Sei sulla pagina 1di 1

4 PRIMO PIANO venerdì 27 gennaio 2006

ALLARME LOTTA ALLA DROGA: PALAZZO SAN GIACOMO CHIEDE 650 EURO ED ARRETRATI PER IL BASSO CHE OSPITA L’ANGLAD

Le mamme coraggio: sede adeguata o “assediamo” il Comune


NAPOLI. Una sede dignitosa dove potersi riuni- limiti dell’agibilità, che il Comune ha conces- l’Anglad, anche Andrea Muccioli, figlio di Vin- il Comune ha invece concesso dei locali in co-
re e continuare ad aiutare ragazzi in difficoltà. so anni fa quale punto di accoglienza dei ra- cenzo, responsabile della comunità di San Pa- modato gratuito ad un’associazione di musul-
Risposte, insomma: «Non oltre - specifica As- gazzi da mandare in comunità. «Ma - tuona As- trignano: «Più di 150 tra i ragazzi, che ora so- mani». «Se alle mamme coraggio si chiedono
sunta Esposito, da oltre 20 in prima linea nel- sunta Esposito in qualità di presidentessa al- no da noi, sono stati mandati da Assunta - ha i soldi del fitto e gli arretrati - ha detto Anto-
DROGA la lotta alla droga - il 9 febbraio. Altrimenti in
migliaia accerchieremo Palazzo San Giacomo.
l’associazione - a fronte degli oltre 1.060 ragazzi
sottratti alla droga, il Comune, anziché agevo-
detto - un lavoro straordinario e difficilissimo
che non può essere buttato via nell’indifferenza
nio Pariante, presidente del comitato di Por-
tosalvo - come mai alle altre associazioni le se-
E ci dovranno ascoltare per forza». larci, essendo un ente che svolge attività di pub- delle istituzioni. San Patrignano appoggerà di si regalano? Siamo pronti a scendere in piaz-
Tornano a sollecitare l’attenzione dell’am- blica utilità, pretende un canone mensile di 650 quindi tutte le iniziative di protesta e sensibi- za al fianco di Esposito e delle altre mamme per
Due studenti su tre ministrazione comunale le mamme coraggio euro, da corrispondere insieme a presunte de- lizzazione che l’Anglad Napoli deciderà di adot- dire basta con questo scandalo».
dell’Anglad, l’associazione di volontariato di cine di migliaia di euro di fitti arretrati». tare per risolvere questa vicenda, siamo con lo- Il comitato ha infine proposto di chiedere in-
affermano di veder prima accoglienza che dal 1985 opera sul ter- Risale infatti all’ottobre del 2004, la richie- ro perché siamo una cosa sola». sieme, alla Curia arcivescovile di Napoli, la di-
ritorio occupandosi del recupero e del reinse- sta di 53.072 euro inoltrata dal Comune, con «A rendere ancora più incredibile la situa- sponibilità dei locali attigui alla Chiesa di Por-
circolare la “roba” rimento dei tossicodipendenti. Nonostante i ri- successivo sollecito. Una somma impossibile da zione- aggiunge il consigliere provinciale Lui- tosalvo, da anni vuoti e abbandonati, come luo-
petuti appelli, i volontari continuano a “lavo- raccogliere per l’Anglad che, dalla sua fonda- gi Rispoli, intervenuto con il consigliere co- go per la prima accoglienza di questi giovani
negli Atenei rare” nel fatiscente basso di via Antonietta de zione, si sostiene esclusivamente con le sole munale Piero Diodato per dare il loro appog- sfortunati in cerca di aiuto.
Pace 25, un locale di pochi metri quadrati ai quote associative. A sostenere le ragioni del- gio - è che, proprio alle spalle di questo basso, ADELAIDE AURIEMMA
di Roma e Napoli

VIAGGIO TRA LE FACOLTÀ | I giovani: hashish e marijuana sono rock, magari col whisky, mentre eroina, coca e ecstasy “lenti”

«Sì, dopo la lezione mi “rollo” uno spinello» CONFESSIONI CANDIDE DEI LICEALI: LA CANNA NON FA MALE...
DAVIDE GAMBARDELLA
NAPOLI. Droga a go-go nelle università?
Consultando i sondaggi, verrebbe pro-
prio da dire di sì. Nei giorni scorsi il
Corriere dell’Università e del Lavoro
Anche Maturità e “fumo” a braccetto
ha pubblicato uno studio basato su NAPOLI. Gli studi umanistici portano a preferire quelle che sono le droghe pesanti. Per lui come per
300 interviste ad iscritti alle facoltà droghe leggere, il cosiddetto fumo. Chi invece si molti altri della sua età, l’eroina è un pianeta a
napoletane e romane, i cui dati svela- dedica a materie tecnico-pratiche ha una certa parte, abitato da esseri inferiori, «poveracci - ha
no che nelle due città gli atenei sono predilezione per quelle sintetiche. Secondo gli detto - Così ci si rovina la vita».
invasi dalle droghe. Alto il numero de- studenti napoletani anche i “libri” condizionano il Pensiero comune, infatti, è che droga non faccia
gli intervistati, alto il numero del ver- mondo della droga, o meglio, poi specificano, è assolutamente rima con hashish o marijuana.
detto: per il 65% del campione, infat- l’ambiente che si frequenta quotidianamente ad Giudizi ancora più miti, i ragazzi, li esprimono
ti - circa 2 su 3 - gli stupefacenti cir- indirizzarti verso un certo tipo di sostanza sull’alcol: «Non diciamo assurdità, sono cose
colano liberamente nelle facoltà, e il stupefacente. completamente diverse - ha detto Marialisa P.,
17% dei consumatori ha fatto per la La stessa cosa, in forma meno evidente e certo meno secondo ginnasio, di Chiaia - Una birretta la sera
prima volta uso di droga proprio du- ufficializzata, accade anche negli istituti superiori non fa male, e fa dormire meglio». Mario S., di
rante gli anni accademici. L’attendi- dove una alta percentuale di ragazzi fa uso, anche Bagnoli, frequenta una scuola parificata, è
bilità del sondaggio è ancora da di- saltuario, di droghe. Ma il dato forte, che emerge addirittura convinto che un cicchetto anche di
mostrare, ma il “Roma” è entrato nel- dopo una breve visita in alcuni istituti superiori, è mattina, casomai una “correzione” al caffé apra la
le realtà universitarie per scoprire “lenti”. Almeno così a Sociologia. nello per poi concludere nel pome- che ai ragazzi, alla nuova generazione, piace mente. Due anni fa sono stato bocciato, in terza
quanto di vero c’è. «Qui fanno uso di spinelli a iosa, ma riggio col cicchetto di whisky, dunque. soprattutto bere. Se poi c’è da accoppiare le due liceo scientifico, stavo al Mercalli, da quel momento
La prima ad essere “sondata”, è la né più né meno delle altre facoltà, se- All’Orientale, secondo i più, spetta cose, in pochi oppongono un rifiuto. ho capito che bisogna affrontare la vita in modo
facoltà di Lettere e Filosofia federi- condo me è solo più evidente - preci- lo scettro per l’uso di droghe leggere: Francesco L., terzo liceo scientifico, vomerese, non diverso. Non vale la pena di impegnarsi più di tanto.
ciana. Il chiostro di Porta di Massa, il sa la giovane Ersilia, studentessa del- «Questa università non è un’isola a sé ha remore a dire che non disdegna il fine settimana Personalmente quando l’ho fatto non è servito a
cortile in cui gli studenti general- la facoltà di vico Monte della Pietà - - minimizza Luigi Parente, docente di a «farsi una canna. Non c’è niente di strano. Ho niente, i professori mi giudicavano ancora prima che
mente ripassano le lezioni e si danno Si fumano le canne davanti a tutti, for- Storia contemporanea nella facoltà di fumato per la prima volta a casa di un amico, c’era aprissi bocca».
appuntamento, di droga - almeno in se solo per omologarsi». Le fa eco la piazza Giusso - Credo che ci sia un uso una festa, i genitori erano fuori Napoli, e qualcuno Anche Carmen P., 16 anni, stessa scuola di Mario,
mattinata - non ne circola molta. Ba- collega Annalisa, che aggiunge: «A vol- di droghe pari alle altre facoltà, anche ha cominciato a rollare dell’erba. Beh, sono tornato proveniente da invece da un istituto di via Cerbone,
sta spostarsi di pochi metri, però, per te vedi ragazze verso le 10 che scola- se non vi è emergenza. Il sondaggio? a casa che capivo poco anche perché ci ho bevuto su ha superato la «brutta esperienza della bocciatura,
scoprire che nelle aule permanente- no birre e poi ci fumano su; è solo un Non credo sia attendibile, altrimenti un po’ di gin e coca. Ho imparato e per non farmi in terza, con una bella bevuta». Da quel momento,
mente occupate si fa uso di droghe leg- modo per darsi un tono». La mattina troveremmo gruppi di drogati stesi sul sgamare evito le due cose insieme». spesso, ha detto, la sera, non evita l’alcol.
gere. In particolare, nelle catacombe la prima birra, a mezzogiorno lo spi- pavimento dei corridoi». Francesco però è uno strenue oppositore di tutte [VB]
dell’edificio, alcuni studenti fumano
“erba” in tutta tranquillità. «Sì, qui la
droga gira - dice Giuseppe G., studen- IL TESTO APPROVATO AL SENATO
te fuoricorso - ma i ragazzi non fanno
uso di sostanze pesanti. Spesso di po-
meriggio puoi trovare anche chi beve
whisky e ci fuma su…». «Dipende an-
L’hashish equiparato all’eroina
che dal corso di laurea e dall’ambien-
te sociale - spiega Peppe, studente di
Lettere - In genere i ragazzi che stu-
Per i pusher pene fino a 20 anni
diano materie umanistiche sono più ROMA. Per la Cdl è una svolta, un cam- franco Fini, il “padre” del ddl varato a
propensi ad usare droghe naturali, a biamento epocale; per l’opposizione suo tempo dal governo - L’emenda-
differenza, magari, di chi frequenta fa- un vero e proprio dramma politico-so- mento è semplice: non esiste il dirit-
coltà tecnico-scientifiche. Ad ogni mo- ciale; per gli antiproibizionisti una to di drogarsi». Tutta An esulta: Al-
do, a me non danno alcun fastidio». svolta del tutto repressiva («non ci so- fredo Mantovano («cade l’ipocrisia tra
Ci sono posticini appartati in ogni no più le libertà personali», dice Em- droga leggera e pesante»), Maurizio
facoltà, dove puoi “rollarti” uno spi- ma Bonino). Il Governo pone la fidu- Gasparri («una svolta storica») e Do-
nello senza troppe noie: aule occupa- cia, il Polo incassa il sì di Palazzo Ma- menico Nania («provvedimento che
te, cortili, persino aule-studio. Per i ca- dama - 148 voti favorevoli e 82 contrari qualifica la presenza della destra»).
nali d’approvvigionamento, poi, basta - al decreto su Torino 2006 a cui è sta- Ma anche l’Udc condivide pienamen-
recarsi nel dedalo di vicoli che si sno- to aggiunto quella parte della legge te gli obiettivi.
dano tra Forcella e il Duomo, oppure, sulla droga che si poteva realizzare nei Il segretario dei radicali, Daniele
per i più fortunati, c’è sempre l’amico tempi brevi ancora disponibili. Mano Capezzone, attacca: «Vogliono sbat-
col “pollice verde” che offre di buon dura, con pene che vanno da un mi- tere in galera i ragazzi per qualche spi-
grado il prodotto germogliato nel suo nimo di 6 ad un massimo di 20 anni nello».«Un colpo di mano, norme po-
orticello indoor. per gli spacciatori e da 26mila a liziesche» attacca Rosi Bindi (Mar-
Hashish e marijuana, nelle facoltà 260mila euro di multa, senza sostan- gherita)», mentre per Guido Calvi, ca-
napoletane, sembrano “rock”, mentre ziali distinzioni tra il consumo di dro- pogruppo Ds commissione Giustizia,
eroina, coca ed ecstasy decisamente ghe leggere e pesanti. Per il recupero «è l’ennesimo strappo istituzionale».
dei tossicodipendenti, le strutture pri-
vate vengono equiparate a quelle pub-
ESTRAZIONI DEL LOTTO bliche. La questione della definizione
giovedì 26 gennaio 2006 della quantità di droga utile a defini- Quotidiano d’informazione fondato nel 1862
BARI 73 23 83 2 63 re l’uso privato è invece rinviato ad un organo del Movimento politico-culturale “Mediterraneo”
Fondatore nuova serie GIUSEPPE TATARELLA
CAGLIARI 80 63 55 14 12 successivo decreto.
FIRENZE 47 8 46 59 19 Chi detiene un quantitativo infe- Direttore Responsabile
GENOVA 45 21 85 8 46 riore, tabelle alla mano, per uso per- ANTONIO SASSO
sonale, potrà essere sottoposto a san-
MILANO 9 39 41 58 75
zioni amministrative (sospensione di EDITORE
NAPOLI 88 78 60 45 8 Edizioni del Roma Società Cooperativa a r.l.
patente di guida, porto d'armi, passa- 00186 Roma Corso Vittorio Emanuele II, 21
PALERMO 59 7 17 5 43 porto, permesso di soggiorno per mo- tel. 06/69924018-fax 06/69789991
ROMA 79 77 35 64 42 tivi turistici o, nel caso di cittadino ex- REDAZIONE
TORINO 3 25 40 22 16 tracomunitario non lo otterrà mai). Via Chiatamone, 7 - 80121 Napoli
Nel maxiemendamento, inoltre, com- Tel. 081/2458111 Pbx
VENEZIA 18 89 35 48 3 fax 081/2458209 - 081/2451104
paiono anche una serie di norme che
NAZIONALE 20 68 57 87 33 incidono sul processo penale e di ese- CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITÀ
A. Manzoni & C. S.p.A.
cuzione di pena guardando alla fun- Filiale di Napoli
SUPERENALOTTO zione riabilitativa e al recupero di in- Riviera di Chiaia, 215 - 80121 -
MILANO 9 dagati, imputati o condannati come tel. 081/4975801- fax 081/406023
FIRENZE 47 STAMPA
tossicodipendenti. Graphic Processing: Via Galileo Ferraris, 146 - Napoli
PALERMO 59 «Si vogliono colpire gli spacciatore, DISTRIBUZIONE
Società Europea di Edizioni Spa
BARI 73 non i tossicodipendenti, non c’è nes- via G. Negri, 4 - Milano - 20123
ROMA 79 sun atto di “macelleria” - dice Giova- A Ischia e Procida
in tandem obbligatorio a 1,00 euro
NAPOLI 88 nardi - C’è una differenza sostanziale, con “Il Golfo”
NUMERO JOLLY VENEZIA 18 anche nella gradualità delle misure da ABBONAMENTI ITALIA
12 mesi 7 numeri: 215 euro - 6 numeri: 193 euro
adottare, tra uso personale e spaccio 6 mesi 7 numeri: 115 euro - 6 numeri: 100 euro
MONTEPREMI EURO 3.869.157,93 il principio generale è che anche gli Abbonamento benemerito: 520 euro
Sostenitore: 775 euro
NESSUN SEI JACKPOT € 28.336.285,10 spinelli sono una droga. Le misure am- Copie arretrate: 1,80 euro
versamento su c/c 36210383
NESSUN CINQUE +1 ministrative saranno più “stringenti” intestato a: Edizioni del Roma Soc. Coop. a r.l.
AI 14 CINQUE € 55.273,69 per i recidivi. «Non si tratta di un prov-
via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli

AI 1.666 QUATTRO € 464,48 vedimento repressivo se non per quel-


Registrazione Tribunale di Napoli n°4608 del 31/01/1995
Registro Nazionale della Stampa n° 5521 Vol. 56 pag. 161
AI 66.259 TRE € 11,67 lo che riguarda lo spaccio - dice Gian-
ISSN 1827-3475
La tiratura di ieri è stata di 28.300 copie