Sei sulla pagina 1di 1

venerdì 27 gennaio 2006 PRIMO PIANO 5

INCARICHI DISTRIBUITI A CONSULENTI E DIPENDENTI PUBBLICI PER IL 2004


GLI SPRECHI
CONSULENTI AI QUALI SONO CONSULENTI AI QUALI INCARICHI INCARICHI COMPENSI DIPENDENTI DIPENDENTI AI INCARICHI INCARICHI COMPENSII
REGIONE STATI CONFERITI INCARICHI SONO STATI LIQUIDATI CONFERITI LIQUIDATI EROGATI CON INCARICHI QUALI SONO STATI CONFERITI LIQUIDATI EROGATI
INCARICHI LIQUIDATI INCARICHI

PIEMONTE 10.709 11.507 16.273 18.454 99.779.849 9.365 9.540 17.643 18.198 25.389.673
VALLE D’AOSTA 588 505 997 879 5.650.309 287 329 440 552 291.299
LOMBARDIA 30.339 30.248 45.509 46.975 183.244.913 14.184 14.654 23.170 24.069 35.489.192
PROV. AUTONOMA BOLZANO 2.636 2.608 2.983 2.911 39.956.407 124 114 212 194 203.001
PROV. AUTONOMA TRENTO 2.556 2.608 2.983 2.911 39.956.407 2.199 2.896 3.970 4.164 6.369.471
FRIULI VENEZIA GIULIA 4.951 4.801 7.336 6.895 37.121.153 3.628 3.798 6.309 6.417 7.997.337
VENETO 15.893 16.963 22.998 24.871 117.473.874 11.466 11.146 19.953 18.979 21.984.519
DEGLI ENTI LIGURIA 6.444 6.391 10.012 9.801 35.597.377 3.697 4.039 5.672 6.634 7.635.763
EMILIA ROMAGNA 18.254 18.132 29.665 28.698 160.253.097 12.012 11.904 20.439 20.843 23.325.991
TOSCANA 9.779 9.697 13.301 13.341 74.622.244 8.124 7.205 12.994 11.190 16.774.335
Approda in Parla- MARCHE 4.505 4.716 6.671 7.108 46.089.133 1.916 2.091 3.273 3.522 5.268.980
UMBRIA 3.618 3.069 5.323 4.518 22.965.045 1.221 1.198 2.808 2.640 2.980.406
mento la Relazione LAZIO
ABRUZZO
14.215
1.842
13.956
1.766
19.848
2.379
18.851
2.263
110.797.061
11.100.302
12.567
1.738
10.575
1.843
22.504
2.982
17.515
3.241
42.498.253
5.710.082
dell’anagrafe della MOLISE
CAMPANIA
845
5.566
728
5.195
1.240
7.209
1.038
6.541
4.298.648
31.904.945
546
4.092
392
3.933
1.270
7.657
641
7.113
1.268.512
11.575.787
PUGLIA 5.207 4.379 7.115 5.731 21.950.011 3.071 2.700 5.398 4.507 6.831.570
Pubblica ammini- BASILICATA 1.281 1.302 1.715 1.651 12.007.927 1.207 1.181 2.052 2.013 2.074.611
CALABRIA 2.351 1.985 3.009 2.513 7.145.603 7.158 2.379 3.986 4.455 7.507.458
strazione: i Ministe- SARDEGNA
SICILIA
4.417
4.047
4.045
3.570
5.899
5.551
5.268
4.846
20.170.187
1.858.221
3.247
3.386
3.068
3.451
5.959
5.576
5.644
5.627
7.210.974
11.854.707

ri varano l’austerity TOTALE GENERALE 150.044 148.144 219.018 217.124 1.097.179.592 100.235 97.936 174.267 168.178 250.326.921

SPESE PAZZE | Undici milioni in più nel 2004 rispetto al 2003 per quasi diecimila incarichi tra enti locali, Asl e società pubbliche

Campania, boom di consulenze d’oro ti locali. Ma la stessa cosa non hanno fat- lioni di euro) che sul fronte delle consu- idem per i consulenti, che nel 2003, in Cam- zione è aumentato del 19,4% passando da
LUCA MAURELLI
to le Asl e soprattutto le Regioni italiane, lenze esterne (5.566, il 3,7% del totale na- pania, si erano attestati a quota 4.092 unità circa 918.538.404 euro nel 2003 a
ROMA. È stato completamente ignorato in tra le quali proprio quelle “rosse”,. La Cam- zionale, ben 31.904.945 milioni di euro li- ma che l’anno successivo sono cresciuti di 1.097.179.582 euro nel 2004. In crescita
Campania il monito sugli sprechi lanciato pania, intesa nel suo complesso di enti e so- quidati): il totale fa registrare una “torta” 1.523 unità, con un’impennata di compen- dunque anche il “compenso medio” per in-
dal governo Berlusconi nel 2003, all’indo- cietà che fanno capo allo Stato e non solo per diecimila persone e va oltre i 42 milio- si pari a oltre nove milioni di euro. In tut- carico che, nei due anni è passato da 4.518
mani di una Finanziaria che imponeva sa- come istituzione regionale governata da ni di euro di compensi elargiti. Un bel bot- to, 9.658 incarichi nel 2004, ben 2.231 in più euro a 5.053 (+11,8%). Passando ai diversi
crifici a tutti, soprattutto ai munifici con- Bassolino, fa registrare un boom sia sul tino: basti pensare che nel 2003 in Cam- dell’anno precedente, per un incremento di comparti, i più virtuosi risultano i mini-
sulenti delle pubbliche amministrazioni. fronte degli incarichi conferiti ai propri di- pania erano stati conferiti 3.384 incarichi 11 milioni e 460 mila euro. A livello nazio- steri, che hanno fatto registrare una con-
Chi si lamentava dei tagli ai trasferimenti pendenti (4.092, il 4,1% del totale nazio- tra i dipendenti. In un solo anno, il nume- nale, l’ammontare complessivo dei com- sistente diminuzione (-27,2%), seguiti dal-
degli enti locali da parte del governo ha nale, per compensi pari a 11.575.787 mi- ro è aumentato di oltre settecento unità; pensi erogati dalla Pubblica amministra- la scuola (-17,6%) e Università (-5,9%). Di
continuato così a distribuire contratti e segno opposto l’andamento per il Servizio
contrattini d’oro a destra e a manca. In tut- LA DENUNCIA DEL SEGRETARIO GENERALE DEL CENSIS GIUSEPPE DE RITA Sanitario nazionale (+30,8%): seguono, ma
ti i settori della pubblica amministrazione, con discreto stacco, regioni ed autonomie
dalla Regione Campania agli enti locali locali (+3,9%) e altri comparti (+4,5%). Su
(quasi tutti di centrosinistra), dalle Asl lot-
tizzate alle società a controllo pubblico, in-
«Mezzogiorno, fondi buttati via con la logica dello sportello» base territoriale, l’analisi del ministero del-
la Funzione Pubblica - che per controlla-
carichi esterni e super-premi per consu- NAPOLI. Fondi sprecati nel Mezzogiorno a sore regionale Andrea Abbamonte, dell’as- nismo dello sportello. Per questo le Provin- re il contenimento della spesa per consu-
lenze alle pubbliche amministrazioni nel causa di una distribuzione secondo la “logi- sessore al Turismo della Provincia di Rieti ce possono rappresentare quel luogo inter- lenze ha istituito un sito internet al quale
2004 sono lievitati a dismisura, come di- ca dello sportello”. A denunciarlo, in un con- Giuseppe Rinaldi, del presidente campano medio necessario che può evitare ai com- è obbligatorio comunicare tutti gli incari-
mostrano i dati forniti dalla “Relazione del- vegno nella sede romana della Regione Cam- Piccoli Comuni Anci Simone Valiante, del di- prensori di essere prigionieri delle Regioni. chi conferiti - dimostra che oltre il 60% dei
l’anagrafe della Pubblica amministrazione pania, dedicato al tema “Lo sviluppo locale rettore del consorzio Aaster Aldo Bonomi, e Penso per esempio alle agenzie regionali che contratti nel 2004 è andata a pubblici di-
sulle prestazioni”, consegnata in questi e la governance del territorio”, il segretario del rettore dell’Università degli Studi di Sa- di fatto finiscono con l’aggravare la già dif- pendenti e consulenti che lavorano nelle
giorni al Parlamento. Si afferma che nel generale del Censis Giuseppe De Rita. Di qui lerno Raimondo Pasquino. «Dalla fine del- ficile situazione. Le Province sono gli enti amministrazioni di cinque regioni: Lom-
2004, rispetto all’anno precedente, la Pub- la necessità di amplificare il ruolo delle Pro- l’intervento straordinario sul Mezzogiorno - che possono evitare lo sfilacciamento del ter- bardia (13,8% del totale), Lazio (12,9),
blica amministrazione ha affidato meno in- vince nella governance del territorio: la pro- ha detto De Rita - si è riversato un fiume di ritorio, impedire che l’area vasta non esista Emilia Romagna (11,7), Veneto (11,4) e
carichi a consulenti e collaboratori ester- posta di Salerno è l’istituzione di un tavolo denaro mai visto ma i conti non tornano. Evi- più». E Villani ha ribadito che «non si trat- Piemonte (10,1%). Ai dipendenti e ai con-
ni. Ma questi, alla fine, sono venuti a co- di confronto permanente fra l’ente provin- dentemente tutto è finito in piccoli rivolet- ta di una sterile rivendicazione ma di un pro- sulenti ubicati in altre sette regioni (To-
stare di più. Tra i diversi comparti i tagli più ciale e la Campania guidata da Bassolino. Tra ti. Mi vengono in mente i tanti marciapiedi getto molto più ampio che punta all’indivi- scana, Campania, Friuli, Sardegna, Liguria,
consistenti sono stati ad opera dei mini- gl iinterventi, quelli del presidente della Pro- rifatti. Alla fine è prevalsa la logica della duazione di pochi ma importanti obiettivi di Sicilia e Puglia) è stato invece conferito un
steri, mentre più incarichi si registrano per vincia di Salerno Angelo Villani, dell’asses- concessione dei fondi attraverso il mecca- sviluppo». altro 28.5% degli incarichi, con un peso per
il Servizio sanitario e nel settore degli en- ciascuna regione che va dal 3 al 7%.