Sei sulla pagina 1di 1

8 CAMPANIA venerdì 27 gennaio 2006

IN BREVE
VALLO DELLA LUCANIA SALERNO CLAN DEI CASALESI VAIRANO PATENORA MALTEMPO
Coperta termoelettrica Scontro sulla Tangenziale Catturato in Alto Adige È un immigrato polacco Sul Matese neve e ghiaccio
a fuoco, disastro sfiorato Un automobilista ferito il latitante Lavoro l’umo travolto dal treno Temperature a meno 13
VALLO DELLA LUCANIA. Paura ieri SALERNO. Traffico in tilt sulla Tan- BOLZANO. I carabinieri hanno ar- CASERTA. È un immigrato polacco CASERTA. Nuovo minimo stagionale
mattina a Vallo della Lucania per genziale di Salerno nel tratto che restato a Bronzolo, un piccolo privo di permesso di soggiorno, sul Massiccio del Matese, nel Ca-
un principio di incendio sviluppa- collega il capoluogo a Pontecagna- centro a sud di Bolzano, Antonio Maj Todensz, di 34 anni, l’uomo sertano, dove la colonnina di mer-
tosi in un appartamento nel cen- no per un incidente stradale dove Lavoro, di 39 anni: è considerato travolto ed ucciso da un treno l’al- curio ha fatto registrare meno 13
tro, a poche decine di metri dalla un’automobilista è rimasto grave- un elemento di spicco del clan tro giorno alla stazione di Vairano gradi. Tempeste di neve e vento so-
caserma dei vigili del fuoco. Le mente ferito. L’incidente si è verifi- dei Casalesi che operano soprat- Patenora. Il riconoscimento è sta- no state registrate sull’intero mas-
fiamme, provocate da una coperta cato sulla corsia Nord in direzione tutto nella zona di Castelvoltur- to reso possibile dalla comparazio- siccio matesino, condisagi nella cir-
termoelettrica, hanno avvolto il Salerno tra le uscite di Pastena e no. L’uomo era riuscito a sfuggire ne delle impronte digitali. L’immi- colazione, soprattutto a causa di
materasso e il letto sul quale era Sala Abbagnano tra un pullman del conducente dell’automobile soc- in passato ad una grossa retata grato era stato, infatti, fermato tratti ghiacciati, nonostante l’atti-
stata adagiata dai proprietari del- Consorzio salernitano trasporti corso e trasportato all’Ospedale della squadra mobile di Caserta. qualche mese fa dalla polizia. Gli vità di spazzaneve e spargisale. Ne-
l’abitazione poco prima di uscire. pubblici fuori servizio ed un’Opel San Giovanni di Dio e Ruggi d’Ara- A Bronzolo Lavoro era alle di- investigatori non escludono che il ve alta a partire dalla località Mira-
Immediato l’interevento dei pom- Meriva. Fortunatamente sul mezzo gona dove i medici gli hanno ri- pendenze di una ditta di Ascoli polacco, fosse ubriaco e che abbia lago: un metro di alla Sella del Per-
pieri che hanno rapidamente spen- pubblico non venivano trasportati scontrato una frattura al bacino e Piceno ed alloggiava con altri attraversato i binari proprio men- rone e oltre un metro e mezzo sui
to l’incendio. passeggeri. Ad avere la peggio il si sono riservati la prognosi. operai in una pensione. tre sopraggiungeva un convoglio. Monti Mutria, Porco e Gallinola.

REGIONE | Giusto contro la prima Commissione: «Nulla l’approvazione del ddl su albi e primari». Lonardo: tutto in regola

Unione, scontro aperto sulla Sanità tuzione dell’Albo regionale dei diret- una nota congiunta i consiglieri Rosa zi: «La Regione amministrata dal cen- pare per impegni politici, si è ritenu-
MARIO PEPE
tori amministrativi e sanitari delle Asl Suppa e Luigi Anzalone si augurano trosinistra ha gestito la salute pun- to di procedere ed approvare in piena
NAPOLI. La questione sanitaria rischia e delle Ao e tale testo, insieme con che «i dissensi nei Ds siano presto ri- tando sul consenso più che sulla qua- autarchia». Anche per Francesco
di aprire una falla enorme nella coali- quelli proposti dalla giunta regionale solti e non impediscano di approvare lità dei servizi e sulle necessità del ter- D’Ercole di Alleanza nazionale, il
zione regionale di centrosinistra. A da- e dal gruppo della Margherita sul me- una legge che serve ad affrontare i pro- ritorio. Da un lato l’amministrazione mancato rinvio è stato «completa-
re fuoco alle polveri, all’indomani del- desimo argomento - afferma l’espo- blemi della Sanità. Confidiamo anche regionale ha accumulato debiti sulla mente disatteso. La delicatezza del-
l’approvazione, da parte della prima nente della Quercia -, è stato asse- che Giusto desista dalla sua iniziativa gestione della spesa corrente; dall’al- l’argomento avrebbe richiesto mag-
Commissione consiliare, del disegno gnato alla prima Commissione, che, di bloccare l’iter di questa legge in no- tro non ha saputo spendere i fondi as- giore sensibilità e in ogni caso non si
di legge sull’istituzione degli albi per nella seduta del 25 gennaio scorso lo me del fatto di essere autore di un di- segnateli dall’ex
i direttori amministrativi e sanitari e
le regole per la nomina dei primari, è
ha approvato in violazione dell’artico-
lo 58 del Regolamento interno, ovve-
segno di legge sullo stesso argomento,
perché si rischia di non dare inizio da
articolo 20 della
legge 67/1988 che
■ Suppa e Anzalone (Margherita):
il diessino Angelo Giusto. «L’appro- ro omettendo di invitarmi ai lavori del- subito ad un’importante riforma. Co- riguarda investi- «Le divisioni nei Ds non ostacolino
vazione del disegno di legge che isti- la Commissione in quanto consigliere sa, questa, che sarebbe quanto mai menti per opere
tuisce gli elenchi dei direttori sanita- firmatario di una proposta di legge sul grave e non troverebbe copertura nel strutturali e tec-
la riforma». La CdL e il sottosegreta-
ri ed amministrativi delle Aziende sa- tema. Per questo chiedo al presiden- fettibile sul quale potranno dareil pro- tentativo, ormai scoperto e scadente, nologiche in am- rio Zinzi: centrosinistra incapace
nitarie locali e di quelle ospedaliere da te Lonardo quali misure intenda adot- prio contributo Giusto e l’intero con- di far ricadere le proprie responsabi- bito sanitario, per
parte della prima Commissione è nul- tare per il rispetto formale e sostan- siglio regionale». E ad appoggiare la te- lità sull’assessore alla Sanità, anche una chiara incapacità progettuale e comprende per quale ragione l’esame
la perché avvenuta in violazione delle ziale del Regolamento». La replica non si di Giusto sono i colleghi Antonio quando si tratta di figure professiona- programmatica». Per il cagruppo re- del disegno di legge della giunta non
norme regolamentari», afferma il nu- tarda ad arrivare. «Sono dispiaciuta - Scala (Pdci), Gerardo Rosania (Prc) li “giubilate” proprio dalla parte poli- gionale di Forza Italia, Cosimo Sibilia, sia stato unificato con l’analoga pro-
mero uno della Commissione Sanità afferma la Lonardo - che si continui e Nicola Marrazzo (Idv) per i quali tica di loro appartenenza». E la Sanità «quanto denunciato da Angelo Giusto posta di legge Giusto». Intanto, il con-
(che ieri ha approvato la proposta di nella polemica invece di guardare ai ri- «Giusto ha pienamente ragione nel ri- sarà anche uno degli argomenti del palesa ancora una volta il totale scol- sigliere di An Enzo Rivellini annuncia
legge a favore dei soggetti stomizzati) sultati positivi. La prima Commissio- tenere suo diritto formale essere invi- congresso regionale dello Sdi che ini- lamento della maggioranza. È una vi- che martedì prossimo, in occasione
che ha scritto una lettera al presiden- ne ha esaminato il testo, licenziando- tato ai lavori della Commissione, in zia domani a Napoli. Il centrodestra, cenda grave, resa ancor più pesante del consiglio regionale, presenterà
te del consiglio regionale Sandra Lo- lo in tempi record nel pieno rispetto qualità di presentatore di una propo- intanto, punta il dito contro la mag- dal fatto che, pur avendo sla CdL in- «una serie di documenti che denun-
nardo. «Ho presentato l’11 ottobre delle regole e nell’interesse dei citta- sta di legge in discussione». La Mar- gioranza. Critiche arrivano dal sotto- vitato la commissione a rinviare la se- ciano ancora una volta la malasanità
scorso una proposta di legge per l’isti- dini. Si tratta di un provvedimento per- gherita, dal canto proprio, frena e in segretario alla Salute Domenico Zin- duta perché impossibilitata a parteci- campana».

RIFIUTI TOSSICI, INTERROGATI TRE ACCUSATI CASO IDEAL STANDARD | I retroscena delle audizioni del pm che indaga sul deputato De Luca
I fratelli Pellini e Buttone
negano tutti gli addebiti Salerno, al Csm i veleni in Procura
NAPOLI. Dinanzi alle pesanti contesta- chiede che siano avviati accertamen- SALERNO. Il clima. I rapporti tesi. Le ra Democratica, la stessa corrente a cura di Salerno”? Un secco “sì” è sta- questo aspetto della vicenda invi-
zione che venivano mosse dai rappre- ti per fare chiarezza sui compiti del- tensioni. È l’aria che si respirava in cui appartengono sia Michelangelo ta la risposta del pubblico ministero tando la Nuzzi a ripetere quanto era
sentanti dell’accusa, sembrerebbe l’Arpac. Sulla stessa lunghezza d’onda procura, a Salerno, l’elemento de- Russo che Luciano Santoro. Tra l’al- che da qualche tempo tiene sotto di sua conoscenza al riguardo. E la
che gli indagati Salvatore e Giovanni Cosimo Sibilia e Giuseppe Sagliocco, terminante per individuare il conte- tro il consigliere del Csm sarà pro- scacco l’apparato di potere locale. Nuzzi su questo non avrà troppa esi-
Pellini e Giuseppe Buttone, arrestati consiglieri regionali di Forza Italia, sto entro il quale si sono svolti i fat- prio qui a Salerno domani per l’i- Quello stesso apparato che lei de- tazione a dire di essere a conoscen-
all’alba di martedì insieme ad altre 11 che hanno presentato un’interroga- ti, si sono diffusi i veleni, si sono mo- naugurazione dell’anno giudiziario. scrive sia nell’audizione dell’8 no- za di «riunioni che diventavano oc-
persone con l’accusa di associazione zione a Bassolino chiedendo di fare bilitate le toghe “l’un contro l’altra Menditto dal clima interno alla pro- vembre che in quella del 14 succes- casione per degli incontri sul modo
a delinquere, di- armate”. E su questo Gabriella Nuz- cura intende riprendere l’audizione: sivo. La Nuzzi infatti in più occasio- di condurre l’ufficio, e in particola-
sastro ambienta-
le, falso in atti
■ Legambiente chiede «chiarezza zi ne ha avuti di argomenti da sotto-
porre al vaglio della commissione
ed è qui che Gabriella Nuzzi delinea
il quadro entro il quale si sono svol-
ni ha parlato specificamente di un
assetto del potere politico locale for-
re sempre sulla gestione di questi
procedimenti, in particolare il 3277,
pubblici e falsa sulla vicenda». Interrogazione di Fi d’indagine del Consiglio superiore ti i fatti. Menditto le chiede: «Con- temente influenzato da pieghe defi- insomma quelli oggetto della rela-
fatturazione, ab- della magistratura. Roma, 14 no- ferma quanto scritto nella sua rela- nite testualmente oscure. In base a zione». Il 3277, il fascicolo della di-
biano negato ogni
a Bassolino per le verifiche sull’im- vembre 2005, prima commissione del zione iniziale e cioè “che vivevo un quanto contenuto nell’allegato A scordia, un numero che tornerà
addebito, dichia- pianto di compostaggio di Acerra Csm: è la seconda a distanza di po- disagio causato dalla difficoltà di do- del fascicolo 71/RR/2005 depositato spesso nella vicenda, anzi sempre.
randosi innocen- chi giorni (la prima c’è stata l’8 no- ver assolvere i miei compiti istitu- presso il Consiglio superiore della Saranno queste le famose “influen-
ti. L’interrogatorio di garanzia, che si chiarezza sulle verifiche eseguite dal- vembre) ed il sostituto procuratore zionali in un clima contrastato e di magistratura si parla pure di riunio- ze” di cui si parla, le ingerenze eser-
è tenuto a Napoli, sarebbe durato al- l’Arpac all’impianto di compostaggio della repubblica presso il tribunale isolamento, nel quale ogni incontro ni tra magistrati di sezione all’inter- citate dai procuratori aggiunti per
cune ore nel corso delle quali gli in- di Acerra. Intanto, dopo la conversio- di Salerno ha dinanzi a sé il consi- con i colleghi diveniva per i procu- no della procura che travalicavano i condizionare il normale svolgimen-
dagati avrebbero cercato di dare la ne in legge al Senato del decreto Cam- gliere che otto giorni prima aveva ratori aggiunti, Russo e Santoro, oc- confini dell’ordinarietà ed assume- to delle inchieste? Ovviamente no,
propria versione dei fatti con il chia- pania sull’emergenza rifiuti, e il rece- concluso l’interrogatorio d’esordio di casione di denigranti invettive con- vano contorni tra il grottesco ed il certo però servono a tutti per capire
ro intento di far franare il pesante ca- pimento da parte del Governo di un or- questa tribolatissima storia “togata”, tro la persona del procuratore Luigi “carbonaro”. Tant’è che lo stesso di cosa si sta parlando.
stello accusatorio messo in piedi dal dine del giorno del senatore del Prc Francesco Menditto, di Magistratu- Apicella e contro l’ufficio della Pro- Francesco Menditto insisterà su [PR]
pubblico ministero Maria Cristina Ri- Tommaso Sodano con il quale si chie-
bera, che da oltre tre anni lavora sen- de la sospensione dei lavori dei ter-
za sosta su questa inchiesta che al mo- movalorizzatori di Acerra e Santa Ma-
mento vede indagati oltre un centinaio ria La Fossa, il sottosegretario alla Giu-
di persone. Stamani toccherà ad altri stizia Pasquale Giuliano afferma che
imputati, questa volta detenuti in re- «lo stop alla realizzazione degli ince-
PARLA LANDOLFI L’INIZIATIVA | L’assessore regionale D’Amelio: c’è il sostegno della Regione
neritori votato
«La Scuola “Caracoles”, nasce l’agenzia immobiliare
■ Dopo l’odg sulla sospensione dei dal Senato, è la
dimostrazione
Sottufficiali
lavori per i termovalorizzatori cam-
pani, la comunità acerrana chiede un governo
dell’impegno del
naziona-
le sui temi am-
resta a Caserta» che aiuta gli immigrati a trovare una casa
incontro con Bertolaso e Catenacci bientali e dell’at- CASERTA. La Scuola Sottufficiali NAPOLI. Nasce “Caracoles”, l’agenzia getto finanziato con risorse regiona- ticipare del denaro saranno mesi nel-
tenzione riserva- dell’Aeronautica militare, attual- sociale di intermediazione immobi- li intende dare una casa agli immi- le possibilità di fittare una casa», ha
gime di arresti domiciliari, poi infine ta al Sud in particolare alla regione mente ospitata in una parte di Pa- liare che assicura l’accompagna- grati, c’è un sostegno della Regione detto. «Se vogliamo rendere l’immi-
a quelli a piede libero, e prima di ogni Campania». E Tommaso Esposito, lazzo Reale, rimarrà a Caserta. Lo mento agli immigrati nella ricerca at- Campania in accordo con la lega del- grato più stabile, un cittadino a pie-
possibile decisione del Gip su proba- presidente della commissione consi- ha assicurato il ministro delle Co- tiva di case in affitto e la realizza- le cooperative, con il Sunia, la società no titolo dobbiamo mettere al primo
bili misure alternative, bisognerà at- liare contro l’inceneritore di Acerra, municazioni, Mario Landolfi, in- zione di regolari contratti di loca- Dedalus, perché si possa intervenire punto la questione della casa e del la-
tendere almeno fino a metà della pros- annunciando la convocazione di una tervenuto all’inaugurazione del- zione. Un progetto pilota per il Mez- con un fondo di rotazione a suppor- voro» ha concluso l’assessore. Sergio
sima settimana. Nel frattempo ogni ri- seduta urgente della commissione l’anno accademico 2005-2006. «Ho zogiorno. Attraverso una onlus co- to delle locazioni e del fitto per gli D’Angelo, responsabile della lega
cerca di Cuono Pellini, sfuggito alle stessa, chiede un incontro urgente con una lettera del ministro Martino - stituita con la partecipazione di Le- emigrati»ha spiegato l’assessore al- delle cooperative, ha evidenziato il
manette all’alba di martedì, è risulta- il capo della Protezione civile, Guido ha spiegato Landolfi - che mi con- gacoop Campania, del Sunia (Sinda- le politiche sociali, Rosa D’Amelio. ruolo di queste ultime nel progetto.
ta vana. Non è da escludere l’ipotesi Bertolaso, ed il commissario straordi- ferma che è sospesa ogni attività cato unitario nazionale e assegnata- L’esponente della giunta regionale, «Assicureremo la funzione di me-
che l’imprenditore acerrano possa de- nario Corrado Catenacci. «Abbiamo - finalizzata a trasferire la Scuola ri) e Dedalus cooperativa sociale, Ca- ricordando i bassi del capoluogo par- diazione e di incontro tra la doman-
cidere di costituirsi nelle mani degli ha aggiunto - della decisione del Go- Sottufficiali di Caserta in altra racoles intende svolgere un concre- tenopeo occupati dagli immigrati che da e l’offerta - ha detto -, fornendo
investigatori nel corso dei prossimi verno di mettere all’ordine del giorno città». La permanenza dell’Istituto to servizio di informazione, orienta- vivono in condizioni drammatiche, agli immigrati servizi di mediazione
giorni, quando la situazione giudizia- la richiesta del gruppo di Rifondazio- Militare, a Caserta da circa 75 an- mento e mediazione per garantire al- ha sottolineato che «il fondo di ga- interculturale, ai locatori e proprie-
ria della sua famiglia sarà più chiara. ne comunista di sospendere i lavori ni, è legata alla costruzione di loggi agli immigrati. Il progetto, na- ranzia, tramite la Banca Etica, per- tari di case la possibilità di costrui-
Sulla vicenda del traffico di rifiuti tos- per la costruzione degli inceneritori di strutture idonee a sostituire quel- to sulla scia delle esperienze di al- mette serenità per chi fitta le case, re un adeguato clima di fiducia nel
sici, intanto, Michele Buonomo, pre- Acerra e Santa Maria la Fossa, nelle le attualmente a disposizione del- cune città del nord, partirà a breve perché garantito dalle risorse e dal- rapporto con gli immigrati sui quali
sidente di Legambiente Campania, in more della definizione del nuovo de- l’Arma nel complesso vanvitellia- da Napoli e Salerno, dove la situa- l’impegno dei partner, e assistenza generalmente si nutrono ancora mol-
una lettera inviata al presidente del- creto sul piano dei rifiuti». no e che dovranno essere destina- zione abitativa degli ospiti, spesso in- economica per gli immigrati che pur te diffidenze».
la giunta regionale Antonio Bassolino NINO PANNELLA te ad altri usi. desiderati, è disastrosa. «Per il pro- non essendo nelle possibilità di an- ALESSANDRA FABRIZIO