Sei sulla pagina 1di 45

Significati dellomosessualit

tra natura e cultura


Prof.ssa G. Gambino

Enciclopedia Scienze Sociali (1996)


Omosessualit

1.

2.

condizione soggettiva
categoria culturale di identit gay (identit
sociale)

Modello di relazione-con-laltro da riconoscere nel


diritto
Tipo di forma ontologica e sociale sui generis:
terzo genere
nuovo modello di relazione
tra i sessi
2

Etimologia
Omos=simile
Sexus=sessualit

1869 K. Ulrichs
Inizialmente sostituita con terzo sesso e sodomia
Omofilia (omos + filein)

Concetti diversi

Pederastia (pais+erastos) o neofilia


Inversione sessuale (XIX sec.), contrapposizione tra sesso
anatomico e psicologico
Uranismo (Afrodite Urania, Platone, Simposio, XIX sec.);
androfilia =omosessualit maschile
Sodomia (Sodoma, Genesi,19): nella tradizione anglosassone,
crimine sessuale meritevole di sanzione
Tribadismo (Aristofane, nel Simposio), da tribadi sezioni di donne
Androgino (Aristofane, Simposio) terzo genere (andros+gyne);
ermafroditismo (Ermafrodite): stati intersessuali (=disarmonia tra
le componenti fisiche, ossia sesso genetico, gonadico, duttale,
ormonale, fenotipico)
Transessualismo (alterazione dellidentit di genere)= conflitto tra
sesso somatico e psicologico
4

Omosessualit
1.

2.
3.
4.

identit sessuale

Encyclopedia of Bioethics, 1995

Sesso biologico
Identit di genere = essere e sentirsi uomo o donna
Ruolo sessuale sociale
Orientamento sessuale = colui che eroticamente attratto da individui
dello stesso sesso, ma uomo che si sente uomo!

Terzo genere = termine culturale, non scientifico per far credere che
omosessualit/uomo /donna siano alternative di genere!

Condizione che caratterizza


un soggetto,
imprimendogli un pi o meno persistente
orientamento sessuale
verso persone dello stesso sesso.

Come individuo
vive lintersezione
tra desideri sessuali
e ruoli sociali
sessuali
5

Gay e lesbica
Atteggiamenti sessuali individuali, stile di vita,
ma secondo unidentit socio-politica
Appartenenza di genere (5 generi) =
Non tutti gli omosessuali scelgono di essere gay!

CULTURA DEL GENERE: Conferenza mondiale di


Beijing (1995):
per costruire luguaglianza senza tenere conto della
differenza tra i sessi.

Liberazione dal
riduzionismo naturalistico
Prospettiva del genere

Nasce nellambito del femminismo storico


Stati culturali, non stati di natura
Gender, invece di sex: autocomprensione psico-sociale
Sul dato biologico la societ costruisce distinzioni
culturali
Pensiero costruttivista, libertario e soggettivista
Proposta culturale: libert di scelta dellorientamento
sessuale
Conseguenza=neutralizzazione dellidentit sessuata,
perch gender=neutro
uomini=donne

Nella famiglia
Ruoli rinunciabili e intercambiabili
Contano solo figure affettive di riferimento
Padre e madre non sono ruoli necessari

Famiglia uni-gender
Annullamento di ruoli e significati
Figli: fatto tecnico-giuridico e auto-socializzazione

Omosessualit = variante
delleterosessualit?
Teoria libertaria di Mario Mieli

Dimostrare luniversalit del desiderio omosessuale


Freud e il polimorfismo perverso
Tappe evolutive: autoerotismo, omos., eteros.
Frutto delleducastrazione della societ occidentale
Freud e la bisessualit originaria psichica e biologica

Riconquistare la transessualit originaria


Trasforma lanalisi psicoanalitica in ideologia

Ogni essere umano nasce uomo o donna


Ha una biologia naturale che lo induce a
cercare una dialettica con laltro sesso
Ogni individuo essenzialmente
eterosessuale!
Omosessualit o inclinazioni
omosessuali?

(G. van den Aardweg)

10

Omosessualit

Relativismo culturale

Analogia con culture del passato e osservazione continua


di comportamenti omosessuali delluomo nellantichit

Wilson: normalit biologica nellevoluzione ed


organizzazione sociale primitiva

11

Limiti dellapproccio antropologico-culturale

Concetto di cultura sessuale:


Modello condiviso di principi e norme
culturali relativi al comportamento
sessuale di un gruppo umano.
Ci che viene percepito come
normale, naturale,approvato.

12

Normalit sessuale
Approccio Durkheim

Modo di sentire e vivere la sessualit


comune alla media dei membri di un
gruppo sociale.

13

Percezione della questione omosessuale nelle culture

Modelli storici di relazioni omosessuali


1.

2.
3.
4.
5.

Fondate sullet
Sulle trasformazioni di genere, con la creazione culturale di un terzo
sesso (i Berdache tra i Mohave del NordAmerica)
Sul ruolo sociale (sciamano tra i Tungusi siberiani)
Relazioni segrete (XIX sec., Oscar Wilde)
Relazioni socialmente legittimate:

Attenzione politica allomosessualit, emersione movimenti gay ->


ricategorizzazione generi (caratteristiche: outing, esercizio pubblico
del ruolo gay, eguaglianza tra partners, rifiuto di ruoli sessuali
tradizionali)

un sistema culturale di acquisizione di unidentit

14

Costumi e consuetudini relativi alla sessualit umana sono un


prodotto culturale, ma la sessualit si pu ridurre alla dimensione
culturale delluomo?

La sociologia e lantropologia culturale prendono atto dei costumi

Ma quali significati antropologici hanno? Come realizzano il bene


umano, ossia il significato strutturale della natura umana?

Necessit di uno sforzo ermeneutico meta-culturale

Pu il relativismo culturale fondare la legittimazione giuridica di


pratiche e culture?

Rischio di neutralit giuridico-antropologica=tolleranza pragmatica


15

Eterosessualit

Condizione a partire dalla quale ci si definisce omosessuali


Ha dimensione culturale e ambientale, ma anche naturale e
biologica -> rende possibile la strutturazione dellidentit sessuata,
condizione di essa -> esiste un ordine naturale
Esiste una finalit strutturale nellesercizio della sessualit umana:
trasmissione della vita (il bene umano)
Il principio inscritto nella natura eterosessuale la normalit di base
sottratta alla problematicit discorsiva (R. Spaemann)
Leterosessualit non in discussione:
lomosessualit a porsi come interrogativo antropologico, che va
contestualizzato nella sessualit umana e nella sua natura bipolare.

16

Carattere originale delleterosessualit

Donare la vita non solo fisica, ma psichica: identit soggettiva

Uomo e donna non si riproducono, ma diventano padre e madre; il


bambino figlio, di un uomo e una donna.

Lapproccio culturale che vuole dare significato normativo


allomosessualit riduzionistico, perch nella cultura si rischia di
dissolvere la natura, risultato dei diversi modi di guardarla

Leterosessualit non una variante culturale, si radica nella natura


umana, nella struttura antropologica della comunicazione, della
quale la sessualit una forma di espressione.

17

Pratica sociale e bene umano

Deve essere un modello di comunicazione inter-soggettiva


socializzabile, ossia forma di linguaggio comune tra i consociati,
capace di strutturare le identit.
Lomosessualit solo una preferenza sessuale soggettiva, non
permette di trovare la norma comune (socionomia)
Non esprime alcuna forma di bene umano socialmente condivisibile
(logos), dunque non pu interessare il diritto
Modalit privata di vivere la sessualit, non in termini statistici, ma
antropologici, come struttura comunicativa priva di finalit sociali.
Il significato e la percezione soggettiva della propria sessualit sfuggono
alla razionalit del discorso giuridico e allesigenza di universalit della
norma.

18

Quando il bisogno realizza il bene umano?

Quando si pu oggettivare
Coglierne la dimensione razionale che deve fondare la norma
Avere una dimensione sociale, non solo affettiva
Bene umano -> dimensione oggettiva (bene in s)
-> dimensione soggettiva (bene per me)

Kant: un bene per me davvero tale quando potrei insieme volere che
divenisse una legge universale della natura.

Principio soggettivo si fa oggettivo, valido per ogni essere razionale


Se il bene universalizzabile lecito trasformarlo in norma.

19

Desiderio omosessuale

Farsi norma universale?

Cambierebbe struttura della


comunicazione

Possibilit di riconoscere la differenza


dellaltro, condizione della mia identit
sessuata
20

Omosessualit tra natura e cultura

Sesso
e
genere

21

Scuole sulla natura della


sessualit umana
Essenzialisti, organicisti:
- Dimensione individuale
- Orientamento sessuale
come caratteristica
oggettiva della persona
- Innato, involontario,
fisso, universale nel
tempo
- Cause deterministiche
(biologiche o
psicologiche)

Costruttivisti,
comportamentisti:
- Fattori sociali e culturali
- Orientamento socialmente
costruito, interazioni con
ambiente, mutevole
- Non esiste un orientamento
sessuale di genere intrinseco
alla persona sessuata

[nominalisti]

[realisti]

22

Dimenticano la complessit della sessuatit umana, intesa come


identit che si manifesta e realizza pienamente nnellessere uomo o
donna.

Bipolarit sessuale ha una struttura oggettiva nella corporeit


umana e nella sua finalit affinch la dimensione psichica si possa
realizzare

Orientamento eterosessuale in-nato (in-naturae) (essenzialismo),


ma pu subire variazioni per effetto dellambiente (costruttivismo).

Dimensione fisica e psichica modellano luomo e la donna e ne


formano la sessuatit.
23

Essenzialisti

Approccio biologico-genetico

Determinismo genetico
Ricerca della naturalit e innatezza dellomosessualit:
Differenze anatomiche cerebrali (Simon LeVay): esiste un
dimorfismo encefalico legato allorientamento sessuale, come
quello legato al sesso?
Ricorrenza familiare genetica dellomosessualit? Un gene
dellomosessualit? E il principio darwiniano dellidoneit
riproduttiva? Ultilitarismo della genetica umana per la
sopravvivenza della specie
Rischi del genetismo comportamentale: la selezione prenatale
possibile resistere ai comportamenti anche se geneticamente
predisposti (libert delluomo)
- Gay gene: alterazione genetica, malattia!
- Si presta al sostegno delle politiche di legittimazione dei
matrimoni gay

24

Omosessualit
in definitiva

Complessa espressione poligenica e


multifattoriale, la cui manifestazione
fortemente influenzata da fattori culturali
ed ambientali.

25

Costruttivisti

Determinismo socio-ambientale

Sessualit psicologica indifferenziata alla nascita

Prevalenza del sesso di allevamento (imprinting


psichico)

Casi di inter-sessualit e il fallimento dellapproccio


neutrale

26

Lomosessualit, una malattia?


Tra scienza e ideologia

Per dimostrarne la naturalit e normalit:


Oggetto di analisi: le ragioni sociali della discriminazione
Psicoanalisi freudinana e lo. come disturbo acquisito della pulsione
sessuale:
Attrazione anormale (Enc. Fil. Ital., 1979)
Anomalia della psicosessualit (diz. Medico, 1987)

Poi la rivoluzione sessuale degli anni Settanta e la soppressione del


termine OMOSESSUALITA dai manuali psichiatrici.

27

Associazione Psichiatrica Americana

Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi


Mentali (DSM)

1952: disturbo della personalit


1968: tra i disordini della personalit, come deviazione sessuale
1973: cancellata dallelenco delle patologie
1980: distinta in ego-sintonica (il soggetto in armonia col proprio Io)
ed ego-distonica (se associata ad ansia, tra i disturbi mentali
dellorientamento sessuale)
1987:sofferenza psichica del soggetto omosessuale come disturbo
delladattamento causato da fattori esterni al soggetto
1994 e 2000: in altri disordini sessuali non altrimenti specificati,
dove si parla di persistente e intenso disagio riguardo al proprio
orientamento sessuale

28

Oggiuna variante della norma eterosessuale


1.

Porzione stabile della popolazione ha comportamento omos.


senza disturbi psichici

2.

Frequenza di esperienze omosessuali nelladolescenza

3.

Fase di sofferenza psichica comune ed causata dal conflitto


tra soggetto e norme sociali e culturali.

La normalit la causa del disadattamento del soggetto nella societ


Lomosessuale soffre la repressione e non la sua omosessualit.
(M. Mieli)

29

Le ragioni
1.

Se non pi considerata malattia, si


mette fine alle discriminazioni sociali

2.

Lincapacit di individuare le cause


psicodinamiche e di suggerire terapie
efficaci

30

Il concetto di naturale nella psicologia

unazione viene considerata naturale


quando si origina da un istinto, una
pulsione un bisogno o un desiderio
interno, senza coercizioni esterne.
(J. Gramick, R. Nugent, 2003)

31

Il contributo della psicoanalisi

Abbandono dellapproccio deterministico


riduttivo

Dai fattori innati (biologici o genetici) o esogeni


(ambientali) -> alle cause endogene (psichiche)
ma non innate

Dal sapere al comprendere la sessualit


come espressione della complessit umana e del
comunicare
32

Sessualit non appiattita sulla biologia


Finalizzata non solo alla riproduzione della specie,
ma prima ancora alla produzione dellio.
La funzione sessuale ha bisogno dellaltro
Processo per lassunzione della propria identit
sessuale, attraverso la norma (il diritto),
allinterno di una dinamica relazionale

33

Significato umano dellessere uomo e donna

relazione tra persone

Il mistero della sessualit sta nellincontro


intersoggettivo e interpersonale, inseparabile
dalle condizioni corporee.

Nellincontro si rivelano le possibilit umane: la


fecondit

34

Il ruolo della famiglia

Limportanza del ruolo simbolico della


comunicazione inter-soggettiva.

Freud e il complesso di Edipo per


strutturare la posizione attiva del soggetto
verso il proprio sesso (dati sono solo sesso
corporeo e la sua definizione simbolica
nella cultura)
35

Limportanza della
relazione oggettuale con la madre

Complessit del linguaggio simbolico

Si esprime nella bipolarit sessuale


padre/madre e nella triangolazione
padre/madre/figlio

per costruire lidentit sessuata del figlio

36

Il processo antropogenico

(acquisizione della propria identit sessuale)

Dinamica che si svolge nel tempo

Attori: triangolazione padre/madre/figlio

Funzione simbolica del padre (rappresentante


della legge)

37

Fasi del processo antropogenico


(J. Lacan)
1.

2.
3.

Bambino -> madre (padre assente)


Bambino -> padre (minaccia) per sottrarsi al desiderio
per la madre
Bambino -> nome del padre, lo assume a livello
simbolico, identificandosi con lui.

Maturazione soggettiva = sviluppo sessuale


Sessualit alterit percezione dellio

38

Dallinterdetto paterno nasceil diritto

In prospettiva fenomenologica

DIRITTO

FAMIGLIA

SESSUALITA

39

PADRE

il divieto dellincesto

INTERDICENTE, LEGITTIMATO AD
INTERDIRE.
-> LA SESSUALITA UMANA HA BISOGNO
DEL DIRITTO, cio DI AFFERMARE SE
STESSA NELLA PROPRIA BIPOLARITA
COSTITUTIVA

40

Simbiosi/distacco/riconoscimento/identificazione

Norma antropologica che permette al figlio di


costruire la propria identit sessuata, mettendo
in dialogo i due sessi dentro di s
(bisessualit psichica).
41

Bisessualit psichica
Entrare in rapporto con i due sessi,
comprendere la differenziazione sessuale,
aprirsi allalterit nella differenza di
genere.
Quando fallisce, lomosessualit viene
percepita come normale dal soggetto.

42

Coppia

Simbolicamente generativa nel suo principio


antropologico

Famiglia luogo della nascita biologica e


psichica dei figli

Diritto custode del corretto evolversi delle


dinamiche relazionali, appartiene
costitutivamente alla sessualit e alla famiglia
eterosessuale, tutela il valore simbolico della
famiglia e la fecondit (fisica e psichica)
43

Normalit
dover-essere: dovere di uniformare
lesistenza alla verit delle cose (S. Cotta)
Norma=universale
-> Lequivoco della normalit come
regolarit statistica o esaltazione
delleccezione (anomia) : indifferenza
verso la differenza! (es. identit gay nel Massachussets)
44

Uguaglianza ontologica

Irrinunciabilit della differenza eterosessuale = norma che


garantisce sviluppo dellidentit

La natura delle cose tale per cui non si pu piegare nemmeno


attraverso il diritto.

Fallimento della domanda di normalizzazione dellidentit gay,


perch domanda di riconoscimento della diversit, delleccezione!

Con la neutralit del diritto e il riconoscimento del matrimonio gay si


chiederebbe di garantire luguaglianza di trattamento con la cecit
pubblica verso le differenze

45