Sei sulla pagina 1di 8

ISTRUZIONI SU COME USARE LE CAPSULE DI IBOGA Per usare le capsule di Iboga importante avere una chiara intenzione sugli

i obiettivi che si vogliono raggiungere e sulle domande che si vogliono porre allo spirito dellIboga. Una semplice affermazione di quello che si vuole raggiungere (per esempio: voglio essere libero spiritualmente oppure voglio trovare un lavoro che si confa alle mie capacit ecc.) un primo passo, ma non ancora sufficiente. Questo tipo di affermazioni rappresentano la cornice entro la quale va messo il quadro. Per arrivare ad una formulazione precisa del proprio intento necessario un lavoro di introspezione interiore - che a volte pu durare diversi mesi - che ci permette alla fine di individuare i modelli di comportamento dai quali ci vogliamo liberare. Nel caso della ricerca di un lavoro che si conf alle nostre aspirazioni profonde, allora lintrospezione va fatta nella direzione di individuare quali siano le nostre capacit, i talenti ancora non espressi, e quali siano gli ostacoli che non permettono queste capacit di manifestarsi nel mondo esterno. La lettura del libro di Eckarth Tolle, Un Nuovo Mondo pu aiutare in questo lavoro di investigazione. La lettura va fatta non al fine di accumulare informazioni, ma come un esercizio di introspezione, il libro va usato come uno specchio che ci permette di guardare dentro di noi in maniera obiettiva. E bene interrompere la lettura quando una frase, un capitolo ci riguarda e ci parla direttamente. In questo caso bene prendersi del tempo per meditare con calma e lasciare depositare il messaggio nel nostro inconscio dove continuer a lavorare per noi producendo la trasformazione di cui abbiamo bisogno. In questo libro Eckart Tolle parla del corpo di dolore e dei suoi effetti quando si combina con lego. Ego e corpo di doloresi nutrono a vicenda ed hanno bisogno luno dellaltro. La lettura di questo libro pu aiutare a fare chiarezza sul proprio intento e a riconoscere quando il nostro corpo di dolore viene attivato. Una cerimonia di Iboga un momento di ricapitolazione della propria vita. La ricapitolazione una pratica che discende da una antichissima tradizione tolteca (Messico) ed stata trasmessa dal nagual Don Juan Matus a Carlos Castaneda. Potete trovare questo esercizio descritto nei minimi particolari in molti dei suoi libri. Durante questa pratica ritornate indietro con la memoria ai momenti pi importanti della vostra vita, che non sono necessariamente quelli che pensate siano stati. Ripensate alle situazione che avete vissuto, alle persone che avete incontrato, alle cose giuste o sbagliate che avete fatto, esaminando il tutto in modo obiettivo e

distaccato per riconoscere da dove i propri modelli di comportamento si sono originati. Come preparazione potete iniziare a riportare alla memoria tutte le persone incontrate nella vostra vita, tutte le relazioni che avete avuto con loro da oggi risalendo fino alla prima infanzia. Potete svolgere lo stesso esercizio di respirazione che faccio fare prima delle sedute di kambo: ruotate la testa a sinistra inspirando lentamente e in profondit, permettendo ad una situazione del passato e allemozione ad essa connessa di riaffiorare completamente nella mente. Quando espirate muovete lentamente verso destra e lasciate andare lemozione negativa che state ancora trattenendo dentro di voi. Accettandola e lasciandola andare avete fatto pace con levento, con lemozione. Questo almeno lo scopo di questa pratica. Per compiere questo lavoro di investigazione utile scrivere un diario. Scrivete liberamente tutto quello credete sia importante annotare , e cercate di identificare le ferite che volete guarire, tutto quello che aspirate a migliorare nella vostra vita, ci che volete manifestare completamente, i vostri talenti e le vostre capacit. Scrivete nel diario le vostre aspirazioni profonde e lentamente iniziate a definire le loro priorit, riscrivendo per punti le cose principali su cui volete focalizzare il vostro intento. Lidea che da una serie di frasi disconnesse arriviate ad un elenco di punti precisi. Datevi il tempo di capire quali siano le vere finalit nascoste nel vostro intento di guarigione e le potenzialit che volete manifestare. Per rendere il vostro intento il pi chiaro possible importante dare un nome allemozione, agli schemi di comportamento che vi imprigionano in trappole che sono di ostacolo alla vostra crescita spirituale. Datevi abbastanza tempo per svolgere questo lavoro di preparazione. Non fatelo in fretta e non decidete in anticipo la durata del tempo che vi prendera. In questo modo questo processo di chiarificazione dellintento si svilupper da solo e seguir dei tempi naturali. Pu essere utile leggere con regolarit quello che avete scritto e cercare di capire se punti apparentemente diversi appartengono allo stesso tema, allo stesso modello di comportamento, alla stessa emozione che volete guarire, o allo stesso talento che volete manifestare. Per esempio facendo la vostra investigazione scoprite che dietro la vostra abitudine ad arrabbiarvi in certe situazioni c in realt paura. Ma paura di che? Per esempio la paura di essere di essere rifiutato o abbandonato. importante specificare sempre a cosa si riferisce una data emozione che state investigando. Allo stesso modo magari scoprite che la stessa paura che ri rende a volte rabbiosi anche lostacolo al manifestarsi del vostro talento come artista, terapeuta, cuoco, insegnante, guida turistica ecc. Alla fine il vostro intento potr essere ridotto a una o due affermazioni. Pi chiara e

concisa sar lespressione del vostro intento, tanto pi efficaci saranno i risultati. Durante la cerimonia di Iboga ci sar una mini-cerimonia a parte per lespressione dellintento proprio perch lespressione chiara e determinata del proprio intento rappresenta una parte essenziale del lavoro che facciamo con lIboga. Lintento andr espresso ad alta voce e in gruppo. Un intento pensato tra s e s ha molto meno potere. Abbiate fiducia nel potere di guarigione dellIboga e del vostro intento e i risultati si manifesteranno spontaneamente. Se avete domande, se volete scoprire qualcosa riguardo alla vostra vita, non dimenticatevi di rivolgere queste domande allo Spirito dellIboga. LIboga vi risponder con precisione. Nel mio caso, ho sofferto per molti anni di intensi dolori nellintestino tra lombelico e linguine. Non ho mai capito come mai avessi questo problema. La mia intenzione era molto forte e molto chiara fin dallinizio cio guarire questo problema. per questo che mi sono avvicinato allIboga intuendo che questa pianta faceva al caso mio. Non amo lasciare niente di intentato nella mia vita, per questo mi sono avvicinato allIboga, seppure con molte esitazioni e paura. AllIboga chiesi allora di guarire questo problema e di mostrarmi come fosse sorto. Durante la mia prima cerimonia di Iboga, questa pianta sacra lha in effetti guarito in una sola notte- e mi ha mostrato esattamento quando e come si era manifestato. Iniziando a lavorare con lIboga, potrete sperimentare delle sincronicit nella vita di tutti i giorni, sogni lucidi, visioni, situazioni che vi mostreranno con precisione il processo in cui siete, le difficolt con cui vi state confrontando. LIboga vi mostrer senza piet i vostri punti deboli, le vostre resistenze, le convinzioni sbagliate a cui siete ancora aggrappati. In questo caso difficolt o cadute sono buoni segnali che vi state realmente confrontando con il vostro ego e vi state avvicinando alla soluzione. Continuate allora ad avere fiducia, non tiretevi indietro quando le cose vanno storte, accettate che potete commettere errori. In un momento come questo potreste avere pi resistenze del solito. Il corpo di dolore potrebbe divenire pi sensibile. Questo il momento buono per continuare la vostra pratica. Lo spirito dellIboga comincer sempre pi chiaramente a parlarvi e mandarvi messaggi. Postreste ricevere messaggi durante la vita quotidiana, tramite situazioni che vi mostrano la vostra realt come in uno specchio, ma anche in sogno: messaggi su ci da cui state cercando di fuggire, ci che non state affrontando realmente, su possibilit che avete finora sempre trascurato e ora sono l davanti a voi. come il canto del gallo prima dellalba che sta annunciando la morte del vostro ego. Sarete sempre pi capaci di riconoscere gli schemi emotivo-mentali che governano la vostra vita, gli spazi del vostro essere

dove siete vulnerabili, dove non siete liberi. Alcune vostre reazioni a situazioni per voi delicate, potrebbero talvolta essere estreme tanto che non riconoscete pi voi stessi. Chi quella persona che non vuole assolutamente quella cosa anche se in realt a mente lucida e tranquilla riesce ad accettarla facilmente? In realt non siete voi ma qualcosaltro che vi domina e teme di perdere il suo territorio. Qualsiasi cosa succeda rimanete vigili, con un atteggiamente amichevole verso voi stessi e non interrompete linvestigazione che state operando. Concedetevi sempre del tempo per digerire ogni situazione e invece di reagire e alimentare le difficolt con delle storie della mente, fate spazio dentro di voi per respirare attraverso la situazione, lemozione spiacevole, tornando regolarmente nella vostra isola interiore, praticando la respirazione consapevole. Diventate quindi sempre pi esperti nellarte del relativizzare. Quello che un giorno ci appare un problema grave, dopo pochi giorni o - se siamo abili in questa pratica - dopo poche ore si relativizza da solo. Quando siete a letto, prima di addormentarvi, spegnete insieme alla luce anche linterruttore dei pensieri e delle preoccupazioni e portate gentilmente lattenzione sul vostro respiro. Attraverso lIboga, da schiavi delle nostre emozioni o delle idee che abbiamo ricevuto durante la nostra educazione o dalla societ in cui viviamo, diveniamo persone libere, padroni di noi stessi. Non un processo che accadr da un giorno allaltro anche se i cambiamenti che si faranno dopo una cerimonia completa di Iboga che dura 3 giorni, sono in gran parte irreversibili. Da quel momento lenergia dellIboga a guidarci e a vagliare se le nostre scelte, decisioni vengono dallego o da una volont superiore. Questa parola per pu suonare un p fuorviante. Non si tratta di diventare dei teologi, ma di imparare concretamente a come far corrispondere le nostre scelte ad una saggezza che non risiede nella nostra mente ma nelle cellule del corpo. Parte del viaggio con lIboga porre la domanda al suo Spirito di far manifestare il nostro potenziale. Non siate quindi timorosi di chiedere allIboga quello che volete sviluppare e esprimere nella sua totalit nella vostra vita, sia un talento nel canto, un talento artistico, una memoria migliore, un problema con la salute da superare, o nuovo tipo di lavoro, stabilit emotiva o economica ecc. Durante la cerimonia pronunciate la vostra intenzione ad alta voce di fronte ad altre persone. Questo vi aiuter a fissarla nellinconscio dove continuer a lavorare per conto suo. Il vostro intento diventer cos pi potente e inizier a manifestarsi concretamente nella vostra vita.

COME USARE LE GOCCE DI IBOGA Le gocce di Iboga possono essere prese due volte al giorno al mattino e alla sera. Prima di assumerle, concentratevi sul respiro per calmare la mente. bene concentrarsi brevemente sul proprio intento e meditare sul respiro da un minimo di 3 respirazioni complete ad un massimo di mezzora. Quando state meditando per dimenticatevi dellintenzione, limportante e rimanere focalizzati sul respiro, sul calmare la mente e trovare uno spazio di silenzio interiore. La meditazione pu essere fatta distendendosi sul letto prima di dormire. Pu essere daiuto recitare in silenzio il mantra intento durante linspirazione e focus durante lespirazione. Focus nel senso di mettere a fuoco, concentrarsi. Attenzione: il significato di questo mantra non quello di concentrarsi su un pensiero, ma di mantenere viva la concentrazione sul respiro. Lintento che viene nominato dal mantra appunto quello di rimanere presenti, svegli, consapevoli, senza perdersi nel flusso dei pensieri. Ogni volta che la mente comincia a fabbricare pensieri, e con essi il mondo in cui siete imprigionati, riconoscetela grazie alla forza della vostra presenza e delicatamente ma con fermezza evitando di alimentare il chiacchiericcio interiore- riportate lattenzione al vostro respiro. Provate ad addormentarvi in uno stato di consapevolezza e di quiete mentale. La meditazione sul respiro una ottima preparazione per la cerimonia di Iboga. Ci sono diversi tipi di meditazione nella tradizione zen. La meditazione da sdraiati, la meditazione seduta, la meditazione camminata. Oltre alla meditazione zen esistono altre forme di meditazione che aiutano a calmare la mente e a raggiungere uno stato di vigile quiete interiore, per esempio il Tai chi, lo Yoga ecc. Quando praticate la meditazione ascoltando il suono dellacqua che scroscia come ad esempio quello di una cascata o di una fontana, allora la meditazione moltiplicher gli effetti sul vostro intento. Lintento diverr chiaro e tagliente come una spada. Meditare sul suono di uno scroscio dacqua aiuta la prosperit a manifestarsi nella propria vita. Questa pratica conosciuta da tanto tempo nella tradizione cinese del Feng-Shui ma anche nella tradizione tolteca. La prosperit un aspetto della vita divina, anchessa pu essere chiesta allIboga di manifestarsi. Una domanda da fare allora potrebbe essere: Quali sono gli ostacoli che impediscono alla prosperit di manifestarsi pienamente nella mia vita?. Forse vi state portando appresso credenze inconsce che provengono da uno dei vostri genitori che condizionano la vostra vita. Forse credete fermamente - anche se non ne siete completamente coscienti - che non siete degni o non siete capaci di far fluire la prosperit nella vostra vita. C una continua sottile paura che controlla tutte le vostre decisioni che

riguardano i soldi. Avete paura di dare o di rimetterci, siete in costante tensione per la paura di non farcela. Ecco, propria questa paura e lattaccamento che avete a questa emozione che impedisce labbondanza di maniferstarsi. Non proteggendo se stessi in maniera ossessiva che troverete pace e una situazione finanziaria pi favorevole, ma lasciando andare questa paura, cio accetttando di aver paura, sapendo che questa paura vi tiene in realt imprigionati e decide per voi lampiezza o la chiusura dello spazio interiore da cui la prosperit pu affluire nella vostra vita. Condividere con gli altri quello che avete e siete, invece, fa aprire questo spazio dentro di voi, coltivando quella forza che vi permette di superare i dubbi, le resistenze e le difficolt che incontriamo quando ci sentiamo poveri crediamo di non avere abbastanza. In realt quando pensiamo di non avere abbastanza si tratta solo di un pensiero. Labbondanza e la prosperit sono dappertutto e aspettano solo che noi ci sintonizziamo con il canale giusto per manifestarsi. Se la nostra tv interiore costantemente sintonizzata sul canale non ho abbastanza o ho paura di rimetterci ecc. allora altri canali rimarrano inattivi. Nel lavoro di investigazione che state facendo con lIboga, lo scopo di far risplendere la luce della consapevolezza su tutte le convinzioni inconsce che appesantiscono la vostra vita e le vostre relazioni. Quello che scoprite che in definitive queste convinzioni non sono voi stessi, non vi appartengono. Considerate che la guarigione che cercate non personale, ma collettiva. Non state solo guarendo voi stessi, state guarendo vostro padre, state guarendo vostra madre, state guarendo la vostra societ. Per questo prima di ingerire lIboga, in qualsiasi forma lo stiate assumendo, dite sempre per tutte le mie relazioni. Come afferma il famoso maestro spirituale Thich Nath Hanh, noi in quanto esseri umani inter-siamo, lidea che siamo esseri separati dal resto pura illusione. Noi siamo intrinsecamente collegati alla linea dei nostri antenati cos come alla societ in cui viviamo. Queste inter-relazioni che ci costituiscono intrinsecamente vanno al di la del tempo e dello spazio. Lidea di un tempo e di uno spazio separati dal resto del tempo e dello spazio anche unillusione. Come prova ormai anche la fisica post-einsteniana. Questa inter-realt al di l di tempo e spazio, ci che siamo veramente, lessenza che ci unisce e ci fa appartenere al tutto, in Gabon viene chiamata Bwiti che anche la parola che d il nome alla religione dellIboga, che nel 2000 stato riconosciuto dal presidente gabonense come patrimonio culturale di questo stato.

COME USARE LE CAPSULE Mentre le gocce lavorano ad un livello sottile, leffetto delle capsule pi forte. Provocano un effetto chiaro a livello fisico dando immediatamente una maggiore calma e presenza del proprio corpo e di quello che stiamo facendo. come avere un maestro spirituale incorporato che ci dice cosa fare e cosa non fare. Un basso dosaggio di 1 o 2 capsule al giorno pu essere tollerato facilmente da tutti. Se assunte la sera prima di andare a letto permettono di dormire permettendo di ricevere dei sogni significativi e aumentarne la lucidit. Per un addestramento di un mese con le capsule, io consiglio di alternare un periodo in cui si ingeriscono da 1 al massimo di 2 capsule al giorno (una la mattina e una la sera) con un periodo di riposo. LIboga ingerito anche in minima quantit giornaliera metter in moto un processo di guarigione, per questo bene dare al corpo e alla mente il tempo di integrare questo processo. Rimanere continuamente impegnati con un processo stancante e alla fine controproducente. Se farete una settimana di addestramento con una o due capsule al giorno, allora consigliabile darvi 4 giorni di riposo. Se il vostro corpo tollera bene due settimane di addestramento allora potete fare una settimana di riposo. Limportante coltivare una particolare attenzione verso il vostro corpo che vi dir esattamente quando il momento di continuare e quando di interrompere laddestramento con le capsule. Io consiglio le capsule anche come preparazione ad una cerimonia completa di Iboga che dura 3 giorni. In tal caso dopo due settimane di addestramento con 2 capsule al giorno, segue una settimana di riposo. La settimana precedente la cerimonia si aumenta il dosaggio a 4 capsule al giorno, due la mattina e due la sera con uno o due giorni di riposo prima della cerimonia. Un altro tipo di addestramento non per i principianti ma solo per gli avanzati, per chi abbia gi una certa dimestichezza con lIboga, il Kambo, o altre piante di potere come lAyahuasca. Si tratta di una minisessione notturna di Iboga prendendo 3 capsule ogni 2 ore e mezza per 45 volte. In questo caso bisogna essere cauti e aspettare cautamente due ore e mezza prima di riprendere lIboga in modo da evitare di entrare in un processo fisico troppo forte. Non essendo una droga ricreativa, non essendo affatto quello che la gente chiama droga, ma una pianta sacra, dotata di uno Spirito, di vitale importanza che durante questo mini rituale non siamo impegnati con tv, cellulare, computer, musica ad alto volume ecc. LIboga ci porta dentro di noi, tutto quello che dobbiamo

fare dimenticarci del mondo esterno per qualche ora e portare tutta lattenzione verso noi stessi, al respiro, evitando di perdersi nella marea dei pensieri. Se amate sentire la musica, la scelta della musica deve essere fatta con cura. Scegliete preferibilmente una musica rilassante che vi aiuti a rimanere calmi, tranquilli, in contatto con il vostro mondo interiore. Non scegliete una musica che utilizzate per fuggire da voi stessi che vi farebbe identificare invece con la parte ferita , il corpo di dolore. importante piuttosto che durante questa mini-sessione domestica siate a contatto con il testimone che osserva obiettivamente e con distacco dentro di voi. anche consigliabile fare una sessione come questa in silenzio. In silenzio scoprirete lo stupore dellessere presenti a ogni suono, anche quelli che di solito non percepiamo perch siamo troppo presi dalla nostra mente o dalla mente degli altri. Questo silenzio vi nutrir molto pi profondamente di qualunque musica. Dopo una sessione di questo tipo, avrete bisogno di un po di tempo per tornare allo stato di coscienza solito, quindi datevi una mattinata libera per recuperare energia.