Sei sulla pagina 1di 64

Fabbricazione, aspetti applicativi

Esame radiografico (RT)

Istituto Italiano della saldatura


ENTE MORALE
Esame radiografico

Introduzione
• Il metodo radiografico impiega un
fascio di radiazioni ionizzanti dirette
contro il pezzo in esame
• Il pezzo assorbe parte della
radiazione incidente in funzione del
proprio spessore e della densità
locale
• L’assorbimento differenziale delle
radiazioni si traduce, sulla pellicola,
in differenti gradazioni di grigio
• In alternativa alle tradizionali pellicole
sono ormai comunemente utilizzati
sistemi di acquisizione delle immagini
di tipo elettronico
Esempio di esame RT nel settore avio

Istituto Italiano della saldatura 2/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Radiazioni elettromagnetiche
• Le onde elettromagnetiche utilizzate in radiografia sono caratterizzate
da alti livelli di energia (bassa lunghezza d’onda)
• Si tratta di onde analoghe a quelle che caratterizzano lo spettro
elettromagnetico, anche nella finestra del visibile

Istituto Italiano della saldatura 3/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Principi fisici • Il pezzo in esame è interposto


tra la sorgente e la pellicola
• Spessori maggiori o zone a
maggiore densità hanno
maggiore assorbimento
radiografico
• L’annerimento della pellicola
(densità) dipende dalla dose
Pellicola di radiazioni che l’ha raggiunta

= esposizione minore

= esposizione maggiore

Vista della pellicola

Istituto Italiano della saldatura 4/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Principi fisici
• L’energia associata ale radiazioni influenza la loro capacità
di penetrazione
– radiazioni a maggiore energia (dure) sono in grado di penetrare
spessori maggiori e/o materiali radiologicamente più densi
• L’energia del fascio e la sua intensità devono essere
finemente regolate per ottenere una buona qualità
radiografica
Area a minore spessore

Radiazioni molle Radiazioni dure

Istituto Italiano della saldatura 5/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Orientamento delle discontinuità


• La giacitura delle
discontinuità è fondamentale
Inclinazione
per la sensibilità del controllo ottimale
• Ad esempio, una cricca è vista
in funzione della variazione di
spessore attraversato che
determina: maggiore la
variazione, maggiore la sua
visibilità
• Per giaciture non parallele alla
direzione del fascio, la
visibilità risulta molto
modesta

Istituto Italiano della saldatura 6/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Orientamento delle discontinuità


• Data la criticità dell’angolo tra la direzione dei raggi ed il
piano della discontinuità è fondamentale la conoscenza
della morfologia delle discontinuità

0o 10o 20o
Istituto Italiano della saldatura 7/64
ENTE MORALE
Esame radiografico

Sorgenti radiogene
• Le due sorgenti più diffuse sono certamente i radioisotopi (generatori di
raggi gamma) e le macchine radiogene (per la generazione di raggi X)

Istituto Italiano della saldatura 8/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Radioisotopi: raggi gamma


• I raggi gamma sono ottenuti con
radioisotopi appunto
• Un radioisotopo è una sostanza
nuclearmente instabile, che tende
spontaneamente ad evolvere verso
uno stato più stabile, caratterizzato
da minori livelli di energia
• Per la (cosiddetta) gammagrafia
sono utilizzati radioisotopi che
generano (anche) raggi gamma per
raggiungere una forma stabile

Istituto Italiano della saldatura 9/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Radioisotopi: raggi gamma


• La maggior parte dei radioisotopi utilizzati
oggi è prodotta artificialmente
• Ciò è possibile sottoponendo il materiale
a bombardamanento con neutroni
• Il processo è detto attivazione

Un reattore nucleare

Istituto Italiano della saldatura 10/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Radioisotopi: raggi gamma


• A differenza dei raggi X, per i gamma
la sorgente non può essere spenta
• Le procedure di incapsulamento
delle pastiglie sono estremamente
rigorose e mirate a prevenire fughe
radioattive

Istituto Italiano della saldatura 11/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Radioisotopi: raggi gamma


• Le sorgenti incapsulate sono posizionate in contenitori specifici,
opportunamente schermati e dotati di rigorosi dispositivi di
sicurezza

Istituto Italiano della saldatura 12/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Radioisotopi: raggi gamma


• La pastiglia viene movimentata
verso il punto d’esposizione
con una guida flessibile cava
(guide tube), collegata al
contenitore mediante una porta
d’uscita

Istituto Italiano della saldatura 13/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Radioisotopi: raggi gamma


• La movimentazione è possibile grazie
ad un cavo flessibile (drive cable)
che porta la pastiglia dentro la guida
• Tale cavo flessibile entra nel
contenitore dalla parte opposta
rispetto al primo cavo

Istituto Italiano della saldatura 14/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Sorgenti radiogene: raggi X


• Per la generazione dei raggi X
sono utilizzata vere e proprie
macchine radiogene
• Trascurando apparecchiature
speciali (come gli acceleratori
lineari ed, in genere, le macchine
per la produsione di raggi ad
altissima energia) si può fare
riferimento ai tubi radiogeni,
composti in sintesi da:
– il tubo vero e proprio
– un generatore di tensione
– un quadro di controllo

Istituto Italiano della saldatura 15/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Sorgenti radiogene: raggi X


• I raggi X sono prodotti attraverso un generatore dotato di un
anodo e di un catodo, cui è applicata un’elevata differenza di
potenziale
• Per evitare la formazione di archi elettrici, all’interno del tubo è
praticato un adeguato livello di vuoto

Istituto Italiano della saldatura 16/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Sorgenti radiogene: raggi X


• Gli elementi essenziali per il
funzionamento del tubo radiogeno
sono:
• il catodo
• l’anodo
• il filamento
• la coppa focalizatrice
• il target (anticatodo)

Istituto Italiano della saldatura 17/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Metodi radiografici
• I metodi radiografici
maggiormente diffusi oggi sono
– Film Radiography
– Digital Radiography (DR)
– Computed Radiography (CR)
– Real Time Radiography
– Computed Tomography (CT)

Istituto Italiano della saldatura 18/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Film radiography (radiografia convenzionale)

• E’ il metodo più antico e diffuso


• La pellicola contiene una
emulsione microscopica a
base di alogenuri d’argento
• Tali composti sono convertiti in
argento metallico, dopo
trattamento in camera oscura,
una volta esposti alle radiazioni

Istituto Italiano della saldatura 19/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Film radiography (radiografia convenzionale)


• Le pellicole sono
protette dalla luce,
che li impressiona
• Per questa ragione
sono utilizzate in
apposite
confezioni, fatte a
cura del radiologo o
già predisposte dal
costruttore
• In molti casi sono
dotate di schermi
di rinforzo

Istituto Italiano della saldatura 20/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Film radiography (radiografia convenzionale)

• Il trattamento in camera oscura è analogo a quello effettuato sulle


pellicole fotografiche
• Si adottano sistemi di sviluppo manuali o automatici

Istituto Italiano della saldatura 21/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Computer radiography
• La definizione è riferita ai metodi di acquisizione dell’immagine
radiografica
• In queste tecniche non è previsto l’impiego di pellicole ma l’acquisizione
delle immagini in forma digitalizzata mediante
• speciali schermi al fosforo oppure
• pannelli piani contenenti appositi microsensori
• Non sono previsti trattamenti in camera oscura ed è possibile il
trattamento digitale delle immagini
• L’archiviazione risulta enormemente semplificata
Le principali applicazioni sono:
– Computed Radiography (CR)
– Real-time Radiography (RTR)
– Direct Radiographic Imaging (DR)
– Computed Tomography (CT)

Istituto Italiano della saldatura 22/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Computed Radiography (CR)


• E’ una tecnica che prevede l’impiego di speciali
schermi al fosforo

Istituto Italiano della saldatura 23/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Computed Radiography
• I raggi che arrivano sulla superficie dello schermo
eccitano i cristalli di fosforo, che permangono in
questo stato

Struttura degli schermi al P


Raggi X

Strato protettivo

Strato al P

Grani di P Subastrato

Istituto Italiano della saldatura 24/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Computed Radiography

Lo schermo viene quindi scannerizzato e


resettato per i successivi impieghi

Istituto Italiano della saldatura 25/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Computed Radiography
• Lo scanner è uno scanner laser
• Quando i cristalli sono colpiti da raggi laser emettono luce nel visibile in
funzione della dose di radiazione assorbita
• Quindi, il segnale luminoso analogico viene convertito in digitale
Optical
Scanner Photo-multiplier Tube

Laser Beam

A/D
Converter

Imaging
Plate 110010010010110
Motor

Istituto Italiano della saldatura 26/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Computed Radiography
• Le immagini digitalizzate sono quindi inviate ad un
software dedicato per la loro elaborazione,
interpretazione ed archiviazione.

Istituto Italiano della saldatura 27/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Computed Radiography: esempi

Istituto Italiano della saldatura 28/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Real time radiography


• Real-Time Radiography (RTR) è la definizione utilizzata per quei
sistemi radiografici che consentono l’acquisizione e la visione in tempo
reale di immagini elettroniche
• Attreverso la movimentazione dei pezzi, dato che l’acquisizione è
quasi istantanea, è possibile ottenere immagini di varie viste

Istituto Italiano della saldatura 29/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Real time radiography


• L’equipaggiamento
minimo prevede
• tubo radiogeno
• intensificatore di
immagine
• camera

Istituto Italiano della saldatura 30/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Real time radiography


• L’intesificatore di immagine è
un dispositivo che converte in
segnale luminoso la radiazione
che lo attraversa
• Il principio su cui si basa è quello
della fluorescenza

Istituto Italiano della saldatura 31/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Real time radiography


• Il segnale luminoso in uscita • Alla camera è collegato un monitor
è raccolto da una speciale che rende visibile l’immagine
camera ad alta sensibilità
posta in prossimità • Nel caso sia previsto un sistema di
dell’intensificatore movimentazione del pezzo, è
possibile gestirlo via computer

Istituto Italiano della saldatura 32/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Real time radiography


Confronto tra radiografia classica e Real-Time Radiography

Nella radiografia real-time, le Nella radiografia classica,


aree più chiare corrisondono le aree più scure
ad una maggiore dose di corrisondono ad una
radiazioni maggiore dose di
radiazioni

Istituto Italiano della saldatura 33/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Direct radiography
• La Direct radiography (DR) è
una tecnica speciale che utilizza
particolari schermi piatti
• La radiazione proveniente dal
pezzo viene convertita dal
pannello in cariche elettriche
• Gli schermi contengono numerosi
capacitori microelettronici, il cui
segnale in uscita è convertito in
altrettanti pixel per formare
l’immagine finale

Istituto Italiano della saldatura 34/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Tomografia computerizzata (CT)

• Si tratta di un sistema di ispezione real-


time che prevede un dispositivo di
movimentazione dei pezzi ed un sistema
elettronico di acquisizione ed elaborazione
delle immagini

Istituto Italiano della saldatura 35/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Tomografia computerizzata
• Componendo varie esposizioni immagini radiografiche è possibile
dare luogo ad una sola rappresentazione a 2D
• A loro volta, le rappresentazioni a 2D possono essere elaborate
per dar luogo a rappresentazioni a 3D

Real-Time Compiled 2-D Compiled 3-D


Captures Images Structure
Istituto Italiano della saldatura 36/64
ENTE MORALE
Esame radiografico

Qualità dell’immagine
• La qualità dell’immagine è un
aspetto critico per assicurare il
corretto svolgimento delle
indagini
• La sensibilità radiografica
(concetto del tutto generale)
viene comprovata con l’impiego di
appositi IQI
• In funzione del tipo di
semilavorato, della tradizione
tecnica e degli standard di
riferimento esistono numerosi
tipi di IQI

Istituto Italiano della saldatura 37/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Qualità dell’immagine
• Di norma, quando possibile, gli IQI devono essere
posizionati lato sorgente
• La qualità dell’immagine è associata al dettaglio (filo, foro
ad esempio) più piccolo individuabile sull’IQI

Istituto Italiano della saldatura 38/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Qualità dell’immagine: IQI EN 462-1

Istituto Italiano della saldatura 39/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Qualità dell’immagine: IQI EN 462-1


Designazione Materiale Numero Diametri Applicazione
d’ordine
W1 3.20
W2 2.50
W3 2.00
W 1 FE W4 1.60
W5 1.25
W6 1.00
W7 0.80
W6 1.00
W7 0.80
W8 0.63
W 6 FE W9 0.50
W 10 0.40
W 11 0.32
Acciaio a W 12 0.25 Materiali
basso tenore W 10 0.40 ferrosi
di lega W 11 0.32
W 12 0.25
W 10 FE W 13 0.20
W 14 0.16
W 15 0.125
W 16 0.100
W 13 0.20
W 14 0.16
W 15 0.125
W 13 FE W 16 0.100
W 17 0.080
W 18 0.063
W 19 0.050

Istituto Italiano della saldatura 40/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Qualità dell’immagine: IQI ASTM (primi tre)

Istituto Italiano della saldatura 41/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Qualità dell’immagine: IQI ASTM


Designazione Materiale Numero Diametri Applicazione
d’ordine
21 0.08
20 0.10
ASTM A 19 0.127
18 0.16
17 0.20
16 0.254
16 0.254
15 0.33
ASTM B 14 0.406
13 0.51
Acciaio a 12 0.635
basso tenore 11 0.81 Materiali
di lega 11 0.81 ferrosi
10 1.00
ASTM C 9 1.27
8 1.60
7 2.00
6 2.54
6 2.54
5 3.20
ASTM D 4 5.06
3 5.08
2 6.35
1 8.13

Istituto Italiano della saldatura 42/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Qualità dell’immagine: IQI EN 462-2

Istituto Italiano della saldatura 43/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Qualità dell’immagine: IQI EN 462-2


Designazione Materiale Numero Diametri Applicazione
d’ordine
H1 0.125
H2 0.160
H1 H3 0.200
H4 0.250
H5 0.320
H6 0.400
H5 0.320
H6 0.400
H5 H7 0.500
H8 0.630
Acciaio a H9 0.800
basso tenore H10 1.000 Materiali
di lega H9 0.800 ferrosi
H10 1.000
H9 H11 1.250
H12 1.600
H13 2.000
H14 2.500
H13 2.000
H14 2.500
H13 H15 3.200
H16 4.000
H17 5.000
H18 6.300

Istituto Italiano della saldatura 44/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Qualità dell’immagine: IQI hole type (steel)

Istituto Italiano della saldatura 45/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Qualità dell’immagine: IQI hole type (aluminum)

Istituto Italiano della saldatura 46/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Qualità dell’immagine: IQI hole type (steel)


Designazione Spessore Foro 1T Foro 2T Foro 4T
5 0.005 0.010 0.020 0.040
7 0.0075 0.010 0.020 0.040
10 0.010 0.010 0.020 0.040
12 0.0125 0.0125 0.025 0.050
15 0.015 0.015 0.030 0.060
17 0.017 0.017 0.035 0.070
20 0.020 0.020 0.040 0.080
25 0.025 0.025 0.050 0.080
30 0.030 0.030 0.060 0.120
35 0.035 0.035 0.070 0.140
40 0.040 0.040 0.080 0.160
45 0.045 0.045 0.090 0.180
50 0.050 0.050 0.100 0.200

Istituto Italiano della saldatura 47/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Esempi di esame radiografico

Istituto Italiano della saldatura 48/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Esempi di esame radiografico

Istituto Italiano della saldatura 49/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Esempi di esame radiografico

Istituto Italiano della saldatura 50/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Esempi di esame radiografico

Istituto Italiano della saldatura 51/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Esempi di esame radiografico

Istituto Italiano della saldatura 52/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Vantaggi dell’esame radiografico


• Tecnica applicabile a
numerosissimi materiali
• Consente l’ispezione di
componenti anche assemblati
• Ridotta preparazione delle
superfici
• Consente di rilevare variazioni
di spessore, stati di corrosione,
porosità, cricche, variazioni di
densità
• Possono essere rilevate
discontinuità superficiali come
interne
• Fornisce un report permanente

Istituto Italiano della saldatura 53/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Svantaggi dell’esame radiografico


• Il metodo risulta oneroso sul
piano della gestione della
sicurezza
• L’addestramento degli operatori
è complesso
• Il pezzo deve essere accessibile
da entrambi i lati
• La giacitura della discontinuità è
critica
• Non è possibile determinare la
profondità delle discontinuità (a
meno di tecniche specifiche)
• I costi delle attrezzature sono
significativi

Istituto Italiano della saldatura 54/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Slivellamento Slivellamento e LOP

Istituto Italiano della saldatura 55/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Insellamento Eccesso di penetrazione

Istituto Italiano della saldatura 56/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Incisioni marginali Incisioni al rovescio

Istituto Italiano della saldatura 57/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Insellamento al vertice Sfondamento

Istituto Italiano della saldatura 58/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Mancanza di pentrazione Inclusioni di scoria

Istituto Italiano della saldatura 59/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Inclusioni di scoria Mancanza di fusione

Istituto Italiano della saldatura 60/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Incollatura tra passate Porosità

Istituto Italiano della saldatura 61/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Nido di porosità Porosità allineata

Istituto Italiano della saldatura 62/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Cricche trasversali Cricche longitudinali

Istituto Italiano della saldatura 63/64


ENTE MORALE
Esame radiografico

Cricche longitudinali in prima passata Inclusioni di tungsteno

Istituto Italiano della saldatura 64/64


ENTE MORALE