Sei sulla pagina 1di 2

Uda competenza sapere agito in contesto.

mobilitazione di conoscenze e abilità per risolvere problemi di


studio, lavoro...

uda è un segmento dell'intero curricolo, segmento finalizzato all'acquisizione di determinate competenze.


diversamente dall'unità didattica è focalizzata sull'apprendimento dell'alunno.

SCHEMA DI PROGETTAZIONE

PREREQUISITI conoscenze e abilità che lo studente deve possedere per affrontare l'UDA, si stabiliosce con test
di ingresso o discussioni guidate creando così lo stimolo alla motivazione iniziale

COLLOCAZIONE NELLA STRUTTURA CURRICOLARE raccordo dell'UDA con l'intero curricolo progettato,
inserimento dell'UDA nel percorso e nella struttura concettuale degli allievi, possibili collegamenti
interdisciplinari

COMPITO UNITARIO DI APPRENDIMENTO E' il PRODOTTO finale che gli alunni devono svolgere o realizzare per
dimostrare l'acquisizione delle competenze. sarebbe opportuno che fosse un COMPITO AUTENTICO perché
l'apprendimento sia significativo e per consolidare la motivazione. Es. articolo di giornale, dibattito
argomentativo, presentazione multimediale, progetto interdisciplinare, mappa concettuale, organizzazione di
una mostra, intervista....

COMPETENZA ATTESA

-COMPETENZA TRASVERSALE FORMATIVA ED EDUCATIVA


1. -competenze appartenenti agli assi culturali e contenute negli allegati delle Linee guida (assi che mi
interessano ITALIANO e LETTERATURA: asse dei linguaggi (Padronanza della lingua italiana:• Padroneggiare gli
strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l’interazione comunicativa verbale in vari
contesti; • Leggere, comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo;
• Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi
-Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi
-Utilizzare gli strumenti fondamentali per una fruizione consapevole del patrimonio artistico e letterario
-Utilizzare e produrre testi multimediali)ASSE SCIENTIFICO-TECNOLOGICO
L’asse scientifico-tecnologico Osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti alla realtà
naturale e artificiale e riconoscere nelle sue varie forme i concetti di
sistema e di complessità -Analizzare qualitativamente e quantitativamente fenomeni legati alle
trasformazioni di energia a partire dall’esperienza- Essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle
tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate
ASSE STORICO SOCIALE: Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una dimensione
diacronica attraverso il confronto fra epoche e in una dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree
geografiche e culturali.
Collocare l’esperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti
garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività e dell’ambiente
Riconoscere le caratteristiche essenziali del sistema socio economico per orientarsi nel tessuto produttivo del
proprio territorio.

2.-8 COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA (Imparare ad imparare, progettare, comunicare, collaborare e


partecipare, agire in modo autonomo e responsabile, risolvere problemi, individuare collegamenti e relazioni,
acquisire ed interpretare l'informazione
OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

cioè conoscenze e abilità

MEDIAZIONE DIDATTICA: TEMPI E SPAZI, STRUMENTI E RISORSE, METODOLOGIA DIDATTICA E ATTIVITA'.

mediazione tra sapere esperto e dicrinlina incannata


tecniche didattiche attive (didattica laboratoriale, cooperative learning, problem solving, flipped classroom)
coinvolgimento attivo degli studenti: cosa deve fare concretamente lo studente?
prevedere tempi, spazi, strumenti e risorse necessarie

CONTROLLO DEGLI APPRENDIMENTI: VERIFICA E VALUTAZIONE

la verifica è la semplice raccolta dei dati mentre la valutazione è l'interpretazione di quei dati finalizzata al
monitoraggio dell'apprendimento e della progettazione didattica, tiene conto dell'intero processo e dei
progressi rispetto alla situazione di partenza. per valutare le competenze ci si avvale di MATRICI O RUBRICHE
VALUTATI\

VALUTAZIONE: GRIGLIA OGNI COMPETENZA VALUTATA attraverso la componente

-Fattoriale (situazione) cioè componente esplorativa modo in cui l'allievo affronta la situazione proposta si va
da una capacità riferita al personale fino all'universale
-Cognitiva secondo una rivisitazione della tassonomia di Bloom: si va da un minimo di comprendere e
riprodurre a un massimo di generare e creare
-Metacognitiva si va dal riconoscere (minima metacognizione) al prevedere (massima metacognizione)
-Socio-relazionale cioè autoprogettualità e responsabilità personale e interpersonale

Per valutare le competenze si potrà:


● osservare lo svolgimento del compito di realtà
● valutare i prodotti elaborati
● valutare la relazione di ricostruzione dell’attività da parte dell’allievo
● somministrare prove di competenza
Per valutare le conoscenze e le abilità si potranno stabilire criteri qualitativi per
attribuire un voto in decimi anche ai prodotti intermedi e finale e alla relazione
individuale.
In ogni unità di apprendimento si possono valutare:
● le competenze culturali promosse nei compiti di realtà proposti, ossia quelle
appartenenti agli assi culturali e contenute negli allegati delle Linee guida
● le competenze chiave per la cittadinanza attiva (8 competenze chiave UE o
del DM 139/07) trasversali a tutti gli assi culturali
● le conoscenze ed abilità che sono state mobilitate ed utilizzate dallo studente
nell’affrontare il compito di realtà, collegate a delle competenze di riferimento
e appartenenti agli assi, nonché ai singoli insegnamenti