Sei sulla pagina 1di 12

www.scuolainweb.altervista.

org

La Statica

Problemi di Fisica
La Statica
PROBLEMA N. 1
Un libro che ha peso 4 N viene mantenuto in equilibrio su un piano inclinato alto 0,4 m e lungo 0,8 m. Trascurando lattrito, determina la forza necessaria a mantenere in equilibrio il libro e la reazione vincolare. SOLUZIONE Disegniamo tutte le forze che agiscono sul libro in equilibrio:

Y R F
0

PX X

PY P

Un punto materiale in equilibrio se la somma vettoriale di tutte le forze che agiscono su di esso nulla: CONDIZIONE DI EQUILIBRIO

F = 0

Infatti la componente PY della forza peso P controbilanciata dalla reazione vincolare R:

r r Py = R
mentre la componente PX controbilanciata dalla forza F che dobbiamo applicare per mantenere in equilibrio il libro ed il suo valore dato da:

F = Px =

h 0,4 P = 4 = 2N L 0,8

www.scuolainweb.altervista.org

La Statica

Dal triangolo rettangolo OPPX ricaviamo che:

Py = P 2 Px2 = 4 2 2 2 = 16 4 = 12 = 3,5 N
per cui la reazione vincolare R essendo uguale ed opposta a Py avr come valore: R = 3,5 N

PROBLEMA N. 2
Un oggetto di massa m = 10 kg sospeso ad un anello posto allestremit di una struttura costituita da due aste leggere fissate al muro, come in figura. Scomponi il peso delloggetto nelle direzioni delle due aste e determina le forze che agiscono sullanello che sostiene loggetto quando il sistema in equilibrio. SOLUZIONE
Diagramma delle forze

120 60

F2

F1

PX
60 30 30

30

60

PY

P X

I valori delle componenti della forza peso P si calcolano utilizzando le abituali formule trigonometriche sul triangolo rettangolo:

Px = P cos 30 = 98 0,866 = 84,9 N


dove: P = mg = 10 9,8 = 98 N

Py = P cos 60 = 98 0,5 = 49 N

Pertanto le forze che agiscono sullanello per mantenere loggetto in equilibrio dovranno controbilanciare le componenti PX e PY, ossia dovranno essere uguali ed opposte: F1 = - Px F2 = Py

www.scuolainweb.altervista.org

La Statica

PROBLEMA N. 3
Si usano due funi di lunghezza uguale l = 1,0 m per sospendere ad un gancio sul soffitto una sbarra lunga L = 1,2 m e di massa m = 16 kg. La sbarra viene sospesa agganciandola ai suoi estremi in modo che rimanga orizzontale. Determinare le forze agenti sul gancio nellipotesi di considerare la sbarra omogenea ed il peso delle funi trascurabile. SOLUZIONE
Diagramma delle forze

Y F l L/2 T1 P
37 37

l L/2

37

37

T2

Applicando le formule trigonometriche al triangolo ABC otteniamo che:

BC = AC sen sen =

BC 0,6 = = 0,6 = 37 AC 1

Sul gancio agir una forza diretta verticalmente verso il soffitto uguale e opposta alla forza peso della sbarra (vedi figura):

F = P = m g = 16 9,8 = 157 N
Applichiamo la condizione di equilibrio lungo lasse y:

r r F = 0 y T cos 37 + T cos 37 = F 2T cos 37 = F T =

F 157 = = 98N 2 cos 37 2 0,8

per cui sul gancio agiranno due forze uguali T dirette lungo le funi nel verso della sbarra (vedi figura).

PROBLEMA N. 4
Un oggetto, il cui peso P = 500 N, appeso come in figura. Dopo aver rappresentato graficamente le forze agenti nel punto A, determinare le tensioni di ciascuna delle due corde oblique. Trascurare i pesi delle corde. SOLUZIONE T2
30 60

Y
30 60

Diagramma delle forze

T1

X
P P

www.scuolainweb.altervista.org

La Statica

Applichiamo la condizione di equilibrio nel punto A:


CONDIZIONE DI EQUILIBRIO

r r F 0 = r r T2 x T1x = 0 T1 cos 60 T2 cos 30 = 0 x r r F = 0 F T + T2 y P = 0 T1 sen 60 + T2 sen30 P = 0 y = 0 1y


Il sistema cos ottenuto contiene le due incognite T1 e T2 che sono le tensioni esercitate dalle corde nel punto A. Risolviamo il sistema con il metodo di sostituzione (qualsiasi metodo va bene):

0,87 T1 = 1,7T2 T = 425 N 0,5T1 0,87T2 = 0 T1 = 1 0,5 0,87T1 + 0,5T2 500 = 0 0,87 1,7T + 0,5T 500 = 0 2T = 500 T = 250 N T2 = 250 N 1 2 2 2

PROBLEMA N. 5
Due piani inclinati sono accostati come in figura. Due blocchi P1 e P2 sono legati da una fune di peso trascurabile e sono in equilibrio. Sapendo che P1 = 120 N, trovare P2. SOLUZIONE
Diagramma delle forze

R1

y
T1 P2y P2 T2 R2 P2x

P1

P2

P1x

x
30 60 30

P1y P1

x
60

Analizzando le forze che agiscono sui due corpi, diciamo subito che le componenti P1y e P2y sono controbilanciate dalle reazioni vincolari R1 e R2 dei due piani inclinati:

r r P1y = R 1

r r P2 y = R 2

Per calcolare il peso P2 applichiamo la condizione di equilibrio:

T1 = T2
sapendo che:

T1 = P1x = P1 sen30

T2 = P2 x = P2 sen 60

otteniamo:

P1 sen30 = P2 sen 60 P2 =

sen30 0,5 P1 = 120 = 69 N sen 60 0,87

www.scuolainweb.altervista.org

La Statica

PROBLEMA N. 6
Unasta rigida sospesa come in figura. Calcolare lintensit della forza F che si deve applicare a 20 cm dal punto di sospensione per equilibrare il peso P = 1,8 N applicato alla distanza di 30 cm dal punto di sospensione.
Diagramma delle forze

b1

b2 P

SOLUZIONE Applichiamo la condizione di equilibrio del momento torcente per calcolare la forza F che si deve applicare per equilibrare il peso P:

M = 0 M
NOTARE

r r b 30 M P = 0 M F = M P F b1 = P b 2 F = 2 P = 1,8 = 2,7 N 20 b1

I momenti sono positivi, come MF, se, agendo da soli, imprimono alla trave una rotazione in senso antiorario (regola della mano destra) I momenti sono negativi, come MP, se, agendo da soli, imprimono alla trave una rotazione in senso orario (regola della mano destra)

PROBLEMA N. 7
Unasta rigida di lunghezza 1 m e di peso 2N pu ruotare intorno ad un punto fissato a 20 cm dallestremit in cui agganciato un peso di 4N. Determinare il valore del peso da applicare allaltra estremit affinch lasta sia in equilibrio in posizione orizzontale, sapendo che nel suo baricentro applicata una forza di 10N diretta verso lalto.
Diagramma delle forze

F A

F B P C D P1

P2

P1

P2

www.scuolainweb.altervista.org

La Statica

SOLUZIONE Applichiamo la condizione di equilibrio del momento torcente per calcolare la forza P2 che si deve applicare per equilibrare lasta in posizione orizzontale:

M = 0 M

r r r r + M P M F + M 2 = 0 P1 D C + P BC F BC + P2 AC = 0 . 3,2 = 4N 0,8

4 0,2 + 2 0,3 10 0,3 + P2 0,8 = 0 0,8P2 = 3,2 P2 =

NOTARE I momenti sono stati calcolati rispetto al punto C. P la forza peso della sbarra ed applicata nel baricentro I momenti sono positivi, come M2 e MP, se, agendo da soli, imprimono alla trave una rotazione in senso antiorario (regola della mano destra) I momenti sono negativi, come M1 e MF, se, agendo da soli, imprimono alla trave una rotazione in senso orario (regola della mano destra)

PROBLEMA N. 8
Unasta rigida di lunghezza 1m e peso 1N, rappresentata in figura, pu ruotare intorno al punto D. Ad essa applicato un peso di 2N distante 0,2m rispetto al punto D. Calcolare la forza F che bisogna applicare nel punto A affinch lasta sia in equilibrio orizzontale.
Diagramma delle forze

F A B P P1 C D

P1

SOLUZIONE Applichiamo la condizione di equilibrio del momento torcente per calcolare la forza F che si deve applicare nel punto A per equilibrare lasta in posizione orizzontale:

M = 0 M

r r r + M P M F = 0 P1 CD + P BD F AD = 0 .2 0,2 + 1 0,5 F 1 = 0 F = 0,9 N

www.scuolainweb.altervista.org

La Statica

NOTARE I momenti sono stati calcolati rispetto al punto D. P la forza peso della sbarra ed applicata nel baricentro I momenti sono positivi, come M1 e MP, se, agendo da soli, imprimono alla trave una rotazione in senso antiorario (regola della mano destra) I momenti sono negativi, come MF, se, agendo da soli, imprimono alla trave una rotazione in senso orario (regola della mano destra)

PROBLEMA N. 9
Un corpo posto su un piano inclinato di un angolo = 30 rispetto allorizzontale. Sapendo che il coefficiente di attrito statico fra corpo e piano vale 0.4, stabilire se il corpo in equilibrio. SOLUZIONE

Y R Fa
0

PX X

PY P
30

Un punto materiale in equilibrio se la somma vettoriale di tutte le forze che agiscono su di esso nulla:

CONDIZIONE DI EQUILIBRIO

r r r r Fy = 0 r r F = 0 F 0 = x

La componente PY della forza peso P controbilanciata dalla reazione vincolare R:

r r r Py + R = 0
Verifichiamo se la componente Px controbilanciata dalla forza di attrito, il cui coefficiente vale 0.4:

Fa = Px s N = P sen s Py = P sen s P / cos = P / sen s =

sen = tg = tg30 = 0,58 cos

Poich il valore trovato superiore a quello dato dal problema, la conclusione che il corpo non in equilibrio per cui scivola lungo il piano.

www.scuolainweb.altervista.org

La Statica

PROBLEMA N. 10
Dato il dispositivo rappresentato in figura, sapendo che la costante elastica della molla vale k = 500N/m, la massa del corpo m = 4kg e linclinazione del piano 20, determinare lallungamento della molla affinch il sistema risulti in equilibrio.

20

SOLUZIONE Il corpo rimane in equilibrio se la forza Px controbilanciata dalla forza elastica Fe, ossia applicando la condizione di equilibrio siamo in grado di determinare lallungamento della molla affinch il corpo risulti in equilibrio:

Fe = Px k x = P sen x =
PROBLEMA N. 11

P sen mg sen 4 9,8 sen 20 = = = 0,027 m = 2,7cm k k 500

Dato il dispositivo rappresentato in figura, determinare il valore minimo della massa m2 perch il sistema possa mettersi in moto, sapendo che il coefficiente di attrito statico tra la massa m1= 4kg ed il piano orizzontale vale 0,2.
Diagramma delle forze

y m1 T Fa m2 P2 T x

SOLUZIONE Applichiamo le condizioni di equilibrio: CONDIZIONE DI EQUILIBRIO

r r r r Fy = 0 r r F = 0 F 0 = x

P m1 g T P2 = 0 T = P2 / = 0,2 4 = 0,8kg P2 = Fa m 2 g = s P1 m 2 = s 1 = s g g / T Fa = 0 T = Fa
quindi il valore minimo che deve avere la massa m2 affinch il sistema si metta in moto pari a 0,8 kg.

www.scuolainweb.altervista.org

La Statica

PROBLEMA N. 12
A due molle elastiche identiche collegate come in figura applicato un corpo di peso 4N. Lallungamento subito da ciascuna molla 10 cm. Calcolare la costante elastica delle molle. SOLUZIONE
Diagramma delle forze

FE

FE

Poich le forze in gioco agiscono solo sullasse delle y, la condizione di equilibrio diventa:

r P 4 = 0 FE + FE P = 0 2FE = P 2kx = P k = = = 20n / m 2x 2 0,2

PROBLEMA N. 13
Una trave omogenea di lunghezza L = 12m e massa m = 1,8 kg appoggiata agli estremi su due bilance come in figura. Un blocco omogeneo di massa M = 2,7 kg appoggiato sulla trave alla distanza di 3 m dalla bilancia di sinistra. Calcolare i pesi segnati dalle due bilance.

y F1 M
BILANCIA

F2 B C Pm
Diagramma delle forze

m
BILANCIA

A PM

SOLUZIONE Le forze F1 e F2 sono le reazioni vincolari delle due bilance dovute al peso della trave che poggia su di esse, e rappresentano le incognite del problema, cio ci che leggeremo sulle bilance. Il nostro sistema in equilibrio statico per cui possibile applicare le seguenti equazioni che rappresentano le condizioni di equilibrio per un corpo rigido:

www.scuolainweb.altervista.org

La Statica

CONDIZIONE DI EQUILIBRIO

r r F = 0 r r M = 0

Queste condizioni di equilibrio rappresentano un sistema di equazioni nelle due incognite F1 e F2, che sono le letture delle bilance:

F1 + F2 PM Pm = 0 F1 + F2 = 44 F1 = 28,7 N F1 + F2 = 44 F2 = 15,4 N F1 0 + PM BA + Pm CA F2 DA = 0 6,6 + 8,8 F2 = 0 F2 = 15,4


NOTARE E stato scelto il punto A (la scelta arbitraria) rispetto al quale calcolare i momenti delle forze. I momenti sono positivi se, agendo da soli, imprimono alla trave una rotazione in senso antiorario (legge della mano destra): MF2 I momenti sono negativi se, agendo da soli, imprimono alla trave una rotazione in senso orario (legge della mano destra): PM e Pm

PROBLEMA N. 14
Dato il sistema in equilibrio come in figura, calcolare la distanza x del centro di gravit della barra non omogenea. SOLUZIONE = 36,9
= 53,1

L = 6,1 m

Il nostro sistema in equilibrio statico per cui possibile applicare le seguenti equazioni che rappresentano le condizioni di equilibrio per un corpo rigido:

CONDIZIONE DI EQUILIBRIO

r r Fx = 0 r r r F = 0 r r r Fy = 0 M = 0 r r M = 0

Linsieme di queste equazioni formano un sistema che risolto, con il metodo di sostituzione, ci consente di rispondere al quesito del problema:

www.scuolainweb.altervista.org

La Statica

F1 sen + F2 sen = 0 0,6F1 + 0,8F2 = 0 F1 cos + F2 cos P = 0 0,8F1 + 0,6F2 P = 0 F cos L P x = 0 3,7F P x = 0 2 2
Ricavando F1 dalla prima equazione e sostituendola nella seconda, e ricavando P dalla seconda e sostituendola nella terza, otteniamo una semplice equazione nellincognita x:

F = 1,3F F1 = 1,3F2 1 2 0,8 1,3F2 + 0,6F2 P = 0 P = 1,64F2 3,7F P x = 0 /2 3,7F 2 3,7F2 1,64F2 x = 0 1,6F2 x = 3,7F2 x = = 2,2m /2 1,6F
PROBLEMA N. 15
Si abbia una scala di lunghezza L e massa M appoggiata ad un muro senza attrito e su un pavimento orizzontale, con = 30, con coefficiente dattrito = 0,5. Stabilire se il sistema in equilibrio. SOLUZIONE

Applichiamo le condizioni di equilibrio al sistema:

CONDIZIONE DI EQUILIBRIO

r r Fx = 0 r r R Fa = 0 r 1 r F = 0 r r Fy = 0 R 2 P = 0 M = 0 L R 1 L sen P cos = 0 2 r r M=0

dove abbiamo scelto come polo 0 (punto rispetto al quale calcolare i momenti delle forze) il punto di contatto tra la scala ed il pavimento. Risolviamo il sistema di equazioni per trovare il coefficiente di attrito affinch la scala sia in equilibrio:

www.scuolainweb.altervista.org

La Statica

R 1 = Fa = P R 2 = P L 1 cos 1 1 / P / L / sen P / cos = 0 2sen = cos = = cot g = cot g30 = 0,87 2 2 sen 2 2
Poich il coefficiente di attrito trovato maggiore rispetto a quello dato dal problema, concludiamo dicendo che la scala non in equilibrio.

PROBLEMA N.16
Tre persone A, B, C tirano una ciambella in direzioni diverse con forze FA = 220N, FC= 170N. Con quale forza FB deve tirare B affinch la ciambella resti ferma? SOLUZIONE
Diagramma delle forze

CONDIZIONE DI EQUILIBRIO

r r = F 0 r r x F= 0 r r = F 0 y

Attraverso la scomposizione delle forze lungo gli assi cartesiani si ottiene:

Fa cos 47 + Fc cos + 0 = 0 un sistema di due equazioni in due incognite: e FB Fa sen 47 + Fc sen Fb = 0


Le soluzioni sono:

Fa cos 47 = 0,882 = 28 cos = Fc F = F sen 47 + F sen 28 = 241N a c b