Sei sulla pagina 1di 2

Il libertino veneziano

Giacomo Casanova nella visione della gente un vero mito per quanto riguarda la seduzione.
il personaggio del 700 che ha dedicato tutta la sua vita alla ricerca dei piaceri. Possiamo
dire che Casanova stato il pi complesso personaggio di quel periodo: libertino, seduttore,
avventuriero, ma nello stesso tempo anche intellettuale, scrittore, filosofo, poeta, uomo di
cultura.
,,Ricordiamoci che il '700 il secolo della definitiva decadenza della Repubblica di Venezia morir sotto le spallate napoleoniche nel 1797 - ma anche il secolo in cui la citt risplende
come gran centro di produzione artistica, intellettuale e culturale, tanto da farne una dei
centri pi creativi della cultura europea: basti pensare a Tintoretto, Bellotto, Guardi, a
Piazzetta o, per altri versi, a Goldoni e a Giorgio Baffo, per non citare Vivaldi, Marcello,
ecc.1 In questo periodo di un completo caos politico, ma una ricca vita culturale, cera una
tipologia di uomo che godeva ogni attimo della vita: il libertino. Come lo sappiamo anche
Giacomo fu uno di loro, ma vediamo cosa vuol dire esattamente questo concetto.
Il libertino un ,, nuovo personaggio scettico, lucido e sicuro di s, che si fa beffe dei
sentimenti e della morale, che sostituisce all'amore la ricerca del piacere e spesso vede
nell'erotismo il gioco raffinato per dominare l'altro.2
A quel tempo il termine libertino aveva due significati. Il libertino era colui che contestava i
dogmi religiosi e scientifici, che era sempre contro il corrente. E poi questo cambier nel tipo
di persona che andava oltre la morale convenzionale e la sensibilit borghese del momento.3
Anche Giacomo fu un libertino, ma in lui si mescol la tipologia delluomo intellettuale a
quello del libertino senza scrupoli. Cos nel suo caso non parliamo di un uomo volgare che
caccia solamente i piaceri dei sensi nella vita, ma di uno che pensa anche agli altri.
Stephan Zweig, famoso biografo cos si esprime nei confronti di Casanova:
"... ecco, alla fine, un gaudente appassionato, tipico divoratore d'attimi cui il destino regala

http://www.comunitaitaliana.com.br/mosaico/mosaico13/casanova.htm
http://www.sapere.it/sapere/strumenti/studiafacile/letteraturafrancese/il_settecento_/a3_il_romanzo_il_diritto_alla_felicita/Il-romanzo-libertino.html
3
http://ita.anarchopedia.org/Libertinismo
2

fantastiche avventure, una memoria dannata e un carattere che non conosce freni, che si mette
a raccontar la propria vita grandiosa e a raccontarla senza abbellimenti morali, senza artifici
poetici, senza apparato filosofico e invece con tutta obiettivit, proprio com' stata, fervida,
miserabile, senza scrupoli, divertente, volgare, indecente, sfacciata, libertina, ma sempre
emozionante

piena

d'imprevisto".

Stephan Zweig nel suo libro intitolato Casanova esprime il fatto che il famoso libertino non
gli era caro, ma nello stesso tempo lo ammira per la sua abilit di uscire dai guai, per la sua
prontezza che lo ha sempre salvato.