Sei sulla pagina 1di 5

Verifica di scienze Classe II SEZ. D Data 16/02/2008 Alunno/a ……………………………………..

Che cosa si intende per forza?


a) tutto ciò che causa movimento
b) tutto ciò che causa attrito
c) tutto ciò che causa accelerazione

Completa le definizioni con i termini appropriati


1) Unità di misura della forza nel Sistema internazionale ………….
2) La causa fisica capace di modificare lo stato di quiete o di moto di un corpo. Oppure di deformare il
corpo stesso ………..
3) Forza con la quale i corpi vengono attratti dalla terra ………………………
4) Grandezza caratterizzata da intensità, direzione, verso e punto di applicazione ………………..
5) Grandezza (come lunghezza)viene espressa solo con un numero, che rappresenta l’intensità ……......

Collega i termini seguenti in modo appropriato


Forza direzione
Vettore grandezza scalare
Tempo forza gravità
Forza peso causa che può accelerare fermare o deformare un corpo

Un commerciante acquista un lingotto d’oro al polo nord e lo rivende in una città di mare equatoriale. Al
commerciante conviene pesare in entrambi i casi il lingotto con una bilancia a bracci uguali, oppure con un
dinamometro?

Quale è la differenza tra chilogrammo-massa (Kg) e chilogrammo-peso (Kgp)?

Quale è la differenza tra una grandezza scalare e una vettoriale?

Se due grandezze vettoriali omogenee non hanno la stessa direzione, su di esse non si possono eseguire
operazioni di addizione o di sottrazione vero falso

Il vettore risultante trovato con la regola del parallelogrammo ha lunghezza minore della somma delle
lunghezze dei vettori componenti vero falso
Il volume è una grandezza scalare vero falso
Il tempo è una grandezza vettoriale vero falso
La massa è una grandezza scalare vero falso
La forza è una grandezza vettoriale vero falso

Due persone camminando sulle opposte rive di un canale, tirano una barca, ciascuna con una forza di 50
Kgp, mediante corde legate in uno stesso punto della barca. La forza complessiva con la quale viene tirata la
barca è 100 Kgp vero falso

La verticale passante per un punto di Roma e quella passante per un punto di Londra sono parallele tra loro
Vero falso

La lunghezza di un vettore è direttamente proporzionale alla misura della grandezza che esso rappresenta v f

Per rappresentare una forza basta scrivere la sua intensità seguita dalla sua unità di misura V F

Nel S.I. l’unità di misura della forza è il chilogrammo-peso V F


Due grossi corpi di uguale volume, uno di piombo e l’altro di legno, sono soggetti a reciproca attrazione
gravitazionale:
a) la forza attrattiva esercitata dal corpo di piombo è maggiore di quella esercitata dal corpo di legno
b) il corpo di legno attira l’altro con una forza maggiore di quella con la quale è attratto
c) i due corpi esercitano uno sull’altro uguali forze attrattive

Due corpi uguali tra loro:


a) in uno stesso luogo hanno la stessa massa, ma non lo stesso peso
b) in luoghi diversi hanno lo stesso peso, ma non la stessa massa
c) in uno stesso luogo hanno la stessa massa e lo stesso peso
d) in luoghi diversi hanno la stessa massa, ma non possono avere lo stesso peso

Su un piatto di una bilancia a due bracci vengono messi 50 cmcubici di legno di abete (p.s. 0,50) e
sull’altro piatto 20 cmcubici di marmo (p.s.2,50). Secondo te:
a) si abbassa il piatto su cui è messo il marmo
b) si abbassa il piatto su cui è messo il legno
c) la bilancia è in equilibrio
dopo aver dato la risposta esatta deduci il perché

Se un corpo viene spostato da un luogo all’altro, può cambiare:


a) la sua massa b) il suo peso c) il suo volume d) la sua densità

ASSOCIA:
Area Kg Dinamometro tempo
Volume s Cilindro graduato ampiezza angoli
Tempo mq bilancia a due bracci forza
Massa Kgp goniometro volume
Forza mcubi contasecondi massa

Nel sistema internazionale, quali tra le seguenti grandezze sono derivate?


Area forza massa volume

La capacità si misura in ……………………


Il tempo si misura in ……………………….
La massa si misura in ……………………..
La forza si misura in ……………………….

La massa si misura con …………………….


L’ampiezza di un angolo si misura con ……………
La forza si misura con ………………………..

Che cosa misura con il dinamometro?

Quali sono gli elementi della grandezza forza?

La forza con la quale la terra attira i corpi è chiamata ………………


Nell’addizione vettoriale, gli addendi si chiamano ……………………..
Nell’addizione vettoriale, la somma si chiama ………………………
Una grandezza per la quale non è necessario indicare direzione e verso si chiama …………………..

Fai qualche esempio da cui risulti chiaramente il carattere vettoriale della forza
Verifica di matematica Classe II sez. D Data 16/02/2008 Alunno/a ……………………………….

Il rapporto diretto fra 9 e 5 si può scrivere in tre modi:


9/… ; ….. : …. ; …………

Nel rapporto a:b, a si dice ………………….. e b si dice …………………

Scambiando l’antecedente con il conseguente di un rapporto si ottiene il rapporto ……… di quello dato

Scrivi il rapporto inverso delle seguenti coppie di numeri e calcolane il valore:


24 e 8; 4 e 5; 3/8 e 9/16.

Il rapporto fra due numeri a e b è:


a) il loro prodotto
b) il quoziente a:b
c) il quoziente b:a

Il rapporto inverso fra ¾ e 3/2 è:


a) 2
b) 9/8
c) 8/9

Il rapporto fra due grandezze omogenee è:


a) una grandezza omogenea a quella data
b) un numero
c) una grandezza non omogenea a quelle date

Due grandezze si dicono commensurabili se il loro rapporto:


a) è un numero irrazionale
b) è esclusivamente un numero naturale
c) è un numero razionale

Due grandezze si dicono incommensurabili se il loro rapporto è:


a) è un numero razionale
b) è esclusivamente un numero naturale
c) è un numero irrazionale

Il rapporto fra due grandezze non omogenee è:


a) una grandezza omogenea a una delle grandezze date
b) un numero
c) il quoziente fra le loro misure ed è un’altra grandezza non omogenea a quelle date

Scrivi nelle tre forme studiate i seguenti rapporti:


a) rapporto fra 7 e 10
b) rapporto fra 5 e 4
c) rapporto fra la radice quadrata di 2 e 5

Individua l’antecedente e il conseguente in ciascuno dei seguenti rapporti:


10:9; 11/15; 8:9; 19/20; 25:16.

Scrivi il rapporto inverso di ciascuno dei seguenti rapporti:


4:5; 15/16; 100:99; 27/10; 32:27.
Che cosa significa rapporto fra due numeri, il secondo dei quali sia diverso da zero? Come si chiamano i
termini di un rapporto?

Se in un rapporto scambi l’antecedente con il conseguente, quale rapporto ottieni? Come si chiama tale
rapporto?

Moltiplicando il rapporto diretto fra due numeri per il corrispondente rapporto inverso ottieni l’unità. Perché.

Scrivi due coppie di numeri aventi per rapporto 5

Scrivi due coppie di numeri aventi per rapporto 7/4

Scrivi una coppia di numeri aventi per rapporto 1,2

Scrivi una coppia di numeri che abbia per rapporto 2,5


_
Scrivi una coppia di numeri aventi per rapporto 0,3
_
Scrivi una coppia di numeri che abbia per rapporto 1,4

E’ maggiore il rapporto fra 8 e 12 o il rapporto fra 16 e 20?

Rappresenta il rapporto diretto e il rapporto inverso fra 19 e 6 sotto forma di:


a) divisione
b) frazione
c) numero decimale

Indica se ciascuna delle seguenti affermazioni è vera o falsa:


a) il rapporto fra 5 e 6 è 5/6
b) il rapporto fra 7 e 10 è 10:7
c) il rapporto fra 10 e 9 è 0,9
d) il rapporto fra 8 e 5 si può scrivere indifferentemente 8/5; 8:5; 1,6.

Calcola, con riferimento alla tua classe, qual è il rapporto:


a) fra il numero dei ragazzi e quello complessivo degli studenti
b) fra il numero dei ragazzi e quello delle ragazze
c) fra il numero delle ragazze e il numero complessivo degli studenti

Come calcoli il rapporto fra due grandezze omogenee?

E’ esatto affermare che, se due grandezze omogenee sono commensurabili, il loro rapporto è un numero
razionale?

Quando il rapporto fra due grandezze omogenee è un numero irrazionale?

Il rapporto fra due grandezze omogenee è 5/7. Le due grandezze sono commensurabili?

Il rapporto fra due grandezze omogenee è radice quadrata di 2. Le due grandezze sono commensurabili?

Il rapporto fra due grandezze omogenee è 5. Le due grandezze sono commensurabili?


_
Il rapporto fra due grandezze omogenee è 0,6. Le due grandezze sono commensurabili?