Sei sulla pagina 1di 55

German Review Grammar

Pagina 1 di 55

Grammatica essenziale della Lingua Tedesca

Andr Oberl

Ringraziamo il prof. Andr Oberl della University of Winnipeg per averci consentito di tradurre dall'inglese e pubblicare la sua grammatica tra i nostri Libri Online, ad uso degli studenti dei corsi organizzati da San Giorgio Insieme e di chiunque altro voglia fruirne online. La versione originale, ottimo strumento per migliorare l'inglese mentre si apprende il tedesco, essa pure online su questo sito. Il prof. Oberl sta ora lavorando ad una nuova versione, pi interattiva e completa di esercizi, che sar disponibile per la fine del 2001.

Grammatica essenziale della lingua tedesca


Queste pagine presentano un'esposizione riassuntiva della grammatica tedesca per studenti di livello intermedio. Per un approfondimento degli argomenti trattati si consulti una grammatica di riferimento, come ad es.: Duden IV: Die Grammatik. Il programma interattivo CALL German Review (130 KB)offre poi un sunto dei punti principali, esercizi con verifiche in tempo reale e assistenza online. Nota di "Libri Online": questo programma in formato DOS e l'estensione va assolutamente rinominata da .zip a .exe per poter essere installato. Una versione pi aggiornata in preparazione.

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 2 di 55

Gli esempi in lingua tedesca riportati in queste pagine seguono le nuove regole ortografiche (neue deutsche Rechtschreibung) in vigore dal 1 agosto 1998. Per ulteriori informazioni al riguardo potete consultare la Home Page on Rechtschreibung dell' Institut fr Deutsche Sprache.

Indice

 

 

   

L'infinito Il presente  Verbi regolari  Verbi con cambio di vocale  Verbi con prefisso separabile  Il verbo sein  Il verbo haben I verbi modali e wissen L'imperativo  Verbi regolari  Verbi irregolari  Verbi con prefisso separabile Il Passato prossimo (Perfekt)  Verbi regolari (deboli)  Verbi irregolari (forti)  Verbi misti  Verbi con prefisso separabile Il preterito  Verbi regolari (deboli)  Verbi irregolari (forti)  Verbi misti  Verbi con prefisso separabile Il trapassato prossimo (Plusquamperfekt) Il futuro Il futuro II Il passivo  Formazione del passivo  Verbi che reggono il dativo nella forma passiva  La forma impersonale con il passivo  I verbi modali nella forma passiva  Alcune forme alternative al passivo Il congiuntivo  Il congiuntivo preterito  Verbi regolari  Verbi irregolari  Il congiuntivo trapassato ( Konjunktiv Plusquamperfekt)  La costruzione con "wrde"  Il congiuntivo con als ob e als wenn

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 3 di 55

    

Il congiuntivo nel discorso indiretto Il congiuntivo presente Il congiuntivo perfetto Il congiuntivo futuro La forma ottativa

Sostantivi, articoli e pronomi


 

I generi I casi  Nominativo (l'articolo determinativo e indeterminativo - der e ein)  Accusativo (l'articolo determinativo e indeterminativo - der e ein)  Dativo (l'articolo determinativo e indeterminativo - der e ein)  Genitivo (l'articolo determinativo e indeterminativo - der e ein)  Riepilogo  I derivati di der e ein Il pronome  I quattro casi  Riepilogo  Il pronome riflessivo  Il pronome relativo

L'aggettivo e l'avverbio
 

L'aggettivo predicativo L'aggettivo attributivo  Aggettivi non preceduti dall'articolo  Participi con valore di aggettivo  Il grado comparativo e superlativo dell'aggettivo  Il grado comparativo e superlativo dell'avverbio  L'aggettivo sostantivato

Le preposizioni
    

Accusativo Dativo Dativo/Accusativo Genitivo Le preposizioni in particolari accezioni di significato

L'ordine della frase


         

Frasi affermative ed interrogative Le frasi reggenti e le congiunzioni coordinative Le frasi secondarie e le congiunzioni subordinative Le frasi indirette affermative ed interrogative I comandi indiretti L'infinito dipendente dai verbi modali e da hren, sehen e mssen Il doppio infinito La costruzione con zu e l'infinito um ... zu, anstatt ... zu, ohne ... zu La costruzione participiale

I numeri

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 4 di 55

 

Cardinali Ordinali

Appendice
 

Le nuove regole ortografiche Glossario

[Torna all'inizio]

Il verbo
L'infinito
L' infinito la forma base del verbo. In tedesco tutti i verbi all'infinito terminano con la desinenza en o n. La maggior parte di essi termina in en. es.: lernen, kommen, gehen, wandern, tun Dall' infinito, togliendo la desinenza en o n, si pu ricavare il tema verbale. es.: lern, komm, geh, wander, tu Per formare ad esempio il tempo presente, basta aggiungere al tema verbale le desinenze personali (vedi sotto). [ Table of Contents ] [ Glossary ]

Il presente
In tedesco il tempo presente si usa per esprimere un'azione che si svolge nel momento presente o nel futuro (sempre che dal contesto non sorgano ambiguit). Similmente all'italiano, azioni iniziate nel passato e che continuano nel presente vengono espresse con il tempo presente. Per tradurle in inglese bisognerebbe invece ricorrere alla forma durativa (es.: I have been studying German for a year, che equivale a: studio tedesco da un anno). La frase Ich lerne Deutsch potr avere, a seconda del contesto in cui inserita, i seguenti significati:
  

Studio il tedesco Sto studiando il tedesco Studier il tedesco [Indice] [Glossario]

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 5 di 55

Coniugazione dei verbi regolari (debole)


Per formare il tempo presente si aggiungono al tema verbale (l'infinito meno -en o -n) le desinenze personali: Le desinenze personali sono: lernen imparare, studiare ich lerne , du lernst, er/es/sie lernt, wir lernen, ihr lernt, sie/Sie lernen Note:


Ad eccezione del verbo sein (essere), la prima, la terza persona plurale e la forma di cortesia (wir, sie, Sie) sono simili all'infinito. Al plurale, tutti i verbi eccetto il verbo sein sono regolari!

Se il tema verbale termina in d o t o in un gruppo consonantico (e cio tre o pi consonanti di seguito ad es. ffnen - aprire) si deve aggiungere una e in pi prima delle desinenze personali seconda e terza singolare (du e er/es/sie) e la seconda plurale (ihr). Esempio: arbeiten - lavorare (tema verbale = arbeit ) ich arbeite, du arbeitest, er/es/sie arbeitet, wir arbeiten, ihr arbeitet, sie/Sie arbeiten Se il verbo termina con una sibilante (s, ss, z, , z) non c' bisogno di aggiungere un'altra s alla seconda persona singolare. In pratica, ci significa che la seconda e la terza persona singolare (er/es/ sie) avranno la stessa desinenza. Esempio: heien = du heit, er heit sitzen = du sitzt, er sitzt [Indice] [Glossario]

Verbi con prefisso separabile


I prefissi sono particelle che si aggiungono all'inizio di un verbo (di qui prefisso) per modificarne o variarne il significato. Un esempio di prefisso in italiano potrebbe essere descrivere, in cui la sillaba de trasforma completamente il significato del verbo scrivere. In tedesco vi sono due tipi di prefissi:


I prefissi non separabili (be, ent, er, ge, miss, ver, zer) che rimangono sempre attaccati al verbo I prefissi separabili (come: ein, auf, an) che in certi casi si separano dal verbo a cui appartengono

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 6 di 55

Cos diremo: Ich verkaufe das nicht o Ich verstehe Sie nicht, perch ver un prefisso non separabile. Mentre invece, nel tempo presente delle frasi principali, i prefissi separabili vengono staccati dal verbo coniugato e trasferiti alla fine della frase. Esempi:
  

Wir kaufen heute ein. (verbo inf. = einkaufen) Er steht erst spt auf. (verbo inf. = aufstehen) Sie kommen erst um zehn Uhr an. (verbo inf. = ankommen)

Di fatto, i prefissi separabili vengono sempre staccati dal verbo quando questo presenta una desinenza personale, e dunque nel presente, nelle forme del passato e nell'imperativo. Cos:
 

Wir kaufen heute ein. (einkaufen il verbo che presenta la desinenza personale il verbo coniugato)

Ma:
 

Wir wollen heute einkaufen. (wollen il verbo che presenta la desinenza personale - il verbo coniugato, e einkaufen l'infinito dipendente)

[Indice] [Glossario]

Il verbo sein
Il verbo sein (essere) completamente irregolare al presente e bisogna cos impararlo a memoria: ich bin, du bist, er/es/sie ist, wir sind, ihr seid, sie/Sie sind [Indice] [Glossario]

Verbi irregolari con cambio di vocale


Alcuni verbi tedeschi subiscono nella coniugazione del presente una mutazione della vocale tematica. Questa mutazione riguarda solamente la seconda e la terza persona singolare. Ecco alcuni di questi verbi:

[e] [i] geben, nehmen, essen, treffen, messen [e] [ie] sehen, lesen, geschehen, stehlen, [a] [] fahren, schlafen, fallen, wachsen

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 7 di 55

[au] [u] laufen, saufen Non difficile ricordare i possibili cambiamenti della vocale tematica: [e] pu mutare in [i] o [ie] geben - du gibst, er/sie/es gibt sehen - du siehst, er/sie/es sieht [a] pu mutare in [] fahren - du fhrst, er/sie/es fhrt [au] pu mutare in [u] laufen - du lufst, er/sie/es luft [Indice] [Glossario]

Il verbo haben
Il verbo haben rientra nella categoria dei verbi che presentano una forma irregolare alla seconda e terza persona singolare: ich habe, du hast, er/es/sie hat, wir haben, ihr habt, sie/Sie haben Si noti che la b del tema hab scomparsa sia dalla seconda che dalla terza persona singolare. [Indice] [Glossario]

Il presente dei verbi modali e del verbo wissen


In tedesco vi sono sei verbi modali, che appartengono alla categoria degli ausiliari. Essi implicano le sfumature di significato rispettivamente indicate tra parentesi: 1) knnen (abilit) er/es/sie kann 2) drfen (permesso) er/es/sie darf 3) mgen (gradimento) er/es/sie mag 4) wollen (desiderio) er/es/sie will 5) mssen (costrizione) er/es/sie muss 6) sollen (obbligo) er/es/sie soll NOTA: Tutti, escluso il verbo sollen, subiscono un cambiamento della vocale tematica nelle persone

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 8 di 55

singolari del presente. Tutti i verbi modali presentano forme regolari al plurale: es: wir mssen, ihr msst, sie mssen Il verbo wissen - che non un verbo modale muta anch'esso la vocale tematica al singolare wissen (sapere): ich wei, du weit er/es/sie wei Il plurale di wissen, , naturalmente, regolare (wir wissen, ihr wisst, sie/Sie wissen) Passiamo ora alla coniugazione di un verbo modale. NOTA: La prima persona singolare e la terza sono prive della desinenza e le persone plurali sono regolari. Esempio: ich kann _ , du kann st, er/es/sie kann _ wir knnen, ihr knnt, sie/Sie knnen Il verbo wissen si comporta allo stesso modo: ich wei, du weit, er/es/sie wei wir wissen, ihr wisst, sie wissen [Indice] [Glossario]

L' imperativo
L' imperativo serve per formulare richieste ed impartire ordini o comandi: Dato che in tedesco, cos come in italiano, vi sono tre modi di rivolgersi al destinatario del messaggio comunicativo (du, ihr e Sie), ne consegue che vi sono tre forme di imperativo. [Indice] [Glossario]

L' imperativo dei verbi regolari (deboli)


Per le persone a cui ci rivolgiamo con il du (tu - forma confidenziale singolare), useremo semplicemente il tema verbale (l' infinito senza -en o -n). es.: komm(e)! mach(e)! A volte viene aggiunta una e , che attenua il tono del comando.

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 9 di 55

Per quei verbi terminanti con una t o una d o con un gruppo di consonanti, bisogna aggiungere una e al tema verbale prima di aggiungere le desinenze personali. es.: arbeite! ffne! lande! Per le persone a cui ci rivolgiamo con ihr (voi forma confidenziale plurale), useremo il verbo coniugato alla seconda persona plurale senza il pronome. es.: kommt! macht! arbeitet! ffnet! landet! Per le persone infine a cui ci rivolgiamo con il Sie (Lei o Loro forma di cortesia), dovremo invertire il pronome e il verbo della forma di cortesia. es.: kommen Sie! machen Sie!, arbeiten Sie!, ffnen Sie! landen Sie! Nota: I tedeschi usano spesso il punto al posto del punto esclamativo come segno di interpunzione per l'imperativo. In questi esempi per si preferito usare il punto esclamativo per evidenziare il fatto che si tratta di comandi diretti. [Indice] [Glossario]

L' imperativo dei verbi irregolari (forti)


Il verbo sein (essere) presenta le seguenti forme dell'imperativo: du = sei! - ihr = seid! - Sie = seien Sie! Tutti gli altri verbi tedeschi hanno imperativi regolari per il plurale, (e cio, per wir, ihr e Sie). Cos solamente l'imperativo della seconda persona singolare pu essere irregolare per i verbi ad eccezione di sein, che tutto irregolare. Ci sono due gruppi relativamente ristretti di verbi con l'imperativo irregolare: 1) Verbi con cambiamento della vocale da [e] in [i] o [ie] nel tempo presente: tali verbi mutano la [e] in [i] o in [ie] anche nell'IMPERATIVO della SECONDA PERSONA SINGOLARE. es.: geben = gib, sehen = sieh 2) Quando il tema verbale (l'infinito senza -n o -en) termina con una t, una d o un gruppo consonantico (es.: ffnen), si aggiunge una e all'imperativo della seconda persona singolare. es.: arbeiten = arbeite, landen = lande, ffnen = ffne [Indice] [Glossario]

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 10 di 55

L'imperativo dei verbi con prefisso separabile


Nell' imperativo (la cui funzione esprimere un comando) il prefisso viene staccato dal verbo e posto alla fine della frase. es.: Ute, kauf morgen ein! Frau Schmidt, nehmen Sie meine Tochter mit! Kinder, steht morgen frher auf! [Indice] [Glossario]

Il passato prossimo (Perfekt)


Il Perfekt viene usato per esprimere un'azione che ha avuto luogo nel passato e non continua nel momento in cui essa viene riferita. Si pu considerare un equivalente del passato prossimo italiano, anche se nel linguaggio parlato pu venire usato anche con il valore del nostro imperfetto o passato remoto. es.: ich habe gelernt - ich bin gekommen Cos, in tedesco la frase Ich habe Deutsch gelernt potr corrispondere alle seguenti frasi italiane:
  

Ho imparato il tedesco Imparavo il tedesco Imparai il tedesco

[Indice] [Glossario]

Il passato prossimo dei verbi regolari (deboli)


Il Perfekt formato dal presente dell'ausiliare haben - (in alcuni casi dall'ausiliare sein) e il participio passato del verbo. Il participio passato occupa l'ultimo posto nella frase. Ich habe da sehr oft gearbeitet. Er hat so etwas noch nie gekauft. Il participio passato dei verbi regolari si forma aggiungendo al tema verbale (e cio all' infinito senza n o -en) il prefisso ge- e la desinenza -t o -et . lernen = gelernt, kaufen = gekauft Se il tema verbale termina con una t o d, oppure con un gruppo consonantico (es.: ffnen) bisogna aggiungere -et al tema verbale. arbeiten = gearbeitet, ffnen =geffnet Se il verbo inizia con un prefisso non separabile (p. es.: be, ent, emp, er, ge, miss, ver, zer), o

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 11 di 55

termina in -ieren, non si deve aggiungere ge- al tema verbale.


   

bezahlen = bezahlt erleben = erlebt diskutieren = diskutiert studieren = studiert

[Indice] [Glossario]

Il passato prossimo (Perfect) dei verbi irregolari (forti)


Come per i regolari, nei verbi irregolari il passato prossimo si forma con il presente dell'ausiliare haben (e in alcuni casi con l'ausiliare sein) e il participio passato del verbo, che viene posto alla fine della frase. Il participio passato dei verbi irregolari si forma aggiungendo al tema verbale il prefisso ge- e la desinenza -en. Se il verbo inizia con un prefisso non inseparable, o termina in -ieren, non bisogna premettere ge- (vedi sopra).
 

kommen = gekommen schwimmen = geschwommen

Vi sono alcuni verbi che richiedono l'ausiliare sein: Si tratta di verbi intransitivi che cio non ammettono un complemento oggetto, e che segnalano un cambiamento di stato o posizione. Molti verbi di movimento (attraverso cui viene descritto un cambiamento da una posizione ad un'altra), rientrano in questa categoria. Esempi: gehen (gegangen), kommen (gekommen), fahren (gefahren), schwimmen (geschwommen), fliegen (geflogen), ziehen (gezogen) Anche i verbi sein, werden, e bleiben vogliono sein come ausiliare. Ecco alcuni esempi di passato prossimo con verbi irregolari: Presente: Ich schwimme da sehr oft. Passato prossimo: Ich bin da sehr oft geschwommen. Presente: Er schreibt mir manchmal einen Brief. Passato prossimo: Er hat mir manchmal einen Brief geschrieben. [Indice] [Glossario]

Il passato prossimo dei verbi misti


Alcuni verbi come kennen formano il participio passato aggiungendo al tema verbale (l'infinito senza en or n) il prefisso ge- e la desinenza -t. Trattandosi di verbi misti, per, nel participio passato si verifica anche un cambiamento della vocale tematica. Quindi, il participio passato di kennen sar: gekannt

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 12 di 55

Tali verbi sono denominati verbi misti appunto perch presentano caratteristiche di entrambi i gruppi di verbi, regolari ed irregolari. Elenchiamone alcuni. Si noti che anche rennen (correre) e schwimmen (nuotare) vengono coniugati con sein:
        

brennen (Es hat gebrannt) denken (Er hat es gedacht) kennen (Ich habe ihn gekannt) bringen (Er hat es gebracht) nennen (Ich habe sie genannt) wissen (Du hast es gewut) rennen (Er ist gerannt) schwimmen (Ich bin geschwommen) haben (Sie hat es gehabt)

[Indice] [Glossario]

Il passato prossimo dei verbi con prefisso separabile


I verbi con prefisso separabile formano il passato prossimo secondo la regola (e cio il presente di haben e sein e il participio passato alla fine della frase). Il participio si forma al solito modo (e cio: tema verbale + prefisso ge- e desinenza -t o -en ), ponendo il prefisso del verbo all'inizio del participio stesso, e cio prima di ge-: kaufen = gekauf t einkaufen = eingekauf t Esempi: Ich habe da gestern eingekauft Sie ist schon sehr frh aufgestanden. [Indice] [Glossario]

Il preterito
Il preterito si usa per descrivere azioni svolte e concluse nel passato, senza continuit con il presente. Lo si trova nelle narrazioni e nel tedesco formale. es.: ich lernte (imparai)- ich kam (venni) Equivale al passato remoto e all'imperfetto italiano. Cos, la frase Ich lernte Deutsch potr essere resa nei seguenti modi:
 

Imparai il tedesco Imparavo il tedesco

[Indice] [Glossario]

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 13 di 55

Il preterito dei verbi regolari (deboli)


Nei verbi regolari (deboli) la formazione del preterito non causa la mutazione del tema verbale (l' infinito senza -en o -n): es.: spielen - ich spielte, warnen - ich warnte Si noti che tutte le persone, eccetto la prima e la terza singolare, per formare il preterito aggiungono delle desinenze al suffisso -te; queste desinenze personali sono del tutto simili a quelle del presente. Prendiamo come modello il verbo kaufen: ich kauf te, du kauftest er/es/sie kaufte, wir kauften, ihr kauftet, sie/Sie kauften Il suffisso del preterito -te diventa -ete quando il tema verbale termina con una d o t, oppure in presenza di un gruppo consonantico (3 o pi consonanti di seguito - es.: ich ffnete): ich arbeitete, ich ffnete [Indice] [Glossario]

Il preterito dei verbi irregolari (forti)


Nella formazione del preterito, i verbi forti generalmente presentano un cambiamento della vocale tematica es.: schwimmen = ich schwamm Alcuni verbi presentano anche un cambiamento della consonante. es.: ziehen = ich zog Ecco il preterito del verbo sein (essere): ich war, du warst, er/es/sie war, wir waren, ihr wart, sie/Sie waren e del verbo schwimmen (nuotare): ich schwamm, du schwammst, er/es/sie schwamm, wir schwammen, ihr schwammt, sie/Sie schwammen Si notino le seguenti caratteristiche: Non vi sono desinenze personali nella prima e nella terza persona singolare. Ne consegue che nel preterito la prima e la terza persona singolare saranno sempre uguali.

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 14 di 55

Le desinenze delle altre persone saranno identiche a quelle del presente. Non essendoci una regola fissa per la sua formazione, il preterito dei verbi forti va imparato a memoria, cos come il simple past dell'inglese. Comunque, per facilitare l'apprendimento, diremo che i verbi con l'infinito simile presentano spesso lo stesso cambiamento della vocale tematica: essen a vergessen verga messen ma Per chi ha famigliarit con la lingua inglese, diremo che molti verbi che sono irregolari in inglese lo sono anche in tedesco, con una similarit anche nel cambiamento del suono vocalico. Cos, se vi troverete per forza a dover indovinare, seguite il modello della lingua inglese: avrete buone probabilit di giungere ad una risposta corretta.....
IN INGLESE: IN TEDESCO:

swim swam schwimmen schwamm eat ate essen a [Indice] [Glossario]

Il preterito dei verbi misti


Alcuni verbi sono irregolari in quanto presentano un cambiamento della vocale tematica, ma poi aggiungono desinenze regolari: questa la ragione per cui sono denominati "verbi misti". Nennen > ich nannte, du nanntest, er nannte kennen > ich kannte, du kanntest, er kannte Ecco il preterito di un tipico verbo misto: kennen = conoscere ich kannte, du kanntest, er/es/sie kannte, wir kannten, ihr kanntet, sie/Sie kannten Si noti che in kennen la vocale tematica cambia da e in a , ma allo stesso tempo le desinenze sono quelle dei verbi regolari. [Indice] [Glossario]

Il preterito dei verbi modali


I verbi modali nel preterito hanno desinenze regolari e perdono la dieresi. Osserviamoli: knnen = ich konnte drfen = ich durfte mgen = ich mochte

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 15 di 55

mssen = ich musste wollen = ich wollte sollen = ich sollte Si noti che sollen e wollen, non avendo la dieresi nell'infinito, si comportano nel preterito come qualsiasi verbo regolare. Ma osserviamone uno nella sua coniugazione completa! drfen (campo semantico: permesso) ich durfte, du durftest, er/es/sie durfte,wir durften, ihr durftet, sie/Sie durften [Indice] [Glossario]

Il preterito dei verbi con prefisso separabile


Nel preterito, il prefisso dei verbi separabili viene staccato e trasferito alla fine della frase. einkaufen = Er kaufte da immer ein. aufstehen = Manchmal stand er sehr frh auf. [Indice] [Glossario]

Il trapassato prossimo (Plusquamperfekt)


Il Plusquamperfekt si usa per esprimere un'azione completata nel passato prima di un'altra azione passata. es.: Ich hatte gelernt (avevo imparato) - Ich war gekommen (ero venuto) Per formare questo tempo verbale, il tedesco si serve del preterito degli ausiliari sein o haben e del participio passato; quest'ultimo occupa l'ultimo posto nella frase. La struttura appare molto simile a quella del passato prossimo Esempi: Ich hatte da sehr oft gearbeitet. Er hatte so etwas noch nie gekauft. Er war nie vorher gekommen. La formazione del participio passato la stessa del passato prossimo. [Indice] [Glossario]

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 16 di 55

Il futuro
Il futuro in tedesco si usa per esprimere azioni che avranno luogo in un tempo futuro. Al suo posto per spesso usato il presente, eccetto quando si vuole enfatizzare che l'azione avr luogo nel futuro, o quando nella frase non vi sono altre indicazioni che segnalino un tempo futuro. Wir gehen morgen einkaufen. - Domani andiamo a fare compere Wir werden einkaufen gehen. - Andremo a fare compere Ich werde mit euch an den Strand fahren. - Verr con voi in spiaggia Come per certe forme della lingua inglese, anche in tedesco l'uso del futuro implica intenzionalit Ich werde nchstes Jahr Italienisch lernen come dire: intendo imparare l'italiano il prossimo anno Il futuro in tedesco formato dal presente dell'ausiliare werden e dall' infinito del verbo che deve esprimere l'azione futura. L' infinito occupa l' ultimo posto nella frase. es.: Ich werde nchstes Jahr Deutsch studieren. Si ricordi che il presente di werden irregolare. werden (i) ich werde, du wirst, er wird, wir werden, ihr werdet, sie/Sie werden Si noti infine che la consonante d scompare nella seconda persona singolare, e che la terza termina invece con una d. [Indice] [Glossario]

Il futuro II
Il futuro II in tedesco serve ad esprimere un'azione che sar terminata nel futuro prima dell'inizio di un'altra azione sempre futura. Questo uso del futuro II non comunque molto frequente. Er wird bis acht Uhr gearbeitet haben und dann zu uns kommen. Questo tempo verbale in tedesco si usa pi comunemente per esprimere la probabilit che qualche cosa si sia gi verificato nel momento in cui si parla. Spesso si usano wohl, sicher o espressioni simili per enfatizzare e rendere pi chiaro questo tipo di messaggio. Italiano: L'avr sicuramente gi fatto. Tedesco: Er wird das sicher schon getan haben. Il futuro II formato dal presente di werden, il participio passato del verbo, e l' infinito di haben o sein.

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 17 di 55

Er wird den ganzen Tag gearbeitet haben. Ich werde nach Hause gekommen sein. Wir werden unsere Prfungen geschrieben haben. [Indice] [Glossario]

Il passivo
Nella forma attiva (es.: Il cane mi morde) il soggetto (cane) compie l'azione espressa dal verbo. Nella forma passiva (es.: Vengo morso dal cane) il soggetto ("io" sottinteso) subisce l'azione espressa dal verbo. Chi compie l'azione viene rappresentato dal complemento di agente (dal cane). Il passivo in tedesco si forma con un tempo appropriato dell'ausiliare werden e dal participio passato del verbo. PRESENTE - ich werde gebissen PRETERITO - ich wurde gebissen PASSATO PROSSIMO - ich bin gebissen worden TRAPASSATO PROSSIMO - ich war gebissen worden FUTURO - ich werde gebissen werden FUTURO II - ich werde gebissen worden sein Si noti che werden presenta una forma speciale di participio passato (worden) quando viene usato nel passato prossimo, trapassato prossimo e futuro II del passivo. Negli esempi seguenti le frasi attive sono state trasposte al passivo. Osservate quali cambiamenti si verificano: ad esempio, il complemento oggetto (accusativo) delle frasi attive diventa il soggetto (nominativo) delle frasi passive. Presente: F. attiva: Er schlgt mich. F. passiva: Ich werde von ihm geschlagen. Preterito: F. attiva: Er schlug mich. F. passiva: Ich wurde von ihm geschlagen. Passato prossimo: F. attiva: Er hat mich geschlagen.

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 18 di 55

F. passiva: Ich bin von ihm geschlagen worden. Trapassato prossimo: F. attiva: Er hatte mich geschlagen. F. passiva: Ich war von ihm geschlagen worden. Futuro: F. attiva: Er wird mich schlagen F. passiva: Ich werde von ihm geschlagen werden Future Perfect: F. attiva: Er wird mich geschlagen haben F. passiva: Ich werde von ihm geschlagen worden sein Il complemento di agente viene generalmente espresso da von pi il dativo se si ritiene che l'agente abbia compiuto l'azione deliberatamente, mentre si usa durch pi l'Accusativo quando esso non costituisce altro che il mezzo attraverso il quale l'azione stata compiuta. es.: Ich wurde von meiner Mutter geschickt. Er wurde durch die Nachricht betrbt. [Indice] [Glossario]

Verbi che reggono il Dativo nella forma passiva


Ricordate che in tedesco vi un gruppo di verbi che reggono sempre il dativo? Ricordate anche quali sono? Eccovi una lista dei pi importanti: antworten - befehlen - begegnen - danken - dienen - folgen - fehlen - gefallen - gelingen glauben - gehorchen - gehren - helfen - leid tun - passen - passieren - raten - schmecken verzeihen - weh tun Molti di questi verbi possono venire usati nella forma passiva: in questo caso, il loro dativo non si trasforma in nominativo come avviene per gli altri verbi. Riportiamo qui alcuni esempi di costruzione passiva con il dativo: F. attiva: Ich helfe ihm oft. F. passiva: Ihm wird oft von mir geholfen. F. attiva: Er tut mir nie weh. F. passiva: Mir wird nie von ihm weh getan. F. attiva: Wir raten es euch. F. passiva: Es wird euch von uns geraten. F. attiva: Er hat mir gedient. F. passiva: Mir ist von ihm gedient worden

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 19 di 55

F. attiva: Er wird mir glauben. F. passiva: Mir wird von ihm geglaubt werden. In questi esempi non compare alcun caso nominativo. Al suo posto, colui che subisce l'azione nella forma passiva viene espresso dal dativo. Talvolta in questi costrutti viene inserito il soggetto pleonastico es: Ad esempio, Mir wird von ihm geholfen pu essere reso con: Es wird mir von ihm geholfen [Indice] [Glossario]

La forma impersonale con il Passivo


In tedesco sono possibili costruzioni passive con valore impersonale. Queste possono venir usate quando il parlante non desidera rivelare chi compie l'azione o non lo considera un dato importante. Allo stesso scopo in italiano potremmo ad esempio dire: Si riso molto. In tedesco questa frase si esprimer cos: Es wurde viel gelacht. Si noti che il pronome es svolge semplicemente la funzione di soggetto pleonastico. [Indice] [Glossario]

I verbi modali nella forma passiva


I verbi modali vengono frequentemente usati al passivo. Si osservi ad esempio: F. attiva: Man kann es machen. F. passiva: Es kann gemacht werden. F. attiva: Wir werden es machen mssen. F. passiva: Es wird gemacht werden mssen. F. attiva: Wir haben es machen knnen. F. passiva: Es hat gemacht werden knnen. F. attiva: Wir konnten es machen. F. passiva: Es konnte von uns gemacht werden. Queste frasi ci offrono degli esempi per il presente, futuro, passato prossimo e preterito di questo costrutto. Avete notato che cosa accade ai verbi modali e al verbo werden? [Indice] [Glossario]

Alcune forme alternative al passivo

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 20 di 55

Ecco alcuni modi, peraltro molto usati, per eludere la forma passiva in tedesco: Il "trucco" pi frequente costituito dall'uso del pronome impersonale man (si, uno). es.: es wurde gemacht > man machte es sein...zu pi infinito spesso usato per sostituire costrutti passivi che esprimono possibilit o necessit. es.: man kann es machen > es ist zu machen sich lassen pi infinito pu essere usato per sostituire costrutti passivi che esprimono possibilit. es.: man kann es machen > es lt sich machen Talvolta la forma riflessiva pu sostituire il passivo. es.: das wird gemacht > das macht sich Riepiloghiamo ora attraverso degli esempi tutte alternative alla forma passiva: Forma passiva: Eine Sprache wird leicht gelernt. ALTERNATIVE: Man kann eine Sprache leicht lernen. Eine Sprache lt sich leicht lernen. Eine Sprache ist leicht zu lernen. Eine Sprache lernt sich leicht. Come potete vedere, lo stesso concetto pu essere espresso in diversi modi. [indice] [Glossario]

Il congiuntivo preterito
Il congiuntivo preterito si pu usare per esprimere:
  

condizioni non realizzabili (Se potessi lo farei) desideri introdotti da "se solo" (Se solo fossi ricco!) la conseguenza di una condizione o ipotesi introdotta da "se" (Se... Non lo farei. Anche espressioni come se fossi in te...) richieste cortesi (Potrebbe farlo?)

In italiano corrisponde al congiuntivo imperfetto e al condizionale presente. [Indice] [Glossario]

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 21 di 55

Verbi regolari
Il congiuntivo preterito dei verbi regolari identico al preterito indicativo: ich kaufte, du kauftest, er/es/sie kaufte, wir kauften, ihr kauftet, sie/Sie kauften

Verbi irregolari
Il congiuntivo preterito dei verbi irregolari si basa anch'esso sul preterito indicativo. Si tenga per presente che, dove possibile (con a, o, u), si devono aggiungere le dieresi e alcune desinenze specifiche del congiuntivo. Esempio: Indicativo - Congiuntivo preterito ich kam - ich kme du kamst - du kmest er/es/sie kam - er/es/sie kme wir kamen - wir kmen ihr kamt - ihr kmet sie/Sie kamen - sie/Sie kmen Si noti la presenza di una e in tutte le desinenze del congiuntivo preterito. Per quanto riguarda i verbi modali, quelli che presentano l'infinito con la dieresi, la mantengono anche nel congiuntivo preterito. I verbi sollen e wollen si comportano come verbi regolari (e cio, come al preterito indicativo regolare). Esempio: Indicativo Congiuntivo preterito ich konnte - ich knnte ich durfte - ich drfte ich mochte - ich mchte ich sollte - ich sollte

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 22 di 55

ich wollte - ich wollte ich mute - ich mte [Indice] [Glossario]

Il congiuntivo trapassato (Konjunktiv Plusquamperfekt)


Il congiuntivo trapassato si forma in modo simile all'indicativo Plusquamperfekt. Si prende il congiuntivo preterito di haben o sein e si aggiunge il participio passato, ponendolo alla fine della frase: Er htte es noch gemacht. Er wre auch gerne mitgekommen. Per inciso: Ricordate bene il congiuntivo preterito di haben e sein? Ve lo proponiamo di nuovo: ich htte du httest er/es/sie htte wir htten ihr httet sie/Sie htten ich wre du wrest er/es/sie wre wir wren ihr wret sie/Sie wren Eccovi ora alcuni esempi di congiuntivo trapassato usato per esprimere azioni inadempibili o irreali: Er htte es gemacht, wenn er Zeit gehabt htte. Es wre schn gewesen, wenn es mglich gewesen wre. Con i verbi modali ci troveremo di fronte alla costruzione con il doppio infinito (e cio, il participio passato si trasforma in un infinito, che viene immediatamente preceduto dall'infinito dipendente di qui la denominazione di "doppio infinito"). Er htte es machen knnen, wenn er es htte tun drfen. Vi consigliamo di studiare con particolare attenzione questo costrutto, specialmente la frase introdotta da wenn: si noti infatti la particolare costruzione, in cui htte compare prima del doppio infinito. Ancora un esempio: Wir htten mehr lernen knnen, wenn wir mehr htten lernen wollen [Indice] [Glossario]

La costruzione con wrde


La costruzione con wrde pu sostituire ogni forma di congiuntivo, salvo i casi in cui apparirebbe pi

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 23 di 55

astruso del congiuntivo stesso. Pu corrispondere sia al nostro congiuntivo che al condizionale. Per sostituire il congiuntivo preterito, questo costrutto si compone del congiuntivo preterito di werden pi l'infinito del verbo. Naturalmente, l'infinito va posto alla fine della frase. Ecco alcuni esempi della costruzione "wrde + infinito" con valore di congiuntivo preterito: ich wrde morgen kommen du wrdest morgen kommen er/es/sie wrde morgen kommen wir wrden morgen kommen ihr wrdet morgen kommen sie/Sie wrden morgen kommen Ed alcuni esempi della forma "wrde + infinito" con valore di congiuntivo trapassato (plusquamperfekt) ich wrde gekommen sein du wrdest gekommen sein er/es/sie wrde gekommen sein wir wrden gekommen sein ihr wrdet gekommen sein sie/Sie wrden gekommen sein ich wrde es gemacht haben du wrdest es gemacht haben er/es/sie wrde es gemacht haben wir wrden es gemacht haben ihr wrdet es gemacht haben sie/Sie wrden es gemacht haben Spesso la forma "wrde + infinito" viene usata per esprimere la frase condizionale di un periodo ipotetico, mentre il congiuntivo si trova nella frase che esprime l'ipotesi (e che introdotta da wenn se): Ich wrde es machen, wenn ich knnte.

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 24 di 55

Ich wrde gekommen sein, wenn ich Geld gehabt htte. [Indice] [Glossario]

Il congiuntivo con als ob e als wenn


Dopo le espressioni als ob e als wenn le quali significano entrambe come se si usa il congiuntivo. Le due espressioni sono sempre precedute da una virgola: Er sieht aus, als ob er krank wre. Er sieht aus, als ob er krank gewesen wre. Er sieht aus, als wenn er krank wre. Er sieht aus, als wenn er krank gewesen wre. Anche se non implica particolari difficolt, bisogna per fare attenzione al tempo richiesto dalla frase introdotta da als wenn/als ob [Indice] [Glossario]

Il congiuntivo nel discorso indiretto


Il congiuntivo nel discorso indiretto si usa in contesti formali. Quando citiamo direttamente ci che ha detto qualcuno, useremo le virgolette per delimitarne l'enunciato: Gianni disse: "Domani non potr venire alla vostra festa." Il discorso indiretto invece si usa quando riportiamo ci che ha detto qualcun altro senza citarne le esatte parole: Gianni disse che il giorno seguente non sarebbe potuto venire alla nostra festa Si noti in questo esempio che il futuro stato sostituito dal condizionale e il pronome vostra in nostra. Anche l'avverbio di tempo domani si relativizzato in il giorno seguente. In contesti informali, i tedeschi per riportare ci che ha detto qualcuno tendono ad usare semplicemente l'indicativo: Hans hat gesagt, dass er heute nicht kommt. In contesti pi formali, per riferire ci che ha detto qualcuno, sentirete usare il congiuntivo: Hans hat gesagt, dass er heute nicht kme (or kommen wrde).

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 25 di 55

Dunque nel tedesco scritto formale, nei giornali, riviste, notizie radiofoniche o televisive, e, naturalmente, in letteratura, verr spesso usato il congiuntivo. Hans hat gesagt, dass er heute nicht komme (or kommen werde). Il verbo "originale" del discorso diretto pu esprimere un senso passato, presente o futuro. Il verbo del discorso indiretto dovr mantenere questo senso: tra il verbo della frase principale ("egli disse") e della secondaria (la citazione) vi pu dunque essere un rapporto di contemporaneit, posteriorit o anteriorit, che viene reso con il congiuntivo presente o passato. Alcuni esempi in italiano: Egli disse: "Lo far in seguito." = Disse che in seguito lo avrebbe fatto. (posteriorit) Egli disse: "L'ho gi fatto." = Disse che lo aveva gi fatto. (anteriorit) Egli disse: "Lo sto facendo proprio adesso." = Disse che lo stava facendo proprio in quel momento. (contemporaneit) [Indice] [Glossario]

Il congiuntivo presente
Qui di seguito riportiamo la coniugazione del congiuntivo presente, che si usa nel disorso indiretto per esprimere un rapporto di contemporaneit tra il tempo della citazione e del verbo introduttivo (es.: er sagte): ich komme, du kommest, er/es/sie komme, wir kommen, ihr kommet, sie/Sie kommen Si noter che queste forme sono molto simili al presente indicativo: in altre parole, si prende il tema verbale e si aggiungono le seguenti desinenze: ich = e, du = est, er/es/sie = e, wir = en, ihr = et, sie/Sie = en Congiuntivo presente del verbo sein: ich sei, du seist, er/es/sie sei, wir seien, ihr seiet, sie/Sie seien Congiuntivo presente del verbo haben: ich habe, du habest, er/es/sie habe, wir haben, ihr habet, sie/Sie haben Congiuntivo presente del verbo werden: ich werde, du werdest, er/es/sie werde, wir werden, ihr werdet, sie/Sie werden Alcuni esempi: Sie sagte: "Ich komme heute nicht." > Sie sagte, sie komme heute nicht.

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 26 di 55

Er sagt: "Sie hat doch kein Geld." > Er sagt, sie habe doch kein Geld. In entrambi i casi avremmo potuto usare il congiuntivo preterito (...sie kme heute nicht / sie htte doch kein Geld) o la forma con wrde (...sie wrde heute nicht kommen). In genere queste forme si usano quando si vogliono prendere un po' le distanze da ci che si sta riferendo. [Indice] [Glossario]

Il congiuntivo perfetto
Il congiuntivo perfetto si usa nel discorso indiretto per dare un senso passato al verbo della citazione, ovvero di anteriorit rispetto al verbo introduttivo (er sagt). Esso formato dal presente congiuntivo dell'ausiliare haben o sein e dal participio passato del verbo. E' strutturato in modo molto simile al perfetto indicativo: Er sagt, er habe es gemacht. (nel discorso diretto: "Ich habe es gemacht.") Sie sagt, sie sei gegangen. (nel discorso diretto: "Ich bin gegangen.") [Indice] [Glossario]

Il congiuntivo futuro
Il futuro congiuntivo formato dal presaente congiuntivo dell'ausiliare werden e dall' infinitio del verbo. E' strutturato in modo del tutto simile al futuro indicativo: Sie sagte, er werde es noch machen (nel discorso diretto: "Er wird es noch machen.") [Indice] [Glossario]

La forma ottativa
Il congiuntivo presente si usa talvolta per esprimere desideri: Lange lebe der Knig! Mge er lange leben! Gott sei Dank! E inoltre sulle lapidi si legge spesso: Sie ruhe in Frieden! [Indice] [Glossario]

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 27 di 55

Il genere dei sostantivi


In tedesco gli esseri di sesso maschile sono generalmente (vi qualche eccezione) anche di genere maschie, e cos quelli di sesso femminile sono di genere femminile. Gli oggetti inanimati possono essere invece maschili, femminili o neutri. Non essendoci corrispondenza con l'italiano, la cosa migliore imparare a memoria i nomi con il loro genere (vale a dire con l'articolo che li accompagna). Vi sono tuttavia delle linee generali su cui ci si pu basare orientativamente per dedurre il genere dei vocaboli che non si conoscono. Sostantivi di genere maschile: Persone di sesso maschile (eccetto dimunitivi), animali, giorni della settimana, mesi e stagioni, bevande alcoliche (ma: das Bier!), direzioni spaziali e la maggior parte dei fenomeni connessi con il tempo atmosferico. I sostantivi con desinenza in -ig, -ing, -ast, -m (generalmente), -er, i sostantivi che derivano dal tema di un verbo forte (irregolare) e non terminano in -t o -e. Sostantivi neutri: I diminutivi (segnalati dal suffisso -chen o -lein), nomi generici di animali di entrambi i sessi, citt, paesi (eccetto: die Schweiz, die Trkei, die Tschechoslowakei, die USA [plurale]), metalli (ma: der Stahl), lettere dell'alfabeto, colori, lingue, aggettivi sostantivati. I nomi con desinenza in -um e -tum (ma: der Reichtum, der Irrtum), verbi sostantivati, (altri nomi con desinenza in -en sono di solito maschili.) Sostantivi di genere femminile: Persone di sesso femminile (eccetto Mdchen, Frulein, che sono dimunitivi), animali di sesso femminile, nomi di frutti (ma: der Apfel, das Ananas), nomi di fiori ed alberi, nomi di fiumi (ma: der Rhein, der Main, der Neckar, der Inn), i numeri se usati come sostantivi. I nomi con desinenza in -ei, -ie, -in, -ion, -ik, -tt, -heit, -keit, -schaft, -ung e in -e quando il sostantivo di due sillabe (eccetto das Auge, das Ende, der Kse, der Name, der Glaube, e persone o animali di sesso maschile), -t o -e quando il nome deriva dal tema di un verbo forte. [Indice] [Glossario]

I Casi
I casi segnalano la particolare funzione che ha un nome all'interno della frase. In tedesco vi sono quattro casi: Il nominativo designa il soggetto della frase, ovvero colui/ci che compie l'azione espressa dal verbo attivo e la subisce nella forma passiva Die Frau gibt dem Mann das Buch des Nachbarn. (Die Frau = il soggetto/nominativo)

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 28 di 55

L'accusativo designa il complemento diretto della frase (ovvero chi/ci che subisce l'azione espressa dal verbo attivo) Die Frau gibt dem Mann das Buch des Nachbarn, (das Buch = l'oggetto diretto/accusativo) Il dativo designa l'oggetto indiretto della frase, ovvero il complemento di termine (colui/ci che trae vantaggio dall'azione compiuta dal soggetto) Die Frau gibt dem Mann das Buch des Nachbarn. (dem Mann = l'oggetto indiretto/dativo) Il genitivo designa il possessore di quc. od esprime relazioni Die Frau gibt dem Mann das Buch des Nachbarn (des Nachbarn = il possessore/genitivo) N.B.: I casi si usano anche con le preposizioni. [Indice] [Glossario]

Il nominativo
Le forme al nominativo dell'articolo determinativo, dimostrativi (es.: dieser), articolo indeterminativo ed aggettivi possessivi (es.: unser) sono: Maschile: der Mann, dieser Mann - ein Mann, unser Mann Neutro: das Boot, dieses Boot - ein Boot, unser Boot Femminile: die Frau, diese Frau - eine Frau, unsere Frau Plurale: die Frauen, diese Frauen - keine Frauen, unsere Frauen N.B.: Si pu notare che al nominativo le desinenze degli articoli ed aggettivi possessivi sono simili solamente nel femminile. Nel il maschile ed il neutro esse variano. [Indice] [Glossario]

L' accusativo
Le forme all'accusativo dell'articolo determinativo, dimostrativi (es.: dieser), articolo indeterminativo e aggettivi possessivi (es.: unser) sono:

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 29 di 55

Maschile: den Mann, diesen Mann - einen Mann, unseren Mann Neutro: das Boot, dieses Boot - ein Boot, unser Boot Femminile: die Frau, diese Frau - eine Frau, unsere Frau Plurale: die Frauen, diese Frauen - keine Frauen, unsere Frauen N.B.: Solamente il maschile cambia forma dal nominativo all'accusativo. [Indice] [Glossario]

Il dativo
Le forme al dativo dell'articolo determinativo, dimostrativi (es.: dieser), articolo indeterminativo ed aggettivi possessivi (es.: unser) sono:

Maschile: dem Mann, diesem Mann - einem Mann, unserem Mann Neutro: dem Boot, diesem Boot - einem Boot, unserem Boot Femminile: der Frau, dieser Frau - einer Frau, unserer Frau Plurale: den Frauen, diesen Frauen - keinen Frauen, unseren Frauen N.B.: Nel dativo plurale, a tutti i nomi che non terminano gi in -n o con desinenza in -s si deve aggiungere -n o -en (es.: den Leuten) [Indice] [Glossario]

Il genitivo
Le forme al genitivo dell'articolo determinativo, dimostrativi (es.: dieser), articolo indeterminativo ed aggettivi possessivi (es.: unser) sono:

Maschile: des Mann(e)s, dieses Mann(e)s - eines Mann(e)s, unseres Mann(e)s Neutro: des Boots, dieses Boots - eines Boots, unseres Boots Femminile: der Frau, dieser Frau - einer Frau, unserer Frau Plurale: der Frauen, dieser Frauen - keiner Frauen, unserer Frauen

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 30 di 55

N.B.: Ai nomi maschili e neutri nel caso genitivo si deve aggiungere una -s (con alcune eccezioni come des Herrn, des Kollegen) [Indice] [Glossario]

Riepilogo di der e ein


Ecco un riepilogo di tutti i casi:
CASO Nominativo ein Mann den Mann Accusativo einen Mann dem Mann Dativo einem Mann einem Auto einer Frau keinen Frauen des Mannes des Autos der Frau der Frauen Genitivo eines Mannes eines Autos einer Frau keiner Frauen ein Auto dem Auto eine Frau keine Leute der Frau den Frauen ein Auto das Auto eine Frau keine Leute die Frau die Leute maschile der Mann neutro das Auto femmin. plurale die Frau die Leute

[Indice] [Glossario]

I derivati di der e ein


I derivati di der si comportano come l'articolo determinativo der. Essi sono: dieser, jeder, jener, mancher, solcher, welcher, alle (pl.) Quindi: der = dieser, den = diesen, dem = diesem, des = dieses, die = diese Esempi: Kennst du diesen Mann? Fr welches Kind ist das? Alle Kollegen kommen mit. I derivati di ein si comportano come l'articolo indeterminativo ein. Essi sono: kein, mein, dein, sein, ihr, unser, euer, Ihr Quindi: ein = unser, eine= unsere, einen = unseren, einer = unserer, einem = unserem, eines = unseres Esempi: Wir sehen unser Auto. Das ist fr unseren Lehrer. Er kommt mit einem Freund. [Indice] [Glossario]

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 31 di 55

Il pronome
I pronomi sono parti del discorso che sostituiscono dei nomi. Il loro comportamento molto simile a quello dei nomi: essi mutano la loro forma a seconda del genere, numero e caso. Vi sono pronomi personali, riflessivi e relativi. [Indice] [Glossario]

I quattro casi
Cos come i nomi, anche i pronomi hanno quattro casi: Nominativo: ich, du, er, es, sie, wir, ihr, sie, Sie Accusativo: mich, dich, ihn, es, sie, uns, euch, sie, Sie Dativo: mir, dir, ihm, ihm, ihm, ihr, uns, euch, ihnen, Ihnen L'uso di questi pronomi identico a quello dei nomi che essi rappresentano [Indice] [Glossario]

Riepilogo
Ecco una tabella con l'insieme di tutti i pronomi:
Nominativo ich du er es sie wir ihr sie / Sie Accusativo mich dich ihn es sie uns euch sie / Sie Dativo mir dir ihm ihm ihr uns euch ihnen / Ihnen

[Indice] [Glossario]

Il pronome riflessivo
I pronomi riflessivi sono elementi che si riferiscono al soggetto della frase. Il pronome (mich) nell'esempio seguente non riflessivo: 1. Sie sieht mich. (Lei [soggetto] vede me [oggetto]). Nel prossimo esempio invece il pronome (mich) reflessivo: 2. Ich sehe mich im Spiegel. (Io [soggetto] mi [oggetto] vedo allo specchio)

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 32 di 55

Nel primo esempio, il soggetto e il complemento oggetto (lei e me) non sono la stessa cosa o persona. Nel secondo esempio, invece, il soggetto e il complemento oggetto (io e mi) sono la stessa persona. I pronmi riflessivi sono identici ai pronomi personali di cui si gi discusso, eccetto che nella terza persona singulare (er/es/sie) e plurale (sie), e nella forma di cortesia (Sie), in cui il pronome riflessivo sich. I pronomi riflessivi potranno essere o al dativo o all'accusativo, a seconda della loro funzione nella frase. Si vedano gli esempi seguenti: Ich sehe mich im Spiegel. (mich = accusativo Mi guardo allo specchio - "mi" il complemento oggetto) Ich kaufe mir ein Buch. (mir = dativo Mi compro un libro "un libro" il complemento oggetto) Ich helfe mir oft selbst. (mir = dativo = Ce la faccio (lett. = "Mi aiuto") spesso da solo - helfen un verbo che vuole il dativo) Ecco un riepilogo:
Accusativo: mich dich ihn es sie uns euch sie Sie Dativo: mir dir ihm ihm ihr uns euch ihnen Ihnen

Si tenga presente che i pronomi sono cos ordinati: io, tu, lui, esso, lei, noi, voi, essi, lei/loro (forma di cortesia). [Indice] [Glossario]

Il pronome relativo e la frase relativa


I pronomi relativi (in italiano: che, il quale, di cui, ecc.) introducono le frasi relative. Le frasi relative danno informazioni su nomi o pronomi contenuti in un'altra frase. Si vedano gli esempi seguenti in italiano: L'uomo che vedi mio fratello. Ecco lo studente di cui ti ho parlato. L'uomo che ha fatto ci scappato. Le frasi in grassetto sono le frasi relative. Queste frasi danno informazioni sui i nomi nelle frasi principali, specificandoli ulteriormente. Nel terzo periodo ad esempio non stiamo parlando di un uomo qualsiasi, ma di uno particolare, e cio quello che ha fatto ci. In tedesco, a differenza dell'inglese, il pronome relativo deve sempre essere espresso. es.: Inglese: The man you see is my brother. Tedesco: Der Mann, den du siehst, ist mein Bruder

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 33 di 55

Ma quali sono i pronomi relativi in tedesco? Come si pu vedere dalla tabella seguente, essi sono simili all'articolo determinativo:
Pronomi relativi Caso maschile Nominativo: der Accusativo: den Dativo: dem Genitivo: dessen neutro das das dem dessen femmin. die die der deren plur. die die denen deren

Si pu dire anzi che le forme del pronome relativo sono identiche all'articolo determinativo eccetto che nel dativo plurale e nel genitivo sia singolare che plurale. Ora che conosciamo le forme del pronome relativo, non ci resta che osservarne l'uso: Riprendiamo gli esempi precedenti: L'uomo che vedi mio fratello. Ecco lo studente di cui ti ho parlato. L'uomo che ha fatto ci scappato. Osserviamo nel primo esempio il pronome relativo che, e chiediamoci a che cosa si riferisce. La risposta : a "uomo", nome maschile e singolare - Chiediamoci poi quale funzione il pronome riservi all'interno della frase; scopriremo che si tratta del complemento oggetto (accusativo). Ne consegue che la forma corretta del pronome relativo sar maschile, singolare, accusativo = den Con lo stesso procedimento scopriremo che di cui nel secondo esempio sar o von dem o ber den, a seconda di quale preposizione useremo, e che nel terzo esempio sar der. Cos, bene ricordare: Guardiamo il nome a cui il pronome relativo si riferisce per determinare il genere e il numero (singolare or plurale) del pronome relativo stesso. Osserviamo infine la funzione grammaticale del pronome all'interno della frase per determinarne il caso. Importante: Ribadiamo che in tedesco il pronome relativo non va mai omesso! Inoltre: le relative sono frasi subordinate, il che significa che il verbo deve essere posto alla fine della frase. Le frasi relative infine, come di norma le frasi subordinate in tedesco, devono essere precedute dalla virgola. Ecco alcuni esempi di frasi e pronomi relativi: ITALIANO

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 34 di 55

1) L'uomo che vedi mio fratello. 2) Lui conosce la ragazza la cui madre fa le spese qui. 3) I ragazzi che hanno fatto questo abitano qui. TEDESCO 1) Der Mann, den du siehst, ist mein Bruder. 2) Er kennt das Mdchen, dessen Mutter hier oft einkauft. 3) Die Kinder, die das gemacht haben, wohnen hier. [Indice] [Glossario]

L'aggettivo predicativo
Gli aggettivi predicativi (quelli che seguono il nome che qualificano) non hanno desinenze. Esempi: der Mann ist nett, die Frau ist nett,das Kind ist nett, die Frauen sind nett [Indice] [Glossario]

L'aggettivo attributivo
Gli aggettivi attributivi precedono il nome e prendono desinenze, determinate da ci che li precede (ad es. un articolo determinativo o indeterminativo, oppure nessun elemento). Esempi: das ist ein nettes Kind, ich sehe das nette Kind, anstatt eines netten Kindes

Analizziamo ora le desinenze dell'aggettivo attributivo dopo l'articolo determinativo e indeterminativo: AGGETTIVI ATTRIBUTIVI AL SINGOLARE
Caso: Nominativo: ein netter Mann den netten Mann Accusativo: einen netten Mann dem netten Mann Dativo: einem netten Mann einem netten Kind einer netten Frau ein nettes Kind dem netten Kind eine nette Frau der netten Frau ein nettes Kind das nette Kind eine nette Frau die nette Frau maschile der nette Mann neutro das nette Kind femmin. die nette Frau

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 35 di 55

des netten Mannes Genitivo:

des netten Kindes

der netten Frau

eines netten Mannes eines netten Kindes einer netten Frau

N.B.: Oltre all'articolo determinativo: derjenige, derselbe, dieser, jener e jeder. Oltre all'articolo indeterminativo: kein e gli aggettivi possessivi (mein, dein, ecc.) Ad un primo sguardo la declinazione dell'aggettivo pu apparire complicata. Si consideri tuttavia che:
  

La desinenza del dativo e genitivo dopo gli articoli determintivi e indeterminativi sempre -en. L'accusativo maschile sempre -en. Il nominativo sempre -e eccetto che con ein (nel qual caso le desinenze sono -er/masc. o es/neutro.).

Al plurale le desinenze dell'aggettivo attributivo dopo l'articolo determinativo e indeterminativo sono le seguenti:
die netten Leute Nominativo: keine netten Leute die netten Leute Accusativo: keine netten Leute den netten Leuten Dativo: keinen netten Leuten der netten Leute Genitivo: keiner netten Leute

Semplificando, si pu dire che le desinenze plurali dell'aggettivo attributivo dopo l'articolo determinativo e indeterminativo sono sempre -EN. Riepilogo: Le desinenze attributive dopo der e ein sono le seguenti: dopo der - e [gute] (maschile, singolare), en [guten] (femminile, singolare), en [guten] (plurale) dopo das - e [gute] (neutro, singolare) dopo die - e [gute] (femminile, singolare), en [guten] (plurale) dopo den - en [guten] dopo dem - en [guten] dopo des - en [guten]

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 36 di 55

dopo kein - er [guter] (maschile, singolare), es [gutes] (neutro, singolare) dopo keine - e [gute] (femminile, singolare), en [guten] (plurale) dopo keinen - en [guten] dopo keinem - en [guten] dopo keines - en [guten] dopo keiner - en [guten] [Indice] [Glossario]

L'aggettivo attributivo: aggettivi non preceduti dall'articolo


Se l'aggettivo attributivo non preceduto da alcun articolo, le desinenze, ad eccezione del genitivo maschile e neutro, sono le stesse dell' articolo determinativo, e costituiscono la cosiddetta declinazione forte. Seguono questa declinazione anche gli aggettivi preceduti da dessen, deren, wessen, manch, solch e welch. Analizziamo queste desinenze attraverso la seguente tabella:
Caso: maschile Nominativo: guter Wein Accusativo: guten Wein Dativo: gutem Wein Genitivo: guten Weins neutro gutes Bier gutes Bier gutem Bier guten Biers femmin. gute Milch gute Milch guter Milch guter Milch plurale gute Kinder gute Kinder guten Kindern guter Kinder

Se ci ricordiamo la declinazione dell'articolo determinativo (der), non dovrebbero sorgere problemi con le desinenze dell'aggettivo attributivo. In ogni caso, attenzione al genitivo maschile e neutro! [Indice] [Glossario]

Il participio con valore di aggettivo


In tedesco, sia il participio presente che il passato possono essere usati in funzione di aggettivi. Usati con questa funzione, prendono le dovute desinenze attributive. PARTICIPIO PRESENTE: Sehen Sie das schlafende Kind? Was machen wir mit dem weinenden Kind? PARTICIPIO PASSATO:

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 37 di 55

Wir haben einen gebrauchten Wagen. Hier sind die gekochten Kartoffeln. Finch ricordiamo le corrette desinenze dell'aggettivo attributivo, non dovrebbero sorgere difficolt. [Indice] [Glossario]

Il grado comparativo e superlativo dell'aggettivo


In tedesco, per formare un comparativo, si deve sempre aggiungere -er alla forma base dell'aggettivo. Ci simile ad una forma di comparativo in inglese (es.: She is nicer than my sister). Se usiamo un aggettivo con funzione attributiva, dovremo aggiungere anche le opportune desinenze. Esempi: Sie ist netter als meine Schwester Sie ist schner als meine Schwester Sie ist das nettere Mdchen Sie ist das schnere Mdchen Per formare il superlativo, si aggiunge -st, o -est se l'aggettivo termina con t, d, o con un gruppo consonantico. Si noti anche stavolta la similitudine con una delle forme di superlativo in inglese (es.: She is the nicest girl in the class). Se usiamo un aggettivo in funzione attributiva, dovremo aggiungere anche le opportune desinenze. Esempi: Sie ist das netteste Mdchen in der Klasse Sie ist das schnste Mdchen in der Klasse Non complicato, ma non bisogna dimenticare che vi sono anche forme irregolari. Ve le ricordate? FORMA BASE - COMPARATIVO - SUPERLATIVO gut, besser, besthoch, hher, hchstnah, nher, nchst[Indice] [Glossario]

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 38 di 55

Il grado comparativo e superlativo dell' avverbio


La formazione del comparativo dell'avverbio in tedesco simile a quella dell'aggettivo predicativo. Dunque, si aggiunge sempre -er: Sie singt besser. Sie singt schner. Si ricordi che talvolta bisogna mettere la dieresi, come ad esempio per: er kommt fter! Per formare il superlativo di un avverbio si usa l'espressione invariabile am ...sten . Se il tema dell'avverbio termina in t, d o in un gruppo consonantico, si user l'espressione am ...esten. Esempi: Sie singt am besten. Sie singt am lautesten. Anche per il superlativo non si dimentichi che talvolta compare anche la dieresi: er kommt am ftesten. Naturalmente, vi sono anche le forme irregolari:
FORMA BASE - COMPARATIVO - SUPERLATIVO

gern, lieber, am liebsten gut, besser, am besten hoch, hher, am hchsten nah, nher, am nchsten viel, mehr, am meisten [Indice] [Glossario]

L'aggettivo sostantivato
In tedesco, possibile trasformare un aggettivo in sostantivo usando la lettera maiuscola. Per gli aggettivi attributivi, le desinenze rimangono invariate. Esempi: Aggettivo attributivo: Ein alter Mann ist an der Tr.

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 39 di 55

Der alte Mann ist an der Tr. Aggettivo sostantivato: Ein Alter ist an der Tr. Der Alte ist an der Tr. [Indice] [Glossario]

Preposizioni che reggono l'accusativo


Le preposizioni bis, durch, entlang (posticipato al nome), fr, gegen, ohne, um sono sempre seguite dall'accusativo. Si noti che la preposizione entlang segue il nome che accompagna. Esempi: Er macht das fr seinen Vater. Ohne meinen Bleistift kann ich nicht schreiben. Er geht dann den Weg entlang. Fr einen Freund gehe ich durchs Feuer. [Indice] [Glossario]

Preposizioni che reggono il dativo


Le seguenti preposizioni si usano sempre con il dativo: aus, auer, bei, gegenber (posticipato al nome), mit, nach, seit, von, zu Ecco alcuni esempi di preposizioni usate con il dativo: Er kommt bald aus dem Haus. Sie wohnt jetzt bei uns. Dem Haus gegenber steht ein Baum. Nach langer Zeit kam sie auch mit.

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 40 di 55

[Indice] [Glossario]

Preposizioni che reggono sia il dativo che l'accusativo


Un certo numero di preposizioni pu essere seguito o dal dativo o dall'accusativo, a seconda del significato che assumono nel discorso. Ad esempio, la preposizione in pu avere una duplice valenza: di stato oppure di moto: Se si vuole indicare uno stato in luogo, si user in + dativo. Se si vuole indicare un moto a luogo, si user invece in + accusativo. Vi sono nove preposizioni in tedesco che, per le medesime ragioni, possono reggere o il dativo o l'accusativo. Ne seguir un elenco. Riassumendo, si pu dire che se rispondono alla domanda wo? (dove? In quale luogo?), sono seguite dal dativo. Se invece rispondono alla domanda wohin? (dove? Verso quale luogo?) o woher? (da dove?) sono seguite dall'accusativo. PREPOSIZIONI CON IL DATIVO/ACCUSATIVO: an, auf, hinter, in, neben, ber, unter, vor, zwischen Nonostante non implichino eccessive difficolt, nell'usarle consigliabile prestare la massima attenzione. Ecco alcuni esempi: Ich bin im Wohnzimmer. (Dativo - wo?) Wann kommst du ins Wohnzimmer? (Accusativo - wohin?) Ich lege das Buch neben das Regal. (Accusativo - wohin?) Jetzt liegt das Buch neben dem Regal. (Dativo - wo?) [Indice] [Glossario]

Preposizioni che reggono il genitivo


Le preposizioni pi comuni usate con il genitivo sono: anstatt [o: statt], trotz, whrend, wegen, auerhalb/innerhalb, diesseits/jenseits oberhalb/unterhalb Esempi:

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 41 di 55

Trotz des schlechten Wetters gingen sie spazieren Whrend des Sturmes blieben wir im Hotel. Oberhalb meines Fensters baut eine Schwalbe ein Nest. [Indice] [Glossario]

Preposizioni con il dativo/accusativo in particolari accezioni


In diversi casi in tedesco (e, per chi ha famigliarit con l'inglese, anche in questa lingua) le preposizioni si usano in senso per cos dire "figurato", in quanto non indicano alcuna relazione spaziale. E cio, ad es. la frase Er wartet auf seinen Freund significa, naturalmente, che egli sta aspettando il suo amico e non su di lui. Vi forniamo alcuni esempi comuni di preposizioni usate in senso non letterale: an der Reihe sein (Reihe = Dat.), Angst haben vor (+ Dat.), antworten auf (+ Accus.), denken an (+ Accus.), diskutieren ber (+Accus.), gehen an (+ Accus.), gehen auf (+ Accus.), lachen ber (+ Accus.), schreiben an (+ Accus.), sprechen ber (+ Accus.), studieren an (+ Dat.), warten auf (+ Accus.), wohnen auf (+ Dat.) Esempi: Ich habe Angst vor ihm. Sie antwortet auf meine Frage. Ich denke viel an dich. Wir warten schon lange auf ihn. Vi sono moltri altri usi di preposizioni come quelli riportati sopra. Provate a cercarli nel vostro dizionario! [Indice] [Glossario]

L'ordine delle parole nelle frasi affermative ed interrogative


Nelle frasi affermative reggenti il verbo coniugato occupa generalmente il secondo posto, ed spesso preceduto dal soggetto Esempio: Er geht gerne einkaufen.

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 42 di 55

Ma per enfatizzare una determinata parola o frase, questa pu essere posta all'inizio della frase. Applicando questo criterio, il verbo rimane al secondo posto, seguito dal soggetto. Inoltre, solamente un elemento pu precedere il verbo coniugato. Esempi: Morgen geht er einkaufen. Bei schnem Wetter gehen wir oft spazieren. Le frasi interrogative si possono formulare in tedesco in tre diversi modi:


Domande introdotte da un avverbio interrogativo  Wann kommt der nchste Zug? Domande con inversione di soggetto e verbo  Gehen wir heute einkaufen? Domande retoriche (con l'aggiunta di "nicht [wahr]" alla fine)  Das macht Spass, nicht wahr?

[Indice] [Glossario]

Le frasi reggenti e le preposizioni coordinative


Le frasi reggenti (o principali) costituiscono asserzioni indipendenti, che per cos dire "stanno in piedi da sole" e non hanno bisogno di altri elementi al di fuori di esse per completarle. Esempio: Das Wetter ist schn. Le frasi introdotte da congiunzioni coordinative (aber, denn, sondern, und) sono dunque frasi reggenti Das Wetter ist schn, und wir machen sicher wieder einen Ausflug. Si noti anche che dopo le congiunzioni aber, denn, sondern e und l'ordine della frase seguente resta immutato. [Indice] [Glossario]

Le frasi secondarie e le congiunzioni subordinative


Le frasi secondarie non costituiscono asserzioni autonome, e sono dipendenti da qualche altro elemento del periodo che ne completi il significato perch abbiano senso. La frase che lui sia qui, ad esempio, resta priva di significato finch non troviamo degli elementi al di fuori di essa che la completino: prendiamo Sono felice. Il periodo Sono felice che lui sia qui ha significato. La frase che lui sia qui una frase secondaria.

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 43 di 55

Le frasi secondarie sono introdotte da congiunzioni subordinative. La versione tedesca dell'esempio appena preso in esame : Ich freue mich, dass er hier ist. La congiunzione dass una congiunzione subordinativa. Alcuni elementi (come ad esempio i pronomi relativi e gli avverbi interrogativi) possono comportarsi anche come congiunzioni subordinative. Esempio: Niemand wei, woher er gekommen ist. Der Mann, den ich meine, hat das aber nicht gesagt. Sarebbe bene imparare a memoria le congiunzioni subordinative di uso pi frequente, e cio: als, als ob, anstatt dass, bevor, bis, da, damit, dass, ehe, falls, indem, nachdem, ob, bogleich, obschon, obwohl, ohne dass, seit(dem), sobald, so dass, solange, sooft, whrend, weil, wenn Esempi: Wir wussten es gleich, als er bei uns ankam. Wir bleiben zu Hause, obschon es heute wirklich sehr schn ist. Lass mich erst ausreden, bevor du damit anfngst. [Indice] [Glossario]

Frasi indirette affermative ed interrogative


Le frasi indirette, sia affermative che interrogative, si esprimono con il congiuntivo. Vengono applicate le regole del discorso indiretto. Le frasi indirette sono generalmente introdotte da dass. Il dass si pu omettere, senza che venga intaccato l'ordine delle parole. Esempio: Er sagte, dass sie heute nicht kommen knnte. (o knne). Er sagte, sie knnte (or knne) heute nicht kommen. Le domande introdotte da un avverbio o pronome interrogativo vogliono il verbo coniugato alla fine della frase. Er fragte, wann wir morgen kommen knnten. Le domande che non iniziano con un avverbio o pronome interrogativo (come wer, wo, wie)

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 44 di 55

vengono introdotte dalla congiunzione ob e sono frasi secondarie (e cio, il verbo coniugato va posto alla fine della frase). ob si traduce con se . Ecco un esempio: DOMANDA DIRETTA: Er fragt: "Hat sie heute Zeit?" DOMANDA INDIRETTA: Er fragt, ob sie heute Zeit htte. Oppure: Er fragt, ob sie heute Zeit habe. Se la domanda introdotta da un avverbio o pronome interrogativo (come wer, wo, wie), anche la domanda indiretta verr introdotta da quell'elemento interrogativo, e il verbo coniugato verr posto alla fine della frase. DOMANDA DIRETTA: Er fragt: "Wann hat sie Zeit?" DOMANDA INDIRETTA: Er fragt, wann sie Zeit htte. Oppure: Er fragt, wann sie Zeit habe. Come illustrato in questi esempi, dovremo prestare una certa attenzione ai tempi verbali! Se Erna ha chiesto "lui viene oggi?" noi useremo il congiuntivo presente. Se Erna ha chiesto "lui verr oggi?" noi useremo il congiuntivo futuro. Se Erna ha chiesto "lui venuto oggi?" noi useremo il congiuntivo perfetto. [Indice] [Glossario]

I comandi indiretti
Come per le frasi indirette, anche i comandi indiretti richiedono l'uso del congiuntivo. Un comando indiretto viene espresso attraverso un tempo appropriato del congiuntivo del verbo sollen. (In questo vi una similitudine con l'inglese). Si osservino i seguenti esempi: COMANDO DIRETTO: Egli disse: fallo ora! COMANDO INDIRETTO: Egli disse di farlo ora. E la loro traduzione in tedesco e in inglese: COMANDO DIRETTO: Er sagte: "Mache es jetzt!" Ingl.:He said: "Do it now!" COMANDO INDIRETTO: Er sagte, ich sollte es jetzt machen. Ingl.: He said that I should do it now [Indice] [Glossario]

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 45 di 55

L'infinito dipendente dai verbi modali e da hren, sehen e lassen


L'infinito dipendente dai verbi modali (knnen, drfen, mgen, wollen, mssen, sollen) e dai verbi hren e sehen, cos come da altri verbi di percezione e dal verbo lassen, posto alla fine della frase e senza zu. Esempi: Ich kann heute nicht mehr viel arbeiten. Er muss es bald machen. Ich hre ihn jeden Morgen nach Hause kommen. Wir lassen das Auto reparieren. [Indice] [Glossario]

Il doppio infinito con i verbi modali e i verbi hren, sehen, lassen


Se noi usiamo questi verbi al passato prossimo (Perfekt) senza alcun infinito dipendente, i loro rispettivi participi passati sono i seguenti: knnen - gekonnt drfen - gedurft mssen - gemusst sollen - gesollt mgen - gemocht wollen - gewollt hren - gehrt sehen - gesehen lassen - gelassen Quando invece i verbi modali, hren, sehen e lassen nei loro tempi composti sono usati con un infinito dipendente, essi stessi compariranno all'infinito (al posto del participio passato), e saranno immediatamente preceduti dall'infinito dipendente di qui si parla di costruzione con il doppio infinito. Alcuni esempi: Er hat es gekonnt (nessun infinito dipendente) Er hat es tun knnen (infinito dipendente tun) Ich habe ihn gehrt (nessun infinito dipendente) Ich habe ihn kommen hren (infinito dipendente kommen) [Indice] [Glossario]

La costruzione con zu e l' infinito

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 46 di 55

Come abbiamo visto, l'infinito dipendente dai verbi modali e dai verbi hren, sehen (e certi altri verbi di percezione come fhlen) e lassen viene collocato alla fine della frase. Esempi: Ich sehe ihn manchmal morgens kommen. Er muss es noch heute abend machen. Con tutti gli altri verbi l'infinito dipendente non solo posto alla fine della frase, ma anche preceduto dalla congiunzione zu. Esempi: Er hofft es noch heute zu machen. Wir brauchen es wirklich nicht zu tun. Si incontrano anche diverse espressioni che incorporano la "costruzione con zu". Zeit haben, ...zu - Wir haben keine Zeit, das zu tun. Lust haben, ...zu - Hast du Lust, ein Bier zu trinken? Schn sein, ...zu - Es ist schn, am Wochenende nichts zu tun. I prefissi separabili precedono il zu, cosicch si avranno costruzioni simili a queste: zumachen: Er hofft, die Tr zuzumachen. einkaufen: Es ist ntig einzukaufen. [Indice] [Glossario]

Le costruzioni um...zu, (an)statt...zu e ohne...zu


Nelle costruztioni um...zu, (an)statt...zu e ohne...zu l' infinito dipendente preceduto da zu viene posto alla fine della frase. Esempi: Man muss viel studieren, um gut Deutsch zu sprechen. Man sieht oft fern, anstatt zu studieren. Man kann nichts lernen, ohne Zeit dafr zu haben. [Indice] [Glossario]

La costruzione participiale (das erweierte Partizip)


Mentre in italiano se vogliamo aggiungere una serie di informazioni ad un sostantivo dobbiamo ricorrere ad una perifrasi o ad una frase secondaria, in tedesco tramite la cosiddetta "costruzione participiale" si pu incorporare nella frase stessa, prima del nome, tutta una serie di informazioni

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 47 di 55

aggiuntive ad esso. Per capire meglio di che cosa si tratta, seguiamo questi passaggi: Siamo certo in grado di tradurre prontamente espressioni come le seguenti: das wartende Kind = il bimbo che aspetta der lchelnde Mann = l'uomo che sorride (o: sorridente) Ma ecco che la traduzione si fa pi difficoltosa non appena ci troviamo di fronte a costruzioni come la seguente: die schon lange vor dem Haus wartende Frau Essa si pu rendere con: la donna che aspettava da lungo tempo davanti alla casa Come si pu vedere, in tedesco possibile introdurre un certo numero di informazioni su un dato sostantivo prima del sostantivo stesso, o pi precisamente tra l'articolo e il nome. Sia il participio presente che il passato, coniugati con le corrette desinenze aggettivali, nella lingua tedesca si incontrano abbastanza di frequente con questa costruzione. [Indice] [Glossario]

I numeri ordinali
I numeri cardinali (uno, due, tre) in tedesco non assumono desinenze, eccetto "ein" (con valore di "un", "uno" ecc.) Esempio: Wir haben zwei Bume in unserem Garten. Mit zwei Bumen ist der Garten voll. I numberi ordinali (primo, secondo, terzo) assumono invece le desinenze degli aggettivi attributivi. Esempi: Am ersten Januar mu ich nach Deutschland fliegen. Heute ist der erste Januar. Heute haben wir den ersten Januar. I numeri ordinali da 1 a 25 sono i seguenti (Il trattino dopo il numero sta a significare che va
aggiunta la corretta desinenza):

erst-, zweit-, dritt-, viert-, fnft-, sechst-, siebent-, acht-, neunt-, zehnt-, elft-, zwlft-, dreizehnt-, vierzehnt-, fnfzehnt-, sechzehnt-, siebzehnt-, achtzehnt-, neunzehnt-,

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 48 di 55

zwanzigst-, einundzwanzigst-, zweiundzwanzigst-, dreiundzwanzigst-, vierundzwanzigst-, fnfundzwanzigst[Indice] [Glossario]

I numberi cardinali
In tedesco i numeri da 1 a 12 devono essere memorizzati. Vediamoli nella tabella:

Numeri cardinali 1 eins 4 vier 7 sieben 10 zehn 2 zwei 5 fnf 8 acht 11 elf 3 drei 6 sechs 9 neun 12 zwlf

Tutti gli altri numeri al di sopra di venti (zwanzig) sono una combinazione di questi numeri. es.: 13 = dreizehn, 14 = vierzehn, 15 = fnfzehn, 16 = sechzehn, 17 = siebzehn, 18 = achtzehn, 19 = neunzehn Poi, vanno memorizzati anche i seguenti: 20 = zwanzig, 30 = dreiig , 40 = vierzig, 50 = fnfzig, 60 = sechzig, 70 = siebzig, 80 = achtzig, 90 = neunzig, 100 = (ein)hundert, 200 = zweihundert, 300 = dreihundert, 400 = vierhundert ecc. Ora dobbiamo semplicemente unire i numeri che abbiamo imparato frapponendo fra loro und: Il numero 21 sar quindi einundzwanzig, il numero 22 zweiundzwanzig ecc. 422 sar vierhundertzweiundzwanzig, 598 sar fnfhundertachtundneunzig ecc. Poi avremo: 1000 = (ein)tausend, 2000 = zweitausend, 3000 = dreitausend, 4000 = viertausend ecc. E cos, 1001 = tausendeins, 1002 = tausendzwei, 1101 = tausend hunderteins, 2222 = zweitausend zweihundertzweiundzwanzig [Indice] [Glossario]

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 49 di 55

Le nuove regole ortografiche


Ecco alcune linee guida sulla nuova ortografia della lingua tedesca. Per una trattazione pi dettagliata si consulti la Home Page on Rechtschreibung dell' Institut fr Deutsche Sprache. Le maiuscole Tutti i sostantivi o parole sostantivate vanno scritte con la lettera iniziale maiuscola (es.: der Einzelne). Nelle lettere, Sie, Ihr, Ihnen ecc. restano maiuscoli, mentre du, dein, euch, euer vanno scritti minuscoli. I nomi dopo heute, morgen, gestern vanno scritti con la maiuscola (es.: heute Morgen). Cambiamenti ortografici rilevanti Le parole appartenenti alla stessa famiglia mantengono la vocale tematica (es.: Hand, behnde; Band, Bndel). Il sostantivo Eltern per si scrive ancora Eltern. Dopo le vocali brevi, la viene sostituita da ss, dopo le vocali lunghe e i dittonghi (ai, ei, eu, ie, au u) viene mantenuta . E dunque, ich wei ma ihr wisst e ich muss, ihr msst. Ma soprattutto da si scrive ora dass. I nomi composti conservano tutte le consonanti: Schifffahrt, Baletttournee. Regole ortografiche per i composti Di norma le espressioni composte si scrivono separatamente: Wir mssen Staub saugen. Wie viel kostet das? So viel ich wei.. Anche gli infiniti composti vanno scritti singolarmente: Ich mchte sie kennen lernen. Se le espressioni separabili contengono dei sostantivi, questi vanno scritti con la maiuscola: Ich fahre Rad, ich bin Rad gefahren. Tutti i numeri al di sotto di un milione si scrivono come una parola sola: hundertneunundzwanzig. La parola etwas pu formare i seguenti composti: irgendetwas, irgendjemand. Divisione in sillabe e di parole tramite il trattino In aggiunta alle regole tradizionali per la divisione in sillabe e di parole tramite il trattino, ne sono state introdotte delle nuove: La divisione in sillabe segue la scansione della loro dizione (a-ber, spe-ziell). Le sillabe singole possono stare alla fine ma non all'inizio di una riga (a-ber). Il gruppo consonantico st si divide ora in s-t (bes-tens).

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 50 di 55

I gruppi consonantici ck, ch, sch, th, sh, rh invece non vengono pi separati, e vengono a formare l'inizio della sillaba seguente: A-cker, ha-cken, ma Deutsch-land (perch nome composto). Va evitato l'uso del trattino per espressioni che renderebbero complicata la dizione (es.: Sprecher-ziehung). Il trattino comunque ha assunto oggi un uso abbastanza comune, specie dopo i numeri: 3jhrig. L'interpunzione Va evitata la virgola prima di und e di aber a meno che non risulti necessaria perch la frase abbia senso. La virgola prima dell'infinito con zu diventata facoltativa (o: Ich hoffe mich mit dir zu treffen oppure: Ich hoffe, mich mit dir zu treffen). Tutte le citazioni vanno incluse tra le virgolette. [Indice] [Glossario]

Glossario dei termini grammaticali


[A] [B] [C] [D] [E] [F] [G] [H] [I] [K] [L] [M] [N] [O] [P] [R] [S] [T] [U] [V] [W] [Z] Accusativo: E' il caso che individua il complemento diretto del verbo (es.: Ich sehe den Mann). Si usa inoltre con le seguenti preposizioni: durch, fr, gegen, entlang, ohne, um Aggettivo: Serve ad indicare la qualit di un nome (Das schne Schloss) Aggettivo attributivo: E' l'aggettivo che precede il nome a cui si riferisce. Prende determinate desinenze. Aggettivo predicativo: E' un aggettivo separato dal nome a cui si riferisce tramite il verbo. E' privo di desinenze (Das Haus ist schn.) Aggettivo possessivo: Gli aggettivi possessivi sono: mein, dein, sein, ihr, unser, euer, Ihr Antecedenti: E' una parte del discorso gi menzionata a cui ci si riferisce. (L'uomo che vedi mio padre "l'uomo" l' antecedente di "che" Articolo determinativo: E' rappresentato dagli articoli der, das, die con tutte le loro varie forme Articolo indeterminativo: E' rappresentato dagli articoli ein, eine, ein con le loro declinazioni Ausiliari (Verbi): Servono appunto di ausilio ad altri verbi (ad es. per formare tempi verbali composti), e sono sein, haben, werden e i verbi modali (Ich muss es machen, Ich habe es gemacht, Ich bin gekommen, Ich werde es tun) Avverbio: E' una parola che determina un verbo, un aggettivo o un altro avverbio (Er singt schn, Das sehr schne Schloss ist beliebt, Er luft wirklich schnell)

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 51 di 55

Avverbio interrogativo: Comprende parole come wann, wie, wo, woher, wohin, wofr, womit, ecc.

[Indice alfabetico] Caso: E' la funzione che riveste un dato sostantivo (con relativo articolo e aggettivo) o pronome all'interno della frase. I casi indicano se queste parti del discorso sono un soggetto, complemento diretto o indiretto o esprimono un possesso. Il tedesco contempla quattro casi: Nominativo, Accusativo, Dativo, Genitivo Comparativo: E' la forma dell'aggettivo o avverbio che si usa per confrontare due o pi cose (Sie ist grer als er, Er fhrt schneller als ich) Complemento: Serve appunto a completare l'informazione relativa ad un nome o ad un verbo. Pu essere diretto o indiretto (Ich sehe ihn, Ich kaufe ihm ein Auto) Composto: E' la combinazione di due o pi sostantivi, verbi, ecc. (Hauptpostamt, kennen lernen) Concordanza: E' la corretta relazione tra le parti del discorso, come ad es. tra soggetto e verbo o tra aggettivo e nome Congiuntivo: E' il modo che esprime serve ad esprimere dubbio, possibilit, condizioni non reali o cortesia; corrisponde non solo al congiuntivo, ma anche al condizionale italiano. Si usa anche nel discorso indiretto (Das knnte stimmen, Wenn ich knnte, wrde ich kommen, Wrden Sie bitte so nett sein, Er sagte, er kme erst morgen) Congiunzione: Le congiunzioni sono parole che servono a connettere le frasi tra loro (Ich wei, dass er heute kommt) Congiunzione coordinativa: Sono le congiunzioni aber, denn, sondern, e und. Non influenzano l'ordine della frase. Congiunzione subordinativa: Sono subordinative le congiunzioni come da, ob, weil, wenn. Con esse il verbo va posto alla fine della frase, proprio perch introducono frasi subordinate (Es ist wahr, dass er auch kommen will.) Costruzione participiale: Si tratta di informazioni aggiuntive costituite da aggettivi, avverbi, verbi, nomi ecc. che vengono attribuiti ad un nome. Il tedesco ha la peculiarit di inglobare molti elementi in questi costrutti posti prima del nome a cui si riferiscono. Per renderli in italiano bisogna ricorrere ad una frase secondaria (Die schon seit ziemlich langer Zeit wartende Frau ging pltzlich weg)

[Indice alfabetico] Dativo: Costituisce l'oggetto indiretto del verbo (= il complemento di termime); indica cio a chi rivolta l'azione compiuta dal soggetto (es.: Ich kaufe ihm das Buch). Il dativo si usa anche dopo le prepositioni aus, auer, bei, mit, nach, seit, von, zu

[Indice alfabetico]

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 52 di 55

Forma attiva: Si ha quando il soggetto a compiere l'azione espressa dal verbo (Er schreibt den Brief) Forma passiva: Nella forma passiva il soggetto subisce l'azione espressa dal verbo (Ich wurde von einem Hund gebissen) Frase: E' l'unit pi piccola del periodo. Il periodo pu essere costituito anche da una sola frase (Er kommt nach Hause) Sinonimo: proposizione Frase reggente: E' la frase che possiede autonomamente un senso compiuto (Er singt schn.) Sinonimo: frase principale Frase relativa: Si tratta di una frase secondaria che fornisce un'informazione specifica su un nome o un pronme (Der Mann, den du siehst, ist mein Vater) Frase subordinata: E' una frase che dipende da altri elementi esterni per avere un significato compiuto (es.: dass er hier ist, ob er kann) Sinonimo: frase secondaria

[Indice alfabetico] Genere: Indica se un determinato nome maschile (der), neutro (das) o femminile (die) Genitivo: E' il caso che indica un possesso o relazione tra persone, animali o cose (Ich wohne im Haus meiner Mutter, Peters Buch liegt hier, Das Dach unseres Hauses ist kaputt)

[Indice alfabetico] Imperativo: Questo modo verbale si usa per esprimere richieste, dare ordini o comandi (Geh in die Kche!, Kommen Sie bitte um zwei) Infinito: E' la forma base del verbo, che costituisce la voce nei dizionari e negli elenchi verbali (lernen, machen, tun, wandern, sein)

[Indice alfabetico] Modo: Indica se il verbo al congiuntivo, indicativo, interrogativo, o imperativo

[Indice alfabetico] Nome: E' la parte del discorso che designa persone, animali, cose, luoghi, idee e qualit. I nomi tedeschi hanno un genere (maschile, neutro, femminile - der, das die), e presentano un caso (Nominativo, Accusativo, Dativo, Genitivo). Possono essere singolari o plurali. I nomi nei dizionari o altre liste di parole sono elencati al caso nominativo. - Sinonimo: sostantivo Nominativo: E' il caso che designa il soggetto di una frase. Il soggetto colui che svolge l'azione attiva espressa dal verbo (Er macht es) e ne subisce la passiva (Das Kind wird gewaschen)

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 53 di 55

Numeri cardinali: Sono i numeri che usiamo per esprimere una data quantit di oggetti (eins, zwei, drei, vier, fnf ...) Numeri ordinali: Sono numeri che definiscono un dato ordine di cose (erst-, zweit-, dritt- = primo, secondo, terzo) Numero: Il numero riferito ad un nome o ad un pronome ci dice se questo singolare o plurale

[Indice alfabetico] Participio: E' una forma verbale usata o come aggettivo o per formare un tempo composto. Il participio presente si forma aggiungendo -d all' infinito (Sie hrt das weinende Kind nicht, Das fehlende Handtuch war schmutzig); Il participio passato di norma formato dal prefisso ge- e dalla desinenza -t, -et o -en (Sie hat es gehrt, Er ist gekommen), ma vi sono alcuni verbi che non ammettono il -ge (Ich habe studiert). Parti del discorso: Si tratta dei singoli elementi della frase come il nome, il pronome, l'aggettivo Periodo ipotetico: E' un periodo formato da due proposizioni, una principale ed una subordinata introdotta da wenn (= se) ed indicante una condizione o una ipotesi (wenn das Wetter schn ist, gehen wir spazieren) Pleonastico: Si dice di elemento grammaticalmente o concettualmente non necessario Possessivo: vedi genitivo Predicato nominale: E' presente con determinati verbi come sein, heien, werden. Il nome dopo questi verbi il predicato nominale ed al caso nominativo. Il predicato Nominale e il soggetto della frase coincidono (Ich bin ein kleiner Mensch) Preposizione: E' un elemento di connessione tra le parti del discorso, che ne segnala la relazione (es.: Er geht durch den Garten) Pronome: E' la parte del discorso che sostituisce il nome (der Mann = er, das Haus = es, die Frau = sie, die Leute = sie). I pronomi si comportano in modo identico ai nomi Pronome interrogativo: Comprende wer e was, in tutte le loro forme Pronome personale: I pronomi personali sono: ich, du, er, es, sie, wir, ihr, sie/Sie Pronome relativo: E' il pronome (come "che" o "il quale") che introduce la frase relativa (Der Mann, den du siehst, ist mein Vater) Pronome riflessivo: E' un pronome che si riferisce al soggetto di una frase di cui complemento (Ich sehe mich im Spiegel, Ich kaufe mir Aspirin)

[Indice alfabetico] Soggetto: Vedi Nominativo

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 54 di 55

Superlativo: E' il grado pi elevato di un aggettivo o avverbio (Sie ist die grte, Sie luft am schnellsten)

[Indice alfabetico] Tema verbale: E' quella parte del verbo a cui si aggiungono suffissi e desinenze necessari per la coniugazione. Si tratta dell'infinito senza la sua desinenza en o n (lern, arbeit, tu, sei, hab) Tempo: E' quella forma del verbo che indica il tempo in cui si svolge l'azione, e pu essere presente, passato o futuro

[Indice alfabetico] Verbi misti: Si tratta di verbi deboli irregolari, che mostrano cio le caratteristiche sia dei verbi regolari, sia degli irregolari. Presentano una mutazione della vocale tematica, ma hanno la desinenza regolare (Es brannte gestern) Verbi modali: Sono verbi ausiliari che indicano la modalit con cui vengono eseguite le azioni. Essi sono: knnen, drfen, mssen, sollen, wollen, mgen Verbo: Parte del discorso esprimente azione, esistenza o evento (Er kommt schon, Der Winter ist kalt, Es regnet bald). Verbo debole: Si tratta di un verbo regolare. I verbi regolari si coniugano secondo determinate regole (ich lernte, du lerntest, er/es/sie lernte, wir lernten, ihr lerntet, sie lernten) Verbo finito: E' il verbo che contempla un soggetto e viene coniugato secondo le varie persone (Ich will es machen, Ich gehe, Ich bin gekommen) Verbo forte: E' un verbo irregolare. I verbi irregolari presentano, nella formazione del passato, una mutazione del tema o delle desinenze (ich war, du warst, er/es/sie war, wir waren, ihr wart, sie/Sie waren) [Indice alfabetico]

[Indice degli argomenti] [Indice alfabetico]

torna a San Giorgio Insieme The original page is maintained by Andr Oberl (oberle@uwinnipeg.ca)

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012

German Review Grammar

Pagina 55 di 55

ARTS AND SCIENCE | MAIN | STUDENT | ACADEMIC | CAMPUS LIFE | ALUMNI | NEWS | ADMINISTRATION SEARCH | PEOPLE | CONTACT INFO | HELP | ABOUT Copyright The University of Winnipeg. webmanager@uwinnipeg.ca

http://www.sangiorgioinsieme.it/grammatica-de.html

28/09/2012