Sei sulla pagina 1di 48

y(7HB5J1*KOMKKR( +?!"!$!$!

= Martedì 21 febbraio 2012

SISTEMA

Mai più cambio pila

OPINIONI NUOVE - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004, n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano

FONDATORE VITTORIO FELTRI DIRETTORE MAURIZIO BELPIETRO


ANNO XLVII NUMERO 44 EURO 1,20*

APPELLO A MONTI

TIRA FUORI I MARÒ


Due militari italiani rischiano la pena di morte in India per aver fatto il loro dovere e il governo
non fa nulla. Se è davvero «super», Mario smetta di pontificare, prenda l’aereo e vada a salvarli
Chi boicotta la riforma Cosa se ne fanno a Venezia? di CLAUDIO ANTONELLI

SULL’ARTICOLO 18 La sede della Regione con più auto blu Nessuno di noi vorrebbe essere nei panni del
capo di prima classe Massimiliano Latorre e del
sergente Salvatore Girone. Nei prossimi due
INDUSTRIALI FRANCESCO SPECCHIA a pagina 19 giorni se ne staranno in una prigione indiana di
Kochi. Un posto infame, aggravato dal rischio

COMPLICI DELLA CGIL


concreto di essere processati per omicidio. Sol-
tanto, quasi sicuramente, per aver fatto il pro-
prio dovere. Hanno difeso una nave italiana da
di MAURIZIO BELPIETRO presunti pirati, che poi si sono rivelati soltanto
pescatori. Per questo tutti noi dovremmo in un
Fino a trent’anni fa il sindacato era certo senso essere al loro posto. È vero, è facile
convinto che il salario fosse una va- cadere nelle frasi scontate. (...)
riabile indipendente del ciclo econo- segue a pagina 11
mico. A prescindere dal fatto che una GIANANDREA GAIANI
impresa crescesse, per Cgil, Cisl e Uil e MAURIZIO STEFANINI alle pagine 10-11
lo stipendio doveva aumentare per
forza. Ci volle del tempo prima che
Luciano Lama, leader storico della
confederazione più a sinistra, ricono- APPUNTO
scesse l’errore e ammettesse che la di FILIPPO FACCI
busta paga non poteva essere slegata
dall’andamento di un’azienda. Il pas-
so fu compiuto con un’intervista a
Le banalità del Mario
Repubblica, il quotidiano più vicino Se sono insopportabili «quelli che l'avevano
alle tesi del segretario, ma prima che detto», figurarsi quelli che l'avevano detto per
l’enunciazione si traducesse in prati- primi, a lungo soli, sbeffeggiati e poi trattati
ca servirono altri anni. In mezzo ci fu- con sufficienza quando ci si accorge che ave-
rono scioperi, polemiche e perfino un vano ragione. Quelli che dicono delle cose giu-
referendum sulla scala mobile. Il tut- ste con troppo anticipo, da noi, sembra che di-
to richiese poco meno di una decina cano delle sciocchezze: soprattutto perché poi,
d’anni. a tempi maturati, sono già passati a dire altre
Vi chiedete perché rievoco un epi- cose giuste con troppo anticipo (che sembrano
sodio sepolto nel tempo? La ragione è altre sciocchezze) e morale: alcuni sembra che
semplice: temo che per far digerire al dicano sempre delle sciocchezze, mentre altri,
nostro sindacato la modifica dell’ar- sui grandi giornali, si limitano a scrivere che
ticolo 18 servirà un periodo più lungo A Napoli su 2075 vigili andrebbero chiuse le stalle a buoi già scappa-
di quello che servì allora. Innanzi tut-
to perché Susanna Camusso non è
2187 possono rifiutarsi SANITÀ Incatenata per 4 giorni ti. Detto questo, vogliamo riparlare dell'Ici al-
la Chiesa? Chiedete a Pippo Civati, secondo il
di andare in strada
Lama, nel senso che non ha il corag-
gio del vecchio leone sindacale né il
carisma. E poi perché un’organizza- di MATTIAS MAINIERO
Spendiamo 115 miliardi quale nel Pd «non se ne poteva neanche par-
lare» sino a un mese fa. Chiedete a Marco Lillo

per essere legati in ospedale


del Fatto quotidiano. Mentre a destra - senza
zione che basa tutto il proprio potere neppure citare le penose acquiescenze del Pdl
sull’immobilismo del mercato del la- Totò si chiedeva: siamo uomini - chiedete pure a questo giornale che scriveva
voro non è preparata ad affrontare la o caporali? Più di mezzo secolo il 10 dicembre scorso: «Le esenzioni dovrebbe-
sfida di un cambiamento così pro- dopo, Napoli chiarisce il dub- di FRANCO BECHIS ro essere riservate esclusivamente a luoghi co-
fondo come quello che comporte- bio: siamo vigili urbani. ’E me chiese, santuari, sedi di diocesi, parroc-
rebbe l’abolizione del divieto di li- Gguardie, dicono da quelle par- Agli italiani la sanità pubblica costa 115 miliardi di euro, un bot- chie, biblioteche e centri di accoglienza».
cenziamento individuale. Per il sin- ti, con due g. Numero 24 della to. Venti anni fa costava meno della metà: 49,6 miliardi di euro. Sciocchezze che ora sembrano persino banali.
dacato si tratterebbe di una rivolu- smorfia partenopea, lo stesso Per finanziarla sono raddoppiate quasi ovunque anche le tasse. E allora eccone altre tre: 1) Monti, fosse stato
zione: invece di situazioni immutabi- della pizza. Ma questo (...) Per la sanità gli italiani hanno tirato la cinghia (...) per lui, non si sarebbe mai mosso; 2) figurati i
li si troverebbe a fare i conti (...) segue a pagina 18 segue a pagina 14 vescovi; 3) Avvenire non va certo chiuso, ma le
segue a pagina 3 RITA CAVALLARO e ANDREA SCAGLIA all’interno sciocchezze e le balle, da mesi, le scrive lui.

Scuola Santoro L’eredità di Annozero: Uscita infelice «Non difendo le banche»


cinque milioni di multa alla Rai E pure Napolitano si becca i fischi
CONTRATTO DA RIFARE di ANDREA MORIGI di MARCO GORRA ALLA FACCIA DEI PROLETARI

L’Alfa MiTo più cara al mondo è Dagli anni ’40 ad oggi tante cose
La Lei ammette: quella di Corrado Formigli: cinque sono venute meno. Tra le poche Lenin a Capri
milioni di euro, prezzo da condi- che resistono, la ciclicità delle ac-
se sei incinta videre con la Rai (ma non con Mi- cuse di intelligenza col padronato Vita da capitalista
chele Santoro). Li dovranno sbor- Il prete di Celentano: rivolte a Giorgio Napolitano. È la
la tv può cacciarti sare nelle casse del Gruppo Fiat, maledizione del migliorista, che il tra ville e amanti
per ordine del tribunale civile di non fa mai beneficenza sospetto di essere in combutta coi
di CATERINA MANIACI Torino, a titolo di risarcimento per nemici del popolo se lo porta di FRANCESCO BORGONOVO
una puntata di Annozero (...) di ALESSANDRA MENZANI a pagina 31 scritto nel dna. (...)
a pagina 12 a pagina 28
segue a pagina 12 segue a pagina 6

* Con: “Maledetto Spread - Storia di una grande truffa” € 5,0 0. Prezzo all’estero: CH - Fr. 3.00 / MC & F - € 2.00 / SLO - € 2.00.

DLsaYGezj+VCpehkpx/EswiQoLMbzufmgUqMv6HtxMw=
2 Martedì 21 febbraio 2012 PRIMO PIANO
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

IL RISCHIO In caso di sussidio di disoccupazione il


le grane di Monti governo vuole che i contributi per la pensione siano
calcolati in base all’assegno e non al precedente stipendio

Sinistra al bivio
Il Pd litiga sulla flessibilità
Ma la guerra è sul Prof
::: ELISA CALESSI non la pensa così. Su questo le vi-
ROMA sioni che si fronteggiano nel Pd

QQQ Si parla di articolo 18. Ma


l’oggetto dello scontro che nelle
ultime 48 ore si sta consumando
nelPartito democraticoè piùcon-
appaiono inconciliabili. Per i vel-
troniani non solo non è di destra,
ma, come dice Andrea Martella,
«ha una posizione avanzata su
molti temi che dovremo prosegui-
Tempi duri per gli statali
«Licenziabili anche loro»
sistente. Riguarda il dna del parti- re anche dopo». Per ora nessuno
to (socialdemocratico o liberal?) e pronuncia la parola «congresso».
il dopo-Monti. Si tornerà allo Ma dopo le amministrative, dove
schema di Vasto (Pd, Sel Idv) o bi- il Pd quasi ovunque si presenta coi
sognerà dare continuità all’espe- vecchi alleati, il tema si porrà.
rienza dei tecnici, magari candi- Quanto all’articolo 18 lo scon-
dando l’attuale premier o uno del-
la squadra? A scatenare la discus-
tro, più che di merito, è politico.
Molto probabilmente l’intesa ri-
Patroni Griffi: è l’ora di parlare di esuberi anche nella Pa. SuperMario tira dritto:
sione è stata l’intervista rilasciata
domenica da Walter Veltroni a Re-
calcherà la proposta Boeri-Gari-
baldi, fatta propria dal Pd in un di-
«Entro marzo la riforma del lavoro». Nervose le parti sociali: basta dare scadenze
pubblica. Il fondatore del Pd invi- segno di legge. Ma il punto è: se la
tava a «non consegnare» Monti al Cgil non dovesse firmare l’accor- ::: ANTONIO CASTRO a via Veneto per il quarto incontro quattrini per lanciare l’assegno di
centro o alla destra. Quanto all’ar- do, ce la farà il Pd a «reggere» in con il ministro del Welfare Elsa ::: I PUNTI disoccupazione - vuol dire arriva-
ticolo 18, diceva, basta «totem e ta- Parlamento, mentre fuori Camus- QQQ Il governo tira dritto sulla ri- Fornero. Quella tagliola di marzo re al governo e dover subito raci-
bù». Ma a infuocare il clima è stata so e Vendola grideranno alla vio- forma del lavoro. Con o senza l’ac- poco piace, soprattutto il diktat L’AVVISO molare una decina di miliardi.
la replica di Stefano Fassina, re- lazione dei diritti? «A un anno dal- cordo con le parti sociali. E l’oro- scandito e scolpito con la precisa- Monti lancia un monito alle L’impatto politico, insomma, sa-
sponsabile economico del Pd, le elezioni è una follia», diceva ieri logio la dice lunga sulla determi- zione «...lo presenteremo comun- parti sociali: «Faremo la ri- rebbe notevole. Di certo ieri si è
che, quasi lanciando un’anatema, un dirigente filo-Cgil. Il segretario nazione dell’esecutivo. Sono le 11 que...». La Cgil, rappresentata al forma del mercato del lavoro appreso che il contestatissimo ar-
metteva in guardia Veltroni del Pd invita a non «martoriarsi» e una manciata di minuti quando tavolo da Susanna Camusso cerca in ogni caso entro marzo, ticolo 18 verrà esaminato nell’en-
dall’esprimere opinioni che non sull’articolo 18. Ma una risposta, Mario Monti entra nel tempio del- di spostare un po’ oltre le scaden- speriamo di presentarlo con nesima incontro già fissata per il 1
corrispondono alla «linea» del come osserva Stefano Ceccanti, la finanza italiana. E serve l’anti- ze. Il governo vorrebbe varare una l’accordo delle parti socia- marzo. E il 23 ci si rivede per affi-
li».
partito, ma somigliano a quelle bisognerà darla e in fretta: «Qual- pasto a sindacalisti e imprenditori riforma degli ammortizzatori nare il canovaccio senza cifre.
«del centrodestra». Concetto cosa sull’articolo 18 ci sarà. Se c’è che si incontreranno poco dopo le (con l’introduzione dell’indenni- LA TRATTATIVA Che il clima cominci a surri-
espresso ancora più nettamente la Cgil sarà più facile. Ma se non 12 a Roma: «Sia io sia il ministro tà di disoccupazione estesa a tutti Ieri incontro sugli ammortiz- scaldarsi è certo. I sindacalisti non
da Nichi Vendola, che ha detto di c’è? Il giochino “votiamo ma non Fornero», scandisce Mario Monti, cancellando la Cigs), entro il 2013. zatori sociali. La proposta hanno gradito né la scadenza im-
sognare un «centrosinistra da siamo d’accordo”, qui non pos- «siamo molto fiduciosi che entro il I mal di pancia dentro i partiti so- del governo è di eliminare la posta né il tono professorale.
contrapporre alla destra di Berlu- siamo farlo. Non esiste che non termine che ci siamo dati di fine no già stati esplicitati, e poi nella cassa integrazione straordi- «Manderemo un compito scrit-
sconi e di Veltroni». Ieri su Twitter votiamo la delega sul lavoro». Ma è marzo potremo presentare al Par- primavera di quell’anno si terran- naria e in deroga e di puntare to...», ironizza Luigi Angeletti
l’ex segretario ha precisato che il proprio questo che tenta l’ala filo- lamento un provvedimento con no le elezioni politiche (sempre sulla cig ordinaria e sui sus- (Uil). Attacca direttamente Monti
punto non è l’articolo 18, dove ha Cgil: senza l’accordo coi sindacati, l’accordo delle parti sociali». Poi che il governo tecnico non “salti” sidi di disoccupazione. Raffaele Bonanni (Cisl), che non
detto «molto meno» di quanto so- dice Fassina, «il percorso parla- quasi a lanciare un monito a chi prima del semestre Bianco di Na- gradisce la scadenza: «È un refrain
IL RISCHIO
stenuto da Bersani, ma, appunto, mentare sarà difficile». Metà Pd sta con il freno a mano tirato av- politano, novembre 2012). C’è la che può valere mediaticamente
Secondo le intenzioni del
«il giudizio di Monti». Se si pensa potrebbe votare no. Bersani non si verte: «Lo presenteremo comun- recessione (il Pil calerà quest’an- governo in caso di disoccu- un giorno ma al terzo comincia a
«sia un governo di destra, allora bi- sbilancia. Sa che il Pd non potrà que, speriamo di presentarlo con no dell’1,5%), e di aziende in crisi è pazione i contributi saranno puzzare», avverte. La Camusso ri-
sogna avere il coraggio di discuter- non votarla, ma spera che la Cgil si l’accordo delle parti sociali». pieno il carnet. Toccare ora gli in base all’assegno e non al prende i toni «della maestrina» e
ne». Senza dare del «nemico» a chi convinca. Alle 12.30 i sindacalisti entrano ammortizzatori - per di più senza precedente stipendio. affibbia un bel 2 in condotta ad un

i guai de
Il pensionando L’operaio
Accetta il reintegro per salvare la pensione In conto all’azienda i trasferimenti dei giudici
QQQ Nella trentennale esperienza di un avvocato stati versati per la durata del processo) e l’indennità QQQ Che succede se un giudice viene trasferito e in soliti. O peggio. Quattro anni solo per arrivare al primo
del lavoro, Gerardo Salvatore del foro di Brescia, la di 15 mesi. In quel 10% però rientra quanto accadu- attesa che la causa sia assegnata a un’altra toga il pro- grado. Come mai? Certo, c’erano da sentire i testimoni
casistica giurisprudenziale sulle cause per licenzia- to in un’azienda metalmeccanica lombarda. Il Cip- cesso resta fermo per otto mesi? Succede che, alla fine e poi l’abbandono non era semplice da dimostrare,
mento funziona cosi: «Nell’80% delle liti si preferisce puti (operaio di terzo livello montatore) era stato li- della fiera, quegli otto mesi di «sospensione» finiscano ma c’e anche dell’atro: cambia il magistrato. Bene. Il
transare. Se si arriva a sentenza, però, due processi cenziato perché avrebbe superato il periodo di com- sul groppone dell’azienda. Il caso di scuola arriva da primoverdetto dàragioneall’azienda,mentre ilricor-
su tre danno ragione al lavoratore per mancanza porto (il periodo di malattia durante il quale l’azien- Brescia, fine anni ’90, c’era ancora la lira. Un’azienda so in appello (e siamo al quinto anno) premia il lavo-
della giusta causa e condannano l’azienda a risarci- da non può licenziare il lavoratore malato). Non metalmeccanica (circa 250 dipendenti sul territorio e ratore che al reintegro preferisce il risarcimento del
re il danno e a reintegrare il dipendente. Ma atten- passa neanche un anno e il giudice gli dà ragione. E un migliaio sparsi per il Paese) licenzia, per motivi di- danno (gli stipendi) più i 15 mesi di indennità. Morale
zione perché quasi mai (si può riassumere in una lui che fa? Stranamente accetta di ritornare nel suo sciplinari, un suo addetto (stipendio da 35 milioni lor- della favola: il datore sborsa i 5 anni di arretrato (ma
percentuale del 10%) l’addetto allontanato accetta vecchio posto. Motivo? Stava per andare in pensio- di all’anno). Motivazioni? Abbandono del posto per dentro ci sono anche gli otto mesi della sospensione
di tornare al suo posto». In soldoni: preferisce pren- ne e senza gli ultimi contributi avrebbe perso buona svolgere un’attività sindacale, evidentemente non au- del processo) più uno (l’indennità appunto) che ag-
dersi gli stipendi arretrati (quelli che non gli sono parte di quanto versato in anni di lavoro. torizzata. Parte la causa e i tempi, manco a dirlo, sono i giuntia tfr e spese processuali fanno 220 milioni.
PRIMO PIANO Martedì 21 febbraio 2012 3
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

SVOLTA DIFFICILE Un’organizzazione che basa tutto


il proprio potere sull’immobilismo del mercato non è
pronta ad affrontare un cambiamento così profondo
le grane di Monti
Editoriale
::: segue dalla prima
MAURIZIO BELPIETRO Liberiamo il lavoro da padroni e sindacati striale, i quali nel tempo hanno con-
trattato un sistema di compensazioni
. fatto di aiuti e sussidi che ora con la
(...) con realtà in evoluzione. Non più il industriale: un atteggiamento di cui è sono così poco interessati alla questio- riforma temono di perdere. Una rete
posto fisso per la vita, ma il posto fisso più difficile capire le ragioni. Se la Tri- ne è che anche a loro, come Cgil, Cisl e di protezione che funziona per le gran-
per una parentesi. Se i lavoratori non plice ha paura di perdere potere in Uil, il sistema va bene com’è: garanti- di e le medie imprese, le quali bene-
fossero legati da una legge alla loro fabbrica e comunque, essendo forza di sce la pace sociale e soprattutto per- ficiano di fondi e strumenti come la
azienda, la conseguenza sarebbe un conservazione, tende a reagire negati- mette di scaricare gran parte dei costi cassa integrazione, ma non per le pic-
mercato più dinamico e gli stessi di- vamente di fronte a qualsiasi novità, delle ristrutturazioni aziendali sulle cole, che al contrario sono costrette ad
pendenti avrebbero meno paura di tecnologica o normativa, perché gli spalle della collettività. Dal servizio di affrontare da sole le difficoltà di mer-
perdere il lavoro, con l’inevitabile venir imprenditori si oppongono? Cosa fa Nino Sunseri che pubblichiamo in cato. Per cambiare sarà dunque neces-
meno di uno dei motivi che spingono dire a Carlo De Benedetti, uno dei più questa pagina si capisce che una rifor- sario superare le resistenze culturali e
operai e impiegati ad aderire a una importanti finanzieri di questo Paese, ma come quella appena introdotta dal politiche del sindacato, così come av-
confederazione. di non essersi mai imbattuto nell’arti- nuovo governo spagnolo, alle imprese venne trent’anni fa con i salari, ma
Ma se, come è evidente, Cgil, Cisl e colo 18 in 55 anni di lavoro, liquidando costerebbe molto di più. Chi vuole può probabilmente anche quelle impren-
Uil fanno di tutto per conservare le il tema come un falso problema? Co- licenziare, ma il prezzo - della cassa in- ditoriali. I vertici di Confindustria sa-
norme che rendono di fatto il lavoro me mai Giorgio Squinzi, uno dei due tegrazione o della mobilità - non lo pa- ranno capaci di fare il gran salto, op-
una variabile indipendente dall’im- candidati in lizza per la poltrona di ga lo Stato. Sono le imprese a finanzia- pure il mercato continueranno a invo-
presa, cosicché nel tempo si continua- Emma Marcegaglia, getta acqua sul re la spesa. carlo solo quando ne individueranno
no a tener in vita posti che sono morti fuoco, dicendo che le rigidità del mer- In pratica, se in Italia i meccanismi la convenienza? Una cosa è certa, pri-
da un pezzo, non esiste solo la resi- cato del lavoro non sono la causa della di tutela del mercato del lavoro sono ma delle liberalizzazioni di cui si è oc-
stenza culturale e politica di Camusso riluttanza degli stranieri ad investire in diventati una zavorra per l’economia, cupato il governo c’è da liberalizzare il
e compagni. La stessa rigidità manife- Italia? lo si deve anche alla collaborazione, lavoro. Dai sindacati, di lavoratori e
stata dal sindacato la si ritrova a sor- Il motivo per cui Confindustria e al- quando non alla complicità, degli stes- padroni.
presa anche sul fronte opposto, quello cuni tra gli imprenditori più in vista si rappresentanti del mondo indu- maurizio.belpietro@liberoquotidiano.it

IN PIAZZA

Perché Emma sta con la Camusso


.

A sinistra in alto l’ex se-


gretario del Partito De-
mocratico Walter Veltro-
ni (LaPresse). Sopra la
manifestazione della La leader Cgil e la Marcegaglia si ritrovano insieme contro la riforma degli ammortizzatori della Fornero.
Cgil a Torino, dello scorso
6 settembre 2011. La Ca- La sindacalista per evitare la batosta sui licenziamenti, l’industriale perché non vuole pagare i contributi
musso rischia di perdere
la sponda del Partito De-
mocratico sul lavoro. ::: NINO SUNSERI manda consentendo, comunque contributi (circa tre miliardi mi- Berlusconi e Sacconi avevano, per
ai dipendenti di portarsi a casa liardi l’anno) e il contenuto livello la prima volta, ammesso il princi-
QQQ Due donne, Emma Marce- l’80% dello stipendio per un anno. delle erogazioni (da un minimo di pio della libertà di licenziamento.
gaglia e Susanna Camusso, contro Poi la durata è stata raddoppiata 200 milioni e un massimo di 600 Le ragioni della santa alleanza
giornalista perché troppo «indi- un’altra donna: Elsa Fornero. Con con l’introduzione della cassa in- milioni l’anno). Insomma il siste- di Marcegaglia e Camusso contro
sciplinato». Tutti nervosetti. E le buona pace dei difensori delle tegrazione straordinaria. Infine, ma funzionava come un serba- la Fornero sono molteplici. La Cgil
cose rischiano di peggiorare se il quote rosa. Dalle loro decisioni di- dal 2009, la cassa integrazione in toio: nei momenti di congiuntura perché teme una sconfitta cam-
governo darà seguito all’intenzio- pendono i destini di milioni di la- deroga che si applica a settori pri- buona si riempiva di liquidità. pale: se passa la riforma della cas-
ne espressa ieri sera dal ministro voratori. Per il presente. Ma so- ma esclusi (piccole imprese, com- Quando le cose andavano male sa integrazione diventa più sem-
Patroni Griffi: «Serve una riflessio- prattutto, per il futuro visto che si mercio, dipendenti degli studi distribuiva. Un meccanismo do- plice per il governo scardinare
ne comune anche sui licenzia- parla di riforma del mercato del la- professionali). Risultato: la spesa tato di compatibilità finanziarie. l’articolo 18. Così sfrutta l’inter-
menti nella pubblica ammini- voro e, in particolare, di nuovi am- complessiva (compresi l’indenni- Non a caso ha funzionato abba- vento della Marcegaglia a difesa
strazione». Tempi duri anche per mortizzatori sociali. tà di disoccupazione) è più che stanza bene per tanto tempo. Poi dell’attuale struttura degli am-
gli statali? Si è formato un triangolo fra le raddoppiata. Nel 2006 era stata di la crisi e le urgenze sociali hanno mortizzatori sociali. Confindu-
Al momento c’è la proposta di tre signore. Isoscele perché due 8 miliardi. L’anno scorso è salita a scassato tutto. stria si trova davanti ad un proble-
limitare la nuova cassa integra- lati, nell’apparente diversità, sono diciotto. Non tutti a carico dello Ora il ministro Fornero vorreb- ma non semplicissimo: la riforma
zione che verrà utilizzata per chi eguali. La presidente di Confindu- Stato. Metà dell’importo, infatti, è be cambiare. Propone di sostitui- delle pensioni ha reso impratica-
rientra in azienda. Chi paga potrà stria e il segretario generale della stato pagato dai contributi delle re la cassa integrazione con una bili i prepensionamenti. Vuol dire
accedervi, anche il commercio Cgil nonostante rappresentino imprese e dei lavoratori stessi (cir- indennità di disoccupazione che che tutto il peso delle ristruttura-
(sotto i 50 dipendenti) e le banche. interessi apparentemente con- ca l’1% della retribuzione). Nei tre dovrebbe funzionare come am- zioni finisce sugli ammortizzatori
Mancano sempre le risorse («si fa- trapposti, marciano unite. Un ve- anni della grande crisi il peso a ca- mortizzatore per tutti i lavoratori sociali: ma chi paga? Ancora le
rà con i soldi che abbiamo», taglia ro inciucio. rico dello Stato è stato di 28 miliar- che perdono il posto. aziende che dovrebbero così ver-
corto Fornero). Ultima mina sul Al centro del dibattito c’è la mo- di. Certo una spesa non trascura- Apriti cielo: su questo snodo si è sare contributi maggiori ? Oppure
percorso: in caso di disoccupazio- difica della cassa integrazione. Un bile. Tuttavia nemmeno dram- saldata la protesta di Cgil e di Con- toccherebbe allo Stato? Monti,
ne i contributi saranno in base sistema costoso ma che, fra molte matica. Come ha spiegato Pietro findustria. La stessa connessione però, continua a dire che non ci
all’assegno e non al precedente ingiustizie ha funzionato. Era nata Ichino nei cinque anni precedenti che, in estate, aveva portato la sonopiù soldi.Così iltavolo sulla-
stipendio. Insomma, prima di- come strumento per permettere alla grande crisi (2003-2007) il si- Marcegaglia a firmare, insieme ai voro gira a vuoto vista la resistenza
soccupati e poi pensionati più po- alle aziende di ristrutturarsi e af- stema era andato in attivo di circa Emma Marcegaglia sindacati, la sterilizzazione congiunta di Cgil e Confindustria.
veri. Marzo? sì, le Idi di marzo... frontare momenti di calo di do- dodici miliardi considerando i dell’articolo 8 del decreto con cui Chissà quando si sbloccherà.

ll’art. 18
Il dirigente L’impiegata
Trova un altro posto. L’impresa paga lo stesso Telefona agli amici a spese della società
QQQ Alla fine l’azienda deve ringraziare la buo- questo caso il processo è stato anche abbastanza QQQ «Articolo 18: un conto è teorizzarlo, un con- da dopo 10 mesi di richiami continui, decide di li-
na sorte: perché la dipendente «cacciata» è riu- celere. Non più di tre anni complessivi... con sen- to è viverlo sulla pelle della propria azienda...». Co- cenziare in anticipo l'impiegata, la quale impugna
scita a trovare un altro lavoro prima della senten- tenza di primo grado favorevole alla lavoratrice sì scrive al ministro Fornero e a «Libero» l’ammi- il licenziamento e intenta causa alla ditta. A set-
za che le ha dato ragione. Altrimenti il salasso da che guadagnava 2.500 euro netti al mese. Ma qui nistratore di un’azienda lombarda di macchine tembre 2011 la sentenza: il licenziamento era ille-
pagare sarebbe stato ancora più alto. Ebbene sì. arriva la buona sorte: perché la signora, non era- agricole. Il calvario inizia nel 2008 con l’assunzio- gittimo, articolo 18. Risarcimento da 100 mila eu-
La storia inizia nel 2002 quando la responsabile no trascorsi più di 12 mesi dal licenziamento, ne di un’impiegata con contratto a tempo deter- ro. Ci domanda l’amministratore: «Allora è uno
della Lombardia (area manager) di un’azienda aveva trovato un nuovo impiego. Certo lo stipen- minato della durata di 2 anni. Il comportamento sciocco il dipendente che ha svolto 30 anni di la-
commerciale austriaca viene licenziata per mo- dio non era sulle stesse cifre di quello precedente, della neoassunta è da subito inadeguato: telefona- voro esemplare e matura un Tfr di 30.000 euro,
tivi disciplinari. Secondo l’accusa «il quadro», re- ma tanto bastava per graziare il datore di lavoro te private con le linee aziendali, liti con chiunque, quando in 10 mesi di non lavoro può guadagnarne
sponsabile di zona che si occupava delle vendite austriaco che alla fine ha dovuto sborsare solo denunce infondate contro la ditta all’Asl e il quadruplo?». Non c'è tempo per la risposta, l'a-
in diverse aree del Paese, avrebbe lavorato per 120 mila euro. Spese processuali e trattamento di all’ispettorato del lavoro e persino episodi di raz- zienda, attiva dal 1923, con questa mazzata e il
una società concorrente. Strano a dirsi, ma in fine rapporto compresi. zismo nei confronti degli operai stranieri. L’azien- conseguente pignoramento deve chiudere.
4 Martedì 21 febbraio 2012 PRIMO PIANO
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

SACCOMANNI Da Bankitalia arriva il monito a non


le grane di Monti spettacolarizzare gli interventi anti evasione: «È come se si
voglia rimarcare una discontinuità col passato»

Sull’Irpef Mario scommette al buio


Il premier studia la riduzione dell’aliquota minima dal 23 al 20%: per ottenerla punta sugli
11 miliardi che arriverebbero dalla lotta all’evasione. Ossia soldi che per ora non esistono
::: FRANCESCO DE DOMINICIS estimi catastali e un colpo d’accet- quilibrare il peso dei tributi, il Go- ni ha detto no alla spettacolarizza-
ROMA LOTTA AI FURBI ta alle oltre 700 agevolazioni fiscali verno pare scommettere tutto su- zione: «Ci si chiede “Ma perché
oggi esistenti. Il che vuol dire più gli accertamenti e sull’azione de- solo ora?” come se ci fossero ordi-
QQQ Sperare di abbassare le tas- tasse sulla casa e meno detrazioni gli 007 dell’agenzia delle Entrate. ni di scuderia diversi e adesso si
se con il ricavato della lotta all’eva- A Courmayeur sulla dichiarazione dei redditi. In Dopo essersi messi gli scarponi da voglia rimarcare discontinuità».
sione. Il Governo di Mario Monti buona sostanza, la riduzione sci tra Cortina e Courmayer, i fun- Più ombre che luci, dunque, sul
prova ad alzare l’asticella: destina- dopo il blitz dell’aliquota minima irpef po- zionari del fisco potrebbero riser- programma fiscale di Monti. Ecco
re il frutto della guerra contro i fur- trebbe essere di fatto compensata, vare nuove sorprese in vista di Pa- perché non si capisce dove abbia
betti del fisco all’abbattimento +32% di vendite o meglio annacquata, da inaspri- squa. La stretta dell’amministra- trovato certezze il ministro Filip-
dell’aliquota minima irpef. Il 50% menti tributari presentati su altri zione finanziaria, però, non con- po Patroni Griffi, ieri, quando ha
degli 11 miliardi di euro messi in Noti i risultati dell’ennesimo fronti. vince a fondo la Banca d’Italia. Ieri parlato di «buone notizie in arri-
bilancio per il 2012, secondo indi- blitz della Guardia di Finan- Il conto da pagare all’Erario, alla il direttore generale di via Nazio- vo». Solo un bluff? Occhio alle fre-
screzioni, dovrebbe servire a ri- za, che sabato scorso 18 feb- fine della giostra, potrebbe essere nale ha lanciato un siluro contro i gature.
durre dal 23% al 20% lo scaglione bario ha setacciato la nota identico se non più alto. Per rie- blitz del fisco. Fabrizio Saccoman- twitter@DeDominicisF
più basso dell’imposta sui redditi, località sciistica di Courma-
che verrebbe così allineato al pre- yeur, in cerca di evasori. I 70
lievo sulle rendite finanziarie. funzionari del Fisco hanno
L’idea di rosicchiare il macigno effettuato controlli in 33
dei tributi che grava sulle tasche esercizi commerciali dalle
dei cittadini, tuttavia, appare fon- 10.30 fino alle 03.00 del mat-
data più su eventi sperati che su tino seguente. Il riscontro è
stime attendibili: il contrasto al ancora una volta notevole:
sommerso genera incassi incerti gli incassi rispetto al sabato
per definizione. Non c’è, quindi, precedenti sono risultati in
una quota del bilancio statale già media maggiori del 32%,
bloccata e vincolata all’annuncia- con picchi che hanno rag-
to taglio delle tasse. Non solo. Fra giunto il 176%. Il direttore
gli addetti ai lavori non mancano generale di Bankitalia, Fa-
perplessità sui 5,5 miliardi calco- brizio Saccomanni, al quale
lati per l’operazione. Ecco perché, è stato chiesto un commen-
per ora, la promessa dei professori to, ha detto: «ci si chiede per-
della Bocconi di stanza a palazzo chè solo ora, come se ci fos-
Chigi somiglia parecchio a quelle sero ordini di scuderia di-
dei marinai. Sta di fatto che il can- versi e adesso si voglia ri-
tiere della riforma fiscale è aperto. marcare una discontinui-
E arriva dopo quelli già avviati sul- tà».
le pensioni, sulla concorrenza e su
lavoro. Oggi l’esecutivo dovrebbe .
INCONTRO CHIAVE
dare il via libera alle prime bozze
dei decreti che venerdì saranno al
Messaggio ai mercati Da sinistra: il ministro del-
La lettera
consiglio dei ministri.
A confermare la volontà di met-
tere mano al capitolo fiscale è sta-
Monti corteggia la Borsa le Finanze e il premier del-
la Grecia; il ministro delle
Finanze tedesco e il presi-
Il verduraio evade
to ieri lo stesso premier. Monti ha
ribadito l’intenzione del Governo
tecnico di «far affluire ai contri-
«Non farò altre manovre» dente dell’Eurogruppo
(ma per necessità)
buenti onesti il gettito della lotta
accresciuta all’evasione in termini ::: GIANLUCA ROSELLI andrebbe rafforzata con più so- razioni anti-evasione messe in QQQ Guardando un programma televisivo a cura del
di minore aggravio fiscale». Si par- ROMA cietà quotate. «La Borsa italiana», campo dall’esecutivo, «perché il giornalista più illustre e eminente della Rai, rimasi im-
te con la missione di «rendere ai afferma, «è una delle ricchezze del governo vuole rendere la vita più pietrito da un servizio che documentava la vendita al
contribuenti onesti la vita più QQQ Mario Monti difende la Bor- nostro sistema, anche se il nume- semplice ai contribuenti onesti». mercato di un mazzo di sedano dall’aspetto fresco ed
semplice dal punto di vista fiscale» sa, spinge le banche a fare di più ro delle società quotate è ancora E annuncia per il consiglio dei mi- invitante, alla modica cifra di 1 euro, senza l’emissione
e il presidente del consiglio ha as- per lo sviluppo, critica la casta e i inferiore rispetto ad altre realtà nistri di venerdì l’esame sul pac- dello scontrino fiscale. Feci subito buon uso di quindi-
sicurato che ci saranno «molti cosiddetti salotti buoni della fi- europee: una Borsa con più im- chetto di semplificazioni fiscali. ci anni di istruzione scolastica e 30 di imprenditoria,
provvedimenti in questo senso». nanza e dell’economia. Mentre prese quotate potrà dare un con- Spiegando che Palazzo Chigi «è per concludere che il ricavo, al netto della materia pri-
Prima di tutto si punterà a ridurre sulla riforma del lavoro ribadisce tributo fondamentale per la cre- sensibile sul piano intellettuale al- ma e del costo della gestione è di circa 35 centesimi.
gli adempimenti a carico dei con- che «il governo la presenterà, an- scita italiana». le argomentazioni, ma è insensi- Pertanto se il misfatto venisse reiterato per venti volte
tribuenti e a migliorare l’ammini- che senza l’accordo con le parti Monti poi spiega che «non sarà bile alle pressioni: guardiamo be- al giorno, e trenta giorni al mese, il venditore consegui-
strazione finanziaria. sociali». Dopo aver parlato davan- necessaria una manovra aggiunti- ne in faccia a tutti, ma non guar- rebbe 210 euro mensili, non contabilizzati né tassati.
L’idea è quella di mettere sul ta- ti alle business community di va, perché abbiamo ancora mar- diamo in faccia a nessuno». Evidentemente nemmeno i più disperati, fra disoc-
volo un corposo pacchetto di Londra e New York, finalmente il gini di prudenza per operare». Il Dal premier arriva poi una stoc- cupati e cassa integrati, svolgerebbero questo compito
semplificazioni che dovrebbe co- premier si degna di mettere piede premier, inoltre, rivendica le ope- cata ai poteri forti. «Alcuni ci han- in condizioni atmosferiche proibitive per una remu-
stituire il cuore dei nuovi provve- a Piazza Affari. Per un intervento no accusato di farne parte, ma ab- nerazione così miserabile. Quel soggetto, se non aves-
dimenti dell’Esecutivo. Meno
scartoffie, quindi. Roba a portata
di mano rispetto alla mission im-
davanti alla comunità finanziaria
italiana. E alla Borsa di Milano,
per quanto riguarda la riforma del
il graffio biamo dimostrato che non è così,
anche imponendo ad alcuni mi-
nistri di lasciare consigli di ammi-
se svolto questa attività onesta, umile e mal retribuita,
probabilmente avrebbe ingrossato quella fitta cortina
di malfattori e, nella migliore delle ipotesi, con costo
possible del colpo secco all’irpef. welfare, il premier sottolinea che nistrazione di società di cui face- gravante sulla collettività di 400 euro giornalieri in ga-
Che, nel dettaglio, riguarderebbe
circa 20 milioni di persone fisiche,
«l’intenzione del governo è quella
di presentare una riforma: se ci
Alza la cornetta vano parte prima di assumere
l’impegno istituzionale», sostiene
lera. Va da sé che vi è un potere politico che mira a spo-
stare la nostra attenzione ben lontano da dove dilaga il
quelle che guadagnano fino a sarà l’intesa con sindacati e Con- Il decreto fiscale in arrivo il capo del governo. Che poi cri- vero spreco di denaro pubblico. Mentre barbieri e ac-
15mila euro lordi l’anno. Una findustria sarà un fatto estrema- prevede l’inasprimento dei tica il concetto di salotto buono. conciatori che si occupano delle chiome dei nostri
enorme platea di contribuenti che mente positivo, ma se non ci sarà, controlli sugli scontrini. E Che troppo spesso «ha difeso in onorevoli percepiscono 20.000 euro mensili, il nostro
fatica ad arrivare a fine mese. Gen- l’esecutivo è intenzionato a prose- una novità che coinvolge i modo un po’ forzato l’italianità di verduraio senza senso civico sarebbe quello che mette
te che, sotto i colpi della crisi fi- guire lo stesso su questa strada». cittadini: basterà chiamare alcune aziende senza però guar- le mani in tasca degli italiani. Caro signor verduraio,
nanziaria internazionale, ha alza- Prima di partire alla volta di il 117 della Guardia di finan- dare al lungo periodo». ben presto saranno delineati i connotati dei veri paras-
to bandiera bianca da un pezzo. Bruxelles, dove sono attese le im- za, attivo 24 ore su 24, per Infine, Monti rende noto di aver siti. Coloro che si sono cuciti addosso una veste istitu-
Con un po’ di tasse in meno da portanti decisioni sugli aiuti alla segnalare i commercianti firmato con molti altri paesi euro- zionale per percepire lauti compensi e criminalizzare
versare nelle casse dello Stato, in- Grecia, il presidente del consiglio che non rilasciano la ricevu- pei una lettera alla Commissione il suo ruolo. Allora tutti comprenderanno che il suo
somma, arriverebbe una boccata vuole lanciare un appello alle ta e farli finire subito nella Ue per invitare tutti «a dare un impegno funge da ammortizzatore nel sorreggere
d’ossigeno. Le brutte sorprese, banche a fare la loro parte per la black list del fisco. Alza la forte stimolo alla crescita econo- l’economia, evitando che essa crolli. In quel momento
però, sono dietro l’angolo. Perché ripresa, garantendo il loro soste- cornetta, Equitalia ti aspet- mica». Missiva che però non è sta- le chiederanno le dovute scuse. Nel frattempo voglia
il piano fiscale di Monti potrebbe gno, con il credito, alle imprese. ta. ta firmata da Francia e Germa- accettare le mie.
portare anche la riforma degli Poi elogia Piazza Affari, anche se nia. AHMED ABO HATAB
PRIMO PIANO Martedì 21 febbraio 2012 5
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

STATI UNITI D’EUROPA Il documento accelera verso


l’integrazione, ma manca un aspetto fondamentale: per
competere servono tasse uguali (e più basse) per tutti
le grane di Monti

Dodici premier anti Merkel:


rigore sì, ma ora la crescita
Il Prof, Cameron e altri dieci capi di governo chiedono otto riforme per scardinare
il potere di Merkozy: aprire il mercato energetico e stop agli aiutini alle banche
::: GIULIANO ZULIN nia, che non hanno firmato il do- con India, Canada, Paesi del vici-
::: LA SCHEDA cumento: aprire il mercato nato orientale e i Paesi del sud est
QQQ AngelaMerkel èindifficoltà dell’energia, dove la Francia è in- asiatico». Per non lasciare tutti gli
per la figuraccia, con conseguenti BERLINO PIANGE dietro, e “no” ai salvataggi ad ogni affari - si parla di centinaia di mi-
dimissioni, del presidente Wulff. La Merkel è in difficoltà costo per le banche, come la Ger- liardi - solo alla Germania.
Nicolas Sarkozy invece sta soc- per lo scandalo (con di- mania sta invece facendo per le Il sesto comandamento evoca
combendo nei sondaggi elettorali. missioni) che ha travolto il Landesbank. Insomma, due bei addirittura uno scenario da dopo-
I due capi europei non sono più in presidente Wulff, e le schiaffoni a quelli che - fino a po- guerra: «ulteriore spinta politica»
grado di spadroneggiare in Euro- pressioni della politica per che settimane fa - sembravano i verso «l’integrazione economica
pa. Barcollano. E così dodici pre- la nomina del successore padroni del vapore europeo. con gli Usa» arrivando a ipotizzare
mier hanno subito scritto una let- I propositi dei dodici sono pre- «un accordo di libero scambio». Al
tera d’intenti all’Unione Europea. PARIGI NON RIDE cisi. Si comincia dall’«urgente» settimo punto il lavoro: «Promuo-
Niente di personale con i Merko- Sarkozy è in picchiata nei necessità di «rimuovere le restri- vere mercati che funzionano me-
zy, come ha precisato il ministro sondaggi e la sua rielezio- zioni che ostacolano l’accesso e la glio», più aperti a «giovani, donne
italiano Moavero. Però vedendo i ne è in forte dubbio: per concorrenza» nel mercato dei ser- e lavoratori anziani». E con «meno
contenuti non si può non pensare recuperare consenso il lea- vizi. Poi si chiede di creare «un ve- professioni regolamentate», ov-
male: rigore sì, ma è il momento di der transalpino è pronto a ro mercato unico digitale entro il vero con meno “ordini professio-
pensare alla crescita. tutto 2015». E ancora: il mercato unico nali”. Ultimo punto: rendere «for-
Otto i comandamenti che Ma- dell’energia deve vedere la luce te, dinamico e competitivo« il
IL REGNO UNITO C’È
rio Monti (probabilmente primo entro il 2014 e servono - di nuovo - mercato dei servizi finanziari.
A sottoscrivere la lettera
firmatario della missiva) e i capi di «azioni urgenti» per «rimuovere le Se questo non è il manifesto de-
d’intenti presentata da
governo di Estonia, Lettonia, Fi- Monti c’è anche David Ca-
barriere agli investimenti nelle in- gli Stati Uniti d’Europa, poco ci
nlandia, Irlanda, Repubblica Ce- meron frastrutture». Ricordate le difficol- manca. Però, forse, manca un
ca, Slovacchia, Spagna, Svezia, tà di Enel, nel 2006, per comprarsi punto. Fondamentale per l’Italia:
Polonia e Regno Unito (sì, ha ap- GLI ALTRI una controllata di Suez in Belgio? l’allineamento della pressione fi-
posto il suo sigillo pure David Ca- La missiva è stata sotto- Quarto comandamento: «Rad- scale. Perché noi possiamo avere
meron) hanno fatto pervenire a scritta anche da Estonia, doppiare gli impegni per l’innova- tutte le libertà del mondo, ma se
Van Rompuy e Barroso mentre si Lettonia, Finlandia, Irlan- zione, creando un’area europea di metà del reddito delle aziende fi-
riuniva l’Eurogruppo sulla Grecia. da, Repubblica Ceca, Slo- ricerca». Quinto punto, lanciare nisce al Fisco è difficile fare con-
Due i punti che potrebbero dare vacchia, Spagna, Svezia e un’offensiva commerciale con- correnza ai francesi o competere
filo da torcere a Francia e Germa- Polonia cludendo entro l’anno accordi con il mondo.
6 Martedì 21 febbraio 2012 PRIMO PIANO
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

LA CONTESTAZIONE A Cagliari protesta rumorosa di


le grane di Monti un centinaio tra sindaci, pastori, disoccupati ed irredentisti
sardi: Quirinale colluso con i poteri forti

«Non sto con le banche»


e giù fischi a Napolitano
Il presidente: «Non rappresento il capitale finanziario». Ma restano i dubbi sulla gestione
della crisi del governo Berlusconi finita come voleva la comunità economica Le manifestazioni anti-Profumo

::: segue dalla prima


MARCO GORRA
Casa Pound contro Profumo
.

(...) E oggi, all’epoca dello


spread, il sospetto si declina in
Contestato il ministro
senso finanziario: Napolitano
presidente delle banche. O al-
Ma il corteo è di destra
meno questo è quanto pensa-
vano quanti – un centinaio tra e la Polizia lo blocca
sindaci, pastori, disoccupati
ed irredentisti sardi – hanno QQQ Cariche di polizia se la “sfigati” – spiega il responsa-
rumorosamente contestato il contestazione al governo arri- bile nazionale del Blocco Stu-
presidente della Repubblica va da destra. Si chiude un oc- dentesco Università, Davide
nel corso della sua visita di ieri chio però se le proteste arriva- Di Stefano – Purtroppo non è
a Cagliari. Tanto che l’inquili- no dai collettivi di sinistra. stato possibile, perché le forze
no del Colle, visibilmente in- Eppure, i militanti di del dell’ordine, nonostante aves-
fastidito, ha tenuto a puntua- Blocco studentesco, l’orga- simo chiesto di entrare da
lizzare di «non rappresentare nizzazione studentesca di Ca- semplici studenti universitari,
né le banche, né il capitale fi- saPound Italia, con le mani senza bandiere e con i nostri
nanziario, come qualcuno alzate e i tesserini alla mano, tesserini alla mano, ce lo han-
umoristicamente crede e gri- chiedevano soltanto di poter no impedito a colpi di man-
da». Il retroterra dell’accusa entrare al Polo Zanotto ganellate e con un’azione re-
rimpallata da Napolitano è, dell’Università di Verona do- pressiva del tutto fuori misu-
ovviamente, la gestione della ve ieri il ministro dell’Istruzio- ra».
crisi del governo Berlusconi fi- STIZZITO ne, Francesco Profumo, tene- Viceversa, il ministro ha
no alla nascita del governo Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: «Non rap- sorta di incoraggiamento al va la sua lectio magistralis in mostrato tutt’altro atteggia-
Monti. Un’operazione gestita presento il grande capitale come qualcuno crede» processo - per ora al carissimo occasione dell’inaugurazione mento: «In queste mie prime
dall’inquilino del Colle e che, amico, ma nulla accelera certe dell’anno accademico. Le for- settimane di lavoro credo di
obiettivamente, si è conclusa cose come l’endorsement giu- ze dell’ordine li hanno bloc- aver fatto un buon lavoro di
come auspicava, tra gli altri, pratica quando se ne presen- bile, ma resta il fatto che la cri- sto - di riforma del mercato cati e caricati, nonostante il dialettica con gli studenti. Bi-
anche la totalità della comuni- tano le occasioni - che un ca- si pilotata da Napolitano si è del lavoro intrapreso dal go- loro corteo e il sit in fossero sogna ascoltarli, in questa si-
tà economica e finanziaria in- po dello Stato nel momento risolta proprio come auspica- verno. E se non siamo al pre- regolarmente autorizzati. tuazione di precarietà gene-
ternazionale. del bisogno prenda in mano vano banchieri e capitale fi- sidente della Repubblica che «I circa 200 studenti, che rale non avere la possibilità di
Da qui a sposare in toto le la situazione è, almeno in li- nanziario. Quirinale e finanza benedice il superamento hanno sfilato senza incidenti dare loro sicurezza li ha messi
tesi dei contestatori e dire che nea di principio, persino con- avranno marciato divisi, ma dell’articolo 18, così tanto non da piazza Pradaval al Polo Za- in una grande difficoltà».
Napolitano agisca per conto solante. che abbiano colpito uniti e pare mancarci. notto per manifestare contro Tutt’altra storia a Padova,
dei poteri forti, ovviamente, Detto questo, negare che fuori di dubbio. D’altronde, è pure ancora un governo di “baroni” al ser- per l'inaugurazione dell’anno
ce ne passa. Giova ricordare l’esito della crisi di governo di Ma a rinfocolare i sospetti fresco il caso Bertinotti, con vizio di banche e poteri forti, accademico dell’Università,
che la transizione tra i governi novembre si sia discostato an- non c’è solo la storia, ancor- l’ex presidente della Camera avrebbero voluto pacifica- una trentina di militanti del
è stata portata avanti nel ri- che di poco dai desiderata ché recente. Soccorre anche la (non a caso politico di solida mente esprimere il loro dis- centro sociale “Pedro” hanno
spetto della forma (seppure della finanza internazionale, cronaca: sempre ieri, Napoli- estrazione ingraiana) a rinfo- senso rispetto a chi, come manifestato contro il ministro
con qualche vistosa sbavatura dell’Europa e - per dirla in tano ha sottolineato che «la colare il mai sopito scontro Profumo e l’intero governo Profumo e il rettore Giuseppe
qua e là, come ad esempio le un’unica, brutale parola - del- coesione sociale non significa con Napolitano, accusato di Monti, vorrebbe che nelle Zaccaria. Agli autonomi, è
telefonate al presidente tede- le banche è semplicemente immobilismo né mantenere sostenere cose «indicibili» a università italiane si affer- stato concesso perfino di lan-
sco Wulff per anticipargli l’in- impossibile. Il segnale in piedi il welfare così come è proposito di questione sociale masse una logica di liberismo ciare una bomboletta davanti
tenzione di sostituire il Cava- dell’«avanti il prossimo» lo stato nei decenni passati», so- e riforme. Perché i decenni sfrenato ispirata al modello a palazzo del Bo, sede del ret-
liere) e della sostanza. Senza hanno acceso i mercati. Una stenendo che «occorre rinno- potranno anche passare e le anglosassone, con atenei di torato dell’Università, senza
contare che - in un Paese abi- volta incassata la sosituzione, vare lo stato sociale per mi- repubbliche potranno anche serie A, privati o dai costi proi- provocare allarmi. Anzi, li
tuato a invocare il presiden- gli stessi mercati hanno smes- gliorarlo». Parole, quelle del cambiare, ma la maledizione bitivi e atenei di serie B, inca- hanno lasciati andare tran-
zialismo a ogni pie’ sospinto so di fare le bizze. Si dirà che capo dello Stato, dietro le del migliorista non muore paci di garantire un’istruzio- quilli.
salvo impedirsi di metterlo in fare altrimenti non era possi- quali è facile indovinare una mai. ne di qualità e destinate agli A. M.

::: SALVATORE GARZILLO


Paura per il procuratore capo di Torino Stefano Ginetti, 58 anni, ex di Prima Li-

Le minacce No Tav fermano Caselli


nea. Quel 26 gennaio, sempre sul sito “In-
QQQ I No Tav hanno vinto il primo dymedia”, i militanti spiegarono così il la-
round. A quasi un mese dal blitz che ha voro di Caselli: «L’obiettivo del procurato-
portato all’arresto di 25 appartenenti al re capo di Torino è chiaramente quello di
gruppo di anarchici, arriva la “vendetta” dividere il movimento e delegittimarlo.
contro il responsabile dell’inchiesta, il
Intimidazioni e scritte: la casa editrice annulla le presentazioni del suo libro a Milano Del resto, Caselli non è nuovo a simile
procuratore capo di Torino Gian Carlo operazioni di attacco dei movimenti; pa-
Caselli. La casa editrice Melampo ha fatto te da Caselli nei ultimi giorni: in diverse ladino della sinistra giustizialista, è tra co-
sapere che «a malincuore» sono stati an- città sono apparsi slogan contro il procu- loro che portano avanti il primo attacco
nullati i due incontri per presentare il libro ratore e proprio a Milano, a due passi dal giudiziario nei confronti del movimento
del magistrato “Assalto alla giustizia”. Duomo, aderenti alla sigla No Tav hanno No Tav con l’inchiesta “Lupi Grigi” che
Due appuntamenti fissati per ieri po- tappezzato i muri con frasi del tipo «Ca- portò al “suicidio” di Sole e Baleno, prima
meriggio alle 18 alla Feltrinelli Duomo di selli brucerai», «Caselli boia», «Caselli in- di essere smontata in cassazione. Un paio
Milano e alle 21 a Cormano, entrambi rin- fame», e «Tornerà il piombo». di anni fa invece porta avanti l’inchiesta
viati «per evitare problemi di ordine pub- Sul sito “Indymedia.org”, che raccoglie Contestazioni a Milano sugli scontri al “G8 universitario” di Tori-
blico» poiché «si sarebbe potuto mettere la voce degli attivisti, la notizia delle pre- no. La sua dichiarazione: “Non è un pro-
facilmente in seria difficoltà sia il luogo, sentazioni è stata accolta con entusiasmo cesso ai movimenti, ma agli individui”,
sia il pubblico e i relatori che fossero inter- dai “No Tav sparsi e itineranti”: «A Milano zia”». La colpa di Caselli è di essere il re- Susa. Tra gli arrestati compaiono anche quindi, non può convincerci». E dire che
venuti», ovvero il sostituto procuratore sarà presente Giancarlo Caselli, il magi- sponsabile dell’inchiesta sui No Tav che il due nomi legati a doppio filo alle organiz- nel suo libro Caselli parla di magistrati
della Repubblica di Milano Armando strato direttamente responsabile degli ar- 26 gennaio scorso ha portato all’arresto di zazioni terroristiche: Maurizio Paolo Fer- sotto attacco, raccontando come sia stato
Spataro e il presidente onorario di Libera resti dei nostri compagni e amici No Tav. 25 persone ritenute responsabili di episo- rari, 66 anni, cofondatore delle Brigate accusato di essere comunista all’epoca
Nando dalla Chiesa. La decisione è stata Andiamo ad esprimergli il nostro punto di di di violenza durante le manifestazioni Rosse da poco in libertà dopo aver sconta- delle indagini antimafia, e fascista duran-
presa a seguito delle intimidazioni ricevu- vista a proposito di “assalti” e di “giusti- del 27 giugno e del 3 luglio 2011 in Val di to 30 anni per il sequestro di Mario Sossi; e te le prime inchieste sulle Br.
PRIMO PIANO Martedì 21 febbraio 2012 7
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

BACCHETTATI Settimana scorsa era intervenuto il


sottosegretario alla presidenza Antonio Catricalà per
sollecitare i riottosi a pubblicare la documentazione
le grane di Monti

Flop sulla trasparenza. Ma Monti esulta


Il governo mette in rete i redditi dei ministri con tre mesi di ritardo. Il premier si autoelogia: nessuno nel mondo ha
fatto qualcosa di simile. E ora SuperMario vuole obbligare manager e politici a rendere noti anche i loro possedimenti
::: ARMANDO ROSSI
ROMA
TRASPARENTI
QQQ Oggi finalmente il governo Il governo schierato nel giorno del giu-
metterà on line le dichiarazioni ramento del 16 novembre scorso. Il
patrimoniali di ministri e sottose- giorno dopo, il premier aveva promes-
gretari. Peccato però che l’atto di so che «per un ulteriore criterio di tra-
trasparenza arriva a quasi tre mesi sparenza» i ministri avrebbero reso
dalla sua enunciazione. Mario pubblici i loro patrimoni. Ma fino a
Monti, infatti, lo aveva promesso il oggi non era accaduto nulla Lapresse
4 dicembre 2011, in occasione del-
la presentazione in Parlamento
del decreto “salva Italia”. «Per i del numero di auto blu, che co-
membri del governo ci sarà un ul- munque resta sconfinato». Nelle
teriore criterio di trasparenza a li- intenzioni del Professore, infatti,
vello delle migliori tradizioni in- c’è quella di obbligare a rendere
ternazionali: abbiamo deciso di noti i possedimenti anche ai ma-
rendere pubblici gli interi patri- nager pubblici, di cui ora si cono-
moni dei ministri, oltre natural- scono solo gli stipendi.
mente ai compensi percepiti per i Oggi, dunque, i patrimoni sa-
loro nuovi incarichi istituzionali», ranno on line. Resta il fatto del ri-
aveva annunciato il premier in tardo e della sollecitazione di Ca-
quella occasione. tricalà. Ritardo che era stato og-
Nelle intenzioni del premier, getto anche di un’interpellanza
l’operazione trasparenza sarebbe urgente del Popolo della Libertà,
dovuta avvenire entro 90 giorni cui aveva risposto, il 9 febbraio, il
dall’insediamento del nuovo ese- livello si sottoponga a qualcosa di dei capi di governo del G7, rivelan- tenuti a farlo». Come a dire: guar- se in campo dall’esecutivo per eli- sottosegretario alla presidenza
cutivo, avvenuto il 17 novembre analogo», ha detto Monti. Il presi- do di aver «faticato a trovare qual- date come siamo bravi, in Europa minare privilegi della cosiddetta Giampaolo D’Andrea. «Si sta pro-
dell’anno scorso. Ma a ridosso dente del consiglio, inoltre, ha cosa di comparabile a quello che questa cosa non la fa nessuno. casta, «ovvero il tetto di 305 mila cedendo lungo la strada indicata
della scadenza, ovvero il 14 feb- raccontato che, cercando buoni stiamo facendo noi, con la dispo- L’ex presidente della Bocconi euro per i vertici della pubblica dal presidente del consiglio», le
braio, i ministri non avevano pub- esempi, è andato a vedere sui siti nibilità dei ministri che non erano ha poi rivendicato le misure mes- amministrazione e la riduzione parole del sottosegretario.
blicato alcunché. L’unico a mette- Fino a ieri, però, l’unico mini-
re on line i suoi possedimenti, in- stro a mettere on line l’intero suo
fatti, finora è stato Patroni Griffi. Patroni Griffi: fino a giovedì per dire chi sfora patrimonio è stato Filippo Patroni
Niente dagli altri colleghi (a parti- Griffi, titolare della Pubblica am-
re da Monti), ad eccezione di Fa- ministrazione e Semplificazione.
brizio Barca che, tuttavia, si era li-
mitato a pubblicare l’importo lor-
do della retribuzione da ministro e
Alla Camera la lista dei boiardi d’oro Due soltanto, invece, i sottosegre-
tari: Gian Luigi Magri e Filippo Mi-
lone, entrambi alla Difesa. Gli altri,
di Francesco Profumo, che aveva nulla. Anche per loro si dovrà at-
però reso pubblico solo l’importo
Arriva a Montecitorio l’elenco dei super stipendi. E il sottosegretario corregge il Prof sul tetto tendere questa mattina.
da percepire in quanto membro
del governo senza specificare ::: ROMA formato presso il ministero della
quello fino ad ora percepito.
Tanto che il sottosegretario alla QQQ Il governo sta studiando una
Giustizia. «Il tetto agli stipendi dei
manager della pubblica ammini-
il graffio
presidenza del consiglio, Antonio norma che obblighi i manager a strazione non è di 305 mila euro,
Catricalà (uno dei pochi sottose-
gretari ad avere dichiarato tutto il
pubblici rendere nota la loro situa-
zione patrimoniale e reddituale. In-
ma di 294 mila euro». A tanto am-
monta, infatti, la retribuzione del
Vae
dovuto), la settimana scorsa è do-
vuto intervenire con una circola-
tanto, però, la Camera attende la
documentazione sugli almeno set-
primo presidente della Corte di
Cassazione, “metro” sul quale
victis
re. «Il prossimo 14 febbraio scade tecento manager pubblici che per- vengono calcolati tutte le retri- Il circolo Pd di Mentana
il termine di 90 giorni che ci siamo cepiscono stipendi altissimi: in qual- buzioni pubbliche. comunica: «Travolgente
prefissati per dare pubblicità alla che caso superano addirittura il mi- C’è chi, soprattutto nel Pdl e nell’Udc, successo per Gasbarra a
nostra situazione patrimoniale. Il lione di euro l’anno. Ce n’è per tutti: il dubita della bontà della norma. Giu- Mentana nelle primarie
capo del governo mi ha incaricato presidente dell’Inps, Antonio Mastrapa- liano Cazzola, deputato Pdl, esperto del Pd l’elezione del segre-
di chiedervi di pubblicare ciascu- squa, che percepisce 1,2 milioni di euro di previdenza ed ex sindacalista Cgil, tario regionale». Hanno
no sul proprio sito istituzionale l’anno, il Ragioniere dello Stato, Mario lancia l’allarme: l’intervento sui ma- votato in 792. Gasbarra ha
tutti i dati che possano dar conto Canzio, 516 mila euro, i presidenti delle nager potrebbe far presagire un ottenuto 786 preferenze, 5
della vostra situazione, anche al di Authority Agcom e Antitrust che ne in- «complessivo ridimensionamento sono andate a Marta Leo-
là di quanto si è tenuti a fare dalla cassano 475mila, mentre il presidente e degli stipendi di tutti i lavoratori pub- nori, 0 a Bachelet. È caccia
legge», ha scritto Catricalà. Non il direttore della Consob si fermano ap- blici fino a comprendere anche i livelli ai 5 deviazionisti.
avendo ottenuto alcun risultato, il pena sotto quota 400mila. L’elenco ag- più bassi». Pierluigi Mantini, Udc, nota
premier si è visto costretto a pro- giornato delle retribuzioni era stato ri- che «il provvedimento è di immediata
rogare la data fino al 21 febbraio. chiesto dalle commissioni Affari Costitu- applicazione, con efficacia retroattiva» AVVISO DI
Ministri riottosi? Chi lo sa. Ma for- zionali e Lavoro di Montecitorio, le stesse ciato Patroni Griffi. e, «sotto il profilo politico fa intendere
se l’idea di Monti non è stata presa che saranno chiamate ad esprimersi Una norma condivisa nel principio dal chiaramente che l’Italia si trova nelle me- AGGIUDICAZIONE
bene da tutti i membri dell’esecu- sull’ipotesi di nuovi tagli. premier Mario Monti, che, però, ieri mat- desime condizioni della Grecia». Lì il go- GARA D’APPALTO
tivo. E così domani l’operazione Il ministro della Funzione Pubblica, tina, in visita alla Borsa di Milano, ha verno è dovuto ricorrere a tagli degli sti- I.1) Amministrazione Aggiudica-
trasparenza scatterà per tutti i Filippo Patroni Griffi ha diramato una espresso qualche dubbio sui suoi effetti: pendi a tutti i dipendenti pubblici e a mi- trice: Comune di Milano - Setto-
membri dell’esecutivo, compreso circolare a tutte le amministrazioni: en- «Nei prossimi tempi faremo fatica a tro- gliaia di licenziamenti. A chi solleva il re Gare Beni e Servizi Galleria C.
lo stesso premier che, nonostante tro il 23 febbraio dovranno comunicare vare delle professionalità di alto livello problema giuridico dell’indipendenza Fontana, 3 II.1.1) Denominazione
appalto: GARA N. 52LG/2011 –
la richiesta ai suoi ministri, non ha al ministero informazioni precise circa i per alcune funzioni della pubblica am- delle Authority che sarebbe minacciata
CIG 34196998E1. Servizio di rimo-
ancora pubblicato nulla della sua trattamenti economici corrisposti a di- ministrazione», ha detto. Il tetto alle retri- dai tagli del governo, risponde il pidielli- zione dei mezzi pubblicitari abusivi
situazione patrimoniale sul sito di pendenti e collaboratori che «superano il buzioni, ha sottolineato, è comunque no Pietro Laffranco: «I sacrifici sono con- installati sul territorio del Comune
Palazzo Chigi. limite del trattamento spettante al primo «doveroso», e di «305 mila euro per i ver- divisibili se a farli sono tutti, anche gli alti di Milano. V.1) Data di aggiudi-
L’annuncio è stato dato ieri da Presidente della Corte di cassazione, pari tici della Pa». burocrati pubblici. Non è pensabile ri- cazione dell’appalto: 8/2/2012.
Monti nel suo intervento a Piazza ad euro 304.951,95 per l’anno 2011». Le Sia il premier che il ministro della Fun- nunciare alle Olimpiadi di Roma e poi V.3) Aggiudicataria: Litta & Giar-
dino Srl sede legale via Solari, 41
Affari, a Milano, davanti alla co- cifre serviranno a studiare un intervento zione Pubblica, però, avrebbero sbaglia- consentire il pagamento di stipendi da
- Milano; V.4) Valore finale totale
munità economica e finanziaria. legislativo. «Dopo il tetto agli stipendi dei to la cifra. Che, in realtà, è leggermente nababbi. Nessuna eccezione, dunque, a dell’appalto: Euro 1.050.000,00
Ma, nonostante il ritardo, il Pro- dipendenti pubblici, il governo varerà inferiore. Così, almeno, aveva comunica- meno che il Governo non voglia mettere oltre IVA. VI.4) Data di spedizio-
fessore vuole andare oltre. «Pro- entro maggio un decreto per regolamen- to giovedì alla commissione Bilancio di in discussione la sua tenuta dei numeri in ne avviso alla GUUE: 9/02/2012.
porrò poi che tutto il personale tare le retribuzioni dei manager delle so- Montecitorio il sottosegretario all’Eco- Parlamento», dice minaccioso. Il DIRETTORE DI SETTORE
F.to Dott.ssa Manuela Loda
politico e amministrativo di alto cietà partecipate dallo Stato», ha annun- nomia Gianfranco Polillo, che si era in- P.E.R.
8 Martedì 21 febbraio 2012 ITALIA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: I GUAI DELLA SINISTRA


:::
Commento
Dieci punti per comprendere
perché Mani Pulite ha fallito
::: DAVIDE GIACALONE
QQQ Venti anni non sono ba- con la corruzione. La prima cosa
stati. Stiamo ancora sguazzando fu spesso affidata ai più onesti, la
nelle conseguenze del manipu- seconda fu praticata dai mani-
litismo. Dal passato non si esce goldi. Avere mischiato le due co-
mai se si continua a mentire. se è una colpa dei vecchi partiti
Mani Pulite è stata ritratteg- come delle inchieste. I primi per
giata, per i lettori di Libero, e da non avere rivendicato quei soldi
par suo, da Filippo Facci. Non come un merito, le seconde per
mi pare ci sia nulla da aggiunge- aver fatto di tutta l’erba un fa-
re. C’è da strappare lo scenario scio, pur di perseguire un obiet-
dell’ipocrisia, c’è da chiudere tivo politico.
una guerra, di cui i più non ricor- 6. Che consisteva nel far fuori
dano la ragione. Lascio delle i partiti senza far fuori la demo-
mollichine, sapendo che uccel- crazia, quindi appoggiandosi al
laci le mangeranno, ma sapen- fu partito comunista, di cui la
do anche che Pollicino la strada propaganda avvalorava un’ine-
la ritrova. Perché è giusto così. sistente onestà (lì albergava la
1. La storia del dopoguerra va più ripugnante immoralità). Fu
letta senza dimenticare la guer- grazie a quel disegno che alcune Nuovi guai per il senatore Pd, ed ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi Olycom
ra fredda e senza dimenticare la privatizzazioni (vedi il caso di
condizione particolare in cui si Telecom Italia) si tradussero nel
trovavano l’Italia e la Germania.
Non si tratta di evocare scenari
più gigantesco ladrocinio mai
perpetrato ai danni della collet-
L’inchiesta sui conti dell’ex Margherita
globali per giustificare mazzette tività.
locali, ma solo di richiamare
l’ovvio, da cui discende molto.
2. Quello in cui i grandi gruppi
industriali e le società delle par-
7. La corruzione avvelena la
politica così come il giustiziali-
smo avvelena la giustizia. Sono
fratelli. Figli di genitori pessimi,
«Lusi sta ancora provando
a imboscare i soldi del reato»
tecipazioni statali presero a fi- la cui regola è il disprezzo delle
nanziare i partiti democratici (le regole. Lo spettacolo dell’accu-
coalizioni che andavano dal sa ha divelto le regole del diritto
centro destra al centro sinistra) e massacrato i diritti individuali,
fu un giorno positivo, per l’Italia. senza che questo sia minima-
Perché quel finanziamento, die-
tro al quale si consumavano vari
mente servito a sconfiggere il
malaffare. In un Paese serio il
Si indaga su altri 20 milioni. Il gip: il 17 febbraio bonifici sospetti del senatore
reati, pagava il prezzo della no- politico sospettato si dimette. In
stra possibile sovranità. un Paese serio il magistrato che ::: ROBERTA CATANIA gilio Pomponi stanno co- tributaria della Finanza, dove
3. Lo scontro divenne feroce teorizza la carcerazione come ROMA ::: IL CASO munque esaminando tutti i il contabile avrebbe ricostrui-
in occasione del passaggio che sistema estorsivo viene buttato bonifici per venire a capo del to il «senso di queste opera-
cambiò la storia d’Europa, fuori. Noi abbiamo coltivato, QQQ Luigi Lusi non perde il 13 MILIONI reale uso che è stato fatto di zioni» con il “libro giornale” a
quando tedeschi occidentali e per venti anni, ladri e manettari, vizio. Già indagato per la sot- Dopo un’indagine di due questo denaro. L’anomalia è portata di mano. Una specie
italiani consentirono lo schiera- pretendendo di dar del delin- trazione di 13 milioni di euro mesi su strani movimenti saltata fuori nello studio dei di registro che De Meo redi-
mento degli euromissili. Lì la quente alle persone per bene. La dalle casse della Margherita, bancari, la procura di Roma movimenti di due conti cor- geva su indicazione di Lusi.
potenza sovietica cominciò a Corte dei conti che denuncia la l’ex partito di cui continuava scopre che il senatore Pd ed renti di Dl, sui quali, tra il La cosa più curiosa è che il
ex tesoriere della Marghe-
morire. In Germania lo fecero i corruzione, sedendo nei consi- a essere tesoriere, il senatore, rita, Luigi Lusi, ha sottratto 2007 e la fine del 2011, sono 17 febbraio scorso il senatore
socialdemocratici, in Italia Craxi gli d’amministrazione che gesti- cacciato con «disonore» dal all’ex partito di Rutelli 13 passati sessanta milioni di abbia provato a «sottrarre
e Spadolini. La battaglia fu du- scono la spesa pubblica, è il Pd, appena quattro giorni fa milioni. euro. parte del profitto di reato»
rissima e la potenza economica grottesco ritratto di un Paese spostava «un ingente importo con l’ormai collaudato siste-
del Pci temibile. Resistere e bat- che disonora le regole. dal conto della TTT srl al con- SEQUESTRI BENEFICIARI OSCURI ma dei bonifici bancari a cin-
terla fu un dovere, essendo di se- 8. La distanza siderale fra le to corrente della Paradiso Lusi ammette parte delle L’importante cifra è stata que zeri.
accuse e gli vengono se-
condarissima importanza la accuse mosse e le risultanze Immobiliare». Ragione che questrate le quote della spostata dai conti con asse-
provenienza dei soldi necessari. processuali, l’assenza di con- ha spinto il gip di Roma Si- TTT srl e della Paradiso Im- gni bancari, dei quali i pm PARADISO IN TERRA
4. La legge sul finanziamento danne effettive, il continuare a monetta d’Alessandro a di- mobiliare, titolari, rispetti- vogliono rintracciare non so- Lo scrive il gip D’Alessan-
pubblico dei partiti era ipocrita, raccontare come delinquenti sporre il sequestro cautelati- vamente, di un apparta- lo i beneficiari, ma anche le dro a pagina 5 dell’ordinanza
tanto quanto i partiti che la vota- coloro i quali sono stati assolti, il vo dei beni ancora nelle di- mento da 1,9 milioni nel causali. Delle operazioni so- di sequestro delle quote so-
centro di Roma, in via
vano e violavano. Non c’è scu- descrivere la vita pubblica come sponibilità dell’onorevole. Monserrato e di una villa a spette, venerdì scorso, è stato cietarie. «Tale movimenta-
sante per questo. È una colpa popolata solo da lestofanti serve Immediatamente la delega è Genzano del valore di circa chiesto conto a Giuseppe De zione», spiega il giudice rife-
politica, com’è stato segno d’in- ad una sola cosa: mostrare che le arrivata al Nucleo di Pt della 3 milioni. Meo, già direttore generale rendosi al bonifico da TTT srl
capacità il non aver capito le regole non valgono e ci si fa vale- Guardia di finanza, che ha della Margherita e responsa- a Paradiso Immobiliare, «cer-
conseguenze della fine della re con la disonestà e la prepo- «congelato» le quote delle ALTRI FONDI bile della contabilità del par- tamente riconducibile a Lusi,
guerra fredda. I partiti fucilati fra tenza. A giudicare dalla scena e due società riconducibili a Dei 60 milioni movimentati tito confluito cinque anni fa sottolinea la serietà e l’attua-
nei conti del partito tra il
il 1992 e il 1994 erano già grave- da come è popolata, direi che ta- Lusi e titolari, rispettivamen- 2007 e il 2011, oltre 20 nel Pd. De Meo è stato ascol- lità del pericolo di un’agevole
mente malati. Non c’entra quel le teoria ha avuto successo. te, dell’appartamento da 1,9 avrebbero destinatari non tato in via dell’Olmata, nella sottrazione di almeno parte
che si ripete, ovvero il troppo al- 9. Raccontare il debito pub- milioni nel centro di Roma, in chiari. caserma del Nucleo di polizia del profitto di reato, ed impo-
to debito pubblico e la pressione blico come frutto delle ruberie e via Monserrato, e di una villa ne pertanto sia di adottare un
fiscale, perché il debito era la l’opacità della vita economica a Genzano del valore di circa provvedimento di urgenza
metà di oggi e la pressione più
bassa. Il finanziamento pubbli-
come opera dei criminali serve
solo a non volere ammettere
3 milioni. il graffio sui beni maggiormente espo-
sti a tale pericolo, va le a dire
co di allora era insufficiente, ol- che il nostro patto sociale s’è VORAGINI CONTINUE le somme di denaro giacenti
tre che violato, quello di oggi, in
barba ai referendum, non solo è
corrotto al punto da basarsi su
quei pilastri, coinvolgendo mol-
Ma non è tutto. Studiando i
movimenti bancari del vec-
Riflesso condizionato sui conti intestati alle due so-
cietà, sia di disporre, con se-
violato, ma è spropositatamen- tissimi, se non tutti. Si accusano chio partito di Democrazia e «Voglio fare i complimenti ai ragazzi dell’As. Roma, parato provvedimento, il se-
te alto. Il caso dei soldi della pochi per salvare un equilibrio Libertà, il procuratore ag- sconfitti di misura dalla Juventus in un’emozionantis- questro dei residui beni indi-
Margherita, e del loro gestore, insostenibile. giunto Alberto Caperna e il sima finale al Torneo di Viareggio». Lo dichiara in una cati così da “congelare”, in
Luigi Lusi, dimostra che palate 10. Per forza che la corruzione sostituto Stefano Pesci hanno nota la democratica Patrizia Prestipino, assessore attesa di eventuali efficaci ac-
di quattrini pubblici sono usati cresce. Dalle Aule del Parlamen- scoperto un’altra voragine. provinciale a Sport, turismo e politiche giovanili. cordi tra l’indagato e la parte
per fini privati. Laddove i partiti to a quelle dei tribunali sono le Venti milioni di euro tolti dal «Resta un po’ di amarezza per la vittoria sfumata», ha lesa, il profitto dei reati posti
di un tempo avevano debiti (so- regole a perdere la partita. La- fondo per essere versati a aggiunto l’assessore, «ma il secondo posto è un risul- in essere da Lusi». Un pas-
lo il Pci aveva un patrimonio im- sciando che dilaghi l’Italia peg- «destinatari di non facile tato senza dubbio prestigioso, che premia il lavoro del saggio dell’ordinanza che
mobiliare occulto) quelli di oggi giore. Fatele pure sparire, que- identificazione». Ancora po- tecnico Alberto De Rossi e di una società che dimostra svela anche il mancato accor-
traboccano soldi e li investono ste mollichine, continuate a pa- co per sommare la cifra ai 13 di puntare molto sui giovani». Ormai è un riflesso con- do tra i legali del senatore e
variamente. Quando non se li scervi diffondendo letame. Non milioni che Lusi ha già con- dizionato. Appena sentono nominare un tecnico, gli avvocati del partito, che
fregano. Bel risultato. è difficile immaginare il risulta- fessato di avere preso per quelli del Partito democratico corrono subito a soste- hanno rifiutato la fideiussio-
5. La necessità di finanziare i to. scopi personali, ma le Fiam- nerlo. ne per «mancanza delle do-
partiti non ha nulla a che vedere www.davidegiacalone.it me gialle del colonnello Vir- vute garanzie».
ITALIA Martedì 21 febbraio 2012 9
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: IL FUTURO DEL CENTRODESTRA


Emergenza elettorale

Il Pdl frana al 10% ma il Cav si tiene il simbolo


Sondaggi da brivido soprattutto al Nord, però Berlusconi insiste: «Alle amministrative con il nostro logo»
::: SALVATORE DAMA caricare di significato politico An tengono a candidarsi alle ele- strative correremo con il suo sim- liste civiche», perché «le Ammini- sulle tessere false. Berlusconi è fu-
ROMA questa tornata elettorale, sono zioni amministrative con il mar- bolo, è un partito con più di un strative sono un tema difficile per rioso: «Che figura di m... abbiamo
solo elezioni locali». La politica si chio ufficiale. Ma per i postmissi- milione di iscritti». Caustico Alte- tutti i partiti. Noi abbiamo sempre fatto!». Ed ha spedito Denis Verdi-
QQQ Finirà come al solito. Finirà fa a Roma. Dove, annuncia, «mer- ni la centralità del partito è un va- ro Matteoli: «Solo una mente ma- avuto risultati inferiori». Anche il ni a Modena per trovare i respon-
che decide il capo. E Silvio Berlu- coledì, con Alfano, vedrò Monti». lore assoluto, si sa. Eppoi temono lata rinuncerebbe al simbolo con capogruppo alla Camera Fabrizio sabili del tesseramento funebre.
sconi non sceglie affidandosi al Sul premier «nessun dubbio, con- che il forfait alle Comunali sia il cui il partito ha ottenuto il 35-36 Cicchitto prende in considerazio- Fortuna, sospira il Cavaliere, che il
caso, testa o croce. Ma leggendo i tinuiamo a sostenerlo». preludio della fine del partito uni- per cento dei voti». Allora chiama- ne l’ipotesi: bisogna essere «prag- meccanismo “una testa-un voto”
sondaggi. Se le performance del La classe dirigente pidiellina? co del centrodestra, già azzoppa- te la neuro, perché gli ex Forza Ita- matici», dice. Franco Frattini sce- «ha escluso i furbetti» permetten-
Pdl rimarranno basse da fare im- Non aiuta Silvio a prendere una li- to dalla scissione dei finiani. È pe- lia non sono affatto scandalizzati glie l’ibrido: «Ci saranno sia le liste do il regolare svolgimento dei
barazzo (oltre a causare sconfit- nea: è una Babele sull’ipotesi di rentorio Maurizio Gasparri: «Il all’idea. Guido Crosetto, per civiche sia il Pdl». congressi provinciali «con grande
te), si prediligerà la lista civica am- presentarsi senza simbolo. Gli ex Pdl non sparisce, alle Ammini- esempio: «Non demonizziamo le Infiamma, intanto, la polemica successo di partecipazione».
mainando la bandiera del partito.
Ricevendo a cena gli amministra-
tori locali a Villa Gernetto, il Cava-
liere però frena: «Il Pdl sarà pre- GLI AZZURRI
sente ovunque», giura, «le liste ci-
viche saranno solo di supporto. Si
valuterà zona per zona». Agli invi- Un meeting
tati il leader fa sentire il nuovo in-
no (a cui ha lavorato la deputata per rifondare
Maria Rosaria Rossi), che manda
in pensione “Menomale che Sil- il partito a Roma
vio c’è”: «...Noi siamo il Popolo
della Libertà / gente che spera /
che lotta e che crede nel sogno
della libertà...». Eppure quelle tre
lettere del logo - Pdl - non piaccio-
no più a Berlusconi: «Non sono
attraenti», spiega in privato. È sta-
ta una infatuazione passeggera,
ha funzionato un paio di anni, ora
ne ha abbastanza: vuole cambia-
re. Fosse per lui rifarebbe Forza
Italia. Ma non si può. Allora i crea-
tivi del Cavaliere stanno lavor-
nando a surrogati digeribili per gli
ex An: “Forza Italiani” o “Viva «Laboratorio Roma» e i «Cri-
l’Italia”. Insomma, quello è. stiano popolari» di Mario Bac-
La prima preoccupazione del cini (foto) hanno deciso di uni-
leader, in ogni caso, è che le can- re le forze, presentando insie-
didature a sindaco siano decenti, PENSIEROSO me la mozione «Il coraggio di
magari pescate fuori dal recinto Silvio Berlusconi, fonda- cambiare» in vista del prossi-
della politica. Certo, poi c’è da ve-
dere come si comporta la Lega al
Unificazione del Terzo Polo: Fli esita tore del Pdl, sta valu-
tando caso per caso le
mo congresso capitolino del
Pdl, fissato per la metà di apri-
Nord: alleanza, sì o no? Nel con-
tempo rimane aperta l’ipotesi di
apparentamenti, specie al Sud,
Casini non convince Fini soluzioni per affrontare le
amministrative: in molti
comuni l’ex premier pre-
le. Il battesimo è in program-
ma questo pomeriggio con
l’assemblea fondativa che si
con l’Udc. Sono quattro le città
che preoccupano: Palermo, Ge-
nova, Lecce e Verona. Nel setten-
e intanto fa il filo a Veltroni ferirebbe liste civiche al
simbolo del Pdl Olycom
terrà al Museo Centrale Mon-
temartini, nel corso della qua-
le verrà illustrata la mozione
trione i berluscones rischiano di congressuale. Oltre al leader
rimanere isolati, senza il Carroc- ::: PAOLO EMILIO RUSSO ra berlusconiana. Fli è disponibile ad una fe- nel giro di qualche ora da Carmelo Briguglio, dei Cristiano popolari, Mario
cio. Eppure, nella città scaligera, il ROMA derazione di partiti, mantenendo i simboli vicecapogruppo di Fli alla Camera: «Il Terzo Baccini, fanno parte della cor-
Pdl potrebbe anche infilarsi nella differenziati, ma non a fondersi in un conte- Polo deve evolversi e fare un salto in avanti su- data, che mira a far saltare i
contesa interna ai padani soste- QQQ A sentire il segretario centrista, c’è «per- nitore più grande. perando differenziazioni e qualche incom- vecchi equilibri del Pdl roma-
nendo la lista del sindaco Tosi. E fetta sintonia» tra Pier Ferdinando Casini, Casini, incassato il no alla sua proposta, ri- prensione: il Polo della Nazione sia una fede- no - interamente giocati fra ex
facendo un dispetto al Senatur. Gianfranco Fini e Francesco Rutelli. La realtà, dimensiona: «Di vertici con Fini ne facciamo razione Fli-Udc-Mpa-Api con una governan- azzurri ed ex aennini - l’asses-
Al Sud, sulle intese con l’Udc, però, è un po’ diversa: il presidente della Ca- tutti i giorni», ha minimizzato. Ed, effettiva- ce, delle regole e una leadership condivisa», sore comunale, Antonello Au-
pesa il veto di Fli e dell’Mpa. Paler- mera, “scottato” dall’esperienza con il Pdl, ha mente, all’ordine del giorno ieri c’era l’assetto dice. Sì alla federazione, no al partito unico. rigemma, l’ex consigliere re-
mo, dove Angelino Alfano gioca in detto di no alla proposta del leader Udc di fon- col quale presentarsi alle Amministrative, per «Sarebbe un errore pensare al Terzo Polo co- gionale Massimiliano Maselli,
casa, è un vero sudoku. Il terzo po- dare insieme un nuovo partito-contenitore. I le Politiche del 2013 c’è ancora tempo. A chi me partito unico, andando a ripetere quella che sarà il portavoce nonché il
lo ha già un nome, Massimo Co- tre segretari del Terzo Polo si sono confrontati gli chiedeva che vi era stato un chiarimento, il che fu la fusione a freddo per la costituzione candidato alla segreteria da
sta. Sicché gli azzurri stanno pro- per oltre due ore ieri nello studio del Presiden- leader Udc ha risposto così: «Un chiarimento del Pdl, da cui l’Udc, allora forse più avveduto contrapporre a Gianni Sam-
vando a convincere il suo mento- te della Camera. All’ordine del giorno della c’è quando c’è qualcosa da chiarire, noi non di noi, volle rimanere fuori», aggiunge Brigu- marco, attuale coordinatore
re, Francesco Cascio, a scendere riunione non soltanto la formula attraverso la abbiamo niente da chiarire, siamo in perfetta glio, uomo fidatissimo del vicepresidente Fli capitolino del partito. A dar
in pista, in modo da far ritirare quale presentarsi alle prossime Amministra- sintonia». Una tesi, però, che viene smentita Italo Bocchino. manforte a Laboratorio Roma
l’altro. Ci riusciranno? A Lecce, in- tive, ma anche l’assetto futuro della coalizio- Nonostante questa - grossa - incompren- l’ex ministro degli Esteri,
fine, la si potrebbe risolvere pun- ne di centro. Casini è tornato a proporre agli sione, il cantiere del Terzo Polo resta aperto.
tando sulla ricandidatura dell’ex
sindaco Adriana Poli Bortone.
alleati una nuova formazione - che, ai tempi,
definì “Partito della nazione” - nella quale far
il graffio Casini ha annunciato un congresso dell’Udc
a maggio, Fini terrà a metà marzo una con-
Franco Frattini, così come il
senatore Stefano De Lillo.
«Non ci vogliamo rassegnare
Berlusconi è intimamente confluire Udc, Fli, Api e Mpa. Uno strumento vention a Pietrasanta, mentre Rutelli, al mas- alla nomenclatura decisa a ta-
preoccupato dai sondaggi. C’è un
dato dell’astensione altissimo, in-
per accelerare gli «scricchiolii» che il centrista
ode «a destra e a sinistra», far confluire al cen-
Palle al balzo simo, può cambiare il nome del partito esclu-
dendo, visto le fallimentari esperienze passa-
volino. Qui a Roma si svolgerà
la madre di tutti i congressi»,
torno al 50 per cento. E le urne tro pezzi di Pdl e Pd in uscita. Un modo anche «Una discussione fuorviante». te, «riferimenti alla componente vegetale, bo- spiega Baccini, «ho scelto di
vuote penalizzano il centrode- per resistere nel caso si concretizzi l’ipotesi L’ha detto Pier Luigi Bersani. Per- tanica e animale». Casini e Fini, però, su una appoggiare questi giovani leo-
stra: teorema sempre verificato. che Silvio Berlusconi giochi d’anticipo e crei ché il punto non è «se il governo cosa marciano uniti: il corteggiamento dei ni perché questa mozione ci
Però prova a tranquillizzare: «Il lui stesso una lista civica nazionale per le Am- Monti sia di destra o di sinistra, ma “non allineati” dentro agli altri partiti politici. convince e parte dal cuore di
Pdl è al 23,6 per cento, in crescita a ministrative, recuperando tutti i pezzi del suo come far uscire l’Italia dalla crisi». Ieri è accaduto con Walter Veltroni, “scomu- una militanza che si è sentita
livello nazionale». Tuttavia, se- partito e anche i voti che i sondaggi danno in Ai suoi, che gli facevano notare nicato” dal Pd per essersi detto disponibile a tradita. Baccini fa anche un ac-
condo l’agenzia Agi, ci sarebbero uscita. che uscito di scena il Cavaliere si ritoccare l’articolo 18. «Speriamo non lo cenno alla questione delle tes-
alcune Regioni, specie nel Nord, Se Rutelli e Lombardo possono essere di- poteva anche osare qualcosa di mandino al rogo come le streghe», si è augu- sere, che a Roma sembrano
dove il movimento franerebbe sponibili a seguire Casini in questa nuova im- più fra una birretta e l’altra, pare rato il primo. Stessa strategia con i membri viaggiare oltre quota 100.000:
addirittura sotto il 10 per cento presa, Fini, ieri, ha detto no. Troppo alto il ri- che Bersani abbia risposto: «Ra- dell’attuale governo: «Sta andando nella dire- «Si faccia chiarezza anche sul
(ma via dell’Umiltà smentisce). schio che si possa ripetere quanto già accadu- gassi, non è che posso passare le zione giusta», ha ripetuto ieri. Casini, già da numero degli iscritti affinché il
Un incubo. Così, per mettere le to con An e il suo ingresso dentro al Pdl, una giornate a pensare a cosa debba giorni, si è detto disponibile a ricandidare partito sia veramente unito e
mani avanti, Silvio si è raccoman- esperienza finita con l’arcinoto: «Che fai, mi essere la sinistra». Monti premier alle prossime elezioni Politi- non si fermi alle percentuali
da con i suoi uomini: «Evitate di cacci?» e la fuoriuscita dei finiani dalla creatu- che. 70-30 tra Forza Italia e An».
10 Martedì 21 febbraio 2012 ITALIA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: L’ITALIA CALA LE BRAGHE

MARÒ ABBANDONATI
Confermato il fermo dei marinai
Rischiano la pena di morte
La Farnesina ammette «considerevoli divergenze» con l’India e auspica
«maggiore collaborazione». La Marina: noi non abbiamo sparato al peschereccio
IL CONTRAPPASSO

Mentre i “Bric”
si armano
l’Occidente taglia
QQQ La crisi Italia-India è
la spia di una gerarchia in-
ternazionale in rivoluzione.
Trent’anni fa era impensa-
bile che Nuova Delhi faces-
se la voce grossa col Belpae-
se. Come tutti i Paesi emer-
genti, si sente forte e alza la
testa di fronte all’Occiden-
te. Processo inevitabile con
::: GIANANDREA GAIANI accetta supinamente prevaricazioni e violazioni
del diritto internazionale secondo il quale l’India
Quotidiani e blog
la crescente industrializza-
zione dell’Asia. Mentre
l’Italia e gli stessi Usa, tra-
QQQ Si complica la vicenda dei due marò nelle
manidella giustiziaindiana.ilcapo diprimaclas-
se Massimiliano Latorre e il sergente Salvatore Gi-
non aveva alcun diritto di fermare la nave italiana
né di far sbarcare i militari per sottoporli a un in-
terrogatorio. Solo Roma può processare o incri-
«Mafiosi dal grilletto facile»
volti dalla crisi, tagliano le
spese militari, l’India le au-
rone, del reggimento San Marco, sono stati inter-
rogati dalla magistratura indiana che ha stabilito
minare militari italiani e l’incidente, avvenuto in
acque internazionali, è di competenza dello Stato
Così ci vedono a New Dehli
menta. E la Cina medita di il loro fermo fino al 23 febbraio. I militari fanno italiano. Inaudito che la Farnesina abbia conse-
raddoppiare i suoi 120 mi- parte del team di scorta alla petroliera Enrica Le- gnato due militari in missione nelle mani del giu- ::: MAURIZIO STEFANINI «per i marines italiani valga la
liardi di dollari l’anno per le xie che il 15 febbraio ha subito un tentativo di at- dice K.O. Joy, magistrato del distretto di Kollam, presunzione di innocenza fin
forze armate, cifra su cui, a tacco da parte di pirati armati a bordo di un pe- oltre tutto per un reato punito in India anche con QQQ «Assassini a sangue fred- quando non saranno stati giu-
differenza della Difesa ita- schereccio messo in fuga da raffiche sparate in la pena di morte. In evidente imbarazzo il mini- do!» titola The Pioneer, il se- dicati colpevoli». Anche per lui
liana, l’acquisto di aerei e mare dai soldati italiani. Le autorità indiane li ac- stro degli Esteri, Giulio Terzi, atteso in India tra condo più antico quotidiano di però «finora le autorità indiane
navi pesa molto di più che cusano di essere coinvolti in un’azione che, lo una settimana per una visita già da tempo con- lingua inglese dell’India. «Non hanno agito in base alla legge
stipendi e pensioni! Se i stesso giorno, ha provocato la morte di due pe- cordata. Il titolare della Farnesina ha ribadito che c’è ragione per cui l’India deb- internazionale», e chiede
Paesi Nato ripiegano scatori ma i riscontri sembrano smentirle. L’at- esistono «considerevoli divergenze» ma ha auspi- ba alzare la tensione con l’Ita- all’Italia di dimostrare a sua
sull’elettronica e sulle armi tacco alla Lexie è avvenuto in acque internaziona- cato una «maggiore collaborazione» con il gover- lia» ribatte Rediff.com India, volta che l’intenzione di evitare
di precisione, scordando il li, a 33 miglia dalle coste indiane mentre i pesca- no indiano. Il ministro della Giustizia, Paola Seve- decano dei portali di informa- escalation «è mutua».
valore non trascurabile del- tori sopravvissuti parlano di raffiche provenienti rino, ha aggiunto che la giurisdizione dell'inci- zione su Internet. Direttore del Nei forum on line sembra
la “massa”, a Oriente sanno da una petroliera a poche miglia dalla costa. I due dente è esclusivamente dell'Italia. Perché allora primo è Chandan Mitra: depu- prevalere l’oltranzismo: ma
che la qualità, di per sé, vale episodi si sono verificati ad almeno quattro ore consentire agli indiani di arrestare i due militari e tato del Bharatiya Janata Party forse più per partigianeria anti-
poco senza la quantità. uno dall’altro oltre a riguardare navi e pescherec- bloccare la Enrica Lexie? Il “calabraghismo” del (Bjp), il partito della destra na- partito del Congresso, con la
Pechino e Nuova Delhi, ci diversi. L’International Maritime Bureau ha re- governo italiano, forse teso a non compromettere zionalista indù. Probabilmente sua segretaria di origine italia-
nuove “officine” del mon- gistrato quel giorno la segnalazione di un attacco i floridi rapporti d’affari con l’India, sta facendo è lui l’estensore dell’anonimo na Sonia Maino Gandhi. «Devo
do, per ora spendono solo il pirata alla petroliera greca Olympic Flair alla fon- infuriare i militari. I vertici tacciono ma il sito della editoriale contro gli «italiani dal complimentarmi con il gover-
2% del Pil in armi (gli Usa il da di fronte alle coste indiane. Inspiegabilmente Marina riporta che «i fucilieri del San Marco non grilletto facile» che «prima spa- no del Kerala che ha arrestato
4 %), ma potrebbero un le autorità del Kerala hanno intimato solo alla na- hanno sparato al peschereccio» mentre c’è chi la- rano e poi chiedono» «più o questi due killer arrivati da un
giorno allestire armate ma- ve italiana di fermarsi nel porto di Kochi e, in as- menta, sotto anonimato, il vergognoso abbando- meno nello stile della brutale paese mafioso adesso vedremo
stodontiche, negate all’Eu- soluta malafede, hanno rifiutato di effettuare no di due soldati in missione. Un episodio senza mafia italiana». A firmare l’ana- cosa farà la loro protettrice ita-
ropa e capaci, con le loro l’autopsia sui cadaveri dei pescatori e gli esami precedenti se si escludono i prigionieri del tempo lisi del secondo è Nitin Pai, fon- liana Sonia Gandhi». «Vedrete,
dimensioni, di sostenere balistici che avrebbero evidenziato la responsabi- di guerra. E per fortuna che Terzi ha ribadito che datore del think tank di affari la ragazza italiana saprà pro-
guerre prolungate ovviando lità o meno delle armi italiane. Senza precedenti protezione e tutela dei militari italiani all'estero strategici Takshashila Institu- teggere i mafiosi italiani». «Per-
ad armi occidentali troppo anche l’atteggiamento del governo italiano che sono una «priorità assoluta». tion, che ricorda anche come ché quella nave era protetta da
sofisticate e costose per es-
sere prodotte in grandissi-
ma serie. Forse la ruota del- L’intreccio
la storia gira verso un “nuo-
vo Medioevo”, quando Il figlio di Sonia Gandhi e le elezioni RAMPOLLO
l’Europa era marginale e i Rahul Gandhi, candidato alle elezioni Olycom
grandi imperi asiatici erano Ecco perché i milirari sono in pericolo
le uniche potenze mondia-
li. Si salva la Russia, “con- QQQ Sonia Maino, vedova Gandhi, è tito personale Bahujan Samaj Party, che di sinistra, che aveva una tradizionale
dannata” da geografia e in- diventata segretaria del Congresso, ma ha 206 deputati e che governa con un roccaforte in questo Stato del Sud di lin-
dustrie pesanti a essere l’ul- non primo ministro proprio perché le misto di rivendicazionismo per caste gua dravida e non ariana e col 25% di
tima vera potenza europea, hanno rinfacciato l’origine italiana. Il basse e fuori casta e culto della persona- popolazione cristiana: anche i due pe-
tanto che Putin, nella cam- caso Enrica Lexie arriva ora proprio lità. Ma per il Congresso il tentativo di scatori uccisi erano cattolici. Un dubbio
pagna elettorale presiden- mentre suo figlio Raul sta cercando di riconquista del più importante Stato in- è se il governo dello Stato di Kerala ha
ziale, promette ai cittadini diventare Chief Minister dell’Uttar Pra- diano è condotto dallo stesso Raul Gan- agito di propria iniziativa, facendo salire
400 nuovi missili nucleari, desh: quella “Regione Settentrionale” dhi, che in campagna si è fatto accom- a bordo poliziotti in violazione della
2400 carri armati e 600 cac- che con i suoi 200 milioni di abitanti è il pagnare sia dalla madre Sonia che dalla extraterritorialità della nave, o se il go-
cia di ultima generazione. primo Stato indiano per popolazione. sorella Priyanka. Un suo successo po- verno federale indiano era al corrente.
Mosca se lo può permette- Dall’8 febbraio al 3 marzo, sono sette i trebbe proiettare il «figlio dell’italiana» In entrambi i casi, giocherebbe il timore
re, con energia e materie turni do voto che entro il 3 marzo do- come un aspirante addirittura al gover- che una supposta condiscendenza pro-
prime sovrabbondanti. Per- vranno portare alle urne 126 milioni di no nazionale, alle prossime elezioni. italiani sia intesa come frutto di un in-
ciò alla Nato conviene te- elettori per designare i 403 membri Nel Kerala si è invece votato l’anno teressamento personale di Sonia per i
nerla separata dall’Asia. dell’Assemblea locale. Chief Minister è scorso, e lì la coalizione guidata dal suoi connazionali.
MI.MOL. la paria Maywati alla testa del suo par- Congresso ha sconfitto di misura quella MAU.STE.
ITALIA Martedì 21 febbraio 2012 11
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: L’ITALIA CALA LE BRAGHE


L’attendismo del nostro governo

Monti vada in India, cazzo!


Il premier deve gestire direttamente le trattative e far pesare i nostri affari con Nuova Delhi
::: segue dalla prima teniamoci buoni gli indiani. In-
CLAUDIO ANTONELLI vece è il caso che Monti o anche Mal d’Africa
il ministro degli esteri Giulio
Scontri tra tribù
.

(...) Ma se è altrettanto vero che Terzi prenda subito un aereo e


un militare mette in conto an- voli in India. Se per tirare fuori
che i sacrifici più estremi, al dal carcere prima del processo e Consiglio debole
tempo stesso ha il diritto di ave- Salvatore e Massimiliano è ne-
re la certezza che chi sta a casa al cessario subentrare all’amba- Così la Libia soffre
calduccio (e ci può stare perché sciata e gestire direttamente le
i militari vanno a pigliarsi il fred- trattative, l’Italia lo faccia. Il go- ::: ANTONIO PANZERI
do al posto degli altri) in caso di verno in questa vicenda deve
necessità schizzi in piedi a pa- esporsi direttamente. Per tute- QQQ La scorsa settimana ho
rargli il didietro. Al più presto e lare la sacralità dei due militari, avuto la possibilità di andare
senza badare a spese. Ecco il ca- delle loro divise e dello Stato nella Libia del dopo- Ghedda-
so dei due marò è proprio que- stesso. Il governo ci metta la fac- fi per partecipare alla prima
sto. Per cui, forza Mario Monti cia perchè il resto del mondo, missione ufficiale dell'Euro-
tira fuori i marò. compresi i mercati che non si parlamento. Il caso della Libia
Per di più appare chiaro che nutrono di solo spread, conti- ha costituito lo spartiacque tra
da parte indiana c’è una mala nui ad avere fiducia nell’Italia. la prima fase delle rivoluzioni
fede di fondo. Probabilmente Poi se sono stati commessi arabe e le reazioni dei regimi
per motivi politici. Il Kerala è un errori da parte dell’armatore o che se ne sentivano minaccia-
Paese indipendentista e non ve- dell’ambasciata si vedrà il da ti. Già prima della disfatta del
de l’ora di creare tensione con il farsi. Vi immaginate se due mi- Colonnello, era apparso chia-
governo federale. Il quale a sua litari americani fossero stati ti- ro che il passaggio alla demo-
volta si trova in confusione. Se rati giù da una nave battente la crazia e alla legittimazione
libera i due militari rischia som- bandiera a stelle e strisce? Già, le della sua autorità sarebbe sta-
mosse interne, se calca la mano portaerei si sarebbero già mos- to difficile in una regione dove
.
IN MISSIONE rischia un vero caso diplomati- se. Chiaro, noi non possiamo i rapporti di forza derivano da
co. L’Italia fa parte della Nato e i fare lo stesso. E sappiamo pure legami informali, dove il pote-
Massimiliano Latorre due marò sono soggetti al codi- che la situazione è ingarbuglia- re è gestito da clan tribali, da
(a sinistra) e Salvato- ce penale militare di pace e a tissima, come ha chiaramente confraternite socio-religiose e
re Girone (a destra) quello soltanto devono rispon- affermato ieri il presidente da oligarchie economico-mi-
dere. Da parte italiana, a nostro Il premier Mario Monti in versione “marò” Giorgio Napolitano. Motivo in litari. La fine della dittatura ha
avviso, se qualcuno ha fatto de- più perché qualcuno del gover- aperto una nuova fase per
gli errori dovrà pagare. Primo no prenda un aereo per l’India questo vastissimo territorio
soldati? Portavano in Italia la perchè l’armatore, nonostante sciana Beretta è riuscita a piaz- santi c’è tanta carne al fuoco. al più presto. Se il capo di prima quasi disabitato ma ricco di ri-
tangenti del Congresso?». Il mi- il chiaro divieto della sala ope- zare quasi 35 mila fucili a New Da Finmeccanica, alle strade classe e il sergente erano sulla sorse energetiche che inevita-
nistro della Navigazione GK rativa della Marina Militare, ha Delhi. A fine marzo ci sarà, sem- ferrate. Se ci fossero dubbi, è il Enrica Lexie è perchè ce li ab- bilmente polarizzano l'atten-
Vasan risponde però che «van- portato la Enrica Lexie da acque pre in India, il salone degli ar- caso di scriverlo. Nemmeno il biamo messi noi e mica a diri- zione delle potenze.
no puniti» gli autori di questo internazionali al porto di Kochi? mamenti e le possibilità di piaz- basco di un marò vale l’assog- gere il traffico. Ma a sparare per- È stato possibile, quindi,
«crimine imperdonabile», an- Secondo, perché i funzionari zarne altri sono concrete. An- gettarsi alla ragion di Stato. So- ché il nostro Pil possa non soc- toccare con mano la situazio-
che a chi gli chiede se andava- della nostra ambasciata hanno che sugli investimenti più pe- no un mercato in espansione, combere sotto il rischio della pi- ne della nuova Libia alle prese
no processati in Italia o in In- permesso che i due marò scen- rateria. Ha poco da lamentarsi il con un Consiglio nazionale di
dia. Significa che accetterebbe dessero a terra? Se fossero rima- rappresentate della comunità Transizione che fatica a de-
pure un processo in Italia, die-
tro garanzia di una sentenza
sti sopra, gli indiani sarebbero
stati costretti a intervenire mili-
il graffio indiana di Brescia e funzionario
della Cgil, Dilzan Singh. Ieri tra-
collare nel suo ruolo di costru-
zione di un'identità libica
non assolutoria? Quanto ai mi- tarmente. Ma sarebbe stato co- mite le agenzie stampa ha det- unitaria e democratica. L'in-
litari, accusano gli italiani di
non aver seguito i protocolli in-
me dichiarare guerra a un Paese
europeo. Una roba enorme, che
Torna a casa Lexie to: «I militari italiani dovrebbe-
ro essere giudicati dallo Stato
fondatezza della presunta ri-
conquista della città di Bani
ternazionali, ma ammettono forse nemmeno i politici del Ke- Ormai è ufficiale: al mondo non contiamo più tubo. E non indiano. Se li si lascia in mano Walid da parte dei lealisti
anche che da tempo i pescatori rala avrebbero potuto sostene- è un caso che a dimostrarci che è proprio così siano due alle autorità italiane c’è il rischio gheddafiani, notizia circolata
avevano preso il vizio di sten- re. Invece a quanto risulta a og- Paesi come il Brasile e l’India, due Paesi “emergenti”, co- che vengano giudicati con mag- di recente ma considerata al-
dere le reti nella zona di tran- gi, nessuno dell’ambasciata si è me si dice. Quando noi invece, a quanto pare, siamo un giore e forse troppa indulgen- tamente improbabile, non
sito, per poi avvicinarsi a to- messo a fare da scudo e una vol- Paese “declinante”. Vorremmo che prima Lula e poi la za». Singh dovrebbe imparare mette comunque al riparo da
glierle o ad avvertire quando ta scesi a terra i marò si sono Rousseff ci restituiscano l’ergastolano contumace Cesare che l’indulgenza è simbolo di preoccupazioni la tenuta
una nave passava. «Glielo ave- trovati in un pantano enorme. Battisti. Ma stiamo ancora aspettando. Vorremmo poi che civiltà. Tanto più che a parti in- stessa del Consiglio nazionale
vamo detto da tempo di smet- Con un sacco di incognite. l’India si accorga da sola di aver esagerato e ci restituisca i vertite -se Lui fosse italiano in di Transizione. Tale organi-
terla, se non volevano correre il Fuori dalla Ue l’India è uno due marò, e con loro Enrica Lexie (la petroliera). Torna a India - la comunità che rappre- smo, infatti, non è stato anco-
rischio di essere scambiati per dei principali acquirenti di armi casa Lexie. senta sarebbe già stata assalita ra in grado di attuare il disar-
pirati». italiane. Lo scorso anno la bre- con spranghe e bastoni. mo generale, conditio sine
qua non per la creazione di un
legittimo esercito nazionale e
Incidente in un torrente non ha saputo costruire un
controllo statale sul territorio.
Tre italiani morti in Afghanistan, andavano a recuperare dei commilitoni In queste condizioni non è
chiaro se potranno tenersi le
elezioni previste per il 21 giu-
::: SIMONA VERRAZZO maggiore Luca Valente, nato l’8 gennaio rare una unità bloccata dalle condizioni colonnello Giovanni Gallo, colpito da un gno, anche se il presidente Ja-
1984 a Gagliano del Capo (Lecce). Sul meteo particolarmente avverse, quando malore. lil ha dichiarato di voler man-
QQQ Trovano ancora la morte in Afgha- mezzo c’era anche un quarto militare, – nell’attraversare un corso d’acqua – si L’episodio più grave risale invece al 17 tenere ferma quella data. Per
nistan i soldati italiani. Ieri tre militari rimasto ferito, che è stato ricoverato è ribaltato. I tre militari sono morti per- settembre 2009, quando sei paracaduti- queste ragioni, quindi, appa-
sono rimasti uccisi in un incidente stra- all’Ospedale Militare (ROLE2) di Shin- ché rimasti intrappolati all’interno del sti della Folgore rimasero uccisi in un at- re fondamentale il ruolo del-
dale avvenuto nei pressi della località dand per ipotermia. Cosciente, non è in mezzo. tentato suicida a Kabul, poi rivendicato l'Unione europea che deve
Shindand, nell’omonimo distretto, nella pericolo di morte. Con queste ultime tre perdite sale a 49 dai talebani. essere più presente, agire sul-
provincia occidentale di Herat. Il mini- A fornire i dettagli dell’incidente è una il numero di militari italiani caduti in Af- Unanime il cordoglio delle istituzioni. la sicurezza dei confini e aiu-
stero della Difesa italiano ha diffuso le nota del Regional Comad West Afghani- ghanistan dal 2004, anno in cui il nostro Il ministro della Difesa italiano, il gene- tare concretamente a edifica-
generalità delle tre vittime, tutte in forza stan, (RC-W), sotto la responsabilità ita- paese ha cominciato a partecipare alla rale Giampaolo Di Paola, ha espresso la re le infrastrutture politiche e
al 66esimo Reggimento Aeromobile liana, che veglia sulla sicurezza di quat- missione Isaf della Nato. La maggior propria “grande vicinanza” alle famiglie istituzionali necessarie all'o-
“Trieste” di Forlì. I militari rimasti uccisi tro province occidentali: Herat, Badghis, parte delle vittime è deceduta in seguito delle vittime e ha auspicato una pronta biettivo della ricostruzione
sono il caporal maggiore capo France- Ghowr e Farah. ad attentati e scontri a fuoco, altri coin- guarigione al militare rimasto ferito. An- nazionale. Il compito più dif-
sco Currò, nato il 27 febbraio 1979 a Ieri mattina, riferisce la nota del co- volti in incidenti stradali, alcuni colpiti che il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, ficile, infatti, sarà quello di in-
Messina; il primo caporal maggiore mando, a circa 20 chilometri a sud-ovest da malore e uno morto suicida. L’ultimo ha comunicato la sua solidarietà e gra- stillare nei libici il senso dello
Francesco Paolo Messineo, nato il 23 di Shindand, il Vtlm Lince del contin- caso prima di quello di ieri risale al 13 titudine per il lavoro svolto dalle Forze stato e sollecitarne l'apparte-
maggio 1983 a Palermo; il primo caporal gente italiano era impegnato a recupe- gennaio scorso, con la morte del tenente armate italiane in Afghanistan. nenza.
12 Martedì 21 febbraio 2012 ITALIA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: POLITICA E MEDIA


::: LA SCHEDA
LA PUNTATA
Nella puntata di Annozero del 2 di-
cembre 2010 veniva mostrato l’ulti-
mo modello della Fiat, l’Alfa Mito, e
veniva messo a confronto con altre
due vetture di differenti case auto-
mobilistiche.

L’ACCUSA
Il gruppo Fiat ha accusato il program-
ma di aver provocato all’azienda un
danno d’immagine, perchè la propria
automobile durante la puntata veni-
va presentata con caratteristiche non
pari alle altre auto: sarebbe stato
considerato solo il parametro della
velocità.

IN PISTA LA SENTENZA
.
Il tribunale civile di Torino ha dispo-
A lato la sequenza del test sto un risarcimento che ammonta
effettuato da Formigli (ora 7mln di euro: 5mln andranno al
gruppo Fiat, guidato da Sergio Mar-
conduttore di Piazza pulita chionne, mentre 2 mln devono esse-
su La7 ) a fianco di un re spesi dall’azienda di Viale Mazzini
pilota professionista[Ansa] per la pubblicazione della notizia sui
principali quotidiani.

Il teletribuno «emigrato»
::: segue dalla prima

.
ANDREA MORIGI L’eredità di Santoro: cagionato da un suo dipendente».
Dall’altro lato, in particolare, secon-
do il legale della Fiat «all’interno di

5 milioni di multa alla Rai


(...) in cui si criticava l’ultimo model- un’aula di giustizia sono stati accer-
lo sfornato dalla casa automobilistica tati i danni di immagine arrecati a
torinese. Il conto finale, tuttavia, ri- un’azienda italiana che ha fatto della
sulta ancora più salato. La somma to- cura e dell’eccellenza del prodotto un
tale ammonta a sette milioni di euro, punto di riferimento. E quando si
due dei quali, secondo la decisione
del giudice Maura Sabbione, saranno
L’azienda e Formigli condannati a risarcire Fiat per un test drive scorretto colpisce ingiustamente la qualità di
un prodotto è giusto che si venga
spesi dalla Rai per la pubblicazione
della sentenza su alcuni quotidiani
su un’Alfa MiTo andato in onda ad Annozero. E Michele se la cava condannati. Il prodotto Fiat da que-
sto si difende e continuerà a farlo».
nazionali e sul periodico Quattroruo- Tutti colpevoli, dunque, tranne il
te, oltre alla rimozione del filmato dal una sola stagione, quella autunnale, denigratorie e lesive dell’immagine e drea De Adamich. conduttore della trasmissione, Mi-
sito internet della Rai. e perché considerava solo un para- dell’onorabilità della società, dei suoi «Siamo molto soddisfatti», ha chele Santoro, al quale non sono sta-
La sentenza si riferisce a un servi- metro, la velocità, e non invece molti prodotti e dei suoi dipendenti, fatte a commentato al termine dell’udienza te addebitate responsabilità, pur es-
zio mandato in onda il 2 dicembre altri. I dati inoltre, e di questo ha te- commento di una pseudo-prova l’avvocato Michele Briamonte, uno sendo convenuto a giudizio. Lo han-
2010, il cui contenuto è stato ritenuto nuto conto ieri il giudice, secondo comparativa». dei legali che ha assistito il gruppo no assolto perché non è stato provato
«informazione non veritiera e deni- Fiat non erano stati comparati in A titolo di curiosità, nel corso del Fiat nella causa civile. A suo parere, il dolo ed è risultato estraneo all’or-
gratoria». Nell’occasione, tre vetture modo equo rispetto a un’altra prova procedimento, il giudice aveva com- da un lato si tratta di una sentenza ganizzazione del test. Del resto, a
di diverse case automobilistiche, tra eseguita dal mensile Quattroruote posto un collegio super partes di pe- «molto importante perché per la pri- quei tempi, anche in viale Mazzini si
cui l’Alfa MiTo, erano state messe a durante la primavera e a cui il filmato riti di cui ha fatto parte anche l’attua- ma volta un ente persona giuridica riteneva che Santoro producesse
confronto, mostrando le immagini di aveva fatto riferimento. Perciò le ministro dell’Istruzione Francesco viene riconosciuto responsabile e profitti, grazie ai cospicui introiti de-
due prove differenti compiute in di- l’azienda guidata da Sergio Mar- Profumo, all’epoca rettore del Poli- condannato a risarcire, in solido con rivati dal fatturato pubblicitario lega-
versi momenti. chionne aveva fatto causa alla Rai, tecnico di Torino. La consulenza tec- il giornalista, un altro ente persona to agli ascolti della sua trasmissione.
Secondo l’azienda, tuttavia, il test contestando che «le affermazioni an- nica di parte per conto della Fiat era giuridica non solo per il danno patri- Ora dovranno restituirne una parte
non era corretto, perché relativo a date in onda» fossero «fortemente stata svolta invece dall’ex pilota An- moniale ma anche per quello morale considerevole.

Bufera su viale Mazzini


CARTA CANTA
«Rotto il contratto alle donne incinte» Il testo sottoscritto dai collaboratori
Rai in cui si fa espresso riferimento

La Lei ammette la clausola gravidanza alla risoluzione dei contratti.

::: CATERINA MANIACI del contratto, Ella dovrà darcene lare e continuativo adempimento perchè considera causa di risolu-
ROMA tempestiva comunicazione. Resta delle obbligazioni convenute nel- zione del rapporto di lavoro la ma-
inteso che, qualora per tali fatti El- la presente, quest’ultima potrà es- lattia, l’infortunio e la gravidanza»
QQQ Mamma Rai ... mica tanto. la non adempia alle prestazioni sere da noi risoluta di diritto, sen- Ma la Rai contrattacca. Inter-
Anzi, sembra che le future mam- convenute, fermo restando il di- za alcun compenso o indennizzo viene la Lei: «In Rai non c’è mai
me, a viale Mazzini, piacciano po- ritto della Rai di utilizzare le pre- a suo favore». stata alcuna discriminazione o ri-
co, tanto che consulenti e collabo- stazioni già acquisite, le saranno Molte, e durissime, le prese di vendicazione in merito, nè certa-
ratrici esterne, quando rimango- dedotti i compensi relativi alle posizione, sia da parte del mondo rie non fate figli o rischiate il posto no Celentano e la magia di uno mente sono mai emersi, fin qui,
no incinte, vengono considerate prestazioni non effettuate. Co- politico e del lavoro. «Paradosso di lavoro». Lo dice Giuseppe Gian- share che tocca picchi del 68% ma dubbi di legittimità» Ma il diretto-
pronte per il licenziamento. Alme- munque, ove i fatti richiamati im- dei paradossi, con un direttore ge- ni, coordinatore nazionale vicario non riesce a portare utili alla Sipra, re annuncia di aver dato agli uffici
no questo è quanto denuncia il pedissero a nostro parere, il rego- nerale donna il leit motiv è: preca- Pid, secondo il quale «dopo Adria- mancava questo ulteriore 'spetta- competenti «l’incarico di valutare
coordinamento dei giornalisti colo'». «La “clausola di gravidan- interventi sulla clausola» in que-
precari Errori di stampa, che ha di- Piero Baroni - 8 settembre 1943 – il tradimento! za” prevista per i precari della Rai, stione. Poche ore prima un comu-
vulgato quella etichettata come se confermata, ci riporterebbe in- nicato di viale Mazzini assicurava
«clausola maternità». La Rai insor- Potrebbe sembrare una delle tante pubblicazioni dedicate a dietro di un secolo», dichiara che non si è mai verificato «nessun
ge, il direttore generale Lorenza questo argomento. Il volume tende a dimostrare che Chiara Moroni del Fli. Per Silvana licenziamento o risoluzione anti-
Lei nega che in azienda ci sia stata sin dallo scoppio del conflitto, e anche prima, nelle alte sfere Mura, deputata Idv, si tratta di una cipata del rapporto di lavoro di na-
discriminazione verso donne in della Regia Marina italiana e della Regia Aeronautica si annida- clausola « a dir poco scioccante tura subordinata, anche di tipo a
maternità, ma ammette: «Farò vano i traditori. Un esempio: che di fatto colpisce e nega il dirit- termine, a causa dello stato di gra-
studiare un intervento sulla clau- già nel luglio 1940 non si tenne conto di un messaggio inglese to alla maternità». «La maternità è vidanza della dipendente o colla-
sola in questione». un diritto tutelato dalla Costitu- boratrice» e che l’azienda non si
da Alessandria, in cui, con 5 giorni di anticipo
Ecco comunque il testo fatto zione italiana e non si tocca», di- «non essersi mai sognata di inter-
si prospettava l’attacco alla nostra flotta, conclusasi nella nota
circolare dal coordinamento: «Nel chiara il segretario generale della rompere unilateralmente con-
caso di sua malattia, infortunio, sconfitta di Punta Stilo. Cisl, Raffaele Bonanni. Insorge tratti di collaborazione a causa di
gravidanza, causa di forza mag- anche Susanna Camusso, segre- maternità, a meno che questo non
Tel. 02.58.31.28.11 Pagg. 182
giore o altre cause di impedimen- tario generale della Cgil: «Un con- sia stato richiesto dalle collabora-
www.grecoegrecoeditori.it € 10,30
to insorte durante l’esecuzione tratto assolutamente illegittimo trici interessate».
Alle vincite di importo superiore ai 500 euro, alla parte eccedente detto importo, verrà applicata la ritenuta prevista dalla vigente disciplina in materia.

Puoi giocare anche on line. Vai su winforlife.it


Nuovo Win for Life. Per te si è fatto in tre.
Martedì 21 febbraio 2012
13
14 Martedì 21 febbraio 2012 ITALIA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: SCANDALO SANITÀ


Orrore al Policlinico di Roma

Donna in coma dimenticata 4 giorni sulla barella


Il capo del pronto soccorso: capita spesso. Balduzzi manda gli ispettori. La Polverini: 11 medici per lei ma indagheremo
::: RITA CAVALLARO
ROMA
resto il problema della mancanza di di undici medici». La Polverini ha ag- scicolo, aperto dalla Procura di Roma,
posti per il ricovero non è una novità». giunto che «i tecnici della Regione sulle presunte carenze negli ospedali
Il paradosso
QQQ In coma, legata mani e piedi al-
la barella da quattro giorni e senza nu-
Modini ha riferito che la donna «è in
coma da tre giorni e viene assistita al
meglio, con terapia idrica dalle mi-
stanno esaminando il caso: al termi-
ne di questi accertamenti potremo
esprimere un giudizio e adottare
della città. L’inchiesta è partita dopo
la scoperta di pazienti curati a terra
nel pronto soccorso del San Camillo e
Diamo 115 miliardi
trizione. E’ scandalo al Policlinico
Umberto I di Roma per le condizioni
gliori professionalità medico-infer-
mieristiche, 24 ore su 24», aggiungen-
eventuali provvedimenti». La vicenda
si aggiunge ora a quelle finite nel fa-
ha fatto scattare ispezioni a tappeto
dei Nas nei nosocomi capitolini.
e finiamo incatenati
in cui è stata trovata una donna di 59
anni, “parcheggiata” al pronto soc- ::: segue dalla prima
corso in attesa del ricovero «da un mi- FRANCO BECHIS
nuto all’altro». Tanto che il ministro .

della Salute, Renato Balduzzi, ha di- (...) come pochi altri popoli. Non lo hanno fatto
sposto l’invio d'urgenza degli ispetto- per finire in coma 4 giorni legati con una cinghia a
ri nell’ospedale capitolino, precisan- un lettino del pronto soccorso come è accaduto a
do che «non c’è nulla che possa giusti- una signora di 59 anni al Policlinico Umberto I di
ficare una tale indegnità». Roma. Il più grande ospedale della capitale, quel-
A svelare l’odissea della paziente lo che dovrebbe essere il fiore all’occhiello della
sono stati i senatori Ignazio Marino sanità italiana, ha offerto per l’ennesima volta di
(Pd) e Domenico Gramazio (Pdl), che sé l’immagine esattamente opposta. Pensando
hanno annunciato denuncia alla Pro- forse di metterci una pezza, è riuscito a peggiorare
cura della Repubblica. I due parla- ancora di più la situazione Claudio Modini, il di-
mentari, rispettivamente presidente L’ingresso del pronto soccorso del Policlinico Umberto I di Roma [Ansa] rettore del Dea (il pronto soccorso) dell’Umberto
e membro della Commissione d’in- I, spiegando che il caso della signora legata come
chiesta sul Servizio Sanitario Nazio- un salame e abbandonata sul lettino con qualche
nale, ieri hanno effettuato un’ispezio- fleboche laidratasse,nonè affattoisolato:«Acca-
ne senza preavviso nel nosocomio e do che «i due senatori hanno verifica- de così spesso, del resto il problema della man-
fatto la scioccante scoperta. La donna to un fenomeno noto da anni, quello canza di posti per il ricovero non è una novità».
«aveva solo la flebo con la fisiologica», dei grandi ospedali in cui i pazienti Spendere 115 miliardi di euro all’anno per ave-
hanno raccontato, «e i sanitari ci han- aspettano per ore, o per giorni, un ri- re una sanità così è obiettivamente come buttarli
no spiegato che erano in attesa, da un covero». Era «seguita ambulatorial- dalla finestra. Quando qualche caso clamoroso
minuto all’altro, di poterla trasferire mente presso la Neurologia e per un come questo si impone alla cronaca, tutti natu-
in un altro reparto per darle assisten- ulteriore decadimento delle sue con- ralmente si indignano e minacciano grandi prov-
za». Minuto alquanto lungo, visto che dizioni è stata mandata al pronto soc- vedimenti, promettendo cambiamenti. I diretti
la paziente è rimasta per quattro gior- corso, dove era in attesa di un posto responsabili provano maldestre difese, e poi ini-
ni su una barella nella “piazzetta”, letto», ha poi precisato l’Umberto I. E ziano il più classico degli scaricabarili. Non è col-
l’area del pronto soccorso dove ven- giustificato quei legacci a mani e pie- pa mia se non mi danno posti letto, ha in sostanza
gono temporaneamente lasciati i di: «Per evitare azioni autolesive e pe- detto ieri il responsabile del pronto soccorso. Poi
malati in mancanza di posti letto per il ricolo di cadute è assicurata alle sbar- non sarà colpa della direzione dell’ospedale se
ricovero. La signora, ha sottolineato re della barella». Situazione di cui i fa- mancano i fondi necessari ad aumentare i posti
Marino, «era stata legata con delle miliari sarebbero stati a conoscenza. letto, non sarà colpa della Regione se il patto di
lenzuola a mani e piedi alla barella». A difesa delle procedure attivate dai stabilità con il governo nazionale obbliga a strin-
Uno scandalo che ha spinto i vertici dottori è intervenuta anche la gover- gere i cordoni della borsa, e così via. Sempre colpa
del nosocomio a trovare in poche ore natrice del Lazio, Renata Polverini, dei soldi che non ci sono, della crisi economica, e
una sistemazione dignitosa alla don- commissario ad acta alla Sanità: va a finire che la povera signora al lettino l’ha le-
na, trasferita poi nel reparto di Neuro- «Sembra emergere che la paziente sia gata per quattro giorni lo spread. Ma non è quello
logia. Ma quello che è accaduto alla stata gestita correttamente essendo finanziario il problema: 115 miliardi per la sanità
signora non sarebbe un caso isolato. stata sottoposta a due Tac, un’eco- si spendono ogni anno, e quelli sono soldoni veri.
Ad ammetterlo il direttore del Dea del grafia, tre trasfusioni e assistita nel In rapporto al Pil sono più o meno nella media
Policlinico Umberto I, Claudio Modi- corso della permanenza al pronto delle statistiche internazionali, solo che in Italia
ni: «E’ una cosa che capita spesso, del soccorso da un pool polispecialistico quelle risorse si spendono male. Come quasi tut-
te le inchieste sul sistema sanitario hanno evi-
denziato si spende troppo in personale, in genere
La formula della malasanità per quello che non serve. Si spende troppo in far-
maci e in acquisti di beni e servizi, spesso inutili.

Ecco cosa si nasconde La corruzione assorbe buona parte di queste ri-


sorse e mangia posti letto che sarebbero necessa-
ri.

dietro il buco da 38 miliardi Il caso Umberto I racconta però qualcosa in


più dell’aspetto finanziario: lì il vuoto vero non
era solo economico, ma semplicemente umano.
Eppure proprio in quello stesso Policlinico
::: ANDREA SCAGLIA Tornando al Lazio, considerando che il disavanzo stanza che metà del budget se ne va in sprechi - e ne- all’inizio di questa legislatura era iniziata un’ispe-
sanitario si aggira intorno al miliardo all’anno, signi- gli anni, fra disavanzo annuale e pregressi, il buco ha zione della stessa commissione di inchiesta pre-
QQQ Che poi certo, in ordine alla vicenda del poli- fica che pesa sul buco nazionale per circa il 40% (!). raggiunto gli 1,8 miliardi. sieduta da Ignazio Marino che oggi ha scoperto la
clinico romano andranno accertate eventuali re- D’altronde è proprio qui il triste primato, con la se- E vai con altre assurdità. Scorrendo i dati Agenas e donna legata al lettino. Negli scantinati dell’ospe-
sponsabilità personali e approfondite endemiche conda classificata Campania distaccata di mezzo anche inchieste di organi d’informazione come Al- dale un carabiniere dei Nas aveva scoperto quello
disorganizzazioni e valutate annose carenze e in- miliardo. L’assessore al Bilancio laziale Stefano Ceti- troconsumo, si riesce a illuminare (in parte) il torbido che cito testuale dalla sua relazione: «Su alcune
somma, questo è lavoro da magistrati. Resta però il ca puntava a stabilizzarlo per il 2011 a 850 milioni, mondo delle forniture di servizi, e soprattutto delle scaffalature giaceva un numero considerevole di
fatto che proprio la sanità laziale rappresenta il disa- ma il tendenziale emerso nella riunione del mese incomprensibili differenze di prezzo fra regione e re- contenitori di vetro del tipo generalmente usato
stroso stato in cui versa il settore nell’intero Paese. Al- scorso con i dirigenti dei ministeri di Economia e Sa- gione. Cioè: ma com’è possibile che la stessa attrez- per la conservazione di materiale biologico.
la sanità è dedicato il 73% dei bilanci regionali, a fron- lute salirebbe fino a 950. E ci sono da aggiungere i 350 zatura per la Tac - la stessa! - venga pagata 1.027 euro All’interno erano contenuti feti di varie grandez-
te di un complessivo stanziamento statale di circa milioni che sempre il Lazio deve versare ogni anno dalle strutture emiliane e 1.554 da quelle campane? E ze, per alcuni di essi si trattava con ogni probabi-
115 miliardi (dato 2010), e però il disavanzo su base alla Cassa Depositi e Prestiti, per ripianare il prestito per quale motivo la stessa protesi coronarica per bi- lità di feti a termine, ossia neonati e bambini. Ho
nazionale arriva a 2 miliardi e mezzo. Peraltro im- di 5,5 miliardi concesso nel 2007. C’è da dire che, no- forcazioni - la stessa! - costa 205 euro agli ambulatori osservato che i feti all’interno dei contenitori era-
pressiona la considerazione che, per il 48% degli ita- nostante il quasi eroico lavoro quotidiano di tanti pubblici piemontesi e invece 450 - dunque piú del no conservati con formaldeide. All’esterno dei re-
liani, l’assistenza sanitaria è di fatto sotto tutela - nel medici e infermieri costretti troppo spesso a lavorare doppio a quelli sardi? Ed è tutto collegato, in un’in- cipienti, ma non sempre, era applicato un cerotto
senso che in cinque regioni è commissariata (Lazio, in condizioni inaccettabili, la voragine economico- terminabile catena d’inefficienze: per dirne un’altra, riportante un nome. Oltre ai contenitori in vetro,
Campania, Calabria, Abruzzo, Molise) con antipati- finanziaria su cui s’affaccia la sanità italica è stata sono proprio le Asl le peggiori "pagatrici" pubbliche vi erano altri contenitori di plastica rigida, del tipo
che addizionali Irpef e Irap messe lì a mo’ di tappa- scavata negli anni con ottusa pervicacia. Per dire: riguardo a rapporti di fornitura con i privati, con una usato per lo smaltimento dei rifiuti sanitari spe-
buchi, e altre tre (Piemonte, Puglia, Sicilia) sono alle sembra incredibile, ma la Corte dei Conti ha segna- media nazionale di 180 giorni (cioè, sei mesi, ti paga- ciali. All’interno di questi vi erano reperti, feti e
prese con dolorosi piani di rientro. Ed ecco un altro lato decine di episodi in cui i debiti venivano pagati no il lavoro dopo sei mesi...) e ospedali che onorano corpi di grandezze diverse». Piccoli cadaveri, trat-
elemento che ben fotografa la mala situazione: il So- due o anche tre volte - per disorganizzazione o ma- le fatture addirittura dopo più di tre anni. tati come rifiuti umani. Quel modo di guardare i
le24Ore ha calcolato che, nel decennio 2001-2010, lafede. Un caos complessivo che, quando non nasconde morti la diceva lunga anche su come si guarda un
sono stati accumulati deficit per 38 miliardi, equiva- Proseguiamo con gli esempi a macchia di leopar- clientele più o meno confessabili, quantomeno evi- paziente vivo. Tutti si scandalizzarono, scarica-
lenti a un debito di 646 euro per ogni cittadino italia- do: la Commissione bicamerale d’inchiesta sui disa- denzia parossistiche incapacità di gestione. Che pa- rono i barili, promisero grandi cambiamenti. Poi
no - che sale a 2.460 euro per i cittadini laziali e a 1.483 vanzi sanitari ha calcolato che in Calabria il rapporto ghiamo tutti. Con il portafogli. O finendo abbando- la gente dimentica, e allora passa tutto in cavalle-
per i residenti in Campania. Così stiamo messi. fra produzione e costi è del 47,3% - significa in so- nati in una corsia d’ospedale. Che è anche peggio. ria. Come accadrà anche questa volta.
Alle vincite di importo superiore ai 500 euro, alla parte eccedente detto importo, verrà applicata la ritenuta prevista dalla vigente disciplina in materia.

Puoi giocare anche on line. Vai su winforlife.it


Nuovo Win for Life. Per te si è fatto in tre.
Martedì 21 febbraio 2012
15
16 Martedì 21 febbraio 2012 ESTERI
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Barack senza bussola Chiusi su Twitter


profili anti-Sarkò

Obama senza slogan In Francia c'è chi grida allo


scandalo dopo che l'associa-
zione Internet Sans Frontie-
res e la comunità francese

«Yes We Can»
per la difesa della libertà d'e-
spressione on-line, hanno
denunciato la chiusura di al-
cuni profili di Twitter, il ce-
lebre sito di micro-blogging,

non funziona più


che imitavano o facevano la
parodia del presidente Nico-
las Sarkozy, candidato alle
presidenziali di aprile e mag-
gio. Per giustificare la deci-
Lo staff del Presidente alla disperata ricerca di un leit motiv per sione, Twitter ha rivolto un
messaggio al profilo _nico-
la campagna. Tra i papabili “We Don't Quit” (Non molliamo) lassarkozy, parodia del pre-
sidente, spiegando che «vio-
la la politica di Twitter re-
::: ALESSANDRO CARLINI difficile che puntare sul cam- lativa alla prevenzione del-
biamento», ha spiegato Allen «CHANGE», MA IN PEGGIO l'usurpazione di identità».
QQQ “Yes We Can” (Sì noi pos- Adamson, amministratore de- Un altro slogan della scorsa cam-
siamo), il fortunato slogan con legato dell'agenzia di marketing pagna era “Change”. Ma se qualcosa Garzon espulso
cui Barack Obama ha vinto nel Landor Associates, rifacendosi è cambiato è stato in peggio Ansa dalla magistratura
2008, non convince più. Se l'at- al discorso di Obama sullo Stato
tuale presidente americano dell'Unione, dove il presidente Baltasar Garzon è stato
vuole restare alla Casa Bianca si ha puntato tutto sulla questione Dream” (Ricostruire il sogno espulso ieri dalla magistra-
deve inventare qualcos'altro. dell'equità economica. Per americano). L'ex senatore della tura spagnola. Lo ha stabilito
Non è più infatti l'outsider della Adamson infatti «dopo anni di Pennsylvania, Rick Santorum, l'organo di autogoverno dei
politica che pensa di cambiare il governo, con alcune promesse ha invece optato per un batta- giudici, il Consiglio generale
Paese. Sulla sua amministrazio- mantenute e altre no, la parola gliero “The Courage to Fight for del potere giudiziario (Cgpj),
ne pesano quattro anni diffici- “change” è diventata un mar- America” (Il coraggio di lottare dopo che il 9 febbraio Gar-
lissimi per gli Stati Uniti, fatti di chio difficile». Ma la filosofia di per l’America), dopo aver ab- zon è stato inabilitato alla
disoccupazione, crisi economi- Obama rimarrà la stessa, anche bandonato il precedente “Fi- professione per 11 anni in
ca, promesse elettorali manca- se non verrà utilizzato il mes- ghting to Make America Ameri- seguito alla sentenza sul ca-
te. Così lo staff di Obama, come saggio del 2008, ha annunciato ca Again” (Combattere per ren- so Guertel. La decisione, pre-
riporta la stampa Usa, sta facen- David Axelrod, stratega della dere l'America di nuovo Ameri- sa all'unanimità dal comita-
do molta fatica a trovare un campagna democratica. ca) perchè copiato da una poe- to permanente, dovrà essere
nuovo slogan per il suo leader. In realtà lo staff di Obama è a sia. ratificata giovedì dal ple-
Per ora sui manifesti e sui siti corto di idee. Non sta facendo la Fra le ipotesi a cui stanno la- num, ma intanto è già stata
internet c'è solo la scritta “Oba- prima mossa ma aspetta di co- vorando i collaboratori di Oba- notificata a Garzon. L'uomo,
ma 2012” ma la campagna che noscere chi sarà il candidato re- ma ci sono “Winning the Futu- “People Not The Powerful" (La mattina in America) suonava che è stato il giudice più fa-
culminerà con le elezioni presi- pubblicano che, dopo le prima- re” (Vincere il futuro), “Great gente non i potenti). Un esem- perfetto per un presidente in moso della Spagna, è stato
denziali di novembre non ha rie del Gop, sfiderà il presidente Together” (Grandi insieme), pio di successo citato da pubbli- carica. «Comunicava molto be- condannato per aver ordi-
ancora un’“anima”, un messag- in carica. L'ex governatore del “We Don't Quit” (Non mollia- citari ed esperti di marketing è ne il concetto che gli anni pre- nato intercettazioni di con-
gio che attiri gli americani stan- Massachusetts, Mitt Romney, mo), che a noi italiani ricorda quello della campagna del 1984 cedenti erano stati un successo versazioni fra avvocati e im-
chi delle (troppe) difficoltà fi- come slogan ha scelto “Believe uno slogan del passato. Ma nes- di Ronald Reagan, quando il - ha detto Denis Riney, dirigente putati nell'ambito del caso
nanziarie e del declino della po- in America” (Credi nell'Ameri- suno di questi fino ad ora ha leader repubblicano venne della società di marketing Bran- Guertel, una vicenda di cor-
tenza statunitense. Rispetto al ca). Mentre l'ex speaker della convinto. Il rischio è di ripetere eletto per la seconda volta alla dlogic - e che servivano altri ruzione che coinvolto poli-
2008 è in pratica cambiato tutto. Camera, Newt Gingrich, ha pre- il flop del democratico Al Gore Casa Bianca. “It’s morning quattro anni a Reagan per com- tici del partito Popolare tor-
«Raccontare questa realtà è più ferito “Rebuilding the American nel 2000, col suo poco invitante again in America” (È di nuovo pletare le sue riforme». nato ora al governo.

Il retroscena sul nuovo presidente tedesco


La Merkel ricattata dai liberali
«Scegli Gauck, o il governo cade»
::: ENZO PIERGIANNI precipitato nei sondaggi al 2 per cento (contro il 15
per cento alle ultime politiche) e ha fiutato l’occasio-
QQQ Dopo il capo del governo, pure il capo dello ne di appoggiare Gauck per rimescolare le carte e
Stato sarà un luterano reduce della “Ddr”travolta nel uscire dall’ombra di Angela.
1989 dalle macerie del muro di Berlino. Accanto alla Lo Spiegel ha immediatamente sentenziato onli-
cancelliera Angela Merkel ecco spuntare il presiden- ne che “Merkel ha dovuto incassare la sconfitta più
te Joachim Gauck, pastore protestante di Rostock sul amara da quando è in carica”. Invece i fedelissimi di
mar Baltico. Anche nella “nomen- Angela vedono nella sua resa un
klatura” il profilo della Germania capolavoro di tatticismo macchia-
diventa sempre più prussiano e vellico. Sta di fatto che tra un anno
meno renano, più protestante che in Germania sono in calendario le
cattolico (il cruccio di papa Ratzin- politiche, per cui già il prossimo 18
ger), più orientale cheoccidentale. marzo, data prevista per l’elezio-
I partiti di governo e di opposizio- ne-rivincita del popolarissimo
ne (tranne la Linke di estrema sini- Gauck, potrebbe iniziare il conto
stra) hanno designato il 72enne alla rovescia dell’era Merkel. Il fu-
Joachim Gauck per la successione turo presidente è un prete con
del presidente scroccone Chri- quattro figli e senza tessera di par-
stian Wulff costretto a dimettersi tito. Separato dalla moglie, convi-
per il sospetto di peculato, non ap- ve con una giornalista politica di
pena rimesso piede in patria dopo 20 anni più giovane di lui. Nella
i festeggiamenti della settimana Germania orientale ha combattu-
scorsa al Quirinale. to il regime comunista dal pulpito
Nell’ultimo scrutinio presiden- e nelle “catacombe” della chiesa
ziale, giugno 2010, Gauck era stato Joachim Gauck Ansa del silenzio. Si è distinto tra gli atti-
candidato da socialdemocratici e visti per i diritti civili negli anni in
verdi come antagonista del merkelia- cui ai suoi figli veniva negata l’iscrizio-
no Wulff, che fu eletto solo al terzo scrutinio per il rot- ne all’università, mentre Angela Merkel studiava fisi-
to della cuffia. Gauck stavolta non avrà rivali, perché ca e faceva carriera nel sistema della Ddr fino ad en-
Angela ha dovuto piegarsi all’alleato liberale (Fdp) trare nell’Accademia delle Scienze. Per inciso, anche
che ha minacciato di fare cadere il governo se la can- il padre di Angela è stato pastore protestante, ma, al
celliera non si fosse arresa alla candidatura di Gauck. contrario di Gauck, il paradiso socialista nella Ger-
La rottura a Berlino, con la prospettiva tutt’altro che mania “democratica”lo attraeva, al punto che traslo-
rassicurante di elezioni anticipate, avrebbe scatena- cò dall’ovest all’est della cortina di ferro. La coabita-
to la bufera sull’euro e terremotato i mercati. Ma zione tra la cancelliera e il presidente non sarà un
l’Fdp, che non ama follemente la moneta unica, è idillio.
Alle vincite di importo superiore ai 500 euro, alla parte eccedente detto importo, verrà applicata la ritenuta prevista dalla vigente disciplina in materia.

Puoi giocare anche on line. Vai su winforlife.it


Nuovo Win for Life. Per te si è fatto in tre.
Martedì 21 febbraio 2012
17
18 Martedì 21 febbraio 2012 ATTUALITÀ
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: COSE DA CASTA


Otto arresti al Sud
ALL’OMBRA DEL VESUVIO
Napoli è una storica roccaforte del cen- Presa la cricchetta
trosinistra: attualmente il sindaco è l’ex
magistrato Luigi De Magistris Ansa degli appalti Cnr
::: segue dalla prima C’era pure un leghista
MATTIAS MAINIERO
. ::: PEPPE RINALDI
(...) non vuol dir niente, fate conto che NAPOLI
non l’abbiamo scritto.
’E gguardie, a Napoli, sono 2.075. QQQ Piccole cricche crescono. E si allungano dal
Un bel numero, anche se la città è Vesuvio verso il lontano settentrione, lambendo
grande e il traffico immenso. Il guaio, un sindacalista appartenente alla Lega. I carabi-
però, è che i vigili possono essere an- nieri del Noe hanno notificato otto ordinanze di
che 1.000. O 100. O addirittura meno custodia cautelare, tra carcere e domiciliari, a im-
di zero. Numeri variabili nella città di prenditori e funzionari del Provveditorato per le
Gigino De Magistris, che fu la città di opere pubbliche di Campania e Molise (lo stesso
Rosa Russo Iervolino e prima ancora che fu al centro dell’inchiesta Global Service ai
di Antonio Bassolino. Tutti sindaci di tempi della Iervolino e che vide coinvolto il figlio
sinistra, ma anche questo forse non di Tonino Di Pietro, Cristiano) e iscritto nel regi-
vuol dir niente, fate di stro degli indagati un rappresentante del Carroc-
nuovo conto che non l’ab-
biamo scritto.
La città di De Magistris cio di Livigno, provincia di Sondrio. Per tutti l’ac-
cusa è di corruzione aggravata.
Il mistero dei vigili fles- I fatti si riferiscono all’appalto per la realizza-
sibili è stato spiegato dal
comandante Luigi Se-
menta e riassunto dal
Mattino. In breve: i vigili
Napoli ha 2.075 vigili zione di un polo tecnologico del Cnr nel quartiere
di Fuorigrotta a Napoli, istituto scientifico da po-
chi giorni presieduto da un napoletano, l’ex mi-
nistro prodiano Luigi Nicolais. Gli arrestati sono

2.187 sono lavoro-esenti


sono sempre quelli lì, i fa- Angelo Palazzo, capo ufficio tecnico per la pro-
tidici 2.075, piccolo eser- vincia di Napoli del Provveditorato; Vincenzo
cito che deve regolare il D’Agostino, direttore tecnico dello stesso ente;
traffico e svolgere decine Francesco Lembo, responsabile dell’ufficio pro-
di altre incombenze. Però, tocollo; Carlo Coppola, socio della “Ingegner
un vigile su quattro è diri-
gente sindacale. In quan-
Tra distacchi e permessi ci sono più agenti impossibilitati che effettivi Carlo Coppola costruzioni spa”; Vincenzo Iacen-
te, presidente del Cda della “Cite”, società capo-
to tale, gode di un certo gruppo della Coppola costruzioni; Lorenzo
trattamento non di favore ma relativo giustissimo: lo studio è fondamenta- svolgere il lavoro per il quale vengono rosso? Amodeo, presidente del “Consorzio infrastruture
alla carica sindacale: permessi, di- le, anche per i vigili urbani, che, stra- pagati. Ci sono più vigili impossibili- Scherzi a parte. A Napoli c’è un det- culturali”di Caserta; Pasquale Pedana, consiglie-
stacchi e cose del genere. Giusto. E il nezze napoletane, fanno gli esami la tati che vigili effettivi. Il tutto non per to: «Chi fatica magna. Chi non fatica re dell’Unione nazionale sindacati autonomi
numero di poliziotti a disposizione domenica, quando scuole e universi- opera e virtù di San Gennaro ma per magna e beve». E se il detto resiste da nonché dirigente della “Infinite costruzioni srl”;
comincia a decrescere. Settecento vi- tà sono chiuse. E il numero dei vigili in grazia ricevuta dalla legge. Immagi- secoli qualche motivo deve pur esser- Carlo Romano, di fatto mediatore di affari e pun-
gili hanno più di cinquant’anni. In servizio diventa addirittura negativo. niamo che, almeno ogni tanto, ci sia ci. Cin cin, signori napoletani e non to di raccordo tra il gruppo di imprenditori e fun-
quanto ultracinquantenni, godono, Napoli è una caso unico al mondo, anche qualche vigile che si assenta napoletani: questa è l’Italia del posto zionari e dirigenti del Provveditorato. Il leghista
anche loro, di un trattamento non di compreso il Terzo Mondo. Fatti i con- per ferie o per malattia. E per un mo- fisso e inamovibile. E questa è anche coinvolto è Giuseppe Cantoni, segretario nazio-
favore ma relativo all’età. Giustissi- ti, addizionati i permessi, aggiunti gli tivo o per l’altro, sempre con la legge e la città di Gigino De Magistris, il sinda- nale dell’Unsiau.
mo: noi ultracinquantenni solidariz- impedimenti, i distacchi e le inamovi- il certificato dalla loro parte, i vigili ci co-sceriffo che appena pochi giorni fa Secondo quanto si legge nell’ordinanza del gip
ziamo e applaudiamo. E il numero bilità, la città si ritrova con 2.075 vigili sono ma non esistono. Ora avete ca- ha detto: «La polizia municipale ha un Egle Pilla, che ha accolto le richieste dei pm Ardi-
decresce ancora. Cinquecentono- pagati e 2.187 vigili che non possono pito perché in città passano tutti col ruolo importante in termini di pre- turo, Esposito e Del Gaudio, tutti avrebbero con-
vanta vigili risultano inidonei al lavo- venzione e sicurezza, non può non es- corso nel truccare e modificare offerte e capitolati
ro. In quanto inidonei, hanno diritto
ad essere totalmente o parzialmente
esentati dal servizio. Anche questo,
il graffio sere armata». Bravo, sindaco, così
fanno i veri sceriffi. Ma prima di dare
ai vigili una pistola, non sarebbe il ca-
al fine di trarne utilità personali. Il piatto forte è
l’ipotesi di complotto per spodestare l’attuale
provveditore, Giovanni Gugliemi, e sostituirlo
naturalmente, non è un favore ma un so di togliere loro qualche permesso? con Palazzo: il quale, una volta ottenuto il via libe-
atto dovuto. Più che giusto: se uno è
inidoneo, non è Superman, mica può
Una persona di fiducia «E io pago», disse Totò in “47 morto
che parla”. E questo, a maggior ragio-
ra dal ministero delle Infrastrutture, avrebbe ga-
rantito anche in futuro l’aggiudicazione di lucrosi
starsene impalato per ore sotto il sole «Non ci sono le condizioni per sciogliere la Fondazione ma assumerò la ne in epoca di Imu e di accise, vuol di- appalti. Per caldeggiare quella nomina, secondo
e sotto la pioggia a fischiare e fare mul- responsabilità diretta». Luigi de Magistris annuncia così le novità sulla re molto, fate conto che l’abbiamo gli inquirenti, era necessario un intervento
te. E il numero decresce ulteriormen- fondazione che avrebbe dovuto gestire l’organizzazione del Forum inter- scritto con grande amarezza e preoc- dall’alto che, all’epoca, poteva garantire il vice-
te. Centotrentasei vigili godono di nazionale delle Culture in programma a Napoli nel 2013. Il sindaco aveva cupazione. E con tutto il rispetto per le ministro Roberto Castelli (estraneo alle indagini).
permessi di studio. In quanto studen- nominato al vertice Roberto Vecchioni per poi passare l’incarico al capo di “gguardie”, doppia g e numero 24 del- Di qui il coinvolgimento del leghista di Livigno al
ti con regolare permesso, sono esen- gabinetto Sergio Marotta. Ora fa da solo. Dal ghe pensi mial C’penz i’ la smorfia napoletana. Stesso numero quale Pedana si sarebbe rivolto in più di un’occa-
tati dai servizi festivi. Sempre giusto e della pizza. Indigeribile. sione, ma senza ottenere risultati.

Roma batte cassa


Sfumate le Olimpiadi, Alemanno chiede soldi per il Giubileo
::: CHIARA BUONCRISTIANI problemi». Il primo è la mancanza di risorse tutti gli investimenti sul territorio, e la drasti-
per coprire tutte i costi per «far convivere la ca contrazione dei trasferimenti statali e re-
QQQ Dopo la rinuncia alle Olimpiadi nella vita quotidiana di una grande metropoli con gionali sul trasporto pubblico locale, che per
Capitale, il sindaco Gianni Alemanno scrive il ruolo di Capitale della Repubblica». Il se- Roma ha comportato un taglio, insostenibi-
al presidente del consiglio Mario Monti. condo problema è la «scadenza epocale» del le, di circa il 43%». Alemanno chiede poi
Chiede un «tavolo di confronto» con il gover- Giubileo. Che non può essere affrontato da «l’approvazione del secondo Decreto legisla-
no e vuole riprogrammare lo sviluppo Roma «con un aeroporto interconti- tivo di Roma Capitale (...)», con «norme effi-
di Roma in vista del Giubileo 2025. nentale attualmente sottodimen- caci per garantire lo snellimento delle proce-
La lettera arriva nel giorno di un sionato», scrive Alemanno, e dure (...) e il riconoscimento dei costi e delle
mini rimpasto in giunta. Per «con una mobilità interna an- necessità patrimoniali connesse allo status
soddisfare la sentenza del Tar cora troppo dipendente dal di Capitale». Il terzo punto riguarda il «Piano
sulle “quote rosa” ecco un trasporto su gomma». Il pri- Strategico di Sviluppo di Roma Capitale che è
tecnico: Lucia Funari, già ca- mo cittadino si dice conscio stato già approvato lo scorso anno dalla
po dipartimento, entra come della crisi, ma ricorda i fondi Giunta capitolina in relazione alle Olimpiadi
nuova titolare dell’assessorato pubblici per l’Expo 2015 a Mi- 2020 e che deve essere oggi aggiornato in vi-
(Politiche del patrimonio e della lano. sta del Giubileo del 2025». Infine il primo cit-
casa) che ha finora diretto. Prende il Gianni Alemanno LaPr. Nel tavolo con il go- tadino chiede il «riconoscimento del secon-
posto di Alfredo Antoniozzi. verno il sindaco di Ro- do polo turistico di Roma (...) come distretto
Dalla candidatura ai Giochi del ma chiede a Monti di turistico balneare».
2020, Roma avrebbe potuto trarre - scrive affrontare quattro punti. Il primo è la «verifi- «Signor Presidente», conclude Alemanno,
Alemanno - un’iniezione di capitali: «Ben 9,8 ca delle politiche di razionalizzazione della «le difficoltà incontrate sul progetto della
miliardi di finanziamenti, di cui 4,3 miliardi spesa e di eliminazione degli sprechi» messe candidatura olimpica non ci fanno dimenti-
di investimenti pubblici e ben 5,5 di investi- in atto fin qui dal Campidoglio. Rimangono care che il primo atto legislativo del Suo go-
menti privati». Sparito il volano Giochi olim- perà due problemi, «la revisione del patto di verno è stata l’approvazione in prima lettura
pici, restano dunque «sul tappeto due grandi stabilità interna, che rischia di paralizzare del decreto legislativo su Roma Capitale».
ATTUALITÀ Martedì 21 febbraio 2012 19
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: COSE DA CASTA


Il censimento del governo

Venezia ha zero strade ma 307 “auto blu”


La Regione Veneto ha il record di macchine di servizio. Ma soltanto sette servono per la giunta del padano Zaia
::: FRANCESCO SPECCHIA lioni sulla Sanità; le pare che ab-
biamo tutte ’sta macchine?»,
QQQ Se Venezia non avesse il GIOIELLO ARCHITETTONICO chiede Zorzato.
mare sarebbe una piccola Pari- Palazzo Balbi è situato nel sestiere di
gi. Semafori vezzosi, l’asfalto Dorsoduro e affacciato sul Canal LA FERRARI A BASSANO
drenante che scorre sotto i ponti Grande. È la sede ufficiale del pre- Ci pare. D’accordo, ma c’è la
trasformati in archetti di trionfo sidente della Regione Veneto e della ragione del censimento. I dati
e il Canal Grande in un’auto- giunta (Ansa) sono dati, i numeri parlano, in-
strada trafficatissima dove rom- controvertibili. «Guardi, le altre
bano gondolieri vestiti da tassi- giunte regionali evidentemente
sti: tutto come evoca quella posizione di Sergio Saviane da hanno intestato le loro auto ad
pubblicità telefonica in tv, da Pieve di Soligo sul rigore, l’equi- altri enti. Noi, tre volte bon tre
oggi molto meno idiota di quan- tà e la crescita inaugurati, vene- volte mona, le abbiamo caricate
to pensassimo. tamente, molto prima di Mario tutte insieme. Le dico che è una
Venezia non ha il mare e non Monti. «Stia tranquillo, il suo ve- questione di mal contabilità».
ha le strade. Però la Regione Ve- netismo è salvo: le vere auto di Be’, oddio: avete 8 Audi, 1 Mer-
neto -con sede a Palazzo Balbi, rappresentanza di Palazzo Balbi cedes, 44 Rover, 6 Lancia; 116
gioiello architettonico, sull’ac- sono sette, cioè quelle a noleg- auto sono addirittura di cilin-
qua - pare possegga un parco gio (più una, in carrozzeria, drata superiore a 1900. «Ma
“d’auto blu” abnorme, un par- ndr). Le altre sono macchine “di molte sono quelle in uso al ge-
cheggio esteso quanto il Central servizio”: trentaquattro a dispo- nio, servono in mezzo ai cam-
Park: 307 autovetture, di cui 28 sizione dei nostri 3 mila dipen- pi». E ci risolvera la famigerata
con servizio autista, almeno a denti, oltre 200 ad uso di foresta- distinzione burocratica tra le
detta d’un censimento voluto li, tecnici del genio civile, por- 72mila auto blu del Paese. Che è
dall’ex ministro, veneziano ex tuali, ecc..», ci viene in soccorso un tripudio di cromatismo. Ci
venditore di gondolete, Renato Marino Zorzato, vicepresidente sono le “auto blu-blu” -due vol-
Brunetta; e portato a termine della giunta regionale e assesso- te blu: giuro che è vero- che so-
dal suo successore, Filippo Pa- re alla cultura con un ottantina no quelle dei politici; poi le “au-
troni Griffi. di deleghe che lo spingono ad to blu” una sola volta blu, a di-
essere uno dei sette ammini- sposizione dei dirigenti apicali;
ELOGIO DELL’ASFALTO stratori regionali più transu- infine le “auto grigie” adibite ai
Ora, già qui emerge un para- manti per la Regione, e quindi “servizi operativi” che può si-
dosso di grossa cilindrata. Men- fruitori dell’auto blu. «Gli altri gnificare qualunque cosa, dal
tre a Milano, Roma o Palermo ci assessori, 7 su 12, che le usano servizio autoambulanze alla
si lamenta del traffico («Il pro- sono quelli che girano come servizio trasporto spigole per
blema è il trafficcco...» diceva pazzi per lavoro: Giorgetti generali della Guardia di Finan-
Johnny Stecchino), la lagnanza all’Economia e Lavori Pubblici, za. Facciamo notare che tra le
tipica del veneto è l’assenza di Donazzan all’Istruzione, Colet- auto a disposizione del Comune
strade. La strada indica benes- era vissuto in povertà. La godu- con autista. (Altra notizia sur- l’Assemblea Regionale Siciliana to alla Sanità, Finozzi al Turi- di Bassano del Grappa c’è una
sere, soddisfa: in Veneto conta ria della carreggiata è un po’il ri- reale nel clima di rigor montis è ossia la Shamballah dello spre- smo, Coppola all’industria, Ferrari. Ma è rossa, mica blu. Per
più l’assessore ai trasporti del scatto della pellagra, una roba che in Italia, il divieto di acqui- co pubblico, ossia la terra cava Chisso al Trasporto, tecnica- inquadrarla burocraticamente
vescovo. Lo so perchè sono ve- quasi sessuale. Bene. Ora sco- stare o noleggiare auto con ci- riempita dalle mazzette, dalle mente abbiamo già eliminato il è un casino. « L’ho letto anch’io,
ronese. E, da noi, in provincia, pro che in Veneto ci sono più lindrata superiore a 1.600 cc, doppie pensioni e dai contributi parco auto del 15%...». Il gover- ma pare che sia un errore, come
ogni volta che asfaltano un auto che strade, e ciò un po’ mi viene violata da Regioni, Comu- a pioggia. Ci sembra assurdo. natore Luca Zaia, tra l’altro, non dice il sindaco della città». Sin-
campo, costruiscono una ro- destabilizza. Scusate l’inciso. ni, Asl, ministeri e, soprattutto - usa l’auto blu. E ieri s’è trovato - daco che, tra l’altro, confessan-
tonda (ormai ci sono più roton- L’altro dato del censimento di tah dah-Equitalia, ma questo ri- FILOSOFIA DEL RIGORE come dicono in Veneto- come do d’essere «un appassionato di
de che campi), slongano la tan- cui sopra è un terribile raffronto: chiede un pezzo a sè...). Insom- Ci affiorano, a sentire tali no- un musso in mezo ai lampi. Porsche» appare visibilmente
genziale all’infinito per avvitarla la giunta della Campania citata ma. Al netto della retorica anti- tizie, rigurgiti di morigeratezza Stordito come un mulo nella affranto.
ad arabesco attorno alle mura, o sempre per scandali legati a casta, per i veneti come noi -che territoriale. Ci vengono in men- tempesta. Anche un po’ incaz- «’Sta notizia è un ciapare cassi
costruiscono guardrail colora- sperperi pubblici ha 173 mac- vantano radici nella Regione te la poetica naturista di Andrea zato. «Ma le pare, ostrega, che per attaccapanni», ci commen-
tissimi come totem Apache; be’, chine di cui venti con autista, la più virtuosa d’Italia- impressio- Zanzotto; le marce con le ve- noi che abbiamo tagliato del tano. Traduzione non letterale:
quello diventa il simbolo gau- Sicilia ne ha 117 ma tutte dotate na scoprire che questa stessa re- schiche negli scarponi degli al- 20% le retribuzioni e del 30% la è una svista poetica. Come un
dente della ritrovata abbondan- di autista, il Piemonte 158 di cui gione, oggi, sarebbe tre volte più pini che al massimo cavalcava- comunicazione, e che vantiamo parchimetro sul Canal Gran-
za d’un popolo che un tempo 11 con autista e l’Emilia 127, 6 sprecona della mitica Ars ossia no il musso; la filosofica presa di un bilancio positivo di 600 mi- de...

Il viceministro non ne azzecca una


Michel Martone (Ansa)
L’ultima gaffe di Martone: «Che sfiga avere l’auto blu»
::: CATERINA MANIACI E lui, figlio dell’avvocato generale stante questa tragedia, si potrebbe realtà «si tratta di una piccola quota
ROMA della Cassazione, ex presidente comunque ammettere che l’esi- di popolazione che ha pensioni so-
dell’associazione nazionale magi- stenza martoniana sia felice e fortu- ciali più basse. Sono sfigati, si parla
QQQ Sfigati, laureati in ritardo, strati ed ex presidente dell’authority nata: però, visto che la perfezione di situazioni limite. Sono stufo di
gente che non sa quanto sia difficile sugli scioperi, come si definirebbe non è di questo mondo, anch’essa una retorica piagnona. Non esiste
vivere con le auto blu sempre sotto realmente? «Penso di essere un uo- nasconde alcune ombre. Per esem- guadagnare 500 euro al mese. Ma
casa. Il mondo è popolato da questi mo fortunato e ho fatto di tutto per pio, ora il motorino non lo può più chi li guadagna? Ma quali giovani
tristi figuri, in particolare l’Italia, e lo essere all’altezza del compito», si di- usare, obbligato com'è a servirsi precari!». E alla fine il giudizio lapi-
sa bene il giovane viceministro del ce convinto. «Volendo sul mio sito si dell'auto blu di rappresentanza: dario: «Chi guadagna 500 al mese è
Lavoro, Michel Martone. «Le auto può leggere tutto quello che ho fatto «Una vera limitazione alla libertà», una minoranza ed è uno sfigato che
blu sono una limitazione alla liber- e scritto nella mia vita». Fortunato assicura Martone. Insomma, un po- non è stato capace».
tà», dichiara serio a SkyTg24, mentre perché la posizione occupata ora è chino sfigato lo è anche lui, dicia-
Maria Latella lo intervista. Punto di di prestigio, e anche economica- mocelo. Finiti i bei giorni di slalom NAPOLITANO DIXIT
partenza, obbligatorio, quella frase mente parlando non si può davvero tra muraglie di auto ferme e imbot- dotto da Martone, continua a tenere Sulla questione viene interpellato
ormai proverbiale sui 28enni uni- lamentare. tigliate nel caos cittadino; basta con banco e anche ai livelli istituzionali persino il capo dello Stato, Giorgio
versitari “sfigati”, proprio perché in- l’emozione di vedersi posare sul pa- più alti. Del resto si era già arricchito Napolitano. Al presidente, infatti, si
capaci di raggiungere il traguardo ORFANO DEL MOTORINO rabrezza il foglietto dell’ennesima di altri importanti contributi, come chiede che cosa ne pensi di tutti co-
accademico in tempi rapidi. «Non «Guadagno intorno ai 170 mila multa. Finite anche le gioiose ore quello di Giorgio Stracquadanio del loro che definiscono "sfigati" coloro
mi riferivo assolutamente a tutti euro lordi, ho una casa di proprietà, passate alla ricerca di un parcheg- Pdl. «Chi guadagna 500 euro è uno che tirano avanti con uno stipendio
quei ragazzi che studiano», spiega, un motorino e una Smart», scandi- gio, perché in ogni caso un motori- sfigato per varie ragioni e per fortu- di cinquecento euro al mese. «Chi lo
«e hanno problemi familiari ed eco- sce il viceministro. E sia chiaro, le no o una Smart da qualche parte li na sono pochissimi in Italia», ha di- ha detto?», chiede a sua volta Napo-
nomici, bensì a coloro che, poten- raccomandazioni non c’entrano per devi pur mettere... Facebook e Twit- chiarato giorni or sono durante una litano. «Un parlamentare», gli viene
doselo permettere, impiegano 10 niente. Basta guardare ancora in fa- ter avranno certamente di che scri- trasmissione radiofonica. «Se fosse risposto. Allora Napolitano replica
anni a laurearsi e utilizzano l’uni- miglia: «Mia sorella», rivela Marto- vere e dibattere, per giorni e giorni vero avremmo i morti di fame per le seccamente così: «Non riesco a te-
versità come un parcheggio. Quindi ne, «si è laureata in biologia mole- ancora. strade», aveva ribadito con foga il nere il conto di tutte le battute che
ribadirei la definizione». colare ed è una precaria». Nono- Intanto il tema degli sfigati, intro- parlamentare, spiegando che in sono dette in Parlamento».
20 Martedì 21 febbraio 2012
Martedì 21 febbraio 2012 21
Borsa Milano-FTSE Mib Borsa Londra-FTSE 100 Borsa Parigi-CAC 40 Petrolio - al barile Euro/Dollaro
16.724,22 5.945,25 3.472,54 120,14 $ 1,3266
Gli indici
+1,07% +0,68% +0,96% +0,65% +0,81%

Risiko del barile

Accise e Iran: la benzina sale come l’oro


Un litro di carburante arriva a costare più di 1,9 euro. E il trend a breve è rialzista fino anche a 2,2 euro
A quel punto tra Occidente e Teheran scoppierà l’equilibrio del terrore con un impatto positivo sui prezzi
::: CARLO PELANDA Il fine settimana ha portato rincari ai distributori, fa- Stati Uniti, oltre i 105 dollari al barile, che a Londra,
cendo sfondare alla verde, salita a 1,811 euro al litro, dove il Brent viaggia sopra i 120, ai massimi degli ul-
Unipol-Fonsai in Borsa
QQQ La questione iraniana-me- l’ennesimo record. In alcune zone del Paese la arriva a timi otto mesi. I consumatori chiedono un intervento
diorientale si sta scaldando facendo
temere un rialzo duraturo del prez-
costare 1,906 euro. A spingere i rialzi dei listini sono le
tensioni internazionali. Anche il prezzo del petrolio è
del governo sulla tassazione. Il rischio è che a breve un
litro di benzina superi i 2,2 euro. Carlo Pelanda, a fian-
Milano Assicurazioni
zo del petrolio, con impatto deva-
stante sull’Italia. Quanto è probabi-
del resto da qualche giorno in deciso rialzo, sia negli co, analizza i rapporti con l’Iran vola del 20 per cento
le? Ipotesi di scenario.
A) Israele attacca i siti nucleari E Cimbri va in Consob
iraniani e Tehran reagisce bloccan-
do lo stretto di Hormuz oltre ad or- QQQ Corre in borsa Milano Assicurazioni,
dinare ai suoi alleati Hezbollah e mentre scende la controllante Fondiaria
Hamas di attaccare Israele con scia- Sai sulle speculazioni legate all’ingresso a
mi di piccoli missili convenzionali. sopresa di Sator e Palladio nel capitale di
Gli Stati Uniti intervengono per Fonsai e all’ipotesi spezzatino. In un mer-
sbloccare lo stretto e metterlo in si- cato positivo, intorno alle 11,50 Fonsai ce-
curezza annichilendo le capacità de l’1,8% a 1,7 euro con scambi nella nor-
antinave degli iraniani. Ma l’attacco ma, mentre Milano Assicurazioni balza
genera una mobilitazione anche dell'8,2% a 0,30 euro con volumi già pari a
nell’Islam sunnita che, pur in guer- quasi il doppio di un'intera seduta, per poi
ra “civile” con quello sciita a condu- essere sospesa con un teorico +20%. Uni-
zione iraniana, si sentirebbe chia- pol, che con i Ligresti ha stretto un accordo
mato alla mobilitazione contro per un piano di fusione a quattro che com-
Israele e l’America. Ciò impedireb- prende anche Premafin, ha chiuso a
be all’Arabia saudita di sostenere +8,9%.
pienamente il presidio americano La mossa di Palladio
delle rotte. Israele dovrebbe inter- e Sator «aggiunge un
venire pesantemente sia a Gaza sia nuovo ostacolo al pro-
in Libano per far cessare i lanci. Si getto di Unipol», dice
innescherebbe un’escalation che in una nota Esn/Banca
porterebbe il conflitto fuori control- Akros che ha alzato il
lo. In questa ipotesi vi sarebbe non rating di Milano Assi-
solo un balzo abnorme del prezzo curazioni a accumula-
del petrolio, ma anche una crisi te da hold con
economica globale duratura. Carlo Cimbri target price a 0,40
B) Israele attacca in modi molto euro da 0,30. Lo
selettivi i siti nucleari iraniani, ma studio suggerisce
con il consenso riservato dei sauditi di «comprare Milano Assicurazioni sulla
interessati ad impedire che l’Iran scommessa di uno spezzatino di Fondia-
diventi potenza atomica e con il lo- riaSai dopo la mossa di Sator e Palladio».
ro impegno a contenere una reazio- «Non ci sono rischi di aumento di capita-
ne anti-israeliana nell’area araba- le», dice Banca Akros, mentre «il rischio
sunnita. Ma ciò rafforzerebbe il re- vero» è un concambio sfavorevole con
gime iraniano e darebbe a Tehran sione. to delle sanzioni. Tale situazione sul tipo di attacco: aerei, comman- FondiariaSai nel piano di fusione previsto:
l’occasione di scatenare un jihad Non si possono escludere le ipo- genera una strategia pubblica ag- dos o ferrarelle. Depistaggio da ma- se l’operazione con Unipol salta, il rischio
non solo contro Israele, ma contro i tesi A) e B) e simili, ma queste sono gressiva, ma riservatamente dispo- nuale: se Israele attaccherà lo farà in evapora, prosegue la nota che sottolinea
sauditi stessi, invocando la rimozio- al momento solo teoriche perché i nibile alla trattativa. Per esempio, modi che saranno una sorpresa as- come il titolo Milano sia conveniente in
ne dei Saud come sceriffi della Mec- dati di realtà mostrano che è in via Tehran ha sospeso le forniture a soluta. Ma eviterà di farlo fino all’ul- termini assoluti e relativi.
ca. Anche in questo caso la crisi an- di attuazione l’ipotesi C). Le sanzio- Francia e Regno Unito - ricordo che timo. L’America presidia il caso, ma C’è pure chi vede, invece, nell’operazio-
drebbe fuori controllo, per altre ni economiche stanno facendo la Ue ha vietato le importazioni di con una postura più negoziale che ne un rischio di concerto. Come se tra Pal-
vie. molto male al regime iraniano in petrolio iraniano dal prossimo giu- aggressiva. La Cina sta calmieran- ladio, Sator e le altre parti in causa potesse
C) Tutti gli attori, analizzando gli quanto peggiorano una situazione gno - ma non ad altri che ne com- do, la Russia no, ma più a parole, esserci un accordo sottinteso per garantire
scenari possibili, concludono che economica già da tempo compro- prano ben di più, tra cui l’Italia, se- nei fatti attenta a non destabilizzare il futuro degli assetti e tenere lontane
non c’è convenienza per alcuno ad messa (inflazione stellare e scarsità gno della volontà di indurli a man- troppo. In sintesi si va verso l’equi- dall’Italia eventuali mire dei francesi di
aprire la crisi. Per questo si mettono di tutto che fomenta la rivolta po- tenere i contratti, allo stesso tempo librio del terrore, pur non potendo Axa.
in una posizione che generi un polare contro il regime, per altro salvando l’orgoglio. L’invio di due escludere colpi di matto. In tale sce- Non a caso ieri il numero uno di Unipol
“equilibrio del terrore” dove ciascu- sempre più diviso tra fazioni). Alcu- navi in Siria è una mossa spavalda nario, ora, più probabile il prezzo Carlo Cimbri è stato sentito da Consob do-
no difende la credibilità della sua ni a Tehran hanno la tentazione di che copre negoziati riservati per del petrolio potrà avere oscillazioni po che Unipol ha presentato l’istanza sul
capacità di produrre danni all’altro, accelerare il test nucleare per indur- evitare attacchi. Israele sta facendo di picco contingenti e brevi, ma non riassetto di Fondiaria Sai in cui chiede alla
ma tratta sottobanco per evitare la re un consenso nazionalista, ma al- filtrare scenari bellici proprio per ci sono motivi per scontare il caso Commissione di Borsa di pronunciarsi
crisi e per trovare un punto di equi- tri più realisti preferirebbero po- spaventare gli iraniani, nonchè gli peggiore. sull’esenzione dall’obbligo di lanciare
librio basato sulla reciproca dissua- sporlo in cambio di un rilassamen- americani, facendo finta di litigare www.carlopelanda.com un’offerta pubblica sulla compagnia.
Martedì 21 febbraio 2012 23
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Il Sud conferma sostegno a Squinzi In Senato la riforma delle Popolari


QQQ «A Napoli presso la sede di Confindustria sostegno della candidatura di Giorgio Squinzi alla QQQ A sorpresa, nel decreto sulle liberalizzazio- Popolare e dell’Associazione: «La riforma è un te-
Campania, i tre Saggi Luigi Attanasio, Antonio Bul- prossima presidenza di Confindustria». Mentre si i ni all’esame del Senato si torna a parlare di rifor- ma che può sicuramente essere affrontato ma
gheroni e Catervo Cangiotti, incaricati delle con- è riunita ieri la giunta di Confindustria Vicenza per ma delle banche popolari. Due emendamenti seriamente, nelle sedi e con le modalità oppor-
sultazioni presso il sistema associativo in vista del- discutere, tra i vari argomenti all'ordine del giorno, che toccando il sistema di governance indeboli- tune e non certamente per emendamento, senza
la successione alla presidenza di Confindustria, anche sulla scelta del candidato da appoggiare per scono «una delle componenti più stabili e più vi- contraddittorio e nell’ambito della conversione
hanno ascoltato circa 30 presidenti di Associazioni la successione del Presidente nazionale uscente, cine all’economia reale del sistema bancario ita- di un provvedimento d’urgenza». Assopopolari
territoriali, regionali e membri di Giunta del Sud». Emma Marcegaglia. Il presidente Roberto Zucca- liano» recita un comunicato di Assopopolari. rivendica il ruolo positivo della categoria come
Così una nota. «È stata confermata l’indicazione a to esporrà ai saggi il 7 marzo la sua preferenza. Dice Carlo Fratta Pasini, presidente del Banco sostegno alle imprese durante la crisi.

Oltre 100 miliardi di aiuti

L’Europa salva la Grecia


Atene può morire in pace
Germania e Finlandia si ammorbidiscono, solo l’Olanda vuole rigore estremo
Il piano per saldare i debiti è partito ma lascia l’economia ellenica a terra Carnevale in Germania: si ironizza sull’euro

::: UGO BERTONE Atene in portafoglio, anche grazie circoscritto se non domato. Per- ca, hanno un valore relativo. L’in-
::: CONDIZIONI ai prestiti in arrivo dalla Bce; per ciò si va avanti, anche se, da quel cendio di Atene fa meno paura,
QQQ La tragedia greca volge alla quanto riguarda i titoli di Stato, il che si legge nel rapporto della nonostante i falò di protesta at-
fine. Anzi, le Borse europee han- LA CIFRA rischio contagio, come dimostra troika Ue-Bce-Fmi, dopo due an- torno al Parlamento. Dopo l’in-
no applaudito con un robusto L'ammontare complessivo del programma di salvataggio per la Grecia anche il continuo abbassamento ni di lavori non è ancora chiaro il naffiata di liquidi in arrivo dopo
rialzo l’atto finale quando gli atto- «non deve superare i 130 miliardi di euro». È il monito del presidente del- dello spread di Italia e Spagna, è costo dell’operazione Atene: gli l’ennesima notte di lavoro degli
ri erano ancora impegnati nella l'Eurogruppo Jean-Claude Juncker, che all'inizio della riunione dei ministri ormai alle spalle. aiuti decisi ad ottobre non baste- sherpa, la Grecia dovrà cavarsela
delle finanze dei 17 paesi dell'eurozona ha anche sottolineato di «supporre
scena madre: da una parte l’Olan- che arriveremo a un accordo finale e definitivo» Insomma, il focolaio greco sarà ranno a far raggiungere alla Gre- da sola. Ovvero, salvo miracoli in
da, inflessibile, a subordinare gli “il più pericoloso di tutti”, come cia il target fissato per la riduzione cui i miscredenti del Nord Europa
aiuti alla garanzia di un “controllo GLI IMPEGNI ha insistito ieri il premier Mario del debito (120% debito/pil nel non credono, la Grecia sarà la-
permanente” della trojka dei cre- La Grecia ha «rispettato tutti gli impegni che le avevamo preventivamente Monti. Ma i pompieri di Bruxelles 2020), ma si arriverà solo al 129 sciata al suo destino, che non pas-
ditori (Ue, Bce e Fmi) per verifica- chiesto», ha detto il premier lussemburghese Junker. sono convinti che il fuoco è ormai per cento. Ma i numeri, in politi- sa per forza dall’euro.
re che la Grecia stia ai patti;
dall’altro il ministro delle Finanze
greco Evangelos Venizelos a ri-
battere che il suo Paese ha ormai
Ricetta vincente
soddisfatto ogni richiesta in arri-
vo da Bruxelles per aver diritto ai
quattrini necessari per non falli-
L’Islanda punisce le banche
re.
Insomma, l’ultimo atto ha se-
guito il copione che va avanti dal-
ed esce per prima della crisi
la primavera del 2010: una di-
scussione interminabile, virgola ::: MAURIZIO STEFANINI
dopo virgola, da cui traspare la
convinzione che nessuno si fida QQQ L’Islanda esce dal tunnel. Nel 2001 la
più di tanto dei greci: non gli olan- deregulation delle banche era stata occa-
desi, ma nemmeno gli austriaci, sione per un passaggio dell’isola da Un peschereccio islandese Oly
scettici sull’efficacia di un con- un’economia “reale” basata in gran parte
trollo sul posto; o tantomeno i fi- sulla pesca e sulla geotermia a un’econo-
nlandesi, che hanno accettato di mia “virtuale”imperniatasui servizifinan- po’ di ricette di quelle consigliate e, dicia- si Bassi come indennizzo per i soldi che cit-
sedere al tavolo solo dopo che la ziari; nel 2007 Le Figaro fotografava un molo pure, imposte dal Fondo Monetario tadini e istituzioni di questi due Paesi ave-
Grecia ha accettato di fornire ga- Paese che con un Pil pro-capite di 40.000 Internazionale. Ma nel contempo ha pen- vano perso nelle banche islandesi. Una
ranzie collaterali sui quattrini euro per abitante aveva il tenore di vita più sato anche a stimolare la domanda e a ri- consultazione resa necessaria dal fatto che
prestati da Helsinki. Ma l’accor- alto del mondo; ma nel settembre del 2008 strutturare quel settore finanziario che ilpresidenteÓlafur Grímssonsierarifiuta-
do, stavolta, era nell’aria. Per al- la bolla finanziaria scoppiò. Il 90% della ca- non aveva funzionato. La banca Lan- to di firmare la legge votata dall’Althing. Il
meno due motivi. Innanzitutto, il pitalizzazione della Borsa andò in fumo; 85 dsbanki, in particolare, dopo il fallimento governo fece allora un nuovo accordo, il
tempo massimo è ormai scaduto. miliardi di dollari di debiti si accumularo- non è stata abbuffata di soldi per rianimar- parlamento lo votò, ma di nuovo il presi-
A metà marzo va onorato il debito no contro gli appena 13 miliardi del valore si, ma direttamente nazionalizzata. Ma so- dente rifiutò di firmare, e benché stavolta la
greco di 14 miliardi in scadenza, di tutta l’economia, che si contrasse del prattutto i cittadini hanno saputo dire di minaccia di Londra e dell’Aja di ricorrere
altrimenti sarà default. L’Europa, 6,7% nel 2009, del 5,5% nei primi sei mesi no, un po’ a tutti. Non solo la Rivoluzione alle Corti Europee abbia reso il risultato
poi, non può presentarsi al G20 del 2010 e del 2,9 nel 2011; mezzo milione delle Casseruole costrinse il primo mini- meno plebiscitario del precedente, di nuo-
del prossimo week end senza aver di risparmiatori stranieri che si erano fidati stro Geir Hilmar Haarde alle dimissioni, vo il referendum del 9 aprile 2011 ha
preso una decisione che l’econo- degli altissimi tassi di interesse islandesi ma questi lo scorso settembre è stato an- espresso una rotonda maggioranza di no: il
mia mondiale aspetta da mesi. persero i loro risparmi; e il costo comples- che messo sotto processo, accusato di ne- 59,77%. Ma d’altra parte, gli islandesi han-
“Per queste ragioni stavolta il mi- sivo del disastro è stato stimato nel 785% do più rapidamente della zona euro: il 2,4% gligenza nell’affrontare la crisi per aver vio- no detto di no anche i cinesi: che come in
nistro delle Finanze tedesco Wol- del Pil isolano del 2007. Ma adesso l’Islanda atteso sia per il 2012 che per il 2013, contro lato la legge sulla responsabilità dei mini- Grecia, volevano approfittare delle diffi-
fgang Schaueble si è detto con- è tornata a crescere. Secondo Fitch i bond lo 0,2% dell’Eurozona. Pure il debito pub- stri e per non aver dato retta agli allarmi che coltà economiche dei locali per fare man
vinto che «un accordo sarà trova- del Paese da cui la crisi finanziaria era ini- blico si sta riducendo, dopo il massimo del gli stavano arrivando dagli istituti bancari. bassa. Il ministro dell'Interno Ogmundur
to entro sera»”, anzi entro notte. ziata non vanno più equiparati a spazzatu- 100% del Pil raggiunto nel 2011. E in questo Dopo le elezioni anticipate del 25 aprile Jonasson ha respinto come “incompatibi-
Ma la vera ragione è che, in ra, e la loro qualificazione è risalita da BB+ a momento il governo riesce anche a vende- 2009, al referendum del 6 marzo 2010 il le con le leggi islandesi” la richiesta del
queste settimane, la finanza in- BBB-, con prospettiva stabile. E anche re bond al tasso del 4,7%: un po’ più cari di 98,1% dei votanti disse di no all’accordo gruppo cinese Zhongkun di comprare un
ternazionale ha sterilizzato il ri- Standard & Poor’s e Moody's sembrano quelli italiani, ma non troppo. Ovviamen- con cui il governo si era impegnato a rifon- vasto terreno nel nord dell'isola per realiz-
schio Grecia: le banche creditrici pensarla allo stesso modo. Secondo il rap- te, per riceverne in cambio un soccorso da dere tra 2013 e 2017 2,35 miliardi di sterline zare un progetto immobiliare da 200 milio-
hanno ormai svalutato i titoli di porto di Fitch, l’Islanda sta ormai crescen- 2 miliardi l’Islanda ha dovuto accettare un al Regno Unito e 1,2 miliardi di euro ai Pae- ni di dollari.
24 Martedì 21 febbraio 2012

Mercato Azionario
AZIONI PREZZO VAR% PREZZO MINIMO MASSIMO VAR% PR.UF. DIVIDENDO CAPITALIZZAZIONE AZIONI PREZZO VAR% PREZZO MINIMO MASSIMO VAR% PR.UF. DIVIDENDO CAPITALIZZAZIONE AZIONI PREZZO VAR% PREZZO MINIMO MASSIMO VAR% PR.UF. DIVIDENDO CAPITALIZZAZIONE
RIF. EURO SU PR. RIF. UFF. EURO 2010/2011 2010/2011 DAL 30/12/10 DATA (MLN/EURO) RIF. EURO SU PR. RIF. UFF. EURO 2010/2011 2010/2011 DAL 30/12/10 DATA (MLN/EURO) RIF. EURO SU PR. RIF. UFF. EURO 2010/2011 2010/2011 DAL 30/12/10 DATA (MLN/EURO)

A EDISON RSP 0,8115 -1,04 0,8153 0,78 0,829 0,56 12/04/10 89,7 O
ACEA 5,15 1,58 5,1822 4,288 5,26 5,36 19/12/11 1.096,8 EEMS 0,7405 -0,8 0,7492 0,5585 0,8 18,67 32,3 OLIDATA 0,313 2,62 0,313 0,2722 0,335 8,3 10/05/04 10,6
ACEGAS-APS 3,478 3,08 3,4522 3,294 3,75 6,1 11/07/11 191,2 EI TOWERS 19,24 1,53 19,0663 15,46 19,64 2,34 543,8 P
ACOTEL GROUP 36,68 -6,74 39,5965 17 39,33 88,1 26/05/03 153 EL EN 11,64 0,78 11,7162 9,93 12 16,4 23/05/11 56,2 PANARIAGROUP 1,12 0,72 1,1146 0,933 1,178 14,75 11/05/09 50,8
ACQUE POTABILI 0,774 0,91 0,7741 0,64 0,8 8,25 02/05/06 27,9 ELICA 0,968 2,16 0,9647 0,691 1,02 24,66 23/05/11 61,3
ACSM 0,706 -1,12 0,7121 0,619 0,714 8,53 04/07/11 54,1 EMAK 0,619 2,4 0,6146 0,49 0,64 26,07 06/06/11 101,5 PARMALAT 1,736 0,35 1,7502 1,332 1,736 30,53 18/04/11 3.047,6
AEDES 0,127 19,81 0,1182 0,0554 0,127 107,86 07/05/07 92,7 ENEL 3,008 -0,92 3,0181 3,008 3,308 -4,33 21/11/11 28.285,3 PARMALAT 2015 W 0,7405 0,47 0,7479 0,3271 0,7405 119,08 18/04/11 3.047,6
AEDES 09-2014 W 0,0219 35,19 0,0191 0,0065 0,0219 146,07 07/05/07 92,7 ENEL GREEN POWER 1,479 -0,07 1,4799 1,479 1,657 -8,36 23/05/11 7.395 PHILIPS 16,39 1,86 16,3047 14,31 16,49 1,11 04/04/11 15.937,8
AEFFE 0,6875 2 0,6862 0,568 0,699 17,02 18/05/09 73,8 ENERVIT 1,882 -2,59 1,9599 1,82 1,98 -0,95 23/05/11 33,5 PIAGGIO 2,006 -0,3 2,011 1,77 2,12 10,34 16/05/11 745,8
AEGON 4,052 1,86 4,0644 3,074 4,052 29,29 25/04/08 639,5 ENGINEERING 22,77 1,65 22,5603 22,11 23 2,71 13/06/11 284,6 PIERREL 1,198 3,1 1,1829 0,6985 1,43 33,11 19,7
AEROPORTO DI FIRENZE 9,48 3,16 9,0456 8,45 10 -5,11 09/05/11 85,6 ENI 17,46 0,69 17,4711 16,2 17,46 9,06 19/09/11 69.933,6 PIERREL 08-12 W 0,058 - 0,0508 0,036 0,085 1,75 19,7
AGEAS 1,686 -1,92 1,6974 1,201 1,73 40,85 02/05/08 3.964,9 E.ON 16,93 1,56 16,8343 15,79 17,55 5,09 07/05/09 33.876,9 PININFARINA 3,224 -1,59 3,2323 3,036 3,55 0,75 23/05/05 97,3
AHOLD KON 11,09 - 11,0128 9,65 11,09 14,92 26/04/11 1.321,8 ERG 8,125 -0,55 8,1477 8,095 8,81 -7,46 23/05/11 1.221,4 PIQUADRO 1,59 2,78 1,5847 1,226 1,75 3,11 25/07/11 79,5
AICON 0,122 - 0,122 0,122 0,122 - 13,3 ERGYCAPIT 16 W 0,1094 1,3 0,1073 0,0602 0,117 15,16 23/05/11 1.221,4
ALCATEL-LUCENT 1,892 1,72 1,8934 1,228 1,892 56,36 04/06/07 4.384,7 ERGYCAPITAL 0,2909 3,89 0,2878 0,1875 0,3 7,18 27,6 PIRELLI E C. 8,145 -0,18 8,1231 6,59 8,16 25,21 23/05/11 3.874,9
ALERION 4,17 1,21 4,1428 3,858 4,29 0,97 18/04/11 183,5 ESPRESSO 1,109 0,54 1,1141 0,977 1,142 1,84 23/05/11 454,9 PIRELLI E C. RSP 5,36 3,47 5,2589 4,362 5,36 21,27 23/05/11 65,7
ALLIANZ 91 1,34 90,9992 72,3 91 23,98 05/05/11 41.304,9 ESPRINET 4,29 2,83 4,2515 2,708 4,402 63,87 02/05/11 224,8 POLIGRAFICA S.FAUSTINO 4,712 -1,83 4,722 4 4,998 17,98 08/05/00 5,6
AMBROMOBIL 14 W - - - - - - 05/05/11 41.304,9 EUROTECH 1,35 -2,46 1,3402 1,167 1,463 3,05 47,9 POLIGRAFICI EDITORIALE 0,3251 -1,45 0,3266 0,28 0,3299 6,49 21/05/07 42,9
AMPLIFON 3,53 -0,34 3,5384 3,096 3,604 7,89 09/05/11 782,9 EXOR 19,27 1,21 19,2646 15,27 19,27 23,92 23/05/11 3.088,2 POLTRONA FRAU 0,975 0,1 0,9709 0,855 0,975 11,24 26/05/08 136,8
ANSALDO STS 7,445 1,43 7,4056 7,145 7,65 1,22 23/05/11 1.042,3 EXOR PRV 16,57 - 16,7086 14,14 16,68 17,85 23/05/11 1.272,6 PPR 121,5 0,91 121,5 111,9 126,1 7,9 21/05/10 15.376,5
ANTICHI PELLETTIERI 0,2185 6,07 0,2186 0,149 0,23 8,01 26/05/08 9,9 EXOR RSP 15,68 0,9 15,6294 13,15 15,68 21,46 23/05/11 143,8 PRAMAC 0,7895 -1,13 0,7885 0,714 0,87 -2,89 30/06/08 24,1
APULIA PRONTOP 0,3099 3,09 0,3022 0,2952 0,3099 4,77 27/04/09 73,1 EXPRIVIA 0,755 1,89 0,7517 0,641 0,755 14,22 02/05/11 39,2 PRELIOS 0,1169 5,22 0,1154 0,0705 0,1218 41,87 21/04/08 98,3
APULIA PRONTOPRESTITO OPA 0,3 - 0,3 0,3 0,3 - 13,4 F PREMAFIN 0,278 1,83 0,2753 0,2 0,339 98,57 26/05/08 114,1
ARENA 0,0051 -1,92 0,0052 0,0048 0,0059 -8,93 24/07/00 9 FALCK RENEWABLES 0,8195 1,93 0,8131 0,721 0,8715 -3,53 23/05/11 238,8
ARKIMEDICA 0,1025 3,02 0,1011 0,079 0,106 25 8,9 FIAT 4,778 0,59 4,7875 3,71 4,842 34,59 18/04/11 5.220,8 PREMUDA 0,515 - 0,5105 0,4675 0,57 -8,12 20/06/11 96,7
ASCOPIAVE 1,47 0,48 1,4681 1,365 1,47 8,81 09/05/11 344,6 FIAT INDUSTRIAL 8,255 2,74 8,2157 6,8 8,255 24,6 23/04/12 9.017,2 PRIMA IND 2013 W 1,994 12,02 1,6545 0,84 2,07 107,71 20/06/11 96,7
ASTALDI 5,86 -1,84 5,953 4,876 5,97 18,38 02/05/11 576,8 FIAT INDUSTRIAL PRV 5,74 2,5 5,7359 4,672 5,74 25,6 23/04/12 592,9 PRIMA INDUSTRIE 8,415 1,39 8,5118 6,735 8,415 26,54 26/05/08 72,7
ATLANTIA 12,79 0,39 12,8055 11,53 12,91 3,4 21/11/11 8.061,7 FIAT INDUSTRIAL RSP 6,03 3,08 5,9867 4,87 6,03 27,43 23/04/12 481,9 PRYSMIAN 13,37 0,53 13,3501 9,77 13,37 39,34 18/04/11 2.866,4
AUTOGRILL 7,98 -0,44 7,9994 7,465 8,525 5,84 23/05/11 2.030,1 FIAT P 4,22 1,74 4,2157 3,23 4,28 37,37 23/04/12 435,9 R
AUTOS MERIDIONALI 17,88 1,25 17,88 15,39 18,45 8,17 18/04/11 78,2 FIAT RSP 4,488 0,94 4,5068 3,39 4,526 37,92 23/02/12 358,6 R GINORI 2013 W 0,015 42,86 0,0142 0,005 0,015 200 18/04/11 2.866,4
AUTOSTR TO-MI 7,385 -0,4 7,4391 6,805 7,78 -1,34 14/11/11 649,9 FIDIA 3,4 13,26 3,1995 2,58 3,4 21,86 20/05/02 17,4
AXA 12,48 1,38 12,525 9,58 12,77 23,56 29/04/11 26.072,7 RATTI 1,82 -0,33 1,8246 1,603 1,889 10,24 18/05/98 49,8
AZIMUT 7,13 - 7,1361 5,5 7,13 15,09 23/05/11 1.021,4 FIERA MILANO 3,866 -0,87 3,8268 3,426 3,93 8,35 04/05/09 162,9 RCF GROUP 0,65 5,09 0,65 0,58 0,6695 0,46 09/05/11 20,8
A2A 0,774 1,91 0,7698 0,6935 0,793 6,54 21/11/11 2.424,9 FINMECCANICA 3,912 -3,17 3,9908 2,76 4,04 36,88 23/05/11 2.261,7 RCS MEDIAGROUP 0,694 2,81 0,691 0,675 0,75 2,66 19/05/08 508,5
FIRST CAPITAL 2013 W - - - - - - 23/05/11 2.261,7 15,2
B FNM 0,315 - 0,317 0,27 0,3234 8,62 78,3 RCS MEDIAGROUP RSP 0,517 - 0,5162 0,446 0,5595 5,51
B CARIGE 1,426 0,42 1,4263 1,412 1,56 -3,65 23/05/11 2.549,5 FONDIARIA SAI 1,726 -0,92 1,7335 0,5885 1,742 178,39 24/05/10 633,5 RDB 0,365 -1,35 0,3693 0,29 0,4229 -18,4 12/05/08 16,7
B CARIGE RSP 1,985 - 1,985 1,9 1,99 2,32 23/05/11 5,1 FONDIARIA SAI RSP 0,6055 1,25 0,6027 0,3595 0,6105 77,36 24/05/10 77,3 RECORDATI 5,9 -0,08 5,9255 5,59 6,125 5,64 21/11/11 1.233,8
B DESIO BRIA RSP 2,842 0,35 2,9025 2,4 2,908 21,45 02/05/11 37,5 FRANCE TELECOM SA 11,47 0,26 11,4471 11,2 12,26 -3,37 10/06/11 29.986,6 RENAULT 40,8 3,61 40,5357 28,94 40,8 39,25 11/05/11 11.625,4
B DESIO E BRIANZA 3,188 0,69 3,17 2,76 3,22 7,34 02/05/11 373 FULLSIX 1,868 -1,63 1,8673 1,868 2,228 -15,4 20,9 RENO DE MEDICI 0,149 0,68 0,1502 0,1283 0,153 5,67 13/05/02 56,2
B IFIS 4,7 1,08 4,653 3,678 4,7 17,5 09/05/11 252,9 G REPLY 16,88 -0,47 16,9662 15,89 17,53 5,3 30/05/11 155,7
B INTERMOBILIARE 3 3,16 2,9209 2,65 3 7,53 05/05/08 468,6 GABETTI 0,132 20 0,1275 0,0411 0,132 162,95 15/05/06 33,7 RETELIT 0,3687 2,42 0,3737 0,3049 0,3899 5,49 58,9
B M.PASCHI SIENA 0,3609 3,06 0,355 0,197 0,3609 43,27 18/05/09 3.913,6 GABETTI 13 W 0,059 6,5 0,0604 0,012 0,059 268,75 15/05/06 33,7
B P DI SONDRIO 6,29 1,13 6,2752 6,045 6,795 1,29 18/04/11 1.938,3 RETELIT 08-11 W 0,08 -1,23 0,0825 0,0676 0,105 - 58,9
B P EMILIA ROMAGNA 6,34 2,59 6,2696 4,898 6,34 14,65 26/04/11 2.109,5 GAS PLUS 5,6 -1,06 5,6568 4,4 6,85 13,13 24/05/10 251,5 RICCHETTI 0,212 0,95 0,2154 0,1637 0,212 26,95 19/05/08 17,3
B POP ETRURIA E LAZIO 1,395 1,6 1,389 0,961 1,415 24,22 11/05/09 104,9 GDF SUEZ 19,72 -1 19,72 19,36 21,96 -6,05 04/05/11 43.258,7 RICHARD GINORI 1735 0,1918 -0,16 0,1922 0,1881 0,2367 -18,24 27/05/02 8,9
B POP MILANO 0,498 8,24 0,4843 0,253 0,5055 62,43 23/05/11 1.608,4 GEFRAN 3,65 0,55 3,6591 2,802 3,76 29,16 16/05/11 52,6 RISANAMENTO 0,153 -2,55 0,1555 0,0783 0,162 75,86 19/06/06 124,1
B POP SPOLETO 2,016 -2,14 2,1077 1,678 2,06 13,13 09/05/11 60 GEMINA 0,614 0,99 0,6142 0,539 0,669 2,93 18/06/07 902,1 ROMA A.S. 0,51 0,99 0,5164 0,482 0,5595 -4,49 67,6
B PROFILO 0,3399 -0,56 0,3414 0,24 0,3418 38,73 09/05/11 230,1 GEMINA RSP 0,81 1,31 0,8098 0,789 0,8395 -0,61 18/05/09 3
GENERALI 11,94 0,51 11,9447 11,5 12,55 2,67 23/05/11 18.589,1 ROSSS 0,898 5,28 0,8853 0,75 0,93 13,96 10,4
B SANTANDER 6,54 1,63 6,525 5,425 6,57 11,99 16/01/12 59.362,6 GEOX 2,754 0,88 2,7752 2,024 2,754 27,03 23/05/11 713,9 RWE 33,53 0,48 33,5148 26,33 33,53 24,65 21/04/11 17.549,8
B SARDEGNA RSP 7 0,72 7,0052 5,685 7,455 -5,41 02/05/11 46,2 25/05/09 33,6
BANCA GENERALI 9,3 0,54 9,3343 6,54 9,42 29,17 16/05/11 1.038,6 GREENVISION 5,74 - 5,7649 5,615 5,89 2,68 S
BANCO POPOLARE 1,499 5,05 1,5002 0,8295 1,499 49,9 23/05/11 2.643,8 GRUPPO MINERALI MAFFEI 4,18 -0,24 4,18 4,04 4,2 3,31 25,1 SABAF 13,02 1,32 12,997 11,06 13,35 16,35 23/05/11 150,2
BASF 64,2 2,15 64,0617 55,15 64,2 19,89 09/05/11 59.264,9 H SADI SERVIZI INDUSTR 0,384 -0,49 0,3858 0,314 0,394 22,68 06/06/11 35,6
BASICNET 2,028 0,3 2,0181 1,892 2,14 -4,52 13/06/11 123,7 HERA 1,137 2,43 1,1365 0,9925 1,145 3,08 06/06/11 1.267,8 SAES GETTERS 7,12 0,71 7,035 6,425 7,45 6,99 26/04/11 104,5
BASTOGI 1,135 - 1,1443 0,861 1,148 18,29 20,2 I SAES GETTERS RSP 4,104 -0,29 4,1302 3,85 4,36 2,7 26/04/11 30,3
BAYER 57 1,42 56,6966 50,7 57 16,8 02/05/11 43.567,5 I GRANDI VIAGGI 0,68 -2,86 0,6811 0,614 0,721 -0,73 07/04/08 30,6 SAFILO GROUP 5,545 1,65 5,5227 4,524 5,94 13,53 12/05/08 315,1
BB BIOTECH 58,8 -1,92 59,3759 50,8 60,6 15,29 23/03/11 964,5 IGD 0,8475 0,53 0,8497 0,67 0,9 14,6 23/05/11 262,1 SAIPEM 38,54 2,2 38,3972 33,54 38,54 17,32 23/05/11 17.006,8
B&C SPEAKERS 2,982 0,27 2,9224 2,758 3,19 2,62 03/05/10 32,8 IKF 10-14 W - - - - - - 23/05/11 262,1 SAIPEM RCV 30 - 30 30 30 - 23/05/11 4,1
BCA FINNAT 0,2885 0,14 0,2891 0,2741 0,3096 0,21 23/05/11 104,7 IL SOLE 24 ORE 0,723 0,7 0,728 0,651 0,748 2,7 28/04/08 31,3
BEE TEAM 0,3139 2,41 0,3114 0,2726 0,3139 4,63 06/05/02 21,7 IMA 13,15 -3,31 13,3873 13,15 14,15 -0,53 23/05/11 484,3 SALVATORE FERRAGAMO 14,17 -0,14 14,3064 9,9 14,19 39,19 2.386,4
BEGHELLI 0,519 1,37 0,523 0,4306 0,53 15,59 23/05/11 103,8 IMMSI 0,608 -3,34 0,6157 0,547 0,6595 8,57 24/05/11 208,7 SANOFI 55,65 -1,33 55,9053 55,1 57,35 -1,33 16/05/11 73.209
BENETTON 4,668 -0,68 4,685 2,84 4,742 58,02 23/05/11 852,7 IMPREGILO 2,58 0,23 2,5997 2,35 2,688 7,95 18/07/11 1.038,3 SAP 49,49 0,49 49,346 41,34 49,49 21,21 26/05/11 60.663
BENI STABILI 0,4249 3,86 0,4204 0,305 0,4399 22,87 09/05/11 814,2 IMPREGILO RSP 7,85 - 7,9257 7,105 8 7,98 18/07/11 12,7 SARAS 1,227 2,76 1,2195 0,987 1,238 26,95 18/05/09 1.166,9
BEST UNION COMPANY 0,99 10,61 0,953 0,87 1,18 -11,61 9,3 INDESIT 4,432 2,36 4,443 3,81 4,692 19,33 17/05/11 503,8 SAT 8,63 0,47 8,5933 8,2 9,35 -5,58 23/05/11 85,1
BIALETTI INDUSTRIE 0,2878 -0,76 0,2894 0,2407 0,315 12,86 21,6 INDESIT RSP 3,854 0,63 3,8534 3,62 4,176 -0,31 17/05/11 2 SAVE 6,56 -1,43 6,4982 6,31 7,1 4,54 02/05/11 363
BIANCAMANO 1,392 1,53 1,3822 1,267 1,428 3,49 04/07/11 47,3 INDUSTRIA E INNOVAZIONE 1,624 - 1,637 1,414 1,8 -9,78 38 SCREEN SERVICE 0,3382 -2,9 0,3427 0,3382 0,473 -30,87 28/02/11 46,8
BIESSE 3,958 7,03 3,8645 2,75 3,958 38,59 12/05/08 108,4 ING GROEP 6,94 1,02 6,9717 5,45 7,48 26,41 14/08/08 14.305,4 SEAT PAGINE GIALLE 0,0425 12,14 0,0425 0,0239 0,0425 70,68 21/05/07 81,9
BIOERA 0,4 - 0,4011 0,3751 0,4349 -8,05 26/05/08 14,4 INTEK 0,4 0,25 0,4035 0,3615 0,4 13,48 20/06/11 52,2 SEAT PAGINE GIALLE RSP 1,2 - 1,2 0,93 1,2 18,23 19/05/08 0,8
BMW 72,1 0,49 72,0882 53,2 72,1 40,14 13/05/11 43.403,9 INTEK R 0,666 - 0,6839 0,661 0,71 -6,2 20/06/11 3,8
BNP PARIBAS 37,15 0,7 37,3365 27,77 37,15 22,61 20/05/11 33.884,4 INTERPUMP 6,05 1,68 6,0263 5,3 6,05 16,46 09/05/11 590,9 SERVIZI ITALIA 3,7 6,14 3,6609 3,116 3,88 1,09 02/05/11 59,9
BOERO 21,2 - 21,0689 20 21,2 0,95 26/04/10 92 INTERPUMP 12 W 0,61 7,58 0,5951 0,41 0,61 35,56 09/05/11 590,9 SETECO INTERNATIONAL 0,299 - 0,299 0,299 0,299 - 7,8
BOLZONI 1,79 -2,13 1,7864 1,79 1,919 -6,28 18/05/09 46,5 INTESA SANPAOLO 1,565 1,56 1,5642 1,101 1,596 20,94 23/05/11 24.259,5 SIAS 6,04 -0,98 6,0641 5,26 6,1 3,78 31/10/11 1.374,1
BON FERRARESI 21,51 -1,1 21,6565 19,02 22,19 9,74 23/05/11 121 INTESA SANPAOLO RSP 1,33 1,84 1,3213 0,864 1,343 38,04 23/05/11 1.240,2 SIEMENS 75,05 1,15 74,921 72 78,45 1,83 25/01/12 68.611
BORGOSESIA 0,922 3,6 0,9192 0,812 0,936 5,98 19/08/81 41,4 INV E SVIL 2012 W 0,003 42,86 0,0025 0,0014 0,003 50 23/05/11 1.240,2 SINTESI 1,4 0,86 1,3895 0,94 1,43 37,25 18/03/93 1,4
BORGOSESIA RSP 1,36 - 1,358 1,318 1,36 3,19 04/02/08 1,2 INVEST E SVILUPPO 0,495 20,73 0,4694 0,3079 0,495 26,99 18/06/01 6,2 SNAI 1,53 -1,29 1,5598 1,53 1,96 -22,73 24/07/00 178,7
BPM 09-13 W 1,128 3,49 1,1313 0,135 1,249 700 04/02/08 1,2 IRCE 1,85 0,43 1,8459 1,804 2,038 - 09/05/11 52 SNAM 3,636 0,17 3,6316 3,23 3,636 6,75 24/10/11 12.984,8
BREMBO 8,81 1,15 8,7882 6,835 8,88 33,08 09/05/11 588,4 IREN 0,804 3,08 0,7959 0,661 0,8285 10,52 23/05/11 950,1 SOCIETE GENERALE 24,17 1,21 24,113 14,96 25,14 40,44 31/05/11 14.036,2
BRIOSCHI 0,1107 7,27 0,1092 0,0771 0,1107 33,37 19/05/03 87,2 ISAGRO 2,55 0,39 2,564 2,226 2,602 2,16 16/05/11 44,8
BUONGIORNO 1,17 0,69 1,1664 0,976 1,188 14,26 124,5 IT WAY 1,239 3,77 1,2346 1,022 1,32 5 02/02/09 9,8 SOGEFI 2,206 3,18 2,2132 1,84 2,284 13,24 26/04/11 257,4
BUZZI UNICEM 8,71 1,22 8,7013 6,875 8,86 28,85 24/05/10 1.440,2 ITALCEMENTI 5,75 2,13 5,758 4,458 6 26,15 23/05/11 1.018,4 SOL 4,246 -0,23 4,283 3,788 4,346 3,56 23/05/11 385,1
BUZZI UNICEM RSP 4,152 2,52 4,1607 3,378 4,18 22,12 23/05/11 169 ITALCEMENTI RSP 2,356 1,55 2,3469 1,847 2,39 20,82 23/05/11 248,4 SOPAF 0,0335 7,72 0,0331 0,0193 0,0335 74,48 25/05/08 14,1
C ITALMOBILIARE 18,46 0,6 18,264 14,86 19,82 26,79 06/06/11 409,5 SORIN 1,401 0,07 1,4111 1,208 1,492 18,23 670,7
CAD IT 3,12 -1,27 3,1249 2,962 3,412 -3,11 10/05/10 28 ITALMOBILIARE RSP 12,32 -0,32 12,2848 9,57 12,69 25,08 06/06/11 201,3 STEFANEL 0,3262 4,18 0,3232 0,2726 0,3349 7,76 08/05/06 27,6
CAIRO COMMUNICATION 3,168 -1 3,1893 2,794 3,24 12,9 19/12/11 248,2 ITALY1 INVESTMENT 9,995 0,96 9,6527 9,62 10 1,99 149,9 STEFANEL RSP 167,5 - 167,5 167,5 167,5 - 08/05/06 0,3
CALEFFI 1,615 1 1,6122 1,481 1,69 2,34 17/05/10 20,2 ITALY1 W 0,52 - 0,5387 0,43 0,61 8,33 149,9 STMICROELECTRONICS 5,71 6,73 5,5721 4,7 5,71 23,86 20/02/12 5.199,3
CALTAGIRONE 1,65 2,48 1,6344 1,27 1,65 18,71 23/05/11 198,2 J T
CALTAGIRONE EDITORE 1,067 0,66 1,0576 0,8195 1,072 11,15 23/05/11 133,4 JUVENTUS FC 0,2265 -2,16 0,2281 0,1493 0,3073 -25,17 04/11/02 228,3
CAMFIN 0,3069 2,54 0,3047 0,215 0,3069 36,1 19/05/08 240,6 TAMBURI 1,445 0,21 1,4458 1,424 1,51 -3,99 09/03/11 196,6
CAMPARI 5,415 -0,64 5,4305 5,085 5,5 5,25 23/05/11 3.145 K TAMBURI 2013 W 0,115 16,16 0,1071 0,078 0,115 26,37 09/03/11 196,6
CAPE LIVE 0,0735 2,08 0,0725 0,0697 0,09 13,08 3,7 KERSELF 1,689 1,81 1,6929 1,475 1,779 6,36 24/05/10 29,4 TAS 0,566 3,85 0,5594 0,4592 0,57 17,92 05/05/03 23,6
CARRARO 2,218 4,62 2,1752 1,386 2,218 50,07 05/05/08 102 KINEXIA 1,097 2,43 1,0846 0,855 1,19 7,02 17/07/91 23,4 TELECOM ITALIA 0,833 0,48 0,8328 0,769 0,862 0,24 18/04/11 11.176,2
CARREFOUR 18,37 18,0984 16,31 18,88 07/05/10 12.949,1 KME GROUP 0,344 -0,06 0,3432 0,3001 0,3442 13,38 09/05/11 153,9
- 5,57 KME GROUP RSP 0,552 1,28 0,5563 0,475 0,582 15,29 09/05/11 24,1 TELECOM ITALIA RSP 0,683 -0,22 0,6839 0,634 0,729 -1,3 18/04/11 4.115,8
CATTOLICA ASSICURAZIONI 15,97 -0,13 15,976 14,09 16,81 10,6 09/05/11 863,8 KRE 09-12 W 0,016 -5,88 0,015 0,002 0,0219 540 09/05/11 24,1 TELECOM ITALIA MEDIA 0,186 2,71 0,1835 0,152 0,186 15,38 24/04/06 269
CDC 1,085 -1,27 1,0945 0,887 1,18 16,6 25/07/11 13,3 K.R.ENERGY 0,0329 1,23 0,0331 0,0187 0,0361 73,16 104 TELECOM ITALIA MEDIA RSP 0,231 - 0,231 0,1645 0,232 33,45 24/04/06 1,3
CELL THERAPEUTICS 1,19 14,09 1,2115 0,801 1,19 39,92 269,6 08/11/10 62.529,4
CEMBRE 6,47 1,17 6,4061 5,395 6,48 18,72 16/05/11 110 L TELEFONICA 13,29 3,42 13,1464 12,8 13,86 -0,37
CEMENTIR HOLDING 1,767 0,97 1,7513 1,499 1,88 11,13 23/05/11 281,2 LA DORIA 1,7 0,59 1,7 1,624 1,709 3,03 23/05/11 52,7 TENARIS 15,63 1,69 15,588 14,43 15,7 9,45 21/11/11 18.451,8
CENTRALE DEL LATTE TO 1,911 -3,48 1,9346 1,64 2 10,14 05/05/08 19,1 LANDI RENZO 1,676 3,27 1,6722 1,228 1,734 37,26 23/05/11 188,6 TERNA 2,796 -0,29 2,7948 2,646 2,818 7,37 21/11/11 5.619,9
CHL 0,0918 3,15 0,091 0,074 0,0918 16,79 14,9 LAZIO S.S. 0,4719 -2,7 0,4658 0,41 0,5105 1,27 32 TERNIENERGIA 2,5 2,8 2,4728 2,3 2,53 2,46 09/05/11 69,6
CIA 0,2588 0,43 0,2581 0,235 0,2598 0,9 11/05/09 23,9 LE BUONE SOCIETA' 0,307 1,66 0,3135 0,2002 0,32 22,8 29/04/02 3,3 TESMEC 0,414 - 0,422 0,355 0,414 9,38 23/05/11 44,3
CICCOLELLA 0,376 -0,05 0,377 0,2406 0,445 21,33 21/05/01 67,9 L'OREAL 85,6 0,77 85,0661 79,5 85,6 5,81 29/04/11 51.566,5 TISCALI 0,0398 2,84 0,0401 0,032 0,0426 17,4 74,1
CIR 1,294 1,09 1,2775 1,175 1,309 4,69 23/05/11 1.026,6 LOTTOMATICA 12,61 1,2 12,5799 11,28 13,73 8,61 24/05/10 2.170,7 TISCALI 14 W 0,0017 13,33 0,0017 0,001 0,0018 54,55 74,1
CLASS EDITORI 0,255 1,63 0,2547 0,217 0,285 - 10/05/10 26,9 LUXOTTICA GROUP 26,06 0,93 26,0047 21,76 26,06 20,09 23/05/11 12.187,2 TOD'S 75,95 1,95 75,6917 62,05 75,95 20,46 23/05/11 2.324,8
COBRA 0,7 10,24 0,6922 0,2976 0,7 127,27 67,9 LVMH 126,7 0,72 126,8361 109 129,2 17,1 29/11/10 62.075,1
COFIDE 0,5485 1,48 0,5435 0,53 0,608 -1,53 23/05/11 394,5 M TOTAL 41,79 0,29 41,9689 38,69 41,79 6,5 23/05/11 99.117,9
COGEME SET 0,0481 - 0,0487 0,044 0,0512 -3,8 3 MADE IN ITALY 1 W - - - - - - 29/11/10 62.075,1 TREVI 6,55 4,22 6,5022 4,964 6,55 33,24 11/07/11 459,8
CONAFI PRESTITO' 0,693 -1 0,7051 0,566 0,7 14,74 10/05/11 32,2 MAIRE TECNIMONT 0,84 2,69 0,8386 0,7615 1,102 -15,28 16/05/11 270,9 TXT E-SOLUTIONS 9,33 4,25 9,2121 7,955 9,33 9,76 08/05/06 25,5
CR ARTIGIANO 1,03 -0,39 1,0268 0,7995 1,095 25 26/04/11 401,9 MARCOLIN 3,9 0,52 3,9463 3,062 3,912 22,95 09/05/11 242,3 U
CR BERGAMASCO 19,25 -1,28 19,327 18,91 19,92 -1,74 02/05/11 1.188,2 MARR 8,015 -1,11 8,0744 6,395 8,32 23,59 23/05/11 533,2 UAI 2011-2015 W - - - - - - 08/05/06 25,5
CR VALTELLINESE 2,41 0,75 2,4232 1,688 2,45 37,71 26/04/11 651,2 M&C 0,2005 -1,96 0,2041 0,1975 0,208 0,05 95,1 UBI BANCA 3,824 2,14 3,8134 2,774 3,98 20,78 23/05/11 3.448,3
CREDEM 3,9 - 3,9225 2,316 4,114 41,82 16/05/11 1.296,3 MEDIACONTECH 1,439 0,98 1,4571 1,37 1,55 -0,69 22/04/02 26,7 UNI LAND 0,504 - 0,504 0,504 0,504 - 12/05/08 80,5
CREDIT AGRICOLE 5,22 1,26 5,2113 4,04 5,61 21,85 20/06/11 11.621,5 MEDIASET 2,472 1,81 2,4599 2,028 2,544 15,62 23/05/11 2.920 UNICREDIT 4,28 1,42 4,2988 2,286 4,478 1,25 23/05/11 24.768,5
CRESPI 0,0395 0,77 0,0393 0,0275 0,042 40,57 19/05/03 6,3 MEDIOBANCA 4,798 1,74 4,7795 3,824 5,015 7,92 21/11/11 4.131,7
CREVAL 2014 W 0,1321 -2,51 0,1353 0,061 0,148 77,32 19/05/03 6,3 MEDIOLANUM 3,436 1,72 3,4299 2,768 3,466 14,23 21/11/11 2.521,4 UNICREDIT RSP 14,1 0,36 14,2049 4,63 17 98,48 23/05/11 34,2
CSP INTERNATIONAL 0,87 -1,25 0,8625 0,6995 0,881 17,65 06/06/11 28,9 MERIDIANA FLY 5,825 4,3 5,6824 3,1 5,825 14,22 32,5 UNILEVER 25,54 -0,43 25,5395 24,75 27,03 -2,56 15/02/12 43.794,1
D MERIDIE 0,1004 0,4 0,0993 0,0729 0,118 7,96 5,1 UNIPOL 0,294 8,69 0,2869 0,1719 0,3167 17,84 24/05/10 621,6
DADA 2,306 -0,6 2,3022 2,08 2,446 8,36 37,4 MID INDUSTRY CAPITAL 9,005 -5,01 9,0943 8,76 9,48 -2,65 11/05/09 34,2 UNIPOL P 0,1884 13,91 0,179 0,1132 0,1997 9,98 24/05/10 245,4
DAIMLER 48,24 1,13 48,4824 35,13 48,24 43,49 14/04/11 46.531,2 MILANO ASS 0,349 24,33 0,3189 0,2118 0,349 55,32 26/04/10 643 UNIPOL P 2013 W 0,016 22,14 0,0145 0,0038 0,018 100 24/05/10 245,4
DAMIANI 0,856 0,53 0,8605 0,7735 0,9395 -6,91 70,7 MILANO ASS RSP 0,3262 18,02 0,3066 0,183 0,3262 79,72 26/04/10 33,4 UNIPOL 2013 W 0,0158 13,67 0,0156 0,004 0,0185 110,67 24/05/10 245,4
D'AMICO 0,587 2,18 0,5842 0,4375 0,587 32,21 27/04/09 88 MITTEL 1,55 -1,71 1,5651 1,52 1,741 -7,74 28/02/11 136,3 V
DANIELI & C 20,21 3,59 20,065 16,19 20,21 23,91 07/11/11 826,2 MOLMED 0,4799 4,53 0,4784 0,4381 0,504 0,69 101 VALSOIA 3,916 -1,06 3,9255 3,396 4,04 -2,1 09/05/11 40,9
DANIELI & C RSP 10,64 6,93 10,3845 8,35 10,64 29,05 07/11/11 430,1 MONDADORI 1,53 3,73 1,5153 1,322 1,556 13,08 23/05/11 377,1
DANONE 50,3 1,49 50,2591 46,69 50,3 7,46 10/05/11 25.844,2 MONDO TV 2,492 0,48 2,5312 2,29 2,8 -8,58 28/02/05 11 VIANINI INDUSTRIA 1,228 2,5 1,2272 1,19 1,286 -2,54 23/05/11 37
DATALOGIC 5,745 0,44 5,7159 5,35 5,83 -0,09 02/05/11 335,8 MONRIF 0,325 0,9 0,3266 0,284 0,325 12,69 22/05/06 48,8 VIANINI LAVORI 3,48 -1,69 3,4885 3,15 3,66 5,52 23/05/11 152,4
DEA CAPITAL 1,403 0,72 1,4028 1,299 1,49 5,49 430,2 MONTEFIBRE 0,127 0,79 0,1255 0,094 0,134 16,41 20/05/02 16,5 VITTORIA ASS 3,94 1,03 3,9029 2,97 3,996 31,33 16/05/11 265,5
DELCLIMA 0,59 -1,67 0,5951 0,44 0,975 - 88,3 MONTEFIBRE RSP 0,198 -1,54 0,203 0,16 0,2011 1,8 19/05/03 5,1 VIVENDI 16,59 -0,06 16,5581 15,8 17,25 0,18 05/05/11 19.413,7
DE'LONGHI 8,3 3,62 8,2572 6,26 8,3 34,3 26/04/11 1.240,9 MOVIEMAX 0,473 -1,38 0,4771 0,4728 0,588 -3,11 9,7 Y
DEUTSCHE BANK 34,6 2,03 34,3924 26,16 34,92 18,17 27/05/11 19.751,7 MUNICH RE 110,8 0,45 110,965 94,55 110,8 18,76 21/04/11 22.869,5 YOOX 10,41 1,86 10,3703 7,32 10,41 24,82 573,6
DEUTSCHE TELEKOM 8,945 -0,5 8,8865 8,64 9,23 0,56 13/05/11 39.012 MUTUIONLINE 3,44 1,78 3,4412 3,236 3,45 0,94 02/05/11 135,9
DIASORIN 23,25 4,59 23,0888 18,56 24,67 19,29 20/06/11 1.296,8 N Z
DIGITAL BROS 1,517 0,46 1,529 1,28 1,519 19,83 08/12/08 21,4 NICE 2,8 1,08 2,7737 2,334 2,88 17,15 23/05/11 324,8 ZIGNAGO VETRO 4,886 0,87 4,8748 4,404 5 8,39 09/05/11 390,9
DMAIL GROUP 2,186 1,77 2,1962 1,304 3 65,61 19/05/08 16,7 NOEMALIFE 5,255 0,1 5,0347 4,9 5,34 -0,85 22,8 ZUCCHI 0,1201 1,01 0,1207 0,0937 0,1319 7,71 01/08/05 21
E NOKIA CORPORATION 4,16 1,66 4,1682 3,776 4,408 10,93 04/05/11 15.811,9 ZUCCHI RSP 0,2442 -1,53 0,244 0,222 0,274 -1,53 19/05/08 0,8
EDISON 0,8415 -0,12 0,8404 0,812 0,8425 2,62 12/04/10 4.359,9 NOVA RE 1,08 - 1,08 1,08 1,09 -0,92 04/06/07 14,6 ZUCCHI 11-14 W 0,0106 -2,75 0,0109 0,0087 0,0118 -11,67 19/05/08 0,8

FTSE Mib Titoli di stato Oro e monete Euribor


Titolo Rif. in Var.% Titolo Ultima rilev. Ren. Titolo Ultima rilev. Ren. Titolo Ultima rilev. Ren. Titolo Denaro Lettera Titolo 360 365
ANSALDO STS 7,445 1,43 BOT BTP 01.07.2014 4,25% 101,91 3,32 BTP 1.2.37 4% 78,06 5,68 ORO FINO (EURO/GR) 40.70 43.18 1 SETT. 0.366 0.371
ATLANTIA 12,79 0,39 BOT 29.02.2011 (182) 99,975 0,91 BTP 1.8.2014 4,25% 101,96 3,33 BTP 01.08.2039 5% 88,38 5,9 ARGENTO (EURO/KG) 670.36 814.97 2 SETT. 0.425 0.431
AUTOGRILL 7,98 -0,44 BOT 15.03.2012 (366) 99,925 1,04 BTP 15.11.2014 6% 106,4 3,44 BTP 01.09.2040 5% EUR 87,99 5,91 LONDRA ($/ONCIA) 1734.31 1734.89 3 SETT. 0.513 0.52
AZIMUT 7,13 - BOT 30.03.2012 (182) 99,881 1,11 BTP 1.2.2015 4,25% 102,13 3,43 BTP 15.09.2041 2,55% 76,15 3,9 ARGENTO LONDRA ($/ONCIA) 33.54 33.58 1 MESE 0.603 0.611
A2A 0,774 1,91 BOT 15.04.2012 (367) 99,791 1,21 BTP 15.04.2015 3% 98,5 3,47 STERLINA V.C. 312.04 339.31 2 MESI 0.814 0.825
BOT 30.04.2012 (182) 99,719 1,24 BTP 15.06.2015 3% 98,15 3,56 CCT 3 MESI 1.031 1.045
B M.PASCHI SIENA 0,3609 3,06 STERLINA N.C. (ANT.73) 313.48 342.15
BTP 1.8.2015 3,75% 100,26 3,67 CCT 1.3.2005-2012 100,015 - 4 MESI 1.128 1.144
B P EMILIA ROMAGNA 6,34 2,59 BOT 15.05.2012 99,71 1,23 STERLINA (POST.74) 313.48 342.15
BOT 31.05.2012 (183) 99,572 1,5 BTP 01.11.2015 3% 97,09 3,8 CCT 1.11.2012 100,181 2,34 5 MESI 1.222 1.239
B POP MILANO 0,498 8,24 CCT 1.7.2006-2013 99,031 3,27 KRUGERRAND 1183.00 1342.79
BOT 31.05.2012 (136) 99,636 1,35 BTP 15.04.2016 3,75% 99,02 4 6 MESI 1.328 1.346
BANCO POPOLARE 1,499 5,05 CCT 1.3.2014 IND 96,74 3,93 MARENGO ITALIANO 231.89 251.93 7 MESI 1.393 1.412
BUZZI UNICEM 8,71 1,22 BOT 15.06.2012 99,56 1,54 BTP 1.08.2016 3,75% 98,66 4,05 MARENGO SVIZZERO 230.29 250.53
BOT 21.06.2012 (127) 99,53 1,44 BTP 15.09.2016 4,75% 101,65 4,34 CCT 1.12.2014 96,36 4,04 8 MESI 1.454 1.474
CAMPARI 5,415 -0,64 CCT 01.09.2015 4,33 MARENGO FRANCESE 230.29 250.51 9 MESI 1.507 1.528
BOT 29.06.2012 (180) 99,403 1,6 BTP 01.02.2017 4% 98,8 4,26 92,85
DIASORIN 23,25 4,59 BTP 01.05.2017 4,75% 100,78 4,57 CCT-EU 15.12.2015 92,34 4,06 MARENGO BELGA 230.33 250.51 10 MESI 1.554 1.576
ENEL 3,008 -0,92 BOT 16.07.2012 (367) 99,35 1,64 MARENGO AUSTRIACO 230.29 250.51
BTP 1.8.2017 5,25% 103,17 4,56 CCT 01.07.2016 IND 90,09 4,73 11 MESI 1.602 1.624
ENEL GREEN POWER 1,479 -0,07 BOT 31.07.2012 (182) 99,27 1,65 20 MARCHI 284.04 314.84
BTP 01.02.2018 4,5% 99,69 4,56 CCT 1.03.2017 88,21 4,8 12 MESI 1.658 1.681
ENI 17,46 0,69
BOT 15.08.2012 (366) 99,199 1,71
BTP 01.08.2018 4,5% 99,12 4,66
EXOR 19,27 1,21
BOT 14.09.2012 (365)
BOT 15.10.2012 (367)
98,9
98,735
1,8
1,88 BTP 1.2.2019 4,25% 97 4,73
CCT-EU 15.10.2017
CCT-EU 15.04.2018
87,7
87,5
4,4
4,45
Cross rates
FIAT 4,778 0,59 BTP 01.03.2019 4,5% 98,07 4,85
BOT 15.11.2012 (366) 98,592 1,87 CTZ
FIAT INDUSTRIAL 8,255 2,74 BOT 14.12.2012 (365) 98,377 1,97 BTP 01.09.2019 4,25% 95,75 4,92 Gran
FINMECCANICA 3,912 -3,17 BTP 1.2.2020 4,5% 96,7 4,98 CTZ 29.02.2012 99,96 1,29 Euro Bretagna Giappone Svizzera Danimarca Canada Norvegia Svezia USA
BOT 27.12.2012 (331) 98,365 1,96 CTZ 30.04.2012 99,797 1,23
GENERALI 11,94 0,51 BTP 01.03.2020 4,25% 95,01 5,02 Euro 1,000 1,196 0,948 0,828 0,135 0,760 0,134 0,113 0,754
BOT 14.01.2013 (364) 98,208 2,03 CTZ 31.08.2012 99,061 1,69
IMPREGILO 2,58 0,23 BOT 14.02.2013 (365) 97,993 2,13 BTP 01.09.2020 4% 92,22 5,13
INTESA SANPAOLO 1,565 1,56 BTP 01.03.2021 3,75% 89,9 5,14 CTZ 31.12.2012 98,15 2,32
BTP G. Bretagna 0,836 1,000 0,793 0,693 0,113 0,636 0,112 0,095 0,630
LOTTOMATICA 12,61 1,2 BTP 1.8.2021 3,75% 89,04 5,25 CTZ 31.12.2012 98,172 2,11
LUXOTTICA GROUP 26,06 0,93
BTP 01.03.2012 3% 100,03 - BTP 01.09.2021 4,75% 95,89 5,3 CTZ 30.04.2013 96,922 2,6
BTP 15.04.2012 4% 100,364 1,45 BTP 1,3,2022 5% 96,43 5,47 CTZ 30.09.2013 95,315 3,02 Giappone 105,470 126,100 100,000 0,873 0,142 0,802 0,141 0,120 79,504
MEDIASET 2,472 1,81
BTP 01.07.2012 2,5% 100,211 1,62 BTP 01.08.2023 4,75% 93,3 5,56 CTZ 31.01.2014 93,91 3,29
MEDIOBANCA 4,798 1,74
BTP 15.10.2012 4,25% 101,424 2,01 BTP 15.09.2023 2,6% 83,92 4,33
MEDIOLANUM 3,436 1,72 BTP 15.12.2012 2% 99,9 2,1 BTP INDICIZZATI Svizzera 1,208 1,444 1,145 1,000 0,162 0,918 0,161 0,137 0,910
PARMALAT 1,736 0,35
BTP 1.11.2023 9% 124,36 6,06
BTP 01.02.2013 4,75% 102,209 2,26 BTP 01.03.2025 5% 93,99 5,68 BTPI 15.9.2012 1,85% 100,411 0,83
PIRELLI E C. 8,145 -0,18 BTP 15.04.2013 4,25% 101,802 2,56 BTPI 15.9.2014 2,15% 100,8 1,95
BTP 01.03.2026 4,5% 88,75 5,69 Danimarca 7,434 8,888 7,048 6,156 10,000 5,649 0,993 0,844 5,604
PRYSMIAN 13,37 0,53 BTP 01.06.2013 2% 99,186 2,65 BTPI 15.09.2016 2,1% 96,09 3,05
BTP 1.11.2026 7,25% 113,8 5,87
SAIPEM 38,54 2,2 BTP 1.8.2013 4,25% 101,85 2,85 BTP 1.11.2027 6,5% 105,04 6,04 BTPI 15.9.2017 2,10% 93,5 3,27
SALVATORE FERRAGAMO 14,17 -0,14 BTP 01.11.2013 2,25% 98,765 2,94 BTP 1.11.2029 5,25 93,63 5,87 BTPI 15.09.2019 2,35% 89,68 3,77 Canada 1,316 1,573 1,248 1,090 0,177 1,000 0,176 0,149 0,992
SNAM 3,636 0,17 BTP 15.12.2013 3,75% 101,1 3,07 BTP 01.05.2031 6% 100,61 5,97 BTPI 15.9.2021 2,1% 83,55 4,21
STMICROELECTRONICS 5,71 6,73 BTP 01.04.2014 3% 99,55 3,18 BTP 1.2.2033 5,75% 97,85 5,97 BTPI 15.9.2026 3,1% 85,87 4,36
TELECOM ITALIA 0,833 Norvegia 7,488 8,953 7,100 6,201 1,007 5,691 10,000 0,850 5,645
0,48 BTP 01.06.2014 3,5% 100,49 3,22 BTP 01.08.2034 5% 89,34 5,9 BTPI 15.9.2035 2,35% 76,09 4,01
TENARIS 15,63 1,69
TERNA 2,796 -0,29 Svezia 8,811 10,534 8,354 7,297 1,185 6,696 1,177 10,000 6,642
TOD'S 75,95 1,95 su www.liberoquotidiano.it l'aggiornamento delle borse ogni venti minuti
UBI BANCA 3,824 2,14
UNICREDIT 4,28 1,42 Usa 1,327 1,586 1,258 1,099 0,178 1,008 0,177 0,151 1,000
Martedì 21 febbraio 2012 25

s.p.a.
26 Martedì 21 febbraio 2012
@ commenta su www.liberoquotidiano.it
A tu per tu

::: le lettere
di MATTIAS MAINIERO

lettere@liberoquotidiano.it

Le lettere via e-mail vanno inviate sottolineando nell’oggetto: “lettere”. Via posta vanno indirizzate a: Libero - viale L. Majno 42 - 20129 Milano; via fax al n. 02.999.66.264.

RAI/1 prossime elezioni, soltanto viene più eletto diventa un giudizio dovrebbe andarci so-
per quel partito che abbia nel privato cittadino, che se gio- lo chi ha commesso reati
Ormai ciò che conta suo programma quello di pro- vane continua a lavorare co- particolarmente gravi, chi è
Ecco perché sono solo gli ascolti
mulgare nei primi 100 giorni
di governo una legge che
me tutti, se anziano si de-
dicherà alla famiglia, alla cul-
stato colto in flagranza e chi
effettivamente potrebbe alte-
Celentano È calato il sipario sul pal-
coscenico dell'Ariston che,
privatizzi la Rai. È l’unico
modo per restituire chiarezza
tura, al volontariato, come
tutti i pensionati.
rare le prove o darsi alla
latitanza. La galera non può
ha successo più che le canzoni, ha messo
in scena volgarità e invettive
al mercato, nonché pulizia nei
bilanci di viale Mazzini.
Roberto Mulazzani
e.mail
essere uno strumento per in-
durre presunti colpevoli e an-
Caro Mainiero, mi chiedo se le parole di farneticanti. Alla Rai interes- Gianfranco Ciucci che semplici testimoni a con-
Celentano, lapidato urbi et orbi, con- sava solo l'audience e tutto è Pesaro BASTA PRIVILEGI/2 fessare. La detenzione do-
tenessero anche verità sia pur espresse stato sacrificato per questo vrebbe essere una sanzione,
in sede inopportuna. C'è un’inflazione fine, non importa se la tv DOPO SANREMO Necessario tagliare non uno strumento investi-
del termine cristiano, eppure i due più pubblica è diventata una spe- gativo. Ma noi siamo anche il
fulgidi esempi, Democrazia Cristiana e cie di discarica a video aperto. Celentano fa flop la corte del Colle Paese in cui delinquenti che si
Famiglia Cristiana, erano o sono brac- Sanremo è stato il massimo Pur non essendo possibile sono macchiati di delitti in-
cio e mente del potere temporale so- tributo a questa televisione
nei negozi di dischi ottenere rapidi miracoli dal fami vengono condannati a 20
prattutto esplicato dalla Cei e come tali trash. Celentano e tutto il suo Vendita dischi di Sanremo: a governo Monti, ci attendiamo anni e più, ma dopo una
il termine cristiana andrebbe sostituito clan hanno offerto uno spet- trionfare, secondo le primis- almeno l'annullamento o la decina tornano tranquilla-
con cattolica. Non mi pare che oltre tacolo veramente indecente. sime rivelazioni, sono le due drastica riduzione di sperperi mente in libertà. A me sembra
Tevere si sprechino nella cura delle ani- Eppure la dirigenza Rai ha compilation. Molto distanzia- quali i 4000 dipendenti della che l'Italia sia in pratica di-
me. Detto fra noi, che ne pensa? fortemente cercato e voluto to Adriano Celentano. Gli ar- presidenza del Consiglio di- ventata invece la patria del-
Andrea Vaccari che tutto questo accadesse. tisti sperano in un momento retti da oltre 300 dirigenti l'incertezza della pena. Pre-
e.mail Rita Muscardin fortunato che premi i loro lautamente retribuiti. Drasti- ventiva e definitiva.
Detto fra noi, caro Vaccari, è un po’ e.mail dischi, ma l'effetto Sanremo ca e salutare riduzione degli Mario Pulimanti
difficile. Si dà il caso che la rubrica dura poco. E molti di loro elevatissimi stipendi di pub- Lido di Ostia (Rm)
abbia un grosso seguito e pure una RAI/2 spariranno rapidamente dai blici funzionari facilmente so-
sua dependance sul sito internet primi 100. stituibili. Invito non sommes- MALAGIUSTIZIA/3
di Libero. Dunque: detto pubbli- Volgarità e violenza Romolo Ricapito so al presidente della Re-
camente, penso che la ricetta del
nella tv pubblica Bari pubblica di offrire, oltre agli Bisogna rinnovare
alati e patriottici discorsi, un
successo di Celentano - e di molti
come lui - sia semplice da spie- In questi ultimi giorni ab- VERSO LE ELEZIONI consistente esempio di tagli
la Casta togata
gare. In breve: si prende un ita- biamo assistito a un crescen- alla imperiale corte, corazzieri Il problema della giustizia non
liano come tanti altri, abbastanza do desolante di violenza psi- Ora i partiti lanciano inclusi, adeguandola a quella si risolve con le mezze misure.
cologica da parte della tv di di nazioni ben più ricche e di Di fronte a 9 milioni di pen-
ignorante come tanti altri italiani
e dal linguaggio sgrammaticato Stato: da una parte l’assalto
false liste civiche antica nobiltà di comporta- denze (due terzi civili, un
come quello della stragrande quasi parossistico della vol- È chiaro, il popolo non ne può menti. terzo penali) l'intera Casta
maggioranza degli italiani. Lo si garità più becera e del tur- più della classe politica at- Roberto Lauro delle toghe va messa sotto
immerge in un recipiente colmo di piloquio, in certi momenti del tuale. Per nascondersi, ora Bogliasco (Ge) accusa e espropriata del po-
un particolare liquido che in Italia festival di Sanremo. L’altra varano false liste civiche, pro- tere che ha usurpato sotto il
abbonda, e cioè la presunzione. forma, ben più grave, di vio- mosse dagli stessi partiti ma MALAGIUSTIZIA/1 regime dei partiti. Una nuova
Una volta immerso, l’ignorante lenza che ho visto con stupore camuffate da liste spontanee grande infornata di giudici
(nel senso di uomo che non co- su Rai 3 la sera del 17 febbraio di cittadini. È uno strata- Con il Cav indagato apolitici e usciti dalle libere
nosce le cose che dice) si convince consisteva in una prolungata gemma per non perdere il professioni riuscirebbe sicu-
di essere un grande pensa- scena, con molti primi piani, potere che ritengono di loro processi velocissimi ramente, in tempi ragionevoli,
tore. A questo punto è dello sgozzamento di una esclusiva competenza. Non Gli operatori di diritto hanno a ristabilire la situazione.
pronto per l’appari- donna, con vista di mani e dobbiamo cadere nella trap- finalmente capito come ren- Franco Malnati
zione. L’ignorante sa- coltellaccio pieni di sangue pola. Se in queste liste com- dere un miglior servizio ai Bergamo
le sul palco e dice che colava lentamente sul viso parirà un solo nome degli propri clienti quando siano in
quattro fesserie con- e sul corpo della moribonda. eletti in precedenza nei vari posizione di creditori. Basterà RECESSIONE/1
dendole con molti si- Si noti bene che la scena di partiti non vanno votate. citare a correo, ovvero a cor-
lenzi. I silenzi servo- quel filmaccio era trasmessa Francesco Degni responsabile, a co-debitore, a In momenti di crisi
intorno alle ore 20. Viene da fideussore a co-fidejussore
no a far credere che
stia raccogliendo i pen- chiedersi: che fanno i re-
e.mail
Silvio Berlusconi, in qualsiasi
vietiamo gli scioperi
sieri per elaborarli e offrirli sponsabili dei programmi? BASTA PRIVILEGI/1 fattispecie in cui questi sia In momenti di grave crisi
agli italiani. Il pubblico ascolta e Romano Negriolli perfettamente estraneo, per come quello che sta vivendo
capisce quelle fesserie perché so- e.mail Eliminiamo le scorte ottenere un processo rapi- l'Europa, ogni manifestazione
dissimo e una giustizia ef- che ostacola (se non addi-
no fesserie familiari, alla portata
di tutti, quelle che solitamente si RAI/3 agli ex politici ficace ed esemplare. rittura blocca) anche una sola
dicono al bar, luogo simbolo del Secondo me un problema da Guido Mastelotto delle attività produttive è dan-
caffè e della demagogia, dei rac- Privatizziamo subito risolvere con grande beneficio Milano nosa in quanto non soltanto
per i conti pubblici è quello priva i manifestanti dell'in-
conti fantasmagorici e del popu-
lismo. Tra l’ignorante e il pubblico
viale Mazzini dell'eliminazione delle scorte MALAGIUSTIZIA/2 troito della giornata persa, ma
si stabilisce un profondo legame. L’editoriale di Belpietro di do- a tutti gli ex della politica e vanifica i sacrifici imposti a
Piovono applausi e l’ignorante di- menica e l’articolo di Pansa delle varie amministrazioni Pene incerte tutti gli altri cittadini. Poiché è
sono formidabili proiettili statali. E nel contempo eli- impensabile sperare sul senso
venta il principe dei pensatori. Di-
venta anche (a proposito di cri- centrati sulla Rai Ma non minare anche tutti gli altri
e delinquenti liberi di responsabilità dei sindacati
stiano e/o cattolico) il predicatore basteranno certamente a de- privilegi ancora in vigore per Il carcere preventivo è come la cui stessa ragion d'essere
dell’ovvio. Ancora applausi. Se pe- molire la granitica volontà numerose categorie di ex (uf- se fosse una sentenza an- risiede nelle recriminazioni
rò l’ignorante ricompare in tv a dell’intera classe politica di ficio, segreteria, alloggio, auto ticipata. Quindi dovrebbe es- altrui, in situazioni come
breve distanza di tempo, può ac- tenersi la Rai a disposizione anche con autista, benefit va- sere un'eccezione, non la re- quella attuale dovrebbero es-
cadere che il pubblico - invitato a dei loro servizi. Io voterò, alle ri). Chi va in pensione o non gola. In carcere prima del sere i governi a vietare qual-
riflettere da altri avventori - in-
tuisca che quella dell’ignorante al-
tro non è che la sua immagine ri-
flessa sul palco. E allora, per far REDAZIONE MILANO DISTRIBUTORE PER L’ITALIA E L’ESTERO
finta di essere diverso, fischia PRESS-DI Distribuzione Stampa e Multimedia Srl
20129 - Viale L. Majno, 42
l’ignorante (per inciso: questo è STAMPA: Litosud Srl - Via Aldo Moro, 2 - Pessano con Bornago (Mi)
uno dei motivi per cui gli ignoranti Telefono: 02.999.666 - Fax: 02.999.66.264 EDIZIONI TELETRASMESSE
DIRETTORE RESPONSABILE
scaltri dosano col bilancino le loro Litosud Srl - Via Carlo Pesenti, 130 - Roma
Maurizio Belpietro
apparizioni in pubblico). E’ la sto- REDAZIONE ROMA S.t.s. S.p.A. - Strada V zona industriale, 35 - Catania
ria di Celentano al recente Festival VICE DIRETTORI
00187 - Via Barberini, 50 L’UNIONE EDITORIALE S.p.A. - Viale Regina Elena, 12 - Cagliari
di Sanremo, una volta Festival del- Massimo de’ Manzoni (vicario) - Franco Bechis
MARTANO EDITRICE S.r.l. - Viale delle Magnolie - Modugno (BA)
la canzone italiana e ora Festival Fausto Carioti - Pietro Senaldi Telefono: 06.999.333 - Fax: 06.999.33.443
CENTRO SERVIZI EDITORIALI Srl - Via del Lavoro, 18 - Grisignano (Vi)
italiano e basta. DIRETTORE GENERALE: Stefano Cecchetti
TESTATA: Opinioni nuove - Libero Quotidiano
mattias.mainiero@liberoquotidiano.it
Contributi diretti legge 7 agosto 1990 n. 250
EDITORIALE LIBERO s.r.l. UFFICI AMMINISTRATIVI: Viale L. Majno, 42 - 20129 Milano n° 44 anno XLVII
segui la rubrica anche su CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Registrazione: n° 8/64 del 22/12/1964 - Tribunale di Bolzano
PRESIDENTE: Arnaldo Rossi
www. CONSIGLIERI: Maurizio Belpietro - Sergio De Benedetti
SEDE LEGALE: Via dei Valeri, 1 - 00184 Roma PREZZO VENDITA ESTERO: CH - Fr. 3.00; MC & F - € 2.00.
Martedì 21 febbraio 2012 27
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Filo diretto con Maurizio Belpietro


vai su www.liberoquotidiano.it e clicca Su

Vi invitiamo a scrivere lettere brevi. La redazione si riserva il diritto di tagliare o sintetizzare i testi.

siasi tipo di blocco il quale, RECESSIONE/5 che i comandanti di quell'area STORIA


per non ledere comunque i sono un po’ distratti ulti-
diritti democratici, può ef- Nessuna crescita mamente, ma se era in acque Oggi il fascismo
ficacemente essere sostituito internazionali ci doveva ri-
dal ricorso ai tribunali del
senza nucleare manere. Aspettando anche le
non esiste più
lavoro, che possono anche Sono drammatiche le con- nostre navi militari. Paghiamo Parlare oggi di antifascismo è
esaminare le richieste in ma- seguenze, in termini occu- le debolezze internazionali di difficile. La parola fascismo
niera più obiettiva. pazionali, del no al referen- un Paese diviso. Una debo- riporta ai ricordi nefasti del
Moreno Sgarallino dum sul nucleare. Il settore lezza che ben si vede al- secondo conflitto mondiale,
e.mail metalmeccanico è quello che l'estero. La colpa è della si- ma viene utilizzata per de-
produce le turbine per le cen- nistra che ha sputato sul- scrivere ogni atteggiamento
RECESSIONE/2 trali e a tutt'oggi sono 57.000 l'Italia ai tempi della guerra antidemocratico. Eppure, solo NORD: torna il bel tempo, salvo residua nuvolosità su basso Pie-
gli operai in cassa integra- fredda e poi con l'antiber- per fare un esempio, i dittatori monte, Liguria ed Emilia Romagna in diradamento. Temperature in
L’articolo 18 salva zione. Non ci può essere cre- lusconismo. africani sono la prosecuzione rialzo, massime tra 7 e 11.
scita in Italia con il costo Roberto Zanella di schemi del comunismo sta-
solo i fannulloni dell'energia più alto d'Europa. e.mail liniano.
CENTRO: nuvoloso sulle Adriatiche, con fenomeni tra basse Mar-
che ed Abruzzo. Qualche pioggia anche in Sardegna, ampie schiari-
Facciamola finita con l’ar- I referendum sono stati pro- Bruno Russo te altrove. Temperature in ascesa su Toscana e Lazio, massime
ticolo 18. Il governo non deve posti nell'immediatezza di POVERA ITALIA/2 Napoli tra 9 e 14.
ascoltare le sirene della Ca- eventi traumatici che hanno SUD: maltempo tra Sicilia e Calabria con acquazzoni e temporali;
musso. Di tempo ne è tra- completamente falsato il ri- Napoli, il degrado RELIGIONE piogge altrove, fenomeni meno probabili sulla Campania. Tempera-
sultato. Pertanto sarebbero da ture in calo, massime tra 9 e 14.
scorso parecchio senza fare di una bella città
nulla di sensato. L'articolo 18 annullare e dare avvio al più Giovani alla ricerca
salva fannulloni, è un danno presto ai lavori come deciso Mi dispiace davvero. Ogni
dal governo Berlusconi. giorno i media mi informano della spiritualità
per tutti.
Marco Scopetani Renato Rovelli di quello che succede a Na- I giovani hanno, cercano e
Lastra a Signa (Fi) Gallarate (Va) poli, una città che amo e che vogliono spiritualità. Però loro
ho vissuto tanti anni fa, da spesso vogliono essere liberi
RECESSIONE/3 RECESSIONE/6 militare. Truffatori, evasori, in questa loro ricerca. Alcuni
falsi invalidi, imboscati, fur- di loro forse gradiscono essere
Pensiamo di più Legalizziamo betti di ogni genere vi im- accompagnati, ma solo pochi
perversano inarrestabili. Non
ai pensionati la prostituzione mi pare possibile. La città che
accettano che siano imposte
loro delle regole e dei divieti
L’Italia sta affondando perché Invece di aumentare le tasse ricordo è un’altra: allegra, vi- in tema di spiritualità.
non vi è più l’amor di Patria. sui carburanti, con conse- vace, accogliente, solare, one- Christian Ferdigg
Giusti i controlli fiscali, ma ci guente diminuzione dei con- sta, come la stragrande mag- e.mail
sumi quindi minor incasso gioranza dei suoi cittadini. Le
vorrebbe un po’ più di at-
per l'erario, non sarebbe me- porcherie oggi quotidiane, STRUTTURE SPORTIVE
tenzione verso i pensionati
glio legalizzare la prostitu- erano rarissime, eccezionali.
che percepiscono 4-5-6 cento
zione, facendo emergere tutto Non ti riconosco più. Che ti è Nuovi stadi NORD: tempo bello e soleggiato, salvo residua nuvolosità sulla Ro-
euro al mese. Li vediamo
quel sommerso che vi gira successo, Napoli carissima? magna e qualche velatura tra sera e notte sull'arco alpino.
cercare le verdure marce nei
attorno? Roberto Brambilla colossi nel deserto Temperature in sensibile rialzo, anche in quota, massime comprese
cassonetti dei mercati perché
Umberto Brusco e.mail tra 10 e 14.
non hanno denaro per fare la Stadio nuovo vita nuova a CENTRO: bel tempo quasi ovunque, salvo fenomeni sparsi su Sar-
Bardolino (Vr)
spesa. È il massimo del male e POVERA ITALIA/3 Torino per la Juventus. Non si degna ed Abruzzo orientale. Temperature in aumento, massime
della crudeltà. È così difficile RECESSIONE/7 trova un biglietto per le par- tra 10 e 15.
tite, il tour dello stadio è pieno
aumentare un poco le loro I grandi denunciano anche quello e in primavera
SUD: ancora perturbato tra Sicilia e media-bassa Calabria; residui
pensioni? Basta riportare a Prioritario difendere un popolo di cinici aprirà pure il museo juven-
fenomeni tra Molise, Puglia garganica e dorsale campano-lucana.
Temperature stazionarie, massime tra 10 e 15.
casa un po’ di denaro rubato e
sistemato all'estero. la proprietà Guicciardini è stato l’intel-
tino. Peccato sia un’oasi nel
Anna Maria Occhiolini L’articolo 1 della Costituzione lettuale che meglio ha espres- deserto. Eh già, le pertur-
Alessandria afferma che la Repubblica è so lo spirito nazionale: il ci- bazioni siberiane che hanno
fondata sul lavoro. Volendo nismo. Giacomo Leopardi e recentemente flagellato l'Ita-
RECESSIONE/4 cambiarlo, si potrebbe fon- tutti coloro che hanno tentato lia hanno nuovamente risve-
dare la Repubblica su tre di promuovere senso civico, gliato le cassandre del nostro
Bisogna fermare diritti: alla vita, alla libertà, sono stati ignorati. Malaparte calcio, afflitto dalla piaga degli
impianti fatiscenti, e risol-
la fuga di capitali alla proprietà. La vita e la mette il dito sullo squallore
levato i soliti cori di protesta
libertà le vogliamo tutti: an- morale dei napoletani, l’alibi
La modifica dello statuto dei che chi vota Prc ha un quat- era la miseria. Bocca, le sue sull'immobilismo decisionale
lavoratori con l’abolizione troruote usato, o sessanta me- critiche al meridione sono di istituzioni ed amministra-
dell’articolo 18 aumenterà so- tri con mutuo. cadute nel vuoto. Oggi l’Italia zioni competenti. Strano pe-
lo la disoccupazione e la sfi- Patrizio Pesce è meridionalizzata. Napoli rò, quando splende il sole di
ducia nelle istituzioni da parte Livorno conserva il primato; crimi- stadi nuovi non ne parla mai
dei cittadini. Finchè si per- nalità, corruzione e illegalità quasi nessuno. Anzi quando
metterà la fuga dei capitali e POVERA ITALIA/1 diffuse, evasione fiscale ge- una società o un presidente
delle aziende all’estero non vi neralizzata, rifiuti. Anche il ne presentano qualcuno que-
sarà nessun rilancio econo- Presi in giro codice stradale è ignorato. st'ultimo viene repentina- NORD: tempo bello e soleggiato salvo frequenti velature o strati di
mico e se i nostri tecnici non Guai a parlarne, immediata mente inghiottito dal dimen- passaggio. Più nubi sui rilievi confinali, ma in prevalenza asciutto.
argineranno questa emorragia
perfino dall’India l’accusa di razzismo, o mo- ticatoio demagogico, dalle Temperature in aumento, massime tra 11 e 15; mite per il periodo.
CENTRO: soleggiato per tutto il giorno, con solo qualche velatura
difficilmente potrà ripartire Adesso pure l'India ci prende ralismo che in Italia è peg- scuse burocratiche e dalle leg-
di passaggio. Temperature in rialzo, massime tra 11 e 16.
l’economia. per il bavero. Siamo dei bam- gio. gi che ancora non esistono. SUD: ancora piogge tra Sicilia e medio-bassa Calabria, poi migliora.
Giuseppe Filippone ba a cominciare dal coman- Osvaldo Regolo Gianpaolo Corrias Nuvolosità irregolare tra dorsale e Salento, tendenza a schiarite.
e.mail dante della petroliera. Sarà e.mail Coventry (Gran Bretagna) Temperature perlopiù stabili, massime tra 10 e 15.

Temperature previste oggi


Concessionaria esclusiva per la pubblicità Abbonamenti nazionali Per l’attivazione si prega di inviare i dati precisi dell’intestatario MIN MAX MIN MAX
O 12 mesi: 6 giorni .................................. € 290 dell’abbonamento, unitamente alla ricevuta del versamento effettuato, al
O 6 mesi: 6 giorni .................................. € 155 Fax 02.999.66.279 ANCONA 5 8 NAPOLI 7 15
O 3 mesi: 6 giorni .................................. € 85 Ufficio Abbonamenti e arretrati del quotidiano: Tel. 02.999.666
O 12 mesi: 5 giorni .................................. € 250 AOSTA -3 10 PALERMO 8 12
e-mail: abbonamenti@liberoquotidiano.it
O 6 mesi: 5 giorni .................................. € 130 BARI 7 12 PERUGIA 1 8
Direzione Milano 20146, Via Winckelmann 1 O 3 mesi: 5 giorni .................................. € 70 Orario: 10.00-12.30 (dal lunedì al venerdì)
Tel. 02.24424611 Fax 02.24424490 O 12 mesi: 4 giorni .................................. € 205 Arretrati del solo quotidiano: disponibili, salvo esaurimento scorte, le BOLOGNA -1 7 POTENZA 2 7
Filiale di Roma 00196, Via C. Beccaria 16 O 6 mesi: 4 giorni € 105 copie dell’ultimo anno. € 3,00 cad. con richiesta scritta, accompagnata
4 13 3 12
.................................. CAGLIARI PRATO
Tel. 06.69548111 Fax 06.69548125 O 3 mesi: 4 giorni .................................. € 60 dall’importo in valori bollati, indirizzata a Libero - Uff. Arretrati -
Il versamento dovrà essere intestato a: Viale L. Majno, 42 20129 Milano CAMPOBASSO 1 5 ROMA 6 15
Concessionaria per la pubblicità sul WEB Editoriale Libero S.r.l. Viale L. Majno, 42 - 20129 Milano Numero verde
FIRENZE 3 12 TORINO 0 8
Modalità di pagamento: CERTIFICATO N. 7184 800-984824 ISSN 1591-0423
DEL 14/12/2011
GENOVA 5 10 TRENTO -4 9
WebSystem - Gruppo24Ore O versamento su C/C Postale n. 41953050
Via Pisacane,1 - 20016 Pero (MI) Italia O Bonifico banc. Unicredit s.p.a. L'AQUILA 1 5 TRIESTE 3 8
Tel. +39 02 30223462 Fax +39 02 30223058 Largo Angelo Fochetti 16, Roma MILANO -1 9 VENEZIA 0 8
e-mail: marketing.websystem@ilsole24ore.com IBAN: IT43B0200805346000500035665 La tiratura di martedì 21 febbraio 2012
sito internet: http:/websystem.ilsole24ore.com O Carta di credito sul portale www.liberoquotidiano.it è di 170.306 copie Dati meteo a cura di 3BMeteo.com,elaborazione grafica centimetri.it
Addio a Imanuel Geiss, lo storico del razzismo Settis: «Mai visto il Crocifisso attribuito a Michelangelo»
Lo storico tedesco Imanuel Geiss, autorevole studioso della storia del razzismo, è morto a Brema Continua la polemica sul Crocifisso ligneo attribuito a Michelangelo acquistato dal ministero dei
all’età di 81 anni. Geiss ha contribuito all’Enciclopedia delle Scienze Sociali dell’Istituto Treccani Beni culturali. «Mai visto né attribuito a Michelangelo»: è questa, in sostanza, la posizione
scrivendo le ampie voci storiche «Antisemitismo» e «Discriminazione razziale». Lo storico si è dell'archeologo e storico dell’arte Salvatore Settis, presidente del Consiglio Superiore dei Beni
occupato, inoltre, di colonizzazione e del movimento panafricano. Culturali all'epoca dell'acquisto del Crocifisso.

Il libro di Gennaro Sangiuliano

Gite, ville, cene: la bella vita di Lenin a Capri


Tra il 1908 e il 1910 il capo bolscevico soggiornò nell’Isola azzurra. Un esilio dorato tra
partite a scacchi, amanti e abitazioni di lusso. Intanto predicava la rivoluzione proletaria
::: FRANCESCO BORGONOVO non si conoscevano. Al seguito di
Vladimir c’era invece una donna, che
più belle dei dintorni, confinante con
la residenza dei Krupp. In seguito si
padrone. Insomma, un’esistenza da
privilegiati, un anticipo di ciò che
:::
QQQ Il 21 aprile del 1970, negli apparirà in varie foto scattate duran- sposterà in un’altra meravigliosa l’avanguardia proletaria si concede- Il ricordo
splendidi Giardini di Augusto a Ca- te la vacanza. Non si trattava però abitazione, Villa Behring. rà una volta preso il potere in Urss.
pri, fu collocata una stele opera dello della moglie Nadezda Krupskaja, de- Lenin era l’ospite d’eccezione, Lenin tornò a Capri nel giugno del
scultore Giacomo Manzù. Un mo- vota militante bolscevica e correttri- trattato come un sultano dalla servi- 1910, e vi rimase dodici giorni. Ad ac- Fausto Gianfranceschi,
numento dedicato alla memoria di- ce dei suoi scritti, bensì di un’aman- tù, pronta a inchinarsi al guerriero compagnarlo, questa volta, c’era un
Vladimir Il’ic Ul’janov, cioè Lenin,
l’uomo che ha creato il moloch co-
te. Probabilmente l’accompagnatri-
ce era Inessa Armand, bella francese
del proletariato (che li sfruttava co-
me un padrone qualsiasi). La sua oc-
rude georgiano, il quale non si trovò
affatto a suo agio fra gli intellettuali
talento aristocratico
munista in Unione Sovietica e ha get- che aveva sposato un ricco indu- cupazione principale era il relax. As- raffinati del posto. Si trattava, ovvia-
tato le basi per la costruzione striale russo, salvo poi restare folgo- sieme a Gor’kij si dedicava a piacevo- mente, di Stalin. Il quale non aveva ::: RENATO BESANA
dell’universo concentrazionario che rata dalla lettura del Che fare? e la- li escursioni e visite culturali a musei nulla da invidiare, in quanto a cru-
Aleksandr Solzhenitsyn chiamerà sciare marito e figli per dedicarsi alla e rovine romane. Quasi ogni giorno, i deltà, all’amico Vladimir. Lo dimo- QQQ Gli anni cominciavano per sette e sui muri
«Arcipelago Gulag». Ma che c’entra lo causa socialista. Costei, spiega San- due andavano a pesca, assistiti da stra la vicenda degli scacchi. Lenin si si leggeva che uccidere un fascista non era reato. A
spietato rivoluzionario russo con giuliano, era la femmina più appro- marinai locali, che presto comincia- dedicava con gusto a lunghe partite, occuparsi con piglio corsaro delle pagine cultura-
l’Isola azzura, storicamente nota co- priata per il soggiorno caprese: colta, rono a soprannominare Vladimir come testimoniato dalle foto scatta- li del Tempo, allora lo dirigeva Gianni Letta, c’era
me meta di un turismo d’élite, para- fascinosa e poliglotta, perfetta per «professor Drin-drin». Il nomignolo te a Capri. Tra i suoi avversari ci fu un uomo rinascimentale, un romano antico so-
diso di sole e mare riservato ad aristo- l’ambientino intellettuale dell’isola e derivava da una strana abitudine di Bogdanov, suo oppositore nel parti- pravvissuto agli imperi e alle decadenze, spaval-
cratici, grandi industriali, intellettua- per i suoi raffinati caffé. Lenin: appena catturava un pesce, to. Costui faceva parte della frazione do eppure nemico d’ogni spocchia, che sapeva
li del bel mondo? C’entra eccome, Il capoccia rosso si stabilì nella gridava entusiasta «Drin drin!». dei cosiddetti «costruttori di Dio», essere insieme cattolicissimo e pagano (al modo
perché Lenin, tra il 1908 e il 1910, sog- sontuosa dimora di Maksim Gor’kij, Poi c’erano cene sontuose, serate che volevano trasformare il sociali- dei grandi prelati cinquecenteschi). Si chiamava
giornò due volte nella «perla del Me- uno dei massimi scrittori russi nella terrazza sul mare ad ascoltare smo in una sorta di religione terrena. Fausto Gianfranceschi, classe 1928; è scomparso
diterraneo», adattando il proprio sti- dell’epoca, strenuo sostenitore della dischi col grammofono (non era da Lenin non li tollerava e per questo domenica, al termine d’una lunghissima malattia
le di vita a quello dei ricchi capitalisti causa bolscevica (di cui poi si disa- tutti possederne uno, e Gor’kij vi ag- temporeggiò prima di recarsi a Capri che ha padroneggiato fino all’ultimo con corag-
che tanto odiava. morerà). Gor’kij risiedette a Capri giungeva una cospicua collezione di a incontrarli. Rifiutò sempre di di- gio. Senza la sua opera quotidiana d’intelligente
Dei periodi che il bolscevico passò per un lungo periodo, trasforman- incisioni), talvolta sostituito dalle scutere con loro di questioni teori- organizzatore, molte voci impermeabili all’ege-
a Capri si occupa Scacco allo zar dola in un cenacolo di pensatori rivo- esibizioni dal vivo di celebri cantanti che, ma sfidò il loro capo a scacchi (e monia sarebbero restate sotto silenzio nei mo-
(Mondadori, pp. 152, euro 18,5, di- luzionari, impegnati nella battaglia lirici. E ancora serate al cinema Edi- probabilmente perse). Tra gli altri menti più bui della nostra storia recente. Posse-
sponibile anche in versione ebook), il contro il Capitale, ma certo non alie- son - cosa più unica che rara trovarne presenti alle partite e ritratti nelle fo- deva una dote rara Fausto: fedele alle amicizie, sa-
nuovo libro di Gennaro Sangiulia- ni agli agi tipici dei danarosi capi- uno su un’isola, segno to si contano Zinovik Peskov e Vladi- peva fare squadra, cioè selezionare e indirizzare
no, vicedirettore del Tg1 e autore di tani d’industria. Il romanziere, dell’elevato sviluppo mir Bazarov. Bene, quando i bolsce- talenti diversi per un fine comune. Chi scrive lo
vari saggi storici. Non si tratta di un dopo una breve permanenza turistico di Capri - do- vichi presero il potere, costoro div- considera un punto di riferimento, un maestro
lavoro accademico, ma di un piace- all’hotel Quisisana, il più ve Lenin vide Nerone vennero presto sgraditi e furono can- che mai s’atteggiava a mostrarsi tale, capace d’in-
vole e documentatissimo racconto esclusivo dell’isola, si stabilì a ma anche Cretinetti cellati. Prima dagli scatti capresi, poi segnare con l’esempio prima che con la parola.
che svela i dettagli di un momento fi- Villa Blaesus, una delle ville vuol sposare la figlia del dal novero dei vivi. Nel dopoguerra aveva scoperto e subìto le
nora poco indagato della biografia asprezze della militanza, ovviamente dalla parte
del russo. Il quale - potremmo dire sbagliata, che gli erano costate il carcere. Non si
utilizzando un termine ben più re- era arreso: nel 1957 lo ritroviamo a presiedere la
cente e dunque anacronistico - visse Giovane Italia. Da aristocratico del pensiero qual
in Italia come il più ipocrita dei radi- era, comprese tuttavia che quel mondo di comi-
cal chic. zianti e carrieristi non gli si addiceva. Alla metà
Se da un lato infatti teorizzava la degli anni Sessanta, quando l’Italia intera faceva
necessità di sovvertire il potere zari- il contrario, abbandonò la politica attiva. Da pe-
sta nel suo Paese, anche e soprattutto renne bastian contrario in difesa dei princìpi, fu
con la violenza, al fine di applicare il tra i primi a coltivare la letteratura fantastica, Bor-
modello socialista, dall’altro si dedi- ges e Buzzati, cui dedicò un limpido saggio.
cava alle battute di pesca, servito da Il Gianfranceschi narratore si ritrova compiu-
umili pescatori a bordo della costosa tamente in Giorgio Vinci psicologo, romanzo
barca privata dello scrittore Maksim d’arguta ironia, che nel 1984 riuscì a piazzarsi ter-
Gor’kij. Mentre aizzava le folle va- zo allo Strega e a conquistare il Premio Napoli:
neggiando la vittoria del proletariato, una duplice vittoria contro il pregiudizio ideolo-
si faceva servive dai domestici che gico. Si rintraccia, nella sua prosa, «la grazia
prometteva di affrancare, compor- dell’estro, l’austerità della commozione, l’ama-
tandosi come un alto-borghese in bilità del dono», per citare uno dei racconti che
villeggiatura nelle ville principesche compongono La casa degli sposi, del 1990. Due
affacciate sul mare. Del resto, i «pa- vicende familiari, l’una tragica, la perdita del fi-
droni» da abbattere - come il potente glio maggiore in un incidente d’auto, l’altra festo-
Alfred Krupp, magnate dell’acciaio - sa, la nascita della figlia Michela, sono alla radice
sull’isola erano i suoi vicini di casa. di Svelare la morte (1980) e L’amore paterno
Lenin giunse a Capri il 23 aprile del (1982), forse il suo libro migliore, che meriterebbe
1908, proveniente da Marsiglia. Sul una riedizione. Un conservatore? Un reaziona-
suo stesso battello era imbarcato il rio? Forse entrambe le cose, ma per gioco e per
poeta Rainer Maria Rilke, ma i due sfida contro convenienze e ipocrisie, come nello
Stupidario della sinistra (1992). Oggi, nel giorno
del commiato, non resta che rileggere una pagina
LA GRANDE SFIDA tratta da Il senso del corpo (1986): «Quando il cor-
Lenin (a sinistra) gioca a scacchi con po mi spingerà oltre la soglia, attraversandola con
Alexander Bogdanov nella villa di me - e non potrà più tornare indietro -, allora
Gor’kij a Capri (foto tratta dalla coper- smetterò di fantasticare, sarò nel cuore del miste-
tina del libro di Sangiuliano) ro. Io sarò il mistero per quelli che aspettano di se-
guirmi».
CULTURA Martedì 21 febbraio 2012 29
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Pubblicato da Fanucci In occasione dei 30 anni dalla morte di Philip


K. Dick (2 marzo 1982), Fanucci porta in libre-
quando lo scrittore californiano sperava anco-
ra di affermarsi al di fuori del genere fantasti-
nuino interesse di Dick verso i problemi sociali
e familiari di personaggi comuni. Lo scrittore
ria i suoi trenta migliori romanzi di fantascien- co. Pubblicato per la prima volta in Inghilterra racconta un’America spaventata e piena di an-
Philip Dick inedito: za in edizione tascabile e pubblica l’inedito Lo nel 1986, il romanzo è una tragicommedia de- sie.
stravagante mondo di Mr. Fergesson, in libre- gli equivoci, ambientata nella baia di San Fran- I protagonisti del romanzo sono Jim Ferges-
un romanzo sociale ria dall’8 marzo.
Questo scritto appartiene a un gruppo di ro-
cisco.
I protagonisti, rivenditori di auto usate e agen-
son, anziano proprietario di un garage che sta
per vendere e andare in pensione, Al Miller, un
senza fantascienza manzi realistici composti da Philip K. Dick nel-
la seconda parte degli anni '50 del Novecento,
ti immobiliari, in bilico tra penuria e ambizio-
ni di compiere un salto sociale, svelano il ge-
meccanico un po’ irresponsabile e Chris Har-
man, proprietario di una casa discografica.

DULBECCO :::
Esce «Inseparabili»
Piperno esagera con gli aggettivi
Il padre del Genoma e punzecchia Roberto Saviano
::: GIORDANO TEDOLDI

in lotta contro il cancro QQQ Due fratelli, Filippo e Sa- stupirei se un giorno scrivesse
muel Pontecorvo, sono i prota- un romanzo in cui uno dei suoi
gonisti di Inseparabili (Mon- personaggi raccontasse di
dadori, pp, 351, euro 20; 6,99 quella volta in cui era
Morto in California a 97 anni lo scienziato Nobel per la medicina nel ’75 in ebook) il nuovo romanzo di nell’Eden, con Eva e il serpente.
Alessandro Piperno che con- A quel punto probabilmente
Così lo ricorda Paolo Vezzoni del Cnr, che fu suo stretto collaboratore clude la vicenda del precedente anche il serpente avrebbe il suo
Persecuzione. Filippo è il mag- flashback, e la cosa potrebbe
È morto ieri, a La Jolla in Ca- giore, il ribelle, lo scopatore, persino farsi interessante (da
lifornia, il biologo e genetista che ha colto un sensazionale dove viene quel satanico retti-
italiano Renato Dulbecco, successo con Erode e i suoi par- le?)
pioniere delle ricerche sulla goli, un cartone animato sulle Nel romanzo tutto ciò che
genetica del cancro, insignito violenze ai bambini. Samuel è avviene è passato, e ciò che è
del Nobel per la medicina nel introverso, impotente, voyeur passato è tutto ciò che avviene.
1975. Aveva 97 anni. Pubbli- e businessman mancato. Filip- A metà libro non è successo
chiamo il ricordo che ha po ha saputo in fretta cosa fare granché rispetto all’avvio, nel
scritto per Libero Paolo Vez- della sua vita, diventando un frattempo Piperno ha scavato
zoni del Cnr, uno dei suoi più eroe dei diritti umani, ma ne tanti cunicoli retrospettivi, in-
stretti collaboratori nel Pro- paga il prezzo quando il suo troducendo una folla di perso-
getto Genoma. agente lo informa che cellule naggi a volte paurosamente
estremistiche islamiche vo- pretestuosi, e che nel volgere di
di PAOLO VEZZONI* gliono farlo fuori per alcuni qualche pagina saranno di-
passaggi blasfemi del suo film, menticati come incisi di riem-
QQQ Renato Dulbecco ci ha e perché ebreo. Non sfugge che pimento, funzionali al flusso di
lasciato pochi giorni prima del molte analisi sul fenomeno coscienza del narratore e alle
suo novantottesimo com- mediatico incarnato da Filip- sue ubbie (altro vocabolo raro
pleanno. Di lui, noi del Consi- po, con le folle adoranti, i blog- amato dall’autore). Si ha la sen-
glio nazionale delle ricerche ri- ger «adepti della religione pon- sazione che Piperno voglia
corderemo sempre l’estrema tecorviana», certe provvedersi del-
serietà, che lo fece, al suo ritor- stoccate sulle la saggezza di un
no in Italia negli anni Novanta, LA PARTECIPAZIONE A SANREMO «balle autopro- grande roman-
un personaggio al di fuori degli Renato Dulbecco (primo da sinistra) con Laetitia Casta e mozionali», Pi- ziere ottocente-
schemi della ricerca italiana ::: CHI ERA Fabio Fazio sul palco di Sanremo nel 1999 Olycom perno deve averle sco, senza aver-
dell’epoca. Chiamato a dirigere ricavate dal caso ne però l’espe-
il Progetto Genoma Umano ORIGINE CALABRESE Saviano. rienza, il vissuto,
dall’allora Presidente del Cnr, Dulbecco è nato a Catanza- nosciuta. turale italiano. Fu allora, infatti, Samuel invece ma solo il ma-
Luigi Rossi Bernardi, portò una ro il 22 febbraio 1914. A 16 Il Progetto Genoma umano che alcuni gruppi di ricerca co- è ancora al punto nuale d’istruzio-
ventata di freschezza. anni si iscrisse alla facoltà va annoverato tra le maggiori minciarono ad applicare le tec- di partenza, con ni.
Gentile con tutti, ma diretto di Medicina di Torino. imprese scientifiche italiane, nologie dell’epoca allo studio la testa bloccata Di un perso-
Conseguì laurea con lode
nei suoi giudizi, riunì attorno a nel 1936 a soli 22 anni. ha permeato gran parte della delle malattie umane, con par- davanti alla can- naggio minore è
sé ricercatori giovani e meno ricerca biologica, fino a coin- ticolare attenzione a quelle tina della villa nel capace di
giovani del Cnr come Edoardo NEGLI STATI UNITI volgere vari strati della società ereditarie. L’identificazione quartiere resi- Il romanzo di Piperno fornire quat-
Boncinelli, Daniela Toniolo, Nel 1947 si trasferì negli civile in un dibattito che durerà del gene responsabile della denziale dell’Ol- tro o cinque
Anna Villa, Michele d’Urso, Usa per andare a lavorare al per lungo tempo ancora. La co- malattia di Duchenne e il map- giata, dove il padre si profili psico-
Antonio Simeone, oltre ad otti- California Institute of Te- noscenza e la mappatura di paggio del gene responsabile lasciò morire per la vergogna di logici, non necessariamente
chnology. Il premio Nobel
mi colleghi dell’Università. Per per la medicina arrivò nel
tutti i geni, nonché il chiari- del morbo di Huntington a una un’accusa di pedofilia. La dia- compatibili, e che sono quasi
venire in Italia lasciò la presi- 1975, conseguito con Da- mento dei meccanismi che specifica regione cromosomi- lettica tra i due fratelli, tra l’ido- un riassunto dei «caratteri» di-
denza del prestigioso Salk In- vid Baltimore e Howard Te- presiedono al corretto funzio- ca, mostrarono quanto potenti lo e il sacerdote deluso, tra il ca- sponibili nella storia della lette-
stitute di San Diego. Ci siamo min. Nel 1987 ritorna in Ita- namento del Dna, sono e sa- le nuove tecnologie genetiche valiere e lo scudiero, sui quali, ratura, più qualche prestito da
sempre chiesti perché lo fece, lia per il progetto interna- ranno sempre più di grande potessero essere. come un benigna Demetra, ve- personaggi cinematografici
zionale Genoma Umano
dal momento che in Italia non utilità per la diagnosi e la tera- Quello fu uno dei migliori glia fino alla fine dei suoi giorni cult, come il Gordon Gekko di
avrebbe trovato quello stimo- SANREMO pia di malattie ereditarie di periodi della ricerca italiana, il «rachelesco decisionismo» Wall Street o il Marty di Voglia
lante ambiente che aveva in Nel 1999 acconsentì a par- grande diffusione e di patolo- con la scoperta di vari geni re- della madre, rende il romanzo di vincere. E non sappiamo se
California. Evidentemente, tecipare a Sanremo, con- gie gravi come quelle degene- sponsabili di malattie geneti- più mosso del monotono Per- sia più «perturbante» leggere
sebbene avesse dichiarato che dotto da Fabio Fazio. rative e neoplastiche. che quali la distrofia di Emery- secuzione, e questo nonostante un romanzo in cui c’è troppa ri-
nel 1949 era andato in America Come è noto il Progetto Ge- Dreifuss e di numerose immu- Piperno possa essere il più esa- frittura letteraria e un abuso del
per rimanerci, aveva mantenu- malato. Presente ovunque si noma umano, concluso uffi- nodeficienze, e con altri contri- sperante degli scrittori. Sorvo- flashback che fanno pensare a
to una certa nostalgia per il suo trattasse di diffondere il ruolo cialmente nel 2000, si propo- buti importanti allo studio del liamo sulla sua abitudine di far quegli amanti che si appagano
paese. Nel 1986 predisse che il della ricerca scientifica, fu di- neva di identificare tutti i geni cromosoma X e alla tecnologia «irrompere» i personaggi nelle dei preliminari, o una saga fa-
sequenziamento del Genoma sponibile per numerose inizia- contenuti nel Dna dell’uomo e di mappaggio genomico. Oggi, stanze, anziché semplicemen- miliare in cui si sospetta che, in
avrebbe avuto grandi ricadute tive tra cui quelle dell’Airc, del di localizzare ciascuno di essi dopo quasi vent’anni coronati te entrare. Sorvoliamo sul fatto una forma sublimata, l’autore
nel settore della medicina ed in Telethon e soprattutto della su uno dei cromosomi della da risultati d’eccellenza, pos- che essi si «rechino» da qualche abbia voluto regolare i suoi
particolare nello studio del Fondazione Cariplo, il cui Pre- nostra specie: tali obiettivi so- siamo sequenziare con un solo parte, anziché andarci. Sorvo- narcisistici conti con il collega
cancro, che era il settore per il sidente Guzzetti lo volle nella no stati raggiunti con il sequen- strumento miliardi di nucleoti- liamo anche sulla frequenza di mondadoriano di maggiore
quale aveva ricevuto il Nobel. cabina di regia, lanciando lo ziamento dell’intero genoma. di al giorno e l'analisi di interi cose «perturbanti» (due alber- successo, Saviano.
Previsione che all’epoca venne scorso decennio il Progetto Nel nostro Paese il progetto ha genomi umani sta per diventa- ghi si somigliano in modo per- Alla fine, comunque, il libro
definita esagerata, ma che pro- Nobel a lui dedicato. La sua per la prima volta richiamato re un metodo di analisi di sin- turbante, un tale ha una perso- andrà pur letto senza troppi re-
prio in questi ultimi anni si sta presenza in Italia contribuì ad l’attenzione sulle possibilità di- goli individui, a un costo che nalità perturbante, la questio- troscena e dietrologie, e da
avverando, perché, grazie ai iniziare un dibattito sulle rica- rompenti della genetica e della presto sarà paragonabile a ne ha un lato perturbante; ce questo punto di vista va segna-
bassi costi del sequenziamen- dute sociali ed etiche della nuova biologia, che nella metà quello di una Tac. n’è a sufficienza perché lo spiri- lato un finale - meglio, un prefi-
to, l’analisi del Genoma Uma- nuova genetica, la cui impor- degli anni Ottanta erano del *Istituto di ricerca genetica e to di Freud chieda i diritti d’au- nale, essendo il finale alquanto
no è giunta ormai al letto del tanza oggi è ampiamente rico- tutto assenti dal panorama cul- biomedica del Cnr tore), la prova più ostica è nella sciatto - melodrammatico al
drammaturgia di Piperno, che punto giusto, una freschezza
procede a ritroso con accumu- nei rapporti tra fratelli, un riu-
lazione di flashback. Non mi scitissimo ritratto di madre.
30 Martedì 21 febbraio 2012 SPETTACOLI
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

CINE-CASTA DJ FLOP

Pizzaioli

Solo bianchi e over 60 più applauditi


di Sarkozy jr

Decideranno l’Oscar
L’età media della giuria è alta: tutti col posto a vita
::: FRANCESCO PERUGINI missione. Per diventare membro in-
fatti basta la raccomandazione giusta. Pierre Sarkozy
QQQ Se vi siete sempre chiesti a che Si scopre così che il 64% dei membri
serve lo spadone del premio Oscar, fi- non ha mai visto una nomination
nalmente avrete una risposta: è un ba- all’Oscar nemmeno da lontano, men- Lo chiamano French Touch,
stone per la vecchiaia. tre appena il 14% ne ha uno a casa. Al- quell’ indefinibile impronta
Lo denuncia un’inchiesta del Los lo stesso modo capita che Woody Al- che solo i deejay francesi rie-
Angeles Times svelando il vero volto len (23 nomination e tre statuette) e scono a dare alle loro produ-
degli Academy Awards: un viso bian- George Lucas non votino per gli Aca- zioni musicali. Da Bob Sin-
co, maschile ed estremamente rugoso. demy Awards (anche per scelta perso- clar a David Guetta, da Martin
Il quotidiano californiano è riuscito a nale), mentre lo fanno Madonna, Vin Solvaig al reuccio della nou-
svelare le caratteristiche anagrafiche Diesel e Beyoncè, invitata l’anno scor- velle vague parigina, il giova-
di oltre cinquemila dei 5.765 membri so per la sua carriera di attrice comin- ne DJ Moses, alias Pierre Sar-
dell’Academy of Motion Pictures Arts ciata con Austin Powers in Goldmem- kozy. Primogenito impeni-
and Sciences. Una lista segretissima - ber. E c’è persino Lorenzo Lamas, gra- tente di papà Nicolas, cresciu-
mai svelata dai vertici dell’istituto nato zie alle segnalazioni dei suoi genitori, to a pane e hip hop, quando
nel 1927 - e che sottolinea la profonda entrambi attori e membri. L’adesione non posa come modello per lo
diversità tra il pubblico che frequenta i all’Academy è vitalizia. E mentre il stilista Philippe Plein esce fi-
cinema e i capoccioni che lo giudica- 50% degli attori presenti è apparso su- no a tardi con rapper che non
no, protetti dall’anonimato e spesso gli schermi negli ultimi due anni, l’al- la mandano a dire alla gran-
senza particolari meriti artistici. tra metà è composta da sog- Una scena di «The artist», film tra i favoriti deur transalpina. A tempo
Partiamo dalla razza: bian- getti smarriti anche da perso, si consola facendo par-
ca che più bianca non si qualche decennio. L’età lare di sé nel mondo delle di-
può. Il 94% dei membri
sono caucasici, il 2% so-
media supera i 62 anni e
solo il 14% dei membri
::: scoteche: oltre a esibire nel
curriculum locali londinesi e
no neri, ancora meno i ha meno di 50 anni. Commento tedeschi, da oggi potrà vanta-
latini. Tra questi pochi Non proprio il pubblico re anche un lungo weekend di
fortunati c’è Erik Estrada.
Il “Poncherello” di Chips
che frequenta abitual-
mente i cinema e che Ecco perché vincerà «The artist» fuoco in giro per l’Italia.
Arrivato venerdì a Bologna,
che giudica ogni anno film e premia al botteghino i incredibilmente con volo di
registi in corsa per l’Oscar. Una Martin Scorsese film più coraggiosi. Sa- ::: GIORGIO CARBONE linea, si è esibito in serata nel
razzismo latente denunciato rebbe proprio questa modaiolo Pineta di Milano
più volte in passato e anche da statistica a spiegare la QQQ Oh, cavolo, non ci avevo mai Oscar ai film italiani sono stati quasi Marittima, in un tripudio di
Samuel L. Jackson al termine dell’edi- bocciatura inattesa nella scorsa edi- pensato. Non avevo fatto caso che, al- sempre propiziati dalla lobby italo ex veline e calciatori in libera
zione 2011, chiusasi senza un solo pre- zione del film The Social Network. La meno in Occidente, l’età media s’al- americana (come commentò a chiare uscita. Cappellino di lana in
sentatore nero sul palco: «È ovvio che storia di Facebook doveva essere in- lunga. E che nei posti dove non si va lettere Billy Crystal all’indomani della testa e giubbotto color me-
non c’è nemmeno un attore nero ca- comprensibile per i vegliardi di Hol- mai in pensione (e l’Academy Awards vittoria di Mediterraneo). E non è un lanzana, il rampollo Pierre è
pace di leggere un gobbo». E se in 83 lywood che hanno premiato invece Il che dà gli Oscar è tra questi) i vecchi, mistero che chiunque (ebreo, cristia- partito sabato alla volta di Vi-
anni meno del 4% dei premi è andato discorso del re. magari i vecchissimi, sono ormai in no, musulmano o ateo) metta in can- terbo, scortato da un nugolo
ad attori di colore, una sola donna – Sorte simile ha avuto Shame, clamo- numero soverchiante rispetto ai giova- tiere un film sull’Olocausto abbia au- di bodyguard.
Kathryn Bigelow – ha l’Oscar come rosamente bocciato nel 2012: zero no- ni e ai maturi. I vecchi sono ovviamen- tomaticamente una corsia preferen- Alle ventiquattro in punto sa-
miglior regista con The Hurt Locker nel mination alla pellicola con il sex sym- te attaccati al passato, al cinema del ziale nella corsa agli Awards. Insom- le in consolle, per due ore a
2010. Colpa forse del 77% di uomini bol Michael Fassbender e Carey Mul- passato, al ricordo degli avvenimenti ma, molti credevano che nelle giurie tutto volume. Non parla a tar-
presente nell’Academy. Dati che fan- ligan. Come mai? Troppo sesso espli- di 60, 70 anni fa. Chi si ricorda che nei degli Oscar si radunasse il meglio dei da ora con i cronisti, ma per
no sembrare una vera rarità la candi- cito, forse sgradito ai bigotti 60enni fifties ci fu la caccia alle streghe dei “si- cinematografari americani. E invece è disgrazia farfuglia qualcosa il
datura dell’afroamericana Octavia della giuria. Al posto del film di Steve nistri” di Hollywood (per inciso l’ulti- il caso di correggere il tiro. Chi coman- giorno dopo, domenica, al
Spencer come miglior attrice non pro- McQueen, nel lotto dei nove candidati ma ingiustizia subita dalla sinistra in da è una maggioranza di decrepiti. Carnevale di Cento, invitato
tagonista in The Help. al premio di miglior film c’è Molto for- occidente)? Nessuno, tranne i settan- Se le cose stanno così chi può vin- come ospite d’onore. Sbadi-
In attesa che qualcuno chieda le te, incredibilmente vicino con Tom tenni e gli ottantenni. Chi ha meno di cere tra sei giorni? Solo film con am- glia il numeroso pubblico ac-
quote rosa o nere nell’Academy, altri Hanks. Una pellicola che la notte del mezzo secolo restò stupito dalla feroce bientazione coetanea dei giurati (80 o corso, che deluso riesce perfi-
dati seminano ombre sulla “giuria di 26 febbraio potrebbe addirittura gua- opposizione al premio per la carriera a poco meno): The artist (collocato nel no a rimpiangere Fabrizio
(poca) qualità” degli Oscar. L’esplosio- dagnarsi a sorpresa la statuetta: «Parla Elia Kazan (che durante la “caccia” 1929, data del primo Oscar) e Hugo Corona, special guest delle
ne del numero di inviti ha allargato a di uomini che provano a essere bravi “tradì” gli ex compagni). I giovani alli- Cabret di Scorsese. E pensare che ci fu precedenti edizioni. Più ap-
dismisura questa l’elitè del talento: so- padri e figli che provano a essere bravi birono. Per loro Kazan era l’autore di un tempo in cui l’Academy premiava plauditi di lui il ballerino Rai-
no negli anni Novanta il numero dei figli», spiega una giurata al Times, «è Fronte del porto, La valle dell’Eden, Un le opere di scottante attualità. Ma allo- mondo Todaro e i pizzaioli
membri è cresciuto di 800 unità, grazie molto da uomini di mezza età». Quelli volto nella folla. In qualunque modo, ra gli attuali giurati erano men che acrobatici.
a criteri abbastanza ambigui di am- che fanno invecchiare gli Oscar. la statuetta la meritava eccome. Gli quarantenni. M.DEA.
SPETTACOLI Martedì 21 febbraio 2012 31
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Le rivelazioni del prete di Galbiate

PREDICA MALE, RAZZOLA PEGGIO


Il suo parroco: «Adriano non dà un euro alla sua chiesa»

::: ALESSANDRA MENZANI .


L’ACCUSA duttore era particolarmente im-
pegnato nella difesa del Molleg-
Le canzoni di Sanremo
QQQ Celentano fa le cose in gran- Adriano Celentano, predica- giato. Pupo ha fatto il “mazzo” al
de. Soprattutto le figuracce. Spa-
rate megagalattiche, proclami in
tore di Sanremo, smentito su
«Sorrisi» dal parroco del suo
direttore di Avvenire Marco Tar-
quinio («Il suo giornale ha chiesto
Anche in classifica
mondovisione sul cachet che darà
in beneficenza, eppure, nel suo
paese, Galbiate (a sinistra). la chiusura di un programma, il
mio», gli ha ricordato), il quale ha
Emma è la prima
piccolo, nella vita quotidiana, dei confermato le parole dell’ex diret-
problemi della sua chiesa (con la della chiesa. Ma la testimonianza tore Nino Boffo: Celentano anni fa Ma in radio vince Renga
“c” minuscola) francamente se ne più entusiasmante è quella della scriveva proprio su Avvenire ma la
infischia. E non lo diciamo noi, perpetua Pina, una robusta signo- collaborazione si è interrotta per- ::: LEONARDO IANNACCI che la canzone regina
perfidi giornalisti, ma il parroco ra di circa 65 anni: «Non dà un eu- ché «Celentano voleva scrivere di dell’Ariston, cioè quella di
del suo paese, Galbiate. Questo problema c’era anche a ro d’offerta quando viene a messa politica in favore di un partito». Ha QQQ Celentanate e dimissio- Emma, non è la più ascoltata
È relativamente facile dire che Galbiate, poi a furia di martellare il la domenica, e ora parla di benefi- aggiunto Pupo: «Celentano crede ni del trio Morandi-Presta- nelle emittenti: la classifica
Famiglia Cristiana e Avvenire de- parroco, si è deciso e ha cambiato cenza? Mah... Il suo vecchio giar- fermamente in Dio. Io sto cercan- Mazzi a parte, cosa resterà del radiofonica di Music Control
vono chiudere (pardon, «dovreb- l’impianto». Ma don Enrico Pan- diniere gli chiese un aumento e lui do Dio da una vita, non ho quella Festival di Sanremo 2012? vede in testa il singolo Give
bero»); è più faticoso, forse, quan- zeri, da 15 anni a Galbiate, rivela: «I rispose: “Lavora qualche ora in fortuna». Uno dotato di fede è si- Strofinati come siamo da me tour love di Madonna, da-
do si va alla messa domenicale ti- lavori qui in chiesa sono durati dal più, prenderai di più”. A Galbiate, curamente Paolo Brosio: di nuovo una settimana durante la vanti ai Coldplay; il grande
rare fuori il portafogli e fare un’of- 2006 al 2011. Era previsto anche il che Celentano ci sia o no, non in tv con In viaggio a..., su Rete 4, quale si è parlato di tutto me- sconfitto dell’Ariston, France-
ferta. Ma se Adriano è capace di rifacimento dell’impianto audio, cambia niente!». Dopo queste ac- dice che «il merito di Celentano è no che delle canzoni, partia- sco Renga, il cui brano La tua
devolvere 700 mila euro del cachet ma se a Celentano fa piacere dire cuse immaginiamo che Adriano stato quello di aver catturato l’at- mo da Emma, la cui mediocre bellezza piace ed è terzo.
sanremese alle famiglie povere, in tv che è stato fatto in seguito ai deciderà di cambiare parrocchia, tenzione di milioni di persone sul- Non è l’inferno si è portata via Quarta Dolcenera, gettonatis-
perché non sgancia 50 centesimi suoi suggerimenti, faccia pure. e comunque consigliamo la visio- la figura di Gesù». il primo posto diventando sima.
alla sua parrocchia? Facile: perché Deo gratias! In ogni caso, non ha ne del video delle interviste sul sito Un’accorata difesa del telepre- l’ideale testa di ponte per il Si rifà sul web Emma, che
non farebbe rumore. contribuito. Sono offerte fatte da- di Sorrisi, imperdibile. dicatore arriva dalle pagine Sanremo prossimo venturo, ha passato il lunedì a cercare
Dopo i fischi all’Ariston il Mol- gli altri parrocchiani». E ancora: Intanto la discussione sul Van- dell’Unità, che ha intervistato il sul quale molti ritengono ab- di mettersi in contatto con
leggiato incassa una seconda pes- «Adriano non tira fuori un centesi- gelo di Celentano continua. premio Nobel Dario Fo. «Credo bia già messo le mani Maria Kekko. Il cantante dei Modà le
sima figura, una gaffe rilevata non mo, qui a Galbiate: chieda in gi- All’Arena di Massimo Giletti, che che Celentano sia fuori per sem- De Filippi. ha scritto il brano di Sanremo
non da qualche intellettuale, teo- ro...», dice a Sorrisi il sacrestano ha registrato grandi ascolti, si sono pre, dalla Rai e non solo. Non c’era Con Emma, con il secondo ma si è arrabbiato di brutto
logo o dai soliti giornalisti, ma dal- Sergio mentre sistema le seggiole scontrate diverse fazioni e il con- aggressività in lui, ruffianeria, cal- posto di Arisa e col terzo di quando ha notato di non es-
la gente comune, umile. Il parroco colo. Ha avvicinato temi mostruo- Noemi si deve analizzare un sere stato minimamente cita-
di Galbiate, in una gustosa intervi- si da versanti molto difficili». Non mercato che non fa più i conti to dopo la vittoria. La bionda
sta a Franco Bagnasco di Tv Sorrisi
e Canzoni, smentisce le parole del
il graffio la pensa così il direttore di Rai 1
Mauro Mazza, che ieri sera dagli
con i dischi venduti nei nego-
zi, quelli sono briciole. Un
pugliese guida la classifica dei
singoli su iTunes davanti ad
Molleggiato. Qualcosa non torna, studi di Porta a Porta ha chiamato esempio? Il brano vincitore altre quattro girl: Arisa, Noe-
secondo Sorrisi, nella ormai cele-
bre tirata a Sanremo. Celentano
L’Isola e l’Honduras a pezzi in causa il comitato etico
dell’azienda: «Verificherà se Ce-
nel 2011, e cioè Chiamalo an-
cora amore di Roberto Vec-
mi, Nina Zilli e Dolcenera.
Renga, sesto, difende il gene-
aveva detto: «Da San Pietro al Trecentocinquantanove vittime per l’incendio in un carcere in lentano ha violato il codice etico. A chioni è risultato poi un cla- re maschile, tramortito dalle
Duomo di Milano in tutte le chiese Honduras. E poi l’immenso rogo nella capitale, Tegucigalpa, con differenza dei contratti preceden- moroso flop, mettendo fati- quote in rosa della canzone
c’è sempre lo stesso problema. tre dei principali mercati completamente distrutti. L’Honduras è ti, questa volta Celentano, dopo cosamente in fila 28.000 copie italiana. Al settimo posto
Non si capisce quel che dicono i in ginocchio ma l’Isola dei famosi, il reality che si svolge proprio qualche resistenza, l’ha firmato. vendute. Una miseria. Ora i spunta il primo brano non in
sacerdoti. Non perché non sanno lì, non ne fa parola. Luxuria si occupa solo delle natiche di Jivago e Non so se il prezzo da pagare per conti si fanno iTunes e, so- gara all’Ariston, Ti penso e
parlare, ma perché non sanno re- dei riti di Otelma. Ma non era la paladina dei più deboli? sentirlo cantare è stato eccessivo. prattutto, con i passaggi in ra- cambia il mondo. Di chi è? Di
golare l’audio degli altoparlanti... Io l’ho fortemente voluto». dio. Ieri si è avuta la conferma Adriano Celentano. Ohibò.

::: ANNAMARIA PIACENTINI


Il film «La scomparsa di Patò» un venerdì santo quando nella piaz-
ROMA
Camilleri da Montalbano alla Passione di Cristo za di Vigata viene messo in scena la
Passione di Cristo. Ad interpretare
QQQ Incontrare uno scrittore come Giuda è l’irreprensibile direttore di
Andrea Camilleri, il padre del Com- del 1890, rivivono in un’Italia che tra nieri. e uno di loro mi ha detto: banca Antonio Patò (Neri Marcorè)
missario Montalbano, non è una co- intrighi e bugie non è mai cambiata. “Montalbano è della polizia, quan- che al momento dell’impiccagione
sa che capita spesso. Sottintesi e ve- Come non è cambiata la rivalità tra do scrive qualcosa sui carabinieri?”. cade in una apposita botola e scom-
rità sono messi in scena nella prima polizia e carabinieri e l’idea che solo L’idea di ripartire con Patò sottoli- pare.
trasposizione cinematografica in Sicilia c’è la mafia. neando questo tema mi interessava, Le indagini piene di sorprese ven-
dall’omonimo romanzo La scom- A sottolinearlo è lo stesso Camil- ma i contatti con loro non li ho mai gono svolte da Ernesto Bellavia
parsa di Patò (edito da Mondadori), leri: «Oggi la mafia è dappertutto, avuti, neanche come imputato. So- (Maurizio Casagrande), della Pub-
un film che aveva debuttato nel anche nel calcio. Molto spesso è no stato arrestato nel ’43, ma dalla blica Sicurezza, e da Paolo Gium-
2010 al festival di Roma, che è stato mancata la volontà da parte dei po- polizia militare americana...e vi as- maro (uno strepitoso Nino Frassica)
venduto in tutto il mondo e verrà di- litici di lottare per annientarla, se sicuro che menavano». della Stazione dei reali Carabinieri.
stribuito dal 24 febbraio nei nostri non si farà qualcosa si espanderà Ma veniamo alla storia del film. È «Patò è una figura molto italiana»,
cinema. come un cancro. Un’altra cosa che ha concluso Camilleri, «ma il Patò di
Sotto l’abile regia di Rocco Mor- mi colpisce è la rivalità tra le forze Nino Frassica (Ansa) ieri sparisce, mentre quelli di oggi
telliti, tutti i personaggi dipinti da dell’ordine», ha proseguito, «una fanno gli imbrogli e non scompaio-
Camilleri e ambientati nella Sicilia volta sono stato scortato dai Carabi- no».
32 Martedì 21 febbraio 2012
TV E SKY Martedì 21 febbraio 2012 33

RAI UNO RAI DUE RAI TRE CANALE 5 ITALIA UNO RETE QUATTRO LA 7
6.30 TG1 - Previsioni sulla 7.00 Cartoon Flakes 8.00 Agorà 6.00 Prima Pagina 6.20 Ned - Scuola di so- 6.45 TGCom24 - Meteo 6.00 TGLa7 - Meteo -
viabilità CCISS Viag- 10.00 TG2punto.it - TG2 9.50 Dieci minuti di... pro- 7.55 Traffico - Meteo 5 - pravvivenza 7.20 Ieri e oggi in tv Oroscopo - Traffico -
giare informati 10.20 TG2 Medicina 33 grammi dell’accesso Borsa e Monete 6.50 Cartoni animati 7.25 Nash Bridges Informazione
6.45 Unomattina “Il punto 10.30 TG2 Sì, Viaggiare 10.00 La Storia siamo noi 8.00 TG5 Mattina 8.40 Settimo cielo “Rivelazioni” 7.00 Omnibus
su riforma lavoro”. 10.35 TG2 Eat Parade “A voi la linea: Oriana 8.40 La telefonata “Una ragione di vita” 8.20 Hunter “Il Killer” TG La7 (all’interno)
Condotto da Elisa Iso- 10.45 TG2 Costume e Società Fallaci” di Belpietro “La tavola imbandita” 9.40 R.I.S. Roma 2 - 9.45 Coffee Break.
ardi, Georgia Luzi 11.00 I Fatti Vostri. Condotto 11.00 Apprescindere “I gio- 8.50 Mattino Cinque. 10.35 Everwood Delitti imperfetti Condotto da Tiziana
10.55 Che tempo fa da Giancarlo Magalli, vani d’oggi: solo Condotto da Federica “Per amore dei figli” “Vampiri a Roma” Panella
11.00 TG1 Adriana Volpe “bamboccioni”?” Panicucci e Paolo Del “Il ballo di fine anno” 10.50 Benessere - Il ritratto 11.00 L’aria che tira.
11.05 Occhio alla spesa 13.00 TG2 Giorno 12.00 TG3 - Rai Sport Notizie Debbio 12.25 Studio Aperto - Meteo della salute. Condotto Condotto da Myrta
“Burro, margarina, olio 13.30 TG2 Costume e Società - Meteo 3 Grande Fratello Cotto e mangiato da Emanuela Folliero Merlino
di semi”. Condotto da 13.50 Medicina 33 12.25 TG3 Fuori TG “Mani TG5 - Ore 10 (all’interno) 11.30 TG4 - Meteo 12.30 I menù di Benedetta
Alessandro Di Pietro 14.00 Italia sul Due. Con- pulite vent’anni dopo - (all’interno) 13.00 Studio Sport 12.00 Un detective in corsia “Ospite: Katia Follesa”
12.00 La prova del cuoco “La dotto da Lorena Bian- Ospiti Gherardo Co- 11.00 Forum 13.40 I Simpson “Un’amara verità” 13.30 TG La7
“cucina stellata” di chetti, Milo Infante lombo e Raffaele Can- 13.00 TG5 - Meteo 5 14.35 What’s my destiny 13.00 La signora in giallo 14.05 Assassinio sul ponte
Heinz Beck”. Condotto 16.10 Ghost Whisperer tone” 13.40 Beautiful Dragon Ball “Omicidio a Las (Poliziesco, 1975) con
da Antonella Clerici “La Sindrome 12.45 Le storie - Diario ita- 14.10 CentoVetrine 15.30 Prima tv Camera Cafè Vegas” Jon Voight, Jaqueline
13.30 TG1 di Stoccolma” liano “Maurizio Viroli: 14.45 Uomini e Donne. Ristretto 13.50 Forum Bisset. Regia di Maxi-
14.00 TG1 Economia 16.55 Prima tv Hawaii Five-0 Elogio dell’intransi- Condotto da Maria 15.40 Prima tv Camera Cafè 15.10 Flikken coppia in milian Schell.
TG1 Focus “Un’insolita giornata” genza” De Filippi 16.10 The Middle giallo “Ostaggi” 15.55 Atlantide - Storie di
14.10 Verdetto Finale “Padri 17.45 TG2 Flash L.I.S. - 13.10 Prima tv Julia 16.15 Amici “Il record di papà” con Victor Reinier uomini e di mondi.
e figli”. Condotto da Meteo 2 14.00 TG Regione - Meteo 16.55 Pomeriggio Cinque. “Le nozze reali” 16.15 Sentieri Condotto da Greta
Veronica Maya 17.50 Rai TG Sport 14.20 TG3 - Meteo 3 Condotto da Barbara 16.55 La vita secondo Jim 16.40 L’indiana bianca (We- Mauro
15.15 La vita in diretta. Con- 18.15 TG2 14.50 TGR - Il Carnevale di D’Urso “L’amico immagina- stern, 1953) con Guy 17.30 L’ispettore Barnaby
dotto da Marco Liorni, 18.45 Numb3rs “Hydra” Viareggio 2012 TG5 Minuti rio” “Palline di ver- Madison, Frank Love- “Fantasmi di Natale”
Mara Venier con David Krumholtz 15.50 TG3 L.I.S. (all’interno) nice” joy. Regia di Gordon con John Nettles
TG Parlamento - TG1 - 19.35 L’isola dei Famosi 9 15.55 Cose dell’altro Geo 18.45 The Money Drop 17.45 Trasformat Douglas. 19.20 G’ Day “Ospiti: Camila
Che tempo fa (all’int.) 20.25 Estrazioni del Lotto 17.40 Geo & Geo 20.00 TG5 - Meteo 5 18.30 Studio Aperto - Meteo 18.55 TG4 - Meteo Raznovich e Paolo Ruf-
18.50 L’eredità 20.30 TG2 - 20.30 19.00 TG3 20.30 Striscia la notizia - 19.00 Studio Sport 19.35 Tempesta d’amore fini”. Condotto da
20.00 TG1 21.05 Prima tv Rai Criminal 19.30 TG Regione - Meteo La voce della contin- 19.20 Tutto in famiglia 20.30 Walker Texas Ranger Geppi Cucciari
20.30 Qui Radio Londra. Minds: Suspect Beha- 20.00 Blob genza. Condotto da “Senza parole” “Tribù” con Chuck 20.00 TG La7
Condotto da Giuliano viour “Devozione” 20.15 I due ammiragli (Com- Ezio Greggio e Mi- 19.50 Prima tv I Simpson Norris 20.30 Otto e mezzo. Con-
Ferrara con Forest Whitaker media, 1929) con Stan chelle Hunziker “500 Chiavi” 21.10 Miami superCops - dotto da Lilli Gruber
20.35 Affari tuoi 21.50 Criminal Minds Laurel, Oliver Hardy. 21.10 Scusa ma ti voglio 20.20 C.S.I. “Etrom” con I poliziotti dell’8a 21.10 L’ispettore Barnaby
21.10 Prima tv A fari spenti “Fino alla morte” Regia di Lewis R. Fo- sposare (Commedia, Marg Helgenberger strada (Azione, 1985) “La notte della bestia”
nella notte (Dramma- con Thomas Gibson ster. 2009) con Raoul Bova, 21.10 Troy (Azione, 2004) con Terence Hill, Bud con Neil Dudgeon
tico, 2011) con Guido 22.40 Prima tv The Good 20.35 Un posto al sole Michela Quattrocioc- con Brad Pitt, Orlando Spencer. Regia di 23.10 Crossing Jordan
Caprino, Anita Ca- Wife “Infedeltà” 21.05 Ballarò “Il nuovo fisco che. Regia di Federico Bloom. Regia di Wol- Bruno Corbucci. “Stanco morto”
prioli. Regia di Anna 23.25 TG2 - TG2 Punto di del governo Monti”. Moccia. fgang Petersen. 23.25 I bellissimi di R4 “33 Bullets”
Negri. vista Condotto da Giovanni TGCom - Meteo 5 0.20 Kull il Conquistatore 23.30 Basta guardare il cielo con Jill Hennessy
TG1 60 Secondi 23.40 Almost true Floris (all’interno) (Azione, 1997) con (Drammatico, 1998) 0.45 TG La7
23.15 Porta a Porta. Con- “David Bowie 23.15 90° Minuto Cham- 23.45 Matrix. Condotto da Kevin Sorbo. Regia di con Kieran Culkin, 0.50 TG La7 Sport
dotto da Bruno Vespa e Andy Warhol” pions “I gol di Napoli- Alessio Vinci John Nicolella. Sharon Stone. Regia di 0.55 (ah)iPiroso. Condotto
0.50 TG1 Notte - TG1 Focus 0.30 Past Life “Santa Sarah” Chelsea” 1.30 TG5 Notte - Meteo 5 2.15 Studio Aperto - Peter Chelsom. da Antonello Piroso
1.20 Che tempo fa 1.15 TG Parlamento 0.00 TG3 Linea notte Notte La Giornata 1.30 TG4 Night News 1.55 G’ Day (Replica)

SATELLITI CANALI FREE DIGITALE TERRESTRE


FILM SPORT TELEFILM Rai 4 Rai 5 La 5
19.20 Matrimoni 11.00 Tennis, WTA Tour Dubai: 20.15 A tutto ritmo DY 21.10 Dabangg (Azione, 2010) 20.40 Passepartout 21.10 Grande Fratello Night
3a giornata (Diretta) ES 20.25 Tre cuori in affitto con Salman Khan. Regia di “Questioni atlantiche” 22.30 Mai dire Grande Fratello.
e altri disastri
Abhinav Kashyap. 21.15 Cover Boy - L’ultima rivo- Condotto da la Gialappa’s
Con Margherita Buy SCP 15.45 Sci alpino, Coppa del “Uragano Cindy” FR
23.15 City of God (Drammatico, luzione (Drammatico, Band
19.20 Sotto il vestito niente Mondo Mosca (Dir.) ES 20.40 Buona fortuna
2002) con Alexandre Ro- 2006) con Eduard Gabia, 23.20 Grande Fratello Live
- L’ultima sfilata 17.00 Tennis, WTA Tour Dubai: Charlie! DY
drigues. Regia di Fernando Luca Lionello. Regia di 23.55 Uomini e Donne
Con Vanessa Hessler SC1 3a giornata (Diretta) ES 21.00 Ghost Whisperer
Meirelles, Kátia Lund. Carmine Amoroso.
19.30 La scuola dell’odio 18.00 Calcio, UEFA Champions “Il sottosuolo” FL
22.55 David Letterman Show Iris
Con Sidney Poitier MGM League CSKA Mosca - 21.00 Ellery Queen Rai Storia 23.45 Cool Tour 21.05 My name is Tanino (Com-
19.30 Scary Movie 2 Real Madrid (Dir.) SP3 “L’albero di Giuda” FR
21.00 Dixit Biografie “Luisa Spa- media, 2002) con Corrado
Con Anna Faris SCC 19.30 Rubrica sportiva UEFA 21.00 Criminal Minds “Prigio-
gnoli” “Joe Petrosino”
Cielo Fortuna, Rachel McAdams.
21.00 La ragazza del lago Champions League niero della mente” FC
23.00 Le non persone (Documen- 20.00 MasterChef Italia “La Regia di Paolo Virzì.
Con Toni Servillo C Prepartita (Diretta) SP1 21.00 Prima tv C’era una volta
tario, 2012) Regia di Ro- prima prova in esterna” 23.10 Bionda naturale (Comme-
21.00 Vuoi non sposarmi? 20.40 Calcio, UEFA Champions “Il cacciatore” F
berto Olla. 21.00 Il principiante - Il lavoro dia, 1997) con Daryl Han-
Con Edward Kerr MGM League Napoli - 21.30 A.N.T. Farm DY
nobilita nah, Matthew Modine.
21.00 Le nuove avventure di Chelsea (Diretta) SP1 21.50 Criminal Minds Rai Movie 23.00 Aiuto! Animali imbaraz- Regia di Tom DiCillo.
Pippi Calzelunghe 20.45 Golf, US PGA Tour 2012 “L’escluso” FC
21.00 Abbasso l’amore (Comme- zanti
Con Tami Erin SCF Northern Trust Open: 21.50 Glee “L’insegnante di
dia, 2003) con Renée Zel-
Real Time
21.00 Piedipiatti 4a giornata (Replica) SP2 spagnolo” F
lweger. Regia di P.Reed.
Canale Italia 20.40 Abito da sposa cercasi
Con E. Montesano SCC 20.45 Calcio, Serie A Bologna - 21.55 Cybergirl DY
Fiorentina (Replica) SP3 21.55 Ghost Whisperer “Il 22.45 Lasciami entrare (Dramma- 20.00 Rally 21.10 Il boss delle torte
21.00 Il tesoro tico, 2008) con Kåre Hede- 20.30 TG Canale Italia - TG Sport 22.10 Top Chef: Masters
dell’Amazzonia 22.45 Biliardo, Snooker Welsh fantasma dello specchio” FL
brant, Lina Leandersson. 21.00 Cantando e Ballando 23.05 Gordon Ramsay:
Con Dwayne Johnson Finale (Replica) ES 21.55 Moonlighting “Un de-
Regia di Tomas Alfredson. 23.45 C’era una volta cucine da incubo
(The Rock) SCM 22.45 Rubrica sportiva UEFA stro un po’ sinistro” FR
21.00 The Whore Champions League 22.25 The Sleepover Club DY
Postpartita (Diretta) SP1 22.40 Power Rangers
Con Alexandra Neldel SCP
21.10 American Beauty 22.45 Momenti di Golf SP2 Samurai NCK CANALI PREMIUM DIGITALE TERRESTRE
Con Kevin Spacey SCH 22.45 Calcio, UEFA Champions 22.45 Law & Order -
21.15 Prima tv Sky Se sei così, League Napoli - Unità Speciale “Incon- Joi Steel Mya
ti dico sì Chelsea (Replica) SP3 fessabili pulsioni” FC 20.15 I pilastri della Terra 20.25 Knight Rider “Viaggio 18.55 Amici
“Terza parte” verso la fine del cavaliere 19.55 Grande Fratello
Con Emilio Solfrizzi SC1 DOCUMENTARI RAGAZZI 21.15 Royal Pains “Il grande “ con Justin Bruening 20.15 Grande Fratello Live
22.35 Il ladro di Parigi
21.00 Chi offre di più? D 20.25 Adventure Time CN urlo” “Attacchi di pa- 21.15 Prima tv Warehouse 13 20.25 Extreme Makeover Home
Con J.P. Belmondo MGM
21.00 Affari al buio THC 20.33 I pinguini nico” “3...2...1” “Don’t Hate Edition
22.40 L’onda
21.20 MasterChef Italia SKU di Madagascar NCK 22.50 Joi on Air the Player” con Eddie 21.10 Grande Fratello Night
Con Jürgen Vogel C
21.25 Quei secondi fatali NGC 21.00 Spongebob NCK 23.10 Dr. House - Medical Divi- McClintock 22.30 Mai dire Grande Fratello.
22.45 Glory Road - Vincere
21.27 Affari al buio THC 21.05 Phineas & Ferb DY sion “Sul filo dell’errore” 22.50 Sanctuary “I Cinque” Condotto da la Gialappa’s
cambia tutto
21.30 Chi offre di più? D 21.15 Regular Show CN “Il metodo socratico” “Edward” con Amanda Band
Con Josh Lucas SCF
21.50 La guerra degli dei THC 21.25 Spongebob NCK con Hugh Laurie Tapping 23.20 Grande Fratello Live
22.45 School of Rock
Con Jack Black SCC 21.50 Quei secondi fatali NGC 21.40 Mucca e Pollo CN Premium Cinema Studio Universal Premium Calcio
22.50 48 ore di terrore 22.00 Affare fatto! D 21.50 Due fantagenitori NCK
21.15 Due cuori e una provetta 21.15 Viaggio nel cinema ame- 20.45 Calcio, UEFA Champions
Con Ian Ziering SCM 22.15 MasterChef Italia SKU 22.05 Il laboratorio
(Commedia, 2010) con ricano “Intervista a Ri- League 2011/2012 Ottavi
23.05 The day after 22.30 Affare fatto! D di Dexter CN
Jennifer Aniston, Jason chard Gere” di finale, gara di andata
tomorrow 22.50 Prigionieri 22.15 Due fantagenitori NCK Napoli - Chelsea (Diretta)
Bateman. Regia di Josh 21.35 L’imbroglio - The Hoax
Con Dennis Quaid SC1 di viaggio NGC 22.30 Virus Attack CN Gordon, Will Speck. (Commedia, 2006) con 22.40 Champions League Live
LEGENDA HD
Canale disponibile anche in alta definizione 23.05 Incontrerai l’uomo dei Richard Gere. Regia di 0.00 All sport news
C Cult F - FR Fox HD - Fox Retro NGC National Geo.HD SCM Cinema Max HD
tuoi sogni (Commedia, Lasse Hallström. 0.30 Calcio, UEFA Champions
CN Cartoon Network FC Fox Crime HD SC1 Cinema 1 HD SCP Cinema Passion HD 2011) con Anthony Hop- 23.40 Viaggio nel cinema ame- League 2011/2012 Ottavi
D Discovery Chan. HD FL Fox Life SCC Cinema Comedy HD SP1-2-3 Sky Sport 1-2-3 HD kins, Josh Brolin. Regia di ricano “Evento Audito- di finale, gara di andata
ES Eurosport HD MGM Metro Goldwyn Mayer SCF Cinema Family HD SKU Sky Uno
DY Disney Channel NCK Nickelodeon SCH Cinema Hits HD THC The History Channel
Woody Allen. rium Richard Gere” Napoli - Chelsea (Replica)
Posticipo di B: Torino-Sampdoria 2-1 Ferguson: «Fra tre anni farò il lattaio» Asamoah è depresso: pausa dal calcio
Nel posticipo della 28° giornata di serie B, il Torino piega 2-1 la Sir Alex Ferguson, alla guida del Manchester United dal 1986, di Asamoah Gyan, ex attaccante dell’Udinese oggi in Arabia, è depresso
Sampdoria. Granata in vantaggio al 20’ con Antenucci e rete decisiva andare in pensione non ne ha proprio voglia: «Se la salute mi assiste e ha deciso di prendersi una pausa dal calcio. Dopo il rigore sbagliato
di Meggiorini a 4minuti dal 90’ dopo il momentaneo pareggio di Juan non penso che 2 o 3 anni possano danneggiare. E dopo? Accetterei in Coppa d’Africa in semifinale con lo Zambia, il ghanese ha deciso:
Antonio. Il Torino allunga così in vetta a quota 56 punti. un ruolo nel club, ma mia moglie mi consiglia di fare il lattaio». «Ho bisogno di una pausa per riprendermi psicologicamente».

:::

«Go Napoli
Il pallone di Luciano
Guerra di nervi sull’asse Mi-To
::: IVO ROMANO
Anche così si vincono gli scudetti MANCHESTER

QQQ Una cosa è certa: avrebbe

ce la farai»
::: LUCIANO MOGGI preferito esserci lui, agli ottavi di
Champions League. Poco male: si
QQQ La lotta continua attorno tra parte, l’exploit del Bologna. gode il primato in Premier League
a quel punto di differenza. Il Mi- Quindi l’autoritario successo e prepara il rush finale, quello che
lan sa bene che i termini di con- del Napoli al Franchi sulla Fio- deciderà la sfida a distanza con i
fronto non sono quelli, potendo rentina, Delio Rossi rassegnato cugini dello United. Col suo Man-
il recupero Bologna-Juve am- prima ancora della fine davanti chester City, Roberto Mancini ha
piamente modificarli, ma alla forza “devastante” della affrontato il Napoli in Champions
sull’argomento i rossoneri tac- squadra di Mazzarri. Se ne sarà subendo una cocente eliminazio-
ciono - a loro sta bene così - in at- preoccupato anche Villas Boas, ne. Mentre il Chelsea che nei pro-
tesa del confronto che può deci- coach vacillante di un Chelsea nostici era considerato rivale per il
dere larga parte della stagione, o in difficoltà, stasera al San Paolo titolo l’ha distanziato da tempo.
forse anche tutta. È la seconda per l’andata degli ottavi di Le conosce bene, entrambe. E
parte dei danni a distanza patiti Champions. Una città mobilita- non vede una chiara favorita.
dai bianconeri per i rinvii causa ta. Si è librato in volo anche il Qualche considerazione sulle due Mancini giudica il nostro campionato: «Partenopei distratti
neve. Una Juve che, avesse gio- tecnico napoletano: «Possiamo avversarie: il Napoli come lo vede?
cato e vinto sul Bologna, avreb- battere tutti». Però dice anche «Alla grande, in Champions Lea- ma batteranno il Chelsea, l’Inter è appagata eppure il 3° posto
be affrontato sabato il Milan con che non si fida. In effetti sembra gue. Meno, in campionato».
due punti di vantaggio, con ri- tutto troppo facile. Come mai? è fattibile. Il tricolore? Alla Signora può bastare l’entusiasmo»
flessi di forza mentale e auto- La Fiorentina scende in cam- «Mica facile essere sempre all’al-
considerazione ben diversi. po nel tardo pomeriggio per il tezza della situazione in competi-
L’attesa intorno alla sfida è già recupero di campionato con il zioni così importanti. Altra cosa squadre, il Milan mi sembra supe- Tra infortuni, appagamento e mi- in Champions League?
debordata con annesse polemi- Bologna al Dall’Ara. Se la viola per chi ha una rosa ampia e può riore. Ma la Juve di quest’anno sul nor concentrazione, è normale «Può farcela: lo dice la classifica,
che. Allegri ha puntato sul gol di non vuole rassegnarsi a una sta- permettersi turn-over indolori. Il piano dell’entusiasmo e della de- che si possa vivere una stagione così come le qualità dei calciatori.
Chiellini, viziato a suo parere da gione anonima, dovrà osare, ma Napoli è forte, ha giocatori di qua- terminazione non ha rivali: quin- negativa». E il futuro?
una “schiacciata”su un avversa- per quel che si è visto contro il lità, ma non può essere al livello di di, può vincere lo scudetto». Fa ancora in tempo ad approdare «Si vedrà».
rio, furenti le reazioni dei siti ju- Napoli ci sono molti problemi e i Barcellona, Real, Bayern». C’è lo scontro diretto: Ibra o non
ventini, ma ad onor del vero l’al- felsinei sono imbattuti da sei Il rischio è restare a mani vuote? Ibra, quanto conta?
lenatore del Milan intendeva giornate. «In campionato è attardato ma ha «Ibra conta tanto, sempre. Averlo TUTTO ESAURITO AL SAN PAOLO
rapportare il modo di saltare del tutte le possibilità per risalire». o non averlo fa differenza».
difensore bianconero con quel-
lo di Ibra («di solito a Zlatan
Occhio in basso Intanto, vive il suo sogno in
Champions League: continuerà?
Anche se il Milan senza di lui ha
fatto il pieno?
Mazzarri non si fida del derelitto Villas Boas:
quelle entrate le fischiano» ha L’Inter gioca domani a Marsi- «Pronostico difficile, doppia sfida «Anche». «Noi siamo i favoriti? Se lo pensiamo è finita»
detto il tecnico milanista), ma glia per salvare la stagione e an- aperta: le chance ci sono». Le note dolenti della A: l’Inter?
questa aggiunta nei commenti è che Ranieri. Il tecnico è appa- Il Chelsea se la passa peggio? «Non è fortunata: anzi, sembra gi- NAPOLI Il Napoliospita al San Paolo(al completo) ilChelsea sempre
quasi del tutto sparita. rentemente tranquillo, ma una Non è in un momento positivo, i rare tutto per il verso sbagliato». più in crisi negli ottavi di Champions (ore 20.45 Sky Calcio 1 e in 3D).
sconfitta farebbe sicuramente risultati sono quelli che sono, co- Non si può neanche dire che gio- Partenopei favoriti? Mazzarri (che squalificato verrà sostituito da
Botta e risposta scattare l’esonero, con Figo già me pure la classifica. E sembra chi bene: non trova? Frustalupi) non ne vuole sentir parlare: «Se lo pensiamo saremo in
pronto all’occorrenza. Veleni di che il clima non sia del migliori». «L’Inter ha cominciato a vincere difficoltà. Ci saranno insidie». Nel Napoli, reduce dal 3-0 sulla Fioren-
Sotto questo aspetto ritengo Oriali sul management tecnico, Ma? quando c’ero io e da allora ha ot- tina, ci saranno tutti i titolarissimi: l’unico dubbio è le-
che Allegri abbia semplicemen- e quindi su Branca, la causa del- «Ma il Chelsea resta squadra di al- tenuti una lunga serie di successi. gato a Campagnaro.
te recitato la sua parte. Nella so- la sua esclusione... troppo af- to livello, con campioni che sono
stanza avrebbe potuto glissare, frettata secondo noi. Patetico capaci di decidere una partita con
d’altra parte non ci sono dubbi Zanetti («Moratti vuole fare un colpo solo. Senza contare l’or-
che se qualcuno può lamentarsi
di errori arbitrali, in capo a que-
un’Inter ancora più grande»).
Può darsi, ma quella che c’era
goglio, che quando sei grande e ti
senti in difficoltà è l’appiglio mi-
Olandese no
sto tipo di graduatoria non c’è il
Milan. Sul campo poi, la risposta
l’ha distrutta il patron.
Altri scoppiettii. Il Siena rovi-
gliore per rialzarsi».
Dove si deciderà la doppia sfida? La speranza di Ranieri?
IL DILEMMA DEI NERAZZURRI VERSO MARSIGLIA

colpo su colpo tra juventini e na a Lecce e se domani non bat- «Se il Napoli vince al San Paolo,
milanisti, è uno dei motivi di
maggiore interesse del campio-
nato. C’è l’idea che il Milan ab-
te il Catania nel recupero sarà in
“area rischio” (i salentini non
stanno nella pelle). Cosmi ha
poi a Stamford Bridge potrà gio-
care come più preferisce: Chelsea
sbilanciato, Napoli di rimessa, la
Catenaccio senza Wesley
bia vinto più facilmente della Ju- rianimato una squadra all’ap- condizione migliore per i cam-
ve nonostante un blocco serio di parenza consunta con l’aiuto di pioni che ha in squadra. È stato ::: FABRIZIO BIASIN ga fino al 90’, solo così la retro-
assenze (non solo Ibra, ma an- due colombiani: Muriel e Cua- così anche con noi, sia all’andata guardia nerazzurra può evitare
che Boateng, Pato e Seedorf, per drado in prestito dall’Udinese. che al ritorno: forse noi abbiamo QQQ Wesley Sneijder ha la forza di ritrovarsi nel drammatico
stare a quelle che sembrano più Sul fondo un pari prezioso l’ha anche giocato meglio, ma alla fine di 100 braccia come il Pastamatic e “uno contro uno”, ultima-
significative). Ma già alla vigilia preso il Novara con l’Atalanta, sono andati avanti loro». giocherebbe titolare nel 99% delle mente fatale in 10 casi su 10.
ci appariva meno ostico il Cese- anche se Mondonico sperava di Rimpianti? squadre disperse sul pianeta Ter- Sneijder in panchina è una
na per il Milan, rispetto al Cata- più: in ogni caso ha lasciato al «No. Lottiamo per la Premier e ra. Quelle costruite con un po’ di bestemmia che vorremmo
nia per la Juve. In effetti così è Cesena l’ultimo posto. Inguar- con l’Europa League al posto della senno però... Non in questa Inter, non scrivere, soprattutto per-
stato, qualche patema per i ros- dabile la Lazio, battuta 5-1 al Champions possiamo permetter- in questa proprio non ha senso. ché chi lo sostituisce non ha le fat-
soneri nella ripresa, ma nulla di Barbera dal Palermo, inebetito ci di fare più cambi e di rifiatare». Se Ranieri vuole avere una spe- tezze di Baggio o Matthäus, ma la
clamoroso. Problemi in più per Lotito, capitolini comunque an- Similitudini tra Napoli e Chelsea? ranza di passare il turno di Cham- rosa attuale (colpevolmente non
la Juve, per la prima volta sotto cora terzi, raggiunti però «Hanno il meglio in attacco, en- pions e di recuperare strada in rinforzata a gennaio) non può
nel nuovo stadio e presa per ma- dall’Udinese, che a sua volta è trambe. E penso che alla fine sarà campionato deve tornare a Nata- permettersi il lusso di asseconda-
no da un super Pirlo. Conte ha andata avanti con il freno a ma- un aspetto decisivo. Gli attaccanti le, quando trangugiava panettone re un giocatore bravissimo a im-
visto una bella prova di carattere no, 0-0 con il Cagliari. In casa Pa- del Chelsea e il trio del Napoli: la bello beato e vinceva (a modo suo) postare (per chi poi...) e un po’
e siamo d’accordo. Allegri sfo- lermo, ora ottavo, Zamparini qualificazione è nei loro piedi». partite su partite. Quella di dicem- meno a difendere.
glia la margherita, non solo per spende parole di miele per Mut- Uomini-gol a parte, cosa conterà? bre al momento è l’unica Inter Nei panni del sor Claudio pro-
Ibra (giovedì si conoscerà l’esito ti: «È il mio Mou». Torna a vince- «La sfida tra l’entusiasmo del Na- presentabile: zero fantasia, cen- veremmo anche questa: Wesley in
del ricorso), ma anche per Boa- re la Roma, che scavalca il Na- poli e l’esperienza del Chelsea». trocampo imbottito, difesa più panchina pronto a entrare se do-
teng, infortunato: la loro assen- poli grazie al giovane Borini (ef- Un po’come la sfida per il successo protetta, catenaccio modello vesse mettersi male e una mano
za sarebbe un indubbio vantag- fetto De Rossi?). L’1-0 basta per in serie A: l’entusiasmo della Juve “Fort Knox”, ripartenze “alla ber- ben salda sui gioielli di famiglia.
gio per la Juve. affondare Donadoni (primo contro l’esperienza del Milan? sagliera” e tanta, tantissima fede. Perché scrivere è facile, ma se poi
Una giornata con molti scop- ko). È il Genoa? Continua la serie «Per certi versi, è così». Solo così Ranieri può sperare che finisce male anche domani per il W. Sneijder (Ansa)
piettii, i primi negli anticipi con nera per la gioia del Chievo... Chi vince lo scudetto? il centrocampo dei “matusa” reg- tecnico romano son cavoli acidi...
il tonfo dell’Inter e, visto dall’al- luciano.moggi@liberoquotidiano.it «A pesare la qualità delle due
.
SPORT Martedì 21 febbraio 2012 35
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Recupero 21° turno ::: GAIA FRIGERIO


BOLOGNA
che potrà uscire fuori da questo momento»
commenta il tecnico. Unico indisponibile Lo-
Noi giochiamo ancora troppo individual-
mente». Non c’è Behrami (infiammazione al
ria. Confermato lo stesso 11 dell’Inter con il 3- ginocchio) torna Lazzari. Rossi schiererà an-
Rossi va a Bologna QQQ Una si vuole confermare, l’altra deve ri-
trovarsi ancora. Oggi c’è il recupero della 21ª
4-2-1: dietro Di Vaio, Diamanti e Ramirez.
Delio Rossi dopo il ko con il Napoli è posi-
cora il 3-5-2 con Amauri-Jovetic in attacco.
Domani altro recupero Siena-Catania.
per risvegliare giornata e a Bologna c’è la Fiorentina di Delio
Rossi (ore 18.30, Skysport 3). Stefano Pioli, do-
tivo, non si fa abbattere. Riconosce gli sbagli:
«Abbiamo fatto degli errori ma non ho visto
Classifica: Milan 50, Juventus* 49, Udinese
e Lazio 42, Roma 38, Napoli 37, Inter 36, Paler-
po il successo sorprendente con l’Inter vuole i una squadra allo sbando. Contro il Napoli ab- mo 34, Cagliari 31, Chievo e Genoa 30, Fioren-
la Fiorentina spenta 3 punti: «Dobbiamo restare sul pezzo per dare biamo avuto una reazione scomposta, con il tina** , Parma* e Atalanta (-6) 28, Catania** 27,
un senso alla vittoria di San Siro. Ranieri? È Lecce non c’era proprio stata. Non dobbiamo Bologna** 25, Siena* 23, Lecce 21, Novara 17,
persona saggia ed equilibrata, sono convinto andare dallo psicologo, serve solo il lavoro. Cesena* 16. *una gara in meno.

JUVE AVVISATA
Il segreto di Allegri:
IDEA PER PRANDELLI
resuscita anche «i morti»
Assist, gol e salute Con Muntari e Urby già 17 i milanisti a segno, bianconeri
Questo Miccoli secondi a 13. E il diavolo ha buone speranze di ripescare Ibra
convincerà il ct ::: FRANCESCO PERUGINI
MILANO
::: PALERMO
QQQ Se le cose continueranno
QQQ Nel nuovo Palermo di così, tra un po’ ci sarà la fila da-
Bortolo Mutti è tornata a ri- vanti ai cancelli di Milanello. In-
splendere la stella di Fabrizio fortunati, “bolliti” e giocatori in
Miccoli. Dopo un inizio d’an- crisi di identità faranno la fila
no scoppiettante, alcuni in- per andare al Milan ed essere
fortuni in serie e altre scelte guariti da Massimiliano Allegri.
tecniche poi, avevano persi- In attesa di verificare la reale
no fatto pensare al “Romario natura delle qualità taumatur-
del Salento” di lasciare Paler- giche dell’allenatore del Milan,
mo per altri lidi. atteniamoci ai numeri: sono 17 .
RIVITALIZZATI
Lui però, legato alla maglia i rossoneri andati in gol in 24
rosanero e al patron Zampa- partite stagionali. Un vero re- Nei tondi Emanuelson e Mun-
L’allenatore del Manchester rini, ha scelto di lottare, di non cord per l’attacco più prolifico tari, rinati sotto la “guida” di
City, Roberto Mancini, 47 farsi mettere all’angolo. E ha della stagione, arrivato a quota Allegri, a sinistra (Ansa, LaP)
anni [LaPresse] vinto, ancora una volta. 48 gol dopo il 3-1 al Cesena: una
Lo ha fatto ritrovando la partita decisa da tre reti quasi
forma; lo ha fatto a suon di gol miracolose. La prima di Munta-
(12 fin qui in 21 gare) e assist; ri ha rinnovato la tradizione de-
lo ha fatto diventando (con la gli ex interisti rigenerati dalla
tripletta rifilata all’Inter a San maglia rossonera. Il raddoppio
Siro) il bomber più prolifico di di Emanuelson ha cancellato 12
sempre della squadra sicula mesi di critiche all’ex Ajax e al
(66 reti); lo ha fatto ancora suo utilizzo da parte del tecnico
l’altra sera segnando un gol e (terzino, centrocampista e tre-
servendo un assist contro la quartista). Infine, il sigillo di Ro-
Lazio, proprio mentre festeg- binho ha certificato la rinascita
giava un altro piccolo-grande del brasiliano, al terzo gol (su
record personale: la 400ª par- otto stagionali) in quattro gior- Allegri fa finta di niente e
tita giocata in Italia (escluse ni. pensa al prossimo dilemma da
quindi le 19 che giocò in Por- Questi però sono solo gli ulti- risolvere: preparare Milan-Juve
Olandese sì togallo col Benfica).
Ora a questa magnifica sta-
mi prodigi di un allenatore che
ha guidato il Milan con perso-
con o senza Boateng e Ibra? Le
condizioni di salute del ghane-

Rinunciare a Sneijder gione manca la ciliegina sulla


torta: la chiamata in Naziona-
le, che manca a Miccoli dal 31
nalità sin dal primo giorno, az-
zeccando ogni mossa: prima ha
rinunciato a Pirlo regista per
se le si conosceranno già oggi
alla ripresa degli allenamenti,
mentre il destino dello svedese

significa arrendersi marzo 2004 quando, in ami-


chevole contro il Portogallo,
segnò direttamente da calcio
puntare sui mediani; poi ha
emarginato Inzaghi e Seedorf
rivoluzionando il centrocam-
sarà in bilico fino a giovedì po-
meriggio. Quando sarà discus-
so il ricorso contro le tre giorna-
d’angolo. po; e infine ha chiesto a Ibrahi- te di squalifica per lo schiaffo ad
::: FABIO RUBINI non c’azzecca con Sneijder. E qui scatta l’appello al ct movic di riallontanarsi Aronica. «La partita con la Juve
Probabilmente il mister lo uti- Cesare Prandelli. Mercoledì dall’area. Non male per uno ar- è molto importante, ma non
QQQ Il dubbio di Ranieri lizzerà anche domani sera in prossimo l’Italia giocherà in rivato dal Cagliari e capace di fondamentale», ha assicurato
sull’impiego di Sneijder nella Champions, preludio all’enne- amichevole contro gli Usa a vincere lo scudetto al primo ieri Allegri, «Ibra è un ragazzo
gara col Marsiglia, è lo specchio sima panchina dell’olandese. Genova. Quale occasione mi- tentativo, di trasformare Noce- buono, generoso, come dimo-
fedele delle ultime due stagioni Giusto così? No. Rinunciare a gliore per rivedere il salentino rino e Boateng in giocatori di li- stra il suo modo di allenarsi,
dell’Inter, fatte di scelte sbaglia- Sneijder in Europa col Marsiglia in maglia azzurra? Attenzione vello mondiale e di riportare al- giocare e mettersi sempre in
te sia in panchina sia in campo. e poi nella corsa al terzo posto però, l’appello non è per far la presidenza del Milan Silvio prima linea a difesa di tutto e
Il rebus sull’olandese (che fin sarebbe per l’Inter una resa fare a Miccoli un’apparizione Berlusconi (che ieri ha festeg- tutti». Il tecnico è fiducioso di
qui si è segnalato più per le scor- inaccettabile. L’ennesima figu- fugace in maglia azzurra (tipo giato i 26 anni alla guida della poter riavere Ibra per sabato,
ribande in discoteca che per le raccia in un biennio dove non chiamata premio a Simone società). Ora c’è la sfida più dif- ma se l’appello dovesse andare
prestazioni in campo) è figlio di ne è andata dritta una. Sneijder Farina): quello che suggeria- ficile, confermarsi in Europa (e male ha già pronta un’alterna-
idee confuse da parte della diri- ha classe e, se messo nelle giu- mo a Prandelli è un vero e gli ottavi sembrano risolti) e in tiva: Pato. Con la speranza che il
genza. Se hai in rosa quello che ste condizioni, può risolvere i proprio provino in vista dei Italia. Sulla sua strada c’è la Ju- brasiliano possa essere decisivo
viene considerato uno dei mi- problemi dell’Inter con le sue campionati Europei. Del re- ventus, già vittoriosa due volte proprio come nel derby dell’an-
gliori centrocampisti d’attacco verticalizzazioni e con le sue sto là davanti il ct al momento sui rossoneri a Torino e in Cop- no scorso. «Non è vero che Pato
del mondo, devi prendere un sventole da fuori area. In caso ha più di un grattacapo e una pa Italia. I bianconeri hanno è una delusione», la coccola il
tecnico che sia in grado di far contrario i vertici nerazzurri do- defezione quasi certa, quella forse la rosa più ricca di alterna- tecnico rossonero, «purtroppo
giocare la squadra intorno a lui. vranno spiegare ai tifosi perché, di Antonio Cassano, i cui tem- tive del campionato, ma hanno viene da due anni con diversi
E non viceversa, come invece per fare cassa, sono stati ceduti pi di recupero sono ancora mandato in rete solo 13 gioca- infortuni. Ora sta meglio, do-
ha fatto l’Inter. Ranieri non ha Eto’o e Thiago Motta ed è stato incerti. E allora chi meglio del tori (appena 36 gol). E forse an- menica l’ho tenuto a riposo
particolari colpe se non quella tenuto Wesley, l’olandese vo- “Romario del Salento” può che per questo il dg juventino precauzionale». Se riuscirà a
di aver trovato la quadra col 4-4- lante che nella sua Inter non rie- sostituire per genio e tecnica Beppe Marotta ieri ha assicura- guarire anche Pato, Allegri sarà
2, l’unico modulo che proprio sce più a trovare posto. il talento di Bari Vecchia? to che «il Milan è più che mai fa- pronto per camminare sulle ac-
FA. RU. vorito». que.
36 Martedì 21 febbraio 2012
[SANGUE IN PAOLO SARPI] [MISTERO A BERGAMO]
I NUMERI DI IERI
Far west a Chinatown ::: 7 Persone arrestate ::: 23 milioni di interessi alle banche Muore durante la vacanza
::: 4 Furti d’auto ::: 40 milioni per il Comune
Cinese accoltellata al bar ::: 16 Borseggi ::: 206 milioni di derivati negativi
Però Cuba insabbia tutto
SALVATORE GARZILLO a pagina 41 ::: 1 Truffa ::: 120 milioni di danni al Comune LUCA BASSI a pagina 42

Redazione cronaca: viale Majno 42, 20129 Milano; telefono 02.999666; fax 02.99966227; email: milanocronaca@liberoquotidiano.it; Pubblicità: PUBLIKOMPASS SPA, Via Winckelmann 1, 20146 Milano; Tel. 02.24424611 - Fax 02.24424490

::: Dopo la richiesta di «LiberoMilano»


Milano spazzatura
I NUOVI SACCHETTI Tabacci non alza l’Irpef
SONO TRASPARENTI
LA COMUNICAZONE NO «Faccio cassa con i derivati»
::: MICHELA RAVALICO Ma Lega, Pdl e Movimento 5 stelle sono contrari: «Operazione bufala che aiuta le banche»
QQQ Trasparenza e cooperazione. Due paro-
le chiave della campagna elettorale del sinda- QQQ Dopo gli applausi arrivano i
co Pisapia. Di trasparenza, a parte il colore del FORMIGONI DA MONTI: «SIAMO AZZURRI ANCHE NEL CAPPELLO» fischi. E quella che doveva passare
sacchetto, se n’è vista bene poca nell’ultima come una delle operazioni più
iniziativa di Amsa sulla raccolta differenziata. fruttifere per la giunta Pisapia -
Quella che dal 15 febbraio ha introdotto l’uso trasformare i derivati in un teso-
del sacco trasparente per i rifiuti indifferenziati retto di 750 milioni da incassare in
e riciclabili. 23 anni, di cui 40 subito - si rivela
In teoria, da mercoledì i milanesi dovrebbe- una operazione «bufala» del Co-
ro buttare tutto ciò che non è riciclabile non mune di Milano a danno dei citta-
più nel sacco nero ma nel sacco trasparente. dini. Da un lato non fa altro che ri-
L’obiettivo di Amsa, e dell’amministrazione prendersi soldi che gli spettano,
Comunale, è di intecettare più facilmente i dall’altro fa un doppio regalo alle
trasgressori. Quelli che in mezzo all’avanzo banche: le salva da eventuali inter-
della cena e ai tovagliolini di carta - che vanno dizioni a lavorare con la Pubblica
rigorosamente nell’indifferenziato - buttano amministrazione epaga latransa-
anche il vasetto di yogurt (che non va nel nero- zione con commissioni molto sa-
trasparente, ma in quello giallo della plastica e late. Almeno secondo l’opposizio-
possibilimente lavato) o la bottiglia di vino ne al consiglio comunale, che ieri
(che va nel vetro, bidone verde). ha chiesto più tempo prima di vo-
Quella della differenziata è una guerra cul- tare la delibera n. 52 per dare il via
turale. In base alle ricerche di mercato delle libera all’intesa tra Comune e ban-
associazioni ambientaliste che monitorano il che, presentando anche un ordine
lavoro di comuni e cittadini, i più diligenti so- del giorno per impegnare la giunta
no i bambini, i giovanissimi e gli anziani. L’in- a non aumentare, anzi a ridurre,
differenziato mondo adulto, invece, sogna di l’addizionale Irpef per il 2012 in
tornare agli anni 50 quando la spazzatura si base alle nuove entrate dell’ope-
buttava tutta nello stesso bidone. Soluzione razione derivati (40 milioni). Im-
comoda, economica, scacciapensieri. Ecché, pegno che il titolare del Bilancio
uno torna a casa la sera dopo una giornata di Bruno Tabacci ha preso solo ver-
duro lavoro e c’ha pure voglia di mettersi a se- . balmente.
parare l’immondizia? TIZIANA LAPELOSA a pagina 39
Gli operatori ecologici dell’Amsa, però, so-
no pagati per controllare che anche pigri e fa-
Il look anticrisi
ciloni rispettino le norme. Da qui l’iniziativa
del sacco trasparente. A Cernusco sul Navi-
del Celeste Case popolari
glio, dove il trasparente per l’indifferenziata è QQQ Il governatore della Lombardia,
in voga già da qualche anno, se gli spazzini
non vedono cosa c’è dentro il sacco, non riti-
Formigoni, ha assistito all’intervento di
Mario Monti in Piazza Affari con un nuo-
Abusivi, la sanatoria di Pisapia
rano. E poi comminano la multa al condomi- vo bizzarro berretto blu, «per sfatare que-
nio. L’affare, insomma, si fa serio. Anche a Mi-
lano l’obiettivo è quello di controllare i rifiuti
sta pioggia che sta cadendo. E poi siamo
azzurri... anche nel cappello». Nel pome-
QQQ Da gennaio a giugno, appena dopo le elezio-
ni stravinte dal centrosinistra, erano stati recupe-
Fuori dal vaso
indifferenziati e in caso di errori non resterà riggio Pd, Udc, Idv, Sel e Fli si sono ritro- rati 62 alloggi popolari comunali occupati da resi- «Non siamo la giunta delle tas-
che infliggere una bella sanzione. Dunque, vati all’auditorium della sede Acli per un denti clandestini «consolidati». Da luglio a dicem- se e io non sono l’assessore
immaginiamo, sarà vietato buttare i propri incontro dall’inquietante titolo: «La crisi bre, gli appartamenti restituiti alle graduatorie so- delle tasse».
avanzi in sacchetti scuri, blu o neri, perché del modello Formigoni». Il governatore no scesi a quota 27. Un taglio secco del 57%. La fre- BRUNO TABACCI
all’interno del trasparente condominiale im- ha risposto ai “corvi” che «è da più di 15 nata è evidente anche allargando lo zoom: nel 2010 ASSESSORE AL BILANCIO
pedirebbero di vedere il contenuto. Immagi- anni che le opposizioni cercano l’alter- gli alloggi comunali recuperati erano stati 469, nel L’addizionale Irpef, i rincari
niamo, perché per ora nei condomini non si è nativa a Formigoni e al centrodestra sen- 2011 sono precipitati a quota 275. Al via oggi la di- del 2000% alla tassa di occu-
visto uno straccio di comunicazione scritta. za mai trovarla e con questa grande am- scussione sulla commissione per la regolarizzazio- pazione suolo pubblico e
Insomma, si brancola nel buio. Un po’ come mucchiata non la troveranno mai». ne degli abusivi. l’Area C? Tasse a sua insaputa.
avere la testa nel sacco nero. MASSIMO COSTA a pagina 38

Da Valentino a Damiani
Nuove aperture, non c’è crisi nel Quadrilatero
::: MASSIMO DE ANGELIS lizzata da Matteo Marzotto, mentre in via Manzoni 34 (ex
Napapijri) debutto per lo spazio meneghino del brand
QQQ Numerose novità accoglieranno stampa e com- Twin Set. Quattrocento metri quadri di esposizione per
pratori di tutto il mondo in arrivo nei prossimi giorni a una varietà di linee, dall’abbigliamento agli accessori. At-
Milano perla settimana dellamoda femminile. Sela crisi tesa giovedì per l’inaugurazione, dopo mesi di lavori, del
sembra aver colpito piccoli esercizi e botteghe storiche, flagship Valentino in via Montenapoleone 20. Cocktail
le Maison del lusso aprono, nel centro storico, sempre alla sera per amici e clienti nell’ampio store su due piani,
nuovi punti vendita, oppure si rinnovano nel look. Ha che presenterà sia le ultime creazioni che gli abiti classici.
iniziato il marchio di alta gioielleria Damiani con l’ope- A pochi passi di distanza, in corso Matteotti 14, battesimo
ning in pompa magna nel Quadrilatero alla presenza del primo negozio italiano griffato Rodo Firenze, azienda
dell’attrice americana Sharon Stone. Domani toccherà specializzata nel segmento lusso di borse e calzature.
alla boutique, in corso Monforte 16, della Casa francese Pelletteria anche nella rinnovata boutique Pollini in via
Vionnet, storica firma acquistata recentemente e rivita- della Spiga 15, tra le mille proposte dello stile Ferretti.
38 Martedì 21 febbraio 2012 CRONACA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

::: IL CASO
SFRATTI
Scendono gli sgomberi delle
case popolari: da gennaio a
giugno, appena dopo le ele-
zioni stravinte dal centrosi-
nistra, erano stati recuperati
62 alloggi comunali recupe-
rati; da luglio a dicembre, gli
appartamenti restituiti alle
graduatorie sono scesi a
quota 27 (-57%). Il rallenta-
mento investe anche il patri-
monio Aler: 88 recuperi da
gennaio a giugno; 32 da lu-
glio a dicembre (-64%).

CONTRATTI
Oggi comincia la discussio-
ne sulla commissione con-
sultiva che dovrà procedere
alle assegnazioni in deroga e
alla «regolarizzazione» de-
gli occupanti abusivi in stato
di necessità. Il Pd: no alla sa-
natoria generalizzata. Il Pdl:
se sarà un condono daremo
battaglia.
VERSO IL CONDONO
Oggi comincia in aula la
Le case popolari arancioni discussione sulla com-
missione che dovrà ana-
Verso le amministrative

Sgomberi giù del 60%


lizzare le «assegnazioni
in deroga» e le eventuali Tensione Pdl-Lega
regolarizzazioni delle
«occupazioni per neces-
sità». Negli ultimi sei
Gli azzurri da Silvio
Abusivi, parte la sanatoria mesi del 2011, da quan-
do il centrosinistra ha
vinto le elezioni, gli
sgomberi nelle case co-
munali sono calati del
per salvare l’alleanza
QQQ Da Silvio per impostare la strategia in
vista delle amministrative. Mario Mantovani,
In aula la commissione per regolarizzare gli «occupanti per necessità» 57%. [Fotogramma] coordinatore regionale azzurro, ha parteci-
pato ieri sera al summit di Villa Gernetto con
i maggiorenti del Pdl. Sul tavolo, la campa-
::: MASSIMO COSTA La prima bozza approderà questo toria generalizzata, la priorità è «un buon punto di partenza. Le gna per le elezioni di primavera, dove an-
pomeriggio a Palazzo Marino: sgomberare i delinquenti». Tutti politiche del “fuor tutti” e del “tut- dranno al voto 111 Comuni lombardi tra cui
QQQ Con Pisapia crollano gli ogni Comune, come previsto dal- d’accordo sulle situazioni di disa- ti dentro” hanno fallito. Dobbia- i capoluoghi di Como e Monza. Il primo no-
sgomberi delle case popolari di la legge regionale, può istituire gio che non dovrebbero superare mo evitare nuove occupazioni, do da sciogliere riguarda l’alleanza con la Le-
Milano. La fotografia del secondo una commissione che acceleri le il migliaio di casi, né sulle «irrego- ma gli abusivi esistono ed è la leg- ga Nord: il Carroccio è intenzionato a correre
semestre 2011, prima tappa di go- assegnazioni in deroga alla gra- larità amministrative». Il proble- ge che consente di utilizzare que- da solo al primo turno (salvo deroghe del
verno arancione, testimonia una duatoria (oltre 20mila le domande ma sarà il secondo compito della sto strumento». consiglio federale), ma questo potrebbe
frenata nella guerra alle occupa- in lista d’attesa). La commissione commissione, ovvero scegliere Per Chiappelli, i criteri saranno aprire la strada a una vittoria della sinistra.
zioni. Di più, un’inchiodata che - istituita dal consiglio comunale - quali criteri fissare per stabilire tre: «La relazione dei servizi socia- Davanti a Berlusconi e Alfano, Mantovani ha
non trova precedenti nelle statisti- riunirà attorno al tavolo sindaca- quali occupanti possono intra- li, il reddito e le verifiche della illustrato l’analisi della situazione lombarda
che degli ultimi anni. Da gennaio ti, rappresentanti dell’Aler e 3 tec- prendere un percorso di «regola- proprietà». Il Pdl, attraverso l’ex del Popolo delle libertà, un partito rivitaliz-
a giugno, appena dopo le elezioni nici indicati dall’aula (due della rizzazione». Non basterà, secondo assessore alla Sicurezza Riccardo zato dai congressi ma sofferente per il con-
stravinte dal centrosinistra, erano maggioranza e uno dell’opposi- la Rozza, il requisito dell’assenza De Corato, promette battaglia: tinuo calo di consensi. Per questo, i vertici
stati recuperati 62 alloggi popolari zione). di reddito. «Dobbiamo evitare «La commissione di tecnici è pre- lombardi mirano a tenere l’alleanza con la
requisiti da residenti clandestini «Il primo obiettivo è quello di qualsiasi zona grigia che potrebbe vista dalla legge e non può effet- Lega Nord in più Comuni possibili: solo in-
«consolidati» (ovvero occupati da analizzare le situazioni di emer- favorire i delinquenti». Il Sunia- tuare sanatorie. Se l’organo ap- torno a Milano, si voterà anche in Comuni
tempo). Da luglio a dicembre, gli genza come gli sfrattati» sottoli- Cgil, attraverso il segretario pro- proverà una sanatoria generaliz- pesanti come Sesto San Giovanni e San Do-
appartamenti restituiti alle gra- nea Carmela Rozza, capogruppo vinciale Stefano Chiappelli, defi- zata, siamo pronti a dare batta- nato.
duatorie sono scesi a quota 27. Un Pd. «Non si tratterà di una sana- nisce la bozza della commissione glia». Altro punto interrogativo: il simbolo del
taglio secco del 57%, accompa- Pdl. Negli ultimi giorni, si è fatta largo l’ipo-
gnato peraltro dallo scivolone tesi di mettere da parte il simbolo nato dopo
estivo dell’assessore alla Casa Lu-
cia Castellano («Occupare per ne-
Respinte tre domande su quattro il famoso «predellino» di piazza San Babila
del 2007. Il Pdl, in alternativa, potrebbe op-
cessità non è reato») e da mesi di
polemiche sull’atteggiamento I precari: una truffa gli abbonamenti Atm gratis tare per comparire sulla scheda dietro lo
scudo delle liste civiche (anche se nel partito
troppo morbido della giunta nei lombardo qualche big preferirebbe aspetta-
confronti della piaga dell’abusivi- QQQ Sono bastati tre giorni per bruciare il fondo da derando che si tratta di un bando per giovani precari, di- re l’autunno per la «mutazione» politica). Sa-
smo. Chiusa la ferita istituzionale 500mila euro messo a disposizione dal Comune per pre- soccupati e cassa integrati ci si aspetterebbe che venga- bato 3 marzo è in programma il congresso
- Comune e Regione hanno firma- cari, disoccupati e cassa integrati che viaggiano sui mez- no messi in carico ad Atm al costo di un abbonamento Pdl cittadino di Milano; dall’11 marzo, poi,
to due settimane fa il «Patto per la zi pubblici. La lodevole iniziativa di Palazzo Marino, che per studenti o per senior (entrambi costano 170 euro). A in alcuni Comuni scatteranno le primarie di
casa» per rilanciare le periferie - vista la crisi ha deciso di regalare qualche migliaio di ab- quel punto il numero dei posti gratis per precari, disoc- coalizione (a Como la sfida a tre è già stata
resta la picchiata degli sgomberi. bonamenti annuali, è diventata un pasticcio nella ge- cupati e cassa integrati raddoppierebbe quasi, salendo a presentata nei giorni scorsi). Le fratture
Nel territorio del Comune di stione. Aperto il bando il primo febbraio, in poco più di 2941. nell’alleanza di centrodestra attraversano
Milano, il rallentamento investe 48 ore erano arrivate al Comune talmente tante doman- C’è chi comunque si lamenta lo stesso. E’ il caso del anche il campo lumbard: il presidente del
anche il patrimonio Aler: 88 recu- de via fax da costringere lo stesso Comune a scri- gruppo web votato a San Precario. Il bando del consiglio regionale Davide Boni ha espresso
peri da gennaio a giugno, solo 32 vere in rosso sulla pagina che promuove Comune per gli abbonamenti gratis, infatti, più volte nei giorni scorsi al convinzione che
da luglio a dicembre (-64%). Ep- l’iniziativa: «Dato il consistente numero di fissa il limite di 33 anni per i precari e pre- «l’alleanza con il Pdl è finita». Dura la rispo-
pure l’iter burocratico è rimasto lo richieste pervenute, da venerdì 3 feb- tende la residenza a Milano. «L’idea non sta del capogruppo leghista in consiglio re-
stesso: il calendario viene fissato braio 2012 tutte le nuove domande ver- sembra male, ma San Precario si chiede: gionale Stefano Galli: «L’alleanza in Regione
settimanalmente da Aler e Que- ranno messe in lista d’attesa». Come perché dare un limite d’età di 33 anni? Lombardia continua esattamente come pri-
stura di Milano, e riguarda in larga sottolinea il blog molto critico con l’am- Dopo non si è più precari? Perché si è ma» ha detto ieri Galli ad Affaritaliani.
parte inquilini segnalati dagli stes- ministrazione Pisapia, Die enttaeu- scelto di distribuirli tramite una specie di «L’unico che può staccare la spina è uno so-
si abitanti dei caseggiati delle pe- schung, «nell’avviso pubblicato inizial- lotteria in cui vince chi è più veloce a man- lo: Umberto Bossi. E me lo deve dire lui. Una
riferie. La frenata è evidente an- mente non era mai stata indicata la data en- dare un fax? E perché non vi è stata volta che me lo dice lui si va a casa. Boni
che allargando lo zoom: nel 2010 tro la quale era possibile inviare i due moduli Bruno Rota, Atm Fotog alcuna promozione dell’iniziati- vuole solo darsi un po’ di visibilità». Anche il
gli alloggi comunali recuperati necessari quindi l’invio di domande è seguito va? E perché escludere le precarie Carroccio, d’altronde, si sta preparando con
erano stati 469, nel 2011 sono pre- anche nella settimana successiva e ancora oggi che vivono nell’hinterland e lavo- qualche turbolenza ai congressi del partito:
cipitati a quota 275 (comprese le (17 febbraio, ndr)». rano a Milano?». Per San Precario il Comune dovrebbe tra due settimane verrà eletto segretario pro-
nuove intrusioni sventate «in Altro mistero è quanti abbonamenti saranno regalati. stanziare più soldi e garantire abbonamenti a prezzi ab- vinciale Igor Iezzi (unico candidato). Dopo la
tempo reale»). Mentre il saldo ne- Se si dividono 500mila euro per il costo di un abbona- bordabili («120 euro annuali, dice San Precario, possono tornata delle amministrative, invece, sarà la
gativo si cristallizza, irrompe nel mento annuale standard, ovvero 300 euro, saltano fuori bastare»). Così il numero degli abbonamenti gratuiti sa- volta della battaglia per il coordinamento re-
dibattito anche la «commissione 1666 abbonamenti. Ben pochi rispetto alle domande già lirebbe a 4166. Infine il gruppo di giovani votati al Santo gionale: gli ultilmi rumors danno in ascesa le
consultiva sulle assegnazioni in giunte, che pare si aggirino attorno alle 4mila (ma non è del lavoro a singhiozzo chiede che si allarghi la domanda candidature di Andrea Gibelli e Giacomo
deroga», ovvero l’organo che do- possibile dare un dato più preciso per mancanza di co- anche a precari over 33 e alle disoccupate native e mi- Stucchi per l’ala maroniana, che dovrebbe
vrà avviare la «riflessione» sulle municazioni certe da parte di Comune e Atm). Gli abbo- granti che vivono e lavorano nell’area metropolitana. trovare il maggior numero di consensi.
occupazioni in stato di necessità. namenti in palio potrebbero essere di più, però. Consi- M. RAV. M. COS.
CRONACA Martedì 21 febbraio 2012 39
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Il pasticcio della giunta Pisapia

«Via l’aumento Irpef, soldi dai derivati»


Tabacci presenta i conti in Consiglio. Lega, Pdl e Movimwento 5 stelle contrari: «Operazione bufala e pro banche»
::: TIZIANA LAPELOSA
AUMENTI SUPER
QQQ Dopo gli applausi arriva-
no i fischi. E quella che doveva
passare come una delle opera- Troppe tasse
zioni più fruttifere per la giunta
Pisapia - trasformare i derivati in Saltano anche
un tesoretto di 750 milioni da in-
cassare in 23 anni, di cui 40 subi- le feste di via
to - si rivela una operazione «bu-
fala» del Comune di Milano a Nuovo salasso per i milanesi.
danno dei cittadini. Semplice, Dopo casa, biglietti Atm, Ir-
ma incisiva, l’obiezione della pef, tassa di soggiorno, tassa
Lega: l’accordo tra banche e Pa- sui traslochi i prossimi su cui
lazzo Marino sulla chiusura di si abbatterà la scure delle tas-
un derivato, il Comune incassa se sono gli organizzatori delle
473 milioni di euro. Di questi feste di via. Il comitato degli
400 saranno reinvestiti per frut- organizzatori, infatti, ha de-
tare 20 milioni di euro all’anno nuciato aumenti del 2mila
fino al 2035, 40 finiranno nelle per cento. Una sberla tale che
casse del Comune per la chiusu- impedisce di realizzare le fe-
ra della transazione (operazione ste. A denunciare la situazio-
che permetterà di non aumen- ne è il consigliere comunale
tare l’Irpef), 23 resteranno alle della Lega Alessandro Morel-
banche a titolo di commissioni. li. «La giunta Pisapia e le sue
L’operazione, secondo la Lega, tasse stanno colpendo dura-
sarebbe conveniente soltanto mente la città e anche sul te-
per le banche che in questo mo- ma dei traslocatori siamo sta-


do porterebbero a casa soldi del ti noi a denunciare l’assurdità
Comune di Milano e si libere- L’assessore al Bilancio Bruno Tabacci si difende: «Non sono l’uomo delle tasse». Fotogramma degli aumenti voluti dalla si-
rebbero del peso di un eventua- nistra. Mentre la giunta corre
le sentenza negativa nel proces- in aiuto delle griffe di moda
so che le vede accusate di truffa assicurando sconti in pochi
aggravata ai danni di Palazzo giorni, si dimentica di azien-
Marino, che a sua volta si impe- Q Non siamo la de e associazioni che creano
gna a ritirare la causa civile. giunta delle tasse e momenti di vitalità nei quar-
Un accordo «bufala» che sal- non sono tieri popolari, dimostrando
verebbe le banche anche da quali siano le sue priorita».
eventuali interdizioni a lavorare
l’assessore delle Gli organizzatori delle feste di
con la Pubblica amministrazio- tasse, sono uno che via, come i gestori dei mercati
ne. L’opposizione ne è certa e ha la testa sul di quartieri, sono finiti nel
per questo ieri, in consiglio co- collo. mirino di Pisapia per via
munale, ha chiesto più tempo dell’aumento delle tasse
prima di votare la delibera n. 52 . BRUNO TABACCI sull’occupazione di suolo
per dare il via libera all’intesa tra pubblico.
Comune e banche, presentan-
do anche un ordine del giorno lioni, e una negativa». Il derivato Aula ha fatto notare numerose con la Pubblica amministrazio- ci hanno regalato», dice spie-
per impegnare la giunta a non sul rischio di Stato, infatti, si ca- anomalie. A partire dalla fretta ne italiana. Per non parlare del gando che per sistemare le cose CANDIDATURA
aumentare, anzi a ridurre, l’ad- ratterizza per il segno -206, oltre con la quale si chiede il voto alla fatto che il Comune ha portato sono stati impiegati mesi anche
dizionale Irpef per il 2012 in ba- ad un ammortamento che se- delibera, passando per la totale la delibera in consiglio a «cose con i pareri della Corte dei Con-
se alle nuove entrate dell’opera- gna -159 milioni. Ma Palazzo «mancanza di approfondimen- già fatte». ti. «Con la firma delle banche, io Il governo:
zione derivati (40 milioni). Im- Marino, denuncia l’opposizio- to da parte di consulenti esterni Ma per l’assessore Tabacci, ho detto che possiamo immagi-
pegno che il titolare del Bilancio ne, ha chiuso soltanto la parte sull’aspetto che che riguarda la che ha lasciato il consiglio subi- nare di non aumentare l’addi- Milano capitale
Bruno Tabacci ha preso solo positiva dei derivati e non quella causa per truffa aggravata pen- to dopo il suo intervento, le cose zionale Irpef sul 2012. Vogliono
verbalmente precisando di non negativa. Una «operazione da dente», per finire all’evidenza non stanno come le descrivono andare contro gli interessi dei dei brevetti
essere «l’assessore delle tasse». conto Arancio», come l’ha defi- che «si dà solo ai benefici per il Lega, Pdl e M5s. Cosa vogliono cittadini milanesi? Lo facciano».
Ma i consiglieri della Lega insi- nita Pietro Tatarella, Pdl. Comune, omettendo quelli per fare le opposizioni? «Mandare E alla Lega: «Se sono così bravi, Il ministro per gli Affari eu-
stono: «Questa non è una tran- Anche Mattia Calise, del Mo- le banche», che, se condannate, tutto all’aria? Benissimo, reste- vengano avanti con delle pro- ropei Enzo Moavero confer-
sazione, ma un regalo alle ban- vimento Cinque Stelle, ieri in non potrebbero più lavorare remo appesi ai derivati che loro poste». ma la disponibilità a soste-
che per decine di milioni di eu- nere la candidatura della
ro, con il Comune che dice di città di Milano per ospitare
entrare in possesso di 450 milio-
ni che sono già suoi. E non solo»,
Le previsioni di Tabacci la «Corte europea dei bre-
vetti». Soddisfatto il sindaco
ha spiegato il capogruppo Mat-
teo Salvini, «rinuncia ai 100 mi- Dal recupero dell’evasione solo 4 milioni in tre anni Giuliano Pisapia: «La dispo-
nibilità della città di Milano
lioni di commissioni implicite a ospitare la sede della Corte
contestate alle banche, ma rico- QQQ Quattro milioni di euro in tre an- strano invece che buoni risultati, cattivi sità degli enti locali all’interno del con- unitaria dei Brevetti dimo-
nosce loro altri 23 milioni in ni. La previsione del recupero dell’eva- esiti per i cittadini. Stiamo partendo testo nazionale è unica». stra sempre più l’impegno
spese di commissione e 63 mi- sione fiscale, se paragonata al buco di prudenti ma ci attendiamo risultati so- Al contrario, per Tabacci «Monti ha del Governo italiano nel so-
lioni in costi per operazioni fi- bilancio paventato dalla giunta, asso- prendenti». Di sorprese, in ogni caso, i dato una svolta con il salva Italia. Il go- stenere questa candidatura
nanziarie». Insomma, un tenta- miglia a una goccia nel mare. Ieri l’as- milanesi ne hanno già ricevute parec- verno Berlusconi si è distinto per aver e testimonia il ruolo fonda-
tivo, sempre secondo la Lega, di sessore al Bilancio Bruno Tabacci - pri- chie in questi primi mesi di giunta Pi- fatto tutto e il contrario di tutto. Con mentale che riveste il capo-
fare cassa «monetizzando la do- ma di rifiutare sdegnato l’accusa di es- sapia. Prima l’introduzione questo governo sembra si sia luogo lombardo in tema di
te della giunta Albertini». «Le sere l’«uomo delle tasse» - si è mostrato dell’addizionale Irpef (lo voltato pagina». Poi, il depu- diritto industriale». Secon-
operazioni del Comune sui de- prudente di fronte alla possibilità di 0,2% sopra i 33.500 euro di tato Api ha ribadito l’im- do il sindaco, «l’esperienza
rivati», hanno spiegato i consi- nuovi introiti in grado di dare ossigeno reddito), poi i rincari stra- portanza della lotta di Milano in questo campo e
glieri della Lega, Matteo Salvini, al bilancio. «I soldi che provengono tosferici della tassa di oc- all’evasione: «Se dobbia- della città è frutto, infatti,
Luca Lepore e Alessandro Mo- dalla lotta all’evasione si verificano a cupazione del suolo pub- mo difendere i redditi di delle competenze e della di-
relli, «sono composte da due fatti avvenuti» ha messo le mani avanti blico (fino al 2000%), in- quelli che stanno peggio namicità del tessuto indu-
parti: una positiva per 473 mi- l’assessore al Bilancio. «Ad oggi nel bi- fine l’introduzione della con i frutti della lotta striale, eccellenza del nostro
lancio stiamo valutando un dato indi- nuova tassa sul traffico da all’evasione fiscale, come territorio e, se si insediasse
cativo di 4 milioni sul triennale ma mi 5 euro al giorno. ha deciso il gover- qui la sede della Corte uni-
auguro che sia solo un modo per ini- Ieri, sul tema dell’evasione G. Pisapia [Fotogramma] no, dobbiamo far taria dei Brevetti, ne benefi-
ziare». fiscale, Tabacci ha avuto un pagare le tasse a cerebbe non solo Milano,
La speranza è che le stime al ribasso botta e risposta con il presiden- tutti - ha spiegato - ma l’intero sistema indu-
si trasformino in ricavi molto più so- te di Anci Lombardia Attilio Fontana: oltre che una questione di giustizia, in striale italiano. Ringrazio
stanziosi: «Non possiamo mettere a bi- l’esponente leghista, durante un con- questo nostro caso, è un fatto anche di quindi il Ministro Moavero e
lancio cifre roboanti per mantenere vegno sul tema, aveva sottolineato che tenuta del Paese: siamo di fronte ad anche i parlamentari euro-
inalterato l’andamento della spesa cor- «la lotta all'evasione fiscale da parte dei una svolta in cui non si possono fare pei che hanno deciso di so-
rente» ha aggiunto il deputato rutellia- comuni è iniziata ben prima di questo scherzi». stenere la candidatura di
no. «Altrimenti poi a fine anno si regi- governo, almeno un anno fa. La virtuo- M. COS. Milano».
40 Martedì 21 febbraio 2012 CRONACA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

DARSENA
Smog alle stelle
Cede il pavé Area C non serve
Chiusa la via Quadruplicate
Dopo l’ondata di gelo e la
pioggia ieri pomeriggio è le polveri sottili
ceduta la strada in viale
Gorizia, alla Darsena. QQQ Forse neanche i più convinti detrattori di
I lavori per il ripristino del Area C si sarebbero aspettati tanto. Ma quanto
pavé dureranno almeno accaduto nell’ultimo fine settimana, quando le
fino a domani sera. In concentrazioni di smog in città hanno raggiun-
questi giorni quindi il to i livelli più alti degli ultimi sei anni, smonta
tram 9 e le linee degli au- comunque senza appello qualsiasi tentativo di
tobus 59 e 325 subiranno far passare il nuovo ticket da 5 euro per una mi-
alcune modifiche dei per- sura utile contro l’inquinamento.
corsi. In particolare, per il Con concentrazioni di 213 microgrammi per
9, verrà effettuato un col- metro cubo a Città Studi, 203 in via Senato e 228
legamento sostitutivo tra al Verziere, nel weekend le polveri sottili in città
Stazione Genova e piazza- hanno infatti superato di oltre quattro volte la
le di Porta Lodovica e vice- soglia limite di 50 microgrammi. E la situazio-
. versa. [Fotogramma] ne, dopo 16 giorni consecutivi al di sopra dei li-
miti di Pm 10, è ormai tanto critica che ieri an-
che il presidente della Commissione mobilità e
ambiente di Palazzo Marino, Carlo Monguzzi,
Nuovo regolamento rifiuti ha dovuto ammettere che «intervenire in una
zona piccola, pur essendo utilissimo, non dà ri-
sultati soddisfacenti sulla riduzione complessi-

Via i sacchi neri partono le multe va delle polveri».


Che poi la pioggia caduta ieri sulla città possa
contribuire a ridurre almeno in parte i livelli re-
cord di smog raggiunti negli ultimi giorni, poco
Quelli trasparenti non vengono usati. E non c’è traccia delle locandine illustrative importa. «Affidarsi al meteo non fa altro che di-
mostrare che Area C è un’autentica bufala, e
che l’inquinamento dell’aria non è dovuto solo
::: DINO BONDAVALLI al bando dei sacchi neri entro il 14 servizio. raccolta differenziata». L’utilizzo dei alle auto, come vogliono far credere i vetero-
maggio, «se la cosa è partita, è partita «Di comunicazioni ce ne sono state sacchi trasparenti consentirà infatti di ambientalisti che assieme a Pisapia hanno im-
QQQ Più che trasparenza, nebbia. Il talmente a rilento che non se n’è accor- davvero poche, e di sacchi addirittura individuare con maggiore semplicità posto questo vessatorio provvedimento», ha
passaggio dal sacco nero per la raccolta to nessuno», spiega Tommaso Di Buo- nessuno. - prosegue Di Buono - Ci ed efficacia eventuali violazioni da par- attaccato Riccardo De Corato, vicepresidente
dei rifiuti non riciclabili a quello traspa- no, presidente di Adiconsum Milano. hanno detto che l’avvio dell’operazio- te dei cittadini nella gestione dei rifiuti, del Consiglio comunale.
rente, scattato ufficialmente in città lo Certo, sarà anche vero che il ciclo di ne è stato abbastanza travagliato per- facendo anche aumentare il numero di Anzi. «Presi da questa inutile battaglia all’au-
scorso 15 febbraio, è avvolto da un fitto incontro nei Consigli di zona di Mila- ché le energie sono state spese sugli in- multe emesse ai danni di condomini e to privata, la giunta trascura le caldaie, concen-
alone di mistero. no, previsti dalla presidente di Amsa, terventi per la neve e la salatura delle famiglie. trandosi su un provvedimento che porta solo
Dopo gli annunci delle scorse setti- Sonia Cantoni, e dall’assessore comu- strade. Una spiegazione del genere, Con i sacchi neri i controlli si faceva- benefici alle casse di Palazzo Marino, ma non ai
mane da parte di Comune e Amsa, che nale alla Mobilità e all’ambiente, Pier- però, regge giusto qualche giorno: poi no a campione, e le sanzioni ammon- polmoni dei milanesi», ha proseguito De Cora-
avevano dato risalto all’imminente francesco Maran, prenderà il via nei ci sarà da fare in fretta, perché i tempi tavano a poche centinaia all’anno. to. Milanesi che dovranno con tutta probabilità
cambiamento delle modalità di rac- prossimi giorni. Ma al momento, delle per introdurre il cambiamento in tutta «Ora, invece - spiegano da Amsa -, le fare i conti con alte concentrazioni di Pm 10 an-
colta della frazione indifferenziata, 51 mila locandine illustrate da distri- la città sono abbastanza tirati». verifiche diverranno pressoché auto- cora per parecchi giorni.
sull’operazione è infatti calato il silen- buire nei condomini della città non si è Il rischio è di dover ritardare il defini- matiche, come già accade con la rac- Dopo le deboli precipitazioni di ieri, infatti, le
zio. Così, a quasi una settimana vista traccia. Così come non si è visto tivo passaggio al nuovo regime, che se- colta di carta, vetro e plastica», che solo previsioni meteorologiche indicano tempo sta-
dall’avvio della fase di transizione dai ancora nessun effetto dell’annunciato condo Palazzo Marino e Amsa dovreb- nel 2011 ha contato oltre 37 multe bile per tutta la settimana. Le condizioni ideali
vecchi sacchi condominiali a quelli invio agli amministratori di condomi- be contribuire notevolmente «a mi- emesse nei confronti di cittadini e con- per un ulteriore aumento dell’inquinamento.
nuovi, che porterà alla definitiva messa nio di lettere per illustrare le novità nel gliorare la quantità e la qualità della domini. D. BON.
LOMBARDIA Martedì 21 febbraio 2012 41
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Sangue in Paolo Sarpi SAN VITTORE


L’AGGRESSIONE

Far west a Chinatown Il bar di via Messina 20


dove è stata accoltellata
una donna cinese di circa
cinquanta anni. La donna
Ventenne
si suicida

Cinese accoltellata al bar ha riportato ferite gravi e


sicuramente perderà l’oc-
chio. Il suo aggressore,
un connazionale, è scap-
pato dopo averla prima
in carcere
Era in carcere da quattro mesi
in attesa di giudizio per le ac-
La donna è grave. La comunità: abbiamo paura, chiediamo più controlli insultata e poi accoltel-
lata ripetutamente in va-
cuse di violenza sessuale, stal-
king e molestie ai danni di mi-
rie parti del corpo Fo- norenni contattate su Face-
::: SALVATORE GARZILLO togramma book. Ma Alessandro Gallelli,
22 anni, non ha retto alla pres-
QQQ Perderà l’occhio destro, sione: sabato pomeriggio ha
ma può dirsi fortunata. La donna fatto un cappio con la felpa e si
cinese che ieri pomeriggio è stata è impiccato nella sua cella
brutalmente aggredita da un d’isolamento di San Vittore.
connazionale armato di coltello A causa del comportamento
poteva morire. Ne sono convinti violento (aveva gettato un te-
gli investigatori che in queste ore levisore dalla finestra), duran-
stanno cercando di ricostruire la te l’udienza preliminare di ve-
dinamica dell’ennesimo episo- nerdì il giudice Paola Di Lo-
dio di violenza avvenuto nel cuo- renzo aveva disposto una peri-
re della Chinatown milanese, in zia psichiatrica per valutare
un bar al numero 20 di via Messi- eventuali progressi dal tratta-
na. mento sanitario obbligatorio a
Intorno alle 14.30 la donna, di cui era stato sottoposto nella
50 anni circa, si trovava nel locale primavera 2011. Allora il me-
gestito da cinesi in compagnia di dico riscontrò un disturbo di
un uomo e una donna, entrambi asocialità, ma lo ritenne capa-
connazionali; a un tratto sarebbe cediintendere edivolere.Nel-
scoppiata una violenta discus- le visite successive non erano
sione rapidamente degenerata emersi rischi di comporta-
nell’aggressione. I pochi testi- mistero perché non aveva i docu- 19 anni, freddati in strada da 15 mo si trovava in via Lomazzo menti autolesionistici.
moni ascoltati hanno raccontato menti con sé e per i riscontri con ::: I PRECEDENTI colpi esplosi da killer armati di pi- quando due banditi di Novi Ligu- Secondo l’Osservatorio per-
di aver visto l’uomo estrarre un le impronte digitali bisognerà at- stole calibro 7.65. Motivi passio- re in trasferta a Milano - Germa- manente sulle morti in carcere
coltello e avventarsi sulla vittima tendere che le sue condizioni mi- 2007 nali, invece, alla base dell’aggres- no Lucido e il figlio Massimiliano il giovane «aveva denunciato
colpendola al petto, alle braccia e gliorino. Non era mai successo Duplice omicidio in via Messi- sione del marzo 2009 in Paolo - gli spararono all’altezza dell’in- di aver subito violenze» in cella
al volto. Poi è scappato in strada nel quartiere Sarpi che la vittima na per un regolamento di con- Sarpi all’angolo con Aleardi: due guine per convincerlo ad aprire il ma dalla direzione del carcere
facendo perdere le proprie trac- di un’aggressione tanto violenta ti. Freddati in strada con 15 uomini di 34 e 26 anni furono tra- bagagliaio dell’auto e consegnar- sono sempre arrivate smenti-
ce, mentre la connazionale si fosse una donna, per questo gli colpi due cinesi di 20 e 19 anni sportati d’urgenza in ospedale gli uno zaino contenente 70mila te. All’inizio della detenzione
contorceva dal dolore. uomini della polizia non esclu- 2009
per le coltellate ricevute, ma solo euro. Gallelli era in cella con altri de-
Quando sono arrivati i sanitari dono alcuna pista. In via Paolo Sarpi, per motivi il più giovane riuscì a salvarsi. Nel Un quartiere a rischio, dove tenuti ma a gennaio era stato
del 118 l’hanno trasportata d’ur- Non è la prima volta invece che passionali due uomini di 34 e dicembre 2010 toccò a un cinese piccole violenze quotidiane au- trasferito nella cella singola
genza al Niguarda in codice ros- le strade di Chinatown si mac- 26 anni vengono accoltellati. di 40 anni, ammazzato a coltella- mentano la preoccupazione del- del reparto psichiatrico: «Una
so. Ha ferite alla testa, alle gambe, chiano di sangue e proprio via Solo il più giovane si salva te durante una rissa tra orientali la stessa comunità cinese. «Molte stanza due metri per due dove
ha il pericardio perforato e per- Messina nel 2007 fu teatro di un scoppiata in un ristorante tra via volte sono avvenute rapine, spes- entrava il freddo», hanno pre-
derà l’occhio destro. È grave ma duplice omicidio. In quell’occa- 2010 Sarpi e via Canonica. Andò me- so a mano armata», ha racconta- cisato i suoi famigliari. Il pm
Un cinese di 40 anni viene am-
non rischia la vita: i medici le sione si trattò di un regolamento mazzato a coltellate durante glio al cittadino cinese di 42 anni to recentemente il portavoce Hu Giovanni Polizzi ha avviato
hanno dato una prognosi di 50 di conti tra bande rivali che costò una rissa scoppiata in un risto- gravemente ferito il 18 maggio Guang Chuan. «Abbiamo paura, un’indagine; oggi l’autopsia.
giorni. La sua identità resta un la vita a due giovani cinesi di 20 e rante tra via Sarpi e Canonica 2011 durante una rapina. L’uo- chiediamo più controlli». S. GAR.
42 Martedì 21 febbraio 2012 LOMBARDIA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Mistero a Bergamo ALBINO (BG) VARESE

Italiano muore Camicie verdi


È a processo,
chiederà i danni
durante il viaggio VARESE «Chiederò i danni
allo Stato». Lui, Stefano Ca-

E Cuba insabbia
vallin, è uno dei dirigenti ma-
roniani più importanti della
provincia di Varese. Ricon-
fermato, domenica mattina,
alla guida della prima circo-
Roberto Avelli, 41 anni, sarebbe precipitato dal secondo piano scrizione della città. Ma è an-
che un leghista di razza. E sul
della questura. L’ultima telefonata a un amico: sono in pericolo suo curriculum c’è anche il
processo di Verona.
È infatti uno dei 45 finito sot-
::: LUCA BASSI a circa 200 chilometri da Holguin. per il riconoscimento del cadave- to processo, nell’inchiesta
BERGAMO Stando alle prime ricostruzioni, il re che per tentare di riuscire ad condotta dal pubblico mini-
gruppetto si sarebbe diviso per- avere notizie su quanto accaduto. stero Guido Papalia, nel ’96,
QQQ Si tinge sempre più di giallo ché Avelli, pochi giorni dopo l’ar- Il giallo si infittisce e nonostante i per «deperimento del senti-
la morte di Roberto Avelli, il 41en- rivo nel paradiso caraibico, avreb- continui contatti delle autorità lo- mento nazionale e attentato
ne bergamasco trovato senza vita be manifestato la sua volontà di cali, delle ambasciate e del mini- all’unità dello Stato». L’in-
a Cuba mercoledì scorso. La vi- cambiare villaggio. Qui la seconda stero degli Esteri con le autorità chiesta sulle camicie verdi. Di
cenda resta avvolta dal mistero, e domanda: perché gli amici avreb- cubane, finora non si è ancora ve- questi, nove erano parlamen-
nessuno, anche a distanza di cin- bero lasciato solo il falegname? nuti a capo di nulla. tari e ne sono usciti. Gli altri
que giorni, riesce a dare risposte ai La vicenda assume poi risvolti La tesi del suicidio, l’unica pista 36, compreso Cavallin, dopo
familiari. A partire da come sia ancora più inquietanti per via del- seguita fino ad ora dalla polizia sedici anni, sono ancora sotto
morto il falegname, deceduto du- la telefonata fatta dalla vittima do- cubana, non convince per niente i processo. Sabato 25 febbraio
rante una vacanza con due amici, menica scorsa, il 12 febbraio, tre familiari di Avelli. Le modalità del ci sarà l’ultima udienza.
Gianfranco Rossini e Gabriele giorni prima della morte, a un caro ritrovamento, le gravi ferite ripor- «La corte dovrebbe ratificare
Tassi: secondo la versione ufficia- amico che si trovava a Bergamo: tate alla testa, la caduta dallo sta- la sentenza della Corte Costi-
le, il turista sarebbe morto per una «Sono in pericolo - avrebbe detto bile che ospita l’edificio emigra- tuzionale - dice Cavallin - e
caduta dal secondo piano di un spaventato il bergamasco -, appe- ciòn della cittadina cubana, e non quindi chiudere il procedi-
edificio. Lo stabile in questione, na riesco prendo il primo volo e dalla stanza di una casa privata mento. In quel caso ho inten-
secondo testimonianze per ora torno in Italia. Se nei prossimi dove era alloggiato, non fanno che zione, insieme ad altri sotto
smentite dalle autorità, sarebbe giorni non mi senti più, avvisa tu la alimentare i dubbi. processo, di fare ricorso alla
però la questura locale. Ma cosa ci
faceva Avelli nella questura di Hol-
mia famiglia». Che Avelli si trovas-
se a Holguin, comunque, nessuno
E tutta l’attenzione ora sarebbe
posta sulla questura cubana:
Il cane buttato nel lago Corte di Giustizia Europea e
chiedere i danni allo Stato ita-
guin?
Di certo si sa che il bergamasco
ancora lo sapeva. Nemmeno gli
amici che aveva lasciato a Cama-
dall’isola caraibica le autorità
smentiscono che Avelli sia preci-
trova una famiglia liano. Per 16 anni sono stato
perseguitato senza motivo,
voleva rientrare dalla vacanza an- guey. Ecco quindi la terza e la pitato dall’edificio emigraciòn e ALBINO (BG) Ha trovato finalmente una famiglia che gli con danni e problemi a me e
zitempo e che aveva già prenotato quarta domanda: cosa spaventa- ribadiscono la tesi del suicidio, ma vuole bene il cagnolino di sette anni che una decina di alla mia famiglia». Tra i difen-
un volo per fare ritorno in Italia lu- va il falegname bergamasco? E fonti attendibili confermano che giorni fa era stato buttato nel lago d’Iseo dal suo padrone sori di Cavallin c’è anche Atti-
nedì scorso. Volo sul quale non è perché agli amici che, come lui, si la caduta fatale al bergamasco sia crudele. Il meticcio è stato adottato ufficialmente ieri da lio Fontana, avvocato e sin-
mai salito. Avelli era in vacanza trovavano a Cuba non avrebbe avvenuta proprio dal secondo un vigile, Lorenzo Parietti, e dalla sua numerosa fami- daco leghista di Varese.
sull’isola con i due amici e com- detto nulla? piano della questura di Holguin, glia. Quando i vigili del fuoco che lo avevano salvato lo All’udienza di sabato sarà
paesani di Mozzanica dai quali, Già oggi Milva Avelli, la sorella dando nuovamente il via allo stra- avevano portato in Comune, ad accoglierli c’era proprio presente l’ex ministro Rober-
però, si era separato quasi subito della vittima, dovrebbe partire no puzzle che nessuno riesce a . Lorenzo. [foto San Marco] to Maroni.
mentre si trovavano a Camaguey, con il marito alla volta dell’isola sia comporre. M. TAV.
Martedì 21 febbraio 2012 43
44 Martedì 21 febbraio 2012
Martedì 21 febbraio 2012 45
46 Martedì 21 febbraio 2012 MILANO E LOMBARDIA
@ commenta su www.liberoquotidiano.it

Agenda
TuttoMilano FARMACIE
Turno diurno
(dalle ore 8,30 alle ore 21,00)

Dalle foibe alla Festa dei popoli ■ CENTRO (Zona Duomo, P. Volta, Garibaldi,
Monforte, Lamarmora, Carrobbio, Magenta):
v. Larga, 6; v. Dante, 17; c.so Genova, 27.
■ NORD (Bovisa, Affori, Niguarda, Greco,

::: le lettere La sinistra milanese cerca vendetta Quarto Oggiaro, Staz. F.S. Garibaldi): v. S.
Lopez, 3; p.le Maciachini, 24; v. Forni, 34; v.le
Suzzani, 273; v. Pellini, 1; v.le Monte Grappa,
7.
■ SUD (Ticinese, Vigentina, Rogoredo,
MEZZI PUBBLICI Caro Besana, in campagna elettorale, e ancor più nei primo si sono spente le luminarie di design, mentre Barona, Gratosoglio): c.so Lodi, 19; v.
Alamanni, 2; v.le Tibaldi, 15; v. De Ruggiero, 8.
giorni immediatamente successivi la sua elezione, il secondo si è trasformato nella «Festa dei popoli» ■ EST (Venezia, Vittoria, Romana, Loreto, Città
Il «titolo di viaggio» Giuliano Pisapia aveva insistito molto sul suo volto (con versamento di 180mila euro agli amichetti dei Studi, Lambrate, Ortica, Forlanini, Mecenate):
p.za Duca d'Aosta, 4; v. Stradivari, 1; v.le
moderato e bipartisan. Lo slogan l’aveva ripetuto circoli Arci). La sinistra milanese è più trinariciuta del
confonde gli utenti come un disco rotto: “Sarò il sindaco di tutti e di tutta presidente della Repubblica Napolitano, che ha pro-
Monza, 226; p.za Martesana, 4; v. Atene, 2; v.
Crescenzago, 36; c.so Plebisciti, 7; p.za Cinque
Giornate, 7; v. Varsavia, 4.
Stamattina ho sentito una co- Milano”. Pur non avendolo votato, avevo messo di fare visita a Porzus per rendere ■ OVEST (Lorenteggio, Baggio, Sempione, S.
municazione dell’Atm che, tra- guardato con curiosità alla possibilità omaggio alle vittime del massacro Siro): v. Vetta d'Italia, 18; v. Giambellino, 64;
p.za T. Olivelli, 1; v. Monte Rosa, 27; v. Paravia,
mite altoparlanti, ricordava ai che prendesse il potere una sinistra compiuto dai comunisti ai danni dei 75; v. Quarenghi, 21/23; v. R. di Lauria, 22; v.
passeggeri di conservare il ti- riformista e moderata. Otto mesi partigiani cattolici. Il caro leader Paolo Sarpi, 62.
tolo di viaggio fino all’uscita dopo, posso dirlo: mi sono sba- Pisapia, al contrario, mette il tim- Turno notturno
della metropolitana. Mentre Pi- gliato di grosso. Il primo citta- bro al volumetto che definisce le (dalle ore 21 alle ore 8,30)
sapia, a suo dire, si batte per dino e la sua maggioranza han- Foibe un evento «marginale». E v. Boccaccio, 26; p.za Duomo, 21; p.za Cinque
una maggiore integrazione de- no indossato l’eskimo e girato hanno anche il coraggio di par- Giornate, 6; c.so Magenta, 96; p.za S. Maria
Beltrade, 1; p.za Clotilde, 1; p.le Sempione, 8; v.le
gli immigrati l’azienda traspor- all’indietro le lancette del tempo lare di memoria condivisa. Zara, 38; v.le Testi, 90; Ripa Ticinese, 33; Stazione
ti del Comune di Milano al facendole tornare agli anni ’70, Claudio Virgili Centrale (Gall. Delle partenze); Stazione Garibaldi;
v. Stradivari, 1; c.so Buenos Aires, 4; v. Celentano, 1;
contrario chiama il biglietto quando il nostro sindaco era un e.mail v.le Lucania, 6; v. Boifava, 31/b; c.so S. Gottardo, 1;
“titolo di viaggio” rendendosi giovane extraparlamentare e il cli- v. Lorenteggio, 208; v. Buonarroti, 5; v. Canonica,
32; v. R. Di Lauria, 22; v Vigevano, 45; v.le Ranzoni,
incomprensibile non solo agli ma da caccia all'uomo invadeva Risponde Renato Besana 2.
stranieri, ma anche a molti scuole e università. Prima l’indifferen-
italiani. Non si può neanche za per la contestazione a Podestà durante il Caro Virgili, dopo 15 anni di sonore NUMERI UTILI
Soccorso pubblico - polizia........................113
tentare di correggere l’Atm discorso in piazza Fontana, poi la diffusione di un batoste, a Milano ha vinto una sinistra li- Carabinieri.................................................112
consigliandogli di chiedere ai opuscolo delirante sulla tragedia delle Foibe, quindi vorosa, animata dal desiderio di vendetta e Vigili del fuoco ..........................................115
Emergenza medica ....................................118
viaggiatori di conservare il bi- l’intitolazione di un giardino ai due leoncavallini succube dell’ideologia. Non si possono spie- Corpo forestale dello stato......................1515
glietto regolarmente timbrato, Fausto e Iaio. Perfino il Natale e il Carnevale sono gare altrimenti gli scivoloni che lei elenca Guardia di Finanza .................117 (02.62771)
Vigili urbani......................................02.77271
in quanto in questo caso il stati ridotti a triste parata dell’orgoglio proletario: del (senza mai dimenticare l’infausta Area C). PRONTO SOCCORSO
linguaggio burocratico Guardia medica................................02.34567
Le lettere via e-mail vanno inviate a: milanolettere@liberoquotidiano.it sottolineando nell’oggetto: “lettere a LiberoMilano”. Fatebenefratelli ............................02.6363469
dell’azienda rimasto agli anni Via posta vanno indirizzate a: LiberoMilano - viale L. Majno 42 - 20129 Milano; via fax al n. 02.999.66.227. Policlinico.........................................02.55031
'50 lo definirebbe «biglietto Vi invitiamo a scrivere lettere brevi. La redazione si riserva il diritto di tagliare o sintetizzare i testi.
San Carlo ...........................................02.4022
San Paolo...........................................02.8184
obliterato». Ancora peggio di San Raffaele.....................................02.26431
titolo di viaggio. ASSISTENZA
Alcolcorrelati ..............................02.33029701
Giacomo Sempioni Antiveleni...................................02.66101029
Milano Anziani.......................02.8911771/89127882
Handicap ...............02.88463050/02.077/078
MULTA SELVAGGIA APPUNTAMENTI Odontoiatrica.............................02.66982478
Ortopedica-Traumat. .....................02.582961
Ostetrica ..........................................02.57991

Nessuna pietà
Pediatrica ...................02.3119233/33100000
Psichiatrica .................................02.58309285

da parte dei vigili Torna il metal bre, dal titolo «A Dramatic Turn Of Il Carnevale rock Tossicodipendenza .....................02.64442452
Ustioni .....................02.64442381/64442625
dei Dream Theater Events». va in scena all’Alcatraz TELEFONI UTILI
Febbre a 39, in casa da sola con ___________________________ Sordomuti DTS. .........................02.48204247
Tel. Amico Milano Sud...............02.48203600
un figlio preadolescente, mi Stasera al Mediolanum Forum di EVENTO Il carnevale dell’Alca- Tel. Donna .................................02.64443043
salta in mente che ho lasciato Assago, biglietti: 46 euro traz per far ballare i milanesi. Saba- Telefono Azzurro...................................19696
Telefono Azzurro
la macchina nel parcheggio to 25 febbraio, la disco di via Valtel- (per i maggiori di 14 anni) ...........051.481048
dove il sabato c’è il mercato. L’addio di Fossati lina apre le porte al «Carnival rock». Trib. diritti del malato...................02.7389441
Voce Amica................................02.70100000
Spedisco giù di corsa il piccolo Festa in costume e mille sorprese fi- Linea Verde Droga .......................800.458854
a spiegare al vigile che non agli Arcimboldi no a tarda notte. Le porte aprono al- Alcoolisti Anonimi ........................02.3270202
Tel. Blu Sos Consum. .................02.76003013
posso scendere a spostarla, CONCERTO Ivano Fossati tor- le 22, poi via alle live band e a segui- Telefono amico ..........................02.55230200
perché non sto in piedi. Il na in scena prima dell’annunciato re Dj-set fino alle 4 del mattino. ENPA Milano..............02.9706421/97064230
Ass. Consumatori.......................02.36599999
ragazzino mi torna con due (e pubblicizzato) ritiro dalle scene. Prezzi: entro mezzanotte, le donne SERVIZI PUBBLICI
multe: una per il parcheggio, Il Decadancing tour approda a Mi- pagano 20 euro e gli uomini 30 euro Comune............................................02.02.02
Anagrafe servizio tel. ...................199.199600
una perché ho il talloncino lano al teatro degli Arcimboldi. È (con consumazione). Servizio sociali Milano..................800.777888
dell’assicurazione vecchio di MUSICA I Dream Theater, la più ormai arrivato agli sgoccioli il tour ___________________________ Multe e tasse comunali................800.851515
GAS ...................................................02.5255
un mese. Una settantina di grande e storica formazione del pa- di addio di Ivano Fossati, che sta Sabato 25/2, Alcatraz di via Valtelli- Elettricità A2A ....................................02.2521
euro in tutto, che di questi norama prog-metal, tornano in portando in giro per i teatri italiani na, ingresso: 20-30 euro Elettricità ENEL.................................02.23201
Acquedotto................................02.84772000
tempi non è uno scherzo. Que- scena sul palco del Mediolanum il suo nuovo lavoro «Decadancing». AMSA ..........................................800332299
sto essere lontano dai cittadini Forum. La band, che vanta la pre- Si chiuderà infatti a marzo, con due L’ironia di Brignano TRASPORTI
fa male alle istituzioni. senza del nuovo e fenomenale bat- repliche a Roma, la carriera ultra- ATM ............................................800.808181

Maria Peschi terista Mike Mangini, si esibisce in decennale del cantautore genove- sull’Italia di oggi Ferrovie Nord Milano.......................02.85111
Trenitalia .............................................892021
Cassina de’ Pecchi un set molto particolare in cui, ri- se. Con la sua voce profonda e il ta- SHOW All’inizio di marzo arriva Radio Bus...................................02.48034803
Aeroporto Malpensa ..................02.58583218
percorrendo la loro carriera disco- lento da polistrumentista (lo ve- a Milano lo show di Enrico Brigna- Aeroporto Linate..........................02.7382787
grafica, presenteranno anche i bra- dremo suonare il flauto traverso, la no «Tutto suo padre», già in tour Aeroporto Orio al Serio................035.326323
Malpensa Express ........................199.151152
ni della nuova fatica discografica. chitarra e il pianoforte), Fossati con successo in tutta Italia. Nel suo
Commenta anche Per i fan della buona musica, della prova a stupire i presenti con un nuovo spettacolo, l’attore romano
Trasporto Orio al Serio....................86464854
Taxi Numero Unico .......................848814781
Radio Taxi Milano ..............................02.8585
precisione e della tecnica, i Dream concerto della durata di tre ore, nel nonché conduttore delle Iene rac-
sulla pagina Facebook Theater sono il gruppo da non per- quale sono stati pescati molti brani conta le vicende dell’Italia di oggi,
Radio Taxi Milano ..............................02.6969
Radio Taxi Milano ..............................02.4040

di Libero Milano dere. Special guest del tour saranno


Periphery, nuova band americana
dalla sua vasta discografia. Appun-
tamento sabato sera nel teatro de-
«diventata una sgualdrina perbe-
ne». Tre le serate in calendario a Mi-
Radio Taxi Malpensa....................800.911333
ACI - Soccorso Stradale ......................803116
BENZINAI NOTTURNI
Viale Marche 32.......................dalle 22 alla 1
stilisticamente a metà fra metal, gli Arcimboldi in Bicocca. lano. Piazzale Accursio ......................dalle 22 alle 7
hardcore e progressive. In pro- ___________________________ ___________________________ Viale Liguria 12 ........................dalle 22 alle 7
Piazzale Baracca .......................dalle 22 alla 1
gramma a Milano molte canzoni Sabato 25/2, teatro degli Arcimbol- Giovedì 1/3 al Forum di Assago (Mi), Viale Certosa 228 .........................fino alle 23
dell’ultimo album, uscito a settem- di, ore 21. Biglietti: 34-57 euro biglietti: 30-60 euro.

Domani
MERCATI ■ BENTIVOGLIO - Via Bentivoglio - zona 7 LAVORI IN CORSO
Oggi ■ BORSI - Via Borsi - zona 6 Chiusura al traffico: Via Arona (tratto da possibili rallentamenti causa grandi lavori stradali
■ ARIOLI VENEGONi - Via A. Venegoni - zona 7 ■ CERMENATE - Via G. Da Cermenate - zona 5 Giovanni da Procida a p.le Carlo Magno): per tra Viale Alcide De Gasperi e Via B. Colleoni.
■ BARIGOZZI - Via A. Mazzucotelli - zona 4 lavori di approntamento cantiere logistico per la Termine previsto per il 2015. Via Andrea Solari e
■ DE CAPITANI - Via Massara De Capitani-zona 9 metropolitana linea 5. Termine lavori previsto: Piazza del Rosario: dalle 06:00 del 26 ottobre
■ B. MARCELLO - Via B. Marcello - zona 3 2015. Via Messina divieto di transito causa lavori
■ FIAMMINGHINO - Via Fiamminghino - zona 3 2011 per lavori di riqualificazione stradale. Termine
■ BONOLA - Via A. Cechov - zona 8 tra Via Cenisio e Piazza Giovanni Perego Metro-5. lavori previsto 28 febbraio 2012. Viale Monte
■ GAETA - Via Gaeta - zona 9 Via Cerva: strada chiusa al traffico causa lavori
■ EUSTACHI - Via Eustachi - zona 3 Ceneri: difficoltà di circolazione causa restringi-
■ FAUCHE' - Via Fauchè - zona 8 ■ GIUSSANI - Via Giussani - zona 6 sulle condutture d'acqua tra Via Anselmo Ronchetti mento di carreggiata tra Via Lorenzo Bartolini e Via
■ MARTINI - P.Le Martini - zona 4 e Via Borgogna. Viale Gorizia: strada chiusa al Mac Mahon in entrambe le direzioni Lavori di
■ GARIGLIANO - Piazza Minniti - zona 9 traffico causa dissesto del manto stradale tra Piazza manutenzione del cavalcavia. Termine previsto
■ GRATOSOGLIO SUD - Via Saponaro - zona 5 ■ PARETO - Via Pareto - zona 8 24 Maggio e Via Vigevano in entrambe le direzion 31/03/2012. Via Giuseppe Ripamonti: difficoltà di
■ MOMPIANI - Via Panigarola - zona 4 ■ RANCATI - Via Rancati - zona 2 Traffico difficoltoso in: Via Luigi Nono difficoltà di circolazione causa lavori gasdotto tra Via Giuseppe
circolazione causa lavori Via Luigi Nono, Piazza Ripamonti e Via Bernardo Quaranta Via Filippo
■ PAPINIANO - Piazza Sant’Agostino - zona 1 ■ VESPRI SICILIANI - Via Vespri siciliani - zona 6 Coriolano, Via Cenisio Metro-5. Via Cenisio: possi- Brunelleschi: difficoltà di circolazione causa lavori
■ PASCARELLA - Via Pascarella - zona 8 ■ VIALE MONZA - Viale Monza - zona 2 bili rallentamenti causa lavori tra Via Messina e gasdotto tra Via Filippo Brunelleschi e Via
■ SAN MINIATO - Via San Miniato - zona 9 ■ VAL DI LEDRO - Via Val di Ledro - zona 9 Piazza Carlo Caneva via Cenisio e via Luigi Nono: Giambellino. Piazza Sandro Pertini: possibili rallen-
traffico difficoltoso in direzione di P.za Coriolano tamenti causa restringimento di carreggiata a
■ STROZZI - Via Strozzi - zona 6 ■ VITTORELLI - Via Vittorelli - zona 2 per modifica della viabilità in corrispondenza del Piazza Sandro Pertini dalle 17:00 del 16 alle 19:00
■ VASARI - Via Vasari - zona 4 ■ ZURETTI - Via Zuretti - zona 2 cantiere di Metro 5. Viale Lodovico Scarampo: del 21 febbraio 2012.
Martedì 21 febbraio 2012 47

:::LOMBARDIA Cara, ti amo


Cavalli
S.M.BELTRADE
VIA OXILIA, 10 - TEL. 0226820592
Melancholia
19.00
21.00

21.00
Millennium - Uomini che odiano le donne

Millennium - Uomini che odiano le donne


Com’e’ bello far l’amore 3D
Paradiso amaro
22.30
Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 16.55
19.40
22.45
17.05-19.30-21.55
40 carati
Hugo Cabret 3D

Benvenuti al Nord
Com’e’ bello far l’amore
14.20-16.25-18.30-20.35-22.40
15.00-17.30-20.10-22.40
Mission Impossible - Protocollo Fantasma 15.00-22.40
17.35-20.20
20.35-21.30-22.40
Tre uomini e una pecora
In Time
Hugo Cabret 3D
War Horse
Benvenuti al Nord
20.10-22.30
20.15-22.45
20.00-22.40
21.15
20.10-22.40
MILANO ASSAGO UCI CINEMAS MILANOFIORI Benvenuti al Nord 17.00-19.30-22.00 Paradiso amaro 15.00-17.30-20.20-22.40
MANTOVA
ANTEO SPAZIOCINEMA VIALE MILANOFIORI - TEL. 892960 40 carati 17.30-19.45-22.05 SOCIALE
VIA MILAZZO, 9 - TEL. 026597732 Tre uomini e una pecora 17.30-19.50-22.15 Jack e Jill 17.40-19.45-21.50 VIA CAVALLOTTI, 20 - TEL. 03041140 ARISTON MULTISALA
The Artist Com’e’ bello far l’amore 17.20-20.00-22.30 War Horse 16.50-19.45-22.40 Super 18.00-21.00 VIA PRINCIPE AMEDEO, 20 - TEL. 0376328139
14.40-16.35-22.30
The Iron Lady 14.30-16.30-18.30-20.30-22.30 Benvenuti al Nord 17.00-19.40-22.20 Atm - Trappola Mortale 17.20-19.30-21.40 CAPRIOLO GEMINI War Horse 18.30-21.30
Hugo Cabret 3D 14.50-17.25-20.00-22.30 Paradiso amaro 17.00-19.40-22.10 Hugo Cabret 16.50-19.30-22.10 VIA PALAZZOLO - TEL. 0307460530 Paradiso amaro 19.15-21.30
Paradiso amaro In Time 17.10-19.50-22.20 In Time 17.30-20.00-22.30 Com’e’ bello far l’amore 3D 20.15-22.30 CINECITY MULTIPLEX
15.30-17.50-20.15-22.30
I Muppet 16.50 Mission Impossible - Protocollo Fantasma 17.10-19.55 Jack e Jill 20.15-22.30 PIAZZALE CESARE BECCARIA 5 - TEL. 0376340740
APOLLO SPAZIOCINEMA
GALL. DE CRISTOFORIS 3 - TEL. 02780390 War Horse 19.20-22.25 22.40 Tre uomini e una pecora 20.15-22.30 Jack e Jill 20.30-22.40
Albert Nobbs 12.40-15.00-17.15-19.40-21.50 Atm - Trappola Mortale 22.40 Com’e’ bello far l’amore 17.00-19.15-21.30 CORTE FRANCA MULTIPLEX NEXUS In Time 20.10-22.40
Hugo Cabret 3D 14.30-17.00-19.30-22.00 Hugo Cabret 3D 17.00 SAN DONATO MILANESE TROISI VIA ROMA 78 - TEL. 030986060 Tre uomini e una pecora 20.20-22.30
London Boulevard Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 19.50 PIAZZA DALLA CHIESA, 1 - TEL. 0255604225 War Horse 20.20 Com’e’ bello far l’amore 3D 20.00-22.30
13.00-15.10-17.20-19.40-21.50
The Help 40 carati 17.30-20.00-22.25 Paradiso amaro 21.15 Jack e Jill 21.20 Mission Impossible - Protocollo Fantasma 19.50-22.40
12.40-15.30
The Artist Jack e Jill 18.20-20.30-22.40 The Iron Lady 21.30 In Time 20.50 Hugo Cabret 3D 19.50-22.30
13.00-15.30-17.40-19.50-21.50
ARCOBALENO FILMCENTER Mission Impossible - Protocollo Fantasma 18.30-21.30 SESTO SAN GIOVANNI CINELANDIA - SKYLINE The Horde 21.00 Benvenuti al Nord 20.15
VIALE TUNISIA 11 - TEL. 199208002 BELLINZAGO LOMBARDO ARCADIA C/O CENTRO SARCA - TEL. 0224860547 Hugo Cabret 3D 20.30 Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 22.30
Shame C.C. LA CORTE LOMBARDA - TEL. 02954164445 Benvenuti al Nord 15.10-17.30-20.20-22.40 Benvenuti al Nord 20.50 MIGNON
15.20-17.40-20.00-22.00
Paradiso amaro Tre uomini e una pecora 17.20-20.20-22.30 War Horse 15.10-19.20-22.10 Paradiso amaro 20.40 VIA BENZONI, 22 - TEL. 0376366233
15.00-17.30-20.00-22.30
Millennium - Uomini che odiano le donne Benvenuti al Nord 17.30-19.50-22.35 Tre uomini e una pecora 15.20-17.30-20.15-22.20 Tre uomini e una pecora 21.10 The Iron Lady 21.00
20.30
ARIOSTO War Horse 17.10-19.45-22.10 Com’e’ bello far l’amore 15.15-17.20-20.25-22.35 DARFO BOARIO MULTISALA GARDEN MULTIVISION CURTATONE STARPLEX CURTATONE
VIA ARIOSTO, 16 - TEL. 0248003901 In Time 17.25-19.55-22.45 In Time 15.15-17.35-20.15-22.35 PIAZZA MEDAGLIE D`ORO 2 - TEL. 0364529101 VIA G. MONTANELLI, 31 - TEL. 0376348395
E ora dove andiamo? Com’e’ bello far l’amore 17.35-20.30-22.40 40 carati 15.20-17.30-20.15-22.25 Com’e’ bello far l’amore 20.00-22.30 Com’e’ bello far l’amore 20.45-22.45
15.40-18.20-21.00
Jack e Jill 17.40-20.35-22.50 Jack e Jill 15.15-17.15-20.15-22.20 Paradiso amaro 20.00-22.30 Mission Impossible - Protocollo Fantasma 22.15
ARLECCHINO
VIA S. PIETRO ALL`ORTO, 9 - TEL. 0276001214-199445668 I Muppet 17.05 Mission Impossible - Protocollo Fantasma 15.30-19.50 In Time 20.00-22.30 Tre uomini e una pecora 20.15
...E ora parliamo di Kevin 40 carati 20.15-22.25 22.30 Tre uomini e una pecora 20.00-22.30 Benvenuti al Nord 20.10
15.30-17.50-20.10-22.30
CENTRALE MULTISALA Mission Impossible - Protocollo Fantasma 17.15-20.05 Hugo Cabret 15.00-17.30-20.00-22.30 ERBUSCO MULTIPLEX PORTE FRANCHE 40 carati 22.25
VIA TORINO 30/32 - TEL. 02874826 22.45 Paradiso amaro 15.15-17.35-20.20-22.45 VIA ROVATO 44 - TEL. 0307717644 War Horse 21.00
Almanya Paradiso amaro 17.50-20.25-22.50 VIMERCATE THE SPACE CINEMA TORRIBIANCHE Hugo Cabret 17.10 In Time 20.20-22.35
14.10-16.15-18.20-20.30-22.30
Miracolo a Le Havre Hugo Cabret 17.00 VIA TORRI BIANCHE, 16 - TEL. 892111 Hugo Cabret 3D 20.10 Jack e Jill 20.30-22.20
14.10-16.15-18.20-20.30-22.30
Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 20.00 In Time 16.50-19.15-21.45 Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 22.00 Paradiso amaro 20.00-22.30
COLOSSEO
V.LE MONTE NERO, 84 - TEL. 0259901361-199445668 Millennium - Uomini che odiano le donne 22.15 Paradiso amaro 16.40-19.10-21.40 Jack e Jill 17.30-19.50-22.40 PAVIA
Paradiso amaro BUSNAGO MOVIE PLANET CENTRO COMM. GLOBO La verita’ nascosta 17.50-20.00-22.10 Com’e’ bello far l’amore 17.00-19.50-22.10
15.15-17.40-20.05-22.30
In Time 17.40-20.10-22.30
CORALLO
Com’e’ bello far l’amore 15.30-17.50-20.20-22.30 C/O CENTRO COMMERCIALE IL GLOBO - TEL. 039 695182 (PREN.) - 40 carati 17.10-19.30-21.45 VIA BOSSOLARO, 15 - TEL. 0382539224
The Iron Lady 039 6956516 (PROGRAMMAZIONE) Atm - Trappola Mortale 18.05-20.10-22.15 Benvenuti al Nord 20.00
15.15-17.40-20.05-22.30 Com’e’ bello far l’amore 20.15-22.30
Hugo Cabret 3D Hugo Cabret 3D 16.30-19.05-21.40 Jack e Jill 17.15-19.20-21.30 40 carati 17.20
15.00-17.30-20.00-22.30 The Iron Lady 20.15-22.30
Benvenuti al Nord Com’e’ bello far l’amore 16.45-19.15-21.30 Mission Impossible - Protocollo Fantasma 18.15-21.00 Mission Impossible - Protocollo Fantasma 22.20
15.00-17.30-20.00-22.30
War Horse 17.50-20.50
POLITEAMA
DUCALE MULTISALA War Horse 18.00-21.15 Benvenuti al Nord 17.10-19.40-22.10 C.SO CAVOUR, 18/20 - TEL. 0382530343
PIAZZA NAPOLI 27 - TEL. 199208002 Paradiso amaro 16.30-19.00-21.30 Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 19.00- LONATO MULTISALA KING
VIA FORNACE DEI GORGHI - TEL. 0309913670 Hugo Cabret 20.00-22.30
Paradiso amaro 15.00-17.30-20.00-22.30 In Time 16.30-19.00-21.30 22.00 PARONA MOVIE PLANET
In Time Jack e Jill 17.00-19.15-21.30 Com’e’ bello far l’amore 16.30-21.10 War Horse 21.00
15.00-17.30-20.00-22.30 STRADA PROV.LE PER LA CATTANEA, 106 - TEL. 0384296728
Benvenuti al Nord CERRO MAGGIORE THE SPACE CINEMA Benvenuti al Nord 18.40 Paradiso amaro 20.30-22.45
15.00-17.30-20.00-22.30 In Time 21.30
The Iron Lady VIA TURATI, 62 - TEL. 892111 Tre uomini e una pecora 17.00-19.25-21.35 Com’e’ bello far l’amore 20.20-22.45
15.00-17.30-20.00-22.30 Com’e’ bello far l’amore 21.30
Benvenuti al Nord 17.00-19.30-22.00 Millennium - Uomini che odiano le donne 21.55 Hugo Cabret 3D 20.00-22.40
ELISEO MULTISALA Benvenuti al Nord 21.30
VIA TORINO 64 - TEL. 0272008219-199445668 In Time 16.35-19.00-21.30 Hugo Cabret 16.30-19.10 Benvenuti al Nord 20.15
Mission Impossible - Protocollo Fantasma 22.35 War Horse 21.30
La talpa 15.15-17.50-22.30 Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 19.15 The Iron Lady 16.30-18.45-21.00
ORZINUOVI STARPLEX ORZINUOVI Hugo Cabret 21.30
Shame 20.30 Mission Impossible - Protocollo Fantasma 16.30-22.05 War Horse 18.50-21.50
VIA LOMBARDIA 26/28 - TEL. 030943605 Jack e Jill 21.30
Paradiso amaro 15.30-17.50-20.10-22.30 40 carati 16.45-19.05-21.20 Hugo Cabret 3D 17.40-20.20
In Time 20.20-22.35 Paradiso amaro 21.30
Midnight in Paris 15.30-20.30 Benvenuti al Nord 16.30 Com’e’ bello far l’amore 17.30-19.50-22.05
War Horse 20.00-22.40 MONTEBELLO DELLA BATTAGLIA
J. Edgar The Iron Lady 19.00
War Horse
17.30-22.30
15.30-18.45-22.00 Millennium - Uomini che odiano le donne 21.15
BERGAMO Benvenuti al Nord 20.15 THE SPACE CINEMA MONTEBELLO DELLA BATTAGLIA
40 carati 22.35 VIA MIRABELLA, 6 - TEL. 892111
GLORIA MULTISALA Hugo Cabret 3D 16.35-19.20-22.05 CONCA VERDE Tre uomini e una pecora 17.55-20.20-22.40
CORSO VERCELLI 18 - TEL. 0248008908 Com’e’ bello far l’amore 3D 17.40-20.00-22.20 VIA MATTIOLI, 1 - LOC. LONGUELO - TEL. 035251339 Paradiso amaro 20.15-22.35
Jack e Jill 20.30-22.25 War Horse 19.00-22.05
In Time 15.20-17.50-20.20-22.30 Paradiso amaro 16.50-19.20-21.50 Cose dell’altro mondo 21.00
Com’e’ bello far l’amore 20.40-22.40 In Time 17.20-19.50-22.20
Benvenuti al Nord 15.10-17.40-20.10-22.30 Jack e Jill 17.15-19.25-21.35 War Horse 21.00
Tre uomini e una pecora 20.20-22.30 Benvenuti al Nord 17.10-19.40-22.10
MEXICO Tre uomini e una pecora 16.55-19.10-21.25 DEL BORGO Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 19.45
VIA SAVONA, 57 - TEL. 0248951802 War Horse 19.00-22.00 PIAZZA S. ANNA 51 - TEL. 035270760 SALO’ CINEMA TEATRO CRISTAL
L.GO DANTE ALIGHIERI 4 - TEL. 0365521555 40 carati 17.25-22.40
Io sono Li 14.10 LISSONE UCI CINEMAS LISSONE A Dangerous Method 16.00
Le nevi del Kilimangiaro 21.15 Hugo Cabret 3D 17.15-19.55-22.35
The Help 16.00-18.40-21.15 VIA MADRE TERESA - TEL. 039 484767 MULTISALA SAN MARCO Jack e Jill 17.45-20.00-22.15
P.LE REPUBBLICA 2 - TEL. 035240416
ODEON - THE SPACE CINEMA Paradiso amaro
40 carati
17.20-19.50-22.20
17.30-19.50-22.10 Hugo Cabret 3D 21.00
COMO Com’e’ bello far l’amore 17.50-20.10-22.30
VIA SANTA RADEGONDA, 8 - TEL. 892111 Alvin Superstar 3 - Si salvi chi puo’! 14.45
Com’e’ bello far l’amore 12.05-14.30-17.05-19.40-22.15 Jack e Jill 17.40-20.10-22.20 The Iron Lady 21.00 ASTRA
V.LE GIULIO CESARE, 3 - TEL. 031261234 Mission Impossible - Protocollo Fantasma 16.45-19.35
Benvenuti al Nord 12.10-14.45-17.20-19.55-22.30 Hugo Cabret 3D 17.10-19.50 STUDIO CAPITOL 22.25
Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 22.35 VIA TASSO, 41 - TEL. 035248330 Rosso Malpelo 10.00
In Time 12.00-14.35-17.10-19.50-22.25
Com’e’ bello far l’amore 17.40-20.10-22.30 Albert Nobbs 20.15-22.30 MATERNITY BLUES 18.00 SONDRIO
Hugo Cabret 3D 13.00-16.00
Millennium - Uomini che odiano le donne 12.30-18.50 In Time 17.20-20.00-22.25 Com’e’ bello far l’amore 20.30-22.30 I baci mai dati 21.00 EXCELSIOR
Mission Impossible - Protocollo Fantasma 15.50-22.10 Benvenuti al Nord 17.40-20.10-22.40 Paradiso amaro 20.00-22.30 GLORIA VIA C. BATTISTI - TEL. 0342215368
Jack e Jill 13.10-15.30-17.50-20.10-22.30 Tre uomini e una pecora 17.20-20.00-22.20 ALBINO NUOVO CINETEATRO VIA VARESINA, 72 - TEL. 0314491080 Sala riservata
Tre uomini e una pecora Mission Impossible - Protocollo Fantasma 18.30-21.30 PIAZZA SAN GIULIANO - TEL. 035751490 Riposo STARPLEX SONDRIO
15.05-17.35-20.00-22.20
War Horse 12.40-15.45-18.55-22.05 Atm - Trappola Mortale 18.00-20.30-22.40 Cose dell’altro mondo 21.00 CANTU’ CINELANDIA MULT. CANTU’ 2000 VIA VANONI, ANGOLO VIA TONALE - TEL. 0342214709
ACAB - All Cops Are Bastards 12.15 I Muppet 17.00 CORTENUOVA CINESTAR MULTIPLEX CORTENUOVA CORSO EUROPA 23 - TEL. 031710039 Com’e’ bello far l’amore 21.25
The Iron Lady War Horse 19.30-22.30 VIA TRIESTE, 15 - TEL. 0363992244 Benvenuti al Nord 20.00-22.40 War Horse 21.30
14.50-19.45
40 carati MELZO ARCADIA MULTIPLEX Tre uomini e una pecora 20.20-22.30 In Time 20.10-22.40 In Time 21.15
17.15-22.15
Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 19.30 VIA MARTIRI DELLA LIBERTA` - TEL. 0295416444 Paradiso amaro 20.15-22.35 Jack e Jill 20.20-22.40 Tre uomini e una pecora 21.20
22.00 Com’e’ bello far l’amore 20.20-22.25 Jack e Jill 20.30-22.25 CANTU’ LUX MORBEGNO CINEMA TEATRO IRIS
ORFEO MULTISALA Paradiso amaro 20.00-22.20 Benvenuti al Nord 20.15 VIA MANZONI, 8 - TEL. 031714759 VIALE AMBROSETTI 27 - TEL. 0342611711
VIALE CONI ZUGNA, 50 - TEL. 0289403039 War Horse 21.00 40 carati 22.35 Le Idi di marzo 21.15 The Horde 21.15
Com’e’ bello far l’amore 15,15-17.40-20.05-22.30 In Time 20.10-22.30 In Time 20.20-22.35 MONTANO LUCINO UCI CINEMAS MORBEGNO CINEMA TEATRO PEDRETTI
War Horse 15,30-19,30-22,30 Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 21.10 War Horse 20.00-22.40 VIA VARESINA - TEL. 892960 PIAZZA MATTEI 1 - TEL. 0342610161
Hugo Cabret 3D MONZA MULTISALA METROPOL Com’e’ bello far l’amore 20.40-22.40 Jack e Jill 17.35-20.00 Tre uomini e una pecora 21.15
14,50-17,20-19,50-22,30
VIA CAVALLOTTI 124 - TEL. 039740128 COSTA VOLPINO IRIDE VEGA Millennium - Uomini che odiano le donne 22.15 MORBEGNO CINEMA 3
PALESTRINA
VIA PALESTRINA, 7 - TEL. 026702700 The Horde 20.15-22.30 VIA TORRIONE, 2 - TEL. 035971717 40 carati 17.35-20.00-22.25 VIALE AMBROSETTI, 25 - TEL. 0342610161
L’era legale War Horse 21.30 Hugo Cabret 19.45-22.00 Jack e Jill 22.35 In Time 21.15
16.30-18.45-21.00
Jack e Jill 20.00-22.00 Hugo Cabret 3D 17.10-19.50 TIRANO CINEMA TEATRO MIGNON
PLINIUS MULTISALA Jack e Jill 20.15-22.30
MONZA CURNO UCI CINEMAS CURNO Atm - Trappola Mortale 17.40-20.00-22.15 PIAZZA MARINONI 1 - TEL. 0342705454
VIALE ABRUZZI, 28/30 - TEL. 0229531103 MULTISALA TEODOLINDA
Paradiso amaro VIA CORTELONGA 4 - TEL. 039323788 VIA LEGA LOMBARDA, 39 - TEL. 892960 Alvin Superstar 3 - Si salvi chi puo’! 17.10 The Horde 21.15
15.00-17.30-20.20-22.30
Hugo Cabret 15.00-17.30-20.10-22.30 Almanya - La mia famiglia va in Germania 15.30 Benvenuti al Nord 19.50-22.40 War Horse 19.20-22.25 VARESE
Albert Nobbs I Muppet 17.00 Mission Impossible - Protocollo Fantasma 18.30-21.30
15.00-17.30-20.20-22.30 Benvenuti al Nord 20.10-22.30
Com’e’ bello far l’amore 17.45-20.10-22.35
MULTISALA IMPERO
The Iron Lady 15.30-17.50-20.10-22.30 Albert Nobbs 15.30-17.50-20.15-22.30 War Horse 19.20-22.30 VIA BERNASCONI 13 - TEL. 0332284004
Jack e Jill 17.40-20.10-22.20 In Time 17.20-20.00-22.40
Com’e’ bello far l’amore 15.30-17.50-20.20-22.30 OPERA EDUARDO Benvenuti al Nord 17.40-20.10-22.40
Benvenuti al Nord Atm - Trappola Mortale 22.45 Benvenuti al Nord 20.00-22.40
15.00-20.00 VIA GIOVANNI XXIII, 5/F - TEL. 0257603881 Jack e Jill 18.00-20.10-22.30
Mission Impossible - Protocollo Fantasma 17.30-22.30 Hugo Cabret 3D 17.00-19.50 I Muppet 17.20
The Iron Lady 10.00-21.15 Hugo Cabret 3D 17.00-19.55-22.35
Mission Impossible - Protocollo Fantasma 18.30-21.30 Paradiso amaro 17.35-20.10-22.30
UCI CINEMAS BICOCCA PADERNO DUGNANO AREA METROPOLIS Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 19.20
VIALE SARCA, 336 - TEL. 892960 Com’e’ bello far l’amore 17.30-20.00-22.30 Tre uomini e una pecora 17.30-20.10-22.30
VIA OSLAVIA, 8 - TEL. 029189181 Millennium - Uomini che odiano le donne 22.10
Paradiso amaro 14.45-17.25-20.00-22.30 ...E ora parliamo di Kevin 21.15 In Time 17.20-20.00-22.40 CREMONA Paradiso amaro 17.30-20.00-22.35
In Time 14.25-17.15-20.00-22.35 Du Levande 21.00 40 carati 17.30-20.10-22.30 Mission Impossible - Protocollo Fantasma 17.00
Com’e’ bello far l’amore 14.50-17.40-20.10-22.35 PADERNO DUGNANO LE GIRAFFE Tre uomini e una pecora 17.20-20.00-22.20 CINEMA CHAPLIN
Tre uomini e una pecora 20.00-22.30
Tre uomini e una pecora ROMANO DI LOMBARDIA MULTISALA IL BORGO VIA ANTICHE FORNACI 58 - TEL. 0372453005
15.00-17.40-20.05-22.25 VIA BRASILE, 4 - TEL. 0291084250 Albert Nobbs Com’e’ bello far l’amore 17.20-20.00-22.30
Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 13.55 S.S. SONCINESE - TEL. 0363903816 21.15
Hugo Cabret 3D 17.15-20.00-22.40 In Time 17.40-20.10-22.30
16.50-19.45-22.35 Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 19.00 Com’e’ bello far l’amore 16.00-18.00-20.30-22.30 FILO
P.ZZA FILODRAMMATICI, 1 - TEL. 0372411252 War Horse 18.30-21.40
Jack e Jill 14.00-16.10-18.20-20.30-22.40 22.00 Paradiso amaro 16.00-18.00 NUOVO
ACAB - All Cops Are Bastards Il sentiero 21.00 Tre uomini e una pecora 21.15
19.50-22.20 Jack e Jill 17.30-20.30-22.30 VIA DEI MILLE, 39 - TEL. 0332237325
Il gatto con gli stivali 15.10-17.30 Hugo Cabret 16.00-18.20 SPAZIOCINEMA CREMONA PO
In Time 16.50-19.10-21.20 Anonymous 15.30-20.00-22.30
Com’e’ bello far l’amore 19.40-22.10 Benvenuti al Nord 20.40-22.40 VIA CASTELLEONE, 108 - TEL.
Paradiso amaro 17.50-20.15-22.50 In Time 17.50-20.10-22.30 SALA FILMSTUDIO 90
I Muppet 14.20-17.00 War Horse 17.30-21.00 Jack e Jill 16.00-17.50-20.30-22.30 VIA DE CRISTOFORIS 5 - TEL. 0332830053
War Horse In Time 16.00-18.00-20.30-22.40 War Horse 16.20-19.10-22.00
16.00-19.20-22.20 Tre uomini e una pecora 16.30-18.30-20.30-22.30 Riposo
40 carati TREVIGLIO ARISTON MULTISALA Paradiso amaro 17.50-20.00-22.30
14.50-17.30-20.05-22.25 Mission Impossible - Protocollo Fantasma 17.30-20.00 GALLARATE CINELANDIA MULTIPLEX
La verita’ nascosta VIALE MONTEGRAPPA - TEL. 0363419503 Jack e Jill 16.50-18.45-20.40-22.40
14.40-17.20-20.10-22.30 22.40 VIALE LOMBARDIA, 51 - TEL. 0331268017
Atm - Trappola Mortale Paradiso amaro 20.00-22.20 Benvenuti al Nord 17.30-20.00-22.30
14.00-16.10-18.20-20.30-22.40 Atm - Trappola Mortale 17.30-19.30-21.30 Jack e Jill 20.30-22.35
Hugo Cabret Hugo Cabret 3D 20.00 Com’e’ bello far l’amore 3D 17.50-20.20-22.40
14.30-17.20 The Iron Lady 16.40 Tre uomini e una pecora 20.15-22.30
The Iron Lady Jack e Jill 20.20-22.40 Hugo Cabret 3D 17.30-20.00-22.30
20.10-22.30 Millennium - Uomini che odiano le donne 19.00-22.15 Com’e’ bello far l’amore 20.20-22.40
Albert Nobbs 19.50-22.20 The Horde 20.10-22.30 CREMA MULTISALA PORTA NOVA
Benvenuti al Nord 16.45-19.00-21.15 VIA INDIPENDENZA - TEL. 0373218411 War Horse 21.00
Alvin Superstar 3 - Si salvi chi puo’! 15.00-17.20 40 carati 17.00-19.10-21.20 War Horse 21.40 Hugo Cabret 3D 20.00-22.40
Hugo Cabret 3D In Time 20.10-22.20 Paradiso amaro 20.20-22.30
14.00-17.00-19.50-22.40 Com’e’ bello far l’amore 16.40-18.40-20.40-22.50 Paradiso amaro 20.10-22.40
Benvenuti al Nord Benvenuti al Nord 22.30 In Time 20.20-22.30
14.40-17.25-20.00-22.40 PIOLTELLO UCI CINEMAS PIOLTELLO In Time 20.15-22.45
Mission Impossible - Protocollo Fantasma 15.30-18.30 VIA SAN FRANCESCO, 33 - TEL. 892960 BRESCIA Com’e’ bello far l’amore
Tre uomini e una pecora
20.20
22.20 Benvenuti al Nord 20.10-22.35
21.30 I Muppet 17.10 METROPOL GALLARATE CINEMA DELLE ARTI
Millennium - Uomini che odiano le donne 15.50-19.05 Hugo Cabret 3D 20.10
La verita’ nascosta 19.50-22.10 VIA GALILEO GALILEI, 56 - TEL. 030/305828 The Help 22.40 VIA DON MINZONI, 5 - TEL. 0331791382
22.20 40 carati 17.40-20.10-22.25 Albert Nobbs 21.15 Almanya - La mia famiglia va in Germania 20.30
L’incredibile storia di Winter il delfino Polisse 21.00
13.50 In Time MORETTO BUSTO ARSIZIO MANZONI
UCI CINEMAS CERTOSA
17.30-20.00-22.30
Mission Impossible - Protocollo Fantasma 17.00-19.50 VIA S. ALESSANDRO - TEL. 03048383
LECCO VIA CALATAFIMI 5 - TEL. 0331677961
VIA STEPHENSON, 29 - TEL. 892960 22.40 ...E ora parliamo di Kevin 21.15 NUOVO MIGNON Paradiso amaro 21.15
Mission Impossible - Protocollo Fantasma 18.30-21.30 Mission Impossible - Protocollo Fantasma 18.30-21.30 MULTISALA WIZ V.LE COSTITUZIONE, 27 - TEL. 0341366331 BUSTO ARSIZIO SOCIALE
War Horse 19.10-22.20 Paradiso amaro 17.25-20.00-22.30 C/O C. COMM. FRECCIA ROSSA - TEL. 0302889211 Riposo P.ZZA PLEBISCITO, 1 - TEL. 0331632912
In Time 17.20-20.00-22.30 Benvenuti al Nord 17.20-20.10-22.45 War Horse 15.30-18.30-21.30 PALLADIUM Com’e’ bello far l’amore 21.15
Com’e’ bello far l’amore 22.35 War Horse 19.00-22.15 The Iron Lady 14.45-19.15 VIA FIUMICELLA 12 - TEL. 0341361533 SARONNO CINEMA SILVIO PELLICO
Hugo Cabret 3D 16.50-19.45 Atm - Trappola Mortale 18.20-20.30-22.35 Benvenuti al Nord 17.00-21.30 Hugo Cabret 21.00 VIA SILVIO PELLICO - TEL. 0299768659
Benvenuti al Nord 17.00-19.40-22.20 Jack e Jill 18.30-20.40-22.50 Millennium - Uomini che odiano le donne 15.30-18.30 LODI Quando la notte 20.45
Paradiso amaro 17.30-20.00-22.30 Com’e’ bello far l’amore 19.55-22.15 21.30 DEL VIALE SARONNO MULTISALA SARONNESE
I Muppet 17.10 Hugo Cabret 3D 17.00 J. EDGAR | ENGLISH MOVIE 15.30-18.30-21.30 VIALE RIMEMBRANZE, 10 - TEL. 0371426028 VIA S. GIUSEPPE 21 - TEL. 0296708190
40 carati 19.50-22.20 Tre uomini e una pecora 17.45-20.00-22.25 Hugo Cabret 14.20-16.45-19.15-21.40 In Time 21,15 Hugo Cabret 3D 21.00
Tre uomini e una pecora 17.40-20.10-22.30 Alvin Superstar 3 - Si salvi chi puo’! 17.00 Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma 3D 15.30 FANFULLA War Horse 21.00
AUDITORIUM DON BOSCO Hugo Cabret 19.30 18.30-21.30 V.LE PAVIA, 4 - TEL. 0371/30.740 TRADATE STARPLEX TRADATE
VIA M. GIOIA, 48 - TEL. 0267071772 Millennium - Uomini che odiano le donne 22.15 OZ IL REGNO DEL CINEMA L’ultimo terrestre 21.15 VIA DELLA FORNACE CORTELLEZZI
Cineforum - Ingresso con tessera 21.00 ACAB - All Cops Are Bastards 22.40 VIA SORBANELLA 12 - TEL. 0303507911 MODERNO MULTISALA Hugo Cabret 20.05-22.35
AUDITORIUM SAN FEDELE Il gatto con gli stivali 18.30 Jack e Jill 15.30-17.35-19.35-21.30 CORSO ADDA 97 - TEL. 0371420017 Benvenuti al Nord 20.10-22.25
VIA HOEPLI, 3/B - TEL. 0286352231 The Iron Lady 20.30 In Time 15.15-17.35-20.20-22.40 Paradiso amaro 21.15 Com’e’ bello far l’amore 20.45-22.45
Una separazione 15.15-20.45 ROZZANO THE SPACE CINEMA ROZZANO Atm - Trappola Mortale 14.50-16.45-18.40-20.45-22.40 Jack e Jill 21.30 War Horse 21.00
SPAZIO OBERDAN CINETECA ITALIA C.SO PERTINI, 20 - TEL. 892111 Com’e’ bello far l’amore 14.20-15.00-16.25-17.20-18.30 PIEVE FISSIRAGA CINELANDIA MULTIPLEX PIEVE Jack e Jill 20.30-22.20
VIALE VITTORIO VENETO 2 - TEL. 0277406300 Tre uomini e una pecora 17.00-19.15-21.30 19.25 S.S. N 235 - TEL. 0371237012 In Time 20.20-22.35
Csc presenta: Antologia Corti e Documentari - II 16.30 Hugo Cabret 17.15-19.55 Tre uomini e una pecora 14.20-16.25-18.30-20.35-22.40 Com’e’ bello far l’amore 20.20-22.40 Paradiso amaro 20.00-22.30
Martedì 21 febbraio 2012