Sei sulla pagina 1di 1

GdN venerdì 27 gennaio 2006 NAPOLI METROPOLI I 13

ERCOLANO. FRANCO SANNINO, 27ENNE DI PORTICO SERPENTE, È STATO SORPRESO DAI CARABINIERI FUORI LA SUA ABITAZIONE

Evade i domiciliari, in cella uomo dei Birra


ERCOLANO. È evaso dalla sua abitazione di portico Ser- pere. Un curriculum bello lungo, nonostante la giovane 10 mesi agli arresti domiciliari. Dopo neppure una setti-
pente per l’ennesima volta. E per l’ennesima volta è sta- età, quello di Sannino: volto già noto alle forze dell’ordi- mana, il giovane fu nuovamente tratto in arresto. Di po-
to arrestato, ricondotto in una cella del carcere napole- ne, con precedenti per droga, rapina ed evasione, Sanni- meriggio, difatti, attorno alle 13,30 si trovava a bordo
tano di Poggioreale e attualmente si trova in attesa di es- no era sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo della sua autovettura a Ercolano. Fu arrestato di nuovo.
sere processato per direttissima. I carabinieri della Te- di dimora a Ercolano. Nel gennaio dell’anno scorso in- Pur non avendo mai ricevuto condanne inerenti l’asso-
nenza di Ercolano, coordinati dal tenente Antonio Di vece, fu sorpreso nei pressi di un locale di Portici mentre ciazione camorristica, nel fascicolo aperto sotto al nome
Florio, che fanno capo ai colleghi della Compagnia di si intratteneva con alcuni amici. Il giovane sapeva che di Franco Sannino ci sono dei chiari riferimenti che lo
Torre del Greco, hanno fatto scattare le manette attorno se le forze dell’ordine lo avessero beccato, per lui sareb- legano al clan Birra: più volte, difatti, il giovane è stato
ai polsi di Franco Sannino, 27 anni, ritenuto vicino al be stata la fine. Invece, fu riconosciuto e fermato per al- fermato in compagnia di personaggi “storici” del cartel-
clan Birra, per evasione dal regime degli arresti domici- cuni controlli. Ma quando gli fu chiesto chi fosse e cosa lo criminale, di esponenti di spicco del cartello camorri-
liari. ci facesse lì fuori al locale, il giovane tentò di fornire ge- stico operante nella città degli Scavi. Proprio per questo
Già all’inizio dello scorso anno Sannino fu arrestato tre neralità false, dicendo di chiamarsi in un altro modo, motivo, secondo gli investigatori, Sannino sarebbe un
volte per aver violato i domiciliari. E invece di rispettare poi tentò di sgattaiolare via. Per lui non ci fu nulla da fa- personaggio molto vicino al clan anche senza far parte
gli obblighi previsti dalla legge proprio non ne vuole sa- re e venne arrestato, per poi essere condannato a espiare dell’organigramma della “famiglia”.

PORTICI. IL SINDACO CUOMO OBBEDISCE ALLE DIRETTIVE DEL PREFETTO PROFILI MA PRECISA I CONTORNI DELLA VICENDA CHE NASCE CON LA GIUNTA SPEDALIERE

Kerasav, esplode il caso politico


Florino: «Accelerare indagini della Magistratura e prendere iniziative»
PORTICI. La Prefettura obbliga il Comune a dell’area dell’ex Kerasav. La nota l’abbia- to - dice ancora il Sindaco - occorre di- gistratura - dice - poiché vi è un procedi-
revocare il contratto di compravendita mo ricevuta il giorno 24 alle ore 15,50. Im- stinguere il piano istituzionale - giuridico mento penale in corso, di accelerare le in-
della ex Kerasav, la fabbrica che finì sotto mediatamente ho chiesto al presidente del - amministrativo, il principio che dovreb- dagini e di intraprendere l’azione penale
la lente degli “007” all’epoca dello scio- consiglio comunale di convocare una se- be vigere di leale collaborazione tra i vari nei confronti dei responsabili. Inoltre - af-
glimento del Consiglio della giunta Spe- duta urgente per l’approvazione dell’or- organi dello Stato e il piano politico. Il sin- ferma - è indispensabile l’intervento del-
daliere. Scoppia il caso politico, e l’attua- dine prefettizio. Se il Prefetto ci dà un or- daco è un’istituzione e, in quanto tale, ot- la Corte dei Conti perché nel recupero del-
le primo cittadino di Portici, Vincenzo dine non possiamo non eseguirlo». tempera all’ordine prefettizio. Sul piano la somma pagata per l’area dell’ex Kerasav.
Cuomo, tiene a mettere i puntini sulle “i”. Ma per quale motivo questo contratto istituzionale ho immediatamente fatto Era stato pagato un prezzo sproporziona-
La richiesta inviata da Renato Profili segue non va firmato? «Il vizio del contratto - di- quel che mi è stato ordinato». to per acquistare il complesso immobilia-
naturalmente la sentenza del Consiglio di ce Cuomo non era la sovrastima, ossia uno Ma quanto si rischia adesso? Che possi- re di proprietà della famiglia Sorrentino,
Stato che confermò: il Comune andava degli elementi concordati rispetto al col- bilità ci sono che sul Comune cali l’ombra coinvolta ripetutamente in vicende giu-
sciolto per infiltrazioni camorristiche, legamento con la criminalità organizzata. dello scioglimento? Cuomo ha sempre det- diziarie collegate alla criminalità orga-
Leopoldo Spedaliere doveva effettiva- Il Prefetto mi ha chiesto in questo modo di to di lavorare nella massima trasparenza, nizzata».
mente abbandonare la poltrona di primo ripristinare la legalità violata al seguito e anzi, quando qualcuno ha sollevato qual- PORTICI. LA SEDE DEL COMUNE ___________________________ E Florino affonda: «Rispetto alla passa-
cittadino. della rilevata ingerenza. Questi fatti - pre- che dubbio ha sempre «invitato a venire ta gestione Spedaliere vi è nella nuova as-
E Cuomo spiega: «Abbiamo ricevuto cisa il primo cittadino - riguardano cose a controllare di persona a Portici come si diventare uffici del Governo, non di un go- sise una lampante continuità ammini-
questa nota dalla Prefettura: siamo invi- accadute 4 amministrazioni fa. Un’ammi- lavora». Sugli scioglimenti, dunque, il sin- verno ma di questo Governo». strativa, pertanto chiedo che si proceda
tati, per così dire, a portare a compimen- nistrazione acquista, un’altra viene sciol- daco afferma che «Sono da ricercare re- E ovviamente non mancano le reazioni. anche allo scioglimento del consiglio co-
to la procedura avviata dal commissario ta, e la quarta deve scindere. Solo dopo 9 sponsabilità personali. In questo contesto A intervenire sulla vicenda è Michele Flo- munale in carica».
straordinario preordinata alla valutazione anni si giunge ad un ordine così perento- va anche inquadrata la nuova legislatura rino, senatore di An e componente della ANGELA SARACINO
dell’atto negoziale relativo all’acquisto rio da parte del Prefetto. Ma a questo pun- che ha interessato le prefetture facendole Commissione Antimafia. «Chiedo alla Ma- NADIA LABRIOLA

SAN GIORGIO A CREMANO. PRESENTATA LA NUOVA TECNOLOGIA “WI-FI” SAN GIORGIO A CREMANO. BANDO PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Internet senza fili per tutti Videosorveglianza, incontro


Accesso gratis per pochi mesi in Prefettura per il via libera
SAN GIORGIO A CREMANO. La città diviene capitale euro- utilizzare servizi come la videoconferenza, la televi- SAN GIORGIO A CREMANO. Pronto il di videosorveglianza: corso Vittorio
pea del wi-fi. Una vera e propria rivoluzione tecnolo- sione via cavo,la videosorveglianza. I lavori per la ca- bando per la realizzazione del si- Emanuele, via Botteghelle, piazza
gica si prospetta per i sangiorgesi che entro l’estate po- blatura della città e l’installazione dei primi hot-spot stema di videosorveglianza a San Troisi, via Gianturco, via Pittore,
tranno navigare in Internet “senza fili” comodamente (le antenne che rimandano il segnale) sono già co- Giorgio a Cremano. Dopo mille pe- piazza Bruno, via Manzoni, via Cu-
da casa, dall’ufficio e anche dalla strada. Questa la prin- minciati e saranno ultimati entro dicembre 2006. Nel- ripezie e rinvii e numerose pole- pa Mare, via Carducci, piazza Eu-
cipale novità introdotta dal progetto “E-cities wi-fi” svi- la prima fase, entro l’estate, si prevede di collegare tut- miche,finalmente il progetto della ropa, via Tufarelli, via Galante ed
luppato con Telecom Italia e approvato a dicembre dal- ti gli uffici comunali, le ville vesuviane e le scuole cit- videosorveglianza potrà dirsi rea- infine via Buongiovanni. Sarà co-
la giunta Riccardi: la creazione di una rete wireless cit- tadine in fibra ottica, e creare sei aree wi-fi che con- lizzato. Il progetto dovrebbe essere perto quasi l’intero territorio o, al-
tadina. La tecnologia WiFi (senza fili), moderno siste- sentiranno la copertura di circa il 70% della popola- ormai arrivato ad un punto defini- meno, i punti critici del traffico e
ma di cablaggio con una copertura a moduli, costituirà zione residente. La seconda fase che si completerà en- tivo, visto che non mancano le con- della sicurezza garantendo la co-
la rete di accesso per tutti i personal computer o i pal- tro dicembre prevede la cablatura dell’intero territo- dizioni minime atte a determinare pertura agli istituti scolastici, agli
mari,muniti di apposita scheda (wireless). La migra- rio comunale e consentirà l’accesso ad Internet al 100% la sua buona riuscita, e per l’inizio uffici postali ed ai luoghi nei quali
zione dell’attuale rete dati comunale da “rame” a “fi- della popolazione. della prossima settimana è attesa la spiccano le maggiori denuncie.
bra ottica” ha decuplicato la disponibilità di banda tra- «Nella società della comunicazione il governo di una chiamata del prefetto all’assessore Questa sorta di “Grande Fratello”
smissiva rendendo così possibile un ampliamento città non può prescindere dall’utilizzo delle nuove tec- alla Sicurezza e Viabilità Giovanni orwelliano, che non rappresenta si-
quantitativo e qualitativo dei servizi offerti alla citta- nologie dell’informazione e della comunicazione - di- Tarallo. Solo in quel caso si potrà curamente la soluzione definitiva dimenticato però che a fianco ci so-
dinanza. ce il sindaco Ferdinando Riccardi - e deve prevedere dare semaforo verde ad un proget- alla questione sicurezza, ha però no altre iniziative già attive da tem-
Sullo stesso mezzo fisico di trasmissione, infatti,pos- che queste siano accessibili al maggior numero di cit- to che dopo molti mesi potrà na- dei vantaggi che non si può non ri- po quali il controllo 24 ore su 24 e
sono veicolare in piena sicurezza i database del Co- tadini possibile. È quello che vogliamo fare con il pro- scere con le migliori aspettative,di conoscere: una maggiore tranquil- il potenziamento del servizio a pie-
mune come l’anagrafe, l’Urp e così via. L’abilitazione getto wi-fi che consentirà di avere facile accesso alle istituzioni locali e cittadini. La cit- lità ai cittadini ma nello stesso tem- di, soprattutto nei pressi delle
del “navigatore” verrà data attraverso la Carta Nazio- informazioni, partecipare attivamente alla vita politi- tadina alle falde del Vesuvio, co- po può costituire il miglior deter- scuole e delle poste».
nale dei Servizi già in uso alla cittadinanza. In questa co-amministrativa e interagire con il comune e le al- mune capofila del progetto che rente per i sempre più agguerriti de- La realizzazione di un moderno
fase di lancio, dunque, per gli abitanti della città ve- tre istituzioni presenti sul territorio,anche tramite vi- coinvolge anche Volla, Cercola, linquenti che commettono rapine e sistema di videosorveglianza è il
suviana è previsto inizialmente e per alcuni mesi un deoconferenza». Massa di Somma, Pollena Trocchia, furti a tutto spiano. «La sicurezza più importante obiettivo previsto
accesso gratuito alla rete Internet senza utilizzare ca- San Giorgio sarà la prima città italiana ed europea in- Sant’Anastasia e San Sebastiano, è del territorio è da sempre una prio- dal «contratto per la sicurezza ur-
vi o altri dispositivi, esclusivamente tramite la Cns, già teramente cablata con una rete wi-fi. Più di 60mila cit- pronta ad ospitare le sue telecame- rità dell’amministrazione - dice bana», ratificato mediante la sotto-
distribuita lo scorso anno ai 17 mila capifamiglia del- tadini e circa 2000 tra imprese e attività commerciali, re. l’assessore Tarallo - spero che per la scrizione di un protocollo d’intesa,
la città. potranno utilizzare le potenzialità offerte dalla Inter- Già definita la pianificazione prossima settimana potremmo es- nell’aprile 2004, tra sei comuni ve-
Il wi-fi non solo consente di navigare in una rete te- net senza fili. delle strade principali e periferiche sere convocati per discutere del suviani.
lematica senza fili ma anche,grazie alla banda larga, di CLAUDIO DI PAOLA che saranno interessate dal sistema progetto videosorveglianza. Non va [CDP]

TORRE DEL GRECO. NEL MIRINO DELLA FINANZA NEGOZI DI FRUTTA E VERDURA TORRE DEL GRECO. SEQUESTRATI CIRCA DUECENTO CHILI DI PESCE

Prezzi non esposti, commercianti multati Allarme epatite, sette denunciati


TORRE DEL GRECO. Multe per oltre 5mila euro nei confronti di che oscillano tra i 500 ed i 3mila euro cadauno. Complessi- TORRE DEL GRECO. Duecento chili di pesce e frutti si del porto di Torre del Greco, altri due commer-
titolari di enegozi che non esponevano i prezzi della merce vamente, elevate multe nei confronti dei trasgressori per ol- di mare sequestrati e 7 denunce. Questo il bilan- cianti ambulanti sono stati colti in flagrante men-
venduta, soprattutto frutta e verdura, e monitoraggio dei tre 5mila euro. Le fiamme gialle di via Bassano, poi, hanno cio di un blitz effettuato dalla motovedetta dei ca- tre pescavano abusivamente. In questo caso sono
prezzi che negli ultimi giorni sono lievitati a Torre del Gre- proceduto ad un monitoraggio dei prezzi al dettaglio. Que- rabinieri di Torre del Greco, coordinati dal capi- stati sequestrati altri 80 chili di pesce e frutti di
co come in tutta Italia. È questo il risultato di un’operazio- sti i risultati medi: spinaci 3 euro cl chilo, carote 1,20 euro tano, Gabriele Iemma e dal tenente Paolo Montorsi mare in cattivo stato di conservazione igienica. Al-
ne condotta in porto dagli uomini della guardia di finanza al chilo, zucchine 2,80, pomodori 2,95, lattuga 0,50, broc- e dal maresciallo Amitrano, nelle acque antistan- la fine, i primi cinque fermati sono stati denunciati
torrese, coordinati dal maggiore, Alessandro Steri. Le fiam- coli 1,50, cavoli 1 euro, finocchi 0,40, carciofi 1,80, peperoni ti il porto torrese. Nell’ambito di un giro di per- a piede libero alla procura della Repubblica di Tor-
me gialle, nella giornata di ieri, hanno setacciato una deci- 1,60, patate 0,50. Per quanto riguarda la frutta, invece, me- lustrazione condotto a termine alle prime luci del- re Annunziata con l’accusa di pesca abusiva men-
na di esercizi commerciale posti nella zona del centro sto- le 1,20 euro al chilo, pere 1,30, ananas 1,80, kiwi 2 euro, aran- l’alba, i militari hanno sorpreso 5 pescatori che tre gli altri due con l’accusa di commercio abusi-
rico: via Roma, via Diego Colamarino, via Salvator Noto, cor- ce 1 euro. I commercianti si sono tutti giustificati dicendo stavano “lavorando” in acque dove non è con- vo senza rispetto delle norme sanitarie. Il controllo
so Vittorio Emanuele, via Vittorio Veneto e della periferia: che i rialzi sono dovuti al forte freddo di questo periodo. Tut- sentita la pesca. Subito è scattato il fermo. I cara- di ieri mattina, è soltanto l’ultimo di una lunga se-
via Nazionale e via Litoranea. Si è trattato in particolare di tavia, considerando che l’aumento medio dei prodotti supera binieri hanno sequestrato i prodotti ittici già pe- rie di verifiche sanitarie effettuate dalle forze del-
negozi dediti alla vendita di frutta e verdura, un genere ali- il 50%, la giustificazione non sembra reggere. I dati sono sta- scati, circa 120 chili di merce, denunciando i 5 pe- l’ordine per prevenire le epidemie di malattie in-
mentare che nelle ultime settimane ha visto un notevole au- ti inviati agli uffici della Finanza di Roma incaricata di mo- scatori di frode. Ma l’operazione delle forze del- fettive come l’epatite A di cui i mitili in cattivo sta-
mento di prezzi al dettaglio. In cinque casi i commercianti nitorare, verificare e prendere provvedimenti sul fenome- l’ordine non si è fermata. I carabinieri di viale to sono portatori.
vendevano senza esporre il prezzo della merce. I finanzie- no del carovita nel caso aumenti non giustificati. Campania, infatti, hanno proseguito i controlli per [GIOSCA]
ri, quindi, hanno fatto scattare le sanzioni amministrative GIORGIO SCAMARDELLA le strade della città del corallo. Proprio nei pres-