Sei sulla pagina 1di 1

6 I CRONACA DI NAPOLI mercoledì 25 gennaio 2006 GdN

UN LIBRO DIVENTA PRETESTO PER DISCUTERE DI UN PROBLEMA CHE VA DALLO SCHIAVISMO ALLA DELINQUENZA

Immigrazione, manca una vera integrazione


Una donna e il suo impegno per l’integrazione narrati setta del paesino di Morozzo, in provincia di Cuneo, suo tali per l’economia e partecipano alla vita della comu-
in 275 pagine, e la critica alle “politiche fallimentari” paese natale. «Il pregiudizio nel nostro paese si sta su- nità, come a voler ricordare che in un paese in cui la cre-
basate sulla logica securitaria e contenitiva: è “I Nuovi perando e nel libro lo si scopre attraverso storie concrete scita demografica e la manovalanza sono in calo, vi è la
Italiani”, il libro-dossier scritto a quattro mani dall’ex provenienti da vissuti sociali diversi - spiega l’onorevole necessità di nuove forze lavoro. «Oltre alla buona legi-
ministro alla Solidarietà Sociale Livia Turco (nella fo- diessina - È un modo per far capire alle persone che è slazione, c’è bisogno di gesti di convivenza e di una bat-
to) e dalla giornalista Paola Tavella, presentato ieri al cir- necessario conoscere questi nuovi cittadini che spesso taglia culturale, altrimenti le leggi non riescono a rami-
colo Canottieri Napoli, nell’ambito del dibattito sul- continuiamo a non vedere». Il lavoro svolto per l’acco- ficarsi - sostiene Livia Turco - La legge attuale, la Bossi-
l’immigrazione ed integrazione all’interno del nostro glienza fino ad oggi dalle realtà comunitarie sparse sul Fini, è disastrosa, ha aumentato la clandestinità e lascerà
paese. Un testo dal sapore di un j’accuse rivolto alle scel- territorio trovano ampio spazio nel testo dell’ex mini- al centrosinistra il merito o forse il demerito di rimediare
te politiche attuate negli ultimi anni in Italia in tema di stro, «ma queste persone, per diventare i “nuovi italia- con una nuova sanatoria». Tra le personalità presenti
immigrazione, e che analizza, partendo dall’anno del- ni” e per sentirsi parte della comunità, necessitano di nella sala del circolo del Molosiglio, il direttore del Mat-
l’approvazione della legge Turco-Napolitano (1998), la politiche di riconoscimento per le quali, pur rimanen- tino Mario Orfeo nelle vesti di moderatore, la coordi-
piaga del mercato di schiavi, dello sfruttamento sino ad do legati alle loro tradizioni, dovranno condividerne va- natrice di Emily Napoli, Adriana Buffardi, e padre Vin-
arrivare alla “fine di un viaggio sentimentale”, che l’au- lori e regole». Al dossier si fonde una ricca inchiesta, cenzo Federico, responsabile della Caritas di Napoli.
trice definisce un sogno: una festa dei popoli nella chie- svolta nelle zone in cui gli immigrati sono fondamen- DAVIDE GAMBARDELLA

L’ONDATA DI GELO SIBERIANO RIPROPONE UN PROBLEMA CHE SI PRESENTA OGNI ANNO E CHE NON È MAI STATO AFFRONTATO

E il freddo diventa emergenza


Chieste una task force e misure a salvaguardia dei senza fissa dimora
Viene dalla Siberia questa perturbazione che sta gelando l’Italia Me- VOLONTARI DELLA COMUNITÀ SANT’EGIDIO
ridionale e che precede, di sole poche ore, quella ancora più fredda
proveniente direttamente dalla Groellandia. Le previsione meteoro-
logiche non lasciano sperare al meglio: per stanotte la temperatura mi-
nima, a Napoli, si attesterà sui meno 5 gradi; l’aria gelida, inoltre, at-
Brancaccio: «Ognuno di noi
tanaglierà la Penisola almeno per una decina di giorni.
Una prospettiva che ha immediatamente allertato le associazioni di
volontariato sollecitate anche dall’assessore provinciale alla Prote-
è chiamato a fare la sua parte»
zione Civile, Francesco Borrelli, che ha chiesto di fare il possibile per «Noi abbiamo provato, fin da ottobre, a chiedere poche e semplici co-
garantire una maggiore presenza per essere pronti a fronteggiare ogni se che avrebbero potuto rendere meno problematica la vita ai senza
possibile problema legato all’ondata di freddo di questi giorni. Ri- fissa dimora in questo momento». Giuseppe Brancaccio, della comu-
cordando che il numero verde - l’800343435 - è attivo 24 ore 24 per nità Sant’Egidio, che si occupa appunto di queste emergenze ha elen-
raccogliere segnalazioni e predisporre interventi immediati ha ricor- cato una mini-serie di proposte fatte agli amministratori napoletani
dato che c’è una categoria maggiormente a rischio e a repentaglio al- per fronteggiare un’ondata di gelo: tenere aperti i luoghi pubblici, at-
la quale, è logico, si volgano le attenzioni maggiori. «Sono tutte quel- trezzare dei pullman, riscaldati, che di notte, potevano fungere da
le persone che vivono in strada - ha ricordato Borrelli - e molti vo- supporto distribuendo bevande calde e coperte. Inezie se raffrontati
lontari sono impegnati ad aiutarli». con mega-progetti grazie ai quali si sono riempite, fino a questo mo-
Ma l’ambito dell’associazionismo non basta, «occorre che i vertici mento, solo le colonne dei giornali. «Bisogna tenere conto che non si
dell’amministrazione comunale attivino al più presto una task force può più considerare questo, un fenomeno marginale - ha proseguito
pubblico-privato per fronteggiare e aiutare concretamente le tante per- puntuale come l’inverno, non è affatto nuovo. L’anno scorso, proprio Brancaccio - ma coinvolge un popolo variegato, in aumento e trasver-
sone senza fissa dimora per la forte ondata di freddo che si è abbattu- a gennaio, le stesse voci allarmate e allarmanti chiedevano, né più e sale perché non esiste solo l’anziano senza fissa dimora, o il barbone,
ta su Napoli - hanno detto il capogruppo a Palazzo san Giacomo per né meno, quello che si chiede quest’anno: una task force, più impe- ma riguarda italiani, stranieri, extracomunitari, giovani e no, istruiti
An, Pietro Diodato, e il consigliere comunale di An, Salvatore Varriale gno da parte della società civile, più attenzione verso quelle fasce di- e analfabeti, bambini; ragion per cui è la metodologia dell’approccio
- Unità mobili di pronto intervento, un eventuale e temporaneo uti- sagiate, deboli che dir si voglia, che non possono provvedere da sole che va cambiata coinvolgendo tutti, anche i cittadini». Per Brancaccio
lizzo di immobili sequestrati, strutture pubbliche e private inutiliz- a fronteggiare la rigidità del clima. La Comunità Sant’Egidio, per esem- il freddo-killer è frutto della mancanza di una strategia che vada a
zate, camper e quanto richiederanno gli esperti che conoscono il pro- pio, aveva già prospettato e preventivato il problema e dallo scorso au- considerare il fenomeno per quello che è «sicuramente non un mon-
blema di queste persone senza alcun riparo e casa». Una proposta te- tunno ha, come d’altronde fa sempre, iniziato a prepararsi per ap- do-limite. Ognuno deve fare la sua parte - ha detto - e far emergere la
sa ad evitare tragedie, come quelle che già si sono verificate a Napo- prontare un programma in “difesa” di queste persone. Per i volonta- propria coscienza sociale e civile e ad avere “tolleranza zero verso
li, e che sono destinate ad aumentare se si continuerà ad osservare un ri della comunità il gelo non è un’emergenza è una realtà annuale che l’intolleranza. Noi abbiamo già cominciato». I napoletani sono invita-
regime di aiuto non idoneo al momento temporale. va affrontata. E come tale va trattata. ti a farlo.
Ma il problema, che si ripresenta come un’emergenza ogni anno, VALERIA BELLOCCHIO [VB]

ORDINE DEI MEDICI L’INIZIATIVA. CANTIERI E DISSESTI, LA COMMISSIONE VIABILITÀ DEL “PARLAMENTINO” PASSA AL CONTRATTACCO “AGENDA 21”

Medicina estetica
e sua evoluzione Pianura, la mappa dei servizi Spot ambientali
per 9 scuole superiori
Si terrà, sabato, presso l’Ordine dei «Cittadini disorientati, dobbiamo aiutarli». degli squarci di speranza grazie nile il cui flusso di traffico de- Ambiente e formazione. Parte anche
medici, alle ore 8,30, il convegno soprattutto all’intervento della fluirà su via Empedocle, pronta negli istituti napoletani il piano di
“La medicina estetica oggi” orga- Il consigliere Antonio Volpe spiega: «Molte strade Commissione viabilità e traffico per essere aperta su via Montagna azione di “Agenda 21 a scuola”. Il
nizzato dall’Accademia Italiana di
devono essere messe in sicurezza, ma la gente non della Circoscrizione. «Questo Spaccata all’altezza del villaggio progetto, promosso dall’Ente di
Medicina Estetica in collaborazio- “parlamentino” - spiega il consi- Caritas; proprio all’incrocio Mon- Piazza Matteotti e realizzato grazie
ne con la scuola Internazionale di sopporta più i cantieri. Il Comune si dia da fare». gliere Antonio Volpe, compo- tagna Spaccata-villaggio Caritas è alla collaborazione di Città della
Medicina Estetica in Roma di cui è nente della Commissione - ha la- prevista la seconda rotonda ed Scienza, propone di sperimentare
direttore Carlo Alberto Bartoletti. ta rete urbanistica interna, di col- vorato per sistemare tutta la via- un’altra all’altezza Masseria San un percorso formativo tra gli istitu-
VALENTINA ORELLANA
Durante il convegno si approfondi- legamento col resto della città e bilità e l’arredo urbano di via San Lorenzo; in ultimo è già stato sta- ti scolastici superiori che coinvolga
ranno aspetti della ricerca e le ap- Nato nell’antichità come paese di servizi. Tanti i cantieri aperti, Donato, via Comunale Vecchia e bilito il rifacimento della rotonda quali “attori” gli studenti, gli inse-
plicazioni cliniche della medicina agricolo, Pianura è diventato ne- tanti quelli in progetto, ma sono il corso Duca d’Aosta, inoltre stia- di via Pallucci. «Non esiste una gnanti, i genitori e il personale non
estetica «che oggi - afferma Gerar- gli ultimi anni residenza per di- svariati anche quelli bloccati o mo cercando di mettere in sicu- vera e propria mappatura dei ser- docente, al fine di migliorare il be-
do Melone, medico estetico, dieto- versi napoletani provenienti da caduti nel dimenticatoio degli in- rezza tutte le strade del quartiere vizi - racconta ancora Antonio nessere e la qualità di vita nelle scuo-
logo e dirigente ospedaliero - è una quartieri come il Vomero, Fuori- tricati cunicoli burocratici. E le e di abbattere le barriere archi- Volpe - così quando sono inizia- le. I lavori, coadiuvati da un gruppo
disciplina medica che ha ottenuto grotta o il centro storico, fino ad innumerevoli proteste dei citta- tettoniche». ti gli scavi sono state trovate que- di docenti, opportunamente forma-
negli ultimi 30 anni, una propria arrivare oggi a contare quasi cen- dini non sembrano smuovere di Di prossima apertura sono an- ste condutture. L’intervento dei ti, tenderanno all’attivazione di un
configurazione scientifica e che si tomila abitanti. Un quartiere dun- molto l’amministrazione comu- che i cantieri per le rotonde su via relativi enti per deviare i tubi ha forum scolastico, quale luogo di con-
occupa della costruzione dell’equi- que che, nonostante la sua storia nale che si nasconde dietro la Montagna Spaccata, arteria im- comportato l’allungamento dei fronto e discussione sui metodi di ri-
librio psico-fisico di chi è a disagio non sempre nella completa lega- scusa dell’abusivismo edilizio o portantissima per la viabilità cit- tempi e l’aumento dei costi dei la- soluzione dei temi proposti, che,
per un inestetismo. Oggi la medici- lità, risulta in evidente crescita della mancanza di fondi. tadina ed unico collegamento tra vori. La Commissione ha propo- nella fase finale del progetto, saran-
na estetica si è trasformata in una ma dove però non mancano i di- Malgrado la situazione dispe- Napoli ed i comuni flegrei: nel sto di stilare una mappa comple- no protagonisti di un concorso sul-
medicina preventiva che non si oc- sagi per suoi abitanti. Benché i rata di questo quartiere che oc- prossimo mese è prevista la co- ta dei sevizi su Pianura: un lavo- la comunicazione ambientale. Cia-
cupa solo dell’inestetismo fine a se costi del mercato immobiliare cupa un posto importante nel- struzione della rotonda via Cam- ro lungo ma che eviterà di ritro- scuna delle scuole potrà infatti con-
stesso, ma opera una valutazione siano alle stelle non sembra cor- l’insieme cittadino come uno dei panile-Masseria Grande con il re- varci di fronte a circostanze si- correre alla realizzazione di uno spot
globale del paziente». rispondere, in realtà, un’adegua- più popolosi, sembrano aprirsi lativo senso unico in via Campa- mili». multimediale sulle problematiche
della qualità della vita attinenti al
proprio contesto territoriale-scola-
IN BREVE stico. I primi tre classificati verran-
no inviati al Festival della Comuni-
cazione ambientale di CinemAm-
Dissuasori in piazza Plebiscito sprudenza, il convegno “Quale dirigenza per i governi locali?” organiz-
zato dal Comune con l’Università Federico II e Forum Pa. Nel corso della
Una sede per l’Anglad biente di Torino. Sono stati selezio-
nati 9 istituti, “Telese” di Ischia, l’I-
Oggi alle 11 saranno installati i dissuasori in piaz- due giorni di lavori sarà esaminato il ruolo della dirigenza pubblica nel- L’Anglad è un’associazione senza fini di lucro, stituto Professionale per l’Industria
za del Plebiscito lato prefettura e Palazzo Salerno, l’ambito dei nuovi scenari di governo locale, esplorando il rapporto tra iscritta all’ufficio del Registro e al Servizio Atti- e l’Artigianato “Guglielmo Marco-
per evitare ingressi indesiderati nella piazza sim- politica ed amministrazione ed analizzando la trasformazione dei pro- vità Decentrate (Famiglie, Associazioni e Volonta- ni”di Giugliano, il Liceo Polispecia-
bolo di Napoli. All’operazione assisteranno il vice- cessi gestionali che ne hanno radicalmente modificato il ruolo tradizio- riato) del Comune di Napoli, dove opera dal listico “Gandhi” di Casoria, l’Istitu-
sindaco Rocco Papa e l’assessore comunale alla nale. Nel pomeriggio di domani, dopo i saluti del sindaco Iervolino (ore 1985 nel campo del recupero e del reinserimento to Tecnico Industriale e per Geome-
Mobilità, Nicola Oddati. 16) e del rettore Trombetti, sono in programma gli interventi di Scudie- sociale dei tossicodipendenti. Negli ultimi 15 an- tri “Carlo Alberto Dalla Chiesa” diA-
ro, Losa, Rusciano, Bassanini e Calise. Venerdì, dopo la relazione intro- ni, grazie all’impegno dei suoi volontari, ben fragola, l’Istituto Tecnico Commer-
Bilancio dell’Ipsema duttiva del direttore generale del Comune Luigi Massa, sono previste
due tavole rotonde.
1.060 ragazzi campani hanno potuto intrapren-
dere un percorso comunitario a San Patrignano ed oltre 150 lo stanno
ciale e per Geometri “Masullo The-
ti” di Nola, l’Istituto Professionale di
L’Ipsema presenta, oggi, alle ore 11, nella sala del consiglio provinciale, portando a termine con successo. L’Anglad chiede ora una sede dove Stato agricoltura e ambiente “Silve-
a Santa Maria la Nova, il bilancio sociale 2004. Intervengono Antonio
parlato, Giancarlo Fontanelli, Palmira Petrocelli, Daniele Leone, Pasqua- Edilizia sociale, quale futuro? svolgere la propria attività, potendo così lasciare il “basso” dove ope-
ra. «Un locale fatiscente per il quale il Comune, invece di agevolarci
stri” di San Gennaro Vesuviano, il
Liceo Scientifico “Severi” di Castel-
le Viespoli, Dino Di Palma, Raffaele Tecce, Angelo Senese e Pierluigi Ca- “Dopo la finanziaria 2006: quale futuro per l’edilizia sociale?”, questo come sarebbe suo dovere nei confronti di un’associazione che svolge lammare di Stabia, l’Istituto Profes-
cioppo. il tema del convegno che si terrà oggi, alle 10,30, all’Hotel Oriente. Vi attività di pubblica utilità ottenendo grandi risultati, ha avuto il co- sionale per i Servizi Alberghieri e
prenderanno parte Renato Brunetta, Pierluigi Bersani, Damiano Stufa- raggio di chiederci 53mila euro di arretrati e un canone mensile di della Ristorazione “Axel Munte” di
Tavola rotonda sui governi locali ra, Ferdinando Balzamo, Luciano Cecchi, Paola Agnello Modica, Luigi
Pallotta. Il dibattito sarà introdotto e coordinato da Antonio Giordano,
650 euro» hanno detto i volontari. Domani, alle ore 11,15 si discuterà
appunto di questo, presso la sede Anglad, in via De Pace, 25. Parteci-
Anacapri e il Liceo Scientifico “Pie-
ro Calamandrei” di Napoli.
Si terrà domani e venerdì, presso l’Aula Pessina della Facoltà di Giuri- Segretario Generale del Sunia di Napoli. pano Assunta Esposito (nella foto), Fausto Sabia e Carlo Bozzo. ADELAIDE AURIEMMA