Sei sulla pagina 1di 2

SEMEIOTICA DELLA MOTILITA VIA AFFERENTE: comprende il recettore che raccoglie lo stimolo periferico e lo trasmette al centro VIA EFFERENTE:

limpulso dal centro passa alla periferia Lesione del motoneurone centrale: esaltazione del riflesso Lesione motoneurone periferico:diminuzione o assenza del riflesso Riflessi propriocettivi : profondi tendinei, monosinaptici(es: riflesso patellare) Riflessi esterocettivi : cutanei ,polisinaptici (stimolazione della cute con una punta) Se larco diastaltico viene leso si ha areflessia. Manovra di Jen Drassik:per la ricerca del riflesso rotuleo,soggetto seduto con gambe a penzoloni si sforza di divaricare le mani strettamente avvinghiate . TROFISMO MUSCOLARE Valuta il volume muscolare. Ipotrofia muscolare: riduzione del volume -miogena : causata da malattie proprie del muscolo -neurogena: causata da lesioni del motoneurone periferico -da non uso: da mancato uso del muscolo Ipertrofia : aumento del volume Pseudo ipertrofia : aumento del volume muscolare nelle fasi iniziali di miopatie per infiltrazione adiposoconnettivale TONO MUSCOLARE Valuta la postura, la mobilizzazione passiva e la resistenza Ipotonia muscolare : nelle miopatie per interruzione dellarco diastaltico a partenza dai fusi,nella s. coreica e in quella cerebellare. Ipertonia muscolare: blocco del sistema di inibizone spinale: tetano,avvelenam da stricnina -spasticit : da lesioni piramidali a qualunque livello(meccanismo sovrastimale leso) Caratterizzata da > tono flessorio arti superiori ed > tono estensorio arti inferiori. Vi la presenza del fenomeno del coltello a serramanico. -rigidit : ipertono diffusa a mm agonisti e antagonisti. Vi il fenomeno della ruota dentata. FORZA MUSCOLARE Opposizione alla forza di gravit e ad una resistenza attiva Paresi : deficit incompleto della forza Paralisi o Plegia : deficit totale della forza - monoparesi : interessa 1 arto - paraparesi: arti inferiori - tetraparesi : 4 arti - emiparesi : met corpo COORDINAZIONE DEL MOVIMENTO Valutata attraverso esecuzione di movimenti standard ad occhi aperti e poi chiusi. Le prove utilizzate sono: - prova indice indice - prova indice naso - prova tallone gioncchio e strisciamento sulla tibia Dismetria : errore nella regolazione della forza muscolare - braditeliocinesia > rallentamento - ipermetria > accelerazione Asinergia : alterazione nella sequenza temporale Adiadococinesia : incapacit di eseguire movimenti rapidi alternati(prova delle marionette) Tipica di lesioni emisferiche cerebellari Atassia : disturbo della coordinazione del movimento evidente alla marcia Astasia : disturbo della coordinazione del movimento nella stazione eretta(dist equilibrio) EQUILIBRIO Lastasia il disturbo dellequilibrio,si esplora in posizione di Romberg prima ad occhi chiusi e poi aperti. - astasia sensoriale : da deficit delle informazioni sensoriali periferiche X lesione delle vie della sensibilit profonda Romberg + (oscillazione) - astasia cerebellare : lesioni vermiane Romberg + (oscillazione) Retropulsione - astasia vestibolare : lesione sistema labirintico Romberg +(deviazione) - astasia abasia isterica: la deviazione del movimento non dovuta a lesioni neurologiche. Le alterazioni dellequilibrio posturale sono dovute a lesioni del SE o cerebellari e sono caratterizzate da incapacit del paziente a compensare modificazioni posturali eseguite dallesaminatore(es.flessione arti per estensione forzata capo)

ANDATURA Importante poich orienta vs la sede della lesione. - atassia sensoriale o tabetica : lesione dei nervi sensitivi o delle vie sens spinali Allargamento base appoggio Arti inferiori esag lanciati in avanti e con caduta pesante La chiusura degli occhi pu causare caduta - atassia cerebellare : lesione vermiana Tallonamento Il tronco non segue lavanzamento degli arti inferiori Non influenzati da chiusura occhi - atassia vestibolare : lesione del complesso vestibolo cerebellare Lateropulsione della marcia Andatura a stella - andatura pareto-spastica : lesione delle vie piramidali Andatura falciante con circonduzione arto paretico - andatura steppante : solleva la gamba per non poggiare la punta - andatura a piccoli passi del Mingozzi : infarti multilacunari sostanza bianca Passo corto e strisciante - andatura anserina ( en canard) insufficienza mm glutei e ileo-psoas Nelle fasi iniziali delle miopatie. MOVIMENTI INVOLONTARI Manifestazioni motorie non volute dal paziente e scarsamente inibibili. - contrattura : accorciamento persistente di un muscolo per blocco ponti act-mios - miotonia : lenta decontrattura da iper eccitabilit membrane sarcolemmali. - miochimie :contrazioni ripetitive di una stessa unit motoria Fisiologiche > mm palpebrali Patologiche > a carico dei motoneuroni del n. faciale Tetania : da ipocalcemia o alcalosi metabolica Contrazioni toniche prolungate di mani e piedi in particolare. Crampi : contrazioni dolorose localizzate,persistenti di un m o gruppi di mm Es: sla Spasmi emifaciali : contratture rapide mm emifaccia Da compressione cronica n.faciale Asterixis : incapacit di mantenere a braccia tese le mani stabili, presenti oscillazioni a battito dala Fibrillazioni e fascicolazioni : contrazioni di singole fibre muscolari che compaiono 2-3 sett dopo la denervazione del muscolo per ipereccitabilit del sarcolemma. Le fibrillazioni si evidenziano allEMG mentre le fascicolazioni ispezionando la cute sopra il muscolo. Mioclonie : contrazioni muscolari rapide e brevi, involontarie che possono causare lo spostamento di un segmento corporeo. Evidenti agli arti(mm flessori) e al volto. Possono essere presenti in : epilessie encefalopatie da accumulo degenerazione gangli della base encefaliti Tremore : oscillazione ritmica involontaria di un segmento attorno alla sua posizione di equilibrio per contrazione alternata dei mm agonisti e antagonisti. Scompaiono nel sonno e durante lesecuzione di un movimento volontario. Pu essere causato da : ipertiroidismo Sali di litio, mantide.triciclici Stati ansiosi Neuropatie periferiche, SM In assenza di tali patologie definito essenziale. Il tremore intenzionale presente alla fine di un movimento(patologie cerebellari) Corea: movimenti improvvisi, rapidi, anarchici e imprevedibili, mimano un gesto ma senza alcuna finalit,facilitati dalle emozioni. Scompaiono nel sonno ,relativi a lesioni dello striato. Atetosi: movimenti lenti,tentacolari,prediligono porzioni distali arti,lingua,mm mimici,realizzano posture grottesche. Relativi a lesioni del putamen Ballismo: movimenti violenti,fasici,di grande ampiezza. Interessano in genere un arto(emibal) Sono relativi a lesioni del n. subtalamico del Luys a causa di vasculopatie cerebrali. Tic: movimenti involontari di mm sinergici in genere viso e spalla,bruschi,stereotipati Mimano movimenti volontari ma sono annalistici,spesso associati a disturbi psichici. Dovuti probabilmente a compromissione funzionale dei gangli della base.