Sei sulla pagina 1di 46

Aspetti neurologici

e psicologici
dell’endometriosi

Dr. M. Santangelo
Dr.ssa S. Mortilla

Modena, 25 maggio 2013


Endometriosi

Aspetti neurologici
Dermatomeri
Lesioni dei tronchi nervosi
Sintomi motori
Negativi: paralisi, plegia.
Positivi: fibrillazioni, fascicolazioni, miochimie.
Sintomi sensitivi
Negativi: ipoestesia superficiale o profonda ( oggettivi)
Positivi: parestesie, disestesie, dolore, allodinia (
soggettivi). Allodinia: dolore suscitato da uno stimolo che
normalmente non è in grado di provocare una sensazione
dolorosa .
 Alterazione del trofismo
Ipotrofia muscolare
Turbe trofiche cutanee, connettivali
Sintomi vegetativi
Tutti i nervi dell’arto inferiore
derivano dal plesso
lombosacrale.
Il plesso lombosacrale è quindi
composto dai rami anteriori
dei nervi lombari, sacrali e
coccigei e viene suddiviso in:
• Plesso lombare
• Plesso sacrale
• Plesso pudendo
• Plesso coccigeo.
• Il plesso pudendo ed il plesso
coccigeo partecipano
all’innervazione dei visceri
addominali e pelvici
Plesso lombare

Radici L1 – L4, ( T12)


Tronco lombosacrale: parziale unione di L4-L5 plesso sacrale
Nervo femorale ; otturatorio ( L 2, 3 , 4)
Nervi ileo-ipogastrico, ileoinguinale, genito femorale, femoro-cutaneo
laterale.
Plesso sacrale

Radici L4 – S3
Nervo sciatico SPI, SPE
Nervo cutaneo posteriore della
coscia
Nervo gluteo superiore e inferiore
Nervo del m. piriforme
Plesso pudendo ( sacrale inferiore )
Radici S1 – S4
Ramo terminale: nervo
pudendo, raggiunge la
fossa ischio –rettale e si
divide
 Nervi emorroidali
inferiori
 Nervo perineale
 Nervo dorsale del
pene
Plesso pudendo ( sacrale inferiore )
Lesione del plesso
pudendo o dei suoi
rami
 Disturbi sfinterici
 Deficit sensitivi degli
organi genitali
 Dolore agli organi
genitali, al perineo,
all’ano ( nevralgia del
plesso pudendo )

D.D. Sindrome della cauda: i deficit sensitivi


hanno una distribuzione topografica
di tipo radicolare
Plesso coccigeo
Formato dall’anastomosi fra
le fibre delle ultime due
radici sacrali ed il primo
nervo coccigeo.
 fibre parasimpatiche che
innervano la vescica, lo
sfintere anale, muscoli
perineali
 rami muscolari: m.
elevatore dell’ano, m.
perineali
 rami sensitivi: stimoli
sensitivi dal perineo, organi
genitali.

Lesione: deficit sensitivo, dolore, D.D. Sindrome della cauda: i


disestesie alla punta del coccige deficit sensitivi hanno una
( coccigodinia ) distribuzione topografica di tipo
radicolare
Plesso pudendo e coccigeo
Radicolopatie lombo-sacrali
Radicolopatia L4
Sensibilità e dolore

Riflessi: ipo-areflessia del rotuleo

D.D. coxoartrosi
Clinica, TC/RNM, EMG
Motilità, trofismo e forza:
muscolo quadricipite
femorale; parte del
tibiale anteriore
Radicolopatia L5
Sensibilità e dolore

Riflessi: non esistono per valutare


la radice L5.

D.D. se piede
steppante, neuropatia
Motilità, trofismo e forza: SPE
muscoli della loggia Clinica, EMG.
antero esterna della
gamba e medio gluteo.
Radicolopatia S1
Sensibilità e dolore

Riflessi: achilleo

D.D. lesioni tronculari


n. SPI . Tunnel tarsale
Motilità, trofismo e forza: mediale. Neuropatia
muscoli FLA, FBA, nervo surale.
tricipite sura, G. gluteo, Clinica, EMG.
peroneo lungo (L5)
Lesioni / sofferenza
dei principali
tronchi nervosi
dell’arto inferiore
Nervo misto, radice L2-L4, Nervo femorale
( plesso lombare )
attraversa la fossa iliaca
Arriva alla coscia passando
sotto il legamento
inguinale
Innerva il muscolo quadricipite
femorale, ileo-psoas e
pettineo
Innerva la cute della coscia e
della gamba (ramo
terminale: nervo safeno).
 Lesione completa: parali
quadricipite; ipo-
anestesia nel territorio del
femoro-cutaneo ant. e
safeno; abolizione del
rotuleo.
N. femoro- cutaneo – laterale ( plesso lombare)

Meralgia parestesica di Roth: intrappolamento al legamento


inguinale – spina iliaca antero-sup. Disestesie parestesie, dolore
urente, ipoestesia.
 Radici L2 – L4 ( Plesso lombare ) Nervo otturatore
Percorre la fossa iliaca a contatto
con il m. ilo-psoas, raggiunge il
canale otturatorio
Inerva i muscoli adduttori e gracile e
la cute della regione mediale
della coscia
Lesione: abolizione del ROT
adduttore; ipo-anestesia;
deficit di adduzione della
coscia e di rotazione esterna.
Nevralgia otturatoria ( sindrome di
Howship-Romberg: dolori che
dall’inguine si irradiano alla
parete mediale della coscia; si
può associare contrattura
muscolare.
D.D: radicolopatia L3 – L4
 Radici L4 – S2 ( Plesso sacrale ) Nervo Sciatico
 percorso: forame ischiatico,
loggia posteriore della
coscia fino alla fossa poplitea
 SPI( n. tibiale); SPE ( peroneo
comune )
Muscoli: bicipite femorale,
semimembranoso,
semitendinoso
Lesione completa è meno
frequente; paralisi dei m.
innervati dal nervo SPI, SPE;
atrofia m. loggia post. coscia.
Anestesia/ipoestesia SPI,
SPE. Assenza Achilleo.
Sindrome del piriforme

Intrappolamento del nervo a


livello del forame ischiatico.
Dolore di tipo sciatalgico può
essere causato dalla
palpazione profonda della
natica o dalla compressione.
Sindrome del piriforme
 85% il nervo sciatico passa
anteriormente al muscolo piriforme
(fig1)
 11% la porzione peroniera dello
sciatico passa attraverso il muscolo,
e la porzione tibiale anteriormente al
muscolo (fig2)
 3 % la porzione peroniera passa
sopra e posteriore al piriforme,
mentre la porzione tibiale
anteriormente (fig3)
 1% in nervo sciatico passa
attraverso il muscolo (fig 4)

Il muscolo piriforme è un muscolo sottile


di forma simile a un triangolo, suddiviso in
3 fasci, origina dall’osso sacro a livello S2 -
S4.
Il tendine del piriforme si inserisce sulla
parte superiore del grande trocantere e
decorre nella regione posteriore del bacino.
DIAGNOSI
• Test di Freiberg si esegue con il
paziente sdraiato prono sul lettino e
consiste nella rotazione interna dell’anca
portando il ginocchio verso l’esterno.

• Test di Pace e Nagle si esegue con il


paziente seduto con le gambe fuori dal
lettino che esegue abduzione ed
extrarotazione isometrica delle anche
contro resistenza. Test di Freiberg

• Palpazione della regione glutea in


particolare a livello del’inserzione sul
grande trocantere e a livello del ventre
muscolare per individuare i Trigger
Points

• Escludere patologie a livello del rachide


lombare. RNM , ecografia, EMG.
Nervo Peroneo Comune - SPE
Ramo peroneo profondo:m. tibiale
anteriore, EBD, estensore
lungo alluce, estensore
lungo dita.
Ramo peroneo superficiale : m.
peroneo lungo e breve
Nervo Tibiale - SPI
Sindrome del tunnel tarsale
Piede ad artiglio
 Anestesia a livello dei nervi surali,
plantari, calcaneale med.
D.D. tronco nervoso - plesso
Plesso lombare

Origina dalle radici lombari L1 – L4 , ( T12 )


Costituito dalle anastomosi dei rami ventrali
dei primi tre nervi lombari e da parte del 4°
nervo lombare.
N. ileo-ipogastrico
N. ileo-inguinale
N. genito-femorale
N. femoro-cutaneo laterale
N. otturatorio
N. femorale
Endometriosi e sciatica

 L’elemento tipico di tali disturbi è la ciclicità,


a cui non sempre si presta attenzione( dolore
catameniale)
 Il primo caso riportato è di Schlicke del 1946
 Circa 70 casi riportati in letteratura (Gynécologie
Obstétrique & Fertilité 38 (2010) 142–146).
 Tempo medio per la diagnosi di circa 3,7
anni.
 Eziopatogenesi: infiammazione,
compressione, infiltrazione.
Grazie !

Dr.ssa S. Mortilla

Aspetti neurologici e psicologici dell’endometriosi


Endometriosi
Aspetti psicologici
Simona Mortilla
Psicologa-psicoterapeuta
U.O. Ostetricia-Ginecologia, Ospedale di Carpi e Mirandola

simonamortilla@tiscali.it
simonamortilla@tiscali.it
ENDOMETRIOSI

FATTORI PSICOLOGICI
varabili individuali e socio-culturali
Endometriosi: DOLORE
 Non semplicemente un fastidioso sintomo collaterale
 Ciclico-transitorio, persistente o cronico
 Dimensione SENSORIALE: intensità, qualità e localizzazione
del dolore
 Dimensione COGNITIVA: descrizione-rappresentazione
 Dimensione EMOTIVO-AFFETTIVA del dolore: vissuti
 Dimensione COMPORTAMENTALE-MOTORIA:
comportamento di malattia, strategie di coping
 Condizionamenti e anticipazione
 Importanza della definizione della causa e individuazione di
trattamenti per un’adeguata gestione del dolore (interventi
integrati)
Endometriosi: DOLORE

Quanto è intenso? VAS (0-10)

Com’è? Prova a descrivermelo…

Dove senti dolore?


DOLORE
Come ti senti? Cosa provi?

Cosa ne pensi? Che idea ti sei fatta?

Cosa fai quando hai/ti senti male?


Endometriosi: aspetti psicologici
 Quadro
 Quadro sintomatologico
sintomatologico che
che comprende
comprende alterazioni
alterazioni psicologico-
psicologico-
comportamentali:
comportamentali: astenia,
astenia, sintomi
sintomi neurovegetativi,
neurovegetativi, ecc
ecc

 Sintomi
 Sintomi ee vissuti
vissuti psicologici
psicologici secondari:
secondari: depressione
depressione (84%),
(84%), alterazioni
alterazioni
dell’umore
dell’umore (63%),
(63%), ansia
ansia (54%),
(54%), irritabilità
irritabilità (75%),
(75%), rabbia
rabbia (53%),
(53%), paura
paura ee
forte
forte preoccupazione
preoccupazione (35%),
(35%), pessimismo
pessimismo (51%),
(51%), senso
senso di
di solitudine
solitudine e/o
e/o
abbandono
abbandono (43%),
(43%), frustrazione,confusione,
frustrazione,confusione, bassa
bassa autostima,
autostima, senso
senso di
di
inadeguatezza,
inadeguatezza, sfiducia,
sfiducia, distress,
distress, disturbi
disturbi ee alterazioni
alterazioni del
del sonno
sonno e/o
e/o
dell’appetito,
dell’appetito, ecc.
ecc. (National
(National Institute
Institute of
of Health,
Health, 2004)
2004)

 Compromissione
 Compromissione significativa
significativa del
del benessere
benessere psico-fisico
psico-fisico complessivo
complessivo ee del
del
funzionamento
funzionamento intra interpersonale: funzionalità fisica,
intra ee interpersonale: fisica, psicologica,
psicologica,
famigliare,
famigliare, sessuale
sessuale e/o
e/o di
di coppia,
coppia, sociale,
sociale, lavorativa,
lavorativa, ecc.
ecc.

 Compromissione
 Compromissione della
della qualità
qualità di
di vita
vita
Endometriosi: aspetti psicologici
 Sintomi
 Sintomi psicologici
psicologici ee neurovegetativi
neurovegetativi iatrogeni
iatrogeni (effetto
(effetto dei
dei farmaci)
farmaci)
 Conflitti
 Conflitti ee disagi
disagi associati
associati alla
alla ridefinizione
ridefinizione della
della propria
propria identità,
identità,
femminilità
femminilità ee al
al propria
propria immagine
immagine corporea
corporea
 Ruolo
 Ruolo dei
dei fattori
fattori bio-psico-sociali
bio-psico-sociali nella
nella percezione,
percezione, modulazione,
modulazione,
tolleranza
tolleranza ee gestione
gestione del
del DOLORE
DOLORE
 Fattori
 Fattori individuali
individuali ee ambientali
ambientali che
che intervengono
intervengono come
come fattori
fattori di
di rischio
rischio
oo protettivi:
protettivi: tratti
tratti didi personalità,
personalità, anamnesi
anamnesi medica
medica ee psicopatologica,
psicopatologica,
stili
stili ee risorse
risorse di
di coping,
coping, resistenza
resistenza allo
allo stress,
stress, condizionamenti
condizionamenti
ambientali
ambientali ee storia
storia didi apprendimenti,
apprendimenti, supporto
supporto sociale
sociale reale
reale e/o
e/o
percepito,
percepito, eccecc
 Comportamento
 Comportamento di di malattia
malattia ee compliance
compliance (aderenza
(aderenza al
al trattamento):
trattamento): lala
percezione
percezione ee l’interpretazione
l’interpretazione dei dei sintomi
sintomi ee del
del dolore
dolore influenzano
influenzano in
in
modo
modo significativo
significativo ilil ruolo
ruolo attivo
attivo ee l’agire
l’agire rispetto
rispetto al
al proprio
proprio stato
stato di
di
salute/malattia
salute/malattia
 Meccanismi
 Meccanismi di
di difesa
difesa potenzialmente
potenzialmente disadattivi:
disadattivi: regressione,
regressione, negazione,
negazione,
ecc.
ecc.
Endometriosi
Reazioni emotive e processo di adattamento

ShocK, negazione, incredulità, confusione

Frustrazione, rabbia

Disperazione, depressione,senso di solitudine,


sfiducia

Accettazione e ruolo attivo nel percorso


terapeutico
Endometriosi
MODELLO BIO-PSICO-SOCIALE

Fattori Fattori
biologici ambientali
ENDOMETRIOSI
insorgenza, espressione
e decorso
dei sintomi

Importanza di un
Fattori approccio
psicologici diagnostico-terapeutico
olistico e personalizzato
pluridisciplinare
e integrato
Endometriosi: APPROCCIO OLISTICO

diagnosi e intervento integrati


nel rispetto della
complessità e soggettività

Valutazione Approccio
Multidimensionale Pluridisciplinare
Sperando di non avervi indotto
uno stato di profondo rilassamento…

Vi ringrazio per l’attenzione …