Sei sulla pagina 1di 20

DIVINA LITURGIA DI SAN GIOVANNI CRISOSTOMO1

PREPARAZIONE (protesi o prosconida)


Al piccolo altare della Protesi, che si trova
a sinistra dellaltare della celebrazione, il
Sacerdote, assistito dai ministri, prepara le
offerte: taglia il pane disponendolo poi sul
sacro disco (un piatto metallico), infonde
vino e acqua nel calice, recitando su di
essi delle preghiere. In particolare:
Signore, nostro Dio, ci hai mandato
come pane del cielo, nutrimento
delluniverso, Ges Cristo, nostro Signore
nostro Dio, nostro Salvatore, Redentore,
Benefattore, il quale ci benedice e ci
santifica: Tu stesso benedici questa offerta
e accoglila sul tuo altare sovraceleste. Tu,

che sei buono ed ami gli uomini,


ricordati di quelli che lhanno offerta e
di coloro per i quali viene offerta, e
custodiscici senza condanna mentre
compiamo i tuoi divini misteri. Poich
stato santificato e glorificato, degno di
ogni lode e magnificenza, il nome di Te,
Padre, Figlio e Spirito Santo, ora e
sempre e nei secoli dei secoli. Amen.
Successivamente, il Diacono o in sua
assenza il Sacerdote incensa le offerte,
laltare, il presbiterio (Vima), tutta la
chiesa ed il popolo. Intanto si canta la
Grande Lode (Doxologha Megli)

GRANDE DOXOLOGIA
Dhoxa s to dhixandi to fos.
Dhoxa en ipsistis The ke epi ghis irni,
en anthropis evdhoka.
Imnmen se, evlogmen se, proskinmen se, dhoxologmen se, evcharistmen si dhi tin meglin su dhxan.
Kirie Vasilv, epurnie The, Pater
pandokrtor, Kirie Ii monoghens
Iis Christ ke Aghion Pnvma.
Kyrie, o Thes, o amns tu The, o Iis
tu Patrs, o ron tin amartan tu
ksmu, elison ims, o ron tas
amartas tu kosmu.
Prsdhexe tin dhisin imn, o
kathmenos en dhexi tu Patrs ke
1

Gloria a Te che ci hai mostrato la luce.


Gloria a Dio nellalto dei cieli, e pace in
terra agli uomini di buona volont.
Noi ti lodiamo, ti benediciamo, ti adoriamo, ti glorifichiamo. Ti rendiamo grazie
per la tua gloria immensa.
Signore Iddio, Re del cielo, Dio Padre
onnipotente; Signore Figlio Unigenito,
Ges Cristo e Santo Spirito.
Signore Iddio, Agnello di Dio, Figlio del
Padre. Tu che togli i peccati del mondo,
abbi piet di noi, tu che togli i peccati del
mondo.
Tu che togli i peccati del mondo, accogli
la nostra supplica. Tu che siedi alla

Il testo greco traslitterato in caratteri latini per facilitarne la lettura ai fedeli. Pur trattandosi della
lingua antica, la fonetica usata non quella in uso nelle nostre scuole occidentali, ma la bizantina, in
uso nei Paesi dOriente non soltanto per il greco ecclesiastico come in questo caso -, ma anche per
il greco classico.

-1-

elison imas.
Oti si i mnos ghios, si i mnos
Kirios, Iisus Christs, is dhxan The
Patrs. Amn.

destra del Padre, abbi piet di noi.


Poich tu solo il Santo, tu solo il Signore,
tu solo lAltissimo, Ges Cristo, nella
gloria di Dio Padre. Amen.

Kathekstin imran evloghso se ke


enso to onom su is ton ena tu enos.
Kataxoson Kirie, en di imra tfti
anamarttus filachthne ims.
Evloghits i, Kirie, o Thes ton
Patron
imn,
ke
enetn
ke
dhedhoxasmnon ton onom su is tus
enas. Amin.
Ghnito Kirie to eles su efims,
kathper ilpsamen ep se.
Evloghits i, Kirie, dhidhaxn me ta
dhikeomat su (tre volte).
Kirie, katafigh eghenthis imn en
ghene ke ghene. Eg ipa: Kirie
eleisn me, ase tin psichn mu, ti
imartn si.
Kirie, pros se katfigon, dhidhaxn me
tu pin to thelim su oti si o Thes mu.
Oti par si pigh zois, en do fot su
opsmetha fos. Partinon to eles su tis
ghinskus se.

Ogni giorno Ti benedir e loder il tuo


nome nei secoli e nei secoli dei secoli.
Degnati, o Signore, di conservarci in
questo giorno immuni da ogni peccato.
Benedetto sei, o Signore, Dio dei padri
nostri, lodato e glorificato sia il tuo nome
nei secoli. Amen.

Aghios o Thes, Aghios Ischirs,


Aghios Athnatos eleison ims (tre
volte).
Dhxa Patr ke Ii ke Agho Pnvmati,
ke nin ke a ke is tus enas ton enon.
Amn.
Aghios Athnatos, elison mas.
Aghios o Thes, Aghios Ischirs,
Aghios Athnatos eleison ims

Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale,


abbi piet di noi. (tre volte)

Venga, o Signore, la tua misericordia su


di noi, cos come abbiamo sperato in Te.
Benedetto sei, o Signore, insegnami i
tuoi comandamenti (tre volte)
Signore, sei divenuto il nostro rifugio di
generazione in generazione. Io ho detto:
Signore, abbi piet di me, sana lanima
mia, perch ho peccato contro di Te.
Signore, mi sono rifugiato presso di Te,
insegnami a fare la tua volont, perch
Tu sei il mio Dio. Presso di Te infatti la
fonte della vita e nella tua luce vedremo
la luce. Stendi la tua misericordia su
coloro che ti conoscono.

Gloria al Padre, al Figlio, allo Spirito


Santo, ora e sempre, nei secoli dei secoli.
Amen.
Santo Immortale, abbi piet di noi.
Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale,
abbi piet di noi.

Alla domenica si aggiunge:

Smeron sotira to ksmo ghgonen,


somen to anastndi ek tfu ke archig
tis zos imn, katheln gar thanto ton
thnaton, to nkos dhoken imn ke to
mga leos.

-2-

Oggi venuta al mondo la salvezza.


Inneggiamo a colui che risorto dalla
tomba e allautore della nostra vita;
distruggendo infatti con la morte la morte,
ha dato a noi la vittoria e la sua grande
misericordia.

Liturgia della Parola2


INIZIO
Evlghison Dhspota.

Diac.: Benedici, signore.

Evloghimni i Vasilia tu Patrs, ke tu


Ii, ke tu Aghu Pnvmatos, nin ke a
ke is tus enas ton enon.

Sac.: Benedetto sia il Regno del Padre,


del Figlio e dello Spirito Santo, ora e
sempre e nei secoli dei secoli.3

Amn.

Ass.: Amen.
Il Diacono o il Sacerdote cantano la

GRANDE LITANIA
En irni tu Kiru dheithmen.

In pace preghiamo il Signore.

Kirie elison (ad ogni invocazione).

Assemblea (ad ogni invocazione): Kirie


eleison.

Ipr tis nothen irnis ke tis sotiras


ton
psichn
imn,
tu
Kiru
dheithmen.

Per la pace che viene dallalto e per la


salvezza delle nostre anime, preghiamo il
Signore.

Ipr tis irnis tu simpandos ksmu


evstathas ton aghon tu The ekklisin
ke tis ton pandon enseos, tu Kiru
dheithmen.

Per la pace del mondo intero, per la


prosperit delle sante Chiese di Dio e per
lunione di tutti, preghiamo il Signore.

Ipr tu aghu ku tutu, ke ton met


psteos evlavas ke fovu tu The
isindon en aft, tu Kiru dheithmen.

Per questa santa dimora e per coloro che


vi entrano con fede, piet ed timore di
Dio, preghiamo il Signore.

Ipr tu panierotatu Archiepiscpu


imn tu timu presviteru, tis en
Christ dhiakonas, pndos tu klru ke
tu la, tu Kiru dheithmen.

Per il nostro Venerabilissimo Arcivescovo N4, per il venerando presbiterio e


per il diaconato in Cristo, per tutto il
clero e il popolo preghiamo. il Signore.

Ipr ton archndon imn pndos tu


palatu ke tu stratopdhu aftn tu
Kiru dheithmen.

Per i nostri governanti e per le autorit


civili e militari, preghiamo il Signore.

I celebranti recitano linvocazione allo Spirito Santo, che si fa abitualmente sottovoce, salvo a
Pentecoste e presso alcune comunit locali, dove sempre cantata allinizio della Divina Liturgia:
Re del cielo, Consolatore, Spirito della verit, che sei presente in ogni luogo ed ogni cosa riempi,
tesoro di beni e datore di vita, vieni ed abita in noi, purificaci da ogni macchia e salva, Tu che sei
Buono, le nostre anime
3
Il Sacerdote benedice tracciando una croce sulla santa Mensa con lEvangeliario. Il libro dei
Vangeli si trova sempre sulla santa Mensa, al centro, dove inoltre disteso lantimension,
tovaglietta quadrata con la stessa funzione del corporale latino, su cui rappresentata la sepoltura
del Signore e vi sono cucite alcune reliquie di Santi.
4
O Metropolita, santissimo Padre il Papa, beatissimo Patriarca, piissimo Vescovo, reverendissimo
Abate
-3-

Ipr tis plis (chras) taftis, psis


pleos ke chras ke ton psti ikndon
en afts, tu Kiru dheithmen.

Per questa citt (o paese) per ogni citt e


paese, e per i fedeli che vi abitano,
preghiamo il Signore.

Ipr evkrasas aron, evforas ton


karpn tis ghis ke kern irinikn, tu
Kiru dheithmen.

Per la salubrit dellaria, per labbondanza dei frutti della terra e per tempi di
pace, preghiamo il Signore.

Ipr
plendon,
odhiporndon,
nosndon, kamnndon, echmalton,
ke tis sotiras aftn, tu Kiru
dheithmen.

Per i naviganti, i viandanti, i malati, i


sofferenti, i prigionieri e per la loro
salvezza, preghiamo il Signore.

Ipr tu risthine ims ap psis


thlpseos,
orghs,
kindhnu
ke
annghis, tu Kiru dheithomen.

Per essere liberati da ogni afflizione,


flagello, pericolo e necessit, preghiamo
il Signore.

Andilav, sson, elison ke dhiaflaxon


ims, o Thes ti si chriti.

Soccorrici, salvaci, abbi piet di noi e


custodiscici, o Dio, con la tua grazia.

Tis panaghas, achrndu, iperevloghimnis, endhxu Dhespnis imn


Theotku ke aiparthnu Maras, met
pndon ton aghon mnimonvsandes,
eafts ke alllus ke psan tin zon imn
Christ to The parathmetha.

Facendo memoria della tuttasanta,


immacolata, benedetta, gloriosa Signora
nostra, Madre di Dio e sempre vergine
Maria5, insieme con tutti i santi,
raccomandiamo noi stessi, gli uni gli
altri, e tutta la nostra vita a Cristo Dio.

Si Kirie.

Ass.: A te, o Signore.

Oti prpi psa dhxa, tim ke


prosknisis, to Patr ke to Ii, ke t
Agho Pnvmati, nin ke a, ke is tus
enas ton enon.

Sac.: Poich ogni gloria, onore e


adorazione si addice a Te, Padre, Figlio e
Spirito Santo, ora e sempre, e nei secoli
dei secoli.

Amn.

Ass.: Amen.
PRIMA ANTIFONA

Agathn to exomologhste to Kiro, ke


psllin to onomat su, Ipsiste.

cosa buona lodare il Signore, e


inneggiare al tuo nome, o Altissimo6.

Tes presves tis Theotku, Ster, sson


ims.

Per lintercessione della Madre di Dio, o


Salvatore salvaci.

Dhxa Patr ke Ii ke Agho Pnvmati,


ke nin ke a, ke i tus enas ton enon.
Amn.

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito


Santo, ora e sempre e nei secoli dei
secoli. Amen.

Tes presves tis Theotku, Ster, sson


ims.

Per lintercessione della Madre di Dio, o


Salvatore salvaci.

5
6

Santissima Madre di Dio, salvaci!


in alcune festivit si ha un versetto salmodico specifico
-4-

Il Diacono o il Sacerdote cantano la

PICCOLA LITANIA
Eti ke ti en irni tu Kiru deithomen.

Ancora e poi ancora preghiamo in pace il


Signore.

Kirie elison.

Ass.: Kirie eleison.

Andilav, sson, elison ke dhiaflaxon


ims, o Thes ti si chriti.

Soccorrici, salvaci, abbi piet di noi e


custodiscici, o Dio, con la tua grazia.

Kirie elison.

Ass.: Kirie eleison.

Tis panaghas, achrndu, iperevloghimnis, endhoxu Dhespnis imn


Theotku ke aiparthnu Maras, met
pndon ton aghon mnimonvsandes,
eafts ke alllus ke psan tin zon imn
Christ to The parathmetha.

Facendo memoria della tuttasanta,


immacolata, benedetta, gloriosa Signora
nostra, Madre di Dio e sempre vergine
Maria7, insieme con tutti i santi,
raccomandiamo noi stessi, gli uni gli
altri, e tutta la nostra vita a Cristo Dio.

Si Kirie.

Ass.: A te, o Signore.

Oti son to krtos, ke su estn i vasila,


ke i dhnamis, ke i dhoxa tu Patrs ke
tu Ii, ke tu Aghu Pnvmatos, nin ke
a ke is tus enas ton enon.

Sac.: Poich tua la potenza, il regno, la


forza e la gloria, Padre, Figlio e Spirito
Santo, ora e sempre ed nei secoli dei
secoli.

Amn.

Ass.: Amen.
SECONDA ANTIFONA

O Kirios evaslevsen,
enedhsato, enedhsato
dhnamin ke periezsato.

evprpian
o Kirios

Il Signore regna, si rivestito di splendore, il Signore si ammantato di fortezza e se n cinto8

Sson ims Ii The, o anasts ek


nekrn, psalonds si Alliluia. (feriale:
Presves ton Aghon su sson ims
Kirie)

Figlio di Dio, che sei risorto dai morti,


salva noi che a te cantiamo Alliluia.
(feriale: Per lintercessione dei tuoi santi,
salvaci, o Signore)

Dhxa Patr ke Ii ke Agho Pnvmati,


ke nin ke a, ke is tus enas ton enon.
Amn.

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito


Santo, ora e sempre e nei secoli dei
secoli. Amen.

O monoghens Iis ke lgos tu The,


athnatos iprchon, ke katadhexmenos
dhi tin imetran sotiran
sarcothne ek tis Aghas Theotku ke
aiparthnu Maras, atrptos enanthro-

O Figlio Unigenito e Parola di Dio, che,


pur essendo immortale, per salvarci hai
accettato di incarnarti nel seno della
santa Madre di Dio e sempre Vergine
Maria; Tu, che senza cambiare te stesso

7
8

Santissima Madre di Dio, salvaci!


in alcune festivit si ha un versetto salmodico specifico
-5-

psas, stavroths te Christ o Thes,


thanto thnaton patsas, is on tis
Aghas Tridhos, sindhoxazmenos to
Patr ke to Agho Pnvmati, sson
ims.

ti sei fatto uomo e fosti crocifisso, o


Cristo Dio, calpestando con la tua morte
la morte; Tu, che sei una Persona della
Santa Trinit, glorificato con il Padre e
con lo Spirito Santo, salvaci9.

Il Diacono o il Sacerdote cantano la

PICCOLA LITANIA
Eti ke ti en irni tu Kru deithomen.

Ancora e poi ancora preghiamo in pace il


Signore.

Kirie elison.

Ass.: Kirie eleison.

Andilav, sson, elison ke dhiaflaxon


ims, o Thes ti si chriti.

Soccorrici, salvaci, abbi piet di noi e


custodiscici, o Dio, con la tua grazia.

Kirie elison.

Ass.: Kirie eleison.

Tis panaghas, achrndu, iperevloghimnis, endhoxu Dhespnis imn


Theotku ke aiparthnu Maras, met
pndon ton aghon mnimonvsandes,
eafts ke alllus ke psan tin zon imn
Christ to The parathmetha.

Facendo memoria della tuttasanta,


immacolata, benedetta, gloriosa Signora
nostra, Madre di Dio e sempre vergine
Maria10, insieme con tutti i santi,
raccomandiamo noi stessi, gli uni gli
altri, e tutta la nostra vita a Cristo Dio.

Si Kyrie.

Ass.: A te, o Signore.

Oti agaths ke
iprchis
ke
anapmbomen to
Agho Pnvmati,
enas ton enon

filnthropos Thes
si
tin
dhxan
Patr ke to Ii ke to
nin ke a ke is tus

Amn.

Poich Tu sei un Dio buono e amico


degli uomini, e noi rendiamo gloria a Te,
Padre, Figlio e Spirito Santo, ora e
sempre, e nei secoli dei secoli.
Ass.: Amen.

TERZA ANTIFONA
Dhfte agalliasmetha to Kyro, alalxomen to Tho to Sotri imn.

Venite, esultiamo nel Signore, cantiamo


inni di giubilo a Dio, nostro Salvatore11.

Sson ims Ii The, o anasts ek


nekrn (feriale: O en aghis thavmasts), psalonds si Alliluia.

O Figlio di Dio, che sei risorto dai


morti12, salva noi che a Te cantiamo
Alleluia.

questa preghiera tradizionalmente attribuita allimperatore Giustiniano


Santissima Madre di Dio, salvaci!
11
in alcune festivit si ha un versetto salmodico specifico
12
feriale: Ammirabile nei santi
10

-6-

I celebranti compiono il

PICCOLO INGRESSO13
Sofa, orth!
Dhfte proskinsomen, ke prospsomen Christ!
Sson ims Ii The, o anasts ek
nekrn (feriale: O en aghis thavmasts), psalonds si Alliluia.

Sapienza! Alziamoci in piedi!


Venite, adoriamo e prostriamoci a Cristo.

Tu Kiru dheithmen.
Kirie eleison.
Oti ghios i o Thes imn ke sin tin
dhxan anapmbomen, to Patr ke to
Ii ke to Agho Pnvmati, nin ke a, ke
is tus enas ton enon.

Diac. (o Sac.): Preghiamo il Signore.


Ass.: Kirie elison.
Sac.: Poich Tu sei santo, o Dio nostro, e
noi rendiamo gloria a te, Padre, Figlio e
Spirito Santo, ora e sempre, e nei secoli
dei secoli.

Amn.

Ass.: Amen.

Coro: O Figlio di Dio, che sei risorto dai


morti14, salva noi che a Te cantiamo
Alleluia.

TRISAGIO15
Aghios o Thes, Aghios Ischirs,
Aghios Athnatos elison ims (tre
volte).
Dhxa Patr ke Ii ke Agho Pnvmati,
ke nin ke a, ke is tus enas ton enon.
Amn.

Coro: Santo Dio, Santo Forte, Santo


Immortale, abbi piet di noi (tre volte).

Aghios Athnatos, elison ims.

Santo Immortale, abbi piet di noi.

Dhnamis!

Diac. (o Sac.): Con forza!

Aghios o Thes, Aghios Ischirs,


Aghios Athnatos, elison ims.

Coro: Santo Dio, Santo Forte, Santo


Immortale, abbi piet di noi..

Osi is Christn evaptisthite, Christn


enedhsasthe. Alliluia!16

Quanti siete stati battezzati in Cristo, di


Cristo vi siete rivestiti.

Ton
Stavrn
su
proskinmen,
Dhspota, ke tin aghan su anstasin
dhoxazomen17.

Adoriamo la tua Croce, o Sovrano, e


glorifichiamo la tua santa Risurrezione.

Gloria al Padre, al Figlio, allo Spirito


Santo, ora e sempre, nei secoli dei secoli.
Amen.

APOSTOLO
Lettura dellepistola
13

il libro dei Vangeli viene preso dallaltare e solennemente portato tra i fedeli, davanti alle sacre
porte: rientrando poi nel santuario viene riposto nuovamente sulla santa Mensa, mentre si cantano i
tropari, ovvero i testi propri del giorno.
14
feriale: Ammirabile nei santi
15
Inno: Tre volte Santo
16
Si esegue nelle grandi solennit del Signore oppure se si amministra il santo Battesimo.
17
Si esegue nelle celebrazioni dedicate alla santa e vivificante Croce.
-7-

Canto dellAlliluia (tre volte) con versetti propri del giorno


VANGELO
Sofa, orth,
Evanghelu.

aksomen

tu

Aghu

Diac. (o Sac.): Sapienza! Alzatevi,


ascoltiamo il santo Vangelo.

Irni psi.

Sac.: Pace a tutti.

Ke to pnvmati su.

Ass.: E al tuo spirito.

Ek tu kat aghu Evanghelu to


anghnosma.

Diac. (o Sac.): Lettura del santo vangelo


secondo...

Dhxa si Kirie, dhxa si.

Ass.: Gloria a Te, Signore, gloria a te.

Prschomen.

Sac.: Stiamo attenti!

Dhoxa si Kirie, dhoxa si

Ass. (dopo la proclamazione): Gloria a


Te, Signore, gloria a Te.

Diciamo tutti, con tutta lanima e con tutta


la nostra mente diciamo:
Ass.: Kirie eleison (tre volte)
Signore onnipotente, Dio dei nostri padri,
noi ti preghiamo esaudiscici ed abbi piet
Ass.: Kirie eleison
Abbi piet di noi, o Dio, secondo la tua
grande
misericordia:
ti
preghiamo,
esaudiscici ed abbi piet di noi.
Ass.: Kirie eleison (tre volte)
Noi ti preghiamo per i pii cristiani di retta
fede
Ancora ti preghiamo per
Venerabilissimo Arcivescovo...

il

nostro

Ancora ti preghiamo per i nostri fratelli,


sacerdoti, diaconi, monaci e per tutta la
nostra fraternit in Cristo
Ancora
preghiamo
per
implorare
misericordia, vita, pace, sanit, salvezza,
incontro, perdono e remissione dei peccati
dei servi di Dio che dimorano in questa citt
Ancora preghiamo per i beati fondatori di
questa santa chiesa, degni di perpetua
memoria e per tutti i nostri padri e fratelli
defunti che qui piamente riposano e per i
fedeli di tutto il mondo

-8-

Ancora preghiamo per coloro che offrono


frutti e operano il bene in questa santa e
venerabile chiesa, per coloro che vi
lavorano e cantano e per tutto il popolo qui
presente che aspetta la tua grande e copiosa
misericordia.
Sac.: Poich Tu sei un Dio misericordioso
ed ami gli uomini, e noi rendiamo gloria a
Te, Padre, Figlio e Spirito Santo, ora e
sempre e nei secoli dei secoli. Amen.
Litania sui catecumeni
Catecumeni, pregate il Signore.
Ass.:Kirie eleison
Fedeli, preghiamo per catecumeni,
perch il Signore abbia misericordia di loro,
li istruisca nella parole della verit,
riveli loro lEvangelo della giustizia
li unisca alla sua santa Chiesa cattolica e
apostolica.
Salvali, abbi piet di loro, soccorrili e
custodiscili o Dio con la tua grazia.
Catecumeni, inchinate il vostro capo al
Signore
Ass.: A Te, Signore.
Sac.: Affinch essi pure insieme con noi
glorifichino lonorabilissimo e magnifico
tuo nome, del Padre, del Figlio e dello

Spirito Santo, ora e sempre e nei secoli dei


secoli.
Ass.: Amn.
Quelli che di voi sono catecumeni, escano.
Catecumeni, uscite. Nessuno dei catecumeni
rimanga. Noi fedeli, ancora ed ancora in
pace preghiamo il Signore.
Ass.: Kirie eleison

Sapienza! Poich a Te si conviene ogni


gloria, onore e adorazione, al Padre, al
Figlio e allo Spirito Santo ora ed sempre e
nei secoli dei secoli.
Ass.: Amn.

Soccorrici, salvaci, abbi piet di noi e


custodiscici, o Dio, con la tua grazia.
Ass.: Kirie eleison

Soccorrici, salvaci, abbi piet di noi e


custodiscici o Dio con la tua grazia:

Sofa!
Opos ip tu krtus su pndote
filattmeni, si tin dhxan anapmbomen, to Patr, ke to Ii, ke to Agho
Pnvmati, nin ke a, ke is tus enas ton
enon.

Sapienza!
Sac.: Affinch custoditi dalla tua potenza
rendiamo gloria a Te, Padre, Figlio e
Spirito Santo, ora e sempre e nei secoli
dei secoli.

Amn.

Ass.: Amen.

Ancora e poi ancora preghiamo in


pace il Signore.
Ass.: Kirie eleison

Ass.: Kirie eleison

Liturgia Eucaristica
GRANDE INGRESSO
Mentre si canta l Inno dei Cherubini, viene effettuata la grande incensazione; quindi, i Ministri
si recano allaltare della preparazione e, processionalmente, portano le offerte in mezzo ai fedeli,
davanti alla porte sante. Si effettuano alcune commemorazioni, e poi pane e vino sono deposti sulla
santa Mensa.

I ta Cheruvm mistiks ikonzondes ke


ti zoopi Tridhi ton trisghion imnon
prosdhondes psan tin viotikn
apothometha mrimnan

Coro: Noi che misticamente raffiguriamo i Cherubini, e alla Trinit vivificante


cantiamo linno Tre volte Santo, deponiamo ogni mondana preoccupazione

Pndon imn mnisthi Krios o Thes


en di vasila aft pndote nin ke a ke
is tus enas ton enon.

Diac.: Di tutti noi si ricordi il Signore


Iddio nel suo regno in ogni tempo, ora e
sempre, e nei secoli dei secoli.

Amn.

Ass.: Amen

A questo punto, i celebranti possono fare memoria di persone degne di ricordo per la comunit:
defunti per i quali si fa suffragio, malati, neobattezzati, autorit ecclesiastiche.

os ton Vasila ton lon


ipodhexmeni tes angheliks aortos
dhoriformenon txesin. Alliluia.

-9-

Coro: Affinch possiamo accogliere il


Re delluniverso, scortato invisibilmente
dalle angeliche schiere. Alleluia.

LITANIA DELLOFFERTORIO
Plirsomen tin dhisin imn to Kiro.

Diac. (o Sac.): Compiamo la nostra


preghiera al Signore.
Ass.: Kirie eleison (e cos alle seguenti
invocazioni).

Kirie eleison (e cos alle seguenti).


Ipr ton protethndon timon dhron
tu Kiru dheithmen.

Per i preziosi doni offerti, preghiamo il


Signore.

Ipr tu aghu ku ttu ke ton met


psteos, evlavas ke fvu The isindon
en aft, tu Kiru dheitmen.

Per questa santa dimora e per coloro che


vi entrano con fede, piet e timor di Dio,
preghiamo il Signore.

Ipr tu risthne ims ap psis


thlpseos, orghs, kindhnu ke annghis, tu Kiru dheitomen.

Per essere liberati da ogni afflizione,


flagello, pericolo e necessit, preghiamo
il Signore.

Andilav, sson, elison, ke dhiaflaxon ims, o Thes, ti si chriti.

Soccorrici, salvaci, abbi piet di noi e


custodiscici, o Dio, con la tua grazia.

Tin imran psan telan, aghan,


irinikn, ke anamrtiton par tu Kiru
etismetha.

Chiediamo al Signore che lintero giorno


sia perfetto, santo, tranquillo e senza
peccato.

Parschu, Kirie (e cos alle seguenti).


Anghelon irnis, pistn odhign, flaka
ton psichn ke ton somton imn par
tu Kiru etismetha.

Ass. Concedi, o Signore (e cos alle


seguenti invocazioni).
Chiediamo al Signore un angelo di pace,
guida fedele, custode delle nostre anime
e dei nostri corpi

Singhnmin ke fesin ton amartin ke


ton plimmelimton imn par tu Kiru
etismetha.

Chiediamo al Signore la remissione e il


perdono dei nostri peccati e delle nostre
colpe.

Ta kal ke sinfronda tes psichs imn,


ke irnin to ksmo par tu Kiru
etismetha.

Chiediamo al Signore ogni bene, utile


alle nostre anime, e la pace per il mondo.

Ton iplipon chrnon tis zos imn en


irni ke metana ektelse par tu Kiru
etismetha.

Chiediamo al Signore la grazia di


trascorrere il resto della nostra vita nella
pace e nella conversione.

Christian ta tli tis zois imn,


andhina anepschinda, irinik ke
kaln apologhan tin ep tu fover
vmatos tu Christ etismetha.

Chiediamo una morte cristiana, serena,


senza dolore e senza rimorso, e una
valida difesa dinanzi al tremendo
tribunale di Cristo.

Tis panaghas, achrndu, iperevloghimnis, endhxu, Dhespnis imn


Theotku ke aiparthnu Maras, met

Facendo memoria della tuttasanta,


immacolata, benedetta, gloriosa nostra
Signora, Madre di Dio e sempre vergine

- 10 -

pndon ton aghon mnimonvfsandes,


eafts ke alllus ke psan tin zon
imn, Christ to The parathmetha.

Maria, insieme con tutti i santi, raccomandiamo noi stessi, gli uni gli altri, e
tutta la nostra vita a Cristo Dio.

Si Kirie.

Ass.: A te, o Signore.

Dhi ton iktirmn tu monoghens su


Ii, meth evloghits i sin to panagho
ke agath ke zoopi su Pnvmati, nin
ke a ke is tus enas ton enon.

Sac.: Per le misericordie del tuo


unigenito Figlio con il quale sei benedetto insieme con il santissimo, buono e
vivificante tuo Spirito, ora e sempre e nei
secoli dei secoli.
Ass.: Amen.

Amn.

CREDO18
Irni pasi.

Sac.: Pace a tutti

Ke to pnvmati su.

Ass.: E al tuo spirito

Agapsomen alllus na en omona


omologhsomen.

Diac. (o Sac.): Amiamoci gli uni gli altri,


affinch in unit di spirito professiamo la
nostra fede19

Patra, Iin ke Aghon Pnvma,


Tridha omosion ke achriston.

Coro: Nel Padre, nel Figlio e nello


Spirito Santo: Trinit consustanziale e
indivisibile

Tas thras, tas


prschomen.

sofa

Diac. (o Sac.): Le porte! Le porte!20 Con


sapienza stiamo attenti

Pistvo is na Then, Patra Pandokrtora, piitn uran ke ghis, oratn te


pndon ke aorton. Ke is na Kirion
Iisn Christn, ton Iin tu The ton
monoghen, ton ek tu Patrs ghennithnda pro pndon ton enon. Fos ek
fots, Then alithinn ek The alithin,
ghennithnda u piithnda, omosion to
Patr dhiu ta pnda eghneto. Ton dhi
ims tus anthrpus ke dhi tin imetran sotiran katelthnda ek ton urann,
ke sarkothnda ek Pnvmatos Aghu ke
Maras tis Parthnu ke enanthropsanda. Stavrothnda te ipr imn ep

Tutti: Credo in un solo Dio, Padre


Onnipotente, Creatore del cielo e della
terra, di tutte le cose visibile ed invisibili.
Credo in un solo Signore, Ges Cristo,
Unigenito Figlio di Dio, nato dal Padre
prima di tutti i secoli. Luce da luce, Dio
vero da Dio vero. Generato, non creato,
della stessa sostanza del Padre; per mezzo
di Lui tutte le cose sono state create. Per
noi uomini e per la nostra salvezza discese
dal cielo, e per opera dello Spirito Santo si
incarnato nel seno della Vergine Maria e
si fatto uomo. Fu crocifisso per noi sotto
Ponzio Pilato, mor e fu sepolto. E il terzo

thras.

En

18

durante la recita del Credo i celebranti agitano sopra le offerte lar, il velo che abitualmente le
copre, per simboleggiare laleggiare dello Spirito presente su di esse
19
scambio della pace
20
un tempo si chiudevano le porte della chiesa perch soltanto i fedeli potessero partecipare ai
divini Misteri
- 11 -

Pondu Piltu, ke pathnda ke tafnda, giorno risuscitato secondo le Scritture,


ke anastnda ti trti imra kat tas salito al cielo e siede alla destra del Padre.
Grafs, ke anelthnda is tus urans ke E di nuovo verr nella gloria per giudicare
kathezmenon ek dhexin tu Patrs, ke i vivi e i morti, e il suo regno non avr
plin erchmenon met doxis krne fine. Credo nello Spirito Santo, che
zondas ke nekrs, u tis vasilas uk ste Signore e d la vita, e procede dal Padre, e
tlos. Ke is to Pnevma to Aghion, to con il Padre e il Figlio adorato e
Kirion, to zoopin, to ek tu Patrs glorificato: e ha parlato per mezzo dei
ekporevmenon, to sin Patr ke Ii profeti. Credo nella Chiesa, una, santa,
simproskinmenon ke sindhoxazme- cattolica ed apostolica; professo un solo
non, to lalsan dhi ton Profitn. Is battesimo per il perdono dei peccati.
man, aghan, katholikn ke apostolikn Aspetto la risurrezione dei morti e la vita
Ekklisan. Omolog en vptisma is del mondo che verr. Amen.
fesin amartin, prosdhok anstasin
nekrn, ke zon tu mllondos enos.
Amin.
ANAFORA21

Stmen kals, stmen met fvu,


prschomen tin aghan anaforn en
irni prosfrin.

Diac. (o Sac.): Stiamo con devozione,


stiamo con timore, attenti, ad offrire in
pace la santa oblazione.

Eleon irnis, thisan enseos.

Ass.: Misericordia di pace, sacrificio di


lode.

I chris tu Kiru imn Iis Christ, ke


i agpi tu The ke Patrs, ke i kinona
tu Aghu Pnvmatos i met pndon
imn.

Sac.: La grazia del Signore nostro Ges


Cristo, lamore di Dio Padre e la
comunione dello Spirito Santo siano con
tutti voi.

Ke met tu pnevmats su

Ass.: E con il tuo spirito.

Ano schmen tas kardhas.

Sac.: In alto i cuori.

Echomen pros ton Kyrion.

Ass.: Sono rivolti al Signore.

Evcharistsomen to Kyro.

Sac.: Rendiamo grazie al Signore.

Axion ke dhkeon estn proschinn


Patra, Iin, ke Aghion Pnevma,
Tridha omosion ke achriston.

Coro: cosa buona e giusta adorare il


Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, Trinit
consustanziale e indivisibile

degno e giusto celebrarti, benedirti, lodarti, ringraziarti, adorarti in ogni luogo del tuo dominio.
Poich tu sei il Dio ineffabile, inconcepibile, invisibile, incomprensibile, sempre esistente e sempre
lo stesso: Tu e il tuo unigenito Figlio e il tuo Santo Spirito. Tu dal nulla ci hai tratti all'esistenza e,
caduti, ci hai rialzati ; e nulla hai tralasciato di fare fino a ricondurci al cielo e a donarci il futuro tuo
regno. Per tutti questi beni rendiamo grazie a te, all'unigenito tuo Figlio e al tuo Santo Spirito, per
tutti i benefici a noi fatti che conosciamo e che non conosciamo, palesi ed occulti. Ti rendiamo
grazie altres per questo sacrificio, che ti sei degnato di ricevere dalle nostre mani, sebbene ti stiano
21

preghiera di consacrazione: corrisponde al canone della liturgia latina


- 12 -

dinanzi migliaia di Arcangeli e miriadi di Angeli, i Cherubini e i Serafini dalle sei ali e dai molti
occhi, sublimi, alati,

Ton epinkion mnon dhonda,


vonda, kekragta ke lgonda:
Aghios, Aghios, Aghios Kirios
Savath, plris o urans ke i ghi tis
dhxis su. Osann en dis ipsstis.
Evloghimnos o erchmenos en
onmati Kiru. Osann o en dis
ipsstis.

Sac.: i quali cantano linno della vittoria,


esclamando e a gran voce dicendo:
Ass. Santo, Santo, Santo, il Signore
delluniverso: il cielo e la terra sono
pieni della tua gloria. Osanna nellalto
dei cieli. Benedetto Colui che viene nel
nome del Signore. Osanna nellalto dei
cieli.

Noi pure, o Signore, amico degli uomini, con queste beate Potenze esclamiamo e diciamo: Sei
santo, tutto santo,Tu e il tuo unigenito Figlio e il tuo Santo Spirito. Sei santo, tutto santo e
magnifica la tua gloria. Tu hai amato il mondo a tal segno da dare l'unigenito tuo Figlio, affinch
chiunque crede in Lui non perisca, ma abbia la vita eterna. Egli, compiendo con la sua venuta tutta
l'economia di salvezza a nostro favore, nella notte in cui veniva tradito, o, piuttosto, consegnava se
stesso per la vita del mondo, prese il pane nelle sue mani sante, innocenti e immacolate, e, dopo
aver rese grazie, lo benedisse (e benedice), lo santific, lo spezz e lo diede ai suoi santi discepoli e
apostoli, dicendo:

Lvete, fghete: tuto mu est to sma,


to ipr imn klmenon is fesin
amartin.

Sac.: Prendete e mangiate: questo il


mio Corpo, che per voi viene spezzato in
remissione dei peccati.

Amin.

Ass.: Amen.

Similmente anche il calice, dopo che ebbe cenato, dicendo:

Pete ax aft pndes, tto est to ma


mu, to tis kens dhiathkis, to ipr
imn ke polln ekchinmenon is
fesin amartin.

Sac.: Bevetene tutti, questo il mio


Sangue, del Nuovo Testamento, che
viene sparso per voi e per molti in
remissione dei peccati.

Amin.

Ass.: Amen.

Memori dunque di questo precetto del Salvatore e di tutto ci che stato compiuto per noi: della
croce, della sepoltura, della resurrezione al terzo giorno, dell'ascensione ai cieli, della sua presenza
alla destra del Padre, della seconda e gloriosa venuta.

Ta sa ek ton son si prosfromen kat


pnda ke dhi pnda.

Sac.: Gli stessi doni, da Te ricevuti, a


Te offriamo in tutto e per tutto.

Se imnmen, se evlogmen, si
efcharistmen Kirie, ke dheometh
su o Thes imn.

Coro: A Te inneggiamo, Te benediciamo, a Te rendiamo grazie, o Signore,


e Ti supplichiamo, o Dio nostro.

Ancora ti offriamo questo culto spirituale e incruento; e ti invochiamo e ti preghiamo, e ti


supplichiamo: manda il tuo Spirito Santo su di noi e sopra i Doni qui presenti.

- 13 -

Il Diacono, a capo chino, indicando con l'Orrion22 il s. Pane, dice sommessamente:


Benedici, signore, il santo Pane.
Il Sacerdote, rialzando il capo, fa il segno della croce sul s. Pane, dicendo:
E fa di questo Pane il prezioso Corpo del tuo Cristo.
Il Diacono: Amen.
E di nuovo il Diacono, indicando con l'Orrion il s. Calice:
Benedici, signore, il santo Calice.
E il Sacerdote, benedicendo, dice:
E fa di ci che in questo Calice il prezioso Sangue del tuo Cristo.
Il Diacono: Amen.
Nuovamente il Diacono, indicando con l'Orrion ambedue le Specie, dice:
Benedici, signore, ambedue le Cose sante.
E il Sacerdote, benedicendo ambedue le Cose sante, dice:
Trasmutandole per virt del tuo Santo Spirito.
Il Diacono: Amen, amen, amen.
Affinch, per coloro che ne partecipano, siano purificazione dell'anima, remissione dei peccati,
unione nel tuo Santo Spirito, compimento del regno dei cieli, titolo di fiducia in te e non di giudizio
o di condanna. Ti offriamo inoltre questo culto spirituale per quelli che riposano nella fede:
Progenitori, Padri, Patriarchi, Profeti, Apostoli, Predicatori, Evangelisti, Martiri, Confessori,
Vergini, e per ogni anima giusta che ha perseverato fino alla fine nella fede.

Memoria della Madre di dio - Megalinario23

Exertos tis panaghas achrndu,


iperevloghimnis, endhxu Dhespnis
imn Theotku ke aiparthnu Maras.
(Mga to noma tis aghas Tridos)
Axin estn os aliths makarzin se tin
Theotkon; tin aimakriston ke panammiton ke Mitra tu The imn. Tin
timiotran ton Cheruvm, ke endhoxotran asingrtos ton Serafm, tin
adhiafthros Then Lgon teksan, tin
ndos Theotkon, se megalnomen.

Sac.: In modo particolare per la tuttasanta, immacolata, benedetta, gloriosa


nostra Signora, la Madre di Dio e
sempre vergine Maria.
(Cantore: Grande il nome della santa
Trinit24)
Coro: E veramente giusto proclamare
beata Te, o Deipara, che sei beatissima,
tutta pura e Madre del nostro Dio. Noi
magnifichiamo te, che sei pi onorabile
dei Cherubini e incomparabilmente pi
gloriosa dei Serafini, che senza ombra di
corruzione partoristi il Verbo di Dio, o
vera Madre di Dio.

Per il santo profeta e precursore Giovanni Battista, per i santi gloriosi e insigni Apostoli, per il
Santo N., di cui celebriamo la memoria, e per tutti i tuoi santi: per le loro preghiere, o Signore,
visitaci benevolmente. Ricrdati anche di tutti quelli che si sono addormentati nella speranza della
resurrezione per la vita eterna. Qui il Sacerdote commemora i defunti che vuole. E fa che riposino
ove risplende la luce del tuo volto.
Ancora ti preghiamo: ricrdati, o Signore, di tutto l'episcopato ortodosso, che dispensa rettamente la
tua parola di verit, di tutto il presbiterio, del diaconato in Cristo e di tutto il clero. Ancora ti
22

la stola diaconale
in tempi liturgici, Feste e ricorrenze particolari si ha un megalinario specifico
24
in questo momento viene benedetto lanthidoron, pane che sar distribuito ai fedeli al termine
della Divina Liturgia
23

- 14 -

offriamo questo culto spirituale per tutto il mondo, per la Santa Chiesa cattolica e apostolica, per
coloro che vivono nella castit e nella santit, per i nostri governanti e per le autorit civili e
militari. Concedi loro, o Signore, un governo pacifico, affinch noi pure in questa loro pace
trascorriamo piamente e degnamente una vita quieta e tranquilla.

En protis mnisthiti, Kirie, tu


panaghitatu Patrs imn N. papa Romis, ke tu panierotatu Archiepiscpu
imn N. us chrise tes aghes su
ekklises en irni, sus, endmus, ighls,
makroimervondas ke orthotomndas
ton lgon tis sis alithas, ke on kastos
kat dhinian chi, ke pndon ke
pasn.

Memoria della Chiesa


Sac.: In primo luogo ricordati o Signore,
del santo Padre N. papa di Roma, del
nostro Venerabilissmo Arcivescovo25 N.,
e concedi alle tue sante Chiese che
vivano in pace, incolumi, onorati, sani,
longevi, e dispensino rettamente la tua
parola di verit, . e ricordati, o Signore,
di tutti coloro che ciascuno ha in mente, e
di tutti e di tutte!

Ke pndon ke pasn.

Ass.: E di tutti e di tutte.

Ke dhos imn en en stmati ke mi


kardha dhoxzin ke animnn to
pndimon ke megalopreps onom su,
tu Patrs, ke tu Ii, ke tu Aghu
Pnvmatos, nin ke a, ke is tus enas
ton enon.

Sac.: E concedici di glorificare e lodare


con una sola voce e con un solo cuore
lonorabilissimo e magnifico tuo nome,
Padre, Figlio e Spirito Santo, ora e
sempre, e nei secoli dei secoli.

Amn.

Ass.: Amen.

Ke ste ta eli tu meglu The ke


Sotros imn Iis Christ met pndon
imn

Sac.: E le misericordie del grande Dio e


Salvatore nostro Ges Cristo siano con
tutti voi

Ke met tu pnevmats su.

Ass.: E con il tuo Spirito.

LITANIA PRIMA DEL PADRE NOSTRO


Pndon ton aghon mnimonvsandes,
ti ke ti en irni tu Kiru dheithmen.

Diac. (o Sac.): Ricordando tutti i santi,


preghiamo in pace il Signore.

Kirie eleison (ad ogni invocazione)

Ass: Kirie eleison (ad ogni invocazione).

Ipr
ton
proskomisthdon
ke
aghiasthndon timon dhron tu Kiriu
dheithmen.

Per i preziosi doni offerti e santificati,


preghiamo il Signore.

Opos o filnthropos Thes imn, o


prosdhexmenos aft is to ghion ke
iperurnion ke noern aft thisiastrion, is
osmn evdohas pnevmatiks; andikatapmpsi
imm than chrin ke tin dhoren tu Aghu
Pnevmatos, dheithomen.

Affinch il misericordioso nostro Dio,


accettandoli in odore di soavit spirituale nel
suo altare santo, sovraceleste e immateriale, ci
mandi in contraccambio la grazia divina e il
dono dello Spirito Santo, preghiamo il Signore.

25

O Metropolita, beatissmo Patriarca, piissimo Vescovo, reverendissimo Abate


- 15 -

Ipr tu risthne ims ap psis thlpseos,


orghs, kindhnu ke annghis, tu Kiru
dheitomen.

Per essere liberati da ogni afflizione, flagello,


pericolo e necessit, preghiamo il Signore.

Andilav, sson, elison, ke dhiaflaxon ims,


o Thes, ti si chriti.

Soccorrici, salvaci, abbi piet di noi e


custodiscici, o Dio, con la tua grazia.

Tin imran psan telan, aghan, irinikn, ke


anamrtiton par tu Kiru etismetha

Chiediamo al Signore che lintero giorno sia


perfetto, santo, tranquillo e senza peccato

Parschu, Kirie (ad ogni invocazione)

Ass.: Concedi, o Signore (ad ogni invocazione)

Anghelon irnis, pistn odhign, flaka ton


psichn ke ton somton imn par tu Kiru
etismetha

Chiediamo al Signore un angelo di pace, guida


fedele, custode delle nostre anime e dei nostri
corpi

Singhnmin ke fesin ton amartin ke ton


plimmelimton imn par tu Kiru etismetha

Chiediamo al Signore la remissione e il perdono


dei nostri peccati e delle nostre colpe

Ta kal ke sinfronda tes psichs imn, ke


irnin to ksmo par tu Kru etismetha

Chiediamo al Signore ogni bene, utile alle


nostre anime, e la pace per il mondo

Ton iplipon chrnon tis zos imn en irni ke


metana ektelse par tu Kru etismetha

Chiediamo al Signore la grazia di trascorrere il


resto della nostra vita nella pace e nella
conversione

Christian ta tli tis zois imn, andhina


anepschinda, irinik ke kaln apologhan tin
ep tu fover vmatos tu Christ etismetha.

Chiediamo una morte cristiana, serena, senza


dolore e senza rimorso, e una valida difesa
dinanzi al tremendo tribunale di Cristo.

Tis entita tis pisteos ke tin kinonan


tu Aghu Pnvmatos etismeni, eafts
ke alllus ke psan tin zon imn
Christ to The parathmetha

Chiedendo lunit della fede e la


comunione dello Spirito Santo, affidiamo
noi stessi, gli uni gli altri, e tutta la nostra
vita a Cristo Dio

Si Kirie

Ass. A te, o Signore

Ke kataxoson ims, Dhspota, met


parrisas, akatakrtos, tolmn epikalsthe se ton epurnion Then Patra ke
lghin:

Sac. E concedici, o Signore, che con


fiducia e senza condanna osiamo
chiamare Padre Te, Dio del Cielo, e dire:

PADRE NOSTRO
Pter imn, o en tis urans, aghiasthto
to onom su, elthto i vasila su,
ghennithto to thelim su os en uran
ke ep tis ghis. Ton rton imn ton
epision dhos imn smeron, ke fes
imn ta ofilmata imn, os ke ims
afemen tis ofiltes imn, ke mi
isennghis ims is pirasmn, all rse
ims ap tu ponir.

Ass.: Padre nostro, che sei nei cieli, sia


santificato il tuo nome, venga il tuo
regno, sia fatta la tua volont come in
cielo cos in terra. Dacci oggi il nostro
pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri
debiti come noi li rimettiamo ai nostri
debitori, e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal male.

Oti su estn i vasila, ke i dhnamis ke i


dhxa, tu Patrs, ke tu Ii, ke tu Aghu

Sac.: Poich tuo il regno, la potenza e


la gloria, Padre, Figlio e Spirito Santo,

- 16 -

Pnvmatos, nin ke a ke is tus enas


ton enon

ora e sempre e nei secoli dei secoli.

Amn.

Ass.: Amen.

Irni pasi.

Sac.: Pace a tutti

Ke to pnvmati su.

Ass.: E al tuo spirito.

Tas kefals imn to Kiro klnate.

Diac. (o Sac.): Inchinate il vostro capo al


Signore.

Si, Kirie.

Ass.: A Te, o Signore.

Chriti ke iktirms ke filanthropia tu


monoghens su Ii, methu evloghits
i, sin to panagho ke agath ke zoopi
su Pnvmati, nin ke a, ke is tus enas
enas ton enon.

Sac.: Per la grazia, la misericordia e la


benignit dellunigenito tuo Figlio, con il
quale sei benedetto insieme con il santissimo, buono e vivificante tuo Spirito, ora
e sempre, e nei secoli dei secoli.

Amn.

Ass.: Amen.
GRANDE ELEVAZIONE

Prschomen.

Diac. (o Sac.): Stiamo attenti!

(Is vothian pndon ton evsevn, ke


ortodhxon christiann)

(Cantore: In aiuto di tutti i pii fedeli


cristiani)

Ta Aghia tis Aghis.

Sac.: Le Cose Sante ai Santi!

Is Aghios, is Kirios, Iiss Christs, is


dhxan The Patrs. Amn.

Coro: Uno solo il Santo, uno solo il


Signore: Ges Cristo, nella gloria di Dio
Padre. Amen.

COMUNIONE
Alla comunione dei celebranti (Kinoninkn)

Ente ton Krion ek ton urann, ente


aftn en tis ipsstis. Allilia.

Coro: Lodate il
Signore dai cieli,
lodatelo lass nellalto. Alliluia26.
Alla comunione dei fedeli27

Met fvu The, psteos ke agpis


proslthete.

Diac. (o Sac.): Con timore di Dio, con


fede ed amore accostatevi.

Amn.
Amn.
Evloghimnos
o
erchmenos en onmati Kiru. Thes
Kirios, ke epfanen imn.

Coro: Amen. Amen. Benedetto Colui che


viene nel nome del Signore. Il Signore
Dio ed apparso a noi.

Tu dhpnu su tu mistik smeron Ii

Del tuo mistico convito, o Figlio di Dio,

26

nei vari giorni feriali, in Feste e ricorrenze particolari si ha un kinonikn specifico.


la s. Comunione avviene con le due specie, ricevendo un pezzetto di pane consacrato intinto nel
sacro calice: va pertanto accolto direttamente in bocca, non in mano.
27

- 17 -

The, kinonn me parlave. U mi gar


tis echtrs su to mistrion po; u filim
si dhso kathper o Idhas. Allos o
lists omolog si: Mnsthiti mu, Kirie,
en ti vasila su.

rendimi oggi partecipe. Non riveler il


mistero ai tuoi nemici, non ti dar un
bacio come Giuda, ma come il buon
ladrone ti dir. Ricordati di me, o
Signore, quando sarai nel tuo regno.

Sson, o Thes, ton lan su, ke


evlghison tin klironoman su.

Sac.: Salva, o Dio, il tuo popolo e


benedici la tua eredit.

Idhomen to fos to alithinn, elvomen


Pnevma epranion, vromen pstin
alith, adhireton Tridha proskinndes. Afti gar ims sosen.

Coro: Abbiamo visto la vera luce,


abbiamo ricevuto lo Spirito celeste,
abbiamo trovato la vera fede, adorando la
Trinit indivisibile, poich essa ci ha
salvati28.

RITI DI CONCLUSIONE
pndote, nin ke a, ke tus enas ton
enon.

Sac.: ... in ogni tempo, ora e sempre e nei


secoli dei secoli.29

Amn.

Ass.: Amen.

Orth, metalavndes ton thon, aghon,


achrndon, athanton, epuranon ke
zoopin friktn tu Christ mistiron,
axos evcharistsomen to Kiro.

Dic. (o Sac.): Alziamoci. Dopo aver


partecipato ai divini, santi immacolati,
immortali, celesti, vivificanti misteri di
Cristo, rendiamo grazia al Signore.

Kirie elison.

Ass.: Kirie eleison.

Andilav, sson ke dhiaflaxon ims, o


Thes, ti si chriti.

Soccorrici, salvaci, abbi piet di noi e


custodiscici, o Dio, con la tua grazia.

Kirie eleison.

Ass.: Kirie eleison.

Tin imran psan telan, aghan,


irinikn ke anamrtiton etismeni,
eafts ke alllus ke psan tin zon
imn, Christ to The parathmetha.

Chiedendo che lintero giorno trascorra


santamente, in pace e senza peccato,
affidiamo noi stessi, gli uni gli altri, e
tutta la nostra vita a Cristo Dio.

Si Kirie.

Ass.: A Te, o Signore.

Oti si o aghiasms imn, ke si tin


dhxan anapmbomen, to Patr ke to
Ii ke to Agho Pnvmati, nin ke a ke
is tus enas ton enon.

Sac.: Poich Tu sei la nostra santificazione, e noi rendiamo gloria a Te: al


Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, ora e
sempre e nei secoli dei secoli.

Amn.

Ass.: Amen.

En irni prolthomen.

Sac.: Andiamo in pace.

En onomti Kiru.

Ass.: Nel nome del Signore.

28
29

nelle principali Feste dellanno liturgico si ripete qui il tropario (inno proprio della ricorrenza)
il Sac. benedice con le Sacre Specie.
- 18 -

Tu Kiru dheithmen.

Diac. (o Sac.): Preghiamo il Signore.

Kirie eleison.

Ass.: Kirie eleison.

Sac.: O Signore, Tu che benedici quelli che ti benedicono e santifichi coloro che
hanno fiducia in Te, salva il tuo popolo e benedici la tua eredit. Custodisci tutta la
tua Chiesa, santifica coloro che amano la bellezza della tua casa; Tu, in
contraccambio, glorificali con la tua divina potenza, e non abbandonare noi che
speriamo in Te. Dona la pace al mondo che tuo, alle tue Chiese, ai sacerdoti, ai
governanti, allesercito e a tutto il tuo popolo, poich ogni beneficio e ogni dono
perfetto viene dallalto e discende da Te, Padre della luce. E noi rendiamo gloria,
grazie e adorazione a Te, Padre, Figlio e Spirito Santo, ora e sempre e nei secoli dei
secoli.
Amn. Ii to noma Kiru evloghimnon
ap tu nin ke os tu enos (tre volte).

Coro: Amen. Sia benedetto il nome dei


Signore da ora e per tutti i secoli. (tre
volte)

Tu Kiru dheitmen.

Diac (o Sac.): Preghiamo il Signore.

Kirie elison.

Ass.: Kirie eleison.

Evlogha Kiru ke leos lthi efims ti


aft chriti ke filanthropa, pndote,
nin ke a ke is tus enas ton enon.

Sac.: La benedizione e la misericordia


del Signore scendano su di voi con la sua
grazia e la sua benignit in ogni tempo,
ora e sempre e nei secoli dei secoli.

Amn.

Ass.: Amen.

Dhxa si, Christ o Thes, i elps imon,


dhoxa si.

Sac.: Gloria a Te, Cristo Dio, speranza


nostra, gloria a Te.

Dhxa Patr ke Ii ke Agho Pnvmati,


ke nin ke a, ke is tus enas ton enon.
Amn. Kirie elison (tre volte).
Dhspota (ghie) evlghison.

Coro: Gloria al Padre, al Figlio e allo


Spirito Santo, ora e sempre e nei secoli
dei secoli. Amen. Kirie eleison (tre
volte). Venerabile signore, benedici.

(O anasts ek nekrn) Christs o


alithins Thes imn, tes presves tis
panachrndu ke panammu aghas
aft Mitrs, dhnami tu timu ke
zoopi tu Stavr, prostases ton timon
epuranon
Dhinmeon
asomton,
ikeses tu timu endhoxu Proftu,
Prodhrmu ke Vaptist Ionnu, ton
aghon endhxon ke panevfmon
Apostoln, ton aghon endhxon ke

(Il risorto dai morti30) Cristo nostro vero


Dio, per lintercessione della tutta santa e
immacolata sua Madre, per la virt della
preziosa e vivificante Croce, per la
protezione delle venerande e celesti
Potest incorporee, per le suppliche del
venerato e glorioso Profeta e Precursore
Giovanni Battista, dei gloriosi e santi
Apostoli, dei santi gloriosi e vittoriosi
Martiri, dei nostri santi Padri teofori, del

30

Se domenica. Inoltre, nelle Feste del Signore si fa qui menzione del mistero celebrato (che
nato per noi, che per noi si fatto battezzare nel Giordano, che per noi si trasfigurato sul monte
Tabor, ecc.)
- 19 -

kalinkon Martron, ton oson ke


theofron Patron imn, tu en aghis
Patrs imn Ionnu Archiepiskpu
Konstantinupleos tu Chrisostmu,
ton aghon ke dhikon Theopatron
Ioakm ke Annis, tu aghu .. ke tu
aghu . u tin mnmin epitelmen ke
pndon ton Aghon, elese ke sse ims
os agaths ke filnthropos.

nostro santo padre Giovanni Crisostomo,


arcivescovo di Costantinopoli, del santo
(titolare della chiesa), e del santo (del
giorno) di cui celebriamo la memoria, dei
santi e giusti progenitori del Signore
Gioacchino ed Anna e di tutti i santi,
abbia piet di noi e ci salvi, poich
buono e amico egli uomini.31

Dhiefchon ton aghon Patra imn,


Kirie Iis Christh, o Thes imn,
elison ke sson ims.

Per le preghiere dei nostri Santi Padri,


Signore Ges Cristo, Dio nostro, abbi
piet di noi e salvaci.

Amn

Ass. Amen.

Conceda il Signore Dio lunghi anni di vita al santissimo Padre il Papa32 e al


Venerabilissimo nostro Arcivescovo e Metropolita33 Signore, conservali per molti
anni (tre volte).

- pro manuscripto Milano 2008

31

viene ora distribuito lantidhoron, il pane che era stato benedetto durante la Divina Liturgia. Potr
essere consumato in chiesa, portato a casa, donato a persone che non hanno potuto partecipare alla
celebrazione. un segno di comunione e benedizione, ma non il Corpo del Signore, non
Eucaristia. Come lacqua benedetta nelle chiese latine, un sacramentale, non un Sacramento.
32
Beatissimo Patriarca.
33
Piissimo Vescovo, Reverendissimo Abate (Archimandrita)
- 20 -