Sei sulla pagina 1di 1

26 gennaio 2006

BOMBER A DIGIUNO | Aspetta la primavera per ritrovare la rete smarrita dal 20 novembre. Intanto accusa: «Napoli solo contro tutti»

Calaiò sveglia, il gol ti aspetta


DAL NOSTRO INVIATO TEST COL VICO EQUENSE
RAFFAELE AURIEMMA

CASTELVOLTURNO. Ah, se anche alla domenica gli Montervino stop


riuscissero i colpi degli allenamenti. Gol e drib-
bling, tocchi da fuoriclasse e qualità in vetri-
na: ci sarebbe da dannarsi vedendo Calaiò
Oggi si saprà
emergere su tutti. Eppure, stringi stringi e ti ac-
corgi che il giovane fuoriclasse azzurro non è
più primo nella graduatoria dei bomber e ha se-
se potrà esserci
gnato soltanto otto gol in queste prime venti
DAL NOSTRO INVIATO
partite. Peccato, perché questa cifra il centra-
vanti palermitano l’aveva già raggiunta alla CASTELVOLTURNO. Il virus
giornata numero dodici di questo campionato. influenzale torna a fare capolino
Poi, il black out che dura ormai da otto turni e all’interno del clan azzurro. Dopo
67 giorni, ormai più di due mesi. L’ultima vol- Cataldo Montesanto, assente
ta fu il 20 novembre a Chieti, un gran gol su as- martedì pomeriggio perché
sist di Sosa, quindi lo stop. Un problema alla ca- avvertiva i sintomi dell’influenza,
viglia, rimediato la domenica successiva con- ieri è stato il turno di Nicolas
tro il Foggia, lo costrinse allo stop per due gior- Amodio. L’uruguaiano non si è
nate. Da quel momento in avanti, Calaiò non è allenato, essendo arrivato nello
stato più lo stesso e non è andato più a rete. spogliatoio con qualche decimo di
«Per qualcuno siamo scarsi - dice con una pun- febbre. Il medico sociale Alfonso
ta polemica il bomber - ma io replico dicendo: De Nicola ha preferito evitargli un
un attacco composto da Calaiò, Sosa, Pià e Grie- colpo di freddo così da riaverlo al
co in serie C è realmente da considerare de- Emanuele Calaiò. Ha segnato otto gol nelle prime dodici giornate, poi è iniziato il diugno che dura da due mesi meglio per l’odierna seduta sul
bole? Non credo sia così, è un di- campo di Marano. Ma l’allarme ieri
scorso che non regge». Preferisco non pensarci, anche se a abbiamo dimostrato di saper vincere anche no. Domenica a Sassari dovremo giocare come è arrivato soprattutto dalle
senza i gol di noi attaccanti. Finora sono andati fa solitamente la Torres. Bisognerà andare lì condizioni fisiche del capitano.
Poiché non siete scarsi, allora il Sassari ci proverò come sempre. Sarà la a bersaglio Capparella, Bogliacino, Fontana, ol- con umiltà, con il piglio aggressivo e sfruttan- Francesco Montesanto non si è
vostro problema qual è? trasferta più difficile dell’anno ma do- tre ai difensori Romito, Maldonado e Grava: do il maggior tasso tecnico a nostra disposi- allenato, perché martedì sera,
«Stiamo vivendo un periodo par- qualcuno che va le nostre veci, per fortuna c’è». zione: così potremo portare i tre punti a casa. tornando a casa, ha avvertito un
ticolare, non stiamo giocando be-
vremo essere bravi ad uscirne indenni Sarà la trasferta più difficile dell’anno, ma do- dolore al ginocchio sinistro. Ieri
ne e in avanti non arrivano più tanti palloni co- Bisognerà trovare qualche rimedio in fretta, al- Il Napoli sarà di scena a Sassari contro la Tor- vremo essere bravi a uscirne indenni». mattina si è sottoposto ad esame
me prima». trimenti potrebbe essere un tormento fino al res. Non sarebbe la domenica ideale per sbloc- strumentale che ha evidenziato un
termine della stagione. carsi, però sarebbe la partita più giusta per far- Anche perché c’è il Frosinone di nuovo mi- leggero trauma distorsivo. Per la
Potrebbe sembrare un’accusa alla squadra… «Certo. E allora ogni settimana proviamo uno lo. Non crede? naccioso alle vostre spalle... sua disponibilità o meno alla gara
«Ma non è così. I miei compagni sono straor- schema, ci inventiamo qualcosa di nuovo ma «Della Torres c’è poco da dire. All’andata ri- «Per fortuna la classifica ci sorride ancora. Cin- di Sassari, si valuterà oggi, quando
dinari e già contro la Lucchese si è visto qual- quando lo applichiamo in partita e già tutto inu- corderanno tutti che finì 0-0 ed al sottoscritto que punti di vantaggio non sono pochi, ma pos- tornerà ad allenarsi con i
che cross in più. Purtroppo stiamo facendo i tile». furono annullate due reti regolari. Gol, che siamo e dobbiamo fare molto di più, l’impor- compagni. Anche Pià ha effettuato
conti con gli avversari, che hanno capito qual sommato a quella invalidato nel match con il tante è rimanere sempre umili, senza pensare un esame di controllo per
è il modo per disturbarci: ci studiano due me- Intanto, il suo digiuno dal gol è inequivocabi- Manfredonia, mi avrebbe permesso di avere un di aver vinto già il campionato. Aspettiamo la verificare il miglioramento nella
si prima, vedendo le cassette di Sky, così da pre- le. bottino migliore nella classifica cannonieri. E primavera, perché con l’arrivo del bel tempo e guarigione del ginocchio
parare la partita della vita. Basta guardare la «Preferisco non pensarci: il gol più lo cerchi e poi non ci vengano a dire che il Napoli è favo- con i campi più asciutti, dovremo spingere sul- infortunatosi durante la sfida di
Massese: ci ha battuto 1-0 e poi ha perso la do- meno arriva. Ma resto tranquillo. Fisicamente rito dagli arbitri. La verità è che siamo soli con- l’acceleratore e chiudere la questione promo- Coppa Italia con il Teramo. Le sue
menica successiva per 3-1 a Pisa». sto bene ed è questa la cosa più importante. Poi tro tutti, non c’è nessuno che ci dà mai una ma- zione una volta per tutte». condizioni vengono monitorate
giorno per giorno, ma
sembrerebbe da escludere la sua
IL PERSONAGGIO | Il comico, a Napoli per uno spettacolo teatrale, si è allenato con la squadra che gli ha regalato la “10” partecipazione alla sfida di
domenica con la Torres.
• AMICHEVOLE CONTRO IL VICO

Reja e gli azzurri stupiti dai tocchi di Gnocchi chi non si è fatta attendere: «Stai attento Cap-
EQUENSE. Come di consueto, oggi
gli azzurri parteciperanno
all’amichevole del giovedì, utile a
testare la squadra che il tecnico
Reja potrebbe mandare in campo
DAL NOSTRO INVIATO
parella, che potresti ritrovarti qualche sor- la domenica successiva. La
CASTELVOLTURNO. Un fantasista in toto. Sul palco presa domenica prossima in tv. Oltre a farmi formazione sparring partner è
e davanti alla telecamera si sapeva che Gene promotore per farti avere un bel Tapiro d’o- quella del Vico Equense, che
Gnocchi fosse un fuoriclasse, ma che anche in ro…». «È stata una mattinata molto diver- partecipa al campionato di
campo, con il pallone tra i piedi, sapesse es- tente - ha confessato Gene Gnocchi al termi- Eccellenza campana.
sere brillante e irridente, in pochi potevano ne della seduta di lavoro con gli azzurri - an- • SABATO PROSSIMO ALLENAMENTO A
immaginarlo. Se ne sono accorti i calciatori che perché essendo quello di regista il ruolo ROMA. Stabilito il programma per
del Napoli che ieri mattina hanno condiviso a me preferito, ho potuto mettere in mostra la trasferta di Sassari. Domani
una seduta di allenamento con il mattatore di qualche spunto interessante, tanto da stupi- pomeriggio, dopo l’allenamento a
“Quelli che il calcio…”, presente a Napoli per re l’allenatore Reja». Poi ha ringraziato Bo- Castelvolturno, la squadra partirà
la rappresentazione teatrale al Diana “La ne- gliacino, del quale ha apprezzato il tocco e la in pullman per Roma, dove è
ve e l’arte di scioglierla senza farla bollire”. tecnica: con lui ha voluto effettuare qualche previsto il pernottamento. Sabato
«Potrei tenermi in allenamento con la vostra scambio al termine del mini incontro a metà mattina gli azzurri sosterranno la
squadra?», la richiesta inoltrata lunedì pome- campo. rifinitura nella Capitale,
riggio alla dirigenza del Napoli, è stata accolta «Ringrazio Pierpaolo Marino e la società - precisamente all’interno della
con simpatia dal tecnico Reja e dagli azzurri ha chiuso Gnocchi - che mi hanno concesso struttura di un albergo in zona
tutti. Forse pensavano che Gene Gnocchi, ol- la possibilità di allenarmi con la squadra. Co- Eur, dove il Napoli alloggerà. Dopo
tre a far ridere in scena, ci riuscisse bene an- me finirà questo campionato di C1? Sono più il pranzo, volo da Fiumicino in
che sul campo di gioco. Ma invece si sono tro- che certo, che il Napoli non solo lo vincerà, direzione Alghero, con
vati di fronte ad una realtà inattesa: Gnocchi ma tornerà presto anche in serie A. In questo proseguimento successivo per
sa giocare al calcio. Ha corso, ha tirato, si è pro- modo potremo ritornare al San Paolo per fa- Olbia. Il rientro a Napoli è
posto bene e quando è uscito dal campo non re i collegamenti a “Quelli che il calcio…”. previsto per domenica sera.
sembrava affatto affaticato. I complimenti li Non sta a me dirlo, ma Napoli è una piazza che Gene Gnocchi mentre discute con Capparella sul campo (foto Mosca) [RA]
ha ricevuti da tutti, Reja ed i calciatori, che manca molto al calcio che conta».
hanno deciso di rendere merito alla sua pre- Poi ha iniziato lo show di battute. «Nella
stazione anche con un dono che Gene ha di-
mostrato di gradire molto: la maglietta nu-
mero 10 del Napoli autografata da tutti gli az-
mia vita avevo tre sogni: fare tre figli, lavora-
re con Teo Teocoli e farmi massaggiare da Car-
mando. Adesso li ho realizzati tutti», ha det-
MERCATO | Per il digì azzurro gli altri rinforzi da dare a Reja sono Giubilato, Savini e Pià
zurri presenti. Ma dove ha giocato al calcio
l’attore Gnocchi? «Nella stagione 1972-73 -
racconta - ero in serie C con l’Alessandria, fa-
to Gene Gnocchi dopo essere stato sul letti-
no del masseur azzurro. «Non ho sentito la fa-
tica, dopo quel massaggio avrei potuto avere
Marino ora aspetta gli acciaccati
cevo la mezzala. Ho disputato anche diversi un’autonomia di cento chilometri». L’assen- NAPOLI. Con l’occhio vigile sui possibili, ulte- dal match con il Lanciano dello scorso 21 di-
campionati di serie D. Oggi mi diverto con l’A- za di Montervino ha permesso a Reja di schie- riori rinforzi da prendere, Pierpaolo Marino cembre, domenica potrebbe rientrare nella
madori Fidenza, ma il problema è il limite rare il comico al fianco di Fontana, poi a duet- attende con apprensione le notizie relative lista dei 18 che parteciperanno alla sfida di
d’età. Possono giocare tutti e allora mi ritro- tare con Bogliacino. Gnocchi ha ammesso di ai calciatori che sono ai box per infortunio. Sassari, ma la decisione verrà presa tra oggi
vo a battermi con ragazzi di 25 anni che mi di- seguire il Napoli nonostante l’impegno in tv Il digì azzurro è a Milano e resterà in zona e domani. Da escludere al momento l’im-
cono: “Hai giocato con mio nonno”. Che tri- della domenica. «Almeno una mezz’ora - ha mercato fino a domani sera. Poi il rientro a piego dell’attaccante brasiliano, per il di-
stezza…». Anche Reja gli ha fatto i compli- detto - così ho potuto conoscere Fontana. An- Roma per raggiungere la squadra che partirà fensore sinistro Mirko Savini bisognerà at-
menti. «Un ottimo giocatore - ha detto il tec- che con Capparella il feeling è stato istanta- per Alghero, con successivo trasferimento a tendere fine febbraio inizio marzo: Savini si
nico azzurro - un fenomeno dal punto di vista neo. Si sa, tra calciatori ci si intende… Il Na- Sassari per la sfida contro la Torres. Dome- era rotto il piede il 17 novembre, nel corso
tecnico, ha un bel rapporto fisico con il pal- poli è una squadra forte e tecnica, però in se- nica sera, quando gli azzurri si imbarche- della solita amichevole di metà settimana.
lone. Peccato per il fisico…». E giù risate. rie C si fa molta fatica su alcuni campi. Capi- ranno sul volo per Napoli, il digì azzurro la- Al mercato di Milano, Marino proverà a si-
Prima di partecipare alla seduta mattutina sco le difficoltà. Con Simona Ventura quando scerà la Sardegna per tornare a Milano così stemare Roberto De Palma e Andrea Briot-
di allenamento, il comico si è reso protago- organizziamo i collegamenti della domenica da vivere gli ultimi tre giorni del mercato di sa in vista del campionato di serie B, non a ti, considerati in sovrannumero dopo l’arri-
nista di alcune simpatiche gag, anche grazie puntiamo sempre sugli azzurri». Il mercato è riparazione. caso proprio martedì è venuta fuori la noti- vo degli ultimi rinforzi. Per De Palma c’è sem-
alla collaborazione di alcuni calciatori del Na- aperto e Gnocchi dà un consiglio: «Prenderei Luca Lacrimini, Andrea Cupi e Ivano Trot- zia della richiesta al Treviso per ottenere Di- pre l’interessamento sia della Juve Stabia
poli. In particolare di Marco Capparella che, Godeas, sa fare la prima e la seconda punta ta sono già stati messi a disposizione di Edy no Fava Passaro, probabilmente già da su- che del Foggia, formazioni che partecipano
vedendolo chiacchierare con Fontana ed es- e può coprire più ruoli. De Laurentiis? È un Reja, mentre il cartellino di Giuseppe Giglio, bito, ma quasi certamente a fine stagione. come il Napoli al girone B di C1, mentre per
sendo al corrente della sua propensione per presidente appassionato e per lui avrei dovuto ex attaccante dell’Acireale è stato acquisito Marino gli altri rinforzi da dare a Reja li Briotti appare al momento complicato riu-
il ruolo di mezzapunta, si è lasciato scappa- lavorare nel film “Tifosi”, ma gli impegni te- e poi girato al San Marino. Marino sta get- aspetta dall’infermeria, dove ci sono ancora scire a trovare degli estimatori.
re: «Stiamo a poco, oggi avremo un centro- levisivi non me l’hanno permesso». tando le esche per rendere competitiva la ro- Savini, Pià e Giubilato. Quest’ultimo, fermo [RA]
campo over 40…». La replica di Gene Gnoc- [AURI]