Sei sulla pagina 1di 7

Scienza delle Costruzioni Prof Pietro Cornetti

NETTUNO-Network per lUniversit Ovunque


Esercitazioni
Correlate alle videolezioni di Scienza delle Costruzioni
Prof Pietro Cornetti

Soluzione esercizio

Risoluzione di una trave iperstatica soggetta a cedimento vincolare col
metodo delle forze

Complemento alla lezione 44/50: Cedimenti vincolari e distorsioni termiche



Per la trave in figura, determinare (1) i diagrammi delle caratteristiche di
sollecitazione e le reazioni esterne a causa del cedimento rotazionale dellincastro A.
Sapendo che la trave ha sezione a doppia T di altezza h ed il materiale ha modulo
elastico E, determinare la sezione maggiormente sollecitata e l calcolare la massima
tensione normale
z
(2). Si valuti infine lo spostamento in D (3).



Quesito (1)


2 l l l
A

0

B
C
D



Anzitutto si procede al conteggio dei gradi di libert/vincolo della struttura. Essendo la struttura
piana e composta da ununica trave, ha tre gradi di libert (g = 3). La struttura vincolata
esternamente tramite 2 carrelli (vincoli semplici) ed un incastro (vincolo triplo). Dunque v = 1 + 1 +
3 = 5 e:

2 5 3 = = v g

Non essendoci maldisposizione vincolare, ne segue che la struttura 2 volta iperstatica.

Scienza delle Costruzioni Prof Pietro Cornetti


NETTUNO-Network per lUniversit Ovunque
Si proceda ora alla risoluzione tramite il metodo delle forze e lapplicazione del PLV. Al fine di
definire la struttura isostatica principale si scelga, ad esempio, di sopprimere i due carrelli in B e C.


z
y
A

0

B
C
D
X
1
X
2



Lisostatica principale in tutto equivalente alla struttura iperstatica originaria una volta che ad X
1

ed X
2
venga sostituito il suo effettivo valore.

Si passi ora al calcolo dei diagrammi di momento flettente M
1
ed M
2
causati rispettivamente
dallincognita iperstatica X
1
e dallincognita iperstatica X
2
, entrambe poste

posta pari a 1 ed
applicate sullisostatica principale. Si noti che, non essendoci carichi esterni, il momento M
0
nullo.


A
B
C D
1
2l
2l
1
M
1

+



A
B
C D
1
3l
3l
1
M
2

+



Si proceda ora al calcolo degli integrali, qui ottenuti applicando la formula di Simpson:

( ) ( ) [ ]
3 2 2 2
1
3
8
4 2
6
2
d l l l
l
z M = + =



( )
3
2
2 2
2
9
2
3
4 3
6
3
d l l l
l
z M =
(
(

\
|
+ =


[ ]
3
2 1
3
14
) )( 2 ( 4 ) 2 )( 3 (
6
2
d l l l l l
l
z M M = + =



Scienza delle Costruzioni Prof Pietro Cornetti


NETTUNO-Network per lUniversit Ovunque
Al fine di determinare le 2 incognite iperstatiche occorre ora applicare 2 volte il Principio dei
Lavori Virtuali assumendo come sistema di spostamenti / deformazioni / cedimenti quello reale e
come sistema di forze / sollecitazioni / reazioni di volta in volta quello generato dalle singole
incognite iperstatiche rese unitarie. In formule:

= + z M M d 1
1 0 1 A 1

= + z M M d 1
2 0 2 A 2


dove i secondi addendi al primo membro rappresentano il lavoro delle reazioni vincolari (fittizie)
per i cedimenti vincolari (reali); essendo la rotazione nellincastro lunico cedimento vincolare
presente, compaiono solo i momenti dincastro M
A1
ed M
A2
, dovuti rispettivamente ad X
1
=1 ed
X
2
=1. Si osservi che il lavoro da essi compiuto positivo in quanto concordi con la rotazione
imposta
0
.
La curvatura reale invece data dal rapporto tra il momento reale e le rigidezze EI. Ma per il
principio di sovrapposizione degli effetti il momento reale dato da:

M = M
0
+ M
1
X
1
+ M
2
X
2
= M
1
X
1
+ M
2
X
2


e dunque:


+ + = z
EI
M M
X z
EI
M
X M
A
d d
2 1
2
2
1
1 0 1 1



+ + = z
EI
M
X z
EI
M M
X M
A
d d
2
2
2
1 2
1 0 2 2


Queste equazione impone la congruenza e permette di scegliere, tra le infinite (
2
) soluzioni
equilibrate, lunica congruente; permette cio di determinare quel particolare valore della coppia X
1

ed X
2
che annulla lo spostamento verticale dei punti B e C. Come evidenziato a lezione, le
equazioni precedente possono scriversi come:

12 2 11 1 1 1
+ + = X X

22 2 21 1 2 2
+ + = X X

Con tale notazione il significato fisico (la congruenza) pi evidente:
1
ed
2
sono gli spostamenti
verticali reali duali ad X
1
ed X
2
;
1
ed
2
sono gli spostamenti verticali duali ad X
1
ed X
2
causati
dal cedimento vincolare (sullisostatica principale);
11
ed
12
sono gli spostamenti verticali duali
ad X
1
dovuti rispettivamente ad X
1
=1 ed X
2
=1 (sullisostatica principale); infine
21
ed
22
sono gli
spostamenti verticali duali ad X
2
dovuti rispettivamente ad X
1
=1 ed X
2
=1 (sempre sullisostatica
principale). Si noti che
12
=
21
in accordo al teorema di Betti.

Osservando che
1
ed
2
sono nulli in quanto i carrelli B e C non cedono, si ha:

Scienza delle Costruzioni Prof Pietro Cornetti


NETTUNO-Network per lUniversit Ovunque
0 d d
2 1
2
2
1
1 0 1 A
= + +

z
EI
M M
X z
EI
M
X M

0 d d
2
2
2
1 2
1 0 2 A
= + +

z
EI
M
X z
EI
M M
X M

Sostituendo i valori precedentemente ricavati:

= + +
= + +
0 9
3
14
3
0
3
14
3
8
2
3
2
3
1
0
3
2
3
1
0
EI
l X
EI
l X
l
EI
l X
EI
l X
l


Si noti come i primi addendi di ambo le equazioni potevano, in base al loro significato fisico, essere
calcolati sulla base di semplici considerazioni geometriche, come evidente nel disegno seguente:


A

0

C D
2
0
l
3
0
l
B



Il segno meno discende dal fatto che sono spostamenti di verso opposto rispetto ad X
1
=1 ed X
2
=1.
Infine i valori di
11
ed
22
potevano ricavarsi ricordando labbassamento dellestremit di una
mensola caricata da una forza concentrata allestremit (Fl
3
/3EI). La risoluzione del sistema di due
equazioni in due incognite porta ai seguenti valori:

+ =
2
0
2
2
0
1
5
3
5
9
l
EI
X
l
EI
X


Il calcolo delle reazioni nellincastro risulta immediato:


A

0

B
C
D
9
5
EI
0

l
2

EI
0

l
2

3
5
6
5
EI
0

l
2

9
5
EI
0

l

Scienza delle Costruzioni Prof Pietro Cornetti


NETTUNO-Network per lUniversit Ovunque
Note le reazioni, si possono agevolmente disegnare i diagrammi di momento e taglio, lo sforzo
normale essendo nullo:


A

0

B
C
D
+

9
5
EI
0

l
3
5
EI
0

l
M



A

0

B
C
D
+

T
6
5
EI
0

l
2

3
5
EI
0

l
2




Quesito (2)

La sezione della trave pi sollecitata quella allincastro (A), dove sono massimi sia il taglio che il
momento. Limitando lanalisi alle sole tensioni dovute al momento flettente (in genere
predominanti), se ne vuole calcolare il valore massimo in modulo. La formula che fornisce le
tensioni normali nel caso di flessione retta :

y
I
M
x
x
z
=

Per semplicit si omette dora in poi il pedice x a M e I, come peraltro gi avvenuto nella prima
parte dellesercizio. Il diagramma delle tensioni dunque a farfalla e il valore massimo si
raggiunge in modulo alle estremit (y = h/2):

0
max
10
9
2
= |

\
|
=
l
Eh h
I
M
x
x
z


Scienza delle Costruzioni Prof Pietro Cornetti


NETTUNO-Network per lUniversit Ovunque

h
x
y
G
+

z



interessante osservare come il risultato sia indipendente dal momento dinerzia I, che quindi non
deve essere necessariamente calcolato. Infatti, in base alla formula di Navier, le tensioni sono
inversamente proporzionali a I; daltro canto il momento proporzionale al momento dinerzia in
quanto le sollecitazioni causate da cedimenti vincolari sono tanto pi elevate quanto pi la struttura
rigida.


Quesito (3)

Il calcolo dello spostamento per strutture iperstatiche si effettua agevolmente attraverso unulteriore
applicazione del PLV. Occorre ricordare che, nellapplicazione del PLV, lunico requisito che deve
possedere il sistema di forze/sollecitazione/reazioni lequilibrio. Ne segue che la forza unitaria,
duale allo spostamento cercato, non deve essere necessariamente applicata sulla struttura iperstatica
(con conseguente laborioso calcolo del diagramma di momento). Pi convenientemente viene fatta
agire su una qualsiasi struttura isostatica ottenuta svincolando la struttura iperstatica originaria, sia
essa la travatura isostatica principale individuata nel quesito (1) o meno.

Nella presente risoluzione si scelto di degradare lincastro A, riducendolo ad un carrello a
scorrimento verticale. Si noti che una sua riduzione a carrello a scorrimento orizzontale non sarebbe
stata una scelta lecita, poich la struttura cos ottenuta sarebbe stata labile. Si applichi la forza
unitaria a detta struttura; il calcolo del diagramma di momento immediato:


A
B
C
D

M
(f)

l
1


Si applichi ora il PLV, con sistema di forze fittizio (f) e spostamenti reali (r):

= + z M M d 1
(r) (f) (r)
0
(f)
A
(r)
D
(f)


essendo
(r)
D
lo spostamento (reale) del punto D e cio lincognita da determinare. Si noti che il
momento in A del sistema fittizio nullo. Infine la curvatura data dal rapporto tra il momento
reale (calcolato al punto 1) e le rigidezze EI:
Scienza delle Costruzioni Prof Pietro Cornetti


NETTUNO-Network per lUniversit Ovunque

= z
EI
M
M d
(r)
(f) (r)
D


Lintergale a secondo membro va esteso allasse di tutta la trave; tuttavia lunico tratto a dare
contributo diverso da zero il tratto BC. Per comodit si applica la formula di Simpson e si omette
lapice (r) per lo spostamento incognito:

10 2 10
3
4
6
0 0
l l
l
EI
EI
l
D

+ =
(

\
|

\
|
=

Il segno positivo indica che lo spostamento calcolato concorde con la forza unitaria posta in D e
dunque diretto verso il basso.

Si riporta infine la configurazione deformata della struttura, il cui tracciamento qualitativo pu
effettuarsi col solo ausilio del diagramma di momento. Infatti il momento proporzionale alla
curvatura che, a sua volta, determina la concavit/convessit della linea elastica:


A

0

B
C
D

0
l
10