Sei sulla pagina 1di 87

Corso di Microzonazione sismica e valutazione della risposta

sismica locale per la ricostruzione post-terremoto

L’Aquila, 20 febbraio 2013

Le prove sismiche in sito: CHT, DHT, MASW


scelta e validazione delle indagini sismiche

Prof. Ing. Sebastiano Foti

Email: sebastiano.foti@polito.it
www.soilmech.polito.it/people/foti_sebastiano
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Onde Longitudinali in una barra

equazione indefinita di equilibrio


 ∂σ  ∂ 2u
− σA +  σ + dx  A + qAdx = ρAdx 2
 ∂x  ∂t

∂σ ∂ 2u
+q = ρ 2
∂x ∂t
∂u
legame costitutivo (elastico lineare): σ = Eε con: ε=
∂x

∂u 2
∂u 2 ∂ 2u 1 ∂ 2u E
E 2 +q = ρ 2 = 2 2 VB =
∂x ∂t ∂x 2
VB ∂t ρ

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Onde Torsionali in una barra


equazione indefinita di equilibrio
 ∂T  ∂ 2θ
− T + T + dx  A = ρJdx 2
 ∂x  ∂t

∂T ∂ 2θ
= ρJ 2
∂x ∂t

∂θ
legame costitutivo (elastico lineare): ∂T = JG
∂x
∂ θ
2
1 ∂ θ 2
G
= 2 2 VS =
∂x 2
VS ∂t ρ

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Onde di Volume

λ + 2µ M
VP = =
ρ ρ

µ G
VS = =
ρ ρ

(Animation courtesy of prof.Braile)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Onde Armoniche

Separazione delle variabili u = U ( x )T (t )


∂ 2u ∂ 2U ∂ 2u ∂ 2T
=T 2 =U 2
∂x 2
∂x ∂t 2
∂t
∂ 2u 1 ∂ 2u U&& T&&
= 2 2 = 2 (=cost)
∂x 2
VB ∂t U VB T
U&& T&& U ( x ) = Ae ± ikx
= 2 = −k 2
U VB T T (t ) = Be ± iωt ω = k ⋅VB

u ( x, t ) = A ⋅ e i ( kx −ωt ) + B ⋅ e i ( kx +ωt )
u = B1 sin (kx + ωt ) + B2 sin (kx − ωt ) + B3 cos(kx + ωt ) + B4 cos(kx − ωt )

kx − ωt = Φ Fase della funzione armonica

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Onde Armoniche

u = B1 sin (kx + ωt ) + B2 sin (kx − ωt ) + B3 cos(kx + ωt ) + B4 cos(kx − ωt )

kλ = 2π
Simbolo Grandezza Dimensioni Unità di misura SI
A Ampiezza varie varie ωT = 2π
ω frequenza radiale [1/tempo] [rad/s]
f Frequenza (ciclica) [cicli/tempo] [Hz=1/s]
ω = kVB
λ Lunghezza d’onda [lunghezza] [m] VB
λ=
k Numero d’onda [1/lunghezza] [1/m] f
V Velocità di fase [lunghezza /tempo] [m/s]
2πf
T Periodo [tempo] [s] VB =
k

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Metodi Geofisici

• Prove in foro
– Prove Cross-hole
– Prove Down-hole
• In foro
• SCPT-SDMT

• Prove dalla superficie


– Prove sismica a rifrazione (onde SH)
– Analisi delle onde superficiali
• Metodi attivi (SASW, MASW)
• Metodi passivi (fk, SPAC, ReMi, H/V)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Allestimento ed attrezzatura prove CHT

• Fori (2 o 3): distanza 3-5m, rivestimento


tubi PVC 80-100 mm, cementazione
intercapedine
• Rilievo inclinometrico: distanza tra i fori
alle diverse profondità
• Verifica cementazione con log sonico
• Sorgenti: ad impatto meccanico (terreni)
o piezoelettriche (roccia)
• Ricevitori: geofoni 3D con sistema di

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Cross-Hole
(standard ASTM D-4428-M)
Acquisitore

Sorgente
onde P o
onde S Geofoni
3D

- 2 o 3 fori rivestiti e cementati


con controllo verticalità (costi )
- tempi di arrivo  Vp & Vs
- onde P Sv Sh
(after Santamarina and Stokoe, 2000)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Prove Cross-Hole (Pisa)

Velocità di Propagazione [m/s]


Prova Cross-
0 500 1000 1500 2000 2500
Hole
0

10

20
Profondità [m]

30

40

50

60

70
Vs
Vp

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Cross-Hole: Rifrazioni da bruschi contrasti d’impedenza

VS1 diretta

H
sorgente rifratta
ricevitore
VS2 > VS1

Conseguenza: sovrastima di VS1


Necessita’ di progettare adeguatamente la prova in
considerazione della geologia locale (scelta D)
Usualmente D=3-5m

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Down-Hole Un solo foro; minore sensibilità


verticalità foro di sondaggio
P SH

acquisitore limitazione a profondità


di 50-60m

Metodi di interpretazione
– Metodo tempi intercetti
geofono
– Metodo true interval
tridimensionale
– Inversione dei tempi di primo
arrivo con raggi sismici curvilinei

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Prova Down Hole

Tempo di primo arrivo

z V1
1
d 2 + z2

V2

profondità
1

z
t corr = t mis
d 2 + z2

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Down Hole

Due ricevitori (true interval)


acquisitore

∆z
geofoni V=
tridimensionali ∆tcorr

Analoga interpretazione con successive posizioni singolo geofono


(pseudo-interval): fortemente sconsigliata

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Esempio: Prova Down Hole

• Profilo di Vs
– Metodo tempi intercetti
– Metodo true interval
• Vs,30
• Classificazione sismica

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Esempio: Prova Down Hole Stringa 8 geofoni da foro


con riaggancio
tempo [s]
profondità [m]

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW
0 0.05 0.10 0.15 0.20 0.25
zoom 0
tempo [s]
5

10

15

20
profondità [m]
25

30

35

40

45

50

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW
0 0.05 0.10 0.15 0.20 0.25
Interpretazione 0
tempo [s]
semplificata 11m / 0.065s = 170m/s
5

10

15 10m / 0.025s = 400m/s


20
profondità [m]
25
20m / 0.087s = 230m/s
30

35

40

45 6m /
0.007s =
50 860m/s

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Interpretazione “manuale”
30
VS [m/s] VS ,30 =
hi
0 200 400 600 800 1000

i =1..  VS ,i
0
5 30
VS ,30 = = 230m / s
10 12 10.5 7.5
+ +
15 170 400 230
P ro fo n d ità [m ]

20
25
30
35
Categoria C
40
Inversione di velocità !!
45
Categoria S2
50

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW
0 0.05 0.10 0.15 0.20 0.25
0
Valutazione diretta 0.151s tempo [s]
della VS,30 5

10

15

20
profondità [m]
25

30
30m
35

30m
40 VS ,30 = = 199m / s
0.151s
45

50

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Tempi di primo arrivo


tempo [s]
0 0.05 0.10 0.15 0.20 0.25
0

10

15
profondità [m]

20

25

30

35

40

45

50

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Tempi corretti
Tempo associato al percorso verticale
p.c.  z

z
t corr = t mis
d d 2 + z2

z
2 2
d +z

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW
30
Interpretazione Dromocrone VS ,30 = = 202m / s
8 5 9 8
+ + +
135 170 400 230
Tempi corretti [s] VS [m/s]
00 0.05
0.05 0.1
0.1 0.15
0.15 0.2
0.2 0.25
0.25 0 200 400 600 800 1000
00 0
y = 134.61x - 0.2471
55
5
y = 174.87x - 2.5614
10
10
10
15
15
y = 396.63x - 21.992
15
20
] ]

P ro fo n d ità [m ]
20
[m[m

20
25
d ità

y = 211.8x - 1.8255
25
fo nfodnità

25
30
30 30
P ro

35 y = 279.87x - 11.874
P ro

35 35
40
40
45 y = 209.13x - 0.0959
40

45
50 45
y = 919.41x - 149.51
50
55 50

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Interpretazione True Interval

Due ricevitori (true interval)


acquisitore

geofoni
tridimensionali

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Prove Down Hole: QC


Onde SH

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Cono sismico (SCPT)


Dilatometro sismico (SDMT)

- molto efficiente (no fori sondaggio)


- ottimo accoppiamento geofono-terreno
(niente rivestimento)
- possibile eseguire prova SCPT in modalità
CHT usando due coni
- stesse limitazioni CPT/DMT

SDMT: trasmissione del segnale digitalizzato

(www.fugro.com)
(Marchetti et al., 2006)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Cono sismico (SCPT)

(Mayne, 2007)
L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Dilatometro sismico (SDMT)

(Marchetti et al., 2006)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Prove basate sulla propagazione di onde superficiali (SWM)

1 2 3 n
Multistation
Tecniche Attive

(f-k, τ-p, MASW, CSW,....) D X X

Two-station (SASW)
Tecniche passives

Spatial Array
SPAC, ESAC, f-k (FBDF, Capon, Music,I)

1 2 3 n
Linear array (ReMi) ?
X X

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Onde R (Rayleigh)

Animation courtesy of Dr. Larry Braile, Purdue University

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW
VR
Moto indotto dalle Onde di Rayleigh λR =
f

VR
λR =
(after Richart et al., 1970)
f

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Dispersione geometrica

Moto delle particelle Velocità di fase VR


VR

Lunghezza d’onda λ
VS1
VR = λ ⋅ f
VS2> VS1

VS3> VS2
Z Z Frequenza f
Profilo di Lunghezza Lunghezza
d’onda d’onda
Rigidezza piccola grande

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Dispersione geometrica

Onde armoniche
VR

? VS1

VS2

VS3
Frequency f

Curva di Dispersione
Sperimentale

PROBLEMA INVERSO

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Prove SASW: diagramma di flusso

Acquisizione Dati
Campo di spostamenti in superficie

Analisi dei Segnali VR

Curva di dispersione delle onde di Rayleigh:


velocità di fase vs frequenza
ω
Processo di Inversione
VS G0
Profilo di velocità delle onde di taglio

G0 = ρ ⋅ V S
2

Modulo di rigidezza a taglio (G0 vs profondità) Z


L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW
1) Acquisizione Prove SWM
Sistema di acquisizione

Ricevitori: geofoni (or


accelerometri)

Sorgente

1 2 3 n

D X X

Sorgenti Sismiche: impulsive (caduta di un grave, mazza)


or controllate (vibratore electromeccanico)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Prove basate sulla propagazione di onde superficiali (SWM)

1 2 3 n
Multistation
Tecniche Attive

(f-k, τ-p, MASW, CSW,....) D X X

Two-station (SASW)
Tecniche passives

Spatial Array
SPAC, ESAC, f-k (FBDF, Capon, Music,I)

1 2 3 n
Linear array (ReMi) ?
X X

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Prove SASW: diagramma di flusso

Acquisizione Dati
Campo di spostamenti in superficie

Analisi dei Segnali VR

Curva di dispersione delle onde di Rayleigh:


velocità di fase vs frequenza
ω
Processo di Inversione
VS G0
Profilo di velocità delle onde di taglio

G0 = ρ ⋅ V S
2

Modulo di rigidezza a taglio (G0 vs profondità) Z


L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Metodo SASW (Spectral Analysis of Surface Waves)


Analizzatore di segnali (Nazarian & Stokoe, 1984)

x=D
Sorgente
Armonica
1° ricevitore 2° ricevitore

D ∆X
x=D+∆X
Tipicamente D=∆X

Onda armonica ω=2π/T

VR(ω)=∆X / ∆t

NB: campo d’onda dominato da onde di Rayleigh


∆t
(ragionevole per D sufficientemente grande)
L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Trasformata di Fourier

T=1/f

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Metodo SASW (Spectral Analysis of Surface Waves)


5 (a) 5
x 10 x 10 (b)
Sismografo o analizzatore di segnali 2 2

geophone 1 output
1 1

0 0

-1 -1

-2 -2
0 1 2 3 4 1.8 1.82 1.84 1.86 1.88 1.9
5 5
x 10 x 10
Sorgente 2 2

geophone 2 output
1 1
impulsiva 0 0

1° Ricevitore 2° Ricevitore -1 -1

-2 -2
0 1 2 3 4 1.8 1.82 1.84 1.86 1.88 1.9
time, s time, s

Fast Fourier Transform


D X
Y1(ω)=FFT(y1(t))
Usually D=X Y2(ω)=FFT(y2(t))

Velocità di fase Ritardo temporale Spettro incrociato

VR (ω) =X/ ∆t(ω) ∆t(ω) = phase(Gy1y2 (ω)) / ω Gy1y2 = Y1(ω)* ⋅ Y2(ω)

Il range di frequenza è funzione di D (effetti di near field)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

SASW: rules for testing geometry

Common source array

Common receiver
midpoint array
Heavy sources are used with larger spacing to obtain low frequency
(long wavelength) information
L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

SASW: Assembling experimental data


Averaging over frequency segments
D=12m
D=6m
D
D ===
D=3m
D = 12m
D=30m
D=18m
D 6m
3m
30m
18m

Dispersion curve
700
700
sledge-hammer(D=3m)
sledge-hammer(D=3m)
sledge-hammer(D=6m)
sledge-hammer(D=6m)
600 weight-drop(12m)
weight-drop(12m)
600
weight-drop(18m)
weight-drop(18m)
weight-drop(30m)
m/s
velocity, m/s

500
500
phase velocity,

400
400
phase

300
300

200
200

100
100
100
00
0 10
10
10 20
20
20 30
30
30 40
40 50
50 60
60 70
70 80
80 90
90 100
100
frequency, Hz
L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Metodo MASW (Multistation Analysis of Surface Waves)


Seismografo o Analizzatore di Segnali

Sorgente
Armonica o
Impulsiva componenti armoniche
Geofoni verticali a bassa frequenza

1 2 3 n

VS1

VS2

VS3

 profondità di indagine ≈ 1/2 lunghezza stendimento


 risoluzione diminuisce con la profondità (difficile risolvere strati
relativamente poco spessi)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Analisi nel dominio frequenza-numero d’onda Spettro di ampiezza

Hz
frequency,Hz
tempo (s)

frequenza,
2D FFT

curva di dispersione sperimentale


distanza (m) wavenumber,
Numero d’onda,rad/m
rad/m
MAXIMA

velocità di fase, m/s


curva di dispersione
2π ⋅ f
vR ( f ) = each f sperimentale
k A= A
max

NB: la 2D FFT richiede


sensori equidistanti frequenza, Hz
L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

tempo (s) Analisi nel dominio velocità-frequenza (MASW)

velocità, m/s
τp +
FFT
distanza (m) frequenza, Hz
Massimi

velocità di fase, m/s


experimental dispersion curve

frequenza, Hz
L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Prove SASW: diagramma di flusso

Acquisizione Dati
Campo di spostamenti in superficie

Analisi dei Segnali VR

Curva di dispersione delle onde di Rayleigh:


velocità di fase vs frequenza
ω
Processo di Inversione
VS G0
Profilo di velocità delle onde di taglio

G0 = ρ ⋅ V S
2

Modulo di rigidezza a taglio (G0 vs profondità) Z


L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Il problema inverso

Obiettivo: trovare i parametri di modello tali da minimizzare la differenza tra curve


di dispersione sperimentale e numerica
700
sperimentale
H1 =? Vs1=? 600 numerica

phase velocity, m/s


H2 =? Vs2=? 500

H3 =? Vs3=? 400

Vs∞=? 300

Strati piani e paralleli 200


omogenei lineari elastici
100
0 10 20 30 40 50 60 70
frequency, Hz

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Problema diretto

Soluzione del problema omogeneo


Modello (autovettori = modi di vibrare)

460
H1 ρ1 G1 ν1
440
H2 ρ2 G2 ν2

phase velocity, m/s


420

H3 ρ3 G3 ν3 400

380
ρ4 G4 ν4
360

Strati piani e paralleli 340

omogenei lineari elastici 320

300
0 50 100 150
frequency, Hz

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Problema diretto

Soluzione del problema omogeneo


Modello (autovettori = modi di vibrare)

460
H1 ρ1 G1 ν1
440
H2 ρ2 G2 ν2

phase velocity, m/s


420

H3 ρ3 G3 ν3 400

ρ4 G4 ν4
380 Assunzione frequente:
360 il modo fondamentale è dominante
Strati piani e paralleli 340

omogenei lineari elastici 320

300
0 50 100 150
frequency, Hz
In presenza di una forzante: sovrapposizione modale
Per stratigrafie “semplici” (e.g. rigidezza crescente gradualmente con la profondità)
il modo fondamentale è dominante ed i modi superiori possono essere trascurati
L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Ipotesi freqenti nell’interpretazione

• Mezzo stratificato orizzontalmente (assenza di


variazioni laterali)
• Onde di Rayleigh dominano il campo d’onda
(condizioni di “far field”: i contributi delle onde di
volume sono trascurabili)
• Il modo fondamentale è dominante

E’ importante verificare che siano consistenti con la realtà


Le assunzioni possono essere rimosse (ma non è semplice)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Il problema inverso

Obiettivo: trovare i parametri di modello tali da minimizzare la


differenza tra curve di dispersione sperimentale e numerica
700
sperimentale
H1 =? Vs1=? 600 numerica

Velocità di fase, m/s


H2 =? Vs2=? 500
H3 =? Vs3=?
400
Vs∞=?
300

Tipicamente νi e ρi sono 200


fissate a priori
100
Hi e VSi sono i parametri di 0 10 20 30 40 50 60 70
modello incogniti frequenza, Hz

ATT: I problemi inversi sono malposti e malcondizionati  la soluzione non è unica

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW
Prove SASW
Processo di Inversione deterministico
VS (m/s) Damped Weighted Least
100 200 300 400 500 600 700 800 Square Algorithm

5 Curva di dispersione

10 700
profondità (m)

sperimentale
600

Velcoità di fase, m/s


15
500
20 400

25 300

200
30
100
0 10 20 30 40 50 60 70
35
frequenza, Hz

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Casi di Studio: Pisa


VSS, m/s
V m/s
100 150 200 250 300
0

m
profondità, m
10

profondità,
SASW
180 15
m/s

CHT
di fase, m/s

sperimentale
sperimentale
numerica 20
160
velocità di

25
velocità

140
30
120
0 5 10 15 20 25 30
frequenza, Hz (Foti, 2003)
frequenza, Hz

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Confronti con prove in foro


Vs (m/s) Vs (m/s) Vs (m/s)
0 400 800 0 400 800 0 100 200 300
0 0 0

Castelnuovo Saluggia Pisa


5 5

5 10 10
Depth (m)

Depth (m)
Depth (m)
15 15

10 20 20
Down Hole
25 Cross Hole 25 Cross Hole
SASW-fk
SASW-fk SASW-fk
15 30 30
Vs (m/s) Vs (m/s) Vs (m/s)
0 400 800 0 400 800 1200 0 400 800 1200 1600
0 0 0
Pontremoli Pontremoli Pontremoli
site 1 site 2 site 3
5 5 5
Depth (m)

Depth (m)
Depth (m)

10 10 10

Down Hole Down Hole Down Hole

SASW-fk SASW-fk SASW-fk


15 15 15

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Profondità di indagine z max ≈


λmax
2

Vs (m/s) 700
0 400 800 VR 620experimental
ms
λmax = ≈ = 70m ⇒ z max ≈ 35m
0 H1 =? Vs1=? 600 f f max
8.5 Hz
numerical

phase velocity, m/s


H2 =? Vs2=? 500
5
H3 =? Vs3=? 400
10
Depth (m)

Vs∞=? 300
15
200
Usually νi and ρi are fixed
20
and Hi and Gi (or Vsi) are 100
0 10 20 30 40 50 60 70
25 theCross Hole
unknowns
SASW-fk frequenza, Hz
30

Necessità di sorgenti pesanti (alta energia) per indagini profonde

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Integrazione Attive-Passive
Passive Attive

Curva di dispersione
VR

ω
Passive Attive

Inversione
VS

Attive

Passive
Z
L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW
PIANOLA – Sondaggio e prove DH - SDMT (maggio 2009)
Velocità delle onde di taglio, Vs (m/s)
0 200 400 600 800 1000 1200 1400
0
MASW ( 1 )
Limo argilloso
MASW ( 2 )
5
DH
SDMT
10
Sabbia, sabbia limosa
15

20
Profondità, z (m)

25
Limo argilloso, argilla limosa
30

35

40

45

50

55

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Prove basate sulla propagazione di onde superficiali (SWM)

1 2 3 n
Multistation
Tecniche Attive

(f-k, τ-p, MASW, CSW,....) D X X

Two-station (SASW)
Tecniche passives

Spatial Array
SPAC, ESAC, f-k (FBDF, Capon, Music,I)

1 2 3 n
Linear array (ReMi) ?
X X

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

ReMi (Refraction Microtremors) (Louie, 2001)

= Prove Passive con ricevitori allineati Sismografo


Seismographo analizzatore
or Signal di segnali
Analyzer

Ipotesi di base: distribuzione


spaziale uniforme delle sorgenti
Geofoni verticali avertical
Low frequency bassa frequenza
geophones
di vibrazione
1 2 3 n

X X

(Stephenson et al., 2005)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Prove Passive
Esempio: La Salle
Disposizione dei geofoni (pianta)
ReMi (pianta)

λapparent

λtrue

v=f—λ

(Foti et al., 2007)


λapparent>λtrue  vapparent>vtrue
L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Confronto Attive-Passive

(Parolai et al., 2007)


ReMi

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Alcuni aspetti critici nelle prove per onde superficiali

• Risoluzione spaziale (profondità)


• Ipotesi a priori sui parametri di modello
• Non unicità della soluzione
• Influenza dei modi superiori

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Risoluzione spaziale delle prove SWM


Prove nelle Ghiaie di Messina
(Ponte sullo Stretto di Messina –
Blocco di ancoraggio lato Sicilia)

(Jamiolkowski et al., 2008)


L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Alcuni aspetti critici nelle prove per onde superficiali

• Risoluzione spaziale (profondità)


• Ipotesi a priori sui parametri di modello
• Non unicità della soluzione
• Influenza dei modi superiori

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Influenza della falda

Dry Soil Sat Soil

Undrained behavior at low


Poisson
0.1÷
÷0.3 ≈ 0.49 frequency (f<100Hz)
Ratio ν
 no volumetric strain

Soil Density 1.2 ÷2.0 1.8 ÷2.3 Weight of water filling the voids

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Incertezze derivanti dalla posizione della falda: esempio


(Foti and Strobbia, 2002)
Shear Wave Velocity (m/s)
Hp#1 Water table from P-wave refraction
0 200 400 600 800 1000
0 Hp#2 No water table
starting profile
inversion #1
Hp#3 Water table deeper than Hp #1
inversion #2
5 700
inversion #3 experimental
cross-hole test inversion #1
600 inversion #2

phase velocity, m/s


inversion #3
Depth (m)

10
500

400
15

300

20
200

100
25 0 10 20 30 40 50 60 70
frequency, Hz

30

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Alcuni aspetti critici nelle prove per onde superficiali

• Risoluzione spaziale (profondità)


• Ipotesi a priori sui parametri di modello
• Non unicità della soluzione
• Influenza dei modi superiori

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Metodi inversi

Dalle misure lungo un contorno vogliano stimare le proprietà


del mezzo

Dati sperimentali

fit Parametri di modello


Simulazioni numeriche
(problema diretto) (soluzione del problema inverso)

Non-unicità della soluzione


(diversi valori del gruppo di parametri di modello incogniti possono fornire
risultati in buon accordo con il dato sperimentale  modelli equivalenti)
L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Non unicità della soluzione

Inversione con metodo


Monte Carlo

Profili Equivalenti

(Foti et al., 2007)

NB informazioni aggiuntive possono aiutare a condizionare meglio la soluzione (p.es. stratigrafia)


L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Accuratezza ed incertezza della stima di VS,30

(Comina et al., 2010)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Risposta sismica locale e simulazioni numeriche


Terremoto El Centro 1940
0.6
Terremoto El Centro 1940
0.5 0.6
0.4 top 0.5
0.3 0.4
accelerazione (g)

0.2 0.3 outcrop

accelerazione (g)
0.1 0.2
0 0.1
-0.1 0
-0.2 -0.1
-0.3 -0.2
-0.4 -0.3
-0.5 -0.4
-0.6 -0.5
0 20 40 60 80 -0.6
te mpo (s) 0 20 40 60 80
tempo (s)

Caratterizzazione dei depositi:


• Definizione della geometria
(posizione del tetto del substrato
roccioso)
Onda S
• Comportamento meccanico dei
terreni soggetti a carichi ciclici

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Consequenze della non unicità


Valutazione della risposta sismica locale
Profili equivalenti

Dati sperimentali Risposta di sito


(spettri di risposta)
Prove SWM

Inversione Monte Carlo Simulazioni con Shake


(Foti et al., 2008)
L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Alcuni aspetti critici nelle prove per onde superficiali

• Risoluzione spaziale (profondità)


• Ipotesi a priori sui parametri di modello
• Non unicità della soluzione
• Influenza dei modi superiori

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Influenza dei modi superiori


460

440

phase velocity, m/s


420

H1 ρ1 G1 ν1 400

380
H2 ρ2 G2 ν2 360

H3 ρ3 G3 ν3 340

320

ρ4 G4 ν4 300
0 50 100 150
frequency, Hz

Modi superiori possono spesso essere rilevati nel dato sperimentale, ma è


complicato includerli nell’inversione perchè non è semplice identificarli
(numerazione)
Spesso il contributo dei modi superiori non è separabile da quello del modo
fondamentale (curva apparente), soprattutto per stratigrafie con forti
contrasti di impedenza o inversioni di velocità (rigido su soffice).
I modi superiori contengono comunque informazione ed il loro utilizzo può
migliorare la soluzione
L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Rilevanza dei modi superiori


Synthetic data
Esempio sintetico

f(Hz)
t(s)

x(m) k(1/m)

Sismogramma spettro fk
(Maraschini et al., 2010)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Rilevanza dei modi superiori


Dati sintetici: curva di dispersione apparente
inversione con solo il modo fondamentale

─ classical inversion
** synthetic
synthetic data
data
─ classical
─ synthetic inversion
profile
─ classical
─ classical inversion
inversion
─ theoretical modal curves

Rilevanza dei modi superiori

(Maraschini et al., 2010)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Rilevanza dei modi superiori


Dati sintetici: curva di dispersione apparente

inversione multimodale con il metodo del determinante


─ determinant inversion
* synthetic data ─ determinant
─ synthetic profile inversion
─ determinant inversion
─ theoretical modal curves

(Maraschini et al., 2010)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Influenza dei modi superiori: inversione multimodale


Metodo Montecarlo

Rete Accelerometrica Nazionale (RAN)


stazione di Sestri Levante

(Maraschini e Foti, 2010)


L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Confronto tra prove invasive e non-invasive


Prove in foro Prove SWM
Misure dirette: intepretazione Costi ridotti e flessibilità in termini di
semplice ed accurata tempi di esecuzione e localizzazione
Vantaggi

Buona risoluzione anche per strati Non intrusivi (importante per


profondi caratterizzazione di discariche o siti
contaminati)
Standard di prova (CHT-DHT)
Proprietà medie (comportamento
Informazioni aggiuntive sulla
dinamico globale del deposito di
stratigrafia dal foro di sondaggio o
terreno)
dalla penetrazione della sonda CPT-
DMT Caratterizzazione di vaste aree
Svantaggi

Costi Interpretazione complessa (misure


indirette basate su processi di
Necessità di pianificazione
inversione e/o elaborazione dati
anticipata (esecuzione fori)
onerosa)
Misura locale
Accuratezza e risoluzione in
profondità

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Confronto tra prove invasive e non-invasive

\
VS1

VS2

VS3

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

QC delle prove SWM

• Assenza marcate irregolarità topografiche e/o stratigrafiche


• Acquisizione
– Preferire approcci multistation e array 2D per le passive
– Frequenza naturale dei geofoni (max 4,5Hz)
– Apertura totale-profondità (zmax≈½Lstend)
– Qualità registrazioni
• Processing
– Verifica dato sperimentale (panel fk)
• Inversione
– Metodo di inversione (automatico)
– Congruenza curva dispersione numerica-sperimentale
– Congruenza profondità raggiunta – intervallo frequenze (zmax≈½-1/3 λmax)
– Modi superiori (se andamento irregolare)

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Criteri di verifica delle prove SWM

• Corrispondenza curva dispersione numerica-sperimentale


• Congruenza profondità raggiunta – range frequenze (zmax≈½-1/3 λmax)

VS [m/s]
200 400 600 800
700
Velocità di fase onde R [m/s]

VR 620sperimentale
ms
λmax = ≈ = 70m ⇒ z max ≈ 35m
600 f f max numerica
8.5 Hz 5

500 10

Profondità [m]
400 15

300 20

200 25

100 30
0 10 20 30 40 50 60 70

frequenza [Hz] 35

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Importanza dei modi superiori


Simulazione agli elementi finiti

f(Hz)
t(s)

k(1/m)
x(m)

sismogramma spettro fk

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Inversione con modo fondamentale

Dati sintetici: curva di dispersione apparente


Inversione con modo fondamentale
─ classical inversion
** synthetic
synthetic data
data
─ classical
─ synthetic inversion
profile
─ classical
─ classical inversion
inversion
─ theoretical modal curves

(Maraschini et al., 2010)


L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO
Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Considerazioni conclusive

• Pianificazione delle indagini:


Selezione dei metodi geofisici
– Risoluzione
– Accuratezza
– Volumi di indagine
– Limitazioni intrinseche
– Costi
• Importanza del controllo di qualità
– Strumentazione
– Dati sperimentali
– Procedure di interpretazione
– Consistenza dei risultati con il sito

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Riferimenti Bibliografici
Foti S. [2007] “Prove sperimentali per la caratterizzazione geotecnica in zona
sismica”, Atti del Convegno Nazionale Il laboratorio nel mondo delle
costruzioni: Evoluzione Storica e Normativa, Firenze, 21 Novembre 2005,
supplemento a Quarry and Construction, n.230, Edizioni PEI, Parma, pp.121-
134
Foti S. [2008] “La caratterizzazione geotecnica per la progettazione in zona
sismica”, Atti delle Conferenze di Meccanica ed Ingegneria delle Rocce,
MIR2008, Politecnico di Torino, Patron Ed., Bologna, pp. 71-100
Foti S., Santucci de Magistris F., Silvestri F., Eva C. [2011] “Valutazione degli
standard di esecuzione e dell’efficacia delle indagini di sismica attiva e
passiva”, supplemento a Ingegneria Sismica, 28 (2), Patron, Bologna, pag.
23-31
Lai C.G., Foti S., Rota M. [2009] “Input sismico e stabilità geotecnica dei siti di
costruzione”, Collana di manuali di progettazione antisismica, vol. 6, IUSS
Press, Pavia, 312 pp.
AGI [2005] “Aspetti Geotecnici della progettazione in zona sismica – Linee Guida”,
Pàtron Editore, Bologna

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO


Prove Cross-Hole, Down-Hole e MASW

Approfondimenti su metodi onde superificiali


Foti S., Parolai S., Albarello D., Picozzi M. (2011) “Application of Surface wave methods for
seismic site characterization”, Survey in Geophysics, 32 (6), 777-825, DOI:
10.1007/s10712-011-9134-2
Socco L.V., Foti S., Boiero D. (2010) “Surface wave analysis for building near surface velocity
models: established approaches and new perspectives”, Geophysics, SEG, 75, A83-A102
Foti S., 2000. Multistation Methods for Geotechnical Characterization using Surface Waves. PhD
dissertation, Politecnico di Torino, Italy
Okada, H., 2003. The Microtremor Survey Method. Geophys, Monograph Series, SEG, 129 pp.
Tokimatsu K., 1995 Geotechnical Site Characterisation using Surface Waves. Proc. IS Tokyo
1995, Balkema, 1333-1368
Stokoe K.H. II, Wright S.G., J.A. Bay, J.M. Roesset., 1994. Characterization of geotechnical sites
by SASW method. Geophysical Characterization of Sites. R.D. Woods Ed.: 15-25.
Park C.B., Miller R.D., Xia J., 1999. Multichannel analysis of surface waves. Geophysics 64: 800-
808
Maraschini M., Ernst F., Foti S., Socco V. (2010) “A new misfit function for multimodal inversion
of surface waves”, Geophysics, 75 (4), 31-43
Maraschini M., Foti S. (2010) “A Monte Carlo multimodal inversion of surface waves”,
Geophysical Journal Int., 182 (3), 1557-1566
Comina C., Foti S., Boiero D., Socco L.V. (2011) “Reliability of VS,30 evaluation from surface
waves tests”, Journal of Geotechn. and Geoenv. Eng., ASCE, 137(6), 579-586. DOI:
10.1061/(ASCE)GT.1943-5606.0000452

L’AQUILA 20 Febbraio 2013 Sebastiano Foti POLITECNICO DI TORINO