Sei sulla pagina 1di 1

2 I CRONACA DI NAPOLI venerdì 27 gennaio 2006 GdN

I RESTROSCENA DELL’ASSASSINIO. BENITOZZI ERA STATO AVVICINATO E INVITATO AD ANDARE VIA DAI “GUAGLIONI” DEI MISSO

“Cicciobello” minacciato due volte


Per due volte esponenti del clan Misso avevano tori e sette secondo altri. La differenza sta nel- del 3 agosto scorso in piazza San Gaetano ai
avvicinato Vincenzo Benitozzi: prima invitan- l’attribuire o meno alla guerra tra i clan Misso Tribunali sarebbe collegato alla faida in corso.
dolo con toni amichevoli ma duri nella sostan- e Torino anche l’assasinio di Fabio Silvestri, Quella sera furono uccisi Anna Deviato e il fi-
za a lasciare il rione Sanità; successivamente ucciso in piazza San Gaetano ai Tribunali ad glio Fabio Silvestri e proprio per vendicare
minacciandolo di gravi conseguenze se non l’a- agosto scorso. quest’ultimo il gruppo emigrato nel ’99 da Se-
vesse fatto in fretta. Ma “Cicciobello” non ave- Cominciamo dai passi in avanti nelle indagini, condigliano alla Sanità il 1 dicembre scorso
va ubbidito e anzi si era visto in giro mentre partendo da una considerazione: sei killer del entrò in azione in vico Lammatari per ammaz-
camminava tranquillamente. Una sorta di sfi- clan Misso sarebbero stati già individuati, zare Ciro Scarallo, fedelissimo dei Misso, e Ci-
da per i reggenti dello storico gruppo di mala- quattro del gruppo Torino. ro Daniele, cognato del ras Michelangelo Maz-
vita, punita con la morte del pregiudicato. La svolta nelle indagini sugli altri omicidi ol- za e quindi nipote acquisito del boss “Peppe o’
È la ricostruzione compiuta dagli investigatori tre a quello di Vincenzo Benitozzi (nella foto il nasone”, oltre che amico e in ottimi rapporti
del retroscena dell’ultimo omicidio riconduci- luogo dell’agguato), e in particolare sull’assas- con l’arrestato di martedì: Luigi Esposito, co-
bile alla faida della Sanità. sinio di Ciro Beninato, è imminente e ormai nosciuto da alcuni come “Gino o‘ cinese” e dal-
Una guerra scoppiata per il controllo delle agli investigatori il quadro è completamente la maggior parte degli abitanti della zona come
estorsioni e del business droga e che finora ha chiaro, ma con una novità che sta venendo “o’ figlio do’ cruscotto”.
provocato sei morti secondo alcuni investiga- sempre più fuori: anche il clamoroso agguato [LUISAN]

L’OMICIDIO DI VINCENZO BENITOZZI. I PARENTI E GLI AMICI DELLA VITTIMA INTERCETTATI IN CASERMA POCHE ORE DOPO IL DELITTO NEL RIONE SANITÀ

«Killer incastrato dalle microspie»


Il gip convalida l’arresto di Luigi Esposito alias “Gino ’o cinese”
per contrasti sulla gestione degli affari che si sono trovati di fronte la classica
LUIGI SANNINO
illeciti. scena successiva a un agguato di ca- LUNEDÌ LA PRESENTAZIONE
Incastrato da intercettazioni ambienta- È caduto nel corso di un agguato com- morra portato a termine. Vincenzo Be-
li compiute dai carabinieri in caserma,
subito dopo l’omicidio di Vincenzo Be-
nitozzi. Parenti, amici e conoscenti del-
piuto all’interno di una piccola offici-
na meccanica di via Santa Maria Ante-
saecula Vincenzo Benitozzi, 34enne so-
nitozzi era a terra in un lago di sangue,
centrato alla testa, al torace e all’addo-
me da proiettili calibro 7e65. Delle per-
Iscrizioni “on line”:
la vittima parlavano tra loro senza sa-
pere che le microspie registravano ed è
venuto così fuori il nome di Luigi Espo-
prannominato “Cicciobello”, pregiudi-
cato della zona che aveva aderito per un
periodo al gruppo Torino, i cui compo-
sone presenti al momento del raid c’e-
ra soltanto il titolare dell’officina mec-
canica, a poche decine di metri dall’a-
il 10 febbraio al via
sito, indicato come “Gino o’ cinese”,
che avrebbe agito con due complici non
ancora identificati. Il presunto killer,
nenti vengono definiti e si autodefini-
scono “scissionisti”.
Un solo killer ha fatto irruzione nel
bitazione della vittima che si trova al ci-
vico 104 della strada.
I carabinieri hanno accertato che Be-
il processo telematico
nei confronti del quale il fermo è stato locale e sotto gli occhi di due clienti nitozzi era uscito da poco da casa e si Dal 10 febbraio parte il processo te-
tramutato in ordinanza di custodia cau- inorriditi, ha fatto fuoco a ripetizione stava intrattenendo nell’officina, il cui lematico, vera rivoluzione coperni-
telare in carcere, si è avvalso della fa- prima di fuggire insieme ai due com- titolare era un suo conoscente (senza cana nel sistema procedurale ita-
coltà di non rispondere. plici che gli coprivano le spalle. Il tito- avere assolutamente alcun legame con liano. Dal prossimo mese, infatti, si
Assistito dall’avvocato Mauro Dezio, lare in quel momento era intento a una la criminalità organizzata). I sicari evi- potrà iscrivere a ruolo una causa
Luigi Esposito è stato sottoposto ieri al- riparazione e si è gettato a terra: per cui dentemente lo stavano seguendo e so- semplicemente presentando allo
l’udienza di convalida del decreto di non ha potuto essere d’aiuto alle inda- no entrati in azione appena si è pre- sportello un codice a barre: in tem-
fermo emesso dal pm Sergio Amato ed gini quando è stato interrogato dai ca- sentata l’occasione favorevole. Proba- po reale si potranno sapere a quali
eseguito all’alba di martedì scorso. Fer- rabinieri. bilmente erano in due: l’esecutore ma- sezione e giudice la causa è stata
mo restando la presunzione d’inno- Erano le 19 e 30 del 19 gennaio quan- teriale del delitto è entrato nel locale assegnata ed il giorno di prima
cenza fino a un’eventuale sentenza de- do è scattato l’allarme in via Santa Ma- mentre l’altro attendeva fuori in moto- udienza. Al momento simili notizie
finitiva di condanna, è accusato di aver ria Antesaecula. In pochi minuti sul po- cicletta e con il motore acceso. sono ottenute dagli avvocati se non
ammazzato Vincenzo Benitozzi nel- sto sono giunti i carabinieri del nucleo Vincenzo Benitozzi aveva preceden- a costo di lunghe file ed almeno nel
l’ambito della faida tra il clan Misso e operativo del comando provinciale ti per associazione per delinquere sem- tempo di una settimana dopo la
il gruppo Torino, staccatosi dai primi (guidati dal maggiore Francesco Rizzo), plice e reati contro il patrimonio. LUIGI ESPOSITO. IL PRESUNTO KILLER INCASTRATO DALLE “CIMICI” IN CASERMA ____ consegna in cancelleria del fasci-
colo attoreo e della nota d’iscrizio-
ne a ruolo “tradizionale”. Lunedì
NEL REGNO DEI DI BIASE. IN GALERA 49ENNE VIA PAVIA. RINVENUTI UNDICI PANETTI PRONTI PER ESSERE SMERCIATI 30 gennaio alle ore 11 nella biblio-
teca “Alfredo De Marsico” di Ca-

Cocaina nelle tasche: Narcos extracomunitari in cella:


stelcapuano ci sarà la presentazio-
ne ufficiale del progetto. Ma come
si è giunti a compiere questo primo
concreto passo in avanti nel pro-
cesso telematico? L’avvocato Mario

un arresto ai Quartieri nella loro casa due chili di hashish Santoro, presidente dell’ente mora-
le “Biblioteca Alfredo De Marsico”,
tra i più attivi nel cercare di rende-
re concreto ed immediato questo
Accusato di detenzione. Si cercano i complici. done la copertura. avveniristico programma, ha sti-
Il duplice arresto è motivato pulato una convenzione con la
Raffaele Bucciano è in- Interrogati per ore dagli dall’accusa formale di detenzione Team System di Napoli in virtù
censurato, ma era tenuto investigatori i due alge- ai fini di spaccio di sostanza stu- della quale la tradizionale nota di
pefacente. Da capire adesso me- iscrizione a ruolo cartacea può es-
d’occhio dai poliziotti. rini di 53 e 45 anni. glio i sicuri legami che queste or- sere “trasformata” in un semplice
ganizzazioni criminali stanno codice a barre. Per far questo ogni
Era tenuto sotto controllo dai po- Sono stati rinvenuti all’interno di stabilendo con le varie comunità avvocato da Martedì 31 gennaio,
liziotti da alcune settimane. Era un borsone 2,150 chili di haschi- extracomunitarie: sino a che pun- rivolgendosi alla segreteria della
incensurato ma secondo buone sh per un totale di 11 panetti sud- to si sono consolidati e se sono li- biblioteca potrà, gratuitamente, ri-
fonti confidenziali, l’uomo pote- divisi e pronti per essere tagliati mitate unicamente a questo tipo tirare il programma Easynotia, in
va facilmente cadere nella tenta- e smerciati. di attività. base al quale inserendo i dai neces-
zioni di facili e veloci guadagni. I possessori, entrambi extraco- Visto il quantitativo ritrovato è sari per l’iscrizione a ruolo questi
Era nella zona dei Di Biase ai munitari, sono stati stanati nel lo- lecito pensare comunque che sia vengono elaborati come “codice a
Quartieri Spagnoli a pochi metri ro appartamento, in via Pavia, considerato questo rapporto un barre” e quindi sono pronti per la
di distanza da uno scantinato che quartiere San Lorenzo.Un incas- importante canale per lo smercio scansione. Materialmente però le
era di sua proprietà. I poliziotti so di migliaia e migliaia di euro delle sostanze. cancellerie del Tribunale di Napoli
del commissariato San Ferdinan- che finiva nella mani della mala- Da valutare, visto il numero saranno attrezzate per accettare
do lo hanno notato e si sono ap- spacciatori per misurare le dosi vita del posto.Il provvidenziale considerevole di algerini, maroc- note di iscrizione a ruolo solo dal
postati per alcuni minuti aspet- prima di impacchettarle e smer- intervento dei carabinieri della chini, senegalesi presenti in que- 10 febbraio. Ma già questa è una
tando un suo movimento falso ciarle. compagnia Stella ha scongiurato mora. ste zone, anche l’attività di mo- grossa notizia, il tutto chiaramente
che non è arrivato. Per ora Bucciano è nelle came- la possibilità che i due narcos Questa la dice lunga sul fatto nitoraggio da parte dei carabinie- nell’attesa che da studio si potran-
Alla fine è stato comunque ar- re di sicurezza della Questura e uscissero allo scoperto. che sempre più spesso gli extra- ri che dovrà risultare ancora più no fare e ricevere notifiche ed otte-
restato. In carcere con l’accusa di nelle prossime ore sarà trasferito Si tratta di due algerini: Ali Ben comunitari sono ingaggiati dai efficace al fine di stroncare sul nere copie di ordinanze o decreti
detenzione e non di spaccio è fi- in un’aula di giustizia dove su- Ahmed, 53 anni e Alaa Eddine, clan del posto per svolgere le lo- nascere tale “reclutamento” for- senza ulteriori sforzi.
nito un 49enne, Raffaele Buccia- birà il processo per direttissima. 45anni, entrambi senza fissa di- ro attività malavitose, utilizzan- zato della malavita. FRANCESCO CIMMINO
no. L’uomo non era stato mai fer-
mato e non aveva alcun prece-
dente penale alle spalle. Una sor- ESPULSIONE PER UNA 21ENNE FERMATA IN VIA TOLEDO DINANZI AL GIP GLI AFFILIATI ALLA COSCA DELLE CASE NUOVE
presa per lui e per gli “007” anche
se sapevano quello che probabil-
mente faceva in quella zona. Nel-
le sue tasche infatti sono state rin-
venute ben 26 dosi di cocaina e 2
Penne “taroccate”: dentro cinese Clan Vatiero, al via il processo
dosi di marijuana. Erano già di- Una donna cinese di 21 anni senza fissa con un’aggressione ad uno dei due, preso Riprende il processo a carico del clan Vatie- faele Caldarelli, indicato come il boss, il ca-
vise e pronte per essere spaccia- dimora, Chen Ying Ying, è stata arrestata a morsi e costretto a ricorrere a cure sani- ro-Oriunto-Caldarelli dinanzi al gip del tri- po del gruppo al Mercato ma per questo si è
te ma nessuno si è avvicinato a per resistenza e lesioni a pubblico ufficia- tarie con una prognosi di 5 giorni. bunale di Napoli. Un processo che ha nel mi- reso latitante. E a giudizio ci finirono anche
lui per chiedergli una dose e per le, nonché per permanenza illegale nel Nonostante un decreto di espulsione rino la cosca considerata da sempre fedele ai alcuni suoi presunti affiliati, impegnati nel-
questo motivo non gli si può ad- territorio nazionale. emesso dal questore di Napoli il 14 no- Mazzarella di San Giovanni a Teduccio. Ope- la gestione del comparto droga.
debitare tale reato. Tutto è avvenuto nel centro di Napoli in vembre 2005 la donna comunque conti- rano nella zona Mercato ma il fulcro princi- L’inchiesta, coordinata dalla Dda, ebbe una
Vero però che i poliziotti stan- via Toledo, dove la donna è stata trovata nuava illegalmente la propria attività per pale è alle “Case Nuove”. Sono state le inda- svolta nel luglio del 2002 quando gli uomini
no indagando e durante le per- in possesso di orologi e penne contraffatti le strade di Napoli, il che aggrava note- gini ma anche i pentiti a fare luce sul fatto che della squadra mobile fecero incursione nel
quisizioni nello scantinato dove delle più note griffes. volmente le accuse a suo carico e la co- il clan si alimenta soprattutto per le estorsioni rione Mercato e sequestrarono sei bazooka
si era appostato, di sua pro- Protagonisti della vicenda due carabinie- stringerà agli arresti per un periodo più ai danni di commercianti locali. Negli anni usa e getta, due fucili mitragliatori, due pi-
prietà, è stato ritrovato un bilan- ri della compagnia centro; durante la fase lungo. Sono previsti ulteriori controlli in scorsi si è concluso un processo a carico dei stole con decine di proiettili ed oltre un chi-
cino di precisione usato dagli di controllo la cittadina cinese ha reagito zona nei prossimi giorni. Caldarelli. Sotto processo c’era anche Raf- lo di cocaina.