Sei sulla pagina 1di 2

Q. 25, a.

2: Sobre la primaca del amor


El bien y el mal son el objeto del concupiscible. El bien es
naturalmente antes que el mal, porque el mal es privacin.
Las pasiones que tiene por objeto el bien son naturalmente
anteriores a las pasiones cuyo objeto es el mal. El bien tiene razn
de fin, que es anterior en la intencin y posterior en la consecucin.

ORDEN DE LAS PASIONES DEL CONCUPISCIBLE


a. Orden segn la consecucin ejecucin: Es antes lo que
tiene lugar primeramente en lo que tiende al fin. Es decir,
todo lo que tiende a un fin, tiene:
-

primeramente una aptitud o proporcin del apetito a ese


fin o a ese bien; (AMOR: o complacencia en el bien)

en segundo lugar, un movimiento a ese fin; (DESEO: o


concupiscencia o inclinacin)

en tercer lugar, descansa en el fin una vez conseguido.


(GOZO: o delectacin)

Segn este orden, el amor precede al deseo (amor


precedit desiderium) y el deseo precede al gozo (o delectacin).

AMOR PRECEDIT DESIDERIUM


Explicacin de Melina:
Per Tommaso, lamore non solo desiderio. Prima del
desiderio deve esserci qualcosa. Cio, per poter desiderare, io
devo aver conosciuto qualcosa del bene che desidero. Non potrei
mai desideralo senza conoscerlo prima. E per conoscerlo devo
prima aver ricevuto un dono (vedere STh, I-II, q.26, a.2). Non potrei
mai desiderare senza aver ricevuto un dono. Che cosa ho ricevuto
prima del desiderio? Lunione affettiva.
Cio, loggetto del mio amore (lamato) deve essere presente
nel amante perch questo possa desiderarlo, ed presente
nellaffettivit. Ma, che cos laffettivit. Laffettivit quella
dimensione per cui lamato presente nellamante e gli dona una

qualche forma di unit con se che poi lo porta a desiderare e a


protendersi verso lamato in maniera da, non solo davere lunione
affettiva, ma avere anche poi lunione reale. Perch lamore
questo movimento che a partire di un dono iniziale, attraverso il
desiderio, mi porta poi allunione reale, che poi sar la gioia.
I tre momenti dellAmore: amor desiderium gaudium
Questi tre sono il passaggio dallunione affettiva allunione
reale. Quindi, c un cerchio, un circolo che parte dallamato, lamato
colpisce lamante, lamante avverte che cambiato qualcosa dentro
di se, che successo qualcosa, che ha avvertito questa presenza
dellamante, e ha subito (passione) il fascino dellamato e, proprio
perch ha subito, e ha provato che una cosa bella, ha provato una
certa inmutatio, e poi ha provato una certa corrispondenza con
lamato (affinit, complacentia), ci protende verso lamato (e
questo il desiderio). Proprio per questo, il movimento dellamore
finisce dove era iniziato. Quindi era iniziato nellamato, ha
coinvolto lamante e lo ha portato in unirsi allamato, ecco lamore
una forza unitiva che porta lunit. un circolo che permette lunit.
In questo senso, per San Tommaso, lamore la passione
fondamentale. quella che ci spiega a tutti gli altri. Dal punto di
vista ontologico il bene ha il primato. Il primo movimento passionale
sempre lamore. Lamore spiega lodio, ma lodio non spiega
lamore.

b. Orden segn la intencin: Es a la inversa: la delectacin (o


gozo) produce el deseo y luego tambin el amor. La
delectacin, efectivamente, es la fruicin del bien, la cual en
cierto modo es fin, como lo es tambin el mismo bien.