformate in epoca duso dalla pietra focaia; batterie modificate a luminello; casse in noce a fusto intero, finite a zigrino sul collo del calcio e complete di sobri ed eleganti fornimenti in ferro di gusto Impero; bacchette di caricamento in legno (di reintegro); meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 28 cm. 900-1.300
697

116

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

698 ELEGANTE PISTOLA A PIETRA FOCAIA AROUG Belgio, inizio del XIX Sec. canna in acciaio con lavorazione damasco a torcione, ad anima microrigata, firmata sulla volata Aroug a niello doro, la camera di scoppio portante punzone del Banco Prova di Liegi; elegante batteria recante stessa firma sulla cartella; cassa in noce con bei fornimenti di ferro incisi a volute; bacchetta di caricamento in legno con battipalla di corno; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni; arma di superiore qualit, per le linee ricalcanti da presso il gusto dellImpero databile al primo quarto del XIX Sec., adeguata a collezionista esigente L. 25,5 cm. 900-1.200
698

699 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Brescia, fine del XVIII Sec. canna a due ordini con anelli torniti al cambio e sottili nervature incise sulla camera di scoppio, batteria alla moderna, firmata P. Lorandi, cassa in noce con fornimenti di ferro, bacchetta mancante; accuratamente restaurata e complessivamente in buone condizioni L. 24 cm. 800-1.000

699

700 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Brescia, prima met XVIII Sec. canna a due ordini, poligonale e tondo, separati da elaborata cornice formata da nervature anulari successive e foglie stilizzate, le sfaccettature di culatta ed il vivo di volata illeggiadrite da rimessi in ottone bulinati a festoni; batteria con elegante cane a collo di cigno e scodellino arcaico, privo di briglia alla martellina, ornata da sobrie incisioni a fiorami; cassa in noce biondo, fiammata artificialmente a simulare venatura del legno; fornimenti in ottone incisi a fiorami; bacchetta di caricamento in legno con battipalla di corno; elegante pistola nello stile tipico della produzione bresciana del periodo, in condizioni meccaniche ed estetiche molto buone L. 32 cm. 800-1.000
700 Seconda Sessione

117

Von Morenberg - Asta 62

701 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Belgio XVIII Sec. canna in ferro con applicazioni ornamentali e bindella di lastra dottone incisa a volute; batteria arcaica, priva di briglia alla martellina, con cartella e scodellino dottone e restanti fornimenti in ferro; cassa in legno di noce con fornimenti dottone incisi a racemi, la coccia caricata di mascherone grottesco in bassorilievo; bacchetta in legno tornito con battipalla di ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 38 cm. 700-1.000

701

702 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Brescia, prima met XVIII Sec. canna a due ordini, ottagonale e tondo, con anelli scolpiti al cambio, le sfaccettature di culatta ornate da rimessi in ottone bulinati con cammeo centrale dargentone; elegante batteria, ornata sul cane a collo di cigno e la slanciata cartella da gradevoli incisioni, dotata di scodellino arcaico, privo di briglia alla martellina; cassa in noce piacevolmente fiammato (reintegro magnificamente eseguito della parte anteriore del fusto), in parte scolpita e corredata dei classici fornimenti in ottone inciso, tipici della produzione bresciana commerciale del periodo; bacchetta di caricamento in legno (di moderno reintegro) con battipalla dottone; accuratamente ripulita, meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 32 cm. 700-1.000

702

703 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Europa Centrale, XVIII Sec. canna in ferro a due ordini, il cambio recante scolpiti anelli e foglie dacanto; batteria di tipo arcaico, con cartella in bronzo a scodellino integrale, privo di briglia alla martellina e cane conformato a collo di cigno; cassa in noce con fornimenti di bronzo; bacchetta assente; in buone condizioni con giusta patina depoca L. 24,5 cm. 700-1.000
703

118

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

704 PISTOLA DA VIAGGIO A PIETRA FOCAIA Italia Centrale, XVIII Sec. canna in bronzo a due ordini, con anelli torniti al cambio e gioia di bocca; batteria alla romana; cassa in noce con fornimenti dottone; bacchetta di caricamento in legno con cavastracci di ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con giusta patina depoca mai pulita L. 24 cm. 900-1.200 705 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Europa, XVIII Sec. canna liscia a due ordini, con mirino, la codetta incisa a volute; batteria a pietra focaia con incisioni e resti di firma; cassa in legno a fusto intero (piccole mancanze) con fornimenti in ferro, la contropiastra incisa a trofei darmi, la coccia recante medaglione a protome ferina; bacchetta originale di legno con battipalla in ferro. In buone condizioni L. 34,5 cm. 450-600 706 PISTOLA A PIETRA FOCAIA DA TASCA Francia? inizio XIX Sec. bella canna a due ordini di particolare struttura, la camera di scoppio ornata da nervature coassiali ed il vivo di volata con sobria ma elegante gioia di bocca; batteria impiegante cane a doppio collo e scodellino in bronzo; cassa in noce ornata da sottili rimessi in metallo bianco a motivi di spirali e fiori; fornimenti in ferro; bacchetta di caricamento (di reintegro) in legno con testa dottone; accuratamente ripulita ed in ottime condizioni meccaniche ed estetiche, assai graziosa L. 20 cm. 450-600 707 PISTOLA ANTICA AD AVANCARICA A DUA CANNE Italia, XIX Sec. canne giustapposte ad anima liscia, batterie a molla indietro (la sisitra mancante del cane), cassa in noce con fornimenti di ferro, bacchetta assente 70-120 708 PISTOLA ANTICA AD AVANCARICA Oriente Balcanico, XIX Sec. canna ad anima liscia, batteria alla modera (da riparare), cassa in legno non predisposta per la bacchetta, fornimenti dottone 70-120
706 Seconda Sessione

704

705

119

Von Morenberg - Asta 62

709 COPPIA DI PISTOLE A PIETRA FOCAIA BOXLOCK Gran Bretagna, inizio del XIX Sec. canne da svitarsi per il caricamento a semiretrocarica, castelli con cani centrali dotati di sicure a scorrimento e grilletti a scomparsa, firmati Ryan & Watson London, calci lisci in noce; una delle due armi necessita di revisione meccanica, altrimenti in buone condizioni con patina antica mai pulita L. 19,2 cm. 550-700

710 MAZZAGATTO A PIETRA FOCAIA A DUE CANNE Gran Bretagna, inizio del XIX Sec. compatta pistola da tasca tipo box-lock a semiretrocarica, dotata di canne cilindriche ad anima rigata svitabili per le operazioni di caricamento; castello in ferro con cane centrale, sicura a scorrimento, scodellino doppio con selettore a leva per lazionamento della canna inferiore sito sul fianco sinistro, sobriamente inciso a volute e trofei darmi e firmato dal fabbricante Morter North Walsham, sono inoltre presenti punzoni del Banco Prova di Birmingham per armi commerciali; calcio piatto in noce, conformato a manico dombrello; in ordine ed in buone condizioni con bella patina depoca; interessante L. 15,5 cm. 550-700

709

710

711 PISTOLA A PIETRA FOCAIA A DUE CANNE Gran Bretagna, inizio del XIX Sec. pistola da tasca tipo box-lock a semiretrocarica, dotata di canne cilindriche ad anima rigata svitabili per le operazioni di caricamento; castello in ferro con cane centrale, sicura a scorrimento, scodellino doppio con selettore a leva per lazionamento della canna inferiore sito sul fianco sinistro, sobriamente inciso a volute e trofei darmi e firmato dal fabbricante Thomas; calcio piatto in noce, conformato a manico dombrello; in origine dotata di baionetta a scatto imperniata alla canna inferiore (mancante); in buone condizioni salvo quanto esposto L. 22,5 cm. 360-500
711

120

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

712 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Napoli, XVIII Sec. canna a due ordini con anelli incisi al cambio; bella batteria alla micheletta intagliata a racemi; cassa in legno di noce (mancanza al fusto) con fornimenti dottone incisi a volute, gancio da cintura originale in ferro e bacchetta (associata) pure in ferro; in condizioni abbastanza buone, assai migliorabili con facile restauro L. 34,5 cm. 500-700

713 PISTOLA A PIETRA FOCAIA Spagna, XVIII Sec. canna in ferro ad anima liscia, sulla volata rimessi ornamentali in metallo giallo a niello e medaglione con profilo in argento; batteria alla moderna di tipo arcaico, priva di briglia alla martellina, recante rimessi in metallo giallo e firmata G. Loggia lungo il profilo inferiore della cartella; cassa in noce in parte scolpita a racemi, fornimenti dottone incisi a volute e racanti applicati profili di personaggi in argento; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con giusta patina depoca; interessante. Loggia (o Logia) Giovanni Maria, attivo a Barcellona fra il 1750 ed il 70; rif. Der Neue Stochel, Aut. Eugne Heer L. 27 cm. 600-700

712

714 COPPIA DI MAZZAGATTI A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. a semiretrocarica, con canne svitabili per il caricamento e grilletti a scomparsa, calci in ebano finemente intagliati; recano punzone del Banco prova di Liegi del periodo; in buone condizioni meccaniche ed estetiche L. 14 cm. 250-350

713

715 COPPIA DI MAZZAGATTI A LUMINELLO Europa, XIX Sec. canne cilindriche ad anima liscia, svitabili per il caricamento; castelli in ferro incisi a volute, con cani centrali e grilletti fissi dotati di ponticello; calci lisci in noce; in buone condizioni L. 15 cm. 450-600
715 Seconda Sessione

121

Von Morenberg - Asta 62

716

719

720

721

716 MAZZAGATTO A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. a semiretrocarica, il castello con grilletto a scomparsa e cane centrale, reca incisioni a racemi, calcio liscio in noce; in buone condizioni L. 14,5 cm. 100-150 717 MAZZAGATTO A DUE CANNE A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canne giustapposte in acciaio damasco a torcione, a semiretrocarica; castello inciso a fiorami, a cani centrali con grilletti a scomparsa (necessitante di revisione meccanica); calcio in radica con scudetto dargento incassato sul collo; in buone condizioni salvo quanto esposto L. 27 cm. 160-200

718 MAZZAGATTO A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canna cilindrica, svitabile per il caricamento; castello con cane centrale e grilletto a scomparsa; calcio in noce con calciolo dargento; la meccanica (non funzionante) da revisionarsi, altrimenti in buone condizioni L. 20 cm. 60-80 719 MAZZAGATTO A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. a semiretrocarica, il castello con grilletto a scomparsa e cane centrale, reca incisioni a racemi, calcio liscio in noce; in buone condizioni L. 16 cm. 100-150

720 PARTICOLARE MAZZAGATTO A LUMINELLO DI GROSSO


CALIBRO

Belgio, XIX Sec. pistola tascabile di grosso calibro a semiretrocarica, il castello inciso a fiorami con cane centrale e grilletto a scomparsa; calcio in noce con calciolo di ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 20,5 cm. 160-200 721 LOTTO DI DUE MAZZAGATTI A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. pistola da tasca a canna cilindrica a semiretrocarica, castello con grilletto a scomparsa e cane centrale, impugnatura in legno, presente punzone del Banco Prova di Liegi; altra arma analoga ma a canna ottagonale e grilletto fisso con ponticello; entrambe in buone condizioni; L. 19 e 20 cm. 230-300

122

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

722

723

724

726

722 PISTOLA A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, di grosso calibro ad anima rigata; batteria a molla indietro; cassa in noce con fornimenti di ferro; adorna di incisioni a fiorami, presenti punzoni del Banco Prova di Liegi; in buone condizioni L. 27,5 cm. 400-500 723 PISTOLA A LUMINELLO Francia, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, di grosso calibro ad anima microrigata; batteria a molla avanti, firmata Carlat a Toulon; cassa in noce con fornimenti e bacchetta di caricamento in ferro; in ordine ed in buone condizioni L. 30,5 cm. 350-450

724 PISTOLA A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canna a due ordini, di grosso calibro ad anima liscia; batteria a molla indietro;cassa in legno con fornimenti di ferro; bacchetta mancante; in condizioni abbastanza buone; L. 35 cm. 120-150 725 PISTOLA A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canna tonda, di grosso calibro ad anima liscia; batteria a molla indietro; cassa in legno con fornimenti di ferro; bacchetta mancante; in condizioni abbastanza buone; L. 32 cm. 120-150 726 PISTOLA A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, di grosso calibro ad anima rigata, sulla camera di scoppio punzone del Banco Prova di Liegi; batteria a molla indietro, incisa a fiorami; cassa in noce con fornimenti di ferro incisi, bacchetta mancante; in buone condizioni; L. 24 cm. 230-300 Seconda Sessione 123

Von Morenberg - Asta 62

727

728

727 PISTOLA A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, di grosso calibro ad anima liscia, la camera di scoppio recante punzone del Banco Prova di Liegi; batteria a molla avanti incisa a racemi; cassa in noce con fornimenti di ferro incisi; bacchetta originale in ferro; in buone condizioni; pistola elegante, probabilmente dotazione di un Ufficiale; L. 33,5 cm. 250-350 728 PISTOLA A LUMINELLO Belgio, XIX sec. pesante canna ottagonale con lavorazione damasco, di grosso calibro ad anima rigata; batteria a molla indietro sobriamente incisa a fiorami, cassa in noce con fornimenti dalpacca; bacchetta in ferro; accuratamente ripulita ed in buone condizioni; L. 32 cm. 280-350 729 PARTICOLARE PISTOLA A LUMINELLO DA VIAGGIO Europa, met XIX Sec. canna tonda strombata in damasco a torcione con bocca modanata e resti di decoro a foglie, fiori e croce cristiana sulla linea di mira; batteria boxlock con sicura scorrevole; castello inciso a trofei militari; impugnatura in noce intagliato a spigature (una riparazione) con coccia di ferro intagliato; bacchetta pure in ferro con testa a balaustro. Arma di foggia interessante, in buone condizioni; L. 33 cm. 300-400 730 LOTTO DI UN MAZZAGATTO ED UNA PISTOLA A DUE CANNE Italia, XIX Sec. mazzagatto con canna ottagonale, cane centrale interno tipo boxlock, calcio di legno, meccanica da ripararsi; pistola a canne giustapposte con batterie a molla indietro incise a fiorami, cassa in noce con fornimenti di ferro pure adorni di racemi, bacchetta in ferro; nel complesso in buone condizioni; L. 32 e 18 cm. 80-120 731 PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canne tonde giustapposte, svitabili; boxlock inciso a fiorami, con grilletti e ponticello fissi; impugnatura classica a goccia con calcio in bella radica di noce; meccanica con ritegni delle noci e molle di ritorno da rivedere, altrimenti in buone condizioni; L. 22,5 cm. 40-60 Seconda Sessione 124
729

732 PISTOLA A DUE CANNE A LUMINELLO Belgio, XIX Sec. canne tonde giustapposte, svitabili; boxlock inciso a fiorami con grilletti e ponticello fissi;tipica impugnatura a goccia spigolata con calcio in noce; meccanica: da rivedere la noce destra, altrimenti in ordine; L. 30,5 cm. 40-60 733 LOTTO DI UNA PISTOLA A LUMINELLO ED UNA RIVOLTELLA A SPILLO Italia, XIX Sec. pistola a canne giustapposte ad anima liscia, batterie a molla indietro incise a racemi, calcio in noce con calciolo di ferro, mancano ponticello e bacchetta, meccanicamente funzionante, in spessa patina; rivoltella a spillo a semplice e doppia azione a tamburo fisso, ridotta nella lunghezza, in spessa patina, meccanica da revisionarsi; linsieme in condizioni discrete; L. 32 e 18 cm. 200-300

Von Morenberg - Asta 62

734 TROMBONCINO MANESCO A PERCUSSIONE Italia, XVIII e XIX Sec. canna a due ordini con anelli scolpiti al cambio, modificata a luminello; la parte poligonale incisa e quasi integralmente ricoperta da applicazioni di ottone bulinato, al cui centro riprodotto un cammeo; la parte tonda fortemente strombata al vivo di volata; piastra incisa ed anchessa rivestita da applicazioni in ottone bulinato, nello stile tipico di talune batterie bresciane del XVII/XVIII Sec.; trasformata alla percussione nel XIX Sec. tramite asportazione dello scodellino e meccanismi correlati e modifica della parte superiore del cane; cassa in noce con fornimenti dottone sbalzato ed anello laterale per laggancio allarcione, bacchetta di caricamento in ferro con testa a pera; sotto la canna, firma dellincassatore incisa nel legno Sarro Luca Fecit; L. 60 cm. 400-500 735 PARTICOLARE PISTOLA A SPILLO A DUE CANNE Italia, XIX Sec. canne cilindriche giustapposte, di grosso calibro ad anima rigata, corredate di vistosi estrattori a mano posizionati esternamente sulla volata; castello in ferro inciso a racemi, porta cani centrali e chiavistello di bloccaggio inferiore; calcio di noce in parte scolpito, corredato di calciolo in ferro con anello per il correggiolo; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni generali, mantiene buona percentuale della brunitura originale delle canne; di non comune qualit ed inusuale tipologia; interessante L. 34 cm. 450-600 736 PISTOLA A SPILLO A DUE CANNE Belgio, XIX Sec. canne ottagonali giustapposte, castello in ferro con cani centrali e grilletti a scomparsa, impugnatura di legno con calciolo in ferro, meccanicamente in ordine, accuratamente ripulita ed in buone condizioni L. 22 cm. 70-100 737 PISTOLA A SPILLO A DUE CANNE Italia, XIX Sec. canne giustapposte a sezione dottagono, di grosso calibro ad anima rigata, basculanti per il caricamento; castello in ferro con grilletti a scomparsa e cani centrali, sul fianco sinistro comando di svincolo a pulsante; guance di noce trattenute da vite passante; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 29 cm. 180-250

734

735

740 LOTTO DI DUE MAZZAGATTI A LUMINELLO Europa, XIX Sec. entrambi a semiretrocarica con canne svitabili, in damasco, una cilindrica e laltra a sezione ottagonale, castelli in ferro incisi a fiorami, con grilletti a scomparsa e cani centrali, calci in legno di noce scolpito con calcioli di ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni 739 L. 16 e 17 cm. LOTTO DI TRE PISTOLE interessante pistolone brigantesco, realizzato da modifica 300-350 di fucile piemontese rigato mod. 1860 con batteria firmata dal fabbricante Escoffier di St. Etienne; in patina antica mai pulita e buone condizioni; pistola a spillo a due canne rigate, con castello in ferro a cani interni e grilletti a scomparsa, calcio in noce con calciolo di ferro, in patina mai pulita e buone condizioni; pistola ornamentale nelle forme di unarma a pietra focaia di produzione nord africana; L. 36, 30, 48 cm. 300-400 738 PISTOLINA DA TASCA Europa, 1870 ca. con canna e castello in bronzo; otturatore, cane e grilletto in ferro, guancette in legno laccato nero. Buone condizioni; L. 12 cm. 100-120
Seconda Sessione

125

Von Morenberg - Asta 62

741

742

REVOLVER 741 PARTICOLARE RIVOLTELLA A SPILLO MARIETTE Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale, scorrente lungo il prolungamento dellasse del tamburo per lestrazione dei bossoli ed il caricamento previa azione sul ritegno a vite sito inferiormente, sul fianco sinistro marchio MARIETTE/BREVETE; tamburo a sei camere portante punzone del Banco Prova di Liegi; castello supportante meccanica a singola e doppia azione; guance di legno ebanizzato finite a zigrino; in ordine ed in buone condizioni; rara; L. 28 cm. 350-500 742 RIVOLTELLA A SPILLO CON FONDINA Italia, XIX Sec. canna tonda con bacchetta coassiale, castello aperto con sportellino di caricamento laterale e grilletto ad anello, inciso a racemi come il tamburo, guance in radica trattenute da vite passante; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni conserva la rara fondina originale in cuoio con passante posteriore per la cintura; L. 28 cm. 400-600 743 RIVOLTELLA A SPILLO Italia, XIX Sec. canna cilindrica con bacchetta coassiale, castello aperto, inciso a motivi fitomorfi en suite col tamburo, supportante meccanica a singola e doppia azione, a destra sportellino di caricamento incernierato; guance lisce in legno di ebano; in buone condizioni; L. 29 cm. 300-400 744 RIVOLTELLA A SPILLO Belgio, XIX Sec. canna tonda, castello con meccanica a singola e doppia azione, grilletto pieghevole e sportellino di caricamento laterale, guance in ebano, presenti punzoni del Banco prova di Liegi, in buone condizioni; L. 24 cm. 300-400 Seconda Sessione 126

743

744

Von Morenberg - Asta 62

745

746

748

749

745 RIVOLTELLA A SPILLO Belgio, XIX Sec. canna con massiccia bindella e bacchetta di espulsione sul fianco destro, castello chiuso con meccanica a singola e doppia azione, a destra sportellino di caricamento incernierato, guancette in ebanite stampate a racemi, in ordine e buone condizioni L. 28 cm. 150-200 746 RIVOLTELLA A SPILLO Belgio, XIX Sec. canna a sezione ottagonale con massiccia bindella ed espulsore coassiale, tamburo e castello incisi e niellati a motivi geometrici, meccanica a singola e doppia azione, guance in ebano finite a zigrino; in ordine ed in ottime condizioni generali L. 27 cm. 150-200

747 RIVOLTELLA A SPILLO Belgio, XIX Sec. canna cilindrica con espulsore coassiale, tamburo e castello aperto incisi a racemi, meccanica a singola e doppia azione, guance lisce in ebano; in ordine ed in ottime condizioni generali L. 27,5 cm. 150-200 748 RIVOLTELLA A SPILLO Belgio, XIX Sec. canna cilindrica con espulsore coassiale, tamburo e castello aperto incisi a racemi, meccanica a singola e doppia azione, guance lisce davorio; in ordine ed in ottime condizioni generali L. 29 cm. 200-300

749 PARTICOLARE RIVOLTINA A SPILLO Belgio, XIX Sec. arma realizzata integralmente in bronzo, probabilmente per uso di marina: tamburo-canna a sei camere, recante punzone del Banco Prova di Liegi; castello aperto con grilletto pieghevole, sportellino di caricamento laterale, meccanica a sola singola azione; guance lisce in ebano, la bacchetta di espulsione dissimulata allinterno del calcio; superfici elegantemente incise a racemi; in ordine ed in ottime condizioni;molto inusuale; L. 12 cm. 200-300 750 RIVOLTELLA A SPILLO Belgio, XIX Sec. castello aperto, canna tonda, tamburo liscio; particolare sistema di chiusura dello sportellino di carica con mollone esterno applicato alla parte inferiore dello scudo paraspilli; belle guancette in radica di noce liscie, coccia faccettata con campanella; tutte le superfici lappate correttamente, meccanica in ordine; ottime condizioni; L. 27,5 cm. 75-120
Seconda Sessione

127

Von Morenberg - Asta 62

751 RIVOLTELLA A SPILLO Europa, XIX Sec. classica rivoltella a spillo a telaio aperto e tamburo fisso con sportello di caricamento laterale, meccanica a singola e doppia azione, guance in ebano (piccola mancanza alla sinistra) tenute da vite passante; manca la bacchetta di espulsione, altrimenti in buone condizioni; L. 27 cm. 80-120 752 RIVOLTELLA A SPILLO Belgio, XIX Sec. canna cilindrica con espulsore coassiale, tamburo e castello aperto con grilletto pieghevole, meccanica a singola e doppia azione, guance lisce in ebano; in ordine ed in ottime condizioni generali; L. 17,5 cm. 80-120 753 RIVOLTELLA A SPILLO Europa, XIX Sec. canna cilindrica con bacchetta di espulsione coassiale, tamburo a sei camere, castello aperto con meccanica a singola e doppia azione, grilletto ad anello, guancette lisce di noce; in buone condizioni; L. 25 cm. 60-80 754 REVOLVER LE PAGE A PERCUSSIONE CENTRALE Belgio, II met XIX Sec. velodog a castello chiuso, marcato Lepage a Liege, cane coperto, tamburo a cinque colpi, grilletto con ponticello fisso, superfici brunite dorigine, meccanica a posto; in buone condizioni; L. 15,5 cm. 60-80 755 RIVOLTELLA A PERCUSSIONE Belgio, II met XIX Sec. revolver a castello aperto con tamburo e canna scanalati e costolati, guancette in ebano scanalate, superfici in patina, meccanica da revisionare (il cane non tiene la monta in singola azione); nel complesso in buone condizioni; L. 27,5 cm. 70-100

758 RIVOLTELLA A PERCUSSIONE CENTRALE Belgio, II met del XIX Sec. revolver a cane interno, castello marcato sulla chiusura superiore Lepage a Liege, tamburo a cinque colpi, grilletto pieghevole, superfici rinichelate in corso duso, meccanica in ordine; L. 14 cm. 60-90 759 RIVOLTELLA BRITISH BULLDOG Belgio, XIX Sec. piccolo revolver a tamburo fisso con sportellino di caricamento incernierato, grilletto a scomparsa, adorno di incisioni a racemi; graziose guance di ebanite intagliate a motivi fitomorfi; finitura nichelata preservata per 80% ca.; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni; L. 12,5 cm. 100-150 760 RIVOLTELLA DA TASCA Belgio, XIX Sec. a percussione centrale con cane interno, grilletto pieghevole, tamburo fisso con sportellino di caricamento laterale, guance di legno finite a zigrino; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 10,5 cm. 60-90 761 RIVOLTELLA DA TASCA Belgio, XIX Sec. a percussione centrale con cane interno, grilletto pieghevole, tamburo fisso con sportellino di caricamento laterale, guance di legno finite a zigrino; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni L. 11,5 cm. 60-90

762 LOTTO DI DUE RIVOLTELLE A PERCUSSIONE CENTRALE Europa, II met XIX Sec. uno con anomala canna lunghissima (16,5 cm.) e mirino al primo quarto per eventuali tagli, grilletto pieghevole, calcio a becco duccello, guancette in legno zigrinate, superfici bianche, meccanica da visionarsi; altro simile con canna 756 ben proporzionata e terminante con anello zigrinato (gioia di bocca), grilletto RIVOLTELLA A PERCUSSIONE CENTRALE pieghevole, calcio a becco duccello, guancette in bachelite, superfici a posto ma Belgio, II met XIX Sec. meccanica da rivedere. bulldog a castello chiuso, tamburo scanalato a cinque colpi, grilletto pieghevole, L. 24 e 12,5 cm. calcio a becco duccello, guancette in bachelite fuse a racemi e figure zoomorfe, 40-60 superfici bianche, meccanica a posto; L. 15,5 cm. 763 40-60 PARTICOLARE RIVOLTELLA DA TASCA CLAUDIN A PARIS 757 Francia, XIX Sec. RIVOLTELLA A PERCUSSIONE CENTRALE modello LEADER, fortemente ispirata alle Smith & Wesson N1, la canna Belgio, II met del XIX Sec. incisa in eleganti caratteri gotici con indirizzo di fabbrica F Claudin Brevet a tipo British Constabulary, superfici conservanti buona percentuale della Paris/Boulevart des Italiens 38; mantiene ben preservata la nichelatura originale; nichelatura dorigine, guancette in noce finemente zigrinate, meccanica in ordine guancette lisce in noce, trattenute da vite passante; in buone condizioni. Rara L. 21,5 cm. 15,5 cm. 50-80 150-250 128
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

ARMI AMERICANE 764 SMITH & WESSON N3 SINGLE ACTION REVOLVER Stati Uniti, XIX Sec. canna da 8 portante ben leggibile sulla bindella iscrizione di fabbrica del tipo privo di date dei brevetti; tamburo dotato di estrattore automatico dei bossoli; indicazione del calibro ben leggibile sul fianco sinistro; castello supportante meccanica a singola azione; guance di noce finite a zigrino; calcio predisposto per limpiego del calciolo staccabile (non presente); punzone S.& W. sul fianco destro del telaio; in ordine ed in buone condizioni, probabilmente assai ben ribrunita in epoca duso. Molto rara; L. 33,5 cm. 1.000-1.500

764

765 COLT MODEL 1849 POCKET REVOLVER Stati Uniti, XIX Sec. canna ottagonale da 4, portante ben leggibile sulla volata la marcatura one line New York Address Col. SamL Colt New-York U.S. America, caratterizzante la terza serie prodotta; corredata di leva calcatoio; castello supportante meccanica a singola azione, sul fianco sinistro punzone Colts Patent; tamburo a cinque camere, ancora in parte visibile lincisione rullata dellassalto alla diligenza; ponticello e telaio dellimpugnatura in ottone gi argentato, a sinistra indicazione del calibro 31 Cal; calcio in noce americano; con matricolazione coerente su tutte le componenti, meccanicamente in ordine ed in buone condizioni; L. 22,5 cm. 900-1.200
765 Seconda Sessione

129

Von Morenberg - Asta 62

766

767

766 COLT LIGHTNING SLIDE ACTION, MEDIUM FRAME Stati Uniti, XIX Sec. canna cilindrica con mirino ed alzo a tangente, ben leggibile liscrizione di fabbrica sulla volata; serbatoio tubolare coassiale con meccanismo di ripetizione a pompa; castello con sportellino di caricamento laterale; calcio ed astina in noce americano, calciolo in ferro; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni, mantiene elevata percentuale della brunitura originale; raro; L. 110 cm. 800-1.200

767 WINCHESTER MODEL 1873 MILITARY MUSKET Stati Uniti, XIX Sec. canna cilindrica con mirino ed alzo a ritto (danneggiato), leggibile sulla volata iscrizione di fabbrica; castello del terzo tipo, supportante meccanica con sistema di ripetizione a leva, ben funzionante; calcio ed astina in noce americano con fornimenti di ferro, sul fianco sinistro della pala marca di rivenditore britannico London Armoury C, pure leggibile sulla cartella sinistra del castello; larma appare ripulita a fondo ed ormai priva di brunitura, mantiene comunque integri piani e spigoli e si presenta solida e meccanicamente in ordine; rara variante L. 124 cm. 1.200-1.800

130

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

768 FUCILE SPRINGFIELD MOD. 1855 Stati Uniti, XIX Sec. canna tonda portante mirino (alzo mancante), batteria con sistema dinnesco multiplo a nastro sistema Maynard (mancante di ritegni interni), sportellino del vano porta-inneschi punzonato con aquila americana, cartella marcata Springfield Armory, sulla codetta data 1860, calciatura in noce americano (reintegro assai ben fatto alla parte alta del fusto), con fornimenti di ferro, il calciolo correttamente punzonato US, bacchetta di caricamento in ferro; arma ripulita a fondo, presenta segni diffusi di ruggine ripulita sulla canna, in condizioni discrete, rara L. 141,6 cm. 400-600 769 CARABINA FRANK WESSON MOD. 1862 Stati Uniti, XIX Sec. massiccia canna a sezione ottagonale portante mirino ad incastro ed alzo a ritto abbattibile, marcata dal fabbricante sulla camera di cartuccia e basculante per le operazioni di caricamento, previa pressione sul grilletto anteriore; castello in ferro supportante meccanica a singola azione; calcio in noce americano con calciolo di ferro; in buone condizioni; prodotta in circa 5000 esemplari fra il 1862 ed il 1875; molto rara L. 100 cm. 650-1.000
768

769

PISTOLE MILITARI 770 PISTOLA DA CAVALLERIA WERDER MOD. 1869 Baviera, XIX Sec. particolare pistola, corredata di otturatore a blocco oscillante sbloccabile dallazione del secondo grilletto frontale, la leva superiore provocante la chiusura del medesimo e larmamento del percussore; tutte le componenti portano numero di matricola coerente, il calciolo contrassegnato da marchi reggimentali del 2 Reggimento Ulani; guance originali in noce trattenute da vite passante; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni, larma conserva buona percentuale della brunitura originale; rara L. 38 cm. 600-1.000
770 Seconda Sessione

131

Von Morenberg - Asta 62

771 PISTOLA-CARABINA DA CAVALLERIA Hannover, XIX Sec. massiccia canna cilindrica corredata di mirino ed alzo a fogliette, la codetta recante sicura a traversino passante; batteria a molla avanti; cassa in noce con fornimenti dottone e rinforzi di ferro, calciolo staccabile, in legno con fornimenti di ferro; in buone condizioni; rara L. 44 cm. 2.300-3.000

132

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

772 RARISSIMA PISTOLA DA CAVALLERIA Venezia o Repubblica Cisalpina, fine del XVIII Sec canna in ferro ad anima liscia; batteria impiegante cane di foggia arcaica, del tipo piatto a collo di cigno, firmata sulla cartella G. Banchi con tracce di punzone di controllore non ben leggibile; cassa in noce con fornimenti dottone, bacchetta di caricamento in ferro (associata); meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni generali, con segni di effettivo ed intenso impiego e gradevole patina depoca; molto interessante e meritevole di studio. Apprendiamo da Heer der Neue Stockel vol.1 che larmaiolo G. Banchi era attivo a Brescia attorno al 1790, tanto renderebbe possibile lattribuzione dellarma anche allultimo periodo della Serenissima Repubblica di Venezia ma una certa rusticit dellinsieme e, soprattutto, la mancanza di punzoni veneti ci fanno personalmente propendere per luso rivoluzionario L. 39 cm. 1.100-1.500 773 PISTOLA DA CAVALLERIA MOD. ANNO XIII Francia, inizio del XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia; batteria recante sulla cartella firma della Manifattura Imperiale di St. Etienne; cassa in noce con fornimenti regolamentari di ottone e ferro, bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con onesta patina depoca L. 36,5 cm. 900-1.200 774 PISTOLA DA CAVALLERIA MOD. 1850 Prussia, XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia, portante mirino a cresta la cui corrispondente tacca di mira fresata sulla codetta, sulla camera di scoppio numerosi punzoni di controllore militare e data 1851; batteria a molla avanti dotata di dispositivo di sicurezza caricato da molla esterna a V, impediente il completo abbattimento del cane sul luminello, al centro della cartella marchio dellarsenale di Potsdam; calciatura in legno di noce con fornimenti di bronzo e ferro, ben visibili sulle varie componenti i punzoni di ispezione militare, il ponticello recante interessante marcatura di Reparto U.9/4.E./18 (9 Rgt. Ulani, 4 Squadrone, n.18); bacchetta di caricamento non prevista in cassa; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni con giusta patina depoca mai rimossa; non comune ed interessante L. 37,8 cm. 750-900

772

773

774 Seconda Sessione

133

Von Morenberg - Asta 62

775 PISTOLA A PIETRA FOCAIA PER CAVALLERIA Regno delle Due Sicilie, XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia, batteria recante firma della Fabbrica Reale di Napoli sulla cartella, cassa in noce con fornimenti dottone punzonati RF per il controllore Raffaele Scarpati, bandelle di rinforzo e bacchetta originale in ferro; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni con giusta patina depoca mai pulita L. 34,8 cm. 850-1.000

775

776 PISTOLA MOD. 1822T BIS Francia, XIX Sec. canna ridotta dalla pietra focaia e rigata, corredata di mirino e di tacca di mira, sulla codetta incisa indicazione del modello; batteria trasformata dalla pietra focaia, la cartella recante firma della Manifattura Imperiale di Mutzig; cassa in noce con fornimenti di ottone e ferro, bacchetta di caricamento in ferro con battipalla conico cavo allinterno, specifico per i proiettili ogivali impiegati con larma; in buone condizioni con onesta patina depoca mai pulita L. 35 cm. 450-600

776

777 PISTOLA DA CAVALLERIA COLONIALE Gran Bretagna, XIX Sec. canna cilindrica ad anima liscia con bacchetta incernierata, sulla camera di scoppio numerosi punzoni di controllo militare e della prova forzata; batteria a molla avanti, la cartella firmata 1867/Birmingham e recante simbolo di corona e sigla EIG (East India Government); cassa in noce con fornimenti dottone; in buone condizioni con segni di lungo ed intenso uso L. 35 cm. 450-600
777

134

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

778

779

780

781

778 PISTOLA A LUMINELLO DA GENDARMERIA Italia, XIX Sec. canna tonda portante sulla camera di scoppio punzone del Banco Prova di Liegi, batteria trasformata in arsenale dalla pietra focaia; cassa in noce con fornimenti in ottone e bacchetta di caricamento in ferro; meccanicamente in ordine, ripulita, presenta zone di porosit superficiale, nel complesso in buone condizioni. Con probabilit adoperata dalla Gendarmeria Pontificia L. 32 cm. 250-350 779 PISTOLA MOD. 1777 TRASFORMATA Francia, XVIII e XIX Sec. canna in ferro ad anima liscia, ridotta dalla pietra focaia; castello in bronzo, trasformato alluso del luminello; calcio di noce con telaio superiore in bandella di ferro e calciolo in bronzo; in spessa patina mai pulita e buone condizioni; molto interessante per restauri L. 33,5 cm. 360-500

780 REVOLVER MOD. 1889 MIDA GI CASTELLI Italia, XIX Sec. rivoltella tipo A da truppa, marcata Mida gi Castelli / Brescia, superfici nichelate, meccanica in ordine L. 26,5 cm. 200-300

781 PISTOLA DA CAVALLERIA A PIETRA FOCAIA India, I met XIX Sec. canna a due ordini, batteria portante in parte visibile al centro marchio della Compagnia delle Indie, cassa di legno con fornimenti dottone, bacchetta mancante, in condizioni discrete L. 42 cm. 120-200
Seconda Sessione

135

Von Morenberg - Asta 62

FIASCHE DA POLVERE E ACCESSORI 782 NOCE DI COCCO PORTAPOLVERE INTAGLIATA Europa, 1820 ca. fiasca da polvere ricavata da guscio di noce di cocco, lavoro allepoca tipico dei marinai; il manufatto appare profusamente intagliato a formare figure dello stemma dinastico dei Borbone di Francia, aquila a zarista con iniziale A (per Alessandro I Romanov), aquila asburgica con iniziale F (per Francesco I dAsburgo), aquila sabauda; appaiono inoltre profili di cannoni, racemi e volto grottesco in corrispondenza a dellimboccatura; in ottime condizioni H. 11 cm. 250-350 783 PROVAPOLVERE A LUMINELLO Europa, XIX Sec. strumento per la valutazione di qualit della polvere pirica, composto da una camera di scoppio chiusa a da dispositivo con ruota dentata recante punzonata a scala progressiva della vivacit, laccensione provocata a da meccanismo di sparo a percussione con castello in ferro e cane centrale, tipo mazzagatto; linsieme completato da impugnatura liscia in noce; meccanicamente in ordine ed in buone condizioni, con tracce duso e giusta patina depoca; interessante L. 14,5 cm. 270-350 784 PROVAPOLVERE A PIETRA FOCAIA Europa, XVIII Sec. strumento per la valutazione di qualit della polvere pirica, composto da una camera di scoppio chiusa da a dispositivo con ruota dentata recante punzonata scala a progressiva della vivacit, laccensione provocata da meccanismo di sparo a pietra focaia di tipo arcaico, privo di briglia alla martellina; linsieme montato su impugnatura a pistola, in noce con fornimenti dottone; meccanicamente in ordine ed in ottime condizioni, con lievi tracce duso e gradevole patina depoca; molto inusuale ed interessante L. 24,5 cm. 360-500 785 PROVAPOLVERE Italia, XIX Sec. dispositivo forgiato in ferro, cassa in legno poggiante su forcella dappoggio pure in ferro, in buone condizioni con onesta patina del tempo L. 26 cm. 80-120 136
Seconda Sessione

782

783

784

785

786 FIASCA DA PALLINI Gran Bretagna, XIX Sec. corpo in cuoio marrone con anello di sospensione in ferro, completa di beccuccio dosatore regolabile in ottone con interruttore di flusso a pulsante, in buone condizioni L. 19 cm. 60-80 787 FIASCA DA POLVERE Gran Bretagna, XIX Sec. corpo in lastra di rame, tappo in ottone corredato di beccuccio dosatore regolabile con interruttore di flusso a pulsante, punzonata dal fabbricante G.& J.W./ Hawksley; in buone condizioni L. 20,5 cm. 90-150

788 FIASCHETTA DA POLVERE Gran Bretagna, XIX Sec. corpo metallico rivestito di cuoio bruno, ghiera e beccuccio dosatore regolabile in ottone con interruttore di flusso a pulsante, punzonata dal fabbricante Dixon di Sheffield, in buone condizioni, interessante L. 13,5 cm. 110-150 789 FIASCA DA PALLINI Italia, XIX Sec. corpo in lastra di rame con lungo ed ampio collo chiuso da tappo dosatore in ottone montato ad incastro, in buone condizioni L. 18 cm. 60-100

Von Morenberg - Asta 62

790 LOTTO DI 5 FIASCHE DA POLVERE Italia, XIX Sec. in corno di vacca pressato, di differenti misure, i due pi grandi integri, gli altri mancanti dei beccucci dosatori 100-150 791 PARTICOLARE BORSA CACCIA Tirolo, fine del XIX Sec. in cuoio e tela cerata, reca allinterno alveoli per il trasporto delle cartucce, la patta di chiusura ornata al centro da applicazione di pelliccia e zoccolo di selvaggina, completa di tracolla; in buone condizioni con qualche segno duso 90-120 792 FONDIPALLE calibro 9mm, atto a formare in contemporanea palle sferica e cilindrico ogivale, in ottime condizioni 40-60 793 LOTTO DI DUE CANNE A LUMINELLO Europa, XIX Sec. canna per pistola da viaggio, a sezione ottagonale, firmata Joseph Manton; altra canna pi lunga, a due ordini, corredata di mirino e traguardo di puntamento in bronzo, di modello inusuale, recante luminello coassiale posto al centro del tappo di culatta 80-120 794 TESTA DI CANE PER PISTOLA A RUOTA 795 Germania meridionale, inizi XVII Sec. ganasce incise a volto mostruoso e vite stringi-pirite. 797 Ottimo per restauri LOTTO DI QUATTRO BACCHETTE DI CARICAMENTO 30-50 Europa, XIX Sec. in ferro, di differenti lunghezze e fogge, preziose per 795 reintegri BATTERIA ALLA SNAPHAUNCE 100-150 Nord Africa, XVIII/XIX Sec. grande batteria per fucile arabo, di probabile fattura europea, meccanicamente in ordine ed in buone 798 IMPUGNATURA PER BACCHETTA DI CARICAMENTO condizioni con onesta patina duso BALCANICA 80-120 Oriente balcanico, XIX Sec. impugnatura ad elementi dottone con ghiera in osso, 796 montata su pinzetta in ferro battuto, in origine inserita ACCIARINO ALLA CATALANA in fusto cilindrico dottone (mancante9 costituente Spagna o Napoli, fine XVIII sec. riccamente inciso a foglie dacanto e tratteggi; mollone il corpo della bacchetta di caricamento; in buone del cane con inserto in ottone pure inciso. Buone condizioni 50-80 condizioni L. della piastra 11 cm. 200-300
791

793

796

799 CAVALLETTO TTO PER FUCILE BM 62 O 59 Italia, XX S Sec. bipiede ripieghevole in metallo verniciato nero, parte di ricambio mai usata, in perfette condizioni 30-40 800 LOTTO DI TRE CALCI PER FUCILI MOD. 1891 Italia, inizio del XX Sec. rispettivamente per moschetto 1891 T.S., per moschetto da Cavalleria, per fucile corto mod. 1891/38; in buone condizioni 60-90

Seconda Sessione

137

Von Morenberg - Asta 62

ORDINI E DECORAZIONI

801 MEDAGLIA DELLA ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE DI INNSBRUCK Austria, 1896 bella medaglia portativa di largo formato, coniata in bronzo finito con doratura al mercurio, premio per lEsposizione Internazionale del 1896, mancante del nastro, in buone condizioni; rara D. 5 cm. 70-100 802 ORDINE DI FRANCESCO GIUSEPPE Austria, I G.M. croce in argento dorato e smalto, montata su nastro di guerra, completa della sua scatola originale; in buone condizioni 150-200 803 LOTTO DI QUATTRO DECORAZIONI MILITARI Austria, I G.M. croce al Merito d II Classe, completa di nastro di guerra con spade applicate. Croce al Merito di III Classe, completa di nastro di guerra con spade applicate. Croce di Ferro al Merito, completa di nastro di guerra. Croce dellImperatore Karl, completa di nastro con spade applicate 180-250 804 MEDAGLIA DELLA CAMPAGNA DEL TIROLO NEL 1866 E MEDAGLIA AL VALORE Austria, XIX Sec. medaglia coniata in argento, commemorativa delle operazioni militari nel Tirolo del 1866, priva di nastro, rara; assieme, medaglia al Valore di II Classe, in argento, priva di nastro; entrambe in buone condizioni 70-100 805 DUE MEDAGLIE AL VALORE DI I CLASSE Austria, XIX e XX Sec. medaglia al Valore dellImperatore Franz Joseph, coniata in argento, priva di nastro; medaglia al Valore dellImperatore Karl, coniata in argento, priva di nastro; in buone condizioni D. 4 cm. 40-60 138
Seconda Sessione

801

802

804

806

809 LOTTO DI DUE DECORAZIONI Austria, fine XIX Sec. 807 medaglia del giubileo del 1908 e Signum Memoriae, LOTTO DI TRE DECORAZIONI complete di nastrino triangolare, in scatole non Austria, XX Sec. Karltruppenkreuz senza nastro; Fortitudini in pertinenti bronzo senza nastro; medaglia Signum Laudis 30-60 completa di nastrino triangolare 30-50

806 MEDAGLIA PER LA CAMPAGNA DEL TIROLO 1866 E CROCE PER LA MOBILITAZIONE DEL 1912-1913 Austria, XIX e XX Sec. medaglia per la Campagna del 1866, coniata in argento, priva di nastro, complessivamente in buone condizioni, rara; croce in bronzo commemorativa della mobilitazione per le guerre balcaniche del 1912 e 1913, priva di nastro, in ottime condizioni 70-100

808 MEDAGLIA PER 25 ANNI DI ANZIANIT DI SERVIZIO Austria, XX Sec. nelle Forze Armate, bronzo dorato completa di nastrino triangolare, in rilievo effige dellimperatore e motto Fortitudini Virtuti Perseverantiae, in scatola non pertinente 40-60

Von Morenberg - Asta 62

810 LOTTO DI 3 DECORAZIONI Austria, XX Sec. medaglia al valore militare in bronzo completa di nastro triangolare non pertinente; medaglia in metallo argentato commemorativa del primo Conflitto Mondiale, aquila della prima Repubblica sul nastro; medaglia in metallo argentato per un congresso di medici a Merano nel 1905, tutte in scatola moderna. 50-80 811 MEDAGLIA DMITAR ZVONIMIR Croazia, II G.M. coniata in metallo bianco, portante al recto profilo del Re, al verso stemma degli Ustasha croati e legenda al bordo; completa di nastrino triangolare rosso e celeste; in buone condizioni 50-80 812 MEDAGLIA DI BRONZO Cecoslovacchia coniata in bronzo, completa del nastro originale, conservata nella sua scatola, in ottime condizioni 50-70 813 MEDAGLIA COMMEMORATIVA PER LA GUERRA DI
LIBERAZIONE

811

814

Finlandia, XX Sec. completa di nastrino, segni duso. 30-50 814 MEDAGLIA PER MERITO SANITARIO DELLA MARINA Francia, 1917 coniata in argento, conferita ad uninfermiera, incisa al 819 verso con il nome e la data di concessione; completa del nastro originale; in ottime condizioni 50-80 817 DISTINTIVO AVIAZIONE 815 Germania, III Reich MEDAGLIA COMMEMORATIVA DELLAFRICA DEL NORD composto da due pezzi fusi in lega metallica argentata, Francia, XX Sec. spilla al verso coniata in bronzo, completa di nastro originale con 30-40 barretta Marocco, in ottime condizioni NORTH AFRICA COMMEMORATIVE MEDAL 818 40-80 CROCE DI FERRO DI II CLASSE Germania, II G.M. 816 nucleo di ferro annerito, telaio in lega dargento, anello DECORAZIONE MARINA TEDESCA punzonato dal fabbricante, mancante del nastro, in Germania, III Reich ottime condizioni distintivo da petto in ottone con sistema di fissaggio 60-90 a vite, raffigura aquila del Reich applicata su ancore incrociate 30-40

820

819 DISTINTIVO DA CARRISTA DELLA HEER Germania, III Reich tipologia tarda, coniato in povero metallo di guerra gi argentato (permangono minute tracce della finitura originale), marcato al verso dal fabbricante; mancante della spilla posteriore, ne mantiene lattacco a cerniera ed il gancio di fissaggio 50-80 820 DISTINTIVO DA FERITI DELLA LEGIONE CONDOR, CLASSE NERO Germania, III Reich modello cavo al verso, coniato in lega di zinco finita con vernice nera, spillo posteriore piatto incernierato (mancante del gancio di ritegno), in buone condizioni con segni duso; raro 120-200
Seconda Sessione

139

Von Morenberg - Asta 62

821 MEDAGLIA AL MERITODEL LAVORO Repubblica Democratica Tedesca, 1960 metallo dorato e smalti, in buone condizioni con lieve patina duso 40-50 822 RIPRODUZIONE CROCE DI CAVALIERE AL MERITO SOCIALE II CLASSE riproduzione di buona qualit, in metallo dorato e smalti con aquila riportata al fronte, al verso spilla di fissaggio 50-70 823 CROCE AL PRIGIONIERO POLITICO 1939-1945 Cecoslovacchia, II G.M. croce di bronzo completa del nastro, conservata nella scatola originale di cartoncino assieme al corrispondente nastrino da petto; in ottime condizioni 50-70 824 MEDAGLIA MILITARE DI GIORGIO V Gran Bretagna, I G.M. istituita il 3 marzo del 1916: coniata in argento, non incisa, mancante del nastro, in buone condizioni con normali segni duso e patina depoca; rara 100-150 825 MEDAGLIA DEL 50 RADUNO ALPINI A TRENTO Italia, 1922 coniata in bronzo, completa di nastro, in ottime condizioni con giusta patina, molto rara 700-900 826 CROCE DI GUERRA E DIPLOMA DEL MINISTRO GIUSEPPE BELLUZZO Italia, I G.M. Croce al Merito di Guerra, accompagnata dal suo diploma originale di assegnazione, datato 16 aprile 1928 con timbro a secco del Ministero della Guerra; il documento porta la firma autografa di Benito Mussolini ed intestato a Giuseppe Belluzzo, Ministro dellIstruzione Fascista ed amico personale del Duce; raro insieme, degno di importante collezione dedicata ai cimeli del Ventennio. Giuseppe Belluzzo (Verona 25 novembre 1876-Roma 21 maggio 1952), Ingegnere noto in particolare per la progettazione di turbine, fu Ministro dellEconomia Nazionale Fascista fra il 1925 ed il 1928, dellIstruzione fra il 29 ed il 29; in seguito ricopr lincarico di Senatore del Regno 500-800 140
Seconda Sessione 825

826

827 MEDAGLIA DORO AL V.M. NON INCISA Italia, II G.M. esemplare tardo, in argento dorato, portante al recto marchi in rilievo della Regia Zecca Z coronata F G; mai inciso n distribuito, trattasi di esemplare originale che non ha conosciuto in epoca assegnazione; montato su sezione di nastro in seta azzurra; in ottime condizioni, a parte alcuni piccoli graffi e segni di stivaggio; molto interessante 200-300
827

Von Morenberg - Asta 62

828 MEDAGLIA DEL TERREMOTO DELLA MARSICA Italia, 1915 coniata in argento, completa del nastro, in buone condizioni 200-300 829 MEDAGLIA DELLA DIVISIONE VOLONTARI DEL LITTORIO Italia, 1938 coniata in bronzo, relativa alle operazioni militari in Spagna, completa di nastro, in buone condizioni 150-250 830 MEDAGLIE DELLVIII RADUNO ARTIGLIERI DITALIA A FIUME Italia, 1940 conii in argento ed in bronzo della medaglia commemorativa dellevento, entrambe complete di nastri in seta gialla e scarlatta, in ottime condizioni 40-80 831 COPIA PORTATIVA DI MEDAGLIA DI BRONZO V.M. Italia, I G.M. coniata in bronzo da fabbricante privato, reca incisi al verso nome del Decorato ed indicazione del fatto darmi (Oderzo 6-7-1916); completa di nastro azzurro;in buone condizioni, con segni duso e patina depoca 100-150 832 GRUPPO DI SETTE MEDAGLIE RIDOTTE Italia, I e II G.M. riduzione di misura intermedia della Croce di Ghiaccio del C.S.I.R., al verso incisioni regolamentari; riduzione di misura intermedia della Croce per 11^ Armata Veemenza e Tenacia; riduzione di misura intermedia della Croce della III Armata nella Grande Guerra; mignon della Croce di Cavaliere dellAquila Romana; due mignon del Merito Coloniale, per il grado di Cavaliere e Commendatore; mignon della Croce di Cavaliere del Regno; linsieme in ottime condizioni 120-200 833 MEDAGLIA DEL 225 RGT. FANTERIA AREZZO Italia, II G.M. coniata in bronzo, al recto stemma araldico del Rgt. in smalti policromi, completa del nastro originale riproducente la mostrina divisionale, in buone condizioni 70-100

828

829

831

833

834 MEDAGLIA E MEDAGLIONE DELLA 9^ ARMATA Italia, II G.M. medaglia portativa coniata in zinco e medaglione da tavolo in bronzo, commemorativi della Campagna di Grecia e Jugoslavia del 1940-41; medaglia completa del nastro originale, entrambi in ottime condizioni con giusta patina 70-120 835 MEDAGLIA DI BRONZO AI BENEMERITI DELLA SALUTE PUBBLICA Italia, XIX Sec. coniata in bronzo, modello con legenda al verso in lingua italiana, completa di nastro originale di seta, in buone condizioni con bella patina depoca; molto rara 130-200
835 Seconda Sessione

141

Von Morenberg - Asta 62

836 LOTTO DI MEDAGLIE 5 PI NASTRI Italia, XX Sec. medaglia del Gruppo di Combattimento Legnano; medaglia dellAssociazione Nazionale Combattenti nel ventennale della Vittoria; distintivo in smalti dello 8 Alpini o l...o rompi!; un distintivo da occhiello della A.N.C.; un distintivo da occhiello della regia U.N.U.C.I.; una spilla fermacravatte a forma di sciabola; alcuni nastrini per medaglie italiane varie; in buone condizioni 50-80 837 LOTTO DI NOVE MEDAGLIE Italia, XX Sec. coniata nel bronzo nemico con tre barrette pi mignon, unit dItalia 1848-1918, interalleata, volontario di guerra I G.M., croce III armata (riedizione non marcata), medaglia nazionalista 1920-1923, campagna dAfrica con gladio, campagna 1943-1945 e guerra 1940-43; tutte con nastro ed in buone condizioni 160-200 838 MEDAGLIERE REDUCISTICO DELLA R.S.I. Italia, XX Sec. croce al merito di guerra, medaglia commemorativa della II G.M. con barretta 1940, medaglia reducistica della Repubblica Sociale Italiana, montate assieme e corredate di spilla per lapprensione alla giacca 60-100

838

839

841 LOTTO DI MEDAGLIE ED ALTRO Italia, XX Sec. medaglia di bronzo al V.M. coloniale, non incisa n distribuita, completa della sua bustina di carta portante stampato nome del fabbricante Soc. Italiana per larte della medaglia Roma; copia portativa in metallo dorato di medaglia doro al V.M. della Repubblica Italiana; medaglia in metallo dorato della 839 Lega Navale Italiana, completa di nastro di seta nera; MEDAGLIA DI BRONZO NOMINATIVA AL VALORE CIVILE fibbia in metallo dorato per cinturino da ufficiale della Italia, 1928 coniata in bronzo, al verso incisione in eleganti Regia Marina; coppia di galloni da manica per sergente caratteri corsivi portante il nome del ricevente, data e maggiore del Regio Esercito luogo dellatto di valore 16.8.1928 Roma; completa 80-100 di nastro in seta a bande verticali verde/bianca/rosa; in buone condizioni con ricca patina mai pulita; non 842 DIPLOMA E MEDAGLIA DELLA MARCIA SU ROMA comune ed interessante Italia, Ventennio 120-200 diploma originale accompagnato dalla relativa medaglia, linsieme conservato nella sua antica cornice 840 di legno laccato; non comune SEI MEDAGLIE VARIE 150-250 Italia, II G.M. medaglia Comando Generale MVSN in metallo bianco; medaglia in bronzo GIL Treviso; medaglia in 843 argento punzonata I Corpo dArmata Torino per Gare MEDAGLIA DELLA LEGA NAVALE Sciistiche militari, incisa con nome del vincitore Ten. Italia, Ventennio Gios Oreste; medaglia in argento punzonata Comando coniata in bronzo argentato, al recto profili della nave Divisione Militare Trieste per gare di tiro; medaglia in da battaglia Littorio e della nave passeggeri Rex con bronzo V Divisione Val Camonica; medaglia in metallo legenda navigare necesse est, al verso ancora coronata bianco commemorativa della Campagna dAlbania IX e motto dannunziano memento audere semper; Armata; linsieme in buone condizioni; lotto interessante completa di nastro in seta azzurra; in buone condizioni 20-30 100-150 142
Seconda Sessione 842

Von Morenberg - Asta 62

844 QUATTRO MEDAGLIE DEI RADUNI DEGLI ARTIGLIERI DITALIA Italia, Ventennio coniate in bronzo, due per il III raduno di Napoli, li, le altre per il IV di Firenze, complete dei nastri originali, nali, ni & una anche del sacchetto in carta della ditta Picchiani Barlacchi; in ottime condizioni 80-120 845 LOTTO DI TRE DECORAZIONI DI ENTI INTERNAZIONALI I Europa, XX Sec. in metallo dorato e smalti, complete di nastri, , in buone condizioni 20-30 846 LOTTO DI QUATTRO MEDAGLIE Italia e Austria, I G.M. medaglia per Guerra Italo-Turca in argento, completa ta di nastro con barrette 1911-12 e 1912-13; medaglia in bronzo Guerra 1915-1918; Medaglia Interalleata in bronzo; Croce austriaca dellImperatore Karl, completa di nastro 60-90 847 LOTTO DI TRE INSEGNE MASSONICHE Gran Bretagna, 1950 ca. in metallo dorato e smalto blu, completa di scatola, per membro di loggia operativa ad Hong Kong; medaglia di loggia britannica in metallo e smalti, completa di scatola; medaglia di loggia del 1968 in metallo e smalti, completa di scatola; in ottime condizioni 220-300 MEDAGLIE COLONIALI
851

852

848 LOTTO DI UNDICI MEDAGLIE 851 Italia ed Europa, XX Sec. undici medaglie varie, italiane ed estere, militari e BANDIERA DELLA COMPAGNIA MITRAGLIERI DEL IV BTG. COLONIALE ERITREO TOSELLI reducistiche, da esaminarsi Italia, II G.M. 40-60 stendardo appartenuto alla Compagnia Mitraglieri del IV Btg. Coloniale Toselli, in robusta tela a bande 849 rosse e blu, colori distintivi comuni a tutti i reparti MEDAGLIA INTERALLEATA mitragliatrici dei nostri battaglioni indigeni, cucite Sud Africa, I G.M. coniata in bronzo, completa di nastro, in buone trasversalmente; al centro, in tela gialla, applicato per cucitura numero romano IV, distintivo della gloriosa condizioni, rara Unit; completo di robusto cordone con moschettone 120-200 in ferro per lunione allasta; in buone condizioni, con evidenti segni duso, frammentazione del bordo 850 esterno dovuta agli effetti del vento ed inequivocabile MEDAGLIA DI COREA DELLE NAZIONI UNITE PER patina depoca. PERSONALE SUD COREANO Costituito gi nel lontano 1888 a Massaua, il IV si Corea del Sud, XX Sec. coniata in bronzo, reca iscrizioni in lingua coreana, copr di gloria nella battaglia di Mai Ceu nel 1936 ed completa di nastro originale in seta e di scatola di in seguito nella disperata difesa di Cheren, nel 1941 100x180 cm. cartoncino cremisi; in ottime condizioni 1.000-1.500 30-50

852 MEDAGLIA DEL IV BTG. COLONIALE ERITREO TOSELLI Italia, 1930 coniata in bronzo, porta al recto profilo dellEroe, al verso raffigurazione del vessillo reggimentale in smalto nero, colore distintivo del Corpo, lasta guarnita della medaglia doro al V.M. pendente da lungo nastro smaltato in azzurro; in ottime condizioni con giusta patina. Il IV fu uno dei pi famosi e decorati Btg. Eritrei; costituito nel 1890, partecip a tutte le nostre campagne coloniali sino alla II G.M. 120-200

Seconda Sessione

143

Von Morenberg - Asta 62

853 MEDAGLIA PER LA CAMPAGNA SOMALO ETIOPICA DEL 1964 Somalia, XX Sec. coniata in bronzo, completa del nastro originale di seta, in ottime condizioni 40-80 854 MEDAGLIA DEL XXX BTG. COLONIALE ERITREO Italia, 1930 coniata in bronzo, al verso smalti nei colori arancio e nero, distintivi del Corpo, completa di nastro originale nel medesimo schema cromatico, in ottime condizioni con giusta patina 100-200
853 854

855 MEDAGLIA DEL LIX BTG. COLONIALE ERITREO Italia, 1936 coniata in bronzo, al recto smalti azzurro e rosso, colori distintivi del Reparto, montata su nastro analogo, in ottime condizioni con lieve patina 120-200 856 MEDAGLIA DEL XXXII BTG. COLONIALE ERITREO Italia, 1936 coniata in bronzo, porta al verso raffigurazione di fascia smaltata nei colori arancio e nero, distintivi del Corpo, in ottime condizioni 100-200 857 MEDAGLIA DEL III BTG. SOMALO IN SCATOLA Italia, 1930 medaglia coniata in bronzo, reca al verso raffigurazione in smalti policromi dello stendardo a fantasia scozzese distintivo del Corpo; conservata nella sua scatola rivestita di marocchino azzurro e foderata allinterno di velluto e seta, il rovescio del coperchio marcato in oro dal fabbricante, Fonderia Artistica G. Curti & Figli Milano; in eccellenti condizioni 180-300 858 MEDAGLIA DELLA I BRIGATA COLONIALE Italia, 1930 coniata in bronzo, al recto figura di elefante sostenente stendardo guarnita di smalti nei colori rosso, giallo e nero, in ottime condizioni 100-150
857 858

855

856

144

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

859 MEDAGLIA DEL IV GRUPPO SQUADRONI DI CAVALLERIA COLONIALE Italia, 1936 coniata in bronzo, in ottime condizioni con gradevole patina depoca 70-120

860 MEDAGLIA PER BANDE DUBAT DELLA SOMALIA Italia, 1936 coniata in bronzo, al verso raffigurato coltello tradizionale Billao guarnito di dragona in smalto verde; in ottime condizioni con giusta patina 100-150
859 860

861 MEDAGLIA DELLE FORZE ARMATE DELLO HARAR Italia, 1937 coniata in bronzo, in buone condizioni con bella patina duso 60-100

862 MEDAGLIA DEL GRUPPO BTG. CC.NN. ERITREI Italia, 1936 per i Battaglioni Camicie Nere del Corpo dArmata Eritreo, coniata in bronzo, in perfette condizioni 90-150
861 862

863 MEDAGLIA DELLA 116^ LEGIONE ALPINA M.V.S.N. Italia, 1936 coniata in bronzo, montata su nastro di seta nera con tricolore al centro, in buone condizioni con patina duso 90-150

864 MEDAGLIA DELLA I DIV. CC.NN XXIII MARZO Italia, 1936 coniata in bronzo, montata su nastro di seta a campi nero e rosso, in ottime condizioni con gradevole patina depoca 70-120
863 864 Seconda Sessione

145

Von Morenberg - Asta 62

865 MEDAGLIA DEL LXIII BTG. MITRAGLIERI MOTORIZZATO CIRENE Italia, 1936 coniata in bronzo, al verso raffigurazione di mostrina della Specialit con corona regia in smalti, completa di nastro, in ottime condizioni con giusta patina 90-150 866 MEDAGLIA DELLE CENTURIE DI LAVORO IN A.O.I. Italia, 1936 coniata in bronzo, completa del nastro originale giallo e arancio, in ottime condizioni con bella patina 50-90 867 MEDAGLIA E DISTINTIVO DELLADUNATA TRUPPE COLONIALI A ROMA Italia, 1936 medaglia coniata in bronzo e distintivo stampato in lamierino di metallo bianco con spilla al verso, commemorativi della I Adunata delle Truppe Coloniali a Roma per la fondazione dellImpero; in ottime condizioni con giusta patina 100-150 868 DISTINTIVO DEL XXV BTG. COLONIALE ERITREO Italia, 1936 coniato in argento, con spilla al verso e smalti al recto nei colori distintivi del Reparto, in ottime condizioni con lieve patina 90-150 869 CROCE DELLAUTO RAGGRUPPAMENTO DELLA SOMALIA Italia, 1936 croce in bronzo dorato e smalto azzurro, montata in epoca su nastro di seta azzurra, in buone condizioni con affascinante patina duso 220-300 870 TRE MEDAGLIE E DISTINTIVO DELLA DIV. FANTERIA SABAUDA Italia, 1936 tre medaglie coniate in bronzo nella forma di antica moneta; identiche al recto, si differenziano nei versi, uno portante nodo sabaudo, gli altri simbologie attinenti alle operazioni in A.O.I.; distintivo in metallo dorato e smalto con spilla al verso; in buone condizioni 90-150
869 870 867 868

865

866

146

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

871 DISTINTIVO DEL I BTG. SOMALO A.F.I.S. Italia, 1950 distintivo in bronzo dorato e smalti, al verso spilla marcata in rilievo dal fabbricante LABOR Milano sulla basetta; in ottime condizioni 90-150 872 LOTTO DI 12 MEDAGLIE PROPAGANDISTICHE DELLA GUERRA DI LIBIA Italia, 1911 coniate in bronzo, argento ed altre leghe, una con smalti, in buone condizioni 200-300 873 DUE DISTINTIVI DELLA SOMALIA ITALIANA Italia, 1930 distintivo in metallo dorato e smalti per le Forze Aeree della Colonia, al verso spilla; gettone coniato in bronzo dorato a cura del Governo della Somalia Italiana, da impiegarsi come documento o distintivo per gli indigeni che si recavano in pellegrinaggio alla Mecca; in buone condizioni 90-150 874 DISTINTIVI DELLA CAMPAGNA ANTITUBERCOLARE Italia, 1936 sette distintivi a motivi coloniali, in metallo argentato o dorato con spilla al verso, anti sanzionistici o per giornata delle due croci; due fedi in ferro oro alla Patria 60-100 875 TROFEO PER UFFICIALE DELLA CAVALLERIA LIBICA Italia, II G.M. bel trofeo da berretto o casco coloniale di Ufficiale degli Spahis, accuratamente ricamato in canottiglia dorata su sfondo di panno kaki; in ottime condizioni con lieve patina depoca 90-120 876 SCUDETTO DA BRACCIO DELLA DIV. FANTERIA GAVINANA Italia, 1935 in lamierino dottone dorato e verniciato di blu al recto, in buone condizioni con normali segni duso 40-60
875 876 Seconda Sessione 871 872

873

874

147

Von Morenberg - Asta 62

877 SCUOLA LOMBARDA DEL TARDO XIX SEC. Italia, 1890 ca. La partenza del bersagliere olio su cartone al verso firma G. Induno. Luniforme di tela color bronzo rende databile lopera allepoca di Adua; in buone condizioni 29,5x33,5 cm. 180-250 878 RUGGERI RAFFAELE Le Guerre Coloniali Italiane 1885/1900, E.M.I. Serie De Bello, Milano, 1988; 88 pagg. con numm. immagini e fotografie a col. e in b/n; in brossura; in ottime condizioni 10-15
879 884

877

882 COPPIA DI SPALLINE DA SOTTUFFICIALE DI BTG. CC.NN. DASSALTO 879 Italia, 1936 MATRICE PER CARTA DA LETTERA DEL XLIV BTG. rivestite di panno nero, i piatti caricati di trofei del COLONIALE ERITREO XXXV Btg. ricamati in filo di canottiglia dorata ed Italia, 1920 ca. punzone in acciaio per la timbratura di carta da lettera argentata, in ottime condizioni con lieve patina duso del Reparto, composto da blocchetto dacciaio inciso 130-200 in modo speculare rispetto al foglio; per il XLIV Btg. 883 Ambessa; in ottime condizioni COPPIA DI SPALLINE PER M.V.S.N. LIBICA 70-100 Italia, 1935 in panno nero, recano applicati per cucitura trofei ricamati in filo di canottiglia dorata ed argentata, 880 mancanti dei bottoni a vite, in buone condizioni con TRE MINIATURE DI CASCHI COLONIALI normale patina duso Italia, 1935-36 casco coloniale con occhiali, gettato in metallo, 70-100 probabilmente bronzo, finito con argentatura; altro ma in materiale ceramico, reca dipinta frontalmente 884 data A XIV (1936); il terzo, pi grande, in rattan GRAZIOSA BOMBONIERA intrecciato, dipinto color verde e completato da cuffia Italia, 1936 allinterno, rivestito esternamente di tela kaki, reca realizzata in argento 800 con punzoni del titolo trofeo metallico per Bersaglieri; linsieme in buone allepoca in uso, raffigura un tucul etiopico con palma dorata a fianco, sulla porticina dingresso condizioni, molto decorativo applicato monogramma EL in oro; di eccellente 150-250 fattura artigianale italiana , probabilmente realizzata per le nozze di un Funzionario od Ufficiale coloniale H. 6,5 cm. 881 120-200 CARTELLA PORTA DOCUMENTI DI UN UFFICIALE COLONIALE 885 Italia, Anni Trenta in tela kaki con fodera di seta, profili di Ascari e di BOZZETTO PER MEDAGLIA DEL XXXI SETTORE G.A.F. soldato nazionale applicati al fronte, bordo in fettuccia Italia, II G.M. nei colori amaranto e verde, distintivi del 34 Btg. progetto per medaglia del XXXI Settore G.A.F. in Libia, Eritreo; in buone condizioni con normale patina artisticamente realizzato a tempera su cartoncino; in ottime condizioni con giusta patina depoca duso; assai graziosa 22x34 cm. 33x24,5 cm. 180-250 90-150 148
Seconda Sessione

880

882

883

Von Morenberg - Asta 62

DISTINTIVI 886 DISTINTIVO DA BERRETTO DEL 3 BTG./35 RGT. FANTERIA Austria, I G.M. coniato in zinco, completo di spilla al verso, in buone condizioni 180-250 887 DISTINTIVO DA BERRETTO DELLO JGER REGIMENT 43 Austria, I G.M. coniato in zinco, completo di spilla al verso, in buone condizioni 110-180 888 DISTINTIVO PER MEDAGLIA AL VALORE E DISTINTIVO PER TRUPPE ALPINE Austria, I G.M. distintivo da occhiello in tombacco e smalti, al verso punzone del fabbricante di Vienna; bottone in bachelite o fibra smaltata, con spilla al verso, intagliato a motivo di stella alpina con data 1914-1918; in ottime condizioni 40-60 889 LOTTO DI CINQUE KAPPENABZEICHEN Austria, I G.M. di modelli vari, alcuni relativi al fronte italo-austriaco, in buone condizioni 150-250 890 LOTTO DI CINQUE KAPPENABZEICHEN Austria, I G.M. di modelli vari, alcuni relativi al fronte italo-austriaco, in buone condizioni 150-250 891 LOTTO DI CINQUE KAPPENABZEICHEN Austria, I G.M. di modelli vari, alcuni relativi al fronte italo-austriaco, in buone condizioni 150-250 892 AQUILA PER ELMO DA GENDARMERIA Austria, XIX Sec. placca per elmo da Ufficiale della Gendarmeria, in lastra dottone stampata e finita con bellissima doratura al mercurio, pressoch integralmente preservata; preziosa per restauri 120-150
891 892 Seconda Sessione 886 887

889

890

149

Von Morenberg - Asta 62

893 DISTINTIVO DELLA LEGA DEI VETERANI Austria, inizio del XX Sec. di grande misura, in lastra dottone stampata, il trofeo centrale riportato, al verso alette di fissaggio recanti punzoni del fabbricante Louis Abel di Vienna; in buone condizioni 50-100 894 DISTINTIVO Cecoslovacchia, 1930 ca. coniato in bronzo, al verso spilla; in buone condizioni 30-50 895 DISTINTIVO COMMEMORATIVO DELLO STABILIMENTO VOLKSWAGEN Germania, III Reich coniato in tombacco con spilla posteriore, mostra profilo di automobile Volkswagen, ruota dentata del RAD e scritta evidenziata da smalto rosso, al verso marchio di fabbrica e scritta GES.GESH. in rilievo: prodotto per la fondazione dellomonimo stabilimento nel 1938; in buone condizioni; interessante 40-60 896 LOTTO DI MOSTREGGIATURE Germania, III Reich coppia di mostrine da graduato della Volkssturm, ricamate in filo bianco su panno nero; aquila da camisaccio estivo della Kriegsmarine, ricamata in filo blu su sfondo di tela bianca; fregio da braccio da trasmettitore per uniforme coloniale, ricamato in filo arancione su sottopanno di tela kaki; linsieme in buone condizioni 50-80

893

895

900

901

897 899 LOTTO DI VENTIDUE DISTINTIVI REPLICA DI SCUDETTO DELLA.N.R. Germania, XX Sec. grande lotto di distintivi reducistici vari, in metallo e distintivo del 101 Gruppo Autonomo Caccia, stampato in alluminio e verniciato, perfetta copia parte smalti, da esaminarsi di un lotto riprodotto in passato da conio originale 50-80 50-70 898 900 PREMIO PER GARA DI TIRO MILITARE PLACCHETTA DEL 5 RGT. ALPINI Gran Bretagna, fine del XIX Sec. raffinato lavoro di argentiere, costruito assemblando parti Italia, 1930 ca. realizzate in argento massiccio sottopannate di feltro placca in bronzo e smalti policromi misurante 5x7,5 scarlatto, al verso ritegno di fissaggio a molla; il distintivo cm, reca legenda gli Ufficiali del 5 Regg. Alpini composto da fucili incrociati posanti su serto, corona regale al Tenente Martinelli Luigi; applicata a pannello allapice e cartiglio con numero 1 (primo classificato), rivestito di velluto azzurro, inserito in scatola ricoperta al centro lettera W per winner (vincitore); in buone di marocchino del medesimo colore; in ottime condizioni condizioni con gradevole patina depoca 90-150 70-100 150
Seconda Sessione

901 MEDAGLIA E SCUDETTO DELLA DIV. MOTORIZZATA TRENTO Italia, 1935 medaglia in metallo argentato e finissimo smalto azzurro; distintivo da braccio per truppa, stampato in lamierino dottone dorato e verniciato color rosso; in buone condizioni con qualche segno duso; non comuni 110-200

Von Morenberg - Asta 62

902 LOTTO DI DISTINTIVI VARI E PIASTRINI DI


RICONOSCIMENTO

Italia, I e II G.M. distintivo per ardito reggimentale, eseguito per ricamo meccanico di filo dargento su fondo di seta verde/ kaki, in ottime condizioni, raro. Distintivo da bavero per Ufficiale in congedo. Piastrino di vecchio modello, in lamiera zincata e carta, di un bersagliere classe 1902. Piastrino modello II G.M. di un soldato classe 1903 100-150 903 DISTINTIVO DEL 16 RGT. FANTERIA SAVONA Italia, II G.M. coniato in lega dalluminio verniciata, al verso spilla punzonata sulla basetta dal fabbricante Boeri di Roma; in buone condizioni con normale patina duso 60-100 904 DISTINTIVO REDUCISTICO DELLA X FLOTTIGLIA MAS Italia, 1970 fedelissima copia del modello originale, coniato in bronzo con smalti al recto e spilla al verso, realizzato a Torino per raduno di Veterani, porta inciso sul retro il nome del Mar a cui venne donato. Vedi Distintivi e medaglie della R.S.I...., Aut. Fausto Sparacino, Ed. E.M.I., Vol. 2, Rif. VET 117 pagg. 108 e 110 80-150 905 COPPIA DI TESCHI DA MOSTRINA Repubblica Sociale Italiana, 1943-45 tipologia impiegata da numerosi reparti autonomi della R.S.I., quali il Btg. Forl, alcune Brigate Nere ed altri; coniati da sottile lastra dargento o metallo bianco, sono punzonati al verso con numero di serie o contratto 008, mantengono inoltre le laminette ripiegabili per il montaggio; in ottime condizioni con giusta patina. Vedi Distintivi e medaglie della R.S.I., Aut. Fausto Sparacino, Ed. E.M.I., Vol. 1, rif. PFR 34 pagg.81 e 82 230-350 906 DISTINTIVO DEL I REPARTO D ASSALTO ONORE E COMBATTIMENTO Repubblica Sociale Italiana, 1943-1945 ricamato a mano con fili di cotone su sfondo di panno nero,foderato al verso con rinforzo di sottile tela cerata; di povera fattura, tipica del periodo, si presenta in buone condizioni con bella patina, di apparenza assai naturale; da esaminarsi 120-150

904

905

906 907 DISTINTIVO DEL PARTITO FASCISTA REPUBBLICANO Repubblica Sociale Italiana, 1943-45 distintivo da bavero in zama verniciato, al verso resti del piedino di fissaggio allasola (rotto e mancante); in condizioni nel complesso buone salvo quanto esposto. Vedi Distintivi e medaglie della R.S.I...., Aut. Fausto Sparacino, Ed. E.M.I., Vol. 1, Rif. PFR 1/2 pagg. 78 e 79 70-120

907

908 DISTINTIVO DI PROPAGANDA Repubblica Sociale Italiana, 1943-45 coniato in zama argentato, con spilla al verso, mostra i volti di Dante, Mazzini e Mussolini affiancati; in buone condizioni con normale patina duso. Vedi Distintivi e medaglie della R.S.I...., Aut. Fausto Sparacino, Vol. 1, Rif. PFR 23 pagg. 80 e 81 180-300
908 Seconda Sessione

151

Von Morenberg - Asta 62

909 DISTINTIVO PER FERITO Repubblica Sociale Italiana, 1943-45 coniato in zama verniciata, con spilla al verso; in ottime condizioni con giusta patina depoca. Vedi Distintivi e medaglie della R.S.I...., Aut. Fausto Sparacino, Rif. PFR 4 pagg. 78 e 79 180-300 910 DISTINTIVO PER INVALIDO Repubblica Sociale Italiana, 1943-45 coniato in zama verniciata, con spilla al verso; in ottime condizioni con giusta patina depoca. Vedi Distintivi e medaglie della R.S.I...., Aut. Fausto Sparacino, Rif. PFR 5 pagg. 78 e 79 180-250 911 DISTINTIVO PER MUTILATO Repubblica Sociale Italiana, 1943-45 coniato in zama verniciata, con spilla al verso; in ottime condizioni con giusta patina depoca. Vedi Distintivi e medaglie della R.S.I...., Aut. Fausto Sparacino, Rif. PFR 6 pagg. 78 e 79 180-300 912 RARISSIMI TROFEI DA MOSTRINA PER I.S.P.A. Repubblica Sociale Italiana, 1943-45 coniati in zinco con finitura argentata (bassa percentuale permanente) e vernice rosso cremisi sui fasci repubblicani, al verso alette pieghevoli per il montaggio, in buone condizioni con qualche segno duso e patina depoca; in dotazione agli speciali 912 Nuclei dell Ispettorato Speciale Polizia Antipartigiana. Rif. Distintivi e medaglie della R.S.I...., Aut. Fausto 914 Sparacino, Ed. E.M.I., rif. PFR 64 pagg. 86 e 87 RARO DISTINTIVO DEL P.F.R. DA PRIGIONIERO DI GUERRA 700-1.000 Repubblica Sociale Italiana, 1943-45 realizzato artigianalmente da prigioniero di guerra presso ignoto campo di prigionia, in alluminio 913 RARO DISTINTIVO DEL P.F.R. DA PRIGIONIERO DI GUERRA tratto da rottami, al verso saldato spillo in ferro per il fissaggio alla giacca, si legge inoltre distintamente Repubblica Sociale Italiana, 1943-45 realizzato artigianalmente da prigioniero di guerra nome del proprietario graffito nel metallo Riva; in presso il campo n.2 P.M. Burg, in alluminio tratto buone condizioni con giusta patina. da rottami, al verso applicata laminetta pieghevole per Vedi Distintivi e medaglie della R.S.I...., Aut. Fausto il fissaggio alla giacca, in buone condizioni con giusta Sparacino, Ed. E.M.I., Vol. 2, Rif. PFR 104 e 105 pagg. 60 e 61 patina. Vedi Distintivi e medaglie della R.S.I...., Aut. Fausto 180-300 Sparacino, Ed. E.M.I., Vol. 2, Rif. PFR 105 pagg. 104 e 105 A RARE P.O.W. CAMP P.F.R. BADGE 220-350 152
Seconda Sessione

909

910

913

914

Von Morenberg - Asta 62

915 LOTTO DI GEMELLI E MEDAGLIE APPARTENUTI AL GEN. G. MARIA VACCARO Italia, I e II met del XX Sec. medaglia dargento 800, al Capitano Giuseppe Vaccaro; portachiavi in argento 925 Scuola Specializzati Trasmissioni; portachiavi in argento 800 del 157 Fanteria; medaglia in argento 800 del 1 Grupp Ar. Campale al Gen. C.A. Giuseppe M. Vaccaro 13-9-1976; bella coppia di gemelli in argento 925 e smalti per il Rgt. Art. a Cavallo; coppia di gemelli in argento 800 con doratura e smalti per il Rgt. Art. Missili; vecchio anello di lavorazione artigianale, probabilmente in argento, con trofeo dellArtiglieria; fermacravatte in argento 800 del 33 Rgt. Artiglieria; gemelli e fermacravatte in metallo dorato e smalti per Artiglieria; gemelli in metallo dorato e smalto della 6^ Flotta americana; trofeo da basco per Generale C.d.A.; distintivo in metallo e smalti del Comando Forze N.A.T.O; distintivo N.A.T.O. in metallo dorato e vernice rossa; medaglia in metallo e smalti Addetto Navale e per la Difesa Londra 100-200 916 LOTTO DI PICCOLI DISTINTIVI Italia ed Europa, XX Sec. quarantacinque fra piccole spille, decorazioni ed altro, da esaminarsi 30-50

mignon

di

917 918 MEDAGLIERE DI UN VETERANO GRUPPI DI DECORAZIONI Prussia, XIX Sec. croce in metallo dorato per la Guerra Austro-Prussiana 917 del 1866 e medaglia per la Guerra Franco-Prussiana PARTE DEL MEDAGLIERE DEL GEN. GIUSEPPE MARIA del 1870-71, complete dei nastri originali e montate VACCARO su barretta dottone con spilla al verso; in ottime Italia, XX Sec. condizioni medagliere pervenuto per affidamento familiare e 90-130 gi appartenuto a G. Maria Vaccaro, Ufficiale di Artiglieria nella II G.M., in seguito asceso ai vertici 919 dellEsercito Italiano sino al grado di Generale MEDAGLIERE di C.d.A. con importanti incarichi in ambito Italia, I G.M. N.A.T.O., dopo il congedo per limiti di et Presidente staffa metallica per decorazioni sostenente Croce al dellIstituto Nazionale del Nastro Azzurro sino alla Merito di Guerra, Medaglia per le Campagne dAfrica, sua scomparsa:quattro insegne dellOrdine della Medaglia Interalleata; complete di nastri originali ed Repubblica Italiana sino al massimo grado; tre Croci al in buone condizioni Merito di Guerra pi copia portativa di med. Argento 30-40 al V.M. montate su barretta e relative riduzioni per abito da sera; barretta con med. Campagna di Guerra 920 1940-43, med. Campagna 1943-45, copia portativa di MEDAGLIERE med. argento al Merito di Lungo Comando, croce per Italia, Anni Trenta Anzianit di Servizio; medaglia in argento, concessione comprendente Croce al Merito di Guerra con gladio, ufficiale Zecca, per Merito di Lungo Comando; Medaglia per la Campagna di Etiopia con gladio, barretta con cinque riduzioni per abito da sera; due Medaglia Libia per servizio coloniale, Croce di riduzioni dellOrdine della Repubblica Italiana per Anzianit nel R.E.; montate su barretta dottone con astine posteriori; in buone condizioni abito da sera pi tre bottoni per giacca civile 70-100 250-350 920 Seconda Sessione

153

Von Morenberg - Asta 62

MEDAGLIE DA TAVOLO

921 MEDAGLIA COMMEMORATIVA DEL COLONNELLO GENERALE VIKTOR DANKL Austria, I G.M. coniata in bronzo, mostra il al recto profilo della Personalit con legenda in lingua tedesca, al verso figura di Kaiser Jager in vedetta sui monti delle Dolomiti; in ottime condizioni con gradevole patina depoca; rara. Victor Dankl von Krasnik, militare di carriera nellImperiale e Regio Esercito, ascese sino allalto grado di Generaloberst durante la Grande Guerra, che lo vide responsabile della difesa del Tirolo nel 1915 ed in seguito impegnato nelloffensiva del 1916 sullaltopiano di Asiago D. 6,5 cm. 70-100 922 MEDAGLIA DELLERZHEGZOG ALBRECHT VON HABSBURG Austria, fine del XIX Sec. coniata in bronzo, commemorativa del Feldmaresciallo Alberto dAsburgo, in ottime condizioni con bella patina bruna D. 7 cm. 40-70 923 MEDAGLIA COMMEMORATIVA DEL II CONGRESSO DELLE MASCHERE ITALIANE IN ROMA Italia, 1885 grande ed artistico medaglione gettato in bronzo, raffigura maschera della tradizione italiana con legenda II Congresso Maschere Italiane in Roma 1885; in ottime con bella patina depoca 9,5x7,5 cm. 90-150

921

923

924

925

925 DUE MEDAGLIE PER LESPOSIZIONE ITALIANA DEL 1861 A FIRENZE Italia, XIX Sec. medaglia al merito coniata in bronzo, lavoro dellincisore piemontese G. Ferraris, costituente ricompensa per la partecipazione alla prima esposizione dei prodotti e dellingegno italiani, tenutasi a Firenze 924 Capitale nel 1861; in buone condizioni con bellissima DUE MEDAGLIE COMMEMORATIVE DI LA MARMORA E V. patina bruna; medaglia coniata in zinco dorato, a EMANUELE II ricordo della citata manifestazione, in condizioni Italia, XIX Sec. bella medaglia in bronzo raffigurante al verso il discrete Generale Alessandro La Marmora, al verso scena di D. 5,5 e 5,4 cm. Bersaglieri alla carica; in ottime condizioni con bella 50-80 patina depoca; assieme, medaglia in zinco argentato coniata per la morte di V. Emanuele II D. 6,4 e 5 cm. 120-200 154
Seconda Sessione

926 LOTTO DI TRE MEDAGLIE XIX e XX Sec. medaglia sovietica in argento dorato per il Settantenario della Rivoluzione di Ottobre; medaglia in bronzo dorato per lEsposizione Universale di Parigi del 1867: crest in bronzo del 36 Stormo Caccia 90-150

Von Morenberg - Asta 62

AERONAUTICA MILITARE 927 TABACCHIERA PUBBLICITARIA DEGLI IDROVOLANTI SAVOIA Italia, 1915 raffinata scatola in argento 800 recante punzoni del periodo, il coperchio incernierato portante simbolo della SIAI in finissimi smalti nei colori azzurro e bianco; il manufatto sicuramente databile al 1915, anno nel quale conflu nella Societ Idrovolanti Alta Italia la Anonima Costruzioni Aeronautiche Savoia di Domenico Lorenzo Santoni ed precedente al 1920, quando lazienda prese il nome di SavoiaMarchetti per lingresso del geniale progettista Ing. Alessandro Marchetti; il manufatto appare in ottime condizioni generali con lieve patina duso; peso gr. 94 300-500 928 PORTACHIAVI DEL CORSO UFFICIALI PILOTI IPPOGRIFO Italia, 1943 medaglia coniata in tombacco argentato e con smalti al recto, completa di catena, in buone condizioni generali con segni duso; molto rara 220-300 929 DISTINTIVO DEL 51 STORMO CACCIA Italia, II G.M. coniato in metallo dorato e finissimi smalti al recto, completo di spilla al verso, in ottime condizioni; molto raro 220-300 930 PALA DELICA Stati Uniti, 1940 ca. pala in legno stratificato, rinforzata con placche di alluminio (mancanze), mantiene integra la marca a decalcomania del produttore Hartzell; montata su base di legno modanato; assai decorativa H. 105 cm. 250-350
929

927 928

931

CIMELI DI MARINA

932 BANDIERA SEZIONE MARINAI DITALIA 930 Italia, 1920 ca. 934 asta originale in legno tornito dipinta di azzurro, vessillo in tela dipinta in caratteri di color nero, reca iscrizione votiva in memoria dei marinai caduti o deceduti; in buone condizioni 934 120x140 cm. OROLOGIO DA PLANCIA DELLA REGIA MARINA 100-150 Italia, II G.M. corpo cilindrico in bronzo verniciato color grigioverde, 931 933 ghiera frontale in metallo nichelato recante spesso FOULARD DELLA REGIA AERONAUTICA SALVAGENTE IN MINIATURA vetro antiurto montato ad incastro, quadrante Italia, Anni Trenta metallico recante numeri romani e trofeo dellIstituto in tela di cotone, stampato a disegni di aeromobili Italia, Anni Trenta con aquila della regia Aeronautica al centro; in buone modellino di salvagente in gomma, completo di sagola, Idrografico con fascio littorio e corona regia; in ottime portante legenda Regio Incr. Muzio Attendolo; in condizioni condizioni con qualche segno duso buone condizioni 15x9 cm. 46x49 cm. 50-100 500-600 70-100
Seconda Sessione

155

Von Morenberg - Asta 62

940

JUGOSLAVIA 938 ELMETTO NERETVA Yugoslavia, 1960 ca. verniciato color verde oliva con stella rossa frontale 939 applicata a mascherina, completo di imbottitura ARGENTINA interna a tiranti di canapa con marocchino di pelle naturale e di soggolo in tela con fibbia metallica; in 935 buone condizioni con normali segni duso; impiegato SPALLINE DA GENERALE allepoca della Guerra Fredda ed in seguito, durante Argentina, XIX Sec. la guerra civile antica spallina da Generale, ricamata in canottiglia 50-80 dargento su fondo di panno nero, databile al 1850 ca,; assieme, il solo piatto dellaltra spallina costituente UNIONE SOVIETICA la coppia, mancante di frange; in condizioni discrete 80-150 939 ELMO DA POMPIERE CECOSLOVACCHIA Unione Sovietica, II G.M. realizzato in acciaio verniciato color verde opaco 936 di tonalit chiara, pure tipico dei coevi elmi in uso LOTTO DI DUE ELMETTI DEL PATTO DI VARSAVIA allArmata Rossa; porta applicato grande trofeo Cecoslovacchia e Germania Orientale, 1960 ca. in lamiera stampata e verniciata, dalla complessa elmo cecoslovacco su modello sovietico, verniciato simbologia, riproducente le linee del Distintivo color kaki e completo di cuffia interna e soggolo dOnore allepoca concesso ai Vigili del Fuoco sovietici; in cuoio; in ottime condizioni; assieme elmo della completo di cuffia in pelle montata su cerchione di ferro D.D.R., dalla caratteristica forma ispirata ai modelli e di soggolo in cuoio nero con fibbia a scorrimento; in sperimentali tedeschi della II G.M., verniciato color buone condizioni con segni duso; raro antracite e completo di cuffia interna e soggolo in 130-200 cuoio; in ottime condizioni 50-80 USA

943

941 SLOUCH HAT DA UFFICIALE DI ARTIGLIERIA Stati Uniti, II G.M. in feltro kaki con sopraffascia di seta cordonata, completo di cordone in filo rosso, distintivo dellArma e di soggolo in pelle (rottura) con fibbia in ferro, allinterno alluda di pelle marrone marcata dal celebre fabbricante Stetson e dal rivenditore; trofeo in lastra dottone dorata, trattenuto da gambo posteriore filettato e madrevite; in buone condizioni generali, con evidenti segni duso ed onesta patina depoca 80-100 942 ELMETTO DELLA DIFESA CIVILE Stati Uniti, II G.M. elmetto in acciaio dipinto di bianco, completo della cuffia interna in tela e cuoio e del soggolo in tela; in buone condizioni con segni duso 40-60

943 ELMETTO M2 Stati Uniti, II G.M. elmetto per paracadutisti tipo M2 con attacchi mobili, DANIMARCA porta fregi dipinti del 502nd/101st Airborne Division; 940 completo del soggolo regolamentare con clips a ANTICA BANDIERA DEGLI STATI UNITI 937 pressione e dello specifico liner con mentoniera di Stati Uniti, XIX Sec. ELMETTO DELLE FORZE ARMATE bandiera Stars and Stripes, in tela di cotone, cuoio, allinterno marca del fabbricante CAPAC; in Danimarca, XX Sec. integralmente cucita a mano, il settore blu portante buone condizioni; raro ampio coppo verniciato in nero opaco, completo di trentadue stelle dipinte, numero corrispondente agli 1.000-1.400 cuffia in pelle naturale a sei spicchi e di soggolo in anni 1858/59; in ottime condizioni considerandone cuoio nero, allacciato da fibbia metallica; in ottime lepoca, con naturale ingiallimento dovuto al tempo; condizioni con normali segni duso raro ed interessante cimelio; 37x71 cm. 50-80 300-500 156
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

944 CASCO COLONIALE USA, II GM casco coloniale in cartone pressato rivestito di tela kaki allesterno e verde internamente completo del suo soggolo e del marocchino, corredato di bel fregio da Ufficiale in ottone dorato; minimi segni duso ed evidente sbiadimento da sole; condizioni generali molto buone 50-100 945 POMPA PER JEEP Stati Uniti, II G.M. in ferro verniciato verde oliva con impugnatura di legno, pompa regolamentare in dotazione alle jeep per gonfiare i pneumatici, in buone condizioni 80-130 GRAN BRETAGNA 946 ELMETTO MKIV Gran Bretagna, Anni Cinquanta verniciato color antracite, completo di cuffia interna in fibra e tela cerata e di soggolo in canapa elasticizzata, datato con punzoni impressi allinterno della falda posteriore e sullimbottitura 1952; in buone condizioni con normali segni duso 30-50

952

948

949 GIUBBA TROPICALE DELLA R.A.F. MOD. 1937 Gran Bretagna, II G.M. in tela kaki, sfoderata, completa dei bottoni a smontaggio rapido in ottone caricati di trofeo dellArma Aerea in bassorilievo, mantiene cuciti su 947 entrambe le zone omerali i regolamentari Flashes in BERRETTO DA MONTAGNA seta ricamata con filo rosso; reca allinterno etichetta 953 Gran Bretagna, II G.M. del fabbricante con data 1942; in buone condizioni in tessuto di lana kaki con ampia visiera frontale con normali segni duso e falda paranuca, la fodera di tela verde marcata dal 120-200 952 fabbricante e datata 1943; comunemente impiegato MEDAGLIONE PER CADUTO DI GUERRA dai Commandos e da Unit specializzate nella guerra 950 Gran Bretagna, I G.M. in montagna; in ottime condizioni PANTALONI DA MOTOCICLISTA coniato in bronzo, reca in rilievo al recto nome del 80-120 Gran Bretagna, II G.M. Caduto; in ottime condizioni con bella patina bruna in tela gommata kaki, completi di bretelle, cinghie e D. 12 cm. bottoni, in buone condizioni 150-200 948 30-50 GIUBBA ESTIVA DA BRIGADIERE 953 Gran Bretagna, II G.M. 951 PARTICOLARE PORTASIGARETTE DEL ROYAL ARMOURED in gabardina kaki con parziale fodera di tela avana, TARGA ORNAMENTALE DEL 15TH PUNJAB REGIMENT CORPS bottoni dottone brunito caricati di trofeo in Gran Bretagna, II G.M. Gran Bretagna, II G.M. bassorilievo, controspalline portanti insegne del grado, targa da parete intagliata in legno, reca trofeo del realizzato in bachelite bianca e nera, porta emblema sotto la patta del taschino sinistro cucita etichetta in Reparto sormontato da corona di Re Giorgio VI; in dei Carristi e legenda Italy 1945: commemorativo seta recante nome dellUfficiale; completa di cinturone ottime condizioni. Il 3 Btg. dellUnit, aggregato alla della Campagna dItalia e probabilmente fabbricato in in cuoio marrone con spallaccio; in buone condizioni VIII Armata britannica, combatt a Montecassino nel loco per la vendita ai soldati britannici di occupazione; con normale patina duso 1944 in buone condizioni con normale patina duso 300-400 70-100 100-180
Seconda Sessione

157

Von Morenberg - Asta 62

FRANCIA 954 BUSTO DA CORAZZIERE Francia, II Impero pesante petto costolato in mezzeria e completo delle borchie dottone trattenenti sul lato interno i gancetti di ritegno della farsata, schiena completa degli spallacci di cuoio armati in ottone e della cintura da vita; in buone condizioni 600-800 955 SCHIENA DI CORSALETTO DA CORAZZIERE Francia, XIX Sec. in ferro, completa degli spallacci armati in cuoio con basi e catene dottone, presenta piccoli danni, in patina, in buone condizioni complessive 280-350 956 OTTICA APX MOD. 1916 PER FUCILE LEBEL Francia, I G.M. corpo in bronzo verniciato nero, la torretta di regolazione dellalzo graduata dai 100 agli 800 metri, il traguardo di puntamento consistente in riferimento verticale fisso ed orizzonte variabile in altezza a seconda della predisposizione della distanza; meccanicamente in ordine, pulita ed in buone condizioni considerandone lepoca, pur con evidenti segni di effettivo impiego; prodotta dallArsenale di Puteaux per limpiego sul fucile mod. 1886 da tiratore scelto; molto rara 900-1.200 957 ELMETTO OTAN CON ZANZARIERA Francia, 1950 ca. elmetto Otan, dipinto in verde oliva, completo di sottoelmo in fibra e di soggolo in canapa; corredato di telino con rete per la protezione da zanzare ed insetti in genere: diffusamente impiegato, assieme allelmo M1 americano, durante la Guerra in Indocina; in buone condizioni, pur con evidenti segni duso; interessante 60-80 958 ELMETTO MOD. 1951 DELLA GENDARMERIA Francia, XX Sec. elmetto Otan verniciato in blu con fregio frontale del Corpo in metallo bianco stampato, corredato dello speciale soggolo da ordine pubblico in cuoio nero con mentoniera, completo si sottoelmo di fibra con cuffia di tela e pelle naturale; in ottime condizioni 80-100 959 PORTASIGARETTE COLONIALE Francia, II G.M. portasigarette in metallo dorato, porta applicati al centro dei due semigusci incernierati distintivi in metallo dorato e finissimi smalti: per il 7 Rgt. Spahis Algerini; in buone condizioni con normale patina duso 130-200
956

954

955

158

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

AUSTRIA-IMPERO

960 FELUCA ASBURGICA PER FUNZIONARIO DELLAMMINISTRAZIONE Austria XIX sec corpo in feltro pettinato bordato di nastro di seta marezzata nero, coccarda nera con cappio in gallone dorato operato con motivi a greca per funzionario civile di alto rango, nappe tonde con aquila bicipite ricamata in canottiglia, interno in seta con alluda di pelle, in ottimo stato di conservazione. 450-550

961 COPRICAPO DA CAMPO PER UFFICIALE Austria, XIX Sec. struttura rigida in cartone rivestito allesterno di tela cerata nera, il rovescio della visiera foderato con sottile marocchino di pelle martellata; allinterno fodera di seta azzurra, alluda di pelle verniciata nera a sette spicchi, soggolo di cuoio verniciato con fibbia dottone; era previsto luso di una nappina nei colori asburgici giallo e nero con monogramma imperiale (mancante); nel complesso in ottime condizioni; non comune. Kep da campo, o comoda, non concesso dai regolamenti ma tollerato ed in realt piuttosto diffuso fra gli ufficiali austriaci per il solo sevizio di campagna, databile attorno al 1870 200-300

960

961

964 RARISSIMA DRAGONA DA LUTTO PER IL FUNERALE DELLIMPERATORE F.J. Austria, I G.M. dragona tessuta in filo nero operato a coste con minuta e fitta damascatura, terminante con largo fiocco in filo di seta nera ricamato in canottiglia dorata a formare disegno di aquila imperiale ed iniziali FJI; laccessorio venne impiegato sulle sciabole di Ufficiali e Dignitari 963 presenzianti ai Funerali di Stato, accoppiato a speciale LOTTO DI TRE GUARNIZIONI DA SPADA distintivo abbrunato apposto sul petto delle uniformi, Austria, XIX Sec. da applicarsi alle pelte guardie delle spade per come testimoniato dalla documentazione fotografica Funzionario, aquile asburgiche con serto stampate in dellepoca; in ottime condizioni con gradevole patina lastra dottone e finite con doratura, al verso staffe di depoca; particolare ed interessante cimelio di un evento epocale ritegno; in buone condizioni; preziose per restauri 220-300 100-170

962 CORAZZETTA AGGIUNTIVA PER ELMETTO MOD. 1917 Austria, I G.M. piastra mobile frontale per elmetto in acciaio balistico, in spessa patina da ritrovamento campale ma solida, per tradizione familiare proveniente dalla zona del Pasubio 400-500

962

964

965

965 DRAGONA PER SCIABOLA DA UFFICIALE DELLA IMPERIALE E REGIA GUARDIA DI FINANZA Austria, fine del XIX Sec. tessuta in filo dargento con profili di seta verde, il largo fiocco in canottiglia dargento ricamato con iniziali FJI ed aquila asburgica in filo dorato, il cinghietto foderato allinterno con sottile pelle bianca; in buone condizioni, con normali segni duso e giusta patina depoca; raro accessorio 120-180

Seconda Sessione

159

Von Morenberg - Asta 62

966 MAZZA FERRATA Austria, I G.M. mazza ferrata di circostanza, prodotta sul campo immanicando la testa di una bomba a mano a frammentazione prestabilita tipo Zeitzunder, fissata al legno tramite due viti; tipologia non di stretta ordinanza ma in realt assai diffusa; in ottime condizioni con gradevole patina depoca L. 35,5 cm. 180-250 967 MAZZA FERRATA Germania o Austria, I G.M. manico in legno tornito, testa in ferro, ricavata da sezione di tubo esplosivo, guarnita da venti robusti chiodi conformati a piramide doppia; in spessa patina da ritrovamento, comunque solida ed in condizioni nel complesso buone L. 64 cm. 180-250 968 BUSTO DI CONRAD Austria, I G.M. realizzato artigianalmente in cartapesta dipinta di bianco, di buona mano ed assai decorativo H. 38 cm. 80-150 969 SCATOLA PER SIGILLO IN CERALACCA Austria, XIX Sec. grande scatola cilindrica con coperchio a pressione, destinata a contenere il sigillo in ceralacca di una patente Imperiale; le due facce recano incise 970 rispettivamente aquila asburgica e monogramma 971 dellImperatore Francesco I; in buone condizioni BERRETTO DA TRUPPA 150-200 Germania, inizio XX Sec. in lana nera con profilature rosse; visiera stampata in cuoio verniciato nero esternamente, color naturale al verso; marocchino di tela cerata marrone e fodera GERMANIA - STATI TEDESCHI . IMPERO di tela avana; completo di una delle due coccarde metalliche frontali; in buone condizioni con normali segni duso 970 80-120 ELMO DA POMPIERE Baviera, inizio del XX Sec. modello specifico dei Pompieri della Baviera, 972 raffigurato su tutti i distintivi e le decorazioni del FERMA CARTE PATRIOTTICO Regno interessanti il Corpo: in spessa lastra dottone, Baviera, inizio XX Sec. con vistosa cresta saldata lungo la linea centrale del fusione in ghisa raffigurante elmo chiodato da Ufficiale coppo, cuffia a nove spicchi in pelle naturale e soggolo bavarese, dettagliato nei particolari ed accuratamente di cuoio marrone; in buone condizioni con segni dipinto; in buone condizioni, assai grazioso H. 8,5 cm. duso; non comune 90-130 80-150 160
Seconda Sessione

969

972

971

973 BOSSOLO ORNAMENTALE Germania, I G.M. classico esempio di arte di trincea: bossolo di artiglieria recante smerlature ornamentali alla bocca e data incisa 1918, porta applicato per saldatura piccolo bassorilievo fitomorfo, in origine probabile decoro di mobile Art Nouveau; decorativo H. 23 cm. 60-90 974 MINIATURA DI SCIABOLA Germania, fine del XIX Sec. graziosa miniatura di sciabola da Ufficiale di Cavalleria, composta da lama e fodero in ferro nichetato e fornimento dottone dorato; in ottime condizioni L. 25 cm. 100-150

Von Morenberg - Asta 62

GERMANIA - REPUBBLICA DI WEIMAR 975 BERRETTO DA CAMPO Germania, Anni Venti in lana color feldgrau, allinterno fodera di tela bianca con numerosi timbri ad olio di magazzinaggio ed attagliamento, frontalmente applicata coccarda metallica con i colori nazionali, in ottime condizioni, raro 300-400 976 ELMETTO MOD. 1924 Germania, anni Trenta verniciato color grigioverde scuro, cuffia interna a tre patte imbottite di pelle naturale montate su cerchio di cuoio, soggolo mancante; in buone condizioni, a parte la mancanza della reticella metallica allaeratore destro 150-250 GERMANIA - III REICH 977 RARO BERRETTO ARTICO DELLA LUFTWAFFE Germania, III Reich speciale copricapo per climi estremi, diffusamente amente impiegato sul Fronte Russo dai combattenti ti della Divisione Hermann Goering: in pelliccia di agnello perfettamente bianca per favorire il mimetismo, mo, la parte pelosa costituente linterno del berretto etto ed il rivestimento delle falda abbassabile corredata data di para orecchie chiusi da patte con bottoni a pressione essione (destro danneggiato), il lato scamosciato, sempre bianco, presentato allesterno e completato da ampia l verso; visiera rivestita in pelle naturale e tela azzurra al occarda frontalmente cucite aquila della Luftwaffe e coccarda urra; in ricamati a macchina su sfondo di lana grigioazzurra; buone condizioni con segni duso e patina del tempo; molto interessante 700-1.000 978 BERRETTO ARTICO DELLA HEER Germania, II G.M. copricapo da Campagna per climi estremi, ampiamente impiegato sul Fronte Russo: in panno di lana feldgrau imbottito con cascami trattenuti attenuti dalla fodera interna trapuntata, in raion color marrone verdastro, portante al centro dellimperiale timbri ad olio di attagliamento, data 1944 e marca d del l fabbricante Walter Hubner; guarnito sul frontalino e sulla falda abbassabile con pelliccia di coniglio; correttamente privo di fregi, ufficialmente non previsti su tale berretto; in eccellente stato di conservazione; interessante 200-300

975

976

977

978 Seconda Sessione

161

Von Morenberg - Asta 62

979 BERRETTO DA CAMPO MIMETICO Germania, II G.M. feldmutze in tela mimetizzata a linee spezzate, allinterno fodera di tela grigia; in buone condizioni, con evidenti segni duso e bella patina depoca; interessante 100-150 980 BUSTINA DA UFFICIALE DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in cordellino grigioazzurro con profilo di cordoncino metallico argentato, completa di fregi in filo, allinterno fodera di tela grigia con timbro ad olio del fabbricante Robert Lubstein di Berlino portante data 1937; in ottime condizioni con minimi segni duso 300-400 981 BUSTINA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in panno di lana grigioazzurro con fodera di tela avana, priva di fregi, in buone condizioni con segni duso 80-100 982 RARA BUSTINA DA GENERALE DELLA LUFTWAFFE Germania, III Reich in fine panno di lana azzurro, la falda abbassabile guarnita con cordoncino di canottiglia dorata; frontalmente applicati fregi accuratamente ricamati a mano in canottiglia dorata ed argentata su sfondo azzurro; allinterno fodera di raso giallo portante timbro ad olio di attagliamento; complessivamente in ottime condizioni, pur con evidenti segni duso ed onesta patina del tempo; molto rara e degna di qualificata collezione 750-1.000
981 982 979 980

983 ELMETTO LUFTSCHUTZ E CUFFIA DA PILOTA Germania e U.S.A., II G.M. elmetto verniciato blu, completo di cuffia in tela cerata e di soggolo in cuoio; cuffia estiva da pilota dellEsercito, in tela kaki con porta auricolari di gomma nera; entrambi in buone condizioni 70-100 984 ELMETTO IN FIBRA VULCANIZZATA Germania, II G.M. modello semi sperimentale, adottato in scarse quantit da organizzazioni politiche, dalla Polizia e dai Pompieri, ma mai divenuto di impiego generalizzato: in fibra stampata e verniciata color grigio metallico, completa di aeratori e bordo in alluminio, dotata di cuffia interna in pelle e di soggolo in cuoio nero; in buone condizioni con segni duso 100-150 162
Seconda Sessione

985 REPLICA DI ELMETTO MOD. 1938 buona riproduzione di elmetto da paracadutista, completo di cuffia interna di pelle e gomma nera e di soggolo con attacco a quattro punti, lo scafo dacciao verniciato in colori mimetici con fregi a decalcomania 150-200 986 TELINO MIMETICO PER ELMETTO Germania, II G.M. in tela stampata con mimetismo continentale a linee spezzate, in due pezzi cuciti longitudinalmente e completato da cordino scorrente lungo il bordo per assicurarlo allelmo; allesterno applicate asole per il fissaggio di frasche od altro materiale; al verso timbro ad olio Zur Stahlhelm M 43; in ottime condizioni con minimi segni duso; interessante 400-600
986

Von Morenberg - Asta 62

987 TELINO PER ELMETTO DA PARACADUTISTA Germania, II G.M. cucito in tela stampata a mimetismo con linee spezzate, con asole applicate, allinterno fodera di tela bianca; mancante del cordino a stringere; con apparenti segni duso; presentato su sagoma di elmetto realizzata in fibra di vetro; da esaminarsi 150-250 988 BULLONI PER ELMETTO DA PARACADUTISTA Germania, III Reich tre bulloni per il montaggio della cuffia interna, completi dei sei controdadi; in buone condizioni con segni duso; preziosi per restauri 40-60 989 GIACCA MIMETICA DELLE WAFFEN SS giacchino mimetico reversibile in cotone stampato, del primo modello adottato, stretto da lacci incrociati sul petto, i polsi e la vita serrati da elastici cuciti allinterno del capo, completo di tasche basse chiuse da patte e di asole per applicazione di frasche cucite su spalle ed omeri; in buone condizioni. Probabile riproduzione gi datata di buona qualit 200-300 990 CINTURONE DA PARATA PER UFFICIALE DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. in tessuto cordonato di canottiglia dargento, foderato nella parte interna di panno nero; lungo il bordo inferiore applicati gancetti metallici per le bretelle di sospensione della sciabola; completo di fibbia in metallo dorato, scolpita a motivo di ancora inserita in serto di foglie dalloro; in ottime condizioni; molto inusuale 200-300 991 REPLICA DI GORGIERA FELDGENDARMERIE realistica riproduzione di gorgiera per Feldgendarmerie della Luftwaffe, completa della catena, particolari verniciati con colore fosforescente 100-150 992 NIDI DI RONDINE PER MUSICANTI DI FANTERIA Germania, II G.M. galloni in canottiglia dargento, completi di lunga frangia al bordo inferiore, applicati a stoffa di colore bianco, distintivo dellArma; retro in stoffa grigioverde con gancetti metallici di collegamento alluniforme; in ottime condizioni con gradevole patina depoca; ben presentati in cornice vetrata con sfondo di seta rossa 70-100
987

990

989

993 CASSETTA PER MUNIZIONI DI MG Germania, II G.M. cassetta in lamiera di ferro stampata, porta tracce delloriginaria vernice color feldgrau, in discrete condizioni 50-70 994 FREGIO DA MANICA DELLA SONDERVERBAND 288 D.A.K. Germania, II G.M. fregio tipo BeVo, realizzato in filato di seta, in ottime condizioni con gradevole patina, di onesta e naturale apparenza 120-150
994 Seconda Sessione

163

Von Morenberg - Asta 62

995 MASCHERA ANTIGAS Germania, II G.M. contenitore di ferro nervato, verniciato color feldgrau, il porta-lenti interno contenente pacchetti di dischi antiappannanti originali; bretelle di trasporto in tela (lunga sostituita); maschera regolamentare di gomma nera con filtro verniciato grigioverde; linsieme in buone condizioni 100-120 996 RARE GOMITIERE DA PARACADUTISTA DELLA LUFTWAFFE Germania, II G.M. in cuoio color grigioazzurro, divise da opportune cuciture in sette sezioni conformate a salsicciotto e rinforzate al centro da cuscinetto cilindrico; al verso, bande in gallone gi elasticizzato alle estremit e fodera di tela grigioazzurra, portante attenuato ma leggibile regolamentare timbro ad olio L.B.A. (Luftwaffe Bekleidungs Amt) e data 1943; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; molto interessanti 200-300

996

1002

1000 997 TELO TENDA GUANTI DA MOTOCICLISTA Germania, II G.M. Germania, II G.M. in dotazione alla Heer, caratterizzato dal mimetismo a in cuoio e tela color feldgrau con indice per linee spezzate, completo ed in buone condizioni con lazionamento delle armi, presentano timbri ad olio di normali segni duso magazzinaggio ed attagliamento; in buone condizioni 50-100 con normali segni duso 30-50 1001 ZAINETTO Germania, III Reich 998 zainetto tattico in tela, mancante delle cinghie di CINGHIE PER ELMO DA PARACADUTISTA trasporto Germania, III Reich 20-30 sottogola per elmetto mod. 1938, in cuoio grigioazzurro con particolari e fibbia in ferro, lievemente indurito ma 1002 in buone condizioni, utile per restauri; da esaminarsi SELLA DA CAVALLERIA 150-250 Germania, III Reich modello regolamentare per Cavalleria, in cuoio marrone, i cuscini di appoggio imbottiti e rivestiti di 999 tela greggia; in ottime condizioni generali con normale PORTACARTE E COPPIA DI GIBERNE patina duso Germania, II G.M. 120-200 portacarte da Ufficiale in cuoio marrone bulinato, completo di tutti i suoi accessori, allinterno della patta 1003 di chiusura timbro ad inchiostro del fabbricante con FIAMMA DA AUTOMEZZO DELLO N.S.D.A.P. data 1938; in ottime condizioni; assieme, coppia Germania, III Reich di giberne in cuoio nero per caricatori del fucile piccola insegna in tessuto stampato nei colori della Mauser K98 (una delle due mancante delle corregge di bandiera del Reich, completa degli anelli dottone per chiusura); in buone condizioni con segni duso il fissaggio allasta, in buone condizioni con segni duso 70-100 150-200 164
Seconda Sessione

1004 REPLICA DI TOTENKOPFRING riproduzione di buona qualit, in argento, reca allinterno del cerchio iscrizione con nome e data 50-80 1005 ARTISTA DI GUERRA TEDESCO Germania, II G.M. Passerella sul Po a Cremona matita e carboncino rialzati a biacca su carta firmato e datato in basso a destra W. Schuelrr 44 70x55 cm. 250-350 1006 FOTOGRAFIA DI ADOLF HITLER Germania, III Reich ritratto fotografico di Hoffmann riprodotto in epoca a stampa litografica, al margine inferiore facsimile della firma di Hitler, presentato in bella cornice di legno con vetro al fronte 50x40 cm. 80-120

Von Morenberg - Asta 62

1007 CERAMICHE DAL SERVIZIO DI MENSA DI UN U-BOOT Germania, II G.M. tre tazze da caff, due da tea e tre piatti, in materiale ceramico bianco con decorazioni a smalto blu, tutti marcati sotto vetrina in vernice rossa con il marchio del fabbricante Bauscher Weiden, Bremen ed indicazione dellUnit di appartenenza Untereseeboot 708; probabili fondi di magazzino mai consegnati, in ottime condizioni con soli segni di stivaggio e lieve patina depoca. Il 708 era un sommergibile della Classe VIIC. Venne costruito nel 1941 ed impiegato sino al termine del conflitto come nave scuola per sommergibilisti 250-350 1008 COPPIA DI TELEFONI DA CAMPO Germania, II G.M. contenitori in bachelite rossastra con fornimenti di ferro verniciato nero, completi di cornette e manovelle di azionamento, in buone condizioni con normale patina duso 130-200

1007

1009 MACCHINA DA SCRIVERE Germania, 1930 ca. macchina da scrivere in ferro laccato nero con base di legno, completa di coperchio, marca Adler, in buone condizioni 100-150 1010 LAMPADA DI EMERGENZA Germania, II G.M. pesante lampada di emergenza, in ferro zincato con gancio superiore per appenderla, modello di dotazione tanto alle Unit dellEsercito che adoperata dalla Marina, in particolare a bordo degli UBoot; complessivamente in buone condizioni con segni duso e patina del tempo 90-120 1011 PORCELLANE DAI SERVIZI DI MENSA DELLA SS-JUNKERSCHULE BAD TLZ Germania, III Reich due tazze da caff con tre piattini, una lattiera ed una ciotola, tutti in materiale ceramico bianco; ogni pezzo porta sotto la base i marchi della fabbrica Bauscher Weiden riservati alla produzione per le SS SS-Reich con data 1941, reca inoltre fregio con doppie rune e sigla T (per Tlz) in smalto nero, tranne la ciotola che lo ha in argento; tanto i marchi di produzione che le rune appaiono sotto vetrina, ci rende sicura la loro apposizione allatto della fabbricazione; in buone condizioni, mostrano comunque evidenti segni di effettivo uso ed onesta patina depoca. La Scuola di Tlz, o Bad Tlz, era situata in Baviera, circa 50 km a sud di Monaco; fondata nel 1937 per la formazione dei quadri Ufficiali SS, oper sino alla fine della guerra. Fu in seguito trasformata in caserma per le truppe di occupazione statunitensi, le quali se ne servirono sino al 1991 400-600
1011 Seconda Sessione

1008

165

Von Morenberg - Asta 62

1012 SCATOLA PER FARMACIA DA CAMPO Germania, II G.M. scatola in lamiera di ferro verniciata color giallo, il coperchio porta a stampiglia indicazione del contenuto Tabl. Natr. bicarbon; mantiene al suo interno buona percentuale del contenuto, consistente in compresse di bicarbonato rivestite di carta stampata con specifiche tecniche e nome del laboratorio di produzione; in ottime condizioni; non comune 100-150 1013 COPPIA DI BICCHIERI DELLA DEUTSCHE REICHSBAHAN Germania, III Reich bicchieri da liquore in vetro incolore, con bordo, aquila del Reich e sigla DR stampati in oro; mostrano segni di effettivo uso, comunque in buone condizioni; dotazioni delle carrozze ristorante delle Ferrovie del Reich 100-150 1014 PIATTO CELEBRATIVO DELLA CROCE DI FERRO DEL D.A.F. Germania, III Reich in materiale ceramico bianco, sotto la base marchi Rosenthal con ruota dentata del D.A.F. accompagnata da legenda modell des antes-schonreit der arbeit, al centro decorazione realizzata a stampiglia a smalto nero od a decalcomania, mostrante Croce di Cavaliere della Croce di Ferro con Spade e Fronde di Quercia; decoro e timbri di fabbricazione appaiono sotto vetrina e non aggiunte postume; in buone condizioni generali, con qualche segno duso e giusta patina 130-200 1015 QUATTRO PORTA UOVA DELLA KRIEGSMARINE Germania, II G.M. in materiale ceramico color azzurro pallido, i fondelli recano marchio di accettazione a decalcomania sotto vetrina di aquila del Reich ed M (Marine); in buone condizioni 70-100 1016 COPPIA DI CUCCHIAI DELLA DEUTSCHE REICHSBAHN Germania, III Reich cucchiai in alpacca dai servizi di mensa delle carrozze ristorante delle Ferrovie tedesche, in alpacca, recanti emblema D. R. con aquila del Reich e marchio del fabbricante W. Koch 100 punzonati; in buone condizioni con normali segni duso 150-200 GERMANIA - REPUBBLICA FEDERALE 1017 ELMETTO DEI VIGILI DEL FUOCO Germania, XX Sec. scafo in alluminio, cuffia di pelle montata su cerchione di materiale plastico, soggolo di cuoio marrone 40-60
1016

1012

1014

166

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

1020

1019 1018

ITALIA - ANTICHI STATI 1018 UNIFORME COMPLETA DA CAMERIERE SEGRETO Stato Citt del Vaticano, anni Trenta insieme composto da giacca in panno nero a doppiopetto di bottoni dorati con tiara pontificia, colletto e paramani rossi con applicazioni in ricamo di canottiglia e filato dorato, pantaloni neri con banda centrale in gallone operato, feluca in feltro pettinato con piume nere di struzzo, coccarda, grovigliola e bottone, portaspadino e fascia in seta marezzata azzurra, molto bella, completa ed in buono stato. 800-1.200 ITALIA - REGNO 1019 KEPI DA TENENTE COLONNELLO DEGLI STABILIMENTI MILITARI DI PENA Italia, Epoca Umbertina rivestito di panno nero, con imperiale di tela cerata, visiera e fascia inferiore di pelle verniciate nere, gallone del grado e cordone tessuti in filo dargento, trofeo in argentana con corona al centro, posante su coccarda di seta e e sormontato da nappina metallica; alluda di sottile pelle marrone e fodera di seta avana, marcata dal fabbricante Vittorio Montanini di Ancona, completo di soggolo in pelle verniciata nera; in buone condizioni con giusta patina depoca; molto raro 550-750

1021

1020 KEPI DA TENENTE COLONNELLO DELLA RISERVA Italia, Epoca Umbertina rivestito di panno nero, con imperiale di tela cerata, visiera e fascia inferiore di pelle verniciate nere, gallone del grado e cordone tessuti in filo dargento, trofeo in argentana con croce al centro su sfondo scarlatto, posante su coccarda di seta e sormontato da nappina metallica; alluda di sottile pelle nera e fodera di raso rosso; nel complesso in buone condizioni con segni duso, piccoli danni ed onesta patina depoca; molto raro 500-700 1021 KEPI DA TENENTE DI FANTERIA DELLA MILIZIA TERRITORIALE Italia, Epoca Umbertina rivestito di panno nero, con imperiale di tela cerata, visiera e fascia inferiore di pelle verniciate nere, gallone del grado e cordone tessuti in filo dargento, trofeo in argentana posante su coccarda di seta e filo dargento e sormontato da nappina metallica; alluda di sottile pelle nera e fodera di seta cremisi; in buone condizioni con giusta patina depoca; raro 500-700
Seconda Sessione

167

Von Morenberg - Asta 62

1022 CAPPELLO DA UFFICIALE DELLA REGIA MARINA Italia, fine del XIX Sec. feluca rivestita di castorino nero con ampi profili di nastro di seta, nappe e cappietto di canottiglia dorata, coccarda tessuta in seta e canottiglia dargento, bottone metallico portante in rilievo trofeo dellArma, alluda di pelle naturale, fodera in seta bianca marcata Unione Militare/Spezia; presenta piccole ingiurie del tempo, comunque in buone condizioni con giusta patina; conservata nella sua scatola di cartone amaranto 150-250 1023 UNIFORME MOD. 1895 DA TENENTE DEL CORPO DI COMMISSARIATO MILITARE Italia, fine XIX Sec. in panno di lana turchino scuro, gradi a fiore in gallone dorato alle maniche, bottoniera a doppio petto con bottoni dorati caricati del trofeo del Corpo, spalline in tubolare metallico ed a frangia di metallo dorato per Grande Uniforme, foderata allinterno di panno azzurro e seta nera, calzoni lunghi dritti di cordellino con ampie bande laterali di panno azzurro; complessivamente in ottime condizioni 300-400 1024 GIUBBA DA BAMBINO Italia, fine XIX Sec. giubba di taglio militare in panno turchino, con colletto e paramani cremisi, stellette e bottoni dorati, per un bambino di giovanissima et; in buone condizioni con segni duso e giusta patina; oggetto divertente 100-150 1025 TROFEO DA BANDOLIERA PER MARESCIALLO DALLOGGIO DEI REALI CARABINIERI Italia, XIX Sec. stampato in metallo bianco appesantito al verso con piombo, in buone condizioni con segni duso e patina depoca 30-50 1026 ANTICO PUNTALE DA BANDIERA Italia, XIX Sec. elaborato puntale da bandiera in ferro in parte dorato, raffigurante aquila poggiante su globo sostenuto da massiccia gorbia conica, nervata al centro ed al vertice superiore: per simbologia a nostro avviso attribuibile al Volontarismo di matrice repubblicano/garibaldina; in buone condizioni con bella patina depoca; H. 33 cm. 150-200
1023 1026 1022

168

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

1027 GIAMBERGA DA ALTO FUNZIONARIO DELLAMMINISTRAZIONE Italia, inizio XX Sec. in panno di lana nero, adorna di ricami in canottiglia dorata sui paramani, sul colletto in piedi, sulle patte delle finte tasche posteriori ed al centro della schiena; completa dei bottoni in metallo dorato portanti aquila sabauda a rilievo; in buone condizioni con normali segni duso 200-300

1028 GIACCA MOD. 1907 DA CAPITANO DI FANTERIA Italia, inizio XX Sec. in panno turchino con paramani a punta profilati di rosso e colletto rivestiti di velluto, questultimo portante mostrine dei Rgtt. 67 e 68 Brigata Palermo, bottoni semisferici di metallo argentato, controspalline mobili con stellette metalliche del grado, fodera di seta nera con etichetta della sartoria Ferrero e Cornara di Torino; in ottime condizioni 120-200
1027 1028

1029 DUE GIACCHE DA MAGGIORE DELLA SUSSISTENZA Italia, inizio XX Sec. giacca mod. 1902 in panno di lana nero con colletto rivestito di velluto blu scuro profilato di celeste, colore distintivo della Specialit; adorna sui petti di nastro di tessuto cordonato nero guarnente i taschini e le tasche basse e prolungantisi sulla parte bassa della schiena a formare i caratteristici nodi; spalline semifisse caricate dei simboli di grado; presenti i nastrini di numerose decorazioni e Campagne militari, a testimoniare luso delluniforme nera sino alla fine della Grande Guerra; allinterno fodera di seta nera con etichetta cucita dellUnione Militare; assieme, giacca mod. 1907 appartenuta allo stesso Ufficiale, il colletto ed i paramani in velluto profilati di cordoncino celeste, le controspalline mobili anchesse portanti il grado di Maggiore; i bottoni emisferici, lisci, sono in metallo argentato; allinterno fodera di raso nero; linsieme in ottimo stato di conservazione 250-350
1029 1029 Seconda Sessione

169

Von Morenberg - Asta 62

1030

1033 LETTERA INEDITA DI GABRIELE DANNUNZIO Italia, 1927 lettera mai pubblicata, proveniente per affidamento familiare da eredi di commilitone ed intimo amico del Poeta, al quale Egli si rivolge chiamandolo mio caro e grande fratello. La missiva integralmente manoscritta su nove fogli di carta contrassegnata dal trofeo della Prima Squadriglia Navale Siluranti Aeree assieme al motto Sufficit Animus, a suo tempo ideati dalla mente immaginifica del Vate: lo scritto, dal contenuto particolarmente interessante, descrive in ricchissimo e poetico stile, tipico della prosa dannunziana, incidente occorso al glorioso MAS 96 in navigazione sul Garda condotto da Edmondo Turci, sottufficiale di marina sempre imbarcato col Poeta allepoca delle sue imprese marittime. Nella lettera pure si parla del figlio Venier, divenuto proprio in quei giorni pilota militare avendo superato le prove di volo sul campo di Desenzano e si citano importanti personalit militari care al Vate, quali Costanzo Ciano ed altri. La missiva si conclude con lelencazione di alcune fatiche letterarie alle quali DAnnunzio si stava allora applicando frammista ad intimo ed ineffabile saluto, degno del Notturno, suggellato dalla firma, 18 notte/XI/1927 il tuo Gabriele DAnnunzio. 2.500-3.500 1034 VOLANTINO DEL VOLO SU VIENNA CON FIRME AUTOGRAFE
DEI PARTECIPANTI

1032

1031

1030 ELMETTO ADRIAN DA PARATA Italia, Anni Venti in alluminio verniciato color grigioverde, porta applicato fregio del 69 Rgt. Fanteria stampato in argentana; completo di cuffia in pelle naturale a sei spicchi e di soggolo di cuoio marrone; in buone condizioni con normali segni duso 120-200 1031 REPLICA DI BERRETTO MOD. 1909 Italia, XX Sec. copia di berretto mod. 1909 della Croce Rossa, in ottime condizioni, utile per renactment 100-150 170
Seconda Sessione

1032 MANTELLA DA UFFICIALE DEL 4 RGT. DRAGONI GENOVA Italia, 1935 mantella di ampia foggia, in panno azzurro con colletto rovesciato e profilato internamente di giallo, colore distintivo del Corpo, chiuso da coppia di gancetti di ferro; corredata della classica catenella in ottone dorato con basette conformate a protomi leonine e di stellette ricamate in canottiglia; in buone condizioni 200-300

Italia, 1918 copia del celeberrimo volantino, con testo in Italiano ed in Tedesco stampati sullo sfondo del tricolore garrente, lanciato sulla citt di Vienna il 9 agosto 1918 in occasione del raid dimostrativo ideato ed organizzato da Gabriele Dannunzio con aeroplani SVA della 87^ Squadriglia Serenissima; il manifestino reca le firme autografe di tutti i partecipanti, ovverossia: Gabriele DAnnunzio (accompagnata da sua apposizione manoscritta della data 9/8/918). Natal Palli (pilota dellunico SVA biposto, sul quale aveva preso posto il Vate). Girolamo Allegri. Lodovico Censi. Antonio Locatelli. Giordano Bruno Granzarolo. Aldo Finzi. Pietro Massoni. Il cimelio, proveniente da affidamento familiare di eredi di commilitone ed intimo amico del Poeta, venne esposto al castello di San Pelagio a Padova il 9 agosto 1981 in occasione di mostra commemorativa del 63 anniversario del sorvolo della capitale dAustria, come da documentazione allegata. Ben presentato in bella cornice antica, di legno guarnito da rivestimento in lastra dottone intagliata e sbalzata. Rarissimo documento storico 1.500-2.500

Von Morenberg - Asta 62

1034

1033

Sec econd ond da S Sess ess s ion o e on Seconda Sessione

171 1 17 71

Von Morenberg - Asta 62

1036

1037

1038

1035 1037 RITRATTO DI UFFICIALE CINTURONE COLONIALE E CORDELLINE PER UFFICIALE Italia, I G.M. DELLA REGIA AERONAUTICA ritratto a matita acquerellata su carta del Colonnello Italia, Anni Venti Comandante del 61 Rgt. Fanteria fibbia in bronzo della prima tipologia, con aquila 50-80 volgente a destra; cintura di cuoio marrone; cordelline di filo dorato e seta azzurra, complete dei puntali in 1036 metallo dorato; linsieme in buone condizioni con CAPPOTTO COLONIALE normali segni duso Italia, I G.M. 150-200 in lana color kaki, a doppio petto con bottoni scoperti di bachelite marrone ed ampio collo rovesciato, tasche 1038 tagliate sui fianchi, mostre ai polsini e martingala BASSORILIEVO CELEBRATIVO DELLA LIBERAZIONE DI posteriore; allinterno fodera di tela kaki; corredato TRENTO E TRIESTE di stellette metalliche da Ufficiale; con grande Italia, 1918 probabilit realizzato per limpiego in Libia, non graziosa placchetta coniata in argento, opus Landi, escludiamo del tutto possa in alternativa trattarsi mostra al recto profilo di Vittorio Emanuele III con di capo da mobilitazione destinato alla Croce Rossa legenda e data 3 novembre 1918, al verso vedute delle Corpo Militare di tonalit inusualmente pi chiara del due citt irredente ed iscrizione Trento e Trieste classico marrone nocciola impiegato per le uniformi liberate; in ottime condizioni con bella patina depoca del Corpo sino al 1916: in buone condizioni con segni 4,5x6 cm. duso ed onesta patina depoca. Raro 150-250 200-300 172
Seconda Sessione

1039 ALBUM DEL REGIO INCROCIATORE CALABRIA IN GIAPPONE Italia, 1924 testimonianza della visita in Giappone della menzionata Unit, che stazion nei mari dellEstremo Oriente per due anni fra il 1922 ed il 1924, gi propriet di uno degli Ufficiali di bordo e giunto per diretto affidamento familiare: album originale rilegato in pelle, portante sulla coperta decorazioni impresse, contiene 192 fotografie di marinai ed Ufficiali, della Regia Nave, di localit del Giappone e dei suoi abitanti. Particolarmente impressionanti ed interessanti numerose immagini relative al grande terremoto del Kant, che il 1 settembre 1923 colp lisola di Honsh devastando Tokyo, il porto di Yokohama ed altre localit; in tale occasione i nostri militari parteciparono attivamente ai soccorsi. In buone condizioni, con piccoli segni e lieve, naturale ingiallimento dovuto al tempo 150-250

Von Morenberg - Asta 62

1040 LANTERNA PATRIOTTICA Italia, I G.M. graziosa lanterna collassabile in carta giapponese, stampata nei colori della bandiera con stemma sabaudo; in ottime condizioni 50-100 1041 SCATOLA DI PULIZIA PER FUCILE MOD. 1891 Italia, I G.M. scatola in lamiera di ferro nichelata con coperchio incernierato, contiene oliatore in peltro, cacciavite con lama reversibile, scovolino da avvitarsi alla bacchetta dellarma; linsieme in buone condizioni: Non comune 70-100 1042 GRANDE LOTTO DI FOTOGRAFIE APPARTENUTE AL GENERALE LUIGI FOGLIANI Italia, Anni Trenta album fotografico relativo alla Festa del Genio presso il 3 Rgt. nel 1934, del quale il citato Personaggio era Comandante prima della sua promozione a Generale di Brigata; assieme, 37 altre immagini di cerimonie militari interessanti il Reparto; infine, fotografia del Generale Giuseppe Valle, Comandante della Regia Aeronautica, con firma autografa e dedica manoscritta A Luigi Fogliani/con affetto di vecchio camerata/15 marzo IX; linsieme in buone condizioni, di diretto affidamento familiare, molto interessante 300-400
1039

1041

1042

1043

1043 CASCO TROPICALE E GIUBBA PER UFFICIALE GENERALE Italia, II G.M. casco tipo Aden, rivestito di tela kaki impunturata a nido dapi con alto pugarree, la falda interna ricoperta di tessuto verde, la calotta foderata di seta bianca con marchio impresso di aquila coronata e legenda Prodotto Italiano, completo di marocchino e soggolo di pelle marrone, frontalmente applicato per cucitura su coccarda di seta fregio da Ufficiale Generale ricamato in canottiglia; giubba di sottile tela kaki, completa di spalline per Generale di Brigata; linsieme in buone condizioni con segni di effettivo uso ed onesta patina del tempo 600-800
Seconda Sessione

173

Von Morenberg - Asta 62

1044 COMPLETO ESTIVO MOD. 1934 DEL GENERALE LUIGI FOGLIANI Italia, II G.M. giubba in lino bianco sfoderato, completa dei bottoni di metallo argentato e delle stellette dorate per Ufficiali Generali, delle controspalline mobili profilate di panno robbio e foderate al verso con tela bianca, i piatti tessuti in filo dargento caricati di trofei e singola stelletta accuratamente ricamati in canottiglia su sfondo di lana rossa; sopra il finto taschino pettorale sinistro applicati con bottoni automatici nastrini di varie decorazioni. Calzoni lunghi dritti con risvolte. Berretto con imperiale di tela bianca, smontabile per il lavaggio, posante su tamburo di cordellino grigioverde adorno di greca ricamata in canottiglia dargento; bel fregio ricamato in filo metallico su sfondo di lana color robbio; ampia visiera ricoperta di pelle e soggolo in cuoio verniciati neri; marocchino di pelle marrone e fodera traspirante a nido dapi con celluloide marcata in oro dallUnione Militare; conservato nella sua scatola originale. Linsieme in ottime condizioni con giusta patina duso. Luigi Fogliani, gi Colonnello Comandante del 3 Rgt. Genio, partecip da Generale di Brigata alla Campagna dEtiopia,durante la II G.M. presso la II Armata, dal 1943 al 45 prigioniero di guerra in Germania 1.000-1.400

1045 DIVISA TROPICALE E CIMELI APPARTENUTI AL MARESCIALLO PILOTA VALMORE COSSUTTA I Italia, l II G G.M. M uniforme di tipo estivo tropicale di tela kaki sfoderata, composta da calzoni lunghi dritti, giacca sahariana completa di cinturino, berretto da sottufficiale della Regia Aeronautica in cordellino azzurro con fregio ricamato in canottiglia, fodera di tela avana e marocchino di tela cerata, mancante del soggolo; linsieme attualmente sguarnito di mostreggiature, a parte la controspallina mobile destra con cordelline per Grande Uniforme, mostra per impronte delle medesima perfettamente corrispondenti alla divisa indossata dal detto in fotografia originale allegata, che lo ritrae su campo di volo; assieme, intenso fotoritratto di grande formato, in cornice di legno dorato, biglietto funebre stampato in occasione della morte, quattro librettini con appunti manoscritti di volo ed altro, una fotografia scattata in volo, il colletto di panno azzurro indossato sulluniforme da allievo e conservato per ricordo, un cinturone in cuoio marrone con spallaccio e fibbia dottone dorato; linsieme in buone condizioni; affascinante lotto appartenuto a valoroso pilota della nostra Aeronautica Questo un sunto della motivazione della Medaglia dArgento V.M. alla memoria: ...si prodigava per contribuire efficacemente ai rifornimenti della nostra armata dellAfrica Settentrionale...travolto da una tempesta, non faceva ritorno. Cielo del Mediterraneo, ottobre 1941-19 dicembre 1942 750-1.000

174

Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

1046 GIUBBA SAHARIANA Italia, II G.M. giubba a quattro tasche con classici pipistrelli alle spalle, cinturino alla vita, spalline semifisse e bottoni di bachelite marrone; realizzata in tela kaki, sfoderata allinterno, porta ben leggibile timbro ad inchiostro di magazzinaggio militare con data 1942; presenta evidenti segni duso, comunque in buone condizioni 200-300

1047 UNIFORME MOD. 1934 DA MAGGIORE DI FANTERIA Italia, II G.M. giubba in cordellino grigioverde con colletto di velluto nero, profili rossi, bottoni di metallo dorato portanti trofeo in rilievo, fodera in seta; reca mostrine della 37^ Div. Fanteria Modena; calzoni alla cavallerizza con bande di panno nero profilate di rosso; in buone condizioni con normale patina duso 150-250
1046 1047

1048 UNIFORME MOD. 1940 DI UN UFFICIALE DEL SAVOIA CAVALLERIA Italia, II G.M. uniforme sartoriale per servizio di campagna in panno grigioverde ortica: giubba a quattro tasche con spalline semifisse, bottoni di bachelite, fodera di seta spigata grigia; al collo fiamme nere a tre punte in velluto con stellette dargento per Ufficiale; mancante dei gradi, in origine applicati, come da regolamento, sopra i paramani; si notano inoltre al taschino sinistro segni di cucitura di nastrini (mancanti) ed asole in filo per il porto di una decorazione a spillo, con probabilit Croce di Ferro germanica di I Classe; calzoni da cavallo con rinforzi in panno applicati per cucitura, parziale fodera di tela grigia, bottoni di bachelite; minimi esiti da tarmature, comunque in buone condizioni con normali segni duso 350-500
1048 Seconda Sessione

175

Von Morenberg - Asta 62

1049

1051

1052

1052 BUSTINA DA COLONNELLO COMANDANTE DEL GENIO Italia, II G.M. in panno di lana grigioverde da combattimento, portante fregio antiriflettente in filo nero su sfondo rosso del Genio Zappatori e grado laterale da Colonnello in Comando ricamato in canottiglia su sottopanno del medesimo colore; marocchino in pelle nera e fodera in tela spigata; in buone condizioni 100-150

1053

1049 ELMETTO MOD. 1933 DA CARABINIERE verniciato color nero applicato a pennello sul grigioverde originale, fregio frontale in argento, completo di cuffia in pelle e di soggolo di cuoio grigioverde 80-120

1051 BERRETTO SAHARIANO DA UFFICIALE Italia, II G.M. berretto da campagna in lino tela bianco, corredato di visiera e di falda allacciata sopra limperiale; per un Maggiore titolare di comando di Corpo, il gallone del grado sottopannato in rosso, colore che doveva pure caratterizzare il fondo del trofeo frontale (mancante); 1050 allinterno fodera di sottile tela bianca ed alluda di BUSTINA TIPO 1931 DA REDUCE DEI GRANATIERI pelle marrone; presenta evidenti segni di intenso uso Italia, Anni Trenta ed inequivocabile patina depoca, comunque in buone berretto a busta in lana grigioverde mod. 1931, condizioni allinterno foderato di tela grigia portante timbro di 120-200 attagliamento ad inchiostro, corredato di fregio frontale in metallo bianco e smalto rosso dellAssociazione Nazionale Granatieri; in ottime condizioni con minimi segni duso 50-80 176
Seconda Sessione

1053 RARO BERRETTO DA UFFICIALE DEI BERSAGLIERI AGGREGATO ALLA G.A.F. Italia, II G.M. in cordellino grigioverde, il tamburo rivestito di panno verde brillante e guarnito di gallone per il grado di Maggiore, completo di bellissimo fregio accuratamente ricamato in canottiglia e portante numero di Reparto III su sfondo di lana verde, colore distintivo della G.a.F.; ampia visiera rivestita in pelle e soggolo di cuoio verniciati neri; marocchino di sottile pelle marrone e fodera di seta avana portante etichetta in celluloide (danneggiata) della ditta Melchiorre Cigna di Torino; in buone condizioni, con evidenti segni duso ed inequivocabile patina depoca; appartenuto al Comandante di una delle cinque Compagnie Autonome Carri Leggeri a disposizione della G.a.F.; molto raro 400-500

Von Morenberg - Asta 62

1054

1055

1060

1057 FEZ DEL P.N.F Italia, Ventennio rigido in feltro nero guarnito da pistagna e lunga frangia in seta, porta applicato frontalmente Fascio Littorio del modello politico ricamato in canottiglia; alluda in cartone verniciato e fodera in seta bianca, entrambi marcati Littoria; nel complesso in ottime condizioni 160-220 1058 CUSTODIA PER MASCHERA ANTIGAS T33 Italia, II G.M. custodia in tela kaki con tracolla, contiene il solo facciale per maschera italiana mod. T35, in ottime condizioni 20-30
1056 1057

1056 FEZ DA CAPOMANIPOLO DELLA MILIZIA D.I.C.A.T. Italia, Ventennio snello fez in feltro, probabilmente concepito per luniforme di marcia e conformato a berretto a busta, guarnito di nastro in seta cordonata tipo millerighe alla sopraffascia, completo di cordone di filo nero intrecciato a nodi sabaudi e della regolamentare frangia ricadente sul fianco destro, allinterno alluda di pelle marrone e fodera di seta bianca (logora per usura); 1055 trofeo della Specialit ricamato in filo di canottiglia, BUSTINA DA CONSOLE COMANDANTE DELLA M.V.S.N. sul lato sinistro applicato gallone del grado, di inusuale Italia, Ventennio tipologia ricamata a mano su sfondo di panno nero; in cordellino grigioverde, completa di fregio e grado in buone condizioni, con segni di lungo ed intenso ricamati in canottiglia dorata su sfondo di panno impiego ed onesta patina depoca; interessante rosso, allinterno fodera di seta avana e marocchino di 180-250 pelle nera; in ottime condizioni 150-200

1054 BUSTINA DA CENTURIONE DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio tipo da combattimento, in panno grigioverde ortica, completa di fregio e stellette di grado ricamati in canottiglia dorata, allinterno fodera di seta grigia e marocchino di cuoio sintetico marrone; in ottime condizioni; da esaminarsi 100-150

1059 LOTTO DI BUFFETTERIE ITALIANE Italia, II G.M. cinturone da truppa in cuoio grigioverde con fibbia in ferro; assieme, una giberna doppia per munizioni del fucile mod. 1891; inoltre, uno zainetto individuale in tela, privo di bretelle di trasporto; infine, bandoliera da Cavalleria in cuoio grigioverde, predisposta per il porto di quattro pacchetti caricatori del moschetto 91 70-100 1060 SPALLINE DA GRANDE UNIFORME PER GENERALE DI DIVISIONE AIUTANTE DI CAMPO Italia, Anni Trenta in metallo argentato con frange di canottiglia dargento i piatti, guarniti da greche, portano stellette del grado e monogrammi coronati di Vittorio Emanuele III in metallo dorato, al verso gambi filettati con madrevite e ganci a paletta, fodera di panno e seta bianchi; in buone condizioni con normale patina duso 270-350
Seconda Sessione

177

Von Morenberg - Asta 62

1061 CINQUE NASTRI PER BERRETTO DA MARINAIO Italia, II G.M. R. Regia Scuola Furieri, R. Scuola Carpentieri, Siluranti , due della marina mercantile (Tirrenia e Virgilio) pi una della Giovent italiana del Littorio (GILE: Estero), tutte tessute in filato di seta tipo BeVo, in ottime condizioni 90-150 1062 TROFEO PER FANTERIA PARACADUTISTA Italia, II G.M. fregio ricamato in raion nero su sfondo di lana grigioverde, tipo usato sul basco e, precedentemente, sul berretto a busta, in ottime condizioni con giusta patina del tempo, raro 90-150 1063 ACCENDINO DEI CAVALLEGGERI DI SALUZZO Italia, II G.M. accendino a benzina in ottone gi nichelato, marca Aksum, inciso in epoca con Arme del Reggimento e motto Quo Fata Vocant, sul fianco opposto legenda Il vostro Squadrone e data Pordenone 1940; in ordine ed in buone condizioni con segni duso; molto interessante 70-120 1064 INTERESSANTI DOCUMENTI DEL REGIO ESERCITO Italia, II G.M. tre manifesti originali, stampati a colori a cura del nostro Stato Maggiore, quale ausilio per il riconoscimento di gradi ed uniformi del nostro alleato germanico: dedicati ognuno rispettivamente ad Esercito, Marina ed Aviazione, mostrano la foggia di elmi e berretti, del vestiario, dei gradi ed i colori distintivi delle varie Specialit (Waffenfarbe); i documenti sono tutti contrassegnati da timbro ad inchiostro del Comando della Zona Militare di Brescia; in buone condizioni con lieve, naturale ingiallimento della carta dovuto al tempo, sono presentati in razionali cornici di legno laccato nero corredate di vetro; assolutamente non comuni ed assai decorativi, giusto complemento ad una raccolta di militaria tanto italiana che germanica 150-250 1065 MASCHERA ANTIGAS T35 Italia, II G.M. maschera con filtro e libretto di istruzioni, conservata nella sua custodia di tela kaki; in condizioni discrete 20-30 178
Seconda Sessione 1068 1069

1066 GINOCCHIERE DA PARACADUTISTA Italia, II G.M. in tela kaki imbottita, divise in sei settori a salsicciotto da cuciture, complete di corregge in tela con fibbie di ferro; presentano evidenti segni duso, comunque in condizioni nel complesso buone 50-80

1069 PARTICOLARE PORTASIGARETTE DI UN PRIGIONIERO DI


GUERRA

Italia, II G.M. per tradizione familiare proveniente da un veterano della VIII Armata Britannica il quale lo aveva catturato ad un prigioniero italiano, il manufatto in lastra di metallo bianco, probabilmente alluminio,sapientemente intagliata e completata da rimessi in pelle rossa e verde, a suggerire assieme 1067 al bianco del metallo i cromatismi del tricolore, per ORDINE DEL GIORNO C.S.I.R. DEL 9 MAGGIO 1942 formare disegni di architetture arabizzanti e mappa del Italia, II G.M. Continente Africano sullo sfondo di sole raggiante; in artistica stampa litografica, curata dal laboratorio ottime condizioni con gradevole patina depoca Grafitalia Milano, dellOrdine del Giorno a firma 200-300 Giovanni Messe relativo alla conclusione del primo ciclo operativo del C.S.I.R.; il documento porta 1070 timbro ad inchiostro del Comando Corpo Italiano SPECCHIETTO DA FUCILE 1891 PER ADDESTRAMENTO AL Spedizione in Russia; presentato in cornice di legno TIRO con vetro al fronte; in ottime condizioni Italia, II G.M. 60-90 da incavallarsi sopra il fucile, il dispositivo serviva allistruttore di tiro per verificare il corretto impiego 1068 delle mire da parte della recluta: telaio di metallo PARTICOLARE MODELLO DI CARRO ARMATO M13/40 brunito con specchietto diagonale, punzonato Italia, II G.M. Apparecchiature N1; in ottime condizioni accuratissimo modello artigianale, in realt di fatto 45-50 una scultura intagliata a mano nel legno massiccio, composta da tre distinte parti assemblate assieme: 1071 torretta rotante con pezzo riportato e brandeggiabile, BACCHETTA DI PULIZIA PER MOSCHETTO BALILLA sovrastruttura, scafo con cingoli e treni di rotolamento; Italia, Ventennio nel complesso in ottime condizioni con bella patina bacchetta in ferro brunito, a due sezioni fra loro depoca mai svelata da puliture; assai decorativo collegabili a vite, normalmente alloggiata allinterno 49x22x21,5 cm. del calcio 400-600 35-50

Von Mo Morenberg - Asta 62

1072 TESTA DI MUSSOLINI Italia, Ventennio profilo in bronzo di Benito Mussolini, opera di pretto sapore futurista montata in epoca su particolare basamento di marmo nero venato H. 29,5 cm 700-1.000 1073 FERMACARTE CON AQUILA SU FASCIO Italia, Ventennio gettato in bronzo, raffigurante aquila posante su Fascio Littorio; H. 21,6 cm. 30-40 1074 FERMACARTE DELLA I LEGIONE ROMANA MUTILATI DELLA MVSN E DISTINTIVI Italia, Ventennio scudo in bronzo della Legione Romana Mutilati MVSN applicato a base di marmo venato, realizzato per il I Decennale della fondazione del Corpo, 15 ottobre del 1939; in buone condizioni; assieme, due distintivi per Mutilato della Grande Guerra e tre successivi; in buone condizioni 280-350 1075 BASSORILIEVO PER LA PROCLAMAZIONE DELLIMPERO Italia, 1936 placca gettata in bronzo, opus C. Rossi, in ottime condizioni con ricca patina scura 13x14,5 cm. 300-400 1076 MEDAGLIONE CELEBRATIVO DI BENITO MUSSOLINI Italia, 1936 noto modello, per la sua forma detto posacenere, coniato per celebrare la Fondazione dellImpero: mostra Mussolini in vesti di condottiero romano, circonfuso da legenda in lingua latina; in buone condizioni D. 13 cm. 150-250 1077 MEDAGLIONE CELEBRATIVO DI VITTORIO EMANUELE III Italia, Ventennio noto modello, per la sua forma detto posacenere: mostra profilo del Re circonfuso da legenda latina venit Imperaturus a mari nostro; applicato in epoca a pannello rivestito di velluto azzurro con corona turrita al vertice; in buone condizioni D. 13 cm. 150-250

1072

1074

1075

1076

1077 Seconda Sessione

179

Von Morenberg - Asta 62

1078 FIAMMA DI IGNOTA SQUADRA DAZIONE Italia, Ventennio in raso nero contornata da frange di canottiglia dorata, portante nome Gioia elegantemente ricamato in eleganti caratteri corsivi di gusto Liberty realizzati con uso di filo e sottile fettuccia di metallo dorato; sul lato opposto applicata banda tricolore orizzontale in seta, caricata di trofeo di panno rosso portante al centro teschio ricamato in canottiglia argento e oro e motto me ne frego in filo nero; in ottime condizioni con lieve patina; molto interessante 300-500
1078

1079 FIAMMA DELLA C.F.L.I. DI SIRACUSA Italia, Ventennio per il Sindacato Provinciale Fascista dei minatori e cavatori di Siracusa; in seta, una faccia nei colori della bandiera nazionale e lopposta recante legenda ricamata in canottiglia oro e trofeo dellOrganizzazione in seta e filo dorato; completa dei moschettoni metallici per il fissaggio allasta; in ottime condizioni con giusta patina 75x41 cm. 250-350

1080

1079

1080 GAGLIARDETTO SPORTIVO Italia, XIX Sec. labaro in seta, ricamato con stemmi e legenda Gruppo Sortivo Lombarda; presenta segni duso e qualche ingiuria del tempo, in condizioni nel complesso buone 150-200

1081 COPPIA DI BANDIERE SABAUDE Italia, XX Sec. grande bandiera per uso civile, in tessuto leggero di lana, a tre sezioni cucite con stemma riportato al centro; bandiera piccola per uso civile, in tessuto leggero di lana, a tre sezioni cucite con stemma riportato al centro; piccole ingiurie e patina del tempo, comunque in buone condizioni 220x180 e 55x50 cm. 100-150 180
Seconda Sessione

1081

Von Morenberg - Asta 62

1082

1087

1085

1084

1083

1082 TARGA PER RIVENDITA DI SALI E TABACCHI Italia, Ventennio targa in ferro smaltato su entrambe le facce, relativa alla rivendita n. 28; il manufatto porta legenda accompagnata da stemma sabaudo con fasci littori, al margine inferiore marchio del fabbricante Smalteria Veneta Bassano Grappa; presenta evidenti segni del tempo e tracce di esposizione agli agenti atmosferici, comunque in condizioni nel complesso buone; non comune 40x60 cm. 200-300

1084 PORTA CALENDARIO DELLA M.V.S.N. Italia, Ventennio stampa litografica con interessante grafica futurista a motivi e motti fascisti, a cura dellUfficio Storico della M.V.S.N. per lanno 1936, predisposto per il montaggio di calendario a foglietti staccabili; in buone condizioni 50-80

1086 LOTTO DI TRE MANIFESTI PROPAGANDISTICI Italia, Ventennio belle stampe darte tratte dai disegni di Apolloni ed editi dalla Fondazione Nazionale Figli del Littorio: scene di personaggi esemplari della Storia di Roma; Fabrizio, Papirio e Curzio. In buone condizioni 70x50 cm. 150-250 1087 LA VEDETTA Italia, I G.M. bel disegno a china rialzata a biacca su cartoncino, raffigurante Alpino della Grande Guerra di sentinella sullo sfondo di montagna; al margine inferiore titolo Allerta!-Allerta sto!, firma dellautore e data 12-8916 29x18 cm. 150-200
Seconda Sessione

1085 DECRETO CON FIRME AUTOGRAFE DI BENITO MUSSOLINI E VITTORIO EMANUELE III Italia, 1936 1083 decreto di concessione di cittadinanza, porta bollo CALENDARIO DEL P.N.F. 1934-XII E.F. di registrazione presso la Corte dei Conti e firme Italia, Ventennio autografe del Sovrano Vittorio Emanuele e del Primo base in cartone con finitura marmorizzata, porta Ministro Mussolini; datato Roma, 9 Marzo 1936 applicato ritratto di Benito Mussolini e datario a XIV; in buone condizioni; molto interessante foglietti staccabili; completo ed in buone condizioni 200-300 100-150

181

Von Morenberg - Asta 62

1088

1088 QUATTRO DISEGNI DI GUERRA Italia, II G.M. a matita su carta raffiguranti scene di guerra, tutti datati 1942 o 1943 e firmati dallautore G. Matteucci, accompagnati da legende esplicative manoscritte di quanto illustrato; assai ben eseguiti, potrebbero costituire bozzetti per qualche rivista del periodo.; 34x24 cm. 300-400 1089 ELMETTO ADRIAN DA SQUADRISTA Italia, 1920 ca. elmetto di modello francese, integralmente verniciato di nero a pennello sulla colorazione originale; porta applicato frontalmente fascio repubblicano stampato in lastra dottone; completo di cuffia in pelle di capra con ammortizzatori di lamierino corrugato; soggolo assente; in buone condizioni 200-300
1089

1090 GIACCA ESTIVA PI CAMICIA E GILET DA FUNZIONARIO DEL P.N.F. Italia, Ventennio giacca in lino bianco con taschini pettorali e tasche a scomparsa, guarniti di losanghe in tessuto bianco, completa di bottoni in metallo dorato e di controspalline mobili, portanti Fasci Littori ricamati in canottiglia; completa di gilet in tessuto cordonato bianco e di elegante camicia da sera bianca, in fine tela bianca con pettorina operata e colletto staccabile, portante etichetta cucita dellUnione Militare; in buone condizioni 140-200 182
Seconda Sessione

1090

1091 TRE COPPIE DI SPALLINE DELLA G.I.L. Italia, Ventennio per dirigenti di differenti gradi, in panno con ricami di canottiglia, in buone condizioni 60-100

1092 TIRAPUGNI DA SQUADRISTA Italia, 1920 ca. di rustica fattura artigianale, in lamiera di ferro sagomata a formare doppia fila di denti anteriore con staffa posteriore di appoggio;in spessa patina e buone condizioni 90-120

Von Morenberg - Asta 62

1093 LIBRO COMMEMORATIVO WILKOMMEN IN ITALIEN! Italia, 1938 opera in lingua tedesca, pubblicata per cura del nostro Ministero della Cultura Popolare in imprecisato ma limitatissimo numero di esemplari (quantificabile in poche decine) per farne dono ad Adolf Hitler ed alle personalit al suo seguito in occasione della visita ufficiale in Italia, avvenuta dal 3 al 9 giugno del 1938. Si presenta con elegante rilegatura di stile futurista/ razionalista, in pelle di camoscio con borchie e piatto in lastra di rame artisticamente sbalzata in bassorilievo a formare immagine di lupa capitolina ed aquila imperiale accostate e sormontanti il titolo, interni di raso rigato; contiene 10 tavole a colori stampate in quadricromia riproducenti eminenti opere darte italiane pi altre due in bianco e nero (mappa dellImpero Romano e ritratto di Benito Mussolini) e diciotto acqueforti di vedute delle citt visitate dal Fuhrer presentate in ordine cronologico, ognuna in diversa gradazione cromatica e tutte siglate E.M., tranne la XVIII che appare firmata per esteso dallArtista Ettore Mazzini. Le incisioni sono intercalate da fogli di pergamena portanti testo descrittivo a stampa. LAutore, nato a Genova nel 1891, oper come xilografo ed acquafortista di livello, noto pure come pittore. Appare estesamente citato da Servolini (Dizionario Illustrato degli Incisori Italiani, ed.1955), da Comanducci (Dizionario Illustrato Pittori Italiani) e da numerose altre pubblicazioni databili dagli Anni Trenta ai Cinquanta, effettivamente confermanti lincarico della produzione delle diciotto citate lastre per conto del Ministero della Cultura Popolare. Lopera si presenta in ottime condizioni nel suo complesso, con lieve e gradevole patina dovuta al tempo. Rarissima e pressoch sconosciuta ai pi, si ha notizia dellesistenza di un altro esemplare integro presso noto mercante di libri antichi e da collezione degli Stati Uniti 3.000-4.000

1094 MONETIERE E FASCICOLI Italia, Ventennio fascicolo relativo alla prima celebrazione della proclamazione dellImpero, tenutasi a Roma il 9 maggio del 1937; fascicolo delladunata nazionale dei Volontari Ciclisti Automobilisti del 25 e 26 maggio 1935, portamonete in metallo e cuoio, conformato a libro, della Cassa di risparmio della Libia 60-100
1093 Seconda Sessione

183

Von Morenberg - Asta 62

ITALIA - REPUBBLICA SOCIALE

1099 BERRETTO DA COLONNELLO COMANDANTE DI FANTERIA 1095 Italia, XX Sec. ELMETTO MOD. 1933 DA ALPINO in gabardina kaki con trofeo ricamato su sottopanno Repubblica Sociale Italiana, 1943-1945 robbio, completo di tutti gli attributi ed in buone dipinto in grigioverde integrato da mimetismo a sfumi condizioni verde erba e color sabbia frammisto a segatura, scudetto 30-40 tricolore dipinto a destra, frontalmente parzialmente visibile fregio della Fanteria o della Artiglieria Alpina, a sinistra porta-penna del tipo smontabile; cuffia di 1100 pelle marrone e soggolo di cuoio grigioverde; in patina BERRETTO DELLAERONAUTICA MILITARE e buone condizioni Italia, XX Sec. 500-600 berretto da ufficiale in gabardina azzurra, completo ed in buone condizioni 30-40 1096 PANTALONI DA MAR DELLA X FLOTTIGLIA MAS Repubblica Sociale Italiana, 1943-1945 per il personale imbarcato sul naviglio leggero in dotazione alla gloriosa Unit; in panno di lana blu scuro, di forma ampia e dritta, stretti alle caviglie da bande di tessuto elasticizzato, un tempo dotate di sottopiede (rimosso in epoca duso); di foggia marinara, con doppie abbottonature sui fianchi e dotati di tasche anteriori a scomparsa coperte da patte; in buone condizioni con segni duso; interessanti 70-100 1101 BERRETTO DELLAERONAUTICA MILITARE Italia, XX Sec. berretto da sottufficiale in gabardina azzurra, completo ed in buone condizioni 30-40 1102 BERRETTO DA COLONNELLO DI FANTERIA Italia, XX Sec. in gabardina kaki con trofeo ricamato su sottopanno del medesimo colore, completo di tutti gli attributi, in buone condizioni 30-40 1103 BERRETTO DELLAERONAUTICA MILITARE Italia, XX Sec. berretto estivo da ufficiale in tela bianca, completo ed in buone condizioni 30-40 1104 CINTURONE CON PORTA CARICATORI DEL M.A.B. Italia, Anni Cinquanta cinturone con spallacci e coppia di porta caricatori per mitragliatore M.A.B., in cuoio verniciato color azzurro, dotazione della nostra Aeronautica nellimmediato dopoguerra; in buone condizioni con normali segni duso 50-80

1095

1097 PARTICOLARE QUADRETTO PER EX VOTO Repubblica Sociale Italiana, 1943-45 dipinto ad olio su tavoletta, raffigurante scena di combattimento fra Militi e partigiani in fuga su sfondo montano con apparizione della Madonna, al margine inferiore sigla B.C.L. e data 1944: segno di riconoscenza di un devoto combattente della R.S.I. per lo scampato pericolo, certo dovuto ad opportuno intervento della Vergine ma anche a qualche ben assestata raffica di M.A.B.; in buone condizioni con giusta patina; molto inusuale 23x34 cm. 180-250

1097

1106 DINAMOMETRO PER FUCILE ENFIELD Italia, XX Sec. attrezzo per misurare la tensione della molla di scatto del fucile Enfield di dotazione nel Dopoguerra, in ferro brunito e ottone, produzione Arsenale Militare di Terni, marcato FAT 52; in ottime condizioni 45-50 1107 LOTTO DI 2 FONDINE ED UNA GIBERNA Italia, XX Sec. fondina di cuoio nero per Polizia; giberna di cuoio nero con anima in lamiera zincata per caricatori del moschetto 91, antica dotazione della Polizia; fondina di cordura kaki, per lEsercito Italiano; in ottime condizioni 90-120

ITALIA - REPUBBLICA

1105 1098 LOTTO DI TRE ELMETTI MOD. 1933 BERRETTO DA COLONNELLO COMANDANTE DI FANTERIA Italia, XX Sec. Italia, XX Sec. verniciati color kaki, completi di cuffia in pelle e in gabardina kaki con trofeo ricamato su sottopanno di soggolo di tela, due completi di reticelle e telini robbio, mancante del soggolo, altrimenti in buone di mimetizzazione, uno portante fregio del Genio condizioni Ferrovieri dipinto a mascherina; in buone condizioni 20-30 80-120 184
Seconda Sessione

Von Morenberg - Asta 62

1098

1099

1100

1101

1102

1103

1105

1105

1105 Seconda Sessione

185

MODULO OFFERTE - Absentee Bids Form/ Telephone Bids


Please send by fax this form at the number +39 0461 263532

ASTA 62 ARMI ANTICHE E MILITARIA E ANTIQUARIATO


23 Marzo 2013 ore 10.00

AUCTION 62 ARMS AND ARMOUR, MILITARIA, ANTIQUES


23th March 2013 10.00 am

NOME/NAME_____________________________________________________________________________________________________ INDIRIZZO/ADDRESS_______________________________________________________________________________________________ CITTA/CITY______________________________________________CAP/POSTCODE________________________STATO/COUNTRY_________________________ E-MAIL____________________________________________________________________________________________________________ TEL ___________________________________________FAX______________________________ MOBILE___________________________ COD.FISC.-P .IVA(obbligatorio)/VAT_______________________________________________________________________________________________


Il presente documento dovr pervenire entro 24 h dallinizio dellAsta accompagnato da copia di un documento didentit valido, senza il quale non sar accettata lofferta.
LOT. NR. DESCRIZIONE Description MAXIMUM BID PRICE * TEL. BID (min. 300 ) LOT. NR. DESCRIZIONE Description MAXIMUM BID PRICE * TEL. BID (min. 300 )

* Escluso IVA e diritti dasta - Excluding VAT and premium La richiesta della partecipazione telefonica comporta automaticamente lofferta del prezzo di base. The request for the telephone bid, automatically lead to offer the base price. Non verranno accettate offerte inferiori al prezzo minimo di stima.

Data

Firma

Con la firma del presente contratto il sottoscritto si impegna ad acquistare i lotti sopraindicati ed approva specificatamente tutti i termini e le condizioni di vendita riportate sul catalogo dasta, delle quali ho preso conoscenza. Ai sensi degli articoli 1341 e 1342 del Codice Civile dichiaro di aver letto e di approvare specificatamente i seguenti articoli delle condizioni di vendita (Offerte scritte e telefoniche, Conduzione dellasta, Commissioni compratori, Modalit di pagamento e Spese di magazzinaggio, Ritiro dei lotti, Condizioni di vendita in particolare il punto 3 (Stime) e 6 (Diritto di Seguito)). By signing this contract, I agree to purchase all items mentioned above and specifically approve terms and conditions of sale printed on the auction catalog, of which I have taken note. Under Articles 1241 e 1342 of the Italian Civil Code I declare to have read and specifically approved the following conditions of sale articles (Written and telephone bids, Conduction of the Auction, Buyers commission, Payment, Shipping and Storage costs, Withdrawal of the lots, Conditions of sale, in particular point 3 (Estimates) and point 6 (Right Below).

Data

Firma

CONDIZIONI DI VENDITA
PARTECIPARE ALLASTA Tutti i partecipanti allAsta sono tenuti a registrarsi e a ritirare il numero di partecipazione compilando un apposita Scheda, fornendo un documento didentit ed il codice fiscale o partita IVA ai sensi del decreto del Ministero dellEconomia e delle Finanze del 3 febbraio 2006 n. 143 (Misure antiriciclaggio); in base a tale decreto la von Morenberg provveder a registrare nel proprio archivio unico le informazioni relative ai loro dati identificativi, alla data delloperazione, allimporto delloperazione e ai mezzi di pagamento impiegati. Ai nuovi potenziali Acquirenti potrebbero venire richieste referenze bancarie scritte fornite dalla Banca. La von Morenberg si riserva il diritto di non consentire lingresso nei locali dello svolgimento dellasta e la partecipazione allasta stessa a persone ritenute non idonee. OFFERTE SCRITTE E TELEFONICHE I potenziali acquirenti, impossibilitati a partecipare direttamente alla vendita in sala, potranno compilare lapposito modulo, contenuto allinterno del catalogo o scaricabile dal nostro sito internet, per formulare: - offerte scritte per lacquisto dei singoli lotti con indicazione, per ciascuno, di un limite massimo dimporto. In tale ipotesi lofferente, per il quale il banditore effettuer dei rilanci, acquisir il lotto di Suo interesse al prezzo pi conveniente consentito dalle altre offerte (sala e telefono). Nel caso di due offerte scritte identiche per il medesimo lotto, che risultassero le pi alte, lo stesso verr aggiudicato allofferente in cui modulo di offerta sia arrivato prima. Von Morenberg non sar in ogni caso responsabile per la mancata esecuzione di unofferta scritta o per errori e/o omissioni relativi alla stessa; - offerte telefoniche: in questo caso lincaricato della von Morenberg in corrispondenza con la battuta di un lotto, contatter il potenziale acquirente per consentire allo stesso di partecipare telefonicamente alla formulazione delle offerte. Von Morenberg si riserva il diritto di registrare la comunicazione e non si assume alcuna responsabilit nei confronti del richiedente nel caso di mancato contatto o in caso di errori e/o omissioni durante il collegamento telefonico. La partecipazione telefonica verr accettata solo per i lotti con stima iniziale superiore a 300. TERMINOLOGIA UTILIZZATA NEL CATALOGO Nel catalogo sono utilizzate le seguenti espressioni: - PREZZO DI STIMA: nei cataloghi della Von Morenberg in calce alle descrizioni dei lotti presentati, riportato in euro, cio la valutazione espressa dagli esperti ad ogni lotto. - PREZZO DI RISERVA: un dato confidenziale, riferito al prezzo minimo concordato tra la casa daste ed il venditore al di sotto del quale il lotto non pu essere venduto. - A RICHIESTA: in questo caso i eventuali acquirenti interessati al lotto dovranno contattare i nostri esperti per avere informazioni specifiche sulloggetto ed indicazioni di stima. - OFFERTA LIBERA o M.O.: queste espressioni indicano che la base dasta libera. - PREZZO DI AGGIUDICAZIONE: il prezzo al quale il lotto viene aggiudicato escluso le commissioni dacquisto. CONDUZIONE DELLASTA Ricordiamo che la Base dasta non corrisponde necessariamente alla riserva, ossia il prezzo al quale pu essere aggiudicato un lotto. Il Banditore ha il diritto di rifiutare qualsiasi offerta in rilancio che non superi la precedente di almeno il 10% o altra percentuale da Lui ritenuta congrua. Il Banditore potr variare lordine previsto nel catalogo ed avr facolt di riunire in lotti pi oggetti o di dividerli anche se nel catalogo sono stati presentati in lotti unici. In caso di controversia successiva allaggiudicazione ed in assenza di prova contraria, avr valore definitivo la documentazione conservata da von Morenberg. RITIRO DEI LOTTI Il ritiro avviene in ogni caso a cura, a rischio e a spese dellAggiudicatario. Questultimo pu comunque delegare terzi a ritirare i lotti per suo nome e conto; la delega sar considerata valida se preceduta da accordi telefonici e presentata in copia originale con firma autografa dellAggiudicatario, allegando copia dei documenti didentit validi del compratore e del delegato o vettore. Solo su espressa richiesta dellAggiudicatario von Morenberg potr organizzare, a spese e a rischio dellAggiudicatario, limballaggio, il trasporto e lassicurazione dei lotti. MODALIT DI PAGAMENTO E SPESE DI MAGAZZINAGGIO LAggiudicatario obbligato a versare il prezzo di aggiudicazione e la commissione dasta entro 15 giorni dallaggiudicazione. La propriet del bene, si trasferisce allAggiudicatario soltanto al momento del pagamento dellintero prezzo, ivi compresa la commissione dasta a favore di von Morenberg. Saranno accettate le seguenti forme di pagamento: - contanti fino a 999,99 ; - assegno bancario di conto corrente, previo accordo con la Direzione; - assegno circolare, soggetto a preventiva verifica con la banca di emissione; - tramite Bancomat presso la nostra sede; - tramite carta di credito (maggiorazione del 2% sul totale fattura); - bonifico Bancario su: Cassa Rurale di Aldeno e Cadine Via Galilei 9/11 - 38100 Trento Beneficiario von Morenberg casa dAste S.r.l. IBAN IT97 G080 1301 8080 0011 0353 096 SWIFT CCRTIT2T03A In caso di pagamento tramite bonifico bancario o assegni non circolari, il ritiro dei lotti pu essere effettuato solo presentando la contabile dellavvenuto pagamento o una volta verificato laccredito dellintero ammontare sul conto bancario della von Morenberg. E consigliabile telefonare per prenotare il ritiro dei lotti acquistati. E necessario indicare sul Modulo Offerte la modalit di Ritiro o Spedizione. Il pagamento totale del prezzo di aggiudicazione, commissione e IVA ove applicabile, potr essere immediatamente preteso da von Morenberg e in ogni caso dovr essere effettuato per intero, in Euro, entro 15 giorni dalla data dellaggiudicazione. I lotti acquistati saranno infatti custoditi, senza alcun costo aggiuntivo di magazzinaggio e coperti da assicurazione von Morenberg, per i 15 giorni successivi alla data di aggiudicazione. Dopo tale periodo von Morenberg non sar pi tenuta alla custodia n sar responsabile di eventuali danni occorsi ai lotti. A decorrere dal 16 giorno successivo alla data di aggiudicazione i costi di magazzinaggio ammonteranno a 20 per mobili e oggetti voluminosi e 15 per altri oggetti + IVA ove applicabile, a settimana, o frazione di giacenza per singolo lotto. Inoltre von Morenberg pu riservarsi di trasferire i lotti in magazzini privati a spese e rischio dellaggiudicatario. In caso di mancato pagamento, a decorrere dal 16 giorno successivo allaggiudicazione, von Morenberg potr inoltre: 1) procedere allesecuzione coattiva dellobbligo di acquisto 2) alienare il lotto a trattativa privata 3) chiedere il pagamento degli interessi di mora (ci a tutela degli interessi del Venditore) COMMISSIONI COMPRATORI LAggiudicatario tenuto a corrispondere alla von Morenberg una commissione dasta per ciascun lotto pari al 23% (IVA compresa) sul prezzo di aggiudicazione; qualunque ulteriore onere o tributo relativo allacquisto, sar comunque a carico dellAggiudicatario. RISULTATI DASTA E possibile ricevere su richiesta tramite fax i risultati di vendita il giorno lavorativo successivo allasta: questi sono altres scaricabili dal nostro sito internet; von Morenberg non si ritiene responsabile per eventuali errori di battitura. CONDIZIONI DI VENDITA 1. von Morenberg agisce su mandato di vendita in esclusiva in nome proprio e per conto del Venditore, ai sensi e per gli effetti di cui allart. 1704 Cod. Civile. Pertanto tutti gli effetti della vendita si ripercuotono direttamente sulla sfera giuridica del Venditore e del Compratore, il quale ultimo sar lunico responsabile del pagamento, salvo il caso di accollo del debito da parte di un terzo, secondo i modi previsti dalla legge. Si ribadisce, quindi che von Morenberg agisce solo in qualit di intermediario e non si assume responsabilit alcuna sui difetti o sulloriginalit del materiale proposto in asta per conto del cliente Venditore. 2. Le aste avvengono in luoghi aperti al pubblico e sono precedute da unesposizione di tutti gli oggetti in vendita, onde permettere ai potenziali Aggiudicatari di avere lopportunit di esaminare attentamente e in maniera approfondita lautenticit e lo stato di conservazione, la provenienza, il tipo e la qualit degli oggetti. Pertanto, dopo laggiudicazione, von Morenberg non accetter contestazioni inerenti lo stato di conservazione, lautenticit, la provenienza, il peso o la mancanza di qualit degli oggetti. In caso di contestazioni fondate ed accettate da von Morenberg per oggetti falsificati ad arte, purch la relativa comunicazione scritta pervenga a von Morenberg entro 8 giorni dalla data di vendita, von Morenberg potr, a sua discrezione, annullare la vendita e rivelare allAggiudicatario che Lo richieda il nome del Venditore, dandone preventiva comunicazione a questultimo. 3. Le stime relative al possibile prezzo di aggiudicazione sono stampate sotto la descrizione dei lotti, riportati in catalogo, e non includono i diritti dAsta dovuti dallAggiudicatario. Sia le stime che le descrizioni potranno essere soggette a revisione, comunque comunicate al pubblico durante lasta. Tutte le informazioni sui marchi, sulla caratura e il peso delloro, dei diamanti e delle pietre preziose devono essere considerate puramente indicative e approssimative e von Morenberg non potr essere ritenuta responsabile per errori contenuti in tali informazioni o per le falsificazioni ad arte di oggetti preziosi. 4. Von Morenberg precisa che il commercio di oggetti peculiari del periodo storico nazista o fascista viene compiuto in funzione di documentazione e studio storico dei detti periodi, escludendo ogni intendimento apologetico. Von Morenberg ribadisce di non assumersi alcuna responsabilit in merito allautenticit dei materiali relativi a questo periodo. 5. Sono salve le disposizioni di legge in materia di oggetti dichiarati di interesse di particolare importanza o per i quali iniziato il procedimento di dichiarazione ai sensi degli artt.6 e ss. del D.LGS. 29 Ottobre 1999, n. 490, con particolare riguardo agli artt. 54 e ss. del medesimo decreto. Lesportazione di oggetti da parte di Aggiudicatari residenti e non residenti in Italia regolata dalla suddetta normativa nonch dalle leggi doganali, valutarie e tributarie in vigore. LAggiudicatario, in caso di esercizio del diritto di prelazione da parte dello Stato, non potr pretendere da von Morenberg o dal Venditore alcun rimborso di eventuali interessi sul prezzo e sulle commissioni dAsta gi corrisposte. 6. Il Diritto di seguito come previsto dal Dlgs n.118 del 13/2/2006 a carico del Venditore. Limporto del compenso sar in percentuale, individuato per scaglioni, su quanto ottenuto per ogni vendita, come segue: a. 4% per la parte del prezzo di vendita fino a 50.000,00; (*) b. 3% per la parte del prezzo di vendita compresa tra 50.000,01 e 200.000,00; c. 1% per la parte del prezzo di vendita compresa tra 200.000,01 e 350.000,00; d. 0,5% per la parte del prezzo di vendita compresa tra 350.000,01e 500.000,00; e. 0,25% per la parte del prezzo di vendita superiore a 500.000,00; Limporto totale del compenso non pu essere comunque superiore a 12.500,00. 7. Le presenti Condizioni di Vendita sono accettate automaticamente da quanti concorrono allAsta e sono a disposizione di qualsiasi interessato che ne faccia richiesta. Per qualsiasi controversia stabilita la competenza esclusiva del Foro di Trento.

E . F. A .
FEDERAZIONE EUROPEA DI VENDITORI ALLASTA

BLINDARTE CASA DASTE

Via Caio Duilio 4d/10 - 80125 Napoli - tel. 081 2395261- fax 081 5935042 Internet: www.blindarte.com e-mail: info@blindarte.com Via Cavour 17/F - 10123 Torino (TO) - tel. 011 5576300 - fax 011 5620456 Internet: www.bolaffi.it e-mail: aste@bolaffi.it Castello Mackenzie - Mura di S. Bartolomeo 16c - 16122 Genova - tel. 010 8395029 - fax 010 812613 Internet: www.cambiaste.com e-mail: info@cambiaste.com Via Carlo Cattaneo 55 25121 Brescia - tel. 030 48400 fax 030 2054269 Internet: www.capitoliumart.it e-mail: info@capitoliumart.it Loc. Centignano snc - 01039 Vignanello (VT) - tel. 0761 755675 - fax 0761 755676 Internet: www.eurantico.com e-mail: info@euroantico.com Viale della Repubblica (area Museo Pecci) - 59100 Prato - tel. 0574 572400 - fax 0574 574132 Internet: www.farsettiarte.it e-mail: info@farsettiarte.it Via Padre Giuliani 7 (angolo via Einaudi) - 30174 Mestre (VE) - tel. 041 950354 - fax 041 950539 Internet: www.fidesarte.com e-mail: fidesarte@interfree.it Corso Adda 11 - 13100 Vercelli - tel. 0161 2291 - fax 0161 229327-8 Internet: www.meetingart.it e-mail: info@meetingart.it Piazza San Marco 1 20121 Milano - tel. 02 6590147 fax 02 6592307 Internet: www.galleriapace.com e-mail: pace@galleriapace.com Via Maggio 15 - 50125 Firenze - tel. 055 2741011 - fax 055 2741034 Internet: www.pananti.com e-mail: info@pananti.com Borgo degli Albizi 26 - 50122 Firenze - tel. 055 2340888-9 - fax 055 244343 Internet: www.pandolfini.com e-mail: pandolfini@pandolfini.it Foro Buonaparte 68 - 20121 Milano - tel. 0289459708 - fax. 0286913367 Internet: www.poleschicasadaste.com email: info@poleschicasadaste.com Piazza Sant Ambrogio 10 - 20123 Milano - tel. 02 72094708 - fax 02 862440 Internet: www.porroartconsulting.it e-mail: info@porroartconsulting.it Corso Tassoni 56 - 10144 Torino - tel.011 4377770 - fax 011 4377577 Internet: www.santagostinoaste.it e-mail: santagostino@tin.it Riva Tommaso Gulli 10/a - 34123 Trieste (TS) - tel. 040 311319 - fax 040 311122 Internet: www.stadionaste.com e-mail info@stadionaste.com Via Malpaga 11 - 38100 Trento - tel. 0461 263555 - fax 0461 263532 Internet: www.vonmorenberg.com e-mail: info@vonmorenberg.com

ARCHAION BOLAFFI ASTE AMBASSADOR

CAMBI CASE DASTE

CAPITOLIUM ART

EURANTICO

FARSETTIARTE

FIDESARTE ITALIA SRL

MEETING ART CASA DASTE

GALLERIA PACE

GALLERIA PANANTI CASA DASTE

PANDOLFINI CASA DASTE

POLESCHI CASA DASTE PORRO & C. ART CONSULTING SANTAGOSTINO STADION CASA DASTE VON MORENBERG CASA DASTE

HOTEL

HOTEL ACCADEMIA ****


Vicolo Colico, 4/6 www.accademiahotel.it e-mail: info@accademiahotel.it tel. 0461 233600 fax 0461 230174

HOTEL BUONCONSIGLIO ****


Via Romagnosi, 18 www.hotel-buonconsiglio.it e-mail: hotelhb@tin.it tel. 0461 272888 fax 0461 272889

HOTEL ALBERMONACO ***


Via Torre dAugusto, 25 www.albermonaco.it e-mail: info@albermonaco.it tel. 0461 983060 fax 0461 983681

HOTEL AMERICA *** Via Torre Verde, 52 www.hotelamerica.it e-mail: info@hotelamerica.it tel. 0461 239363 fax 0461 230603
TAXI
Piazza Dante (Stazione FS) tel. 0461 930002 tel. 0461 235383

Stampa: Litotipografia Alcione - Lavis (Tn)