Sei sulla pagina 1di 2

Tirocinio presso lazienda ospedaliera Le Scotte

Nel periodo compreso tra il 25 Febbraio e il 30 Giugno 2013 ho svolto lattivit di tirocinio
allospedale Le Scotte di Siena, presso il reparto di Neuropsichiatria infantile. Il mio ruolo stato
quello di assistente e collaboratore alla Dott.ssa Daniela Guerri nellosservare e valutare i bambini
con deficit linguistico-cognitivi.
Questo primo periodo di tirocinio per me stato importante per venire a conoscenza e
comprendere, in modo pi ravvicinato, quali possono essere i vari disturbi dellapprendimento nei
bambini e come rilevarne la presenza. Ho assistito a casi clinici lievi, fino a quelli pi gravi (cio
alcuni casi di bambini autistici in cui leloquio era completamente assente).
La logopedista Guerri era sempre molto disponibile nel fornirci, a me e alle mie colleghe, tutte le
informazioni necessarie, caso per caso.
Personalmente, questa prima esperienza di tirocinio ha arricchito molto la mie conoscenze che
avevo, ed ha inoltre accresciuto il mio interesse per quanto riguarda lambito delle patologie del
linguaggio.

Tirocinio presso il centro Dedalo di Siena
Nel periodo compreso tra il 14 Ottobre 2013 e il 23 Gennaio 2014 ho svolto lattivit di tirocinio
presso il centro privato Dedalo di Valentina Campanella. Durante suddetto periodo, il mio ruolo
stato quello di assistente e collaboratore alle logopediste, durante le sedute di valutazione e
riabilitazione a bambini con disturbo specifico dellapprendimento. A differenza della mia prima
esperienza infatti, ho potuto conoscere le tecniche di riabilitazione linguistica dirette a bambini
che andavano dai primi anni det, fino a ragazzi adolescenti. E le logopediste sono state sempre
molto disponibili nellespormi e nello spiegarmi le conoscenze terapeutiche di cui ero carente.
Questo ha arricchito molto le mie conoscenze in tale ambito, e accresciuto linteresse per la
riabilitazione del linguaggio.
Inoltre, grazie allattivit di doposcuola che il centro offre, ho potuto assistere i ragazzi nello
svolgimento dei compiti scolastici e conoscere le tecniche che le educatrici adottano per bambini
con deficit dapprendimento.
Riguardo alla tesi che sto svolgendo, in cui espongo le relazioni tra musica e linguaggio, e indago se
la musica pu migliorare alcuni aspetti linguistici in bambini caratterizzati da deficit
dellapprendimento, la Dott.ssa Campanella mi ha concesso di svolgere la sperimentazione con
alcuni ragazzi del doposcuola. Grazie allaiuto e al sostegno della mia relatrice Patrizia Marti infatti,
potr svolgere gli esperimenti con i ragazzi, tramite lutilizzo di alcuni strumenti musicali realizzati
dal dottorando Michele Tittarelli.



Andrea Sabbatini