Sei sulla pagina 1di 3

Ernst Ziller

Ernestos
Moritz
Theodor
Ziller,
pi
brevemente
Ernst
Ziller
(Oberlnitz/Radebeul, 22 giugno 1837 Atene, 4 novembre 1923), stato un
architetto tedesco naturalizzato greco. Viene ricordato per la progettazione e
costruzione, dal tardo Ottocento ad inizio Novecento, di diversi edifici reali e
municipali ad Atene, Patrasso, e altre citt greche.

Biografia
Ziller nato in una famiglia che operava in una societ di costruzioni la
Gebrder Ziller a Oberlnitz/Radebeul. Tutti i suoi fratelli hanno seguito il
lavoro del padre, il quale ha dato loro lezioni private a casa e li ha poi avviati
nel mondo delle costruzioni. Ziller ha preso il posto di suo padre mentre i suoi
fratelli lavorarono in altre societ. Ziller ha studiato architettura presso la
Scuola del Palazzo Reale a Dresda (1855-1858). Ha preso parte al concorso del
governo russo per ricostruire Tbilisi (ora capitale della Georgia) poi vinto, ma
aveva gi preso contatti con l'architetto danese Theophil Hansen. Nel 1858-59
ha lavorato per lo studio di Hansen a Vienna. Egli andato ad Atene molto
giovane, nel 1861, con l'incoraggiamento del suo maestro, Theophil Hansen,
come supervisore per la costruzione dellAccademia di Sina. In linea di principio
Ziller ha affrontato grossi problemi con la cultura locale, vi erano inoltre
divergenze con il benefattore del progetto dell'Accademia. Dopo aver lasciato
temporaneamente la Grecia and in vacanza in Italia per poi ritornare a Vienna
dopo aver raccolto le sue impressioni. Nel 1868 torn ad Atene con la pianista
greca Sophia Dondos incontrata a Vienna.
Ziller trasferitosi in Grecia, con l'aiuto di Hansen in seguito lavor in modo
indipendente e fu professore allUniversit di Atene (1872-1882), da dove
stato licenziato nel 1883 per aver rifiutato di nascondere gli abusi finanziari che
hanno ritardato la costruzione dello Zappeion. Egli si occup intensamente di
l'archeologia e scopr la voluta struttura curva del Partenone e di altri
monumenti antichi. Nel 1869 ha continuato gli scavi dello Stadio Panathinaiko e
pregando anche il re di finanziarli. Dopo aver scoperto, tramite uno scavo, il
Teatro di Dioniso sul versante sud dell'Acropoli, ha studiato l'architettura del
Partenone, disegnato i resti dei frontoni e fu uno dei primi ad aver riscontrato
parti policrome nelle statue e negli elementi architettonici del Tempio di Efesto,
dell'Eretteo, del Tempio di Aphaia ad Egina, ecc. Da questi studi Ziller fu
ispirato per gli elementi decorativi delle sue residenze. Il suo stile generale fu
eclettico sotto il Neoclassicismo, ispirato all'antichit, all'impero bizantino, al
Rinascimento e ad elementi del nord Europa.
A Pireo costru, adiacente allattuale piazza Alexandra il Quartiere Ziller o
Quartiere delle Ville, con lo scopo di vendere le propriet; pi tardi fond una
azienda di produzione di materiali da costruzione. A volte si fece anche aiutare
dai suoi fratelli in Germania come ingegneri civili e architetti.

Architettura
Gli edifici che costruiva la famiglia Ziller erano quasi esclusivamente case rurali
per le vacanze di ispirazione Elvetica. Solo poche costruzioni ebbero uno stile
classico che allora era in voga. Ziller contribu a creare una tipica architettura

greca, pi rigorosa e semplice di quella della storia. Il pensiero creativo di Ziller


fu combinato all'estetica dell'epoca di Re Giorgio. A differenza del suo maestro,
Theophil Hansen ha progettato le sue costruzioni nella soleggiata Atene e non
nel nebbioso nord. La dimensione di Atene ha imposto scale e proporzioni
diverse da quelle delle capitali del nord al fine di inserire gli edifici nel contesto
estetico, naturale e storico. Ziller, tenendo conto di questi elementi, ha
influenzato l'architettura greca pi di ogni altro architetto dando ad Atene un
carattere europeo.

Teatro nazionale della Grecia - Atene


Costruzione
Il Teatro Nazionale e stato costruito come teatro reale nel 1891 grazie ad una
donazione di 10.000 sterline offerta da Efstratios Rallis al re Giorgio I da usare
come meglio pensava. Cos dopo mesi di ricerca del sito dove costruire il
teatro, Giorgio finalmente scelse, inizialmente vicino allattuale piazza
Klathmonos sul terreno di Nicholas Thon in via Agiou Konstantinou. L'architetto
tedesco Ernst Ziller, ispirato dallo stile rinascimentale, progett la facciata sul
modello della Biblioteca di Adriano. La parte centrale estremamente ricca di
ornamenti, con un colonnato corinzio e le due sezioni laterali sono una tipica
sintesi neoclassica. L'originale struttura interna (la scena, l'illuminazione e il
riscaldamento) era la pi avanzata del momento, creata da ingegneri viennesi
e prodotta in fabbriche di Pireo.
L'edificio stato ristrutturato per la prima volta nel 1930-31, sotto la
supervisione dello sceneggiatore Kleovoulos Klonis. Nel 1960-63 fu demolito
lHotel "Messina" in un angolo di via Menandrou e venne costruita la nuova ala.
Nel 1979-1982 si cominci a costruire tre piani interrati che per sono tuttora
incompiuti.
Ledificio stato recentemente ristrutturato. L'opera, originariamente
programmata per essere completata alla fine del 2007, fu finita solamente
nell'ottobre 2009 e comprende la riqualificazione di tutto il blocco,
dellarredamento, della scena e dellattrezzatura; inoltre sono stati aggiunti tra
i 260 e i 300 nuovi posti per lala aggiunta in un secondo momento e un nuovo
edificio per avere una conformazione pi unitaria del complesso.

Storia
Il teatro venne fondato nel 1880 con un fondo istituito da re Giorgio I ed
Efstratios Rallis, per realizzare una sede permanente per un teatro nazionale
nella capitale. Le fondamenta per questo nuovo progetto sono state gettate
sulla strada dedicata ad Agiou Konstantinou e l'edificio stato progettato dal
famoso architetto sassone noto per molti altri edifici pubblici di Atene, Ernst
Ziller. Nonostante i problemi, l'edificio venne finito in tempo, completato nel
1890 e nel 1900 Vlachos Angelos stato nominato direttore. stato costruito
tra il 1895 e il 1901. Il Teatro Nazionale ha cominciato ad espandere la propria
attivit e nel 1901 venne aperta una scuola di teatro. Lo stesso anno, il Teatro
Reale ha aperto le sue porte al pubblico con un monologo tratto da Dimitris
Verardakis e due commedie greche, tra le quali la La morte di Pericle. Dopo la
prima rappresentazione il teatro cominci ad espandersi crescendo in

popolarit tra le classi medio-alte della Grecia e vennero messe in scena pi


produzioni. Uno dei pi famosi del periodo stata Orestra di Eschilo, messo in
scena in prosa da Yorgos Sotiriadis. Questa produzione ha suscitato un lungo
conflitto sulla linguistica, fino ad arrivare a quando un professore classicista,
Yorgos Mistrioti, ha convinto i suoi studenti, del corso di filosofia dell'Universit
di Atene, a marciare verso il teatro nel tentativo di fermarne l'esecuzione. Gli
eventi che seguirono provocarono un morto e dieci feriti l'8 novembre 1903. La
"Royal Theatre" occup lo storico edificio neoclassico in via Agiou Konstantinou
dal 1901 al 1908, ma fall e fu costretto a chiudere. Nel 1913, dopo l'assassinio
di Re Giorgio I di Grecia, il Teatro Reale venne lasciato in eredit al figlio, il
principe Nicola di Grecia e Danimarca, che era un pittore e drammaturgo. Il
teatro entra in un periodo di declino, tanto che ha ospitato compagnie teatrali
straniere, fino al 1932. rimasto chiuso finch non se ne decise la riapertura
tramite ad una legge del Parlamento firmata dal ministro dell'istruzione,
Giorgos Papandreou, il 30 maggio 1932. Dal 1932 l'edificio stato sede del
Teatro Centrale della Nazionale. Nel 2009 venne terminata la completa
ristrutturazione dell'edificio.