Sei sulla pagina 1di 6

Roger Caillois

L'uomo
e il sacro
1stlfuto Universitario Architettura Venezia

Servizio Blbllogrofico Audiovisivo


e di Documentazione
Roger Caillois

L'uomo e il sacro
Con tre appendici
sul sesso, il gioco e la guerra
nei loro rapporti con il sacro
e
La guerra e la filosofia del sacro
di Georges Bataille

A cura di Ugo M. Olivieri

ISTITUTO UNIVERSITARIO ARCHITETIURA


VENEZIA
SERVIZI BIBLIOGRAFICI E DOCUMENTALI
INV. CIA ..13.~~.~::-: .............. .

Bollati Boringhieri
Indice

VII La traccia del sacro di Ugo M. Olivieri

L'uomo e il sacro
3 Prefazione alla seconda edizione (1949)
5 Prefazione alla terza edizione (1963)
9 Premessa
r3 r. Rapporti generali tra il sacro e il profano

27 2. L'ambiguità del sacro


r. Santità e lordura, 29 2. La polarità del sacro, 36 3. Coesione
e dissoluzione, 44

53 3. Il sacro di rispetto: teoria degli interdetti


r. L'organizzazione del mondo, 54 2. Leggi sante e atti sacrile-
ghi, 72 3. Gerarchia e lesa maestà, 79

89 4. Il sacro di trasgressione: teoria della festa


r. La festa, ricorso al sacro, 90 2. La ricreazione del mondo, 99
3. Funzione della dissolutezza, ro5

II9 5. Il sacro, condizione della vita e porta della morte

APPENDICI

r33 r. Sesso e sacro


INDICE
VI

r46 2. Gioco e sacro


r57 3. Guerra e sacro
r. Guerra e festa, 159 2. Mistica della guerra, 164

r75 Bibliografia

r79 La guerra e la filosofia del sacro di Georges Bataille


Bollati Boringhieri Saggi

Nel t939. nell'imminenza della guerra, il giovane


Roger Caillois. allievo di Marcel Mauss e sodale di Georges
Bataille e di M ichel Le iris, licenzia un libro che nei decenni
a venire nessuna indagine sul sacro potrà ignorare.
ll fremito di orrore e l'estasi inebriante, in cui una lunga
tradizione di pensiero, da sant' Agostino a Rudolf Otto.
riconobbe la reazione ambivalente dell'uomo di fronte al
sacro, pervadono ancora le pagine di Caillois e vi allentano
la tensione specialistica per «far posto alla totalità)), come
ebbe a dire Bataille; ma qui la polarità di tremendumefascinaris,
la funzione «alternativamente inibente ed eccitante»
del sacro, concorrono più specificamente a delinearne la
((sintassi», intesa a snudare il legame sociale che si instaura
attraverso il sistema di interdetti o, soprattutto, attraverso
le trasgressioni periodiche affidate all' «atmosfera sacrificale»
e rigenerante della festa. Ed è proprio nel sacro sinistro,
di trasgressione, che il Caillois teorico di un sacro attivista
e teurgico sembra intravedere la possibilità di risocializzare
la nostra modernità esangue e i «giorni senza domani
dei piacen centellinati», rimettendo in onore quell'ebbrezza
arcaica che, per ora, sa esprimersi solo nel parossismo
della «festa nera~ costituita dalla guerra.

Roger Caillois (Reims. 1913 ·Parigi, 1978), poligrafo, editore.


alto funzionario dell'Unesco e accademico di Francia, è noto
soprattutto per la sua composita produzione saggistica, che
tocca il mito, il gioco, il sogno. gli istinti, la guerra, l'estetica,
il romanzo. Le nostre edizioni hanno pubblicato I demoni
meridiani (1988, nuova ed. r999) e Jt mito e l'uomo (1998),
oltre ai contributi alla sociologia del sacro compresi
nel Collegio di Sociologia, a cura di Denis Hollier (1991).

In copertina, André Masson, La Grtce tragique, 1938


<O André Masson by SIAE 2001

ISBN 88-339-1361-9

LIRE 48.000 (1.1.)

€ 24,79
I 111111
9 788833 9 13612
li