Sei sulla pagina 1di 22

Teoria del Restauro

Il pensiero di Umberto Baldini

Restauro
Con il termine restauro s'intende l'atto critico che
si avvale di metodologie di intervento volte a
mantenere l'integrit:
materiale,
storica
e artistica di cui il bene si compone.
Mira al ristabilimento della sua unit potenziale,
evitando di commettere un falso artistico o
storico e di cancellare importanti tracce dello
scorrere del tempo sull'opera.

Teoria del Restauro e Unit di


Metodologia

Umberto Baldini afferma l'unit di metodologia degli interventi, definendo


come essenziale al prolungamento della vita dell'opera l'atto di manutenzione
e conservazione, pur essendo queste operazioni successive alla
realizzazione dell'artista.

Lartista, infatti, il solo capace di trasmettere lopera senza alterarla,


evitando il suo volgersi rapido verso la distruzione;

esso lunico capace di salvaguardare pi a lungo possibile la materia senza


modificarne arbitrariamente quel potenziale espressivo che nell'istanza
storica e nell'istanza estetica, considerando sempre e distinguendo i tre atti
che si legano all'opera d'arte nel suo tempo-vita:

l'atto primo,
l'atto secondo
l'atto terzo

U. Baldini, Teoria del restauro e unit di metodologia, Firenze, 1978 e 1981

I tre atti
l'atto primo, che la realizzazione dellopera da parte
dell'artista;
l'atto secondo, che l'azione del tempo sullopera (che
pu essere positiva o negativa);
l'atto terzo, che quello dell'azione di chi interviene per
mantenere i valori dell'immagine grazie all'atto critico
dell'intervento di RESTAURO.
U. Baldini, Teoria del restauro e unit di metodologia, Firenze,
1978 e 1981

Approccio metodologico
E importante identificare le problematiche
fisiche di unopera per:
distinguere le alterazioni superficiali sulle
quali non si interviene
dai danneggiamenti su cui opportuno
intervenire.

Lacuna
E' cos detta ogni assenza dello strato
cromatico di una superficie dipinta.
Variabile per dimensioni e per importanza
estetica e tecnica, pu interessare la
superficie cromatica a vari livelli, dalla
caduta del film pittorico fino alla
preparazione.

Lacune
La lacuna secondo Baldini pu connotarsi
come:
lacuna-mancanza
lacuna-perdita.

Lacuna mancanza
Si definisce lacuna-mancanza ogni
modificazione dello strato pittorico, craquelure,
abrasione, alterazione cromatica irreversibile.
Tutto quanto cio in rapporto con lesistenza
dellopera nel tempo e che ne costituisce la
patina.

Lacuna mancanza1
Su questa tipologia di lacune non si attua alcun
intervento di stuccatura o di integrazione
cromatica.
Su questa tipologia di lacune viene assicurata
esclusivamente la stabilit fisica dei materiali per
evitare la progressione dellalterazione.

Craquelure
La craquelure una
crettatura che pu
manifestarsi tanto sul
colore quanto sugli
strati preparatori e
sulla vernice

Craquelure
1
Si manifesta a causa delle sollecitazioni
interne che si verificano durante il processo
di essiccazione quando, a causa della
perdita degli elementi volatili lelasticit dello
strato progressivamente si riduce.
La craquelure pu manifestarsi sia su pitture
a base di medium acquosi (acquarelli,
gouache, tempere) sia sulla pittura ad olio.

Lacuna perdita
Si definisce lacuna-perdita quella
interruzione sulla superficie dipinta dovuta a
totale assenza di colore,
compreso o non compreso lo strato
preparatorio sottostante (preparazione,
imprimitura).
.

Lacuna perdita
Caduta di colore

Distacco

Foro di
sfarfallamento

Lacuna perdita 1
E su questa lacuna che si deve di necessit
operare un intervento atto a ricomporre lunit
formale, grazie a un collegamento pittorico con
le parti ancora in essere dellopera.
Tra gli interventi utilizzati si segnalano due
metodiche che pi correttamente si legano al
tessuto cromatico e formale delloriginale e che
evitano di essere imitativi, competitivi o
falsificanti: la selezione cromatica e lastrazione
cromatica.

Fratture
Un cretto pi
profondo che
coinvolge l'intero
strato pittorico,
andando ad intaccare
anche la stabilit degli
strati.

Fratture 1
E' generalmente attribuibile a:
sollecitazioni che si originano nel sistema
strutturale del dipinto
a sollecitazioni meccaniche esterne
a traumi
e pu assumere una variet di morfologie.

Fessurazione
Si indica con questo termine
una frattura nel legno del
tavolato che pu creare una
frattura anche sul colore.
Pu essere provocata da
irregolarit della fibratura del
legno, dalla presenza di nodi,
chiodi e/o da sistemi di
traversatura fissi che si
oppongono alle deformazioni
cui tenderebbe per sua natura
il supporto in rapporto alle
sollecitazioni ambientali.

Foro
Un'assenza di colore che pu
presentarsi in superficie o
andare pi in profondit, dallo
strato pittorico fino al legno.
La loro origine in certi casi pu
essere ricondotta all'inserzione
di chiodi.

altre volte pu rappresentare la


zona d'uscita dagli insetti
xilofagi.

Slittamento di colore
Frattura ampia e irregolare
della superficie del film di
colore da cui appare lo strato
preparatorio sottostante.
Si tratta di un tipo di
danneggiamento facilmente
distinguibile dagli altri per il
caratteristico accumulo di
materiale (colore) lungo i
margini delle fratture.
Si manifesta durante la fase di
essiccazione, per lo
'slittamento' del colore su di
uno strato preparatorio troppo
liscio, reso poco permeabile
per l'aggiunta di sostanze
grasse nell'impasto.

Slittamento di colore 1
Queste anomalie della pittura sono alterazioni di tipo
permanente che non possono essere eliminate.
Qualora le interruzioni prodotte dagli slittamenti siano tali
da arrecare disturbo all'integrit dell'immagine, essi
possono essere ridotti alleggerendo l'impatto visivo per
mezzo di velature di colore.
Non si ricorrere mai alla stuccatura che annullerebbe
questi importanti segni della trasformazione / reazione
della materia.

Abrasione
Danno superficiale sul tessuto pittorico
provocato da un'azione meccanica o da
una pulitura eccessivamente energica.

Incisione
In alcuni casi anche i segni dincisione,
tracciati sullimprimitura per delineare il
disegno preparatorio, possono diventare
zone di maggior fragilit sulla pittura
oppure apparire come solchi/lacune di
colore.