Sei sulla pagina 1di 12

INTRODUZIONE

I seguenti esercizi sono pensati per potenziare la velocit e alcuni schemi motori di base dei bambini/e ragazzi/e con disabilit motoria, che praticano il basket in carrozzina. Gli esercizi sono stati applicati ad un gruppo di bambini con et dai sette ai dieci anni con classificazione funzionale 0,5, ovvero atleti di ascia !ossa. "lcuni dei seguenti esercizi, a mio parere, possono essere usati anche per allenare la rapidit dei ragazzi con punteggio di classificazione maggiore. #$obiettivo che mi pongo %uando organizzo un allenamento per bambini di fascia rossa & innanzitutto %uello di farli divertire, ma allo stesso tempo cerco, nei limiti del possibile, di potenziare e sviluppare i seguenti schemi motori di base' spingere lanciare afferrare fondamentali della pallacanestro,

(ono tre importanti schemi motori su cui nascono alcuni particolarmente usati dagli atleti di fascia rossa %uali' corsa passaggio e tiro ricezione

Infatti tante pi) occasioni offriamo al bambino per sperimentare %uesti schemi motori in situazioni e condizioni differenti, tanto pi) risulteranno delle vere e proprie matrici, capaci di dar vita a nuove abilit motorie. In altre parole il passaggio e il tiro a canestro hanno come matrice il lanciare, la ricezione ha come matrice l$afferrare e cos* via... +i seguito sono elencati alcuni giochi,esercizi che hanno come obiettivo lo sviluppo degli schemi motori di base. -egli esercizi solitamente utilizzo met campo da pallacanestro e nei giochi in cui mi servo del canestro, esso viene ulteriormente abbassato. .uesto perch/ se mantengo l$altezza regolamentare, visto l$et e il grado di disabilit del gruppo di bambini che seguo, essi non riusciranno mai a fare canestro, di conseguenza vivranno un sentimento di frustrazione che rischia di condurre il bambino a pensare di essere un incapace. "bbassando il canestro mettiamo il bambino nelle condizioni di poterci riuscire, e di ricevere un$ importante gratificazione. 0ano a mano che le sue capacit migliorano, possiamo e dobbiamo incrementare il livello di difficolt, aumentando l$altezza del canestro.

ESERCIZIO N 1 Materiale necessario: coni

9 6:-:

.uesto gioco e molto simile al classico gioco delle sedie In una met campo distribuiamo un numero di coni uguale al numero di ragazzi bambini che abbiamo a disposizione. "l via dell$istruttore i bambini si muovono nella met campo evitando di toccare i coni e i compagni. "l fischio dell$istruttore tutti i bambini devono andare a toccare un cono e rimanerci fino al successivo via dell$istruttore. 1 importante che ci sia un solo giocatore per ogni cono. (uccessivamente, l$istruttore toglier un cono e far riprendere il gioco2 al fischio, i ragazzi andranno di nuovo a toccare un cono, chi rimane senza cono perde un punto. In %uesto modo diamo continuit al gioco e nessuno rimane fermo, a differenza della dinamica del classico gioco delle sedie. #$esercizio continua finch/ rimane un solo cono 34 coni se il gioco coinvolge l$intera s%uadra5. 6hi riesce a toccare l$ultimo cono rimasto azzera gli eventuali punti persi. 7ince chi, al termine del gioco, rimane a 0 punti. VARIANTI: 8ossiamo servirci della musica, al stop della musica ogni giocatore deve toccare un cono, %uando la musica riprende i ragazzi ricominciano a muoversi nella met campo evitando di toccare i coni o di scontrarsi con i compagni. 6ambiare tipologia di segnale' invece di fischiare, alzo il braccio 3obbligo i ragazzi a non abbassare la testa, ad alzare lo sguardo, e nello stesso tempo vado a sviluppare anche la capacit attentiva5, o batto le mani, oppure inizio a palleggiare.

6onsegnare ad ogni ragazzo una palla' per i rossi non vi & l$obbligo di palleggio, mentre per gli altri ragazzi con punteggio di classificazione maggiore, vi & l$obbligo di palleggiare ogni due spinte. In %uesto modo aumento il grado di difficolt dell$esercizio.

OBIETTI I: potenziare la spinta, 3cambio di velocit' al fischio avviene un aumento di velocit5 la capacit attentiva 3prestare attenzione al segnale dell$Istruttore' fischio, alzata del braccio, palleggio, stop della musica...5 e la capacit di orientamento spazio-temporale 3cercare il cono libero, vado a lavorare sullo spazio5.

ESERCIZIO !: Materiale necessario: casacche, pallone da minibasket e altri palloni di forme e dimensione differente

8osizionare nella barra orizzontale posta sul retro dello schienale della carrozzina 3vedi foto5 di ciascun ragazzo, una casacca. "nche in %uesto caso il gioco si svolge in una met campo. 3oppure se vi partecipa tutta la s%uadra, all$interno del campo da pallavolo5 I ragazzi mentre si muovono nella met campo, devono cercare di rubare la casacca degli altri compagni, senza perdere la propria. 6olui a cui viene rubata la casacca non viene eliminato, ma rimane in gioco cercando di rubare la casacca, a chi ancora ce l$ha. 7ince chi, al termine del tempo stabilito dall$Istruttore, avr rubato pi) casacche. VARIANTI: (tessa modalit di gioco ma con l$aggiunta del pallone. In %uesto caso si aumenta il grado di difficolt del gioco. #$obiettivo dell$esercizio & %uello di rubare la casacca, oppure cercare di far perdere il controllo della palla al compagno.

Il bambino, dun%ue, non deve stare attento solo a non farsi rubare la casacca, ma allo stesso tempo deve cercare di non perdere il possesso della palla. -el caso in cui il ragazzo perde il possesso della palla o gli viene rubata la casacca, viene eliminato. Il ragazzo eliminato come ;penitenza< svolge esercizi di ballhandling nell$altra met campo libera. -el caso si decida di far svolgere %uesto esercizio all$intera s%uadra, i ragazzi con punteggio di classificazione maggiore devono palleggiare ogni due spinte e non possono rubare la casacca ai giocatori di fascia rossa, ma possono rubargli il pallone. =n$ulteriore variante potrebbe essere %uella di cambiare tipologia di pallone, palloni di dimensione e consistenza diversa 3palline da tennis, palloni da pallavolo, palloni da eas>,basket, palloni da pallacanestro taglia ? ecc...5, in %uesto modo potenziamo anche la percezione tattile dei ragazzi, fondamentale per la presa ed il palleggio. OBIETTI I: 8otenziare la spinta in situazioni simili a %uelle di gioco, spronare il ragazzo a non abbassare lo sguardo 3sviluppo della visione periferica5, sviluppare l$attenzione, sviluppare la presa 3prendere la casacca5 ESERCIZIO " Materiale necessario: coni rossi e gialli, casacca gialla, casacca rossa, pallone da minibasket e altre tipologie di palloni 3palline da tennis, palloni da pallavolo...5 9 cono rosso 9 cono giallo

C 9 6oach C
9 8allone 9 casacca rossa 9 casacca gialla 9 giocatore

+isporre i coni gialli e rossi come %uanto raffigurato nello schema. #$allenatore avr in mano due casacche di colore diverso, i due colori dei coni. .uando l$Istruttore alzer contemporaneamente le due casacche, il giocatore verso il %uale l$allenatore ha alzato la casacca di colore rosso, andr a toccare prima il cono rosso pi) vicino e poi si diriger verso il cono rosso pi) lontano su cui & posizionato il pallone che, successivamente alzer sopra la testa con entrambe le mani2 allo stesso modo il giocatore verso il %uale l$allenatore

ha alzato la casacca di colore giallo, andr a toccare prima il cono giallo pi) vicino e poi si diriger verso il cono giallo pi) lontano su cui & posizionato il pallone che, successivamente alzer sopra la testa con entrambe le mani2 6hi per primo alza il pallone, con%uista un punto. .uesto gioco pu@ essere svolto suddividendo i ragazzi in due s%uadre, vince la s%uadra che al termine del tempo stabilito dall$Istruttore avr con%uistato pi) punti. VARIANTI: 6ambiare disposizione dei coni' 7edi la seguente figura' 9 cono rosso 9 cono giallo

C 9 6oach C
9 8allone 9 casacca rossa 9 casacca gialla 9 giocatore

(tessa modalit di gioco, solo che prima si va a toccare il cono centrale e poi %uello esterno. =n$altra variante potrebbe essere %uella di cambiare tipo di pallone 3pallina da tennis, pallone di spugna, pallone da Aas> Basket...5 OBIETTI I: 8otenziare la spinta attraverso cambi di direzione, migliorare le capacit attentive 3 il bambino deve porre attenzione al colore della casacca mostrata all$allenatore5 e presa.

ESERCIZIO # 9 passaggio 9 spinta 9 canestro basso 9 pallone minibasket

C C

9 6oach

Materiale necessario: canestro basso, e pallone da minibasket Giocatori e allenatore disposti come in figura. "l via dell$istruttore i giocatori si dirigono verso verso di lui e ;battono il 5< all$allenatore. 6hi per primo ;batte il 5<, riceve palla dall$Istruttore e va a canestro. #$altro cerca di impedire che il compagno faccia canestro. =n punto se il giocatore fa canestro. =n punto se il giocatore,difensore riesce a rubare la palla all$attacante. -ella figura il giocatore blu arriva per primo di conseguenza riceve palla e va a canestro, l$altro cerca di bloccarlo. VARIANTI: 6ambiare tipologia di pallone 3pallina da tennis, pallone da rugb>, palla da volle>...5 6ambiare tipo di partenza' spalle rivolte verso l$allenatore, carrozzina parallela alla linea laterale, partenza ad occhi chiusi... 6ambiare tipo di corsa' all$indietro 3riceve palla chi per primo tocca con la schiena la mano dell$allenatore5 due spinte e freno, zig zag 3due spinte per lato5... OBIETTI I: sviluppare la velocit, la varie tipologie di spinta, e potenziare alcuni schemi motori di base %uali la presa 3ricezione del passaggio5 e il lancio 3il tiro a canestro5 ESERCIZIO $ 9 6erchio 9 6ono 9 pallina da tennis

Materiale necessario: 6oni, due cerchi e palline da tennis 3in alternativa casacche5

+isporre il materiale come in figura e suddividere i bambini in due s%uadre 1 importante che il numero dei coni sia dispari. "l via dell$Istruttore i primi delle due file partono e vanno a prendere una sola pallina da tennis e l$ appoggiano all$interno del cerchio della propria s%uadra. (olo dopo che il primo bambino ha appoggiato la pallina dentro il cerchio 3se la pallina fuoriesce e il bambino non & in grado, visto il grado di disabilit, a riposizionarla all$interno del cerchio, sar compito dell$allenatore provvedere rimetterla all$interno del cerchio5, parte il bambino successivo. Il gioco continua finch/ non vi sono pi) palline sopra i coni. 7ince la s%uadra che al termine del gioco avr pi) palline nel proprio cerchio. OBIETTI I: potenziare la velocit e migliorare la presa.

ESERCIZIO %: 9 pallina da tennis 9palla di spugna 9pallone minibasket

9 cestino piccolo 9 cestino grande 9 canestro basso 9 cerchio " B 6

Materiale necessario: coni, un cerchio, un cestino o scatolone piccolo, un cestino o scatolone grande e un canestro basso. +isporre il materiale come in figura. "l via dell$istruttore' il giocatore " parte in slalom con in grembo la pallina da tennis, giunto al terzo cono cerca di far canestro2 il giocatore B va a toccare i coni eseguendo correttamente i cambi di direzione come mostrato in figura, giunto al terzo cono cerca di fare canestro con il pallone di spugna2 il giocatore 6 porta palla e gira attorno al cerchio per poi tirare a canestro.

:gni canestro vale un punto.

8er ogni stazione il giocatore ha disposizione C minuti di tempo2 poi si cambia' Il giocatore " va al posto del giocatore B, il giocatore B va al posto del giocatore 6 e il giocatore 6 va al posto del giocatore ". 7ince il bambino che al termine del gioco ha totalizzato pi) punti. OBIETTI I' migliorare la spinta, potenziare la velocit, sviluppare il tiro. ESERCIZIO &: 9 passaggio 9 pallone 9 cerchio 9 allenatore

Materiale necessario: cerchi e pallone da basket. Giocatori disposti come in figura. =n pallone per coppia. #$Istruttore tiene due cerchi, uno a destra e uno a sinistra. #a coppia deve eseguire un passaggio diretto 3senza rimbalzo5 facendo passare la palla all$interno del cerchio. 7ince la coppia che riesce ad effettuare un numero di passaggi maggiore, senza perdere la palla. VARIANTI: =tilizzare palloni di peso e dimensione diversa. #$allenatore muove i cerchi in senso verticale'

#$allenatore muove i cerchi in senso orizzontale'

OBIETTI I: sviluppare le capacit attentive, migliorare due importanti schemi motori' la presa e il lancio, allenare il passaggio diretto. N'B' Incoraggiare il bambino a passare la palla con due mani dal petto. Al momento della tipica distensione delle braccia in avanti, esse vanno tenute parallele e non si devono incrociare. ESERCIZIO (: 9 passaggio con rimbalzo 9 pallone 9 cerchio

Materiale necessario: cerchi e palloni Giocatori disposti come in figura un pallone per coppia. I bambini devono eseguire un passaggio facendo rimbalzare la palla all$interno del cerchio. 7ince la coppia che riesce ad eseguire il maggior numero di passaggi senza perdere il pallone )RI)NTI: =sare palloni diversi 3pallina da tennis, palla da volle>, pallone grande da basket taglia ?5 I bambini devono eseguire un passaggio facendo rimbalzare la palla prima del cerchio. I bambini devono eseguire un passaggio facendo rimbalzare la palla dopo il cerchio. #$istruttore scandisce con il battere delle mani il ritmo dei passaggi. 0ano a mano che i bambini migliorano l$esecuzione del passaggio aumentare la velocit di esecuzione dei passaggi, incrementando il ritmo del battito delle mani. OBIETTI I: migliorare il passaggio con rimbalzo 3potenziare gli schemi motori' il lancio e la presa52 potenziare la percezione tattile attraverso l$utilizzo di palloni di forma e consistenza diversa, sviluppare le capacit senso,percettive 3saper regolare il ritmo del passaggio in base alla fre%uenza del battito delle mani dell$allenatore5

ESERCIZIO *:

9 passaggio 9 pallone 9 cerchio 9 allenatore

Materiale necessario: pallone da minibasket, pallina da tennis, pallone di spugna, e due cerchi +isporre i giocatori come in figura, ad ognuno di loro viene consegnato un pallone. #$allenatore fa rotolare il cerchio, e i bambini cercheranno di far passare il pallone all$interno del cerchio che & in movimento. 8er una %uestione di continuit del gioco & pi) comodo se l$allenatore si serve di due cerchi poich/ se non arriva il primo cerchio all$ultimo giocatore della fila, si ha gi subito a disposizione un altro cerchio, senza interrompere continuamente il gioco. 6hi riesce a far entrare il pallone dentro il cerchio con%uista un punto. 7ince chi dopo D0 tentativi ha accumulato pi) punti. VARIANTI: =tilizzare palloni di forma e dimensione diversa. OBIETTI I: (timolare l$attenzione, migliorare la mira e potenziare la meccanica del passaggio diretto dal petto.

ESERCIZIO 10: 9 palla da minibasket 9 canestro 9 linea di salvezza 9 palla di spugna

Materiale necessario: canestro basso, palloni di spugna, e palla da minibasket. +isporre i giocatori come in figura. " ciascun bambino disposto in riga 3vedi figura5 viene consegnata una palla di spugna. "l bambino posizionato al centro campo viene consegnato un pallone da minibasket. "l via dell$istruttore il bambino posizionato a centro campo deve cercare di oltrepassare la linea di salvezza 3che corrisponde alla linea di fondo del campo da pallavolo5 senza farsi colpire dai suoi compagni, se riesce a non essere colpito pu@ tirare a canestro indisturbato. (e il giocatore riesce a fare canestro con%uista un punto, altrimenti se viene colpito prende il posto del bambino che l$ha colpito. 7ince chi, al termine del tempo stabilito dall$Istruttore, ha totalizzato pi) punti. 7a sottolineato che, il bambino che porta palla, per essere eliminato deve essere colpito dalla vita in s), se viene colpita la sua carrozzina, non & eliminato. :BIAEEI7I' allenare la velocit, potenziare le capacit attentive e migliorare gli schemi motori di base 3il lancio5.

CONC+USIONE
.uesti esercizi permettono di migliorare gli schemi motori di base dei bambini ragazzi di ascia !ossa, ma allo stesso tempo, possono essere utilizzati, con %ualche modifica, anche con ragazzi con punteggio di classificazione maggiore. .uesti semplici dieci esercizi consentono di allenare in modo divertente, il passaggio, la presa, il tiro e la spinta. .uesti esercizi ti sono piaciutiF !itieni che siano utili per migliorare le capacit motorie dei bambini e ragazzi di ascia !ossaF (econdo te %uesti esercizi vanno modificati, migliorati..F Il tuo parere & per me importante. (crivi il tuo commento 3positivo o negativo5 nel mio Blog, oppure al seguente indirizzo di posta elettronica' ste,ania'-arpellon(*.li/ero'it (ar un$ ottima occasione di confronto che accrescer entrambi.
Qualsiasi commento fuori luogo e offensivo non sar preso in considerazione.