Sei sulla pagina 1di 482

DICEMBRE 2018 NUMERO 760

QUATTRORUOTE.IT
IN PROVA

BMW SERIE 8
KIA RIO vs SKODA FABIA
AUDI A6 AVANT
HONDA CR-V
DR4

SMART LAVORO CHE FAI SCONTO CHE TROVI


EQ FORTWO TUTTE LE OFFERTE PER LE CATEGORIE PROFESSIONALI
SALONE DI LOS ANGELES
D. USC. 24-11-18

RIPARTE LA FORMULA E
IN PISTA CON L'AUDI FE05 UN PIENO DI NOVITÀ
INFOTAINMENT
A CONFRONTO
ANDROID AUTO,
APPLE CARPLAY
O IMPIANTO DELLA CASA?
ECCO CHE COSA
VOLVO XC40 CONVIENE SCEGLIERE
PRIMA PAGINA

QUATTRORUOTE.IT
LA RIVOLTA INDOSSA
UN GILET GIALLO

D
a queste pagine, il mese scorso, si criti- possiedo è una Suv comprata usata 10 anni fa per 11
cava il ruolo autoritario e autoreferenzia- mila euro: volete il mio sangue?»), diventata suo mal-
le che la politica ha assunto nel mondo grado portavoce di una protesta forse generica ma
della mobilità. Un po' perché l'automotive dannatamente chiara, hanno risposto 240 mila perso-
– a forza di scandali – ha smesso di es- ne, che vestite del gilet giallo divenuto la divisa dell'in-
sere un interlocutore credibile nel dibattito sociale e un surrezione si sono riversate in piazza per manifestare
po' perché il concetto di competenza ha perso valore, contro le troppe tasse.
aidando la ratio delle decisioni anche importanti alla Un movimento spontaneo, apartitico, trasversale,
fisima e al pregiudizio, oggi la classe governante si ar- che ha bloccato un'intera nazione e che sollecita un ra-
roga il diritto di imporre all'industria indirizzi di sviluppo gionamento sull'esasperazione degli automobilisti, da
senza preoccuparsi ol- sempre comodo bersaglio
tremodo delle loro con- L'AUTOMOBILISTA È IL COMODO per l'inestinguibile sete di
seguenze né, tanto me- BERSAGLIO PER LA SETE introiti delle autorità cen-
no, di sentire che cosa ne DI INTROITI DELLE AUTORITÀ trali e locali. La pubblica
pensano i consumatori. amministrazione italiana
Sta accadendo – e l'editoriale riguardava proprio que- nel 2017 ha incassato dall'automobile 74,4 miliardi di
sto – con il passaggio pressoché immediato (stando euro, una somma pari al 4,3% del Pil. Una montagna di
alle ciclicità del comparto) all'elettrico: una scelta im- denaro, a cui come sappiamo non corrispondono ser-
posta d'imperio attraverso l'introduzione di limiti sulle vizi di adeguata qualità. A questo oggi si aggiunge la
emissioni troppo severi per essere raggiunti con i mo- befa di vedersi azzerare il valore dei propri investimen-
Le manifestazioni tori a combustione interna, nonostante nasconda an- ti. Buona parte di quei 240 mila gilets jaunes è gente
organizzate in Francia cora troppe incognite e che non è, né sarà ancora per che ora si ritrova fra le mani un invendibile soprammo-
dai gilet gialli
(i giubbotti obbligatori tanti anni, una reale alternativa per il grande pubblico. bile, reso tale dallo stesso governo che fino a ieri ne ha
su ogni auto) sono un Ebbene, quello che è successo in Francia nel suggerito l'acquisto. Intendiamoci: non è un fenomeno
movimento spontaneo weekend del 17-18 novembre dimostra quanto il tema francese. È esattamente ciò che sta accadendo nelle
e apolitico, costituito da sia d'attualità anche a livello locale. La decisione città e nelle regioni italiane che mettono al bando le
migliaia di automobilisti,
che hanno fatto rete dell'amministrazione Macron di aumentare il prezzo al macchine anziane (o annunciano di volerlo fare, che è
sui social contro il caro litro del gasolio di 6,5 centesimi, cancellando di fatto pure peggio): l'impatto sull'ambiente di queste delibe-
benzina introdotto gli sgravi fiscali che i precedenti governi avevano ga- re vessatorie sarà risibile e a pagare sarà soltanto chi
dal governo Macron
e che esprime
rantito alle diesel, ha fatto esplodere una reazione po- non potrà permettersi di comprare un Euro 5 o 6, ma-
il malcontento della polare inattesa quanto violenta. Alla chiamata alle armi gari di seconda mano.
classe medio-bassa della pasionaria Jacline Mouraud («L'unica cosa che C'è poi un aspetto che va al di là delle considerazio-
ni economiche. E riguarda il rifiuto inconscio del con-
sumatore verso un futuro diicile da accettare, perché
già il presente è vissuto da posizioni di retroguardia.
Mentre si continua a magnificare un domani fatto di
silenziose auto elettriche che guidano da sole, sfioran-
dosi millimetricamente sotto lo sguardo digitale di un
Grande Fratello, il 36% del circolante italiano è ancora
ante Euro 4 (parlando di veicoli industriali si arriva al
65%, e al 59% per gli autobus). Quei giubbetti gialli, ol-
tre che contro le vessazioni economiche, protestano
contro tutto quello che le supposte élite hanno deciso
essere la normalità e che loro non possono permetter-
si. Ne tengano ben conto, oltre che i costruttori, anche
i nostri politici.
Gian Luca Pellegrini

quattroruote.it quattroruote quattroruote quattroruotetv Twitter@pellegrini4R

DICEMBRE 2018 1
A L IBE RTÀ
L TA.
È SCO NTA

DA € 18.3 54 *

A PA R T IR E
M A X U V 5 0 0 T TAMA ZIO N E
•G AM TIV I PE RM UT A O R O
CO N INC EN
IP O Z E R O
• ANTIC 5%, TAEG 3 ,91% ³­œ®vȳ
ˆ³ƒË­Œ®È³ˆŒ® ƒœ½³dž

TAN 2,9
v¨œÜیˆv œ¨
眳®œƒ³®ÈÀvÈÈË ŒÃƒ¨ËÜƫƜv®Èœ
½À ³­ ³çœ³®v ¨ŒƛIŒÀ¨Œƒ³®ˆœ űŰƜŬŬ*_œ®ƒ¨ËÃvƪ*ISŒI$V ÈËÀvˆŒ¨ƒÀŒˆœÈ³
®v¨œÈ | džŭŴ ƛů ƒ³½ŒÀ
ŒÃÃv —— œ³ ½Ë‚ ‚¨œƒœÈvÀœ³ƒ³®ï eV_űŬŬ$ŲƜ½ÀŒçç³½À³­³ Ã܃ËÀv眳®Œ–vƒ³¨ÈvȜÛvv ¨³džŭŲƜŬŬưýŒÃŒ
œv
T IC IP O Z E R O, 84 RATEÌ9­½œ³Àv½½ÀŒÃŒ®ÈvȜ۳Ɲ9(*:Œ®Ãœ¨œˆvdžŮŲųƜŰűƪƒ³­½ÀŒ®ÃœÛŒˆˆœœÃÈÀËÈȳÀœvdžůűŬưœ­½³ÃÈvˆœƛ½‚ƛ³¨ƛ9všœ®ˆÀv³½ŒÀv
L
SE. AN œvȜÛvƛ ƜŴŰÀvȌ­ ¨S%ƝO½ŒÃŒ Ȝˆv$œˆœÈv¨œvO ƨŮŬŭŴƛIÀœ­vˆŒ¨¨v
D A € 2 67,45 AL ME¨Œ³®ƒŒÃܳ®vÀœŒvˆŒÀŒ®Èœv¨¨ƺœ®ÀȜç³ȳÈv¨ŒˆŒ¨ƒÀŒˆœÈ³džŭŵƛŵŮűƜŭŰ®v œv­ Œ® ȳ Àœƒ³­½ÀŒÃŒ®Œ œvÀœˆœ9všœ®ˆÀvó®³—ŒÃȜ v¨ůŭƨŭŮ
XUV 5 0 0 .
O ŒˆŒ$œˆœÈv¨œvOƛ½ƛƛŒ ÀŒ ˆœÈ³Ŵ ű­ ŒÃ œưœ­½³ ̈œ—ŒÃ Ȝ³®ŒˆŒ¨ï ®ç
ų ųƜŰų ƛ*ÌÀ ۜçœï®v®ç v¨œvO ƛ½ƛƛ?–– ŒÀÈvÛv¨œˆvÜ®³ 眳®œv½½¨œƒvȌÌ®çv
¨v ƒ à ½Œ dž œÈ ƛ³®ˆœ
Ʒ*Ƹ½ÀŒÃó —— ư ˆËÀvÈv ˆŒ¨ ƒ³®ÈÀvÈȳˆœ ³ ȳÈv¨Œ ˆ³ÛËȳ džŮŮƛųűŲƜŮŬ dž ŮƜŬŬ ½ŒÀ Ãv¨ˆœÃ˽ŒÀœ³Àœv ŒÈ Èv v¨ v
¨ƺ
$œˆ
½½À³Ûv眳®Œˆœ vÃ܃ËÀvȜیƝ O³—ŒÃÃËÀÃƛv یÀœïƒv ˆœÃ½³®œ‚œ¨œÈ|ƛ
v ů Ŭ ½³ ÀÈ ‚³ ¨¨³ “ ó —— œŒ ³
Ŭư½Àœ­vÀvÈv SvŒ— ůƜŵŭǦ ư *­ ŭƜŮŬ ƪv®®Ëœƫ ½œÏ œ­½³ÃÈv ˆœ ŒÀœÈ³ ƒÀŒˆœÈœçœ³ vȜÛvƛ ³­½v—® ŮŭƛŬŭűƜųŮƫƛ Ov¨Û
œƒËÀ³Ơ ƸƫưSv® ïÃó ŮƜŵűǦ ư ÀŒ ®ˆ œƒ ³® ȳ dž ˆœ Èv¨œvƛ 4v Ûv¨ËÈv眳®Œ ˆŒ¨ ­ ŒÃܳ®vÀœŒ vˆŒÀŒ®Èœ v¨¨ƺœ®œçœ ƜŬŬ œ­½³Àȳ ȳÈv¨Œ ˆ³ÛËȳ dž
ƷO œ®Ûœ ³ ® $œ ®ƒ űŰ
ůƜŬŬ Ʋ ýŒÃŒ ® ŒÃƒ¨ËÜÛv ƒ³ œ¨Œ ½ÀŒÃó ¨Œ ³ ¨ ƒÀŒˆœÈ³ dž ŭŴƛů
œ®ƒvÃóÀvÈvdž ³ ˆŒ¨ ƒÀŒˆœÈ³ œ® ÀŒ—œ­Œ ˆœ ®³ ܃ËÀvȜ۳ ƷOœƒËÀ³ƠƸ ˆœÃ½³®œ‚ Œ— ůƜŵŵǦƜ œ­½³Àȳ ȳÈv¨Œ ˆŒ a scopo illu
strativo.
À­ Œˆ œv Àœ vÈ œÛ³ và ŮƜŵű Ǧ Ɯ Sv s o n o
¿Ëv¨Œœ®ÈŒ œƒ³¨³ œ®–³À­ ­ŒÃœ Sv® ïÃó i ins e ri te
¨Œ——ŒÀŒ œ¨ –và e immagin
óÈȳÃÀœçœ³®Œ ¨Èv ȜÛv ƪÀvÈ v dž ŮŰŲƜųů ½ŒÀ ŴŰ o (I P T esclusa). L
ƒËÀvȜÛv –vƒ³ m a n
ƒ³½ŒÀÈËÀvvÃÜ D, chiavi in .
0 0 ve rs io ne W6-FWuanto rappresentato
to a X U V 5 ri re d a q b re tt o .
mo riferi olori possono diffe e indicato sul li
*Prezzo pro stiche e i c ioni di garanzia com
ri D)
D) - 7,5 (AW WD)
Le cara tte
n d iz io n i e limitaz : 7 ,0 (F W
** C o mb ) - 19 ina to 7 (A
m i (l/100 km) ciclo cocombinato: 183 (FWD
Consu O2 (g/km) c
iclo
Emissioni C
ANNO 63° • NUMERO 760 • DICEMBRE 2018

SOMMARIO SE IL LAVORO NON PREMIA


LE CASE PREVEDONO FACILITAZIONI SPECIALI
PER MOLTE CATEGORIE PROFESSIONALI.
CHE PERÒ SPESSO NON VENGONO APPLICATE

MR. TOMTOM MAPPA IL FUTURO


MANUELA PISCINI HA INTERVISTATO
PETER-FRANS PAUWELS,
50
COFONDATORE DEL CELEBRE MARCHIO
OLANDESE. CHE HA IDEE MOLTO CHIARE

C'È DEL CLORO


NEI SERBATOI
NEL CENTRO-SUD,
16
MOLTI AUTOMOBILISTI
LAMENTANO
GRAVI DANNI
AI MOTORI. COLPA
DI UNA PRESENZA
INDESIDERATA
NEL GASOLIO,
COME CI SPIEGA
COSIMO MURIANNI

58
CI SI VEDE
OGNI SABATO
(ALLE 13.50)
TUTTE
LE SETTIMANE,
APPUNTAMENTO
SU ITALIA 1
CON LA NUOVA
TRASMISSIONE
DI QUATTRORUOTE
E RTI-MEDIASET,
66 CHE RACCONTA
L'AUTO A 360°

STORIE D'AUTO AUTODIFESA ATTUALITÀ


9 22 39 49
Cina: energia Belpaese/2 Carenza di personale Targhe estere
Congiura carbonara Parcheggio elevato ad arte Qualcuno salvi Giro di vite a metà
10 26 la Motorizzazione 50
Scenari Analisi 40 Sconti in concessionaria
Matrimonio d'interesse? Barriera colonnina Posta prioritaria Se il lavoro non premia
12 28 150 in autostrada: 58
Car economy Carburanti alternativi pro e contro Allarme gasolio killer
Aziende migranti Idrogeno, ora si parte 42 C'è del cloro nei serbatoi
ed extracomunitarie 30 Sportello 62
16 In libreria Sono passaggi di fantasia Verso Wall Street
Parla Peter-Frans Pauwels Sotto l'albero dei desideri 44 È davvero Uber alles?
Mr. TomTom mappa il futuro 34 Lamentele 66
20 In edicola Quando si è schiavi Drive Up
Belpaese/1 Arriva un 2019 carico di novità dell'additivo Ci si vede ogni sabato
La nuova mobilità 36
è in un borgo 4.0 Web & social
Quel che resta nella rete

DICEMBRE 2018 3
ANNO 63° • NUMERO 760 • DICEMBRE 2018

SOMMARIO HONDA CR-V


LORENZO FACCHINETTI
HA TESTATO LA QUINTA
GENERAZIONE DELLA SUV
AUDI A6 AVANT
UN CENTRO BENESSERE
MOBILE: COSÌ LORENZO
FACCHINETTI DEFINISCE
KIA RIO VS GIAPPONESE. SPAZIO, LA WAGON DI INGOLSTADT.
PRATICITÀ E SOSTANZA UN MICROCOSMO PERFETTO
SKODA FABIA
LE PRESTAZIONI
86 RESTANO I SUOI PLUS IN GRADO DI ELIMINARE
E LE DOTAZIONI LO STRESS. SE SI ATTINGE
DI QUESTE DUE ALLA LISTA DEGLI OPTIONAL
PICCOLE SFIDANTI
NON SONO PROPRIO
QUELLE DI SEMPLICI 108
UTILITARIE, SECONDO
ANDREA STASSANO

98

ANTEPRIMA BUSINESS
164 205
Porsche Taycan Q-Index
Conversione a Stoccarda Un altro balzo da carburanti
168 206
Peugeot 208 Tempi di consegna
Come ti riapro la sfida in città Quando l'auto si fa attendere
172 209
Flash Mercato
Chilometri zero,
AUTONOTIZIE ancora un crollo
174 210
Credito Ottobre record
196 Inquinamento elettrico
Si fa presto a dire green 211
180 Fisco
PROVE SU STRADA IMPRESSIONI Comprare all'estero:
DI GUIDA Range Rover Evoque
74 Sovversiva di ritorno ecco come si fa
BMW Serie 8 150 212
Audi A1 184 Oferte Sport utility compatte
86 McLaren Speedtail e le altre
Honda CR-V 152 a confronto
Triplo misto
98 Toyota Corolla 214
188 I numeri di ottobre
Kia Rio vs Skoda Fabia 154 Concept da San Paolo
BMW Z4 Il mercato rallenta ancora: -7,4%
108 La Suv coupé firmata Brasile
Audi A6 Avant 156 190 MERCATO
116 Skoda Scala BMW X7 217
Volvo XC40 157 Attacco al potere I listini del nuovo
124 Volvo S60 194 299
DR dr4 158 Flash Le quotazioni dell'usato
132 Mercedes-AMG GT coupé 4 320
Smart EQ fortwo SPORT Le prove su strada
138 FORMULA E, ATTO QUINTO 196 dicembre 2008-novembre 2018
Elettriche Chi fa più strada GIAN LUCA PELLEGRINI Campionato full electric 324
SI È MESSO AL VOLANTE Formula E, atto quinto Ultima pagina
142 DELLA VECCHIA E DELLA NUOVA
Sistemi multimediali MONOPOSTO DEL TEAM AUDI:
Alternativa smart(phone) LE DIFFERENZE SONO NOTEVOLI

4 DICEMBRE 2018
DRIVE 4 FUN
NUOVA SUZUKI VITARA, È ORA DI DIVERTIRSI.

Seguici su suzuki.it
•6,67(0,',*8,'$6(0,˿$872120$ 7XDGD
17.900 €
• TECNOLOGIA SUZUKI 4X4 ALLGRIP *

• NUOVI MOTORI TURBO BOOSTERJET


• NUOVO DESIGN E INTERNI RINNOVATI con tutto di serie

Consumo ciclo combinato gamma Vitara secondo standard NEDC: da 5,3 a 6,3 l/100km. Emissioni
&2˄ VHFRQGR VWDQGDUG 1('& GD  D  JNP 3UH]]R SURPR FKLDYL LQ PDQR ULIHULWR D 1XRYD
9LWDUD  %RRVWHUMHW :' &RRO ,37 3)8 H YHUQLFH PHW HVFOXVL  LQ FDVR GL SHUPXWD R URWWDPD]LRQH
SUHVVR L FRQFHVVLRQDUL FKH DGHULVFRQR DOOʧLQL]LDWLYD H SHU LPPDWULFROD]LRQL HQWUR LO 
TENDENZE • CRONACHE • MONDO QUATTRORUOTE

STORIE D'AUTO
CONGIURA
CARBONARA
Dopo le numerose rinunce uiciali a nuove centrali
sporche, Pechino nei fatti non ne impedisce
la costruzione. Così le torri spuntano come funghi

A
d annunciarlo, all'inizio del 2018, tornati a puntare. Decisamente troppi:
era stata nientemeno che l'agenzia aggiunti ai 993 attuali, porterebbero
nazionale per l'energia: la Cina la produzione cinese ben oltre quota
era (di nuovo) pronta a buttare nel cestino 1.100. Coalswarm sottolinea anche
i progetti di un centinaio di nuove centrali che i 210 miliardi di dollari
a carbone. Rinunciando addirittura d'investimenti richiesti
a completare quelle già in costruzione. dalle nuove centrali a carbone
La decisione ribadiva gli ordini sospensivi sarebbero bastati a finanziare
emanati l'anno prima dal governo impianti solari per circa 300
di Pechino, che a loro volta seguivano GW o eolici per 175, che
quelli (seppur temporanei) del 2016. sarebbero stati più coerenti
Secondo Greenpeace, le centrali cancellate con il nuovo corso cinese,
quest'anno avrebbero generato tutto sostenibilità ambientale.
54 gigawatt, quanti ne produce dal carbone In realtà, molti provvedimenti
l'intera Germania. Poca cosa, però, rispetto sul carbone sono nati
ai 1.100 che la Cina si è imposta come più per combattere l'eccesso
limite entro il 2020. I conti, in ogni caso, di oferta che da impegno
non tornano. Perché quello che l'autorità antismog. Peccato perché,
centrale ha vietato, le province continuano come ribadisce l'articolo
a permettere. Così, adesso, grazie alle foto a pag. 174, non ha senso
satellitari, si scoprono decine di torri puntare sulla mobilità
di rafreddamento laddove dodici mesi fa elettrica senza rendere
non ce n'erano. Se hanno ragione sostenibile tutta la catena,
gli analisti di Coalswarm che li hanno dalla costruzione
individuati, i nuovi impianti sono delle batterie alle fonti
in grado di generarne 259, di gigawatt, di energia che quelle I cinesi continuano
più di quelli prodotti in tutti gli Stati Uniti, batterie alimenteranno. a costruire
che pure ultimamente sul carbone sono Manuela Piscini centrali a carbone
in patria e anche
all'estero. Nella foto,
l'impianto realizzato
a Sahiwal, in Pakistan,
da una società
controllata dal governo
di Pechino
© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 9
STORIE D'AUTO SCENARI

MATRIMONIO
D'INTERESSE? LE DRIVERLESS
La Ford porterebbe in dote la guida DI DEARBORN
autonoma, la Volkswagen Alla guida autonoma
(qui, una Fusion in fase
la piattaforma elettrica. di sperimentazione)
In un'alleanza dai contorni la Ford ha dedicato
una business unit
ancora da definire separata. E ha pure
investito in Argo AI,
startup di intelligenza
artificiale

LE BATTERIE
DI WOLFSBURG
Il gruppo Volkswagen prevede
il lancio entroil 2025 di 30
elettriche, suddivise
tra i vari brand. A fine 2019
andranno in vendita i primi modelli
su piattaforma dedicata Meb

A
giugno, il comunicato si delinea va al di là della pura a presentare conti in rosso. Senza contare che la VW
congiunto era passato cooperazione tecnica. Dall'altro, la Volkswagen sofre di una produzione
quasi sotto silenzio, Da un lato, la Ford pare aver sembrerebbe guardare marginale in terra americana,
sebbene parlasse esplicitamente messo gli occhi sulla piattaforma con grande interesse al lavoro aidata alla sola fabbrica
di possibili alleanze fra la Ford Meb, quella sviluppata portato avanti in quel di Chattanooga. La Ford
e la Volkswagen. I più l'avevano da Wolfsburg per l'elettrica di Dearborn sul fronte potrebbe così rappresentare
semplicemente battezzato quale di massa, con primo sbocco della guida autonoma, alla quale una buona opzione per
annuncio di allargamento della produttivo la hatchback ID la Ford ha dedicato una business incrementare i volumi senza
partnership già in atto in materia che sarà in vendita a fine 2019, unit separata, con tanto di ricca doversi svenare, che in ballo
di mezzi commerciali, magari prezzo base sui 23 mila euro. dotazione di partenza, 4 miliardi ci siano vetture convenzionali
con l'aggiunta di un pick-up Il che le permetterebbe di dollari. E una sperimentazione oppure no. Come si vede,
o di qualche altro veicolo di compiere un bel passo avanti molto avanzata, guarda caso, sulla carta c'è spazio per unire
di nicchia. E invece i contorni in un piano di ristrutturazione anche per i veicoli commerciali le forze e supplire ad alcune
dell'accordo (peraltro ancora costoso (si parla di 11 miliardi driverless, che conta di mandare debolezze di entrambe
in via di definizione) appaiono di dollari) quanto inevitabile, per strada già nel 2021. le parti in causa. Anche se
© Riproduzione riservata

ben più consistenti. Certo, le due per uscire dall'impasse che vede Insomma, anche per i tedeschi la complessità dello scenario
parti in causa si sono afrettate gli utili dell'Ovale blu tutti un lavoro in condivisione e la diferenza delle culture
a escludere qualsiasi ipotesi concentrati sul mercato di casa, vorrebbe dire arrivare prima industriali dominanti (Daimler-
di scambio azionario, e ancor mentre il resto del mondo, (e spendendo meno) Chrysler insegna) lasciano
più l'eventualità di una fusione. dall'Asia all'Europa al Sud a uno dei tanti traguardi posti aperto più di un interrogativo.
Non di meno, lo scenario che America, continua puntualmente dalle nuove sfide tecnologiche. Massimo Nascimbene

10 DICEMBRE 2018
ALL-NEW

The
feel of the
drive

ť
 coming soon
Qualunque sia il tuo viaggio, il Nuovo Honda CR-V cambierà il tuo modo di guidare. Completamente rinnovato,
CR-V unisce raffinatezza, comfort, guidabilità e prestazioni. Emozionati con il motore 1.5 TURBO VTEC
da 173 CV con cambio manuale e da 193 CV nella versione CVT. Il nuovo design esterno e lo spazio
ai vertici della categoria ti stupiranno anche nella configurazione a 7 posti. Inoltre disponibile il nuovo sistema
di trazione AWD Real Time. Ed i più avanzati sistemi di sicurezza Honda Sensing di serie per tutta la gamma.

VIENI A SCOPRIRLO NEGLI SHOWROOM HONDA.

L’immagine mostrata si riferisce alla versione 1.5 VTEC TURBO Executive. Gamma CR-V. Valori massimi: consumo di carburante (l/100 km) ciclo urbano
8,6 – extraurbano 6,2 – combinato 7,1 (NEDC) Min 7,5 – Max 11,8 l/100km (WLTC); emissioni CO 2 nel ciclo combinato 162 g/km. (NEDC) – 201 (WLTC).
STORIE D'AUTO CAR ECONOMY

AZIENDE MIGRANTI
ED EXTRACOMUNITARIE
Con la vendita della Magneti Marelli è salito il numero dei brand ceduti all'estero.
In realtà, si tratta solo di passaggi di quote societarie: stabilimenti, produzione e teste
pensanti restano da noi. Segno che il made in Italy dei motori è considerato al top

LAMBORGHINI
AUDI
Controllato da MAGNETI
capitale estero MARELLI
ITALD DESIGN dal '72, dopo CALSONIC
AUDI vari passaggi KANSEI
Giugiaroo cede il Toro è entrato La vendita
% della sua
il 90,1% nella galassia ai giapponesi è
azienda all'Audi Volkswagen uicializzata il 21
mborghini)
(via Lam nel '98, ottobre. Restano
nel 2010; attraverso in FCA le attività
la vendita è l'Audi. di lavorazione della
complettata nel '15. plastica.

CHRYSLER
FCA
Avviata nel 200 09,
l'acquisizione FIAMM
della Chrysler PIRELLI HITACHI
da parte CHEMCHINA A fine 2016, il
della Fiat si è Dal 2015 soci colosso giapponese
conclusa PININFARINA di maggioranza acquisisce il 51%
nel 2014, MAHINDRA della divisione della Fiamm

N
o, la politica non c'entra. con la nascita Guidata per mezzo "consumer"
consumer della TTechnology.
h l
Qui si tratta del numero della Fiat Chrysler secolo da Sergio storica azienda Il restante capitale
sempre maggiore Automobiles, Pininfarina, la milanese, rimane alla famiglia
società italo- storica carrozzeria i cinesi rimangono Dolcetta.
di "pezzi grossi" dell'automotive tali anche dopo
statunitense torinese viene
italiano migranti oltreconfine. ceduta agli indiani l'Ipo (oferta
di diritto olandese.
Spesso in Paesi extracomunitari. di Mahindra Group pubblica iniziale)
Ultimo, in ordine di apparizione, a fine 2015. del 2017.
l'afare Magneti Marelli. Che poi
se ti chiami Magneti dovresti
dare l'idea del rimanere attaccato, ruote) sono parte della sub controlla anche la Ferrari, pericolo di colonizzazione: «Basta
di calamitare qualcosa su di te. holding Audi, gruppo Volkswagen, scorporata e quotata, guardare alla crescita della Pirelli,
Insomma, di essere un polo la Pirelli è controllata ma saldamente in mani italiane, che continua a essere gestita
d'attrazione. E invece, niente. FCA dalla ChemChina, la Pininfarina salvo la solita sede legale dal management italiano».
ha ceduto l'azienda di Corbetta dall'indiana Mahindra e lo storico ad Amsterdam. Tutto questo E il presidente della Fondazione
(Milano) per 6,2 miliardi di euro produttore di batterie Fiamm è un danno oppure un vantaggio Italia Cina esclude che la Brembo
ai giapponesi di Calsonic Kansei, dalla giapponese Hitachi. per il sistema Italia? possa essere venduta, magari
che a loro volta fanno capo Diverso è il caso della Fiat, che a un player straniero: «Anche
al mega fondo americano KKR. ha realizzato un'operazione BREMBO NON SI VENDE di fronte a oferte mirabolanti, ho
Garantendosi così un'extra cedola al contrario, comprando a tappe Ci aiuta a capirlo Alberto sempre storto il naso e detto no».
da 2 miliardi e allontanando la Chrysler e fondendola Bombassei, presidente e maggior Lo shopping straniero non è però
la necessità finanziaria di trovare nella FCA. Poi, però, ha spostato azionista della Brembo, un fenomeno solo automotive:
un partner. La Magneti Marelli in Olanda la sede legale, a Londra multinazionale bergamasca anche molti marchi della moda
è però l'ultimo capitolo quella amministrativa e in dei freni, uno dei simboli e del lusso sono ormai in mani
in ordine di tempo di una storia Michigan il suo quartier generale dell'automotive di casa nostra. estere. Questo perché
© Riproduzione riservata

d'emigrazione, o meglio, più rilevante. Con il numero uno «Da dove viene il capitale ormai manifattura e creatività tricolori
di cambio di passaporto, operativo che, dopo la scomparsa non frega niente a nessuno. hanno un appeal unico.
riassunta per grandi temi di Sergio Marchionne, è l'inglese L'importante», ha osservato E il made in Italy significa «qualità,
nel grafico qui sopra. Così, Mike Manley. L'azionista più di recente, «è salvaguardare innovazione e tecnologia».
se la Lamborghini e l'Italdesign importante resta comunque l'occupazione e il know-how». Bombassei dixit.
(come pure la Ducati nelle due la Exor della famiglia Agnelli, che E, in questo senso, non c'è Fabio De Rossi
Twitter@derossi4R
12 DICEMBRE 2018
STORIE D'AUTO PARLA PETER-FRANS PAUWELS

MR. TOMTOM ORA


MAPPA IL FUTURO Il cofondatore del marchio olandese che
ha democratizzato il navigatore spiega come sta
preparando il terreno alla guida autonoma
di Manuela Piscini - foto di Giovanni Tagini

PRODUCT GUY
Olandese, classe 1965,
Peter-Frans Pauwels
ha fondato la TomTom
nel 1991, assieme a Pieter
Geelen, Harold Goddijn
e Corinne Vigreux, subito dopo
essere uscito dall'università
con una laurea in computer
science. Si considera un uomo
di prodotto, impegnato
nella creazione di elettronica
di consumo che faccia
la diferenza. Adora il suo
lavoro, ma, adesso che può
permetterselo, non rinuncia
alle passioni, tra le quali
hanno un posto d'onore
gli sport estremi.

16 DICEMBRE 2018
F
are un prodotto bene è molto mente. Ho dovuto licenziare la metà delle device, quel TomTom che poi sarebbe persi-
diicile. Farlo benissimo è estre- persone. E tornare alle origini. no entrato in alcuni dizionari come sinonimo
mamente diicile. Parola di Pe- di navigatore. Abbiamo cominciato a ven-
ter-Frans Pauwels, tra i fondato- Poi che cosa è successo? derlo nell'estate 2004. In quell'anno abbia-
ri della TomTom, miracolo im- Nell'ultimo anno del suo secondo man- mo fatturato 200 milioni di euro. Nel 2007
prenditoriale che almeno una cosa l'ha fatta dato, Bill Clinton ha aperto il Gps agli usi ci- eravamo a 1,8 miliardi. Qualche giornale fi-
benissimo: rendere accessibile a milioni di vili, mentre appariva sul mercato l'antenato nanziario ha scritto che è stata la crescita
automobilisti il navigatore. Alla nascita, però, degli smartphone e la difusione della foto- basata su un unico prodotto più formidabi-
la startup olandese si occupava di tutt'altro. grafia digitale comportava il crollo dei prez- le di tutta l'elettronica di consumo. Ma non
zi e l'aumento di capacità delle memory è sempre stato facile gestirla.
Siete nati come programmatori card. I pezzi iniziavano ad andare al loro po-
di software per applicazioni mobili sto: un computer tascabile efficiente, le Così nel 2008 avete accusato il colpo...
B2B e assistenti digitali personali. schede, il Gps. Si trattava di aggiungere la Un anno terribile: lo smartphone è ormai
Che cosa ha determinato la svolta? voce e il gioco era fatto. Certo, il nostro pri- una realtà, Google inizia a ofrire il sistema
Nei primi anni non abbiamo avuto gran- mo sistema di navigazione, datato giugno di navigazione gratis, l'acquisto di Tele Atlas
de successo. Poi sono arrivati i pocket pc 2002, era molto ingombrante, aveva biso- (società specializzata in mappe digitali, ndr)
della Psion, ai quali abbiamo iniziato a for- gno di un cd-rom e di essere collegato a un dopo una fiera battaglia con la Garmin pesa
nire varie applicazioni. Il primo software di pc. Però la gente andava nei negozi e chie- sul bilancio e porta i dipendenti da 1.200 a
navigazione è del 1996: erano mappe orri- deva il palmare e la scatola TomTom. Non 5 mila. E la gente non apre più il portafoglio
bili, che occupavano un sacco di memoria. interessava nient'altro. In un anno il fattura- a causa della crisi economica. È stato come
Potevi visualizzare o le autostrade o i centri to è passato da due a nove milioni di euro. schiantarsi a tutta velocità contro un muro.
urbani, ma non le due cose in contempora- Abbiamo dovuto svegliarci, ristrutturare pe-
nea. Quando, nel '99, internet ha cominciato E da nove a 40 nel bilancio successivo. santemente. Ma siamo riusciti ad approfit-
a girare sui cellulari, la Ericsson si è interes- Come ci siete riusciti? tare dei successivi cinque anni per ricostrui-
sata a noi. Pensavamo fosse arrivato il no- Merito dell'accordo con la Hewlett- re il software delle mappe.
stro "momento Yahoo". Packard, commercialmente molto innovati-
vo per l'epoca. Dato che nessuno dei due Questo ha significato la fine
E invece è esplosa la prima bolla voleva esporsi, facevamo arrivare nei nego- dei navigatori portatili?
delle dot.com... zi le stesse quantità di hardware e software. Nient'afatto. Certo, dai 12 milioni dei
Nel 2001 eravamo praticamente falliti. È Poi, però, abbiamo capito che dovevamo fa- tempi d'oro, oggi le vendite sono scese a
stato uno dei peggiori momenti della mia re il nostro pocket pc, con un altoparlante due-tre. Il nostro cliente tipo è l'over 50 che
vita professionale. Eravamo in 30, all'epoca, decente e poca fufa attorno. In nove mesi preferisce avere dispositivi dedicati. Poi, la-
e ovviamente conoscevo tutti personal- abbiamo progettato il personal navigation voriamo con la maggior parte delle Case

DICEMBRE 2018 17
STORIE D'AUTO PARLA PETER-FRANS PAUWELS

in tutto il mondo. Ora, ogni nostra attività diversi da continente a continente. In India, vero un futuro di automobili non soltanto
è basata sulle mappe. Con Here e Google per esempio, il 70% delle strade non ha un autonome e condivise, ma anche elettriche,
siamo gli unici fornitori globali. Dal 2012 so- nome. In Marocco, dove il numero civico è l'impatto sull'occupazione potrebbe essere
no nostre quelle sui dispositivi Apple, le uti- stato introdotto da poco, la gente se lo por- devastante. Perché sono più semplici e
lizza pure Uber. ta appresso quando trasloca. In Inghilterra quindi potranno essere prodotte anche in
si basa tutto sui codici postali. Negli Usa i Cina o in Nigeria. L'Europa corre il rischio di
Come si sono evolute le mappe nomi delle strade si ripetono. Ogni anno, al- trasformarsi in uno sterminato museo all'a-
da quando siete nel business? meno un sesto dei dati cambia e dobbiamo ria aperta, in grado di attirare milioni di tu-
Quando abbiamo acquisito Tele Atlas, rimappare l'equivalente degli Stati Uniti risti, ma ininfluente dal punto di vista indu-
erano già digitali, ma basiche. Ti portavano orientali. Abbiamo immagazzinato un data- striale e tecnologico.
a destinazione, ma la stima sui tempi era base storico di 20 miliardi di miliardi di mi-
molto approssimativa. Anche perché even- surazioni. Ogni giorno ne raccogliamo 10 Quale potrebbe essere il rimedio
tuali ingorghi non erano rilevabili. Allora ab- miliardi. Oggi rimappiamo una città come a una prospettiva tanto preoccupante?
biamo pensato di monitorare i percorsi dei Berlino ogni 30 minuti. Servirebbe individuare una leadership a
nostri utenti, ovviamente salvaguardando- livello governativo che si faccia carico di
ne l'anonimato. Così, siamo riusciti a rappre- Vuol dire che siete già pronti problemi fondamentali come il surriscalda-
sentare la situazione con un'approssimazio- per l'avvento dell'auto autonoma? mento, il cambio di paradigma del possesso
ne di 100 metri e cinque minuti in base alle Non ancora: le mappe HD per le driver- dell'auto e la sua sicurezza, per ridurre il nu-
medie settimanali. Adesso arrivano infor- less car dovranno essere precise al centime- mero degli incidenti. In questo momento,
mazioni anche dai navigatori di bordo e sia- tro. Per definirle, abbiamo bisogno del 5G, di però, non vedo nessuno all'orizzonte in gra-
mo in grado di capire dove cambia il trac- cloud con capacità enormi e di computer do di gestire il futuro del pianeta.
ciato stradale. Invece di andare a controlla- molto potenti. Ed è per questo che oggi ab-
re su base statistica, lo facciamo quando ri- biamo tantissimi ingegneri impegnati A proposito di gestione: siete partiti
scontriamo un'anomalia. Questo semplifica sull'intelligenza artificiale. Non riusciamo in quattro e tutti e quattro siete ancora
parecchio il processo e quindi i costi. nemmeno a immaginare quali potrebbero in azienda, nonostante le crisi che avere
essere le applicazioni future. Già adesso, pe- dovuto superare. Come ci siete riusciti?
Questo significa che ormai le mappe rò, una buona mappa consente di ridurre i Ci ha sempre legato una grandissima
sono costruite grazie agli automobilisti? tempi di percorrenza e, quindi, l'inquina- amicizia. Ancora oggi andiamo in vacanza
Sì, ma non solo. Ancora oggi tra le nostre mento e gli incidenti. I cambiamenti che si assieme. Il segreto? Un profondo rispetto
fonti d'informazione contiamo 50 mila di- prospettano nei prossimi 10-15 anni saran- per le reciproche competenze e responsa-
versi organismi, tra autorità centrali e locali. no più radicali di quelli che si sono sussegui- bilità. Siamo complementari e questo ha
Inoltre, gli ostacoli da superare sono molto ti in più di un secolo. Se il nostro sarà dav- funzionato su tutti i fronti.

MARCHIO
GLOBALE
Sede centrale
ad Amsterdam (foto)
e 52 filiali in 37 Paesi.
I dipendenti sono più
di 5.300. L'anno scorso,
la TomTom ha fatturato
903 milioni di euro,
con l'Automotive
and enterprise che ha
contribuito per il 36%.
Tra i clienti di recente
acquisizione, PSA,
Daimler, Fiat e Alfa.
© Riproduzione riservata

18 DICEMBRE 2018
Nuova Hyundai Kona
Il SUV compatto
come lo volevi.

B Y H Y U N D A I

È arrivata la nuova Hyundai Kona, modellata sui tuoi desideri.


Motori di nuova generazione Euro 6.2, 2WD e 4WD, tecnologia innovativa,
connettività totale con il Multimedia System compatibile con Apple CarPlay™ e Android Auto™
e sistemi di guida assistita Hyundai.

Scopri tutte le novità di Kona su hyundai.it

Apple CarPlay™ è un marchio registrato di Apple Inc. - Android Auto™ è un marchio registrato di Google Inc.
Gamma nuova Kona: consumi l/100km (ciclo medio combinato) da 4,9 a 8,5. Emissioni CO2 g/km da 129 a 194. *Condizioni e limiti della
garanzia Hyundai su www.hyundai.it/servizipostvendita/5anni.aspx. Tale Garanzia proposta non si estende a tutte le componenti
delle autovetture. La Garanzia Hyundai di 5 Anni a Chilometri Illimitati si applica esclusivamente ai veicoli Hyundai venduti al cliente
finale da un Rivenditore Autorizzato Hyundai, come specificato dalle condizioni contrattuali contenute nel libretto di garanzia.
STORIE D'AUTO BELPAESE/1

LA NUOVA MOBILITÀ ADLER IN CIFRE


Dipendenti
11.000

E
` IN UN BORGO 4.0
Stabilimenti produttivi
80 in 21 Paesi
Centri di ricerca
12
Fatturato 2017
Un centro abitato dell'Irpinia diventa laboratorio dove sperimentare 1,4 miliardi di € (90% estero)
Ebitda 2017
la guida senza conducente e i sistemi di monitoraggio nella vita reale. 132 milioni di € (9,4% dei ricavi)
Un progetto voluto dalla Adler e sostenuto dalla Regione Campania Percentuale
di fatturato in R&D
4% (56 milioni di €)

U
n laboratorio la tecnologia e non rimanerne commenta l'assessore
di tecnologia per vittima. La mobilità, all'Innovazione, Valeria Fascione.
la nuova mobilità, in particolare, sta per vivere Le caratteristiche del Borgo?
ma anche un ambiente vero un'evoluzione epocale e c'è Popolazione tra 500 e 2.500
e concreto in cui svilupparla il concreto rischio di un impatto abitanti, a circa 6-700 metri
e metterla su strada. Questo molto violento sui consumatori», dal livello del mare, con
è Borgo 4.0, il progetto dice Paolo Scudieri, presidente di un centro cittadino dotato
promosso in Campania Adler, che con Borgo 4.0 si di strade di varie dimensioni,
dal gruppo Adler (leader candida a svolgere una funzione per consentire prove in diverse
nei componenti auto per interni sociale per disegnare una smart situazioni e condizioni climatiche.
ed esterni, bagagliai e motori city sartoriale e friendly per i suoi Il bando della Regione si è
e per il confort termico abitanti. La Regione Campania concluso con la presentazione
e acustico), che prevede ha sostenuto il progetto in modo di 29 candidature e la scelta sarà
di trasformare un paesino concreto con un investimento piuttosto rapida. Per realizzare
dell'Irpinia in un luogo test per le di 50 milioni che copre tutta il modello del Borgo 4.0, sarà campana, prima azienda italiana
tecnologie intelligenti, con vetture la filiera (smart road, elettronica eseguito un monitoraggio delle a farlo, ha siglato un protocollo
a guida autonoma e sistemi e informatica per la nuova auto innovazioni e delle architetture d'intesa dedicato all'innovazione
di monitoraggio in tempo reale. e studio dei materiali). «Il Borgo necessarie in Israele, dove la nell'ambito della mobilità
«L'obiettivo è creare un luogo sarà un prototipo in cui si Adler ha aperto un Osservatorio con l'Autorità per l'innovazione
fisico dove formare un nuovo applicheranno ricerca e test di tecnologico con la società locale tecnologica locale. L'obiettivo
umanesimo, in cui la persona soluzioni inedite e infrastrutture Inlight, diretta da Roberta Anati. è creare una sinergia
possa convivere felicemente con in un luogo unico e di vita vera», Sempre in Israele, la società con le startup del Paese.
Filippo Buraschi

Il presidente della Adler,


Paolo Scudieri (in alto
a destra), e Amiram
© Riproduzione riservata

Appelbaum, responsabile
dell'Autorità per
l'innovazione tecnologica
d'Israele, firmano
l'accordo del programma
Mnc Global Enterprise
Collaboration

20 DICEMBRE 2018
STORIE D'AUTO BELPAESE/2

PARCHEGGIO
ELEVATO AD ARTE
La supercar sale fino in salotto per farsi ammirare come un quadro.
Oppure scende nel sottosuolo per garantire privacy e non rovinare
l'estetica architettonica. Grazie alla tecnologia di un'azienda veronese

G
uardala, è bellissima. dopo il riconoscimento non si vedono e garantiscono
Così bella che vorresti biometrico del proprietario. la privacy dei proprietari».
averla sempre davanti A inventarlo ed esportarlo I sistemi di elevazione multipiano
agli occhi quando sei a casa. in tutto il mondo è la IdealPark, sono stati adottati non solo
Nel living magari, come la più un'eccellenza italiana che nei palazzi nel pieno centro
preziosa delle opere d'arte. ha sede ai piedi delle colline di città come Amsterdam
Certo, parcheggiare una supercar veronesi e da cinquant'anni o Madrid, ma anche nei resort
o una classica da museo ha fatto propria l'arte di elevare. di lusso o in ville di particolare
in salotto non è facile. Intanto, Grazie alla partnership pregio architettonico, come CAMERA CON VISTA
bisogna vedere se lei (la moglie, con la tedesca Wohr la portoghese Casa de Rocha. Gli ascensori a misura di veicolo
non l'auto) è d'accordo. Poi Autoparksysteme di Stoccarda, Perché, appunto, le auto ci sono, diventano protagonisti anche
nel primo hotel che consentirà
bisognerebbe, per esempio, pioniera del parcheggio ma non si vedono: basta ai clienti di portarsi l'auto in camera
vivere in uno dei prestigiosissimi sovrapposto fin dall'inizio disporre di una superficie di 5,5 (o quasi). L'idea è dell'esordiente
Sky garage apartments degli anni 60 con i sistemi Doga per 3,5 metri e di un dislivello di catena alberghiera tedesca b'mine:
di Hamilton Scotts, a Singapore. e Parklift, la IdealPark rende 12 per custodire il proprio harem nella struttura che dovrebbe aprire
Qui Ferrari e Lamborghini invisibili le supercar, meccanico dove non è possibile, entro la fine della prossima estate
a Düsseldorf (seguita nel 2020
salgono in ascensore nascondendole in garage o consigliabile, accedere tramite da una a Francoforte), 26 delle 202
direttamente in casa e restano sotterranei. O facendole salire scivolo in cemento. A proposito stanze saranno dotate di balcone,
esposte in una stanza di cristallo, nell'attico. «Sì, sono qualcosa di supercar: dopo gli impianti al quale il cliente potrà accedere
© Riproduzione riservata

a cento metri d'altezza (foto di più di ascensori per auto», dei musei di Alfa Romeo, appunto al volante. Oltre
grande). Merito del sistema spiega Michele Stevan, 45 anni, Lamborghini, Ferrari e Dallara, a garantire il piacere di avere
la propria vettura sempre
di parcheggio automatizzato amministratore delegato la IdealPark ha realizzato anche
sott'occhio, il terrazzino motorizzato
Multiparker 720, che trasporta della società. «Hanno un forte la piattaforma rotante espositiva avrà come efetto collaterale
gli scattanti gioiellini a uno impatto scenografico nel caso nello showroom Pagani. il pregio di risolvere anche l'annoso
dei 29 piani di appartamenti di ville e hotel, perché gli impianti Paolo Sormani e noioso problema del parcheggio.

22 DICEMBRE 2018
SCEGLI LA GAMMA TOYOTA HYBRID.
LA SCELTA INEVITABILE.

HYBRID BONUS '$ € 4.500 $ € 7.000


48$/8148(6,$,/78286$72

E DA OGGI GARANZIA TOYOTA HYBRID SERVICE FINO A 10 ANNI*


EFFETTUANDO LA REGOLARE MANUTENZIONE PRESSO LA NOSTRA RETE.
3(50$**,25,,1)250$=,21,9,6,7$,/6,72TOYOTA.IT

2ɫHUWDYDOLGDɬQRDOLQFDVRGLSHUPXWDRURWWDPD]LRQHGLXQYHLFRORSRVVHGXWRGDDOPHQRPHVL3UHVVRLFRQFHVVLRQDULFKHDGHULVFRQRDOOȃLQL]LDWLYDVROR
SHUYHWWXUHGLVSRQLELOLLQVWRFN /DJDUDQ]LD7R\RWD+\EULG6HUYLFHVLDJJLXQJHDOODJDUDQ]LDOHJDOHHGDTXHOODFRQYHQ]LRQDOHGHVFULWWDQHOOLEUHWWRGL0DQXWHQ]LRQH
H*DUDQ]LD6RQRFRSHUWHGDWDOHJDUDQ]LDOHFRPSRQHQWLLEULGHHTXHOOHPHFFDQLFKHQRQVRJJHWWHDGXVXUD3HUFRQVXOWDUHOȃHOHQFRFRPSOHWRGHOOHFRPSRQHQWLFKH
SRVVRQR EHQHɬFLDUH GHO SURJUDPPD YLVLWD WR\RWDLW 6L SX´ EHQHɬFLDUH GHOOD JDUDQ]LD 7R\RWD +\EULG 6HUYLFH VROR LQ FDVR GL UHJRODUH PDQXWHQ]LRQH SUHVVR OD UHWH
DXWRUL]]DWD7R\RWDVHFRQGRLWHUPLQLHGDOOHFRQGL]LRQLVWDELOLWLQHOSURJUDPPD7R\RWD+\EULG6HUYLFH6RQRLQRJQLFDVRHVFOXVHOHYHWWXUHWD[LQFF/DJDUDQ]LD7R\RWD
+\EULG6HUYLFHKDXQDGXUDWDGLXQDQQRRGLNPHSX´HVVHUHULQQRYDWDɬQRDOGHFLPRDQQRGDOODSULPDLPPDWULFROD]LRQHRDNP DVHFRQGDGLTXDOH
HYHQWRVLYHULɬFKLSHUSULPR 3HUPDJJLRULLQIRWR\RWDLW,PPDJLQLYHWWXUHLQGLFDWLYH9DORULPDVVLPL1('&FRUUHODWLULIHULWLDOODJDPPD$XULV+\EULG7RXULQJ6SRUWV
FRQVXPRFRPELQDWRNPOHPLVVLRQL&2JNP9DORULPDVVLPL1('&FRUUHODWLULIHULWLDOODJDPPD<DULV+\EULGFRQVXPRFRPELQDWRNPOHPLVVLRQL&2
JNP9DORULPDVVLPL1('&FRUUHODWLULIHULWLDOODJDPPD&+5+\EULGFRQVXPRFRPELQDWRNPOHPLVVLRQL&2JNP9DORULPDVVLPL1('&FRUUHODWLULIHULWLDOOD
JDPPD5$9+\EULGFRQVXPRFRPELQDWRNPOHPLVVLRQL&2JNP 1('&1HZ(XURSHDQ'ULYLQJ&\FOHFRUUHODWLDLVHQVLGHO5HJRODPHQWR8( 
STORIE D'AUTO ANALISI

BARRIERA
KILOWATTORA
IN CRESCITA
(in miliardi)

COLONNINA 2020 2030


Una marea di modelli a batteria in arrivo. Problemi di autonomia
e di prezzo in via di superamento. Per le elettriche, secondo
20 304
McKinsey, resta da superare un solo scoglio: la rete di rifornimento

TUTTE LE ELETTRICHE Unione Europea Stati Uniti India Cina


DEL MONDO

Immatricolazioni 0
31
(in percentuale) 14 3 3

4
5
4

4
3

2020 2030

1 15 1 7 1 49 1 82
Esemplari circolanti
(in milioni)
1 14 1 11 26 3 58
EV plug-in

C
entocinquanta milioni si profilano sull'orizzonte meno del 10% dell'attuale più innovative (wireless
di EV in circolazione elettrico, la McKinsey sposa consumo di energia dei soli Stati e autostrade elettriche),
nel 2030: questo però è la tesi meno aggressiva, Uniti, per distribuirli saranno la società di consulenza ha
soltanto lo scenario più prudente considera fondamentalmente necessari ben 50 milioni individuato quali modalità
(vedere i grafici qui sopra). superati i problemi legati di colonnine, che richiederanno di rifornimento sono e saranno
Perché a quella data i veicoli a oferta, prezzo e autonomia investimenti per 55 miliardi più utilizzate secondo l'area
a emissioni zero sulle strade e si concentra sulle incognite di dollari. E poi, ricaricheremo geografica (vedere grafico
dei quattro principali mercati legate alla rete di ricarica. attraverso le wallbox qui sotto, nel quale, a causa
interessati (Unione Europea, Usa, Se gli oltre 300 miliardi o alle colonnine pubbliche? degli arrotondamenti, i totali
India e Cina) potrebbero essere di kWh l'anno necessari, pur Mentre lavoriamo o durante non fanno sempre 100).
anche il doppio. In un recente moltiplicando per 15 la domanda i lunghi viaggi? Escludendo La difusione della ricarica
studio sulle sfide che ancora stimata al 2020, rappresentano dalle previsioni le soluzioni casalinga, prevalente in Europa
e negli States, è legata al numero
di abitazioni monofamiliari
DOVE SARANNO 2020 e di box privati, ma anche
2030
LE PRESE al reddito familiare. Quella
(ripartizione % dei kWh)
nei luoghi di lavoro dipende
punti di ricarica
© Riproduzione riservata

a casa al lavoro in autostrada pubblici dalle scelte degli imprenditori


e dalle normative nazionali.
73 15 7 6 A ogni latitudine, però, è previsto
un aumento del peso
64 11 12 14 dei punti di ricarica pubblici, già
74 16 4 5 prevalenti in India e Cina. M.P.

40 9 4 47
31 4 9 55

20 5 9 66
26 7 3 64

13 2 3 81 Fonte: elaborazioni Quattroruote su dati McKinsey

26 DICEMBRE 2018
STORIE D'AUTO CARBURANTI ALTERNATIVI

IDROGENO
ORA SI PARTE
Il ministero dell'Interno ha approvato un decreto con le norme
tecniche per la realizzazione dei distributori. Attualmente in Italia
ce n'è solo uno, ma una legge ne prevede centinaia entro il 2025

F
orse ci siamo. Dopo a combustibile». D'altra parte, litri di capacità è possibile e scariche o con l'esposizione
la legge del 2016 secondo molti studi, immagazzinare 6 chili a temperature estreme». Senza
sulle infrastrutture la tecnologia che farà muovere di idrogeno compresso a 700 sofermarsi sui dettagli tecnici
per i combustibili alternativi, le auto del futuro sarà proprio bar, in grado di fornire circa 200 (compressori, unità di stoccaggio,
il ministero dell'Interno quest'ultima, con il combustibile kWh di energia e garantire unità di erogazione, distanze
ha approvato le indispensabili immagazzinato in un serbatoio circa 600 km di autonomia. di sicurezza ecc.) del decreto
norme tecniche per pressurizzato e una cella Per stoccare metà appena approvato, solo un paio
la realizzazione dei distributori per la produzione di energia di quest'energia in batterie di annotazioni: sarà vietato
di idrogeno. In Italia, attualmente, elettrica direttamente a bordo. agli ioni di litio, si legge fare rifornimento da sé
ne funziona solo uno, a Bolzano, Veicoli di questo tipo già nel "Quadro strategico nazionale" (opererà soltanto personale
ma nei prossimi anni, in teoria, esistono e non soltanto a livello sui combustibili alternativi, addetto e formato), a motore
se ne dovrebbero inaugurare sperimentale. La Toyota Mirai, «occorrono 830 kg di peso acceso oppure riempiendo
centinaia, forse migliaia. per esempio, è già stata venduta, e 670 litri di volume». Senza recipienti mobili. Ovviamente,
«Entro il 31 dicembre 2025», c'è nel mondo, in più di 6 mila considerare che le performance sarà proibito fumare
scritto nella legge, «è realizzato esemplari e nel 2019, di un serbatoio di idrogeno durante l'erogazione,
un numero adeguato di punti distributori permettendo, «non si deteriorano anche a bordo dell'auto.
di rifornimento per l'idrogeno potrebbe arrivare anche in Italia. con il numero di cariche Mario Rossi
accessibili al pubblico, Anche perché l'idrogeno ha
da sviluppare gradualmente, alcuni indubbi vantaggi, a partire DA ZERO A 50 MILA IN DIECI ANNI
tenendo conto della domanda dall'infinita disponibilità 2015
(produzione di fuel cell)
attuale e del suo sviluppo di materia prima, l'acqua 2017
a breve termine, per consentire (energia elettrica per = 1.000 esemplari
la circolazione di veicoli a motore estrarlo permettendo). 2019
alimentati a idrogeno, compresi Di più. In un serbatoio
i veicoli che utilizzano celle pesante 125 kg e con 260 2021

2023

2025
Fonte: elaborazioni Quattroruote su dati Ihs Markit

© Riproduzione riservata

28 DICEMBRE 2018
STORIE D'AUTO IN LIBRERIA

SOTTO L'ALBERO
DEI DESIDERI
Le Alfa Romeo Tipo 105 oppure tutta la storia
della Lancia Stratos. Opere definitive. Regali
importanti. Entrambi con un pizzico di Quattroruote

Alfa Romeo Tipo 105


Patrick Dasse
Dingwort Verlag
cm 26x23 - pagg. 2.200
6 volumi rilegati
€ 534

C
i sono momenti in cui fitti d'informazioni su ogni leggenda", ponderosa 3.600 fotografie, in un cofanetto
la passione prende singola modifica di ogni singola pubblicazione frutto di tre anni che sfiora i 20 chili. A completare
il sopravvento versione che ha scandito di ricerche. Tra gli autori, l'opera, sei dvd per un totale
e si prendono decisioni l'evoluzione dei modelli il "nostro" Emanuele Sanfront, di otto ore di filmati sui test
importanti. Come quella considerati. Nella fattispecie, responsabile delle Autonotizie e sulle gare. Il primo
di concedersi il lusso di un'opera la Giulia e la Giulia GT (528 fino al 2010. Dal progetto alle volume, dedicato alla storia
omnia. Oppure due. pagine ciascuna), la Spider (312), prove in oicina, dalla carriera della regina dei rally
Ma procediamo con ordine la Montreal (264) e la Junior Z agonistica all'aneddotica: degli anni 70, è in vendita
(alfabetico). "Alfa Romeo (192). L'ultimo volume, di 384 sei libri, 2.200 pagine, anche da solo a 165 euro.
Tipo 105": sei monografie pagine, è dedicato
(acquistabili anche allo stabilimento
singolarmente) illustrate di Arese. Un pizzico
attingendo al nostro archivio, di Quattroruote
con centinaia di foto, moltissime anche in "Reparto
inedite, tutte rigorosamente Corse Lancia: Stratos,
d'epoca. E capitoli (in inglese) il mito diventa

© Riproduzione riservata

Lancia Stratos
G. Tonti - E. Sanfront
Edizioni Ephedis
cm 28x31 - 2.200 pagine
6 volumi rilegati e 6 dvd
€ 985

30 DICEMBRE 2018
STORIE D'AUTO IN EDICOLA

ARRIVA UN 2019
CARICO DI NOVITÀ
A gennaio, torna lo speciale dedicato ai lanci dei prossimi IN SPLIT
dodici mesi. Poi, con un piccolo sovrapprezzo, le prove QUI VAIRANO
più interessanti del 2018. O l'ultimo numero di Dueruote Per un anno che si apre, ce n'è uno
che si chiude. E sono i test dei modelli
più interessanti tra quelli che hanno girato
ALLEGATO GRATUITO a Vairano nel corso del 2018 a comporre
DI REVEAL IN REVEAL il Dossier Prove. Un prezioso vademecum
di 384 pagine che potete acquistare
Sarà la rivoluzione elettrica il tema dominante delle 96 pagine con Quattroruote di gennaio, aggiungendo
di Q Novità 2019, il fascicolo che troverete allegato a tutta la due euro al prezzo della rivista.
tiratura di Quattroruote di gennaio? Oppure dobbiamo attenderci
l'inevitabile avanzata di Suv e crossover? O, ancora, potrebbe
essere l'anno del dragone, inteso come lo sbarco in Europa
delle Case cinesi? E quale destino aspetta i modelli di nicchia?
I colleghi della redazione Autonotizie sono già all'opera
per individuare tutte le novità in calendario nel corso del 2019,
tra reveal assoluti e ingressi nei listini italiani, lanci annunciati
e quelli sui quali le Case preferirebbero mantenere il riserbo.
Nel consueto susseguirsi di foto uiciali e anticipazioni
di Marcelo Poblete, tutte le domande troveranno risposta.

ABBINATA
CENTAURI CERCASI

LA REGINA DELLE DEBUTTANTI


VOTATE, VOTATE
Avete tempo fino al 21 dicembre
per scegliere il modello, tra quelli che hanno Anche Dueruote di gennaio (1,50 euro oltre
© Riproduzione riservata

esordito quest'anno, che secondo voi al prezzo di Quattroruote) guarda al futuro


meglio rappresenta il 2018. La redazione con le prove delle primissime novità 2019.
ha scelto una rosa di 15 candidate, Tra queste, le rinnovate Triumph Street
ma il verdetto finale è tutto nelle vostre Twin e Street Scrambler 900, già regine
mani. Per cliccare la vostra preferita, delle modern classic. Dedicato ai sedicenni
andate su quattroruote.it. il test della sportiva Kawasaki Ninja 125.

34 DICEMBRE 2018
STORIE D'AUTO WEB & SOCIAL

QUEL CHE RESTA


NELLA RETE twitter@quattroruote
L'account da seguire
per essere aggiornati
in tempo reale sugli
A impigliarsi tra le maglie della vostra curiosità, nelle ultime settimane, eventi dell'universo
sono state news molto eterogenee. Alcune grandi assenti dai listini automotive
nazionali, il rogo di Savona, le best seller di oggi e (forse) di domani

quattroruote.it quattroruotetv
Le ultime news Il meglio dei video
dal mondo auto della Quattroruote
e le nostre prove, Tv, da vedere
con foto e video e commentare
QUATTRORUOTE.IT YOUTUBE

L'ERBA CARNEADE
DEL VICINO D'ORIENTE
Quello che non si può avere,
si sa, è solitamente quello
che proprio ci piacerebbe
possedere. Succede anche
con le automobili, come Quattroruote quattroruote
ha dimostrato l'interesse Grande community Dettagli, still life,
per la nostra pagina, stories: le auto
suscitato nelle ultime
che raccoglie sono anche sul social
settimane dalla foto gallery news, video e foto dedicato alle immagini
sui dieci modelli che vorremmo
anche in Italia, ma che FACEBOOK INSTAGRAM
nei nostri listini, almeno DALL'ACQUA CARTOLINE
per il momento e per i più
diversi motivi, non sembrano
AL FUOCO FRANCESI
destinati ad approdare. Ha incuriosito i nostri fan Non stupisce che le istantanee Ed è ancora il Salone di Parigi
Dalla Fiat Argo alla BMW la notizia sull'incendio che più viste di questo periodo a monopolizzare l'attenzione
Serie 1 Sedan, dalla Renault il 31 ottobre ha distrutto arrivino direttamente sul canale dedicato ai video.
Arkana alla Opel Ampera-e, centinaia di veicoli (tra i mille dal palcoscenico del Mondial Ma, questa volta, a incuriosire
dalla Honda S660 (foto) e i 1.500) destinati all'export, de l'auto 2018, altrimenti non è un produttore noto,
alla Chrysler Pacifica (in realtà è pronti a imbarcarsi dal porto detto il Salone di Parigi, ma uno tutto da scoprire.
importata, ma non dalla Casa, di Savona. Le fiamme sono ricco di novità nonostante E che arriva da molto lontano.
bensì da una concessionaria), state causate da un colossale le vistose assenze di alcuni La Vinfast è infatti un'azienda
dalla Suzuki Xbee alla Renault corto circuito, a sua volta marchi importanti. Non è vietnamita determinata
Kwid, dalla Volkswagen Atlas innescato dalle tremende mancata all'appuntamento a ricavarsi uno spazio anche
al pick-up Fiat Toro. mareggiate di quei giorni. la BMW, che anzi ha scelto alle nostre latitudini. Dopo
la Ville Lumière per presentare aver imparato dai cinesi
la settima generazione che in Occidente non si sbarca
della Serie 3, attesa sui mercati senza padroneggiare
a marzo con doverosa il linguaggio, stilistico
dotazione hi-tech. E di clic. e tecnologico, locale. Così,
come sottolinea il nostro
Fabio Sciarra a favore
di telecamera, il design porta
la firma di due eccellenze
italiane, Italdesign e Pininfarina.
© Riproduzione riservata

Un'alleanza inedita che inediti


frutti ha dato. Primo fra tutti,
la calandra asimmetrica
che, a colpi di cromature,
evidenzia la V e la F
del marchio orientale.

36 DICEMBRE 2018
NORMATIVA • LETTERE • QUESITI

AUTODIFESA
QUALCUNO SALVI
LA MOTORIZZAZIONE
La carenza di personale sta rallentando esami e controlli tecnici.
E gli ingegneri promessi ancora non ci sono. Ecco come una politica
poco responsabile sta mettendo a rischio la sicurezza stradale

L
a cosa che mi preoccupa di più è personale si è dimezzato e oggi l'età media scorso è stato pubblicato un bando
il mantenimento del know-how dei circa 3.200 dipendenti è di 55 anni per l'assunzione di 148 ingegneri, ma sono
tecnico, fondamentale per garantire (57 per i dirigenti). «Con l'informatizzazione, passati più di cinque mesi e la selezione
servizi adeguati. Iniziava così il grido finora siamo riusciti a mantenere un livello non si è ancora conclusa. Insomma,
di dolore che Alberto Chiovelli, allora capo di servizio adeguato. Dove però c'è bisogno non solo la politica sta lentamente
del dipartimento dei Trasporti del ministero di persone per le operazioni tecniche, si sta ammazzando la Motorizzazione, che pure
delle Infrastrutture, di recente destinato ad andando in crisi. E in prospettiva le cose garantisce allo Stato ricavi per 540 milioni
altro incarico dal ministro Danilo Toninelli sono destinate a peggiorare: stimiamo di euro all'anno a fronte di costi per 280
dopo appena un anno dalla nomina, lanciò che nell'arco di cinque-sette anni», proseguì milioni, ma sta mettendo in pericolo
dalle colonne di Quattroruote a proposito Chiovelli, «andrà in pensione circa la sicurezza stradale. In Parlamento
della gravissima situazione in cui, un quarto del personale ora in servizio. qualcuno se ne rende conto?
a settembre 2017, versava la struttura In mancanza di aiancamento Mario Rossi
deputata a garantire la mobilità e di ricambio, il patrimonio di conoscenza
e la sicurezza stradale nel nostro Paese. e competenza dell'amministrazione è
Già, perché dalla Motorizzazione passano, destinato a perdersi». Da quella denuncia
tra le altre cose, le omologazioni, le verifiche sono passati 14 mesi e nulla è cambiato,
periodiche su 50 milioni di veicoli e sugli a parte il responsabile del
impianti di oltre 8 mila centri revisione, oltre dipartimento, oggi aidato
che la valutazione di 39 milioni di a una giurista, Elisa
conducenti. Ed è la Motorizzazione a gestire Grande. Certo,
l'Archivio nazionale veicoli (Anv) e altre l'8 giugno
banche dati come quelle degli abilitati alla
guida (Anag). E tuttavia, nell'indiferenza
delle istituzioni, in vent'anni il suo

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 39
AUTODIFESA POSTA PRIORITARIA

150 IN AUTOSTRADA
PRO E CONTRO
L'ipotizzato aumento dei limiti di velocità aprirebbe un problema
sul fronte delle sanzioni: si potrebbero sfiorare i 200 km/h
con conseguenze minime sul portafoglio e sulla patente

Viaggiare a 150 invece


che a 130 km/h ha un impatto
non trascurabile sui consumi
(e sulle emissioni). In base
alle nostre prove su strada,
l’incremento varia, secondo
i modelli, tra il 15 e il 20%.

H
o sentito alla radio Ciò premesso, un paio di cose dell’opinione pubblica, oltre Ma che cosa accadrebbe, in
che il limite di velocità meritano di essere evidenziate. ad avere un impatto negativo pratica, nello scenario ipotizzato
in autostrada salirà In primo luogo il fatto che il sugli aumenti tarifari, legati da Morelli? Premesso che
a 150 km/h. Vorrei sapere Codice della strada già concede anche a questo aspetto. le vetture, oggi, sono in grado
da quando e cosa accadrà a quei al proprietario dell’autostrada In secondo luogo, nelle di viaggiare a tali velocità nella
tratti in cui il limite è più basso, o alla società concessionaria cosiddette autostrade «di massima sicurezza, al di là della
per esempio 110 km/h. la possibilità di portare a 150 massima sicurezza» il problema diminuzione degli spazi d'arresto
Giovanni Galli km/h il limite nelle tratte a tre non è mai la velocità in sé, e dell'aumento dei consumi
Milano corsie più corsia di emergenza ma la distanza tra i veicoli si porrebbe soprattutto
per ogni senso di marcia, dotate e la diferenza di velocità tra essi. un problema sanzionatorio.
Premesso che nulla accadrebbe di apparecchi per il controllo Siccome le tratte a tre corsie Tenendo conto della tolleranza
nei tratti di autostrada in cui, per della velocità media. sono, in genere, molto traicate, del 5% prevista dalla legge,
motivi di sicurezza, il limite è più A condizione che l’arteria abbia lo spazio tra i mezzi tende infatti, non ci sarebbe alcuna
basso, quella dell’innalzamento caratteristiche tecniche che a ridursi; e dato che in quelle multa fino a 157 km/h. E fino
a 150 km/h è, per il momento, lo consentano e che l’intensità tratte circolano molti veicoli a 167 km/h la sanzione sarebbe
solo una proposta, avanzata del traico e le condizioni meteo pesanti a 80 km/h (e tante di appena 41 euro (28,70 euro
a inizio novembre dal presidente prevalenti lo permettano. La macchine che, va detto, non con lo sconto). La soglia
della commissione Trasporti norma risale al 2002, all’epoca superano i 100 km/h, spesso in successiva, oltre 10 km/h
della Camera, Alessandro Morelli. del secondo governo Berlusconi, corsia centrale), l’innalzamento ma non oltre 40 km/h in più
Secondo l’esponente leghista, quando il ministro delle del limite può efettivamente del limite, prevede invece una
l’aumento non dovrebbe essere infrastrutture era Pietro Lunardi. diminuire la sicurezza, sanzione di 169 euro (118,30
iproduzione riservata

generalizzato ma puntuale, In 16 anni nessuna società soprattutto in un’epoca in cui con lo sconto) e la perdita di tre
nelle sole tratte «di massima ha ritenuto di avvalersi di questa la distrazione, prima causa punti dalla patente. Insomma,
sicurezza, e cioè quelle coperte facoltà. Facile intuirne il motivo: d'incidenti, è massima (a 130 sfiorare i 200 km/h avrebbe
da Tutor, con tre corsie l’eventuale incremento km/h un’auto percorre 36,1 minime conseguenze pecuniarie.
per ciascun senso di marcia d'incidenti e di vittime sarebbe metri al secondo e a 150 km/h Forse qualcosa che non va c'è.
e asfalto drenante». insostenibile agli occhi ne percorre 41,7, cioè 5,6 in più). Mario Rossi

40 DICEMBRE 2018
AUTODIFESA SPORTELLO rossi.mario@quattroruote.it

ATTUALITÀ TASSA AUTOMOBILISTICA

CONVIENE

SONO PASSAGGI
A (QUASI) TUTTI
Abolire il bollo e aumentare le accise La prima volta ne parlò
Gianni Mazzocchi, cinquant'anni fa Renzi ha detto che è
una buona idea Quattroruote, numeri alla mano, lo dimostra
di Mario Rossi

N on è una cattiva
idea» è bastato que
e emissioni (pagherà di p ù chi inquinerà
di p ù) e il traffico (pagherà di più chi cree

DI FANTASIA
sto tweet di Matteo rà più congestione)
Renzi per scatenare
un put fer o Così in IL FRONTE DEL NO
fatti ha risposto il A quell idea sbarrò la strada l allora
presidente del consigl o a chi gli ch edeva ministro del e F nanze Luigi Preti rritato
un opinione sulla «proposta di abo izione raccontano le cronache dell epoca per
del bollo auto aumentando (ragionevol l invas one di campo del collega Scalfaro
mente) le accise» Oggi a mettersi di traverso sono in molti
Eppure di questa riforma si parla da Ma se è comprensibile la preoccupaz one
quasi 49 anni da quando l al ora m nistro dei professionisti dell autotrasporto (ca
dei Trasporti Oscar Luigi Scalfaro propo mionisti tassisti eccetera) anche se per
se il 2 novembre 1967 a sostituz one oro già esistono meccan smi fiscali di Dato che il bo lo è ndipendente
de l odiatissima tassa automobil stica con compensazione desta stupore che con dal combustib le si è potizzato
un aumento medio dell accisa
un aumento dell imposta sulla benzina trarie all abolizione del bollo siano anche identico per tutti i prodotti
Idea subito sposata da Quattroruote «Pa alcune associazioni di consumatori «Le Nu la vieta naturalmente
gherà di più chi consumerà di più consu accise sui carburanti le pagano tutti an che si possa pesarlo n funz one
merà di più chi farà più strada con mac che i pendolari costretti ad andare al lavo del consumo o megl o del contenuto
energet co del s ngolo carburante
chine p ù potenti e a maggiore ve ocità» ro in macchina» ha tuonato qualche set Per calco are a spesa med a
scrisse Gianni Mazzocchi nel suo editoria timana fa Massimi iano Dona segretario annua di ciascun profilo si è ipotizzato
le del numero di dicembre 1967 dell Unione naz onale consumatori un prezzo a la pompa costante
Sono state cons derate soltanto auto
Parole che ci sentiamo di riscrivere Al di là del fatto che come dimostr amo
Euro 5 è l caso di tener presente
pari pari oggi Aggiungendo un pa o di nelle pagine che seguono l operazione che le vetture di classe nferiore a Euro 4
accenni a due aspetti all epoca inesistenti addiziona e bollo così l abbiamo r battez sono soggette a una tassa più alta

Capita sempre più spesso di vedere attraversamenti pedonali I NUMERI


GETTITO 2015
TASSA AUTOMOBILISTICA
Nel 2016 le Reg oni hanno incassato
CONSUMO
DI CARBURANTE NEL 2015
Benzina 10 404 mil ardi di litri
PREZZO MEDIO
CARBURANTI
Prezzo medio a la pompa ad apr le
VALORRE DEL BOLLO
IN BASE A
AI CARBURANTI
Se si dividesse
e il gettito del bollo per i litri
CON L'AD
ACCISA
IPOTETICA
Dato che anche le

rialzati a fondo rosso, azzurro o verde, magari con pendenze sopra


6 166 m liardi di euro il 4% in meno Gasolio 28 158 mil ardi di litri 2016 in base ai dati del min stero consumati si otterrebbe il valore della sono soggette a Iv
rispetto all anno precedente Si stima Gpl 3 158 mil ardi di litri dello Sviluppo economico tassa in rapporto ai itri (e ai kg) consumati l ipotetica accisa
Metano 0 827 mil ardi di Kg
1,421 euro/litro
che l evasione e l elusione del a tassa Cioè l aumento del prezzo alla pompa dovrebbe aggirars
si aggirino tra 500 m lioni e 1 m liardo Per un totale di Benzina che garantirebbe un gettito equivalente a 11 9 centesimi al

6,166 42,547 0,145 0,11


Gasolio 1,238 euro/litro
Gpl 0,547 euro/litro
m liardi di euro m liardi di l tri (e kg di metano) Metano 0,980 euro/Kg euro/litro euro/l tro

il 10%. Ecco, invece, come dovrebbero essere secondo la legge 60 Giugno 2016

BOLLO

V
orrei dati precisi interessata dal rialzo», si legge del piano stradale). Per quanto
sulle strisce pedonali
rialzate, visto che
sempre nel documento, «supera
in genere quella dei normali
riguarda il profilo, di solito
è dritto, ma non ne mancano
UNA TASSA
in giro se ne vedono di tutti veicoli (10-12 m), in caso di parabolici o sinusoidali, che INIQUA
i colori e con caratteristiche contrario viene classificato hanno il vantaggio di consentire
diverse. Quanto devono essere come dosso». Il quale, come un raccordo più dolce Visto l'inasprirsi delle norme
alte rispetto al piano stradale? specifica l'articolo 179 all'imbocco e all'uscita della antinquinamento e dei divieti
Che pendenza devono avere del Regolamento di esecuzione rampa. Sono vietati, invece, di circolazione dei Comuni,
le rampe e quanto devono del Codice della strada, colori di fondo (eppure spesso mi domando: ma se uno
essere lunghe? E di che colore dev'essere largo 60, 90 o 120 se ne vedono di rossi, verdi, possiede un'auto Euro 0 oppure
dev'essere il fondo? cm se installato su strade blu...), non ammessi dall'articolo Euro 1 e la usa una o due volte
Franco Benvegnù-Pasini residenziali con limiti di velocità 137 del Regolamento al mese per fare un giro, non
Montegrotto Terme (PD) pari, rispettivamente, a 50, 40 di esecuzione del Codice della inquina meno di chi possiede
e 30 km/h. Gli attraversamenti strada. «Se proprio si vuole l'ultima Euro 6d e la utilizza
Nella circolare 8 giugno 2001 rialzati, invece, sono consentiti ottenere una migliore evidenza tutti i giorni per andare
n. 3698, l'Ispettorato nelle strade E ed F, cioè della zebratura», scrive al lavoro? Non sarebbe più equo
per la circolazione stradale quelle urbane di quartiere il ministero delle Infrastrutture pagare il bollo in funzione
del ministero delle e locali, con velocità massima, nella direttiva 27 aprile 2006 del chilometraggio?
Infrastrutture e dei Trasporti rispettivamente, di 50 e 30 n. 777, «meglio il ricorso Con i dispositivi satellitari
ha previsto, tra gli interventi km/h. La norma non parla a materiali più performanti che sarebbe fattibile...
per mitigare le velocità, anche di altezza massima né di richiedono anche una minore Giuseppe Faso
Bagheria (PA)
gli attraversamenti pedonali lunghezza minima delle rampe, manutenzione, piuttosto che
rialzati, definiti come un «rialzo ma è evidente che queste modificare il colore del fondo La tassa automobilistica è
del piano viabile con rampe ultime dovranno essere che certamente comporta profondamente iniqua: si paga
di raccordo (con pendenza, proporzionali all'altezza oneri manutentivi superiori a prescindere dall'utilizzo
in genere, del 10%) dell'attraversamento pedonale oltre ai rischi di riduzione dell'automobile, è evasa
in corrispondenza di aree rispetto al piano stradale dopo del rapporto di contrasto da una moltitudine di persone
da proteggere da elevate aver fissato una pendenza tra i colori delle strisce, bianche, (si stima che il mancato gettito
velocità o di attraversamenti massima del 10% (cioè 10 cm e il conglomerato bituminoso, sia pari a un miliardo di euro
pedonali. La lunghezza di altezza ogni 100 di lunghezza nero e grigio». l'anno), è elusa (non riguarda
i tanti veicoli con targa straniera,
molti dei quali guidati da italiani,
che pure circolano stabilmente
sul nostro territorio)
ed è molto costosa da gestire
(alle Regioni convenzionate
con l'Aci, incassarla costa
70 milioni di euro l'anno).
La soluzione, da tempo
proposta da Quattroruote,
ci sarebbe: sostituire il bollo
con un'addizionale sui carburanti
in grado di garantire lo stesso
© Riproduzione riservata

gettito. Una semplificazione


che avrebbe un efetto
non secondario: indurre
i guidatori a consumare meno.
Cioè a inquinare meno.

42 DICEMBRE 2018
AUTODIFESA LAMENTELE

QUANDO SI È SCHIAVI
DELL'ADDITIVO
Una lettrice, per poter utilizzare la sua Audi A1, è costretta
ad aggiungere un prodotto pulente al carburante. Ogni 1.500
chilometri. Altrimenti si formano sedimenti sugli iniettori

NISSAN NAVARA OPEL AGILA

GOMME LA USI POCO?


SBAGLIATE SI GUASTA
Ho acquistato il mio
Nissan Navara nel luglio del
2014 e da allora l'ho sempre
utilizzato alternando un treno
di gomme invernali a quelle
di serie. Tutto è filato liscio
sino al luglio di quest'anno,
quando, in occasione della
prima revisione, mi è stato
Sono un pensionato
fatto notare che le gomme
di 76 anni che fa un uso
montate all'origine erano

A
consapevole dell'auto
lla ricerca di una ottengo che la pulizia sia a carico sbagliate perché il codice
e, per questa ragione,
compatta di qualità, nel loro, anche perché scopro di velocità era diverso
nel 2009 ho acquistato
settembre del 2013 ho che altri riparatori, per lo stesso da quello del libretto. Il dealer
una Opel Agila, reputandola
finito per comprare un'Audi A1 lavoro, chiedono cifre quattro mi ha proposto di risolvere
adatta alle mie esigenze.
1.2 TFSI. E all'inizio ero contenta volte inferiori. Così, a dicembre il problema con un nullaosta
Visto che faccio pochi
della scelta. Nel gennaio 2015, ritiro l'A1, fiduciosa di aver della Casa perché, secondo
chilometri all'anno, la vettura
del 2015, tuttavia, si accende messo la parola fine a questa lui, per un errore non erano
è praticamente nuova, ma ha
la spia di anomalia motore, che vicenda, ma mi sbagliavo: state riportate sul libretto,
comunque sempre fatto
mi spinge a ricoverare l'auto dal nel marzo 2016 la spia senza specificare se la
manutenzione regolare
dealer. Qui viene diagnosticata si accende ancora. Esausta, procedura fosse a mie spese
presso la rete uiciale. Potete
la presenza di sedimenti sugli contatto il customer care Audi, o no. Non avendo ricevuto
immaginare la mia sorpresa
iniettori, per il ripristino dei quali che ribadisce la versione più alcuna comunicazione
quando, lo scorso settembre,
pago 86 euro, sebbene la vettura dell'oicina: a causa della cattiva e nella necessità di dover
l'acceleratore ha smesso
sia ancora coperta dalla garanzia. qualità della benzina, si possono usare il pick-up, ho deciso
di funzionare, impedendomi
Alla riconsegna, il responsabile formare depositi sugli iniettori; di montare pneumatici nuovi
la guida. In concessionaria
dell'oicina mi consiglia per evitarlo, bisogna usare e superare la revisione. Però
mi hanno detto che il corpo
di aggiungere, ogni quattro pieni l'additivo. D'accordo, ma non mi voglio un rimborso: penso di
farfallato si è incrostato
di benzina, un flacone intero risulta che altre vetture essere stata trattata in modo
a causa dello scarso utilizzo e
di additivo Audi dal costo di 20 a benzina della mia zona abbiano superficiale, senza contare i
che doveva essere sostituito,
euro. Nell'ottobre successivo, lo stesso problema. In ogni caso, rischi che ho corso circolando
al costo di 830 euro.
però, la spia si accende di nuovo: a luglio la spia si accende con un veicolo non a norma.
Ho accettato l'intervento, pur
altro ricovero in oicina, stesso di nuovo e così via nei mesi Saba Pugnetti ritenendo ingiusto che una
problema di prima e ulteriori 83 successivi. Riassumendo: Santa Maria Nuova (AN) vettura con appena 20.333
euro di fattura. Un mese dopo per usare quest'auto, ogni chilometri si possa guastare
ci risiamo ancora. A quel punto, 1.500 km, devo aggiungere così. E mi sarei aspettato
dopo le mie dure proteste, un flacone di additivo al pieno almeno un contributo
mi propongono di risolvere e circa quattro/cinque volte da parte della Opel: è forse
© Riproduzione riservata

la questione con una pulizia l'anno, devo tornare in una mia negligenza l'uso
profonda degli iniettori, dal costo concessionaria per far spegnere poco frequente dell'auto?
di 400 euro. In alternativa, potrei la spia. Morale: l'A1 non mi Non credo proprio.
sostituirli, con 1.000 euro sembra più un buon acquisto.
di spesa. Mi oppongo al diktat Domenico Di Donna
Emanuela Scaramuccia Como
e, dopo numerose discussioni, Ofanengo (CR)

44 DICEMBRE 2018
COMMENTI • RETROSCENA • INCHIESTE

ATTUALITÀ
TARGHE ESTERE
GIRO DI VITE A METÀ
Ora ci sono solo 60 giorni di tempo per reimmatricolare l'auto, se si
stabilisce la residenza in Italia: lo prevede il decreto sicurezza. E per chi
la noleggia o la prende in leasing in un Paese UE? Cambia poco

R
iuscirà il governo a mettere (impossibile da rilevare in assenza e risparmiare sull'assicurazione, arrivando
un freno al dilagare di auto con di formalità doganali) il tempo limite al punto di "cedere" la propria auto,
targa straniera sulle strade italiane? per la reimmatricolazione con targa italiana. in genere potente, ad aziende straniere
L'intenzione di dare uno stop al fenomeno, E la sanzione per il mancato rispetto compiacenti, in cambio di attestazioni
con i risvolti negativi che ha su di questo adempimento era irrisoria: più o meno rassicuranti sul mantenimento
comportamenti al volante e minori introiti 84 euro. La nuova norma, invece, prevede, del possesso (come abbiamo raccontato
fiscali, si è concretizzata in uno oltre a una multa minima di 712 euro, su Quattoruote di ottobre 2016, a pag. 60).
degli emendamenti introdotti al cosiddetto la sospensione dalla circolazione del veicolo, Per questi casi, il decreto sicurezza,
decreto sicurezza (d.l. 4 ottobre 2018, che deve restare in un deposito: in caso conformandosi al diritto comunitario,
n. 113) dedicato proprio a questo aspetto. di mancata targatura entro 180 giorni (o prevede solamente l'obbligo della presenza
Il testo modifica l'articolo 93 del Codice ritrasferimento all'estero), scatta la confisca. a bordo del veicolo di un documento di data
della strada del 1992, stabilendo che certa dal quale risultino «il titolo e la durata
è vietato circolare nel nostro Paese SOLUZIONE PARZIALE della disponibilità del veicolo». Una soluzione
con un automezzo immatricolato all'estero Irrisolto resta, tuttavia, il tema che, nei fatti, rischia di non cambiare nulla.
a chi ha stabilito la propria residenza delle vetture noleggiate o prese in leasing Emilio Deleidi
in Italia da più di 60 giorni. Finora, invece, da società che hanno sedi in Paesi
ci si rifaceva all'art. 132, sempre dell'Unione Europea, ma non sono presenti
del Codice, che fissava in un anno di tempo in Italia. Una soluzione alla quale molti
dall'ingresso nei nostri confini hanno fatto ricorso per eludere il superbollo

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 49
ATTUALITÀ PROMOZIONI SPECIALI IN CONCESSIONARIA

SE IL LAVORO
NON PREMIA
Le Case prevedono facilitazioni per categorie professionali,
associazioni, società. In genere preferiscono non divulgarle,
ma noi ve le sveliamo. Sono davvero convenienti? A volte no
di Emanuele Barbaresi, Emilio Deleidi, Mario Rossi e Margherita Scursatone
(hanno collaborato Silvio Campione e Marco Marcotulli)

S
ono tra i segreti meglio custo- fine carriera, vendite multiple. Ma anche fa-
diti delle case automobilistiche. cilitazioni speciali da applicare in una miria-
Forse anche più di quelli relati- de di casi: per le categorie professionali, gli
vi ai prototipi camuffati o ai iscritti ad associazioni e confederazioni, gli
nuovi modelli in rampa di lan- appartenenti a club di marca o di veicoli
cio. Sono le politiche commerciali, gli scon- storici e chi più ne ha più ne metta.
ti, i bonus: tutto quello, insomma, che rende È proprio su quest'ultimo aspetto che
il prezzo di listino virtuale. Il mero punto di vogliamo fissare la nostra attenzione. Per-
partenza di una trattativa che non si sa mai ché di sconti, oltre a quelli generalizzati, ne
come andrà esattamente a finire. è contemplata un'infinità. Per i titolari di
Sono contenute, ogni mese, in circolari, partita Iva e di ditte individuali, gli agenti di
prospetti, email, lettere, difuse alla rete di commercio, i liberi professionisti, gli artigia-
vendita con l'obbligo della massima riser- ni, gli sportivi, i vip, le società, le aziende
vatezza. Documenti molto complessi e ar-
ticolati (tanto da poter mettere in diicoltà
persino gli stessi venditori...), che prevedo-
no riduzioni di ogni genere, per i casi più
disparati: permute, rottamazioni, finanzia-
menti, smaltimento di stock o di modelli a

ISTRUZIONI PER L'USO


L'INDAGINE SUL CAMPO
Alle pagg. 54-56 trovate le schede
relative ai test efettuati
nelle concessionarie,
alle quali abbiamo sempre
chiesto di redigere due
preventivi da confrontare,
uno per l'acquisto
come privati e l'altro
con le promozioni previste
per la categoria professionale.

LEGENDA
La promozione professionale
non conviene
I due preventivi redatti
si equivalgono
La promozione professionale
è conveniente

50 DICEMBRE 2018
DICEMBRE 2018 51
ATTUALITÀ PROMOZIONI SPECIALI IN CONCESSIONARIA

convenzionate, i tassisti, gli appartenenti guagli vaghi o non ne hanno forniti per nien- ma generale della scontistica per categorie.
ad albi e ordini e così via. Una casistica ster- te, sostenendo che si tratta d'informazioni È un quadro inevitabilmente parziale, anche
minata, che riempie pagine e pagine di do- interne alla rete e riservate. Molte, infine, per ragioni di spazio: la casistica è così vasta
cumenti, slide e tabelle. semplicemente non hanno replicato alla no- da risultare incomprimibile nelle pagine del-
Conoscere l'entità di queste facilitazioni stra richiesta, perlomeno in tempo utile per la rivista (e, per questo, vi rimandiamo al si-
non è però sempre facile. Interpellate sul te- la pubblicazione. to quattroruote.it, dov'è disponibile una se-
ma, pochissime Case ci hanno risposto in Quattroruote, attraverso le proprie fonti, rie più ampia di dati).
maniera esaustiva; altre hanno fornito rag- è comunque in grado di fornirvi un panora- Va anche precisato che le informazioni
I BONUS DELLE CASE

PARTITE IVA LIBERI PROFESSIONISTI TASSISTI


E DITTE INDIVIDUALI E STUDI ASSOCIATI NOLEGGIO CON CONDUCENTE
ALFA ROMEO ALFA ROMEO ALFA ROMEO
Bonus impresa artigiani: da € 7.100 a 8.000. Bonus impresa artigiani: da € 7.100 a 8.000. Sconto del 23% sulla Giulietta, del 17%
sulla Giulia e del 13% sulla Stelvio.
AUDI AUDI
Studi associati: sconti dall'11,5 al 15,5%. Sconti dall'11 (A1 Sportback) al 15,5% (Q7). AUDI
Sconti dal 14,5 al 17%.
CITROËN CITROËN
Per ditte individuali, sconti sul listino dal 10 Per professionisti con partita Iva, sconti dal CITROËN
(C-Elysée) al 23% (Berlingo Multispace). 10 (C-Elysée) al 23% (Berlingo Multispace). Sconti dal 14 (C-Elysée) al 27%
(per Berlingo Mutlispace).
HONDA JAGUAR
Sconti sulla fattura dal 12 al 19%. Sconti dal 10 (F-Pace) al 20% (XJ). FIAT
Sconti dal 17 (500X) al 22% (500L);
HYUNDAI JEEP
fino al 25% per Qubo e Doblò.
Sconti dal 13 (Tucson) al 21,5% (Ioniq). Bonus impresa per studi professionali:
sconti da € 5.200 a € 12.100. FORD
JAGUAR
Sconti dal 19 (EcoSport) al 27% (Galaxy
Sconti dal 10 (F-Pace) al 16% (XF). LANCIA
e S-Max); del 29% per le cooperative.
Bonus impresa per studi professionali:
KIA
sconto sul listino di € 3.600. HYUNDAI
Sconti da € 1.000 (Sportage) a € 2.000
Sconti dal 15,5 (Tucson) al 23,5% (i30).
(Stinger); per Ceed, sconto del 18%. LAND ROVER
Sconti dal 10 (Discovery) all'11-12%. JAGUAR
NISSAN
Sconto del 15% (XE, XF e XJ); per Uber
Extra sconto del 5%+Iva. NISSAN
e cooperative associate, del 18%.
Extra sconto del 5%+Iva.
OPEL
JEEP
Sconti dal 17 (Insignia) al 23% (Astra). OPEL
Sconti dal 13 (per la Renegade) al 15%.
Sconti dal 17 (Insignia) al 23% (Astra).
PEUGEOT
KIA
Sconti dal 14 (508) al 25% (Partner Tepee). SEAT
Sconti dal 15,5 (Tucson) al 23,5% (i30).
Sconti dal 15 (Arona e Ateca) al 21% (Leon).
RENAULT
OPEL
Sconti dall'11,5 (Koleos) al 25% (Kangoo). SKODA
Sconti dal 16,5 al 32,5% (Astra 4 porte).
Sconti dal 15 (Karoq-Kodiaq) al 19%
SUZUKI
(Superb), più extra sconto di € 400-1.600. SEAT
Per commercianti con partita Iva, extra
Sconti dal 16,5 (Arona e Ateca) al 26%.
sconti da € 700 (Jimny) a € 4.000 SUZUKI
(su Vitara e S-Cross). Extra sconti del 3-4%. TOYOTA
Sconti circa del 25%.
TOYOTA VOLKSWAGEN
Sconti dall'11 al 16% per le ibride Sconti dall'11 (Maggiolino) al 18% (Passat VOLVO
trasformate in autocarri (categoria N1). Business), più extra sconto di € 615-3.000. Sconti dal 17 (XC90) al 22% (S90, V90).

52 DICEMBRE 2018
pubblicate in queste schede sono riferite al zioni della tabella sottostante, pur sintetiz- Le informazioni di queste pagine neces-
momento in cui abbiamo svolto l'indagine, zate, siano suicienti per dare un'idea di sitano, tuttavia, anche di qualche precisazio-
perché tutte le politiche commerciali varia- quanto si può trovare nelle concessionarie: ne. La prima, che può sembrare ovvia, ma
no sempre di mese in mese. Ed è molto e, soprattutto, servono per spronarvi a chie- che è irrinunciabile, riguarda il fatto che i
probabile che anche gli sconti speciali pos- dere sempre se, nel vostro caso personale, concessionari, in quanto liberi imprenditori,
sano cambiare ulteriormente allo scattare è prevista qualche facilitazione supplemen- non sono mai obbligati a praticare esatta-
del nuovo anno. tare, anche quando il venditore non ve la mente le condizioni previste dalle Case.
Ciò comunque non toglie che le indica- propone spontaneamente. Prezzi e sconti sono soltanto "suggeriti”

ASSOCIAZIONI AGENTI SOCIETÀ


DI CATEGORIA DI COMMERCIO E AZIENDE (ESCLUSE FLOTTE)
ALFA ROMEO ALFA ROMEO ALFA ROMEO
Per associazioni ed enti di previdenza Sconti dal 10 al 23%; con Bonus impresa, Extra sconto dell'1-2% per aziende del
dell'accordo quadro: sconti dal 12 al 30,5%. sconti da € 7.100 a 8.000. Privilege program; sconti dal 10 al 23% per
Per iscritti Riar e Asi: extra sconto del 2%. altre aziende; Bonus impresa da € 7.600.
AUDI
AUDI Sconti dall'11 (A1 Sportback) al 15,5% AUDI
Per associazioni e cooperative: sconti (Q7); 13,5-17,5% per i monomandatari. Sconti Programma base dall'11,5 al 15,5%,
dall'11,5 al 15,5%. Plus dal 13,5 al 17,5%.
CITROËN
FIAT Per agenti con partita Iva: sconti dal 10 FORD
Per associazioni ed enti di previdenza (C-Elysée) al 23% (Berlingo Multispace). Sconti dal 19 (EcoSport) al 27% (Galaxy).
dell'accordo quadro: sconti dal 6 al 24,5%.
FIAT JAGUAR
FORD 1-2% di extra sconto; Bonus impresa Per aziende e Pmi, sconti dal 10 (F-Pace)
Per convenzioni con associazioni per agenti da € 2.700 (Panda) a € 5.300. al 20% (per la XJ).
di commercio e artigiani: sconti dal
HYUNDAI LAND ROVER
19 (EcoSport) al 27% (Galaxy e S-Max).
Sconti dal 13,5 (Tucson) al 21,5% (Ioniq). Sconti dal 10 (Discovery) all'11-12%.
JEEP
KIA MERCEDES-BENZ
Per accordi quadro con associazioni ed enti
Sconti su tutti i modelli dal 15 al 21%. Extra sconti dall'1 al 3%; sconti del 17% su
previdenziali: sconti dal 15,5 (Renegade)
GLA-GLC, del 20% su CLA, del 25% su GLE.
al 21,5% (Grand Cherokee 6d-Temp). LEXUS
Extra sconto del 7-10%, cui si aggiunge MITSUBISHI
LAND ROVER
supervalutazione dell'usato da € 3.100. Sconti compresi tra il 18 e il 18,5%.
Per convenzioni e soci del club di marca:
sconti dal 10 (Discovery) all'11-12%. MERCEDES-BENZ OPEL
Extra sconti dall'1 al 3%; sconti del 17% su Sconti dal 16,5 al 32,5% (Astra 4 porte).
NISSAN
GLA-GLC, del 20% su CLA, del 25% su GLE.
Extra sconto del 5%+Iva. RENAULT
RENAULT Sconti dall'11,5 (Koleos) al 20,5% (Kangoo).
PEUGEOT
Sconti dal 14 (Twingo) al 23,5% (Kangoo).
Per associazioni sportive e culturali: sconti SEAT
dal 14 (508) al 25% (Partner Tepee). SUBARU Sconti dal 15 (Arona e Ateca) al 21% (Leon);
Sconti dal 10 al 19% (per Forester, Outback). dal 17 al 23% per due o più acquisti l'anno.
RENAULT
Per convenzioni sconti dall'11,5 (Koleos) al VOLKSWAGEN SSANGYONG
20,5% (Kangoo); extra sconti sulla Mégane. Sconti dall'11 (Maggiolino) al 18% (Passat). Sconti dal 15,5 (Actyon) al 19% (Rodius).
SKODA VOLVO VOLKSWAGEN
Per società ciclistiche e soci Coop: sconti Sconti dal 12 (XC40) al 18% (S90 e V90, Sconti dall'11 (Maggiolino) al 18%
dal 15 (Karoq-Kodiaq) al 18-19% (Superb). escluso l'allestimento Kinetic). (per Passat con Business pack).

DICEMBRE 2018 53
ATTUALITÀ PROMOZIONI SPECIALI IN CONCESSIONARIA

dai costruttori, che non possono imporli, per liberare il piazzale dallo stock di vetture sere di due tipi: in percentuale sul prezzo di
anche per non correre il rischio di violare le in giacenza o per raggiungere un obiettivo listino (Iva esclusa) oppure ancora sotto for-
norme sulla concorrenza. Questo spiega, al- fissato dalla Casa al desiderio di fare invece ma di percentuale o di cifre prestabilite, ma
meno in parte, anche le reticenze di cui si più margine possibile su un modello molto da aggiungere alle promozioni mensili in
parlava: al concessionario viene sempre la- richiesto dalla clientela o dai tempi di con- corso e destinate ai clienti privati. Termine,
sciato un certo margine di manovra, che si segna dilatati. Resta il fatto che, in linea di quest'ultimo, con il quale s'intendono i lavo-
traduce in un'arma utile nel corso della trat- principio, quasi tutte le Case prevedono ratori dipendenti, i non lavoratori, i pensio-
tativa con il cliente. qualche vantaggio supplementare soprat- nati, gli studenti. In questo secondo caso, le
Il risultato finale dipende da moltissimi tutto per le categorie che fanno dell'auto un riduzioni ulteriori devono essere calcolate
fattori, che vanno dalla necessità del dealer impiego più lavorativo che ludico. sul prezzo già scontato, escludendo però
di vendere a tutti i costi un certo esemplare Inoltre, in genere gli sconti possono es- Iva, Ipt, Pfu (il contributo per lo smaltimento

MEDICO ARCHITETTO TITOLARE


ISCRITTO ALL'ENPAM CON PARTITA IVA DITTA INDIVIDUALE

ALFA ROMEO AUDI CITROËN


LA PROVA SUL CAMPO

GIULIA A3 SPORTBACK C3 AIRCROSS


CONCESSIONARIA CONCESSIONARIA CONCESSIONARIA
Autostile (Reggio Emilia) Lombarda Motori 2 (Monza) Autoluna (Reggio Emilia)
Versione 2.2 TD 160 CV AT8 B-Tech Versione 30 TDI S tronic Business Versione PureTech 82 Shine
Prezzo di listino 51.974 Prezzo di listino 38.333 Prezzo di listino 21.995

Prezzo scontato 44.924 Prezzo scontato 31.150 Prezzo scontato 18.595


Prezzo scontato a privato 47.785 Prezzo scontato a privato 32.790 Prezzo scontato a privato 18.595
Diferenza -2.861 Diferenza -1.640 Diferenza 0

Diferenza percentuale -6,0 Diferenza percentuale -5,0 Diferenza percentuale 0


CONCESSIONARIA CONCESSIONARIA CONCESSIONARIA
Reginauto (Pozzuoli-NA) Del Priore (Pozzuoli-NA) Leonori (Roma)
Versione 2.2 TD 160 CV AT8 B-Tech Versione 30 TDI S tronic Sport Versione PureTech 82 Feel
Prezzo di listino 51.056 Prezzo di listino 38.333 Prezzo di listino 20.485

Prezzo scontato 44.118 Prezzo scontato 32.850 Prezzo scontato 16.919


Prezzo scontato a privato 47.587 Prezzo scontato a privato 34.650 Prezzo scontato a privato 17.085
Diferenza -3.469 Diferenza -1.800 Diferenza -166

Diferenza percentuale -7,3 Diferenza percentuale -5,2 Diferenza percentuale -1,0


Ai medici iscritti all'ente previdenziale Per i professionisti iscritti a un ordine come La Citroën modula i propri sconti speciali
Enpam, la Casa riserva, nell'ambito di gli architetti, l'Audi prevede sconti compresi per i professionisti con partita Iva e i
un accordo quadro nazionale, uno sconto tra il 13 e il 18%, a seconda del modello: titolari di ditte individuali in un arco che va
sul listino del 14% sugli esemplari di Giulia per l'A3 Sportback la riduzione sul listino dallo... 0% previsto per la E-Mehari al 31%
Euro 6d-Temp. In entrambi i casi da noi (Iva e messa su strada escluse) è del 15%. del furgone Jumper; per la C3 Aircross,
verificati, l'acquisto con le condizioni Entrambe le concessionarie interpellate la facilitazione è del 18%. A Reggio Emilia,
Valori in euro

riservate a questa categoria professionale hanno riservato al nostro ipotetico invece, non si fa distinzione alcuna rispetto
è conveniente: a Pozzuoli, però, architetto un discreto vantaggio sul prezzo a un cliente privato; a Roma, lo sconto
il concessionario risulta più generoso. scontato previsto per un cliente privato. supplementare è davvero minimo.

54 DICEMBRE 2018
dei pneumatici) e la messa su strada. più per non fermarsi mai al preventivo sti- Emilia, Verona, Roma e Pozzuoli (NA), chie-
A tutta la scontistica speciale, poi, si ag- lato dal primo venditore. dendo ai venditori di redigere due preven-
giungono sempre le eventuali e ulteriori fa- tivi per i modelli prescelti, uno per l'acquisto
cilitazioni contemplate in caso di ritiro o rot- DOPPIO CONTROLLO come privati, l'altro nel caso in cui avessimo
tamazione dell'usato, di finanziamento, di Ma, in definitiva, sono davvero conve- voluto intestare la vettura a un nostro con-
acquisto di esemplari in arrivo o in pronta nienti gli sconti speciali che abbiamo sinte- giunto, appartenente a una delle categorie
consegna e così via. Potete così facilmente tizzato in queste pagine? Anche in tempi co- beneficiate da uno sconto supplementare.
capire come due automobili del tutto iden- me questi di promozioni spinte, almeno su I risultati sono sintetizzati nelle tabelle
tiche, ma vendute in concessionarie diverse, certi modelli? Per verificarlo, abbiamo con- qui sotto e della pagina seguente. Quello
possano avere alla fine prezzi anche sensi- dotto un'indagine in incognito in alcune che emerge, in linea generale, è che non
bilmente diferenti. E questo è un motivo in concessionarie di Milano e dintorni, Reggio sempre lo sconto riservato alla categoria

ARTIGIANO AGENTE COMMERCIALISTA


CONFARTIGIANATO DI COMMERCIO ISCRITTO ALLA CASSA

FORD HYUNDAI JEEP


KUGA TUCSON COMPASS
CONCESSIONARIA CONCESSIONARIA CONCESSIONARIA
Ambrostore (Milano) Gerli Antonio e Giuseppe (Milano) L'Automobile (Verona)
Versione 1.5 TDCi 120 CV 2WD Titanium Versione 1.6 CRDi 136 CV 2WD Dct XPrime Versione 2.0 Multijet II AT9 4WD Limited
Prezzo di listino 33.000 Prezzo di listino 34.326 Prezzo di listino 39.500

Prezzo scontato 29.500 Prezzo scontato 29.800 Prezzo scontato 32.700


Prezzo scontato a privato 27.700 Prezzo scontato a privato 32.325 Prezzo scontato a privato 33.530
Diferenza +1.800 Diferenza -2.525 Diferenza -830

Diferenza percentuale +6,5 Diferenza percentuale -7,8 Diferenza percentuale -2,5


CONCESSIONARIA CONCESSIONARIA CONCESSIONARIA
Ford F1 (Pozzuoli-NA) Autocoreana (Roma) Jazzoni (Roma)
Versione 1.5 TDCi 120 CV 2WD Titanium Versione 1.6 CRDi 2WD MT XPrime Versione 2.0 Multijet II AT9 4WD Limited
Prezzo di listino 31.877 Prezzo di listino 33.100 Prezzo di listino 40.227

Prezzo scontato 25.183 Prezzo scontato 29.000 Prezzo scontato 33.336


Prezzo scontato a privato 24.500 Prezzo scontato a privato 30.800 Prezzo scontato a privato 32.402
Diferenza +683 Diferenza -1.800 Diferenza +934

Diferenza percentuale +2,8 Diferenza percentuale -5,8 Diferenza percentuale +2,9


In forza di una convenzione Gli agenti di commercio, macinatori di La politica dei brand della FCA
con l'associazione Confartigianato, la Ford chilometri, sono ottimi clienti e, per questo, nei confronti di categorie professionali,
riserva in teoria buone condizioni di solito ottengono buone condizioni aziende e iscritti ad associazioni è varia
agli appartenenti a questa categoria: dalle Case. La Hyundai non fa eccezione, e articolata. I commercialisti iscritti alla
per la Kuga, lo sconto sul listino, optional arrivando al 21,5% di sconto sulla Ioniq loro cassa previdenziale godono, per un
inclusi, può arrivare al 22,5%. Nei fatti, ibrida: è meno generosa sull'apprezzata accordo quadro, di uno sconto del 18,5%
Valori in euro

però, in entrambi i nostri test l'artigiano Tucson, scontata del 13,5%. A Milano sulla Compass. Ma non a Roma, dove
è risultato penalizzato rispetto al cliente e Roma, comunque, il vantaggio rispetto a un cliente privato risulta trattato meglio.
privato, che gode di maggiori facilitazioni. un acquirente privato risulta interessante. E pure a Verona il vantaggio è modesto.

DICEMBRE 2018 55
ATTUALITÀ PROMOZIONI SPECIALI IN CONCESSIONARIA

da noi di volta in volta dichiarata è risul- Il campione, naturalmente, è limitato, ma probabilmente lo "sconto speciale" sarebbe
tato davvero vantaggioso. Tutt'altro. il sondaggio ha comunque una valenza si- risultato ancora meno interessante.
gnificativa, perché dimostra come non si Nei casi favorevoli, la convenienza media
VANTAGGI MODESTI possa dare nulla per acclarato. E questo pur è risultata del 4,9%; un valore, intendiamo-
Nel nostro campione, infatti, la conve- limitando il confronto a esemplari nuovi, in ci, tutt'altro che disprezzabile, perché spes-
nienza della riduzione praticata per la cate- pronta consegna o da ordinare tra quelli in so si traduce in un ulteriore risparmio di
goria professionale rispetto alle condizioni arrivo: se sul piatto avessimo messo anche qualche migliaio di euro. Forse, però, ci si
riservate ai privati è emersa soltanto in otto le chilometri zero, delle quali nei mesi scorsi, poteva aspettare anche qualcosa in più. Al-
casi su un totale di 18; in cinque, la situazio- complice la necessità di targare le vetture in la fine, a ben vedere ci sono più sconti per
ne si è ribaltata, mentre in altri cinque non giacenza prima dell'entrata in vigore delle tutti. E non è detto che sia necessariamen-
si sono viste diferenze sostanziali. nuovi norme ambientali, c'era abbondanza, te un male.

ARCHITETTO AVVOCATO AGENTE


CON PARTITA IVA CON PARTITA IVA DI COMMERCIO

RENAULT TOYOTA VOLVO


CAPTUR YARIS V40
CONCESSIONARIA CONCESSIONARIA CONCESSIONARIA
Lasagni (Reggio Emilia) Trivellato Auto (Verona) Svezia Car (Milano)
Versione Sport Edition dCi 90 Versione 1.5 HSD e-Cvt Hybrid Active 5p. Versione D2 automatica Business Plus
Prezzo di listino 23.199 Prezzo di listino 22.003 Prezzo di listino 29.727

Prezzo scontato 19.400 Prezzo scontato 18.600 Prezzo scontato 25.001


Prezzo scontato a privato 19.400 Prezzo scontato a privato 18.600 Prezzo scontato a privato 23.201
Diferenza 0 Diferenza 0 Diferenza +1.800

Diferenza percentuale 0 Diferenza percentuale 0 Diferenza percentuale +7,8


CONCESSIONARIA CONCESSIONARIA CONCESSIONARIA
Renault Retail Group (Pozzuoli-NA) Funari (Pozzuoli-NA) Autostar Flaminia (Roma)
Versione Sport Edition dCi 90 Versione 1.5 HSD e-Cvt Hybrid Active 5p. Versione T2 automatica Business
Prezzo di listino 23.666 Prezzo di listino 22.303 Prezzo di listino 32.525

Prezzo scontato 20.300 Prezzo scontato 19.500 Prezzo scontato 28.142


Prezzo scontato a privato 20.950 Prezzo scontato a privato 19.500 Prezzo scontato a privato 26.800
Diferenza -650 Diferenza 0 Diferenza +1.342

Diferenza percentuale -3,1 Diferenza percentuale 0 Diferenza percentuale +5,0


Un architetto titolare di partita Iva A parte quelle per chi acquista modelli Il massimo che un agente di commercio
beneficia, da parte della Renault, di sconti ibridi trasformati in autocarri (categoria può spuntare su una Volvo è un 18%
dall'11,5 (Koleos) al 20% (Clio; oltre va N1), la Toyota concede facilitazioni di sconto sulla gamma S90/V90 (Kinetic
© Riproduzione riservata

solo la Kangoo). Per la Captur, la riduzione sostanziose solamente ai tassisti (sconti escluse), Per la V40, la riduzione prevista
prevista sul listino è del 15%. A Reggio circa del 25%). Una prassi perfettamente è invece del 14%; nelle concessionarie
Emilia, però, il nostro architetto non confermata dai concessionari ai quali ci interpellate non abbiamo però riscontrato
Valori in euro

godrebbe di alcun beneficio rispetto siamo presentati anche come avvocati alcun trattamento di favore per gli agenti.
a un acquirente privato, mentre a Pozzuoli con partita Iva, che non avrebbero goduto Anzi, i preventivi ricevuti in questa
il trattamento sarebbe un po' migliore. di alcun vantaggio rispetto a un privato. veste sono entrambi risultati sfavorevoli.

56 DICEMBRE 2018
MOBILITÀ A METANO E BIOMETANO: L’INTELLIGENZA NATURALE
CHE VINCE IN ECOLOGIA, PRESTAZIONI E RISPARMIO.

INTELLIGENZA NATURALE
Produce minori emissioni, riduce l’impatto ambientale, raggiunge un rapporto costo/efficienza significativo
rispetto agli altri carburanti, con prestazioni decisamente convincenti e una facilità di utilizzo crescente. Nell’epoca
dell’Intelligenza Artificiale, la mobilità a Metano dimostra l’Intelligenza del Gas Naturale, che esalta le prestazioni
delle macchine che usiamo di più: le nostre auto.

IL METANO, PER GLI AMICI CNG


Chi è già passato alla mobilità a Gas Naturale ha familiarità con questa sigla, che segna sul cruscotto il livello del
carburante. Sono le iniziali di COMPRESSED NATURAL GAS – Gas Naturale Compresso – un carburante disponibile in
CNG quasi 1300 stazioni di servizio in Italia e oltre 2700 in tutta Europa. E grazie alla App e al sito ecomotori.net, CNG si fa
trovare ancora più facilmente. Proprio come un amico.

LA SALUTE INNANZITUTTO
Il primo motivo per cui conviene passare alla mobilità CNG è la salvaguardia dell’ambiente. Il gas naturale produce
nettamente meno CO2 (-33%), causa dell’effetto serra, e riduce drasticamente le emissioni più dannose per la salute, gli
ossidi d’azoto (-74%) responsabili delle piogge acide e il particolato (-97%) causa delle affezioni più pericolose. Con il
biometano, gas rinnovabile al 100%, si possono azzerare le emissioni di CO2.
Fonte: EMPA Report, ADAC.

UN’ECONOMIA SANA
Siamo realistici: il fattore economico condiziona spesso le scelte di un’intera società. Per
questo il CNG è un’opzione doppiamente conveniente: offre una maggiore resa a livello
di prestazioni,a costi notevolmente inferiori..Permette di percorrere fino a 400 Km con
meno di 15 €.

SEMPRE PIÙ PRESTANTE


Non è solo il motore a metano ad essere in gran forma: le prestazioni di tutto il sistema
distributivo CNG sono in continua ascesa, moltiplicando i vantaggi per chi lo sceglie, man
mano che la rete si espande. Le quasi 1300 stazioni attuali raddoppieranno presto, rendendo
più facile rifornire d’energia la propria auto. Che, intanto, già offre tempi di “ricarica” di soli
3-4 minuti, molto più brevi di un’auto elettrica.

IL FUTURO È VERDE
Oltre al metano, possiamo contare sul Biometano ottenuto grazie alla lavorazione di un’a ampia
varietà di biomasse, come ad esempio i rifiuti organici e quelli agricoli. Oltre ad essere una
fonte di energia rinnovabile, i riflessi positivi sulla riduzione dei gas serra sono ecceziona
ali:
l’auto a metano potrebbe diventare più “green” di quella elettrica. E più efficiente.

SCARICA L’APP ECOMOTORI O VISITA ECOMOTORI.NET PER TROVARE LA STAZIONE


DI RIFORNIMENTO A METANO PIÙ VICINA A TE TRA LE QUASI 1300 IN TUTTA ITALIA.

#iovadoametano www.snam.it
ATTUALITÀ ALLARME GASOLIO KILLER

C'È DEL CLORO


NEI SERBATOI
In un'ampia area del Centro-Sud, centinaia di automobilisti
lamentano gravi danni ai motori diesel delle loro macchine.
Colpa di una presenza indesiderata nel combustibile
di Cosimo Murianni

U
n medico napoletano ha già Polo di un giovane partenopeo, però, è an- COSTRUTTORI
cambiato due volte il radiato- data peggio: i motori delle loro auto si sono PREOCCUPATI
Ecco la circolare che
re dell'Egr della sua Audi Q3 danneggiati al punto di dover essere sosti- l'Unrae ha inviato
2.0 TDI. Un rappresentante tuiti. Casi diversi, ma con un inquietante de- ai suoi associati
della provincia di Latina com- nominatore comune: le avarie sono state nell'ottobre scorso.
batte contro i consumi abnormi di olio della causate dalla presenza di cloro nel gasolio. Dal canto loro, alcune
case automobilistiche
sua Mercedes C 200 d. Proprio come un al- hanno già informato
tro automobilista di Napoli, proprietario di POLVERE ROSSA la propria rete
una GLA 200 d. Alla Dacia Duster di un'im- Per comprendere questa sconcertante con altrettante
piegata di Qualiano (NA) e alla Volkswagen vicenda, occorre fare un piccolo passo indie- circolari interne.

58 DICEMBRE 2018
STIAMO CERCANDO DI CAPIRE
LE CAUSE DEL PROBLEMA
E SOLLECITARE UNA SOLUZIONE
Unrae (Unione nazionale rappresentanti autoveicoli esteri)

tro, più precisamente a metà del 2017, re nei processi di rainazione e distribuzio- che su segnalazione dei lettori stava già in-
quando le prime vetture sono finite in oi- ne. Questo in teoria. Ma la realtà, come ab- dagando sulla vicenda, essendo a cono-
cina con seri problemi ai motori. Più o meno biamo visto, è diversa. scenza del documento, ha chiesto spiega-
uguali i sintomi: erogazione irregolare, ec- Le Case, alle prese con le richieste di ri- zioni. Un rappresentante dell'Unrae ha am-
cessivi consumi di olio, perdite di refrigeran- parazione dei propri clienti, hanno iniziato ad messo che in sede associativa si stanno stu-
te e un'inquietante polverina rossastra sul analizzare il contenuto dei serbatoi e delle diando le azioni più opportune per solleci-
terminale di scarico che, quando compare, coppe dell'olio, scovando quantità di cloro tare chi di dovere a indagare sulla vicenda,
annuncia all'automobilista l'avvenuto danno. variabili. Poi, hanno emesso circolari per in- ma le bocche sono rimaste cucite sui co-
Il cloro, infatti, è un potentissimo agente formare i dealer su quanto stava accadendo struttori coinvolti e sull'efettivo numero di
corrosivo. Aggredisce le camere di combu- e quali dovevano essere le modalità per trat- automobili danneggiate.
stione, i catalizzatori, gli impianti di ricircolo tare questi casi, lasciando agli automobilisti,
e di scarico, lasciando sui componenti di al- purtroppo, l'onere di fare riparare i motori. PETROLIERI ALL'OSCURO
luminio la sua firma distintiva: macchie L'aumento delle segnalazioni, però, ha Nel frattempo, il mondo petrolifero sem-
biancastre. E i motori sono senza difesa: at- spinto l'Unrae (Unione nazionale rappresen- bra cadere dalle nuvole. L'Up (Unione petro-
traverso il gasolio delle rigenerazioni del fil- tati autoveicoli esteri), lo scorso marzo, a lifera), interpellata da Quattroruote, ha af-
tro antiparticolato, il cloro arriva a compro- cercare di capire l'accaduto. Dopo aver rac- fermato che in seguito «alle verifiche presso
mettere anche il lubrificante e accelera l'u- colto i primi dati, in ottobre l'associazione ha gli associati, non sono emerse le contami-
sura degli organi in movimento. Per questo difuso una circolare interna, comunicando nazioni da cloro segnalate». L'Up ha comun-
motivo, non può essere presente nelle ben- le azioni intraprese e pregando le Case di que assicurato alla stessa Unrae di avere
zine e nei gasoli, oltre a non poter compari- fornire ulteriori informazioni. Quattroruote, potenziato, per quanto di sua competenza,

DICEMBRE 2018 59
ATTUALITÀ ALLARME GASOLIO KILLER

il controllo qualità del diesel su tutto il si- di una stazione di servizio possono avere contenenti cloro, per esempio, potrebbe fi-
stema logistico e distributivo, in particolare qualche speranza di risarcimento. nire per contaminare il prodotto distribuito
nelle aree indicate. dalle stazioni di servizio.
Stessa musica all'Assopetroli (l'associa- CACCIA ALL'UNTORE Trascuratezze e furbate al limite della
zione degli imprenditori che commerciano Sin qui, i fatti accertati. Ma come il cloro frode, tuttavia, potrebbero non essere le
in prodotti petroliferi), dove sostengono di finisca nel gasolio, andando a corrodere i uniche ipotesi da valutare. Il gasolio per au-
non saperne nulla, ringraziano della segna- motori in larghe aree del Centro-Sud, resta totrazione, infatti, è uno dei combustibili che
lazione e afermano che terranno gli occhi un mistero. Sul quale, per ora, si possono so- si presta maggiormente all'adulterazione
aperti. E sarebbe il caso: nel momento in lo avanzare ipotesi. Secondo alcuni addetti fraudolenta. Escluso il coinvolgimento dei
cui scriviamo, ci risultano quasi 300 episodi. ai lavori, la necessità di usare biocidi – co- gestori, sia per la vastità dell'area dalla qua-
Per alcuni automobilisti, si tratta del secon- stose sostanze prive di cloro studiate per gli le provengono le segnalazioni sia per il fatto
do intervento. E anche se si sistema l'auto, idrocarburi, così da tenere sotto controllo la che il cloro danneggerebbe pure le cisterne
nessuno mette il proprietario al riparo da un proliferazione della flora batterica, favorita interrate delle stazioni di servizio, è eviden-
altro pieno al cloro. Si può chiedere un risar- dalla presenza di biodiesel – nelle cisterne te come il problema sia a monte. Non sareb-
cimento al gestore della pompa? Risalire al di stoccaggio potrebbe aver spinto qualcu- be la prima volta che, sfruttando la fram-
colpevole è quasi impossibile: il cloro, infat- no a cercare scorciatoie impiegando prodot- mentazione della filiera distributiva, a qual-
ti, non provoca problemi immediati (come ti più economici nati per altri usi, che invece cuno viene in mente di prelevare una certa
quando l'acqua, per esempio, blocca il mo- il cloro lo contengono. Così come, sempre parte del gasolio in transito (da vendere poi
tore), ma agisce in silenzio e mostra i suoi restando nel campo delle ipotesi, non si può al mercato nero) e sostituirlo con sostanze
efetti esclusivamente dopo svariate centi- escludere l'incuria nella pulizia delle cisterne di scarto provenienti dall'industria, che inve-
naia di chilometri. Soltanto i clienti abituali e delle autocisterne: l'impiego di solventi ce avrebbero dovuto essere smaltite, secon-

PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE NEL MIRINO

LA ZONA CALDA DEI CARBURANTI ADULTERATI


Basso Lazio, Campania, Calabria del di automobili si sono improvvisamente ottobre, il comando provinciale della guardia
Nord, Basilicata e Puglia jonica sono aree fermate dopo aver fatto il pieno di gasolio. di finanza di Taranto ha portato a termine
del Paese spesso agli onori delle cronache Sotto accusa la raineria di Taranto, una vasta operazione contro una banda
per questioni che riguardano i carburanti. ma l'Eni, cui appartiene il sito produttivo, dedita all'evasione delle accise e dell'Iva sui
Errori distributivi, frodi, furti di gasolio si è difesa afermando che «le successive prodotti petroliferi. Dopo due anni d'indagini,
e benzina, contrabbando e adulterazioni: e tempestive verifiche hanno evidenziato le fiamme gialle hanno scoperto che i sei
non manca nulla. A Natale 2017, che il fenomeno è stato generato da un arrestati avevano messo in piedi un traico
nel Metapontino e nel Salento, centinaia additivo utilizzato e risultato incompatibile di gasolio agricolo che veniva rivenduto
con la presenza non trascurabile come combustibile per autotrazione. Conti
di composti ossigenati, quali acqua alla mano, gli 81 milioni e mezzo di litri
e biodiesel. Di tale additivo è stato oggetto della trufa hanno permesso
immediatamente interdetto l’utilizzo e l'Eni all'organizzazione criminale di sottrarre
si è fatta carico di risarcire i danni arrecati all'erario 39, 1 milioni di euro di accise e 14,1
alle autovetture». Più di recente, lo scorso milioni di euro d'Iva. L'operazione ha inoltre

DEPOSITI AUTOCISTERNE
I numerosi depositi fungono I camion prelevano
da parcheggio momentaneo il combustibile dai depositi e lo
del combustibile in attesa consegnano alle aree di servizio.
dello smistamento verso
AREA A RISCHIO
le stazioni di servizio.
La zona da cui arrivano
le segnalazioni è ampia:
diicile ipotizzare
la provenienza del cloro.

PETROLIERE AREE DI SERVIZIO


Una parte delle forniture arriva Dai distributori
via mare. Le petroliere riforniscono il combustibile
i depositi costieri secondo l'area arriva agli
da coprire con la distribuzione. automobilisti.

60 DICEMBRE 2018
do la legge, come rifiuti speciali. Quali so-
stanze? Solventi a base di cloro utilizzati in
vari processi produttivi oppure fluidi per tra-
smissioni idrauliche e altri oli.
Ipotesi fantasiose? Non troppo: è già
successo in passato e, anche se oggi i vari
passaggi sono molto più controllati, sostitu-
zioni fraudolente di questo tipo possono an-
cora avvenire con la complicità di aziende e
autotrasportatori. Non importa se i mezzi
sono forniti di Gps e contatori, se quando
escono da rainerie o depositi hanno sigilli
sui boccaporti: la sottrazione del prezioso
liquido, a quanto pare, è sempre possibile.
A questo punto la palla passa agli inqui-
renti. La guardia di finanza si trincera dietro
il riserbo, ma non si può escludere che qual-
che indagine sia in corso. E, proprio mentre
andiamo in stampa, spuntano le prime pro-
ve della presenza di cloro anche nella ben-
zina. Insomma, l'afare s'ingrossa.

permesso di accertare il coinvolgimento di


sei imprese di prodotti petroliferi, 20 aziende
di trasporti e di altre 82 persone coinvolte
a vario titolo nel traico. Sono state
sequestrate 25 motrici, 16 autocisterne
e sei depositi di oli minerali a Palagiano (TA),
Scanzano Jonico (MT), Aliano (CE), Somma
Vesuviana (NA), Torre Annunziata (NA)
e Fiumicino (Roma), tutti – guarda caso –
nella zona da cui provengono le segnalazioni
relative alla presenza di cloro. Le vicende La guardia di finanza
non hanno apparenti punti di contatto, ma LE VERIFICHE SVOLTE PRESSO è da sempre in prima linea
nel controllo della distribuzione
la coincidenza dei territori dimostra quanto, I NOSTRI ASSOCIATI NON HANNO dei prodotti petroliferi: nelle
nell'ambito dei carburanti, l'area sia critica. EVIDENZIATO ALCUNCHÉ immagini, prelievi di campioni
Up (Unione petrolifera)
e verifiche sui serbatoi

RAFFINERIA
Quella di Taranto fornisce BIOCIDA
carburanti a una buona parte Uno dei problemi delle cisterne
della zona interessata è la proliferazione delle alghe,
dalla presenza di cloro che viene impedita con l'uso
nel gasolio. di biocidi specifici. Ma qualcuno,
per risparmiare, potrebbe
utilizzare sostanze non a norma.
© Riproduzione riservata

CONTROLLI
Può succedere che qualcosa vada storto
anche in fase di produzione, ma è molto
diicile a causa dei frequenti controlli.

DICEMBRE 2018 61
ATTUALITÀ VERSO WALL STREET

È DAVVERO
UBER ALLES?
M
di Filippo Buraschi
120 MILIARDI $
La prima valutazione
assegnata da Goldman Sachs
e Morgan Stanley al 100%
di Uber è stupefacente
e ipotizza un'po dal valore

112,2 MILIARDI $
record. Alla società del ride-
hailing sono riconosciuti
multipli clamorosi,
nettamente superiori a quelli
La somma delle capitalizzazioni medi del Nasdaq e ai prezzi
dei tre giganti di Detroit risulta di Borsa degli over the top
inferiore a quella ipotizzata della Silicon Valley.
per Uber. Nell'esercizio 2017 Un atto di fiducia davvero
GM. Ford e FCA hanno realizzato forte verso un'azienda
complessivamente ricavi che non produrrà utili per
per 434 miliardi e valgono i prossimi tre anni.
in media circa il 25-30%
del loro giro d'afari UBER
45,3 MILIARDI $
GENERAL MOTORS

35,1 MILIARDI $
FORD

31,8 MILIARDI $
Fonte: The Wall Street Journal

FIAT CHRYSLER

62 DICEMBRE 2018
C
entoventi miliardi di dollari. È Dara Khosrowshahi,
questa la prima valutazione americano di origine
monstre che Goldman Sachs e iraniana ed ex numero
Morgan Stanley, le due banche uno di Expedia, è ceo di
Uber dall'agosto 2017
d'afari incaricate della prossi- dopo le dimissioni del
ma quotazione a Wall Street, hanno attribu- fondatore della società,
ito a Uber. Per capirci, secondo i calcoli dei Travis Kalanick
due coordinatori dell'oferta, la società lea-
der del ride-hailing varrebbe più di FCA
(31,8 miliardi di dollari di capitalizzazione),
Ford (35,1 miliardi) e GM (45,3 miliardi)
messe insieme.
Tentativo delle due merchant bank di
strappare maxi commissioni dall'ipo attri-
buendo all'azienda un valore fuori mercato?
Scommessa sulle potenzialità di crescita
della sharing mobility? Oppure la solita feb-
bre da Silicon Valley? La prima interpreta-
zione è quella che gode di maggiore credito
tra gli analisti di mercato. Del resto, i nume- sto primo screening, hanno preso come pa- noma, che drena risorse e comporta forti ri-
ri non mentono: Uber, in base al prospetto rametro di riferimento GrubHub, la società schi di esecuzione del business, e a dedica-
informativo del bond da 2 miliardi emesso di food delivery che scambia a Wall Street a re grande attenzione a UberEats, la app del
qualche settimana fa, non produrrà profitti 11 volte il fatturato, ma che, diferenza non cibo che potrebbe essere profittevole a
per i prossimi tre anni e chiuderà l'esercizio banale, è già in attivo. Oltre al confronto con stretto giro e che già oggi può essere valu-
2018 con ricavi per 10-11 miliardi di dolla- un'azienda comparabile (o pseudo-tale con- tata nell'ordine dei 20 miliardi. Inoltre, Uber
ri (7,7 nel 2017). In base a quei 120 miliar- siderando il diverso settore merceologico di è ormai attiva in 65 Paesi del mondo (al
di, dunque, la società sarebbe valorizzata 12 appartenenza), secondo le due banche d'af- contrario della più piccola concorrente Lyft,
volte il fatturato, più del doppio rispetto al- fari Uber meriterebbe un premio per la stra- anch'essa prossima allo sbarco a Wall Street
la media dei titoli quotati al Nasdaq, che da della diversificazione intrapresa dal ceo, sotto la regia di JP Morgan e Credit Suisse,
trattano a una media di 4,8 volte i ricavi. Dara Khosrowshahi, che sembra intenzio- con i suoi 563 milioni di dollari di ricavi nel
Goldman e Morgan Stanley, però, in que- nato a dismettere la divisione guida auto- terzo trimestre a fronte di 254 milioni di

DICEMBRE 2018 63
ATTUALITÀ VERSO WALL STREET

CONNETTIVITÀ, GUIDA AUTONOMA, SHARING ED ELETTRIFICAZIONE


rosso, che opera solo negli Usa, è concen-
trata sul ride sharing e che per questo do- PARTNERSHIP A RAFFICA
vrebbe accontentarsi di multipli più bassi),
Il legame tra i produttori di auto automotive e ben il 66% ha interessato
ha a disposizione un elevato livello di cassa
e la Silicon Valley è sempre più stretto. nuovi compagni di viaggio extra-auto
e vanta partecipazioni in altre società della Le Case guardano al futuro della mobilità e (società di tlc, IT, utility, produttori di sistemi
sharing mobility come Grab e Didi. «Non è la per questo si alleano tra loro per condividere e provider di servizi di mobilità). Gli esempi
prima volta che una società della Silicon Val- i costi di sviluppo di business dai ritorni più eclatanti di questo trend? Oltre ai 500
ley, senza un track record consolidato e sen- ancora nebulosi o con i player hi-tech che milioni di dollari investiti dalla Toyota
za aver mai fatto un dollaro di profitti, viene si candidano a diventare loro competitor in Uber per lo sviluppo della self driving car
proposta al mercato a prezzi così alti. Uber con l'afermazione della connettività e della (si veda altro articolo in pagina), la Honda
è una grande scommessa, una prima volta guida autonoma, ma anche del car sharing si prepara a puntare 2,75 miliardi di dollari
per il settore. Dalla sua ha una leadership e dell'elettrificazione. A tal proposito su GM Cruise (la divisione di guida
indiscussa e un brand riconosciuto, ma per gli esperti di AlixPartners hanno coniato autonoma della General Motors), mentre
riuscire a chiudere un'ipo a quelle valutazio- l'acronimo CASE (Connected, Autonomous, la Daimler ha creato un'unità operativa
ni ci vuole un momento di mercato davvero Shared ed Electrified). I dati raccolti sono hi-tech con l'obiettivo di coinvolgere
forte», commenta Dario Duse, managing di- impressionanti: nel biennio 2016-17 anche BMW e Volkswagen nella sfida
rector di AlixPartners. sono state siglate 379 partnership globale e coordinata ai giganti della Silicon
strategiche, di cui ben 269 lo scorso anno. Valley in tema di innovazioni sulla mobilità.
Soltanto l'8% degli accordi, secondo i dati Tornando alle partnership del 2017,
CHI CI GUADAGNA
di AlixPartners, è stato stretto con fornitori quasi il 40% si è concentrato nell'elettrico,
Dunque, anche nel caso di Uber è vero-
tradizionali delle Case, il 36% ha coinvolto il 30% nel connected, il 20% nella guida
simile che le banche si dovranno acconten-
società di equipment non strettamente autonoma e poco più del 10% nello sharing.
tare di un po' meno. Così come la cinquanti-
na di finanziatori che nel corso degli anni I 10 ACCORDI TOP DELLE CASE AUTO NEL RIDE-HAILING...
hanno sostenuto Uber, i quali, in caso di GM fornitura della Chevrolet Bolt Ev per il car sharing febbraio
quotazione a 120 miliardi, realizzerebbero Lyft a Los Angeles 2017
plusvalenze potenziali davvero spettacolari: PSA investimento da 15 milioni di euro assieme a Maif febbraio
First Round, che investì 136 milioni di dol- Travel Car (assicurazione) per portare Travel Car in Usa 2017
lari tra il 2010 e il 2011, avrebbe in mano FCA introduzione della Chrysler Pacifica nella flotta agosto
Kango della società di San Francisco 2017
quote pari a 5 miliardi; la partecipazione di
Renault accordo per sviluppare car sharing a Madrid agosto
Benchmark varrebbe 14 miliardi contro gli Ferrovial 2017
8 di partenza; quella di Travis Kalanick, il
Volkswagen memorandum of understanding per sviluppare settembre
fondatore ed ex ad del gruppo uscito non eHi Car Services la mobilità on demand di lusso in Cina 2017
senza polemiche dalla sua creatura, ma an- BMW partnership con la società di Shanghai per il lancio dicembre
cora detentore di azioni, alcuni miliardi. E fa- Evcard del car sharing a Chendgu 2017
rebbero un grande afare anche altri nomi Hyundai partnership strategica per i servizi di mobilità in Asia gennaio
prestigiosi della finanza, dell'hi-tech e Grab 2018
dell'automotive, che in occasione dei molte- Renault Nissan memorandum of understanding per la sharing mobility febbraio
plici round di finanziamento hanno puntato Didi Chuxing elettrica in Cina 2018
fiches pesanti su Uber. Tra i primi spiccano Daimler acquisizione dell'intero capitale dalla joint venture marzo
Goldman Sachs (guarda caso, uno dei due car2go Europe con partner Europcar 2018
collocatori) e i fondi Fidelity. Tra i secondi il Toyota investimento da 7,5 miliardi di yen per lo sviluppo di servizi aprile
patron di Amazon, Jef Bezos, Baidu e Mi- Japan Taxi per i taxi operator 2018
crosoft. Mentre tra i produttori auto ci sono ...E IL BILANCIO COMPLESSIVO 2016-17 100
Tata e soprattutto Toyota, che alla fine Nel solo 2017 ci sono
dell'agosto scorso ha investito 500 milioni state 269 partnership
nella società della sharing economy valoriz- strategiche nello 80
sviluppo della mobilità
zandola 76 miliardi. Ma il più grande bene- che hanno coinvolto
ficiato dalla maxi-ipo sarebbe Vision Fund, i costruttori 60
il colosso del venture capital da 100 miliar- automobilistici,
di di dollari controllato da SoftBank e dal con un vero boom
per guida autonoma 40
fondo sovrano dell'Arabia Saudita e soste- ed elettrificazione.
nuto da Apple, Qualcomm e Sharp, che de-
tiene il 15% di Uber e, dunque, una poten-
© Riproduzione riservata

20
ziale partecipazione da 18 miliardi di dolla-
2016
ri. Un ritorno sull'investimento che restereb- 2017 0
be eccezionale anche in caso di una riduzio-
ne del prezzo di collocamento nell'ordine del Fonte: Alix Partners CONNETTIVITÀ VEICOLI A GUIDA CAR MOBILITÀ
AUTONOMA SHARING ELETTRICA
15-20%.

64 DICEMBRE 2018
Exclusively
Made in Korea

SUPERA LE OLIMPIADI
DI TUTTI I GIORNI. TEST IT.

DA

149
(TAEG 7,06%)
EURO
AL MESE

5 ANNI DI GARANZIA E ASSISTENZA STRADALE


4X4 ANCHE GPL FRENATA D’EMERGENZA ASSSISTITA
FINO A NAVIGATORE CON SCHERMO DA 7”
EURO
7.000
SULLA GAMMA SSANGYONG
DI ECOBONUS

• PER TE FINO A 7.000€ DI ECOBONUS SULL A GA MM A SSANGYONG IN C A SO DI PERMUTA O ROT TA M A ZIONE**


• CONSUMI DA 4,3 A 9,0 L/100 KM CICLO COMBINATO, EMISSIONI CO 2 DA 113 A 176 G/KM
• OFFERTA VALIDA SOLO NELLE CONCESSIONARIE ADERENTI FINO AL 31/12/2018
* Programma “100%Sicuri di Sé” valido per tutti i modelli di autoveicoli nuovi SsangYong immatricolati a partire dal 14.09.2018 e sino al 14.03.2019 (salvo proroghe a discrezione di SYMI SpA)
presso i concessionari SsangYong aderenti all’iniziativa. Termini e condizioni del Programma disponibili sul sito www.ssangyong-auto.it/100x100soddisfattiorimborsati.
** Fino a 7.000€ di EcoBonus sulla Gamma SsangYong in caso di permuta o rottamazione dell’usato; vantaggio riferito a SsangYong REXTON ICON.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO CON FINALITÀ PROMOZIONALE. ESEMPIO RAPPRESENTATIVO DI FINANZIAMENTO: TIVOLI EASY 2WD MT PREZZO DI LISTINO: €18.950 PREZZO
PROMO €15.950, ANTICIPO €6.640; IMPORTO TOTALE DEL CREDITO €9.889,60 DA RESTITUIRE IN 47 RATE DA €149, E UNA RATA FINALE DI €4.737,50 IMPORTO TOTALE DOVUTO DAL
CONSUMATORE €11.915,10. TAN 4,96% (TASSO FISSO) – TAEG 7,06% (TASSO FISSO). SPESE COMPRESE NEL COSTO TOTALE DEL CREDITO: INTERESSI €1.500,90, ISTRUTTORIA €350,
INCASSO RATA €3 CAD. A MEZZO SDD, PRODUZIONE E INVIO LETTERA CONFERMA CONTRATTO €1; COMUNICAZIONE PERIODICA ANNUALE €1 CAD.; IMPOSTA SOSTITUTIVA:
€25,60. OFFERTA VALIDA FINO AL 31/12/2018. CONDIZIONI CONTRATTUALI ED ECONOMICHE NELLE “INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI”
PRESSO I CONCESSIONARI E SUL SITO WWW.SANTANDERCONSUMER.IT. SALVO APPROVAZIONE DI SANTANDER CONSUMER BANK. CREDITOR PROTECTION INSURANCE
(POLIZZA CREDIT LIFE PER DIPENDENTI DEL SETTORE PRIVATO - CONTRATTO DI ASSICURAZIONE VITA INABILITÀ TOTALE PERMANENTE, PERDITA D’IMPIEGO; IN ALTERNATIVA,
POLIZZA CREDIT LIFE PER QUALSIASI TIPOLOGIA DI LAVORATORE - CONTRATTO DI ASSICURAZIONE VITA, INABILITÀ TOTALE TEMPORANEA E PERMANENTE) – DURATA DELLA
COPERTURA PARI A QUELLA DEL FINANZIAMENTO, PREMIO €579,60 COMPAGNIE ASSICURATIVE: CNP SANTANDER INSURANCE LIFE DAC E CNP SANTANDER INSURANCE
EUROPE DAC (FACOLTATIVA E PERCIÒ NON INCLUSA NEL TAEG). PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE LEGGERE IL FASCICOLO INFORMATIVO, DISPONIBILE SUL SITO INTERNET
WWW.SANTANDERCONSUMER.IT E CONSULTABILE PRESSO LE FILIALI SANTANDER CONSUMER BANK E I CONCESSIONARI. WWW.SSANGYONG-AUTO.IT
AT
ATTUALITÀ DRIVE UP

CI SI VEDE
OGNI SABATO

Location sempre speciali per Drive


up. Sotto, da sinistra, Guido Bagatta
nel backstage a Napoli; Matteo
Valenti sulle strade del Rally
di San Remo; Gian Luca Pellegrini
si prepara alla sfida in pista.
Nella pagina accanto, Irene Saderini,
DJ Ringo con Elenoire Casalegno
e l'Audi e-tron in Namibia

66 DICEMBRE 2018
S
upercar da sogno, si sposta da un capo all'altro
modelli iconici, ma anche auto del globo per mettere alla prova
che si guidano un po' di tutto, dalle utilitarie alle
tutti i giorni. Luoghi esotici, supercar, dalle of-road alle auto
strade mozzafiato e il set da corsa. Tra loro, i nostri Fabio
esclusivo della nostra pista Sciarra, Matteo Valenti e Alessio
di Vairano. Sono soltanto alcuni Viola, aiancati da volti noti
degli ingredienti di Drive Up, del mondo Mediaset, come
la nuova trasmissione televisiva Irene Saderini e Guido Bagatta.
prodotta da Quattroruote
e da RTI-Mediaset che ha VISIONE A 360 GRADI
appena preso il via. Tutti i sabati, Ma non si parla solamente
alle 13.50 (ci sono anche le di novità e nuovi modelli: grande
repliche durante la settimana), spazio è dedicato a storie,
l'appuntamento è su Italia 1 per eventi, approfondimenti sulle
30 minuti dedicati alla passione tecnologie oggi protagoniste
per i motori. Un format nel mondo automotive,
innovativo, che unisce al design e alle vetture green,
informazione e intrattenimento, senza dimenticare uno sguardo
passione e approfondimento allo sport, soprattutto quello
tecnico in una formula inedita. più eco che c'è, la Formula E.
I protagonisti sono alcuni Un assaggio lo avete già avuto:
dei volti più noti di Quattroruote, nelle prime puntate le star sono
a cominciare da Gian Luca state l'Audi e-tron sulle piste
Pellegrini, che in ogni puntata della Namibia, la Jeep Wrangler
lancia il guanto di sfida sul più duro dei percorsi
a un volto sempre diverso: fuoristrada, il Rubicon Trail
personaggi del mondo californiano, le BMW i8 e i3
dello spettacolo e dello sport impegnate in pista. E, ancora,
che si cimentano tra i cordoli l'Alpine A110, tornata sulle
di Vairano con modelli ad alto curve del Rally di San Remo,
tasso di cavalli in un challenge l'Aston Martin V8 Vantage,
ad armi... impari. Ad accogliere la sportiva più british che c'è,
gli sfidanti si alternano due e la Ford Mustang Bullitt, vera
padroni di casa molto speciali: celebrazione del mito di Steve
DJ Ringo, grande appassionato McQueen. Ve le siete perse?
di motori a due e quattro Potete ritrovarle sul nostro sito
ruote, e Margherita Granbassi, e sul portale Mediaset Play.
campionessa di scherma E ogni sabato, fino alla fine
e conduttrice televisiva. di dicembre, vi aspettiamo
Nel frattempo, un pool di inviati alle 13.50 su Italia 1.

DICEMBRE 2018 67
PARTNER DEL
Fullback Cross, Talento,
Ducato: i modelli
al vertice della gamma
Fiat Professional
sono i migliori amici
delle attività lavorative
e ricreative. Tre basi
e tante soluzioni
per gestire al meglio
il trasporto di merci
e persone ogni giorno
dell’anno, su ogni terreno

N
el mondo dei veicoli com- segue con Fiorino e Doblò, pensata per
merciali l’innovazione è quo- chi vuole gestire al meglio il proprio tem-
tidiana e Fiat Professional è po, nel lavoro come nelle passioni.
indiscussa protagonista della
disciplina. I professionisti del trasporto UN 4X4 PER OGNI OCCASIONE
possono contare su strumenti di lavoro I pick-up sono da sempre sinonimo di li-
aidabili e soisticati per la movimenta- bertà e il Fullback espande il concetto as- Grazie al diferenziale
zione di merci e persone, frutto di progetti sociando design e confort per i passeggeri centrale il Fullback
polivalenti capaci di oltrepassare schemi degni di un Suv, capacità di carico da truck può utilizzare
e conini. Il brand di FCA è arteice della professionale e il sistema di trazione inte- la trazione 4x4
pluridecennale leadership del Ducato in grale più avanzato della categoria. Da 4x2 anche su strade
settori diversi come le basi per camping a 4x4 a inserimento automatico, a 4x4 con asfaltate: una sicurezza
car, i furgoni e gli autotelai per la logistica blocco del diferenziale centrale, anche con in più sui fondi viscidi
urbana, il trasporto, i servizi e l’artigiana- le marce ridotte, le quattro modalità garanti- e sdrucciolevoli
to, gli shuttle e i people mover per la mo- scono sempre la soluzione di marcia più si-
bilità di passeggeri. Le competenze di Fiat cura ed eiciente. La versatilità del Fullback
Professional nel settore dei large van sono si sposa all’esclusività nella versione Cross,
proiettate anche sui veicoli commerciai con griglia, cerchi da 17 pollici, passaruota e
medi e sui pick-up. Ducato, Talento e Full- sport bar aerodinamica di colore nero. E sul
back formano così la punta più avanzata Fullback Cross Plus si aggiungono fari bixe-
di una gamma che parte dalle Van e pro- no, luci diurne a LED, sedili in pelle e cam-

Il Fullback ha il sistema
di trazione integrale
più avanzato della categoria
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

VOSTRO TEMPO

FULLBACK
VERSIONI
• Cabina estesa, 4 posti,
portata 925÷935 kg
• Cabina doppia, 5 posti,
portata 1030÷1035 kg
PESI TOTALI
• Da 2840 a 2910 kg
MOTORI
• 2.4 Turbodiesel, 154 CV/380 Nm
• 2.4 Turbodiesel, 181 CV/430 Nm

Lo sbalzo posteriore
pronunciato lascia
spazio a un cassone
largo 1470 mm,
per una lunghezza
che va da 1850 mm
sui modelli a cabina
estesa a 1520 mm
per i doppia cabina.
Il pianale resta
a 850 mm da terra
e vi si accede tramite
una robusta sponda
bio automatico. Non è un caso che il pick-up
di Fiat Professional sia la base per il concept-
vehicle Fullback Cross Concept by Garage
Italia, realizzato in collaborazione con l’hub
creativo di Lapo Elkann. Al recente IAA di
Hannover hanno fatto sensazione la sua li-
vrea bicolore green/bronze e i rivestimenti
interni in pelle Elmo Vintage.
Per missioni
MEDIO O GRANDE, particolari
SEMPRE VERSATILE ci vuole Talento.
Anche il Talento è stato protagonista di Che dimostra
una spettacolare personalizzazione alla la sua versatilità
rassegna tedesca, a opera dello speciali- con soluzioni
sta Irmscher. Dotato di sei esclusivi sedili specifiche,
come la botola
nella paratia
(a sinistra)
per caricare
gli oggetti
più lunghi fin
sotto la plancia.
Si può anche
allestire con il vano
coibentato (a lato),
e per il trasporto
persone c’è
il Combi (sotto)

TALENTO
VERSIONI
• Furgone da 5,2 a 8,6 m3,
portata da 1074 a 1249 kg
Pianale, lunghezze fino a 5648 mm
• Combi, da 5 a 9 posti

PESI TOTALI
• Da 2800 a 3060 kg

MOTORI
• 1.6 MultiJet 120, 120 CV/300 Nm
• 1.6 EcoJet 125 CV/320 Nm
• 1.6 EcoJet 145 CV/340 Nm
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

Con la versione Maxi


da 3,5 a 4,25 tonnellate
di massa totale il Ducato
lascia massima libertà
agli allestitori, anche
nel caso di furgonati
o cassoni con specifiche
attrezzature pesanti,
senza minimamente
incidere sulla portata

DUCATO
VERSIONI
• Furgone da 7 a 17 m3, portata da 955
a 2190 kg
Autotelaio o pianale in 5 lunghezze,
fino a 7648 mm
• Combi, Shuttle, Panorama, Minibus,
da 5 a 17 posti

PESI TOTALI
• Da 3000 a 4250 kg

MOTORI
• 2.0 115 MultiJet, 115 CV/290 Nm
• 2.3 130 MultiJet, 130 CV/320 Nm
• 2.3 150 MultiJet/Ecojet, 150 CV/380 Nm
• 2.3 180 Multijet. 177 CV/400 Nm
• 3.0 140 Natural Power, 136 CV/350 Nm

singoli, con la possibilità di riconigurare a Fra le innumerevoli possibilità


piacere i quattro posteriori, questo Talento di personalizzare il Ducato
Shuttle sarà disponibile a breve per i palati c’è la doppia opzione per il cambio:
più esigenti. Il commerciale medio di Fiat manuale o robotizzato, sempre
Professional è un alleato versatile anche di a 6 marce. Il pianale vicino al suolo
chi deve trasportare merci e attrezzature. facilita il carico e, insieme al vano
Oltre al furgone con due passi e due tetti regolare, permette allestimenti dove
per un totale di quattro volumetrie, la gam- l’operatore riesce a stare in piedi
ma del Talento è fra le poche del segmen- già sui modelli a tetto medio
to a comprendere il cabinato con pianale,
pronto per gli allestimenti più di-
versi, a cominciare dagli autone-
gozi. Quando si parla di varietà,
il leader è il Ducato. I progettisti
di Fiat Professional hanno crea-
to un commerciale grande che
sfrutta ogni centimetro a dispo-
sizione, raggiungendo il miglior
rapporto fra lunghezza esterna
e del vano di carico, e che con la
trazione anteriore, oppure 4x4,
garantisce una guida di quali-
tà e un piano di carico sempre
vicino al suolo. Il Ducato Maxi,
poi, sfata anche diversi luoghi
comuni del settore: i suoi cari-
chi massimi di 2100 kg sull’a-
vantreno e di 2400 sul retro-
treno superano quelli di diversi
modelli a trazione posteriore.
PREGI • DIFETTI • PRESTAZIONI

PROVE SU

CON IL TRE CILINDRI TURBOBENZINA,


LA XC40 S'INCAMMINA VERSO
IL FUTURO DELLA CASA SVEDESE

72 DICEMBRE 2018
Prestazioni rilevate sulla pista ASC di Vairano (PV) dal Centro prove di Quattroruote

STRADA

BMW HONDA KIA RIO AUDI


SERIE 8 CR-V vs SKODA FABIA A6 AVANT
La coupettona bavarese Ha iniziato la sua carriera Piccole, sono piccole. Ma fanno È l'auto perfetta per i lunghi
torna dopo decenni e il suo quando il confine tra le Suv di tutto per far dimenticare viaggi: comoda, sontuosa, piena
funambolismo afascina subito. e le fuoristrada era sottile le accezioni negative di tecnologia. E non soltanto
La puoi vedere come una due (e alle volte neppure c'era). che, magari involontariamente, per chi guida. Tanto più quando
porte perfetta per un weekend Oggi che le sport utility questo aggettivo alle volte porta la si ordina senza badare
sulla neve, per esempio. Salvo vanno per la maggiore, con sé. Questione di allestimenti, a spese, com'è il caso
poi scoprire che sui tornanti la quinta generazione della CR-V di verniciature bicolore e di dell'esemplare in prova,
è capace di dire la sua come mai si presenta con un motore cavalli dispensati senza troppo il cui prezzo supera di slancio
immagineresti da un oggetto turbobenzina di dimensioni lesinare. Alla fine, messe giù così, i 100 mila euro. Dentro
di due tonnellate con la trazione più adatte ai tempi e una gran possono diventare un'alternativa il cofano, il tre litri turbodiesel
anche sulle ruote davanti. quantità di spazio. a modelli di segmento superiore. da 286 cavalli.

Pagina 74 Pagina 86 Pagina 98 Pagina 108


Grande ma non grossa La Suv che viene da lontano Piccole in gran spolvero Il piacere di viaggiare

VOLVO DR4 SMART ANDROID AUTO


XC40 EQ FORTWO e APPLE CARPLAY
Taglia giusta, marchio di livello, Esotica e no allo stesso tempo, Questa versione della cittadina Sono sempre più difuse
stile originale. Insomma, c'è tutto la dr4. Il passaporto è italiano, per antonomasia anticipa le estensioni per auto
quello che serve. Un discorso ma le origini sono orientali, il futuro del marchio. Il quale, è dei nostri smartphone.
tanto più valido per questa cinesi per essere precisi. stato dichiarato con tutti i crismi Ma funzionano veramente?
T3, che mette da parte il gasolio Lo si nota anche in alcuni dettagli, dell'uicialità, va in direzione E finiranno per modificare il volto
a favore di un tre cilindri turbo sia stilistici sia funzionali, della sola elettricità. Qui c'è degli impianti multimediali
da 156 cavalli. È perfetto che però non devono far passare un'ottantina di cavalli e con per come li abbiamo conosciuti
per far convivere serenamente in secondo piano la sua dote un pieno si fanno un centinaio finora? Per scoprirlo, ecco
prestazioni di buon livello più grande: lo spazio. E poi, di chilometri. A proposito: un confronto con la più titolata
e richieste di carburante con il Gpl, le soste al distributore segue un test di autonomia concorrenza, quella che
che non impensieriscono. si afrontano a cuor leggero. con dieci elettriche. Chi vincerà? potremmo definire tradizionale.

A
OV
PR CIALE
Pagina 116 Pagina 124 Pagina 132 SP
E Pagina 142
Regola del tre in salsa svedese Spazio in abbondanza La cittadina del futuro Dalla California con furore

DICEMBRE 2018 73
PROVA SU STRADA NUMERO 3.574

BMW
SERIE 8
Dopo vent'anni di assenza, la coupé più esclusiva di Monaco
torna a calcare le scene. E bisogna mettersi d'accordo:
è una gran turismo o una sportiva di razza? Oppure, com'è
più probabile, qualcosa che sta a metà strada?
di Alessio Viola • foto di Roberto Carrer e Massimiliano Serra

74 DICEMBRE 2018
M850i
PREZZO (listino) MOTORE POTENZA MAX CONSUMI EMISSIONI CO2
V8 turbobenzina Omologato Rilevato Omologato Rilevato
€ 130.100 4.395 cm3 390 kW (530 CV) 10,2 km/l 8,8 km/l 224 g/km 272 g/km
DICEMBRE 2018 75
PROVA SU STRADA BMW SERIE 8

GRAZIE ALLE QUATTRO


RUOTE STERZANTI, LA M850i
RIESCE A CONIUGARE
AL MEGLIO AGILITÀ E STABILITÀ

76 DICEMBRE 2018
S
DOTAZIONI E ACCESSORI
erve per farti un'idea, per re- di essere definiti sportivi. Aggettivo abusato, Prezzi in euro
stringere il campo. Ma contare in campo automobilistico. Oltre che spreca- Prezzo di listino 130.100
le porte, per immaginare il ca- to, il più delle volte. Ma non in questo caso. Prezzo della vettura provata 148.640
rattere di una coupé, non basta. Airbag anteriori, laterali e a tendina di serie
Non sempre, almeno. Sulla car- NOVITÀ ANCHE DENTRO Airbag ginocchia guid. e passegg. di serie
ta, la Serie 8 pare un semplice controcanto Le linee hanno tutta l'intensità che serve: Assetto adattivo 2.750 1
alla sontuosità di una Mercedes Classe S cofano lungo, tetto che degrada su fianchi Autoradio digitale (DAB) di serie
Coupé o all'esotismo (geografico e tecnico) marcatissimi e il più angolato dei gomiti Avviso angoli bui di serie
di una Lexus LC. E invece no. Senza scivola- dell'ingegner Hofmeister. Che, per chi non lo Avviso mantenimento corsia di serie
re nei dintorni di una 911, geisha perfetta sapesse, è il modo in cui a Monaco defini- Cerchi di lega da 20 pollici di serie
dei gentlemen driver dell'ultimo mezzo se- scono il raccordo tra la linea di cintura e il Chiusura confort per le porte 350
colo, questa BMW dimostra soprattutto di montante posteriore. E poi i dettagli, come i Climatizzatore automatico bizona di serie
non essere né una Serie 7 coupé né una ri- fanali, i più sottili mai visti su una BMW, e il Fari full Led di serie
visitazione della Serie 6. In particolare, que- tetto di carbonio, dotazione finora riservata Fari a matrice di Led 2.260 2
sta M850i riempie una nicchia finora vuota: alle M vere e proprie: costa oltre 3 mila euro Frenata automatica di emergenza di serie
le sue aspirazioni da gran turismo in termini e garantisce un risparmio di 800 grammi. Head-up display di serie
di lusso e fruibilità quotidiana si fondono Come dire che le sue valenze sono soprat- Impianto hi-fi (Harman Kardon) 1.250
con un carattere e un handling che meritano tutto di natura estetica. Dentro, l'impianto Interni di materiale pregiato 520

Listino completo a pag. 234 o su quattroruote.it/listino/bmw/serie-8


Pacchetto Driving assistant profess. 3.150 3
LE ORIGINI Padiglione rivestito di microfibra 1.050
Predisposizione Apple CarPlay di serie
SI VIVE SOLO DUE VOLTE Regolatore di velocità attivo
Ricaricatore wireless per smartphone
1.650
di serie
Questo mese, la presenza in copertina non poteva certo Sedili anteriori regolabili elettr. di serie
della Serie 8 rappresenta un ritorno, a suo essere una semplice Sedili anteriori riscaldabili 810 4
modo. Il modello delle origini campeggiava nuova generazione Sedili anteriori ventilati 900
infatti sul fascicolo di settembre del 1990. della Serie 6. Da lì, Telecamere 360° 1.250
Si trattava di una splendida 850i, le cui poi, l'8 continuò Tetto apribile –
credenziali tecniche erano seconde soltanto ad avere un ruolo Tetto di carbonio 3.100
alla bellezza della linea: motore V12 particolare nelle nomenclature Vernice metallizzata 1.150
di cinque litri, 299 cavalli e una velocità della Casa. Basta pensare alla Z8 del 2000, Volante regol. in alt. e prof. elettr. di serie
massima autolimitata a 250 km/h. Se poi indimenticabile roadster fuori dal tempo.
In rosso: presente sulla vettura provata.
si aggiunge il prezzo (144 milioni di lire), O alla i8, coupe ibrida con cabina avanzata Note: 1) con barre antirollio attive; 2) con abbaglianti
diventa evidente in maniera definitiva lo (e carrozzeria di carbonio) che i tempi, invece, supplementari Laser; 3) comprende il regolatore
di velocità attivo e il mantenimento della traiettoria;
stacco che portò alla decisione di scegliere li ha anticipati: nel 2014, infatti, è stata 4) comprende anche i braccioli e il volante riscaldabili.
una denominazione diversa: quell'auto la prima BMW a fregiarsi del marchio i.

DICEMBRE 2018 77
PROVA SU STRADA BMW SERIE 8

della Casa non le impedisce di esibire no-


vità significative, tanto più di rilievo perché
legate alla modernità elettronica che oggi
va per la maggiore. La Serie 8 tiene a batte-
simo (assieme alla X5 e alla Z4) il Live
Cockpit, del quale trovate tutto a pagina 80.
Per il resto, c'è lo stile di sempre portato
ai massimi livelli, in termini sia di sontuosità
sia di ricercatezza. Si può addirittura imma-
ginare di avere il pomello della leva del cam-
bio di cristallo (opzione Crafted clarity: 670
euro), dettaglio che però sposta la rotta in
direzione del kitsch piuttosto che accorciare
le distanze rispetto all'eleganza senza tem-
po (e per certi versi inarrivabile) di una Aston
Martin DB11. In ogni caso, è un ambiente
splendido e non soltanto dal punto di vista
estetico: il nuovo assetto, oltre a mostrare
come saranno un po' tutte le BMW dei pros-
simi anni, convince davvero e l'unico ram-
marico è legato semmai alle misure interne.
Non quelle anteriori, più che abbondanti, ma
quelle posteriori, dove lo spazio è poco per
la testa e quasi inesistente per le gambe.
Peccato, perché due poltroncine un po' più
accoglienti avrebbero completato bene il la-
to cruiser della 8, che è poi il primo che ti si
presenta quando inizi a usarla. La scopri su-
bito corposa ma confortevole, piena di per-
sonalità ma disposta a venirti incontro nella
quotidianità. Merito anche delle moderne
magie elettroniche, capaci di modificare la
personalità di un'automobile. Perché di-
continua a pag. 82

Tutto a sinistra: davanti


agli immancabili portabicchieri
c'è il vano per la ricarica wireless
dello smartphone. Sopra,
al centro, la leva del cambio
e la gran quantità di comandi
che l'attorniano, dalla manopola
dell'iDrive ai pulsanti
per gestire le modalità di guida,
le telecamere, il freno a mano
e altro ancora. Più a destra,
i numerosi tasti per i fanali
(una volta selezionato Auto, però,
di loro ci si dimentica ben presto)

78 DICEMBRE 2018
ABITABILITÀ E VISIBILITÀ VANO DI CARICO
misure in centimetri, angoli in gradi
I posti anteriori non fanno rimpiangere Al Centro prove hanno misurato
la scelta delle due porte, perché sia qualcuno meno dei 420 litri promessi
lo spazio a disposizione sia l'accessibilità dalla Casa. Una diferenza comunque
non è granché diferente rispetto accettabile, che rende interessante
a una berlina. Dietro, invece, i due posti la capacità di carico di questa BMW.
sono davvero risicati, su un duplice fronte: La quale può contare anche
sopra la testa i centimetri sono pochi, sulla possibilità di ribaltare gli schienali
mentre lo spazio per le gambe tende posteriori: utilissima qualora si dovessero
a zero. Per ricavare il minimo sindacale trasportare oggetti lunghi.
in termini di centimetri (il che non
consente ancora di parlare di comodità), Capacità complessiva (litri) 392
il passeggero anteriore è costretto di cui sotto il pavimento (litri) –
a portarsi piuttosto avanti, in una posizione Altezza soglia di carico (cm) 73
innaturalmente avanzata. Per quanto
riguarda la visibilità, bisogna fare i conti
con montanti anteriori piuttosto massicci
e resi ancora più ingombranti dalla loro
notevole inclinazione. Visibilità montante anteriore sinistro
Uomo ★★☆ 81-127 47
Totale angoli bui 84° (23%) Bambino ★☆
★★ 109 168-192
Visibilità posteriore Bicicletta
(ostacolo alto 70 cm) maggiore di 10 m Giudizio complessivo ★★ misure in centimetri

DICEMBRE 2018 79
PROVA SU STRADA BMW SERIE 8

INFOTAINMENT

LA RIVISITAZIONE È PROFONDA
Dopo aver introdotto l'idea stessa si avvicina la mano allo schermo, appaiono
della manopola sul tunnel (sulla Serie 7 icone e dettagli fino a quel momento OCCHIO AGLI OCCHI
Si chiama Driver attention camera e tiene
del 2001), l'iDrive apre oggi un nuovo nascosti. E non è tutto. Assieme al nuovo monitorato lo sguardo del guidatore. Se gli occhi
capitolo: con il sistema operativo 7.0, layout della strumentazione digitale, l'iDrive sono chiusi, per esempio, il regolatore attivo
l'interfaccia utente cambia in maniera forma un insieme denominato Live cockpit. della velocità non riceve l'assenso alla ripartenza.
radicale e basta un minimo di utilizzo La novità è radicale: fino a oggi il pannello
per capire che uno degli scopi era integrare davanti agli occhi del guidatore si limitava
meglio, sotto il doppio profilo teorico a trasfondere nella virtualità lo schema
e pratico, la possibilità di utilizzare consueto, ovvero con i due strumenti
le potenzialità touch screen. Le quali analogici ben presenti e in primo piano.
avevano debuttato nel 2015 (sempre Con la Serie 8, si passa invece a una
sulla Serie 7), ma fino a oggi avevano configurazione più smart (e a una più ampia
avuto il sapore dell'add on messo riconfigurabilità) liberamente ispirata,
per soddisfare le richieste del pubblico va detto, alla lezione dell'Audi Virtual
più che per completare realmente la user cockpit. A cominciare dalla possibilità
experience, che ora si avvale anche di dedicare gran parte del quadro
di un sensore di prossimità: non appena alla cartina del sistema di navigazione.

La grafica mantiene
qualcosa dello stile
tipico BMW. Nel
tachimetro, ciò che
riguarda le assistenze
alla guida. All'interno
del contagiri, invece,
si può scegliere
fra trip computer,
radio, media ecc.

ASSISTENZE MOLTO EVOLUTE CARPLAY SÌ, ANDROID AUTO NO VERSO L'AUTONOMOUS DRIVE
Il mantenimento della traiettoria ora può essere Con i comandi sulla razza destra si governano Se si tolgono le mani dal volante mentre
inserito solo quando il regolatore di velocità attivo gli aspetti legati al vivavoce e alla musica, oltre il sistema sta gestendo la traiettoria, sulle razze
è già in azione. Con il tasto Set, quest'ultimo a un assistente vocale di notevole livello. Apple si accendono le spie, prima gialle e poi rosse.
adegua l'andatura al limite di velocità. CarPlay è presente, mentre manca Android Auto. Un dettaglio che avvicina alla guida autonoma.

80 DICEMBRE 2018
COSÌ SI PUÒ FARE SU MISURA
Tra le varie modalità di guida, ce n'è pure
una configurabile denominata Individual, PER GUIDARE DAVVERO
nella quale si possono incrociare a piacimento Nel Live cockpit, l'impostazione per così dire
le regolazioni dei singoli componenti (motore, filosofica vuole che siano più che altro
sospensioni, sterzo ecc). Con l'Adaptive, invece, le indicazioni dello schermo centrale a fluire
il sistema mette insieme gli opposti, in un certo verso la strumentazione. C'è un caso, invece, PUNTI DI VISTA INFINITI (O QUASI)
senso: decide infatti in maniera autonoma, nel quale avviene il contrario: è quando il display Il sistema di telecamere a 360 gradi propone
istante per istante, se preferire la modalità sulla console si trasforma in una dépendance viste diverse secondo le situazioni. Diicile
Confort o Sport, in base alle indicazioni della strumentazione stessa, con indicazioni immaginarne qualcuno più evoluto e, quindi,
dei sensori e della telecamera frontale. istantanee anche di potenza e coppia erogate. più eicace. Anche tra le concorrenti più titolate.

Lo schermo dell'iDrive
è da 10,3 pollici
(per essere precisi,
10,25): sulla sua
sinistra, le icone
delle sezioni principali.
La strumentazione
(pagina a lato)
è invece realizzata
su un pannello da 12,3

COME UNO SMARTPHONE VIAGGIARE INFORMATI NON LE MANCA LA PAROLA


Ci si può ritagliare un profilo personale Previsioni del tempo, ultime notizie e altro La navigazione è precisa, puntuale, ma non
o acquistare varie dotazioni, con l'iDrive: proprio ancora: sulla Serie 8 c'è tutto quel che serve prevede novità di grande portata. A proposito
come sullo store di uno smartphone. per essere sempre connessi con il mondo. di cose nuove, i comandi gestuali (con i quali,
per esempio, si può alzare o abbassare il volume
semplicemente roteando un dito a mezz'aria)
sono stati implementati con alcune funzioni
inedite, mentre a breve dovrebbe debuttare
la possibilità d'interpellare l'assistente vocale
con un semplice «ciao, BMW»: comodo, oltre
che eicace dal punto di vista della sicurezza.

DICEMBRE 2018 81
PROVA SU STRADA BMW SERIE 8

L'ALTERNATIVA A GASOLIO: 840D

PERFETTA PER I LUNGHI VIAGGI

Gli sfoghi sul parafango


davanti servono a espellere
l'aria attorno alla ruota.
Il movimento di quest'ultima,
infatti, genera pressione

Un po' per il colore (Barcelona Blue), VELOCITÀ km/h CONSUMI MEDI E AUTONOMIA
SCHEDA
un po' per il pacchetto estetico M Massima in VI 251,4 Percorso km/litro km
Dati dichiarati dalla Casa
opzionale, fatto sta che la 840d in Città 11,0 749 relativi alla vettura in prova
prova è diicile da distinguere rispetto ACCELERAZIONE secondi Statale 15,3 1.042 Motore
alla M850i delle altre pagine. Il tre litri 0-60 km/h 2,0 Autostrada 14,8 1.009 • 6 cilindri in linea
turbodiesel ha un gran carattere, spinge 0-100 km/h 4,7 Media rilevata 13,3 902 • Cilindrata 2.993 cm3
forte e dice la sua anche dal punto di • Potenza max 235 kW
0-120 km/h 6,6 Media omologata 16,4 1.082 (320 CV) a 4.400 giri/min
vista sonoro: in Sport la timbrica tipica 0-130 km/h 7,7 • Coppia max 680 Nm
del diesel è nascosta da note cupe 0-150 km/h da 1.750 a 2.250 giri/min
10,5 Scarto trip computer (%) 9,1
e aggressive. Rispetto alla sorella più Trasmissione
400 metri da fermo 13,1
dinamica, qui prevale l'anima da viaggio, • Trazione integrale
Velocità d'uscita (km/h) 166,0 FRENATA metri g a inserimento automatico
cosa che fa fare un figurone ai sistemi
di guida assistita, che sulla Serie 8 1 chilometro da fermo 24,4 100 km/h • Cambio automatico
Velocità d'uscita (km/h) 212,5 a minimo carico 38,2 1,03 a 8 marce
sono ai massimi livelli: gestione
della traiettoria perfetta e regolatore 200 km/h Pneumatici
RIPRESA IN D secondi a minimo carico 151,9 1,04 • Michelin Pilot Super Sport
di velocità attivo capace di gestire Ant. 245/35R20 95Y
i rallentamenti e le ripartenze 70-100 km/h 3,2 100 km/h su asfalto Post. 275/30R20 97Y
in maniera molto graduale e naturale, 70-120 km/h 5,1 asciutto + pavé 45,2 0,87 • Kit di riparazione
come farebbe un buon guidatore 70-130 km/h 6,2 100 km/h su asfalto Dimensioni e massa
e non un'intelligenza artificiale. 30-60 km/h in III 3,0 bagnato + ghiaccio 117,8 0,33 • Massa 1.905 kg

segue da pag. 78
ciamolo: arriva il momento nel quale tut-
ta questa disponibilità borghese vuoi met-
terla da parte.

UNA SECONDA AUTO


Accade se decidi di esplorare il lato più
dionisiaco della Serie 8, che si palesa pre-
potente quando hai chiaro che 530 cavalli
sarebbero sprecati se qui ci fosse in gioco
della semplice mobilità, per quanto di livello
assoluto. D'altra parte, non ci saranno più le importante. Di base, la massa elevata e qua- BMW) si producono nel consueto miracolo
mezze stagioni, ma da che mondo è mondo si cinque metri di lunghezza non sono pun- di non rendere opposte le istanze dell'agili-
una macchina come questa si compera an- ti di partenza edificanti, nell'ottica della pu- tà e della stabilità, facendo prevalere di vol-
che (o soprattutto, secondo gusti e altret- ra guida. Ed è qui che entrano in gioco gli ta in volta le ragioni dell'una o dell'altra. E
tanto personalissime inclinazioni) per ciò artifici moderni, che tra meccanica ed elet- poi, non meno importanti, le barre antirollio
che trasmette in termini di guida. Tanto più tronica danno luogo a un cocktail di note- attive. Al di là del loro contributo in termini
quando il nome è preceduto da quella M vole livello. Le quatto ruote sterzanti (Inte- di confort, per il quale sono utili ma non fon-
che, nell'alfabeto di Monaco, è la lettera più gral active steering, nella nomenclatura damentali, aiutano a rendere più piatte le

82 DICEMBRE 2018
TECNICA SCHEDA
Motore Corpo vettura
PARENTELE ILLUSTRI • Anteriore longitudinale,
benzina
• Scocca di acciaio, alluminio
e fibra di carbonio, 2 porte,
• 8 cilindri a V (90°) 4 posti
La M850i è parente è dotato, di serie, A richiesta, e montate • Alesaggio 89,0 mm • Avantreno a doppi
stretta delle Serie 5 e 7, della sterzatura automatica sull'esemplare in prova, • Corsa 88,3 mm quadrilateri
• Cilindrata 4.395 cm3 • Retrotreno multilink
di cui riprende parte del retrotreno: le ruote ci sono le barre • Potenza max 390 kW a cinque leve
della piattaforma posteriori vengono girate stabilizzatrici attive, che (530 CV) a 5.500 giri/min • Molle elicoidali
e le sospensioni, oltre nella direzione opposta limitano il rollio nella guida • Coppia max 750 Nm • Barre stabilizzatrici attive
che il motore, il V8 biturbo a quelle anteriori impegnata compensando da 1.800 a 4.600 giri/min • Ammortizzatori idraulici
• Blocco cilindri e teste a controllo elettronico
interamente di lega leggera alle andature moderate, l'efetto delle forze laterali, di lega leggera • Sterzatura automatica
caratterizzato dalla per aumentare mentre garantiscono un • 2 assi a camme in testa del retrotreno
disposizione dei due turbo la maneggevolezza, mentre confort elevato in rettilineo, per bancata, doppio • Freni a disco autoventilanti,
variatore di fase, alzata Abs ed Esp
all'interno della V dei cilindri. al crescere della velocità dal momento che non
variabile delle valvole • Sterzo a cremagliera,
Questi sono dotati di valvola accade il contrario, prevedono un collegamento di aspirazione, 4 valvole servocomando elettrico
waste gate a comando per migliorare la stabilità. rigido tra le ruote. R.B. per cilindro (catena) • Serbatoio 68 litri
elettrico e il flusso dell'aria • Iniezione diretta, due turbo
Dimensioni e massa
e intercooler
è stato ottimizzato • Passo 282 cm
• Filtro antiparticolato
per garantire una coppia • Lungh. 485 cm - Largh.
Trasmissione 190 cm - Alt. 135 cm
elevata anche ai regimi • Massa 1.965 kg,
• Trazione integrale
più bassi. L'autotelaio a inserimento automatico a pieno carico 2.395 kg
• Cambio automatico • Bagagliaio 420 dm3
a 8 marce
Prodotta a
• Differenziale posteriore
• Dingolfing (Germania)
autobloccante
Pneumatici
• Bridgestone Dati dichiarati
Potenza S007 dalla Casa
Ant. 245/35R20 95Y relativi
Post. 275/30R20 97Y alla vettura
• Kit di riparazione in prova

virate della Serie 8. Chili e centimetri passa- fiorire Newtonmetro già in basso e regalano più avvincente. Il che può anche essere vero.
no in secondo piano e l'idea che questa pos- un'esplosione di cavalli quando s'insiste ap- Anzi, lo è di sicuro. Ma è sicuro anche che sa-
sa essere una semplice berlina con due por- pena di più con il piede destro. Ed è tutto rebbe stato un rarefatto paradiso per eletti
te finisce definitivamente nel dimenticatoio. questo bendidio da mettere a terra che ha del volante. Quand'è così equilibrata, la tra-
Perché s'infila bene nelle curve, le percorre spinto a scegliere uno schema xDrive. I pa- zione integrale si fa, per così dire, perdonare.
con autorevolezza, quasi con spavalderia, e sdaran della bella guida lamenteranno che Un po' quello che capita con certi turbo, che
di tutto il resto s'incarica il V8. I suoi 530 ca- se fossero state chiamate in causa solo le non ti fanno rimpiangere poi troppo i po-
valli spingono forte, con i turbo che fanno ruote posteriori la faccenda sarebbe stata chissimi aspirati ancora in giro.

DICEMBRE 2018 83
PROVA SU STRADA BMW M850i

PRESTAZIONI CONSUMI CONFORT


VELOCITÀ km/h PERCORRENZE IN D km/litro ACUSTICO
Massima (autolimitata) 253,4 90 km/h 14,5 Indice di articolazione (A.I.)
100 km/h 13,4 100 anteriore
posteriore
REGIMI giri/min 130 km/h 10,5
90
5.600 1.850 150 km/h 8,9

ottimo
3 4 5 3 4 5 80
2 6 2 6
PERCORRENZE MEDIE E AUTONOMIA
1 7 1 7 70
Percorso km/litro km
a velocità max in VI a 130 km/h in VIII Città 6,7 454

discreto
60
Statale 10,5 715
Scarto tachimetro a 130 km/h (%) 2,8
Autostrada 10,9 744 50
Media rilevata 8,8 596
ACCELERAZIONE secondi

scarso
Media omologata (Wltp) 10,2 694 40
0-60 km/h 1,7
km/h
0-100 km/h 3,6 Scarto trip computer (%) 1,4 70 80 90 100 110 120 130 140 150 160
0-110 km/h 4,1 km/h condizione dB(A)
0-120 km/h 4,7
50 su asfalto 56,5
0-130 km/h 5,4 PROVE DINAMICHE 50 su asfalto drenante 65,4
0-140 km/h 6,2 50 su pavé 76,3
0-150 km/h 7,0 TENUTA DI STRADA g
Max in accelerazione 85,0
400 metri da fermo 11,6 Accelerazione laterale –
ottimo discreto scarso
Velocità d'uscita (km/h) 192,6
1 chilometro da fermo 21,3 START&STOP (vibrazioni sedile guida) m/s2
STABILITÀ km/h
Velocità d'uscita (km/h) 246,4
Doppio cambio di corsia 88 Avviamento 0,14
sul bagnato ★★★★☆ Arresto 0,06
RIPRESA IN D/VIII secondi
Minimo
Cambio di corsia 200 0,02
70-90 km/h 1,8/7,3 in rettilineo ottimo discreto scarso
70-100 km/h 2,3/10,4
★★★★
0,2 0,4 0,6
Cambio di corsia –
70-120 km/h 3,5/15,6 in curva
70-130 km/h 4,2/17,8 SOSPENSIONI
70-140 km/h 5,0/20,0 La M850i passa in maniera autorevole e sicura m/s2
tra i birilli, con una splendida collaborazione 4,0 anteriore
30-60 km/h in III 2,8 tra le qualità del telaio e un'elettronica capace posteriore

scarso
di gestire in maniera sapiente e mai troppo 3,5
FRENATA metri g invasiva le perdite di aderenza. Sul bagnato,
va però segnalata una certa propensione 3,0
100 km/h al sottosterzo, dovuta alla limitata aderenza dei
a minimo carico 40,1 0,98 2,5
pneumatici: già sul primo spostamento (quello
200 km/h che simula l'evitamento di un mezzo fermo

discreto
2,0
a minimo carico 151,2 1,04 sulla corsia) l'avantreno perde aderenza prima
delle ruote posteriori. Ciò costringe a ridurre
100 km/h su asfalto la velocità di passaggio e, in questo senso, 88
1,5
asciutto + pavé 44,9 0,88 km/h non sono un risultato straordinario per 1,0
100 km/h su asfalto un'auto di queste caratteristiche. Sull'asciutto,
bagnato + ghiaccio 107,1 0,37 invece, la M850i efettua il cambio di corsia ottimo
0,5
a 200 km/h: sia con l'Esp inserito sia
disinserito, il comportamento è sempre sicuro, caditoie passo
RESISTENZA FRENI con un retrotreno molto stabile. Nei transitori, pavé gradino stradali rotaie lastroni carraio
10 frenate da 100 km/h a pieno carico metri però, non è rapidissima e la massa si avverte. 50 km/h 30 km/h

1 40,7
2 39,4
AGILITÀ DI MANOVRA DATI VETTURA
3 39,2
4 39,0 MASSA
Diametro di sterzata
5 39,0 tra muri (metri) 11,9 In condizioni di prova (kg) 2.083
6 39,1 Ripartizione massa
7 39,7 Giri del volante 2,3
8 38,4 55% 45%
9 38,7 Sforzo volante
in manovra (kg) 1,2 AERODINAMICA
10 38,4
Sforzo frizione Cx stradale 0,332
ottimo discreto scarso
30 40 50 60 statico/dinamico (kg) – Superficie frontale (m2) 2,181

84 DICEMBRE 2018
Editoriale Domuss
Sistema di qualità certificatoo
ISO 9001- 2015 5
PAGELLA
POSTO GUIDA ★★★★☆ CONFORT ★★★★☆
Impostazione corretta e ampiamente regolabile. È pensata più in funzione Patisce, in minima parte, l'inevitabile gommatura ribassata. Per quanto
delle attitudini da gran turismo di quest'auto piuttosto che dei suoi lati più piccolo, è l'unico limite della Serie 8. La quale, per il resto, è perfetta anche
sfacciatamente dinamici. A partire dal sedile, poco contenitivo. quando le si chiede d'interpretare la parte dell'incrociatore a lungo raggio.
COMANDI E STRUMENTI ★★★★☆ MOTORE ★★★★★
Il nuovo mondo BMW non segna la sparizione dei tasti fisici (per fortuna) Si può scegliere tra il velluto di quando si accarezza il gas e la cattiveria

★ Insuiciente ★★ Suiciente ★★★ Discreto ★★★★ Buono ★★★★★ Ottimo ☆ Vale ½ stella ★★★★★ Con lode
e rappresenta un bel passo avanti dal punto di vista dell'ergonomia. di quando, invece, lo si spalanca. A quel punto, sono 6.500 giri di una forza
Ora la strumentazione è perfettamente integrata con l'infotainment. enorme e, all'apparenza, inesauribile.
INFOTAINMENT ★★★★★ ACCELERAZIONE ★★★★★
L'evoluzione dell'iDrive non aveva mai fatto salti così consistenti. Autorevolissima sempre. E addirittura fulminea quando le si chiede tutto,
Il manopolone continua a essere saldamente al suo posto, con una progressione che non accenna a calare neppure ad altissima
ma da oggi è meglio amalgamato con la componente touch. velocità. Trazione integrale e cambio automatico rendono tutto semplice.
CLIMATIZZAZIONE ★★★★★ RIPRESA ★★★★★
Impianto di notevolissima caratura, per l'ampiezza delle regolazioni L'elasticità del V8 la mette sempre a suo agio. Quando da sola non basta,
e per la precisione di funzionamento. Il risultato è un confort termico l'otto marce scala tutto lo scalabile e la velocità cresce con la veemenza
di gran livello in tutte le situazioni. di quella che, a quel punto, diventa accelerazione vera e propria.
VISIBILITÀ ★★★ CAMBIO ★★★★★
Quadro rassicurante in marcia, nonostante i montanti per nulla sottili La presenza del convertitore di coppia regala tutta la morbidezza
e un cofano di dimensioni non trascurabili. Dietro si vede poco, che serve per onorare la gran turismo. E asseconda pure alla grande
ma gli ausili elettronici (numerosi ed eicaci) tolgono da ogni impiccio. l'anima più selvaggia e incontenibile della M850i.
FINITURA ★★★★★ STERZO ★★★★☆
Inappuntabile sotto il profilo qualitativo, che è di oggettiva eccellenza. Completa bene il quadro quotidiano e meno sporty di questa BMW.
Qualcuno potrà però sentire la mancanza di quell'esclusività (più che altro Sarebbe benvenuta un po' di prontezza e di feedback in più,
stilistica) che si respira a bordo di un'Aston Martin o di una Bentley. invece, quando si decide che è arrivato il momento di fare sul serio.
ACCESSORI ★★★★★ FRENI ★★★★☆

Legenda (vale per tutte le tabelle della prova)


Di base, la Serie 8 ofre un quadro più generoso rispetto alle usanze Impianto potente ed equilibrato, capace di mordere con vigore a tutte
tipicamente germaniche. Per un esemplare molto ben fornito come quello le andature, incurante delle due tonnellate in ordine di marcia.
in prova, in ogni caso, bisogna aggiungere quasi 20 mila euro. Le quali non incidono neppure alla voce fatica: di fading neppure l'ombra.
DOTAZIONI DI SICUREZZA ★★★★★ COMPORTAMENTO DINAMICO ★★★★★
Diicile immaginare qualcosa che manca, tra ciò che è di serie e ciò che Meccanica di grande rango ed elettronica rainata profusa a piene mani
si può aggiungere a richiesta. Discorso che vale sia per le dotazioni ormai uniscono mondi lontani tra loro: quello più generico della gradevolezza
classiche sia per le moderne (e ormai irrinunciabili) guardie elettroniche. e quello, più rarefatto e per cosi dire specialistico, del puro piacere di guida.
ASSISTENZA ALLA GUIDA ★★★★★ CONSUMO ★★★
Con i 3.150 euro del pacchetto Driving assistant plus, si accede a una Non c'è da risparmiare, è ovvio. Se però si considera la smodata
guida assistita di livello 2. La quale fa segnare nuovi riferimenti per quantità di cavalli presente nel cofano, le richieste di carburante
la morbidezza e la padronanza con la quale gestisce le diverse situazioni. finiscono per sembrare ragionevoli. O, per lo meno, più che accettabili.
ABITABILITÀ ★★★ PREGI DIFETTI
Davanti niente da dire, sia in termini di spazio sia dal punto di vista Doppia anima. Una splendida Abitabilità posteriore. Le ambizioni
dell'accessibilità. Dietro, invece, andiamo maluccio: misure risicate, cruiser che all'occorrenza mette da più borghesi della Serie 8 fanno
quando non risicatissime, sia per la testa sia per le ginocchia. parte la morbidezza e si trasforma i conti con una zona posteriore
BAGAGLIAIO ★★★★ in una sportiva vera e propria adatta al massimo ad adolescenti.
Motore. Un gran bel V8, pieno Android Auto non disponibile.
La Casa dichiara una capacità di 420 litri e al Centro prove ne hanno di cavalli e di carattere. E le due cose L'iDrive si rinnova, ma continua
misurati 392. Risultato apprezzabile, visto il tipo di macchina, non sempre vanno di pari passo. a proporre soltanto Apple CarPlay.
che si somma alla versatilità degli schienali posteriori abbattibili.

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 85
PROVA SU STRADA NUMERO 3.575

HONDA
CR-V
Spazio, praticità e sostanza restano i punti di forza della Suv
giapponese. Che, come sempre, è ideale per le famiglie.
Potente, brillante ed elastico il nuovo millecinque turbo.
In progresso confort e dotazioni tecnologiche
di Lorenzo Facchinetti • foto di Massimiliano Serra

1.5T EXECUTIVE NAVI CVT AWD


PREZZO (listino) MOTORE POTENZA MAX CONSUMI EMISSIONI CO2
L4 turbobenzina Omologato Rilevato Omologato Rilevato
€ 43.200 1.498 cm3 142 kW (193 CV) 14,1 km/l 12,0 km/l 162 g/km 198 g/km
86 DICEMBRE 2018
DICEMBRE 2018
87
Il servizio fotografico è stato realizzato a Milano
PROVA SU STRADA HONDA CR-V

L
a scusa è sempre quella: prendo in efetti, ci hanno visto lungo: la CR-V è sta- lare, a garantire una buona dose di serenità
la Suv che tengo famiglia. Salvo ta fino al 2017 la sport utility più venduta al in vista di un viaggio con armi e bagagli al
poi scoprire che il modello scelto mondo, nonostante la smodata proliferazio- seguito. I passeggeri godono infatti di uno
non soddisfa del tutto le aspet- ne delle rivali. Strepitoso, in particolare, il spazio per le gambe molto elevato, peraltro
tative perché l'abusato acronimo successo che ha incontrato negli Stati Uniti. cresciuto di un paio di centimetri rispetto a
di sport utility vehicle, talvolta, non corri- prima (il passo è 40 mm più lungo), e qui l'e-
sponde a un'efettiva praticità quando si VIAGGI SENZ'ANSIA ventuale terzo incomodo trova posto senza
tratta di convivere ogni giorno con seggio- Il suo segreto? Diicile dirlo, ma la paro- infastidire, perché il pavimento è piatto e il
lini, passeggini, biciclette, sci e quant'altro. la sostanza è forse quella che meglio rias- tunnel non c'è. Il baule, poi, regala notevoli
La qui presente, che risponde al nome di sume la ricetta vincente della CR-V, che og- soddisfazioni: come spieghiamo in dettaglio
CR-V, già nel 1995 era nata con l'intento di gi giunge al capitolo cinque. Ridisegnata qui a destra, è grande e facilmente sfrutta-
accogliere tutto e tutti senza colpo ferire. dentro e fuori, con un nuovo telaio e parec- bile in ogni direzione, consente di caricare
Era il primo veicolo tuttofare della Honda: chi contenuti aggiuntivi, quest'ultima gene- con razionalità e di accogliere oggetti molto
basti pensare che all'inizio includeva persino razione continua a ofrire un abitacolo assai ingombranti. Ma anche chi sta davanti non
un tavolo da pic-nic nel baule, da condivide- ben sfruttato in relazione alle dimensioni se la passa afatto male: il posto guida è
re con gli amici e la famiglia. E i giapponesi, esterne. Ed è la zona posteriore, in partico- erogonomicamente corretto, rialzato ma

Il posto guida ha una seduta


dominante, ma non eccessivamente
rialzata. Di serie i comandi elettrici,
compresi il basculante e il supporto
lombare. Dietro, lo spazio per
le gambe abbonda ed è aumentato
di due centimetri. Il pavimento
IL PASSO ALLUNGATO REGALA
piatto favorisce la sistemazione ULTERIORE SPAZIO ALLA GIÀ
del passeggero centrale GENEROSA ZONA POSTERIORE

88 DICEMBRE 2018
VANO DI CARICO

GRANDE E PRATICO, MA MIGLIORABILE NELLE FINITURE


È uno dei punti di forza della CR-V, per una volta abbassato, crea un piano di carico
capacità e sfruttabilità, il baule. Che ofre completamente piatto di oltre due metri
la stessa, elevata cubatura della precedente di lunghezza. Utile anche la presenza,
generazione (oltre 500 litri efettivi) ed è di serie, dell'automatismo per l'apertura
57
comodo da utilizzare. La soglia di carico è del portellone, peraltro regolabile in altezza
relativamente bassa, per non dover sollevare per non toccare, per esempio, il soitto 172-203
troppo i bagagli. Inoltre, la forma del vano del proprio box. Dove il vano difetta è nelle 104-136
è regolare, dunque ben sfruttabile, ed è finiture e nell'attrezzatura. Il rivestimento
96
apprezzabile la facilità con cui si possono è piuttosto economico, sia a livello di tessuti
abbattere gli schienali dei sedili posteriori: sia per la presenza di numerose plastiche.
basta azionare le due leve sistemate Sono previsti quattro occhielli di fissaggio Capacità complessiva (litri) 508
all'interno del vano per reclinare, in maniera e un gancio per le borse della spesa, di cui sotto il pavimento (litri) –
frazionata 40-60, il divano, il quale, ma mancano rete fermacarico e separatori. Altezza soglia di carico (cm) 69

ABITABILITÀ E VISIBILITÀ

Rispetto alla precedente CR-V non


ci sono diferenze significative, fatta
eccezione per un aumento di 2 cm
del già ampio spazio per le gambe dei
passeggeri posteriori. Invariate l'altezza
e la larghezza, che si attestano su valori
più che buoni per la categoria. Migliorata
leggermente la visuale laterale anteriore,
per via di montanti meno spessi, mentre
dietro continuano un po' a infastidire
gli appoggiatesta non incassati nei sedili.

misure in centimetri, angoli in gradi

Totale angoli bui 105° (29%)


Visibilità posteriore
(ostacolo alto 70 cm) maggiore di 10 m

Visibilità montante anteriore sinistro


Uomo ★★★★
Bambino ★☆
Bicicletta ★★★☆
Giudizio complessivo ★★★☆

DICEMBRE 2018 89
PROVA SU STRADA HONDA CR-V

INFOTAINMENT
Il disegno della plancia è stato
ADESSO SPOSA GLI SMARTPHONE rivisitato, con un diverso
posizionamento dello schermo
e delle bocchette centrali.
Il sistema è un'evoluzione dell'Honda HONDA CONNECT 1. Nuova la strumentazione,
Connect montato sulla precedente Dimensioni reali schermo (pollici) 6,9 con un display da 7 pollici
CR-V, la cui vera e più utile novità Touch screen sì che sostituisce i precedenti
è l'integrazione con Apple CarPlay indicatori analogici. A integrazione
Prese Usb 4 delle informazioni c'è anche
e Android Auto. Lo schermo resta a quota Ricarica wireless smartphone no l'head-up display (qui sotto).
7 pollici, non molti alla luce di quello che Android Auto/Apple CarPlay sì/sì 2. I comandi per gestire il regolatore
ofre oggi il mercato, e i tasti fisici laterali MirrorLink no di velocità attivo e l'assistente
sono stati sostituiti da comandi touch. al mantenimento della corsia.
Posizione e visibilità schermo ★★★★ 3. La nuova plancetta che integra
Con grafica e definizione appena
Definizione schermo ★★★☆ l'infotainment e i comandi
discrete, l'impianto continua a proporre
Accessibilità comandi ★★★ della climatizzazione bizona
la navigazione basata sulla piattaforma
Telefono-vivavoce ★★★★
Garmin, piuttosto eicace e facile
da utilizzare. Un po' più complessa, invece, Navigatore ★★★★☆
l'interfaccia generale del sistema, specie Radio ★★★★☆
per quel che riguarda la navigazione Impianto audio ★★★★
fra i vari menu e le app. Queste ultime Collegamento a internet tethering
possono essere scaricate dall'apposito App incorporate sì
market, ma per la connessione bisogna App smartphone sì
aidarsi ai dati del proprio smartphone. Indice di sicurezza ★★★☆

2
3

90 DICEMBRE 2018
DOTAZIONI E ACCESSORI
non troppo, e la moltitudine di vani ti sol- re memorizzarne bene la posizione. Anche Prezzi in euro
leva dall'ansia di non sapere dove mettere perché la CR-V, di sistemi di assistenza, ne Prezzo di listino 43.200
le cose; in particolare, il cassetto centrale fra propone parecchi e non ce n'è uno che non Prezzo della vettura provata 44.150
i due sedili anteriori, ampio, profondo, rego- sia di serie. Seguendo la filosofia del tutto Airbag anteriori, laterali e a tendina di serie
labile su tre livelli e rivestito con antiscivolo, compreso, la gamma ofre un eccellente Antifurto con allarme di serie
fa perdonare l'assenza di fondi di protezione rapporto fra prezzo e dotazioni: la Executive Apertura porte senza chiave di serie
nelle tasche portaoggetti sui pannelli delle della prova, in particolare, ha un allestimen- Assistenza alla partenza in salita di serie
porte e nel cassetto davanti al passeggero. to davvero completo. In merito ai sistemi di Assistenza mantenimento corsia di serie
Ridisegnata completamente, pur conser- aiuto alla guida, da segnalare la solerzia con Autoradio digitale (DAB) di serie
vando l'idea del tunnel centrale sospeso, la cui agiscono, denotando una taratura pre- Avviso abbandono corsia di serie
plancia diferisce soprattutto per la nuova cauzionale e talvolta un po' invadente. Avviso angoli bui di serie
strumentazione digitale e per lo schermo Avviso traffico trasversale posteriore di serie
dell'infotainment, che è stato rivisitato. In UN'ACCOPPIATA RIUSCITA Cerchi di lega da 19 pollici di serie
entrambi i casi, sulle prime, occorre sofer- In attesa del due litri a benzina mild

Listino completo a pag. 248 o su quattroruote.it/listino/honda/cr-v


Climatizzatore automatico bizona di serie
marsi e studiare il funzionamento, perché hybrid, in calendario nella primavera 2019, Fari full Led di serie
l'interfaccia e la gestione dei vari menu non l'unico motore disponibile è l'1.5 a benzina Fendinebbia a Led di serie
sono d'immediata comprensione. I tasti per che ha debuttato sulla Civic. Per adattarlo Frenata automatica di emergenza di serie
gli assistenti alla guida, per esempio, sono alla CR-V, i tecnici hanno previsto un turbo- Head-up display di serie
sparsi fra la razza destra e la plancetta sot- compressore dedicato e c'è da fare subito Impianto multimediale con navigatore di serie
to la parte sinistra del volante: quindi occor- una precisazione in merito alla potenza: Impianto hi-fi di serie
continua a pag. 95
Interni di materiale pregiato di serie
Portellone elettrico di serie
Regolatore di velocità attivo di serie
Riconoscimento segnali stradali di serie
Sedili ant. e post. riscaldabili di serie
Sedili anteriori elettrici con memoria di serie
Sensori di parcheggio ant. e post. di serie
Sensori luce e pioggia di serie
Specchi retrovisori elettrici ripiegabili di serie
Telecamera posteriore di serie
Tetto panoramico apribile elettr. di serie
Vernice metallizzata 950
Vetri posteriori scuri di serie
Volante riscaldabile di serie
In rosso: presente sulla vettura provata.

DICEMBRE 2018 91
PROVA SU STRADA HONDA CR-V

VERSIONE SETTE POSTI

QUASI QUASI AGGIUNGO DUE SEDILI


Per la prima volta nella sua
storia, la Honda CR-V ofre due
posti in più. Disponibile soltanto
in abbinamento all'allestimento
Lifestyle, con un esborso
di 1.700 euro, la versione a sette
posti non prevede modifiche
al telaio, ma aggiunge due
sedili nell'ampio vano bagagli.
Quest'ultimo, quando tutti i posti
sono in posizione, ofre 150 litri
di volume. A sedili del tutto
reclinati, invece, la nuova
versione perde solamente tre
centimetri di sfruttabilità
in lunghezza. Per garantire
un accesso agevole alla terza
fila, il divano centrale scorre
in avanti di 15 centimetri.

SOLUZIONI DI ACQUISTO

DÀ VALORE AL TUO USATO


CLIENTI PRIVATI
Il costruttore giapponese, per il lancio della CR-V, punta
su supervalutazione e servizi gratuiti. In caso di permuta,
gli importi partono da 2.500 euro per la versione d'attacco
Comfort fino a 3.700 per la Lifestyle 4x4, con sette posti e cambio
Cvt. Senza usato, gli sconti vanno da 1.500 a 2.500 euro.
Puntando sull'allestimento Executive, si ottengono 3.500 euro
di valutazione usato oppure 2.300 di sconto. Per fidelizzare
i clienti che possiedono una Honda e i loro familiari, la Casa ofre
gratuitamente l'estensione della garanzia a cinque anni
con chilometraggio illimitato, che vale 1.100 euro. L'oferta
finanziaria prevede numerose soluzioni tra cui il tasso zero in 30
mesi fino a 10.000 euro oppure 15.000 euro in 72 mesi a tasso
2,95%. Con la formula Via Libera in 36-48 mesi a tasso 4,95%,
la manutenzione ordinaria è in omaggio. M.S.

(valori Iva inclusa)

Noleggio a lungo termine


Anticipo € 6.100
36 rate mensili da € 793
Condizioni: sono compresi l'assicurazione completa (Rca, incendio e furto, kasko),
la manutenzione ordinaria e straordinaria, il soccorso stradale, l'assistenza 24 ore
su 24 e la tassa di proprietà, più il ritiro dell'usato e la consegna a domicilio.
Il chilometraggio è illimitato.

Noleggio a lungo termine


Anticipo € 4.270
36 rate mensili da € 793
Condizioni: sono compresi l'assicurazione completa (Rca, incendio e furto, kasko),
IL CONFORT È AUMENTATO: STESSA
la manutenzione ordinaria e straordinaria, il soccorso stradale, l'assistenza 24 ore SILENZIOSITÀ, MA LE SOSPENSIONI
su 24 e la tassa di proprietà, più il ritiro dell'usato. Il limite è di 45.000 km in tre anni. ORA LAVORANO MEGLIO

92 DICEMBRE 2018
65.000
VENTITRÉ ANNI DI SUCCESSI Italia

VERSO I DIECI MILIONI DI ESEMPLARI VENDUTI


In Italia, nel corso di oltre unità annue globali e la seconda 9.697.322
vent'anni di carriera, la CR-V che, a partire dal 2002, ha alzato Mondo
ha conquistato circa 65 mila l'asticella a una media di 300
clienti. Un buon numero, senza mila pezzi l'anno circa. Dal 2007, 9
8.411.812
dubbio, che appare però anno del debutto della terza 8
come una goccia nel mare se serie completamente
7
paragonato al successo che ha rinnovata, la CR-V si è piazzata
ottenuto la sport utility Honda stabilmente sul mezzo milione 6
a livello globale. Dal lancio in di unità annue e dal 2012 in poi, 4.855.122
5
Giappone nel 1995 della prima con la quarta generazione che ha
generazione (arrivata in Italia appena ceduto il testimone 4
nel 1997) al settembre del 2018, alla attuale, ha sfondato il tetto 3
quando è uscita di scena la delle 700 mila vetture, cifra 2.335.111
quarta serie, la CR-V è stata record della sua carriera. 2
commercializzata in circa 9,7 Per molti anni è stata 1

Milioni
1.128.532
milioni di unità. Il trend di vendita la sport utility più venduta
0
è sempre stato positivo: al mondo e pure la più 1° generazione 2° gen. 3° gen. 4° gen. 5° gen.
un susseguirsi di successi, con la apprezzata negli Stati Uniti, 1995-2001 2002-2006 2007-2011 2012-2016 2017-2018*
prima serie stabile sulle 200 mila patria indiscussa delle Suv. *settembre

DICEMBRE 2018 93
PROVA SU STRADA HONDA CR-V

QUALITÀ

LA SOSTANZA PRIMA DI TUTTO


La CR-V segue il tipico approccio giapponese anche nel lato interno delle porte e del portellone, PIACE
che bada alla sostanza, limando i costi dove oltre che nel vano motore. In compenso, 1. La plancia è realizzata
non cade l'occhio del cliente. Lo si nota dai dettagli l'assemblaggio è curato dentro e fuori, eccezion con cura: i giochi sono ridotti
e uniformi e i comandi
funzionali, in genere curati, mentre in quelli fatta per il portellone, che presenta giochi ampi piacevoli da azionare.
secondari l'attenzione è minore. Il tappeto, (7-8 mm). L'abitacolo è gradevole, a partire dai
per esempio, sale sotto la pedaliera il minimo sedili e dalla plancia, tutta morbida tranne la parte 2. Le guarnizioni delle porte
sono complete: includono
indispensabile per coprire alla vista il sottostante bassa attorno alla strumentazione. Ben fatti pure una linea di tenuta
fonoassorbente, che si nota se ci si abbassa. anche i comandi e i sedili, rivestiti di pelle e dotati sul brancardo, che dietro
La verniciatura, poi, fa a meno del trasparente di regolazioni elettriche con memoria. R.B. sale anche sul passaruota.

ESTERNO INTERNO NON PIACE


La verniciatura è brillante e ben distesa, ma priva L'impatto è appagante: sedili di pelle e plancia morbida 3. A porte aperte, le saldature
del trasparente in vari punti, normalmente non visibili. con inserti di finto legno. Manca, però, il rivestimento tra il telaio dei finestrini
Giochi contenuti e uniformi, guarnizioni porte complete. in quasi tutti i portaoggetti. Lati del bagagliaio di plastica. e la parte inferiore sono
in vista. E manca lo strato
Superfici carrozzeria ★★★☆ Materiali e accoppiamenti ★★★★ trasparente della verniciatura.
Giochi e profili ★★★★ Sedili ★★★★☆
4. Se ci si abbassa, si nota
Insonorizzazioni e guarnizioni ★★★★ Funzionalità ★★★★ che il tappeto di fondo lascia
Scocca ★★★★☆ Finitura bagagliaio ★★★☆ scoperto il fonoassorbente.

1 2 3 4

94 DICEMBRE 2018
segue da pag. 91
dispone di 173 CV in presenza di cambio sto quadro, i consumi appaiono piuttosto Il 4 cilindri 1.5 SCHEDA
manuale, ma ne guadagna altri 20 se si sce- contenuti per un benzina di potenza simile, a benzina deriva Dati dichiarati dalla Casa
dall'unità installata relativi alla vettura in prova
glie il Cvt. L'accoppiata fra motore di piccola vista la media di 12 km con un litro. sulla Civic. Motore
cilindrata e trasmissione a variazione conti- Note positive, invece, sul confort, che si La versione sviluppata • Anteriore trasversale,
nua, di solito, non sortisce efetti positivi attesta su livelli davvero soddisfacenti. L'in- per la CR-V prevede benzina
nella guida, perché spesso si viaggia a regi- sonorizzazione è buona, ma l'aspetto che un turbocompressore • 4 cilindri in linea
dedicato e due livelli • Alesaggio 73,0 mm
mi molto elevati, che penalizzano confort e colpisce in positivo è l'assorbimento delle di potenza: 173 cavalli • Corsa 89,5 mm
consumi. In questo caso, invece, l'elevata po- sospensioni, migliorato ed efettivamente e 220 Nm di coppia • Cilindrata 1.498 cm3
tenza e la bontà del Cvt fanno sì che lo sgra- eicace su ogni tipo di asperità. E, in tema di con trasmissione • Potenza max 142 kW
manuale a sei marce, (193 CV) a 5.600 giri/min
devole efetto di motore che viaggia sempre miglioramenti, bisogna segnalare anche la • Coppia max 243 Nm
193 CV e 243 Nm con
in alto non esista, salvo nel caso in cui ci si trazione integrale. Quando serve, ora il siste- cambio Cvt da 2.000 a 5.000 giri/min
accanisca sull'acceleratore. Altrimenti, l'1.5 ma spedisce più coppia al retro- • Blocco cilindri e testa
di lega leggera
si esprime sempre a regimi contenuti, soste- treno, per avere una • 2 assi a camme in testa,
nuto dalla buona dose di coppia, restituen- ripartizione mag- doppio variatore di fase,
do così una marcia fluida, elastica e caratte- giormente omoge- alzata variabile delle valvole
di aspirazione, 4 valvole
rizzata da un'adeguata brillantezza; in que- nea. per cilindro (catena)
• Iniezione diretta, turbo
TECNICA e intercooler
Trasmissione
DISTRIBUZIONE AL TOP • Trazione integrale
a inserimento automatico
• Cambio automatico Cvt
Il cuore della CR-V è il quattro cilndri contribuisce pure Pneumatici
turbobenzina di 1.5 litri già montato il collettore • Michelin Latitude Sport 3
sulla Civic. Interamente di lega leggera, di scarico integrato 235/55R19 101Y
• Ruotino
vanta soluzioni tecniche sofisticate, come nella testata,
la distribuzione con doppio variatore che consente Corpo vettura
• Scocca di acciaio,
di fase e alzata variabile delle valvole di avvicinare 5 porte, 5 posti
di aspirazione, mentre quelle di scarico al propulsore il turbo • Avantreno MacPherson,
sono rafreddate mediante sodio e il catalizzatore, che molla elicoidale,
contenuto nella cavità dello stelo, come così lavorano meglio. Rispetto alla serie barra stabilizzatrice
precedente, il telaio • Retrotreno multilink
si faceva un tempo nei motori d'aviazione Il cambio Cvt ha gestione elettronica a tre leve e mezzo,
e, fin dagli anni 60, nei bialbero Alfa specifica, per limitare il tipico efetto può contare su una
molla elicoidale,
quantità maggiore di
Romeo. Grazie a questo accorgimento, "frizione che slitta" e consentire così acciai ad alta e altissima
barra stabilizzatrice
al rafreddamento dei pistoni mediante una migliore linearità di risposta • Ammortizzatori idraulici
resistenza. La rigidità • Freni a disco, anteriori
getti d'olio e all'iniezione diretta di benzina, ai comandi dell'acceleratore. R.B. torsionale è salita del 25% autoventilanti, Abs ed Esp
si evita il pericolo di detonazione quando • Sterzo a cremagliera,
si chiedono elevate prestazioni senza servocomando elettrico
dover arricchire la miscela, il che • Serbatoio 57 litri
comporterebbe un aumento Dimensioni e massa
• Passo 266 cm
dei consumi e delle emissioni.
• Carreggiata ant. 160 cm,
A limitare queste ultime post. 163 cm
• Lungh. 460 cm - Largh.
186 cm - Alt. 169 cm
• Massa 1.680 kg,
a pieno carico 2.150 kg,
rimorchiabile 2.000 kg
• Bagagliaio da 561
a 1.756 dm3
Prodotta a
• Ontario (Canada)

DICEMBRE 2018 95
PROVA SU STRADA HONDA CR-V 1.5T EXECUTIVE NAVI CVT AWD

PRESTAZIONI CONSUMI CONFORT


VELOCITÀ km/h PERCORRENZE IN D km/litro ACUSTICO
Massima 207,1 90 km/h 17,2 Indice di articolazione (A.I.)
100 km/h 14,9 100 anteriore
posteriore
REGIMI giri/min 130 km/h 10,4
90
5.600 2.600 140 km/h 9,4

ottimo
3 4 5 3 4 5 80
2 6 2 6
PERCORRENZE MEDIE E AUTONOMIA
1 7 1 7 70
Percorso km/litro km
a velocità max in D a 130 km/h in D Città 11,6 658

discreto
60
Statale 14,0 795
Scarto tachimetro a 130 km/h (%) 1,2
Autostrada 11,0 628 50
Media rilevata 12,0 685
ACCELERAZIONE secondi

scarso
Media omologata 14,1 803 40
0-60 km/h 4,3
km/h
0-100 km/h 9,0 Scarto trip computer (%) 6,9 70 80 90 100 110 120 130 140 150 160
0-110 km/h 10,7 km/h condizione dB(A)
0-120 km/h 12,5
50 su asfalto 57,9
0-130 km/h 14,7 PROVE DINAMICHE 50 su asfalto drenante 65,9
0-140 km/h 17,1 50 su pavé 75,5
0-150 km/h 20,1 TENUTA DI STRADA g
Max in accelerazione 81,1
400 metri da fermo 16,6 Accelerazione laterale 0,93
ottimo discreto scarso
Velocità d'uscita (km/h) 138,1 ★★★
1 chilometro da fermo 30,3 START&STOP (vibrazioni sedile guida) m/s2
STABILITÀ km/h
Velocità d'uscita (km/h) 174,1
Doppio cambio di corsia 78 Avviamento 0,16
sul bagnato ★☆ Arresto 0,06
RIPRESA IN D (a min/max carico) secondi
Minimo
Cambio di corsia 180 0,02
70-90 km/h 3,9/4,0 in rettilineo ottimo discreto scarso
70-100 km/h 5,3/5,6
★★★★
0,2 0,4 0,6
Cambio di corsia 105
70-120 km/h 8,7/9,6 in curva
70-130 km/h 10,9/12,0
★★★★ SOSPENSIONI
70-140 km/h 13,3/14,9 Sotto il profilo della stabilità, la Honda CR-V m/s2
mette in mostra il tipico comportamento 4,0 anteriore
30-60 km/h in III 4,9 delle sport utility: un rollio piuttosto marcato, posteriore
dovuto al baricentro alto e alla taratura soice

scarso
3,5
FRENATA metri g del comparto sospensioni, che non la rende
particolarmente agile nei cambi di direzione. 3,0
100 km/h Il suo dovere, comunque, lo assolve
a minimo carico 40,1 0,98 2,5
piuttosto bene, perché il controllo elettronico
160 km/h della stabilità è sempre vigile e tiene sotto

discreto
2,0
a minimo carico 98,2 1,03 sorveglianza il comportamento della vettura.
Con un'eccezione: nel cambio di corsia
100 km/h su asfalto sul bagnato, dove il grip si abbassa, l'intervento
1,5
asciutto + pavé 44,0 0,89 dell'Esp diventa molto invasivo; il sistema 1,0
100 km/h su asfalto interviene pesantemente sulla ruota
bagnato + ghiaccio 111,0 0,35 anteriore esterna e, di conseguenza, toglie ottimo
0,5
completamente direzionalità. Durante
tutte le manovre d'emergenza, lo sterzo caditoie passo
RESISTENZA FRENI si è dimostrato poco rapido e progressivo, pavé gradino stradali rotaie lastroni carraio
10 frenate da 100 km/h a pieno carico metri con un feedback migliorabile. 50 km/h 30 km/h

1 41,0
2 41,2
AGILITÀ DI MANOVRA DATI VETTURA
3 40,7
4 40,1 MASSA
Diametro di sterzata
5 40,7 tra muri (metri) 11,8 In condizioni di prova (kg) 1.760
6 40,3 Ripartizione massa
7 40,5 Giri del volante 2,25
8 40,5 57% 43%
9 40,5 Sforzo volante
in manovra (kg) 1,7 AERODINAMICA
10 40,6
Sforzo frizione Cx stradale 0,331
ottimo discreto scarso
30 40 50 60 statico/dinamico (kg) – Superficie frontale (m2) 2,626

96 DICEMBRE 2018
Editoriale Domuss
Sistema di qualità certificatoo
ISO 9001- 2015 5
PAGELLA
POSTO GUIDA ★★★★ CONFORT ★★★★
Una posizione dominante, ma non per questo fastidiosamente rialzata. L'insonorizzazione è buona, specie nella zona posteriore, sensibilmente
Il volante si può regolare sui due assi e i comandi elettrici del sedile, che più silenziosa rispetto all'anteriore. Di contro, dietro si avvertono di più le
è anche basculante, sono raggiungibili con facilità. asperità, ma nel complesso l'assorbimento delle sospensioni è migliorato.
COMANDI E STRUMENTI ★★★★ MOTORE ★★★★
Fatta eccezione per i numerosi pulsanti al volante, che vanno assimilati, Tanto piccolo quanto tosto: se non ti dicessero che è solo un millecinque,

★ Insuiciente ★★ Suiciente ★★★ Discreto ★★★★ Buono ★★★★★ Ottimo ☆ Vale ½ stella ★★★★★ Con lode
c'è una certa razionalità nella disposizione dei comandi. La strumentazione potresti scambiarlo tranquillamente per un due litri, tant'è ricco di coppia
digitale ha una grafica ben leggibile e si può contare sull'head-up display. ed elastico. In piena accelerazione ha una voce un po' troppo alta.
INFOTAINMENT ★★★ ACCELERAZIONE ★★★★
Se paragonato ai sistemi di ultima generazione, fatica a tenere il passo Non è un fulmine nelle prime fasi di partenza, però, una volta
per dimensioni dello schermo, definizione e facilità d'utilizzo. L'introduzione in movimento, il turbobenzina sposta con buona disinvoltura la massa.
dell'interfaccia Apple CarPlay e Android Auto è più gradita che mai. I tempi registrati testimoniano un'adeguata brillantezza.
CLIMATIZZAZIONE ★★★★ RIPRESA ★★★★
Un impianto automatico bizona eicace e comodo da gestire, con una La trasmissione è una buona spalla per il propulsore durante i cambi
buona portata d'aria in tutto l'abitacolo, grazie anche alle bocchette di passo: porta in fretta l'ago del contagiri al regime giusto per garantire
posteriori. Curioso, però, che quelle anteriori centrali non siano richiudibili. spunti interessanti. La coppia e la potenza del motore fanno il resto.
VISIBILITÀ ★★★☆ CAMBIO ★★★★
Sensori di parcheggio e telecamera, peraltro presenti di serie, sono Una trasmissione a variazione continua che non sembra tale: tranne
un buon aiuto in manovra. In movimento, però, i montanti posteriori spessi quando si esagera con il gas, mantiene il propulsore a regimi medio-bassi
e gli appoggiatesta non incassati nei sedili ostruiscono un po' la visuale. e si avverte anche la presenza di freno motore in frenata, curva e discesa.
FINITURA ★★★☆ STERZO ★★★
Nel complesso ofre un bel colpo d'occhio, grazie ad alcune soluzioni La componente meno convincente del pacchetto tecnico: pecca un po'
a efetto. C'è però un ampio uso di plastiche rigide e si notano alcune in prontezza e progressione, ma soprattutto non trasmette un feedback
economie, come l'assenza di rivestimenti in alcuni portaoggetti. accurato e veritiero in merito al lavoro delle ruote anteriori.
ACCESSORI ★★★★☆ FRENI ★★★★

Legenda (vale per tutte le tabelle della prova)


La scelta della vernice metallizzata è l'unico sfizio che ci si può togliere. L'impianto assolve bene il suo dovere: garantisce spazi d'arresto contenuti
Per il resto, è tutto di serie e la versione Executive non si fa mancare nulla: e una buona stabilità della vettura sui fondi ad aderenza diferenziata.
dai sedili riscaldabili posteriori al tetto apribile, passando per i fari full Led. Nel test di resistenza, il pedale allunga un po', ma gli spazi restano allineati.
DOTAZIONI DI SICUREZZA ★★★★ COMPORTAMENTO DINAMICO ★★★
Per niente avara anche in questo settore: frenata automatica d'emergenza, L'agilità non è nelle sue corde. La massa è sempre piuttosto avvertibile,
avviso di abbandono della corsia e monitoraggio degli angoli bui come pure il rollio. Bene la stabilità sull'asciutto, mentre sul bagnato
e del traico posteriore in manovra sono di serie. i bruschi interventi dell'Esp compromettono la direzionalità.
ASSISTENZA ALLA GUIDA ★★★★ CONSUMO ★★★★
Un buon corredo, anche qui compreso nel prezzo, per rilassarsi Le percorrenze garantite dal piccolo millecinque turbo sono interessanti,
in autostrada: regolatore di velocità attivo con funzione stop&go specie ad andature costanti, dove arriva a coprire più di 17 km/litro
e assistente al mantenimento della corsia. (a 90 km orari). Nella media generale si attesta sui 12 km con un litro.
ABITABILITÀ ★★★★ PREGI DIFETTI
Una delle poche vetture capace di accogliere piuttosto comodamente Abitabilità. Lo spazio è sfruttato Taratura Esp. Sul bagnato interviene
tre persone dietro, grazie al tunnel centrale piatto. Ci sono anche parecchioin maniera eccellente in relazione in maniera troppo brusca, creando
spazio per le gambe e, in generale, ariosità in ogni direzione. alle dimensioni esterne, sia sottosterzo e togliendo direzionalità
BAGAGLIAIO ★★★★☆ nell'abitacolo sia nel vano bagagli. alla vettura.
Dotazioni. Il rapporto fra prezzo Sterzo. Non è molto rapido durante
Un vano molto ampio (508 litri efettivi) e ben sfruttabile: la soglia di listino e corredo di accessori gli interventi di correzione e anche
di carico è piuttosto bassa, la forma regolare e gestire lo spazio è facile. di serie è molto favorevole. il feedback difetta un po'.
Le finiture e i materiali, però, sono piuttosto economici.

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 97
PROVA SU STRADA NUMERO 3.576

PICCOLE
A CHI? SKODA FABIA vs KIA RIO
Look sportivi e accattivanti, motori mille turbo brillanti.
In poco più di quattro metri. Non chiamatele utilitarie,
perché queste versioni di punta si ribellano. Con le armi
di chi guarda in alto, quanto a prestazioni e dotazioni
di Andrea Stassano • foto di Wolfango

1.0 TSI 110 CV TWIN COLOR MONTE CARLO


PREZZO (listino) MOTORE POTENZA MAX CONSUMI EMISSIONI CO2
L3 turbobenzina Omologato Rilevato Omologato Rilevato
€ 18.220 999 cm3 81 kW (110 CV) 21,3 km/l 15,8 km/l 107 g/km 151 g/km
98 DICEMBRE 2018
a parola rinuncia non abita qui. via per poco, ma possono rappresentare della Rio, dal look sportivo, è il più completo

L Di sicuro non nella fascia alta


delle utilitarie, in cui rientrano a
pieno titolo la Kia Rio GT Line e
la Skoda Fabia Twin Color Monte
Carlo. Pure il termine utilitaria, a voler sotti-
lizzare, va stretto a questi modelli, cresciuti
tanto negli ultimi tempi. E pronti a ofrire
un'alternativa valida per chi decidesse che
a una segmento C si può rinunciare.

SFIDA ASIA-EUROPA
Prendiamo la due volumi Kia, lanciata a
inizio 2017: la quarta serie ha raggiunto
una posizione consolidata nelle vendite ita-
(l'altro è l'Evolution): lo dimostrano i fendi-
nebbia a quattro Led, la calandra specifica,
i cerchi di lega da 17 pollici di serie e, in co-
da, il doppio scarico con accenno di difuso-
re. Nel cofano troviamo la versione più po-
tente (120 CV) del tre cilindri turbo, abbina-
to al solo cambio manuale. Ormai la Casa
contenuti di pregio, dotazioni complete e liane, anche se la distanza dalle prime della coreana si confronta con il meglio del made
prestazioni elevate, per le quali si aidano a classe – Toyota Yaris, Lancia Ypsilon, Ford in Europe anche in termini di dinamismo.
brillanti mille turbo a tre cilindri. Certo, vesti- Fiesta, Citroën C3, Peugeot 208, Renault Passiamo alla Skoda Fabia, che ha bene-
te così, le nostre Rio e Fabia non vengono Clio – resta notevole. L'allestimento GT Line ficiato di un corposo restyling, quattro

Il servizio fotografico è stato realizzato a Milano

1.0 T-GDI 120 CV GT LINE


PREZZO (listino) MOTORE POTENZA MAX CONSUMI EMISSIONI CO2
L3 turbobenzina Omologato Rilevato Omologato Rilevato
€ 19.000 998 cm3 88 kW (120 CV) 20,0 km/l 15,6 km/l 114 g/km 152 g/km
DICEMBRE 2018 99
PROVA SU STRADA KIA RIO vs SKODA FABIA

anni dopo l'esordio della terza generazio-


ne. Lavoro che ha toccato, in primis, l'esteti-
ca, con la nuova calandra, gli inediti paraur-
ti e i gruppi ottici che, chicca vera nel seg-
mento, sulla Twin Color Monte Carlo sono
full Led adattivi di serie. Rispetto alla Rio, la
ceca è più vistosa, e non solo per la targhet-
ta del "Monte", che evoca i fasti rallistici del-
la Casa. Il merito va, appunto, alla carrozzeria
bicolore (molto spinta la possibilità di per-
sonalizzazione cromatica) e ai tanti elemen-
ti a contrasto in nero: montanti A e B, tetto,
calandra, splitter anteriore (occhio ai mar-
ciapiedi), calotte specchi, cerchi opzionali da
17 pollici, spoiler. Quanto al motore, si tratta
dell'apprezzato 1.0 da 110 cavalli, che è sta-
to rivisto sia nell'impianto di scarico sia in
quello di lubrificazione e di rafreddamento,
oltre che dotato del filtro antiparticolato.
Qui è abbinato al cambio manuale a sei
marce, ma con 1.500 euro in più si può ave-
re il Dsg a sette rapporti.
Anche all'interno la Fabia mostra un'im-
pronta più grintosa e il motivo va ricercato,
soprattutto, nei sedili avvolgenti optional,
completi di appoggiatesta integrati, e nelle
difuse cuciture rosse. Punta più sull'elegan- 2 3
za, invece, la Rio, che ai cadenini e alle cuci-
ture bianche sui sedili aggiunge, oltre al bel
volante, un'impostazione più fresca e ricca,
in particolare nella zona della console.
È un confronto, quello tra Kia e Skoda,
che si gioca su più livelli, come potete vede-
re negli approfondimenti di queste pagine.
Quanto a lunghezza, la Rio conserva un

RIO
Insieme moderno e curato,
dove i comandi sono
tutti ben raggiungibili.
1. L'infotainment Kia Hmi
dispone del monitor touch da 7"
e include di serie il navigatore,
la radio DAB e l'interfaccia
Apple CarPlay e Android Auto.
2. Il quadro strumenti, elegante
e ben leggibile, è arricchito
da un display centrale da 3,5".
3. La GT Line è dotata di serie
di una porta Usb di ricarica
posteriore. Sotto la console,
invece, ci sono Usb, Aux e 12 V

100 DICEMBRE 2018


2 3

FABIA
La disposizione dei comandi è
razionale: poco comoda solo la
regolazione specchi sulla porta.
1. Sulla Twin Color Monte Carlo
è prevista di serie la Radio
Swing plus, con touch da 6,5"
e connettività estesa. Alle prese
anteriori Usb e 12 V, qui dietro
si aggiungono due Usb.
2. Rinnovata la grafica del
quadro strumenti, sportiva e
ben leggibile (anche nel display).
3. L'avviamento è a chiave:
per l'automatismo, anche
delle porte, servono 405 euro

DICEMBRE 2018 101


PROVA SU STRADA KIA RIO vs SKODA FABIA

RIO
Motore
• 3 cilindri in linea
• Cilindrata 998 cm3
• Potenza max 88 kW
(120 CV) a 6.000 giri/min
• Coppia max 172 Nm
da 1.500 a 4.000 giri/min
Trasmissione
• Trazione anteriore
• Cambio manuale a 6 marce
Pneumatici
• Continental
ContiSportContact 5
205/45R17 88V
• Ruotino di scorta
Dimensioni e massa
• Passo 258 cm
• Lunghezza 407 cm
Larghezza 173 cm
Altezza 145 cm
• Massa 1.160 kg

DOTAZIONI E ACCESSORI VANO DI CARICO

Prezzi in euro Rio Il bagagliaio è ben sfruttabile Fabia La capacità è buona ed


Rio Fabia anche in larghezza e lo dimostra è presente la ruota di scorta. Il vano
Prezzo di listino 19.000 18.220 la prova del passeggino (foto sotto): è meno regolare di quello della Rio,
Prezzo della vettura provata 19.800 19.950 resta, infatti, un margine di manovra. ma c'è qualche centimetro in più in
Airbag anteriori, laterali e a tendina di serie di serie La cubatura utile non è eccezionale, profondità. Pure qui gli schienali dietro
Assistenza mantenimento corsia di serie n.d. pur in presenza del ruotino optional; sono frazionabili 60/40, ma, una volta
Assistenza partenza in salita di serie 80 è di serie, però, il piano di carico reclinati, si forma un gradino. L'auto
Autoradio digitale (DAB) di serie 110 regolabile su due livelli. Il divanetto è in prova è dotata del pacchetto Simply
Avviso angoli bui –
frazionato 60/40: a schienali reclinati, clever, che include reti di fissaggio,
380 1
si ottiene un piano ben livellato. cestini porte e tappeto double face.
Bracciolo centrale anteriore di serie 170 2
Cerchi di lega da 17 pollici di serie 300 Capacità complessiva (litri) 261 Capacità complessiva (litri) 290
Climatizzatore automatico di serie 350 di cui sotto il pavimento (litri) – di cui sotto il pavimento (litri) –
Fari abbaglianti automatici di serie 390 3 Altezza soglia di carico (cm) 73 Altezza soglia di carico (cm) 66
Fari Led adattivi – di serie
Frenata automatica di emergenza di serie di serie
Impianto multimediale di serie di serie
Navigatore satellitare di serie 490
Pacchetto Simply clever – 100
Regolatore di velocità di serie di serie 4
Retrov. regolabili e riscaldabili elettr. di serie 5 di serie
Ruota di scorta di dimensioni ridotte –6 di serie
Sedile passeggeri regolabile in altezza – 60
Sedili sportivi – di serie 7
Sensori di parcheggio posteriori di serie di serie
Skoda Care connect – 400 8
Telecamera posteriore di serie 275
41-51
Vernice metallizzata 600 di serie
102-112
In rosso: presente sulla vettura provata. Note: 1) include avviso traico
trasversale posteriore; 2) con due prese Usb posteriori di ricarica; 126-157
3) con sensori luce e pioggia; 4) di tipo adattivo: 395 euro; 5) anche 60
ripiegabili; 6) ruotino: 200 euro; 7) di tessuto e tecnofibra: 130 euro;
8) include chiamata d'emergenza e accesso remoto per tre. misure in centimetri

102 DICEMBRE 2018


FABIA
Motore
• 3 cilindri in linea
• Cilindrata 999 cm3
• Potenza max 81 kW
(110 CV) da 5.000
a 5.500 giri/min
• Coppia max 200 Nm
da 2.000 a 3.500 giri/min
Trasmissione
• Trazione anteriore
• Cambio manuale a 6 marce
Pneumatici
• Bridgestone Potenza
RE050A
215/40R17 87V
• Ruota di scorta
di dimensioni ridotte
Dimensioni e massa
• Passo 247 cm
• Lunghezza 401 cm
Larghezza 173 cm
Altezza 145 cm
• Massa 1.132 kg

ABITABILITÀ E VISIBILITÀ

QUESTIONE DI PASSO (E DI SEDILI)


Un paio di misure balzano subito all'occhio misure in centimetri, angoli in gradi MISURE INTERNE ED ESTERNE
nel confronto: quella del passo, che sulla Rio Fabia Rio Fabia
Rio è di 2,58 metri e sulla Fabia di soli 2,47, 1 102 85-103 9 130 129
e quella interna relativa alla profondità utile 2 93 93 10 127 120
dell'abitacolo (7 in tabella), che parte dal pedale 3 51 50 11 130 131
del freno e arriva alla base dello schienale 4 49 44 12 145 145
posteriore: 2,01 metri (Kia) e 1,93 (Skoda), 5 26-33 31-35 13 258 247
a ulteriore conferma della generosità dell'auto 6 7-38 10-41 14 407 401
coreana. Sulla Fabia, invece, per recuperare 7 201 193 15 180 179
qualcosa in termini di spazio per le ginocchia 8 50 50 16 200 194
è stata adottata una seduta posteriore (misura
4) lunga appena 44 cm, contro i 49 della Rio.
Quest'ultima, inoltre, supera la rivale VISIBILITÀ
nella larghezza delle sedute del divano (10). Rio Fabia Rio Fabia
Visibilità: gli angoli bui legati ai montanti
A 21 21 F 13 10
anteriori sono assimilabili, mentre appare
B 8 11 G 17 14
evidente la minore luce (B) oferta dal lunotto
C 9 9 H 13 10
della Kia. E, infatti, è proprio la coda della Rio
a risultare meno facile da decifrare: problema D 8 9 I 33 32
in parte risolvibile grazie alla telecamera. E 11 10

Rio Fabia
Totale angoli bui 104° (29%) 94° (26%)
Visibilità posteriore
(ostacolo alto 70 cm) 9,6 m 6,2 m

Visibilità montante anteriore sinistro


Uomo ★★★★ ★★★★
Bambino ★☆ ★☆
Bicicletta ★★★★☆ ★★★★
RIO FABIA Giudizio complessivo ★★★★ ★★★☆

DICEMBRE 2018 103


PROVA SU STRADA KIA RIO vs SKODA FABIA

SOLUZIONI D'ACQUISTO

Sbalzo anteriore pronunciato


e posteriore ridotto al minimo: vale
È PREMIATO CHI ROTTAMA
per la Kia Rio (sopra), come per
la Skoda Fabia (nell'altra pagina). CLIENTI PRIVATI
La coreana, però, può contare su Rio L'oferta commerciale Fabia La Skoda punta sulle versioni
un passo di ben 258 cm contro i 247 è molto semplice: 2.700 euro Twin Color e Twin Color Monte Carlo,
della rivale ceca, l'unica utilitaria del per permuta o rottamazione oppure arricchite rispetto alla gamma
gruppo VW a non aver ancora usato 1.200 euro di sconto, applicabili precedente di nuove dotazioni e sempre
l'ormai onnipresente pianale Mqb
a tutta la gamma. A fare la diferenza, con un risparmio per il cliente variabile
soprattutto sulla top di gamma GT Line, da 900 a 1.350 euro. Oltre al tetto
segue da pag. 100
è il lungo elenco delle dotazioni e alle calotte specchi in due colori
vantaggio di sei centimetri sulla rivale.
di serie, in particolare quelle legate a contrasto, sulla Twin Color sono di serie
Non per questo, però, cambia la destinazio- i cerchi di lega da 16 pollici, i sensori
alla sicurezza. In più, poi, ci sono
ne d'uso dei due modelli, davvero pronti a le voci legate alla funzionalità, di parcheggio con telecamera
tutto: infatti, sanno sgusciare bene in città, all'infotainment e al confort: ecco, e, per la Monte Carlo, i fari full Led e
danno soddisfazione sui percorsi tortuosi e dunque, i cerchi di lega da 17 pollici, i sedili sportivi rivestiti di tessuto e pelle.
sono anche adatti a macinare strada, alme- il navigatore satellitare con schermo Fino a dicembre, con ritiro dell'usato
no se ci si accontenta di un'insonorizzazione da 7 pollici e i sistemi di mirroring, da rottamare, la 1.0 MPI Twin Color
non ai vertici della categoria. oltre al climatizzatore automatico. Argento è in promozione a 10.900 euro
Parlando di motori, è diicile incontrare Un ulteriore risparmio, attorno (-3.320) e la Twin Color Monte Carlo
dei tre cilindri con un allungo simile: 6.700 ai 1.000 euro, deriva dai sette anni in prova a 14.650 (-3.570).
giri per la Rio, 6.400 per la Fabia. Non biso- di garanzia con 150.000 chilometri, In alternativa, ci sono da 2.820 a 3.070
gna pretendere, invece, risposte fulminee rispetto alla concorrenza che prevede euro per supervalutazione oppure
sotto i 1.500 giri, anche per via dei rapporti dai due ai tre anni. Con la formula Scelta da 2.220 a 2.470 euro di sconto. Con il
lunghi. Proprio per questo, però, le due sfi- Kia in 24-26 mesi, a tasso 3,95%, è finanziamento a tasso 3,99% in 72 mesi,
danti consumano poco, con percorrenze inclusa anche la manutenzione ordinaria. nessun anticipo e rate da 175 euro. M.S.
medie che superano i 15 km/l: un bel risul- (valori Iva inclusa)

tato, considerate le prestazioni vivaci.


Qualche diferenza, però, c'è: la Rio si mo-
stra più rotonda nell'erogazione ed equili- Noleggio a lungo termine Noleggio a lungo termine *
brata su strada, ossia molto eicace senza Rio GT Line Fabia MC Rio GT Line Fabia MC
essere rigida. La Fabia, invece, con l'assetto Anticipo € 4.270 € 3.050 Anticipo € 6.500 € 3.107
ribassato di 15 millimetri e le gomme barra 36 rate mensili da € 268 € 238 36 rate mensili da € 150 € 206
40 (la Kia monta le "45") è più votata alle Condizioni: sono compresi, per entrambe, oltre al km Condizioni: per Skoda, Rca, incendio e furto, kasko,
prestazioni in curva, a scapito, però, del con- illimitato, l'assicurazione completa (Rca, incendio e furto, soccorso stradale e assistenza h24, manutenzione ordinaria
kasko), la manutenzione ordinaria e straordinaria, il soccorso e straordinaria, tassa di proprietà: il limite è di 45.000 km.
fort. Insomma, indole diversa, pur se i risul- stradale e l'assistenza H24, la tassa di proprietà, la * Finanziamento Kia: furto e incendio, manutenz. ord., valore
disponibilità al ritiro dell'usato e la consegna a domicilio. a nuovo: 24 mesi, ritiro usato, libertà di scelta dopo 3 anni.
tati, alla fine, si assomigliano.

104 DICEMBRE 2018


QUALITÀ

BEN FATTE, CON UN OCCHIO AI COSTI


Nel loro ambito, la Rio e la Fabia rappresentano si ritrova una certa attenzione ai dettagli, PIACE
due esempi di come si possano realizzare bene come i comandi piacevoli da azionare, e alla cura Rio I comandi al volante
vetture del segmento B tenendo sempre d'occhio costruttiva, nonostante la plastica rigida che sono di ottima fattura
i costi di produzione. Infatti, la carrozzeria riveste plancia e pannelli porta. Ben fatti i sedili, e non sfigurerebbero
di entrambe è assemblata con cura, in particolare con la sola sbavatura dell'assenza delle protezioni neppure su un'auto
di categoria superiore.
sulla Skoda, e pure la verniciatura è esente da sulle estremità dei binari di scorrimento della
difetti, anche se la Kia fa a meno del trasparente Fabia. Anche i bagagliai sono apprezzabili, benché Fabia Le giunzioni
non solo nel vano motore, ma anche sulle lamiere entrambi abbiano fianchi rivestiti di plastica rigida, delle lamiere sono molto
curate, con saldature
attorno al vano del portellone. Pure nell'abitacolo soggetta a rovinarsi nel tempo. R.B. e sigillature irreprensibili.

ESTERNO INTERNO NON PIACE


La verniciatura è ben distesa e gli accoppiamenti sono Due abitacoli realizzati con cura, pur senza usare materiali Rio Le guarnizioni delle porte
curati su entrambe, ma la Kia fa a meno dello strato nobili. I comandi sono ben fatti e qualche dettaglio sono solo infilate nelle guide
trasparente anche attorno al vano del portellone. è pregevole. Vano bagagli un po' più attrezzato sulla Fabia. attorno ai finestrini, da cui
si staccano facilmente.
Superfici carrozzeria ★★★☆ ★★★★☆ Materiale e accoppiamenti ★★★★ ★★★☆
Giochi e profili ★★★★ ★★★★☆ Sedili ★★★★ ★★★☆ Fabia I binari di scorrimento
dei sedili sono privi di
Scocca ★★★☆ ★★★★ Funzionalità ★★★☆ ★★★☆ protezioni e possono rovinare
Insonorizzazioni e guarnizioni ★★★☆ ★★★★ Finitura bagagliaio ★★★☆ ★★★☆ le scarpe dei passeggeri.

RIO FABIA RIO FABIA

DICEMBRE 2018 105


PROVA SU STRADA KIA RIO 1.0 T-GDI 120 CV vs SKODA FABIA 1.0 TSI 110 CV

PRESTAZIONI CONSUMI CONFORT


VELOCITÀ km/h PERCORRENZE IN VI km/litro ACUSTICO
Rio Fabia Rio Fabia Indice di articolazione (A.I.)
Massima 191,2 185,4 90 km/h 20,7 20,9 100 Rio
Fabia
100 km/h 18,7 18,5
90
REGIMI

ottimo
giri/min 130 km/h 13,7 13,3
5.300 4.550 3.000 2.700 140 km/h 12,4 12,0 80

PERCORRENZE MEDIE E AUTONOMIA 70


Percorso
Città 15,3 15,8

discreto
km/litro 60
a velocità max in V a 130 km/h in VI
autonomia 689 711
Scarto tachimetro a 130 km/h (%) 2,5 3,4 Statale km/litro 17,7 18,0 50
autonomia 797 810

scarso
40
ACCELERAZIONE secondi Autostrada km/litro 14,4 14,0
km/h
0-60 km/h 4,1 4,3 autonomia. 648 630
70 80 90 100 110 120 130 140 150 160
0-100 km/h 9,5 10,2 Media rilevata km/litro 15,6 15,8
km/h condizione dB(A)
0-120 km/h 13,6 14,4 autonomia 702 711
50 su asfalto 60,9 64,3
0-130 km/h 16,0 17,3 Media km/litro 20,0 21,3
omologata 50 su asfalto drenante 68,7 70,3
0-140 km/h 19,4 20,8 autonomia 900 959
50 su pavé 76,9 79,8
0-150 km/h 23,7 25,5
Max in accelerazione 78,4 80,0
400 metri da fermo 16,7 17,1
Velocità d'uscita (km/h) 132,5 129,3 PROVE DINAMICHE ottimo discreto scarso

1 chilometro da fermo 31,2 31,8 START&STOP (vibrazioni sedile guida)


TENUTA DI STRADA g m/s2
Velocità d'uscita (km/h) 162,6 159,8 Avviamento
Rio Fabia 0,32 0,12
Accelerazione laterale – – Arresto 0,14 0,07
RIPRESA IN VI (a min/max carico) secondi
Minimo
– – 0,03 0,04
70-90 km/h 8,9/11,0 10,2/13,0 ottimo discreto scarso
70-100 km/h 13,0/16,1 14,4/18,6 0,2 0,4 0,6
STABILITÀ km/h
70-120 km/h 22,3/27,4 23,7/31,6
Doppio cambio 90 85 SOSPENSIONI
70-130 km/h 28,2/34,7 29,2/– di corsia sul bagnato ★★★★☆ ★★★★☆
m/s2 5,0
70-140 km/h – – Cambio di corsia 150 150 4,0 Rio
30-60 km/h in III 5,8 6,1 in rettilineo ★★★★ ★★★★ Fabia
Cambio di corsia – –

scarso
3,5
in curva – –
FRENATA
3,0
100 km/h metri 39,5 39,8 Entrambe rispondono in modo molto sicuro
a minimo carico g 1,00 0,99 nel doppio cambio di corsia sul bagnato: 2,5
la Rio ha un comportamento neutro,
160 km/h metri 94,9 99,9 con intervento dell'Esp ben calibrato;

discreto
2,0
a minimo carico g 1,06 1,01 la Fabia mostra invece un filo di rollio in più
e di sottosterzo, ben contenuto, comunque, 1,5
100 km/h su asfalto metri 49,0 46,8 dall'Esp. Le due utilitarie si confermano
asciutto + pavé g 0,80 0,84 sane e sincere anche nel test di stabilità 1,0
ottimo
metri 113,9 127,3 in rettilineo, su asfalto asciutto: la coreana
100 km/h su asfalto
bagnato + ghiaccio g 0,35 0,31 tende ad allargare di pochissimo con 0,5
il retrotreno, ma i controlli elettronici stoppano
tutto sul nascere. La ceca si mostra rapida nel caditoie passo
pavé gradino stradali rotaie lastroni carraio
RESISTENZA FRENI transitorio, con l'azione dei controlli elettronici
che si conferma precisa e ben calibrata. 50 km/h 30 km/h
10 frenate da 100 km/h a pieno carico metri
1 40,2 41,0
2 38,9 42,6 AGILITÀ DI MANOVRA DATI VETTURA
3 39,6 42,1
Rio Fabia MASSA
4 39,1 42,2
Diametro di sterzata Rio Fabia
5 39,3 42,0
tra muri (metri) 10,8 10,8 In condizioni di prova (kg) 1.280 1.235
6 39,5 41,9
Ripartizione massa
7 39,3 42,1
Giri del volante 2,7 2,5
61% 39%
8 39,3 41,8 60% 40%
9 Sforzo volante
40,1 42,0 in manovra (kg) 1,5 2,0 AERODINAMICA
10 39,4 42,5 Cx stradale 0,353 0,346
ottimo discreto scarso
Sforzo frizione
30 40 50 60 statico/dinam. (kg) 8,2/12,6 6,5/9,4 Superficie frontale (m2) 2,066 2,077

106 DICEMBRE 2018


Editoriale Domuss
Sistema di qualità certificatoo
ISO 9001- 2015 5
ADAS PAGELLA
MOLTO DI SERIE POSTO GUIDA
Sportivo e comodo quello della Rio.
★★★★ CONFORT
★★★★ La Fabia è un po' più silenziosa (pur
★★★☆
★★★
SULLA COREANA

★ Rio ★ Fabia ★ Insuiciente ★★ Suiciente ★★★ Discreto ★★★★ Buono ★★★★★ Ottimo ☆ Vale ½ stella ★★★★★ Con lode
Regolazioni precise sulla Fabia, senza stupire). Di contro, gomme
grazie allo schienale dotato di rotella. e assetto ribassati la rendono rigida.
Oggi il confronto tra le Case si gioca COMANDI E STRUMENTI ★★★★ MOTORE ★★★★
anche e soprattutto sulle dotazioni Troppi tasti sul volante della Kia, ★★★★ Sono tre cilindri molto pimpanti in alto ★★★★
di sicurezza, come tra l'altro dimostrano che però ha un cruscotto rainato. (e un po' rumorosi). Ai bassi regimi,
molti recenti spot televisivi. La Rio GT Line, Ordinata e più classica la Skoda. invece, lo spunto non è da urlo.
a questo proposito, di serie vanta INFOTAINMENT ★★★★☆ ACCELERAZIONE ★★★★☆
il lane keeping assist (sotto) e la frenata La Rio ha di serie il display stile tablet ★★★☆ La più potente Kia risolve lo 0-100 ★★★★
d'emergenza con rilevamento pedoni da 7" con navigatore. Che sulla ceca, in appena 9,5 secondi. La Skoda, però,
(sono inclusi gli abbaglianti automatici dove il 6,5" è incassato, è optional. è più lenta di appena sette decimi.
e il rilevamento stanchezza del guidatore). CLIMATIZZAZIONE ★★★★ RIPRESA ★★★
La Fabia Monte Carlo risponde con Un impianto automatico monozona ★★★ Al solito: ai turbo si abbinano marce ★★☆
la frenata automatica. Sull'auto in prova eicace sulla Kia, mentre di serie lunghe. Non stupiscono, quindi,
è presente, in opzione, il monitoraggio la Skoda non va oltre il manuale. le risposte pigre delle nostre sfidanti.
degli angoli bui (in basso) e dell'area VISIBILITÀ ★★★★ CAMBIO ★★★★
adiacente alla coda della vettura in fase La retrocamera standard attenua ★★★★☆ Manuali a sei marce, ben manovrabili, ★★★★☆
di manovra. Tra gli optional, il rilevatore i problemi sulla Rio. La Fabia, invece, con qualcosa in più per quello Skoda,
di stanchezza e gli abbaglianti automatici. ofre persino i fari a Led adattivi. che vanta pure una frizione leggera.
FINITURA ★★★★ STERZO ★★★☆
Sono entrambe costruite bene. ★★★★ Comandi ben tarati: a quello della Rio ★★★★
E gli elementi specifici (come inserti manca solo un filo di carico; un po'
e altro) ne esaltano la qualità di fondo. più equilibrato quello della Fabia.
ACCESSORI ★★★★☆ FRENI ★★★★☆

Legenda (vale per tutte le tabelle della prova)


Sono versioni di punta: la coreana è ★★★★ Spazi d'arresto contenuti per ★★★★
ricca di suo, mentre la Fabia replica entrambe. Skoda meno a suo agio
RIO
attingendo dalla lista degli accessori. sul marmo e a massimo carico.
DOTAZIONI DI SICUREZZA ★★★★ COMPORTAMENTO DINAMICO ★★★★
Frenata d'emergenza presente ★★★☆ Agili e sıcure, con reazioni prevedibili ★★★★
su entrambe. La Kia ofre il rilevatore nei test. Assetto eicace per la Fabia,
di stanchezza, optional sulla Skoda. buon inserimento in curva per la Rio.
ASSISTENZA ALLA GUIDA ★★★☆ CONSUMO ★★★★
C'è il cruise control, che sulla Fabia ★★★☆ Si marcano strette e di media fanno ★★★★
FABIA può essere adattivo. Rio con tra 15 e 16 km/l, pure in città.
abbaglianti automatici di serie. Buone le autonomie, con 45 litri.
ABITABILITÀ ★★★★ PREGI
Quattro posti veri, con tanta aria ★★★☆ Rio. Dotazione ricca Rio-Fabia. Se si
sopra la testa. Dietro, però, quanto e buone qualità stradali ha fretta, meglio
a spazio per le gambe vince la Rio. la rendono godibile. lasciar perdere la sesta.
BAGAGLIAIO ★★★ Fabia. Gradevole, Fabia. L'assetto
grazie a un cambio ben e le gomme ribassate
La ceca prevale nella cubatura (290 ★★★☆ manovrabile e a una presentano il conto
litri a 261) e nella soglia più bassa.
buona guidabilità. in termini di confort.
Rio con pianale di carico regolabile.

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 107


PROVA SU STRADA NUMERO 3.577

AUDI
A6 AVANT
Un centro benessere mobile, in grado d'isolare gli occupanti
in un microcosmo perfetto ed eliminare lo stress quotidiano.
All'occorrenza regala anche buone dosi di piacere di guida.
Ma il meglio della tecnologia si paga a parte
di Lorenzo Facchinetti • foto di Emanuele Brambilla

108 DICEMBRE 2018


Il servizio fotografico è stato realizzato in Val Tidone (PC-PV)

50 TDI QUATTRO TIPTRONIC BUSINESS SPORT


PREZZO (listino) MOTORE POTENZA MAX CONSUMI EMISSIONI CO2
V6 turbodiesel Omologato Rilevato Omologato Rilevato
€ 69.300 2.967 cm3 210 kW (286 CV) 17,2 km/l 13,4 km/l 151 g/km 198 g/km
DICEMBRE 2018 109
PROVA SU STRADA AUDI A6 AVANT

I
l denaro non compra la felicità. Ma un è lunga e pesante, ma se devi manovrare fra paraurti, e il portellone si apre, con la tendi-
bel set di sospensioni pneumatiche, vicoli e svolte strette pare di avere una A3, na copribagagli che contestualmente si ri-
sedili con massaggio e sistemi che grazie al volante leggero, diretto, e alle ruo- trae in automatico sollevandoti dal dover
guidano per te, quelli sì. Se parliamo di te posteriori sterzanti che accorciano vir- compiere quest'azione con la mano. Il vano
soldi in ambito automobilistico, la cru- tualmente il passo; ci sono occhi che vigila- che ti ritrovi davanti rispecchia in linea di
da realtà è che consentono non solo di ac- no attorno all'auto, pronti a frenare per te se massima quello della serie precedente. Sol-
quistare una macchina, ma anche di trasfor- non ti accorgi che sta sbucando una mac- tanto l'analisi del nostro Centro prove ci di-
marla in uno strumento capace di elevare il china, una persona o una bici davanti, dietro ce che ha perso, in realtà, qualche litro di
proprio benessere psicofisico. Una vettura o di fianco; più in dettaglio, anche un co- volume: 32, a essere pignoli, ma non abba-
come la nuova A6 Avant, specie se munita mando touch che ti restituisce una grade- stanza da compromettere quella che è una
degli optional giusti, ha infatti la capacità di vole sensazione al tatto rappresenta, incon- capacità di carico più che buona e allineata
tenere alla larga tutti i fastidi della dura vita sciamente, un ulteriore, piccolo contributo al con le dirette rivali. E, ancor più importante,
sulla strada, isolandoti all'interno di un mi- tuo benessere. Persino lo Start&Stop, in ge- senza intaccare quella sensazione di qualità
crocosmo rilassante e privo di ogni disturbo nerale piuttosto fastidioso, grazie al sistema e raffinatezza che pervade il bagagliaio,
proveniente dall'ambiente circostante. Non ibrido a 48 V qui è eccezionalmente discre- quasi fosse un'estensione diretta del son-
mi riferisco soltanto al confort, pur eccelso, to ed eiciente. tuoso abitacolo. Come dire, un trolley non va
che deriva da sospensioni capaci di creare discriminato e persone e valigie vanno te-
una sorta di strato isolante fra gomme e DIGNITÀ ANCHE PER I TROLLEY nute in considerazione allo stesso modo.
asfalto; oppure a un'insonorizzazione degna Crea agio, insomma, una macchina del Certo, per avere il trattamento migliore
di una sala di registrazione. Ogni dettaglio, genere. Anche in una manovra semplice co- devi metterti al volante. Perché il ponte di
qui, ha il pregio di non infastidire e di elimi- me quella di dover infilare qualcosa nel ba- comando della A6 è l'ennesima fonte di pia-
nare una buona dose di stress a chi guida: gagliaio: un movimento del piede sotto al cere e benessere. Sull'impianto Mmi plus,

SCHEDA
Dati dichiarati dalla Casa
relativi alla vettura in prova
Motore
• 6 cilindri a V (90°)
• Cilindrata 2.967 cm3
• Potenza max 210 kW
(286 CV) a 3.500 giri/min
• Coppia max 620 Nm
da 2.250 a 3.000 giri/min
Trasmissione
• Trazione integrale
permanente
• Cambio automatico
a 8 marce
Pneumatici
• Pirelli PZero
255/40R20 101Y
• Kit di riparazione
Dimensioni e massa
• Passo 292 cm
• Lunghezza 494 cm
Larghezza 189 cm
Altezza 149 cm
• Massa 1.890 kg

CON LE RUOTE POSTERIORI


STERZANTI, NEL MISTO
È COME GUIDARE UN'AUDI A3

110 DICEMBRE 2018


SOLUZIONI DI ACQUISTO TENUTA DELL'USATO

RISPARMI FINO AL 17%


valore in euro calcolata sul prezzo di listino
75.000

CLIENTI BUSINESS 60.000 52.900


44.800
Tre varianti: Business, Business Sport e Business Design, tutte studiate 45.000
per le esigenze della clientela professionale, con ricchi equipaggiamenti di serie 37.500
scontati dal 29% al 34%. Inoltre, la Casa di Ingolstadt ofre due contributi permuta: 30.000 30.900
uno di 1.000 euro per fidelizzare coloro che possiedono un usato Audi e un altro di 1.500
15.000 25.500
per l'usato della concorrenza. Questi importi si cumulano agli sconti dal 13% al 15%
previsti per i liberi professionisti, gli imprenditori, i dirigenti di aziende pubbliche e private, 2019 2020 2021 2022 2023
gli agenti di commercio e i promotori finanziari. Invece, tassisti e noleggiatori Si considera una percorrenza di 69.000 km
con conducente beneficiano del 17%. L'Audi propone anche un leasing indicizzato a tasso nei primi tre anni e 99.000 km in cinque anni.
4,49% in 24-48 mesi. M.S.
(valori Iva esclusa) La station wagon, apprezzata sul
nostro mercato, garantisce una tenuta
superiore alla berlina di derivazione
e, in assoluto, migliore della concorrenza.
Noleggio a lungo termine Noleggio a lungo termine
Anticipo € 8.000 Anticipo € 5.846
36 rate mensili da € 925 36 rate mensili da € 799 LA GAMMA
Condizioni: sono compresi l'assicurazione completa Condizioni: sono compresi l'assicurazione completa
(Rca, incendio e furto, kasko), la manutenzione ordinaria (Rca, incendio e furto, kasko), la manutenzione ordinaria 40 TDI S tronic da 56.250 a 61.950 euro
e straordinaria, il soccorso stradale, l'assistenza 24 ore su e straordinaria, il soccorso stradale, l'assistenza 24 ore 45 TDI quattro da 62.800 a 68.500 euro
24 e la tassa di proprietà, più il ritiro dell'usato e la consegna su 24, la tassa di proprietà e un treno di pneumatici.
a domicilio. Il limite è di 60 mila chilometri in tre anni. Il limite è di 45 mila chilometri in tre anni. 50 TDI quattro da 64.500 a 70.200 euro

LA VERSIONE DI QUATTRORUOTE

L'allestimento Business Sport è


uno dei più completi fra i sei disponibili.
Alla ricca dotazione di serie aggiunge, tra
gli altri, cerchi da 19", inserti di alluminio
opaco per gli esterni, climatizzatore
automatico quadrizona e i sedili sportivi.
Gli accessori più accattivanti, però,
sono a richiesta; la vettura, così, andrebbe
arricchita con almeno quattro o cinque
optional molto consigliabili. Ci sono
i pacchetti di assistenza City e Tour
1 2
per arrivare a un livello 2 di guida assistita
e farsi aiutare nel controllo di gas, freno 1. Sulla calandra trovano
e sterzo. Poi c'è l'impianto Mmi plus, 3
posto alcuni fra i tanti
che include anche il Virtual cockpit, dispositivi per la guida
per godere appieno dell'infotainment di assistita: radar a lungo raggio,
ultima generazione. Sul fronte della guida scanner laser, telecamera
notturna, i fari a matrice attiva sono anteriore per la visione a 360°.
2. I proiettori Matrix Led
un enorme aiuto. Per un salto di qualità
Hd sono un valido aiuto
in termini di confort e handling, infine, nella guida in scarse condizioni
ci sono tre accessori tecnici che di visibilità: illuminano a giorno
andrebbero presi seriamente senza disturbare il traico
in considerazione: le sospensioni circostante.
pneumatiche per elevare 3. Rispetto all'impianto Mmi
la comodità; le ruote posteriori sterzanti di serie, la versione Plus
ha un display più grande
per aumentare la maneggevolezza
(10,1" anziché 8,8") ad alta
nel misto e la stabilità sul veloce; 4 definizione, servizi online,
il diferenziale sportivo per ripartire in navigazione con Google Earth
modo mirato la coppia fra le due ruote e il Virtual cockpit.
posteriori, contribuendo 4. Il retrotreno sterzante:
a rendere la vettura più fino a 60 km/h le ruote
dinamica e godibile. posteriori lavorano in senso
contrario alle anteriori;
oltre questa soglia sterzano
nella stessa direzione
Prezzo allestimento € 84.615 per aumentare la stabilità

DICEMBRE 2018 111


PROVA SU STRADA AUDI A6 AVANT

ABITABILITÀ E VISIBILITÀ VANO DI CARICO

La nuova A6 Avant si pone sugli


stessi elevati standard di spaziosità
LE VALIGIE IN UN SALOTTO
della precedente generazione, con l'unica Sebbene la Casa di Ingolstadt dichiari sono sinonimo di considerevole attenzione
eccezione per l'altezza posteriore, la medesima cubatura della precedente al particolare. L'organizzazione del bagaglio
che è scesa di ben 6 cm, pur non A6 Avant, abbiamo misurato è agevolata da molteplici strumenti ferma
compromettendo lo spazio per la testa. qualche litro in meno: 407 contro carico (rete, elastici, ganci a scomparsa)
Agio per le gambe di chi siede dietro, con i precedenti 439. In assoluto si tratta e dalla facilità di sblocco degli schienali
il solo e consueto limite nei confronti del di un vano dalla spaziosità più che posteriori, divisi al 40-20-40.
passeggero centrale, la cui sistemazione adeguata, ma in particolare un vero Ad agevolare ancor più ci sono il portellone
è inficiata dal prominente tunnel. riferimento per quel che riguarda automatico e la cappelliera che si solleva
Per quel che riguarda la visibilità, disturba la qualità e la praticità d'uso. I materiali elettricamente, entrambi di serie.
un poco il montante anteriore sinistro di rivestimento sono eccellenti, dal tessuto
quando si tratta d'individuare pedoni di fondo all'acciaio del battivaligia, come Capacità complessiva (litri) 407
o ciclisti. Per il resto, nessun problema, pure le finiture: dettagli quali le grandi luci di cui sotto il pavimento (litri) –
grazie anche alle eccellenti telecamere. a Led e la cura posta nel vano sotto il piano Altezza soglia di carico (cm) 64
misure in centimetri, angoli in gradi

44

Totale angoli bui 96° (27%)


Visibilità posteriore
(ostacolo alto 70 cm) maggiore di 10 m 104-129

Visibilità montante anteriore sinistro


Uomo ★★★☆ 118 182-216
Bambino ★☆
Bicicletta ★★★★
Giudizio complessivo ★★★☆ misure in centimetri

con doppio schermo disponibile su tutte hai la fortuna di trovare una striscia d'asfal- il motore: il V6 turbodiesel da 286 CV e 620
le nuove Audi full size, abbiamo già speso to libera e sinuosa, le distrazioni si riducono Nm, al netto delle nostre limitazioni fiscali, è
innumerevoli parole. E ribadiamo: il salto è al minimo perché la concentrazione punta il propulsore ideale per la A6: suono nobile,
di quelli importanti, perché scompaiono i ta- verso il piacere di guida. spinta poderosa ma vellutata, lauto nell'e-
sti fisici e con i comandi touch occorre sin- Sì, perché anche da una familiare di due largire potenza e coppia, specie superati i
tonia onde evitare distrazioni. Ma qui c'è la tonnellate e passa è possibile trarre godi- 2.000 giri circa. Spara la Avant a 250 all'ora
massima espressione delle funzioni tattili, mento, se ben attrezzata tecnicamente co- con accelerazioni da sportiva (0-100 in 5,6
grazie al feedback aptico che trasmette alle me l'esemplare del nostro test. La quarta secondi), ma garantisce quasi 850 km di
dita la sensazione di aver toccato davvero serie della A6 aveva compiuto un balzo in strada senza vedere il distributore. Inoltre,
un pulsante e all'interfaccia estremamente avanti, ma quest'ultima aggiunge qualcosa rispetto alla A6 berlina provata ad agosto,
chiara. Inoltre, ci sono comandi vocali intel- in più e amplia la forbice d'azione, sia verso ha ritrovato quell'armonia con il cambio che
ligenti e il Virtual cockpit, il miglior sistema il confort sia verso il dinamismo. A quest'ul- difettava un poco, in termini di gestione sof-
per non togliere gli occhi dalla strada. Se poi tima voce contribuisce in modo significativo tware, sulla sorella.

112 DICEMBRE 2018


DOTAZIONI E ACCESSORI

Prezzi in euro
Prezzo di listino 69.300
Prezzo della vettura provata 105.585
Airbag anteriori, laterali e a tendina di serie
Cerchi di lega da 19 pollici di serie
Cerchi di lega da 20 pollici 1.330
Chiave confort con antifurto e sensori 1.610
1 Climatizzatore quadrizona di serie
Differenziale posteriore sportivo 1.810
Fari full Led di serie
Fari Matrix Led 1.980
Frenata automatica d'emergenza di serie
Head-up display 1.700
Impianto hi-fi (Bang & Olufsen) 1.390
Impianto Mmi con navigatore di serie
Impianto Mmi plus con Virtual cockpit 2.220
2
1. Con l'impianto Mmi plus Inserti di alluminio ampliati 360
si ottiene anche il Virtual cockpit. Interni di materiale pregiato 2.840
2. Il secondo display Pacchetto assistenza al parcheggio 450 1
è deputato alla gestione
della climatizzazione oppure Pacchetto assistenza City 1.640 2
funge da touchpad. Pacchetto assistenza Tour 1.530 3
3. Sotto il bracciolo centrale Pacch. ecopelle inferiore e superiore 930
3 ci sono la ricarica wireless
Pacchetto sportivo S Line 2.840
e ingressi Sd, Sim card e due Usb
Portellone automatico di serie
Regolatore di velocità di serie

Listino completo a pag. 222 o su quattroruote.it/listino/audi/a6-station


Ruote posteriori sterzanti 2.320
Sedili anteriori confort elettrici 1.770
Sedili anteriori riscaldabili 460
Sedili ant. ventilati con massaggio 1.880
Sensori di parcheggio ant. e post. di serie
Sistema di riconoscimento segnali 245
Sistema di visione notturna 2.600
Sospensioni pneumatiche 2.430
Specchi esterni elettrocromatici 120
Vernice metallizzata 1.220
Vetri laterali antirumore 610
Volante sportivo multifunzione di serie
In rosso: presente sulla vettura provata.
Note: 1) include 12 sensori a ultrasuoni e quattro
telecamere grandangolari a 360°; 2) assistente di svolta
agli incroci e sorveglianza traico posteriore con frenata
attiva; 3) regolatore di velocità attivo con controllo
dello sterzo, assistenza alla svolta, assistenza
all'evitamento ostacolo, assistenza alle emergenze in caso
d'inattività del guidatore.

I sedili anteriori confort (a richiesta)


prevedono la regolazione elettrica
con due memorie e il supporto
lombare; gli appoggiatesta sono
aggiustabili, oltre che in altezza,
anche in senso longitudinale.
Nel nostro caso, i sedili sono
ulteriormente arricchiti con la
funzione ventilazione e massaggio
(1.880 euro). La zona posteriore,
con uno spazio per le gambe più che
adeguato, prevede la climatizzazione
separata (di serie): la temperatura
è regolabile attraverso il display
touch e sono presenti due
bocchette d'aerazione aggiuntive
sui montanti centrali

DICEMBRE 2018 113


PROVA SU STRADA AUDI A6 AVANT 50 TDI QUATTRO TIPTRONIC BUSINESS SPORT

PRESTAZIONI CONSUMI CONFORT


VELOCITÀ km/h PERCORRENZE IN D km/litro ACUSTICO
Massima (autolimitata) 251,4 90 km/h 18,1 Indice di articolazione (A.I.)
100 km/h 17,3 100 anteriore
posteriore
REGIMI giri/min 130 km/h 13,9
90
4.000 1.650 150 km/h 11,6

ottimo
3 4 5 3 4 5 80
2 6 2 6
PERCORRENZE MEDIE E AUTONOMIA
1 7 1 7 70
Percorso km/litro km
a velocità max in VII a 130 km/h in VIII Città 11,5 722

discreto
60
Statale 15,2 960
Scarto tachimetro a 130 km/h (%) 0,3
Autostrada 14,5 911 50
Media rilevata 13,4 843
ACCELERAZIONE secondi

scarso
Media omologata 17,2 1.086 40
0-60 km/h 2,4
km/h
0-100 km/h 5,6 Scarto trip computer (%) 0,1 70 80 90 100 110 120 130 140 150 160
0-110 km/h 6,7 km/h condizione dB(A)
0-120 km/h 7,9
50 su asfalto 55,5
0-130 km/h 9,2 PROVE DINAMICHE 50 su asfalto drenante 63,6
0-140 km/h 10,8 50 su pavé 72,9
0-150 km/h 12,6 TENUTA DI STRADA g
Max in accelerazione 72,6
400 metri da fermo 13,9 Accelerazione laterale –
ottimo discreto scarso
Velocità d'uscita (km/h) 157,2
1 chilometro da fermo 25,8 START&STOP (vibrazioni sedile guida) m/s2
STABILITÀ km/h
Velocità d'uscita (km/h) 201,0
Doppio cambio di corsia 85 Avviamento 0,13
sul bagnato ★★★★ Arresto 0,09
RIPRESA IN D (a min/max carico) secondi
Minimo
Cambio di corsia 200 0,02
70-90 km/h 3,3/3,4 in rettilineo ottimo discreto scarso
70-100 km/h 4,2/4,4
★★★★★
0,2 0,4 0,6
Cambio di corsia –
70-120 km/h 6,5/6,9 in curva
70-130 km/h 7,9/8,4 SOSPENSIONI
70-140 km/h 9,3/10,0 La versione Avant non fa altro che confermare m/s2
le eccellenti doti di stabilità già riscontrate sulla 4,0 anteriore
30-60 km/h in III 4,5 A6 berlina. In particolare nel cambio di corsia posteriore

scarso
sull'asciutto, dove l'Audi sfila a 200 km/h in 3,5
FRENATA metri g totale scioltezza: anche escludendo l'elettronica,
il retrotreno resta saldo al suolo durante 3,0
100 km/h i transitori, senza la necessità di efettuare
a minimo carico 40,0 0,98 2,5
alcuna correzione; con l'Esp attivo, gli interventi
200 km/h sono pressoché impercettibili, a conferma

discreto
2,0
a minimo carico 145,2 1,08 della notevole bontà telaistica della vettura.
Il buon lavoro del controllo di stabilità emerge
100 km/h su asfalto anche nel doppio cambio di corsia sul bagnato,
1,5
asciutto + pavé 44,3 0,89 con un intervento ben calibrato che consente 1,0
100 km/h su asfalto di contenere il sottosterzo sia nella prima fase
bagnato + ghiaccio 109,1 0,36 di sterzata sia sul secondo evitamento. ottimo
0,5
Ottima, in questi frangenti, la risposta
dello sterzo: si tratta di un comando rapido, caditoie passo
RESISTENZA FRENI progressivo, con un bel feedback pavé gradino stradali rotaie lastroni carraio
10 frenate da 100 km/h a pieno carico metri e con un carico adeguato a ogni necessità. 50 km/h 30 km/h

1 41,3
2 39,1
AGILITÀ DI MANOVRA DATI VETTURA
3 38,8
4 39,7 MASSA
Diametro di sterzata
5 39,3 tra muri (metri) 11,3
11 3 In condizioni di prova (kg) 2.166
6 39,1 Ripartizione massa
7 39,4 Giri del volante 2,3
8 38,9 54% 46%
9 39,9 Sforzo volante
in manovra (kg) 1,5 AERODINAMICA
10 40,3
Sforzo frizione Cx stradale 0,322
ottimo discreto scarso
30 40 50 60 statico/dinamico (kg) – Superficie frontale (m2) 2,341

114 DICEMBRE 2018


Editoriale Domuss
Sistema di qualità certificatoo
ISO 9001- 2015 5
PAGELLA
L'allestimento Business Sport
prevede di serie ruote da 19 pollici, POSTO GUIDA ★★★★★ CONFORT ★★★★★
ma l'esemplare in prova monta Cucito addosso, come un abito sartoriale. Incrementato dalle opzionali sospensioni
gli opzionali cerchi da 20" Il confort dei sedili è eccellente: massaggio, pneumatiche e dai vetri isolanti: il livello
con gomme 255/40 (e si può salire ventilazione, riscaldamento e ottimo sostegno. di comodità della A6 è davvero eccelso.
fino a 21 pollici). Le sospensioni
COMANDI E STRUMENTI ★★★★☆ MOTORE ★★★★☆
pneumatiche, a richiesta, abbassano il
Molti tasti fisici sono stati sacrificati in favore Una delle migliori esecuzioni a 6 cilindri diesel.

★ Insuiciente ★★ Suiciente ★★★ Discreto ★★★★ Buono ★★★★★ Ottimo ☆ Vale ½ stella ★★★★★ Con lode
corpo vettura di 20 mm, che si riduce
di altri 10 sopra i 120 km/h per di comandi touch con feedback aptico: occorre La dose di potenza e coppia fa sì che non ci sia
favorire l'aerodinamica. Più in basso, abituarsi. Eccellente, al solito, il Virtual cockpit. mai una situazione in cui ne vorresti di più.
gli indicatori di direzione dinamici INFOTAINMENT ★★★★☆ ACCELERAZIONE ★★★★★
Sistema notevole, con un'interfaccia chiara Sia per numeri sia per sensazioni percepite,
e innumerevoli funzioni. Il touch distrae la A6 potrebbe essere tranquillamente
un po', i comandi vocali avanzati sono graditi. paragonata a una sportiva vera.
CLIMATIZZAZIONE ★★★★★ RIPRESA ★★★★★
Con regolazione su quattro zone, l'impianto Il mix fra l'esuberante coppia e le otto marce
ha il pregio di adattare la temperatura a ben spaziate rende fulminea ogni ripartenza.
meraviglia senza che si debba mai intervenire. In modalità sportiva la reattività è notevole.
VISIBILITÀ ★★★★ CAMBIO ★★★★☆
Qualche limite nella visuale laterale anteriore, Passaggi ben smussati e, all'occorrenza, rapidi.
ma per il resto è tutto sotto controllo. Grazie Meglio accordato al motore, lato software,
soprattutto alle rainate telecamere a 360°. rispetto alla A6 berlina.
FINITURA ★★★★★ STERZO ★★★★
La sensazione di qualità passa attraverso Un comando estremamente duttile, che ben
svariate sfumature: dai pregevoli materiali si adatta a ogni situazione: leggero alle basse
all'attenzione verso i dettagli più reconditi. andature, consistente e preciso in velocità.
ACCESSORI ★★★★★ FRENI ★★★★☆

Legenda (vale per tutte le tabelle della prova)


Il corredo standard è inappuntabile: tutto All'altezza delle aspettative: potenti,
il necessario è presente. Il meglio resistenti, ben modulabili. Frenata composta,
della tecnologia, come sempre, si paga a parte. ma un po' lunga sui fondi diferenziati.
DOTAZIONI DI SICUREZZA ★★★★★ COMPORTAMENTO DINAMICO ★★★★★
Frenata automatica e assistente al cambio Le ottime doti telaistiche, associate a optional
corsia sono di serie. Si può integrare il corredo come il retrotreno sterzante e il diferenziale
con il sistema di sorveglianza posteriore. sportivo, rendono la A6 molto agile e stabile.
ASSISTENZA ALLA GUIDA ★★★★★ CONSUMO ★★★★☆
La vettura può arrivare a un livello 2 di guida Considerate la massa e le prestazioni
assistita, con controllo di acceleratore, freno del propulsore V6, le percorrenze medie sono
e volante. Però è quasi tutto a richiesta. più che decorose. Grazie anche al 48 volt.
ABITABILITÀ ★★★★☆ PREGI DIFETTI
La sensazione di spaziosità pervade l'abitacolo Confort. Diicile Hi-tech a pagamento.
in ogni direzione, sia davanti sia dietro. pretendere di meglio: I sistemi che esaltano
Qualche limite per il solo passeggero centrale. viaggiare è un piacere. la dinamica, il confort,
BAGAGLIAIO ★★★★ Qualità stradali. e l'assistenza alla guida
Il lunotto più inclinato di prima influisce un po' Le dotazioni tecniche sono tutti a richiesta
sul volume e sulla sfruttabilità, che restano elevano dinamismo e pesano per almeno
però su standard elevati. Al pari delle finiture. e stabilità. 10 mila euro.

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 115


PROVA SU STRADA NUMERO 3.578

VOLVO
XC40
Alla base della gamma c'è un nuovo turbobenzina a tre
cilindri. Pronto, vivace e con tanta coppia quando serve.
In marcia lo si sente appena e consuma pure poco,
tanto da non far rimpiangere il diesel. Specie in città
di Roberto Boni • foto di Chiara Giannoni

T3 MOMENTUM
PREZZO (listino) MOTORE POTENZA MAX CONSUMI EMISSIONI CO2
L3 turbobenzina Omologato Rilevato Omologato Rilevato
€ 34.470 1.477 cm3 115 kW (156 CV) 15,9 km/l 12,3 km/l 146 g/km 193 g/km
116 DICEMBRE 2018
DICEMBRE 2018
117
Il servizio fotografico è stato realizzato a Genova
PROVA SU STRADA VOLVO XC40

È
stata la prima, la Volvo, ad an- ma che non è ancora all'ordine del giorno su me se nel cofano ci fosse un motore elettri-
nunciare l'abbandono del diesel quelle premium come questa Volvo. Qual- co, tanto è ovattata la voce del turbobenzi-
e il passaggio all'elettrico. E pa- che perplessità sulla validità dell'abbina- na. Soltanto se ci si spinge oltre, per un sor-
zienza se la transizione sarà len- mento è quindi lecita, ma basta premere il passo o per capire cosa sono in grado di fa-
ta: all'inizio, si tratterà di elettri- tasto Start per rincuorarsi: il 1.500 si avvia re i 156 cavalli e i 265 Newtonmetro a di-
ficare i propulsori attuali, a benzina e pure a con grande discrezione, senza trasmettere sposizione, il sound del tre cilindri si mani-
gasolio. Sta di fatto che, dopo aver testato all'abitacolo sussulti e vibrazioni. Quasi sen- festa chiaramente, mantenendo però una
nel numero di marzo la XC40 con il due litri za farsi sentire. certa signorilità: segno che a Göteborg han-
diesel, in queste pagine mettiamo alla prova no lavorato parecchio nella messa a punto
l'alternativa a benzina che promette di av- SONORITÀ OVATTATA della sonorità della vettura.
vicinarsi di più ai bassi consumi delle moto- Pure in marcia il tre cilindri fa di tutto per In tali condizioni, peraltro, la crossover
rizzazioni a gasolio. nascondere la sua natura: grazie alla valida svedese sfodera un po' di brio: chi cerca
Il tre cilindri turbo di 1.5 litri T3, infatti, è insonorizzazione, nella guida di tutti i giorni un'auto per le sfide ai semafori è meglio che
l'unità a ciclo Otto più parca fra quelle di- si deve fare molta attenzione per notarne la opti per la T5, con il turbobenzina due litri
sponibili. E non può che essere così, visto caratteristica timbrica. Infatti, quando ci si da 247 cavalli, ma le prestazioni del T3 sono
che la rinuncia di un cilindro è fatta in nome attiene alle indicazioni della strumentazione, più che adeguate per trarsi d'impaccio in
del maggior rendimento. Una tendenza, or- che – evitando di afondare il gas – consiglia ogni situazione. E, cosa ancora più impor-
mai comune fra le piccole, che sta difon- di passare alla marcia superiore attorno a tante, vengono oferte in modo del tutto na-
dendosi anche fra le sport utility compatte, 1.800-2.000 giri, la XC40 avanza quasi co- turale: la spinta del propulsore è corposa
DOTAZIONI E ACCESSORI
Prezzi in euro
Prezzo di listino 34.470
Prezzo della vettura provata 43.270
Airbag ginocchia guidatore di serie
Assistenza mantenimento corsia di serie
Autoradio digitale (DAB) 310
Avviso abbandono corsia di serie
Avviso affaticamento guidatore di serie
Cerchi di lega da 19 pollici 600
Climatizzatore automatico di serie
Fari fendinebbia a Led 190
Fari full Led di serie
Frenata automatica di emergenza di serie
Pacchetto Connect 440 1
Pacchetto Intellisafe pro 1.600 2
Pacchetto Park assist 660 3
Pacchetto Versatilty pro 1.070 4
Pacchetto Winter 350 5
Regolatore/limitatore di velocità di serie
Retrovisori int./est. elettrocromatici di serie
Sotto, da sinistra: i proiettori
Retrov. regolabili e ripiegabili elettr. di serie
Listino completo a pag. 297 o su quattroruote.it/listino/volvo/xc40

a Led (di serie) hannno luce diurna,


Riconoscimento segnali stradali di serie combinata con l'indicatore
Ruotino di scorta 70 di direzione, dalla forma originale;
la telecamera frontale, che assieme
Sensore luci e pioggia di serie
al radar è alla base dei sistemi
Styling kit 2.250 di frenata automatica di emergenza
Vernice metallizzata 860 e di assistenza alla guida
Vetri posteriori scuri 400
In rosso: presente sulla vettura provata.
Note: 1) comprende le interfacce Android Auto e Apple
CarPlay, più la ricarica a induzione per lo smartphone;
2) include regolatore di velocità adattivo, mantenimento
traiettoria, avviso angoli bui e rilevamento del traico
trasversale in retromarcia con frenata automatica;
3) include telecamera di retromarcia e sensori
di parcheggio anteriori e posteriori; 4) include rete
divisoria per vano bagagli, portellone a comando elettrico,
piano di carico con ganci portaborse integrati, presa 12 V
nel bagagliaio, abbattimento degli schienali posteriori
a comando elettrico, accesso senza chiave e cassetto
portaoggetti estraibile sotto il sedile del conducente;
5) include sedili anteriori e getti lavavetro riscaldabili.

118 DICEMBRE 2018


TECNICA

QUANDO AL DUEMILA SI TOGLIE UN CILINDRO


Il propulsore montato e anche la messa a punto al fine di limitare le perdite delle sorelle maggiori, ma senza
sulla vettura in prova deriva dell'impianto antinquinamento dovute all'attrito, e sempre per rinunciare allo schema multilink
dal duemila a quattro cilindri viene semplificata. Inoltre, ragioni di rendimento la pompa al posteriore, dotato di apposite
che è alla base di tutti i modelli viste le dimensioni identiche dell'olio ha portata variabile. leve che minimizzano le nocive
Volvo. In questo caso si rinuncia del cilindro, i due tipi La futura ibridizzazione variazioni di campanatura
a un cilindro, ottenendo così un di propulsori hanno varie parti del propulsore non presenta e di convergenza che si
motore di 1.5 litri, che conserva in comune, tra cui le bielle, problemi d'ingombro, visto verificano in curva, coniugando
però le caratteristiche peculiari le valvole e i pistoni allo stato che l'aumento di dimensioni così al meglio un sicuro
di quello originario, ovvero grezzo: lavorando diversamente che ciò può comportare comportamento stradale
il rapporto corsa/alesaggio, il cielo di questi ultimi, è compensato dalla ridotta con un buon confort di marcia.
la forma della camera è possibile ottenere rapporti di lunghezza del motore. Il corpo
di combustione e dei condotti compressione diversi, secondo vettura della XC40 è basato
di aspirazione e scarico il tipo di sovralimentazione sulla piattaforma Cma
e la posizione della candela utilizzato e la potenza prevista. (Compact modular
e dell'iniettore. In questo modo Diversamente dal fratello architecture), che
non è necessario rifare da zero maggiore, il tre cilindri è privo prevede sospensioni
lo studio dei flussi di gas di alberi di equilibratura, più semplici di quelle

SCHEDA
Dati dichiarati dalla Casa
relativi alla vettura in prova
Motore
• 3 cilindri turbobenzina
• Cilindrata 1.477 cm3
• Potenza max 115 kW
(156 CV) a 5.000 giri/min
• Coppia max 265 Nm
da 1.850 a 3.850 giri/min
Trasmissione
• Trazione anteriore
• Cambio manuale a 6 marce
Pneumatici
• Continental
PremiumContact 6
235/50R19 99V
• Ruotino
Dimensioni e massa
• Passo 270 cm
• Lunghezza 443 cm
Larghezza 186 cm
Altezza 165 cm
• Massa 1.568 kg

DICEMBRE 2018 119


PROVA SU STRADA VOLVO XC40

1 2

La plancia riprende il design


delle Volvo più recenti. Qui, però,
per l'avviamento si utilizza un
pulsante e non il pomello sul tunnel.
1. Comandi per il limitatore-
regolatore attivo di velocità
e per il Pilot assist, con controllo
delle traiettorie fino a 130 km/h.
2. Comando radio e selezione
delle funzioni da visualizzare
sulla strumentazione.
3. Schermo touch da 9 pollici
del sistema multimediale
Sensus navigation

120 DICEMBRE 2018


SCEGLIERE L'ALIMENTAZIONE
e lineare fin dai regimi più bassi, ai quali novre d'emergenza, riesce a coniugare bene
l'istinto suggerirebbe d'ignorare l'indicatore il confort con l'aidabilità. MEGLIO DIESEL
di cambio marcia e scalarne una. Semmai, è
l'allungo a essere un po' deludente: supera-
Se poi a tutto ciò si aggiunge il consueto,
elevato standard Volvo nelle dotazioni rela-
SOLTANTO SE...
ta quota 4.000, i giri salgono lentamente e tive alla sicurezza e agli ausili alla guida (le Diesel o benzina? Di questi tempi la
conviene passare al rapporto successivo. prime sono quasi tutte di serie, per i secon- domanda è per molti all'ordine del giorno.
Ma questo comportamento è tipico dei mo- di si deve mettere mano al portafogli) e la Nel caso della XC40, tra l'altro, si può
tori con frazionamento a tre cilindri, a mag- tipica attenzione della Casa svedese per i scegliere tra due motori di potenza
gior ragione se sovralimentati. sedili e per la razionalità dell'abitacolo e del pressoché identica, il benzina T3 da 156
capiente vano bagagli, si comprende come CV oggetto di questa prova e il D3 a
gasolio da 150. Per provare a rispondere,
UN GRAN BEL MANUALE anche con questa motorizzazione base la
diamo un'occhiata ai costi: l'acquisto vede
Anche se il completamento ideale di XC40 garantisca viaggi confortevoli e sicuri.
la versione a benzina avvantaggiata
questo propulsore sarebbe un cambio au- Oltre che nemmeno troppo costosi, a giudi- da un listino inferiore di 2.150 euro, a pari
tomatico (che arriverà l'anno prossimo), va care dal consumo: l'altro grande interroga- allestimento, ma va detto che, secondo
detto che il manuale a sei marce si compor- tivo di chi deve valutare se restare fedele al i dati della nostra divisone Professional,
ta bene: la scalatura dei (lunghi) rapporti è diesel o passare alla benzina in questo caso dopo cinque anni e 65.000 km il valore
corretta e la manovrabilità buona, con ap- ha una risposta facile. Rispetto alla più po- alla rivendita della D3 è più alto di quello
pena lievi contrasti del selettore. La frizione, tente – e pesante – D4 AWD Geartronic della T3 di 1.600 euro. Se poi la tassa
poi, non richiede troppo sforzo e particolare provata a marzo, le diferenze sulle statali e di possesso e l'assicurazione sono
attenzione nel dosare l'innesto. Il risultato è soprattutto in città sono assai contenute, vi- paragonabili, anche la manutenzione
una guida facile e rilassata, grazie anche al- sto che si attestano rispettivamente a 0,9 e non si discosta molto: i tagliandi hanno
le ottime qualità dello sterzo e dell'assetto. 0,5 km percorsi in meno con un litro di car- pari scadenza (30.000 km o un anno)
Il primo è perfettamente adeguato allo spi- burante. In autostrada, invece, il divario con e le diferenze di costo sono di pochi euro
rito della vettura: mostra una prontezza nel- il modello a gasolio è più ampio, quasi 2 km a favore del diesel. Per quanto riguarda
la norma ed è apprezzabile quanto a preci- in più al litro: l'ennesima conferma che il ter- la spesa del combustibile, non avendo
sione e progressività. Il secondo, nelle ma- reno ideale delle diesel è questo. provato la versione D3, non possiamo
dare valori puntuali, ma si può stimare
che con l'unità a benzina si spendano
circa due euro in più ogni 100 km: un
ANCHE CON QUESTO MOTORE
divario contenuto, che fa pendere l'ago
LA SUV SVEDESE GARANTISCE della bilancia verso il diesel solo in caso
PRESTAZIONI DI BUON LIVELLO di percorrenze elevate. Infine, segnaliamo
che, a diferenza delle versioni D3, T4 e
D4 AWD, la T3 non beneficia del noleggio
Care by Volvo, che non prevede anticipi.
È disponibile anche per i privati, invece,
la formula tradizionale, che per tre anni
e 45.000 km, a fronte di una quota
iniziale di 4.000 euro (più Iva), richiede un
canone mensile di 426 euro, Iva inclusa.

TENUTA DELL'USATO
valore in euro calcolata sul prezzo di listino
37.500

30.000 26.500
22.800
22.500 18.600
14.900
15.000 11.600

7.500

2019 2020 2021 2022 2023


Si considera una percorrenza di 43.000 km
nei primi tre anni e 65.000 km in cinque anni.

La XC40 a benzina conserva nel tempo


una buona percentuale del suo prezzo
di listino. Peraltro, la versione a gasolio
spunta cifre ancora superiori.

DICEMBRE 2018 121


PROVA SU STRADA VOLVO XC40 T3 MOMENTUM

PRESTAZIONI CONFORT ABITABILITÀ E VISIBILITÀ


VELOCITÀ km/h ACUSTICO La forma del corpo vettura va a favore
Massima 203,0 Indice di articolazione (A.I.) dell'abitabilità, che è generosa anche
100 anteriore in altezza e per chi siede dietro. Pure la
posteriore visibilità è apprezzabile; solo in manovra
REGIMI giri/min
90 i montanti posteriori limitano la visuale.
4.800 2.500

ottimo
misure in centimetri, angoli in gradi
3 4 5 3 4 5 80
2 6 2 6
1 7 1 7 70

a velocità max in V a 130 km/h in VI

discreto
60

Scarto tachimetro a 130 km/h (%) 1,7 50

scarso
ACCELERAZIONE secondi 40
0-60 km/h 4,5 km/h
0-100 km/h 9,8 70 80 90 100 110 120 130 140 150 160
0-120 km/h 13,3 km/h condizione dB(A)
0-130 km/h 16,4 50 su asfalto 57,8
0-150 km/h 22,7 50 su asfalto drenante 64,9
400 metri da fermo 17,0 50 su pavé 74,5
Velocità d'uscita (km/h) 132,2 Max in accelerazione 74,4
1 chilometro da fermo 31,3 ottimo discreto scarso

Velocità d'uscita (km/h) 163,2


START&STOP (vibrazioni sedile guida) m/s2
RIPRESA IN VI secondi Avviamento 0,12
70-90 km/h 8,8 Arresto 0,05 Totale angoli bui 118° (33%)
70-120 km/h 23,3 Minimo 0,03 Visibilità posteriore
70-130 km/h 28,8 ottimo discreto scarso (ostacolo alto 70 cm) 9,2 m
0,2 0,4 0,6
30-60 km/h in III 5,2 Visibilità montante anteriore sinistro
SOSPENSIONI Uomo ★★★★☆
FRENATA metri g m/s2 Bambino ★☆
100 km/h 4,0 anteriore
posteriore Bicicletta ★★★★
a minimo carico 39,9 0,99
Giudizio complessivo ★★★★
scarso

3,5
160 km/h
a minimo carico 95,2 1,06 3,0
100 km/h su asfalto VANO DI CARICO
2,5
asciutto + pavé 47,9 0,82
Il bagagliaio ha una cubatura tra
discreto

100 km/h su asfalto 2,0


le migliori della categoria ed è ben
bagnato + ghiaccio 113,2 0,35
1,5 sfruttabile, grazie alla forma regolare per
via del limitato ingombro dei passaruota.
1,0 Con il pacchetto Versatility pro (1.070
CONSUMI
ottimo

0,5 euro, presente sull'auto in prova) il vano


PERCORRENZE IN VI km/litro diventa più funzionale, grazie al pratico
90 km/h 17,8 caditoie passo sistema portaborse integrato nel piano di
pavé gradino stradali rotaie lastroni carraio
100 km/h 16,0 carico e al portellone a comando elettrico.
50 km/h 30 km/h
130 km/h 11,3
150 km/h 8,9 Capacità complessiva (litri) 436
DATI VETTURA di cui sotto il pavimento (litri) 73
Altezza soglia di carico (cm) 77
PERCORRENZE MEDIE E AUTONOMIA MASSA
Percorso km/litro km In condizioni di prova
p (kg)
g 1.666
Città 11,3 607 Ripartizione massa
m
Statale 14,3 770
Autostrada 12,0 648 44% 44
100-131
Media rilevata 12,3 665
Media omologata 15,9 859 AERODINAMICA
A
AMICA
Cx stradale 0,343 90 158-194
Scarto trip computer (%) 4,0 Superficie frontale (m2) 2,588 misure in centimetri

122 DICEMBRE 2018


Editoriale Domuss
Sistema di qualità certificatoo
ISO 9001- 2015 5
PAGELLA
Il design della XC40 è curato anche
nei dettagli. Qui sotto, il retrovisore POSTO GUIDA ★★★★★ CONFORT ★★★★☆
esterno con lampeggiatore integrato. La postazione di lavoro del conducente Le sospensioni (e i pneumatici non estremi)
In basso, lo spoiler sul portellone è realizzata con cura: postura corretta, ampie assorbono con disinvoltura le irregolarità
e la bandiera svedese che fa capolino regolazioni di sedile e volante. dell'asfalto. Assai eicace l'insonorizzazione.
sul lato sinistro del cofano
COMANDI E STRUMENTI ★★★★ MOTORE ★★★★☆
Il consueto schema Volvo: le informazioni Il tre cilindri si dimostra molto silenzioso,

★ Insuiciente ★★ Suiciente ★★★ Discreto ★★★★ Buono ★★★★★ Ottimo ☆ Vale ½ stella ★★★★★ Con lode
importanti sono nella strumentazione, privo di vibrazioni e disponibile sin dai regimi
quelle secondarie nello schermo centrale. più bassi. Non conviene tirarlo.
INFOTAINMENT ★★★★ ACCELERAZIONE ★★★☆
La suddivisione a zone del display verticale Per due decimi scende sotto la soglia dei dieci
facilita la visualizzazione e il comando. Che secondi nello 0-100. Quanto basta
si fa più complesso se ci si addentra nei menu. per muoversi con la necessaria disinvoltura.
CLIMATIZZAZIONE ★★★ RIPRESA ★★★
Un impianto semplificato, monozona e privo Qui il confronto con la diesel automatica
delle bocchette per i posti dietro. Ma, una volta è impari, ma basta scalare una marcia
impostata la temperatura, lo si può dimenticare. per riprendere velocità con un ritmo adeguato.
VISIBILITÀ ★★★★ CAMBIO ★★★★☆
Molto buona in generale, però i montanti Il sei marce si manovra con facilità e la frizione,
posteriori massicci limitano la visuale che non richiede molta attenzione nell'innesto,
in manovra. La telecamera posteriore aiuta. contribuisce a rendere piacevoli le cambiate.
FINITURA ★★★★☆ STERZO ★★★★
I materiali sono di ottimo livello anche Un comando riuscito: leggero quanto basta,
in questo allestimento intermedio è abbastanza pronto e consente di controllare
e l'assemblaggio è curato e privo di sbavature. le traiettorie con precisione e progressività.
ACCESSORI ★★★★ FRENI ★★★★

Legenda (vale per tutte le tabelle della prova)


Di serie c'è tutto ciò che serve e pure molto Gli spazi d'arresto sono nella norma in tutte
altro. E la dotazione si può integrare le condizioni e il controllo della vettura
attingendo dal ricco listino degli optional. è sempre intuitivo. Qualche vibrazione al limite.
DOTAZIONI DI SICUREZZA ★★★★★ COMPORTAMENTO DINAMICO ★★★★☆
Il livello è alto, pur considerando le ambizioni Sempre aidabile nelle manovre d'emergenza,
premium: presente la frenata d'emergenza anche in questa versione la XC40 è sincera
che riconosce pedoni e grossi animali. e prevedibile in ogni condizione di guida
ASSISTENZA ALLA GUIDA ★★★★ CONSUMO ★★★☆
La vettura in prova è dotata del pacchetto Rispetto alla D4 AWD Geartronic consuma poco
opzionale che gestisce la velocità, i freni di più. Il gap maggiore (quasi 2 km/litro)
e lo sterzo per la guida assistita di livello 2. è in autostrada, dove si percorrono 12 km/litro.
ABITABILITÀ ★★★★☆ PREGI DIFETTI
Lo spazio a bordo non manca neppure per chi Sicurezza. Dotazione Comandi. Le funzioni
siede dietro, per merito anche della linea del completa ed eicace, secondarie sul display
tetto, che in aggiunta favorisce l'accessibilità. com'è tradizione Volvo. distraggono un po'.
BAGAGLIAIO ★★★★ Confort. La XC40 Ripresa. Il motore
Il vano è ampio (436 litri) e ben sfruttabile, passa con disinvoltura spinge sempre,
grazie alla forma regolare e alla disponibilità, sullo sconnesso ma i rapporti lunghi
a richiesta, di utili accessori per fissare il carico. ed è sempre silenziosa. costringono a scalare.

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 123


PROVA SU STRADA NUMERO 3.579

DR4
Italiana con ascendenze cinesi, ofre spazio in abbondanza
anche per cinque persone. E assicura risparmi
al distributore, grazie all'alimentazione a Gpl. Per contro,
la ripresa lascia a desiderare e lo sterzo è poco preciso
di Marco Perucca Orfei • foto di Alejandro Gil Delgado

SPORT 1.6 BIFUEL GPL


PREZZO (listino) MOTORE POTENZA MAX CONSUMI (Gpl) EMISSIONI CO2 (Gpl)
L4 benzina/Gpl Omologato Rilevato Omologato Rilevato
€ 18.000 1.590 cm3 84 kW (114 CV) 10,9 km/l 9,2 km/l 150 g/km 175 g/km
124 DICEMBRE 2018
N
on mi sarei mai aspettato,
mettendomi al volante di
questa automobile, di trova-
re, celato nel bracciolo cen-
trale, un sofisticato misura-
tore di particolato: un oggettino in grado di
captare addirittura le PM2,5 ovvero le parti-
celle più piccole e, tramite un filtro, di purifi-
care l'aria (vedere a pag. 128). Certo, non si
sceglie una dr4 per questo e neppure, siamo
sinceri, per la linea della carrozzeria, che
quanto a proporzioni e scelte stilistiche si
allontana parecchio dai canoni europei. D'al-
tra parte questa crossover ha sì la cittadi-
nanza italiana, ma non è altro che una ver-
sione riveduta e corretta della Refine S3
prodotta dalla cinese Jac, con cui la Casa
molisana ha stretto un accordo simile a
quello già in essere con la connazionale
Chery. A Isernia si sono limitati a ridisegnare
il frontale e la coda, applicare i loro loghi e,
soprattutto, mettere mano agli interni.
Partiamo proprio da qui: la selleria di pel-
le con cuciture in contrasto si presenta bene.
I sedili sono comodi e sostengono eicace-
mente il corpo. E la plancia, dal design piut-
tosto complesso, è anch'essa realizzata con
una certa cura. Al centro spicca lo schermo
da 8 pollici del sistema multimediale, in real-
tà più scenografico che eicace, visto che si
limita a una radio, senza informazioni Rds, e
a un Bluetooth dal funzionamento piuttosto
approssimativo. Sotto ci sono i comandi per
accedere ai vari menu e, più in basso, quelli
della climatizzazione. La posizione di guida
è turistica: si sta seduti più in alto che su una
normale berlina, con il volante (regolabile
solo in altezza) parecchio inclinato in avanti.
Di spazio ce n'è davvero tanto; davanti,
ovviamente, e anche dietro, dov'è possibile
ospitare tre passeggeri con un livello di con-
fort più che accettabile. Insomma, sulla dr4
si sta bene, con un buon agio per la testa e
per le gambe. Semmai è il bagagliaio a de-
ludere un po': come vi spieghiamo a pag.
131, la presenza del serbatoio Gpl limita la
Il servizio fotografico è stato realizzato a Varenna (LC)

capacità di carico della vettura.

PRESTAZIONI SOTTO TONO


Il quattro cilindri aspirato fa del suo me-
glio per muovere la massa non indiferente
della crossover molisana, ma i cavalli non
sono tanti e la carenza di Newtonmetro (so-
lo 155 costanti tra i 3.500 e i 4.500 giri/
min) si fa sentire ogni volta che si riprende
dalle velocità più basse. La ripresa in sesta
è davvero lenta, cosicché, nel caso si debba
efettuare un sorpasso, il passaggio alla

DICEMBRE 2018 125


PROVA SU STRADA DR4

Il sedile è comodo e ben


conformato: si sta seduti
in alto, con una buona
visibilità. Dietro, lo spazio
è più che suiciente
per ospitare anche
persone
di statura superiore
alla media. Ben fatta
la selleria di pelle,
con cuciture in
vista

SCHEDA
Dati dichiarati dalla Casa
relativi alla vettura in prova
Motore
• 4 cilindri benzina/Gpl
• Cilindrata 1.590 cm3
• Potenza max 84 kW
(114 CV) a 6.300 giri/min
• Coppia max 155 Nm
da 3.500 a 4.500 giri/min
Trasmissione
• Trazione anteriore
• Cambio manuale a 6 marce
Pneumatici
• Dunlop SportMaxx RT2
205/45ZR18 90Y
• Kit di riparazione
Dimensioni e massa
• Passo 256 cm
• Lunghezza 435 cm
Larghezza 177 cm
Altezza 164 cm
• Massa 1.350 kg

SOLUZIONI DI ACQUISTO TENUTA DELL'USATO


valore in euro calcolata sul prezzo di listino
LO SCONTO È CONTENUTO 15.000
11.700
12.000 9.800
La dr4 rappresenta un'interessante è piuttosto ricca (selleria di pelle, cerchi
alternativa per chi punta alla sostanza e da 18", sensori di parcheggio, telecamere, 9.000 7.700
vuole entrare nel segmento delle crossover tetto apribile ecc.). Il rapporto prezzo/ 5.900
6.000 4.300
di taglia media senza spendere troppo. contenuti, già molto competitivo, rende
Il prezzo, per entrambi gli allestimenti Cross diicile spuntare sconti superiori 3.000
e Sport, è di 17.000 euro per la versione agli 800-1.000 euro (è a discrezione
a benzina; sale a 18.000 euro per la bifuel del singolo concessionario). La rete attuale, 2019 2020 2021 2022 2023
benzina-Gpl provata in queste pagine, che abbandonata ormai da tempo la vendita Si considera una percorrenza di 43.000 km
nei primi tre anni e 65.000 km in cinque anni.
diventano 19.500 per la variante a metano. tramite i centri commerciali, conta su circa
La dotazione di serie, come potete vedere settanta punti vendita, destinati a diventare La dr4 è destinata a svalutarsi
dalla tabella nella pagina accanto, un centinaio nel giro di pochi anni. abbastanza rapidamente nel tempo.

126 DICEMBRE 2018


DOTAZIONI E ACCESSORI
Prezzi in euro
Prezzo di listino 18.000
Prezzo della vettura provata 18.500
Airbag anteriori, laterali e a tendina di serie
Apertura porte senza chiave –
Assistenza mantenimento corsia –
Attacchi Isofix di serie
Avviso angoli bui –
Cambio automatico –
Cerchi di lega da 18 pollici di serie
Climatizzatore automatico monozona di serie
Comandi vocali –
Computer di bordo di serie
quinta o, meglio ancora, alla quarta è mente e la tenuta non è molto elevata, an- Frenata automatica di emergenza –
d'obbligo. In accelerazione la dr4 non è un che se la stabilità è garantita dall'Esp che,

Listino completo a pag. 239 o su quattroruote.it/listino/dr/dr4


Impianto multimediale di serie
fulmine, però se la cava proporzionalmente quando necessario, lavora bene e rimette a Interni di materiale pregiato di serie
meglio. Da notare, come potete vedere dai posto le cose. Quello che, invece, non mi ha Regolatore di velocità di serie
risultati riportati a pag. 130, che le presta- per nulla soddisfatto è lo sterzo, il quale, ol- Retrov. regolabili e ripiegabili elettr. di serie
zioni non cambiano utilizzando il gas al po- tre a peccare di precisione e sensibilità, s'in- Sedile guida regolabile in altezza di serie
sto della benzina. Nel traico ci si muove durisce eccessivamente sotto sforzo. Sedile posteriore scorrevole –
abbastanza bene a patto, come dicevo pri- Quanto ai consumi, quelli a benzina sono Sedili anteriori riscaldabili di serie 1
ma, di utilizzare il cambio con una certa fre- nella media per un'auto di questa categoria: Sensori di parcheggio ant. e post. di serie
quenza. Tenete conto che il millesei dà il me- siamo attorno ai 12 km/l. Utilizzando il gas Telecamere 360° di serie
glio tra i 2.000 e i 4.000 giri, indipendente- le percorrenze diminuiscono a causa del mi- Tetto apribile elettricamente. di serie
mente dal carburante utilizzato, regime oltre nor potere calorifico del Gpl (5.500 kcal/l Vernice metallizzata di serie
il quale diventa parecchio rumoroso. contro i 7.700 della benzina). Ma il vantag- Verniciatura bicolore 250
L'assetto è votato al confort: la dr4 as- gio economico è innegabile, considerando Vetri posteriori scuri 250
sorbe abbastanza bene le sconnessioni del- l'abissale diferenza di prezzo che separa i Volante regolabile in altezza di serie
la strada. In compenso, non brilla certo per due carburanti: in media, 0,69 euro/litro per In rosso: presente sulla vettura provata.
Note: 1) soltanto quello del guidatore.
qualità dinamiche. In curva rolla vistosa- il Gpl contro 1,64 della benzina.

LE CONCORRENTI

DACIA DUSTER SSANGYONG TIVOLI SUZUKI S-CROSS

Tra le rivali, la Duster è di gran lunga la più Sul mercato da pochi anni, la Suv coreana ha Le dimensioni sono analoghe a quelle della
gettonata. La Suv rumena piace per la linea incontrato un discreto successo di pubblico. dr4 e della Duster e il nome è una garanzia,
moderna e riuscita, per l'indiscutibile Originale, piacevole da guidare, è una valida quando si parla di fuoristrada. La versione
robustezza, che la rende uno strumento alternativa alle classiche Suv da città. base della S-Cross, però, di ruote motrici ne
adatto agli usi più diversi, e per il prezzo, Più piccola della dr4 di una quindicina ha soltanto due ed è senz'altro più a suo
davvero fuori catalogo. Si parte dagli 11.900 di centimetri, garantisce comunque agio nel traico di tutti i giorni, dove può far
euro dell'allestimento Access per finire una buona vivibilità a bordo e un bagagliaio valere le eccellenti doti dell'eiciente tre
a quota 15.550 con la versione Prestige, adeguato. La versione a benzina parte cilindri turbo, che su una ripida mulattiera.
caratterizzata da una dotazione di serie da 15.950 euro, ma per avere la versione Vivace e divertente, consuma molto poco.
quasi completa e in linea con quella bifuel a Gpl bisogna metterne in conto ben C'è anche integrale, ma esclusivamente
della dr4. C'è anche a gasolio, a due 20.900. È disponibile anche con la trazione in abbinamento con il più potente motore
e quattro ruote motrici, ma non bifuel. integrale e con il cambio automatico. 1.400. Non prevista la versione bifuel.
Motore L4 benzina 1.598 cm3 - 84 kW (114 CV) Motore L4 benzina 1.597 cm3 - 94 kW (128 CV) Motore L3 turbobenz. 998 cm3 - 82 kW (112 CV)
Dimensioni lungh. 434, largh. 180, alt. 169 cm Dimensioni lungh. 420, largh. 180, alt. 159 cm Dimensioni lungh. 430, largh. 179, alt. 158 cm
Prezzo da € 11.900 Prezzo da € 15.950 Prezzo € 18.990

DICEMBRE 2018 127


PROVA SU STRADA DR4

L'ASSETTO MORBIDO E IL ROLLIO


ABBONDANTE SCONSIGLIANO
QUALSIASI VELLEITÀ SPORTIVA

QUALITÀ FILTRO ATTIVO

UNA PIACEVOLE SORPRESA GIÙ LE POLVERI


La base cinese della dr4 può suscitare ESTERNO Una caratteristica inusuale della dr4
perplessità sulla qualità costruttiva. Verniciatura ben distesa e assemblaggio è il filtro per ridurre il contenuto di polveri
Invece va detto che il livello complessivo abbastanza curato rendono l'insieme gradevole. ultrafini nell'abitacolo. È posto sotto
è più che discreto e certe parti sono Superfici carrozzeria ★★★☆ l'appoggiabraccio centrale e si serve
ben curate, come i sedili rivestiti Giochi e profili ★★★★ di un ventilatore che fa circolare l'aria
di pelle o i comandi di buona fattura Insonorizzazioni e guarnizioni ★★★★ attraverso il depuratore. Un display
e gradevoli da azionare. Pure l'assemblaggio Scocca ★★★ mostra la velocità della ventola (regolabile
della carrozzeria è paragonabile a quello su tre livelli) e la concentrazione del PM2,5
delle concorrenti, con giochi ridotti INTERNO espressa in microgrammi al metro cubo.
e abbastanza uniformi, nonché giunzioni I sedili rivestiti di pelle e i comandi piacevoli La quantità d'aria lavorata è limitata,
delle lamiere trattate con una certa da usare compensano le plastiche economiche. ma il sensore di misura delle polveri
attenzione. Per contro, le plastiche utilizzate Materiale e accoppiamenti ★★★☆ indubbiamente funziona perché basta
nell'abitacolo sono quasi tutte rigide, Sedili ★★★★ sfregare le mani davanti al bracciolo
di aspetto economico e talvolta neppure Funzionalità ★★★★ per far impennare il valore del PM2,5
ben rifinite. Come nel caso del bordo Finitura bagagliaio ★★☆ sullo schermo da 15-20 a oltre 200.
delle tasche nei pannelli delle porte, dove
risulta evidente la linea di giunzione dello 1
stampo. Nel vano bagagli, poi, spicca
l'assenza di ganci, occhielli ed elastici
per fissare il carico. R.B.

PIACE NON PIACE


1. I sedili sono ben fatti 2. Il vano di carico
e non sfigurerebbero è rifinito in modo
su vetture di maggior essenziale, con fianchi 2
levatura: il rivestimento rivestiti di plastica, ed è
di pelle è curato anche privo di qualsivoglia
nei dettagli, come le appiglio o fermo
cuciture in contrasto. per trattenere i bagagli.

128 DICEMBRE 2018


ABITABILITÀ E VISIBILITÀ
La telecamera a 360°, di serie, può misure in centimetri, angolil in gradi
d
riprodurre pure una visione dall'alto
della vettura. La dotazione include
anche i sensori di parcheggio
anteriori e posteriori. Tra gli strumenti
principali (foto in basso), c'è
un display multifunzione su cui
compaiono le informazioni di bordo

Totale angoli bui 02° (28%)


10
Visibilità posteriore
p
(ostacolo alto 70 cm) maagggio
iorre di 10 m
La presa di rifornimento del gas
(in alto) è sistemata accanto Visibilità montante anteriore sinistro
al bocchettone della benzina. Uomo ★★★☆
Il pieno (56 litri) non richiede che
pochi minuti. Il livello è monitorato Bambino ★☆
da una serie di Led sistemati Bicicletta ★★★☆
attorno al pulsante che attiva Giudizio complessivo ★★★
il funzionamento a gas

2
La plancia ha un disegno
abbastanza ricercato.
1. Schermo touch da 8 pollici
3
per il sistema multimediale.
2. Tasti di accesso rapido
a radio e multimedia.
3. Comandi climatizzazione.
4. Interruttore benzina-Gpl,
con indicatore del livello del gas 4

DICEMBRE 2018 129


PROVA SU STRADA DR4 SPORT 1.6 BIFUEL GPL

PRESTAZIONI CONSUMI CONFORT


VELOCITÀ km/h PERCORRENZE IN VI km/litro ACUSTICO
Benz. Gpl Benz. Gpl Indice di articolazione (A.I.)
Massima 177,0 176,6 90 km/h 16,6 12,8 100 anteriore
posteriore
100 km/h 15,2 11,7
90
REGIMI

ottimo
giri/min 130 km/h 11,0 8,5
5.000 5.000 3.250 3.250 140 km/h 9,8 7,5 80
3 4 5 3 4 5
2 6 2 6 PERCORRENZE MEDIE E AUTONOMIA 70
1 7 1 7 Percorso
Città km/litro 10,6 8,2

discreto
a velocità max in V a 130 km/h in VI 60
autonomia 477 459
Scarto tachimetro a 130 km/h (%) 0,3 0,3 Statale km/litro 14,5 11,2 50
autonomia 652 627

scarso
40
ACCELERAZIONE secondi Autostrada km/litro 11,7 9,0
km/h
0-60 km/h 4,6 4,7 autonomia. 525 504 70 80 90 100 110 120 130 140 150 160
0-100 km/h 10,9 11,0 Media rilevata km/litro 12,0 9,2
km/h condizione dB(A)
0-110 km/h 13,1 13,2 autonomia 538 515
50 su asfalto 61,1
0-120 km/h 15,7 15,7 Media km/litro 13,5 10,9
omologata 50 su asfalto drenante 68,6
0-130 km/h 19,4 19,2 autonomia 608 610
50 su pavé 77,7
0-140 km/h 23,8 23,4 Max in accelerazione 82,2
0-150 km/h 29,1 28,9
PROVE DINAMICHE ottimo discreto scarso
400 metri da fermo 17,6 17,7
Velocità d'uscita (km/h) 125,0 125,9 TENUTA DI STRADA g
START&STOP (vibrazioni sedile guida) m/s2
1 chilometro da fermo 32,8 32,8 Accelerazione laterale 0,84
Avviamento 0,15
Velocità d'uscita (km/h) 155,6 155,4 ★★☆ Arresto 0,09
STABILITÀ km/h
Minimo 0,06
RIPRESA IN V/VI secondi
ottimo discreto scarso
70-90 km/h 10,4/14,1 10,5/14,2 Doppio cambio di corsia 88 0,2 0,4 0,6
sul bagnato ★★★
70-100 km/h 16,5/21,6 16,7/21,6
70-110 km/h 23,0/31,1 23,6/31,6 Cambio di corsia 140 SOSPENSIONI
in rettilineo ★★☆ m/s2
70-120 km/h 29,6/– 30,8/–
Cambio di corsia 99 4,0 anteriore
30-60 km/h in III 6,6 6,8 posteriore
in curva ★★★

scarso
3,5
Il valore dell'accelerazione laterale (0,84 g)
FRENATA metri g è limitato dal marcato sottosterzo 3,0
100 km/h che si manifesta sin dall'inizio della curva.
a minimo carico 40,6 0,97 L'assetto morbido e il rollio abbondante non 2,5
permettono alla dr4 di fare di più. Sul bagnato,

discreto
130 km/h il comportamento è analogo: tanto sottosterzo 2,0
a minimo carico 67,0 0,99 calmierato abbastanza bene dall'Esp, che lavora
1,5
100 km/h su asfalto con una certa attenzione. Il controllo sarebbe
asciutto + pavé 47,1 0,84 agevole se non fosse per lo sterzo che, 1,0
nelle rapide controrotazioni, tende a indurirsi in
100 km/h su asfalto modo davvero eccessivo. Sull'asciutto, l'Esp ha ottimo
bagnato + ghiaccio 120,7 0,33 0,5
il suo bel da fare a controllare i trasferimenti di
carico, ma il comportamento è sostanzialmente caditoie passo
RESISTENZA FRENI sicuro. I limiti maggiori vengono ancora pavé gradino stradali rotaie lastroni carraio
10 frenate da 100 km/h a pieno carico metri una volta dallo sterzo, impreciso e incostante. 50 km/h 30 km/h

1 42,0
2 40,9
AGILITÀ DI MANOVRA DATI VETTURA
3 40,5
4 40,9 MASSA
Diametro di sterzata
5 41,3 tra muri (metri) 11,9 In condizioni di prova (kg) 1.474
6 42,3 Ripartizione massa
7 41,3 Giri del volante 2,9
8 42,9 58% 42%
9 42,1 Sforzo volante
in manovra (kg) 1,8 AERODINAMICA
10 43,7
Sforzo frizione Cx stradale 0,343
ottimo discreto scarso
30 40 50 60 statico/dinamico (kg) 7,5/8,7 Superficie frontale (m2) 2,391

130 DICEMBRE 2018


Editoriale Domuss
Sistema di qualità certificatoo
ISO 9001- 2015 5
VANO DI CARICO PAGELLA
MENO SPAZIO POSTO GUIDA
Impostazione turistica con il piano di seduta
★★★ CONFORT
Le sospensioni morbide assorbono
★★★
relativamente alto e il volante inclinato. abbastanza bene le sconnessioni. Motore
La presenza del serbatoio del Gpl, Il sedile è ben realizzato. Regolazioni limitate. e pneumatici, però, si fanno parecchio sentire.
posto sotto il piano di carico (in basso),
limita la capacità del bagagliaio rispetto COMANDI E STRUMENTI ★★★☆ MOTORE ★★☆
Tasti e pulsanti sono raggruppati in modo Alle prese con i quasi 1.500 chili della dr4,

★ Insuiciente ★★ Suiciente ★★★ Discreto ★★★★ Buono ★★★★★ Ottimo ☆ Vale ½ stella ★★★★★ Con lode
alla versione a benzina. Il volume, 319 litri,
ordinato sulla plancia. Strumentazione il 4 cilindri aspirato è un po' in afanno. Manca
non è eccezionale per la categoria. Il vano, analogica, classica e semplice, ma ben leggibile. di coppia ed è piuttosto ruvido e rumoroso.
in compenso, ha una forma regolare
ed è quindi ben sfruttabile. Reclinando INFOTAINMENT ★☆ ACCELERAZIONE ★★★
Sistema ultra basic con radio FM (senza Rds) Lo scatto non è male, a patto di sfruttare
gli schienali posteriori, frazionati 60-40,
e Bluetooth (per telefono e musica) a fondo tutti i 114 cavalli del motore.
si ottiene un piano ampio e ben livellato. dal funzionamento tutt'altro che ineccepibile. Con il Gpl le prestazioni non cambiano.
CLIMATIZZAZIONE ★★☆ RIPRESA ★
Capacità complessiva (litri) 319
L'impianto monozona ha una buona portata, Ci vuole pazienza, e ce ne vuole tanta (70-100
di cui sotto il pavimento (litri) 29 ma è poco costante e richiede continui km/h in 21,6 secondi) per riacquistare velocità
Altezza soglia di carico (cm) 72 aggiustamenti. Niente bocchette posteriori. in sesta marcia. Risultati identici con il gas.
VISIBILITÀ ★★★☆ CAMBIO ★★★☆
Si vede abbastanza bene con qualche Gli innesti non sono particolarmente precisi,
limitazione dietro dovuta alla particolare forma ma la manovrabilità è comunque buona.
della carrozzeria. Telecamera e sensori di serie. Sesta lunga, di riposo. Frizione leggera.
FINITURA ★★★☆ STERZO ★☆
La selleria è di buon livello e la plancia è rifinita Lento e poco preciso, s'indurisce sotto sforzo
con una certa cura. Alcune plastiche, e nelle controrotazioni, rendendo diicile
però, sono davvero di stampo economico. il controllo nelle situazioni d'emergenza.
ACCESSORI ★★★☆ FRENI ★★★☆

Legenda (vale per tutte le tabelle della prova)


Tutto quello che c'è a bordo è di serie Sull'asciutto gli spazi d'arresto sono ridotti.
e non è poco: selleria di pelle, tetto apribile, L'impianto, però, tende ad afaticarsi con
telecamera a 360° e cerchi da 18 pollici. una certa facilità. Lunga sul bagnato-ghiaccio.
DOTAZIONI DI SICUREZZA ★★ COMPORTAMENTO DINAMICO ★★★
C'è giusto il minimo sindacale: sei airbag L'assetto morbido e il rollio abbondante
e il controllo elettronico della stabilità. Non limitano le qualità dinamiche della dr4.
prevista la frenata automatica d'emergenza. La sicurezza è garantita dall'Esp.
ASSISTENZA ALLA GUIDA ★★☆ CONSUMO ★★★☆
È presente il cruise control (non adattivo) Le medie non sono male: 12 km/l a benzina,
e, quando si parcheggia, si può far conto che scendono a 9,2 con il Gpl per via del minor
sulle telecamere. Ma nulla di più. potere calorifico del gas. Autonomia elevata.
ABITABILITÀ ★★★★☆ PREGI DIFETTI
Una delle qualità migliori di questa DR. Abitabilità. Bene Sterzo. Poco preciso,
Si sta bene in quattro, ma anche in cinque davanti, meglio dietro, sotto sforzo
non si viaggia afatto male. dove si sta anche in tre. s'indurisce troppo.
BAGAGLIAIO ★★★ Gpl. Il gas garantisce Ripresa. In sesta
La capienza (319 litri) è appena discreta, un'eccellente economia è davvero molto lenta.
anche perché c'è il serbatoio del Gpl. d'uso con prestazioni Inevitabile scalare
Mancano gli appigli per fissare il carico. pressoché invariate. una o più marce.

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 131


PROVA SU STRADA NUMERO 3.580

SMART
EQ FORTWO
La regina dei parcheggi e dei guizzi nel traico si presenta
con un'edizione limitata che anticipa il futuro 100% elettrico
del brand. Agilità e maneggevolezza sono le sue prerogative.
Migliorabili, invece, le frenate sui fondi con poco grip
di Davide Comunello • foto di Lorenzo Marcinnò

C
ittadina prima di ogni altra co- passibile di ripensamenti. La denominazione
sa. Grazie alle forme ultracom- che traghetterà la Casa tedesca verso le
patte, miniaturizzate in un og- emissioni zero si chiama EQ e l'auto in prova,
getto che non supera i 2,70 una fortwo cabrio in edizione limitata Night-
metri di lunghezza, la Smart sky, è una delle prime rappresentanti del
fortwo è, da sempre, l'incontrastata signora nuovo corso. Chic, per la capote apribile
della caccia al parcheggio. Da una decina elettricamente (bastano 12 secondi). E gre-
d'anni a questa parte, però, questa citycar en, per tecnologia e obiettivi.
pressoché unica nel suo genere ha trovato
un'ulteriore strada, alternativa alle motoriz- ECO-GUERRIERA IN MINIATURA
zazioni endotermiche e, se possibile, ancora Ricca e ben accessoriata, con un'imma-
più adatta alla mobilità metropolitana: la gine sportiveggiante costruita su una colo-
propulsione elettrica, inoculata per la prima razione specifica, sul pacchetto ad hoc fir-
volta nel 2007 e ormai giunta a piena ma- mato Brabus (sia per gli elementi aerodina-
turità. Di più. Quello che appariva come un mici sia per gli interni) e su altre dotazioni
gene quasi marginale, è diventato il respon- che puntano a migliorare il confort del con-
sabile della mutazione di un intero organi- ducente, la EQ fortwo Nightsky adotta una
smo: già, perché nel giro di sei mesi, o poco batteria non esattamente capiente in termi-
più, la Smart fermerà la produzione delle ni assoluti: 17,6 kWh di energia possono
versioni a benzina, proponendo esclusiva- sembrare pochi rispetto ad altre elettriche
mente elettriche a partire dal 2020. Missio- (la Renault Zoe, per esempio, arriva a 40),
ne complessa (basti pensare alla situazione ma su una vettura dal Dna squisitamente
delle colonnine di Roma, capitale universale cittadino sono adeguati. Non solo: si ricari-
della due posti), ma ormai definita e non più cano pure in fretta (vedere il riquadro a

CABRIO PASSION NIGHTSKY


PREZZO (listino) MOTORE POTENZA MAX CONSUMI AUTONOMIA
Omologato (Wltp) Rilevato Omologato Rilevato
€ 34.767 Elettrico 60 kW (81 CV) 6,3 km/kWh 5,2 km/kWh 159 km 110 km
132 DICEMBRE 2018
DICEMBRE 2018
133
Il servizio fotografico è stato realizzato a Milano
PROVA SU STRADA SMART EQ FORTWO CABRIO

ACCORDO DAIMLER-ENEL
pag. 135), anche da una presa domestica. zioni comprese), questa piccola elettrica ab-
L'autonomia è una logica conseguenza: ci si braccia una formula più tradizionale, ai- LA WALLBOX
deve accontentare di circa 110 chilometri in
condizioni reali. Pochi per chiunque voglia
dando il recupero dell'energia all'azione di
un freno motore intelligente: quest'ultimo
È DI CASA
misurarsi con le medie distanze, ma ben registra le informazioni del radar anteriore Grazie alla partnership tra il gruppo
Daimler ed Enel X, le Smart EQ possono
proporzionati alle esigenze di un pendolare. per modulare gli interventi in base alla di-
essere acquistate in abbinamento a una
Nella variante elettrica, la fortwo acqui- stanza dalle altre vetture, privilegiando la
wallbox da posizionare in casa. L'oferta
sisce ulteriore slancio: il "tutto e subito" tipi- scorrevolezza. In tema di freni, bisogna sot-
integrata si traduce nel pacchetto
co della propulsione, con la disponibilità di tolineare il comportamento non impeccabi- E-go+ (1.000 euro), il quale comprende
coppia praticamente istantanea, sostiene le sui fondi diferenziati: quando il grip è l'installazione di una stazione da 3 kW
una propensione allo scatto che nel traico scarso, infatti, la fortwo tende ad andare (si può scegliere di salire a 7kW, pagando
fa sempre comodo. Se poi si combina la re- lunga. Condizioni che, fortunatamente, si ve- un extra sia per l'aumento di potenza vero
lativa prestanza all'innata maneggevolezza, rificano di rado dove si viaggia a basse ve- e proprio sia per la fornitura), oltre
si ottiene una miscela ideale per destreg- locità, come in città, vero regno della tede- a tre anni di garanzia e manutenzione.
giarsi tra le auto e infilarsi negli spazi pre- sca. La vocazione urbana trova l'ennesima Con il pacchetto E-go turbo (1.900 euro),
clusi agli altri, anche in manovra. I forzati del conferma negli accordi che la Smart sta tes- la potenza a disposizione sale a 22 kW
parcheggio lo sanno da tempo, ma vale la sendo con i garage pubblici e privati di Ro- (anche in questo caso, l'adeguamento
pena di ricordarlo con un'iperbole: grazie al ma, Firenze e Genova (presto anche Milano), è un costo a parte). L'intesa con Enel X,
diametro di sterzata di appena 7,4 metri, la dove i proprietari possono riservare (e pa- impegnata nel piano nazionale che
Smart gira praticamente su se stessa. gare) un posto con un'app dedicata. Nella prevede l'apertura di 14 mila stazioni
Detto questo, la fortwo EQ è piacevole capitale è già possibile prenotare e gestire entro il 2022, comprende l'installazione
da guidare e si distingue per la fluidità anche la ricarica nei silos convenzionati: un delle colonnine anche nelle
concessionarie Daimler e presso la rete di
dell'andatura: evitando i pedali hi-tech con progetto che predispone un futuro di sole
garage convenzionata con il costruttore.
ambizioni da comando tuttofare (decelera- batterie.

CON GLI ELEMENTI AERODINAMICI


BRABUS, LA VERSIONE
NIGHTSKY FA LA FACCIA CATTIVA

134 DICEMBRE 2018


1

3
2

SCHEDA
Dati dichiarati dalla Casa
relativi alla vettura in prova
Motore
• Elettrico sincrono trifase
a eccitazione separata
• Potenza max 60 kW
(81 CV)
• Coppia max 160 Nm
Batteria
• Ioni di litio, 17,6 kWh
Ben fatta la plancia: Trasmissione
la porzione superiore • Trazione posteriore
è rivestita di tessuto. • Riduttore a rapporto fisso
1. Lo strumento con
la carica della batteria Pneumatici
e i flussi di energia, • Continental
visualizzabili anche sullo ContiEcoContact 5
Ant. 185/50R16 81H
schermo centrale da 7".
Post. 205/45R16 83H
2. Il display del quadro • Kit di riparazione
strumenti indica
l'autonomia residua. Dimensioni e massa
3. L'infotainment • Passo 187 cm
supporta l'integrazione • Lunghezza 270 cm
con MirrorLink: mancano Larghezza 177 cm
CarPlay e Android Auto Altezza 155 cm
• Massa 1.160 kg

RICARICA VANO DI CARICO

SI FA PRESTO, MA NON È FAST Rispetto alla berlina, la cabriolet


è obbligata a fare i conti con la capote:
Tutte le Smart elettriche (compresa l'accumulatore completamente scarico. Con la capacità, già modesta, si riduce
la Nightsky in prova) sono oferte, il caricabatterie opzionale da 22 kW (861 pertanto di 30 litri. Nella variante EQ
di serie, con il caricabatterie di bordo euro), i tempi si riducono drasticamente, c'è pure la sacca del cavo di ricarica,
da 4,6 kW: con questa soluzione a bassa fino a meno di 40 minuti per il ripristino dal la quale ruba una decina di centimetri
potenza, è possibile ripristinare la batteria 10 all'80% della batteria in una stazione alla larghezza totale: ne risultano
dal 10 all'80% in meno di sei ore, pubblica. Il contrappasso è il minor 87 litri, utili per le esigenze quotidiane
mediante una presa domestica. Sfruttando rendimento del caricatore da 22 kW e poco più.
appieno i 4,6 kW, ovvero con l'ausilio quando si fa il pieno dalla rete domestica,
Capacità complessiva (litri) 87
di una colonnina più potente (da 22 kW), che infatti richiede più tempo rispetto
il nostro Centro prove ha impiegato alla soluzione di serie. I risultati sono ben di cui sotto il pavimento (litri) –
quasi cinque ore per riportare al 100% diversi se si dispone di una wallbox e di un Altezza soglia di carico (cm) 76
contratto adeguato: in questo caso, si può
portare la batteria dal 10 all'80% in meno
00
di quattro ore e mezza (con una potenza
della fornitura elettrica da 4,5 kW)
o scendere sotto le tre e mezza con un 90-102
contratto da 6 kW. Le colonnine di ricarica 31
rapida (comunemente dette fast, cioè con
potenza superiore ai 22 kW, in genere 50) 43
non sono sfruttabili dalla Smart elettrica. misure in centimetri

DICEMBRE 2018 135


PROVA SU STRADA SMART EQ FORTWO CABRIO PASSION NIGHTSKY

PRESTAZIONI CONFORT ABITABILITÀ E VISIBILITÀ


VELOCITÀ km/h ACUSTICO Le apparenze ingannano: a dispetto delle
Indice di articolazione (A.I.) misure esterne, lo spazio a bordo non manca.
Massima 133,6
100 Sul fronte visibilità, i montanti poco invadenti
consentono di avere tutto sotto controllo.
ACCELERAZIONE secondi
90 misure in centimetri, angoli in gradi
0-60 km/h 4,6

ottimo
0-100 km/h 11,6 80
0-110 km/h 14,5
0-120 km/h 18,1 70
0-130 km/h 22,5

discreto
400 metri da fermo 18,0 60

Velocità d'uscita (km/h) 119,9


50
1 chilometro da fermo 34,5

scarso
Velocità d'uscita (km/h) 133,6 40
km/h
RIPRESA IN D secondi 70 80 90 100 110 120 130 140 150 160
70-90 km/h 3,9 km/h condizione dB(A)
70-120 km/h 12,6 50 su asfalto 64,4
70-130 km/h 17,2 50 su asfalto drenante 71,4
30-60 km/h in III 3,1 50 su pavé 80,3
Max in accelerazione 78,4
FRENATA metri g
ottimo discreto scarso
100 km/h
a minimo carico 41,6 0,95 SOSPENSIONI
130 km/h m/s2 Totale angoli bui 139° (39%)
a minimo carico 74,5 0,89 4,0
Visibilità posteriore
100 km/h su asfalto (ostacolo alto 70 cm) 4,3 m
asciutto + pavé 55,0 0,72 3,5 scarso

100 km/h su asfalto 3,0 La capote si apre elettricamente


bagnato + ghiaccio 150,2 0,26 in 12 secondi, a qualsiasi velocità.
2,5 La ribaltina posteriore nasconde
un piccolo vano: lo spazio può
discreto

2,0
CONSUMI essere usato per riporre le traverse
superiori con le guide per il tetto.
1,5
PERCORRENZE MEDIE E AUTONOMIA Con tale configurazione, la fortwo
1,0
diventa una targa a pieno titolo
Percorso km/kWh km
ottimo

Città 6,1 129 0,5


Statale 5,1 108
Autostrada 4,6 97 caditoie passo
pavé gradino stradali rotaie lastroni carraio
Media rilevata 5,2 110
50 km/h 30 km/h
Media omologata 6,3 159
La silenziosità della propulsione elettrica
non esclude la presenza di fruscii e rumori
Scarto trip computer (%) 26,3 di rotolamento, i quali si fanno sentire anche
a velocità non esattamente autostradali.
BATTERIE Nel reparto delle sospensioni, la Smart EQ
fortwo si comporta bene, facendo registrare
Tempo di ricarica (colonnina 22 kW) 4h 55' accelerazioni verticali abbastanza contenute
kWh erogati 21,2 su tutte le tipologie di ostacolo.

AGILITÀ DI MANOVRA DATI VETTURA


MASSA
Diametro di sterzata
tra muri (metri) 7,4 In condizioni di prova (kg) 1.198
Ripartizione massa
Giri del volante 3,9
48% 52%
Sforzo volante
in manovra (kg) 1,5 AERODINAMICA
Sforzo frizione Cx stradale 0,354
statico/dinamico (kg) – Superficie frontale (m2) 2,145

136 DICEMBRE 2018


Editoriale Domuss
Sistema di qualità certificatoo
ISO 9001- 2015 5
PAGELLA
POSTO GUIDA ★★★ CONFORT ★★★
Improntato all'essenzialità. Il sedile riscaldabile Le sospensioni assorbono bene le asperità.
(optional) è rivestito di tessuto e si regola con L'acustica, invece, patisce un po' l'invadenza
le leve. Il piantone scorre soltanto in altezza. dei fruscii e dei rumori di rotolamento.
COMANDI E STRUMENTI ★★★★ MOTORE ★★★★
Chiari e ben leggibili. A sinistra del volante Un elettrico adeguato al compito: potenza

★ Insuiciente ★★ Suiciente ★★★ Discreto ★★★★ Buono ★★★★★ Ottimo ☆ Vale ½ stella ★★★★★ Con lode
c'è l'indicatore dedicato alla marcia elettrica, e coppia bastano e avanzano per spingere
con i flussi energetici e la carica della batteria. la Smart in tutte le missioni quotidiane.
INFOTAINMENT ★★★ ACCELERAZIONE ★★★☆
Ofre navigatore, comandi vocali e Bluetooth Progressione regolare e tempi più che
per gli assistenti degli smartphone. Per la discreti, per il tipo d'auto: si archivia lo scatto
piena integrazione, però, c'è solo MirrorLink. da 0 a 100 km/h in 11,6 secondi.
CLIMATIZZAZIONE ★★★★ RIPRESA ★★★★☆
Impianto monozona automatico, piuttosto Altro reparto in cui l'elettrica ha un vantaggio
eicace: durante la carica, può essere naturale: particolarmente rapida la risposta da
programmato tramite l'app Smart EQ control. 30 km/h, ma anche negli altri casi non delude.
VISIBILITÀ ★★★★ STERZO ★★★☆
Buona, sia davanti sia dietro. Con la capote Comando dal carico leggero, discretamente
abbassata, la vista nello specchietto centrale è comunicativo, progressivo e preciso. Il pezzo
in parte coperta. Comunque, c'è la retrocamera. forte, però, è l'imbattibile diametro di sterzata.
FINITURA ★★★☆ FRENI ★★
Look giovanile e costruzione solida, con piccoli Spazi buoni sull'asciutto. Quando è alle prese
tocchi di stile qua e là. La plancia e i pannelli con i fondi a bassa aderenza, condizione assai
centrali delle porte sono rivestiti di tessuto. rara in città, la Smart va invece molto lunga.
ACCESSORI ★★★★ COMPORTAMENTO DINAMICO ★★★☆

Legenda (vale per tutte le tabelle della prova)


Tanti, a tutti i livelli. Questa edizione limitata Una vettura dalla marcia disinvolta e sicura,
adotta diversi elementi estetici e funzionali sorvegliata da un Esp sempre attento anche
firmati Brabus, come i cerchi di lega da 16". sul fronte della protezione dal vento laterale.
DOTAZIONI DI SICUREZZA ★★★☆ CONSUMO ★★★☆
Cinque airbag, avviso anticollisione, frenata La fortwo EQ è eiciente e sfrutta piuttosto
automatica di emergenza, sensori luci/pioggia. bene i kWh a disposizione. Le percorrenze
I fendinebbia hanno la funzione cornering. urbane, in particolare, sono soddisfacenti.
ASSISTENZA ALLA GUIDA ★★☆ AUTONOMIA ★★
La dotazione dell'esemplare in prova non La batteria ha una capacità ridotta, ma è
è particolarmente ricca: comprende il cruise adatta al peso piuma e ai compiti quotidiani.
control (non adattivo) e il limitatore di velocità. Fuori città, però, non si va molto lontano.
ABITABILITÀ ★★★★ PREGI DIFETTI
Pur essendo una due posti, la Smart ofre Agilità. Città e traico Freni. Decelerazioni
una considerevole dose di agio: i passeggeri sono il pane quotidiano modeste con due ruote
possono contare su sedili ampi e comodi. della fortwo, a maggior su fondi ad aderenze
BAGAGLIAIO ★★ ragione se elettrica. non omogenee.
Capacità minima, com'è logico che sia su una Abitabilità. Notevole, Bagagliaio. Era già
fortwo. Nella EQ, la sacca del cavo di ricarica per una vettura piccolo: con il cavo di
limita ulteriormente i litri a disposizione. di queste dimensioni. ricarica, diventa micro.

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 137


PROVA SPECIALE L'AUTONOMIA DELLE ELETTRICHE

CHI FA PIÙ
STRADA
Una sfida semplice, ma eicace: dieci vetture a batteria
molto diverse tra loro nel traico caotico di una grande
città europea. Per scoprire quanti chilometri sono realmente
capaci di garantire con un pieno di energia
di Alessio Viola • foto di Maria Pujol

S
i può parlare di tutto, con le rendono tutto ripetibile e scientifico. Questo ammesse alla sfida devono vantare un'au-
elettriche, ma gira che ti rigira, però non toglie significato alla sfida che vi tonomia di almeno 200 chilometri (secondo
alla fine, la questione rimane proponiamo, organizzata dalla giuria del l'omologazione Wltp, più severa rispetto al-
sempre una e immutabile: l'au- premio internazionale Autobest e condotta la precedente Nedc). Una soglia scelta non
tonomia. Perché è quello il dato nel traico di Barcellona assieme ai colleghi a caso: è il minimo sindacale per sperare che
dirimente, è lì che si gioca la partita. E, allora, d'importanti testate estere. un pendolare possa convertirsi alla nuova
niente di meglio che prenderne una decina, mobilità senza che l'ansia da autonomia si
buttarle nel traico e vedere che cosa suc- DIECI AUTO, DUE DIRETTIVE trasformi in una compagna di vita. E allora,
cede. Qualcosa d'irrituale per chi, come Le regole del gioco, molto semplici, sono tra modelli recenti, recentissimi e meno re-
Quattroruote, di solito utilizza una pista, col- fondamentalmente due. La prima riguarda centi, abbiamo messo insieme dieci auto-
laudatori professionisti e cicli di prova che la scelta delle vetture, che per poter essere mobili, che vedete ritratte nella foto d'aper-

138 DICEMBRE 2018


Partenza e arrivo
della prova hanno
avuto come teatro
il Circuit de Catalunya,
a una ventina
di chilometri da
Barcellona. Qui accanto,
gli ultimi metri dei test,
quelli che separavano
il punto in cui la vettura,
esausta, si fermava
dalla colonnina
di ricarica

UN PARTERRE DECISAMENTE
ETEROGENEO: DA COMPATTE
PER LA CITTÀ A VERE AMMIRAGLIE

tura appena prima d'iniziare la sfida. E poi la Come sempre in questi casi, fin dall'inizio
seconda regola, che riguarda invece la con- c'erano delle favorite, in primis le due Tesla,
dotta di guida. La raccomandazione per tut- però questo non significa che siano manca-
ti era di mantenere un'andatura fluida e te le sorprese. La coppia americana ha rag-
commisurata alle condizioni del traico, ma giunto e superato la soglia dei 400 chilome-
senza malizie degne di un'economy run. In- tri. Ma, al di là dei risultati assoluti, ben quat- LE REGOLE DEL GIOCO
somma, ciò che farebbe un buon padre di tro vetture su dieci hanno percorso più stra- Le vetture sono state dotate di uno
famiglia nella quotidianità, compreso il fatto da di quella promessa dall'autonomia omo- strumento per misurare le distanze e
i driver si sono alternati ogni 30-40 km,
di non ricorrere alle modalità Eco e di utiliz- logata (anche in questo caso, considerando per minimizzare l'influenza dello stile
zare il climatizzatore in Auto (per tutte ab- i numeri Wltp). Per i dettagli, non resta che di guida. Il percorso ha previsto
biamo settato la temperatura su 22 °C). girare pagina. anche una parte di strade extraurbane.

DICEMBRE 2018 139


PROVA SPECIALE L'AUTONOMIA DELLE ELETTRICHE

TUTTI I NUMERI DEL CONFRONTO

I risultati non sono straordinari: ha percorso Sul fronte dell'autonomia non ha brillato, ma Ha battuto di pochi metri la i3. Prestazioni ridot-
il 20% in meno rispetto all'omologazione tra tutte è stata quella che ha messo a segno te nel momento in cui l'autonomia è scesa a 5
Wltp. Cosa dovuta a consumi non partico- il miglior consumo: con ciascun kWh ha fat- km. E, arrivata a indicare 0, la Golf ha percorso
larmente contenuti. to ben 7 km. altri 5 km.

Quando indica 7 km rimanenti, sul display Il valore Wltp è stimato, ma non uicialmen-
appaiono i trattini. E alla fine si arresta in te dichiarato dalla Casa coreana. Fatto sta
maniera morbida. La prima a fermarsi, ma che la Soul ha percorso quasi il 20% di stra-
con consumi medi secondi solo alla BMW i3. da in più. Niente male.

140 DICEMBRE 2018


Ha sostanzialmente confermato il valore di- Entra nel club yankee dei 400 km. Il risulta- L'ennesima conferma delle qualità della vet-
chiarato dall'omologazione Wltp. Un'ottima to, notevole, è merito delle dimensioni della tura, che pure non brilla per parsimonia nei
performance, frutto sia delle dimensioni del- batteria, più che dei consumi: 4 km con 1 consumi . Come per la Model X, il valore Wltp
la batteria sia dei consumi contenuti. kWh non è certo un valore straordinario. è soltanto stimato.

© Riproduzione riservata

LE CINQUE MIGLIORI L'autonomia arriva a zero, ma garantisce an-


cora 7,6 km. Percorrenza interessante, grazie
HANNO STACCATO La piccola Renault ha gestito molto bene i alla batteria capiente, ma consumi elevati. Si
DI UN BEL PO' suoi 41 kWh, che in fondo non sono un'e- trattava di un'auto di pre-produzione.
LE RIVALI, PIUTTOSTO normità, e ciò le ha consentito di avvicinarsi
al gruppetto di testa.
ALLINEATE FRA LORO
DICEMBRE 2018 141
PROVA SPECIALE SISTEMI MULTIMEDIALI

ALTERNATIVA 1 IMPIANTO ORIGINALE


I sistemi multimediali oferti
dalle Case possono essere
più o meno sofisticati

SMART(PHONE)
e pratici da utilizzare, ma
ofrono il vantaggio della
perfetta integrazione con
la vettura. Oltre al prezzo
d'acquisto, però, possono
richiedere un abbonamento
a servizi accessori quali
Le interfacce che rendono disponibili in auto, anche a costo le informazioni sul traico.
zero, le funzionalità più utili, dalla telefonia alla navigazione,
sono sempre più difuse. Ma le Case non stanno a guardare
di Roberto Boni e Davide Comunello • foto di Paolo Carlini

142 DICEMBRE 2018


2 APPLE CARPLAY
L'interfaccia degli iPhone
può essere replicata, in
3 ANDROID AUTO
L'applicazione degli smartphone
Android dedicata all'impiego
modo semplificato, sul in macchina funziona anche usando
display dell'impianto lo schermo e il vivavoce della vettura,
multimediale della vettura. per una migliore funzionalità.
Sfruttando così Siri,
l'assistente digitale
Apple, per telefonare,
inviare messaggi, utilizzare
il navigatore e ascoltare
la musica preferita.

W
aze è un'app. Sa. Vede, pre-
vede e, se non provvede,
almeno suggerisce. Per
esempio, segnala even-
tuali incidenti sulla strada,
proponendo alternative taglia-coda. Indica
le buche, i cantieri, gli ostacoli, i veicoli fermi
in carreggiata. Ricorda la presenza di auto-
velox e Tutor. Calcola in continuazione il mi-
glior percorso possibile.
Sfidarla non è quasi mai una buona idea,
perché l'algoritmo "crowd", ovvero integra-
to dagli input della community di utenti che
indicano e confermano gli imprevisti, è as-
sai più preciso e dinamico delle nostre abi-
tudini. Inutile girarci attorno: ormai, a meno
che non si disponga di navigatori premium
e sempre online, è meglio fidarsi delle app
Il recente e avanzato
sistema multimediale che sfruttano la connessione degli smart-
della Mercedes phone. Waze, di proprietà di Google dal
Classe A è in grado 2013, è soltanto un esempio, ma a conti
di accettare
le interfacce
fatti, in materia di navigazione, si torna
per gli smartphone sempre dalle parti della Silicon Valley e
Android e Apple dell'altra creatura di Big G, Maps. O con

DICEMBRE 2018 143


PROVA SPECIALE SISTEMI MULTIMEDIALI

le cartine dei dispositivi Apple. Non è un tainment si trasforma in un'interfaccia mol- le case automobilistiche hanno deciso di fa-
caso che le soluzioni dedicate all'auto dei to familiare. Sempre la stessa, anche su vei- re direttamente a meno dei navigatori "em-
due giganti californiani, Android Auto e Car- coli diversi. E con i contenuti che si aggior- bedded", propendendo per l'integrazione
Play, integrino le rispettive app di navigazio- nano di continuo (l'hardware, ovvero il cel- dello smartphone (fisica, con i supporti in
ne. E che Waze sia oferto da entrambi, as- lulare, si rinnova più spesso dell'auto). plastica, oppure digitale).
sieme ai player per la musica in streaming, a Quando si sale di categoria, invece, la
software entrati prepotentemente nella vita LA RISPOSTA DELLE CASE competizione esiste. Eccome. E, pertanto,
di tutti i giorni come WhatsApp e a sofisti- Per i costruttori, tenere il passo è piutto- merita di essere approfondita. In questa
cati interlocutori vocali come Siri e l'assi- sto complicato. E, in efetti, CarPlay e An- prova speciale, mettiamo a confronto le due
stente Google. Tutto assieme, in un unico droid Auto sono ormai disponibili su vetture creature della Silicon Valley con alcune del-
pacchetto: basta collegare lo smartphone a di tutti i segmenti, di serie o a pagamento. le migliori soluzioni presenti sul mercato:
una porta Usb e lo schermo dell'info- Talvolta, sui modelli di fascia bassa e media, quelle Audi, FCA, Ford e Mercedes.

ANDROID AUTO

PAROLA D'ORDINE: SEMPLICITÀ


LE CALIFORNIANE

Android Auto è un'applicazione da nell'abitacolo, collegandolo all'impianto Il comando vocale è molto eicace, grazie
scaricare e installare che semplifica multimediale per sfruttarne lo schermo all'intelligenza artificiale di Google now,
l'interfaccia dello smartphone e ne rende e l'impianto vivavoce o anche semplicemente la stessa che consente l'interazione
agevole l'impiego a mani libere fissandolo a un supporto sulla plancia. quotidiana con lo smartphone.

TELEFONIA NAVIGAZIONE
L'interfaccia di Android Auto è Conoscendo perfettamente
volutamente molto essenziale, le tue abitudini, Google Maps
perché l'applicazione è pensata ti propone al momento giusto
per essere comandata per l'itinerario più rapido per
lo più a voce. Se per esempio le mete più frequentate, come
si prova a cercare un contatto il lavoro oppure la casa, in base
nella rubrica, il sistema lo alle condizioni del traico
impedisce invitando a fermare MESSAGGI RADIO E MEDIA in tempo reale. Ma non solo:
la vettura. D'altra parte, Gli Sms, che ormai sono Lo smartphone non vuole fare mostra continuamente
il riconoscimento vocale è superati, sono gestiti la radio, ma è possibile le possibili alternative e
molto eicace, senza richiedere dai sistemi integrati, mentre ascoltare varie emittenti la relativa variazione di tempo
una sintassi specifica: basta Android Auto e CarPlay con le app dedicate. Invece, per giungere a destinazione.
dire «chiama Pinco Pallino trattano anche WhatsApp, con la via predefinita per riprodurre Inoltre, si può scegliere
sul cellulare» o «telefona la facilità che li contraddistigue, i brani musicali è Google Play di visualizzare la mappa
a casa» perché il sistema faccia visto che non ci sono menu o Music, ma si possono usare in formato standard
partire la chiamata. Inoltre, tasti da premere. Per esempio, anche Spotify, Amazon Music o satellitare. Non serve
sulla schermata della sezione basta pronunciare «messaggio Pandora e altre applicazioni. conoscere l'indirizzo
telefonica appaiono gli ultimi a Tizio Caio su WhatsApp» Il tutto con la consueta di un punto d'interesse:
numeri chiamati e i contatti perché Android Auto inviti semplicita: basta pronunciare basta pronunciarne il nome
utilizzati più di frequente. a dettarne il testo. il nome del brano e dell'app. per ottenere il risultato.

Ricerca contatti ★★★☆ Lettura messaggi ★★★★☆ Selezione emittenti ★★★★ Input destinazione ★★★★★
Elenchi chiamate ★★★☆ Scrittura messaggi ★★★★★ Selezione brani ★★★★★ Percorsi alternativi ★★★★★
Composizione vocale ★★★★★ Invio messaggi ★★★★☆ Streaming da cellulare ★★★★☆ Punti d'interesse ★★★★★

144 DICEMBRE 2018


«Hey, Mercedes!». Ormai negli spot è un il climatizzatore, impostabile con la voce e in possono fare granché, limitandosi allo
tormentone: l'assistente vocale del costrut- linguaggio naturale. schermo centrale della console.
tore della Stella promette di aiutare il con- Discorso simile per altre auto premium, Quindi, come si conclude la partita? Le
ducente alla stregua di un maître in carne e come Audi o BMW, in cui gli assistenti evo- tech company ofrono immediatezza, sem-
ossa. L'intelligenza artificiale è evoluta (non luti, la qualità di mappe e audio, l'ergonomia plicità, familiarità di un unico ambiente sof-
perfetta, ma questo è un problema comune complessiva di sistemi studiati apposita- tware e una navigazione precisa con una
a tutti gli assistenti) e ha un innegabile van- mente vanno a comporre un'esperienza spesa relativamente contenuta (a volte,
taggio sui sistemi della Silicon Valley: quello multimediale completa e rainata. Basta nemmeno quella). I sistemi delle Case, in
di essere, appunto, integrato nella vettura. pensare all'Audi Virtual cockpit, il quadro compenso, sfruttano al meglio l'integrazione
Con una simile piattaforma, è possibile det- strumenti digitale e riconfigurabile: integra con la vettura per ofrire funzionalità più so-
tare comandi che Siri o Google non possono la mappa di navigazione, minimizzando le fisticate e, per ora, irraggiungibili. Anche dai
gestire (non ancora, almeno): un esempio è distrazioni. Qui, CarPlay e Android Auto non giganti hi-tech.

APPLE CARPLAY

SIRI ASSISTE CON GARBO ED EFFICACIA


Collegando un iPhone a un'auto che riproduce, semplificata con le sole
compatibile con CarPlay (su certe BMW funzionalità disponibili e con grosse icone,
anche senza cavo) appare sul display la schermata iniziale dello smartphone Apple.
dell'impianto multimediale il layout Il funzionamento del sistema è impeccabile,
grazie anche all'eicacia di Siri, l'assistente
tuttofare di Cupertino, cui ci si può rivolgere
in modo del tutto colloquiale e dal quale
si ottengono risposte e azioni sempre
puntuali e pertinenti.

TELEFONIA
Toccando l'icona del telefono
sullo schermo della vettura
si accede al menu con
i preferiti, le chiamate recenti,
i contatti, la segreteria MESSAGGI
e il tastierino per comporre In passato CarPlay non gestiva
i numeri. Di fatto, però, i messaggi WhatsApp,
tali opzioni vengono sfruttate ma ora questa applicazione RADIO E MEDIA NAVIGAZIONE
molto di rado o, addirittura, è pienamente supportata, Con CarPlay è possibile L'applicazione di navigazione
ignorate del tutto, visto che al pari degli Sms e della riprodurre i brani memorizzati predefinita è Mappe, che
per telefonare basta rivolgersi messaggistica riservata nell'iPhone, ma anche utilizzare fa bene il suo dovere, con
a Siri, premendo il tasto agli utenti Apple. Anche varie applicazioni di terze parti le consuete funzionalità quali
dei comandi vocali sul volante in questo caso l'impiego per accedere ai servizi il traico, i percorsi alternativi
oppure dicendo «hey, Siri». è intuitivo, ma, se si ricevono di streaming online, e la guida verso i punti
Un bel vantaggio rispetto alle messaggi con le emoticon, alle webradio o ai podcast. d'interesse, ricercati mediante
interfacce tradizionali, spesso CarPlay le descrive una a una, Anche in quest'ambito l'aiuto semplici richieste come «ho
prive di attivazione vocale, che con efetti esilaranti, di Siri è prezioso, visto fame» o «devo fare benzina».
obbligano a distogliere, almeno intercalando il testo che consente di selezionare Con iOs 12 si possono usare
per pochi attimi, lo sguardo con sequenze di «faccina a colpo sicuro le canzoni, anche altre applicazioni, come
dalla strada. che ride» o «pollice su». le playlist e le stazioni radio. Google Maps o Waze.

Ricerca contatti ★★★★☆ Lettura messaggi ★★★★ Selezione emittenti ★★★★☆ Input destinazione ★★★★★
Elenchi chiamate ★★★★☆ Scrittura messaggi ★★★★★ Selezione brani ★★★★★ Percorsi alternativi ★★★★★
Composizione vocale ★★★★★ Invio messaggi ★★★★★ Streaming da cellulare ★★★★☆ Punti d'interesse ★★★★☆

DICEMBRE 2018 145


PROVA SPECIALE SISTEMI MULTIMEDIALI

AUDI MMI PLUS ALFA ROMEO/FIAT/JEEP UCONNECT

ECCO IL BENCHMARK CHIEDE ORDINI PRECISI


GLI INTEGRATI

L'ultima versione del sistema d'infotainment Audi fa da L'impianto multimediale Uconnect, montato per esempio sulla
riferimento sia per la chiarezza dell'interfaccia sia per l'eicacia 500X (1.000 euro), è completo. Ma il comando vocale reagisce solo
del comando vocale. Ma i costi sono elevati: 2.860 euro sull'A6. a frasi specifiche, dato che non riconosce il linguaggio naturale.

TELEFONIA
La nuova interfaccia TELEFONIA
Audi, che qui utilizza Le scorciatoie per cinque
due grandi schermi contatti preferiti e quelle per
tattili con feedback la rubrica e le telefonate recenti
aptico per la conferma sono utili, così come il fatto
dei comandi impartiti, MESSAGGI che, anche se si utilizza CarPlay, MESSAGGI
è molto chiara e intuitiva. Il sistema Mmi consente i tasti per selezionare Il dispositivo è in grado
La rubrica e la lista delle di gestire sia gli Sms sia le diverse funzioni dell'impianto di mostrare e di leggere gli Sms
chiamate, poi si possono le email, ma non WhatsApp. (radio, media...) sono sempre in arrivo, ma si può rispondere
visualizzare pure nel Virtual Oltre che con il comando vocale accessibili nella barra soltanto attraverso messaggi
cockpit. Ma l'ottimo comando e con la tastiera, per comporre posta alla base dello schermo, predefiniti, da selezionare
vocale avanzato resta il miglior i messaggi si può usare anche che si può personalizzare in un elenco, anche servendosi
modo per telefonare. il riconoscimento della scrittura. a piacere. del comando vocale.
Ricerca contatti ★★★★★ Lettura messaggi ★★★★ Ricerca contatti ★★★★ Lettura messaggi ★★★★
Elenchi chiamate ★★★★★ Scrittura messaggi ★★★★☆ Elenchi chiamate ★★★★ Scrittura messaggi ★★
Composizione vocale ★★★★★ Invio messaggi ★★★★★ Composizione vocale ★★★★☆ Invio messaggi ★★★★

NAVIGAZIONE
La visualizzazione satellitare NAVIGAZIONE
della mappa non è Qui si va sul sicuro:
particolarmente utile, mentre il sistema è fornito dalla
lo è senz'altro quella TomTom ed è analogo
al centro del Virtual cockpit. a quello dei dispositivi della
RADIO E MEDIA Poi le informazioni RADIO E MEDIA Casa olandese. La mappa si può
Anche qui l'interfaccia è molto in tempo reale sul traico Grazie al comando vocale, la ridimensionare con le dita e sono
ordinata e intuitiva e, grazie e il monitoraggio dei percorsi selezione di un brano musicale disponibili le posizioni degli
al comando vocale, è possibile abituali permettono di ottenere tra le centinaia memorizzate autovelox fissi e le informazioni
selezionare a colpo sicuro le alternative più rapide. in una chiavetta o nel telefono sul traico in tempo reale, con la
sia un'emittente radio sia Basta dire «ho fame» è facile. Ma vanno utilizzate distanza dalle eventuali code.
i brani memorizzati nel telefono per ottenere l'elenco le frasi mostrate sul display Però l'uso della tastiera non è
o in un supporto digitale. dei ristoranti della zona. quando si attiva la funzionalità. molto agevole: i tasti sono piccoli.
Selezione emittenti ★★★★★ Input destinazione ★★★★★ Selezione emittenti ★★★★☆ Input destinazione ★★★★
Selezione brani ★★★★☆ Percorsi alternativi ★★★★☆ Selezione brani ★★★★ Percorsi alternativi ★★★★
Streaming da cellulare ★★★★★ Punti d'interesse ★★★★☆ Streaming da cellulare ★★★★ Punti d'interesse ★★★★

146 DICEMBRE 2018


FORD SYNC3 MERCEDES MBUX

INTERFACCIA PULITA REALTÀ AUMENTATA


Giunto alla terza generazione, il sistema è diventato Il più recente tra gli assistenti digitali risponde correttamente
più flessibile e risponde anche ad alcune richieste vocali generiche. a quasi tutte le richieste che gli vengono rivolte. Fra le peculiarità
Ha un'interfaccia chiara e intuitiva che limita le distrazioni. di rilievo, la realtà aumentata durante la navigazione.

TELEFONIA
TELEFONIA I comandi vocali
La chiarezza aiuta naturali, attivati dalla
e il Sync3 (di serie frase «hey, Mercedes»
sulla Focus Titanium) funzionano bene
ha un'interfaccia per le chiamate e per
intuitiva, con grandi MESSAGGI inserire gli indirizzi MESSAGGI
icone per i comandi più comuni. Anche qui niente WhatsApp: nel navigatore, ma se si dice Per gestire WhatsApp si deve
È meno agevole navigare il sistema gestisce solo gli Sms «devo fare rifornimento» ricorrere ad Android Auto
nella rubrica e nella lista visualizzandoli sullo schermo e non si è a secco, in risposta o a CarPlay (l'interfaccia
delle chiamate, ma va detto e leggendoli. Si può pure si ha l'autonomia residua, però è a richiesta e costa 305 euro)
che queste ultime si possono rispondere, ma esclusivamente sbagliata: 800 km diventa perché l'Mbux tratta soltanto
visualizzare pure nel display mediante messaggi predefiniti 8,0. E l'«ho fame» non sempre gli Sms (si possono dettare
centrale della strumentazione. da scegliere in una lista. viene soddisfatto. o scegliere da una lista).
Ricerca contatti ★★★★ Lettura messaggi ★★★★ Ricerca contatti ★★★★☆ Lettura messaggi ★★★★★
Elenchi chiamate ★★★★☆ Scrittura messaggi ★★ Elenchi chiamate ★★★★☆ Scrittura messaggi ★★★★☆
Composizione vocale ★★★★ Invio messaggi ★★★★ Composizione vocale ★★★★★ Invio messaggi ★★★★★

NAVIGAZIONE
NAVIGAZIONE Grazie ai dati sul
Per avere le informazioni traico in tempo
sul traico in tempo reale reale (costano 59
occorrono l'optional euro all'anno),
FordPass Connect e la relativa il sistema suggerisce
RADIO E MEDIA app per smartphone, RADIO E MEDIA le alternative più rapide.
Ingolositi dall'uso del linguaggio con servizio gratuito Oltre alle solite radio AM/FM E, con un modulo a richiesta
naturale per i punti d'interesse, per i primi due anni e poi e DAB, mediante i servizi (305 euro), può mostrare
viene spontaneo provare a in abbonamento. Mercedes me connect le indicazioni di svolta
sintonizzare una stazione radio Per selezionare i punti si ricevono molte emittenti sovrapponendole all'immagine
pronunciandone il nome. Ma la d'interesse basta dire «voglio gratuite via web tramite l'app reale dello svincolo ripresa
cosa non funziona: bisogna dire bere un café» oppure «dove TuneIn integrata. E la selezione dalla telecamera frontale: un
© Riproduzione riservata

la frequenza di trasmissione. posso parcheggiare?». vocale è a colpo sicuro. esempio di realtà aumentata.
Selezione emittenti ★★★☆ Input destinazione ★★★★ Selezione emittenti ★★★★☆ Input destinazione ★★★★★
Selezione brani ★★★★☆ Percorsi alternativi ★★★★ Selezione brani ★★★★★ Percorsi alternativi ★★★★★
Streaming da cellulare ★★★★☆ Punti d'interesse ★★★★☆ Streaming da cellulare ★★★★☆ Punti d'interesse ★★★★☆

DICEMBRE 2018 147


FloorLiner™
L’incomparabile tappetino
3D su misura

BMW

Mercedes Audi

Rivestimenti su misura per Parasole per parabrezza e


bagagliaio con protezione Tappeto d’ingresso Deflettori finestrino laterale
paraurti finestrini laterali

Ordina direttamente i prodotti specifici


0521 1745622 per la tua auto sul nostro sito vendite@weathertech.com
LunedÌ-VenerdÌ 9,00-17,30 www.WeatherTech.it
Alfa Romeo · Audi · BMW · Cadillac · Chevrolet · Chrysler · Citroen · Dacia · Daihatsu · Dodge · Ferrari · Fiat · Ford · Honda · Hummer · Hyundai
Accessori auto di alta Infiniti · Jaguar · Jeep · Kia · Lancia · Land Rover · Lexus · Maserati · Mazda · Mercedes · Mini · Mitsubishi · Nissan · Opel · Peugeot · Porsche
gamma disponibili per Renault · Seat · Skoda · Smart · Subaru · Suzuki · Tesla · Toyota · Volkswagen · Volvo

Sede operativa, magazzino e negozio: Via Caduti del Lavoro 25, Bogolese di Sorbolo, PARMA
© 2018 MacNeil IP LLC
SU STRADA • IN PISTA • FUORISTRADA

IMPRESSIONI
DI GUIDA

AUDI A1 TOYOTA COROLLA BMW Z4


La tedesca si rinnova fino all'ultimo bullone. Auris, addio: torna un nome che riporta alla Terza generazione per la spider bavarese.
Si parte con il mille tre cilindri turbobenzina tradizione della Casa giap. Test in anteprima Come sempre, tutta da guidare
Pagina 150 Pagina 152 Pagina 154

SKODA SCALA VOLVO S60 MERCEDES-AMG GT COUPÉ 4


Una presa di contatto anticipata Inizia da qui il new deal del marchio svedese: Ecco la prima quattro porte del reparto
con il modello che sostituirà la Rapid la tre volumi non prevede motori a gasolio sportivo della Stella: mantiene le promesse?
Pagina 156 Pagina 157 Pagina 158

DICEMBRE 2018 149


IMPRESSIONI DI GUIDA

AUDI A1 SPORTBACK
La definizione "piccola" ormai le va stretta, tali e tante sono
le dotazioni tecniche ereditate dai modelli più grandi della Casa.
Eiciente e silenzioso il tre cilindri turbo, equilibrato l'assetto

È
diventata grande, in tutti già utilizzato sulla Seat Ibiza suicienti per staccare uno 0-100 30 TFSI S TRONIC
i sensi, l'A1. Basta aprire e sulla VW Polo, la A1 è più lunga in meno di 10 secondi, ma quello che S LINE EDITION
Dati dichiarati dalla Casa
la porta e mettersi al volante di 6 cm, per un totale di 4,03 metri, più si apprezza di questo tre cilindri
per rendersene conto. Il quadro e più larga di tre rispetto al modello sono la dolcezza e la progressione Motore
• L3 turbobenzina
strumenti, realizzato con un unico precedente. Ma non si tratta solo di con cui si esprime a ogni regime. • Cilindrata 999 cm3
pannello digitale, e il sistema questo: grazie agli sbalzi ridotti, sono E poi è eiciente, silenzioso • Potenza max 85 kW
multimediale Mmi Plus, con schermo cambiate le proporzioni. Elegante, – in marcia lo si avverte soltanto (116 CV) a 5.000 giri/min
touch da 8,8 o 10,2 pollici (optional), cattiva il giusto con quei velati quando ci si avventura verso la zona • Coppia max 200 Nm
arrivano direttamente dalle sorelle richiami alla mitica Sport quattro più alta del contagiri – e privo da 2.000 a 3.500 giri/min
più grandi. Dalle quali eredita, tra le degli anni 80 (vedi le piccole prese di vibrazioni. L'abbinamento con Trasmissione
dotazioni a richiesta, anche il Virtual d'aria alla base del cofano), sulla il cambio a doppia frizione S tronic, • Trazione anteriore
• Cambio automatico
cockpit, che permette di visualizzare strada ci sta proprio bene. Il passo inoltre, permette di sfruttarlo a 7 marce
all'interno della strumentazione incrementato di quasi 10 cm, poi, ha nel migliore dei modi. Ne consegue
Prestazioni
una gran quantità d'informazioni, permesso di migliorare l'abitabilità una guida piacevole e divertente: • Velocità max 203 km/h
compresa la mappa del navigatore. (oltre 4 cm in più per le gambe merito anche di un assetto ben • 0-100 km/h 9,4 s
Il sistema Audi connect, poi, grazie di chi siede dietro) e la capacità equilibrato che a richiesta, come • Consumo medio 20,8 km/l
a una propria scheda dati, garantisce del bagagliaio (da 270 a 335 litri). sull'auto della nostra prova, può Dimensioni e massa
una connessione permanente essere dotato di ammortizzatori • Passo 256 cm
alla rete, a cui si aggiunge la piena UN MOTORE GAGLIARDO regolabili a controllo elettronico. • Lunghezza 403 cm
Larghezza 174 cm
compatibilità con le interfacce Il millino turbo non ha bisogno Una dotazione tecnica rara in questo Altezza 141 cm
Android Auto e Apple CarPlay. di presentazioni. Unico motore segmento, capace di ofrire • Massa 1.255 kg
Insomma i millennial, almeno quelli disponibile al momento del lancio, un invidiabile compromesso Prezzo
più agiati, non possono chiedere dentro al cofano della A1 fa la sua tra dinamica di guida e confort. • € 28.300
di più. Costruita sul pianale Mqb A0, bella figura. I cavalli (ben 116) sono Marco Perucca Orfei

150 DICEMBRE 2018


All'interno il colpo d'occhio è
notevole. La plancia è dominata dal
grande schermo touch da 10,2 pollici
del sistema multimediale Mmi Plus
che, abbinato al Virtual cockpit,
permette di visualizzare la mappa
del navigatore all'interno del quadro
strumenti. Si gestisce tutto
con i tasti sul volante o con i comandi
vocali, che sono molto evoluti

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 151


IMPRESSIONI DI GUIDA

TOYOTA COROLLA
l

D
opo due generazioni, rigida del 60% di quella con decisione. Per raggiungere Sin dai primi metri si avverte
la Toyota Auris va impiegata dall'Auris questo obiettivo, in tali una maggior consistenza
in pensione e viene e ha consentito di abbassare condizioni è stato aumentato del telaio. Inoltre, le sospensioni
rimpiazzata dalla Corolla. il baricentro di 10 mm. Inoltre il contributo dell'unità a corrente – con ammortizzatori a controllo
Un nome storico (il modello le sospensioni, con retrotreno per mezzo di un maggior elettronico sull'esemplare
originario risale al 1966), da multilink a tre leve e mezzo prelievo di energia dalla batteria. guidato – garantiscono un valido
sempre usato al posto di Auris in di serie su tutte le versioni, Certo, su questo aspetto compromesso fra confort
alcuni mercati e ora assegnato hanno attriti ridotti del 40%, non sono stati fatti miracoli e guida. Il rollio è contenuto,
anche in Europa a un'auto che in a tutto vantaggio del confort. né poteva andare diversamente: grazie al baricentro più basso,
Italia sarà disponibile soltanto in impossibile stravolgere e pure lo sterzo si comporta
versione ibrida. E che, in anticipo UN BEL PASSO AVANTI il comportamento del sistema bene. L'insonorizzazione, poi,
sulla presentazione uiciale Il nuovo due litri è dedicato ibrido Toyota. Qualche progresso, è stata molto curata: secondo
del prossimo febbraio, abbiamo a chi desidera maggiori però, è percepibile. Ora, poi, si gli ingegneri della Toyota, ciò ha
assaggiato nella versione station prestazioni rispetto al noto può contare pure sulle palette consentito di ottenere pari
Touring Sports, spinta dal nuovo 1.8 di Prius e C-HR, che resta al volante, che consentono livello di confort acustico
due litri a ciclo Atkinson, corsa disponibile. Su entrambi di gestire i sei rapporti virtuali tra i posti davanti e quelli dietro.
lunga e doppia iniezione (diretta i propulsori è stato mitigato della trasmissione e-Cvt. Infine, i consumi: al termine
e indiretta) da 153 cavalli, il tipico comportamento delle Ma servono esclusivamente del percorso di prova, che si è
abbinato al sistema ibrido ibride Toyota e Lexus (simile in decelerazione, per aumentare svolto perlopiù su statale
di quarta generazione da 73 CV, a quello determinato da un il freno motore, mentre quando e autostrada afondando più
per una potenza complessiva cambio Cvt), ovvero la mancanza si dà gas il sistema passa subito volte il pedale dell'acceleratore,
di 180. La vettura è basata di linearità tra il regime del al funzionamento automatico. il computer di bordo indicava
sulla piattaforma globale Tnga, motore e la velocità della vettura Per il resto, il passo avanti 5,9 litri/100 km.
la stessa della Prius, che è più quando si preme sul gas rispetto all'Auris è evidente. Roberto Boni

152 DICEMBRE 2018


La versione station
Touring Sports è stata
sviluppata e messa
a punto in Europa:
le finiture sono più
curate rispetto all'Auris.
La plancia è interamente
rivestita di plastica
morbida impreziosita
da cuciture rosse,
mentre il vano bagagli
ha il piano reversibile
e con rilievi per facilitare
il carico; inoltre,
la finitura battivaligia
è di metallo spazzolato.
La strumentazione
dispone di una parte
centrale virtuale
su un display da 7".
L'impianto multimediale
per il momento
non include le interfacce
per gli smartphone
Android e Apple
TOURING SPORTS
Dati dichiarati dalla Casa
Motori
• L4 benzina
• Cilindrata 1.987 cm3
• Potenza max 112 kW
(153 CV) a 6.000 giri/min
• Coppia max 190 Nm
a 6.000 giri/min
• Elettrico sincrono
• Potenza max 53 kW (73 CV)
• Coppia max 163 Nm
• Pot. totale 132 kW (180 CV)

Trasmissione
• Trazione anteriore
• Cambio e-Cvt
Prestazioni
• Velocità max 180 km/h
• 0-100 km/h 8,1 s
• Consumo medio 26,3 km/l
Dimensioni e massa
© Riproduzione riservata

• Passo 270 cm
• Lunghezza 465 cm
Larghezza 179 cm
Altezza 144 cm
• Massa 1.510 kg
Prezzo
• n.d.

DICEMBRE 2018 153


IMPRESSIONI DI GUIDA

BMW Z4
C'è qualcosa di gattopardesco nella spider di Monaco,
che cambia tutta senza che in realtà nulla cambi.
Ma la cosa è da intendere in senso assolutamente positivo

P
uoi rifarla da capo a piedi, verso il domani della Casa in termini di una perfetta driver's car. In questo M40I
la Z4. Ma lei, a un certo tipo di cockpit e infotainment. Come senso, l'impressione è di dirigere Dati dichiarati dalla Casa
di cambiamento, si oppone. sulla Serie 8 (vedere la prova le operazioni da una posizione meno Motore
Da sempre. Così, pure stavolta, a pag. 74), debuttano un i-Drive arretrata rispetto al passato, quando • L6 turbobenzina
• Cilindrata 2.998 cm3
la spider BMW continua a essere dove gli aspetti touch non hanno più il sedile sembrava arroccato
• Potenza max 250 kW
il regno della guida, sottile e antica il sapore dell'aggiunta per soddisfare sulle ruote posteriori. Cosa (340 CV) a 5.000 giri/min
arte che sta tra cuore e cervello, le richieste dei clienti: mi riferisco che regalava sensazioni peculiari • Coppia max 500 Nm
capace di strappare un'automobile sia alla pura impostazione grafica a ogni traiettoria, perché rendeva da 1.600 a 4.500 giri/min
alla sua primaria natura di semplice sia a quella logico-filosofica. sconfinatamente lungo un cofano Trasmissione
mezzo di trasporto. Il carry over La cartina al centro del pannello che, già di suo, corto non è. Anche • Trazione posteriore
dal passato riguarda alcune e i menu annessi rendono tutto adesso, comunque, la Z4 si muove • Cambio automatico
a 8 marce
componenti come il motore, semplicissimo e si tratta semmai in maniera quasi sensuale e ciò
il cambio e poco altro, ma ciò di fare l'abitudine al contagiri fa parte del suo fascino. "Piegare" Prestazioni
• Velocità max 250 km/h
non toglie che le novità, a tratti, con indicazioni antiorarie. il cofano sulla traiettoria è un piacere • 0-100 km/h 4,6 s
abbiano addirittura il sapore Un elemento, quest'ultimo, sottile che si rinnova a ogni curva. • Consumo medio 13,5 km/l
della cesura. O del ritorno alle origini, che potrebbe a buon titolo essere Al resto pensa il motore, in questo Dimensioni e massa
scegliete voi. È il caso, per esempio, definito di secondo piano caso il tre litri da 340 cavalli. Belli, • Passo 247 cm
della capote, che, dopo aver su una paciosa Suv come la Peugeot pieni, disponibili. Morbidi e presenti • Lunghezza 432 cm
flirtato con il metallo sulla seconda 3008. Qui invece, dove tutto quando si va a passeggio, gagliardi Larghezza 186 cm
Altezza 130 cm
generazione, torna alla sana tela. gira attorno alla guida, risulta e imperiosi quando si fa sul serio. • Massa 1.610 kg
Per chi non lo sapesse, la lettera del distonico avvicinarsi alla zona rossa In tutti i casi, esempio perfetto per
Prezzo
nome sta per Zukunft, che in tedesco con una lancetta che si muove dimostrare la compiutezza fuori dal • € 65.700
significa futuro. E la Z4, per onorarla, in senso contrario. Poi, certo, tempo e dalle mode del sei in linea.
coglie l'occasione per traghettarsi la sostanza rimane quella Alessio Viola

154 DICEMBRE 2018


La Z4 s'inserisce
a pieno titolo nel nuovo
corso della BMW, che
si ritrova anche
su altri due modelli
recentissimi:
la Serie 8 e l'X5.
Pur senza stravolgere
l'impianto ormai
abituale, le diferenze
rispetto al passato
sono sia di ordine
puramente stilistico
sia funzionali. Oltre
al tre litri di questa
prima presa di contatto,
che rappresenta l'apice
della gamma, è previsto
anche un duemila
quattro cilindri,
declinato su due livelli
di potenza: 197 cavalli
© Riproduzione riservata

per la 20i, che salgono


a 258 sulla più potente
30i. I prezzi partono,
rispettivamente, da
42.700 e 52.000 euro

DICEMBRE 2018 155


IMPRESSIONI DI GUIDA

SKODA SCALA
Abbiamo testato, in anteprima, l'erede della Rapid.
Basata sulla Volkswagen Polo, per stile e contenuti sarà
la musa ispiratrice dei futuri modelli del costruttore ceco

I
manager della Skoda sono e proporzioni sono le stesse vocali, Gps e compatibilità Il wrapping cela le forme
consapevoli del significato della Vision RS concept vista a Parigi, smartphone. Gadget visti della Scala, che saranno
del sostantivo "scala" in italiano. anche se sulla Scala la sportività sulla cugina VW Polo, da cui svelate a breve.
Le dimensioni sono
E l'associazione fonetica con il più del prototipo non è nemmeno la Scala eredita la piattaforma da segmento C pieno:
celebre dei teatri milanesi li lusinga accennata. Spaziosi gli interni, rifiniti modulare Mqb A0 e Adas quali 436 centimetri
non poco. Anzi, la Scala, quella con con un furbo mix di materiali morbidi cruise control adattivo, frenata in lunghezza, 179
quattro ruote, possiede addirittura e no. Al centro spicca lo schermo automatica di emergenza, assistenti in larghezza e 147
un'accezione simbolica: la nuova da 9,2" (ma si parte da 6,5" o 8"): al parcheggio e al cambio di corsia. in altezza, con un passo
di 265. Il bagagliaio
hatchback, infatti, rappresenta posizionato in alto, quasi a livello ha un volume
il punto più alto raggiunto dalle auto degli strumenti digitali da 10,25" TRIPLA ALIMENTAZIONE che oscilla fra 467
ideate a Mladá Boleslav. Design (optional), è completo di comandi Su strada il tre cilindri TSI da 95 e 1.410 litri dichiarati.
CV fa il suo dovere e nulla più. Sarà La vettura ceca arriverà
proposto pure a metano o con 115 sul mercato nella prima
metà del 2019
CV, abbinabili al cambio Dsg a sette
marce. Ben altra verve i 150 CV
dell'1.5 TSI, mentre la forza dell'1.6
TDI da 115 CV è la robusta coppia
di 250 Nm. La Scala si muove con
© Riproduzione riservata

agilità e ha uno sterzo abbastanza


pronto. L'assetto? Un compromesso
fra compostezza e assorbimento.
In opzione, quello ribassato di 15 mm
con ammortizzatori elettronici.
Omar Abu Eideh

156 DICEMBRE 2018


IMPRESSIONI DI GUIDA

VOLVO S60
Con passaporto Usa e priva di diesel, la berlina
svedese arriverà in Italia verso la metà del 2019.
Ecco come va il modello top ibrido plug-in

R
esterà nella memoria non la variante ibrida plug-in, dove di una Tesla. Ma all'occorrenza, T8 POLESTAR
tanto per il fatto di essere il motore elettrico sistemato con il pedale in kick-down, subentra Dati dichiarati dalla Casa
la variante a tre volumi al retrotreno fa da spalla a un due l'unità termica e la spinta combinata Motore
della già nota V60, ma perché litri turbobenzina con compressore dei due propulsori appaga anche • L4 benzina (turbo e compr.)
si tratta della prima Volvo costruita volumetrico più potente del solito. i più esigenti. I consumi? La solita • Cilindrata 1.969 cm3
• Potenza max 241 kW
negli Stati Uniti. Oltre che la prima Un pacchetto che totalizza 415 storia delle ibride plug-in: eccezionali (328 CV) a 5.800 giri/min
ad abbandonare per sempre il diesel. cavalli. Il sistema ofre circa 35 km se si ha l'accortezza di ricaricare le • Coppia max 430 Nm
A bordo della nuova S60, mi trovo reali di autonomia elettrica, con batterie (40 km/litro dichiarati), ma a 4.500 giri/min
immerso in un ambiente conosciuto, una potenza suiciente per partire decisamente meno entusiasmanti • Elettrico da 65 kW (88 CV)
• Potenza max di sistema
al solito curato nei dettagli. in scioltezza al semaforo, sia pure (circa 10 km/l sul computer di bordo) 305 kW (415 CV)
Sono sulla T8 Polestar Engineered, senza ambire agli scatti brucianti quando si passa al semplice ibrido.
Trasmissione
• Trazione integrale
QUESTIONE DI CONFORT • Cambio aut. a 8 marce
Apprezzabile la cura Polestar in
Prestazioni
tema di dinamica di marcia: le ruote • Velocità max 250 km/h
specifiche da 20 pollici, le molle più • 0-100 km/h 4,7 s
rigide e gli ammortizzatori Ohlins • Consumo medio 40,0 km/l
rendono la Volvo S60 piatta, reattiva Dimensioni e massa
© Riproduzione riservata

e maneggevole in mezzo alle curve. • Passo 287 cm


Ma la schiena non chiede pietà • Lunghezza 476 cm
Larghezza 185 cm
e il proverbiale confort Volvo resta Altezza 143 cm
tale. L'arrivo sul mercato italiano • Massa 2.020 kg
è previsto per la metà del 2019. Prezzo
Lorenzo Facchinetti • n.d.

DICEMBRE 2018 157


IMPRESSIONI DI GUIDA

MERCEDES-AMG
GT COUPÉ 4
L'abbiamo provata in Texas, sulle strade attorno ad Austin.
E poi sui cordoli del Circuit of the Americas. Per capire
dove s'incontrano la sua natura di berlina e la sportività del marchio

a prima berlina AMG. a quel dinamismo che appartiene ad aprire con un certo anticipo, anche

L
63 S 4MATIC+
Non una versione, non a ogni suo singolo bullone, pecca perché l'avantreno non patisce Dati dichiarati dalla Casa
un allestimento, ma un un po' alla voce silenziosità, per il troppo e continua a tenere la linea Motore
modello pensato e realizzato nel rumore di rotolamento degli enormi impostata. Ai tratti veloci seguono • V8 turbobenzina
reparto ad alte prestazioni della pneumatici da 21 pollici. Il resto, zone più lente, con curve strette che • Cilindrata 3.982 cm3
• Potenza max 470 kW
Mercedes: il terzo, dopo la SLS visto che siamo in Texas, lo scopri a volte somigliano quasi a tornanti. (639 CV) a 6.500 giri/min
e la GT, della quale vuole essere sui cordoli del Circuit of the Americas. Il passo e la massa non aiutano • Coppia max 900 Nm
la sorella a quattro porte. Ed è Di base, la cosa importante è non e convincere la GT4 alla traiettoria da 2.500 a 4.500 giri/min
(anche) per questo che finiremo stringere fili e legami troppo stretti non è sempre semplicissimo, perché Trasmissione
per chiamarla semplicemente GT4, con la due porte, ché le parentele la tendenza ad allargare a volte è • Trazione integrale
quando il suo nome è invece sono più che altro ideali. L'originale evidente. La soluzione, in ogni caso, • Cambio automatico
a 8 marce
GT coupé 4: con teutonica precisione, ci tiene a essere selvaggia, quasi c'è, anche se magari non è alla
a Stoccarda temevano eccessive sguaiata: è la sua cifra distintiva portata di tutti: presentarsi in curva Prestazioni
• Velocità max 315 km/h
vicinanze lessical-nominali e in questo l'aiutano le dimensioni e un po' più sbilanciati. Ti ritrovi con
• 0-100 km/h 3,2 s
con il mondo delle corse. il mood generale. Qui invece si fanno un anteriore da un lato decisamente • Consumo medio 8,8 km/l
i conti con un passo rilevante e un più mordace di suo e, dall'altro,
Dimensioni e massa
IL V8 SPINGE FORTE peso che supera le due tonnellate. aiutato da un posteriore che allarga • Passo 295 cm
Il lato B digradante porta Lei, comunque, ci sta a giocare con in maniera decisa e, al contempo, • Lunghezza 505 cm
nei dintorni della Panamera, e va le curve: su quelle veloci si appoggia progressiva. Così, se ti fai dare Larghezza 187 cm
bene così: è proprio lì che quest'AMG salda sulle ruote esterne e ispira una mano dal V8, esci in un delizioso Altezza 145 cm
• Massa 2.045 kg
vuole andare a parare. Finché la si confidenza, con il V8 che chiede solo sovrasterzo di potenza. Come dite?
lascia in modalità Confort, assolve di farti percorrere la curva successiva È a trazione integrale? Beh, in quel Prezzo
• € 175.049
alla grande gli uici della vita in modo ancora più veloce. Grazie momento te ne dimentichi.
quotidiana: morbida senza rinunciare alla trazione integrale, puoi iniziare Alessio Viola

158 DICEMBRE 2018


Il classico impianto
made in Mercedes
si sposa con i tocchi
tipici del reparto
sportivo AMG,
a cominciare dalla leva
del cambio piuttosto
arretrata sul tunnel.
La GT4 porta con sé
anche una novità
che, per quanto
secondaria, è
interessante: le sigle
e i disegni accanto
a ciascun tasto
non sono realizzati
con le classiche
plastiche trasparenti
e illuminate,
ma con piccoli schermi
non più grandi
di un centimetro
quadrato. Che si
© Riproduzione riservata

ritrovano identici
anche sul volante,
per esempio al centro
della manopola
con la quale si scelgono
le modalità di guida

DICEMBRE 2018 159


Volkswagen Tour
con DRIVING EXPERIENCE

A dicembre ti aspettiamo nei prestigiosi Outlet McArthurGlen.


Potrai provare la nuova gamma di SUV Volkswagen al fianco
dei driver EXPERIENCE, per un test drive
davvero d’eccezione.

T-Cross. More than one thing. Il City SUV Volkswagen.


T-Roc. Born Confident. Il crossover compatto.
Tiguan. Connected with your life.
Tiguan Allspace. La tua vita merita più spazio.
Touareg. Onroad, Offroad, Online.

T-Cross T-Roc Tiguan


INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
Vieni a trovarci presso i seguenti Outlet McArthurGlen,
sabato e domenica, dalle 10 alle 19:

1-2 Dicembre
SERRAVALLE DESIGNER OUTLET
Serravalle Scrivia (AL)

8-9 Dicembre
LA REGGIA DESIGNER OUTLET
Marcianise (CE)

15-16 Dicembre
BARBERINO DESIGNER OUTLET
Barberino di Mugello (FI)

Ti aspettiamo, non mancare!


Scopri di più su vwtour.quattroruote.it

Tiguan Allspace Touareg


Tornare in pista.
ANTEPRIMA • AUTONOTIZIE • FLASH

OGGI E DOMANI
■ Audi ■ Bentley ■ BMW ■ Ferrari ■ Ford ■ Lexus ■ Porsche ■ Rolls-Royce ■ Seat
A1 Continental GTC X3 M/X4 M 488 Pista Edge RC Panamera GTS Cullinan Tarraco
DICEMBRE

2019
■ Audi ■ BMW ■ Citroën ■ Kia ■ Porsche ■ Tesla ■ Volkswagen
e-tron Serie 7 C5 Aircross Proceed 911 Model 3 T-Cross
GENNAIO

■ Audi ■ BMW ■ DS ■ Infiniti ■ Lexus ■Mazda ■ Mercedes ■ Skoda ■ Subaru ■Toyota


Q5 plug-in Serie 8 Cabrio DS 3 Crossbackk QX50 UX Mazda3 Classe B Kodiaq RS Forester Corolla
FEBBRAIO

■ Audi ■ BMW ■ Corvette ■ Kia ■ Mercedes ■ Peugeot ■ Range Rover ■ Toyota ■ Volvo
A6 allroad Serie 3 C8 e-Niro GLE 508 SW Velar SVR RAV4 V60 Cross
MARZO Country

■ Audi ■ Bentley ■ BMW Mercedes


M d Opel
O l Range
R Rover
R Renault
R lt ■ Skoda
RS Q5 Flying Spur X7 GLA Corsa Evoque Clio Superb
APRILE

■ Audi ■ BMW ■ Mercedes- ■ Porsche ■Toyota ■ Volkswagen


RS Q3 Serie 8 AMG Cayenne Coupé Supra Arteon
MAGGIO Gran Coupé One Shooting Brake

■ Aston Martin ■ BMW ■ Ferrari ■ Mercedes ■ Skoda ■ Toyota ■ Volvo


DBX Serie 3 488 Pista CLA Scala Corolla Touring S60
GIUGNO Touring Spider Sports

■ Audi ■ BMW ■ Land Rover ■ Mercedes ■ Polestar ■ Volkswagen


Q4 Serie 1 Discovery EQC 1 Golf
LUGLIO

■ Audi ■ BMW ■ Ferrari ■ Lexus ■ Lynk & Co ■ Mercedes ■Skoda


e-tron X6 Monza LC F 01 GLE Coupé Octavia
AGOSTO Sportback

■ BMW ■ DS ■ Hyundai ■ Mercedes ■ Peugeot ■ Porsche ■ Skoda


X1 DS 7 Crossback A-Suv GLS 208 Taycan Citigo elettrica
SETTEMBRE plug-in

■ BMW ■ Jaguar ■ Kia ■ Mercedes ■ Nissan ■ Peugeot ■ Seat ■ Skoda


X5 M/X6 M XJ C-Suv GLB Juke 508 plug-in Leon B-Suv
OTTOBRE
© Riproduzione riservata

■ DS 3 ■ Jeep ■ Land Rover ■ Mercedes ■ Mitsubishi ■ Seat ■ Volvo


DS 3 Crossback Renegade Defender CLA Shooting L200 Mii elettrica V40
NOVEMBRE elettrica plug-in Brake

Nel tabellone, i principali arrivi sul mercato nei prossimi 12 mesi.


DICEMBRE 2018 163
ANTEPRIMA PORSCHE TAYCAN

CONVERSIONE
A STOCCARDA
Svolta epocale per la Casa tedesca: da una parte rinuncia al diesel,
dall'altra propone il suo primo modello elettrico. Che promette prestazioni
da 911, una ricarica superveloce e un'autonomia di oltre 500 chilometri
di Omar Abu Eideh • disegni di Marcelo Poblete

La Taycan arriverà sul mercato


nell'autunno del prossimo anno:
la lunghezza dovrebbe aggirarsi
sui 4,85 metri, il passo sui 2,80.
Nella gamma Porsche, questa EV
sarà posizionata fra Cayenne
e Panamera: si può già prenotare
con un acconto di 1.500 euro

164 DICEMBRE 2018


E
ra nell'aria. Poi, però, ora che sta passaggi chiave della sua storia, è probabi-
per succedere davvero, fa ru- le che pure la nuova sportiva saprà tra-
more lo stesso. Parliamo dello smettere emozioni all'altezza delle attese.
storico passaggio della Porsche Prima di passare a vedere come sarà la
all'era della propulsione elettri- nuova Taycan, vogliamo dare conto di un'al-
ca, con il suo primo modello 100% a batte- tra svolta, anch'essa epocale. L'ha annun-
rie. Che, com'è noto, si chiamerà Taycan. ciata a fine settembre il ceo Oliver Blume,
L'appuntamento della nuova berlina – di gettando l'ultima manciata di terra sulla
cui vedete le ricostruzioni in questi disegni bara del motore diesel, già divenuto cimelio
– con il grande pubblico è fissato per la fine da museo per i manager tedeschi. Il che è
del 2019, quando a Zufenhausen entre- una buona notizia per i porschisti meno tol-
ranno uicialmente in un'altra dimensione. leranti, seguita subito dopo da un'altra: la
Sempre contraddistinta dalla sportività pu- Taycan non sarà muta come altre EV. Tra-
ra, ma priva dell'apporto del motore termi- mite un pacchetto opzionale, infatti, emet-
co. E, considerata la tradizione e l'abilità del terà un suono registrato a partire dal mo-
marchio di Stoccarda dimostrate in altri tore elettrico stesso e opportunamente

DICEMBRE 2018 165


ANTEPRIMA PORSCHE TAYCAN

modulato nelle frequenze per esaltarne il e tempi di ricarica. Ci sarebbe pure il prezzo ne del 2019. Alla presa domestica, invece, il
carattere: sarà riprodotto da altoparlanti elevato (quello della Taycan dovrebbe aggi- pit stop durerà qualche ora (sarà possibile
nascosti dietro la carrozzeria, che verranno rarsi attorno agli 85 mila euro), però, visto il fare il pieno connettendo il cavo su ambo i
utilizzati anche per allertare i pedoni, come marchio sul cofano, soprassediamo. lati dei parafanghi anteriori). Inoltre, gli in-
richiesto dalla legge. L'elettro-Porsche risponde con un raggio gegneri tedeschi sono al lavoro sul sistema
d'azione di oltre 500 km, omologati nel ciclo di ricarica induttiva.
SULLA SCIA DEL MITO Nedc, e con la possibilità di ricaricare l'80% All'interno, la Taycan metterà al bando i
«Avrà aspetto, dinamica di guida e anima della batteria in 15 minuti: tuttavia, per far- comandi fisici, rimpiazzandoli con gli scher-
da vera Porsche», assicura Robert Meier, ca- lo serve una colonnina Ccs della capacità di mi digitali, incluso il display sul lato passeg-
po del progetto Taycan: ecco perché posi- 350 kW, magari una delle 400 che Ionity gero, comparso sulla Mission E Cross Turi-
zione di guida e prestazioni saranno simili a (joint venture dei costruttori tedeschi per lo smo presentata al Salone di Ginevra. Della
quelle della 911. I numeri lo confermano: sviluppo dell'infrastruttura di rifornimento) partita faranno parte gli aggiornamenti over
oltre 600 CV di potenza massima e 0-100 installerà nel Vecchio Continente entro la fi- the air e un suggestivo head-up display olo-
inferiore ai 3,5 secondi (e meno di 12 per
toccare i 200 km/h da fermo). Ma quando si
parla di auto elettriche, si sa, sono due le NEL COCKPIT I MONITOR DIGITALI
perplessità che fanno vacillare le certezze SOSTITUISCONO QUASI
degli avanguardisti più convinti: autonomia DEL TUTTO TASTI E MANOPOLE

166 DICEMBRE 2018


TECNICA
grafico, ma non la guida autonoma, che non
è una priorità assoluta a medio termine per DUE MOTORI E TRAZIONE 4X4
il costruttore tedesco.
Per comprendere il potenziale a quello della 911. Negli accumulatori
PER 1.500 OPERAI IN PIÙ della Taycan, basta guardarla ai raggi X agli ioni di litio forniti dalla LG
«La Taycan sarà profittevole da subito: il (sotto, il disegno in trasparenza che – con 400 celle e densità di energia
mostra la disposizione meccanica): l'auto di 270 Wh/kg – sono ricavati due pozzetti
nostro obiettivo è un margine di almeno il
è costruita sull'inedita piattaforma J1, per accogliere i piedi di chi siede dietro.
15%», sostiene Lutz Meschke, cfo della Casa.
dedicata a meccaniche elettriche a 800 V, La compattezza delle unità motrici
Che ha già racimolato 10 mila ordini per che vedremo su altre EV del gruppo consente inoltre di avere un vano di carico
l'auto: niente male, considerando che l'o- Volkswagen. Questa Porsche prevede anteriore e uno posteriore. Sofisticato
biettivo commerciale della Taycan è stimato due motori sincroni a magneti permanenti il sistema di rafreddamento a liquido
inizialmente in 20-25 mila unità l'anno, circa (uno per asse, quindi con trazione integrale), di propulsori, batterie e sistemi di controllo,
il 10% del totale delle vendite del marchio. quattro ruote sterzanti e batteria collocata messo a punto dall'italiana Sogefi. In coda,
Fermo restando che, specifica Meschke, «se sul pavimento: come risultato, il baricentro poi, c'è lo spoiler estendibile per aumentare
la domanda dovesse crescere, saremo pron- è più basso di circa otto millimetri rispetto il carico aerodinamico ad alta velocità.
ti a farle fronte».
Per fabbricare la vettura è già tutto pron- Motore elettrico posteriore Presa di ricarica Motore elettrico anteriore
to in una nuova ala "carbon neutral" del
quartier generale di Zufenhausen, dove sa-
ranno impiegati 1.500 operai di nuova as-
sunzione. «Al loro fianco ci saranno circa
5-600 tute blu che arriveranno dalla linea
della 911 per addestrare al meglio le reclu-
te e garantire l'omogeneità produttiva», ri-
vela Andreas Hafner, il responsabile delle
risorse umane.
Poi, niente catena di montaggio rigida: al
suo posto ci saranno piattaforme di traspor-
to automatizzate, in grado di spostare l'auto
in costruzione da una stazione di assem-
blaggio all'altra in maniera flessibile e d'in- Elettronica di potenza Batteria agli ioni di litio Elettronica di potenza
crementare i cicli di lavoro.
Per chi ha famiglia, ci sarà la versione
Sport Turismo (qui a sinistra), ossia la
shooting brake, che ricalca la variante
già disponibile per la Panamera.
All'interno (nell'altra pagina), la Taycan
riproporrà l'impostazione della concept
Mission E Cross Turismo: via
i tasti fisici e spazio agli schermi digitali,
grazie ai quali si potranno gestire
le principali funzioni di bordo

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 167


ANTEPRIMA PEUGEOT

COME TI RIAPRO
LA SFIDA IN CITTÀ
di Roberto Lo Vecchio • disegni di Marcelo Poblete

168 DICEMBRE 2018


P
rimi mesi del 2017: gli uici le- Dunque la campionessa francese nel set-
gali e finanziari di PSA e di Opel tore delle utilitarie, la 208, nasce su basi in-
hanno appena terminato di teramente nuove. E poiché tra le virtù di fles-
mettere a punto i dettagli sibilità della Cmp (ne parliamo meglio nel ri-
dell'intesa che avrebbe portato, quadro a pagina 170) sta la capacità di sup-
di lì a poco, la Casa tedesca sotto il tricolore portare indiferentemente motori termici o
blu-bianco-rosso, quando esplode il caso elettrici, è scontato che la piccola Peugeot
Corsa. Non è facilissimo da parte degli uomi- avrà una versione a batterie. Anzi, si fregerà
ni di Carlos Tavares, numero uno del gruppo probabilmente dell'onore della primogeni-
francese, far digerire ai loro omologhi tede- tura delle zero emissioni con il marchio del
schi la decisione adottata a Parigi di prende- leone rampante. Come già annunciato per la
re il progetto della piccola di Rüsselsheim, DS 3 Crossback E-Tense, la batteria avrà una
già bell'e pronta, e farne carta stracci. Per ri- capacità di 50 kWh, con una potenza di 136
progettare tutto su base tecnica PSA. Pietra CV: e se queste caratteristiche fanno pro-
dello scandalo è la piattaforma sviluppata mettere alla DS oltre 300 km d'autonomia,
per le piccole, che sta per dare vita alla nuo- sulla più piccola e leggera 208 ci si attendo-
va 208, protagonista di questo articolo. E la no percorrenze superiori, vicine ai 350. La
premessa dedicata alla cugina Opel è una versione alla spina, però, arriverà solo nel
cartina di tornasole utile a capire quale sia il 2020, mentre al lancio, fissato per la fine
ruolo strategico che alla PSA si attribui- dell'estate prossima, saranno protagoniste
sce a quest'architettura.

PRIMA EV DEL LEONE


Con il nome di Common modular plat-
form, Cmp in breve, è per ora disponibile sul-
la sola DS 3 Crossback. E che per darle i na-
tali si sia scelto il marchio di prestigio dei
quattro di famiglia, è l'ennesimo segnale di
quale considerazione goda a Parigi.

L'ormai inconfondibile firma


luminosa a grai verticali delle luci
a Led posteriori, ora di forma
rettangolare, deriva direttamente
dai modelli di fascia superiore:
fa parte di una serie di dettagli
stilistici che avvicinano la nuova 208
al resto della gamma, dandole anche
un'aria più matura e sofisticata

DICEMBRE 2018 169


ANTEPRIMA PEUGEOT

le varianti termiche. Che dovrebbero pro- nata, però, a scalare la classifica dal quarto versioni al top, sfoggerà grafiche rainate e
porre i tre cilindri a benzina 1.2, aspirati e posto che occupa oggi. Vediamo come. sarà aiancato da uno schermo touch cen-
turbo, da 83 a 155 cavalli, e il nuovo quattro trale collocato alla stessa altezza visuale, so-
BlueHDi 1.5 con Scr da 102 e 131. GUIDERÀ (UN PO') DA SOLA pra le bocchette della ventilazione, alla
Conferma quasi certa per il nome, 208, Intanto, la piccola si farà forte di uno sti- cui base ci sarà l'ormai abituale fila di pul-
che si porta dietro una storia di successo, le ispirato ai modelli più recenti, segnata- santi fisici a guisa di tastiera di pianoforte.
giocata nella parte alta della hit parade eu- mente l'ammiraglia di casa, la 508. Poi, avrà Infine, la 208 getterà sul tavolo la carta
ropea. Ultimamente la piccola Peugeot ha più spazio a bordo: la nuova architettura le degli Adas, cioè gli ausili al pilota, ofrendo
soferto un po' la competizione di rivali fre- permetterà di superare i quattro metri (l'at- un livello 2 di guida autonoma: dal manteni-
sche di rinnovamento, come Ford Fiesta e tuale si ferma a 3,97) e di avere un passo mento della distanza dal veicolo che prece-
Volkswagen Polo, ma pure della concorren- più generoso. Gli interni non saranno soltan- de, con funzione stop and go in colonna, alla
te nazionale, la Renault Clio, che, nonostan- to più ampi, ma segneranno un salto gene- capacità di seguire le corsie in autostrada.
te l'anzianità (anche nel suo caso la nuova razionale a livello d'interfaccia uomo-mac- Ah, dimenticavamo: e la GTi? Nessuna
generazione arriverà nel 2019), resta la più china, con un'impostazione molto simile al- paura, ci sarà. Si sussurra anche in variante
venduta nel continente. La 208 è intenzio- la 3008: il quadro strumenti, digitale sulle elettrica.
COMMON MODULAR PLATFORM

È UN JOLLY
QUEL PIANALE
Due misure di carreggiata, tre diversi
passi e tre moduli posteriori, oltre alla
possibilità di ospitare molteplici diametri
di cerchi: sta tutta qui la modularità,
o se preferite la flessibilità, della nuova
piattaforma Cmp. Che infatti è destinata
a fare da base non soltanto alle utilitarie
del gruppo, nonché alle piccole Suv di
segmento B, ma anche ad alcuni modelli
di fascia C. Per esempio, nascerà sulla
Cmp l'auto che sostituirà l'odierna Citroën
C4 Cactus. Anche con una versione a
batteria, essendo il pianale sviluppato per
ospitare indiferentemente motori termici
o elettrici, assemblabili sulla stessa linea
di produzione e senza che gli accumulatori
compromettano lo spazio a bordo. L'uso
di acciai alto-resistenziali, nonché di alcuni
componenti di alluminio e compositi,
consente di contenere il peso (emettendo
1,2 g/km di CO2 in meno) e di ottimizzare
la rigidità torsionale. Le protezioni sul
fondo e il sistema di prese d'aria frontali
contribuiscono, infine, all'eicienza
aerodinamica, permettendo,
secondo la Casa, di tagliare altri
1,5 g di CO2 per chilometro.

La nuova architettura Cmp,


che ha debuttato sulla DS 3
Crossback, servirà per tutti
i futuri modelli medio-piccoli
del gruppo, aiancando la
Emp2 destinata alla fascia C-D

170 DICEMBRE 2018


Al di là della maggiore
lunghezza, pochi centimetri,
è il design a sottolineare
lo sviluppo orizzontale
della 208, aiutato dal cofano
piatto e dal muso verticale

ADDIO AL COFANO SPIOVENTE


DEL MODELLO ATTUALE. IL VOLUME
ANTERIORE È ORA BEN DEFINITO

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 171


ANTEPRIMA FLASH

BABY CLS
ATTO SECONDO
Pronta al rinnovo la Mercedes CLA. Mantiene la formula da coupé
a quattro porte della sorella maggiore e conferma la variante shooting
brake. Ma ora "parla" con il guidatore, grazie al sistema Mbux

La nostra ricostruzione
delle nuove CLA
e CLA Shooting brake
(sullo sfondo). Oltre
alla variante sportiva
intermedia 35, ci sarà
la 45 4Matic, con il 2.0
turbo da circa 400 CV

L'A1 SI RIALZA

H
ey Mercedes, raccontami e infotainment. Nel cofano,
di te». «Condivido
piattaforma e tecnologie
le unità 1.3 turbobenzina,
da 136 o 163 CV, e 2.0
MA NON SARÀ
con la Classe A, ma sono molto da 190 o 224 cavalli, nonché ALLROAD
più trendy con il mio profilo l'1.5 turbodiesel da 116.
Assetto rialzato, protezioni di plastica
da coupé». Se interrogato, Più performanti la AMG CLA
grezza a livello dei passaruota e calandra
potrebbe rispondere così 35 4Matic – con cambio doppia
anteriore specifica: gli indizi per pensare E SE FOSSE...
il sistema Mbux installato frizione a sette marce, trazione
a un'inedita Audi A1 allroad ci sarebbero Sono arrivate
sulla seconda edizione della integrale e motore 2 litri turbo in redazione alcune
tutti. Eppure la versione ispirata alle
CLA, in grado d'interfacciarsi da 306 CV, stessa meccanica foto di una Fiat 500e,
crossover della piccola dei Quattro anelli
verbalmente con il guidatore dell'omologa versione della A – la variante elettrica
avrà un nome tutto suo. Il perché è
quasi (molto quasi) come e la 45 4Matic, che di cavalli ne del modello di
da ricercare nella meccanica, visto che attuale generazione,
un passeggero in carne e ossa. eroga circa 400. Verosimilmente
il modello, per ragioni di piattaforma, che si aggirava per
Ironie a parte, la vettura sarà completa la dotazione di Adas, le strade di Torino.
non potrà montare la trazione integrale
proposta ancora una volta anche con frenata di emergenza La vicinanza della
quattro, elemento imprescindibile
con carrozzeria Shooting brake. integrabile con il cruise control vettura alla sede
per le allroad. Fra i motori, anche il
Un'altra doppietta pronta adattivo e il mantenimento della Fiat ha subito
tre cilindri turbo da un litro e 116 CV, fatto pensare all'avvio
ad aiancare quella composta autonomo della corsia di marcia.
disponibile anche con il cambio S tronic. dei lavori, magari
dalla Classe A e dalla relativa
su qualche particolare
versione Sedan (quest'ultima di componentistica,
rivolta a una clientela diversa). per la nuova serie
del modello a zero
PIÙ SPAZIOSA emissioni. Che di
Nel passaggio generazionale, sicuro, in efetti, rientra
la CLA guadagnerà una manciata nei programmi FCA:
la variante a batteria
di centimetri in lunghezza
della prossima
e passo (che sarà pari a 273), a serie del "cinquino"
tutto vantaggio della spaziosità sarà una delle EV
dell'abitacolo, dove spiccherà più importanti
il doppio display digitale del gruppo, assieme
dedicato a strumentazione a quella basata
sulla 500 Giardiniera.

172 DICEMBRE 2018


Parabrezza intelligente?
Affidalo ai Dottori.

ITSFRIDAY.IT
Adaptive Cruise Emergency Braking Lane Keeping
Control (ACC) System (EBS) Assist (LKA)

A seguito di un intervento di sostituzione parabrezza, la ricalibratura dei sistemi di


supporto alla guida (A.D.A.S.) è fondamentale per il loro corretto funzionamento.
Questi sistemi avanzati di supporto al guidatore utilizzano sensori e telecamere ospitati sul parabrezza.
Doctor Glass® grazie a professionisti qualificati e ad apparecchiature all’avanguardia, garantisce
un intervento sicuro e senza pensieri. Per questo è importante affidarsi a mani esperte.
AUTONOTIZIE NODO EMISSIONI

SI FA PRESTO
A DIRE GREEN
Per uno studio tedesco, la CO2 emessa per produrre e ricaricare le batterie
delle auto elettriche può essere più nociva del diesel. Un altro dossier europeo
sostiene l'opposto. Alle soglie del boom delle EV, è il caso di fare chiarezza
di Fabio Sciarra

UN'IMMINENTE IMPENNATA
60%
Secondo le proiezioni del Bloomberg Electric Vehicle Outlook 2018,
nel 2040 le vendite di elettriche e ibride plug-in arriveranno a 60 milioni
di esemplari, il 55% delle auto che saranno commercializzate durante 40%
quell'anno. La crescita sarà esponenziale: nel 2025 saranno raggiunti
gli 11 milioni in un anno, nel 2030 sarà toccata quota 30 milioni.
Fra poco più di vent'anni, il totale delle ricaricabili nel mondo sarà 20%
di 559 milioni di esemplari: il 33% del circolante complessivo.

0%
2015 2040

174 DICEMBRE 2018


B
erylls Strategy Advisors è il monte dell'utilizzo: secondo gli analisti, le Una Zoe, in basso a sinistra,
nome di una consultancy firm, vetture che montano batterie fabbricate in e una Clio, qui sotto: abbiamo scelto
le due piccole Renault
un'azienda specializzata nella Paesi dove l'utilizzo dei combustibili fossili per riassumere la contrapposizione
consulenza strategica, che per la produzione di energia elettrica è an- tra elettrico e diesel presentata
fornisce servizi di valutazione cora elevato rischiano di generare, nel loro dai due studi. Chi emette meno CO2?
dei grandi trend all'orizzonte nel settore intero ciclo di vita (dall'assemblaggio allo Se da un punto di vista di emissioni
locali non c'è storia, il quadro
automobilistico. Tra i suoi numerosi studi, smaltimento), una quantità di CO2 superio- cambia considerando
che spaziano dalla valutazione della qualità re rispetto a quella dei tradizionali modelli anche produzione e ricarica
dei fornitori a quelli sulla digitalizzazione con motore diesel.
dei processi aziendali, passando per le ana-
lisi sull'evoluzione della mobilità urbana del LA PAROLA ALL'ACCUSA
futuro, uno ha destato particolare scalpore. Facciamo un esempio concreto, per ca-
La recente ricerca, pubblicata lo scorso ot- pirci meglio: un ipotetico pacco batterie per
tobre, che (ri)lancia l'allarme sulle emissio- un veicolo elettrico prodotto in Germania,
ni nascoste delle auto elettriche, quelle a dove nei primi sei mesi di quest'anno il

DICEMBRE 2018 175


AUTONOTIZIE NODO EMISSIONI

Alexandre Guignard, responsabile


dei programmi elettrici del gruppo
PSA, ha sottolineato la necessità
di una regia sovranazionale
per la produzione degli accumulatori:
«Creare sinergie sarà essenziale
per tenere competitiva l'Europa. Così
facendo, non dovremo aspettare
le batterie allo stato solido
per rilanciare la battaglia ai cinesi»

QUI VINCE L'ELETTRICO...


52,4% dell'energia elettrica è stato rica- metri – la percorrenza nel periodo in que-
vato da combustibili fossili (carbone prima stione, l'auto a gasolio si fermerebbe (com-
QUANTO PESA di tutto, con la lignite al 22,5% del totale e prese le emissioni generate durante la fase
LA CO2 LOCALE l'antracite al 12,6%), comporterebbe emis- di manifattura) a 26,3 tonnellate di CO2,
sioni di anidride carbonica superiori del 74% contro le 27,8 a cui si attesterebbe invece
Nel grafico basato sui dati
rispetto a quelle generate durante l'assem- un'EV: 12,9 "di partenza", più il resto dovuto
di Transport & Environment,
blaggio di un'automobile tradizionale, priva alle ricariche dalla rete tedesca.
risalta lo scarto tra una diesel
benchmark (206 g CO2 eq/km)
di un accumulatore agli ioni di litio. Per come
e un'elettrica . Anche avviene oggi, l'assemblaggio di un'elettrica LO STUDIO CONTRAPPOSTO
se alimentata con l'energia produce una quantità significativamente La tesi degli studiosi di Monaco, pur non
sporca della Polonia, l'EV (159 maggiore di gas serra rispetto a una vettu- tenendo conto delle emissioni dovute all'e-
g CO2 eq/km) vince. Meglio fa ra convenzionale che, secondo stime uicia- ventuale smaltimento degli accumulatori, ri-
l'elettrica tedesca (111 g CO2 li della Mercedes-Benz, emette in questa fa- mane una delle più pessimistiche sul contri-
eq/km), ma con l'energia se soltanto il 20% della CO2 totale del suo buto delle auto a zero emissioni locali per la
francese (tanto nucleare, 37 ciclo vita. Si tratta di uno svantaggio, con- riduzione dei gas serra (e dunque del riscal-
g CO2 eq/km) o svedese clude il dossier, che non sarebbe recuperato damento globale). Ed è in aperto contrasto
(rinnovabili, 33 g CO2 eq/km), nemmeno dopo dieci anni di utilizzo dell'e- con un altro paper sul tema, pubblicato do-
diventa imprendibile lettrica stessa: fatta pari – 150 mila chilo- dici mesi prima (ottobre 2017) e curato da

206 g CO2 eq/km


L'auto diesel è stata
200 omologata con emissioni
su strada pari a 120 g/
km di CO2: è la parte nera
della colonna.

160

Emissioni dal
serbatoio alla ruota
Dalla materia prima
120 al serbatoio o batteria
111 g CO2 eq/km Produzione della batteria
agli ioni di litio
Produzione, manutenzione,
smaltimento o riciclo del veicolo
80

40

0
DIESEL POLONIA GERMANIA OLANDA ITALIA SPAGNA BELGIO FRANCIA SVEZIA

176 DICEMBRE 2018


Il commissario europeo per l'Unione
energetica, Maroš Šefčovič,
è stato il promotore dell'iniziativa
European union battery alliance,
con cui la UE intende creare
economie di scala
e una rete di competenze
continentale nel campo
degli accumulatori

Transport & Environment, una federazione Transport & Environment, l'elettrica polacca ...E QUI IL DIESEL
di organizzazioni non governative europee si fermerebbe a 159 g CO2 eq/km, mentre
che si occupano di mobilità sostenibile e che la diesel benchmark, omologata per 120 g/ SVANTAGGIO
fa attività di lobbying presso le istituzioni km di CO2, raggiungerebbe i 206 g CO2 eq/ INCOLMABILE
dell'Unione, a Bruxelles. Secondo questo km nell'intero ciclo vita.
Nella simulazione
studio, le cose starebbero al contrario: an-
Berylls, l'elettrica
che guidando un'elettrica con batterie pro- ALLA CASELLA DI PARTENZA
con batterie prodotte
dotte in Polonia, e lì ricaricata dall'utente fi- Insomma, corre l'anno di grazia 2018 e usando energia
nale, si produrrebbe meno anidride carbo- ci troviamo ancora al punto di partenza. Da tedesca parte con
nica rispetto a un modello diesel. L'esempio un lato una parte della galassia ambientali- un forte svantaggio:
della Polonia non è casuale: Varsavia è la sta bolla l'efetto "long-tailpipe" (letteral- 12,9 tonnellate di CO2
maglia nera in Europa in termini di mix ener- mente, lungo tubo di scarico, la teoria se- contro le 7,4 di una
getico, con il carbone (antracite e lignite) che condo la quale con l'elettrico si sposterebbe diesel. E dopo dieci 10 anni
copre oltre l'80% della produzione annua di esclusivamente il problema dei gas serra, anni di utilizzo, non 150.000 km
elettricità, secondo i dati dell'Agenzia inter- senza risolverlo alla radice) come una fake c'è ancora il punto
EV
nazionale dell'energia. Eppure, in termini di news confezionata dai poteri forti vicini alle di pareggio: 27,8 TEDESCA
grammi di CO2 equivalenti per chilometro, sette sorelle. Dall'altra chi rema contro la tonnellate emesse Secondo gli analisti
non ci sarebbe storia: nella simulazione di lotta al cambiamento climatico trova contro 26,3. bavaresi, è l'opzione
meno sostenibile:
anche dopo dieci anni
di utilizzo, i gas serra
restano sopra il diesel.
LO STUDIO DIMOSTRA
IL RUOLO IMPRESCINDIBILE 27,8
DELLE RINNOVABILI:
IN NORVEGIA LA CO2
DA RICARICA È PARI A ZERO
26,3 DIESEL
Parte in vantaggio
per le minori
emissioni da
produzione e, pur
generando più CO2
durante l'utilizzo, ha
un impatto inferiore.

1 anno
15.000 km

12,9
11,3
EV NORVEGESE
Ricaricandola con
l'idroelettrico, non
genera CO2 nella vita
7,4 utile: il valore resta
quello della fase
produttiva.

DICEMBRE 2018 177


AUTONOTIZIE NODO EMISSIONI

sponde apparentemente supportate da cazione intensa avrà raggiunto quota 559 dieci anni e 150 mila chilometri rispetto al
altrettante evidenze scientifiche. Questo milioni: il 33% del circolante globale. suo omologo fabbricato e usato in Germa-
stato di cose rappresenta un serio proble- nia. Merito, ovviamente, del mix energetico
ma, considerato che siamo alle soglie di MA C'È QUALCOSA IN COMUNE del Paese, che è praticamente "carbon neu-
quella che tutti dipingono come una valan- Al netto delle discrepanze, tuttavia, i due tral": il 96,3% dell'energia prodotta da Oslo
ga alimentata a batteria, di cui dobbiamo studi presentano anche un fondamentale è idroelettrica. Ma anche gli ambientalisti di
capire fino in fondo l'ampiezza del fronte e punto di contatto. Le auto elettriche, tanto Bruxelles pongono l'accento sul medesimo
le possibili conseguenze. Secondo le cifre secondo Berylls quanto secondo T&E, po- aspetto: per le stesse ragioni, l'elettrica fat-
del Bloomberg Electric Vehicle Outlook trebbero compiere passi da gigante in ter- ta e usata in Francia o in Svezia produrreb-
2018, nel 2040 si venderanno 55 milioni di mini di sostenibilità. Dal documento della be meno di un quarto dell'anidride carboni-
elettriche e ibride plug-in, vale a dire il 60% firm bavarese risulta evidente come, per ca generata da quella polacca. Un abisso.
di tutte le automobili che saranno immatri- esempio, un ipotetico veicolo con batterie Vista sotto questa luce, l'indagine Berylls
colate nel mondo nel corso di quell'anno. A costruite in Norvegia avrebbe un bilancio di assume dunque contorni molto diversi: non
quel punto, il totale delle vetture a elettrifi- CO2 migliore del 60% sul medesimo ciclo dei più quelli di uno studio contro l'elettrico,
quanto quelli dell'ennesima ricerca che do-
IL PARERE DEL CNR vrebbe spingere in direzione di politiche
energetiche più coraggiose. Uno sprone che
NON DEMONIZZIAMO IL DIESEL aianca le iniziative di numerosi produttori,
che si stanno attrezzando per realizzare
Per approfondire il tema, del tutto incerta. uso, dalla sua vita utile batterie con energia pulita (è il caso del co-
abbiamo sottoposto i due E per quanto ci siano e dal sistema energetico. losso cinese Contemporary Amperex
studi all'Istituto motori ormai numerosi studi Pertanto, quanto Technology, che nel suo impianto tedesco
del Consiglio nazionale sull'argomento, data dimostrato da qualche
userà solo il fotovoltaico) e che dovrebbe
delle ricerche: ad analizzarli la natura delle analisi, analisi potrebbe essere
anche dare sostegno ai sempre più fre-
sono stati gli ingegneri basate su molti dati nettamente diverso
Maria Vittoria Prati, Gerardo ottenuti da stime, riteniamo in una direzione o nell'altra
quenti richiami per una politica europea in-
Valentino e Carlo Beatrice necessari ulteriori se si cambiano questi dipendente sugli accumulatori. Non soltan-
(foto), che è il direttore approfondimenti per parametri. In questo senso, to in questo senso si sono espresse nume-
del reparto. «Riteniamo ottenere risultati che siano la Norvergia, citata nello rose case automobilistiche (come il gruppo
in genere non corretto quanto più possibile studio Berylls, è un esempio PSA), ma si è già mossa anche la UE: Maroš
un confronto limitato oggettivi. Da questo punto molto lontano dall'Italia,
a diesel ed elettrico, perché di vista», suggerisce l'ente, in quanto ha una densità I delegati dell'Intergovernmental
andrebbero considerate «sarebbe opportuno che di 0,09 abitanti/km2 contro panel on climate change,
tutte le tipologie di la UE promuova una ricerca i nostri 209: è per questo alla conclusione dei lavori
propulsione, inclusi gli ibridi, super partes che coinvolga che riesce ad avere dell'ultima sessione: il summit
di Incheon, in Corea del Sud, ha
i motori a gas e le celle tutti gli attori del settore. una quota di rinnovabili sottolineato la maggiore rapidità
a combustibile. Altrimenti», Va precisato inoltre, che molto elevata rispetto del riscaldamento globale rispetto
hanno scritto i ricercatori quanto riportato negli studi al fabbisogno globale. ai trend calcolati in passato
nella replica a Quattroruote, fa sempre riferimento È nostra convinzione», e la necessità d'intraprendere azioni
«si rischia di alimentare a determinate classi conclude il Cnr, «che sia più coraggiose per contrastarlo
l'attacco al diesel, del tutto di veicoli con un certo necessario soprattutto
sbagliato in questa fase utilizzo. Di fatto, i risultati stimolare i consumatori
della transizione energetica. sono fortemente influenzati a un uso virtuoso di tutti
La questione è molto dalla tipologia di veicolo i mezzi di trasporto,
dibattuta e, a nostro avviso, (citycar, Suv ecc.), dal suo a prescindere dalla loro
alimentazione. Tenendo
conto delle problematiche
connesse all'azzeramento
delle emissioni nocive dai
motori termici e di quelle
legate alla produzione,
al riciclo e all'infrastruttura
per i veicoli elettrici, il modo
più eicace per centrare i
target di decarbonizzazione
per il nostro Paese
è certamente l'utilizzo
eiciente delle tecnologie
attuali e di quelle in fase
di sviluppo».

178 DICEMBRE 2018


QUANTE BATTERIE SERVONO
Šefčovič, commissario europeo per l'Unione scontro nell'ultimo special report dell'Inter-
energetica, ha varato nell'ottobre dell'anno
scorso la European union battery alliance,
governmental panel on climate change,
pubblicato dopo il summit dello scorso ot-
SETE D'ENERGIA
un'iniziativa per fare fronte comune a livello tobre in Corea del Sud. Secondo lo studio, Con le auto elettriche e ibride plug-in
continentale e contrastare lo strapotere l'innalzamento della temperatura media che vanno incontro a una vera difusione
asiatico nel campo. globale di 1,5 °C oltre i livelli pre-industriali, di massa, prevista per gli anni 20
di questo secolo, la domanda di batterie
soglia ritenuta critica dalla comunità scien-
è destinata a crescere a ritmi analoghi.
L'ALLARME DELL'IPCC tifica internazionale, avverrà tra il 2030 e il
Secondo i dati di Bloomberg New Energy
Ma lasciamo da parte le considerazioni 2052 (vedere il grafico sotto), ossia molto Finance, le sole automobili per il trasporto
industriali e torniamo, in conclusione, al te- prima di quanto stimato da numerose ricer- passeggeri (esclusi dunque i veicoli
ma dell'energia: la necessità di nutrire le no- che analoghe. Per ritardarlo, sostiene l'Ipcc, commerciali leggeri) avranno bisogno
stre elettriche con cibo più pulito, che come bisognerebbe tagliare il 45% delle attuali di una capacità installata che supererà
abbiamo visto è stata espressa da entrambe emissioni di CO2 entro il 2030. E l'auto, da i 500 gigawattora già nel 2025
le ricerche prese in considerazione, trova ri- sola, non ce la potrebbe mai fare. (576 GWh). Poi, la curva sarà
esponenziale: oltre 1.000 GWh nel 2028,
CURVE PERICOLOSE più di 1.500 GWh nel 2030.
IL PUNTO DI NON RITORNO È VICINO: UN GRADO E MEZZO IN PIÙ GWh x 1.000
°C 1,5
+2,00
Sono numerose
+1,75 le "gigafabbriche" di batterie
che nasceranno nei prossimi
+1,50 anni. In Europa, la cinese 1,0
Contemporary Amperex
+1,25 Technology ne inaugurerà una
+1,00 in Turingia, Germania, mentre
Nel grafico il trend d'aumento le coreane LG e Samsung
+0,75 della temperatura media hanno puntato su 5
del pianeta: nella linea gialla la Polonia e Ungheria.
+0,50
tendenza attuale. Per restare nella

Fonte: Ipcc
+0,25 fascia verde scura, bisognerebbe
azzerare la CO2 entro il 2055. 0
1960 1980 2000 2020 2030-2052 2060 2080 2100 2018'19 '20 '21 '22 '23 '24 '25 '26 '27 '28 '29 '30

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 179


L SA
LOS ANGELES AUTONOTIZIE RANGE ROVER

DI RITORNO
u
di Roberto Lo Vecchio

AFFILATA
Il fregio laterale, ispirato
alla lama di un coltello
(l'idea nacque davvero
a cena, in un ristorante),
ASSERTIVA è stato mantenuto, seppur
Il frontale aggressivo e rivisitato, riconoscendogli
le proporzioni complessive così un ruolo iconografico
sono i tratti che più nell'immagine del modello
richiamano il modello
attuale. Fari e mascherina
sottili e ampie prese d'aria
ai lati parlano il linguaggio
Evoque, ma con superfici
più lisce e uniformi

180 DICEMBRE 2018


A
verne fatto, due anni fa, una Rover Evoque ha avuto un'accoglienza La seconda serie della fortunata
versione cabriolet può es- commerciale al di là delle attese più rosee Suv compatta della famiglia
Range Rover evolve il design
sere letto come l'estrema e, soprattutto, ha cambiato in modo irre- del modello originario,
conseguenza del moto versibile il volto della marca. Prova provata adeguandolo ai più recenti
creativo originario, quello che osando si vince, è stata il prodromo ai indirizzi stilistici della Casa
che nel 2010 portò i vertici Land Rover ad modelli contemporanei arrivati successiva-
approvare il progetto di una sport utility dal mente e culminati nell'acclamata Velar.
tetto rastremato e dalla faccia feroce come Chiaro che mettendo mano a un'auto-
non si era mai vista nella gamma della con- mobile così dirompente per disegnarne la
servatrice Casa inglese. Oppure lo si può eti- seconda generazione, si perda inevitabil-
chettare come la manifestazione di una sor- mente un po' della sua carica rivoluzionaria.
ta di delirio di onnipotenza che si sarebbe La seconda serie – protagonista al Salone
impossessato della dirigenza aziendale, ine- di Los Angeles di fine novembre – rappre-
briata dal successo della versione chiusa. senta un consolidamento, una maturazione,
Ebbene, qualunque di queste due lettu- il passaggio dai capelli lunghi e la camicia
re prediligiate, avrete buoni argomenti per fuori dai jeans a, quantomeno, un paio di
sostenerla: ché, anche volendo pensare che kaki stirati e un blazer. Ovvero – fuor di me-
a Gaydon, con la variante aperta, abbiano tafora – dai ranghi della contestazione a
esagerato, i motivi per montarsi un po' la quelli di un establishment che i temi della
testa davvero non mancavano. La Range rivolta ha nel frattempo fatto propri,

ARROTONDATA
Alla coda si arriva
dopo aver percorso
con lo sguardo la linea
a cuneo della fiancata,
tipicamente Evoque,
ma le superfici arrotondate
e le luci ben integrate
nella carrozzeria
ricordano modelli recenti,
Discovery e Velar in primis

LEVIGATA
Il trattamento delle
superfici risente di tutta
l'infuenza del lavoro fatto
prima sulla famiglia
Discovery e poi sulla Velar,
dalla quale la nuova
Evoque mutua anche
le maniglie a filo. Fedele
alla prima serie il rapporto
lamiera-finestrini

DICEMBRE 2018 181


AUTONOTIZIE RANGE ROVER

metabolizzato e assimilato. Così nella co- fondo, sotto la carrozzeria, per capire che co- chia. Merito del passo incrementato, a pari-
da ritroviamo rotondità da Discovery Sport sa l'Evoque 2 ofra ai suoi potenziali clienti. tà di lunghezza. Il pianale, pur derivando dal
e nel muso e sulla fiancata superfici levigate D8 di origine Ford che equipaggia il model-
alla Velar. Stando bene attenti, però, a non ANCHE TRE CILINDRI PLUG-IN lo uscente, è stato rivisitato e, con il nome di
perdere quelle proporzioni (sbalzi corti, tetto Tanto per cominciare, la seconda gene- Premium transverse architecture, si prepara
discendente e finestratura bassa) che erano razione, giova dirlo subito, va a emendare all'ultima rivoluzione: accogliere anche l'ibri-
alla base della formula vincente della prima lievemente due aspetti controversi della pri- do plug-in. Questa motorizzazione, che arri-
Evoque e ne costituiscono ormai il Dna. ma: lo spazio a bordo un po' sacrificato e la verà più avanti, nel corso del 2020, segna
Ma di stile parliamo ampiamente vicino limitata capacità del bagagliaio. Quest'ulti- anche un'altra novità: l'esordio sulla Evoque
all'immagine d'apertura. Qui conviene trat- mo ora dichiara 591 litri contro i 575 di pri- di un tre cilindri turbo. Ci sarà subito, invece,
teggiare l'identikit della nuova arrivata (sul ma (ma la nostra prova ne aveva rilevati po- il mild hybrid a 48 volt, una prima a livello di
mercato, in realtà, esordirà nella primavera co più di 300), mentre chi siede dietro di- marca, che accumula in una batteria al litio
del prossimo anno) andando un po' più a spone di due centimetri in più per le ginoc- nel pavimento l'energia altrimenti perduta
DALLA CONCEPT ALLA CABRIOLET

LA RAGIONEVOLE FOLLIA DI MCGOVERN

Oggi siamo abituati a tutto, alle derivato un prodotto di serie. Invece,


contaminazioni di genere più ardite. nel 2010 nasce l'Evoque, che della
Ma dovete tornare mentalmente concept mantiene i temi stilistici
al 2008, quando comparve la concept fondamentali. Quella che pareva una
di Suv-coupé compatta a tre porte follia era in realtà un rischio calcolato
LRX (sopra a sinistra), opera prima (con l'aiuto delle previsioni di
di un Gerry McGovern (qui a lato) mercato) e si trasformò presto in un
da poco arrivato ai vertici del design successo commerciale oltre le attese.
della marca britannica. In pochi Nel 2012 è arrivata la cinque porte
credettero che da quello studio (sopra al centro), che da quest'anno
visionario, così lontano dai modelli ha soppiantato la versione a tre.
Land Rover suoi coevi, sarebbe Nel 2016, la Cabrio (sopra a destra).

182 DICEMBRE 2018


Sontuosi e minimalisti
gli interni, con buona parte
dei tasti fisici sostituiti
dai comandi touch dei doppi
schermi e dai pad al volante.
Il sistema multimediale
è stato aggiornato

PIANO PROJECT CHARGE

ALLERTA CONTI

nelle decelerazioni, per liberarla in ausilio al gliori capacità di guado (ora supera profon- La JLR finora ha prosperato sotto l'ala
motore termico in accelerazione. E, a propo- dità di 60 cm, contro i 50 di prima) e al Ter- della Tata: modelli a raica, investimenti
sito di termico, al lancio ci saranno i quattro rain response 2, l'Evoque vanta due primizie. in R&D, nuove fabbriche. Ora si profila
cilindri 2.0 classe Ingenium: tre a benzina, La prima, il Clear sight rear view mirror, nel una stretta di cinghia. Dai conti
con potenze di 200, 249 e 300 cavalli, e tre segmento d'appartenenza: quando la visi- del secondo trimestre dell'anno fiscale
a gasolio, da 150, 180 e 241. Tutti i propul- bilità posteriore è ostruita, il retrovisore si in corso (chiude a marzo '19) giunge
sori sono abbinati al cambio ZF a nove mar- trasforma in uno schermo che raccoglie un segnale d'allarme: vendite in calo ed
ce e alla trazione integrale, ma il diesel me- l'immagine ad alta risoluzione inviata da una Ebit negativo (-90 milioni di sterline). Così
no potente è oferto pure nella variante a telecamera. L'altra, la Ground view techno- il ceo, Ralf Speth (foto), ha lanciato Project
due ruote motrici e trazione anteriore. È an- logy, è mondiale: le telecamere frontali mo- Charge: un piano che punta a ricavare 2,5
che l'unico a non avere l'impianto a 48 volt. strano l'immagine a 180° del terreno sotto miliardi per l'anno fiscale 2020, tra tagli di
Le novità tecnologiche, però, non si fer- al muso, per facilitare le manovre in città o i costi e aumenti dei profitti. E a focalizzare
gli investimenti sul prodotto, sforbiciando
mano al capitolo elettrificazione. Oltre a mi- passaggi impegnativi in of-road.
le altre spese, assunzioni incluse.

FARI E MASCHERINA SOTTILI,


FIANCATE ASCENDENTI E TETTO
DIGRADANTE: SÌ, È UN'EVOQUE

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 183


L SA
LOS ANGELES AUTONOTIZIE LA SPEEDTAIL E LE ALTRE

184 DICEMBRE 2018


TRIPLO
MISTO
Una McLaren pazzesca, la Porsche più classica di sempre
e una grande cabriolet made in BMW. Tre gioielli
che interpretano in tre modi diversi l'emozione sportiva
di Andrea Stassano

U
na Formula 1 con le ruote co- rata su strada con i prototipi e gli esempla-
perte e con qualcosina in più. ri di pre-serie. Obiettivo: farsi trovare pron-
Perché, se la guida centrale ti all'avvio della produzione per la fine del
c'è, sulla McLaren Speedtail – 2019 (mentre le prime consegne sono pre-
di lei stiamo parlando – ci so- viste per l'inizio del 2020).
no pure due posti laterali (arretrati), destina- Insomma, mesi di duro lavoro attendono
ti a spettatori in cerca di emozioni forti. Uno i tecnici e i collaudatori di Woking (tra cui il
schema dell'abitacolo, quello del "pilota più capo dei driver, l'ex campione Indy, Kenny
due", non inedito e che rimanda, sempre in Bräck), per sviluppare quella che si prepara
casa McLaren, alla progenitrice F1 del 1992, a entrare nel club ristretto delle "oltre 400
un'icona senza tempo. orari", con 403 di velocità di punta. Molto
Se vedremo la prima hyper-GT inglese, in merito, in questo, si dovrà alla propulsione
veste definitiva, a 2019 avanzato, per le al- ibrida, la seconda della Casa dopo quella
tre due sportive che trattiamo in queste pa- della P1, forte di ben 1.050 cavalli garantiti
gine (foto sotto) bisognerà aspettare molto dal powertrain (costituito dal V8 sovrali-
meno: l'inizio del 2019 per l'attesissima mentato più la componente elettrica), come
Porsche 911 serie 992 e il mese di marzo alla forma della carrozzeria, che ha linee
per la BMW Serie 8 Cabrio. molto tese e per la quale è stata messa in
campo una cura aerodinamica maniacale.
La Speedtail sorprende anche NELLE MANI DEI COLLAUDATORI Questo per ridurre i flussi d'aria potenzial-
all'interno: il driver è al centro Ma torniamo alla McLaren Speedtail, mente dannosi e convogliarli al meglio at-
dell'abitacolo e ha tutto sotto perché, come immaginerete, c'è tanto da di- torno alle superfici, anche per rafreddare il
controllo. Monitor ad alta
definizione e touch garantiscono re sul prossimo capitolo della saga Ultimate motore grazie alle prese dorsali. La coda
le informazioni che servono series. Innanzitutto, sarà il primo di 18 nuo- lunga, in stile prototipi di Le Mans (a propo-
e sostituiscono quasi tutti i tasti vi modelli o varianti, annunciati dalla Casa sito, chissà che qualche esemplare speciale
fisici. Non c'è il tunnel, così
i comandi del cambio
nel suo piano di battaglia. da gara non possa fare un'apparizione dalle
e delle modalità di guida sono Una volta ultimata la fase dei test a por- parti del circuito della 24 Ore...), serve pro-
posizionati sul padiglione te chiuse, inizieranno a breve le prove di du- prio per guadagnare qualcosa in termini

PORSCHE 911 BMW 8 CABRIO

DICEMBRE 2018 185


AUTONOTIZIE LA SPEEDTAIL E LE ALTRE
PORSCHE 911

SERIE 992: RITOCCA LE FORME


SENZA CAMBIARE ANIMA
Il 28 novembre, pochi giorni dopo eccezione, con il suo profilo filante
l'uscita di questa edizione di Quattroruote, e dinamico, i fari rigorosamente circolari,
esordisce negli Stati Uniti, al Salone una coda arrotondata e volumi pieni
di Los Angeles, anche la nuova 911, sigla e bombati che strizzano l'occhio addirittura
di progetto 992. Ogni inedita generazione all'originaria 356. Cionondimeno,
della Porsche per antonomasia le innovazioni, specie sotto pelle, non
è di per sé una notizia: che si faccia parte mancano. E se già la generazione attuale
di quelli (relativamente pochi) che se aveva sdoganato i motori sovralimentati,
la possono permettere o di quelli (tanti) la 992 apre addirittura all'elettrificazione,
che si accontentano di sognarla, non si può con una variante (in arrivo non prima
restare indiferenti alla riedizione del 2022) ibrida plug-in. In questo numero
di un mito che riesce sempre a rinnovarsi, non siamo in grado di mostrarvela in tutta
restando, però, fedele a se stesso. la sua gloria: la Casa di Zufenhausen
E, in un periodo di tumultuosi cambiamenti ha infatti deciso di non rilasciare immagini
epocali, questa fedeltà è una virtù uiciali prima del bagno di folla americano
(ammesso che la si consideri tale) non facile del 28. Le foto "rubate" che pubblichiamo
da perseguire. Ma tanto più apprezzabile ritraggono (in giallo) uno degli esemplari
quanto più è colta e sofisticata. impiegati nei test, ormai quasi totalmente
La seduzione che la 911 esercita sui suoi privo di camufature, accanto all'attuale
adepti è un gioco sottile, fatto di piccole, serie 991, in una sorta di simbolico
grandi modifiche che – salvo rare eccezioni passaggio del testimone. Che vi
– sono riuscite a renderla ogni volta racconteremo su Quattroruote di gennaio,
più eccitante di prima. E la 992 non fa in una storia esclusiva. R.L.V.

La Speedtail può toccare


i 403 km/h in Velocity, modalità con
cui viene ottimizzato il rendimento
del powertrain e adeguata
la configurazione aerodinamica
delle ali posteriori attive (è anche
possibile far rientrare le retrocamere
virtuali, che sostituiscono
i retrovisori). In più, l'assetto
può essere abbassato di 35 mm

di velocità massima. Per la McLaren più


aerodinamica e sofisticata di sempre, sono
stati scelti una struttura Monocage e una
carrozzeria interamente di fibra di carbonio,
le sospensioni attive di alluminio e i freni
carboceramici. Tutti elementi che andranno
messi alla frusta per verificarne il comporta-
mento in condizioni reali, incluse le speciali
gomme Pirelli P Zero montate su cerchi da
20" anteriori e 21 posteriori. Senza dimen-
ticare gli aspetti legati all'ergonomia e al
confort (sì, pure quelli, poiché questa super-
car vuole essere anche da strada, tanto che
sono stati previsti due piccoli vani bagagli,
davanti e in coda). Tra le chicche del model-
lo, le retrocamere a scomparsa nelle porte a
diedro, che fungono da specchietti virtuali, e
i due alettoni posteriori attivi, azionati idrau-

186 DICEMBRE 2018


BMW SERIE 8 CABRIO

SI SCOPRE CON ELEGANZA


IN 15 SECONDI
Dopo la presentazione della Serie 8,
alla 24 Ore di Le Mans in giugno,
la BMW ha scelto il palcoscenico del Salone
di Los Angeles per mostrare la versione
cabrio. Un completamento inedito
per un modello top che mancava in gamma
da quasi trent'anni. A livello di misure,
la 8 Cabrio non si discosta quasi
per nulla dalla sorella coupé: quindi,
lunghezza di 4,8 metri, larghezza
di 1,9 e altezza di 1,34 (il passo è di 2,82).
Quello che cambia è il profilo, l'andamento
del tetto, che risulta molto elegante, oltre,
ovviamente, a ofrire un modo diverso di
vivere l'auto. La grande quattro posti, rivale
della Mercedes-Benz SL, è dotata di un soft
top disponibile di serie in nero (e in opzione,
con efetto Antracite silver), che si apre e si
chiude in modo totalmente automatico
in 15 secondi. Operazione che può essere
attivata fino a una velocità di 50 orari.
Una volta aperta, la capote viene ricoverata
sotto una copertura la cui superficie
e le cuciture richiamano il disegno
della console centrale e del rivestimento
del pannello porta: ci sono pure leggere
carenature dietro i sedili posteriori.
Di serie la 8 Cabrio prevede deflettori
antivento, che possono essere alzati
per ridurre le turbolenze verso i sedili
posteriori. È disponibile anche il sistema
opzionale airscarf, le cui prese d'aria
sono integrate negli appoggiatesta
dei sedili anteriori. Al lancio, nel marzo
2019, saranno disponibili due
motorizzazioni: V8 benzina da 530 cavalli
(M850i xDrive) e il sei in linea diesel
da 320 (840d xDrive).

licamente, che riducono la resistenza all'a-


vanzamento. Importante, poi, il ruolo del pro-
minente difusore. Grazie all'uso di materia-
li nobili, il peso a secco sarà contenuto in
1.430 chili: non molti per una supercar ibri-
da lunga ben cinque metri e 14. E proprio la
massa ridotta, oltre alla potenza stellare,
consentirà alla Speedtail di bruciare lo
0-300 in appena 12,8 secondi.
Tornando per un attimo alla disposizione
"1+2" dei sedili, la decisione di adottarla è
stata presa nel novembre 2016, a riprova
della complessa opera di approvazione pro-
© Riproduzione riservata

gressiva delle specifiche del modello.


Quante ne faranno? Soltanto 106, a un
prezzo base di 2.456.394 euro. Almeno in
teoria, visto che le Speedtail sono già state
tutte vendute.

DICEMBRE 2018 187


AUTONOTIZIE CONCEPT DA SAN PAOLO

LA SUV COUPÉ
FIRMATA BRASILE
Dal Motor Show sudamericano spunta la Fiat che non ti aspetti:
un inedito assoluto, a ruote alte e sportivo, che potrebbe prefigurare
modelli futuri per ora destinati all'importante mercato d'oltreoceano
di Andrea Stassano

C
i spostiamo dall'altra parte
dell'Atlantico, planando a San
Paolo del Brasile, dove nella
prima settimana di novembre si
è svolto l'International Motor
Show. E lo facciamo per parlarvi di due con-
cept a ruote alte un po' particolari: la Fiat
Fastback e il Volkswagen Tarok (nel riquadro
della pagina accanto). Non potrebbero es-
serci generi più diversi – l'europea Suv
coupé e l'americanissimo pick-up – per un
mercato, quello brasiliano, che almeno per il
marchio italiano sta diventando pure un Ecco una Fiat davvero
banco di prova per verificare la bontà di pro- originale: una Suv coupé
getti e stilemi inesplorati. di taglia media,
che potrebbe suggerire,
nel caso entrasse
TUTTA VERDEORO in produzione, un radicale
Ma ora dedichiamoci alla Fastback, la Fiat cambio di strategia nelle
che non penseresti mai di vedere su una politiche commerciali
del marchio.
passerella: un po' per il tipo di auto, un po' Qui a sinistra, gli interni
per il linguaggio stilistico. Presentata come ultra-moderni
ottavo prototipo della Casa pensato ad hoc
per il Brasile, la Fastback è stata disegnata
e realizzata nel centro stile Latam di Betim,
nei pressi di Belo Horizonte. Con le sue for-
me che osano e si fanno guardare, vuole an-
ticipare la visione del marchio per modelli
futuri. Mostrando una strada originale: ba-
sta dare un'occhiata al frontale, con i gruppi ra sinuoso e autorevole allo stesso tempo,
ottici a Led molto sottili e incastonati sotto grazie anche al contributo di archi passa-
al cofano e uno sviluppo a piani, che include ruota ben sottolineati e di cerchi in lega da
più linee orizzontali e una calandra allunga- 19 pollici. A ulteriore conferma, ecco le mi-
ta, contraddistinta dal marchio espresso in sure: 4,60 metri di lunghezza, 1,61 d'altezza
lettere. Non è questa una novità per le Fiat e 2,70 di passo. L'interno è ispirato a linee
brasiliane, molte delle quali non vengono semplici e avvolgenti, con un'impostazione
importate in Italia, che utilizzano invece il fortemente hi-tech, che su questa concept
"lettering" per la parte posteriore. si traduce in monitor digitali e nella quasi
La Fastback, comunque, si fa notare per totale assenza di comandi fisici. Non ci sono
le sue linee "nervate" e avvolgenti e, in par- notizie sicure riguardo agli sviluppi futuri
ticolare per l'andamento del tetto, elegante dell'auto, ma nulla esclude che possa far
e sfuggente verso la coda. Che si presenta parte del parco di modelli che il gruppo lan-
alta e dai volumi pieni, come si conviene a cerà nei prossimi anni nello strategico mer-
una Suv sportiva. Insomma, un corpo vettu- cato sudamericano.

188 DICEMBRE 2018


VOLKSWAGEN TAROK

PICK-UP
ALLA MODA
Primo: il Tarok è sì un prototipo
presentato in occasione della vetrina
di San Paolo, ma presto se ne vedrà
la versione di serie per il Brasile.
Che non dovrebbe discostarsi quasi
per nulla dalla concept. Altra cosa: il Tarok
combina i recenti sviluppi tecnologici
e digitali delle Suv del gruppo Volkswagen
con la versatilità e robustezza tipiche
dei pick-up grandi (nell'ordine dei cinque oggetti lunghi, per merito della zona
metri). Lo dimostra il design urban, di carico variabile. Il pavimento può essere
con il tetto d'ispirazione "targa", e la cura allungato aprendo il portellone, oppure
dei dettagli sulla carrozzeria. E anche si può utilizzare il nuovo meccanismo
l'interno, dove l'ambiente è accogliente che consente di abbassare la parte inferiore
per cinque persone, curato e moderno: del pannello posteriore della cabina
si può contare, infatti, su un bel sistema passeggeri. Il Tarok è dotato di un motore
d'infotainment con monitor di vetro, nonché 1.4 TSI da 150 cavalli, che in Brasile può
sulla presenza di dotazioni recentissime essere alimentato anche con una miscela
e d'efetto, come il Digital cockpit. benzina-etanolo, abbinato a un cambio
Ma un pick-up non sarebbe tale se automatico a sei marce, oltre che
non mostrasse una praticità fuori catalogo. alla trazione integrale permanente
E questa concept sembra proprio ben 4Motion. Sulla versione di produzione
attrezzata in materia, grazie anche sarà disponibile anche un 2.0 TDI, sempre
alla possibilità di stivare, nel cassone, da 150 cavalli.

LA DESTINAZIONE IDEALE
DELLA FASTBACK, VISTA LA SUA
FORMULA, SAREBBE L'EUROPA

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 189

Seguimi su: MARAPCANA.LIFE:tutti i libri gratis,quotidiani,riviste,fumetti,musica un giorno prima dell'uscita in Italia,apps,software,giochi.serie,film e tanto altro!
AUTONOTIZIE SUV NOBILI A CONFRONTO

ATTACCO
AL POTERE
C'è una nuova sfidante, la BMW X7, che tenta di scalzare sua
maestà Range dai vertici del lusso a ruote alte. Sarà diicile,
ma la tedesca ha dalla sua la versatilità. E tanta tecnologia
di Andrea Stassano

L'ICONA
Quarta generazione
di un mito inossidabile
sin dall'esordio, nel
1970, la Range Rover
rappresenta la Suv di
pregio per antonomasia
nella fascia esclusiva
delle over 100 mila
euro. Lanciata nel 2013,
la serie attuale è stata
rinnovata più volte

190 DICEMBRE 2018

Seguimi su: MARAPCANA.LIFE:tutti i libri gratis,quotidiani,riviste,fumetti,musica un giorno prima dell'uscita in Italia,apps,software,giochi.serie,film e tanto altro!
S
fida alla regina. Quella che ha in- BMW. E ha buone carte da giocare: la taglia marcia specifici e all'assetto regolabile). La
ventato il genere delle Suv di "americana" (5,15 metri di lunghezza), la sua gamma è molto articolata e prevede la
lusso nel 1970 e, ancora oggi, è qualità degli interni e la rainata versatilità. versione a passo lungo, la Sport e pure il
ritenuta il punto di riferimento: La filosofia dei due modelli, però, è diver- modello a tre porte (l'SV Coupé), una cita-
parliamo dell'aristocratica Ran- sa: l'attuale Range Rover, nata a fine 2012 zione che riporta alla prima generazione.
ge Rover, obviously. In questi anni hanno e rinnovata l'estate scorsa (nel 3.0 diesel e La X7, invece, è proposta in "pacchetto"
provato in tanti a strapparle lo scettro di ca- nei sistemi di assistenza alla guida), vanta unico, con configurazione a tre file di sedili.
tegoria (esiste anche un livello superiore, un abitacolo artigianale, altamente perso- Lo stile è inedito per la BMW: nel frontale
quello dell'extra-lusso, di cui fanno parte nalizzabile, dall'elevatissima qualità della vi- svetta l'enorme doppio rene, mentre di lato
Bentley Bentayga, Lamborghini Urus e ta per cinque. O per due in "first", dietro (so- si nota la porta posteriore più lunga, per fa-
Rolls-Royce Cullinan), ma non è facile scal- luzione presente di serie sulla SVAutobio- cilitare l'accesso alla terza fila. I posti stan-
fire l'allure della Range. Ora si è fatta avanti graphy). È poi un'eccellente stradista, in gra- dard sono sette, ma a richiesta si possono
una nuova pretendente: arriva da Monaco, do, però, di regalare soddisfazioni non co- avere due poltrone centrali Confort. Prima e
si chiama X7, è l'ammiraglia alta di casa muni in of-road (grazie ai programmi di seconda fila sono dotate di comandi elet-

L'ANTAGONISTA
Con la X7, destinata
in primis ai mercati
americano e cinese,
la BMW si afaccia
per la prima volta
nella nicchia delle
Suv di lusso che, oltre
alla Range, annovera
modelli come la
Mercedes GLS, attesa
tutta nuova nel 2019

DICEMBRE 2018 191

Seguimi su: MARAPCANA.LIFE:tutti i libri gratis,quotidiani,riviste,fumetti,musica un giorno prima dell'uscita in Italia,apps,software,giochi.serie,film e tanto altro!
AUTONOTIZIE SUV NOBILI A CONFRONTO

trici, mentre la terza può ospitare persone


di statura media ed essere completata con
la regolazione della temperatura. Il portello-
ne motorizzato presenta la ribaltina, come
sull'inglese: la capacità del vano varia da
326 a 2.120 litri (la Range da 900 a 1.943).
La base tecnica è la piattaforma Clar mo-
dificata, con sospensioni pneumatiche di se-
rie, trazione integrale xDrive e, a richiesta, le
quattro ruote sterzanti e il pacchetto xOf-
Road. Anche la X7, insomma, può farsi vale-
re lontano dall'asfalto, grazie all'altezza da
terra che può variare da 22 a ben 26 centi-
metri (la Range da 22 a quasi 30 cm).
Il lancio della tedesca avverrà a marzo
2019, con prezzo a partire da 92.900 euro.
Noblesse oblige, per la Rover, in cui l'entry
level inizia a quota 106.700 euro.

COME IN AEREO
Il posto guida (sopra,
nella versione
per il mercato inglese)
e l'abitacolo
della Range Rover
sono rainatissimi
e personalizzabili
a piacere. A destra, la
configurazione lounge
dell'allestimento
SVAutobiography,
in cui i passeggeri
possono allungarsi e
sfruttare ogni confort,
incluso il sostegno
per le gambe:
una vera first class

192 DICEMBRE 2018

Seguimi su: MARAPCANA.LIFE:tutti i libri gratis,quotidiani,riviste,fumetti,musica un giorno prima dell'uscita in Italia,apps,software,giochi.serie,film e tanto altro!
SU TRE FILE
Curato l'ampio
abitacolo della X7,
con rivestimenti
personalizzabili
per la plancia (sopra),
il tunnel e i fianchetti.
A lato, il portellone
e la robusta ribaltina
motorizzati (è possibile
abbassare l'assetto
© Riproduzione riservata

per facilitare il carico);


più a sinistra, il tetto
panoramico, che
è di serie, mentre è
a richiesta il Panorama
sky lounge, con efetto
speciale tramite Led

DICEMBRE 2018 193

Seguimi su: MARAPCANA.LIFE:tutti i libri gratis,quotidiani,riviste,fumetti,musica un giorno prima dell'uscita in Italia,apps,software,giochi.serie,film e tanto altro!
AUTONOTIZIE LA FINE DI UN'ERA

Il plenipotenziario del gruppo


Renault-Nissan-Mitsubishi,
Carlos Ghosn, durante
una conferenza stampa. In basso

ASCESA E CADUTA
assieme al presidente francese
Emmanuel Macron, con cui
si era duramente scontrato
in merito agli equilibri azionari

DI UN IMPERATORE
Carlos Ghosn, uno dei più brillanti e visionari manager dell'auto, indagato
e licenziato. Per una meschina questione di compensi manipolati.
E adesso? Si riaprirà lo scontro di potere tra gli azionisti del gruppo?

L
a notizia della rimozione e che allora pareva un salto la Nissan ha condotto per mesi che era stato riconfermato alla
dell'arresto per irregolarità nel buio: lo sviluppo dell'auto un'indagine interna (...) che ha guida del gruppo fino al 2022, si
fiscali di Carlos Ghosn, elettrica. Nel 2016 ha inglobato mostrato come per anni Ghosn rifletterà sugli equilibri azionari.
il leggendario numero uno la Mitsubishi, dando all'Alleanza abbia dichiarato alla Borsa di Era stata la sua fermezza, infatti,
dell'Alleanza Renault-Nissan- quella terza gamba che le ha Tokyo compensi inferiori a quelli a respingere il tentativo dello
Mitsubishi, è deflagrata permesso di scalare la classifica efettivamente percepiti al fine di Stato francese di aumentare
il 19 novembre con la potenza mondiale dei costruttori. Con ridurne l'ammontare denunciato il proprio peso, salendo dal 15
devastante di una bomba Sergio Marchionne, scomparso (insomma, evasione fiscale, ndr). al 19,7%, promosso nel 2015
atomica. Carlos Ghosn guidava prematuramente la scorsa Inoltre, altre azioni improprie da Macron (allora ministro delle
da oltre 10 anni quello che estate, e con Carlos Tavares, sono state scoperte (...), quali Finanze) e abortito nel 2017 con
nel 2017 è diventato il primo Ghosn fa parte di quel manipolo l'uso di beni aziendali a fini la vendita di 14 milioni di azioni
gruppo mondiale. Prima ancora, di manager con una marcia personali». Adesso vedremo da parte dell'Eliseo. Ora la strada
nel 1999, aveva preso il timone in più, con una visione strategica come l'uscita di scena di Ghosn, pare più libera. R.L.V.
e poi risanato la Nissan, quando fuori del comune. Esposto, certo,
la Casa nipponica, in profonda come tutti gli umani, a decisioni
crisi finanziaria, era finita fallaci. Ma il ritratto di un volgare
nell'orbita della Renault. In quella mistificatore di conti che
posizione il manager brasiliano, si appropria indebitamente
di origini libanesi, aveva di risorse aziendali pare lontano
guadagnato una tale popolarità dall'immagine che questo
© Riproduzione riservata

in Giappone da diventare manager religiosamente dedito


addirittura protagonista al lavoro ha sempre dato di sé.
di un fumetto. Nel 2005 sostituì Eppure il comunicato emesso
Louis Schweitzer alla guida della il giorno dell'arresto da parte
Renault. Nel 2010, con il lancio dell'Alleanza non gli fa sconti:
della Nissan Leaf, avviò quello «Sulla base d'una soffiata,

194 DICEMBRE 2018


Guidati dalla passione

Una produzione

Auto da sogno, tecnologie all’avanguardia, novità di mercato e


paesaggi meravigliosi da attraversare: il nuovo programma televisivo
per gli amanti dei motori arriva su Italia Uno.

#DriveUpTV

Tutti i sabati - ore 13.50 - Italia Uno


SPORT CAMPIONATO FULL ELECTRIC

FORMULA E
ATTO QUINTO
In vista della nuova stagione di gare delle monoposto a batteria,
abbiamo guidato quelle del team Audi di vecchia e di ultima
generazione. Scoprendo che le diferenze sono davvero tante
di Gian Luca Pellegrini

Q
uando, nell'anno di grazia
2013, Jean Todt e Alejandro
Agag se ne vennero fuori
con l'idea di un campionato
mondiale riservato alle mo-
noposto elettriche, furono coperti dai lazzi e
cachinni dei fan più tradizionalisti, increduli
all'idea che a scendere in pista fossero mac-
chine senza un virile motore a scoppio. La
categoria fu prontamente ribattezzata «la
Formula 1 dei vegani» e pronostici di rapido
oblio vennero espressi senza particolari ma-
linconie. A scorno degli scettici, la Formula E
– dopo qualche inizio in efetti stentato – ha
invece saputo ritagliarsi un ruolo di non se-
condo piano nel panorama agonistico mon-
diale, grazie alle convenienti location metro-
politane, al sapiente coinvolgimento del
pubblico (che con il Fanboost regala kWh ai
piloti più simpatici nei momenti topici della
bagarre), alla rapidità delle corse (durano
meno di un'ora) e alla loro competitività

196 DICEMBRE 2018


Dopo il briefing con il coach Benoît
Tréluyer, tre volte vincitore
della 24 Ore di Le Mans e campione
del mondo Endurance nel 2012
con l'Audi, ci caliamo nell'abitacolo
della FE05 per afrontare, con
qualche cautela, la pista di Maiorca,
dove il team campione del mondo
in carica svolge molti dei suoi test.
Paragonato a quello di una F.1,
il volante della Formula E sembra
semplice, ma consente comunque
al pilota numerose regolazioni

DICEMBRE 2018 197


SPORT CAMPIONATO FULL ELECTRIC

LE NOVITÀ DELLA STAGIONE 2018-19

IN GARA PER 45 MINUTI CON UNA SOLA VETTURA


Arrivata alla quinta stagione con un la Formula E volta pagina, introducendo pilota di completare gare della durata di 45
successo crescente, favorito anche da monoposto completamente inedite. La minuti senza dover cambiare monoposto al
eventi come il dieselgate, che hanno novità più significativa, estetica a parte (del pit stop. Altro aspetto rilevante è la presenza
indotto costruttori del calibro di Audi, BMW, resto, il promotor della serie, Alejandro Agag, dell'Halo, la protezione per la testa del pilota
Mercedes e, nel prossimo futuro, Porsche aveva promesso una svolta verso vetture introdotta inizialmente sulle Formula 1,
ad abbandonare altre categorie del più «fantasiose, degne di un videogioco che ha già dimostrato in altre categorie la
motorsport (Mondiale Endurance, o della Batmobile...»), è data dalla capacità sua eicacia in termini di sicurezza. Le nuove
compresa la storica 24 Ore di Le Mans, in delle batterie agli ioni di litio (52 kWh), monoposto di Formula E hanno un peso
testa) in favore delle corse a emissioni zero, finalmente suiciente per permettere al minimo di 900 kg, pilota compreso, non più

AERODINAMICA POWERTRAIN SCHEMA SEMPLICE


Cambiano i concetti di base Consiste di motore-generatore Le sospensioni, del tipo push rod,
rispetto alle altre monoposto: elettrico, inverter, trasmissione, hanno bracci sovrapposti
non conta tanto il carico parti della sospensione di acciaio, barre di torsione, molle
aerodinamico in curva, quanto la posteriore e software di posteriori; altezza, camber
riduzione del drag (la resistenza gestione. Il motore-generatore e convergenza sono regolabili.
all'avanzamento in rettilineo) MGU03, sviluppato con Pneumatici Michelin stradali
per ridurre la quantità di energia la Schaeffler, ha una potenza
consumata. Quindi, niente grandi di picco di 340 CV
ali: la downforce è garantita
da un ampio difusore posteriore

198 DICEMBRE 2018


LE RUOTE ORA SONO COPERTE,
TANTO DA RICORDARE L'ASPETTO
DEI PROTOTIPI PER L'ENDURANCE

lontanissimo da quello delle F.1, che


nel 2019 sarà di 740 kg (sempre incluso
il driver, che dovrà pesare almeno 80 kg,
raggiungibili anche con un'eventuale
zavorra). L'Audi fornirà le sue FE05,
complete del powertrain Schaeffler
MGU03, anche al team britannico Envision
Virgin Racing, con il quale collaborerà
per lo sviluppo della vettura.

(ché le vetture, avendo identica potenza, natura tecnica sui generis, come peraltro ac-
se la giocano alla pari o quasi). cade nella produzione di serie.
Arrivata alla quinta stagione, la Formula Intanto, appaiono le ruote coperte, sta-
E afronta il primo, vero cambio di paradig- bilendo un ponte estetico con le LM; e, nel
ma della propria storia, con una serie di mo- contempo, scompare sorprendentemente lo
difiche destinate ad aumentare prestazioni, spoiler posteriore, un inedito nel mondo del-
autonomia e spettacolo. Per farci toccare le monoposto da quando – circa 50 anni fa
con mano il progresso tecnico, l'Audi Sport – l'alettone arrivò nelle competizioni (la pri-
ci ha portati a Maiorca sul circuito dove si ma a usarlo fu la Chaparral del '66 nel cam-
tengono gran parte dei test – un curioso pionato Can-Am, poi due anni dopo arrivò
proconsolato germanico in terra iberica in- la Ferrari 312 di F. 1).
sulare: è casa dei corsi di guida Porsche e il Al di là del look, il regolamento 2019
suo proprietario è un tedesco che colleziona consente alle scuderie una maggiore perso-
soltanto macchine del Dtm – e ci ha aida- nalizzazione di alcune istanze, ferme restan-
to, con apprezzabile sprezzo del pericolo, le do le componenti uguali per tutti come te-
ENERGIA E CAMBIO
Le batterie agli ioni di litio, uguali
versioni 2018 e 2019 (detta Gen2) delle laio, accumulatori e gommatura. Come ci ha
per tutti, hanno una capacità monoposto. Prima e dopo la cura, insomma. confessato Allan McNish, team principal Au-
di 52 kWh e sono ricaricate dal di (nonché pilota onusto di gloria), sarà il la-
sistema di recupero di energia QUESTIONE DI TUNING voro di fine tuning sul powertrain (motore,
in fase di rallentamento. L'Audi
ha una trasmissione a un solo D'immediato acchito, la principale dife- inverter e trasmissione, nuovi al 95%), por-
rapporto, mentre altri team renza sta nella linea. Quella di prima ripren- tato a compimento da Audi Sport e Schaef-
utilizzano cambi a più marce deva abbastanza pedissequamente le solu- fler Technologies, divisione R&D di un gi-
zioni delle sorelle di F.1, per raccoglierne le gante della componentistica automotive, a
SICUREZZA esperienze e, forse, per deferenza; quella di determinare la competitività delle macchine.
La scocca, progettata oggi (l'hanno battezzata FE-05, perché è In soldoni, la Gen2 dispone per regola-
dalla Spark, è realizzata con fibra gente didascalica) è uno spettacolare flori- mento di 272 CV in gara (prima erano 245)
di carbonio e un nido d'ape di legio di stilemi inaspettati d'ispirazione sci- e 340 in qualifica (prima, 272); la potenza,
alluminio; per le parti anteriore,
posteriore e laterale, a prova fi, per conferire maggiore personalità alle ispirandosi a quanto accade in F.1 con il Drs
di crash, si fa uso di rinforzi vetture e sottolinearne anche all'occhio la (ma quello è un aggeggio per ridurre la
polimerici. Previsto anche l'Halo

DICEMBRE 2018 199


SPORT CAMPIONATO FULL ELECTRIC

resistenza aerodinamica all'avanzamento, un missile a elettroni (in caso di guasto, per sempre, quindi. Nei tornantini, ti aiuti con il
non per aumentare la gagliardia della power esempio, meglio balzare fuori, evitando di freno per sbilanciare il retrotreno e favorire
unit), potrà in alcuni tratti (le Activazion zo- stare con un piede per terra e uno sull'auto), l'inserimento del muso. Se, però, insisti trop-
nes) arrivare a 306 CV e a 340 CV in com- si guida il modello usato fino al 2018. po, il rischio è di girarsi indegnamente, per-
binazione con l'ormai noto Fanboost, deciso Un po' lo conosco, avendo provato in pri- ché sempre di spietata monoposto si tratta.
online dagli spettatori; l'impianto frenante mavera la DS a Magione. Ma se quella volta In più, il tracciato non concede allunghi dove
diventa brake-by-wire per l'azionamento l'esperienza fu traumatica per la pista alla- rilassarsi: lo stress psicofisico è altissimo, al-
elettronico, anche in fasi disgiunte, dei dischi gata, qui tutto sembra volgere al meglio. Il la faccia di chi sostiene che questa è una
e della trasmissione in corrispondenza del circuito di Maiorca è il preferito dall'Audi non categoria di ripiego. Si scende shakerati e ci
retrotreno, con ripartizione bilanciata della soltanto per il meteo, ma perché è tortuoso s'infila nell'abitacolo della FE05.
frenata e più eicace recupero dell'energia. come i percorsi cittadini del campionato: Questa volta, le raccomandazioni del
La principale novità, però, riguarda il cuo- rettilinei corti, tante curve e controcurve, team sono più accorate: giri se ne possono
re delle monoposto: tutte le macchine han- gran lavorio di braccia, staccate intense che fare pochi, perché la macchina è quella da
no un pacco batterie della McLaren Techno- scaldano molto i freni (l'auto non è una piu- gara. Vagamente intimoriti dagli sguardi se-
logies agli ioni di litio che pesa 374 kg e che ma). Si gira tanto e s'inizia ad alzare il ritmo, veri dei tedeschi (ma Benoît Tréluyer, cam-
consente di correre senza cambiare mono- scendendo di un secondo a tornata. pione mondiale Endurance che fa da coach,
posto a metà gara. La macchina non è facile da guidare: mi strizza l'occhio dicendo sottovoce di
quando apri, parte come un missile perché spingere), afrontiamo la bestia con maggio-
LONTANI DAI CORDOLI tutta la coppia è lì sotto il piede in un decimo re senso di responsabilità. Il che, guidando
Dopo il briefing di sicurezza, focalizzato di secondo, ma questo significa che modu- un'auto da corsa, significa di solito una sola
sulle precauzioni da seguire seduti dentro lare il gas è impossibile. Guida pulitissima, cosa: andare più piano. E infatti si gira un

LA MONOPOSTO DI GEN2 È PIÙ


NERVOSA: SCATTA CON VEEMENZA,
IMPONE FRENATE A RUOTE DRITTE

200 DICEMBRE 2018


PILOTI E SQUADRE

PROTAGONISTI DI RANGO
secondo più lenti, nonostante l'accelerazio- Archiviato il campionato 2017-18 del campionato: arriva l'ex ferrarista Felipe
ne ancora più intensa. La verità è che, per (la Formula E corre sempre su due anni, Massa, undici vittorie nei Gran Premi
evitare problemi, si sta lontano dai cordoli, sfruttando la pausa invernale delle altre e un titolo sfiorato (nel 2008) in Formula 1.
ancora umidi dalla pioggia della mattina, im- categorie per avere più visibilità) con Guiderà una monoposto della monegasca
postando traiettorie troppo angolate che i successi di Jean-Éric Vergne (Techeetah) Venturi, il cui nuovo team principal è Susie
non fanno "correre" l'Audi. E la macchina è tra i piloti e dell'Audi tra i team, la categoria Wolf, ex pilota e consorte di Toto, al timone
decisamente più nervosa. Scatta con vee- afronta la sua quinta stagione con molte della Mercedes di F.1. Altri transfughi
menza inusitata per poche centinaia di me- novità, non solo tecniche. Debuttano nuove del mondo dei GP sono Pascal Wehrlein,
ed esotiche location, come Ad Diriyah in ingaggiato dalla Mahindra (che utilizza
tri, poi staccatona sempre e rigorosamente
Arabia Saudita e Sanya in Cina (ma a Roma motogeneratori della Magneti Marelli),
a ruote dritte: se si gioca troppo con il freno
resta confermata la seconda edizione e Stofel Vandoorne, vincitore di un titolo
per favorire l'agilità, entra in gioco il maggio-
dell'ePrix per il 13 aprile); arrivano squadre di GP2 e reduce da un'infelice esperienza
re peso delle batterie, con inerzie che im- inedite e protagonisti di spicco. Tra le Case, in F.1 con la McLaren; l'inglese Gary Pafett,
pongono grande cautela per non trovarsi in scendono in lizza la BMW, con il team invece, vanta due successi nel Dtm tedesco
testacoda. McNish ce lo dice subito: «La Andretti Motosport (piloti António Felix da (nel 2005 e 2018) e un ruolo di tester
gente pensa che siccome le Formula E han- Costa e Alexander Sims, entrambi protetti in F.1 alla McLaren e alla Williams.
no una velocità di punta tutto sommato della Casa bavarese), la Mercedes, anche Piloti italiani non ce ne saranno, dopo le
bassa, siano facili da guidare. È esattamen- se in forma indiretta appoggiandosi alla esperienze passate di Jarno Trulli, Michela
te il contrario. Per andare veloci ci vogliono Hwa, e la Nissan, che rileva il ruolo fin qui Cerruti e Luca Filippi: Edoardo Mortara
sensibilità e tecnica afatto comuni». Ora sostenuto (con successo) nella categoria (Venturi) corre, infatti, con licenza svizzera.
spetta ai driver uiciali Abt e di Grassi dimo- dalla Renault. Debutti di lusso anche tra L'azienda tricolore Geox sarà però
strare di avere tali qualità… i driver, sempre più attratti dalla popolarità main sponsor del team Dragon Racing.

GIRO DEL MONDO A EMISSIONI ZERO


15 dicembre Ad Diriyah (Arabia Saudita) 13 aprile Roma (Italia)
12 gennaio Marrakech (Marocco) 27 aprile Parigi (Francia)
26 gennaio Santiago (Cile) 11 maggio Monte Carlo (Principato di Monaco)
16 febbraio Città del Messico (Messico) 25 maggio Berlino (Germania)
10 marzo Hong Kong (Cina) 22 giugno Berna (Svizzera)
23 marzo Sanya (Cina) 13 e 14 luglio New York (Usa)
La quinta stagione di Formula E si articola su 13 gare, due delle quali disputate sullo stesso
percorso di New York. Ogni evento (prove libere, qualifiche e gara) si svolge in una sola giornata,
per ridurre i disagi alle città che lo ospitano. Il campionato prevede l'assegnazione di punti (gli stessi
della Formula 1: 25, 18, 15 e così via, a scalare) ai primi dieci piloti classificati; a questi si aggiungono
tre punti assegnati al detentore della pole position e un punto destinato all'autore del giro più
veloce in gara (se si classifica tra i primi dieci; altrimenti, il punto va al driver più veloce nella top ten
al traguardo). Le gare potranno essere seguite in televisione sulle reti Mediaset Italia 1 e Italia 2.

© Riproduzione riservata

DICEMBRE 2018 201


La meccanica del concorso prevede che possano partecipare all’estrazione dei premi consistenti in un’autovettura Toyota C-HR 1.8 Hybrid Style, i maggiorenni residenti in Italia o nella Repubblica di San Marino, che avranno sottoscritto regalato o rinnovato un abbonamento annuale o biennale (carta con digitale incluso) a una delle seguenti
riviste: QUATTRORUOTE, RUOTECLASSICHE, DUERUOTE, TUTTOTRASPORTI, AUTOPRO, TOPGEAR, e avranno effettuato il relativo pagamento entro il 04 settembre 2019. Il concorso è valido dal 18 settembre 2018 al 01 agosto 2019. L’estrazione dei premi avverrà entro il 16 settembre 2019 alla presenza di un funzionario della Camera di
Commercio. Il vincitore sarà avvisato con lettera raccomandata. Totale montepremi, IVA compresa EURO 34.910. Il regolamento completo del concorso è disponibile presso Editoriale Domus s.p.a. e sul sito http://www.shoped.it/regolamento-motori

A SOLI
1 ANNO

Puoi recedere entro 14 giorni dalla ricezione del primo numero. Per maggiori informazioni visita store.edidomus.it/cga.
AL

€ 39,90
*
inclusa

€ ,
12 NUMERI

anzichè

Tutti i prezzi sono IVA inclusa. Lo sconto è computato sul prezzo di copertina al lordo di offerte promozionali edicola. La presente offerta, in conformità con l’art.45 e ss. del codice del consumo, è formulata da Editoriale Domus Spa.
*+ € 3,90 di spese di spedizione
+ edizione digitale
PREZZO!
+ € 5,90 di spese di spedizione
1 ANNO 1 ANNO 1 ANNO 1 ANNO 1 ANNO PER BEN
2 ANNI

***
Quattroruote Quattroruote Quattroruote Quattroruote Quattroruote

+ 3,90 di spese di spedizione **+ versione digitale inclusa


12 NUMERI** 12 NUMERI** 12 NUMERI** 12 NUMERI** 12 NUMERI**
+
Tuttotrasporti
+
Autopro
+
Ruoteclassiche
+
Dueruote TopGear
+ Quattroruote
24 NUMERI**
11 NUMERI** 6 NUMERI** 12 NUMERI** 12 NUMERI** 12 NUMERI**
a solo € 68,80* a solo € 46,40* a solo € 84,70* a solo € 61,80* a solo €68,80* a solo €74,90***
INVECE DI ± 113,90 INVECE DI ± 78,00 INVECE DI ± 126,00 INVECE DI ± 102,00 INVECE DI ± 106,80 INVECE DI ± 120,00

SCONTO SCONTO SCONTO SCONTO SCONTO SCONTO

40% 41 % 33% 39% 36% 38%

*
IN PIÙ PARTECIPI UN FANTASTICO
AL SUPER CONCORSO TOYOTA C-HR
CHE METTE IN PALIO HYBRID!

TOYOTA C-HR.
COUPÉ. SUV. IBRIDO.
• Tecnologia Full Hybrid
• 50% elettrico in città
• Senza prese di ricarica
• 100% omologato WLTP

L’immagine presentata s’intende puramente indicativa


e non costituisce vincolo per colori, modelli, etc.

SCEGLI LA
MODALITÀ DI ABBONATI SUBITO!
ABBONAMENTO
CHE PREFERISCI:
è semplice
www.shoped.it
oppure telefona al
e veloce! (Lunedì/venerdì ore 8.45 - 20.00 - sabato ore 8.45 - 13.00)

La percentuale percorsa in modalità elettrica è ricavata dai risultati degli studi sul comportamento energetico di veicoli Toyota HYBRID effettuati a cura del CARe – Centro di ricerca sull’Auto e la sua evoluzione (Università degli Studi “Guglielmo
Marconi”, Roma) e di ENEA - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (Centro Ricerche Casaccia, Roma), e da quelli ottenuti con il “Test Drive della Verità” in base ai dati del sistema diagnostico
del veicolo (i risultati dei test, effettuati in collaborazione con Driveco, sono consultabili sul sito toyota.it nella sezione “Test Drive della Verità”). Maggiori dettagli su toyota.it. La percentuale non tiene conto di eventuali stock presenti presso i
concessionari, di produzione antecedente, e non omologati secondo i nuovi standard WLTP. Per maggiori info e dettagli sul nuovo sistema WLTP (Worldwide Harmonized Light-Duty Vehicles Test Procedure) visita il sito toyota.it. Valori massimi
NEDC correlati riferiti alla gamma C-HR Hybrid: consumo combinato 26,3 km/l, emissioni Co2 86 g/km (NEDC - New European Driving Cycle - correlati ai sensi del Regolamento UE 2017/1151).
NUMERI • GUIDA ALL'ACQUISTO • MONDO DEALER

BUSINESS

COSÌ SU BASE
ANNUA
+1,86%
Si riduce il dato
tendenziale di crescita Nel grafico
Q-INDEX INFLAZIONE dei pedaggi l'andamento
del Q-Index e dei
+10,68% cinque sotto-indici

UN ALTRO BALZO Salgono i prezzi


dei carburanti, un trend
ripartito da due mesi
a partire dal mese
di gennaio 2014
(elaborazione
Analisi di mercato

DA CARBURANTI +0,67%
Cala di un decimo
di punto l'incremento
dei listini di auto nuove
Quattroruote
su dati Istat
e Quattroruote
Professional).

S 114,0
ale per il secondo mese Colpa dell'ennesimo rincaro energetici regolamentati (da +5,6%
consecutivo il Q-Index dei carburanti che, in termini di settembre a +10,7%), solo
di Quattroruote, l'indice congiunturali, sono cresciuti in parte mitigata dal rallentamento Il Q-Index è
elaborato con la consulenza dell'1,5% portando la rilevazione dei prezzi degli alimentari composto da cinque
metodologica dell'Istat che misura tendenziale al +10,68%. Del resto, e dei servizi relativi ai trasporti. sotto-indici: auto
nuove, carburanti,
l'inflazione nel settore auto. Il dato anche in termini assoluti l'inflazione Tra gli altri sotto-indici del Q-Index, pedaggi e
di ottobre segna 114 contro italiana è salita dell'1,6% su base da segnalare la leggera contrazione parcheggi, Rc auto,
il 113,2 di settembre, un livello annua (contro il +1,4% del mese mese su mese di pedaggi riparazione
che riporta le lancette dell'orologio precedente) proprio a causa e parcheggi (-0,29%). e manutenzione.
indietro alla primavera del 2013. dell'impennata dei prezzi dei beni Filippo Buraschi L’indice (base
2015=100) è stato
135 riparametrato
sul Q-Index
130 (2010=100)
Pedaggi e sul nuovo
125 paniere 2018.

120 Carburanti

115

Q-Index
110
© Riproduzione riservata

Riparazione
105

100 Auto nuove


Rc auto
95
O D N D G F M AM G L A S N D
2014 2015 2016 2017 Ottobre 2018

DICEMBRE 2018 205


BUSINESS TEMPI DI CONSEGNA

QUANDO L'AUTO
SI FA ATTENDERE
Sempre più lettori si lamentano del fatto che la vettura acquistata
non arriva: l'attesa può toccare gli otto mesi. Colpa delle nuove norme
di omologazione, che hanno spinto le Case a rallentare i cicli produttivi
di Cosimo Murianni

È
il paradosso attuale del mercato berlina me-
dell'auto: da un lato, una certa dia. E – fa no-
sovrabbondanza di prodotto, tare – anche ad al-
sotto forma di chilometri zero e tri suoi familiari e amici, sempre
veicoli di provenienza estera; acquirenti di auto nuove, è successa la stes-
dall'altro, tempi di attesa per una vettura sa cosa: chi ha aspettato 90, chi 60, chi 45
nuova ordinata che possono arrivare anche giorni oltre la data prevista. Un altro lettore,
a quasi un anno. Casi limite oppure il sinto- residente a Milano, ha penato per otto me-
mo di qualche problema a monte? si prima di mettersi al volante della macchi-
na comprata. E non è andata meglio a quel-
IL VALZER DELLE DATE lo di Reggio Emilia, di fronte al quale il con-
A un nostro lettore di Monza è capitato cessionario, dopo aver sforato di molto i
di vedersi rimandare prima di 21, poi di 60, tempi previsti, ha mestamente confessato
poi di altri 80 giorni la consegna della sua di non sapere più cosa dire. Un altro lettore

206 DICEMBRE 2018


IL CASO LIMITE DI UNA LETTRICE
Una vettura alle prove
UNDICI MESI PER POI DIRE DI NO di emissione dei nuovi
test Rde su strada
Alcune volte, alle diicoltà della Casa
si aggiungono anche altri fattori, che
vanno a complicare la situazione fino
a sfiorare l'assurdo. È il caso di una lettrice
di Bergamo. Che, lo scorso gennaio, firma
il contratto di acquisto per una Suv di lusso
del valore di 121 mila euro utilizzando
come caparra il proprio usato in permuta
valutato 80 mila. Il venditore, un salonista
multimarca che si vanta di trattare soltanto
auto (e clientela) di un certo livello, forse
approfittando del rapporto di fiducia
esistente, evita d'inserire nel contratto
qualunque riferimento alla data
di consegna. Cosa che, dal suo punto
di vista, non fa una piega: dovendo
lui stesso rivolgersi a una concessionaria
uiciale per ordinare la vettura, non poteva
essere certo di quando sarebbe avvenuta
la consegna. Alla cliente, tuttavia, omette
di dire che avrebbe fatto l'ordine un mese
dopo, facendole credere che l'auto sarebbe la cliente, stanca di aspettare aspetta in media 65 giorni. La Renault-Da-
arrivata in tempi congrui: in maggio. Questo e giustamente arrabbiata per aver avuto cia, che stima in tre mesi il tempo medio di
strano rapporto a tre, cliente, rivenditore per quasi un anno un capitale di 80 mila attesa, evidenzia una certa criticità solo per
e dealer, che come vedremo finirà euro fuori dalle sue disponibilità, si rivolge la Sandero e la Duster. Anche la Suzuki cir-
per danneggiare solo il primo, viene sancito a un legale e chiede di risolvere il contratto coscrive i ritardi a un paio di modelli – Vita-
intestando la fattura dell'usato in permuta perché non vuole più la macchina. ra e S-Cross – parlando di non più di qual-
proprio al dealer. Poi, quando l'originaria E qui arriva il bello. Il rivenditore, che settimana di sforamento per gli altri. E
data di consegna è già saltata, accade che probabilmente ha già incassato gli altri marchi? Hanno preferito non rispon-
l'intoppo. Il costruttore si trova alle prese la percentuale sulla vendita, oppone
dere alle nostre domande.
con la riomologazione del veicolo e ne la mancanza della data di consegna
posticipa la produzione alla prima decade sul contratto e quindi il pieno rispetto
di ottobre, prevedendo la nuova data dello stesso. Il dealer rimane in disparte OCCHIO AL CONTRATTO
di arrivo della vettura per il mese sostenendo di non essere lui il venditore Ma che cosa può fare il consumatore che
di novembre. Nulla di tutto ciò viene però e questo gioco delle tre carte lascia la si vede rimandare sine die l'arrivo dell'auto?
comunicato né dal rivenditore cliente nel limbo. Morale: fate sempre bene Di solito i contratti di acquisto prevedono
né dalla concessionaria. A un certo punto attenzione, prima di firmare un contratto. (non sempre, però: vedere il riquadro a sini-
stra) una data di consegna e nelle clausole
elencate sul retro, quelle scritte in piccolo, un
LE PROVE DEL NUOVO CICLO periodo di tolleranza. Per esempio, potrebbe
WLTP HANNO FORTEMENTE essere stata concordata un'attesa di due
SATURATO LE MOTORIZZAZIONI mesi, con altrettanti di tolleranza; ragion per
cui, prima d'invocare l'inadempienza con-
di Lucca, stanco di aspettare, si è acconten- spesso preferito rallentare la produzione, in- trattuale e chiedere la restituzione del dop-
tato di una vettura in pronta consegna, pur nescando i ritardi di consegna lamentati da- pio della caparra, è opportuno tenere conto
di non restare a piedi. gli automobilisti. di entrambe le scadenze. Indipendentemen-
Insomma, stando ai (numerosi) racconti Come si pongono le Case, di fronte a te da quanto prescrive il contratto, però, il
che ci arrivano in redazione, ritardi consi- questa situazione? Il gruppo Volkswagen venditore che si opponesse alla sua risolu-
stenti sarebbero all'ordine del giorno. La ammette che il passaggio al metodo Wltp zione potrebbe invocare davanti al giudice
causa va ricercata soprattutto nel bisogno qualche problema lo ha creato, non foss'al- qualche sopravvenuta causa di forza mag-
delle Case di riomologare i modelli secondo tro per la necessità di omologare molte più giore. In ogni modo, prima di adire le vie le-
il nuovo ciclo Wltp: in Germania, per esem- varianti rispetto al passato, ma che ora la gali, è meglio provare a cercare un accordo.
© Riproduzione riservata

pio, la Kba (la locale Motorizzazione) si è tro- situazione è sotto controllo. La Nissan e la Anche perché molte Case, nel tentativo di
vata a mal partito nel dover fare, di colpo, Mazda sostengono di non aver avuto riper- farsi perdonare e non perdere un cliente, so-
prove molto più severe e specifiche rispetto cussioni e stimano un tempo di consegna no solite, in questi casi, concedere auto so-
al passato. I costruttori, con ancora i piazza- massimo di quattro mesi per i loro modelli. stitutive durante le attese oppure elargire
li pieni di vetture da ritestare, hanno così Secondo la Toyota, per le sue vetture si sconti o altri regali.

DICEMBRE 2018 207


BUSINESS MERCATO

CHILOMETRI ZERO
ANCORA UN CROLLO
Quota di auto immatricolate da Case e concessionarie a ottobre 2018

U
n altro mese di passione. Dopo
il crollo di settembre (-25,3%),
BMW X5
anche ottobre ha chiuso in rosso. La
caduta delle immatricolazioni è stata
inferiore – solo, si fa per dire, il 7,2% –, ma ha
portato la perdita da inizio anno a superare
Totale vetture immatricolate
Autoimmatricolazioni
270
238 88,2%
quota 3%. In valore assoluto si tratta di oltre HYUNDAI I30
52 mila auto in meno rispetto al periodo

80,6%
gennaio-ottobre 2017. Tutta colpa Totale vetture immatricolate 186
delle nuove norme sulle emissioni Wltp? Autoimmatricolazioni 150
Certamente i ritardi nelle omologazioni
e riomologazioni hanno rallentato l'oferta AUDI Q3
e, quindi, impattato sul mercato, ma non è
da escludere che le crescenti incertezze
politiche ed economiche abbiano reso più
prudenti consumatori e aziende. Ad arretrare
Totale vetture immatricolate
Autoimmatricolazioni
441
330 74,8%
sono stati, in particolare, due canali: quello SEAT ATECA
delle autoimmatricolazioni, giù del 36%, e
quello del noleggio a lungo termine, che ha
targato il 21% in meno rispetto allo stesso
mese del 2017. Male, ma non è una novità
Totale vetture immatricolate
Autoimmatricolazioni
295
168 56,9%
nel 2018, il canale delle flotte in proprietà
e in leasing, che ha ceduto il 7,6%. Stabile AUDI A3
(ma solo grazie alle immatricolazioni uso
noleggio delle concessionarie) il noleggio
a breve termine, in rialzo di appena
lo 0,76%. Tuttavia, depurando il rent a car
Totale vetture immatricolate
Autoimmatricolazioni
1.174
593 50,5%
delle targhe dei dealer, anche questo canale VOLVO V40
precipita in territorio negativo (-12,1%).

44,8%
A tenere, in definitiva, sono stati soltanto Totale vetture immatricolate 415
i privati. Le macchine intestate ai comuni Autoimmatricolazioni 186
consumatori, che detengono il 56% di quota
di mercato, sono aumentate del 4,5%. MINI
Allargando lo sguardo al consuntivo da inizio
anno, invece, l'unico canale in nero è
il noleggio a lungo termine (+2,7%). Giù tutti
gli altri, dai privati (-3,7%) al rent a car
Totale vetture immatricolate
Autoimmatricolazioni
825
324 39,3%
(-8,6%), alle flotte in proprietà e in leasing
OPEL GRANDLAND X
(-4,1%), alle autoimmatricolazioni (-7,2%).
E, a proposito di autoimmatricolazioni, nella
tabella a lato abbiamo evidenziato le dieci
auto più targate in ottobre dai dealer
Totale vetture immatricolate
Autoimmatricolazioni
579
206 35,6%
in rapporto al totale dei rispettivi modelli.
Si tratta in gran parte di chilometri zero, CITROËN C4 CACTUS
ma non mancano le vetture di cortesia

34,8%
e le dimostrative, immatricolate in occasione Totale vetture immatricolate 414
del lancio di una nuova versione o di Autoimmatricolazioni 144
© Riproduzione riservata

un restyling. Com'è accaduto, per esempio,


alla BMW X5 quarta serie (in testa AUDI Q2
nella classifica a lato), di cui a ottobre sono
state targati dai dealer e dalla Casa ben 238
esemplari per attività di marketing e demo.
Mario Rossi
Totale vetture immatricolate
Autoimmatricolazioni
1.125
383 34,0%
Fonte: Unrae

DICEMBRE 2018 209


BUSINESS BAROMETRO CRIF-QUATTRORUOTE

OTTOBRE RECORD 3,1% 5,6 %

PER IL CREDITO
oltre 74 anni 18-24 anni

10,5 %
15,9 %

E
65-74 anni
due. Dopo il mese l'eccezione di febbraio 2016. è rimasto ampiamente
25-34 anni
di settembre, La netta controtendenza tra sotto i 14 mila euro,
le immatricolazioni le due grandezze non è in realtà a quota 14.395 euro
e le richieste di prestito per l'auto così singolare: tra chi chiede (identico a quello % 18,9 LA
hanno registrato un andamento soldi al sistema finanziario per del 2017). «In questo 55-64 anni SUDDIVISIONE
totalmente divergente anche comprare un'auto (domandare contesto di mercato PER CLASSI
in ottobre. Segno meno
da una parte, segno più dall'altra.
poi non significa ottenere,
almeno non nel 100% dei casi)
l'industria del credito
sta giocando un ruolo
DI ETÀ % 20,1
35-44 anni
Con una particolarità: a fronte e chi poi l'acquista non c'è fondamentale,
di un mercato che è scivolato
ancora (-7,4%), le domande
correlazione diretta. Anche
perché le rilevazioni del Crif
sostenendo il rilancio
degli acquisti anche con % 25,9
di finanziamento per l'acquisto riguardano le famiglie italiane formule innovative», spiega 45-54 anni
del bene-macchina sono salite e quindi non prendono Elisabetta Pancaldi, channel
in ottobre del 13,4% rispetto in considerazione tutti gli altri director del Crif, che aggiunge: Anche in ottobre si conferma
allo stesso periodo di tempo canali di vendita. Insomma, «Oltre alle classiche tipologie il progressivo spostamento delle
del 2017. Cosa che, fa notare lo stato di salute del mercato di finanziamento, infatti, richieste verso classi più giovani.
il Crif nel consueto Barometro del credito per la mobilità può il fenomeno del pay per use, L'incidenza degli under 34 sale
in esclusiva per Quattroruote, logicamente prescindere dai dati oggetto anche di massicce infatti di 2 punti percentuali
rispetto allo stesso periodo
corrisponde al più alto numero di vendita delle vetture. campagne pubblicitarie, sta del 2017 e arriva a coprire oltre
di richieste in assoluto In ottobre, confermando prendendo sempre più piede, un quinto delle domande.
da quando viene monitorata un trend che ha attraversato nonostante le resistenze culturali La fascia 45-54 anni cala di 1,3
la dinamica in esame, con tutto il 2018, l'importo medio dei consumatori italiani». F.D.R. punti e si ferma al 25,9%

ANDAMENTO DELLE RICHIESTE FINALIZZATE ALL'ACQUISTO DI AUTO

L'IMPORTO MEDIO RESTA SOPRA I 14 MILA EURO


I grafici mostrano l'andamento dell'importo medio DOMANDE DI PRESTITO
e del numero di richieste di finanziamento per l'acquisto Abruzzo 6,2% Molise 0,4%
di auto. Il trend evidenziato è quello degli ultimi Basilicata 4,1% Piemonte 6,6%
tre mesi (confronti su base annua). Sugli assi verticali Calabria -1,7% Puglia 2,3%
i valori e le variazioni di riferimento (a sinistra). Campania 1,2% Sardegna -11,1%
Emilia-Romagna 3,9% Sicilia 3,0%
La cartina e la tabella mostrano anche il trend dei prestiti Friuli-Venezia Giulia 3,7% Toscana 4,9%
per ogni regione nei primi dieci mesi del 2018. Lazio 2,8% Trentino-Alto Adige 17,5%
Liguria 8,3% Umbria 5,9%

+13,4%
Lombardia 4,4% Valle d'Aosta 4,1%
15.000
IMPORTO MEDIO DEL PRESTITO
0,0% 60%
Marche 3,6% Veneto 1,8%
12%

10%
14.000 50 %
8%
10 %
13.000 40 % 6%
8%
4%
12.000 6% 30 %
2%
4%
11.000 20 % 0
2%
-2 %
0
© Riproduzione riservata

10.000 10 %

0 0

'14 2015 2016 2017 2018 '14 2015 2016 2017 2018
-10 %
11 12 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

210 DICEMBRE 2018


BUSINESS FISCO

COMPRARE ALL'ESTERO
ECCO COME SI FA
P er immatricolare in Italia
un'auto acquistata
in un altro stato
dell'Unione Europea,
la procedura da seguire varia
secondo la tipologia
dell'acquirente. Prima di vedere
come si fa, però, occorre
precisare che, dal punto di vista
fiscale, una vettura è considerata
nuova non solo se non è mai
stata immatricolata, ma anche
se ha percorso meno di 6 mila
chilometri oppure se è stata
targata la prima volta da meno
di sei mesi.

PER I PRIVATI C'È L'F24


Nel caso in cui sia un privato
a comprarla oltrefrontiera,
è necessario versare l'Iva, pari
al 22% dell'importo indicato
nella fattura passiva, entro 30
giorni dall'acquisto, tramite
l'apposito modello "F24 Elementi
identificativi". La richiesta
d'immatricolazione, che va Realizzandosi un cosiddetto (anche per la detraibilità n. 84332 del 19 aprile 2018,
presentata all'uicio provinciale acquisto intracomunitario, si applica la normativa fiscale ha precisato che l'istanza
della Motorizzazione civile, dovrà si applica il meccanismo italiana; per esempio, dev'essere inoltrata
obbligatoriamente comprendere del reverse charge, in base per le automobili aziendali alla direzione provinciale
la ricevuta di avvenuto al quale si integra la fattura è pari al 40%). Ai fini nella cui circoscrizione
pagamento dell'imposta. ricevuta dal venditore estero, dell'immatricolazione, si trova il domicilio fiscale
indicando l'ammontare dell'Iva invece, è necessario ottenere del contribuente alla data
L'ITER PER LE IMPRESE calcolata sull'importo indicato preliminarmente l'autorizzazione di presentazione dell'istanza
Diverso è l'iter che deve sul documento e seguendo da parte dell'uicio competente medesima. Pertanto,
seguire un soggetto con partita poi le normali regole previste dell'Agenzia delle entrate. l'imprenditore o il professionista
Iva (impresa o professionista). per le operazioni di questo tipo Che, con il provvedimento deve prima di tutto comunicare
alla Motorizzazione civile
il numero di partita Iva
TUTTI I PASSI DA SEGUIRE del fornitore comunitario
Acquirente Adempimento e quello di telaio del veicolo.
Imposta Imponibile in Italia. Dopodiché, dovrà presentare
all'Agenzia delle entrate
1) Invio alla Motorizzazione civile del numero di partita Iva del fornitore
comunitario e del numero di telaio del veicolo. una copia della fattura d'acquisto
SOGGETTO IVA
Immatricolazione 2) Presentazione all'ufficio competente dell'Agenzia delle entrate (regolarmente contabilizzata)
della fattura d'acquisto, registrata in contabilità, e di una dichiarazione e una dichiarazione attestante
attestante l'utilizzo strumentale dell'auto comprata. l'utilizzo strumentale dell'auto.
© Riproduzione riservata

Felicia Di Gennaro
Imposta Imponibile in Italia.

PRIVATO
1) Pagamento dell'Iva tramite F24.
Immatricolazione 2) Presentazione della ricevuta di avvenuto pagamento dell'Iva all'atto Aidc - Associazione italiana
della richiesta d'immatricolazione. dottori commercialisti
ed esperti contabili

DICEMBRE 2018 211


BUSINESS OFFERTE E PROMOZIONI

BUONI AFFARI
CON LE SUV COMPATTE
uesto mese, un pacchetto di optional di almeno otto anni. nero a contrasto, e la Nissan

Q le protagoniste della
nostra rubrica dedicata
alle oferte sono le sport utility
del valore complessivo di 2.100
euro. Sugli altri gradini
del podio salgono la Renault
Per la coreana, a parte i canonici
sette anni di garanzia,
nel finanziamento è inclusa
Qashqai, con tre anni
di assicurazione furto, incendio
e kasko e manutenzione
del segmento C. Fra tutte, Kadjar e la Kia Sportage. la manutenzione di tre ordinaria. Dietro a Toyota C-HR
la più interessante è quella Per la francese, oltre anni o 45.000 km. e Hyundai Tucson, disponibili
della Ford, che per le Kuga al finanziamento, che comprende A pari merito (per efetto con i rispettivi finanziamenti
ST-Line in pronta consegna, un anno di assicurazione furto degli arrotondamenti) seguono PayPerDrive e Doppio zero,
equipaggiate con l'1.5 EcoBoost e incendio ed estensione la Peugeot 3008, che ofre chiudono la Volkswagen
da 150 cavalli e la sola trazione della garanzia, è previsto il sistema Grip control, Tiguan, la Seat Ateca e la Jeep
anteriore, ofre uno sconto uno sconto di 6.400 euro in caso la retrocamera, il dispositivo Compass.
del 25%, che include di permuta di un usato keyless, i mancorrenti e il tetto Margherita Scursatone

FORD RE
RENAULT KIA PEUGEOT NISSAN
Marca e modello KUGA KADJAR SPORTAGE 3008 QASHQAI
1.5 EcoBoost 2WD 1.5 Blue dCi 1.6 CRDi 2WD 1.5 BlueHDI 1.5 dCi 2WD
Versione 150 CV ST-Line 115 CV Sport Edition 115 CV Energy 130 CV Allure 115 CV N-Connecta
Prezzo di listino
(con optional) € 31.000 € 26.550 € 29.500 € 33.330 € 29.170
Quanto vale
l'oferta... € 7.750 € 6.400 € 5.000 € 5.430 € 4.750
...e che cosa prevede da € 23.250 da € 20.150 da € 24.500 da € 27.900 da € 24.420
con sconto, supervalutazione con supervalutazione con supervalutazione con supervalutazione con supervalutazione
o rottamazione, inclusi fari o rottamazione usato o rottamazione e finanziamento o rottamazione, Grip control, o rottamazione e finanziamento
bixeno, vetri oscurati (con 8 anni di anzianità) e solo in 36 mesi a tasso agevolato retrocamera, sistema keyless, in 36 mesi a tasso agevolato
e navigatore Sync3 con finanziamento a tasso e 7 anni di garanzia (€ 1.500) mancorrenti, tetto a contrasto (valore dello sconto: 16,3%)
(valore 2.100 euro), solo agevolato (valore dello sconto: 17,0%) nero (€ 1.650 di optional),
per vetture in stock (valore dello sconto: 24,1%) con finanziamento i-Move
(valore dello sconto: 25,0%) (valore dello sconto: 16,3%)

Sconto con € 6.400 (usato di 8 anni)


rottamazione € 5.650 € 5.500 (qualsiasi altro usato) € 5.000 € 3.780 € 4.750
Sconto con € 6.400 (usato di 8 anni)
permuta dell'usato € 5.650 € 5.500 (qualsiasi altro usato)

Sconto libero € 5.650 € 5.000 € 3.000 € 2.980 € 3.500


Finanziamenti finanziamento € 24.425 anticipo € 6.580, finanziamento anticipo € 8.300, finanziamento anticipo € 6.960, finanziamento anticipo € 6.867, fin. 21.079
in 36 rate da € 408 € 13.570 in 60 rate da € 280, € 17.045 in 35 rate da € 205, € 20.940 in 36 rate da € 287, in 36 rate da € 310, con 3 anni
(con prestito protetto € 1.278) incluso 1 anno di assicurazione inclusa manutenzione inclusa manutenzione ordinaria di furto/incendio/kasko, manut.