Sei sulla pagina 1di 14

Lanalisi del mito di Don Giovanni

e il rapporto con Don Giovanni di


Lorenzo da Ponte

Studenti:
Relatore:
doc. dr. sc. Sreko Jurii

Ivana Grani
Umberta Stipevi
Ana Gabelica

Da mito a libretto vari versioni


Verso la met del 17 sec. la leggenda pass dalla Spagna

in Italia
Don Giovanni o il festino di pietra, di Molire
Don Giovanni o il dissoluto punito, opera di Mozart con
libretto di Lorenzo Da Ponte
Don Giovanni e Faust, di Christian Dietrich Grabbe
Giacomo Casanova

figura leggendaria di seduttore


Burlador de Sevilla y convidado de piedra

(1630.), Tirso de Molina

DON JUAN: possibile che tu non capisca, o mio bene,

questi miei modi amorosi? Oggi coi tuoi capelli tu leghi


l'anima mia.
TISBEA: Mi abbandono a te in pegno della tua parola e della
tua mano di sposo.
DON JUAN: Vi giuro, occhi belli, che col solo sguardo mi
uccidete, di essere vostro sposo.
TISBEA: Ricorda, mio bene, che c' Dio e c' la morte.
DON JUAN: Quanto tempo mi concedete! Mentre Dio mi dar
vita io sar il vostro schiavo. Questa la mia mano e la mia
fede.

dramma in versi, e diviso in tre giornate


il rapporto tra il tempo e leternit, tra

mondo dei vivi e mondo dei morti, il


problema della Grazia
conflitto tra alterit ed identit
trama di riflessione sullattore e sulla
maschera, sui vari livelli di realt e
finzione

Lorenzo da Ponte
Nacque a Ceneda, in 1749
Memorie
Scrisse Le nozze del Figaro

e Il dissoluto punito,
ossia il Don Giovanni per Mozart

Don Giovanni di Lorenzo da Ponte

L opera in 20 scene divise in due


atti
La trama quasi uguale alla
versione di
Tirso da Molina
Scritta in versi

Il rapporto tra il mito e il libretto


IL MITO

IL LIBRETTO

Lingannatore di Siviglia

Il dissoluto punito

Il legame tra la uccisione e la


punizione fortissimo

Il legame tra la uccisione e la


punizione labile

Don Giovanni non pu pentirsi

Don Giovanni non vuole pentirsi

Tipi del inganno si ripetono e


molte donne si scambiano sulla
scena

Tipi del inganno non si ripetono


preciamente e il numero delle
donne diminuisce

Elvira non essiste

Elvira lunica donna che pu


intervenire nelle azioni di don
Giovanni

Don Giovanni spontaneo

Don Giovanni non cos


spontaneo

L ateismo di don Giovanni ben


spiegato

L atesimo non cos ben


definito, ma la vita in presente
in centro

COMMENDATORE:

Ribaldo audace,
lascia a morti la pace.
DON GIOVANNI:
Allora, s, vedremo
chi sar pi potente, se lo spirito
dei sepolcri o del vino; e se questombre
oseranno lottar con carne e sangue
e entrar nella luce del piacere.

LEPORELLO:

Non ne so nulla,
ma essendo lalba chiara, non sarebbe
qualche nuova conquista?
Io lo devo saper per porla in lista.

Grazie!
Vivan le femmine,

Viva il buon vino!


Sostegno e gloria
d'umanit!