Sei sulla pagina 1di 58

La scienza delle misure e la biologia cellulare: come misurare l'attivit della cellula

Paola Porcedda INRiM Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica Torino (Italia)

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

Cos la Biologia Cellulare

La Biologia cellulare la scienza che studia a livello strutturale e funzionale i meccanismi che regolano i processi e le attivit della cellula e le interazioni tra le cellule.

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

Un po di storia
La storia della Biologia cellulare nata con lavvento delle nuove tecnologie del 1600: il microscopio.

Robert Hooke stato il primo a coniare il termine cellula dopo aver osservato la struttura del sughero al microscopio (1655) Schleiden e Schwann (1838) formulano la Teoria Cellulare:
Tutto ci che vivo fatto da cellule Le cellule sono la pi piccola unit della vita Le cellule esistenti derivano da altre cellule

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

La Biologia Cellulare Moderna

Nasce negli anni 1970 - 80 dalla confluenza di discipline diverse, quali:


la citologia la biochimica la biologia molecolare la genetica molecolare.

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

Citologia
descrizione morfologica della struttura dei compartimenti cellulari

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

Biochimica
studio delle vie metaboliche

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

Biologia Molecolare
studio di proteine ed acidi nucleici

PCR: 1983 da K. Mullis (Nobel nel 1993)


ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Formulato da Watson e Crick nel 1958 (Nobel nel 1962)


7

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

Genetica
studio funzionale dei geni (Mendel)

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

Le Unit di misura in Biochimica Biologia Molecolare - Genetica


Normalmente per la quantificazione di Proteine si fa riferimento alle unit di massa (kg) e di sostanza (mol). IDENTITA: per lidentificazione di proteine si ricorre allanalisi amminoacidica, oppure alluso di anticorpi specifici. La Modificazione post-traduzionale di alcune proteine pone problemi di Identit Spesso per, in ricerca, si ricorre ad una quantificazione relativa rispetto ad un controllo partendo da estratti proteici derivanti dallo stesso numero di cellule (trattate e non trattate) Per gli ENZIMI (proteine che catalizzano le reazioni chimiche) si ricorre allUNITA ENZIMATICA: quantit di enzima che provoca la trasformazione di 1 mole di substrato per minuto, a 25C e in condizioni ottima li
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

eccezioni
Il dalton (Da) ununit di massa su scala atomica o molecolare. Ha un valore di 1,660538921(73)1027 kg. Nel 2006, CIPM lo ha definito come una "non-SI unit whose values in SI units must be obtained experimentally" . La versione 2010 della Guida per Autori in life sciences della Oxford University Press d per le seguenti indicazioni: "Use the Systme international d'units (SI) wherever possible ... The Dalton (Da) or more conveniently the kDa is a permitted non-SI unit for molecular mass or mass of a particular band in a separating gel.
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

10

Unit di misura per Acidi Nucleici


Per lanalisi dellespressione genica, si misura il livello di RNA di un singolo gene presente nella cellula espresso in Numero di copie. Normalmente si parte da un numero cospicuo di cellule, e si assume che in una cellula siano presenti circa 10 pg di RNA.

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

11

Lunghezza dellAcido nucleico


Lunghezza del DNA in una cellula: (Lunghezza di 1 bp) x (numero di bp per cellula) (0.34 10-9 m) x (6 109) circa 2 metri Il numero di paia di basi rappresenta il numero di coppie di basi azotate che contiene il filamento in analisi. Ogni paio di basi tenuto insieme attraverso legami idrogeno che si instaurano tra le molecole. Le coppie di basi o paia di basi (abbreviate come pb o, dall'inglese base pair, bp o bps) sono comunemente utilizzate come misura della lunghezza fisica di sequenze di acidi nucleici a doppio filamento. Spesso, data la grande dimensione dei genomi, viene utilizzata l'unit kbp, pari a mille paia di basi.
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

12

Unit di misura del DNA in Genetica


Il centimorgan (cM) l'unit di misura della distanza genetica tra 2 loci, determinata dalla frequenza con cui la ricombinazione avviene tra di essi. Due loci che presentano una frequenza di ricombinazione dell'1%, (cio una probabilit dell1% che i 2 loci sullo stesso cromosoma vengano separati durante una divisione meiotica) sono definiti distanti 1 cM. 1 cM corrisponde mediamente a 106 bp nel genoma umano. Questa unit di misura impiegata nelle mappe genetiche (mappe cromosomiche calcolate attraverso l'utilizzo delle frequenze di ricombinazione). Si chiama cos in onore di Thomas Hunt Morgan, genetista e biologo statunitense e Premio Nobel per la medicina.
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

13

Negli ultimi due decenni la Biologia Cellulare stata tra i settori di ricerca a pi rapido sviluppo, grazie allapporto di tecnologie innovative (legate in particolar modo alla biologia molecolare) che hanno aperto nuove prospettive e favorito un pi immediato collegamento tra descrizione morfologica e strutturale e funzioni della cellula.

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

14

Il misurando: la cellula
La cellula (dal latino, piccola camera) l'unit morfo-funzionale,cio di forma e di funzione, degli organismi viventi, la pi piccola struttura ad essere classificabile come vivente.

Cellule Nervose
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Cellula staminale mesenchimale


Immagine di Chaiwat Prawettongsopon
Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

Piastrine e leucociti
15

La doppia faccia della cellula


Oggetto di ricerca in Biologia cellulare e Medicina
Citologia Morfologia Biochimica Genetica

Strumento:
- Test in vitro per sviluppo di nuovi farmaci, analisi tossicologiche, diagnostiche, cliniche

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

16

Classico esperimento in Biologia Cellulare: PROLIFERAZIONE


Si parte da cellule in coltura che vengono staccate (con metodi enzimatici) Stimolo (sostanza chimica che interagisce contate (camera di conta Neubauer) con la funzione cellulare in esame) Ri-piastrate in numero noto

Le cellule sono nuovamente staccate e contate con camera di Neubauer tempo


ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

17

Proliferazione cellulare in 2D
Scala aritmetica
8,00E+10 7,00E+10 Numero di cellule 6,00E+10 5,00E+10 4,00E+10 3,00E+10 2,00E+10 1,00E+10 0,00E+00 0 20 40 60 80 Tempo [giorni] 100 120 140 160

Dati di C. Divieto e P. Porcedda

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

18

Unit di misura per le cellule


Lunit di misura normalmente usata in biologia cellulare lenumerazione di entit; la conta cellulare la misurazione che descrive processi biologici quali vitalit, proliferazione e citotossicit che sono alla base di innumerevoli test diagnostici e farmacologici. Il CCQM consigliava luso della MOLE per quantificare le cellule.

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

19

Una mole di cellule?


La mole una delle sette unit di misura fondamentali del Sistema Internazionale. Misura la quantit delle sostanze; essa contiene tante entit elementari quante sono gli atomi contenuti in 12 grammi dell'isotopo 12 del carbonio. Tale numero noto come numero di Avogadro, ed pari a 6,02214179 x 1023 Numero di cellule in un corpo umano: 1012-1013 Numero di uomini sulla terra: 7 x 109 nel 2011 Tutte le cellule umane presenti sul pianeta Terra non riescono a raggiungere 1 mol.
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

20

Confronti Internazionali
Nellambito delle attivit del BioAnalysis Working Group sono stati promossi alcuni confronti per la quantificazione di acidi nucleici, identificazione di proteine, e due confronti internazionali che analizzano cellule: 1- CCQM-Pilot Study P102: Quantification of CD4+ cell enumeration and fluorescence calibration.

2- CCQM-Pilot Study P123: Number and geometrical property of cells adhered to a solid substrate.
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

21

P102 e P123: le motivazioni


Un numero sempre crescente di test farmacologici, tossicologici e diagnostici viene condotto in vitro e si basa sulla conta cellulare Entrambi i confronti hanno come misurandi le cellule: il primo cellule in sospensione (tipicamente cellule del sangue), il secondo cellule adese ad un substrato solido 2D.

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

22

CCQM-Pilot Study P123: Number and geometrical property of cells adhered to a solid substrate.
INRiM, LGC e NIST preparano 1 vetrino con area di analisi definita sulla quale sono state depositate cellule marcate con fluorofori. Lo scopo dello studio pilota consiste nella validazione dellincertezza dei laboratori partecipanti nella quantificazione di: - Numero di cellule per area - Superficie media delle cellule marcate con un fluoroforo ed adese su una superficie solida. - la confluenza (superficie media di cellule x numero di cellule per area / area totale) verr dedotto dalle misure precedenti.
- lo sviluppo di campioni di riferimento biologici di numero e propriet

geometriche di cellule adese ad un substrato solido (per i laboratori pilota)

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

23

Perch?
Immagini di L. Revel, S. Pavarelli, P. Porcedda

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

24

CCQM-Pilot Study P123: Number and geometrical property of cells adhered to a solid substrate.
Il P123 preceduto da un confronto trilaterale, per identificare le principali fonti di incertezza nella preparazione dei materiali di riferimento e nelle misure

comparison

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

25

Vetrini LGC
Uncoated slide scanned using Axon microarray scanner for quality control (calcein stain) Cells form clumps in uncoated wells, resulting in higher well-to-well variability Fibronectin-coated slide scanned using Axon microarray scanner for quality control (calcein stain)

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

Cells spread homogeneously across fibronectin-coated wells, resulting in lower well-to26 well variability

Vetrini INRiM per P123


Vetrini: Cellule: Staining: piastre IBIDI coated con Fibronectina A549 NuclearMask Blue e CellMask Green
Immagini di L. Revel, S. Pavarelli, P. Porcedda

Controlli: - Analisi di adesione delle cellule ai vetrini - Analisi delle dimensioni e della morfologia cellulare a diversi passaggi - Analisi di ciclo cellulare (per vedere la percentuale di cellule in fase G2-M) - Analisi di stabilit dei coloranti - Misure dell Area dei well
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

27

Supporto INRiM
IBIDI Dish Grid-500
-Dish35mm,low,ibiTreat, sterile Area di crescita = 3,5 cm2

Plastica di alta qualit ottica Bassi livelli di birifrangenza e autofluorescenza Nessun effetto sulla crescita cellulare

Linea cellulare ben caratterizzata: A549 (ATCC) utilizzata in HTS

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

28

Vetrini INRiM
A549 fissate sullIBIDI Grid-500

NuclearMask Blue

CellMask Green

Immagini di L. Revel, S. Pavarelli, P. Porcedda


ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

29

Risultati preliminari inter-laboratorio


Uncoated slide from LGC
Homogeneity level

Cell count per well

600 500 400 300 200 100 0 LGC INRIM NIST

10B

11B

11C
Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

12A
30

Well code
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Studio delle principali fonti di incertezza


Component Source Description Systematic effects (type B) Correction methods or stocastic (type A) B B double cells count Better slide ambiguous cells count Better slide ambiguous cells count Better slide

cellular proliferation

% cells in Mitosis

omogeneity cells agglomerates / distribution uncertainty due to measurand edge error cells partially external from measurament area decay of fluorescence intensity over the time
Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

dyes stability

analysis over the time Better slide

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

31

Studio delle principali fonti di incertezza

Component

Source

Description

Systematic effects (type B) or Correction methods stocastic (type A)

image assembly uncertainty due to acquisition measurement set-up

errors in the automatic overlapping of the images

comparison between automatic overlapping and manual overlapping

lens, focus, contrast, brightness,

physical standards for the microscope calibration

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

32

Studio delle principali fonti di incertezza


Component Source Description Systematic effects (type B) Correction methods or stocastic (type A)

standard deviation of the means of the repeatibility all values on measurement measurament repeated mean of the standard deviation uncertainty due to reproducibility of the values of analysis regarding operator / every operator / automatic machine automatic machine on measurament repeated image quality image noise background noise

comparison between images

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

33

CCQM-Pilot Study P102: Quantification of CD4+ cell enumeration and fluorescence calibration
Dr. R. Stebbings - National Institute for Biological Standards and Control, UK Dr. Lili Wang National Institute of Standards and Technology, USA

Gli obiettivi del confronto sono:


lo sviluppo di campioni di riferimento biologici per la calibrazione della fluorescenza in test diagnostici basati sulla citofluorimetria lo sviluppo di campioni di riferimento per larmonizzazione della colorazione e della conta di cellule CD4+ in ambito diagnostico basato sulla citofluorimetria.
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

34

Strumento di misura: il citofluorimetro


Sistema di fluidica Ottiche Dimensioni

Complessit

Elettronica Fenotipo Sorgente di eccitazione (laser)


ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

35

CCQM-Pilot Study P102: Quantification of CD4+ cell enumeration and fluorescence calibration

Materiali prodotti e forniti dal NIBSC Granularity


1. 2. 3. Linfociti liofilizzati pre-marcati con CD4 FITC (sLL) Tampone di ricostituzione Beads Rainbow

Lymphocytes

NIST fornisce microsfere di calibrazione Size


Reconstituted Lyophilised Human Cell Standard
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

36

CCQM-Pilot Study P102: Quantification of CD4+ cell enumeration and fluorescence calibration
Protocollo:
1- Acquisire le beads rainbow al citofluorimetro ed analizzare i picchi di fluorescenza 2- Risospendere le cellule liofilizzate marcate 3- Prelevare le cellule marcate reidratate ed aggiungere un volume noto di beads di calibrazione 4- Acquisire cellule e beads di calibrazione con lo stesso setting usato per le rainbow beads 5- Misurare il numero di cellule CD4+ per unit di volume e lintensit assoluta di fluorescenza delle cellule marcate 6- Stimare lincertezza delle due misure

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

37

CCQM-Pilot Study P102 Valutazione dellincertezza di misura


Preparativa e stabilit del campione
Taratura pipette e manualit delloperatore Temperatura di mantenimento del campione

Fluorescenza
X X

Numero di CD4+
X X

Strumentale (stabilit ed efficienza laser e fluidica)


CON BIGLIE Ripetibilit - stesso tubo al variare della velocit di acquisizione Ripetibilit - stesso tubo al variare di numero di eventi acquisiti Ripetibilit - tubi diversi acquisiti nelle stesse condizioni di velocit di acquisizione e temperatura CON CELLULE Ripetibilit - stesso tubo al variare della velocit di acquisizione Ripetibilit - stesso tubo al variare di numero di eventi acquisiti Ripetibilit - tubi diversi acquisiti nelle stesse cond. di velocit di acquisizione e temperatura X X X

X X X

X X X

Analisi
Gate Analisi statistica (media, mediana, media geometrica) X X X

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

38

Istologia
Studio dei tessuti Interazioni tra cellule

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

39

La Metrologia in Medicina Rigenerativa

Progetti finanziati: Metregen Active (Regione Piemonte) RegenMed (Commissione Europea)

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

40

Le cellule staminali mesenchimali umane

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

41

Cellule e Scaffold

www.msm.cam.ac.uk

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

42

Morfologia e dimensioni SIMILI

Morfologia e dimensioni DIVERSE Cervello


ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Muscolo
Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

Osso
43

Studi di interazione cellulascaffold con AFM


40 minuti 60 minuti 90 minuti

Immagini di E. Bernardi
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

44

Scaffold selezionati:
Collagene di tipo I BioCoral: carbonato di Calcio

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

45

hMSC in scaffolf di collagene


2D: 10000 cellule CELLULE INGLOBATE: 300 l di collagene CELLULE IN SUPERFICIE: 300 l di collagene

Immagini di C. Divieto
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

46

Trattamento differenziativo osteo-induttivo in 2D


Controllo 14 giorni di trattamento

10x Magnification
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

10x Magnification
Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

Immagini di C. Divieto

47

Differenziamento in 3D su scaffold di collagene

Immagini di C. Divieto

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

48

Differenziamento osteo-induttivo in scaffold di collagene


CONTROLLO TRATTATO

CELLULE INGLOBATE

CELLULE IN SUPERFICIE

Immagini di C. Divieto e L. Accomassi


ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

49

Classico esperimento in Biologia Cellulare: PROLIFERAZIONE


Si parte da cellule in coltura che vengono staccate (con metodi enzimatici) contate (camera di conta Neubauer) Ri-piastrate in numero noto

tempo

Le cellule sono nuovamente staccate e contate con camera di Neubauer


ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Le cellule non si staccano dallo scaffold

Come contarle nel 3D?


Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM 50

tempo

Stimolo (sostanza chimica che interagisce con la funzione cellulare in esame)

Analisi della crescita cellulare nel tempo: proliferazione

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

Immagini di C. Divieto
51

Contare le cellule tramite lattivit cellulare?


6,E+05 5,E+05 4,E+05 5 x 104 cells seeded 3,E+05 2,E+05 1,E+05 0,E+00 0 2 4 6 8 10 Time [Days] 12 14 16 18 20 10 x 104 cells seeded 30 x 104 cells seeded

Resorufin fluorescence [A.U.]

Dati di C. Divieto
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

52

Correlazione semplice tra fluorescenza e proliferazione?

25 20 2^-ddCt 15 10 5 0 1 4 7 OP CD105

10

14

18

Time [Days]

Osteopontin (OP) differentiation marker CD105 stemness marker


ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

53

Un nuovo balzo tecnologico?

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

54

Sviluppo di strumentazione innovativa: MICROSCOPIO MULTIFOTONICO


-CARS (Coherent Anti-Stokes Raman Scattering) - Imaging a Selezione chimica dei campioni - Label free; non distruttivo - 2PE (two photon excitation) -Alta definizione spaziale per misure in 3D con marcatori fluorescenti - SHG (Second Harmonic Generation) -Label free; non distruttivo; per studio di molecole con struttura non centro-simmetrica (es. collagene della matrice extracellulare )
ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

INRiM Laboratorio di Spettroscopia molecolare

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

55

Le immagini CARS/SHG
hMSC vive inglobate in uno scaffold di gel di fibrina
DAY0 DAY7 DAY14 DAY21 DAY28

Immagini di L. Mortati

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

56

56

Immagine di hDF in gel di fibrina ottenuta con CARS

Typical acquisition data: 2 s/pixel; z stack resoluzion less than 500 nm

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

57

Ringraziamenti
Responsabile del gruppo di Metrologia delle Bioscienze e sostanze in tracce: Mariapaola Sassi Carla Divieto Laura Revel Chaiwat Prawettongsopon Alessia Demichelis Ettore Bernardi Leonardo Mortati Gianni Intermite Stefano Pavarelli Ettore Malgeri

ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Incontri del Gioved 1 Dicembre 2011 INRiM

58