Sei sulla pagina 1di 12

Agricoltura Sostenibile

Sostenibilità
Nelle scienze ambientali ed economiche, condizione di uno sviluppo
in grado di assicurare il soddisfacimento dei bisogni della
generazione presente senza compromettere la possibilità delle
generazioni future di realizzare i propri.
La moderna agricoltura ha vissuto un’intensa e significativa crescita in
termini di produttività che si è concretizzata nella disponibilità di
alimenti per un numero crescente di persone.
L’elevata produttività raggiunta non sarà in grado di supportare la
maggiore domanda di alimenti legata all’aumento della popolazione
mondiale.
Con una disponibilità limitata di terre coltivabili in continua riduzione a
causa dell’urbanizzazione, salinizzazione, desertificazione e degrado
ambientale, si riducono le possibili vie da perseguire per sostenere il
fabbisogno della popolazione mondiale.
L’incremento della produttività in agricoltura deve seguire il
miglioramento dell’efficienza delle colture e delle tecniche
agronomiche, avendo cura di salvaguardare le interrelazioni tra
produzione, conservazione, valori sociali ed economici a livello di
territorio.
Evoluzione del concetto di agricoltura sostenibile in Italia

Inizi del 1900 → sono nati i primi movimenti ideologici che si


ispiravano a un ritorno alla natura e un agricoltura rispettosa
dell’ambiente.

Dopo la seconda guerra mondiale → si punta a massimizzare la


produzione agricola attraverso l’uso di nuove tecnologie e prodotti
chimici con le seguenti conseguenze:
• Modificazioni del paesaggio agricolo italiano
• Monocolture
• Riduzione della qualità dei prodotti e dell’ambiente
Evoluzione del concetto di agricoltura sostenibile

Fine secolo scorso fino ad oggi → Maggiore attenzione sulla qualità


delle produzioni, sulla protezione dell’ambiente e sul futuro sostenibile.
L’agricoltura sostenibile o ecocompatibile

Ecocompatibile → non ha un impatto negativo sull’ambiente o


sull’ecosistema circostante.
Il concetto di ecocompatibile può essere applicato all’ecosistema agrario
(agrosistema), cioè un l’ecosistema creato e sostenuto dall’uomo.

La produzione agraria sostenibile riduce il più possibile l’impatto


dell’azione dell’uomo migliorando l’agrosistema.

L’agricoltura sostenibile o ecocompatibile, analogamente allo sviluppo


sostenibile, ha come obiettivo una sufficiente produttività nel rispetto delle
risorse naturali.
I principi dell’agricoltura sostenibile

• Formazione di un agroecosistema il più possibile simile a quello


naturale
• Utilizzo di piante e animali adatti all’ambiente in cui si svolge
l’attività agricola
• Utilizzo di energie rinnovabili o di tecnologie in grado di minimizzare
l’inquinamento
• Mantenimento dell’economicità delle produzioni
• Minimizzazione delle esternalità negative
• Capacità imprenditoriali e conoscenze tecniche
Regole per un’azienda ecocompatibile

• Utilizzare sistemi colturali misti

• Mantenere il suolo il più possibile coperto


➢ Colture intercalari
➢ Semina su sodo
• Rotazioni colturali
• Instaurare un certo grado di complessità dell’ecosistema