Sei sulla pagina 1di 18

COSTRUIRE UN CABINET PER CHITARRA ELETTRICA 2X12

________________________________________________________________________ PREMESSA: quello che segue non ha la presunzione di voler essere un tutorial sulla costruzione di una cassa acustica, quanto una sorta di resoconto delle varie fasi lavorative che hanno portato alla nascita della mia 2x12! Spero che vi possa essere utile per trarne spunti e idee,e soprattutto vi possa aiutare ad evitare errori grossolani che di solito si commettono a causa della scarsa esperienza e della fretta di finire . Una precisazione: non sono responsabile per i danni causati a persone o cose,dalluso degli strumenti presentati,o dalla realizzazione del progetto qui esposto. la realizzazione solo e soltanto a vostro rischio e pericolo .. quindi prudenza!! Un consiglio prima di andare avanti: fate un progetto quanto pi dettagliato possibile,ad esempio la reperibilit dei materiali,gli attrezzi che avete a disposizione,la tipologia di costruzione,le rifiniture,le misure dei coni alcune scelte anche solo dal punto di vista estetico si ripercuoteranno sulle fasi lavorative e ne dovete per forza tenere conto. Secondo me sarebbe buona cosa avere prima di iniziare tutti i pezzi . OK vediamo di cominciare cosa ci serve oltre al progetto?? il Legno: io ho usato del multistrato di pioppo,dello spessore di 18 mm, il pi economico (dote che non guasta mai), molto resistente se dello spessore adeguato,non eccessivamente pesante.Dalle informazioni trovate in rete molti consigliano di non scendere sotto i 16-18 mm di spessore. Ci sono altri tipi di multistrato da poter usare,uno ad esempio il multistrato di betulla; pi costoso del primo,pi pesante,ma anche pi resistente e rigido(anche pi bello a vedersi) credo che si possa ottenere una ottima cassa con del multistrato di betulla da 15 mm!! Lo prender in considerazione per una eventuale seconda cassa! Mi sento di sconsigliare il truciolato!! Pesa come un colpo risente troppo dellumidit e dovrebbe vibrare malissimolunico pregio che costa poco. Per le misure ho riadattato quelle della 2x12 della Bru***ti, in rete si trovano diversi software per il calcolo del volume (litraggio) di una cassa,in base al tipo di cono da montare ma difficilissimo (praticamente impossibile) risalire a tutti i valori necessari . . . Cmq se vi interessano date una occhiata qui http://www.diyitalia.com/index/programs.htm Prima di tutto vanno montate le pareti laterali,superiore ed inferiore.Il modo pi facile di procedere e comprare i pannelli gi tagliati della misura giusta e di incollarli perfettamente perpendicolari. Magari si possono usare dei chiodi in fase di incollaggio per dare maggiore stabilit.

Attenzione ad usare i listelli di legno lungo gli spigoli per rafforzare il tutto. Questi potrebbero essere utili oppure esservi di intralcio nelle successive fasi, specie nel posizionare o rimuovere la baffle!! Naturalmente ci dipende da come avete progettato la costruzione della cassa!!

Un utensile tanto comodo quanto economico per essere sicuri di incollare tutto perpendicolare questo qui. Uno per lato delle tavole da incollare ed impossibile (o quasi) fissarli storti.

Se invece volete provare a fare gli incastri stile finger joint ecco qua un metodo semplice semplice,che non richiede particolari attrezzi,n troppo tempo,solo un po di pazienza e una discreta precisione!!!

Segnate sulle tavole adiacenti i punti precisi dove tagliare e la parte che poi verr rimossa per formare i denti. Le righe orizzontali pi esterne servono per stabilire la massima profondit di taglio ( dipende anche dallo spessore delle tavole che state usando !!..) Quelle pi interne sono errori .

La larghezza dei denti naturalmente a piacere (io li ho fatti da 3 cm),tenete conto per che se li fate troppo numerosi,il lavoro richieder pi tempo.

Fissate bene le due tavole (i segni che avete fatto prima devono rimanere sulle facce esterne) controllando che siano perfettamente allineateun bel taglio dritto e via!! Questo sistema permette di tagliare due tavole contemporaneamente in modo tale che ogni dente abbia di fronte uno scavo adatto solo a lui,non importa che i denti abbiano larghezze differenti.

Lunica cosa fondamentale che il taglio risulti assolutamente perpendicolare!!!

Mi raccomando segnate sempre le tavole adiacenti in modo che poi incastrate le tavole che avete precedentemente accoppiato!!

Rimuovete il legno tra un dente ed un altroet voil! Con una lama non troppo sottile si riesce a lavorare bene anche un multistrato da 1,8 cm usando un archetto da traforo!!Dalla foto si vede poco,ma sotto la tavola ho messo una riga di ferro alla stessa altezza della linea che ho tracciato a matita,per evitare che la parte di lama che non vedo tagli troppo storta naturalmente lo spazio tra i denti va rifinito con una lima o con della carta vetrata

Non vi resta che provare gli incastri prima di incollarli e vedere se ci sono ulteriori rifiniture da fare !! Ci sar sempre un piccolo gioco laterale tra le due tavole dovuto allo spessore della sega e quindi a quanto legno si mangia mentre fa il taglio

Si tratta di un movimento laterale non superiore al millimetro. Gran parte dello spazio tra i denti verr comunque occupato dalla colla.

Due paroline sulla mia esperienza in fatto di COLLE. La buon vecchia colla vinilica va benissimo,ma attenti alla tipologia. Meglio il tipo di viniliche plastificate (mi sembra siano quelle ad alto residuo secco).Una volta asciutte diventano trasparenti e durissime,quindi facile da carteggiare,quelle normali rimangono gommose e bianche,sfilacciano al contatto con la carta vetrata.

Si potrebbe usare anche una colla poliuretanica.Anche questa molto tenace,asciutta di colore giallo.Ha il vantaggio che mentre si asciuga si gonfia (ha un elevato potere riempitivo) quindi perfetta in caso di incastri non troppo precisici pensa la colla a riempire lo spazio vuoto tra le due superfici. Attenzione!! i pezzi da incollare con la poliuretanica vanno fissati bene o in fase di asciugatura vi troverete con i due pezzi che si sono mossi!! N.B. non voglio fare nessuna pubblicit, sia chiaro,questi sono due tipi di prodotti con cui mi sono trovato bene. Nel caso specifico molto pi tenace la vinilica della poliuretanica

Qui c poco da commentare Stendete la colla su entrambe le superfici da incollare (un pennelletto va benissimo),unite le parti e mantenetele ben aderenti. PS: Non siate tirchi con la colla meglio metterne di pi che di meno!!

Non ho incollato tutte le pareti contemporaneamente,perch non avevo un sufficiente numero di morsetti,comunque sempre meglio far riposare la colla vinilica per almeno 24 ore.

Un consiglio: pulite eventuali sbavature prima che la colla si secchi completamente.Quando asciutta pi dura del legno e se cercate di staccarla sollevandola vi pu potar via un pezzetto di multistrato. Se usate la poliuretanica si pu pulire prima che asciughi con dellacetone.

Una volta che la colla ha fatto presa si pu passare alla rifinitura dei bordi eliminando tutta la parte di legno in eccesso. Per la prima sgrossata ho usato un seghetto, una raspa e carta vetrata grana 60 Se non avete degli utensili elettrici,non vi rimane che armarvi di molta pazienza e olio di gomito!!

Dunque . . . parte dello scatolone pronto,ora bisogna passare alla baffle,cio la parete anteriore che regge i coni. Le domande sono: - Dove e come la fisso ? - Monto i coni dal davanti o dal retro ? - Metto una tela acustica? Una grossa griglia di metallo ? oppure due griglie separate? In base alle preferenze la tipologia costruttiva cambia! Ecco perch allinizio ho detto che sarebbe meglio avere in testa (e su carta!) un progetto quanto pi completo possibile.

Molte casse montano una tela per proteggere i coni. Questa la mia flextone ! La baffle non incollata ma avvitata ad una cornice sullapertura anteriore della cassa. La tela avvolta sulla baffle e fissata posteriormente con delle graffette. La freccia indica una vite di fissaggio. Naturalmente una cassa del genere avr davanti una spessa cornice

Essendo lunica cassa che ho potuto aprire e non conoscendo altre modalit di costruzione ne ho scelto una personale che mi permettesse sia di avere una baffle incollata (mi da lidea di maggiore stabilit) sia di montare una tela protettiva rimovibile (questo perch fino allultimo sono stato indeciso se usare una tela acustica o una griglia di metallo!) .

Per prima cosa mi sono creato la cornice con delle striscioline di legno non troppo spesse.Sono servite per aumentare la superficie di incollaggio della baffle e per montarla dritta e in ogni punto alla stessa distanza dal margine anteriore .

Ecco la cornice pronta. Ah dimenticavo quando si incollano i listelli per fare la cornice bisogna assicurarsi che siano dritti e allineati posteriormente dove poi andr ad appoggiarsi la baffle.Se sporgono un po sul davanti poco importa,si possono carteggiare, ma se non sono precisi dietro, la baffle non appogger su tutti i punti e riportarli a filo anche solo di un millimetro sar una vera impresa, specie se vi accorgete dopo che la colla si gi tirata naturalmente parlo per esperienza personale ..sigh!.

Ora bisogna tagliare una tavola che si possa inserire perfettamente dietro la cornicie. Per tagliare vanno benissimo un seghetto alternato,una fresatrice,una sega circolare oppure fate come in foto: appoggiando la lama del seghetto alle due righe di metallo (una sopra e una sotto la tavola di legno) si riesce ad ottenere un taglio preciso. Da notare la stabilita del mio banco da lavoro . Naturalmente io mi sono tenuto un pelino largo con le misure e ho rifinito con la carta vetrata. svantaggi: praticamente tutti, un sistema lentissimo e pallosissimo!! In pi la lama del seghetto si consuma velocemente toccando sul ferro! Vantaggi: forse solo uno il sistema pi silenzioso (sempre che non vi mettiate ad imprecare) che vi permette di lavorare anche di notte !

Per forza di cose questo il sistema che ho dovuto utilizzare!!! Una volta tagliata bisogna ricontrollare che la baffle si adatti bene sia sul davanti,e che quindi tutta la superficie appoggi sulla cornice

sia all interno,cio che non ci sia troppo margine con le pareti della cassa.

Benepassiamo al disegno dellalloggio dei coni. Anche qui avere gi il cono per le mani non guasta,in alternativa potete fidarvi del sito del produttore dove di solito riportato: il diametro massimo del cono il diametro del foro in cui andrebbe alloggiato se lo montate dal davanti la posizione e il numero delle viti di fissaggio, la max larghezza della vite accettata. Altre info

Dato che mi ero stancato di fare tutto il lavoro a mano e volendo essere il pi preciso possibile sulla baffle mi sono deciso a comprare una fresatrice si trovano (non professionali) anche intorno alla cinquantina di euro,con un set(schifosissimo) di frese comprese. Ad ogni modo stato lacquisto pi azzeccato, mi ha risparmiato davvero moltissimo tempo!!

Per fare il foro ho fissato la fresatrice ad un pezzo di legno(freccia blu) a sua volta fissato al centro del cerchio con una grossa vite. Attenzione!!! La vite va a fissarsi anche su una tavola di legno sotto la baffle, e la baffle fissata alla stessa tavola e al tavolinetto sottostante tramite dei morsetti (frecce rosse)

Questo perch se il compasso fissato solamente alla baffle (tramite la vite che fa da perno) quando la fresatrice completa il giro e il disco da ritagliare si separa completamente dalla baffle la fresa andr a toccare sul bordo appena tagliato rovinando il lavoro. (spero di essermi spiegato)

Mi raccomando lavorate in condizioni sicure!! E mettetevi una maschera per proteggere gli occhi quando usate una fresatrice !!

Si pu fare il foro anche con altri sistemi: il mio ex-bassista ha fatto il foro con un seghetto alternato,seguendo a mano un cerchio tracciato con un compasso . . . mi ha detto che il tondo non perfetto ma le imprecisioni vengono coperte montando il cono dal davanti. Io ho visto il lavoro finito,con i coni gi montati e non si nota niente . . . Magari si potrebbe costruire un compasso per seghetto come ho fatto con la fresatrice . . .

Ultimo controllino non si sa mai !! Ok! La baffle calza a pennello

Ecco laspetto della cassa quasi pronta!!

Prima di incollare la baffle andrebbero fatti i fori in corrispondenza delle viti di fissaggio dei coni. Se ne avete la possibilit, usate un trapano a colonna in modo da fare i fori perpendicolari!

Io fisser i coni utilizzando degli inserti che vanno montati dalla parte opposta della baffle rispetto al cono.Mi sembra meglio che avvitare il cono direttamente sul legno.

Se non avete intenzione di usare degli inserti per fissare i coni non c bisogno di forare niente,semplicemente avvitate i coni sulla baffle con delle viti da legno!!

Ecco alcuni inserti per bulloni M6

10

Prima di passare alla parete posteriore, bisogna costruire una cornice,su cui andr appunto avvitata questa parete. La cornice deve essere pi interna rispetto al bordo posteriore della cassa ... di quanto? Dipende!! - dallo spessore della parete posteriore dallo spessore del tolex che userete e da come avete intenzione di incollarlo (se la cassa sar solamente verniciata potete saltare questo punto)

date una occhiata a 3 modi di fissare il tolex posteriormente. Incollaggio cornice posteriore . . . Questo il sistema che ho usato per controllare gli spessori,ho tagliato un pezzetto di tolex e l ho fissato con del nastro da carrozziere.Il blocchettino di legno dello stesso spessore della parete.

tutto questo se volete avere la parete posteriore a filo con il margine della cassa se non vi interessa . . . un problema in meno!

Cornice completa

11

ATTENZIONE!! Io ho fatto una cornice intera perch la mia baffle incollata e non sar pi rimossa. Se avete intenzione di montare la baffle con delle viti e prevedete la possibilit di rimuoverla (magari per sostituire la tela acustica ) DOVETE fare una cornice incompleta. La parte in rosso andrebbe tolta per permettere alla baffle di essere sfilata via Passiamo alle dimensioni della parete posteriore! Come sopra!! Se avete intenzione di usare del tolex dovete tenere conto di come lo avvolgerete e del suo spessore! Se tagliate la tavola perfettamente ad incastro,una volta incollato il tolex questa non vi entrer dentro!!! Sulla foto si vede il margine che ho lasciato tra la parete posteriore e la cassa. Gi che ci siete segnate i punti dove infilare le viti di fissaggio in modo tale da centrare la cornice sottostante. . . e magari fate un forellino con una piccola punta da trapano.

La finestra sulla parete posteriore lalloggio per la vaschetta porta-jack . . . dato che ho sbagliato le misure,lo scasso mi venuto un po troppo ampio e la vaschetta ci ballava dentro!!

12

Mi bastato incollare un pezzettino di legno della misura che stata asportata ed il gioco fatto. Se lerrore non ha un margine dritto ,ad esempio un bel buco o una grossa sbucciatura, provate a fare una pastella con della polvere di legno o della segatura mescolata con la colla vinilica e usatela come uno stucco. Quando sar asciutta carteggiatela. In fondo il multistrato non altro che fogli di legno incollati . . . Questo lo scasso che allogger parte della maniglia Se mettete una sola maniglia sulla parete superire della cassa non avrete grossi lavori da fare.

Se montate dei coprispigoli (o angolari) sarebbe meglio averli sottomano prima di montare li tolex!! Molti hanno una curvatura interna e ne dovete tener conto,altrimenti quando li montate vi resteranno un po sollevati!

Ultimi passaggi : arrotondate i bordi in relazione ai coprispigoli date una bella mano di carta vetrata a tutte cos da lisciare tutte le superfici prima di passare la colla per il tolex.

13

Okkappa il grosso del lavoro stato fatto, non ci resta che passare alla parte pi interessante

Una volta carteggiate e pulite dalla polvere tutte le superfici esterne bisogna verniciare alcuni punti critici,cio quei punti della cassa che potrebbero trovarsi sotto le giunzioni del tolex in pratica tutti gli angoli , parte della cornice anteriore e posteriore o altri punti in cui sapete che ci sar una giuntura Anche la parete anteriore andrebbe verniciata specie se mettete una tela acustica per non far trasparire il legno. Se usate una griglia metallica o due griglie separate la parete anteriore piuttosto che verniciarla io la vedrei meglio rivestita con del tolex (magari di diverso colore dal resto della cassa) naturalmente sulle finiture potete fare tutte le scelte artistiche che vi pare,in fondo la vostra cassa unica anche qui per la scelta estetica potrebbe influire sulla resa della cassa: quanto verr influenzato il suono dellaltoparlante dalla presenza di una griglia metallica (magari che vibra o risuona) rispetto ad una tela ???

Procuriamoci il tolex o tela per rivestimento (assomiglia alla finta pelle o vinil-pelle ma non la stessa cosa) o della moquettte per casse acustiche. Naturalmente fate un conto di quanto ve ne dovrebbe servire e tenetevi larghi con le misure per evitare che alla fine vi manchi del materiale (se volete verniciare la cassa questa parte non vi interessa . . . )

14

Per evitare troppi sprechi ed errori, bene fare mente locale su come avete intenzione di procedere.Io ho iniziato prima rivestendo la parete superiore,poi quelle laterali,ed infine quella inferiore,utilizzando lo stesso lungo pezzo di tolex. In questo modo le due estremit del tolex sono finite sulla parete inferiore .Se le giunzioni tra le due estremit fossero venute male non si sarebbe notato!(in realt il tolex non era abbastanza lungo da avvolgere tutta la cassa cos ho dovuto aggiungere un pezzo . . . La fig.1 mostra il procedimento che ho seguito.La freccia nera indica il punto da cui ho cominciato ad incollare. fig.1 Ripensandoci il procedimento pi corretto e comodo dovrebbe essere quello di fig.2 partendo dalla parete inferiore. Vedete voi . . . Per lavorare con pi facilit ho pre-tagliato il tolex (ne avevo preso un pezzo da 200 cm x 140 cm) e ho segnato con una matita la parte del tolex che sarebbe stata incollata alla cassa. Quando stendete il tolex cercate di appoggiare progressivamente la superficie in modo che non fig.1 rimangano bolle o pieghe. Le righe che ho tracciato sulla faccia da incollare del tolex sono servite per essere sicuro di incollarlo dritto rispetto ai margini delle pareti della cassa e per sapere fino a dove stendere la colla. La colla infatti va stesa su entrambe le superfici da incollare e cio il tolex e la parete della cassa !! Il margine che avanza (frecce rosse) la parte che andr poi avvolta sul bordo anteriore e sulla faccia interna della cornicie della cassa,calcolate quanto ne dovete lasciare !!! Stesso discorso vale per la parte posteriore della cassa.

15

Dalla foto di sinistra si vede il bordo di tolex che avanza e che poi sar ribaltato allinterno. Questa la parte anteriore della cassa, ma anche dietro uguale. I volumi dellenciclopedia mi sono serviti come peso per essere sicuro che il tolex rimanesse ben disteso mentre la colla faceva presa. Naturalmente va rivestita anche la parete posteriore (quella rimovibile) Per incollare il tolex serve del mastice,ma non quello in tubetti ma quello in barattoli!! La colla va distesa bene su entrambe le superfici, bisogna aspettare una decina di minuti che evapori una componente della colla e poi le due superfici vanno giustapposte. (Sul barattolo c scritto quanto bisogna aspettare prima di unire le due superfici) Se avete la possibilit ,scegliete una colla non troppo densa perch risulta pi facile da stendere e pi difficile che si formino dei grumi che resteranno poi come spessore sotto il tolex.Cercate anche una spatolina di metallo che abbia il bordo con dei dentini(come un pettine) invece che il bordo liscio.Vi aiuter a stendere la colla in uno strato sottile ed omogeneo un consiglio: mentre aspettate che la colla evapori abbandonate la stanza perch i vapori sono tossici (e cmq lavorate in ambienti ben areati) La parte in cui dovete fare pi attenzione,e quindi non farvi prendere dalla fretta di finire questa:lincollaggio dei bordi. Purtroppo ho poche foto (peraltro scadenti) da qui in poi, non vedevo lora di completare il lavoro cos ho trascurato la documentazione. Io ho incollato un bordo per volta e prima di passare a quello adiacente ho ritagliato il tolex a 45. Cercate di essere pi precisi possibile(magari aiutatevi con una squadra a 45). Il tolex un po si pu deformare quindi si possono correggere piccoli errori (piccoli). Le parti che vi avanzano vanno tagliate con un taglierino,e se avete una riga metallica per aiutarvi ad andare dritti meglio.

16

Lo spigolo delle due foto sempre lo stesso anche se dal colore differente non sembrerebbe.

Per incollare piccole superfici come queste ho usato un pennellino invece che una spatola di metallo. Ecco come si presenta lo spigolo una volta coperto Bello,no !?! Si potrebbe anche lasciare cos se il lavoro venuto bene,per se considerate di trasportare spesso la cassa meglio mettere delle protezioni come dei coprispigoli.

Peccato che il flash non renda lidea del colore reale del tolex!

OK abbiamo quasi finito,manca la tela acustica o la griglia per proteggere i coni. Per la tela acustica mi sono costruito un supporto in legno, come quello della foto,incollando la tela sulla parte posteriore del supporto. Il tutto poi stato fissato sulla baffle con delle viti da legno che ho inserito dallinterno della cassa attraverso la baffle stessa. La parte del supporto che appoggia sulla tela acustica dovrebbe essere verniciato nero per non far vedere il colore del legno attraverso la stoffa.

17

Montate i coni, avvitate la parete posteriore,mettete una vaschetta porta-terminali per le prese jack (si trovano anche gi forate) maniglie,piedini(o rotelle) e siete pronti !!! Non vi resta che provare il tutto e . . . BUON DIVERTIMENTO!!

________________________________________________________________________

by Kruka

18

Interessi correlati