Sei sulla pagina 1di 6

COSTRUZIONE DEL PALAMITO A VELA mod.

DeLUXE - PARTE I

http://www.calabriapescaonline.it/home/forum/palamito_o_coffa_filaccio...

COSTRUZIONE DEL PALAMITO A VELA MODELLO DeLUXE PARTE 1 : COSTRUZIONE DELLA BARCHETTA E DELLA VELA Ho battezzato "DeLuxe" questo modello di Palamito a Vela perch impreziosito da numerosi accessori che lo rendono praticamente esente da qualsiasi garbuglio e quindi utilizzabile anche da chi non ha mai usato un palamito ( e tantomeno a vela ). La costruzione non assolutamente difficile, richiede soltanto pi tempo per l'assemblaggio rispetto al palamito classico ed una maggior dose di pazienza. Per contro, la sua manovrabilt sar di gran lunga superiore da parte dei non professionisti, cosa che non affatto da trascurare. DESCRIZIONE GENERALE Il palamito a vela consiste di un "barchino" in legno sormontato da una vela che, sfruttando il vento che soffia da terra, trascina il palamito dalla riva verso il largo (500 mt, 1.000 mt, o anche pi, dipende dal numero di ami con cui intendiamo armare il palamito). Il tipo di palamito qui descritto una forma ibrida tra il palamito "a pelo" (da fondo) ed il palamito semi-galleggiante, che assume un andamento sinusoidale alternando ami adagiati completamente sul fondo ed ami che lo sfiorano. Volendo, possibile trasformarlo completamente in palamito "a pelo" eliminando i galleggianti, oppure trasformarlo completamente in palamito galleggiante o semi-galleggiante eliminando completamente o parzialmente i piombi. Gli accessori consistono in perline forate infilate nel trave a coppie, tra le quali trattenuta una girella che servir da aggancio agli ami, ai piombi ed ai galleggiati (i classici snodi ). Altre girelle munite di moschettone andranno legate ai braccioli degli ami, dei piombi e dei galleggianti per un aggancio-sgancio rapido dei medesimi dal trave. Servono poi una ventina di piombi da 20 gr ed altrettanti galleggianti da rete da pesca (quelli a ciambella oppure quelli ovoidali). E' poi necessaria una coffa da palamito per deporvi gli ami ed una puleggia munita di manovella in cui avvolgere il trave. Serve anche una piccola lampada stagna da posizionare sul barchino per indicarci la sua posizione nelle ore notturne. Il palamito a vela va calato in luoghi privi di traffico marittimo, pena il rischio che venga agganciato da qualche natante, e preferibilmente al tramonto. Durante una battuta pu essere salpato e calato anche pi volte. Il tipo di esca sar la stessa che usiamo quando peschiamo con le canne, con qualche variazione tipo la polpa dell'oloturia, usata dai palamitai professionisti. Anche se il palamito pu essere manovarto da soli, sarebbe sempre meglio operare in due persone, particolarmente nelle ore notturne. Suggerimento: se usate esche non troppo deperibili, innescate gli ami a casa per guadagnare tempo. MATERIALE OCCORRENTE 1. Per la costruzione del barchino: 2 tavole di legno cm 70x10x2 (costruzione della prua) 1 tavola di legno cm 60x10x2 (costruzione della poppa) 1 tavola di legno cm 40x10x2 (sostegno dell'albero della vela) 1 tavola di legno cm 20x10x2 (rinforzo della prua) 1 spezzone di tubo in alluminio cm 10x2 (per sostenere l'albero) Chiodi Viti 3 placche di alluminio od ottone cm 6x2x0.01 (rinforzi per le giunture) colla vinilica, colla bostick, colla per polistirolo 1 foglio di polistirolo "denso" cm 50x50x10 (Nota: le misure sono indicative. Basandovi sul disegno, potete costruire un barchino pi grande o pi piccolo di quello da me descritto). 2. Per la costruzione della vela quadra: - 1 stecca tonda in legno, in plastica rigida o alluminio cm 70x2 (albero) - 2 stecche tonde in legno, in plastica rigida o alluminio cm 60x1 (sostegni vela) - 1 tela cerata di un vecchio ombrello (vela)

COSTRUZIONE DELLA BARCHETTA

1 de 6

29/11/2013 12:16 a.m.

COSTRUZIONE DEL PALAMITO A VELA mod. DeLUXE - PARTE I

http://www.calabriapescaonline.it/home/forum/palamito_o_coffa_filaccio...

Fig. 1 La parte pi impegnativa e delicata quella di tagliare con le angolazioni giuste le estremit delle 3 tavole che formeranno lo scafo , in modo che, assemblate per formare il triangolo del barchino, esse combacino il pi possibile: le tre tavole, infatti, vanno incollate tra di loro e se le parti tagliate hanno un andamento irregolare anzich netto, la colla non avr alcun effetto. Suggerendovi di andare dal vostro amico falegname con una bottiglia di vino o di birra sotto il braccio per farvi ritagliare da lui le tavole, potete tentarci voi stessi usando questo metodo ( altamente consigliato l'uso del seghetto alternativo):

Fig. 2 - Seguite la figura 2: sovrapponete dapprima le due tavole pi lunghe e con l'aiuto di un righello tracciate la riga di taglio. Fatevi aiutare a tenere saldamente i pezzi durante il taglio e procedete con il seghetto alternativo (se non l'avete, usate una sega a lama larga). Ricordatevi prima di misurare l'apertura della base (la "poppa") che deve essere di 60 cm da un angolo all'altro (gli angoli segnati in figura). - Terminato il taglio, avvicinate le due parti tagliate. Sopra di queste, all'altra estremit, posizionate la terza tavola (quella per costruire la poppa) ed usando lo stesso criterio di prima, tracciate le due righe e procedete al taglio. Attenzione a posizionare la tavola partendo dagli angoli giusti, come in figura 3.

2 de 6

29/11/2013 12:16 a.m.

COSTRUZIONE DEL PALAMITO A VELA mod. DeLUXE - PARTE I

http://www.calabriapescaonline.it/home/forum/palamito_o_coffa_filaccio...

Fig. 3 - Se il taglio stato fatto come si deve, le tre tavole, ravvicinate, coincideranno perfettamente a formare il triangolo della struttura portante del barchino. Vedi la fig. 4

Fig. 4 - Da questo momento in avanti tutto pi semplice. Icollate col vynavil le tre tavole per formare un triangolo ed avvitate negli angoli le 3 placche di rinforzo di alluminio od ottone, preventivamente forate. Poi incollate ed avvitate sopra il triangolo la traversa reggi_albero e la traversa di rinforzo. Ritagliate da entrambe i bordi che sporgono dal triangolo. Vedi la figura 1. - Ritagliate con una taglierina il foglio di polistirolo in 3 pezzi come da figura 5. Il polistirolo, alto non meno di 8 cm (meglio 10), serve per dare galleggiabilit al barchino. L'ideale sarebbe usare del sughero, che per di difficile reperibilit con lo spessore di 8-10 cm. Se siete per cos fortunati da repererirlo (o avete la pazienza di incollare vari strati di sughero), utilizzatelo senza indugio al posto del polistirolo. Ritagliati i 3 pezzi, posizionateli sotto i tre angoli del barchino e sagomateli con un pennarello. Quindi rifiniteli con la taglierina seguendo le righe tracciate col pennarello. Ogni pezzo (che come detto dovr essere alto dagli 8 ai 10 cm), dovr avere una lunghezza non inferiore ai 15 cm. La sagomatura serve per dare maggior filabilit in acqua al barchino. Incollate i tre pezzi di polistirolo con l'apposita colla per polistirolo. Se non avete questa colla, inchiodateli con lunghi chiodi e legateli allo scafo con del cordoncino, oppure infilate un sottile bullone passante munito di grosse rondelle. Studiate voi il sistema migliore: i 3 pezzi non si devono staccare assolutamente.29/11/2013

3 de 6

12:16 a.m.

COSTRUZIONE DEL PALAMITO A VELA mod. DeLUXE - PARTE I

http://www.calabriapescaonline.it/home/forum/palamito_o_coffa_filaccio...

filabilit in acqua al barchino. Incollate i tre pezzi di polistirolo con l'apposita colla per polistirolo. Se non avete questa colla, inchiodateli con lunghi chiodi e legateli allo scafo con del cordoncino, oppure infilate un sottile bullone passante munito di grosse rondelle. Studiate voi il sistema migliore: i 3 pezzi non si devono staccare assolutamente.

Fig. 5 - Forate la traversa reggi_albero esattamente al centro con una mecchia da 20 mm ed infilateci lo spezzone di tubo di alluminio da cm 10 e diametro cm 2, che servir per infilarci l'albero della vela (vedi la fig. 6). Con una raspa tonda allargate leggermente il foro della traversa per farci passare il tubo: non esagerate, perch il tubo ci deve entrare con la forza. Incollate con un p di Bostick il pezzo del tubo a contatto del legno. Anche in questo caso il tubo non deve staccarsi assolutamente: per sicurezza non infilate il tubo completamente, ma dalla parte superiore lasciatene fuoriuscire 2-3 cm. Nella parte inferiore del tubo fate un piccolo foro da parte a parte: serve per far passare un pezzo di fil di ferro (possibilmente inox) che far da gancio ad una grossa e robusta girella che dovr sorreggere un contrappeso di 1-2 kg. Il contrappeso indispensabile per evitare il rovesciamento della barchetta a causa del vento.

Fig. 6 - Nella tavola di poppa infilate 5 chiodi lasciandone fuoriuscire 3 cm. Con le tronchesine tagliate la testa dei chiodi. I chiodi servono per legarci le sartie collegate alla vela, impedendole di ruotare su se stessa. Al centro esatto della tavola avvitate un occhiello con una buona filettatura: all'occhiello andr attaccato il trave del palamito che la barchetta deve trascinarsi al largo. Curate con particolare attenzione l'attacco dell'occhiello: se dovesse staccarsi, perderete la barchetta! Se non vi fidate dell'occhiello, fate un foro nel legno e legatevi un robusto cordoncino o fil di ferro, a cui andr in seguito collegato il trave del palamito. In fig. 7 raffigurato anche il nodo da usare per legare le sartie ai chiodi.

4 de 6

29/11/2013 12:16 a.m.

COSTRUZIONE DEL PALAMITO A VELA mod. DeLUXE - PARTE I

http://www.calabriapescaonline.it/home/forum/palamito_o_coffa_filaccio...

Fig. 7 La barchetta terminata. Non vi resta altro che una bella spruzzata di vernice spray (ricoprite prima il polistirolo con carta gommata per evitare di squagliarlo!). COSTRUZIONE DELLA VELA Per la costruzione della vela riferitevi alla fig. 8. Togliete la tela dal vecchio parapioggia e tagliatela in forma quadrata (cm 60x60). Incollate un bordo della tela con Bostick avvolgendolo intorno alla prima stecca da cm 60x1, poi incollate il bordo opposto alla seconda stecca da cm 60x1. Adesso legate con del cordoncino la prima stecca alla cima dell'albero e la seconda stecca a tre quarti dell'albero. Questa seconda legatura pu essere fatta con del fil di ferro morbido, in modo da poter variare la superfice velica sollevando od abbassando questa seconda stecca a seconda dell'intensit del vento. Infilate l'albero nel tubo porta albero, adattando il diametro con la raspa (se l'albero di legno), oppure infilandovi uno spezzone di tubo di legno se l'albero di plastica o di alluminio, e quindi non raspabile (se l'albero diventa troppo alto, accorciatelo). L'albero deve rimanere asportabile per facilitare il trasporto.

Fig. 8 Adesso legate le sartie come da fig. 9, usando un cordoncino morbido. Per assucare le sartie ai chiodi, vedi il nodo descritto in fig. 7. Ritagliate le sartie alla giusta lunghezza, slegate i nodi e smontate l'albero.

5 de 6

29/11/2013 12:16 a.m.

COSTRUZIONE DEL PALAMITO A VELA mod. DeLUXE - PARTE I

http://www.calabriapescaonline.it/home/forum/palamito_o_coffa_filaccio...

Fig. 9 Il barchino pronto per il collaudo in acqua.

6 de 6

29/11/2013 12:16 a.m.

Interessi correlati