Sei sulla pagina 1di 8

Per il Progresso nella Pratica

e nella Ricerca in Psicoterapia

Training
Schema Therapy

per Bambini e Adolescenti (ST-BA)


Dr. Cristof Loose

BOLOGNA
16-18 OTTOBRE 2015
29-31 Gennaio 2016

20-21 FEBBRAIO 2016


9-10 APRILE 2016

II edizione

Training
Schema Therapy
per Bambini e Adolescenti (ST-BA)
La Schema therapy (ST) elaborata da Jeffrey Young un perfezionamento e sviluppo della Terapia cognitivo-comportamentale (TCC); in modo particolare, essa integra le emozioni ma anche aspetti legati allo sviluppo, centrali nelle sue considerazioni
diagnostiche e terapeutiche. Oltre a ci, la ST si basa su un
modello di schemi, mode e bisogni primari e del destino che
essi hanno nel corso dellesistenza. Di conseguenza, sembra
che la ST quale variante tecnica e strategica della TCC sia
anche e specialmente adatta per produrre concetti diagnostici,
terapeutici e che dirigano lazione, nellambito della psicoterapia pediatrica e degli adolescenti.
Il seminario (WS) sul Programma per bambini consta di quattro moduli (WS 1-4; per un totale di dieci giorni1), in cui vengono delineati, nellordine: modello concettuale della Schema
therapy (schemi, mode, strategie di coping); teoria sottostante
(bisogni di base di primaria importanza nellambito dei compiti dello sviluppo); mezzi diagnostici (per es., metodi proiettivi, questionari); requisiti per latteggiamento terapeutico (per
es., concetti di limited reparenting e confronto empatico);
si mettono in campo fattori temperamentali e della personalit in infanzia e adolescenza. Il nucleo della serie di seminari
comunque costituito dalle unit di training e pratica, le quali
abbracciano le strategie di ST che si sono dimostrate efficaci
nella Terapia cognitivo-comportamentale applicata a bambini e
adolescenti. Un altro elemento centrale linsegnamento di interventi avanzati e approfonditi da attuare con i genitori in termini di Schema coaching o Schema therapy sistemica, in cui
si ritrovano i processi transazionali specifici di schemi o mode
tra genitori e figli e che chiariscono i processi di rafforzamento
reciproco tra gli schemi maladattivi di genitori e figli.
1
Considerando il tempo richiesto dallattivit di interpretariato (consecutivo,
dallinglese allitaliano e viceversa), i contenuti del programma dei seminari regolari
(WS 1-4, distribuiti generalmente in otto giorni) saranno presentati in dieci giorni,
con sedici unit di insegnamento ciascuno.

Programma per bambini


Primo seminario (tre giorni)
Seminario introduttivo e focus su Bambini e adolescenti (I parte)
Il seminario introduttivo (WS 1) chiarisce la formazione e il modello perpetuante degli schemi maladattivi nellambito di compiti dello sviluppo specifici
dellet, e fattori di rischio e protezione legati al temperamento. Con rispetto
allet dei bambini, i diciotto schemi maladattivi descritti da Young vengono
illustrati insieme allaspetto e alle strategie di coping che li caratterizzano in
infanzia e adolescenza. Tra gli altri argomenti trattati, si trovano le tecniche
diagnostiche multimodali (esplorazione, sondaggi, immaginazione [imagery],
concettualizzazione del caso) nonch spiegazioni della rilevanza di relazione
terapeutica, psicoeducazione e confronto empatico.
Al fine di mostrare le strategie terapeutiche, ne verr offerta una panoramica: lavoro con disegni e fotografie; terapia del gioco basata sui mode;
lavoro con racconti; marionette da dita e mani; carte dei mode; metafore;
lavoro con la sedia; immaginazione; flash card e compiti per casa.
Una parte rilevante della ST-BA costituita dal lavoro con i genitori,
anchesso illustrato in una panoramica, che comprende: tipiche
costellazioni dei mode genitoriali; flash card sul ciclo dei mode;
indagine su schemi e mode parentali; implementazione pratica nel mode work svolto con i genitori (lavoro con sedie,
disegni, etc.).
Obiettivo del terzo giorno del WS 1 lapprendimento delle tecniche di Schema therapy dirette appositamente a bambini e adolescenti, attuando ad
esempio interventi con (inizi di) storie e marionette da dita o mani.
Accanto alla presentazione della teoria degli
schemi, il seminario offre varie dimostrazioni
pratiche grazie a materiale fotogra- fico e
video; brevi esercizi consentono inoltre ai partecipanti di
trasferire i contenuti esposti
nella propria pratica
personale.

Programma per bambini


Secondo seminario (tre giorni)
In primo piano: Bambini e adolescenti (II parte)
Il presente workshop si basa sui contenuti presentati in
quello introduttivo (WS 1), la partecipazione al quale costituisce un prerequisito per i seminari intensivi (WS 2-4).
Obiettivo del seminario lapprendimento in maniera
pi specifica di tecniche di ST per bambini e adolescenti. Dopo qualche breve cenno alla teoria degli schemi introduttiva, e la condivisione pratica di alcune esperienze
(WS 1), ci si concentrer sulle peculiarit della particolare relazione terapeutica, per esempio, i concetti di limited reparenting, confronto empatico e il lavoro pratico
con le specifiche tecniche della ST.
Esempi video e role-playing di gruppo svolti da due o tre partecipanti assicurano il consolidamento e approfondimento di quanto appreso. In particolare, contenuti e metodi sono:
dialoghi con la sedia
intervento con gli adolescenti sulle relazioni intime
impiego di figure, modelli e altri materiali (sostituivi delle marionette)
immaginazione Visita fantastica al mode Intelligente
canzone rap su schemi o mode (flash card musicale)
flash card e assegnazione di compiti
Accanto alle peculiarit della teoria degli schemi, il seminario offre varie
dimostrazioni pratiche grazie a materiale fotografico e video; brevi esercizi
consentono inoltre ai partecipanti di trasferire i contenuti esposti nella propria
pratica personale

Programma per bambini


Terzo seminario (due giorni)
In primo piano: ST per genitori
Il seminario si basa sui contenuti di quello introduttivo (WS 1), la partecipazione al quale costituisce un prerequisito per i seminari intensivi (WS 2-4).
Obiettivo del seminario lapprendimento delle tecniche di ST dirette specificamente ai genitori.
Dopo un breve cenno alla teoria introduttiva (WS 1), ci si concentrer sulle
caratteristiche del lavoro con i genitori, esercizi pratici inclusi. Punto centrale del WS 3 sar il mode work svolto dai genitori con sedie, marionette da
dita e mani, immaginazione, flash card su schemi e mode, dialoghi interni e
diario degli schemi.
Studi di caso forniti dai terapeuti e role-playing di gruppo svolti da due o
tre partecipanti assicurano il consolidamento e approfondimento di quanto
appreso. In particolare, contenuti e metodi sono:







relazione terapeutica con i genitori limited grandparenting


indagine su risorse, bisogni e strutture familiari dei genitori
educazione sul concetto di schemi e mode nel contesto di genitorialit
creazione di un modello del disturbo in termini di ST e Terapia sistemica
adattamento di schemi e mode genitoriali
dialoghi con la sedia
imagery rescripting
collusione di schemi e mode tra terapeuta e paziente (figli/pazienti)

Accanto alle peculiarit della teoria degli schemi, il seminario offre varie
dimostrazioni pratiche grazie a materiale fotografico e video; brevi esercizi
consentono inoltre ai partecipanti di trasferire i contenuti esposti nella propria
pratica personale.

Programma per bambini


Quarto seminario (due giorni)
In primo piano: concettualizzazione del caso nella ST
e Terapia del gioco
Il presente seminario si basa sui contenuti di quelli precedenti (WS 1-3), la
partecipazione ai quali ne costituisce un prerequisito. Obiettivo del seminario
lapprendimento della Play therapy orientata ai mode e lapplicazione degli
approcci di ST ai propri casi. Dopo la presentazione del caso nella seduta plenaria, i partecipanti divisi in piccoli gruppi elaborano concettualizzazione del caso e piano di trattamento inerenti alla
ST relativi al determinato paziente e alla sua famiglia.
Sulla base delle tecniche di trattamento con ST gi
attuate, si discute del progresso e dei problemi relativi
agli interventi impiegati. Nellultima unit, i partecipanti
apprenderanno come attenersi allapproccio di Schema therapy nel contesto di consapevolezza di s, autorivelazione e gruppi di supervisione. Nel seminario,
si tratteranno i seguenti temi:





Play therapy orientata ai mode


illustrazione dellapproccio base alla concettualizzazione del caso
concettualizzazione e piano di trattamento per i casi personali
pianificazione della supervisione, esperienza di s e certificazione nella
Schema therapy
problemi particolari della terapia

Trainer

Dr. Cristof Loose, psicologo psicoterapeuta formatosi in Schema Therapy, lavora


come terapeuta per bambini e adolescenti nelle scuole e nei programmi di prevenzione
della violenza nella scuola primaria. Da anni impegnato nella formazione attraverso seminari e workshop per psicologi e Parent Training. autore del manuale sulla Schema
Therapy per bambini (Schematherapie mit Kindern und Jugendlichen. Weinheim).

Location

Bologna

A chi rivolto

Psicoterapeuti iscritti allOrdine, Studenti specializzandi al III e IV anno di psicoterapia.

Lingua

Traduzione inglese-italiano.

Iscrizione s.i.s.t

I partecipanti al Training saranno iscritti gratuitamente per un anno alla S.I.S.T; per la
durata di validit della tessera (1 anno) potranno partecipare gratuitamente a tutti i Workshop riguardanti la Schema Therapy organizzati dalla S.I.S.T.

Responsabile Scientifico
Dr. Alessandro Carmelita

Bibliografia

SCHEMATHERAPY FOR CHILDREN


Loose, C. Graaf, P. & Zarbock, G. (2013).
A breve il testo sar pubblicato nella versione italiana da ISC editore

Iscrizione

2.000,00 (IVA inclusa)

Sconti

10% iscrizioni entro gennaio


possibile pagare in 5 rate:
1 rata al momento della registrazione: 400,00
31/10: 320,00
31/01: 320,00
28/02: 320,00
31/03: 320,00
30/11: 320,00

Per iscriversi

Richiedere il modulo di iscrizione a: isc@istitutodiscienzecognitive.it


Gli interessati dovranno inviare il modulo di iscrizione e copia del bonifico a
isc@istitutodiscienzecognitive.it o al fax 079/9578217
Bonifico Bancario intestato a:
Banca Nazionale del Lavoro
Beneficiario Istituto di Scienze Cognitive srl
IBAN IT 84 D 01005 17200 0000 0000 4496

Rimborsi

Rimborso del 50% della quota versata se si invia la


disdetta entro il mese di Giugno 2015 alla mail isc@
istitutodiscienzecognitive.it. Dopo tale data non sar
possibile ottenere il rimborso della quota versata.

Numero
Chiuso!

INFO

Istituto di Scienze Cognitive Via Carlo Felice, 5 - 07100 Sassari


www.istitutodiscienzecognitive.com - isc@istitutodiscienzecognitive.it

LETTERATURA
Schema Therapy per bambini
Loose, C, Graaf, P, & Zarbock, G. (2013). Schematherapie mit Kindern und Jugendlichen.
Weinheim: Beltz (Prossimamente, saranno pubblicate le edizioni inglese e italiana a cura,
rispettivamente, della Wiley e dellIstituto di Scienze Cognitive Srl)
SCHEMATHERAPY PER ADULTI
Arntz, A. & Jacob, G. (2012). Schema Therapy in Practice: An Introductory Guide to the
Schema Mode Approach. John Wiley & Sons. (Trad. it., Schema therapy in azione. Teoria e pratica,
Istituto di Scienze Cognitive Srl, 2013)
Rafaeli, E., Bernstein, D.P., & Young, J. (2011). Schema Therapy (CBT Distinctive Features).
Taylor & Francis.
Roediger, E. (2011). Praxis der Schematherapie. Stuttgart: Schattauer.
Vreeswijk, M. van, Broersen, J. & Nadort, M. (2012). The Wiley-Blackwell Handbook of
Schema Therapy: Theory, Research and Practice. John Wiley & Sons (trad. it., Manuale di Schema
Therapy. Teoria, ricerca e pratica, Istituto di Scienze Cognitive Srl, in corso di stampa)
Young, J., Klosko, J. & Weishaar, M. E. (2006). Schema Therapy: A Practitioners Guide. Guilford
Pubn. (trad. it.: Schema therapy, La terapia cognitivo-comportamentale integrata per i disturbi della
personalit, Eclipsi, Firenze, 2007)
SCHEMATHERAPY DI GRUPPO
Farrell, J.M. & Shaw, I.A. (2012). Group Schema Therapy for Borderline Personality Disorder: A
Step-by-Step Treatment Manual with Patient Workbook. John Wiley & Sons. (Trad. it., Manuale sulla
Schema therapy di gruppo per il disturbo borderline di personalit, Istituto di Scienze Cognitive
Srl, 2013)
PRINCIPI NELLA TCC
Zarbock, G. (2011). Praxisbuch Verhaltenstherapie: Grundlagen und Anwendungen biografischsystemischer Verhaltenstherapie. Lengerich: Pabst.