Sei sulla pagina 1di 10

suoni

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

1. I SUONI (pronuncia e ortografia)


1.1 LALFABETO Lalfabeto francese, a differenza di quello italiano, formato da 26 lettere: 5 vocali a, e, i, o, u una semivocale Y (i+i) e 20 consonanti. Qui di seguito elenchiamo tutte le lettere riportandone la rispettiva trascrizione fonetica (tra parentesi quadre) secondo i simboli dell Alfabeto fonetico internazionale: A [a] N [n] B [be] O [o] C [se] P [pe] D [de] Q [ky] E [] R [r] F [ f] S [ s] G [ 3 e] T [te] H [a] U5-9 [y] 0 I [i] [ve] 42V 91 W [doublve] J [3 i] 8 8 8 X [ics] K [ka] 897 L [l] Y [igrk] n b is Z [zd] M [m] it/
n Ricordiamo che le lettere B/D/E/.G su /P/S/T/X/Z in finale di parola non si pronunciano w mai. w w esempi: plomb [pl]; lourd [lur]; lve [elv]; long [l]; pot [po]; loup [lu]; les [le]; petit [pti]. tin i.

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

1.2 LE VOCALI La maggior parte delle difficolt che gli italiani incontrano nellapprendere la lingua francese, sono dovute allesistenza di suoni che nella nostra lingua non esistono affatto. In francese non esiste una perfetta corrispondenza tra la lingua parlata e quella scritta ed cos che sorgono problemi di lettura e si rende necessario imparare la pronuncia di alcune lettere, combinazione di vocali (dittonghi o trittonghi) che determinano un suono particolare. fondamentale, in francese, distinguere se una vocale nasale (nellarticolazione laria passa attraverso il naso) o se orale (laria passa attraverso la bocca). VOCALI NASALI Quando una vocale seguita dalle consonanti m o n, appartenenti alla stessa sillaba, in francese assume un suono nasale inesistente in italiano (ricordiamo che il suono delle consonanti m o n viene occultato)

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

suoni

An, en, am, em []: banc [b], lent [l], emploi [plwa], lampe [lp]
~] N.B.: quando en preceduto da i o y si pronuncia [ ~ ]; moyen [mwai ~] esempio: Italien [itali

Ricordiamo inoltre che la desinenza ent della terza persona plurale dellindicativo presente muta: esempio: Ils parlent [il parl] - On, om []: thon[t], plomb [pl]

~ ]: un [ ~ ], parfum [parf ~] - Un, um [


~ ]: vin [v ~ ], thym [t ~ ], lynx [l ~ ], daim [d ~ ], - In, im, yn, aim, ein, ain [ ~ main [m ] Se m o n appartengono a due sillabe separate o se sono doppie, le vocali non 9 assumono suono nasale: 5-0 esempio: final [final], immoral [immoral]. 42
97 ORALI VOCALI bn La vocale a non ha una pronuncia tdiversa dallitaliano: is / .i 8 8889 1

- a [a]: la [la], ne [an]


w w w

n su

tin

La stessa cosa dicasi per la i: - i [i]: vie [vi] Un discorso a parte va fatto per la e. Se si trova in finale di parola e non accentata non si pronuncia: esempio: route [Rut] Pu avere, inoltre, diverse pronunce: chiusa (corrisponde per intenderci alla e iniziale della parola estate): e [e]: les [le], parler [paRle] ricordiamo che la terminazione er dellinfinito dei verbi si pronuncia sempre e. aperta (corrisponde alle e iniziale della parola Ercole) e []: mre [mr] semimuta (un suono tra la e e la o, quasi impercettibile, inesistente in italiano) e []: le [l]

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9 suoni La vocale o pu avere un suono :

chiuso (come la o nella parola sole) o [o]: halo [alo] aperto (come in porto) o [ ]: sortir [s Rti] La u ha un suono dolce o stretto, come la tedesca: u [y]: rue [ry] La Y si pronuncia i y [i]: lyre [lir]
www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

-9 05 24 DITTONGHI E TRITTONGHI 91 -8 88 Ai, ei []: lait [l], peine [pn] 78 n9 b s t/i Au, eau [o]: pauvre [povr], eau i.i[o] in t un .s Eu, oeu possono avere un w suono : w w

- chiuso (inesistente in italiano, intermedio tra e e o ) Eu, oeu []: oeufs [f] - aperto Eu, oeu []: peur [pR]
Oi [wa]: moi [mwa], loi [lwa] (si pronunciano ua, come nella parola quadro) Ou [u]: lourd [lur], boule [bul] (si pronunciano u come nella parola zuppa) Ay [ej]: ayez [eje] Oy [waj]: doyen [dwai] Uy [uij]: bruyant [bruij]
(si pronunciano ei + i ) (si pronunciano ua + i ) (si pronunciano ui + i con la stretta)

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

suoni

1.3 LE CONSONANTI Per le consonanti il discorso molto pi semplificato in quanto poche presentano difficolt rispetto alla pronuncia italiana: C + a/o/u [k] (suono duro): C + e/i [s] (suono sonoro): + a/o/u [s]: Ch []:

caf [kafe] (come nella parola casa) cder [sede] (come nella parola sole) garon [gars] chat [a] (come nella parola scena)

G + e/i [3]: Gn []:

nuage [nya3] ignoble [iobl]

0 -inesistente (suono dolce in italiano) 42 1 9 parola gnomo) (come nella 8 bn 8 97 -8 8

5-

H aspirata: haricot [ *arico] it/is i. in Generalmente lh aspirata non taccetta lapostrofo n il legamento. n u esempio: Le haricot et les haricots [le *arico]. .s w w Sui dizionari contrassegnata dallasterisco* w H muta: habitude [abityd] La h muta accetta lapostrofo e il legamento. esempio: Lhabitude/Les habitudes [lezabitude] Qu [k] (suono duro, la u non viene pronunciata): esempio: qui [ki] R [R]: (suono inesistente in italiano e caratteristico del francese, un suono arrotato) esempio: route [Rut] X + vocale [gz]: examen [egzam] X + consonante [ks]: expliquer [eksplike]

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

G + a/o/u [g]: gaz [gaz] (suono duro come in gatto) N.B.: Ma attenzione quando gu seguito da i o e la g ha suono duro ma la u non si sente: esempio: guide [gid]

suoni

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

1.4 IL LEGAMENTO (la liason) Il legamento o liason, caratteristica tipica della lingua francese, si ha quando la consonante finale di una parola incontra la vocale o la h muta iniziale della parola successiva. Le consonanti della liason sono: S. Z. X. T. D. N. R. P. Q. Indicheremo la liason, per evidenziarla, con il seguente simbolo: Le consonanti Z, S, e X si pronunciano [z]: esempio: les amis [lezami], dix amis [dizami] La consonante T e in taluni casi la D si pronunciano [t] esempio: grand ami, quand il pleut, quant lui [t] [t] [t]
www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

La liason obbligatoria: Tra il pronome personale e il verbo esempio: Ils aiment


9 2 14 -0 5-

9 Tra laggettivo e il nome quando laggettivo anteposto a questultimo: bn /is t esempio: larges avenues i i.

78

88

-8

Tra lavverbio e laggettivo:w.s w esempio: trs important w Tra alcuni nomi composti: esempio: Etats Unis

un

tin

In alcune espressioni di uso comune: esempio: Comment allez-vous, cest dire Dopo la congiunzione quand: esempio: Quand il arrivera Dopo la consonante f della parola neuf. In questo caso la f si pronuncia [v] esempio: Neuf ans [v] Non si utilizza mai: Tra il soggetto e il verbo (tranne se il soggetto un pronome personale vedi sopra)

10

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

suoni

esempio: Les elves/entrent


Dopo la congiunzione et: esempio: grand et/agrable Davanti a un nome che comincia per h aspirata: esempio: un/hros

1.5 LACCENTO Laccento un segno grafico che, in francese, viene messo su determinate vocali per:
www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

1. indicare la pronuncia: esempio: Le [l]; trs [tR]


5- gli omofoni: esempio: a (3 2. precisare il significato di una parola distinguendo -0 pers. sing. del presente del verbo avere), 1 42(preposizione) 9 78 88 -8 9 9

Pu essere:
t/ i.i

is

bn

accento acuto

in nt su . accento grave w w w

^ accento circonflesso ne fentre le htel

..

dieresi

a e i o u t

mre

Nol naf

Laccento acuto Laccento acuto si mette solo sulla vocale e che in tal caso ha una pronuncia chiusa. In generale troviamo la e chiusa e accentata in finale di parola o davanti a una sillaba tonica

esempio: rgner [ree), beaut [b c te]


Non si mette mai laccento acuto:

suoni

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

11

sulla e che precede due doppie esempio: nette, nouvelle.. sulla e che precede la consonante x esempio: examiner, exercise.. sulla maggior parte delle parole che terminano in et: esempio: bouquet, rejet.(tranne per: fort, intrt, prt dove mettiamo laccento circonflesso)

Laccento grave 1. Si mette sulla e rendendo la sua pronuncia aperta. In generale troviamo la e aperta accentata in molte parole terminanti per es e davanti a una sillaba muta (non accentata) -9 esempio: trs [tr]; mre [mR] 05

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

42 91 8 2. Si mette sulla a e sulla u per distinguere - due parole omofone: 88 esempio: la (articolo), l (preposizione), ou (congiunzione), o (avverbio) 87 n9 b s t/i i.i in Laccento circonflesso t un .s w w e ha preso generalmente il posto di unantica s Si mette sulle vocali a, e, i, w o,u

oggi scomparsa:

esempio: hpital (hospital), fentre (fenestre)


Rende il suono della vocale o pi chiuso e quello della e pi aperto:

esempio: diplme [diplom], tte [tt]

La dieresi La dieresi o trema si mette sulla e, i, u per indicare che queste vocali si pronunciano separate dalla vocale che le precede:

esempio: Nol [noel]

12

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

suoni

1.6 LAPOSTROFO Lapostrofo si usa per indicare la caduta di e e a, davanti alle vocali o h muta, nelle seguenti parole: Le La Je Me Te es: llphant es: lglise es: jaime es: je men occupe es: tu toccupes Se Ne De Que Ce (pronome) es: il sy rend es: je nen veux es: dici es: je pense quil... es: cest vrai

CASI PARTICOLARI: Si si apostrofa solo davanti alla i : n9 b /is esempio: Sil pleut .it i in ma: Si elle vient nt
w .s u 78

88

-8

2 14

-0

5-

w Quelque si apostrofa davanti a un/une: w esempio: Quelquun ma tlphon

Le congiunzioni: parce que, lorque, puisque, pour que, quoique si apostrofano davanti a: il, ils, elle, elles, on, un, une, en, esempio: Il sera ici jusquen janvier

1.7 LA CEDIGLIA un segno grafico () che si mette sotto la lettera C davanti alle vocali a,o,u. La C in questo caso si pronuncia [s]

esempio: leon [ls], aperu [apeRsy] , commerant [c meRs]


c

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

N.B.: Ce usato come aggettivo dimostrativo non si apostrofa mai. esempio: cet arbre

suoni

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

13

TEST DI VERIFICA

1. Distinguete le vocali nasali da quelle orali allinterno delle seguenti parole:

Biais, point, sage, don,singe,pois, bien, ge, baton, affliger, ensemble, infliger, enfer, affaire
2. Inserite le seguenti parole nella tabella sottostante secondo la vocale nasale corrispondente:
~
www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

vin ban plomb


889 2 14 -0 59

-8 Vin, vent, frein, plein, plan, pond, poncer, vingt, plomb, penser, pin, 8banc,vont, 97 n fente, ban, vain, franc, front, blond, incroyable, thon. b s .s 3. Mettete tutti gli accenti necessari: w w w u in nt i.i t/i

Les pays sont separes les uns des autres par des frontieres. Passer une frontiere est toujours quelque chose dun peu emouvant: une limite imaginaire, materialisee par une barriere de bois qui dailleurs nest jamais vraiment sur la ligne quelle est censee representer, mais quelque dizaines ou quelques centaines de metres en dea ou au-dela, suffit pour tout changer, et jusquau paysage meme: cest la meme air, cest la meme terre, mais la route nest plus tout a fait la meme, la graphie des panneaux routiers change, les boulangeries ne rassemblent plus tout a fait a ce que nous appelions, un instant avant, boulangerie.....
(George Prec Le pays)

4. Apostrofate le parole tra parentesi laddove necessario:

(Le)..amour (le) ..hiver (la) .habitation (la)..... ide (je)...habite (une) ...amie (ce)... tait tu (te)....habilles mal cette porte (se) ....ouvre lenvers (elle) ...est fche (si) ....elle pouvait se taire cinq minutes (il) ...a tudi (le) ...espagnolet (le) ...hongrois- (je).....espre bien gagner

14 Soluzione 1:

www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

suoni

SOLUZIONI

biais (orale), point (nasale), sage (orale), don (nasale), singe (nasale), pois (orale), bien (nasale), ge (orale), baton (nasale), affliger (orale), ensemble (nasale), infliger (nasale), enfer (nasale), affaire (orale).
Soluzione 2:
~

vin ban

frein franc

plein vent

vingt

pin

vain incroyable fente


www.suntini.it/isbn978-88-89142-05-9

plan penser banc vont blond


4 91 20 9 5-

plomb pond poncer front

thon

Soluzione 3:
78 88

-8

9 Les pays sont spars les uns des autresnpar des frontires. Passer une frontire sb est toujours quelque chose dun peu .mouvant: une limite imaginaire, matrialise t/i i i in par une barrire de bois qui dailleurs nest jamais vraiment sur la ligne quelle t un est cense reprsenter, mais quelque dizaines ou quelques centaines de mtres en .s w w dea ou au-del, suffit pour w tout changer, et jusquau paysage mme: cest la mme air, cest la mme terre, mais la route nest plus tout fait la mme, la graphie des panneaux routiers change, les boulangeries ne rassemblent plus tout fait a ce que nous appelions, un instant avant, boulangerie.....

(George Prec Le pays)


Soluzione 4:

L amour l hiver l habitation l ide j habite c tait tu t habilles mal cette porte s ouvre lenvers elle est fche si elle pouvait se taire cinq minutes il a tudi l espagnol et le hongrois- j espre bien gagner