Sei sulla pagina 1di 100

welfare e professione

Trimestrale della Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli


Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti
4/2016
ottobre-dicembre

anno 44

CONOSCERE INARCASSA
Gli incontri sul territorio

PREVIDENZA
Pochi passi per la pensione

INABILIT TEMPORANEA
Requisiti, domande,
liquidazione

PROFESSIONE
Il valutatore immobiliare

ASSISTENZA
Scegliamo bene
lRC professionale

TERZA PAGINA
Metro Napoli:
le stazioni dellArte

SPAZIO ALLE IDEE


Che succede dopo lExpo?
I programmi CSi mettono a vostra disposizione la somma di una
conoscenza accumulata nel corso di oltre quarantanni di attivit
illustre. Potrete usarla con fiducia e salire sulle spalle di giganti
dellingegneria moderna, come i professori Edward Wilson,
i programmi di calcolo Graham Powel e Ashraf Habibullah, per vedere lontano con
per l'ingegneria strutturale il vostro lavoro.

Utilizzerete le pi raffinate tecniche di calcolo senza esserne

SAP2000
intimoriti e scoprirete di avere uno strumento facile e intuitivo
come solo i grandi programmi possono essere.
In pi, incontrerete un team entusiasta ed esperto, pronto

ETABS
ad assistervi e a rendere semplice lapprendimento.
Troverete competenza, professionalit e amicizia.

SAFE
Se lavorate allestero, i vostri calcoli saranno accompagnati
dallindiscussa reputazione e apprezzamento con cui il software
CSi accolto nel mondo.

CSiBridge CSi Italia Srl SAP2000, ETABS, SAFE, CSi Bridge

Perform3D
Galleria San Marco 4 e Perform 3D sono prodotti da
33170 Pordenone Computers & Structures Inc.,
Tel. 0434.28465 di Walnut Creek, California

VIS
Fax 0434.28466 (CSi America)
E-mail: info@csi-italia.eu
http: //www.csi-italia.eu VIS prodotto da CSi Italia
welfare e professione sommario
TRIMESTRALE editoriale
della Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza
per gli Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti 7
In un Paese che cambia
Giuseppe Santoro
Anno 44 / ottobre-dicembre 2016

Direttore editoriale / Arch. Giuseppe Santoro in questo numero


Direttore responsabile / Cesare A. Protett 9
Un filo conduttore:
Direttore di redazione / Ing. Sergio Clarelli le domande degli iscritti
Comitato di redazione Cesare Protett
Ing. Riccardo Betti / Ing. Giovanni Paolo Can
Arch. Salvatore Angelo Catalano / Arch. Evasio De Luca le interviste
Arch. Pasquale Fanelli / Ing. Fulvio Grignaffini
Arch. Gerardo Antonio Leon / Arch. Giancarlo Lochi 10
Gli incontri territoriali con gli iscritti:
Arch. Flavio Mangione / Arch. Carlo Muggeri intervista al Presidente
Ing. Marco Ratini / Ing. Stefano Sapienza Sergio Clarelli
Ing. Pasquale Tipaldi / Arch. Beniamino Visone
Responsabile CdA / Arch. Marina Martinotti previdenza
Redazione Social Network 17
Budget 2017: strategia
Direttore di redazione / Arch. Irene Fiorentino
e pianificazione
Redazione Catia Pascucci
Arch. Michela Maricchio / Arch. Alberto Pomaro
Arch. Caterina Giovanna Zizzi / Ing. Mario Zocca
21
Asset Allocation 2017,
un profilo di lungo periodo
Responsabile CdA / Ing. Ester Maria Rutili
Alfredo Granata
Coordinamento redazionale e segreteria
Tiziana Bacchetta 26
Le convenienze della contribuzione
e-mail: redazione.rivista@inarcassa.it volontaria di Inarcassa
Ugo Inzerillo e Francesca Corezzi
Direzione e amministrazione
Via Salaria, 229 - 00199 Roma 29
Pochi passi per la pensione
La collaborazione con la redazione su argomenti di natura redazione
previdenziale o che interessano la libera professione aperta
a tutti gli iscritti agli Albi professionali di ingegnere o architetto.
Gli articoli e le note firmate esprimono lopinione dellautore assistenza
e non impegnano lEditrice e la redazione. 32
Inabilit Temporanea Assoluta,
Editrice
cardine del welfare integrato
redazione
Via Salaria, 229 - 00199 Roma 36
Scegliamo bene lRC professionale
tel. 06.852741 / fax 06.85274435 Vademecum per schivare clausole
www.inarcassa.it ostiche e trabocchetti del mercato
Registrazione Tribunale di Roma n. 15088 del 10 maggio 1973
Franco Fietta
Realizzazione, composizione e stampa / Rubbettino print
Progetto grafico/ Gugliemo Sirianni professione
Collaborazione redazionale / Santina Cerra 39
La figura del valutatore immobiliare
certificato
Pubblicit
Rubbettino print Sergio Clarelli
Viale Rosario Rubbettino, 8
88049 Soveria Mannelli (CZ) inserto
T +39 0968.66641 / F +39 0968.662035 43
ITA - Inabilit Temporanea Assoluta
Pubblicazione inviata agli associati Inarcassa, ai titolari di (dossier, regolamento, casistica)
pensione Inarcassa, agli ingegneri ed architetti iscritti ai rispettivi
Albi professionali titolari di Partita Iva e a chi ne ha fatto richiesta.
La diffusione di questo numero di 197.867 copie.
Chiuso in redazione il 29 dicembre 2016
55
Hospice: quando larchitettura 84
A Parma il grande archivio
favorisce lincontro e il sostegno della progettazione italiana
redazione Fulvio Grignaffini

57
BIM: per un nuovo approccio alla
realizzazione di opere pubbliche 88
spazio aperto
Gerardo A. Leon a cura di Mauro di Martino

59
Il costo degli ingegneri spazio alle idee
Riccardo Betti 89
Tanti progetti in gara per Inarcassa
premia le idee, il concorso per
osservatorio professionale linnovazione e la creativit
61
Vince la lista #Officina CNI
Zambrano confermato Presidente 89
Premio Dedalo Minosse: fino al 17
Gianpaolo Can febbraio aperte le iscrizioni
90
Ingegneria della Felicit per le ferite
governance di Amatrice
63
Spotlight
90
Empatia Creativa. Le idee di MCA
su CND, CdA, Giunta Esecutiva
in mostra alla Triennale
a cura di Marina Martinotti
91
Milano: Expo e dopo Expo
68
In ricordo delling. Marcello Conti Le esperienze del passato.
Presidente di Inarcassa dal 1990 al 2000 La legacy dellevento
redazione Matteo Moscatelli

fondazione
71
Internazionalizzazione: nuove strade
per lo sviluppo professionale
Felice De Luca

associazioni
73
Architettura senza architetti?
Il rimedio al disagio sociale non pu
essere il sacrificio della qualit
Bruno Gabbiani 95
scadenzario 2017
terza pagina 96
la vignetta di Evasio
75
Le stazioni della metro a Napoli:
da non luogo a scrigni darte
Beniamino Visone e Marina Martinotti In copertina: scorcio della stazione
Toledo della metro di Napoli
(foto di Pasquale Fanelli.
Sono dello stesso autore tutte le foto
del fil rouge di questo numero)
Collaudatore Modulistica
Cloud
- ordini di servizio
Collaudatore Ispettore
in corso - relazioni
di cantiere
dopera - verbali

RUP - contestazioni
- sospensioni
e riprese dei
lavori
Giornale - varianti

dei lavori - nuovi prezzi


- SAL
- contabilit
DL Direttori Direttore tecnico
operativi di cantiere
Committente
privato
Coordinatore della
sicurezza
LA BUSTA ARANCIONE
GI UNA REALT
BASTA UN CLICK
Il passaggio al contributivo Tutti gli associati,
comporta un ruolo ma soprattutto i giovani,
pi attivo e consapevole devono pensare per tempo
nella gestione del proprio al proprio futuro previdenziale.
risparmio previdenziale.
Conoscere fondamentale. Oggi essere informati
ancora pi importante
perch consente
scelte consapevoli.

La simulazione del calcolo della pensione su Inarcassa On line


ti permette di comprendere su quali importi potrai contare
alla fine della tua vita lavorativa e di programmare,
a seconda dei tuoi redditi, un risparmio adeguato.

COLLEGATI ALLA TUA POSIZIONE PERSONALE


SU INARCASSA ON LINE
PER INFORMARTI SUL TUO FUTURO
www.inarcassa.it
editoriale
Giuseppe Santoro

C stato un referendum in Italia. Pochi mesi prima ve ne sono stati


uno in Gran Bretagna e un altro in Ungheria. Nel frattempo si vo-
tato negli Stati Uniti e in Austria. Spetter agli analisti della politica
esaminare questi voti e le molteplici ricadute che ne deriveranno. E
sar compito dei sociologi comprendere levoluzione di lungo periodo

In un Paese della nostra societ e del resto del Mondo Occidentale.


Tuttavia, unanalisi va fatta e un segnale va colto. Mi auguro che
che cambia entrambi possano servire da monito per la nostra Cassa: la principale
minaccia al buon governo di un Paese, cos come alla buona governan-
ce di unistituzione privata, il populismo. Non importa se proviene
dal vertice o dalla base: il populismo invariabilmente portatore di
scelte sbagliate che, alla lunga, creano avversione e danneggiano coloro che le hanno compiute.
Il nostro Comitato nazionale dei delegati, oggi, unassemblea coesa e consapevole del proprio ruolo istitu-
zionale e delle responsabilit che deve affrontare nellambito del mandato ricevuto. Una visione unitaria e
condivisa non un punto di arrivo ma di partenza. Deve consentire a Inarcassa di porre nuove basi al futuro
di architetti e ingegneri liberi professionisti. Deve servire per impegnarsi a rendere pi compatibili i rapporti
tra versamenti contributivi, domanda di previdenza e assistenza, capacit di assorbimento del mercato del
lavoro e invecchiamento della popolazione. Un cerchio difficile da quadrare, se pensiamo che ogni governo
tende sempre a riformare le riforme.
E proprio dalle nostre parti, tanto lo Stato quanto gli Enti privatizzati sono stati costretti a rivedere funzioni,
competenze e impegni per contrastare bizzarrie normative in materia previdenziale e rottamazioni estempo-
ranee di tutele sociali nella sanit e nella sicurezza del lavoro. tempo di seriet, di chiarezza e di certezze.
Siamo investitori di lungo periodo e, in quanto tali, non vogliamo vivere di regole contingenti. Siamo un
soggetto privato e la nostra autonomia decisionale il pi importante presidio della bont delle nostre poli-
tiche. Siamo un ente che produce welfare, che amministra e assicura la previdenza e l'assistenza dei nostri
associati. Sono loro i veri beneficiari del patrimonio che gestiamo. La garanzia di questa funzione e degli
strumenti che la difendono non sar subordinata a scelte e iniziative incompatibili con le nostre finalit. Ed
sempre ai nostri associati che si rivolgono i progetti del nuovo anno. Progetti costruiti su regole certe, una
governance fondata su trasparenza e correttezza, sani e prudenti investimenti di breve e lungo periodo con
adeguati criteri di rischio e rendimento. Solo su queste basi e a queste condizioni, Inarcassa offrir in dote
al Governo che verr il proprio know how e sar pronta a concorrere, con fiducia e rinnovata determinazione,
al raggiungimento dei migliori obiettivi in tutti i settori della politica, delleconomia e della cultura.
Guardando al futuro, mi piacerebbe che il 2017 fosse un altro anno di scelte coraggiose, compiute per so-
stenere la professione e il suo welfare: la definizione del tasso di capitalizzazione, lindennit di paternit, la
mitigazione delle sanzioni, la creazione di un fondo a sostegno delle professioni alimentato dalla tassazione
sulle rendite degli Enti; e, perch no, anche un innovativo sottosegretario alle professioni.
Iniziative che porteremo avanti e sosterremo per uneffettiva crescita delle opportunit per i nostri associati,
nella misura in cui non costituiranno un precedente per scelte future, magari popolari, ma rischiose per il
buon governo della Cassa. in questo solcoche coniuga il rigore e la tutela dellinteresse della nostra
grande famigliache intendiamo proseguire.
Buon Anno a tutti.

7
Cesare Protett in questo numero

Un filo conduttore:
le domande degli iscritti

Questo che chiude il 2016 un numero parti- alla gestione del patrimonio di Inarcassa e alle
colarmente denso di contenuti previdenziali e sue modalit di investimento, trattati nei do-
assistenziali anche sulla scorta delle richieste cumentati articoli di Catia Pascucci e Alfredo
che ogni giorno arrivano agli uffici della Cas- Granata. La copertina e il ricco fil rouge delle
sa di via Salaria e delle indicazioni venute dai immagini di questo numero ci portano allar-
moltissimi incontri territoriali (unottantina) ticolo di Visone e Martinotti (illustrato dalle
tenuti dal Presidente Santoro con gli iscritti belle foto di Pasquale Fanelli) che apre la
(di cui ci d conto Sergio Clarelli nellintervista sezione Terza paginadedicato alle opere
dapertura). Intanto, in questo numero affron- darte sotterranee della metropolitana di Na-
tiamo temi previdenziali importanti come la poli, seguito da una interessante intervista
convenienza della contribuzione volontaria. di Fulvio Grignaffini alla direttrice del CSAC,
Sul versante dellassistenza offriamo al letto- ospitato nella stupenda Abbazia di Paradigna
re un articolo di Franco Fietta sulla scelta del- a Parma.
la RC professionale e unapprofondita analisi In chiusura limmancabile vignetta di Evasio,
dellITA, linabilit temporanea assoluta, car- che questa volta ha fatto il bis regalandocene
dine del welfare integrato alla quale dedichia- unaltra, straordinariamente efficace, a cor-
mo anche linserto. A conclusione dellanno, redo dellarticolo di Riccardo Betti sul costo,
infine, non potevano mancare i temi inerenti ormai molto basso in Italia, degli ingegneri.

Indice dei nomi

Aravena Alejandro 73 Conti Marcello 68 Granata Alfredo 9, 21 Oliva Achille Bonito 75 Santoro Giuseppe 7, 9, 10,
Armani Giorgio 86 Corezzi Fancesca 26 Grignaffini Fulvio 9, 84 Orlacchio Domenico 82 18, 20, 68
Aulenti Gae 80, 81 De Luca Evasio 55 InarcassaLab 16 Paolini Giulio 86 Schifano Mario 86
Bertorelli Claudio 55 De Luca Felice 71 Inzerillo Ugo 26 Pascucci Catia 9, 17 Siza Alvaro 79, 93
Betti Riccardo 9, 59 De Luca Francesco 56 Isgr Emilio 86 Peluffo Gianluca 90 Sottsass Ettore 86, 87
Bianchino Gloria 84 De Mura Eduardo Souto Lapenna Michele 61 Pericoli Tullio 86 Studio Protec 83
Biennale darchitettura 73 79, 93 Leon Gerardo A. 57 Perrault Dominique 77 Tadini Emilio 86
Bolzan Laura 56 Di Martino Mauro 88 Magnago Lampugnani Pertoldeo Andrea 56 Testa Armando 86
Bonf Fabio 61, 62 Fabro Luciano 86 Vittorio 83 Pistoletto Michelangelo Tusquets Blanca Oscar 79
Can Gianpaolo 61 Fanelli Pasquale 9 Mari Enzo 86 77, 86 Valsecchi Angelo 61, 62
Capobianco Michele 82 Femia Alfonso 90 Martinotti Marina 9, 63, 75 Ponti Gi 86 Vincino 86
Cardinale Giovanni 61, 62 Fietta Franco 9, 36, 66 Massa Gianni 61, 62 Protett Cesare 9 Visone Beniamino 9, 75
Castiglioni Achille e Pier Foltran Mario 55, 56 Mendini Alessandro 77, 81 Quintavalle Arturo Carlo Voltolina Eleonora 59
Giacomo 86 Fontana Lucio 86 Meneghello Nerino 55, 56 84, 87 Zambrano Armando 59,
Ceroli Mario 86 Gabbiani Bruno 73 Moscatelli Matteo 91, 94 Rashid Karim 77 61, 62
Clarelli Sergio 9, 10, 39, 40 Gramellini Massimo 59 Nervi Pier Luigi 86 Samon Giuseppe 86 Zanella Francesca 84, 86

9
Sergio Clarelli le interviste

Gli incontri territoriali con gli


iscritti: intervista al Presidente
Giuseppe Santoro

Foto: Sergio Clarelli

Il Consiglio di amministrazione di Inarcassa, eletto dei Delegati provinciali, durante i quali ha ricevuto
per il quinquennio 2015-2020, si insediato il ottimi riscontri in termini sia di partecipazione sia,
9 luglio 2015 e, dopo poco pi di una decina di soprattutto, di ascolto.
giorni, il neo Presidente Giuseppe Santoro ha ini- tempo, quindi, di fare il punto sui temi emersi
ziato un lungo tour in giro per lItalia allo scopo durante questi incontri e in particolare sugli argo-
di incontrare gli iscritti allAssociazione ma, so- menti di maggiore interesse per i Colleghi, senten-
prattutto, come lui dice, di far arrivare la voce di do direttamente dal Presidente le sue impressioni
Inarcassa dal Nord al Sud. dopo un contatto cos intenso e diffuso con gli
E lo ha fatto attraverso circa ottanta seminari associati di tutta Italia.
formativi, organizzati dagli Ordini professionali Intervisto il Presidente alle ore 19.00 di una sera
degli ingegneri e degli architetti, con il supporto di novembre, nel suo ufficio, al quarto piano della

10 4/2016 ottobre-dicembre
palazzina B della sede di Via Salaria, ristruttura- Ordini professionali e i loro stessi Presidenti
to nel 2014, dove spiccano poltroncine dal bel continuano a chiedere di organizzare semina-
colore giallo ocra. Entrando si respira subito aria ri, anche annualmente. In questo modo c un
della sua sicilianit: su un tavolo alla sinistra sostanziale avvicinamento agli iscritti da parte
della scrivania tre vasi in ceramica con le classi- di Inarcassa. C sempre il caso in cui Inarcassa
che teste di moro della tradizione siciliana e sulla ha qualcosa da farsi perdonare, per cui biso-
parete retrostante un quadro con la cartina geo- gna anche saper chiedere scusa, soprattutto
grafica della Sicilia, sulla quale evidenziato con in questo momento di grandi incertezze lavo-
un post-it il suo paese, Priolo Gargallo (Siracusa). rative. Lafflusso ai seminari stato veramente
Sulla parete laterale, alle sue spalle, un quadro impressionante, al di l del rilascio dei crediti
dai tratti futuristi, opera di sua madre, rivelatasi formativi; in alcuni casi siamo arrivati, tra pre-
pittrice allet di 60 anni. Sulla scrivania la foto senti in sala e collegati via web, a circa 1.300
di famiglia e sulla parete di destra un bel quadro partecipanti in un unico evento.
acquistato da un Delegato architetto, noto pittore.
Di fronte allufficio del Presidente una piccola sala Entrando nel dettaglio e volendo considerare
riunioni e, accanto, le stanze destinate al persona- un ordine gerarchico dei temi pi sentiti, quali
le della segreteria. Sullo stesso piano, non lontano sono i primi tre temi che Lei ha riscontrato
dal suo ufficio, una grande sala, destinata alle riu- essere di maggiore interesse per gli iscritti?
nioni del Consiglio di amministrazione, altamente Anche se ho notato che in diversi incontri le
tecnologica, nella quale spiccano un grande tavolo sale erano piene di giovani, i temi di maggio-
rettangolare in legno e un ampio schermo per le re interesse sono stati quelli dei professioni-
proiezioni video durante le riunioni. sti che si stanno avvicinando alla pensione. Il
primo tema che desta maggiore attenzione
Presidente, mi sembra naturale iniziare que- quello della pensione anticipata, soprattutto a
sta intervista chiedendole un bilancio di que- 63 anni. Poi, laccredito figurativo sul montante
sta lunga serie di incontri territoriali con gli contributivo per i primi cinque anni di iscrizione
iscritti alla nostra Associazione. e, infine, la ricongiunzione gratuita, calcolata
Fin dalla mia elezione a Presidente mi sembra- con il sistema contributivo, che, come noto,
va che una delle opportunit pi grandi fosse in vigore in Inarcassa dal 1 gennaio 2015. In
quella di presentarsi agli iscritti e questo, nel particolare, il tema della ricongiunzione gra-
difficilissimo momento attuale, significa far tuita assume un valore rilevante in quanto
giungere la voce di Inarcassa dal Nord al Sud sempre pi spezzettato il percorso professio-
per un progetto di condivisione e di comuni- nale e previdenziale, soprattutto dei giovani.
cazione che il Consiglio di Amministrazione Per cui la possibilit di riunire gratuitamente
ha voluto. Il bilancio senza dubbio positivo i contributi presenti in diverse gestioni previ-
perch devo riscontrare che non ho mai rice- denziali molto apprezzata.
vuto aspre critiche, attacchi o deplorazioni; ov-
viamente bisogna mettersi nella condizione Lei ha incontrato gli iscritti dopo un lungo pe-
di saper ascoltare gli iscritti che attualmente riodo di crisi, purtroppo non ancora concluso,
attraversano mille difficolt. Il solo fatto che anche se ci sono dei segnali di ripresa. Crisi
il Presidente di Inarcassa ascolti queste pro- che ha comportato ricadute negative rilevan-
blematiche per loro positivo tant che molti ti anche per le professioni di ingegnere e di

11
le interviste

architetto, in un periodo durante il quale si altre incombenze da affrontare, come il lavoro,


assistito a molti cambiamenti, come la pre- la famiglia, i figli e cos via; occorre tuttavia che
videnza della nostra Cassa, che stata mo- la problematica non sparisca dalla loro area
dificata anche a seguito del Decreto Salva dinteresse, per poi ripresentarsi solo quan-
Italia del 2011. Lintroduzione del sistema do si raggiungono i requisiti per richiedere la
contributivo e il welfare di Inarcassa, diven- pensione. Cos diventa difficile, e forse troppo
tato sempre pi integrato per le rilevanti tardi, poter costruire un percorso previdenziale
forme di assistenza, di aiuti e di agevolazioni appropriato. Per questo la cultura del risparmio
via via introdotte, hanno cambiato il volto del previdenziale, in tutte le sue forme, deve esse-
nostro Ente, per cui Le chiedo: in quale modo re al primo posto nella vita di ognuno.
ha cercato di fornire ai Colleghi elementi di Per quanto riguarda la professione occorre dire
fiducia verso la nostra Associazione e nelle che cambiata ed mutato anche il modo di
nostre libere professioni? lavorare e oggi, soprattutto gli architetti, sof-
La chiave di volta della fiducia verso la nostra frono di questo cambiamento. Lingegnere
Cassa sta nel far comprendere che il rispar- riesce comunque a proporsi e riproporsi nel
mio previdenziale obbligatorio certamente mondo del lavoro, anche senza la partita Iva.
un accantonamento forzoso e non una tassa. Per un architetto molto pi difficile perch
Capire che questo risparmio costituisce una se non in possesso della partita Iva quasi
salvaguardia nel futuro un elemento priori- tagliato fuori. Con la crisi delledilizia poi il red-
tario. La previdenza non si trova ai primi posti dito degli architetti crollato completamente.
nei bisogni di un giovane professionista che ha Bisogna trovare altre modalit per lavorare

Stazione Garibaldi interni. Foto: Pasquale Fanelli

12 4/2016 ottobre-dicembre
insieme e il lavoro va forse inventato. Occor- giovani compresi. Emblematico il fatto che
re farsi promotori di nuove attivit, come ad nonostante la Cassa metta a disposizione
esempio le molte start-up multidisciplinari che delle somme a tasso agevolato per la ristrut-
stanno nascendo, perch impensabile che la turazione dello studio, molti iscritti non le ri-
figura dellingegnere o dellarchitetto sparisca chiedono perch non sanno come restituirle,
dallambito professionale, cos come non pu data la scarsit di lavoro, anche se gli interessi
accadere per qualunque altra categoria. sono bassissimi. Lo ripeto, Inarcassa non pu
difendere il reddito dei professionisti, ma cer-
Ha potuto cogliere un mutamento di sensi- tamente il loro risparmio previdenziale si! Per-
bilit verso il sistema Inarcassa nei giova- ch certo che tutti prenderanno la pensione,
ni ingegneri e architetti liberi professionisti, compreso il giovane che si iscriver domani dal
anche a seguito dei cambiamenti introdotti momento che la sostenibilit di Inarcassa ga-
dalla nostra Riforma previdenziale del 2012? rantita ben oltre i 50 anni. Il vero problema
In questi incontri, oltre ai tanti giovani, ho no- ladeguatezza del risparmio previdenziale e,
tato una importante presenza femminile. Pro- quindi, della pensione.
fessioniste che hanno posto domande soprat- In particolare, con riferimento al caso del gio-
tutto sullindennit di maternit, sullindennit vane professionista che si iscrive alla nostra
di paternit e sulla contribuzione figurativa Associazione, mediamente a 30 anni, che usu-
relativa ai primi cinque anni di iscrizione. Ho fruisce per i primi cinque anni della riduzione dei
cercato di spiegare che Inarcassa non potr contributi e poi rimane iscritto per altri 25 anni,
mai sostenere il reddito dei professionisti, anche non continuativi, i giovani iscritti si sen-

13
le interviste

tono molto coinvolti quando vengono a sapere dal terremoto che, come sappiamo, vivono
che Inarcassa, attraverso il meccanismo dellac- enormi disagi?
credito figurativo, accantoner sul loro montan- I nostri iscritti delle zone colpite dal terremoto
te contributivo lintero importo, senza alcuna si aspettano la presenza concreta di Inarcassa
riduzione, come se avessero sempre versato sotto diversi aspetti. Durante questi incontri ho
contributi interi. Un tema cruciale, dunque, che cercato di spiegare, tra laltro, che da giugno
concorre a evitare lo scontro intergenerazionale. scorso in poi sono accaduti tanti avvenimenti,
la collettivit di tutti gli iscritti che provvede in particolare due su tutti: da una parte la ri-

Stazione Garibaldi esterno. Foto: Pasquale Fanelli


al futuro previdenziale tanto dei giovani quanto chiesta del mondo politico di investire nel Fon-
dei professionisti pi anziani. do Atlante, relativo alle sofferenze dei crediti
deteriorati delle banche e, dallaltra, il terre-
Nel suo giro ha incontrato iscritti appartenen- moto del 24 agosto scorso, che ha sconvolto
ti a diverse realt territoriali del nostro Paese, e continua a sconvolgere lItalia centrale. Inar-
con problematiche, come sappiamo, a volte cassa ha cercato di far comprendere che pre-
molto diverse, vuoi economiche, vuoi profes- ferirebbe una compartecipazione nel settore
sionali, per cui Le chiedo: riesce a sintetizzarci Italia proprio partendo dalle infrastrutture pi
almeno i diversi approcci che ha riscontrato che intervenire nei debiti o in attivit di ripia-
nelle varie aree dItalia da parte dei Colleghi? namento bancario. Linvestimento nella ricapi-
Le esigenze riscontrate al nord sono di spessore talizzazione delle imprese sane costituisce un
e di tenore diverso rispetto al sud, dove si fa pi volano importante, anche per gli ingegneri e gli
fatica ad andare avanti. Al nord c lesigenza architetti e, a maggior ragione, per le imprese
di avere certezza dellinvestimento effettuato, del centro Italia colpite dal terremoto che si
quindi certezza del ritorno pensionistico. devono riconvertire. Al di l della tragedia, il
Anche al sud c questa sensibilit ma il pro- terremoto dovrebbe stimolare un rilancio della
blema di molti giovani architetti e ingegneri capacit delle nostre categorie di progettare
quello di sentirsi realizzati dal punto di vi- aree al tempo stesso innovative e rispettose
sta professionale. Al sud, con lespulsione dal delle tradizioni e dei luoghi: una sorta di labo-
mondo pubblico di molte figure professionali, ratorio dove immaginare un rapporto pi com-
con il venir meno del posto fisso e con la cri- patibile tra le comunit, ledilizia e il paesaggio.
si delledilizia, i problemi si sono molto acuiti. Per quanto riguarda le iniziative concrete da
Lesplosione di facolt universitarie, sia al nord parte di Inarcassa, innanzitutto stata riat-
sia al sud, molto di pi in architettura che in tivata la Commissione ad hoc che provvede
ingegneria, ha portato i giovani a procrastina- allerogazione di contributi senza interessi
re sempre pi la scelta futura di inserimento e alla restituzione del capitale in 3 o 4 anni.
nel mondo del lavoro; pertanto, luniversit Poi stato previsto il blocco dei pagamenti e
vista non tanto come opportunit, anche dal degli adempimenti fino al 6 dicembre 2016
punto di vista culturale, ma, in alcuni casi, come per tutti i comuni compresi nel cratere; inol-
momento di passaggio che permette di posti- tre RBM Salute ha avviato la sospensione
cipare la decisione futura. di tutte le franchigie assicurative per chi ha
avuto problemi di tipo medico-sanitario. Oggi
Quali sono in particolare le iniziative di Inar- il tema maggiore lincolumit delle persone,
cassa a favore degli iscritti delle zone colpite ma il tema di domani invece quello di capire

14 4/2016 ottobre-dicembre
quanto degli investimenti che il sistema Pa- prima di tutto delle certezze nella ricostruzio-
ese riuscir a mettere in cantiere potranno ne, con investimenti che devono avere date
facilmente essere destinati a progetti veri, certe di inizio e di fine.
concreti. Un altro tema legato al terremoto
rappresentato dal fatto che Inarcassa Quali proposte o suggerimenti di carattere
impegnata in tanti progetti ma vuole avere generale ha raccolto in questi incontri che
la certezza degli investimenti che fa perch possono diventare argomenti di discussione
investe i contributi previdenziali degli iscritti. sia in seno al Consiglio di Amministrazione sia
Purtroppo, invece, non c questa certezza; nel Comitato Nazionale dei Delegati?
cito ad esempio il progetto di Inarcassa in col- Le proposte sono tante e molte di esse vanno
laborazione con il Comune di Bologna, con il nella direzione di unassistenza pi completa e
MIUR (Ministero dellIstruzione, dellUniversit capillare. A questo proposito, occorre ribadire
e della Ricerca, n.d.r.) e con lINVIMIT (Investi- che i Ministeri ci ricordano sempre che prima
menti Immobiliari Italiani Sgr S.p.A., Societ di di tutto Inarcassa un ente di previdenza e poi
gestione del risparmio del Ministero dellEco- anche di assistenza.
nomia e delle Finanze, n.d.r.), che prevede la facile comprendere che unassistenza pi
ristrutturazione di cinque scuole, attualmente vicina ai 170 mila iscritti non pu discendere
a causa della burocrazia, ancora in una fase esclusivamente dalla redditivit del patrimonio
di stallo ormai da cinque anni. E questo no- e dalla contribuzione dei singoli iscritti ma deve
nostante siano pronte le somme stanziate e anche autofinanziarsi. Inarcassa impegna pi
siano stati predisposti i progetti. Perci, per di 100 milioni di euro lanno per lassistenza in
quanto riguarda il terremoto ci devono essere tutte le sue declinazioni, con supporti impor-

15
le interviste

tanti come la pensione di invalidit e di inabilit; numerosi incontri con gli associati, Le chie-
viene posta molta attenzione alla reversibilit do: quale contributo pu fornire il sistema
e ad alcuni casi specifici come il sussidio ai figli informativo di Inarcassa (Rivista, Sito inter-
disabili gravi e, successivamente, anche ai non net, News Letter, Social Network) per dare
gravi. Unaltra proposta riguarda il pagamen- risposte sempre pi efficaci agli iscritti e a
to del contributo integrativo del 4% solo sulle infondere una fiducia vieppi maggiore in
fatture effettivamente incassate, che entrer Inarcassa?
in vigore a partire dal 2017. Lattenzione di Il nuovo Consiglio di Amministrazione, per la
Inarcassa ovviamente poi da sempre orien- prima volta, ha elaborato un piano di comuni-
tata al risparmio, sulla riduzione delle spese cazione, integrando le molte leve di contatto
di gestione e di amministrazione. In questa a disposizione degli associati con lobiettivo di
direzione, ma non solo, il Comitato Nazionale semplificare un linguaggio ancora molto tecni-
dei Delegati ha dato mandato al Consiglio di co, non sempre di facile comprensione. A que-
Amministrazione di rivedere la rappresentati- sto proposito abbiamo anche dato corso a un
vit e di risparmiare sui costi delle elezioni che importante restyling della modulistica che sar
si tengono ogni cinque anni, anche attraverso appunto pi facile e comprensibile e quindi pi
la possibilit di introdurre il voto telematico. smart, per avvicinare e coinvolgere maggior-
mente i professionisti. Durante lanno abbia-
In questi incontri, oltre allattenzione per i mo anche avviato il progetto pilota Inarcassa in
temi dellassistenza e della previdenza, ha conference per poter dialogare con gli associati
riscontrato anche interesse per i temi ineren- senza onerosi spostamenti, mediante collega-
ti alla gestione del patrimonio di Inarcassa e menti in video, con la possibilit di scambiarsi
alle sue modalit di investimento? documentazioni, pareri e idee. Inoltre, per rag-
Molti iscritti non conoscono le modalit di in- giungere una platea di iscritti quanto pi diver-
vestimento del nostro patrimonio, nonostante sificata ed estesa possibile abbiamo aperto,
i tanti canali di informazione di Inarcassa, ricchi allinterno della Rivista, una pagina facebook
di dati in proposito, e la pubblicit che diamo InarcassaLab che punta a diffonderne i conte-
per esempio ai titoli di portafoglio e ai relati- nuti e la cultura previdenziale della nostra Cas-
vi rendimenti. Non tutti hanno gli strumenti sa. E tra i progetti imminenti abbiamo la nuova
per comprendere le modalit di gestione del app mobile di Inarcassa per poter consultare
nostro patrimonio. Alcuni sono interessati e lestratto conto, pagare i MA.V. e dialogare con
ci seguono nei nostri investimenti, come quel- la Cassa in modo immediato. Infine, da quan-
lo fatto in Banca dItalia, e vorrebbero capire do sono diventato Presidente di Inarcassa, nel
molto di pi in merito. Limportante che la nostro sito internet stata aggiunta unampia
Governance sia seria, leale, preparata, senza di- sezione relativa alla trasparenza, contenente,
strazioni di genere. In questo senso il Consiglio tra laltro il nostro Codice Etico, legato allisti-
di Amministrazione supportato da un Ufficio tuzione del Comitato Etico.
Patrimonio di altissimo livello, composto da Comunicazione e trasparenza creano fiducia,
dirigenti e funzionari preparati. per questo dunque le nostre attivit continue-
ranno a concentrarsi sulla soddisfazione del
In ultimo, in qualit di Direttore di Redazione professionista che si avvicina ad Inarcassa per
della nostra Rivista, anche alla luce di questi ricevere risposte.

16 4/2016 ottobre-dicembre
Catia Pascucci previdenza

Budget 2017: strategia


e pianificazione

Tempo di bilanci in Inarcassa. Ormai prossimi delle finalit istituzionali, al consolidamento


alla fine del 2016 e, quindi, alla rendicontazione del ruolo di Inarcassa quale punto di riferimen-
delle azioni esperite e dei risultati raggiunti, con to nel percorso professionale degli associati
il mese di novembre si chiuso il consueto ap- e al rafforzamento della sua posizione nel si-
puntamento con il budget, attraverso il quale gli stema degli investitori istituzionali, italiani e
amministratori declinano le strategie e gli obiet- internazionali.
tivi di medio-lungo periodo dellanno che verr. Il Piano Strategico un documento triennale,
Quello che a prima vista potrebbe sembrare attraverso il quale i vertici definiscono il proprio
un esercizio semplice e immediato in realt ruolo e quello dellAssociazione, alla luce degli
il frutto di un cammino complesso. Guardare obiettivi di mandato, ponendo le premesse per
il futuro con la lente delloperatore previden- la declinazione di quelli annuali.
ziale, che ha il compito di progettare al meglio Il triennio 2017/2019, in linea con quanto gi
lavvenire della sua comunit, qualcosa che espresso nel precedente bilancio di previsio-
va ben oltre il breve periodo. ne, vedr infatti la governance e, conseguente-
Il bilancio di previsione, da solo, non basta e a mente, la struttura di Inarcassa, impegnate su
supportarlo sono il Piano Strategico e lAsset quattro linee strategiche, i cui contenuti sono
Allocation, dei quali incorpora scelte e conte- rappresentati allinterno del budget:
nuti. Contenuti che nel 2017, per gli attuali am- Dialogo e comunicazione
ministratori, devono tendere al conseguimento Previdenza e assistenza

Bilancio tecnico
Lungo
periodo

Asset Allocation strategica


Piano strategico
Medio
periodo

Budget
Breve
periodo

Linea del tempo t1 t3 t4 t5 t 6


t0 t2

PROGRAMMAZIONE
Definizione obiettivi
Declinazione azioni

17
previdenza

Governance volatilit: 6,94%,


Efficienza rendimento lordo medio atteso per il quin-
quennio: 3,92%.
Nel parafrasare non solo il titolo, ma anche i
contenuti della famosissima canzone di Lucio A fare da cornice, con uno sguardo al lungo
Dalla, sorprende un po ritrovare temi affron- periodo, interviene infine il bilancio tecnico che
tati oltre 35 anni fa allinterno del budget 2017 contiene le proiezioni attuariali a 50 anni.
e, in particolare, della prima delle quattro linee Nelle parole del Presidente Santoro, che intro-
strategiche precedentemente richiamate. ducono alla lettura del documento, si legge il
Ci si riferisce in particolare al passaggio in cui messaggio forte di chi crede nel ruolo dellAs-
il cantautore bolognese, rivolgendosi allamico sociazione e nel futuro della sua comunit e,
lontano, esprime la volont di a fronte di un contesto politico-economico
Nella situazione attuale scrivergli pi forte per po- debole e incerto, punta ad essere, per gli as-
diventa ancor pi terlo raggiungere, quasi alla sociati, una sicurezza.
necessario accrescere ricerca di una comunicazione Oggi oltre 30.000 famiglie sono destinatarie di
le risorse disponibili con capace di abbattere tutte le un trattamento previdenziale e oltre 167.000
una buona gestione e barriere. Se in oltre 30 anni iscritti, grazie ad un articolato sistema di wel-
un buon rendimento il tema delle distanze stato fare, possono contare sulla loro Cassa anche
del patrimonio fortemente ridimensionato nel corso della propria attivit lavorativa. Un
dalla diffusione di internet, dei fatto che diventa ancor pi importante in un
provider di posta elettronica e momento storico nel quale la difficile situazio-
dei social network, quello del saper comunicare ne finanziaria ha ispirato significative politiche
rimane invece attuale ed su questo aspet- di contenimento dellassistenzialismo statale
to che gli amministratori puntano, attraverso e, di converso, la domanda sociale e i bisogni
una giusta commistione tra contatti virtuali e della popolazione sono via via aumentati, in
presenza fisica sul territorio. Altro tema indub- parte a fronte del progressivo invecchiamento
biamente attuale quello del parlare a coloro demografico ma anche, specie per le profes-
che sono sempre pronti a giudicare ma mai ca- sioni tecniche, a fronte della crisi del mercato
paci di prestare orecchio agli altri. Un tema che del lavoro e delledilizia.
viene tradotto, allinterno della linea strategica E proprio mentre le famiglie sono in difficol-
dedicata al dialogo e alla comunicazione, nel t, le tutele passano purtroppo in secondo
saper ascoltare per comprendere le esigenze piano rispetto ai bisogni primari e, per chi
di chi abbiamo di fronte. chiamato a gestire il risparmio previdenziale
LAsset Allocation Strategica rappresenta in- in un sistema che non ha mezzi infiniti, diven-
vece lo strumento attraverso il quale il Comi- ta ancor pi necessario accrescere le risorse
tato Nazionale dei Delegati fissa annualmente disponibili con una buona gestione e un buon
i parametri di rischio/rendimento attesi per il rendimento del patrimonio. Non si tratta di ac-
quinquennio e la composizione del portafoglio. cumulare ricchezza ma di una redistribuzione
Nel mese di ottobre 2016 sono stati stabiliti per intergenerazionale del reddito, come dimostra
il quinquennio 2017-2022, i seguenti parametri: la volont del Consiglio di Amministrazione di
rischiosit attesa, misurata in termini di perseguire la capitalizzazione dei rendimenti
VAR: 7,81%, del patrimonio sui montanti individuali.

18 4/2016 ottobre-dicembre
Si tratta di un compito impegnativo, se pensia- accompagnati dalla crescita significativa dei
mo che non esiste rendimento a rischio zero. pensionamenti, riducano il saldo previdenziale
Bisogna trovare quindi, e il Comitato Nazionale nel confronto anno su anno.
dei Delegati lo fa deliberando lAsset Allocation
Descrizione Preventivo Preventivo
Strategica, la giusta combinazione di rischio/ 2016 2017
rendimento in relazione alla natura di investitore Saldo della gestione previdenziale 363.885 340.526
previdenziale propria di Inarcassa e al contesto Saldo della gestione patrimonio 179.665 138.576
finanziario di riferimento. Un investitore di lun- Costi di funzionamento -31.276 -31.786
go periodo, che in quanto tale non persegue la Altri proventi e costi (*) -11.653 -11.915
massimizzazione del profitto, deve puntare alla
Avanzo ecomomico 500.620 435.400
corretta allocazione delle risorse in relazione agli
impegni futuri, in unottica di crescita del valore. Con la globalizzazione assistiamo allesaltazio-
Stiamo parlando di una crescita costante, testi- ne delle interdipendenze economiche, sociali e
moniata dagli oltre 9,3 miliardi di euro di patri- tecnologiche le cui ricadute continueranno ad
monio, progressivamente accantonati nel corso assumere effetti rilevanti. Se, pertanto, poco si
del tempo; una sorta di salvadanaio che, ripren- pu nei confronti di una crisi da molti definita
dendo le parole del Presidente, ci consentir di epocale, la conoscenza delle dinamiche demo-
traghettare con serenit quegli anni, pochi per la grafiche rappresenta invece, per gli amministra-
verit, che nel Bilancio Tecnico sono contrassegnati tori, un fattore di indubbia importanza. Grazie a
da risultati economici negativi e il cui superamento, questa consapevolezza sono stati infatti adot-
per effetto dei correttivi introdotti nel sistema previ- tati, nel tempo, correttivi e riforme coraggiose.
denziale, assicurer lequilibrio dei conti nel tempo. Tutto ci permette oggi di analizzare gli anda-
menti dei singoli anni con la sicurezza del lungo
Rendimenti contabili lordi (2012-2016) periodo, contenuta nelle stime e nelle proiezioni
6,00%
del bilancio attuariale che, anche nellultimo ag-
5,63%
media 2012-2016
4,33%
giornamento, conferma lequilibrio dei conti ben
5,00% 5,32%
oltre la soglia dei 50 anni e rispetto al quale il
4,00%
3,95%
4,30% budget 2017 si pone sostanzialmente in linea.
3,00% Una sicurezza accresciuta dal fatto che lasso-
2,50% ciazione affronter leffetto baby boomers con un
2,00%
rapporto iscritti/pensionati che, pur riducendosi
1,00%
anche per effetto della fisiologica maturazione
0,00%
2012 2013 2014 2015 2016 (*)
del sistema, rimane su livelli ben maggiori di
(*) Il 2016 un dato stimato. quelli pubblici (nel 2015 al 6,1 di Inarcassa si con-
trappone l1,2 dellInps). Si tratta di un dato che
Un patrimonio che, nonostante un periodo di re- assume ancor pi valore se si pensa che negli ul-
cessione caratterizzato da forti turbolenze dei timi quindici anni il volume dei trattamenti erogati
mercati, ha garantito rendimenti medi prossimi al si pi che triplicato, passando dai 152 milioni di
4% confermando, nel quinquennio, la sua solidit. euro del 2000 ai quasi 630 milioni attuali.
Tutto questo assicura continuit e stabilit ai Nei primi anni del Novecento Khalil Gibran,
bilanci, nonostante il fatto che gli impatti del- scriveva che il valore di un uomo si misura
la crisi sui redditi e sui livelli di contribuzione, dalle poche cose che crea, non dai molti beni

19
previdenza

che accumula. Per le aziende oggi questo si spending review ma dalla convinzione che
traduce in responsabilit sociale, trasparenza lefficienza rappresenti una fonte importante di
e creazione di valore. finanziamento della qualit nei confronti degli
Di trasparenza si parla molto e Inarcassa, seppur associati. Lutilizzo responsabile delle risorse
non obbligata, ha ritenuto di dover introdurre passa anche attraverso le azioni di conteni-
luso di strumenti manageriali per promuovere mento dellevasione contributiva e di recupero
e attuare strategie e politiche di responsabilit dellinsoluto, con lo sguardo sempre attento
sociale. stato quindi adottato un Piano annua- a chi si trova a dover affrontare situazioni
le di prevenzione della corruzione, con la ferma momentanee di difficolt e con lobiettivo di
volont di rendere accessibili le informazioni e tutelare lenorme platea di contribuenti che
rafforzare la fiducia degli stakeholder. Insieme al adempiono regolarmente.
piano stato approvato anche il Codice Etico, Il messaggio del Presidente Santoro si soffer-
che disciplina i comportamenti di dipendenti, ma infine sulla necessit, per un investitore di
dirigenti, collaboratori, consulenti e fornitori. lungo periodo, di avere un quadro normativo
Il mero rispetto delle regole procedimentali, compiuto in grado di definire, in modo lineare
tuttavia, non basta. La trasparenza attiene a e senza contraddizioni, tutti gli aspetti della
concetti ben pi ampi quali la visibilit, cono- gestione. Parole da cui emergono con chiarez-
scibilit e comprensibilit dellazione ammini- za lidentit di Inarcassa e le azioni future, e
strativa, dei suoi atti e della sua organizzazio- con cui vogliamo chiudere anche questo breve
ne. un concetto che, pertanto, non pu non focus sul budget.
passare attraverso la semplificazione dei con- In questo contesto i successi che oggi Inarcassa
tatti e del linguaggio amministrativo, obiettivo pu vantare risiedono nella sua autonomia, che
che gli amministratori intendono perseguire e ha consentito scelte stabili e di lungo respiro ca-
ampliare anche nel 2017 attraverso strumenti paci di superare pesanti e negative contingenze.
semplici nel loro impiego, immediati nei risul- Lindipendenza il presupposto insopprimibile,
tati e alla portata di tutti. nel rispetto dei principi di una sana e prudente
Essere socialmente responsabili vuol dire amministrazione, dellattenzione alle difficolt
anche utilizzare in modo consapevole, equo professionali delle categorie. Anche queste sono
ed efficiente le risorse della comunit. Per certezze, che lesercizio 2017 far valere nelle
Inarcassa lattenzione ai costi non nasce dalla sedi istituzionali deputate.

Confronto Bilanci contabili Bilancio Tecnico 2014 (dati in migliaia di euro)


Contributi totali Onere prestazioni pensionistiche
1.300 1.300
1.200 1.200
1.100 1.100
1.000 1.000
900 900
800 800
700 700
600 600
500 500
2015 2017 2019 2021 2023 2025 2015 2017 2019 2021 2023 2025
Bilanci contabili Bilancio tecnico 2014

20 4/2016 ottobre-dicembre
Alfredo Granata previdenza

Asset Allocation 2017,


un profilo di lungo periodo

La strategia finanziaria che Inarcassa si pro- Nella riunione del 13 e 14 ottobre 2016, il Co-
pone di perseguire mira ad otteneredallim- mitato Nazionale dei Delegati stato chiamato
piego delle risorse disponibilicombinazioni di a deliberare lAsset Allocation Strategica ten-
rischio-rendimento efficienti denziale di Inarcassa per lanno 2017.
Il rendimento atteso in un arco temporale coeren- La verifica dei parametri di rischio/rendimento
lordo della nuova AA te con quello degli impegni attesi dellAsset Allocation Strategica in essere,
strategica sarebbe assunti nei confronti degli effettuata dalla societ esterna del control-
superiore di oltre il 3% associati, previsti dal Bilancio lo del rischio, ha evidenziato rispetto allanno
allinflazione media Tecnico Attuariale e prescritti precedente, una riduzione del rendimento at-
per i prossimi 5 anni. dai Ministeri Vigilanti e dalla teso e un conseguente leggero incremento del
Un rendimento che COVIP. Il quadro di riferimento rischio. In altre parole, per perseguire gli stessi
nellattuale contesto di sempre quello della contri- obiettivi di rendimento necessario esporsi a
struttura dei tassi deve buzione e del supporto che il livelli di rischio pi elevati.
essere considerato patrimonio e il suo rendimento La variazione dei parametri stata determi-
comunque elevato devono garantire alle pensioni. nata dallandamento dei mercati finanziari nel
In particolare, queste combi- corso del 2016, caratterizzati da una ulteriore
nazioni devono consentire di riduzione dei rendimenti delle obbligazioni,
massimizzare il rendimento del montante pre- soprattutto dellarea euro, e da una forte vo-
videnziale accumulato da ogni associato, con un latilit dei mercati azionari. I mercati azionari
livello di rischio ritenuto accettabile dal Comitato nel loro complesso, infatti, sono stati impat-
Nazionale dei delegati. tati nella prima parte dellanno dalla debolezza
In tale contesto, considerata la natura sociale delle economie europee, dai timori sulla te-
degli obiettivi perseguiti, Inarcassa, nellottica nuta e sulla redditivit del sistema bancario
di una sana e prudente gestione del proprio e dai timori che la Cina non riuscisse a man-
patrimonio, pone particolare cura nel conteni- tenere il percorso di crescita economica nella
mento del rischio utilizzando tutti gli accorgi- sua transizione da Paese produttore a Paese
menti utili allo scopo, in primo luogo attraverso consumatore. La volatilit dei mercati azionari
unappropriata diversificazione degli investi- ha trovato il suo apice a giugno in occasione
menti per classi di attivit, per tipologia di stru- dellapertura della campagna per le elezioni
menti, per allocazione geografica, per settore di americane e del referendum sulla permanen-
attivit, per controparti, per stile di gestione. za del Regno Unito in Europa, con il suo esito
Gli obiettivi di gestione, generale e per singole negativo. Nonostante il repentino venir meno
asset class, vengono concretizzati al momento delle conseguenze del referendum britannico,
della costruzione dellAsset Allocation Strategica i mercati azionari europei e quello giappone-
(AAS). se stanno registrando rendimenti negativi. Al

21
previdenza

contrario i mercati azionari dei Paesi emergenti Monetario 4,5% dellintero patrimonio;
e degli Stati Uniti, questi ultimi in piena ripre- Obbligazioni 36% dellintero patrimonio:
sa ed espansione economica, fanno registrare -- con possibilit di investimento in titoli
ritorni positivi. obbligazionari definiti High-Yield nella
Alla luce dei nuovi parametri e applicando misura massima del 4% del patrimonio
sempre i principi di adeguata diversificazione di Inarcassa, nel caso di investimenti
degli investimenti e di uomo prudente (Diret- tramite O.I.C.R. o mandati di gestione,
tiva 2003/41/CE), al fine di ottimizzare il livello possibilit di investimento anche in ob-
di allocazione delle risorse, il Comitato Nazio- bligazioni con rating inferiore a B;
nale dei Delegati ha scelto una composizione -- limite non applicato ai titoli di Stato Italia
dellAsset Allocation Strategica caratterizzata in caso di downgrade sotto BBB;
da un rendimento atteso del 3,9% al lordo di -- con la possibilit di investimento, nella
imposte e inflazione, con una rischiosit (VAR) misura massima del 4% del patrimonio
del 7,8%. di Inarcassa, in titoli obbligazionari gover-
Il rendimento atteso dellAsset Allocation Stra- nativi o assimilabili di Paesi Emergenti.
tegica da considerarsi un rendimento medio Azioni 23% dellintero patrimonio:
realizzabile a medio/lungo termine. In ogni -- con possibilit di investimento, nella mi-
caso il rendimento annuo lordo della proposta sura massima del 10% del patrimonio di
approvata nellattuale contesto di inflazione Inarcassa, in mercati appartenenti alla
e struttura dei tassi deve essere considera- categoria Paesi Emergenti.
to comunque elevato. Linflazione per il 2016 Ritorno assoluto e investimenti reali 19,5%
dellarea euro stimata allo 0,3% su base an- dellintero patrimonio;
nua e per i prossimi 5 anni stimata nellinter- Immobili 17,0% dellintero patrimonio.
vallo 0.6%-0.9% su base annua. Dunque con tali Altri limiti agli investimenti:
stime il rendimento atteso lordo della nuova possibilit di investimento in societ non
AAS sarebbe comunque superiore di oltre il 3% quotate utili alla professione nella misura
allinflazione media per i prossimi 5 anni. massima del 2% del patrimonio.
La nuova Asset Allocation Strategica tendenzia-
le e i relativi limiti agli investimenti deliberati confermato il delta di oscillazione dellAsset
sono: Allocation Tattica in 5 punti percentuali rispetto
ai pesi definiti per ciascuna classe dallAsset
Monetario Allocation Strategica, con facolt di flessibilit,
Immobili 4,5%
legata a eventi negativi di mercato, finalizzata
17%
a conseguire maggiore prudenza.
Inarcassa ha inoltre deciso di adottare une-
Obbligazioni sposizione valutaria, al netto delle coperture,
Ritorno assoluto
36%
entro il 30% del patrimonio.
e investimenti reali Come si potr notare, rispetto allAAS 2016
19,5%
la nuova composizione del patrimonio pre-
vede un minor ricorso alla componente ob-
Azioni bligazionaria (-3%) proprio per ridurre i rischi
23%
di una inversione nel trend dei rendimenti

22 4/2016 ottobre-dicembre
obbligazionari e un conseguente aumento La classe Immobiliare deve essere distin-
della componente dedicata alle giacenze di ta in due componenti: Investimenti immo-
liquidit e alla componente immobiliare al biliari Italia e Investimenti immobiliari Glo-
fine di contenere il rischio complessivo del bali, questi ultimi non possono eccedere il
patrimonio (che nel frattempo ha superato 20% della quota complessiva.
i 9 miliardi di euro di controvalore ai prezzi Una quota almeno pari al 5% del patrimonio
correnti di mercato). deve essere destinata allinvestimento in
NellAsset Allocation Strategica 2017 stata Beni reali Italia;
poi introdotta (o meglio reintrodotta) la classe Gli investimenti a ritorno assoluto/absolute
di investimento in commodities (materie prime); return devono essere nella forma OICVM,
in tale forma di impiego rientrano in massima cio Organismi di investimento collettivo
parte gli strumenti quotati per lacquisto di in valori mobiliari (in inglese: UCITS Under-
materie prime suddivise tra: metalli preziosi takings for Collective Investments in Transfe-
e industriali, prodotti energetici e le cd. soft rable Securities);
commodity (alimenti e bestiame). La quota di investimenti illiquidi pu arriva-
Anche in questo caso lampliamento dellu- re fino al 35% del patrimonio;
niverso investibile deriva dalla necessit di Lesposizione valutaria deve essere conte-
aumentare la diversificazione del patrimonio nuta, al netto delle coperture, entro il 30%
introducendo fonti di redditivit collegate al del patrimonio.
ciclo economico e meno esposte (per quanto
possibile) agli effetti delle politiche monetarie Lapertura dei cambi si resa necessaria per
ultra-espansive delle banche centrali. introdurre una ulteriore fonte di diversificazio-
Inarcassa ha stabilito inoltre i seguenti limiti e ne nel patrimonio, in considerazione dellatte-
vincoli allattivit di costruzione e ottimizza- so aumento di correlazione tra gli investimenti
zione dellAllocazione Strategica: in titoli di stato e azionari. Lapertura dei cambi

23
previdenza

per le componenti indicate prevede unespo- (iv) titoli obbligazionari emessi da societ pri-
sizione alle valute diverse dalleuro compresa vate appartenenti all'area euro;
tra il 20% e il 25% dellintero patrimonio, salvo (v) titoli azionari quotati su qualsiasi listino
ovviamente la possibilit di ridurre tatticamen- europeo;
te tale esposizione. (vi) fondi immobiliari AIMF compliant;
Linsieme dei limiti e delle proposte di AAS (vii) OICR alternativi FIA italiani, FIA UE e FIA
esaminate risultano compatibili con quanto non UE autorizzati alla commercializzazione in
contenuto nel codice di au- Italia ai sensi dellart. 44, comma 5 e seguenti
Grazie ai sistemi toregolamentazione in ma- del TUF;
di monitoraggio teria di investimenti promos- (viii) OICR alternativi FIA non UE non commer-
sviluppati con la Banca so dallAdEPP e adottato da cializzati in Italia purch in presenza di accordi
depositaria Inarcassa Inarcassa nella riunione del di cooperazione tra lAutorit competente del
in grado di valorizzare CdA del 22 settembre 2016. Paese dorigine dellOICR alternativo e le Au-
giornalmente Come di consueto la fase di torit italiane;
lintero patrimonio preparazione della proposta (ix) operazioni di pronti contro termine e de-
ai prezzi correnti di di AAS prevede il rispetto dei positi vincolati;
mercato e dunque seguenti principi: (x) strumenti finanziari derivati a fini di coper-
di monitorare con (a) la ripartizione strategica tura e/o riduzione dei rischi finanziari o di ef-
costanza levoluzione delle attivit, con lindividua- ficiente gestione.
delle performances zione della percentuale di pa- I rischi connessi con l'insieme di tali strumen-
complessive e di ogni trimonio da investire nelle va- ti sono: rischi di tasso, di capitale, di cambio, di
singolo comparto di rie classi di strumenti (le asset liquidit, di controparte, di volatilit, di merito di
investimento class, di cui sono specificate le credito e operativi. bene ricordare che lin-
aree geografiche, i settori di vestimento immobiliare caratterizzato dal
attivit, le valute di riferimento, nonch i margini rischio specifico, fattore di pi complessa va-
entro i quali contenerne loscillazione). lutazione, soprattutto in termini di valori attesi
Resta in ogni caso fermo che Inarcassa, nellef- e di contributo al rischio del patrimonio.
fettuazione delle proprie scelte di investimen- evidente che il maggiore contributore di
to, si ispira, tra l'altro, a principi etici, sociali e rischiosit dellallocazione linvestimento
ambientali; azionario;
(b) la natura degli strumenti finanziari nei qua- (c) modalit di gestione diretta o indiretta che
li, al momento, si intende investire e i rischi si intende adottare e stile.
connessi. Questi strumenti possono essere Per ogni asset class compresa nellAAS, in confor-
identificati in: mit con la normativa in vigore, possono essere
(i) mandati di gestione in delega su qualsiasi utilizzate le seguenti tipologie di investimento:
delle categorie di investimento sopra descritte; 1. investimento diretto tramite negoziazio-
(ii) OICR (Organismi di Investimento Collettivo ne realizzata direttamente dalla struttura
del Risparmio) UCITS compliant che hanno interna;
come oggetto di investimento qualsiasi delle 2. investimento indiretto mediante conferi-
categorie di investimento sopra descritte; mento di un mandato di gestione:
(iii) titoli obbligazionari emessi da Stati sovrani a. passivo (se replica un determinato ben-
o Enti sovranazionali; chmark);

24 4/2016 ottobre-dicembre
Stazione Garibaldi interno. Foto: Pasquale Fanelli

b. attivo (se non replica un determinato Nel caso di utilizzo di mandati di gestione in
benchmark); OICR e FIA, la struttura verifica che i costi ad-
3. sottoscrizione di OICR o FIA (Fondi di Inve- debitati siano coerenti con quanto previsto
stimento Alternativi). dalle convenzioni di gestione. In generale,
considerato che il ricorso agli OICR e ai FIA
Il monitoraggio del patrimonio costituisce un risulta di dimensioni non trascurabili, la strut-
aspetto fondamentale della gestione finanzia- tura verifica periodicamente anche lincidenza
ria e immobiliare di Inarcassa. Grazie ai sistemi sulla redditivit dei costi, tenendone conto al
di monitoraggio sviluppati con la Banca depo- momento della formulazione delle singole pro-
sitaria Inarcassa in grado di valorizzare gior- poste di investimento.
nalmente lintero patrimonio ai prezzi correnti La trasparenza delle informazioni costituisce
di mercato e dunque di monitorare con costan- elemento fondamentale anche nella comuni-
za levoluzione delle performances complessive cazione nei confronti degli iscritti. E anche in
e di ogni singolo comparto di investimento. questo campo Inarcassa la mette in atto at-
Un altro aspetto rilevante cui la gestione ope- traverso la pubblicazione trimestrale sul sito
rativa pone particolare attenzione la misu- internet della composizione dettagliata del
razione dei costi sostenuti, sia di gestione sia patrimonio nonch dei riferimenti opportuni
di negoziazione (espliciti e impliciti nei prezzi per le informazioni di dettaglio sul fondo im-
di acquisto e vendita dei titoli). mobiliare Inarcassa RE.

25
Ugo Inzerillo e
Francesca Corezzi previdenza

Le convenienze della
contribuzione volontaria
di Inarcassa
Con la Riforma del 2012, Inarcassa passata al Inarcassa: come si alimenta il montante contributivo
metodo di calcolo contributivo delle prestazio- Contributo
aliquota
contributiva
retrocessione
a montante
ni, mantenendo il finanziamento a ripartizione
della gestione1. Soggettivo
14,5% 100% = 14,5%
in % del reddito professionale
Il contributivo di Inarcassa si differenzia sotto
Integrativo
diversi aspetti dal sistema previdenziale pub- in % del fatturato (1)
4,0% 50% = 2%
blico della Legge 335/95; prevede, ad esempio,
Volontario 1% - 8,5% 1% - 8,5%
la possibilit per ciascun associato di versare in % del reddito professionale (min - max) (min - max)
un contributo volontario, che va a sommarsi (1) In termini di reddito professionale, il contributo integrativo che viene re-
alla contribuzione obbligatoria per integrare, trocesso a montante pari al 2,6% (in base a un rapporto fatturato/reddito
al termine dellattivit di lavoro, la sua futura pari, in media, ad 1,3).
pensione. Il contributo volontario va, in so-
stanza, ad alimentare il montante contributi- Il contributo volontario si configura come una
vo individuale, finisce cio nel conto corrente forma di risparmio (oggi) per un maggiore ritor-
virtuale che ogni singolo iscritto, a partire dalla no previdenziale (domani); proprio per questa
Riforma, intrattiene presso Inarcassa. Questo sua natura, viene spesso confrontato con altri
importo, proprio come un conto corrente, si impieghi del risparmio individuale (obbligazioni,
rivaluta ogni anno in base a un tasso di inte- azioni, fondi pensioni ).
resse, con un minimo garantito dell1,5% (si
veda a seguire). Le principali motivazioni a favore della
contribuzione volontaria di Inarcassa
Le aliquote della contribuzione volontaria Ci sono diverse buone ragioni per investire nel
Laliquota del contributo volontario varia da contributo volontario di Inarcassa: dai benefici
un minimo dell1%2 a un massimo dell8,5% di natura fiscale alla maggiore convenienza in
del reddito professionale, pu essere versata termini di rendimento netto, al netto cio di
in corso danno e integrata in un successivo costi e imposte.
momento sempre su base volontaria; lim- Il contributo volontario beneficia, anzitutto,
porto minimo da versare di 190 euro, quello della deducibilit fiscale, che non prevista,
massimo di 10.328 euro. ad esempio, per gli investimenti finanziari
(obbligazioni, azioni, fondi, ecc.), essendo di-
verse le finalit dei due impieghi; come per il
contributo soggettivo obbligatorio, la dedu-
cibilit fiscale determina un risparmio di im-
1. Il metodo contributivo entrato in vigore, in
base pro rata, dal 1 gennaio 2013. posta pari al contributo versato per laliquota
2. Fino al massimale contributivo di 121.600 euro. marginale.

26 4/2016 ottobre-dicembre
Questo aspetto dirimente nella scelta di con- Contribuzione volontaria: confronto con i Fondi Pensione (in euro 2016)
venienza rispetto allinvestimento finanziario
a) Montante e Pensione dopo 40 anni
classico.
Inarcassa Fondi pensione
La deducibilit fiscale esiste anche per i Fondi
Pensione e i Piani Individuali Pensionistici (PIP), Versamento annuo (in costanti) 1.000 1.000
ma fino a un massimo di 5.164,57 annui; Rendimento annuo 3,5% 3,5%
questi istituti beneficiano, tuttavia, di minori Costi di gestione annui -- 1,1%
imposte nella fase dellimpiego del risparmio
Montante dopo 40 anni 54.268 43.284
e nella fase di erogazione della pensione: a pri-
ma vista sembrano, quindi, pi convenienti del Pensione lorda annua 3.136 2.212
contributo volontario. aliquota media effettiva (1) 18% 9%
La valutazione di convenienza deve, per, Pensione netta annua 2.571 2.013
prendere in considerazione tutti i fattori che
convenienza del versamento + 558
entrano in gioco. Vanno cio considerate altre
convenienze, a partire dai costi di gestione, in Inarcassa + 28%
che possono far pendere la bilancia a favore (1) Calcolata in ipotesi di pensione di I pilastro di 16.000 per Inarcassa e di
del contributo volontario. una permanenza di oltre 35 anni per i Fondi Pensione.

Un confronto con i Fondi Pensione: b) Montante dopo 10, 20, 30, 40 anni
unanalisi per figure tipo
Inarcassa Fondi pensione
A parit di contributi versati (1.000 euro co- 60.000 60.000
stanti su base annua) e di rendimento lordo +25%

(3,5%), stato calcolato il montante contribu- 50.000 50.000

tivo individuale dopo 10, 20, 30 e 40 anni di 40.000 40.000


contribuzione e la relativa pensione. Le ipotesi
30.000 30.000
adottate sono quelle indicate dalla Covip per
la stima della pensione complementare da 20.000 20.000
parte dei Fondi Pensione. Per i costi di ge-
10.000 10.000
stione, si fatto riferimento ai Fondi aper-
ti e PIP, che presentano costi mediamente 0
0 10 20 30 40
0

pi elevati rispetto ai Fondi negoziali. Per la


rivalutazione dei contributi, Covip indica un
tasso di interesse di mercato, in termini reali Limportanza dei costi di gestione sul
e al lordo dei costi e delle imposte, del 2% e rendimento
del 4%, rispettivamente, per gli investimenti Lanalisi riassunta nella tabella e nella relativa
obbligazionari e azionari. In linea con la stima figura consente di apprezzare gli effetti di una
del Pil di lungo periodo (indicata dal Ministero diversa contabilizzazione dei costi di gestione
del Lavoro per la redazione dei Bilanci tecnici), sul montante contributivo.
si preferito, prudenzialmente, utilizzare un Fondi Pensione aperti e PIP, cio quelli cui
tasso di rendimento annuo per la capitaliz- possono aderire i liberi professionisti, pre-
zazione dei contributi pari all1,5% in termini sentano, infatti, costi di gestione che vanno
reali (3,5% nominale). in detrazione del montante contributivo e

27
previdenza

che abbattono, in media (dati COVIP) il ren- zione del cd. rischio di longevit e anche per la
dimento annuo di oltre l1%; il rendimento del presenza di costi di caricamento, assenti in
contributo volontario versato alla Cassa non Inarcassa. Questo determina nei Fondi pen-
invece gravato da costi di gestione. A parit sione un ulteriore riduzione della prestazione e
di rendimento, quello "effettivo" di Inarcassa dunque, in ultima analisi, una maggiore conve-
risulta quindi pi elevato, ogni anno, di oltre nienza del contributo volontario di Inarcassa3.
un punto percentuale; in un arco temporale Nel complesso, tenendo conto di tutti i fattori
di lungo periodo, quale quello del risparmio esaminati, la pensione lorda risulterebbe pi
previdenziale, gli effetti sulla prestazione fi- elevata rispetto ai Fondi Pensione (+40% dopo
nale sono assai rilevanti per la capitalizzazio- 40 anni).
ne degli interessi. Dopo 40 anni, ad esempio, Questo divario compensato, ma solo in parte,
limpatto dei costi di gestione determina, nel dalla pi favorevole tassazione della pensione
caso proposto, un montante contributivo, in di II pilastro: prevista infatti unimposta pro-
valore costante, di poco pi di 43.000 euro per porzionale del 9% (per periodi di permanenza
i Fondi Pensione, a fronte di un montante per nel Fondo Pensione di almeno 35 anni), in luo-
Inarcassa che supera di 11 mila euro quello go di una tassazione personale e progressiva
del Fondo Pensione, arrivando cos a 54.000 della pensione di I pilastro.
euro a fine periodo (+25%). In termini di importo di pensione netta, dun-
Lassenza di costi di gestione nel contributo que, questo insieme di fattori sembra portare,
volontario si dimostra in grado, in sostanza, di a parit di rendimento, una maggiore conve-
compensare ampiamente i maggiori vantaggi nienza del contributo volontario nei confronti
fiscali previsti dai Fondi pensione in sede di di Fondi aperti e PIP di almeno il 25%.
prestazione e di determinare cos un maggior
beneficio del contributo volontario.
Non poi di poca rilevanza, soprattutto in anni
di elevata incertezza e volatilit dei mercati
finanziari, il fatto che Inarcassa garantisce ai
suoi associati, da Regolamento, un rendimento
3. Lanalisi non ha preso in considerazione le
minimo dell1,5% per la rivalutazione dei mon-
recenti modifiche in tema di flessibilit contenu-
tanti, che non ha (non pu avere) un corrispet- te nella Legge di Bilancio 2017: nella previdenza
tivo analogo nei Fondi Pensione. pubblica di base (I pilastro), viene introdotto lAnti-
cipo Pensionistico (APE) sotto forma di un prestito
Come avviene la trasformazione del erogato dalle banche al lavoratore (APE volontaria);
nella previdenza complementare (II pilastro), pre-
montante in rendita
vista una Rendita Integrativa Temporanea Antici-
Laspetto che fa pendere la bilancia ancor pi pata (RITA) prima dellet pensionabile ordinaria. Il
a favore del contributo volontario , tutta- nuovo quadro normativo non modifica lanalisi di
via, relativo al momento del pensionamento, convenienza a favore della contribuzione volonta-
quando cio il capitale accumulato (il Montante ria di Inarcassa svolta in questo articolo, in quanto
individuale) viene trasformato in rendita, mol- la Cassa gi prevede la possibilit di anticipare il
pensionamento. Va al riguardo evidenziato che
tiplicandolo per i Coefficienti di trasformazio-
la pensione anticipata di Inarcassa presenta, nel
ne. Questi coefficienti sono particolarmente quadro di ipotesi sin qui delineato dal Governo, una
penalizzanti nei Fondi pensione in considera- convenienza maggiore rispetto allAPE.

28 4/2016 ottobre-dicembre
redazione previdenza

Pochi passi per la pensione

Le variabili di flessibilit e di metodi di calcolo, introdotti in questi ultimi


anni nel mondo pensionistico sia pubblico che privatizzato, hanno avuto
impatti significativi sia sugli importi che si potranno percepire che sullet
stessa in cui si pu decidere di andare a riposo.
Sezione dedicata alle Informarsi per tempo sulla propria posizione previdenziale e sul risparmio
prestazioni sul sito accumulato consente di apportare dei correttivi e di attivare, purch pro-
Inarcassa
grammati per tempo, istituti specifici come il riscatto e la ricongiunzione,
per ottimizzare e semplificare il risultato.
Per non incorrere in sorprese dellultimo momento e per programmare al
meglio la pensione, possono tornare utili alcuni suggerimenti operativi.

CON FREQUENZA ANNUALE, utile entrare in Inarcassa on line con le proprie
Quote contributive credenziali ed effettuare la simulazione di calcolo della pensione. Il sistema
volontarie
indicher la tipologia di prestazione cui si pu accederetra pensione di
vecchiaia anticipata, ordinaria e posticipatae la data di maturazione.
Poich lapplicativo della simulazione attinge direttamente dai dati regi-
strati nel Database istituzionale, per effettuare il calcolo bisogna essere
in regola con le dichiarazioni e i versamenti. Questo, quindi, anche un
modo per verificare se non sia sfuggito qualcosa e rimediare per tempo
a eventuali inadempienze. La simulazione del calcolo consente di com-
prendere su che importi si potr contare alla fine della vita lavorativa
e di progettare, a seconda dei propri redditi, un risparmio adeguato.
Pensione Pronta evidente che quanto pi ci si avvicina alla maturazione dei requisiti, tanto
pi realistico risulta il calcolo, poich si fonda su una maggiore mole di dati
certi rispetto a quelli stimati. Per migliorare limporto si pu considerare
anche il versamento di quote contributive volontarie, che, ricordiamo,
sono interamente deducibili dal reddito professionale.

ALMENO UN ANNO PRIMA DELLA MATURAZIONE DEI REQUISITI - meglio
qualche anno prima -, bene verificare presso gli altri Enti previdenziali
in cui si sono versati contributi, se vi siano periodi assicurativi maturati
presso di loro. In questo caso si pu presentare alternativamente:
domanda di RICONGIUNZIONE (Legge n. 45/1990). Consente di unire
tutti i contributi accreditati presso le diverse gestioni previdenziali ai fini
del conseguimento di ununica pensione. La domanda deve essere inol-

29
previdenza

trata presso lente in cui in corso liscrizione


oppure, al compimento dellet pensionabile, SE NON SI RIESCE A RAGGIUNGERE LAN-
presso lente in cui si possono far valere al- ZIANIT CONTRIBUTIVA minima necessaria
meno 10 anni di contribuzione obbligatoria a maturare il diritto a pensione o se si vuole
effettiva e continuativa. Considerato che comunque acquisire una maggiore anzianit
sono coinvolte diverse gestioni previdenziali, contributiva integrando il valore della pre-
conviene presentarla con congruo anticipo stazione, possibile RISCATTARE gli anni del
anche se i tempi di legge prevedono circa corso di laurea e del servizio militare (total-
un anno tra la domanda e la definizione. mente o parzialmente). Si pu scegliere tra due
Ricordiamo che i periodi maturati presso la metodi di calcolo: retributivo o contributivo,
Gestione Separata Inps non possono essere dove la preferenza influir sullimporto della
ricongiunti. Per i periodi presso altre gestioni pensione. Ci si pu fare unidea della diversit
fino al 31.12.2012 vi la facolt di avvalersi del risultato, utilizzando la simulazione dello-
sia del metodo retributivo che contributivo. nere di Riscatto su Inarcassa on line, che oltre
Ovviamente la scelta influir sul calcolo e a calcolare quanto costerebbe, evidenzier le
quindi sullimporto della pensione. Per i pe- differenze sulla quota pensionistica che ne
riodi successivi al 31.12.2012 la ricongiun- scaturir. La domanda di riscatto deve essere
zione opera con il mero trasferimento del presentata almeno 180 giorni prima della data
montante contributivo accumulato presso di presentazione della domanda di pensione.
le gestioni previdenziali senza alcun onere Anche lonere versato per il riscatto intera-
a carico. Anche le somme versate a titolo di mente deducibile (art. 10 DPR 917/1986).
ricongiunzione sono interamente deducibili
dal reddito IRPEF senza limiti di importo (art. La DOMANDA DI PENSIONE non pu essere
10 DPR 917/1986); presentata prima di 60 giorni dalla matura-
domanda di TOTALIZZAZIONE (D. Lgs. n. zione del diritto. Una volta ricevuta la richiesta,
42 del 2.2.2006). Ogni Ente calcoler ed Inarcassa contatter linteressato per guidarlo
erogher la propria quota pensionistica in nella compilazione della modulistica e per chia-
virt delleffettiva iscrizione e contribuzio- rire qualsiasi dubbio in merito alla documen-
ne. Il raggiungimento dei requisiti avviene tazione necessaria con il servizio pensione
con modalit diverse rispetto a quelli delle pronta.
altre forme pensionistiche. Per poter ac-
cedere alla totalizzazione necessario non La Giunta Esecutiva delibera la LIQUIDAZIONE
essere titolare di trattamento pensionistico DELLA PENSIONE entro 90 giorni dalla pre-
in nessuna delle gestioni previdenziali a cui sentazione dell'ultimo documento utile ai fini
si stati iscritti ed totalmente gratuita. I dell'istruttoria. Fa fede la data della domanda
periodi maturati presso la Gestione Sepa- (ma comunque dalla maturazione del diritto);
rata Inps sono totalizzabili. La domanda va lerogazione avverr dal primo mese successivo
presentata presso lente di ultima iscrizione alla liquidazione comprensiva degli eventuali ar-
e, considerate le finestre di accesso di 18 retrati. Ricordiamo che leventuale rateizzazione
mesi per la pensione di vecchiaia e di 21 per contributiva in corso comporta il differimento
quella di anzianit, non va presentata con della liquidazione della pensione fino al versa-
congruo anticipo. mento dell'ultima rata prevista dal piano.

30 4/2016 ottobre-dicembre
Software di analisi e progettazione strutturale

Il programma per strutture


intelaiate spaziali
Calcestruzzo armato

Il programma FEM definitivo

Sezioni trasversali
Elementi finiti
Stabilit e dinamica

www.hum-minden.de

Acciaio e alluminio

Eurocodici e NTC08
Integrazione CAD / BIM

Legno Strutture intelaiate 3D


Collegamenti

Giunti trave-colonna

Ingegneria meccanica

Vetro e membrane www.ibehlenz.de

Scarica la versione trial su www.dlubal.it


Per saperne di pi:
Dlubal Software Srl
Via Guelfa, 5
40138 Bologna
Seguici su:

Tel.: 051 9525 443


info@dlubal.it
Multilingue www.dlubal.it
redazione assistenza

Inabilit Temporanea Assoluta,


cardine del welfare integrato

La previdenza rappresenta la prima missione di Inarcassa e il suo


oggetto sociale. Ma la vita di un professionistaa maggior ragione
un libero professionista che rischia ogni giorno investendo il suo
capitale di conoscenze e competenze fatta di eventi molteplici
La normativa e diversi che generano esigenze differenti. Per questo Inarcassa
sull'ITA nelle nata con il duplice compito della previdenza e dellassistenza. Una
pagine del sito
Inarcassa missione che, negli anni, lEnte ha fatto evolvere in unottica di vero
e proprio welfare integrato: studiando e predisponendo strumenti di
aiuto e sostegno agli associati sia nell'ambito delle loro vite famigliari
che professionali. Ma Inarcassa, come noto,
non un Servizio Sanitario Nazionale, n Una forma di assistenza che
unassicurazione privata o un istituto di cre- accompagna il professionista per
dito di categoria. un gestore di previdenza, tutta la vita
impegnato a far fruttare appieno i buoni ri-
sultati dellamministrazione del patrimonio
per finanziare servizi mirati, che integrino e diversifichino nel tempo
i benefici della funzione pensionistica.
Dai numeri facile comprendere limportanza progressiva che lAsso-
ciazione ha voluto dare nel tempo al finanziamento delle diverse forme
di assistenza, raggiungendo la cifra di 100 mln di euro annui liquidati,
inclusa la polizza sanitaria, che da sola vale 15 milioni.
Molti dei servizi assistenziali concepiti e realizzati dalla Cassa negli ultimi
anni sono dedicati a colmare il gap nelle tutele sociali che di fatto esclude
i liberi professionisti dalle garanzie offerte dallo Stato ai lavoratori dipen-
denti, come quelle dellInail in caso di incidenti sul lavoro.
il caso dellIndennit per inabilit temporanea assoluta, introdotta
da Inarcassa nel 2012 e fortemente voluta dal Comitato nazionale dei
Delegati, dopo una gestazione ministeriale di circa 7 anni, proprio per
garantire agli associati un ammortizzatore sociale tipicamente assente
per i lavoratori autonomi. Un supporto economico allimpossibilit di
esercitare lattivit, legata a un evento che renda inabili, totalmente
seppure temporaneamente, allesercizio della professione per oltre
40 giorni.
Solo nellultimo anno, Inarcassa ha liquidato circa 2 mln di euro di In-
dennit.

32 4/2016 ottobre-dicembre
Ma cos lITA? sti per la pensione di vecchiaia unificata or-
un'indennit giornaliera che viene corrispo- dinaria (per il 2017: 66 anni di et e 32 anni
sta al verificarsi di un effettivo e accertato di iscrizione e contribuzione Inarcassa).
stato di totale inabilit all'esercizio della pro-
fessione, per l'intero periodo che comporta la Lindennit per inabilit temporanea non cu-
sospensione dal lavoro. mulabile con altre contestuali prestazioni pre-
Per inabilit temporanea si intende dunque videnziali e assistenziali erogate da Inarcassa,
unincapacit assoluta che impedisca total- anche in convenzione. Nello specifico lindennit
mente e di fatto di svolgere la propria attivit non cumulabile con i trattamenti pensionistici,
in via temporanea a seguito di infortunio e/o con lindennit di maternit, con lerogazione
malattia, sopravvenuti durante un periodo di di sussidi e con la diaria giornaliera prevista nel
iscrizione allAssociazione. piano base della polizza sanitaria Grandi Inter-
venti Chirurgici e Gravi Eventi Morbosi.
I requisiti per ottenerla
Lindennit viene erogata a condizione che: Come si chiede?
la durata minima dellinabilit sia superiore necessario presentare una domanda. Il mo-
a 40 giorni solari; dello, disponibile sul sito della Cassa, va com-
l'associato, al momento della domanda, sia pilato in ogni sua parte dalliscritto o, in caso di
iscritto continuativamente a Inarcassa nei suo impedimento, da un familiare e deve es-
tre anni immediatamente precedenti l'insor- sere presentato entro trenta giorni dalla data
genza dell'inabilit e sia in regola nei con- di inizio dello stato di inabilit.
fronti dellAssociazione con tutti gli adem- Le domande presentate oltre il termine, ma
pimenti previsti dallo Statuto. Si prescinde comunque entro la fine del periodo di inabilit
dallanzianit di tre anni in caso dinfortunio; temporanea, saranno valutate solo se adegua-
linteressato resti iscritto allAssociazione tamente motivate.
per tutto il periodo di inabilit allesercizio Alla domanda di inabilit deve essere allega-
dellattivit professionale; to un certificato a valenza medico legale, da
l'associato non sia gi pensionato Inarcassa; redigere a cura di un medico di una struttura
l'evento inabilitante si sia verificato prima Pubblica o di un medico della ASL (il cui modello
della data di maturazione dei requisiti previ- disponibile sempre sul sito) comprovante:

Tipo evento in % Onere medio della prestazione (in euro)

8.000
7.000
6.000

Malattia 5.000
49% 4.000
Infortunio
51% 3.000
2.000
1.000
0
2012 2013 2014 2015

33
assistenza

la causa e la data di insorgenza della inabi- Come si calcola?


lit professionale temporanea; Lindennit giornaliera determinata in rela-
il periodo presunto di inabilit professionale zione al reddito professionale medio prodotto
temporanea direttamente ed esclusivamen- nei due anni solari precedenti levento, riva-
te conseguente allinfortunio o alla malattia; lutato secondo landamento dellindice ISTAT
le motivazioni dell'impossibilit assoluta e rapportato in giorni ed pari:
totale a esercitare la libera professione nel al 60% fino al 60 giorno dallinsorgenza
periodo di inabilit. dello stato di inabilit;
all80% dal 61 giorno per il restante perio-
Al certificato medico dovr essere allegata do di inabilit.
idonea documentazione medica e clinica, dalla
quale si evinca la natura dellinfortunio o della Indennit minima e massima
malattia, con la relativa prognosi. Nello speci- Lindennit giornaliera per inabilit tempora-
fico dovr essere prodotta: nea non pu essere:
cartella clinica/referto di Pronto Soccorso inferiore a 10 volte il contributo soggettivo
e/o relazione clinica di dimissione in caso minimo dellanno in cui si verifica levento,
di ricovero ospedaliero; rapportato su base giornaliera, conside-
referti di controlli clinici e/o strumentali rato lanno di 365 giorni; per lanno 2016
effettuati presso ambulatori specialistici, lindennit giornaliera minima pari a euro
ospedalieri o di altra struttura di cura, suc- 62,00;
cessivamente ai trattamenti iniziali; superiore al reddito massimo pensionabile,
ulteriore documentazione sanitaria dispo- previsto dallo Statuto per lanno di riferi-
nibile. mento, rapportato su base giornaliera; per
lanno 2016 lindennit giornaliera massi-
Chi opta per il regime Iva del contribuente ma pari a euro 251,00.
minimo o forfettario pu richiedere l'esonero
dall'applicazione della ritenuta di acconto, Quando e in che modo viene corrisposta?
utilizzando il modulo di dichiarazione, sempre Sulla domanda e sul parere medico del Sanita-
disponibile on line. rio di Fiducia di Inarcassa, si esprime la Giunta
Esecutiva dellAssociazione, la quale autorizza
Le domande respinte e le motivazioni: 2012-2015 e liquida lindennit.
Assenza In caso vi siano dichiarazioni riferite ad an-
Titolare
requisito iscrizione
o anzianit minima della prestazione
nualit pregresse non ancora presentate,
4% 2%
necessario compilare e inviare anche l'appo-
Limite et
Domanda 1% sito modulo di dichiarazione, (Modulo P160)
tardiva
7% reperibile on line.
Lindennit corrisposta, su base giornaliera,
a partire dal primo giorno successivo allinsor-
Motivi medici genza dello stato di inabilit e viene erogata
86%
fino alla guarigione clinica o al recupero della
capacit professionale e, comunque, per un
periodo massimo continuativo di 9 mesi.

34 4/2016 ottobre-dicembre
Si pu prorogare? LITA costituisce un passo importante, che
Nel caso in cui la prognosi clinica accertata in consolida il welfare integrato realizzato in
prima istanza venga integrata con ulteriori pe- questi anni da Inarcassa. Sono molte infatti
riodi sar necessario trasmettere a Inarcassa le azioni intraprese a favore delle classi de-
un nuovo certificato medico redatto dal medico boli: basti pensare alla pensione minima,
legale di una struttura pubblica o, in alternati- mantenuta anche nel metodo contributivo,
va, dal medico della ASL, utilizzando il modulo vincolata a precisi parametri e al bisogno
disponibile sul sito, allegando la relativa do- effettivo. Senza dimenticare, solo per citare
cumentazione medica e clinica rilasciata dalla le prestazioni pi significative, le pensioni di
struttura pubblica. inabilit e di invalidit, ad alto valore assi-
stenziale perch intervengono su associati
Controlli e verifiche in difficolt essendo generate da eventi gravi
Inarcassa pu effettuare in qualsiasi momen- con forti ricadute sulla famiglia o da un con-
to controlli finalizzati ad accertare il perdurare testo professionale e di mercato difficile. E,
dello stato di inabilit, sia tramite il Sanitario di nella stessa direzione, le misure adottate di
fiducia sia tramite la struttura medica provin- recente in favore degli figli degli associati
ciale dell'Inail. Se liscritto non viene giudicato colpiti da disabilit.
pi inabile a seguito di accertamento diretto, Il Welfare di Inarcassa si espresso e con-
lindennit revocata con effetto immediato. tinuer ad esprimersi compiutamente nel
tempo, con scelte coerenti con le missioni
Approfondiamo la conoscenza istituzionali e nel rispetto dei propri associati
Linserto di questo numero interamente de- nei momenti di bisogno, ma soprattutto nel-
dicato allITA, con il dettato integrale del Rego- la ricerca di valide alternative allo sviluppo di
lamento Inarcassa, la Nota operativa in tema di un modello di tutela e assistenza sempre pi
accertamenti medico legali e le Linee Guida 2016. moderno e innovativo.

Stazione Garibaldi interno. Foto: Pasquale Fanelli

35
Franco Fietta assistenza

Scegliamo bene lRC


professionale
Vademecum per schivare clausole ostiche e trabocchetti
del mercato

Per noi architetti e ingegneri, non possibile progettare senza avere

Stazione Garibaldi esterno. Foto: Pasquale Fanelli


un'assicurazione sulla responsabilit civile professionale. Questa affer-
mazione vera non solo perch risponde a una precisa disposizione legi-
slativa, ma perch nella nostra professione ci assumiamo talmente tanti
Claims made su rischi, che riuscire a limitarne alcuni un dovere non solo verso noi stessi,
wikipedia ma verso le nostre famiglie, verso i committenti e tutta la collettivit.
Sebbene tutto ci appaia ovvio, i problemi nascono subito dopo aver
scelto unassicurazione o magari aver deciso di cambiarla; lo stesso, se
decidiamo di approfondire la conoscenza dell'argomento. Decidere
difficile. In nostro aiuto pu venire un corso specifico di aggiornamento
oppure un articolo su una rivista, ma spesso restano dubbi. Dopo aver
RC Professionale su letto nel dettaglio i testi delle polizze, le cose non sono pi cos chiare
www.inarcassa.it come apparivano un momento prima. il motivo per cui molti iscritti si
fidano delle polizze proposte dai loro Ordini, dai Consigli Nazionali o da
Inarcassa, anche se, a dire il vero, talvolta non sufficiente a garantirli
da sorprese nel malaugurato caso in cui debbano accedere alla copertura
assicurativa.
Proviamo dunque a chiarire alcuni aspetti delle clausole delle polizze che
appaiono particolarmente ostici, facendo riferimento alla RC professiona-
le in convenzione con Inarcassa, stipulata con la societ Assigeco quale
coverholder degli assicuratori Lloyds di Londra, dopo lespletamento di
una gara comunitaria con procedura aperta a tutto il mercato.
Per una prima conoscenza della specifica polizza rimandiamo alle pagi-
ne dedicate sul sito internet www.inarcassa.it, nella sezione dedicata ai
servizi in convenzione.
Iniziamo dal regime di copertura definito claims made. Quasi, se non
tutte le polizze attualmente sul mercato delle RC professionali, adottano
questo metodo che si discosta concettualmente da quello, ad esempio,
delle RC auto. Questo regime comporta una particolarit che entra in
gioco allinizio del contratto e che, a differenza di quanto ritenuto da
alcuni, non va a tutelare lassicurato ma la compagnia assicuratrice. Si
tratta della necessit di denunciare subito le richieste di danno pregresse
e tutte le situazioni che potenzialmente possano dar luogo a risarcimento
assicurativo, le quali, proprio in quanto note, non possono essere coperte
dalla nuova polizza. Chiaramente, dal punto di vista dellassicuratore, la

36 4/2016 ottobre-dicembre
presenza di queste richieste pregresse rende emessa una nuova polizza, ma unappendice
il nuovo cliente pi rischioso e quindi il premio di incasso.
da corrispondere maggiore. Oltretutto, se la Con le polizze claims made si pone un al-
polizza prevede lobbligo di produrre questa tro problema: cosa avviene nel momento in
dichiarazione ad ogni rinnovo annuale, il con- cui termino la mia attivit? Devo continuare
tratto assicurativo potrebbe nascondere pi di a mantenere in piedi la polizza e pagare vita
un trabocchetto, sia perch lassicuratore pu natural durante?
adeguare il premio in funzione delle segnala- In questo caso nella convenzione stipulata da
zioni, sia perch a una distrazione del cliente Inarcassa si prevede una garanzia postuma
nel non comunicare tutti i fatti e le circostanze decennale a un prezzo preconcertato forfet-
che potrebbero portare a una richiesta di dan- tario.
ni pu corrispondere il diniego della copertura Da non sottovalutare unaltra condizione pre-
per i fatti dimenticati. vista nella polizza in Convenzione, che al mo-
La nuova convenzione RC professionale Assi- mento della sua entrata sul mercato italiano
geco/Inarcassa risolve il problema riconoscen- rappresentava una assoluta novit. La polizza
do la continuit di anno in anno e anche con garantisce la copertura anche per i casi in cui
la precedente convenzione; dovranno essere prevista la responsabilit in solido; lo stesso
segnalati solo limporto dei sinistri liquidati CNI in una circolare del 10 ottobre scorso ha
(esclusi tutti quelli denunciati, ma non risar- sottolineato limportanza di questo genere di
citi, compresi quelli cautelativi e/o riservati). copertura. Questo aspetto non noto a molti
Questo anche perch alla scadenza non viene professionisti ingegneri e architetti e si veri-

37
assistenza

fica generalmente nel caso in cui si sia chia- pu tralasciare facilmente qualche attivit non
mati a rispondere di un danno a unopera, ad individuabile in fase di stipula.
esempio in qualit di direttore lavori assieme Ma vi sono altre interessanti condizioni. La
al costruttore. Se, per sfortuna, questultimo copertura assicurativa infatti stata ampliata
fosse nel frattempo fallito o impossibilitato a introducendo ulteriori forme di garanzia legate
pagare il danno e qualora fosse riconosciuta alla perdita di reddito e al Cybercrime, oltre alla
anche solo una frazione limitata di responsa- possibilit di adire unapposita commissione
bilit in carico al direttore lavori, egli dovrebbe paritetica tra Inarcassa e gli assicuratori. Tutti
risarcire al danneggiato limporto intero. In tal i dettagli possono essere consultati accedendo
caso, infatti, lassicurazione rifonderebbe solo al sito dellAssociazione.
la percentuale di importo riconosciuta in fase Abbiamo messo in campo la nostra forza ne-
di giudizio. In tale ambito, risulta evidente il goziale a favore degli associati per concretiz-
valore di una polizza che copra il danno com- zare condizioni assicurative di primario rilievo
plessivo in evenienze come quelle prospettate. sia sotto un profilo tecnico sia tariffario, gra-
La copertura in regime all risk differenzia an- zie allesperienza maturata nei molti anni di
cora la RC professionale Assigeco/Inarcassa convenzione con i diversi partner selezionati
da molte altre di vecchia concezione, ricom- nel tempo e affinando le caratteristiche del
prendendo tutte le attivit legate alla nostra prodotto assicurativo. Siamo convinti che i
professione, escluse solo quelle che sono miglioramenti ottenuti da Inarcassa, insieme
descritte in apposita lista. Questo aspetto allesperienza professionale di chi da ingegnere
migliorativo rispetto alle polizze che, al con- e architetto libero professionista si interes-
trario, coprono solo quanto specificatamente sato al tema, rappresentino una garanzia per
espresso, giacch lelenco, per quanto esteso, i nostri associati.

Stazione Garibaldi esterno. Foto: Pasquale Fanelli

38 4/2016 ottobre-dicembre
Sergio Clarelli professione

La figura del valutatore


immobiliare certificato

La Circolare del 27 dicembre 2006, n. 263 della venduto alla data della valutazione in unopera-
Banca dItalia recante le Nuove disposizioni di zione svolta tra un venditore e un acquirente con-
vigilanza prudenziale per le banche ha recepito senzienti alle normali condizioni di mercato dopo
la Direttiva comunitaria 2006/48/CE, relati- unadeguata promozione commerciale, nellam-
va all'accesso all'attivit degli enti creditizi e bito della quale entrambe le parti hanno agito
al suo esercizio e la Direttiva 2006/49/CE, con cognizione di causa, con prudenza e senza
inerente all'adeguatezza patrimoniale delle costrizioni. Il valore di mercato documentato in
imprese di investimento e degli enti crediti- modo chiaro e trasparente.
zi, entrambe del 14 giugno 2006, nonch il Inoltre, la norma UNI 11558:2014, dal ti-
documento Convergenza internazionale della toloValutatore immobiliare. Requisiti di co-
misurazione del capitale e dei coefficienti patri- noscenza, abilit e competenza, emanata il 6
moniali. Nuovo schema di regolamentazione del novembre 2014, richiede al professionista
Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria che riveste questo ruolo sia unesperienza nel
(cd. Basilea II)1. settore di almeno tre anni, sia un ampio bagaglio
La Circolare, tra laltro, ha introdotto il prin- di conoscenze tecniche ed economiche, quali in
cipio che limmobile deve essere stimato da primis conoscenze approfondite in estimo e va-
un Perito indipendente a un valore non supe- lutazione, inclusa la conoscenza specifica degli
riore al valore di mercato, dando la seguente Standard nazionali e internazionali di valutazione.
definizione del Perito indipendente: Persona Successivamente, il Consiglio Direttivo di AC-
che possiede le necessarie qualifiche, capacit ed CREDIA, lEnte unico nazionale di accredita-
esperienza per effettuare una valutazione, che mento, nella riunione del 4 dicembre 2015,
non abbia preso parte al processo di decisione del ha approvato lavvio dellattivit di accredita-
credito n sia coinvolto nel monitoraggio del me- mento, secondo lo standard UNICEIENISO/
desimo e definendo il Valore di mercato come IEC17024:2012, Valutazione della conformit -
lImporto stimato al quale limmobile verrebbe Requisiti generali per gli organismi che operano la
certificazione delle persone, degli Organismi au-
torizzati a certificare lEsperto Valutatore im-
1. Gli Accordi di Basilea sono sottoscritti dal Comi-
tato di Basilea per la vigilanza bancaria (CB), istituito mobiliare secondo la norma UNI 11558:2014,
nel 1974 dai governatori delle banche centrali dei precisando, tra laltro, che: lEsperto Valutato-
Paesi pi industrializzati del mondo, il Gruppo dei re immobiliare realizza la stima del valore degli
dieci (G 10). Attualmente, ne fanno parte alti fun- immobili in linea con gli standard nazionali e in-
zionari delle Autorit di Vigilanza Bancaria e delle ternazionali di riferimento, tenendo conto della
Banche Centrali di diversi Paesi. Tali Accordi sono
finalit della valutazione della propriet e/o dei
tre (Basilea I, II e III) e rappresentano linee guida in
materia di requisitipatrimonialie prudenziali del- diritti reali, delle caratteristiche del bene, nonch
lebanche. della specificit dei soggetti potenzialmente inte-

39
professione

ressati quali, ad esempio, istituti di credito, tribu- pu fornire suggerimenti a UNI per un loro mi-
nali, societ immobiliari, fondi immobiliari e fondi glioramento.
pensione, societ di leasing, organi di vigilanza, Pertanto, in conformit alle norme UNI EN
societ di revisione, consumatori finali, agenzie ISO 17024:2012 e UNI 11558:2014, diver-
di rating, ecc. e che: Le competenze richieste al si organismi che eseguono la certificazione
professionista ai fini della certificazione sono la di persone hanno gi elaborato percorsi di
comprensione della capacit dei Cash Flow rela- certificazione relativi alla figura del Valuta-
tivi alla gestione degli Asset Immobiliari e la co- tore immobiliare, avendo provveduto a spe-
noscenza specifica della normativa in materia di cificare i requisiti per laccesso al processo
edilizia, urbanistica ed ambiente. di certificazione, le modalit di svolgimento
Inoltre, in data 15 giugno 2016, lUNI - Ente dellesame di certificazione, le procedure per
italiano di normazione ha emesso la Prassi il mantenimento e il rinnovo della medesima
di Riferimento UNI/PdR 19:2016, dal titolo: certificazione.
Raccomandazioni per la valutazione di confor- Alla luce di quanto sopra, negli ultimi tempi,
mit di parte terza accreditata ai requisiti definiti quindi, nelle stime immobiliari per conto di
nella norma UNI 11558 Valutatore immobiliare committenti vari, quali: istituti di credito, au-
- Requisiti di conoscenza, abilit e competenza, torit giudiziaria, enti pubblici, aziende, e cos
con la quale, da parte di Rete Nazionale Pro- via, sempre pi frequentemente e a volte ne-
fessioni Area Tecnica, ACCREDIA e UNI, sono cessariamente, occorre riferirsi agli Standard
state fornite agli organismi di certificazione internazionali di valutazione immobiliare2.
accreditatiuna serie di raccomandazioni re- Premesso che uno Standard di valutazione
lative al processo di valutazione di conformit immobiliare rappresenta un insieme di regole
svolto sulla base dei requi- condivise riguardanti la metodologia estima-
Negli ultimi tempi nelle siti stabiliti dalla normaUNI tiva e le fasi operative da seguire, questi Stan-
stime immobiliari per 11558:2014. Come precisa dard internazionali consistono essenzialmente
conto di committenti vari lUNI, le prassi di riferimen- in:
(istituti di credito, autorit to, adottate esclusivamen- Definizioni tecniche;
giudiziaria, enti pubblici, te in ambito nazionale, ri- Criteri valutativi applicabili;
aziende, ecc.), sempre entrano fra i prodotti della Aspetti legati alla qualificazione dei valuta-
pi frequentemente e a normazione europea, come tori e alla deontologia professionale;
volte necessariamente, previsti dal Regolamento Norme guida di metodologia applicativa.
occorre riferirsi agli UE n.1025/2012, e sono
Standard internazionali di documenti che introduco- Tra i principali Standard internazionali si ricor-
valutazione immobiliare no prescrizioni tecniche, dano:
elaborati sulla base di un Gli International Valuation Standards (IVS),
rapido processo ristretto ai soli autori, sotto predisposti dallInternational Valuation Stan-
la conduzione operativa di UNI. Esse sono dards Council, con sede a Londra, che sono
disponibili per un periodo non superiore a 5
anni, tempo massimo dalla loro pubblicazione
entro il quale possono essere trasformate in
2. Cfr. Clarelli S., Gli Standard internazionaliper la
un documento normativo (UNI, UNI/TS, UNI/ valutazione immobiliare, Il Consulente immobiliare,
TR) oppure devono essere ritirate e chiunque 982, Il Sole 24 Ore, 2015.

40 4/2016 ottobre-dicembre
compendiati nel c.d. The White Book, la posita attivit di due diligence3, concludendo
cui ultima edizione del 2013; con lesposizione del valore di mercato dellim-
Gli European Valuation Standards (EVS), che mobile oggetto di stima.
sono redatti da TEGOVA, The European Group In pratica, possiamo di-
Diversi organismi hanno
of ValuersAssociations con sede a Bruxelles stinguere le metodolo-
gi elaborato percorsi di
e consistono nel c.d. The Blue Book, con gie internazionali di va-
certificazione relativi alla
ultima edizione rilasciata nel 2016; lutazione immobiliare in
figura del Valutatore
I Valuation Professional Standards, redatti tre approcci diversi, vale
immobiliare, introdotta
dalla Royal Institution of Chartered Surveyors a dire:
dallUNI, avendo provveduto
(RICS), con sede a Londra, che consistono Metodi orientati al
a specificare i requisiti per
nel c.d. The Red Book, la cui ultima edi- mercato, consistenti
laccesso al processo di
zione risale al 2014; nel c.d. Market Appro-
certificazione, le modalit di
Gli Uniform Standards of Professional Apprai- ach (MA), il quale si
svolgimento dellesame di
sal Practice (USPAP), che sono predisposti fonda sulla compa-
certificazione, le procedure
dallAppraisal Standards Board, The Appraisal razione del bene og-
per il mantenimento e il
Foundation, con sede a Washington, la cui getto di valutazione
rinnovo della certificazione
ultima edizione la 2016-2017. con altri beni aventi
caratteristiche simili
In pratica, questi Standard danno del valore di (comparables);
mercato, Market Value, una definizione pres- Metodi orientati al reddito, consistenti nel
soch identica per cui riportiamo quella degli c.d. Income Approach (IA), che fornisce unin-
IVS: The estimated amount for which an asset dicazione del valore dellimmobile conver-
or liability should exchange on the valuation date tendo i flussi di cassa (o reddituali) futuri,
between a willing buyer and a willing seller in an connessi allimmobile, in un singolo valore
arms length transaction, after proper marketing attuale capitale (capitalizzazione dei redditi);
and where the parties had each acted knowled- Metodi orientati al costo, consistenti nel
geably, prudently and without compulsion, vale c.d. Cost Approach (CA), che si compendia
a dire limporto stimato per il quale unattivi- nel principio economico che un acquirente
t o una passivit dovrebbero scambiarsi alla non pagher per un bene pi del costo ne-
data della valutazione tra un compratore e un cessario per ottenere un bene di pari utilit,
venditore disponibili in normali condizioni di attraverso lacquisto o la costruzione.
mercato, dopo unadeguata strategia di ven-
dita e in cui le parti hanno agito con cognizione Inoltre, gli Standard nazionali per la valutazione
di causa, con prudenza e senza costrizioni. immobiliare che, in buona parte hanno recepi-
Lattivit consulenziale ed estimativa viene poi to i suddetti Standard internazionali, sono in
conclusa attraverso la stesura del Rapporto di pratica costituiti da:
valutazione nel quale il valutatore in sostan-
za illustra le finalit della stima, le rilevazioni
eseguite, i sopralluoghi effettuati, i criteri e le 3. Lattivit di due diligence immobiliare riguarda
beni immobili o patrimoni immobiliari, attraverso
metodologie di valutazione, le eventuali as-
lanalisi delle loro caratteristiche, della documen-
sunzioni e condizioni limitanti, ogni altra utile tazione inerente ai singoli cespiti, compreso il con-
indicazione anche derivante ad esempio da ap- trollo della conformit alla normativa vigente.

41
professione

Stazione Toledo. Foto: Pasquale Fanelli

Norma UNI 10839-1:1999: Programma di noborsa4, giunto nel 2011 alla IV edizione,
intervento e progettazione in edilizia - Qua- dopo quelle del 2000, del 2002 e del 2005;
lificazione e controllo della valutazione esti- Linee guida per la valutazione degli immo-
mativa, finanziaria ed economica - Criteri bili in garanzia delle esposizioni creditizie
generali e terminologia. Entrata in vigore (ABI - Associazione Bancaria Italiana), 2015
il 31 ottobre 1999, attualmente in vigore; (ledizione del 2011 allegata al Codice del-
Norma UNI 10839-2:1999: Programma le Valutazioni Immobiliari);
di intervento e progettazione in edilizia - Manuale operativo delle stime immobiliari
Qualificazione e controllo della valutazio- (MOSI), edito nel 2011 dallex Agenzia del
ne estimativa, finanziaria ed economica Territorio (attualmente confluita nellAgen-
- Classificazione delle principali famiglie di zia delle Entrate).
tecniche estimative, finanziarie ed econo-
miche. Entrata in vigore il 31 ottobre 1999,
attualmente in vigore;
Norma UNI 11612:2015: Stima del valore
di mercato degli immobili. Entrata in vigore 4. Societ consortile per azioni, senza fini di lucro,
di emanazione delle Camere di Commercio Indu-
il 10 dicembre 2015, attualmente in vigore;
stria Artigianato e Agricoltura, fondata nel 1997
Codice delle Valutazioni Immobiliari, Italian per contribuire allo sviluppo, alla regolazione, alla
Property Valuation Standard, edito da Tec- trasparenza del mercato immobiliare italiano.

42 4/2016 ottobre-dicembre
ITA - Inabilit
Temporanea
Assoluta
(dossier,
regolamento,
casistica)
Regolamento Inabilit Temporanea 44
Art. 1 - Oggetto 44
Art. 2 - Definizioni 44
Art. 3 - Requisiti per laccesso alla indennit 44
Art. 4 - Presentazione della domanda 44
Art. 5 - Modalit di erogazione 45
Art. 6 - Periodo di erogazione dellindennit 45
Art. 7 - Importo dellindennit 45
Art. 8 - Verifica persistenza stato di inabilit 45
Art. 9 - Norma transitoria 45
Art. 10 - Entrata in vigore 45
Linee Guida
per lAccertamento dellIndennit
per Inabilit Temporanea in
ambito Inarcassa 45
Circolare n. 3/2016 45
4/2016

Nota operativa 3/2016


in tema di accertamenti medico
legali per I.T.A. 52
I presupposti inabilitanti 52
Principali fattispecie oggetto di tutela
Inarcassa per ITA per impedimento totale
superiore a 40 gg 52
Principali fattispecie escluse dalla tutela
Inarcassa per ITA 53

43
Regolamento Inabilit Temporanea in qualit di passeggero, su velivoli o elicotteri da
Con le modifiche e integrazioni approvate dai chiunque condotti;
Ministeri Vigilanti al 26 marzo 2014 d) dalla pratica non puramente amatoriale di attivit
sportive;
Art. 1 - Oggetto e) dalla partecipazione a competizioni sportive e relative
Alliscritto a Inarcassa, che divenga temporaneamente e prove, salvo che esse abbiano carattere puramente-
totalmente inabile allesercizio dellattivit professionale, amatoriale;
lAssociazione corrisponde unindennit giornaliera per il f) da ubriachezza, da abuso di psicofarmaci, dalluso di
periodo di inabilit. stupefacenti o allucinogeni;
Lindennit per inabilit temporanea erogata al verificarsi g) da guerra e insurrezioni.
di un effettivo e accertato stato di totale inabilit alleserci-
zio dellattivit professionale che comporti la sospensione Art. 3 - Requisiti per laccesso all'indennit
dellattivit delliscritto. Lindennit viene erogata a condizione che:
Lindennit per inabilit temporanea non cumulabile con a) la durata minima dellinabilit temporanea sia superiore
altre contestuali prestazioni previdenziali e assistenziali a 40 giorni solari;
erogate da Inarcassa, anche in convenzione. b) il richiedente abbia maturato almeno un triennio conti-
nuativo di iscrizione e contribuzione nel periodo immedia-
Art. 2 - Definizioni tamente antecedente la data di insorgenza dellinabilit,
Per inabilit temporanea si intende lincapacit assoluta che e sia in regola nei confronti dellAssociazione con tutti
impedisca totalmente e di fatto alliscritto di svolgere la gli adempimenti previsti dallo Statuto e dai Regolamenti
propria attivit professionale in via temporanea a seguito vigenti;
di infortunio e/o malattia sopravvenuti durante un periodo c) il richiedente rimanga iscritto allAssociazione per tutto il
di iscrizione allAssociazione. periodo di inabilit allesercizio dellattivit professionale;
Per infortunio si intende levento a causa fortuita, violen- d) al momento dellinsorgenza dellinabilit, il richiedente
ITA - Inabilit Temporanea Assoluta

ta ed esterna, che produca lesioni fisiche, obiettivamente non abbia ancora maturato i requisiti ordinari per la pen-
constatabili. sione di vecchiaia unificata.
Per malattia si intende ogni alterazione dello stato di salute Lassenza di tali requisiti sostanziali comporta linsussistenza,
non dipendente da infortunio. in capo alliscritto, del diritto allerogazione dellindennit.
1. Sono considerati infortuni anche: Si prescinde dallanzianit di tre anni in caso dinfortunio.
a) lasfissia non di origine morbosa;
b) gli avvelenamenti acuti da ingestione o da assorbi- Art. 4 - Presentazione della domanda
mento di sostanze; La domanda, redatta in carta libera dalliscritto a Inarcassa
c) le alterazioni patologiche conseguenti a morsi di ani- o da familiare, in caso di suo impedimento, deve essere
mali o punture di insetti; presentata entro il termine perentorio di 30 giorni dallinizio
d) i colpi di sole o di calore; dello stato dinabilit. Solo in caso di dimostrata impossi-
e) le lesioni determinate da sforzi. bilit liscritto pu chiedere alla Giunta Esecutiva di essere
Sono altres compresi: rimesso in termini, a condizione che al momento della pre-
f) gli infortuni subiti in stato di malore; sentazione della domanda permanga il suo stato dinabilit.
g) gli infortuni derivanti da imperizia, imprudenza o negli- La domanda deve essere corredata a cura del richiedente:
genza anche gravi, nonch quelli derivanti da tumulti a) da certificato medico comprovante:
popolari o da atti di terrorismo a condizione che li- -- la causa dellinsorgenza dellinabilit temporanea;
scritto non vi abbia preso parte attiva. -- la data dinizio;
Sono esclusi gli infortuni causati: -- il periodo di inabilit temporanea presunto diretta-
a) dalla guida: mente ed esclusivamente conseguente alla malattia
-- di macchine agricole operatrici per uso professionale; b) dichiarazione sostitutiva di atto notorio, sottoscritta ai
-- di natanti o imbarcazioni per uso professionale; sensi del DPR n. 445 del 28/12/2000, resa sotto la propria
4/2016

tale rischio invece compreso se linfortunio deriva personale responsabilit, nella quale vengono comunicati:
dallesercizio dellattivit professionale; -- il possesso della partita Iva;
b) dalla guida di qualsiasi veicolo, natante o imbarca- -- liscrizione allAlbo Professionale;
zione se lassociato privo della prescritta patente -- il non assoggettamento ad altra forma di previdenza
di abilitazione; obbligatoria per il periodo di iscrizione allAssocia-
c) dalla guida di mezzi di locomozione aerei (compresi zione,
deltaplani e ultraleggeri) e subacquei; sono tuttavia -- la descrizione dellevento;
compresi gli infortuni che lassociato subisca durante -- la sospensione totale dellattivit lavorativa per il
i viaggi aerei turistici o di trasferimento, effettuati, periodo di inabilit temporanea.

44
La domanda e la certificazione medica, nonch la documenta- Nel caso in cui liscritto non risulti pi inabile in modo as-
zione clinica eventualmente prodotta dallinteressato vengo- soluto allesercizio dellattivit professionale lindennit
no sottoposte allesame del Sanitario di fiducia di Inarcassa, revocata con effetto immediato.
il quale esprime definitivo e insindacabile parere medico in
relazione alla specifica attivit professionale svolta dalli- Art. 9 - Norma transitoria
scritto, che prevale, in caso di divergenza, sullaccertamento Lindennit non pu essere erogata per i casi di inabilit
medico e su ogni altro documento prodotto dal richiedente. temporanea la cui domanda sia antecedente di oltre 60 giorni
facolt del Sanitario di fiducia Inarcassa, qualora a suo la data di adozione del presente regolamento.
insindacabile giudizio ne ravvisi lopportunit, procedere ad
accertamento diretto delle condizioni del richiedente. Art. 10 - Entrata in vigore
Il presente Regolamento entra in vigore dalla data di appro-
Art. 5 - Modalit di erogazione vazione da parte dei Ministeri Vigilanti.
Sulla domanda e sul parere medico del Sanitario di Fiducia di
Inarcassa, si esprime la Giunta Esecutiva dellAssociazione
la quale autorizza e liquida lindennit. Linee Guida
La Giunta Esecutiva dellAssociazione pu, qualora lo ritenga per lAccertamento dellIndennit per
necessario, richiedere ulteriore documentazione fiscale e/o Inabilit Temporanea in ambito Inarcassa
sanitaria.
La comunicazione delleventuale esito negativo inviata Circolare n. 3/2016
dagli Uffici al richiedente entro i quindici giorni successivi. Il regolamento Inarcassa propone una indennit specifica
Limporto relativo all'indennit viene erogato, su base gior- nel caso di accertata Inabilit Temporanea, da intendersi
naliera, a cadenza mensile; la liquidazione condizionata quale incapacit temporanea ed assoluta in grado di impe-
alla produzione della certificazione comprovante il perdurare dire totalmente e di fatto alliscritto di svolgere la propria
dello stato di inabilit o di avvenuta guarigione. attivit professionale.
Ovviamente il totale e temporaneo impedimento lavorativo
Art. 6 - Periodo di erogazione dellindennit pu conseguire a un infortunio e/o ad una malattia1. Al ri-
Lindennit corrisposta, su base giornaliera, a partire dal guardo, il requisito amministrativo fondamentale che detti
primo giorno successivo allinsorgenza dello stato di inabilit
e viene erogata fino alla guarigione clinica o al recupero della 1. Art. 2 Regolamento - Per infortunio si intende levento a
capacit professionale e, comunque, per un periodo massimo causa fortuita, violenta ed esterna, che produca lesioni fisiche,
continuativo di 9 mesi. obiettivamente constatabili.
Per malattia si intende ogni alterazione dello stato di salute
Art. 7 - Importo dellindennit non dipendente da infortunio.
Lindennit per inabilit temporanea giornaliera e viene 1. Sono considerati infortuni anche:
calcolata sulla base di una diaria, determinata in relazione a) lasfissia non di origine morbosa;
al reddito professionale medio prodotto nei due anni solari b) gli avvelenamenti acuti da ingestione o da assorbi-
precedenti levento rivalutato secondo landamento dellin- mento di sostanze;
dice ISTAT rapportato in giorni ed pari: c) le alterazioni patologiche conseguenti a morsi di ani-
-- al 60% fino al 60 giorno dallinsorgenza dello stato di mali o punture di insetti;
inabilit; d) i colpi di sole o di calore;
-- al 80% dal 61 giorno per il restante periodo di inabilit. e) le lesioni determinate da sforzi.
Lindennit per inabilit temporanea non pu essere inferiore Sono altres compresi:
a 10 volte il contributo soggettivo minimo dellanno in cui si f) gli infortuni subiti in stato di malore;
verifica levento, rapportato su base giornaliera, considerato g) gli infortuni derivanti da imperizia, imprudenza o negli-
lanno di 365 giorni. genza anche gravi, nonch quelli derivanti da tumulti
Lindennit non pu essere superiore al reddito massimo pen- popolari o da atti di terrorismo a condizione che li-
sionabile relativo allanno 2012 previsto dallo Statuto e dai scritto non vi abbia preso parte attiva.
Regolamenti vigenti, rivalutato in proporzione alle variazioni Sono esclusi gli infortuni causati:
dellindice nazionale generale annuo dei prezzi al consumo per a) dalla guida:
le famiglie di operai ed impiegati calcolato dallISTATfino di macchine agricole operatrici per uso professionale; di
allanno di riferimento e rapportato su base giornaliera. natanti o imbarcazioni per uso professionale;
tale rischio invece compreso se linfortunio deriva dalle-
Art. 8 - Verifica persistenza stato di inabilit sercizio dellattivit professionale;
Lassociazione pu effettuare in qualsiasi momento controlli b) dalla guida di qualsiasi veicolo, natante o imbarcazione se
per accertare il perdurare dello stato di inabilit. lassociato privo della prescritta patente di abilitazione;

45
eventi siano sopravvenuti durante un periodo di iscrizione tezza dei compiti effettivamente svolti e non genericamente
allAssociazione. riferiti al ruolo professionale, cos pure lelencazione dovr
Il periodo di temporanea inabilit va correlato allevento essere completa e non focalizzarsi su fasi lavorative mag-
denunciato. Di norma, non sono garantite interruzioni e giormente interessate dalla lesione/malattia. Ugualmente
soluzioni di continuit che interrompono la indennit inden- andrebbero bene elencati compiti (natura, durata rispetto ad
nizzata. Fattispecie particolari, ad esempio quelle correlate altri) di eventuale direzione dei lavori o altre mansioni richie-
alla chemioterapia ed altre cure assimilabili a questa sono denti spostamenti su cantieri ovvero trasferte, etc.
disciplinate in deroga a tale principio. La sovrapposizione di In via esemplificativa, una immobilizzazione dellarto inferiore
periodi di inabilit temporanea riconducibili a eventi (malat- in gesso (ovvero con altri apparecchi non gessati, sebbene
tia e/o infortuni) diversi devono essere computati, di norma, rigidi e non amovibili), non giustifica sempre e comunque il
ciascuno allo specifico evento in denuncia e non possono periodo di inabilit temporanea assoluta alla professione. Atti-
computarsi in un unico evento nella loro complessit. vit di progettazione non risultano, infatti, assolutamente con-
Sotto il profilo medico-legale linabilit non coincide con il troindicate da una frattura biossea della gamba, tanto meno se
tempo necessario a riprendersi dallinfortunio o a guarire lapparecchio gessato consente anche il carico. Inoltre, proprio
dallo stato di malattia, bens commisurata al periodo di per un caso del genere, linibizione allespletamento di inco-
tempo durante il quale levento patologico inibisce total- stanti sopralluoghi in cantiere, ricadrebbe in quella inabilit
mente il professionista, in modo tale che questultimo non parziale non indennizzabile. Analogamente potrebbe dirsi per
riesca a svolgere in concreto alcun compito o mansione del condizioni di divieto di carico che, quando non prolungate oltre
lavoro cui era addetto al momento della insorgenza del pro- il limite di franchigia di 40 giorni, non sono idonee ad annullare
cesso morboso. In altri termini, linabilit rilevante ai fini ogni compito e mansione dellattivit professionale di tipo
dellindennizzo coincide con limpedimento a riprendere ogni misto. Nel novero delle attivit del professionista di norma
funzione della medesima attivit lavorativa. ricadono anche lattivit di ricevimento e contatto dei clienti,
In tal senso, detto impedimento non deve consentire la ri- lattivit di studio di soluzioni (per progettualit e altro), atti-
presa neanche in minima parte del suo lavoro, posto che vit di ricerca utenti/clienti, coordinamento e collaborazioni,
ITA - Inabilit Temporanea Assoluta

linabilit parziale non affatto indennizzabile. stesura di consulenze tecniche.


Le questioni medico legali correlate a tale ultima affer- Allo stesso modo le necessit terapeutico-riabilitative sono
mazione sono di grande rilevanza in questo ambito. Infat- di norma compatibili con un parziale svolgimento della pro-
ti, scontato il giudizio nei casi in cui tutte le mansioni e i fessione.
compiti professionali sono impediti, pu accadere che una Ovviamente, posto che il regime di franchigia pu giustificare
minorazione psico-fisica sia in grado di impedirne solo alcuni per tale lasso di tempo uninabilit fuori tutela in presenza di
o anche buona parte di essi senza che ricorrano le condizioni divieto di carico, limpossibilit deambulatoria (con assoluto-
per giudicare il professionista totalmente e assolutamente totale divieto di carico) resta compatibile con lespletamento
impedito a svolgere lattivit. delle altre mansioni solo se inferiore o uguale ai 40 giorni.
Allo stesso modo, ancorch eccezionalmente, possono ap- In altri termini, laddove il divieto deambulatorio assoluto si
prezzarsi minorazioni che pure non gravissime sostengono protrae oltre tale periodo la teorica possibilit di svolgimento
uno stato di inabilit lavorativa, proprio perch compiti spe- dei compiti di studio verrebbe meno essendo questi ultimi
cifici, qualificanti e assorbenti lintera attivit del professio- concretamente inespletabili senza essere accompagnati da
nista sono concretamente impediti. attivit ausiliarie di sopralluogo e spostamento extraufficio.
Per tali ragioni preliminare la dettagliata e affidabile ricogni- In via analogica, pu ritenersi che limmobilizzazione dellin-
zione dei compiti lavorativi svolti al momento dellinsorgenza tero arto superiore dominantecon apparecchio tipo BAM
del diritto. Questa informazione anamnestica dovr dare con- (Brachi-Antibrachiale-Metacarpale) ovvero rigidit anchiloti-
ca temporanea di spalla (quindi non segmentale)per mezzo
c) dalla guida di mezzi di locomozione aerei (compresi del- di apparecchio inamovibile per oltre 40 giorni pu costituire
taplani e ultraleggeri) e subacquei; sono tuttavia compresi fondamento alla tutela per ITA.
gli infortuni che lassociato subisca durante i viaggi aerei Anche laccertamento di casi riguardanti patologie neopla-
stiche andr vagliato con attenzione risultando ingiustifica-
4/2016

turistici o di trasferimento, effettuati, in qualit di pas-


seggero, su velivoli od elicotteri da chiunque condotti; ti automatismi di sorta. Solo una corretta valutazione del
d) dalla pratica non puramente amatoriale di attivit spor- complesso di segni e sintomi indotti dalla malattia di base
tive; e dalleventuale terapia potranno consentire di stimare cor-
e) dalla partecipazione a competizioni sportive e relative rettamente il periodo di inabilit temporanea assoluta. ben
prove, salvo che esse abbiano carattere puramente ama- noto, infatti, come diversi possono essere i casi a seconda
toriale; del tipo di neoplasia, delle sindromi correlate, del tipo di
f) da ubriachezza, da abuso di psicofarmaci, dalluso di stu- terapia (di base e/o chemio e/o radio). Allo stesso pari, per
pefacenti o allucinogeni; terapie anche potenzialmente inabilitanti, quale quella inter-
g) da guerra e insurrezioni. feronica, la condizione di inabilit temporanea assoluta potr

46
Drytec

Sotto questo tetto non ci piove.

Cos sicuro che puoi quasi farci una piscina


Il sistema Drytec garantisce la completa impermeabilit su
qualsiasi tipologia di copertura piana, a falda o curva.
Dura per sempre
Montaggio senza fori
Sostenibilit ambientale
Assenza di manutenzione

www.centrometal.com
MADE WITH LOVE
IN CALABRIA
SINCE 1873

SI SCRIVE
TESSILE
SI LEGGE
LANIFICIO
LEO
Il lanificio Leo la pi antica fabbrica tessile della Calabria

SCOPRI IL NOSTRO E-COMMERCE


WWW.LANIFICIOLEO.IT
Lanificio Leo . Via Cava 43 . 88049 Soveria Mannelli Cz - info@lanificioleo.it - +39.0968.662.027
essere riconosciuta solo per determinate e distinte giornate cautelative tipiche della legge in questione per la generalit
durante le quali si manifestano in concreto disturbi tali da delle professioni e linsieme di compiti e mansioni attribuibili
impedire lesercizio della professione. a ingegneri o architetti.
Problematiche medico-legali di estrema complessit sono Per quanto attiene al periodo di ricovero in Strutture sanitarie,
altres proposte dai casi di professioniste gravide richiedenti per le cure degli esiti dellinfortunio o della malattia, lo stesso
ITA prima del periodo di astensione obbligatoria. da ritenersi quale invalidit totale ed assoluta allespleta-
Proprio per tali ragioni nei motivi della richiesta non utile ri- mento al lavoro e contribuisce sempre a implementare il pe-
chiamare una generica condizione di rischio per la gravidanza, riodo complessivo di inabilit utile al superamento della durata
impositiva di riposo assoluto cautelativo, bens si deve dare minima indennizzabile di 41 giorni prevista dal regolamento.
riscontro della sussistenza di un processo patologico che rappre- Lindennit per inabilit temporanea non cumulabile con
senti una reale e verificata minaccia per la gravidanza. Inoltre, altre contestuali prestazioni previdenziali e assistenziali
detta condizione dovr essere certificata come persistente e erogate da Inarcassa, anche in convenzione.
non presunta sulla base di segni e sintomi palesatisi in prece- Da ultimo e come da regolamento si rappresenta che lin-
dente periodo, pi o meno lontano dallepoca di continuazione dennit viene erogata a condizione che:
e comunque per oltre 40 giorni. Daltronde, concetto condiviso -- la durata minima dellinabilit temporanea sia superiore
quello che vede la professionista mantenere unintensit di vita a 40 giorni solari;
e di lavoro contenuta, evitare gli sforzi fisici e condurre una -- il richiedente abbia maturato almeno un triennio conti-
vita tranquilla escludente ogni tipo di affaticamento. Tutto ci nuativo di iscrizione e contribuzione nel periodo immedia-
non pu tradursi in impedimento assoluto e di fatto allesercizio tamente antecedente la data di insorgenza dellinabilit
della professione, stante la ordinariet dei compiti lavorativi che e sia in regola nei confronti dellAssociazione con tutti
caratterizzano lattivit di ingegnere o architetto. gli adempimenti previsti dallo Statuto e dai Regolamenti
In tal senso, se non riguardanti processi patologici inabili- vigenti;
tanti, non confortano la sussistenza di ITA neanche le certi- -- il richiedente rimanga iscritto allAssociazione per tutto il
ficazioni la norma di cui alla legge n. 1024/71, artt. 5 e 302, periodo di inabilit allesercizio dellattivit professionale;
posta, appunto, la mancata coincidenza tra le prescrizioni -- il richiedente, al momento dellinsorgenza dellinabilit,
non abbia ancora maturato i requisiti ordinari per la pen-
2. Art. 5 - Lispettorato del lavoro pu disporre, sulla base di sione di vecchiaia unificata.
accertamento medico, linterdizione dal lavoro delle lavora- Il periodo massimo sia contenuto entro i 9 mesi.
trici in stato di gravidanza, fino al periodo di astensione di cui Lindennit corrisposta, su base giornaliera, a partire dal
alla lettera a) del precedente articolo, per uno o pi periodi, primo giorno successivo allinsorgenza dello stato di inabilit
la cui durata sar determinata dallispettorato stesso, per
i seguenti motivi: Lastensione dal lavoro di cui allarticolo 5, lettera a), della
a) nel caso di gravi complicanze della gestazione o di pre- presente legge disposta dallispettorato del lavoro in base
esistenti forme morbose che si presume possano essere ad accertamento medico, per il quale lispettorato del lavoro
aggravate dallo stato di gravidanza; ha facolt di delegare gli ufficiali sanitari o di avvalersi dei
b) quando le condizioni di lavoro o ambientali siano ritenute servizi ispettivi degli istituti previdenziali competenti o di
pregiudizievoli alla salute della donna e del bambino; enti pubblici e di istituti specializzati di diritto pubblico. In
c) quando la lavoratrice non possa essere spostata ad altre ogni caso il provvedimento dovr essere emanato entro sette
mansioni, secondo il disposto del precedente articolo 3. giorni dalla ricezione dellistanza della lavoratrice.
Art. 30 - La vigilanza sulla presente legge demandata al Lastensione dal lavoro di cui alle lettere b) e c) dellarticolo 5
Ministero del lavoro e della previdenza sociale che la eser- della presente legge disposta dallIspettorato del lavoro, ol-
cita attraverso lIspettorato del lavoro. trech su istanza della lavoratrice, anche di propria iniziativa,
Al rilascio dei certificati medici di cui alla presente legge sono qualora nel corso della propria attivit di vigilanza constati
abilitati gli ufficiali sanitari, i medici condotti, i medici dellisti- lesistenza delle condizioni che danno luogo allastensione
tuto presso il quale la lavoratrice assicurata per il trattamen- medesima. Parimenti, lo spostamento delle lavoratrici ad
to di maternit, salvo quanto previsto dai commi successivi. altre mansioni, di cui al terzo comma dellarticolo 3 della
Qualora i certificati siano redatti da medici diversi da quelli di presente legge, disposto dallispettorato del lavoro sia di
cui al precedente comma, il datore di lavoro o listituto presso propria iniziativa, sia su istanza della lavoratrice.
il quale la lavoratrice assicurata per il trattamento di ma- Fino allemanazione del primo decreto ministeriale di cui
ternit hanno facolt di accettare i certificati stessi ovvero, di allultimo comma dellarticolo 4 della presente legge, lan-
richiederne la regolarizzazione alla lavoratrice interessata. I ticipazione dellastensione obbligatoria dal lavoro di cui al
medici dellispettorato del lavoro hanno facolt di controllo. secondo comma dellarticolo sopracitato disposta dalli-
Il certificato medico attestante la malattia del bambino, di cui spettorato del lavoro. I provvedimenti dellispettorato del
al secondo comma dellarticolo 7 della presente legge, pu lavoro in ordine a quanto previsto dai commi sesto, settimo,
essere redatto da un medico di libera scelta della lavoratrice. ottavo e nono del presente articolo sono definitivi.

51
e viene erogata fino alla guarigione clinica o al recupero della I presupposti inabilitanti
capacit professionale. Essa determinata in relazione al Linabilit non coincide con il tempo necessario a riprendersi
reddito professionale medio prodotto nei due anni solari pre- dallinfortunio o a guarire dallo stato di malattia. In tal senso
cedenti levento, rivalutato secondo landamento dellindice i giudizi prognostici formulati dai curanti non possono essere
ISTAT, rapportato in giorni, ed pari: assimilati, sic et simpliciter, alla ITA.
-- al 60% fino al 60 giorno dallinsorgenza dello stato di La ITA, infatti, corrisponde al periodo di tempo durante il qua-
inabilit; le levento patologico inibisce totalmente il professionista, in
-- all'80% dal 61 giorno per il restante periodo di inabilit. modo tale che questultimo non riesca a svolgere in concreto
alcun compito o mansione del lavoro cui era addetto al mo-
mento della insorgenza del processo morboso. In tal senso,
Nota operativa 3/2016 detto impedimento non deve consentire la ripresa neanche
in tema di accertamenti medico legali per in minima parte del suo lavoro, posto che linabilit parziale
I.T.A. non affatto indennizzabile.
Disamina delle fattispecie oggetto di tutela e delle Linibizione assoluta e totale pu conseguire a un difetto
fattispecie escluse fisico e/o mentale, questultimo annullante le capacit vo-
litive del soggetto anche secondariamente a una patologia
I criteri per laccertamento della Inabilit Temporanea Assolu- psichica reattiva ad affezione fisica (depressione reattiva
ta sono descritti nella circolare n. 3/2016 che qui si richiama grave in neoplasia maligna).
integralmente. Con lintento di migliorare ulteriormente la Il riferimento professionale al quale ricondurre le limitazioni
comunicazione verso gli iscritti e dare contezza delliter pro- indotte dalla patologia deve essere fondato sulla specifica
cedimentale seguito per laccoglimento o la reiezione delle attivit svolta. In tal senso fondamentale la dettagliata e
istanze, si sintetizzano di seguito i presupposti inabilitanti affidabile ricognizione dei compiti lavorativi svolti al momento
e si mettono in chiaro le principali fattispecie di interesse dellinsorgenza della ITA, documentata con incarichi affidati.
medico-legale. Dette fattispecie sono raggruppate distinta- Limpedimento specifico deve essere verificato per un periodo
ITA - Inabilit Temporanea Assoluta

mente per gli eventi malattia e infortunio. superiore ai 40 giorni.

Principali fattispecie oggetto di tutela Inarcassa per ITA per impedimento totale superiore a 40 gg
Malattie Infortuni
M1 - Ricovero in struttura di degenza per cure e/o riabilitazione I1 - Ricovero in struttura di degenza per cure e/o riabilitazione
M2 - Ricovero in Day Hospital I2 - Ricovero in Day Hospital
M3- Neoplasie in trattamento chemioterapico I3 - Frattura di pi segmenti che, in concorso annullano sostanzial-
mente la capacit professionale
M4 - Esiti di infarto del miocardio, a seconda delle condizioni I4 - Frattura o lesione di altro genere (rottura tendine dAchille) che
evolutive attestate costringano a indossare a permanenza apparecchio immobilizzante
lintero arto, con anche postura obbligata non deambulatoria
M5 - Esiti di ictus cerebri, a seconda delle condizioni evolutive I5 - Fratture del bacino che allettano
attestate
M6 - Processi infettivi con ripercussione sistemica, a seconda delle I6 - Frattura di arto dominante e/o con associata altra importante
condizioni evolutive attestate lesione che immobilizza e rende inutilizzabile lintero arto.
Frattura o lesione di arto inferiore che impedisce totalmente il
carico
4/2016

M7 - Radioterapia, di norma ITA cumulata per singole giornate. I7 - Trauma cranico con importante sequela mnesica o cognitiva,
Terapia interferonica per le sole giornate della somministrazione ancorch temporanea, a seconda dellevoluzione clinica
e successiva, sempre che vi sia adeguata certificazione di effetti
inabilitanti
M8 - Patologia sistemica o locale che mette a repentaglio la gra- I8 - Fratture multiple dello scheletro toracico (costali multiple e
vidanza, insorta nel corso del periodo antecedente lastensione comunque pi di due, costali e sternale, etc.) che allettino e/o
obbligatoria inabilitano il professionista
M9 Disturbo psichico grave riacutizzato, eventualmente con I9 - Ferite immobilizzanti o che controindicano esposizione o utilizzo
necessit di ricovero computer

52
Principali fattispecie escluse dalla tutela Inarcassa per ITA
Malattie Infortuni
Day Service Day Service
Giornate nelle quali si svolgono controlli ambulatoriali Giornate nelle quali si svolgono controlli ambulatoriali
Neoplasie che si sono giovate di trattamento radicale, non neces- Qualsivoglia lesione fratturativa che prevede lapplicazione di ap-
sitanti di terapia adiuvante parecchio con carico parziale prima dei 41 giorni.
Ormonoterapia Frattura o lesione di altro genere che costringano a indossare
Terapia medica in genere apparecchio a gambaletto (a prescindere dalla possibilit di cari-
co - vedasi circolare n. 3-), ovvero apparecchio segmentale (AM,
Antibranchio- Metacarpale), o stecca di Zimmer o similari.
*Questa previsione va modulata in ragione delle funzioni profes-
sionali. Nel caso siano tutte o quasi tutte esterne detta condizione
non pu pregiudicare lammissione a tutela
Riabilitazione non in degenza FrattureDistorsioniLussazioni che costringano a indossare
tutore segmentale loco-regionale
Processi infettivi senza ripercussione sistemica Frattura semplice di arto superiore, anche dominante (es. frattura
di polso)
Lesioni legamentose della caviglia e del ginocchio trattate con
tutore articolato
Sclerosi Multipla senza riacutizzazioni a ripercussione sistemica, Trauma cranico senza importante sequele mnesiche o cognitive
a tipo NORNeurite ottica Retrobulbare, rispondente alla terapia e comunque con convalescenza acuta inabilitante inferiore ai 40
nei termini di 40 gg giorni
Patologia sistemica o locale che concretamente non mette in Fratture della colonna trattate con busto e non controindicanti la
pericolo la gravidanza. Necessit cautelativa di riposo evitando postura ortostatica, sebbene necessitanti ausili
sforzi fisici
Disturbo psichico non grave, anche reattivo Ferite immobilizzanti che non controindicano neanche: esposizione,
spostamenti o uso di computer

53
redazione professione

Hospice: quando larchitettura


favorisce lincontro
e il sostegno
Alcune vicende legate al mondo della sanit lontariato e si ispira, come metodologia, ai
pubblica, che hanno avuto vasta eco nazio- Maggies Center britannici, luoghi di incontro
nale sui media, hanno portato in primissimo e sostegno ai malati oncologici e alle loro
piano, negli ultimi tempi, il tema della dignit famiglie. Al centro il concetto di umanizza-
dei malati terminali e delle strutture idonee ad zione, posto come primo punto del decalogo
accoglierli. steso nel 2000 dalla commissione nazionale
Su questo tema, per, lItalia non allAnno guidata da Umberto Veronesi e Renzo Piano
Zero, come testimonia il bel libro Tempi e ri- per il meta-progetto per un Nuovo Model-
flessi, curato da Claudio Bertorelli ed edito da lo di Ospedale volto ad affermare il valore
Quodlibet Studio per la collana Citt e Paesag- della persona, sia essa paziente, medico o
gio. Il libro, uscito la scorsa estate, racconta operatore.
lesperienza del gruppo formato da LHospice (10 posti letto, pi 2 in day hospice)
Sempre pi Evasio De Luca (1953), Mario Fol- si presenta come una casa privata, con una
attuale e urgente tran (1936-2010) e Nerino Mene- dichiarata simmetria bilaterale, con lingresso
il tema della ghello (1935) e mostra le idee e le al pubblico che sembra un retro e la facciata
dignit dei malati soluzioni adottate dai tre architetti delle degenze un fronte. La necessit diventa
terminali e delle per alcune strutture ospedaliere funzione e quindi forma. Il perimetro esterno
strutture idonee tra Conegliano e Vittorio Veneto. diventa una piccola fortezza della cura e la
ad accoglierli Tra queste lHospice Antica Fonte corte interna una piccola oasi di luce morbida,
di Vittorio Veneto, completato un nella quale i progettisti han-
paio danni fa, sicuramente il progetto di A Vittorio Veneto un
no catturato una porzione
punta di questo sodalizio che ha al suo atti- esempio di metodologia
del paesaggio circostante
vo 11 interventi in ambito ospedaliero. Non ispirata ai Maggies
e utilizzato la sua bellezza
bastanosostengono i progettisticolori Center britannici, luoghi
in un nucleo silenzioso, ma
pi freschi o una maggiore qualit darredo di incontro e sostegno
sensibile per momenti di
per gli edifici di cura e di assistenza. E nep- ai malati oncologici e
esistenze al limite della sop-
pure astratti concetti come appropriatezza alle loro famiglie
portazione.
e affidabilit che hanno mascherato il na- Con lHospice si pensato a
turale bisogno delluomo ammalato di ordine, un luogo familiare dove la dimensione dellac-
chiarezza, silenzio, pulizia e di tutti quei fatti compagnamento e della presa in carico della
che conferiscono alla vita valore e senso, alla persona colpita da una malattia in cui si persa
malattia rispetto e aiuto. la prospettiva della guarigione, aiuti a conser-
In particolare il progetto dellHospice di Vit- vare la speranza e ad alleviare la sofferenza
torio Veneto nasce nella comunit sociale, conservando alla persona malata la propria di-
raccoglie le risorse con il metodo del vo- gnit. Sono spazi progettati con una sensibilit

55
professione

Esterni dell'Hospice di Vittorio Veneto

particolare verso la dimensione immateriale schizzi che accompagnano il Diario di Atelier


della vita e verso il tema della consolazione: fanno riferimento agli studi svolti per il proget-
temi e dimensioni che non possono mai ab- to di riqualificazione del complesso Ex Ospeda-
bandonare i nostri luoghi di cura. le di Serravalle a Vittorio Veneto, una struttura
Al tema dellhospice ispirato anche il bel rac- ospedaliera abbandona-
conto Deviazioni dello scrittore torinese Mar- ta negli anni Sessanta, Un libro raccoglie oggi
co Peano (1979) che impreziosisce il volume. ma che era nata agli inizi il Diario di Atelier, le
In apparenza lhospice nellimmaginario paese del XIV secolo per opera foto e gli schizzi di alcuni
di Nolza non ha nulla a che fare con quello di dellOrdine dei Battuti e progetti di un gruppo di
Vittorio Veneto, macome tutti gli hospice - poi cresciuta fino a in- architetti veneti che ha al
anche quello di Nolza un luogo in cui la spe- teressare larea esterna suo attivo 11 interventi
ranza e la fratellanza umana sono al centro delle mura cittadine in in ambito ospedaliero
di tutto. cui si svolgevano fiere e
Il libro, molto ben illustrato dalle foto di France- mercati.
sco De Luca, Laura Bolzan e Andrea Pertoldeo, Unultima notazione riguarda letica di questo
riassume anche testimonianze e riflessioni sui gruppo di architetti e il loro impegno che li ha
metodi, sui linguaggi e sui contesti culturali che portati a sviluppare un metodo di lavoro che
hanno alimentato il lavoro del gruppo De Lu- controlla sempre il progetto anche nelle espe-
ca-Foltran-Meneghello nel corso degli anni. Gli rienze di verifica e nella sua vita.

56 4/2016 ottobre-dicembre
Gerardo A. Leon professione

BIM: per un nuovo approccio alla


realizzazione di opere pubbliche

Tutti sappiamo che uno dei problemi pi com- che riguarda il computo metrico. Ma non solo:
plessi nella realizzazione delle opere pubbli- possono essere ottimizzate e condivise le
che quello della gestione delle varianti. Fra elaborazioni di immagini con foto realistiche,
i compiti prioritari delle amministrazioni vi interazioni con i dati catastali, nonch le elabo-
certamente l'individuazione di nuovi strumen- razioni per le certificazioni energetiche. Poter
ti per gestire innanzitutto questo problema. condividere velocemente le fasi progettuali
Normative europee e nazionali, come il Codice senza perdite qualitative rappresenta un de-
dei contratti pubblici, sono ciso passo avanti per scambiarsi tutte quelle
Il Building Information orientate in tal senso. informazioni indispensabili per la stesura de-
Modeling, gi attuato in Fra le tante possibilit che finitiva del progetto.
diversi Paesi, soprattutto sono state prese in consi- Il BIM un modello completo di informazioni
nel nord Europa, porta a derazione per gestire me- che vengono mantenute integre e condivisi-
una rimodellazione del glio la realizzazione delle bili con altri professioni-
rapporto fra limpresa e la opere pubbliche di sicuro sti, anche in presenza di
Poter condividere
pubblica amministrazione interesse il BIM (Building piattaforme informatiche
velocemente le fasi
Information Modeling), una differenti. Volumi, mate-
progettuali senza perdite
nuova metodologia, gi attuata in diversi Paesi, riali e aspetti, oltre alle pi
qualitative rappresenta
soprattutto nel nord Europa, che si prefigge svariate caratteristiche
un deciso passo avanti
di portare a una rimodellazione del rapporto tecnichestrutturali e
per scambiarsi tutte
fra limpresa e la pubblica amministrazione. impiantistichevengono
quelle informazioni
Non un software, ma un metodo innovativo, sviluppate nella loro com-
indispensabili per la
uno strumento che con la sue peculiari quali- plessit in maniera rapida,
stesura definitiva del
t consente un migliore approccio fra tutti gli efficiente, condivisibile.
progetto
strumenti operativi che collaborano alla rea- Senza la necessit di quel-
lizzazione di un'opera pubblica. le rimodellazioni che troppo
Ma cos il BIM? Sintetizzando: progettare in spesso sono foriere di errori, incomprensioni
modalit BIM significa mettere in collegamen- e, quindi, di maggiori costi e ritardi nella rea-
to, senza perdita qualitativa, e far comunicare lizzazione.
colleghi e partner, che potrebbero usare anche Ladozione di questo strumento cos innovativo
software diversi, le componenti progettuali e porter inevitabilmente anche alla ridefinizio-
tutti gli altri dati in esse comprese. ne di nuove figure professionali che attende-
Rispetto ai pacchetti informatici non BIM si ranno alla progettazione. Nuovi professionisti
realizza un notevole miglioramento nellef- che, nellambito di strutture manageriali pi o
ficienza, nel dialogo e nellintegrazione degli meno strutturate avranno competenze a ge-
strumenti informatici soprattutto per quello stire la complessit del progetto ma, anche,

57
professione

quelle competenze pertinenti a sviluppare e le problematiche riguardanti le interferenze con


coordinare il software che di volta in volta sar servizi e sottoserviziche altrimenti portereb-
proposto. Professionisti che dovranno essere bero a rallentare i lavori cantierizzati se non a
in grado, inoltre, di poter curare i contatti fra il fermarli, come avviene,
committente e il gruppo di progettazione per purtroppo e frequente- Ladozione di questo
tutto ci che riguarda il BIM. Professionisti per mente, ancora oggi. strumento cos
coordinare e raccordare tutte le discipline tec- Il BIM permetter il con- innovativo porter
niche interessate con le maestranze. trollo immediato dei tempi inevitabilmente
Allorch sar adottato un piano esecutivo BIM, di realizzazione e dei tempi anche alla
nel suo ambito sar identificato anche un di- e costi dei manufatti per- ridefinizione di nuove
rettore dei lavori BIM che oltre ad avere una ch ogni oggetto che verr figure professionali
spiccata esperienza in merito alla progetta- immesso o rimosso sar che attenderanno
zione dovr possedere una chiara conoscenza immediatamente valutato alla progettazione
delle metodologie e dei meccanismi riguardan- e computato, permetten-
ti lespletamento dellappalto. doci di aggiornare la contabilit in tempo reale
Il BIM permetter di progettare non solo un ma- e sapere sempre lo stato di avanzamento dei
nufatto virtuale, ma un manufatto comprensivo lavori, con i costi reali aggiornati.
di tutte quelle prerogative e componenti atte a Con la metodologia BIM, quindi, si potranno
realizzarlo compiutamente in ogni sua parte. La conseguire evidenti benefici in merito alla tem-
sua applicazione consentir, inoltre, la soluzione pistica di realizzazione, con evidenti vantaggi
immediata di eventuali criticitivi comprese sui costi complessivi dellopera.

Stazione Garibaldi esterno. Foto: Pasquale Fanelli

58 4/2016 ottobre-dicembre
Riccardo Betti professione

Il costo degli ingegneri

Nella brochure del Ministero dello Sviluppo Economico, INVEST IN ITALY.


The Right Place, the Right Time for an extraordinary opportunity 2016, si evi-
denziano i bassi redditi degli ingegneri italiani, come fattore di attrazione
per gli investimenti esteri.
Per la precisione si legge che un ingegnere in Italia ha una retribuzione
media annua di euro 38.550, mentre in altri Paesi lo stesso profilo ha
una retribuzione di euro 48.500. Sembra chiaro il messaggio: Venite in
Italia che gli ingegneri sono bravi e costano meno che altrove .
Ci sono state diverse prese di posizione di cui si riportano solo alcune.
Per Eleonora Voltolina, della testata giornalistica Repubblica degli Sta-
gisti, un vero paradosso che il governo presenti come un vantaggio un
dato che negativo per la categoria.
Per Massimo Gramellini della Stampac stato un errore di comuni-
cazione.
Per lICE, ente pubblico per i rapporti con lestero, c stata una cattiva
interpretazione.
Per altri ancora poi, una polemica sciocca, le brochure non centrano,
perch lItalia non funziona a causa degli interessi coalizzati.
Del caso si interessato anche il CNI e, nellincontro del 24 0ttobre tra
il suo Presidente Zambrano e il Ministro Calenda, come riportato in una
successiva nota dello stesso CNI, il Ministro tra i vari temi trattati, si
detto anche disponibile a rivedere il contenuto della brochure.
Che dire?
Pi passa il tempo e pi ci si convince che, in tema di liberalizzazioni,
quelle di Bersani non furono lenzuolate ma che la definizione pi giu-
sta, specialmente oggi, sia frustate; comunque lasciamo ai lettori ogni
approfondimento e giudizio su quanto accaduto.
Da ingegneri osserviamo solo che lesser riconosciuti bravi nel nostro
lavoro non vuol dire esser anche capaci di far miracoli, riuscendo ad avere
un giusto compenso a costi bassissimi per la committenza.
Siamo solo sottopagati!

59
Bookpaper and notebooks
Made with love in Calabria

Rubbettino www.rubbettinotaylor.it
Gianpaolo Can osservatorio professionale

Vince la lista #Officina CNI


Zambrano confermato Presidente

tagonisti del Futuro, guidata dal Vice Presidente


Armando Zambrano

Fabio Bonf, dellOrdine di Padova (nel box n. 1


i candidati di questo schieramento).
I risultati elettorali hanno dato ragione alla
lista Zambrano, che riuscita a eleggere 15
consiglieri su 15 (gli eletti nel box n. 2).
Lo schieramento vincente ha fatto leva su al-
cuni contenuti legati ad hashtag come #pri-
maleidee, sulla presenza assidua e parte-
cipata dei territori e degli Ordini che lhanno
promosso, la condivisione delle diversit, delle
complementariet, della sussidiariet e anche
dellinterpretazione del futuro della categoria.
Come descritto nel manifesto elettorale di
Zambrano, lingegneria politica quando rie-
sce ad elaborare/connettere/portare a sintesi
Il 7 dicembre scorso, il Ministero della Giustizia linguaggi plurali in azioni per la collettivit e il
ha proclamato gli eletti alla carica di Consigliere Paese.
Nazionale del CNI e durante la prima riunione Nel futuro dobbiamo e vogliamo, tutti insieme,
del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, il 15 fare pi politica valorizzando la nostra iden-
dicembre, Armando Zambrano stato con- tit di ingegneri, per proteggere lintegrit della
fermato alla Presidenza del CNI, con riele- nostra professione, impedendo che sia banaliz-
zione decretata per acclamazione. In questa zata, ben sapendo che solo unIngegneria non
riunione sono state definite anche le cariche mortificata potr veramente essere utile ai cit-
interne: sono stati eletti Gianni Massa (gi Vice tadini, per combattere la burocrazia illiberale,
Presidente) Vice Presidente vicario; Giovanni che soffoca i professionisti, i cittadini, le imprese
Cardinale nuovo Vice Presidente, Angelo Val- e le forze produttive della societ, per difende-
secchi Consigliere Segretario; Michele Lapenna re i valori etici che devono orientare il mercato
confermato Consigliere Tesoriere. del lavoro al miglior rapporto costi-benefici a
Le elezioni si erano svolte il 14 novembre scorso vantaggio della collettivit, per raggiungere
e la campagna elettorale aveva visto due linee nuovi traguardi di competenza, di innovazione
del Consiglio fronteggiarsi: una facente capo al e di competitivit, che assicurino la presenza
Presidente Armando Zambrano e alla sua lista degli Ingegneri in tutti i settori importanti per lo
Officina CNI (composta in gran parte da con- sviluppo del Paese, per far s che lIngegneria,
siglieri uscenti), e laltro alla lista Ingegneri Pro- tutta lIngegneria, insieme alle altre professio-

61
osservatorio professionale
Stazione Dante. Foto: Pasquale Fanelli

1.
La lista Ingegneri Protagonisti del Futuro
Fabio Bonf, Vice Presidente del CNI uscente Ordine di Padova
Marco Belardi, Presidente dellOrdine di Brescia
Andrea Bizioli, Ordine di Bergamo
Piergiorgio Borgonovo, Presidente dellOrdine di Monza e Brianza
Carla Cappiello, Presidente dellOrdine di Roma
Nicola Centofanti, Presidente dellOrdine di Chieti
Lorenzo De Fabrizio, Presidente dellOrdine di Lecce
Fabrizio Ferracci, Presidente dellOrdine di Latina
Carmelo Grasso, Ordine di Catania
Menotti Imbrogno, Presidente dellOrdine di Cosenza
ni, sia elemento irrinunciabile di sostenibilit,
Marco Manfroni, Presidente dellOrdine di Rimini
di sicurezza, di salute, di cultura, di giustizia, di Giovanni Margiotta, Presidente dellOrdine di Palermo
progresso, per migliorare le condizioni di vita e Salvatore No, Presidente dellOrdine di Trieste
di lavoro per noi e i nostri giovani. Fulvio Ricci, Presidente dellOrdine di Savona
La competizione ha evidenziato una diversa Luigi Vinci, Presidente dellOrdine di Napoli
partecipazione dei Territori rispetto alle ele-
2.
zioni precedenti: da una logica di composizio- Il nuovo Consiglio Nazionale degli Ingegneri
ne della lista vincente di tipo verticale, con i (coincide con la lista #Officina CNI)
grandi Ordini schierati tutti insieme a indiriz- Il nuovo Consiglio Nazionale, che rester in carica per
zare programmazione e scelte, a una di tipo i prossimi cinque anni, cos composto:
orizzontale, con lidea del rispetto della ter- Per la sezione A dellAlbo:
ritorialit. Gianni Massa (Ordine di Cagliari)
Il primo Consiglio ha ribadito la grande comunione Armando Zambrano (Ordine di Salerno)
Giovanni Cardinale (Ordine di Arezzo)
dintenti che anima tutti noiha commentato
Michele La Penna (Ordine di Potenza)
Armando Zambranoe lo dimostra il fatto che Massimo Mariani (Ordine di Perugia)
tutte le cariche sono state approvate per acclama- Gaetano Fede (Ordine di Enna)
zione. Questa nuova consiliatura si pone in continu- Stefano Calzolari (Presidente Ordine di Milano)
it con quella che lha appena preceduta e porter Luca Scappini (Presidente Ordine di Verona)
Felice Antonio Monaco (Presidente Ordine di Bologna)
avanti i nostri obiettivi in maniera sinergica.
Angelo Domenico Perrini (Presidente Ordine di Bari)
Al nuovo CNI vanno gli auguri per il lavoro da Roberto Orvieto (Presidente Ordine di Genova)
svolgere e per le sfide da intraprendere: lInge- Angelo Valsecchi (Ordine di Lecco)
gneria italiana ha la necessit, oltre che lam- Remo Vaudano (Presidente Ordine di Torino)
bizione, di tornare a competere ai massimi Raffaele Solustri (Ordine di Ancona)
livelli. Le capacit e il talento di sicuro non ci Per la sezione B dellAlbo:
mancano. Ania Lopez (Ordine di Viterbo)

62 4/2016 ottobre-dicembre
a cura di Marina Martinotti governance

Spotlight
su CND, CdA, Giunta Esecutiva

dal Comitato Nazionale dei Delegati agevolato degli iscritti nella professione da
presentare al CdA per la sua attuazione;
// Adunanza del 13 e 14 ottobre 2016 intensifichi le attivit finalizzate a promuo-
vere interventi in ambito legislativo per la
Asset Allocation tutela dell'esercizio della libera professione;
Il Comitato nazionale dei delegati delibera di promuova e strutturi una adeguata attivit
adottare per il 2017 la nuova Asset Allocation di aggiornamento degli iscritti in materia di
Strategica Tendenziale nella misura di: informatizzazione del processo produttivo
investimenti monetari 4,5% dell'intero pa- edilizio (ad esempio BIM) e la diffusione
trimonio; all'interno degli studi professionali;
obbligazionario 36% dell'intero patrimonio; sviluppi ulteriormente i processi mirati a favo-
azionario 23% dell'intero patrimonio; rire l'internazionalizzazione della professione.
ritorno assoluto e investimenti reali 19,5%
dell'intero patrimonio; // Adunanza del 24 e 25 novembre 2016
immobiliare 17% dell'intero patrimonio.
Bilancio di previsione 2017
Promozione e sviluppo della libera Il Comitato nazionale dei delegati approva il
professione Bilancio di previsione per l'esercizio 2017 i cui
Il CND delibera che, all'interno del capitolo di dati riepilogativi, espressi in migliaia di euro,
spesa previsto annualmente dall'art. 3.5 dello sono i seguenti:
Statuto, i fondi ad oggi disponibili siano ripar-
titi per il 2017 analogamente al 2016, quindi CONTO ECONOMICO PREVISIONALE
come segue: Proventi del Servizio euro 1.049.815
a. Finanziamento in conto interessi e aiuti Costi del Servizio euro (743.789)
economici riservati agli associati nel limite Proventi ed oneri
massimo del 25% dell'intera somma dispo- finanziari euro 165.635
nibile; Rettifiche di valore
b. Finanziamento per il sostegno delle varie di attivit finanziarie euro (26.000)
attivit della Fondazione nel limite minimo Imposte dell'esercizio euro (10.260)
del 75% dell'intera somma disponibile. Avanzo economico previsto euro 435.400

Infine il CND chiede che la Fondazione all'in- Art. 5.1 ter Regolamento Previdenza 2012
terno del proprio budget: Il CND delibera di aggiornare l'art. 5.1 ter del
predisponga un progetto per il sostegno Regolamento Previdenza 2012 come di se-
degli studi professionali e per l'inserimento guito indicato:

63
governance

Testo art. 5.1 ter del Regolamento Previdenza Inarcassa che si regge solo sui contributi degli
2012 modificato: iscritti. La proposta dovr prevedere un siste-
5.1 ter - A decorrere dal l gennaio 2016, ai ma progressivo per i primi 12 mesi, un sistema
fini del computo del contributo integrativo lineare fino a un massimo di 36 mesi, al ter-
dovuto, dal Volume di Affari Iva professionale mine del quale riprende la progressivit fino al
annuo dovranno essere sottratte le operazioni massimo dell'attuale sistema sanzionatorio. Il
effettuate nel medesimo anno con Iva esigibile tutto oltre gli interessi dovuti. La proposta do-
negli anni successivi (ai sensi dell'art. 6 com- vr essere presentata entro il prossimo CND.
ma 5 del DPR 633/1972 e dell'art. 32-bs del
D.L. 83/2012) e sommate quelle effettuate in dal Consiglio di Amministrazione
anni precedenti ma con Iva esigibile nell'anno
stesso. // Cda del 22 settembre 2016
Nella comunicazione obbligatoria di cui all'arti-
colo 2 del presente Regolamento, da rendersi Codice autoregolamentazione investimenti
per l'anno 2016, il dichiarante dovr autocer- Sulla base della deliberazione dellAdEPP e
tificare le operazioni effettuate nel periodo tra degli Enti aderenti finalizzata alladozione di
il l gennaio 2012 e il 31 dicembre 2015 per un Codice di autoregolamentazione in mate-
le quali l'Iva non ancora divenuta esigibile ai ria di investimento delle risorse degli enti di
sensi delle norme di cui al paragrafo preceden- previdenza e di assistenza (Decreto legislativo
te, e l'ammontare del contributo integrativo n. 509/94 e Decreto legislativo n. 103/96), in
gi versato sulle stesse, alle aliquote previste piena adesione ai principi della sana e prudente
alla data di fatturazione in applicazione della gestione nel perseguire linteresse collettivo
normativa vigente ratione temporis. degli iscritti e dei beneficiari della prestazione
Per evitare duplicazioni contributive, a partire pensionistica e in attuazione dellindirizzo legi-
dalla comunicazione obbligatoria di cui al ca- slativo derivante dallart. 14 del DL 98/2011, il
poverso precedente, il dichiarante deduce, an- Consiglio di amministrazione delibera di adot-
nualmente, dall'imponibile ai fini del contributo tare il Codice di Autoregolamentazione in ma-
integrativo, i corrispettivi derivati da operazioni teria di investimenti.
con imposta ad esigibilit differita emesse nel
quadriennio di cui al paragrafo precedente, per Eventi sismici 24 agosto
le quali l'imposta sia divenuta esigibile nell'an- Sulla base della delibera del Consiglio dei Mi-
no oggetto della comunicazione stessa. nistri del 25 agosto 2016 nella quale stato
comunque dovuto il contributo minimo di cui dichiarato lo stato di emergenza per gli ecce-
al comma 3 del presente articolo. zionali eventi sismici che hanno colpito i terri-
tori dellItalia centrale il 24 agosto 2016, il CdA
Sistema sanzionatorio delibera di applicare ai territori delle regioni
Dopo ampia discussione in merito al punto 4 Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, elencati nel
dellODG, Sistema sanzionatorio, il Comitato Decreto MEF del 1 settembre 2016, le norme
nazionale dei delegati delibera di dare manda- contenute nel Regolamento di Inarcassa per la
to al Consiglio di amministrazione di formu- Concessione di Provvidenze per danni subiti a
lare una proposta di sistema sanzionatorio seguito di Calamit Naturali. Inoltre delibera
che tenga conto della peculiarit del sistema dover interessare la competente Commissione

64 4/2016 ottobre-dicembre
per la gestione delle domande che perverranno Periferici istituiti presso gli Ordini Professio-
al fine della successiva sottoposizione e ap- nali. Infine delibera doversi sostenere le spese
provazione dei relativi esiti allOrgano consi- riguardanti lorganizzazione complessiva del
liare. Infine delibera: corso stesso.
di sospendere i termini degli adempimen-
ti e versamenti contributivi scadenti nel // Cda del 21 ottobre 2016
periodo compreso tra il 24/08/2016 e il
16/12/2016. Detti adempimenti dovran- Bilancio di previsione 2017
no essere effettuati entro il 20/12/2016; Il Consiglio di amministrazione delibera di
di sospendere ogni azione di recupero co- formare il Bilancio di previsione per lesercizio
attivo fino alla data del 16/12/2016; 2017, che prevede un Avanzo economico di
di recepire automaticamente eventuali euro 435.500 (espresso in migliaia di euro).
future disposizioni normative, successive
alla dichiarazione dello stato di emergen- Convegni e incontri
za, che dovessero intervenire in merito alla Il CdA delibera di aderire allinvito al VI Con-
sospensione di adempimenti e versamenti gresso Regionale della Consulta Regionale de-
contributivi, riguardanti liberi professioni- gli Ordini degli Architetti, Pianificatori, Paesag-
stipersone fisiche e/o giuridicheresi- gisti e Conservatori della Sicilia e di concedere
denti nelle localit colpite dei territori delle allevento il patrocinio gratuito nonch lutilizzo
regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, del logo di Inarcassa; infine di collaborare alla
ovvero con ulteriori estensioni territoriali, sua divulgazione.
identificati da specifico provvedimento.
Sussidi e istanze
Progetto sportello reclami Il Consiglio di amministrazione delibera lero-
Il CdA approva i contenuti e le linee generali gazione di n. 3 sussidi per un importo com-
di funzionamento del Progetto Sportello Re- plessivo pari a euro 13.500; inoltre delibera la
clami - Inarcassa Ascolta; ci al fine di miglio- liquidazione di:
rare, attraverso la creazione di uno specifico - n. 10 assegni per i figli con disabilit grave
Sportello Reclami, la qualit del servizio reso (art. 3, comma 3, L. 104/92) per un importo
agli associati e il potenziamento del dialogo, impegnato di euro 8.250,00;
della conoscenza e della comunicazione con - n. 6 assegni per i figli con disabilit (art. 3,
gli stessi. comma 1, L. 104/92) per un importo impe-
gnato di euro 1.000,00.
Nodi periferici Ordini professionali
Il Consiglio di amministrazione, vista la ne- // Cda del 18 novembre 2016
cessit di proseguire con le attivit formative
del Nodo Periferico istituito presso lOrdine Commissione paritetica RC Professionale
Provinciale, al fine di mantenere aggiornata Considerata laggiudicazione da parte di
la conoscenza della materia previdenziale per Lloyds Italia della gara dappalto per lof-
i Nodi aderenti alla rete e valutata lesigenza ferta di servizi assicurativi in materia di RC
di confermare la frequenza annuale del corso, professionale e Tutela Legale in favore degli
autorizza il corso formativo a favore dei Nodi iscritti di Inarcassa e valutata la conseguente

65
governance

opportunit di nominare una Commissione il CdA delibera di aderire al progetto dellAdEPP


paritetica unica per ambedue le tipologie as- finalizzato allacquisizione, da parte e a spese
sicurative al fine di assicurare uniformit nel dellAssociazione, di una piattaforma infor-
metro di valutazione delle fattispecie, il CdA matica, utilizzabile anche da ciascuna Cassa
delibera di istituire una Commissione Paritetica quale autonoma Stazione Appaltante, per la
unica, per la valutazione dei sinistri afferenti gestione telematica delle procedure di gara di
alle due distinte polizze citate, e di nominare il cui al D. Lgs. 50/2016 e la creazione di un Albo
Vice Presidente di Inarcassa, Ing. Franco Fietta, Unico dei Fornitori.
quale Presidente della Commissione e lArch.
Filippo Franchetti Rosada quale Componente Razionalizzazione importi contributivi irrisori
della medesima. Considerata la deliberazione n. 8072/01 del 27
luglio 2001, che disciplina la definizione degli
Convegni e incontri importi contributivi irrisori e ritenuto oppor-
Il Consiglio di amministrazione concede il pa- tuno doversi procedere ad un suo aggiorna-
trocinio di Inarcassa alla Decima edizione del mento al fine di evitare laccumularsi di crediti
Premio Internazionale Dedalo Minosse alla e di debiti di importo irrisorio che comportano
Committenza darchitettura. notevoli diseconomie per lattivazione delle
procedure dincasso e per il recupero delle
Credito dimposta somme, il CdA autorizza la competente Dire-
Sulla base del Decreto del Ministero dellEco- zione Attivit Istituzionali a:
nomia e delle Finanze del 19/06/2015, che estinguere i saldi debitori e creditori per
disciplina le condizioni, i termini e le modalit ogni singola annualit di accertamento,
di applicazione del credito di imposta e indivi- quando questi risultino di importo pari o
dua le attivit di carattere finanziario a medio inferiore a 0,50 euro, tranne nel caso in cui
e lungo termine nelle quali devono essere ef- siano presenti crediti scaduti a qualsiasi
fettuati gli investimenti al fine di beneficiare titolo dovuti allAssociazione;
del credito dimposta; considerata inoltre la estinguere i saldi creditori complessivi ver-
Circolare n. 14/E del 27/04/2016 dellAgenzia so i professionisti, quando questi risultino
delle Entrate sul Credito in favore degli enti di di importo pari o inferiore a 25,00 euro,
previdenza obbligatoria e delle forme di previ- allattivazione di ogni procedura dincas-
denza complementare, il Consiglio approva la so e per ciascuna annualit di riferimento
lista aggiornata dei titoli e fondi utili al bene- della contribuzione. Tale importo fissato
ficio del credito di imposta e, a tal fine, di pre- a 5,00 euro per le quote dovute a titolo di
sentare istanza di rinuncia parziale al credito contribuzione minima e del contributo di
entro il 31/12/2016. maternit;
riportare a compensazione di debiti con
Gare e servizi scadenza futura i saldi a credito del pro-
Vista la delibera dellAssemblea dei Presidenti fessionista superiori a 0,50 euro, ma infe-
dellAdEPP del 24 febbraio 2016 con la quale riori a 25,00 euro, salvo specifica richiesta
stato deciso di attivare sinergie per ridurre i di rimborso da effettuarsi al professionista
costi di funzionamento delle Casse e aumen- in regola con tutti gli adempimenti dichia-
tare i servizi comuni nel settore degli acquisti, rativi e contributivi;

66 4/2016 ottobre-dicembre
Stazione Toledo. Foto: Pasquale Fanelli

rimborsare direttamente al professionista, dalla Giunta Esecutiva


in regola con tutti gli adempimenti dichia-
rativi e contributivi, i saldi a loro credito su- // Riunioni del 21 settembre, 20 ottobre e
periori a euro 25,00; 17 novembre 2016
non doversi emettere alcun provvedimento
sanzionatorio qualora limporto complessi- Prestazioni previdenziali e indennit
vo dovuto sia pari o inferiore a 25,00 euro di maternit
per ogni singola annualit di accertamento; Nel periodo settembre-novembre 2016 la
in caso di concessione di piani di rateizza- Giunta Esecutiva ha liquidato in favore dei
zione limporto di ciascuna singola rata non professionisti e dei superstiti interessati:
pu essere inferiore a 25,00 euro; n. 5 pensioni di inabilit,
non doversi procedere, nelle procedure di n. 20 pensioni di invalidit,
ricalcolo dei trattamenti previdenziali e as- n. 29 pensioni ai superstiti,
sistenziali, allaccertamento del debito o del n. 88 pensioni di reversibilit,
credito qualora questo sia di valore pari o n. 2 pensioni di vecchiaia,
inferiore a euro 25,00, a eccezione n. 137 prestazioni previdenziali contributive,
degli adeguamenti annuali dei trattamen- n. 270 pensioni di vecchiaia unificata antici-
ti pensionistici conseguenti alle variazioni pata,
dellindice ISTAT ai sensi dellart. 34 del Re- n. 124 pensioni di vecchiaia unificata ordinaria,
golamento Generale di Previdenza. n. 118 pensioni di vecchiaia unificata postici-
pata,
Tasso annuo di capitalizzazione n.43 pensioni da totalizzazione di cui 28 di
Considerato lart. 26.6 del Regolamento Generale vecchiaia, 10 di anzianit, 2 ai superstiti e 3
Previdenza 2012 relativo al tasso annuo di capi- da Totalizzazione Europea,
talizzazione dei montanti contributivi, che pre- n. 4 reversibilit di rendita vitalizia,
vede un tasso annuo pari alla variazione media n. 77 indennit per inabilit temporanea,
quinquennale del monte redditi professionali degli n. 686 indennit di maternit.
iscritti a Inarcassa, con riferimento al quinquen-
nio precedente lanno da rivalutare con un valore Iscrizioni professionisti
minimo pari all1,5%, il Consiglio delibera di deter- Ai sensi dellart. 7 dello Statuto di Inarcassa
minare nella misura dell1,5% il tasso di capitaliz- e dellart. 1 del Regolamento Generale Previ-
zazione per lanno 2014 dei montanti contributivi denza 2012 sono stati iscritti a Inarcassa, nel
individuali, di cui allart. 26.6, primo capoverso, del periodo settembre-novembre 2016, 1.477
Regolamento Generale Previdenza 2012. professionisti.

67
redazione governance
sezione

In ricordo delling.
Marcello Conti

Marcello Conti
Presidente di Inarcassa dal 1990 al 2000

Il 30 ottobre scorso ci ha lasciato ling. Marcello Con- Professionisti, del quale stato Presidente dal 2004
ti, Presidente di Inarcassa dal 1990 al 2000. Il Presi- al 2007.
dente Giuseppe Santoro, il Consiglio di Ammi- Dal 2010 stato rieletto Delegato Inarcassa della
nistrazione, il Collegio Sindacale, il Comitato di provincia di Udine per il quinquennio 2010-2015 e
redazione della Rivista e la Redazione Social e i riconfermato nel quinquennio 2015-2020.
Delegati tutti, insieme con il Direttore Generale
e i dipendenti, desiderano ricordarne il profondo e Riproponiamo laugurio che Marcello regal ai lettori per
appassionato impegno in favore della Cassa e della il cinquantennale di Inarcassa e oggi attuale pi che mai.
categoria professionale. Inarcassa compie cinquantanni. Sembrano tanti ma in
realt se pensiamo che cinquantanni fa gli ingegneri e
Laureato al Politecnico di Torino nel 1966 in Ingegne- gli Architetti Liberi professionisti erano completamente
ria Civile Edile, ha svolto attivit di Ingegnere Libero privi di qualunque forma di pensione, il percorso fatto
Professionista, in particolare, nella progettazione e veramente significativo. Siamo passati da un nulla ad
direzione lavori di grandi infrastrutture (porti e opere una garanzia per il Libero Professionista che sempre di
marittime) e opere civili. Lo Studio Conti e Associati pi si rivela determinante nel momento in cui per et
ha iniziato la sua attivit nel 1969 per poi trasformarsi o per vicende della vita si costretti ad abbandonare
nella societ di ingegneria Conti e Associati Srl, con la matita e il tavolo da lavoro. Basata sulla solidariet
sede a Udine, di cui stato Presidente. LIng. Marcello della categoria, gestita dagli stessi associati, guidata
Conti, dal 2004 al 2008, stato anche Presidente da uno Statuto che si aggiorna e si evolve sensibile
della Commissione internazionale per la navigazione alle esigenze degli utenti e attenta allequilibrio della
da diporto PIANC, con sede a Bruxelles. Inoltre, gestione, Inarcassa rappresenta una punta di diamante
stato Delegato della nostra Cassa, per la provincia di nel panorama della previdenza sociale del nostro Pa-
Udine, dal 1974 al 2000 e, in particolare, Consigliere ese. E non solo, come dimostrano i molteplici ricono-
di amministrazione dal 1985 al 1990, nonch Presi- scimenti ricevuti anche in campo internazionale. una
dente di Inarcassa, dal 1990 al 2000. Durante la sua creatura alla quale molti di noi hanno voluto dedicare
presidenza, a seguito dellemanazione del Decreto tempo, energia e passione. Come quando siamo presi
legislativo 30 giugno 1994, n. 509, in vigore dal 7 da un nostro progetto, e non esiste pi tempo o impe-
settembre 1994, le allora esistenti Casse Nazionali gno che ci possa distogliere, cos chi ha avuto lonore
di Previdenza e Assistenza dei Professionisti sono di- di poter assumere responsabilit, ai diversi livelli, nella
ventate privatizzate e trasformate in Associazioni. Da cura e nella amministrazione di Inarcassa, stato preso
quella data, pertanto, la nostra Cassa ha continuato a nellazione, convinto che il suo contributo avrebbe co-
sussistere come ente senza scopo di lucro, per con munque portato un beneficio alla categoria e allintera
personalit giuridica di diritto privato, mantenendo Societ. stato possibile trasmettere questo spirito a
le attivit previdenziali e assistenziali in atto, prece- tutti i collaboratori, che non hanno risparmiato energie
dentemente riconosciute. per coadiuvare lazione degli amministratori: un coro
stato altres Consigliere dellOrdine degli Ingegne- affiatato, anche se alle volte con le naturali contrappo-
ri della provincia di Udine, Presidente dello SNILPI, sizioni, che ha sempre cercato di soddisfare le esigenze
Sindacato Nazionale Ingegneri Liberi Professionisti, dei Colleghi. Inarcassa stata presa ad esempio, imita-
dal 2000 al 2004, poi trasformatosi in INARSIND, ta e forse anche invidiata. Di questo possiamo essere
Sindacato Nazionale Ingegneri e Architetti Liberi fieri. Auguri Inarcassa

68 4/2016 ottobre-dicembre
METTI Mi piace, PER RICEVERE NOTIZIE SU
PREVIDENZA E ASSISTENZA
PROFESSIONE / APPROFONDIMENTI
NON DISTRARTI
Sostieni la TUA professione,
iscriviti alla Fondazione!

www.fondazionearching.it
Felice De Luca
Consigliere Fondazione architetti e ingegneri
liberi professionisti iscritti a Inarcassa fondazione

Internazionalizzazione: nuove
strade per lo sviluppo professionale
Dalla Fondazione Inarcassa un programma strutturato per
preparare ingegneri e architetti a competere nei mercati esteri

La crescente apertura dei mercati europei e tra servizi di architettura (che appaiono co-
internazionali determiner lincremento della munque residuali) con saldo negativo di 35
mobilit degli operatori professionali nei diversi milioni e quelli di ingegneria con saldo positivo
Paesi. Questa dinamica, di norma portatrice di di 446 milioni. Va precisato che la stragrande
ricadute positive quali laumento della concor- maggioranza di questi numeri, che mettono
renza, la crescita della capacit di competere in evidenza come importiamo pi attivit pro-
degli operatori e il miglioramento della qualit fessionale di quanta non ne esportiamo, sono
dei prodotti, in Italia rischia di aggravare la gi frutto dellattivit di societ di ingegneria e non
difficile condizione degli ingegneri e architetti di liberi professionisti.
liberi professionisti. Allora ci si pu domandare: come si deve af-
Nel nostro Paese, infatti, siamo costretti a frontare il tema e quali azioni occorre mettere
competere in un mercato ormai saturo, che in campo affinch i 170.000 ingegneri e archi-
produce compensi sempre pi bassi e morti- tetti (o un numero significativo di essi) possano
fica la volont di strutturarsi, di accrescere le ambire a competere nei mercati internazionali?
conoscenze, di acquisire capacit e di generare Occorre prima di tutto chiarire che quando par-
innovazione. Uscire da questa dinamica nega- liamo di internazionalizzazione non ci riferiamo
tiva determinante per assicurare lo sviluppo n a fenomeni di emigrazione, che coinvolgono
professionale e il mantenimento della qualit professionisti italiani che lavorano e risiedono
della progettazione italiana. Una delle strade allestero, n tantomeno a fenomeni di turismo
da percorrere per invertire questa tendenza professionale, che coinvolgono professionisti
proprio quella dellinternazionalizzazione. italiani che episodicamente svolgono lavori
Negli ultimi anni, questo tema stato affron- allestero al seguito di clienti Italiani o in conse-
tato sia a livello governativo che associazio- guenza di procedure concorsuali. Affinch ci sia
nistico, ma i risultati per i liberi professionisti una vera internazionalizzazione professionale,
sono a tuttoggi poco apprezzabili se confron- infatti, occorre che si inneschi una dinamica
tati con le aspettative e il fabbisogno. Inoltre lavorativa continua e diffusa, che accrediti gli
nellesperienza concreta, questi pochi risultati architetti e gli ingegneri italiani nei confronti
derivano principalmente da azioni del singolo delle strutture estere, facendoli diventare par-
e non di sistema. te rilevante della filiera della progettazione e
Lanalisi dei dati dellIstat fa emergere come delle costruzioni in ambito extra nazionale.
linterscambio dei servizi di architettura, di Per far questo necessario considerare che al
ingegneria e di altri servizi tecnici nel 2014 netto di una parte di professionisti numerica-
stato di circa 5 miliardi di euro, con un saldo mente poco significativa, che riesce ad accede-
positivo (sul fronte crediti) di soli 17 milioni di re a lavori in ambito internazionale, le strutture
euro. Si evidenzia una differenza significativa professionali italiane non sono al momento

71
fondazione

preparate allaffronto di questo tipo di mercato, Per dare gambe alle attivit saranno utilizzati
basti pensare alla dimensione media degli studi strumenti diversi, individuati in fase di start-
professionali (1,4 addetti) e ai livelli di fatturato up in:
(31,5 mila euro). A questo si deve aggiungere Eventi tematici nelle sedi estere, che fa-
un sistema di regole e una rete istituzionale che voriscano la conoscenza delle capacit dei
non forniscono un supporto adeguato, diven- progettisti e lo scambio di know-how tra i
tando spesso un ostacolo. potenziali partner;
Senza lasciarsi scoraggiare da un quadro og- Piattaforma di interscambio che favorisca
gettivamente difficile, la Fondazione di Inar- la conoscenza dei nodi della rete e dei sog-
cassasu indicazione del Comitato nazio- getti interessati alle partnership;
naleha innescato un programma di attivit Finanziamenti agevolati e/o a fondo per-
strutturate e convergenti, con lobiettivo di duto che supportino e agevolino le colla-
ampliare il mercato di riferimento, favorire borazioni;
nuove opportunit di lavoro e aumentare la Momenti formativi di confronto, finalizzati
competitivit delle strutture libero professio- alla comprensione dei meccanismi che re-
nali attraverso azioni specifiche, quali: golano i mercati a cui ci si intende proporre
Individuazione di soggetti esteri interessati e delle caratteristiche di base che bisogna
a strutturare partnership dirette (e/o attra- avere come precondizione per laffronto di
verso altri soggetti) con progettisti italiani, tali iniziative.
per realizzare progetti sul proprio territorio
di riferimento e pi in generale allinterno Inizia un lavoro che richieder tempo e im-
delle proprie attivit; pegno, ma che porter benefici diretti ai sin-
Promozione della conoscenza delle capa- goli e alle categorie degli ingegneri e degli
cit dei progettisti italiani, per accreditare i architetti. Un lavoro che poggia sulle solide
nodi locali e valorizzare limplementazione basi di quel brand Made in Italy che (qualora
delle partnership; esistesse) stimato come il terzo al mondo
Individuazione di soggetti italiani interessa- in termini di valore. La progettualit, la crea-
ti a strutturare partnership (e/o a favorirne tivit e la capacit di essere innovativi, sono
la promozione con altri soggetti) con pro- caratteristiche universalmente riconosciute
gettisti esteri; agli italiani. Questo brand e il valore conse-
Promozione di percorsi di orientamento e guente, non dovrebbe valere solo per le merci
formazione, capaci di preparare i profes- prodotte sul territorio italiano, ma anche per
sionisti alla sfida del lavoro internazionale; le idee prodotte da cervelli italiani, ovunque
Coinvolgimento di soggetti istituzionali e essi si trovino a operare. questo prodot-
associativi, nazionali e internazionali, af- todellingegno italiano di cui gli architetti
finch possano valorizzare le partnership e gli ingegneri sono portatoriche occorre
attraverso i rispettivi canali, ampliando la valorizzare e offrire al mercato internazionale,
platea dei potenziali beneficiari e poten- perch un prodotto unico, non riproducibile
ziando le possibilit di realizzare progetti. e gi riconosciuto.

72 4/2016 ottobre-dicembre
Bruno Gabbiani
Presidente ALA Assoarchitetti associazioni

Architettura senza architetti?


Il rimedio al disagio sociale non pu essere il sacrificio
della qualit

Dopo i precedenti tentativi, la XV Biennale fatto la fortuna e l'equilibrio sociale dei Paesi
d'architettura di Venezia ha accantonato le dell'Occidente. Sembra che il saper interpreta-
archistar, per sviluppare un ragionamento sulle re i bisogni intermedi e instillare la qualit nelle
istanze sociali degli abitanti delle aree degrada- occasioni diffuse non interessi pi a nessuno:
te. Aravena ha una provenienza differente dei n ai populisti delle universit d'avanguardia,
suoi predecessori, al punto che, propugnata da n ai committenti delle archistar; tutti soggetti
lui, l'architettura senza architetti ha perduto che disprezzano le aspirazioni al benessere e
la connotazione di chi insegue un concettuale alla stabilit di coloro che nei Paesi dell'Occi-
spontaneismo felice, e critica il disallineamen- dente si trovano tra la ricchezza e la povert.
to tra le istanze sociali delle masse sfavorite Se cos, gli architetti del nostro Paese sono
e il ruolo di un'architettura globale, che finisce le vittime naturali di questo strabismo, poich
per identificarsi in esibizioni tecnologiche per non hanno pi mercati, pur avendo configu-
sceicchi e capitalisti cinesi. La polemica di Ara- rato un modello di qualit diffusa, che invece
vena tende a nobilitare la povertbrutta da potrebbero trovare nei Paesi in via di sviluppo,
vedere ma ideologicamente innocentedelle dove il divario sociale fortissimo. Rischiano
masse diseredate e d'interpretare un'istanza invece di sparire, nel processo di disinterme-
dal basso, per trasformarla in una spinta vitale. diazione che ha colpito i sindacati, la politica e
Il tutto, in quel solco che nel 900 ha portato la rappresentanza in generale, poi le istitu-
in modo ricorrente alcuni architetti alla rivolta zioni e che ora erode i saperi applicati, concen-
ideologica contro le forze che hanno calpestato trati nelle libere professioni.
oltre il tollerabile il bene collettivo. cos nuo- Gli architetti e gli ingegneri hanno a nostro
vamente evidente, che di fronte a bisogni es- avviso soltanto una via per sfuggire a questa
senziali come la casa, urbanistica e architettura morsa mortale, che quella di distinguersi
possono ritornare a essere un bene pubblico dalle posizioni mercantilistiche di produttori
primario; anche questo nobile atteggiamento di servizi troppo costosi, invisi all'opinione pub-
non ha nemmeno rallentato le esibizioni d'or- blica, per rifocalizzare la propria immagine sui
goglio che le grandi Firm continuano a inter- valori, principalmente etici e culturali, di chi con
pretare in tutto il mondo, a richiesta di poteri il proprio sapere pu porsi come mediatore
forti pubblici e privati. culturale tra Stato, Istituzioni e cittadini, come
Purtroppo, tra l'arroganza dell'oligarchia inter- promotore dei diritti fondamentali di cittadi-
nazionale e lo squallore delle favelas risanate nanza nella difesa della bellezza, del territorio
come modello diffuso, non vi sono pi spazi per e del paesaggio. Un tentativo difficile e forse
le espressioni di ceti produttivi, tradizioni, stili tardivo, che deve iniziare con il rilancio dei va-
di vita e consapevolezze culturali, che hanno lori etici e sociali del lavoro intellettuale.

73
Beniamino Visone
e Marina Martinotti terza pagina

Le stazioni della metro a Napoli:


da non luogo a scrigni darte

La metropolitana, un classico esempio di non-luogo. Chiariamo questo


concetto astratto. Il non-luogo deriva dal neologismo francese non lieu
di Marc Aug, che lo coni nel 1992. Consiste in quegli spazi necessari
a fini specifici, ma che non hanno interazione con i frequentatori de-
Video (RAI Cultura) gli stessi. Ne sono esempi classici le stazioni del trasporto pubblico, i
Sotterranea centri commerciali, le autostrade, etc. Essi non hanno
Bellezza di Roberto
Moroni, regia di identit, non hanno relazione, non hanno storia, esi- Nelle Stazioni dellArte
Stefano Lorenzi stono e basta. Hanno soltanto il compito di assolvere delle linee 1 e 6 oltre
(durata 38.51)
alla propria funzione senza lasciare traccia. Sono rivolti 90 architetti e artisti
esclusivamente al presente e sono, spesso, tutti ugua- internazionali, fotografi
li, ma questo non crea disagio ai frequentatori, anzi, il e alcuni giovani architetti
non-luogo li mette a proprio agio perch si sentono a locali hanno creato ed
casa ovunque si trovino nel mondo. esposto oltre 200 opere
Video La metro Napoli, citt abituata a stupire il prossimo con la propria
dellarte di Claudio creativit e allegria, ha deciso di stravolgere questo concetto di non-inte-
Mortini, videomaker
(durata 10.04) razione con il mondo esterno progettando, nel 1995, le stazioni dellarte.
Nel momento in cui Napoli necessitava di ampliare e potenziare il proprio
sistema di trasporto sotterraneo, nata unidea straordinaria: trasforma-
re le stazioni della metropolitana in luoghi di esposizione di opere darte
contemporanea allo scopo di favorirne la conoscenza e la diffusione. Cos,
lallora sindaco Antonio Bassolino si avvalse della valida
Il numero collaborazione del critico Achille Bonito Oliva che cre Molte stazioni sono
monografico della un connubio fra arte e urbanistica. La giunta comunale
Rassegna ANIAI della
ancora in via di
Campania dedicato decise, quindi, di rivolgersi ad artisti e architetti di fama realizzazione: c da
alla metropolitana mondiale per realizzare i progetti delle varie stazioni. aspettarsi ancora tanta
di Napoli e al profilo
di Gianni Silva, Le stazioni interessate da questo innovativo progetto arte, cultura e allegria
lingegnere dellarte sono quelle delle linee 1 e 6 dove pi di 90 architetti
Stazione Toledo interno. Foto: Pasquale Fanelli

e artisti internazionali (figurativi, concettuali, esponenti


dellarte povera e della transavanguardia), fotografi e alcuni giovani ar-
chitetti locali, hanno creato ed esposto oltre 200 opere. Quindi, partendo
dalla Stazione Centrale di Piazza Garibaldi, si possono ammirare in suc-
cessione le seguenti stazioni:

75
terza pagina

Stazione Garibaldi esterno. Foto: Pasquale Fanelli

Linea 1 Liniziativa ha avuto largo riconoscimento dai


Garibaldi media, sia italiani che internazionali, tanto da
Universit riscuotere i favori di critici e giornalisti di tutto
Municipio il mondo.
Toledo Rai Storia, per esempio, ha cos commentato
Dante il successo delliniziativa: La metropolitana di
Museo Napoli, realizzata a cavallo del nuovo millennio,
Materdei un trionfo dellarte e dellarchitettura interna-
Salvator Rosa zionale e, giustamente, viene celebrata in tutto
Quattro Giornate il mondo.
Vanvitelli Focus.it, invece, ha scritto: Cosa ci fanno
Rione Alto quattro 500 di cartapesta in una fermata della
Piscinola metropolitana? E i versi di Dante scritti con i neon?
Stazioni dellArte, un progetto di riqualificazione
Mentre, partendo dalla Stazione di Mergellina urbana della Metropolitana di Napoli che dimostra
si susseguono le seguenti stazioni dellarte: come larte possa stare nei luoghi pi impensati.
Questo complesso urbanistico ha anche rice-
Linea 6 vuto numerosi riconoscimenti a livello inter-
Mergellina nazionale. Infatti, nel 2012, la stazione Toledo
Lala stata premiata come la pi impressionante
Augusto dEuropa dal quotidiano The Daily Telegraph,
Mostra mentre quella di Materdei risultata al 13

76 4/2016 ottobre-dicembre
posto e, nel 2014, la CNN ha eletto la stazione mobili sospese e la copertura in vetro tra-
Toledo come la pi bella dEuropa. sparente consente alla luce naturale di arrivare
fino al piano banchina, a circa 40 metri di pro-
Napoli, citt darte e cultura ma poco venale, fondit. Gli interni sono in acciaio su cui sono
ha anche creato il giro delle stazioni dellarte serigrafati, a grandezza naturale, viaggiatori
con il Metro Art Tour, con lo scopo di divul- in attesa e in movimento. Il gioco dei riflessi
gare al grande pubblico, locale e non, il ricco fa in modo che i reali viaggiatori si mescolino
patrimonio di arte contemporanea. Infatti, con quelli artistici creando una vera comu-
tutti i marted, alle 10,30, gli interessati pos- nicazione fra arte e vita. Sono esposte anche
sono partecipare a visite guidate gratuite alla due opere di Michelangelo Pistoletto.
scoperta delle bellezze della metropolitana di
Napoli. Per partecipare basta munirsi del titolo UNIVERSIT
di viaggio. stato inaugurato nel 2011 linnovativo pro-
getto degli architetti Karim Rashid e Alessan-
Ora osserviamo da vicino alcune meraviglie dro Mendini, che miravano a simboleggiare
presenti nelle varie stazioni. lera digitale e linformazione tanto da appli-
care, lungo le scalinate, mattonelle di cerami-
GARIBALDI ca riportanti parole coniate dagli anni 60 ad
Il progetto nasce dal genio dellarchitetto fran- oggi, quali network, operativo, portatile,
cese Dominique Perrault. La stazione strut- software, etc. I materiali utilizzati allinterno
turata come un unico, luminoso ambiente sono lacciaio e il corian e c un forte contrasto
attraversato dagli spettacolari incroci di scale cromatico, soprattutto fra il fucsia e il lime. Le

77
terza pagina
Stazione Universit interni. Foto: Pasquale Fanelli

78 4/2016 ottobre-dicembre
Stazione Municipio interno. Foto: Pasquale Fanelli

opere darte presenti simboleggiano la comu- motivo il progetto iniziale ha subto molte mo-
nicazione fra uomini, lintelligenza dellesse- difiche e si reso necessario inglobare i resti
re umano e il cervello con il suo fitto reticolo archeologici nella struttura stessa della sta-
neuronale. Scendendo al secondo piano (-2) zione, creando una forte relazione fra antico e
possibile vedere, fra un intreccio di colori vivaci moderno e un luogo di passaggio attraverso
e allegri, le figure di Dante Alighieri e Beatri- una zona museale spettacolare.
ce Portinari che creano un legame fra cultura
umanistica e arte contemporanea. TOLEDO
Meraviglia fra le meraviglie, riconosciuta a li-
MUNICIPIO vello internazionale, nel 2012 viene inaugu-
Questa stazione ha dellincredibile: quando gli rata la stazione Toledo, progettata da Oscar
architetti Alvaro Siza e Eduardo Souto de Mou- Tusquets Blanca. Allesterno sono visibili tre
ra lhanno progettata, mai avrebbero pensato piramidi in ocra e blu, colori che ritroveremo
che durante gli scavi, iniziati nel 2003, sareb- anche allinterno man mano che scendiamo
bero stati ritrovati cos tanti reperti archeolo- i livelli. Infatti, si parte dal colore nero della-
gici di rilevanza storica. Infatti, sono venuti alla sfalto, per passare allocra del tufo, per finire
luce lantico porto di Neapolis, le terme e cinque con il blu del mare come per richiamare una
navi romane, oltre alle torri delle fortificazio- discesa verso gli abissi. Anche qui, i resti della
ni esterne del Maschio Angioino. Per questo cinta muraria aragonese sono stati inglobati

79
terza pagina

Stazione Toledo interno. Foto: Pasquale Fanelli

nel progetto. Inoltre, sono presenti una statua te opere, come ad esempio quella di Oliviero
in acciaio e due mosaici di William Kentridge. Toscani: 1600 fotografie in cui si riconoscono
Ma la parte pi suggestiva lopera dellarti- volti famosi (fra cui anche lautore stesso) e
sta Robert Wilson che, con delle installazioni di gente comune.
luci LED, riproduce, a circa 50 m di profondit,
leffetto delle onde del mare. DANTE
Luscita Montecalvario, della stazione Toledo Questa stazione stata affidata alla creati-
una galleria sotterranea percorsa da mol- vit progettuale di Gae Aulenti, che ha anche

80 4/2016 ottobre-dicembre
Stazione Dante interno. Foto: Pasquale Fanelli

provveduto alla risistemazione dellomoni- MATERDEI


ma piazza sovrastante. Allentrata, in accia- Alessandro Mendini ha firmato anche il pro-
io e cristallo, sono esposte opere di artisti getto di questa stazione, inaugurata nel 2003,
contemporanei, mentre allinterno, sopra le dove il mosaico di unenorme stella gialla e
scale mobili, Joseph Kosuth ha realizzato la verde sovrasta lentrata. Allinterno, latrio
sua strabiliante opera: con i neon bianchi ha caratterizzato da acciaio e vetro colorato nelle
composto un passo del Convivio di Dante tonalit dellazzurro e del verde. Lungo il per-
Alighieri. corso si possono ammirare splendidi mosaici
raffiguranti animali irreali, ma anche figure tipi-
MUSEO che della cultura napoletana come lo scugniz-
Anche questa stazione, inaugurata nel 2001, zo e Pulcinella. Inoltre, non poteva mancare
stata affidata a Gae Aulenti. Lesterno com- un ritratto di Tot lungo la banchina.
posto da una serie di palazzi che, per i materiali
e i colori usati (pietra lavica e rosso pompeia- SALVATOR ROSA
no), ricordano ledificio del Museo Archeologico Anche in questo caso, la mano sapiente di
Nazionale, posto nelle vicinanze. Nei corridoi, il Alessandro Mendini ha firmato il progetto
fotografo Mimmo Jodice ha esposto una lun- della stazione aperta nel 2001. Persino la
ga serie di scatti in bianco e nero delle opere zona esterna circostante stata coinvolta
presenti nella stazione. Procedendo, si arriva nella bellezza della stazione, ad opera di vari
alla Stazione Neapolis, il locale museale della artisti che hanno realizzato sui palazzi confi-
metropolitana di Napoli dove sono esposti tutti nanti dei mosaici in vetro colorato. presente
i reperti rinvenuti durante i lavori di realizza- anche un grande giardino terrazzato dove, su
zione della linea 1. un piazzale di pietra lavica, sono presenti tre

81
terza pagina

giochi praticabili dal pubblico:


Numerosi il tris, il labirinto e la campana.
i riconoscimenti a Sono esposte nel parco anche
livello internazionale. molte opere di arte moderna re-
Nel 2014, la CNN ha alizzate in marmo, acciaio e ve-
eletto la stazione tro colorato. Lungo la banchina,
Toledo come la pi invece, si possono ammirare tre
bella dEuropa automobili in cartapesta, ferro e
vetroresina ed, esternamente,
si trova un tributo decorativo sulledificio che
ospit lautore della famosissima canzone O
sole mio.

QUATTRO GIORNATE
Larchitetto Domenico Orlacchio ha progetta-
to sia questa stazione, inaugurata nel 2001, Stazione Universit interno. Foto: Pasquale Fanelli

che lomonima piazza sovrastante. Entram-


be hanno come tema conduttore le famose rie, nota come serie di Fibonacci, un principio
Quattro Giornate di Napoli, episodio storico di crescita di molti animali e vegetali, quindi la
del 1943, in cui la Resistenza partenopea si spirale una sorta di collegamento fra ma-
ribell e si liber dalloccupazione nazista. Nei tematica e vita.
giardinetti della piazza si possono ammirare
tre sculture in acciaio e bronzo degli artisti RIONE ALTO
Barisani e Cottone e, allinterno, una serie di Anche questa stazione venne inaugurata nel
dipinti di Longobardi che ricordano linsurre- 1993 e riporta, sul piazzale dingresso, una
zione napoletana. meravigliosa fontana con mosaico dellartista
Cevoli. Sulle pareti dellatrio interno si trova-
VANVITELLI no i wall drawings e le scale e i corridoi sono
Nel 1993 viene inaugurata la stazione Van- arricchiti di pannelli decorativi e stampe foto-
vitelli, meraviglia progettata dallarchitetto grafiche di molti artisti moderni.
Michele Capobianco, i cui ambienti sono lu-
minosi e colorati. Lungo i corridoi si ammira PISCINOLA
una serie di fotografie che celebrano la tipica Nel 2013, questa stazione della metropolita-
architettura partenopea. Lopera pi sensa- na di Napoli ospita numerose opere di Felice
zionale che viene esposta in questa stazione Pignataro. Ne stata fatta precisa richiesta
la spirale di luci neon blu, realizzata da Mario da parte dei cittadini che hanno firmato una
Merz poco prima della sua morte. La spirale petizione al riguardo. Questo artista, di origine
simbolo di energia per la forma dinamica romana, ma adottato da Napoli, stato un vero
e in continua espansione, mentre i numeri punto di riferimento per i giovani dei quartieri
disseminati lungo la linea riproducono una pi disagiati: egli ha creato gruppi di lavoro e
sequenza particolare dove ogni numero la associazioni che, attraverso il suo spirito cre-
somma dei due che lo precedono. Questa se- ativo, hanno aiutato molte persone.

82 4/2016 ottobre-dicembre
MERGELLINA possono ammirare, in uno dei corridoi che por-
la prima stazione della linea 6, inaugurata tano ai binari dei light box, opere di Francesco
nel 2007 su progetto di Vittorio Magnago Scognamiglio, che celebrano la vita di Galileo
Lampugnani. Le pareti laterali sono abbelli- Galilei. Nellaltro corridoio, invece, si trova lo-
te da due mosaici dellartista Gerhard Merz, pera di Botto&Bruno che comunica le difficolt
mentre il cancello di ferro, opera del grafico del mondo giovanile nel contesto sociale e ur-
Alan Fletcher, riporta le parole metropolita- bano delle periferie della citt.
na e Mergellina che si incrociano fra di loro
nellinferriata. Molto particolare anche lac- MOSTRA
cesso alle banchine dove un ascensore scorre Come le due che la precedono, la stazione Mo-
inclinato, parallelo alle scale mobili. stra, inaugurata nel 2007, stata progetta-
ta dallo Studio Protec. Le opere fotografiche
LALA dellatrio sono di Gabriele Basilico che onora
Questa stazione, particolare per la sua forma larchitettura della vicina Mostra dOltremare
circolare, stata progettata dallo Studio Pro- esaltandone il colore bianco. I corridoi sono ca-
tec. Allinterno sono esposte cinque stampe ratterizzati da opere di Pisani, Merz e Accardi
fotografiche di artisti e fotografi moderni che dove ognuno raffigura un tema specifico, dal
rappresentano lambiente urbano e il corpo suicidio alla figura femminile fino ad arrivare
umano. Degna di nota la fotografia di alcu- allastratto.
ni nudi femminili ricoperti di argilla, tanto da Ovviamente, queste sono le stazioni finora
sembrare statue viventi. inaugurate e aperte al pubblico, ma ce ne sono
ancora molte in via di realizzazione e, vista la
AUGUSTO vena artistica che caratterizza il popolo na-
Lo Studio Protec ha progettato anche questa poletano, c da aspettarsi ancora tanta arte,
stazione che stata inaugurata nel 2007. Si cultura e allegria.

83
Fulvio Grignaffini terza pagina

A Parma il grande archivio


della progettazione italiana

Il luogo e la storia: labbazia cistercense


Francesca Zanella

La prestigiosa identit storico architettoni-


ca delle preesistenze, costruite nei secoli a
partire dalla fine del XIII secolo e, per quanto
attiene alla Certosa, tra il 1314 e il 1324 da
maestranze benedettine, rappresenta uno dei
pi qualificati esempi della cultura cistercense
in area padana che ora, unitamente al CSAC,
costituisce un complesso monumentale di ri-
levante valore culturale esteso su una super-
ficie di circa 7.800 mq. La chiesa a tre navate
con terminazioni absidali quadrate, voltata a
crociera, e tiburio poligonale all'incrocio del-
la navata col transetto. Numerose per sono
state le modifiche apportate
nel corso dei secoli a questo Larchivio del CSAC
Incontro Francesca Zanella, dal 2015 nuovo importante insediamento raccoglie oggi 12
presidente del CSAC (il Centro Studi e Ar- monastico, come ci confer- milioni tra opere darte,
chivio della Comunicazione dellUniversit ma la ricca documentazione fotografie e documenti
di Parma), allAbbazia di Paradigna, antica iconografica che dal XVIII se- di progetto: architettura,
struttura cistercense a nord di Parma. Fon- colo alla fine dellOttocento e design, grafica e moda
dato nel 1968 da Arturo Carlo Quintavalle, poco oltre ne documenta le
diretto da Gloria Bianchino e oggi presie- trasformazioni. Lattuale facciata della chiesa
duto da Francesca Zanella, il CSAC occupa risale infatti all'inizio del XVIII secolo, epoca
i grandi spazi dell'abbazia, tornati fruibili al nella quale sono state risagomate le finestre
termine (2015) di un lungo e lungo il fianco sinistro; lungo il fianco destro,
Lo stato dellarte e le complesso intervento di re- invece, si scorgono ancora i resti di una co-
prospettive di questo cupero promosso e sostenu- struzione quattrocentesca; nell'abside sono
grande archivio in una to dallAteneo parmense. Ri- rimasti alcuni lacerti d'affreschi cinquecente-
conversazione con la percorrere la storia di questo schi, mentre quelli presenti sulla volta sono
presidente del CSAC, antico luogo ci aiuta a meglio stati eseguiti nel 1580 da Cesare Baglione,
Francesca Zanella comprendere le scelte pro- artista attivo anche per la corte dei Farnese.
gettuali cos come il nuovo Un ricco apparato plastico di esecuzione ba-
percorso espositivo, che ci viene illustrato rocca connota la seconda cappella del transet-
da Francesca Zanella. to occidentale; tra la fine del Seicento e l'inizio

84 4/2016 ottobre-dicembre
del Settecento inoltre sono state collocate sui
pilastri grandi statue di santi in stucco. Anche
la grande abbazia, sorta a ridosso della chiesa
secondo un impianto consueto negli edifici ci-
stercensi, ha subto interventi e manomissioni
nel corso dei secoli XVI e XVIII.
Le soppressioni decretate dalle leggi napole-
oniche investirono anche la Certosa di Paradi-
gna (che a quellepoca si chiamava Convento di
S. Martino de Bocci), ma i successivi passaggi
di propriet attestati fra la fine dell800 e il
primo 900 non hanno fortunatamente com-
promesso la qualit dellintero complesso.
La chiesa, pervenuta in propriet privata, nel
1967 fu donata allo Stato e consegnata alla
allora Soprintendenza ai Monumenti dellEmi-
lia; successivamente lo Stato acquist (1976)
anche parte dellex complesso abbaziale. Dopo
alterne vicende, nel 1984 lintero complesso
immobiliare, noto come Certosa di Paradigna
e convento di Valserena, fu ceduto in uso gra-
tuito allUniversit degli Studi di Parma che ne
assegn una parte in uso gratuito e provvisorio
alla Soprintendenza ai Monumenti di Bologna
(1985). A quellepoca lantica struttura, ma so-
prattutto labbazia, necessitava di impegnativi
e indifferibili interventi di consolidamento alle
strutture portanti e al tetto. I lavori di restauro
sono stati finanziati a partire dagli anni 80 del
Novecento dal Ministero dei Beni e delle Atti-
vit Culturali, quindi dallUniversit di Parma.

Il progetto e il percorso espositivo


Oltre al restauro dellantico complesso, il pro-
getto (inteso come completamento insediati-
vo del complesso abbaziale) tuttora in corso,
riguarda lampliamento degli spazi di archivio,
previsti in una nuova ala che costituirebbe an-
che un completamento dellofferta museale
corredata di spazi per mostre temporanee con Abbazia di Paradigna(Parma), fronte ovest
Abbazia di Paradigna (Parma), cortile delle sculture
materiali provenienti dallArchivio del CSAC; la Abbazia di Paradigna (Parma), allestimento museale dellinterno dell'Abbazia
creazione di nuovi spazi per laboratori e ricer- Ufficio stampa CSAC; Arch. Carlo Felice Corini

85
terza pagina

ca, con un conseguente miglioramento degli so cronologico che parte dai disegni di Mario
spazi di gestione. La nuova ala di progetto Sironi alla Poesia Visiva, insieme a documenti
prevista nellala settecentesca, a ricoprire par- progettuali e di lavoro. Il Sentimento della Rivolu-
te del sedime dei corpi di fabbrica insistenti zione di Fausto Melotti accoglie il visitatore nella
fra i due chiostri dei monaci testimoniati dalla sala Ipogea, integrando litinerario della scultura
cartografia di et napole- avviato nella corte dellAbbazia, ove invece sono
onica. Nuove aule e spa- presenti le sculture di grandi dimensioni.
Il CSAC collabora con
zi didattici sono previsti Lorigine di questa straordinaria collezione, la
dipartimenti dellAteneo di
nella corte secondaria. sua consistenza e, soprattutto, i programmi
Parma organizzando corsi
Il percorso espositivo espositivi e di studio futuri ci sono illustrati
brevi destinati a studenti
del nuovo Archivio-Mu- sinteticamente dalla professoressa Zanella.
internazionali, laboratori
seo, che inizia dalla corte
didattici, conferenze
esterna e attraverso gli Professoressa Zanella, come nata la colle-
spazi della grande chiesa zione del CSAC?
cistercense prosegue nella sala delle Colonne, Larchivio che oggi raccoglie 12.000.000 tra opere
nella sala Ipogea, bene testimonia la comples- darte, documenti di progetto (architettura, design,
sit e la ricchezza delle collezioni dellarchivio. grafica, moda), fotografie e abiti, ha le sue origini
Sono oltre 600 le opere in mostra, unesposizio- nelle prime mostre che, a partire da quella dedicata
ne permanente, ma che si rinnova attingendo a Concetto Pozzati nel 1968 nei Saloni della Pilotta,
allo straordinario repertorio visivo dellArchivio sono state loccasione, attraverso lindagine sulle ri-
i cui materiali saranno esposti a rotazione. cerche contemporanee, della donazione da parte de-
Allinterno della chiesa sono collocate 16 se- gli artisti di alcune fra le opere esposte in mostre. Era
zioni che rappresentano larticolata natura linizio di un progetto di un museo universitario che
dellArchivio-Museo: dallArte alla Moda, dal nel corso degli anni 70 si esteso progressivamen-
Design alla Fotografia, dallArchitettura alla te anche agli ambiti della illustrazione, della grafica
Pubblicit fino al Disegno della satira, con ope- pubblicitaria e della fotografia, sino alla data della
re e progetti di Lucio Fontana, Giorgio Armani, istituzione del Dipartimento progetto: 1979/80. Da
Gianfranco Ferr, Achille e Pier Giacomo Casti- questo momento ha avuto inizio
glioni, Nizzoli e Bellini per Olivetti, Man Ray, Lu- il programma di acquisizione di
Progettato un Master
igi Ghirri, Dorothea Lange, Gi Ponti, Pier Luigi archivi di designer, disegnatori
di I livello, PROART, per
Nervi, Giuseppe Samon, Armando Testa, Tullio di moda e architetti italiani con
formare professionisti
Pericoli, Vincino. Chiude il percorso la mostra lobiettivo di salvaguardare un
della progettazione di
monografica dedicata alla cultura figurativa e patrimonio importantissimo, il
attivit culturali, spazi
progettuale degli anni 60 e 70 con opere di pi possibile integralmente per
e progetti espositivi
artisti entrate nelle collezioni del CSAC sin dai potere documentare la storia del
primi anni di attivit, come quelle di Enrico Baj, progetto italiano.
Mario Ceroli, Luciano Fabro, Emilio Isgr, Enzo
Mari, Giulio Paolini, Michelangelo Pistoletto, Quali sono i programmi per il prossimo triennio?
Mario Schifano, Ettore Sottsass, Emilio Tadini. Devo sottolineare che il lavoro intrapreso a partire
Nella sala delle Colonne esposto il lavoro dal 2014 con l'istituzione di un nuovo regolamento
di raccolta e di studio delle opere conservate per il CSAC che prevede un Consiglio, un Presidente
nellarchivio della Sezione Arte con un percor- e un Comitato scientifico consultivo, stato impron-

86 4/2016 ottobre-dicembre
tato a due esigenze: rendere fruibile un luogo stori- la progettazione del nuovo percorso espositivo,
camente importante come labbazia di Valserena e concepito come una narrazione della natura di
larchivio ivi raccolto, e riflettere sul ruolo che colle- questo archivio e come un percorso destinato a
zioni di tale entit e natura possono avere rinnovarsi. Abbiamo in progetto per il 2017 una
In progetto per per un contesto di ricerca e didattica quale mostra dedicata alla collezione di Mario Sironi e
il 2017 una lUniversit, ma anche per un pubblico una dedicata a Ettore Sottsass.
mostra dedicata non necessariamente specialistico. Per il 2016 il Centro ha accolto linvito a parte-
a Mario Sironi e Per questo motivo, alla fine di maggio cipare alla edizione di Fotografia Europea che
una dedicata a 2015, stato inaugurato un nuovo per- stata inaugurata il 6 maggio 2016, dedicata
Ettore Sottsass corso espositivo aperto al pubblico, che alla Via Emilia, con una esposizione del fotogra-
costituisce una dimensione nuova rispet- fo americano Walker Evans allestita a palazzo
to alla storia del CSAC. La dimensione del Magnani a Reggio Emilia e ha partecipato anche,
museo, generato dallarchivio, per la quale sono sta- come istituzione partner, con una esposizione a
te messe in atto tutte le azioni proprie di un museo: Valserena intitolata Esplorazioni dellarchivio.
apertura regolare, attivit didattiche, programmi Fotografie della Via Emilia, dal 7 maggio al 2
speciali di visita, ecc. Questo ha anche reso possibi- ottobre 2016. Tra gli eventi collaterali, dialoghi
le una fruizione di un monumento cos importante interdisciplinari sul tema del paesaggio e, in par-
anche per la storia dei Cistercensi. Tutti i programmi ticolare, sulla via Emilia.
di divulgazione rientrano pertanto a pieno titolo nel
piano triennale definito allinizio del 2016. Che cos il CSAC/ Scheda

Sul piano della didattica il CSAC collabora con i Il Centro Studi e Archivio della Comunicazione (CSAC)
uncentro di ricerca dellUniversit di Parmafondato
dipartimenti di Ateneo organizzando corsi bre-
dal professor Arturo Carlo Quintavalle nel 1968. Fin dai
vi destinati a studenti internazionali, laboratori suoi primi anni lattivit volta alla costituzione di una
didattici, conferenze e ha presentato il progetto raccolta di arte, fotografie, disegni di architettura, de-
di un Master di I livello PROART teso a formare sign, moda e grafica, e allorganizzazione di numerose
professionisti della progettazione di attivit cul- esposizioni e alla pubblicazione dei cataloghi.
Dal 2007 ha sede presso lAbbazia di Valserena, co-
turali, spazi e progetti espositivi, ecc.
nosciuta anche come Certosa di Paradigna, a pochi
Per quanto concerne lattivit di ricerca ha avuto chilometri da Parma. strutturato in cinque sezioni
inizio il piano di tre anni di indagine e valorizza- Arte, Fotografia, Media, Progetto, Spettacolo
zione del patrimonio che, a partire dalla cataloga- nelle quali sono conservati circa 12 milioni di pezzi. Il
zione, porter all'organizzazione di convegni, wor- suo compito istituzionale la raccolta, conservazione,
kshop e anche esposizioni, tutte incentrate sulle catalogazione epromozione del patrimonio culturale.
Svolge anche unattivit di consulenza scientifica, di
collezioni. Per ognuna delle sezioni dellarchivio
supporto alla didattica, di ricerca e progetta e orga-
sono stati individuati alcuni fondi come oggetto nizza mostre: al suo attivo ha oltre 100 esposizioni e
di indagine: dallarchitettura, al design, allarte, alla altrettante pubblicazioni.
fotografia, alla grafica. Damaggio 2015lArchivio-Museo dello CSACsi pre-
senta come uno spazio multifunzionale, dove le aree
delMuseosi integrano a quelle gi esistenti dellAr-
Quale sar il programma espositivo del CSAC?
chivio e del Centro di Ricercae Didattica.
Lultima mostra curata da Arturo Carlo Quinta-
valle per lo CSAC stata Fuoco Nero (2014/15)
dedicata ad Alberto Burri. Dalla chiusura di quella
esposizione le attivit si sono concentrate sul- Il sito del Centro Studi
e Archivio della Comunicazione

87
a cura di Mauro di Martino spazio aperto

Pensione di vecchiaia anticipata


Ho inoltrato richiesta di domanda di pensione di vecchiaia unificata an-
ticipata nel Luglio 2014 avendo maturato 35 anni di contribuzione con
63 anni di et, chiedo, alla luce della bocciatura della Legge Fornero da
parte della segreteria dello Stato se ho diritto alla pensione piena senza
la minima decurtazione che prevedeva la legge Fornero. Oggi con il prov-
vedimento della segreteria dello Stato mi sembra decaduta la formula
anticipata e di avere con ci pieno diritto alla pensione Ordinaria che la
nostra Cassa prevedeva con i 35 anni di contribuzione, cos daltronde
come sempre stato.
Un ingegnere di Fermo

Gentile collega, la bocciatura della riforma Fornero riguarda alcuni aspetti


della norma pensionistica generale applicata alle previdenza pubblica (il blocco
della perequazione per i trattamenti pensionistici di importo superiore a tre
volte il minimo Inps), ma non interessa la nostra Cassa che ha normato con un
proprio Regolamento Generale di Previdenza, approvato dai Ministeri vigilanti
con decorrenza dallanno 2013, la pensione di vecchiaia nelle tre fattispecie:
ordinaria, posticipata e anticipata.
Infatti la pensione di vecchiaia pu essere anticipata a condizione che sia
raggiunta per il 2014 lanzianit contributiva minima di trentanni e sei mesi.
Per gli anni successivi al 2014 vedi Tab I allegata al Regolamento Generale
(consultabile sul sito di Inarcassa) mentre, a regime, nel 2023 occorreranno
35 anni di anzianit contributiva. Ad esempio, chi compie sessantatr o ses-
santaquattro anni nel 2016 potr richiedere la pensione di vecchiaia unificata
anticipata se ha maturato 31 anni e 6 mesi di iscrizione e contribuzione.
Chi invece compie sessantatr anni nel 2017 potr richiedere la pensione di
vecchiaia unificata anticipata se ha maturato 32 anni di iscrizione e con-
tribuzione Inarcassa.
Chi opta per detta prestazione subisce una penalizzazione in quanto la quota
retributiva di pensioneriferita agli anni anteriori al 2013 decurtata in
base a una percentuale decrescente in funzione dellet di pensionamento:
nel 2016 a sessantatr anni pari a 9,227%, a sessantaquattro a 6,083% e
a sessantacinque a 2,727% (vedi Tabella M del citato Regolamento).

88 4/2016 ottobre-dicembre
spazio alle idee

CONCORSO INDETTO DALLA CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA


DEGLI INGEGNERI ED ARCHITETTI LIBERI PROFESSIONISTI

Tanti progetti in gara per Inarcassa premia le idee, il concorso per


linnovazione e la creativit
Sono 162 i progetti che partecipano al Concorso Inarcassa premia le
idee e che vedr premiati i 10 liberi professionisti5 ingegneri e 5
La grande partecipazione architettiautori delle invenzioni pi originali nella forma di Brevetti,
al Concorso Modelli ornamentali e di utilit nel settore architettonico e ingegneristico.
Uniniziativa nata allinterno della Cassa di previdenza per valorizzazione
lingegno, la creativit e il ruolo progettuale degli associati, offrendo un
contributo per lo sviluppo, la produzione e la diffusione sul mercato di idee
innovative. Saranno assegnati 50.000 euro di premi in denaro a titolo di
La Commissione
contributo, a sostegno delle spese che gli inventori devono affrontare per
la promozione dei brevetti e dei modelli ornamentali. Il numero elevato di
progetti in gara testimonia il successo delliniziativa e impone contestual-
mente un maggiore numero di incontri della Commissione aggiudicatrice,
rispetto a quello pianificato nel Bando, per la valutazione delle idee per-
venute. La nuova data di conclusione dei lavori sar comunicata quanto
Bandi e gare prima sul sito dellAssociazione nella sezione bandi e gare. Non ci resta che
aspettare dunque lesito delle valutazioni per conoscere i nomi dei vincitori.

Premio Dedalo Minosse: fino al 17 febbraio aperte le iscrizioni


C un Premio, unico nel suo genere, che riconosce il ruolo positivo e stimo-
lante del committente di architettura e pone l'accento sul processo pro-
gettuale e costruttivo e sulle figure che determinano il successo dell'opera:
l'architetto e il committente appunto, ma anche gli esecutori (le imprese) e
i decisori (le pubbliche amministrazioni). Si tratta del Premio Internazionale
Dedalo Minosse, promosso nel 1997 da ALA - Assoarchitetti e dalla Regione
del Veneto, con cadenza biennale e giunto ora alla sua decima edizione.
L'iscrizione gratuita ed apertafino al 17 febbraioa committenti e
architetti di tutto il mondo per opere private o pubbliche, purch realizzate
negli ultimi 5 anni. Una giuria multidisciplinare valuter il percorso che ha
portato alla creazione di opere di qualit, attribuendo quattro premi e circa
venti riconoscimenti speciali. La cerimonia di premiazione prevista per il
23 giugno 2017 al Teatro Olimpico di Vicenza, dove in 20 anni si sono alter-
Regolamento del Premio
nati committenti pubblici e privati provenienti da oltre 30 Paesi che hanno
Dedalo Minosse ricercato nell'opera che andavano a realizzare un valore per la comunit.

89
spazio alle idee

Ingegneria della Felicit per le ferite di Amatrice


C un gruppo (una decina per ora) di giovani ingegneri che hanno deciso
di regalare il loro tempo e la loro professionalit alla comunit di Amatrice,
aderendo al progetto AmatriciAma, dopo il recente sisma in Centro Italia.
Si scambiano opinioni, idee, proposte e dati su cui lavorare attraverso un
gruppo chiuso su Facebook che ha un nome bellissimo: Ingegneria della
felicit (email: ingegneriadellafelicita@gmail.com).

Empatia Creativa. Le idee di MCA in mostra alla Triennale


Si chiusa domenica 18 dicembre la mostra MCA "Empatia Creativa"
allestita nel Palazzo della Triennale dal 17 novembre 2016. La mostra
ha posto un focus sui cinque grandi progetti che lo studio Mario Cucinella
Architects di Bologna sta sviluppando nel capoluogo lombardo: la Sede
Il video UnipolSai in costruzione nellarea di Porta Nuova; la Citt della Salute e
dellinaugurazione della Ricerca a Sesto San Giovanni, vincitore della gara di project finan-
della mostra
Empatia creativa ce; un nuovo Museo dellArte allinterno di un palazzo privato in corso
(durata: 2.46) Venezia; la nuova Sede COIMA nellarea di Porta Nuova; il progetto per
il Nuovo Polo Chirurgico e delle Urgenze per lOspedale San Raffaele. La
serie di talk che ha accompagnato la mostra ha fatto conoscere ancora
pi nel dettaglio i progetti allestiti raccontando con numerosi ospiti le
particolarit di ogni progetto.

Luc Boegly

Le foto giuste dei Docks di Marsiglia


Nella narrazione dellarchitettura le immagini sono importanti. Queste
foto, forniteci dallo studio 5+1AA di Alfonso Femia e Gianluca Peluffo,
raccontano molto meglio il progetto vincitore del bando internazionale
per il recupero dei magazzini portuali di Marsiglia di cui abbiamo parlato
nello Spazio alle idee del n. 2-3/2016.

90 4/2016 ottobre-dicembre
Matteo Moscatelli spazio alle idee

Milano: Expo e dopo Expo


Le esperienze del passato. La legacy dellevento

Expo Milano 2015 ha rappresentato un luo- Per quanto riguarda il lascito materiale, una
go di grande attrazione e di sperimentazione prima parte avrebbe dovuto riguardare le Vie
nellambito del progetto di siti espositivi. Le dAcqua, uno dei punti di forza della candi-
esperienze del passato mostrano per quanto datura di Milano: il progetto stato per no-
delicata sia la questione del successivo riuso. Le tevolmente ridimensionato perch, appena
idee ancora in campo sono molte, ma solo se dopo il completamento degli 8 km di piste
questa fase verr gestita con sensibilit e lun- ciclabili tra il Canale Villoresi e il sito di Expo,
gimiranza sar possibile pensare alla riqualifica- e la conclusione dei lavori per la riqualifica-
zione dellarea come a un volano di sviluppo per zione della Darsena, la Via dAcqua Sud (qua-
il futuro, nella speranza che un luogo sul quale si 12 km di canale sotterraneo,
al momento vige un destino a lungo termine tra il sito di Expo e la Darsena Le esperienze del
ancora incerto si trasformi in una grande op- stessa) stata bloccata a cau- passato in fatto
portunit per la citt e per il territorio. Anche di sa dellincremento dei costi e di Expo mostrano
questo tratta Archibook Expo2015 (vedi box delle proteste di alcuni comi- quanto delicata sia
in questo servizio), nato per illustrare i principali tati cittadini. la questione del
temi e progetti dellesposizione. Ora si tratta di Pi riuscite sono sembrate successivo riuso degli
guardare avanti e per il nuovo sindaco di Milano, invece essere le sperimenta- spazi e delle strutture
Giuseppe Sala, sar una prova non meno impe- zioni sul futuro dei Padiglioni:
gnativa della sfida dello stesso Expo. come quello del Regno Unito, il cui alveare
gi stato ricostruito nei Royal Kew Gardens
Legacy, tra dimensione materiale a Londra, o come quello degli Emirati Arabi
e immateriale che, dovendo essere riportato in un Paese
La questione dellalegacyrappresenta un tema dalle condizioni diverse dalle nostre, stato
che, nel progetto di grandi eventi temporanei fin dallinizio concepito nellottica del duplice
come Expo 2015, deve essere affrontato con clima con cui si sarebbe dovuto confrontare.
grande responsabilit, sia per la sua impor- Ma le ipotesi di riconfigurazione sono sta-
tanza strategica nei confronti dello sviluppo te molto diverse: il Padiglione del Bahrein
del territorio, sia per le molteplici modalit in diverr un orto botanico, quello di Monaco
cui pu essere declinato. la sede della Croce Rossa in Burkina Faso,
Il pi importante lascito immateriale stato quello del Cile una biblioteca a Santiago. An-
quello della Carta di Milano, una raccolta di che per i cluster sono state valutate alcune
buone pratiche a favore di unalimentazione possibili riconfigurazioni, da active houses (a
sana e sostenibile e di unassunzione di im- basso impatto) a centri di accoglienza, da
pegni a medio e lungo termine per garantire il alloggi per le comunit fino a piccoli spazi
diritto al cibo e allacqua. commerciali.

91
spazio alle idee

Expo e dopo Expo: le edizioni del passato inteso come luogo di confine tra acqua e terra,
Pi complessa e sempre di grande attualit, ledizione si contraddistinta per un uso misura-
invece, risulta essere la questione del riuso to del territorio, lattenzione alla questione am-
del sito espositivo perch, come evidenziato in bientale e una grande popolarit tra i visitatori.
una mostra organizzata alla Triennale nel 2009 Expo Saragozza 2008 (150 ha), collocata in una
dallOrdine degli Architetti di Milano, questo zona arida oltre il fiume Ebro, ha avuto il pregio
passaggio non sempre stato affrontato in di riportare il tema dellacqua a diverse scale,
modo virtuoso. dal Masterplan ai Padi-
Uno dei casi pi problematici ha riguardato glioni; nonostante que- Da Siviglia a Shanghai
ad esempio Expo Siviglia 1992 (215 ha): la- sto la manifestazione ha esperienze di riuso
rea della manifestazione, collocata sullisola avuto il minor afflusso virtuose e fallimentari. Per
della Cartuja, stata organizzata secondo una di pubblico degli ultimi Milanodove nel frattempo
rigida griglia con padiglioni da riutilizzare per ventanni, e anche per il il Commissario dellExpo
la successiva Citt della Scienza e della Tec- post-evento lidea di tra- diventato sindacomolte
nica. Al termine dellevento, la societ mista sformare il sito in un in- idee sono ancora in campo
pubblico-privata che ha gestito questa fase ha cubatore per aziende ha per riqualificare larea e per
modificato la destinazione duso, aggiungen- permesso di riutilizzare farne una grande opportunit
do un parco divertimenti integrato in seguito solamente una met per la citt e per il territorio
da uno stadio da 60.000 posti, lasciando per dellarea.
alcuni spazi fatiscenti e molti edifici in stato Ad Expo Shanghai 2010 (528 ha), dove il tema
di degrado. del progetto Better city, better life ha suggerito
Expo Lisbona 1998 (340 ha) ha permesso in- alcune linee guida per lo sviluppo della me-
vece di rigenerare unarea industriale in parte tropoli, il sito diventato un luogo dalla voca-
dismessa alla foce del fiume Tago, con la costru- zione turistica e culturale, con la creazione di
zione non solo di nuove infrastrutture e spazi nuovi alberghi, centri commerciali e uffici, e la
pubblici, ma anche di insediamenti residenziali trasformazione di alcune delle costruzioni esi-
che sono stati successivamente riutilizzati: no- stenti, come il Padiglione Cinese (ora China Art
nostante questo, alcuni edifici espositivi non Museum), il Padiglione Francese (ora Shanghai
hanno per trovato una nuova destinazione. 21st Century Minsheng Art Museum), e lo stesso
Expo Hannover 2000 (170 ha), sorta sui terreni Padiglione Italiano (ora Shanghai Italian Center),
della Fiera del 1947 e ampliata con ulteriori 70 nonostante la distanza dal centro lo renda non
ettari, stata ben strutturata dal punto di vista facilmente accessibile dai grandi flussi turistici.
viabilistico (con un treno di collegamento verso La ricognizione operata da questa mostra ha
la citt, una stazione intercity verso il territorio avuto a nostro avviso il merito di mettere in luce
e una teleferica di attraversamento), ma si due aspetti: il primo che nel prossimo futuro
chiusa con un deficit di oltre un miliardo di euro, un evento come Expo possa essere nel suo as-
e oggi vede molti spazi dismessi e ancora non setto complessivo ripensato, valutando anche
utilizzati. la realizzazione di progetti pi leggeri (comera
Pi riuscito stato il caso di Expo Suisse 2002 lidea dellOrto planetario per Expo Milano 2015,
(42 ha), situata in 4 citt (Neuchatel, Biel-Bienne, elaborata dalla Consulta ma poi accantonata) o
Morat e Yverdon-les-Bains) a ovest della Con- diffusi sul territorio (come stato Expo Suisse
federazione. Focalizzata sul tema dellarteplage, 2002); il secondo che in un caso come quello

92 4/2016 ottobre-dicembre
Dalla mostra Expo Landscapes, a cura
di Giacomo Albo, organizzata presso la
Torre Viscontea a Lecco (chiusa il 24 luglio
2016).
Expo 2015, Milano (foto di GiacomoAlbo)

Expo1998, Lisbona - Padiglione


Portoghese; Alvaro Siza e Eduardo Souto
deMoura (foto diMarco Introini)

milanese, ove Expo stato concepito secondo Matteo Renzi lidea di costruire una cittadella
un modello pi tradizionale (in un unico sito di scientifica, un Centro mondiale di genetica e
grandi dimensioni, e secondo un modello inse- big data da realizzare con lIIT di Genova, affi-
diativo di carattere fieristico) per la gestione dando poi il coordinamento delloperazione a
della fase del post-evento sia sempre necessa- un Comitato Guida che coinvolgesse il Politec-
ria una governance forte, che consenta di opera- nico di Milano e lUniversit Statale.
re con maggiore chiarezza e nel pieno interesse Al momento in cui scriviamo, il post-evento
della collettivit, e un programma diversificato, consiste in due fasi di attuazione.
aperto allaggregazione di pi funzioni e ad uno La prima quella legata al cosiddetto Fast
sviluppo pi flessibile nel tempo. Post, una situazione intermedia tra Expo e il
progetto di ridestinazione, che ha permesso di
Il caso di Milano riaprire larea da maggio a settembre in occa-
Nel novembre 2015, tramontata nel frattempo sione della XXI Triennale: per questo evento,
lidea dello stadio, stata lanciata dal premier inizialmente previsto allinterno del Media Cen-

93
spazio alle idee

Come abbiamo cercato di mostrare nella no-


stra ricerca, Expo Milano 2015 ha rappre-
sentato un luogo di grande attrazione e di
sperimentazione nellambito del progetto di
un sito espositivo. Le esperienze del passato
mostrano per quanto delicata sia la questio-
ne del successivo riuso. Solo se questa fase
verr gestita con sensibilit e lungimiranza
sar possibile pensare alla riqualificazione
dellarea come ad un volano di sviluppo per il
futuro, nella speranza che un luogo sul quale
Expo1992, Siviglia - Padiglione della Navigazione e Torre
Schindler;Guglielmo VasquezConsuegra (foto di Claudio Sabatino)
al momento vige un destino a lungo termine
ancora in definizione si trasformi nella grande
opportunit per la citt e per il territorio che
ter, si tornati a operare sul Cardo, pi facil- potenzialmente rappresenta.
mente accessibile, con sei aree ricavate negli
spazi dellAuditorium e di Il racconto dellEsposizione
Di Matteo Renzi lidea di Coop (il mercato del futuro).
costruire una cittadella La seconda invece riguarda In che modo stato concepito e come si evoluto
nel tempo il progetto di Expo 2015? In quali tipologie
scientifica, un Centro loperazione a lungo termi- di spazi si articolato? Quali elementi hanno carat-
mondiale di genetica e ne che oggi, in seguito alla terizzato i Padiglioni, dal punto di vista delle scelte
big data da realizzare con pubblicazione del bando compositive e costruttive? Lidea di Archibook Expo
lIIT di Genova, affidando per la selezione dellopera- 2015, un libro realizzato nel maggio 2015 da Bellavite
poi il coordinamento tore economico, tecnico e Editore in collaborazione con lagenzia Welcome, cura-
to da Matteo Moscatelli da unidea di Giorgio Cortella
delloperazione a un finanziario, ripropone lidea
e Michela Fumagalli, nata proprio per rispondere a
Comitato Guida del Parco della Scienza, del queste domande, e per illustrare i principali temi e pro-
Sapere e dellInnovazione, getti dellesposizione.
costituito dallo Human Technopole (centro di Lultima sezione ha riguardato il post-Expo, ambito
ricerca sulle scienza della vita, dalla geneti- che ancora oggi desta particolare interesse perch,
terminate le attivit e la fase del dismantling, il sito
ca alla genomica) e dal Campus delle facol-
espositivo ha assunto per la citt un ruolo e un signi-
t scientifiche dellUniversit degli Studi di ficato completamente nuovo.
Milano, mantenendo la superficie a parco di
440 mila mq.
La situazione sembra oggi orientarsi in questa
direzione, ma la fase del confronto e delle
decisioni non risulta certo conclusa: molto di-
pender infatti dagli esiti di questa selezione
e dalle modalit attraverso le quali questo
programma verr espresso, sia per la defini-
zione degli usi che verranno a insediarsi che
per la qualit architettonica e urbana degli
Il libro di Matteo Moscatelli,
interventi. Archibook Expo 2015, Bellavite
Editore-Welcome, Missaglia 2015
(www.bellavite.it)

94 4/2016 ottobre-dicembre
scadenzario 2017
Iscritti Inarcassa
31 marzo termine ultimo per il pagamento posticipato della prima rata del conguaglio dellanno 2015
con applicazione di un interesse dell1% per i professionisti iscritti che si sono avvalsi di
tale facolt.
30 giugno pagamento prima rata contributi minimi e di maternit.
31 luglio termine ultimo per il pagamento posticipato della seconda rata del conguaglio dellanno
2015 con applicazione di un interesse dell1% per i professionisti che si sono avvalsi di tale
facolt.
30 settembre pagamento seconda rata contributi minimi e di maternit.
31 ottobre presentazione Dich. 2016 (art. 2 RGP 2012) solo per via telematica tramite Inarcassa on
line. L'omissione o il ritardo della presentazione oltre tale termine comporta lapplicazione
di una sanzione di importo fisso. Tale sanzione non si applica se l'invio della comunicazione
avviene entro il 31 dicembre 2017 qualora il pagamento dei relativi contributi sia comunque
effettuato entro i termini di scadenza previsti. L'omissione, il ritardo oltre il termine del 31
ottobre e l'infedelt della comunicazione non seguita da rettifica entro il termine medesimo
costituiscono, per l'Ordine professionale di appartenenza, infrazione disciplinare.
30 novembre termine ultimo per il pagamento posticipato della terza e ultima rata del conguaglio dellanno
2015 con applicazione di un interesse dell1% per i professionisti che si sono avvalsi di tale
facolt.
31 dicembre pagamento eventuale conguaglio contributi soggettivo e integrativo relativi all'anno 2016
(artt. 4 e 5 RGP 2012).

Pensionati Inarcassa
30 giugno pagamento prima rata contributi minimi ridotti alla met e di maternit.
30 settembre pagamento seconda rata contributi minimi ridotti alla met e di maternit.
31 ottobre presentazione Dich. 2016 (art. 2 RGP 2012) solo per via telematica tramite Inarcassa on line.
L'omissione o il ritardo della presentazione oltre tale termine comporta lapplicazione di
una sanzione di importo fisso. Detta sanzione non si applica se l'invio della comunica-
zione avviene entro il 31 dicembre 2017 qualora il pagamento dei relativi contributi sia
comunque effettuato entro i termini di scadenza previsti. L'omissione, il ritardo oltre il
termine del 31 ottobre e l'infedelt della comunicazione non seguita da rettifica entro il
termine medesimo costituiscono, per l'Ordine professionale di appartenenza, infrazione
disciplinare.
31 dicembre pagamento eventuale conguaglio contributi soggettivo e integrativo relativi all'anno 2016
(artt. 4 e 5 RGP 2012).

Attenzione
Per tutti gli iscritti, inclusi i pensionati Inarcassa, che abbiano fatto richiesta di versare i
contributi minimi 2017 in sei rate bimestrali di pari importo, la scadenza di pagamento dei
Le date suindicate rappresentano
contributi minimi, nel corso del 2017, fissata al 29/02 - 30/04 - 30/06 - 31/08 - 31/10 -31/12.
lultimo giorno utile per adempiere
Non iscritti a Inarcassa, Societ di ingegneria, Societ di professionisti e Societ
a quanto previsto senza incorrere
tra professionisti
in sanzioni. In caso di scadenze
coincidenti con il sabato o con giorni
31 agosto versamento contributo integrativo (professionisti non iscritti con Partita Iva e
festivi, i versamenti effettuati il Societ di Ingegneria)
primo giorno lavorativo successivo 31 ottobre presentazione Dich. 2016 (art. 2 RGP 2012) solo per via telematica tramite
alla scadenza sono considerati nei Inarcassa on line. L'omissione o il ritardo della presentazione oltre tale termine comporta
termini. Chi non avesse provveduto, lapplicazione di una sanzione. Detta sanzione non si applica se l'invio della comunicazione
alla rispettiva scadenza, ad adempiere avviene entro il 31 dicembre 2017 qualora il pagamento dei relativi contributi sia comunque
allobbligo pu inoltrare richiesta effettuato entro i termini di scadenza previsti. L'omissione, il ritardo oltre il termine del 31
di Ravvedimento Operoso, ai sensi ottobre e l'infedelt della comunicazione non seguita da rettifica entro il termine medesimo
dellart. 13 del Regolamento Inarcassa. costituiscono, per l'Ordine professionale di appartenenza, infrazione disciplinare.

95
la vignetta di Evasio

INABILIT TEMPORANEA ASSOLUTA


DAL PIOMBO
AL PIXEL
IL PASSATO
DIALOGA COL
FUTURO
www.rubbettinoprint.it
NUOVA APP
PER LA SISMICA
IN

www.hsh.info/
easyover.htm