Sei sulla pagina 1di 22

` Copyright (c) 2008 Andrea de Capoa.

E permesso copiare, distribuire e/o modicare questo documento seguendo i termini della Licenza per documentazione libera GNU, versione 1.2 o ogni versione successiva pubblicata dalla Free Software Foundation; senza sezioni non modicabili, senza testi di prima di copertina e di quarta di copertina. Una copia della licenza e inclusa nella sezione intitolata Licenza per la documentazione libera GNU ` allindirizzo web http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html

Esercizi svolti di sica

Andrea de Capoa 22 giugno 2010

2 1. Meccanica - CD0001 Testo Per un tempo t = 4 s, un oggetto di massa m = 20 Kg viene spinto partendo da fermo sotto lazione di una forza F = 100 N strisciando su di un piano con coefciente di attrito dinamico d = 0.1. Successivamente la forza F si annulla. (a) Quanto valgono la forza di gravit e la forza di attrito che agia scono sulloggetto? (b) Quanto valgono la forza totale che spinge loggetto e la conseguente accelerazione? (c) Quanto spazio avr percorso alla ne dellintervallo di tempo? a (d) A quale velocit sta viaggiando alla ne dellintervallo di tema po? (e) Con quale accelerazione si muove quando la forza F si annulla, e dopo quanto tempo si ferma? Prerequisiti Questo esercizio si risolve conoscendo la forza dattrito radente, la forza di gravit , il moto uniformemente accelerato e i a principi della dinamica. Spiegazione Un oggetto sta strisciando spinto da una certa forza; lattrito lo frena. In questo primo momento loggetto si muove di moto uniformemente accelerato, aumentando progressivamente la sua velocit . Nel momento che la forza che lo spinge sparisce, rimane a soltanto lattrito che frena loggetto no a farlo fermare. Svolgimento (a) La forza di gravit che agisce sulloggetto e a Fg = mg = 20 Kg 9.8 m = 196 N s2

(b) La forza dattrito che subisce loggetto e Fa = Fg = 0.1 196 N = 19.6 N

3 (c) La forza totale che spinge loggetto e Ftot = 100 N 19.6 N = 80.4 N (d) Laccelerazione delloggetto e atot = Ftot 80.4 N m = = 4.02 2 m 20 Kg s

(e) Alla ne dellintervallo di tempo avr percorso a S = 1 atot t2 + V0 t = 32.16 m 2

(f) Alla ne dellintervallo di tempo viaggia alla velocit a V1 = atot t + V0 = 16.08 m s

(g) Quando la forza F si annulla la forza totale e quella di attrito, quindi Ftot a= = 0.98 N m (h) Si ferma dopo t = V 0 V1 = = 65.63 s a a

4 2. Meccanica - CD0002 Testo Una macchina di massa m = 800 Kg sta facendo una curva di raggio r = 20 m su asfalto bagnato e con le gomme lisce. Tra lasfalto ` e le ruote il coefciente di attrito e = 0, 2. Quanto vale la forza di gravit` che agisce sulla macchina? Quanto vale lattrito dellauto a sullasfalto? Quale forza spinge lauto verso lesterno della curva? ` A quale velocit` massima puo andare la macchina per non uscire di a strada? Prerequisiti Questo esercizio si risolve conoscendo la forza di gravit , la forza di attrito e il moto circolare uniforme. a Spiegazione La macchina, mentre percorre una curva, subisce la forza centrifuga verso lesterno della curva. Tale forza, per evitare che la macchina esca di strada, deve essere minore o uguale alla forza di attrito tra le gomme e lasfalto. La forza di attrito dipende dalla forza di gravit` che agisce sulla macchina. a Svolgimento (a) La forza di gravit che agisce sulloggetto vale: a Fg = mg = 7840 N (b) La forza di attrito tra le ruote e lasfalto vale: Fa = Fg = 1568 N (c) Eguagliando questo valore alla forza centrifuga otteniamo il valore della massima velocit` ammissibile a m V = V2 = Fa r

Fa r m = 6, 261 m s

5 3. Meccanica - D0001 Testo Un blocco di massa m = 20 Kg fermo su un piano orizzontale con coefciente di attrito statico statico = 3 viene spinto verso destra. Esso comincia a muoversi sotto lazione di una forza F con acm celerazione atot = 5 s2 . Quanto vale il coefciente di attrito dinamico tra il piano orizzontale e loggetto? (a) Calcola la forza di gravit e la forza di attrito statico che agiscoa no sulloggetto. (b) Quanto vale la forza che fa cominciare a muovere loggetto? (c) Quale forza totale subisce loggetto mentre si muove? (d) Quanto valgono la forza di attrito dinamico sulloggetto ed il coefciente di attrito dinamico tra il piano e loggetto? Prerequisiti Questo esercizio si risolve conoscendo la forza di gravit , la forza di attrito radente e i principi della dinamica. a Spiegazione Abbiamo un oggetto che, inizialmente fermo, comincia a muoversi sotto lazione di una forza F . Inizialmente logget to e fermo perch la forza di attrito statico impedisce alloggetto di e muoversi. Quando la forza F e sufcientemente intensa da vincere lattrito statico, allora loggetto comincia a muoversi. In quellistante lattrito statico diventa dinamico e quindi meno intenso. Di conse guenza la forza che spinge loggetto e ora maggiore della forza che lo frena; la forza totale non e nulla e loggetto si muove di conseguenza con una certa accelerazione. Svolgimento (a) La forza di gravit che agisce sulloggetto e a Fg = mg = 20 Kg 9.8 m = 196N s2

(b) La forza dattrito statico e generata dal fatto che c una forza e che schiaccia loggetto sul pino orizzontale. In questo caso tale forza e la forza di gravit . a Fstatico = Fg = 3 196N = 588N

6 (c) La forza da fare per spostare loggetto deve essere tale da vincere la forza dattrito. Quindi la forza vale F = 588N (d) Mentre loggetto si muove subisce unaccelerazione atot = 5 e quindi una forza Ftot = 20 Kg 5 m = 100N s2 m s2

(e) La forza totale che subisce loggetto e data da Ftot = F Fdinamico . Dovete infatti tenere presente che adesso che loggetto si muo ve, lattrito statico non esiste piu e viene sostituito da quello dinamico. Quindi Fdinamico = F Ftot = 588N 100N = 488N (f) Il coefciente di attrito dinamico sar quindi a dinamico = Fdinamico 488N = = 2.49 Fg 196N

giustamente minore del valore del coefciente di attrito statico.

7 4. Meccanica - D0002 Testo Quale percentuale del volume di una statuetta di legno di g densit = 0, 7 cm3 rimane immersa nellacqua quando galleggia? a Prerequisiti Questo esercizio si risolve conoscendo la forza di gravit , la forza di archimede e i principi della dinamica. a Spiegazione Abbiamo un oggetto di legno che sta galleggiando e quindi si trova in equilibrio statico. La somma della forza di gravit a e della forza di archimede deve essere nulla, quindi queste due forze devono essere uguali. Svolgimento (a) La forza di gravit che agisce sulloggetto deve essere uguale a alla forza di archimede: Fg = FArch mogg g = acqua Vimm g mogg = acqua Vimm (b) La massa delloggetto puo essere scritta come mogg = ogg Vogg (c) La precedente formula diventa quindi ogg Vogg = acqua Vimm Vimm ogg = Vogg acqua
g 0, 7 cm3 Vimm = 0, 7 = 70% = g Vogg 1 cm3

8 5. Meccanica - D0003
N Testo Ad una molla di costante elastica k = 50 m viene appeso un oggetto di massa m = 4 Kg. Di quanto si allunga la molla?

Prerequisiti Questo esercizio si risolve conoscendo la forza di gravit , la forza elastica e i principi della dinamica. a Spiegazione Abbiamo un oggetto appeso ad una molla. La forza di gravit` lo tira verso il basso; la forza elastica lo tira verso lalto. A a parte alcune oscillazioni iniziali, loggetto dopo un certo periodo di tempo lo vediamo fermo. Questo signica che la somma di tutte le forze che agiscono su di esso deve essere nulla. Visto che nel sistema ci sono solo due forze e sono opposte, allora i loro moduli devono essere uguali. Svolgimento (a) La forza di gravit che agisce sulloggetto deve essere uguale a alla forza elastica: Fg = Fel mogg g = kl mogg g = 0, 784 m l = k

9 6. Meccanica - D0004 Testo Due persone stanno sollevando una trave di massa m = 20 kg di lunghezza l = 2 m prendendola ai suoi estremi e tenendola ferma. ` ` La trave e piu spessa da un lato, ed il suo baricentro si trova ad una distanza d = 50 cm dal suo estremo sinistro. Quanto vale la forza che devono fare le due persone per sollevare tale sbarra? Prerequisiti Questo esercizio si risolve conoscendo i principi della dinamica ed il momento di una forza. Spiegazione Le due persone che stanno sollevando la trave tenendola ferma, stanno facendo entrambe una forza verso lalto. Visto che ` la trave e ferma, la trave si trova in equilibrio traslazionale e rotazionale; la somma di tutte le forze deve essere zero e la somma di tutti i momenti deve essere zero. Svolgimento Chiamate F1 ed F2 le forze fatte dalle due persone avremo che: (a) La somma di tutte le forze deve essere nulla: F1 + F2 = Fg (b) La somma di tutti i momenti deve essere nulla. Visto che log` ` getto e fermo, allora e fermo rispetto ad ogni punto della sbarra. Scegliamo per comodit` , come punto di rotazione, lestremo a ` della sbarra piu vicino al baricentro. M1 = Mg ` Ovviamente il momento M2 non compare in quanto e nullo, infatti la forza F2 agisce nel punto di rotazione del sistema. A questo punto dalla seconda equazione posso ricavare il valore della forza F1 : F1 l = Fg d Fg d mgd F1 = = = 49 N l l ` Adesso e possibile trovare la forza F2 : F2 = Fg F1 = mg F1 = 147 N

10 7. Meccanica - L0001 Testo Un oggetto di massa m = 50 Kg viaggia ad una velocit` a V = 10 m . Ad un certo punto viene spinto da una forza F = 100 N s per una distanza S = 24 m nella stessa direzione e nello stesso verso del movimento. Quanta energia cinetica ha loggetto allinizio? ` Quanto lavoro ha fatto la forza? Quel lavoro e negativo o positivo? Quanta energia cinetica ha loggetto dopo lazione della forza? A quale velocit` nale viaggia loggetto? a Prerequisiti Energia cinetica, lavoro di una forza.

Spiegazione Solo per il fatto che loggetto sta viaggiando ad una certa velocit` , tale oggetto ha una certa energia cinetica. Lazione dela ` la forza e quella di fare un lavoro sulloggetto, cio` dargli dellenergia e in modo da far aumentare la sua energia cinetica. Svolgimento ` Lenergia cinetica delloggetto e m2 1 1 mV 2 = 50 kg 100 2 = 2500 J 2 2 s

Eci =

` Il lavoro fatto dalla forza e L = F S = 100 N 24 m = 2400 J ` Lenergia cinetica delloggetto dopo la spinta e Ecf = Eci + L = 4900 J Per trovare la velocit` nale delloggetto scriveremo a Ecf = Vf = 1 mVf2 2

2Ecf m = 14 m s

11 8. Meccanica - L0002 Testo Se lascio cadere un oggetto inizialmente fermo da unaltezza hi = 8 m, con quale velocit` arriva a terra? a Prerequisiti Energia cinetica, legge di conservazione dellenergia meccanica. Spiegazione Loggetto che cade partendo da fermo, accelera aumentando la sua velocit` . Durante la caduta vale la legge di consera vazione dellenergia meccanica; man mano che laltezza diminuisce, e quindi diminuisce lenergia potenziale gravitazionale delloggetto, aumenta lenergia cinetica delloggetto, e quindi la sua velocit` . a Svolgimento Per la legge di conservazione dellenergia meccanica Eci + Ui = Ecf + Uf 1 1 mVi2 + mghi = mVf2 + mghf 2 2 ` Laltezza nale raggiunta dalloggetto e nulla; la velocit` iniziale dela ` loggetto e nulla. 1 mghi = mVf2 2 da cui 1 ghi = Vf2 2 da questultima equazione troviamo la velocit` nale delloggetto a Vf = m 2ghi = 12, 52 s

12 9. Meccanica - L0003 Testo Se lascio cadere un oggetto di massa m = 1 kg inizialmente fermo da unaltezza hi = 8 m, e arriva a terra con una velocit` a ` Vf = 10 m ; quanta energia si e dissipata sotto forma di calore a causa s dellattrito con laria? Prerequisiti Energia cinetica, energia potenziale gravitazionale, legge di conservazione dellenergia meccanica. Spiegazione Loggetto che cade partendo da fermo, perde energia potenziale gravitazione in quanto diminuisce la sua altezza. Contemporaneamente aumenta lenergia cinetica delloggetto e, a causa del lavoro della forza dattrito con laria, viene dissipato del calore. Vale la legge di conservazione dellenergia totale. Svolgimento Per la legge di conservazione dellenergia totale Eci + Ui = Ecf + Uf + Q ` Il termine Q e dovuto alleffetto della forza di attrito che converte parte dellenergia cinetica delloggetto in calore. 1 1 mVi2 + mghi = mVf2 + mghf + Q 2 2 ` Laltezza nale raggiunta dalloggetto e nulla; la velocit` iniziale dela ` loggetto e nulla. 1 mghi = mVf2 + Q 2 da cui troviamo il calore prodotto 1 mghi mVf2 = Q 2

13 10. Meccanica - P0001 Testo Un oggetto di massa m1 = 50 kg viaggia ad una velocit` V1 = a 11 m . Ad un certo punto urta contro un oggetto di massa m2 = 100 kg s che viaggia nel verso opposto ad una velocit` V2 = 1 m . Nellurto di a s due oggetti rimangono attaccati. Prerequisiti Quantit di moto; legge di conservazione della quana tit di moto. a Spiegazione Ognuno dei due oggetti si sta muovendo, e quindi ha una certa quantit di moto. Visto che quando urtano tra loro ria mangono attaccati, allora si tratta di un urto anelastico nel quale si conserva la sola quantit di moto. a Svolgimento Per la legge di conservazione della quantit di moto, a la quantit di moto totale iniziale e uguale alla quantit di moto totale a a nale. P1i + P2i = Ptot.f m1i V1i + m2i V2i = mtot Vf In questa equazione si vede che dopo lurto e presente un solo ogget to la cui massa e pari alla somma delle masse dei due oggetti prima dellurto. Vf = Vf = m1i V1i + m2i V2i mtot

50 kg11 m 100 kg1 m m s s =3 150 kg s

Il meno nella formula indica che il secondo oggetto viaggia in direzione opposta rispetto al primo; il fatto che il risultato sia positivo indica che il blocco dei due oggetti viaggia, dopo lurto, nello stesso verso del primo blocco prima dellurto.

14 11. Fluidodinamica - F0001 Testo In un tubo orizzontale di sezione S1 = 10 cm2 scorre dellacqua ad una velocit V1 = 8 m con una pressione P1 = 150000 P a. a s Ad un certo punto la sezione del tubo aumenta no al valore S2 = 16 cm2 . Quanto valgono la velocit e la pressione dellacqua nella a parte larga del tubo? Prerequisiti Questo esercizio si risolve conoscendo lequazione di Bernoulli e la legge della conservazione della portata per uidi incomprimibili. Spiegazione Un uido incomprimibile si sta muovendo dentro un tubo. Assumendo che si possano trascurare tutti i fenomeni di attrito, il uido e soggetto sia alla legge di conservazione della portata che alla legge di Bernoulli. Svolgimento Applicando la legge di conservazione della portata possiamo scrivere: S1 V1 = S2 V2 V2 =
S1 V 1 S2

10 cm2 8 m s 16 cm2

=5m s

Utilizzando poi la legge di Bernoulli possiamo scrivere: 1 1 V 2 + H2 O gh1 + P1 = H2 O V22 + H2 O gh2 + P2 2 H2 O 1 2 Visto che il tubo e orizzontale, allora h1 = h2 e quindi i due termini corrispondenti si possono semplicare. Anche se non so quanto val gono, in quanto non so a che altezza si trova il tubo, so pero che sono uguali e in questo caso si semplicano. 1 1 H2 O V12 + P1 = H2 O V22 + P2 2 2 Sostituendo adesso il valore V2 quanto calcolato precedentemente

15

1 2 2 H2 O V1 1 2 2 H2 O V1

1 + P1 = 2 H2 O V12 S1 + P2 2
2

S2

1 H2 O V12 S1 + P1 = P2 2 2
2

S2

P2 = 1 H2 O V12 1 2
kg P2 = 1 1000 m3 64 m2 2 s P 2 = 169500 P a
2

2 S1 2 S2

) + P1
100 cm4 256 cm4

) + 150000 P a

16 12. Calorimetria - Q0001 Testo Quanta energia mi serve per innalzare la temperatura di un oggetto di ferro di T = 50 K sapendo che ha una massa m = 10 Kg e che si trova ad una temperatura Ti = 300 K? Prerequisiti Questo esercizio si risolve conoscendo la legge sul fenomeno del riscaldamento e le transizioni di fase. Spiegazione Inizialmente abbiamo un oggetto di ferro di una certa massa e che si trova ad una certa temperatura. Gradualmente gli forniamo del calore e vogliamo che aumenti la sua temperatura. Innanzi tutto dobiamo chiederci quali siano i fenomeni sici che accadono in questa situazione. Visto che loggetto dovr` passare da una temperaa tura iniziale Ti = 300 K ad una nale Tf = 350 , K noi siamo sicuri che loggetto si trova allo stato solido e che non subisce alcuna transizione di fase. La temperatura di fusione del ` ` ferro e infatti Tf us =, molto piu alta delle temperature assunte dal` loggetto. Lunico fenomeno che avviene e quindi il riscaldamento delloggetto. Svolgimento Q = cs m T = 440 J 10kg 50K = 220 kJ kg K

17 13. Calorimetria - Q0001 Testo Quale potenza ha un fornelletto che sta scaldando una massa m = 5 kg di acqua da un tempo t = 60 s facendone aumentare la temperatura di T = 50 K, sapendo che quellacqua si trovava inizialmente alla temperatura Ti = 20 C? Prerequisiti Questo esercizio si risolve conoscendo la legge sul fenomeno del riscaldamento, le transizioni di fase ed il signicato di Potenza. Spiegazione Inizialmente abbiamo una certa massa di acqua che si trova ad una certa temperatura. Gradualmente gli forniamo del calore e vediamo che aumenta la sua temperatura. Innanzi tutto dobiamo chiederci quali siano i fenomeni sici che accadono in questa ` situazione. Visto che loggetto e passato da una temperatura iniziale Ti = 20 C ad una nale Ti = 70 C noi siamo sicuri che lacqua si trova allo stato liquido e che non subisce alcuna transizione di fase. Le temperature di fusione e di ebollizione dellacqua sono infatti ruspettivamente Tf us = 0 C e Teb = 100 C. Lunico fenomeno che ` avviene e quindi il riscaldamento delloggetto. ` Svolgimento Il calore fornito allacqua dal fornelletto e dato da Q = P t ; con i dati del problema possiamo anche dire che Q = cs m T da cui P = P = cs m T t = 17 kW

J 4186 kg K 5kg 50K

60s

18 14. Termodinamica - T0001 Testo Se un certo quantiativo di gas che si trova alla temperatura T1 = 380 K compie una trasformazione isobara passando da un volume V1 = 10 cm3 ad un volume V2 = 20 cm3 , quale temperatura ha raggiunto? Prerequisiti Questo esercizio si risolve conoscendo la sola equazione di stato dei gas perfetti P V = N KT e cosa sia una trasformazione isobara. Spiegazione Questo esercizio parla di un certo quantitativo di gas, che si trova ad una temperatura Ti = 380 K, allinterno di un certo contenitore di volume Vi = 10 cm3 . Ad un certo punto il conteniore del gas aumenta il suo volume no a raddoppiare e raggiunge il volume Vf = 20 cm3 . Durante questa trasformazione per un qualche meccanismo, che adesso non ci interessa, la pressione del gas non cambia mai: il gas sta compiendo infatti una trasformazione isobara che vuol dire a pressione costante. Durante questa trasformazione in cui cambia il volume, cambia anche la temperatura del gas: quale temperatura avr il gas alla ne della trasformazione? a Svolgimento La legge dei gas perfetti mi descrive lo stato del gas in un certo istante, per cui la posso applicare sia nel momento iniziale della trasformazione che in quello nale. Se lo faccio ottengo il seguente sistema: { P Vf = N KTf P Vi = N KTi

Per risolvere questo sistema il modo piu comodo e sicuramente quello di scrivere una terza equazione dividendo le due equazioni del sistema: P Vf N KTf = P Vi N KTi da cui, semplicando, si ottiene Vf Tf = Vi Ti

19 ed inne Tf = Vf Ti Vi

Inserendo a questo punto i dati del problema nella formula nale otteniamo: 20 cm3 380 K Tf = = 760 K 10 cm3

20 15. Oscillazioni e Onde - O0001 Testo calcola langolo limite per riessione totale nel caso di un raggio luminoso che passa dallacqua allaria. Il rapporto tra la velocit a Varia della luce nellaria e la velocit della luce nellacqua vale Vacqua = a 1, 33 Prerequisiti Questo esercizio si risolve conoscendo la legge di Snell

Spiegazione Nel passaggio da un materiale ad unaltro la luce cambia la sua velocit e quindi cambia direzione di propagazione. Nel a passaggio dallacqua allaria il raggio luminoso cambia direzione di propagazione aumentando langolo che forma con la perpendicolare alla supercie di separazione tra aria e acqua. Langolo di incidenza della luce e quindi, in questo caso, minore dellangolo di rifrazione. Visto che il massimo valore per langolo di rifrazione e r = 90 , in corrispondenza di questo valore si trova il valore dellangolo limite di incidenza oltre il quale non puo esistere il raggio rifratto. Svolgimento A partire dalla legge di Snell, per un raggio luminoso che passa dallacqua allaria, impongo che il valore dellangolo di rifrazione sia r = 90 . sen(i) Vacqua = sen(90 ) Varia sen(i) = 1 1, 33

i = arcsen(0, 752) = 48, 75

21 16. Elettromagnetismo - CE0001 Testo Quanto vale il raggio della traiettoria circolare di un elettrone che entra perpendicolarmente in un campo magnetico B = 105 T alla velocit` V = 280000ms? a Prerequisiti Forza magnetica, forza centripeta. Spiegazione Una carica che si muove allinterno di un campo magnetico subisce una forza che, viste le caratteristiche dellinterazione ` magnetica, e sempre perpendicolare alla velocit` della carica. Questa a ` forza e quindi sempe una forza centripeta. La carica si muove quindi di moto circolare uniforme Svolgimento Per risolvere il problema e sufciente eguagliare la forza magnetica alla forza centripeta subita dalla particella. mV 2 = eV B r da cui r= 9.1 1031 kg 2.8 105 m mV s = = 15, 9 102 m eB 1, 6 1019 C 105 T

22 17. Elettromagnetismo - E0001 Testo Due sfere con carica C = 10 C sono poste alla distanza d = 10 cm. Calcolare la forza con la quale le sfere si respingono quando sono in quiete e quando si muovono parallelamente con velocit` a costante V = 280000 km s Prerequisiti Forza di Lorentz, forza magnetica, forza di Coulomb

Spiegazione Le due sfere cariche si respingono tra loro a causa della forza di Coulomb. Quando poi le due cariche si muovono, generano un campo magnetico; ognuna delle due cariche si muove quindi nel campo magnetico generato dallaltra, e quindi subisce una forza magnetica. Essendo le cue cariche con velocit` parallele nello stesso a ` verso, allora la forza magnetica e attrattiva e si oppone alla forza di Coulomb repulsiva. Svolgimento Per risolvere il problema e sufciente calcolare le due forze con le opportune le formule. Forza di Coulomb Fc = K Q2 N m2 1010 C 2 = 9 109 2 = 90 N d2 C 0, 01 m2

` IL vettore che denisce la posizione di una carica rispetto allaltra e perpendicolare alla velocit` delle cariche. Il campo magnetico genea ` rato da una delle due cariche in moto sullaltra e quindi B= 0 QV N s2 105 C280000000 m s = 107 2 = 2, 8 102 T 4 d2 C 0, 01 m2

La forza magnetica risulta quindi Fm = QV B = 78, 4 N e la forza totale che agisce tra le due cariche F = Fc Fm = 11, 6 N