Sei sulla pagina 1di 21

ELEMENTI FINITI 2D (triangolari)

deformazioni piane tensioni piane


z = 0 z = 0

Elemento triangolare Approssimazione del campo di


spostamenti nellelemento
u N1 ( x, y ) u1 N 2 ( x, y ) u2 N 3 ( x, y ) u3
v3
y v N1 ( x, y ) v1 N 2 ( x, y ) v2 N 3 ( x, y ) v3
y3 3
u3
N1 , N 2 , N 3 funzioni lineari di , :
v1
y1 u1 N i i x i y i
1
v2
u2
y2
2
x1 x3 x2
x
Deve accadere che:

N1 ( x1 , y1 ) 1 N1 ( x1 , y1 ) 1 x1 1 y1 1 1
N 1 ( x2 , y 2 ) 0 N1 ( x2 , y2 ) 1 x2 1 y2 1 0
N1 ( x3 , y3 ) 0 N1 ( x3 , y3 ) 1 x3 1 y3 1 0

Risolvendo il sistema di 3 equazioni nelle 3 incognite, si ottiene:


1 1 1
1 y 2 y3 1 x3 x2 1 x2 y3 x3 y2
2 2 2
dove
x1 y1 1
2 det x2 y2 1 2 area triangolo

x3 y3 1
Analogamente, deve accadere che:

N 2 ( x1 , y1 ) 0 N 2 ( x1 , y1 ) 2 x1 2 y1 2 0
N 2 ( x2 , y 2 ) 1 N 2 ( x2 , y2 ) 2 x2 2 y2 2 1
N 2 ( x3 , y3 ) 0 N 2 ( x3 , y3 ) 2 x3 2 y3 2 0
1 1 1
risolvendo: 2 y3 y1 2 x1 x3 2 x3 y1 x1 y3
2 2 2

N 3 ( x1 , y1 ) 0 N 3 ( x1 , y1 ) 3 x1 3 y1 3 0
N 3 ( x2 , y 2 ) 0 N 3 ( x2 , y 2 ) 3 x2 3 y 2 3 0
N 3 ( x3 , y3 ) 1 N 3 ( x3 , y3 ) 3 x3 3 y3 3 1
1 1 1
risolvendo: 3 y1 y2 3 x2 x1 3 x1 y2 x2 y1
2 2 2
Funzioni di approssimazione

N1 ( x , y ) N 2 ( x, y )
3 3
y 1 y 1
1 1

2 2
x x

N 3 ( x, y )
3
y 1
1

2
x
In definitiva si ottiene:
u1
v
1
u N1 0 N2 0 N3 0 u2

v 0 N1 0 N2 0 N 3 v2
u3

v3
ovvero in forma matriciale

u N a(e) u1
u v
u 1
v u2
con N IN1 IN 2 IN 3 a( e )
v2
1 0 u3
I
0 1 v3

x 0
x

Deformazione y posto S 0
y
xy

y x
si ha S u S N a(e) B a(e)

con

x 0

N1 0 N2 0 N3 0
BSN 0 S N1 S N 2 S N3
y 0 N1 0 N2 0 N 3
B1 B2 B3

y x

In particolare si ottiene:

N i
x 0
i 0
N i
Bi S N i 0 0
y
i
i i
N i N i

y x

Nota : Bi non dipende da (x , y) per cui costante in tutto lelemento.


x x
Legame costitutivo
y D y D

xy xy

Isotropia tensione piana 1 0


E
z = 0 D 1 0
1 2
0 0 (1 ) / 2

Isotropia deformazione piana


1 /(1 ) 0
z = 0 E (1 )
D /(1 ) 1 0
(1 )(1 2 )
0 0 (1 2 ) /[2(1 )]
Energia potenziale totale del singolo elemento:

1
D u b u p ds
T T T
dV dA
2 V (e) A( e ) A( e )

1

T
S u D S u dV u T
b dA u T
p ds
2 V (e) A( e ) A( e )

avendo indicato con p le forze per unit di lunghezza di interazione


tra elementi contigui.

Si introduce lapprossimazione operata sul campo degli spostamenti


u = N a(e) nellenergia potenziale totale:
1
S N a DS N a t dA N a b dA N a p ds
(e) T (e) (e) T (e) T

2 A( e ) A( e ) A( e )

1
a B D B a t dA a N b dA N a p ds
(e) T T (e) (e) T T (e) T

2 A( e ) A( e ) A( e )
La stazionariet dellenergia potenziale fornisce:

1
a B D B a t dA a N b dA N a p dA
(e) T (e) T (e) T
0 (e) (e) T (e) T

a a 2 A( e ) A( e ) A( e )
( e )
B D B t dA a NT b dA NT p ds
T

A( e ) A( e ) A( e )

Posto K (e)
(e)
BT D B t dA Matrice di rigidezza dellelemento
A

F( e ) NT b dA Vettore delle forze dellelemento


A( e )

Lequazione di equilibrio del singolo elemento diventa:


K ( e )a( e ) F ( e ) P ( e ) 0
con P(e) vettore delle forze di interazione nodale tra elementi contigui,
che nellassemblaggio si equilibriano fra loro e gli eventuali carichi
nodali assegnati.
In dettaglio, la matrice di rigidezza si ottiene come:

K (e)
66 BT D B t dA
63 33 36
A( e )

B1T

B 2T D B1 B 2 B3 t dA
33
A( e ) 36
B T

3
63

B1T B1T DB1 B1T DB 2 B1T DB3



B 2T D B1 B 2 B3 t B 2T DB1 B 2T DB 2 B 2T DB3 t
33
B3
T
B3T DB1 B 3T DB 2 B3T DB 3

63 66

j 0
i 0 i
con Bi DB j
T
D 0 j
0 i i
j j

In dettaglio, il vettore delle forze si ottiene come:

F( e )
61 NT b dA
62 21
A( e )

N1T N1T b

N 2T b dA N 2T b dA
21
A( e ) A( e )
N T
3 3 b
N T

62 61

Nel caso di forze costanti nellelemento si ha:

bx bx
( e ) Ni b dA ( e ) (i x i y i ) by dA by 3
T

A A
Applicazioni
(Zienkiewicz-Taylor)
Elemento triangolare di ordine superiore
Approssimazione del campo di
spostamenti nellelemento
u N1 ( x, y ) u1 N 2 ( x, y ) u2 N 3 ( x, y ) u3
N 4 ( x, y ) u4 N 5 ( x, y ) u5 N 6 ( x, y ) u6
y v N1 ( x, y ) v1 N 2 ( x, y ) v2 N 3 ( x, y ) v3
3
N 4 ( x, y ) v4 N 5 ( x, y ) v5 N 6 ( x, y ) v6
6

5
N1 , N 2 , N 3 , N 4 , N 5 , N 6
1 funzioni quadratiche di , :
4
2
N i ai bi x ci y d i xy ei x 2 f i y 2

x
TRIANGOLO DI PASCAL

1 ordine
x y 1

x2 xy y2 2

x3 x2 y xy 2 y3 3

x4 x3 y x2 y2 xy 3 y4 4

COMPLETEZZA DEI
POLINOMI