Sei sulla pagina 1di 4

La Noetica è una scienza che indaga sulla capacità della mente

umana di influire direttamente sul mondo fisico. Una delle tesi


principali, tratte anche dallo studio del Misticismo di ogni epoca e
cultura, è che molte menti messe in relazione da un unico intento
sarebbero capaci di influire sul mondo fisico e sulla percezione che
gli esseri viventi ne hanno.

Per questo uno dei fondamenti metodologici della Noetica è di


utilizzare le scienze e le tecnologie metasemantiche per
interpretare il flusso di pensiero e la comunicazione che gli umani
conducono costantemente.

Da alcuni anni vi sono autori che si riferiscono alla attività della


mente detta noetica , come una disciplina che consideri le capacità
extrasensoriali non come un ambito esterno alla scienza, ma
ugualmente indagabile, anche se non sempre afferente allo stato
coscienziale.L’autore Dan Brown ha sviluppato l’idea in “Il simbolo
perduto”,però la pseudoscienza esisteva già .

Per questo uno dei fondamenti metodologici della Noetica è di


utilizzare le scienze e le tecnologie metasemantiche per
interpretare il flusso di pensiero e la comunicazione che gli umani
conducono costantemente. Se così fosse l'uomo con il controllo
della propria mente potrebbe controllare o addirittura creare dei
fenomeni di tipo fisico.

Senza scherzi,sembra che la noetica sostiene la legge


dell’attrazione- cioè la legge che risponde sempre ai pensieri,
perchè ciascuno crea la propria realtà.;qualunque cosa vivi, viene a
te perché la Legge dell'Attrazione sta rispondendo ai pensieri che
stai facendo; il pensiero su cui sei concentrato nel tuo potente «
ora » attiva dentro di te una vibrazione alla quale la Legge
dell'Attrazione risponde immediatamente.

La legge dell’attrazione ritiene possibile che solamente Una mente


può influire sul mondo fisico ,invecce la noetica considera che solo
molti menti messe insieme e foccalizate sul un pensiero possono
creare un vero cambiamento nel mondo fisico.

I testi sacri parlano di questa potenza:

La Bibbia-MAT21.21” "In verità vi dico: Se avrete fede e non


dubiterete(…)anche se direte a questo monte: Levati di lì e gettati
nel mare, ciò avverrà.”

Negli scritti Indù é detto: "Il tuo successo o il tuo fallimento


dipendono interamente dalla tua mente. Se la tu mente ha
sbagliato, nessuno può darti il successo - ma anche se tutto fosse
andato male e la tu mente si mantiene ferma sull'idea del successo,
il successo arriverà!".

TALMUD: Jehudà ha-Levì nella sua opera Kuzarì riprende un'idea


del Sepher Yezirà, l'antico libro mistico attribuito al patriarca
Abramo, e afferma che la somiglianza dell'uomo con Dio è quella
del microcosmo con il macrocosmo: l'uomo è un universo in
miniatura che riflette esattamente la struttura del mondo reale.

La testa corrisponde alle sfere puramente spirituali del mondo


metafisico, il torace corrisponde agli elementi della volontà e
dell'azione delle sfere di emanazione intermedie tra spirito e
materia, le membra e le parti inferiori del corpo sono
l'incarnazione delle funzioni fisiche del mondo materiale; come Dio
l'uomo ha il potere e il dovere di dominare con il suo spirito la
natura (Genesi I. 26) (Jehudà ha-Levì, Kuzarì, IV: 25).

Corano: Nella versione musulmana dell'universo, in uno degli


Hadith si precisa: "Dio creò Adamo a propria immagine e
somiglianza",cosi l'essere umano prese una delle dimensioni divine
quando il Creatore, secondo il Corano, "gli diede una parte del suo
spirito e una parte del suo potere”.

Forse pochi sanno che la nostra mente può spingersi oltre le


capacità che noi le attribuiamo,per questo si sviluppano diverse
pseudoscienze(o scienze se volete):il paranormale, la
parapsicologia, psicoenergetica,le discipline
alternative,bionenergetica,la noetica,la cimatica, la radionica e cosi
via. Per gli scettici sono fenomeni legati alla casualità, alla
persuasione, alla coincidenza, per chi ci crede, invece, sono doti
innate,poteri della mente umana sin dall'inizio dei tempi…Quale è la
realtà?

Allora Gesù rispose: “Abbiate fede in Dio! Io vi assicuro che uno potrebbe dire a questa
montagna: Sollevati e buttati in mare! Se nel suo cuore egli non ha dubbi, ma crede
che accadrà quel che dice, state certi che gli accadrà veramente. Perciò vi dico: tutto
quello che domanderete nella preghiera, abbiate fede di ottenerlo e vi sarà dato.” (Mc.
11,22-24).

Secondo te la Legge dell’attrazione non và contro Dio? Questa è una bella domanda che mi sono
fatto e che molti si faranno. E io ti rispondo, secondo me no. Perdonami l’esempio un pò banale ma
è come se dicessi che anche la legge di gravità va contro Dio, qui stiamo semplicemente parlando di
una legge, una delle tante leggi che regolano l’universo e tutte le creature, pianeti, stelle e cose che
ne sono contenute.

Non voglio addentrarmi nel fantascientifico o nell’ideologia religiosa ma quello che penso è che
sarebbe inutile fare delle classificazioni o separazioni. Anche perchè poi si andrebbe a finire nel
fanatismo.

Quello che voglio dire è che nel corso della storia la Legge di Attrazione è stata chiamata in diversi
modi, è stata spiegata in diversi modi ma la sostanza è sempre la stessa che possiamo creare quello
che vogliamo con il nostro pensiero, le nostre emozioni e le nostre azioni.

Avendo studiato per un pò di anni antropologia gnostica ho imparato che in quasi tutte le religioni
descrivono che la vita sia nata da una forza superiore che comprende tutto e quella forza superiore
creatrice ci ha creato a propria immagine e somiglianza. Ti dice qualcosa?

Che tu ci voglia credere o meno secondo i testi sacri di tante religione esiste il concetto che abbiamo
la capacità di creare quello che vogliamo e quindi pensa che potere immenso abbiamo, io te e tutte
le persone che conosci. L’unica differenza sono i limiti che ci poniamo. E qui entrano in gioco le
convinzioni e le credenze.

I poteri temporali delle religioni non vogliono che prendi coscienza di questo tuo potere e per
questo secondo me è stato inventato secondo me il “peccato originale”. Con questo non voglio dire
che non pecchiamo ma questa è un forte strumento di controllo perchè implica il pensiero anzi la
convinzione che non ci meritiamo quello che vogliamo perchè siamo “peccatori”.

Questa convinzione inoltre inibisce la nostra capacità di creare e la consapevolezza di questo


potere perchè ci fa sentire inadeguati.

Lo sbaglio più grosso che facciamo è considerare DIO su un piedistallo come se fosse
irraggiungibile, in realtà e dentro di noi fa parte di noi ed è in ogni cosa e creatura. Quando si arriva
a questa comprensione ci si sente far parte del tutto e la paura, la mancanza e la separazione non
esistono, ma esiste l’Amore! Ne parla benissimo Neal Donald Walsh nel suo “Conversazioni con
Dio” in cui te ne consiglio la lettura.

Quindi riepilogando noi siamo creatori e più ce ne rendiamo conto più acquisiamo potere di creare
la vita che vogliamo! Prendi coscienza quindi del tuo potere e crea la vita che vuoi!